Page 1

Autofficina

CONSULENTI GLOBALI DELL'AUTO

di Pagani Giorgio e Ferrari M.

Giornale settimanale di informazione e annunci - Spedizione in abb. postale, art. 2 com. 20/b, leg. 662/96 - Filiale RE. Contiene I.P. - Editrice Reporter srl Redazione, amministrazione e pubblicità: via Emilia Ospizio, 23 - 42122 Reggio Emilia - tel. (0522) 45.50.50 r.a. - Fax (0522) 45.35.15

internet: www.reporter.it • e-mail: redazione@reporter.it Anno 23 • numero 34 • 3 settembre 2010

€ 1,90

Le reazioni di vertice e base del Pd alla proposta di Bersani di ricreare l’Ulivo per battere Berlusconi

CONTROLLO GAS DI SCARICO PREPARAZIONE ALLE REVISIONI BOLLINO BLU SERVIZIO E SOSTITUZIONE PNEUMATICI RICARICA CLIMATIZZATORI RIPARAZIONI SU QUALSIASI TIPO DI AUTOVEICOLO 42013 Casalgrande (RE) - Via Statale, 26 - Tel. (0522) 84.01.08

Un film già visto?

GABRIELE CANTARELLI ALLE PAGINE 6 E 7

ALL'INTERNO L’ASCENSORE I buoni e i cattivi di questa settimana a pagina 2

LA SATIRA “Sfigata sarà la Serracchiani” Il nuovo trendy look del Pd a pagina 3

PEGGIO EMILIA Ciclabili e marciapiedi Pericoli per le due ruote a pagina 5

REPORTER WEEKEND Musica, arte e feste Appuntamenti da non perdere nell'inserto

FABBRICA ARTIGIANALE DIVANI e POLTRONE MOSTRA PERMANENTE APERTA AL PUBBLICO

CHIUSO LA DOMENICA

Produzione e Vendita di piante ornamentali per esterno e interno Progettazione e Realizzazione aree verdi Impianti di irrigazione

Via Provinciale Nord, 21 • Pieve Rossa Bagnolo in Piano (RE) • Tel. (0522) 95.13.18

Tel. 0522.577807 Via Guardanavona / Via Bassetta, 1 Cavriago (RE) gardenilgirasole@libero.it

PIZZERIA "LA MESSICANA" PER OGNI PIZZA UNA BIBITA IN OMAGGIO

S

CA

ME

SI

LA

NA

CONSEGNA A DOMICILIO

CHIUSO IL MARTEDÌ Casalgrande Alto (RE) Via Statutaria, 129

Tel. 0522 - 841723

Vendita di frutta e verdura

VALUTIAMOÊ ILÊ TUOÊ OROÊ 18Ê Û Ê alÊ grÊ

PURO


Pag.

2

venerdì

Ascensore

L'

ANTONIO RUSSO

S

uccede che nel corso dei “mercoledì rosa” il Comune annunci delle deroghe alla limitazione della circolazione delle auto in centro storico. Ma succede anche che la Polizia Municipale non le raccolga e che decine di reggiani si ritrovino ingiustamente multati. E succede che il capo della Polizia Municipale Antonio Russo a domanda risponda “non so, vedremo, e sistemeremo la cosa”. Per non parlare poi dei tre vigili accusati di abuso d’ufficio per via degli Autovelox nascosti. Davvero non un periodo fortunato per il capo della Polizia Municipale...

ENRICO BINI

C

ombattere la mafia si può, anche nei gesti quotidiani, senza bisogno di essere eroi. Questo ha detto Enrico Bini in un dibattito a Festareggio la settimana scorsa: “Dobbiamo smetterla di far finta di niente ed evitare di frequentare bar, locali e pizzerie gestite dai figli dei boss mafiosi”. Dichiarazioni di buon senso e legalità che, in un Paese normale, suonerebbero normali. E che invece hanno sollevato un polverone. Segno che, probabilmente, Bini ha ragione quando sostiene che la situazione, anche a Reggio, è molto delicata.

GIOVANNI PARMIGGIANI

A

ncora un militare reggiano ai vertici delle missioni dei soldati italiani nel mondo. Il colonnello Giovanni Parmiggiani, 44 anni, è stato infatti nominato comandante del corpo d’elite dei Lagunari in partenza per l’Afghanistan. Laureato in Scienze strategiche e Scienze internazionali, con una specializzazione alla Royal Navy britannica, Parmiggiani vanta all’attivo già importanti missioni all’estero, tra cui quella della Nato in Bosnia.

MATTEO RIVA

I

l consigliere comunale e regionale dell’Idv Matteo Riva ha querelato i grillini di Reggio a 5 stelle che ne avevano contestato i rapporti con il colonnello Gheddafi. Davvero una scelta inconsueta, se è vero che Riva aveva confermato di avere relazioni commerciali con la Libia e con il colonnello in diverse occasioni. Compresa l’intervista a Reporter che i grillini hanno allegato nel loro comunicato stampa. E intanto nell’Italia dei Valori la presenza di Riva continua ad essere vista come fumo negli occhi...

Lo Sfregio OPINIONI Il commento acido e sub partes alla politica reggiana

Rivoluzionaria da caminetto DI

AL VETRIOLO

C

’è un che di tragico nella figura di Debora Serracchiani. Nella sua velocissima parabola, da icona di giovane ribelle a rivoluzionaria da caminetto, c’è tutto il nulla della politica italiana e, nello stesso tempo, l’ennesima dimostrazione di quanto i partiti non siano diventati altro che un costoso e pesante comitato per la gestione di affari e potere. Frettolosamente indicata come la salvatrice della patria del Pd, la Serracchiani si è conquistata la notorietà avendo l’unico merito di dire in faccia ai leader del Pd ciò che tutti i giovani del partito pensano: che è ora di cambiare, facce e pensieri. Con il suo modo scanzonato, ed una dose di coraggio a metà tra la follia e l’inconsapevolezza, la Serracchiani che puntava il dito ha finito invece per essere “normalizzata”, accettando di rinunciare alla propria libertà di critica in cambio di una carriera assicurata. Ai tempi del Pci si sarebbe trovata espulsa dal partito, oggi invece è stata “promossa”: d’altra parte, la

fusione con gli ex democristiani qualcosa doveva pur portare, in termine di strategia… Ed oggi la Serracchiani fa sfoggio della sua eloquenza e delle sue idee coniando frasi tipo “dobbiamo perdere il nostro aspetto da sfigati” oppure “c’è bisogno di una dirigenza più compatta”. Non male, davvero. Peccato che nessuno, tra i tanti giovani presenti al dibattito che l’ha vista protagonista a Festareggio, abbia sentito il bisogno di ricordare alla Serracchiani che il suo appello, così accorato, così genuino, così… giovane sia stato totalmente inascoltato. E che la Serracchiani stessa sia passata da ribelle a membro dell’establishment nel giro di un battito di mani: da incendiaria

Fax 45.35.15. E-Mail: redazione@reporter.it. Internet: http://www.reporter.it

Giornale quotidiano iscritto al n° 3831 del Registro Nazionale della Stampa Iscritto al R.O.C. al n° 2075 Autorizzazione del Tribunale di Reggio E. n° 686 del 8/3/1988 Editore: Reporter srl Direttore Responsabile: Emanuele Iannuccelli Direttore Editoriale: Giampaolo Corradini g.corradini@reporter.it

LUCA CIGARINI

Q

a pompiere, con tanti saluti al sogno. Era il periodo in cui il Pd sognava di trovare un Obama italiano, qualcuno che – appunto – riuscisse di nuovo a far sognare un elettorato che aveva dovuto ingoiare enormi compromessi, e persino Mastella. Se non altro, prima di incrinarsi e perdere smalto, il sogno di Obama si è scontrato con la dura realtà e ha portato a casa risultati importanti, a volte persino storici. Mentre qui da noi, nel Pd, i presunti aspiranti Obama si accontentano di una poltrona alla periferia dell’impero. Evidentemente, è quello che ritengono di valere…

Redazione: Via Emilia Ospizio 23/b - Reggio Emilia. Tel. (0522) 45.50.50

Redazione cultura e spettacoli: Sabrina Basoni s.basoni@reporter.it

uindici anni dopo Luca Bucci, un altro reggiano torna in Nazionale. Da Rivalta agli azzurri, passando per Bergamo, Napoli e Siviglia: queste le tappe principali che hanno portato il 24enne centrocampista reggiano a vestire la maglia della Nazionale di Cesare Prandelli. Qualche anno fa, in un’intervista a Reporter, Cigarini (allora a inizio carriera) ci rivelò che il suo sogno sarebbe stato quello di vestire prima o poi la maglia azzurra. Il sogno si è avverato: contro Estonia e Far Oer, Reggio avrà di nuovo un suo campione a rappresentare il calcio italiano.

3 settembre 2010 - REPORTER

In redazione: Gabriele Cantarelli g.cantarelli@reporter.it Francesca Sestito f.sestito@reporter.it Segreteria di redazione: Simona Alberti, Paola Ferrari, Elisa Fiaccadori, Paola Simonini Fotocomposizione: Reporter srl Stampa: Galeati Industrie Grafiche - Imola www.galeati.it Fotografie: Foto Studio Artioli, Fotostudio 13, Foto Superstudio Paola Simonini Concessionaria pubblicità: Reporter srl, via Emilia Ospizio 23/b Reggio Emilia. Tel. 0522/455050 Reporter Web: reporter@reporter.it ASSOCIATO ALL'USPI UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA

Collaboratori: Mariangela Anceschi, Francesca Baboni, Paolo Bardelli, Massimo Bassi, Alessandro Bertolotti, Mara Bianchini, Gigi Cavalli Cocchi, Chiara Celada, Orlando Corradini, Claudia Ferretti, Enrico Finocchiaro, Monica Franzoni, Francesca Galafassi, Alessandro Gandino, Gianluca Grassi, Giulia Gualtieri, Girolamo Ielo, Matteo Iori, Franco Meglioli, Saverio Migliari, Diego Oneda, Enrico Lusetti, Ludovico Parenti, Silvia Parmeggiani, Egle Prati, Lorenzo Reggiani, Sabrina Rosati, Luana Salvarani, Vittorio Severi, Sebastiano Simonini, Carlo Vanni, Gianni Verzelloni, Gigi Vinceti. Reporter offre esclusivamente un servizio, non riceve tangenti sulle contrattazioni, non effettua commerci. La Direzione si riserva il diritto di rifiutare la pubblicazione delle inserzioni, a suo insindacabile giudizio. Gli inserzionisti dovranno rifondere all'Editore ogni spesa eventualmente da esso sopportata in seguito a malintesi, dichiarazioni, violazioni di diritti ecc., a causa dell'annuncio. Si precisa che tutte le inserzioni relative a richieste od offerte di lavoro si intendono riferite a personale sia maschile che femminile, essendo vietata, ai sensi dell' art. 1 della legge 9/12/77 n° 903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda l'accesso al lavoro, indipendentemente dalle modalità di assunzione e qualunque sia il settore o il ramo di attività. L'Editore si riserva il diritto di perseguire legalmente tutti coloro che, abusando della buona fede nostra e dei lettori, effettuano annunci non veritieri, o con prezzo o merce diversi da quanto dichiarato nell'annuncio stesso. Si rende noto che tutte le pubblicità studiate e realizzate da Reporter srl per la pubblicazione su Reporter non possono essere usate per scopi personali nè essere riprodotte su altri mezzi stampa senza autorizzazione scritta di Reporter srl.

.it


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

NOTIZIA ANSIA

A Festareggio picchiato un volontario del Pd. Le sue iniziali sono PLG BER e pare che sia originario di Piacenza. LÕ aggressore sembra essere un altro emiliano, pi• precisamente un ferrarese, le cui iniziali sono DF e che sembra sia stato aizzato da tale WV. Il passante SB, intanto, se la ride...

Pag.

REV LVER ARMATA A MANO SATIRA LA REGGIANA CRONACA DI FARSE E COMMEDIE ISPIRATE AI FATTI

SFIGATO A CHI?

Dopo le dichiarazioni di Debora Serracchiani (“Noi del Pd, dobbiamo toglierci di dosso quella faccia da sfigati”) gli esponentiÊ delÊ PDÊ hannoÊ decisoÊ diÊ correreÊ aiÊ ripari...Ê OÊ meglio,Ê dalÊ chirurgoÊ plasticoÊ delÊ PresidenteÊ delÊ Consiglio.Ê Ê EÊ siÊ sonoÊ “rifatti” completamente per rinnovare i connotati alla sinistra. PierluigiÊ BersaniÊ haÊ optatoÊ perÊ lÕ interventoÊ Ò RidgeÊ ForresterÓ Ê "VistoÊ cheÊ ilÊ PdÊ • Ê peggioÊ diÊ unaÊ telenovela,Ê cheÊ almenoÊ ioÊ siaÊ unÊ protagonistaÊ esteticamenteÊ all'altezza.Ê ConÊ questaÊ mascellaÊ volitivaÊ eÊ questaÊ chiomaÊ vaporosaÊ perÊ loÊ menoÊ sar˜ Ê unÊ protagonistaÊ perÊ molte,Ê molteÊ stagioni"

DarioÊ FranceschiniÊ haÊ inveceÊ sceltoÊ ilÊ modelloÊ AmericanÊ Gigol˜ Ò NoiÊ delÊ PdÊ nonÊ dobbiamoÊ lasciareÊ tuttoÊ lÕ appealÊ alÊ presidenteÊ delÊ Consiglio.Ê OÊ aÊ Gheddafi: voglio anch’io le amazzoni o le bonazzeÊ inÊ Parlamento!Ó Ê

RomanoÊ ProdiÊ mostraÊ ilÊ suoÊ nuovoÊ lookÊ FaustoÊ Coppi "SeÊ questoÊ PdÊ • Ê l'unicaÊ alternativaÊ aÊ Berlusconi preferisco pedalare il più possibileÊ lontanoÊ dallaÊ scenaÊ politicaÊ italiana.Ê TantoÊ hoÊ giˆ Ê dato..."

RosyÊ BindiÊ sfoggiaÊ ilÊ suoÊ newÊ lookÊ stileÊ Grease "FinalmenteÊ hoÊ unÊ lookÊ all'altezzaÊ dellaÊ miaÊ intelligenza.Ê AspettaÊ cheÊ miÊ vedaÊ laÊ Carfagna. O il Cavaliere, tiè!"

VenendoÊ aiÊ politiciÊ locali,Ê AndreaÊ CapelliÊ haÊ optatoÊ perÊ ilÊ lookÊ supergiovane.Ê Anzi,Ê neonato... "VisteÊ leÊ cazzateÊ cheÊ sparoÊ inÊ consiglioÊ comunale,Ê laÊ miaÊ unicaÊ speranzaÊ diÊ essereÊ presoÊ sulÊ serioÊ • Ê sembrareÊ ancoraÊ pi• Ê giovaneÊ diÊ quelÊ cheÊ sono.Ê VivaÊ iÊ giovani,Ê eÊ vivaÊ laÊ pappa!"

3

VERITÀ

SUPPOSTE

A Guas nel fine settim talla ana i hanno realizza bambini to centinaia di sp I quali, finita aventapasseri. si sono buttat la kermesse, i in politica .

! O S O R O M A CL ARRIVA LA “TESSERA DEL POLITICO”

L’ULTIMA TROVATA DI MARONI: “DOPO I TIFOSI, ORA SCHEDIAMO I CANDIDATI”

NandoÊ RinaldiÊ haÊ inveceÊ decisoÊ diÊ puntareÊ inÊ direzioneÊ oppostaÊ rispettoÊ aÊ Capelli,Ê eÊ sfoggiaÊ conÊ orgoglioÊ ilÊ suoÊ lookÊ Ò CatomesÊ totÓ “Sfigati?!? Ma quali sfigati?!?! Le persone anzianeÊ sonoÊ sinonimoÊ diÊ saggezza,Ê diÊ valori veri. Lo so, ho trent’anni ma ne dimostroÊ 55.Ê SeÊ riuscissiÊ aÊ dimostrarneÊ 70Ê sarebbeÊ unÊ valoreÊ aggiunto!Ó

LaÊ combattivaÊ SoniaÊ MasiniÊ • Ê entusiastaÊ delÊ suoÊ lookÊ daÊ LaraÊ Croft "SonoÊ ioÊ l'autenticaÊ paladinaÊ dellaÊ giustizia! E finché ci sono faccio secco ancheÊ qualcheÊ sindacalistaÊ dellaÊ CgilÊ eÊ qualcheÊ grillino"

IlÊ miteÊ GrazianoÊ DelrioÊ siÊ • Ê inveceÊ mostratoÊ conÊ ilÊ suoÊ lookÊ "primoÊ cittadinoÊ dentro".Ê "Chissˆ ,Ê magariÊ inÊ questoÊ modoÊ riescoÊ aÊ sembrareÊ anch'ioÊ unÊ sindacoÊ credibile!"

Dopo la Tessera del Tifoso arriva la “Tessera del Politico”. Ecco l’ultima trovata del Ministro Maroni. Dal Viminale fanno sapere che l’obiettivo è quello di impedire ai politici più “pericolosi” di emigrare in altre città per farsi eleggere. “In questo modo – ha detto il Ministro – potremo finalmente tenere sotto controllo tutti i candidati. Soltanto chi è in possesso della tessera, infatti, potrà candidarsi alle varie consultazioni elettorali. Ma per farlo dovrà metterci la faccia e indicare il partito di appartenenza (che non dovrà subire variazioni) e il numero di carta di credito”. Due requisiti che fanno sospettare che la tessera del politico sarà un buco nell’acqua…


Pag.

4

venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Specchio Segreto Prove tecniche di Grande centro in Regione Il Pd intende offrire alla cognata di Casini la presidenza della Commissione Pari opportunità

C

ome se non bastasse la “grana Bologna”, ecco profilarsi un nuovo fronte di crisi all’interno del centro-sinistra emiliano-romagnolo. Casus belli, la probabile assegnazione all’Udc di una presidenza di Commissione in viale Aldo Moro. Non si parla però di una commissione qualsiasi. E neppure di una candidata qualsiasi. Stiamo parlando infatti di Silvia Noè, unica rappresentante dell’Udc in Consiglio regionale. Imprenditrice nel ramo tessile, già dirigente di Confapi, ex arbitro di pallacanestro, ma soprattutto moglie di Federico Casini, fratello di Pierferdinando, la Noè è personaggio noto, soprattutto a Bologna. Il padre Marcello, già missino, fu tra i fondatori di Alleanza Nazionale e la figlia ha seguito la passione di famiglia per la politica facendosi eleggere per cinque anni in Consiglio comunale a Bologna. Della Noè sono noti, oltre che gli importanti legami di parentela, anche l’impegno dichiarato a tutelare un concetto di famiglia tradizionalmente inteso come unione tra una donna e un uomo e l’avversione, senza se e senza ma, all’aborto e alla Ru486. Facile quindi prevedere qualche obiezione al momento della decisione maturata negli ambienti vicini a Vasco Errani di assegnare alla signora Noè

in Casini, la presidenza della Commissione Pari Opportunità in Regione. Una commissione che, oltretutto, sarebbe costituita ad hoc per l’occasione. Negli ambienti Pd si tende a difendere questa decisone motivandola con ragioni istituzionali. “Dal momento che ad ogni opposizione viene garantita la presidenza di una Commissione – spiegano al Pd – non si vede perché non si debba affidare all’Udc, e alla Noè che è l’unica rappresentante dello scudo crociato in Assemblea, la presidenza della Commissione”. La lista di questi “perché” è lunga. Italia dei Valori e Sinistra Ecologia Libertà hanno già preso posizione in modo esplicito. Secondo Guido Naldi (Sel) “la mossa puzza di bruciato. Ci sono ragioni di merito, ma anche di metodo contro questa scelta. Innanzitutto in maggioranza non si è mai discusso prima di questa Commissione, ci è stata presentata l’ipotesi Noè come se fosse cosa già fatta. E poi desta perplessità il fatto di assegnare una presidenza ad una persona che è già capogruppo. Senza contare poi le obiezioni di merito che potrei sollevare sulle idee della Noè in fatto di pari opportunità e tutela delle minoranze. Ma in questo caso sono pronto ad alzare le mani davanti al sostegno dato

Carta Canta

alla Noè da tutte le donne del Consiglio”. Una donna in Consiglio che di certo non voterà la Noè è la reggiana Liana Barbati. L’Italia dei valori infatti si è già espressa in modo contrario all’ipotesi di assegnare una presidenza alla cognata di Casini. Che, oltretutto, non ha certo rasserenato gli animi insultando il consigliere dipietrista Franco Grillini, già presidente di Arcigay. Alla riapertura dei lavori in Regione, l’Italia dei valori presenterà una mozione per cambiare la denominazione della neonata Commissione, da “Pari Opportunità” a “Pari Opportunità, tutela dei diritti civili e delle minoranze”. Un modo per mettere in difficoltà il Pd che si troverebbe in serio imbarazzo nel proporre la Noè, vista la sua posizione sulle unioni di fatto e le coppie gay, alla guida di una Commissione di garanzia per le minoranze. Sullo sfondo si staglia la politica nazionale. Alla domanda sul perché il Pd si vada a complicare la vita anche laddove non se ne vedono i motivi qualche vecchia volpe della politica risponde che la mossa di Vasco Errani servirà da “laboratorio” per testare a livello regionale la proposta lanciata da Bersani di aprire all’Udc dando vita così al nuovo Ulivo.

10 anni fa

IPSE DIXIT Fatti, persone, dichiarazioni di dieci anni or sono

Tempi duri, Manodori

MI MANDA PIERFERDY Silvia Noè, cognata di Casini candidata a presiedere la Commisione Pari Opportunità

I

Industriali, Roveda al posto di Domenichini?

l post Gianni Borghi è iniziato ufficialmente lo scorso giugno, con la cerimonia di insediamento di Stefano Landi ai vertici di Assindustria, ed il relativo discorso tenuto di fronte agli attori della vita politica ed economica della città al Teatro Valli. Da allora il presidente ha deciso di tenere un basso profilo e non apparire sulla carta stampata. Iniziando però a lavorare dietro le quinte. Una delle prime conseguenze del lavoro di Landi potrebbe

essere relativa all’organigramma interno. Incassate le dimissioni di Giuseppe Domenichini, direttore generale di Assindustria, una settimana prima della sua presentazione ufficiale, Stefano Landi sembra aver individuato il suo successore. Si tratterebbe, a dare retta ai rumors proveniente dagli ambienti imprenditoriali della città, di Giovanni Roveda, attualmente responsabile dell’ufficio stampa degli Industriali il cui mansionario, però, già da tempo va oltre la pura e

Fuori dall'aula Viaggio alla scoperta dei consiglieri comunali: CRISTIAN IMMOVILLI (PDL)

“La Politica? E’ Carità…”

Agosto 2000

DI

Dieci anni fa la Fondazione Manodori otteneva dal Ministero del Tesoro l’approvazione del suo nuovo statuto che gli permetteva, oltre allo svolgimento di attività rivolta al sociale, di intervenire anche sulle realtà economicheproduttive della sua provincia. Titolava la stampa locale: “La Fondazione Manodori ora può promuovere l’economia”. Diceva l’allora presidente della Fondazione Manodori Dario Caselli:“Quello raggiunto è un risultato importante per la nostra realtà territoriale oltre che per la Fondazione. Il fatto di essere arrivati primi all’appuntamento dello statuto è una conferma dell’efficienza con cui ha operato il consiglio di amministrazione e conferma la piena adesione della nostra Fondazione alle indicazioni della normativa che, finalmente, a dieci anni dall’emanazione della‘legge Amato’istitutiva di questi enti,garantisce un quadro di regole certe per l’attività delle Fondazioni superando il quadro contraddittorio entro il quale si sono mosse fino ad oggi”. Diceva ancora Dario Caselli:“Dal campo dell’utilità sociale perseguita nei settori della ricerca,istruzione,formazione,arte, sanità e nel campo della tutela delle categorie più deboli ci si orienta anche verso la promozione dello sviluppo economico perseguito, indirettamente, attraverso un rafforzamento ed un affinamento dell’attività nei rilevanti settori istituzionale di intervento. Il contributo che potremo dare allo sviluppo del territorio sarà dunque più ampio , più incisivo e articolato e non solo finanziariamente più significativo come dimostra l’entità delle risorse che con il bilancio ’99 abbiamo messo a disposizione della comunità”.

D

GABRIELE CANTARELLI

g.cantarelli@reporter.it

Agosto 2010 Dall’epoca delle parole dell’allora presidente Dario Caselli è passata parecchia acqua sotto i ponti della Fondazione Manodori. Rifacciamoci, per attualità delle cose, agli ultimi avvenimenti che hanno colpito la nostra provincia. La crisi delle Banche ha influenzato la disponibilità economica della Fondazione Manodori in momenti dove, per l’aggravarsi di una situazione socio-economica, maggiori e più massicci dovevano essere gli interventi della Fondazione stessa. Dispiace aver assistito ad una disputa,lunga e deprimente, per l’accaparrarsi, nell’ambito del consiglio, di un posto di comando. Ci auguriamo, comunque, che il consiglio formatosi e la guida del presidente Borghi porti la Fondazione Manodori a svolgere il suo incarico con attenzione, capacità e condivisione.La nostra Provincia sta vivendo momenti sociali ed economici particolari e nonostante si segnalino, a livello nazionale, indici di ripresa la situazione rimane,per molti, difficile. E’ fondamentale avere la “nostra” Fondazione nel pieno delle sue capacità operative. (a cura di orlandocorradini@libero.it)

semplice comunicazione con i media reggiani. Roveda, 45 anni, laureato, sposato e padre di un figlio, da diversi anni e con successo segue la comunicazione per gli Industriali reggiani, potrebbe essere presentato ufficialmente alla stampa nelle prossime settimane. Lasciando scoperto il ruolo di responsabile ufficio stampa di Assindustria provinciale, per il quale in via Toschi si stanno vagliando diverse soluzioni, interne ed esterne.

opo la pausa estiva riprende il viaggio di Reporter alla scoperta dei 40 consiglieri comunali reggiani. Il protagonista di questa settimana è una “new entry” in Sala Tricolore. Si tratta di Cristian Immovili, primo dei non eletti del Pdl con 209 voti alle Elezioni del 2009. Le dimissioni da consigliere comunale di Fabio Filippi hanno spianato la strada verso il Consiglio comunale a questo 26enne, nato e cresciuto nel quartiere di Roncina e approdato alla politica seguendo le parole di Paolo VI: “La politica è la forma più alta ed esigente di carità”. Immovilli, com’è stato l’impatto con Sala del Tricolore? “Emozionante. E’ innegabile l’impatto che ha entrare a far parte dell’organo rappresentativo dei cittadini più importante in una comunità locale. La speranza è quella di essere all’altezza del compito”. Le priorità del suo mandato? “C’è tanto da fare. Viabilità, verde pubblico, ambiente, urbanistica. E poi la riforma del Welfare: stiamo ancora aspettando gli Stati generali promessi da Delrio”. Non sarà facile raccogliere l’eredità di Fabio Filippi… “E’ una grande responsabilità per me succedere a Filippi. Lo stimo molto e non posso che rispettare la sua scelta di lasciare il posto da consigliere comunale per dedicarsi al 100% alla Regione”. Qual è stato il percorso politico che l’ha portato fino al Consiglio comunale?

Cristian Immovilli “Sono stato per due anni e mezzo coordinatore dei giovani del Pdl. Faccio parte dell’associazione Popolari Liberali guidati a Reggio dall’onorevole Emerenzio Barbieri”. Più popolari o più liberali? “Entrambe le cose. Ci rifacciamo a don Sturzo, a De Gasperi, a Einaudi…”. Dicono però che il suo vero riferimento sia Paolo VI… “Le sue parole sull’impegno dei cattolici in politica sono per me una ‘Stella polare’: la politica, come forma di carità, è al servizio dei cittadini”. L’altra passione è il Diritto, giusto? “Mi sono laureato a Parma con 110 lode grazie a una tesi di Diritto Civile con il professor Basini. Il Diritto è una mia passione, al di là dello studio. Ora sto facendo praticantato. L’obiettivo è quello di diventare un avvocato. Ma ho anche la passione del giornalismo. Li leggo tutti ogni mattina”. Quali sono i suoi giornalisti preferiti? “Ne cito due: Giampaolo Pansa e Giuliano Ferrara”.

Due ex comunisti… “Non proprio. Pansa era socialista”. E “Famiglia Cristiana”? “Leggo anche Famiglia Cristiana pur non condividendo molte delle sue prese di posizione, soprattutto l’ultima su Berlusconi. Ma in Italia c’è liberta di stampa e quindi rispetto le opinioni di tutti”. Certo che Berlusconi qualche imbarazzo a voi cattolici lo procura… “Guardi, nel Vangelo non c’è scritto soltanto di avere comportamenti sessuali rigorosi. C’è scritto anche di non giudicare il prossimo e di guardare la trave prima di criticare la pagliuzza. Ecco, io giudico Berlusconi per il suo essere pubblico. L’aspetto privato la lascio giudicare al Padreterno”. Su Fini e i suoi seguaci che idea si è fatto? “Le divisioni non sono mai un fattore positivo. Ma credo si possa andare verso una riconciliazione con quelli che aderiranno ai cinque punti posti da Berlusconi. Alla fine vedrete che il Presidente sistemerà tutto come suo solito”. Intanto ha sistemato l’attacco del Milan: gran colpo quello di Ibrahimovic… “Non mi interesso di calcio”. Un voto a Delrio? “Un voto molto negativo. Ho l’impressione che questa sia una Giunta che tira a campare. Manca una visione, non ci sono scelte strategiche”. Lo farete arrivare a fine legislatura? “Questo non dipende solo da noi. Ma di sicuro faremo di tutto per mandarlo a casa”.


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

5

Peggio Emilia

Attenti alla “pecca” Sulla pista di via Benedetto Croce spunta un saltello pericoloso

P

eggio Emilia” si è già occupata in passato dello stato di degrado delle piste ciclabili in città. Un paradosso beffardo per i cittadini ciclisti, se è vero che gli amministratori reggiani sbandierano in ogni circostanza il dato relativo ai chilometri di pista ciclabile come uno degli indicatori più significativi della qualità della vita nella nostra città. La realtà però è ben diversa.

Lo possono testimoniare i tanti reggiani che ogni giorno scelgono la bicicletta come mezzo di trasporto per recarsi a scuola o al lavoro. Abbiamo già scritto della ciclabile di via Manara-via Wibickj riuscendo a “svegliare” il Comune ed Enia-Iren che, dopo pochi giorni, hanno provveduto a migliorare la situazione. Stesso trattamento per la ciclabile di Bagno che ora, ci informano

i cittadini, viene curata con attenzione e costanza dai tecnici del Comune. Ancora nulla però è stato fatto per la siepe che nasconde l’attraversamento pedo-ciclabile di via Che Guevara: un pericolo reale che rischia davvero di causare gravi incidenti. Questa settimana segnaliamo un pericoloso “saltello” sulla pista ciclabile di via Benedetto Croce all’intersezione con via King. Una “pecca”

che presenta un dislivello di quasi 10 centimetri che, se affrontato senza un surplus di attenzione e prudenza, rischia di far cadere rovinosamente a terra le biciclette. Per inviare le vostre segnalazioni scrivete a: peggioemilia@reporter.it oppure inviate un fax allo 0522-323000

Improvvisamente… una gimkana Tra aiuole e rami spioventi, l’equilibrio sulla ciclabile diventa difficile Avete presente quei giochi da spiaggia con il percorso a ostacoli da superare per vincere la biglia o il chewingum? Ecco, se per caso vi capita di percorrere in bicicletta la pista ciclo-pedonale che costeggia viale Simonazzi fino a via Che Guevara l’effetto è più o meno il medesimo. Guardate qui a fianco le aiuole poste sulla rotatoria vicino al parco e vi farete un’idea della difficoltà di tenere la bicicletta dritta (in quel punto la circolazione è a due sensi, quindi non di rado capita di imbattersi in un mezzo proveniente dalla parte opposta).

1

Le cose non migliorano lungo il rettilineo che porta all’incrocio con Viale Risorgimento. In questo caso sono le siepi che costeggiano il parco a dimezzare, di fatto, la larghezza della pista ciclabile. Soprattutto la sera, con i lampioni nascosti dai rami degli alberi, questo tratto diventa pericoloso. Quando due biciclette si incontrano la scena è sempre la stessa: uno dei due ciclisti è costretto a scendere dal mezzo per lasciar passare chi proviene dalla parte opposta.

2

PER VEDERE LE FOTOGALLERY COMPLETE E TUTTE LE PUNTATE PRECEDENTI CLICCA SU WWW.REPORTER.IT

CENTRO RECUPERO FAUNA SELVATICA LIPU CROCE ALATA

Caccia: da mercoledì cominciano le preaperture Gravi rischi per le specie che hanno appena terminato la nidificazione L’arrivo di settembre anche quest’anno porta con sé un grosso rischio per la fauna selvatica: le preaperture per la caccia.Le pre-aperture comporteranno gravi rischi per la natura, perché colpiscono specie che hanno appena terminato la nidificazione. Inoltre, i calendari venatori di molte regioni non applicano le nuove norme introdotte dall’art. 42 della Comunitaria, che impongono tutele ben precise per i periodi di riproduzione e migrazione pre-nuziale degli uccelli.Questo alla vigilia delle pre-aperture che si terranno in ben 13 regioni italiane, a cui si aggiunge anche la nostra e altre tre (Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana e Abruzzo) che pur non avendole deliberate, lasciano alle singole province la possibilità di farlo. Sono solo due (Liguria e Piemonte) le regioni che hanno deciso di non anticipare l’apertura della stagione, oltre alle province autonome di Trento e Bolzano. Saranno dodici le specie di uccelli cacciabili, di cui quattro (tortora, quaglia, beccaccino e marzaiola)

profilo giuridico, il comportamento di molte regioni che ignorano le nuove norme introdotte nella legge 157/92 così come modificate dalla legge Comunitaria 2009 approvata di recente in Parlamento. Il nuovo comma 1 bis dell’art. 18 della legge 157/92 introduce infatti il divieto di caccia nei periodi di riproduzione e migrazione pre-nuziale degli uccelli. Secondo le indicazioni fornite di recente dall’ISPRA per una corretta applicazione delle nuove norme, le regioni avrebbero dovuto introdurre per alcune specie la sospensione totale della caccia, e per la quasi totalità di esse l’avvio dell’attività venatoria con popolazioni in declino. “Sparare in questo periodo dell’anno – sottolinea Elena D’Andrea, Direttore Generale LIPU - vuole dire compromettere le popolazioni delle specie coinvolte perché si colpisce gli esemplari che hanno appena terminato la nidificazione. I migratori provenienti dal Nord Europa, infatti, arriveranno nel nostro Paese solo alla fine di settembre”. Ancor più grave, anche sotto il

non prima del 1° ottobre per farla terminare tra il 31 dicembre e il 20 gennaio. La LIPU a livello nazionale non esclude ricorsi ai TAR che, nei prossimi giorni, potrebbero essere presentati insieme alle altre associazioni ambientaliste. L’Italia dovrebbe applicare senza esitazioni le nuove previsioni di legge, anche perché si tratta di stringenti obblighi comunitari. Paolo e Mercedes

LIPU CENTRO RECUPERO FAUNA SELVATICA CROCE ALATA VIALE OLIMPIA, 1/C 42100 REGGIO EMILIA - TEL 347 8047298

MAIL: CRFS.REGGIOEMILIA@LIPU.IT

BIPOP CARIRE, AGENZIA 8 -

INTESTATO A

CC

223531 - ABI 05437 - CAB 12814 -

LIPU

SEZIONE DI

REGGIO EMILIA


Pag.

6

venerdì

L'INTERVISTA/1 “In passato troppi errori Ora lo abbiamo capito” Il segretario provinciale Roberto Ferrari è favorevole: “Se troviamo un nuovo Prodi questa volta dobbiamo sostenerlo” DI

3 settembre 2010 - REPORTER

VERSO NUOVO Le reazioni di leader alla proposta

GABRIELE CANTARELLI

g.cantarelli@reporter.it

A

l segretario provinciale del Pd Roberto Ferrari la parola “svolta” non piace molto. E’ indubbio però che il “nuovo Ulivo” proposto nella lettera inviata da Bersani a Repubblica rappresenti una “novità” che restituisce al Partito democratico il centro di una scena politica che negli ultimi mesi si era appiattito su case a Montecarlo, vincite al Superenalotto, cambi di casacca in corsa e ipotesi di governi tecnico-balneari. A Ferrari la parola “svolta” non piace perché considera la proposta bersaniana di mettere insieme un nuovo Ulivo come la naturale evoluzione del progetto politico alla base del Partito Democratico. E non è da escludere, in questa nuova fase, il ricorso a una vecchia risorsa del centro-sinistra italiano, quel Romano Prodi che negli ultimi tempi sembra aver ritrovato la voglia di affacciarsi in modo esplicito sulla scena pubblica. Ferrari, le piace la “svolta” di Bersani? “Ma quale svolta! La proposta dal segretario non è altro che l’evoluzione naturale del progetto politico alla base della nascita del Pd. Lo scopo, ora come allora, è quello di creare le condizioni per dare vita a un nuovo corpo politico in grado di governare il paese. Se per ‘nuovo Ulivo’ si intende un Pd finalmente in grado di guidare un’ampia coalizione in grado di proporre un’alternativa seria e credibile a questo Governo, allora mi sta bene”. Cos’è cambiato rispetto al “vecchio” Ulivo, quello del 1996? “Soprattutto la consapevolezza degli errori commessi in questi anni. Forse allora non c’erano le condizioni: troppi personalismi, veti incrociati, ricerche di visibilità. Ora c’è l’occasione di chiudere questa legislatura nefasta che litiga sulla Tulliani, ma che lascia vacante il Ministero dello Sviluppo economico in un periodo di crisi drammatica come quello che stiamo vivendo. Per farlo dobbiamo fare appello a tutti quelli che ci stanno, anche Fini e Casini. Poi, in un secondo momento, dovremo avere la forza di proporre un progetto politico attorno al quale creare condivisione. Purtroppo non

siamo al 51% e quindi cercare alleanze è d’obbligo”. Che ruolo può avere Reggio in questa fase politica nazionale? “Reggio come al solito parteciperà con un ruolo da protagonista alla discussione e all’elaborazione delle idee. Penso in particolare al tema della Scuola dove il nostro modello educativo, incentrato sull’inclusione e le pari opportunità, si contrappone in modo chiaro e netto alla Gelmini”. Come sta reagendo il popolo del Pd all’idea di ritrovarsi alleato con Fini e Casini? “Guardi, alla nostra gente i nomi interessano fino a un certo punto. In questi giorni parlando con i volontari di FestaReggio ho potuto constatare che di Bersani o Chiamparino importa relativamente. Quello che ci chiedono sono i contenuti, le basi su cui costruire la nostra proposta politica. Cosa intendiamo fare su Scuola, Lavoro, Fisco e Confl itto d’interessi? Queste le domande che mi sento rivolgere più spesso…” Già, il conflitto d’interessi: vi siete messi d’accordo su come comportarvi? “Finalmente anche qualche leader nazionale ammette che non intervenire sul conflitto d’interessi è stato un errore capitale. Ma dobbiamo anche capire che

EX SINDACO DI FABBRICO Roberto Ferrari alla guida del Pd reggiano da giugno

governare tenendo insieme Mastella e Bertinotti non è stato facile”. Dici “nuovo Ulivo” e pensi a Prodi. Ci sarà spazio anche per il Professore? “Di persone come Prodi ce ne vorrebbero mille! Non ho la pretesa di conoscere le sue intenzioni, mi fermo a quelle che sono state le sue ultime dichiarazioni in merito alla sua

indisponibilità a candidarsi a sindaco di Bologna o a ricoprire un ruolo attivo nel partito. L’importante non è tanto trovare un ‘nuovo’ Prodi, ma creare le condizioni di sostenerlo e non abbandonarlo come fatto in passato per ben due volte con il Professore. Anche in questo caso, dobbiamo innanzitutto evitare gli errori commessi in passato”.

LA LETTERA DI BERSANI A “REPUBBLICA” “La prossima scadenza elettorale, più o meno anticipata che sia, comporterà una scelta di fondo… Rispetto a tutto questo, la proposta alternativa soffre ancora di debolezze che devono essere rapidamente superate... Il compito dell’alternativa è quello di trasformare grande parte di queste forze disperse in energia positiva, collegandole ad un progetto politico capace di sorreggere non solo una proposta di governo ma una proposta di sistema. Tocca al PD innanzitutto, come maggiore forza dell’opposizione, indicare una strada che colleghi efficacemente l’iniziativa di oggi alla sfida radicale e dirimente di domani… Rendendoci dispo-

nibili oggi ad un governo di transizione non cerchiamo né scorciatoie né ribaltoni… Noi consideriamo la possibilità che il Governo provi a sopravvivere con una specie di respirazione artificiale, rifiutandosi di prendere atto della sua crisi politica. Una soluzione che non porterebbe lontano e alla quale risponderemmo con una opposizione netta. Riteniamo infatti doveroso che la destra in disfacimento certifichi la sua crisi in Parlamento. Consideriamo altresì la possibilità che la situazione precipiti verso un vuoto politico e verso elezioni svolte con questa sciagurata legge elettorale, in una situazione economica, sociale e finanziaria di acutissima criticità.

Noi proporremmo un’alleanza democratica per una legislatura costituente. Sto parlando di una alleanza che può assumere, nell’emergenza, la forma di un patto politico ed elettorale vero e proprio, o che invece può assumere forme più articolate di convergenza che garantiscano comunque un impegno comune sugli essenziali fondamenti costituzionali e sulle regole del gioco. Una proposta che potrebbe coinvolgere anche forze contrarie al berlusconismo che in un contesto politico normale (come già avviene in Europa) avrebbero un’altra collocazione; una proposta che dovrebbe rivolgersi ad energie esterne ai partiti interessate ad una svolta democratica, civica

e morale. Per dare l’impulso decisivo a questo cruciale passaggio occorre l’impegno univoco, leale, convinto e coeso di tutte le forze progressiste, che sono adesso chiamate a mettersi all’altezza di una responsabilità democratica e nazionale. Come potrebbero queste forze essere credibili se in un simile frangente non dessero per prime una prova di consapevolezza, di unità e di determinazione comune? Ecco allora la proposta di un percorso comune delle forze di centrosinistra interessate ad una piattaforma fatta di lavoro, di civismo, di equità, di innovazione e disponibili ad impegnarsi ad una progressiva semplificazione politica e orga-

“Sarà il replay di un fallimento” Tra il popolo di Festareggio: “Non sono le alleanze da cambiare, ma le facce” DI

ANGELA ADDORISIO

S

cetticismo. E disincanto. Non sono proprio all’insegna dell’entusiamo le reazioni del popolo Pd incontrato tra gli stand di FestaReggio all’idea di riproporre una nuova versione dell’Ulivo pur con il “nobile” scopo di mandare a casa il Governo Berlusconi. Siamo andati al Campovolo per capire come è stata accolta la soluzione alla criticità dell’attuale momento politico proposta dal segretario. “Riproporre una strategia politica che ha già fallito non può che portare ad un nuovo fallimento - afferma Carmelo Rachele - questo nuovo Ulivo non sarà altro che la somma di partiti contro Berlusconi e avrà lo stesso difetto dell’attuale opposizione: la mancanza di un progetto. Il Pd non è autosufficiente in termini di voti e ha

bisogno di uscire dall’isolamento voluto inizialmente, francamente costruire una coalizione che ha come unico punto in comune la sconfitta di Berlusconi ma che non ha un programma politico comune si concluderà come la precedente esperienza cioè con la scomparsa dallo scenario politico di alcune formazioni. Potrà essere la morte del Pd ammesso che il Pd sia mai nato”. Sulla stessa linea è Enrico Biagini. “L’esperienza politica dell’Ulivo l’abbiamo già avuta, sappiamo bene come si è conclusa e lo scenario politico era meno grave di quello attuale. La via d’uscita per l’opposizione non è nell’alleanza politica ma nel rinnovamento dei partiti". Dello stesso parere è Sebastiano Vinci spiegandoci che “l’idea di una coalizione non convince pienamente, ci si può unire in un progetto comune ma le persone sono sempre le stesse quindi i

Carmelo Rachele

cambiamenti e la riscossa civile saranno nulli”. Aria completamente diversa si respira allo Spazio della Cgil dove l’idea del Nuovo Ulivo sembra soddisfare le speranze di chi aspettava una

svolta. “La proposta di unire le anime riformiste del centrosinistra è una proposta sensata, costruire un’alleanza in grado di far passare una nuova legge elet-

Enrico Biagini

torale è sintomo che qualcosa finalmente si muove attraverso un’alternativa valida. Lo scopo non è quello di una buona opposizione ma di poter governare”. La questione, insomma, è

Sebastiano Vinci

un terreno minato, un po’ per il termine Ulivo che ricorda molto le classiche repliche estive e un po’ per la poca fiducia in un governo di protesta e non di proposta.


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

UN ULIVO? e militanti del Pd di Bersani

nizzativa che rafforzi il grande campo del centrosinistra. Un simile percorso dovrebbe lasciarci definitivamente alle spalle l’esperienza dell’Unione e prendere semmai la forma e la coerenza di un nuovo Ulivo. Un nuovo Ulivo in cui i partiti del centro sinistra possano esprimere un progetto univoco di alternativa per l’Italia e per l’Europa e mettersi al servizio

di un più vasto movimento di riscossa economica e civile del Paese. Dunque, un nuovo Ulivo ed una Alleanza per la democrazia. Su queste proposte il Pd vuole esprimere la sua funzione nazionale e di governo... E’ giunto il tempo di suonare le nostre campane". Pierluigi Bersani, 26 agosto 2010

L'INTERVISTA/2

“Bersani ha dato la scossa” Luca Vecchi plaude al segretario e rilancia: “Siamo pronti alle elezioni”

I

l Partito Democratico si prepara alla grande campagna d’autunno. Obiettivo: dare la spallata decisiva al Governo Berlusconi mettendo definitivamente fine alla “seconda repubblica”. Per farlo va bene, anzi benissimo, anche una grande alleanza come quella proposta da Pierluigi Bersani sulle colonne di Repubblica. Ne è convinto anche Luca Vecchi, 38 anni, segretario cittadino del partito. Vecchi, le è piaciuta la proposta di Bersani? “Molto. Il segretario ha fatto bene, la sua proposta è una ‘scossa’ che delinea la giusta strategia in vista delle elezioni. Non conosco la data di scadenza precisa, ma ormai questo Governo è alla frutta. Dobbiamo farci trovare pronti. Bisogna approfittare della situazione attuale. Per impedire a questo Governo di fare altri danni, bisogna unire a Pd, Idv e Sel tutte le espressioni migliori della politica e del civismo non escludendo a priori convergenze con forze a noi storicamente non alleate”. Non c’è il rischio di proporre un’ammucchiata? “Ci troviamo di fronte alla fine di un’epoca. Chiamatela come volete, seconda repubblica o berlusconismo. Ma il dato di fatto è che questi ultimi due anni sono stati imbarazzanti, tra dimissioni di ministri, scandali e nessuna vera riforma. Per porre fine a questo scempio dobbiamo aprirci anche alle altre realtà mantenendo però la guida della proposta politica. Non dobbiamo concentrare la nostra proposta solo sulla legge elettorale, che è senza dubbio un pericolo democratico, ma se il PD vuole governare deve avere proposte forti su temi quale Scuola, Educazione, Sapere, Cultura, Città e territorio, Diritti dei lavoratori e aiuti alle Pmi”. Non è un’ammissione di fallimento del Pd? Che direbbe Veltroni? “Veltroni è una risorsa del partito. Ma ora non ci sono le stesse condizioni di quindici anni fa. Ora c’è una priorità. Dare il colpo di grazia a Berlusconi”. Nessuna autocritica da fare? “Certo. Dobbiamo ripartire in primo luogo dagli errori compiuti in passato. Abbiamo il dovere di farlo, ma non sottovalutate il lavoro che è già stato fatto in questi ultimi mesi. A differenza del centrodestra, il Pd si è mantenuto coeso senza abbassare il livello del dibattito interno. E’ un buon segno questo, necessario per proporci come guida seria al governo del Paese”. E la situazione reggiana? “A Reggio, rispetto al nazionale, siamo molto più avanti nel consolidamento del PD. Ormai le

distinzioni tra ex Ds ed ex Margherita sono anacronistiche. Abbiamo fatto un congresso, con una discussione serena al contrario di altri partiti che quando sentono odore di congressi danno il via libera alle scorribande. Ora c’è un nuovo segretario provinciale, un nuovo segretario cittadino e soprattutto un nuovo giovane gruppo dirigente. Il PD di Reggio ha aperto una nuova fase e il nuovo gruppo dirigente ha la consapevolezza dell’eredità ma la determinazione per accompagnare questa fase”. Ce n’era bisogno? “Diciamo che la generazione di chi ha guidato i partiti fondatori negli ultimi vent’anni ha capito che era il momento di assecondare una nuova fase all’insegna del rinnovamento. Tutto è avvenuto in modo non traumatico e con intelligenza politica. La grandezza di una classa dirigente si misura anche così, comprendendo quando è il momento di fare se non proprio un passo indietro almeno un passo di lato. Poi l’inserimento di Ponzi in segreteria ha completato il quadro di una gestione unitaria.” In vista del 2014 temete di più la Lega o il Pdl? “Non temiamo nessuno qui a Reggio, ma certo che finché ci sono due opposizioni così, non abbiamo problemi. Credo comunque che nel centrodestra reggiano i nodi stiamo venendo al pettine. Basta guardare Guastalla dove è andato in scena uno spettacolo politicamente indecente che mostra tutta l’inadeguatezza della classe dirigente leghista e di centro destra ad amministrare i nostri territori.” E sui grillini avete cambiato idea? “I grillini quando vogliono portano un contributo importante. Io spesso mi sono trovato a dialogare con Olivieri in consiglio comunale. Gli lancio una proposta: su alcuni temi lavoriamo insieme, ma con atteggiamento ‘laico’ e di merito. Non accetto che si metta sullo stesso piano senza distinzioni noi e il Pdl. E ho trovato di cattivo gusto il loro attacco alla Masini in occasione della manifestazione contro la criminalità organizzata”. Sul pericolo mafia a Reggio la

CAPOGRUPPO IN SALA TRICOLORE Luca Vecchi, segretario del Pd cittadino

pensate come Bini o come la Masini? “Non credo che Bini e la Masini la pensino in modo molto diverso. Dobbiamo tenere alta la guardia senza sottovalutare la capacità di infiltrazione mafiosa in un tessuto economicamente sano come il nostro. Dobbiamo stare uniti, anche con le opposizioni, senza alimentare inutili e strumentali polemiche”. Capitolo “porta a porta”: le polemiche non si placano neanche in estate… “Una volta per tutte: io accetto le critiche su tutto, ma non su un tema che ci vede oggettivamente più avanti rispetto alle altre città italiane. Ci vorrebbe più equilibrio anche nelle polemiche. Siamo i primi in Italia per raccolta differenziata, l’obiettivo è di arrivare al 65%. Idem sull’inceneritore. Resta valido quanto previsto dal Ppgr. Anche sullo smaltimento finale occorre trovare soluzioni innovative sul piano ambientale ed economico. Il Tmb va in questa direzione ma è evidente che abbiamo la responsabilità di non lasciare mai questo territorio a rischio di emergenza”. Quali iniziative avete in programma dopo l’estate? “Finita FestaReggio punteremo decisi sul fronte della Scuola fa-

cendo volantinaggio davanti agli istituti nei giorni della riapertura. Abbiamo tante sfide davanti a noi, dall’immigrazione al digital divide. C’è bisogno di tutti i 5.000 iscritti negli 8 circoli della città”. Riproporrete i forum telematici? “Ecco, sul fronte del web credo che abbiamo molta strada ancora da fare. Siamo oggettivamente in ritardo rispetto ad altri schieramenti, lo riconosco”. Riuscirete a porre un argine ai comitati? “Rispetto alla prima legislatura Delrio mi sembra che l’onda dei comitati si sia un po’ placata. D’altronde, si sa, Reggio è una città ad alto tasso di partecipazione, il civismo reggiano è un’anomalia a livello nazionale. Io credo che basti sedersi a un tavolo e ragionare. Con il dialogo si ottengono risultati. Un esempio? La nuova corsa Act che collegherà San Bartolomeo alla città”. Come giudica il primo anno di lavoro della Giunta Delrio? “Credo che la legislatura sia partita molto bene”. Avete già in mente un nome per il candidato sindaco del 2014? “No. Le priorità adesso sono altre. Qualsiasi candidatura uscisse in questo momento sarebbe soltanto gossip”. (gaca)

E il dibattito si sposta su Facebook Reazioni “freddine” sul social network alla proposta di dare vita a un nuovo Ulivo DI

ROSSELLA PORCHEDDU

C

ome ha reagito il popolo di Facebook, sempre pronto alle critiche e generoso di attacchi spietati, alla proposta di un Nuovo Ulivo? Lo scorso 26 agosto, data della pubblicazione della lettera di Pierluigi Bersani su Repubblica, la pagina ufficiale del segretario del Partito Democratico raccoglieva 152 commenti, la maggior parte dei quali non possono certo definirsi favorevoli. Se c’è chi consiglia gentilmente a Bersani “una cena leggera e una tisana rilassante per non partorire incubi notturni”, c’è anche chi lo incoraggia e lo sostiene e chi vede nella proposta di un nuovo partito una sincera aspirazione al cambiamento. Tra i banali “Vai Pier” e “Forza Bersani”, spunta il commento di Marco S. che sembra appoggiare, con toni pacati più che entusia-

stici, la prospettiva di nuova alleanza, anche se non manca di sottolineare quanto ci sia bisogno di rinnovamento e volti giovani. Diretto e conciso Fabio A. che bolla la proposta come un’idiozia: “L’Ulivo ha fallito per ben tre volte, due volte vincendo le elezioni e una volta perdendole...cosa bisogna aspettare ancora per capire che è una formula sbagliata?” E se Michele C. fa educatamente notare quanto sarebbe più opportuna “un’alleanza per governare meglio il paese” piuttosto che un’intesa per sconfiggere Berlusconi, Valentina B. è sicuramente meno diplomatica: “Un’alleanza per sconfiggere Silvio Berlusconi sembra uno slogan ad effetto per la pubblicità di una candeggina. ‘Per sconfiggere lo sporco più sporco'. Qui si tratta di fare ben altro: sconfiggere il malcontento e la sfiducia della gente. E

7

non penso proprio che questo possa accadere riproponendo lo stesso, identico schema di quattro anni fa'. Sono in molti, da più parti d'Italia, ad invocare nuove proposte e maggiore chiarezza, come Tina I. che scrive “basta con il politichese, basta con lettere lunghissime che in sostanza raccontano ciò che già sappiamo...fatti, idee, proposte, con un linguaggio comprensibile a tutti”. Da una parte si leggono aperte dichiarazioni d’affetto al ‘Compagno Bersani’, dall’altra rimbalzano espliciti inviti a dimettersi. C’è chi cita Francesco Guccini per manifestare tutto il proprio sconforto e avvilimento nel non riconoscere in nessun leader politico un eroico cavaliere al servizio degli italiani. E se Daniela P. riconosce in Bersani “l’unica persona onesta e seria in questo panorama politico fatto da saltimbanchi”

e qualcuno rimpiange perfino Veltroni, c’è invece chi ritiene inutili le crociate del segretario e chi, come Renato T., invoca a chiare lettere la “lotta per liberare l’Italia dal Berlusconismo e dal Tremontismo”. Mentre Damiano B. scrive tutto il suo rammarico per le “dichiarazioni ovvie, noiose, banali e ripetitive” di Bersani, Micheleduebis, nel sottolineare che la gente di sinistra non vota per il Pd, propone di “lasciare il Partito Democratico al proprio destino”, quello di affondare lentamente. Per dovere di cronaca sottolineiamo inoltre che gli iscritti al gruppo “Per il Nuovo Ulivo proposto da Bersani”, nato nei giorni scorsi sul social network, sono circa 380. Uno scarso risultato per un partito che conta circa 600.000 tesserati e che su Facebook ha ottenuto poco più 31.500 consensi.


Pag.

8

venerdì

Saranno tempi d’oro? Per il metallo potrebbero verificarsi buone condizioni

DI FRANCO

MEGLIOLI f.meglioli@reporter.it

L

a cosa migliore da fare sarebbe un copia e incolla dell’articolo precedente. Nell’ultima settimana, infatti, non ci sono state novità degne di nota. I livelli “critici” degli indici, lira più o meno, non sono cambiati. Venerdì 27 Agosto, infatti, l’SP500 è rimbalzato proprio sul supporto segnalato e ormai i corsi rimangono ingabbiati nel rettangolo tra 1.050 e 1.130. Dobbiamo aspettare che un nuovo impulso li faccia uscire da uno dei lati. Dovessero rompere al ribasso, come già spiegato, dovremmo interpretare questo segnale come la fine del trend rialzista iniziato diciotto mesi fa. Non sarebbe carino. Anche gli indici europei (Dax attorno a 5.800, Cac 40 fra 3.300/3.400, Ftse/Mib 40 nei pressi di 19.000) si trovano a cavallo di importanti livelli dove i compratori dovrebbero essere invogliati ad uscire dalle tane: un rimbalzo, perciò, anche se non entrerà nella storia, dovrebbe essere lo scenario con maggiori probabilità di successo nel breve termine. I futuri obbligazionari salgono sempre a manetta e comprimono i rendimenti a livelli risibili. Interpretazione del buon padre di famiglia: siccome sotto zero non potranno andare mi sembra più probabile una loro ripresa. Comprare titoli a reddito fisso ora, quindi, mi sembra un grosso azzardo. Il potenziale di guadagno si assottiglia sempre più mentre aumenta di conseguenza il rischio di lasciarsi

le penne. Sulle valute devo registrare il rimbalzo dell’euro dopo che la nostra moneta ha registrato rotture preoccupanti sia contro Dollaro ma soprattutto contro Yen. Al momento posso solo notare che, insieme al Dollaro Canadese e fino a prova contraria, la valuta comunitaria è la più debole (tra quelle più importanti). L’Oro è rimasto mummificato a ridosso di 1.240: dal punto di vista tecnico siamo vicinissimi ad un punto chiave. Se il triplo massimo=1.250$ che incombe dall’alto dovesse aver campo vinto potrebbe iniziare una fase ribassista degna di nota. In questo momento, infatti, la stragrande maggioranza degli analisti è super bullish sul metallo giallo. Alcuni colleghi, addirittura, sparano dei target fantascientifici. Se i corsi dovessero scendere sotto 1.210$ potrebbe essere una sorpresa generalizzata e la fase discendente risultare più forte del previsto. Al contrario: sappiamo che quando un asset finanziario rompe i massimi storici, generalmente, accelera con forza verso lidi inesplorati. La morale è che, a mio parere, fra non molto sull’Oro si creeranno le condizioni per un forte movimento direzionale. E ci sono tutti gli strumenti per sfruttarlo (al ribasso con gli Etf –anche se sono poco trattati-). Il Petrolio ha rimbalzato leggermente a cavallo di 70$ al barile; il supporto rimane tra 68/70$ e, se si avvicinasse nuovamente, potrebbe diventare un’occasione d’acquisto. Azioni Italia: seguo sempre l’Unipol come se fosse una bionda svedesona che

prende il sole un po’ svestita! È atterrata sul doppio minimo storico=0,51: se riuscirà a superare 0,535 potrebbe essere il primo segnale di forza. Il punto chiave, però, è 0,61: se supera questo scoglio, probabilmente, sarà da comprare con il badile. Non manca molto. Tenaris cerca di rimbalzare ma è a rischio: se va sotto 13 sono guai seri. Telecom Italia ha fatto il suo pull back classico ed è già ripartita: il suo obiettivo rimane nei pressi di 1,15. Stm è affondata fino a 5,25 e si trova in una situazione di profondo ipervenduto tecnico: attorno a 5 c’è un fortissimo supporto e val la pena seguirla con attenzione. Mediobanca è tornata vicino a 6: tra 5,7 e 6 credo sia doveroso mettersi alla ricerca di un nuovo punto d’acquisto. 5,7, infatti, è un livello da dove è sempre rimbalzata con violenza. Italcementi dovrebbe riprendersi già sopra 5,85 mentre Geox si è riavvicinato ai minimi storici. Se tornerà sopra 3,8 dovrebbe mettere a segno un bel recupero. Fondiaria (per fortuna) è rimasta sopra ai minimi storici mentre la concorrente Generali è atterrata sul supporto=14: un’eventuale discesa sotto 13,5 sarebbe piuttosto negativa. Il Banco Popolare ha trovato un valido supporto nei pressi di 4,25: il ribasso, probabilmente, è finito. Le sue convertibili rimangono a 106 e non si muovono da lì. Evidentemente, a meno che il Banco non crolli sotto 4 (e allora occorrerà aprire il paracadute), dovrebbero aver già trovato il fondo.

3 settembre 2010 - REPORTER

LA COCCINELLA Come Ford, ma al contrario

Anche a Reggio, privilegi ai notabili e gabelle ai cittadini

L

e Borse continuano ad alternare incrementi e decrementi con ritmi caotici che non favoriscono certo il recupero della fiducia. Per un verso queste paurose oscillazioni favoriscono la speculazione ed iniettano adrenalina nelle vene dei più audaci ma, per contro, tengono lontano quella massa di piccoli risparmiatori il cui rientro in gioco, unicamente, potrebbe dare la virata decisiva al rialzo. Questa situazione è destinata a durare ancora a lungo se la politica e le istituzioni bancarie centrali non riusciranno a portare a celere compimento una autentica palingenesi del sistema. Si riscontra purtroppo che, dopo l'iniziale rigore che ha condotto alla decapitazione di alcuni dirigenti di grandi società finanziarie e bancarie, i primi timidi segnali di ripresa hanno favorito il cristallizzarsi di una situazione non molto diversa dallo status quo ante. Mentre continuano le – eccessive – restrizioni sul fronte dei flussi di spesa produttiva – che rallentano la ripresa dei mercati interni - non si ha notizia di una sistematica inversione di tendenza sul fronte dei flussi di spesa corrente e degli stipendi e dei benefit ai megamanager cui deve ascriversi la prevalente responsabilità nel recente tracollo finanziario. Sembra quasi che imperversi una forma di autolesionismo masochista: si sacrificano sull'altare della riduzione dei costi le remunerazioni delle maestranze e si procede nella direzione dello smantellamento del welfare, invertendo il trend introdotto da Ford. Questi con indubbia sagacia, fin dai lontani anni '20 del secolo scorso,

aveva teorizzato la opportunità di incrementare il potere di acquisto delle maestranze per ampliare il mercato dei consumatori. Oggi la riduzione del potere di acquisto in combinato disposto con la contrazione delle tutele sociali si abbina alla esasperazione dei vincoli imposti al sistema produttivo. I magri risparmi ottenuti sulla pelle dei lavoratori svaniscono nel mare magnum dei costi burocratici e degli orpelli regolamentari. Il malfunzionamento degli apparati giudiziari viene surrogato da una regolamentazione talmente capillare da assomigliare sempre più alle grida spagnole di manzoniana memoria. Gli imprenditori coscienziosi sono vampirizzati dagli adempimenti accessori alla produzione, i lestofanti possono contare su di un sistema che garantisce impunità su vasta scala e i sistemi produttivi dei paesi emergenti godono di gradi di libertà che consentono loro di sopperire al più basso livello di know how offrendo prodotti per certo meno performanti ma a prezzi talmente allettanti da condizionare il mercato con effetto domino. Se questo avviene a livello globale, a livello locale si trovano esempi che fanno trasecolare per la indifferenza con cui vengono lasciati passare impunemente. Un paio di esempi: 1. IREN, impresa che gravita nell'orbita delle controllate comunali, ha recepito l'invito a ridurre gli emolumenti ai super manager con una contrazione irrisoria oltre una soglia faraonica che suona beffarda sia per la cittadinanza che per l'amministrazione, nel frattempo divenuta socio di minoranza, da cui

era partita la predica al deserto. Ad ulteriore dileggio è stato nel contempo ufficializzato l'intento di IREN di recuperare l'IVA congelata – obtorto collo - durante il periodo di controversa interpretazione della normativa fiscale. 2. L'Amministrazione comunale non riesce a superare l'imbarazzo di vedere alla sbarra alcuni Agenti della Polizia Municipale accusati – a torto o a ragione – di aver teso agguati agli automobilisti con gli Autovelox occultati in tangenziale: la responsabilità politica del Comando è palese perché il novero degli automobilisti che hanno potuto constatare il fenomeno parrebbe assai meno circoscritto di quanto non appaia dalla ristretta cerchia delle persone “informate sui fatti” individuate a fini processuali. Fatti diversi e tra loro non correlati ma intimamente unificati da una concezione feudale del potere politico-amministrativo: privilegi ai notabili e gabelle ai cittadini. Non è questa la ricetta che potrà contribuire alla inversione di tendenza economica. Un certo Mr. Obama, osannato da molti concittadini al momento della elezione soltanto perché persona di colore e “democratico” liberal, ha appena finito di anticipare l'intento di ridurre le tasse per favorire il recupero del potere di acquisto ed il rilancio dell'economia. L'incremento recente della nostra fiscalità locale è spaventoso e non una voce si leva per proporre forme di defiscalizzazione e/o semplificazione burocratica atte ad innescare una decisa inversione di tendenza. Dovremo aspettare un Sindaco di colore per registrare una virata di rotta? (l.m.)

Imprenditoria femminile

4° edizione de “La Vie en rose”: una imprenditrice Cna al top dell’eccellenza

D

ovrebbe essere ormai assodato l’alto contributo fornito dall’imprenditoria femminile alla qualità della proposta imprenditoriale reggiana ma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, si susseguono gli esempi di straordinario successo per aziende condotte magistralmente da capitani di impresa in gonnella. “La vie en rose” è un filo conduttore che da ormai quattro anni, sotto l’egida di CNA Impresa donna e del comune di bagnolo in Piano, ci guida attraverso interessanti riflessioni sull’universo del lavoro autonomo femminile e premia con un ambito riconoscimento ,le figure più brillanti espresse in questo settore, con una sensibilità speciale per gli aspetti sociali e le capacità relazionali del lavoro femminile. Per l’occasione alle ore 18 di lunedì 6 settembre, presso la Sala Civica Gémenos si terrà un dibattito presieduto da Paola Casa, Sindaco di Bagnolo in Piano, dal titolo “Indipendenti e creative: le artigiane “ che, col concorso di Roberta Mori, consigliere regione Emilia Romagna, Tiziana Elgari, Presidente CNA Impresa Donna, Katia Pizzetti, Consigliere delegato alle Pari Opportunità del comune di Bagnolo in Piano, porterà alla luce le strategie ,i valori e le peculiarità dell’essere donna di successo nel mondo dell’imprenditoria. Alle 21 nella cornice del Parco Europa di Bagnolo avverrà la premiazione di tre imprenditrici che si sono distinte riuscendo a conciliare il difficile impegno lavorativo con gli impegni familiari tra le quali spicca il nome di Rosetta Incerti

socia della ditta “Marmiroli Srl “da tempo associata CNA. L’ azienda, leader nel restauro di superfici artistiche opera nel restauro di paramenti e dipinti murari, decorazioni e manufatti lapidei, ed è stata da lei fondata nel lontano 1973 insieme al marito Ivan Marmiroli. Grazie all’impegno e al lavoro di Rosetta

e del marito, l’azienda si è sviluppata sempre più divenendo un esempio di eccellenza nel campo del restauro conservativo in cui la maggior parte degli interventi sono eseguiti su beni di interesse artistico,storico e architettonico, sotto la sorveglianza del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali. Oggi l’azienda è cresciuta e vanta 10 dipendenti oltre alla compagine societaria ( 4 soci). All’interno dell’ azienda lavorano anche i due figli. Rosetta si occupa in azienda di amministrazione e dirige in particolar modo la preparazione delle gare d’appalto con particolare attenzione all’aspetto legislativo e burocratico e alle certificazioni di cui l’ azienda è dotata, come la certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2008 a conferma di processi aziendali che puntano a soddisfare il cliente e ad ottimizzare la performance e che la vedono impegnata nel ruolo di Responsabile della qualità. Rosetta ha saputo conciliare famiglia e lavoro, grazie alle sue doti organizzative, alla sua flessibilità, alla sua capacità di stare al passo coi tempi, alla cura del particolare, caratteristiche che le hanno permesso di raggiungere un lusinghiero successo col pieno concorso del suo nucleo familiare. Rosetta inoltre ha lavorato con impegno per ottenere alti standard qualitativi nel rispetto della tutela ambientale, della sicurezza, dell’ attenzione al rapporto con i propri dipendenti e clienti, caratteristiche che fanno della sua persona e della sua azienda un esempio di eccellenza, competenza e qualità.


Sabato 21 agosto, Centro Comm. I Petali, Reggio Emilia

MISS EMILIA 2010

PRESENTAZIONE DELLA TRENKWALDER

Domenica 29 agosto, Borzano di Albinea (RE)

AZ. AGRICOLA FERRARI E COLORETTI

Giovedì 26 agosto, Festareggio, Campovolo,

Reggio Emilia

IRENE FORNACIARI

I

SERVIZI

FOTOGRAFICI COMPLETI E TANTO

DEGLI

w w w. r e p o r t e r . i t

Venerdì 27 agosto, Festareggio, Campovolo, Reggio Emilia

EVENTI DELLA SETTIMANA

ALTRO ...

SUL NOSTRO

SITO

Sabato 28 agosto, Libr'Aria, Bibl

ioteca Neruda, Albinea (RE)

MARGHERITA HACK Venerdì 27 agosto, Festareggio, Campovolo, Reggio Emilia

BAUSTELLE


Pag.

10

venerdì

SPECIALE GIAREDA

3 settembre 2010 - REPORTER


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

11

SPECIALE GIAREDA 31SIMA SAGRA DELLA GIAREDA Reggio Emilia, 3-8 settembre 2010 DA VENERDÌ 3 A MERCOLEDÌ 8 SETTEMBRE

a cura dell’associazione Boulevard Porta S. Stefano

Chiostro piccolo del convento della Ghiara Corso Garibadi 42-44 Pesca di beneficenza e Mostra mercato pro missioni a cura dei Padri Servi di Maria

Tutti i giorni Apertura pomeridiana e serale dei negozi del centro storico Lungo corso Garibaldi Stand di artigianato artistico, presenze del mondo dell’associazionismo solidale, la tradizione delle bancarelle.

Corso Garibaldi (di fronte alla basilica della Ghiara) Intaglio e lavorazione del legno a cura di Cna Palazzo Allende e piazza Gioberti Festa del pane, dei forni e dei mulini e presentazione del “Pan de Re”, pane reggiano a qualità controllata, antiche macchine agricole, agricoltori con i prodotti della terra. A cura dell’Assessorato all’Agricoltura della Provincia

VENERDÌ 3 SETTEMBRE Ore 17 Piazza Gioberti Inaugurazione della 31sima Sagra della Giareda Alla presenza delle Autorità religiose e civili Ore 21 Basilica della B.V. della Ghiara Concerto di musica sacra a cura della Circoscrizione Città storica e della Comunità dei Servi di Maria Concerto coro “Voci di Parma” direttore Alessandro Remigio

SABATO 4 E DOMENICA 5 SETTEMBRE Via Farini Esposizione di Artigianato Artistico a cura degli Artefici dei Canossa, con la collaborazione della Cna di Reggio Emilia Chiostro Grande della Ghiara XIX Mostra Nazionale Bonsai Suiseki VII^ Progetto Futuro XI^ Mostra Piante Grasse VII^ Mostra di Scultura su pietra a cura di Helen Club Bonsai Festa in strada in via Emilia Santo Stefano laboratori di creatività, clownerie, animazioni e magia alla Rotonda Gerra mini corso di guida per bambini

SABATO 4 SETTEMBRE Ore 18.30 Palazzo Allende, corso Garibaldi 59 Premiazione 31simo concorso di poesia dialettale “La Giareda” a cura della Circoscrizione Città storica Basilica della Ghiara S. Messa con i canti del coro “Isicoro” di Rivalta direttore Francesco Trapani Ore 21 Sagrato della Basilica della Ghiara Concerto bandistico

DOMENICA 5 SETTEMBRE Basilica della Ghiara Ore 7,30 - 9,30 - 11,00 - 12,00 - 18,30 - 20,30 (continua a pag. 13)


Pag.

12

venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE GIAREDA

“ Il Corso e la sua Gente” Il Corso e la sua gente vi aspettano

dal 3 all'8 settembre

alla Sagra della Giareda con un ricco calendario di eventi, spettacoli e iniziative culturali

Negozi aperti tutti i giorni

I NEGOZI DI PIAZZA GIOBERTI CORSO GARIBALDI E VIA ARIOSTO VI ASPETTANO NUMEROSI


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

13

SPECIALE GIAREDA (segue da pag. 11)

Sante Messe Ore 11 e Ore 12 Canti del Coro B. V. della Ghiara direttore Paola Tognetti Ore 18.30 S. Messa presieduta dal Vescovo di Fidenza Mons. Carlo Mazza Esegue i canti il Coro di Campegine direttore Nadia Torreggiani Ore 21.30 - Basilica della Ghiara Visita guidata alla Basilica della Ghiara con illustrazione dI Giuseppe Adriano Rossi Ore 20.30 Piazza della Vittoria Concerto “Radio Bruno Estate” realizzato in collaborazione con lo staff di Radio Bruno Ore 15 Piazza Prampolini “C’è più sicurezza insieme” La Polizia di Stato incontra la città Esposizione di auto moto e mezzi attrezzati, uniformi storiche e mezzi d’epoca della Polizia, dimostrazioni pratiche dei reparti speciali a cura della Questura di Reggio Emilia

LUNEDÌ 6 SETTEMBRE Ore 17 Basilica della B.V. della Ghiara Presentazione e premiazione mostra “Altari fioriti” Allestimento a cura dei fioristi reggiani aderenti a Confcommercio e Confesercenti con il contributo di Unipol Assicurazioni e Banco S. Geminiano e S. Prospero

MARTEDÌ 7 SETTEMBRE Ore 18.30 Basilica della Ghiara S. Messa dei Novelli Sacerdoti reggiani ordinati a maggio 2010 Ore 21 Chiesa di San Giovanni Evangelista Piazzetta San Giovanni Concerto Soli Deo Gloria Francesca Torelli (liuto) Parco Cervi Una serata dedicata al Ceis - Teatri e musiche 2^ Rassegna regionale cori polifonici Coro gospel “More” - direttore Francesca Canova

Coro polifonico “Il Gigante” - direttore Andrea Caselli Coro polifonico “Uisp” - direttore Giuseppina Poli Ore 21.30 Piazza Prampolini “Gira e danza il mondo” - Viaggio nei suoni, nelle danze, nei passi del mondo a cura dell’associazione Balliamo sul Mondo

MERCOLEDÌ 8 SETTEMBRE Giorno della Natività della Beata Vergine Basilica della B.V. della Ghiara Ore 7.15 9 11 16 18.30 20.30 Sante Messe Ore 6 Ufficio delle Letture Lodi e S. Messa con le Case della Carità Ore 9 S. Messa presieduta da Padre Cesare M. Antonelli, Priore provinciale dei Servi di Maria Ore 11 Solenne Concelebrazione di apertura dell’Anno pastorale presieduta da Mons. Adriano Caprioli, Vescovo di Reggio Emilia – Guastalla presenti le Autorità civili e militari. esegue i canti il Coro Diocesano direttore Giovanni Mareggini Ore 18.30 S. Messa presieduta dal Vescovo ausiliare mons. Lorenzo Ghizzoni esegue i canti il Coro B. V. della Ghiara direttore Paola Tognetti


Pag.

14

venerdì

Posiz. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Autore Sophie Kinsella Antonio Pennacchi Silvia Avallone Massimo Gramellini Campani - Pergolizzi Antonio Socci Stieg Larsson Paolo Giordano Diana Athill David Nicholls

narrativa straniera

Posiz. Autore 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Sophie Kinsella Stieg Larsson Diana Athill David Nicholls Glenn Cooper Glenn Cooper David Grann Muriel Barbery Carlos Zafon Jeffery Deaver

2010 - REPORTER

l’angolo del lettore

libri i libri più venduti

3 settembre

Titolo I love mini shopping Canale Mussolini Acciaio L’ultima riga delle favole Mariella Burani Fashion group storia di un crack Caterina La regina dei castelli di carta La solitudine dei numeri primi Da qualche parte verso la fine Un giorno

prezzo

Û 19,50 Û 20,00 Û 18,00 Û 16,60 Û 10,00 Û 16,50 Û 13,80 Û 13,00 Û 9,00 Û 18,00

il libro più venduto

editore Mondadori Mondadori Rizzoli Longanesi Ediesse Rizzoli Marsilio Mondadori Rizzoli Neri Pozza

settimana dal 25 al 31 Agosto 2010 a cura della libreria all'Arco di Reggio Emilia

narrativa italiana Titolo I love mini shopping La regina dei castelli di carta Da qualche parte verso la fine Un giorno La biblioteca dei morti Il libro delle anime Z la citta’ perduta L’eleganza del riccio L’ombra del vento Il filo che brucia

prezzo

Û 19,50 Û

Û 13,80

9,00

Û 18,00 Û 18,60 Û 19,60 Û 19,90 Û 18,00 Û 13,00 Û 19,50

editore Mondadori Marsilio Rizzoli Neri Pozza Nord Nord Corbaccio E/O Mondadori Rizzoli

Posiz. Autore 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Titolo

Antonio Pennacchi Silvia Avallone Massimo Gramellini Paolo Giordano Alessandro D’Avenia Paolo Sorrentino Gianrico Carofiglio Andrea Camilleri-Carlo Lucarelli Sveva Casati Modignani Gianrico Carofiglio

Canale Mussolini Û Acciaio Û L’ultima riga delle favole Û La solitudine dei numeri primi Û Bianca come il latte rossa come il sangue Û Hanno tutti ragione Û Non esiste saggezza Û Acqua in bocca Û Mister Gregory Û Perfezioni provvisorie Û

prezzo

editore

20,00 Mondadori 18,00 Rizzoli 16,60 Longanesi 13,00 Mondadori 19,00 Mondadori 18,00 Feltrinelli 14,00 Rizzoli 10,00 Minimum fax 20,90 Sperling & Kupfer 14,00 Sellerio

IL LIBRAIO CONSIGLIA

Atmosfere “parrochialmusicali” Renato Ceres presenta la sua terza prova “Istriana Blues” DI

CARLO VANNI

N

on ci ha mai convinto troppo, l’adagio popolare “non c’è due, senza tre”; si fonda su di una sostanziale fiducia in un determinismo che ci sembra più scontato che vero. Al massimo, non c’è tre senza due. Pure, in questo caso, l’adagio ha trovato soddisfazione, e l’originale autore Renato Ceres ha partorito, certo con soddisfazione, non ci è dato sapere con quali doglie, “Istriana Blues”; opera terza, che racchiude assieme le promesse felici del primo “Parokkia progressive” (2007)

e, passando attraverso la raccolta di racconti “La messa a punta” (2008), torna alla forma romanzo e all’ambiente parrocchialmusicale con questo suo nuovo “Istriana Blues” (Lampi di Stampa, 2010, euro 10) ancora più agguerrito ed estroso che mai. La nuova avventura è un romanzo di formazione che, nuovamente, prende le sue mosse dalla musica ed esplora tutto l’universo delineato nella prima prova, quella d’esordio; vale a dire, quell’ambiente parrocchiale col quale buonissima parte dei reggiani di certa generazione, vuoi per formazione (appunto), vuoi per convinzione o per desti-

Stato e ‘Ndrangheta nel paese dei due re Presentazione del libro al Mag6 il 12 settembre

D

omenica 12 settembre alle ore 10,30 in collaborazione con Consorzio Cooperativo Oscar Romero darà presentato il libro di Sandro Taverniti “Nel paese dei due Re”. Oltre all’autore, intervengono Rosa Frammartino, responsabile scientifica del progetto “Percorsi di cittadinanza e legalità” promosso dal Consorzio Cooperativo Oscar Romero, e Antonio Nicaso, scrittore e studioso di rilevanza internazionale dei fenomeni criminali, autore, fra gli altri, di “Fratelli di sangue” e “La malapianta”, scritti insieme al Procuratore Antimafia Nicola Gratteri. Introduce Mauro Ponzi, presidente del Consorzio Cooperativo Oscar Romero. A seguire: aperitivo offerto dal Consorzio Cooperativo Oscar Romero. “Nel paese dei due Re” è un altro modo di raccontare la

mafia. Storie di vita e di morte, di piccoli e grandi soprusi. Violenze mai giustificabili. Sullo sfondo, costante nella sua tormentata e spesso vana attività di difesa della legalità, la presenza dello Stato. Una terra contesa dove i “due re” si incrociano e si fronteggiano. Un territorio dove Stato e ‘Ndrangheta spesso finiscono per convivere. Storie che disegnano quadri di grande miseria e di impensabile ferocia. Immagini di un mondo lontano? Purtroppo no. Il libro contiene in postfazione il contributo scientifico di Antonio Nicaso, intervistato da Rosa Frammartino, autrice anche della Prefazione. Sandro Taverniti, sindacalista, nativo di Pazzano (RC), è attualmente segretario regionale dei pensionati Cgil in Molise.

no, hanno avuto a che fare per lunghissimi, determinanti anni, se pure non ne fanno parte ancora oggi, raggiunta l’età della ragione. Il protagonista è un musicista che non sente di essere tale, e che, alla ricerca di un qualche punto un poco più fermo all’interno di se stesso, smette di suonare all’improvviso, nonostante una certa qual fama (o forse, proprio per quella). Ne scaturisce una serie di visite psicanalitiche presso un professionista non meno dédito alla birra e originale di lui, che finisce col trasformarsi in un curioso sodalizio verso la picaresca avventura finale, che chiude e dà tono a tutto il

libro, e che ovviamente non vi raccontiamo: ve lo comprate, semmai. Esistono certamente modi molto peggiori di spendere dieci euro, e molti passano attraverso tomi ben più blasonati oggi in libreria. Oltre all’ambiente di parrocchia, ritratto con grande verosimiglianza, indissolubilmente legato alle domeniche noiose da Val Padana, alle prime esplorazioni sessuali, alla musica (un grande viaggio, molto interessante, per molti che avranno fatto esperienze simili) e agli intrecci col pensar reggiano d’antan, tra politica e riferimenti urbanistici oggi ai più poco comprensibili (luoghi dell’animo più che

D

omenica 5 settembre presso la Sala Dibattiti “Renzo Bonazzi” a FestaReggio, alle ore 21 sarà presentato il libro “Il primo giorno d’inverno. Cervarolo, 20 marzo 1944. Una strage nazifascista dimenticata” di Massimo Storchi e Italo Rovali pubblicato da Aliberti Editore. Oltre agli autori interviene Loris Mazzetti. Massimo Storchi, storico, ha pubblicato numerose opere su guerra e resistenza, tra cui Uscire dalla guerra (Franco Angeli, 1995), Combattere si può vincere bisogna (Marsilio, 1998), Sangue al bosco del Lupo (Aliberti, 2005), Il sangue dei vincitori (Aliberti, 2008). Italo Rovali, nato a Cervarolo, laureato in giurisprudenza, avvocato e insegnante, è presidente del Comitato dei famigliari delle vittime della strage di Cervarolo. L’incontro è organizzato in collaborazione con Istoreco di Reggio Emilia.

ISTRIANA BLUES

Renato Ceres, Tutti Autori 10 euro

FANTASY E STORIA

Festa Reggio

Una strage dimenticata

della geografia), torna anche l’influsso della perduta Istria, che proprio non è andata giù al nostro autore, e che stavolta si fa protagonista vera: leggere per credere. Ancora una volta, benché noi si sia diventati col tempo troppo chitarristi per restare cattolici, e qui i nostri percorsi divergono (ma forse, era perché nei Rolling, negli AC/DC e nei Led Zeppelin c’era il diavolo, e l’autore nella sua discografia non li cita), abbiamo trovato molto confortante e precisa la scrittura di Ceres, capace di renderci una Reggio che altri non saprebbero manco più dire dove si trova, benché vi siano nati, vissuti e pasciuti.

Libri dal mondo

Da Aliberti in libreria arrivano due bestseller internazionali

P

er tutti gli amanti del fantasy Aliberti editori presenta due bestseller internazionali. Da pochi giorni in tutte le librerie “Dark Alchemy”, raccolta di racconti di magia che vede tra gli autori Neil Gaiman, Garth Nix ed Eoin Colfer, e “La luce del Nord”, romanzo storico della scrittrice americana Donna Gillespie. Destinate a tutte le età, le accattivanti storie di “Dark Alchemy” tengono il lettore con il fiato sospeso lungo trame che si dipanano in epoche antiche e moderne, in regni fantastici abitati da maghi che da migliaia di anni popolano l’immaginario umano. Da lugubri cimiteri a enormi palazzi infestati di streghe e anime sole, queste sensazionali storie danno corpo a una vera e propria magia, come il racconto La lapide della strega di Neil Gaiman, una delle più grandi star della letteratura fantascientifica, fantasy e horror contemporanea, vincitore di innumerevoli premi (tre Hugo, tre Nebula, un World Fantasy Award tra gli altri). “Dark

Alchemy” raccoglie inoltre i racconti Ferro e agrifoglio di Garth Nix, Storie di volatili di Eoin Colfer, Un inestimabile rubino di Kage Baker e molti altri, scritti da grandi maestri del fantasy moderno. Il libro è stato definito su Monsters and Critics “Un incantevole valzer nel regno della magia e del mistero visto dagli occhi di molti talentuosi scrittori”. Per i grandi appassionati di narrativa

storica, Aliberti propone invece “La luce del Nord”, romanzo monumentale ambientato all’epoca dello scontro tra l’impero romano e le popolazioni germaniche in cui, con continui colpi di scena, si intrecciano battaglie, passioni e riti pagani. L’autrice Donna Gillespie, californiana, attraverso descrizioni vivide e dettagliate degli usi e dei costumi dei due popoli, dei complotti politici e delle strategie belliche romane contrapposte alle superstizioni e alle magie dei clan germanici, tesse la storia di due destini fatalmente incrociati da sacri amuleti conferendo a quell’epoca un fascino del tutto nuovo. “Le conoscenze dell’autrice - è stato scritto sul San Francisco Chronicle - riguardo la vita sociale, politica e religiosa delle tribù germaniche e degli antichi romani, e la sua intuizione di come la storia sappia trasformare in mito le azioni umane ancorano La luce del Nord alla realtà… e tengono il lettore con il fiato sospeso…».


settimana dal 3 al 9 settembre

eporterWeekend www.reporter.it

Una giornata fra ebraismo e arte pagina II

Sagre, cinema e spettacoli: una settimana di eventi pagine IV-XIII

pagina III

Sbarca al Campovolo il Teatro degli Orrori pagina XVIII

Grandi sogni con Irene Domenica 5 settembre appuntamento in Piazza della Vittoria con il concerto di Radio Bruno CULTURA - SPETTACOLI - MOSTRE MUSICA - LIBRI - VIAGGI

SCOPRI TUTTI GLI APPUNTAMENTI SU

.it


Pag.

II

venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

eventi A Reggio Emilia

Un giorno nel ghetto Domenica 5 settembre XI Giornata Europea della cultura ebraica

D

omenica 5 settembre, a Reggio Emilia, così come in 28 Paesi del Vecchio Continente, si celebrerà la ‘XI Giornata europea della cultura ebraica’. La manifestazione si conferma l’occasione per scoprire la presenza ebraica e le testimonianze culturali che le comunità ebraiche hanno lasciato in tutta Europa, e in particolare nella nostra città dove primi insediamenti ebraici risalgono al 1413, quando il Comune, sotto la signoria estense, invitò una piccola colonia ebraica a trasferirsi in città allo scopo di “tenere banco” e porre rimedio alle “mordaci usure” praticate dai cristiani. Gli ebrei reggiani vissero sparsi per la città, raggruppati principalmente in tre aree, fino a quando, nel 1669 Laura Martinozzi, vedova del duca Alfonso d’Este, decise la costituzione del ghetto e gli ebrei si dovettero trasferire lungo tre strade perpendicolari e una parallela alla via Emilia. La giornata è quest’anno dedicata ad un tema plurisfaccettato ed assai interessante: “Arte ed Ebraismo”. Il rapporto tra le arti e la cultura ebraica è un ambito che presenta molte sfumature e teoricamente soggetto a molteplici approfondimenti: attraversando l’Europa e il Mediterraneo, la cultura ebraica si è infatti confrontata con popoli

e tradizioni diverse, mutuando lungo l’arco dei secoli numerose sue specificità, pur conservando sempre alcune peculiarità della propria tradizione artistica. Gli appuntamenti a Reggio Emilia promossi dalla Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia, dal Comune di Reggio Emilia e dalla Fondazione Manodori si apriranno alle ore 9.30 in via dell’Aquila con le visite guidate per le strade dell’antico ghetto. Alle ore 10 invece è prevista l’apertura della sinagoga di via dell’Aquila, uno dei gioielli architettonici della città da poco totalmente restaurata. Alle 10.30, alla presenza delle autorità sarà inaugurata la mostra “Ebraismo e arte – Libri e pergamene”. E dalle 11 sempre in Sinagoga il Rabbino Beniamino Goldstein terrà la conferenza “Ebraismo e arte”. Nel cortile della stessa sinagoga sarà allestita una libreria specializzata con testi e volumi sull’ebraismo in generale e sull’arte ebraica nello specifico. Alla conferenza seguirà alle 11.30 un incontro con Amedeo Spagnoletto che tratterà della scrittura, della decorazione e del restauro delle pergamene ebraiche. Nel pomeriggio, alle 16, nel cortile della Sinagoga si esibirà il gruppo musicale Mutina Golem La band mo-

denese, composta da musicisti provenienti tutti da esperienze musicali differenti, ma accomunati dall’approfondito studio della musica etnica, interpreta il repertorio tradizionale della musica Klezmer con l’intento di diffondere la cultura, il sound ma soprattutto le emozioni e i sentimenti di queste melodie ancora poco note. A seguire una degustazione di dolci tipici offerti dall’agriturismo Aggazzotti. Completano il programma le visite guidate al cimitero ebraico la mattina dalle 10 alle 12.30 a cura di Antonio Zambonelli e al pomeriggio alle 17.30 a cura di Renza Grossi. I visitatori saranno accompagnati all’interno di questo affascinante luogo di sepoltura composto da due recinti sepolcrali, edificato a partire dall’inizio dell’800 e ampliato nella metà del XIX secolo. Le tombe e le lapidi rievocheranno e restituiranno, attraverso la tradizione della sepoltura, la storia della comunità ebraica di Reggio Emilia preservandone nel tempo la memoria. Alberta Sacerdoti invece condurrà le visite alla Sinagoga alle ore 16.30, 17.30, 18.30. La ‘XI Giornata europea della cultura ebraica’ è organizzata a livello europeo dall’European Association for the Preservation and Promotion of Jewish Culture and Heritage

EBRAISMO E ARTE

Sopra, un particolare dell'interno della Sinagoga di Reggio Emilia in via dell'Aquila

(AEPJ) e a livello nazionale dall’Unione Comunità Ebraiche Italiane.

Per informazioni Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia (Piazza Mazzini, 26 –

Modena), Tel. e fax 059/223978, e-mail: comebraica.mo.re@fastwebmail.it

Premio Matilde alle donne africane Emozioni d’altri tempi Tour

Cerimonia e cena di gala venerdì 10 al Bianello

S

arà una donna africana a ricevere, venerdì 10 settembre nella suggestiva cornice del Castello di Bianello, il Premio Matilde 2010 istituito dalla Provincia di Reggio Emilia. Il riconoscimento, conferito nel 2008 all’economista francese di origine polacca Maria Nowak, quest’anno premierà infatti l’Africa ed il grande lavoro che milioni di donne africane stanno oggi affrontando in diversi ambiti, facendosi carico di compiti nevralgici per il progresso civile di un continente martoriato da criticità ed emergenze che vanno dagli scontri tribali alle emergenze sanitarie, dalla mancanza di infrastrutture al deficit di istruzione. Così ha deciso la giuria composta dalla presidente della Provincia Sonia Masini, dalla presidente di Confindustria Emilia Romagna Anna Maria Artoni, dal consigliere delegato della Fondazione “Rita Levi Montalcini” Giuseppina Tripodi, dal regista teatrale Gianfranco De Bosio e dai medievisti Chiara Frugoni (menzione all’ultima edizione del Premio Matilde) e Paolo Golinelli. Ma la scelta rappresenta anche un

modo - per la Provincia ed i giurati - di aderire alla campagna per conferire alle donne africane il Premio Nobel per la Pace 2011 promossa da Cipsi (un coordinamento di 48 associazioni di solidarietà internazionale), da ChiAma l’Africa (nata nel 2008 in Senegal, a Dakar, durante il seminario internazionale per un Nuovo patto di solidarietà tra Europa e Africa) e da parlamentari, amministratori e personalità di diversi schieramenti politici. Dopo la premiazione, cena di gala aperta a tutti. La premiazione si terrà venerdì 10 settembre alle ore 17.30 al castello matildico di Bianello, nel Comune di Quattro Castella e sarà accompagnata dalle musiche medievali e rinascimentali del liuto di Francesca Torelli e dalla lettura, da parte dell’attrice Roberta Biagiarelli, dei testi selezionati per il concorso di nuove drammaturgie “Matilde di Canossa – medioevo contemporaneo” ideato dalla Corte Ospitale di Rubiera, dalla Provincia di Reggio Emilia e dalla casa editrice Minimun Fax e che vedeva Giorgio Albertazzi come presidente della giuria

internazionale. Al termine, nell’affascinante Corte degli Ulivi, si terrà una cena di gala con le vincitrici e la giuria del Premio Matilde 2010. La cena è aperta a tutti (costo 30 euro), ma i posti sono limitati ed è indispensabile prenotarsi entro le ore 12 di giovedì 9 settembre inviando una mail all’indirizzo presidenza@ mbox.provincia.re.it. oppure telefonando (dalle 9 alle 13) ai numeri 0522.444135 o 0522.444145. Sempre nell’ambito del Premio Matilde, per sabato 11 settembre al Centro internazionale “Malaguzzi” (ore 9.30), la Provincia ha promosso - in collaborazione con Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti, Reggio Children e Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia del Comune di Reggio - la presentazione del progetto di Amref (African Medical and Research Foundation) “Malkia-Regine”, un percorso artistico e formativo al femminile che rappresenta anche un’occasione di espressione e di riscatto, attraverso il teatro, per un gruppo di giovani donne africane.

Sabato 4 e domenica 5 Terzo Raduno della Lancia Ardea di

Mara Bianchini

F

ra le tante manifestazioni in programma per il primo week end di settembre ci sarà anche il Terzo Raduno della Lancia Ardea. Il Club, che prende appunto nome dal modello Lancia, ha deciso dopo una serie di sopralluoghi di far transitare a Reggio Emilia e provincia questo importante evento. Evento che vedrà la partecipazione di circa trenta modelli di Lancia Ardea berline e derivate tipo 800, versioni speciali come taxi o per trasporto promiscuo ed una cinquantina di persone seguire queste bellissime auto d’epoca. Davide Mezzadra collaboratore dell’evento ci spiega come è strutturato il raduno. “Innanzitutto ci si troverà tutti sabato mattina alle 10 all’Arco di Via Roma per le registrazioni e l’esposizione delle vetture. Una volta completata la registrazione ci sposteremo in centro e verso le 12.30 ci sarà il trasferimento a San Polo D’Enza dove pranzeremo alla Latteria della Pieve. Una visita guidata ai castelli di Rossena e Canossa per tornare poi verso Montecchio all’Hotel Conte Verde. Qua ci sarà l’assemblea ordinaria dei soci del Lancia Ardea Club, con le nuove nomine e a seguire la cena”. Domenica invece?

“Si farà un bel giro per le colline Matildiche fino a Castelnuovo ne’ Monti alla Pietra di Bismantova. Una breve visita al “Tappo del Mondo”, pranzo, premiazioni e chiusura del raduno”. Come mai è stata scelta la zona di Reggio? “È stata un’idea del Presidente Maurizio Aleotti. Io ed un altro collaboratore, Stefano Bianchini, abbiamo fatto con Aleotti dei sopralluoghi e gli abbiamo fatto visitare la zona e poco dopo è arrivato anche il raduno”. Perché un appassionato di auto d’epoca partecipa a un raduno? “Per divertimento, per passione, per ritrovarsi con vecchi e nuovi amici. Ma soprattutto per assaporare la guida e l’andare in macchina”. Quali saranno le auto più datate

e quelle più recenti? “Le più vecchie direi quelle di Aleotti che ha un’Ardea 1 degli anni ’40 mente le più giovani saranno la mia che è un’Ardea 4° serie del 1952, una ragazzina!” Anche se è un raduno nazionale ci saranno anche degli stranieri? “Direi di si, agli scorsi raduni c’erano belgi, austriaci, olandesi e danesi, per quest’anno ancora non lo sappiamo”. Lei cosa si aspetta da questo raduno? “Che ci si diverta, di suscitare l’interesse di altre persone e di avvicinare anche i giovani che in queste occasioni mancano”. Di solito chi è che partecipa ai raduni? “Sono collezionisti, amanti della macchina, meccanici e tutti coloro ai quali piace conservare anziché sostituire”.


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

III

spettacoli Live

Si sogna con Irene e gli altri

Domenica 5 tappa in Piazza della Vittoria del tour musicale Radio Bruno Estate di

Mariangela anceschi

P

untuale come ogni anno, torna l’atteso tour musicale di Radio Bruno Estate. Domenica 5 settembre saliranno sul palco di Piazza della Vittoria alcuni tra gli artisti più amati dal pubblico. Si tratta dell’ultima di otto tappe del tour che, ogni anno, porta i protagonisti della musica nelle piazze più belle di Emilia Romagna e Toscana. Il cast di ospiti proposto da Radio Bruno è ancora una volta pensato per un pubblico eterogeneo di tutte le età. Sul palco di Reggio Emilia si parte con Barbara Monte, attualmente impegnata nella promozione del suo nuovo singolo “Mare Senza Memoria”, brano scelto dall’ENPA come colonna sonora della campagna nazionale di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali. La seguirà a ruota Luca Dirisio con il suo nuovo singolo “Nell’Assenzio”, che anticiperà l’uscita dell’album “Compis (a pretty fucking good album)”, in arrivo in autunno su etichetta Ultrasuoni. Poi una delle band più interessanti del panorama musicale italiano, i Rio, la band emiliana in cui milita Marco Ligabue, fratello minore di Luciano. Il loro esordio radiofonico

risale a maggio 2004 con il singolo “Sei Quella Per Me” che ha spopolato e li ha fatti conoscere e apprezzare a stampa specializzata e pubblico. Porteranno con loro il nuovissimo album “Il Sognatore”, il primo per la nuova etichetta Rca/Sony Music, anticipato dal singolo “Pezzo di cielo”. Sarà poi la volta di Valerio Scanu, reduce dalla vittoria del Festival di Sanremo con il brano “Per Tutte Le Volte Che”, dopo aver attraversato l’estate con il nuovo singolo “Indissolubile”. “Allora sia buon viaggio” sarà l’augurio dei Lost dal palco di Radio Bruno Estate. Il loro nuovo album, entrato direttamente al settimo posto nella classifica dei dischi più venduti, risulta il disco indipendente più venduto in Italia. A seguire i Modà, una delle realtà musicali italiane più interessanti degli ultimi anni. Risale a marzo “Sono già solo”, il nuovo singolo della band, in airplay radiofonico che ha anticipato “Viva i romantici”, il nuovo disco. A differenza di tanti gruppi emergenti degli ultimi anni, i Modà hanno saputo imporre un proprio stile originale ed apprezzabile. “L’amore si odia” canta Noemi, una che l’X-Factor ce l’ha nel

Sulle note di Dowland

in concerto

Da sinistra, irene Grandi, Valerio Scanu e noemi sul palcoscenico con i Modà, i rio e Luca Dirisio

sangue nonostante non sia arrivata in finale nella trasmissione di Rai Due. Rossa, romana, con un carattere deciso e solare, è un’artista con una voce assolutamente blues e con alcune sfumature che la possono paragonare alla vocalità di Anastacia. A Radio Bruno Estate porterà uno po’ di quelle sue splendide “Briciole” musicali. Dulcis in

artedì 7 settembre alle ore 21 prosegue la rassegna musicale “Soli Deo Gloria - Organi, suoni e voci della città” che in occasione della tradizionale Sagra della Giareda 2010 propone un interessante concerto di voce e liuto in uno degli angoli più nascosti e suggestivi del centro storico. La cornice ideale infatti è offerta dalla Chiesa di San Giovanni Evangelista di Reggio Emilia (detta di San Giovannino) che vedrà esibirsi la cantante e liutista Francesca Torelli, già affermata sia in Italia che all’estero, su musiche di J. Dowland. L’ingresso è libero e limitato ai posti disponibili. Francesca Torelli, nata a Reggio Emilia, si è diplomata in liuto col massimo dei voti al Conservatorio di Verona sotto la guida di Orlando Cristoforetti. In seguito si perfeziona alla Guildhall School di Londra con Nigel North, studiando contemporaneamente canto rinascimentale e barocco con Auriol Kimber. Completa la propria formazione musicale studiando Discipline della Musica all’Università di Bologna (DAMS). Fin dall’inizio la sua attività concertistica comprende il repertorio solistico per liuto e tiorba, il repertorio per voce e liuto che canta accompagnandosi, il basso continuo in ensemble. Come solista (voce e liuto) partecipa a numerosi festival in Europa e Australia. Ha registrato per diverse emittenti radiofoniche, e ha partecipato come liutista a

accreditate sia dal pubblico che dalla critica. Merito di una capacità camaleontica di adattare la sua voce e il suo personaggio a più mondi, espressi con il ruggito rabbioso o con la dolce melodia. L’intera serata sarà trasmessa in diretta radio con le interviste esclusive ai protagonisti. Non mancherà l’esibizione dei vincitori del contest “Fammi

“Pan de re” domina la Giareda Dal 3 all’8 settembre conversazioni, spettacoli e degustazioni

C

Francesca torelli

trasmissioni televisive per RAI 2, Channel 4 ecc. Come solista ha registrato due CD con musica di Alessandro Piccinini e Pietro Paolo Melli per la Tactus. Inoltre ha collaborato con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l’Ensemble Vivaldi dei Solisti Veneti e con vari cori e orchestre da camera. E’ fondatrice e direttore dell’ensemble Scintille di Musica con il quale ha registrato per la EMI il cd: Mantova, la musica alla corte dei Gonzaga, con la voce di Angelo Branduardi per la collana Futuro Antico. Attualmente è docente titolare della cattedra di liuto al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e tiene masterclasses di liuto e tiorba in Italia e all’estero.

sentire la voce”. Nel backstage, non perdetevi lo staff di Radio Bruno al gran completo. I veri concerti imperdibili sono ben altri, sia ben chiaro. Questo resta un appuntamento fisso più per vedere personaggi che per ascoltare musica. Ugualmente riempie la città di vita e mette un punto esclamativo all’estate che sta finendo.

Feste

Martedì 7 con Francesca Torelli

M

fundo, dopo il grandissimo successo de “La cometa di Halley”, al vertice di tutte le classifiche radiofoniche per oltre tre mesi, il palco sarà tutto di Irene Grandi. La cantante toscana porterà con sé il nuovo album di inediti “Alle porte del sogno” che la vede protagonista come co-autrice di quasi tutti i brani. Lei è una delle poche “rockeuse” amate e

onversazioni sul pane e spettacoli di cabaret dialettale, dimostrazioni en plein air dell’arte di fare il pane, spazi di degustazione e acquisto, corsi gratuiti con i maestri panificatori, mostre di frumenti teneri, mostre mercato di prodotti tipici, la qualità controllata del nuovo pane di Reggio Emilia, il richiamo ai valori delle tradizioni gastronomiche, dell’agricoltura sana e della salute dei cittadini attraverso l’alimentazione di qualità sono al centro della prima edizione di “Pan de Re”, una festa del pane, dei forni e dei mulini, in programma a Reggio Emilia da venerdì 3 a mercoledì 8 settembre, nell’ambito della trentunesima edizione della sagra della Giareda. “Pan de Re”, pane da re o Pane di Reggio Emilia, riporta giustizia a tavola e in cucina, recupera sapori e valori, immette aria nuova nell’agricoltura e nel mercato. “Pan de Re”è un prodotto unico, frutto di un prezioso lavoro collettivo fra istituzioni e agricoltori, molitori locali e 50 fornai di Reggio Emilia per la produzione di pane a qualità controllata, a filiera corta, proveniente da produzione integrata rispettosa dell’ambiente e della salute. Promossa dall’Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Reggio Emilia con il sostegno di Banca Reggiana e a cura di Vitaliano Biondi con Massimo Bonacini, la sei giorni reggiana, prevede un ricco programma di iniziative culturali e di spettacolo

Un LAVoro coLLettiVo

L'assessore all'agricoltura roberta rivi e Antonio Guidetti

oltre che enogastronomiche in Piazza Gioberti, Corso Garibaldi e nel cortile di Palazzo Allende, “Pan de Re” vuole riannodare i legami con la storia, la religione, la cucina e la cultura non solo locale difendendo i valori del territorio e i modelli di produzione alimentare virtuosi, rispettosi dell’uomo e dell’ambiente. La presentazione ufficiale in Piazza Gioberti è in programma venerdì 3 settembre alle ore 18.00 alla presenza di Sonia Masini, presidente della Provincia di Reggio Emilia, di Roberta Rivi, assessore all’agricoltura della Provincia di Reggio Emilia e dei rappresentanti delle associazioni dei panificatori, degli agricoltori e dei

molitori. “Pan de Re” risveglierà anche atmosfere di tempi passati; in modo particolare, la serata inaugurale, dalle 20 nel cortile di Palazzo Allende sarà dedicata ai Canti della tradizione emiliana al suono della piva ed avrà come protagonista il D’Esperanto Quintet, il gruppo formato dal polistrumentista Paolo Simonazzi (ghironda, organetto, diatonico, mandoloncello) che ripercorrere le melodie e le danze delle radici dell’Appennino emiliano per ricollegarsi alla comune matrice dell’Europa occidentale. Da sabato 4 settembre, per tutta la durata della manifestazione, il cortile di Palazzo Allende, sede della Provincia (Corso Garibaldi

n.59), a partire dalle 20.30 sarà anche la cornice ideale per Conversatorio del pane - una serie di conversazioni, condotte dal giornalista Massimiliano Rannellucci, in cui esponenti del panorama culturale, religioso, storico e alimentare locale si confronteranno sulla storia, il valore spirituale, gli impieghi, la qualità del pane - e per una serie di spettacoli di cabaret dialettale intitolata Vin che va là che dalle 21.00 presenterà alcuni tra gli artisti e i gruppi più affermati del territorio. “Pan de Re” si chiuderà mercoledì 8 settembre alle 20.30, nel cortile di Palazzo Allende con Historia Panis, una conversazione di Attilio Marchesini e Lina Zini, attenti e appassionati ricercatori di arti e tradizioni popolari. Concluderà l’intervento dell’assessore provinciale all’agricoltura Roberta Rivi. La notte del dialetto reggiano cala poi il suo asso: alle 21 l’esilarante Antonio Guidetti si esibirà in una delle sue divertentissime performance. Per tutta la durata della manifestazione poi piazza Gioberti sarà pacificamente occupata dai panificatori che nel forno a cielo aperto, realizzato per l’occasione, sforneranno il pane che potrà essere acquistato ancora caldo e gustato in tutta la sua fragranza, tutti i giorni alle 9.30 alle 13.00 e dalle 17 alle 21, ad eccezione della prima giornata venerdì 3 settembre quando i forni saranno accesi alle 18.


Agenda PER SEGNALARE CONCERTI E SPETTACOLI:

MOSTRE

agenda@reporter.it

Caravaggio e l'arte della fuga. La pittura

FINO AL

■ ■ ■ ■ ■ ■ ■

cabaret concerti danza dialettale feste festival fier e

FINO AL

di paesaggio nelle ville Doria Pamphilj

Villa del principe

settembre

Piazza del Principe, 4 - Genova - 010 255509

Toni Contiero

FINO AL

settembre

Piazza Vallisneri, 4 - Reggio Emilia - 0522 455000

La memoria abita qui

FINO AL

settembre FINO AL

settembre

Corso Umberto I, 22 - San Martino in Rio

Tibet

FINO AL

settembre FINO AL

settembre

Corso Umberto I, 22 - San Martino in Rio

Di Carta e di inchiostro

FINO AL

settembre FINO AL

Casa dell'Ariosto

Via Ludovico Ariosto, 67 - Ferrara - 0532 244949

Francesca Amato Arragon - Stills

FINO AL

settembre FINO AL

Via San Giovanni in Valle, 19 - Verona - 045 8949773 info@kn-studio.it - www.kn-studio.it

Ambrogio Magnaghi - Antologica

FINO AL

settembre FINO AL

Corso di Porta Ticinese, 95 - Milano - 02 89420019 info@museodiocesano.it - www.museodiocesano.it

The best of

FINO AL

settembre FINO AL

ottobre

Linea e Lucis - Se la luce

FINO AL

settembre FINO AL

settembre

Via L. Ariosto, angolo Piazza Diaz - Reggio Emilia - 347 6641835

Sensazioni e colore

FINO AL

Mostra personale dell'artista Rosalba Busani

Bar Rose

settembre

settembre FINO AL

Frammenti di emozioni Studi di Amedeo Bocchi

Museo Amedeo Bocchi

Palazzo Sanvitale - Strada Cairoli - Parma - 0521 228289 www.museobocchi.it

ottobre

Divino naturale insomma eterno

FINO AL

Fotografie dell'artista reggiano Luigi Menozzi

Biblioteca Panizzi

settembre

Via Farini, 3 - Reggio Emilia - 0522 456055 - panizzi@comune.re.it

Memorie

FINO AL

Mostra personale del fotografo reggiano Bruno Cattani

Palazzo Ducale

settembre

Via Roma, 12/B - Castelnovo nè Monti - 0522 610204

selezioni R

settembre DAL

settembre AL

ottobre DAL

settembre AL

ottobre DAL

settembre AL

settembre DAL

settembre AL

settembre

Galleria d'arte contemporanea

Palazzo Ducale - Via Giardini, 3 - Pavullo nel Frignano - Modena

Dove sono le montagne? Strada del Marchiò, 6 - Moena - Trento - 0462 573030 ufofabrik@gmail.com - www.ufofabrik.co.uk

Angelo Rizzoli

Museo Brescello e Guareschi, il territorio e il cinema Via Cavallotti, 24 - Brescello

Habitat

Birreria Il Corso

C.so Garibaldi, 32/B - Reggio Emilia - 347 6641835

Quel che resta della luce Castello di Sarzano Casina - 328 9491744

Corrado Cagli - Una metamorfosi continua Viale Europa, 1 - Ravenna - 0544 421211 info@paladeandre.it - www.paladeandre.it

Marcello Michelotti Galleria Arianna Sartori

Via Cappello, 17 - Mantova - 0376 324260 - info@sartoriarianna.191.it

I segni della terra

Mostra personale dello scultore Carlos Carlè

Palazzo Caffari

Via Emilia S. Stefano, 25-27 - Reggio Emilia - 0522 541742

Perna - Pizzolante - Strada Segno Simbolo Sintassi Errepi Arte

Via dell'Accademia, 17 - Mantova - 0376 366027 info@errepiarte.com - www.errepiarte.com

Raffaella Robustelli - I passi del Ritorno Mostra omaggio dedicata alla scultrice veronese Raffaella Robustelli

Arianna Sartori Arte & Object Design

Via Ippolito Nievo, 10 - Mantova - 0376 324260 - info@sartoriarianna.191.it

Il piacere del ricamo Mostra di ricami

Sala Civica di Albinea Via Morandi, 9 - Albinea

A cura di Alessandro Gandino (K-Rock)

ivitalizzato dal successo planetario di “Sex Bomb” l’anziano gallese torna, ma la butta sulla preghiera. Gospel, blues, spirituals, soul e

rock and roll anni 50 sono alla base dell’album del ruvido settantenne che per entrare meglio nell’atmosfera si circonda di numeri uno come Booker T. Jones e David Rawlings. Un’operazione per certi versi molto simile alle ultime del compianto Johnny Cash e che pesca nel repertorio classico ma anche di Dylan e John Lee Hooker, per una voce che appartiene a tutto diritto alla storia del rock.

CONSIGLIATO: a chi vuole qualcosa di spirituale

TOM JONES - “Praise & Blame” (Island)

Milo De Angelis - Viviana

Due amici per una mostra

Via Montepelato nord, 4 - Monticelli Terme - Parma

FINO AL

Viale Mentana, 139/A - Parma - www.aplaparma.it

Palazzo De Andrè

infrange il nero

Il Baretto

Punto arte Confartigianato

Mostra fotografica di Achille Ascani

Spazio Gianni Testoni LA2000 45

Via D'Azeglio, 50 - Bologna - 051 371272 la2000 45@giannitestoni.it - www.giannitestoni.it

Progetti di Gianluca Bronzoni

Fotografie di Giovanni Salvatore

Museo Diocesano di Milano

settembre

Via Roma, 75 - Castelnuovo Monti - 0522 614078 info@teatrobismantova.it - www.teatrobismantova.it

Produttore cinematografico dei film di Don Camillo

KN Studio

settembre

Mostra Memorie personale del fotografo reggiano Bruno Cattani

Ufofabrik Contemporary Art Gallery

Linguaggi della giovane grafica d'arte in Emilia Romagna

settembre

prosa pub&disco sagre spettacoli sport teatro ragazzi tempo libero

Nicodemo - Via dell' inizio

Immagini di Roberto Bertoni

Rocca Estense

■ ■ ■ ■ ■ ■ ■

e Matteo Mezzadri

24 fotografie dell'artista Luigi Ghirri

Rocca Estense

incontri lirica live mercatini mostre musical operetta

Teatro Bismantova

Opere fotografiche dell'artista

Studio BFMR & Partners

■ ■ ■ ■ ■ ■ ■


M E R C AT I N I 

Mercatino dell'antiquariato e...

VENERDÌ

MERCOLEDÌ

e collezionismo

dell'artigianato

settembre

Albinea

settembre

0522 590201

Mercato del Contadino

SABATO

settembre

Scandiano

Antiquariato e modernariato

SABATO

settembre

San Pietro in Casale - Bologna Porticato di P.zza Martiri - 051 6669511

Antichità in galleria

SABATO

settembre

Cesena - Forlì

settembre SAB

settembre DOM

settembre DOMENICA

GIOVEDÌ

Sassuolo - Modena

settembre VENERDÌ

Mercatino di cose d'altri tempi Ferrara

SABATO

Mercatino cambio e scambio

SABATO

SABATO

per i bambini

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

Montecchio Emilia

settembre

Piazza della Repubblica

Antiquariato e anticaglie Novellara

SAB

settembre DOM

0522 655454

settembre

Mercatino d'antiquariato San Polo d'Enza

DOMENICA

settembre

0522 241728

Mercato dell'insolito

DOMENICA

Con artigiani, hobbysti, pittori, scultori, piccolo antiquariato

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

Boretto

I Portici dell'antiquariato Budrio - Bologna

Via Bissolati e via Marconi - 051 6928237

Mercato delle cose vecchie

DOMENICA

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

settembre

settembre

Mercatino del passato Pavullo nel Frignano - Modena Piazza Toscanini - 0536 20358

Antiquariato e cose d'altri tempi Cortemaggiore - Piacenza

Via Roma, via Cavour, Largo Umberto I - 0523 839080

Mercatino delle pulci

LUNEDÌ

settembre

Cesenatico - Forlì

Piazzetta delle Erbe in centro storico - 0547 80177

Piazza VIII Agosto - 051 563236

Antiquariato, oggettistica Parma

Via Massimo d'Azeglio - Porticato dell'ospedale vecchio - 0521 2181

Mercatino d'antiquariato Albinea

0522 590201

Viaromantiquaria Reggio Emilia

Via Roma - 0522 456316

Mostra scambio di antiquariato Massafiscaglia - Ferrara Piazza Garibaldi - 0533 654892

Antico a Carpi alla corte di Re Astolfo Carpi - Modena

Centro storico - 059 649405

Mercato antiquario di S.Stefano Bologna

Piazza Santo Stefano - 051 204859

Mercatino d'antiquariato Gualtieri

Piazza Bentivoglio - 0522 828696

Antiquari in piazza S.Ilario d'Enza

Piazza IV Novembre e piazza della Repubblica - 0522 901134

L'antico in piazza Mercato d'antiquariato

San Lazzaro di Savena - Bologna

Centro commerciale La Cicogna Via Calindri - 051 6228145

Bologna

Mostra mercato

settembre

Porto turistico - 0522 965601

Celo' Celo' mamanca

Mercato dell'antiquariato e cose vecchie

settembre

Piazza Trento e Trieste - 0532 765509

Centro storico - 0544 979310

e dell'artigianato

settembre

Piazza Garibaldi - 0536 874711

Cervia - Ravenna

e curiosità

settembre

Centro storico - 348 5522673

Piccola piazza antica

SABATO

GIOVEDÌ

settembre

Centro Storico

Antiquariato, oggettistica

DOMENICA

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

settembre

Cavola di Toano 0522 805110

Mirandolantiquaria Mirandola - Modena

Piazza Costituente e vie del centro storico - 0535 610944

La cassapanca San Secondo Parmense - Parma Porticato di Via Garibaldi - 0521 872138

Mostra-scambio d'antiquariato Pontenure - Piacenza

Piazza Re Amato - 0523 692041

'800 e dintorni Spilamberto - Modena Centro storico - 059 783402

i CD consigliati (o sconsigliati...) a chi ama la musica

N

on deve essere stato facile passare dai panni di chi aveva in mano il mondo ai tempi dei Verve ad una dignitosa routine da solista.

Però Richard Ashcroft ci prova e “United Nations Of Sound” è decisa-

mente un buon prodotto che pesca sia nel proprio glorioso passato “Good loving” che nel rock alla Velvet Underground fino alle ballatone che possono fargli riconquistare un podio. L’impressione comunque non è quella del disco di un ex, ma l’opera di uno che ha ancora qualcosa da dire, almeno nel settore pop-rock.

CONSIGLIATO: a chi ama la qualità

RICHARD ASHCROFT - “The United Nation Of Sound” (Parlophone)


LIVE

VENERDÌ

Elio e le Storie Tese

DOMENICA

"Bellimbusti balneari Tour 2010"

settembre VENERDÌ

Teatro Romano

Mediolanum Forum

settembre

alle 21 - Verona

Après La Classe

DOMENICA

Festareggio

settembre VENERDÌ

settembre VENERDÌ

alle 21:30 - Campovolo - Reggio Emilia www.festareggio.it

Marracash

settembre DOMENICA

Festa Democratica

settembre

Ponte Alto - Modena

Talco

DOMENICA

Estragon

settembre VENERDÌ

settembre VENERDÌ

alle 22:30 - Via Stalingrado, 83 - Bologna - 051 323490 lele@estragon.it www.estragon.it

Hana B - Sick Tamburo Festa Democratica

settembre DOMENICA

Myrdhin - Kalevala

DOMENICA

Nubilaria Celtic Festival

settembre SABATO

settembre SABATO

settembre SABATO

settembre SABATO

settembre SABATO

alle 21 - Piazza Unità d'Italia, 21 - Novellara www.ct9.it - ct9@ct9.it - ctnove@live.it - celtica@ct9.it

Blink 182 Arena Parco Nord - Bologna

Elisa

settembre

settembre LUNEDÌ

Pala De Andrè

settembre

21 - Ravenna

Ligabue

MARTEDÌ

Stadio Dall'Ara

settembre

Bologna

Morgan

MARTEDÌ

SABATO

settembre

Verona

Jeff Jones Trio

MARTEDÌ

Via per Rubiera, 36/A - Arceto di Scandiano www.myspace.com/lasalumeriadelrock

Cooper - Independent Days Aftershow

settembre MERCOLEDÌ

Estragon

settembre SABATO

settembre SABATO

Via Stalingrado, 83 - Bologna - 051 323490 lele@estragon.it - www.estragon.it

SABATO

Ultima - Nesli

settembre MERCOLEDÌ

Festa Democratica

settembre

Ravadese - Parma

Purple Snake

MERCOLEDÌ

dARI Fiera Millenaria

alle 21:30 - Gonzaga - Mantova - 0376 35649

Witch F.F.D Festa Democratica Ravadese - Parma

Mr Pig

alle 22 - Via Vettigano - Campagnola Emilia - 340 9253412 www.koafestival.net - elena@koafestival.net

Willo's

alle 21:30 - Piazza Unità d'Italia, 21 - Novellara - 0522 1840749 www.ct9.it - ct9@ct9.it - ctnove@live.it - celtica@ct9.it

Bandarabà Via Wybicki in festa

alle 10:45 - Via J. Wybicki - Reggio Emilia

Irene Grandi Piazza S. Zeno Verona

Supetramp Arena di Verona www.arena.it

Gli Atroci Via Stalingrado, 83 - Bologna - 051 323490 lele@estragon.it - www.estragon.it

Bermuda Trio Festa Democratica Ponte Alto - Modena

Teatro degli Orrori Via Stalingrado, 83 - Bologna - 051 323490 lele@estragon.it - www.estragon.it

Milva featuring Franco Battiato Teatro Romano Verona

Canne da Zucchero Tributo a Zucchero

alle 21 - Via Vettigano - Campagnola Emilia - 340 9253412 www.koafestival.net - elena@koafestival.net

Futhark - Dan Ar Braz

settembre MERCOLEDÌ

alle 20 - Piazza Unità d'Italia, 21 - Novellara - 0522 1840749 www.ct9.it - ct9@ct9.it - ctnove@live.it - celtica@ct9.it

Rocca dei Boiardo

alle 21:30 - Viale della Rocca - Scandiano

Luca Milani

La Salumeria del Rock

Nubilaria Celtic Festival

settembre

Reggio Emilia

Estragon

Koa Festival

settembre

Piazza della Vittoria

Estragon

Teatro Romano

La Salumeria del Rock

settembre

Radio Bruno Estate

Nubilaria Celtic Festival

DOMENICA

I Day Festival

Via G. di Vittorio, 6 - Assago - Milano 199128800 - www.forumnet.it

Koa Festival

settembre

Ravadese - Parma

Guns n' Roses

settembre

Via per Rubiera, 36/A - Arceto di Scandiano www.myspace.com/lasalumeriadelrock

LIVE APRES LA CLASSE Venerd“ 3 settembre

F

inalmente l’allegra carovana si rimette in moto. Con il loro nuovissimo album “Mammalitaliani” gli Après La Classe sbarcheranno a Festareggio venerdì 3 settembre. Il nuovo lavoro è pubblicato per la “Sunny Cola”, etichetta di Caparezza, amico del gruppo salentino da anni, tanto che ha collaborato già nel primo album nel brano “Lu Sule Lu Mare Lu Jentu”. Questa volta i ragazzi puntano maggiormente sull’aspetto qualitativo audio e creano un disco insolito dove nuove idee e nuove sonorità si mescolano all’esperienza live con diverse sperimentazioni elettroniche passando attraverso anche alla canzone d’autore. Il Sol Levante italiano, la terra dell’ospitalità e delle contraddizioni, della buona vita e della buona musica è la Puglia e gli Après la Classe ne sono fieramente i nuovi cantori. Il marchio di fabbrica è fatto di melodie e sonorità inconfondibili, che caratterizzano passato e presente della band salentina. La title track “Mammalitaliani”, scritta insieme all’amico Caparezza, è un inconfondibile raggamuffin in cui gli Après pongono l’accento sulla visione italica in questo periodo storico. Due sono le anime degli Après La Classe: una riflessiva e robusta, l’altra più vitale, coinvolgente e live. Dal vivo restano impressi per un suono riconoscibile in cui confluiscono il pop-rock elettronico alla Subsonica, il reggae italico alla Africa Unite e la taranta alla Eugenio Bennato. I tanti ingredienti musicali miscelati rendono esplosiva ogni loro esibizione. Dalla taranta al reggae, dalla pizzica all’elettronica, creano un connubio originalissimo tra tradizione e modernità. Dal Salento all’Emilia con la patchanka del nuovo “Mammalitaliani”, gli Après La Classe coloreranno di tinte vivaci un’altra notte di Festareggio (ma).

R E G G I O E M I L I A - F E S TA R E G G I O


MERCOLEDÌ

settembre MERCOLEDÌ

settembre GIOVEDÌ

Carmen Consoli

VENERDÌ

Festa Democratica

Arena sul lago - Ponte Alto - Modena

Neffa

settembre VENERDÌ

GIOVEDÌ

alle 21:30 - Campovolo - Reggio Emilia

Banda Bassotti

settembre SABATO

alle 22:30 - Via Stalingrado, 83 - Bologna - 051 323490 lele@estragon.it - www.estragon.it

GIOVEDÌ

settembre GIOVEDÌ

settembre GIOVEDÌ

Daniele Silvestri e l'Orchestra

di Piazza Vittorio

settembre SABATO

Via Sant'Elia, 33 - Milano - 02 33400551 info@palasharp.it - http://palasharp.gruppotogni.it

Deus

settembre SABATO

Festa Democratica

Arena sul lago - Ponte Alto - Modena

Sonny Babe & The Magicstuff

The Blues Bar(k)

Blues a Balues

Puerto Escondido Garden Cafè - V.le della Fiera - Bologna www.myspace.com/bluesabalues

Fluido Rosa

settembre SABATO

settembre SABATO

Tributo ai Pink Floyd

settembre GIOVEDÌ

settembre VENERDÌ

settembre VENERDÌ

Festareggio

alle 21:30 - Campovolo - Reggio Emilia

Laura Mars e Claudio Tuma Festareggio

settembre SABATO

settembre

alle 21 - Campovolo - Reggio Emilia

Elisa

SABATO

Arena di Verona

settembre

www.arena.it

Emma

SABATO

VENERDÌ

alle 21 - Via Sant'Elia, 33 - Milano - 02 33400551 info@palasharp.it - http://palasharp.gruppotogni.it

The Field

settembre SABATO

Estragon

settembre VENERDÌ

settembre VENERDÌ

settembre VENERDÌ

Via Stalingrado, 83 - Bologna 051 323490 lele@estragon.it - www.estragon.it

Modena City Ramblers Festa Democratica

Arena sul lago - Ponte Alto - Modena

Teatro degli Orrori alle 21:30 - Campovolo - Reggio Emilia

Cryin’ Sky - Blue Vibration Trio

settembre SABATO

settembre

settembre DOMENICA

Blues a Balues

settembre VENERDÌ

settembre

Puerto Escondido Garden Cafè - Viale della Fiera - Bologna www.myspace.com/bluesabalues

Joe Lally Arcitom

settembre DOMENICA

alle 22 - Piazza Tom Benetollo, 1 Quartiere Borgochiesanuova - Mantova - 0376 2853 info@arcitom.it - www.arcimantova.it

Baustelle Via Stalingrado, 83 - Bologna - 051 323490 lele@estragon.it - www.estragon.it

Marco Mengoni PalaSharp

Via Sant'Elia, 33 - Milano - 02 33400551 info@palasharp.it - http://palasharp.gruppotogni.it

Goran Bregovic Festa Democratica

Arena sul lago - Ponte Alto - Modena

Big Joe Bologna Blues Caravan

Serpente Nero

Blues a Balues

Puerto Escondido Garden Cafè - Viale della Fiera - Bologna www.myspace.com/bluesabalues

Diagonal Zebra Arcitom

alle 22 - Piazza Tom Benetollo, 1 Quartiere Borgochiesanuova - Mantova - 0376 2853 info@arcitom.it - www.arcimantova.it

Karl Marx Was a Broker Arcitom

alle 22 - Piazza Tom Benetollo, 1 Quartiere Borgochiesanuova - Mantova - 0376 2853 info@arcitom.it - www.arcimantova.it

Remember Cosmic 1979-1984,

Daniele Baldelli

Palabam

Via Melchiorre Gioia - Mantova - 0376 224599 palabam@mantova.com - www.palabam.it

Minhaj ajmiri qawali group Rocca dei Gonzaga - Piazzale Marconi - Novellara www.ugualidiversi.org - info@ugualidiversi.org

Babel - BestieRare - Bud Spencer

Blues Explosion - Clock Strike Twelve

Uguali Diversi Festival

DOMENICA

Festareggio

Via Emilia Ovest, 4/B - Rubiera - 0522 628577 info@matterello.it - www.matterello.it

Uguali Diversi Festival

PalaSharp

settembre

Rickt & Maxtribe

Estragon

PalaSharp

settembre

Piazza Tom Benetollo, 1 Quartiere Borgochiesanuova - Mantova - 0376 2853 info@arcitom.it - www.arcimantova.it

Matterello - Pizza Musica

Festareggio

Estragon

settembre

Pazi Mine Arcitom

alle 22 - Teatro della Rocca - Novellara www.ugualidiversi.org - info@ugualidiversi.org

Senza criterio suol Band

Serata con musica Soul R & B dal vivo, Big band composta da 16 elementi di puro sound

Ristorante Bucaneve

alle 20:30 - Via Lolli, 45 - Vezzano sul Crostolo - 0522 858432

Francesco Renga Arena di Verona www.arena.it

Stereotype Festa Reggio

alle 21 - Campovolo - Reggio Emilia

Follon Brown

Blues anni 50 - Notte Bianca - Guastalla

settembre

Laguna Cafè

Via Cisa, 14 - Guastalla - 0522 835413

 M U S I CA CONCERTO DELL'ORGANISTA ALESSANDRO CORATO Venerd“ 3 settembre

V

enerdì 3 settembre prosegue la rassegna musicale “Soli Deo Gloria - Organi, suoni e voci della città” che fa tappa alle ore 21 nella chiesa di San Giacomo Maggiore di Cadè. Alessandro Corato, organista di origine modenese, propone un ricco programma con musiche di J. S. Bach, D. Buxtehude, A. Boely, E. Martin, C. Harris. La serata offre anche l’occasione per ammirare il prezioso e antico organo di San Giacomo Maggiore, costruito da Adriano Verati nella seconda metà dell’Ottocento per la Basilica della Ghiara come organo corale, e acquistato agli inizi del secolo dalla parrocchia di Villa Cadè. Dopo aver accompagnato per anni le sacre funzioni, l’organo è caduto in disuso, pertanto si è reso necessario un accurato intervento di restauro che lo ha riportato al suo antico splendore: reinaugurato il 3 maggio 1986, oggi lo strumento del Verati si presenta, in tutta la sua originaria funzionalità e brillantezza. Alessandro Corato, modenese di nascita, ha studiato col Prof. Alfonso Gaddi il repertorio antico e barocco; successivamente col Prof. Matesic ha affrontato il repertorio romantico e moderno. E’ stato ammesso a frequentare il Biennio Superiore al Conserv. B. Maderna di Cesena. Ha al suo attivo vari concerti come solista e come accompagnatore dei Cori del Duomo di Modena. Presta servizio liturgico presso la Parrocchia di San Giovanni Bosco e come organista sostituto del Duomo sempre a Modena. Vive e lavora a Scandiano dove esercita la professione di Medico. L’ingresso è libero e limitato ai posti disponibili.

V I L L A CA D E ' - R E G G I O E M I L I A


PUB&DISCO

VENERDÌ

Dolceamaro Dj Niko Orlandi

DOMENICA

Alla scoperta della tradizione dei tortelli, animazione musicale e cena

La Dacia

settembre SABATO

Viale Po - Gualtieri - 333 7101428 - 348 2779796 www.ladaciaclub.it

Poparty

settembre DOMENICA

La Dacia

settembre DOMENICA

Viale Po - Gualtieri - 333 7101428 - 348 2779796 www.ladaciaclub.it

Doposole Dj Niko Orlandi

settembre DOMENICA

settembre VENERDÌ

Apertura Stagione 2010/11 Diggei Angelo e Dj Danilo Rossini

settembre MERCOLEDÌ

DOMENICA

SAGRE

settembre FINO AL

Via Valtellina, 25 - Milano - 02 69016352 www.alcatrazmilano.com

Holiday in Arabia dj set Arcitom

Piazza Tom Benetollo, 1 Quartiere Borgochiesanuova - Mantova - 0376 2853 info@arcitom.it - www.arcimantova.it

Fiera di Settembre

settembre VENERDÌ

settembre DAL

settembre

Boretto

Fiera della Fola

AL

settembre

settembre VENERDÌ

DAL

settembre ALL'

settembre DAL

settembre AL

settembre SABATO

settembre SABATO

settembre DAL

settembre AL

settembre DOMENICA

settembre DAL

settembre AL

settembre DOMENICA

settembre

Sagra della Giareda Corso Garibaldi e vie limitrofe Reggio Emilia

Festa del Lambrusco Parco di Palazzo Greppi Santa Vittoria di Gualtieri

Festa del Prosciutto Langhirano Parma

Festa della Patata Toano

0522 805110

Festa dell'Uva Fodico di Poviglio 0522 960426

Fiera del Fungo Civago di Villa Minozzo

Fiera di Settembre Centro Storico

Bagnolo in Piano - 0522 957416 - 0522 951948

Sapori di Bisanzio Piazza Don Dossetti Baiso

settembre DAL

settembre settembre SAB

settembre DOM

settembre SAB

settembre DOM

settembre DOMENICA

settembre DALL'

settembre AL

settembre DALL'

settembre AL

settembre DOM

settembre LUN

settembre DAL

settembre AL

settembre DOMENICA

settembre

LA CORRIDA E RINO CERONTE Venerd“ 3 settembre e sabato 4 settembre i chiude la ricca ed intensa estate delle Lune in Rocca di San martino in Rio, rassegna di musica, comicità, spettacoli ed iniziative organizzate dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Associazione “I panchinari”. Venerdì 3 settembre la compagnia dialettale “I piu tost che gnint” presenteranno una serata di divertimento dialettale con la commedia “Na famia dal dè incòo”. Gag, scambi di persona, incongruenze della vita quotidiana sono gli elementi per due ore di risate. Sabato 4 settembre sarà invece il turno di “San Martino in Canto”. Riprendendo il vecchio e ben rodato modello della “Corrida” si presenteranno le voci allo sbaraglio. Presentano l’iniziativa Elena Bonora e Stefano Bencini. Spettacolo da non perdere di comicità involontaria che sarà affiancato dal divertimento ben più consapevole di Rino Ceronte – direttamente da Zelig Off” accompagnato da “Non solo MISS”. Ospite della serata anche il mitico prof. Foroni. Da non perdersi per la gran serata anche l’abbondante gnocco fritto per tutti! Info: info@panchinati.it, cultura@ comune.sanmartinoinrio.re.it. Prenotazioni: 347.2872358.

S A N M A R T I N O I N R I O - R O C CA

0522 957416

Via Wybicki in festa Reggio Emilia - 0522 435311 - 0522 436652 circoscrizione.sud@municipio.re.it

Notti di Musica Centro Storico

Correggio - 0522 641817 - info@prolococorreggio.it

Notti di Musica Centro Storico

Correggio - 0522 641817 - info@prolococorreggio.it

187° Tradizionale Fiera di Villa Sesso Piazza Lao Valiani

Sesso di Reggio Emilia - 0522 516860

Festa del Lambrusco Parco di Palazzo Greppi Santa Vittoria di Gualtieri

Festa dell'Uva Fodico di Poviglio 0522 960426

Festa del Fungo

Stand gastronomici con funghi e prodotti tipici, mercatino

Succiso di Ramiseto 0522 817121

Tipicamente biologico Mostra mercato di prodotti tipici biologici

EVENTI

S

Bagnolo in Piano

Spettacoli, gastronomia, gare ciclistiche, luna park, bancarelle

AL

Albinea

VI Sagra dei Prodotti del Contadino

Concerti, laboratori e intrattenimento per bambini, degustazioni

Spettacoli, concerti, degustazione di cipolla borettana e di piatti tipici

Piazza Nenni

Località Borgo di Santo Stefano - Vetto d'Enza

Concerti, laboratori e intrattenimento per bambini, degustazioni

Alcatraz

settembre

Parco di S. Stefano

Via J. Wybicki

La Dacia

Viale Po - Gualtieri - 333 7101428 - 348 2779796 www.ladaciaclub.it

La Tavola di Matilde

Vetto d'Enza

Fiera di Settembre Mercato, mostre e spettacoli

Puianello di Quattro Castella 0522 249211

Fiera di Settembre

Concerti, spettacoli, tornei sportivi, mostre

Casalgrande 0522 998570

Melagrana antica fiera dei tori Piazza Zanti e zone limitrofe

Cavriago - 0522 373474 - comuneinforma@comune.cavriago.re.it www.comune.cavriago.re.it

Fiera di Sant'Eufemia Stand gastonomici, spettacoli, giochi

Pecorile

Vezzano sul Crostolo

Sagra dell'Uva Castellarano


SPORT

INCONTRI

MotoGP Misano

DAL

VENERDÌ

Misano World Circuit

AL

settembre

Via Daijiro Kato, 10 - Misano Adriatico - Rimini

Gran Premio Motonautico

DAL

settembre SABATO

Internazionale

settembre

Circuito Lido Po

AL

Rally di Carpineti

SAB

SABATO

Carpineti

DOM

settembre

338 741788 - 338 4787508

settembre

Gli affreschi del castello di Arceto

VENERDÌ

SABATO

Visita guidata al Castello

Castello di Arceto

settembre

alle 21 - Piazza Castello - Arceto di Scandiano - 0522 532094

Presentazione "Spinoza.

VENERDÌ

settembre

alle 21 - Campovolo - Reggio Emilia - www.festareggio.it

Il Calendario di Coligny: la misura del

SABATO

settembre SABATO

settembre

alle 18 - Sala del Fico - Novellara - www.ct9.it

L'epica gallica e il ciclo arturiano

SABATO

settembre SABATO

Nubilaria Celtic Festival

alle 17 - Piazza Unità d'Italia, 21 - Novellara - www.ct9.it

Conferenza di Thierry Jigourel

DOMENICA

settembre SABATO

settembre

Conferenza Donne: antiche anime della Terra di Stefania De Piccoli

DOMENICA

Nubilaria Celtic Festival

alle 17 - Piazza Unità d'Italia, 21 - Novellara - 0522 1840749 www.ct9.it - ct9@ct9.it - ctnove@live.it - celtica@ct9.it

settembre

“A ruota libera” con Paolo Villaggio

MARTEDÌ

Festa Democratica

settembre

settembre SABATO

Presentazione del Libro

MERCOLEDÌ

settembre SABATO

settembre

alle 21 - Campovolo - Reggio Emilia - www.festareggio.it

Presentazione di "Maledetti

GIOVEDÌ

settembre SABATO

Festareggio

alle 21 - Campovolo - Reggio Emilia - www.festareggio.it

Il bel Paese dei giovani: futuro cercasi

VENERDÌ

SABATO

Uguali Diversi Festival

Piazza Unità d'Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

Avanti giovani alla riscossa

VENERDÌ

settembre SABATO

Uguali Diversi Festival

alle 21 - Piazza Unità d'Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

Religioni a scuola?

VENERDÌ

settembre SABATO

settembre DOMENICA

settembre

alle 21 - Cortile Palazzo Principi - Correggio - www.ugualidiversi.org

Uguali Diversi Festival

alle 14 - Piazza Unità d’Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

Giovani in rete: nuove forme Uguali Diversi Festival

alle 15:30 - Piazza Unità d’Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

Presentazione del libro "Capelli lunghi" Uguali Diversi Festival

alle 16 - Sala del Fico - Novellara - www.ugualidiversi.org

Giovani in gamba. Incontro con Uguali Diversi Festival

alle 17 - Biblioteca G. Malagoli - Novellara - www.ugualidiversi.org

I giovani oggi tra difficoltà e potenzialità Uguali Diversi Festival

alle 17 - Piazza Unità d’Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

Scuole senza confini. Intercultura: Uguali Diversi Festival

alle 18 - Piazza Unità d’Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

Il gioco duro dell’integrazione Uguali Diversi Festival

Piazza Unità d’Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

I giovani e la speranza Uguali Diversi Festival

alle 18:30 - Cortile Palazzo Principi - Correggio - www.ugualidiversi.org

I I giovani e la felicità Uguali Diversi Festival

alle 21 - Cortile Palazzo Principi - Correggio - www.ugualidiversi.org

Presentazione de "I miei sette figli" Festareggio

Campovolo - Reggio Emilia - www.festareggio.it

Dal conflitto giovani-adulti al progetto futuro Con Gustavo Pietropolli Charmet, psicologo, Università Bicocca, Milano

Modelli, sperimentazioni, sfide. Con Paolo Naso, politologo

settembre

Generazione Tuareg

Con Davide Vanotti, scrittore, Luca Santiago Mora, artista visivo

DOMENICA

Uguali Diversi Festival

alle 11:30 - Cortile Palazzo Principi - Correggio - www.ugualidiversi.org

Con Gabriella Caramore, RAI, Radio3 e Roberto Mancini, filosofo

Con Massimo Livi Bacci, demografo, Università di Firenze

settembre

Uguali Diversi Festival

Con Davide Zoletto, pedagogista, Università di Udine

Con Paolo Branca, Imane Barmaki, Giulia Bassi, Cristian Carrara, Khalid Chaouki, Shady Hamadi, Saretta Marotta, Birgurjot Singh

settembre

Genitori e figli

a chi conviene? Toronto, per esempio

froci e maledette lesbiche"

settembre

alle 11:30 - Piazza Unità d’Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

Con Armando Matteo, scrittore e assistente nazionale FUCI

"Intorno a Berlinguer"

Festareggio

Uguali Diversi Festival

giovani che hanno "fatto strada"

settembre

Arena sul lago - Ponte Alto - Modena

Il buon uso del mondo. Essere

Con Massimo Bonfatti, fumettista

Nubilaria Celtic Festival

alle 17 - Piazza Unità d'Italia, 21 - Novellara - 0522 1840749 www.ct9.it - ct9@ct9.it - ctnove@live.it - celtica@ct9.it

alle 10 - Piazza Unità d’Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

espressive e new media

Conferenza di Carlo Recalcati

settembre

Uguali Diversi Festival

Con Francesco Delzìo, scrittore e autore

tempo presso le popolazioni galliche

Nubilaria Celtic Festival

I giovani e l’Europa

Con Lidia Maggi, pastora della Chiesa Battista, Varese

Un libro serissimo"

Festareggio

alle 22:30 - Cortile Palazzo Principi - Correggio - www.ugualidiversi.org

giovani nell’età del rischio

Corsa automobilistica valevole per la Coppa Italia di Rally

settembre

Uguali Diversi Festival

Con Valentina Agostinis, giornalista e scrittrice, Milano e Paolo Naso, politologo

settembre

Via Argine Cisa - Boretto

settembre

Proiezione e incontro con gli autori del gruppo John Snellinberg Film

Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera di Rimini

settembre

settembre

Uguali Diversi Festival

Piazza Unità d’Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

 S P E T TAC O L I GENE GNOCCHI IN Ò COSE CHE MI SONO CAPITATEÓ Domenica 5 settembre

U

no spettacolo da non perdere domenica 5 settembre a Bagnolo. Protagonista della serata sarà Gene Gnocchi con “Cose che mi sono capitate”, una performance scritta da Eugenio e Francesco Freyrie con la collaborazione di Ugo Cornia, scene di Fabrizio Palla, regia di Massimo Navone. Dopo un consulto medico e il susseguente esame diagnostico eseguito da lui medesimo, un anziano individuo della middle-up-class riceve un responso inquietante: lui sta benissimo ma nella sua vita si è sempre tenuto tutto dentro. Non ha mai esternato nessuna emozione, alcun sentimento. Rileggendo col pubblico quella lastra grigia si accorge che la sua vita è caratterizzata da piccole cose, minuzie facezie, il baluginìo della squama di un cefalo, il rumore del vento che si incanala tra i dirupi, quella volta che entrando in un autolavaggio fu rapito dalla mafia, quell’altra volta che Sarkozy al telefono gli affidò una missione impossibile, l’altra volta ancora che partecipando al concorso di bellezza per l’uomo più bello del mondo si rese conto che i partecipanti erano solo due, lui e il suo gemello bello. Con questo spettacolo Gene Gnocchi – facendo finta di ripercorrere asetticamente un’esistenza – in realtà mette a nudo e risolve il dilemma fondamentale della vita quotidiana: è meglio mangiare prima e poi andare a teatro o prima andare a teatro e mangiare dopo? Parco Europa. Ore 21,30. Informazioni spettacolo: Teatro Gonzaga “Ilva Ligabue”: 334/9316533Non è possibile prenotare i posti.

B AG N O L O - PA R C O E U R O PA


settembre

Cortile della Rocca

San Martino in Rio - 3472872358

Vaca che testa ca g'ho

DOMENICA

settembre

FIERE

Compagnia dialettale "I più tost che gnint"

Piazza

settembre DAL

DAL

Festa Reggio

AL

alle 18 - Campovolo - Reggio Emilia

settembre

Serata anni '80

VENERDÌ

DALL'

Dj Doc - Concorso miglior maschera anni '80

settembre

Koa Festival

settembre

Kaimano in Tour

SABATO

Ikebana Summer

settembre

Lido Po - Boretto www.kaimanointour.it

Tannetalia MMX

SAB

settembre DOM

settembre

Centro Storico Taneto di Gattatico

La Notte Bianca

SABATO

Musica, poesia, cinema, gastronomia, mostre d'arte e musei, artisti di strada, spazio giochi, aree gonfiabili per bambini

settembre

Strade e piazze del centro storico Guastalla - 0522 839711

Cucine dal mondo

SABATO

Stand di cucina araba, pakistana e italiana in collaborazione con "Rosticceria Marrakech 04", "Ristorante Pakistano City Top Pizzeria"

settembre

Uguali Diversi Festival

alle 20 - Cortile della Rocca - Novellara - www.ugualidiversi.org

Festareggio

FINO AL

AL

alle 21 - Via Vettigano - Campagnola Emilia - 340 9253412 www.koafestival.net - elena@koafestival.net

settembre VENERDÌ

settembre SABATO

CONCERTI

Via dell'Aeronautica - Reggio Emilia 0522 237901 - 0522500311

Alessandro Corato (organo)

VENERDÌ

settembre

Chiesa parrocchiale

alle 21 - Cadè - Reggio Emilia

Francesco Gibellini (tromba),

DOMENICA

settembre SABATO

settembre DOMENICA

settembre DOMENICA

settembre MARTEDÌ

settembre MERCOLEDÌ

Stefano Pellini (organo)

settembre

Chiesa parrocchiale di Roncocesi alle 21 - Reggio Emilia

Marina Coli (voce recitante),

DOMENICA

settembre

alle 21 - Vezzano sul Crostolo

Francesca Torelli (liuto)

MARTEDÌ

settembre

Chiesa di S. Giovanni Evangelista alle 21 - Reggio Emilia

Nubilaria Music Project

VENERDÌ

settembre GIOVEDÌ

settembre GIOVEDÌ

settembre VENERDÌ

A cura della scuola di Musica di Novellara “Lo Schiaccianoci”

settembre

Uguali Diversi Festival

Piazza Unità d'Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

Ennio Morricone

SABATO

settembre

Arena di Verona www.arena.it

settembre SABATO

settembre

Ò DIVINO NATURALE INSOMMA ETERNOÓ DI LUIGI MENOZZI Fino a sabato 4 settembre ltimi giorni per visitare “Divino naturale insomma eterno”, esposizione che presenta i risultati della ricerca condotta da Luigi Menozzi negli ultimi anni di attività. Allestita nella saletta esposizioni della biblioteca Panizzi la mostra, che fa parte delle iniziative estive, si potrà ammirare fino a sabato 4 settembre, negli orari di apertura della biblioteca. Gli scatti del fotografo reggiano sorprendono per la loro dimensione ridotta. Sono piccoli gioielli di luce, che invitano all’osservazione attenta dei dettagli. Stampati utilizzando carte per calcografia preparate con gelatina ed emulsione fotografica, rappresentano luoghi naturali apparentemente insignificanti, particolari di boschi e cespugli, che inquietano lo sguardo, suggerendo quasi il passaggio di una presenza divina. La riflessione di Menozzi si concentra sul tema dell’eterno: quello evocato da luoghi naturali intrisi di un diffuso animiamo e quello sacro, presente nelle icone votive, che l’uomo edifica per celebrare il divino. Le opere fotografiche, offerte in dono dall’artista alla biblioteca Panizzi, andranno ad arricchire il patrimonio della Fototeca. Le larghe vedute dei primi paesaggi appenninici, realizzate dall’artista, sono eredi in particolare della tradizione americana.

R E G G I O E M I L I A - B I B L I O T E CA PA N I Z Z I

www.fieramillenaria.it

Sana

Salone Internazionale del Naturale

Bologna Fiere S.p.a.

Via della Fiera, 20 - Bologna - 051 282111 - www.bolognafiere.it

Il Salone del Camper Caravan accessori percorsi e mete

Fiere di Parma S.p.a.

Via Rizzi, 67/A - Baganzola - Parma - 0431 659854 info@fiereparma.it - www.fiereparma.it

Antonio Guidetti Festa Unità

alle 21 - Brugneto di Reggiolo

Enrico Bertolino alle 21:30 - Campovolo - Reggio Emilia www.festareggio.it

Giobbe Covatta Festa Democratica Ponte Alto - Modena

Sergio Sgrilli Festa Democratica Ponte Alto - Modena

Auro Franzoni Via Wybicki in festa

Via J. Wybicki - Reggio Emilia

Giuseppe Giacobazzi in recital Festareggio

Campovolo - Reggio Emilia

Paolo Migone Gonzaga - Mantova - 0376 356499 - 0376 366111 fiera.millenaria@mantova.com

Antonio Guidetti Ristorante Turci

Grassano di San Polo

Francesco Scimemi GrasSano Cabaret

Grassano di San Polo - 0522 877102

Antonio Guidetti Tressano di Castellarano alle 21

Bologna Ridens

Giacobazzi, Cevoli, Baz, Migone e molti altri

MOSTRA

U

Gonzaga - Mantova

Fiera Millenaria

Tiziano Bellelli (chitarra)

Piazza della Libertà

Fiera Millenaria

Festareggio

Campovolo

settembre

Via Filangieri, 15 - Reggio Emilia - 0522 503511 info@fierereggioemilia.it - www.fierereggioemilia.it

settembre

settembre

settembre

Gater Expo

Fiere di Reggio Emilia

settembre

alle 21 - Sant'Ilario d'Enza

Vaca che testa ca g'ho

DOMENICA

FINO AL

AL

CABARET

D I A L E T TA L E  FESTE

Na famia dal dè d'incòo

VENERDÌ

Arena Parco Nord alle 21 - Bologna


Danze celtiche A cura di Balliamo sul Mondo

Nubilaria Celtic Festival

settembre VEN

ottobre SAB

ottobre DOMENICA

settembre DOMENICA

novembre SABATO

alle 20 - Piazza Unità d'Italia, 21 - Novellara 0522 1840749 - www.ct9.it

Tanztheater Wuppertal

Pina Bausch - Kontakthof

Teatro Valli

Piazza Martiri del 7 luglio - Reggio Emilia - 0522 458811 www.iteatri.re.it - uffstampa@iteatri.re.it

Fuoco Via Wybicki in festa

Via J. Wybicki - Reggio Emilia

Accadueò

Giallo Mare Minimal teatro. Autore e regia Vania Pucci. Immagini eseguite dal vivo Licio Esposito

TEMPO LIBERO

F E S T I VA L  S P E T TA C O L I  TEATRO RAGAZZI D A N Z A 

SABATO

Teatro Ariosto

17:30 Corso Cairoli, 1 - Reggio Emilia - uffstampa@iteatri.re.it

Art Fusion

In collaborazione con Alle Tattoo

Palio Matildico

SABATO

Canossa

settembre

0522 248411

San Martino in Canto

SABATO

Voci allo sbaraglio

Cortile della Rocca

settembre

San Martino in Rio - 347 2872358

Raduno Trattori e Macchine d'epoca

SAB

settembre

Caseificio Castellazzo

Via Don Mazzolari, 12 Località Santa Giulia - Campagnola Emilia

DOM

settembre

Corteo Rievocazione Storica Canossana storico in costume medievale che rievoca il celebre incontro

DOMENICA

del 1077 tra Papa Gregorio VII e l'Imperatore Enrico IV di Germania con la mediazione della Contessa Matilde di Canossa

settembre

Canossa

IX Giornata Europea della

DOMENICA

Cultura Ebraica

Koa Festival

settembre VENERDÌ

alle 21 - Via Vettigano - Campagnola Emilia - 340 9253412 www.koafestival.net - elena@koafestival.net

Zidane. Anatomia di una

testata mondiale

Sinagoga e Cimitero Ebraico

settembre

Reggio Emilia - 059 223978

Workshop di arpa celtica con Myrdhin

DOMENICA

In collaborazione con la Scuola di Musica "Lo Schiaccianoci"

Teatro della Rocca

settembre SABATO

alle 22:30 - Piazzale Marconi, 1 - Novellara 0522 655407 - teatrodellarocca@email.it

Casting “Adriatico”

Musical sull’esperienza educativa della colonia CCR di Igea Marina

Ridotto del Teatro

settembre

alle 16 - Novellara - 345 8367414 - 0522 1840749 - www.ct9.it

Sfilata dei gruppi storici e Clan

DOMENICA

In collaborazione con la Scuola di Musica "Lo Schiaccianoci"

Uguali Diversi Festival

settembre VENERDÌ

alle 15:30 - Teatro della Rocca - Piazzale Marconi, 1 - Novellara 0522 655407 - www.ugualidiversi.org

VIII Nubilaria Celtic Festival

Vie del Centro

alle 11 - Novellara - 345 8367414 - 0522 1840749 www.ct9.it - ct9@ct9.it - ctnove@live.it - celtica@ct9.it

settembre

Calici in Rocca

MERCOLEDÌ

I vini rossi locali e i prodotti gastronomici

Festival Celtico

settembre DAL

settembre AL

settembre SABATO

settembre DAL

settembre ALL'

settembre DAL

settembre AL

settembre SABATO

Rocca dei Gonzaga Piazzale Marconi - Novellara - 339 3320624 - 345 8367414

Musica Koa Festival live, gastronomia tipica, mostre, mercato alternativo, tornei

Rocca dei Boiardo

settembre

alle 21:30 - Viale della Rocca - Scandiano

Show race di freestyle motocross

GIOVEDÌ

Area Feste

Via Magnani - Campagnola Emilia 347 1595584 - 0522 750166 - elena@koafestival.net

I Day Festival Arena Parco Nord Bologna

Festival Blues a Balues Blues, 9° edizione

Puerto Escondido Garden Cafè Viale della Fiera - Bologna www.myspace.com/bluesabalues

Uguali_Diversi - Giovani.con Dibattiti, laboratori creativi, mostre, concerti, giochi, cinema, concorsi

Piazza Unità d'Italia Novellara

Reggio Air Festival

Fiera Millenaria

settembre

Gonzaga - Mantova

Visita guidata al Tempio Sikh

SABATO

“Gurdwara Singh Sabha”

Uguali Diversi Festival

settembre

alle 10:15 - Cortile della Rocca dei Gonzaga - Novellara

Il Cruciverbone in Piazza

SAB

settembre

Con Lucio Bigi, enigmista

Uguali Diversi Festival

DOM

Piazza Unità d’Italia - Novellara - www.ugualidiversi.org

settembre

Visita guidata al Museo Gonzaga,

SAB

Archivio Storico e Sala del Fico

settembre

Uguali Diversi Festival

DOM

alle 11:30 - Rocca dei Gonzaga - Piazzale Marconi - Novellara

settembre

Assaggi e paesaggi estesi

DOMENICA

Campovolo

settembre SAB

settembre DOM

settembre DOMENICA

alle 18 - Reggio Emilia - 392 5575456 - 338 1195191 - 333 3980510 www.myspace.com/reggioairfestival

Fricandò - Festival dei buskers

Reggia

settembre

Rivalta - 0522 435311 - 0522 436652

Passeggiata Favole & Natura e merenda dedicata ai più piccini alla scoperta del parco

DOMENICA

Con pittori, poeti, musicisti, mimi, acrobati, giocolieri, madonnari

Centro Storico Correggio

Cinetica

Parco Matildico

Via Lolli, 45 - Montalto di Vezzano sul Crostolo 0522 858432 - www.parcomatildico.com

settembre

Visita guidata alla Moschea

DOMENICA

Uguali Diversi Festival

Proiezioni film classici d'autore

settembre

Centro Storico

Reggio Emilia - 0522 456526

 M A N I F E S TA Z I O N I FRANCESCO SCIMEMI E ANTONIO GUIDETTI Gioved“ 9 settembre

G

alle 10:15 - Rocca dei Gonzaga - Piazzale Marconi - Novellara www.ugualidiversi.org - info@ugualidiversi.org

settembre

 M U S I CA C L A S S I CA STEFANO PELLINI E STEFANO GIBELLINI Domenica 5 settembre

iovedì 9 settembre terzo appuntamento con il GrasSano Cabaret, Festival EnoGastro-Comico delle Terre Matildiche. Dopo la partenza pirotecnica con i Maniko Sport da Zelig, la coppia Guidetti-Fontanesi e Norberto Midani, c’è grande attesa anche per giovedì 9, serata in cui saranno ospiti Francesco Scimemi, il mago più pazzo che ci sia, ed Antonio Guidetti. L’organizzazione ha già preannunciato un ospite a sorpresa da Zelig Off... L’atmosfera complice che si crea nel tendone estivo di Turci rende speciali tutti gli spettacoli merito anche delle irresistibili improvvisazioni del vernacoliere reggiano Antonio Guidetti, ospite fisso tutti i giovedì. Guidetti è anche autore di commedie dialettali, e dei testi dei suoi esilaranti show. Recentemente ha fondato l’Accademia del Vernacolo di cui è presidente. Il GrasSano Cabaret è organizzato dal Comune di San Polo, in collaborazione con il ristorante Turci e la Pro Loco di Grassano. La direzione artistica è di Stefano Bencini. Tutti gli spettacoli sono gratuiti ed iniziano alle 21.30 circa. Chi lo desidera può cenare da Turci con prenotazione: tel. 0522-877102.

omenica 5 settembre alle ore 17 nella chiesa di San Biagio a Roncocesi proseguono gli appuntamenti con la musica classica grazie alla rassegna musicale “Soli Deo Gloria - Organi, suoni e voci della città”. Protagonista della serata sarà il duo Stefano Gibellini (tromba) e Stefano Pellini (organo) che proporranno musiche di G. Fantini, A. Falconiero, G. P. Telemann, G. F. Handel. Le note scaturiscono dal prezioso organo Traeri del XVIII secolo restaurato per mano dell’organaro Pierpaolo Bigi. Come sempre l’ingresso a tutte le iniziative è libero e limitato ai posti disponibili.

S A N P O LO - G R A S S A N O

REGGIO EMILIA - RONCOCESI

D


Al cinema

La programmazione della settimana dei cinema di Reggio e provincia

in città

> CINEMA

al corso corso garibaldi, 14 tel. 0522.437721

CINEMA Da Venerdì 3 Settembre_ore 20:30 - 22:30 feriali, 18:30 - 20:30 - 22:30 festivi .................. SOMEWHERE

www.cinemaalcorso.it ARENA ESTIVA

stalloni via samarotto,10/E tel. 0522.392137

uci cinestar p.zza atleti azzurri d'italia, 1 tel. 0522.278511

Informazioni su: www.ucicinemas.it

www.ucicinemas.it Mercoledì 8 Settembre_ore 21:30 ........................... ........................................................... CRAZY HEART Giovedì 9 Settembre_ore 21:30 .............................. ............................................... SUNSHINE CLEANING

www.municipio.re.it/rosebud

CINEMA

jolly via gian battista vico, 68 tel. 0522.944006

Da Venerdì 3 Settembre_ore 20:30 - 22:30 feriali, 18:30 - 20:30 - 22:30 festivi ............................ MIRAL

www.cinemajolly.it CINEMA

rosebud via medaglie d'oro della resistenza, tel. 0522.555113

www.municipio.re.it/cultura

Venerdì 3, Sabato 4, Domenica 5 e Martedì 7 Settembre_ore 21:00 .................................... IL RIFUGIO Lunedì 5 Settembre_ore 21:00 ....IO SONO L'AMORE Mercoledì 8 Settembre_ore 21:00 ............ FISH TANK

AMORE A MILLE... MIGLIA

Nelle sale

THE KARATE KID: LA LEGGENDA CONTINUA

GIUSTIZIA PRIVATA

› Titolo originale: Going the Distance › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Genere: Commedia, Romantico › Regia: Nanette Burstein › Produzione: New Line Cinema, Offspring Entertainment › Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia › Cast: Justin Long, Drew Barrymore, Ron Livingston, Christina Applegate, Kristen Schaal, Charlie Day, Kelli Garner, Peyton List, Rob Riggle, Jason Sudeikis

P

assata in sordina col documentario “American teen”, la regista Nanette Burnstein si cimenta con la commedia rosa. Erin e Garrett si incontrano in un bar, consumano una birra, si rincontrano per la colazione del mattino successivo. Hanno un’alchimia travolgente, ma la vita li attende: Erin dovrà rientrare a San Francisco, mentre Garrett lavora a New York. Disincentivata da amici e parenti, distratta da tentazioni impreviste, la coppia non riuscirà a dimenticare l’amore. E quando fa scintille, non c’è distanza che tenga... Due ex fidanzati nella vita, tornano insieme sullo schermo, in un on the road dei sentimenti tra risate e clichè.

› Titolo originale: Law Abiding Citizen › Nazione: U.S.A. › Anno: 2009 › Durata: 110’ › Genere: Thriller › Regia: F. Gary Gray › Produzione: Warp Film, Evil Twins, The Film Department › Distribuzione: Moviemax › Cast: Gerard Butler, Jamie Foxx, Colm Meaney, Viola Davis, Bruce McGill, Leslie Bibb, Gregory Itzin, Regina Hall, Christian Stolte, Michael Kelly › Noi la pensiamo così: un classico che può sorprendere

› Titolo originale: The Karate Kid › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Genere: Azione, Drammatico, Sportivo › Regia: Harald Zwart › Produzione: China Film Group, Columbia Pictures, Jerry Weintraub Productions, Overbrook Entertainment › Distribuzione: Sony Pictures Releasing Italia › Cast: Jackie Chan, Jaden Smith, Taraji P. Henson

I

l quinto capitolo della saga è affidato al norvegese Harald Zwart, esperto in commedie action (“Pantera rosa 2”). Un dodicenne di Detroit è costretto a trasferirsi in Cina a causa del lavoro della madre. Simpatizzante per la compagna Mei Yin e vessato dal bullo della scuola Cheng, si sentirà a suo agio solo con Mr. Han, il responsabile della manutenzione del condominio, segretamente maestro di kung fu. L’ancestrale disciplina temprerà il carattere del ragazzo, conferendovi la maturità oltre ad insegnargli la lotta. La pellicola riadatta con spettacolarità e sentimentalismo il film cult del 1984.

C

lyde Shelton, devoto padre di famiglia e cittadino modello, assiste impotente all’omicidio della moglie e della figlia per mano di due ladri. I due malviventi vengono catturati ma il peggiore dei due viene rimesso in libertà. Clyde decide che vendicarsi di un solo criminale non basta: è tutto il sistema americano che deve pagare per questa insostenibile, macroscopica ingiustizia. Giustizia privata inizia come un classico legal thriller ma i mille risvolti della trama sorprendono di continuo lo spettatore.Una miscela esplosiva di thriller e poliziesco, sicuramente una pellicola ad alto tasso di intrattenimento.


> CINEMA

apollo ALBINEA_via r. morandi, 1 tel. 0522.597510

in provincia

Da Venerdì 3 Settembre_ore 16:30 - 18:30 - 21:15 Domenica, 20:30 - 22:30 Sabato, 21:15 feriali ......... ..............................................................I MERCENARI

www.cinemaapolloalbinea.it CINEMA

emiro RUBIERA_via togliatti, 1 tel. 0522.626644

www.emiro.net

MULTISALA

novecento CAVRIAGO_via del cristo, 5

tel. 0522.372015

www.multisala900.it

SALA ROSSA - Venerdì 3 Settembre_ore 21:00 .......... ..................SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI (3D) SALA VERDE - Venerdì 3 Settembre_ore 21:15 ........... ............................................................... SOMEWHERE SALA ROSSA - Sabato 4 Settembre_ore 20:15 - 22:30

Da Venerdì 3 Settembre_ore 18:15 - 20:30 - 22:45

..................SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI (3D)

Mercoledì e Venerdì, 16:00 - 18:15 - 20:30 - 22:50

SALA VERDE - Sabato 4 Settembre_ore 20:30 - 22:30

Sabato e Domenica; 20:30 - 22:45 Lunedì, Martedì e

............................................................... SOMEWHERE

Giovedì ............................... APPRENDISTA STREGONE

SALA ROSSA - Domenica 5 Settembre_ore 15:45 -

Da Venerdì 3 Settembre_ore 18:15 - 20:30 - 22:45

18:00 - 20:15 - 22:15 ..................................................

Mercoledì e Venerdì, 15:30 - 18:00 - 20:30 - 22:50

..................SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI (3D)

Sabato e Domenica; 20:30 - 22:45 Lunedì, Martedì e

SALA VERDE - Domenica 5 Settembre_ore 16:00 -

Giovedì ................................................KARATE' KID 3

18:00 - 20:00 - 22:00 .............................. SOMEWHERE

Da Venerdì 3 Settembre_ore 18:15 - 20:40 - 22:50 Mercoledì e Venerdì, 15:45 - 18:15 - 20:40 - 22:50

SALA ROSSA - Lunedì 6 Settembre_ore 21:00............

Sabato e Domenica; 20:40 - 22:50 Lunedì, Martedì e

..................SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI (3D)

Giovedì .........................................GIUSTIZIA PRIVATA

SALA VERDE - Lunedì 6 Settembre_ore 21:15 .............

Da Venerdì 3 Settembre_ore 18:30 - 20:45 - 22:45

............................................................... SOMEWHERE

Mercoledì e Venerdì, 16:10 - 18:30 - 20:45 - 22:50

SALA ROSSA - Martedì 7 Settembre_ore 21:00 ..........

Sabato e Domenica; 20:40 - 22:45 Lunedì, Martedì e

..................SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI (3D)

Giovedì ................................................. I MERCENARI

SALA VERDE - Martedì 7 Settembre_ore 21:15 ...........

Da Venerdì 3 Settembre_ore 22:50 tutti i giorni ........

............................................................... SOMEWHERE

.....................................................NIGHTMARE V.M 14

SALA ROSSA - Mercoledì 8 Settembre_ore 21:00 ......

Da Venerdì 3 Settembre_ore 18:20 - 20:50 - 22:50 Mer-

..................SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI (3D)

coledì e Venerdì, 15:20 - 17:00 - 18:45 - 20:50 - 22:50

SALA VERDE - Mercoledì 8 Settembre_ore 21:15 .......

Sabato e Domenica; 20:50 - 22:45 Lunedì, Martedì e

............................................................... SOMEWHERE

Giovedì .................................................. SOMEWHERE

SALA ROSSA - Giovedì 9 Settembre_ore 21:00 ..........

Da Venerdì 3 Settembre_ore 18:20 - 20:30 - 22:40 Mer-

..................SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI (3D)

coledì e Venerdì, 15:10 - 16:50 - 18:40 - 20:30 - 22:40

SALA VERDE - Giovedì 9 Settembre_ore 21:15 ...........

Sabato e Domenica; 20:30 - 22:10 Lunedì, Martedì e

............................................................... SOMEWHERE

Giovedì .......................................................SHREK 2D Da Venerdì 3 Settembre_ore 18:10 - 19:00 - 20:15 - 21:00 - 22:45 Mercoledì e Venerdì, 15:00 - 16:00 17:00 - 18:10 - 19:00 - 20:15 - 21:00 - 22:50 Sabato e Domenica; 20:15 - 21:00 - 22:45 Lunedì, Martedì e

CINEMA

eden PUIANELLO_p.zza gramsci 8/1

tel. 0522.889889

Giovedì .......................................................SHREK 3D Da Venerdì 3 Settembre_ore 18:40 - 21:00 - 22:50 Mercoledì e Venerdì, 15:00 - 17:00 - 19:00 - 21:00 - 22:50 Sabato e Domenica; 21:00 - 22:45 Lunedì, Martedì e Giovedì ................................. AMORE A MILLE MIGLIA

CINEMA

nuovo roma CASALGRANDE_via canale,2 tel. 0522.846204

www.cinemaromacasalgrande.it CINEMA TEATRO

bismantova CASTELNOVO NÈ MONTI via roma - tel. 0522.611876

www.teatrobismantova.it

a cura di Monica Franzoni e Carlo Vanni

Da Venerdì 3 a Giovedì 9 Settembre_ore 20:30 22:30 Sabato, 19:00 - 21:00 Domenica; 21:30 Venerdì, Martedì, Mercoledì e Giovedì ............................... .......................... SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI

Da Venerdì 3 a Mercoledì 8 Settembre_ore 21:00 feriali, 20:30 - 22:30 Sabato, 16:30 - 18:30 - 21:15 Domenica .........................................GIUSTIZIA PRIVATA

Da Venerdì 3 a Martedì 7 Settembre_ore 21:00 Venerdì, Lunedì e Martedì; 17:00 - 21:00 Sabato e Domenica ..................... SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI Giovedì 9 Settembre_ore 21:00 .. NON È ANCORA DOMANI

I MERCENARI - THE EXPENDABLES

SOMEWHERE

LETTERS TO JULIET › Titolo originale: Letters to Juliet › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Durata: 105’ › Genere: Commedia, Sentimentale › Regia: Gary Winick › Cast: Amanda Seyfried, Gael García Bernal,Vanessa Redgrave, Christopher Egan, Franco Nero, Luisa Ranieri, Daniel Baldock, Ivana Lotito, Marina Massironi, Lidia Biondi, Giordano Formenti, Paolo Arvedi, Dario Conti, Milena Vukotic, Luisa De Santis › Noi la pensiamo così: Sempre meglio dedicarsi a ciò che si conosce meglio

U

na giovane giornalista americana (Amanda Seyfried) parte in viaggio per Verona e finisce per entrare a fare parte di un gruppo di volontarie che rispondono alle lettere indirizzate a Giulietta Capuleti e scritte dai cuori travagliati di tutto il mondo. Rispondendo ad una lettera datata 1957, convince la donna che l’aveva scritta 50 anni prima a partire alla volta dell’Italia allo scopo di ritrovare il suo amore perduto da tempo. Come si poteva temere, il film è l’ennesimo scivolone americano che nel tentativo di raccontare l’Italia finisce col darne un’immagine stereotipata fino agli eccessi, ambientandovi una storia fin troppo banale e zuccherosa.

› Titolo originale: The Expendables › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Durata: 109’ › Genere: Azione › Regia: Sylvester Stallone › Produzione: Millennium Films, Nu Image Films, Rogue Marble › Distribuzione: 01 Distribution › Cast: Sylvester Stallone, Jason Statham, Jet Li, Dolph Lundgren, Eric Roberts, Randy Couture, Steve Austin, David Zayas, Giselle Itié, Terry Crews, Mickey Rourke, Arnold Schwarzenegger, Bruce Willis, Charisma Carpenter

E

saurite le saghe di Rocky Balboa e John Rambo, Sylvester Stallone torna al cinema d’azione con un film che ha scritto, co-prodotto, interpretato e diretto. Capitanata dal veterano Barney “The Schizo” Ross, una squadra di mercenari è chiamata a porre fine alle atrocità di un dittatore in Sud America. Abbandonato a se stessa nel mezzo della missione, il gruppo dovrà riuscire a liberare gli ostaggi, salvandosi l’anima. Ricorda la missione di Rambo in Vietnam, questo film che omaggia il cinema d’azione degli anni ‘80.

› Titolo originale: Somewhere › Nazione: U.S.A. › Anno: 2010 › Durata: 98’ › Genere: Commedia, Drammatico › Regia: Sofia Coppola › Produzione: American Zoetrope › Distribuzione: Medusa › Cast: Benicio Del Toro, Michelle Monaghan, Elle Fanning, Stephen Dorff, Laura Ramsey, Alden Ehrenreich, Robert Schwartzman, Paul Vasquez, Chris Pontius, Laura Chiatti, Becky O’Donohue, Simona Ventura, Susanna Musotto, Nino Frassica opo “Marie Antoinette”, la regista/sceneggiatrice premio Oscar Sofia Coppola, si addentra con sguardo commosso nell’universo dell’attore Johnny Marco. Il leggendario personaggio che vive ad Hollywood nell’hotel Chateau Marmont, gira in Ferrari e ha la casa invasa di ragazze e pasticche. L’arrivo al Chateau della figlia undicenne, Cleo, lo porterà a stravolgere la propria vita dovendo affrontare questioni rimosse dal limbo precedente. Girata interamente in esterno, una pellicola penetrante e sfrontata dalla grande forza emotiva.

D


Pag.

XIV

venerdì

speciale

3 settembre 2010 - REPORTER

festareggio

FESTAREGGIo PRoGRAMMA VENERDÌ 3 SETTEMBRE Ore 18.30 Tenda del Mondo Contro le Ecomafie Democrazia della terra e dei territori: coltiviamo il futuro con semi di giustizia partecipano i rappresentanti di Cooperativa di Libera Terra “Terre di don Peppe Diana” Cooperativa sociale del Consorzio Goel Cooperativa “Lavoro e non solo” Don Raffaele Bruno in collaborazione con Libera e Co.Lo.Re

Ore 20 Arena Spettacoli - Sputnik Incontri ravvicinati del terzo tipo Parliamo di mafia Don Raffaele Brun in collaborazione con Libera contro le mafie Area Festa Animazione con giocolieri e trampolieri a cura de Gli Gnomi Ore 20.30 Ristorante Gambero Rosso Gara di Pinnacolo Ristorante Sapori del Sud

INTERESSANTI SCONTI SU TUTTE LE AUTO IN PRONTA CONSEGNA + TASSO 0% e 2 ANNI DI INCENDIO E FURTO* *esempio sul modello SEAT Ibiza SC 1.2 60 CV prezzo promozionato € 8.990 chiavi in mano escluso IPT inclusa polizza assicurativa Pacchetto Light omaggio per 2 anni. Anticipo € 1.348,50, finanziamento di € 7,641,50 in 24 rate da € 334,31 (Iva Incl.), T.A.N. 0,00% - T.A.E.G. 3,89%. Spese di istruttoria euro 250 (Iva Incl.). Rate comprensive di polizza alter ego duo plus in caso di adesione, fogli informativi e condizioni assicurative disponibili presso le Concessionarie SEAT. Salvo approvazione SEAT Credit. Offerta valida sino al 30.09.2010.

Cena contadina a cura delle rezd Ore reggiane intrattenimento musicale con Frenchi Fagiano e i Nedar Mut prenotazione obbligatoria Area Sportiva Dance for live: festival show dance spettacolo danzante Ore 20.45 Ludoteca Giochi e atelier Ore 21 Sala Dibattiti Renzo Bonazzi Libertà: Italia 2010 Il federalismo in cattivo Stato Nicola Zingaretti, Stefano Bonaccini, Maino Marchi Loft - Spazio aperto Presentazione del libro Spinoza. Un libro serissimo Aliberti editore di e con Stefano Andreoli e Alessandro Bonino ntervistati da Ciro Piccinini presiede Raffaele Leoni Piña Colada Piano bar con Ram e Maurizio Balera Orchestra Antonella Marchetti Area Sportiva Fotografia subacquea e riprese: l’arte nel mondo sommerso a cura Sesto Continente Ore 21.30 Arena Spettacoli - Sputnik Après La Classe in concerto A seguire DJ set a cura del Circolo Arci Fuori Orario Ludoteca Andiamo in “Grotta” con il gruppo speleo di Reggio Emilia “Spettacolo a sorpresa” a cura di Raffone

SABATO 4 SETTEMBRE

AUTOBIC

srl

Via Zibordi, 16 - REGGIO EMILIA Tel. 0522 93.44.32 - Fax 0522 38.27.22

Ore 9.30 Centro Loris Malaguzzi FestaReggio va in città! Laboratori della Festa Nazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione Tra convenienza ambientale, questione alimentare e redditività: le agro energie Gian Luca Bagnara, Sofia Mannelli, Romano Giovanardi, Luca Bellotti Coordina Giuseppina Servodio, Introduce Flavio Pertoldi


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

speciale Ore 18.30 Sala Dibattiti Renzo Bonazzi Vasco Errani presidente Regione Emilia-Romagna Loft - Spazio aperto Proiezione del documentario Burma Vj: Reporting from Closed Country al termine dibattito sul tema Quando la verità fa paura con Albertina Soliani e Luca Vecchi. conduce Rossana Cavatorti Tenda del Mondo Agricoltura: strumenti finanziari e marketing Ernesto Carbone, Ezio Castiglione, Gianni Dal Moro, Giacomo Vitale Ore 20 Area Festa Animazione con giocolieri e trampolieri a cura de Gli Gnomi Ore 20.30 Area Sportiva Asd Ritmo Caliente Scuola di ballo e animazione, spettacoli e balli latini Ore 20.45 Ludoteca Giochi, atelier di collage e costruzioni Ore 21 Sala Dibattiti Renzo Bonazzi Centralità del produttore e internazionalizzazione. Il modello cooperativo è ancora valido? Giovanni Luppi, Gabriele Canali, Maurizio Gardini, Paolo Bruni, Sandro Brandolini Loft - Spazio aperto Incontro con la satira di Vauro Interviene Antonio Padellaro giornalista Tenda del Mondo Italiani si nasce? Proposte per una nuova cittadinanza Roberto Zaccaria, Jean Leonard Touadi, Graziano Delrio, Sonia Masini, Federico Amico Piña Colada Piano bar con Rocco La Guardia Balera Fabio e la sua orchetra Area Sportiva Festa della subacquea: tecnica di immersioni in vasca a cura di Sestocontinente

festareggio

XV


Pag.

XVI

venerdì

speciale Ore 21.30 Arena Spettacoli - Sputnik Enrico Bertolino in “Recital” A seguire Dj set a cura del Circolo Arci Bainait Ludoteca Andiamo in “grotta” con il gruppo speleo di Reggio Emilia “Anansi alla ricerca delle fiabe del mondo” a cura di Manuela Caraffi

DOMENICA 5 SETTEMBRE Ore 15 Area Sportiva 3° raduno auto storiche Uisp Lega nazionale Automobilismo Area Festa Mercatino del disco, oggettistica, fumetti e hobbistica Ore 18 Ludoteca Apertura con giochi, animazioni e musica Ore 18.30 Loft - Spazio aperto Berlino, Islanda, Norvegia: esploriamo una parte del Nord Europa a cura di Associazione Angolo dell’arte e Youpicture Tenda del Mondo Coldiretti presenta i prodotti delle proprie aziende SCUOLE

www.baraldi.itÊ info@baraldi.it

AUTONAUTICHE

☎ 199 15 60 60

REGGIO EMILIA - P.le Duca D'Aosta 2/D - Tel. 0522/305630 - Fax 307762 GUASTALLA (RE) - P.le Roma - Tel. 0522/824601 - Fax 824082 BASI NAUTICHE: Fiume Po, Mar Ligure, Lago di Garda AccademiaÊ delÊ MareÊ ByÊ Baraldi LAÊ SPEZIA:Ê VialeÊ Italia,Ê 83Ê -Tel.Ê 0187/778315Ê -Ê 779632

www.accademiamare.itÊ staff@accademiamare.it

Corsi serali e fine settimanali

PATENTI NAUTICHE VELA e MOTORE

entro/oltre 12 miglia

ESAMI IN SEDE

3 settembre 2010 - REPORTER

festareggio Ore 19.30 Arena Spettacoli – SputnikI Incontri ravvicinati del terzo tipo Notte bianca per la libera informazione Francesco Clementi, Gabriele Maestri, Roberto Morrione, Massimiliano Panarari Constanze Reuscher, Giovanni Rossi Interventi musicali a cura degli allievi dell’Istituto Peri di Reggio Emilia A seguire DJ set a cura dei Giovani Democratici Ore 20 Ludoteca Animazione con giocolieri e trampolieri a cura de Gli Gnomi Ore 20.15 Sala Dibattiti Renzo Bonazzi Dario Franceschini Capogruppo Pd alla Camera dei Deputati Ore 21 Sala Dibattiti Renzo Bonazzi Presentazione del libro “Il primo giorno d’inverno” Aliberti editore di e con Massimo Storchi e Italo Rovali Interviene Loris Mazzetti In collaborazione con Istoreco Reggio Emilia Piña Colada Piano bar con Ram e Maurizio Balera Orchestra I Tradizional Area Sportiva Danza sotto le stelle esibizione di danza moderna, hip hop, latino americani, ginnastica artistica a cura di Associazione polisportiva scandianese il mondo della protezione civile… in acqua e non solo. I volontari della sicurezza a cura di Sestocontinente Ore 21.15 Sala Dibattiti Renzo Bonazzi 2010: anno mondiale della biodiversità Susanna Cenni, Sergio Marini, Antonello Salis, Gianni Salvadori,Cinzia Scaffidi Ore 21.30 Ludoteca Andiamo in “grotta” con il gruppo speleo di Reggio Emilia Atelier e laboratori “Impasto di storie: il pane si racconta” a cura di Mirella Gazzotti

MARTEDÌ 7 SETTEMBRE Ore 09.30 Centro Loris Malaguzzi FestaReggio va in città! Laboratori della Festa Nazionale dell’Agricoltura e ell’Alimentazione Laboratorio PAC. Per una politica dei sistemi agricoli e alimentari dell’Unione Europea Franco Sotte, Angelo Frascarelli, Corrado Giacobini, Mario Campli, Bart Soldaat, Maria Altezza Introduce Leana Pignedoli Ore 18.30 Sala Dibattiti Renzo Bonazzi 30 Libertà: Italia, 2010 La mafia, le stragi, le coscienze, la politica Walter Veltroni


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

speciale

festareggio

Ore 20 Arena Spettacoli - Sputnik Radioattivo in concerto Area Festa Animazione con giocolieri e trampolieri a cura de Gli Gnomi

Gabriella Bonini, Guido Giubbini, Anna Kauber, Roberta Rivi, Albertina Solini Piña Colada Piano bar con Walter e Claudia Balera Balli latini ed altro con Arcadia Professione Danza

Ore 20.30 Ristorante Il Ventasso Gara di Pinnacolo Ristorante Le Langhe Cena dei campioni a cura dell’Associazione Reggiana Cuochi e Lady Chef Con prenotazione Ludoteca Giochi, tornei Ore 21 Sala Dibattiti Renzo Bonazzi Federalismo: Bologna–Roma solo andata? Angelo Alessandri, Stefano Bonaccini

XVII

Area Sportiva Spettacolo e animazione di danze etniche a cura di Folk Atelier Reggio Emilia Area Sportiva La festa della subacquea: tecniche di immersione in vasca a cura di Sestocontinente Ludoteca Fumettando facciamo fumetti Attività e giochi con “Luoghi di prevenzione” Andiamo in “grotta” con il gruppo speleo di Reggio Emilia

Loft - Spazio aperto Proiezione del documentario Italia – Europa… mondo Cinqueterre, Boulevard Diderot, Obrigado, Arcobaleno Boliviano di Paolo Ansaloni. a cura de L’Angolo dell’Avventura di Reggio Emilia Tenda del Mondo Storia. Arte.Territorio.Tre risorse dell’agricoltura

Bar della Piazza Lettura di poesie di Stefano Reggiani con accompagnamento musicale di Matteo Cocconcelli e Band Ore 21.30 Arena Spettacoli - Sputnik Giuseppe Giacobazzi in recital A seguire Dj set a cura di Tempo Rock Sede Amministrativa: Via Garibaldi, 8/A - ALBINEA (RE) Tel. 0522 598414 - Fax 0522 348098 global2003@libero.it www.globalintergroup.it

PERCHé Ê UNAÊ CASAÊ HAÊ SEMPREÊ BISOGNO DIÊ LAVORIÊ DIÊ MANUTENZIONE

ServiziÊ diÊ Pulizia

IndustrialeÊ eÊ civile ContinuativaÊ eÊ sgrossaturaÊ postÊ cantiere VetriÊ eÊ vetrateÊ -Ê Disinfezioni FornitureÊ igienicheÊ -Ê RivestimentiÊ tessili PiscineÊ -Ê TrattamentiÊ protettivi AreeÊ esterneÊ -Ê GiardiniÊ eÊ areeÊ verdi

ServiziÊ diÊ Edilizia

TinteggiatureÊ -Ê OpereÊ inÊ cartongesso CementoÊ armatoÊ -Ê RinforziÊ strutturali Impermeabilizzazioni - Deumidificazioni RisanamentoÊ muratureÊ -Ê ManutenzioneÊ Facciate IsolamentiÊ termoacusticiÊ -Ê SabbiatureÊ eÊ idrosabbiature RipristinoÊ eÊ restauroÊ serramentiÊ -Ê PavimentiÊ inÊ resina RifacimentoÊ areeÊ cortilive


Pag.

XVIII

venerdì

settimana

musica

live

Da Marracash alla Consoli

VENERDÌ 3 SETTEMBRE

Festa Reggio area CamA povolo Apres La Classe, a Udine Villa Manin Placebo,

ElioÊ eÊ leÊ StorieÊ Tese

a Pavia Castello Visconteo Fiorella Mannoia, a Modena Festa Pd Marracash, a Parma Festa Pd Sick Tamburo, a Verona Teatro Romano Elio E Le Storie Tese.

SABATO 4 SETTEMBRE

Al Campovolo Enrico Bertolino, a Bologna Parco Nord Blink 182, a Bologna Stadio Luciano Ligabue e Rio, a Milano Palasharp Nicola Piovani.

BlinkÊ 182

DOMENICA 5 SETTEMBRE Al Forum di Assago Guns N’Roses, a Gonzaga d'Ari.

GuunsÊ N'Roses

LUNEDÌ 6 SETTEMBRE A Verona Piazza Irene Grandi, a Rimini Piazza Calibro 35.

A

A Festa Reggio Radioattivo e Giuseppe Giacobazzi, a Bologna Estragon Summer Gli Atroci, a Verona Arena Supertramp.

Supertramp

MERCOLEDÌ 8 SETTEMBRE A Festa Reggio Neffa, a Verona Teatro Romano Milva e Battiato, all’Estragon Summer Il Teatro Degli Orrori, a Ravenna Festa Pd Pino Scotto.

Neffa

GIOVEDÌ 9 SETTEMBRE A Festa Reggio Fluido Rosa, a Modena Festa Pd Deus, a Bologna Locomotiv Pop Group, all’Estragon Summer Banda Bassotti.

A Modena il rapper milanese e la cantantessa siciliana

spettando il concerto evento dei belgi Deus (giovedì 9 settembre ore 21.30, unica data in Italia, ingresso gratuito) la Festa del Pd di Modena propone altri due appuntamenti musicali di rilievo. Venerdì 3 settembre nell’Arena sul lago di Ponte Alto arriva infatti il rapper milanese Marracash, idolo dei più giovani. Marracash, all'anagrafe Fabio Rizzo è un rapper, scrittore e autore italiano proveniente dal quartiere popolare Barona, alla periferia sud di Milano. Fa parte della crew Dogo Gang. Il suo stile è contraddistinto dal realismo e dai continui riferimenti al vissuto e all'esperienza diretta, contrapposti a un linguaggio creativo e nuovo, con giochi di parole intelligenti e slang di strada. Un concerto che si preannuncia carico di suoni e testi polemici. Altro genere, mercoledì 8 ottobre con il ritorno della “cantantessa” per antonomasia della musica italiana, Carmen Consoli. Con inizio alle ore 21 (ma attenzione, si paga 15 euro!) si potranno ascoltare le sonorità morbide, a volte stri-

AGLI ANTIPODI

Carmen Consoli e Marracash, due facce diverse della nuova musica Italiana

denti, tipiche della cantautrice di Catania. Dopo tre anni di rincorrersi di progetti, collaborazioni, concerti oltreoceano, direzioni di festival, la cantan-

tessa si è raccolta nel suo nido di Puntalazzo per comporre il suo settimo album di inediti, Elettra uscito il 30 ottobre scorso e ora in tourneè. Proseguendo sulla

La band veneziana in concerto al Campovolo il 10 settembre

V

enerdì 10 settembre allo spazio Arena di Festa Reggio 2010 spazio al nuovo rock italiano con Il Teatro degli Orrori. Il Teatro Degli Orrori nasce all'inizio del 2005 con componenti di One Dimensional Man e Super Elastic Bubble Plastic. Dopo due anni di prove Il Teatro Degli Orrori entra in studio di registrazione e realizza il suo primo album, "Dell' Impero Delle Tenebre". Dodici tracce di rock moderno ed alternativo, con un occhio agli amori di sempre, Scratch Acid, Jesus Lizard, Birthday Party, e l'altro alla tradizione cantautorale italiana, fanno di questo disco qualcosa di inedito: asprezze e dissonanze accompagnate da un cantato in italiano che aspira a possedere una poetica pro-

pria. Musica non per i piedi. Musica per il cervello. Nel 2009 esce “A Sangue Freddo” che grazie ad un rock ancora più furioso raccoglie consensi unanimi di critica e pubblico.

Un quartetto rock bello classico, con una gran voglia di suonare della musica potente ma intrigante, violenta ma dai contenuti romantici, ignorante ma colta, un occhio ai Melvins ed uno a Dylan, un

FluidoÊ Rosa

VENERDÌ 10 SETTEMBRE

I DISCHI CHE HANNO FATTO LA STORIA DEL ROCK

A Festa Reggio Il Teatro degli Orrori, a Ravenna Festa Pd J Ax, a Bologna Estragon Summer The Field, a Fiorano Peppe Gambetta, a Bologna Parco Nord Fiorella Mannoia, a Verona Arena Elisa.

A

Elisa

SABATO 11 SETTEMBRE

Baustelle

A Festa Reggio Reggio Air Festival con Ricardo Villalobos, Raresh, Johaness Heil, Danilo Vigorito, Clitches e Percussion Voyager, Bologna Estragon Summer Baustelle, a Milano Magazzini Generali Blonde Redhead, a Monza Villa Reale Mario Biondi, a Verona Arena Ennio Morricone, a Milano Alcatraz Stereophonics.

strada tracciata da “Eva contro Eva”, staccandosi da bouzoki, la cantautrice catanese continua a raccontarci le sue storie di donne e la sua prepotente sicilianità.

Tutti al Teatro degli Orrori

CalibroÊ 35

MARTEDÌ 7 SETTEMBRE

3 settembre 2010 - REPORTER

YES MORPHINE

Pubblicazione: 1995 12 brani

tavici, atipici, asmatici e assuefatti. Forse anche antipatici. I Morphine giocavano con un basso a due corde pizzicato dalle dita di Mark Sandman che creava infiniti spazi sonori suggeriti dalle note complici del sax baritono e da una primitiva batteria minimale. E così “Honey White” ti rende subito partecipe dell’inconsapevole talento pop che scorreva nelle corde vocali di Sandman, con quella voce cavernosa ai limiti della sinusite, sempre scortata da ricami inconsueti ispirati dall’uso di una strumentazione anomala. “Super Sex” che ammalia le orecchie come le sirene tentatrici nell’Odissea di Ulisse, mentre, l’ipnosi del sassofono incanta lentamente i sensi, quasi per

di Enrico Rossi

po' Birthday Party e un po' progressive. Con Gionata Mirai (chitarra, voce), Francesco Valente (batteria), Pierpaolo Capovilla (voce), Nicola Manzan (chitarra, violino) e Tommaso Mantelli (basso).

- Due canzoni dell’album Yes (Honey White e Super Sex) furono utilizzate da Carlo Verdone nella colonna sonora del film “Viaggi di Nozze”. - Il 3 luglio 1999 Mark Sandman muore a Palestrina (Roma) durante un concerto. Dopo aver pronunciato le parole: “Grazie Palestrina, è una serata bellissima, è bello stare qui e voglio dedicarvi una canzone super sexy” viene colto da un attacco cardiaco che lo uccide a 46 anni. - Il gruppo arriva al successo nel 1993, vendendo 300 mila copie del loro second album “Cure of Pain”.

stordire e far perdere la ragione. Una turbina con effetti slide nella curiana “All your way”, fino alla scorrevolezza del tempo che vede nuova forza in “Free Love” dove i tamburi percossi si districano dal sax limaccioso che impasta a più non posso il testo cantato con affascinante svogliatezza. E poi, dopo tanto ottimo “baccano”, arriva la dolcissima “Gone for Good” che sembra un incrocio tra uno stagionato Tom Waits e una ballata riflessiva delirio, blues, amore, profumo sulla vita. di orchidee, sudore, luce e omUna band che si trastullava con bre e chissà che altro ancora. il rock alternativo quanto bastava, giusto il tempo necessario per sfuggirne appena qualcuno azzardava un paragone del genere. E poi free jazz, rock strumentale, soul music, paura,


venerdì

3 settembre 2010

Pag.

- REPORTER

XIX

la playlist

musica la grande festa della Techno Sabato 11 settembre torna il Reggio Air Festival

1

The GasliGhT aNThem “American Slang”

di Mariangela Anceschi

P

er il terzo anno consecutivo al Campovolo di Reggio Emilia è pronta a decollare la pattuglia acrobatica del “Reggio Air Festival”. Sabato 11 settembre all’Arena di Festareggio a partire dalle 18 vertiginose picchiate, infiniti looping e improvvise virate riempiranno la nottata di quella che si preannuncia come l’edizione più funambolica del Festival. Si parte con il talentuoso romeno Raresh, un giovanotto che giusto il tempo di salire in pedana ed era già diventato il pupillo di tutti i big. Poi c’è il teuotonico Johannes Heil, figlio della scuola più celebre per chi si diletta con loop e cursori, fresco fresco del suo primo album su Cocoon. C’è il partenopeo Danilo Vigorito, caposcuola di un movimento che a partire dal nuovo millennio ha rivoluzionato i canoni del clubbing. E poi naturalmente c’è il comandante della squadriglia, il vero “Barone Rosso” della consolle, il pluridecorato Ricardo Villalobos. Attivo come produttore sin dai primi anni ‘90, Ricardo Villalobos alimenta con numerose

Paul Weller

“Wake up the Nation”

3 DiaNe birch “Bible Belt”

pubblicazioni un’impressionante carriera discografica che ha contribuito a inserire il suo nome nel gotha della techno minimale contemporanea. Villalobos è unico nell’unire una straordinaria semplicità

formale alla complessità delle tessiture ritmiche. Il suo linguaggio musicale è in continua evoluzione e lo prova anche il suo capolavoro di minimalismo techno-funk, il singolo “Chromosoul”.

Dopo aver anticipato la tendenza minimale, oggi Villalobos propone con il suo inconfondibile stile il meglio dei suoni house, deep, techno, acid in un viaggio attraverso la musica dance più creativa ed originale.

La cantante bresciana apre la nuova stagione venerdì 17 settembre

a stazione di Taneto riapre i battenti. Dopo la pausa estiva venerdì 17 settembre riparte la stagione concertistica al Fuori Orario. Sul palco la cantante bresciana Nina Zilli (15 euro). Con 3 euro in meno la sera dopo si può assistere al concerto dell’immarcescibile Tonino Carotone. I fan della Zilli possono quindi prepararsi. La voce e il talento di Nina, interprete (e autrice di testi e musica) fin da ragazzina, conferma anche dal vivo una grande passione per la musica anni ‘50 e’60. La fanciulla non é un tipo sprovveduto, anzi é una profonda conoscitrice di svariati generi musicali, con la pro-

“Night Work”

5 she & him “Volume 2”

iNcoGNiTo “Transatlantic R.P.M”

7 pensione per il soul americano e il beat italiano. Nina, dalla voce intensa e coinvolgente sarà accompagnata dalla

sua band e presenterà il suo ultimo cd con grandi arrangiamenti e atmosfere retrò. La sua voce e il brano “50mi-

la” sono balzati in testa alle classifiche grazie anche alla colonna sonora al film Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek.

“Nubilaria 2010” ospita i Kalevala, Dan Ar Braz e i Willo’s

al 3 al 5 settembre presso la Rocca di Novellara torna il “Nubilaria Celtic Festival”, giunto quest’anno alla sua ottava edizione. Ricco come al solito il programma dei concerti incentrato sulle sonorità celtiche. Si comincia venerdì 3 alle 20 con il dj set celtic, folk, rock. Alle 21 in teatro concerto di arpa celtica con i Myrdhin, direttamente dalla Bretagna. Infine, alle 21.30 nell'area della festa, concerto dei Kalevala. Sabato 4 alle 21 concerto dei Futhark, mentre alle 21.30 è in programma il concerto del musicista bretone Dan Ar Braz. Domenica 5 settembre gran finale in piazza con il concerto degli italiani Willo's alle 21.30.

scissor sisTers

6

Novellara, capitale del celtic rock D

4

PIATTI ROVENTI

Raresh e Ricardo Villalobos, due tra i dj più attesi del Reggio Air Festival

il Fuori orario riparte con Nina L

2

Tom PeTTy & The hearTbrekers “Mojo”

8 mike PaTToN “Mondo Cane"

9 Nas & DamiaN marley “Distant Relatives”

10 The DiviNe comeDy “Bang Goes The Knighthood”


Pag.

XX

venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

mostre A San Martino in Rio

I segreti dell'incanto

Fino al 12 settembre continuano le mostre di Luigi Ghirri e Roberto Bertoni

V

ivo successo hanno finora riscosso le due mostre fotografiche alla Rocca estense di San Martino in Rio, testimoniato dal grande numero di visitatori fatto registrare dall’apertura ad oggi. Le due esposizioni, organizzate nell’ambito di Fotografia Europea, sono di grande interesse: nella suggestiva Cappella di San Giovanni, 24 immagini a colori di Luigi Ghirri, scattate negli anni Ottanta, ripropongono il suo ineguagliabile sguardo su alcune vie e sui giardini di Reggio, e sull’interno di chiese e di teatri; al piano nobile della Rocca, Roberto Bertoni presenta sessanta immagini che documentano i suoi sette viaggi in Tibet compiuti nei vari periodi dell’anno, alla ricerca di luoghi segreti, di volti e corpi di quell’indomita popolazione, delle tracce di un’identità che affonda le proprie radici nel più lontano passato. Promosse dal Comune di San Martino in Rio, in collaborazione con Radium Artis e con Fondazione Reggio Tricolore, le mostre di Luigi Ghirri e di Roberto Bertoni sono state realizzate anche grazie al contributo di CCPL, Bartoli & Arveda, Unieco, Paveblock. Le 24 fotografie di Luigi Ghirri (Scandiano, Reggio Emilia,

1943 - Reggio Emilia, 1992) commuovono per la capacità che il grande fotografo aveva di cogliere lo “spirito” segreto dei luoghi, intrisi di un sentimento di poesia e di abbandono, come se Ghirri s’affacciasse con discrezione su un’entità che stava riposando e che, nel silenzio e nella solitudine, rivelava tutto il proprio splendore. Il catalogo pubblicato nell’occasione, disponibile in mostra, contiene testi di Lorenzo Capitani, Angela Lazzaretti, Sandro Parmiggiani. Le immagini di Roberto Bertoni (Piacenza, 1944) documentano con partecipazione i luoghi mitici - che Fosco Maraini ci aveva per la prima volta fatto conoscere in occasione della sua prima spedizione tibetana - le persone, i riti, le feste di una terra ai confini del cielo, che resiste e vuole preservare la propria identità. Si tratta di fotografie che raccontano una società che sta scomparendo, insediata nelle due regioni del nord del Tibet, l’Amdo e il Kham. L’esposizione di San Martino in Rio presenta una scelta delle 300 fotografie che sono pubblicate nel volume, in vendita in mostra, Tibet ultima frontiera Amdo e Kham, edito da Step di Parma nel 2008.

N

Luigi ghirri, La memoria abita qui roberto bertoni, tibet San martino in rio (reggio emiLia), rocca eStenSe. Le moStre Sono aperte fino a domenica 12 Settembre con i Seguenti orari: Sabato 10-12,30; domenica, 10.00-12,30 e 15.30-19.00. ingreSSo gratuito informazioni: ufficio cuLtura deL comune di San martino in rio 0522/636709; gaLLeria radium artiS 349 4958166.

Al Bianello

Collezione Maramotti

Cinque nuovi “gioielli”

Riflessi d’argento

Domenica 5 presentazione dei quadri del ‘700

Opere in dialogo con lo spazio circostante

C

inque nuovi ‘gioielli’ al Castello di Bianello. Dopo un lungo intervento di restauro iniziato nel luglio 2009, tornano infatti a casa i cinque grandi quadri del Settecento della serie “Battaglie Navali” ospitati nei saloni principali del maniero matildico di Quattro Castella. Domenica 5 settembre sarà possibile riammirarli a partire dalle ore 15 nel corso di una giornata speciale che prevede visite guidate gratuite al castello, un convegno di presentazione dei lavori del restauro, uno spettacolo medievale di musici e sbandieratori a cura della Contrada di Monticelli e uno stand eno-gastronomico per gustare tortelli, salumi e formaggi misti nella terrazza del castello. Dalle 14.30 alle 22 sarà in funzione un servizio di bus navetta con partenza dal piazzale della Chiesa parrocchiale di Quattro Castella. La presentazione di domenica sarà preceduta da un convegno in programma venerdì pomeriggio 3 settembre che vedrà la presenza del sindaco Andrea Tagliavini, dell’Assessore comunale alla cultura Marinella Cavecchi, dello storico Danilo Morini e della restauratrice Chiara Davoli. I cinque grandi dipinti (260 x 175) appartengono alla serie

di

Rossella PoRcheddu

B

ordi bruciati intrappolano ombre e sfumature. Superfici irregolari restituiscono silhouettes e presenze fantastiche. Sono dieci le opere che Jacob Kassay ha realizzato per la Collezione Maramotti, esposte nella Pattern Room fino al 3 ottobre, nella personale “Untitled”. Nessuna etichetta, definizione o classificazione. Le tele del giovane artista americano, alla prima personale in Italia, non raccontano un’unica storia. Lasciano spazio a narrazioni estemporanee e sfocate cronache quotidiane. Asettiche pareti bianche ospitano quadri monocromi mentre il freddo pavimento sorregge elemenNEL SALONE D'ONORE ti scultorei, scarti pittorici, Un particolare di uno dei quadri restaurati avanzi artistici che regalano nuove possibilità espressive. “Battaglie navali” del secolo le tele ormai compromesse Diviene immagine, vagamente XVIII, appartenuta alla fami- dal tempo e dalle precarie manifesta, indistintamente deglia Bacigalupo, proprietaria condizioni di conservazione. finita, lo spettatore. Quello che L’ottimo lavoro consente oggi osserva attento ogni sfumatura del castello dall’Ottocento. Al momento dell’acquisizione di poterle ammirare in tutta la argentea, ogni bruciatura e del Bianello da parte del Co- loro rinnovata bellezza, nelle ossidazione sulla superficie mune le opere versavano in sale a loro dedicate. metallica. E quello che viceversa pessime condizioni e presen- Il lavoro di restauro è stato passa incurante davanti alle tavano problemi conservatici eseguito dallo “Studio Taddei tele, attratto soltanto dalla proche hanno richiesto un lungo Davoli – Restauro dipinti” di pria figura riflessa nell’opera. e complesso intervento di re- Reggio Emilia, ditta specializ- Lo spazio pittorico si fa luogo stauro iniziato nel luglio 2009. zata nel campo del restauro di dell’incontro. Delle immagini Lo scrupoloso restauro, effet- dipinti su tela antichi e con- sottostanti, monocromi pigtuato con il prezioso contribu- temporanei, affreschi e tem- menti, vaste distese di acrilico, to della Fondazione Manodori, pere murali, legno policrono e forme cristallizzate. E delle ha riportato a dignitoso stato materiale etnografico. ombre sempre nuove, sagome

indistinte, splendenti evocazioni d’argento. La luce, grande protagonista, investe tutto. Emerge dalle sfumature argentee dello sfondo. Dopo aver illuminato lo spazio espositivo e gli spettatori, ignari interpreti, riverbera sulla superficie restituendo sfavillanti immagini fumose. Il processo creativo si manifesta inizialmente in ampie campiture di colore. La placcatura d’argento, realizzata chimicamente, rende la tela imperfetta, diseguale, atipica. La combustione dei bordi infine regala escoriazioni brunite e ossidate, disomogenee tracce del procedimento industriale. Emerge nella pratica pittorica la formazione fotografica del ventiseienne Kassay. L’argentatura, ad esempio, è assimilabile

al procedimento su gelatina ai sali d’argento, risalente al XIX secolo. La profonda conoscenza della tecnica fotografica e il metodo minimalista si fondono in un lavoro dalla forte impronta concettuale. Più importante del valore e del risultato estetico è il contenuto di queste tele imperfette, che cambiano al passaggio di un nuovo osservatore e inconsapevole soggetto. Ci si potrà ‘specchiare’ nelle opere di Kassay, acquisite nella Collezione permanente, il giovedì e il venerdì dalle 14,30 alle 18,30, il sabato e la domenica dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,00 alle18,00. Ad accompagnare la mostra il catalogo bilingue “Pittura Assoluta, edito da “Gli Ori”, con testi del critico Mario Diacono.


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

35

SPECIALE CASALGRANDE CASALGRANDE

Fiera di Settembre

(programma fino a venerdì 17)

TUTTE LE SERE

A cura dell’Ass. “I Mercanti del Tempo”

Centro della fiera Gnocco fritto e affettato

Viaggio nel Tempo delle Botteghe dei Boglioni

VENERDÌ 10 SETTEMBRE

Esibizione di tiro con l’arco del gruppo Arcieri Orione

Ore 19.30 Partenza e Arrivo in via S.Rizza davanti all’ Oratorio don Milani 2^ed.“Du pass ai Buiaun” - Camminata di Casalgrande in notturna non competitiva (g.s. Virtus Casalgrande)

Ore 19.30 P.zza Martiri della Libertà Cena medioevale Spettacoli-duelli-musici (solo su prenotazione: Unionmark 3331004735)

SABATO 11 SETTEMBRE Pista polivalente oratorio Don Milani Torneo di calcetto “Mundialbar” organizzazione Soc. Sportiva Virtus Ore 10.30 Via Gramsci davanti alla sede Ema Inaugurazione ambulanza e pulmino Ema A seguire Rinfresco per tutti Ore13 P.zza Martiri della Libertà Iscrizioni, Cronoscalata Parco “La Riserva” Ore 15.30 P.zza Martiri della Libertà Partenza Cronoscalata Parco “La Riserva” Sala e spositiva “Incontro” Presentazione del libro “L’Anello di noce” di Germano Cantalupi Ore 16 Campo sportivo di Arceto 5° Torneo giovanile di calcio “Pallone etico” del distretto ceramico (organizz. Distretto sociale di Scandiano Casalgrande-Coop consumatori Nordest)

Ore 21 Elezione di miss Valentina e mister Valentino A cura dell’agenzia Milano Models Abiti di “La Moda Ieri-Oggi-Domani” N.B. In caso di pioggia tutto si trasferisce al Bocciodromo comunale

di Felici Roberto e Casolari Antonio s.n.c.

Cancelli - Recinzioni Lavorazione ferro in genere Riparazione di manufatti esistenti Aperture, serrature e inferriate di sicurezza Via Statale 467, n° 33 - Tel. e Fax 0522/350045 Casalgrande (RE)

Tutto il giorno Centro storico Mercato medioevale Accampamento, sfilate di armati, investiture a cavaliere dei bambini a cura di Unionmark Dimostrazione di Antiche Arti e Mestieri

di Bedeschi Paolo & C. s.n.c.

SISTEMAZIONE ASFALTI LAVORI STRADALI IN GENERE SISTEMAZIONE AREE CORTILIVE COMPIMENTO DI OPERE URBANISTICHE 42013 SALVATERRA di Casalgrande (RE) Via Caduti sul Lavoro, 21 Tel. 0522.996073 - Fax 0522.770883

RIPARAZIONE AUTOMEZZI VEICOLI COMMERCIALI E VETTURE DI OGNI MARCA E MODELLO


Pag.

36

venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE CASALGRANDE DOMENICA 12 SETTEMBRE Tutto il giorno Centro storico Tradizionale mercato ambulante P.zza Martiri della Libertà Esposizione “Antichi Mestieri in Bicicletta” collezione privata di Omar Maselli Pista polivalente oratorio Don Milani Torneo di calcetto “Mundialbar” organizzazione Soc. Sportiva VIRTUS

Sidoli Viliam Cell. 335.6979179

Via Caduti sul Lavoro, 10/A Villaggio Artigianale Macina Salvaterra di Casalgrande (RE)

Ore 9 Autoscuola Sprint (via C.Mark 1) Incontro “Le novitàdel codice della strada” Relatori: Dott. Ermanno Mazzoni Comandante della Polizia Municipale Unione Tresinaro Secchia Sign. Lusoli Pellegrino titolare dell’autoscuola Ore 10.30 P.zza Martiri della Libertà Inaugurazione ufficiale con il gruppo sbandieratori Contrada della Corte di Quattro Castella Saluto del sindaco Andrea Rossi alla presenza del sindaco della città gemellata di Dunakeszi e di altre autorità A seguire: Sala consigliare Inaugurazione mostra fotografica: “I Mestieri e le Famiglie di una volta” collezione privata di Ivan Ferrari e Ivan Boccolari Spazio espositivo Incontro Inaugurazione della mostra fotografica: “Casalgrande 2010… una quotidianità multiculturale” a cura del Circolo Fotografico “Il Torrione” Centro Babilonia Inaugurazione della Mostra

Autotrasporti Forgione Vincenzo Telefono e Fax 0522.770956 E-mail: alfonso.forgione@alice.it

“Dimensione…Robot” protagonisti i bambini della scuola dell’infanzia comunale U.Farri aperta le due domeniche di fiera tutto il giorno Oratorio don Milani Inaugurazione Rassegna d’arte Mostre fotografiche: “Colori” di Stefano Marcellini “LeuÒt cambiare in Etiopia” a cura di G.a.o.m. Ore 15.30 Via S.Rizza presso il Bar I Care Presentazione del libro di Alberto Campari “Auara” Bancarelle delle associazioni di volontariato e spettacoli da strada Ore16 P.zza Roberto Ruffilli Spettacolo e animazione di Danze Etniche da tutto il mondo con “Terra di Danza” Tè alla menta offerto dall’ associazione marocchina El Nour Campo sportivo di Arceto 5° Torneo giovanile di calcio “Pallone etico” del distretto ceramico (organizz. Distretto sociale di Scandiano Casalgrande-Coop consumatori Nordest) Ore17 Via S.Rizza Simulazione della Cri “Infortunio sul lavoro” Autoscuola Sprint (via C.Mark 1) Incontro “Le novità del codice della strada” Relatori: Dott. Ermanno Mazzoni Comandante della Polizia Municipale Unione Tresinaro Secchia Sign. Lusoli Pellegrino titolare dell’autoscuola Ore 21 P.zza Martiri della Libertà “Canzoni di ieri” Concerto con il tenore Roberto


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

37

SPECIALE CASALGRANDE Costi Voli turistici in elicottero

LUNEDÌ 13 SETTEMBRE Pista polivalente oratorio Don Milani Torneo di calcetto “Mundialbar” organizzazione Soc. Sportiva Virtus Ore 21 Teatro De André Gnacchi e timparlini Spettacolo degli adulti del corso di teatro organizzato dall’ass. Quinta Parete Durante la serata verranno presentati i corsi di teatro 2010-2011 Ingresso libero

MARTEDÌ 14 SETTEMBRE Pista polivalente oratorio Don Milani torneo di calcetto “Mundialbar” organizzazione Soc. Sportiva Virtus Ore 21 P.zza Martiri della Libertà Assemblea pubblica di presentazione dei cantieri per la realizzazione dei sottopassi ferroviari e apertura della strada Pedemontana Teatro De André Galà di operetta con: Silvia Felisetti soubrette-Claudio Corradi tenore-Alessandro Brachetti comico Claudia Catellani pianoforte Ingresso € 8

MERCOLEDÌ 15 SETTEMBRE Pista polivalente oratorio Don Milani Torneo di calcetto “Mundialbar” organizzazione Soc. Sportiva Virtus Ore 20 Bocciodromo In collaborazione con assessorato assistenza e il gruppo Alpinidi Casalgrande Festa della terza età - Cena e ballo liscio con Loris Gilioli Solo su prenotazione, presso la segreteria dei servizi sociali.

Ore 21 Teatro de André “Chi sei tu? E se stessi cantando in mutande” Spettacolo dei ragazzi del corso di teatro organizzato dell’ass. Quinta Parete Presentazione di libri e letture sui temi dell’adolescenza e dell’immigrazione Interverrà lo scrittore Giuseppe Caliceti Ingresso libero

GIOVEDÌ 16 SETTEMBRE Tutto il giorno Centro storico Mercato straordinario Pista polivalente oratorio Don Milani Torneo di calcetto “Mundialbar” organizzazione Soc. Sportiva Virtus Ore 21.30 P.zza Martiri della Libertà Serata giovani - Recyclart Festival organizzato da: circolo Arci Red House in collaborazione con: compagnia Quinta Parete, theslowbreakfast.com teatro di strada, cortometraggi e bancarelle e Gruppi musicali: Delirium n’ Collirium Melana Cream Onelegman Of Easy Creation Ore 21 Teatro De André Presentazione del libro: “Doveva Morire. Chi ha ucciso Aldo Moro. Il giudice dell’inchiesta racconta.” Interverrà l’autore Ferdinando Imposimato, presidente onorario aggiunto della Corte di Cassazione.

VENERDÌ 17 SETTEMBRE Pista polivalente oratorio Don Milani Torneo di calcetto “Mundialbar” organizzazione Soc. Sportiva Virtus www.filipporinaldi.it

Progettazione, realizzazione, manutenzione parchi e giardini Potature con piattaforma aerea e treeclimbing Trattamenti antiparassitari Impianti di irrigazione Arredo urbano Valutazione stabilità degli alberi

Via Botte, 31 CASALGRANDE (RE) Tel. 0522 849023 Cell. 335 6220655

Ore 21 Oratorio don Milani “Note di solidarietà” concerto classico dedicato a Giovanni Cattani Ass. Lascia un segno P.zza Martiri della Libertà Serata texana e grigliata (organizzazione a cura dei commercianti) Ore 21 Teatro de Andrè Commedia dialettale con Rina Mareggini e la Compagnia Teatro Nuovo “Vudom al sachi” scritta da Antonio Guidetti - Ingresso € 8

mpre Edile IM PRESA EDILE

42013 CASALGRANDE (RE) Via XXV Aprile, 44 - Tel. 347.5963059


Pag.

38

venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE CANOSSA RIEVOCAZIONE STORICA CANOSSANA Programma Edizione 2010 NUOVA

SABATO 4 SETTEMBRE 2010

DOMENICA 5 SETTEMBRE Tutto il giorno

CARPENTERIA METALLICA

Tutto il giorno Piazza Matilde di Canossa Ciano d’Enza Mercatino Arte – Artigianato Prodotti Tipici

✓ Ringhiere, inferriate, cancelli ✓ Lavorazioni conto terzi ✓ Interventi di manutenzione industriale PREVENTIVI GRATUITI di Albertini Antonio Via Cavandoli n. 24 - CANOSSA (RE) Tel e Fax. 0522/878735 - Cell. 339/3182926

TRASPORTI AUTO E S C A

KOMATSU

A Z I O N I

di Motti Giampiero

IVECO

Urbanizzazione - Fognature e Strade Ristrutturazione via dei Colli, 21 - Vetto - Reggio Emilia Tel. 0522.870243 - Fax 0522.721017 Cell. 347.0928968

Dalle 9 alle 13 Piazza Matteotti – Ciano d’Enza. e dalle 15.30 alle 19.30 “Angolo dei Sapori” Teatro Comunale degustazione e vendita “Matilde di Canossa” - Ciano d’Enza di prodotti tipici locali Esposizione delle tavole del libro Mercato medievale “Matilde e suoi Castelli” Animazione e spettacoli con fuoco di Eleonora Grasselli musici – giocolieri Laboratori per bambini Ore 16 Ciano d’Enza, Scuola Primaria V Palio di Matilde Percorso a squadre Ciano d’Enza Castello di Canossa Ore 17 Teatro Comunale “Matilde di Canossa” - Ciano d’Enza Animazione per bambini

AUTOFFICINA AUTORIZZATA

VENDITA AUTO NUOVE E USATE SOCCORSO STRADALE Via Val D’Enza, 166 - CIANO - Tel. 0522/87.87.90 Cucina Tipica 1 stanza matrimoniale 1 stanza matrimoniale (anche uso singolo) 1 tripla Servizi in comune

Via Cerezzola, 24 Possibilità letto aggiuntivo CANOSSA Tel. 0522 878200 Riduzioni per soggiorni lunghi Cell 339 4948069 Si fornisce materiale turistico www.cerezzola.it Posteggio privato lafattoriadelborgo@libero.it

Piazza Matilde di Canossa Ciano d’Enza Mercato – tradizionale esposizione di bancarelle Giostre per bambini

Piazza Matilde di Canossa Ciano d’Enza Cottura della forma di Parmigiano - Reggiano a cura della Latteria Sociale di Selvapiana Ore 20 Teatro Comunale “Matilde di Canossa” V Palio di Matilde Assegnazione del Palio alla Contrada vincitrice Piazza Matilde di Canossa Ciano d’Enza Cena in Piazza a cura del Ristorante Enoteca “Il Giglio”

SASSI

PELLEGRINO noleggio di rimessa con conducente VIA MARTIRI DI VIA FANI, 8 CIANO D’ENZA (RE) - TEL. 0522/878695

Dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30 Teatro Comunale “Matilde di Canossa” Esposizione delle tavole del libro “Matilde e suoi Castelli” di Eleonora Grasselli Ore 16.30 XX Rievocazione storica canossana Nel ruolo di Matilde Anna Safroncik. In occasione del Centenario della Ferrovia tratta ferroviaria Reggio Emilia / Ciano d’Enza si organizza il viaggio in Treno a Vapore accompagnati dalla guida dell’ Associazione Safre che illustrerà la storia della ferrovia. Orario di andata: P. Reggio Emilia – ore 14.30 A. Ciano d’Enza – ore 15.30 Orario di ritorno: P. Ciano d’Enza – ore 19.23 A. Reggio Emilia – ore 20.34 Il biglietto è gratuito.

LA BELLISSIMA ANNA SAFRONCIK È MATILDE Sarà la bellissima Anna Safroncik, attrice dalle origini ucraine, a interpretare il ruolo di Matilde. Nata nell’81 a Kiev, è figlia di una insegnante di danza e di un tenore. All’età di 13 anni si trasferisce in Italia, più precisamente ad Arezzo. Nel 1998, dopo essere stata eletta Miss Toscana, entra nella fase finale del concorso di Miss Italia, arrivando ottava. Nel 2000 appare nei film: Welcome Albania, regia di Fabrizio Maria Cortese, C’era un cinese in coma, regia di Carlo Verdone, e Metronotte, regia di Francesco Calogero, in cui interpreta il ruolo di Nadia Lecetti. Tra il 2001 e il 2003 partecipa ad alcune miniserie Tv, ma diventa nota al grande pubblico nel 2004, quando

entra nel cast della soap opera di Canale 5, CentoVetrine, in cui interpreta il ruolo della perfida Anna Baldi. Nell’autunno del 2005 posa, insieme ad Eleonora Daniele, Janet De Nardis, Denny Mendez, Antonella Mosetti, Miriana Trevisan, Benedicta Boccoli, Elisabetta Gregoraci, Giulia

Montanarini, Roberta Faccani, Elena Barolo, Antonella Elia e Angelica Russo, per il calendario Woman for Planet 2006. Nel 2006 è Cleopatra nell’omonimo musical, regia Claudio Insegno. Alla fine del 2007 ritorna su Canale 5 con la miniserie tv in otto puntate, La figlia di Elisa - Ritorno a Rivombrosa, regia di Stefano Alleva, in cui interpreta il ruolo della Marchesa Vittoria Granieri Solaro. Nel 2009 torna sul grande schermo con il film La matassa e con il film tv Al di là del lago, regia di Stefano Reali. Successivamente ritorna su Canale 5 con la miniserie Il falco e la colomba, regia di Giorgio Serafini, e il film tv Il ritmo della vita, regia di Rossella Izzo.


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

39

SPECIALE CANOSSA

Il castello del perdono Arroccata in un suggestivo scenario paesaggistico, la fortezza racchiude la memoria dell’umiliazione di Enrico IV

L

’antica Rocca di Canossa eretta probabilmente nel corso del IX secolo, è situata sulla sommità di una guglia d’arenaria che sormonta il suggestivo anfiteatro calanchivo di Riverzana. Dall’antico fortilizio, reso celebre dal noto episodio della cosiddetta “umiliazione dell’Imperatore di Germania Enrico IV”, qui avvenuta nel Gennaio 1077 (rievocata ogni anno la prima domenica di settembre a Ciano d’Enza), sopravvivono pochi ruderi. L’originario edificio fortificato subì infatti, nel corso dei secoli, numerosi assalti, che distrussero il più antico impianto architettonico; i residui murari attualmente visibili, risalgono prevalentemente al tardo medioevo, epoca in cui il fortilizio fu ricostruito adattandolo a dimora signorile. Rimane tuttavia notabile il vano dell’antica chiesa di S. Apollonio, che aveva anticamente rango abbaziale, nel quale sono visibili alcune colonnine in calcare veronese. All’interno del locale del Museo Nazionale, realizzato all’interno di un fabbricato adiacente le vecchie pareti castellane, sono raccolti numerosi reperti recuperati in occasione delle campagne di scavo effettuatevi nella seconda metà del XIX secolo. Il reperto più signifi cativo è costituito dal grande fonte battesimale romanico, che si

PER LA RASSEGNA “STORIE MITI E LEGGENDE”

conserva nel salone centrale: il manufatto, ricavato da un monolite d’arenaria, è riccamente ornato da intrecci, raffigurazioni simboliche, fasce ed altri elementi tipici del repertorio scultoreo medievale. Per raggiungere la sommità della Rocca occorre seguire un comodo sentiero che risale a tornanti il versante occidentale della rupe canossana, iniziando a breve distanza dal parcheggio; nelle giornate limpide è possibile osservare un vastissimo panorama che abbraccia a tutto campo il paesaggio circostante: verso nord si stagliano le cime in-

nevate delle Alpi, in direzione sud, l’orizzonte è delimitato dai dolci profili delle più alte giogaie appenniniche; verso ovest si staglia invece la guglia ferrigna di Rossena, altra importante rocca del comprensorio canossano. Da Canossa, proseguendo verso la valle del rio Campola, si giunge a Votigno, i cui caseggiati circondano una casa a torre; l’abitato ha assunto particolare interesse turistico poiché sede della “Casa del Tibet”, Centro Culturale Internazionale, fondato nel Marzo 1990 sotto gli auspici del Dalai Lama.

Domenica 12 settembre, ore 17, avrà luogo all’interno del castello l’ultimo incontro, intitolato Fare Canossa...i monologhi del perdono, di e con Gabriele Parrillo. Nel meraviglioso scenario del

IVI PREVENT I GRATUIT di

CILLONI comm. NARCISO s.r.l.

tranquillità?... ...sicurezza

Castello di CANOSSA un viaggio nella letteratura teatrale e poetica di tutti i tempi, guidato dal tema del perdono e della penitenza, immaginando chi oggi vorremmo vedere inginocchiato, non per vendetta,

CENTROÊ BLINDATURE MONTECAVOLOÊ S.R.L.

di CILLONI comm. NARCISO PRONTO INTERVENTO 335.228043

porte blindate

Casseforti

casseforti

Porte blindate

blindature per appartamenti e ville

ma perché alle volte il pentimento può essere una strada per la redenzione e il perdono, una strada aperta verso una pace possibile nel nostro cuore… Età consigliata: dai 0 ai 99 anni Durata: 45 minuti

Cancelli blindati e automatismi Tapparelle Blindature ville

di CILLONI comm. NARCISO s.r.l. porte blindate- casseforti - blindature per appartamenti e ville

VIA TOGLIATTI, 48 - MONTECAVOLO DI QUATTRO CASTELLA (RE) TEL. 0522.889789 - CELL. 335.228043


Pag.

40

venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

BASKET

“Segnare è il mio mestiere” Parla Romel Beck, il primo messicano nella storia della Pallacanestro Reggiana GABRIELE CANTARELLI g.cantarelli@reporter.it DI

S

ono nato per segnare. Ai miei compagni dico di passarmi l’ultimo pallone dell’azione, che poi a fare canestro ci penso io. Non ho paura di prendermi delle responsabilità. Sono qui a Reggio per vincere e per portare la squadra in serie A”. Alla faccia della diplomazia, ecco le prime parole reggiane di Romel Roberto Beck Castro, 28 anni, primo messicano nella storia della Pallacanestro Reggiana. Lo abbiamo incontrato il giorno del suo sbarco a Reggio, seguito come un’ombra dal ds Pierluigi Betti. Timido, quasi fuori posto nel nuovo contesto reggiano, Beck si è rivelato di poche parole. Ma di allettanti promesse. Quanto meno alle orecchie dei tifosi reggiani.

Buongiorno Beck, ben arrivato a Reggio Emilia. “Grazie. Non conoscevo questa città, ma il primo impatto è stato buono. La società mi sembra molto organizzata e non vedo l’ora di conoscere i miei nuovi compagni”. Da lei i tifosi reggiani si aspettano grandi cose. Ci presenti le sue caratteristiche? “Sono uno a cui piace attaccare il canestro. Non ho paura di prendermi delle responsabilità, anzi direi che sono nato per questo. Ai miei compagni dirò di darmi la palla all’ultimo passaggio, a segnare ci penso io, no problem”. Parole impegnative. Lo sa che qui tutti chiedono di tornare in serie A? “Quello dev’essere il nostro obiettivo. Non conosco il campionato di Legadue, ma ho giocato in serie A con Varese e Capo d’Orlando e posso dire che è un bel campionato di livello europeo. Voglio tornarci. Magari con la maglia della Trenkwalder. A proposito volevo il numero 9, ma era già impegnata (è la maglia di Fultz, ndr). Ho scelto il 7, speriamo porti bene”. A proposito di serie A, è vero che è stato a un passo dalla firma con Sassari? “Sì, mi aveva cercato il mio ex

coach Sacchetti. Ma quando me lo hanno proposto io ero impegnato con i camp della Nba. Il campionato americano professionistico rimane il mio obiettivo, è il sogno di tutti i giocatori. Quando ho capito che non c’erano chanche, Sassari aveva già trovato un sostituto. E quindi eccomi qui a Reggio, una società che mi ha consigliato il mio agente Manuel Cavicchioni”. Qual è il suo giocatore preferito? “Michael Jordan, il numero 1”. Cosa si prova a segnare in faccia a Kobe Bryant un canestro da 4 punti? “Nulla di eccezionale. In campo è stato un avversario come tanti altri”. Lei è nato in Messico, a Magdalena de Kino, ci parli della sua cittadina natale? “E’ una cittadina della regione di Sonora. Mio padre era un giocatore americano della locale squadra di baseball. Si è sposato con mia madre, io sono nato lì, ma vivo a Las Vegas da quando avevo 7 anni”. E’ religioso? “Sì, molto”. Fidanzato? “Sì, da 7 anni con Dora Lee”. La sua serata tipo? “Una cena italiana e un bel film in dvd”.

UN CAMPIONE COL SANGUE CALIENTE Un sereno Romel Beck alla presentazione ufficiale. Sotto, l'inizio della rissa scatenata contro l'Uruguay

MA QUELLA RISSA CON L’URUGUAY… Nella carriera di Romel Beck, c’è una “macchia”. E’ la partita “amichevole” tra Messico e Uruguay del 28 agosto 2009, una delle pagine più vergognose del basket sudamericano. Durante un’azione di gioco il nuovo straniero della Trenkwalder, innervosito da una marcatura stretta dell’uruguagio Martin Osimani, diede infatti il via a una maxi rissa che presto è degenerata in “fasolada” collettiva con tutti i giocatori, tecnici e dirigenti delle due squadre impegnati sul parquet a darsele di santa ragione. Nell’impietoso filmato presente

Ascensore Sportivo

su Youtube (ma l’avranno visto Betti and company?, ndr) si vede Beck brandire una sedia alla caccia degli avversari uruguagi. Quella partita è costata a Beck una lunga squalifica con la maglia bianco-verde del Messico di cui fino a quel momento era

Così per Sport

MIRKO STEFANI

D

a bandiera della Reggiana a uno dei tanti con la maglia della Cremonese. Non sarà facile per Mirko Stefani ripartire da zero nel conquistare l’amore dei proprio tifosi. A Reggio era diventato, con pieno merito, un “totem” difficilmente criticabile. Un po’ come Totti e Del Piero. A Cremona la concorrenza in reparto è agguerrita. E l’espulsione di domenica contro l’Alessandria non lo aiuterà di certo.

ANDREA CATELLANI

A

proposito di Del Piero, continua il magic moment di Andrea Catellani. Dopo l’eurogol segnato alla prima giornata di campionato contro il Livorno, ecco una seconda perla contro il Grosseto che evita al Sassuolo la prima clamorosa sconfitta interna stagionale. Tutto il calcio italiano (e anche europeo) comincia ad accorgersi del valore di Cate-gol. Vuoi vedere che arriva in serie A prima del previsto?

AYA RAMZI

A

causa di un effetto ottico, l’autogol dello Spezia che manda in vantaggio la Reggiana è erroneamente assegnato in diretta al difensore granata Aya Ramzi. Il quale sa benissimo in cuor suo di non aver neppure sfiorato il pallone che poi scivolerà nella rete spezzina. Questo non gli impedisce di presentarsi a fine gara in Sala stampa dedicando la segnatura a mezzo mondo. Più tenero che bugiardo…

stato un leader. Due anni prima, infatti, durante una partita contro gli Stati Uniti ai Campionati Panamericani, Beck giocò un grande match prendendosi il lusso di segnare in faccia a Kobe Bryant un canestro da 3 punti con fallo aggiuntivo del fuori-

classe dei Lakers. Una gara che gli valse l’interessamento della Nba, con cui Beck ha avuto una esperienza vestendo la maglia degli Houston Rockets: “Mi tagliarono perché quell’anno una serie di infortuni dei lunghi li costrinse a cercare sul mercato qualcuno più alto di me”, dice Beck. Ma forse nella Nba certi “raptus” di follia come quello contro l’Uruguay non si perdonano così facilmente. E al buon Romel Roberto non è rimasto che accasarsi in Legadue. Sperando che Reggio possa essere il suo trampolino di lancio per riproporsi ad alti livelli.

Il giocattolino si è rotto DI

ENRICO LUSETTI

C

he vi piaccia oppure no, le trattative si fanno così. Il passaggio di consegne sembra ormai fatto, ma ad oggi i nomi degli acquirenti sono ancora top secret. La commedia è finita, i miei rimpianti no. Già, perchè adesso è ufficiale: le Coop hanno deciso di uscire dalla Reggiana. E' il crollo di un sogno. Muore così quella super potenza nata dal fallimento di quel bagolone di Foglia che, non ve lo nego, immaginavo ci potesse far gustare nuovamente il profumo della gloria. La storia la conoscete. Otto industriali di prestigio europeo, l'impero cooperativo più alcuni industriali di valore. Il tutto sotto la regia della politica, con la benedizione del sindaco e il placet dei salotti buoni reggiani. I nipotini della falce e martello insieme a liberali che preferirebbero un week-end col Berlusca piuttosto che una notte di porcate con Paris Hilton. Un colosso che aveva comprato la società di calcio senza cacciare un euro, un gruppo con potenzialità da Champions League. Poi...beh, poi il giochino non ha funzionato. Sì, lo so che tutti

sono lì a ricordare la promozione e i tre play-offs ottenuti. Certo, è cronaca. Ma è cronaca di quarta e terza serie, quando questi signori avrebbero potuto competere coi Moratti e coi Sensi. Non hanno funzionato troppe cose. Nessuno si è innamorato del giocattolino. La città ha risposto tiepida. Il sindaco, si dice, ha fatto il diavolo a quattro per far nascere il matrimonio e poi se ne è tirato fuori. Poi la crisi economica. Poi le lotte di poteri tra industriali e coop per la Fondazione Manodori. Basta. Il giochino è finito. E purtroppo, col giochino finito, perdiamo anche un grande presidente come il Fiorello dei poveri, quel Fontanesi che le sue promesse le ha sempre mantenute, che è persona seria e perbene, che nell'avventura ci ha messo entusiamo, competenza e passione. Ora, anche se la firma ancora non c'è, si volta pagina. La Regia passa al gruppo Barilli. Io lo so che voi vorreste un mio parere in merito. Ma come faccio? Da dove spunta fuori 'sto Barilli? Okay, è un grande amico del sindaco. Perfetto, è uno stimatissimo professionista. Ma col calcio? Eppoi, perdonate, chissenefrega di Barilli. Chi c'è dietro il professionista reggiano? Un petroliere

di Abu Dhabi? Perfetto, allora ragioniamo. Intanto, bravi a tenere segreti i nomi di chi si legherà il moschettone alla vita per la cordata granata. Coi bravissimi segugi che bazzicano in città non è impresa di poco conto. Le trattative si conducono così, nel riserbo, e non certo con gli show circensi che hanno inscenato gli Agnello e i Santarelli. Riserbo da applausi, anche perchè una fuga di notizie forse ben diretta da una regìa occulta riuscì a far scappar via l'unico gruppo che ci avrebbe potuto far davvero sognare, quello dei bresciani. Però prima o poi il velo dovrà esser tolto. Chi c'è dietro Barilli? Okay, Campani e Villirillo li sappiamo. Ma gli altri? Dicono Merlatti. Ma, perdonate, non ha appena preso il Castellarano? Sussurrano Gaudì. Mah, voi che dite? Le Cooperative hanno sempre promesso che avrebbero ceduto solo a chi garantiva continuità. Per questo dissero no a Farina. Però, finchè non mi dicono se dietro l'amico del sindaco c'è quello là di Abu Dhabi o chi per lui, beh, alzo le mani al cielo e che faccio? Attendo gli eventi. Proprio come voi.


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

41

SPECIALE CAVRIAGO Mostre tutto l’anno PROGRAMMA Per la fiera, quella del modellismo

DOMENICA 12 SETTEMBRE Ore 10.30 Piazza Zanti Inaugurazione Buona... Fiera Mostra mercato I Prodotti Enogastronomici Sala Comunale delle Mostre -Sede Municipale (P.zza Dossetti, 2) Mostra di Modellismo in collaborazione con l’Associazione Modellisti Reggiani dalle 10 alle 12.30 dalle 15 alle 19 dalle 14 Area Pianella 19° Gara Ciclistica Fiera dei Tori Piazza Govi Luna Park da venerdì 10 a martedì 14 Dalle 8 alle 20 piazza Benderj - via Rivasi - via Don Tesauri e via della Repubblica Bancarelle con prodotti artigianali, gastronomici e artistici Per informazioni ComuneInforma tel. 0522 373 474 www.comune.cavriago.re.it

L

a Sala Comunale delle Mostre organizza mostre d’arte e di fotografia, ed è aperta per attività espositive di interesse civico, quali lavori delle scuole, di circoli di artigianato, di storia locale e di associazioni che si occupano di solidarietà internazionale. Collaterale alle mostre è la produzione di cataloghi a stampa, acquistabili presso la Sala Mostre durante gli orari di apertura delle mostre, oppure presso il Centro Culturale. Non è prevista la concessione in affitto. L’Ufficio Attività Culturali ha il compito di valutare eventuali progetti proposti nel rispetto della politica culturale della sede espositiva al fine di inserirli nella programmazione annuale delle attività. Eventuali proposte possono essere

inviate all’indirizzo mail sopracitato, al numero di fax del Centro Culturale o consegnate in busta chiusa in biblioteca negli orari del prestito. In caso di esposizioni personali è richiesto il curriculum vitae dell’artista, l’elenco delle precedenti mostre e relativi cataloghi, materiale documentario del proprio lavoro. Le proposte dovranno pervenire entro il mese di luglio, per le iniziative relative all’anno successivo, per permettere l’organizzazione annuale del lavoro dettata dal Bilancio comunale. IN PROGRAMMA Antica Fiera dei Tori - 2010 Domenica 12 Settembre 2010 dalle 10.00 alle 19.00

Sala Mostre Comunale Piazza don Dossetti, 1 Cavriago (RE) Tel: 0522 371.835 Ufficio di riferimento: Ufficio Attività Culturali Centro Culturale Piazza Zanti, 4 Tel: 0522 373.469 Fax: 0522 575.770 dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.30 martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 17.30 venerdì pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 17.00 giugno, luglio, agosto: dal lunedì al sabato d alle ore 8.00 alle ore 14.00 martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 18.00 e-mail: att.culturali@comune.cavriago.re.it

MEC-SYSTEM

s.r.l.

CARPENTERIA MECCANICA COSTRUZIONE SISTEMI DI TRASPORTO MONTAGGIO E COLLAUDO MACCHINE INDUSTRIALI Via Grandi, 7 - 42025 CAVRIAGO (RE) - T. 0522/576046 - Fax 0522/577600

SASSI ERMANNO & MATTEO INSTALLAZIONE E ASSISTENZA TECNICA DIRETTA

Tel. 0522 575186 Cell. 337 567650 / 338 4819960

TERMOTECNICA - SANITARIA - CONDIZIONAMENTO ENERGIA RINNOVABILE Via Poletti, 47/D - CAVRIAGO (RE)

impresa edile

ferrari marco COSTRUZIONI E RISTRUTTURAZIONI CIVILI E INDUSTRIALI RIFACIMENTO TETTI E IMPERMEABILIZZAZIONI BONIFICA AMIANTO via Spaggiari, 24 - 42025 CAVRIAGO (RE) tel. 0522 372316 - cell. 335 342954 - 347 1110331


Pag.

42

venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE CAVRIAGO ALTRI EVENTI A SETTEMBRE Circolo Area Feste via Bassetta

VENERDÌ 3 E SABATO 4 SETTEMBRE Dalle ore 19 Sagra di San Terenziano Ritrovo presso l’area Gran Pino per far festa e ascoltare musica in compagnia. Organizza Unità Pastorale San Giovanni Battista

Cena con Piatto Unico del Cow Boy Inizio serata Cena e ingresso € 12,00 (escluse bevande e caffè) Ingresso ballo € 6,00 E’ gradita la prenotazione telefonando al numero 3332371179

Pista Polivalente Parrocchiale “Gran Pino” Serata di ballo liscio con l’orchestra Antonella Marchetti

SABATO 11 SETTEMBRE

VENERDÌ 3 SETTEMBRE Ore 20.30 Serata Country alla consolle dj Loris Marco Enea Ore 22 Serata Country

Ore 20 Cena con gnocco fritto e salumi Per informazioni e prenotazioni tel. 3332371179; e-mail circoloareafeste@gmail.it

DOMENICA 12 SETTEMBRE Dalle ore 14 19^ gara ciclistica Fiera dei Tori Circolo Cavriaghese

DA VENERDÌ 17 A LUNEDÌ 20 SETTEMBRE Commercio gru per autocarri nuove e usate • Allestimento veicoli industriali • Montaggio e assistenza apparecchiature oleodinamiche • Autocarri nuovi e usati

Mario Oniboni Cell. 335 5283301 Tel. e Fax 0522 576435 Radiotel. 337 583732

Via Belvedere, 6 - 42025 CAVRIAGO - Reggio Emilia

Dalle ore 20 4° Edizione della Festa di fine Estate dell’AVIS Cavriago

VENERDÌ 17 SETTEMBRE Ore 20 Luca e Nicola presentano il famoso gioco televisivo “Il gioco dei pacchi”: vi aspettano ricchi premi!

SABATO 18 SETTEMBRE di Gandolfi Ivano CLIMATIZZATORI DIAGNOSI ELETTRONICHE IMPIANTI GPL - METANO Via dell’Industria, 44/B - CorteTegge - 42025 CAVRIAGO (RE) Tel. 0522 944252 - Fax 0522 944945

Ore 20 Serata Caraibica della scuola Damas y Caballeros In consolle Dj Giacomo e Salvatore

DOMENICA 19 SETTEMBRE Ore 20 Ballo liscio e musica anni ‘60 - ‘80 con il gruppo musicale Emilia Mia

VILLA ILVA

FALEGNAMERIA

OSPITALITÀ ANZIANI CASA DI RIPOSO E APPARTAMENTI PROTETTI

MAGNANI

s.n.c.

SALA MOSTRA SERRAMENTI E FALEGNAMERIA IN GENERE Via Guardanavona, 24/A - CAVRIAGO (RE) Tel. e Fax 0522 371.997

Via Don Sturzo, 4 Cavriago - Reggio Emilia Tel. Centralino 0522.371525 Fax 0522.370789 E-mail: villailva@libero.it


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

43

SPECIALE CAVRIAGO

Assalto alla serie A L’Edilesse Cavriago riparte con grandi ambizioni

I

l grande annuncio è stato dato nel giorno della presentazione ufficiale dell’Edilesse Cavriago che anche quest’anno disputerà il campionato di serie A2 maschile. Ad affiancarsi all’azienda edile di Mauro Pedroni, da anni partner principale della Pallavolo Cavriaghese, arriva ora anche un marchio prestigioso come Conad, già al fianco del club giallonero in qualità di Conad Le Querce, ma che per la prima volta compare nella denominazione ufficiale del club in quanto catena. E’ stato il direttore generale Loris Migliari a darne notizia nel corso della conferenza stampa di presentazione della nuova stagione avvenuta nei giorni scorsi al Conad Le Querce. E’ stata anche l’occasione per dare il benvenuto alla nuova Edilesse Conad di coach Marco Bonitta, che ha presentato uno ad uno tutti i suoi ragazzi, eccezion fatta per Mathijs Mast, impegnato con la nazionale olandese. Riparte con tanti sogni nel cassetto l’Edilesse Conad, “intanto con l’obiettivo di vincere una partita in più rispetto allo scorso anno”, scherza il titolare di Edilesse s.r.l. Mauro Pedroni, lasciando poi la parola ai vertici di Conad. Marzio Ferrari, presidente di Conad Centro Nord, sottolinea “il rapporto che da anni lega Conad alla società giallonera, per questo siamo felici e

orgogliosi di annunciare una partnership sempre più solida e consolidata”. Così come Mauro Rondanini, titolare di Conad Le Querce, “si augura di poter festeggiare assieme ai gialloneri tanti altri successi, proseguendo così una storia che ha già regalato tantissime soddisfazioni”. Infine, il presidente della Pallavolo Cavriaghese Giulio Bertaccini, “emozionato per essere qui in una giornata così speciale per tutti noi, che ci adoperiamo per far sì che il progetto pal-

lavolistico che abbiamo messo in piedi anni fa prosegua e si ampli sempre più. In tal senso vanno le collaborazioni messe in piedi con le altre realtà del territorio reggiano e non solo (Correggio, Bassa Reggiana, Calerno, Energy Parma), per far sì che a Reggio Emilia si possa fare volley ad alti livelli”. E poi c’erano loro, i 13 protagonisti della nuova stagione giallonera (saranno 14 con Mast), pronti a cominciare a sudare in palestra a partire da domani. Tirato a

Torna Sportissimo Fino a venerdì 10 settembre tutti i bimbi in campo

L

’Assessorato allo Sport del Comune di Cavriago e il Gruppo Sportivo Pallavolo Cavriaghese promuovono anche quest’anno Sportissimo, un campo giochi rivolto ai ragazzi e alle ragazze dai 6 ai 13 anni, che avranno voglia di cimentarsi nella gimcana con bici, monopattini, calcio, pallavolo, tennis, basket, baseball, acrobatica, pattinaggio, judo e altro ancora! Sportissimo è un campo giochi multisportivo ove ogni giorno sono proposti giochi, sport e animazioni diverse, in modo che i ragazzi che vi partecipano non sì annoino mai. Le attività sono supervisionate da specialisti

ed educatori esperti. Il campo giochi, iniziato lunedì 30 agosto, terminerà venerdì 10 settembre. Si svolge dalle ore 7,50 alle 12,45, tutti i giorni, escluso sabato e domenica. Venerdì 10 settembre avrà luogo la festa ed il rinfresco finale. Le attività si svolgono presso la palestra La Cremeria di Via Guardanavona e nel parco adiacente, per i bambini nati nel 2003 e 2004; per i nati dal 1997 al 2002 le attività avranno sede presso il Palazzetto dello Sport, in via Pianella. Il costo d’adesione per partecipante è di € 60,00 (tessera assicurativa compresa).

lucido, abbronzato e brillante come sempre, Marco Bonitta, confermatissimo coach della nuova Edilesse Conad è parso davvero un fiume in piena nel corso della mezz’oretta a microfoni in mano e taccuini aperti. Dalle notti insonni pensando all’acquisto di Sivula (“mia moglie si chiedeva a chi pensassi guardando sempre il soffitto…), alle telefonate intercontinentali con Garnica (“manderò la bolletta alla società”), sino alle parole dolci per Luppi (“capitano

vero, l’anno scorso ha giocato su una gamba sola per la sua squadra”), l’allenatore ravennate è pronto e carico per affrontare la sua prima stagione “intera” con il club di via Pianella. “Guido un gruppo giovane e motivatissimo – analizza coach Bonitta – che ha tutte le carte in regola per giocarsi una posizione nei play-off. Non possiamo sapere ad agosto quali saranno i valori di tutte le formazioni in ballo, ma certo è che sono convintissimo di poter

fare molto bene con questo gruppo. Un gruppo composto da uomini veri, e non parlo solo dei miei giocatori. Qui a Reggio Emilia c’è una società che fa le cose per bene e che crede in un progetto tecnico. Ricordo ancora quella sera di dicembre in cui ci guardammo negli occhi per dirci di prendere questa strada. Abbiamo cominciato con uno storico play-off la scorsa stagione, vediamo cosa riusciremo a combinare quest’anno”.

DOMENICA 12 settembre dalle 8.30 alle 13.00

CAVRIAGO

Per ulteriori informazioni: Ufficio Giovani, Sport e Tempo Libero Comune di Cavriago Tel. 0522/373.467/8 – Fax: 0522/575537 Mail: giovanisport@comune.cavriago.re.it

SOCIETA’ ASFALTI di GUIDA PIERO & C. s.n.c.

Via Don Pasquino Borghi, 4 Tel. 0522/577339 - Abitazione 0522/374006 Fax 0522/373704 - Cell. 335/5913755 42025 Cavriago (Reggio Emilia) • ASFALTATURE STRADALI E AREE CORTILIVE • MOVIMENTI TERRA • ESCAVATORI • AUTOBLOCCANTI • FOGNATURE • MURI DI RECINZIONE

APERTO O T I D A R UN G GGIO OMA LIENTI IIC A TUTT


Pag.

44

venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE CAVRIAGO

Musica “in progress” Un Cantiere volto a valorizzare anche i talenti più giovani

I

Unità Locale: Via della Repubblica, 78 42025 Cavriago (RE) Tel. 0522.371.760 - 0522.576.534 Fax 0522.577.480 E-mail: 0522577480@iol.it

LAVORAZIONI PIEGATURA STAMPAGGIO LAMIERE LATTONERIE FABBRICATI CIVILI INDUSTRIALI RURALI IN RAME, INOX, ALLUMINIO E LAMIERA.

corsi pomeridiani di orientamento musicale si inseriscono nel progetto “Cantiere Musica”. Le lezioni individuali hanno una durata di venti minuti e si svolgono due volte a settimana. L’attività didattica si svolge da ottobre a maggio ed i giorni delle lezioni sono concordati secondo la disponibilità degli insegnanti e le esigenze delle famiglie. Nel caso in cui, alcuni corsi di strumento, non abbiano un elevato numero di iscrizioni, la lezione si terra’ un solo giorno la settimana. I recuperi delle eventuali assenze degli insegnanti, concordati con gli studenti, potranno essere effettuati durante l’anno, nei periodi di vacanza, natalizio e pasquale, oppure nelle due settimane successive alla fine della scuola. Non è prevista la possibilità di recupero delle lezioni dovute ad assenza dell’allievo. Il programma prevede inoltre la preparazione di due saggi, aperti al pubblico, nei mesi di dicembre e giugno. I corsi di pianoforte e violino

Scadenza Le iscrizioni ai corsi sono aperte dal 2 agosto al 30 settembre 2010. Nome Responsabile Barbara Mantovi Eventuali costi Il costo annuale dei corsi di orientamento musicale è di € 350,00. Il corso annuale del laboratorio di educazione ritmica è di € 50,00.

nelle aule del pianoterra del Centro Culturale in piazza Zanti. Il corso di chitarra I si svolge presso il Laboratorio musicale dell’Istituto Comprensivo Dossetti. Il corso di chitarra II si svolge presso la sede municipale in Piazza Dossetti. Il laboratorio di educazione ritmica si svole in orario serale nelle aule del Centro Culturale. Requisiti di accesso I corsi sono rivolti ai ragazzi

delle scuole dell’obbligo. Il laboratorio di educazione ritmica si rivolge a ragazzi delle scuole superiori. Modalità di richiesta Per iscriversi occorre compilare l’apposito modulo di iscrizione, disponibile presso la Biblioteca comunale, l’Ufficio ComuneInforma e il sito web del Comune www.comune. cavriago.re.it.

Per informazioni: Ufficio Attività Culturali Centro Culturale piazza Zanti, 4 Tel: 0522 373.469 / 467 Fax: 0522 575.770 dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.30 martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 17.30 venerdì pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 17.00 giugno, luglio, agosto: dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.00 martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 18.00 e-mail: att.culturali@comune.cavriago.re.it

CORO CITTÀ DI CAVRIAGO s.n.c.

Il progetto, nato dalla fusione dello storico Coro Dossetti dell’Istituto Comprensivo e del coro coordinato dal 2008 da Ettore de Luca, è aperto a tutti i cittadini senza limiti di età. La nuova corale è diretta dal M.o Primo Iotti. L’impegno richiesto ai coristi è la partecipazione ad una prova settimanale, al lunedì sera presso gli spazi dell’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo, per il periodo settembre 2010 – giugno 2011. La prima parte dell’anno sarà

di Zini Marco e Zini Roberto

A S S E MBL AGGI Via 8 Marzo, 4/F - Corte Tegge - Cavriago (RE) Tel. e Fax 0522/94.60.92

dedicata alla preparazione del repertorio in vista della partecipazione al concerto di Natale nella Chiesa di San Terenziano, mentre le prove nel nuovo anno proseguiranno in previsione di alcuni appuntamenti musicali estivi in collaborazione con il Centro culturale comunale. Direttore: M.o Primo Iotti Coordinatori: Ettore De Luca e Venera di Stefano Collaboratore musicale: M.o Gabriele Capovani

Sede e prove: Tutti i lunedì alle 21.00 presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo don Dossetti (via del Cristo – Cavriago) Partecipazione: gratuita Per informazioni: Ufficio Attività Culturali Centro Culturale piazza Zanti, 4 Tel: 0522 373.469 - 467 Fax: 0522 575.770 e-mail: att.culturali@comune.cavriago.re.it

CANTIERE MUSICA

•Realizzazione e Manutenzione Parchi e Giardini •Potature Aeree •Servizio Neve •Trattamenti Fitosanitari Annunziata Giuseppe Cell. 392-2889397

Via Pozzo Piola, 16/1 - Cavriago (Reggio Emilia) Tel. e Fax 0522-575764

“Cantiere Musica” nasce dall’evoluzione della scuola di musica del Centro Culturale del Comune di Cavriago attiva dal 1978. Il servizio si prefigge di diffondere nella cittadinanza l’amore per la musica come pratica attiva e di valorizzare l’educazione musicale come fattore di crescita individuale e sociale, stimolo all’intelligenza e alla responsabilità. La progettazione del nuovo centro culturale comunale rappresenta per le attività musicali un’occasione di rilancio e revisione programmatica: non più una scuola tradizionale ma uno spazio in cui poter fare e ascoltare musica in maniera consapevole a qualsiasi età. “Cantiere Musica” nasce come servizio mirato ad una fruizione musicale informata

e approfondita, che promuova non più solo la formazione di giovani musicisti ma anche di semplici ascoltatori più consapevoli e preparati. Un luogo quindi aperto ai bambini come agli adulti, a coloro che desidereranno proseguire gli studi

facendo della musica la propria professione come ai dilettanti e a chi desidera acquisire gli strumenti necessari per un ascolto musicale più consapevole. A partire dall’anno scolastico 2008/2009 il Comune di Cavriago ha attivato una con-

venzione di gestione del servizio con l’Istituto Musicale Peri di Reggio Emilia. Per il Centro Culturale l’accordo rappresenta un importante momento di crescita ed un primo passo per lo sviluppo del servizio in vista del trasferimento nella nuova sede del Centro Culturale nell’area di Villa Sirotti. I progetti ed i servizi di “Cantiere Musica”: - Corsi pomeridiani di orientamento musicale di pianoforte, chitarra, violino; - Gruppo strumentale e Coro Voci Bianche dell’Istituto Comprensivo Dossetti; - Coro Città di Cavriago; - Mattina Musica; - Note di Primavera; - Inviti all’ascolto.

CENTRO ASSISTENZA PER COMMERCIANTI ED ARTIGIANI

CONFARTIGIANATO S.R.L.

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

Piazza Repubblica, 33 - Montecchio E. Tel. 0522-866549/40 - Fax 0522/864323


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

45

SPECIALE CAVRIAGO

Da sempre rossa La storia del paese attraverso i secoli ORIGINE DEL NOME Cavriago: sembra che il nome del nostro paese derivi dal latino CURVUS AGER, alludendo al territorio collinare su cui si estende. Un’altra ipotesi riconduce il toponimo alla parola latina CUPRUM, rame, forse per indicare il luogo dove cominciano le “terre rosse” o “color del rame”.

STORIA Sta di fatto che la prima menzione del paese compare in una carta del 1° dicembre 996 dell’Archivio Capitolare di Parma, là dove la Contessa Rolenda, figlia illegittima di Ugo Re d’Italia, dona il Castello e la Cappella di “Corviaco” a un certo Paulone, “uomo libero e suo fedele”. Questo cortigiano diventa così il primo Signore di Cavriago, ed è probabilmente il capostipite della famiglia Bovini o Bruini, che dominerà il paese per oltre quattro secoli, non senza feroci lotte politiche e militari, considerata la delicata posizione strategica del Castello di Cavriago, situato esattamente tra i possedimenti di Parma e di Reggio. Mentre guerre e carestie si succedono a invasioni di cavallette e pestilenze, diversi Signori si contendono a colpi di battaglie il Castello di Cavriago che, nel frattempo, con l’aumento della popolazione, viene ricostruito e dotato di spesse mura perimetrali. Un’antica cronaca parmense fa cenno di una battaglia combattuta nei pressi di Cavriago nel 1215. Dovendo comunque sottomettersi ad un Signore, i cavriaghesi preferiscono piegarsi al giogo degli Este che hanno promesso loro di accordare diversi privilegi. E’ appunto durante il dominio di Borso d’Este, nel 1458, che viene realizzata l’escavazione del Canale Ducale per “portare l’acqua, e con questa la fertilità a migliaia di ettari di terreno coltivato”. E’ sempre con un particolare riguardo che nel 1465 Borso d’Este offre in dono il feudo di Cavriago al suo prediletto Teofilo Calcagnini, al quale si deve l’emanazione degli “Statuti di Cavriago”, la prima raccolta organica di leggi, rielaborate da consuetudini locali precedenti. Ma il Calcagnini non può godere a lungo del munifico dono: al primo riaccendersi delle lotte intestine tra i vari staterelli italiani, Cavriago è di nuovo in balia dei contendenti. Siamo nel 1482: da una parte c’è Ercole I° d’Este (Duca di Ferrara, Modena e Reggio), dall’altra i Veneziani, appoggiati dai Conti Rossi di Parma e da Guido Torello di Montechiarugolo. E’ quest’ultimo che, approfittando di un errore strategico di Ercole d’Este che ha lasciato sguarnita Reggio, espugna Montecchio, la saccheggia, poi punta su Cavriago e Reggio. A questo punto

i Cavriaghesi, stanchi delle angherie subite da parte dei Reggiani, si offrono spontaneamente al Torello, suscitando così le ire del Consiglio degli Anziani che, il 7 dicembre, chiede ad Ercole di riconquistare Cavriago e di risolvere defi nitivamente il problema con una radicale distruzione del Castello. La richiesta rivela chiaramente che i Reggiani già prima avevano in animo di vendicarsi di Cavriago, dal momento che il Consiglio ricorda che già Borso aveva avuto la stessa intenzione di radere al suolo la “bicocheta qui de Cavriaco...sempre ribelle e casone di molti danni”. Il progetto degli Anziani di Reggio viene attuato il 14 aprile 1486: il Consiglio, riunito in Assemblea plenaria e infiammato da un’accesa orazione del Cassoli, delibera con voto unanime la distruzione del Castello di Cavriago (fino alla metà del 1700 si vede ancora il fossato del vecchio Castello intorno al sagrato della Chiesa). Così il 25 aprile 1486 un migliaio di guastatori rade al suolo ogni edificio di Cavriago che da questo momento viene ribattezzata “Villa Nova”, con l’intento di cancellare per sempre l’odiato nome. Ma in realtà Cavriago viene solo distrutto, non cancellato: lo stesso Ercole d’Este vuole che ritorni all’antico nome e anche all’antico proprietario, il Calcagnini, che conserva il suo feudo e lo trasmette ai suoi discendenti, fino al 1648, quando Cavriago insieme a Cadè diventa Marchesato dei Calori fino alle soglie del Risorgimento. Le vicissitudini del periodo napoleonico interessano anche gli abitanti di Cavriago, in prima linea nella lotta contro gabelle e affitti, e nelle manifestazioni che porteranno all’erezione dell’Albero della Libertà e alla fondazione della Repubblica Reggiana, alla quale Cavriago aderisce per primo tra i paesi del nostro territorio. Ma il contributo di Cavriago alle lotte risorgimentali è legato soprattutto alla figura di Andrea Rivasi, destinato a passare alla storia come il primo caduto nella prima battaglia del Risorgimento italiano. Un’altra data fondamentale della storia italiana legata al nostro paese è il 27 dicembre 1796, giorno in cui si svolge il Congresso costitutivo della Repubblica Cispadana e si adotta ufficialmente il Tricolore: tra i cento deputati rappresentanti figura Don Romei, parroco di Cavriago.Di lì a pochi anni, il 23 marzo 1860, Cavriago conquista la sua autonomia giuridica e geografica (dal 1814 era stato annesso al Comune di Montecchio), diventando Comune con decreto del Dittatore Farini; il primo sindaco è l’Avvocato Luigi Fratti, il primo bilancio prevede entrate per 12.457 lire e uscite per 13.455; gli abitanti sono 3.331. Il Comune si

compone di quattro “frazioni”: S.Terenziano, S.Niccolò, Roncaglio e Pratonera (in antico appartenente al distretto di Reggio fino al 1805). E’ diviso in due Parrocchie: San Terenziano e S.Niccolò, separate da un piccolo torrente detto Il Rio. La storia degli ultimi anni del secolo è caratterizzata dalla vivace polemica tra i socialisti (il primo Circolo è fondato il 1° Maggio 1886) e i cattolici (il Circolo Popolare è costituito il 3 settembre 1887), entrambi in lotta contro i governi di estrazione liberale. Nell’ambito del paese la parrocchia di S.Niccolò è definita il “Vaticano”, in confronto a quella di S.Terenziano dove hanno il sopravvento i socialisti. Le elezioni amministrative del 1908 vedono i socialisti ottenere la maggioranza: Cesare Arduini, con 13 voti a favore su 16, diventa il primo sindaco socialista di Cavriago. Si intensificano i celebri affollatissimi contradditori tra socialisti e cattolici, momenti essenziali di crescita democratica, spesso memorabili come il famoso dibattito tra Don Tesauri e l’Avvocato Bonavita. Col volgere degli anni i socialisti cavriaghesi si staccheranno dal tracciato prampoliniano per accostarsi all’esperienza sovietica, tanto che Cavriago ha l’onore di essere citato da Lenin con parole di lode per la “piccola località... in un angolo sperduto probabilmente, perchè non si trova nella carta...” Il decennio di amministrazione socialista segna alcune fondamentali realizzazioni quali le Case Popolari, le Scuole Elementari, l’Acquedotto. Poi, la Grande Guerra. Inutile la delibera all’unanimità del Consiglio Comunale che chiede al governo la neutralità, inutile la manifestazione, nel 1916, di un gruppo di donne cavriaghesi che, esasperate, gridano “abbasso la guerra, vogliamo i mariti”. Saranno 63 i cittadini di Cavriago caduti in guerra durante il primo conflitto mondiale. Le prime avvisaglie della reazione fascista si manifestano nel 1921 con perquisizioni nei locali della Cooperativa di consumo. Il 1° maggio dello stesso anno, Festa del Lavoro, sono uccisi da una squadraccia fascista l’anarchico Primo Francescotti e il cattolico Stefano Barilli. Il desiderio di libertà e giustizia non abbandona i cavriaghesi che continuano a lottare in clandestinità, durante gli anni della dittatura, pagando un pesante tributo di sangue, fino a quel 26 luglio 1943 quando spontaneamente la gente si riunirà davanti al Municipio per manifestare la sua gioia per la caduta del regime, distruggendo in piazza i simboli del fascismo. Il 25 aprile 1945 è accolto con esultanza e festeggiamenti da tutta la popolazione che, appena pochi giorni prima, aveva dovuto subire un duro bombardamento. L’anno suc-

cessivo, il 17 marzo, si tengono a Cavriago le prime libere elezioni a suffragio universale. Dal giorno della Liberazione il Comune di Cavriago era retto da una giunta unitaria nominata dal locale CLN composta dal Sindaco Francesco Boni, comunista, e da sei assessori, due in rappresentanza dei tre maggiori partiti, il Partito Comunista, il Partito Socialista di Unità Proletaria e la Democrazia Cristiana. A Cavriago l’affluenza alle urne per la prima consultazione elettorale post - Liberazione è altissima: 93,03%. L’esito è scontato e dà un’ampia maggioranza alla coalizione social-comunista la quale ottiene il 74,98% contro il 25,02 della DC. Luigi Emore Gilli è eletto Sindaco del Comune. Il 96% degli aventi diritto partecipa il 2 Giugno al Referendum popolare per la Repubblica. L’esito è scontato: l’86,3% degli elettori vota in favore della Repubblica contro i1 9,05% a favore della Monarchia. Il Sindaco Luigi Emore Gilli rimane in carica fino al 1958. Gli anni seguenti alla Liberazione sono caratterizzati da una difficile situazione economica e dalla necessità non solo di ricostruire il tessuto produttivo ma anche di creare le condizioni per l’esercizio effettivo della democrazia e per la ripresa della normale attività politica e amministrativa. In quegli anni il Partito Comunista di Cavriago, a fronte della necesità di far conoscere il Partito alla cittadinanza e all’esigenza di gestire il difficile passaggio dalla dittatura alla democrazia, decide di affidare questo intento a una nuova pubblicazione, un giornale che si rivolga non solo agli iscritti, ma che faccia conoscere le sue iniziative e l’attività a tutti i cittadini: nasce Paese Nostro, il periodico che, fino ai giorni nostri, ha costituito un irrinunciabile strumento di divulgazione e informazione del partito prima, dell’Amministrazione poi. Dal 1958 al 1960 il Sindaco é William Casotti. Gli anni ‘60 chiudono la fase della ricostruzione e segnano lo spartiacque nella storia dello sviluppo di Cavriago. L’industrializzazione del paese conosce una improvvisa accelerazione anche grazie alla scelta di creare a Cavriago una vera e propria zona industriale; nel settore agricolo si riducono il numero degli addetti e la superficie coltivata, ma cresce la produzione grazie alla modernizzazione dei sistemi di coltura e alla introduzione di nuove tecnologie; in quegli anni si pongono le premesse anche per lo sviluppo del terziario che è ancora oggi in fase di espansione con una costante crescita del numero di addetti e una progressiva specializzazione dei vari settori.

Pozzi Attilio di "Manghi & Mantovani s.n.c."

Onoranze funebri

SERVIZIO 24 ORE DISBRIGO DOCUMENTI FIORI - NECROLOGIE - LAPIDI

Via Mercato, 4 - CAVRIAGO Tel. 0522 37 21 22 - Cell. 347.100 53 66 - 347.262.68.89 - 335.521.93.80

Centro tornitura e fresatura

Via Rivasi, 119/a - 42025 CAVRIAGO (RE) Tel. 0522 575340 Fax 0522 577976 e-mail: lv@adfinformatica.com

MARA E STEFANO snc PARRUCCHIERI UNISEX

Centro Comm.le Pianella via Brodolini, 10/5 - CAVRIAGO (RE) Tel. 0522 371353 Orario: martedì-venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 20.00 sabato orario continuato dalle 9.00 alle 20.00 è gradito l'appuntamento

manutenzione parchi e giardini s.n.c. di francesco giaroni e ugoletti elda

Via Rigattieri 10 - Cavriago (RE) tel. 0522 374122 - fax 0522 375451 cellulare 335 5715625


Pag.

46

venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

SPECIALE CAVRIAGO

In Comune grandi opere Tanti i nomi dei cavriaghesi che contribuirono alla storia del paese e della città

N

el corso dei secoli Cavriago ha dato i natali a uomini che si sono contraddistinti per il loro valore, per le cariche ricoperte nel corso della loro vita, per la passione con cui portavano avanti i propri ideali. Tutti elementi che hanno partecipato alla scrittura del paese, della città di Reggio e in qualche casoanche dello Stato. Ne riportiamo un breve elenco, preso dal volume “Cavriago: nell’occasione del centenario dell’unità d’Italia” scritto da Remo Davoli ed Edito dall’amministrazione comunale di Cavriago, 1960.

ANGELO ZANTI Nacque a Cavriago il 24 settembre 1896 da Pietro e Teresa Stertelli. Proveniente da famiglia di umili condizioni sentì ancora giovanissimo l’impulso a lavorare politicamente per la elevazione delle classi proletarie. A 16 anni cominciò a diffondere e propagandare il socialismo; partecipò alla guerra del 15-18; nel 1920 viene eletto Consigliere comunale a Cavriago ed ha così occasioni frequenti di intervenire a proporre e difendere posizioni chiaramente classiste nell’ambito dell’amministrazione comunale. Delegato al congresso di Li-

vorno del 1921 fu tra coloro che parteciparono alla fondazione del Partito Comunista Italiano. Durante il fascismo fu più volte arrestato e infine visse esule per molti anni all’estero. Continuò a svolgere lavoro di partito tra i connazionali emigranti. Nel 1939, scatenatasi la guerra in Europa, Angelo Zanti assieme ad altri comunisti venne estradato dal Governo Francese in Italia e richiuso nelle prigioni di S. Tommaso a Reggio; condannato a 5 anni di confino fu inviato all’Isola di Ventotene. Liberato dal confino partecipò in modo attivissimo alla Lotta di Liberazione; ebbe la responsabilità di collegamento del comando Nord-Emilia e altri comandi (era detto Amos). Il mattino del 27 novembre 1944 Amos fu arrestato insieme ad altri a Rivalta: furono tutti condannati a morte. Il 13 gennaio 1945, tra tutti solo Amos venne fucilato nel cortile della Caserma di Viale Antonio Allegri a Reggio. A Liberazione avvenuta gli fu conferita la medaglia d’argento al valore militare alla memoria. Antonio Boncompagni Nativo di Vezzano fu promosso alla prevostura di S. Terenziano in data 15-3-1744 e fu uno dei

più illustri Parroci, degnamente ricordato in una epigrafe che si vede nella chiesa a lato dell’Epistolia presso l’Altare Maggiore. Assai dotto nelle lettere greche e latine che aveva insegnato nel patrio seminario, si dedico alla predicazione diventando uno dei più celebri oratori del suo tempo, ricercato anche nelle varie città d’Italia. Di lui restano alcuni discorsi ed operette a stampa. Nell’archivio parrocchiale si conserva (stampato nel 1771) un opuscolo dal titolo <<Ragionamento politico-morale detto nella sala del Senato della Serenissima Repubblica di Lucca il secondo sabato di quaresima dell’anno 1771 dall’Abate Don Antonio Buoncompagni di Reggio in Lombardia, Proposto di S. Terenziano in Cavriago, predicatore nella Cattedrale>>. L’opuscolo reca un manoscritto, a tergo della copertina, in cui si legge: <<Il presente predicatore del Duomo, predicando la mattina dell’8 marzo in S. Martino, venerdì Santo, quanto fu al mezzo dell’esordio di sua predica, fu colpito da accidente apoplettico...>>. Ristabilitosi alquanto potè essere ricondotto a Cavriago dove

SWING

EQUIPMENTS

NAVIGATORI E ANTIFURTI SATELLITARI IMPIANTI DI SICUREZZA INSTALLAZIONE CAR HI-FI Via De Chirico, 41 - Reggio Emilia (Z. I. Cortetegge) Tel. 0522/942496

CAVRIAGO (RE) Tel. e Fax

0522/371931

CALDAIE

INSTALLAZIONE E ASSISTENZA

morì il 9 agosto 1772.

CESARE ARDUINI Fu uno dei Sindaci si Cavriago più attivi e più ricordati. Una lapide marmorea, posta sotto il porticato d’ingresso al Municipio, ne celebra le benemerenze. Della sue attività, onesta e umanitaria, fanno testimonianza numerose opere pubbliche che egli promosse con infaticabile energia. Esponente dei primi movimenti socialisti locali, fu il primo Sindaco del Comune con un Consiglio a maggioranza Socialista. Dopo aver sofferto la tirannide fascista, si spese in cavriago a 72 anni di età il 25 ottobre 1942.

GEN. LUIGI REVERBERI Figlio del Farmacista di Cavriago Torquato (che era fratello dell'Arciprete di Castellarano, morto in concetto di Santità, Don Giuseppe Reverberi) e della Domenica Balzani, nacque nel nostro paese il 10-9-1892 e morì a Milano il 22-6-1954, dopo una vita dedicata interamente al servizio militare nell'esercito italiano in cui fece una carriere singolare e brillantissima. Nella guerra del 15-18 ebbe tre medaglie d'argento e si distinse in una azione ardimentosa quando, al comando di un battaglione di Alpini, col grado di Capitano, si apri una breccia sul Monte Grappa penetrando in profondità nel dispositivo avversario e fece prigioniere tutte le truppe che resistevano nella Val Cismon. In quella fortunosa occasione ottenne l'Ordine Militare di Savoia, onorificenza ambita negli alti gradi, cosa inaudita quindi per un giovane Capitano. Ma il suo valore e la sua spericolata genialità strategica rifulsero durante l'ultimo conflitto quando, sul fronte Russo, si meritò la medaglia d'oro. Il Generale Reverberi legò allora il suo nome e quello della sua divisione Tridentina (di cui era Cappellano colui che fu poi il Padre dei Mutilatini, Don Carlo Gnocchi) alla storica battaglia di Nikolaiewka del 26 gennaio 1943 con la quale si mise in salvo 30.000 alpini asserragliati e pressoché disarmati.

GIAMBATTISTA TARASCONI

CONDIZIONAMENTO INSTALLAZIONEÊ EÊ ASSISTENZA Da più di trent'anni al vostro servizio

Saunier Duval

• PULIZIA E MANUTENZIONE CALDAIE • RIFACIMENTO IMPIANTI GAS - ACQUA - TERMO • RISTRUTTURAZIONE BAGNI

Insigne letteato, nato a S. Terenziano l’8 marzo 1802 e morto a Braida il 22 luglio 1882. Di lui si conserva nell’archivio parrocchiale un volume contenente diversi lavori letterari tra cui numerosi epigrammi greci genialmente tradotti da lui in metrica latina. Insegnò lettere nel convitto di Correggio, si laureò alla Gregoriana, fu socio dell’Arcadia col nime di Silvio Nantineo. Insegnò ancora nel collegio dei Gesuiti a Reggio e nel Seminario di Marola.

Avendo egli pubblicato alcune poesie latine, esse furono così apprezzate dall’eruditi Conte Rangone Ministro della Pubblica Istruzione del Ducato Estense che costrui d’accordo col Duca Francesco IV istituì appositamente per i Tarasconi una scuola di perfezionamento agli studi letterari in Modena (1838). Nel 1849 fu nominato Professore di Diritto Canonico all’Università di Modena, e accetto poco dopo anche di professare eloquenza e lettere greche e latine nel Liceo del Collegio dei Nobili o di S. Carlo a Modena. Fu anche Socio dell’Accademia di Scienze Lettere ed Arti di Modena, Socio Onorario dell’Accademia Ecclesiastica di S. Tommaso. Leone XIII che era stato compagno di università col Tarasconi alla Scuola del P. Perrone e del P. Patrizi, elogiò le sue versioni latine con un suo Breve del 7 settembre 1879.

GIUSEPPE DON DOSSETTI Nasce a Genova nel 1913. Canonista e romanista all’università Cattolica di Milano, dal 1942 docente di diritto ecclesiastico all’Università Statale di Modena, partecipò all’attività dei gruppi cattolici di orientamento antifascista e poi alla Resistenza come presidente del Comitato di liberazione di Reggio Emilia. Dossetti trascorre gli anni dell’infanzia a Cavriago (RE), dove si trasferisce con la famiglia pochi mesi dopo la nascita e dove rimarrà fino al 1929, quando la famiglia si trasferirà nel capoluogo. Impegnato fin dal 1943 nella lotta al fascismo, nel 1944 diviene prima presidente del Comitato di liberazione per la zona di Montecchio e poco dopo di Reggio Emilia come rappresentante della DC, fungendo da referente in pianura del Battaglione della Montagna. Nel 1945 si unisce a gruppi partigiani in montagna. A fine guerra diviene vicesegretario della DC; membro dell’Assemblea Costituente, fu tra i protagonisti della Commissione dei 75 e diede un contributo essenziale alla stesura della Carta costituzionale, ed in particolare dei Principi fondamentali. Eletto alla Camera dei Deputati nel ’48 e nuovamente vicesegretario della DC nel ’50, fu ispiratore della rivista politico-culturale Cronache sociali. Dimessosi dalla DC nel ’51, lasciò il Parlamento nel ’52 per dedicarsi alla ricerca storico - teologica e alla fondazione a Bologna del Centro di Documentazione, che diventerà in breve tempo un istituto di prestigio internazionale. Sempre a Bologna, nel ’54, diede vita ad una comunità religiosa di tipo monastico che avrà poi per lunghi anni la sua sede principale a Monteveglio. Per obbedienza all’arcivescovo Giacomo Lercaro nel ’56 ac-

cettò al candidatura a sindaco di Bologna, nel cui Consiglio comunale rimase fino al ’58. Nel ’59 venne ordinato sacerdote dal cardinal Lercaro e come suo “perito” partecipò in modo significativo all’assise del Concilio Vaticano II. Animatore e coordinatore dell’attuazione del concilio in diocesi a Bologna dal ’66 al ’68, fu anche pro-vicaro generale di Lercaro. Dal ’68 si dedicò completamente alla guida della sua comunità religiosa, stanziatasi progressivamente in diverse sedi in Italia, Palestina e Giordania. Nell’84 ricevette dal cardinale Biffi la “diaconia” di Monte Sole, come ministero di preghiera e di testimonianza sui luoghi dell’eccidio nazista di Marzabotto del 1944. In occasione del 25 aprile ’94, in una lettera al Sindaco di Bologna, lanciò un pubblico appello, che riscosse vasta adesione nazionale, perché in ogni Comune si formassero dei Comitati per la difesa della Costituzione. Don Dossetti muore il 15 dicembre del 1996 a Monteveglio.

PIETRO TESAURI Nacque a S. Nicolò il 28 novembre 1882 e morì arcivescovo di Lanciano il 25 agosto 1945. Dopo la sua ordinazione sacerdotale si laureò in lettere a firenze e fu insegnante nel Seminario di Reggio. Predicatore affascinante, chiaro ed efficace, fu ascoltato in molte città tra cui Modena, Milano, Piaceza, Venezia, Pesaro e Roma. Sensibilissimo alle istanze sociali del suo momento storico in cui le lotte politiche coinvolgevano tanto spesso i principi religiosi, non risparmio nulla per combattere lealmente contro il materialismo e l’anticlericalismo imperanti; impavido sostenitore del sindacalismo cristiano, dell’amore e della collaborazione di classe, dietro le orme della Rerum Novarum. Le sue battaglie oratorie si svolsero oltre che nelle chiese, nel Consiglio Comunale di Reggio, sulle piazze, nei comizi e nei contraddittori con celebri avversari. Nel 1921 divenne Parroco di Correggio e nel maggio 1933 Vescovo di Isernia e Venafro; successivamente fu Arcivescovo di Lanciano (1939). Egli lasciò una impronta notevole nella storia dell’Azione cattolica, della Democrazia Cristiana e del Partito Popolare, contribuendo efficacemente con la sua illuminata azione a ridestare le energie cattoliche della nostra popolazione per inserirla nel vivo delle lotte per la nascita dei tempi nuovi nella democrazia e nello sviluppo della tecnica e del pensiero. Alla memoria del Tesauri fu concessa dal Presidente della Repubblica nel 1959 la croce di guerra al valor militare e partigiano per la Resistenza.

CALETTATORI - LIMITATORI DI COPPIA - TESTE A SNODO ®

Tornitura e Fresatura C/T Off. Mecc. O.M.T.C. di Alberti Simone & C. S.n.c. Via Don P. Borghi 2/a - 42025 CAVRIAGO (RE) Tel. 0522 576204 - Fax 0522 375034

Prodotto e distribuito da O.M.T.C. s.n.c. Via Don P. Borghi, 2/a - 42025 Cavriago (RE) Tel. 0522 576204 • Fax 0522 375034 E-mail: teknicon@libero.it


venerdì

3 settembre 2010 - REPORTER

Pag.

47

SPECIALE CAVRIAGO Informazione pubblicitaria

A servizio del prossimo Diventare volontario per la Croce Arancione è semplice e appagante DI

CLAUDIA GANAPINI*

L

a Pubblica Assistenza Croce Arancione con sede a Montecchio Emilia e Cavriago è ormai una realtà conosciuta in tutto il territorio di competenza dei Comuni di Bibbiano, Cavriago, Montecchio e San Polo d’Enza. Spesso, la cittadinanza conosce la nostra associazione per il servizio che è stato erogato a un famigliare, un amico o ad una persona cara; perché ci si è imbattuti in un incidente stradale e si è vista l’ambulanza arrivare e gli operatori prestare soccorso o perché tutti i giorni vediamo un pulmino che viene a prendere un vicino di casa. In realtà, la moltitudine dei servizi che la Croce Arancione effettua fa spesso dimenticare, anche a noi stessi che ne facciamo parte, tutti gli ambiti in cui siamo attivi. Accanto, infatti, alle ben note attività di soccorso, di assistenza a gare o manifestazioni ludico-sportive, ai trasporti di barellati per visite, esami, terapie, emodialisi o al servizio di automedica, ci occupiamo anche di trasporto disabili e anziani con pulmino attrezzato, consegna dei referti del laboratorio di analisi dell’Ospedale Franchini di Montecchio, progetto Remida Food nel Comune di Montecchio per la raccolta e la distribuzione di alimenti ai cittadini meno abbienti, di protezione civile,

di formazione con corsi di primo soccorso ai cittadini, nelle scuole, alle aziende e altro ancora. Il numero dei volontari è oltre le 300 unità, ma siamo ancora pochi per poter soddisfare tutte le ri-

chieste che quotidianamente ci arrivano, perché accanto ai servizi, c’è da mantenere la quotidianità nelle attività di centralino, dell’ufficio segreteria o nell’amministrazione, nel riordino, la pulizia dei

mezzi e dei locali, dell’area cortiliva, ecc. Ognuno di noi è in grado di poter essere attivo nella Croce Arancione, perché se l’emotività può divenire ostacolo o paura per lo svolgimento dei servizi

di soccorso o problematiche di natura fisica lo possono essere per il trasporto dei pazienti nei servizi ordinari, altri spazi possono essere colmati come il centralino, l’accompagnamento, la distribuzione dei referti

all’Ospedale, degli alimenti all’interno di Remida Food, l’attività di ufficio e molto altro ancora, tenendo anche presente il tempo che ognuno può o vuole dedicare. La sospensione dell’obiezione di coscienza prima, la mancanza per i numerosi tagli che vengono imposti del Servizio Civile ora, che non ci garantisce continuità dei ragazzi assegnati, ha ridotto fortemente le potenzialità di erogazione del servizio di associazioni che, come la nostra, sono al servizio della persona, lasciando enormi lacune, colmate solo dall’impegno crescente dei volontari esistenti. Per rispondere alle esigenze di chi ha bisogno di noi, necessitano volontari che abbiano voglia di dedicare anche una sola ora alla settimana a questa attività. Se siamo in grado di aumentare il numero degli aderenti ai nostri progetti basta veramente un impegno minimo da parte di tutti per poter offrire un servizio efficace. Per informazioni riguardanti il servizio di volontariato in Croce Arancione potete rivolgervi al numero telefonico 0522/861226, recarvi nelle nostri sedi di Montecchio e Cavriago, scrivere a crocearancione@crocearancione. re.it oppure visitare il nostro sito www.crocearancione.re.it Ti aspettiamo, un’ora del tuo tempo può servire a migliorare il servizio. * Croce Arancione

assistenza pubblica

MONTECCHIO EMILIA e CAVRIAGO

Servizio Civile Volontario Hai dai 18 ai 28 anni? Vuoi essere utile nel sociale ricevendo un compenso di 433 € al mese per un intero anno? Allora, la risposta che fa per te è:

Servizio civile volontario Per informazioni chiama il n. tel. 320/1705757 oppure 0522/861226


Reporter Giornale 3 Settembre 2010  

Reporter Giornale 3 Settembre 2010