Page 1

Giornale settimanale di informazione e annunci - Spedizione in abb. postale, art. 2 com. 20/b, leg. 662/96 - Filiale RE. Contiene I.P. - Editrice Reporter srl Redazione, amministrazione e pubblicità: via Emilia Ospizio, 23 - 42122 Reggio Emilia - tel. (0522) 45.50.50 r.a. - Fax (0522) 45.35.15

internet: www.reporter.it • e-mail: redazione@reporter.it Anno 24 • numero 47 • 9 dicembre 2011

€ 1,90

In attesa di una legge in Italia, sempre più persone si rivolgono ad altri paesi per il fine vita

Dignità in esilio

SABRINA BASONI A PAGINA 7

ALL'INTERNO L’ASCENSORE I buoni e i cattivi di questa settimana A pagina 2

L’INCHIESTA Cittadinanza agli stranieri L’opinione dei reggiani Alle pagine 4 e 5

GOOD NEWS Ritorna la rubrica di sole buone notizie A pagina 6

REPORTER WEEKEND Tutti gli appuntamenti per il tempo libero Nell’inserto

Capitale Sociale € 120.000,00 i.v. Iscrizione UIF Banca D’Italia 5003983

VALUTIAMOæ ILæ TUOæ OROæ 32æ €æ alæ græ

Assistenza e Vendita Macchine Utensili

CAMPANI OSCAR

PURO

Via Stalingrado, 15 - 42124 Reggio Emilia

Tel. 0522 1 696 690 - Fax 0522 302099 - Cell. 340 5431173 e-mail: oscar.campani@gmail.com

Ricambi e Riparazioni:

NUMERO VERDE

Trapani:

Bimak Audax Super Condor

Segatrici a nastro

Thomas MEP FMB Bianco

TINTA 3 EDILIZIA Srl esegue anche la posa di rivestimenti a cappotto come richiesti dalle nuove leggi vigenti seguendo anche la parte burocratica delle varie domande di agevolazione fiscale. Svolge anche opere di tinteggiatura e verniciatura civile e industriale. TINTA 3 EDILIZIA SRL È LA GIUSTA RISPOSTA ALLE RICHIESTE DI CHI VUOLE UN MIX DI ESPERIENZA, PROFESSIONALITÀ E SERIETÀ DI UN LAVORO BEN RIUSCITO E CONFORME ALLE RICHIESTE. Questi i principali servizi svolti dall'azienda: • Tinteggi • Rivestimenti a Cappotto

• Verniciatura civile e industrile • Ristrutturazione di immobili

Installazione protezioni antinfortunistiche

Centro Ricambi e Assistenza Regione Emilia

FLORICOLTURA E VIVAI

CORRADINI

MAURO & DANIELA

Vasto assortimento di piante da esterno ed interno I NOSTRI SERVIZI: BALCONI E TERRAZZI REALIZZAZIONE PRATI NOLEGGIO PIANTE E CONSEGNA A DOMICILIO MANUTENZIONE, SFALCI E POTATURE AMPIO VIVAIO - OLIVI SECOLARI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE GIARDINI

VIA UGO BASSI I/A - (ZONA FIERA) - REGGIO EMILIA

CENTRO PROVE A.T.P.

COLD ENGINEERING TECNOLOGIA PER L'AUTOTRASPORTO Via Garonna, 28 - 42124 Reggio Emilia Tel. 0522 943485 - Fax 0522 947224 mpmmainini@virgilio.it

il valore dell’affidabilità

TEL. 0522 53.19.36

800078538

REPORTER DIVENTA

QUOTIDIANO

SUL WEB

www.reporter.it Politica, economia, cronaca, sport, agenda spettacoli, rubriche e opinioni, annunci: tutte le notizie su Reggio Emilia aggiornate ogni giorno in tempo reale. Sul nuovo sito di Reporter trovi tutto, ma proprio tutto sulla tua città.

ON LINE

NELL'EDIZIONE DI QUESTA SETTIMANA DI REPORTER ANNUNCI ECONOMICI TROVERETE GLI SPECIALI DEDICATI A

RUBIERA VAL D'ENZA CAVRIAGO CORREGGIO BIBBIANO CADELBOSCO SOPRA SCANDIANO/VIANO MONTECCHIO


Pag.

2

venerdì

Ascensore

L'

AUTOSONIK

9 dicembre 2011 - REPORTER

Ascensore dei lettori

L'

TA VO

I VERDETTI DEI LETTORI DI WWW.REPORTER.IT

L

’azienda reggiana Autosonik è diventata concessionaria di Solex per il mercato italiano. Una buona notizia per l’economia reggiana, ma anche per l’ambiente. Il Solex è infatti la più famosa delle biciclette a pedalata assistita e l’acquisto da parte della Green Mobility Division di Autosonik rende l’azienda reggiana di fatto il punto di riferimento del settore.

PROMOSSI

GIANNI BORGHI

V

ero è che il presidente della Fondazione Manodori, già in tempi non sospetti, aveva deciso di aprire la Fondazione all’ascolto degli enti locali. Però è anche vero che la decisione di convocare le autorità a Palazzo del Monte in un momento che questo, quando si deve decidere se indebitarsi per aderire all’aumento di capitale di Unicredit, sembra un po’ una mossa per allargare le responsabilità di una scelta. Gianni Borghi, presidente della Fondazione, ascolti tutti e poi scelga in autonomia, e ci mancherebbe, ma si prenda tutte le responsabilità della sua decisione, senza farle apparire come concordate.

COLLETTA ALIMENTARE

VALENTINA GONZALEZ

CRISTIAN IMMOVILLI PAOLO GANDOLFI

BOCCIATI

TANIA RICCÒ

E

sempre a proposito di Facebook: Tania Riccò era stata a un passo dal diventare vicesindaco di Reggio Emilia, incarico perso a favore della collega di partito Filomena De Sciscio – stando ai si dice – per alcune foto in decolletteé apparse proprio sul social network che ne avrebbero minato la candidatura. Ora l’avvenente avvocato reggiano è entrato a far parte della giunta di Salemi, comune siciliano il cui sindaco è Vittorio Sgarbi che ha personalmente voluto in squadra con sé.

VINCENZO TOTA

G

rande serata per il Comitato italiano paralimpico di Reggio Emilia che, in occasione di una serata di beneficenza organizzata in collaborazione con la Fondazione Papa Giovanni XXIII ad Albinea, ha visto gli atleti paralimipici premiare i “normodotati” meritevoli di aver promosso lo sport tra i diversamente abili. Complimenti al presidente provinciale del Cip, Vincenzo Tota, e a tutti quanti hanno reso possibile questa bella serata tra sport e solidarietà.

FRANCO BATTIATO

D

opo Ligabue sarà un altro mostro sacro della musica italiana ad attivarsi in prima persona per aiutare il Grade. Franco Battiato sarà di scena al Teatro Valli il 18 gennaio per un concerto di beneficenza a favore del Gruppo Amici Di Ematologia. Il ricavato della serata organizzata in collaborazione con il Credem sarà interamente devoluto al progetto Co.-Re. I biglietti per il concerto saranno disponibili a partire dal 12 dicembre. ANDATE SUL SITO WWW.REPORTER.IT PER VOTARE IL VOSTRO ASCENSORE DELLA SETTIMANA ENTRO MARTEDÌ 13 DICEMBRE (I RISULTATI SARANNO PUBBLICATI SUL NUMERO DI REPORTER IN EDICOLA DA VENERDÌ 16 DICEMBRE)

PD

PDL

S

ettimana senza mezzi toni questa per l’Ascensore dei lettori di www.reporter.it. Non ci sono situazioni in sospeso: sono solo verdetti definitivi quelli emessi dai lettori del nostro giornale on line. A finire con la freccia verde in salita, guarda caso, i soggetti slegati dalla politica. Per prima assoluta la colletta alimentare che anche quest’anno, seppure in un momento di forte crisi, ha visto i reggiani donare alimentari ed altri articoli di spesa da supermercato con una generosità davvero notevole. Un successo che si è consolidato perché, come hanno sottolineato i reggiani che hanno aderito, “donare in tempo di crisi è ancora più importante”. Uno slogan evidentemente condiviso dai nostri lettori. Promossa anche Valentina Gonzalez, la diciassettenne di Montecchio che è tornata a casa dopo aver subito un trapianto di cuore. Una vicenda che ha commosso tutta la comunità, che si è stretta intorno alla ragazza e ne ha salutato il ritorno con striscioni ed una festa che ha coinvolto tutto il paese. A parziale eccezione alla regola che vuole premiati questa settimana i soggetti slegati dalla politica, ecco il successo in tandem di Paolo Gandolfi (assessore alla mobilità e dirigente Pd) e Cristian Immovilli (consigliere comunale del Pdl), premiati però per un’iniziativa apolitica e squisitamente bipartisan. Immovilli ha proposto una finestra di parcheggio gratuito alla caserma Zucchi per i genitori che accompagnano a scuola i figli, Gandolfi si è fatto carico di chiedere alla società che gestisce il parcheggio per conto del Comune di mettere in pratica questa iniziativa. Quando la politica, insomma, si occupa di cose concrete al di là dei partiti i nostri lettori sembrano apprezzare molto. Meno apprezzate, invece, le lotte di potere, gli scontri di corrente, e tutte le altre manifestazioni tipicamente partitiche che hanno contribuito ad allontanare i cittadini dalla politica. Per questo motivo i lettori di Reporter hanno accomunato i due maggiori partiti nazionali con una freccia rossa verso il basso: il Pd per i continui litigi, esondati dalle pagine dei giornali a quelle dei social network, per la serie cambia la tecnologia ma non cambiano i contenuti; il Pdl per la lotta interna senza esclusioni di colpi, che fa tanto vituperata prima Repubblica, che sta caratterizzando l’avvicinamento al congresso dei berlusconiani locali.

Redazione: Via Emilia Ospizio 23/b - Reggio Emilia. Tel. (0522) 45.50.50 Fax 45.35.15. E-Mail: redazione@reporter.it. Internet: http://www.reporter.it

Giornale quotidiano iscritto al n° 3831 del Registro Nazionale della Stampa Iscritto al R.O.C. al n° 2075 Autorizzazione del Tribunale di Reggio E. n° 686 del 8/3/1988 Editore: Reporter srl Direttore Responsabile: Emanuele Iannuccelli Direttore Editoriale: Giampaolo Corradini g.corradini@reporter.it Redazione cultura e spettacoli: Sabrina Basoni s.basoni@reporter.it Redazione cronaca e sport: Gabriele Cantarelli g.cantarelli@reporter.it Segreteria di redazione: Simona Alberti, Elisa Fiaccadori, Zahira Jarmouni Fotocomposizione: Reporter srl Stampa: Galeati Industrie Grafiche - Imola www.galeati.it Fotografie: Fotostudio 13 Concessionaria pubblicità: Reporter srl, via Emilia Ospizio 23/b Reggio Emilia. Tel. 0522/455050 Reporter Web: reporter@reporter.it ASSOCIATO ALL'USPI UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA

Collaboratori: Elisa Adelgardi, Mariangela Anceschi, Gloria Annovi, Paolo Bardelli, Valerio Benassi, Alessandro Bertolotti, Nico Biagianti, Andrea Bianchi, Mara Bianchini, Chiara Celada, Maria Laura Chiodera, Pietro Cittamanda, Orlando Corradini, Pietro Corradini, Claudia Ferretti, Lucio Ferri, Emanuele Filini, Federico Fornara, Monica Franzoni, Alessandro Gandino, Debora Grasselli, Matteo Iori, Franco Meglioli, Diego Oneda, Enrico Lusetti, Ludovico Parenti, Silvia Parmeggiani, Rossella Porcheddu, Sabrina Rosati, Enrico Rossi, Luana Salvarani, Francesca Sestito, Francesco Tedeschi, Andrea Vaccari, Carlo Vanni, Gianni Verzelloni, Al Vetriolo, Gigi Vinceti. Reporter offre esclusivamente un servizio, non riceve tangenti sulle contrattazioni, non effettua commerci. La Direzione si riserva il diritto di rifiutare la pubblicazione delle inserzioni, a suo insindacabile giudizio. Gli inserzionisti dovranno rifondere all'Editore ogni spesa eventualmente da esso sopportata in seguito a malintesi, dichiarazioni, violazioni di diritti ecc., a causa dell'annuncio. Si precisa che tutte le inserzioni relative a richieste od offerte di lavoro si intendono riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata, ai sensi dell' art. 1 della legge 9/12/77 n° 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l'accesso al lavoro, indipendentemente dalle modalità di assunzione e qualunque sia il settore o il ramo di attività. L'Editore si riserva il diritto di perseguire legalmente tutti coloro che, abusando della buona fede nostra e dei lettori, effettuano annunci non veritieri, o con prezzo o merce diversi da quanto dichiarato nell'annuncio stesso. Si rende noto che tutte le pubblicità studiate e realizzate da Reporter srl per la pubblicazione su Reporter non possono essere usate per scopi personali nè essere riprodotte su altri mezzi stampa senza autorizzazione scritta di Reporter srl.


Pag.

4

venerdì

9 dicembre 2011 - REPORTER

INCHIESTA

Un passo verso l’interculturalità 10mila le firme raccolte per la campagna “L’Italia sono anch’io”. Ma i reggiani che ne pensano? di

Rossella PoRcheddu

P

romuovere l’uguaglianza tra italiani e stranieri. Favorire la partecipazione dei migranti alla vita e alle scelte della comunità di cui fanno parte. È nata per perseguire questi obiettivi la campagna nazionale “L’Italia sono anch’io”, volta alla presentazione in Parlamento di due proposte di legge di iniziativa popolare. Una prevede l’acquisizione della cittadinanza italiana per i figli degli stranieri regolari che nascono nel nostro paese, per i minori arrivati in Italia entro il decimo anno di età, per i minori che frequentano un ciclo di studi e per gli stranieri adulti dopo cinque anni di soggiorno regolare in Italia. Oggi, infatti, i bambini e i ragazzi stranieri vedono riconosciuto il diritto a chiedere la cittadinanza solo al compimento della maggiore età. L’altra mira al riconoscimento del diritto di voto ai migranti nelle consultazioni elettorali locali, come strumento di responsabilità sociale e politica. Diciannove le organizzazioni che compongono il Comitato Promotore, presieduto dal Sindaco di Reggio Emilia Graziano Delrio, più di cento le città impegnate nella campagna e cinquantamila le firme da raccogliere entro la fine di febbraio 2012. In due occasioni il Capo dello Stato è intervenuto sull’argomento, sottolineando l’urgenza di una riforma della legge sulla cittadinanza. “Sono convinto che i bambini e i ragazzi venuti con l’immigrazione facciano parte

integrante dell’Italia di oggi e di domani – ha dichiarato Napolitano in occasione dell’incontro al Quirinale con una rappresentanza dei ‘Nuovi cittadini italiani’ - e rappresentino una grande fonte di speranza e di energia. Dobbiamo essere fieri del fatto che, pur mantenendo un legame con le origini, essi esprimano la volontà di diventare italiani. Dobbiamo sentire una forte responsabilità e un preciso dovere di non deludere questa fede nell’Italia”. Sappiamo che Partito democratico, Italia dei valori, Sinistra Ecologia e Libertà e Terzo Polo appoggiano la campagna, mentre la Lega Nord si dice pronta ad erigere barricate nelle piazze come in Parlamento, per contrastare l’iniziativa. Non conosciamo l’opinione di tutti i cittadini italiani, ma le firme raccolte dal 1 settembre, data d’inaugurazione della campagna, ad oggi sono circa diecimila. Sappiamo però che i nostri concittadini sono informati e sensibili all’argomento. Alcuni dei reggiani da noi intervistati si sono detti favorevoli alla proposta di legge sul diritto di cittadinanza, ma non si sono espressi sul diritto di voto. Non mancano le perplessità, e i luoghi comuni, permetteteci di dirlo. Ciò che spaventa di più i reggiani sembra essere la paura di vedere persa per sempre l’identità della nostra città e del nostro paese. Dovremo aspettare febbraio per sapere se Reggio, e l’Italia, sono pronte a fare un altro passo verso l’interculturalità.

SONO QUASI 5MILIONI GLI STRANIERI RESIDENTI IN ITALIA Sono 4.570.317, stando ai dati Istat, i cittadini stranieri residenti in Italia al 1 gennaio 2011, con un’incidenza del 7% sulla popolazione

complessiva. Sono 932.675 i minori e 572.720 i ‘nuovi nati’. Nell’anno scolastico 2009/2010 sono stati 673.592 gli alunni di cittadinanza non italiana iscritti

nelle nostre scuole. Il 22% dei cittadini stranieri residenti ha meno di 18 anni, ha un’età compresa tra 18 e 39 anni il 47,2% della popolazione e gli

ultraquarantenni sono solo il 30,7%. L’86,5% degli stranieri risiede nel Nord e nel Centro del Paese, il restante 13,5% nel Mezzogiorno. (rp)

“Un investimento per il futuro”

Valorizzare la diversità

Necessario il contributo dei migranti, secondo l’assessore Corradini A Reggio il 17% della popolazione è costituito da cittadini stranieri

Reggio partecipa al progetto Sparda in programma dall’11 al 14 dicembre

C

ostituito da Comune, Provincia, associazioni, sindacati e fondazioni, il Comitato Promotore Reggiano ha raccolto ad oggi circa 2200 firme. Diverse le iniziative previste per il mese di dicembre, volte ad informare i cittadini, prima di chiedere loro il sostegno. Sono una ventina le organizzazioni e le associazioni impegnate nella raccolta firme e vasto, fino ad ora, sembra essere l’interesse dei reggiani, molti dei quali hanno partecipato lo scorso 3 dicembre all’Open day organizzato dagli artisti nostrani in Fonderia. Abbiamo incontrato in quell’occasione l’assessore comunale alla Coesione e Sicurezza sociale Franco Corradini, da sempre attento alle tematiche dell’immigrazione e della multiculturalità. Assessore Corradini, Reggio è in prima linea per la campagna sui diritti di cittadinanza. Una partecipazione dovuta, visto il gran numero di migranti e cittadini stranieri di seconda generazione? “Non è una scelta così scontata. È importante per una città puntare sul dialogo e riconoscere il valore dell’interculturalità. Le regole sono uguali per tutti, spetta allo Stato e ai Comuni permettere a tutti i cittadini di partecipare alla vita della comunità. Io credo che questo sia un fatto di grande civiltà. Reggio è una città giovane, fatta di molti giovani stranieri, sta anche a loro portare avanti

questi valori”. Quindi la chiave sono i giovani? “Non voglio dire che questa campagna riguardi soltanto loro. Dico che questo è un investimento per il futuro. E dove si investe sul futuro la convivenza diventa più facile”. I ragazzi, che condividono studi e interessi con ‘nuovi cittadini’, o i lavoratori, che trascorrono le loro giornate con colleghi stranieri, sono più propensi a

sostenere questa campagna? È possibile, a suo parere, individuare delle fasce sociali che fanno più fatica ad adattarsi al cambiamento? “Non credo, alcuni giovani possono non essere d’accordo, e viceversa, fra la popolazione più adulta, si possono trovare molti sostenitori. Il sentimento nazionale è condiviso, c’è una larga maggioranza italiana che è concorde

con la campagna. Dove ci sono fasce di popolazione in difficoltà, però, le difficoltà sono comprensibili”. Perché i cittadini dovrebbero firmare e sostenere la campagna? “Perché la vita quotidiana della città ha bisogno del contributo positivo dei migranti, non si possono fare differenze. Chi vive, lavora, abita nel nostro paese contribuisce alla vita civica, e ha diritto di votare e di dire la sua. E questo non vuol dire rinunciare alla nostra identità, la cultura italiana resta prevalente. Ad esempio i ragazzi stranieri oggi parlano molto bene il dialetto reggiano”. Quante sono state a Reggio nell’ultimo anno le nuove cittadinanze? “Sono circa 350/400 nuove cittadinanze ogni anno, 5 alla settimana. Attualmente a Reggio il 17,2% della popolazione è costituito da stranieri, e nel 2010 sono stati 29,9% i cittadini stranieri nati da genitori migranti. Oggi gli stranieri della nostra città non sono però migranti, come accadeva fino al 2007/2008. I 500 stranieri che ogni anno si aggiungono alla popolazione, nascono in Italia, sono figli di cittadini stranieri, immigrati nel nostro paese anni fa”. Sono circa 2200 le firme raccolte finora dal comitato reggiano. Qual è il traguardo che si pone la città entro febbraio? “Speriamo di raddoppiare e arrivare a 4000 firme”. (rp)

C

hi intende sostenere la campagna “L’Italia sono anch’io” ha diverse alternative. Si può firmare nelle segreterie dei 45 Comuni della provincia. Fino al 20 dicembre, il martedì dalle 9.45 alle 12.15, i consiglieri comunali del Pd raccolgono le adesioni in piazza Prampolini e il sabato, negli stessi orari, potete trovarli in piazza del Monte. Sabato 11 e domenica 12 i banchetti per la raccolta firme saranno allestiti in occasione della Maratona del Tricolore. Sarà possibile firmare anche nell’ambito delle iniziative legate al progetto Sparda. È partita lo scorso novembre e toccherà entro marzo 2012 Lione e Valencia, Coimbra e Pastrasso, Limassol e Dingly, la campagna europea “Sparda” - acronimo per ‘Shaping perceptions and attitudes to realiste the diversity advantage’ - per la valorizzazione delle diversità. Sostenuta dal Consiglio d’Europa, l’iniziativa

vede, tra le sette città coinvolte, anche Reggio Emilia, che si impegna ad organizzare momenti di incontro e dialogo nelle scuole e nei centri sociali. È “Tutti siamo diversi da tutti, per fortuna” lo slogan della campagna reggiana, che sviluppa gli indirizzi del programma europeo ‘Intercultural cities’ e proseguirà sino al giugno 2012. Un importante strumento di dialogo è il ‘Media cross’ una sorta di “piazza digitale” dove si possano condividere contributi scientifici, statistici e testimonianze. I cittadini, grazie alla partecipazione dei centri sociali Arci e Ancescao, che ospiteranno iniziative culturali e di intrattenimento, e le scuole superiori, che realizzeranno laboratori, saranno attivamente coinvolti nel progetto. È rivolto, infine, ai media locali, e vede la partecipazione del giornalista Riccardo Staglianò, il workshop che si terrà nella nostra città dal 12 al 14 dicembre. (rp)


venerdì

9 dicembre 2011 - REPORTER

Pag.

5

INCHIESTA

Di tutti i colori

Chi non vede il problema, chi proprio non capisce la campagna: reggiani divisi sull’accoglienza di

Marianna Fantini

L

’immigrazione è sempre un tema caldo. In particolare è giusto concedere la cittadinanza a chi nasce in Italia? Cosa ne pensano i reggiani di questa proposta di legge? Siamo stati in centro a fare questa domanda. Ecco le risposte.

Laura Serraino è favorevole alla concessione della cittadinanza per chi nasce in Italia. “Non ho ancora firmato al banchetto che promuove l’iniziativa, ma ci andrò presto perché non solo è una cosa giusta, ma anche una cosa logica”. Simone Pellai invece ha già firmato e non vede altra possibilità: “Sono nati qui, vivono qui, sono italiani”. Dello stesso parere è Antonio Russo: “Vanno a scuola con i nostri figli, devono essere italiani, anche se i genitori sono stranieri”. Alessandro Dondi, scende più nello specifico: “La cittadinanza deve essere concessa sicuramente, ma ci devono essere controlli e cura nell’accoglienza degli immigrati, non possiamo farli entrare in Italia e poi lasciarli soli nella loro disperazione.” Del tutto contrario è un signore sulla cinquantina che preferisce rimanere anonimo: “Non va concessa assolutamente, anche se nascono qui non sono italiani. Non è una questione di razzismo, siamo già uno stato multietnico, ma rischiamo di farci superare di numero dagli stranieri e allora saranno poi loro a comandare!”. Gabriella, invece, che sta facendo volantinaggio per Comunione e Liberazione, dice che non vede il problema, ma che la cittadinanza deve essere concessa nel rispetto delle leggi e della religione del paese che accoglie.

di

Chi la chiede non deve imporre il suo credo, ma accettare quello che trova. Greta invece la ritiene una cosa talmente lineare e naturale tanto da non capire perché ci si ponga il problema. Luigi Chiarini dice che l’immigrazione porta criminalità: “Non li sente i telegiornali? Tutte le sere arrestano uno spacciatore, una banda di ladri. Spesso sono stranieri. Non vanno incoraggiati a stare qui. Vanno incoraggiati ad andarsene”. Facciamo poi la conoscenza di Marta Ceverri Cardona, di origine Colombiana, in Italia da 17 anni che ci racconta: “E’ incivile porsi tutti questi problemi, io per problemi di cittadinanza ho dovuto aspettare 10 anni per rivedere mia sorella che vive negli Stati Uniti e ho dovuto far ricorso anche agli avvocati. Nessuno dovrebbe passare questo inferno”. Andrea G. ci spiega che l’argomento gli interessa molto e gli farebbe piacere anche che circolassero più informazioni e dice: “All’inizio ero dubbioso, poi mi sono detto non si può ragionare da razzisti, l’unico razzismo accettabile e quello nei confronti dei delinquenti di qualsiasi colore, se nascono qui che cosa sono se non italiani? Anche in America è così, è ora che lo sia anche da noi”. La signora Margherita Wydmuch pensa che sia assurdo anche

solo porsi la domanda, l’unica risposta sensata è che è giusto che venga data la cittadinanza, non ci può essere altra risposta. Di parere molto diverso è Matteo I., all’inizio preferiva non commentare, poi ci dice. “è il colmo!

Alessandro Dondi

Francesco Mariani

Antonio Russo

Simone Pellai e Laura Serraino

Siamo nel mezzo di una crisi, non c’è posto nemmeno per gli italiani e andiamo ad accogliere e concedere benefici a chi italiano non è e non lo sarà mai”. Di parere simile è la signora Laura C.: “Ma scherziamo? Con tutti

i problemi che ci sono andiamo a pensare agli altri? Meglio pensare prima agli italiani veri”. Francesco Mariani invece ci dà un parere più sfumato: “Io sono molto d’accordo nel concedere la cittadinanza, ma non deve es-

sere data incondizionatamente, dovrebbe esserci da parte di chi la richiede un interesse ad appartenere all’Italia, avere almeno vissuto in Italia un po’, quindi non la darei semplicemente a chi è appena arrivato”.

“Una forzatura”

“Scelta elettorale”

Liborio Cataliotti (Pdl) critico nei confronti di Napolitano

Giovannini (Lega) “Un’iniziativa inopportuna e deleteria”

nico Biagianti

L

’italia sono anch’io, cosa ne pensa di questa iniziativa? “Il dibattito che si sta svolgendo a livello nazionale fra la mera sufficienza dello “ius soli” (cittadinanza legata al luogo di nascita – ndr) o dello “ius sanguinis” (cittadinanza legata alla discendenza – ndr) è riduttivo. Perché la soluzione è quella intermedia. Il riconoscimento della cittadinanza solo perché un figlio di stranieri è nato in Italia è una forzatura. Così come è ugualmente ingiustificato che si debba attendere il diciottesimo anno di età per diventare un cittadino. Certamente va favorita un’integrazione, ma là dove si manifesti la volontà di diventare cittadino italiano dal punto di vista linguistico, culturale e del credo religioso”. Anche il presidente Napolitano ha recentemente dimostrato stupore sul fatto che chi nasce in Italia non sia considerato italiano, qual è la sua posizione al riguardo? “Le parole del Presidente Napolitano, come in effetti sono state pronunciate, sono una forzatura. Perché favoriscono un’immigrazione non corrispondente alle esigenze del territorio. Un dibattito su questi temi credo non si possa affrontare così in superficie. Quale che sia la soluzione non può prescindere da un effettivo radicamento nel nostro territorio di chi all’origine apparteneva a un’etnia diversa rispetto alla nostra. Il mero ‘Ius soli’ non assegna direttamente la cittadinanza in nessuno dei

Liborio Cataliotti

Paesi Europei. Se due cittadini italiani fanno un figlio all’estero non diventa mica solo per questo cittadino anche dello Stato in cui è nato”. A Reggio si svolgeranno numerose manifestazioni della campagna europea Sparda per la valorizzazione della diversità e per combattere il razzismo. L’assessore Corradini si è attivato molto per questi eventi. Voi cosa ne pensate e cosa avreste fatto di diverso? “Le manifestazioni vanno giudicate singolarmente. Ovviamente noi siamo contro ogni forma di razzismo, parlo a nome del mio partito ed anche a nome personale. Basti pensare che a Reggio Emilia un giovane figlio di due ghanesi è stato chiamato come me in segno di affetto. Inoltre tutte le manifestazioni che tendono a valorizzare le diverse culture che vengono a

radicarsi nel nostro territorio sono le benvenute. Credo si debba però, nel favorire un processo di integrazione, preservare la nostra identità dal punto di vista del senso civico, del credo religioso e dal punto di vista culturale. L’immigrazione deve essere un processo governato e lo straniero deve potersi inserire nel nostro territorio a condizione che accetti le nostre regole di convivenza”. E nell’immediato ed in pratica quali sono le azioni per favorire questa integrazione? “L’applicazione della Bossi-Fini. E’ una legge perfettibile, ma garantisce la cittadinanza a chi vuole diventare parte lecita del nostro sistema: è giusto avere prima il diritto di residenza, conseguentemente permesso di soggiorno, poi carta di soggiorno e infine la cittadinanza. Là dove c’è un posto di lavoro, una casa e il rispetto delle leggi là deve essere favorita l’integrazione. Come deve essere garantita l’esclusione di chi delinque o viene a svolgere una vita parassitaria o rifiuta il nostro sistema di valori”. Cosa ne pensa della concessione del diritto di voto agli immigrati per le amministrative? “Il diritto di voto deve essere riconosciuto a tutti i livelli. E non va diversificato, con un stile tutto italiano, a seconda della tornata elettorale: in alcuni casi può servire solo la residenza, in altri ci vuole la cittadinanza. Serve uniformità, nel senso della restrizione del diritto: solo i cittadini possono votare”.

L

’Italia sono anch’io, cosa ne pensa della manifestazione e del fatto che a Reggio il presidente del comitato promotore è Delrio? “E’ evidente che il sindaco sta cercando di crearsi uno spazio politico nazionale. Tanto più che anche il Presidente della Repubblica è intervenuto sull’argomento e questo non fa che dare risalto alla portata nazionale della proposta. Nel merito noi consideriamo l’iniziativa totalmente sbagliata, inopportuna e deleteria per il Paese”. E delle parole del Presidente Napolitano cosa ne pensa? “Inopportune. Una proposta simile può dare origine a un cavallo di Troia che porterà ad aumentare l’immigrazione. Lo scopo sarà quello di far nascere figli di stranieri in Italia. E in ultima analisi non farà che creare un nuovo bacino elettorale alla sinistra, di cui ricordiamo che il Presidente della Repubblica è un membro”. Cosa ne pensa della concessione del diritto di voto agli immigrati per le elezioni locali? “Sono assolutamente contrario. Il diritto di voto è sacro e corrisponde al diritto di cittadinanza. Il diritto di cittadinanza si può conseguire secondo norme che sono ben ponderate. Non si devono trovare scorciatoie per dare il voto agli extracomunitari. I quali se vogliono possono, dopo dieci anni di residenza regolare, chiedere la cittadinanza e quindi dopo godere anche dei diritti che

Giacomo Giovannini

questo comporta. La sinistra parla sempre e solo dei diritti nei confronti degli stranieri ma si dimentica sempre di parlare dei doveri”. Dal 14 novembre fino a marzo a Reggio si svolgeranno numerose manifestazioni della campagna europea Sparda per la valorizzazione della diversità e per combattere il razzismo. L’assessore Corradini si è attivato molto per questo evento. Voi cosa ne pensate e cosa avreste fatto di diverso? “Che l’assessore Corradini si impegni e si prodighi per queste tematiche non è da oggi. Invece farebbe bene ad occuparsi di più della sicurezza della città che è pregiudicata anche se non soprattutto dalla presenza massiccia di stranieri, che è stata favorita dalla sinistra negli ultimi anni. La sinistra an-

tepone la sua rendita politica, utilizzando risorse pubbliche anche in questa fase di crisi, ai reali problemi che i cittadini avvertono realmente a livello di sicurezza. Nel merito della questione è evidente che la sinistra si aggrappi ad ogni moda di passaggio per sostenere la tesi di concedere tutti i diritti agli stranieri, fino a quello di voto. Ricordiamoci che proponevano il multiculturalismo, che è miseramente fallito in tutti i Paesi che lo hanno praticato come il Canada e l’Olanda. La sinistra è obbligata a crearsi un nuovo bacino elettorale: quello che avevano lo stanno perdendo, giorno per giorno, manovra finanziaria dopo manovra finanziaria”. La Lega è stata spesso accusata di razzismo, cosa risponde a queste accuse? “Può essere accusato di razzismo chi non ha un progetto alternativo e noi questo progetto ce l’abbiamo: aiutare i popoli a casa loro. Poi è evidente che deve esserci un’immigrazione fisiologica, che deve essere governata e che è legata ad esigenze di lavoro e solo in casi assolutamente circoscritti al diritto d’asilo. Se si viene qui per lavorare, quando il lavoro è finito, come è successo a tanti italiani all’estero, si torna a casa. Il punto principale della questione, lo ripeto, rimane comunque quello di aiutare i popoli a casa loro”. (nb)


Pag.

6

venerdì

L'informazione con il segno più

9 dicembre 2011 - REPORTER

➠ Boorea, un cuore grande per i piccoli

800 persone e oltre 21.000 euro di incasso alla Grande Cena per sostenere due progetti rivolti ai bambini in Libano e in Argentina

A

ncora un grande successo per la Grande Cena di Boorea, diventata ormai un appuntamento tradizionale e molto amato dai reggiani, nel calendario delle iniziative di solidarietà. La XII edizione della Grande Cena, che si è svolta, come ormai avviene da alcuni anni, al Salone delle Feste di Correggio, ha visto la partecipazione di 800 persone, tra cui 100 volontari dell’Auser e del Salone delle Feste, che hanno servito ai tavoli e in cucina senza percepire alcun compenso. L’incasso totale ha superato i 21.000 euro, che come sempre saranno interamente devoluti ai progetti di solidarietà internazionale sostenuti dalla Grande Cena, quest’anno il completamento di una casa di accoglienza per minori a Rosario in Argentina e un progetto della ong Gvc in Libano per i bambini disabili di 6 scuole elementari libanesi. Sale così a 230.000 euro la somma complessivamente raccolta dalla Grande Cena nelle dodici edizioni che si sono succedute dal 2000 a oggi, a Reggio Emilia prima, San Martino in Rio poi, e dal 2005 a Correggio. Molti i rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni e della cooperazione che non hanno voluto fare mancare il loro sostegno diretto alla popolare kermesse solidale. Per le istituzioni patrocinatrici hanno partecipato, tra gli

altri, l’assessore del Comune di Reggio Emilia Ugo Ferrari, l’assessore della Provincia Ilenia Malavasi, l’assessore del Comune di Correggio Marcello Bulgarelli e i vicesindaci di San

Martino in Rio e Quattro Castella Giuseppe Borri e Alberto Olmi. Tra i rappresentanti della politica, presenti, tra gli altri, il segretario provinciale del Pd Roberto Ferrari, il capogruppo

Pd in Consiglio Comunale a Reggio Emilia Luca Vecchi e Franco Ferretti di Sel. Numerosi anche gli esponenti del mondo delle imprese e delle associazioni produttive, sin-

dacali e del volontariato, come il presidente della Camera di Commercio Enrico Bini, Tristano Mussini, Fabio Bezzi e Antonella Gualandri di Cna, Andrea Viero di Iren, Mirto Bassoli

della Cgil, Margherita Salvioli della Cisl, Sandro Morandi di Auser, Roberto Soncini del Centro Missionario Diocesano, Anna Grassi dell’Associazione La Pira, Patrizia Santillo di Gvc, Laura Salsi di Filef, Giovanni Trisolini di Federconsumatori. Numerosissimi gli esponenti della cooperazione, come Simona Caselli di Legacoop, Ildo Cigarini di Boorea, Corrado Casoli di Cantine Riunite&Civ, Marco Pedroni di Coop Consumatori Nordest, Ivan Soncini di Ccpl, Fabrizio Guidetti e Moris Ferretti di Unipeg, Roberto Olivi di Coopservice, Guido Saccardi di Coopselios, Paolo Bonacini di Telereggio, Emil Anceschi di Transcoop, Roberto Mainardi di Ambra, Fulvio Salami di Tecton, Andrea Milelli di Unieco, Alberto Cacciani di Gesta, Francesca Bonomo di Orion, Luca Bosi di Cooperativa Muratori Reggiolo, Raffaella Curioni di Quadir, accompagnati da centinaia di lavoratori, amici e familiari. Alla fine tanti applausi anche per i due chef, Arneo Nizzoli e Leonardo Malagrinò che, coadiuvati dai familiari, dalla Gnokkeria di San Martino in Rio e dai cuochi del Salone delle Feste, hanno preparato il menu della serata. Nel corso della serata, inoltre, sono state raccolte numerose firme dal comitato promotore della campagna per i diritti di cittadinanza e il diritto di voto alle amministrative agli stranieri “L’Italia sono anch’io”.

Ambiente

Animali

Arte

Economia

Salute

Tecnologia

VARATO A VENEZIA MOTOSCAFO ELETTRICO

UNA MATEMATICA DA... LUPI!

SPUNTA UN “INEDITO” DI LEONARDO DA VINCI

QUANDO IL GREEN È ANCHE BUSINESS

L’ADULTO CHE LEGGE FA CRESCERE IL BIMBO

APPLICAZIONE SMASCHERA LE IMMAGINI “PHOTOSHOPPATE”

Si chiama 'Ca' Corner', come il Palazzo della Provincia di Venezia dal cui pontile oggi è stato varato, il primo motoscafo a propulsione totalmente elettrica nato come primo progetto del genere applicato alla nautica che vede unico promotore un soggetto pubblico. Il varo del nuovo motoscafo è avvenuto nell'ambito della cerimonia di firma del 'Patto dei Sindaci' da parte dei Comuni della Provincia di Venezia aderenti al progetto. Il Patto, spiega la Provincia, è un progetto lanciato dalla Commissione Europea nel 2008 e volto ad impegnare amministrazioni locali a perseguire l'obiettivo della riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.

Un modello matematico consente di prevedere come i cambiamenti climatici influiscono sul numero e sull'evoluzione dei lupi, rendendo più efficaci le strategie per la tutela di quelli a rischio di estinzione. Illustrata sulla rivista Science, la formula 'salva-lupi' è stata sviluppata da un gruppo di ricercatori coordinato dall'Imperial College di Londra. Il nuovo modello previsionale è nato da 15 anni di studio sui lupi grigi del parco nazionale di Yellowstone, dove sono stati reintrodotti tra il 1995 e il 1997, dopo che 70 anni fa erano scomparsi da questo ambiente naturale.

Un pastore nell'atto di tosare una pecora sullo sfondo di un paesaggio collinare punteggiato da architetture. Mentre a Londra inaugura la mostra su Leonardo, spunta in Italia un nuovo dipinto a lui attribuito. A firmare l'attribuzione è Luciano Buso, pittore e studioso che rivendica la scoperta di una tecnica di scrittura nascosta usata dai pittori dell'antichità e tramandata fino quasi ai giorni nostri come sorta di incancellabile autentica delle opere. Buso sottolinea di aver ritrovato scritte anche in questa tela rinascimentale. Nei tratti del pastore "vista anche la somiglianza con il volto conosciuto di Leonardo da Vinci", lo studioso riconosce un "probabile autoritratto".

Sale al 46,9% il Piq, prodotto interno di qualità, una misura che tiene in contro anche la situazione degli ecosistemi naturali, da cui l'economia stessa dipende. Un settore in crescita, che garantirà 220mila nuovi posti di lavoro e può significare successo economico per un'azienda. "Il Piq è uno strumento più che mai utile in un momento come questo, in cui occorre fare scelte serie ed eque", ricorda Ermete Realacci, presidente di Symbola. "Puntare sulla qualità e sulla sostenibilità significa infatti aumentare la capacità competitiva del paese e guardare con occhi diversi alle possibilità che la crisi offre".

La lettura e il racconto ad alta voce legano ancor di più il bambino ai genitori, lo aiutano a crescere, e sono uno strumento semplice ma efficace per uno sviluppo ottimale: è questa la filosofia che ha guidato il progetto 'Leggere per crescere', che nell'arco di 10 anni ha coinvolto 14 regioni, 600mila famiglie, 11mila operatori, 71 ospedali. I risultati di questo progetto sono stati presentati al Teatro Nuovo di Verona, città da cui è partito il pilota nel 2001 prima di decollare e portare al coinvolgimento di quasi tutto il territorio nazionale.

Si basa su un modello matematico e permette di scoprire se una foto è ritoccata: è la tecnica messa a punto da due ricercatori americani che risponde al problema delle foto ritoccate, segnalato recentemente anche dall'Associazione dei medici a causa delle aspettative suggerite da immagini di corpi non realistiche. Il ritocco fotografico crea “irrealistiche aspettative, con conseguenze per la salute, come disturbi alimentari''. Gli effetti negativi a lungo termine sulla salute del modo inappropriato di ritoccare alcune foto pubblicate hanno indotto alcuni Paesi a considerare di introdurre l'etichettatura obbligatoria per le foto ritoccate.


venerdì

9 dicembre 2011 - REPORTER

Pag.

7

ETICA

“Il suicidio assistito solo per chi ha i soldi” L’ex parlamentare Adriano Vignali, amico di Lucio Magri: “Il nostro paese è arretrato” “In Italia c’è un problema di invasione della coscienza da parte dei cattolici” di

Sabrina baSoni

L

a vita gli era diventata insopportabile sia sul piano politico sia su quello personale, specialmente dopo la scomparsa della sua compagna’’. Così il suo giornale, ‘’il Manifesto’’ ha raccontato l’ultima scelta di Lucio Magri, quella di andare in Svizzera per porre fine alla sua esistenza con il suicidio assistito. Intellettuale raffinato, importante giornalista, scrittore, uomo politico Magri ha deciso di andarsene a 79 anni e la razionale determinazione oltre a scatenare una ridda di anatemi ha riaperto il dibattito sull’eutanasia e la scelta di morire. “In questa questione va applicata la norma assoluta della coscienza individuale –

Prova ne è la ricerca che fece Ignazio Marino che andò in una novantina di Pronto Soccorso sparsi nella nostra penisola per capire come nella realtà concreta fossero affrontati i cosiddetti casi disperati o malati terminali. E lì prese atto che i medici in alcuni casi preferissero interrompere le cure ma senza dirlo per non iniziare un contenzioso giuridico infinito come è stato per Welby ed Eluana Englaro. Nel nostro paese assistiamo a una costante e sostanziale ipocrisia. Nonostante la Convenzione di Oviedo e il codice della

spiega Adriano Vignali, ex parlamentare, amico e ‘compagno di strada’ di Magri, che ha condiviso con lui le scelte politiche, dal Manifesto al Pdup, dalla battaglia contro il Partito comunista fino alla nascita di Rifondazione comunista -. Penso che quella di Lucio sia stata un’azione di grande coerenza. Era un uomo lacerato dal dolore, molto provato dalla morte della moglie che aveva assistito per tre anni durante l’agonia della sua malattia. La sua scelta di porre lucidamente fine all’esistenza - era già andato in Svizzera due volte per lo stesso motivo ma era ritornato -, deve essere guardata con rispetto e ammirazione proprio perché in Italia si preferisce fare certe cose senza avere il coraggio di dirle.

deontologia medica preveda il non accanimento terapeutico è stato approvato alla Camera il disegno della legge cosiddetta ‘Calabrò’ che impone pratiche contrarie alla libertà dell’individuo nel nome di una ‘Etica di Stato’ affidando il parere finale alla discrezione del medico”. Il ddl sul biotestamento approvato in luglio dopo un iter di oltre due anni prevede la sospensione solo in casi eccezionali e solo per i malati terminali di nutrizione e idratazione artificiale, limiti più stretti sul momento in cui si attiva la dichiarazione an-

ticipata di trattamento, nella quale, tra l’altro, si potranno indicare ‘orientamenti’ e non più volontà rispetto ai soli trattamenti che si desidera attivare e non anche che si vogliono rifiutare. Un ulteriore passo indietro per chi auspica una normativa che tuteli tutti: coloro che vogliono essere mantenuti in vita anche con le macchine e coloro i quali, invece, tale possibilità la rifiutano decisamente. “C’è un problema di invasione della coscienza - continua Vignali -. La religione cattolica sostiene che le scelte della persona

NEL NOME DEL LIBERO ARBITRIO Da sinistra l'ex parlamentare reggiano Adriano Vignali e Lucio Magri

vengano prima dello Stato ma secondo le norme ipotizzate da questa legge non è più così. Il nostro Stato è arretrato perché quello che i cattolici accettano in altri paesi da noi non passa. Così oggi avviene a quello che si verificò prima del referendum dell’aborto quando chi aveva i soldi poteva andare ad abortire all’estero mentre chi era povero poteva affidarsi al massimo alle cure di una pseudo ostetrica o di una maga. Ora il suicidio assistito è possibile solo per i privilegiati che per cultura e disponibilità economiche possono andare in

Svizzera”. Oggi in alcune parti dell’Italia, e in particolare nel comune di Reggio Emilia e in alcuni comuni della provincia quello che si può fare è lasciare le proprie volontà di fine vita in un documento che viene depositato nel Registro dei testamenti biologici. “La nostra indicazione come ‘Iniziativa laica’, associazione di cui sono fondatore – spiega Vignali - è quella di fare un testamento biologico sperando che quella pessima legge non vada avanti perché in ogni caso è in vigore ancora la Costituzione e la convenzione di Oviedo. Nella

mia lunga carriera non c’è mai stato tanto clericalismo come in questo momento che vede un intervento diretto sulle leggi, una totale invasione di campo. Con questo nuovo governo che ha al suo interno presenze cattoliche molto influenti non vorrei che l’approvazione della legge sul biotestamento e su temi eticamente sensibili diventasse un processo di prova per una ‘democristianizzazione’ delle varie anime del mondo cattolico di questo momento. Mi auguro veramente che questa legge non vada avanti”.

“Una legge vergognosa e anticostituzionale”

Affidarsi alla pietas

Carla Ruffini: “Il testamento biologico è uno strumento importante” Marco Scarpati: “Se dovessi sopravvivere a me stesso andrei in Svizzera”

Giorgio Gualandri: “Il codice deontologico parla chiaro e dice no all’accanimento terapeutico”

I

I

zione di sopravvivere a me stesso “ l suicidio assistito e l’eutanasia potrei pensare di fare una scelta in Italia sono pratiche vietate: come quella di Lucio Magri. Trovo il primo rientra nel codice penale però ingiusto e spaventoso che il nell’ambito dell’istigazione al mio Stato mi metta in condizioni suicidio ed è un reato perseguibile di gravi difficoltà facendomi chie- penalmente mentre l’eutanasia dere aiuto a un paese straniero”. rientra nella fattispecie dell’omiDella stessa opinione anche Stella cidio. E chi ricorre ad queste praBorghi: “Non voglio decidere per tiche è perseguibile penalmente. gli altri ma non voglio che gli Non è così in altri paesi europei altri decidano per me. Ognuno come la Svizzera in cui lecito ha la propria coscienza etica e il suicidio assistito e in alcune non esistono valori negoziabili. nazioni dove è consentita anche Io ho già preso contatto con l’eutanasia. È fuori discussione l’associazione Dignitas a Zurigo che ci sia bisogno anche in Italia perché non credo che Dio sia un di una legge che dica in termini Marco Scarpati Carla Ruffini padre padrone sadico. Rivendico chiari che cosa si può fare e che il mio diritto di libero arbitrio. La indichi fino dove ci si può spinga l’avvocato Marco Scarpati: mani delle persona che ha deciso libertà di coscienza è il principio gere” – spiega Giorgio Gualan“Il testamento biologico è uno di terminare la vita ma dello fondamentale di un paese civile. dri, medico legale dell’Ospedale strumento attualmente utile per Stato. Ad esempio nel caso in Credo che allungare la sofferenza Santa Maria. A parte la normativa rendere chiara e inoppugnabile cui il malato sia terminale e non di un malato terminale contro la legislativa il codice deontologico la volontà di una persona. Se abbia nessuna capacità di opporsi sua volontà sia un atto di una medico per quanto riguarda i ha dichiarato di non volere un all’accanimento terapeutico ma violenza inaudita e se la legge malati terminali o incurabili dà accanimento terapeutico nel abbia lasciato per tale evenienza che è in attesa di approvazione indicazioni molto precise. “Il momento in cui possa trovarsi un testamento negli ultimi tre dovesse passare io mi batterò medico agisce secondo scienza e in gravi condizioni i parenti o anni un cui ha dichiarato la sua perché tutti comuni ricorrano coscienza attenendosi alle regole le persone più vicine possono volontà di terminare la vita il in corte costituzionale perché del codice di deontologia medica impugnare questa scrittura e medico possa non tenerne conto. questa legge è anticostituzio- che è molto chiaro - continua portarla davanti a un giudice per È una presa in giro. Spero ferma- nale. Ora la classe politica deve Gualandri - in merito al cosidfare rispettare la sua volontà”. mente che il nuovo parlamento decidere se lavorare nel rispetto detto accanimento terapeutico e Ma il biotestamento ha rischia di capisca che noi siamo uno stato della costituzione o per interessi dice che il medico deve astenersi diventare un pezzo di carta mag- autonomo e che il cittadino non elettoralistici però perché c’è dall’ostinazione di trattamenti giore nel caso venga approvata debba rivolgersi all’estero per qualcuno che per motivi non diagnostici e terapeutici da cui la cosiddetta legge Calabrò. “La avere come garanzia i normalis- propriamente nobili intende non si possa fondatamente attenproposta della nuova legge è una simi diritti vitali. Ognuno è libero imporre uno Stato teocratico e dere un beneficio per della salute vergogna – continua Scarpati - . di vivere in assoluta concordanza non laico. La morte appartiene a del malato e un miglioramento È palesemente incostituzionale con i propri valori e ideali. Non chi muore e solo io devo decidere della sua qualità della vita. E e punitiva per i cittadini. È un chiederò mai a un cattolico di per me stessa. Nutro il massimo credo che questo avvenga molto testo per “braghettoni”, cioè divorziare, di abortire, di chie- rispetto per chi fa altre scelte e anche nella pratica. Non vedo per quelle persone che vogliono dere l’interruzione delle terapie. decide di prolungare la vita oltre spesso casi in cui c’è attrito fra mettere le mutande alle statue, Ma allo stesso tempo voglio che ogni umana sofferenza ma io familiari del paziente e il persoe prevede che il mio corpo non sia rispettato il mio diritto a non credo nel dio del libero arbitrio. nale medico. I casi problematici sia mio ma dello Stato. Questa rimanere in vita qualora io non Qualcuno dovrebbe rileggere la si verificano quando le decisioni proposta prevede che lo stato in voglia sopravvivere a me stesso. Costituzione per capire che siamo del medico contrastano con la vita e le terapie non siano nelle Se dovessi trovarmi nella condi- in uno stato laico”. (sb) volontà del paziente. Ma ripeto sono episodi poco frequenti Ogni annO Oltre 200 persOne ricOrrOnO alla "DOlce mOrte" come quello di una signora ammalata di Sla che rifiutò di essere Al suicidio assistito si arriva te - spiega Coveri - questi Dall’Italia nel 2010 sono stati egoistico ed e’ ammesso tracheotomizzata - operazione dopo un lungo iter, e se la viene poi esaminato da una 19 i pazienti la cui morte e’ solo in modo passivo, cioè indispensabile secondo i medici domanda di Lucio Magri è commissione di tre medici stata assistita dalla clinica procurando ad una persona i -, ci fu un intervento del giudice stata accolta le sue condi- uno dei quali, se la domanda Dignitas, l’unica che acco- mezzi per suicidarsi, ma non tutelare che diede ragione alla zioni sono state ritenute tali viene accolta, accompagna il glie anche pazienti stranieri. aiutandola a farlo. paziente, la quale in seguito morì. da giustificare questo passo. paziente fino alla fine. I medi- In Italia il suicidio assistito Secondo le cifre fornite In questo caso l’autodetermiLo afferma Emilio Coveri, ci non accolgono la richiesta non è ammesso, mentre in dall’associazione Dignitas, nazione del paziente capace di presidente di Exit Italia, se pensano che la condizione Europa e’ possibile in Belgio e l’organizzazione ha accomintendere e volere prevalse sul l’associazione ‘per il diritto sia reversibile, o se la richiesta Olanda, oltre che in Svizzera. pagnato fino alla fine del parere del medico”. Ma che cosa succede quando il paziente non ad una Morte Dignitosa’. “Il sembra fatta piu’ sull’impulso Ogni anno circa 200 persone 2010 un totale di 1.138 perè in grado di intendere e volere? primo passo e’ la richiesta del momento”. ricorrono alla morte assistita sone, di cui 592 provenienti “La casistica si declina in tanti alla clinica, che viene cor- Secondo le cifre raccolte in Svizzera, dove il suicidio dalla Germania, 118 dalla aspetti e ogni paziente è un caso redata di cartelle cliniche e dall’associazione i due terzi assistito e’ consentito dal Svizzera, 102 dalla Francia, a sé. Possiamo avere un paziente pareri medici che attestino delle richieste di suicidio 1941 a condizione che non 19 dall’Italia, 18 dagli Stati in caso di intendere e volere ma le condizioni del pazien- assistito vengono respinti. sia legato ad alcun motivo Uniti e 16 dalla Spagna. che non è in grado di mettere in

cittadini reggiani che desiderano esprimere le loro ultime volontà, rispetto all’accettazione o al rifiuto di trattamenti sanitari, hanno la possibilità di registrare ufficialmente il loro volere. Il Comune di Reggio, come diversi altri comuni della provincia di Reggio Emilia, ha attivato un servizio di raccolta del cosiddetto testamento biologico. Il documento – conosciuto anche come “Dichiarazione di volontà anticipata per i trattamenti sanitari” – permette di registrare le proprie scelte di cura in caso di incapacità mentale, di incoscienza o di altre cause che impediscano di comunicare direttamente ed in modo consapevole con il proprio medico. In attesa che la materia venga regolamentata da apposita norma di legge, le amministrazione locali hanno infatti deciso di istituire il Registro del Testamento biologico per far fronte a una domanda sociale su questo tema, che trova fondamento anche in alcuni documenti giuridici come la Costituzione della Repubblica Italiana. “Nel Comune di Reggio Emilia sono già pervenute 242 dichiarazioni di volontà anticipata – spiega Carla Ruffini del Comitato Alta voce, coordinato da Donatella Chiossi – e per noi è un ottimo risultato perché queste dichiarazioni sono frutto di scelte meditate attentamente e segno di maturità e consapevolezza delle persone che si sono rivolte a noi. La presa in carico da parte delle Istituzioni delle volontà dei cittadini costituisce un importante elemento di garanzia”. Della stessa opinione anche spie-

atto le pratiche a porre in essere autonomamente quegli atti necessari per poter morire come ad esempio era Welby oppure un paziente che non è capace di intendere e volere come Eluana Englaro. Ma in Italia come dicevamo prima suicidio assistito ed eutanasia sono pratiche vietate dal nostro ordinamento attuale e chi le applica è penalmente perseguibile. Su questi temi invece di avere posizioni da ‘tifoserie’ -come ha detto Marino - sarebbe bene concentrarsi sulla “Pietas” che deve prevalere su tutto il resto e che deve essere applicata nel singolo caso. E anche qui il codice deontologico dice che in caso di malattie a prognosi sicuramente infausta o pervenute alla fase terminale, il medico deve limitare la sua opera all’assistenza morale e alla terapia atta a risparmiare inutili sofferenza, fornendo al malato i trattamenti appropriati a tutela, per quanto possibile, della qualità della vita. Sempre previste dal codice deontologico che ha una qualche attinenza con le Dat c’è un punto interessante che porta alle sue estreme conseguenze il consenso informato e anticipa il principio dell’autodeterminazione e che indica che in presenza di un documentato rifiuto di persona incapace di intendere volere il medico deve esistere dai seguenti atti terapeutici e diagnostici perché non è consentito alcun trattamento in violazione della volontà della persona e aggiunge se il paziente non è in grado di esprimere la propria volontà in caso di pericolo di vita il medico non può non tener conto di quanto precedentemente espresso dallo stesso”.


Pag.

8

venerdì

SOLIDARIETÀ

9 dicembre 2011 - REPORTER

Informazione pubblicitaria

Croce Arancione: al via la raccolta fondi dei sostenitori Per il 2012 in programma nuovi servizi per andare incontro alle esigenze della popolazione DI

CLAUDIA GANAPINI*

C

ome ogni anno, nel mese di dicembre, la Croce Arancione apre la raccolta dei contributi che i cittadini versano a favore della associazione. La raccolta viene effettuata presso la sede sociale in Via della Repubblica 33 a Cavriago tutte le mattine dalle ore 8 alle ore 12. Versare la propria offerta come cittadino sostenitore vuol dire non solo contribuire fattivamente al mantenimento e alla crescita della nostra associazione, ma anche poter usufruire di agevolazioni, quali un certo numero di trasporti gratuiti nell’intero Distretto della Val d’Enza o presso la città di Reggio Emilia e la riduzione del 35% nel restante territorio nazionale ed internazionale. I contributi dei cittadini sostenitori rappresentano per la Croce Arancione una fondamentale fonte di sussistenza non solo per la normale gestione dell’attività, dei mezzi, del carburante, ecc. ma soprattutto per il mantenimento e la sostituzione delle attrezzature e delle ambulanze, nonché per la costante formazione dei volontari e per la messa in opera di nuovi e importanti servizi per la cittadinanza. Con l’anno nuovo intendiamo intraprendere servizi sperimentali per venire sempre più incontro alle esigenze dell’utenza. Per fare questo contiamo attualmente, oltre che sull’apporto dei ben oltre 11.000 cittadini sostenitori, anche sul lavoro costante e quotidiano che ben 330 volontari offrono gratuitamente. Per poter proseguire in questi nuovi progetti occorrono ulteriori forze che insieme a noi

possano condividere comunemente lo sviluppo sociale del nostro territorio. Non più unicamente volontari che si occupino di svolgere compiti da autista, da barelliere o da soccorritore, siamo alla ricerca anche di altre persone che vogliano dedicare un po’ del loro tempo a realizzare progetti alternativi al servizio di ambulanza, come quello dei trasporti sociali con il pulmino. Nel 2011 ricorre il trentesimo anno di fondazione della Croce Arancione, realtà che, con le due sedi di Montecchio e Cavriago, opera in una parte del territorio della Val d’Enza. E’ un territorio, il nostro, ricco e generoso, dove gli ideali, le amicizie, le unioni e i sodalizi prosperano, dove si contano centinaia di associazioni di volontariato che operano con incessante vitalità, con vocazione ed efficienza, dove centinaia di volontari si aggregano per il bene della comunità. Questi volontari sono la gente comune, il vicino di casa, l’amico, il compagno di scuola o il collega di lavoro: sono studenti, lavoratori, imprenditori o liberi professionisti, dirigenti, pensionati, casalinghe o immigrati; sono diversi fra di loro, per età, per sesso, cultura, lingua, fede o colore della pelle, diversi per emozioni e per idee, ma nella loro diversità sanno stare insieme, sanno scherzare, ridere, soffrire, sanno collaborare e lavorare insieme. Sono i valori, gli ideali, gli obiettivi, le motivazioni che diventano il collante per stare uniti e dare forza e impulso a una grande Associazione, composta oggi da 330 volontari, 2 dipen-

denti e oltre 11000 cittadini sostenitori. In 30 anni la Croce Arancione di strada ne ha fatta veramente tanta, in tutti i sensi! Sono stati anni al servizio della comunità e del prossimo, grazie al lavoro quotidiano e costante di tantissimi volontari che negli anni si sono avvicendati e hanno saputo tenere sempre alto l’entusiasmo e lo spirito per cui la nostra Associazione è nata:

l’altruismo verso il prossimo. Ma la Croce Arancione non sarebbe certamente arrivata dove è ora se, accanto ai numerosi volontari che negli anni si sono avvicendati, non ci fossero stati migliaia di Soci e di cittadini, di realtà imprenditoriali presenti nei Comuni di Bibbiano, Cavriago, Montecchio e San Polo d’Enza che ci hanno sostenuti economicamente e ci hanno

permesso di crescere. Un contributo importante ci viene anche dalle Amministrazioni Comunali del nostro territorio, dalle altre Associazioni di Volontariato e dalle Pubbliche Assistenze della provincia di Reggio per l’aiuto e la collaborazione che da anni hanno attivato con noi e ai famigliari di tutti i Volontari per la pazienza e il sostegno dato ai loro cari.

Chi fosse disponibile a iniziare un percorso con noi di volontariato può contattarci ai numeri telefonici 0522/861226 oppure 0522/372391, via fax allo 0522/865270, attraverso una e.mail inviandola a crocearancione@crocearancione.re.it Vi aspettiamo numerosi! * Presidente della “Croce Arancione Assistenza Pubblica”

CENTRO RECUPERO FAUNA SELVATICA LIPU CROCE ALATA

A NATALE REGALA L’EMOZIONE DELLA NATURA! Adozioni a distanza Nidi in legno personalizzati Oggettistica in tema

Il Centro di recupero faunistico “Croce Alata” della Lipu ha sempre bisogno della generosità e della sensibilità dei reggiani. È possibile donare contributi in denaro effettuando tramite versamento intestato a “Lipu - sezione di Reggio Emilia” Iban IT55D 02008 12814 000 100141794. Sono importanti anche le donazioni di materiale utile al ricovero degli uccelli, come vecchi giornali, scatolame di carne per animali, detergenti, garze, siringhe, sacchi di granaglie.

PER OFFRIRSI COME VOLONTARI O PER MAGGIORI INFORMAZIONI

telefonare al numero 347 8047298

LIPU. Centro Recupero Fauna Selvatica Croce Alata Viale Olimpia, 1/c 42100 Reggio Emilia - Tel 347 8047298 mail: croce.alata@libero.it IBAN IT55D 02008 12814 000 100141794 - intestato a LIPU sezione di Reggio Emilia


venerdì

9 dicembre 2011 - REPORTER

Pag.

9

CALCIO

Regia, tutto da rifare A Viareggio i granata perdono il treno per i play-off. E adesso si guardano alle spalle DI

MICHELE ZUELLI

P

erdere, nel calcio e nello sport, ci può stare. Sette giorni orsono avevamo infatti archiviato senza troppi drammi il rovescio interno con la Ternana, fiduciosi che il buon momento della truppa granata avrebbe riconsegnato Zini e compagni con i tre punti in saccoccia dalla trasferta di Viareggio. E invece, la conferma che

tutti aspettavano non è arrivata e la partita che doveva consacrare la rinascita della Reggiana si è trasformata, di colpo, in uno sconfortante blackout generale. Una sconfitta pesante, difficile da analizzare e da digerire, arrivata stavolta senza nemmeno l’onore delle armi contro un avversario di modestissima caratura e che solo grazie all’assistente dell’arbitro non ha assunto i contorni di una goleada.

in fase difensiva. Certo, per il giovane centroEppure l’approccio alla partita campista prestato alla difesa aveva subito messo in mostra questa si tratta solo di una un piglio giusto, con la Regia soluzione di ripiego, ma la padrona del campo e già avanti situazione mette in evidenza dopo solo cinque minuti grazie come, nella rosa a disposizioal bel goal di Pablito Rossi. ne di Mangone, non ci sia un Anziché mettere le ali ai grana- laterale destro capace di non ta, il vantaggio ne ha sgonfiato far rimpiangere D’Alessandro. la prestazione e il fortino bian- A questo punto, ritenendo conero, ben lungi dall’essere Siragusa ancora troppo acerbo espugnato, ha potuto organiz- ed Aya inamovibile in mezzo, zare la propria controffensiva. non è ipotesi peregrina pensare Illusi che la propria superiorità ad un ricorso al mercato inverfosse suffi ciente a garantire nale per tamponare la falla. In l’intera posta in palio, i granata secondo luogo, la Reggiana si sono fatti improvvisamente non può permettersi un Alessi rinunciatari, finendo per essere confinato sulla linea mediana, strapazzati da una compagine ai margini della manovra o coche aveva racimolato la miseria stretto a rincorrere gli avversari di otto goal perdendo 9 partite fin dentro la propria area. Dopo su 14. due prestazioni nettamente Un gravissimo peccato di preal di sotto della sufficienza, il sunzione che ha messo in mister è chiamato a rivalutarne mostra tutti i limiti caratteriali l’avanzamento sulla trequarti nella gestione di una partita in un ruolo meno dispendioso, considerata abbordabile e che tenga conto anche della fi nita nel peggiore dei modi carta d’identità del numero possibili. dieci. Da ultimo, la difficile coaCRISTIANI bitazione di Rossi e Gurma, O GARRINCHA? entrambi a loro agio quando A rincarare la dose ci sono an- agiscono nei panni di prima che tre pesanti enigmi tattici. punta; non è un caso che tutte Cristiani, non certo Garrincha, e cinque le vittorie granata siaha fatto vedere i sorci verdi ad no arrivate quando in campo il Arati, palesandone tutti i limiti reparto avanzato era composto

GOL A FREDDO

da un solo centravanti, coadiuvato dai vari Alessi, Esposito e Matteini (Rossi con il Foligno, Redzic a Foggia e Gurma contro Pisa, Spal e Tritium). IL RITORNO DI DIONIGI Domenica la Reggiana ospita lo spauracchio Taranto, già corsaro al Giglio con il 3-0 rifilato ai cugini del Carpi. Per l’armata pugliese, arroccata al secondo posto alle spalle della capolista Ternana, il momento non pare comunque essere dei migliori: la sofferta vittoria sul Foligno è costata cara a mister Dionigi che perde, causa infortunio, il difensore senegalese Coly e il fantasista brasiliano Chiaretti; a ciò si aggiunge la problematica situazione di una società che versa in serie difficoltà economiche (i giocatori non percepiscono lo stipendio da luglio) e che, dopo il deferimento alla procura federale, andrà incontro ad una penalizzazione di due punti. Per strappare punti in una sfida sulla carta proibitiva, le armi a cui la Regia si dovrà affidare si chiamano cuore, gamba e umiltà, mettendo al bando le giocate per i palati fini. Viareggio insegna.

QUANTI PROBLEMI, MISTER! Un perplesso Amedeo Mangone in piedi davanti alla panchina

ELVIS ABBRUSCATO, UN BOMBER DI RAZZA Con la rete del parziale 2-0 rifilata al Modena, Elvis Abbruscato si conferma bomber di razza per la serie cadetta. Salito già a 11 centri, a sole due lunghezze da Tavano dell’Empoli, l’attaccante nato a Reggio sta trovando a Vicenza la sua meritata consacrazione dopo le positive

esperienze di Arezzo, Torino e Lecce. Reduce dalla migliore stagione della sua carriera con 19 centri e la palma di vice-capocannoniere, il numero 10 biancorosso sta tenendo a galla la squadra di Gigi Cagni alternando reti di pregevole fattura ad altre da autentico rapinatore

d’area. In scadenza di contratto a giugno 2012, per l’ex centravanti granata si sta già muovendo un nutrito numero di estimatori, non da ultimi i canarini, che vorrebbero affidargli il compito di guidare un attacco malato cronico di sterilità offensiva. (m.z.)

Informazione pubblicitaria

Ascensore Sportivo

Piromania, un’occasione da non perdere

MAX MENETTI

I

O

nore a Max Menetti. Si fatica a comprendere il perché di certe critiche all’operato del coach della Trenkwalder capace in pochi mesi di dare alla squadra bianco-rosso una mentalità vincente. Proprio in partite come quella contro S.Antimo si può capire il valore di una squadra e la capacità del suo allenatore di portare a casa la vittoria anche quando non tutto gira per il verso giusto.

HUGO CONTE

S

ta assumendo sempre più i connotati del “disastro” il campionato dell’Edilesse volley. Nonostante i numerosi cambi in corsa di formazione, la squadra di patron Bertacchini annaspa pericolosamente negli ultimi posti della classifica. E pensare che la società giallo-nera non aveva fatto mistero di puntare alla promozione. A rischiare ora è pure il coach Hugo Conte.

PAUL MARIGNEY

U

na prestazione “monstre” quella dell’ex bianco-rosso Paul Marigney nel corso dell’ultima partita di campionato. Contro Veroli, Marigney ha messo a segno 33 punti (in 33 minuti!), con 4/5 da tre punti, 11 falli subiti, 9 rimbalzi, 7 palloni recuperati e 5 assist per una valutazione record di 47 punti! Per Scafati un’arma in più in vista del finale di campionato.

Sconto del 10% fino a Natale sui fuochi artificiali n vista delle ormai imminenti feste natalizie e in attesa dell’arrivo del nuovo anno è tempo di pensare ai regali e ai tradizionali giochi pirotecnici con cui si darà il benvenuto al nuovo anno. Inutile ribadire ancora una volta l’importanza di affidarsi in questo settore ad operatori dalla provata serietà, affidabilità e competenza. Uno di questi è sicuramente “Piromania”, ditta specializzata nell’allestimento di spettacoli pirotecnici presente sulla piazza reggiana dal 1999. Più di un decennio di attività, quindi, a riprova della professionalità di un’azienda nata ben tre generazioni prima in Abruzzo. “Piromania” è anche vendita di fuochi artificiali nel negozio di via Fratelli Socini, 34/D a Masone. In vista del Capodanno, “Piromania” propone un’offerta speciale. Per chi acquista fuochi artificiali prima di Natale, ci sarà infatti lo sconto del 10%. Il negozio poi sarà aperto fino al 31 dicembre con eccezione del 25. Oltre alla vendita dei fuochi artificiali, “Piromania” è specializzata nella programmazione e nell’allestimento di spettacoli pirotecnici, anche con effetti speciali e coreografie musicali. In piazze, sull’acqua, in posti dispersivi o ristretti, “Piromania” sa adattare i propri show a tutti i contesti. Ogni spettacolo viene studiato e programmato ogni volta in maniera dettagliata e personalizzata: un occhio

di riguardo va alle esigenze del cliente e soprattutto alla sicurezza. Dal semplice compleanno alla più elaborata manifestazione, dagli effetti speciali per un concerto alla coreografia

per un matrimonio, “Piromania” è sinonimo di spettacolo, qualità, affidabilità e sicurezza. Per informazioni: www.piromania.it o 339/7379855; fax 0522/1840708.


Pag.

10

venerdì

ANIMALI

9 dicembre 2011 - REPORTER

Per non chiudere gli occhi Sabato 10 e domenica 11 in piazza per salvare gli animali da pelliccia con la Lav

S

ebbene non siano diffuse come un tempo, le pellicce rimangono un grande problema da risolvere. Ancora oggi, infatti, le industrie propongono le pelli degli animali, anche se a prezzi più abbordabili per estendere il target. Ogni anno sono migliaia gli animali che vengono uccisi per la realizzazione di pellicce, da molto tempo a questa parte la LAV agisce in loro difesa per contrastare la diffusione di qualunque capo di abbigliamento realizzato con il pelo di animali indifesi, costretti in condizioni pessime negli allevamenti. La LAV, infatti, ha distribuito molti video che, seppur crudi mostrano quella che è la realtà. E’ nato, per questo motivo, il sito web Nonlosapevo, che permette agli utenti di imparare a selezionare i capi di abbigliamento, selezionando anche i negozi che non aderiscono alla vendita di pellicce. Il 10 e l’11 dicembre la LAV sarà nelle principali piazze italiane per firmare una petizione che sostiene una proposta legislativa nazionale che decreti la fine dell’allevamento, ma anche della cattura in natura e dell’uccisione di animali per le pellicce. Si tratta di un appuntamento molto importante, soprattutto per sensibilizzare la gente che ancora adesso si preoccupa poco delle condizioni in cui vivono gli animali. L’allevamento in gabbia degli animali “da pelliccia” risulta gravemente lesivo del loro benessere: a questa conclusione era giunto il Comi-

tato Scientifico per il Benessere Animale della Commissione Europea già nel 2001. Eppure le sofferenze continuano: stereotipie comportamentali, cannibalismo e infanticidio sono tra i problemi più frequenti che colpiscono questi animali nelle gabbie. I metodi di uccisione, poi, sembrano richiamare un film horror. Per non chiudere gli occhi su questo orrore la Lav vi invita in piazza per firmare la petizione antipellicce della LAV e far conoscere a tutti questa realtà attraverso il nuovo nonlosapevo.com. Anche in piazza a Reggio Emilia e a Correggio è possibile trovare gli stand allestiti dai volontari della Lav Locale per sensibilizzare il pubblico. Nel sito della LAV, per chi non fosse debole di stomaco, ci sono molti video che dimostrano che troppo spesso gli animali vengono maltrattati. L’associazione dal 1977 si schiera contro la vivisezione e lotta per l’affermazione dei diritti degli animali, la difesa della biodiversità e dell’ambiente, così come lotta contro la zoomafia. Il sito ufficiale espone in modo chiaro tutti gli intenti della LAV, con tanto di statuto, bilancio e regolamenti che garantiscono ulteriore trasparenza all’utente, il quale potrà fidarsi maggiormente e preoccuparsi con più cura del futuro degli animali che, proprio a causa nostra, sono condannati ad inutili ed atroci sofferenze che a molti di loro sono costati e/o costeranno l’estinzione.

SMARRITA A Cavriago in zona Posta/Multiplo martedì 29 novembre nell’ora della pausa pranzo è stata smarrita una gatta bianca, pelo lungo con macchia nera sul naso e coda nera di circa 2 anni. Se qualcuno l'avesse trovata o vista è pregato di contattare

SILVIA: 345 - 4548285

UN CUCCIOLO, NON UN PACCO POSTALE Desiderate regalare un cucciolo a vostro figlio ma non avete i soldi? Nessun problema, se la tredicesima non arriva e le spese sotto l’albero diventano troppe, non siete costretti a rinunciare. Potete ordinarlo oggi e pagare a partire da febbraio 2012. È questa l’ultima ‘offerta natalizia’ che il web ci propone. Ci aveva però già messo in guardia l’Aidaa, Associazione per la difesa di animali e ambiente, dalle truffe natalizie. E la rateizzazione sembra essere l’ultima trovata di improbabili venditori on line. Mentre il 25 dicembre si avvicina, infatti, i regali più ricercati sono proprio i nostri amici animali. E fin qui, non ci sarebbe niente di male, se si portassero nelle proprie case cuccioli presi da canili e

gattili, o acquistati in negozi o da allevatori. La vendita oggi avviene per lo più sul web e gli animali sono quasi sempre clandestini. “È indispensabile rivedere la normativa sulle vendite degli animali di affezione, mettendo come punto fermo i diritti degli animali rispetto alle regole di mercato - sottolinea Lorenzo Croce, presidente nazionale Aidaa riferendosi ai rischi legati alla vendita online di cani e gatti - servono controlli severi nei confronti di chi gestisce questi siti, per verificare che i cani messi in vendita non siano di importazione clandestina”. Non manca inoltre la clausola soddisfatti o rimborsati. Il vostro cane non è in salute? Potete cambiarlo, a patto, però, che non abbia

superato il primo anno di età. “Emergono due nuove inquietanti proposte - si legge in una nota di Aidaa - la prima riguarda la possibilità di comperare il cane o i gatto che si desidera pagandolo a rate, ma con deferimento del pagamento della prima rata al mese di febbraio del 2012;

QUA LA ZAMPA!

la seconda è l’introduzione di un vero e proprio certificato di garanzia sulla buona salute del cane o gatto per il primo anno di vita”. L’ultima anomalia denunciata da Aidaa è la vasta offerta di razze. “Ci sono siti che propongono cuccioli di novanta razze diverse e offrono la possibilità di ricevere il cane a domicilio come un semplice pacco postale. Solo alcuni tra questi siti specificano che gli animali vengono inviati al domicilio dell’acquirente con auto attrezzate e autorizzate dall’Asl”. Il consiglio, per chi desideri mettere sotto l’albero un cane o un gatto, è quello di ospitare nelle proprie case quei cuccioli senza famiglia che troppo spesso affollano canili e gattili.

qualazampa@reporter.it

MARIO Mario è un maschietto. E dico maschietto perché è giovanissimo... Infatti ha solo un anno. È di taglia media, vivace e giocherellone... e con tanta voglia di trovare una casa. Venite a trovarlo in rifugio... quando passerete davanti alla sua gabbia metterà la sua zampina fra le sbarre per allungarvela... Vi sfido a resistergli... !

PARIDE Paride ha solo un anno, è dolcissimo... un cucciolone. Guardate che bellissimi occhi ambra che potrebbero guardarvi ogni giorno con profondo amore. Il bellissimo colore del suo pelo può diventare ancora più lucido nel momento in cui raggiunge la felicità d’aver trovato un padrone. La sua allegria potrà trasformare ogni giorno negativo in positivo. Paride vi aspetta al Rifugio Rocky!

CLARA Oggi noi volontarie siamo proprio fortunate… finalmente un annuncio facile facile… Eh sì, perché lei è Clara, è giovane, bella, bionda e riccia… Se fosse una donna avremmo la fila fuori dal canile per conoscerla… Speriamo quindi che per questa cagnotta, se non la fila, ci sia qualcuno che si lasci rapire dal suo fascino e la voglia far entrare nella sua vita…

EVANGELINE Evangeline è una cagnotta di circa 2 anni di taglia media, di circa 25 chilogrammi... tutti d’amore. È molto, molto allegra. Super giocherellona... e non sta ferma neanche per fare una foto.

MOSÉ Ciao, mi presento, mi chiamo Mosè, sono una stupenda grande nuvola pelosa, un dolce orsacchiotto bianco… Non aspettatevi che le acque si dividano al mio passaggio, come ha fatto il grande profeta dal quale prendo il nome, però anch’io ho un super potere, quello di attirarti verso di me con la mia zampona, appoggiare dolcemente il mio musone morbido sulle tue mani e trasmetterti tanto amore… Ti sembra poco? Sono al Rifugio... vieni a trovarmi.

MERY Mery è la bellezza fatta cane... Taglia media, pelo color miele, occhi color ambra... e naso tutto rosa... Bella, dolce e buonissima! Mery, di circa 2 anni, è già sterilizzata ed è quindi prontissima a trovare una famiglia e a correre nella sua nuova casa... Non fatela aspettare...!!!

DANNY Con questo nome tutti potrebbero pensare ad un piccolo combina guai. E invece no, DANNY è un maschietto molto dolce, un po' timido e che non fa mai i dispetti. Si affeziona molto facilmente alle persone ed è capace di dare tanta fiducia all'uomo. Vorremmo per lui una bella famiglia, che ricambi la sua fiducia con molto amore e tante attenzioni.

ARTURO Ciao a tutti io sono Arturo e sono tanto triste perché la mia amica India ha trovato una casa e io sono rimasto in box da Solo! Non so più con chi giocare... Vorrei tanto essere consolato e trovare la Mia casa e la Mia famiglia... Magari con un bel giardino perché sono un po’ scatenato!

RIFUGIO ROCKY: VIA DEL CASINAZZO 3, SAN BARTOLOMEO, REGGIO EMILIA TEL./FAX 0522 576045 ORARI APERTURA: MARTEDÌ E DOMENICA: 10,00 - 12,00 GIOVEDÌ E SABATO: 15,00 - 18,00


settimana dal 9 al 15 dicembre

eporterWeekend www.reporter.it

Pagina XIII

Arriva Babbo Natale

Fuori Orario: panettone, spumante e doppio concerto di Vinicio Capossela come tradizione vuole

Nuova luce sul Guercino, il pittore estroso Pagina II

Il processo di Giulio Cesare raccontato dai protagonisti Pagina III

FestivitĂ : tutti gli appuntamenti da non perdere Pagine VI-IX

Live all'insegna del beat rock psichedelico Pagina XII


Pag.

II

venerdì

9 dicembre 2011 - REPORTER

cultura Fondazione Manodori

Nuova luce sul Guercino Presentato il volume che ricostruisce il percorso inventivo dell’artista

I

l pittore che, come un regista, gira la propria scena dopo aver spostato la macchina da presa su sequenze diverse. Il disegno prepara l’opera, l’anticipa e ne annuncia l’intento poetico ed espressivo. Il Guercino, conosciuto per tele di straordinaria forza espressiva, è anche un disegnatore inesauribile. E per indagare la genesi creativa dell’artista è stato realizzato un volume - voluto dalla Fondazione Manodori - e presentato sabato 3 dicembre all’Aula Magna dell’Università di Reggio Emilia. Guercino dipinse nove tele per la città, tre quelle rimaste dopo le spoliazioni degli Estensi del Settecento e altre vicende storiche per cui oggi molti ‘tesori’ d’arte realizzati per la città sono conservati in musei stranieri o in collezioni private. Il volume ‘Guercino per Reggio Emilia’ ricostruisce il percorso inventivo dell’artista con un ricco corredo di disegni preparatori. Guercino, infatti, pittore estroso, sperimentava composizioni, studiava anche piccoli dettagli attraverso numerosi bozzetti che - per la prima volta - vengono accostati all’opera compiuta per comprenderla meglio. Il volume è stato presentato a

un folto pubblico di autorità, studiosi, appassionati e studenti dell’Istituto d’Arte Chierici di Reggio Emilia - da Gianni Borghi, presidente della Fondazione Manodori, Stefano Casciu, Soprintendente per Modena e Reggio Emilia, Nicholas Turner, esperto di fama internazionale del disegno italiano, Angelo Mazza, storico dell’arte e per anni ispettore della Soprintendenza per Reggio Emilia. “La Fondazione Manodori - ha detto Gianni Borghi - prosegue la valorizzazione e la riscoperta di aspetti di rilievo della storia dell’arte locale. Partendo dalla mostra di due opere del Guercino e la pubblicazione della più antica guida artistica della città dello scorso anno e continuando con questo volume e la mostra su Guido Reni ancora in corso”. Il soprintendente Casciu ha definito il volume sul Guercino come “prezioso per la comunità locale, che mostra sempre un notevole interesse per i temi della cultura”. Nicholas Turner, per anni collaboratore di Sir Denis Mahon, profondo conoscitore dell’opera del Guercino, ha spiegato che il volume è il primo che fa vedere con immagini adeguate l’evoluzione della sorprendente creatività dell’artista.

UN PITTORE ESTROSO

Guercino studiava i piccoli dettagli attraverso i bozzetti che per la prima volta vengono accostati all'opera

Chiudendo la presentazione, Angelo Mazza ha proposto alcuni esempi di lettura delle opere accostando i disegni,

da quelli iniziali a quelli immediatamente precedenti al dipinto, all’opera compiuta e coinvolgendo i presenti in un

Bombardamenti sulla città nelle memorie dei Cappuccini

affascinante itinerario artistico. Alcuni dei disegni riprodotti nel volume, edito da Skira, sono inediti, pubblicati qui per la

Chierici

Ricordi a colori Gli anziani ritratti dagli studenti

Ricco di contributi e approfondimenti il nuovo numero di Reggio Storia di

AureliA FrestA

è

abitudine, nei Conventi Cappuccini, ricordare i fatti più importanti accaduti durante il “guardianato” del superiore della Famiglia religiosa attraverso la compilazione di un Liber Memoriae. Per il convento reggiano di via Ferrari Bonini il periodo 1943-1946 iniziò con padre Felice da Mareto come guardiano, che vi giunse il 28 novembre ’43 per restarvi sino alla fine del gennaio 1944, quando fu trasferito a Modena. A lui si devono pagine importanti sui terribili bombardamenti abbattutisi su Reggio il 7 e l’8 gennaio ’44, raccolte nel Liber Memoriae ab anno 1925 ad annum 1962, conservato a Bologna nell’Archivio della Provincia Cappuccina dell’Emilia Romagna. Per il n.133 di Reggiostoria, che accompagnerà le festività dei lettori, lo ha indagato Giuseppe Adriano Rossi, che ha riproposto sulle pagine della rivista la generosa opera di aiuto e conforto dei Frati sotto le bombe e fra le macerie. Drammatica, in particolare, è la memoria delle bombe cadute su Reggio l’8 gennaio, che causarono un alto numero di vittime: “Gennaio 8; ore 8,30 – leggiamo nel Liber - Dopo 10 minuti di allarme, secondo tremendo bombardamento della città lungo la ferrovia e le Officine…Cinque e più grosse bombe cadono in convento…

Perduto il frutto di tanti sudori, distrutto il convento più bello della provincia… E così in città: …distrutte o danneggiate molte case civili, uffici pubblici, officine, ospedale, manicomio generale, ecc.; danni enormi; più di 500 morti; molti feriti, tre rifugi colpiti in pieno; distrutta la stazione, per quanto la Ferrovia dello Stato abbia potuto presto essere riattivata”. Il 10 febbraio 1944 iniziava a Reggio il terzo guardianato di padre Domenico da Montecuccolo, che redasse le memorie del triennio. La guerra infieriva sempre su Reggio che, la domenica 30 aprile di quell’an-

no, subiva il quarto bombardamento che colpiva la zona di porta S. Pietro sino a S. Maurizio e quella di porta Castello –San Pellegrino con molte vittime e danni, mentre i Cappuccini portavano tempestivamente conforto e aiuto alla popolazione. Padre Domenico registra anche le notizie che giungevano al convento dai vari fronti e i mitragliamenti proseguiti per buona parte del ’44. Il 13 gennaio 1945, alle ore 5, il Padre Guardiano si recava ad assistere alle esecuzione del condannato a morte Zanti Angelo; l’8 marzo dello stesso anno fu per tre

volte bombardata, mitragliata e spezzonata la zona di porta S. Croce. Finalmente: “24 aprile 1945. Te Deum!... è corsa la voce che i Partigiani erano in città e che i tedeschi siano fuggiti. Alle 8,30 di sera giungevano gli Americani…Siamo salvi!” Subito dopo la Liberazione, il vescovo Brettoni affidava ai Cappuccini la cappellania dei detenuti politici o dei Servi, con la nomina a cappellano di padre Placido da Pavullo, rientrato a Reggio dopo due anni di esilio in Svizzera come profugo politico. L’anno 1945 si chiude con la notizia della morte di padre Daniele, registrata nel Liber Memoriae. Reggiostoria propone poi un interessante contributo di Fabio Cocconcelli e Luigi Sidoli sul gazebo-belvedere dello chalet ex Franchetti al Cavazzone. Il primo dei due autori apre lo studio sulla nuova architettura del ferro nel corso dell’Ottocento, mentre il secondo si sofferma in modo analitico sull’autore dell’opera, il suo compratore, i recuperatori e conservatori. Cocconcelli conclude con descrizione e ipotesi sul gazebo-belvedere. Nel nuovo numero di ReggioStoria troverete oltre agli interessanti articoli di G. Ligabue, A. Cadoppi, L. Pecchini, L. Serra, G. P. Palazzi, B. Carboni, le consuete rubriche, il supplemento “Libri e Reggianità” e “Strade di Reggio”, a cura del direttore Gino Badini.

prima volta e la ricerca, a cura di Mazza e Turner, ha permesso di portare alla luce alcune nuove attribuzioni.

D

ue generazioni a confronto nel progetto “Locanda della memoria”, giunto alla terza edizione. Da una parte i ragazzi della 2a/E del Liceo Artistico Gaetano Chierici, che hanno reso per immagini ricordi lontani nel tempo. Dall’altra alcuni anziani della città, protagonisti delle storie e delle opere. Hanno raffigurato viaggi su rotaie e memorie di guerra, passeggiate autunnali e vecchie automobili, i giovani artisti, che in alcuni casi hanno lavorato in coppia utilizzando tecniche diverse, dall’acquerello al pastello, dalla tempera al rapidografo. Dopo aver letto le autobiografie, redatte grazie alla partecipazione di numerosi volontari, gli studenti hanno scelto i racconti che più li hanno colpiti, realizzando le opere

grafico-pittoriche e motivando con un breve scritto le loro preferenze. Gli elaborati sono stati simbolicamente consegnati agli anziani il 6 dicembre presso l’Oratorio Don Bosco. Scopo dell’iniziativa è quello di favorire l’incontro degli over 65 del territorio e di creare un nuovo ‘legame di comunità’, come sottolineato dalla preside del Chierici Maria Grazia Diana, che ha posto l’accento sulla vocazione alla socialità dell’istituto. Il progetto, realizzato nell’ambito del bando comunale “I Reggiani per esempio, è sostenuto da Emmaus, Associazione che si occupa di volontariato domiciliare, dai Servizi sociali territoriali-Poli Territoriali e dalla Leva Giovani del servizio Officina Educativa del Comune di Reggio. (rp)


venerdì

9 dicembre 2011 - REPORTER

Pag.

III

teatro Al Teatro della Rocca

Giulio Cesare sotto accusa Paolo Bonacelli e Domenico Ammendola raccontano lo spettacolo che debutta il 14 dicembre di

debora Grasselli

C

i sarà Caio Giulio Cesare sul banco degli imputati. Il 14 dicembre infatti, presso il Teatro Rocca di Novellara, si riaprirà la stagione di prosa con un appuntamento teatrale d’eccezione: “Processo a Giulio Cesare”, spettacolo ideato da Corrado Augias e Vladimiro Polchi, che vedrà in scena attori del calibro di Paolo Bonacelli e Urbano Barberini. “Con il comune di Novellara, l’associazione NoveTeatro ha avuto quest’anno l’opportunità di produrre questo grande spettacolo –afferma il regista dello spettacolo e direttore artistico di NoveTeatro, Domenico Ammendola - è dagli anni ’80 che Reggio Emilia non produce più opere in prosa, ospita nomi importanti è vero, ma non produce. Questo spettacolo vuole quindi essere la dimostrazione di un tentativo, di uno slancio positivo nella produzione locale di spettacolo”. Lo spettacolo porta in scena un processo immaginario intentato a Caio Giulio Cesare, uomo on-

nipotente e coraggioso condottiero che fu padrone di Roma e del mondo. Perché portarlo alla sbarra dunque? Perché per l’accusa, Giulio Cesare è colpevole di genocidio, corruzione e attentato alla Repubblica Romana. Sul palco, a contrastare le accuse e a vestire i panni della difesa, ci sarà un grande nome del teatro italiano: Paolo Bonacelli. “Il mio personaggio riassume le ragioni che hanno fatto di Giulio Cesare un grande personaggio della storia, un valente scrittore, un oratore eloquente, uno stratega impareggiabile e un grande politico, mentre l’accusa cerca di sminuire la figura storica di Cesare”, dichiara Paolo Bonacelli stesso, nel corso della nostra intervista. Lo spettacolo affronta dunque in maniera originale, il tema affascinante della controversa figura di Cesare, della sua straordinaria apparizione nella storia di Roma e del mondo, delle mille battaglie condotte per terra e per mare, la sua parabola dalla gloria assoluta alla morte violenta. Il pubblico assisterà

ad un vero e proprio processo e, a fine serata, una giuria ogni volta formata da persone diverse, e in questo caso formata da personaggi importanti della vita cittadina e provinciale, avrà l’impegnativo compito di decidere le sorti del grande imperatore, emettendo nei suoi confronti un verdetto di colpevolezza o di innocenza. Processo a Giulio Cesare è uno spettacolo storico ma che riesce tuttavia ad essere di grande contemporaneità, infatti ricorda molto la nostra società attuale, società in cui la classe politica è sempre più sotto giudizio. “Lo spettacolo è molto attuale, laddove parla di una situazione d’emergenza e del come superarla. La struttura drammaturgia è il punto forte di questo spettacolo che riesce ad affrontare problemi della società di oggi parlando della storia, del passato”, afferma Paolo Bonacelli. Dello stesso parere anche il regista, Domenico Ammendola, “Lo spettacolo mostra inquietanti aspetti della

Operetta Al Valli “La Vedova Allegra” da venerdì 9 a domenica 11

ntrecci d’amore e di denaro, con l’immancabile lieto fine, per l’operetta “La Vedova Allegra”, che la Compagnia Italiana di Operette porta in scena al teatro Valli venerdì 9, sabato 10 dicembre, alle 20.30, domenica 11 dicembre alle ore 15.30 per la stagione di Musical & Operetta della Fondazione I Teatri. Uno dei classici di sempre, con le musiche di Franz Lehar, rivive nell’interpretazione di Umberto Scida, Elena D’angelo, Armando Carini, e dei personaggi di questa vicenda ricca di colpi di scena, di intrighi e ... pasticci. Il Barone Zeta, Ambasciatore del Pontevedro a Parigi, riceve un ordine tassativo dal proprio governo: la signora Anna Glavari, giovane vedova del banchiere di corte, deve a tutti i costi risposarsi con un compatriota. Infatti se dovesse passare a seconde nozze con uno straniero, il suo capitale, valutato 100 milioni di dollari, abbandonerebbe la Banca Nazionale Pontevedrina e, per la “Cara Patria”,

nostra società contemporanea; come allora, ancora oggi, esiste la corruzione dei costumi e della

politica. E’ uno spettacolo che merita di essere visto perché ricorda allo spettatore, quanto

sarebbe la rovina economica. Il Barone Zeta, coadiuvato da Niugus (cancelliere un po’ pasticcione), tenta di convincere il Conte Danilo Danilowich, segretario all’Ambasciata di Parigi, a sposare la ricca vedova. Danilo però non ne vuole sapere perché, fra lui ed Anna c’è già stato del “tenero” prima che lei sposasse il banchiere Glavari; ed ora Danilo, ferito nell’orgoglio, non vuole assolutamente ammettere di essere ancora innamorato di Anna. Da parte sua la vedova, pur amando Danilo, non lo vuole

N

dimostrare e fa di tutto per ingelosirlo. Durante una festa che Anna organizza nella sua villa, sia per vedere le reazioni di Danilo e sia per salvare l’onore della moglie del barone Zeta, ella dichiara a tutti gli invitati che intende sposare un francese: il sig. Camillo De Rossillon. Danilo furioso abbandona la festa. Tutto sembra perduto, ma Niegus, più per caso che per merito, riesce a sciogliere l’equivoco e a far confessare ad Anna e Danilo il loro amore reciproco. INFO 0522458811.

LA VEDOVA ALLEGRA TEATRO VALLI VEnERDì 9 DICEMBRE ORE 20,30 SABATO 10 DICEMBRE ORE 20,30 DOMEnICA 11 DICEMBRE ORE 15,30 DI FRAnz LEhAR LIBRETTISTA VICTOR LEòn-LEO STEIn COn UMBERTO SCIDA, ELEnA D’AnGELO, ARMAnDO CARInI

l’uomo sia fallace e ripeta in maniera ossessiva, ancora oggi, gli errori di duemila anni fa”.

All'Asioli

A Reggio

Intrighi d’amore e pasticci

I

A NOVELLARA

Da sinistra, la locandina dello spettacolo e l'attore Paolo Bonacelli

San Silvestro Nessuna favola è perfetta con Guidetti La commedia surreale di Filippo Timi

Torna il San Silvestro a teatro, con la commedia dialettale a calcare il palcoscenico del Teatro Valli, per regalare al pubblico una fine d’anno 2011 di buonumore. L’Artemisia Teater di Reggio, con il suo mattatore Antonio Guidetti, anche quest’anno con l’appoggio di Conad Centro Nord, presenta la sera di sabato 31 dicembre, ore 20.30, “Se negh pinseva mia mè”, tre atti comici di Antonio Guidetti, stavolta nei panni di tale Angiolino... Riuscirà alla fine l’amore trionfare sul vile denaro? Riuscirà alla fine il povero Angiolino, ignaro protagonista della nostra storia, a rintracciare il bandolo dell’intricata matassa? E soprattutto riuscirà alla fine questo intrepido eroe dei nostri tempi a rimettere il treno della vita sul suo giusto binario, per lo meno a modo suo? Il consiglio di Antonio Guidetti, che se ne intende, è questo: “Se almeno una volta nella vita siete stati al Lago di Garda o se avete mai sognato di andarci, almeno una volta nella vita, non potete assolutamente perdervi questa commedia”. Se ne vedranno delle belle. I biglietti (dai 20 euro della galleria ai 35 della platea) saranno in vendita alla biglietteria del teatro Valli (aperta il lunedì, mercoledì e giovedì dalle 16 alle 19, il martedì e il venerdì dalle 10 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19) e on line (www.iteatri.re.it). Sono previsti sconti del 15 % a coloro che, al momento dell’acquisto, esibiranno la Conad Card. Info 0522-458854 www.iteatri.re.it

I

l titolo è particolarmente lungo: Favola. C’era una volta una bambina, e dico c’era perche ora non c’e’ più. Il nuovo spettacolo di e con Filippo Timi (e con Lucia Mascino e Luca Pignagnoli) sarà sabato 10 in scena al Teatro Asioli di Correggio circondato dal consueto clima di curiosità. Artista dirompente, tra i più apprezzati del cinema e del teatro italiano, Timi è autore e interprete “en travesti” di questa pièce. «Nessuna favola — dice l’attore — è mai perfetta come sembra. Per quanto imbalsamata tu possa resistere dietro la bugia di un sorriso, la vita, carnosa, brutale, spietata, una notte magica di Natale busserà alla tua porta…». Timi è una delle personalità più complesse della scena italiana.

N

Nato a Perugia, è scrittore, attore e regista. In teatro ha lavorato a lungo, prima di prendere una strada solista, con Giorgio Barberio Corsetti. E questa estate al festival di Spoleto ha presentato la prima teatrale di Giuliett’e Romeo. M’engolfi l’core, amore, riduzione in volgare perugino dell’opera di William Shakespeare da lui scritta, diretta e interpretata. Ma è il cinema che gli ha dato grande fama, a partire da Come Dio comanda (2008) diretto da Gabriele Salvatores a cui sarebbe seguito Vincere di Marco Bellocchio accanto a Giovanna Mezzogiorno dove interpretava il ruolo del Duce. Fra i film usciti quest’anno da segnalare Quando la notte di Cristina Comencini e Ruggine di Daniele Gaglianone.

TEATRO ASIOLI DI CORREGGIO SABATO 10 DICEMBRE FAVOLA DI E COn FILIppO TIMI TEL. 0522 637813 FAx 0522 632681


Pag.

IV

venerdì

9 dicembre 2011 - REPORTER

mostre Musei Civici

Arte salvata Sabato 10 dicembre inaugurazione della mostra dei sette dipinti restaurati

L

’Italia è ricca di capolavori e i Musei ne sono i custodi e testimoni attraverso i secoli. Capolavori che non sempre sono esposti al pubblico ma che, spesso a causa delle condizioni di conservazione non ottimali, sono conservati nei depositi. Anche i depositi dei Musei di Reggio Emilia conservano opere importanti, normalmente non esposte al pubblico. Alcune di queste necessitano però di interventi di restauro e straordinaria manutenzione. E’ nata così l’idea di un importante progetto di restauro, articolato in tre anni 2011, 2012, 2013, elaborato dalla restauratrice Chiara Davoli di Reggio Emilia, accolto dal Comune di Reggio Emilia – Musei Civici e realizzato grazie al contributo economico delle Assicurazioni Generali, che confermano così il loro impegno per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale come Bene comune. Sabato 10 dicembre 2011, a Reggio Emilia, alle ore 11.00, nella sede dei Musei Civici (via Spallanzani, 1) si terrà l’inaugurazione, con conferenza introduttiva, della prima tappa del’importante progetto che porterà alla sua conclusione

al restauro di venti opere; la mostra di sette dipinti appartenenti alla cultura figurativa emiliana del Seicento restaurati grazie al progetto Save Art. In programma gli interventi di Giovanni Catellani, Assessore alla Cultura del Comune di Reggio Emilia; Elisabetta Farioli, Direttore dei Musei Civici; Daniela Ferriani ispettore Soprintendenza per i Beni Storici Artistici di Modena e Reggio Emilia; Erio Mazzoli per le -Assicurazioni Generali; Chiara Davoli, restauratrice. L’intervento di restauro del 2011 è dedicato a sette dipinti: una testa di San Giovanni decollato di autore anonimo, di due dipinti religiosi di Paolo Emilio Besenzi (artista tra i più interessanti della situazione artistica reggiana del Seicento, partecipe delle novità degli artisti emiliani attivi nel cantiere della Ghiara ma informato anche sugli esiti della pittura francese del periodo), di quattro nature morte di Felice Borselli, artista di origini piacentine, ben noto per le sue raffigurazioni di nature morte domestiche permeate di un profondo realismo. Il progetto Save Art si impone all’attenzione come virtuoso

esempio di rapporto tra pubblico e privato nella condivisione di obiettivi comuni legati alla volontà di unire i tradizionali concetti di tutela e salvaguardia del patrimonio alle moderne esigenze di innovazione e promozione. Due opere restaurate grazie al contributo di Assicurazioni Generali

Ai Chiostri di San Domenico

Un pomeriggio con Alfonso Borghi D

omenica 11 dicembre 2011, a Reggio Emilia, alla scoperta dell’arte di Alfonso Borghi con l’artista stesso. Alle ore 17.00 il pittore di Campegine, con Alessandro Gazzotti dei Musei Civici, svolgerà una visita guidata alla sua mostra La musica del colore in corso nelle prestigiose sale dei Chiostri di san Domenico ( Via Dante Alighieri n.11) dove sono esposti, per la cura di Luciano Caramel, oltre

sessanta dipinti, per lo più inediti, dagli anni novanta a oggi. La mostra nei Chiostri di San Domenico è una ampia testimonianza della fertilità e degli sviluppi della pittura del Borghi maturo passato dal naturalismo narrativo tradizionale negli anni sessanta alle densità cezanniane, nei successivi settanta e ottanta dal “realismo espressionisticooggettivo, alla Neue Sachlichkeit”, al surrealismo e

Oroscopo

all’espressionismo attraverso George Pielmann, allievo di Kokoschka e, infine all’astrattismo di impronta futurista e al cubismo. Nell’ultimo decennio l’artista di Campegine è giunto quindi a una pittura fortemente materica che tuttavia può sempre prender forma oggettuale e naturale in un intreccio del tutto originale di figurazione e astrazione nello stesso quadro. Una “pittura

dal 9 al 15 dicembre

Le indicazioni delle stelle su AMORE

oARIETE

A M ORE: S E SSO: L AVORO:

TORO  ★★ ◆◆◆

AMORE - I single non dovrebbero

A MO RE: SESSO : LAVO RO :

GEMELLI  ★★ ◆◆◆

AMO RE: S ES S O : L AVO RO :

 ★★★ ◆◆

SESSO LAVORO

CANCRO

LEONE

AMO RE: S ES S O : L AVO RO :

AMOR E : SE SSO: LAVORO:

 ★★★ ◆◆◆

VERGINE  ★★★ ◆◆

LAVORO - In questa settimana cercate di essere più presenti possibile sul posto di lavoro, in quanto soltanto in questo modo vi potrete rendere conto di quello che avverrà intorno a voi. Favorito il settore tessile. LA LUNA CONSIGLIA - Non sopravvalutate le vostre forze.

AMORE - Le coppie cercheranno più supporto da parte del partner e questo non sempre si riceverà, poiché è molto difficile cercare di consolare gli altri, senza consolare anche se stessi! LAVORO - In questa settimana potreste andare di pari passo con i programmi e con i progetti del vostro capo o dei vostri colleghi. In questo modo sarete sempre d'accordo e riuscirete ad ottenere molto prima ciò per cui state lottando. LA LUNA CONSIGLIA - Cercate di trarre il massimo da voi stessi.

AMORE - In questa settimana sarete particolarmente comunicativi, quindi tutti quelli che vi conoscono, non potrebbero desiderare di meglio, perché avranno proprio bisogno delle vostre parole. LAVORO - Qualcuno in questa settimana tenterà di prendere le vostre difese nonostante non ne abbiate bisogno e questo potrebbe danneggiarvi piuttosto che arrecarvi vantaggio. Possibilita' interessanti per chi è in cerca di lavoro. LA LUNA CONSIGLIA - Mai, pianificare tutto!

AMORE - I single inizieranno ad essere considerati di più da coloro che in passato hanno avuto poco riguardo nei confronti dei loro sentimenti e per questo si potrebbero vivere dei momenti di allegria! LAVORO - Qualche piccolo intoppo visto Saturno negativo potrebbe farvi rallentare la vostra corsa al successo ma potete tornare in vetta se riuscirete a capire cosa cerchino in realtà gli altri da voi e senza neppure troppi sforzi. LA LUNA CONSIGLIA - Accontentati un po' di piu'...almeno idealmente.

AMORE - Qualcosa dovrete pur rischiare in questo periodo se volete vivere più intensamente la vostra vita! Inutile cercare appigli dove non ne avete, dovete solo mettere in gioco il cuore! LAVORO - Potreste trovare qualcosa di interessante da fare nonostante non ci siano grandi novità in vista, ma le stelle sono con voi. Non abbiate troppe esigenze da esaudire altrimenti non riuscirete a tener testa a tutto. LA LUNA CONSIGLIA - Evitate di esaudire la vostra energia.

BILANCIA

SCORPIONE

SAGITTARIO

CAPRICORNO

ACQUARIO

A M ORE: S E SSO: L AVORO:

A MO RE: SESSO : LAVO RO :

AMO RE: S ES S O : L AVO RO :

AMO RE: S ES S O : L AVO RO :

AMOR E : SE SSO: LAVORO:

mostrarsi troppo tronfi dei propri successi, in quanto non è ancora detta l'ultima parola. Si dovrebbe essere innanzitutto più attenti alle esigenze altrui oltre che alle proprie!

 ★★ ◆◆◆

AMORE - Il vostro partner non vorra' cedere per qualsiasi cosa! Sara' convinto di potervi manipolare a suo piacimento. Voi, continuerete a credere al vostro potere di seduzione. Non cadete nella trappola. LAVORO - In questa settimana ci potrebbe essere qualche problema a cui dovrete porre rimedio voi stessi, nonostante tutto provenga da altre persone e non certo da voi. Avete avuto altre occasioni per dimostrare quanto siate forti. LA LUNA CONSIGLIA - Fate piu' attenzione ai dettagli.

 ★★★ ◆◆◆◆

AMORE - Organizzerete un weekend romantico, ricco di spunti tutti positivi. Ci sara' molta armonia nella coppia. E' giunta l'ora di fare un salto nel futuro: i programmi nasceranno sotto una buona stella. LAVORO - Il vostro ambiente lavorativo in questa settimana potrebbe essere molto produttivo, ma dovrete comunque essere voi a stimolarlo sempre ed in continuazione con nuove idee! Acquisirete maggiore stima dai colleghi. LA LUNA CONSIGLIA - Comportatevi con rispetto e umilta'.

 ★★★★ ◆◆

AMORE - In questo momento avete ritrovato la voglia di rimettervi in gioco dopo una fase di profonda apatia e tensione. Sarete liberi fin da adesso di amare e di fare progetti con la persona di sempre. LAVORO - In questo periodo non potete dimenticare di fare ciò per cui siete predisposti e soprattutto non potete dimenticare di adempiere a tutte le vostre mansioni. Infatti avete completamente errato alcuni target! LA LUNA CONSIGLIA - Cercate di separare emozioni da volonta'...

sapiente” ma indubbiamente anche una pittura d’istinto, che dà vita ad immagini, stese con ripetuti passaggi, fino ad ottenere effetti di bassorilievo, allusive e memori di emozioni che si manifestano all’improvviso prorompendo nella fisicità del loro getto di materia colorata vibrante dove i rossi, gli ocra, i blu di Borghi, inconfondibili, costituiscono il punto di forza. (Ingresso libero).

 ★★★ ◆◆

AMORE - In questa settimana... Incontri importanti per i single, oppure conferme e tenerezze se il rapporto è gia' avviato. L'intesa è piu' profonda e stabile. Fate sogni per il futuro, e per il presente. LAVORO - In questo periodo siete molto attivi e di certo siete in grado di mettere in atto tutti i più grandi piani per le giornate di questa settimana ma non ci sono ancora i presupposti giusti, quindi non bisogna andare troppo in là. LA LUNA CONSIGLIA - Non lasciatevi contaggiare dal buonismo.

 ★★ ◆

AMORE - Questo cielo non sara' portatore di turbolenze nella vita affettiva, anzi: porterete avanti con serenita' eventuali storie che sono nate da poco. Sarete teneri, dolci e molto disponibili. LAVORO - In questa settimana farete un pochino di fatica ad abituarvi alle solite lamentele dei vostri colleghi e dei collaboratori esterni probabilmente vi mostrerete un tantino scontrosi nei loro confronti e a ben ragione! LA LUNA CONSIGLIA - Cercate di non rallentare i vostri ritmi.

AMOR E : SE SSO: LAVORO:

 ★★ ◆◆

AMORE - Guardandovi spesso intor-

no in questa periodo, darete senza dubbio l'impressione di avere qualcosa da nascondere e queto sarà molto peggio che dover affrontare le ire di qualcuno che non vi sta più a cuore! LAVORO - Le vostre risorse monetarie stanno scarseggiando ma non dovete affatto pensare che si possa aggiustare tutto in breve tempo se non prenderete sul serio questa situazione, piuttosto che lasciarvi andare troppo in inutili esternazioni.

LA LUNA CONSIGLIA - A volte sfogarsi, serve per superare una crisi.

PESCI

AMOR E : SE SSO: LAVORO:

 ★★★ ◆◆◆

AMORE - I single hanno diverse questioni in sospeso, quindi farebbero bene a chiuderne qualcuna prima di iniziarne delle altre. Abbiate più coerenza nelle vostre relazioni. LAVORO - Forse da qualche parte potrebbero esservi delle piccole critiche ma non dovrete affatto smuovervi per questo. Avete qualche altro momento per pensare a come risollevarvi dai vostri ultimi insuccessi. LA LUNA CONSIGLIA - Prendetevi cura di voi stessi.


venerdì

9 dicembre

Pag.

2011 - REPORTER

l’angolo del lettore

libri

il libro più venduto

i libri più venduti

Posiz. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Autore Luciana Littizzetto, Franca Valeri Fabio Volo Giorgio Faletti Walter Isaacson Gianrico Carofiglio Karen Swan Margaret Mazzantini Isabel Allende Haruki Murakami Alessandro D’Avenia

Titolo L’educazione delle fanciulle Le prime luci del mattino Tre atti e due tempi Steve Jobs Il silenzio dell’onda Un diamante da Tiffany Mare al mattino Il quaderno di Maya 1Q84 Cose che nessuno sa

narrativa straniera

Posiz. Autore 1 Karen Swan 2 Isabel Allende 3 Haruki Murakami 4 Christopher Paolini 5 Clara Sanchez 6 John Grisham 7 Pierre Lemaitre 8 Vanessa Diffenbaugh 9 Amor Towles 10 Rosamund Lupton

Titolo Un diamante da Tiffany Il quaderno di Maya 1Q84 Inheritance Il profumo delle foglie di limone I contendenti Alex Il linguaggio segreto dei fiori La buona società Sorella

ó ó ó ó ó ó ó ó ó ó

prezzo 9,90 20,00 20,00 24,00 18,60 20,00 17,90 18,60 17,50 17,50

editore Newton & Compton Feltrinelli Einaudi Rizzoli Garzanti Mondadori Mondadori Garzanti Neri Pozza Giano

V

ó ó ó ó

ó

ó

ó

ó

ó

ó

prezzo 10,00 19,00 12,00 20,00 19,00 9,90 12,00 20,00 20,00 19,00

editore Einaudi Mondadori Einaudi Mondadori Rizzoli Newton & Compton Einaudi Feltrinelli Einaudi Mondadori

narrativa italiana

Posiz. Autore 1 Fabio Volo 2 Giorgio Faletti 3 Gianrico Carofiglio 4 Margaret Mazzantini 5 Alessandro D’Avenia 6 Alessandro Baricco 7 Andrea Vitali 8 Andrea Camilleri 9 Erri De Luca 10 Marcello Simoni

settimana dal 28 novembre al 4 dicembre 2011 a cura della libreria all'Arco di Reggio Emilia

Titolo Le prime luci del mattino Tre atti e due tempi Il silenzio dell’onda Mare al mattino Cose che nessuno sa Mr. Gwyn Zia Antonia sapeva di menta La setta degli angeli I pesci non chiudono gli occhi Il mercante dei libri maledetti

ó ó ó ó ó ó ó ó

ó ó

prezzo editore 19,00 Mondadori 12,00 Einaudi 19,00 Rizzoli 12,00 Einaudi 19,00 Mondadori 14,00 Feltrinelli 13,90 Garzanti 14,00 Sellerio 12,00 Feltrinelli 9,90 Newton & Compton

IL LIBRAIO CONSIGLIA

Le verità dei ragazzi sulle mafie

Lucide e sincere le lettere dei ragazzi raccolte nel volume “La Mafia fa schifo” di Antonio Nicaso e Nicola Gratteri DI

NICO BIAGIANTI

P

er sconfiggere la mafia bisogna vaccinare ogni individuo in tenera età”. Forse il senso di questa frase, una tra le mille, bellissime, scritte da ragazzi di tutta Italia, ha portato e porta gli autori del libro a girare il nostro Paese per testimoniare ed accogliere testimonianze di lotta alla criminalità organizzata. Antonio Nicaso, scrittore, uno dei maggiori esperti di n’drangheta al mondo, e Nicola Gratteri, sostituto procuratore di Reggio Calabria, erano a Reggio Emilia al Centro Loris Malaguzzi, lo scorso

martedì 29 novembre, e alla sera erano alla sala civica di Albinea, per presentare il libro “La mafia fa schifo” (Mondadori). E’ una raccolta di lettere a volte ingenue, a volte disarmanti nella loro concretezza, dove i ragazzi esprimono liberamente il loro pensiero sul fenomeno mafia, sull’omertà che lo circonda, sui cattivi esempi di una politica spesso collusa, e sul senso di rassegnazione che hanno molti adulti al riguardo. Questi ragazzi vengono da ogni parte d’Italia, nelle terre dove il radicamento mafioso è presente e avvolge ogni aspetto della vita, mentre i mafiosi sono persone

conosciute, magari appartenenti alle loro stesse famiglie; fino alle terre dove le mafie vanno per fare affari, come qui da noi, dove il fenomeno ha meno visibilità ma tocca l’ambiente produttivo, modifica le regole del mercato e strangola gli imprenditori onesti, dove i mafiosi magari sono i signori in giacca e cravatta dell’appartamento di sopra. Certi interventi colpiscono per la capacità che hanno di chiarire un fenomeno complesso raccontando una storia: durante una processione la statua di san Catello viene fatta inchinare davanti al balcone di un boss finché

il nuovo sindaco non mette fine a questa indegna legittimazione con un atto di orgoglio. Altri interventi colpiscono per la loro capacità di sintesi: “la mafia è odio”. Altri ancora perché raccontano una voglia purissima di libertà. Libertà di potersi esprimere, libertà dalla paura. Perché la mafia non ha mai fatto del bene a nessuno, perché i ragazzi che ci entrano attirati dal sogno di arricchirsi finiscono a fare i garzoni per mille euro al mese, e quando finiscono in carcere (che è solo un problema di tempo) lasciano le loro mogli, come

vedove bianche, al silenzio e agli antidepressivi. Perché la mafia è credere di poter arrivare prima o di potersi salvare grazie a trucchi e scorciatoie, mentre non si arriva mai da nessuna parte, e si finisce dentro giri di usura oppure a pagare i conti anche per altri, che si sono arricchiti alle tue spalle. “La mafia è una montagna di merda”, diceva Peppino Impastato. E le parole hanno una loro forza, che arriva là dove i cattivi esempi non riescono: alla fine delle illusioni, nella concretezza della vita di tutti i giorni. E questo i ragazzi che hanno scritto queste lettere lo hanno capito benissimo.

Uno spaccato di storia lontana dalla retorica

La “Cucina vista mare” della Congrega dei Liffi

Sabato 10 alle Notarie “Lettere dall’800”

L’associazione festeggia 30 anni di attività presentando un prestigioso volume

L

S

abato 10 dicembre, alle 18, presso la sala Matilde dell’Albergo Notarie in città si tiene la presentazione del volume “Lettere dall’Ottocento”. Si tratta di una “panoramica”, epistolare, sul periodo particolare che l’Italia vive nella prima metà dell’800, attraverso testimonianze scritte che ci forniscono una chiave di lettura di quel momento storico, lontano dal fragore romanzato delle battaglie, lo sventolar dei tricolori e la pompa delle fanfare. Il lettore, però, non cerchi tra le lettere un filo conduttore, ma le legga come parti di un vissuto quotidiano. L’interesse infatti, di questi scritti risiede proprio nella varietà degli aspetti toccati e nei fatti di secoli fa. Essi spaziano dall’ambito politico (i patrioti, le rivoluzioni e le sommosse) a quello del vivere quotidiano (le mogli che cercano i mariti scomparsi da casa, il commercio di giovinette per l’America, i lavoratori che non percepiscono paga all’estero), hanno risvolti drammatici (la paura per la diffusione del colera) e divertenti curiosità (i pappagallini reali, la lotteria del pittore squattrinato). Nel proporle, quasi a volerne conservare l’integrità, si è scelto

AL CENTRO LORIS MALAGUZZI

di pubblicarle così come furono inviate oltre un secolo e mezzo fa, senza premesse o “cornici” che forse ne avrebbero alterato il contenuto, falsandone probabilmente la chiave di lettura. Il volume di 88 pagine si avvale della collaborazione dell’associazione culturale Giosuè Borsi di Livorno, costa 10 euro e sarà presentato, nell’incontro reggiano, dal dottor Alberto Attolini; al termine dell’appuntamento la strada dei vini e dei sapori dei colli di Scandiano e Canossa offrirà un aperitivo ai presenti. Info 0522.433326, info@anticheporte.it

a Congrega dei Liffi compie trent’anni e per festeggiare un traguardo così importante ha scelto di dare alle stampe un prestigioso volume “Cucina vista mare”, un manuale che presenta oltre 300 ricette, tecniche, ingredienti e segreti per cucinare al meglio pesce, crostacei e molluschi. Scritto da Pietro Scapinelli il nuovo libro che sarà presentato al pubblico il 10 dicembre, presso l’Atelier del gusto del Centro internazionale Loris Malaguzzi, in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia e Reggio Children e con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, rappresenta dunque una summa di quanto l’associazione, in tre decenni di attività, ha imparato, sperimentato e perfezionato sull’argomento “cucina del pesce”. I liffi, da sempre noti ed apprezzati a Reggio e non solo per il loro impegno no profit e i risultati ottenuti, non si sono mai limitati solo a provare ricette. Da sempre analizzano ed approfondiscono ogni passaggio,

ogni tecnica e poi provano e preparano piatti nuovi o rivisitano piatti tradizionali, prendendo spunti e valutando i consigli sia dei più grandi e famosi chef sia dell’ultima e meno conosciuta “rezdora”. La motivazione la traggono dall’interesse per un argomento così vario ed affascinante, ma anche dal piacere per un’attività che coinvolge e favorisce

ATELIER DEL GUSTO DEL CENTRO INTERNAZIONALE LORIS MALAGUZZI, VIA BLIGNY 1/A A REGGIO EMILIA PRESENTAZIONE DEL NUOVO LIBRO “CUCINA VISTA MARE” DE LA CONGREGA DEI LIFFI SABATO 10 DICEMBRE ORE 17,30 AL TERMINE DELLA PRESENTAZIONE SARÀ EFFETTUATO UN BUFFET A BASE DI PESCE

la socializzazione e l’amicizia. I liffi amano definirsi gente che si diverte seriamente, non professionisti, ma professionali. In tal modo hanno spesso precorso i tempi nella cucina del pesce, scoprendo per primi certi segreti che in seguito hanno fatto la moda o rinnovato lo stile. Le loro tecniche per preparare i risotti, o cuocere i polpi, o anche solo per lessare

o cuocere al vapore, sono talmente studiate e perfezionate nei dettagli da sorprendere chiunque. Attraverso 300 e più ricette inedite si dimostra, in questo splendido volume, quanto lo studio, e soprattutto la voglia di imparare e la curiosità, possano portare all’eccellenza. Un libro per tutti quindi, e una splendida idea regalo per il prossimo Natale.


PER SEGNALARE CONCERTI E SPETTACOLI:

VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ

LIVE

grafica2@reporter.it

09 09 09 09 09

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

SABATO SABATO SABATO SABATO SABATO SABATO SABATO SABATO VENERDÌ VENERDÌ

dicembre VEN 09 dicembre SAB 10 dicembre

09 09 10 10 10 10 10 10 10 10

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

Ministri Fuori Orario

22:30 - Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico - www.arcifuori.it

Patti Pravo Estragon

Via Stalingrado, 83 - Bologna - 051 323490 - lele@estragon.it - www.estragon.it

Ma noi no Teatro De Andrè

21:30 - Piazza Martiri della Libertà, 2 - Casalgrande - 0522 998570 - info@teatrodeandre.it - www.teatrodeandre.it

Marky Ramone Corallo

Viale della Rocca, 4/E - Scandiano - 0522 981759 - boss@krock.it - www.corallodisco.it

A Classic Education Calamita

Via Guardanavona, 11 - Cavriago - 338 1222640 - info@calamita.net - www.calamita.net

Jovanotti Mediolanum Forum

Via G. di Vittorio, 6 - Assago - Milano - 199128800 - www.forumnet.it

Valerian Swing Kalinka Club

Via Tassoni, 6 - Carpi - Modena - info@kalinkaclub.it - www.kalinkaclub.it

Marta sui tubi Off

Modena

Planet Funk Fillmore

Via Giacomo Matteotti, 2 - Cortemaggiore - Piacenza - www.myspace.com/fillmorecortemaggiore

Kalakuta republic play africa Hiroshima Mon Amour

Via Bossoli, 83 - Torino - 011 3176636

Andrea Jazz Dondi piano - Paolo Badini contrabbasso - Paolo Mozzoni batteria Gran Caffe' dei Marchesi

22:00 - Via Silvio Pellico,17/A - Parma - 349 2702523

Asilo Republic Fuori Orario

22:30 - Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico - www.arcifuori.it

Gasparazzo Calamita

Via Guardanavona, 11 - Cavriago - 338 1222640 - info@calamita.net - www.calamita.net

Red Hot Chili Peppers Mediolanum Forum

Via G. di Vittorio, 6 - Assago - Milano - 199128800 - www.forumnet.it

For Regulars Only - La musica cambia Bar Cristallo

Via Carducci, 30 - Parma - Info: 346 4279343

Le Cotiche - anni '70 Matterello - Pizza e Musica

21:00 - Via Emilia Ovest, 4/B - Rubiera - 0522 628577 - www.matterello.it

■ incontri

■ prosa

■ concerti

■ lirica

■ pub&disco

■ danza

■ live

■ sagre

■ dialettale

■ mercatini

■ spettacoli

■ feste

■ mostre

■ sport

■ festival

■ musical

■ teatro ragazzi

■ fiere

■ operetta

■ tempo libero

11 11 12 14 15 16 16 16 16 16 17 17 17 17 17 17

Gazebo Penguins

SABATO SABATO SABATO SABATO SABATO SABATO VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ VENERDÌ GIOVEDÌ MERCOLEDÌ LUNEDÌ DOMENICA DOMENICA

Agenda

■ cabaret

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

 M E R CAT I N I

D

RIUTILIZZARE • LÍ USATO DOMESTICO IN POLVERIERA Domenica 11 dicembre

omenica 11 dicembre dalle ore 9 alle ore 16 ritorna RiutilizzaRE – l’usato domestico in Polveriera in veste natalizia con 200 bancarelle allestite da

privati cittadini e da associazioni di volontariato, scuole e parrocchie. L’iniziativa, promossa dall’Associazione di Promozione Sociale di via Melato e organizzata in collaborazione con l’Ufficio Sicurezza – Servizio Politiche per l’Integrazione, l’Inclusione e la Convivenza del Comune di Reggio Emilia, a cadenza trimestrale, vuole concretizzare i principi ispiratori di tutela dell’ambiente, riciclo di materiali, economia di tipo solidale, coesione sociale,valorizzazione del territorio e dei quartieri nonché animazione di un’area urbana critica. Alla realizzazione dell’evento contribuiranno anche gli esercizi commerciali del quartiere che operano nell’ambito della ristorazione con offerte speciali per espositori e visitatori. REGGIO EMILIA POLVERIERA

Mattatoio

Via Rodolfo Pio, 4 - Carpi - Modena - 059 219449

Ridillo Matterello - Pizza e Musica

21:00 - Via Emilia Ovest, 4/B - Rubiera - 0522 628577 - www.matterello.it

Rihanna Mediolanum Forum

Via G. di Vittorio, 6 - Assago - Milano - 199128800 - www.forumnet.it

Jovanotti Palasport G.Panini

21:00 - Casa Modena - Modena

Nomadi Teatro delle Celebrazioni

Via Saragozza, 234 - Bologna - 051 6153370/74 - info@teatrocelebrazioni.it - www.teatrocelebrazioni.it

Luca Carboni Teatro Europa Auditorium

Piazza Della Costituzione, 4 - Bologna - www.teatroeuropa.it

Stadio Gran Teatro Roma

Andrea Braido Naima Club

22:30 - Forlì - Info: 0543 722728

Bud Spencer Blues Explosion Corallo

Viale della Rocca, 4/E - Scandiano - 0522 981759 - boss@krock.it - www.corallodisco.it

Disco Inferno - The '70 & '80 Party Fuori Orario

22:30 - Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico - www.arcifuori.it

Stadio Teatro Manzoni

Via Matteotti. 5 - Vezzano sul Crostolo - 0522 601361

Planet Funk Fuori Orario

22:30 - Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico - 0522 671970 - www.arcifuori.it

Paul di Anno Corallo

Viale della Rocca, 4/E - Scandiano - 0522 981759 - boss@krock.it - www.corallodisco.it

Richard Youngs (uk) + Damon & Naomi (USA) Calamita

Via Guardanavona, 11 - Cavriago - 338 1222640 - info@calamita.net - www.calamita.net

Ma noi no Teatro De Andrè

Piazza Martiri della Libertà, 2 - Casalgrande - 0522 998570 - info@teatrodeandre.it - www.teatrodeandre.it

Alessia Jazz Galeotti voce - Giovanni Guerretti hammond - Paolo Mozzoni batteria Gran Caffe' dei Marchesi

22:00 - Via Silvio Pellico,17/A - Parma - 349 2702523


dicembre

08 dicembre ALL' 11 dicembre

DALL'

VENERDÌ DOMENICA DOMENICA DOMENICA SABATO VENERDÌ

09 10 11 11 11 16 dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

FINO AL FINO AL FINO AL DOMENICA

DOMENICA

DAL 16 dicembre AL 18 dicembre

18 18 31 29 04

dicembre

dicembre

dicembre

gennaio

aprile

Oxxxa Giostrà

Via E. Mattei, 46/L - Bologna - 338 6355624

RAGAZZI

Castelvetro - Modena

DOMENICA DOMENICA DOMENICA

Vecchia Cantina

Nessuna Pretesa

dicembre

dicembre

dicembre

DAL 12 dicembre AL 14 dicembre

Paul Disco

Baggiovara - Modena

La Vedova Allegra Teatro Valli

20:30 - Piazza Martiri del 7 luglio - Reggio Emilia - 0522 458811 - uffstampa@iteatri.re.it - www.iteatri.re.it

di Al dutàur di màt Eduardo Scarpetta con Vito e Marina Pitta regia Nanni Garella Teatro Comunale Ilva Ligabue

15 18 18 18 11 11 11 17 10 16 17 11 13 11 11

dicembre

dicembre

21:00 - Bagnolo in Piano

UnaWinter School nuova narrazione per la memoria del '900 Gattatico

Via F.lli Cervi, 9 - 0522 678356 - didattica@istitutocervi.it - fratellicervi.it

Karaoke e Animazione Ristorante Luna Rossa Rubiera - Info: 0522 621385

Mercatini di Natale Castelfranco Emilia

Castelfranco Emilia - Modena

Mercatini di Natale... Campegine Campegine

09:00 - Via Amendola - chiara.a@cheapservice.it - cheapservice.it

Mercatale Correggio

9:00 - Sotto i portici di Corso Mazzini

Natale a Scandiano Scandiano

Tutto il giorno - Centro storico di Scandiano

Karaoke e Animazione Ristorante Luna Rossa Rubiera - Info: 0522 621385

Natale in Calamandrei Parma

09:00 - Piazza Calamandrei - dreamland.pr@gmail.com - wix.com

Natale a Scandiano Scandiano

Tutto il giorno - Centro storico di Scandiano

Portici in Festa Centro storico di Novellara 15:00 - Novellara - Reggio Emilia

astaIl diGatto di Natale beneficenza, 18 artisti famosi doneranno un'opera Il Duca Bianco

Guastalla - Reggio Emilia

Mondo Ghiaccio - Pista pattinaggio MultiSport

via Terrachini 44 - Reggio Emilia - tutti i giorni dalle 08.00 alle 23.00

Corso Omnia Vanitas di specializzazione per attori professionisti e allievi attori Massenzatico

21:00 - 348 5747939 - SS9teatro@gmail.com - www.ss9teatro.com

dicembre

SPORT

18

Nessuna Pretesa

11 11 11

SABATO DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA GIOVEDÌ

dicembre

Via Carducci, 30 - Parma - Info: 346 4279343

CABARET

dicembre

VEN 09 dicembre SAB 10 dicembre

DOMENICA

TEMPO LIBERO PROSA

DOMENICA SABATO

dicembre

Bar Cristallo

D I A L E T TA L E 

dicembre

dicembre

dicembre

DOMENICA DOMENICA MERCOLEDÌ DOMENICA SABATO VENERDÌ SABATO

SABATO SABATO

17 17 17 18

For Regulars Only - La musica cambia

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

Cinema ragazzi Teatro Gonzaga

15:00 - Bagnolo in Piano

Abbecedario Teatro Carani

Via Mazzini, 28 - Sassuolo - Modena - 0536 811084 - info@teatrocarani.it - www.teatrocarani.it/

Cappuccetto Rosso Teatro Ariosto

17:45 - Corso Cairoli, 1 - Reggio Emilia - uffstampa@iteatri.re.it

Hansel e Gretel Teatro San Prospero

9:20 - Via Guidelli, 5 - Reggio Emilia - teatrosanprospero@tiscalinet.it - www.teatrosanprospero.it

Giovedì per piccole orecchie Biblioteca Comunale di Quattro Castella 16:30 - P.zza Dante n° 4 - Quattro Castella - Reggio Emilia

Racconti, La Conta di Natale pupazzi Teatro R.Ruggeri

16:00 - Via Verdi - Guastalla

Spettacolo La regina delle nevi di Natale con Marina Coli Teatro De Andrè

16:00 - Piazza Martiri della Libertà -, 2 - Casalgrande - www.teatrodeandre.it

"Sulle vie del Natale": Il Natale dei Bambini Casalgrande

dalle 8 alle 18:30 - centro storico - Casalgrande - Reggio Emilia

Maratona Tricolore Centro Storico di Reggio Emilia

Piazza Casotti - Reggio Emilia - cultura@municipio.re.it

Reggiana - Taranto Stadio Giglio

P.le Atleti Azzurri d'Italia, 1 - Reggio Emilia - 0522 926111

Maratona di Reggio Emilia "Città del Tricolore" Reggio Emilia

C.so Garibaldi - 0522.451152

Marconi Basket - Torino Puntosport

21:00 - Via S. Andrea, 15 - Castelnovo Sotto - Reggio Emilia

Cristian Calabrese La Latteria

22:30 - Via Alta, 23 - San Michele della Fossa - Bagnolo in Piano - 0522 954454 - www.lalatteria.com

Cabaret Antonio Guidetti Parco Marastoni

21:00 - S.Polo d'Enza - Reggio Emilia

Carlo Giuffra La Latteria

22:30 - Via Alta, 23 - San Michele della Fossa - Bagnolo in Piano - 0522 954454 - www.lalatteria.com

Tito e Palanca Bocciodromo di Castelnovo Sotto 21:00

Ag vol mia pressia Metropolis - cinema teatro 21:00 - Bibbiano

Metèt a seder che t'insèin mé Cinema Teatro Novecento

21:00 - Via del Cristo, 5 - Cavriago - www.multisala900.it

Una notte un giorno una notte Teatro Massenzatico

21:00 - Massenzatico - Reggio Emilia

CORSI DI CUCINA A NATALEƒ

I

ANCHE I DOLCI FANNO FESTA MercoledÒ 14 dicembre

l Natale è festa grande, la più lunga dell’anno, e il convivio non può che esserne la massima rappresentazione. La tavola del Natale è imbandita la sera della vigilia, e al mezzogiorno successivo, e c’è chi festeggia entrambe i momenti. Tanti sono i piatti importanti e centrali del banchetto natalizio, ma il simbolo più festoso della tradizione è rappresentato dai dolci, collocati al termine del pasto, per affidarvi l’onore della gloria finale. Gusto sapiens propone un corso di cucina amatoriale, il 14 dicembre all’Istituto Alberghiero Motti, alle ore 20, per chi vuole allietare la tavola di casa con qualcosa di diverso dal solito panettone o pandoro, anche se buoni, spaziando con fantasia in un soffice dolce mondo dove stupire gli ospiti grandi e piccini. Guidati con passione dal pastic-

cere Andrea Strabba Tamagnini, docente di pasticceria moderna presso la Scuola Master Class della Fabbri, apprenderemo tecniche per creare, passo dopo passo, in maniera precisa e corretta, delle dolci sorprese frutto della fervida fantasia che connota il lavoro di Strabba, proiettandoci in un sol momento nella dimensione festosa e gioiosa del Natale. Perché a Natale, la golosa “guerra” tra i dolci alti e bassi, cioè i lievitati da una parte con la armata di panettoni, pandori ma anche di pandolci genovesi e nadalin veronesi e i bassi di statura contenuta, ma solidi nelle intenzioni, tra cui le bombarde, panpepati, gli struffoli o torroni, possa essere pacificata da un fronte alternativo altrettanto gustoso. Per info monica.benassi68@ gmail.com, 3393965678, pagina face book monica benassi.

REGGIO EMILIA ISTITUTO ALBERGHIERO MOTTI


dicembre

dicembre

SABATO SABATO

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

dicembre

Chiesa SS. Faustino e Giovita 20:30 - Via I Maggio - Sorbolo

SABATO SABATO

Musiche Pierpaolo Buti, organo di Daquin, Stanley, Padre Davide da Bergamo Isabel Faust violino e Alexander Melnikov pianoforte Teatro Valli

20:30 - Piazza Martiri del 7 luglio - Reggio Emilia - www.iteatri.re.it

Mercato del contadino Reggio Emilia

dalle ore 7:00 alle 14:00 - Piazza Fontanesi a Reggio Emilia - Info: 0522 456319

Viaromantiquaria Reggio Emilia

Via Roma e P.zza Scapinelli - Reggio Emilia - Info: 0522 456316

Mercatino d'antiquariato Castellarano

Piazza XX Luglio a Castellarano - Reggio Emilia - Info: 0536 850114

Mercato dei piccoli animali Ente Fiere

Via Filangeri,15 a Mancasale di Reggio Emilia, dalle 7 alle 12 - Info: 0522 503511

Riutilizzare Reggio Emilia

dalle 9:00 alle 21:00 - Zona Polveriera - Reggio Emilia Info: 334/3302854

Mercato Straordinario Albinea

P.zza Cavicchioni - Albinea - Reggio Emilia

Mercatino d'antiquariato Gualtieri

Piazza Bentivoglio - Gualtieri - Reggio Emilia - Info: 0522 828696

Antiquari in piazza S.Ilario d'Enza

Piazza IV Novembre e piazza della Repubblica - S.Ilario d'Enza - Reggio Emilia - Info: 0522 901134

Mirandolantiquaria Mirandola

Piazza Costituente e vie del centro storico a Mirandola - Modena - Info: 0535 610944

Mercatino di Natale Lugo - Ravenna

Centro storico di Lugo - Ravenna

Mercatino all' Aeroporto Reggio Emilia

dalle 15:00 alle 19:30 in Via Vertoiba n° 5/A - Reggio Emilia - Info: 0522/271016

Mercatino del riuso Novellara

Piazza Unità d'Italia - Novellara - Reggio Emilia - Info: 0522 655459

Mercato del foraggio Reggio Emilia

dalle 7:00 alle 13:00 - Via Filangeri,15/a Reggio Emilia - Info: 0522 503511

Mercato del contadino Reggio Emilia

dalle ore 7:00 alle 14:00 - Piazza Fontanesi a Reggio Emilia - Info: 0522 456319

Mercatino d'antiquariato Scandiano

Piazza Spallanzani a Scandiano - Reggio Emilia Info: 0522 981782

Mercatino d'antiquariato e modernariato Correggio

C.so Mazzini a Correggio - Reggio Emilia - Info: 0522 630711

M O S TR E 

dicembre

21:00 - Corso Roma, 64 - Fabbrico - 0522 667062 - info@teatropedrazzoli.it

17 17

Mostra scambio d'altri tempi Massafiscaglia - Ferrara

dicembre

Piazza Garibaldi - Massafiscaglia - Ferrara - Info: 0533 654892

Mercatino dell'antiquariato Vignola

dicembre

Centro storico a Vignola - Modena - Info: 059 777566

SAB 17 dicembre DOM 18 dicembre

Antiquariato e artigianato

DAL 17 dicembre AL 19 dicembre

Mercatino di Natale

18 18 18 18 18 18 18 18 31 06 13 11 08 29 08

FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA

dicembre

Teatro Pedrazzoli

FINO AL FINO AL

VENERDÌ

CONCERTI

dicembre

SABATO GIOVEDÌ DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA DOMENICA SABATO

SABATO

M E R C AT I N I 

SABATO DOMENICA SABATO

16 17 18 10 10 10 11 11 11 11 11 11 11 11 11 15 17 17 17

conThe spiritual singers Barbara Pagani voce solista e Francesca Canova pianoforte

Ravenna

Piazza Garibaldi e vie adiacenti a Ravenna- info: 0544 482025

Casalecchio di Reno

Casalecchio di Reno - Bologna

Mercato dei piccoli animali Ente Fiere

dicembre

Via Filangeri,15 a Mancasale di Reggio Emilia, dalle 7 alle 12 - Info: 0522 503511

Mercatino d'antiquariato Cavriago

dicembre

P.zza Zanti a Cavriago - Reggio Emilia - Info: 0522 373474

Mercatino di antiche carte, Guastalla

dicembre

Piazza Mazzini e via Garibaldi a Guastalla - Reggio Emilia - Info: 0522 839711

Mercato dell'antiquariato e dell'hobbistica Molinella - Bologna

dicembre

Centro storico a Molinella - Bologna -Info: 051 6906811

'800 e dintorni Spilamberto

dicembre

Centro storico - Spilamberto - Modena - Info: 059 783402

Mercatino dell'antiquariato Fontanellato - Parma

dicembre

Piazza della Rocca dei Sanvitale - Fontanellato - Parma - Info: 0521 822346

Il Paese del Natale Sant'Agata di Feltria

dicembre

Rimini

Mercatino all' Aeroporto Reggio Emilia

dicembre

dalle 15:00 alle 19:30 in Via Vertoiba n° 5/A - Reggio Emilia - Info: 0522/271016

Mercatino missionario San Martino in Rio

dicembre

Via Rubiera - info: 0522 698193

Mercatino di Natale San Marino

gennaio

Centro Storico

Da una misura all' altra - 150 anni a misura d' Italia Museo della Bilancia di Campogalliano

maggio

Campogalliano - Modena - Info: 059 527133

Toulouse-Lautrec e la Parigi della Belle époque Fondazione Magnani Rocca

Via F. Magnani Rocca - Mamiano di Traversetolo - Parma - 0521 848327 info@magnanirocca.it

dicembre

Gli anni folli Palazzo dei Diamanti

Corso Ercole I D’Este, 21 - Ferrara - 0532 209988 diamanti@comune.fe.it - www.palazzodiamanti.it

gennaio

Ansel Adams - La Natura è il mio Regno Ex Ospedale di Sant'Agostino

gennaio

Via Emilia Centro, 28 - Modena

Shozo Shimamoto

gennaio

EVENTI CORO GOSPEL ñ CAKE & PIPE GOSPELî Sabato 10 dicembre

I

l Natale 2011 è Scandiano! Sono tantissimi gli appuntamenti, i concerti, le proposte dall’8 dicembre fino all’Epifania, organizzate dal Comune di Scandiano in collaborazione con Pro Loco Scandiano e Scandiano Live, che andranno in scena per le vie del capoluogo, e poi successivamente ad Arceto e San Ruffino. Si entra nel vivo del Natale sabato 10 dicembre, sempre in piazza I° Maggio, dalle ore 16 con il concerto del coro gospel “Cake & Pipe gospel choir” di Parma, gruppo di 20 elementi, guidato da uno dei solisti dell’Orchestra Toscanini: sarà un’ora e mezza di musica sotto all’albero di Natale nella gioia e allegria che solo il gospel sa garantire. Domenica 11 è un trionfo di appuntamenti natalizi con Frog e il Regno dei Folletti, in piazza I ° Maggio, il Saggio del Bosco in piaz-

za Spallanzani in piazza Libertà ci sarà uno spazio dedicato a Babbo Natale e attività di hobbistica e artigianato in corso Vallisneri. Presso l’Enoteca Regionale 4Cantoni Taberna in Rocca, dalle ore 19 si terrà il buffet di Natale, accompagnato dal concerto d’archi Sibis Quartet, con musiche di Hendel, Mozart e Bach. Sempre domenica 11, dalle ore 10, ad Arceto replicherà “Il Natale di Vivi Arceto, accompagnato da spettacoli di animazione, coro gospel e negozi aperti. Sabato 17 in centro storico, dalle ore 8 si terrà il mercatino dell’antiquariato. Domenica 18 dicembre si terrà il mercato straordinario nel centro del paese e il mercatino dell’avvento e dalle ore 15 prenderà il via lo spettacolo musicale itinerante jazz in versione natalizia.

SCANDIANO CENTRO DEL PAESE

suoni e colori

Palazzo Magnani

Corso Garibaldi, 29 - Reggio Emilia - 0522 454437


dicembre

aprile

gennaio

gennaio

gennaio

gennaio

dicembre

dicembre

dicembre

gennaio

dicembre

gennaio

FINO AL FINO AL FINO AL

Personale Fiamma pilota le ombre seguono di pittura di Alessandro Pessoli Collezione d'Arte Contemporanea Maramotti Via F.lli Cervi, 66 - Reggio Emilia - 0522 382484

Destroy Linear Time Dispari & Dispari - Galleria d'Arte

Via V. Monti, 25 - Reggio Emilia - www.dispariedispari.org

Yasuo Sumi / Yozo Ukita - I piccoli giganti del Gutai VV8 - Artecontemporanea

Vicolo Venezia, 8 - Reggio Emilia - 0522 454513

Tempo Remo Tamagnini dell'attesa, pittura dell'assoluto Palazzo Casotti

Piazza Casotti,1 - Reggio Emilia

Il Tricolore nei reggimenti Museo Civico Il Correggio

P.zza Cavour, 7 - Correggio - 0522 691806 - www.museoilcorreggio.it

Voci, ritratti, colori di un popolo alla ricerca dell'unita' d'Italia Palazzo Bentivoglio

Piazza IV Novembre - Gualtieri

The Poverty of Riches - Andrea Buttner Collezione d'Arte Contemporanea Maramotti Via F.lli Cervi, 66 - Reggio Emilia - 0522 382484

Mostra Giuliano Della Casa - L'asino d'oro personale dell'artista Biffi Arte - Moderna e contemporanea Via Chiapponi,39 - Piacenza - www.biffiarte.it

William Kentridge Spazio Gerra

Piazza XXV Aprile, 2 - Reggio Emilia - 0522 451552

Graziella Schenetti - Dell'Anima Assicurazioni Generali

Via Alberto Pansa, 33 - Reggio Emilia - 393 2158573

Mostre“Iincolori della mia Torre 2011

FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL

dicembre

Corso Umberto I, 22 - San Martino in Rio

FINO AL FINO AL

dicembre

Rocca Estense

terra” - Teobaldo Cattini

Torre Civica Medievale dell’Orologio San Polo d’Enza - Reggio Emilia - 0522 241771

Personale Oltre il Sogno di pittura dell'artista Ennio Scorsoni Hotel Posta

Piazza del Monte, 2 Reggio Emilia

Laura Guerinoni - Promemoria Via Spallanzani, 1 - Reggio Emilia - 0522 456477

Personale Un cromatico big bang di pittura di Fabrizio Fontana Il Mauriziano

Via Scaruffi, 1 - Loc. San Maurizio - Reggio Emilia - 0522 554711

Ilio Burruni - Poesia dei volti femminili Palazzo Caffari

Via Emilia S.Stefano,25-27 - Reggio Emilia - 0522 541742

Antologica dedicata al pittore Gianni Ruspaggiari Chiesa della Madonna

Piazza Prampolini - Castelnuovo Sotto - 0522 683780

Antologica La musica del colore di Alfonso Borghi Chiostri di San Domenico Via D. Alighieri - Reggio Emilia

Battistero della Cattedrale P.zza Prampolini - Reggio Emilia

Opere Personale d pittura di Stefano Mussini Dipinte Multiplo Centro Cultura

dicembre

Via della Repubblica, 23 - Cavriago - 0522 373466

Percorsi cromatici, 40 artisti dal primo '900 ad oggi Galleria Bonioni Arte

gennaio

Corso Garibaldi, 43 - Reggio Emilia - 0522 435765

Incisioni jazz - l'opera grafica di Alfonso Borghi Biblioteca Panizzi

gennaio

Via Farini, 3 - Reggio Emilia - 0522 456055 - panizzi@comune.re.it

Personale Fashion women & Food di Fausto Furgeri Palazzo Bentivoglio

dicembre

Piazza IV Novembre - Gualtieri

Le Sulla pietra dal 1991 opere della scuola di scultura su pietra di Canossa Palazzo Allende

dicembre

Corso Garibaldi, 59 - Reggio Emilia

Esposizione Proposte per una collezione collettiva Saletta Corniceria Galaverni

dicembre

Via Dell'Aquila, 6/C - Reggio Emilia - info@galaverni.com - www.galaverni.com

Mario Cresci - Dentro le cose Palazzo del Pio

dicembre

15

Piazza Dei Martiri - Carpi - Modena - 059 649955 - musei@carpidiem.it

Luigi Marmiroli - Il mito racconta Palazzo Casotti

P.zza Casotti,1 - Reggio Emilia

Due dozzine di rose scarlatte Teatro Michelangelo

21:15 - Via Giardini, 255 - Modena - info@cinemateatromichelangelo.com

L'isola dei pappagalli Teatro Comunale Luciano Pavarotti

dicembre

10:00 - Via del Teatro, 8 - Modena - info@teatrocomunalemodena.it

DAL 09 dicembre ALL' 11 dicembre

Aladin

SAB 10 dicembre DOM 11 dicembre

Happy Days - Compagnia della Rancia

10

Teatro Comunale di Carpi

21:00 - Piazza Martiri, 72 - Carpi - Modena - 059 649263 - teatro.comunale@carpidiem.it

Teatro Comunale Luciano Pavarotti Via del Teatro, 8 - Modena - 059 2033020

Mi scappa da ridere Teatro Carani

dicembre

DAL 14 dicembre AL 18 dicembre

Musei Civici

Alfonso Fotodipinte Borghi / Enrico Rossi

gennaio

dicembre DAL 13 dicembre AL 15 dicembre

GIOVEDÌ

gennaio

La stella del Jazz

M U S I C A L  SPETTACOLI

gennaio

08 23 29 21 18 16 31 02 07

SABATO

gennaio

Viale Te, 19 - Mantova - www.centropalazzote.it

11 11

FIERE

aprile

Palazzo Te

FINO AL FINO AL

gennaio

Via Mazzini, 28 - Sassuolo - Modena - 0536 811084 - info@teatrocarani.it

L'intrepido viaggio di Topolino Teatro Arcimboldi

18:30 - Viale dell'Innovazione, 20 - Milano - 02 641142212- www.teatroarcimboldi.it

L'Antico e il Prezioso Veronafiere

dicembre gennaio

www.anticoeprezioso.it - E-mail:info@promofiereverona.com

Motor Show 2011

dicembre

SAB 10 dicembre DOM 11 dicembre

FINO AL

FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL

FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL FINO AL

08 29 29 15 08 11 11 11 29 14 08 07 08 11 10 24 05 12 21

Virgilio. Volti e immagini del poeta

18

dicembre

Bologna Fiere S.p.a.

Via della Fiera, 20 - Bologna - bolognafiere@bolognafiere.it - www.bolognafiere.it

Fiera dell'elettronica e del radioamatore Fiere di Reggio Emilia

Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511- www.fierereggioemilia.it

Vivere Vintage Palabam

Via Melchiorre Gioia - Mantova - palabam@mantova.com - www.palabam.it

TEMPO LIBERO BABBO NATALE IN ƒ VIA PANCIROLI! Domenica 11, domenica 18 e sabato 24 dicembre

E

’ diventata negli ultimi anni una delle vie più “belle” di Reggio Emilia. Stiamo parlando di via Panciroli, vera e propria porta di accesso al centro storico per chi parcheggia l’auto nei posteggi di via Cecati o piazzale Fiume. A detta dei reggiani, via Panciroli, negli ultimi anni è la via della nostra città che più si è riqualificata sia come offerta commerciale, che dal punto di vista architettonico. Non solo via di passaggio, ma ora anche di shopping qualificato e ristorazione. In occasione delle feste natalizie, via Panciroli accoglie i reggiani con luminarie a tema e negozi aperti anche la domenica. Ma non solo. Per tutti i clienti e i visitatori nelle domeniche dell’11 e 18 dicembre, e nella giornata della vigilia di Natale, ci sarà un motivo in più per passare da via Panciroli. Un motivo di “bianco-rosso” vestito. Ci sarà Babbo Natale che donerà caramelle e gadgets per la gioia degli adulti e dei bambini. Diciotto negozi in festa quelli di via Panciroli. Diciotti negozi di varie merceologie, dai bar al design, dall’oggettistica all’oreficeria, dal fotografo al forno, che si sono uniti per rendere il passeggio dei reggiani più gradevole. Anche, e soprattutto, nei giorni che precedono le festività Natalizie. REGGIO EMILIA

ISTITUTO MOTTI


Al cinema Da

Da Venerdì 16 a Giovedì 22 Settembre_ore 14:30 sabato e domenica, 17:10 - 19:45 - 22:20 tutti i giorni, 00:55 spettacolo notturno IL DEBITO

in collaborazione con

LA PROGRAMMAZIONE DELLA SETTIMANA DEI CINEMA DI REGGIO E PROVINCIA

>

in città

CINEMA

al corso corso garibaldi, 14 tel. 0522.437721

CINEMA Martedì 13 Dicembre_ore 16:00 - 18:00 - 20:30 - 22:30 ...... ............................................................................... TOMBOY

www.cinemaalcorso.it

uci cinestar p.zza atleti azzurri d'italia, 1 tel. 0522.278511

www.ucicinemas.it

CINEMA

jolly via gian battista vico, 68 tel. 0522.944006

Da Venerdì 9 Dicembre_ore 20:30 - 22:30 feriali, 16:30 18:30 - 20:45 festivi................. LE NEVI DEL KILIMANGIARO

www.cinemajolly.it CINEMA

olimpia

PER INFO: ...............................WWW.CINEMAOLIMPIA.COM

via tassoni, 4, tel. 0522.292694

www.cinemaolimpia.com CINEMA

corso

........................................................ NON PERVENUTO

via sant'ambrogio, 9 Rivalta tel. 340.8096899

CINEMA

rosebud via medaglie d'oro della resistenza, tel. 0522.555113

www.municipio.re.it/cultura

Da Venerdì 9 a Domenica 11 Dicembre_ore 21:00 venerdì, 20:30 - 22:30 sabato, 18:30 - 21:00 domenica ....................... .......................................................... MIRACOLO A LE HAVRE Venerdì 9 Dicembre_ore 16:00 .......................18 ANNI DOPO Domenica 11 Dicembre_ore 15:00 - 16:45 ............................ .................................................................. MAGA MARTINA 2 Lunedì 12 Dicembre_ore 21:00 .....LONTANO DAL PARADISO Martedì 13 Dicembre_ore 20:30 ......................... ALAMANYA Mercoledì 14 Dicembre_ore 21:00 ..................... PASTA NERA

CINEMA

cristallo via ferrari bonini, 4 tel. 348.3633818

PER INFO: ................... WWW.CINEMACRISTALLO-RE.IT

www.cinemacristallo-re.it

ALMANYA - LA MIA FAMIGLIA VA IN GERMANIA

Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 14:15 sabato e domenica, 17:05 - 19:50 - 22:30 tutti i giorni ................................................. REAL STEEL Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 14:30 sabato e domenica, 17:10 tutti i giorni, 0:40 spettacolo notturno .......................................... ....................................................... CAMBIO VITA Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 14:30 sabato e domenica, 17:15 - 19:50 - 22:15 tutti i giorni .............................................. TOWER HEIST Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 14:40 sabato e domenica, 17:05 - 19:25 - 22:00 tutti i giorni, 0:20 spettacolo notturno........................ ..........................ANCHE SE E' AMORE NON SI VEDE Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore14:25 sabato e domenica, 17:15 - 18:30 -20:00 - 21:30 22:15 - 22:40 tutti i giorni, 0:50 spettacolo notturno ............................ BREAKING DAWN PARTE 1 Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 14:30 sabato e domenica, 17:10 - 19:40 tutti i giorni . ...................................... LO SCHIACCIANOCI - 3D Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 14:40 sabato e domenica, 17:20 - 20:00 - 22:40 tutti i giorni .......................... LIGABUE CAMPOVOLO 2.0 Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 15:00 sabato e domenica, 17:20 - 19:40 tutti i giorni . ....................................................... HAPPY FEET 2 Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 22:00 tutti i giorni .................................... ANONYMOUS Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 14:50 - 15:00 sabato e domenica, 17:25 - 17:30 - 20:00 - 22:30 tutti i giorni, 0:50 - 1:00 spettacolo notturno ........................................IL GIORNO IN PIU' Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 15:30 sabato e domenica, 17:50 - 20:10 - 22:30 tutti i giorni, 0:50 spettacolo notturno........................ .............................................. MIDNIGHT IN PARIS Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 17:10 - 20:25 - 22:50 tutti i giorni................................. ........................... 1921 - IL MISTERO DI ROOKFORD Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 15:00 sabato e domenica ......................... IL RE LEONE

Nelle sale

BLOODLINE

MIDNIGHT IN PARIS

› Titolo originale: Almanya - Willkommen in Deutschland › Nazione: Germania › Anno: 2011 › Genere: Commedia › Durata: 97’ › Regia: Yasemin Samdereli › Cast: Fahri Ogün Yardim, Arnd Schimkat, Aykut Kayacik, Petra Schmidt-Schaller, Denis Moschitto, Aylin Tezel, Manfred-Anton Algrang, Lilay Huser, Siir Eloglu, Kaan Aydogdu › Produzione: Roxy Film › Distribuzione: Teodora Film

T

urche di dinastia, tedesche di nascita, sceneggiatrice e regista narrano la storia delle rispettive famiglie, la favola di un’integrazione non sempre facile. Huseym Yilmaz ha una moglie e tre figli: operaio in Germania, dopo una vita di sacrifici realizza il sogno di comprare una casa in patria. Si porterà dietro il gruppo per ristrutturare l’immobile, iniziando un viaggio alla riscoperta di una terra ormai sconosciuta. Un film multiculturale brillante, che ricorda il delizioso “Little Miss Sunshine”.

› Titolo originale: Bloodline › Nazione: Italia › Anno: 2011 › Genere: Horror › Durata: 94’ › Regia: Edo Tagliavini › Cast: Monica Citarda, Francesca Faiella, Marco Benevento, Paolo Ricci, Fabio Rizzuto, Virgilio Olivari › Produzione: Opencinema › Distribuzione: Distribuzione Indipendente do Tagliavini esordisce sul grande schermo spalleggiato dallo sceneggiatore di “Demonia”, Antonio Tentori, per un horror splatter di matrice italiana. Sandra e Marco sono due reporter incaricati di seguire il backstage di un film hard. Il set scelto per la pellicola è il luogo del delitto di una serie di efferati omicidi. Proprio quella notte “Il Chirurgo”, tornerà in azione dopo quindici anni. Intercalando attimi di ghost-story a flash di morti viventi, si passa attraverso splatter e giallo, in un anomalo film dello scenario nazionale, diretto con abilità.

› Titolo originale: Midnight in Paris › Nazione: U.S.A. › Anno: 2011 › Genere: Commedia › Durata: 100’ › Regia: Woody Allen › Cast: Owen Wilson, Marion Cotillard, Adrien Brody, Rachel McAdams, Kathy Bates, Michael Sheen, Carla Bruni, Alison Pill, Léa Seydoux, Tom Hiddleston › Produzione: Gravier Productions, Mediapro › Distribuzione: Medusa › Noi la pensiamo così: Magico ed entusiasmante

E

P

arigi è lì, col suo fascino e la sua bellezza, in un’ode appassionata alla Ville Lumiere e ai suoi miti: alla belle epoque e ai personaggi sempre amati dal regista. Gil è uno sceneggiatore hollywoodiano con aspirazioni da scrittore. In fuga dalla futura sposa Inez e dagli invadenti suoceri, si ritroverà catapultato indietro nel tempo, ove incontrerà Hemingway, Scott Fitzgerald, Picasso, cercando di rivivere ogni sera la magia di quegli incontri. Woody Allen è tornato con un raffinato viaggio nel tempo in perfetto equilibrio tra malinconia e leggerezza. Un ritorno in grande stile, tra desiderio e realtà.


>

in provincia

CINEMA

emiro RUBIERA_via togliatti, 1 tel. 0522.626644

www.emiro.net

MULTISALA Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 18:15 20:30 - 22:45 venerdì, 15:30 - 18:00 - 20:30 - 22:50 sabato e domenica, 20:30 - 22:45 lunedì, 20:30 22:45 martedì, mercoledì e giovedì ...................... ................................................... UN GIORNO IN PIÙ Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 20:30 22:45 venerdì, 15:30 - 18:00 - 20:30 - 22:50 sabato e domenica, 20:30 - 22:45 lunedì, 18:20 - 20:30 22:45 martedì, mercoledì e giovedì ...................... ........................................ BREAKING DOWN PARTE 1 Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 18:30 21:00 - 22:45 venerdì, 15:15 - 17:00 - 19:00 - 21:00 - 22:50 sabato e domenica, 21:00 - 22:45 lunedì, 18:30 - 21:00 - 22:45 martedì, mercoledì e giovedì ..................................... IL MISTERO DI ROOKFORD Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 18:10 20:30 - 22:45 venerdì, 15:30 - 18:00 - 20:30 - 22:50 sabato e domenica, 20:30 - 22:50 lunedì, 18:10 20:30 - 22:45 martedì, mercoledì e giovedì .......... ............................................................... REAL STEEL Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 18:30 20:30 - 22:45 venerdì, 15:00 - 17:00 - 19:10 - 20:50 - 22:50 sabato e domenica, 20:45 - 22:45 lunedì, 18:30 - 20:45 - 22:45 martedì, mercoledì e giovedì ........................................................................... ...................... TOWER HEIST: COLPO AD ALTO LIVELLO Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 18:30 21:00 - 22:45 venerdì, 15:45 - 18:00 - 21:00 - 22:50 sabato e domenica, 21:00 - 22:45 lunedì, 18:3021:00 - 22:45 martedì, mercoledì e giovedì .......... .................................................. MIDNIGHT IN PARIS Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 18:30 venerdì, 15:00 - 17:00 - 19:00 sabato e domenica, 18:30 martedì, mercoledì e giovedì ...................... ...................................................... HAPPY FEET 2 2D Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 18:15 20:45 - 21:30 - 22:45 venerdì, 15:45 - 18:15 - 20:45 - 21:30 - 22:50 sabato e domenica, 20:45 - 21:30 - 22:45 lunedì, 18:15 - 20:45 - 21:30 - 22:45 martedì, mercoledì e giovedì ........ LIGABUE CAMPOVOLO 3D Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 18:30 venerdì, 17:00 - 19:00 sabato e domenica, 18:30 martedì, mercoledì e giovedì................................ .................................................LO SCHIACCIANOCI Da Venerdì 9 a Giovedì 15 Dicembre_ore 20:50 - 22:45 venerdì, 15:00 - 20:50 - 22:50 sabato e domenica, 20:50 - 22:45 lunedì, martedì, mercoledì e giovedì .............................................. CAMBIO VITA

novecento CAVRIAGO_via del cristo, 5

tel. 0522.372015

SALA ROSSA - Venerdì 9 Dicembre_ore 20:15 - 22:30 ........................................ LIGABUE-CAMPOVOLO 2.0 3D SALA VERDE - Venerdì 9 Dicembre_ore 20:30 - 22:30 ....................................................... MIDNIGHT IN PARIS

excelsior RUBIERA_via trento, 3/D

Sabato 10 Dicembre_ore 21:00 ..................................... ..................................................IL VILLAGGIO DI CARTONE Domenica 11 Dicembre_ore 15:00 - 17:00 ....................

www.multisala900.it

CINEMA

tel. 0522.626888

www.cinemateatroexcelsior.it

.........LE AVVENTURE DI TIN TIN - IL SEGRETO DELL'UNICORNO

CINEMA TEATRO

boiardo SCANDIANO_via XXV aprile,3

tel. 0522.854355

www.cinemateatroboiardo.it CINEMA TEATRO

forum S.ILARIO D’ENZA_via roma, 8 tel. 0522.674748

Da Venerdì 9 a Lunedì 12 Dicembre_ore 16:00 - 18:30 - 21:00 domenica, 21:00 lunedì e sabato ................. .......................................................MIDNIGHT IN PARIS Da Venerdì 9 a Domenica 11 Dicembre_ore 20:30 22:30 sabato, 15:00 - 17:00 - 19:00 - 21:00 domenica ... ..............................................................IL GIORNO IN PIU' Martedì 13 Dicembre_ore 21:00 ........................TOMBOY

www.forumcinema.it CINEMA

apollo ALBINEA_via r. morandi, 1 tel. 0522.597510

www.cinemaapolloalbinea.it

Da Venerdì 9 a Lunedì 12 Dicembre_ore 20:30 - 22:30 sabato, 17:15 - 19:15 - 21:15 domenica, 21:15 lunedì giovedì e venerdì .................... MIRACOLO A LE HAVRE Domenica 11 Dicembre_ore 15:15 ........................... .............................................. LE AVVENTURE DI TINTIN Martedì 13 e Mercoledì 14 Dicembre_ore 21:15 ...... ....................................................................CARNAGE

nuovo roma CASALGRANDE_via canale,2

tel. 0522.846204

www.cinemaromacasalgrande.it CENTRO

CINEMA

kaleidos

CINEMA

POVIGLIO via bologna,1 tel. 0522.969386

.........................................................NON PERVENUTO

polivalente GATTATICO_p.zza cervi, 34

tel. 0522.477912

www.comune.gattatico.re.it

CAMBIO VITA

a cura di Monica Franzoni

Da Venerdì 9 a Martedì 13 Dicembre_22:30 sabato, 18:30 - 21:00 domenica, 21:00 martedì e venerdì .... ................................... ANCHE SE È AMORE NON SI VEDE Sabato 10 e Domenica 11 Dicembre_ore 20:30 sabato, 14:30 - 16:30 domenica ................HAPPY FEET 2 Sabato 10 e Domenica 11 Dicembre_ore 21:00 sabato, 15:00 - 17:00 domenica ..............IL RE LEONE 2D Domenica 11 Dicembre_ore 21:00 ........................... ........................LA PEGGIOR SETTIMANA DELLA MIA VITA

MOSSE VINCENTI

LO SCHIACCIANOCI 3D

› Titolo originale: The Nutcracker in 3D › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Genere: Fantastico, Animazione › Durata: 110’ › Regia: Andrei Konchalovsky › Cast: Elle Fanning, Nathan Lane, John Turturro, Frances de la Tour › Produzione: Goldcrest Post Production London, HCC Media Group › Distribuzione: M2 Pictures › Noi la pensiamo così: Soltanto un bel quadro animato

K

onchalovsky sfrutta il fascino del 3d per dare nuova forma al famoso racconto di Hoffman, celeberrimo adattamento musicale di Cajkovskij. Vienna, anni Venti. Mary ha nove anni, un fratello più piccolo dispettoso e una fervida fantasia. Lasciata per la vigilia di Natale con zio Albert, riceverà in dono uno schiaccianoci di legno. Ma il pupazzo è in realtà il sovrano di un regno incantato, vittima di una maledizione, e Mary lo aiuterà a salvare il mondo dei giocattoli dalla dittatura di Re Topo. Tutto basato sul fascino degli effetti speciali, un fantasy altisonante di puro intrattenimento.

› Titolo originale: The Change-Up › Nazione: U.S.A. › Anno: 2011 › Genere: Commedia › Durata: 112’ › Regia: David Dobkin › Cast: Ryan Reynolds, Jason Bateman, Olivia Wilde, Leslie Mann, Alan Arkin, Mircea Monroe, Dax Griffin, TJ Hassan, Sydney Rouviere, Ed Ackerman › Produzione: Original Film › Distribuzione: Universal Pictures International Itlay l David Dobkin di “Due single a nozze” inverte i volti di Ryan Reynold e Jason Bateman per una commedia familiare disimpegnata. Mitch e Dave sono amici d’infanzia. Dopo una serata ad alto tasso alcolico in cui ognuno invidia rispettivamente la vita dell’altro, si ritroveranno catapultati nel ruolo dell’amico. Mitch diverrà l’avvocato oberato di lavoro, marito e padre di tre figli, mentre Dave si ritroverà un incredulo bambinone single, semi-occupato. Nuova inversione di ruoli con Olivia Wilde.

I

› Titolo originale: Mosse vincenti › Nazione: U.S.A. › Anno: 2011 › Genere: Commedia › Durata: 106’ › Regia: Thomas McCarthy › Cast: Paul Giamatti, Amy Ryan, Bobby Cannavale, Jeffrey Tambor, Burt Young, Melanie Lynskey, Alex Shaffer, Margo Martindale, David W. Thompson, Nina Arianda › Produzione: Everest Entertainment, Fox Searchlight Pictures, Groundswell Productions, Next Wednesday Productions › Distribuzione: 20th Century Fox “L’ospite inatteso”, Thomas McCarthy Dopo dirige un dramma della speculazione e

dell’opportunismo, forte dell’interpretazione di Paul Giamatti. New Jersey. Mike Flaherty è un avvocato che assiste anziani in difficoltà. Diverrà tutore per interesse dell’anziano Leo, che sposterà in un ospizio. Ma si ritroverà ad occuparsi del nipote di quest’ultimo, coinvolgendolo alle lezioni di pugilato di cui è allenatore. Un cinema morale, capace di rendere eccezionale la quotidianità, e una pellicola indipendente tra il confronto generazionale e lo sportivo.


Pag.

XII

venerdì

9 dicembre 2011 - REPORTER

Psichedelico beat rock Dellera presenta al Kalinka il suo primo lavoro da solista DI

MARIANGELA ANCESCHI

D

ellera, così gli piace farsi chiamare, è conosciuto come autore e bassista degli Afterhours e sarà al Kalinka di Carpi venerdì 16 dicembre per presentare “Colonna Sonora Originale”, il suo primo lavoro da solista. Inglese d’adozione, vive e respira la scena musicale internazionale degli anni ‘90 attraverso progetti e collaborazioni tra Londra e Birmingham, dove ha vissuto per dieci anni. Nel gennaio del 2006 Manuel Agnelli ascolta un suo demo ad una festa e lo invita ad un’audizione e, subito dopo, ad unirsi al gruppo per dare un sound più internazionale alla band. In qualità di nuovo bassista degli Afterhours partecipa a due tour europei e negli USA, mentre nel

2009 arriva un altro importante riconoscimento: il premio della critica “Mia Martini” per il brano “Il paese è reale” alla 59esima edizione del Festival di Sanremo. Nel 2010 inizia una carriera solista parallela che porta alla nascita del suo primo lavoro. “Colonna Sonora Originale” è la narrazione in musica di un percorso artistico intrapreso da Dellera negli anni: l’esperienza in Inghilterra, di cui permangono le sonorità british e il ritorno in Italia che lo riavvicina al panorama indipendente nostrano. Il tutto è riassunto negli undici brani che formano l’album. Il disco è stato registrato in Inghilterra ed in parte in Italia alla “vecchia maniera”. Studi analogici, nastri, riprese in diretta, musicisti di altissimo profilo che hanno partecipato al processo

creativo. In tal senso Dellera è il produttore artistico di se stesso in quanto tutte le elaborazioni sonore, esperimenti e mix sono stati costruiti da lui insieme a Tommaso Colliva (Calibro 35, Muse). Il video del primo singolo estratto dall’album, “Il Motivo di Sima”, è stato presentato in anteprima sul sito di XL di Repubblica dove è stato creato uno speciale rimasto in homepage per due settimane che ha raggiunto in pochi giorni migliaia di visite. Un disco illuminante e una personalità magnetica che ha saputo mettersi in primo piano senza echi dal passato. Espressivo, sintomaticamente england beat-rock e psichedelico Dellera regala la sua prima splendida colonna sonora originale. Da tenere accuratamente d’occhio.

Dance Rock con i Planet Funk

Il sorprendente esordio de i Cani...

Sabato 17 in concerto con il nuovo “The great shake”

U

n pezzo di storia della musica elettronica approderà a Taneto di Gattatico nel arcinoto Fuori Orario sabato 17 alle 22.30 i Planet Funk in concerto con il nuovo cd «The great shake», e all'1 il dj set di Alex Neri, loro membro, tra elettronica e house. Scatenandosi al ritmo dance-rock decisamente coinvolgente degli italiani, ma orgogliosamente

I DISCHI CHE HANNO FATTO LA STORIA (ALTERNATIVA) DEL ROCK di Enrico Rossi

I

FUN HOUSE THE STOOGES Pubblicazione: 1970 7 canzoni

SETTIMANA LIVE

Tracklist: Down on the Street - 3:43 Loose - 3:34 T.V. Eye - 4:17 Dirt - 7:03 1970 - 5:15 Fun House - 7:47 L.A. Blues - 4:57

ggy Pop aka l’iguana era una bomba inesplosa, iperattivo come pochi e pazzo come tanti. James Osterberg (vero nome di Iggy) avrebbe potuto benissimo finire col rapinare una banca, oppure uccidere qualcuno, finire in carcere per un ergastolo o spacciare droga (e quest’ultimo punto non è detto che non sia mai successo). Una personalità multipla e genuina, sempre sul filo dell’essere borderline senza possibilità di recupero, altro che Marilyn Manson e compagnia bella. Iggy si era tagliato durante i concerti ben prima che questo diventasse di moda, perché era il suo malessere a venire fuori, e poi si era rovesciato addosso vernice argentata, aveva spaccato tutto, e aveva ballato e aveva sfidato i suoi limiti e quelli del pubblico. Perché era un punk, anzi un

VEN. 9/12

proto punk, molto prima dell’avvento di questo genere; e Sir Iggy Pop era già passato oltre quando suonare tre accordi divenne improvvisamente radicale. Un precursore. Così le urla primitive e beffarde che aprono la sconclusionata “Tv Eye”(4:17) riportano ad uno stato di grazia quando la musica era solo budella, sudore e niente cervello. Stessa cosa per “Dirt(7:03) o “Loose”(3:34) che si dirama in una progressione vocale sempre uguale e cacofonica:”I’ll Stick it, deep inside.” Ogni traccia sembra riprendere da dove la precedente ha lasciato, ovvero da una corroborante sensazione che tutto quanto stia andando in frantumi, che stia bruciando o arrivando al limite. Se volete far casino, la casa dei divertimenti è aperta. E troverete Iggy ad indicarvi la via.

internazionali, Planet Funk. Attivo dal 1999, il gruppo, per tre quarti napoletano e per il restante fiorentino, si è fatto conoscere al pubblico con pezzi come Who said, Inside all the people, Lemonade e ancora, Stop me, colonna sonora, quest’ultima, di un famoso spot televisivo di una bevanda e Static, uno dei soundtrack del videogioco Fifa 08.

• Nel 2007 sono iniziate le riprese di un film biografico sulla vita di Iggy Pop e gli Stooges dal titolo:”The Passenger”. A vestire i panni di Osterberg c’è il frodo de “Il signore degli Anelli” Elijah Wood. • Durante il primo concerto degli Stooges a Detroit, Iggy Pop si rasò le sopracciglia, indossò una camicia da notte lunga fino alle caviglie con una parrucca afro e si dipinse il viso come fosse un mimo. • Il 30 agosto 2005 gli Stooges hanno partecipato all’ATP rispolverando l’esecuzione per intero di Fun House, per poi concludere con alcuni brani di Skull Ring, il disco solista di Iggy.

SAB. 10/12

DI

PAOLO BARDELLI

I

trend, si sa, sono inevitabili. Un paio di anni fa nel piccolo, ma oramai ben illuminato dai riflettori, mondo dell’indie-italiano è stato il turno di Vasco Brondi alias Le Luci della Centrale Elettrica: tutti a parlarne, tutti ad additarlo come il salvatore del cantaurato italiano, bla, bla, bla. Quest’anno è il turno de I Cani. I Cani sono il progetto di un ragazzo romano del 1986 che all’inizio ha mantenuto celata la sua identità e la sua immagine, tanto per creare un po’ di alone di mistero. Ma non è stato quello ad attirare l’attenzione: sono stati, e non poteva essere altrimenti, i testi. Azzeccati, non c’è da dire. O, meglio, che dicono qualcosa, oggi. Nel loro album d’esordio (intitolato furbescamente: “Il Sorprendente Album D’Esordio de I Cani”) raccontano evidentemente di realtà che in molti ragazzi vivono, o vedono, o in cui si ritrovano: il mondo

DOM. 11/12

degli hipster, dei localini indie in cui gli alternativi fanno gli chic, dei ragazzetti romani della “Roma bene”, delle velleità (e vacuità) a cui si abbeverano i ventenni laptop e Neet (che non è net, la rete, bensì un acronimo che sta a significare chi non studia né lavora, “not in education, employment or training”). La musica de I Cani, invece, quella non è niente di che. Un certo electro-punk già strasentito, e anche un po’ suonato male, buttato via (probabilmente in maniera voluta). Questi sono gli elementi ed ecco creato il nuovo gruppo Messia di nicchia, la band che ami o che odi, il progetto che ti fa stare a discutere eternamente al bar su chi è a favore e chi è contro. Ma, del resto, non siamo e saremo sempre la nazione dell’aut-aut Baggio o Del Piero? I Cani suoneranno venerdì 16 dicembre 2011 all’Off di Modena. Info: www.myspace.com/ mrmuzikoff.

MERC. 14/12

MARKY RAMONE

PLANET FUNK

RIDILLO

JOVANOTTI

MA NOI NO al Teatro De André di Casalgrande MARKY RAMONE al Corallo di Scandiano A CLASSIC EDUCATION al Calamita di Cavriago VALERIAN SWING al Kalinka Club di Carpi di Modena MARTA SUI TUBI all’Off di Modena PATTI PRAVO all’Estragon di Bologna

ASILO REPUBLIC al Fuori Orario di Taneto GASPARAZZO al Calamita di Cavriago PLANET FUNK al Fillmore di Cortemaggiore, Piacenza RED HOT CHILI PEPPERS al Mediolanum Forum di Milano

RIDILLO al Matterello - Pizza e Musica di Rubiera GAZEBO PENGUINS al Mattatoio di Carpi, Modena

JOVANOTTI al Palasport G.Panini Casa Modena

THE MOONS all'Achitiun di Fidenza


venerdì

9 dicembre 2011

Pag.

- REPORTER

XIII

la playlist

musica

Natale con Capossela Doppio concerto del cantautore il 25 e il 26 al Fuori Orario

S

ulla scia aperta a inizio stagione da De Gregori, la grande canzone d’autore sbarca al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico, con una vera e propria rassegna di speciali concerti «teatrali» inserita all’interno della programmazione del club a metà strada tra Reggio Emilia e Parma, che prosegue regolarmente tra le cene-incontri dei mercoledì e gli spettacoli ogni venerdì e sabato. Si tratta, in particolare, di tre big del cantautorato nazionale che, al di fuori dei loro tour nei teatri, scelgono un club «caldo» e apprezzato come il Fuori Orario: Vinicio Capossela domenica 25 e lunedì 26 dicembre 2011 in un doppio concerto di Natale,

piacevole consuetudine da 11 anni. Raphael Gualazzi sabato 21 gennaio 2012 nella sua prima data in un club italiano dopo i successi ottenuti nel recente tour europeo e nel precedente tour estivo, con biglietti a 25 euro; Daniele Silvestri venerdì 17 febbraio 2012 nel suo nuovo «S.C.O.T.C.H. Tour 2012», figlio del doppio cd più dvd uscito a novembre, con biglietti a 20 euro. Vinicio Capossela è ormai abituato a trascorrere Natale e Santo Stefano sul palco del Fuori Orario, dove si sente a casa e sostiene affettuosamente di avere i suoi «peggiori amici», quelli inevitabilmente più cari per lui che ha trascorso l’infanzia nel Reggiano e gli studi universitari

a Parma. Accompagnato da una decina di musicisti e fantasisti, Vinicio stavolta scenderà per due sere negli «abissi», ricalcando le atmosfere da fondale del suo ultimo album «Marinai, profeti e balene», registrato a Ischia con un vecchio pianoforte Seiler a coda lunga, issato a 80 metri sul livello delle onde: domenica 25 dicembre il concerto comincerà alle 22.30 e lunedì 26 alle 21.30, in entrambi i casi preceduto da uno spazio pescheria con delizie di pesce al cartoccio. Info 0522-671970, www.arcifuori.it. Circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (RE), via Don Minzoni 96/b, tel. 0522-671970, fax 0522-472398, sito www.arcifuori.it

10 candeline per la band

Molto di più di un menestrello

The Substitutes festeggiano al Teatro dei Tamburi il 17

Il coinvolgente live di Frigieri alla Salumeria del Rock

G

rande sound inglese al Teatro dei Tamburi: sabato 17 dicembre arrivano al locale di San Bernardino di Novellara The Substitutes, tribute band ufficiale italiana di The Who, per il consueto concerto prenatalizio nel leggendario locale di Beta. Proprio in occasione del concerto la band ne approfitterà per festeggiare il compleanno del frontman Giampaolo Corradini, l’ingresso del nuovo batterista Luca Davolio e i dieci anni di attività del gruppo, che debuttò proprio nel dicembre 2001. Da dieci anni sui palchi di tutta Italia, The Substitutes ripropongono tutto il periodo della band inglese: dagli inizi nella swinging London degli anni ’60, con gli inni pop art come Can’t explain e My generation, sino agli anni ’70, con le opere rock

Tommy e Quadrophenia. Passando anche per gli album che mescolavano chitarre ruggenti con i primi sintetizzatori: canzoni note anche ai più giovani per essere state scelte come sigle

delle varie versioni delle serie TV di CSI. I live di The Substitutes sono un mix di rispetto filologico per il sound e l’energia di quella che è stata definita la “migliore rock band dal vivo del mondo” negli anni ’70, abbinati ad un modo personale di approcciarsi al look e all’impatto scenico del gruppo inglese. Una ricetta premiata con la convocazione lo scorso maggio a Tribute Band Show, programma Sky condotto da Justine Mattera, che ha visto The Substitutes essere scelti come “rappresentanti” di The Who a livello nazionale. The Substitutes – Tributo a The Who, suoneranno al Teatro dei Tamburi sabato 17 dicembre a partire dalle 22,30, ingresso libero.

Al Maki pub

L

a sera della Vigilia sarà una serata speciale alla Salumeria del rock di Arceto all’insegna delle cover ew del divertimento.... e vede come protagonista Giancarlo Frigieri. Personalità lucida, schietta e divertente, è un quarantenne emiliano ma anche uno dei migliori esempi di cantautorato che guarda alla tradizione e non vive di soli ricordi nostalgici. Il suo approccio in materia è un inno alla libertà, una dichiarazione d’amore e d’indipendenza, un tentativo di abbracciare la musica nelle sue mille forme e diverse sfaccettature, con invettive pungenti a perforare le agenzie booking (“un tipo che non fa altro che mandare qualche e-mail e fare qualche telefonata, chiedendo 50 euro in più di quello che chiederesti

Ritmi in levare

Chitarra, armonica e MCBluesware

È

un dicembre all’insegna della buona musica quello in programma al Maki Pub, il locale di via Boiardo, 4 a Bagnolo. Venerdì 9 serata blues con i McBluesware. Chitarra, armonica, un tubo in ottone, qualche pedale e …la vita quotidiana sono quanto serve a MCBluesware© per raccontare tante piccole grandi vite coi loro sogni, le loro paure, la grande voglia di dimostrare la loro unicità.

tu per il disturbo che si prende”) fino allo smascheramento naturale dei meccanisimi di distribuzione musicale (“firmi un contratto standard nel quale vendi i dischi a poco perché loro

li distribuiscano nei negozi. Poi succede che ti chiamano i negozi e ti dicono che il distributore non manda i tuoi dischi”). Il tutto suggellato da una risoluzione semplice e costruttiva, quella di sedersi a un tavolo e parlare. Prima batterista dei Julie’s Haircut dal 1995 al 1997 e poi frontman dei Joe Leaman (con cui pubblica quattro album e un EP) fino al 2006, Giancarlo Frigieri incide nel 2009 il suo primo album in italiano, “L’età della ragione”, che vince il PIMI 2009 come miglior disco autoprodotto. Nel 2010 esce il suo secondo album autoprodotto “Chi ha rubato le strade ai bambini”. Giancarlo Frigieri è molto più del classico menestrello con la chitarra: il suo live è coinvolgente, duro, tagliente... non riuscirete a non dargli ascolto!

I Gasparazzo sabato 10 al Calamita

S

Il fondo blues delle note che scorrono sui testi dello stesso autore, ma anche dei grandi poeti della musica italiana come Guccini, De Andrèo Fossati e di

LUCA CARBONI

BUD SPENCER BLUES EXPLOSION al Corallo di Scandiano DISCO INFERNO al Fuori Orario di Taneto

ANDREA BRAIDO al Naima Club di Forlì LUCA CARBONI al Teatro Europa Auditorium di Bologna

SAB. 17/12

che pullulano nei Bar-Sport di tutta Italia. Gasparazzo nasce come trio etno-rock nel giugno del 2003 nella sala prove di Mandrio vicino a Correggio (Re).

DOM. 18/12

L’attitudine al viaggio porta i musicisti a girare in Africa ed Europa inglobando sempre maggiori ingredienti espressivi al suono della band. La formazione è composta da Alessandro Caporossi alla voce e percussioni, Lorenzo Lusuardi alla batteria, tecniche di registrazione e missaggi, Generoso Pierascenzi alle chitarre e campionature elettroniche e Marco Tirelli al basso elettrico. Ingresso gratuito con tessera ARCI. Dalle ore 21.00.

LUN. 19/12

STADIO

NESSUNA PRETESA

ZUCCHERO

STADIO al Teatro Manzoni di Vezzano sul Crostolo PLANET FUNK al Fuori Orario di Taneto

NESSUNA PRETESA al Paul Disco di Baggiovara LUCA CARBONI al Gran Teatro Geox di Padova

ZUCCHERO al Teatro Valli di Reggio Emilia CAPAREZZA all'Hiroshima Mon Amour di Torino

PAUL DI ANNO al Corallo di Scandiano RICHARD YOUNGS (UK) + DAMON & NAOMI al Calamita di Cavriago MA NOI NO alTeatro De André di Casalgrande

SETTIMANA LIVE

VEN. 16/12

quelli americani come Dylan, Joplin o Springsteen, quelle note sono la perfetta colonna sonora di una serata in compagnia dei propri e altrui desideri.

abato 10 dicembre al Calamita di Cavriago arrivano i Gasparazzo, per un’anteprima del loro nuovo album in uscita a gennaio 2012. Musica popolare, dialetto teramano e impegno sociale, queste sono le prerogative del quartetto, composto per i due quarti da teramani purosangue. Gaparazzo, con la sua Banda Bastarda, vaga per le terre emerse orgoglioso del proprio cosmopolitismo, figlio dei Mano Negra e dei cantastorie


Reporter Giornale 09 dicembre 2011  

Reporter Giornale 09 dicembre 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you