Page 1

ICCJ BOLLETTINO MENSILE

MARZO 2012

Bollettino Mensile SOMMARIO 1 NOTA DEL PRESIDENTE di Francesco Formiconi 2/3 ADESIVO DI QUALITA’ ITALIANA Garanzia di qualità per clienti e piattaforma di dialogo per professionisti e amanti del gusto italiano in Giappone 4/5 GIAPPONE, MERCATO ORGANICO DAL GRANDE POTENZIALE In un Paese sempre più “eco”, dove la domanda di prodotti naturali cresce costantemente, ICCJ promuove i prodotti “bio” con EcoItalia, padiglione italiano alla fiera Biofach Japan 2012 6 NON TUTTO IL VINO VIEN PER NUOCERE Un consumo moderato di vino rosso durante i pasti non solo aiuta l'incremento di fitoestrogeni, ma è utile a prevenire il cancro e l'osteoporosi, rallentando le condizioni fisiologiche legate all'invecchiamento quali la menopausa 7 LE BREVI DEL MESE . Crisi, Monti incontra investitori Giappone . Expo Milano 2015 ottiene il sì del Giappone 8 CALENDARIO EVENTI NUOVI SOCI

9 ICCJ会報要約(日本語)

Nota del Presidente Gentili Soci ed Amici della Camera di Commercio Italiana in Giappone, chi più chi meno, nel corso di questo periodo abbiamo tutti fatto le nostre riflessioni sui dodici mesi trascorsi da quel fatale 11 marzo 2011 e abbiamo ripensato a quei momenti e a quelle immagini che hanno scioccato il mondo intero e che, per certi versi, hanno dato un corso diverso alle politiche energetiche in vari Paesi del mondo. Da alcune parti si è gridato al “miracolo giapponese” citando come il Paese si sia velocemente ripreso da un tale shock esogeno, mentre altri hanno sottolineato come la ricostruzione sia ancora tutta di là da venire e come il Giappone, di fatto, non sappia ancora che cosa fare delle sue 54 centrali atomiche. Senza voler prendere una posizione particolare in merito, va comunque sottolineato come l’economia domestica del Giappone si sia moderatamente ripresa dal marzo 2011 e come tale tendenza, sempre in modo molto moderato, sia prevista in stabile crescita anche nei prossimi mesi. I drivers di questo lento ma continuo recupero sono da ricercarsi principalmente negli stimoli pubblici alla domanda privata (sussidi, reintroduzioni degli incentivi per l’acquisto di veicoli ecologici) e nella stessa domanda pubblica fortemente sostenuta dagli investimenti per la ricostruzione. Questo sentimento più ottimistico ha agito da volano anche per gli investimenti delle aziende che mirano a ricostituire la loro capacità produttiva dopo aver riposto nei cassetti i progetti nei primi mesi postterremoto. Certo le esportazioni continueranno a rimanere deboli, sia per l’ancora alto valore dello yen che per i prezzi del petrolio in costante crescita e per la debolezza dell’economia a livello globale, ma anche la stessa produzione domestica cresce in generale più lentamente del resto dell’economia, soprattutto per l’effetto delle inondazioni in Tailandia d o v e m o l t e a z i e n d e av e v a n o delocalizzato i loro impianti. Il

permanere di una deflazione dovrebbe assicurare un percorso moderata senza tensioni mercato del lavoro.

moderata comunque di crescita dal lato del

Resta invece tuttora irrisolto uno dei punti costantemente deboli del sistema Giappone, e cioè le lacune nella corporate governance delle aziende quotate e, per certi versi il lato opposto della medesima medaglia, l’efficacia delle attività di supervisione demandate agli organismi specifici. I casi Olympus ed AIJ Investment Advisors, entrambi figli della stessa mancanza di trasparenza nelle rendicontazioni finanziarie e nel controllo da parte degli organi, interni o esterni, preposti, stanno sicuramente apportando il colpo risolutivo ad un immagine del “corporate Japan” che da ormai quasi un ventennio non è più insegnato nelle università come un esempio di efficienza ma, purtroppo, come un caso palese di inefficacia delle regolamentazioni di aziende e mercati. Quello che tutti si auspicano è che la spinta propulsiva verso la ricostruzione che sta oggi animando il Giappone non si fermi solo alle devastate lande del Tohoku ma avvolga vari aspetti del sistema economico e sociale di questo Paese dove da sempre si parla di riforme perché, purtroppo, da sempre le riforme sono solo discusse a parole e assai raramente implementate nei fatti.

Francesco Formiconi

Presidente della Camera di Commercio Italiana in Giappone

ICCJ Enokizaka Bldg. 3F 1-12-12 Akasaka, Minato-ku, Tokyo 107-0052 • Tel +81-3-3560-1100 • Fax +81-3-3560-1105 • E-Mail: iccj@iccj.or.jp / www.iccj.or.jp

1


ICCJ BOLLETTINO MENSILE

MARZO 2012

Adesivo di Qualità Italiana Garanzia di qualità per clienti e piattaforma di dialogo per professionisti e amanti del gusto italiano in Giappone Un progetto per tutelare e valorizzare la qualità e la tradizione culinaria italiane. Una vetrina privilegiata per produttori e consorzi, importatori, istituzioni, operatori del settore food. L’Adesivo di Qualità Italiana (AQI) è un progetto targato ICCJ volto a creare una piattaforma di dialogo tra operatori del settore culinario. Un modo per promuovere il rispetto delle tradizioni eno-gastronomiche italiane in Giappone, sia in favore dei clienti dei ristoranti italiani, sia dei ristoratori e dei cuochi che si impegnano a rispettare standard di qualità elevata. Da questi propositi nasce il nuovo sito web www.adesivoqualita.com, una piattaforma on-line a disposizione di cuochi, ristoratori e amanti della cucina italiana in Giappone. Ricco di video-ricette e ricette al 100% italiane e create da cuochi italiani di fama internazionale, il sito sarà uno strumento per approfondire le conoscenze della cucina italiana e stabilire nuovi contatti con importanti realtà italiane del settore della ristorazione; un luogo pensato per comunicare idee e proposte e scambiarle con esperti e clienti; uno strumento di accesso agevolato alle iniziative di formazione e networking organizzate da ICCJ.

Homepage del sito www.adesivoqualita.com

L’Adesivo di Qualità Italiana

Che cos’è l’Adesivo di Qualità Italiana (A.Q.I.) L’Adesivo di Qualità Italiana è un adesivo da apporre all’entrata del locale, sul sito e sui materiali promozionali del ristorante, ed è promosso e rilasciato dalla Camera di Commercio Italiana in Giappone (ICCJ) dal 2011. L’A.Q.I. è uno strumento di dialogo tra operatori del settore culinario, volto a tutelare e valorizzare la qualità e la tradizione e n o - g a s t ro n o m i c h e italiane in Giappone, sia in favore dei clienti dei ristoranti italiani, sia dei ristoratori e dei cuochi che si impegnano a rispettare standard di qualità elevata, utilizzare ottime materie prime, applicare le tradizionali tecniche di lavorazione proprie della cucina italiana, ricreare un ambiente ospitale e all’insegna dello stile italiano.

ICCJ Enokizaka Bldg. 3F 1-12-12 Akasaka, Minato-ku, Tokyo 107-0052 • Tel +81-3-3560-1100 • Fax +81-3-3560-1105 • E-Mail: iccj@iccj.or.jp / www.iccj.or.jp

2


ICCJ BOLLETTINO MENSILE

MARZO 2012

Vantaggi Per i ristoranti italiani in Giappone, l’A.Q.I. • è un riconoscimento istituzionale rilasciato dalla Camera di Commercio Italiana in Giappone • propone informazioni e novità su ricette e prodotti della tradizione regionale italiana: ricetta del mese all’interno dell’area riservata, video sulla preparazione di ricette regionali, una bacheca per scambiare opinioni e consigli, news su prodotti ed eventi dall’Italia e dal Giappone • consente la creazione di nuovi contatti con enti e istituzioni italiane • dà la possibilità di accedere ad informazioni e supporto per la richiesta del Marchio Ospitalità Italiana, Ristoranti Italiani nel Mondo • offre sconti a partire dal 10% sulla partecipazione a corsi e seminari organizzati da ICCJ • facilita l’aggiornamento sulle iniziative ICCJ (workshop tematici, corsi, seminari, presentazioni) • consente maggiori visibilità e opportunità di promozione tramite il sito www.adesivoqualita.com: presentazione periodica dei ristoranti A.Q.I., link al sito del ristorante, possibilità di mostrare foto del proprio locale Per il cliente appassionato di cucina italiana, l’A.Q.I. • rappresenta una garanzia di qualità e autenticità della cucina italiana offerta • consente di conoscere nuovi ristoranti italiani, accedendo direttamente al loro sito internet • offre l’opportunità di approfondire la cucina regionale italiana • dà accesso a sconti e agevolazioni presso i ristoranti accreditati Per gli sponsor L’A.Q.I. mette a disposizione degli sponsor (produttori e consorzi italiani, importatori di prodotti italiani, istituzioni) una vetrina privilegiata sul sito www.adesivoqualita.com che darà loro grande visibilità e opportunità promozionali nei confronti di • •

ristoranti italiani in Giappone visitatori del sito www.adesivoqualita.com

Informazioni utili www.adesivoqualita.com info@adesivoqualita.com Italian Chamber of Commerce in Japan (ICCJ) Enokizaka Bldg. 3F Akasaka 1-12-12, Minato-ku, 107-0052 Tokyo Tel. 03-3560-1100 Fax. 03-3560-1105 iccj@iccj.or.jp www.iccj.or.jp

ICCJ Enokizaka Bldg. 3F 1-12-12 Akasaka, Minato-ku, Tokyo 107-0052 • Tel +81-3-3560-1100 • Fax +81-3-3560-1105 • E-Mail: iccj@iccj.or.jp / www.iccj.or.jp

3


ICCJ BOLLETTINO MENSILE

MARZO 2012

Giappone, mercato organico dal grande potenziale In un Paese sempre più “eco”, dove la domanda di prodotti naturali cresce costantemente, ICCJ promuove i prodotti “bio” con EcoItalia, padiglione italiano alla fiera Biofach Japan 2012 Yuki , parola giapponese che indica i prodotti organici, è un termine ben noto tra la popolazione nipponica: il 97% dei giapponesi ha familiarità con il suo uso. Si stima inoltre che 1/5 dei giapponesi compri e consumi regolarmente prodotti biologici, per un volume d'affari di circa 1,3 miliardi di USD. Con i suoi 128 milioni di abitanti, il Giappone è quindi potenzialmente un mercato enorme per il settore del biologico dall'alimentazione, alla cosmesi, al tessileabbigliamento. I consumatori giapponesi sono noti inoltre per l'attenzione dedicata a qualità, sicurezza ed educazione all’ambiente. La domanda di prodotti biologici e organici è in costante crescita e non viene soddisfatta dalla sola produzione nazionale. Per questi motivi la Camera di Commercio Italiana in Giappone (ICCJ) ti invita a partecipare a EcoItalia, il Padiglione-Italia presso la più importante fiera del biologico in Giappone, “Biofach Japan 2012”, che si terrà a Tokyo dal 21 al 23 novembre. EcoItalia intende creare una piattaforma d’incontro tra espositori italiani e buyer, importatori, visitatori giapponesi: una vetrina curata nei minimi dettagli con programmi e spazi di approfondimento su prodotti, biopolitiche, alimentazione, bio-architetture, eco-turismo e risparmio energetico, rigorosamente Made in Italy.

!

EcoItalia Quando 21-23 novembre 2012 Dove: Tokyo Big Sight, East Hall 5 Frequenza: annuale Patrocinato da: IFOAM (International Federation of Organic Agriculture)

I prodotti in esposizione Agro-alimentari alimenti freschi, congelati, spezie, latte e latticini, carne, pesce, prodotti da forno e dolciari Bevande Altri prodotti naturali Tessile-abbigliamento cotone, fibre naturali

I visitatori

Agenti, manager e altre personalità provenienti da settori quali: import; vendita all’ingrosso; vendita al dettaglio; grandi magazzini e catene specializzate; ristoranti; hotel e società di catering; industrie alimentari; autorità governative.

ICCJ Enokizaka Bldg. 3F 1-12-12 Akasaka, Minato-ku, Tokyo 107-0052 • Tel +81-3-3560-1100 • Fax +81-3-3560-1105 • E-Mail: iccj@iccj.or.jp / www.iccj.or.jp

4


ICCJ BOLLETTINO MENSILE

MARZO 2012

n. 10 incontri BtoB con aziende giapponesi/internazionali (buyer, importatori locali) garantiti per stand con presenza espositore

Lo stand ● DESCRIZIONE

Spazio di 9 mq dotato di pannelli a muro, moquette a scelta tra 7 colori, 3 faretti, presa elettrica, 3 ripiani espositivi, bancone e sedia per reception, un tavolo rotondo con quattro sedie per incontri B2B. ● COSTO

A) Stand

singolo

• A1) 690.000 yen

il costo include assistenza linguistica, traduzione e stampa n. 100 biglietti da visita EN/JPN (*), n. 10 incontri BtoB con aziende giapponesi/internazionali.

• A2) Vuoi risparmiare tempo e costi dovuti agli spostamenti e al soggiorno? Considera la soluzione senza presenza espositore (**). Costo: 800.000 yen

B) Stand

NOTE (*) Su richiesta, possibile traduzione consecutiva ITA/JPN con interprete professionista, a partire da 30.000 yen / 4h

collettivo (***)

n.2 aziende • B1) senza presenza espositore(**): 500.000 yen • B2) con presenza espositore: 400.000 yen (*)

il costo include assistenza linguistica, traduzione e stampa n. 100 biglietti da visita EN/JPN (*), n. 10 incontri BtoB con aziende giapponesi/internazionali.

n. 3 aziende

(***) L'ipotesi B) non potrà essere garantita nel caso in cui il numero delle aziende aderenti non sia sufficientemente elevato.

• B3) senza presenza espositore (**): 300.000 yen • B4) con presenza espositore: 260.000 yen (*)

(**) Nel costo è compresa la presenza per tutta la durata della fiera di un assistente ICCJ opportunamente istruito con materiali aziendali (su invio) e video conferenza (30 minuti) con referenti espositore; report finale, contatti presi, B2B effettuati.

l costo include assistenza linguistica, traduzione e stampa n. 100 biglietti da visita EN/JPN (*), n. 10 incontri BtoB con aziende giapponesi/internazionali.

I Soci della Camera di Commercio Italiana in Giappone godono di uno sconto del 15% Vuoi diventare Socio? Contattaci!

Pacchetto fiera + hotel

Le aziende espositrici potranno fruire di un pacchetto cumulativo a prezzo agevolato, aggiungendo 40.000 yen (a persona) rispetto al costo dello stand prescelto: 4 notti, pernottamento in camera singola standard e colazione check in 20 nov 2012     / check out 24 nov 2012 (possibilità di concordare date diverse da quelle proposte) Chisun Hotel Hamamatsucho Albergo situato in zona centrale, a pochi minuti da Ginza. Categoria: Business Hotel. Collegamento hotel-fiera tramite Yurikamome Line: 18 minuti.

ICCJ Enokizaka Bldg. 3F 1-12-12 Akasaka, Minato-ku, Tokyo 107-0052 • Tel +81-3-3560-1100 • Fax +81-3-3560-1105 • E-Mail: iccj@iccj.or.jp / www.iccj.or.jp

5


ICCJ BOLLETTINO MENSILE

MARZO 2012

Non tutto il vino vien per nuocere... Un consumo moderato di vino rosso durante i pasti non solo aiuta l'incremento di fitoestrogeni, ma è utile a prevenire il cancro e l'osteoporosi, rallentando le condizioni fisiologiche legate all'invecchiamento quali la menopausa. Saranno questi i temi del seminario organizzato da ICCJ dal titolo “Effetti benefici del vino rosso sulla salute” tenuto dal noto nutrizionista Giorgio Calabrese - professore di Scienze dell’Alimentazione alle università di Piacenza, Torino e Roma, presidente dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino (ONAV) nonché nutrizionista della Juventus dal 1987. Al seminario, previsto per il 19 aprile presso la sede della Camera di Commercio Italiana in Giappone, seguirà l a p re s e n t a z i o n e d e l c o r s o p e r assaggiatori di vino in previsione della costituzione di ONAV Japan. Non mancherà inoltre la possibilità di assaggiare del buon vino rosso, naturalmente italiano (Barolo, Barbera d’Asti e Moscato d’Asti).

L'ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino) è sorta in Asti nel 1951 per iniziativa della Camera di Commercio di Asti e per volontà di personalità eminenti del mondo vinicolo del tempo. L'8 luglio 1981 con D.P.R. n°563 ha ottenuto il riconoscimento giuridico. Le ragioni che ne determinano la nascita vanno ricercate nell'esigenza, già allora assai sentita, di rendere disponibile un corpo di assaggiatori affidabili, perché specificatamente preparati ed esaminati, atti a svolgere la delicata ed impegnativa funzione.

ICCJ Enokizaka Bldg. 3F 1-12-12 Akasaka, Minato-ku, Tokyo 107-0052 • Tel +81-3-3560-1100 • Fax +81-3-3560-1105 • E-Mail: iccj@iccj.or.jp / www.iccj.or.jp

6


ICCJ BOLLETTINO MENSILE

MARZO 2012

Le brevi del mese EXPO MILANO 2015 OTTIENE IL SI’ DEL GIAPPONE

CRISI, MONTI INCONTRA INVESTITORI GIAPPONE Dopo la City londinese, Wall Street e gli investitori europei, Mario Monti ha incontrato anche gli investitori istituzionali giapponesi: "Un'occasione preziosa", ha spiegato il presidente del Consiglio, per capire meglio i motivi che hanno indotto i fondi di Tokyo ad uscire dagli investimenti in titoli italiani. Incontrando la stampa presso l'ambasciata italiana a Tokyo, incontro trasmesso da Sky Tg24, Monti ha raccontato della "interessantissima cena con un gruppo notevole di presidenti e Ceo di grandi banche giapponesi e internazionali e grandi fondi di investimento e compagnie d'assicurazione. Un'occasione preziosa per discutere liberamente dei problemi che hanno indotto gli investitori istituzionali giapponesi ad uscire tutti o quasi dai titoli del Tesoro e quali sono i fattori cui prestano attenzione per decidere se il quadro italiano sia migliorato abbastanza per giustificare un ritorno sull'Italia". Del resto, ha ricordato Monti, "la preoccupazione per i downgrading dell'Italia, è che i regolamenti dei fondi, indipendentemente dal giudizio di merito, impongono a tutela di azionisti poco propensi al rischio di non investire in titoli di certe categorie non primarie e soprattutto in titoli che abbiano un outlook negativo". (fonte: lapoliticaitaliana.it)

“Sono molto lieto che il Giappone partecipi all’Esposizione Universale di Milano”. Il Presidente del Consiglio Mario Monti ha commentato con soddisfazione l’adesione di Tokyo ad Expo Milano 2015. La notizia è stata comunicata al premier dal Primo ministro giapponese Yoshihiko Noda, durante una conferenza stampa che si è tenuta il 28 marzo nella capitale nipponica: “Ho informato il presidente Monti che il governo ha deliberato la partecipazione all’Expo di Milano”. Con il sì del Giappone, Expo Milano 2015 raggiunge il nuovo traguardo delle 78 adesioni ufficiali. La partecipazione di Tokyo è stata anticipata dal ministro dell’Agricoltura Michihiko Kano: “Vogliamo promuovere le virtù dei cibi giapponesi e la cultura alimentare – ha spiegato -. L’obiettivo è rendere la nostra partecipazione ricca di contenuti attraverso la collaborazione con altri ministeri e agenzie”. Il padiglione sarà infatti organizzato dal ministero del Commercio estero, in collaborazione con il ministero dell’Agricoltura e quello dell’Economia e Industria. Leader mondiale nel campo dell’elettronica e dell’informatica, oltre che nel settore automobilistico, il Giappone è noto per saper unire l’innovazione della tecnologia a un’attenta cura nella preparazione del cibo. La conferma del Paese era attesa da tempo, alla luce dello stretto rapporto che lega il Sol Levante all’Italia e dell’ormai consolidata partecipazione nipponica alle Esposizioni Universali. Con i suoi 6.000 metri quadrati e 24 metri di altezza, l’imponente padiglione giapponese è stato uno dei più visitati dell’Expo di Shanghai 2010; mentre l’Expo organizzata ad Aichi nel 2005 – la seconda Esposizione Universale ospitata in Giappone – ha sensibilizzato il mondo sulle sfide dell’ecologia, grazie al tema “La saggezza della Natura”.

“Quello fatto dal Primo Ministro giapponese è un grande e importante annuncio”. Lo ha detto Roberto Formigoni, commissario generale per Expo 2015 e presidente della Regione Lombardia. "L'adesione del Giappone è una decisione di peso e qualità straordinariamente rilevanteha aggiunto Formigoni - che fa lievitare a 78 il numero dei Paesi che già si sono iscritti. Tutto questo a conferma dell'attrattività che la nostra Expo continua a dimostrare". “L’adesione del Giappone a Expo Milano 2015 – dichiara Giuliano Pisapia, Sindaco di Milano e Commissario straordinario del Governo italiano per Expo 2015 acquista particolare significato perché avviene in coincidenza con la visita ufficiale a Tokyo del presidente del Consiglio Mario Monti. E ciò a conferma non solo dell’attrattività dell’Esposizione Universale milanese, che conta ormai il record di 78 adesioni, ma anche dell’impegno del Sistema Paese Italia per il successo di Expo 2015. La collaborazione con il Giappone, paese ad alto tasso di innovazione,  in vista di Expo 2015 darà sicuro impulso alla creazione di partnership economiche tra eccellenze dei due Paesi. Ma, sono certo – ha concluso il sindaco Pisapia - , darà anche sostanza al dibattito sui temi dell’Esposizione stessa e alla ricerca avanzata per trovare soluzioni a problemi vecchi e nuovi sui fronti strategici della sicurezza alimentare, del diritto al cibo e dello sviluppo sostenibile”. (fonte: Expo2015.org)

ICCJ Enokizaka Bldg. 3F 1-12-12 Akasaka, Minato-ku, Tokyo 107-0052 • Tel +81-3-3560-1100 • Fax +81-3-3560-1105 • E-Mail: iccj@iccj.or.jp / www.iccj.or.jp

7


Eventi in calendario

ICCJ BOLLETTINO MENSILE

4 apr.

MARZO 2012

LUNCHEON “THE EURO CRISIS AND ITALY’S POSITION AND ROLE” speaker: Carlo Filippini dove: Il Butteroi (Tokyo) quando: 4 aprile ora: 12:00/ 14:00

COFFEE SPEECH

11 apr.

The New Political Order dove: Foreign Correspondent’s Club of Japan (Tokyo) quando: mercoledì 11 aprile ora: dalle 8:30 alle 10

APERITIVO DELLA CAMERA

17 apr.

The Italian Way to Drink and Network dove: Piadina (Tokyo) quando: martedì 17 aprile ora: dalle 19 alle 21

ADESIVO DI QUALITA’ ITALIANA

CONFERENZA STAMPA

18 apr.

dove: ICCJ quando: mercoledì 18 aprile ora: dalle 18:00

SEMINARIO “EFFETTI BENEFICI DEL VINO SULLA SALUTE”

19 apr.

dove: ICCJ quando: giovedì 19 aprile ora: dalle 18:30

CHAMBERING

24 apr.

con la Camera di Commercio e Industria di Tokyo dove: Il Buttero (Tokyo) quando: martedì 24 aprile ora: 19:00 - 21:00

22 mag.

CORSO DI ITALIANO COMMERCIALE dove: ICCJ (Tokyo) quando: dal 22 maggio al 24 luglio ora: 19 - 20 :30

Nuovi Soci ICCJ SOCI ORDINARI SOCI OSSERVATORI

Per maggiori info visita www.iccj.or.jp Azienda: Schema Corporation Rappresentante: Wakako Ichihara Paolo Lodi Tanaka Tokunao

ICCJ Enokizaka Bldg. 3F 1-12-12 Akasaka, Minato-ku, Tokyo 107-0052 • Tel +81-3-3560-1100 • Fax +81-3-3560-1105 • E-Mail: iccj@iccj.or.jp / www.iccj.or.jp

8


ICCJ BOLLETTINO MENSILE

MARZO 2012

ICCJ会報要約(日本語) 1  会頭メッセージ 

在日イタリア商工会議所会員及び関係者各

企業におけるコーポレート・ガバナンスの欠

位、

落ですが、これは見方を変えれば組織の内部

運命の2011年3月11日から12ヵ月が経過した

管理の有効性を示しています。オリンパス社

この時期に、誰もが多少なりとも、あの大震

やAIJ投資顧問のケースは、財務報告の不透

災が発生した瞬間や、全世界に衝撃を与えて

明性や内外機関による監督の欠如がもたらし

各国の政治勢力を方向転換させた映像を回想

た不祥事であり、日本の企業や市場の規制に

しました。

ついて指摘されている非効率性を解消する契 機となるでしょう。いま日本に活気を与えて

賛否両面からさまざまな意見が出されたもの

いる再建への推進力が、被災した東北地域の

の、日本の国内経済が2011年3月時点から緩

みにとどまらず、日本において長年にわたり

慢なペースではあっても回復していること、

実現困難な課題とされてきた制度改革を、経

今後数ヶ月間でわずかながらも成長が予測さ

済・社会システムの多方面にわたって進める

れていることは強調されるべきでしょう。こ

後押しとなることを万人が願っています。

の緩やかに続いている回復の牽引役となって いるのは、助成金・補助金などの民需に対す

会頭

る公的刺激策であり、また復興投資によって

フランチェスコ ・フォルミコーニ

力強く支えられた公的需要であると考えられ ます。輸出の軟調、円高、石油価格の高騰、 全世界的な景気の低迷は継続するでしょう。 タイにおける洪水などが影響して国内生産の 伸びは他の経済動向より出遅れているもの の、緩やかなデフレの継続により雇用市場サ イドからの圧力はなく、成長路線を確保する ことはできるでしょう。 一方で未解決のまま残されているのは、日本 のシステムの恒常的な脆弱性とされる、上場

ICCJ Enokizaka Bldg. 3F 1-12-12 Akasaka, Minato-ku, Tokyo 107-0052 • Tel +81-3-3560-1100 • Fax +81-3-3560-1105 • E-Mail: iccj@iccj.or.jp / www.iccj.or.jp

9

2012_3 ICCJ Bollettino Mensile 2012  

Newsletter mensile della Camera di Commercio Italiana in Giappone.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you