Page 1

Ufficio stampa

Rassegna Idv ER dell'11-6-2012

Pagina 1 di 8


INDICE

Piacenza Acque agitate a sinistra:Vendola verso “Lista rossa”con la Fiom 11/06/12

Libertà

Consiglio comunale,il giorno del debutto 11/06/12

3 4

Libertà

Reggio Emilia Di Pietro e Landini, strali sul Pd I dubbi di Paolo Nori su Parma 11/06/12

Gazzetta di Reggio

7

Nazionale Di Pietro replica ai democratici «Contano i fatti, non il bon ton» 11/06/12

Il Resto del Carlino

Pagina 2 di 8

8


press unE 11/06/2012

.1,4BYRI:

Acque agitate a sinistra: Vendola verso "Lista rossa" con la Fiom Ipotesi di scioglimento di Sei, Di Pietro sferza ancora il Pd ROMA - Cominciano le grandi.

manovre per le elezioni politiche del prossimo ann•oe il centrosinistra va in ebollizione. A far alzare la temperatura sono i continui litigi tra Bersani e Di Pietro ma un'altra novità nella traballante alleanza tra Pd, Idv e Sel, ieri è arrivata da Nichi Vendola. «Per me la foto di Vasto è sempre stata solo l'evocazione di una possibilità: quella di un'uscita a sinistra della crisi del berlusconism.o. I protagonisti di quell'immagine sono forse necessari ma non sufficienti per incarnare una grande e credibile alternativa. Comunque io scelgo la piattaforma della Fiom senza se e senza ma» spiega il Governatore della Puglia in una intervista a Repubblica, con la quale non esclude la possibilità di sciogliere il Sei: «Più che il partito mi interessa la partita per uscire dall'egemonia della destra». Questo vuoi dire che nascerà un listone della sinistra con la benedizione della Fiorii? «Noi taglia corto Nichi Vendola siamo impegnati nella costruzione di un nuovo soggetto plurale, popolare e della sinistra del futuro». Dopo aver convocato le primarie e dopo aver rilanciato il patto con i moderati, Bersani. è invece arrivato due giorni fa allo scontro frontale con il leader dell'Idv. Tutto è avvenuto sul -palco della Fiorii dove Di Pietro, convinto che in molti nel Pd ormai preferiscano l'intesa con Casini a quella con l'Idv e tentato da una difficile alleanza con Beppe Grillo, è arrivato a stracciare la foto di. Vasto («Non ce l'ha detto il medico di stare insieme»). E ieri è tortnato alla carica. Lo ha fatto rispondendo ai tanti dirigenti del Pd che non sopportano più di essere attacca-

ti e insultati tutti i giorni e chiedono a Bersani di rompere con Ma Tonino fa sapere di non temere il divorzio e gioca al rialzo. Assicura che lui non vuole offendere nessuno ma poi affonda il coltello nella piaga. «La questione non riguarda l'educazione ma le scelte politiche concrete» premette Di Pietro prima di presentare il conto: «La settimana prossima si voterà il disegno di legge sulla corruzione. il Pd voterà il nostro emendamento che ripristina il reato di concussione per induzione? Poi c'è la legge sul finanziamento ai partiti che sta per essere votata anche dal Pd e che non farà risparmiare una lira. E infine c'è la questione dell'articolo 18. Bersani voterà la fiducia? ». Ce n'è quanto basta per rendere ancora più complicati i rapporti tra Pd e Idv. Anche perché a schierarsi con Di Pietro è lo stesso Vendola (al suo stile è rude e talvolta propagandistico tuttavia continuo a pensare che il mondo che rappresenta sia un valore aggiunto per il centrosinistra»). A far discutere, ieri è stata soprattutto la proposta della Fiorii e del suo segretario Maurizio Landini, che si dice «pronto» al confronto con Grillo («Non è l'antipolitica»), riconosce a Bersani l'«onestà» di essere andato a dire ai metalmeccanici «le cose che il Pd ha fatto e quello che intende fare» e, pur definendo «insufficiente» la mediazione dei Democratici sull'articolo 18, ammette che ci sono stati anche elementi di apertura: «Bersani ha detto che la riforma delle pensioni così non. va». • Chi non fa sconti è il segretario di Prc, Paolo Ferrero, che chiede a Vendola di «smetterla di inseguire il Pd» e propone di dar vita rapidamente al «polo della sinistra».

Nascerà un partito della Fiom? La leader della Cgil, Susanna Camusso, prende le distanze da Landini. («Non si può consegnare il Paese alla liste civiche o ai partiti personali») mentre Bersani, nell'at-

tesa di capire quale sarà la legge elettorale per andare al voto nel 21)13, non prende nern.meno in considerazione il progetto e, soprattutto, evita di rispondere a Di Pietro. Gabriele Rizzardi

Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia:»Scelgo la piattaforma della Fiom»

Pagina 2 Acque 7, nn"Lbe...c3n"

nen

Rai. Odi a Irattaco: od é commissari,.

Pagina 3 di 8

,,,


press unE 11/06/2012

Consiglio comunale, il giorno del debutto Convalida degli eletti, giurd ento del sindaco, votazione del presidente Oggi si alza ufficialmente il sipario sul nuovo mandato amministrativo con i protagonisti usciti dalle urne dei due turni elettorali di maggio. Alle 15 è fissato l'orario di apertura della prima seduME

ta del consiglio comunale, sui banchi i 32 nuovi inquilini dell'aula (20 di maggioranza, 12 di minoranza) più il sindaco Paolo Dosi e i suoi nove assessori seduti negli scranni riservati alla giunta.

il

Uricchi Partito democratico

Partito democratico

Partito democradtb=

Partito democratico

Oltre alla convalida degli eletti, si procederà alla surroga dei consiglieri dimessisi per l'incompatibilità intervenuta a seguito della nomina ad assessore. Al loro posto subentreranno i primi dei non eletti. Spazio quindi al giuramento del neo sindaco e all'elezione di presidente e vicepresidente del consiglio comunale, l'operazione che richiederà più tempo tra quelle previste all'ordine del giorno. in agenda infine la comunicazione del sindaco relativa alla nomina dei. componenti della giunta e l'elezione della commissione elettorale.

Partito democratico

(;ì.Z Partito democratico

Prrucd Partito democratico

Partito democratico

ZZO

OulonI Partito democratico

Mtideratiipe•mlper DdaV

Partito democratico

Mxleratifpcni per Dosi

Partito democratico

ModetmEtpeAàt,pev,,Doe

Pagina 4 di 8

Pmzkd. Partito democratico

* Mode ettipc, n per Dosi


press unE

LIBERT

11/06/2012

si ,NI'od:'eratifpc, ''''

pe

rElo

GgIhb n o crcu Moderatdpc ‹

Per 0051

Friko Popolo della libertà

zinistra' .ep\e ltaliaei valori

r Piacen za

Sveglia

Andrea Paparo

PolleAri

Popolo della libertà

Lega nord P °Polo della libertà

Marco tu Popolo della libertà

Popolo della bertà

Putru

\-

Popolo della libertà Movi mento 5 stelle ;.

D,Zz;à Gìrta Pe:›polo della libertà

Pagina 5 di 8

Mina Qzzztz„e,‘:,z Movimento 5 stelle

irbara Inguini Movimento 5 stelle


press unE

.1,..JBYRT

11/06/2012

Paolo Boss

PD

PD

SINDACO

Giovanna Palladini Nuovo welfare e sostegno alle famiglie

Francesco Cacciatore

PD

Silvio Bisotti

PD

Vicesindaco Lavori pubblici, cura della città e sport

Pianificazione, rigenerazione urbana e Smart Ci Urbanistica e temtorio; Demanio e patn monio', Sviluppo del Iti "smad dlyt: Rapporti con il Co Comu ale

PD

Katia Tarasconi Commercio, trasparenza e semplificazione no

ne o:

Francesco Timpano Promozione e Sviluppo del territorio

-dl

OrWEL3 E( eri tro 5Ìori co Pari opportunità;

Tiziana Unsi

Civica

Sinistra per PC Luigi Rabuffi

Cultura, turismo e giovani

Città sostenibile

Sfalemmeine kat

A€ biente; rch Pendolari E

-

Paola Beltrani

IDV

Politiche scolastiche e cultura della legalità la formazione Rich e li ell

m ionedc€//tura dal l a le la;

Pagina 6 di 8

PD

kt

nd

ra

Pierangelo Romersi Gestione delle risorse ed equità


ARENA GREMITA

Di Pietro e Lan strali sul Pd I dubbi di Paolo Noni su Parma Mentre a Roma Pierluigi Bersani strappava la foto di Vasto lasciando fuori Di Pietro, lui. il leader dell'idv dalla festa del Fatto Quotidiano a Taneto, rincarava la dose. «Luigi - ha detto rivolto a Bersani - tu mi accusi di diffamazione. Ma cosa c'entra la diffamazione con gli atti politici. filai votato per cambiare l'articolo 18. Ti sei sbagliato? Ammettilo, pentiti e avrai le attenuanti generiche». Anche Maurizio Landini, leader della Morti alla festa del Fatto ha preso di mira il Pd di Bersani, mettendo in fila una sorta di decalogo per la messa alla prova del principale partito di centrosinistra. Per il resto s'è parlato molto del cambiamento shock in atto a Piuma, alla prima giornata della Festa di Mani Pulite e del Fatto Quotidiano che si è conclusa ieri sera a Taneto di Gattatico, nella location estiva del Fuori Orario. tino degli ospiti della prima giornata era lo scrittore Paolo Noni che, sul palco ha prima ironizzato su tutto ciò che ha portato la città Ducale nelle rriani del movimento 5 Stelle, ma poi, a chi gli chiedeva un giudizio su Grillo e i Grillini, lo scrittore parmigiano non ha risparmiato critiche. «Voglio vederli all'opera - ha detto - anche perché, dopo essermi letto il loro programma, i dubbi che

Il pubblico che ha gremito l'arena del Fuori Orario avevo alla vigilia sono aumentati. Quando leggo che per risollevare la scuola italiana occorre mettere internet in tutte le scuole elementari, hè, resto perplesso». Decisamente più entusiasti invece, i tanti esponenti del Movimento di Grillo che erano in platea a Gattinico. Il resto alla kerrnesse di Taneto l'hanno finto la gastronomia casereccia, le battute di Dario Vergassola, le punture di Marco Travaglio, ma soprattutto l'applauditissimo concerto di Paola Ttzrci. Attesa per il concerto del primo maggio, la cantante non ha deluso le attese del suo pubblico.

Applauditissima Paola Turci

Pagina 12 Sparito 3 trono di Bersassi

un dono del Mozambico

Pagina 7 di 8


pressunE

il Resto del Carlino

11/06/2012

n ZOMA.. AMPOLITICkitotib

.eanza:::ma:analizzare

ars leretezza

itaritaté:

scrive sxal stasa blea il ll ceder de l^1t<alLi dei t'al ar- -----. - aaaio parere'

che nessuno se ne debba offe dere, parliamo'di fatti c^aa crc i}t.

Pagina 12 ritrarle, Iruderi Ara Berteli «Nel rd e'à e% la pensa lume m^

Pagina 8 di 8

Rassegna dell'11-6-2012  

Rassegna dell'11-6-2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you