Page 1

Giornale settimanale di informazione e annunci - Spedizione in abb. postale, art. 2 com. 20/b, leg. 662/96 - Filiale RE. Contiene I.P. - Editrice Reporter srl Redazione, amministrazione e pubblicità: via Emilia Ospizio, 23 - 42122 Reggio Emilia - tel. (0522) 45.50.50 r.a. - Fax (0522) 45.35.15

internet: www.reporter.it • e-mail: redazione@reporter.it Anno 23 • numero 36 • 17 settembre 2010

€ 1,90

Il welfare reggiano messo a dura prova dalla crisi: è scontro tra “pragmatici e nostalgici”

Assistenza e vendita multimarche Preparazione moto da pista e quad Via Caponetto, 17 Rubiera (RE) Tel. 0522.628919 Fax 0522.260105 www.sfvmoto.it svfmoto@libero.it

Clamorosa autoReTe! APERTO LA DOMENICA MATTINA VENERDI’ PESCE

VALUTIAMOÊ ILÊ TUOÊ OROÊ 18Ê Û Ê alÊ grÊ

PURO

CANTARELLI E SESTITO ALLE PAGINE 6 E 7

ALL'INTERNO L’ASCENSORE I buoni e i cattivi di questa settimana a pagina 2

RUSCE

SPECCHIO SEGRETO Dipietristi a congresso Matteo Riva sta a casa a pagina 4

RUSCE Vito e Antonio s.n.c. • LATTONERIE

NELL'INSERTO PEGGIO EMILIA Degrado in città Casi aperti e casi risolti a pagina 5

Via Platone, 36 42048 RUBIERA (RE) Tel. 0522.628674 Cell. 335/6249056 335/7118526

REPORTER WEEKEND Musica, arte, spettacoli L’agenda per il tempo libero

• COIBENTAZIONI

• IMPERMEABILIZZAZIONI • COPERTURE VARIE Divisione uno • Tinteggio • Verniciature ed affini • Cartongesso • Controsoffittature Civili ed Industriali

• BONIFICA CEMENTO AMIANTO Impianti elettrici e sistemi integrati

DIVISIONE IMPIANTI: • Installazione pompe sommerse • impianti di antintrusione • impianti di automazione cancelli • Impianti fotovoltaici

DIVISIONE AUTOMAZIONE: • Consulenza di studio • Preventivi e progettazione • Costruzione attrezzature e macchinari

Divisione due • Ristrutturazioni • Restauri conservativi • Rivestimenti a cappotto • Rasatura armate

Via Salerno, 5 - 42048 RUBIERA (RE) Tel. 0522.628.019 - Fax 0522.261.455 - Cell. 329.273.339.4 e-mail: info@tinta3edilizia.it www.tinta3edilizia.it

UN GRANDE GRUPPO UN GRANDE ORGOGLIO AL VOSTRO SERVIZIO

CONCESSIONARIA

ELETTRO-T s.a.s. di Severi Giovanni - Via Platone n. 20 – Rubiera (Reggio Emilia) Tel. 0522/626109 Fax 0522/ 261944 - Cell. 335-5327490 337-584160 - Email elettro.t@tin.it

S.r.l. CERAMICHE - COTTO - KLINKER - LEGNO SANITARI - ARREDO BAGNO A RICHIESTA SI EFFETTUA LA POSA IN OPERA Preventivi e Consulenza Gratuiti Via Togliatti, 9/1 - 42048 RUBIERA (RE) - Tel. e Fax 0522/627218

CONCESSIONARIA FIAT - LANCIA Via Cartiesio, 4/ABCDEF 42100 REGGIO EMILIA Tel. 0522 340672 - 345105 Fax 0522 345242

www.bonacini.fiat.com bonacini@fiatweb.com

CONCESSIONARIA ALFA ROMEO Via Curie, 4 42100 REGGIO EMILIA Tel. 0522 558493 Fax 0522 268025


Pag.

2

venerdì

Ascensore

L'

ANGELO ALESSANDRI

D

alla Lega Nord minimizzano, e inviano comunicati nei quali si parla di piena collaborazione. Ma è chiaro che l’arrivo a Reggio Emilia di Rosy Mauro, parlamentare vicinissima a Umberto Bossi, per affiancare Angelo Alessandri, è un chiaro segnale che la vicenda Marco Lusetti ha infastidito i vertici nazionali del Carroccio. E, comunque la si guardi, una battuta d’arresto per Angelo Alessandri, plenipotenziario della Lega in Emilia, autore di una cavalcata che sembrava, fino a qualche settimana fa, inarrestabile, ma che ora è messa a serio rischio dagli ultimi eventi.

ANDREA GRIMINELLI

C

ina, Giappone, Corea, Vietnam e persino Singapore: il tour del flautista reggiano Andrea Griminelli toccherà praticamente tutto il continente asiatico a dimostrazione del fatto che il talento del musicista correggese non ha praticamente confini. Ed è senza tempo, dal momento che sono ormai più di vent’anni che Griminelli è sulla cresta dell’onda. Forse più all’estero che non in Italia, confermando l’adagio che nessuno (o quasi) è profeta in patria.

ROBERTA RIVI

P

iù di quindicimila pagnotte per sfamare un pubblico esigente e attento alla qualità come quello reggiano.16mila quintali di farina e 38mila quintali di pane sono i numeri che confermano il sorprendete successo di Pan de Re, la rassegna dedicata al nuovo pane reggiano promossa dall’assessore all’Agricoltura della Provincia Roberta Rivi. Un’iniziativa che ha dimostrato quanto sia importante, oltre al gusto e agli ingredienti, valorizzare l’origine del prodotto che arriva sulla sua tavola del consumatore. Insomma, “chi semina raccoglie"... speriamo anche in futuro.

RENZO LUSETTI

A

ncora tu. Sarà anche vero, come sostiene lui stesso, che Renzo Lusetti con cricche e P3 non c’entra nulla. Certo che è strano che il suo nome compaia in quasi tutti gli interrogatori dei protagonisti delle vicende di malapolitica degli ultimi anni. Dal caso dell’elicottero per il Gp Formula 1 alle ultime dichiarazioni di Martino, il nome di Lusetti spunta spesso sempre seguito dalla smentita del parlamentare di Castelnovo Sotto. La domanda è spontanea: ma alle prossime elezioni troveranno ancora il modo di ricandidarlo? Magari in qualche collegio elettorale nelle Marche o in Campania dove quasi nessuno lo conosce?

Lo Sfregio OPINIONI Il commento acido e sub partes alla politica reggiana

La (ir)realtà al potere

DI

AL VETRIOLO

E

videntemente non è una questione di colore politico, ma proprio di deformazione professionale, che porta i politici a perdere sempre più il contatto con la realtà. L’83% dei giovani a domanda risponde che, potendo, preferirebbe evitare di lavorare in fabbrica? Bene, secondo Piero Fassino, ospite a Festareggio, la colpa è della TV, che da anni non mostra più le tute blu negli spot o nelle fiction. Il buon Fassino – che forse non ha lavorato in fabbrica o cose simili un solo giorno in vita sua - non è nemmeno sfiorato dall’idea che i giovani non vogliano fare gli operai perché è un mestiere duro, logorante, rischioso e per di più pagato poco. Lo cantava già Gaber, più di vent’anni fa, che “qualcuno era comunista perché non ne poteva più di fare l’operaio”. Ecco, l’ex comunista Fassino non solo ha perso il contatto con la realtà di oggi, ma anche con quella degli anni ’80... Allo stesso modo i consiglieri di opposizione hanno

M

fortemente criticato la presidente del consiglio comunale, Emanuela Caselli (già presidente di Azione Cattolica) perché ha accettato l’invito della comunità musulmana ed ha preso parte alla cerimonia di chiusura del ramadan. Certo, a vederla lì, circondata da barbuti, senza velo, con le scarpe ai piedi, e gli occhi persi come quelli del cerbiatto in mezzo alla strada quando viene colpito dai fari dell’auto in arrivo, la Caselli faceva tenerezza. Ma è pur sempre una rappresentante delle istituzioni, invitata uffi cialmente ad una cerimonia religiosa, senza nemmeno dover sottostare a

quei dettami (tipo l’obbligo del velo) che sono caratteristici dell’Islam. E i consiglieri che fanno? La criticano. Quegli stessi consiglieri che, in altre occasioni, avevano sfidato i musulmani a mettere da parte certi dogmi, non ci mettono un attimo a criticare la Caselli per aver accettato un invito che prescindeva proprio da questi dogmi. Che volevano? Che la Caselli accettasse a patto che l’Imam si appendesse un crocifisso al collo? O forse basta criticare, a prescindere – appunto – dalla realtà dei fatti?

Redazione: Via Emilia Ospizio 23/b - Reggio Emilia. Tel. (0522) 45.50.50 Fax 45.35.15. E-Mail: redazione@reporter.it. Internet: http://www.reporter.it

Giornale quotidiano iscritto al n° 3831 del Registro Nazionale della Stampa Iscritto al R.O.C. al n° 2075 Autorizzazione del Tribunale di Reggio E. n° 686 del 8/3/1988 Editore: Reporter srl Direttore Responsabile: Emanuele Iannuccelli Direttore Editoriale: Giampaolo Corradini g.corradini@reporter.it Redazione cultura e spettacoli: Sabrina Basoni s.basoni@reporter.it

ANDREA TAGLIAVINI eno dirigenti ma più qualificati, indennità di risultato più contenute rispetto al passato, razionalizzazione delle spese. Sarà anche una goccia nel mare degli sprechi pubblici, ma l’iniziativa lanciata dal sindaco di Quattro Castella Andrea Tagliavini ha il pregio di lanciare quanto meno un segnale all’opinione pubblica in un momento di crisi come quello attuale. Si spera che gli altri sindaci della provincia, notoriamente generosi con i propri dirigenti, seguano l’esempio castellese.

17 settembre 2010 - REPORTER

In redazione: Gabriele Cantarelli g.cantarelli@reporter.it Francesca Sestito f.sestito@reporter.it Segreteria di redazione: Simona Alberti, Paola Ferrari, Elisa Fiaccadori, Paola Simonini Fotocomposizione: Reporter srl Stampa: Galeati Industrie Grafiche - Imola www.galeati.it Fotografie: Foto Studio Artioli, Fotostudio 13, Foto Superstudio Paola Simonini Concessionaria pubblicità: Reporter srl, via Emilia Ospizio 23/b Reggio Emilia. Tel. 0522/455050 Reporter Web: reporter@reporter.it ASSOCIATO ALL'USPI UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA

Collaboratori: Mariangela Anceschi, Francesca Baboni, Paolo Bardelli, Massimo Bassi, Alessandro Bertolotti, Mara Bianchini, Gigi Cavalli Cocchi, Chiara Celada, Orlando Corradini, Claudia Ferretti, Enrico Finocchiaro, Monica Franzoni, Francesca Galafassi, Alessandro Gandino, Gianluca Grassi, Giulia Gualtieri, Girolamo Ielo, Matteo Iori, Franco Meglioli, Saverio Migliari, Diego Oneda, Enrico Lusetti, Ludovico Parenti, Silvia Parmeggiani, Egle Prati, Lorenzo Reggiani, Sabrina Rosati, Luana Salvarani, Vittorio Severi, Sebastiano Simonini, Carlo Vanni, Gianni Verzelloni, Gigi Vinceti. Reporter offre esclusivamente un servizio, non riceve tangenti sulle contrattazioni, non effettua commerci. La Direzione si riserva il diritto di rifiutare la pubblicazione delle inserzioni, a suo insindacabile giudizio. Gli inserzionisti dovranno rifondere all'Editore ogni spesa eventualmente da esso sopportata in seguito a malintesi, dichiarazioni, violazioni di diritti ecc., a causa dell'annuncio. Si precisa che tutte le inserzioni relative a richieste od offerte di lavoro si intendono riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata, ai sensi dell' art. 1 della legge 9/12/77 n° 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l'accesso al lavoro, indipendentemente dalle modalità di assunzione e qualunque sia il settore o il ramo di attività. L'Editore si riserva il diritto di perseguire legalmente tutti coloro che, abusando della buona fede nostra e dei lettori, effettuano annunci non veritieri, o con prezzo o merce diversi da quanto dichiarato nell'annuncio stesso. Si rende noto che tutte le pubblicità studiate e realizzate da Reporter srl per la pubblicazione su Reporter non possono essere usate per scopi personali nè essere riprodotte su altri mezzi stampa senza autorizzazione scritta di Reporter srl.

.it


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

NOTIZIA ANSIA

Ò Reggio non • pi• una cittˆ socialistaÓ . A questa frase di don Ercole Artoni, ha risposto il Psi per bocca della sua consigliera regionale Rita Moriconi: Ò Emb• , qual • il problema? Neanche io sono mai stata socialistaÓ . Pronta la Ò correzioneÓ di Mauro Del Bue: Ò Appunto, Rita. Lo vedi, stai giˆ imparandoÉ Ó

Pag.

REV LVER ARMATA A MANO SATIRA LA REGGIANA CRONACA DI FARSE E COMMEDIE ISPIRATE AI FATTI

VERITÀ

SUPPOSTE

Una vittima in Sp per il Balcon agna ing. Nessuna vittim a, a Reggio, per il Balconing abusivingÉ .

La Peerla

L’italiano, a volte, e’ un’opinione

Sulla prima pagina del Giornale di Reggio di lunedì 13 settembre compare in bell’evidenza un articolo sul pilota reggiano Glauco Melloni con questo titolo:

Una giornata fra le nuovole Festa per il decano dei piloti Già, una festa per il decano dei piloti. Ma una tirata d’orecchie per il decano dei titolisti…

Cgil-Cisl-Uil scendono in piazza per i calciatori di serie A e serie B

LAVORARE

In difesa dei diritti umani invocati dal calciatore Oddo, domenica 19 settembre in piazza della Vittoria è in programma una manifestazione di solidarietà a tutti i calciatori professionisti italiani in un momento così difficile e incerto della loro carriera. Previsti gli interventi del segretario nazionale della Fiom Maurizio Landini, dell’Assessore Mauro Del Bue e della presidente del comitato “Dopo San Suu Kyi e Sakineh, sosteniamo

Ibrahimovic”, l’assessore Natalia Maramotti. Con loro sul palco Aldo Biscardi, l’ex calciatore della Reggiana Scantamburlo e il segretario nazionale del MMI, Movimento dei Moviolisti italiani, Daniele Tombolini. Previsto un videomessaggio da un pub di Manchester di Wayne Rooney e da una spiaggia di Copacabana di Ronaldo. A chiudere concerto di solidarietà con Luca Anceschi e Bob Geldof.

Ancora peggio è andata al Resto del Carlino di martedì 14 settembre. A pagina 5 si legge una dichiarazione dell’assessor e Paolo Gandolfi che, a proposito della fusione dell’Act di Reggio con Actm di Modena, dice “Tra Modena e Reggio la fusione è stata solo rimandata al 20111”. Esatto, rimandata all’anno ventimilacentoundici. Un refuso? Speriamo, perché l’alternativa è che Gandolfi resti in carica altri diciottomila anni. Quello sì sarebbe un grave errore...

3


Pag.

4

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Specchio Segreto Dipietristi a congresso. Ma senza Riva… Saranno una decina i delegati reggiani a Vasto per l’assise nazionale

T

re giorni a Vasto per fare il punto della situazione e disegnare le strategie delle future alleanze politiche. Antonio Di Pietro chiama a raccolta tutti i suoi delegati ospitandoli in casa sua, a Vasto, una manciata di chilometri da Montenero di Bisaccia. Ci saranno, naturalmente, anche i reggiani. Capitanati da Liana Barbati, i dipietristi di casa nostra scenderanno in Abruzzo per partecipare al congresso. Ma, ci tengono a precisare, non parleranno con il “grande capo” delle spine che attanagliano il partito a Reggio. All’ordine del giorno, assicurano dall’interno del partito, ci sono soltanto questioni nazionali. Suscita però qualche curiosità il fatto che nella delegazione in partenza per Vasto non compaia il nome di Matteo Riva. Strano, perché tutti gli altri eletti e assessori dell’Idv saranno presenti. Da Marco Fantini a Filomena De Sciscio, i massimi esponenti dipietristi reggiani scen-

Iris o Mala...vasi? Gino Badini ricorda Ivano Davoli

Scontro di candidature “floreali” per un assessorato in Provincia

L

Matteo Riva

deranno al cospetto di Di Pietro. E Riva? Ufficialmente di lui si sono perse le tracce negli ultimi giorni. Chissà potrebbe essere un caso. Oppure un segnale ben preciso. Con le prospettive di nascita di un terzo polo di Centro su scala nazionale, per il buon Riva potrebbero spalancarsi le porte di un cambio di campo. L’ennesimo nella sua, ancor breve, carriera politica.

Carta Canta

’unica cosa certa è che Sonia Masini deciderà in piena autonomia e che nessuno, al momento, è in grado di decifrare le intenzioni della Presidente della Provincia. Dovendo proprio proprio scommettere, ci si sbilancia sui soliti nomi, con Ilenia Malavasi in pole position. L’argomento in questione è, naturalmente, la sostituzione di Roberto Ferrari, che sta per lasciare l’incarico di assessore provinciale ad ambiente e pianificazione del territorio per occuparsi a tempo pieno della segreteria provinciale del Pd. Il nome del suo successore dovrebbe essere ufficializzato entro il 25 settembre, ed i nomi in rosa (stando ai rumors) sono sempre quelli. Oltre alla Malavasi, circolano le candidature degli ex consiglieri regionali in cerca di sistemazione (Gianluca Rivi,e Marco Barbieri) e addirittura quella dell’ex assessore regionale Lino Zanichelli. Negli ultimi giorni ha preso anche quota la

10 anni fa

Iris Gigilioli

candidatura di Iris Giglioli, ex sindaco di Montecchio, mentre non sembrano credibili le voci circa un possibile approdo in Provincia di Iuna Sassi (assessore comunale alla scuola) o Franco Corradini (che ha la delega a integrazione sociale e sicurezza nella giunta di piazza Prampolini). Si tratta comunque di aspettare ancora qualche giorno per scoprire cos’ha in testa Sonia Masini, l’unica in grado di decifrare questo rebus di candidature.

Gino Badini (a sinistra) e Ivano Davoli

L

o scorso 9 settembre si è spento Ivano Davoli, uno dei più noti e apprezzati giornalisti reggiani. Il presidente di Assostampa Reggiana, Gino Badini, lo ricorda con un intervento al quale si associa la redazione e l’editore di Reporter. “Ricordo Ivano Davoli – scrive Badini come un valido Presidente e un prezioso consigliere dell’Associazione Provinciale Stampa Reggiana, all’interno della qua-

le ha profuso tutte le sue doti professionali per incrementare l’azione del sodalizio in favore dei colleghi, in particolare dei giovani. Forte dell’esperienza maturata in diverse realtà giornalistiche anche con incarichi di direzione, ha riversato la sua competenza nel campo dell’informazione nella nostra città, a cui è rimasto sempre fortemente legato”.

Fuori dall'aula

IPSE DIXIT Fatti, persone, dichiarazioni di dieci anni or sono

Viaggio alla scoperta dei consiglieri comunali: ANTONIO OLIVO (PD)

Castagnetti, profeta in patria?

Reggio-Cutro, andata e ritorno

Settembre 2000 Correva ancora l’anno delle feste dell’Amicizia nate in contrapposizione con quelle rinomate dell’Unità. Da una parte i comunisti e dall’altra i cattolici riuniti nel Partito Popolare. L’Onorevole Castagnetti faceva, politicamente parlando, la parte del leone. Infatti dieci anni fa in una serata della festa dell’Amicizia a Roteglia incontrava e rispondeva alle domande di un folto pubblico. Una platea estesa che solo Castagnetti riusciva ad attirare. Molte le domande poste. Sulla litigiosità nell’ambito del partito rispondeva che solo con il dialogo,la perseveranza e la pazienza si potevano superare questi bisticci interni.Sulla sicurezza rispondeva che“la formula vincente contro la criminalità non è la repressione ma il ripristino dei valori. Su questa partita il Ppi ha molto da dire e da fare assieme agli altri partiti del centro sinistra che rifiutano la logica del capitalismo sfrenato che mette il denaro al centro di tutto e non la persona ed i suoi bisogni”.Dal punto di vista politico l’Onorevole Castagnetti affermava che “Il vero pericolo per l’Italia non è il ritorno del comunismo ma l’arrivo al governo della nuova destra rappresentata da Berlusconi che è populista ma che non tiene conto delle esigenze del popolo messe in secondo piano in nome di un capitalismo sfrenato”.In fine l’ultima battuta: a chi chiedeva di rifare la vecchia Dc Castagnetti lapidario rispondeva che “in politica si guarda avanti e non con la testa rivolta all’indietro”. Beato lui.

Settembre 2010 Castagnetti profeta in Patria? Forse qualcosa nelle previsioni gli è sfuggito.

DI

GABRIELE CANTARELLI

g.cantarelli@reporter.it

C

Il comunismo non esiste più,ma nell’ambito dell’attuale Pd a cui il suo partito ha aderito esistono dirigenti che vogliono ancora fare i comunisti in termini di comando. Il dialogo, la perseveranza e la pazienza Castagnetti ed il suo partito la deve avere persa per strada.Nel Pd i litigi ed i distinguo sono all’ordine del giorno tanto che qualcuno prospettò l’uscita dal Pd dello stesso Castagnetti. La sicurezza e la criminalità:“il Ppi ha molto da dire e molto da fare”diceva dieci anni fa Castagnetti. Chi ha fatto non ci paiono quelli con le bandiere bianco-fiore ma quelli con le bandiere (e le camicie) verdi. In politica il pericolo era, secondo Castagnetti, l’avvento di Berlusconi. Lui ed i suoi “amici” hanno fatto di tutto per farlo vincere. Adesso sono disposti ad allearsi anche con il “diavolo” pur di mandarlo a casa. E non si sa se ci riusciranno. E la vecchia Dc? Castagnetti diceva: “Roba di altri tempi”. Non c’é politico cattolico che non la vorrebbe rigenerare. Tutti si professano ispirati ai valori di quel partito e tutti cercano un centro che assomigli ad una nuova Dc. Castagnetti compreso. Fare il profeta in politica è molto rischioso anche per l’On. Castagnetti.Prevedere cosa succede in politica in Italia è molto difficile. Meglio meditare sul passato. Magari in una qualche bella riunione di corrente, in vecchio stile Dc... (a cura di orlandocorradini@libero.it)

ontinua il viaggio di Reporter alla scoperta dei 40 consiglieri comunali reggiani. Il protagonista di questa settimana è Antonio Olivo, 61 anni, imprenditore edile (e ora anche televisivo) giunto a Reggio dalla natia Cutro nel 1965. Un viaggio che ora Olivo potrebbe intraprendere a ritroso se accetterà la candidatura a Sindaco di Cutro propostagli da Pd, Udc e alcuni esponenti del Pdl. L’appuntamento elettorale è fissato per la primavera del 2011. In attesa di sciogliere le ultime riserve, Olivo continua la sua esperienza a Reggio Emilia, una città che gli è entrata nel cuore e alla quale ha persino dedicato una canzone. Consigliere Olivo, si ricorda il suo primo giorno a Reggio Emilia? “E come dimenticarlo! Era la Pasqua del 1965, avevo 15 anni. Arrivai in treno con una valigia piena di stracci insieme a 12 amici cutresi. A Reggio c’era un mio zio che trovò il lavoro per tutti”. Che ricordi ha della Reggio Emilia di allora? “Fu un impatto bellissimo, mi sembrava un altro mondo. Io avevo già fatto il muratore a Cutro, quindi non faticai a trovare lavoro. Si andava nelle case dei contadini a fare gli intonaci ai muri di pietra. Ricordo l’ospitalità, un pezzo di gnocco fritto non mancava mai”. Un po’ diversa dalla città attuale? “Non me ne parli. Reggio è diventata un ‘carcere’ con tutte quelle cancellate e inferriate alle finestre”. E’ per questo che l’anno prossimo tornerà a Cutro per fare il sindaco? “Devo sciogliere le ultime riserve. Ad ottobre scendo, e se i

Antonio Olivo

cittadini lo vorranno non mi tirerò indietro. I miei famigliari sono un po’ perplessi, ma per me è un onore poter fare il sindaco a Cutro”. Intanto si è gia fatto la sua televisione, proprio come Berlusconi… “Ho rilevato 3 anni fa la proprietà di Rete Azzurra, una tv locale di Cutro. Di Berlusconi apprezzo poche cose, io sono sempre stato di sinistra, dalla parte del popolo”. Avete in comune anche la passione per il canto. “Vero. Anch’io ho cantato come lui sulle navi da crociera. Ma, se permette, c’è una bella differenza. Ho iniziato da batterista e poi mi sono trasformato in cantante. Ho scritto 67 canzoni incidendo una decina di cd. La prima cassettina risale al 1976. Da allora tanti concerti, anche in America”. A Cutro è diventato una celebrità. Qual è il suo cavallo di battaglia? “La mia canzone più nota è ‘U’ signuri du Cutro’ dedicata alla Madonna del Crocifisso. Ci sono persone che si commuovono quando la ascoltano su Radio Cutro. Ma ho dedicato una canzone anche a Reggio. Si intitola ‘Bella Emilia’ e nel 2005 mi ha fatto vincere il Festival del Tricolore”. L’ha cantata ai suoi colleghi leghisti in Sala Tricolore? “Ma guardi che io con i leghisti ci vado d’accordo. Giovannini per esempio è un simpaticone. Quando presentai la mozione per non far

pagare gli oneri sulle costruzioni non vendute lui al momento del voto si astenne”. E con gli altri ci va d’accordo? “Io vado d’accordo con tutti. Sono entrato in politica nel 2003, prima la seguivo, ma solo su giornali e tg. Fu il compianto Gregorio Villirillo a convincermi. Lui era vicesindaco a Cutro e mi spiegò che un ‘uomo di palco’ come me avrebbe preso tanti voti. E infatti ne presi 576. Ma potevano essere 82 in più”. Cioè? “Molti fecero la X sul simbolo dell’Ulivo confondendolo con il cognome Olivo”. Da “quasi sindaco” a sindaco, che voto dà a Delrio? “Delrio si merita 9 perché è bravo, si impegna. Ma per il 10 manca ancora qualcosina..” Le hanno dato fastidio le polemiche sulla ‘ndrangheta a Reggio? “Guardi, qualche mela marcia c’è. E va combattuta. Ma mi creda, Reggio è la città più pulita d’Italia, non c’è infiltrazione. Voi giornalisti dovreste scrivere anche le cose buone che vengono fatte”. Si trova più d’accordo con la Masini o con Bini? “Con la Masini”. Mai avuto problemi di razzismo con i reggiani? “Mai. Io ai reggiani dovrei fare un grande quadro e appenderlo in camera da letto. Reggio mi ha dato tutto. E io quando ho potuto ho cercato di ricambiare”. Anche se diventerà Sindaco non lascerà quindi la città? “Assolutamente no. Ho rassicurato anche mia moglie su questo. E poi ho i miei nipotini che giocano nella Reggiana del mio ‘figlioccio’ Carlo Rizzo di cui sono stato padrino alla cresima. Tifo per la Nazionale di calcio, ma alla domenica chiedo sempre il risultato dei granata”.


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

5

Peggio Emilia

Sulla pista come in piscina Quando piove via Papa Giovanni XXIII diventa un pericolo per i ciclisti

L

’Aquatico? La piscina di Montecavolo? La Duna degli Orsi? No, via Papa Giovanni XXIII, Reggio Emilia. La foto ci è stata inviata dal lettore Italo Paglia e documenta in modo emblematico ed efficace lo stato di incuria delle piste ciclabili reggiane. A metà della strada che unisce la via Emilia alla piscina comunale, proprio davanti alla chiesa parrocchiale di S.Alberto, quando piove si creano enormi pozze d’acqua che, al passaggio delle au-

tomobili, rischiano spesso di provocare danni ai ciclisti in transito verso via Terrachini. Le pozze d’acqua, ci segnala il signor Paglia, restano anche molte ore dopo la fi ne della pioggia. Viene da chiedersi cosa sarebbe successo se il ciclista nella foto qui a fianco avesse accelerato e anticipato di 2-3 secondi il suo passaggio davanti alla pozza d’acqua. Il nostro lettore ha segnalato questa situazione al Comune in più occasioni con mail e lettere.

All’assessore Gandolfi, di persona, il signor Paglia ha chiesto conto anche di un’altra situazione sempre in via Papa Giovanni. Subito dopo la rotonda di via del Partigiano, infatti, non di rado ci si può imbattere in automobili parcheggiate sulla ciclabile tra i paletti e l’aiuola. Un “parcheggio” abusivo utilizzato dagli automobilisti per andare a comprare le sigarette, fare colazione al bar, la spesa, o anche solo due chiacchiere

prima di andare al lavoro. “Mi risulta - spiega Paglia - che il comandante dei Vigili Antono Russo sia stato informato di questo malcostume ma al momento non sono stati presi provvedimenti. Anzi, ora la situazione è peggiorata con l’apertura nel condominio di un bar ristorante che porta altre automobili anche nelle ore del pranzo". I cittadini di via Papa Giovanni XXIII chiedono. Qualcuno in Piazza Prampolini vuole rispondere?

Una pattumiera a cielo aperto Bottiglie, sigarette, preservativi e sporcizia: benvenuti in via Adua

1

2

Qualche mese fa documentammo lo stato di degrado dei nuovi marciapiedi e della nuova pista ciclabile di viale Umberto I. Purtroppo questa situazione si ripete anche in altre zone di Reggio. Come in via Adua, per esempio. Le foto inviateci dall’instancabile Nadia Borghi, presidente del locale comitato di cittadini, sono anche in questo caso eloquenti. Le aiuole delle piante collocate sui marciapiedi sono costantemente piene di bottiglie, fazzoletti, preservativi, carte, vetri e ogni altro genere di rifiuti.

3

La situazione non migliora sulla pista ciclabile, già poco utilizzata dai cittadini perché poco protetta e quindi insicura. Di certo non invoglia all’utilizzo della pista la “visione” di quintali di rifiuti del “porta a porta” abbandonati nelle borsine della spesa e appoggiati contro i muretti che delimitano la pista. Per non parlare della fermata dell’autobus e dei cestini di “Città Pulita” (più che un nome, una beffa) che si riempiono in un giorno, ma che vengono svuotati in una settimana.

Bottiglie in plastica, bottiglie in vetro, pacchetti di sigarette e mozziconi, scatole di preservativi e preservativi usati, fazzoletti kleenex e biglietti di superenalotto e lotterie varie: si trova di tutto nella “Pattumiera” a cielo aperto di via Adua. Pattumiera in pista ciclabile, ma anche sulla strada. Il commento di Nadia Borghi è laconico: “Il mezzo che lava la strada passa soltanto quando…piove”. Il risultato è sotto gli occhi di tutti. Guardare queste immagini per credere.

LE DENUNCE DI "PEGGIO EMILIA" E I CASI RISOLTI

RIS

O LT

O

1. NELLA SAVANA DI VILLA BAGNO UNA CICLABILE PIENA DI BUCHE (Reporter, 18/6)

2. DA DISCOTECA A DISCARICA IL TRISTE DECLINO DELLO ZOE CAFÈ (Reporter, 25/6)

RIS 6. NESSUN PARCHEGGIO AL CASELLO UN PUNTO BLU IRRAGGIUNGIBILE (Reporter, 9/7)

O LT

3. MORTADELLE ABBANDONATE NELLO STABILIMENTO DELL'EX SISE (Reporter, 25/6)

4. IL MISTERO DEL CHIOSCO FANTASMA UN GAZEBO ABBANDONATO IN VIA PICCARD (Reporter, 2/7)

5. LA ERRE MOSCIA NEL CARTELLO TUTTI AL VILLAGGIO “COSTOLO” (Reporter, 2/7)

8. IL SALTELLO DELLA DISCORDIA UNA PISTA IN SALI - SCENDI (Reporter, 16/7)

7. LA MEMORIA DIMENTICATA IL CIPPO DI MASONE (Reporter, 23/7)

8. LE ZEBRE NASCOSTE ATTENTI ALLE AUTO (Reporter, 27/8)

O

7. ATTENTI AL CASSONETTO PERICOLO PER LE BICI IN VIA MANARA (Reporter, 16/7)

PER INVIARE LE VOSTRE SEGNALAZIONI SCRIVETE A:

PEGGIOEMILIA@REPORTER.IT

OPPURE INVIATE UN FAX ALLO 0522-323000. PER VEDERE LE FOTOGALLERY COMPLETE E TUTTE LE PUNTATE PRECEDENTI CLICCA SU 9. IMPROVVISAMENTE UNA GIMKANA ZIG ZAG SULLA PISTA (Reporter, 3/9)

10. UNA STRADA “GRUVIERA” LE BUCHE DI VIA RIVALTELLA (Reporter, 10/9)

WWW.REPORTER.IT


Pag.

6

venerdì

REGGIO E IL SOCIALE

17 settembre 2010 - REPORTER

IL WELFARE

Sempre più poveri Sfratti, padri separati e giocatori d’azzardo: ecco le nuove vittime della recessione DI

GABRIELE CANTARELLI E FRANCESCA SESTITO

A

due anni ormai dall’inizio della crisi economica che ha colpito il mondo intero, la fine del tunnel sembra essere ancora lontana. Anche nella ricca Reggio Emilia, i segnali sono poco incoraggianti. Dai sindaci ai sindacati, il grido di allarme è lo stesso: “Gli ammortizzatori sociali stanno per finire e il Governo continua a tagliare le risorse impedendoci di investirle. Presto – dicono i sindaci – saremo costretti a tagliare i servizi alla persona”. Quanto potrà reggere il modello reggiano? Da anni si fronteggiano due schieramenti in campo: chi propone un cambiamento aprendo al privato e alla cooperazione e chi invece non intende prescindere dal controllo pubblico e diretto dei servizi. Finora la rete sociale, composta da Comune, associazioni, coop sociali e parrocchie, ha tenuto. Ma molti indicano la fine del 2011 come il periodo più critico. Soltanto allora, se la crisi mondiale non concederà una tregua, sarà possibile capire chi, tra nostalgici e pragmatici, avrà proposto il modello di welfare migliore.

I NUOVI POVERI Come si evince dalla tabella a fianco, già nel 2009 i Servizi sociali del Comune di Reggio Emilia hanno registrato un netto incremento dei soggetti presi in carico. Sono stati ben 2.600 i nuovi nuclei famigliari, prima sconosciuti, che si sono affacciati sulla soglia della povertà. Un trend che sarà molto probabilmente confermato anche alla fine del 2010. A fronte di questa “domanda” il Comune ha messo in campo il suo “esercito”. In prima linea si muovono come sempre i Servizi sociali, riconosciuti di altissimo livello in ambito nazionale tanto che molte persone che decidono di emigrare dal sud Italia scelgono la nostra città a scapito, per esempio di Parma o Modena, proprio per questa eccellenza reggiana. Ben 40 gli assistenti sociali distribuiti nei cinque poli territoriali per intercettare i nuovi bisogni. Che, nella “Reggio infelix” del 2010, possono incarnarsi in modelli inaspettati. Come, per esempio, le centinaia di famiglie sfrattate da appartamenti in cui hanno vissuto decenni. O le decine di padri separati che sono costretti

a cenare nelle mense della Caritas perché oberati dalle spese degli alimenti spettanti all’ex moglie. Per non parlare del mercato del gioco d’azzardo che, in tempi di crisi come questi, si issa al terzo posto in Italia per volume di affari.

GIOCO ERGO SUM Matteo Iori dirige con 90 collaboratori la Comunità Papa Giovanni XIII che da alcuni anni si occupa proprio del recupero di giocatori d’azzardo. Iori fa notare un importante incremento dei casi trattati. “Complice il diffondersi della crisi economica il gioco d’azzardo è diventata l’ossessione di un crescente numero di persone, soprattutto nella fascia che va dai 40 ai 45 anni. Spesso sono persone che si ritrovano d’improvviso senza un’occupazione, sfidano la sorte nella speranza di recuperare i guadagni persi o di arrotondare il budget familiare, riducendosi inevitabilmente sul lastrico in balia di una vera e propria dipendenza”. Il numero dei giocatori d’azzardo seguito dalla comunità fondata da Don Artoni si è quasi quadruplicato dall’inizio del decennio. “Dal 2000 al 2002 ci

LA DOMANDA

6.000

Gianmarco Marzocchini

Matteo Iori

bastava organizzare un incontro settimanale per 12 persone. Oggi, pur organizzando quattro gruppi settimanali della stessa grandezza, non riusciamo rispondere a tutte le richieste pervenute”. Ma il vero problema delle associazioni che si occupano di sociale, secondo Iori, è un altro: “Mancano i volontari. Fino a qualche anno fa potevamo contare sull’aiuto di decine di persone, ora dieci è il numero massimo a qui possiamo aspirare. Bisogna investire nelle cooperative sociali per aiutare i più deboli in questo periodo di crisi”.

che da un giorno all’altro si sono visti obbligati a rivolgersi al Centro d’ascolto di via dell’Aeronautica o a chiedere un pasto caldo nelle mense diocesane. “Stanno aumentando le persone tra i 35 e i 45 anni – spiega Marzocchini - Tra questi emergono spesso anche padri separati; senza dimenticare le tante madri sole che sopravvivono con figli a carico”. Il sistema sociale reggiano, per Marzocchini, è ancora a livelli di eccellenza. “Il Comune sostiene la gestione della mensa e dei dormitori. Abbiamo un ottimo dialogo con l’Assessore Sassi che si è dimostrato molto lungimirante nel capire le nuove necessità portate dai cambiamenti, in particolare per quanto riguarda l’integrazione e il reinserimento delle fasce più fragili”. Infine un appello alle migliaia di volontari reggiani: “Rompiamo la mentalità dell’egoismo: a volte più che pacchi alimentari è giusto che le persone si offrano come famiglia”.

MENSA SANA PER CORPI AFFAMATI Ci sono anche “vecchie povertà” di ritorno. Come quella degli italiani in cerca di cibo. Gianmarco Marzocchini, direttore della Caritas, evidenza che nel 2009, oltre ad un ritorno nelle mense di immigrati rimasti senza occupazione, si registra anche un importante aumento di reggiani

Famiglie prese in carico dai Servizi sociali del Comune

2.600

Nuovi casi presi in carico nel 2009 (+30% rispetto al 2008)

65,2% Italiani

34,8% Stranieri

40,8%

Anziani (over 60)

Tra servizi e poltrone Nei cda delle Asp siedono molti ex politici. E la cooperazione punta il dito contro i sindacati

L

e dimissioni “forzate” dal sindaco Graziano Delrio al Consiglio di amministrazione di ReTe (Reggio Emilia Terza Età), due anni prima della scadenza del mandato, stanno letteralmente mandando in fibrillazione il sistema del welfare reggiano. Su ReTe non passa giorno che non proponga all’attenzione dei reggiani dichiarazioni e polemiche da parte dei protagonisti. I primi ad aprire il fuoco incrociato delle dichiarazioni sono stati i semisconosciuti, fino ad allora, membri del Cda di ReTe tra cui Maurizio Mussolin, consigliere in quota Prc, che ha accusato il sindaco per le modalità (telefoniche) del congedo del vecchio Cda. Ma perché Delrio ha liquidato Renzo Boni e i suoi compagni di tavolo due anni prima della fine prevista e in quel modo così poco elegante? Il “casus belli” è il “buco” del Bilancio lasciato da Boni, Mussolin & company. Un buco dichiarato di 1,5 milioni di euro che però qualcuno sostiene ammontare a più del doppio. Al posto di Renzo Boni, Delrio ha individuato in Raffaele Leoni, ex ds, già Assessore provinciale al Lavoro ai tempi delle giunte guidate da Roberto Ruini la persona giusta per invertire la rotta. L’unico “salvato” dall’epurazione è l’ex presidente dell’allora II Circoscrizione, Diego Serraino. Ma torniamo ai motivi delle di-

Renzo Boni

missioni. Il “buco”, dicevamo: c’entra e non c’entra. Mussolin paventa giochi di potere che avrebbero portato a nuovi equilibri interni al centrosinistra, mentre Boni ribadisce che il “buco” non dipende da errori gestionali del Cda, ma dalle scelte politiche maturate a monte da Comune. Nel mirino di Boni ci sarebbe, in particolare, la scelta maturata nel 2008 di procedere a nuove assunzioni dirette per il personale utilizzato nelle strutture di ReTe lasciando decadere il processo di esternalizzazione del servizio promosso, per esempio, da molti altri enti locali, Provincia compresa. Sullo sfondo, poi, ci

sarebbe lo scontro tra Franco Ferretti e Sonia Masini. Fu infatti Franco Ferretti, insieme a Mauro Bonaretti, a premere per la gestione diretta da parte del Comune. Gestione diretta che, secondo alcuni, sarebbe la causa principale, insieme alla scelta di mantenere il legame tra strutture e circoscrizioni, del dissesto economico di ReTe. A dare fuoco alle polveri ci ha pensato il direttore di Confcooperative Giovanni Teneggi che se la prende con Comune e sindacati proprio “per la decisione di reinternalizzare i servizi in precedenza affidati a una coop sociale”. “Una decisione che oltretutto

Raffaele Leoni

– continua con un filo di sarcasmo Teneggi – non è servita a mantenere i posti di lavoro”. Teneggi ne ha anche per l’assessore Matteo Sassi che però nell’intervista nella pagina a fianco, invita tutti a fare il proprio mestiere e a non praticare il “gioco delle tre carte”. “Da che mondo e mondo – sostiene Sassi - di un Bilancio risponde il Consiglio d’Amministrazione. Questo il motivo del cambio”. Fine delle polemiche, per il momento. Oltre a ReTe, che si occupa di anziani non autosufficienti, a Reggio convivono con i Servizi sociali del Comune, altre due Asp (Aziende servizi alla persona): l’Associazione Santi

Franco Ferretti

Pietro e Matteo, che si occupa di disabilità, e l’Osea (Opere di servizi educativi assistenziali). La prima, presieduta dall’ex assessore alle politiche sociali della Giunta Spaggiari, Anna Maria Mariani, prende in carico ogni giorno una cinquantina di persone disabili, prevalentemente giovani, ospitati nel Centro “La Cava” e negli appartamenti protetti sparsi per la città. Con un movimento di bilancio annuale (chiuso in pareggio) di circa 1.300.000 euro e una quarantina di dipendenti, l’associazione riesce a far fronte con poche risorse economiche alla domanda del territorio in un settore delicato come quello della disabilità

Giovanni Teneggi

grave. Ben più consistente il patrimonio (soprattutto immobiliare) di Osea. Nella storica sede di via Martiri della Bettola, un vero e proprio “santuario del Dossettismo” a Reggio Emilia, ci si occupa di servizi educativi agli adolescenti. Il Bilancio è tenuto attivo dalla consistente dotazione immobiliare che, oltre al Villaggio di Via Martiri della Bettola, può contare anche su prestigiosi palazzi in centro storico, alcuni dei quali affittati ad enti locali. Presieduta dall’ex Ds Luciano Gozzi, Osea è diretta da Giovanni Dossetti, fratello di don Giuseppe Dossetti. Quando si dice, com’è piccolo il mondo… (ga.ca)


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

7

L'INTERVISTA

REGGIANO

“Disagi in aumento” L’assessore Sassi tiene alta la guardia: “La crisi morde ancora. Ci aspettiamo un'impennata di richieste” DI

GABRIELE CANTARELLI

g.cantarelli@reporter.it

N

on sono certo i tempi migliori, questi, per fare l’assessore alle Politiche sociali in una città come Reggio Emilia. Da un lato il taglio delle risorse economiche da parte di Governo e Regione, dall’altro i bisogni crescenti di aiuto e sostegno di chi subisce sulla propria pelle gli

L'OFFERTA

5

Poli territoriali di assistenza

40

Assistenti sociali

10

Educatori professionali

7

Operatori di sportello per la prima accoglienza

1

Esperto giuridico

(dati aggiornati al 31/12/2009)

Assessore, com’è la crisi vista da qui? “La situazione è molto critica. La crisi continua a ‘mordere’ in modo pesante. Temo che il 2011 sarà un anno difficile. Con i tagli alle risorse si prospettano orizzonti cupi. Per quanto ci riguarda abbiamo fatto e stiamo facendo cose importanti per contrastare gli effetti negativi di questa situazione paradossale che vede una contrazione delle risorse a fronte di bisogni crescenti”. Quali sono questi “nuovi” bisogni? “Ci sono le povertà consolidate e conosciute da anni. Ma ci sono anche problematiche emergenti. Per esempio l’aumento vertiginoso degli sfratti per morosità. Siamo stati bravi ad anticipare il problema lavorando già da alcuni anni per aumentare la disposizione degli alloggi d’emergenza. A Bologna, per esempio, il commissario sta intervenendo d’imperio, noi invece abbiamo aumentato del 50% la dotazione degli alloggi lavorando in sinergia con le parti sociali”. Aumentano anche le violenze e i disagi causati dalle separazioni. “In questo caso è la legge italiana il principale intralcio. A Reggio più del 40% delle famiglie è monopersonale. Per non parlare delle migliaia di coppie di fatto. Il diritto di famiglia italiano è arcaico, impostato su un’Italia che non c’è più e rende le separazioni e i divorzi degli iter di sofferenze

effetti della crisi. Un esercito di disperati, in costante aumento, che bussa ogni giorno alle porte degli uffici in Comune per chiedere una casa, un pasto o anche soltanto un raggio di speranza per il futuro. Matteo Sassi ha soltanto 29 anni ma ha l’aria di chi, nel primo anno da Assessore ai servizi sociali, sembra averne già viste tante. Lo abbiamo incontrato nel suo ufficio in Galleria Santa Maria.

indicibili per le coppie”. Anche a Reggio i poveri stanno aumentando? “Stiamo seguendo più di 6.000 nuclei famigliari. Nel 2009 ne abbiamo presi a carico ben 2.600 in più rispetto all’anno prima. E tutto lascia pensare che a fine 2010 il trend sarà confermato. Oltre ai nuovi tipi di povertà, stiamo assistendo al riemergere di vecchie situazioni, come la richiesta di cibo: nelle tre mense cittadine si registra un aumento di richieste”. Da più parti, anche a sinistra, si afferma che il modello di welfare emiliano è ormai vecchio e inadatto a sostenere la situazione attuale. Qualcuno nel Pd auspica l’avvento di una “cultura scandinava” nell’approccio ai servizi. Concorda? “In parte. E’ vero, il modello emiliano-romagnolo è in crisi nel tempo della globalizzazione, ma lo sono anche altri sistemi. Credo che non ci siano modelli o luoghi di riferimento. Personalmente non mi iscrivo né al partito dei pragmatici di mercato, né a quello dei nostalgici del passato. Per quanto ci riguarda, noi sotto certi limiti non scenderemo mai”. Si riferisce a quei sindaci leghisti che negano i pasti ai figli di chi non paga le rette per le mense scolastiche? “Non accetteremo mai di imbarbarirci a quei livelli, stiano tranquilli i cittadini reggiani. Quello della destra, in particolare della

Lega, è un modello di welfare reazionario che porta avanti una discriminazione su basi etniche, culturali e sociali. Il nostro è un modello universalistico che non rinuncerà mai a dare un piatto di minestra a un bambino”. Non ci va giù tenero con la Lega… “Se posso fare una critica al centro-sinistra è quella di non aver evidenziato in modo più energico il grande inganno di una politica sociale impostata sulla paura e sull’egoismo. Dobbiamo far capire alla gente che il domani sarà migliore se anche gli altri potranno migliorare la propria vita. E invece a volte siamo stati troppo vicini a chi la pensa in modo opposto”. Un Anno di assessorato: quali sono gli aspetti che l’hanno più sorpresa? “Due aspetti in particolare. Innanzitutto la straordinaria capacità di attingere a forza interiore delle tante persone che vivono in condizioni di sofferenza. Ma a fronte di questo mi ha sorpreso la ricchezza della città ‘sommersa’ che non va in prima pagina sui giornali, ma che fa un lavoro straordinario e quotidiano sul fronte dell’impegno civile”. Cos’è successo con Rete? “E’ successo che c’era un buco gestionale di 1 milione e mezzo di euro. E di un ‘buco’ è responsabile il Consiglio di amministrazione. Io non voglio dare la colpa di quel milione e mezzo ai consiglieri uscenti, ma qualcosa

Matteo Sassi

andava fatto. E sia chiaro che non mi presto a fare il gioco delle tre carte: ognuno parli per sé e per quelle che sono le proprie competenze e responsabilità. Di un bilancio è responsabile il Cda”. Non sarà facile ripianare il debito senza intaccare il servizio. “Noi non abbiamo intenzione di abdicare a quello che è il nostro ruolo istituzionale. Io non mi intendo di bilanci, ma so che nel settore dell’assistenza agli anziani tutte le Asp chiudono in rosso, è un dato fisiologico. Ma ci sono margini di risparmio su cui è possibile agire quanto meno per stabilizzare il debito. Sono sicuro che i nuovi consiglieri hanno le competenze per trovare margini di risparmio senza rinunciare alla qualità del servizio”. Ci sarebbe poi anche la Fondazione Manodori… “La mia posizione critica sulla gestione della Manodori, negli ultimi 6-7 anni, è nota e documentata. Tuttavia credo sia necessario lavorare insieme per il bene della città. Nelle prossime settimane inaugureremo undici nuovi alloggi per l’emergenza co-finanziati proprio dalla Manodori”.

CENTRO RECUPERO FAUNA SELVATICA LIPU CROCE ALATA

GRANDI PULIZIE DI FINE ESTATE

L

a vita al Centro in questo periodo è abbastanza tranquilla, questi mesi da sempre infatti corrispondono al minor numero di ricoveri… all'arrivo del grande freddo torneremo a lavorare con ritmi un po' più sostenuti per ora ci dedichiamo oltre ai lavori ordinari di un centro alle “grandi pulizie”. Si tratta spesso di lavori di sistemazione delle strutture, di ampliamento o miglioramento per rendere il tutto più funzionale per la gestione.Sono lavori manuali che spesso richiedono delle competenze specifiche… idraulici, elettricisti, falegnami… bisogna preparare tutto per l’inverno. Se avete qualche competenza specifica professionale e avete voglia di dare un prezioso aiuto al centro recupero fauna selvatica potete contattarci.. Ricordiamo anche che da settembre ri-

cominciano le aperture mensile del centro per le visite al pubblico.. l'appuntamento è come sempre per l'ultima domenica del mese dalle 15 alle 19. E con settembre ricomincia anche la nostra importante attività didattica, a tutti coloro che fossero interessati a concordare con i nostri operatori programmi o interventi specifici ricordiamo che possono contattarci per fissare un appuntamento.

Grandi novità quest’inverno poi arriveranno dal nostro settore emporio… si avvicina il periodo di installazione per nidi e mangiatoie e… la nuova “linea insetti” sarà presto tra le nostre disponibilità… per una lotta integrata alla portata di tutti!

Paolo e Mercedes

LIPU CENTRO RECUPERO FAUNA SELVATICA CROCE ALATA VIALE OLIMPIA, 1/C 42100 REGGIO EMILIA - TEL 347 8047298

MAIL: CRFS.REGGIOEMILIA@LIPU.IT

BIPOP CARIRE, AGENZIA 8 -

INTESTATO A

CC

223531 - ABI 05437 - CAB 12814 -

LIPU

SEZIONE DI

REGGIO EMILIA


Pag.

8

venerdì

L'

17 settembre 2010 - REPORTER

Inchiesta della Settimana LAVORO

Mentre aumenta la spesa previdenziale otto milioni di cittadini vivono con meno di 1.000 euro al mese

PENSIONI

Un peso o una risorsa?

Peggiorano nel nostro paese le condizioni economiche e sociali degli anziani dai governi precedenti. Questo non significa che il sistema previdenziale italiano sia esente o scorso 11 settembre a Perugia, durante il X da critiche o che la situazione nel nostro paese Meeting Nazionale di Confesercenti, Piercarlo sia meno grave che nel resto d’Europa. “GuarPadoan, Vicesegretario generale dell’Organizza- dando alle proiezioni del debito pubblico da qui zione per la Cooperazione e lo Sviluppo Econo- a dieci anni, le cifre fanno paura e non solo per mico, nel dichiarare che il sistema pensionistico l’Italia - ha sottolineato l’economista - l’eredità italiano è più sostenibile di quello di altri paesi, ha della crisi peserà su questo problema per molti sottolineato l’importanza delle riforme attuate anni a venire”. Se all’orizzonte non si intrave- il ruolo dei pensionati nella l’autobus è troppo caro. E dono giorni felici, la situazione società odierna diviene quanto se ormai ci siamo abituati o tragicamente arresi all’idea attuale è sicuramente in linea mai attivo. con l’andamento dell’econo- Continuano a provvedere alla che i nostri nonni e genitori mia italiana e con il peggiora- famiglia, sono sostenitori dei si mettano ordinatamente in mento della qualità della vita. figli cassintegrati o disoccupati fila per ritirare un pasto caldo Nella “Relazione generale sulla e nonni a tempo pieno, alle alla Caritas, pensiamo invece situazione economica del Pa- prese con passeggini e pappe a coloro che non sono più ese” elaborata dal Ministero o con tasse e testi universitari. autosufficienti. dell’Economia e relativa al Certo ci sono ancora coloro Che fine faranno quei vec2009, emerge un aumento del- che, in salute e supportati chietti senza famiglia che non la spesa pensionistica del 4,3%. da una pensione dignitosa, hanno diritto a un posto nella Nonostante lo Stato abbia possono condurre una vita Casa di Cura o a un assegno di versato 234 miliardi di euro normale, andare a teatro, mantenimento? per pensioni e rette, oggi in frequentare le sale da ballo Spenderanno i loro 500 euro Italia un lavoratore a riposo e concedersi un viaggio ogni mensili per una badante che su due percepisce un assegno tanto. Ma sono sempre di più li aiuti e tenga loro compainferiore ai 1000 euro al mese. i pensionati italiani che spin- gnia qualche ora al giorno e Ma le cifre come si traducono gono un carrello semivuoto consumeranno minestrine innella quotidianità? Mentre la nei corridoi nel supermercato sipide davanti alla televisione, loro situazione economica e o rinunciano a una passeg- ovviamente dopo aver pagato sociale precipita sempre più, giata in centro storico perché l’accessibilissimo Canone Rai.

DI

ROSSELLA PORCHEDDU

L

Il Segretario Piccagli denuncia le gravi condizioni sociali dei pensionati italiani

A

mmonta a 999,67 euro la soglia mensile al di sotto della quale l’Istat considera un individuo povero. Circa la metà dei 16 milioni di pensionati italiani riceve oggi un assegno mensile inferiore ai 1000 euro. Da Nord a Sud, Emilia compresa, sono 8 milioni i lavoratori a riposo che percepiscono una pensione indecorosa e che non riescono a condurre una vita dignitosa. Maurizio Piccagli, Segretario del Sindacato Provinciale Spi Cgil di Reggio Emilia delinea, a livello nazionale e locale, un quadro piuttosto sconfortante. Piccagli, qual è a situazione nel nostro territorio? “In tutta la Provincia di Reggio Emilia sono 135/140 mila i pensionati. Sono 100 mila coloro che percepiscono fino a 750 euro al mese, anche se bisogna dire che circa il 50% di questi riceve un assegno di 500 euro. L’importo medio è più alto della media nazionale, ma solo il 20% delle pensioni supera i 1000 euro. Le condizioni complessive non possono certo dirsi buone”. I vertici dell’Inps e il Governo, che ha attuato la Manovra Economica, sono concordi nell’affermare che questa riforma stabilizzerà il sistema pensionistico italiano. È d’accordo? “La situazione previdenziale

L’assegno di povertà che Berlusconi non sia stato chiaro quando nel 2001 disse ‘Voglio rivoltare l’Italia come un calzino’. Finchè durerà questo governo, le condizioni sociali dei pensionati saranno a rischio. Andrà avanti il processo di peggioramento”. Nella campagna “A voi le rose, a noi le spine” lo Spi Cgil sottolinea di essere l’unico sindacato a sollevare critiche al Governo e a mettere in primo piano i problemi dei pensionati. Il manifesto non è stato appoggiato da Cisl e Uil? “L’attuale fase dei rapporti con gli altri sindacati è complicata, perché non si trovano elementi d’analisi comuni. In questo momento siamo

“È IN ATTO UN PROCESSO DI PEGGIORAMENTO” Nel riquadro, Maurizio Piccagli, Segretario dello SPI

italiana è stata stabilizzata dalla Riforma Dini prima e dal Governo Prodi poi. Il Governo Berlusconi in questi due anni ha fatto in parte cassa e in parte propaganda”. Quali sono le altre proposte del sindacato per migliorare la condizione dei pensionati italiani? “La Cgil trova sbagliata l’intera filosofia contenuta nel Libro Bianco del Ministro Sacconi, che intende modificare la

struttura sociale del paese. Si vogliono inserire elementi di privatizzazione nel settore del Welfare, dal socio assistenziale, per il quale l’Italia è il fanalino di coda dell’Europa, al sistema sanitario, che è uno dei più efficienti in Europa, secondo solo alla Francia nel mondo, ma uno dei meno finanziati, per arrivare al sistema contributivo. È una filosofia pericolosa. Ma d’altra parte non si può dire

lontani, ma noi andiamo avanti con le campagne. Le tre segreterie regionali hanno definito un documento di linee guida unitarie per la contrattazione sociale territoriale, che sarà presentato a breve. Si tratta di recuperare sul territorio determinate condizioni sociali ed economiche. Certo la ricaduta negativa dei tagli del governo si vedrà a gennaio. La situazione sarà sicuramente drammatica, ci saranno meno risorse per i servizi sociali e sanitari e i sindacati allora saranno uniti”. C’è indifferenza o poca attenzione da parte degli enti locali verso l’attuale situazione dei pensionati?

“Io credo che siamo in presenza di un sistema di rappresentanza territoriale (mi riferisco in particolare ai Comuni) disorientato e confuso. Penso inoltre che ci siano risposte troppo deboli, soprattutto riguardo ai cittadini non autosufficienti. Il 25% dei 500 mila abitanti della provincia di Reggio Emilia, è ultrasessantacinquenne. Su 10 mila non autosufficienti il Comune di Reggio dà risposte dirette a circa 1000 persone, o con l’assistenza domiciliare, che è debole, o con il posto in casa di cura. I restanti 4000 non autosufficienti sono completamente a carico delle famiglie. Non esiste responsabilità pubblica”. (rp)

TOTALE DELLE PENSIONI PER CATEGORIA - ANNO 2009


venerdì

L'

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

9

Inchiesta della Settimana LAVORO

I lavoratori a riposo in Italia sono un sostegno per le famiglie e una forza attiva nella società

PENSIONI

“Colpiti i più deboli”

Damiano Milone (Partito Pensionati) critica la Manovra Economica DI

ROSSELLA PORCHEDDU

A

bolizione del cumulo di reddito tra coniugi. Mezzi pubblici gratuiti per gli over 60. Raddoppio dell’indennità di accompagnamento e delle pensioni di invalidità. Abolizione dei ticket e dell’addizionale Irpef. Contributi alle famiglie che assistono anziani non autosufficienti. Sono solo alcune delle richieste rivolte a Governo ed Enti Locali dal Partito dei Pensionati. Formazione politica che dal 1987 conduce una lotta per i diritti dei lavoratori. Ad illustrarci le proposte del Partito per il miglioramento della condizione sociale ed economica dei pensionati è Damiano Milone, Segretario Regionale per l'Emilia Romagna.

“PENALIZZATI I PENSIONATI DI OGGI E DI DOMANI” Damiano Milone accusa le misure varate dal Governo

Milone, qual è la posizione del Partito rispetto alle modifiche del sistema pensionistico italiano introdotte nella Manovra Economico-Finanziaria 2010? “Il varo definitivo del decreto rappresenta un duro colpo alle fasce sociali più deboli del nostro paese. Non sono previsti interventi per il rilancio dell’occupazione e della produzione. C’è scarsa attenzione per la piccola e media industria, l’artigianato, l’agricoltura, per tutto il mondo dell’attività e della produzione, che può rimettere in moto quel circuito virtuoso, unico in grado di far riprendere al nostro paese la strada del progresso e del benessere. Una manovra, insomma, che tutela i ricchi e colpisce i poveri e fra questi, in primo luogo, i pensionati e i lavoratori”. Il presidente dell’Inps Antonio Mastrapasqua, in un recente

intervento sul Corriere della Sera, ha definito la riforma delle pensioni la più coerente e stabile del panorama europeo. Cosa ne pensa? “Parole chiare e coerenti quelle di Antonio Mastrapasqua, il quale ha sostenuto che i conti dell’ente sono in ordine e che vi sono consistenti avanzi finanziari (più di 7 miliardi di euro solo nel 2009) per gli anni che vanno dal 2008 al 2010. Avanzi che dimostrano chiaramente quanto siano insensate le periodiche e puntuali esternazioni di chi si scaglia contro il sistema italiano sollecitando innalzamenti dell’età pensionabile, restringimenti dei diritti pensionistici e addirittura ipotizzando la cancellazione delle pensioni di anzianità. Ha ragione il Presidente Mastrapasqua: le riforme in questo paese sono già

Il nonno insegna

state fatte. Nel 2015 l’età pensionabile sarà valutata in base all’allungamento dell’aspettativa di vita e potrebbe arrivare a superare i 65 anni. Strano paese il nostro dove milioni di cittadini sono alla fame, ma dove si continua a parlare di necessità di riforme e di ulteriori penalizzazioni per i pensionati di oggi e quelli di domani”. Già in precedenza nelle pagine del nostro giornale il suo partito aveva denunciato l’indifferenza delle istituzioni, dal Governo agli Enti Locali, verso i pensionati. C’è ancora, a suo parere, una scarsa attenzione? “La crisi che imperversa in Italia e a livello mondiale non è stata senz’altro di aiuto per la nostra economia nel suo complesso. Molti giovani si trovano in cassa integrazione e spesso sono i pensionati, con la loro pur minima rendita, a farsi carico di queste tragiche situazioni. In tanti casi ci sono famiglie di 3-4 componenti che vivono con circa 500-600 euro al mese: una condizione insostenibile nel lungo periodo. Abbiamo più volte sollecitato un intervento a favore di cittadini con pensioni minime, chiedendo al Governo la detassazione delle loro retribuzioni, la sospensione dell’Irpef ed eventuali addizionali (comunali e regionali) a loro

Equità o condanna?

I pensionati Cna trasmettono a cittadini disagiati la propria esperienza lavorativa

P

ensione è necessariamente sinonimo di inattività? L’ultrasessantenne di oggi, in salute e sostenuto da una retta mensile che gli permette di vivere dignitosamente, attende solo il meritato riposo oppure crede ancora di avere qualcosa da dire nel mondo del lavoro? Ci sono certamente alcune categorie, gli artigiani in primo luogo, che possono prendere parte attiva nella formazione di nuove professionalità. Con questo scopo Aeca, Associazione Emiliano Romagnola di Centri Autonomi di Formazione Professionale di Reggio Emilia ha promosso nel corso del 2010 un importante progetto, finanziato dalla Provincia e dalla Regione Emilia Romagna. “Il Bazar delle riparazioni”, portato avanti grazie a Cna Area Sociale, Cna Pensionati ed Ecipar, Ente di Formazione della Cna, ha fatto riemergere la figura del pensionato, risorsa attiva e ‘forza sociale’ necessaria per la collettività. Gli insegnanti per il corso sono stati selezionati tra gli oltre ottomila soci di Cna Pensionati, che hanno voluto mettersi in gioco e trasmettere la propria

esperienza lavorativa. “Abbiamo partecipato volentieri a questa iniziativa - ci dice Sergio Cavallini, Presidente di Cna Pensionati - rispondendo alla sollecitazione del Ceis, Centro di Solidarietà di Reggio Emilia. I nostri pensionati hanno trasmesso la propria esperienza lavorativa e di vita con entusiasmo”. Scopo dei laboratori è principalmente l’avvicinamento al lavoro di utenti disagiati, che possono così acquisire competenze professionali concrete. Il progetto, che ha visto coinvolte trenta persone, dieci per ognuno dei tre percorsi formativi, si è svolto da febbraio a giugno 2010. Gli studenti si sono cimentati in piccole riparazioni sartoriali, laboratori di tinteggio, falegnameria e riparazioni di elettrodomestici e biciclette. Tre corsi insomma che si sono rivelati di estrema attualità. “La crisi costringe i cittadini a non buttare niente ma a riparare - sottolinea Cavallini - noto inoltre che c’è una riscoperta dell’artigianato. Nel mio quartiere, ad esempio, hanno inaugurato nuove attività per la riparazione di biciclette e un laboratorio sartoriale”. (rp)

La Cgil disapprova lo “scalone unico”

C

A LEZIONE DAL NONNO In alto, il Segretario di Cna Pensionati Sergio Cavallini

carico”. Come si può definire attualmente la condizione dei pensionati in Italia? “Oggigiorno, a mio avviso, possiamo distinguere due categorie di pensionati: quelli che percepiscono una rendita all’altezza delle condizioni di vita e quelli che, invece, hanno una pensione a malapena sufficiente. Purtroppo, questi squilibri sono dovuti alla cattiva gestione del sistema previdenziale negli anni del dopoguerra e negli anni Sessanta, quando le pensioni venivano concesse anche solo dopo aver lavorato vent’anni. Un sistema che non sarebbe resistito molto e, infatti, negli anni Ottanta abbiamo assistito all’implosione del quadro previdenziale. Bisogna cercare a tutti i costi di invertire la tendenza negativa delle pensioni inferiori ai 500 euro mensili, portandole ad almeno 700-800 euro. Il problema è che negli ultimi venti anni ci sono stati aumenti significativi. Se fosse stato elaborato un sistema per rivalutare le pensioni nel tempo, al ritmo dell’inflazione, il problema oggi non si presenterebbe o, quantomeno, non sarebbe così netto ed evidente. Purtroppo in Italia siamo abituati a risolvere i problemi piuttosto che prevenirli”.

riticato da più parti politiche, fortemente contestato dai sindacati, l’aumento dell’età pensionabile è divenuto ormai effettivo per dipendenti statali e impiegate di enti pubblici. Alla richiesta di parifi cazione tra uomini e donne da parte dell’Unione Europea l’Italia risponde con un innalzamento che era previsto per il 2018. Con uno ‘scalone unico’ alle lavoratrici del pubblico impiego dal 1 gennaio del 2012 occorreranno 65 anni per maturare il requisito pensionistico. “Trovo intollerabile che l’attuale governo si mascheri dietro la decisione dell’Unione Europea - dichiara Maurizio Piccagli, Segretario Provinciale del Sindacato Spi Cgil - che ha chiesto parità di trattamento. E la Cgil ha proposto che ci sia flessibilità dai 60 ai 65 anni per entrambi

i sessi e che il governo riconosca il bisogno soggettivo”. Il Sindacato Pensionati Italiani ha sempre sostenuto la necessità di ripristinare la flessibilità dell'età pensionabile, introdotta dalla riforma previdenziale del 1995 e poi cancellata dalla controriforma pensionistica Maroni-Berlusconi del 2004. La Cgil rivendica insomma il diritto delle impiegate della pubblica amministrazione di scegliere se continuare a lavorare o andare in pensione. “Io credo che sia una penalizzazione eccessiva. Se una donna lavora due volte, cioè in uffi cio e in casa - conclude Piccagli - se ha delle incombenze maggiori dell’uomo, la società si deve far carico di questa condizione. E lo ha fatto fino a che i governi hanno avuto in mente principi di equità sociale”. (rp)


Pag.

10

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Strategie d’oro I consigli della settimana su come orientarsi e muoversi in borsa DI FRANCO

MEGLIOLI f.meglioli@reporter.it

A

desso posso solo confermare quanto scritto nel numero scorso. Devo dire, però, che le borse sono migliorate più del previsto e, quindi, le potenzialità bullish aumentano. La tenuta dell’SP500 sopra 1.050 è un fattore decisivo; i corsi, però, devono trovare la forza per superare 1.130. Se si concretizzerà ciò vuol dire che sta iniziando una nuova importante gamba rialzista. Il nostro Ftse/Mib40, invece, deve oltrepassare i 21.700: se ci riuscirà la diagnosi è quella appena descritta per l’indice a stelle e strisce. Il T-Bond ha rotto al ribasso sotto 130 e conferma lo scenario ribassista illustrato la settimana scorsa. Negli ultimi tempi la correlazione “T-Bond al ribasso, borse al rialzo” ha funzionato. Se son rose, non possono che fiorire. Le valute più forti sono sempre Franco Svizzero e Yen mentre il nostro euricchio rimane tra le fetecchie. Importante la tenuta di Eur/Yen sopra 105,5 altrimenti il rischio è di un nuovo patatrac. Per Eur/Usd, invece, dobbiamo tener d’occhio quota 1,26: se le quotazioni scivoleranno sotto le vedremo molto più in basso. Possibile recupero ma solo sopra 1,275 (ed è lo scenario a cui darei minori probabilità di successo). Sull’Oro manterrei le tre strategie suggerite ma con una piccola novità: ritengo che lo scenario ribassista sia da prendere in seria considerazione. Un motivo su tutti: trova-

te qualcuno che è negativo sul metallo giallo? Io no, neanche a pagarlo per dire una bugia. Ma se tutti sono bullish, chi sono quelli che vendono? L’inversione ribassista vera e propria si concretizzerà in caso di discesa sotto 1.150$ ma, se quest’analisi fosse corretta, bisognerà cercare di entrare un po’ prima. Nei prossimi giorni ne sapremo di più. Di sicuro un forte movimento direzionale è alle porte. Gli speculatori più sofisticati possono crearsi uno stellage acquistando un’opzione call e una put entrambe piuttosto “out of the money”. Il segnale più chiaro sulle azioni arriva da Geox: sopra 3,9 è scattato il segnale d’inversione rialzista di medio periodo. Proverei a comprarne un po’. L’importante, però, è che i corsi non scendano sotto i minimi storici di 3,6: vorrebbe dire che l’analisi che state leggendo è sbagliata ed è indispensabile correre ai ripari. Segnali bullish anche dalle banche. La B P Milano è già ripartita (sopra 3,6) mentre avremo un’ottima conferma anche sul Banco Popolare (sopra 4,8). L’ultima barriera è attorno a 5,1: non appena verrà superata i corsi dovrebbero accelerare con forza. Da seguire anche il Monte Paschi Siena che si sta dirigendo verso 1,05: se questa resistenza verrà spazzata via i prezzi potrebbero impennarsi fino a 1,2. Il colosso Unicredit è a metà strada tra il supporto=1,85 e la resistenza=2,25: non mi sembra in grado di fare grandi cose. Mi sembra molto più interessante il

grafico di Ubi Banca: dovrebbe salire con forza non appena verrà superato l’ostacolo nei pressi di 7,5. Telecom Italia, dopo essere salita fino a 1,1, merita di riprendere un po’ di fiato prima di tentare un nuovo allungo. Un’eventuale ritracciamento verso 1 potrebbe diventare un’ottima opportunità d’acquisto. Stm non è ancora né carne e né pesce: l’aspetto a cavallo di 5 dove mi metterò alla ricerca di un segnale d’acquisto. Parmalat si è avvicinata a 2 e mi sembra un’interessante occasione per liquidare eventuali posizioni in portafoglio. Il supporto nei pressi di 6 di Mediobanca ha funzionato alla grande visto che ha rimbalzato fino 6,6; un nuovo guizzo verso 7 lo può ancora fare. Il forte recupero di Italcementi, nella migliore delle ipotesi, si dovrebbe fermare a ridosso di 6,5: una successiva correzione verso 6, però, sarà da considerare come una grossa occasione d’acquisto. Tra i titoli minori da segnalare il buy scattato (sopra 9) sulla nostro B P Emilia: dovesse salire verso 9,7 si potrebbe prendere profitto. Le relative convertibili, invece, non sono interessanti. Il Credito Valtellinese dovrebbe accelerare con forza non appena riuscirà a superare 3,78: l’obiettivo di vendita è nei pressi di 4. Tra le azioni da comprare con la strategia del “buy & hold” mi sono segnato Mondadori (entrerò al superamento di 2,4) e Seat (già comprata a 0,14; mi aspetto che possa spiccare il volo al superamento di 0,15).

LA COCCINELLA I

Vacanze Texane

notiziari editi dal Comune esaltano le epiche gesta del nostro Primo Cittadino che, a capo della delegazione di fine estate nel Texas del tanto bistrattato George W. Bush, sarebbe stato accolto in pompa magna dal Sindaco di quella bucolica cittadina. L’occasione è stata offerta dalla celebrazione del XXV° anniversario del primo timido gemellaggio sportivo realizzato, con indubbia lungimiranza, quando i missili con le testate nucleari erano schierati ai due lati della cortina di ferro. Non vi è dubbio che la forte iniziativa di politica estera della nostra Amministrazione, all’epoca rigorosamente di sinistra d.o.c, abbia contribuito, e non poco, all’abbattimento del muro di Berlino ed alla disgregazione della Unione Sovietica. Ed è altresì certo che questo gemellaggio, oltre ad innescare imponenti flussi di turismo giovanile, abbia contribuito a porre le premesse di interscambi economici tali da porre l’apparato produttivo reggiano al riparo dai venti di crisi. Terminata la lettura degli elegiaci notiziari realizzati grazie alla spontanea contribuzione di noi reggiani, è insorta la curiosità di verificare il risalto fornito dalla Amministrazione di Fort Worth a questo “storico” avvenimento e la notorietà raggiunta da Reggio Emilia in quelle terre lontane dove, come noto, mandrie di bufali in libertà sventolano il tricolore. Niente di meglio, al riguardo, che accedere al sito uffi ciale e cercare tutte le notizie riguardanti Reggio Emilia, la nostra autorevole Delegazione e l’Evento epocale cui la stessa ha partecipato con tanto di raffinati cuochi al seguito per

educare all’arte culinaria i selvaggi eredi dei pellerossa. La delusione è stata cocente quando il motore di ricerca ha dato, ad ogni tentativo, lo stesso laconico quanto sconsolato “Listings - 0 listings found”. Ma subito dopo si è compreso, con vero sollievo, il motivo logistico. Il sito ufficiale è infatti pentalingue: inglese, spagnolo, tedesco, francese e cinese. La lingua madre dei “gemelli reggiani” è ritenuta troppo importante in quelle contrade per essere svilita nel rustico sito ufficiale e sarebbe disdicevole divulgare le epiche gesta del nostro Primo Cittadino con idiomi mai sciacquati in Arno. Dopo aver preso atto dell’indicibile interesse rammostrato dai “gemelli texani” per la nostra autorevole Delegazione, è stata la volta della gratificante lettura di un comunicato della Legacoop ad indurre nuovi argomenti di meditazione sul roseo futuro dei nostri figli sull’onda della crescita sostenibile che la attuale classe dirigente stà delineando con una attenzione alla tutela del welfare da fare invidia al miglior Marchionne di Pomigliano d’Arco. Si tratta del resoconto dell’intervento svolto il 3 luglio da Mauro Degola, responsabile delle cooperative sociali di Legacoop Reggio Emilia. “La cosa – è il commento di Mauro Degola – ha degli aspetti paradossali: le municipalizzate si sono trasformate in società private, anche se in parte di proprietà pubblica, ma i lavoratori delle imprese private o delle cooperative che lavorano per esse devono avere un trattamento come se fossero dipendenti delle municipalizzate di un tempo. Ed è parimenti antistorica la pretesa sindacale

di ampliare l’area dei contenuti della contrattualistica pubblica al settore privato … omissis ...”. Negli anni ‘20, sotto la cappa del fascismo dominante, il movimento cooperativo ha duramente lottato per garantire ai lavoratori il controllo dei mezzi di produzione e per creare le condizioni per giungere a livelli retributivi dignitosi. Oggi, mentre la FIOM alza le barricate contro il tentativo della FIAT di preservare i livelli occupazionali nel nostro paese invertendo il trend della delocalizzazione selvaggia, la Legacoop pone all’indice il movimento sindacale “reo” di tutelare – in modo “antistorico” - gli interessi dei lavoratori del settore privato e delle cooperative sociali. Ciò che era dovuto ai lavoratori delle ex municipalizzate in funzione clientelare anti-governativa non è più attuale, anzi antistorico ed insostenibile, perché ora che gli stipendi devono essere garantiti dalla Legacoop anziché dai contribuenti e malgrado gli stessi, grazie ai buoni uffici dei “soci pubblici”, siano ancora gratificati con tariffe tutt’altro che concorrenziali. Le tariffe, secondo le analisi più recenti, sono incrementate di oltre il 60% nel volgere di meno di nove anni; non abbiamo notizia, ma auspichiamo di essere sommersi da una marea di smentite da parte dei dipendenti Iren, che le maestranze delle ex municipalizzate abbiano ottenuto, nello stesso periodo, incrementi salariali in misura proporzionale all’incremento delle tariffe. (l.m.)

Informazione pubblicitaria

CNA, LA PERSONA AL CENTRO DELL'IMPRESA Dopo una breve pausa coincidente col periodo estivo, riprendono presso la sede della CNA provinciale, in Via Maiella 4, con la collaborazione del Banco San Geminiano e San Prospero – Gruppo Banco Popolare, i seminari di CNA Industria che tanto interesse hanno suscitato nelle precedenti edizioni. Il nuovo ciclo che si apre Martedì 21 settembre dalle ore 18,00 alle ore 20,00 con un primo incontro “Self Empowerment – potenziare la motivazione ed il senso di protagonismo personale e professionale ” è orientato ad analizzare ed approfondire nuove aree tematiche quali quelle inerenti la sfera della persona e quelle che toccano le nuove strategie aziendali. Gli incontri proseguiranno infatti, con gli stessi orari e sempre presso la sede provinciale della CNA af-

frontando ogni martedì argomenti di particolare interesse ad iniziare dal prossimo 28 settembre con uno sguardo al processo della delega in azienda attraverso “ Delegare – Un percorso da costruire tra imprenditore e collaboratore” per proseguire il martedì successivo, 5 ottobre con le delicate implicazioni che caratterizzano le fasi del passaggio generazionale con il seminario “ Il passaggio generazionale – Accompagnarlo e realizzarlo in modo efficace e senza contraccolpi negativi sull’azienda”. Il 12 ottobre verrà affrontato il rapporto costi- efficienza nell’organizzazione aziendale: “Organizzazione aziendale – Maggior efficienza attraverso la riduzione dei costi “ questo il titolo dell’incontro previsto. L’introduzione e la gestione del cambiamento in azienda sarà il tema dell’incontro del 19 ottobre sulle tematiche del “Change Management” e gli appuntamenti saranno com-

pletati martedì 26 ottobre con un approfondimento del tema “ Logistica - La gestione dei flussi in entrata e in uscita.” Come si vede si tratta di un excursus completo sulle tematiche relative allo sviluppo della persona in ambito imprenditoriale e sulle più recenti intuizioni relativamente alle nuove strategie aziendali. “ Confortati dal successo dei primi due cicli di seminari – afferma Massimo Gandolfi, Responsabile CNa Area Rappresentanza Mestieri e Sindacale – proponiamo una serie di incontri da non perdere, perché rappresentano un completamento del percorso iniziato e nel contempo analizzano nuove tematiche e sperimentano metodologie all’avanguardia nell’ambito della motivazione imprenditoriale e della gestione aziendale”.


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

11

SPECIALE RUBIERA PROGRAMMA Fiera di Settembre DA GIOVEDÌ 23 A LUNEDÌ 27 SETTEMBRE via A. Moro – zona sportiva “Luna Park”

Mauro Grisendi Cell. 335 6762793

SABATO 25 SETTEMBRE

Massimo Grisendi Cell. 335 7562796

Ore 10 Palazzo Sacrati Inaugurazione mostra -“Come eravamo” A cura del Parco Fluviale Fiume Secchia ore 15 Piazza Gramsci Biciclettata “Le vie dell’acqua” Visita agli acquari (Corte Ospitale), alla Centrale trattamento acque Iren, (Fontana) ed al punto di avvistamento e manufatto presso le Casse di Espansione In caso di pioggia, alle ore 15, presso la Corte Ospitale: visita agli acquari, proiezione video e laboratori per bambini Ore 14.30 Via Emilia Est Laboratorio acquerelli: “Rubiera in acquerello” a cura del gruppo artistico “ Nueter sé”

Realizzazione Giardini - Parchi - Aree Verdi Sfalci Banchine Stradali Potatura Siepi Varie Potatura piante con piattaforma aerea Trattamenti fitosanitari Manutenzione Giardini

Impianti d'irrigazione

Via Bertolazzi, 14 - RUBIERA (RE) Tel. 0522 628370 E-mail: tuttov05@massimogrisendi.191.it

FLAUTO MAGICO

Ore 17 Palazzo Sacrati Inaugurazione mostra - “La finestra sul cortile” A cura di Auser.In collaborazione con “Linea di Confine”

Certificazione HACCP Regolamento U.E. 852/04 DISINFESTAZIONI - DERATTIZZAZIONI DISINFEZIONI - SANIFICAZIONI

Ore 20.45 Piazza del Popolo Gruppo musicale “Idhaco” presenta: L’acqua ed i suoi suoni

DOMENICA 26 SETTEMBRE Dalle 8.30 alle 18 Via Trento “L’Acqua… in tutte le sue forme” 4° Concorso di pittura “Città di Rubiera” per non professionisti (c/o Cortile Cinema Excelsior Dalle 9 alle 20 Piazza del Popolo “Acqua & Gioco”

s.r.l.

Interventi di bonifica per ZANZARA TIGRE - VESPE - TOPI MOSCHE - BLATTE - FORMICHE CIMICI - ALLONTANAMENTO PICCIONI

Via C. Battisti, 18 - RUBIERA (RE)

Tel./Fax 0522-626163

continua a pagina 12

- Cell. 338-7476357

flautomagicosrl@hotmail.it

di F.lli Pellizzari & Piccinini

INSTALLAZIONE E ASSISTENZA IMPIANTI ELETTRICI CIVILI E INDUSTRIALI DOMOTICA - ILLUMINAZIONE A LED Via Togliatti, 9 - Rubiera - Tel. 0522 620649


Pag.

12

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE RUBIERA segue da pagina 11

Intrattenimento per i più piccoli con giochi di pesca, gare di “motoscafi” e percorso acquari. Per tutti i bambini un simpatico gadget.

PIZZERIA DA ASPORTO In occasione della Fiera la pizzeria avrà la distesa all'esterno

5 €5 €

€5

• Olive ascolane

“Pittura sull’acqua” a cura dell’Isola che non c’è di Scandiano “L’arte di scolpire il legno” esposizione e lavorazione sculture saranno presenti gli stand di: Iren (Ex Enia) Guardie Ecologiche Volontarie Piscina Komodo Vigili Del Fuoco Di Reggio Emilia

€5 €5

•Patatine fritte

• Mozzarelle panate

CROCCHETTE DI PATATE ARANCINI DI RISO

ANELLI DI CIPOLLA

SI ACCETTANO BUONI PASTO Chiuso il lunedì

Via Terraglio 6/A - RUBIERA (RE)

Per prenotazioni: Tel. 0522/627624 APERTO ANCHE A MEZZOGIORNO

Saranno presenti inoltre gli spazi espositivi Acqua per il Senegal a cura della Onlus “Darou Manane” (la casa della felicita) per finanziare un progetto per il trasporto di acqua potabile a Pal Sek (Senegal) Gli amici del cuore Ass.ne onlus della Cardiologia Ospedale Magati di Scandiano dalle 9 alle 20 Via Emilia Est Centro Storico Mercato dei prodotti alimentari e dell’artigianato artistico “Un mare di benessere” a cura di Agenzia Viaggi “H&T” di Rubiera, MSC Crociere & Benessere….. per immergersi in acque cristalline! Cortile di Palazzo Sacrati

FALEGNAMERIA

BERTANI

s.n.c.

Serramenti interni ed esterni Serramenti in PVC Armadi a muro su misura Montaggio doppio vetro in giornata Porte blindate Inferriate apribili Restauro Zanzariere Via Palladio, 2 - 42048 Rubiera (RE) Tel. e Fax 0522.629918 www.bertaniserramenti.it info@bertaniserramenti.it

Bonini & C.

s.n.c.

di Bonini Lorenzo e Alessandro

COMMERCIO ROTTAMI FERROSI E METALLI TRASPORTI RIFIUTI SPECIALI

Via del Simposio, 2/4 - 42048 Rubiera (RE) Tel. (0522) 62.63.08 - Fax (0522) 62.08.35


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

13

SPECIALE RUBIERA Trattamento/depurazione acqua Esposizione aziende A.tech amaduzzi, elettro-t, udor, sae Ore 11 Via Togliatti Inaugurazione distributore Acquapubblica Intervento delle Autorità e del gruppo Iren Intervallo poetico di Rosa Dalla Salda, Graziano Siligardi e Giuliano Borghi Partecipazione del Gruppo Filarmonico Herberia Premiazione degli Sponsor per l’arredo delle rotonde Brindisi finale con gadget offerti dall’associazione “Diamoci una mano” Ore 15 Laboratorio acquerelli: “Rubiera in acquerello” a cura del gruppo artistico “Nueter sé” Dalle 15.30 alle 19.30 Viale Resistenza Tributo a Ligabue con la band “Ora illegale” Con assaggi di “piccole sfiziosità” Offerti dai commercianti di Viale Resistenza Dalle 16 alle 19.30 Via Terraglio Animazione con Bolle Giganti & Clown alle 17“Nutellata” per tutti i bambini offerte dai negozi Bolle di Sapone, l’Angolo e Rubiera Sport Ore 17 Presentazione società Rubiera Nuoto Ore 18 Premiazioni: 4° concorso di pittura “Città di Rubiera”. Laboratorio acquerelli “Rubiera in acquerello” Concorso fotografico “Tresinaro Secchia… un fiume d’immagini” promosso da Coop Nordest (Distretto sociale di Rubiera), con il patrocinio del Comune di Rubiera I premi del concorso di pittura “Città di Rubiera” sono offerti da: “A.Tech Amaduzzi” “Elettro-T sas di Severi Giovanni” “Punto d’Oro di Manfredini Rino” Ore 18.30 Piazza Gramsci “Apericena in musica” presso distesa “Matterello-Dolce Vita” E inoltre…….Passeggiata tra le fontane Allestimento in Piazza del Popolo e Via Emilia Centro a cura di Bibiemme,Tuttoverde, Ruozzi Fedele

Commercio all'ingrosso di foraggi di Ferretti Alessandro, Vainer e Gianluca S.n.c. Via A. Allegri, 13 Rubiera 42048 Tel. 0522 627485 - Fax 0522 627930 ferrettiforaggi@virgilio.it

MICHELE MARUCCIA

LAVORI EDILI TINTEGGI RIFINITURE INTERNE ED ESTERNE Via Bagnoli, 10 - 42040 BAGNO (RE) Tel. 0522 343214 - Cell. 335 5412962

Filiale: Via Palmiro Togliatti, 7/D - RUBIERA (RE)

Rossi Adelmo s.n.c. di Rossi Adelmo & C.

UTENSILERIA - FERRAMENTA - VERNICI E BULLONERIA

Vasto assortimento Fai da te Industria Antinfortunistica Giardinaggio Stufe Distributori ufficiali HITACHI - USAG - 3M Antinfortunistica OFFRIAMO ASSISTENZA QUALIFICATA RUBIERA (RE) - VIA MARSALA, 13/A TEL. (0522) 620220 - Fax (0522) 627427 E-mail: ferramenta@adelmorossi.191.it

OFFICINA MECCANICA Monzani Francesco & C • Carpenteria in genere • Recinzioni in ferro • Inferriate • Portoni • Cancelli in stile

Via Modena 8 - Rubiera - Reggio Emilia T. 0522/620525 - Fax 0522/624982


Pag.

14

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE RUBIERA

Ad alta voce, per i più piccoli In biblioteca, grande successo per il corso di lettura espressiva condotto da Eleonora Ribis

A

mare la lettura attraverso un gesto d'amore: un adulto che legge una storia. Ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dalla mancanza di occasioni di affetto e conoscenza. Il progetto Nati per leggere ha l'obiettivo di promuovere la lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni. Leggere ad alta voce, con una certa continuità, ai bambini in età prescolare è una opportunità di relazione tra bambino e genitore. Inoltre si sviluppa meglio e prima la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura. Leggendo ad alta voce si consolida nel bambino l'abitudine a leggere. Il bambino con la lettura ad alta voce assorbe la lingua ma non solo, assorbe l'amore per i libri e la lettura. Amare significa conoscere e il laboratorio di lettura ad alta voce ci condurrà quindi alla scoperta

non solo di tecniche di lettura che sappiano ridare viva voce alle storie ma anche alla scoperta del mondo dell'albo illustrato. Per il mese di Settembre 2010 la biblioteca civica di Rubiera ha propostola terza serie di incontri di formazione, rivolti a genitori, nonni, volontari e operatori, appositamente progettati da Eleonora Ribis. Il percorso prevede una parte teorica sulla pedagogia della lettura e sull'albo illustrato e una parte pratica con esercizi di respiro, di uso della voce e di lettura. Ai partecipanti verranno fornite schede di approfondimento e una ricca bibliografia di titoli suggeriti per la lettura nella fascia 0-6. Si è struttura su 4 incontri da due ore circa, tenuti nell’arco di 4 settimane: per ora i primi due incontri del 9 e del 16 settembre hanno avuto un ottimo riscontro, facendo crescere l’attesa per quelli a venire del 23 e del 30. L’orario è fissato come sempre

dalle ore 20.30. Dopo aver affrontato le prime due fasi del lavoro, relative alla scelta del libro e alla motivazione della lettura a voce, nel corso del terzo incontro, che si terrà il 23 settembre, verrà analizzato il rapporto che si instaura tra corpo, voce, storia e illustrazioni. Si cercherà di trovare la voce da dare a ogni storia, cominciando anche dai semplici esercizi. Durante il quarto e ultimo incontro,fissato per il 30 settembre, si giungerà alla fase vera e propria del leggere. I partecipanti si cimenteranno nella scelta e nella lettura di un albo illustrato. Il gruppo, insieme, lavorerà sui punti forti di ogni storia edi ogni lettore perché ognuno usi la sua “alta voce” nel migliore dei modi Per info:Biblioteca civica Antonio Urceo “Codro” Via Emilia Est, 11 42048 Rubiera (RE) - Tel. 0522 622255, e-mail: biblioteca@ comune.rubiera.re.it sito della biblioteca: http:// biblioteche.provincia.re.it

Giocando la città F

ino aDicembre tanti incontri nella città dei bambini e delle bambine "Giocando la città" si inserisce nel più ampio progetto pluriennale intitolato "La città dei bambini e delle bambine". Un progetto a sostegno dei diritti dell'infanzia, promosso dagli Assessorati alla Pubblica Istruzione e alla Cultura del Comune di Rubiera. "Giocando la città" promuove incontri ludici, laboratori, e tanto altro ancora per i bambini e le bambine in diversi momenti dell'anno.

SABATO 25 SETTEMBRE Ore 15 Via Emilia Est (municipio) “Rubiera in acquerello” Laboratorio acquerelli a cura del gruppo artistico “Nueter sé” Ore 15 Piazza Gramsci “Le vie dell’acqua” Biciclettata a tappe: Corte Ospitale,Fontana, Casse di espansione del fiume Secchia

DOMENICA 26 SETTEMBRE Dalle 10 alle 22 Piazza del Popolo “Acqua & Gioco” Piscine con fontana per pescare e per gareggiare; Percorso acquari Ore 15 Laboratorio acquerelli a cura del gruppo artistico “Nueter sé” Dalle 16 alle 19.30 Via Terraglio -

“Bolle Giganti & Clown” e Nutellata......per tutti i bambini Animazione e merenda offerte dai negozi “Bolle di sapone”, L’Angolo” e “Rubiera Sport”

SABATO 16 OTTOBRE Ore 16 Biblioteca Comunale “B-days”: i giorni delle biblioteche Storia a colori per piccoli lettori

MERCOLEDÌ 15 DICEMBRE Ore 16 Biblioteca Comunale Storie sotto l'albero

di Maramotti Massimo

IMPIANTI TERMOIDRAULICI CONDIZIONAMENTO Via Tamagno, 3 - Rubiera (RE) - Cell. 338.6633866


settimana dal 17 al 23 settembre

eporterWeekend www.reporter.it

Arte al centro in galleria e a palazzo pagina II

Sette giorni di appuntamenti da non perdere pagine VI-XV

Fuori Orario: si parte all'insegna delle tribute band pagina III pagina XVIII

Che spettacolo il Po! Dieci giorni di teatro, musica e action show nei paesi rivieraschi del grande fiume CULTURA - SPETTACOLI - MOSTRE MUSICA - LIBRI - VIAGGI

SCOPRI TUTTI GLI APPUNTAMENTI SU

.it


Pag.

II

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

mostre Palazzo Casotti

L’ombra della vita

A Palazzo Casotti ricordi ed emozioni nelle tele di Roberta Crocioni di

debora Grasselli

L

uci d’ombra” è l’ultima di una lunga serie di tappe artistiche fra Francia e Italia di cui Roberta Crocioni è la protagonista dal 1999. L’artista, nata a Bologna e trapiantata a Parigi, dipinge da oltre trent’anni angoli di stanze e di atelier dove protagonisti sono gli oggetti quotidiani: cinture, nastri, lettere, giochi dell’infanzia, scatole, fogli, fiori… Oggetti della nostra vita di tutti i giorni che acquistano valore sotto la lente di ingrandimento pittorica dell’artista. Visitando la mostra “Luci d’ombra” di Roberta Crocioni - allestita a Palazzi Casotti fino al 3 ottobre - si prova fin da subito un senso di pace, si è avvolti da una sorta di terapia visiva. Nelle rappresentazioni dei suoi dipinti è stato sradicato tutto ciò che è inessenziale, per questo il visitatore è come ‘liberato’ da tutto ciò che è superfluo nella sua mente. Nelle nature morte della pittrice, dipinte ad acquerello o a tempera, gli oggetti sono ridotti all’essenza grazie ad una tecnica pittorica che predilige geometrie precise, forme spigolose, un’estrema

semplificazione del veduto, un disegno quasi primordiale per la sua semplicità. Ci si trova d’accordo con Alain Jouffroy quando scrive che “rispetto alla sua visione, alla sua sorprendente nitidezza, il nostro sguardo è sfocato, incerto, miope”. La pittrice riproduce gli oggetti limitandone le sbavature, semplifica la loro silhouette, scava fino allo scheletro, al senso primo delle cose. I titoli stessi delle opere sono semplicissimi, frequentemente declinati al gerundio o all’indicativo presente. Una sensazione d’illusorietà è ricreata nelle tele della Crocioni, non solo grazie ad un’applicazione meticolosa del colore che attraverso più stesure rende la materia pittorica impalpabile come un sogno, ma anche immergendo gli oggetti in spazi rischiarati da una luce tagliente, quasi irreale, che ricorda molto la pittura visionaria di Giorgio de Chirico. Anche l’ombra degli oggetti è una ‘presenza’ nei dipinti della Crocioni; le ombre segmentano infatti la composizione, diventando esse stesse ‘oggetto’. Roberta dipinge la materia, l’esserci delle cose: il nulla e il niente non esistono, sono concetti vuoti per l’arti-

sta. Gli oggetti rappresentati dalla pittrice, perlopiù oggetti della sua vita privata, utensili dell’atelier e altri elementi domestici riescono ad evocare memorie, idee, ricordi della sua vita colma di viaggi, incontri, osservazioni. Gli oggetti, solo in apparenza immobili, sono in realtà i veri attori delle sue tele e prendono vita grazie a tutto ciò che rappresentano ed evocano. Roberta Crocioni, attraverso ogni suo dipinto, vuole ricordare a tutti noi che c’è un qualcosa di mistico in ogni oggetto che accompagna la nostra esistenza. Il silenzio, l’ombra nelle nostre case, gli oggetti che ci circondano hanno qualcosa da dirci, evocando in noi ricordi ed emozioni della nostra vita. Basta saper ascoltare ciò che questi oggetti hanno da raccontarci, basta saper vedere le luci dell’ombra… Si potranno vedere le opere di Roberta Crocioni dal martedì al venerdì dalle 15,30 alle 19,00, il sabato e la domenica dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 15,30 alle 19,00. Ad accompagnare la mostra il catalogo bilingue a cura di Alberto Buffetti, con un’introduzione di Alain Jouffray e Flavio Arensi.

Albinea

N

ROBERTA CROCIONI - LA LuCE dELL’OmBRA FINO AL 3 OTTOBRE 2010 - REGGIO EmILIA - PALAZZO CASOTTI ORARI dI APERTuRA: dAL mARTEdì AL vENERdì: dALLE 16.00 ALLE 19.00 SABATO E dOmENICA: dALLE 10.00 ALLE 13.00 E dALLE 16.00 ALLE 19.00 INGRESSO LIBERO INFORmAZIONI: PALAZZO mAGNANI TEL. 0522 444408 www.PALAZZOmAGNANI.IT

Punti di riferimento

Tra ironia e misteri

Mezzo secolo d’arte

Opere recenti di Giancarlo Montuschi ad Artekostia

La Saletta Galaverni festeggia 50 anni di attività

C

on la personale del noto artista faentino Giancarlo Montuschi, in programma dal 18 settembre al 10 ottobre, sarà inaugurata la nuova sede espositiva della Galleria d'Arte Contemporanea Artekostia, trasferitasi in via Vittorio Emanuele 84 ad Albinea. In mostra, una trentina di Opere recenti: acrilici su tela e sculture in ceramica raku caratterizzati dal ripetersi di figure senza volto, immerse nel blu e contornate dall'oro, ma anche di frecce, stelle e paesaggi lussureggianti, intrisi di ironia, magia e mistero. Come si legge infatti nel testo critico di Massimo Duranti, la ricerca di Giancarlo Montuschi «nasce da una forte tensione verso un immaginario ludico di ascendenza post pop e, in qualche misura, post futurista. Senza dimenticare i recuperi colti dagli scenari di Rousseau dove c'è un universo di fantasia onirica, simbolo di gioia liberata». L''esposizione, che sarà inaugurata sabato 18 settembre alle ore 17.30, sarà visitabile da lunedì a giovedì ore 16.00-20.00, venerdì ore 16.00-22.30, sabato, domenica e festivi ore 10.00-13.00 e 16.00-22.30. La Galleria aderisce alla sesta edizione della Giornata del Contemporaneo promossa da Amaci, Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani. Nato a Faenza, Giancarlo Montuschi vive e lavora da molti anni in Toscana, in un antico borgo tra Anghiari e Sansepolcro. Dopo gli anni del Liceo Artistico, prosegue gli studi all’Accademia di Belle Arti di Bolo-

L

gna e, successivamente, di Ravenna, tenendo la sua prima personale nel 1972 presso la Galleria Sire di Faenza. La sua ricerca muove dal sostrato Pop degli anni ‘70 agli interessi alchemico-esoterici del decennio successivo, fino alle tematiche ludiche degli anni ’90, che ancora oggi accendono le sue narrazioni di colore. Ha preso parte a numerose esposizioni in Italia e all’estero, partecipando alle più

importanti fiere di settore. Tra le recenti personali si segnalano: “Montuschi” (Galleria Il Gianicolo, Perugia, 2003), “51 Biennale. Padiglione Istituto Italo-Latino Americano” (Venezia, 2005), “Notte Bianca Le 22 lame” (Galleria Navona 42, Roma, 2006), “La via dei Tarocchi” (Alexander Palace Museum, Pesaro, 2009) e “Opere recenti” (Galleria L’Incontro, Cosenza, 2010).

a Saletta Galaverni compie cinquant’anni di attività e celebra questo importante anniversario con una mostra e con l’edizione di un volume che intende documentare il lungo percorso della Galleria dal 1960 ad oggi. Quello che è stato, per tanti anni, un luogo di incontro, di scambio di idee e di conoscenze, di esposizione di opere d’arte destinate agli appassionati e al vasto pubblico, apre i propri spazi a una mostra che presenta opere di alcuni degli artisti seguiti dalla Saletta negli ultimi anni, e di altri con cui si sta avviando una collaborazione: nel complesso, un panorama di molte delle tendenze e delle espressioni artistiche contemporanee. L’esposizione occupa anche, con alcune sculture, i locali della Sinagoga – messa a disposizione dalla Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia –, che si trova nella stessa Via dell’Aquila, esattamente di fronte alla Galleria. L’anniversario costituisce anche l’occasione per l’edizione di un volume, ampiamente illustrato, che ripercorre i cinquant’anni di attività della Saletta, attraverso testi (Parmiggiani, Cerritelli), testimonianze (Adami, Assadour, Benati, Benedini, Della Torre, Iotti, Melioli), immagini fotografiche e una vasta sezione finale in cui sono elencati tutte le mostre, i cataloghi, le edizioni di grafica e di libri d’artista. Il volume ospita un breve commento critico di

IN GALLERIA

Un'opera di Marino Iotti

Claudio Cerritelli su ciascuno degli artisti presenti nella mostra e il contributo di Sandro Parmiggiani, che si sofferma sulla storia della Saletta, sul ruolo da essa svolto nella vita culturale di Reggio e su quello, fondamentale, che le gallerie ancora oggi possono avere all’interno del sistema dell’arte, e sull’importanza, per una comunità, della presenza di musei, mostre e collezioni d’arte. A questi temi, si collega idealmente la presentazione del libro Regina di quadri. Vita e passioni di Palma Bucarelli di Rachele Ferrario, che verrà presentato giovedì 23 settembre alle ore

18.30, nella Sinagoga, con l’intervento dell’autrice e di Sandro Parmiggiani. All’iniziativa che ricorda il cinquantenario della Saletta Galaverni hanno dato il proprio patrocinio il Comune di Reggio Emilia e i Musei Civici. L’esposizione s’inaugura sabato 18 settembre alle ore 18 e resterà aperta fino a domenica 30 ottobre con i seguenti orari: dal lunedì alla domenica, 10,00 – 12,30; 16,00 – 19,30. Giovedì chiuso. Informazioni: Saletta Galaverni, via dell’Aquila 6/c – Reggio Emilia 0522 434878 www.galaverni.com


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

III

eventi Da Brescello a Luzzara

Il grande fiume in festa Dieci giorni di musica, teatro, spettacoli nei comuni rivieraschi di

Valerio Benassi

I

l nostro grande fiume torna protagonista nel mese di ottobre, con il Festival “Un Po” organizzato dalla Biennale del Paesaggio (giunta alla terza edizione) nei comuni limitrofi al corso d’acqua principe del suolo italico. A Boretto, Gualtieri e Guastalla si aggiungeranno i comuni di Brescello e Luzzara per intraprendere un viaggio fluviale all’interno di luoghi indissolubilmente legati alla nostra storia, con il fiume solo protagonista, che cala, esonda, si ritira, muta i luoghi cambiandone continuamente i profili, come sottolinea l’assessore provinciale alla sicurezza Marco Fantini: “Il Po è un ‘luogo’ denso di paesaggi con all’interno molti significati. Con questo festival vogliamo fare della cultura, ma in un luogo dove la ‘coltura’, mi si perdoni il gioco di parole, l’ha fatta da padrone. Non per niente ‘cultura’ e ‘coltivazione’ hanno la medesima radice etimologica latina”. È la volta di Annalisa Masselli, responsabile del progetto della Biennale del paesaggio: “Gli spettatori si renderanno conto della varietà inaspettata di messaggi e di paesaggi che il nostro Po può dare.

E vedranno le singole peculiarità di ogni spettacolo, attraversato da un genius loci tipico di questi luoghi”. Si parte con venerdì 1° ottobre con la Compagnia “eVenti Verticali” che si appenderà letteralmente al Palazzo Ducale di Guastalla e metterà in scena “Casinò Vertical”: inquietanti agenti segreti, un misterioso ladro ninja, il colpo da manuale al Gran Casinò, travestimenti, combattimenti, inseguimenti, evasioni ed esplosioni. Se da uno spettacolo verticale ci si potevano aspettare voli poetici di leggiadri danzatori si verrà invece coinvolti in una rischiosissima storia comico/ acrobatica con atmosfere da thriller. Si continua il giorno successivo, sabato 2 ottobre, sempre a Guastalla ospiterà due ulteriori appuntamenti: un grande concerto al Lido Po che vedrà l’incontro delle formazioni bandistiche di Boretto e Guastalla e, al Teatro Ruggeri, “Il poema dei monti naviganti”, uno spettacolo teatrale con Roberta Biagiarelli e Sandro Fabiani tratto dal libro “La leggenda dei monti naviganti” di Paolo Rumiz. In dieci giorni si spazia dai clangori d’ottoni e legni bandistici borettesi e guastallesi alla ieratica concentrazione mi-

FESTIVAL "UN PO"

Action show con la Compagnia eVenti Verticali venerdì 1° ottobre al Palazzo Ducale di Guastalla

stica del canto gregoriano della Corale San Francesco da Paola, dall’eleganza solare del Vivaldi del mezzosoprano Antonella Coppola al blues dei più grandi bluesmen della Bassa Il grande Blues di Oracle King, Martin Iotti e Giuseppe Zironi che la

farà da padrone a Boretto il giorno 3. Da segnalare il 9 ottobre, in contemporanea, Rita Marcotulli al teatro del Fiume di Boretto e la mostra su Cesare Zavattini presso l’ex convento degli Agostiniani a Luzzara. Molto importante segnalare la

nuova produzione della Compagnia del Teatro di Gualtieri che porterà in scena “Storie galleggianti in un teatro allagato, che da giovedì 7 a domenica 10 ottobre farà rivivere al pubblico le drammatiche emozioni dell’alluvione del 1951, la cui

piena arrivò fino al primo ordine di palchi. Molti altri spettacoli si susseguiranno abbracciando questi 5 principali comuni, la maggior parte ad ingresso gratuito, e per una lista esaustiva consultare il sito www. biennaledelpaesaggio.it

Omaggio a Alberto Franchetti

Cinema e shopping vanno a braccetto

Reggio dedica al musicista un convegno internazionale il 18 e il 19

Cinetica: film “rosa” in piazza il mercoledì sera

150° anniversario

I

n questi ultimi vent’anni circa si è assistito a una sorta di Franchetti Renaissance, in particolare nel campo degli studi e della ricerca con un significativo numero di tesi di laurea e di dottorato, in Italia, in Germania e negli Stati Uniti, ma anche con l’impegno di un teatro – il Valli, affiancato da un comitato scientifico e da un comitato promotore di cittadini reggiani – per pubblicare in cd e divulgare le rare incisioni storiche delle opere di Alberto Franchetti e una importante esecuzione contemporanea della sua maggiore opera, il Cristoforo Colombo, diretta magistralmente dal reggiano Gianfranco Masini con l’Orchestra Filarmonica di Montpellier e il Coro di Radio France nel 1992 – edizioni in cd corredate da saggi di importanti studiosi e realizzate grazie al sostegno della Fondazione Manodori; senza dimenticare la recentissima messa in scena di Germania, diretta da Renato Palumbo alla Deutsche Oper di Berlino nel 2006, e altre messinscene meno

N

recenti negli Stati Uniti, e una serie di appuntamenti estivi con letture di documenti ed esecuzioni di pagine musicali franchettiane, al Cavazzone di Viano, che fu il buen retiro estivo del musicista, che visse a lungo nella città di Reggio Emilia, di cui si considerava figlio adottivo, anche se era nato a Torino nel 1860. Oggi, a 150 anni dalla nascita, un convegno internazionale di studi si propone di indagare su tutta la produzione di Franchetti e di ‘tirare le fila’ sull’opera di un musicista che sfugge a facili classificazioni, anche se per ragioni anagrafiche, e per la componente realistica presente nelle sue opere, è stato associato alla “giovane scuola” italiana, nonostante la formazione tedesca, da cui è derivato il suo gusto per le grandi sonorità orchestrali e per gli effetti spettacolari. Il convegno, che si terrà a Reggio Emilia il 18 e 19 settembre (il 18 settembre nella Sala degli Specchi del Teatro Municipale Valli, il 19 nella Sala del Capitano del Popolo dell’Hotel Posta) è

promosso dall’Associazione per il Musicista Alberto Franchetti, e si avvale della collaborazione del Comune di Reggio EmiliaAssessorato alla Cultura e Università, della Provincia di Reggio Emilia, de I Teatri, e del sostegno della Fondazione Manodori che ha reso possibile questa nuova importante iniziativa. Numerosi gli enti patrocinatori. Nella due giorni dedicata ad Alberto Franchetti (1860-1942), alle opere sinfoniche, all’opera lirica e all’opera buffa, in cui pure si era cimentato, ai rapporti che intrattenne con i maggiori poeti, librettisti e musicisti di quegli anni, si alterneranno gli interventi di numerosi studiosi italiani e stranieri: nell’ordine Antonio Rostagno (Roma), Emanuele d’Angelo (San Severo), Marco Capra (Parma), Davide Ceriani (Boston/Harvard), Matteo Sansone (Firenze), Johannes Streicher (Bolzano), Richard Erkens (Berlino), Anna Littman (Berlino), Marialuisa Pepi (Firenze), Adriana Guarnieri (Venezia), Jürgen Maehder (Berlino).

il programma dettagliato nel sito www.albertofranchetti.it per informazioni: associazione per il musicista alberto franchetti - tel. 0522 455193

È

tornato il cinema nelle strade del centro storico, con la quarta edizione di “Cinetica”, che permetterà agli abitanti di riscoprire la nostra Reggio gustandosi film di successo. Quest’anno l’iniziativa è dedicata a “La città, lo shopping, la moda” e verrà arricchita da momenti di svago proposti da associazioni culturali e commercianti del centro storico, che per l’occasione terranno i pubblici esercizi aperti fino alle 22. “E’ un modo per riportare il cinema all’interno della città storica” – spiega l’assessore ai progetti speciali Mimmo Spadoni –“che tanto successo ha avuto negli anni precedenti. L’idea di coniugare ‘Cinetica’ con i ‘Mercoledì di Shopping’ vuole rispondere al grave momento di crisi che stiamo vivendo, per dare un segnale che la situazione puo’ migliorare e ripartire”. Gli eventi avranno luogo mercoledì 22, con le proiezioni di “I Love Shopping” in piazza Prampolini e “Coco Avant Chanel: l’amore prima del mito” in Piazza Roversi, entrambe alle 21.30. I film saranno accompagnati da atelier aperti in Via dei Due Gobbi, con lo spettacolo di Max Guidetti “Beat Generation”e a seguire

la proiezione di “Water, le vie dell’acqua” documentario di Alessandro Scillitani a cura della Biennale Del Paesaggio. Il mercoledì seguente è la volta del primo episodio di “Sex And The City” in Piazza Fontanesi, mentre nella chiesa di San Carlo avrà luogo il reading di Luca Criscuoli accompagnato dalle tastiere di Andrea Papini e la chitarra di Giulio Vetrone. Sempre in Via dei Due Gobbi, anteprima del Reggio Film Festival con il meglio dei corti internazionali dal 2000 al 2009. In entrambi i mercoledì, appuntamento con CineMarè in via Squadroni con la proiezione di pellicole del passato in 9mm. “ Abbiamo voluto collegare questa iniziativa alla riscoperta di angoli non valorizzati di Reggio” – esordisce

l’assessore Natalia Maramotti – “come piazza Roversi e Piazza XXIV Maggio, che verrà inaugurata ufficialmente mercoledì 29 a partire dalle 19, con un evento speciale all’interno della rassegna, che prevederà concerti e mostre fotografiche”. Cinetica è organizzata dall’Assessorato Progetti Speciali insieme all’ufficio Cinema, in collaborazione con Confesercenti e Confcommercio, e comporterà un costo complessivo di circa 10mila euro per il Comune, secondo le stime di Spadoni. Una bella iniziativa, che però secondo noi non distoglierà l’attenzione dalla cronica mancanza di cinema in centro storico nel periodo invernale, alla quale la presenza del solo cinema al Corso non può sopperire (vb).


Pag.

IV

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

cultura “Più di uno”

La città educante

Confermato ed ampliato il ricco progetto formativo della scuola reggiana DI

ROSSELLA PORCHEDDU

A

ttività teatrali e studi musicali. Approfondimenti storici, laboratori creativi e percorsi interculturali. Gli studenti reggiani godranno per tutto l’anno scolastico 2010/2011 di un’ampia offerta didattica e di numerosi progetti culturali. Un ricco pacchetto di iniziative promosso dall’Assessorato alla Cultura e Università, dall’Assessorato alla Scuola, Giovani e Officina Educativa e dall’Assessorato alla Coesione e Sicurezza Sociale del Comune di Reggio Emilia. Un progetto ambizioso che ha come primo obiettivo la tutela del diritto alla cultura, all’educazione e alla convivenza civile. “L’unione di tante forze può aiutare la scuola ad affrontare le immani difficoltà che ci impone il Patto di Stabilità - ha dichiarato l’Assessore Iuna Sassi - il Comune continuerà ad investire, mettendo insieme le tante e diverse energie che operano nella nostra città”. La vasta offerta formativa e culturale è stata raccolta in due volumi, “Più di uno - Reggio Emilia. Cultura per la scuola” e “Reggio Emilia, l’educazione con la scuola”. Preziosi strumenti di

“+D1 - REGGIO EMILIA. CULTURA PER LA SCUOLA”

Sopra da sinistra, alcuni bambini durante una rappresentazione teatrale e gli assessori Giovanni Catellani, Luna Sassi e Franco Corradini

analisi per scuole ed insegnanti, che potranno così costruire un percorso didattico personalizzato, adatto alle esigenze del corpo studenti. Oltre 75 mila sono stati lo scorso anno gli alunni delle elementari e medie e gli studenti di licei e istituti superiori che hanno partecipato alle iniziative fuori e dentro le aule. Accanto a conosciute e stimate realtà comunali,

come Reggio Children e i Musei Civici, sono impegnati nel progetto altri autorevoli soggetti. Da Palazzo Magnani, che promuove laboratori dedicati all’arte moderna e contemporanea, al Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano, che offre un percorso didattico sull’acqua. Grande novità di quest’anno la partecipazione di Aterballetto. La Fondazione Nazionale della

Danza apre la sede della Fonderia alla città con incontri che spaziano dalla storia della danza alla coreografia, dalla drammaturgia alla musica. Uno spazio di primo piano occupano le iniziative rivolte all’integrazione dei cittadini stranieri. “Non si tratta di programmi finalizzati esclusivamente alla crescita personale degli studenti – tiene a sottolineare Franco Corradini,

Oroscopo

Assessore alla Coesione Sociale – sono iniziative che rendono conto del cambiamento in atto nella città”. Legalità, integrazione, cittadinanza attiva e dialogo interculturale saranno alcuni dei temi affrontati dall’Assessorato, i cui progetti lo scorso anno hanno coinvolto 45 classi e 1500 studenti. Non mancheranno gli inviti alla lettura della Biblioteca Panizzi, gli spettacoli e i labora-

dal 17 al 23 settembre

Le indicazioni delle stelle su AMORE

ARIETE A M ORE: S E SSO: L AVORO:

TORO  ★★★ ◆◆

A MO RE: SESSO : LAVO RO :

GEMELLI  ★★★★ ◆◆◆

AMO RE: S ES S O : L AVO RO :

 ★★★★ ◆◆◆

SESSO LAVORO

CANCRO

LEONE

AMO RE: S ES S O : L AVO RO :

AMOR E : SE SSO: LAVORO:

 ★★★ ◆◆

VERGINE  ★★ ◆◆◆

AMORE - Forse l'inizio della settimana non sarà dei più romantici o non proprio come ve lo aspettavate, tuttavia non potete proprio lamentarvi, almeno fino a quando non sarà finita! LAVORO - E' nel vostro interesse cercare di scoprire cosa si cela dietro certi movimenti strani, in modo tale da essere pronti ad ogni evenienza. Siete persone piene di risorse, quindi non dovrebbero esserci problemi in nessun caso! LA LUNA CONSIGLIA - Coinvolgente chi vi circonda.

AMORE - In questa settimana sarete finalmente catapultati nel vostro mondo romantico, fatto solo di dolcezza e di tanto divertimento, affianco alle persone che prediligete in queso periodo! LAVORO - Sarete finalmente pronti per affrontare un nuovo progetto, che sperate possa portarvi dei risultati che, fino a questo momento, non avete ancora ottenuto o almeno non nel grado che speravate! LA LUNA CONSIGLIA - Siate cauti nei cambiamenti.

AMORE - I single hanno ancora numerose possibilità prima di perdersi d'animo ed è per questo motivo che non dovranno perdere occasione per uscire e per conoscere nuove persone. LAVORO - Fino ad ora vi siete sentiti sminuiti e poco apprezzati, e' senza dubbio anche una questione economica, perché fino ad ora nonostante il vostro impegno non avete avuto molti riconoscimenti. Avrete occasione di rifarvi. LA LUNA CONSIGLIA - Non fate investimenti affrettati.

AMORE - Le coppie potrebbero trascorrere delle giornate molto divertenti, anche perché la passione ritrovata vi permetterà di rilassarvi e di ottenere quanto più possibile dal vostro rapporto! LAVORO - Prima di fare di testa vostra in questa settimana, cercate un consiglio da chi possa saperne più di voi! La vostra istintività questa volta potrebbe costarvi cara, anche in termini economici! Qualche battibecco con un collega. LA LUNA CONSIGLIA - Cercate di essere tenaci nelle vostre scelte.

AMORE - Non ci saranno particolari tribolazioni per voi in questa settimana e questo dovrebbe farvi sentire meglio, ma non in tutti i casi sarà così, poiché sarete alquanto trattenuti verso i sentimenti! LAVORO - Avrete più opzioni tra le quali scegliere, quindi orientatevi di andare verso la meno rischiosa e la più saggia, altrimenti lasciate fare agli altri certe operazioni e voi restate dietro le quinte! Favorito il settore immobiliare. LA LUNA CONSIGLIA - Un cambiamento vi portera' benessere.

BILANCIA

SCORPIONE

SAGITTARIO

CAPRICORNO

ACQUARIO

A M ORE: S E SSO: L AVORO:

A MO RE: SESSO : LAVO RO :

AMO RE: S ES S O : L AVO RO :

AMO RE: S ES S O : L AVO RO :

AMOR E : SE SSO: LAVORO:

 ★★ ◆◆

AMORE - Le coppie potrebbero ritrovare la serenità verso il week end, proprio perché uno dei due ora si comporta in modo davvero insopportabile e quindi potrebbe dominare il malumore! LAVORO - In questa settimana sarebbe meglio guardarsi intorno e osservare le mosse del vostro capo o di qualche vostro concorrente che avete visto troppo attivo negli ultimi periodi e che quindi potrebbe tramare qualcosa. LA LUNA CONSIGLIA - Confidate un segreto alla persona amata.

 ★★ ◆◆

AMORE - I single, prima di disperare, dovrebbero cercare di prendere meno sul serio i rifiuti delle persone che meno potrebbero interessare, in quanto non ne vale la pena. LAVORO - Avrete un impatto positivo, ma poi vi accorgerete che non è possibile seguire tutto come vorreste, quindi dovete trovare qualcuno che vi aiuti oppure, abbandonare una delle due navi, prima che affondi! LA LUNA CONSIGLIA - Dedicate un po' di tempo alla vostra bellezza.

 ★★★ ◆◆◆

AMORE - Le coppie hanno capito quanto la comunicazione possa aiutare nel risolvere certe problematiche ed è per questo che ora si viaggia sullo stesso binario, d'amore e d'accordo! LAVORO - In questa settimana, cercare di fare più cose contemporaneamete potrebbe procurarvi troppo stress, che non sarete in grado di gestire a causa della vostra ansia di fare e di fare bene! Viaggi all'estero. LA LUNA CONSIGLIA - Un week end all'aria aperta, facendo sport.

tori promossi dalla Fondazione I Teatri, il progetto musicale dell’Istituto “Achille Peri” e i viaggi nel tempo di Istoreco, che realizzerà approfondimenti sull’Unità d’Italia, la Guerra di Libia, i Martiri del 7 luglio e il Muro di Berlino. Tra visioni cinematografiche e attività ludiche, si prospetta per gli studenti reggiani un anno carico di impegni e ricco incontri e scambi culturali.

 ★★ ◆◆

AMORE - Sicuramente avrete molti pensieri in questa settimana, quindi non sarete tanto in vena per discorsi amorosi, romantici o altro, tuttavia non dovreste perdere l'allenamento! LAVORO - La vostra carriera procede bene, quindi non dovreste essere timorosi, solo perché agli inizi vi sentivate impacciati ed avete fato qualche passo falso che chiunque avrebbe potuto fare! Favorito il settore commerciale. LA LUNA CONSIGLIA - Seguite una dieta ricca di frutta e verdura.

 ★★ ◆◆◆

AMORE - I single non eviteranno i flirt e questo sicuramente li farà divertire molto senza preoccuparsi delle conseguenze e soprattutto senza ferire i sentimenti di alcuno! Per le coppie nessuna novita'. LAVORO - In questa settimana potreste ritrovarvi faccia a faccia con un errore del passato, ma di cui avete a vostre spese imparato la lezione! Questo vi sarà molto utile per affrontare il tutto a testa alta! Buono il rapporto con i colleghi. LA LUNA CONSIGLIA - Cercate di avere mezze misure.

AMOR E : SE SSO: LAVORO:

 ★★★ ◆◆

AMORE - I single dovrebbero prestare più attenzione ai segnali da parte delle persone a cui sono interessate, poiché queste potrebbero rappresentare ben presto qualcosa di importante. LAVORO - Le vostre abilità vi potrebbero portare in alto, ma in questo momento siete bloccati. Ci sono dei pensieri che forse non vi fanno procedere come vorreste, ed è per questo motivo che dovreste cercare di risolverli! LA LUNA CONSIGLIA - Cercate di essere piu' pazienti.

PESCI

AMOR E : SE SSO: LAVORO:

 ★ ◆◆◆

AMORE - Le coppie dovrebbero prestare molta attenzione ai discorsi del partner e questo per capire se, eventuali crisi siano passate davvero o se invece questo voglia tornarci di nuovo su! LAVORO - I progetti che avete in testa sono tutti realizzabili, solo che avrete bisogno di una spinta maggiore e forse anche di un po' di aiuto economico! Niente è impossibile per voi e per la vostra creatività, ricordatevelo! LA LUNA CONSIGLIA - Attenti alle spese.


Venerdì 10 settembre, Mancasale, Reggio Emilia

Venerdì 10 settembre, Castello di Bianello, Quattro Castella (RE)

PREMIO MATILDE

I

Mercoledì 8 settembre, Palazzo Allende, Regg

io Emilia

ANTONIO GUIDETTI

SERVIZI

FOTOGRAFICI COMPLETI E TANTO

RIUTILIZZARE

UNA TAVOLA DA GUINNES

WRITERS DALLA SPAGNA

DEGLI

w w w. r e p o r t e r . i t

Domenica 12 settembre, Area Ex Polveriera, Reggio Emilia

Domenica 12 settembre, Fogliano - Borzano (RE)

)

Venerdì 10 settembre, Novellara (RE

UGUALI DIVERSI FESTIVAL

EVENTI DELLA SETTIMANA

ALTRO ...

SUL NOSTRO

SITO

Domenica 12 settembre, Stadio

Giglio, Reggio Emilia

REGGIANA - MONZA

Mercoledì 15 settembre, Palazzo Allende, Reggio Emilia

PRESENTAZIONE DI "UN PO" FESTIVAL D'OTTOBRE

à Papa Giovanni, Reggio Emilia

Domenica 12 settembre, Comunit

COMPLEANNO DI DON ARTONI


M E R CAT I N I 

Agenda VENERDÌ

Mercatino dell'antiquariato

■ ■ ■ ■ ■ ■ ■

cabaret concerti danza dialettale feste festival fier e

SABATO

settembre SABATO

settembre SABATO

settembre SABATO

settembre SABATO

settembre SABATO

Albinea

0522 590201

Ai portici dell'antico Correggio

C.so Mazzini - 0522 630711

Mercatino d'antiquariato Scandiano

Piazza Spallanzani - 0522 981782

Mercatino dell'antiquariato San Giovanni in Persiceto - Bologna Vie e piazze del centro storico - 800 069678

Mostra scambio d'altri tempi Mirabello - Ferrara

Piazzale delle Giostre - 0532 847339

Mercatino dell'antiquariato Vignola - Modena

Centro storico - 059 777566

Mercatino di prodotti

DOMENICA

settembre DOMENICA

settembre SABATO

P.zza Fontanesi - 0522 456443

Mercato dei prodotti

settembre DOMENICA

SAB

Modena

Centro storico - 059 206210

Antiquariato e artigianato

settembre DOM

settembre DOMENICA

Cavriago 0522 373474

Mercatino di antiche carte, suoni e colori Guastalla

Piazza Mazzini e via Garibaldi - 0522 839711

Mercato scambio di oggetti

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

Zocca - Modena

Piazza Martiri - 059 987073

Mercatino dell'antiquariato Fontanellato di Parma

Piazza della Rocca dei Sanvitale - 0521 822346

Portobello's

Mercatino dell'usato domestico

settembre GIOVEDÌ

settembre GIOVEDÌ

Correggio

Corso Mazzini - 0522 641817 - 339 6064036

Celo' Celo' mamanca Bologna

Piazza VIII Agosto - 051 563236

Antiquariato, oggettistica e curiosità

settembre VENERDÌ

Parma

Via Massimo d'Azeglio Porticato dell'ospedale vecchio - 0521 2181

Mercatino dell'antiquariato e dell'artigianato

settembre SAB

Albinea

0522 590201

Cosantiche

settembre Ravenna

Piazza Garibaldi - 0544 482025

Mercatino dell'antiquariato

Uno dei più importanti e qualificati mercati del Nord Italia

settembre

Mercatino d'antiquariato

d'altri tempi

biologici

settembre

prosa pub&disco sagre spettacoli sport teatro ragazzi tempo libero

Stampe, libri antichi, cartoline, incisioni e disegni, francobolli, riviste

biologici

Reggio Emilia

incontri ■ lirica ■ live ■ mercatini ■ mostre ■ musical ■ operetta ■

PER SEGNALARE CONCERTI E SPETTACOLI: agenda@reporter.it

e dell'artigianato

settembre

■ ■ ■ ■ ■ ■ ■

Fontanellato - Parma

selezioni Piazza della Rocca dei Sanvitale - 0521 822346

DOM

settembre SAB

settembre DOM

settembre

Imola - Bologna

Centro storico lungo la via Emilia - 0542 602402

Fiera antiquaria Mercatino d'antiquariato

Modena

Parco Novi Sad - 059 206544

A cura di Alessandro Gandino (K-Rock)

Se la famiglia del più grande compositore americano del ’900 ha dato al genio folle dei Beach Boys libero accesso al personale songbook, inediti compresi, una ragione ci sarà. Brian Wilson tra le tante ossessioni che si porta faticosamente dietro ha anche quella di George Gershwin, tanto da suonarlo dall’età di 4 anni. Il risultato? Un capolavoro fuori da ogni schema, con il Gershwin in versione Beach Boys e partiture orchestrali e ovviamente vocali di altissimo livello. Album particolare in tempi di download selvaggio, ma ascoltare “S’ Wonderful” e “I loves you Porgy” riimmaginate da Wilson non ha prezzo.

CONSIGLIATO: a chi vuole musica vera

BRIAN WILSON - “Reimagines Gershwin” (Emi)


settembre

Massa Lombarda - Ravenna Centro storico - 0545 84193

Mercatino di prodotti

SABATO

biologici

settembre DOMENICA

Reggio Emilia

P.zza Fontanesi - 0522 456443

Rocca e Natura

PUB&DISCO

Mercatino dei ricordi

SABATO

VENERDÌ

Con Daniele Bengi Benati dal vivo

settembre SABATO

settembre VENERDÌ

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

Piazza della Rocca Sanvitale

Mercatino del passato

DOMENICA

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

SABATO

settembre

Piazza Carducci - 0522 647811

Mercatino d'antiquariato

SABATO

Montecchio Emilia

settembre

0522 864639

Borsa scambio Brescello 0522 482523

Chi cerca trova Pieve di Cento - Bologna

Piazza Costa e vie adiacenti - 051 974593

Il vecchio e l'antico San Giovanni in Marignano - Forlì Piazza Silvagni

Il passato nel vecchio borgo

VENERDÌ

settembre DAL

settembre AL

settembre FINO AL

settembre FINO AL

Mercatino d'antiquariato

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

Borgo Val di Taro - Parma

Via Nazionale, centro storico - 0525 96263

Mercatino delle cose d'altri tempi

DOMENICA

Traversetolo - Parma

settembre MERCOLEDÌ

Arcitom

alle 22 - P.zza Tom Benetollo, 1 - Quartiere Borgochiesanuova Mantova - 0376 2853 - info@arcitom.it - www.arcimantova.it

Festa anni '80 - Dj Stefano Matterello pizza & musica

Via Emilia Ovest, 4/B - Rubiera 0522 628577 - info@matterello.it - www.matterello.it

Matterello dal vivo: Borghi Band Matterello pizza & musica

Via Emilia Ovest, 4/B - Rubiera 0522 628577 - info@matterello.it - www.matterello.it

Festa di Apertura Casbah Arci

alle 20:30 - Via Roma, 20 - Pegognaga - Mantova 0376 559368 - casbahclub@gmail.com - www.casbahclub.net

Festival Filosofia 2010 Modena - Carpi - Sassuolo www.festivalfilosofia.it

Festival del Vintage

Appuntamento dedicato agli appassionati della moda Vintage

Musei Mazzucchelli

Via Giammaria Mazzucchelli, 2 - Ciliverghe di Mazzano - Brescia

XIII Festival del Prosciutto di Parma Parma, Langhirano e tutti i Comuni della zona di produzione del Prosciutto di Parma www.festivaldelprosciuttodiparma.com

Estragon Summer Festival Estragon

Via Stalingrado, 83 - Bologna - 051 323490 lele@estragon.it - www.estragon.it

Cinetica 2010 - Il cinema nelle strade del centro

settembre

Piazza Marzabotto - 0521 842841

Mostra-mercato ricordi

DAL

settembre AL

Caorso - Piacenza

Via Roma e vie adiacenti - 0523 821256

Cose d'altre case - mercato delle pulci

settembre

Festom

Proiezioni di film, apertura dei negozi, iniziative speciali

del passato

settembre

Via Emilia Ovest, 4/B - Rubiera 0522 628577 - info@matterello.it - www.matterello.it

Aspettando i fratelli

Rio Saliceto

Mercatino d'antiquariato e hobbystica

settembre

settembre

Fontanellato - Parma

F E S T I VA L 

DOMENICA

Matterello pizza & musica

Corghi e Lauro Valentini

Mercato dei prodotti naturali con sezioni dedicate ad hobbisti, maestri dell'ingegno,artisti del raku e del vetro soffiato

settembre

Festa di riapertura inverno 2010-2011

settembre DAL

Centro Storico Reggio Emilia

Poesia Festival - 6° edizione Maranello - Castelnuovo Rangone - Castelvetro Marano sul Panaro - Savignano - Spilamberto - Vignola www.poesiafestival.it - info@poesiafestival.it

Vintage - La moda che vive due volte

settembre AL

Scandiano

Parco della Resistenza - 0522 764273

settembre

Fiera di Forlì Via Punta di Ferro - Forlì 0543 793511 www.fieravintage.it

i CD consigliati (o sconsigliati...) a chi ama la musica

L

a passione dell’ex Genesis per l’epoca Motown era cosa nota. Oggi, che le idee non sono più quelle di una volta (e detta secca... non

che fossero mai state ’sta gran cosa) ecco che arriva l’album interamente dedicato a quel meraviglioso momento storico che condensò pop e soul music. Bene, nel suo genere Phil Collins riesce in un’impresa che ha del clamoroso, ovvero annoiare e tediare con brani che ancora oggi risollevano qualsiasi party e festino di ogni età. Nei panni degli autori, Four Tops, Smokey Robinson, Temptations, Stevie Wonder, passeremmo a vie legali...

CONSIGLIATO: se avete un tavolo che balla. Come spessore

PHIL COLLINS - “Going Back” (Warner)


LIVE

VENERDÌ

settembre VENERDÌ

settembre VENERDÌ

settembre VENERDÌ

settembre VENERDÌ

settembre VENERDÌ

settembre VENERDÌ

settembre VENERDÌ

settembre SABATO

settembre SABATO

settembre SABATO

settembre SABATO

settembre

Nouvelle Vague Rock - Francia

SABATO

Cristina Donà Festival della Filosofia

Estragon

Via Stalingrado, 83 - Bologna - 051 323490 lele@estragon.it - www.estragon.it

Elton John & Ray Cooper Teatro Arcimboldi

Viale dell'Innovazione, 20 - Milano 02 641142212 - www.teatroarcimboldi.it

Africa Unite

settembre SABATO

settembre SABATO

Festa Democratica

Arena sul lago - Ponte Alto - Modena

Nina Zilli

settembre SABATO

Fuori Orario

alle 22:30 - Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico 0522 671970 - www.arcifuori.it

Rufus Party

settembre DOMENICA

Don Divino

alle 22 - Galleria dei Cooperatori, 1 - Novellara 0522 651301 - info@dondivino.it

Antonio Benassi & Band DJ Dave Circolo Onirica

Piazzale Lunardi, 25/A - Parma www.myspace.com/circolonirica

Antani Project

settembre DOMENICA

settembre MARTEDÌ

Alcatraz

Via Valtellina, 25 - Milano 02 69016352 - www.alcatrazmilano.com

Lara Lupi

Presenta Laralù and the vintage kings

Bravo Cafè

Via Mascarella, 1 - Bologna - 051 266112 - 333 5973089 info@bravocaffe.it - www.bravocaffe.it

99 Posse

settembre MER

Via Stalingrado, 83 - Bologna - 051 323490 lele@estragon.it - www.estragon.it

Banda Osiris

GIOV

settembre

settembre MERCOLEDÌ

Festa Democratica

Arena sul lago - Ponte Alto - Modena

Tonino Carotone Fuori Orario

alle 22:30 - Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico 0522 671970 - www.arcifuori.it

Ma Noi No

Darkphobia

Live con Fire Rain, hard Rock

Circolo Onirica

Piazzale Lunardi, 25/A - Parma www.myspace.com/circolonirica

Rad 1 Alcatraz

Via Valtellina, 25 - Milano - 02 69016352 www.alcatrazmilano.com

Boogaloo jazz station Bravo Cafè

Via Mascarella, 1 - Bologna - 051 266112 - 333 5973089 info@bravocaffe.it - www.bravocaffe.it

Souldrivers La Fenice

Prato di Correggio

Fabio Debbi Duo Ristorante "Dammi del tu" Carpi - Modena

Andrew Vladek La Salumeria del Rock

Via per Rubiera, 36/A - Arceto di Scandiano www.myspace.com/lasalumeriadelrock

Vasco Rossi

settembre

MERCOLEDÌ

Estragon

alle 22:30 - Ex Ospedale Sant'Agostino Via Emilia Centro, 228 - Modena www.festivalfilosofia.it

settembre GIOVEDÌ

settembre GIOVEDÌ

Futurshow

Via Gino Cervi, 2 - Casalecchio di Reno - Bologna

Ozzy Osbourne - Korn PalaSharp

Via Sant'Elia, 33 - Milano - 02 33400551 info@palasharp.it - http://palasharp.gruppotogni.it

NUDEmozioni Cafè Nero

alle 21 - Via Calderini - Reggio Emilia

Wild Junkers Springsteen Party

Barricada Cafè

alle 21:30 - Via G. Falcone, 11 - Dinazzano di Casalgrande 0522 840065 - www.barricadacafe.com

Angelo Adamo plays Metheney Bravo Cafè

Arena Estiva

alle 21:30 - Cadelbosco Sopra

settembre

Via Mascarella, 1 - Bologna - 051 266112 - 333 5973089 info@bravocaffe.it - www.bravocaffe.it

 M A N I F E S TA Z I O N I HENDRIX MEMORIAL DAY Domenica 19 settembre

D

omenica 19 settembre al centro culturale Kaleidos (via Bologna 1) la serata povigliese si muove al ritmo delle grandi chitarre per l’Hendrix Memorial Day. Il salto nel passato rock comincia già nel pomeriggio con l’apertura, alle 15.00, della

esposizione e mostra di strumenti musicali, oggetti e memorabili della collezione Vintage Autority. Fender e Gibson, vi dicono qualcosa? Gli storici marchi che hanno varcato le soglie dei più importanti palcoscenici del mondo, in una esposizione unica di pezzi esaltanti per tutti gli appassionati di chitarre, tra cui anche la chitarra che Hendrix bruciò al termine del Monterey Pop Festival, abiti vintage, etc. A seguire, dalle 16.30 Clinic e seminario “Hendrix e dintorni”. Musica e cultura a cura di Cristiano Maramotti, ex chitarrista di Piero Pelù, Chitarrista professionista, produttore, collezionista, esperto di chitarre vintage e cultore del suono. Un seminario, quello presentato domenica, che vuole riportare alla luce gli aspetti noti e meno noti che hanno reso grande, trasgressiva e innovativa la figura di Jimi Hendrix. Un approfondimento fatto di racconti e aneddoti portati al pubblico attraverso immagini, filmati o la voce di chi ha visto o collaborato con Hendrix.“Sarà un seminario ad immagine e somiglianza di Jimi in occasione del 40° anniversario della sua morte - ha rivelato Cristiano Maramotti -. Un’occasione unica per parlare di un uomo che ha segnato la storia della musica e di quegli anni”. Con lo scendere della sera lo spettacolo delle chitarre si aprirà con la rassegna dei gruppi locali che, a partire dalle 18.30, si alterneranno sul palcoscenico del Kaleidos. E dalle 21.30 si aprirà la Night Live Vintage Autority con la Hendrix Tribute Band. Special Guest Cris Maramotti e Marina Santelli. Per info: www.vintageautority.com P O V I G L I O - C E N T R O C U LT U R A L E


VENERDÌ

settembre VENERDÌ

settembre SABATO

settembre SABATO

Fuori Orario

alle 22:30 - Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico 0522 671970 - www.arcifuori.it

Freeway

Tributo ai cartoni animati

SABATO

settembre SABATO

settembre SABATO

settembre DOMENICA

FINO AL

Progameshow Salona Professionale del Gioco

settembre SABATO

Bologna Fiere S.p.a.

Via della Fiera, 20 - Bologna - 051 282111 bolognafiere@bolognafiere.it - www.bolognafiere.it

Natura Bio

Festival degli Stili di Vita sostenibili. Mostra mercato, conferenze, laboratori e spazio bimbi, trattamenti olistici, ristorazione e spettacoli

Alcatraz

Via Valtellina, 25 - Milano - 02 69016352 www.alcatrazmilano.com

settembre

JJ Vianello and the soul

FINO AL

bullets feat. Gloria Turrini

settembre

Via Mascarella, 1 - Bologna - 051 266112 - 333 5973089 info@bravocaffe.it - www.bravocaffe.it

FB Band

Cover Band U2, Sting e Police

Parco Matildico

Via Lolli, 45 - Montalto di Vezzano sul Crostolo 0522 858432 - www.parcomatildico.com

Merqury Band

Via Fazzano, 5/7 Correggio

Il Salone del Camper Caravan accessori percorsi e mete

Bravo Cafè

Tributo ai Queen

settembre

FIERE

settembre

Disco Inferno

FESTE

VENERDÌ

VENERDÌ

Fiere di Parma S.p.a.

Via Rizzi, 67/A - Baganzola - Parma - 0431 659854 info@fiereparma.it - www.fiereparma.it

La Polentata!

Menù dedicato alla polenta al filo servita con sfiziosi contorni

settembre VENERDÌ

Parco Matildico

alle 20:30 - Via Lolli, 45 - Montalto di Vezzano sul Crostolo 0522 858432 - www.parcomatildico.com

Cena della Vendemmia

Festeggiamenti per l’abbondante raccolta d’uva in un'antica festa, tra tavole imbandite di cibi prelibati, musiche e commensali d’altri tempi

Fuori Orario

alle 22:30 - Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico 0522 671970 - www.arcifuori.it

Riff Raff

settembre SABATO

Aia del Mandorlo

alle 20 - Castellarano - 0536 850334 - 339 3947299

L’autunno in testa

Negozi aperti, mercatino, degustazione di vini e aceti balsamici, prodotti tipici, disegni dal vivo, mostra agricola

Alcatraz

Via Valtellina, 25 - Milano - 02 69016352 www.alcatrazmilano.com

Sky Road e Super 400 Casbah Arci

Via Roma, 20 - Pegognaga - Mantova - 0376 559368 casbahclub@gmail.com - www.casbahclub.net

Hot Hammond Trio

settembre SABATO

settembre SABATO

Via Roma, Piazzale Duca degli Abruzzi e Piazza Scapinelli Reggio Emilia

Festa di chiusura della stagione estiva Rockville

Via Radici Sud, 114 - Castellarano

Castelnovo Favolare 2010

Alla scoperta di cortili e borghi paesani ascoltando favole della tradizione emiliana. Laboratori, spettacoli di burattini e aperitivi letterari

Bravo Cafè

Via Mascarella, 1 - Bologna - 051 266112 - 333 5973089 info@bravocaffe.it - www.bravocaffe.it

Peter Gabriel

settembre DOMENICA

Castelnovo di Sotto alle 16

Podere in Festa

Giochi da sagra paesana, musica, antichi attrezzi agricoli, gnocco fritto

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

Arena di Verona

settembre

www.arena.it

Marco Sforza Case Contini

alle 15 - Via Provinciale, 58 Varano de' Melegari - Parma - 0525 53209

Tim Ripper Owens

VENERDÌ

LUN

settembre SABATO

settembre

Serata con menù a base Parco Matildico

Via Lolli, 45 - Montalto di Vezzano sul Crostolo 0522 858432 - www.parcomatildico.com

Festa di Inaugurazione Special guest: from Black Eyed Peas! Dj Motiv8

Piazza Tom Benetollo, 1 alle 22 - Quartiere Borgochiesanuova - Mantova - 0376 2853 info@arcitom.it - www.arcimantova.it

Vasco Rossi

settembre DOMENICA

Tunnel

Via del Chionso, 20/E - Reggio Emilia info@arcitunnel.it - www.arcitunnel.it

La Razza in Festa!

Per festeggiare insieme la fine dell’estate ed il ritorno in citta

settembre MAR

alle 9 - Via Munari, 7 - Scandiano

di pesce

Arcitom

settembre

Lo Stradello & Zora

Futurshow

Via Gino Cervi, 2 - Casalecchio di Reno - Bologna

settembre

La Razza - Agriturismo

alle 10 - Via Monterampino, 6 - Canali 0522 599342 - agricola@larazza.it

 M A N I F E S TA Z I O N I L'AUTUNNO IN TESTA Sabato 18 e domenica 19 settembre

U

n fine settimana con negozi aperti, mercatino, spettacoli, mostre, realizzazione di acconciature, sfilate, esposizione di fiori e gioielli – Tra le iniziative, lo spettacolo ‘Mama mia’, trebbiatura e sgranatura del mais, lavorazione del

pane ed esposizione di trattori d’epoca Torna nel prossimo fine settimana – sabato 18 e domenica 19 settembre – ‘L’autunno in testa’, manifestazione che ancora una volta proporrà numerose iniziative in via Roma e nelle vie e piaz-

ze limitrofe. Promosso dall’associazione ViaRomaViva, in collaborazione con il Servizio comunale Politiche per l’integrazione, l’inclusione e la convivenza, la Circoscrizione Città storica e Camera del lavoro, Cna, comitato Popol giost, La gabella, L’autunno in testa proporrà ancora una volta il coinvolgimento dei cittadini nel segno della cultura, dell’animazione e dell’integrazione sociale. La zona di ‘Santa Croce interna’, tra l’antico Arco di via Roma e la via Emilia, sarà invasa dai negozi aperti sulla strada e da bancarelle che, dalle ore 9 di sabato alla serata di domenica, con i loro prodotti di artigianato artistico, antiquariato e gastronomia tradizionale faranno da battistrada ad appuntamenti di ogni genere: concerti, spettacoli, mostre e, inoltre, la trebbiatura e sgranatura del mais, la lavorazione del pane l’esposizione di trattori d’epoca. Tra le numerose iniziative, nel pomeriggio di sabato 18 il Collettivo Locomotori proporrà una videoproiezione e una riflessione sui temi della mafia, mentre la sera sarà possibile farsi contagiare dall’allegria dello show ‘Mama mia’. Domenica 19, appuntamento con la tradizionale sfilata di capi d’abbigliamento, le acconciature realizzate ‘in diretta’ e l’esposizione di fiori e gioielli. R E G G I O E M I L I A - Z O N A D I S A N TA C R O C E


Préma cal dòni

ottobre

Praticello di Gattatico alle 21

Solisti della Capella Regiensis, Coro

SABATO

del Friuli Venezia Giulia, Orchestra

settembre

Chiesa di San Domenico alle 21 - Reggio Emilia

Concerto Think Blue Duo di musica jazz. Barbara Faietti, voce e Enzo Crotti,

SABATO

chitarra classica

settembre

Castello Guidotti

alle 21 - Via Matteotti, 2 - Fabbrico

Coro e Schola Cantorum

GIOVEDÌ

Canossa

settembre

Chiesa dei Cappuccini alle 21 - Reggio Emilia

Maria Chiara Gallo (soprano),

SABATO

Fabio Guidetti (organo)

settembre DOMENICA

TEMPO LIBERO

settembre DOMENICA

Chiesa di San Prospero Strinati alle 21 - Reggio Emilia

Alessandro Manni (organo) Chiesa parrocchiale di San Bartolomeo alle 21 - Casalgrande

Magnalonga del Parmigiano Reggiano

settembre DOMENICA

Passeggiate a piedi o a cavallo lungo l'anello sentieristico della Pietra di Bismantova assaporando un intero menù a base di Parmigiano Reggiano

Le Rosse a Reggiolo

DOMENICA

Piazza Martiri Reggiolo

100 miglia delle Terre Gonzaghesche Riservato a vetture immatricolate fino al 1981 e valevole per il Campionato Torri e Motori

settembre DOMENICA

Piccolo Museo della Moto Bariaschi

Via San Giuseppe, 16/A - Guastalla - info@sportstoricheguastalla.com

Immagine esemplare

Interventi, proiezioni, letture, installazioni sulla vicenda familiare divenuta simbolo della Resistenza

settembre DOMENICA

Museo Cervi

Via F.lli Cervi, 9 - Praticello di Gattatico - 0522 678356

Beauty Day ed Estetica

Appuntamento con professionisti della bellezza per preziosi consigli salutari personalizzati

settembre

La Razza - Agriturismo

Via Monterampino, 6 - Canali - 0522 599342 - agricola@larazza.it

INCONTRI DEGUSTAZIONE CON I PRODOTTI DELLA CANTINA SOCIALE DI ARCETO Luned“ 20 settembre

L

a stagione autunno-inverno della Cantina Garibaldi di Cavriago prende il via lunedì 20 settembre con la degustazione

guidata ai prodotti della Cantina Sociale di Arceto. La Cantina si avvale dell’utilizzo di due discipline doc: la doc reggiano lambrusco e la doc Colli di Scandiano e Canossa, quest’ultima più restrittiva nel disciplinare di produzione. Presente nella guida 2010 del Gambero Rosso, la Cantina vanta come produzione di eccellenza il “Migliolungo” lambrusco prodotto vinificando 21 varietà storiche del campo sperimentale dell’Istituto Agrario Zanelli. Prenotazioni per la cena: Cantina Garibaldi tel. 0522.372065 oppure osteria@cantinagaribaldi.it. CAV R I AG O - CA N T I N A GA R I B A L D I

VENERDÌ

settembre DOMENICA

settembre DAL

settembre AL

settembre SABATO

Antonio Guidetti Luzzara alle 21

Franco Neri Festa Democratica

Arena sul lago - Ponte Alto - Modena

Mamma Mia

Finalmente in italiano MAMMA MIA!, il musical irresistibile, che ha battuto tutti i record

Teatro Nazionale

alle 21 - Piazza Piemonte, 12 - Milano

Hairspray

Compagnia Artisti Senza Nome. Regia Emanuele Valla, coreografie Jo Sassi, musiche Marc Shaiman

ottobre LUNEDÌ

Teatro De Andrè

alle 21 - Piazza Martiri della Libertà, 2 - Casalgrande

Degustazione di vini Con la Cantina Sociale di Arceto

settembre MERCOLEDÌ

Cantina Garibaldi

Piazza Garibaldi - Cavriago - 0522 372065 osteria@cantinagaribaldi.it - www.cantinagaribaldi.it

Spartaco il gladiatore

Presentazione del romanzo di Mauro Marcialis. Eliselle introduce l’autore

settembre FINO AL

settembre DOMENICA

settembre

Castelnovo né Monti Raduno automobilistico di auto Ferrari

settembre

MUSICAL

SABATO

CABARET

alle 21 - Via Gramsci, 4 - Bibbiano 0522 882769 - info@metropolisbibbiano.it

SPORT INCONTRI

settembre

Teatro Cinema Metropolis

SAGRE

C O N C E R T I  D I A L E T TA L E 

Vaca che testa ca g'ho

SABATO

FINO AL

Libreria Mondadori

alle 19 - Piazza Garibaldi, 75 - Sassuolo - Modena

Torneo di calcetto Mundialbar Pista polivalente

Oratorio Don Milani - Casalgrande

Reggiana-Verona Stadio Giglio

P.le Atleti Azzurri d'Italia, 1 - Reggio Emilia 0522 926111 - www.reggianacalcio.it

Fiera di Settembre

Concerti, spettacoli, tornei sportivi, mostre

settembre DAL

settembre AL

settembre DAL

Casalgrande 0522 998570

Fiera di Sant'Eufemia Stand gastonomici, spettacoli, giochi

Pecorile

Vezzano sul Crostolo

Sagra dell'Uva

settembre AL

settembre SAB

settembre DOM

settembre

Castellarano

XV Fiera della Zucca Rocca Medievale

Piazza Martiri - Reggiolo - 0522 213713 - 338 6188748


La Festa delle Lenzuola

Gnocco fritto, Mercato, giochi di strada, canti, danze, spettacoli, memorie del quartiere, biciclettata alla scoperta del territorio

settembre SAB

settembre DOM

settembre DAL

settembre AL

settembre DAL

Via Marani, Via Guicciardini e Via Settembrini Buco del Signore - Reggio Emilia - 0522 585344

Sagra dell'uva e del

Lambrusco Gasparossa

Castelvetro - Modena

www.castelvetrovita.it - info@castelvetrovita.it

Sagra di Sant'Eufemia Pecorile di Vezzano sul Crostolo 0522 601913

142° Bibbiano Produce

settembre AL

settembre DAL

settembre AL

settembre DAL

settembre AL

settembre SABATO

settembre SAB

Centro Storico

M O S T R E  S P E T TA C O L I 

SABATO

DAL

settembre AL

settembre MERCOLEDÌ

165° Fiera di San Matteo 0522 477919 - cultura@comune.gattatico.re.it www.comune.gattatico.re.it

Sagra dell'uva e del

settembre FINO AL

www.castelvetrovita.it - info@castelvetrovita.it

Fiera della Zucca Rocca Medievale

Piazza Martiri - Reggiolo - 0522 213713

Piante e Animali perduti

settembre FINO AL

settembre SAB

settembre DOM

settembre DAL

settembre AL

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

Centro Storico

FINO AL

Festa dell'Uva

dicembre FINO AL

ottobre FINO AL

settembre FINO AL

Fiera di San Michele

settembre FINO AL

settembre

Castelnovo né Monti

Fiera di Settembre

FINO AL

Sagra della Madonna

FINO AL

e Palio di San Cassiano

settembre

Stands gastronomici, raduno cavallari, palio dei cavalieri, sfilata in costumi matildici, raduno Fiat 500

Località San Cassiano - Baiso

Toni Contiero

Studio BFMR & Partners

Piazza Vallisneri, 4 - Reggio Emilia - 0522 455000

Il suono ritrovato - Tra passato Casa del suono

Piazzale Salvo d'Acquisto - Parma - 0521 03103

The best of Spazio Gianni Testoni LA2000 45

Via D'Azeglio, 50 - Bologna - 051 371272 la2000 45@giannitestoni.it - www.giannitestoni.it

Sensazioni e colore Bar Rose

Via Montepelato nord, 4 - Monticelli Terme - Parma

Frammenti di emozioni Museo Amedeo Bocchi

Palazzo Sanvitale - Strada Cairoli - Parma - 0521 228289 www.museobocchi.it

Memorie

Palazzo Ducale

Via Roma, 12/B - Castelnovo nè Monti - 0522 610204

Mostra Memorie personale del fotografo reggiano Bruno Cattani Teatro Bismantova

Via Roma, 75 - Castelnuovo Monti - 0522 614078 info@teatrobismantova.it - www.teatrobismantova.it

Milo De Angelis - Viviana

Nicodemo - Via dell' inizio

settembre

Rubiera

Piazza del Principe, 4 - Genova - 010 255509

Mostra personale del fotografo reggiano Bruno Cattani

Fiera agricola e artigianale, mostre, stands con prodotti tipici

Centro Storico

Villa del principe

Studi di Amedeo Bocchi

Mostre di attrezzature d'epoca, dimostrazione di pigiatura dell'uva, gara gastronomica; animazioni ed eventi sportivi Località Barcaccia - San Polo d'Enza

Caravaggio e l'arte della fuga. La pittura

Mostra personale dell'artista Rosalba Busani

FINO AL

Teatro Tenda

21 - Viale della Rocca - Scandiano

e presente: l'epigòneion

ottobre

Guastalla

Rocca dei Boiardo

Opere fotografiche dell'artista

settembre DOM

L’Eneide rivive in Rocca...

di paesaggio nelle ville Doria Pamphilj

Lambrusco Gasparossa

Castelvetro - Modena

alle 20 - Via G. di Vittorio, 6 - Assago - Milano 199128800 - www.forumnet.it

un poema in una stanza!

Tanti appuntamenti tra musica, arte, gastronomia e tradizione

Gattatico

Mediolanum Forum

Visita accompagnata da letture, ingresso gratuito

settembre

Bibbiano

Cirque du Soleil in Saltimbanco

Galleria d'arte contemporanea

Palazzo Ducale - Via Giardini, 3 - Pavullo nel Frignano - Modena

Dove sono le montagne?

Retrospettiva che coinvolge 18 artisti internazionali sul tema della montagna

Ufofabrik Contemporary Art Gallery

settembre

Strada del Marchiò, 6 - Moena - Trento 0462 573030 - ufofabrik@gmail.com - www.ufofabrik.co.uk

 S AG R E FESTA DELLA ZUCCA Sabato 18 e domenica 19 settembre

A

ppuntamento degli Ori della terra reggiana, sabato 18 e domenica 19 e, a seguire, sabato 25 e domenica 26 settembre nel centro storico di Reggiolo. Protagonista assoluta sarà la zucca nella XVa edi-

zione della fiera a lei dedicata. Si inizia dunque sabato 18 settembre dalle ore 20 davanti alla Rocca con spettacolo medievale interpretato da “I Focolieri di nubilarium”. Alle ore 20.30 “Cena in Rocca” a base di Zucca, a cura dei volontari della Pro Loco, allietata da musici e figuranti medievali (prenotazione obbligatoria). Si continuerà poi il giorno successivo, domenica 19 settembre, dalle ore 9 alle 19, per le vie del paese, con il “Mercato Ascom Terra Dei Gonzaga” e “Consorzio Della Rocca”, con l’apertura al pubblico di tutti gli

esercizi commerciali. Alle ore 11 nella zona Pradelle, si terrà il prologo della sfida tra “I Cavalieri della Pianura di Pegognaga” e “I Cavalieri Scledensi di Vicenza”. Alle ore 12.30, nella bellissima cornice della Rocca si terrà il “Pranzo del Pellegrino”. Dalle ore 16 spettacolo medievale con corteo storico con la partecipazione degli Arcieri del Po di Pegognaga, esibizione del Gruppo Storico Sbandieratori Borgo San Giovanni (Ferrara), lancio dei rapaci con gli eccezionali Falconieri, torneo di cavalieri, giostra del saraceno e premiazione della squadra vincitrice. Alle ore 17.30 “Danze dal mondo” e gara delle torte di Zucca cotte al forno aperta a tutti. All’interno della Rocca si terrà il concorso “Zucca più” la cui premiazione avverrà domenica 26 settembre. R E G G I O LO - C E N T R O S TO R I C O


FINO AL

Angelo Rizzoli

FINO AL

Mostra personale

Produttore cinematografico dei film di Don Camillo

settembre FINO AL

Museo Brescello e Guareschi, il territorio e il cinema Via Cavallotti, 24 - Brescello

Habitat

settembre FINO AL

FINO AL

Birreria Il Corso

C.so Garibaldi, 32/B - Reggio Emilia - 347 6641835

Quel che resta della luce

novembre FINO AL

FINO AL

Castello di Sarzano

novembre

Casina - 328 9491744

Cipputi sui tetti

FINO AL

FINO AL

FINO AL

Villa Soragna

Parco Nevicati - Via Valli, 3 - Collecchio di Parma 0521 302502/503

Fabrizio Prevedello

ottobre FINO AL

FINO AL

Cardelli & Fontana Arte Contemporanea Via Torrione Stella Nord, 5 - Sarzana - La Spezia - 0187 626374 galleria@cardelliefontana.com - www.cardelliefontana.com

Improvvisazioni tra luoghi

ottobre FINO AL

FINO AL

ottobre FINO AL

La Taverna dell'aquila

Via dell'Aquila,6/A - Reggio Emilia - 0522 452956 - 347 6641835

I segni della terra

ottobre FINO AL

Palazzo Caffari

Via Emilia S. Stefano, 25-27 - Reggio Emilia - 0522 541742

Perna - Pizzolante - Strada Segno Simbolo Sintassi Errepi Arte

Via dell'Accademia, 17 - Mantova - 0376 366027 info@errepiarte.com - www.errepiarte.com

Raffaella Robustelli - I passi del Ritorno

settembre FINO AL

FINO AL

ottobre FINO AL

Arianna Sartori Arte & Object Design Via Ippolito Nievo, 10 - Mantova - 0376 324260

La Strada della Cisa

ottobre FINO AL

Mostra collettiva di pittura, scultura e ceramica contemporaneamente

settembre FINO AL

FINO AL

Duomo romantico

ottobre

Berceto di Parma

Margherita Plantamura

FINO AL

Le carte della memoria

Circolo del Castellazzo

Strada Bassa Antica - Marore di S. Lazzaro - Parma - 0521 641186 segreteria@castelazzo.it - www.castellazzo.info

Segni dal cielo: le nuvole di Galleria espositiva Libreria Einaudi

C.so Vittorio Emanuele II, 19 - Mantova - 0376 365854

Biblioteca Panizzi

Via Farini, 3 - Reggio Emilia - 0522 456055 - panizzi@comune.re.it

Collettiva

Galleria Stefano Forni

Piazza Cavour, 2 - Bologna - 051 225679 arte@galleriastefanoforni.com - www.galleriastefanoforni.com

La narrazione del quotidiano Palazzo Giordani

Viale Martiri della Libertà, 15 - Parma - 0521 931963

Crespi/Pantoli Piletti/Tonini Galleria d'arte 18

Via San Felice,18 - Bologna - 051 4070368 info@galleriadarte18.it - www.galleriadarte18.it

Roberta Crocioni - Le luci dell'ombra Palazzo Casotti

P.zza Casotti, 1 - Reggio Emilia

Gianni Moretti - Great expectations

Contemporary Concept

Via San Giorgio, 3 - Bologna - 051 5875311 info@contemporaryconcept.it - www.contemporaryconcept.it

Fabrizio Parachini - Tre Tempi Biffi Arte - Moderna e contemporanea

Via Chiapponi, 39 - Piacenza - 0523 1720408 moderna.contemporanea@biffiarte.it - www.biffiarte.it

Marco Petacchi - Mnemosyne

Personale dell'artista che ruota da anni attorno al tema della memoria

ottobre FINO AL

Bertoldi in mostra alla Einaudi

ottobre

Viale Lelio Basso,1 - Reggio Emilia - 0522 328611

Mostra di arte contemporanea personale

Esposizione delle principali opere artistiche della pittrice

settembre

Casa di cura Villa verde

Mostra personale di pittura dell'artista

Mostra omaggio dedicata alla scultrice veronese Raffaella Robustelli

settembre

24 artisti a Villa Verde

Mostra fotografica di Valerio Tosi

Mostra personale dello scultore Carlos Carlè

ottobre

Mantova - 0375 52599

Mostra collettiva di arte contemporanea

e persone

novembre

Palazzo Ducale di Sabbioneta

Manoscritti, documenti storici, antiche edizioni, incisioni e disegni

Rendere parole alle parole

ottobre

Paralleli

recenti acquisizioni di storia locale

Francesco Tullio Altan e la Crisi: in mostra oltre 50 tavole satiriche

settembre

Piazza Bra - Verona

Opere pittoriche di Marina Burani, Umberto Giorgione e Ludmila Kazinkina

Mostra fotografica di Achille Ascani

settembre

Palazzo della Gran Guardia

Biennale Internazionale d'Arte Contemporanea

Fotografie di Giovanni Salvatore

settembre

Fiorella Pierobon - Percorsi di luce

Il Mauriziano

Via Scaruffi, 1 - Loc. San Maurizio - Reggio Emilia - 0522 554711

Renato Guttuso - Passione e realtà Fondazione Magnani Rocca

dicembre

Via F. Magnani Rocca - Mamiano di Traversetolo - Parma 0521 848327 - info@magnanirocca.it

 I N I Z I AT I V E UNA GIORNATA PER I GIOVANI ARTISTI Domenica 19 settembre

L

a Biennale del Paesaggio e la Provincia di Reggio Emilia in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, Arci e Distretto Rurale organizzano domenica 19 settembre al Museo Cervi di Gattatico l’iniziativa dal titolo “Immagine

esemplare. Parole immagini suoni”, un’intera giornata di riflessioni, confronti, approfondimenti e proposte culturali multidisciplinari rivolta ai giovani, alle famiglie e a tutto il pubblico interessato. La giornata rientra nel progetto GA/ ER – Giovani artisti Emilia Romagna, una rete di realtà attive sul territorio regionale con lo scopo di proporre iniziative legate alla creatività giovanile. L’iniziativa di domenica 19 settembre vedrà alternarsi nei diversi luoghi del MuseoCasa Cervi a Gattatico giovani artisti, scrittori, autori, performer, attori, intellettuali, critici, per approfondire e guardare a 360° la vicenda dei sette fratelli Cervi. Altra presenza importante è quella dei ragazzi di radioRokkaWeb di Novellara che allestiranno ambienti musicali e radio interviste. Nello spazio dell’aia di Casa Cervi alle ore 17 il giovane collettivo letterario scandianese Astolfo sulla Luna proporrà letture e musica. Sempre al pomeriggio, in due orari distinti e su prenotazione (da farsi al punto informativo, all’ingresso del Museo Cervi), verrà proposto “Da far tremare le montagne”. Chiuderà la giornata l’intervento di Paolo Nori dal titolo “Noi e i governanti” che per l’occasione sarà accompagnato dalle Mondine di Novi. Tutte le informazioni sull’iniziativa si possono trovare sul sito della Biennale del Paesaggio www.biennaledelpaesaggio.it. GAT TAT I C O - M U S E O C E R V I


Effetti Familiari - Il design

FINO AL

racconta storie

settembre

Salotto Culturale Aggazzotti Palazzo Corni-Aggazzotti

Mostra che presenta tre diverse tipologie di opere maturate in altrettanti momenti operativi: in tre tempi appunto

ottobre

Galleria Biffi Arte Moderna e Contemporanea

Le Corbusier - Collezione Cherlotte Perriand

settembre

Palazzo Te

Viale Te, 19 - Mantova - 0376 365886 www.centropalazzote.it

William Cobbing: Man in the planet

FINO AL

ottobre

Fabbrica del Vapore

Via Procaccini, 4 - Milano info@fabbricadelvapore.org - www.fabbricadelvapore.org

Feminine

FINO AL

novembre

L'Ariete arte contemporanea

Via d'Azeglio, 42 - Bologna - 348 9870574 info@galleriaariete.it - www.galleriaarte.it

Alice Colombo - The Place

FINO AL

Between

ottobre

Galleria Obraz

Via Lazzaro Palazzi, 8 - Milano - 02 87394007 info@obraz.it - www.obraz.it

Dado Schapira - Silenzio

FINO AL

Tensione

ottobre

Fabbrica Eos

Piazzale Antonio Balamonti, 2 - Milano - 02 6596532 info@fabbricaeos.it - www.fabbricaeos.it

Haris Epaminonda - Daniel Gustav

FINO AL

Cramer - The Infinite Library

ottobre

Museo di palazzo Poggi

Via Zamboni, 33 - Bologna - 051 2099398 www.museopalazzopoggi.unibo.it

Roberto Vescovo - Profili

FINO AL

Mostra personale dell'artista che ha realizzato una serie di reportage fotografici testimoniando la vita e il mondo dello spettacolo e dell'arte

settembre DAL

settembre AL

ottobre

Galleria 9 colonne spe

Via Cesare Boldrini, 10 - Bologna

Le bandiere della fortuna

In occasione del decennale del Festival Filosofia il Comune di Carpi presenta l'installazione a cura di Betta Frigieri e Luca Panaro

Palazzo del Pio

settembre AL

ottobre DAL

settembre AL

novembre

ottobre DAL

settembre AL

ottobre DAL

settembre ALL'

ottobre DAL

settembre AL

ottobre DAL

settembre AL

ottobre DAL

settembre AL

novembre DAL

settembre AL

ottobre DAL

settembre AL

ottobre DAL

settembre AL

gennaio '11 DAL

settembre AL

ottobre

Piazza Dei Martiri - Carpi - Modena - 059 649955 - musei@carpidiem.it

Simone Ferrarini - Andiamo

DAL

AL

Via Chiapponi, 39 - Piacenza - 0523 327259

Authentic Colour - Collezione

FINO AL

settembre

Via Martiri della Libertà, 38 - Modena - www.simonettaaggazzotti.it

Fabrizio Parachini. Tre tempi

FINO AL

DAL

a cercar Fortuna!

Magazzini Criminali

Piazzale Domenico Gazzadi, 4 - Sassuolo - Modena magazzinicriminali@libero.it

Anni 60 a Modena

Oltre 100 foto sulla stagione cruciale degli anni Sessanta

Ex Ospedale di Sant'Agostino

DAL

settembre AL

ottobre DAL

settembre AL

Via Emilia Centro, 28 - Modena

LIVE I FINLEY Domenica 19 settembre

O

rmai la Galleria I Petali è un “classico” dello shopping di Reggio Emilia, sembra impensabile che sia arrivata da soli tre anni. Eppure è così, e do-

menica 19 settembre per l’anniversario i negozi sono tutti aperti e dalle ore 18 arrivano degli ospiti davvero speciali: i Finley! La rock band milanese, amatissima dai più giovani e non solo, sarà ospite in Galleria e incontrerà i fan: un’occasione impedibile per vedere dal vivo i quattro giovani musicisti e farsi firmare un autografo. I Finley hanno sconvolto le classifiche di vendita in Italia fin dal 2006, con il loro album di esordio “Tutto è possibile”, e nel frattempo hanno raccolto riconoscimenti ovunque, compreso il premio come Best Italian Act agli MTV Europe Music Awards. Ospiti davvero speciali, insomma, per festeggiare un compleanno speciale: quello de I Petali, che vi aspetta domenica 19 con un’apertura straordinaria dei negozi e dalle ore 18… con i Finley! R E G G I O E M I L I A - P I A Z Z A L E A Z Z U R R I D ' I TA L I A

ottobre

Just Below the surface Personale dell'artista americana Sandra Moss

CSART Comunicazione per l'arte

Via San Pietro Martire,16/A - Reggio Emilia - 0522 1970864

Opere recenti

Personale dell'artista faentino Giancarlo Montuschi

Artekostia

Via Rodolfo Morandi, 1/B - Albinea - artsfactory@libero.it

Roberto Rampinelli - Le nuvole le nuvole là lontano... le nuvole meravigliose

Galleria Arianna Sartori

Via Cappello, 17 - Mantova - 0376 324260 info@sartoriarianna.191.it

Momenti

Mostra personale di pittura dell'artista reggiana Naide Bigliardi

L'Ottagono - Arte Contemporanea Piazza D. Chiesa, 2 - Bibbiano

Alessio Bolognesi

Mostra personale del giovane artista ferrarese

Castello Pallavicino

Via Castello - Varano de' Melegari - Parma

Veritas - l'arte è una bugia che permette di svelare la verità

Palazzo Bentivoglio

Piazza IV Novembre - Gualtieri

Antologica dell'artista Gilberto Re La mostra, che consolida il rapporto tra arte e lavoro iniziato nel 1948 con il premio Suzzara

Palazzina Iveco

Viale Zonta - Mantova - 0376 535593

All Strange Away

Mostra collettiva di arte contemporanea

Neon Campobase

Via Francesco Zanardi, 2/5 - Bologna - 051 5877068 info@neoncampobase.com - www.neoncampobase.com

Goya - Battaglia - Samorì

Mostra collettiva di questi tre diversi artisti che riflettono sulla realtà del male

Raccolta Lercaro

Via Riva di Reno, 57 - Bologna - 051 6566210 segreteria@raccoltalercaro.it - www.raccoltalercaro.it

Pezull

Mostra fotografica personale di Linda Vukaj

Caffè del Prato

P.le S. Francesco, 1 - Parma - 0521 031118 officinaprato@libero.it

Sensazioni Padane Mostra personale di Fabio Rota

Studio dell'artista Fabio Rota

Via San Pietro Martire, 6/E - Reggio Emilia

Fotografie di Bruno Cattani I luoghi della follia

Galleria Parmeggiani

C.so Cairoli, 2 - Reggio Emilia - 0522 451054


Al cinema

La programmazione della settimana dei cinema di Reggio e provincia

>

in città

CINEMA

al corso corso garibaldi, 14 tel. 0522.437721

CINEMA Martedì 21 Settembre_ore 16:00 - 18:00 - 20:30 22:30 ................................................È COMPLICATO

www.cinemaalcorso.it

uci cinestar p.zza atleti azzurri d'italia, 1 tel. 0522.278511

www.ucicinemas.it

Da Venerdì 17 Settembre_ore 17:10 tutti i giorni (escluso martedì), Sabato e Domenica anche 14:10; 18:30 - 21:30 Martedì ................................... THE KARATE KID Da Venerdì 17 Settembre_ore 20:10 tutti i giorni, Sabato e Domenica anche 15:15; Solo Martedì anche 17:45 .. .............................................L'APPRENDISTA STREGONE Da Venerdì 17 Settembre_ore 17:20 - 20:00 - 22:30 tutti i giorni (escluso martedì), 22:40 Martedì, Sabato e

CINEMA

jolly

Domenica anche 14:50; sabato spettacolo notturno

via gian battista vico, 68 tel. 0522.944006

Da Venerdì 17 Settembre_ore 20:30 - 22:30 feriali,

01:00 ............................................... GIUSTIZIA PRIVATA

16:30 - 18:30 - 20:30 - 22:30 festivi .....NIENTE PAURA

Da Venerdì 17 Settembre_ore 22:45 tutti i giorni .......... ..................................LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI

www.cinemajolly.it

Da Venerdì 17 Settembre_ore 17:30 - 18:20 - 20:30 - 22:40 tutti i giorni (escluso martedì), Sabato e Domenica anche 14:00 - 15:00 - 16:10; 00:50 spettacolo notturno ...........................................................SHREK 4 Da Venerdì 17 Settembre_ore 17:45 - 20:10 - 22:30 tutti i giorni, sabato spettacolo notturno 00:50 I MERCENARI Da Venerdì 17 Settembre_ore 22:20 tutti i giorni, sabato spettacolo notturno 00:45 ................ THE AMERICAN Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:30 - 20:40 - 22:50 tutti i giorni, Sabato e Domenica anche 14:10 - 16:20; sabato spettacolo notturno 01:00 ............... RESIDENT EVIL 3D Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:15 - 20:15 tutti i giorni, Sabato e Domenica anche 14:15 - 16:15 ..................... ..............................................................CANI & GATTI 3D Da Venerdì 17 Settembre_ore 17:30 - 20:00 - 22:30 tutti i giorni, Sabato e Domenica anche 15:00; sabato spettacolo notturno 01:00 ........................ FRATELLI IN ERBA Da Venerdì 17 Settembre_ore 17:50 - 20:20 - 22:40 tutti i giorni, Sabato e Domenica anche 15:30; sabato spettacolo notturno 01:00 ......................... SHARM EL SHEIK Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:30 - 20:30 - 22:30 tutti i giorni, Sabato e Domenica anche 14:30 - 16:30; sabato spettacolo notturno 00:30 .................... NIENTE PAURA

CINEMA

rosebud via medaglie d'oro della resistenza, tel. 0522.555113

www.municipio.re.it/cultura

Da Venerdì 17 Settembre_ore 17:00 - 19:50 - 22:40 tutti

Venerdì 17, Sabato 18, Domenica 19 e Martedì 21 Settembre_ore 20:30 - 22:30 Sabato e Domenica; 21:00 feriali.......................................... NIENTE PAURA Lunedì 20 Settembre_ore 21:00 PANICO AL VILLAGGIO Mercoledì 22 Settembre ................................................ SCONTRO DI CIVILTÀ PER UN ASCENSORE A PIAZZA VITTORIO

FRATELLI IN ERBA

i giorni, Sabato e Domenica anche 14:00 .................... ....................................................... MANGIA, PREGA, AMA Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:40 - 20:40 - 22:40 tutti i giorni, Sabato e Domenica anche 14:40 - 16:40, Sabato spettacolo notturno 00:40 ......................... MORDIMI

Nelle sale

MANGIA, PREGA, AMA

AMORE A MILLE... MIGLIA

› Titolo originale: Leaves of Grass › Nazione: U.S.A. › Anno: 2009 › Durata: 105’ › Genere: Commedia, Drammatico, Thriller › Regia: Tim Blake Nelson › Produzione: Class 5 Films, Grand Army Entertainment, Langley Films, Leaves Productions, Millennium Films, Nu Image Films › Distribuzione: Eagle Picuters › Cast: Edward Norton, Susan Sarandon, Tim Blake Nelson, Richard Dreyfuss, Keri Russell, Lucy DeVito,Kent Jude Bernard,Amelia Campbell, Randal Reeder, Leo Fabian,Tina Parker,Ty Burrell, Lee Wilkof, Melanie Lynskey, Josh Pais

L

’attore Tim Blake Nelson, dopo aver diretto la regia di “O come Otello” e “La zona grigia” passa ad una commedia noir in stile Cohen. Quando Bill Kincaid riceve la notizia dell’assassinio del gemello Brady, lascia la sua cattedra universitaria per tornare al paese natio. I racconti sulla morte dell’uomo gli faranno presto capire di essere invischiato in uno dei soliti complotti del gemello. Acconsentirà allora ad assumerne l’identità, fornendogli l’alibi che gli occorreva. Una mistura di commedia e tragedia, tra affari di droga e regolamenti di conti.

› Titolo originale: Going the Distance › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Genere: Commedia, Romantico › Regia: Nanette Burstein › Produzione: New Line Cinema, Offspring Entertainment › Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia › Cast: Justin Long, Drew Barrymore, Ron Livingston, Christina Applegate, Kristen Schaal, Charlie Day, Kelli Garner, Peyton List, Rob Riggle, Jason Sudeikis › Noi la pensiamo così: Una commedia facile da dimenticare

› Titolo originale: Eat, Pray, Love › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Genere: Drammatico › Regia: Ryan Murphy › Produzione: Columbia Pictures, Plan B Entertainment, Red Om Films › Distribuzione: Sony Pictures Releasing Italia › Cast: James Franco, Julia Roberts, Javier Bardem, Billy Crudup, Richard Jenkins, Viola Davis, Arlene Tur, Luca Argentero, Elena Arvigo

G

ià regista di “Correndo con le forbici in mano”, Ryan Murphy porta sul grande schermo il best seller di Elizabeth Gilbert. Liz ha tutto ciò che una donna può desiderare: un marito, una casa, una carriera di successo. Il divorzio le farà intraprendere un viaggio intorno al mondo alla ricerca di sé: in Italia riscoprirà il piacere della tavola, in India affascinanti percorsi di preghiera e a Bali l’amore. Una confessione/memoria interpretata da Julia Roberts sulla vita ed il viaggio.

L

a documentarista Nanette Burnstein si cimenta col lungometraggio in una commedia rosa a distanza. Erin e Garrett si incontrano in un bar, consumano una birra, fanno colazione insieme il mattino successivo. Vivranno sei settimane di amore travolgente, ma la vita li attende: Erin dovrà rientrare a San Francisco, mentre Garrett è di New York. In una storia coast to coast prima effervescente, poi sempre più stanca, i due ragazzi dovranno conciliare ragione e amore. Una pellicola che nasconde dietro il volgare un realismo che manca, tutta basata sull’alchimia dei protagonisti e sulla caratterizzazione macchiettistica dei comprimari.


>

in provincia MULTISALA

CINEMA

apollo ALBINEA_via r. morandi, 1 tel. 0522.597510

www.cinemaapolloalbinea.it

Da Venerdì 17 Settembre_ore 16:30 - 18:30 - 20:30 22:30 Domenica, 20:30 - 22:30 Sabato, 21:15 feriali.

novecento CAVRIAGO_via del cristo, 5

tel. 0522.372015

............................................................. NIENTE PAURA

www.multisala900.it

SALA ROSSA - Venerdì 17 Settembre_ore 21:00 ........ ............................................................. NIENTE PAURA SALA VERDE - Venerdì 17 Settembre_ore 20:45 ......... ...............................LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI SALA ROSSA - Sabato 18 Settembre_ore 20:30 22:30 .................................................... NIENTE PAURA

CINEMA

emiro RUBIERA_via togliatti, 1 tel. 0522.626644

www.emiro.net

Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:10 - 20:30 - 22:45 Mercoledì

SALA VERDE - Sabato 18 Settembre_ore 20:00 -

e Venerdì, 15:45 - 18:10 - 20:30 - 22:50 Sabato e Domenica;

22:30 ......................LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI

20:30 - 22:45 Lunedì, Martedì e Giovedì..MANGIA PREGA AMA

SALA ROSSA - Domenica 19 Settembre_ore 16:00 -

Domenica 19 Settembre_ore 15:15 .............. KARATE KID 3

18:00 - 20:00 - 22:00 ........................... NIENTE PAURA

Da Venerdì 17 Settembre_ore 22:45 Mercoledì e Venerdì,

SALA VERDE - Domenica 19 Settembre_ore 15:30 -

20:30 - 22:50 Sabato e Domenica............GIUSTIZIA PRIVATA

18:00 - 20:30 ..........LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI

Da Venerdì 17 Settembre_ore 22:45 tutti i giorni..................

SALA ROSSA - Lunedì 20 Settembre_ore 21:00 ..........

........................................................................I MERCENARI

............................................................. NIENTE PAURA

Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:20 - 20:30 Mercoledì e Venerdì, 15:10 - 16:50 - 18:40 Sabato e Domenica; 20:30

SALA VERDE - Lunedì 20 Settembre_ore 20:45 ...........

Lunedì, Martedì e Giovedì .................................. SHREK 2D

...............................LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI

Da Venerdì 17 Settembre_ore 22:45 Mercoledì e Venerdì,

SALA ROSSA - Martedì 21 Settembre_ore 21:00 ........

20:45 - 22:50 Sabato e Domenica ............. THE AMERICAN

............................................................. NIENTE PAURA

Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:20 - 20:30 Mercoledì e

SALA VERDE - Martedì 21 Settembre_ore 20:45 .........

Venerdì, 15:20 - 18:00 - 20:30 Sabato e Domenica; 20:30

...............................LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI

Lunedì, Martedì e Giovedì ..LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI

SALA ROSSA - Mercoledì 22 Settembre_ore 21:00 ....

Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:30 - 20:45 - 22:45 Mer-

............................................................. NIENTE PAURA

coledì e Venerdì, 15:00 - 17:00 - 19:00 - 21:00 - 22:50 Saba-

SALA VERDE - Mercoledì 22 Settembre_ore 20:45 .....

to e Domenica; 20:45 - 22:45 Lunedì, Martedì e Giovedì... .................................................................RESIDENT EVIL 3D

...............................LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI

Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:15 - 20:00 - 21:40 - 22:50

SALA ROSSA - Giovedì 23 Settembre_ore 21:00 ........

Mercoledì e Venerdì, 15:00 - 16:40 - 18:15 - 20:00 - 21:40

............................................................. NIENTE PAURA

- 22:50 Sabato e Domenica; 20:00 - 21:40 - 22:50 Lunedì,

SALA VERDE - Giovedì 23 Settembre_ore 20:45 .........

Martedì e Giovedì ............................................... MORDIMI

...............................LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI

Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:20 - 21:00 - 22:45 Mercoledì e Venerdì, 15:30 - 17:15 - 19:10 - 21:00 - 22:50 Sabato e Domenica; 21:00 - 22:50 Lunedì, Martedì e Giovedì... ..................................................................... NIENTE PAURA Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:30 - 20:40 - 22:45 Mercoledì e Venerdì, 15:20 - 17:15 - 19:10 - 21:00 - 22:50 Saba-

CINEMA

eden PUIANELLO_p.zza gramsci 8/1

tel. 0522.889889

to, 17:15 - 19:10 - 21:00 - 22:50 Domenica; 20:40 - 22:50

Da Venerdì 17 a Giovedì 23 Settembre_ore 20:30 22:30 Sabato, 19:00 - 21:00 Domenica; 21:30 Venerdì e Mercoledì ....................................... SOMEWHERE Martedì 21 e Giovedì 23 Settembre_ore 21:30 ......... .................................................................. IL PROFETA

Lunedì, Martedì e Giovedì ....................... FRATELLI IN ERBA Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:30 - 20:45 - 22:45 Mercoledì e Venerdì, 15:00 - 17:00 - 19:00 - 21:00 - 22:50 Sabato e Domenica; 20:45 - 22:45 Lunedì, Martedì e Giovedì... .................................................................. SHARM EL SHEIK Da Venerdì 17 Settembre_ore 18:30 - 20:45 Mercoledì e Venerdì, 15:00 - 16:50 - 18:40 Sabato e Domenica; 20:45 Lunedì, Martedì e Giovedì .................. COME CANI E GATTI

CINEMA

forum

CINEMA

boiardo

SCANDIANO viale XXV aprile, 1 tel. 0522.626644

Da Venerdì 17 a Martedì 21 Settembre_ore 21:00 feriali, 20:15 - 22:30 Sabato, 16:00 - 18:30 - 21:00 Domenica .................................................. SOMEWHERE

www.cinemateatroboiardo.it CINEMA TEATRO

SANT'ILARIO D'ENZA via roma, 8 tel. 0522.674748

Da Venerdì 17 a Giovedì 23 Settembre_ore 21:00 Venerdì, Martedì e Giovedì, 20:30 - 22:30 Sabato, 19:00 - 21:00 Domenica, Lunedì e Mercoledì riposo ............................................................. NIENTE PAURA

bismantova CASTELNOVO NÈ MONTI via roma - tel. 0522.611876

Da Venerdì 17 a Martedì 21 Settembre_ore 21:00 .... ....................................................... SHARM EL SHEIKH

www.teatrobismantova.it

MORDIMI

a cura di Monica Franzoni e Carlo Vanni

SHARM EL SHEIKH

SOMEWHERE

J

› Titolo originale: Somewhere › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Durata: 97’ › Genere: Commedia, Drammatico › Regia: Sofia Coppola › Cast: Benicio Del Toro, Michelle Monaghan, Elle Fanning, Stephen Dorff, Laura Ramsey, Alden Ehrenreich, Robert Schwartzman, Paul Vasquez, Chris Pontius, Laura Chiatti, Becky O’Donohue, Simona Ventura, Susanna Musotto, Nino Frassica › Noi la pensiamo così: Un bel film, opprimente e minimale, che non lascia scampo al buio dell’anima ohnny Marco, è un attore che conduce un’esistenza vuota e sregolata e alloggia al Chateau Marmont - ce-

lebre hotel di Los Angeles frequentato da sempre dalle star di Hollywood - è costretto a mettere in discussione tutto il suo passato, quando sua figlia di undici anni, si trasferirà a vivere da lui. La convivenza forzata con la ragazzina sprigionerà uno spiraglio di luce nella vita del protagonista e lo coinvolgerà in una delicata intesa tra padre e figlia.

› Titolo originale: Vampires Suck › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Genere: Commedia › Regia: Jason Friedberg, Aaron Seltzer › Produzione: Regency Enterprises, Road Rebel › Distribuzione: 20th Century Fox › Cast: Marcelle Baer, Emily Brobst, Parker Dash, David DeLuise, Bradley Dodds, Kelsey Ford, Ken Jeong, Arielle Kebbel, Michelle Lang ason Friedberg e Aaron Seltzer (“Scary movie”) proseguono con la parodia cinematografica, prendendo di mira la Twilight Saga. Becca, un’adolescente ansiosa non vampira, è incerta tra due ragazzi. Tiranneggiata da un padre ultraprotettivo e attorniata di amici coi suoi stessi problemi, troverà una conclusione esilarante ai suoi dubbi sentimentali durante il ballo scolastico. Una graffiante caricatura della serie idolatrata dai teen ager di tutto il mondo, che farà divertire le sale.

J

› Titolo originale: Sharm El Sheikh - Un’estate indimenticabile › Nazione: Italia › Anno: 2010 › Genere: Commedia › Regia: Ugo Fabrizio Giordani › Produzione: Rodeo Drive › Distribuzione: Medusa › Cast: Enrico Brignano, Giorgio Panariello, Cecilia Dazzi, Michela Quattrociocche, Maurizio Casagrande, Laura Torrisi, Fioretta Mari, Elena Russo, Sergio Múñiz, Walter Santillo, Ludovica Bizzaglia, Hassan Shapi

L

’italiano Ugo Fabrizio Giordani (“Teste di cocco”), prosegue sul filone della commedia vacanziera con Cecilia Dazzi e Giorgio Panariello. Fabio Romano è un venditore di polizze assicurative che rischia di perdere il posto. Per convincere il nuovo presidente a riconfermarlo, porterà l’intera famiglia a Sharm el Sheik, dove l’uomo è in vacanza. Vi troverà però anche il collega De Pascalis, con cui è in concorrenza... Equivoci, tradimenti, bugie, qualche lacrima e molte risate sono gli ingredienti di una commedia sulla precarietà, spaccato dell’Italia di oggi.


Pag.

XVI

venerdì

settimana

musica

live

I Vanilla Sky al Tempo

VENERDÌ 17 SETTEMBRE

Milano Teatro Arcimboldi A Elton John e Ry Cooper, a Carpi Sad Day For Puppets.

A Gualtieri la band famosa per le cover di Rihanna e Lady Gaga DI

MARIANGELA ANCESCHI

B

alzati in vetta alle classifiche con la rielaborazione del brano “Umbrella”, i Vanilla Sky saliranno sul palco del Tempo Rock sabato 2 ottobre. Loro sono una delle band più giovani e promettenti del panorama alternative italiano, quattro ventenni provenienti da località sparse del Lazio con la voglia di suonare un ottimo pop-punk americano. Secondo quanto dichiarato dalla band il nome non ha nulla a che vedere con l'omonimo film ma viene scelto per l'idea del cielo al tramonto quando assume i colori tendenti al giallo. Nel 2007, dopo aver firmato con la Universal Music, pubblicano l'album “Changes”. Il disco registrato tra Roma e Venezia mostra i numerosi cambiamenti avvenuti. Collaborano con Mark Hoppus in “Nightmare”, con il regista Gaetano Morbioli per il video del primo singolo estratto e propongono per la prima tre pezzi cantati in italiano. Successivamente pubblicano sul loro Myspace il video della cover del singolo “Umbrella” di Rihanna che porta alla band ancora più successo in tutto

EltonÊ John

SABATO 18 SETTEMBRE

Al Fuori Orario di Taneto di Gattatico Tonino Carotone, a Milano Palasharp Limp Bizkit, a Milano Leoncavallo Melt Banana, a Parma Canapaio Skardy, Fahreneith 451.

LimpÊ Bizkit

DOMENICA 19 SETTEMBRE A Bologna Estragon Elvenking, Exciter, Grama Bomb, Irriverence, Rayn, Strana Officina.

Elvenking

LUNEDÌ 20 SETTEMBRE Ad Arceto Salumeria Andrew Vadleck, a Milano Palasharp Apres La Classe.

ApresÊ LaÊ Classe

DI

MERCOLEDÌ 22 SETTEMBRE A Bologna Locomotiv Bologna Violenta e Melt Banana, al Futurshow Vasco Rossi, a Milano Palasharp Ozzy Osbourne.

VascoÊ Rossi

GIOVEDÌ 23 SETTEMBRE A Bologna Casalecchio Haunted, a Faenza Clandestino Jeffrey Lewis.

il mondo. Dopo circa tre anni di assenza discografica, non smettendo comunque di fare concerti e partecipare a tour importanti, tornano con il nuovo album “Fragile”. Pubblicato a maggio in una versione in esclusiva per il Giap-

pone, esce in Italia con una tracklist che alterna brani in italiano e in inglese. Anticipato dal singolo “Just Dance”, rivisitazione in chiave punk della canzone di Lady Gaga, “Fragile” è una descrizione dell’obbligato passaggio generazionale che si

PAOLO BARDELLI

M

arghera sensa fabriche saria più sana / 'na jungla de panoce pomodori e marijuana!". Così cantavano i Pitura Freska nel 1992 nel loro modo scanzonato e puramente veneziano, e divertivano un mondo. Ora di quel combo unico (che andò pure a Sanremo reclamando un "Papa nero"!) è rimasto solo il leader, Skardy, che sarà a Parma sabato 18 settembre, al Canapaio. Ora Skardy suona con i Fahrenheit 451, una ska band del “venetian style” per cui a guardar bene non è cambiato molto. Pure i temi trattati sono i soliti, anzi stavolta si parla

di aperitivi nel primo singolo "Fame uno Spritz", tratto dal disco "Piragna". Cosa insolita: il disco presenta in copertina una vignetta di Vauro, storico vignettista e disegnatore italiano. “Dato che il piragna è un pesce furbetto – ha detto Skardy – non si poteva far altro che associarlo ai nostri politici. Il nostro governo è cannibale nei confronti della democrazia e dei cittadini. Ci siamo affidati a Vauro perché è un maestro delle vignette e perché ci è sembrato il più adatto a interpretare questo tema, dal nostro punto di vista. Siamo perfettamente contenti. Basta guardare i pesci e si

riconoscono i politici di oggi". Andiamoci, magari ci scapperà pure una "Pin Floi". Il Cana-

Jeffrey Lewis

VENERDÌ 24 SETTEMBRE

I DISCHI CHE HANNO FATTO L'ALTRA STORIA DEL ROCK di Enrico Rossi

Al Fuori Orario Disco Inferno.

W

DiscoÊ Inferno

SABATO 25 SETTEMBRE Al Fuori Orario Merqury Band, a Rimini Velvet Baustelle, a Parma Onirica Dente, a Padova Palasport DallaDe Gregori.

affronta tra i venti e i trent’anni. Il nuovo tour che li vedrà protagonisti sui palchi italiani e internazionali passa anche al Tempo Rock. Ritmica serrata e chitarre distorte per un live che strizza l’occhio ai migliori Supergrass

L'ex leader dei Pitura Freska a Parma il 18 settembre

A Milano Blue Note Area.

Area

QUELLI DI “UMBRELLA”

I Vanilla Sky sono diventati famosi facendo il verso a Rihanna

E Skardy si fa uno spritz...

MARTEDÌ 21 SETTEMBRE

Dente

17 settembre 2010 - REPORTER

WAREHOUSE: SONGS AND STORIES HUSKER DU Pubblicazione: 1987 20 brani

arehouse: Songs and Stories segna la fine della carriera degli Husker Du. La fine della loro velocità nel suonare pezzi scomposti dal gusto pop, la fine dell’epoca hardcore e DIY, e per alcuni fan della band anche la fine del mondo a loro conosciuto fino a quel momento. Bob Mould e soci hanno realizzato in questo doppio album una sorta di lascito per quello che sarebbe stato l’alternative rock da lì a pochi anni a venire. Un pop decadente ma sempre ruvido che era iniziato con “Zen Arcade”, altro doppio lavoro registrato alla velocità della luce. Cosicché micro particelle di suoni si amalgamano in “Too Much Spice” e come atomi impazziti implodono in “Back from Somewhere” in cerca di una fusione

paio Ducale è P.le Picelli 11/c a Parma. Info: http://www. canapaioducale.com.

- Il nome “Husker Du” significa:”ricordi?” in danese/norvegese ed è stato scelto dalla band prendendo spunto da un gioco da tavolo. - Nel 1986 hanno firmato un contratto discografico con la Warner Bros. Diventando di fatto una delle prime band alternative a incidere per una major. - La band si è sciolta nel 1987 dopo la pubblicazione dell’album Warehouse: songs and stories che arrivò alla posizione #117 nella classifica di Billboard 200. Bob Mould formò in seguito gli “Sugar” e poi iniziò a registrare album a proprio nome.

nucleare. C’è tempo anche per ballate strappalacrime sui bei tempi andati come in “These Important Years” utilizzando, però, chitarre abrasive in primo piano quasi per distogliere l’ascoltatore dall’essenza stessa del brano. Primitivi ed eccessivi in “Bed of Nails”, sull’orlo di un collasso emozionale in “Could you be the one?”, ossessivi in “Ice Cold Ice” e, in definitiva, venti canzoni da gustare come un sorso d’acqua gelata in una torrida estate. Un tassello portante della musica Gli Husker Du sono stati una alternativa che non sarebbe pospecie di versione alternativa dei tuta esistere senza di loro. REM con in braccio chitarre dannose per l’anima, fratelli maggiori dei Replacements e progenitori dei Nirvana e di un genere che utilizzava un pop acido camuffato con tonnellate di distorsioni.


venerdì

17 settembre 2010

Pag.

- REPORTER

la playlist

musica Fuori orario a tutta cover Una nuova stagione di cloni: la “solita minestra” a Taneto di

XVII

1

The GasliGhT aNThem “American Slang”

Valerio Benassi

P

rende il via venerdì 17 settembre la nuova stagione del Fuori Orario, uno dei locali superstiti per la musica dal vivo, dopo le chiusure negli anni passati di locali storici della provincia. Il circolo si propone, da quest’anno, di diventare un locale a “impatto zero”, utilizzando nuove tecnologie per ridurre al minimo l’inquinamento. “Vogliamo fare del Fuori Orario un esempio per tutti – si sbilancia Franco Bassi, direttore del circolo – per far vedere a tutti che ‘si può fare’. Inoltre una parte dei proventi dei punti ristoro andrà a finanziare i molti progetti di solidarietà in giro per il mondo”. Sì, va bene, ma la musica? Si parte venerdì 17 con Nina Zilli, seguita da Tonino Carotone, poi ci si imbatterà nella solita sequela di cover bands, che, dicono i gestori “i soci chiedono sempre quando vengono al locale”. Nulla di male contro le tribute bands, ma di cloni degli Abba, dei Queen, degli U2, di Ligabue e Vasco Rossi ne abbiamo a bizzeffe e onestamente non vediamo l’utilità di riproporli ogni anno con lo stampino, considerando il palmarès notevole di concerti che il Fuori Orario può vantare negli

briaN WilsoN

“Reimagines Gershwin”

3 mavis sTaPles “You are not alone”

I “GEMELLI” DEGLI U2

Gli Achtung Babies portano a Taneto le sonorità di Bono e compagni anni passati. Per fortuna non reggiane fare da supporto ad una e Joe Jackson, che pare abbia manca qualche piacevole novità cover band. Ma tant’è. Nella mi- dato la sua disponibilità, ma come “OutOctoni”, la rassegna riade di cloni fanno capolino, per solo nel 2011. Continueranno musicale per bands emergenti fortuna, Filippo Graziani, figlio anche i mercoledì “A cena con..”, del territorio, che avranno la di Ivan, che venerdì 1 ottobre inaugurati dall’immancabile possibilità di suonare 45 minuti presenta un omaggio al padre, Vauro il 29 settembre. Per tutti sul palco prima della band prin- lo strano progetto “Beautiful” i calendari completi e per rimacipale. Resta qualche perplessità con Marlene Kuntz, Howie B e nere aggiornati sulle attività del nel vedere delle nuove proposte Gianni Maroccolo (16 ottobre) locale, visitare www.arcifuori.it

Tra musica e poesia

A

visto per “

detestata soglia”, atto unico di Emilio Rentocchini. In scena Paolo Nori, regia di Daria Menozzi, musiche e cori di Massimo Zamboni, chitarrista e compositore dei CCCP e successivamente dei CSI. Sempre venerdì alle 21.30 a Savignano sul Panaro, presso il Teatro La Venere, “Il viaggiatore incantato”, racconto in poesia e musica di e con Giuseppe Cederna, accompagnato al pianoforte dal grande jazzista Umberto Petrin. Sabato 25 settembre a Castelnuovo, alle 21.45, presso la Sala Polivalente via Ciro Bisi “The beat goes on”, musiche e poesie della Beat Generation con Giulio Casale. A seguire, alle 22.45, “How many roads… How many seas…”, tributo a Bob Dylan. Domenica 26 settembre alle 21 a Spilamberto il finale

Voi

iao a tutti e grazie di essere qui”. Venerdì 10 settembre, all’arena Sputnik di Festareggio inizia il concerto del Teatro degli Orrori. Un riff tagliato di chitarra annuncia che non sarà una serata per i deboli d’orecchio. Il primo pezzo è “Due”, dal loro ultimo disco “A sangue freddo”. Un attacco quasi programmatico del suono della band: un indie rock potente e veloce, che non lascia spazio a indecisioni. Il concerto prosegue con “Per Nessuno” e il pubblico, specialmente sotto il palco, dimostra di gradire l’energia della band. Pierpaolo Capovilla, cantante e leader del gruppo, dimostra aggressività tutta rock nella voce e una gestualità

“Night Work”

5

6 iNCoGNiTo “Transatlantic R.P.M”

7 Vinicio Capossela

Alberto Fortis

del festival in piazza Caduti Libertà con l’estro di Vinicio Capossela che, in coppia con il poeta-performer Vincenzo C.

Chinaski, darà vita ad una sfida a colpi di racconti, poesie e canzoni davvero da non lasciarsi sfuggire. (ma)

di Nico Biagianti

tipicamente teatrale: tocca le mani di chi è in prima fila, si mostra pronto a lanciarsi. Poi è il momento della critica sociale, con “E’ colpa mia”, sulla sconfitta di una generazione e di un’idea di mondo fino ad arrivare al pezzo dedicato alla morte di Ken Saro-Wiwa, poeta nigeriano ucciso dal regime. Il Teatro degli Orrori, malgrado i soli due dischi all’attivo, dimostra di essere il punto di arrivo di musicisti con esperienza decennale sulla scena indie rock italiana (Capovilla e il batterista Valente vengono dagli One Dimensional Man, Mirai era il chitarrista dei Super Elastic Bubble Plastic), un solido progetto che miscela la voglia di distorsioni e rabbia

sCissor sisTers

“Wake up the Nation”

TeaTro DeGli orrori (reggio emilia, Campovolo – 10 settembre)

C

4

Paul Weller

Zamboni, Fortis, Casale e Capossela: tutti in un festival

nche la musica è poesia, lo sanno bene al Poesiafestival nell’Unione Terre di Castelli e Maranello dove diversi protagonisti della canzone parleranno, suoneranno, reciteranno per celebrare la poesia pura ma anche le contaminazioni artistiche che in modo inedito la attraversano. Da giovedì 23 a domenica 26 settembre sono oltre cinquanta gli ospiti presenti tra poeti, giornalisti, studiosi, attori e personaggi dello spettacolo al Poesiafestival. Anche in questa edizione la musica ed i musicisti ricoprono un ruolo di primo piano. Si parte giovedì 23 settembre alle 21.30 a Vignola presso la piazza della Biblioteca Auris con il concerto di Alberto Fortis. Venerdì 24 settembre a Marano sul Panaro, alle 20.30, presso il Centro Culturale “La

2

Tom PeTTy & The hearTbrekers “Mojo”

8 mike PaTToN “Mondo Cane"

9 Nas & DamiaN marley “Distant Relatives”

con la riflessione esistenziale e politica (domenica 26 saranno a Cesena al Woodstock a 5 stelle di Beppe Grillo). Il concerto prosegue pesante e ruvido (con brevi digressioni melodiche come l’intro della toccante “Padre Nostro”) per

finire col classico della band: “La canzone di Tom”.Unico rammarico: l’impianto non sembrava all’altezza dello spazio enorme, così molte delle parole di Capovilla si perdevano nella sua personale foga e nell’Arena Sputnik.

10 The DiviNe ComeDy “Bang Goes The Knighthood”


Pag.

32

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

animali

Il cane? Non è risarcibile Una sentenza respinge la richiesta di una donna milanese: niente danni morali

S

e un cane muore dopo un intervento sbagliato da parte del veterinario, il proprietario dell'animale non ha diritto a un risarcimento per il danno morale a causa della perdita del suo “fedele amico”, perchè la compagnia di un cane nella vita non è "un diritto inviolabile della persona". È il principio stabilito dal tribunale civile di Milano che, con una sentenza, non ha accolto la richiesta di danni di una donna che aveva visto morire la sua cagnolina dopo un'operazione chirurgica. Maya, una femmina di siberian husky di nove anni, era stata operata l'11 marzo 2003 da un veterinario, su consiglio di un collega, amico della proprietaria del cane. Dopo l'intervento di asportazione di un sospetto tumore alla mammella, la cagnolina aveva subìto una forte emorragia, ma era stata dimessa e poi era morta a casa poche ore dopo. Il giudice della quinta sezione civile, Damiano Spera, è stato quindi chiamato a decidere sulla causa intentata dal legale della donna, l'avvocato Maurizio Bozzato. L'avvocato aveva sottolineato il "coinvolgimento in termini affettivi che la reazione tra uomo e animale domestico comporta" per "l'arricchimento della personalità dell'uomo" e aveva chiesto, per la sua cliente, un risarcimento anche per danni non patrimoniali. Il tribunale ha riconosciuto “la responsabilità”dei due veterinari nel causare la morte, sia per non aver fatto tutte le analisi

a

necessarie (il cane era anche “affetto da sospetta neoplasia e in soprappeso”) e sia per averlo immediatamente dimesso dopo l'operazione (“la semplice permanenza anche di ulteriori 60 minuti all'interno della struttura sanitaria, avrebbe permesso ai medici di rendersi conto meglio dell'eventuale insorgenza di complicanze”). La sentenza, dunque, ha messo nero su bianco che “deve dichiararsi la responsabilità" dei due dottori "nella produzione dell'evento lesivo”, ritenendo responsabile non solo il veterinario che ha operato, ma anche il collega, perché aveva accompagnato

cane e padrona in tutte le fasi dell'intervento assumendosi, in questo modo, "un obbligo di cura". Tuttavia, richiamando una sentenza della Cassazione di tre anni fa in una causa per il decesso di un cavallo, il giudice ha negato alla donna il risarcimento per danni morali. "Non si tratta di un diritto inviolabile", ha argomentato, e ha disposto che i tre protagonisti della causa dividano le spese sostenute per l'indagine di verifica della colpa medica. I due veterinari dovranno quindi pagare alla proprietaria di Maya solo due terzi delle spese sostenute per la causa.

AnimAli come oggetti Abbandonarlo o lasciarlo libero non sarebbe bastato, certo non sarebbe stato abbastanza divertente, visto che di divertimento, quell’animaletto acquistato con l’idea che potesse essere usato come un giocattolo, probabilmente non ne regalava più. Forse per troppo carattere, forse per poca voglia di assecondare chi avrebbe dovuto accudirlo, forse semplicemente perché vivo. Tanto vivo e tanto poco “oggetto” che si è pensato bene di punirlo e torturarlo legandolo con una corda ad un palo e lasciandolo al suo destino. La vicenda del povero furetto abbandonato in queste condizioni in un parco di Rubiera e ritrovato sanguinante il 9 settembre da una passante che lo ha subito messo in salvo, è un episodio che si commenta da solo e dimostra ancora una volta l’ignoranza, la cattiveria e la mancanza di civiltà a cui la razza umana può arrivare. Il furetto, che era stato portato tempestivamente al centro Pettirosso di Modena, è ancora sotto osservazione per via delle profonde ferite al collo che si era procurato nel tentativo di liberarsi, ma guarirà presto e potrà finalmente essere accolto nella sua nuova casa accudito dalla nuova padrona, già proprietaria di un furetto e consapevole delle esigenze di questa specie. “Il fatto che non si possa risalire

QuA lA zAmpA!

al proprietario che lo ha abbandonato” spiega il responsabile del Centro Pettirosso Piero Milani, “ è l’ennesimo esempio di come in Italia gli animali non siano sufficientemente tutelati,per mancanza di leggi adeguate o per la tendenza a non punire in modo adeguate chi non applica quelle che potrebbero funzionare. Nel nostro Paese la microchippatura per gli animali come il furetto non è obbligatoria, perché non esiste ancora una classificazione chiara che li possa identificare come anima-

li d’affezione (soggetti quindi a microchippatura). Questa è una grave falla, che non fa che incoraggiare traffici illegali innescando una serie di azioni che calpestano inesorabilmente i diritti degli animali”. Prosegue poi “se è vero che, come diceva Gandhi, la civiltà di un Paese si vede da come si trattano gli animali, ci sarebbe molto da dire sul tipo di civiltà a cui stanno ritornando l’Italia e l’intera Europa, anche all’indomani dell’approvazione della legge sulla vivisezione…”

qualazampa@reporter.it

Colombo Questo meticcio di pastore belga maschio di taglia grande ha circa 8 anni. E’ stato portato al canile a novembre dell’anno scorso. E’ davvero un bel cane e soprattutto con un buonissimo carattere e sarebbe un peccato non offrirgli la possibilità di avere una famiglia tutta sua alla quale affezionarsi e che soprattutto lo ami come merita.

Juane E’ un meticcio maschio di taglia grande, di 7 anni d’età. E’ stato trovato nel 2005 a Castellarano. E’ un cane bellissimo e soprattutto ha due dolcissimi occhi che hanno conquistato tutti i volontari del canile. Gli occhi di Juane esprimono appieno tutta la sua bontà di carattere; potremmo definirlo il classico cane da famiglia, e speriamo proprio che ne trovi una al più presto.

Colombina Si tratta di una femmina di pointer, di taglia media e di 5 anni d’età. Colombina è ospite del canile di Arceto dal 2007, vi è arrivata dopo essere stata trovata a Viano. Anche lei, come tutti i cani da caccia, è caratterizzata da un buonissimo carattere. Una sua particolarità è quella di essere voracissima con il cibo… tanto da stupirvi.

mambo Questo meticcio di spinone maschio di taglia medio-grande, ha 10 anni portati ottimamente. La sua si può definire una vita al canile, e malgrado questo non ha perso il suo aspetto di simpatico e dolce… perché lui è proprio così! E’ vero che non è più un cucciolo, ma ne conserva lo spirito, in grado di dare tanto affetto a chi volesse decidere di farne il suo compagno a 4 zampe. Una curiosità: ha un occhio caratterizzato da una luminosa macchia azzurra.

Regina Questi femmina meticcia di taglia grande ha 8 anni. E’ stata portata al canile di Arceto ad ottobre del 2007. Ha un carattere buonissimo, ed è una cagnolona davvero dolcissima come poche. I volontari sperano che trovi presto una nuova famiglia, perché un cane così affettuoso in canile è sprecato.

Tè Tè, detto anche Max, è un meticcio maschio di taglia media di 5 anni. Il suo primo ingresso risale al 2004, quando ancora era un cucciolo, ed è stato adottato quasi subito … per poi esservi riportato nel 2006. Ora cerca un padrone vero. Tè è un cane vivace ma molto buono e molto dolce con le persone. Adatto a tutti.

Donny Donny ha poco più di un anno, ed è un segugio maschio di taglia media. E’ stato trovato a S.Donnino nel settembre del 2008, e da allora fa parte degli ospiti del rifugio. E’ un cane dal carattere molto buono. Subito manifesta un po’ di timidezza, ma quando prende confidenza con le persone sa essere molto dolce.

menomale È di un Setter maschio di taglia media di circa tre anni. Il suo nome la dice lunga sulle pessime condizioni in cui è stato trovato un paio di anni fa. Oggi è un bellissimo cane, sicuramente molto vivace data la giovane età, ma con un buonissimo carattere, e siamo certi che saprà conquistarsi l’affetto di chi vorrà dargli una famiglia.

Diabolik Si tratta di un meticcio maschio di taglia media di 7 anni. Adottato quando era cucciolo nel 2002, vi ha fatto ritorno nel 2007 perché non era tenuto bene. Malgrado l’infelice esperienza, ha conservato un buonissimo carattere con le persone, e se qualcuno decidesse di farne il suo fido amico, troverebbe anche un ottimo cane da guardia.

SChumi Questo meticcio di taglia grande ha 7 anni. Caratterialmente è un po’ timido, ma è anche tanto buono quanto grande è la sua mole. Il suo nome può trarre in inganno, in effetti non corre veloce ma in compenso sa saltare molto in alto, e di solito lo fa quando vuole rientrare nel box! Una nota particolare: è un ottimo donatore di sangue per altri cani.

muRPhy Murphy ha 3 anni ed è un meticcio maschio di taglia grande. E’ un cane esuberante ma molto bello e molto buono, ama il contatto con le persone e sicuramente amerebbe trovare un padrone tutto suo. Ha una simpatica particolarità, un’orecchia piegata in avanti che gli da un’aria da eterno cucciolo.

gli animali di questa settimana sono disponibili per l’adozione presso il Canile di arceto, in via Franceschini 1, arceto. e’ possibile contattare il Canile di arceto al numero 0522-980505. la struttura è aperta al pubblico martedì e giovedì dalle 14.30 alle 16, sabato dalle 9 alle 16 e domenica dalle 9 alle 13. Per donazioni: Credito emiliano – agenzia di Rubiera iban iT55 a 03032 66470 010000007955.


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

33

SPECIALE CASTELNOVO NE' MONTI 539

o

FIERA DI SAN MICHELE

GIOVEDÌ 23 SETTEMBRE

Ore 17 Biblioteca Comunale, sezione ragazzi Aspettando la Fiera… Narrazioni per bambini dai 3 ai 99 anni e per tutti coloro che amano le storie a cura dei lettori volontari della biblioteca

VENERDÌ 24 SETTEMBRE Ore 11 Foyer del Teatro Bismantova - via Roma 75 Una montagna di imprese presentazione del concorso e del progetto di sostegno alle nuove imprese della montagna a cura di Confcooperative, Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano e Banca di Cavola e Sassuolo Ore 20 Centro Fiera - Centro Sociale Insieme, via dei Partigiani Una cena e una serata con gli amici dei comuni di Illingen e Vorreppe una serata in compagnia degli amici dei Comuni gemellati in occasione della Fiera di San Michele

SABATO 25 SETTEMBRE 2010 Dalle 8 Piazzale Collodi Luna Park Centro fiera Apertura della mostra mercato dei bovini e dell’esposizione di attrezzature agricole,industriali e prodotti zootecnici Servizio bar e ristorante Vie del Centro Mercato delle bancarelle Ore 9 Piazza Gramsci Apertura della mostra delle attività produttive e commerciali 21° Festa del pane artigianale

continua a pagina 34

AUTOLAVAGGIO RAPIDO di Arduini Emanuele

Igienizzazioni interni Self Service Via G. Micheli n. 3/G - Castelnovo ne' Monti (RE) Tel. 0522 61.12.91

di Montipò Nicola e Roberto snc.

ARREDAMENTI

Coperture in legno tradizionali e lamellare Porticati - Pali in castagno Recinzioni - Casette in legno di Palleschi Graziella

LATTEMENTA

ABBIGLIAMENTO UOMO-DONNA DALLA TAGLIA 40 ALLE TAGLIE FORTISSIME uomo tg. 80 - donna tg. 69

Via G. Micheli, 14/b (ss63). Castlnovo ne' Monti (RE)

Tel. 0522.810703

centro cucine interni e su misura Località Croce, Castelnuovo ne’ Monti (RE) - Tel. e Fax 0522/812660 www.emmegilegnami.it - emmegilegnami@libero.it


Pag.

34

venerdì

segue da pagina 33

17 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE CASTELNOVO NE' MONTI

Dimostrazione pratica di panificazione e prodotti da forno a cura dei fornai CNA. Parmigiano Reggiano in Fiera Stand delle latterie del Comune di Castelnovo ne’ Monti Esposizione di piante della collezione di vitigni antichi, piante e frutti antichi di Maioli Piante Piazza Peretti Apertura della Piazza del contadino Mercato del Contadino in collaborazione con le associazioni di categoria: Cia, Coldiretti, Confagricoltura, Confcooperative, Legacoop, Ugc Comitato gemellaggi di Voreppe e Illingen Degustazione e vendita di prodotti

eno-gastronomici francesi e tedeschi Mostra micologica e materiale informativo sull’attività dell’Ispettorato Micologico del Dipartimento di Prevenzione Ausl Reggio Emilia Istituto d’Istruzione Superiore A. Motti Stand con prodotti enogastronomici Esposizione di piante ornamentali e da frutto dell’ Azienda agricola Davide Triglia Piazza Martiri Libertà Apertura della mostra delle attività produttive e commerciali Un’iniziativa per la comunità Croce Verde Castelnovo ne’ Monti per contribuire alla ristrutturazione

della sede. Stand enogastronomico con gnocco fritto e torte La raccolta fondi proseguirà fino alla completa realizzazione del progetto presso la Banca di Cavola e Sassuolo Ore 9.30 Piazza Gramsci Inaugurazione della 539° Fiera di San Michele 2010 con la partecipazione della Banda Musicale di Felina e alla presenza delle autorità a seguire inaugurazione delle aree espositive di piazza Peretti, piazza Martiri della Libertà e Centro Fiera Informazione pubblicitaria

Società Artigiana Edile

CAT, LA SOLUZIONE GIUSTA PER OGNI CLIENTE

Controsoffittature, pareti in cartongesso, tinteggi, rivestimenti esterni isolanti, finiture d'interni, protezioni R.E.I.

Qualità, Tecnologia e Competenza al servizio del cliente Fax. 0522 810864 Cell. 338.6510599 - 338.6510515 E-mail: giovicampa@Tiscali.it Via Croce 7 - Castelnovo nè Monti 42035 Uff. via Regnola, 45 42035 Castelnovo ne'Monti (RE)

Come migliorare i vostri ambienti in tempi veloci e risultati garantiti

SPECIALISTI DELLA TERMOIDRAULICA Sopra, un'immagine della sede di CAT

s.r.l.

Viale Enzo Bagnoli, 89/A - CASTELNOVO NE' MONTI (RE) Tel. 0522/812737 - Fax 0522/611073 www.pan-auto.com - info@pan-auto.com

AUTOCENTER

Bianchi

VENDITA ED ASSISTENZA AUTOVEICOLI E FUORISTRADA NUOVI E USATI

SUZUKI

CENTRO REVISIONI

Via Martiri di Legoreccio, 14 - LOC. CROCE - CASTELNOVO MONTI (RE)

Tel. 0522/811031 - Fax 0522/612400

La cooperativa termoidraulici CAT soc. coop. Di Castelnuovo Ne’ Monti da oltre venticinque anni è impegnata nella realizzazione di impianti secondo le più avanzate tecnologie che si sono evolute nel tempo. Ha consolidato la sua struttura con un organico di 18-20 persone la maggior parte di cui sono diventati soci della cooperativa. Recentemente è stata poiu realizzata una sede in Via Monzani 44/D con uffici amministrativi, di preventivazione e progettazione, e un magazzino con deposito automezzi.

CAT da sempre rivolge l’ attenzione agli impianti di qualsiasi dimensione, da quelli singoli unifamiliari a quelli di grandi dimensioni per condomini, centri direzionali, scuole e ospedali. Grazie all’attestazione Soa, CAT può inoltre partecipare ad appalti pubblici importanti. I tecnici CAT sono specializzati nell’assistenza e la manutenzione degli impianti dei privati e di proprietà pubblica e sono sempre a disposizione per formulare gratuitamente preventivi riguardanti le varie tipologie: riscaldamento, condizionamento, solare,

pompe di calore, idrico sanitario, etc. La formulazione del preventivo, viene di norma preceduta da una rigorosa analisi delle informazioni relative allo specifico intervento, per proporre le soluzioni più adatte e più aggiornate sia per la qualità che per il maggior risparmio energetico. Per preventivi, pulizia caldaie, interventi di manutenzione o informazioni, la sede della CAT è in Via Monzani 44/F, Castelnovo ne’ Monti Tel. 0522/812928 Fax 0522/612680


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

35

SPECIALE CASTELNOVO NE' MONTI Ore 10 Isolato Maestà Musica e interviste in diretta con Radio Nova Ore 21 Piazza Gramsci Concerto degli Artisti Italiani Piazza Peretti Musica in piazza …Dj Piazza Martiri Libertà Musica in piazza …Dj a cura di Antico Bar Magnani Palazzo Ducale Sala mostre, via Roma, 12/B Memorie Mostra di Bruno Cattani Orari: Palazzo Ducale sabato e domenica 16 – 19 La mostra è visitabile anche presso il Teatro Bismantova negli orari di spettacolo e proiezione Vie del centro Apertura serale della 539° Fiera di San Michele Negozi e bancarelle aperti, musica e animazioni per le vie del centro

DOMENICA 26 SETTEMBRE Dalle 8 Piazzale Collodi Luna Park

“Cittaslow Sunday” per Terra Madre Istituto d’Istruzione Superiore A. Motti Stand con prodotti enogastronomici Esposizione di piante ornamentali e da frutto dell’ Azienda agricola Davide Triglia Ore 9 Piazza Gramsci Mostra delle attività produttive e commerciali 21° Festa del pane artigianale Dimostrazione pratica di panificazione e prodotti da forno a cura dei fornai CNA.

COFAR S.r.l. ESECUZIONE DI OPERE DI INGEGNERIA NATURALISTICA, IDROSEMINE, BONIFICHE IDRAULICHE, MANUTENZIONI AREE VERDI, POTATURA E FORESTAZIONE sede legale e amministrativa: via casa perizzi, 3/A - 42038 Felina (RE) Tel. 0522.613330 - fax 0522.613311 www.cofar.ti

Parmigiano Reggiano in Fiera Stands delle latterie del Comune di Castelnovo ne’ Monti Esposizione di piante, della collezione di vitigni antichi, piante e frutti antichi di Maioli Piante Piazza Martiri Libertà Mostra delle attività produttive e commerciali Un’iniziativa per la comunità Croce Verde Castelnovo ne’ Monti per contribuire alla ristrutturazione della sede. Stand enogastronomico con gnocco fritto e torte

Le vie del centro Mercato delle bancarelle

Ore 10 Isolato Maestà Musica e interviste in diretta con Radio Nova

Centro fiera Mostra mercato dei bovini Palazzo Ducale ed esposizione Sala mostre, via Roma, 12/B di attrezzature agricole, Memorie industriali e prodotti zootecnici Mostra di Bruno Cattani Presentazione di fattrici Orari: Palazzo Ducale sabato e doe puledri della “Razza del Ventasso” menica 16 – 19 ed altre razze a cura La mostra è visitabile anche presso il dell’Associazione Cavalieri Teatro Bismantova negli orari di spetdel Gigante tacolo e proiezione Servizio bar e ristorante Piazza Peretti Ore 21 Mercato del Contadino Piazza Gramsci in collaborazione con le associazioni Spettacolo di cabaret con Enzo di categoria: Cia, Coldiretti, Fontanesi Confagricoltura, Confcooperative, Piazza Peretti Legacoop, Ugc Musica in piazza …Piano Bar Comitato gemellaggi di Voreppe Vie del Centro e Illingen Apertura Serale della 539° Fiera di Degustazione e vendita di prodotti San Michele eno-gastronomici francesi Negozi e bancarelle aperti, musica e animazioni per le vie del centro e tedeschi

AUTOCASTELLO

PLURIMARCHE

Rubertelli

VENDITA AUTO pratiche auto - assicurazioni VEICOLI INDUSTRIALI FELINA (RE) - Tel. 0522.814341 CASTELNOVO NE' MONTI - Tel. 0522.896519 VILLA MINOZZO

di Cassinadri Renato e figli

RIVESTIMENTI A CAPPOTTO RIPRISTINO CEMENTO ARMATO RESTAURO FACCIATE TINTEGGIATURE - VERNICIATURE TAPPEZZERIE - STUCCHI - DECORAZIONI

via R. Grieco, 25 - Castelnovo Ne' Monti (RE) Tel. 0522.812054 - 338.2705585

ARDUINI LAURO s.a.s Via G. Micheli, 3/A Castelnovo nè Monti (RE)

Tel. (0522) 61.13.94 - Fax (0522) 81.23.83

Vendita auto di tutte le marche Usato di tutte le marche con servizio di assistenza post vendita

Eco Pellet Appennino PELLET CATEGORIA A SENZA ADDITIVI

PRODUZIONE E VENDITA PRESSO NOSTRO STABILIMENTO

CARPINETI - VIA MONTECCHIO n° 1

TEL 335.6092668 ne delegazio

NUOVA DELEGAZIONE presso i nostri uffici di FELINA e CASTELNOVO NE'MONTI


Pag.

36

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE PRATICELLO Comune di Gattatico - PRO LOCO

FIERA DI SAN MATTEO 18-28 settembre 2010

SABATO 18 SETTEMBRE ore 10.30 Via Cicalini Inaugurazione distributore Acquapubblica ore 20 Casa Barbieri, via Cicalini Apertura Antica Osteria dal Molein ore 20.30 piazza Cervi (in caso di maltempo Centro Polivalente) Galattico show - competizione canora per giovanissimi

DOMENICA 19 SETTEMBRE ore 20 Casa Barbieri, via Cicalini Apertura Antica Osteria dal Molein

DA LUNEDÌ 20 A VENERDÌ 24

by FARPLAST

Tel. 0522/67.83.98 Fax 0522/47.70.44 Via dell'Industria, 21 42023 Praticello di Gattatico (REGGIO EMILIA)

Palestre di Taneto e Praticello Torneo di pallavolo San Matteo

VENERDÌ 24 SETTEMBRE ore 20 Casa Barbieri, via Cicalini Apertura Antica Osteria dal Molein ore 21 Via Rodari La gimkana del trattore gara di abilità nella guida di mezzi agricoli

ORCHIDEA di CALABRESE FRANCESCO

PIZZERIA STUZZICHERIA PIZZA AL METRO E D’ASPORTO APERTO ANCHE A MEZZOGIORNO

Chiuso il mercoledì Via Tragni, 55/a Tel. 0522 477055 PRATICELLO di GATTATICO (RE)

DA SABATO 25 A MARTEDÌ 28 Giostre e attrazioni del Luna Park

SABATO 25 SETTEMBRE ore 10 Piazzetta di via Tragni (in caso di maltempo sala del consiglio in Municipio) “Il Torrente Enza e la sua Fauna”

incontro didattico con bambini e ragazzi delle scuole ore 14 Gara regionale A.I.A. di agility dog ore 17.30 Municipio Apertura mostra fotografica di Angelo Trinca ore 18 Centro polivalente Apertura mostra fotografica “I casali” del gruppo Tannetum con modelli di Silvio Benatti Dalle 20 Piazza Cervi Cose d’altri tempi: mercatino serale ore 19.30 Casa Barbieri, via Cicalini Antica Osteria dal Molein ore 20.30 Centro Polivalente Galattico show competizione canora per giovanissimi

DOMENICA 26 SETTEMBRE ore 8.30 Chiesa di Praticello S. Messa ore 9 Itinerario attraverso Gattatico 34^ Marcialonga di Taneto Dalle 9 alle19 Via Gramsci Cose d’altri tempi, mercatino di oggetti vari Via Tragni e via Libertà Mercato delle bancarelle


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

37

SPECIALE PRATICELLO Via Cicalini Bus della salute e stand di Avis, Croce Bianca e delle associazioni di volontariato. Stand etnici. Mercatino di artigianato artistico Piazza Cervi Apertura stand commerciali e gastronomici ore 10 Municipio e Centro polivalente Apertura mostre Piazzetta di via Tragni (in caso di maltempo sala del consiglio in Municipio) “Il Fiume, architetto di natura e società” convegno sul fiume Enza aperto a tutto il pubblico Centro polivalente Apertura mostra “Gatti, vita quotidiana e ritratti” Parco del Centro polivalente 5° trofeo Incia Dimostrazione di karate a cura delle scuole Nishiama di S.Ilario d’Enza e Bujinkan Avis di Poviglio ore 11.30 Chiesa di Praticello S. Messa Solenne ore 15 Via Cicalini Esibizione di aeromodelli ore 15.30 Parco Centro polivalente Spettacolo di ballo country

DOLCI

s.n.c.

NOLEGGIO MINI-ESCAVATORI

con i Wild Angels ore 16 Piazzetta di via Tragni “Con i piedi all’asciutto” gara di minipesca per bambini adulti ore 16.30 Praticello Sfilata delle bande musicali e dei gruppi folcloristici per le vie del paese (Gruppo di Caldonazzo del Trentino, banda del Passatore di Brisighella, Musici e sbandieratori Contrada di Monticelli) ore 17 Via Cicalini Concerto-spettacolo delle bande musicali e dei gruppi folcloristici ore 17.30 Campo parrocchiale, via Libertà

Dimostrazione di agility dog ore 20 Casa Barbieri, via Cicalini Apertura Antica Osteria dal Molein

LUNEDÌ 27 SETTEMBRE Dalle 15 Centro Polivalente Apertura mostra ore 21 Centro Polivalente Serata conclusiva con premiazione del concorso Grantorta e degustazione delle torte partecipanti. Intrattenimento e quiz musicali in collaborazione con commercianti e artigiani

Falegnameria

B.M.B. s.n.c.

di Borghi Elio e Andrea Mobili su misura Modifica dell' usato

di Paini Stefano

- Isolamenti Termo-Acustici - Rivalutazione degli ambienti - Creazioni in gesso rivestito

Riparazioni varie Piccoli traslochi

Preventivi e sopralluoghi gratuiti

Via Grisendi, 24 - Praticello di Gattatico (RE) Tel. 0522.678532 - Fax 0522.477512 torndolci@libero.it

Via Zappellazzo, 7 Nocetolo di Gattatico(RE) falegnameriabmb@libero.it Tel. e Fax 0522/670180

via Grisendi 2 - Gattatico (RE) tel. 0522.900170 cell. 3487632035 www.pyramid-paini.it


Pag.

38

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

CALCIO

Reggiana “bella di notte”? I granata cercano la continuità nel posticipo serale sul campo di Como DI

ANDREA BIANCHI

S

arà una Reggiana rinfrancata quella che lunedì sera scenderà in campo al "Sinigaglia" di Como, per il posticipo televisivo della quinta giornata di campionato di Lega Pro. Reduce dalla vittoria sofferta contro il Monza, la squadra di Amedeo Mangone è chiamata ora a dare conferma e continuità di risultati. Il tre a due ottenuto contro i brianzoli infatti ha sì portato i tre punti in classifica, ma non ha cancellato i dubbi relativi al gioco e alla condizione della squadra granata.

LA DIFESA

L'AVVERSARIO

Come già ribadito la scorsa settimana, il “tallone d'Achille” della squadra sembra essere il reparto difensivo, preso troppo spesso di mira dagli attacchi avversari. Se in mezzo alla difesa Zini e Mei cercano di far valere la loro esperienza, altrettanto non si può dire per gli esterni, che il tecnico sta alternando per cercare di trovare il miglior schieramento possibile. I vari D'Alessandro, Iraci e Bettoni si sono rivelati per ora l'anello debole del reparto, e per questa ragione la società sta pensando di correre ai ripari ingaggiando un giocatore esperto svincolato. Il nome papabile, al momento, sembra essere quello di Salvatore Lanna (ex Chievo e Bologna).

Il Como, guidato dalla coppia Garavaglia-Brevi, è appaiato in classifica alla Reggiana. I cinque punti in classifica sono frutto di una vittoria, due pareggi e una sconfitta: i lariani hanno debuttato in campionato con una sconfitta interna rimediata contro il Ravenna, mentre alla seconda giornata hanno compiuto un vero e proprio exploit andando a sbancare il "Bentegodi" di Verona con un secco due a zero. Le successive due gare hanno visto il Como impattare uno a uno con il Pergocrema e a reti inviolate ad Alessandria.

L'ATTACCO Se da un lato la difesa fa un po' acqua, altrettanto non si può dire per il reparto offensivo. La "buona novella" è costituita dal recupero del ritrovato Gianluca Temelin: il centravanti ex Cremonese ha ormai dimostrato di essere ritornato quello di un tempo e di aver messo alle spalle la sfortunata stagione scorsa. Con lui e Guidetti (che ha saltato il match con il Monza a causa di un attacco febbrile), l'attacco granata è sufficientemente "coperto". All'appello per ora manca la fantasia di Beppe Alessi, sinora in ombra.

GLI “EX” SUL LAGO Tra le fila lariane spiccano due volti che sono passati anche da Reggio. Il primo è il portiere Paolo Castelli, che in granata non visse una parentesi particolarmente felice, corredata da un impiego non continuo e da qualche incertezza di troppo. L'altro ex è invece Giovanni Bruno, terzino sinistro che ha giocato nella Reggiana nella fase finale della gestione di mister Alessandro Pane.

I PRECEDENTI L'ultimo Como-Reggiana risale al 14 aprile 2001. Era la Reggiana di mister Claudio Testoni, nella quale giocavano i vari Cherubini, Ariatti, Mussi e Rabito. La partita di

WikiregiA

FINALMENTE UNA VITTORIA Massimiliano Mei esulta con i compagni dopo la partita vinta contro il Monza (Foto di Fotostudio13)

Como terminò uno a zero a favore dei padroni di casa, grazie ad una rete messe a segno da Memmo al 94'. Un match che fece discutere, in quanto i granata reclamarono ben due rigori non concessi e un recupero un po' troppo corposo assegnato dall’arbitro. Quella stagione terminò con una sofferta salvezza conquistata soltanto ai play out nello spareggio con l'Alzano, dove il vero protagonista fu il portiere Lorenzo Squizzi, che nella gara di ritorno parò un rigore che valse ai granata la permanenza in serie C1.

di Matteo Iori

La libera enciclopedia granata

LA REGOLA DELL’OTTO Otto gol segnati. Ma anche otto gol subiti. La Reggiana vista nelle prima quattro giornate di campionato è una squadra tanto prolifica in attacco, quanto “gruviera” in difesa. Una “novità” per i tifosi granata abituati negli ultimi anni con Pane e Dominissini a vedere squadre impostate innanzitutto per non subire reti. Dopo le prime due partite, terminate entrambe con il risultato di

La nascita Secondo il Ministero dell’Interno che l’ha imposta per direttiva e i papaveri del governo del calcio italiano, è uno strumento per regolamentare l’accesso agli stadi e per fidelizzare i tifosi alle loro squadre del cuore, istituendo la categoria dei “tifosi ufficiali”. Per gli ultras delle curve, una "schedatura" bella e buona. Per chi si vorrebbe godere una partita, l’ennesima rottura di scatole e un incentivo ulteriore a comprarsi gli abbonamenti di Sky e Mediaset Premium e starsene a casa a guardare il calcio sul divano. È obbligatoria per gli abbonati ad un club, per chi vuole andare in trasferta nel settore ospiti e per chi vuole seguire una partita giudicata a rischio. Per ottenerla, è necessario compilare l’apposito questionario, allegare una fototessera, la fotocopia di un documento di identità, il numero del codi-

ce fiscale e attenersi alle specifiche procedure indicate dai singoli club. Si richiedono anche una laurea, il certificato di sana e robusta costituzione fisica e la conoscenza a memoria di tutte le interviste rilasciate dal ministro dell’Interno Roberto Maroni nel 2010 alla Padania.

I vantaggi La tessera garantisce vantaggi ai tifosi, come varchi dedicati agli stadi e sconti sui treni e agli autogrill, e ad essa sono collegate iniziative promozionali promosse dai club per creare delle community. Il Milan, ad esempio, concede il 15% di sconto negli store ufficiali. L’Inter garantisce offerte speciali in ristoranti, hotel e beauty farm convenzionati. La Reggiana non ha ancora comunicato i benefit per i tifosi granata, ma sono al vaglio le seguenti possibilità: 1) una scheda gratuita per una partita alla sala bingo dello stadio Giglio; 2) l’autografo originale dell’assessore allo sport Mauro Del Bue sulla frontespizio della sua opera omnia in 3.527 pagine dedicata alla storia della Reggiana (acquistabile a parte alla modica cifra di 420 euro, anche in comode rate mensili); 3) una corsa gratis su una linea urbana dell’ACT (assi-

curazione in caso di pestaggio o atti di bullismo non inclusa); 4) un buono per una tintura e messa in piega dal coiffeur del presidente di Legacoop Ildo Cigarini; 5) la garanzia di riuscire a entrare al Giglio senza rimanere imprigionati nei tornelli; 6) una videocassetta omaggio con la prima telecronaca di Franco Tosi, Reggiana-Cartaginese del 32 a.C., trasmessa da Teleregiumlepidi; 7) il numero di cellulare del commercialista Alessandro Barilli per potergli chiedere tutti i giorni se è la volta buona che compra la Reggiana.

Gli altri impieghi La tessera del tifoso può anche essere usata come carta di credito ricaricabile. Nel caso di quella della Reggiana, è opportuno verificare con regolarità gli estratti conti mensili per controllare che non siano stati effettuati prelievi all’insaputa del possessore per poter pagare lo stipendio ai nuovi acquisti Saverino e Guidetti. In ogni modo, la tessera potrà essere utilissima come sostegno per tavoli e sedie traballanti e, per i più viziosi della Reggio-bene, per tagliare in tutta comodità le righe di cocaina.

a Sorrento), ma anche di interi reparti. E il problema è che i gol subiti potevano essere anche di più se non fosse stato per una serie di errori sotto porta compiuta sia dagli attaccanti del Sorrento che da quelli del Monza. Urge quindi correre ai ripari se è vero, come sostiene mister Fabio Capello, che i campionati si vincono facendo segnare agli avversari un gol in meno. E non viceversa.

Così per Sport La ragione degli assenti

Tessera del Tifoso

La tessera del tifoso è una tessera tipo carta di credito che identifica i sostenitori di un club di serie A, B, Lega Pro o della Nazionale: introdotta per la stagione 2010-11, è stata subito particolarmente apprezzata.

1-1 (Sud Tirol e Spezia con gol di Alessi e Aya Ramzi), Guidetti e compagni hanno dato vita a una vera e propria giostra del gol che ha mandato in rete, oltre allo stesso bomber ex Cremonese, anche Temelin, Maritato e Maschio. La fase offensiva è quindi ben oliata, ma ciò che preoccupa mister Mangone è la cronica mancanza di attenzione in difesa con errori di singoli giocatori (Iraci a Bolzano, Offredi

DI

ENRICO LUSETTI

L

o possiamo dire? Sicuri che non si offende nessuno? Va beh, ma chi se ne frega. Ragazzi, siamo sinceri. Col Monza abbiamo avuto un "culo" fotonico. Ci siamo buscati una rumba mai vista. Se quel bestione di Samb, là davanti, avesse anche il piedone vellutato, oltre che un fisico da guerriero, saremmo qui a commentare un'altra Caporetto, dopo la Waterloo di Sorrento. E invece no. E invece eccoti serviti tre macigni d'avorio da metter via, su quel piccolo castello granata che quest'anno non può che chiamarsi salvezza. Tre macigni che però non faranno scaturire in me nessun peana. A tratti la Regia del primo hurrà stagionale è stata orrida. Impresentabile. Obbrobriosa. Con il cuoio maltrattato da autentici manovali dopolavoristi, con passaggi a cinque metri incredibilmente sballati, con svirgolate degne del miglior parrocchiale di Cogruzzo. Dopo aver salvato la grande prova di Maschio. Dopo aver ammesso che sì, abbiamo ritrovato il vero Temelin. Dopo aver scoperto

che stavolta il portiere non ha commesso grandi scarabocchi. Dopo l'applauso al giovane Iraci, che ha dimostrato grande personalità e capacità di reazione in seguito alle dure legnate subite per tre lunghissime settimane. Il resto, ragazzi, è roba da una notte di gennaio affrontata con addosso la magliettina blu che ho indossato per tutta l'estate alla Duna degli Orsi. Mei e Zini puntualmente saltati nell'uno contro uno, Aya e Bettoni che sulle corsie esterne fanno oggi la stessa figura che farei io su una passerella milanese di Dolce e Gabbana. Saverino è l'ombra del gladiatore del recentissimo passato, ma il vero, amletico quesito è: chi ci ha rubato i Viapiana e gli Alessi? No, perchè quelli di questa alba di stagione non sono che la loro controfigura. No, sono proprio due pesi inutili che la squadra si porta addosso, questa è l'amara verità. L'ultima riflessione sul proscenio che circonda oggi le gesta dei nostri prodi eroi. Contro il Monza c'erano 1.235 paganti. Vi dico la verità. Stavolta non riesco a biasimare nessuno degli assenti. C'era una splendida giornata, calda, che invitava a farsi un bel giro fuori porta. Il

Monza ha un richiamo un po' così. Questa Reggiana di grandi ambizioni, lo sanno tutti, non ne ha. Lo spettacolo offerto è poca roba. La tiritera societaria che ha stancato tutti. E poi c'è questa corbelleria della tessera del tifoso. Roba che in curva nord c'era una famigliola di 5 persone. Noti teppisti, ricercati dalle questure di mezzo mondo, con decine di manifesti “wanted” in stile western. Gli ultras, quelli veri, quelli che, è vero, talvolta vanno in giro anche per fare casino, erano in tribuna laterale. A un tiro di monetina o di cinghia dagli sportivi granata. Complimenti. Già, perchè la famigerata tessera ti impedisce di andare nel settore destinato alle tifoserie ospiti. Ma non in tribuna. Okay, c'era solo una decina di baldi giovanotti brianzoli ed è finito tutto liscio. Ma se ci fossero stati i veronesi o gli spezzini? Boh. So solo che queste splendide politiche del piffero fanno sì che in uno stadio da 30 mila posti ci fosse la miseria di 1.235 paganti. Ci avete ucciso il calcio. Tutti quanti. Tutti, nessuno escluso. Grazie di cuore.


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

39

SPECIALE REGGIOLO SABATO 18 SETTEMBRE

FIERA ZUCCA a cura della Pro Loco Pane cotto a legna a cura dell’ATI “I commercianti per Reggiolo”

Dalle 20 alle 20.30 Davanti alla Rocca “Anime smarrite”- Spettacolo medievale interpretato da “I Focolieri di Nubularium”

Ore 12.30 Rocca “Pranzo del Pellegrino” a cura dei volontari della Pro Loco (prenotazione obbligatoria*)

Ore 16 Palazzo Sartoretti, biblioteca comunale IX Convegno sulla Zucca (e apertura mostra di pittura in Rocca) a cura della Confraternita della Zucca “Teofilo Folengo”

Ore 16 Spettacolo medievale con corteo storico con la partecipazione degli Arcieri del Po di Pegognaga Esibizione del Gruppo Storico Sbandieratori Borgo San Giovanni (Fe) Lancio dei rapaci a cura di Falconarius (Parma)

Ore 20.30 “Cena in Rocca” a base di Zucca a cura dei volontari della ProLoco allietata da musici e figuranti medievali (prenotazione obbligatoria*)

Ore 11 Zona Pradelle Prologo della sfida tra i Cavalieri della pianura di Pegognaga e i Cavalieri Scledensi di Vicenza Tutto il giorno Davanti alla Rocca Gnocco fritto, tortelli,zucca fritta, pane di zucca, dolci a base di zucca e tanto altro

Ore 20.30 “Cena in Rocca” a base di Zucca a cura dei volontari della ProLoco, allietata da musici e figuranti medievali (prenotazione obbligatoria*)

CHIAPPINI LUCIANO termoidraulica

Via Chopin, 9 42046 - REGGIOLO (Reggio Emilia)

Tel. 0522/972621 - Cell. 335 5889610

Torneo dei cavalieri, Giostra del saraceno e premiazione della squadra vincitrice

DOMENICA 19 SETTEMBRE Dalle 9 alle 19 Per le vie del paese Mercato Ascom Terra Dei Gonzaga e Consorzio Della Rocca Negozi aperti In Via Matteotti n. 19 Mostra ricamo a cura della merceria “Fili di Moda” Accampamento e combattimenti a cura della “Compagnia d’Arme della Lince” di Rovigo

da “I Focolieri Di Nubularium”

S.N.C.

Ore 17.30 “Danze dal mondo” a cura di Terra di Danza di Reggiolo e Iridanza di Carnate Di MALAGOLI STEFANO e C.

Gara delle torte di Zucca cotte al forno aperta a tutti - Info 334-5924497 Interno della Rocca

Viale Trento, 14 - Tel. e Fax 0522

972430

Concorso “Zucca più” (premiazione avverrà domenica 26 settembre. Primo premio Prosciutto offerto da Conad Reggiolo-Novellara) Esposizione di zucche aperta a tutti Iscrizione entro mercoledì 15 Info 338-6188748

SABATO 25 SETTEMBRE Dalle 20 alle 20.30 Davanti alla Rocca “Anime Smarrite” Spettacolo medievale interpretato

a l i tˆ u Q a l Q u a n do n Option a l ! non • u

NEGRI PAVIMENTI di Lorenzo Negri

Pavimenti in ceramica e legno Arredo bagno

ColtureÊ inÊ ambienteÊ protetto

MauroÊ Torelli AziendaÊ Agricola ViaÊ Reggiolo,Ê 28/AÊ -Ê CampagnolaÊ EmiliaÊ (RE)Ê -Ê Tel.Ê 338Ê 4959490

Vasche e Box idromassaggio Caminetti e Stufe Via Antonio Meucci, 2 (Zona Ind.le Rame) - Reggiolo RE

Cell. 320 7061565


Pag.

40

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE CADELBOSCO

Doppio festeggiamento Comune di Gattatico - PRO LOCO

Dal 17 al 21 settembre tante iniziative per la 7° Fiera del Fojonco e il 150° anniversario del Comune

È

previsto un ricco calendario di appuntamenti per la settima edizione della Fiera del Fojonco di Cadelbosco di Sopra, organizzata dall’assessorato alla Cultura, che quest’anno coincide con i festeggiamenti per il 150° anniversario del Comune. Un evento importante che arricchisce il programma legato alla tradizionale fiera di settembre con una serie di manifestazioni e iniziative, a partire da venerdì 17 fi no a martedì 21 settembre, alla cui organizzazione hanno partecipato tutte le principali associazioni del territorio. Gli eventi organizzati dalla Pro Loco anticipano l’inizio della fiera giovedì 16 settembre, con lo spettacolo, alle ore 21 presso l’Arena estiva, dal titolo “E nueter balòmm!” di Gianfranco Boretti, a cura della compagnia dialettale “Qui d’Puianel”. Venerdì 17 settembre arriva “BambiniInFesta”. Dalle 15 alle 20 i bambini si potranno divertire al con i giochi del Luna Park presso l’area del Bocciodromo. Alla sera, dalle 19.30, grande Cena della Fiera del Fojonco organizzata dalla Pro Loco (prenotazioni entro martedì 14 settembre a sig.ra Angela tel. 0522.919426; cell. 338.9368078). La Chiesa di San Celestino sarà protagonista della giornata di sabato 18 settembre. Sarà infatti possibile ammirare l’“Infiorata degli altari” e alle

21 ascoltare l’esibizione in concerto della Corale “Il Bosco” di Cadelbosco di Sopra. L’ingresso è a offerta libera e il ricavato sarà devoluto agli alluvionati del Pakistan.

L’Arena estiva invece ospiterà alle 21 il concerto-evento di fine tour estivo del gruppo “Ma noi no”. Ospiti d’eccezione BB&B Barbara Barbieri & Band.

Intenso il programma della giornata di domenica 19 settembre, che comincerà dal mattino con le vie del centro animate dal mercato tradizionale, dal mercato contadino e

da un’esposizione di intagliatori curata dell’associazione dei Commercianti Ati “Le vetrine del Fojonco”. A cura dei commercianti anche la mostra di radio d’epoca,

presso l’area Cerlini-IntralotK2, e l’esposizione di macchine e moto d’epoca delle Scuderie San Martino, dalle 8 alle 12.30 in Piazza XXV Aprile.

Cadelbosco di Sotto - RE Via G. Marconi, 8 Tel 0522.912151 - Fax 0522.913141 Questo sì... il negozio dove davvero può comprare anche un bambino...

CUCINA + SALOTTO + CAMERA DA LETTO + PARETE ATTREZZATA

€ 5.900

Offerta arredamento completo "di QUALITÀ"

Basta solo una telefonata al 338/3672139 www.sorgentedelmobile.it


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

41

SPECIALE CADELBOSCO Programma 7 a

Fiera Del Fojonco

VENERDÌ 17 SETTEMBRE Dalle 15 alle 20 Area bocciodromo Bambini In Festa Apertura parco divertimenti Costo di 1€ ogni divertimento; sconto di 1€ per i giochi a tempo

SABATO 18 SETTEMBRE Ore 21 Chiesa di S. Celestino Concerto del coro “Il Bosco” A favore degli alluvionati del Pakistan

Ore 11 “L’Altro Teatro” Celebrazione per il 150° del Comune di Cadelbosco Sopra Altri eventi animeranno le vie del centro nel corso della giornata

MARTEDÌ 21 SETTEMBRE Dalle 15 alle 19 Bambini In Festa Costo di 1€ ogni divertimento; sconto di 1€ per i giochi a tempo Furgoni Isotermici e Frigoriferi e Coibentati a norme A.T.P.

DOMENICA 19 SETTEMBRE Dalle 8 alle 20 Nelle vie del centro Mercato tradizionale e mercato del contadino

Isotermici

Allestimenti sono idonei per il trasporto delle merci deperibili e non deperibili con o senza gruppo frigorifero come da normative ministeriali vigenti

Ore 9.30 Sede Municipale 1° piano Mostra fotografica ed Esposizione documenti antichi in occasione del 150° del Comune di Cadelbosco Sopra Dalle 10 alle 18 La pubblica assistenza e soccorso di Castelnovo di Sotto e Cadelbosco di Sopra apre, per visita ai locali, la nuova sede in via M. Saccani complesso “La Rocca” In collaborazione con: Ati “Le vetrine del Fojonco”, Pro-loco di Cadelbosco di Sopra E circolo Anspi S. Celestino Ore 10.30 Chiesa di S. Celestino Funzione religiosa Processione con immagine dell’Addolorata

PRODUTTORE AUTORIZZATO PER ALLESTIMENTI SPECIALI

Via Augera, 3/A - Cadelbosco Sopra (RE) - Tel. 91.75.47 - Fax (0522) 91.93.59

"IMMOBILIARE TERRE REGGIANE" di Culzoni e Brugnoli s.r.l. CADELBOSCO DI SOPRA (RE)

a

VENDE

Cadelbosco Sopra via Quattro Case

LOTTI DI TERRENO EDIFICABILI

IDONEI A COSTRUIRE ABITAZIONI PRIVATE

VILLETTE A SCHIERA E/O ABBINATE

CON FINITURE DI PREGIO COMPLETE DI PANNELLI SOLARI E FOTOVOLTAICI

CARLUCCI GIOVANNI per la vostra sicurezza

• sistemi di controllo per aziende e privati • video sorveglianze con collegamento a internet • sistemi anti intrusione • sistemi anti aggressione VIA MATTEOTTI, 14/A - CADELBOSCO SOPRA (RE) TEL. 0522/492462 - CELL. 347/4715944

PER INFORMAZIONI BRUGNOLI GEOM. ADRIANO TEL. 0522676020 - CELL. 3356071533


Pag.

42

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE CADELBOSCO

Caro sindaco ti scrivo Tocca a Cadelbosco C

Mandate le vostre domande per Silvana Cavalchi entro il 26 settembre

aro sindaco, ti scrivo” continua il suo viaggio nei comuni della nostra provincia. Dopo aver esordito mettendo sotto torchio il sindaco di Reggio Emilia Graziano Delrio, e proseguito con le domande scomode al primo cittadino di Quattro Castella Andrea Tagliavini, ora la rubrica di Reporter che trasforma i lettori in giornalisti per un giorno continua il suo percorso nei 45 comuni reggiani, da Boretto a Collagna. Il prossimo primo cittadino a rispondere alle domande dei lettori di Reporter sarà Silvana Cavalchi, sindaco di Cadelbosco di Sopra. Per inviarci le vostre domande basta mandare una mail all'indirizzo carosindaco@ reporter.it oppure un fax allo 0522/323000 entro domenica 26 settembre. I servizi, la cultura, lo sport, le strade, la scuola: qualsiasi argomento e qualsiasi domanda è valida e consentita. Le più interessanti tra quelle inviate dai lettori verranno rivolte al sindaco nel corso dell'intervista realizzata dai nostri giornalisti: le risposte verranno riportate integralmente nel numero di Reporter dell’8 ottobre. Nel frattempo, però, i nostri lettori possono già mandare le

UNA STRANA CREATURA Si racconta che nell’Appennino tra Secchia e Panaro viva ancora il Fojonco, rapace notturno dalle caratteristiche assolutamente uniche: esso infatti ha tre zampe,un becco adunco e un ciuffo scomposto di piume sul capo, è un inguaribile ladro di galline, è terribilmente pigro(pare faccia l'amore solo approfittando dei terremoti sussultori) ed è l’unico rapace al mondo con un debole per il buon vino. Nella notte il Fojonco abbandona il cinghio (sporgenza della roccia) dove ha il proprio riparo sull’Appen-

Da villaggio a Comune

CARO SINDACO TI SCRIVO... Il primo cittadino cadelboschese Silvana Cavalchi

domande per gli altri sindaci della provincia. Economia, urbanistica, politica, viabilità, i problemi specifici dei vari quartieri, cultura, sport: sono tantissimi i temi sui quali i lettori di Reporter potranno incalzare i primi cittadini del loro comune. Siete invitati sin da ora a

trasformarvi in giornalisti e inviarci le vostre domande. Non siate timidi. E, soprattutto, non siate buoni... Mandate le vostre domande all'indirizzo mail carosindaco@reporter.it oppure via fax allo 0522/323000.

nino e lentamente plana sulla collina e sulla pianura tra Reggio Emilia e Modena, alla ricerca delle più grasse galline con cui soddisfare il proprio appetito e dei migliori lambruschi con i quali placare la propria sete. Le notizie sugli avvistamenti del Fojonco sono piuttosto incerte. Nondimeno, abbiamo la prova certa della sua esistenza: quando la sera mettiamo fuori la porta della nostra cantina, un bicchiere di questo Lambrusco di Castelvetro Doc, la mattina lo troviamo sempre inevitabilmente vuoto.

L

Una storia lunga più di mille anni

’origine dell’attuale territorio comunale di Cadelbosco sopra si riconduce al 900-950 circa, periodo in cui nasceva il villaggio chiamato Vico Zoaro. Il più antico documento in cui si fa menzione del villaggio risulta essere il rogito del 6 Aprile 1032 con cui si documenta la donazione del Castello di Vico Zoario. Nell’anno 1215 risulta padrone del Castello e di gran parte del terreno circostante, Gherardo del Bosco, dal quale quasi certamente proviene l’attuale nome di Cadelbosco. Intorno al 1219 i terreni posseduti dai Benedettini di Canossa (Boschetto e Roarolo) passano in proprietà ai frati Benedettini del convento di S. Giovanni di Parma. Questi iniziarono un grande lavoro di bonifica del terreno dando vita alle colonie agricole di Roarolo e del Boschetto. Verso la fine del XIV sec. tra il 1350 ed il 1400, il nome Vicozoaro sparisce dalle vecchie carte e viene sostituito da quello di Domus del Bosco (Casa del Bosco) anche per lo spostamento della popolazione più a levante (dove attualmente esiste il centro di Cadelbosco Sopra). Fu qui costruita la chiesa dedicata, come già prece-

dentemente quella di Vicozoario, a S. Celestino. La grande peste bubbonica del 1630, quella che riempie le pagine dei “Promessi Sposi” del Manzoni, colpisce anche Cadelbosco; morirono 60 persone. Per implorare la Grazia Celeste si gettarono, presso la chiesa di S.Celestino, le fondamenta dell’Oratorio chiamato dal popolo “il Chiesolino”. Fu demolito nel 1940 per far posto al nuovo imbocco di via Mons. Saccani. È nella metà del 1700 che si gettano le fondamenta della nuova Chiesa del Capoluogo (quella attuale) nata nel 1769. La chiesa vecchia, compreso il campanile, fu poi incorporata in quella nuova molto più lunga e più larga. Tra il 1800 e il 1830 una serie di gravi calamità si abbattono sul territorio cadelboschese, tra queste le più luttuose sono: un’epidemia di tifo, un fortissimo terremoto ed una grave inondazione. Nel decennio del 1860/70 il primo Sindaco Enrico Terrachini istituisce le pubbliche scuole elementari, maschili e femminili, nelle quattro frazioni del Comune. Agli inizi del 1900 si costituisce nel

capoluogo la prima Cooperativa di Consumo, viene inaugurato anche un salone per spettacoli chiamato “Teatro Catellani”, ampliato poi nel 1953. Tra il 1919 e il 1926 viene eseguita la grande bonifica Parmigiana-Moglia che interessa anche il comune di Cadelbosco sui terreni a levante del Crostolo. Gli anni tra il 1941 e il 1945 sono gli anni della Resistenza e la popolazione cadelboschese vi partecipa attivamente con ben 232 uomini e 27 donne. Le donne cadelboschesi furono anche promotrici della famosa “Adunata Sediziosa” dell’Ottobre 1941, una delle manifestazioni più grandi di rivolta al fascismo che riunì davanti al municipio oltre 1000 donne. A ricordo di tutti i Caduti nel periodo della Resistenza venne inaugurato il 26 Settembre 1965, nella Piazza della Libertà, il monumento dedicato alla Resistenza, opera di notevole valore artistico dello scultore Marino Mazzacurati. Da questi anni di rinascita la popolazione cadelboschese ha visto sempre in crescere, con attiva partecipazione alla vita economica e sociale, lo sviluppo del proprio Paese.

Cucina Tradizionale Emiliana Carni pregiate Gnocco e tigelle Pesce fresco tutti i giorni P.zza XXV Aprile, 5/A Cadelbosco Sopra Reggio Emilia

Tel. 0522.919010

(è gradita la prenotazione)

Chiuso Lunedì sera e Martedì


venerdì

17 settembre

Pag.

2010 - REPORTER

43

BASKET

Bentornato Slanina “Il ginocchio migliora giorno dopo giorno. Voglio tornare quello di prima”

DI

VALERIO BENASSI

E

’ stato il grande “infortunato” della stagione passata. Ma quest’anno potrebbe rivelarsi il miglior “nuovo” acquisto della nuova Trenkwalder targata Piero Coen - Max Menetti. Almeno questo è l’auspicio dei tifosi biancorossi. Stiamo parlando di Donatas Slanina da Siauliai, Lituania, probabilmente il giocatore più talentuoso approdato dalle parti di via Guasco da qualche anno a questa parte, bloccato da un ginocchio distrutto dopo una manciata di partite della stagione 2009-10. E’ stato proprio l’anello mancante della squadra, visti anche i problemi fisici intermittenti di Fultz, Melli e Kudlacek che raramente hanno permesso alla compagine biancorossa di esprimersi al meglio. Nonostante i problemi, Donatas si è gettato a capofitto in palestra per recuperare la forma e, cosa non da sottovalutare, ha rinnovato il contratto con la società mentre era ancora ai box, segno che vuole dimostrare sul campo quanto vale. Lo incontriamo a Castelnuovo Monti, dopo la vittoriosa amichevole contro la Naturhouse Ferrara.

Buongiorno Slanina, come procede il precampionato? “Siamo in una fase dove ci stiamo conoscendo passo dopo passo, e ad ogni amichevole riusciamo a conoscerci meglio adattandoci a provare nuovi schemi”. Come ti trovi con il nuovo staff di allenatori? “Bene, ma come ti dicevo ci stiamo conoscendo tra giocatori, e questo vale anche per lo staff di allenatori. Stiamo lavorando bene, stiamo testando molti schemi e opzioni di gioco, la squadra è giovane ma può vantare giocatori che portano il giusto mix di esperienza ed entusiasmo”. C’è qualche giovane che ti ha impressionato? “Non voglio essere precipitoso nel giudicare i singoli, è ancora un po’ presto. Quello che posso dire è che i ragazzi stanno tutti lavorando duro, hanno molta intensità in tutto. Ci dobbiamo ‘sentire’ reciprocamente (usa ripetutamente il termine inglese ‘feel each other’) per dare il massimo. Per ora siamo ok, miglioriamo ‘step by step’, passo dopo passo”. Come vi state trovando con le nuove regole?

“E’ solo una questione di esercizio. In allenamento ci stiamo abituando all’allontanamento della linea dei 3 punti e alla riproposizione dei 14 secondi, tra un po’ di tempo non faremo neanche più caso al cambiamento. Anche quando si cambiò la regola del gioco d’attacco da 30 a 24 secondi si fece un gran parlare, ma ora quasi non ce ne ricordiamo più”. Come va il tuo ginocchio? “Il ginocchio va bene, non sento particolare dolore nei movimenti, e ogni partita sento un piccolo miglioramento. La situazione, per ora, diciamo che non è male. Ora mi devo solo concentrare sull’allenamento, perché sono dieci mesi che non gioco a basket seriamente, e nel mio fisico si sente. In ogni caso, so dove voglio arrivare per tornare quello di prima”. Hai mai avuto paura di abbandonare la carriera agonistica? “No, proprio per questo ho deciso di operarmi. Non volevo pensare e credere che la mia carriera finisse e sono andato sotto ai ferri. Mi sembra logico”. Ma la tua assenza si è prolungata fin troppo nella squadra, e

IL RITORNO DEL LITUANO Donatas Slanina contende una palla all'ex Marigney durante l'amichevole contro Casalpusterlengo

si pensava non potessi tornare. “Lo so, infatti è stata una decisione dura per me perdere la stagione ed è stato un anno duro per la squadra, come sapete. Ma ora non ci voglio pensare, è tutto dimenticato”. Hai seguito la tua nazionale ai Mondiali? “Al ritiro di Castelnuovo Monti non avevamo tv satellitari e sfortunatamente non ho visto le dirette.Ma appena possibile andavo su internet per aggiornarmi su tutti i dati e le statistiche dei match, abbiamo fatto un bel torneo coronato dalla medaglia di bronzo. L’anno prossimo ci saranno i campionati Europei proprio in Lituania, e la mia città, Siauliai, è quella dove si giocheranno le partite del girone eliminatorio, grazie ad un nuovissimo impianto. Prima di tutte le altre città, capitale compresa”.

Ascensore Sportivo

LE NUOVE REGOLE SUL PARQUET Legadue, si cambia. Anche nel campionato della Trenkwalder, infatti, saranno applicate le nuove regole previste dalla Fip. Ecco, in sintesi, le principali novità. 1. Area dei tre secondi L’area dei tre secondi diventa “rettangolare” e non più trapezoidale. 2. Area del tiro da tre punti La linea da tre punti è posizionata a 6,75 metri dal canestro (+50 cm rispetto alla precedente). 3. Linea delle rimesse La linea della rimesse deve essere tracciata fuori dal campo, sul lato opposto al tavolo degli ufficiali di campo e alle panchine, con il bordo esterno a 8,325 metri dal bordo interno della linea di fondo, in altre parole in corrispondenza del punto della linea da tre punti più vicino alla linea di metà campo. Durante gli ultimi due minuti di gioco (re-

Focus

STEFANO BALDINI

I

l ruggito del campione. Nonostante l’annuncio del ritiro dalle competizioni agonistiche, Stefano Baldini non perde l’abitudine con la vittoria. Domenica scorsa a Pordenone, l’ex campione olimpico si è aggiudicato il titolo italiano nella 10 km al termine del 29esimo Giro internazionale “Città di Pordenone” chiuso al quinto posto assoluto (primo degli italiani).

LUCA TOMASIG

S

e n’è accorto anche Mondonico. Luca Tomasig, ex portiere della Reggiana, ha finalmente convinto l’allenatore dell’Albino Leffe a considerarlo il titolare della squadra orobica. Anche domenica scorsa, nella partita vinta contro il Varese per 3-1, Tomasig è risultato uno dei migliori in campo con una parata decisiva su un colpo di testa dell’ex Cellini.

PAOLO GUIDETTI

C

lamoroso ritorno in panchina per Paolo Guidetti. L’ex allenatore dell’Edilesse è infatti il nuovo coach del Volley Reggio 1952, la più importante squadra reggiana di pallavolo femminile. Per il tecnico modenese, artefice della storia promozione in serie A/2 dell’Edilesse, una ghiotta occasione di riscatto a due anni dall’esonero con i giallo-neri di Cavriago.

golamentare e/o supplementare), a seguito di un time-out richiesto dalla squadra in possesso di palla nella propria metà campo, la rimessa successiva deve avvenire dal lato opposto del tavolo degli ufficiali di Campo, dalla linea della rimessa e non dalla linea di metà campo.

4. Semicerchio “no-sfondamento” Il semicerchio “no-sfondamento” deve essere tracciato sul campo di gioco, sotto i canestri. La distanza del bordo interno del semicerchio dal centro del canestro (sul campo) deve essere di 1.25 metri. Un fallo di sfondamento (offensivo) non deve mai essere fischiato se il contatto del giocatore in attacco avviene con un difensore all’interno del semicerchio. 5. Ventiquattro secondi Per una rimessa da effettuare nella propria metà campo, il cronometro dei 24 secondi deve essere resettato. Per una rimessa da effettuare nella metà campo d’attacco, il cronometro dei 24 secondi rimane invariato se il display segna 14 o più secondi, resettato se il display segna 13 o meno secondi. (v.b.)

U

Sbandieratori d’oro

n trionfo senza precedenti per il Gruppo Musici e Sbandieratori della Contrada di Monticelli di Quattro Castella. Ai Campionati italiani della L.I.S. (Lega Italiana Sbandieratori) svoltisi nello scorso fine settimana ad Amelia (TR), gli esponenti della contrada bianco-gialla di Quattro Castella si sono imposti in ben quattro specialità conquistando anche il primo posto nella classifica generale. Ad Amelia, per l’annuale “Parata nazionale della Bandiera”, si sono dati appuntamento i migliori esponenti dell’arte dello sbandierare e della musica medievale. Ben 23 i gruppi finalisti provenienti da tutta Italia. Non è la prima che Monticelli vince la classifica generale del Campionato Italiano (era già accaduto nel 1999 e nel 2001), ma è la prima volta che questo successo viene accompagnato da ben 4 vittorie di categoria: singolo tradizionale, coppia tradizionale, piccola squadra (4 sbandieratori) e grande squadra (8-10 sbandiera-

BANDIERE TRICOLORI La Contrada di Monticelli ai Campionati italiani

tori). Per la cronaca, un buon piazzamento (secondo posto) è stato conquistato da Monticelli anche nella categoria “Rievocando”, mentre ha ben figurato il gruppo dei Musici giunto al quinto posto nella speciale competizione. Un trionfo per i 50 sbandieratori di Monticelli (dai 9 ai 36 anni) scesi in Umbria con parenti e amici al seguito per una vera e propria “invasione” pacifica di oltre 90 castellesi cui va il ringraziamento del presidente della Contrada Massimo Bertolini per l’impegno e lo sforzo dimostrato sia durante gli allenamenti che nell’organizzazione delle trasferte.

“Voglio anche ringraziare l’Amministrazione comunale di Quattro Castella – aggiunge Bertolini – che prima della nostra partenza per Amelia ci ha inviato una lettera di auguri che, evidentemente, ci hanno portato moto bene”. “A nome dell’Amministrazione comunale e di tutta la comunità – aggiunge l’Assessore comunale al Turismo Giacomo Bertani – esprimo grande soddisfazione per il risultato ottenuto dalla Contrada di Monticelli a conferma dell’alto valore dei nostri gruppi storici anche in ambito nazionale”.


Pag.

44

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE BIBBIANO FIERA DI BIBBIANO 18-21 settembre 2010

BIGI ALBERTO PERFORAZIONE E PULITURA POZZI PER USO DOMESTICO, INDUSTRIALE ED IRRIGUO VIA 1° MAGGIO, 22 42020 BARCO TEL. 0522 875352 CELL. ALBERTO 347 5725747 CELL. MARIO 349 4410586

Grasselli Gino

lattoniere

Via F.lli Corradini, 63 - Bibbiano (RE) - Tel. 0522 882108 - 875507

* montaggio grondaie e coperture grecate Rame - Acciaio Inox Lamiera zincata P.V. Alluminio Guaine Bituminose Altezza massima m. 15

* riparazioni e pulizia

SI NOLEGGIA Ponteggio Elettrico Sviluppabile ml 16 con transazione di comando

PIOLI ROBERTO OFFICINA MECCANICA

Via Piave, 1 Tel. 0522 - 87.54.05

Barco di Bibbiano (RE)

PO-VI

LAVORI DI CARPENTERIA

• CANCELLI AUTOMATICI • CANCELLATE • CANCELLETTI DI SICUREZZA • INFERIATE • BALCONI • RINGHIERE PER SCALE DA INTERNO ED ESTERNO Via Nazario Sauro, 42/A - BARCO di Bibbiano (RE) T e l . 0 5 2 2 / 24.65.14

PROGRAMMA DI DOMENICA 19 SETTEMBRE dalle 9 Centro 120 banchi di qualità Piazzetta Frutta e verdura Igp e a lotta integrata, frullati e frappè - Tamelli snc - Barco ore 9 Apertura mostre, esposizioni e stand Dalle 9 alle19 Area Agricola Tiro con l’arco: Ass.ne dilettantistica Ypsilon Arco Dalle 9 alle 20 via F.lli Corradini La fera e la travaiola 2010 Ore 9.30 Municipio Inaugurazione ufficiale della 142° fiera con Mauro Rosati, Segretario Generale della Fondazione Area Imprese Alimentari Consegna (inizio) di una punta di Parmigiano Reggiano a tutti i neonati di Bibbiano c/o stand Caseificio F.lli DOTTI Premiazione giovane donna imprenditrice di Bibbiano: Chiara Fantesini, socia Azienda Agricola “Catina Fantesini s.s.” Scuola Co munale “S.Allende” Laboratori di Atelier - Percorsi Creativi Area Agricola

MANTOVI UBER OFFICINA METALMECCANICA

Lavorazione ferro Riparazioni ringhiere e cancellate in ferro battuto

Via S. Antonio 2 - 42021 Bibbiano (RE)

Tel. e fax 0522/881495


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

45

SPECIALE BIBBIANO Concorso bovini di razza frisona “Trofeo La Caterina” Tettoia Degustazione e vendita pizza - 40 posti a sedere Ore 16 Piazzale Centro Diurno Comunale Sfilata di moda vintage A sfilare figlie, nipoti ed amiche

impermeabilizzazioni ISOLAMENTI RESTAURO TETTI VIA G. FALCONE N. 8/A 42020 BARCO DI BIBBIANO RE 0522/875575 348 8945239

Ore 18 Piazzale Centro Diurno Comunale Esibizioni di “Arti Marziali Giapponesi” Organizzazione A.S.D. Uchi Oroshi Judo di Bibbiano

di Venturelli Eliseo e Florido s.n.c.

Ore 20.30 Piazzale Centro Diurno Comunale Straordinaria cottura della forma di Parmigiano Reggiano - Fuoco al mito con la partecipazione Antonio Guidetti

IMPIANTI TECNOLOGICI - CONDIZIONAMENTO SANITARIO

A seguire, dalle ore 22 Degustazione gratuita di “Stricon e toson” presso stand Caseificio F.lli DOTTI

Via Che Guevara, 87 - BIBBIANO ( Reggio Emilia) Tel. e Fax 0522/881440 - Cell. 337/583951

RISCALDAMENTO TRADIZIONALE E A PAVIMENTO


Pag.

46

venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE BIBBIANO Informazione pubblicitaria

Aiutaci a servirti meglio! Diventare volontario per la Croce Arancione è facile e gratificante DI

CLAUDIA GANAPINI*

L

a Pubblica Assistenza Croce Arancione con sede a Montecchio Emilia e Cavriago è ormai una realtà conosciuta in tutto il territorio di competenza dei Comuni di Bibbiano, Cavriago, Montecchio e San Polo d’Enza. Spesso, la cittadinanza conosce la nostra associazione per il servizio che è stato erogato a un famigliare, un amico o ad una persona cara; perché ci si è imbattuti in un incidente stradale e si è vista l’ambulanza arrivare e gli operatori prestare soccorso o perché tutti i giorni vediamo un pulmino che viene a prendere un vicino di casa. In realtà, la moltitudine dei servizi che la Croce Arancione effettua fa spesso dimenticare, anche a noi stessi che ne facciamo parte, tutti gli ambiti in cui siamo attivi. Accanto, infatti, alle ben note attività di soccorso, di assistenza a gare o manifestazioni ludico-sportive, ai trasporti di barellati per visite, esami, terapie, emodialisi o al servizio di automedica, ci occupiamo anche di trasporto disabili e anziani con pulmino attrezzato, consegna dei referti del laboratorio di analisi dell’Ospedale Franchini di Montecchio, progetto Remida Food nel Comune di Montecchio per la raccolta e la distribuzione di alimenti ai cittadini meno abbienti, di protezione civile, di formazione con corsi di primo soccorso ai cittadini, nelle scuole, alle

aziende e altro ancora. Il numero dei volontari è oltre le 300 unità, ma siamo ancora pochi per poter soddisfare tutte le richieste che quotidianamente ci arrivano, perché accanto ai servizi, c’è da mantenere la quotidianità nelle attività di centralino, dell’ufficio segreteria o nell’amministrazione, nel riordino, la pulizia dei mezzi e dei locali, dell’area cortiliva, ecc. Ognuno di noi è in grado di poter essere attivo nella Croce Arancione, perché se l’emotività può divenire ostacolo o paura per lo svolgimento dei servizi di soccorso o problematiche di natura fisica lo possono essere per il trasporto dei pazienti nei servizi ordinari, altri spazi possono essere colmati come il centralino, l’accompagnamento, la distribuzione dei referti all’Ospedale, degli alimenti all’interno di Remida Food, l’attività di ufficio e molto altro ancora, tenendo anche presente il tempo che ognuno può o vuole dedicare. La sospensione dell’obiezione di coscienza prima, la mancanza per i numerosi tagli che vengono imposti del Servizio Civile ora, che non ci garantisce continuità dei ragazzi assegnati, ha ridotto fortemente le potenzialità di erogazione del servizio di associazioni che, come la nostra, sono al servizio della persona, lasciando enormi lacune, colmate solo dall’impegno crescente dei volontari esistenti.

Per rispondere alle esigenze di chi ha bisogno di noi, necessitano volontari che abbiano voglia di dedicare anche una sola ora alla settimana a questa attività. Se siamo in grado di aumentare

il numero degli aderenti ai nostri progetti basta veramente un impegno minimo da parte di tutti per poter offrire un servizio efficace. Per informazioni riguardanti il servizio di

volontariato in Croce Arancione potete rivolgervi al numero telefonico 0522/861226, recarvi nelle nostri sedi di Montecchio e Cavriago, scrivere a crocearancione@crocearancione.

re.it oppure visitare il nostro sito www.crocearancione.re.it Ti aspettiamo, un’ora del tuo tempo può servire a migliorare il servizio. * Croce Arancione

assistenza pubblica

MONTECCHIO EMILIA e CAVRIAGO

Servizio Civile Volontario Hai dai 18 ai 28 anni? Vuoi essere utile nel sociale ricevendo un compenso di 433 € al mese per un intero anno? Allora, la risposta che fa per te è:

Servizio civile volontario Per informazioni chiama il n. tel. 320/1705757 oppure 0522/861226


venerdì

17 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

47

SPECIALE BIBBIANO

Belli e solidali

Informazione pubblicitaria

Look & Solidarietà torna anche quest’anno,con un sacco di buoni propositi

A

ncora una volta “BIBBIANO PRODUCE”, Fiera a carattere prevalentemente commerciale, diventa, grazie alla sensibilità di professionisti e numerosi sponsor targati CNA, un appuntamento votato alla solidarietà, all’impegno sociale e alla ricerca di una maggiore sensibilità e qualità per il territorio. Acconciatori ed estetiste di Bibbiano con la collaborazione di sponsor e aziende sensibili associate alla CNA Val d’Enza, saranno a disposizione dei visitatori per tutta la giornata di DOMENICA 19 SETTEMBRE 2010. Dalle ore 9 alle 19, all’interno di un apposito stand, si porranno al servizio di tutti coloro che vogliono ritoccare, rinnovare o trasformare la propria immagine. Chiunque potrà utilizzare l’abilità e l’esperienza di collaudati professionisti che hanno accettato di operare per una lodevole finalità. Tutto il ricavato dell’iniziativa, come tutti gli anni, sarà devoluto in favore della Scuola dell’infanzia statale di Barco a Bibbiano, per l’acquisto di attrezzatura pedagogica di informatica, del Servizio associato di Protezione Civile Val d’Enza per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuali dei Volontari, e borse di Studio per valorizzare il Volontariato da destinare agli studenti della Val d’Enza. Pensiamo che questa nuova iniziativa, ricca di contenuti, con numerose ditte partecipanti e un continuo entusiasmo sia il modo migliore per coniugare il ruolo dell’impresa nell’economia alla sua possibile funzione sociale. I TRE PROGETTI CHE GLI IMPRENDITORI SENSIBILI FINANZIANO: Contributo di attrezzature informatiche per la didattica per la Scuola dell’Infanzia Statale di Barco di Bibbiano. I servizi educativi a Barco di Bibbiano per rispondere a nuove esigenze dovuto al trend demografico dei nati degli ultimi anni e le liste d’attesa nei servizi esistenti hanno indotto l’Amministrazione di Bibbiano all’ampliamento dell’offerta alle famiglie, attraverso la realizzazione a Barco in Via De Gasperi del nuovo Polo educativo 0-6 anni. Un’altra caratteristica che ha contraddistinto la realizzazione è stata la condivisione del progetto con tutti i soggetti interessati, come i genitori, gli insegnati, il personale ausiliario e gli uffici comunali competenti. I nuovi servizi educativi per l’infanzia, che hanno iniziato nel 2008, sono stati caratterizzati in termini di eccellenza qualitativa della realtà reggiana. Nel 2010 proprio per migliorare ancora di più lo svolgimento delle attività didattiche e le relative programmazioni e documentazioni si concorre all’acquisto di un computer portatile con masterizzatore, un proiettore, una stampante con scanner e una rilegatrice elettrica. Un contributo all’attività

del “Servizio associato di Protezione Civile Val d’Enza” per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuali dei Volontari. Partendo dal fermo convincimento che la gestione del territorio deve coinvolgere in termini di positiva sinergia operativa le Amministrazioni locali ed i cittadini, in Val d’Enza si è intrapresa già da alcuni anni una proficua collaborazione. L’esperienza maturata in questi anni nell’ambito della Protezione civile e delle attività di supporto alla Polizia Municipale è un chiaro esempio di come il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini consenta di raggiungere obiettivi importanti. Visto che le attività istituzionali vengono espletate sulle strade con conseguenti rischi per l’incolumità dei Volontari, l’Unione “Val d’Enza” ha ritenuto doveroso acquistare dei dispostivi di protezione individuale (giubbini ad alta visibilitàpalette per segnalazionefornitura apparati radio) per rendere sicuri i servizi svolti in collaborazione con la Polizia Municipale. Nei prossimi mesi, verrà sottoscritta dalle Associazioni di Volontariato e dal Presidente dell’Unione Val d’Enza una importante e significativa convenzione che disciplina in modo organico le forme di collaborazione. Preme sottolineare la valenza sociale di queste esperienze che devono essere sostenute ed accompagnate lungo un percorso che non è facile né scontato. La scommessa più grande è quella di coinvolgere le giovani generazioni e di trasmettere la consapevolezza che una società si governa positivamente e democraticamente solo grazie alla fattiva collaborazione dei cittadini che così facendo diventano protagonisti di piccoli, ma significativi momenti, di vita quotidiana. Purtroppo, le difficoltà che incontrano Enti locali nel reperire le necessarie risorse economiche, rischiano di rendere inefficace questa nuova organizzazione. Solo grazie ad attente azioni di sostegno, come la nostra, si potranno garantire importanti servizi di tutela dei cittadini. Contributo per assegnare “Borse di Studio per valorizzare il Volontariato” da destinare agli studenti della Val d’Enza. Una parte dei contributi raccolti saranno destinati a due borse di studio da destinare agli studenti delle superiori dell’Istituto Scolastico della Val d’Enza “Silvio D’Arzo”. In una società complessa e dinamica, la qualità dell’economia va di pari passo, e non è separabile, dalla qualità sociale. La combinazione qualità dell’economia e dell’offerta sociale è decisiva nei sistemi d’impresa, nei distretti come la Val d’Enza. Coniugare il ruolo dell’impresa nell’economia alla sua possibile funzione sociale. Il mondo dell’artigianato, del commercio e della piccola

IMPRESA SENSIBILE CNA VAL D’ENZA, EDIZIONE 2009 Il comitato durante la consegna del contributo di € 7.000 al Polo Scolastico Comunale a Barco di Bibbiano

impresa è meglio predisposto rispetto alla grande impresa a impegnarsi anche personalmente per il sociale. Il

Comitato “Impresa sensibile CNA Val d’Enza” lavora per sostenere e promuovere la funzione sociale nel terri-

torio dove opera l’impresa e partire dalla scuola dove usciranno i futuri cittadini di domani del nostro territorio,

farli lavorare su progetti mirati di volontariato aiuta a raggiungere questi alti obiettivi sociali.


CALENDARIO

corsi

didattici dal 04/10/2010 al 30/05/2011 EVENTI:

mostre - conferenze - visite guidate - incontri - laboratori

CORSI DA OTTOBRE A MAGGIO:

corsi

disegno, pittura, acquarello, incisione all'acquaforte, storia dell'arte, scultura in terracotta, fotografia, fumetto.

didattici

Il circolo collabora con

Associazione Culturale ed Artistica Federazione Nazionale Liberi Circoli

Associazione Nazionale Arti Fotografiche

Via Scaruffi,1 - Reggio Emilia

- Corso di Dizione Insegnate: Antonietta Centoducati Inizio Corso: OTTOBRE N° 8 Lezioni Orari: Il martedì dalle 19,00 alle 21,00 Costo Euro 150.00

info@circolodegliartistire.org www.circolodegliartistire.org

Tel. 0522 554711 Francesco Iatteri

CALENDARIO

Cell. 3389251551 dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 18.45

Reporter Giornale 17 Settembre 2010  

Reporter Giornale 17 Settembre 2010

Advertisement