Issuu on Google+

Giornale settimanale di informazione e annunci - Spedizione in abb. postale, art. 2 com. 20/b, leg. 662/96 - Filiale RE. Contiene I.P. - Editrice Reporter srl Redazione, amministrazione e pubblicità: via Emilia Ospizio, 23 - 42122 Reggio Emilia - tel. (0522) 45.50.50 r.a. - Fax (0522) 45.35.15

internet: www.reporter.it • e-mail: redazione@reporter.it Anno 23 • numero 39 • 8 ottobre 2010

VALUTIAMOÊ ILÊ TUOÊ OROÊ 18Ê Û Ê alÊ grÊ

PURO

€ 1,90

Continua il viaggio di Reporter nel degrado in città. Tra casi risolti e... tentativi di imitazione!

Sempre Peggio Emilia

S. N. C.

REVISIONE COSTRUZIONE M.U. - RETROFITTING - AT T R E Z Z AT U R E PE R C N C - PR O G E T TA Z I O N E

ASSISTENZA CAMPAGNOLA E. (RE) Tel. 0522/65.28.74 - Fax 0522/65.28.73 Internet http:www.taub.it E-Mail: taub@2ainfo.it

CENTRO SPORTIVO

RONIN

A.S.D.

Karate Aikido Tai Ji Quan Qi Gong Xing Yi Quan

GABRIELE CANTARELLI A PAGINA 5

ALL'INTERNO L’ASCENSORE SPECCHIO SEGRETO I buoni e i cattivi Grandi manovre politiche di questa settimana per il dopo Delrio A pagina 2 A pagina 4

CARO SINDACO TI SCRIVO Cavalchi (Cadelbosco) risponde ai lettori di Reporter A pagina 6

REPORTER WEEKEND Musica, arte, spettacoli, eventi L’agenda per il tempo libero Nell’inserto

Biodanza Yoga Fitness Pilates Difesa personale

EFT (Tecnica di libertà emozionale) Via Pirandello, 1 - CORREGGIO (RE) Tel. 0522/69.24.62 (Orario Segreteria: 17.00 - 22.00) www.centrosportivoronin.it

SASSI Cav. ROBERTO & FIGLI PERFORAZIONE POZZI ANCHE IN SPAZI RISTRETTI POSA TUBI IN PVC E ZINCATI INSTALLAZIONE ELETTROPOMPE SOMMERSE ASSISTENZA TECNICA

La guida completa alla ristorazione reggiana

Presentazione Martedì 12 ottobre ore 20 Sala dei Libri padiglione D

Reggio Emilia - FOGLIANO - Via Casello Veneri, 2/1 Tel./Fax 0522 521207 - Cell. 337 565540 e-mail: sassi.roberto@tin.it

Fiere di Reggio Emilia

M O R I N I FRANCO & GIUSEPPE

Via Monte Prampa, 4 Reggio Emilia Tel. 0522.280313-72 Fax 0522.322919

SPECIALIZZATI NEL TRASPORTO ALIMENTARI CON AUTOMEZZI DOTATI DI SPONDE IDRAULICHE

CONTROLLO SATELLITARE SU TUTTI I VEICOLI

Progettazione e Costruzione di stampi ad iniezione per materie plastiche Tel. 0522 696726 - Fax 0522 736667 E-mail: info@vepistampi.it - www.vepistampi.it


Pag.

2

venerdì

Ascensore

L'

GIOVANNI ROVEDA

P

er l’ennesima volta i lettori di Reporter hanno avuto la notizia con largo anticipo: lo scorso 2 settembre Reporter aveva previsto che il nuovo direttore generale di Assindustria sarebbe stato Giovanni Roveda. Puntualmente, lo scorso primo ottobre, è arrivata la comunicazione ufficiale dagli industriali reggiani. Congratulazioni a Giovanni Roveda, al quale vanno i migliori in bocca al lupo da parte della redazione del nostro giornale.

LORENA BACCARANI

C

ontro le opposizioni, meglio chiamare le forze dell’ordine. Così ha fatto il sindaco di Rubiera Lorena Baccarani nel corso del consiglio comunale del 29 settembre. Indispettita dalle continue interruzioni del consigliere leghista Stefano Ruozzi, la Baccarani non ha trovato di meglio che chiamare il 118 per portare a termine la seduta consiliare. Ci ha pensato poi il maresciallo della stazione rubierese dei Carabinieri ad accompagnare fuori dall’aula il riottoso consigliere d’opposizione.

GIUSEPPE PAGANI

D

avvero un anno notevole il 2010 per Giuseppe Pagani. Prima la conquista di un seggio nel consiglio regionale, poi l’investitura (non ufficiale, ci mancherebbe) da parte di Pierluigi Castagnetti quale candidato della corrente dei cattolici del Pd come possibile successore di Graziano Delrio nel 2014. Certo, il rischio di bruciarsi – uscendo allo scoperto con tanto anticipo – è notevole, ma anche l’ipotesi di candidatura è tutt’altro che roba da poco. A patto che il Pd esista ancora nel 2014...

ROBERTO FERRARI

Lo Sfregio OPINIONI Il commento acido e sub partes alla politica reggiana

Questione morale a senso unico DI

AL VETRIOLO

C

’è una “cricca” anche nel Pd. Molto vicino a Reggio Emilia. Il presidente dimissionario del Parco nazionale della Cinque Terre, Franco Bonanini, arrestato dalla Procura di La Spezia con accuse che vanno dalla truffa aggravata alla corruzione, dalla violenza privata al favoreggiamento, dall’abuso edilizio alla calunnia, sta iniziando a vuotare il sacco scoperchiando un sistema di malaffare nella gestione del Parco condiviso con sindaci, tecnici comunali, architetti, giornalisti, imprenditori e persino “talpe” a Palazzo di Giustizia . Bonanini, esponente ambientalista, candidato per il partito di Bersani alle Elezioni europee del 2009, è stato immediatamente “scaricato” dal Pd ligure che ha ufficialmente preso le distanze esprimendo “stupore e sconcerto”. Non così dall’altra parte del crinale, dove gli amici reggiani di Bonanini si sono ben guardati dallo spendere una parola di biasimo e critica nei confronti di quello che era chiamato “Il Faraone” per l’uso spregiudicato del potere a favore di amici e parenti e che lo scorso 25 agosto fu persino invitato in pompa magna a FestaReggio (in quell’occasione il Presidente del Parco Tosco-Emiliano Fausto Giovannelli invitò la platea a

UNITI NELLA GIOIA E NEL DOLORE Franco Bonanini con il presidente del parco tosco-emiliano Fausto Giovannelli

“prendere esempio dal modello di gestione del Parco delle Cinque terre!”). Le uniche parole per Bonanini sono state proprio quelle dell’ex senatore Pd che ha espresso “piena solidarietà” sul profilo Facebook del Parco a Bonanini. La dichiarazione di Giovannelli risale al 29 settembre, all’indomani degli arresti che hanno mandato in carcere anche il sindaco Pd di Riomaggiore Gianluca Pasini. Giovannelli ha già emesso la sua sentenza: assoluzione. “Bonanini è una persona onesta – ha dichiarato al Carlino – Innamorata del suo territorio. Sono sicuro della sua buonafede. Ha tutta la mia fiducia, lo stimo e lo rispetto”. Sconcerta il doppiopesismo di Giovannelli e del Pd. Da un lato si denuncia la questione morale nel campo del centro-destra. Dall’altro si esprime “fiducia e stima” a un personaggio che, secondo le fonti di Repubblica, “ordinava, truffava, falsificava: per intascare denaro Ue (si parla di un milione

E

sempre a proposito di Pd, il segretario provinciale Roberto Ferrari è intervenuto, e in maniera anche piuttosto dura, per sedare la polemica scoppiata tra la Presidente della Provincia Sonia Masini e il consigliere regionale Giuseppe Pagani. Un gesto deciso e assolutamente condivisibile, ma che forse è addirittura tardivo. Da settimana, infatti, tira un’aria elettrica all’interno del Pd reggiano e tanti rimproverano a Ferrari di essere intervenuto troppo in ritardo, perdendo quindi autorevolezza. Le prossime settimane ci daranno una risposta.

A

Reggio ci si è cullati troppo con la leggenda che l’economia aveva gli anticorpi per arginare le infiltrazioni mafiose ed era quindi in grado di difendersi da sola. Il risultato è che ora non si parla più di sole infiltrazioni, ma di radicamento”. Questa l’analisi del professor Antonio Nicaso, dopo la scoperta di tracce della presenza di imprese legate alla ‘Ndrangheta reggiana negli appalti di ricostruzione a L’Aquila. Il problema è che nessuno, con l’eccezione del presidente della Camera di Commercio Enrico Bini, tra le istituzioni reggiane sembra disposto ad ammetterlo...

di euro) e ristrutturare i propri immobili, per sanare gli abusi edilizi suoi, della sua famiglia e dei suoi amici. Un politico forte con i deboli (consiglieri di opposizione che volevano mettere il naso dei bilanci) e debole con i forti (pronto a soddisfare i capricci di politici e giornalisti influenti)”. Tra i favoriti, anche la moglie del “Faraone”, Concetta Gasparini, “agevolata” per l’apertura di una finestra nella cantina di casa. Un particolare che suona beffardo ricordando l’ultimo intervento di Bonanini a FestaReggio: “Il turista/ consumatore vuole vedere il produttore, vuole conoscere la sua cantina e non si accontenta solo del prodotto finito”. Purtroppo per Bonanini, anche i magistrati, hanno voluto conoscere la sua cantina… Qualcuno lo faccia presente a Giovannelli, che sennò poi non è credibile quando attacca Berlusconi.

Redazione: Via Emilia Ospizio 23/b - Reggio Emilia. Tel. (0522) 45.50.50 Fax 45.35.15. E-Mail: redazione@reporter.it. Internet: http://www.reporter.it

Giornale quotidiano iscritto al n° 3831 del Registro Nazionale della Stampa Iscritto al R.O.C. al n° 2075 Autorizzazione del Tribunale di Reggio E. n° 686 del 8/3/1988 Editore: Reporter srl Direttore Responsabile: Emanuele Iannuccelli Direttore Editoriale: Giampaolo Corradini g.corradini@reporter.it Redazione cultura e spettacoli: Sabrina Basoni s.basoni@reporter.it

ANTONIO NICASO “

8 ottobre 2010 - REPORTER

In redazione: Gabriele Cantarelli g.cantarelli@reporter.it Francesca Sestito f.sestito@reporter.it Segreteria di redazione: Simona Alberti, Paola Ferrari, Elisa Fiaccadori, Paola Simonini Fotocomposizione: Reporter srl Stampa: Galeati Industrie Grafiche - Imola www.galeati.it Fotografie: Foto Studio Artioli, Fotostudio 13, Foto Superstudio Paola Simonini Concessionaria pubblicità: Reporter srl, via Emilia Ospizio 23/b Reggio Emilia. Tel. 0522/455050 Reporter Web: reporter@reporter.it ASSOCIATO ALL'USPI UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA

Collaboratori: Mariangela Anceschi, Francesca Baboni, Paolo Bardelli, Massimo Bassi, Alessandro Bertolotti, Mara Bianchini, Gigi Cavalli Cocchi, Chiara Celada, Orlando Corradini, Claudia Ferretti, Enrico Finocchiaro, Monica Franzoni, Francesca Galafassi, Alessandro Gandino, Gianluca Grassi, Giulia Gualtieri, Girolamo Ielo, Matteo Iori, Franco Meglioli, Saverio Migliari, Diego Oneda, Enrico Lusetti, Ludovico Parenti, Silvia Parmeggiani, Egle Prati, Lorenzo Reggiani, Sabrina Rosati, Luana Salvarani, Vittorio Severi, Sebastiano Simonini, Carlo Vanni, Gianni Verzelloni, Gigi Vinceti. Reporter offre esclusivamente un servizio, non riceve tangenti sulle contrattazioni, non effettua commerci. La Direzione si riserva il diritto di rifiutare la pubblicazione delle inserzioni, a suo insindacabile giudizio. Gli inserzionisti dovranno rifondere all'Editore ogni spesa eventualmente da esso sopportata in seguito a malintesi, dichiarazioni, violazioni di diritti ecc., a causa dell'annuncio. Si precisa che tutte le inserzioni relative a richieste od offerte di lavoro si intendono riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata, ai sensi dell' art. 1 della legge 9/12/77 n° 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l'accesso al lavoro, indipendentemente dalle modalità di assunzione e qualunque sia il settore o il ramo di attività. L'Editore si riserva il diritto di perseguire legalmente tutti coloro che, abusando della buona fede nostra e dei lettori, effettuano annunci non veritieri, o con prezzo o merce diversi da quanto dichiarato nell'annuncio stesso. Si rende noto che tutte le pubblicità studiate e realizzate da Reporter srl per la pubblicazione su Reporter non possono essere usate per scopi personali nè essere riprodotte su altri mezzi stampa senza autorizzazione scritta di Reporter srl.

.it


venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

NOTIZIA ANSIA

Filippi cone Belpietro? Il consigliere PDL avrebbe subito un tentativo di attentato. Anche a Casina, per˜ , come a Milano, nessuno ha visto in faccia il presunto aggressore. Diffuso un identikit sulla base delle indicazioni di Filippi: lÕ aggressore avrebbe i capelli bianchi, un bastone per camminare, un foulard tricolore al collo e una spilla dellÕ Anpi sulla giacca.

Pag.

REV LVER ARMATA A MANO SATIRA LA REGGIANA CRONACA DI FARSE E COMMEDIE ISPIRATE AI FATTI

TRAMA: Sicilia, Calabria, Campania, Puglia. La nuova frontiera dell’immigrazione si gioca sul terreno della politica. Ecco come una città “padana” si ritrova in pochi anni amministrata da politici meridionali. Il tutto tra divertenti gag e fastidiose polemiche dal sapore razzista.

TRAMA: Un sindaco di provincia e i suoi due più fidati collaboratori alle prese con l’orda dei cittadini inferociti si rintanano nella “torre d’avorio” di una soffitta in centro storico sparando le ultime cartucce rimaste: rigorosamente…a salve!

TRAMA: Da Under 20 ad Under 30. La storia di cinque giovani studenti che continuano a perdere l’attimo fuggente per salire alla ribalta. I loro coetanei in Gran Bretagna diventano primo ministro. Ma loro, nella Reggio felix, si accontentano di un posto in commissione consiliare…

3

VERITÀ

SUPPOSTE

Pd: si rompe la dei Franceschi corrente A Reggio nel niani. we grande succesekend per la presen so della correntetazione de francescani! i...

TRAMA: Sognando Lula e Obama, il popolo della sinistra si ritrova tra le mani… Bersani. E’ una lunga quaresima quella dei democratici italiani. Orfani di Prodi, negli anni si sono ritrovati a fare il tifo per Rutelli e Veltroni, Letta e Fioroni. E alla fine gli iscritti si sono rotti i…

FLORICOLTURA E VIVAI

CORRADINI

MAURO & DANIELA

Vasto assortimento di piante da esterno ed interno

I NOSTRI SERVIZI: BALCONI E TERRAZZI REALIZZAZIONE PRATI NOLEGGIO PIANTE E CONSEGNA A DOMICILIO MANUTENZIONE, SFALCI E POTATURE AMPIO VIVAIO - OLIVI SECOLARI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE GIARDINI VIA UGO BASSI I/A - (ZONA FIERA) - REGGIO EMILIA

TEL. 0522 53.19.36


Pag.

4

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

Specchio Segreto Pagani per il dopo Delrio? Scintille sull’inceneritore Castagnetti punta sul consigliere regionale Il sindaco potrebbe lasciare l’anno prossimo

S

e, fino a qualche tempo fa, i due nomi che circolavano per il dopo Graziano Delrio erano quelli del capogruppo del Pd in consiglio comunale Luca Vecchi e dell’assessore alla mobilità Paolo Gandolfi (nome, peraltro, che ha smesso di circolare in relazione alla candidatura a sindaco di Reggio) ora c’è anche un terzo contendente. Si tratta di Giuseppe Pagani, neo consigliere regionale, già segretario provinciale Cisl, inserito nell’elenco dei papabili direttamente da Pierluigi Castagnetti che, sentendo aria di smembramento nel Pd, comincia a serrare le fila dei cattolici. è chiaro che siamo ancora solo nel campo delle ipotesi e che ogni nome uscito con così largo anticipo rischia più che altro di bruciarsi, ma è innegabile che i segnali ci siano tutti. A cominciare dai mal di pancia interni al Pd. Esplosi in occasione dell’incontro con l’elettorato cattolico del partito organizzato a Rivalta qualche settimana fa dall’onorevole Castagnetti. Incontro che, sussurrano i bene informati, Castagnetti organizza ogni anno, da tempo, senza che la cosa finisca sui giornali o causi le reazioni di nessuno. Evidentemente quest’anno qualcuno non ha gradito, e passato la notizia ai media,

Il neo assessore Tutino irrita Sonia Masini nella sua prima uscita pubblica sul tema

L

Giuseppe Pagani

Pierluigi Castagnetti

scatenando le reazioni interne al Pd. Ma i giochi sono aperti su tanti fronti. Ad esempio, se davvero si andasse a votare per le politiche la prossima primavera, per Delrio sarebbe una disdetta: per potersi candidare in Parlamento, il sindaco dovrebbe abbandonare il suo incarico con più di tre anni di anticipo sulla naturale scadenza del secondo mandato. A quel punto potrebbe puntare alla presidenza della Regione: dopo quindici anni di presidenza di Vasco Errani, infatti, nel 2015 dovrebbe toccare ad un emilia-

no. Il problema è che, però, ci sarebbe un anno di buco tra la scadenza del mandato (giugno 2014) e le elezioni regionali (primavera 2015) e in un anno le cose cambiano in fretta, e Delrio correrebbe il rischio di restare col cerino in mano. Ecco quindi perché, allora, Delrio potrebbe decidere di anticipare i tempi e puntare a Roma già la prossima primavera, per poi puntare alla presidenza della Regione Emilia-Romagna con tutta calma e con una poltrona in Parlamento da pesare sulla bilancia al momento di scegliere il nome per il dopo-Errani.

Carta Canta Accadeva 10 anni fa A cura di Orlando Corradini

a dichiarazione, in sé, non è stata nemmeno particolarmente significativa. Ma, si sa, quando c’è elettricità nell’aria, basta anche la più piccola delle scintille per scatenare l’esplosione. E l’esplosione c’è stata, anche se all’esterno delle stanze dei bottoni della Provincia nessuno si è accorto di nulla. Il neo assessore provinciale alla pianificazione del territorio, Mirko Tutino, ha dichiarato che se solo la Regione coordinasse meglio la politica dello smaltimento rifiuti, probabilmente Reggio non avrebbe un problema inceneritore, dal momento che non sarebbe necessario installarne uno in ogni Provincia. Il problema è che quello del forno è un argomento delicato, ed ogni uscita in merito rischia di avere conseguenze imprevedibili. Questo deve avere pensato Sonia Masini, soprattutto poi alla luce del taglio dato da alcuni giornali alle dichiarazioni dell’assessore, che sembrava avesse messo in discussione la necessità dell’inceneritore a Reggio. C’è addirittura chi sostiene che la Masini sia stata seriamente intenzionata a revocare le deleghe al neo assessore che, tra l’altro, la Presidente della Provincia ha accolto controvoglia in giunta, come sigillo di un’alleanza fuori dai vecchi

PD - VIA ADUA: DISGELO?

Mirko Tutino

schemi e in segno di apertura verso quei giovani del Pd che hanno consentito a Roberto Ferrari di vincere il congresso, nonostante il tentativo di interferenza di Maino Marchi che avrebbe voluto candidare Emanuele Cavallaro. La sparata di Tutino, quindi, ha avuto l’esito di fomentare il partito dei contrari all’inceneritore e di causare le ire della Masini, che avrebbe fatto arrivare al giovane assessore un messaggio: meno protagonismi, please. Anche tra i piddini vicini a Tutino, infatti, si descrive il neo assessore come persona di talento ma tendente alla ricerca di visibilità personale. Che, per un amministratore, raramente coincide con gli interessi dell’istituzione che si rappresenta.

Viaggio alla scoperta dei consiglieri comunali: ANDREA CAPELLI (PD)

Un consigliere di peso

Un successo reggiano DI

GABRIELE CANTARELLI

g.cantarelli@reporter.it

C

Un’altra edizione di Casa & Tavola apre i battenti: la ventiduesima. Si presenta ai reggiani con l’entusiasmo delle sue novità e con la certezza delle sue tradizioni. Casa & Tavola è un successo reggiano che, da un certo punto di vista, ci distingue. Per ripercorrerne la storia ci rifacciamo all’edizione di dieci anni fa.Già nel 2000 la stampa locale dava risalto a Casa &Tavola con titoli lusinghieri, del tipo:“E la fiera fa il pieno”. Era un titolo che, oltre a significare il successo della manifestazione,sottintendeva anche che, in fiera, si faceva il pieno, non tanto in riferimento al successo di visitatori, ma alla moltitudine delle iniziative che la manifestazione stessa presentava. Paragonando la fiera ad un’automobile, la stampa sosteneva che a Casa & Tavola in quella edizione, si poteva fare il pieno di un “carburante” capace di far funzionare la “nostra macchina umana” e rappresentato da vini, formaggi, pane, insaccati, cibi dolci e salati da mettere in tavola ogni giorno.Poi per“la carrozzeria”si trovavano tutte le soluzioni per “quell’ambiente” in cui passiamo la maggior parte del nostro tempo. Poi si poteva “alimentare” anche il “cervello” dell’autista con le opere degli artisti presenti e con le “diavolerie dell’era

tecnologica”.Insomma stimoli e strumenti capaci di tenere sempre desta l’attenzione, attivo il nostro impegno e interessare il visitatore.

Ottobre 2010 Abbiamo titolato: “Casa & Tavola un successo reggiano” perché, a dieci anni di distanza,i numeri della manifestazione non calano. Perché, per una manifestazione fieristica come Casa & Tavola, è certamente importante il successo ma, ancora più importante, e difficile, è mantenerlo inalterato nel tempo. Casa & Tavola ci è riuscita.Siamo alla ventiduesima edizione ed anche questa si presenta con numeri importanti, nonostante si realizzi in un periodo di profonda crisi economica che poteva scoraggiare gli organizzatori e, d’altro canto, condizionare la presenza dei visitatori.Esaminando le manifestazioni di spettacolo, cultura, intrattenimento e eno-gastronomiche che Casa & Tavola quest’anno realizza si può essere certi del suo alto livello qualitativo. Quello che poi meraviglia è che, dopo 22 anni – che per una fiera equivalgono più o meno ad un’era geologica – Casa & Tavola continui a restare fresca, vitale e piena di entusiasmo.

Alla fine Nadia Borghi è andata ad incontrare il segretario provinciale del Pd Roberto Ferrari (e non l’assessore Ugo Ferrari, come erroneamente riportato sul numero di Reporter del 1 ottobre: errore per il quale ci scusiamo con gli interessati). Sul tavolo di discussione il futuro della raccolta rifiuti porta a porta, i problemi di viabilità (e di vivibilità) del quartiere. Un po’ per il parziale dietrofront del comune stesso in merito al porta a porta, un po’ per l’atteggiamento di apertura al dialogo ed al confronto da parte del segretario del Pd, ma alla fine il comitato di via Adua è uscito dall’incontro con Ferrari convinto di aver trovato un interlocutore. Che magari la pensa in maniera diversa su molte questioni, ma con il quale, a differenza che in passato, si può dialogare.

Fuori dall'aula

IPSE DIXIT Fatti, persone, dichiarazioni di dieci anni or sono

Ottobre 2000

Nadia Borghi

ontinua il viaggio di Reporter alla scoperta dei 40 consiglieri comunali reggiani. Il protagonista di questa settimana è Andrea Capelli, 25 anni, uno dei più giovani in Sala Tricolore. Iscritto alla facoltà di Economia e finanza, Capelli lavora a Pieve Modolena nell’azienda di famiglia e nel tempo libero si divide tra la fidanzata, le sigarette (“Ne fumo anche 12-13 al giorno”), la musica (Rem e Guns ‘n ‘Roses su tutti), il cinema (“Adoro i film dei Cohen”) e la politica: “Ho iniziato a far politica al liceo Spallanzani, con Tutino e Montanari. Appena eletto rappresentante di istituto, la prima cosa che ho fatto è stato far riassumere Jamal, l’uomo che portava i panini a scuola”. Consigliere Capelli, è colpa dei panini di Jamal se ora si ritrova un po’ sovrappeso? “Lo confesso: mi piace mangiare. Il più è saperci scherzare sopra, credo che l’autoironia sia molto importante. In campagna elettorale mi ero presentato con lo slogan ‘Vota un candidato di peso””. L’hanno votata in 554… “Un bel risultato, vero? Sono stato il terzo per preferenze. Pensi che era dal 1985 che uno di Pieve non entrava in Sala Tricolore”. Torniamo in cucina: qual è il suo piatto preferito? “Mi reputo un ottimo cuoco, la mia specialità sono gli spaghetti alla carbonara. Il segreto sta tutto nell’uovo: il tuorlo non va mai cotto, ma aggiunto alla pancetta in un secondo momento”.

Andrea Capelli Dicono sia anche un ottimo bevitore: cosa ordina all’aperitivo? “Il Gang Slim di Dani del Messicano è d’obbligo. Ma anche un buon White Russian dopo cena…” E’ vero che è volato a Mosca per vedere gli U2? “La mia fidanzata è una fan di Bono e compagni. Nella settimana che lei aveva di ferie, l’unica data era quella del Luzhniki, lo stadio della Stella Rossa. E così siamo andati in Russia”. Una volta i politici reggiani volavano a Mosca per andare al Pcus… “Certi schemi ormai sono superati. Io, se solo esistessero ancora, mi iscriverei sia ai Ds che alla Margherita. E poi sono cresciuto in parrocchia alla Pieve. Ho fatto persino il catechista”. Un post-comunista in parrocchia: sacrilegio! “In realtà ero quasi di casa. Avevo le chiavi della sala prove della Chiesa. Ci suonavo con il mio gruppo, i ‘Cunii che volen’, un nome simbolico perché, si sa, a Pieve i conigli volano…” In che senso? “E’ una leggenda. Si narra che un cittadino di Pieve, un po’ eccentrico, facesse volare i conigli dal tetto della casa per vedere se sapevano volare”. Com’è la sua giornata-tipo? “Dipende dal giorno. Diciamo

che, vista la stazza, ho bisogno di dormire tanto. Mi divido tra l’ufficio nell’azienda di cui sono socio in famiglia, gli studi universitari e la politica in partito, in Consiglio comunale o in commissione”. Quali sono i consiglieri a cui è più legato? “Tutti quelli del mio partito, a cominciare da Montanari e Rinaldi, l’unico più grasso di me. Dell’opposizione mi è molto simpatico Claudio Bassi”. Un voto per Delrio? “Sette e mezzo” Chi salverà il centro-sinistra italiano? “Avrei detto Serracchiani, ma dopo averla conosciuta ho cambiato idea. Forse Renzi, il sindaco di Firenze, mi piace il suo slogan: ‘Rottamiamoli tutti’. Speriamo non resti solo uno slogan”. E se fosse Capelli un giorno il nuovo Obama italiano? “Guardi, io non ho particolare ambizioni. Grazie a Dio non dipendo economicamente dalla politica”. I suoi amici condividono la sua scelta di fare politica? “Molti mi prendono in giro, ma poi mi votano anche se hanno idee di destra”. In famiglia come l’hanno presa quando ha deciso di scendere in politica? “Subito non benissimo, soprattutto mio padre. La mia è una famiglia di radici democristiane. Il fatto che io fossi nel partito post-comunista non era visto di buon occhio. Per fortuna poi è arrivato il Pd”. Almeno a qualcosa, in questo caso, il Pd è servito… “Esatto: a tenere unita la mia famiglia…”


venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

Pag.

Peggio Emilia Gardenia appassita

5

IMPROVVISAMENTE… UN ALBERELLO

Viaggio in un quartiere “dimenticato” dal Comune DI

GABRIELE CANTARELLI

g.cantarelli@reporter.it

S

embra un sobborgo di Nairobi o una favelas di Rio de Janeiro. E invece ci troviamo in uno dei quartieri storici di Reggio Emilia recentemente annesso alla circoscrizione del Centro storico. Benvenuti a “Gardeniaville", nel cuore di Reggio Emilia dove le piste ciclabili, le piazze “griffate”, i “conta-biciclette” e i tabelloni luminosi con le

opere d’arte sono un miraggio. Qui manca l’asfalto e persino i marciapiedi. Ma soprattutto, mancano dignità e condizioni minime di sicurezza. Il lettore Giovanni Rinaldi, nipote dell’omonimo primo vicesindaco di Reggio, ai tempi di Cesare Campioli, ci ha inviato le eloquenti immagini riportate qui sotto che testimoniano una situazione di degrado e di pericolo, causa di numerosi incidenti stradali soprattutto nel triangolo compreso tra

via Toselli, via Prestinari e la strada di collegamento di proprietà comunale. Purtroppo, anche nel caso del quartiere Gardenia, riscontriamo un atteggiamento già notato in altre denunce raccolta da Peggio Emilia: l’indifferenza dell’Amministrazione comunale ai problemi del cittadini. E’ lo stesso Rinaldi a segnalare le decine e decine di comunicazioni scritte e spedite in almeno dieci anni ai responsabili del Comune, Sindaco compreso.

Mai una risposta. Eppure lo stato di abbandono e di pericolo è documentato in modo chiaro ed eloquente. Forse che i cittadini di Gardenia valgono meno di quelli di Ospizio e San Pellegrino che in questi anni si sono visti consegnare faraoniche piste ciclabili ed elementi di arredo urbano “griffati”? Ci sarà pure una via di mezzo tra il restyling da 400.000 euro di Piazza XXIV Maggio e le buche di via Prestinari?

PER INVIARE LE VOSTRE SEGNALAZIONI SCRIVETE A: PEGGIOEMILIA@REPORTER.IT OPPURE INVIATE UN FAX ALLO 0522-323000

Il masochismo dell’Amministrazione comunale non conosce limiti. Ci vuole infatti una buona dose di autolesionismo, oltre che di fantasia, per collocare un alberello alto 4 metri proprio al centro di un’area sparti-traffico. L’ostacolo vi-

sivo “perfetto” per impedire a chi svolta da via della Canalina in via Compagnoni di vedere se dalla direzione opposta giungono altri veicoli. I residenti e i commercianti hanno già segnalato una decina di incidenti sfiorati. A quando la rimozione dell’alberello?

Come in una bidonville Tra via Toselli e via Prestinari mancano persino i marciapiedi

1

2

Le foto inviateci dal lettore Giovanni Rinaldi lasciano pochi margini di interpretazione. Nella loro eloquente chiarezza, testimoniano l’abbandono di una zona (via Toselli-via Prestinari) situata a poche centinaia di metri dalla sede del Comune. La situazione, oltre che di forte degrado urbano, è estremamente pericolosa per pedoni e ciclisti. In via Prestinari c’è la scuola elementare Pascoli. Eppure mancano marciapiedi o corsie comunque protette per i pedoni. Il risultato è che le persone, spesso bambini in uscita da scuola, sono costretti a procedere nel centro della carreggiata confidando nel buon senso e nella prudenza degli automobilisti.

3

Automobilisti che, a loro volta, sono abbandonati all’anarchia totale soprattutto nel tratto di strada che collega via Toselli a via Prestinari. Una vera e propria “striscia” di nessuno, senza asfalto e con buche pericolose. Una strada di proprietà comunale che, in teoria, andrebbe percorsa soltanto a senso unico. Peccato che la mancanza di controlli e l’inadeguatezza della cartellonistica la rendano invece “terra di nessuno” con auto e camion che la percorrono indifferentemente in un senso e nell’altro. Andare in contromano in questa strada è pratica diffusissima: ci sarebbe il limite dei 30km/h, ma nessuno lo rispetta.

Il punto più pericoloso riguarda l’immissione della strada in via Toselli. Quando auto e camion la percorrono contromano, si ritrovano all’incrocio con via Toselli in condizioni di scarsa visibilità a causa dell’angolo buio creato dalle piante e dalla recinzione di un’abitazione. Nelle foto si vedono un autocarro in contromano che si immette senza fermarsi in via Toselli (priva, lo ricordiamo, di pista ciclopedonale), e una ciclista in transito nel medesimo punto ignara del potenziale pericolo. Anche le due vie in questione avrebbero il limite dei 30 km/h ma senza gli indispensabili dossi la velocità tenuta mediamente dagli automobilisti è ben superiore.

LE DENUNCE DI "PEGGIO EMILIA", I CASI RISOLTI E I... TENTATIVI DI IMITAZIONE Dallo scorso giugno Reporter, attraverso la rubrica Peggio Emilia, raccoglie le segnalazioni dei lettori sulle situazioni di degrado della città. Con uno spirito puramente costruttivo. Lo abbiamo detto fin dalla prima puntata: scopo di questa rubrica è risolvere i problemi. E siamo orgogliosi dei risultati portati a casa sino ad oggi: sui circa 20 casi segnalati, a quattro è stato posto rimedio. E siamo lieti di aver migliorato anche la qualità media dei giornali locali, se è vero che molti, dalla nascita di Peggio Emilia in poi, hanno iniziato ad occuparsi degli stessi casi segnalati per primi dalla nostra rubrica. Siamo sempre felici di poter dare il nostro contributo...

RIS

O LT

RIS

O

1. NELLA SAVANA DI VILLA BAGNO UNA CICLABILE PIENA DI BUCHE (Reporter, 18/6)

2. DA DISCOTECA A DISCARICA IL TRISTE DECLINO DELLO ZOE CAFÈ (Reporter, 25/6)

RIS

O LT

3. MORTADELLE ABBANDONATE NELLO STABILIMENTO DELL'EX SISE (Reporter, 25/6)

O

4. IL MISTERO DEL CHIOSCO FANTASMA UN GAZEBO ABBANDONATO IN VIA PICCARD (Reporter, 2/7)

RIS

O

O LT

O LT

5. LA ERRE MOSCIA NEL CARTELLO TUTTI AL VILLAGGIO “COSTOLO” (Reporter, 2/7)

O

6. NESSUN PARCHEGGIO AL CASELLO UN PUNTO BLU IRRAGGIUNGIBILE (Reporter, 9/7)

7. ATTENTI AL CASSONETTO PERICOLO PER LE BICI IN VIA MANARA (Reporter, 16/7)

8. IL SALTELLO DELLA DISCORDIA UNA PISTA IN SALI - SCENDI (Reporter, 16/7)

7. LA MEMORIA DIMENTICATA IL CIPPO DI MASONE (Reporter, 23/7)

8. LE ZEBRE NASCOSTE ATTENTI ALLE AUTO (Reporter, 27/8)

9. IMPROVVISAMENTE UNA GIMKANA ZIG ZAG SULLA PISTA (Reporter, 3/9)

10. UNA STRADA “GRUVIERA” LE BUCHE DI VIA RIVALTELLA (Reporter, 10/9)

11. SULLA PISTA COME IN PISCINA ATTENTI AGLI SPRUZZI (Reporter, 17/9)

12. PATTUMIERA A CIELO APERTO VIA ADUA NEL DEGRADO (Reporter, 17/9)

13. VIA BLIGNY, CHE DEGRADO! TRA BUCHE E SPORCIZIA (Reporter, 24/9)

PER VEDERE LE FOTOGALLERY COMPLETE E TUTTE LE PUNTATE PRECEDENTI CLICCA SU WWW.REPORTER.IT


Pag.

6

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

ti scrivo Caro sindaco “Sempre più giovani e coesi” È il turno del sindaco di Cadelbosco Sopra: Silvana Cavalchi risponde alle domande dei lettori DI FRANCESCA

SESTITO

f.sestito@reporter.it

R

eporter prosegue il suo viaggio nei Comuni della provincia, portando in valigia tutte le domande e le richieste che i cittadini hanno segnalato alla redazione, nella speranza di un riscontro concreto parte del proprio sindaco. Questa è la volta di Cadelbosco Sopra, un Comune che, compiuti da poco i suoi 150 anni di età, si sta levando poco a poco l’immagine di periferia del capoluogo in cui per lungo tempo sembrava confinato. Incontriamo Silvana Cavalchi primo cittadino al suo secondo mandato. Sindaco Cavalchi, c’è qualcosa di cui si pente o che intende correggere in questo mandato nelle scelte o nell’atteggiamento politico adottati in quello vecchio? Ci sono punti invece che pensa debbano restare fermi? “Penso di potermi ritenere soddisfatta dell'attività svolta durante i passati cinque anni: abbiamo lavorato molto sulla coesione sociale, è questo è indubbiamente uno degli obbiettivi che devono rimanere fissi e che dovranno influenzare le scelte future dell’amministrazione. Un esempio concreto di questa volontà di aumentare l'unità tra i cittadini è la realizzazione e l’avvio ai lavori di costruzione di opere pubbliche, come i campi da calcio, il teatro e la piazza centrale del paese. Qualche correzione che purtroppo dovremo fare non dipende dal cambiamento delle nostre idee, ma dalla disponibilità di risorse disposte dal governo….” Su cosa avete tagliato finora, e su quali che settori pensa che dovrete tagliare e in che misura? “Per ora per fortuna siamo riusciti a non tagliare nulla, nel senso che non abbiamo eliminato nessuna spesa fissa, né quindi personale assunto non a progetto, ma abbiamo fatto una forte opera di razionalizzazione sulle risorse in tutti i settori e aumentato le tariffe, cercando sempre con gli altri comuni dell’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona di cui facciamo parte (Castelnovo Sotto, Bagnolo…) la soluzione migliore e meno dolorosa soprattutto dal punto di vista sociale. Purtroppo, se non ci saranno cambiamenti nella normativa, il futuro sarà molto più grigio, in particolare per noi, che abbiamo numerose strutture a gestione comunale; le scuole, ad esempio, sono tutte comunali. Con ogni probabilità,vista la disposizione di ridurre il budget di quasi un quinto (800 mila su 5 milioni di euro), il prossimo

anno saremo costretti a tagliare i servizi, e a quel punto sì che potrebbero essere dolori” Lei prima parlava di coesione. Un cittadino lamenta proprio che questa manchi, e che le frazioni, dimenticate dall’amministrazione, versino in uno stato di degrado e abbandono in cui non esiste la sicurezza. A questo proposito, avanza la proposta di istituire ronde, installare telecamere e organizzare più controlli… “Non mi sembra che le frazioni siano abbandonate. È vero, il fatto che siano piuttosto lontane l’una dall’altra non aiuta, ma abbiamo sempre cercato di dare loro la massima dignità, attraverso la realizzazione di punti di aggregazioni in ognuna di esse, per fare in modo di dare a tutti le stesse possibilità. Abbiamo inoltre preso decisioni determinanti per rendere le strade più vivibili, e incrementare le piste ciclabili,come quella di Cadelbosco Sotto, ora lunga 800 metri. Per quanto riguarda l’illuminazione pubblica, è vero che manca in alcune aree, ma certo non in zone residenziali. È giusto far notare, al contrario, che anche in frazioni in cui ci sono pochi abitanti, come ad esempio Villa Seta non mancano circoli, ristoranti e campi sportivi” C’è chi si lamenta per la presenza, sempre nelle frazioni, di campine di nomadi in cui le condizioni igienico sanitarie sono estremamente basse e disturbano la sensibilità di chi vive nelle vicinanze… “La questione dei nomadi è sempre stata gestita nel migliore dei modi e lo dimostra il fatto che non ci sia mai stato alcun problema particolare per cui siano stati necessari interventi di natura sociale o sanitaria”. Alcuni lettori fanno notare la pericolosità di Via Nuova per Bagnolo e Via Gramsci, in località Villa Argine. “Due strade — a loro detta—davvero dissestate e con avvallamenti pericolosi,

“LA FORZA DEL PAESE? I CITTADINI” Alcune immagini dell'intervista a Silvana Cavalchi nel servizio di FotoStudio 13

soprattutto per i numerosi mezzi pesanti che vi transitano” Questi cittadini chiedono se il comune possa provvedere alla sistemazione di queste strade. “Proprio nel tratto citato, abbiamo chiesto la chiusura del traffico pesante, in attesa che venga completata la rete stradale provinciale che vedrà questo tipo di veicoli defluire verso strade più idonee. Questo provvedimento in atto da quasi un mese, sta già dando risultati positivi per quanto riguarda la viabilità. Il tratto in ogni caso fa parte della Provinciale 40, la sua manutenzione è quindi di competenza della Provincia”. Ci hanno scritto alcune madri, alcune delle quali con figli disabili dal 75% al 100%, chiedendo se sia possibile il trasporto dei figli disabili per il percorso casa-lavoro e per le uscite con il gruppo S.a.p. (Servizio Aiuto alle Persone). “Nel nostro comune i ragazzi disabili sono seguiti da educatori d’appoggio, anche per il trasporto casa-scuola, che il Comune garantisce allo stesso modo in cui garantisce i locali presso qui ha sede il Sap. Purtroppo, il Comune non è in grado di coprire tutte le richieste, anche perché la nostra popolazione è piuttosto giovane, e sono molti i ragazzi con simili esigenze. Ma non è una mancanza di

tre trenta arresti di imprenditori residenti nel reggiano e alla partecipazione di una delegazione reggiana alla commissione antimafia a Roma, si sente parlare sempre più spesso? “Non ci sono mai stati grossi segnali, ma è probabile che Cadelbosco, anche in questo risenta dell’onere-onore di essere molto vicino al capoluogo. In ogni caso, anche noi partecipiamo ai bandi e i protocolli attivati dalla Provincia per contrastare in modo attivo il fenomeno”. E dell'“esperienza” del paese con i suini cosa ci racconta? “Sulla questione dei maiali è stato sollevato un polverone prima del tempo. Un tempo a Cadelbosco c’erano due grandi allevamenti di maiali, uno ha chiuso e l’altro ha chiesto al comune che fosse avviata una procedura per il proprio ampliamento. Ebbene, è nato un comitato di cittadini contrari a questo provvedimento ancor prima che se ne discutesse. Attenti alle preoccupazioni dei cittadini, abbiamo avviato con la Provincia uno studio di un anno sull’acqua e nel contempo abbiamo posto all’azienda come condizione base per un possibile ampliamento la realizzazione di un impianto di denitrificazione dei liquami. Nel frattempo, anche l’alimentazione dei maiali è stata modificata, per diminuire il più possibile gli odori prodotti

dall’allevamento. Ci siamo impegnati molto, perché l’eventuale aumento del numero dei maiali non danneggi l’ambiente e la salute pubblica e non condizioni il livello di vivibilità nel paese. Un paese che, in ogni caso nel bene e nel male rimane tipicamente agricolo”. Per finire, quali sono secondo lei i più grandi punti di forza di Cadelbosco? “Indubbiamente la partecipazione dei cittadini, tradotta in moltissime associazioni di volontariato che costituiscono una grande ricchezza, nel centro come nelle frazioni. Poi, il fatto che la popolazione sia cresciuta molto negli ultimi anni e che vanti un’età media piuttosto bassa, questo grazie all’immigrazione di alcune neo famiglie dalla città e dal meridione e da un aumento della natalità che ha fatto sì che i servizi per l’infanzia assumessero un ruolo di primo piano. Un altro fattore positivo è che nonostante la popolazione sia aumentata in modo consistente, sia ancora forte la mentalità ‘paesana’ e che il Comune sia riuscito ad aggirare il rischio di diventare una semplice periferia del capoluogo. Questo desiderio di ‘coesione’ e di appartenenza sarà presto rappresentato dalla realizzazione della piazza centrale”.

La manifestazione più amata

Dal 9 al 17 ottobre alle Fiere di Reggio Emilia torna Casa & Tavola

È

la manifestazione più amata dal grande pubblico delle Fiere di Reggio Emilia. È l’appuntamento che più di ogni altro fonde il valore della tradizione con il gusto della novità. È uno degli eventi più longevi, e di maggior successo, del calendario fieristico reggiano. È Casa & Tavola, e da ventuno anni si conferma come la vera fiera d’autunno di Reggio Emilia. Anche nell’edizione 2010, Casa & Tavola si prepara ad offrire ai suoi visitatori un menù tagliato su misura per chi ama la tradizione culinaria reggiana, ma anche confrontarla con il meglio di quella provenienti da tutte (o quasi) le altre regioni italiane. Ma Casa & Tavola è anche e soprattutto la più importante vetrina sull’arredamento di

Cadelbosco: non credo che ci siano altri Comuni in provincia in grado di farlo”. C’è chi dice che l’illuminazione per accedere in via Aldo Moro sia insufficiente, quindi da potenziare… “Quello di via Aldo Moro è un quartiere nuovo… e anche piuttosto illuminato. Se manca la luce nel tratto finale è perché siamo in attesa che vengano terminati i lavori di urbanizzazione all’interno del cantiere presente in quel punto. Questione di poco tempo, e poi sarà ancora più illuminata”. Come giudica la nuova esperienza del teatro? “Siamo molto orgogliosi del nostro teatro, che oltre ad essere grazioso riesce sempre a proporre spettacoli particolari che ben si rispecchiano con il suo essere ‘L’altro teatro’ rispetto a quelli presenti in città. La struttura, frequentata spesso anche da pubblico non residente, è gestito dai giovani di un gruppo Arci, che si avvalgono dell’aiuto di numerosissimi volontari. Oltre alla programmazione per adulti, sempre più attenzione è rivolta al programma per ragazzi, e alla collaborazione con l’istituto comprensivo, che utilizza il teatro come strumento didattico”. Quanto è palpabile il problema delle infiltrazioni mafiose, di cui ultimamente, in seguito agli ol-

TRADIZIONE DI UN SUCCESSO Tutte le informazioni su www.casaetavola.it

qualità: da quello tradizionale fino al design più tecnologico e innovativo, gli espositori si preparano ogni anno per portare all’interno di Casa & Tavola solo proposte di alta qualità, abbinamenti che mescolano classico e trend, soluzioni che

permettono ai visitatori di soddisfare ogni esigenza di spazio e di costo. Casa & Tavola ne ha fatta di strada: da quell’ottobre del 1989 che ha visto la nascita della manifestazione è letteralmente cambiato il mondo. E

anche Casa & Tavola si è adeguata, pur mantenendo fede al format che l’ha resa vincente. Nell’edizione 2010, la 22esima, in programma dal 9 al 17 ottobre alle Fiere di Reggio Emilia, Casa & Tavola darà un’ulteriore accelerazione a questo processo. Confermando naturalmente la sua vena enogastronomica, ma anche puntando in maniera molto più decisa sul settore della casa e sulla sua evoluzione. Confermando, per prima cosa, l’innovativo settore SpazioTempo, che ha debuttato in modo più che convincente lo scorso anno. Ma anche investendo energia e risorse su un calendario di eventi collaterali davvero significativi. Su tutti Noveventi, la rassegna eno-letteraria musicale, che vedrà scrittori

di fama nazionale salire ogni sera sul palco del padiglione D (quello dell’arredamento) per essere intervistati dal direttore artistico Andrea Villani. Andrea Pinketts, Roberto Freak Antoni, Luciano Lutring, Gabriele La Porta, Valerio Varesi, Michele Giuttari, Marco Balestri, Mauro Marcialis e Massimo Picozzi: sono solo alcuni dei protagonisti di questa rassegna che abbina la letteratura con le degustazioni enogastronomiche e musica dal vivo. In più, domenica 10 ottobre al mattino, sarà l’archistar Italo Rota il protagonista di un incontro di grande interesse che unirà il tema dell’abitare con quello dell’enogastronomia. Ma ci sarà anche spazio per eventi organizzati in prima persona dalle Fiere di Reggio Emilia o

direttamente dagli espositori privati per dare un respiro più ampio alla manifestazione: dalle sfilate dello spazio sposi alla presenza di personalità del mondo dello sport, della cultura e del costume nell’ambito della manifestazione. Un segnale, quest’ultimo, davvero incoraggiante, specie in un momento come questo: seppur in un momento di crisi molto forte, gli espositori non solo hanno deciso di partecipare a Casa & Tavola, ma anche di crederci al punto di fare investimenti pesanti in prima persona per rendere più interessante la manifestazione. La migliore conferma di una fiera che, a ventidue anni dalla nascita, continua ad essere considerata una vetrina fondamentale per l’economia reggiana e non solo.


venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

Pag.

7

LA COCCINELLA I piagnistei dei questuanti

Prepariamoci a inalare veleno

Il primo cittadino impari a distinguere il proprio dovere da quello dei curiali

Meglio puntare sulle azioni tedesche: per le italiane arriveranno tempi duri

L

e cronache di questi giorni portano agli onori della ribalta mediatica l’abulia cronica con la quale questa Amministrazione affronta, beninteso nel senso che procrastina sine die, i problemi della città. Il tentativo di valutare con spirito costruttivo il lavoro della giunta e del Signor Sindaco nei fatti concreti, senza preconcetti e con l’unico intento di stimolare il progresso civile della nostra comunità, viene ogni giorno di più violentato e la volontà di contenere i toni polemici viene messa a durissima prova. Cresce la difficoltà nel cercare di mettere la testa sotto la sabbia come gli struzzi in attesa del risveglio soprattutto quando, per indole inveterata, non si è mai stati teneri con l’operato e/o le malefatte dei “quattro amici al bar”. I richiami alle amate “Sagrestie” costituiscono impulso sempre più irresistibile e le prime avvisaglie della atmosfera Natalizia stimolano il ricordo del modus operandi di taluni maggiorenti. Esaurito tale preambolo giova ricordare, perché ritorna di grande attualità, quanto questa rubrica e Reporter abbiano scritto in tempi non sospetti in relazione alla vacuità ed al velleitarismo dei roboanti proclami dei vari Ugo Ferrari, Uberto Spadoni detto Mimmo & Co. in ordine alla progettualità correlata alla riqualificazione dell’Area Nord. Costituisce ben magra consolazione sentirsi apostrofare alla stregua di “sibilla cumana di Reggio Emilia” quando, in realtà, si rischia di essere la reincarnazione della Cassandra inascoltata che vede sbriciolarsi sotto i propri occhi una realtà socio-economica che, fino a pochi anni orsono, si fregiava di essere uno dei più fulgidi esempi del “modello emiliano”. Nel nostro caso è sufficiente leggere le prime pagine del trattato del Lombroso per rendersi conto che “al peggio non c’è mai fine”. Anche il più sprovveduto degli osservatori, con uno sguardo

veloce e furtivo, può rendersi conto della totale inedia, incompetenza, sciatteria, miopia e carenza di prospettiva politica di questa Amministrazione che non riesce a realizzare altro che ridicole multirotatorie e stravaganti isole spartitraffico utili a congestionare il traffico ed a strozzare l’economia penalizzando il commercio e le attività artigianali di servizio alla persona ed alla collettività. La critica è, ovviamente, politica e non personale in quanto il Signor Sindaco è una brava persona ed uno stimato medico. Forse non sarà neppure per mancanza di buone intenzioni ma l’’unico segno di vitalità fin qui registrato è costituito dal flebile belato, subito stroncato dai commilitoni, avverso la estensione generalizzata della costosissima modalità di raccolta differenziata dei rifiuti. L’apparizione domenicale del Signor Sindaco alla trasmissione amica di Rai Tre dedicata alla crisi economica la dice lunga sulla insipienza: non sono più le nostre eccellenze a dare corpo al vanto cittadino ma la Croce Rossa (per quanto ancora rimarrà Croce prima di trasformarsi in Mezzaluna ?) appesa al municipio di piazza Prampolini. Il Signor Sindaco si è “dimenticato” di precisare, nel corso dell’intervista, quanto spende per la fotografia Europea del Duo Catellani-Spadoni, per gli zampilli del Valli, per i simulacri di alberi esotici piantumati per attenuare il grigio del lastricato dopo l’abbattimento degli splendidi cedri secolari o, peggio ancora, per la tragicomica messa in scena degli Stati Generali, per i pomposi quanto inutili masterplans e le campagne d’immagine per mascherare il vuoto d’azione. Con amarezza si deve osservare che, ancora una volta, il Primo Cittadino ha perso l’occasione, forse irripetibile, per svolgere con autorevolezza il ruolo di Sindaco anziché del curiale dalla facile lacrimazione e dal demagogico abuso delle utopie sul “welfare” quando, nella

realtà, la giunta dissipa milioni di euro in progetti dal costo inversamente proporzionale alla utilità. Emblematico che le critiche più salaci mosse al progetto dell’Area Nord, meglio sarebbe dire alla assenza di progettualità, provengano dagli architetti Costa, Cervellati e Modigliani di cui tutto si potrà dire men che non provengano dalla medesima area politica e culturale; non si vuole entrare nel merito tecnico urbanistico architettonico del problema, non compete all’economista, ma non si può non stigmatizzare il desolante teatrino cui è sottoposto quello che dovrebbe essere il più importante progetto strategico della città: tutto si riduce, in ultima analisi, al balletto infinito tra il masterplan delle utopie e l’iper centro commerciale pro amici degli amici. Anziché concentrarsi nell’impegno concreto per una progettualità capace di creare ricchezza e lavoro per i reggiani, il nostro Signor Sindaco si è stracciato le vesti per esibirsi in piagnistei davanti alle telecamere lamentando la riduzione dei trasferimenti da parte del governo centrale. L’assistenzialismo – in senso lato - fine a se stesso non è mai una panacea ma espressione di puro stampo vetero clericale, nella accezione peggiore del termine, senza che traspaia il benché minimo embrione di progetto fattibile per lo sviluppo della nostra comunità. Dal baratro della crisi economica si potrà uscire soltanto con l’ aspra ricetta dei nostri avi: lacrime, sudore e sangue profusi nel duro lavoro quotidiano. Giaculatorie e piagnistei andrebbero riservati a chi ha – o dovrebbe avere perché talvolta sorgono perplessità al riguardo - il compito istituzionale di curare le anime. Del resto anche i Benedettini, cui tanto deve la nostra civiltà, avevano coniato il motto “Ora et labora” e non “Carità per chi vuole pregare (per espiare i propri peccati)”. (l.m.)

Informazione pubblicitaria

Il “trucco” c’è: è la solidarietà Domenica 10 ottobre a Sant’Ilario gli acconciatori Cna all’opera per Croce Bianca

I

l virus della solidarietà di sta allargando a macchia d’olio nell’ area della Val d’ Enza ed ha contagiato anche Sant’Ilario dove gli acconciatori le estetiste ed i fotografi della Cna, sostenuti dal Comitato Cna impresa Sensibile e con la collaborazione del Comune di Sant’ Ilario d’ Enza e della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, hanno preparato una giornata all’insegna del glamour e della beneficenza. Domenica 10 ottobre infatti, in Via Roma 43 nello studio fotografico Foto Fontax, messo a disposizione da un professionista fotografo associato Cna, dalle 9 fino alle 19 si terrà un “jam session” di trucco ed acconciature per raccogliere fondi a favore della costruzione di una nuova sede della Croce Bianca di Sant’Ilario. Chiunque vorrà aggiornare il proprio look o ritoccare la propria immagine sa che contribuirà anche ad un nobilissimo scopo ed avrà ot-

tenuto i classici due piccioni con una fava. Tutto il paese sarà mobilitato per la riuscita della manifestazione che si inquadra all’interno della più attesa festa di Sant’Ilario e che ospiterà anche uno stand della Croce Bianca dove, chi vorrà, potrà contribuire con una offerta alla realizzazione del progetto. Anche al di fuori dello stand gli organizzatori provvederanno a raccogliere risorse per il progetto tra i partecipanti e gli imprenditori. “Insieme per solidarietà” si spende in questa occasione per la Croce Bianca di Sant’ilario, istituzione di volontariato sanitaria che celebrerà nel 2011 il proprio trentennale. Croce Bianca, per il rilievo e le dimensioni raggiunte in zona, necessità di una nuova sede che, se tutto procederà come nei programmi, potrebbe essere inaugurata in coincidenza col trentennale. Acconciatori ed estetiste della Cna daranno

prova della loro abilità trasformando il look dei cittadini che lo vorranno, con le loro fantastiche performance. A coronamento della manifestazione il Sindaco di S. Ilario Marcello Moretti, l’Assessore alle Attività Produttive Giuseppe Marrai e la Presidente di Cna Impresa Donna, Tiziana Elgari premieranno alcune imprenditrici che si sono particolarmente distinte per la disponibilità e l’impegno nel promuovere una cultura d’impresa solidale tra le donne. “ Quando si tratta di concorrere ad attività di valore sociale – afferma Marino Rossi, vice presidente Cna Val d’Enza – i nostri imprenditori si fanno sempre trovare pronti mettendo in mostra oltre ad un aspetto professionale ineccepibile la loro vocazione sociale che li chiama ogni volta ad impiegare il loro tempo e le loro energie per il benessere della comunità”.

DI FRANCO

MEGLIOLI

f.meglioli@reporter.it

N

on ci sono particolari novità rispetto a quanto scritto nel numero scorso. L’Oro è arrivato fino a 1.320$ ma con un movimento da lumaca. Avrei scommesso che avrebbe festeggiato il nuovo massimo storico con un’esplosione al rialzo e ciò non si è ancora verificato. Non ci resta che proteggere eventuali posizioni al rialzo posizionando uno stop loss in caso di discesa sotto 1.275$. Non cambia la strategia per sfruttare un’eventuale inversione: aprirei una posizione short in caso di discesa sotto 1.240$. Ed è uno scenario che terrei ancora in seria considerazione di quanto appena descritto. Gli indici americani, seppur millimetricamente, hanno rotto al rialzo mentre quelli europei rimangono ingabbiati all’interno di un trading range. Il nostro Ftse/Mib40, per esempio, è prigioniero di una figura a forma di triangolo. L’elemento positivo è che le quotazioni si stanno avvicinando al vertice: significa che il letargo sta per finire e un nuovo movimento direzionale di una certa importanza è alle porte. Purtroppo non c’è in giro nessun’anima pia che ci può anticipare se la prossima gamba sarà al rialzo o al ribasso. Converrete con me che non è un’informazione da poco! Bisogna accontentarsi di quel che passa il convento: non posso far altro che segnarmi i due livelli di resistenza e di supporto (sopra 21.200 o sotto 19.200) e aspettare che vengano violati. Al momento darei maggiori probabilità allo scenario bullish ma non siamo in una bisca clandestina.

IL TRIANGOLO NO! Sopra, il grafico dell’indice Ftse/Mib40 Da ricordarsi che la Forza Rela- soldi: tanto di cappello. tiva degli indici premia sempre il Torniamo alle azioni. Nell’ultima mercato tedesco: se i prezzi rom- settimana c’è stato un indeboliperanno verso l’alto (> 6.400 del mento imprevisto sul comparto Dax) sarà meglio comprare azioni bancario. Probabilmente ha ritedesche piuttosto che italiane. sentito dei problemi della princiNei prossimi mesi, infatti, dovre- pale banca irlandese. mo convivere con le nuove idee Per ora sono solo spifferi e non in fatto di patto di stabilità per c’è nessun segnale tecnico preoccui i paesi più sfigati (noi, per cupante. Ovviamente il possibile esempio) dovranno iniziare un break-out rialzista, che prima piano di rientro per diminuire era ad un soffio, si allontana nel il debito pubblico. E dovranno tempo. compiere quest’operazione in un Geox è l’unica blue chip che è momento in cui i soldi servono di riuscita a rompere al rialzo (> 4,1). Se le quotazioni non scenderanno più per le misure sociali. Se prima eravamo alla canna del sotto 3,9 e poi supereranno 4,45 gas dopo inaleremo il veleno a avremo un’inversione di medio periodo vera e propria. pieni polmoni. Nello stesso tempo i crucchi “go- Il primo obiettivo potrebbe essere dono” come dei ricci per averci sopra 5. Unicredit è sempre a “fregato” per bene con ‘sto euro cavallo di 1,8, importantissimo del cacchio con cui si difendono supporto. alla grande da tutti quei paeselli Se lo sfonderà il rischio è di rive(Italia, Irlanda, Grecia ecc) che derlo nei pressi di 1,5 ma sembra prima riuscivano a fargli un po’ lo scenario con minori probabilità di concorrenza grazie alla svalu- di successo. Se, invece, salirà sopra 1,92 scatterà un nuovo tazione periodica. Ringraziamo sentitamente tutti segnale rialzista di breve che quegli esimi Prof. Dott. che ci potrebbe trainare anche tutto il hanno raccontato le meraviglie resto del settore. Ubi Banca, per di questa moneta e ci hanno con- esempio, sta testando l’impordotto in questa esperienza che ci tante supporto nei pressi di 6,9. ha fatto diventare più poveri dalla Se non scenderà sotto e poi supererà 7,25 darà il via ad una nuova sera alla mattina. La cosa interessante è che gli gamba bullish. stessi soloni continuano a scrivere Tra gli osservati speciali metterei le loro panzane sui quotidiani a anche Mediobanca: se la rivediffusione nazionale e vengono dremo sopra 7,25 significa che la intervistati nelle principali tra- fase ribassista sarà solo un triste ricordo. smissioni televisive. Per far questo immagino che Per tutto il resto rimane valido piglieranno anche un sacco di quanto già scritto sette giorni fa.


Pag.

8

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

cinema Inception

Acrobazie dell’inconscio

Nolan si confronta con le dinamiche della mente attraverso un action onirico e spettacolare DI

MONICA FRANZONI

La Passione

È

un peccato che le opere scritte, oltre che dirette da Christopher Nolan, si possano letteralmente contare sulle dita di una mano. Ad undici anni da “Following”, il regista torna ad uno script proprio, corretto e rivisto per una decina di anni, e dopo la saga mediocre dei Batman e un intrigante “The prestige”, il risultato non delude le aspettative. Dom Cobb è un esperto in spionaggio industriale con l’abilità di carpire segreti durante lo stato onirico. Ricercato a livello internazionale per l’omicidio della moglie e desideroso di riavvicinarsi ai figli, accetterà un’ultima missione estrema: l’innesto di un concetto nella psiche di un importante ereditiero. Ma anche nel subconscio, il rischio di omicidio è in agguato. Il fi lm è un intricato gioco di scatole cinesi, in cui il confine tra sogno e realtà è fine, quanto invischiato. Nonostante la sovrapposizione di più livelli di azione, la struttura risulta chiara e ben articolata. L’action è completamente riservato ai momenti onirici, che costituiscono la parte preponderante del film, consentendo un grado di spettacolarità ed eccesso af-

Il senso dell’arte DI

S

fascinante quanto “plausibile”. Unica pecca della pellicola, una storia d’amore che ricorda da vicino “Al di là dei sogni”, di Werner Herzog: nella fuga dalla realtà per l’universo onirico, nella scelta di mondi alternativi attraverso cui rifuggire il presente. Il risultato è comunque interessante: buona l’architettura dell’immagine ed il montaggio concitato, forse prevedibile ma doveroso il finale. Curioso lo

Venerdì 1 ottobre, Via Paradisi, Reggio Emilia

spunto, talmente azzardato da poter scadere facilmente nella critica, ma che sotto la giusta mano si traduce in due ore e mezzo adrenaliniche. Nolan affronta le dinamiche della psiche in un thriller arguto per menti fini, restituendo l’incapacità propria del sonno di distinguere tra apparenza e realtà e dirigendo un triplice salto mortale nel subconscio, dal fascino di un improvviso risveglio.

Sabato 2 ottobre, Piazza della Vittoria, Reggio Emilia

INAUGURAZIONE DELLA SCUOLA ELISA LARI

I

ELISA ADELGARDI

SERVIZI

Mercoledì 29 settembre, Reggio Emilia

INAUGURAZIONE DI PIAZZA XXIV MAGGIO

NOA

FOTOGRAFICI COMPLETI

ilvio Orlando è Gianni Dubois, un regista italiano da cinquant’anni sulla lista degli emergenti. Mentre vede la sua crisi creativa senza possibile risoluzione, viene chiamato in un borgo toscano d’urgenza e preso letteralmente in ostaggio dal comune, che lo vuole come nuovo regista dell’annuale rappresentazione della Passione di Cristo, alla quale il paese sembra tenere particolarmente. La trama è tutta qui: per fortuna. Al resto ci pensano la direzione magistrale di Mazzacurati, personaggi-maschera dallo sfondo tragicomico, una sceneggiatura che disorienta il pubblico abituato al solito noioso cinema italiano. Silvio Orlando interpreta un personaggio dalle ombre kafkiane, fermo immobile a guardare il mondo da una finestra socchiusa, succube delle nuove regole tutt’altro che artistiche poste a reggere il cinema odierno. Il

DEGLI

mondo attorno a lui intanto procede secondo logiche apparentemente inesistenti, quasi teatro dell’assurdo, e un po’ alla volta, con l’aiuto dell’amico ex carcerato-interpretazione eccezionale di Battiston- il regista riesce ad aprirsi reagendo al richiamo dell’arte fine a se stessa. Da qui tutto riprende un senso, una traiettoria che ha come punto di inizio e di fine la Passione. Chi avesse visto il trailer si sarà immaginato una commedia satirica e dissacrante

Venerdì 1 ottobre, Prospero Wine Bar, Reggio Emilia

APERITIVO CON LA TRENKWALDER

incentrata su gag e umorismo facile. Invece è esattamente il contrario: la sacralità della Passione viene condivisa e incarnata dalla stessa passione vissuta dall’individuo, dalla vita comune e dall’arte, con la sua esigenza di comunicare a tanti ciò che purtroppo pochi riescono ad accogliere pienamente. Finalmente sì può dire che una commedia italiana non risente del provincialismo, ma è anzi universalmente perfetta sotto ogni punto di vista.

Lunedì 4 ottobre, Biblioteca delle Arti, Reggio

Emilia

PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA DI DAVIDE BENATI

EVENTI DELLA SETTIMANA

Sabato 2 ottobre, Via Cecati,

Reggio Emilia

INAUGURAZIONE DEL PARCO LEGNOLANDIA

Da venerdì 1 a domenica 3 ottobre, Reggio Emilia

FESTIVAL FRANCESCANO 2010

E TANTO

ALTRO...

SUL NOSTRO

SITO

w w w. r e p o r t e r. i t


settimana dall'8 al 14 ottobre

eporterWeekend www.reporter.it

Pagina III

Largo ai teenager

La grande danza di Pina Bausch e dei "ballerini-fanciulli" in esclusiva al Valli l'8 e il 9 ottobre

La rinascita dell'arte nella performance di De Simone Pagina II

Vino, musica e cultura nel salotto Noveventi Pagina IV

A Casa & Tavola si presenta il nuovo "Mangiar Reggiano" Pagina V

CULTURA - SPETTACOLI - MOSTRE MUSICA - LIBRI - VIAGGI

SCOPRI TUTTI GLI APPUNTAMENTI SU

.it

Il Calamita festeggia i dieci anni di Kalporz Pagine XV


Pag.

II

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

eventi Galleria Parmeggiani

Nuova vita all’arte

La morte e la rinascita nella performance di Vincenzo De Simone di

Rossella PoRcheddu

U

na porta che nasconde un tunnel. Una camicia da notte, bianco involucro e ricordo paterno. Un baule, custode di vecchi frammenti e di nuovi contenuti. Sono alcuni degli elementi della performance “Morire d’amore per vivere d’amore”, in scena alla Galleria Parmeggiani di Reggio Emilia sabato 9 ottobre alle ore 17. La morte e la rinascita di un’opera d’arte. Un evento in cui è raccolto tutto il pensiero di Vincenzo De Simone, artista appassionato che ha saputo reinventarsi più volte, attingendo ai valori della cultura contadina, di cui è figlio, e partecipando con la sua ricerca alle avanguardie italiane. Promosso dai Musei Civici e dalla Ccpl, che acquisirà l’opera finale nella sua collezione privata, con la collaborazione della Galleria Bonioni Arte, l’atto performativo si svolgerà alla presenza del notaio Giovanni Varchetta, garante dell’evento. L’archeologo James Tirabassi analizzerà il reperto della porta, il filosofo

Elisabetta di Carpegna parlerà dell’amore, lo psicologo Gilberto Bortolotti interverrà sullo scambio d’identità mentre lo storico dell’arte e critico Rosario Pinto affronterà il tema della rinascita. Fulcro del primo atto la vivisezione del ‘quadro porta’, installazione del 1981. Il 9 novembre avrà luogo il secondo ed ultimo atto, la sua rinascita. Nei trenta giorni che separano un’azione dall’altra, i resti saranno esposti in galleria. Vincenzo De Simone ci ha aperto le porte del suo studio reggiano, per raccontarci di questo ‘scambio d’identità’, emblema della coincidenza tra arte e vita. Tra grandi opere di luce e nodi contadini, intrecci di fili e ricordi, l’artista torna indietro nel tempo per ripercorrere i momenti più significativi della sua intensa carriera. “Dopo il Liceo Artistico a Napoli mi iscrissi in Architettura. Ma non continuai e quella fu la mia fortuna. Sarei stato un pessimo architetto. Ho vissuto la storia delle avanguardie napoletane e di quelle milanesi. Mi sono trasferito a Bormio

per insegnare ed ho svolto un lavoro di recupero del patrimonio contadino arrivando a portare i miei allievi nel 1976 alla Biennale di Venezia. Credo che allora sia stata scritta una pagina internazionale di didattica estetica”. Con i suoi ritratti retroilluminati, della serie “Secundum Lumen”, è andato oltre la pittura, disegnando senza pigmenti di colore. Solo neon e tela per dipingere volti noti? “Sono cento ritratti di grandi personaggi, scrittori, artisti. Io stesso compaio come testimone, non come protagonista. Alla prima esposizione, a Milano, un critico d’arte li scambiò per dipinti ad aerografo. Quando capì di cosa si trattava, ne fu assolutamente entusiasta. Fu un grande successo ma è un ciclo ormai concluso”. Al contrario, però, continua ancora a realizzare i Nodi, simboli della cultura contadina? “Non li ho mai abbandonati. Ancora oggi i contadini campani me li spediscono e tutti gli anni recupero questi vecchi reperti di vimini, che si usano per legare le viti. È il lavoro che

City limits

ho esposto di più e che è stato maggiormente richiesto”. Nella sua lunga carriera, tra la Campania, terra d’origine, la Lombardia e l’Emilia, luoghi che l’hanno accolta, ha realizzato quadri-oggetto, performance di teatro contadino, pitture a-pitture, senza l’uso di colori e pennelli. La sperimentazione è stata fondamentale per il suo percorso? “Non sono mai stato un artista dello stile. Ho bisogno di creare situazioni nuove. È necessario accogliere il cambiamento, accettare ciò che la vita ci offre e tradurlo in arte”. La trasformazione è dunque alla base dell’operazione teatrale in scena alla Galleria Parmeggiani? “Si tratta di uno scambio d’identità. L’opera è condotta verso la morte per poi essere restituita a nuova esistenza. Questo è il filo rosso della mia vita e della mia ricerca. Attraverso i propri lavori un artista cerca di essere eterno. Ma ogni cosa si modifica, tutto ciò che è materia è destinato a morire. Io ricostruisco la mia opera donandogli un nuovo contenuto”.

I luoghi della follia

Un reggiano a Shanghai

Tracce di esistenze perdute

L’esperienza espositiva di Diego Zuelli all’Expo 2010

Il viaggio di Bruno Cattani negli ospedali psichiatrici

P

L

a campagna emiliana, campi arati e solchi che si estendono silenziosi all’orizzonte. È questo l’immaginario che Diego Zuelli ha scelto di portare a Shanghai, nell’esposizione “City Limits”, ospitata dall’8 all’11 settembre dalla Tongji University. Curata da Andrea Panaro, la mostra è stata organizzata dal gruppo di comunicazione Industree e da Artegiovane, galleria virtuale e incubatore di progetti d’impresa dedicati a giovani talenti. Tra i cinque artisti, attivi sul territorio regionale, che si sono confrontati con il tema dell’Expo, “Better city, better life”, il reggiano Diego Zuelli, che utilizza il video e la computergrafica come strumenti per

indagare la realtà. Realizzato per la prima volta nel 2002 “3000 esposizioni ultrarapide” propone un tipico paesaggio dell’Emilia Romagna, familiare all’artista, che vive ed opera a Modena, ma che può apparire estraneo a chi è abituato ad osservare altre realtà. Tremila fotogrammi si ripetono per soli due minuti trasportando lo spettatore in una dimensione onirica. “Il sottotitolo della mostra, ‘Close your eyes and dream', è uno stimolo a ritrovare nell'immaginazione qualcosa che ci sembra lontano dalle nostre abitudini percettive - racconta l'artista - i confini delle città contemporanee devono essere immaginati”. Scene minime, prive o quasi

del sonoro, riprodotte ciclicamente, rapiscono lo sguardo dello spettatore, attratto quasi ipnoticamente dal soggetto. Ma avranno apprezzato i visitatori dell'Expo di Shangai il panorama emiliano? “I commenti sono stati positivi - ci dice Duego Zuelli - il progetto ha ricevuto i complimenti delle varie personalità e ha suscitato l'interesse della stampa”. City Limits si pone come punto di partenza di un ambizioso cammino imprenditoriale ed artistico. Un percorso che si basa sul linguaggio creativo, come strumento di dialogo e confronto. Un ponte tra la cultura italiana e quella cinese, solo apparentemente così lontani. (rp)

orte scrostate. Telefoni che non squillano più e vecchi televisori incapaci di proiettare immagini. Decadenza e desolazione negli scatti di Bruno Cattani, in esposizione negli appartamenti della Galleria Parmeggiani fino al 17 ottobre. Promossa dal Comune di Reggio Emilia e dall’Ausl in collaborazione con il Centro di Documentazione di Storia della Psichiatria, “I luoghi della follia” è una mostra allestita nell’ambito della V Settimana della Salute Mentale. Cinquanta fotografie a colori per raccontare la storia degli ospedali psichiatrici dopo la legge Basaglia, che portò progressivamente alla chiusura degli istituti manicomiali. “È un lavoro che ho iniziato nel 2004 e portato avanti per circa tre anni - ci racconta Bruno Cattani - visitando, non senza difficoltà, alcuni ospedali psichiatrici. Sono strutture che sembrano abbandonate da due giorni ma in realtà sono chiuse da anni. Gli scatti realizzati all’Opg di Reggio Emilia sono stati esposti per la prima volta nella mostra ‘Il Volto della Follia’, una collettiva realizzata nel 2005 a Palazzo Magnani”. Da Reggio Emilia a Genova, da Novara a Colorno, il fotografo reggiano, sempre affascinato da luoghi carichi di memoria, ha attraversato corridoi bui e

N

FotograFie di Bruno Cattani “i luoghi della Follia “ Reggio emilia galleRia PaRmeggiani/aPPaRtamenti (Piazza della VittoRia n.5) Fino al 17 ottobRe: da maRtedì a VeneRdì 9 - 12 sabato e domenica 10 - 13 / 16 - 19 chiuso il lunedì. ingResso libeRo inFo: www.FotogRaFiaeuRoPea.it

ormai inabitati, per inseguire le tracce di esistenze perdute. Colori tenui per scatti privi della presenza umana ma che rivelano la storia di uomini e donne che hanno dormito in quei letti di ferro, guardato la ‘normalità’ oltre quelle finestre e sognato forse di riempire la propria valigia per tornare a casa.

Ma raccontano anche di ricoverati che non avevano altro se non quelle pareti zeppe di ritagli di giornale e vecchie fotografie. Protetti dalle sbarre di una prigione che non ha più detenuti, dormono i ricordi di anni di sofferenze e disagi, nascosti tra cartelle cliniche e scritte sui muri.


venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

Pag.

III

spettacoli "Kontakthof"

Un capolavoro di giovani La grande danza di Pina Bausch in esclusiva al Valli venerdì 8 e sabato 9 ottobre di

debora Grasselli

S

aranno anima, corpo e sentimento a danzare in Kontakthof, il capolavoro della grande ballerina e coreografa tedesca Pina Bausch. Lo spettacolo ritorna in una veste rinnovata, in prima ed esclusiva italiana l’8 e il 9 ottobre alle ore 20 al Teatro Valli, dopo aver danzato dal 2008, data del suo debutto, in numerosi teatri europei: Lione, Londra, Vienna, Barcellona. Il Kontakthof ha una lunga storia alle spalle. Lo spettacolo di Pina Bausch andò in scena per la prima volta nel 1978 e venne interpretato dalla Compagnia di ballerini professionisti di Pina Bausch, il Tanztheater Wuppertal; nel 2000 l’eccentrica coreografa ripropose lo stesso spettacolo ma facendo danzare, al posto dei celebri interpreti della prima edizione, anziani non professionisti dai 65 anni in su, scelti fra la ‘gente qualunque’ della cittadina tedesca di Wuppertal. Kontakthof ci stupisce ancora nella sua terza ed ultima versione, che segna l’avvio della stagione Danza della Fondazione I Teatri e anche uno degli appuntamenti

più attesi del Festival Aperto. I protagonisti, questa volta, saranno infatti i giovani: 40 adolescenti dai 14 ai 16 anni, anch’essi non professionisti, scelti tra le aule e i corridoi delle scuole di Wuppertal dopo una lunga selezione (furono più di 300 i ragazzi che si presentarono alle selezioni).

I ragazzi coinvolti in questo progetto si sono incontrati ogni settimana nel corso di un anno e mezzo, per le prove che Josephine Ann Endicott e Bénedicte Billiet, danzatrici storiche dello spettacolo originale, tenevano sotto la direzione di Pina Bausch. Tre diverse generazioni d’umanità

a confronto, tre generazioni di interpreti che si passano il testimone per raccontare attraverso la danza, un unico grande tema: la ricerca del vero amore, ma anche l’immancabile delusione e rabbia che questa ricerca comporta. ‘Luogo di contatti, punto d’incontro’: è questo il significato,

Nella Bassa

Teatro San Prospero

Ancora un Po di festival

Al via la nuova stagione Con un cartellone ricco di commedie che vanno dal teatro dialettale al classico e al brillante, Teatro-Danza, spettacoli di burattini e favole per bambini, sabato 16 ottobre si apre la stagione teatrale del Teatro San Prospero. Si parte con la compagnia dialettale “Qui d’Puianel” che presenta “In fonda in fonda in fonda i Barigas in di brev ragas!” , cui faranno seguito per il teatro in vernacolo “6 personag in serca ed dutor”con la Compagnia dialettale “La vintarola” di Carpi, “L’acqua in dal lat” con la Compagnia dialettale “La soffitta” di Bondanello di Mantova, “Tre gati da patnar” presentata dal “Gruppo Teatro Aperto” di Moglia. “Cech mo cun d’la ghegna”! di e con Antonio Guidetti ed Enzo Fontanesi apre la serie degli spettacoli con Antonio Guidetti che comprende anche “S.P.Q.R.” con l’Artemisia Teater, “Dai pistol!” con i “Matt’Attori”, “Ah bein bar!!” con le Compagnie dialettali “Attori per caso” e “Artemisia Teater”. “Celestino” è presentata dalla compagnia dialettale “I Ferr vecc” di Reggio, “Coi sold as pol fer tutt” è proposta dalla “Compagnia dialettale Calernese”, la “Compagnia dialettale San Pellegrino” è presente con la celebre e storica “La Furlana”. “Al nebiòun”, con la compagnia “Teatro Nuovo “ di Scandiano, chiude il programma dialettale, men-

letterale e non solo, di Kontakthof. Il palco si trasforma infatti in un intreccio di giochi amorosi e danza, in cui il contatto fisico è il protagonista. I ballerini cercano di esprimere attraverso il corpo: sentimenti, timori, desideri, sogni, il rituale dell’amore con le sue gioie e disillusioni. Non è danza, non

è teatro: sono entrambe le arti. Danzano assieme, in una miscela perfetta ed esplosiva. Il teatrodanza di Pina Bausch si differenzia dal balletto moderno e include elementi recitativi, come l’uso del gesto teatrale e della parola, modificando i canoni estetici e culturali della danza contemporanea. Lo spettacolo mette in scena infatti gesti quotidiani, frammenti di discorsi e parole, vite ordinarie danzanti che rispecchiano un frammento di umanità vera e vibrante. ‘L’amore non ha età’, Pina Bausch lo ricorda al suo pubblico, facendo interpretare il suo Kontakthof da tre generazioni diverse di uomini. La stagione Danza 2010-2011 ‘apre le danze’ con Kontakthof di Pina Bausch l’8 e il 9 ottobre al Teatro Valli e con la rappresentazione di questo spettacolo di apertura sembra voler lanciare un monito: in un momento di forti tagli sulla cultura e l’istruzione, questo spettacolo di ‘ballerinifanciulli’, dovrebbe ricordare a tutti che la cultura è importante, la cultura è prima di tutto dei giovani e i giovani sono il futuro del paese. Fate largo ai giovani dunque…

Sabato 9 con Daniele Benati, l'Usignolo e Rita Marcotulli

I

tre “Non è serata”, commedia brillante di Matteo Bartoli presentata dalla compagnia “Teatro Distillato”, apre la rassegna degli spettacoli in lingua, cui faranno seguito “La prova generale” di Aldo Nicolai con la Compagnia “Di prosa in Prosa” che presenta anche “L’anatra all’arancia” di Home-Sauvajon. Ci sarà poi la nuova commedia di Alberto Cottafavi: “La principessa e il Menestrello” con la “Compagnia Teatro San Prospero” mentre “Clitemnestra” è lo spettacolo di Teatro-Danza ideato da Giovanna Marinelli con il “Gruppo Coreografico Teatro San Prospero”. Il programma per i bambini si apre con “Punch and Judy show” spettacolo di burattini “made in England” ma che parlano italiano con Angelo Gandolfi

e Marco Perna, seguito da ben quattro favole: “Hansel e Gretel”, “Il gatto con gli stivali”, “Cappuccetto rosso” e “La piccola fiammiferaia”, tutte rielaborate e dirette da Alberto Cottafavi con la Compagnia Teatro San Prospero. La biglietteria è aperta, sia per gli abbonati della scorsa stagione che per coloro che intendono sottoscrivere nuovi abbonamenti, tutti i giorni dalle 17 alle 19,30. Anche per quest’anno il prezzo degli abbonamenti e dei singoli biglietti rimane invariato (abbonamento per dodici spettacoli: € 75, biglietti interi 8 Euro, ridotti 5,50 Euro). Per informazioni: tel. 0522/439346 - teatrosanprospero@tiscalinet. it– www.teatrosanprospero.it

l Grande Fiume anche quest’anno fa da cornice e scenografia ai tanti eventi del Festival Un Po, sottolineando come cultura, turismo, arte, letteratura, possano diventare davvero per il nostro territorio strumenti importanti di promozione e valorizzazione capaci di richiamare spettatori anche dalle province limitrofe. Sabato 9 ottobre proseguono i diversi appuntamenti nei comuni rivieraschi di Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla e Luzzara che fino a domenica 10 ottobre, coinvolgeranno il pubblico in spettacoli teatrali, letture, performance, teatro ragazzi, il tutto all’insegna della multidisciplinarità dei linguaggi e delle espressioni artistiche. Molto ricco e denso il programma di sabato 9 ottobre che inizia alle ore 16.30 nell’ex Convegno degli Agostiniani a Luzzara (all’interno del Museo delle Arti Naives, via Villa Superiore, 32) con lo spettacolo “Pignagnoli Ballabile”, quattro scrittori, Daniele Benati, Ugo Cornia, Paolo Nori e Marco Raffaini, leggeranno le famigerate gesta di Learco Pignagnoli, intervallati dalla musica dell’ensemble L’Usignolo. L’ingresso è libero. Sempre all’interno del festival Un Po sono proposte nelle giornate di sabato 9 alle ore 14.30 e domenica 10 ottobre alle ore

Rita Marcotulli

Daniele Benati

10.30 visite guidate gratuite, su prenotazione, alla mostra dal titolo “Luzzara e Zavattini. Un legame lungo una vita” allestita presso gli spazi dell’ex convento degli Agostiniani a Luzzara. Per prenotazioni telefonare al numero: 0522/977612. Nel pomeriggio di sabato 9 ottobre alle ore 16 presso il porto fluviale di Boretto la banda di Boretto terrà un concerto di musiche popolari e antiche legate ai grandi fiumi europei. Il ricco programma di sabato 9 terminerà nella serata con il concerto della pianista jazz,

Rita Marcotulli al Teatro del Fiume di Boretto alle ore 21. Il calendario del festival si concluderà poi nella giornata di domenica 10 ottobre con diversi altri appuntamenti: alle ore 16 al Teatro Ruggeri di Guastalla lo spettacolo per bambini e famiglie “Ouverture des Saponettes” e alle ore 18 nella Chiesa di Santa Croce a Boretto “Mater et filio” concerto della Corale San Francesco da Paola di Reggio Emilia. Tutte le informazioni e il programma completo sono sul sito della Biennale del Paesaggio: www.biennaledelpaesaggio.it


Pag.

IV

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

manifestazioni Fiere di Reggio Emilia

Nel salotto di Casa & Tavola

Da 9 al 17 ottobre appuntamento alle nove e venti con scrittori, artisti e musicisti e buon vino

FRA VINO E LETTERATURA

Da sinistra, Andrea Villani, direttore artistico e conduttore di Noveventi, Roberto Freak Antoni (ex Skiantos) e il famoso scrittore Andrea G. Pinketts

C

asa & Tavola, giunta alla sua ventiduesima edizione, si conferma ancora una volta come uno straordinario laboratorio del buon gusto. Buon gusto declinato in tutte le sue forme: cibo, design e ora anche letteratura. Nella manifestazione più amata dal grande pubblico delle Fiere di Reggio Emilia – i numeri delle passate edizioni ne sono la conferma -, gli organizzatori della Fiere di Reggio Emilia quest’anno hanno puntato su un’importante novità: portare all’interno della manifestazione un vero e proprio salotto letterario. Vino, letteratura ed eccellenze gastronomiche sono da sempre un connubio celebrato, che ben si presta ad essere sviluppato nell’ambito della manifestazione gastronomica più importante di Reggio Emilia. Così, con entusiasmo e professionalità, gli organizzatori delle Fiere di Reggio Emilia hanno affidato la direzione artistica allo scrittore salsese Andrea Villani, che vanta una consolidata espe-

rienza nella ideazione e conduzione di altre rassegne di successo come il Fidenza Psicofestival e Diciottoeventi. È nata così la rassegna Noveventi, un format che, tutte le sere dal 9 ottobre al 17 ottobre, alle 21 e 20, nella Sala dei libri nel Padiglione D (zona arredamento), porterà in scena scrittori, intellettuali, personaggi dello spettacolo e musicicisti. Il talk show offrirà al pubblico la possibilità di assistere a vivaci e divertenti incontri condotti brillantemente da Andrea Villani, in cui si parlerà di scrittura, arte, poesia, attualità, si ascolterà buona musica e si degusterà ottimo vino, offerto e presentato dalla Associazione Italiana Sommelier. Nella Sala dei libri ogni sera si potrà così assistere a una conversazione con tre ospiti di fama nazionale come Andrea G. Pinketts, Roberto “Freak” Antoni, Luciano Lutring, Gabriele La Porta, Davide Barilli, Valerio Varesi, Michele Giuttari, Dado Tedeschi, Marco Balestri e Mauro Marcialis.

Numeri di Casa & Tavola 2010 Edizione: ventiduesima Svolgimento: dal 9 al 17 ottobre 2010 Espositori totali: 220

Ad intervallare gli interventi sarà la musica dal vivo di Massimo Ghiacci (bassista e fondatore dei Modena City Ramblers), Maria Teresa Lonetti, Mustek, TconZero, N-Rose e Caterina Ciriolo.

LE sERaTE

Il salotto eno – letterario musicale prenderà il via sabato 9 ottobre con il famosissimo noirista Andrea G. Pinketts, considerato una delle più interessanti personalità del panorama letterario italiano. Autore dal linguaggio innovativo, parte dalla tradizione della detective story hard-boiled, rinnovandola con una vena di surrealismo, ha pubblicato i suoi libri con Feltrinelli e Mondadori e ora i suoi romanzi sono tradotti con successo in Francia. A conversare con Andrea G. Pinketts Elisabetta Bucciarelli, autrice di cinema, teatro e televisione e Franco Forte giornalista professionista, scrittore, sceneggiatore. Paolo Colagrande, autore eclettico molto apprezzato, Barbara Gozzi editor e scrittrice e il poeta

Lucarelli) e altri. Gli altri ospiti della serata saranno lo scrittore e giornalista Remo Bassini e la giovane scrittrice Sara Di Antonio. Da Zelig arriva a Casa & Tavola sabato 16 ottobre la comicità di Dado Tedeschi, scrittore e conduttore radiofonico e autore televisivo. Ad accompagnare il comico la scrittrice Eva Clesis – il suo ultimo libro si intitola 101 motivi per cui le donne ragionano con il cervello e gli uomini con il pisello - e Alessandro Di Nuzzo editor Aliberti/RCS, scrittore, sceneggiatore e direttore artistico del festival internazionale Official Sound Track. La rassegna si concluderà domenica 17 ottobre alle ore 18,20 con l’incontro che vedrà ospiti il noto autore e conduttore televisivo Marco Balestri, nonché vincitore del Salone Internazionale dell'Umorismo di Bordighera, e lo scrittore reggiano Mauro Marcialis, che ha scalato le classifiche nazionali con il suo ultimo romanzo storico “Spartaco”.

In cartellone sabaTo 9 oTTobRE

Andrea Pinketts, Franco Forte, Elisabetta Bucciarelli. Musica dal vivo con TconZero

Inaugurazione sabato 9 ottobre ore 17,30 al centro esposizioni alla presenza dell’assessore Provinciale all’agricoltura Roberta Rivi

Paolo Colagrande, Barbara Gozzi, Luca Bertoletti. Musica dal vivo con N-Rose

Informazioni: Siper - Fiere di Reggio Emilia Tel. 0522/503511 fax 0522/503555 e-mail: Orari: sabato dalle 17 alle 24; info@fierereggioemilia.it domenica dalle 10,30 alle 24; sito internet: www.casaetavola.it feriali dalle 19.30 alle 24

Magia”, “Coincidenze miracolose”, “Storia della magia” e la trilogia di “A come anima”, “A come amore” e “C come cuore”. Presenti nella serata con La Porta, anche il poeta, pittore e teorico d’arte, Gian Ruggero Manzoni e lo scrittore parmigiano Davide Barilli. Valerio Varesi, giornalista di Repubblica, scrittore di numerosi romanzi e “padre” del Commisario Soneri, approdato in televisione nella serie di sceneggiati Nebbie e delitti, converserà giovedì 14 ottobre con Stefano Zurlo - capo servizio della cronaca giudiziaria de «Il Giornale» e autore de L'uomo sbagliato, da cui è stata tratta la fiction RAI 1 - , e Licia Giaquinto poetessa e narratrice. Venerdi 15 ottobre il pubblico incontrerà il principale scrittore italiano di polizieschi – così lo ha definito The Times - Michele Giuttari, ex capo della Squadra Mobile di Firenze che ha diretto le indagini sul «mostro» e autore di Compagni di sangue (con Carlo

Noveventi

3 Padiglioni (più alcune strutture temporanee) Oltre 21.000 metri quadrati di superficie espositiva Quasi 75mila visitatori nel 2009

Informazioni generali: Il biglietto d’ingresso costa 8,00 euro Settimana della coppia: se lui ha meno di 35 anni lei entra gratis. Promozione valida da lunedì 11 a venerdì 15 ottobre

e psicologo Luca Bertoletti saranno gli ospiti di Andrea Villani domenica 10 ottobre. Uno degli autori più stimolanti nell’ambito del movimento artistico-culturale post '77 animerà l’incontro di lunedì 11 ottobre: il cantante, paroliere, animatore del gruppo pop-rock demenziale Skiantos Roberto Freak Antoni intratterà il pubblico con la sua verve di cabarettista e comico in compagnia della giovane scrittrice Eliselle e di Andrea Bruni, redattore della rivista Nocturno. La storia avventurosa e rocambolesca di Luciano Lutring, “solista del mitra”, nemico pubblico numero uno in Italia e in Francia, sarà il punto di partenza per l’incontro di martedì 12 ottobre che vede protagonisti anche lo scrittore, pittore e scultore Lucio Nocentini e la scrittrice Patrizia Debicke van der Noot. Mercoledì 13 ottobre sarà la volta del noto volto televisivo Gabriele La Porta che è stato direttore di Rai Due e direttore di Rai Notte, oltre che autore di libri come “La

DomENICa 10 oTTobRE

LuNEDì 11 oTTobRE

Roberto Freak Antoni, Eliselle, Andrea Bruni. Musica dal vivo con Massimo Ghiacci

maRTEDì 12 oTTobRE

Luciano Lutring, Lucio Nocentini, Patrizia Debicke Van Der Noot. Musica dal vivo con Maria Teresa Lonetti

mERCoLEDì 13 oTTobRE

Gabriele La Porta, Davide Barilli, Gian Ruggero Manzoni. Musica dal vivo con Fabio Debbi

GIovEDì 14 oTTobRE

Stefano Zurlo, Valerio Varesi, Licia Giaquinto. Musica dal vivo con Mustek

vENERDì 15 oTTobRE

Michele Giuttari, Remo Bassini, Sara Di Antonio. Musica dal vivo con Fabio Debbi

sabaTo 16 oTTobRE

Dado Tedeschi, Eva Clesis, Alessandro Di Nuzzo. Musica

dal vivo con Caterina Ciriolo e Gabriele Cantarelli

DomENICa 17 oTTobRE (INIzIo aLLE 18,20)

Dado Tedeschi

Mauro Marcialis e Marco Balestri. Musica dal vivo con Giampaolo Corradini Le serate si terranno nella Sala dei Libri nel padiglione D, quello dedicato all’arredamento ogni sera alle 21,20. Domenica 17 ottobre, giornata conclusiva, l’orario d’inizio è fissato per le 18,20. La rassegna è realizzata in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier e il Muzik Station

Luciano Lutring

Marco Balestri


venerdì

8 ottobre

Pag.

2010 - REPORTER

libri i libri più venduti Posiz. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Autore Ken Follett Diego De Silva Umberto Eco Anne Holt Tiziano Terzani Michela Murgia Edmondo Berselli Silvia Avallone Jo Nesbo Antonio Pennacchi

narrativa straniera

Titolo

prezzo

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

La caduta dei giganti La vendetta L'uomo di neve Maigret a Vichy La camera chiusa Quando l'amore non finisce Un viaggio chiamato vita Solo se avrai coraggio Le valchirie La notte ha cambiato rumore

25,00 18,00 19,50 9,00 14,00 19,60 13,00 18,50 18,00 20,00

Ken Follett Anne Holt Jo Nesbo Georges Simenon Sjowall Maj - Wahloo Per Charlotte Link Banana Yoshimoto Nicholas Evans Paulo Coelho Maria Duenas

l’angolo del lettore

Titolo La caduta dei giganti Mia suocera beve La storia de "i promessi sposi" La vendetta Un mondo che non esiste più Accabadora L'economia giusta Acciaio L'uomo di neve Canale Mussolini

Posiz. Autore

prezzo 25,00 18,00 12,90 18,00 22,00 18,00 10,00 18,00 19,50 20,00

editore Mondadori Einaudi Piemme Adelphi Sellerio Corbaccio Feltrinelli Rizzoli Bompiani Mondadori

V

editore Mondadori Einaudi L'espresso Einaudi Longanesi Einaudi Einaudi Rizzoli Piemme Mondadori

narrativa italiana

il libro più venduto

settimana dal 27 settembre al 3 ottobre 2010 a cura della libreria all'Arco di Reggio Emilia

Posiz. Autore

Titolo

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Mia suocera beve 18,00 Accabadora 18,00 Acciaio 18,00 Canale Mussolini 20,00 Quando ci batteva forte il cuore 18,50 L'intermittenza 18,00 La solitudine dei numeri primi 13,00 Ad occhi chiusi 10,00 Bianca come il latte rossa come il sangue 19,00 Acqua in bocca 10,00

Diego De Silva Michela Murgia Silvia Avallone Antonio Pennacchi Stefano Zecchi Andrea Camilleri Paolo Giordano Gianrico Carofiglio Alessandro D'Avenia A. Camilleri C. Lucarelli

prezzo

editore Einaudi Einaudi Rizzoli Mondadori Mondadori Mondadori Mondadori Sellerio Mondadori Minimum fax

A CASA&TAVOLA

Mangiar reggiano, una mappa preziosa

Martedì 12 presso la Sala dei Libri sarà presentata la VII edizione della guida edita da Reporter

U

n percorso alla scoperta dei sapori del nostro territorio fra pietanze ricche di gusto e locali dal fascino intramontabile è la nuova avventura che propone la settima edizione di Mangiar Reggiano, edito da Reporter. Il volume torna quest’anno con tante ricette e un vero e proprio approfondimento di tutti i ristoranti, le trattorie, le pizzerie e gli agriturismi. Di grande interesse e utilità è l’accurata guida dei punti di ristoro della città e della provincia, che segnala oltre ai riferimenti e ai numeri utili anche tipo di cucina, specialità, carta dei vini, prezzo medio e ambiente. Reporter propone ancora una volta un volume che si propone come uno strumento d’uso del territorio indispensabile per chi desidera conoscere e intraprendere un viaggio nella nostra gastronomia. Ma il volume è anche un prezioso taccuino di ricette, in cui il lettore può

attingere ai preziosi consigli di tre firme note della gastronomia locale: il Club Il Fornello di Reggio Emilia, la Congrega dei Liffi e gli Allievi dell’Istituto Alberghiero del Convitto Corso di Correggio. Le Fornelle propongono un menù in cui piatti della tradizione sono preparati con estro e raffinatezza: a farla da padrone un succulento ventaglio di arrosti, dalla tacchinella farcita alla picaja al forno. Per gli amanti del pesce, della ricerca e della sperimentazione, saranno gli abbinamenti insoliti della Congrega dei Liffi ad offrire importanti spunti all’altezza di grandi chef. Genuinità e segreti arrivano anche dai giovanissimi chef dell’Istituto Alberghiero del Convitto Corso di Correggio. Novità di questa edizione è l’agenda del gusto, il calendario di tutte le feste enogastronomiche che fra promozione

delle eccellenze e divertimento animano la nostra terra, dalla montagna alla bassa. Mangiar Reggiano sarà presentato al pubblico martedì 12 ottobre alle ore 20 presso la Sala dei libri del Padiglione D delle Fiere di Reggio Emilia nell’ambito di Casa e Tavola, ideale cornice per parlare di buona cucina e di prodotti tipici. Protagonisti della serata saranno l’Assessore all’Agricoltura della Provincia di Reggio Emilia, Roberta Rivi, che ha curato l’introduzione del volume, e gli autori del capitolo dedicato alle ricette: Mirella Bertozzi della Salda, delegata del Club il Fornello di Reggio Emilia, Pietro Scapinelli, presidente della Congrega dei LIffi e Giuseppe Vezzani, rettore del Convitto il Corso di Correggio. La serata offrirà l'occasione per poter sfogliare il libro in anteprima e per poterlo acquistare a un prezzo di lancio (15 euro anziché 18).

Viaggio nel Sahrawi con i Gasparazzo n viaggio nei campi di rifugiati Sahrawi con i Gasparazzo e Yahdih Ettarrouzi, membro dell’Associazione marocchina dei Diritti Umani, sezione di Laayoune (Territori occupati del Sahara Occidentale) già prigioniero politico sahrawi. L’iniziativa si svolgerà venerdì 8 ottobre alle ore 21 presso l’Infoshop Mag 6. I Gasparazzo sono stati protagonisti, insieme all’Associazione Jaima Sahrawi, di un viaggio nei campi di rifugiati sahrawi durante il quale hanno incontrato e suonato con musicisti sahrawi. Un’esperienza di scambio musicale da cui è nata una canzone scritta a quattro mani, sahrawi e italiani insieme.

MARTEDÌ 12 OTTOBRE ALLE ORE 20.00 PRESSO LA SALA DEI LIBRI (PADIGLIONE D) DI CASA&TAVOLA SARÀ PRESENTATA LA NUOVA EDIZIONE DI MANGIAR REGGIANO ALLA PRESENZA DELL'ASSESSORE ALL'AGRICOLTURA DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA ROBERTA RIVI (NELLA FOTO)

LETTO PER VOI

Mag 6

U

Le foto sono di Fabiana Appicciafuoco. Il progetto grafico di Roberta Bruno. Le offerte derivanti dalla distribuzione del libro “Sabbia e Libertà” serviranno a sostenere progetti di solidarietà con il Popolo Sahrawi realizzati dall’Associazione Jaima Sahrawi. Attivi dal 2003 i Gasparazzo si sono costruiti una solida reputazione live sia in Italia che all’estero. Importante la collaborazione con l’Istituto Storico della Storia Contemporanea (Istoreco), l’associazione “Materiale Resistente” ed il regista Gabriele Tesauri, che li vede coinvolti in progetti legati soprattutto alla memoria della resistenza italiana mediante diverse realizzazioni.

Stragi di mafia: una nuova storia Rivelazioni e documenti inediti in “I misteri dell’agenda rossa” di Viviano e Ziniti DI

NICO BIAGIANTI

È

difficile cercare la verità in un paese che sembra abituato ai suoi misteri. Ancora più apprezzabile, quindi, il lavoro di Francesco Viviano e Alessandra Ziniti, raccolto nel libro “I misteri dell’agenda rossa”, edito dalla reggiana Aliberti. I due corrispondenti di Repubblica cercano di far luce su un periodo oscuro della recente storia italiana: quello delle stragi di mafia, dal 1989 (primo fallito attentato a Falcone) al 1993 (ultimo tentativo stragista allo stadio Olimpico di Roma). In questo periodo la mafia colpì lo Stato con una durezza mai vista: uccise Falcone, Borsellino e le loro scorte, uccise uomini politici importanti (Salvo Lima), attentò al patrimonio artistico italiano (in via dei Georgofili, via Fauro e

via Palestro) e uccise civili inermi. Il filo rosso che sembra legare questi eventi è appunto il mistero. Per quale motivo la mafia decise di attaccare frontalmente quello stesso Stato con cui aveva sempre cercato collusioni? Perché decise di abbandonare improvvisamente questa strategia? Perché far esplodere un’autobomba vicino agli Uffizi? Che fine ha fatto l’agenda in cui Borsellino segnava i suoi appuntamenti e le sue riflessioni? Perché Riina disse che Borsellino fu ucciso dallo Stato? A queste domande i due giornalisti cercano di rispondere con documenti nuovi o inediti: la lunga intervista al pentito di mafia Gaspare Mutolo, l’intervista all’ex magistrato della procura di Caltanissetta Luca Tescaroli, la lettera con cui Vito Ciancimino, ex sindaco mafioso di Palermo, chiede inutilmente

di essere sentito dalla Commissione parlamentare antimafia e poi le testimonianze di Massimo Ciancimino su un uomo dei servizi che faceva da cerniera tra Stato e mafia, per arrivare alle ultime rivelazioni del pentito Gaspare Spatuzza. Proprio Spatuzza dichiara di aver rubato la 126 che imbottita di tritolo fece saltare in aria Borsellino e la sua scorta in via D’Amelio, smentendo il pentito Scarantino, sulle cui testimonianze si erano retti i primi processi. E a Castel Utveggio c’erano locali dei servizi? Il magistrato Lari ipotizza che parti deviate dello Stato abbiano fornito alla mafia conoscenze strategiche e militari per destabilizzare il Paese. Questo farebbe parte della famosa “trattativa”: la mafia minaccia lo Stato con le stragi per chiedere rassicurazioni, le ottiene e tutto

finisce. Borsellino aveva saputo della trattativa, secondo Mutolo da Bruno Contrada (del Sisde) e Nicola Mancino (ministro degli Interni), vi si era opposto e per questo era stato ucciso. O forse per quella sua abitudine di appuntare tutto nella sua agenda. Quella che riponeva sempre nella sua borsa. Borsa fotografata dopo l’attentato in mano del capitano dei carabinieri Giovanni Arcangioli (oggi colonnello). Ritrovata, ma senza agenda. Queste alcune domande e ipotesi di un libro appassionante. Un antidoto al silenzio. Un testo per provare a capire un mistero che rischia di finire accanto agli altri, nei faldoni polverosi della cattiva coscienza italiana. Dostoevskij ha detto: “Siamo sempre responsabili di tutto e di tutti, davanti a tutti, ed io più degli altri”.


Agenda PER SEGNALARE CONCERTI E SPETTACOLI:

LIVE

agenda@reporter.it

Lara Puglia & Lucio Bruni

VENERDÌ

Cafè Manzoni

ottobre

alle 21:30 - Via Manzoni - Carpi - Modena

Mystery Jets

VENERDÌ

■ ■ ■ ■ ■ ■ ■

cabaret concerti danza dialettale feste festival fier e

SABATO

ottobre

Giacomo Cantelli

VENERDÌ

ottobre SABATO

ottobre

Itallica

VENERDÌ

ottobre SABATO

ottobre SABATO

Settesotto

VENERDÌ

ottobre DOMENICA

Alcatraz

Via Valtellina, 25 - Milano - 02 69016352 www.alcatrazmilano.com

ottobre

Acrimonia

VENERDÌ

ottobre

Dagoblues

VENERDÌ

Shannon Irish Pub

ottobre

Castelnovo Sotto

Skambisti

VENERDÌ

ottobre DOMENICA

ottobre

TconZero

SABATO

ottobre LUNEDÌ

ottobre

Loredana Bertè

SABATO

ottobre MARTEDÌ

Via del Chionso, 20/E - Reggio Emilia info@arcitunnel.it - www.arcitunnel.it

Canadians

SABATO

ottobre MARTEDÌ

ottobre

The Bigbossman & His Trio

SABATO

ottobre MERCOLEDÌ

Via Canaletto, 35/C - San Prospero - Modena 059 908061- info@batard.it - www.batard.it

ottobre

Asilo Republic

SABATO

ottobre MERCOLEDÌ

ottobre MERCOLEDÌ

Motel Connection

SABATO

ottobre GIOVEDÌ

Via Giacomo Matteotti, 2 - Cortemaggiore - Piacenza 0523 836471 - www.myspace.com/fillmorecortemaggiore

Gem Boy

SABATO

ottobre GIOVEDÌ

ottobre

Borghi Brothers

SABATO

ottobre GIOVEDÌ

Via Emilia Ovest, 4 - Rubiera - 0522 628577 www.matterello.com

selezioni ottobre

ottobre GIOVEDÌ

ottobre

alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

Steve Miller Band Piazza XXV Aprile, 10 - Milano 02 29006767 - www.teatrosmeraldo.it

Maria Teresa Lonetti alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

Fabio Debbi alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

Blind Guardian Via Valtellina, 25 - Milano - 02 69016352 www.alcatrazmilano.com

Matthew Ryan San Bernardino di Novellara betateatrodeitamburi@tiscali.it www.myspace.com/teatrodeitamburidibeta

Marco Sforza e il duo Separè alle 21 - Via Asdente, 9/B - Parma - 368/3127917 www.theatrodelvicolo.com

Mustek

alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

Doobie Brothers Via Valtellina, 25 - Milano - 02 69016352 www.alcatrazmilano.com

A/R Fenice

alle 21:30 - Prato di Correggio

A cura di Alessandro Gandino (K-Rock)

L

are con chitarra e voce grande musica, uno che ci ha sempre messo l’ar-

te e la faccia. L’incontro con Daniel Lanois, si vabbé U2 ma soprattutto Dylan, Neville Brothers, Robbie Robertson e due grandi album solisti, dà vita a “The Noise”, sorta di “Metal Machine Music”, elettro acustico pieno zeppo di anima.“Walk with me”,“Love and war”,“Angry world”,“Hitchiker”, scegliete quella che vi pare, o meglio prendete tutto il blocco. Perché Il messaggio ai presunti cloni questa volta è forte e chiaro: “bambino, spostati lasciami lavorare”.

NEIL YOUNG - “The Noise” (Reprise)

Massimo "Ice" Ghiacci

Acustico Rock

ui sì che dovrebbe vivere 120 anni. Uno che ancora riesce a stupire e a cre-

CONSIGLIATO: perchè è unico

alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

Alcatraz

Direttamente da X Factor

Matterello Pizza + Musica

N-Rose

Casa & Tavola

Alcatraz

Via Valtellina, 25 - Milano - 02 69016352 www.alcatrazmilano.com

Via Stalingrado, 83 - Bologna - 051 323490 lele@estragon.it - www.estragon.it

Teatro del Vicolo

Fillmore

ottobre

Dark Tranquillity, Insomnium

Teatro dei Tamburi

Fuori Orario

ottobre

San Bernardino di Novellara betateatrodeitamburi@tiscali.it www.myspace.com/teatrodeitamburidibeta

Alcatraz

Tributo a Vasco

Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico 0522 671970 - www.arcifuori.it

Teste di Tex

Casa & Tavola

Ospite della serata: miss Roxy Rose

Batard - Music and Wine

Via Roma, 20 - Pegognaga - Mantova - 0376 559368 casbahclub@gmail.com - www.casbahclub.net

Casa & Tavola

Covo Club

Viale Zagabria, 1 - Bologna 051 505801 - www.covoclub.it

Overboard

Teatro Ventaglio Smeraldo

Tunnel

ottobre

alle 21 - Via Roma, 31 - Boretto teatro@comune.boretto.re.it

Casa & Tavola

Casa & Tavola

alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

Rita Marcotulli

Casa & Tavola

Kalinka Club

Via Tassoni, 6 - Carpi - Modena info@kalinkaclub.it - www.kalinkaclub.it

alle 22:30 - Via Persicetana, 880 - Crevalcore 339 7125299 - info@rewindristoloungebar www.rewindristoloungebar.com

Estragon

Teatro dei Tamburi

San Bernardino di Novellara betateatrodeitamburi@tiscali.it www.myspace.com/teatrodeitamburidibeta

Nessuna Pretesa

Teatro dei Tamburi

Fuori Orario

ottobre

prosa pub&disco sagre spettacoli sport teatro ragazzi tempo libero

Casbah Arci

Tributo ai Metallica Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico 0522 671970 - www.arcifuori.it

■ ■ ■ ■ ■ ■ ■

Teatro del Fiume

Batard - Music and Wine

Via Canaletto, 35/C - San Prospero - Modena 059 908061 - info@batard.it - www.batard.it

incontri lirica live mercatini mostre musical operetta

Rewind Risto Lounge Bar

Covo Club

Viale Zagabria, 1 - Bologna - 051 505801 www.covoclub.it

■ ■ ■ ■ ■ ■ ■


Jonny Barber & The Rhythm Razors

VENERDÌ

SABATO

Tributo a Ligabue

La Salumeria del Rock

ottobre

Alcatraz

Via per Rubiera, 36/A - Arceto di Scandiano www.myspace.com/lasalumeriadelrock

ottobre

Fabio Debbi

VENERDÌ

SABATO

Casa & Tavola

ottobre

SABATO

ottobre DOMENICA

Tributo ai Rolling Stones

ottobre

Via Canaletto, 35/C - San Prospero - Modena 059 908061 - info@batard.it - www.batard.it

ottobre DOMENICA

Tributo agli U2

ottobre

Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico 0522 671970 - www.arcifuori.it

ottobre LUNEDÌ

Via Giacomo Matteotti, 2 - Cortemaggiore - Piacenza 0523 836471 - www.myspace.com/fillmorecortemaggiore Ac-Dc Tribute - dj set Rock!

Vox Club

ottobre

Via Vittorio Veneto, 13 - Nonantola - Modena 059 564979 - info@voxclub.it - www.voxclub.it

The Fumana Hobo

VENERDÌ

Teatro dei Tamburi

ottobre

San Bernardino di Novellara betateatrodeitamburi@tiscali.it www.myspace.com/teatrodeitamburidibeta

Fata

VENERDÌ

Kalinka Club

ottobre

Via Tassoni, 6 - Carpi - Modena info@kalinkaclub.it - www.kalinkaclub.it

The crazy crazy world of Mr. Rubik

VENERDÌ

ottobre

INCONTRI

Riff Raff

VENERDÌ

SABATO

alle 22 - P.zza Tom Benetollo, 1 - Quartiere Borgochiesanuova Mantova - 0376 2853 - info@arcitom.it - www.arcimantova.it

Black and Brown

VENERDÌ

ottobre SABATO

ottobre SAB

ottobre

DOM

ottobre DOMENICA

ottobre

ottobre LUNEDÌ

Via Mascarella, 1 - Bologna - 051 266112 - 333 5973089 info@bravocaffe.it - www.bravocaffe.it

ottobre MARTEDÌ

Circolo Onirica

alle 22 - Piazzale Lunardi, 25/A - Parma www.myspace.com/circolonirica

La Pegatina

ottobre MERCOLEDÌ

Via Stalingrado, 83 - Bologna 051 323490 lele@estragon.it - www.estragon.it

Oracle King

SABATO

ottobre

ottobre MERCOLEDÌ

alle 20 - Via Mazzini - Viadana - Mantova

ottobre GIOVEDÌ

Casa & Tavola

ottobre

alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

Bologna Violenta

SABATO

ottobre VENERDÌ

ottobre SABATO

Via Canaletto, 35/C - San Prospero - Modena 059 908061 - info@batard.it - www.batard.it

Beautiful: Marlene Kuntz

SABATO

ottobre DOMENICA

Maroccolo - Howie B

ottobre

Fuori Orario

Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico 0522 671970 - www.arcifuori.it

Antani Project

SABATO

Quattro scrittori leggono le famigerate gesta di Learco Pignagnoli Un Po - Festival d'Ottobre alle 16:30 - Ex Convento degli Agostiniani - Luzzara

Luzzara e Zavattini.

Un legame lungo una vita

Un Po - Festival d'Ottobre Ex Convento degli Agostiniani - Luzzara - www.biennaledelpaesaggio.it

Paolo Colagrande, Barbara Casa & Tavola alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia - Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511

Roberto "Freak" Antoni, Eliselle, Andrea Bruni alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

Luciano Lutring, Lucio Nocentini, Casa & Tavola alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia - Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511

Gabriele La Porta, Gian Ruggero Casa & Tavola alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia - Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511

A cena con... Diego Novelli e i comitati Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico 0522 671970 - www.arcifuori.it

Stefano Zurlo, Valerio Varesi, Licia Giaquinto alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

Michele Giuttari, Remo Bassini, Casa & Tavola alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia - Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511

Dado Tedeschi, Eva Clesis, Casa & Tavola alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia - Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511

Marco Balestri, Mauro Marcialis, Massimo Picozzi

ottobre MERCOLEDÌ

Casa & Tavola alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia - Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511

A cena con... il Giudice Priore e Giovanni Fasanella

Fillmore

ottobre

Pignagnoli ballabile

Alessandro Di Nuzzo

Batard Music and Wine

ottobre

Casa & Tavola alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia - Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511

Sara Di Antonio

Viale Zagabria, 1 - Bologna - 051 505801 www.covoclub.it

Flowers Blues Band

SABATO

Andrea G. Pinketts, Elisabetta

Casa & Tavola

Covo Club

ottobre

Piazza Garibaldi - Cavriago - 0522 372065 osteria@cantinagaribaldi.it - www.cantinagaribaldi.it

Fuori Orario

Cicci Blues Bar

Caterina Ciriolo e Gabriele Cantarelli

SABATO

Cantina Garibaldi

Manzoni, Davide Barilli

Estragon

ottobre

Pier Luigi Salami Trio

Patrizia Debicke van der Noot

Dio ci deve delle spiegazioni

SABATO

Via Valtellina, 25 - Milano - 02 69016352 www.alcatrazmilano.com

Casa & Tavola

Skiantos

ottobre

Apocalyptica

Gozzi, Luca Bertoletti

Bravo Cafè VENERDÌ

Via Rodolfo Pio, 4 - Carpi - Modena - 059 219449 mattatoiolive@gmail.com - www.myspace.com/mattatoyocultureclub

Bucciarelli, Franco Forte

Arcitom

ottobre

Matt Elliott

Direttamente da Boston il musicista reggiano torna a casa col suo trio americano

Fillmore

ottobre

Via Mascarella, 1 - Bologna - 051 266112 - 333 5973089 info@bravocaffe.it - www.bravocaffe.it

Alcatraz

Fuori Orario

Perturbazione/...A Toys Orchestra

VENERDÌ

Groove Island Trio

Mattatoio

Batard Music and Wine

Achtung Babies

VENERDÌ

alle 22 - Piazza Tom Benetollo, 1 - Quartiere Borgochiesanuova Mantova - 0376 2853 - info@arcitom.it - www.arcimantova.it

Bravo Cafè

Viale Zagabria, 1 - Bologna - 051 505801 www.covoclub.it

Voodoo Lounge

VENERDÌ

Music Live 2010 Arcitom

ottobre

Covo Club

ottobre

Via Valtellina, 25 - Milano - 02 69016352 www.alcatrazmilano.com Tour organizzato dall’ASL

alle 21:20 - Fiere di Reggio Emilia Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

Levinhurst

VENERDÌ

Tra Liga e Realtà

Via Giacomo Matteotti, 2 - Cortemaggiore - Piacenza 0523 836471 - www.myspace.com/fillmorecortemaggiore

ottobre

Fuori Orario

Via Don Minzoni, 96/B - Taneto di Gattatico - 0522 671970 - www.arcifuori.it

i CD consigliati (o sconsigliati...) a chi ama la musica

P

omposi, prolissi, inutili, noiosi, ridondanti, arroganti. Oppure maestri del copia incolla, star da reality, gente fuori tempo massimo, la giusta musi-

ca per un’epoca banale, Joy Division dei poveri, imitatori di Bono & C, testi da spleen adolescenziale ai limiti di Liala, finto rock.Tutto questo passa per la mente dopo l’ascolto del ritorno dei newyorchesi e tanto bravini Interpol. Però qualcosa di buono deve esserci. Magari è gente di compagnia, ottimi giocatori di basket, clamorosi raccontatori di barzellette tipo quella “C’era una band che molti critici definivano tra le migliori al mondo.” Da morir dal ridere.

CONSIGLIATO: scherziamo?

INTERPOL - “Interpol” (Matador)


SPORT

DOMENICA

Reggiana-Paganese

FINO ALL'

Stadio Giglio

ottobre DOMENICA

P.le Atleti Azzurri d'Italia, 1 - Reggio Emilia 0522 926111 - www.reggianacalcio.it

Trenkwalder - Assigeco

ottobre FINO AL

Banca Popolare di Lodi

ottobre DOMENICA

Palasport "G. Bigi"

alle 18:15 - Via Guasco, 8 - Reggio Emilia - 0522 435637

27ª Camminata di S. Luca

ottobre DOMENICA

Correggio

Trenkwalder - Mazzeo San Severo

FINO AL

ottobre DOMENICA

35ª Camminata La Modolena

novembre FINO AL

MOSTRE

ottobre FINO AL

Via F.lli Cervi, 216 - Reggio Emilia

Il suono ritrovato - Tra passato

ottobre FINO AL

dicembre FINO AL

Piazzale Salvo d'Acquisto - Parma - 0521 03103

The best of

ottobre FINO AL

ottobre FINO AL

Frammenti di emozioni

ottobre FINO AL

FINO AL

Museo Amedeo Bocchi Palazzo Sanvitale - Strada Cairoli - Parma - 0521 228289 - www.museobocchi.it

Fabrizio Prevedello

FINO AL

novembre FINO AL

Cardelli & Fontana Arte Contemporanea Via Torrione Stella Nord, 5 - Sarzana - La Spezia - 0187 626374

Improvvisazioni tra luoghi e persone La Taverna dell'Aquila

Via dell'Aquila,6/A - Reggio Emilia - 0522 452956 - 347 6641835

I segni della terra

novembre FINO AL

FINO AL

Palazzo Caffari

Via Emilia S. Stefano, 25-27 - Reggio Emilia - 0522 541742

Segni dal cielo: le nuvole

ottobre FINO AL

FINO AL

Galleria espositiva Libreria Einaudi

C.so Vittorio Emanuele II, 19 - Mantova - 0376 365854

Paralleli

ottobre FINO AL

FINO AL

Palazzo Ducale di Sabbioneta Mantova - 0375 52599

24 artisti a Villa Verde

novembre FINO AL

FINO AL

Casa di cura Villa verde

Viale Lelio Basso,1 - Reggio Emilia - 0522 328611

Le carte della memoria

ottobre FINO AL

FINO AL

Biblioteca Panizzi

Via Farini, 3 - Reggio Emilia - 0522 456055 - panizzi@comune.re.it

Collettiva

ottobre FINO AL

ottobre FINO AL

FINO ALL'

Architetture d'arte

ottobre FINO AL

ottobre FINO AL

FINO AL

Marco Petacchi - Mnemosyne

novembre FINO AL

FINO ALL'

Il Mauriziano

Via Scaruffi, 1 - Loc. San Maurizio - Reggio Emilia - 0522 554711

Renato Guttuso - Passione e realtà

ottobre FINO AL

dicembre

ottobre FINO AL

novembre

ITALLICA E KING HOYA Venerd“ 8 ottobre na serata da non perdere per gli amanti del rock dalle sonorità più hard: venerdì 8 ottobre il circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico ospita per la prima volta in assoluto gli Itallica (già Mister No) nel loro «Tributo ai Metallica» e in vari omaggi musicali ad altri celebri «monsters of rock». Il concerto inizia alle ore 22.30 ed è preceduto alle 21.30 da quello dei parmigiani King Hoya per la nuova rassegna «OutOctoni», selezione di band emergenti di Reggio e Parma. L’ingresso è riservato ai soci Arci, con consumazione obbligatoria a 12 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia degli artisti; info www.arcifuori.it. Come in tutte le serate dei concerti, anche in questo venerdì i deejay dettano il ritmo nelle 3 aree del Fuori Orario dalle 24: Dj Pipitone rock nell’area spettacoli, Dj Tano disco-house nell’area stazione e Dj Celu (Marasma 51) afro style nell’area binari. Inoltre, in attesa che le Province di Reggio Emilia e Parma riattivino da metà autunno il trasporto pubblico Discobus nelle ore notturne del fine settimana, il Fuori Orario offre l’autobus Desiderio, ogni venerdì e sabato con corse gratuite di andata e ritorno da Parma e Reggio. Tutti gli orari e maggiori info si trovano su www.arcifuori.it.

TA N E T O D I GAT TAT I C O - F U O R I O R A R I O

Simone Ferrarini - Andiamo Magazzini Criminali

Piazzale Domenico Gazzadi, 4 - Sassuolo - Modena magazzinicriminali@libero.it

Anni 60 a Modena

Ex Ospedale di Sant'Agostino Via Emilia Centro, 28 - Modena

Just Below the surface CSART Comunicazione per l'arte Via San Pietro Martire,16/A - Reggio Emilia - 0522 1970864

Opere recenti Artekostia

Via Rodolfo Morandi, 1/B - Albinea - artsfactory@libero.it

Roberto Rampinelli - Le nuvole le nuvole Galleria Arianna Sartori

Via Cappello, 17 - Mantova - 0376 324260 - info@sartoriarianna.191.it

Alessio Bolognesi Castello Pallavicino

Via Castello - Varano de' Melegari - Parma

Traccia (S)velata

Galleria d'arte Maison Olivier Via Bodoni,1/D - Parma - 0521 504407

Luigi Leonidi - Paper faber Amphisbaena

Via Mascherella, 36 - Modena - 059 239459 amphisbaena@libero.it - www.amphisbaena.it

Saletta Galaverni 1960 - 2010 Via Dell'Aquila, 6/C - Reggio Emilia - 0522 434878 info@galaverni.com - www.galaverni.com

Alfabeto delle Pianure Galleria del nuovo teatro Soragna - Parma

Veritas - l'arte è una bugia che permette di svelare la verità

LIVE

U

Piazza Dei Martiri - Carpi - Modena - 059 649955 - musei@carpidiem.it

Mostra personale del fotografo Enrico Bedolo

Fondazione Magnani Rocca

Via F. Magnani Rocca - Mamiano di Traversetolo - Parma 0521 848327 - info@magnanirocca.it

Palazzo del Pio

Saletta Corniceria Galaverni

Personale dell'artista che ruota da anni attorno al tema della memoria

ottobre

Le bandiere della fortuna

fortunae suae

Casa del Mantegna

novembre

Via Alessandro Stradella, 7 - Milano - 02 2043555 www.galleriaraffaellacortese.com

Mostra di dipinti dell'artista Valter Bernabucci

Mostra personale dell'artista Marcello Morandini Via Giovanni Acerbi, 47 - Mantova - 0376 360506 casadelmantegna@provincia.mantova.it

William E. Jones. Alternative Version

Mostra personale del giovane artista ferrarese

Galleria Stefano Forni

ottobre

Via Carlo Farini, 2 - Milano

là lontano... le nuvole meravigliose

Mostra collettiva di arte contemporanea Piazza Cavour, 2 - Bologna - 051 225679 arte@galleriastefanoforni.com - www.galleriastefanoforni.com

Galleria Ca' di Fra'

Personale dell'artista faentino Giancarlo Montuschi

recenti acquisizioni di storia locale

ottobre

Only love can leave such

Personale dell'artista americana Sandra Moss

Opere pittoriche di Marina Burani, Umberto Giorgione e Ludmila Kazinkina

novembre

Piazzale Antonio Balamonti, 2 - Milano - 02 6596532 info@fabbricaeos.it - www.fabbricaeos.it

Oltre 100 foto sulla stagione cruciale degli anni Sessanta

Biennale Internazionale d'Arte Contemporanea

novembre

Dado Schapira - Silenzio Tensione

a cercar Fortuna!

di Bertoldi in mostra alla Einaudi

ottobre

Via Lazzaro Palazzi,8 - Milano - 02 87394007 info@obraz.it - www.obraz.it

Installazione a cura di Betta Frigieri e Luca Panaro

Mostra personale dello scultore Carlos Carlè

ottobre

Alice Colombo - The Place Between

Galleria Raffaella Cortese

Rendere parole alle parole

ottobre

Via d'Azeglio, 42 - Bologna - 348 9870574 info@galleriaariete.it - www.galleriaarte.it

Prima personale a Milano dell'artista americano

Studi di Amedeo Bocchi

ottobre

Feminine

a scar - Carla Bedini

Spazio Gianni Testoni LA2000 45

Via D'Azeglio, 50 - Bologna - 051 371272 la2000 45@giannitestoni.it - www.giannitestoni.it

Via Procaccini, 4 - Milano info@fabbricadelvapore.org - www.fabbricadelvapore.org

Fabbrica Eos

e presente: l'epigòneion

Casa del suono

William Cobbing: Man in the planet

Galleria Obraz

Gara podistica, Km. 5 – 12

Circolo ARCI Pieve Modolena

Viale Mentana, 139/A - Parma

L'Ariete arte contemporanea

Palasport "G. Bigi"

alle 18:15 - Via Guasco, 8 - Reggio Emilia - 0522 435637 www.pallacanestroreggiana.it

Punto Arte - Confartigianato Apla

Fabbrica del Vapore

ottobre

Gara podistica, Km 3.8 - 11 - 21.097

Centro Commerciale il Correggio

Aspettignoranti di Roberto Grignaffini

Palazzo Bentivoglio

Piazza IV Novembre - Gualtieri


Antologica dell'artista Gilberto Re

FINO AL

Palazzina Iveco

ottobre

Viale Zonta - Mantova - 0376 535593

All Strange Away

FINO AL

Gregorio Botta: la forma dell'acqua

FINO AL

Personale dell'artista con grande installazione e nuovi lavori a parete

Galleria Studio G7

Via Val d'Aposa, 7/G (centro storico) - Bologna - 051 266497 info@galleriastudiog7.it - www.galleriastudiog7.it

novembre

Confine

FINO AL

Mostra personale di Alberto Zamboni

Mostra collettiva di arte contemporanea

Neon Campobase

Via Francesco Zanardi, 2/5 - Bologna - 051 5877068 info@neoncampobase.com - www.neoncampobase.com

ottobre

Goya - Battaglia - Samorì

FINO AL

Palazzo Borzacchi

ottobre

Via Emilia S. Stefano,14 - Reggio Emilia - 0522 432103 - galleriavv8@alice.it

Il respiro del fuoco - Giuseppe Spagnulo

FINO AL

Mostra personale dello scultore

Collettiva di questi tre diversi artisti che riflettono sulla realtà del male

2000 & Novecento - Galleria d'Arte

Raccolta Lercaro

Via Riva di Reno, 57 - Bologna - 051 6566210 segreteria@raccoltalercaro.it - www.raccoltalercaro.it

gennaio '11

Il sogno di Salvador Dalì a Milano

FINO AL

Via Emilia S. Pietro, 21 - Reggio Emilia - 0522 580143 duemilanovecento@tin.it - www.duemilanovecento.it

dicembre

Cesura Inprint

FINO ALL'

Mostra fotografica con opere di: Arianna Arcara, Gabriele Micalizzi, Alice Pavesi, Andy Rocchelli, Alessandro Sala, Luca Santese, Gabriele Stabile

Palazzo Reale

Piazza del Duomo,12 - Milano - 02 875672 www.comune.milano.it/palazzoreale

gennaio '11

Lifepainting

FINO AL

Spazio Gerra

novembre

Piazza XXV Aprile, 2 - Reggio Emilia - 0522 451552

Maria Chiara Zarabini - Corredo per Daphnae

FINO AL

Mostra fotografica dell'artista

Mostra pittorica di Benedetto Croci

Caffè Venezia

novembre

Via Vittorio Veneto, 5 - Reggio Emilia

Pezull

FINO AL

Officina delle Arti

novembre

Via Brigata Reggio, 29 - Reggio Emilia - 0522 554711

Terre

FINO AL

Mostra di pittura di Bruno Barani

Mostra fotografica personale di Linda Vukaj

Caffè del Prato

P.le S. Francesco, 1 - Parma - 0521 031118 officinaprato@libero.it

ottobre

Frammentazioni - materia alla deriva

FINO AL

Centro Culturale Mavarta

ottobre

Via Piave, 2 - S. Ilario d'Enza - 0522 671858

Lidia Bagnoli - Featurig art gallery

FINO AL

Mostra fotografica di Stefano Sturloni

Bar Blank

ottobre

Via Panciroli, 4/C - Reggio Emilia - 0522 436730

Sensazioni Padane

FINO AL

Mostra personale di arte contemporanea dell'artista

Grafique Art Gallery

Via Ferrarese, 57 - Bologna grafique@grafique.it - www.grafique.it

ottobre

Percorsi di luce

FINO AL

Mostra personale di Fabio Rota

Ristorante La Gnoccheria

novembre

Via G. Lorca - Masone di Reggio Emilia

Respiro Lieve

FINO AL

Mostra personale di pittura di Andrea Paganini

Galleria San Francesco

ottobre

Via Bardi, 4/B - Reggio Emilia - 0522 440458

Luzzara e Zavattini - Un legame

FINO AL

lungo una vita

Museo Nazionale delle Arti Naives

gennaio '11

Ex convento degli Agostiniani - Via Villa Superiore, 32 - Luzzara

Tesori di carta

FINO AL

Edizioni illustrate della Biblioteca Comunale Giulio Einaudi di Correggio

Palazzo dei Principi

novembre

C.so Cavour, 7 - Correggio - 0522 693296

Arte moderna

FINO AL

Mostra d'arte moderna e contemporanea di grafica e multipli d'autore

Galleria Campanon

ottobre

P.zza Matteotti - Guastalla - 0522 835446

A tutti coloro che sono in ascolto... la

FINO AL

radio da Guglielmo Marconi al transistor

Rocca Estense

gennaio '11

Corso Umberto I°, 22 - San Martino in Rio - 0522 636709

Il corpo e l'anima

FINO AL

Mostra pittorica di Agata Falbo

Il Baretto

novembre

Mostra personale di Fiorella Pierobon

Fotografie di Bruno Cattani I luoghi della follia

Galleria Parmeggiani

ottobre

AL

Incontri Galleria Torno Subito

P.zza XXIV Maggio, 1/H - Angolo P.zza Fontanesi - Reggio Emilia 347 8231189 - riccardovarini@alice.it

ottobre

GD4 PhotoArt. La fotografia s'industria

FINO AL

Mostra fotografica colletiva dedicata alla fotografia industriale

Pinacoteca Nazionale

novembre

L'oro del povero

Mostra multimediale con videoinstallazioni di Macchinazioni Teatrali

Museo dei Frati Cappuccini

novembre

Via Ferrari Bonini, 6 - Reggio Emilia - 0522 541934

Passato e presente

FINO AL

Mostra fotografica di Franco Soliani

Gelataria Romana

ottobre

Vicolo del Folletto,1 - Reggio Emilia - 347 6641835

non fa crescere i fiori

Fabio Tiboni Arte Contemporanea

dicembre

AL

Via del Porto, 50 - Bologna - 051 6494586 - www.fabiotiboni.it

Sandra Kranich - Firework 8.10.2010

ottobre

Car Projects

novembre

Viale Pietro Pietramellara, 4/4 - Bologna - 051 6592522

DAL AL

Scarpette rosse - Julia Bornefeld

Personale dell'artista tedesca vincitrice del Premio Icona ad ArtVerona 2006

ottobre

Galleria 8,75 - Artecontemporanea

Corso Garibaldi, 4 - Reggio Emilia - 0522 556806 - 340 3545183 info@875.it - www.875artecontemporanea.it

novembre DAL AL

La Pelle dell'Anima

Il nudo femminile in 50 opere che affrontano il genere tra Otto e Novecento

ottobre

Villa Soragna

novembre

Parco Nevicati - Via Valli, 3 - Collecchio di Parma - 0521 302502/503

DAL AL

Quadrivio - Il paesaggio svelato

Collettiva di pittura con opere dei giovani artisti Mirko Baricchi, Josè Demetrio, Pietro Iori, Simone Pellegrini

ottobre

Galleria Bonioni Arte

novembre

Corso Garibaldi, 43 - Reggio Emilia - 0522 435765

DAL AL

Tracce di luce

Mostra di Tina Sgrò con lavori inediti che prendono ispirazione da una realtà familiare

ottobre

Grafique Art Gallery

Via Ferrarese, 57 - Bologna grafique@grafique.it - www.grafique.it

ottobre

Ernesto Treccani - Disegni inediti

DAL AL

La mostra celebra il grande maestro del Realismo italiano

ottobre

Pivarte - Galleria d'arte

ottobre

Via Azzo Gardino, 8 - Bologna - 051 6494293 - www.pivarte.eu

Vito Vaccaro - Sculture e dipinti

DAL AL

Una mostra omaggio dedicata all'artista nel cinquantenario della scomparsa

ottobre

Arianna Sartori Arte & Object Design Via Ippolito Nievo, 10 - Mantova 0376 324260 - info@sartoriarianna.191.it

ottobre

Piero Pizzi Cannella - Mario

DAL AL

Schifano - Ut Pictura

ottobre

Galleria d'arte Il Sipario

ottobre

Via Delle Belle Arti, 56 - Bologna - 051 4209411

FINO ALL'

Sergio Breviario - L'erba del re

ottobre

DALL'

C.so Cairoli, 2 - Reggio Emilia - 0522 451054

FINO AL

Viale Martiri della Libertà,15 - Parma - 0521 931963

DALL'

Via L. Ariosto, angolo Piazza Diaz (Porta Castello) - Reggio Emilia

FINO AL

Palazzo Giordani

novembre

Strada Cairoli, 11 - Parma - 0521 281142

Davide Benati - Pitture in palmo

DAL AL

di mano 1980 - 2010

ottobre

Galleria Parmeggiani

novembre

C.so Cairoli, 2 - Reggio Emilia 0522 451054

Paola Pezzi - Antologica piccola

DAL AL

Mostra personale con una raccolta di quasi una cinquantina di opere

ottobre

Artema

dicembre

RASSEGNE

Corso Canalchiaro, 34 - Modena

MOSTRE

DOCUNDER30 - DOCUMENTARI DI GIOVANI AUTORI Mercoled“ 13 e gioved“ 14 ottobre

PERSONALE DI JULIA BORNEFELD Da sabato 9 ottobre

i terrà a Reggio Emilia presso il Cinema Al Corso il 13 e 14 ottobre prossimi DocUnder30, la rassegna itinerante dedicata al cinema documentario organizzata dalla D.E-R - Documentaristi Emilia Romagna, in collaborazione con l’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna. E quest’anno anche con l’Assessorato alla Cultura Ufficio Cinema del Comune di Reggio Emilia. 10 documentari in concorso, due serate speciali con Andrea Caccia (www.vedozero.it) e Andrea Segre (http://ilsangueverde.blogspot.com), e in calendario un incontro con le scuole sui nuovi linguaggi della comunicazione. Queste alcune anticipazione della quarta edizione della rassegna che si conferma un’importante vetrina e momento di scambio per i giovani filmmaker. Docunder30 si chiuderà con un appuntamento di prestigio e di alto valore formativo: il seminario organizzato dalla D.E.R, in collaborazione con Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna e Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna, dedicato alla crossmedilità che si terrà il 15 e 16 ottobre presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell’Economia di Reggio Emilia e che fa parte del programma del VIAEMILI@DOCFEST.

a Galleria 8,75 Artecontemporanea di Reggio Emilia, in collaborazione con Antonella Cattani contemporary art di Bolzano, presenta, dal 9 ottobre al 4 novembre, la personale di Julia Bornefeld, nota artista tedesca vincitrice del Premio Icona ad ArtVerona 2006. In mostra, una selezione di opere su tela e su carta che, come si legge nella nota critica di Chiara Serri, spaziano «dalle forme rituali degli ultimi anni ’90 alla recente produzione, incentrata sul dualismo uomo-donna». Un percorso che si distingue nel panorama artistico europeo per la qualità e la continuità della ricerca, ma anche per una modalità operativa che non licenzia singole icone, ma cicli di opere, sviluppati attraverso l’utilizzo di diversi materiali e linguaggi, come direbbe Kandinskij, «sotto il segno della sintesi». L’esposizione, che sarà inaugurata sabato 9 ottobre alle ore 17, in occasione della sesta edizione della Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI - Associazione Musei d’Arte Contemporanei Italiani, sarà visitabile fino al 4 novembre, il martedì, il mercoledì, il venerdì ed il sabato dalle 17 alle 19.30.

REGGIO EMILIA - CINEMA AL CORSO

R E G G I O E M I L I A - C O R S O GA R I B A L D I

S

L


FIERE

FINO AL

Mercanteinfiera Autunno

DOMENICA

29ª Mostra internazionale di modernariato, antichità e collezionismo

Fiere di Parma S.p.a.

ottobre DAL AL

ottobre ottobre

DAL AL

ottobre ottobre

DAL AL

ottobre ottobre

DAL AL

ottobre ottobre

MER

ottobre

GIOV

ottobre FINO AL

Via Rizzi, 67/A - Baganzola - Parma - 0431 659854 info@fiereparma.it - www.fiereparma.it

Casa&Tavola

ottobre DAL AL

ottobre

novembre SABATO

DOMENICA

Mostra-mercato di arredamento e prodotti alimentari tipici

SABATO

ottobre SABATO

Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

SABATO

ottobre SABATO

ottobre SABATO

Lineapelle

DOMENICA

Bologna Fiere S.p.a.

Via della Fiera, 20 - Bologna - 051 282111 - www.bolognafiere.it

Simac

MARTEDÌ

Via della Fiera, 20 - Bologna - 051 282111 - www.bolognafiere.it

Tanning - Tech

Salone Internazionale delle Macchine e delle Tecnologie per l’Industria Conciaria Via della Fiera, 20 - Bologna - 051 282111 - www.bolognafiere.it

MotorSport ExpoTech

Viale Virgilio, 58/B - Modena - 059 848380 - www.modenafiere.it

Fiera nazionale del tartufo Sant’Agata Feltria

SABATO

ottobre DOMENICA

ottobre DOMENICA

DOMENICA

GIOVEDÌ

DOMENICA

ottobre

Bologna Piazza Verdi

Antiquariato, oggettistica e curiosità Via Massimo d’Azeglio Porticato dell’ospedale vecchio - 0521 2181

Celo’ celo’ mamanca Bologna

SABATO

Piazza VIII Agosto - 051 563236

Mercatino d’antiquariato Circa 30 espositori

Scandiano

ottobre

Rimini - 0541 848022

XX Fiera nazionale

SABATO

del tartufo nero di Fragno

Calestano-Parma

P.zza Spallanzani - 0522 981782

Ai portici dell’antico Correggio

ottobre

www.tartufonerofragno.it

Viaromantiquaria

SABATO

Reggio Emilia

C.so Mazzini - 0522 641817

Mercatino dell’antiquariato San Giovanni in Persiceto - Bologna

ottobre

Via Roma - 0522 456316

Mercatino d'antiquariato Castellarano

SABATO

Vie e piazze del centro storico - 800 069678

Mostra scambio d’altri tempi Mirabello - Ferrara

ottobre

Piazza XX Luglio - 0536 850114

Mercato antiquariato Bologna

Piazza Santo Stefano, antistante la Basilica - 051 204859

Mostra scambio d'antiquariato Massafiscaglia - Ferrara

SABATO

Piazzale delle Giostre - 0532 847339

Antiquariato e artigianato Ravenna

ottobre SABATO

Piazza Garibaldi e vie adiacenti - 0544 482025

Mercatino dei prodotti biologici Reggio Emilia

ottobre

Piazza Garibaldi - 0533 654892

Fiera dell'antiquariato Forlì

Piazza Saffi e corso della Repubblica - 0543 722716

Antico a Carpi alla corte Carpi - Modena

SABATO

P.zza Fontanesi - 0522 456443

Mercato dei prodotti biologici Modena

ottobre DOMENICA

Centro storico - 059 206210

Mercatino dell’antiquariato Uno dei più importanti e qualificati mercati del Nord Italia

Fontanellato - Parma

ottobre

Centro storico - 059 649405

Mercatino di prodotti biologici Reggio Emilia

DOMENICA

Piazza della Rocca dei Sanvitale - 0521 822346

Mercatino dell’antiquariato Cavriago

ottobre

P.zza Fontanesi - 0522 456443

Mercatino d'antiquariato Gualtieri

DOMENICA

0522 373474

Mercatino di antiche carte, suoni e colori Esposizione di stampe e libri antichi, cartoline e santini, incisioni e disegni, riviste, fumetti, antichi spartiti

Guastalla

ottobre

Piazza Bentivoglio - 0522 828696

Antiquari in piazza

DOMENICA

S. Ilario d'Enza

Piazza IV Novembre e piazza della Repubblica - 0522 901134

L'antico in piazza

P.zza Mazzini e Via Garibaldi - 0522 839711

Mercatino dell’antiquariato Casalecchio di Reno - Bologna

ottobre DOMENICA

Cavola di Toano

Lungo i viali dei giardini adiacenti al Teatro Comunale - 051 6192084

‘800 e dintorni Spilamberto - Modena

ottobre

0522 805110

Mirandolantiquaria Mirandola - Modena

DOMENICA

Piazza Costituente e vie del centro storico - 0535 610944

INCONTRI

Mercatino del vintage

ottobre

Mercato d'antiquariato

ottobre

Piazza Municipio e Terme Berzieri - 0524 571957

ottobre

Mostra mercato

ottobre

Salsomaggiore Terme - Parma

Parma

Mostra convegno internazionale dei materiali innovativi, tecnologie, prodotti e servizi per il motorismo da competizione

Modena Fiere

Mercatino dell'antiquariato

ottobre GIOVEDÌ

Bologna Fiere S.p.a.

Piazza Re Amato - 0523 692041

ottobre

Salone Internazionale delle Macchine e delle Tecnologie per le Industrie Calzaturiera e Pelletteria

Bologna Fiere S.p.a.

Pontenure - Piacenza

Sulle tracce del passato

Mostra Internazionale di pelli, accessori/ componenti, sintetico/tessuti e modelli per calzatura, pelletteria, abbigliamento e arredamento

di Re Astolfo

ottobre

Mostra-scambio d'antiquariato

ottobre

di Santo Stefano

ottobre

Porticato di Via Garibaldi - 0521 872138

Fiere di Reggio Emilia

Mercato dell'antiquariato e cose vecchie

ottobre

San Secondo Parmense - Parma

ottobre

bianco pregiato

M E R C AT I N I 

La cassapanca

Centro storico - 059 789961

Mercatino dell’antiquariato

ottobre

LIVE

IL SERPENTE NON MORDE L'ANIMA Gioved“ 14 ottobre

ASILO REPUBLIC E VELODIMAYA Sabato 9 ottobre

l giornalista Eliseo Baroni ha dato alle stampe il libro “Il serpente non morde l’anima. Appunti di vita con uno scomodo compagno di viaggio”, Incontri editrice (Sassuolo). La presentazione ufficiale del volume è stata organizzata per giovedì 14 ottobre al teatro De André di Casalgrande e si propone come una serata tra riflessioni, lettura e musica. Interverranno tra gli altri Marco Baroni, Alberto Bertoli, Alberto Bertoni, Giulia Bellei, Claudio Ughetti e la popstar Nek. La serata sarà presentata dalla giornalista Roberta Rossi. Il ricavato della vendita del libro sarà interamente devoluto all’associazione Angela Serra per la ricerca sul cancro.

l circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico sabato 9 ottobre è la serata giusta per un doppio concerto di rock vigoroso e al tempo stesso cantabile: alle 21.30 i guastallesi Velodimaya per la rassegna di band emergenti «OutOctoni» e alle 22.30 gli alessandrini Asilo Republic in «Tributo a Vasco Rossi», loro prima data stagionale nel club dopo i pienoni della scorsa annata. L’ingresso è riservato ai soci Arci, con consumazione obbligatoria a 12 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia degli artisti; info www.arcifuori.it. Come in tutte le serate dei concerti, anche in questo sabato i dj set sono protagonisti delle tre aree del Fuori Orario a partire dalle 24: Dj Robby rock nell’area spettacoli, Dj Pipitone dance-house nell’area stazione e Dj Tano italian-reggae nell’area binari.

CA S A L G R A N D E - T E AT R O D E A N D R È

TA N E T O D I GAT TAT I C O - F U O R I O R A R I O

I

A

Fontanellato - Parma

Piazza della Rocca dei San Vitale - 0521 822346


ottobre

SAB

ottobre SABATO

Tanztheater Wuppertal

Pina Bausch - Kontakthof

Teatro Valli

alle 20 - P.zza Martiri del 7 luglio - Reggio Emilia - 0522 458811 - www.iteatri.re.it

Sospesi in sogno

Danza acrobatica, compagnia La Trottola

Teatro De André

ottobre SABATO

ottobre MARTEDÌ

alle 20:45 - Piazza Martiri della Libertà, 2 - Casalgrande 0522 998570 - info@teatrodeandre.it

Préma cal dòni Praticello di Gattatico alle 21

Cech mo cun dla gnegnà

Due atti comici di Antonio Guidetti, con Antonio Guidetti ed Enzo Fontanesi

ottobre VENERDÌ

Cinema Teatro Metropolis

alle 21 - Via Gramsci, 4 - Bibbiano - 0522 882769

Fin che la roda gira Con Antonio Guidetti

ottobre VENERDÌ

Forum

Via Roma, 8 - 0522 674748

Karaoke Casbah Arci

ottobre SABATO

Via Roma, 20 - Pegognaga - Mantova - 0376 559368 casbahclub@gmail.com - www.casbahclub.net

Gallery Animal Instinct Con Eric Prydz

Vox Club

ottobre DOMENICA

Via Vittorio Veneto, 13 - Nonantola - Modena 059 564979 - info@voxclub.it - www.voxclub.it

Festa d'Autunno Pizzica Break dance Hip Hop

Casbah Arci

ottobre VENERDÌ

Via Roma, 20 - Pegognaga - Mantova - 0376 559368 casbahclub@gmail.com - www.casbahclub.net

Hip Hop TV - B-Day Party Alcatraz

ottobre SABATO

Via Valtellina, 25 - Milano 02 69016352 - www.alcatrazmilano.com

Selecta: Hip Hop Night Vox Club

ottobre SABATO

Via Vittorio Veneto, 13 - Nonantola - Modena - 059 564979 info@voxclub.it - www.voxclub.it

Leeroy Thornhill Circolo Onirica

ottobre VENERDÌ

alle 22 - Piazzale Lunardi, 25/A - Parma www.myspace.com/circolonirica

Alberto Rossi (cornetto, flauto), M. Luisa Baldassari (organo)

ottobre DOMENICA

Chiesa parrocchiale

alle 21 - San Donnino - Casalgrande

Mater et Filio

Corale San Francesco da Paola di Reggio Emilia

Teatro del Fiume

ottobre MARTEDÌ

alle 18 - Via Roma, 31 - Boretto teatro@comune.boretto.re.it

Orchestre Philharmonique de Strasbourg

S A G R E  F E S T I VA L  TEATRO RAGAZZI TEMPO LIBERO SPETTACOLI CABARET

P U B & D I S C O  D I A L E T TA L E  D A N Z A 

CONCERTI

VEN

SABATO

La Latteria

ottobre SABATO

MARTEDÌ

MERCOLEDÌ

Orchestre Philharmonique de Strasbourg Beethoven: Concerto per pianoforte e orchestra

Teatro Valli

ottobre VENERDÌ

alle 20:30 - Piazza Martiri del 7 luglio - Reggio Emilia 0522 458811 - uffstampa@iteatri.re.it - www.iteatri.re.it

Cappella Regiensis

ottobre SAB

ottobre

DOM

ottobre SABATO

VENERDÌ

Diamanda Galas

ottobre SABATO

ottobre DOMENICA

SABATO

Cappella Regiensis

ottobre DOMENICA

ottobre DOMENICA

alle 21 - Reggio Emilia

Coro Polifonico "Mavarta" Chiesa parrocchiale di S.Silvestro alle 21 - Mancasale di Reggio Emilia

FINO AL

ottobre DALL' AL

ottobre ottobre

DALL' AL

ottobre

novembre DALL' AL

ottobre ottobre

DOMENICA

ottobre DOMENICA

ottobre SAB

ottobre

DOM

ottobre DOMENICA

ottobre DOMENICA

B-days: i giorni delle biblioteche Biblioteca Comunale alle 16 - Rubiera

Cena di solidarietà per il Pakistan Via Roma, 20 - Pegognaga - Mantova - 0376 559368 casbahclub@gmail.com - www.casbahclub.net

Ouverture des Saponettes Un Po - Festival d'Ottobre

alle 16 - Guastalla - www.biennaledelpaesaggio.it

Pinocchio cantastorie alle 16 - Piazza Martiri della Libertà, 2 - Casalgrande 0522 998570 - info@teatrodeandre.it

Un Po Festival d'Ottobre Boretto - Gualtieri - Guastalla Luzzara - Brescello

VIE Scena Contemporanea Festival Spettacoli e compagnie scelte tra le migliori espressioni della scena contemporanea mondiale

Modena - Carpi - Vignola

Aperto Festival Teatro Municipale Valli Teatro Ariosto - Teatro Cavallerizza Reggio Emilia - www.iteatri.re.it

Giochi di cioccolato e croccante Sestola - Modena

Festa d'Autunno Sant'Ilario d'Enza

Stuzzicagente Modena

059 2032660

Festa dei Sapori e del cioccolato I sapori tipici della tradizione culinaria autunnale di Crevalcore

Crevalcore - Bologna

Fiera di San Luca Centro storico Correggio

Fiera di Ottobre

Degustazione e vendita di prodotti gastronomici tipici, luna park, mercato, cottura del formaggio Parmigiano-Reggiano

ottobre DAL AL

ottobre ottobre

FINO AL

ottobre

OMAGGIO A JOHN LENNON Sabato 9 ottobre er molti “Imagine”, è la canzone più bella di John Lennon e addirittura il pezzo musicale manifesto dell’intero secolo passato con un testo mistico, carico di spiritualità e di energia sociale.“Imagine” dà il titolo alla celebrazione di sabato 9 ottobre quando alla Casa del Tibet di Votigno di Canossa ci celebrerà il 70° compleanno di Lennon. Una festa della musica e della cultura con avvenimenti unici e speciali: alle 17 si inizia con la mostra fotografica di Bruno Vagnini, il fotografo reggiano che ha documentato con bellissime immagini John e Yoko a Montreal durante il “Bed in”. A seguire, un momento ufficiale: l’inaugurazione della Piazza intitolata a John Lennon in un angolo del borgo di Votigno e poi tanto spazio alla musica dei Beatles con il concerto dei Let it Beat che si esibiranno con ospiti e guideranno il pubblico alla comprensione del mondo di John Lennon con un super esperto come Marco Moser. E anche il cibo della cena delle 20 sarà ispirato a Lennon, con il  menu che il beatle ha scelto a Montreal nei giorni della sua performance con Yoko. Il tutto, con la collaborazione del fan club dei Nomadi “Pan Persot Nomadi e Lambrosc” di Vezzano sul Crostolo e di Maggie’s Farm di Reggio per raccogliere i fondi destinati ad una borsa di studio per un flautista del Peri e del Merulo. Occorre prenotarsi telefonando alla Casa del Tibet: 0522 - 877177 o alla Maggie’s Farm 328 6597529.

CA N O S S A - V O T I G N O

alle 11 - Viale Allegri, 8/A - Reggio Emilia 0522 458811 - uffstampa@iteatri.re.it

Rassegna gastronomica tra le vie del centro

FESTE

P

Teatro Cavallerizza

Teatro De Andrè

novembre

Ensemble da camera "Amici della Musica"

ottobre

Di Fëdor Dostoevskij - Regia di Peter Stein - Lo spettacolo dura 11 ore e 30 minuti

Compagnia Teatro dei Pazzi

M. Piccinini (soprano), C. Calzolari (contralto), M. Bellotto (basso)

Chiesa di S. Domenico

I demoni

Concerto per bolle di sapone ed attori di e con Michele Cafaggi

Teatro Valli

alle 20:30 - Piazza Martiri del 7 luglio - Reggio Emilia 0522 458811 - uffstampa@iteatri.re.it - www.iteatri.re.it

alle 20:30 - Viale Allegri, 8/A - Reggio Emilia 0522 458811 - uffstampa@iteatri.re.it

Casbah Arci

Voce e pianoforte - Songs of Exile

ottobre

Icarus trio & sMax: NASDAQ match 0.1

Storia a colori per piccoli lettori

Teatro Valli

alle 18 - Piazza Martiri del 7 luglio - Reggio Emilia 0522 458811 - uffstampa@iteatri.re.it - www.iteatri.re.it

Via Alta, 23 - San Michele della Fossa - Bagnolo in Piano 0522 954454 - arcilatteria@libero.it - www.lalatteria.com

Teatro Cavallerizza

Conferenza-concerto con Paolo Terni (musicologo)

ottobre

Enrico Zambianchi

Congresso grosso per Trio e Dati finanziari in tempo reale. Prima assoluta

Teatro Comunale Luciano Pavarotti alle 21 - Via del Teatro, 8 - Modena - 059 2033020 info@teatrocomunalemodena.it

Via Alta, 23 - San Michele della Fossa - Bagnolo in Piano 0522 954454 - arcilatteria@libero.it - www.lalatteria.com

La Latteria

ottobre

Marc Albrecht direttore, Alexei Volodin pianoforte

ottobre

Al Valenti

Centro Storico Gualtieri

Festa della Castagna Marola

Sagra del marrone Castel del Rio - Bologna


Al cinema

in collaborazione con

LA PROGRAMMAZIONE DELLA SETTIMANA DEI CINEMA DI REGGIO E PROVINCIA

>

in città

CINEMA

al corso corso garibaldi, 14 tel. 0522.437721

www.cinemaalcorso.it

CINEMA Da Venerdì 8 Ottobre_ore 20:15 - 22:30 feriali, 15:45 - 18:00 - 20:15 - 22:30 festivi .......BENVENUTI AL SUD Martedì 12 Settembre_ore 16:00 - 18:00 - 20:30 22:30 ..................................QUALCOSA DI SPECIALE

uci cinestar p.zza atleti azzurri d'italia, 1 tel. 0522.278511

www.ucicinemas.it

Da venerdì 8 Ottobre_ore 17:10 - 19:40 - 22:15 tutti i giorni; sabato e domenica anche ore 14:30; sabato spettacolo notturno ore 00:50 ..... INNOCENTI BUGIE Da venerdì 8 Ottobre_ore 19:20 - 22:30 tutti i giorni ................................................MANGIA, PREGA, AMA Da venerdì 8 Ottobre_ore 18:20 - 20:20 - 22:20

CINEMA

jolly

tutti i giorni escluso martedì; sabato e domenica anche ore 16:20; martedì rassegna ore: 18:30

via gian battista vico, 68 tel. 0522.944006

- 21:30; sabato spettacolo notturno ore 00:50 .....

PER INFORMAZIONI ...............WWW.CINEMAJOLLY.IT

............................................................... MORDIMI Da venerdì 8 Ottobre_ore 18:15 - 19:20 - 21:20 - 22:25

www.cinemajolly.it

tutti i giorni; sabato e domenica anche ore 15:00 16:10; sabato spettacolo notturno ore 00:30 ........... ................................................................. INCEPTION Da venerdì 8 Ottobre_ore 17:20 - 19:55 - 22:25 tutti i giorni; sabato e domenica anche ore 14:50; sabato spettacolo notturno ore 00:50 .................................. ........................ L'ULTIMO DOMINATORE DELL'ARIA 3D Da venerdì 8 Ottobre_ore 17:00 tutti i giorni; sabato e domenica anche ore 14:40 ......................SHREK 4 Da venerdì 8 Ottobre_ore 17:15 - 18:45 - 19:55 - 21:20 - 22:30 tutti i giorni; sabato e domenica anche ore 14:35 - 16:05; sabato spettacolo notturno ore 23:50 - 01:00 .......................................... BENVENUTI AL SUD Da venerdì 8 Ottobre_ore 17:25 - 19:50 - 22:10 tutti i giorni; sabato e domenica anche ore 14:50; sabato

CINEMA

olimpia via tassoni,4, tel. 0522.292694

spettacolo notturno ore 00:25 .................................. Lunedì 11 Ottobre_ore 21:00....................................

.................................. UNA SCONFINATA GIOVINEZZA

.......................................................... MINE VAGANTI

Da venerdì 8 Ottobre_ore 18:15 tutti i giorni; sabato e domenica anche ore 14:15 - 16:15...... STEP UP 3D

www.cinemaolimpia.com

Sabato 9 e Domenica 10 Ottobre_ore 14:00 ............ ............................................................... TOY STORY 3

CINEMA

rosebud via medaglie d'oro della resistenza, tel. 0522.555113

www.municipio.re.it/cultura

Da venerdì 8 Ottobre_ore 17:00 - 19:40 - 22:20 tutti i

Da Venerdì 8 a Martedì 12 Ottobre_ore 20:30 - 22:30, do-

giorni; sabato e domenica anche ore 14:20; sabato

menica anche 15:30 - 17:30................ LA PECORA NERA

spettacolo notturno ore 01:00 .................. THE TOWN

Lunedì 11 Ottobre_ore 20:30.............L'OMBRELLONE

Giovedì 14 Ottobre_ore 22:40 ...................................

A SEGUIRE: ........... IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

................................................. BURIED (ANTEPRIMA)

Mercoledì 13 Ottobre_ore 21:00 ..... MOMENTI TRISTI

INNOCENTI BUGIE

Nelle sale

THE TOWN

LA PASSIONE

› Titolo originale: Knight and Day › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Durata: 109’ › Genere: Azione, Commedia › Regia: James Mangold › Produzione: New Regency Pictures,Tree Line Films,Twentieth Century-Fox Film Corporation › Distribuzione: 20th Century Fox › Cast: Tom Cruise, Cameron Diaz, Peter Sarsgaard, Maggie Grace, Paul Dano, Marc Blucas, Viola Davis, Jordi Mollà, Liam Ferguson, Stream, Nicole Signore

I

l James Mangold di “Ragazze interrotte” e “Quando l’amore brucia l’anima” affianca Cameron Diaz a Tom Cruise in un action comedy dal ritmo incalzante. All’aeroporto di Wichita, Kansas, il misterioso Roy Miller si scontra con la bionda June Havens, in partenza per un matrimonio. Colpita da Roy, la ragazza si ritroverà invischiata nel pericoloso mondo di un agente segreto. Il continuo cambio di location segue di pari passo le roboanti sequenze di un intrigo internazionale, in bilico tra il protagonista romantico e l’assassino pazzoide.

› Titolo originale: La passione › Nazione: Italia › Anno: 2010 › Durata: 106’ › Genere: Commedia › Regia: Carlo Mazzacurati › Produzione: Fandango, Rai Cinema › Distribuzione: 01 Distribution › Cast: Silvio Orlando, Giuseppe Battiston, Corrado Guzzanti, Cristiana Capotondi, Stefania Sandrelli, Kasia Smutniak › Noi la pensiamo così: Finalmente una commedia italiana che non risente del provincialismo

› Titolo originale: The Town › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Durata: 120’ › Genere: Triller, Drammatico, Romantico › Regia: Ben Affleck › Produzione: GK Films, Initial Entertainment Group, Legendary Pictures, Warner Bros. Pictures › Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia › Cast: Ben Affleck, Blake Lively, Jeremy Renner, Jon Hamm, Rebecca Hall, Chris Cooper, Brian Scannell, Slaine, Gary Galone

D

opo il Premio Oscar per la sceneggiatura di “Will Hunting” e il successo ottenuto con la regia di “Gone Baby Gone”, Ben Affleck porta a Venezia un film da lui diretto, scritto ed interpretato. Doug MacRay è un esperto rapinatore di banche. Durante l’ultima, l’amico Jem prenderà in ostaggio la direttrice Claire. Una volta rilasciata, la donna dovrà essere tenuta d’occhio proprio da Doug, che fingendo un incontro casuale, inizierà una travolgente storia d’amore con la stessa. Tratto dal romanzo di Chuck Hogan, “Il principe dei ladri”, un poliziesco basato sul fascino della città.

G

ianni Dubois è un regista italiano da cinquant’anni sulla lista degli emergenti, e arenato in una irrimediabile crisi creativa. Viene chiamato in un borgo toscano d’urgenza e preso letteralmente in ostaggio dal comune, che lo vuole come nuovo regista dell’annuale rappresentazione della Passione di Cristo, a cui il paese sembra tenere particolarmente. La direzione magistrale di Mazzacurati, personaggi-maschera dallo sfondo tragicomico, una sceneggiatura che disorienta il pubblico abituato al solito noioso cinema italiano contribuiscono a rendere questa commedia universalmente perfetta


> CINEMA

in provincia

apollo ALBINEA_via r. morandi, 1

Da Venerdì 8 Ottobre_ore 15:30 - 17:50 - 20:10 - 22:30

www.cinemaapolloalbinea.it

................................................................... THE ROAD

tel. 0522.597510

CINEMA

Domenica, 20:10 - 22:30 Sabato, 21:15 feriali.. THE TOWN Martedì 12 e Mercoledì 13 Ottobre_ore 21:15..........

emiro RUBIERA_via togliatti, 1

Sabato 9 e Domenica 10 Ottobre_ore 15:10 - 16:50 ....

www.emiro.net

Mercoledì e Venerdì; 15:30 - 17:40 - 18:30 - 20:20 - 21:30

tel. 0522.626644

MULTISALA

novecento CAVRIAGO_via del cristo, 5

tel. 0522.372015

www.multisala900.it

.........................................................................SHREK 2D Da Venerdì 8 Ottobre_ore 18:30 - 20:20 - 21:30 - 22:50 - 22:50 Sabato e Domenica; 20:20 - 21:30 - 22:45 Lunedì, Martedì e Giovedì..........................................INCEPTION Da Venerdì 8 Ottobre_ore 18:30 - 21:00 Mercoledì e Venerdì; 15:00 - 17:00 - 19:00 - 21:00 Sabato e Domenica; 21:00 Lunedì, Martedì e Giovedì..................................... ................................ULTIMO DOMINATORE DELL’ARIA 3D Da Venerdì 8 Ottobre_ore 22:45 tutti i giorni.................. ....................................UN WEEK END DA BAMBOCCIONI Da Venerdì 8 Ottobre_ore 18:15 - 20:40 - 21:30 - 22:45 Mercoledì e Venerdì, 15:00 - 16:00 - 17:15 - 18:15 - 19:10 - 20:40 - 21:30 - 22:50 Sabato e Domenica; 20:40 - 21:30 - 22:45 Lunedì, Martedì e Giovedì......BENVENUTI AL SUD Da Venerdì 8 Ottobre_ore 18:15 - 20:40 - 22:45 Mercoledì e Venerdì; 16:00 - 18:15 - 20:40 - 22:50 Sabato e Domenica; 20:40 - 22:45 Lunedì, Martedì e Giovedì.....THE TOWN Da Venerdì 8 Ottobre_ore 18:30 - 21:00 - 22:45 Mercoledì e Venerdì; 15:00 - 16:50 - 18:40 - 20:30 - 22:50 Sabato e Domenica; 21:00 - 22:45 Lunedì, Martedì e Giovedì. .. ....................................... UNA SCONFINATA GIOVINEZZA Da Venerdì 8 Ottobre_ore 18:30 - 20:45 - 22:45 Mercoledì e Venerdì; 16:15 - 18:30 - 20:45 - 22:50 Sabato e Domenica; 20:45 - 22:45 Lunedì, Martedì e Giovedì.. INNOCENTI BUGIE Da Venerdì 8 Ottobre_ore 18:15 - 20:40 - 22:45 Mercoledì e Venerdì; 15:45 - 18:15 - 20:40 - 22:50 Sabato e Domenica; 20:40 - 22:45 Lunedì, Martedì e Giovedì... STEP UP 3D

CINEMA TEATRO

forum S.ILARIO D’ENZA_via roma, 8 tel. 0522.674748

Da Venerdì 8 a Domenica 10 Ottobre_ore 15:00 17:00 - 19:00 - 21:00 festivi, 20:30 - 22:30 prefestivi, 21:00 infrasettimanali ...................INNOCENTI BUGIE

www.forumcinema.it CINEMA

excelsior RUBIERA_via trento, 3/D tel. 0522.626888

Sabato 9 Ottobre_ore 21:00 ................ IL CONCERTO Domenica 10 Ottobre_ore 14:30 - 16:30 ................... ............................................................... TOY STORY 3

CINEMA

eden

PUIANELLO_p.zza gramsci, 8/1 tel. 0522.889889

nuovo roma CASALGRANDE_via canale,2

tel. 0522.846204

CINEMA

kaleidos

POVIGLIO via bologna,1 tel. 0522.969386

pedrazzoli FABBRICO_corso roma, 64

tel. 0522.611876

boiardo SCANDIANO_via XXV aprile,3

tel. 0522.854355

www.cinemateatroboiardo.it

QUELLA SERA DORATA

a cura di Monica Franzoni e Carlo Vanni

.......................... SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI

Martedì 12 Ottobre_ore 21:15 ......... IO, LORO E LARA

tel. 0522.667062

CINEMA TEATRO

www.teatrobismantova.it

Domenica 10 Ottobre_ore 14:45 - 16:40 - 18:30 .......

CINEMA TEATRO

CINEMA TEATRO

...............................................................LA PASSIONE

Da Venerdì 8 Ottobre.....................INNOCENTI BUGIE

www.cinemaromacasalgrande.it

www.teatropedrazzoli.it

Da Venerdì 8 a Martedì 12 Ottobre_ore 21:00 ..........

Da Venerdì 8 a Mercoledì 13 Ottobre_ore 20:30 22:30 Sabato, 17:00 - 19:00 - 21:00 Domenica; 21:30 Venerdì e Mercoledì .....................BENVENUTI AL SUD Martedì 12 e Giovedì 14 Settembre_ore 21:30 ......... ...................................FRATELLANZA - BROTHERHOOD

CINEMA

www.cinemateatroexcelsior.it

bismantova CASTELNOVO M._via roma,75

SALA ROSSA - Venerdì 8 Ottobre_ore 20:15 - 22:30 ............. ......................................................BENVENUTI AL SUD SALA VERDE - Venerdì 8 Ottobre_ore 20:30 - 22:30 .............. .................................. UNA SCONFINATA GIOVINEZZA SALA ROSSA - Sabato 9 Ottobre_ore 20:15 - 22:30 ............. ......................................................BENVENUTI AL SUD SALA VERDE - Sabato 9 Ottobre_ore 20:00 - 22:15 .............. .................................. UNA SCONFINATA GIOVINEZZA SALA ROSSA - Domenica 10 Ottobre_ore 15:30 ....................... ......................................................BENVENUTI AL SUD SALA VERDE - Domenica 10 Ottobre_ore 16:00 - 18:00 20:00- 22:00 .................. UNA SCONFINATA GIOVINEZZA SALA ROSSA - Lunedì 11 Ottobre_ore 21:00 .BENVENUTI AL SUD SALA VERDE - Lunedì 11 Ottobre_ore 20:45 ......................... ...................................... UNA SCONFINATA GIOVINEZZA SALA ROSSA - Martedì 12 Ottobre_ore 21:00 . BENVENUTI AL SUD SALA VERDE - Martedì 12 Ottobre_ore 21:15 ....................... ...................................FRATELLANZA - BROTHERHOOD SALA ROSSA - Mercoledì 13 Ottobre_ore 21:00 .................. ...................................FRATELLANZA - BROTHERHOOD SALA VERDE - Mercoledì 13 Ottobre_ore 20:45 ..................... ....................................... UNA SCONFINATA GIOVINEZZA SALA ROSSA - Giovedì 14 Ottobre_ore 21:00 BENVENUTI AL SUD SALA VERDE - Giovedì 14 Ottobre_ore 20:30 - 22:30 ........... ...................................FRATELLANZA - BROTHERHOOD

Da Venerdì 8 a Lunedì 11 Ottobre_ore 16:00 - 18:30 21:00 Domenica, 20:30 - 22:30 Sabato, 21:00 feriali. ......................................................BENVENUTI AL SUD

UNA SCONFINATA GIOVINEZZA

INCEPTION › Titolo originale: Inception › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Genere: Fantascienza, Thriller › Regia: Christopher Nolan › Produzione: Syncopy › Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia › Cast: Leonardo DiCaprio, Ken Watanabe, Joseph Gordon-Levitt, Marion Cotillard, Ellen Page, Tom Hardy, Cillian Murphy, Tom Berenger, Michael Caine, Lukas Haas, Tohoru Masamune › Noi la pensiamo così: Un intricato thriller mentale

I

l regista di Batman, Christopher Nolan, dirige a quattro anni di distanza da “The prestige”, un thriller psicologico a più livelli. Dom Cobb è un esperto di spionaggio industriale, con l’abilità di estrarre informazioni dal subconscio durante lo stato onirico. Braccato per omicidio, e desideroso di ricongiungersi ai figli, accetterà un’ultima missione estrema: impiantare un’idea nella mente di un ricco ereditiero. A firma di uno dei registi più visionari dell’ultimo decennio, un gioco di scatole cinesi attraverso la mente, scritto oltre che diretto, da Christopher Nolan.

› Titolo originale: The City of Your Final Destination › Nazione: U.S.A. › Anno: 2009 › Durata: 118’ › Genere: Drammatico › Regia: James Ivory › Produzione: Hyde Park International, Merchant-Ivory Productions › Distribuzione: Teodora Film › Cast: Anthony Hopkins, Omar Metwally, Laura Linney, Charlotte Gainsbourg, Hiroyuki Sanada, Norma Aleandro, Alexandra Maria Lara, Kate Burton ames Ivory torna al suo cinema raffinato con una camera con vista sull’Uruguay. Omar Razaghi è un giovane dottorando che si reca in sud America per convincere gli eredi di uno scrittore a concedergli l’autorizzazione per scriverne la biografia. Vi troverà due vedove (moglie e amante), una figlia di dieci anni, un fratello omosessuale col compagno giapponese. L’incontro con la famiglia gli farà cambiare le priorità della propria vita. L’autore scandaglia animi e dinamiche sociali in una pellicola dal ritmo compassato, tratta dal romanzo “The city of your last destination”.

J

› Titolo originale: Una sconfinata giovinezza › Nazione: Italia › Anno: 2010 › Durata: 98’ › Genere: Drammatico › Regia: Pupi Avati › Produzione: Duea Film, Rai Cinema › Distribuzione: 01 Distribution › Cast: Fabrizio Bentivoglio, Francesca Neri, Serena Grandi, Gianni Cavina, Lino Capolicchio, Manuela Morabito

D

opo “Gli amici del bar Margherita” e “Il papà di Giovanna”, Pupi Avati dirige una toccante storia d’amore oltre il dolore e la malattia. Lino Settembre e sua moglie Chicca vivono felicemente nonostante l’assenza di figli, soddisfatti della propria carriera. Con la vecchiaia Lino inizierà ad accusare problemi di memoria, diagnosticati come una patologia degenerativa delle cellule cerebrali. Mentre la mente dell’uomo si allontana dal presente, trascinata in infiniti altrove, la donna rifiuterà di abbandonarlo, standogli accanto lungo la regressione. Il film affianca Fabrizio Bentivoglio a Francesca Neri.


Pag.

XIV

venerdì

settimana

live

VENERDÌ 8 OTTOBRE

l Fuori Orario Itallica, a A Parma Onirica Di Maggio Connection, al Manzoni

di Milano Enrico Ruggeri, a Bologna Covo Mistery Jets, a Roma Stadio Olimpico U2.

EnricoÊ Ruggeri

SABATO 9 OTTOBRE

Al Fuori Orario Asilo Repubblic, alla Latteria di Bagnolo Al Valenti, a Parma Onirica Amor Fou, a Bologna Covo Canadians, a Bologna Estragon Hayseed Dixie.

AsiloÊ Repubblic

DOMENICA 10 OTTOBRE All’Estragon Dark Tranquillity e Insomnium.

DarkÊ Tranquillity

LUNEDÌ 11 OTTOBRE A Novellara Tana delle Rane Amy Moll.

8 ottobre 2010 - REPORTER

musica Elettro pop “made in Emilia” I carpigiani Fata sul palco del Kalinka il 15 ottobre DI

MARIANGELA ANCESCHI

W

ave rock mescolato all'elettro pop, con venature dark, cantato in italiano. Sono i Fata e saliranno sul palco del Kalinka di Carpi venerdì 15 ottobre. Geniali nel metabolizzare sottopelle tutti gli enzimi di quel rocambolesco periodo musicale che in Italia ha visto convivere armonicamente elettronica, rock, dance, cantautorato, pop, stravaganze glam, psichedelici romanticismi e persino convincenti proclami politici scaturiti da qualche sparuto accordo di Korg. Quello splendido decennio che ha intrecciato nefandezze pseudo-musicali, intrise di rimmel e paillettes, ad avanguardismi rock e intellettualismi danzerecci. I Fata da Carpi si accodano ma vanno al di là del trucco sugli occhi e fanno ottima musica. Insieme dal 2000, dopo diversi anni di autoproduzioni nel 2005 incontrano Soundpark Studio. Inizia una collaborazione che porta alla realizzazione di un promo di tre brani e un video prodotto da Frigokillers. Il loro valore aggiunto risiede nelle sorprendente naturalezza

NEL SOLCO DELLA NEW WAVE

e abilità con le quali la band celebra e rivisita la migliore tradizione rock-wave italiana. “La percezione del nero” sviluppa coerentemente le intuizioni dei demo precedenti alla ricerca della sintesi perfetta tra oscuro isolazionismo musicale anni'80

I Fata, tra psichedelia e sonorità dark e patinata radiofonia dei tempi congiunge la new wave inglese moderni. Vanta la prestigiosa alle sonorità elettropop degli collaborazione dietro al banco anni ‘80 ed al cantato in italiano. mixer di Marco Trentacoste, il Atmosfere soffuse, quasi notturnoto produttore milanese che ha ne che fanno richiamo ad artisti tra i suoi numerosi lavori Rezo- storici della new-wave inglese, phonic, Le Vibrazioni, Deasonika, Joy Division, New Order, The Malfunk. Una linea sottile che Cure, David Bowie.

Ti ricordi l’isola di Wight? EmmyÊ Moll

MARTEDÌ 12 OTTOBRE A Firenze Mandela Forum Vasco Rossi, sempre a Firenze Teatro Odeon Tim Robbins.

VascoÊ Rossi

MERCOLEDÌ 13 OTTOBRE A Milano Alcatraz Blind Guardian.

BlindÊ Guardian

Il britannico Paul Armfield alla Salumeria del rock

U

n musicista-poeta nato e cresciuto in una delle isole più famose nella storia del rock. Arriva direttamente dall’isola di Wight, il songwriter Paul Armfield in concerto alla Salumeria del Rock di Arceto il prossimo 20 ottobre (inizio ore 22). Un personaggio decisamente unico nel panorama della musica d’autore inglese. Armfield nella vita di tutti i giorni è un libraio appassionato conoscitore del folk nel senso più esteso del termine. Non sorprende dunque incontrarlo alle prese con un disco di ballate disadorne e malinconiche, dove conta il sussurro delle voce, il gioco delle parole (molto

dosate comunque, non siamo nel campo dei menestrelli alla Dylan per capirci) e la scarsa strumentazione alle spalle. Lo si può paragonare a Nick Drake, Bonnie Prince Billy, Tim Hardin, Jaques Brel, persino Leonard Cohen. Il suo ultimo disco, “Blood Fish & Bone” (2010) propone dieci canzoni per sola voce e chitarra: la hit “The Only One”, l'oscura “Dance of the Young Lovers”, una “What Every Mother Fears” che riprende un accento british folk più marcato, fino all'eterea “What Would Susan Do?”, nell'insieme esempi di un folk assolutamente introverso.

GIOVEDÌ 14 OTTOBRE A Milano Alcatraz Doobie Brothers, a Bologna Teatro Polivalente One Dimensional Man.

I DISCHI CHE HANNO FATTO LA STORIA (ALTERNATIVA) DEL ROCK di Enrico Rossi

DoobieÊ Brothers

VENERDÌ 15 OTTOBRE

Al Fuori Orario Achtung Babies, a Modena Vibra Calibro 35, a Parma Onirica Skiantos.

CalibroÊ 35

SABATO 16 OTTOBRE Al Fuori Orario Beautiful, alla Latteria Enrico Zambianchi, all’Estragon di Bologna La Pegatina, a Parma Onirica Leeroy Thornhill, a Modena Vibra Statuto.

Statuto

MADCAP LAUGHS SYD BARRETT Pubblicazione: 1970 13 canzoni Tracklist:

“Terrapin” – 5:04 “No Good Trying” – 3:26 “Love You” – 2:30 “No Man’s Land” – 3:03 “Dark Globe” – 2:02 “Here I Go” – 3:11 “Octopus” – 3:47 “Golden Hair” – 1:59 “Long Gone” – 2:50 “She Took a Long Cold Look” – 1:55 “Feel” – 2:17 “If It’s in You” – 2:26 “Late Night” – 3:10

Syd Barrett stava ai Pink Floyd come Rossella O’Hara stava a Via col vento. Una perfetta simbiosi artistica che lo avrebbe divorato, come ogni grande amore che si rispetti e, alle fine, entrambe le parti ne avrebbero sofferto per tutta l’esistenza. Così, armoniosamente sghembo nei suoi errori, cristallino ed etereo, come un soffio d’aria fresca di prima mattina “Terrapin”(5:04) fa prendere il volo al suo primo album solista. “No Good Trying”(3:26) fa tornare prepotente alle orecchie il Barrett dei Floyd, con le sue divagazioni chitarristiche che decollano come una melodia pop e poi si trasformano in qualcosa di impalpabile, inavvicinabile e psichedelico, ed eccessivamente romantico nella sua poesia sofferente. La cabarettistica “Love You”(2:30) è una parafrasi per

decantare l’amore come solo il suo autore potrebbe riuscire a spiegare; beatlesiana fino al midollo e piena di vibrazioni positive. Ma i chiaroscuri sono sempre stati parte dall’animo irrequieto di Syd e, infatti, la cupezza arriva improvvisa in “No Man’s Land”(3:03), ma giusto per pochi minuti, perché subito dopo torna a recitare la parte del menestrello stonato dal pomposo accento inglese in “Dark Globe”(2:02). “Octopus”(3:47) manifesta tutta la luce splendente della sua musica che diventa fievole e intimista nelle parole di “Long Gone”(2:50) con la melodia abbozzata su una chitarra acustica, sostenuta solo da un organo nel ritornello. Un album che pare un insieme di bozzetti messi insieme dalla lucida follia in acido della mente

- Syd Barrett è stato il primo leader dei Pink Floyd dal 1965 al 1968 e fu lui a scegliere il nome della band fondendo insieme i nominativi dei suoi due bluesman preferiti: Pink Anderson e Floyd Council. - Roger Waters e David Gilmour aiutarono Barrett nelle registrazioni di Madcap Laughs come i membri di Soft Machine e Humble Pie. - La ragazza nuda che appare nell’interno del cd era la ragazza di Barrett, soprannominata Iggy the Eskimo.

di Syd Barrett, diventato sempre più un eremita in quegli anni, distante dal mondo e da sé stesso. Un lascito importante.


venerdì

8 ottobre 2010

Pag.

- REPORTER

la playlist

musica buon compleanno karlporz! Dieci anni al Calamita con gli “A Toys Orchestra” di

XV

Paolo Bardelli

mavis sTaPles

1

“You are not alone”

D

ieci anni non sono pochi: Kalporz, webzine musicale nata a Reggio Emilia da un’idea di Luca Vecchi, festeggia il decennale e lo fa a “casa propria”, in quel Calamita che da otto anni ospita “Live in Kalporz!”, la rassegna curata dalla stessa webzine. Grande festa, dunque, coincidente con l’apertura della stagione del Calamita sabato 23 ottobre e con il concerto di una delle band italiane più apprezzate all’estero, gli …A Toys Orchestra, dei campani amanti dei Beatles e dei Blonde Redhead, un gruppo quasi più riconosciuto all’estero che in Italia, basti pensare all’inserimento di ben tre brani tratti da “Technicolor Dreams” (2007) nella colonna sonora del film di Jess Manafort dal titolo “The Beautiful Ordinary” uscito in tutte le sale cinematografiche americane nel 2008. Anche il nuovo disco, "Midnight Talks", uscito il 2 aprile 2010, ha ottenuto riscontri entusiastici (molti anche per la copertina, davvero suggestiva, dove un ragazzo e una ragazza si baciano “mangiandosi”). Il live degli A Toys Orchestra sarà l’occasione dunque per i “kalpor-

brian Wilson

“Reimagines Gershwin”

3 neil young “Le Noise”

IL REGALO DI KARLpORz

Gli A Toys Orkestra festeggiano al Calamita il decimo compleanno

ziani” vecchi, presenti e futuri di ritrovarsi ed alzare qualche calice al cielo. Kalporz è uno dei primi siti di musica nati su internet in Italia, nel lontano 2000, popo-

lato da una serie di personaggi simpatici e di recensioni di dischi e concerti. Da pochi mesi la webzine, a cui collaborano una trentina di persone in tutt’Italia

ma che ha “base” a Reggio Emilia, ha cambiato grafica, nell’attesa di una veste visiva definitiva. Maggiori info: www.calamita. net, www.kalporz.com.

Parata di star al Fuori orario Sul palco di Taneto il trio Maroccolo, Godano e Howie B

S

abato 16 al Fuori Orario di Taneto di Gattatico va in scena un grande evento: dal vivo i Beautiful, il nuovo progettosuperband formato da Howie B, i Marlene Kuntz e Gianni Maroccolo, che insieme hanno esordito al concertone del Primo Maggio a Roma. «Beautiful» è anche il titolo del loro disco pubblicato in queste settimane e lanciato dal singolo «In your eyes». I cinque protagonisti si schierano così: Cristiano Godano alla voce e alle chitarre, Riccardo Tesio alle chitarre, Luca Bergia alla batteria, Gianni Maroccolo al basso e Howie B alle tastiere e ai campionamenti. I Marlene Kuntz e Maroccolo, ex Litfiba, Cccp, Csi, avevano già collaborato in due album, mentre la sorpresa è il produttore e musicista Howie B, noto per aver lavorato con Björk e gli U2. La

visto per

C

4 sCissor sisTers “Night Work”

5 John legenD & The rooTs “Wake Up”

6 inCogniTo “Transatlantic R.P.M”

7 Cristiano Godano collaborazione è nata lo scorso anno durante una serie di live. Improvvisando e registrando le lunghe session all’interno del

Voi

Gianni Maroccolo Teatro Petrella di Longiano, i tre hanno poi deciso di dare una forma più concreta a parte del materiale. Un’operazione corag-

Howie B giosa, una pura improvvisazione di suoni ed umori, amplificatori e chitarre, campionatori e luci. (a.g.)

di Gabriele Cantarelli

noa (reggio emilia, Festival Francescano – 2 ottobre)

i volevano i frati francescani per riportare a Reggio la buona musica dal vivo. E’ grazie a loro se sabato 2 ottobre i reggiani hanno potuto finalmente ascoltare un concerto live di qualità dopo un’estate all’insegna del “nulla” con spettacoli annullati ed esibizioni di pseudo-cantanti di X-Factor ingaggiati dal Comune. Ci ha pensato la pop star israeliana Noa a colmare questo vuoto entusiasmando con un concerto gratuito il numeroso pubblico accorso in una Piazza della Vittoria colma come non mai. La quarantenne cantante israeliana scalda subito la platea con la strepitosa “Mishaela”, una delle sue canzoni più celebri: quattro minuti di pelle d’oca che la vedono da sola sul palco con

2

il fido chitarrista, l’eccletico Gil Dor. Canzone dopo canzone, il pubblico viene sempre più coinvolto dalla voce di Noa, abile ad alternare pezzi in lingua ebraica alle sue canzoni più commerciali, come la divertente “Child of man”, scritta a quattro mani con Pat Metheny o la più recente “I don’t know” eseguita con l’aiuto del pubblico in un’italica versione tradotta in “Non lo so”. C’è spazio anche per l’immancabile medley di canzoni napoletane (molto apprezzato dal pubblico) e per una canzone della tradizione yemenita eseguita con il solo accompagnamento di una tanica di benzina, utilizzata come percussione nei paesi mediorientali. Il tema della pace torna spesso nelle canzoni di Noa tra cui l’applaudi-

Tom PeTTy & The hearTbrekers “Mojo”

8 mike PaTTon “Mondo Cane"

9 The gaslighT anThem “American Slang”

tissima “Shalom, shalom”. Dopo poco più di un’ora di concerto, Noa saluta il pubblico. Non prima però di aver regalato un supplemento di emozioni con i bis di rito, “Life is beautiful”, colonna sonora dell’omonimo film di Benigni, e l’Ave Maria di Gounod,

quanto mai in tema al Festival Francescano. Unica nota stonata, la presenza sul palco di una conduttrice televisiva della Rai, tale Lorena Bianchetti: inadeguata, imprecisa, inopportuna, inutile. Se ne poteva tranquillamente fare a meno. Pace e bene!

10 The Divine ComeDy “Bang Goes The Knighthood”


Pag.

24

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

SPECIALE VEZZANO

Un Manzoni tutto reggiano Prosegue a Vezzano la XXIX Rassegna Teatrale, con tante divertenti novità

C

ontnua la XXIX Rassegna Teatrale di Vezzano con i suoi debutti tutti reggiani nel solco della qualità e della novità. Dopo il successo di sabato 2 ottobre, della prima “Prèma cal dòni” di e con Antonio Guidetti della compagnia “I Matt’Attori”, arriva il 9 e 16 ottobre un’accoppiata di successo: “I Fiaschi” di San Giovanni di Novellara e la “Compagnia della Chiocciola” di Reggio. La prima replica, (fuori abbonamento), “Cal dòni, bisogna savéri tor sò”, la commedia che ha stravinto, con una valanga di premi, la 28^ edizione e si è conquistata il diritto della replica, la seconda aprirà la rassegna con “Prognosi riservata” tratta da “Gli allegri chirurghi” di Ray Cooney (sabato16). Queste ultime due commedie, la prima in dialetto e l’altra in lingua, hanno in comune il protagonista, Andrea Zanni, vincitore a Vezzano di tre Oscar, della Maschera d’oro e del premio Superstar, come miglior attore protagonista. Un’esclusiva, da non perdere, per divertirsi con un attore versatile capace di interpretare i più diversi personaggi ed emergere per le sue spiccate doti artistiche.

“I FIASCHI” IN “AL DÒNI: BISÒGNA SAVÉRI TÒR SÔ” SABATO 9 OTTOBRE 2010 (FUORI ABBONAMENTO) ORE 21 Vincere una rassegna a Vez-

zano per “I Fiaschi” non è una novità. Era già successo in passato con “Don Arturo, testimòni per forsa”. Ma con la commedia “Al dòni: bisògna savéri tòr sô”, che hanno presentato nel febbraio scorso, hanno stravinto: si sono aggiudicati TRE Oscar :il superoscar come miglior compagnia e il superoscar ad Andrea Zanni. A questi premi va aggiunta la Maschera d’oro assegnata ad Andrea Zanni per i tre

Oscar vinti. Con questi risultati era doveroso riproporre una commedia che ha segnato la storia della compagnia, e che diventerà dopo “don Arturo” il nuovo cavallo di battaglia del gruppo novellarese. L’invito a vedere o rivedere la commedia è dato anche dal fatto che il sabato successivo (16 ottobre) andrea zanni, il protagonista, con la “Compagnia della Chiocciola” aprirà la XXIX rassegna con una divertente commedia in lingua ( “prognosi riservata”) che non

ha niente da invidiare a quella in dialetto e nella quale Andrea Zanni è ancora protagonista. LA TRAMA La storia è ambientata negli anni settanta, e racconta di una famiglia comune che vive la sua tranquilla routine quotidiana, tra lavoro e vita di casa. Con la famiglia (Aronne, Marta, Laura) vive anche la suocera di lui (Isidora). Aronne, stretto nella morsa di tre donne, vive una situazione di “libertà vigilata” e questo

lo affligge. A movimentare la storia è il ritorno dall’America di un vecchio amico del protagonista, il Conte Giacomo Savelli; nel frequentarlo Aronne riesce ad evadere dalla sua statica quotidianità; ma per poter continuare questa “evasione” deve avvalersi di Gelindo, collega di lavoro. Fanno parte della storia anche Alfredo servitore a domicilio un po’ particolare, e Walter, uno strano agente di commercio. Aronne, per uscire illeso dall’intricato susseguirsi degli

eventi dovrà affidarsi completamente agli insegnamenti del Conte Giacomo Savelli, suo nuovo “maestro di vita” che predica: “Al dòni? bisògna sol savéri tòr sò!” Prevendita: Tabaccheria Pedro tel. 0522 601398 oppure 601361 Bazar della Fortuna tel. 0522 696235 Per questa commedia sconto di 2.00 euro sul biglietto d’ingresso per gli abbonati vecchi e nuovi (5.00 anziché 7.00 euro).

RI-PEDIBUS

snc di Sassi Simone & Silvano Via Caprari, 4/1 - Montalto - 42030 Vezzano s/Crostolo (RE) Tel. 0522 600169 - Fax 0522 600336 - E-mail: silesnc@libero.it

CARPENTERIA METALLICA IN GENERE - SERBATOI RINGHIERE - INFERRIATE - CANCELLI

AUTOFFICINA

SA.RO

RIPARAZIONE E MANUTENZIONE AUTOVEICOLI INSTALLAZIONE IMPIANTI GPL Via Papa Giovanni, 1 - VEZZANO S/C (RE) Tel. 0522/601606 - 0522/1717309 n° skype: autofficina sa.ro

C

he cosa a c’è di più bello e più salutare per un bambino che iniziare la mattinata con una bella passeggiata all’aria apertae in compagnia dei propri coetanei, prima di sedersi al banco di scuola? Dopo l’ottimo successo delle annate precedenti, anche nel corso dell’anno scolastico 2010/2011 si ripete l’esperienza del Pedibus, che già dal 2 ottobre si svolge al

sabato a Vezzano e La Vecchia. Per chi non lo conoscesse ancora, il Pedibus è il modo più sano, sicuro, divertente ed ecologico per andare e tornare da scuola: è un autobus umano, formato da un gruppo di bambini “passeggeri” e da due o più adulti “autisti”: funziona come un vero e proprio autobus, con un suo itinerario (con capolinea e, a volte, fermate), scandito da orari precisi e prestabiliti.

L’idea è nata in Danimarca alcuni anni fa e si sta diffondendo con sempre maggior successo in moltissimi paesi, tra cui anche l’Italia. Per poter garantire la sicurezza degli alunni è necessaria la collaborazione di alcuni adulti che, a titolo di volontariato gratuito, abbiano voglia di impiegare una piccola parte della mattina accompagnando i

bambini fino alla scuola oppure fino a casa. Per questo motivo il comune di Vezzano invita tutte le persone interessate a farsi avanti. Per gli adulti che vogliano guidare che vogliano guidare il Pedibus e per i bambini che ci vogliano salire, basta confermare la propria disponibilità è sufficiente lasciare le proprie generalità e i recapiti all’Ufficio Scuola del Comune (tel. 0522.601913 - 601933).

Via Lolli, 56 - Montalto di Vezzano sul Crostolo (RE) - Tel. 0522.605383 - info@lapiccolaosteria.it - www.lapiccolaosteria.it


venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

Pag.

25

animali

Conigli uccisi per una lezione La didattica della crudeltà fine a se stessa sui banchi di un liceo di Milano

L

’orrore della vivisezione messo in pratica sui banchi di scuola, è successo proprio in Italia, poco lontano da noi, come se fosse la cosa più naturale. Come se fosse cosa giusta e lecita, un diritto degli allievi squartare e uccidere senza problemi, a scopo “didattico” dei poveri conigli. La LAV ha presentato una denuncia presso la Procura della Repubblica di Milano, per violazione dell’articolo 544 bis del Codice penale (uccisione di animali senza necessità), nei confronti di un insegnate dell'Istituto Tecnico Industriale Statale-Liceo Scientifico Tecnologico “Ettore Molinari” di Milano, per aver ucciso due conigli in classe, per poi sezionarli durante una lezione di anatomia. Secondo le testimonianze raccolte in seguito a una segnalazione ricevuta dalla Lav a luglio - si legge in una nota - il professor C.r., medico chirurgo, ha fatto arrivare in classe quattro conigli, fatti appositamente uccidere per scopi didattici, ma due di questi, ancora vivi, sarebbero usciti fuori dal contenitore e sarebbero quindi stati uccisi in modo violento La scena si sarebbe svolta davanti a una classe di studenti riuniti per assistere alla lezione. “La visione di questi atti è fortemente diseducativa e da tempo gli psicologi mettono in guardia sui potenziali danni arrecati

SmS FINO al 10 OTTOBRE

ai ragazzi da questo tipo di esperienze - dichiara Ilaria Marucelli, responsabile settore Educazione della Lav - sorprende come la scuola, luogo deputato all'insegnamento di una cultura di pace, di solidarietà, di rispetto per gli altri, umani e animali, possa esser stata teatro di un episodio che stride con lo stesso valore intrinseco della vita”. Ciò che è accaduto nell'Istituto milanese, peraltro, è proprio contrario nello spirito e negli obiettivi - prosegue la nota - alle indicazioni del Protocollo d'intesa che il Ministero dell’Istruzione ha siglato con la LAV con lo scopo di

“promuovere la diffusione e l'approfondimento dei temi dell'educazione al rispetto di tutti gli esseri viventi nelle scuole di ogni ordine e grado” e alla nota ministeriale che vieta esplicitamente. “Già lo scorso anno il professore era stato invitato dalla Lav a preferire metodi incruenti per le lezioni di anatomia, quali plastici, video o programmi al computer - prosegue Michela Kuan, biologa responsabile settore Vivisezoine della Lav - informandolo della Nota del Miur del 29 aprile 2008* relativa all'impiego di animali e loro parti per le esercitazioni didattiche di biologia nelle scuole di

ogni ordine e grado, che invita all’uso di supporti didattici moderni ed efficaci, oltre che eticamente sostenibili”. Oltre alla denuncia, la Lav ha scritto al Dirigente Scolastico dell’Istituto invitando a prendere immediati provvedimenti verso il docente, assumendo ogni iniziativa ritenuta opportuna, affinché atti del genere non si ripetano più. L'associazione ha invitato inoltre la FNOMCeO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri) a prendere immediati provvedimenti per violazione delle norme del Codice di Deontologia Medica.

Qua la zampa! PHILIE Età 2 anni circa E' una dolce meticcia femmina dal mantello nero focato, di taglia medio/piccola. E' buona, ma un po' spaventata. Una famiglia tutta sua l’aiuterebbe di sicuro a recuperare fiducia nelle persone e sicuramente saprebbe come ricambiare l’affetto.

TRILLER Età 2 anni circa E' un bellissimo meticcio di pastore tedesco dal mantello nero/grigio, di taglia grande. E’ stato recuperato ... non senza fatica ... a Castellarano in febbraio. Al primo impatto si rivela piuttosto impaurito e diffidente, ma non è cattivo e con chi dimostra di avere pazienza con lui, si rivela un cane che cerca solo affetto.

LOcOROcO Questo meticcio maschio di taglia media ha solo 9 mesi ed è ospite del canile da poco più di un mese. Con le persone è buono, ma anche molto vivace, anzi di più, ma è anche molto attento e curioso. La vita in canile gli sta stretta, ha bisogno trovare qualcuno che ne voglia fare il suo fedele compagno, offrendogli uno spazio tutto suo e il tempo per educare il suo buon carattere.

GuARDInGO E’ un setter maschio di taglia grande di circa 3 anni, in canile da poco. E’ molto spaventato e all’inizio si mostra piuttosto diffidente e insicuro. Nonostante questo è buono e docile e non evita il contatto con le persone, anzi quando si tranquillizza adora letteralmente essere coccolato. Da segnalare che ha qualche problema di “equilibrio” a livello fisico, il che fa di lui un cane non semplicissimo da gestire. Ottimo per una famiglia che gli sappia dare amore e attenzioni. Assolutamente non adatto alla caccia.

nOVEMbRE Si tratta di un segugio maschio di taglia grande di 8 anni circa. La sua si può definire una vita al canile, dove è arrivato nel 2001. Buono oltre che bello e sicuramente in grado di offrire molto affetto. Quando viene lasciato libero si scatena in pazze corse, adatto quindi ad un padrone dinamico che gli offra compagnia e piacevoli passeggiate.

bRunO Bruno è un meticcio maschio nero focato di taglia medio-piccola ed ha circa 6 anni. E’ stato portato al canile perché, a causa di un trasloco, nessuno poteva più prendersi cura di lui. E’ un cagnetto buono e tranquillo, adatto a tutti. Chi deciderà di adottarlo avrà però anche un piccolo onere, dovrà infatti portarsi a casa anche la sua personale ed inseparabile palla rossa con cui adora giocare.

TRILLER Età 2 anni circa E' un bellissimo meticcio di pastore tedesco dal mantello nero/grigio, di taglia grande. E’ stato recuperato ... non senza fatica ... a Castellarano in febbraio. Al primo impatto si rivela piuttosto impaurito e diffidente, ma non è cattivo e con chi dimostra di avere pazienza con lui, si rivela un cane che cerca solo affetto.

VALEnTE Età 2 anni E' un bellissimo meticcio maschio a pelo raso di taglia media. E' stato trovato a Castellarano e portato al nostro rifugio in marzo. Ha un buonissimo carattere con le persone, infatti cerca il contatto e apprezza molto le coccole, purtroppo non è altrettanto amichevole con gli altri cani.

Più che positivo il primo bilancio della Giornata degli Animali svoltasi il 2 e il 3 ottobre, organizzata come tradizione dalle associazioni animaliste a cavallo della festa di San Francesco. Oltre 110 sezioni Enpa presenti con stand allestiti e gestiti da numerosi volontari presso i quali i visitatori accorsi hanno potuto trovare un’ampia raccolta di materiale informativo su tematiche ambientaliste, preziosi gadget prodotti in esclusiva da Unoaerre e teneri album “Amici cucciolotti 2010” della Pizzarda

Editore. Oggetti nati per avere sempre vicini i piccoli grandi amici, e per cui il ricavato della vendita aiuterà loro a sentirsi sempre meno soli. Tanti sono stati anche gli eventi collaterali, a cui il pubblico ha partecipato con entusiasmo. Ma non è finita qui: le giornate degli animali proseguono infatti fino al 10 settembre, con la possibilità di inviare l’sms solidale al 4.55.95 e aiutare l’Enpa ad acquistare nuove cucce e ripari per gli oltre 20.000 trovatelli accuditi presso le sue strutture di ospitalità.

qualazampa@reporter.it SALVADOR Età 2 anni Dolcissimo e bellissimo Breton bianco e nero di taglia media. E’ stato trovato ai primi di maggio a Rubiera. Dato che si trova in canile da pochissimo tempo, è ancora un po’ spaesato e spaventato, il che fa di lui un cangolino a primo impatto molto timido. Ma se il suo carattere non tradisce la sua razza, è destinato ad essere un campione di dolcezza. Assolutamente da conoscere e adottare.

MORDILLO Ha circa 8 anni ed è un meticcio fulvo di taglia medio-piccola. E’ un cane pieno di energia e molto vivace. Caratterialmente è buono e decisamente simpatico, non tradisce insomma l’aspetto un po’ “buffo” che ha. Assolutamente da venire a conoscere.

PHILIE Età 2 anni circa E' una dolce meticcia femmina dal mantello nero focato, di taglia medio/piccola. E' buona, ma un po' spaventata. Una famiglia tutta sua l’aiuterebbe di sicuro a recuperare fiducia nelle persone e sicuramente saprebbe come ricambiare l’affetto.

Gli animali di questa settimana sono disponibili per l’adozione presso il canile di Arceto, in via Franceschini 1, Arceto. E’ possibile contattare il canile di Arceto al numero 0522-980505. La struttura è aperta al pubblico martedì e giovedì dalle 14.30 alle 16, sabato dalle 9 alle 16 e domenica dalle 9 alle 13. Per donazioni: credito Emiliano – Agenzia di Rubiera Iban IT55 A 03032 66470 010000007955.


Pag.

26

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

TRASPORTI

La “biennale” dell’antismog Dal 1 novembre saranno applicate le misure per combattere le polveri sottili

NOLEGGIO PULLMAN E MINIBUS GRANTURISMO SERVIZIO TAXI RISERVATO (NCC) AUTO E MINIBUS 9 POSTI SENZA CONDUCENTE PAT B VIA PINETO, 20 - PINETO DI VETTO (RE)

Tel. e Fax 0522/613081

- 335/6153281

www.borghiviaggi.com Da 20 anni per servirVi

T

Vendita arredi nuovi con progettazione e studio di interni Cell. 349.5229843 - Reggio E. generalmontaggi@email.it

Bonini & C.

ornano in Emilia Romagna, a partire dall’1 novembre, le misure per combattere smog e polveri sottili, previste dall’Accordo per la qualità dell’aria firmato oggi a Bologna tra Regione, Province, Comuni capoluogo e Comuni con più di 50 mila abitanti. Rispetto alle precedenti intese, l’Accordo 2010-2011 presenta una novità: avrà durata biennale (varrà dunque anche per la stagione 2011-2012) e sarà una sorta di accordo “ponte” a fronte del mutato quadro di riferimento nazionale. E’ di poche settimane fa, infatti, il Decreto legislativo n.155 dell’agosto 2010, con cui il Governo ha recepito la direttiva

europea 2008/50/CE, e che prevede per la prima volta la possibilità di adottare misure anti smog anche a livello nazionale, agendo dunque anche sull’inquinamento che proviene da fonti extraregione. Come i precedenti, anche l’Accordo 2010-2011 prevede accanto a provvedimenti di limitazione della circolazione, misure a carattere strutturale per incentivare una mobilità più sostenibile e rispettosa dell’ambiente. In particolare per la prima volta è previsto un intervento strutturale sull’elettrico. Nelle prossime settimane verrà infatti firmato un accordo con Enel per installare le prime 60

colonnine per la ricarica dei veicoli. Si partirà da Reggio Emilia, Bologna, Imola e Rimini, per arrivare a tutti i capoluoghi di provincia e alle principali città sopra i 50 mila abitanti. L’accordo 2010-2011 prevede anche interventi sulla mobilità ciclabile. È inoltre in fase di attuazione il nuovo sistema tariffario integrato Stimer, per rendere più accessibile e attrattivo il trasporto collettivo: la tessera “Mi muovo” diventerà così una vera e propria carta della mobilità che potrà essere utilizzata su bus, treni, parcheggi scambiatori, taxi, ricarica di veicoli elettrici, bike sharing, car sharing, car pooling.

UN CAMPO DI PROVA PER LA GUIDA SICURA

s.n.c.

di Bonini Lorenzo e Alessandro

COMMERCIO ROTTAMI FERROSI E METALLI TRASPORTI RIFIUTI SPECIALI

Via del Simposio, 2/4 - 42048 Rubiera (RE) Tel. (0522) 62.63.08 - Fax (0522) 62.08.35

È stato inaugurato venerdì 1 ottobre il Campo Prova per la formazione e la sicurezza stradale dell’Autoscuola Gatti realizzato in via Emilia Romagna 1/a. All’inaugurazione della pista e del centro didattico polivalente per il perfezionamento alla guida, che è parte delle iniziative della Settimana europea della mobilità, sono intervenuti Paolo Gandolfi, assessore a Mobilità, infrastrutture e lavori pubblici del Comune di Reggio Emilia, Maurizio Vitelli, responsabile generale Motorizzazione Civile del Ministero dei Trasporti, Pino Russo , p r e s i dente nazionale Confarca, Roberto Rocchi, responsabile Osservatorio provinciale si-

curezza stradale di Reggio e Ispettore capo della Polizia Stradale di Reggio Emilia, e Marco Gatti dell’Autoscuola Gatti. Il Campo prova di via Emilia Romagna costituisce una struttura unica in Italia per genere e tipologia, anche se sicuramente esistono già postazioni simili (di altre dimensioni e livello tecnologico, come i piazzali con birilli o gli adattamenti di percorso in circuiti automobilistici sportivi). L’utilità pubblica consiste nell’avere una struttura attrezzata all’educazione civica e stradale in ambiente sicuro, in grado di preparare anche i più piccoli al “rapporto” con la viabilità, senza indurre alla

velocità, come avviene negli autodromi. Tecnicamente la struttura offre diverse prove, frutto dell’esperienza di oltre 50 anni di insegnamento, che permettono di apprendere più rapidamente ed in sicurezza: frenata sul bagnato, evitamento dell’ostacolo imprevedibile e improvviso (colonna di fumo), passaggio stretto fra bandelle ad altezza uomo, slalom fra birilli e fra corsie strette, dosso per partenza e sosta in pendenza, zone allestite per il parcheggio con manichini, rotonda stradale ed incroci con e senza impianto semaforico, percorso ciclabile, percorso moto e motocicli allestito secondo gli standard europei.


venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

Pag.

27

TRASPORTI

Un patto per muoversi bene Dalla Regione un provvedimento per migliorare i servizi e far fronte al problema dei tagli

I

“ n Emilia-Romagna lavoriamo insieme a un patto regionale per la buona mobilità nonostante la crisi, ma chiediamo al Governo di rivedere i tagli ai servizi perche’ in questa dimensione sono assolutamente insostenibili”. Cosi’ l’assessore regionale ai trasporti Alfredo Peri ha chiuso i lavori della prima riunione del tavolo sul trasporto locale convocato oggi in Regione per discutere degli effetti dei tagli approvati dal Governo. Il tavolo riunisce Comuni, Province, Aziende di trasporto, Trenitalia, Sindacati e Associazioni degli utenti. In Emilia-Romagna si spendono ogni anno 400 milioni per acquistare servizi su ferro e su gomma; con i tagli,

ha spiegato l’assessore, si è deciso di trattenere un terzo delle risorse che si sarebbero dovute trasferire alle Regioni per strade, treni e autobus. La manovra, ha spiegato Peri, “ci blocca e mette in affanno imponendo un taglio lineare del 15-20% dei servizi ferroviari e di trasporto pubblico locale. Il tutto in una Regione - ha aggiunto - dove non esistono tali inefficienze o una tale sovrabbondanza da rendere assorbibile un taglio di questa entità e dove, invece, si è investito molto per aumentare e migliorare i servizi (con quelli ferroviari cresciuti del 15%), innovando il parco dei mezzi in circolazione, avviando un percorso di razionalizzazione,

miglioramento delle aziende di trasporto e realizzando nuovi importanti infrastrutture, il 70% delle quali già concluse”. La Regione, per far fronte al problema, intende dunque lavorare su due fronti: chiedendo al tavolo nazionale la derubricazione dei tagli alla voce ‘razionalizzazioni e risparmi’, ma anche a livello locale trovando soluzioni di riqualificazione e miglioramento dei servizi. I tagli imposti alle risorse per tutti i servizi ferroviari di competenza della Regione Emilia-Romagna si prevede siano pari al 59% della quota dovuta annualmente (quasi 70 milioni di euro). È inoltre previsto il blocco delle risorse annue dovute alla

Regione per il mantenimento in efficienza delle infrastrutture ferroviarie regionali e del materiale rotabile (oltre 4 milioni di euro). Nella manovra si prevede inoltre di azzerare “i trasferimenti dallo Stato connessi con leggi specifiche”. Questo - spiega la Regione significa innanzitutto togliere le risorse destinate alla manutenzione e sicurezza delle strade e per le nuove opere. Saranno, cioè, cancellati i 60 milioni dovuti in seguito al trasferimento alla regione di 2000 km di strade ex-Anas; azzerati anche i fondi per la sostituzione degli autobus (oltre 18 milioni di euro) e per i contratti di lavoro (oltre 7 milioni).

Nuove mete della politica dei trasporti Le ipotesi di revisione delle linee guida del piano generale della mobilità

S

ono state presentate, presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, le ipotesi di revisione delle linee-guida del Piano generale della Mobilità. Lo rende noto il ministero in una nota. Alla presentazione hanno partecipato il sottosegretario Bartolomeo Giachino, presidente della Consulta dell’Autotrasporto, il presidente del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, Franco Karrer, il capo dipartimento, Domenico Crocco, il direttore generale Luciano Novella. Il lavoro ha riguardato la sintesi dei principali studi effettuati per le linee-guida del Piano effettuati tra

Isotermici Furgoni Isotermici e Frigoriferi e Coibentati a norme A.T.P.

Allestimenti sono idonei per il trasporto delle merci deperibili e non deperibili con o senza gruppo frigorifero come da normative ministeriali vigenti

PRODUTTORE AUTORIZZATO PER ALLESTIMENTI SPECIALI

Via Augera, 3/A - Cadelbosco Sopra (RE) Tel. 91.75.47 - Fax (0522) 91.93.59

il 2007 ed il 2008 e la loro revisione in ragione dei grandi cambiamenti che hanno contraddistinto la situazione economica del Paese in seguito alle recessione economica del 2008-2009. In particolare, il rapporto finale contiene i risultati tematici delle ipotesi di revisione delle linee-guida per il Piano e vuole costituire un documento di partenza che si inserisce in un ambito di politica dei trasporti e della logistica a livello di obiettivi e azioni strategiche di attuazione. Gli obiettivi dovranno sempre più identificarsi in strategie di crescita delle macrovariabili del

sistema economico nazionale, in primis Pil, occupazione ed esportazioni, alle quali il settore dei trasporti e della logistica può dare un notevole contributo. La individuazione di ‘’filiere territoriali logistiche’’ nelle diverse componenti infrastrutturali (porti, retroporti, interporti, inland terminal), organizzativo-gestionali e tecnologiche, potrà essere studiata in un quadro nazionale ed internazionale ottimizzando gli investimenti anche attraverso il coinvolgimento del capitale privato. In tale prospettiva si ritiene fondamentale il rapporto

sinergico tra l’attività della Consulta dell’autotrasporto e il Piano Generale della Mobilità. Ulteriori obiettivi strategici individuati, anche in chiave di coerenza con la politica dei trasporti dell’UE, sono: la maggiore apertura dei mercati e la loro regolazione, la co-modalità, l’innovazione e l’applicazione diffusa di tecnologie dell’ICT, la maggiore sostenibilità ambientale, la logistica per le aree metropolitane, lo sviluppo delle autostrade del mare, l’efficienza delle aziende del TPL e la riduzione dei deficit del settore, la razionalizzazione delle infrastrutture aeroportuali.


Pag.

28

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

SPECIALE MACCHINE UTENSILI

Cina primo mercato tricolore È il Paese orientale il più grande sbocco per le macchine italiane

È

di pochissimi giorni fa la notizia che la Cina sia definitivamente diventato il primo mercato di sbocco per le macchine utenslli italiane, scalzando definitivamente la Germania, da tempo padrona assoluta della classifica dei Paesi più attivi. Il sorpasso sarebbe avvenuto nel corso del primo semestre del 2010, grazie soprattutto al boom dei paesi Bric (Brasile, Russia India e Cina). In ogni caso, sembra che in generale si stia assistendo ad una buona ripresa sui consumi mondiali: se le previsioni degli economisti sono esatte, essi dovrebbero arrivare ad un valore di circa 37,4 miliardi (+4,7%), con una crescita costante della domanda di macchine utensili fino al 2014, quando il valore praticamente raddoppierà, arrivando a superare i 70 miliardi. In Italia sta poco a poco riprendendo quota l’export, anche se da luglio è arrivato lo stop agli incentivi

della Tremonti ter. Questi dati sono stati resi noti dal presidente di Ucimi-Sistemi per produrre, Giancarlo Losma, in occasione della presentazione di 27.Bi.Mu/Sfortec che si è aperta il 5 per concludersi sabato 9 ottobre a Fieramilano. Alla mostra sono presenti 1.223 imprese espositrici - ben 500 in meno rispetto alla scorsa edizione -, per il 44% estere, che presentano 3mila macchine per un valore di 300 milioni. “Il dato degli espositori – spiega Alfredo Mariotti, direttore dell’Ucimu – è comunque migliore rispetto al calo dei consumi italiani del 2009. Anche il fatto che il 20% degli espositori abbia deciso solo alla fine di partecipare alla Bimu è un segnale della validità della manifestazione”. Riguardo alla tremonti ter Losma ha osservato che “è purtroppo mancata quando gli incentivi avrebbero dato la spinta decisiva. Ora speria-

mo che il governo recuperi un provvedimento analogo nel Milleproroghe di fine anno o in un altro decreto che veicoli le risorse rimaste inutilizzate in altri comparti”.Secondo i dati elaborati dal Centro studi di Ucimu, dopo il blocco dei consumi di beni strumentali del 2009, ad eccezione della Cina, nel 2010 si assiste alla ripresa della domanda: gli Stati Uniti (+44%) guidano la ripresa degli investimenti in beni strumentali, seguiti a distanza da Brasile (+22,4%), India (+14,2%), Cina (+11,6%), Italia (+11,8%), Turchia (+11,3%) e Russia (+3,6%). Nel corso del 2009 il mercato cinese si è confermato il primo consumatore di macchine utensili con una crescita del 6,4% a 14 miliardi, a fronte del crollo della Germania che è calata del -41% a 3,9 miliardi. In particolare, per quanto riguarda l’export italiano, la Cina ha pesato, nel primo semestre per il 15,6% (170 milioni) rispetto

allo scivolone della Germania sotto il 10% (104). “Il mercato cinese è una grande realtà – ha detto Losma – e non si può più pensare di continuare a servirlo dall’Italia. I tedeschi sono arrivati già dagli anni Ottanta, gli italiani sono ancora pochi ma se vogliamo essere competitivi è necessario produrre lì ma lasciando la R&D in Italia”. Per quanto riguarda l’Italia, nel primo semestre del 2010 le consegne registrano ancora un calo del 5,5%, ma sul risultato, in netta ripresa rispetto alle performance precedenti, pesa la debolezza della domanda estera (-25,4%), in recupero nella seconda parte dell’anno. Fortunatamente nel mercato interno al contrario le consegne sono cresciute del 47,5%. A confermare la ricrescita della domanda è l’utilizzo degli impianti del settore, salito al 68% rispetto al 55% del terzo trimestre 2009.

Fresa a tutto spiano

Ciò che si deve sapere per riconoscere uno strumento indispensabile

U

MACCHINE UTENSILI NUOVEÊ EÊ USATE ALCUNIÊ USATIÊ DISPONIBILI INÊ MAGAZZINO -Ê CESOIAÊ FARINAÊ 2000X6MMÊ IDRAULICA -Ê PIEGATRICEÊ IMALÊ 3000X75Ê TONÊ IDRAULICA -Ê PRESSAÊ SANGIACOMOÊ TÊ 50Ê RÊ CEÊ CONÊ FOTOCELLULE -Ê TORNIOÊ AUTOAPPR.Ê 275X1500Ê CNÊ FANUC -Ê FRESATRICEÊ AÊ TESTAÊ VELOCEÊ NOVARÊ 1500Ê K-TV-CN -Ê SEGATRICEÊ AÊ NASTROÊ MEPÊ SHARKÊ 332Ê SXIÊ EVO di Bonacini Massimo Via Masaccio, 20 - Reggio Emilia Tel. e Fax 0522.518287 E-mail: mbonacini@csmmacchineutensili.it www.csmmacchineutensili.it

na fresatrice è uno strumento di lavoro molto versatile usato per uniformare scanalature presenti nel legno a scopi pratici o decorativi. Tutte le fresatrici elettriche hanno un albero motore e una punta d’acciaio o ricoperta di carburo. Si possono distinguere tre categorie principali: Orizzontali: nelle quali l’utensile (fresa) è portato da un fuso orizzontale. Verticali: nelle quali la fresa è portata da un fuso verticale. Speciali: studiate per lavorazioni particolari. Di seguito elenchiamo le tipologie di fresatrici disponibili sul mercato dell’usato: Fresatrice orizzontale Una fresatrice orizzontale usata è costituita da un’incastellatura formata da un basamento sul quale è fissato un montante che sostiene le seguenti parti: a) la testa motrice, costituita da un braccio su cui è montato l’albero portafresa, dal motore, nonché dai vari organi necessari per la variazione della velocità; b) un gruppo di slitte per i vari spostamenti del pezzo; c) meccanismi per la trasmissione del movimento di avanzamento al

pezzo. Fresatrice universale Le fresatrici universali sono dotate di una slitta in più, costituita da una piastra girevole attorno a un asse verticale. La seconda particolarità è costituita dalla testa a dividere o apparecchio divisore. Fresatrice verticale Le fresatrici verticali sono caratterizzate dalla disposizione verticale del fuso, per cui la fresa lavora ruotando intorno ad un asse verticale. Si possono così eseguire lavori diversi che sarebbero difficilmente realizzabili con la fresatrice orizzontale come per esempio la fresatura di scanalature, la fresatura in circolo, la fresatura di camme per le macchine automatiche. Fresatrice a pialla In queste macchine la tavola è dotata, come nelle piallatrici, del solo moto di avanzamento e di ritorno longitudinale. Una fresatrice-piallatrice somiglia molto ad una piallatrice ed è infatti costituita da un basamento, su cui è mobile longitudinalmente la tavola alla quale è fissato il pezzo. Fresatrice a copiare In queste macchine viene rea-

lizzato un dispositivo analogo a quello per la tornitura a sagoma, in modo che la fresa è obbligata a spostarsi per la lavorazione dei pezzi sotto la guida di una sagoma corrispondente alla linea della lavorazione. Fresatrice per viti Nelle fresatrici per viti il moto di lavoro è sempre posseduto dalla fresa, ma essa ha anche il moto di avanzamento longitudinale in quanto si deve spostare di un passo per ogni giro del pezzo. Il vantaggio principale delle fresatrici per viti sta nel fatto che con un solo taglio il filetto risulta completamente ultimato, e quindi si realizza un grande risparmio di tempo. Fresatrice per ingranaggi La fresatrice universale usata consente già l’esecuzione di ruote a denti dritti o elicoidali. Ma vi sono fresatrici appositamente costruite per il taglio degli ingranaggi. In queste macchine la fresa viene dotata non solo del moto rotatorio di lavoro, ma anche del moto di avanzamento per il taglio di un dente e del moto di ritorno e ripresa per lavorare il dente successivo, il pezzo viene invece dotato di un moto

rotatorio intermittente, perché ad ogni taglio si deve verificare uno spostamento angolare del pezzo eguale al passo della ruota da tagliare. Ad affondamento Hanno un albero motore montato su di una molla e bordi taglienti retrattili. In questo modo non c’è bisogno di sollevarle tra un taglio e l’altro. Le fresatrici ad affondamento sono più pesanti e ingombranti di quelle a base fissa. La potenza è un criterio importante nella scelta di una fresatrice elettrica. I cavalli misurano la potenza del motore della fresatrice, quelle con più cavalli possono effettuare lavori più impegnativi. I cavalli di potenza e la pinza porta fresa sono criteri importanti quando si sceglie una fresatrice elettrica. I cavalli misurano la potenza del motore della fresatrice, quelle con più cavalli possono effettuare lavori più impegnativi. Quelle con la pinza porta fresa più grande possono avere lame più larghe. Per effettuare tagli di falegnameria molto ampi comprate una fresatrice con un diametro della pinza porta fresa il più grande possibile.

Assistenza e Vendita Macchine Utensili

CAMPANI OSCAR

Via Stalingrado, 15 - 42124 Reggio Emilia - Tel. 0522 565115 - Fax 0522 302099

Ricambi e Riparazioni: Segatrici a nastro

Thomas - MEP FMB - Bianco

Installazione protezioni antinfortunistiche

Trapani:

Bimak Audax Super Condor


venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

Pag.

SPECIALE MACCHINE UTENSILI Informazione pubblicitaria

Reggiana macchine utensili. La tecnologia del futuro, oggi…

R

eggiana Macchine Utensili è un’azienda fortemente presente nei mercati della meccanica e delle lavorazioni dei metalli da oltre 30 anni. Oggi, industria che gioca un ruolo importante a livello Internazionale nella progettazione e produzione di sistemi e soluzioni personalizzate per la rintracciabilità ed identificazione dei componenti durante i processi produttivi e del prodotto finito, macchine per marcare a micropunti e macchine per marcare a laser FIBRA, YAG e CO2.

SISTEMI DI MARCATURA A MICROPUNTI Le macchine per marcare a micropunti che Reggiana Macchine Utensili produce possono essere facilmente integrate in linee di produzione, fissate su base/colonna, oppure utilizzate come strumenti portatili. La meccanica precisa e sofisticata, la qualità dei materiali e degli azionamenti, il severo controllo aziendale di qualità, fanno di ogni macchina per marcare a micropunti uno strumento affidabile, resistente e duraturo nel tempo, la soluzione più adeguata alle esigenze di complesse linee di produzione.

ELETTRONICHE DI CONTROLLO ALL’AVANGUARDIA Le elettroniche di controllo utilizzabili sono due: BRAIN Evo e MILLENNIUM EVO. La prima di tipo MASTER, con tastiera a membrana e display grafico, progettata per evitare l’intrusione di polvere e studiata per l’utilizzo in complesse linee di produzione. L’azienda ha progettato e realizzato il proprio software che può essere aggiornato, arricchito e adeguato alle esigenze del mercato. Semplice da utilizzare e da programmare, gestisce la marcatura di testi in linea, testi ad arco, testi specchiati, numeri di serie, lotti di produzione, date e calendario, turni di lavoro, codici personalizzati, funzioni di anteprima, diagnostica e tante altre. L’ottima gestione delle movimentazioni meccaniche e dei files di tipo vettoriale, permette la marcatura di loghi, disegni, codici matrix, codici OCR,

font a matrice di punti 5x7, 11x16 e font personalizzati; è possibile ricevere segnali da PC, RS232/485, PLC, da lettori di codici a barre, da files TXT, via wireless da comandi remoti. L’elettronica MILLENNIUM Evo, semplice e adatta ad ogni testa, è facilmente programmabile tramite PC mediante il software Zeus Millennium dedicato. Inoltre sono entrambe dotate di porta USB, che permette il salvataggio dei dati o l’inserimento di loghi. Di ultima concezione, l’elettronica di comando e programmazione con tecnologia TOUCH SCREEN. Questa tastiera è utilizzabile sui modelli FTOUCH e PTOUCH, totalmente integrata nella testa di marcatura. Tutto questo sottolinea quanto la Reggiana Macchine Utensili cerchi in ogni momento di essere al passo con i tempi.

SISTEMI DI MARCATURA LASER Le macchine per marcare a laser YAG, FIBRA e CO2 sono disponibili in diversi modelli e potenze, configurazioni e accessori anche personalizzabili; esse rappresentano la scelta ideale per ottimizzare i tempi di marcatura di grandi lotti e quantità di produzione ed in tutti quei casi in cui la qualità del segno e della marcatura hanno un’importanza determinante per l’estetica del risultato. Il software, progettato e realizzato da Reggiana Macchine Utensili s.r.l., è semplice da utilizzare e da programmare, gestisce la marcatura di testi in linea, testi ad arco, testi specchiati, numeri di serie, lotti di produzione, date e calendario, turni di lavoro, codici personalizzati, funzioni di anteprima, diagnostica e tante altre. Le continue e regolari attività nei settori della Ricerca & Sviluppo permettono la migliore competitività sul mercato, prodotti affidabili e funzionali, soluzioni adeguate alle necessità dei clienti e l’ottimo servizio post-vendita, queste ragioni fanno di Reggiana Macchine Utensili s.r.l. un partner di riferimento per molti settori industriali: automobilistico, robotica, aeronautica, navale, oleodinamica, trasmissione di potenza, medico e biomedico, fonderia, e molti altri.

29


Pag.

30

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

SPECIALE MAROLA a

47 Festa Della Castagna Associazione Pro-Marola

IL FORNO DI MAROLA I prodotti da forno genuini della montagna

Via Dante Alighieri, 28 • MAROLA (RE) • Tel. 0522/81.31.33

FALEGNAMERIA

FRANZONI BATTISTA snc

DOMENICA 17 OTTOBRE

Ore 8.30 Piazza Giovanni da Marola Ritrovo raduno di Mountain Bike attraverso i castagneti di Marola (in caso di maltempo la manifestazione si svolgerà domenica 24 ottobre)

Punto Vendita Autorizzato

Produzione e vendita di pitture di alta qualità SMALTI - IDROPITTURE per interno ed esterno IMPREGNANTI

Ore 10.30 Passeggiata tra gli antichi Melati e Castagneti di Marola

Ore 10 Apertura Festa Stand di prodotti tipici Dalle 11 alle 15 Piano Bar con Giovanni “Guyon” e le sue musiche

Dalle 11 alle 15 Piano bar con Giovanni “Guyon” e la sua musica

Ore11.30 Cottura della prima “padellata” di caldarroste e distribuzione di Vin-Brulè Apertura Antichi Metati (edifici Rurali per l’essiccazione delle castagne) del XVII secolo Dimostrazioni alle ore 11.30 e alle ore 15 Ore 12 Apertura Stand gastronomici con piatti tipici della cucina montanara

NUOVO PUNTO VENDITA

Via G. Fattori, 1/1 - SCANDIANO (RE) (di fianco al bowling) • Tel. 0522 985342

Canovi Danilo e Daniele

Ore 10 Apertura Stand

Dalle 10 alle 18 Mercato artigianato artistico e Bricolage

Via La Costa, 61/a - VALESTRA DI CARPINETI (RE) Tel. 0522 893104 - Fax 0522 893259 e-mail: montevalestra@libero.it

OFFICINA METALMECCANICA LAVORAZIONE FERRO e METALLO

DOMENICA 24 OTTOBRE

Dalle 10 alle 18 Mercato artigianato artistico e Bricolage

MOSTRA INTERNA PERMANENTE

Via S.Donnino, 123 - Marola (RE) Tel. 0522.813126

Ore 19 Chiusura Festa

A seguire Passeggiata con accompagnatore tra i secolari castagneti di Marola Per prenotazioni ed info: Sig. Patrizio Prampolini 338 7378038 o info@marola.it

SERRAMENTI INTERNI ED ESTERNI NUOVO SHOW ROOM A MONTECCHIO VIA FRANCHINI, 88

Ore 16 Concerto del Coro Lyra Novecentum di Parma

Ore 14.30 Vie del paese Sfilata del Corteo della Festa fino a Piazza Giovanni da Marola

Via Cigarello, 13 - CARPINETI (RE) Tel. 0522 816179

Ore 15 Inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità Ore 15.30 Concerto esibizione del gruppo Bandistico di Viano

F.lli

BONINI

COSTRUZIONE ATTREZZATURE ZOOTECNICHE E STRUTTURE METALLICHE Le Casette, 52 - Carpineti - R.E. Tel. (0522) 89.31.12 - e-mail: denis.bon@libero.it

Ore 11.30 Cottura della prima”padellata” di caldarroste e distribuzione di Vin-Brulè Apertura Antichi Metati (edifici Rurali per l’essiccazione delle castagne) del XVII secolo Dimostrazioni alle ore 11.30 e alle ore 15 Ore 12 Apertura stand gastronomici Ore 14.30 Sfilata del Corteo della Festa da Località Pian de Lago a Piazza San Giovanni da Marola ore 16 Esibizione del Gruppo folcloristio “Il paese che canta” Ore 19 Chiusura Festa Associazione Turistica Pro-Marola, Via Dante Alighieri 30, Marola

CUCINA TIPICA EMILIANA PA S TA FAT TA I N C A S A S P E C I A L I TÀ C A R N E DI PECORA ALLA GRIGLIA FUNGHI PORCINI È G R A D I TA L A P R E N OTA Z I O N E APERTO TUTTO L'ANNO Via Regigno, 77 - Carpineti - Tel. 0522-618397 www.agriturismolescuderie.it


venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

Pag.

31

SPECIALE MAROLA

Per la 47° volta in castagna Torna l’appuntamento autunnale più atteso e goloso della montagna

C

on l’inizio dell’autunno ritorna per il 47° anno la festa della Castagna di Marola, manifestazione che conserva le sue tradizioni pure nel rinnovamento. Oltre al tradizionale mercatino artistico, saranno presenti tutti i prodotti tipici dell’Appennino Reggiano: caldarroste e vin Brulè, castagnaccio, torte e tortellini di castagne, frittelle di mele, noci, nocciole,miele,liquori ai frutti di bosco e tanto altro…. Naturalmente il clue della festa sarà rappresentato dal grand padellone sistemato al centro della piazza e capace di arrostire fino a 100Kg di marroni

chiuso il giovedi'

per volta. Numerose le attrazioni musicali previste tra cui il corpo bandistico di Viano(RE),il Piano Bar di Giovanni Gujon, il Gruppo folkloristico “Il Paese che canta” e il coro “Lyra Novecentum” di Parma. È inoltre previsto, per dome-

700 gr. di marroni o castagne 1/2 lt. di latte intero 1 bustina di vanillina 150 gr. di zucchero 10 gr. di cacao amaro in polvere un pizzico abbondante di sale un bicchierino di rum o cognac Per decorare: 1/2 lt. di panna fresca 1 cucchiaino di cacao in polvere 50 gr. di zucchero al velo 2 marron glacè fatti a pezzetti

PREPARAZIONE: Incidete i marroni ( o le castagne ) fino alla polpa dalla parte curva con la punta di un coltello poi metteteli in una casseruola, copriteli d'acqua a filo e mettete su fuoco moderato e fateli cuocere per 20 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate i marroni nell'acqua e prendeteli a 3 alla volta per sbucciarli, avendo cura di togliere anche la pellicina marrone. Terminata l'operazione, togliete l'acqua dalla casseruola, rimettete i marroni, aggiungete il latte, lo zucchero, il pizzico abbondante di sale e fate cuocere per 40 minuti. Finita la cottura scolate per bene i marroni e passateli anche in un passaverdure,

usando il dischetto con i fori più piccoli. Aggiungete la vanillina, il rum ( o il cognac) ed il cacao in polvere, impastate bene fino ad ottenere un composto compatto ed asciutto ma, se non lo dovesse essere, potete metterlo nella casseruola e porre a fuoco moderato fino ad asciugarlo. Fate raffreddare il composto e poi mettetelo in frigo per un paio di ore. Trascorso il tempo mettete l'impasto dentro uno schiacciapatate, facendo cadere questa specie di spaghetti al centro di un piatto da portata e che aggiusterete, per dare la forma di una montagna, con i rebbi di una forchetta per evitare di schiacciarli. Mettete la panna liquida ( deve essere ghiacciata per ottenere ottimi risultati) in

Bar Alimentari Ristorante Pizzeria

Zampineti

UNA PICCO DI DELIZIA DOSI PER 4 PERSONE:

nica 17 Ottobre, un raduno di Mountain Bike in collaborazione con Action Bike, e visite guidate nei castagneti di Marola alla scoperta degli antichi metati. Associazione Turistica ProMarola,Via Dante Alighieri 30, Marola

via La Svolta 70/a - MAROLA - telefono 0522/813338

S.N.C.

un recipiente dai bordi alti, aggiungete lo zucchero al velo e montatela. Con una tasca da pasticciere con il beccuccio largo e rigato, decorate la fontana di marroni ricoprendoli completamente. Disponete poi i pezzetti di marron glacè e spolverizzate lievemente col cacao in polvere.

COSTRUZIONI CAPANNONI • TETTOIE • PORTONI Via Caneto, 4 - Loc. Casette di Carpineti (RE) Cell. 339.6343426 - Tel. e fax 0522.893512

47ª Festa della Castagna - Marola

17-24 ottobre 2010 L'Ecofesta Tradizione, folklore e spettacolo Castagne, caldarroste, castagnaccio e vin brulè Degustazione e vendita prodotti tipici dell'Appennino Reggiano Specilità gastronomiche Mercato di artigianato artistico per info: www.marola.it in collaborazione e con il patrocinio di: ENIA servizi ambientali Amministrazione provinciale Reggio Emilia Comunità montana dell'Appennino Reggiano Comune di Carpineti Associazione Carpineti da vivere

Rassegna commerciale Spettacoli musicali Attrazioni folkloristiche

Funziona servizio ristoro con piatti tipici tradizionali Organizzazione: ASSOCIAZIONE TURISTICA PRO MAROLA per il recupero e la valorizzazione ambientale


Pag.

32

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

SPECIALE GUALTIERI FIERA DI OTTOBRE PROGRAMMA

SABATO 9 OTTOBRE Dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30 Palazzo Bentivoglio Apertura del Palazzo Bentivoglio, Museo Ligabue, Donazione Tirelli Palazzo Bentivoglio-Salone dei Giganti “Veritas - L’arte è una bugia che permette di svelare la verità...” Mostra a cura di Mauro Buzzi e Marzio Dall’Acqua Associazione Insieme Culturale L’Albero di Parma Palazzo Bentivoglio-Sala Falegnami Mostra fotografica a cura di Mirko Carletti in collaborazione con Associazione Un Bambino Per Amico Ore 17 Sala Falegnami Incontro con l’autore: presentazione del libro fotografico di Mirko Carletti ore 21.30 Teatro Sociale di Gualtieri Rassegna Un Po-“Extraripas 919” spettacolo della Compagnia del Teatro Sociale

DOMENICA 10 OTTOBRE Dalle 8 alle 19 Piazza Bentivoglio

Mercatino dell’Antiquariato a cura di Pro Loco di Gualtieri Dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30 Palazzo Bentivoglio Apertura del Palazzo Bentivoglio, Museo Ligabue, Donazione Tirelli Palazzo Bentivoglio-Salone dei Giganti “Veritas-L’arte è una bugia che permette di svelare la verità ...” Mostra a cura di Mauro Buzzi e Marzio Dall’Acqua – Associazione Insieme Culturale L’Albero di Parma Palazzo Bentivoglio-Sala Falegnami Mostra fotografica a cura di Mirko Carletti in collaborazione con Associazione Un Bambino Per Amico ore 21.30 Teatro Sociale di Gualtieri Rassegna Un Po -“Extraripas 919” spettacolo della Compagnia del Teatro Sociale

GIOVEDÌ 14 OTTOBRE Ore 16.30 Biblioteca comunale Spettacolo di animazione per grandi e piccini “Storie a quattro mani” con Cinzia e Elisa Compagnoni Racconti scritti ed illustrati dagli alunni delle classi 2^ della Scuola Primaria a.s. 2009/2010

SABATO 16 OTTOBRE

P.zza Bentivoglio - GUALTIERI (RE) Tel. e Fax 0522.828221

Dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30 Palazzo Bentivoglio Apertura del Palazzo Bentivoglio, Museo Ligabue, Donazione Tirelli

s.n.c. di Pederzoli C. & C.

SEP snc Via Don Minzoni, 7/B - 42044 GUALTIERI (RE) Tel. 0522/221137 - Fax 0522/221056 www.sep-elettro.it

• Progettazione e realizzazione di impianti elettrici industriali e civili • Progettazione e realizzazione di quadri elettrici • Installazione pannelli fotovoltaici

Palazzo Bentivoglio-Salone dei Giganti “Veritas-L’arte è una bugia che permette di svelare la verità ...” Mostra a cura di Mauro Buzzi e Marzio Dall’Acqua – Associazione Insieme Culturale L’Albero di Parma Palazzo Bentivoglio-Sala Falegnami Mostra fotografica a cura di Mirko Carletti in collaborazione con Associazione Un Bambino Per Amico Ore 17.30 Atrio di Palazzo Bentivoglio Presentazione del libro “La nonna sotto il fico” di Gilberto Furlani

DOMENICA 17 OTTOBRE Piazza Bentivoglio La domenica della Fiera Piazza IV Novembre Banchi del commercio ambulante con Associazione Terre dei Gonzaga e altri espositori/commercianti Luna Park per bambini e ragazzi Apertura straordinaria dei negozi Esposizione autovetture in piazza Dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30 Palazzo Bentivoglio Apertura del Palazzo Bentivoglio, Museo Ligabue, Donazione Tirelli Palazzo Bentivoglio-Salone dei Giganti “Veritas-L’arte è una bugia che permette di svelare la verità...” Palazzo Bentivoglio-Sala Falegnami Mostra fotografica a cura di Mirko Carletti in collaborazione con Associazione Un Bambino Per Amico


venerdì

8 ottobre

Pag.

2010 - REPORTER

33

CALCIO

Paganese, ancora tu? Al Giglio arrivano i campani. Caselli e Martinetti rivivono la beffa del 2007 DI

ANDREA VACCARI

S

ono passati più di tre anni, ma il ricordo di quella partita non è mai svanito dalla mente dei protagonisti e degli sportivi. Era il 17 giugno 2007 quando la Reggiana perse la finale di ritorno dei play off per la C1 a Pagani, contro quella Paganese che proprio domenica arriverà al Giglio. I granata, vincitori all'andata per 1-0, avrebbero anche potuto permettersi il pareggio e invece, a un minuto dalla fine, arrivò il gol di Izzo che costrinse la squadra di Pane ai supplementari. In un clima infuocato, la Paganese segnò poi con Ibekwe il 2-0 che regalò la promozione ai campani.

UN POMERIGGIO DI UN GIORNO DA CANI Quel pomeriggio è ancora ben impresso negli occhi di chi lo ha vissuto sulla propria pelle. Tra i titolari della finale c'erano il reggianissimo Fabio Caselli (oggi al Carpi), che a distanza di tanto tempo fatica a trattenere l'amarezza: “Ho cercato di rimuovere quell'episodio e non ci sono ancora riuscito - racconta il terzino di Toano - ma se non altro l'anno successivo siamo riusciti a vincere il campionato e dunque la nostra gioia è stata solo rimandata. Certo che è stata una bella amarezza, perché avevamo disputato dei play off meravigliosi e meritavamo la C1. Non scorderò mai che nella partita di andata ci venne fischiato un assurdo fuorigioco su retropassaggio, una cosa proprio insensata. Anche a Pagani eravamo stati bravi poi, nel finale, è successo quel che è successo. Forse potevamo gestire gli ultimi minuti in maniera diversa”.

STAMPELLE E CARROZZINE Caselli poi fa riferimento alle tante stranezze e situazioni surreali che caratterizzarono quel match: “Avevamo l'intero stadio contro. E a bordocampo c'erano circa 500 persone, cosa che al Giglio non era nemmeno immaginabile. Al momento del loro gol ricordo che entrarono in campo anche persone in stampelle e carrozzine, una cosa dell'altro mondo. Questi

episodi decisivi? Non so, di certo non ci hanno aiutato. Hanno condizionato noi e hanno fatto sentire invincibili i giocatori della Paganese, che hanno preso poi coraggio”.

UNA FERITA CHE BRUCIA In campo c'era anche l'attaccante Omar Martinetti, ex bomber granata e beniamino dei tifosi. “Un episodio molto triste, soprattutto per come è maturato - racconta - in quanto nelle due partite si era vista un'ottima Reggiana. Fortunatamente l'anno dopo ci siamo ripresi quello che ci era stato tolto negli ultimi secondi, anche se la ferita fa comunque fatica a rimarginarsi, la sconfitta è stata davvero bruciante. Il clima? Non penso abbia inciso più di tanto, quando si va a giocare al sud si sa che si può incorrere in situazioni di un certo tipo”. A tre anni di distanza, domenica non ci sarà nessun giocatore che giocò quella gara (eccezion fatta per Maschio tra i granata e di Vicedomini e di mister Palumbo tra gli azzurrostellati) e quella finale non costituirà che un lontano ricordo. L'auspicio è quello di vedere una Reggiana che esprima un gioco all'altezza delle ultime uscite: il pareggio di Lumezzane ha avuto il sapore della beffa e gli uomini di Mangone hanno l'occasione per effettuare il definitivo salto di qualità.

LA REGGIANA BEFFATA A PAGANI NEL 2007 Fabio Caselli e Omar Martinetti insieme ai compagni che uscirono sconfitti ai play off

QUANDO IL PALLONE È ETICO Si terrà domenica 10 ottobre, l’edizione 2010 di Pallone Etico, manifestazione sportiva per bambini e ragazzi organizzata dal Coni provinciale in collaborazione con il Servizio Officina educativa del Comune di Reggio, la Fondazione per lo Sport, la Provincia di Reggio Emilia, Uisp, Csi, Unicef e le federazioni sportive di pallavolo, pallacanestro, pallamano e calcio. L’evento si avvale del contributo di

WikiregiA

Matteo Iori di diMatteo Iori

La (rigorosamente falsa) libera enciclopedia granata

Coop consumatori Nord Est, che sostiene l’evento da 15 anni. Obiettivo della manifestazione è di sensibilizzare grandi e piccini sui diritti dell’infanzia e in particolare sul diritto al gioco, all’istruzione e alla pratica sportiva, attività che secondo l’Unicef sono oggi negate a oltre 150 milioni di bambini e ragazzi, tra i 5 e i 14 anni, che sono costretti a lavorare, a produrre giocattoli per i coetanei e a cucire palloni per lo sport o

a Paganese è l'avversaria della Reggiana nell'ottava giornata del campionato di Prima Divisione 2010-11. L’ultimo precedente tra le squadre risale al giugno 2007, nella doppia sfida della finale dei play-off di C2: visto il beffardo epilogo per i granata, da allora qui in riva al Crostolo la formazione campana è diventata per tutti la "Paganésen".

Geografia, storia, usi e costumi La Paganese è la squadra di Pagani, comune dell’entroterra Salernitano con una delle più alte densità di popolazione dell'intero Paese: 2.795 abitanti/km2, un dato che a Reggio si registra solo in certi appartamenti della zona stazione occupati dai cinesi. Secondo gli storici, il primo insediamento nel territorio dell’attuale Pagani risale circa al 1000 a.C ad opera di un popolo greco, i Taurani, che fondarono un nucleo abitativo chiamato Taurania: da qui il becero ma etimologicamente ineccepibile appellativo di “terroni”. La leggenda vuole che Hugo de Payens, fondatore della Confraternita dei Templari, abbia

avuto i natali proprio in queste zone, col nome di Uguccione de’ Pagani: ciò non giustifica tuttavia che i giocatori di mister Giuseppe Palumbo, per intimorire gli avversari, continuino a presentarsi in campo tutte le domeniche armati di spadone e scudo. Tra le celebrità legate a Pagani, spicca il cantautore Franco Califano, originario della città campana sebbene nato a Tripoli: pare che il Califfo abbia composto la sua più celebre canzone, "Tutto il resto è noia", dopo aver assistito ad una grande prestazione della squadra azzurrostellata. Il prodotto tipico di Pagani è la mozzarella di bufala campana: nel catalogo ufficiale del merchandising della Paganese, insieme a magliette, cappellini e sciarpe, figura anche la famosa mozzarella blu, di recente erroneamente sequestrata dai Nas, considerato che si trattava solo di una versione celebrativa dei colori della squadra del presidente Raffaele Trapani.

I precedenti La Reggiana, nella sua storia, ha incrociato la Paganese solo nella stagione di C2 2006-07, con una vittoria per parte per 1-0 nelle ga-

re della regular season prima del già ricordato doppio confronto nella finale dei play-off. Forte del successo sempre per 1-0 conquistato al Giglio nella finale di andata, il 17 giugno del 2007 la Reggiana di mister Alessandro Pane (tripolitano di nascita come Califano ) si presentò allo stadio "Torre" di Pagani con mezza promozione già in tasca. Grande era l’entusiasmo a Reggio per lo storico appuntamento: tra lo stupore di badanti e spacciatori, quella domenica venne persino allestito un maxischermo ai giardini pubblici di piazza della Vittoria. Dopo aver controllato senza grossi problemi il match, la Reggiana subì il gol della beffa al 93', quando mancavano ormai solo pochi secondi allo scadere del recupero: per lo sconforto, nella sua telecronaca in diretta Franco Tosi sbagliò il nome del marcatore, Izzo, lasciandosi scappare qualcosa che suonava più come “’azzo!”. Nei supplementari, la Paganese segnò la rete del definitivo 2-0 grazie a Francis Ibekwe, l’unico calciatore nigeriano che Franco Dal Cin non aveva portato a Reggio, e staccò il biglietto per la serie C1.

8 e i 13 anni, propone diverse attività sportive, tornei di volley, basket, pallamano e calcio e numerosi eventi collaterali: spettacoli, animazioni e iniziative a carattere ludico-educativo. In caso di maltempo saranno il PalaHockey Fanticini, la palestra Iti e la palestra dell’Istituto “Secchi”, nel Polo scolastico di via Makallé, ad ospitare la manifestazione.

Così per Sport La cordata magrolina

PAGANESE (O PAGANESEN...)

L

a confezionare indumenti per i bambini dei Paesi ricchi. Il Pallone Etico è appunto lo slogan che vuole fra l’altro invitare lo sport e la comunità all’uso di oggetti prodotti nel rispetto della persona e dei suoi diritti fondamentali. Il centro storico di Reggio ospiterà tornei e sfide sportive, che si terranno in piazza della Vittoria (e zone limitrofe) e al parco Cervi. La manifestazione, che si prevede coinvolgerà 400 ragazzi fra gli

DI

ENRICO LUSETTI

S

ospendete il campionato per manifesta superiorità della Reggiana. Lo ammetto: mi venne proprio bene. Poi finì come finì. Ma non certo per colpa mia. Ci avrei preso. Senza alcun ombra di dubbio. Se solo non ci avessero ucciso il Gladiatore e quel furetto di Pablito. Ci avrei preso. Come quando profetizzai che avrei fatto tre giri in circonvallazione ubriaco di rum e fruit se fossimo arrivati quinti. E arrivammo quinti. Come quando annunciai che con Santarelli e con D'Agnello non si sarebbe fatto nulla. Infatti. Come quando, unico a Reggio insieme all'amico avvocato Marchesini, dicevo di diffidare di quel bagolone di Foglia. Salvo beccarmi gli strali di tanti capipopolo della curva e un ceffone sul muso di uno scagnozzo del bell'Ernesto, un piccolo vermicciatolo che oggi pontifica addirittura sulle radio nazionali travestito da giornalista. Alla vigilia di questa sbadigliante Lega Pro la buttai lì. Pensiamo a salvarci. Con

una squadra così, con la volontà barra obbligo di far giocare i bambini, pensiamo a lasciarci dietro cinque nemiche e lasciamo perdere i sogni di gloria. Mi sono lasciato prendere la mano, lo ammetto. Ma lasciatemi dire una cosa. Vale di più Tomasig od Offredi? Con tutto il bene che voglio a Mei, un pochettino non lo rimpiangete capitan Stefani? Che dite, un Girelli ci avrebbe fatto comodo oppure no? Ci ricordiamo che non ci sono più neanche Cavallo Pazzo Nardini e il brasilero col cognome da svedese? Sì, è arrivato Guidetti, ma ha fatto le valigie Paolo Rossi. Giocano titolari due ragazzi, Romizi e D'Alessandro, che pochi mesi fa masticavano tonnellate di panca. E allora? E allora non avevo fatto i conti con le altre. Con le nostre nemiche. Oramai le abbiamo viste tutte. La Spal che pareggia sempre, lo Spezia che perde sempre, il Lumezzane rivelazione che dai Nostri ne poteva buscare una camionata. Ma avete visto Cremonese e Verona lunedì sera? Io no, sono sincero. Ma mi assicurano che non mi sono perso nulla. E allora? E allora

non si può assolutamente sospendere questo campionato, ci mancherebbe. Ma di certo lo possiamo vincere anche noi. Per manifesta modestia degli avversari. E contro le previsioni sotto l'ombrellone del vostro amico Lusettino. Mi fate dire solo due cose sulla società? Oramai è fatta. Con l'ennesimo rinvio, ma oramai è fatta. Premetto che non ho mai parlato in vita mia con Alessandro Barilli. Premetto che chiunque si interessi alla mia amata Regia merita da me un rispetto e una stima infiniti. Ma il calcio è fatto di pallone e di denaro. Anzi, di denaro e di pallone. La Lega Pro costa tra i 4 e i 5 milioni di euro. Perchè nessuno chiede al nuovo padrone del vaporetto granata chi e come scucirà questa montagna di soldi? Io non voglio fare l'uccello del malaugurio. Ma una vocina mi sussurra all'orecchio: non è che il sindaco, sponsorizzando a spada tratta il suo delfino e la sua cordata ancora tanto, troppo “magrolina”, si sia cacciato in un vicolo cieco senza ritorno?


Pag.

34

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

BASKET I punti segnati da Nicolò Melli contro i New York Knicks, la prima squadra Nba affrontata dal gioiellino reggiano nell’amichevole del 3 ottobre a Milano.

7

9

33

I giocatori mandati a referto da Casale Monferrato nella prima giornata di campionato contro Casalpusterlengo.

I punti segnati a Veroli da Keyden Clark (Venezia), primo capocannoniere del campionato di Legadue

4

Le squadre di Legadue in cui ha militato Paul Marigney (Reggiana, Ferrara, Pavia, Casalpusterlengo)

God save the... Fultz! Parla il play della Trenkwalder: “Sto bene, ma posso ancora migliorare” DI

VALERIO BENASSI

G

od save Robert Fultz. Perdonateci la citazione un po’ campanilista, ma non ci sentiamo di dire altrimenti, dopo l’esordio in Legadue condito da un’insperata vittoria contro gli storici rivali di Jesi. 26 punti, 50% totale dal campo e 23 di valutazione sono numeri che non rendono bene l’idea di quando Robert Fultz fa il “Fultz”. Il talento del nostro non si discute, ma varie volte

Buongiorno Fultz, un commento sulla partita di Jesi. “E’ stata una vittoria importante per il morale di tutto l’ambiente, dopo il Q-Round eravamo diventati una squadra con molti, forse troppi dubbi, e con molti giudizi negativi affrettati da parte di certi giornalisti. Siamo riusciti a reagire nonostante la continua emergenza infortuni. Slanina è importantissimo per noi, così come Frosini che è riuscito a scendere in campo e fare la sua partita, nonostante non fosse al meglio. Per me è stato fondamentale che Alessandro fosse in campo domenica”. Come ti trovi con il nuovo coach e i nuovi compagni? “Per adesso bene, ma non siamo ancora riusciti a lavorare a pieno regime, con tutti gli infortuni. Diciamo che ci stiamo ancora conoscendo e stiamo assimilando le tattiche del coach. Lui viene da esperienze diverse rispetto a Ramagli, punta molto sul contropiede e domenica siamo riusciti a sfruttarlo bene, rallentando nel contempo anche il loro uomo più pericoloso, Maggioli”. Dove può arrivare questa Tren-

la sua discontinuità (legata spesso a problemi fisici) non ha permesso ai colori biancorossi di spiccare il volo. Domenica sera invece abbiamo potuto vedere leadership e fosforo in quantità, unita a tiri pesantissimi che hanno condotto la squadra ad espugnare il campo di una delle pretendenti alla promozione. Forse il miglior Fultz che Reggio abbia mai visto? Ne parliamo con il diretto interessato, alla vigilia dell'esordio casalingo contro Casalpusterlengo.

kwalder a pieno organico? “Dopo una sola giornata non mi sento di poter dare un giudizio, anche perché bastano due partite perse per tornare sotto accusa. Stiamo lavorando duro, questo sì, ma per poter stilare un primo bilancio aspettiamo 5 o 6 partite. Adesso dobbiamo sfruttare al meglio il fattore campo nelle prossime due giornate, contro Lodi e San Severo”. E’ questo il miglior Fultz o senti di avere ancora margini di miglioramento? “Sto bene, sono in fiducia e ho molte certezze. In questo momento ho la squadra in mano ma riesco a giocare in modo molto tranquillo. Domenica mancava Slanina e mi sono preso più tiri compresi quelli che di solito spettano a lui. Poi posso ancora migliorare in tante cose, questo è sicuro”. Quali sono le squadre più pericolose che dovrete affrontare? “Io dico Venezia, in primis. Hanno allestito una squadra di categoria superiore, con Slay e Young, ma soprattutto con Clark. Onestamente non capisco cosa ci faccia in Legadue, eravamo compagni di squadra

a Pesaro e già allora era fortissimo. Non mi stupiscono i suoi 33 punti (su 74 di squadra, ndr) nella prima giornata contro Veroli. Non so come Mazzon l’abbia convinto, evidentemente gli hanno dato molti soldi…Poi a seguire cito Barcellona e la stessa Veroli, hanno operato molto sul mercato e sono temibili. In ogni caso, se troviamo il giusto amalgama, non vedo perché noi non dovremmo giocarcela con tutti”. Pensi ancora alla nazionale? “Secondo me quel treno è andato. Le mie possibilità le ho avute, magari le ho sfruttate male e ho avuto un po’ di sfortuna. Continuo a seguirla in tv, ho molti amici che giocano in nazionale con cui mi sento quotidianamente. Non nego che mi farebbe piacere rispondere a una chiamata, ma adesso nel roster ci sono Vitali, Giachetti e Poeta, sono protagonisti da anni in serie A ed è giusto che giochino loro. Intendiamoci, non voglio fare a gara su chi è più forte e chi meno, io sono protagonista in Legadue e adesso mi va bene così”.

Ascensore Sportivo

IL TRASCINATORE BIANCOROSSO Robert Fulz (26 punti a Jesi) sempre più leader della Trenkwalder

LA CASSALA SI É RIFATTA IL LOOK E’ stata inaugurata lo scorso 2 ottobre la palestra “Chierici” di via Cassala, di nuovo casa degli allenamenti della Trenkwalder dopo i lavori di restauro e riqualificazione. Alla presenza del sindaco Graziano Delrio, del presidente biancorosso Stefano Landi, dell’amministratore delegato Alessandro Dalla Salda, tanta gente ha voluto assistere al taglio del nastro della nuova struttura. I lavori di ristrutturazione hanno restituito una palestra all’avanguardia grazie anche al rifacimento del parquet, al tinteggio della palestra e all’installazione delle attrezzature tecniche

B

ANDREA NUCCINI

T

re triplette in tre partite. Se non è un record, poco ci manca. A suon di gol Andrea Nuccini, bomber 26enne del Ligonchio, ha trascinato la sua squadra in vetta alla classifica di terza categoria. Ben 9 le reti segnate nel corso delle partite contro Ambrosiana, Bellarosa e Ramiseto. Qualcuno gli dia il pallone della partita da portare a casa.

JUDY EKEH

A

ncora un trionfo per Judy Ekeh. La portacolori della Reggio Event’s ha conquistato a Rieti il titolo italiano categoria Allieve sui 200 metri piani. La 17enne reggiana ha confermato il pronostico che la dava vincente alla vigilia dimostrando oltre che il suo indubbio talento tecnico anche una notevole capacità nervosa. Pronta per il grande salto.

zione, lo stesso utilizzato durante i recenti Campionati del mondo di pallacanestro in Turchia. L’investimento in via Cassala è stato di 100.000 euro circa, metà dei quali pagati dalla Pallacanestro Reggiana.

Focus

STEFANO BALDINI aldini ha detto stop. Questa volta definitivamente. Il campione olimpico di Castelnovo Sotto ha radunato a Milano giornalisti, colleghi, amici e tifosi per ufficializzare il ritiro dalle gare agonistiche. La sua carriera, con il titolo olimpico e quello europeo, lo consacra come uno dei migliori, se non il migliore in assoluto, maratoneti italiani di tutti i tempi.

quali canestri e tabelloni elettronici segnapunti. La ristrutturazione è stata affidata alla cooperativa reggiana Tecton, in collaborazione con i tecnici della ditta specializzata Mondo che hanno posizionato il nuovo parquet di ultima genera-

S

Una serata di pugni

abato sera 9 ottobre, con primo colpo di gong alle ore 20.30, andranno in scena sul ring del Palahockey Fanticini le emozioni della migliore boxe dilettantistica. Ben dieci i match in cartellone, di cui quattro valevoli per il prestigioso Torneo Lunezia; sette gli atleti reggiani della Boxe Tricolore impegnati, con all’angolo gli insegnanti Valentino Manca e Antonio Midili. Annalisa Ovi, che sabato se la vedrà con la riminese Franzon, è reduce dalla brillante affermazione nel torneo nazionale Elite, conquistato la settimana scorsa a San Benedetto del Tronto battendo in finale la pugliese Lobascio: “Annalisa - racconta il maestro Manca che l’ha accompagnata - ha dovuto combattere innanzitutto con la bilancia, faticando non poco a rientrare nel limite di peso dei 48 kg. Poi anche sul ring è stata bravissima, costruendosi la vittoria minuto dopo minuto contro l’esperta ed agguerrita avversaria pugliese, dotata tra l’altro di un maggior allungo. Ma Annalisa è riuscita ad accorciare la distanza, trovare la giusta misura ed andare a segno con ripetute ed efficaci azioni. 15 a 2 il nettissimo punteggio

BOXE IN GONNELLA Annalisa Ovi, quando il guantone è rosa

finale. Adesso sabato la attende un’altra sfida importante, per mostrare i miglioramenti fatti anche davanti al pubblico di casa”. Sfida prestigiosa al Palahockey anche per il giovane Roberto Savino, impegnato nella finale del Torneo Lunezia (riservato agli atleti di quattro regioni) contro il parmense Bertolini: si tratta di un’attesa rivincita, dopo che i due pareggiarono l’anno scorso sempre al Palahockey. Match di semifinale

invece per Erik Bondavalli contro il parmense Ndreu. Dopo altri due incontri valevoli per il Lunezia, ma senza pugili reggiani impegnati, sarà la volta di altre cinque sfide fuori torneo: gli appassionati reggiani potranno vedere all’opera il forte Matteo Neri, il promettente Alessandro Ferretti (al ritorno sul ring dopo uno stop di alcuni mesi), il debuttante Martin Mukay, Stefano Cocconcelli e Prospero Troiano.


venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

Pag.

35

CON LA PRIMAVERA DEL PARMA Paolo Vinceti nella formazione giovanile dei “cugini” d'Oltrenza. Si riconoscono anche Nicola Berti (in piedi a destra) e Francesco Bertolotti (in basso, al centro)

L’ALTRO SPORT

Professione calciatore I ricordi di Paolo Vinceti, ex di Parma e Perugia: “Van Basten, che giocatore!”

di

Mara Bianchini

I

l curriculum di Paolo Vinceti, 44 anni attuale allenatore del Montecchio, è uno dei più interessanti e longevi del calcio reggiano. Un curriculum che lo ha visto muovere i primi calci a Bagnolo, poi passare alla Primavera del Parma e poi spiccare il volo verso il mondo professionistico. Un mondo che gli ha fatto vestire le maglie di squadre dalla serie B alla Prima Categoria fino all’età di quarant’anni quando ha appeso le scarpe al chiodo per fare l’allenatore.

Vinceti, com’è cambiato il calcio in questi ultimi decenni? “Il fine non è cambiato, ma sono cambiati gli atteggiamenti e la mentalità nell’approcciarsi a questo sport. Come del resto è cambiato il mondo. Ieri si giocava con la fionda e la cerbottana oggi con la playstation. Ieri si prediligeva il gioco a uomo oggi il gioco a zona. L’unica diversità è che anni fa era un calcio meritocratico oggi lo è molto meno. I giocatori bravi emergevano ed erano bravi sul serio, oggi il livello si è abbassato”. Cosa l’ha spinta a giocare a calcio? “Ho seguito le orme di mio padre che ha giocato tanti anni nel Fabbrico ma in particolare ho seguito un istinto che si fa fatica a spiegare a parole. Sono nato in un quartiere popolare che sotto casa aveva un campo da calcio e più che studiare me ne stavo in campo a giocare con gli amici. Quando non si poteva giocare ci divertivamo con il Subbuteo”. Quali sono state le annate più belle della sua carriera? “Tutte. Ognuna ha un suo ricordo e le sue persone”. Qual è stata la sua prima squa-

dra? “Il Pieve Cella. Avevo undici anni e giocavamo ai campi del Seminario. Poi sono andato a Bagnolo e poi a Parma”. Quando è iniziata la sua avventura nei professionisti? “Nel 1985. Giocavo nella Primavera del Parma e, a dieci giornate dalla fine, sono stato inserito in prima squadra in serie B. Ho fatto sei presenze e un gol. L’anno dopo mi hanno ceduto alla Primavera del Cesena con cui ho vinto il titolo italiano. Sono poi passato a Perugia in C2 con Bia e Ravanelli, tornato a Parma sempre in serie B con Zeman come allenatore. Purtroppo però in questa annata non ho giocato a seguito di un infortunio”. L’anno dopo? “Ho iniziato l’avventura nelle squadre lombarde. Sono andato a Lecco dove sono rimasto per tre campionati. In questi anni mi sono sposato con Stefania. Sono partito dalla serie D poi in C2. Dopo Lecco ho giocato due anni a Seregno in serie D e poi sono tornato sempre in serie D a Bagnolo. Due anni anche a Bagnolo e poi a Rolo con Massimo Varini

in Eccellenza per due anni. Mi sono poi spostato a Formigine in Promozione, abbiamo vinto il campionato ed ho giocato altri due anni in Eccellenza. Un anno a Maranello poi ho terminato la carriera ad Arceto. Fino al 2006 quando ho appeso le scarpe al chiodo”. Nel campionato 2006/2007 è iniziata poi la sua carriera da allenatore. “Nella Falk. Ho iniziato con la Prima Categoria, poi abbiamo vinto il campionato ed ho fatto un altro anno in Promozione. Abbiamo fatto un buon campionato ma mi sono reso conto che il mio percorso con loro si era esaurito ed ho accettato la proposta di Montecchio dove sono anche quest’anno, tenendo le dita incrociate!”. Una carriera importante, rammarichi? “Forse uno. Quando sono andato a Lecco in serie D avevo ricevuto una proposta anche dal Carpi in C2: non l’ho accettata perché mi ero affezionato ai compagni di Lecco. Se l’avessi fatto chissà, forse avrei giocato a livelli più alti”. Ha cambiato tante squadre: come mai? “La maggior parte delle volte perché seguivo gli allenatori, altre invece perché avevo voglia io di cambiare”. Fra i giocatori che ha incontrato qual è quello più forte? “Van Basten, affrontato durante un’amichevole contro il Milan”. Quello che invece le ha inse-

IL PRESENTE: ALLENATORE A MONTECCHIO Paolo Vinceti, qui nella nostra redazione, ora allena in Promozione

gnato di più? “Gianmarco Remondina, è stato un maestro di vita e un grande giocatore. Entrambi abbiamo lasciato un bel ricordo a Lecco tanto che non più tardi di tre mesi fa ci hanno premiato con la cicala d’oro”, L’allenatore più bravo?

“Bruno Mora che allenava la Primavera del Parma”. L’allenatore al quale è più legato? “Ivano Vacondio”. Cosa c’è nel suo futuro? “Non ne ho idea. Per il momento vivo la realtà di Montecchio dove ho trovato oltre a degli

amanti del calcio anche degli amici poi vedremo”. Un futuro nei professionisti? “Il calcio è parte della mia vita e lo sarà sempre ma adesso è diventato un hobby che coltivo con grande serietà e con grande amore. Poi non chiudo nessuna porta a priori, mai dire mai”.

BOTTA E RISPOSTA: "I mIEI PRImI cAlcI Sul cAmPO dEl SEmInARIO" Nome? Paolo Cognome? Vinceti Nato il? 27/09/1966 A? Reggio Emilia Ha un soprannome? No Single o sposato? Sposato con Stefania Figli? Si due, Daniele di 17 anni e Giulia di 12 A quanti anni ha iniziato a giocare a calcio? A 11 anni nel Pieve Cella perché a quei tempi non c’erano le scuole calcio. Ricordo che giocavamo il Torneo del Seminario. Sotto casa mia c’era un campetto da calcetto e i primi calci a un

pallone li ho dato con mio padre che giocava a calcio. Pratica altri sport? Ora non più. Anni fa sciavo e giocavo a tennis Cosa avrebbe fatto se non avesse giocato a calcio? Non lo so. Da ragazzo avevo iniziato come elettricista… In viaggio mai senza? Mia moglie, Stefania. E’ parte della mia vita Una partita con..? Roberto Baggio Cosa non deve mai mancare nella sua borsa da calcio? Le scarpe da 13 Ruolo? Ho iniziato come

attaccante, ma in carriera ho fatto soprattutto il tornante, l’attuale centrocampista di fascia alto Colore? Verde Film? “Fuga da New York 1999” Piatto? Tagliatelle ai funghi Città? Roma Che musica ascolta? Tutta Canzone? “Una vita da mediano” di Ligabue E’ dipendente da qualcosa? No Di quale capo di abbigliamento non può fare a meno? Jeans Mattiniero o nottambulo?

Una volta nottambulo, ora mattiniero Tecnologico? Poco Ha paura di…? Per miei figli, per il loro futuro Se le offrissero di partecipare ad un reality quale sceglierebbe? Nessuno Il più bel regalo che ha ricevuto? Un orologio Che cosa ha fatto una volta nella vita e non rifarebbe? Iniziare a fumare. Ma poi ho smesso. Quale potere sovrumano vorrebbe avere? Saper leggere nel pensiero Ha animali? No

Vinceti in serie B con la maglia del Perugia

Cosa non manca mai nel suo frigorifero? Una bella birretta fresca L’auto dei suoi sogni? Un

Suv dell’Audi Qual è la domanda che non vorrebbe mai che le fosse fatta? Quanto guadagni?


Pag.

36

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

SPECIALE CORREGGIO PROGRAMMA FIERA DI S. LUCA

DA SABATO 9 A DOMENICA 17 OTTOBRE

Biblio-days e Utile Netto Libri in vetrina e sconti per tutti I negozi della città ospiteranno nelle vetrine libri, film e dischi messi a disposizione dalla Biblioteca comunale G. Einaudi e dalla Bottega del Mondo Ravinala di Correggio I negozi che aderiscono al circuito Utile Netto, praticheranno lo sconto del 10% su qualsiasi articolo acquistato, a coloro che presenteranno la cartolina di Utile Netto

SABATO 9 OTTOBRE Dalle 19 - Teatro Asioli Anteprima Fiera e Utile Netto Sfilata di moda “Fashion Parade” presentazione dei capi di abbigliamento e accessori della stagione

autunno/inverno 2010/2011 a cura dei commercianti della zona di Porta Reggio, a seguire buffet

10° Esposizione correggese di trattori d’epoca (A.m.a.c.) Caldarroste e ciccioli

Ore 21 “La Moda danza” Presentazione dei capi di abbigliamento e accessori della stagione autunno/inverno 2010/2011 a cura dei commercianti del centro cittadino in collaborazione con il Centro Danza e Teatro Correggio (parte degli abiti che sfileranno verranno messi all’asta. Il ricavato sarà devoluto all’emergenza alluvioni in Pakistan)

Dalle 15.30 alle 17.30 vie del centro Concerto itinerante della Banda cittadina “L. Asioli”

SABATO 16 OTTOBRE Dalle 8.30 alle 18.30 Corso Mazzini Antiquariato e artisti dell’ingegno “Ai portici dell’antico”. Dalle 9 alle 13 Corso Mazzini Esposizione e vendita dei prodotti ortofrutticoli. A cura dei produttori agricoli correggesi

Pizza anche a pranzo Cucina tradizionale e pesce Sala per banchetti Chiuso il lunedì AL GARDEN NON SI PAGA IL COPERTO Via Fosdondo, 80 FOSDONDO DI CORREGGIO Tel. e fax 0522 690292 CARPENTERIA METALLICA

Dalle 9 alle 16 Auditorium Scuola Elementare San Francesco Seminario “Energie per il futuro: agroenergie, chimica verde e coprodotti nuove opportunità per il settore agricolo” Ore 16.30 Visite agli impianti di biomassa presenti sul territorio

Dalle 15.30 alle 19.30 Piazza Garibaldi “Siamo alla frutta” caldarroste, castagnaccio, torte di zucca. Ore 16, Corso Mazzini “Mustèm e inturciém in piàsa”. Pigiatura e torchiatura dell’uva come una volta. A cura del Gruppo Trattoristi Novesi di Novi di Modena. Ore 17 Sala Conferenze di Palazzo Principi Presentazione del libro “Il ragazzo che sognava di volare”, dalle memorie di Amos Messori: Ivrea, 23 dicembre 1944, sabotaggio del ponte sulla Dora Baltea

LUGLI GIANNI

Dalle 10 alle 19 Piazza Garibaldi I sapori d’Italia

CANCELLI E CANCELLATE

Dalle 14.30 alle 18 Corso Mazzini Salvaguardia della biodiversità vegetale. Tintoria, aromi. A cura dell’Istituto Agrario A. Zanelli di Reggio Emilia

Ore 17.30 Municipio, sala del Consiglio comunale Premiazione Leve Giovani Cerimonia di premiazione dei ragazzi che hanno partecipato ai progetti di Leva Giovani, promossa dal Comune di Correggio e in collaborazione con il Distretto Sociale Coop Consumatori Nordest

Ore 15 Corso Mazzini Stand di prodotti tipici: preparazione sughi, saba e savòr Piazzale Carducci

Dalle 18 alle 22 Via Santa Maria Gastronomia nei sapori e profumi autunnali. Piano bar

INFERRIATE RINGHIERE PER SCALE DESIGN PER INTERNO Via Pozzo Pontuto, 12, PRATO di Correggio Tel. 0522/696277 FAX 0522/696386 lugliditta@libero.it

Importazione e commercio bestiame e carni

ZERBINI & RAGAZZI snc

Si effettua macellazione e disosso di bovini anche per consumo privato (servizio freezer) Possibilità di ritiro e consegna a domicilio Via Fosdondo, 36/A - 42015 Correggio (RE) ITALIA - Tel. 0039.0522.641784 - Fax 0039.0522.644380 - zerbini.ragazzi@tin.it


venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

Pag.

37

SPECIALE CORREGGIO Ore 21 Teatro Asioli “Alla ricerca del Santo Graal”. A cura della Compagnia del Grest

DOMENICA 17 OTTOBRE Dalle 9 alle 18.30 Piazzale Carducci 10° Esposizione correggese di trattori d’epoca (A.M.A.C.) Ore 11.30 Partenza sfilata con caldarroste e ciccioli caldi per tutti Dalle 9 alle 18.30 Corso Mazzini “I mestieri del passato”. Dalle 9 alle 19 Piazza Garibaldi I sapori d’Italia Corso Mazzini Esposizione e vendita dei prodotti ortofrutticoli. A cura dei produttori agricoli correggesi

Corso Mazzini “Fuori di testa, fuori di festa” Area attrezzata per l’attività di prevenzione contro l’abuso di sostanze alcoliche alla guida, con musica, gadget e materiali informativi a cura di Polizia Municipale, Croce Rossa Italiana di Correggio, associazione culturale Save The Fun, GIG - giovani in giro, Correggio Volley, Luoghi di Prevenzione – LILT - Ausl Correggio Dalle 10 alle 20 Corso Cavour e cortile di Palazzo Principi Utile Netto, Fiera Mercato dei Prodotti e delle Scelte Sane e Consapevoli. Ore 10.30 Corso Mazzini Sala del Consiglio Comunale “Raccontavino”: premiazione ore 11 Ore 14.30 Corso Mazzini Appuntamento enogastronomico “I salam ed na volta”. Preparazione porchetta allo spiedo, ciccioli, sughi d’uva, saba e savòr. Dalle 15.30 alle 19.30 Piazza S. Quirino Maratona musicale esibizione di giovani band, in collaborazione con Cafè Versailles, Bar Kahlua, Pizzeria San Quirino.

Corso Mazzini Gli artisti dell’ingegno presentano le loro creazioni Dalle 9.30 alle 18.30 Corso Mazzini, 15/b “Il ciocco baffo”, irresistibili prelibatezze al cioccolato Dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18 Corso Mazzini Salvaguardia della biodiversità vegetale. Tintoria, aromi A cura dell’Istituto Agrario A. Zanelli di Reggio Emilia Dalle 10 alle 19 Piazza San Quirino Info Point “Carta Giovani”

Piazza Garibaldi “Siamo alla frutta” caldarroste, castagnaccio, torte di zucca Ore 16 Corso Mazzini “Mustèm e inturciém in piàsa” pigiatura e torchiatura dell’uva come una volta Ore 17 Correggio Art Home L’evoluzione della volta dipinta dal ‘500 al ‘600 A cura della Dott.ssa Margherita Fontanesi Dalle 18 alle 22 Via Santa Maria Gastronomia nei sapori e profumi autunnali. Piano bar

MOSTRE Corso Mazzini, Sala Mostre di Palazzo Contarelli “Attrezzi agricoli d’epoca” Costruiti a mano da Agide Bellelli. 16, 17, 18, 19, 20 ottobre Orari: 9-12.30 e 15-19 Palazzo dei Principi – Galleria delle Esposizioni Tesori di carta. Cinquecentine illustrate della Biblioteca di Correggio Sabato: 15.30-18.30 – Domenica: 1012.30 e 15.30 / 18.30 Palazzo Principi – Museo Il Correggio Giocattoli di latta: dagli anni ‘30 agli anni ‘70, i veicoli a motore. Sabato: 15.30 e 18.30 Domenica: 10-12.30 e 15.30-18.30

By M.M. di Menozzi Marco MENOZZIMARCO

RIPARAZIONI E TRASFORMAZIONI DI OGNI MODELLO E MARCA DI MOTO Via Fosdondo, 4 - 42015 CORREGGIO (RE) Cell. 333 8492588 - marcomenozzi2@virgilio.it

LATTERIA CERTIFICATA

Latteria Sociale

"LA FAMIGLIARE" Soc. Coop. a r.l. PRODUZIONE E VENDITA BURRO, RICOTTA, FORMAGGI Formaggio stagionato di 24/36/40 mesi

Via S.Prospero 17 - Correggio (RE) - Tel. 0522/692977

Dancing Sala Polivalente

IL QUADRIFOGLIO Circolo Dribbling

Tel. 0522 696204 - 0522 696175 Sala 0522 696635 PRATO DI CORREGGIO (RE)

Si balla

TUTTI I SABATI CON GRANDI ORCHESTRE diÊ MARCOÊ ANCESCHIÊ eÊ DAVIDEÊ MORA

RiparazioneÊ AutoÊ eÊ ServizioÊ Gomme viaÊ Paterlini,Ê 16Ê -Ê 42015Ê CorreggioÊ (RE)Ê -Ê tel.Ê eÊ fax:Ê 0522Ê 694707

A partire dal 15 OTTOBRE

SERATE COUNTRY a venerdì alterni


Pag.

38

venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

SPECIALE CORREGGIO

Gli Ori dell’autunno Anche per la fiera di San Luca si celebrano le saporite eccellenze del nostro territorio

C

di STACCHEZZINI SILVANA

LAVORAZIONE CARTOTECNICA

Si effettuano lavori di incollatura manuale di: scatole • cartelle • crowner • valigette • confezioni particolari Si realizzano e si riparano FUSTELLE DI TIPO AMERICANO

Via Fosdondo, 73 CORREGGIO (RE) Tel. 0522.690592 - Fax 0522.730690 mgl-silvana@libero.it

MORINI OMERO di Morini Angelo

COSTRUZIONE SERRAMENTI E CARPENTERIA METALLICA Via Fosdondo, 48 - Tel. e Fax (0522) 69.03.00 FOSDONDO di CORREGGIO (RE)

ontinuano gli appuntamenti degli Ori della terra reggiana, progetto di valorizzazione delle eccellenze gastronomiche del territorio all’interno delle attività della Biennale del Paesaggio, che nel ricco calendario di ottobre propone appuntamenti dedicati ai sapori d’autunno. Sabato 16 e domenica 17 ottobre a Correggio verrà infatti proposto l’appuntamento dal titolo “Gli Ori dell’autunno - Fiera di San Luca”, una serie di iniziative ed eventi all’interno dei quali l’enogastronomia incontrerà la cultura. La Fiera di San Luca, come ormai consuetudine, è caratterizzata anche per questa edizione dai temi legati all’autunno, al mondo contadino e alla valorizzazione dei prodotti agricoli ed enogastronomici della nostra tradizione. Tra le “eccellenze” della fiera autunnale correggese, naturalmente non poteva mancare il “Raccontavino”, seguitissima gara enologica tra vini prodotti secondo le antiche usanze, giunta quest’anno alla 21esima edizione. Gradito ritorno, domenica 17, in corso Cavour e nel cortile di Palazzo Principi, per “Utile Netto”, la fiera-mercato dei prodotti e delle scelte sane e consapevoli che pone l’attenzione, per questa edizione, sul diritto al cibo. Inoltre, nella settimana che precede la fiera e nel weekend stesso della fiera, si svolgono i “BiblioDays: i giorni delle Biblioteche”, iniziativa di carattere provinciale di promozione delle biblioteche, che prevede l’apertura straordinaria della biblioteca comunale “Giulio Einaudi”, domenica 17

ottobre, e un ricco calendario di iniziative, letture, animazioni durante tutta la settimana. Preziosa, in questo caso, la collaborazione dei commercianti correggesi, che partecipano con numerose iniziative che si collegano direttamente ad alcuni eventi fieristici, tra cui “Utile Netto” e gli stessi Bibliodays, per una promozione degli eventi durante un arco di tempo più lungo rispetto ai giorni della fiera: così, da sabato 9 a domenica 17 ottobre, le vetrine dei negozi ospitano un libro, un cd musicale, un dvd o altro materiale prestato dalla biblioteca comunale; nello stesso periodo i negozi che partecipano anche alla promozione di “Utile Netto”, espongono un libro “ecosolidale”, messo a disposizione dalla biblioteca e dalla Bottega del Mondo Ravinala; infine, i commercianti che aderiscono al circuito “Utile Netto”, contraddistinti da un’apposita locandina, nelle giornate della fiera praticano uno sconto del 10% su qualsiasi articolo acquistato, per coloro che presentino la cartolina di “Utile Netto”, distribuita già da qualche giorno in vari luoghi pubblici correggesi. Ecco il programma della due giorni: Sabato 16 ottobre, per tutta la giornata, Antiquariato e artisti dell’ingegno “Ai portici dell’antico”; dalle ore 9 alle 13 in Corso Mazzini Esposizione e vendita dei prodotti ortofrutticoli, a cura dei produttori agricoli correggesi; dalle ore 9 alle 16 presso l’Auditorium Scuola Elementare San Francesco si terrà il seminario “Energie per il futuro: agroenergie, chimica verde e

coprodotti nuove opportunità per il settore agricolo”; alle ore 16,30 si terranno le visite agli impianti di biomassa presenti sul territorio. Dalle ore 14,30 alle 18 in Corso Mazzini “Salvaguardia della biodiversità vegetale. Tintoria, aromi”, a cura dell’Istituto Agrario A. Zanelli di Reggio Emilia; alle ore 15 sempre in Corso Mazzini Stand di prodotti tipici con preparazione sughi, saba e savòr. Nel piazzale Carducci verranno esposti i trattori d’epoca e proposte caldarroste e ciccioli. Dalle ore 15,30 alle 17,30 lungo le vie del centro si terrà il concerto itinerante della Banda cittadina “L. Asioli”; alle ore 16 in Corso Mazzini “Mustèm e inturciém in piàsa”: pigiatura e torchiatura dell’uva come una volta, a cura del Gruppo Trattoristi Novesi di Novi di Modena. Alle ore 17 nella Sala Conferenze di Palazzo dei Principi si terrò la presentazione del libro “Il ragazzo che sognava di volare”, dalle memorie di Amos Messori: Ivrea, 23 dicembre 1944, sabotaggio del ponte sulla Dora Baltea. Alle ore 17,30 nella sala del Consiglio comunale si terrà la Premiazione Leve Giovani: cerimonia di premiazione dei ragazzi che hanno partecipato ai progetti di Leva Giovani, promossa dal Comune di Correggio e in collaborazione con il Distretto Sociale Coop Consumatori Nordest. Alle ore 21 al Teatro Asioli “Alla ricerca del Santo Graal”, a cura della Compagnia del Grest. Domenica 17 ottobre dalle ore 9 alle 18.30 in Corso Mazzini “I mestieri del passato” e in Piazza Garibaldi “I sapori d’Italia”. Continua per tutta la giornata

l’esposizione e vendita dei prodotti ortofrutticoli. In Corso Mazzini “Il ciocco baffo”, irresistibili prelibatezze al cioccolato. Sempre in Corso Mazzini dalle ore 10 alle 19 “Fuori di testa, fuori di festa”, area attrezzata per l’attività di prevenzione contro l’abuso di sostanze alcoliche alla guida, con musica, gadget e materiali informativi, a cura di Polizia Municipale, Croce Rossa Italiana di Correggio, associazione culturale Save The Fun, GIG - giovani in giro, Correggio Volley, Luoghi di Prevenzione – LILT - Ausl Correggio. Alle ore 14.30 appuntamento enogastronomico “I salam ed na volta”, preparazione porchetta allo spiedo, ciccioli, sughi d’uva, saba e savòr. In Piazza S.Quirino Maratona musicale, esibizione di giovani band, in collaborazione con Cafè Versailles, Bar Kahlua, Pizzeria San Quirino. Alle ore 17 Correggio Art Home presenta L’evoluzione della volta dipinta dal ‘500 al ‘600, a cura della Dott. ssa Margherita Fontanesi. A corollario degli appuntamenti enogastronomici si terranno anche le seguenti mostre: “Attrezzi agricoli d’epoca”, costruiti a mano da Agide Bellelli, corso Mazzini, Sala Mostre di Palazzo Contarelli: (visitabile negli orari: 9-12.30 e 15-19); “Tesori di carta. Cinquecentine illustrate della Biblioteca di Correggio”, Palazzo dei Principi – Galleria delle Esposizioni; “Giocattoli di latta: dagli anni ‘30 agli anni ‘70, i veicoli a motore”, Palazzo Principi – Museo Il Correggio.

Informazione pubblicitaria

SERATE DANZANTI A "IL QUADRIFOGLIO" PROGRAMMA ORCHESTRE 2010 OTTOBRE sabato 9 ROBERTA CAPPELLETTI sabato 16 GIANFRANCO AZZALLI sabato 23 GIUSY MERCURY sabato 30 FELICE PIAZZA

NOVEMBRE sabato 6 IVANA GROUP sabato 13 GRANDE EVENTO sabato 20

IL MULINO DEL PO sabato 27 RUGGERO SCANDIUZZI

DICEMBRE sabato 4 PAOLO BERTOLI sabato 11 MAURIZIO MEDEO sabato 18 ORCHESTRA SORRISO domenica 26 ALIDA FERRARESE

VENERDÌ 31 DICEMBRE VEGLIONISSIMO DI FINE ANNO

Orchestra NUOVA EPOCA si consiglia la prenotazione Tel. 0522/696204 - 696249 696635

GENNAIO 2011 giovedì 6 PIETRO GALASSI sabato 8 R. MORSELLI E DEBORA sabato 15 NICOLA MARCHESE sabato 22 EDMONDO COMANDINI sabato 29 CARLO ZINI E GLI ZETA

FEBBRAIO 2011 sabato 5 LISA MAGGIO sabato 12 LUCA MILANI sabato 19 I TRADIZIONAL sabato 26 MAURO LEVRINI

GIOVEDÌ 3 MARZO ORCHESTRA BAGUTTI

GIOVEDÌ 17 MARZO ORCHESTRA OMAR

Dancing Sala Polivalente "Il Quadrifoglio" Tel. 0522.696204-696249-696635 - Prato di Correggio (Reggio Emilia)

SBERVEGLIERI CICLI Articoli e abbigliamento per vivere in libertà con la tua bicicletta

CORREGGIO (RE) - V.le V.Veneto, 1/G - Tel. 0522/69.26.55


venerdì

8 ottobre 2010 - REPORTER

Pag.

39

SPECIALE CORREGGIO Informazione pubblicitaria

Energie al massimo

Al Centro Sportivo Ronin il corpo e la mente imparano a dare il loro meglio

I

l “Centro Sportivo Ronin” di Correggio da oltre 35 anni insegna a potenziare e utilizzare al meglio le energie di corpo e mente. Tutto questo attraverso l’insegnamento di discipline orientali delle tradizioni più antiche, e discipline nuove che nelle prime affondano le proprie radici. Il centro è da sempre specializzato nelle Arti Marziali come l’Aikido,il karate, il Budo, discipline che, attraverso un lavoro graduale ma severo, permettono di giungere alla piena consapevolezza delle proprie forze e le proprie debolezze, consentendo di migliorare le prime e aumentarle attraverso la graduale trasformazione delle seconde. Un insegnamento di lunga data che si rinnova proprio come insegna a rinnovare spirito e corpo è poi lo Yoga, un’attività ormai irrinunciabile per chi desideri allungare i propri muscoli, riportare elasticità e forza alla colonna vertebrale, e imparare a “vedere il mondo da un’altra prospettiva”, nelle svariate posizioni a testa in giù. Ad allungare i muscoli e, come vuole tradizione, anche la vita, c’è anche il Tai Ji Quan, un vero “elisir” che consiste in movimenti lenti e controllati e favorisce il rilassamento ed il controllo di postura e respiro. Può essere praticato a qualsiasi età e, mediante gli esercizi di Qi Gong, stimola la circolazione energetica dando nuova forza e vigore. Altre interessanti attività ugualmente esotiche, sono lo Xing Yi Quan, un ancora poco conosciuto stile del Kung Fu Cinese la cui caratteristica peculiare è l’imitazione dello “Spirito Animale”. Novità esclusiva di quest’anno al Centro è l’insegnamento della Tecnica di Libertà Emozionale (dall’inglese Emotional Freedom Technique), un metodo/ tecnica di auto-aiuto semplice, rapido ed estremamente efficace che consiste nella stimolazione di punti del corpo corrispondenti ai 14 Meridiani concentrandosi sul problema che si vuole risolvere, si è ampiamente dimostrato efficace su centinaia di disturbi, siano essi di origine fisica, emozionale o mentale. Ci sono poi le attività per po-

tenziare soprattutto il corpo e migliorarne la capacità di coordinamento, come il Kettlebell Training, ossia il potenziamento funzionale con le palle di cannone. Grande attenzione poi, al Centro Ronin è riservata da sempre alla difesa personale. L’istinto dell’autodifesa è insito nell’essere umano e non bisogna pensare che si tratti solamente di apprendere alcune “mosse” utili ad atterrare un aggressore; è importante, invece, imparare a riconoscere la situazione di pericolo prima che si concretizzi al fine di evitarla per tempo, o, in caso non fosse possibile, reagire nel modo più naturale ed esplosivo. In questo genere di corsi rientra anche la tradizionale arte della scrima, cioè la tecnica di difesa che utilizza il bastone da passeggio. Di questa disciplina Ronin organizza periodicamente seminari aperti a tutti, dai 16 anni in su. Da Ronin non manca nulla: le molteplici proposte del Centro vanno incontro ad ogni tipo di esigenza: dal bambino che ha bisogno di crescere e diventare “forte” – e così vincere le proprie insicurezze – alla ragazza che desidera un corpo più armonioso; dal giovane desideroso di apprendere una fra le antiche arti marziali orientali, alla donna meno giovane che ha necessità di allungare il propri muscoli e alleviare i dolori dovuti a posture statiche ed innaturali spesso imposte dal lavoro. Il tutto in un ambiente semplice e sereno, dove non è necessario esibire la tutina alla moda o calzature all’ultimo grido. Ci sono classi e corsi per bambini e per adulti. In nessun caso le tecniche di combattimento sono lo scopo primario dell’allenamento; esse sono, piuttosto, (sotto la guida del Maestro e grazie anche all’aiuto dei compagni di allenamento) un mezzo per intraprendere un percorso di esperienze che aiuta a crescere come “persone” più capaci e sicure nelle sfere individuale e sociale. Attraverso la disciplina i bambini imparano a controllare energie e tensioni, confrontandosi coi compagni di allenamento con onestà e rispetto.

La musica e la danza sono da sempre potenti strumenti di comunicazione e aggregazione ed è proprio con queste che la Biodanza crea istanti di intensa emozione. Durante la condivisione di questi particolari momenti è possibile entrare in uno speciale contatto con gli altri, per merito dei quali si riesce a migliorare “l’esperienza di se stessi”. La musica scandisce il ritmo anche durante le immancabili lezioni di Fitness. Dallo Step al Kardiokombat per migliorare coordinazione e resistenza aerobica; dal Total Body al GAG per tonificare ogni parte del proprio corpo. Al “Ronin” si può anche scaricare lo stress. Cosa c’è di meglio dopo una giornata di lavoro che una bella lezione di Fitboxe, dove inermi sacchi assorbono senza lamentarsi tutti i colpi loro assestati? Molto attuale e richiesto, è anche il Pilates, una particolare forma di allenamento fisico utile a favorire il corretto allineamento posturale e una migliore conoscenza degli equilibri corporei statico e dinamico. Infine il corso di Spring Energie, uno step molleggiato di ultima generazione che permette allenamenti più dinamici e divertenti. Al centro vengono inoltre organizzati inoltre incontri mensili di Nei Gong, oltre a numerose altre iniziative. Il “Nei Gong” è un sistema di allenamento basato su antichi esercizi della tradizione marziale cinese. Agendo sulle strutture e sulle funzioni interne del corpo si affina nella persona una particolare consapevolezza definita appunto “intelligenza corporea”. Tutte le attività, marziali e non, sono proposte e insegnate con grande impegno e professionalità, in un ambiente accogliente e informale, per dare ad ognuno un importante strumento di benessere psicofisico…e tanto divertimento. Per informazioni e approfondimenti: www.centrosportivoronin.it. Il Centro Sportivo Ronin è in via Pirandello,1 a Correggio (Tel. 0522 692462).

Società Agricola la Quercia

S.S. di Guidi Luciano

ProgettazioneÊ manutenzione parchiÊ eÊ giardini VIA SAN MARTINO, 41 - CORREGGIO 42016 (RE) TEL. 329/5733244 - 329/2003491 - FAX 0522/637289


MOVIMENTO PER CONOSCERSI MEGLIO

Camelot City Spa

I corsi offerti da Camelot sono attività che servono sia a migliorare la propria efficienza che la conoscenza del corpo. Il club offre una gamma di corsi che si sviluppa in diverse sezioni:

AEROBICA

composta da corsi atletici che alternano circuiti ginnici a lezioni interamente cardiovascolari (total body workout (aerobica) circuiti training…)

GINNASTICHE: PILATES Il metodo Nel pilates si trova il piacere del movimento, giocando con il corpo. È una disciplina che prevede l’attivazione e l’allungamento di tutti i muscoli, specialmente quelli piu’ profondi, difficili da allenare con un workout tradizionale. Gli esercizi si susseguono in modo fluido con ripetizioni alternate che permettono di padroneggiare tutte le posizioni senza sentire fatica Pilates è un allenamento che combina diverse

OLISTICA ✓ TAO YOGA: un insieme di tecniche Yoga ginnico psico respiratorie che permettono a chi le pratica di lavorare sull’energia vitale migliorandone la percezione, la qualità e l’utilizzo tonificando gli organi interni. ✓ YOGA FLOW: pratica che si avvale di differenti tecniche riunite in un insieme ordinato ed armonico di asana accompagnate da una precisa respirazione dona flessibilità e leggerezza.

TOTAL BODYWORKOUT

allenamento effettuato utilizzando tecniche a circuito o ad intervalli ottenendo un allenamento totale che unisce i benefici del lavoro cardio a quelli del lavoro muscolare.

Wellness & Spa Treatments

discipline: ginnastica posturale, yoga e danza sviluppando la tonicità e l’elasticità muscolare. Aumenta la forza, l’equilibrio e la flessibilità del corpo rendendolo piu’ armonioso e funzionale. Adatto a tutte le età e a tutti coloro che desiderano ritrovare l’elasticità del corpo e della mente. La pratica costante migliora l’armonia dei gesti e il portamento, tonifica i muscoli e previene i disturbi legati a posture scorrette. Gli esercizi danno grandi benefici alla circolazione e nel contempo aiutano a rilassare la mente migliorando cosi’ anche l’umore.

✓ HATA YOGA: le asane dello yoga tradizionale si succedono con brevi pause tra una e l’altra. Tutte possono essere adattate alle capacità degli allievi. Adatto per tutte le persone che si avvicinano alla pratica. ✓ POWER YOGA: (corso avanzato di Yoga). ✓ THAICHI: sintesi tra arte marziale e metodo terapeutico, meditazione, ginnatica dolce come tecnica e medicina preventiva. ✓ YOGA STILE ANUSARA: un insieme armonico di asana unite da una precisa respirazione, dona flessibilità e consapevolezza.

VIA CISPADANA, 9 REGGIO EMILIA T E L . 0 5 2 2 /4 5 . 4 8 . 3 6 - 4 5 . 4 8 . 5 7 w w w. c a m e l o t c l u b . i t

CENTRO RECUPERO FAUNA SELVATICA LIPU CROCE ALATA

CRAS LIPU Reggio Emilia “Croce Alata” Centro Recupero Uccelli Via Olimpia 1/c Reggio Emilia (zona polveriera) Contatti:

347 8047298 croce.alata@libero.it

oppure contattateci sulla pagina facebook:

Croce Alata SIAMO APERTI PER LE VISITE L’ULTIMA DOMENICA DI OGNI MESE!!!

CERCHIAMO VOLONTARI ANCHE PER LAVORI NON A CONTATTO CON GLI ANIMALI


Reporter Giornale 8 Ottobre 2010