Issuu on Google+

Capitale Sociale € 120.000,00 i.v. Iscrizione UIF Banca D’Italia 5003983

Giornale settimanale di informazione e annunci - Spedizione in abb. postale, art. 2 com. 20/b, leg. 662/96 - Filiale RE. Contiene I.P. - Editrice Reporter srl Redazione, amministrazione e pubblicità: via Emilia Ospizio, 23 - 42122 Reggio Emilia - tel. (0522) 45.50.50 r.a. - Fax (0522) 45.35.15

VALUTIAMO IL TUO ORO 32 € al gr

PURO

internet: www.reporter.it • e-mail: redazione@reporter.it Anno 24 • numero 39 • 14 ottobre 2011

€ 1,90 NUMERO VERDE

iag gi.c rgh iv ww w.b o

Iperfuori moda?

800078538

om

In Europa si tornano a preferire le piccole botteghe. Un fenomeno che non sembra attecchire a Reggio

VIAGGI

NOLEGGIO PULLMAN E MINIBUS GRANTURISMO SERVIZIO TAXI RISERVATO (NCC) AUTO E MINIBUS 9 POSTI SENZA CONDUCENTE PAT B Via Pineto, 20 - PINETO DI VETTO D’ENZA (RE) Tel. e Fax 0522/613081 - 335/6153281

www.borghiviaggi.com - info@ borghiviaggi.com

CHIARA CELADA E DEBORA GRASSELLI ALLE PAGINE 4 E 5

ALL'INTERNO L’ASCENSORE I buoni e i cattivi di questa settimana A pagina 2

PEGGIO EMILIA Altre situazioni di degrado segnalate dai nostri lettori A pagina 6

GOOD NEWS Debutta la nostra rubrica sulle buone notizie locali A pagina 7

REPORTER WEEKEND Tutti gli appuntamenti per il tempo libero Nell’inserto

SASSI Cav. ROBERTO & FIGLI PERFORAZIONE POZZI ANCHE IN SPAZI RISTRETTI POSA TUBI IN PVC E ZINCATI INSTALLAZIONE ELETTROPOMPE SOMMERSE ASSISTENZA TECNICA

Reggio Emilia - FOGLIANO - Via Casello Veneri, 2/1 Tel./Fax 0522 521207 - Cell. 337 565540 e-mail: sassi.roberto@tin.it


Pag.

2

venerdì

Ascensore

Tanto per essere Chiari

L'

GRAZIANO DELRIO

A

lla fine, e contro ogni pronostico, il sindaco di Reggio Emilia ce l’ha fatta a diventare presidente dell’Anci, battendo il candidato sostenuto da Massimo D’Alema. La carica di numero uno dell’associazione dei comuni non ha solo una valenza puramente politica (sono in molti a scommettere che Delrio si sia lanciato verso un futuro a livello nazionale nel Pd) ma anche un’importanza strategica, dal momento che i comuni negli ultimi anni hanno guadagnato un peso notevole nell’economia politica nazionale. Certo, però, che il provincialissimo striscione “Graziano Delrio sindaco d’Italia” appeso al Municipio poteva anche essere evitato...

14 ottobre 2011 - REPORTER

di Alessandro Chiari

La scommessa sulle cure palliative

LIANA BARBATI

A

gli avvoltoi e alle cornacchie che negli ultimi giorni hanno perso tempo nel toto Giunta, vorrei solo dire che i problemi che affliggono la nostra città sono molti. I cittadini si aspettano risposte ai loro bisogni”. Così Liana Barbati, numero uno dell’Italia dei Valori provinciale, ha commentato le parole con le quali Delrio ha confermato Filomena De Sciscio nel ruolo di vicesindaco. Al di là del fatto che la parole “fine” non è ancora arrivata, la Barbati si chieda perché in tanti hanno visto come naturale la sostituzione della dipietrista De Sciscio e, soprattutto, se davvero la politica locale sta dando ai cittadini le risposte giuste e le soluzioni più efficaci ai tanti problemi che affliggono la nostra città.

PALLACANESTRO REGGIANA

Q

uota duemila abbonamenti praticamente raggiunta, debutto con vittoria su un campo difficile in campionato e, soprattutto, una campagna pubblicitaria che ha colpito nel segno, provocando un acceso dibattito in città. I cartelloni “meno rotonde, più Pala a spicchi” della Pallacanestro Reggiana hanno messo il dito nella piaga, riportando l’attenzione sul problema PalaBigi e sulla necessità di un nuovo impianto, più volte annunciato in passato ma mai realizzato. L’assessore allo sport Mauro Del Bue è intervenuto pubblicamente sulla vicenda, ma ormai la luce era già stata riportata sulla questione.

ANNARELLA FERRETTI

A

ccesso al centro storico per le auto dopo le 18 e blocco della Zona a Traffico Limitato nel periodo delle festività Natalizie. Questa la proposta di Annarella Ferretti (responsabile di Cna Commercio) che ha scatenato il dibattito tra i favorevoli e i contrari. Una proposta che ha per lo meno il pregio di accendere la discussione sull’argomento e che potrebbe trovare una sponda persino nell’assessore alla mobilità Paolo Gandolfi che nei giorni scorsi ha rilasciato un’intervista nella quale ha definito superato il concetto stesso di Zona a Traffico Limitato. Staremo a vedere.

CLAUDIO GHIRETTI

A

d Annarella Ferretti ha risposto il consigliere del Pd Claudio Ghiretti sostenendo che l’apertura dei varchi creerebbe problemi ai residenti e che il centro storico si riempie ogni volta che c’è un evento e che non sempre può essere il comune ad organizzarlo. Ghiretti arriva addirittura a sostenere che i commercianti potrebbero fare una campagna di sconti 3X2 per attirare clienti. Insomma, come a dire, organizzatevi degli eventi da soli e tassatevi nel periodo più vantaggioso dell’anno. Complimenti, e per fortuna Ghiretti specifica di non avere “nulla contro i commercianti”...

ANDATE SUL SITO WWW.REPORTER.IT PER VOTARE IL VOSTRO ASCENSORE DELLA SETTIMANA ENTRO MARTEDÌ 11 OTTOBRE (I RISULTATI SARANNO PUBBLICATI SUL NUMERO DI REPORTER IN EDICOLA DA VENERDÌ 14 OTTOBRE)

REPORTER DIVENTA

QUOTIDIANO SUL WEB

www.r epor ter.it Politica, economia, cronaca, sport, agenda spettacoli, rubriche e opinioni, annunci: tutte le notizie su Reggio Emilia aggiornate ogni giorno in tempo reale. Sul nuovo sito di Reporter trovi tutto, ma proprio tutto sulla tua città.

ON LINE

C

ome sappiamo si è portata a compimento la trasformazione dell’ospedale cittadino in IRCCS (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico). Obiettivo di tale cambiamento è indirizzare la struttura del Santa Maria ad una ricerca oncologica finalizzata alla valutazione dell’impatto clinico di tecnologie diagnostiche e terapeutiche e allo sviluppo e valutazione di modelli organizzativi innovativi per l’assistenza. Sul versante territoriale, quello che riguarda l’Azienda USL, non ci si è comunque stati a guardare e, quasi a completare un obiettivo strategico assistenziale molto importante e sensibile, è stato, non solo confermato, ma assolutamente rilanciato, grazie ad importanti e consistenti obiettivi aziendali, l’impegno sulle cure palliative. Con l’incremento della vita media, la cronicizzazione di quelle malattie che fino a qualche tempo portavano rapidamente a morte e il sorgere di nuove micidiali patologie ci si è dovuti confrontare con il “malato terminale”, che definisce quella persona

colpita da una malattia inguaribile nella quale cominciano a venir meno, sia pure lentamente, quei meccanismi di autoregolazione fisiologica che consentono di sopravvivere. È in questo contesto che è nata la disciplina delle cure palliative, una filosofia terapeutica che si pone l’obiettivo, non di combattere contro un esito ormai inevitabile, ma, esclusivamente, di controllare i sintomi e migliorare la qualità di vita del malato. Le cure di fine-vita sono l'ultima parte delle cure palliative, cioè quelle erogate negli ultimi giorni d’esistenza di questo sfortunato paziente, che hanno come principale obiettivo rendere la morte quanto più serena e dignitosa possibile. Ricordiamo che il modello reggiano si differenzia dagli schemi consueti (che utilizzano solitamente delle task forces dedicate) puntando decisamente sul medico di medicina generale come gestore di questo paziente critico, potendo, anche usufruire del possibile consulto di colleghi (sempre medici di famiglia) appositamente formati che possono offrire un importante supporto assistenziale. Questo tipo di modello, per essere efficace, deve

necessariamente raggiungere una grossa omogeneità a livello territoriale con l’adesione del maggior numero di medici possibile: ed in questa direzione che, seppur in periodo di risorse carenti, l’investimento aziendale diviene comunque consistente. E’ una vera e propria scommessa assistenziale che per essere vinta abbisogna della massima adesione territoriale possibile. Certamente dal punto di vista lavorativo è una grossa mole di impegno (e responsabilità) che si aggiunge a quanto già supportato dal medico di famiglia e dell’intero team assistenziale, in termini di carico di lavoro, dove comunque l’obiettivo, oltre che essere dallo stesso punto di vista assistenziale molto interessante, è anche professionalmente qualificante. Certamente per funzionare appieno è indispensabile coinvolgere nel progetto e formare anche la Continuità Assistenziale (ex guardia medica) per assicurare quella continuità dell’assistenza necessaria. E’ una grande scommessa che deve essere giocata, ma che, soprattutto, deve essere vinta.

Redazione: Via Emilia Ospizio 23/b - Reggio Emilia. Tel. (0522) 45.50.50 Fax 45.35.15. E-Mail: redazione@reporter.it. Internet: http://www.reporter.it

Giornale quotidiano iscritto al n° 3831 del Registro Nazionale della Stampa Iscritto al R.O.C. al n° 2075 Autorizzazione del Tribunale di Reggio E. n° 686 del 8/3/1988 Editore: Reporter srl Direttore Responsabile: Emanuele Iannuccelli Direttore Editoriale: Giampaolo Corradini g.corradini@reporter.it Redazione cultura e spettacoli: Sabrina Basoni s.basoni@reporter.it Redazione cronaca e sport: Gabriele Cantarelli g.cantarelli@reporter.it Segreteria di redazione: Simona Alberti, Elisa Fiaccadori, Zahira Jarmouni Fotocomposizione: Reporter srl Stampa: Galeati Industrie Grafiche - Imola www.galeati.it Fotografie: Fotostudio 13 Concessionaria pubblicità: Reporter srl, via Emilia Ospizio 23/b Reggio Emilia. Tel. 0522/455050 Reporter Web: reporter@reporter.it ASSOCIATO ALL'USPI UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA

Collaboratori: Elisa Adelgardi, Mariangela Anceschi, Gloria Annovi, Paolo Bardelli, Valerio Benassi, Alessandro Bertolotti, Nico Biagianti, Andrea Bianchi, Mara Bianchini, Chiara Celada, Maria Laura Chiodera, Pietro Cittamanda, Orlando Corradini, Pietro Corradini, Claudia Ferretti, Lucio Ferri, Emanuele Filini, Federico Fornara, Monica Franzoni, Alessandro Gandino, Debora Grasselli, Matteo Iori, Franco Meglioli, Diego Oneda, Enrico Lusetti, Ludovico Parenti, Silvia Parmeggiani, Rossella Porcheddu, Sabrina Rosati, Enrico Rossi, Luana Salvarani, Francesca Sestito, Francesco Tedeschi, Andrea Vaccari, Carlo Vanni, Gianni Verzelloni, Al Vetriolo, Gigi Vinceti. Reporter offre esclusivamente un servizio, non riceve tangenti sulle contrattazioni, non effettua commerci. La Direzione si riserva il diritto di rifiutare la pubblicazione delle inserzioni, a suo insindacabile giudizio. Gli inserzionisti dovranno rifondere all'Editore ogni spesa eventualmente da esso sopportata in seguito a malintesi, dichiarazioni, violazioni di diritti ecc., a causa dell'annuncio. Si precisa che tutte le inserzioni relative a richieste od offerte di lavoro si intendono riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata, ai sensi dell' art. 1 della legge 9/12/77 n° 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l'accesso al lavoro, indipendentemente dalle modalità di assunzione e qualunque sia il settore o il ramo di attività. L'Editore si riserva il diritto di perseguire legalmente tutti coloro che, abusando della buona fede nostra e dei lettori, effettuano annunci non veritieri, o con prezzo o merce diversi da quanto dichiarato nell'annuncio stesso. Si rende noto che tutte le pubblicità studiate e realizzate da Reporter srl per la pubblicazione su Reporter non possono essere usate per scopi personali nè essere riprodotte su altri mezzi stampa senza autorizzazione scritta di Reporter srl.


venerdì

14 ottobre 2011 - REPORTER

Pag.

Carta Canta 10 anni fa

A cura di Orlando Corradini orlandocorradini@libero.it

IPSE DIXIT Fatti, persone, dichiarazioni di dieci anni or sono

Afghanistan, guerra infinita

Ottobre 2001

Dieci anni fa Usa e l’Inghilterra iniziarono i bombardamenti dell’Afghanistan. Riportavano le cronache cittadine; “La guerra per la libertà e contro il terrorismo è cominciata”.Era la risposta americana al terrorismo di Al-Qaeda, ritenuta responsabile dell’abbattimento delle Torri Gemelle dell’11 settembre che ha provocato la morte di oltre 3.500 civili americani e stranieri. Fu il presidente americano Gorge W. Bush ad annunciare agli americani e per televisione l’inizio della guerra.“La guerra per la libertà e contro il terrorismo – diceva Bush – è cominciata. Sarà lunga, sarà dura ma vinceremo”. Contemporaneamente Tony Blair diceva agli inglesi:“La strage dell’11 settembre ha costituito il peggiore attacco terroristico mai avvenuto contro cittadini britannici”facendo riferimento ai 200 cittadini inglesi morti nell’attacco al World Trade Center. Precisava poi:“Ma anche se non ci fossero state le vittime inglesi sentiamo che è nostro interesse diretto proteggere le nostre esistenze dagli orrori del terrorismo”. Iniziava così una guerra che si prevedeva certa nei suoi obiettivi, sicura, nel breve tempo, di stroncare il terrorismo islamico e di portare la pace e la democrazia in un paese tormentato come l’Afghanistan.Queste le previsioni anche se subito in,America e nel mondo,si espanse la paura di cruenti attentati terroristici ad opera dell’organizzazione di Bin Laden. Una paura che,riconosciuta da Bush stesso quando, in occasione della comunicazione dell’attacco, diceva:“So che molti americani hanno paura”. Si diffuse in tutto il mondo occidentale. Anche a Reggio Emilia si vissero i sintomi di quella paura, le famose “cellule dormienti” di terroristi islamici pronte ad intervenire con atti terroristici potevano essere ovunque e quindi anche nella nostra città.

3

Specchio Segreto Il Pd nel pallone I "casi": la vittoria di Delrio e l’uscita di Montermini

Ottobre 2011

Dieci anni sono passati da quell’evento e nonostante il coinvolgimento di altre nazioni, Italia compresa,la guerra in Afghanistan non ha certo raggiunto i suoi obiettivi. Gli Stati intervenuti, America inclusa, stanno cercando, ora, di trovare una uscita strategica capace di salvare quel poco di democrazia e stabilità creata a Kabul e di evitare che il ritiro diventi una clamorosa sconfitta.Dando per accettate, anche se non condivise da tutti, le ragioni dell’intervento è d’obbligo riflettere sulle motivazioni che l’hanno motivato. Michael Walzer, il più grande filosofo politico americano vivente, dopo aver detto: “Dieci anni fa io la appoggiai” oggi riflette: “Credevo che avremmo vinto subito e che l’Afghanistan si sarebbe stabilizzato e democratizzato.Invece è un Paese in preda alla corruzione, al tribalismo, alla guerriglia, alla droga e di cui non si può prevedere il futuro a lungo termine”. E le responsabilità? Precisa Walzer “Dell’amministrazione Bush che inizialmente ha rifiutato l’aiuto della Nato, che non è andata a fondo del conflitto, che non ha catturato Bin Laden, che ha sguarnito il Paese per combattere in Iraq, che, più tardi, ha sbagliato strategia e che ha consegnato ad Obama una eredità insostenibile.” E l’Italia? Berlusconi era amico di Bush e gli ha creduto con leggerezza.A noi italiani, come a noi molti reggiani, rimane la consapevolezza di come la guerra non sia, come dice anche la nostra Costituzione, lo strumento più efficace per sradicare il terrorismo e “vendicare” le sue vittime e, tanto meno, quando, con la scusa di “esportare” la democrazia, si vogliono conseguire interessi strategici.

Simone Montermini

Prima i festeggiamenti per la vittoria di Graziano Delrio nella corsa alla presidenza dell’Anci, poi una direzione nella quale il segretario provinciale Roberto Ferrari ha usato toni duri, del tutto inconsueti rispetto al suo standard abituale, nei confronti di Simone Montermini, accusato dal segretario di aver sbagliato tempi e modi nella sua uscita dalla direzione. Ma che succede nel Pd locale? C’è chi vede nella relazione del segretario Ferrari, che ha di fatto interrotto la discussione sul rimpasto di giunta, delegando tutto nelle mani del sindaco Delrio, la conferma dell’influenza esercitata sul partito dal terzetto formato da Andrea Rossi, Luca Vecchi e Giammaria Manghi, gli ultimi due tra i più seri candidati a sostituire rispettivamente Graziano Delrio e Sonia Masini una volta scaduti i mandati di Comune e Provincia. Altri,

Graziano Delrio

Roberto Ferrari

invece, vi leggono una sorta di deriva causata dal ribaltamento delle vecchie correnti: dopo la batosta, con relativa figuraccia, nella battaglia per l’Anci, rimediata da Massimo D’Alema e Pierluigi Bersani, sembrano spariti tutti i bersaniani da Reggio Emilia, nonostante il trionfo al congresso di un paio d’anni fa... Nel frattempo Montermini, che secondo i rumors avrebbe avvisato Ferrari dell’intenzione di andarsene dall’esecutivo sin dallo scorso giugno, ha incassato la reprimenda del segretario, non nascondendo il suo disappunto per la linea intrapresa dal Pd, specie in ambito economico, e starebbe meditando di lanciare un laboratorio politico, sempre restando nell’ambito del Pd, dal nome Riform-Misti. Se le dichiarazioni di Delrio, sostenute in pratica dalle parole di Ferrari, sembrano aver chiuso la discussione su un possibile

rimpasto di giunta, resta aperta la questione relativa all’assessorato allo sviluppo economico. Al momento la delega lasciata vacante dal dimissionario Graziano Grasselli è stata assorbita dal sindaco stesso. Vista la portata dell’impegno con l’Anci, e la concomitante crisi economica che attanaglia le imprese, è difficile che Delrio decida di mantenere per sé ancora a lungo questa delega. Ma è altrettanto improbabile che il sindaco dedica di aumentare la giunta inserendo un nuovo assessore (era circolato il nome di Luca Vecchi, ma sembra francamente una soluzione poco verosimile), molto più probabile che la delega venga affidata a qualcuno già presente nella squadra di governo. Tra i papabili ci sarebbe Mimmo Spadoni, assessore ai progetti speciali, che potrebbe farsi carico dell’assessorato in prima persona.

ALTRI SPECCHI SEGRETI SULLA POLITICA SUL SITO WWW.REPORTER.IT

CENTRO RECUPERO FAUNA SELVATICA LIPU CROCE ALATA

OASI IN CITTÀ PER I PENNUTI UN’

Il Centro di recupero faunistico “Croce Alata” della Lipu ha sempre bisogno della generosità e della sensibilità dei reggiani. È possibile donare contributi in denaro effettuando tramite versamento intestato a “Lipu - sezione di Reggio Emilia” Iban IT55D 02008 12814 000 100141794. Sono importanti anche le donazioni di materiale utile al ricovero degli uccelli, come vecchi giornali, scatolame di carne per animali, detergenti, garze, siringhe, sacchi di granaglie.

PER OFFRIRSI COME VOLONTARI O PER MAGGIORI INFORMAZIONI

telefonare al numero 347 8047298

LIPU. Centro Recupero Fauna Selvatica Croce Alata Viale Olimpia, 1/c 42100 Reggio Emilia - Tel 347 8047298 mail: croce.alata@libero.it IBAN IT55D 02008 12814 000 100141794 - intestato a LIPU sezione di Reggio Emilia


Pag.

4

venerdì

14 ottobre 2011 - REPORTER

INCHIESTA

Iperpiccolo è più bello? I piccoli negozi specializzati guadagnano terreno rispetto ai grandi market, specie nell’alimentare di

Chiara Celada

O

gni cosa ha il suo tempo, e il tempo dell’iper sembra essere almeno in parte passato. Al presente ci sono gli store di zona, quelli vicini al luogo di residenza che la mattina salutano per nome la signora Iole che entra a fare la spesa e sanno già che andrà nel terzo scaffale a prendere un litro di latte. Dati alla mano, come evidenziato da diverse ricerche, non ultima l’inchiesta di altroconsumo sui supermercati in Italia, le abitudini delle famiglie sembrano confermare il trend del ritorno alla spesa vicino a casa, e in

LE STRATEGIE DELLE GRANDI CATENE Osservando quel che succede agli altri marchi, vediamo sul territorio che alcune presenze non hanno mai condiviso la formula dell’Iper già dall’inizio. Ad esempio, Sigma è concentrato su punti vendita gestiti da Soci che condividono la logica di prossimità e vicinanza alla residenza dei consumatori. Trattandosi di un marchio che associa piccoli imprenditori, i suoi punti di forza sono generalmente i freschi, il servizio e il rapporto personale con i clienti. Guardando i punti vendita in esercizio, le formule scelte sono perlopiù quelle del market, supermarket o superstore, tralasciando gli ipermercati. Gli addetti ai lavori sottovoce fanno intendere che l’iper di pura “attrazione commerciale” fa parte di altre logiche e di altri brand. Nonostante il piccolo negozietto del centro faccia fatica ad essere davvero competitivo nei prezzi, e a volte in tempi duri come questi rischi di dover abbassare

luoghi di dimensioni più ridotte rispetto al passato. Questo in Italia così come in casa dei nostri vicini europei e, pare, qualcosa di simile si sta verificando anche oltreoceano. Vuoi che si sia verificato un fenomeno di “sovraffollamento” delle periferie da parte di iper-mercati che gareggiavano per stupire la clientela con le più strane fogge, brand e l’assortimento più bizzarro di prodotti; vuoi che oggi il borsellino dopo la lunga fase di incertezze e crisi è diventato più attento al necessario, oppure semplicemente vuoi che le persone, sensibilizzate alla mobilità sostenibile, alla qualità della vita sono stanche di tempi

la saracinesca, sembra assodato che oggi anche lo spostamento per il consumatore risulta essere un costo, il tempo impiegato per gli approvvigionamenti viene messo nel bilancio familiare e la spesa non è più quella del sabato con le scorte e i carrelli traboccanti di mille prelibatezze. A volte ci si ferma al necessario, al fabbisogno giornaliero, si tende a cercare la promozione, ma sempre rivolti a coprire le necessità immediate. Con queste premesse, anche discorsi come la spesa on-line non sono ancora stati contemplati da un marchio come Sigma. Il target di riferimento del loro core business non è quello avvezzo al computer, tantomeno per pensare ad un e-commerce alimentare. Al contrario, insegne come Esselunga stanno cominciando a veder utilizzata anche la formula della spesa via web. Pressoché pionieri in Italia, nei corridoi si vocifera che l’idea stia andando bene e crescendo moltissimo, pur risultando un canale che si svolge parallelamente al canale tradizionale, senza pertanto

di coda e di spostamento faticosi, fatto sta che gli italiani stanno lentamente promuovendo tutte quelle formule di approvvigionamento che seguono una logica di prossimità, prezzi concorrenziali e affidabilità. Con il proliferare di offerta, la concorrenza ha portato i suoi effetti di ridimensionamento dei prezzi anche sui punti vendita di minori dimensioni, ecco perchè oggi non si percepisce tutta questa convenienza fra un luogo e l’altro. Ma è tutto vero? Abbiamo provato a relazionarci con chi padroneggia il mestiere per confrontarci sui fatti, almeno per quel che riguarda la realtà della nostra zona.

sostituirsi a quest’ultimo. Non possiamo dire, dunque, che sia un fattore che incide sulle vendite dagli scaffali. Quanto a numeri, Esselunga, nonostante la forte contrazione dei consumi che è ormai cosa nota nel settore, ha registrato nel 2010 una crescita del 5% nelle vendite. Gli sforzi messi in campo, a quanto pare, hanno pagato. Come successo per altri brand, anche in questo caso è stata fatta una fortissima politica di contenimento dei prezzi, aumentando la spinta promozionale, soprattutto nei prodotti a marchio proprio, in modo tale da generare addirittura una sorta di deflazione di circa un 3% negli ultimi due anni! Gli sforzi fatti per mantenere il mercato sono tanti. Il problema ipermercati non li tocca da vicino, poiché anche nel loro caso le strategie di posizionamento sono state quasi sempre orientate alla scelta di supermercati o superstore con logiche di prossimità all’abitato, con superfici massime di quattromila metri quadrati, or-

ganizzate in una preponderanza di spazi dedicati all’alimentare. Dare spazio al non-food non rientra negli obiettivi della catena, non vogliono fare concorrenza alle grandi catene specializzate come può essere MediaWorld o cose del genere. Solo qualche articolo di casalinghi o per la casa, ma in misura minimale rispetto all’assortimento previsto per gli altri generi presenti nei punti vendita. La decisione presa si è sempre rivelata vincente, per cui ora il problema della gestione delle grosse superfici non si pone. Reggio Emilia risulta perfettamente in linea con queste tendenze su scala nazionale. Altri marchi presenti in zona, come Il Gigante, hanno un numero di ipermercati non alto su scala nazionale, deciso per lo più da esigenze specifiche della piazza cui è legato il servizio. La metratura, in sostanza, è ben ponderata in base a criteri territoriali. La crisi della distribuzione si sente ed è di nuovo opinione che si tratti di una debolezza diffusa non solo in Italia, ma anche in

Europa e oltreoceano e che va a braccetto con la fase economica degli ultimi tempi. La formula usata per difendersi da una logica del risparmio che si sta cronicizzando a causa del protrarsi dei tempi difficili e della mancanza di orizzonti migliori nel breve periodo, è un po’ sempre la stessa: attenzione massima alle promozioni, maggiore sfruttamento dei prodotti di casa propria, fidelizzazione del cliente con attenzioni al sostegno familiare e maggiore valorizzazione del socio. Si tratta, a volte, di vere e proprie “acrobazie

manageriali”, come dice qualche addetto ai lavori: stravolgere rapidamente un’intera struttura e rivedere le politiche commerciali in breve per restare sul mercato con condizioni esterne delicate e nonostante un mercato con una concorrenza quasi selvaggia lasciata correre per diversi anni prima della crisi. Anche Conad rientra in queste logiche, come dai dati pubblicati relativamente alla chiusura dell’anno 2010. I risultati non mancano, anche nel loro caso: un fatturato in crescita del 5% rispetto all’anno precedente.

“Il nostro modello funziona” Ferrari (Coop Consumatori Nordest): “La crisi dei consumi è generalizzata, noi stiamo con le famiglie”

I

“ n realtà, il trend di mercato che si registra è quello di un mercato in cui i consumi in genere sono in difficoltà. Non mi stupisco, dunque, che si registrino cali e difficoltà nelle vendite anche degli ipermercati”. Così Edwin Ferrari, responsabile comunicazione e pubbliche relazioni di Coop Consumatori Nordest, risponde alla domanda sulla crisi degli Iper e conseguente ritorno dei piccoli negozi specializzati. Secondo recenti studi si registrano difficoltà nell’ambito della grande distribuzione, in particolare per quel che riguarda gli ipermercati, è così? “A Reggio Emilia siamo leader di mercato. Coop è anche leader degli ipermercati in Italia. Credo ci sia una tendenza, nei momenti di maggior difficoltà economica delle famiglie, a star lontani dalle superfici che sono nate per incentivare i consumi, per via delle gallerie, delle zone non-food eccetera, e non nego che possa esserci una certa reticenza a frequentare i formati più ampi. C’è anche da dire che non è corretto fare un discorso ‘in generale’, perchè gli ipermercati sono una categoria non omogenea al suo interno, basti pensare alla differenza, come posizionamento e conformazione, al Grandemilia di Coopestense e al reggiano Ipercoop. Sono l’uno quasi il doppio dell’altro e hanno una logica completamente

differente. Le superfici molto grandi, oggi, sono quelle più in difficoltà. Coop Nordemilia in genere ha ipermercati più piccoli, l’Ariosto è sui 6500 metri quadrati, e seguono ancora una logica di prossimità ai luoghi di vita del consumatore e anche di formato agevole da utilizzare senza grossi sprechi di tempo. Credo che a volte anche il fattore tempo possa essere una variabile importante nel processo di scelta del consumatore: ecco perchè la nostra risposta con i salvatempo, i parcheggi comodi e altri accorgimenti che hanno lo scopo di abbattere i tempi morti di un grande centro. In sostanza: quella che viene definita come crisi dell’ipermercato secondo noi è legata a doppio filo con l’attuale più ampia crisi dei consumi. Se poi pensiamo che in questi anni c’è stata molta attenzione a difendere la convenienza per il consumatore prima di tutto, ecco che il fatturato decresce. Abbiamo deciso di investire moltissimo per sostenere le famiglie in questi anni difficili”. Come state rispondendo di fronte a questa situazione di crisi? Cosa proponete? “Abbiamo fatto molti cambiamenti per quel che riguarda i prezzi: ne è un esempio l’introduzione di voucher che danno diritto ad uno sconto del 10% a chi ha perso il lavoro o è in cassa integrazione. Solo su Reggio Emilia, sono stati

Edwin Ferrari

investiti quasi due milioni di euro per aiutare le famiglie nell’acquisto dei prodotti di uso più comune. Continuiamo, dunque, a tenere lo sguardo fisso sulla salvaguardia della convenienza per il cliente pur mantenendo alti gli standard di qualità ci contraddistinguono”. E’ vero che in periodi come questi si dà maggiore spazio ai prodotti a marchio? “Il prodotto a marchio Coop riassume i nostri valori. Le caratteristiche che deve avere lo rendono equiparabile per qualità al top di gamma dei migliori competitor, con l’aggiunta di una garanzia di sostenibilità ambientale, di rispetto del lavoro e di conformità ad altissimi standard alimentari. Questi prodotti rappresentano il nostro punto distintivo e

sono la maniera migliore per avere convenienza a marchio coop senza perdere in qualità”. Quanto ha influito la diffusione dell’e-commerce in questi recenti cambiamenti da parte dei consumatori? “Il confronto con l’e-commerce anche sull’alimentare sarà inevitabile, ma in Italia non vedo prossimo questo fenomeno. Abbiamo costi di consegna ancora elevati. Noi abbiamo un’offerta sul web che sta prendendo piede e che è ad oggi complementare rispetto a quella che si trova nei punti vendita (es. Stampa delle

foto, ect..). Se invece l’e-commerce viene visto per un discorso di prossimità dell’acquisto, allora possiamo dire che, in modo solidaristico, abbiamo il servizio della spesa a domicilio effettuato da volontari a favore delle situazioni che sappiamo svantaggiate”. Come state affrontando la sorpresa dell’aumento dell’Iva? “C’è una grande ipocrisia parlando di questo argomento. L’Iva è aumentata ed è aumentata per tutti. C’è chi fa scelte di tipo promozionale dicendo che non farà

cadere l’aumento dell’Iva sul consumatore, sono strategie commerciali, ma quanto dureranno? Noi continuiamo con le campagne promozionali come prima, mantenendo sempre come obiettivo quello che ho già detto della convenienza per le famiglie senza rinunciare alla qualità”. E per quel che riguarda la vicenda di “Falce e carrello”? “Stiamo pensando ad un sondaggio web per i soci – sorride Ferrari - in modo da decidere come impiegare al meglio i soldi che ci arriveranno da Caprotti...” (cc)


venerdì

14 ottobre 2011 - REPORTER

Pag.

5

INCHIESTA

Con la crisi si chiude bottega La situazione dei piccoli esercizi del centro storico

A

bbiamo intervistato i titolari di alcune botteghe specializzate del centro cittadino e ciò che emerge chiaro da tutti gli intervistati è che c’è crisi in questo genere di attività. Paolo Pancaldi titolare di Antica salumeria in via Broletto 1 dichiara, “La crisi dei supermercati è data dal fatto che ormai ce ne sono troppi. Per il nostro negozio questa estate è andata molto male. Il nostro è un lavoro stagionale, si lavora i primi 8 mesi dell’anno abbastanza bene, in autunno e in inverno, fino a febbraio-marzo. Poi non si è mai capito bene il perché, la gente non viene più… I reggiani non vengono spesso, quelli che vengono sono i fedelissimi, alcuni anche da fuori Reggio se conoscono bene il negozio e la qualità dei prodotti. Vengono molti stranieri perché hanno casa in centro e sono vicini e comodi.” “La grande distribuzione ci ha rubato una fetta di consumatori. Ma i clienti affezionati rimangono, coloro che cercano qualcosa in più vengono ancora nelle piccole botteghe- afferma convinto il proprietario di La Stiva Pesce conservato, sott’aceti e gastronomia in P.zza San Prospero- chi

viene da noi non lo fa certo per il prezzo, ma per la qualità. Quando la gente ha due soldi in tasca in più, a Natale, abbiamo più vendite perché la gente vuole rispettare la tradizione di mangiar meglio almeno in quei giorni. I clienti comprano nelle botteghe quando vogliono la certezza di trovare qualcosa di diverso e di mangiare bene. Sono convinto che la gente preferirebbe venire più spesso nelle piccole botteghe per la qualità, ma a causa di questa crisi è costretta ad andare nei centri commerciali.” Tra i fattori che hanno scoraggiato la spesa nelle botteghe del centro c’è anche la scomodità dei parcheggi, dichiara il titolare di La Stiva, “Siamo stati anche penalizzati dalla comodità dei centri commerciali che hanno ampi e comodi parcheggi, sono sicuramente in posizioni più

La parola alla gente

strategiche.” Il signor Langella proprietario della macelleria equina in P.zza San Prospero, afferma che le vendite nel suo settore sono davvero scarse, solo chi se lo può permettere compra nel suo negozio, “ La carne di cavallo è uno di quegli alimenti che non compri al supermercato, magari la provi una volta, ma poi ritorni nella bottega specializzata, perché solo nelle macellerie vi è una corretta lavorazione a fresco. Ho clienti che vengono anche da fuori città, per la fiducia e la qualità del prodotto. Però solo chi può permetterselo viene, c’è chi può e chi non può. Il costo della carne è maggiore rispetto al supermercato, bisogna parcheggiare lontano e fare a piedi un po’ di strada. Non tutti possono permetterselo oggi.” (dg)

Qualità, comodità, costo alla base delle scelte. Molti differenziano gli acquisti di

Debora Grasselli

I

l tempo è denaro, un detto quanto mai vero, soprattutto se si parla di spesa. Abbiamo intervistato alcuni consumatori, principalmente donne mentre facevano la spesa, e dalle loro risposte è emerso che, nonostante la tendenza europea vada in direzione dei piccoli negozi specializzati, a Reggio i centri commerciali risultano essere ancora i più frequentati, essenzialmente per una questione di praticità: tutti i generi alimentari alla portata di mano, una vasta scelta di prodotti, parcheggi ampi e comodi e orari adatti a chi lavora tutto il giorno. “Preferisco la Coop perché la qualità è buona e i prezzi sono migliori. Il parcheggio è comodo e si trova tutto. Vado alla Coop perché riesco ad organizzarmi bene con gli orari del lavoro, con i bambini e l’asilo, non vado mai nei centri commerciali piccoli e nelle piccole botteghe perché non ho tempo di girarli tutti!” afferma Cristina Lonza 34 anni. Lo stesso pensa anche Taffurelli Simona di 42 anni.

QUESTIONE DI COSTI Il costo è il secondo fattore che continua a portare consumatori nei grandi centri commerciali; l’ampia concentrazione di offerte che questi offrono è inevitabilmente, in questi tempi di crisi nelle tasche degli italiani, un aspetto che incentiva i consumatori a fare qualche km in più per accaparrarsi prodotti sottocosto. “Andiamo solo nei centri commerciali come Coop e Esselunga perché i prezzi sono bassi e ci sono tante offerte, ogni tanto andiamo anche al Lidl per i prezzi, anche quello è buono.”, dichiarano Anna di 50 anni e Lucia di 56. Soprattutto i più giovani frequentano i centri commerciali: prodotti sottocosto e offerte sono fondamentali per affrontare la precarietà del lavoro e gli orari serali sono più in sintonia con gli impegni lavorativi delle giovani coppie. “Vado all’Ipercoop per le offerte e per la comodità, che mi fa risparmiare tempo. Con il lavoro gli orari sono buoni, chiude alle 9… Nelle botteghe non vado mai. I prodotti sono più buoni, ma sono troppo cari! Io e il mio ragazzo andiamo sempre all’Ipercoop… Mia mamma va nelle botteghe invece, perché i prodotti sono di maggiore qualità, non ama i centri commerciali” dichiara Francesca 28 anni. “Qualità, comodità e prezzo”, secondo Cristina Pesotchi, 27 anni sono questi i motivi fondamentali

che la portano nei centri commerciali.

Anna e Lucia

Daniela Ferrari

Giovanna Gambarelli

Silvia

LA QUALITà PER PRIMA COSA La qualità è un altro parametro di scelta per i consumatori; diverse però sono le concezioni di qualità che gli intervistati hanno espresso. C’è chi considera la qualità sinonimo di sicurezza. “Scelgo la Coop per la qualità dei suoi prodotti e per il senso di ‘sicurezza’ che ho verso i prodotti a marchio Coop. Scelgo di andare alla Coop anche se è lontana, a volte vado anche in altri centri commerciali, ma non vado mai nei piccoli negozi perché preferisco avere più scelta e più convenienza”, dichiara Valeria 50 anni. C’è anche chi, al contrario, pensa che il centro commerciale di grandi dimensioni sia il contrario di qualità.“Per la spesa vado all’Esselunga o al Conad, mai nei grandi centri commerciali come la Coop, perché la qualità dei prodotti è più scarsa. Al Conad e all’Esselunga la qualità di frutta e verdura è migliore”, afferma Graziella 53 anni. C’è poi chi pensa che la qualità sia sinonimo di piccola bottega specializzata e, per questo, frequenta i centri commerciali solo per le offerte su alcuni generi alimentari. “Vado nelle piccole botteghe perché la qualità è migliore. Ogni tanto vado ad Esselunga o in altri centri commerciali perché la scelta è più varia e ci sono delle

offerte. Nei supermercati compro spesso il biologico perché mi importa più la qualità che il prezzo. Non mi piace la Coop, perché lì i prodotti a marchio Coop prendono il sopravvento e non c’è scelta, poi non sono di buona qualità.”, afferma Beatrice Lopez Garcia 41 anni. “Vado nei centri commerciali perché sono comodi e ci trovi tutto. Per una praticità di tempo e per le offerte, anche se mi rendo conto che la frutta e la verdura non sono tanto buone nei centri commerciali” dichiara Ramona Cirillo 32 anni, mentre fa la spesa con suo figlio.

DIFFERENZIARE è MEGLIO Dalle interviste è infatti emerso

che molti intervistati differenziano gli acquisti; frequentano i grandi centri commerciali solo per le offerte, ma acquistano poi in botteghe specializzate o in altri luoghi alcuni generi alimentari specifici come carne, frutta, verdura e pane. “Scelgo la Coop perché è comoda, perché ci sono interessanti offerte e anche per abitudine, sono sempre venuta qui…ma per la carne di cavallo vado solo in macelleria e anche per la frutta e verdura vado al mercato.”, dichiara Cristina di 29 anni. “Vado molto nei centri commerciali per la praticità e il costo. In alcune occasioni residuali e per alcuni prodotti vado nelle botteghe, soprattutto per i salumi e il pane, ma frutta e verdura la compro al supermercato.”,

dichiara Antonio 50 anni. “Io vengo nei centri commerciali a Reggio solo quando capita, solitamente faccio la spesa nei piccoli supermercati vicino a Quattro Castella, per la carne vado dal macellaio e per la frutta e verdura al mercato il venerdì, se ne ho l’occasione. Non amo gli spazi grandi e la confusione dei centri commerciali, quindi mi sposto solo per offerte interessanti.”, dice Gambarelli Giovanna di 44 anni. “Vado al centro commerciale per far prima la spesa, e poi perché il parcheggio è comodo. Ma per le occasioni speciali compro la carne dal macellaio perché è più buona e ogni tanto compro la frutta e la verdura al mercato.”, dice Lucia 53 anni. Con la crisi sono sempre più

coloro che evitano proprio di comprare e si rimettono a “fare”. “Vado nei centri commerciali perché offre la praticità di trovare tutto, il parcheggio è vicino e in mancanza di tempo è comodo. Trovo che la qualità della carne sia buona quindi la compro nei centri commerciali. Per frutta e verdura invece la mia situazione è un po’ particolare, ho un orto quindi non compro mai frutta e verdura”, dichiara Silvia 25 anni. “Vengo all’Ipercoop per il costo, per le offerte, è più comodo. Solo per le occasioni speciali vado al mercato per la frutta e dal macellaio per la carne. Per risparmiare il pane lo faccio in casa, siamo tornati indietro!”, dichiara Daniela Ferrari.


Pag.

6

venerdì

14 ottobre 2011 - REPORTER

Peggio Emilia

L’oratorio abbandonato In via Veneri graffiti e degrado non risparmiano neppure i luoghi sacri

C

ontinuano ad arrivare in redazione fotografie, segnalazioni e denunce riguardo a casi di abbandono, degrado o pericolo che attengano all’arredo urbano o alle strade della nostra città. “Peggio Emilia” offre a questi lettori la possibilità di portare all’attenzione di tanti reggiani questi episodi. Episodi che non guardano in faccia a nessuno, come dimostra la segnalazione di questa settimana. Quello ritratto nelle fotografie è un oratorio situato nella zona di Santa Croce all’altezza dell’intersezione tra via Veneri e via Ramazzini. Come si può ben notare l’oratorio, seppure ben tinteggiato quanto meno sui muri esterni, si presenta in modo a dir poco indecoroso con i soliti immancabili graffiti che non hanno risparmiato neppure un luogo sacro. Attorno all’oratorio resiste in precario stato di equilibrio una rete protettiva di cui non è esplicitata la finalità: si tratta di una rete protettiva collocata per motivi di sicurezza? O si tratta di una barriera difensiva? Oppure di una recinzione per consentire lo svolgersi di lavori di manutenzione all’interno dell’area? In tutti e tre i casi, “Peggio Emilia” colpisce ancora. Interpellando alcuni residenti abbiamo saputo che l’oratorio qualche anno fa fu addirittura inaugurato dalle autorità

I CASI RISOLTI

IL CHIOSCO FANTASMA

IL BIDONE DI VIA MANARA

IL CIPPO DI MASONE

STRISCIONE ABBANDONATO

NON LASCIANO STARE NEANCHE I SANTI... Graffiti e degrado colpiscono l'oratorio situato a Santa Croce

cittadine e circoscrizionali dopo l’ultimazione di lavori di restauro che però, evidentemente, non hanno ottenuto

l’effetto sperato. Ancora una volta, quindi, dai nostri lettori “fotoreporter" segnalazioni utili che giriamo

all'attenzione di chi ha il compito istituzionale di far sì che la nostra città non abbia più brutture da denunciare.

PER INVIARE LE VOSTRE SEGNALAZIONI SCRIVETE A: PEGGIOEMILIA@REPORTER.IT OPPURE CONSULTATE IL SITO WWW.REPORTER.IT "LE MAGAGNE" PIÙ SCOTTANTI

PATTUMIERA A CIELO APERTO IN VIA ADUA

SCUSI, PER PARMA? IL CARTELLO NASCOSTO

NEL MEZZO DI VIA DANTE SPUNTA UNA BUCA OSCURA

L'ORTOFRUTTA DEL SECOLO SCORSO

LO SVINCOLO FANTASMA DUE CARREGGIATE, UNA DIREZIONE

DA DISCOTECA A DISCARICA IL TRISTE DECLINO DELLO ZOE CAFÈ

MORTADELLE ABBANDONATE NELLO STABILIMENTO DELL'EX SISE

DEGRADO DAVANTI ALL'ESSELUNGA

VIA BLIGNY, CHE DEGRADO! TRA BUCHE E SPORCIZIA

LE ZEBRE NASCOSTE ATTENTI ALLE AUTO

UN ECO-MOSTRO IN CENTRO STORICO

GRAN PREMIO DI PAPPAGNOCCA LA CHICANE DI VIA CROCE

UNA STRADA “GRUVIERA” LE BUCHE DI VIA RIVALTELLA

STRISCE ROSSE DI VERGOGNA

CAMERA CON "SVISTA" URGE AGGIORNAMENTO


venerdì

14 ottobre 2011 - REPORTER

Pag.

7

BUONE NOTIZIE

➠ Donare è bello!

➠ Donato un endoscopio

La fondazione Manodori, il bilancio sociale 2010 e il volontariato

DI

PIETRO CORRADINI

I

n un periodo di crisi e di contrattura economica diventa interessante, oltre che doveroso, poter controllare cosa viene effettivamente realizzato dagli enti d’interesse pubblico che hanno nel loro statuto, o nella loro vocazione, uno spiccato interesse verso la promozione e la valorizzazione del sociale, dell’ambiente, della cultura di un territorio. Proprio per questo, sabato 15 ottobre alle ore 10.30, presso la sala degli specchi del teatro Valli di Reggio Emilia, si terrà la presentazione del bilancio sociale della fondazione Manodori. Saranno illustrate, infatti, le linee guida della gestione e delle erogazioni del 2010 e i progetti del 2011. In particolare, secondo Gianni Borghi, presidente della Fondazione, d’ora in avanti l’obiettivo sarà agire in modo mirato, partendo d a un’analisi delle priorità e dei bisogni espressi dal territorio e soprattutto evitando

sprechi. Proprio per questo motivo, già dallo scorso anno, la fondazione ha promosso la costituzione dell’osservatorio sul volontariato il cui scopo è monitorare le iniziative presenti nella provincia. Il fine di tale iniziativa è creare un sistema utile sia a valutare prontamente e oggettivamente i progetti, sia a coordinare al meglio le risorse disponibili, anche attraverso l’istituzione di reti tra i soggetti attivi. Insomma organizzarsi meglio per avere migliori risultati anche con meno risorse. Essere partiti dall’ambito sociale del resto non è un caso, giacché oltre un terzo dei fondi distribuiti dalla Fondazione sono impiegati proprio in questo nevralgico settore. Tanto più che nell’anno europeo del volontariato è stato deciso di approfondire, in concomitanza con la presentazione del bilancio sociale, i temi più attuali attraverso una conversazione tra alcuni rappresentanti locali del

Terzo Settore. L’incontro potrà perciò essere un momento di dibattito per conoscere meglio come si muovono le organizzazioni non profit che operano nel sociale. Moderato dal giornalista di Rai3 Giovanni Anversa, saranno presenti Riccardo Faietti (Forum Terzo Settore), Pietro Giannattasio (Consorzio Qua-

rantacinque), Tito Gobbi (Dar Voce), Mauro Ponzi (Consorzio Oscar Romero), don Romano Zanni (Caritas) e suor Giuliana Galli (Compagnia di San Paolo). Il dibattito, aperto a tutti, sarà un’ottima occasione per portare alla luce tutto il lavoro svolto dai volontari reggiani, un lavoro a volte dato troppo per scontato.

➠ Le torte finanziano la palestra

Duemila euro raccolti dal Comitato Genitori di San Polo per comprare attrezzature sportive

C

on il ricavato della vendita delle torte durante la Festa dell’Uva, il Comitato genitori ha potuto acquistare tutto il materiale necessario per le palestre delle scuole statali di San Polo. Con 142 torte, vendute in poche ore, sono stati raccolti 1.890,00 euro che sono serviti per acquistare tutto quello che le insegnanti delle scuole dell’infanzia, elementare e medie avevano richiesto. Quasi cinquanta palloni tra pallavolo, basket, rugby per le elementari e le medie, gli ostacoli, i vortex propedeutici per il lancio del peso e del giavellotto, le pettorine fluorescenti per formare

D

opo la festa… è arrivato il momento della beneficenza. Ai festeggiamenti per il 75° anniversario della Clinica Gastronomica Arnaldo di Rubiera si è unita la voglia di aiutare il prossimo: alla festa tenutasi lo scorso 18 settembre era infatti seguita un'asta

le squadre e persino le maglie di colore azzurro e bianco che serviranno come divisa ufficiale per gli incontri sportivi con le altre scuole. E ancora palloni superleggeri di gommapiuma, ricoperti di plastica, per la scuola dell’infanzia che hanno richiesto anche due porte da calcio e due specchi. Tutto il materiale verrà consegnato ufficialmente sabato prossimo 15 ottobre alla dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo “Francesco Petrarca”, Annamaria Paderna, che apprezza molto l’iniziativa dei genitori. Questa è la seconda iniziativa organizzata dal Comitato dei genitori a favore delle scuole sampolesi, nel maggio scorso,

con lo stand allestito durante la “Segra dal bon gust” (185 torte vendute in poche ore e 2.100 euro raccolti), avevano finanziato alcuni progetti di qualificazione scolastica. I genitori coinvolti tra l’organizzazione e la preparazione delle torte vere e proprie sono 120 e tutti si impegnano con passione per il successo dell’iniziativa che ha il sostegno anche dell’amministrazione comunale. Una fetta importante del bilancio comunale, infatti, è riservato alle scuole del paese per l’integrazione delle ore scolastiche degli insegnanti di sostegno, l’acquisto di materiale didattico, di arredo, per la manutenzione

degli edifici, per il trasporto e la mensa scolastica, i campi-gioco estivi, le attività organizzate con la biblioteca e la scuola comunale di musica. “E’ chiaro che in un momento così difficile per i bilanci dei Comuni commenta Mirca Carletti, sindaco di San Polo – un’iniziativa come quella organizzata dai genitori a favore della scuola sampolese è fondamentale per integrare le risorse che il Comune impegna ogni anno per l’istruzione scolastica. Ma è ancora più importante l’esempio di alto senso civico che il volontariato, di cui il nostro paese è ricco, dà ai nostri cittadini più giovani, direttamente coinvolti nell’iniziativa di solidarietà”.

I

all'Ospedale Santa Maria

l PolyScope Lumenis, endoscopio a fibra ottica, è stato acquisito grazie alla donazione del Dottor Giorgio Ferrari e dei figli Un raffinato endoscopio si è aggiunto oggi alle dotazioni tecnologiche della Struttura di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’Arcispedale Santa Maria Nuova, diretta dal dott. Romano Sassatelli. Il PolyScope Lumenis, endoscopio a fibra ottica, è stato acquisito grazie alla donazione del Dr Giorgio Ferrari e dei figli, in memoria dell’amata moglie e madre Giordana Ferrari Carani, alla Onlus A.S.C.M.A.D.-Pro-ra (Associazione per lo Studio e la Cura della Malattie dell’Apparato Digerente – Progetti per la Radioterapia) Il Polyscope Lumenis è caratterizzato da una elevata qualità di trasmissione delle immagini (10.000 pixels), un ampio angolo di visuale (sino a 120 gradi) ed ottiche aventi lunghezza sino a 300 centimetri. Le sue ridotte dimensioni, basti pensare che il diametro complessivo è pari a 2.65 millimetri, permettono il suo utilizzo all’interno di un altro endoscopio per la esplorazione di strutture anatomiche non altrimenti accessibili. Alla cerimonia di consegna della apparecchiatura, a Palazzo Rocca Saporiti, erano presenti il Direttore generale Ivan Trenti, il Direttore della Struttura di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Romano Sassatelli, il Presidente Onorario AscmadPro.ra Dott Giuliano Bedogni, il Dr Giorgio Ferrari ed i figli Barbara, Federica e Roberto. Oltre a garantire una visione molto accurata, il PolyScope è in grado, come i suoi “fratelli maggiori”, di eseguire biopsie e citologie, grazie alla dotazione di pinze e spazzolini per “brushing”, oltre che trattamenti

GIORGIO FERRARI

terapici laser per lesioni di natura maligna e benigna. Il suo uso codificato riguarda le vie biliopancreatiche, ma le sue potenzialità interessano tutta la patologia gastrointestinale, urologica, vascolare e ginecologica. Il nuovo endoscopio, che si integra perfettamente con le tecnologie già in dotazione al reparto, sarà utilizzato sia nella pratica clinica quotidiana che nell’ambito della ricerca oncologica, quale strumento operativo per una indagine scientifica sui colangiocarcinomi (neoplasie maligne dell'albero biliare). Alla memoria della Sig.ra Giordana Ferrari Carani, scomparsa nel 2009, dopo una vita dedicata alla famiglia, grande appassionata di sport ed impegnata nel volontariato (era socia fondatrice dello Zonta Club), verrà dedicata una stanza del reparto di Gastroenterologia e Endoscopia Digestiva nel futuro Centro Oncoematologico di Reggio Emilia. Al dr Giorgio Ferrari ed alla famiglia va lo speciale ringraziamento della Direzione generale della Azienda Ospedaliera e di tutta l’equipe del Reparto.

Arnaldo festeggia il 75° anniversario donando in beneficenza 11 mila euro

LA CLINICA CHE AIUTA LE CLINICHE La clinica gastronomica Arnaldo dona 5.500 Euro

benefica di vini, animata da Thomas Rossi, della locanda Arnaldo, e da Alberto Agazzani, critico e curatore d'arte. All'asta, grazie al contributo dei partecipanti, sono stati raccolti undicimila euro che sono stati donati ieri a due associazioni del territorio. La

prima donazione, di 5500 euro è stata versata al reparto Oncologia di Scandiano (Sipon). Un gesto significativo per la famiglia Degoli, che gestisce da sempre la Clinica Gastronomica Arnaldo: la famiglia ha infatti affrontato da poco una situazione difficile,

legata alla malattia di Franca Degoli. "E' solo grazie alla ricerca che ho potuto festeggiare il 75° anniversario della Clinica. Per questo ringrazio chi ha partecipato all'asta e ha reso possibile questo dono che, speriamo, salverà nuove vite". Il secondo

assegno, sempre dell'importo di 5500 euro è andato invece a favore dell'associazione reggiana Aut-Aut per il supporto alle famiglie con bambini autistici. "Ringraziamo chi ci ha aiutato in questa avventura - ha dichiarato Anna Degoli, titolare assieme a

Franca della Clinica Alla grande gioia di poter festeggiare un traguardo personale e professionale così importante abbiamo voluto legare il piacere di aiutare il prossimo, così come nostro padre Arnaldo ci ha sempre insegnato".


Pag.

8

venerdì

14 ottobre 2011 - REPORTER

CALCIO

Tra equilibrio e incertezza Il campionato di Lega Pro ancora alla ricerca di una leadership DI

MICHELE ZUELLI

A

questo punto della stagione sarebbe assurdo emettere verdetti. È anche vero, però, che, dopo sette giornate (e senza conoscere i risultati del turno infrasettimanale andato in scena quando questo giornale era già in stampa), iniziano a delinearsi quelli che sono i potenziali delle varie squadre che compongono il girone A di Lega Pro

e si possono quindi abbozzare i primi giudizi sulle avversarie dei granata. Quello che appare subito chiaro, ed i risultati dell’ultimo turno domenicale lo confermano, è un generale livellamento dei valori all’interno di un girone che procede all’insegna dell’incertezza e dell’equilibrio. Ma andiamo con ordine e vediamo cosa ha offerto il torneo fino a questo punto della stagione e quali sono le compagini degne di spunti interessanti.

Il Benevento, autentica fuoriserie in fatto di rosa a disposiIl Taranto, primo della classe, zione, dopo un ottimo inizio riconferma fi n qui le ottime ha collezionato solo tre punti impressioni destate sul finire nelle ultime quattro partite. dello scorso anno: attacco Arricchiscono il novero delle super e difesa imperforabile squadre dal rendimento altane fanno la più seria candi- lenante l’indecifrabile Aveldata alla promozione diretta lino (due vittorie e quattro in serie B. sconfitte), l’incompiuta Spal La Ternana, subito a ridosso (in perfetta parità tra vittorie, e reduce da quattro vittorie pareggi e sconfitte) ed un consecutive tra cui la prova Foggia che, orfano di Zdenek di forza del il 2-0 infl itto al Zeman, non pare ancora aver Benevento. digerito l’assetto difensivista Il Carpi, nonostante le sconfit- di Bonacina. te contro Taranto e Ternana, conferma quanto di buono LE “DELUSIONI” si era detto alla vigilia; da verificare, però, la reazione Il Foligno visto al Giglio pare della squadra dopo l’addio a avere ben poche armi a disposisorpresa di mister Maddaloni. zione per non finire in Seconda La Tritium, data come cliente Divisione senza passare dai fisso della zona play out, ha play out. invece dimostrato di non Ad insidiare questa poco invisoffrire il doppio salto di ca- diabile prospettiva ci penserà tegoria ed è reduce da cinque il Viareggio, anch’esso inchiorisultati utili consecutivi in dato sul fondo della classifica campionato. a zero punti e solo una rete fin Il Como, costruito dal nulla in qui realizzata. pochissimi giorni di mercato, In questo gorgo rientra a pieno è riuscito a scalare i piani alti titolo anche il Monza che, pur della classifica, salvo poi fre- corsaro allo stadio Giglio alla nare bruscamente nelle ultime seconda giornata di campiodue partite in cui ha raccolto nato, non sembra avere però le un solo punto. carte in regola per stazionare fuori dalla zona bollente della classifica. NELLA TERRA DI MEZZO

LE PRIME DELLA CLASSE

Il Sorrento, nonostante un organico di prim’ordine, ha perso per strada punti importanti, soprattutto in casa, e la penalizzazione inflitta in settimana dalla disciplinare potrebbe pesare sulle ambizioni dei ragazzi di mister Sarri.

E LA REGIA? Capitolo a parte lo riserviamo alla Reggiana che, dopo il pessimo avvio di stagione, deve forse cominciare a fare i conti con l’ipotesi di ridimensionamento dei propri obiettivi.

Diversi sono i fattori che, fin qui, concorrono ad inserire i granata tra le compagini di seconda o terza fascia: un mercato votato al risparmio che non ha sopperito adeguatamente alle illustri cessioni di Mirko Stefani e Matteo D’Alessandro; una costante emergenza infortuni (tutti di natura muscolare, a parte il lungodegente Carlini) che evidenzia come la rosa a disposizione di Amedeo Mangone sia irrimediabilmente corta; la discontinuità di rendimento, che ha alternato sistematicamente ottime prestazioni ad incomprensibili disfatte; un approccio mentale inadeguato che spesso ha mostrato una squadra molle, svogliata ed arrendevole; la schizofrenia tattica: prima il 3-4-1-2, poi il 3-5-2, passando per il 4-4-2, il 4-3-1-2 ed, infine, il 4-3-3 non solo ha evidenziato come il mister non possieda ancora idee chiarissime, ma ha acuito le insicurezze dei giocatori chiamati ogni domenica ad interpretare un modulo diverso; una difesa colabrodo e gli ormai persistenti erroracci individuali non fanno che completare un quadro con più ombre che luci. Fortunatamente siamo solo agli inizi del campionato e mancano ancora tante partite, ma comincia nella società granata a far capolino la paura di un campionato giocato all’insegna del grigio anonimato, costantemente in bilico tra la parte destra e quella sinistra della classifica.

Focus 1 C

DIONIGI, DA BOMBER A MISTER. NEL SEGNO DEL GOL La grande impresa, per la sesta giornata di campionato, è ad opera del Taranto di mister Dionigi, capace di imporsi per 2-0 in casa della rivelazione Carpi. Deus ex machina di uno spregiudicato 3-4-3, il mister reggiano è alla guida dell’unica vera compagine che ha impressionato in questo deludente avvio generale: saldamente al comando della classifica con 15 punti, frutto di cinque vittorie ed un pareggio (rossoblu partiti con l’handicap di un punto di penalizzazione), domenica ha messo la ciliegina sulla torta con la rotonda vittoria, per di più in inferiorità numerica, nel bunker dei nostri cugini. Curriculum di tutto rispetto, la punta reggiana ha vissuto le

Davide Dionigi

sue migliori stagioni da calciatore in riva allo stretto, sponda Reggio Calabria, dove nella stagione 1996-97 si laureò capocannoniere del campionato cadetto con 24 reti. L’esperienza granata fu assai breve: arrivato in prestito dal Como, collezionò solo 7 pre-

senze, senza reti, nel campionato 1994 prima di far ritorno in riva al lago. Poi fu un continuo peregrinare da nord a sud: partito dalle giovanili del Modena, Dionigi ha transitato con alterne fortune dal Torino al Piacenza, fino a Napoli e Reggina, passando per Taranto, Bari, Sampdoria fino a concludersi nelle file dell’Andria Bat due stagioni orsono. Dal novembre scorso è alla guida del Taranto, che lo ha chiamato per sostituire il dimissionario Brucato. Accolto dallo scetticismo generale, è stato capace di condurre i rossoblu al quarto posto finale, valevole per la disputa dei play off, e confermarsi come ottimo tecnico anche in questo avvio di stagione.

Focus 2

Hogs a fasi alterne

ontinua la dicotomia tra i due team under degli Hogs Reggio Emilia. Il football reggiano continua a imporsi pesantemente sugli avversari nel campionato College Under 21, mentre continua con più difficoltà la corsa dei baby under 18 che faticano a segnare. Nel pomeriggio di domenica 9 ottobreBobcats Hogs è terminata 0 a 68, con l'attacco reggiano che dopo pochi minuti era già in vantaggio 20 a 0. Il team avversario non è mai entrato in partita, e i reggiani hanno dominato sia in attacco che in difesa. In cabina di regia si sono alternati Lazzaretti e De Jesus, mentre hanno segnato di corsa i rb Callegati, Maestri, Michelini e Botti. In difesa partita spettacolare del lb Morlini che è riuscito anche a recuperare una palla persa e a riportarla in td. Dall'altra parte della città lo scontro tra Panthers e Hogs in under 18 terminava 34 a 0. Il team di Rossi e Cavazzoni ha subito in partenza una buona combinazione tra il Qb Forte che ha lanciato per 20 yard sul Rb Kouame, ma è stato nel secondo quarto che i padroni di casa hanno schiacciato il piede sull'acceleratore infliggendo

POKER D'ASSI IN LEGA PRO Dall'alto Filippini (Como), Cia (Benevento), Ginestra (Sorrento) e Rantier (Taranto)

un parziale di 28 a 0 ai reggiani. Nella ripresa le due squadre hanno continuato ad affrontarsi a viso aperto, con le difese protagoniste assolute e solo nell'ultima frazione di gioco i Panthers hanno chiuso la partita con una combinazione tra il Qb Forte e il Wr Maioli. La difesa reggiana ha tenuto il campo riuscendo a fermare gli avversari anche a un passo dal td, mentre l'attacco ha faticato a distribuire la palla in modo fluido. I troppi fumble e la difficoltà nelle corse sono alla base di un gioco offensivo che fatica ad affermarsi. L'allenamento e la ripetizione degli schemi di gioco sono forse la sola cura per un team che ha le carte in regola per ben giocare questo campionato. Due sconfitte penalizzano certo

la squadra, ma avere incontrato nelle prime due partite, i team probabilmente favoriti alla conquista del titolo, aiutano a comprendere meglio la classifica. Quella di domenica sarà la partita da vincere. In casa contro i Ravens Imola alle ore 14,30 il carattere dovrà essere in campo, insieme alle gambe e al cuore, per dimostrare che comunque il gruppo è giovane ma motivato, e che non sono certo due sconfitte ad abbattere questa squadra. A seguire in campo in via della Canalina sarà poi la volta della under 21 che ospiterà i Guelfi Firenze, alla ricerca della terza vittoria per affermarsi testa di serie del girone.

L

Reggiani ad alta quota

o Sci Club Cusna di Reggio Emilia organizza come ogni anno una Settimana bianca “coi fiocchi” che quest’anno si terrà a Sant Moritz, in Svizzera, dal 5 al 12 febbraio 2012. Per prenotarsi, però, c’è tempo fino al 30 novembre. Considerato il notevole successo degli anni passati, meglio quindi prenotarsi per tempo. La settimana bianca si terrà in una delle stazioni di villeggiatura e sport invernali più rinomate al mondo. A 1856 metri di altitudine, situata nel cantone dei Grigioni in Alta Engadina, Sant Moritz offre ottime piste, innumerevoli proposte sportive, clima asciutto e frizzante, negozi eleganti, mondanità e tanti eventi culturali che ne fanno una meta certamente unica. L'hotel, vicino alla stazione termale di St. Moritz Bad, è un raffinato palazzo d'epoca nello stile svizzero di fine '800. L'hotel è situato in una posizione favorevole a pochi passi dal centro e dal lago per chi non scia, 100 metri dalla stazione di partenza della funivia Signal, che porta direttamente

sulle piste di Corviglia e Piz Nair per i discesisti, per i fondisti sci ai piedi direttamente sulle piste del lago. E poi...,all’interno dell’albergo, noleggio sci, scarponi e tavole direttamente nello ski room con servizio assistenza e sciolinatura. Nel wellness center, riservato ai soli ospiti, potrete godere di una piscina con idromassaggio, sauna, bagno turco, nebbia fredda e pioggia tropicale, percorso kneipp , zona relax,camerini per massaggi tradizionali. L'équipe di animazione (tutta italiana) Ti-Tribe, attenta e simpatica è a disposizione per soddisfare la vostra voglia di

divertimento. Sulle piste da sci in compagnia degli amanti dello sport e, in hotel, per intrattenere i meno sportivi con giochi e tornei, escursioni panoramiche sulla neve, passeggiate in centro a St. Moritz per lo shopping,escursioni nelle città d’arte vicine. escursioni giornaliere, con guida a Coira, Livigno, Ponschiavo contrenino rosso del Bernina Per concludere piacevolmente la giornata lo Staff Ti-Tribe dell'Animazione allieterà le serate con spettacoli, musica e discoteca nel bellissimo teatro ottocentesco dell’hotel.


venerdì

14 ottobre 2011 - REPORTER

Pag.

9

BASKET

Trenk, buona la prima Tra successi e polemiche parte bene il campionato bianco-rosso DI

GABRIELE CANTARELLI

g.cantarelli@reporter.it

P

erò, che Trenkwalder. Vince e convince la squadra di Max Menetti al suo esordio in campionato. Lo fa violando il campo della neopromossa Piacenza, una delle più deboli del lotto che però contro Reggio ha trovato percentuali di tiro degne della Montepaschi Siena (il 53% da due, il 50% da tre, il

CON UN GAUCHO IN PIÙ

T

ornando alla partita di Piacenza la prima nota lieta, con il beneficio di inventario che pur sempre di un esordio di campionato si tratta, riguarda la bontà della scelta operata in estate dalla società di confermare in blocco la squadra che lo scorso anno finì in crescita il campionato. Un blocco che però la società ha saputo rinforzare in modo intelligente con il blitz dell’acquisto a giugno di un giocatore come Demian Filloy. Davvero un colpaccio per la società di via Martiri della Bettola che, complice il dissesto societario che ha colpito Rimini, ha portato i romagnoli a svendere i pezzi pregiati, tra cui appunto il “gaucho”. Che a Reggio sta dando quanto già di lui si sapeva: punti, rimbalzi e tanta continuità in difesa. Non poco per una squadra che da anni non annoverava nel suo roster un giocatore con queste caratteristiche. Aspettando che la coppia di lunghi Pini-Cervi maturi al pieno compimento, sperando che Chiacig non subisca più di tanto il peso degli anni spesi sul parquet, restano sul campo le conferme di un Robinson “finalizzatore” che sembra addirittura aver migliorato il tiro da fuori e quelle del trio Valenti-Frassineti-Slanina che la pagnotta a casa, in un modo o nell’altro la garantiscono ogni domenica. Su chi avanzava dubbi poi riguardo all’acquisto di Taylor (tra cui il sottoscritto) bhè, se la partita di Piacenza

90% ai liberi). Nonostante questo Reggio ha vinto sul velluto passando in testa fin dal primo secondo di gara e resistendo ai tre tentativi di rimonta dei “quasi-lombardi” cui non è bastata la grinta e la voglia di rivalsa dell’ex Infante per avere la meglio. Davvero un bel biglietto da vista da mostrare a un campionato partito all’insegna delle sorprese con Barcellona ancora al palo dopo due partite e Brindisi costretta a fare gli straordinari per avere la meglio sulla cugina povera Ostuni nel derby dei trulli.

non è stata ingannevole, tanto di cappello ad Alessandro Frosini per l’acquisto. Un Frosini che domenica prossima 16 ottobre entrerà in via Guasco per la prima volta vestito in giacca e cravatta.

RITORNI DI FIAMMA

D

omenica torna in via Guasco, da avversario, uno dei giocatori più amati dai tifosi reggiani, Giorgio Boscagin. Il “Bosca” dopo tanto peregrinare in giro per la penisola dei canestri si è alla fine accasato nella sua Verona dove, presumibilmente, giocherà fino al termine della sua carriera professionistica. Quello con Boscagin, però, non sarà l’unico “incrocio” con ex giocatori bianco-rossi. Dopo l’esordio di Piacenza in casa della nuova squadra di Luca Infante, che ha però recentemente preso casa proprio nella nostra città, Reggio è attesa da altri match “nostalgici”. Alla quarta giornata, per esempio, in quel di Brescia la Trenkwalder affronterà la squadra allenata da Sandro Dell’Agnello, indimenticato “Sandokan” del primo ciclo Marcelletti e “quasi allenatore” della Pallacanestro Reggiana nel 2002. Il 6 novembre poi la Trenk scenderà in Sicilia per far visita al Barcellona Pozzo di Gotto allenato da coach Pancotto, mentre la domenica successiva in via Guasco arriverà lo Scafati in cui da quest’anno giocano Paul Marigney e Andrea Ghiacci. Neanche sette giorni dopo, il 20 novembre, riecco Matteo Maestrello ingaggiato quest’anno

dall’ambiziosa Brindisi, mentre il 4 dicembre sarà Alessandro Cittadini con la neo-promossa S.Antimo ad accendere di nostalgia il parquet di via Guasco. La settimana successiva l’ennesima sfida a Marcelletti in quel di Ostuni, nuova squadra del “professore” giunto quest’anno al suo 26(!) campionato professionistico. Non è una novità il match contro Maggioli, alla 13esima giornata, in quel di Jesi, mentre il gran finale di campionato propone trederby molto accesi. Il 22 dicembre torna in via Guasco la Fortitudo Bologna, o quel che ne rimane, con Zare Marcowski in panchina e Brett Blizzard in campo. Infine, la prima settimana del 2012, verrà servito il doppio ex: Masoni con Imola e Campani con Forlì.

QUELLO CHE DEL BUE NON DICE….

A

proposito di vendette e polemiche. L’esordio casalingo della Trenkwalder è stato “turbato” dal alcune polemicucce di provincia che hanno visto protagonista assoluto l’assessore allo sport Mauro Del Bue, l’unico in città a non cogliere il tono divertente e ironico dello slogan coniato dalla Trenk per lanciare il rush finale della sua campagna abbonamenti. Del Bue ha acceso il solito “disco” (un po’ rotto a dir la verità) nascondendo come sempre la testa dell’Amministrazione comunale sotto la sabbia. Lo dica chiaramente l’assessore Del Bue che le scelte sportive di tipo professionistico fatte da questa Giunta sono altre e

SOTTO LA CURVA Menetti e i biancorossi ricevono l'applauso dei tifosi

guardano al calcio e al rugby prima che al basket. Lo dica chiaramente per uscire da un antipatico equivoco che sia un problema economico, e non di volontà politica, quello che da più di dieci anni ormai penalizza una società che ha portato il nome di Reggio in tutta Europa e che è da sempre sinonimo di “isola felice” nel panorama sportivo italiano. Una società che, per dirla tutta, non ha mai subito penalizzazioni e non ha mai chiesto trattamenti di favore. Una società che merita, una volta per tutte, una parola coraggiosa e chiara sulla vicenda Palasport. Lo meritano Landi e soci. E lo meritano quei 2.000 tifosi (quasi 700 più di quelli del calcio) che ogni domenica continueranno a seguire palloni e canestri. Alla faccia del Sindaco (una presenza rara dalle parti di via Guasco) e dell’assessore allo sport di turno.

SCANDIANO E NOVELLARA VERSO IL DERBY In DNC scocca l’ora del primo derby stagionale (domenica, ore 18, al PalaRegnani) e si respira voglia di riscatto da ambo le parti. La Bmr Basket 2000 Scandiano vuole farsi trovare pronta all’appuntamento casalingo contro la Riese Energy Novellara: l’obiettivo è quello di dimenticare il ko di Ozzano, arrivato sabato scorso, e rilanciarsi immediatamente. “E’ stata una partita anomala nella gestione – spiega il ds del Basket 2000 Max Punghellini, riferendosi all’assenza di coach Luca Spaggiari, impegnato per motivi di lavoro – e con un criterio difensivo leggero ed insufficiente. Se avessimo affrontato la gara con la determinazione e la reattività delle due prove precedenti, potevamo farla nostra”. Sotto la lente finisce, dunque, l’approccio nella propria metà campo: “Gente come Poli, Carretta Nanni,

con quel tipo di difesa morbida, hanno trovato campo libero. Da salvare resta la bella prestazione di Garofoli”. Se Scandiano, dunque, piange, Novellara non ride: se perdere a Cento, contro una delle favorite, ci poteva stare, il -22 casalingo contro Lugo grida vendetta. “Un vero disastro – afferma il ds della Riese Energy Vincenzo Giglioli – senza Garofalo non ci abbiamo capito nulla”. L’ex play della Coopsette salterà anche la sfida domenicale del PalaRegnani: “Ha preso una botta al ginocchio un mese fa, ora ha un ematoma sull’osso e dovrà restar fermo una ventina di giorni”. Non manca una lode per gli avversari: “Scenderemo in campo con lo spirito di una squadra che viene da una figuraccia, ma sappiamo che servirà la partita perfetta: credo che la Bmr sarà la rivelazione del campionato”.

Ascensore Sportivo

Focus

PAOLO ZAFFELLI

Tennis, Albinea “pigliatutto”

T

riplo successo per l’atleta reggiano Paolo Zaffelli che ha guidato la squadra del “Wushu Team” in una recente tournè di gare in terra asiatica. Seguito dal suo Maestro Xu Hao, Zaffelli ha conquistato tre vittorie in gare di Tai Chi Chuan disputate a Chengdu (Cina) e a Seul (Corea del Sud). “Una grande soddisfazione - ha commentato Zaffelli - per cui devo ringraziare il mio maestro Xu Hao, che seguo sempre con impegno e passione”.

S.AGOSTINO

C

on un netto 7-4, la squadra del S.Agostino si è aggiudicata la 2^ Supercoppa “Città del Tricolore” di calcio a 5 organizzata dal Csi. Alla palestra del Moro la squadra di S.Agostino ha superato in finale il Real Casina al termine di una partita giocata su ritmi alti e piuttosto nervosi anche a causa della posta in palio. Il S. Agostino ha così potuto festeggiare l’ennesimo trofeo di questo 2011 tutto da incorniciare.

DAN ARAMA

H

a ufficialmente preso il via, con il primo Open del Circuito Nazionale, la stagione agonistica 2011-2012 del Taekwondo. A Senigallia gli atleti della Taekwondo Tricolore si sono fatti valere portando a casa ben due medaglie d’oro con Kevin Bortolami e Dan Arama che sbaragliato tutti gli avversari nella categoria fino a 63 kg vincendo al Golden Point.

Dopo la promozione in D arriva il titolo regionale

P

er concludere un’infinita giornata di tennis sui campi di Albinea e per decretare la squadra campione regionale della serie D2 si è reso necessario il doppio di spareggio e le ore totali di gioco della finalissima fra CT Albinea e CT Bologna sono state ben undici. I ragazzi di Albinea hanno concluso il tabellone play off imbattuti e si sono in tal modo laureati campioni dimostrandosi tali anche in assenza di alcuni giocatori che nel corso della stagione avevano offerto il loro determinante contributo. Alla gara conclusiva della stagione il CT Albinea è infatti arrivato orfano di Luca Braglia, Giuseppe Nicotra e Tommaso Ganassi ed il capitano Federico Muzzarelli ha convocato per la speciale occasione Alessio Bernardi, Franco Contini e ed Alessandro Garlassi. In virtù delle classifiche FIT dei giocatori, il match contro il CT Bologna si presentava proibitivo, ma

la voglia di giocare insieme e di ben figurare davanti al proprio pubblico ha trasferito a Max Pisi e compagni un ulteriore stimolo. Dopo i quattro match di singolo il parziale fra le due squadre era sul 2 a 2 e la parità si è confermata anche dopo i match di doppio. Per concludere la stagione il Giudice Arbitro Enzo Persiani ha così decretato la disputa di un ulteriore doppio di spareggio

dal quale Massimo Pisi e Federico Muzzarelli sono usciti vittoriosi, confermandosi imbattuti nella giornata ed assumendo il ruolo di eroi della promozione e migliori in ambito regionale. Al termine della finale si sono svolte le premiazioni impreziosite dalla presenza del Consigliere Nazionale della Federazione Tennis Roland Sandrin.


Pag.

10

venerdì

ANIMALI

14 ottobre 2011 - REPORTER

Attenzione alla tratta dei cuccioli Chi decide di acquistare un cane o un gatto di razza può essere vittima di truffe

A

nche un gesto apparentemente semplice come decidere di acquistare un animale da compagnia, può nascondere insidiosi risvolti se collegato ad un terribile mercato totalmente illegale. Stiamo parlando del fenomeno della tratta dei cuccioli che, purtroppo, sembra essere sempre più frequente. Pur di far fronte alla domanda di cani e gatti di razza, c’è chi organizza trattative commerciali nazionali ed internazionali, spesso con paesi dell’Est Europa, che hanno come scopo quello di riuscire a vendere un alto numero di cuccioli a cifre molto basse. Il problema, però, è che dietro alcuni presunti “affari” si nascondono storie di frodi e maltrattamenti. I cuccioli finiti in questi giri ad esempio, vengono sottratti troppo presto alle loro madri, il che implica il forte trauma legato all’abbandono e alla separazione ed il possibile verificarsi di problemi di salute per il piccolo, che non è stato svezzato rispettando i tempi giusti. Di tutto ciò, però, spesso non c’è traccia perché i criminali che si occupano di questo deprecabile business procurano a cani e gatti documenti falsi, con cui camuffano i loro imbrogli.

UN MANUALE PER FARE CHIAREZZA Per fermare questo squallido meccanismo, il Ministero della Salute, in collaborazione con la Fnovi (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani)e la Lav ha diffuso un manuale che aiuti a fare chiarezza nel panorama della normativa europea per il

commercio di cani e gatti. La guida, “Procedure per l’esecuzione dei controlli nella movimentazione comunitaria di cani e gatti”, è stata realizzata anche grazie al contributo della Polizia di Stato e col patrocinio dei ministeri degli Affari Esteri e del Turismo. Lo scopo del manuale è anche aiutare le persone comuni ad individuare e denunciare eventuali irregolarità per riuscire a punire chi commetta il “reato di traffico illecito di animali da compagnia” (individuato dalla legge 201 del dicembre 2010). Aspiranti padroni e commercianti, infatti, sono tenuti a rispettare precise norme per non incappare in tale reato. L’Autorità Ufficiale dello Stato da cui provengono gli animali, prima di tutto, deve dare comunicazione della partenza allo Stato verso cui gli stessi sono diretti, presentando anche un certificato che attesti che ogni cucciolo è stato visitato “dal medico veterinario riconosciuto dalle autorità competenti”. Fondamentale, inoltre, che i cuccioli possano essere individuati singolarmente tramite tatuaggio o microchip e apposito passaporto, indicante informazioni dettagliate, come l’avvenuta vaccinazione antirabbica. Regole precise devono essere rispettate anche per la vettura ed il conducente che effettua il trasporto. Altre norme, invece, regolano il trasporto dei cuccioli, che non devono essere esposti “a lesioni o sofferenze inutili”. Una volta che il carico arriverà a destinazione, saranno poi necessari ulteriori controlli, anche presso allevamenti o negozi che ospiteranno gli animali. Qualora ci si rendesse conto

MERCATO ILLEGALE E TRATTATIVE INTERNAZIONALI Dietro all'acquisto di un animale di razza a cifre basse possono nascondersi frodi e maltrattamenti

della violazione di tali norme, è necessario sporgere denuncia, in modo che il Ministero della Salute possa avviare le procedure previste.

RECLUSIONE E MULTE Il reato di traffico illecito può essere punito con la reclusione dai 3 mesi a un anno e con una multa da 3.000 a 15.000 euro ma, in caso di aggravanti, le pene possono variare a seconda della gravità della violazione commessa. Una copia del manuale può essere scaricata gratuitamente dal sito del Ministero degli Affari Esteri. La guida è chiara e dettagliata e le norme esistenti sembrano altrettanto complete e soddisfacenti; ben altro proble-

ma, ovviamente, è fare in modo che tutti le rispettino. Nel giugno del 2011, la prima sentenza di condanna in applicazione della Legge 201/2010*: è stata emessa dal Tribunale di Pistoia verso tre persone, con il patteggiamento di pene fino a 3 anni e 1 mese di reclusione. I tre, padre e figlio e una donna ungherese, furono arrestati (febbraio 2011) a conclusione dell’indagine denominata Kutya (in ungherese: cane), ad opera del Corpo Forestale dello Stato di Pistoia e Prato e coordinata dalla Procura della Repubblica di Pistoia, nell’ambito della quale furono sequestrati 27 cuccioli importati illegalmente dall'Europa dell'Est, oltre a 175 documenti comprovanti la vendita

degli animali, 130 passaporti ungheresi di cani e altro materiale fra cui documenti sanitari, cellulari, computer, medicinali veterinari, microchip e siringhe per il loro inserimento.

QUESTIONE DI MENTALITA’ Non è solo una questione di controlli, ma di mentalità: non è difficile ipotizzare che delinquenti collaudati inventino ogni possibile escamotage per continuare i loro traffici.Dall’altro lato, però, bisogna sottolineare che un simile mercato esiste perché ci sono persone disposte a tutto pur di avere un cucciolo di razza senza dover spendere cifre esorbitanti. Chi sceglie di adottare un cane o un gatto,

QUA LA ZAMPA!

però, dovrebbe prendere in considerazione elementi che vanno oltre una pura e forse banale considerazione estetica. Cani e gatti sono creature viventi, capaci di donare amore infinito, ma bisognosi di costanti cure ed attenzione: sono una responsabilità ed è importante tenerlo a mente prima di fare una scelta tanto delicata. Se davvero si è decisi a voler condividere la propria vita con un animale da compagnia, piuttosto che sceglierlo da un catalogo, forse, sarebbe meglio fare una visita al canile comunale della propria città, dove ci sono centinaia di cuccioli che non aspettano altro che di rendere migliore e più felice la vita di qualche essere umano disposto ad amarli e rispettarli.

qualazampa@reporter.it

PLATONE Bella presenza, ottimo carattere, 7 anni splendidamente portati... Cerco padrone, possibilmente pigro, e amante del divano, delle coccole e del riposino pomeridiano, allergico all’Agility e ad altre attività fisiche intense... con mente aperta e non prevenuto sull’età! Requisito più importante: fortemente motivato a rendere il resto della mia vita indimenticabile... Ti sto aspettando.

ULISSE Ulisse, bellissimo incrocio di Golden Retriver di solo un anno è in canile e cerca casa... Potete crederci? Noi sinceramente no! Bello, simpatico, dolce e quasi di razza... che cosa si può cercare di più in un cane! Vi conviene correre perché appena si spargerà la voce della sua presenza al Rocky, all’entrata del canile bisognerà prendere il numero.

PARIDE Paride ha solo un anno, è dolcissimo... un cucciolone. Guardate che bellissimi occhi ambra che potrebbero guardarvi ogni giorno con profondo amore. Il bellissimo colore del suo pelo può diventare ancora più lucido nel momento in cui raggiunge la felicità d’aver trovato un padrone. La sua allegria potrà trasformare ogni giorno negativo in positivo. Paride vi aspetta al Rifugio Rocky!

GIORGIA Vi presentiamo Giorgia, una bellissima, dolcissima e meravigliosa pitbull... Alla faccia di tutti quelli che pensano che i pitbull siano tutti cattivi. Se conoscessero Giorgia cambierebbero idea per sempre. Lei è un esserino veramente speciale, capace di dare un’enorme confidenza a chiunque faccia un passo dentro la sua gabbia... Quanta voglia ha di uscire e di vivere la vita... Si vede dallo sguardo. Venite a conoscerla e lasciatevi conquistare da questa cagnolina tutta macchie e simpatia.

DEBBY Ha 5 anni ed è molto timida, è arrivata al canile con i suoi cuccioli e loro, per fortuna hanno tutti trovato casa…!!! Appena arrivata era così spaventata che ad ogni carezza tratteneva il respiro... Piano, piano il suo grande desiderio d’amore l’ha fatta avvicinare all’uomo, fino a desiderare di riprovare a dargli fiducia!!! È ancora un po’ timida, ma cerca solo la persona giusta e paziente per poter cominciare con lei una nuova vita!!!

LILLI Solo 2 anni... Vivace, allegra, simpatica... Energia allo stato puro!!! Non può vivere in canile, la gabbia soffoca il suo spirito facendola invecchiare velocemente!!! Ha bisogno di un padrone allegro come lei, per unire la loro gioia in qualcosa di insostituibile!!!

DANNY Con questo nome tutti potrebbero pensare ad un piccolo combina guai. E invece no, DANNY è un maschietto molto dolce, un po' timido e che non fa mai i dispetti.Si affeziona molto facilmente alle persone ed è capace di dare tanta fiducia all'uomo. Vorremmo per lui una bella famiglia, che ricambi la sua fiducia con molto amore e tante attenzioni.

ENEA Davvero un maschietto simpatico Enea, pieno di voglia di vivere e che ha conosciuto l’indifferenza umana troppo presto... Bisogna fargli cambiare idea subito, fargli capire che ci sono tante persone buone in giro, che hanno voglia di regalare amore e coccole ad un pelosotto stupendo come lui... Noi volontari cerchiamo di dimostrarglielo ogni giorno... Ma speriamo che ci sia qualcuno che voglia portarselo a casa con sé e regalargli la vita stupenda che si merita.

RIFUGIO ROCKY: VIA DEL CASINAZZO, 3 S. BARTOLOMEO REGGIO EMILIA TEL./FAX 0522 576045 ORARI APERTURA: MARTEDÌ E DOMENICA: 10,00 - 12,00 GIOVEDÌ E SABATO: 15,00 - 18,00


settimana dal 14 al 20 ottobre

eporterWeekend www.reporter.it

Pagina III

Shein Wei, il ritorno

Dal 20 al 22 ottobre alla Collezione Maramotti e al Valli performance e prime europee del grande artista

Wayne Shorter Quartet per Festival Aperto Pagina II

REPORTER DIVENTA

Il libro diventa spettacolo con i Bibliodays Pagina IV

QUOTIDIANO

SUL WEB www.reporter.it

In agenda sette giorni di feste, commedie e live Pagine VI-IX

Politica, economia, cronaca, sport, agenda spettacoli, rubriche e opinioni, annunci: tutte le notizie su Reggio Emilia aggiornate ogni giorno in tempo reale. Sul nuovo sito di Reporter trovi tutto, ma proprio tutto sulla tua cittĂ .

ON LINE

Massimo Zamboni e Angela Baraldi al Corallo Pagina XII


Pag.

II

venerdì

14 ottobre 2011 - REPORTER

eventi Festival Aperto

Il grande Wayne Shorter a Reggio Lo straordinario saxofonista e il suo quartetto in concerto sabato 15 ottobre al Valli

P

rotagonista di una delle stagioni d’oro della carriera davisiana – quella della cosiddetta “svolta elettrica” -, Wayne Shorter incarna quella stessa leggenda, a tutt’oggi vivente e operante. Ed è al tempo stesso molto altro, lungo una carriera che non cessa di percorrere vie originali e sorprendenti. Strumentista eccelso, compositore imprescindibile nella storia della musica improvvisata, Shorter è fra le più importanti personalità musicali del nostro tempo e sarà con il suo quartetto in concerto sabato 15 ottobre al Teatro Valli alle ore 20,30 nell’ambito di Aperto Festival. Un’occasione da non perdere anche perché il Quartetto di Wayne Shorter è una delle più intense esperienze jazzistiche che si possano sperimentare oggi dal vivo. Il gruppo è composto da musicisti di eccezionale caratura, ognuno dei quali è leader in proprio. Spicca, infatti, la presenza di interprete maturo e affermato come il pianista Danilo Pérez, nonché quella di uno fra i

grandi virtuosi del contrabbasso contemporaneo, John Patitucci, e quella di un batterista straordinario quanto originalissimo come Brian Blade. Il gruppo fornisce a Shorter un sostegno di eccezionale finezza e profondità. La chimica travolgente del Quartetto è documentata dalle uscite

discografiche più recenti: “Footprints Live!” (2002), “Alegria” (2003, Grammy Award come migliore disco strumentale jazz del 2004) e “Beyond the Sound Barrier” (2005). L’esperienza con Miles Davis è consegnata alla storia in pietre miliari come In A Silent Way e Bitches Brew. Il progetto Weather Report (dal

Bach, Mozart e Shubert per Soli Deo Gloria

1971) segna la nascita del nuovo sodalizio con il tastierista di origine austriaca Joe Zawinul, e il coinvolgimento fra gli altri, di Miroslav Vitous e Jaco Pastorius. Dagli anni Ottanta a oggi, con la carriera solistica in quartetto Shorter si è riconfermato come uno dei grandissimi in assoluto del jazz mondiale.

visto per

WAYNE SHORTER QUARTET TEATRO VALLI Sabato 15 ottobre, ore 20,30 Wayne Shorter, sassofoni Danilo Perez, pianoforte John Patitucci, basso Brian Blade, batteria

Voi

di Nico Biagianti

Paolo Fresu e i suoi diavoli (Teatro Ariosto - venerdì 7 ottobre)

Domenica 16 a Mancasale nella Chiesa di San Silvestro

L

S

oli Deo Gloria. Organi, Suoni e Voci della Città nella Chiesa di San Silvestro a Mancasale (via Gramsci 94). Il repertorio proposto spazierà da J. S. Bach a W. A. Mozart fino al romanticismo di F. Schubert e vedrà impegnati, nell’interpretazione delle musiche, due cori universitari.Ad esibirsi saranno il Coro Polifonico Universitario “Hippokrim” dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” diretto da Biagio Terracciano e il Coro dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia diretto da Antonella Coppi. Il concerto, ad ingresso libero e limitato ai posti disponibili, è in collaborazione con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Coro

N

Polifonico Universitario “Hippokrim” dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” nasce dapprima come coro composto da sole voci femminili, evolvendosi col tempo fino a raggiungere con successo la “polifonia” a

voci miste. Il Coro dell’Università di Modena e Reggio Emilia, composto da studenti universitari e dal personale docente e tecnico amministrativo dell’Ateneo, compie quest’anno dieci anni.

’atmosfera all’Ariosto è quella dell’evento. Paolo Fresu, uno dei migliori trombettisti del mondo, dedica un concerto ad uno dei più importanti artisti del secolo scorso: Miles Davis. Per affrontare il “principe delle tenebre” Fresu si presenta con il suo aggueritissimo Devil Quartet: Bebo Ferra alla chitarra, Paolino dalla Porta al contrabbasso e Stefano “Brushman” Bagnoli alla batteria. Il concerto inizia da una “passaggio”: suoni effettati e atmosfera onirica e sospesa per “In a Silent Way” di George Zawinul del 1969, il pezzo che più significativamente di altri annuncia la metamorfosi di Miles dall’acustico all’elettrico. Poi un salto all’indietro: suono classico e compatto per “Half Nelson” da “Workin”, delle famose registrazioni del gerundio, quelle con Coltrane al sax. Due giorni per incidere quattro dischi e onorare il contratto con la Prestige: quattro capolavori. E poi “My man’s gone now”, da Porgy and Bess del 1958 con Gil Evans che rilegge Gershwin, suonata però nella lunga versione che appare in “We want Miles” il famoso live del 1982, all’inizio della collaborazione tra Miles e il talentuoso bassista Marcus Miller. Il gruppo è energico e Fresu un fuoriclasse. Il suo suono passa senza problemi dall’acustico agli effetti, e rimane sempre potente e morbido. La musica è affascinante. Nessun approccio accademico, nessuna ansia cronologica nello scegliere i pezzi.

CHE MUSICA!

Paolo Fresu protagonista della serata inaugurale

Ma una semplicità di esecuzione e un’energia quasi rock nell’affrontare il mito Miles. Un concerto di un grande appassionato di musica, oltre che di un affermato professionista. La scaletta prosegue toccando altre vette, tra cui la splendida “Filles de Kilimanjaro” (altro famoso “passaggio”), o la dolcissima “I tought about you”, fino alla colonna sonora dello struggente film di Louis Malle “Ascensore per il Patibolo”, per poi terminare con l’inevitabile bis: “Summertime”.

Cinque “chorus” perfettamente aderenti alla versione di “Porgy and Bess” e poi un lungo ostinato di contrabbasso e chitarra su cui Fresu arriva a scolpire le famosissime note della canzone, alla maniera di Miles, ma con la sua personale sensibilità. Forse a volte la troppa energia, o la scelta di non strutturare perfettamente alcuni pezzi, lascia il rimpianto di un capolavoro solo sfiorato. Ma che musica! Che gran musica abbiamo ascoltato venerdì 7 ottobre all’Ariosto.


venerdì

14 ottobre 2011 - REPORTER

Pag.

III

eventi Tra arte e danza

Shein Wei, atto secondo Il grande artista ritorna a Reggio Emilia: in scena alla Collezione Maramotti e al teatro Valli

di

Rossella Porcheddu

H

a percorso la Via della Seta e fondato una compagnia di danza nella Grande Mela. Si è esibito in Corea e India. Ha esposto opere visive a New York e Hong Kong. Non è solo uno dei più famosi coreografi al mondo, è danzatore, pittore e designer. Shen Wei, artista poliedrico, ritorna a Reggio Emilia, città che lo ha ospitato nel 2009, per prendere parte al Festival Aperto. Quattro gli appuntamenti previ-

sti, dislocati in due sedi. Alle ore 19 del 20 ottobre il coreografo dialogherà con la giornalista di Repubblica Leonetta Bentivoglio alla Collezione Maramotti. Spazio aperto ai linguaggi contemporanei, l'ex stabilimento di Max Mara ospiterà venerdì 21 alle 16.30 e alle 20.30 e domenica 23 ottobre alle 15 e alle 20.30 una site-specific dance performance, ideata per la Collezione Maramotti, che già nel 2009 aveva profondamente ispirato 'artista cinese. L'esposizione delle opere

A Bibbiano

che "guardano in faccia il futuro senza avere paura e altre volte mostrano ansie e perplessità per l’ignoto", per dirla con le parole di Shen Wei, hanno stimolato una riflessione sull'arte contemporanea. Il creativo intende mutare il ruolo dello spettatore, non più osservatore ma parte del dialogo tra i danzatori e le opere visive. Artista della danza totale, Shen Wei vuole creare un nuovo modo di sperimentare lo spettacolo dal vivo. Porterà sul palco del Valli “Near the terrance", coreografia

presentata in prima europea sabato 22 ottobre alle 20.30. Era il 2000 quando la performance, che prende spunto dall'osservazione dei gesti quotidiani, vedeva la luce per la prima volta, ispirandosi alle opere di Paul Delvaux, pittore surrealista amante dei nudi femminili. È in prima europea anche "0-11", assolo tratto da Limited States, ultima creazione dell'artista cinese, presentato nell'ambito dell'American Dance Festival e interpretato da Sara Procopio, per celebrare i suoi un-

dici anni nella compagnia. Nasce da una riflessione sul concetto di "unità sociale" in Oriente e sull'individualismo dell'Occidente “Re-(Part III)”, terza e ultima performance in programma. Un'occasione per conoscere da vicino, grazie agli incontri alla Collezione Maramotti, aperti al pubblico ma soggetti a prenotazione, un grande creativo, che a poco più di quarant'anni ha sperimentato varie forme d'arte. Esperto di calligrafia e arte cinese, cui si dedicò fin dall'infanzia,

"Collisioni"

Fotoreportage

Parola d’ordine rosso Tra scultura e architettura L’astrattismo geometrico di Cacciatore

N

elle sue tele si alternano curve e triangoli, s'incontrano resine e sabbia. È dedicata al colore “Red", l'ultima esposizione di Giuseppe Cacciatore ospitata dalla Galleria Comunale L’Ottagono di Bibbiano (in Piazza Damiano Chiesa) fino al 29 ottobre. Parola d'ordine della personale è rosso, nuance che ha caratterizzato la ricerca dell’artista siciliano nell’ultimo triennio. Sono una decina le opere esposte, di varie dimensioni, realizzate per lo più nel 2011. Se nelle esposizioni precedenti, personali e collettive, ad emergere era l'opacità, frutto di stratificazioni, nei quadri più recenti il colore si fa metallico, acquistando altro spessore. Resta costante nelle opere di Cacciatore il riferimento alla musica. Grande appassionato di jazz, l’artista, che vive a Bibbiano dal 1993, si fa trascinare dal dinamismo, dalle note sincopate, dall’improvvisazione. Il ritmo del jazz diviene sulla superficie pittorica intreccio di linee e vibrazione di colori. Lo spazio unico della tela, pur essendo spez-

zato e frantumato, non appare mai chiuso in se stesso. Curve e rette definiscono il piano tangibile ma non si fermano ad esso, anzi lo attraversano per rivolgersi verso una dimensione altra, sconosciuta al fruitore e, forse, all’autore stesso. Pittore autodidatta, dopo un primo passaggio nel mondo del figurativismo, Cacciatore ha rivolto la sua attenzione verso l’astrattismo geometrico, riconoscendo nel colore, ora opaco ora lucente, e nella materia, sabbia e resina, acrilico e smalto, le cifre della sua arte. In seguito all’allestimento di mostre personali e la partecipazione a diverse collettive, prevalentemente in territorio reggiano, si evolve la ricerca artistica del pittore siciliano, che collabora con la Galleria 8,75 Artecontemporanea di Reggio Emilia. Curata da Chiara Serri e promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bibbiano, l'esposizione potrà essere visitata il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 18 alle 20, il sabato dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19,30 (rp).

L

Undici artisti per la collettiva della 2000&Novecento

e Corbusier e Herbert Hamak. Ettore Spalletti e Patrizia della Porta. Sono alcuni dei protagonisti dell’esposizione “Collisioni. Un gruppo di artisti tra scultura e architettura”, la cui inaugurazione è prevista per le ore 18 di sabato 15 ottobre presso la Galleria d’Arte 2000&Novecento. Oltre agli spazi di Via Emilia San Pietro, noti al pubblico reggiano, ad ospitare le opere in mostra sarà anche la Chiesa dei SS. Agata e Carlo (in via San Carlo), luogo oggi prestato all’arte. Curata da Marisa Vescovo ed Alessandro Carrer, la collettiva è patrocinata dal Comune di Reggio Emilia e realizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Flag no Flag. Partendo da una riflessione sull’aspirazione dell’architettura a divenire oggetto d’arte e l’intenzione della scultura di acquisire forme architettoniche, il progetto mette insieme le due discipline. In mostra sculture, di plastica e legno, gesso e ferro, e stampe, ai sali d’argento o su carta di cotone, di alcuni edifici, il Guggenheim di New York ad esempio, e grandi spazi aperti, come Potsdamer Platz a Berlino. È un intervento site-specific quello realizzato nella chiesa. Un lavoro unico, composto da due sculture, per Luigi Mainolfi, definito dalla Vescovo ‘architetto paesaggista’, creatore di opere che trasfigurano la natura e la topografia dei luoghi, un’istallazione e due opere scultoree per Mimmo Borrelli, che utilizza mattoni in paraffina, plastica e legno per opere che si espandono nello spazio circostante. I due artisti sono presenti anche in galleria, dove si alternano

Shen Wei è stato danzatore e coreografo della Guangdong Modern Dance Company, prima compagnia cinese di danza contemporanea. Ha ricevuto borse di studio e riconoscimenti negli Stati Uniti e in Cina. Artista visivo indipendente, è ideatore anche delle scenografie, dei costumi e del trucco dei balletti della Shen Wei Dans Arts, che dal 2000 ad oggi ha portato le sue coreografie "sensazionalmente fantasiose" (così le ha definite il New York Times) in tutto il mondo.

immagini fotografiche, elaborazioni grafiche e sculture. Accanto alle creazioni di Nunzio, amante dell’essenzialità delle forme e della nudità della materia, e alla “Luce in pezzi" di Filippo Centenari, realizzata ad hoc per la collettiva, troviamo le immagini fotografiche di Patrizia della Porta. Dal Jewish Museum di Berlino al Guggenheim Museum di Bilbao, gli scatti sono stati realizzati tra il 1981 e il 2006. Sono elaborazioni grafiche di modelli architettonici quelle di Gioberto & Noro, che stampano immagini di grandi dimensioni su carta di puro cotone. È datata 1942 una gouache su carta di

Le Corbusier, sono in resina e pigmenti le sculture del tedesco Herbert Hamak, di plexiglass e gesso l’opera di Marco Gastini, realizzata nel 1982. Un progetto interessante, che mette a confronto sapere architettonico, filtrato dallo sguardo fotografico, e diverse declinazioni scultoree, opere di giovani artisti, come Centenari e Borrelli, e grandi designer. La mostra si potrà visitare fino al 30 novembre, in galleria tutti i giorni, eccetto il giovedì mattina, dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30, nella Chiesa dei SS. Agata e Carlo dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19, il sabato e la domenica dalle 16 alle 21. (rp)

Workshop al Gerra

N

ell’ambito del progetto Eclats d’Afrique, promosso dal Comune di Reggio Emilia in partnership con Boorea, che si propone, attraverso tre mostre e un ciclo di incontri, di svolgere un focus sui “clamori” africani, sabato 15 ottobre, alle ore 18.00, a Reggio Emilia lo Spazio Gerra offre una opportunità preziosa per gli amanti della fotografia con il workshop gratuito sul fotoreportage a cura del collettivo piacentino Cesuralab. Seguirà la proiezione di slideshow con live set di My Silver Booster. Per partecipare al workshop basta inviare un’email di adesione a spaziogerra@ municipio.re.it Nel corso del workshop, Il collettivo piacentino CesuraLab propone una lecture per discutere dei nuovi mezzi di documentazione e comunicazione degli eventi di cronaca nell’era delle macchine fotografiche digitali e dei cellulari con camera incorporata. Partendo dall’originale progetto fotografico e video intitolato Ado che documenta i tumulti del cosiddetto ‘uprising nordafricano’ si discuterà dell’importanza e del ruolo fondamentale che queste testimonianze hanno avuto nello svolgimento delle rivoluzioni in Nord Africa.


Pag.

IV

venerdì

14 ottobre 2011 - REPORTER

eventi A Coviolo

Primi assaggi del Reggio Film Festival A Villa Levi venerdì 14 un’anteprima con una serie di cortometraggi di filmaker reggiani

V

enerdì 14 ottobre, nell’ambito dei Bibliodays 2011, presso la bellissima Villa Levi in programma l’anteprima del Reggio Film Festival. La serata, intitolata “Lettura corta”, prevede la proiezione di una serie di cortometraggi di filmaker reggiani. L’evento sarà ripartito fra visione delle opere e l’incontro diretto con i registi. Dalle 18.30 sarà possibile visitare la Biblioteca e alcuni locali di Villa Levi. Alle 20.30 sarà offerto un aperitivo e alle 21.00 avrà inizio la serata. Per prenotazioni inviare una email a info@reggiofilmfestival. com. Fra i protagonisti della serata ricordiamo: Giuseppe Zironi, rinomato e premiato fumettista per la Disney, si è poi distinto come sceneggiatore di film e serial televisivi per RAI e Mediaset (La freccia nera, Terapia d’urgenza). Ha diretto numerosi cortometraggi. La fuga di Rosania è stato premiato al San Francisco Short Film Festival e al Festival du Cinéma de Bruxelles. Ha tenuto corsi di sceneggiatura preso la Scuola Internazionale di Comics, realizzando progetti di rilievo come Storie di persone in terra straniera. Ultimamente

ha sceneggiato alcuni libri illustrati e a fumetti come Milki e Ligabue, il mio nome non ha importanza. Marco Righi è un giovane filmaker nato a Reggio Emilia. Ha studiato regia e montaggio e ha realizzato alcuni cortometraggi (Michele, la paghetta e Truffaut e Il bagno verde) e un documentario (Abbasso il duce). Ha da poco terminato il suo primo lungometraggio, I giornidella vendemmia, premiato in numerosi festival e ancora inedito in Italia. Daniele Lunghini è un artista multimediale. Nel 2000 ha realizzato, con Diego Zuelli, Le foto dello scandalo, grande affresco del cinema anni ‘30 e omaggio ai generi noir e gangster, premiato a Imagina, a Los Angeles e che ha ricevuto numerosi altri premi internazionali. Ha realizzato numerosi altri cortometraggi (Little Numba, Il viaggio, Macchine ad energia lunare, AntiV, Danger Global Warming), e vari progetti di lunghi. E’ anche uno straordinario illustratore, e ha esposto le sue tavole in importanti mostre a Roma, Reggio Emilia, Guastalla, con notevole riscontro da parte del pubblico. Gabriele Casali è na-

Casalgrande

U

to a Milano nel 1988, ma vive a Reggio Emilia dall’età di undici anni. Ha studiato presso l’Accademia Nazionale di Cinema e ha realizzato Un’ultima mano, la sua opera prima agli inizi del 2011, frutto di un lavoro di preparazione durato due anni. La serata di proiezioni e parole sarà introdotto dalla visione del cortometraggio Made by

Maggie, scritto e diretto da Jennie Kong, che ha come protagonista una bibliotecaria alle prese con un favoloso mondo immaginario. VILLA LEVI – VIA FRATELLI ROSSELLI, 107 COVIOLO – REGGIO EMILIA INFO: info@reggiofilmfestival.com. www.reggiofilmfestival.com

Oroscopo

Premio alla memoria di Eliseo Baroni

n premio per ricordare un professionista e un grande amico: si svolgerà venerdì 14 ottobre alle 21 la serata, a quasi un anno della sua scomparsa, che intende ricordare Eliseo Baroni, giornalista e addetto stampa, strappato alla vita a cinquantacinque anni da una grave malattia. Un premio, dedicato alla sua memoria, lo ricorda: ospite d'eccezione, al teatro De André di Casalgrande, il direttore de Il Fatto quotidiano, Antonio Padellaro, il quale ci racconterà con sguardo sagace l'Italia di oggi attraverso una riflessione sulla libertà d'informazione; insieme a Padellaro, si discuterà di informazione, comunicazione e giornalismo con la professoressa Giovanna Galli, preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università di Modena e Reggio e Benedetta Brevini, giornalista

 

dal 14 al 20 Ottobre

Le indicazioni delle stelle su AMORE

oARIETE

AMORE: SESSO: LAVORO:

TORO  ★★ ◆◆◆◆

AMORE: SESSO: L AVO RO :

GEMELLI  ★★★★ ◆◆

AMORE: SESSO: LAVORO:

 ★★★ ◆◆◆

SESSO LAVORO

CANCRO

LEONE

AMORE: SESSO: LAVORO:

AMORE: SESSO: LAVORO:

 ★★★ ◆◆

VERGINE  ★★★ ◆◆◆◆

AMORE - Va bene che in amore non ci siano regole, tuttavia, non potrete prendere tutto quello che vi garba: dovrete fare delle scelte, se desiderate raggiungere una certa stabilità. Incontri/scontri. LAVORO - Mercurio è in posizione felicissima, in particolare per i nativi della prima decade, che saranno agevolati negli studi, nei colloqui di lavoro e nella stipulazione di nuovi contratti. Favoriti i contatti con l'estero. LA LUNA CONSIGLIA - Confrontatevi serenamente con un amica.

AMORE - Settimana che vede fiorire anche i rapporti boccheggianti, e non dovete fare altro che ascoltare i suggerimenti di Mercurio. Per cogliere il meglio, cercate di non essere troppo possessivi. LAVORO - Lunedì e martedì, qualche dissapore in ambito lavorativo potrà rendervi meno disponibili del solito. Questione di leadership. Forse sarà un vostro superiore a mostrarsi scontroso, oppure sarete voi a non essere del tutto compresi. LA LUNA CONSIGLIA - Buttatevi a capofitto in quello che vi interessa.

AMORE - Se avete il cuore libero potra' nascere qualcosa, e potrebbe trattarsi di una storia da prendere in considerazione. Se vivete un rapporto passionale c’è tutto ciò che è necessario per mantenerlo coinvolgente.

AMORE - Mercoledì e giovedì, sarete

LAVORO - Anche se avete fatto promesse impegnative, non sarà necessario mantenerle tutte, specie per quanto riguarda la sfera economica. La vostra semplicità, la vostra sincerità faranno colpo sulle persone con le quali lavorate. LA LUNA CONSIGLIA - Non tralasciate un progetto per il futuro.

LAVORO - Ci potrebbero essere delle questioni in questa settimana che potrebbero alterare il vostro umore ma questo non comprometterà il vostro lavoro, molto ben organizzato e ben gestito. Se potete, proseguite con razionalità. LA LUNA CONSIGLIA - Siate gentili verso le opinioni degli altri.

AMORE - Se ci saranno tensioni, usando il dialogo sara' possibile superarle senza che resti traccia. Se sei single, userete il fascino per fare eventuali conquiste. Potranno aprirsi parentesi molto interessanti. LAVORO - Sul lavoro non mancheranno le nuove aperture, anche piuttosto interessanti. Cercate di cogliere ogni opportunità al volo, evitando di consigliarvi con chi, probabilmente, non tifa per il vostro successo. A buon intenditor... LA LUNA CONSIGLIA - Non perdete la voglia di costruire qualcosa.

BILANCIA

SCORPIONE

SAGITTARIO

CAPRICORNO

ACQUARIO

AMORE: SESSO: LAVORO:

AMORE: SESSO: L AVO RO :

AMORE: SESSO: LAVORO:

AMORE: SESSO: LAVORO:

AMORE: SESSO: LAVORO:

 ★★★ ◆◆

AMORE - In campo sentimentale, non fate un passo avanti e due indietro: comportandovi in questo modo non arriverete da nessuna parte. I Toro e i Pesci sapranno suscitare la vostra ammirazione. LAVORO - Nonostante i vostri buoni propositi non riuscirete ad arrestare il flusso di denaro in uscita, forse perché vi siete recentemente sbilanciati con troppe promesse. Che dire... “Chi è causa del suo mal...” LA LUNA CONSIGLIA - Non temete di chiedere aiuto ad un amico.

 ★★ ◆◆

AMORE - Nella vita di coppia le polemiche non mancheranno, ma, a poco a poco, discutendo, discutendo... riuscirete a chiarirvi. Incontri/scontri. I Pesci vi contesteranno il vostro bisogno di liberta'. LAVORO - In questa settimana dovreste prendervi cura delle persone che vi chiederanno una mano poiché se sono i vostri colleghi a chiedervela allora dovreste proprio fare uno sforzo di generosità. In fondo potrebbe capitare anche a voi. LA LUNA CONSIGLIA - Non siate troppo orgogliosi.

 ★★ ◆◆◆

AMORE - In amore, vincete l’orgoglio e fate la prima mossa: la vittoria sarà vostra. Con i Sagittario come voi e i Pesci condividerete passione e fiducia l’uno nell’altro. Per i single nessuna novita'. LAVORO - Potreste affrontare delle problematiche piuttosto interessanti in quanto vi daranno modo di mettere in atto le vostre capacità ed inoltre avrete modo di dimostrare quanto valete! I vostri progetti saranno apprezzati da tutti. LA LUNA CONSIGLIA - Cercate di rimediare a una brutta figuraccia.

Eliseo Baroni

originaria di Casalgrande, docente di Public Affairs alla Brunel University di Londra e firma del Guardian. Il premio intitolato a Baroni, destinato ai giovani professionisti della comunicazione, dell'informazione multimediale e del giornalismo, sarà consegnato a Massimiliano Panarari, giornalista e saggista reggiano, autore per Einaudi de “L'egemonia sottoculturale” (2011), editorialista de La Stampa e docente di Comunicazione politica alla School of Government dell'Università Luiss “Guido Carli” di Roma.

spigliati e carismatici. Venerdì, arriverà la bella Venere a darvi conforto, a riallineare tutti gli assetti amorosi, a farvi sentire in forma e pienamente consapevoli del vostro fascino.

 ★★★ ◆◆

AMORE - La Luna risveglierà l'eros. Sara' meglio trascorrere il week-end in atmosfere bucoliche, con particolare importanza conferita alle atmosfere affettive, ma anche con il desiderio di conquiste impossibili. LAVORO - Dovreste cercare di capire esattamente ciò che volete, evitando così di trovarvi smarriti e confusi davanti a scelta in campo lavorativo. Fare chiarezza dentro di voi non sarà facile, ma certo possibile. LA LUNA CONSIGLIA - Non dettate solo la vostra legge.

 ★★★ ◆◆◆◆

AMORE - Avrete uno spiccato spirito di sacrificio e una grande disponibilità nei confronti di chi vi sta accanto. Tutto questo potrebbe non essere sufficiente, in particolare nell'ambito della coppia: saranno previste discussioni.

LAVORO - Avrete voglia di concludere un sacco di progetti con il rischio di andare fuori budget. Ma non accadrà, perché, come si dice "la necessità aguzza l’ingegno” e voi vi farete venire un sacco di idee per incrementare le entrate. LA LUNA CONSIGLIA - Che ne dici di un tocco sbarazzino?...

AMORE: SESSO: LAVORO:

 ★★★ ◆◆◆

AMORE - Molte gratificazioni nella vita di coppia, vi sentirete amati, coccolati, capiti. Gli Ariete e gli Scorpione sapranno seguirvi e appoggiarvi in ogni vostra iniziativa. Con i Sagittario non mancherà l’attrazione. LAVORO - Mercurio entrera' in Vergine, l'atteggiamento richiesto sarà più rigoroso, progressivo e oculato. La vita professionale assumerà una colorazione più neutrale, invitandovi a dosare con intelligenza energie e risorse. LA LUNA CONSIGLIA - Coltivate amicizie, incontrate gente...

 PESCI

AMORE: SESSO: LAVORO:

 ★★★★ ◆◆◆

AMORE - Nella vita di coppia soffia un vento di passione, ma attenti a non provocare il partner, a non suscitare le sue gelosie: potreste sciupare tutto. Con i Sagittario e gli Acquario vivrete momenti unici. LAVORO - Gli astri vi inviteranno a valutare attentamente le entrate e le uscite, stimolandovi forse all'acquisto di qualche bene durevole. Venerdì, l'ingresso di Venere, sarà ottimo per concludere un affare di prestigio. LA LUNA CONSIGLIA - Dedicatevi alla vostra immagine.


venerdì

14 ottobre

Pag.

2011 - REPORTER

libri i libri più venduti

Posiz. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Autore Benedetta Parodi Giampaolo Pansa Erri De Luca Paulo Coelho Marcello Simoni Vito Mancuso Irene Nemirovsky Sveva Casati Modignani Arrigo Petacco Austin Wright

Titolo I menù di Benedetta Poco o niente I pesci non chiudono gli occhi Aleph Il mercante di libri maledetti Io e Dio Il signore delle anime Un amore di marito Quelli che dissero no Tony & Susan

narrativa straniera

Posiz. Autore Titolo 1 Paulo Coelho Aleph 2 Irene Nemirovsky Il signore delle anime 3 Austin Wright Tony & Susan 4 David Nicholls Un giorno 5 Marcela Serrano Dieci donne 6 Paul Hoffman Le quattro cose ultime 7 Georges Simenon Maigret e l’omicida di rue Popincourt 8 Yasmina Reza Il dio del massacro 9 Maj Sjowall - Per Wahloo Terroristi 10 Melissa Hill Un regalo da Tiffany

BIBLIODAYS

V

l’angolo del lettore prezzo

€ 15,90 € 20,00 € 12,00 € 18,50 € 9,90 € 18,60 € 18,00 € 11,90 € 19,00 € 19,50

editore Rizzoli Rizzoli Feltrinelli Bompiani Newton & Compton Garzanti Adelphi Sperling & Kupfer Mondadori Adelphi

il libro più venduto della narrativa straniera

a cura della libreria all'Arco di Reggio Emilia

narrativa italiana

prezzo editore € 18,50 Bompiani € 18,00 Adelphi € 19,50 Adelphi € 18,00 Neri Pozza € 18,00 Feltrinelli € 18,60 Nord € 10,00 Adelphi € 9,00 Adelphi € 15,00 Sellerio € 9,90 Newton & Compton

settimana dal 3 al 9 ottobre 2011

Posiz. Autore Titolo prezzo 1 Pansa Giampaolo Poco o niente 2 De Luca Erri I pesci non chiudono gli occhi 3 Simoni Marcello Il mercante dei libri maledetti 4 Casati Modignani Sveva Un amore di marito 5 Carrisi Donato Il tribunale delle anime 6 Nesi Edoardo Storia della mia gente 7 Cazzullo Aldo La mia anima è ovunque tu sia 8 Costantini Roberto Tu sei il male 9 Camilleri - De Cataldo - Lucarelli Giudici 10 Moresco Antonio Gli esordi

editore € 20,00 € 12,00 € 9,90 € 11,90 € 18,60 € 14,00 € 17,00 € 22,00 € 11,00 € 21,00

Rizzoli Feltrinelli Newton&Compton Sperling&Kupfer Longanesi Bompiani Mondadori Marsilio Einaudi Mondadori

L'appuntamento è in biblioteca

Fino al 16 ottobre eventi, spettacoli, narrazioni, colazioni, mostre e molto altro

F

ino a domenica 16 ottobre una settimana di festa con apertura domenicale e con una programmazione su tutto il territorio provinciale di eventi, manifestazioni e spettacoli, per scoprire o riscoprire le biblioteche in un’atmosfera diversa, per conoscerne i servizi, per esplorarne gli spazi e gli aspetti nascosti, per viverne le opportunità. La biblioteca Panizzi e le biblioteche decentrate di Rosta Nuova, Ospizio, Santa Croce e San Pellegrino offriranno ai cittadini più di quaranta iniziative tra mostre, narrazioni, letture animate, presentazioni di libri, visite guidate, spettacoli teatrali, colazioni con ospiti, testimonial e molto altro. Tante le proposte alla città, pensate per soddisfare i cittadini di ogni età, a cominciare dai bambini e ragazzi: Leggiamo una storia? per i più piccoli con i lettori volontari di NatiperLeg-

gere, spettacoli e narrazioni per bambini con Matteo Razzini e Vanessa Livi, burattini e ombre cinesi a cura di Manuela Chiaffi, narrazioni a cura di MeLe Racconti e di Chiara Marinoni, merende, happy hour per i giovani in compagnia del Servizio civile volontario e tanto altro. Alla biblioteca Panizzi la proposta per i più piccoli inizia sabato 15 ottobre, alle ore 10.30, con la presentazione del libro ‘Il Bambino dall’Anello’ a cura dell’associazione Ring14 e prosegue domenica mattina (16 ottobre) con Il Raccontalibri: dalla valigia delle meraviglie di Sergio Guastini escono libri africani, russi, peruviani, ecuadoregni, libri raccolti durante i suoi tanti viaggi intorno al mondo. I Bibliodays per i ragazzi culminano la domenica pomeriggio con ‘Fortuna che siamo salvi!’ spettacolo conclusivo del percorso ‘Cinque Biblioteche

per attraversare l’avventura del leggere’ di Bernardino Bonzani e Monica Morini: un’antica nave trasporterà i piccoli protagonisti in un viaggio per mare in compagnia dei più famosi naufraghi del mondo delle storie: Odisseo, Simbad, Gulliver, Robinson. Sabato 15 ottobre (ore 16.30) il direttore della Sezione italiana e greca della ‘British Library’, Denis Reidy terrà una conferenza sulla figura di Antonio Panizzi dal titolo: Un vulcano italiano in un giardino inglese: il ruolo di Sir Anthony Panizzi nel Risorgimento. Mentre domenica 16 ottobre, alle ore 17, per tutti gli appassionati di jazz, Enrico Rava presenterà il suo libro ‘Incontri con musicisti straordinari: la storia del mio jazz’. Nella giornata di sabato 15 ottobre, inoltre, la ‘Panizzi’ resterà aperta straordinariamente fino alle ore 23 per ospitare una performance di Cristina Rizzo dal

titolo “AhAh” inserita all’interno di Aperto Festival, che si svolgerà nel cortile della biblioteca dalle 16 alle 19 e dalle 19.30 alle 22.30. Come ogni anno, inoltre, verranno organizzate una serie di visite guidate alla Biblioteca, quest’anno arricchite da un nuovo percorso tra i fondi antichi e speciali della Panizzi. In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, sabato 15 ottobre inaugurerà, nella sala PianoTerra, la mostra ‘I libri per ragazzi che hanno fatto l’Italia. I grandi della letteratura per l’infanzia: la letteratura per ragazzi come riflesso della società italiana’. Nell’ambito delle numerose collaborazioni che da sempre contraddistinguono l’operato delle biblioteche, prende il via anche un altro importante progetto promosso da NatiperLeggere dal titolo Leggimi Qui: nelle sale d’attesa degli ambulatori dei pediatri di famiglia, dei servizi

A SAN POLO

Andrea Villani

Reporter), e dalla musica del cantautore reggiano Fabio Debbi. Diversi e non meno importanti anche i protagonisti dei giovedì di novembre: le magiche atmosfere della musica di James Taylor riproposta dal chitarrista Paolo

Pedroni, mentre il giovedì successivo sarà la volta di Mirko Colombo, voce storica di radio K-Rock. La rassegna si concluderà giovedì 24 novembre nel nome della grande musica, con un tributo agli Who: la giornalista musicale Eleonora Bagarotti presenterà il suo ultimo lavoro “The Who Pure and easy”, che offre una preziosa analisi dei testi più significativi, mentre Giampaolo Corradini proporrà e interpreterà alcuni brani della storica band londinese. A disposizione di chi vorrà, inoltre, saranno in vendita i libri degli autori presenti nella serata, grazie alla collaborazione della libreria Infoshop Mag6 di Reggio Emilia. Per maggiori informazioni e pronotazioni: Trattoria della Torre, Piazza Sartori, 9 San Polo d’Enza; tel. 346-2300313. www. trattoriadellatorre.it Il menùdegustazione è di 35 euro vini inclusi.

verrà inoltre offerto in tutte le biblioteche da ‘Le vie del cioccolato’. L’ingresso alle iniziative è libero e limitato ai posti disponibili. Per il programma completo delle iniziative consultare il sito: www.bibliotecapanizzi.it Info: tel. 0522.456084.

I menù della camorra

Peppe Ruggiero parla del suo viaggio inchiesta

Cucina, musica e parole dal 20 ottobre al 24 novembre San Polo d’Enza continuano gli appuntamenti all’insegna della gastronomia e della cultura. Con l’iniziativa “Autunno sotto la torre” ogni giovedì sera di ottobre e novembre andrà in scena un appuntamento all’insegna del gusto e dell’intrattenimento: insieme alla proposta di menù degustazione nel pieno rispetto della stagionalità - dai porcini freschi di ottobre ai carciofi di novembre – la Trattoria ospiterà diversi appuntamenti culturali ai quali prenderanno parte alcuni dei più popolari scrittori e musicisti del territorio. Nei due giovedì di ottobre le suggestioni arriveranno dal noto scrittore e opinionista televisivo Andrea Villani, che presenterà i suoi romanzi nelle pause tra una pietanza e l’altra trasformando la Trattoria in un salotto letterario (l’incontro sarà moderato da Giampaolo Corradini, direttore di

vaccinazioni, dei punti nascita e delle pediatrie della provincia di Reggio Emilia si troverà uno scaffale con numerose proposte di lettura. Si tratta di libri prestati all’ambulatorio dalla biblioteca di zona che verranno periodicamente rinnovati. Un dolce omaggio

A PALAZZO PRINCIPI

Autunno sotto la Torre

A

"LA STORIA DEL MIO JAZZ"

Enrico Rava il 16 presenta il suo libro alla Panizzi

S

abato 15 ottobre alle ore 17,30, presso la Sala conferenze di Palazzo Principi di Correggio incontro con Peppe Ruggiero, autore di “L’ultima cena. A tavola con i boss”. Il libro è un appassionante viaggio-inchiesta nei segreti dell’impero enogastronomico della criminalità organizzata. Mozzarella sbiancata con la calce, filetto agli anabolizzanti, verdura coltivata tra i rifiuti tossici… Al mercato dei boss si trova tutto il necessario per realizzare veri e propri menù-killer. Un giro d’affari “gastronomico” di 70 miliardi di euro all’anno. La criminalità organizzata raccontata da Peppe Ruggiero non è quella degli omicidi, dei sequestri, della droga, degli appalti. Ma è forse ancora più inquietante: affonda le radici in uno dei settori economici e culturali italiani d’eccellenza – del quale ha ormai il controllo – lo vampirizza, lo intossica, lo

inquina. Le inchieste della Direzione distrettuale antimafia e le testimonianze inedite raccolte rivelano dettagli agghiaccianti, che minacciano ogni genere alimentare: dalla pasta alla frutta, dalla carne ai datteri, tutto può essere “taroccato” per generare maggior profitto. E dove non basta

la sofisticazione alimentare più bieca, arriva comunque il “pizzo”, l’imposizione di un marchio, la diffusione a macchia d’olio di un prodotto. Il cosiddetto “menù della camorra”, dall’antipasto al dessert, è gentilmente offerto dai boss di casa nostra. Non esistono vie d’uscita? Riprendere il controllo della propria vita, tuttavia, è possibile: Peppe Ruggiero oltre all’infiltrazione mafiosa nell’intera filiera alimentare ci racconta anche un altro tipo di mercato (sano, garantito, legale). Ci sono sempre altri mondi possibili, come dimostra il progetto Libera Terra: cooperative sociali che producono cibo genuino sulle terre confiscate alle mafie. Peppe Ruggiero, giornalista professionista, collabora con varie testate tra cui l’Unità, Terra, Narcomafie, Libera Informazione. A dialogare con l’autore sarà la giornalista e scrittrice Sara Di Antonio.


ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

SABATO

SABATO

ottobre VEN 14 ottobre SAB 15 ottobre

15 15

ottobre

ottobre

Vidia Club

Cesena (FO) - Info: 335 6251500

Valentina Lupi MateriaOff

B.go San Silvestro, 40 - Parma 0521 287543 - www.myspace.com/materiaoff - Info: 366 4343800

liveVox Rock @ voxclub tribute Vox Club Voxclub

Via Vittorio Veneto, 13 - Nonantola - Modena - 059 564979 - info@voxclub.it - www.voxclub.it

piano Tigran solo Teatro Magnani 21:00 - Fidenza (PR)

Paolo Benvegnù Locomotiv Club Bologna

J Ax Teatro della Concordia Venaria Reale Torino

Brunori sas Calamita

Via Guardanavona, 11 - Cavriago - info@calamita.net - www.calamita.net

tributo Mille Papaveri Rossi a Fabrizio De Andrè Spazio Indue

Bologna - Info: 347.4558703

Borghi Bros Blitz

Bazzano - Bologna

Massimo Zamboni & Angela Baraldi Corallo

Viale della Rocca, 4/E - Scandiano - 0522 981759 - boss@krock.it - www.corallodisco.it

Love Amongst Ruin Onirica Circolo

Parma - Info: 380 7098393

Miguel Martins Trio Cantina Bentivoglio

Via Mascarella, 4 - Bologna - 051 265416 - jazz@cantinabentivoglio.it - www.cantinabentivoglio.it

Modà 105 Stadium

21:00 - Piazzale Pasolini, 1/C - Rimini - 0541 395698 - info@stadiumrimini.it - www.stadiumrimini.net

Francesco Guccini PalaSojourner Rieti

■ feste

■ mostre

■ sport

■ festival

■ musical

■ teatro ragazzi

■ fiere

■ operetta

■ tempo libero

15 15 15 15 15 15 15 15 15 16 16 17 18 18

Giancarlo Frigieri

SABATO

SABATO

■ spettacoli

SABATO SABATO

Francesco De Gregori

■ mercatini

SABATO

Modena

■ dialettale

SABATO

ottobre

Gilda

■ sagre

SABATO

ottobre

Nessuna Pretesa

■ live

SABATO

ottobre

21:00 - Via Gino Cervi, 2 - Casalecchio di Reno - Bologna

■ danza

SABATO

ottobre

Futurshow

■ pub&disco

DOMENICA

ottobre

■ lirica

DOMENICA

14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14

Modà

■ concerti

LUNEDÌ

VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ

LIVE

grafica2@reporter.it

■ prosa

MARTEDÌ MARTEDÌ

PER SEGNALARE CONCERTI E SPETTACOLI:

■ incontri

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre MAR 18 ottobre GIO 20 ottobre

VENERDÌ

Agenda

■ cabaret

21

ottobre

 D I A L E T TA L E “CUN I SOLD E STÀ BEN ANCH’I PUVRETT” Sabato 15 ottobre arà la compagnia teatrale “Il buffone di Corte” di Cerredolo di Toano ad inaugurare sabato 15 ottobre alle 21, con replica domenica 16 ottobre alle 16, la stagione del “San Prospero” con la commedia “Cun i sold e stà ben anch’i puvrett”, due atti comico-brillanti di Claudio Martelli. La divertente trama racconta della signora Ada Ferri alla prese con la giustizia, che in Italia è più lenta di una lumaca. Infatti, da 40 anni aspetta il risarcimento danni dal Ministero della Sanità per un’operazione sbagliata al ginocchio. Ma finalmente, dopo tanta miseria, sembra che la ruota della vita cominci a girare per il verso giusto quando il tribunale comunica alla signora che la causa è vinta ed avrà un risarcimento milionario. Manca solo un ultimo adempimento burocratico e poi potrà scoprire se “cun i sold e stà ben anch’i puvrett”. Tutto bene quel che finisce bene?. Non proprio anche perché la commedia parte proprio da qui... Gli interpreti sono: Silvia Razzoli, Daniele Incerti, Paola Belli, Mario Saielli, Rino Giorgini, Fausto Iaccheri, Ivo Rondanini, Claudio Martelli, Claudio Monticelli, Antonio Incerti. Regia di Fausto Iaccheri. Informazioni e prenotazioni: 0522/439346 – teatrosanprospero@tiscali.it

S

REGGIO EMILIA TEATRO SAN PROSPERO

MateriaOff

B.go San Silvestro, 40 - Parma 0521 287543 - www.myspace.com/materiaoff

Alienphobia vs. Tempo Tempo Rock

Strada Statale 63, 82 - Gualtieri

"L'amore Nesli qui" tour Vox Club

22:00 - Via Vittorio Veneto, 13 - Nonantola - Modena - 059 564979 - info@voxclub.it - www.voxclub.it

Bixio & Le Simpatiche Canaglie Matterello - Pizza e Musica

Via Emilia Ovest, 4/B- Rubiera - 0522 628577 - info@matterello.it - www.matterello.it

Dago Bluse La Salumeria del Rock

Via per Rubiera, 36/A - Arceto di Scandiano - www.myspace.com/lasalumeriadelrock

Negramaro Mediolanum Forum

Via G. di Vittorio, 6 - Assago - Milano - 199128800 - www.forumnet.it

Mario Biondi Teatro Geox Padova

J Ax Palacover

Villafranca - Verona

Generation B Maki Pub

21:00 - Via Boiardo, 4/4 - Bagnolo in Piano - info@makipub.it - www.makipub.it

Tributo Canne da zucchero a Zucchero Matterello - Pizza e Musica

Via Emilia Ovest, 4/B- Rubiera - 0522 628577 - info@matterello.it - www.matterello.it

Borghi Bros Mamma Orsa

Via Giardini, 132 - Formigine - Modena - mammaorsa.robbyruini.com

New Jam in town - Dario Mazzucco "Wayne's Playground" Cantina Bentivoglio

Via Mascarella, 4 - Bologna - 051 265416 - jazz@cantinabentivoglio.it - www.cantinabentivoglio.it

Fabio Debbi e la ReVolutionBand La Salumeria del Rock

Via per Rubiera, 36/A - Arceto di Scandiano - www.myspace.com/lasalumeriadelrock

J Ax Alcatraz

Via Valtellina, 25 - Milano - 02 69016352 - www.alcatrazmilano.com

Valerio Piontrandolfo quartet Cantina Bentivoglio

Via Mascarella, 4 - Bologna - 051 265416 - jazz@cantinabentivoglio.it - www.cantinabentivoglio.it

La La Pegatina band di patchanka spagnola originaria di Montcada Fuori Orario

22:30 - Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico - 0522 671970 - www.arcifuori.it


DOMENICA DOMENICA

SABATO

SABATO

SABATO

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

J Ax Teatro Geox Padova

Dirty Beaches Calamita

Via Guardanavona, 11 - Cavriago - info@calamita.net - www.calamita.net

Federico Squassabia trio Cantina Bentivoglio

Via Mascarella, 4 - Bologna - 051 265416 - jazz@cantinabentivoglio.it - www.cantinabentivoglio.it

Negramaro Palabam

21:00 - Via Melchiorre Gioia - Mantova - palabam@mantova.com - www.palabam.it

Ma noi no Corte dei Principi

Via Massimo D'Azeglio, 90 - Novellara

CONCERTI

DOMENICA SABATO SABATO MERCOLEDÌ LUNEDÌ

Viale dell'Innovazione, 20 - Milano - 02 641142212 - www.teatroarcimboldi.it

SAGRE

Teatro Arcimboldi

Gem Boy

17 19 22 22 23

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre SAB 15 ottobre DOM 16 ottobre

DOMENICA DOMENICA

ottobre

Mario Biondi

16 16

ottobre

ottobre

16 ottobre AL 13 novembre DAL 23 ottobre AL 25 ottobre DAL

Tempo Rock

Strada Statale 63, 82 - Gualtieri - www.temporock.it

Rufus Party La Salumeria del Rock

Via per Rubiera, 36/A - Arceto di Scandiano - www.myspace.com/lasalumeriadelrock

festaLea tema cotiche anni 70 Matterello - Pizza e Musica

Via Emilia Ovest, 4/B - Rubiera - 0522 628577 - info@matterello.it - www.matterello.it

J Ax Velvet Rimini

Francesco De Gregori Mamamia

Senigallia - Ancona

tributo Mille Papaveri Rossi a Fabrizio De Andrè Macondo

Bologna - Info: 347.4558703

Borghi Bros

23 23 23 14 14 14 16

DOMENICA DOMENICA DOMENICA

ottobre

Via Emilia Ovest, 4/B - Rubiera - 0522 628577 - info@matterello.it - www.matterello.it

VENERDÌ

SABATO

SABATO SABATO

SABATO

SABATO

SABATO

SABATO SABATO

22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 23 23

Matterello - Pizza e Musica

VENERDÌ

ottobre VEN 21 ottobre SAB 22 ottobre

Chris & Giulio

P U B & D I S C O

ottobre

Modena

Il Casale

Reggio Emilia

Piccolo Omicidi 20 Calamita

Via Guardanavona, 11 - Cavriago - info@calamita.net - www.calamita.net

City Maki Pub

21:00 - Via Boiardo, 4/4 - Bagnolo in Piano - info@makipub.it - www.makipub.it

Musica live alla festa della castagna Bar K2

Ligonchio - Reggio Emilia

Musica Quadra Live live Matterello - Pizza e Musica

Via Emilia Ovest, 4/B - Rubiera - 0522 628577 - info@matterello.it - www.matterello.it

VENERDÌ

ottobre

Vecchia Cantina di Castelvetro

DOMENICA

ottobre

VENERDÌ

VENERDÌ

VENERDÌ VENERDÌ

ottobre

F E S T I VA L 

VENERDÌ

21 21 21 21 21

Nessuna pretesa

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre DAL 19 ottobre AL 21 ottobre DAL 21 ottobre AL 23 ottobre

INCONTRI I SEGRETI DI PALAZZO SAN FRANCESCO Domenica 16 ottobre omenica 16 ottobre, alle ore 16, ricominciano i tè delle Muse ai Musei Civici (via Spallanzani, 1). Alessandro Gazzotti e Attilio Marchesini ripercorreranno attraverso un repertorio di immagini, racconti e ricostruzioni, la storia e le storie di Palazzo San Francesco, una vicenda millenaria che rende questo edificio lo specchio degli avvenimenti politici, sociali e religiosi della nostra città dal medioevo fino ai giorni nostri. Nato come palazzo imperiale, divenuto poi convento, caserma, scuola di scienze, d’arte, luogo di cultura e infine museo, Palazzo San Francesco ha mutato infinite volte il suo aspetto ma ha conservato le tracce di ogni sua destinazione diventando, oltre che l’imponente contenitore delle eccellenze culturali della nostra città, una straordinaria testimonianza delle vicende reggiane e dei suoi rapporti con quelle italiane ed europee. Come sede museale, il percorso di Palazzo San Francesco sta per compiere una nuova e importantissima tappa grazie al progetto di Italo Rota che, nel rispetto del suo valore storico, lo renderà luogo della conservazione e al contempo spazio privilegiato in cui riflettere sulla nostra contemporaneità. L’iniziativa è ad ingresso gratuito e senza obbligo di prenotazione Info: 0522/456477 - 0522 456816 Musei Civici di Palazzo San Francesco, via Spallanzani, 1.

D

REGGIO EMILIA MUSEI CIVICI

Michael Franti in concerto Vox Club

Via Vittorio Veneto, 13 - Nonantola - Modena - info@voxclub.it - www.voxclub.it

Dado Moroni Quartet Ridotto Teatro Regio 21:00 - Parma

Francesco Cafiso - Dino Rubino Ridotto Teatro Regio 21:00 - Parma

Concerto Omaggio a Litszt con il Coro Estense diretto dal Maestro Luigi Pagliarini Palazzo Magnani

20:30 - Corso Garibaldi, 29 - Reggio Emilia - 0522 454437

Orchester der klangverwaltung Teatro Comunale Luciano Pavarotti

21:00 - Via del Teatro, 8 - Modena - 059 2033020 - info@teatrocomunalemodena.it

Fiera di San Luca Correggio

Correggio - Reggio Emilia - info: 0522/630711

Sagra delle castagne Marola

10:00 - Marola - Reggio Emilia - info: 0522/630711

Festa della Castagna Carpineti

Carpineti - Reggio Emilia

Fiera del tartufo di Fragno Calestano Parma

Sagra di San Vincenzo Cavriago

Vie del centro - Cavriago

Sagra delle castagne Marola

10:00 - Marola - Reggio Emilia

Festa della castagna Carpineti

Reggio Emilia

Fiera di Ottobre Quattro Castella Reggio Emilia

Spettacolo Noche de Rumba "Chiquito y su Domenican Power" ReClub

Via Balla 5 - Villa Cella - Reggio Emilia

Lezioni Tango Argentino gratuita multilivello con la scuola TangoCoach. Info: 335 8189763 Circolo Rondò

Via Rinaldi, 45 - Cavazzoli - Reggio Emilia

UnCenerentola Disco Latino trionfo tutto caraibico. Animazione del vocalist Alex El Matador Cenerentola

Via Emilia Ovest, 4 - Rubiera - Reggio EMilia

Festival Dance Competition Reggio Emilia

Festival dell'architettura Parma, Reggio Emilia e Modena

Segreteria organizzativa: 0521.905929 - Fax: 0521 905912 - E-mail: org@festivalarchitettura.it

Festival La Bonissima del gusto e dei prodotti tipici modenesi Piazza Grande Modena


FIERE

SABATO GIOVEDÌ SABATO

VENERDÌ

S P E T TA C O L I 

ottobre DAL 18 ottobre AL 21 ottobre DAL 21 ottobre AL 23 ottobre

14 15 20 22

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre DAL 25 gennaio AL 31 dicembre

15 15 15 15 16 16

DOMENICA DOMENICA

SABATO

SABATO

SABATO

SABATO

M E R C AT I N I 

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

21:00 - San Martino in Rio - Reggio Emilia

SilviaS'ach fosa mia la mama Razzoli - Enzo Fontanesi Teatro De Andrè

21:00 - Piazza Martiri della Libertà, 2 - Casalgrande - info@teatrodeandre.it - www.teatrodeandre.it

QuiAl'd Puianell sert Teatro Cinema Boiardo

Via XXV Aprile, 3 - Scandiano - 0522 854355 info@cinemaboiardo.it

commedia Argint Viv dialettale in 3 atti scritta da Silvio Zambati Teatro Comunale Rio Saliceto

Via Garibaldi, 28 - Rio Saliceto - cultura@comune.riosaliceto.re.it

Mostre Fiera di Ottobre culturali, di vari stand commerciali e parco divertimenti Gualtieri

Gusltieri - Reggio Emilia - 0522 221811 / 221869

Cibus tec Fiere di Parma S.p.a.

Via Rizzi, 67/A - Baganzola - Parma - info@fiereparma.it - www.fiereparma.it

La For Wedding fiera per il matrimonio Fieramilanocity

Piazzale Carlo Magno, 1 - Milano - www.fieramilano.it

Lou Reed's Metal Machine Music Teatro Cavallerizza

20:30 - Viale Allegri, 8/A - Reggio Emilia - 0522 458811 - uffstampa@iteatri.re.it

Attacchi di Passione Auditorium Toscanini

21:15 - Via Cuneo, 3 - telefono 0521/39132

SerieImpro con Mauro Incerti con i Fuori di Testo di improvvisazioni con indicazioni date dal pubblico Maki Pub

Via Boiardo, 4/4 - Bagnolo in Piano - info@makipub.it - www.makipub.it

Isabella Anestesia Totale Ferrari e Marco Travaglio Fuori Orario

21:00 - Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico - www.arcifuori.it

Mercatino missionario San Martino in Rio

in Via Rubiera,5 a San Martino in Rio - Reggio Emilia

Mercato del contadino Reggio Emilia

Piazza Fontanesi - Reggio Emilia

Mercatino d'antiquariato Scandiano

Piazza Spallanzani - Info: 0522 981782

Mercatino d'antiquariato e modernariato Correggio

C.so Mazzini a Correggio - Reggio Emilia - Info: 0522 630711

Mercatino dell'antiquariato Vignola - Modena

Centro storico - Info: 059 777566

Mercato dei piccoli animali Fiere di Reggio Emilia

dalle 7:00 alle 12 :00 - Via Filangeri,15 a - Mancasale - Reggio Emilia

Mercato del contadino Castelnovo ne' Monti

selezioni ottobre

dalle 8:00 alle 13:00 - Piazza Peretti - Castelnovo ne' Monti - Reggio Emilia

D

SABATO GIOVEDÌ DOMENICA DOMENICA DOMENICA

ottobre

Circolo Arci "Estense"

16 16 16 20 22 22 23 23 23 23 23 30 02 11 08 30 16 30 30

SABATO

ottobre

di Gianfranco Va la che la veta l'è dura Govi

MOSTRE

ottobre

Via Roma, 8 - S.Ilario d'Enza - 0522 674748 - info@forumcinema.it

FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA

ottobre

Teatro Cinema Forum

FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL

MERCOLEDÌ SABATO VENERDÌ

D I A L E T TA L E 

ottobre

DOMENICA SABATO

GIOVEDÌ

14 15 18 19 22 16

di Antonio Una notte, un giorno, una notte Guidetti

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

novembre

novembre

dicembre

gennaio

ottobre

ottobre

ottobre

ottobre

GIRLS “Father, son, holy, ghost” (Pias)

Cavriago

Piazza Zanti - Cavriago - Info: 0522 373474

Mercatino di antiche carte, suoni e colori Guastalla

Piazza Mazzini e via Garibaldi - Guastalla - Info: 0522 839711

Mercatino del Ri-Uso Fabbrico

9:00 - Vie del centro storico - Info: 0522/751923 - biblioteca@comune.fabbrico.re.it

Mercato del foraggio Reggio Emilia

dalle 7:00 alle 13:00 - Via Filangeri,15 a - Reggio Emilia - Info: 0522 503511

Mercato del contadino Reggio Emilia

Piazza Fontanesi - Reggio Emilia

Circolo degli Artisti Reggio Emilia

Piazza Prampolini - Reggio Emilia - Info: 0522.456316

Mercato dei piccoli animali Fiere di Reggio Emilia

dalle 7:00 alle 12 :00 - Via Filangeri,15 a - Mancasale - Reggio Emilia

Mercato del contadino Castelnovo ne' Monti

dalle 8:00 alle 13:00 - Piazza Peretti - Castelnovo ne' Monti - Reggio Emilia

Mercatino d'antiquariato Montecchio Emilia

Piazza della Repubblica - Montecchio Emilia - Reggio Emilia - Info: 0522 864639

Borsa Scambio Brescello

P.zza Matteotti - Brescello - Reggio Emilia - Info: 0522 482523

Mercatino degli hobbysti Quattro Castella

Centro storico - Info: 0522.249211

Richard Datre - Electric

Colours

BFMR & Partners Dottori Commercialisti

Piazza Antonio Vallisneri, 4 - Reggio Emilia - 0522.455000 info@bfmr.it www.bfmr.it

Lo specchio dell’anima Museo Guareschi

Via Felice Cavallotti 24 - Brescello - 0522 482564 a.ferrarini@comune.brescello.re.it

Toulouse-Lautrec e la Parigi della Belle époque Fondazione Magnani Rocca

Via F. Magnani Rocca - Mamiano di Traversetolo - Parma - 0521 848327 info@magnanirocca.it

Gli anni folli Palazzo dei Diamanti

Corso Ercole I D’Este, 21 - Ferrara - 0532 209988 diamanti@comune.fe.it - www.palazzodiamanti.it

Alfonso Borghi e Enrico Rossi Ensemble Castello di Bianello

Via Bianello, 1 - Quattro Castella - Reggio Emilia

Ferrovie d’Italia Palazzo dei Principi

C.so Cavour, 7 - Correggio - 0522 693296

Eclats d’Afrique - Fotoreportage Spazio Gerra

Piazza XXV Aprile, 2 - Reggio Emilia - 0522 451552

Poiesis Palazzo Bentivoglio

Piazza IV Novembre - Gualtieri

A cura di Alessandro Gandino (K-Rock)

opo l’album di esordio del 2009 c’è stata molta attenzione attorno ai californiani Girls, vuoi anche per la travagliata esistenza del cantante Christopher Owens. Il secondo album, atteso come banco di prova, conferma tutto il bene detto della band. Echi di Beach Boys (“Honey Bunny”) di Beatles sponda Harrison (la bellissima “My Ma”) ma anche di country sghembo (“Love like a river”) e chitarre che riportano alla mente I Replacements (“Die”) fanno di questo “Father, son, Holy, ghost” una delle migliori cose ascoltate quest’anno. Le ballate sono quelle che spiccano maggiormente, e per uno che s’ispira a Elvis Costello sembra quasi un obbligo, ma anche quando il ritmo aumenta resta la capacità di creare gioielli power-pop.

CONSIGLIATO: perchè suonano veri

Mercatino dell'antiquariato


novembre

dicembre

dicembre

novembre

dicembre

dicembre

novembre

novembre

gennaio

ottobre

ottobre

ottobre

novembre

novembre

ottobre

novembre

ottobre

novembre

Spazio Gerra

Piazza XXV Aprile, 2 - Reggio Emilia - 0522 451552

Sabbioneta Art Festival 2011 Palazzo Ducale di Sabbioneta

Via Pesenti - Sabbioneta - Mantova -0375 223011

Guido Reni per Reggio Emilia Palazzo Vescovile

Via Vittorio Veneto, 6 - Reggio Emilia

Crocifissione Cattedrale di Reggio Emilia Reggio Emilia

A passo d’uomo - da Francesco a Italica 150 Museo dei Frati Cappuccini

Via Ferrari Bonini, 6 - Reggio Emilia - 0522 541934

Gianni Berengo Gardin in mostra al castello Sala Leica del Castello Pico Mirandola - Modena

Da Parmigianino a Piazzetta Palazzo Ducale di Guastalla

Piazza Garibaldi - Guastalla - Reggio Emilia

Storia del convento di San Francesco Musei Civici

Via Spallanzani, 1 - Reggio Emilia - 0522 456477

Lo sguardo della perfezione Biblioteca Palatina

Piazzale della Pilotta, 3 - Parma - 0521 220411 palatina@ipruniv.cce.unipr.it

Shozo Shimamoto Palazzo Magnani

Corso Garibaldi, 29 - Reggio Emilia - 0522 454437

Moda Fernanda Gattinoni e stelle ai tempi della Hollywood sul Tevere Teatro Comunale Luciano Pavarotti

Via del Teatro, 8 - Modena - info@teatrocomunalemodena.it

Mostre in Torre 2011 Torre Civica Medievale dell’Orologio

18:00 - San Polo d’Enza - Reggio Emilia - 0522 241771

Skysharing Galleria 8,75 - Artecontemporanea

Corso Garibaldi, 4 - Reggio Emilia - 0522 556806 - 340 3545183 info@875.it - www.875artecontemporanea.it

Bernard Aubertin - La pittura brucia Galleria Bonioni Arte

Corso Garibaldi, 43 - Reggio Emilia - 0522 435765

Emanuele Luzzati Rocca dei Boiardo

Viale della Rocca - Scandiano

Elsewhere / Altrove Centro Culturale Mavarta

Via Piave, 2 - S.Ilario d’Enza - 0522 671858

Rino Ragazzini - Mal d’Africa: i luoghi del ricordo Reggia di Colorno

Piazza Garibaldi, 26 - Colorno di Parma - 0521 312545/313336

Personale Mille e due notti di pittura di Claudia Bianchi Galleria San Francesco

Via Bardi, 4/B - Reggio Emilia - Info: 0522.440458

Personale dell'artista francese

Bernard Aubertin

Galleria Bonioni Arte

Corso Garibaldi, 43 - Reggio Emilia - 0522 435765

31 30 23 27 06 30 16 06 30 29 30 13 16 30 28 29 19 19 12

FINO AL FINO AL FINO AL

novembre

FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL

FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL

13 20 12 12 15 04 04 24 24 08 30 30 27 13 27 22 06 30 13

Chi Mira / Chi Mera

ottobre

ottobre

ottobre

novembre

novembre

ottobre

ottobre

novembre

ottobre

ottobre

ottobre

novembre

ottobre

ottobre

ottobre

gennaio

novembre

novembre

novembre

Vita vissuta (L'Incanto della vita) Mascotte Cafè

Via Ariosto, 2/A - Reggio Emilia - 0522 430829

Iaures Oleari e Francesco Vidic Torre Civica Medievale dell'Orologio San Polo d'Enza - Reggio Emilia - 0522 241771

Personale Architetture dell'anima di Gianni Baldo Salone Fancelli

Rocca Medioevale - Reggiolo

Mostra per famiglie e ragazzi sul mondo degli animali notturni Musei Civici

Via Spallanzani, 1 - Reggio Emilia - 0522.456477

Mondo Piccolo Palazzo Casotti

P.zza Casotti,1 - Reggio Emilia

Tadeusz Kantor Teatro Ariosto

Corso Cairoli, 1 - Reggio Emilia uffstampa@iteatri.re.it

Collezione 7x11. La poesia degli artisti PM Interni

Via Clelia Fano 4/E - Reggio Emilia - 0522 304883 - info@pminterni.com www.pminterni.com

Kind Of Miles Teatro Valli

Piazza Martiri del 7 luglio - Reggio Emilia - 0522 458811 uffstampa@iteatri.re.it - www.iteatri.re.it

Specchia-menti Il Mauriziano

Via Scaruffi, 1 - Loc. San Maurizio - Reggio Emilia - 0522 554711

Giuseppe Cacciatore, Red Galleria Comunale L'Ottagono Piazza Damiano Chiesa, 2 - Bibbiano

Enrico Ganassi Rocca dei Boiardo

Viale della Rocca - Scandiano

Il faticoso cammino verso l'Unità Chiostri di San Domenico

Via Dante Alighieri, 11 - Reggio Emilia - 0522 456477

Giorgio Bernucci - Spunti di Vista Zenone contemporanea

Via San Zenone, 11 - Reggio Emilia

Egidio Castelli - Della materia e del segno Museo Gonzaga

Piazzale Marconi, 1 - Novellara - 0522 655454

Architetture e paesaggi d'acqua Palazzo del Portico

Corso Garibaldi, 42 - Reggio Emilia

Axel Huttel mostra personale Ex ospedale di Sant'Agostino Via Emilia Centro, 28 - Modena

To Plot Otto Gallery

Via D'Azeglio, 55 - Bologna - 051.6449845

Collisioni. Un gruppo di artisti tra scultura e architettura 2000 & Novecento - Galleria d'Arte Via Emilia S.Pietro, 21 - Reggio Emilia

Mi sento Italiano perchè... Multiplo Centro Cultura

via della Repubblica, 23 - Cavriago - 0522 373466

i CD consigliati (o sconsigliati...) a chi ama la musica

L

’annunciato ritiro forse aggiungerà qualche acquirente all’ultima fatica, così ha detto lui a Don Fazio, di Ivano Fossati. Chi scrive non è certo un fan, però solo un ottuso non riconosce la grandezza di album come “La Pianta del Te” o di brani come “Una Notte in Italia” e “La costruzione di un amore”. Il punto purtroppo è che l’autore genovese da troppi anni si trascina accontentando solamente gli adepti. Sempre qualità ma noiosetta. Non fa eccezione questo album che aldilà dell’insulsa title track presenta comunque brani di alto livello come “Laura e l’avvenire”,“La normalità” e soprattutto la bellissima “Un Natale borghese”. Troppo poco per un autore che in passato ha dato molto di più.

CONSIGLIATO: arrivederci…

IVANO FOSSATI “Decadancing” (Emi)


Al cinema Da

Da Venerdì 16 a Giovedì 22 Settembre_ore 14:30 sabato e domenica, 17:10 - 19:45 - 22:20 tutti i giorni, 00:55 spettacolo notturno IL DEBITO

in collaborazione con

LA PROGRAMMAZIONE DELLA SETTIMANA DEI CINEMA DI REGGIO E PROVINCIA

>

in città

CINEMA

al corso corso garibaldi, 14 tel. 0522.437721

CINEMA Martedì 18 Ottobre_ore 16:00 - 18:00 - 20:30 - 22:30 feriali e festivi .......................................... IL VENTAGLIO SEGRETO

www.cinemaalcorso.it

uci cinestar p.zza atleti azzurri d'italia, 1 tel. 0522.278511

www.ucicinemas.it

CINEMA

jolly via gian battista vico, 68 tel. 0522.944006

Da Venerdì 14 Ottobre_ore 20:45 - 22:30 feriali, 16:00 17:30 – 19:00 - 20:45 festivi ................................ CARNAGE

www.cinemajolly.it CINEMA

olimpia via tassoni, 4, tel. 0522.292694

Lunedì 17 Ottobre_ore 18:00 - 20:30 - 22:30 feriali e festivi ...................COME AMMAZZARE IL CAPO... E VIVERE FELICI

www.cinemaolimpia.com CINEMA

rosebud via medaglie d'oro della resistenza, tel. 0522.555113

www.municipio.re.it/cultura

Venerdì 14, Sabato 15, e Domenica 16 Ottobre_ore 21:00 venerdì, 20:30 - 22:30 sabato, 16:30 - 18:30 - 20:30 domenica .................................................A DANGEROUS METHOD Lunedì 17 Ottobre_ore 21:00 ............ QUESTA STORIA QUA Martedì 18 Ottobre_ore 21:00 ............................ MOTHERS Mercoledì 19 Ottobre_ore 21:00 ......................................... ............................................................. CIRKUS COLUMBIA

CINEMA

cristallo via ferrari bonini, 4 tel. 348.3633818

PER INFORMAZIONI:. .. WWW.CINEMACRISTALLO-RE.IT

www.cinemacristallo-re.it

AMICI DI LETTO

Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 22:20 tutti i giorni, sabato notturno ore 01:00 .........BLOOD STORY Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 17:25 - 19:50 - 22:20 tutti i giorni, sabato e domenica anche ore 14:50, sabato notturno ore 00:40 ......................DRIVE Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 17:15 - 20:00 - 22:40 tutti i giorni, sabato e domenica anche ore 14:15 .............................................COWBOYS & ALIENS Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 17:15 - 19:50 - 22:25 tutti i giorni, sabato e domenica anche ore 14:30, sabato notturno ore 01:00 .............................. ..................................................I TRE MOSCHETTIERI 3D Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 22:25 tutti i giorni escluso martedì, 18:30 - 21:30 martedì, sabato notturno ore 00:50 ..................................................... ............................... L'ALBA DEL PIANETA DELLE SCIMMIE Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 19:15 - 21:50 tutti i giorni, sabato e domenica anche ore 14:05 16:40, sabato notturno ore 00:20 ..I TRE MOSCHETTIERI Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre, 17:15 - 19:45 - 22:15 tutti i giorni, sabato e domenica anche ore 14:45, sabato notturno ore 00:50 ............ ABDUCTION Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 17:45 - 20:05 tutti i giorni, sabato e domenica anche ore 15:15 ... ...................................................................... ARRIETTY Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 17:10 - 20:00 - 22:40 tutti i giorni, sabato e domenica anche ore 14:25 escluso martedì............THIS MUST BE THE PLACE Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 17:30 - 19:50 - 22:25 tutti i giorni, sabato e domenica anche ore 14:30, sabato notturno ore 01:00 .............................. ............................................... FINAL DESTINATION 5 3D Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 17:20 - 19:50 - 22:20 tutti i giorni, sabato e domenica anche ore 14:35 - sabato notturno ore 00:50.......AMICI DI LETTO Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 17:30 - 19:55 tutti i giorni, sabato e domenica anche ore 14:30 ... .....................................................................I PUFFI 3D Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 17:30 - 20:00 - 22:30 tutti i giorni, sabato e domenica anche ore 15:00, sabato notturno ore 00:50 .............................. .................................................EX AMICI COME PRIMA

Nelle sale

COWBOYS & ALIENS

A DANGEROUS METHOD

› Titolo originale: Friends with Benefits › Nazione: U.S.A. › Anno: 2011 › Genere: Commedia › Durata: 109’ › Regia: Will Gluck › Cast: Justin Timberlake, Mila Kunis, Patricia Clarkson, Jenna Elfman › Produzione: Castle Rock Entertainment, Olive Bridge Entertainment, Screen Gems, Zucker › Distribuzione: Warner Bros

S

egue la scia dei recentissimi “Amici, amanti e...” ed “Amore e altri rimedi”, questa nuova pellicola dedicata agli amici di letto diretta da Will Gluck (“Easy girl”). Jamie è responsabile delle risorse umane per una grande azienda. Con abilità e classe, riesce a convincere l’art director Dylan a trasferirsi nella Grande Mela, senza immaginare che le delusioni sentimentali di entrambi li porteranno ad iniziare un rapporto puramente sessuale. Commedia rosa dai risvolti prevedibili, affianca Justin Timberlake a Mila Kunis.

› Titolo originale: A Dangerous Method › Nazione: U.S.A. › Anno: 2011 › Genere: Drammatico, Thriller › Durata: 99’ › Regia: David Cronenberg › Cast: Keira Knightley, Viggo Mortensen, Michael Fassbender, Vincent Cassel, Sarah Gadon › Produzione: Recorded Picture Company (RPC) › Distribuzione: Bim Distribuzione › Noi la pensiamo così: Un cast sprecato

› Titolo originale: Cowboys & Aliens › Nazione: U.S.A. › Anno: 2011 › Genere: Azione, Western, Fantascienza › Regia: Jon Favreau › Cast: Daniel Craig, Harrison Ford, Olivia Wilde, Sam Rockwell, Noah Ringer, Abigail Spencer, Paul Dano, Ana de la Reguera, Clancy Brown › Produzione: Platinum Studios, Fairview Entertainment › Distribuzione: Universal Pictures International Itlay

A

dattamento dell’omonima serie di graphic novel, un action tra il western e la fantascienza diretto da Jon Favreau (“Iron man”). Arizona. 1873. Un uomo senza memoria con un misterioso braccialetto al polso, arriva ad Absolution. Nonostante l’iniziale ostilità, il villaggio dovrà scoprire in lui l’unica possibilità di salvezza dai predoni delle galassie. Fusione del mito di confine con quello altrettanto affascinante dei dominatori dello spazio, una sfida epica di effetti speciali in costume.

D

avid Cronenberg accantona la violenza cruda dei recenti “A history of violence” e “La promessa dell’assassino”, per tornare alla malattia mentale di “Spider”. Zurigo 1904. Carl Gustav Jung prova un’estrema ammirazione per le teorie freudiane e decide di applicarle alla diciottenne Sabina, segnata da un’infanzia di soprusi. Sobillato dallo psichiatra tossicomane Otto Gross, inizierà una relazione con la ragazza, trasformandola in un’analista stimata. Tra melò e fiction televisiva, Cronenberg dirige una pellicola d’indagine psicologica dai risultati alterni.


> CINEMA

emiro RUBIERA_via togliatti, 1 tel. 0522.626644

www.emiro.net

CINEMA

apollo ALBINEA_via r. morandi, 1 tel. 0522.597510

www.cinemaapolloalbinea.it

in provincia

Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 20:50 - 22:45 lunedì, 18:30 - 20:50 - 22:45 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 15:00 - 17:00 - 19:00 - 21:00 - 22:50 sabato e domenica ............... EX: AMICI COME PRIMA Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 22:45 lunedì, 20:50 - 22:45 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 21:00 - 22:50 sabato e domenica ............................. ............................................. BACIATO DALLA FORTUNA Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 22:45 lunedì, 20:50 - 22:45 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 15:15 - 17:15 - 20:50 - 22:50 sabato e domenica ..... ................................................ A DANGEROUS METHOD Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 15:15 - 17:00 sabato e domenica .................. KUNG FU PANDA 2 2D Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 20:40 - 22:50 lunedì, 18:30 - 20:40 - 22:45 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 15:45 - 18:15 - 20:40 - 22:50 sabato e domenica ................................... COWBOYS VS ALIENS Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 20:30 - 22:45 lunedì, 18:10 - 20:30 - 22:45 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 15:45 - 18:10 - 20:30 - 22:50 sabato e domenica ............................... THIS MUST BE THE PLACE Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 20:50 - 22:45 lunedì, 18:40 - 20:50 - 22:45 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 18:40 - 20:50 - 22:50 sabato e domenica ............................................................ ABDUCTION Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 18:30 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 15:00 - 17:00 - 19:00 sabato e domenica .................................... I PUFFI 2D Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 21:00 - 22:45 lunedì, 18:30 - 21:00 - 22:45 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 15:20 - 17:15 - 19:15 - 21:00 - 22:50 sabato e domenica .................... EX AMICI COME PRIMA Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 20:50 lunedì, 18:40 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 19:15 sabato e domenica .......................................... DRIVE Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 21:00 - 22:45 lunedì, 21:00 - 22:45 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 21:00 - 22:50 sabato e domenica ................... ........................................... FINAL DESTINATION 5 IN 3D Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 22:45 lunedì, 18:20 - 22:45 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 18:20 - 22:50 sabato e domenica ............................. ................................................ I 3 MOSCHETTIERI IN 3D Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 20:40 lunedì, 20:40 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 16:00 - 20:45 sabato e domenica.... I 3 MOSCHETTIERI IN 2D Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 20:30 lunedì, 18:40 martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, 15:30 - 17:15 - 19:00 sabato e domenica ................ ARIETTY

Venerdì 14, Sabato 15, Domenica 16, Lunedì 17 e Giovedì 20 Ottobre_ore 20:30 - 22:30 sabato, 17:15 - 19:15 - 21:15 domenica, 21:15 venerdì, lunedì e giovedì ...... ..................................................... DANGEROUS METHOD Martedì 18 e Mercoledì 19 Ottobre_ore 21:15.......... .................................................SENZA ARTE NE' PARTE

novecento CAVRIAGO_via del cristo, 5

tel. 0522.372015

www.multisala900.it

SALA ROSSA - Venerdì 14 Ottobre_ore 20:15 - 22:30 .... ................................................. THIS MUST BE THE PLACE SALA VERDE - Venerdì 14 Ottobre_ore 20:30 - 22:30 ..... ..................................................A DANGEROUS METHOD SALA ROSSA - Sabato 15 Ottobre_ore 20:15 - 22:30 .... ................................................. THIS MUST BE THE PLACE SALA VERDE - Sabato 15 Ottobre_ore 20:30 - 22:30 ..... ..................................................A DANGEROUS METHOD SALA ROSSA - Domenica 16 Ottobre_ore 20:00 - 22:15 ................................................. THIS MUST BE THE PLACE SALA VERDE - Domenica 16 Ottobre_ore 15:30 - 17:45 ................................................. THIS MUST BE THE PLACE SALA VERDE - Domenica 16 Ottobre_ore 20:00 - 22:00 ..................................................A DANGEROUS METHOD SALA ROSSA - Lunedì 17 Ottobre_ore 21:00 ................. ................................................. THIS MUST BE THE PLACE SALA VERDE - Lunedì 17 Ottobre_ore 21:00 .................. ..................................................A DANGEROUS METHOD SALA ROSSA - Martedì 18 Ottobre_ore 21:00 ............. ................................................. THIS MUST BE THE PLACE SALA VERDE - Martedì 18 Ottobre_ore 21:15 .............. ................................... COME L'ACQUA PER GLI ELEFANTI SALA ROSSA - Mercoledì 19 Ottobre_ore 21:00 ......... ................................... COME L'ACQUA PER GLI ELEFANTI SALA VERDE - Mercoledì 19 Ottobre_ore 21:00 .......... ..................................................A DANGEROUS METHOD SALA VERDE - Giovedì 20 Ottobre_ore 20:30 .............. ................................... COME L'ACQUA PER GLI ELEFANTI

CINEMA

eden

PUIANELLO_p.zza gramsci, 8/1 tel. 0522.889889 CINEMA TEATRO

boiardo SCANDIANO_via XXV aprile,3

tel. 0522.854355

Martedì 18 e Giovedì 20 Ottobre_ore 21:30 ............. ........................................................... CORPO CELESTE

Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 20:20 - 22:30 sabato, 16:00 - 18:30 - 21:00 domenica, 21:00 lunedì e martedì ................................THIS MUST BE THE PLACE

www.cinemateatroboiardo.it CINEMA TEATRO

forum S.ILARIO D’ENZA_via roma, 8 tel. 0522.674748

www.forumcinema.it CINEMA

nuovo roma CASALGRANDE_via canale,2

tel. 0522.846204

www.cinemaromacasalgrande.it

Da Venerdì 14 a Giovedì 20 Ottobre_ore 20:30 - 22:30 sabato, 19:00 - 21:00 domenica, 21:00 giovedì ........ ................................................ EX: AMICI COME PRIMA Martedì 18 Ottobre_ore 21:00 ................................... ........................................................... THE TREE OF LIFE Da Venerdì 14 a Mercoledì 19 Ottobre_ore 20:30 - 22:30 sabato, 16:30 - 18:30 - 21:00 domenica, 21:00 martedì, mercoledì e venerdì ............................... EX: AMICI COME PRIMA Sabato 8 e Domenica 9 Ottobre_ore 15:00 sabato, 15:00 17:00 domenica ........................................................ I PUFFI Giovedì 20 Ottobre_ore 21:00 .......... AMORE E ALTRI RIMEDI

CENTRO

CINEMA

kaleidos

MULTISALA

POVIGLIO via bologna,1 tel. 0522.969386

Domenica 16 Ottobre_ore 14:45 - 16:40 - 18:30 ....... ...................................................... KUNG FU PANDA 2

polivalente GATTATICO_p.zza cervi, 34

tel. 0522.477912

Sabato 15 e Domenica 16 Ottobre_ore 21:00 sabato, 15:00 - 17:00 - 21:00 ........................................ I PUFFI

www.comune.gattatico.re.it

THIS MUST BE THE PLACE

I TRE MOSCHETTIERI IN 3D

› Titolo originale: This Must Be the Place › Nazione: Italia › Anno: 2011 › Genere: Drammatico › Durata: 118’ › Regia: Paolo Sorrentino › Cast: Sean Penn, Frances McDormand, Tom Archdeacon, Shea Whigham, Seth Adkins › Produzione: Indigo Film, Lucky Red, Medusa Film › Distribuzione: Medusa

› Titolo originale: The Three Musketeers › Nazione: Germania › Anno: 2011 › Genere: Azione, Avventura, Romantico › Regia: Paul W.S. Anderson › Cast: Milla Jovovich, Orlando Bloom, Logan Lerman, Matthew MacFadyen, Christoph Waltz, Ray Stevenson, Mads Mikkelsen, Juno Temple, Luke Evans, James Corden › Produzione: Constantin Film, Impact Pictures › Distribuzione: 01 Distribution

C

I

a cura di Monica Franzoni

EX: AMICI COME PRIMA › Titolo originale: Ex: amici come prima › Nazione: Italia › Anno: 2011 › Genere: Commedia › Durata: 98’ › Regia: Carlo Vanzina › Cast: Enrico Brignano, Anna Foglietta, Alessandro Gassman, Teresa Mannino, Ricky Memphis, Gabriella Pession, Paolo Ruffini, Vincenzo Salemme, Liz Solari, Natasha Stefanenko › Distribuzione: 01 Distribution › Noi la pensiamo così: Il solito film all’italiana

S

equel ideale del film di Brizzi, girato da Carlo Vanzina, una pellicola che si discosta completamente dallo stile patinato e romantico del giovane regista. Un politico inizia una relazione col primo ministro Baltico, un architetto si innamora dell’avvocato che cura il divorzio della moglie, un neosposo incontra una fiamma del passato, un finto psichiatra cercherà di sedurre una paziente. Intrecci tra sesso, politica, amori e tradimenti proseguono il filone della commedia esplicita dal sapore borghese.

oproduzione internazionale diretta da Paolo Sorrentino, un film che sbarca negli States con interpreti di primordine. Cheyenne è un ex rockstar ritiratasi dalle scene. In visita al padre in soglia di morte, scopre le umiliazioni da lui subite durante la deportazione nei campi di concentramento, decidendo di trovarne il persecutore. Sbarcato a Cannes, un road movie tra spirito di vendetta e redenzione, che riscopre la vena intimista del regista.

spirato al romanzo di Alexandre Dumas, i tre celebri moschettieri tornano sul grande schermo pregiandosi del 3D. Approdato a Parigi con la speranza di diventare un Moschettiere, D’Artagnan scoprirà che il gruppo di miliziani si é sciolto. Si unirà comunque a Porthos, Athos ed Aramis per proteggere la casa reale dagli attacchi di Richelieu. Nuova versione dell’affascinante storia di cappa e spada, un film tra romance ed avventura del britannico Paul Anderson di “Resident Evil”.


Pag.

XII

venerdì

settimana

musica

live

Il Covo dei Cani

VENERDÌ 14 OTTOBRE

Alla Freccia della Strega Oscar Abelli Quartet, al Corallo di Scandiano Massimo Zamboni e Angela Baraldi, al Calamita di Cavriago Brunari Sas, al Fuori Orario di Taneto di Gattatico Schegge Sparse.

Schegge Sparse

SABATO 15 OTTOBRE Al Fuori Orario Disco Inferno, al Corallo Mr Pig, alla Casa di Nonna Pia di Bibbiano Burlesque, a Pinarella Rock Planet Uriah Heep, a Bologna Estragon Architecture in Helsinki, a Padova Gran Teatro Mario Biondi.

Uriah Heep

DOMENICA 16 OTTOBRE A Bologna Kindergarden Faster Pussycat, ad Ancona Palasport Modà.

Modà

LUNEDÌ 17 OTTOBRE A Nonantola Vox Michael Franti & The Spearhead.

14 ottobre 2011 - REPORTER

Il 20 e il 21 a Bologna live il fenomeno indie dell’anno DI

MARIANGELA ANCESCHI

D

opo tantissime parole, interviste, curiosità e speculazioni arriva finalmente il momento che tutti stavamo aspettando. I Cani sono pronti a fare sul serio e portare la loro musica nella dimensione che ancora mancava, quella del live. Saranno al Covo di Bologna giovedì 20 e venerdì 21 ottobre pronti a sorprenderci. La loro musica è un misto di pop, rock ed elettronica sulla scia di Max Gazzè o i Baustelle ma sono i testi e l’arrangiamento a bassa fedeltà a fare la differenza. Dichiarano di aver registrato tutto in una cameretta e ascoltando il loro bellissimo primo disco intitolato ironicamente “Il sorprendente album d’esordio de I Cani” c’è da crederci. Sembra impossibile ma sono arrivati a pubblicarlo semplicemente uploadando qualche canzone su Soundcloud. Una band ad alta inventiva che racconta i nostri giorni parlando

coi giovani dei giovani. Molto facile in questi casi scadere nella banalità, loro però non ci sono cascati. Loro volano alto nel mondo che dipingono, ironici ma nemmeno tanto, spietati ma reali, di forte impatto sempre e comunque. Il loro primo video “Hipsteria” è basato esclusivamente sull’utilizzo dell’applicazione per iPhone Hipstamatic e realizzato dal collettivo Art Cock. Della celebrità non gliene importa visto che nessuna sa che faccia abbiano e nemmeno quanti siano. Puntano dritto a quel che conta davvero, la loro musica. E oltre a sapere cosa dire, sanno bene come dirlo. Si viaggia a vista tra “i pariolini di diciott’anni, le coppie che non si lasciano quasi mai, gli artisti in circolo al Circolo degli Artisti, i falsi nerd con gli occhiali da nerd, i radical chic senza radical, i nichilisti col cocktail in mano che sognano di essere famosi come Vasco… Brondi”.

A Bibbiano

Si fa fatica a non immergersi dentro a questo sorprendete esordio anche solo per curiosità o per capire dove ci si rivede e cosa inevitabilmente si condivide. Un piccolo trattato di sociologia in forma di electropop che si ama

oppure si odia. Il fenomeno indie dell’anno è pronto per agitarsi sui palchi dei migliori live club dello stivale. Lucidate anfibi, Gazzelle e All Star che c’è da saltare per il sorprendente tour.

A Cavriago

Il jazz di Pampa

Popinga, opera buffa

Michael Franti & The Spearhead

MARTEDÌ 18 OTTOBRE Alla Cantina Garibaldi di Cavriago Popinga.

V

Popinga

MERCOLEDÌ 19 OTTOBRE A Campogalliano La Montagnola Alejandro Escovedo e Miami & The Groovers, a Bologna Bravo Cafè Us3.

Us3

enerdì 21 ottobre alle ore 22 alla Trattoria “La Casa di Nonna Pia” di Bibbiano grande jazz con Pampa Pavesi e Letizia Brugnoli. Giampaolo ‘Pampa’ Pavesi è pianista, compositore, e musico terapista. Diplomato in jazz piano con il grande Herbie Hancock presso Internationalen Sommerakademie “Mozarteum” di Salisburgo, dove inoltre studia con George Gruntz e Miroslav Vitous, ha al suo attivo collaborazioni con jazzisti del calibro di

Carlo Atti, Gianni Azzali, George Aghedo,Rudi Migliardi, Massimo Manzi, Roberto Bonati, Juan Carlos “Flaco” Biondini, Giulio Capiozzo e molti altri. Letizia Brugnoli è jazz vocalist dalla voce raffinata ed intensa che si perfeziona presso il Conservatorio Boito di Parma sotto la guida di Diana Torto e Jean Paul Pointet, oltre che di Bob Stoloff nell’ambito di workshop organizzati dal Berklee College of Music di Boston. Inizio ore 22.

Martedì 18 ottobre alla Cantina Garibaldi di Cavriago i Popinga presentano “Opera Buffa”, viaggio semiserio fra le canzoni piu ironiche e divertenti del panorama cantautorale italiano. Ma chi l’ha detto che la musica d’autore debba essere necessariamente noiosa? E i cantautori sempre tristi e depressi? Tiziano Belelli voce, chitarra, bouzuki, sax, Riccardo Sgavetti al contrabbasso chitarra e berimbau, Massimo Dematteis alla batteria, con l’aggiunta di Leonardo Sgavetti dei

Modena City Ramblers al piano e fisarmonica attraversano il repertorio di Enzo Jannacci. Giorgio Gaber, I Gufi, Cochi e Renato e le divagazioni ironiche di Fabrizio De Andre, Lucio Dalla, Francesco Guccini, Paolo Conte. Nati nel 99 ed innamorati della canzone d’autore, i Popinga da subito hanno voluto contaminare i momenti migliori della musica italiana con influenze in stile folk Irlandese, sudamericane e da jazz club newyorkese. Inizio ore 22.

GIOVEDÌ 20 OTTOBRE A Milano Alcatraz Anna Calvi, a Modena Baluardo Greg & The Blues Williesun, a Bologna Covo I Cani.

I DISCHI CHE HANNO FATTO LA STORIA (ALTERNATIVA) DEL ROCK di Enrico Rossi

O

Anna Calvi

VENERDÌ 21 OTTOBRE Al Fuori Orario La Pegatina, al Calamita Dirty Beaches, a Bibbiano Nonna Pia Pampa Pavesi & Letizia Brugnoli,a Bologna Estragon Easy Star All Star.

BLIZZARD OF OZZ OZZY OSBOURNE

Dirty Beaches

SABATO 22 OTTOBRE A Verona Interzona Martina Topley Bird, a Mantova Palabam Negramaro, al Vidia di Cesena Texas in July, a Bologna Estragon La Pegatina.

Martina Topley Bird

Pubblicazione: 20 settembre 1980 9 canzoni Tracklist I Don’t Know - 5:16 Crazy Train - 4:50 Goodbye to Romance - 5:33 Dee - 0:50 Suicide Solution - 4:16 Mr. Crowley - 4:55 No Bone Movies - 3:52 Revelation (Mother Earth) - 6:08 Steal Away (The Night) - 3:28

zzy ha peccato. Ozzy è stato un drogato. Ozzy è rimbecillito. Ozzy ha mangiato un pipistrello. Ozzy è stato i Black Sabbath. Ozzy è sinonimo assoluto di Heavy Metal. Tutte cose vere, un elenco che potrebbe continuare all’infinito, perché quest’uomo ha vissuto il periodo d’oro delle grandi rockstar, il successo e il riconoscimento e anche l’inevitabile tracollo che forse lo ha reso solo più umano. Così “I Don’t Know”(5:16) apre il primo album solista del periodo post-Sabbath, quasi fosse una reazione alla fine del “sabba nero” per dar vita a una nuova fase più luccicante della sua carriera che avrà molti alti, molti bassi e molte parentesi come quella televisiva e di puro intrattenimento. Il sound è influenzato dal metal anni ottanta levigato per le frequenze radio

“friendly” ai limiti di quell’hair metal cotonato e imbarazzante. Però la voce dell’uomo nero è sempre la stessa: nasale, unica e maligna. Anche se duttile al massimo in un pezzo di successo come il singolo “Crazy Train” (4:50) dove canta anche una frase come: “forse non è troppo tardi per imparare ad amare”. Il brano è accompagnato da un assolo possente, creato per tutti quegli irriducibili fan “metalloni” che sicuramente sarebbero rimasti increduli davanti a un testo sdolcinato. Un voltagabbana per salvarsi la faccia? Invece, assolutamente cafone nel riff pomposo di “Suicide Solution”( 4:16) e “black magic” in “Mr. Crowley” (4:55). Non c’è traccia di paranoi(d)che sonorità, c’è solo un Ozzy diverso dal solito. Mettiamola così.

- Ozzy Osbourne fu processato per il testo di “Suicide Solution”, visto che il 26 aprile 1984 il diciannovenne John McCollum si sparò un colpo di fucile in testa mentre stava ascoltando la canzone “incriminata” nel suo walkman. Si dice che la musica contenga un messaggio subliminale che recita: ”Prendi la pistola! Spara!Spara!Spara!” - Nel 2002 sono state re-incise le parti di basso e di batteria (originariamente suonate da Daisley e Kerslake) per via di una causa legale legata al mancato pagamento di royaltes. - L’album ha venduto 6 milioni di copie in tutto il mondo, ottenendo 4 album di platino negli USA e 1 d’argento in Inghilterra.


venerdì

14 ottobre 2011

Pag.

- REPORTER

la playlist

musica Dai CCCP all’estinzione Massimo Zamboni e Angela Baraldi venerdì 14 a Scandiano di

XIII

1

Wilco

“The Whole Love”

Paolo Bardelli

p.bardelli@reporter.it

V

enerdì 14 ottobre al Corallo di Scandiano sarà di scena una coppia atipica ma già affiatatissima, ovvero Massimo Zamboni e Angela Baraldi, i quali ripercorreranno il percorso musicale dei CCCP e CSI. Una considerazione è d'obbligo: è strano come gli artisti prima si separino e poi, persi nelle loro carriere soliste che non decollano, si buttino a capofitto negli anni che furono e che hanno, dapprima, abiurato. Facciamo questo discorso perché è stato buffo quest'estate, ad agosto, vedersi - a pochissimi giorni di distanza - Giovanni Lindo Ferretti in Piazza Fontanesi e, appunto, Massimo Zamboni alla Festa di Villalunga entrambi alle prese con il repertorio che li fece dividere. Il tempo sana le ferite, è vero, e certamente l'approccio - oggi

2 Girls “Father, Son, Holy Ghost”

- può essere più distaccato e per questo più voglioso, però il dubbio che alcune tipologie di queste reprise siano più per ri-attirare l'attenzione che per vera esigenza rimane. E tra i due forse l'esigenza maggiore è in Ferretti, nello scorso decennio attaccato come non mai per il suo cambiamento ideologico e che ora rifacendo i CCCP e i CSI parrebbe essersi riconciliato

con l'altro passato. Al di là di queste considerazioni generali "di contorno", Zamboni e Baraldi è un bello spettacolo (si intitola "Solo una terapia: dai CCCP all’estinzione"): la voce potente della cantante bolognese ben si approccia al cantato monocorde dei brani originali, e la carica di Angela sul palco è incontenibile. Zamboni ritaglia, ricostruisce,

rimescola e rimette in gioco: lui è defilato sul palco sempre timido a lasciare la scena al cantante di turno, ma la sua pacatezza si manifesta in interventi puntuali e conditi di quel tocco di malinconia che non guasta. Nonostante le riserve generali di cui si diceva all'inizio, concerto consigliato, comunque. Info: www.krock.it.

Parole gridate, musica d’autore

3 Fitz And The Tantrums “The Excitements”

4 DestroyeR “Kaputt”

La graffiante musica di Brunori Sas al Calamita di

Pietro Corradini

R

iparte la stagione dei concerti al Calamita di Cavriago, e per farlo gli organizzatori hanno scelto di iniziare con un concerto davvero interessante. Nella sala del circo Arci si esibirà, infatti, Brunori Sas, nome d’arte dietro al quale si nasconde Dario Brunori, uno dei giovani più amati della scena cantautorale italiana. Venerdì 14 ottobre la sua voce “gridata” alla Rino Gaetano, e i suoi testi capaci di essere surreali pur raccontando della quotidianità, accoglieranno i primi spettatori dell’anno per una serata all’insegna della poesia in musica. Le canzoni del nuovo disco “Poveri cristi”, uscito a giugno, riempiranno il locale con le sorprendenti fantasie di archi e fiati, che in poco tempo hanno fatto di Brunori un pupillo della critica e del pubblico, che lo ha segui-

to fedelmente in un tour che dura da oltre due anni. Lo spettacolo partirà non prima delle 23, ma chi è interessato a scambiare due chiacchiere con l’artista, deve solo presentarsi alle 17 presso il negozio Tosi Dischi 2.0, dove, Brunori si esibirà in una preview unplugged del concerto, per poi rispondere alle domande dei fan. Ma se questa prima serata sarà realizzata in collaborazione con la webzine musicale Kalporz (www.kalporz.com), da nove anni partner del circolo nell’organizzazione dei concerti, quest’anno il Calamita ha aperto le sue porte ad altre cooperazioni: con Youthless, la fanzine reggiana attiva anche nell'organizzazione di eventi dal vivo (tra questi il festival Meeting People Is Easy che si è tenuto a fine agosto a FestaReggio) porterà sul palco del club di Cavriago Dirty Beaches, assieme a Offset, l’ associa-

Fleet Foxes

“Helplessness Blues”

6 Bon Iver “Bon Iver”

zione impegnata nell'organizzazione di eventi culturali quali, per citarne uno, Revolt: T R E all'interno di Fotografia Europea 2011, presenterà i giapponesi Acid Mothers Temple, e con Pocket magazine, il mensile free press dedicato agli eventi culturali, media partner della stagione del Calamita, sa-

rà padrino de Lo Stato Sociale e de I Camillas. Insomma anche quest’anno tanta qualità nel locale di Cavriago che, negli anni, ha saputo diventare una vera e propria fucina di nuovi talenti. Talenti che partendo dalla sua sala hanno saputo conquistare un successo non solo nazionale.

Il Corallino diventa “vintage” Il venerdì sera con musica e Dj degli anni ’70 – ’80 - ‘90

7 AA.VV “Rave On Buddy Holly”

8 Brunori sas “Vol 2. Poveri Cristi”

T

ornano la Disco dance e i mitici Dj degli anni 70/80/90 al Corallino di Scandiano per cinque venerdì con cadenza quindicinale a partire dal 21 ottobre. Tutto questo al primo piano del più famoso Corallo di Viale della Rocca che continua il suo programma live. Ad aprire le danze il DJ "Gigi Pattacini", cresciuto al Marabù di Villa Cella al fianco di Enzo Persuader -migrato poi al Domino di Albinea. Con Pattacini in consolle il modenese "Nick Solieri”. La regia, che farà rivivere le magiche atmosfere di quei tempi con vecchi e nuovi amici e le voci di Barry White, Donna Summer, Gloria Gaynor,

5

9 Raphael Saadiq “Stone Rollin'”

Bee Gees e tanti altri, è di Relife. Il tema delle serate sarà "Vintage Party": il termine, di origine francese, spesso pronunciato all'inglese, identifica la nuova moda di recuperare usi, arti e costumi persi da circa trent'anni.

N

INGRESSO 7 EURO CON CONSUMAZIONE CENA ORE 21.00 SU PRENOTAZIONE PER INFORMAZIONI 335 66 46 962 DOPO LA CENA, NATURALMENTE, TUTTI IN PISTA!

10 Booker T. Jones “The Road From Memphis”


Camelot City Spa

Wellness & Spa Treatments

VIA CISPADANA, 9 REGGIO EMILIA TEL. 0522/45.48.36 0522/45.48.57

w w w. c a m e l o t c l u b . i t


Reporter Giornale 14 ottobre 2011