Page 17

pressunE 14/03/2012

GAllETTA DI MODENA

L'Europa dà il via libera alle orn omosessuali li Parlamento di Strasburgo cice "no" alle «definizioni restrittive ci famiglia» Paola Concia, Pd, fa pressing su Monti: «Ora l'Italia si acegui a Bruxelles» l> ROMA

L'Europa dice sì ai matrimoni gay e respinge ai mittente l'emendamento presentato dai partiti di centrodestra contro le unioni. omosessuali. La bocciatura di Strasburgo è sonora: i governi europei non devono dare «definizioni restrittive di famiglia» negando così diritti e protezione alle coppie gay e ai loro figli. Esulta il centrosinistra, i Radicali chiedono che l'Italia si adegui all'Europa e non al Vaticano, mentre Giovanarcii richiama l'Ue a «difendere i valori cristiani». La posizione approvata ieri dallE.u rocamera è contenuta nel rapporto sulla parità di diritti uomo-donna presentato dalla radicale di sinistra olandese Sophie in't Veld. A favore dei matrimoni gay è un passaggio del paragrafo 7, proprio quello che il Ppe voleva cancellare con un emendamento (bocciato con 322 SÌ e 342 no). E nonostante l'opposizione dei popolari, il Parlamento europeo ha approvato anche i passaggi del rapporto in cui si chiede alla Commissione lie di elaborare proposte per il riconoscimento reciproco delle unioni omosessuali. tra gli stati membri che già le ammettono e al Consiglio europeo di «riaffermare il principio di uguale trattamento senza distinzione di religione o credo, disabilità, età o orientamento sessuale». La posizione di Strasburgo riaccende il dibattito in Italia, dove proprio pochi giorni fa il segretario del Pril Angelino Alfano ha tirato fuori l'argomento nozze gay bollandolo come un possibile cavallo di battaglia del Pd per la prossima campagna elettorale («se vince la sinistra si

faranno i:matrimoni gay», aveva detto il delfino di Berlusconi). In realtà una spaccatura c'era stata anche all'interno dello stesso Partito democratico, dopo che Bosy Bindi aveva detto «per gay non parleremo mai di ma trimania». Ad intervenire sul tema è Anna Paola Concia (omosessuale, sposata in Germania) che per prima aveva bacchettato la collega del Pd. «Dopo le inutili polemiche, tutte italiane, è Strasburgo a darci una grande lezione di civiltà - ha detto la parlamentare lanciando un appello al Ferii:ler Monti Adesso ci. aspettiamo dal governo che guardi a Bruxelles non soltanto quando si affrontano i temi dell'agenda economica ma anche quando si tratta di discutere delle leggi di civiltà che mancano, ormai da troppo tempo, al nostro paese». A chiedere al Paese di seguire .resempio europeo anche i Radicali, le associazioni gay e il dipiettista Franco Griffin]. («la destra italiana rappresenta Il vero ostacolo alla modernizzazione dei Paese»). Per l'eurodeputata della Lega Nord Mara Bizzotto invece, «se il Parlamento Europeo e la Commissione,

dopo aver imposto direttive e re-. golarnenti. assurdi, pensano di cambiare anche la definizione di famiglia, si sbagliano di grosso». All'attacco anche Carlo Giovanardi, Pdi: «L'unità europea, nata per l'intuizione di tre grandi statisti democratici cristiani, Acienatter„ De Gasperi e Schu-

mann rischia di frantumarsi nella coscienza dei popoli per iniziative come quella della radicale di sinistra olandese Sophie Sophie in't Veld che vuole imporre, tro quanto stabilito chiaramente dai trattati, il riconoscimento dei matrimoni gay». (ad a.) ORIPRODUZIONERISERVATA

Coppie gay in fila a Manhattan per unirsi in nutrii

Pagina 8 L'Europa da ii via libera alle urdord omosessuali

ik.,.,\ \ k'..g.M. ::.s.M Pagina 17 di 45

"

'"

•■

rassegna del 13-3-2012  

rassegna del 13-3-2012

Advertisement