Page 1

AUTORAMA Settimanale di informazione e cultura del mondo dei motori

HUBCOMUNICAZIONE

su cAnALe itALiA Digitale terrestre: canale 84 satellite: canale 937 sKY www.hubcomunicazione.it/yellow

asapress.net LA primA AgenziA stAmpA AutomobiListicA itALiAnA

a

Nº 553/18-24 LUGLIO 2013

Toyota Auris Touring Sports Hybrid

IBRIDA, COMPATTA, STATION: SERVE ALTRO? VOLKSWAGEN GOLF GTD Adesso la GTI deve cominciare a preoccuparsi

NEWS

AUDI A3 SEDAN Ma chi ha detto che le tre volumi non sono più di moda... PEUGEOT 308 Tutta nuova e con prezzi più “stimolanti” che mai

L’ANGOLO DELLE VACANZE Check-in a prezzi di favore e partenze intelligenti

GOODWOOD 2013 Da fiera dell’auto “d’antan” a salone dei nuovi sogni


2 AUTORAMA

LeNEWS

LUGLIO

2013

www.peugeot.it

Ufficializzati i prezzi della nuova Peugeot 308

PIÙ CONVENIENTE CHE MAI

I PREZZI DELLA GAMMA

1.2 Access 1.6 125 CV Active 1.6 125 CV Allure 1.6 155 CV Active 1.6 155 CV Allure 1.6 HDi 92 CV Access 1.6 HDi 92 CV Active 1.6 HDi 92 CV Business 1.6 e-HDi 115 CV Access 1.6 e-HDi 115 CV Active 1.6 e-HDi 115 CV Business 1.6 e-HDi 115 CV Allure

16.900 € 20.600 € 22.300 € 22.000 € 23.700 € 19.700 € 21.400 € 22.100 € 20.700 € 22.400 € 23.100 € 24.100 €

IN ROSSO LE MOTORIZZAZIONI DIESEL

La seconda generazione della 308 sarà più conveniente della serie attualmente in commercio: questo emerge dal listino comunicato dalla Peugeot. La compatta francese, che debutterà nelle concessionarie ad ottobre, avrà una gamma propulsori composta da

tre unità a benzina (1.200 da 82 CV e 1.600 THP da 125 e 155 CV) e da due turbodiesel 1.600 (HDi da 92 CV ed e-HDi da 115 CV). L’allestimento “base” Access offrirà già airbag frontali, laterali e a tendina, climatizzatore, cruise control ed ESP, l’Active aggiungerà gli alzacristalli elettrici

posteriori, i cerchi in lega da 16”, il climatizzatore bizona e i sensori di parcheggio posteriori, il Business porterà in dote il navigatore touchscreen e i

retrovisori ripiegabili mentre l’Allure potrà vantare i cerchi da 17”, i fendinebbia, i proiettori Full LED e i sensori di parcheggio anteriori.

LA BMW ACTIVE TOURER DIVENTA SUV (O QUASI) La BMW Concept Active Tourer Outdoor - svelata alla fiera OutDoor di Friedrichshafen - è la variante “similsuv” del prototipo Active Tourer mostrato a Parigi 2012. La si distingue dal modello “standard” anche per merito della vistosa vernice arancione utilizzata anche per i cerchi in lega

AUTORAMA

Saverio Villa

LA SKODA RAPID SFIDA LA GOLF?

N. 553/18- 24 LUGLIO 2013 DIRETTORE RESPONSABILE Cristina Altieri cristina.altieri@hubcomunicazione.it DIRETTORE EDITORIALE Saverio Villa saverio.villa@hubcomunicazione.it CONSULENTE DI DIREZIONE Paolo Altieri MARKETING EDITORIALE Marco Pini marco.pini@hubcomunicazione.it

Paolo Altieri

Cristina Altieri

Adriano Tosi

Michele Orfino REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE Viale dei Partigiani, 118/c 20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel. 02.22472162 - Fax 02.700430623 redazione@hubcomunicazione.it SEDE LEGALE Via Stresa, 15 - 20125 Milano Manoscritti e fotografie non richiesti non si restituiscono. Tutti i diritti riservati © by AUTORAMA.

Mattia Marco Coletto Eccheli

Marco Pini

da 20” e di un abitacolo rivestito con una pelle lavabile e impreziosito da un sistema che permette di trasportare due bici. La base tecnica di questa concept ibrida plug-in è invece rimasta invariata: motore 1.500 turbo benzina a tre cilindri abbinato ad un’unità elettrica (190 CV la potenza complessiva).

Andrea Rapelli

La Skoda Rapid Spaceback - che sarà lanciata a Francoforte e debutterà in listino a ottobre - non è semplicemente la variante “wagon” della compatta ceca, con la quale condivide i motori (anche perché è più corta di 18 cm e ha un bagagliaio - da 415 a 1.380 litri - meno capiente) ma una possibile alternativa “low-cost” alla Golf.


02-03.Autorama 552 News OK Sav:Layout 1 18/07/13 12:37 Pagina 2

LUGLIO

IL CHECK-UP ESTIVO DI FIAT I possessori di vetture del Gruppo Fiat (Fiat, Alfa Romeo, Jeep e Lancia) possono affrontare un’estate tranquilla grazie al programma Summer Check Up 2013. Ad un prezzo di soli 30 euro e fino al 30 settembre la Rete assistenziale dei quattro brand del colosso torinese offre 14 controlli

LA CAMPAGNA ESTATE DI DACIA... Grazie alla Campagna Estate di Dacia, valida fino al 31 agosto, i clienti delle vetture della Casa rumena potranno beneficiare di una serie di interventi di manutenzione: con 19 euro è prevista la sanificazione dell’abitacolo che elimina batteri, virus e acari e comprende l’igienizzazione, la manodopera e il deodorante. È inoltre possibile effettuare i tagliandi e il cambio olio e filtro con un prezzo calato del 15% rispetto al listino ufficiale del brand “low-cost” esteuropeo.

sulla vettura e sei mesi di assistenza stradale in Europa. Senza dimenticare alcune promozioni come gli sconti sulle pastiglie freno (dal 20 al 25%), sugli ammortizzatori (25%) e sul cambio degli pneumatici (30%).

...E LA SUMMER CAMPAIGN DI HYUNDAI

AUTORAMA 3

IL GRUPPO FIAT FUORI DALL’ITALIA? «Il rilancio di Alfa continuerà sicuramente ma lo Stato deve decidere se ciò avverrà in Italia oppure no, in quanto Fiat e Chrysler hanno varie alternative»: così ha dichiarato Sergio Marchionne in una conferenza stampa nella quale ha chiesto al governo Letta una riforma del mercato del lavoro.

IN ARRIVO LA RANGE ROVER EVOQUE CABRIO

Anche Hyundai ha approfittato dell’estate per lanciare la Summer Campaign: presso un qualsiasi punto assistenza ogni cliente riceve in omaggio un check-up della vettura (livelli, pastiglie, spazzole, etc...) e uno sconto di almeno il 10% su tutti i prodotti filtro (olio, aria, carburante, abitacolo, etc...) e frenanti (pastiglie, dischi freno, etc...). Se la spesa supera i 350 euro è inoltre possibile finanziare l’importo in 10 rate a tasso zero iniziando a pagare dopo due mesi. Fino a fine agosto, infine, ad ogni cambio olio il cliente riceve in omaggio una confezione di Shell Helix Ultra da 1 litro.

www.autostrade.it

Il calendaro delle partenze intelligenti

In Breve

2013

La Range Rover Cabrio, presentata come prototipo al Salone di Ginevra 2012, potrebbe debuttare in listino già nel 2014. La decisione di mettere in produzione la variante scoperta della trendy sport utility britannica sarebbe stata presa nei giorni scorsi dai vertici aziendali della Land Rover.

UNA NUOVA VERSIONE PER LA TOYOTA AYGO Il nuovo allestimento Cool Soda, disponibile solo per le Toyota Aygo a 5 porte (12.850 euro, 13.650 l’automatica), è caratterizzato dalla vernice Cool Soda (utilizzata anche per alcuni particolari interni), dai cerchi da 14” e dai vetri posteriori oscurati.

TUTTI AL MARE

Nel mese di luglio gli autocarri non potranno circolare nei week-end. La regola varrà anche ad agosto con l’aggiunta dei venerdì e della giornata di Ferragosto. A settembre sarà vietata la loro circolazione soltanto nelle prime due domeniche.

giovedì 1 venerdì 2 sabato 3 domenica 4 lunedì 5 martedì 6 mercoledì 7 giovedì 8 venerdì 9 sabato 10 domenica 11 lunedì 12 martedì 13

AGOSTO M P N M P N AGOSTO mercoledì 14 giovedì 15 venerdì 16 sabato 17 domenica 18 lunedì 19 martedì 20 mercoledì 21 giovedì 22 venerdì 23 sabato 24 domenica 25 lunedì 26 martedì 27 mercoledì 28 giovedì 29 venerdì 30 sabato 31 SETTEMBRE

domenica 1 lunedì 2 martedì 3 mercoledì 4 giovedì 5 venerdì 6 sabato 7 domenica 8

Legenda: M = MATTINO / P = POMERIGGIO / N = NOTTE

PORSCHE MACAN ANCHE A 4 CILINDRI

Rientro verso le grandi città

AGOSTO

Esodo verso località turistiche

LUGLIO M P N M P N LUGLIO venerdì 19 sabato 20 domenica 21 lunedì 22 martedì 23 mercoledì 24 giovedì 25 venerdì 26 sabato 27 domenica 28 lunedì 29 martedì 30 mercoledì 31

Rientro verso le grandi città

SOLO IL 3 AGOSTO SARÀ UN GIORNO “NERO”

Esodo verso località turistiche

L’estate 2013, complice la crisi economica, non sarà particolarmente pesante dal punto di vista del traffico sulle strade della nostra penisola: secondo le previsioni di Autostrade per l’Italia (riportate nella tabella a fianco), infatti, solo la mattina di sabato 3 agosto sarà da “bollino nero” (cioé con volumi di traffico molto sostenuti in alcune aree, con possibili code) ma esclusivamente per chi si dirige verso le località turistiche. I rientri saranno più scaglionati.

Stanno circolando sempre più informazioni sulla Porsche Macan. La sorella minore della Cayenne, prevista per il 2014, sarà disponibile a tre o a cinque porte e condividerà il pianale con l’Audi Q5. Sotto il cofano si troveranno anche unità a 4 cilindri.

UNA SPORT UTILITY JAGUAR NEL 2015 Molto probabilmente fra due anni vedremo nelle concessionarie una sport utility firmata Jaguar. La vettura, che è già in fase di progettazione, dovrebbe sfruttare il pianale accorciato della XJ e montare alcuni propulsori a quattro e a sei cilindri già usati dalle suv marchiate Land Rover.


04-05.Autorama 553 News OK Sav:Layout 1 18/07/13 12:29 Pagina 1

4 AUTORAMA

LUGLIO

2013

Speciale Goodwood 2013

LeNEWS http://www.goodwood.co.uk/festival-of-speed

FIERA DELLA VELOCITÀ LA RASSEGNA BRITANNICA DEDICATA AGLI APPASSIONATI DI MOTORI - GIUNTA ORMAI AL VENTESIMO ANNO DI VITA - DIVENTA ANCORA PIÙ IMPORTANTE. IN QUESTA EDIZIONE - SEMPRE PIÙ SIMILE AD UN SALONE - BEN CINQUE CASE HANNO LANCIATO ALCUNE SUCCOSISSIME NOVITÀ ASSOLUTE. SCOPRIAMOLE INSIEME CITROËN DS3 CABRIO RACING CONCEPT La variante più cattiva della piccola scoperta transalpina si distingue dalle versioni “normali” per la tinta grigia opaca impreziosita da alcuni elementi verniciati in rosso carminio, per il kit aerodinamico in fibra di carbonio e per i cerchi in lega da 19”. Senza dimenticare il motore 1.600 turbo a benzina portato a 202 CV. Per il momento è solo un prototipo che verrà esposto anche a Francoforte ma, entro la fine dell’anno, è previsto un modello di serie in edizione limitata.

JAGUAR PROJECT 7 La concept Project 7 omaggia le Jaguar da corsa degli anni Cinquanta e più precisamente la D-Type capace di aggiudicarsi per tre volte consecutive la 24 Ore di Le Mans tra il 1955 e il 1957. Questo prototipo - un puro esercizio di stile realizzato sulla base della F-Type - si differenzia per il parabrezza minuscolo, per la pinna posteriore e per il motore 5.000 V8 da 550 CV preso in prestito dalla cattivissima XKR-S.

PEUGEOT RCZ R Motore 1.600 da 270 CV, 250 km/h di velocità massima e 5,9 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h: sono queste le caratteristiche principali della Peugeot RCZ R, che sarà ordinabile fra pochi mesi. La vettura più potente della Casa transalpina può vantare i cerchi in lega da 19”, il differenziale autobloccante Torsen e diverse altre “chicche” come il nuovo profilo estrattore posteriore e l’assetto ribassato di 1 centimetro rispetto a quello delle altre RCZ

BENTLEY CONTINENTAL GT3 La variante da corsa della supercar britannica - che debutterà in gara nella Blancpain Series nel 2014 - pesa una tonnellata in meno rispetto al modello di serie e monta un propulsore 4.000 V8 a doppia sovralimentazione da 600 CV abbinato ad un cambio sequenziale a sei rapporti.

MCLAREN 12C GT SPRINT Anche lei è destinata esclusivamente alla pista, come la Bentley Continental GT3. Prodotta in soli venti esemplari e disponibile esclusivamente verniciata in arancio, monta un motore 3.800 V8 da 625 CV e diverse soluzioni adatte alla guida in circuito come l’assetto ribassato di 4 centimetri, i freni carboceramici e gli pneumatici slick Pirelli. Il prezzo? Circa 280.000 euro.


LUGLIO

2013

AUTORAMA 5

TEMPO DI RESTYLING PER LA SUZUKI SWIFT

MAZDA3, LE PRIME IMMAGINI DELLA TRE VOLUMI Poche settimane dopo il lancio della Mazda3 a cinque porte la Mazda ha mostrato le prime immagini della variante con la coda. L’incremento delle dimensioni esterne non è ancora stato comunicato mentre la gamma motori dovrebbe essere la stessa della versione

hatchback ed essere composta quindi da due unità a benzina (1.500 da 100 CV e 2.000 da 165 CV) e da un 2.200 a gasolio Skyactiv-D da 150 CV. La Mazda3 a quattro porte dovrebbe debuttare in autunno. Dopo l’estate verranno comunicati anche i prezzi.

A tre anni dal lancio la Suzuki Swift si rinnova: in occasione del restyling la piccola giapponese guadagna un frontale più moderno (grazie all’introduzione su alcune versioni delle luci diurne a LED) e nuove tinte per la carrozzeria. La gamma motori è sempre composta da due unità a benzina (1.200 da 94 CV e 1.600 da 136 CV) e da un 1.300 turbodiesel DDiS da 75 CV mentre i prezzi partonoda 11.990 euro per il modello d’accesso 1.2 L a tre porte.

Una trasformazione per la Nissan Evalia

LA SETTIMANA DEI CARBURANTI ROMA – La scorsa settimana, Eni aveva innescato il rialzo dei prezzi con un intervento “pesante” seguito poi dalle altre compagnie. Il “Cane a sei zampe” non è il marchio più caro, ma nemmeno il più “economico” (un eufemismo). La movimentata settimana è stata caratterizzata sia dalla proclamazione di 56 ore di sciopero da parte di tre sigle dei gestori (Faib, Fegica e Anisa) lungo autostrade, tangenziali e raccordi, sia dalla denuncia della Cgia di Mestre dei prezzi più cari d'Europa praticati in Italia. I gestori hanno sospeso la protesta dopo un giorno solo grazie all'intervento dell'Authority che ha “costretto” compagnie e Autostrade per l'Italia (le royalties sui carburanti sono lievitate in pochi anni del 770%) a trattare. Gli artigiani della Laguna (Cgia) hanno sollevato un problema noto, ma irrisolto, rilevando una differenza media di oltre 0,2 euro al litro legata soprattutto all'elevata imposizione fiscale. M.E.

BUONI COMMISSIONE GARANZIA SUGLI SCIOPERI CATTIVI AUTOSTRADE PER L'ITALIA

www.navetta2000.com

MULTISPAZIO DA “DOLCE VITA”

esemplare ritratto nella foto, realizzato sulla base della 1.5 dCi 110 CV N-Tec (che ha un prezzo di 21.750 euro) dal carrozziere Giovanni Vernagallo, si porta a casa con 47.500 euro ma è possibile far trasformare Quindici anni fa la Nissan conquistava il dalla carrozzeria piemontese - semplicemente mercato dei taxi di Capri con una versione cabrio della Serena. Oggi la Casa giapponese contattando qualsiasi concessionario Nissan si ripete con la C, variante a cielo aperto della presente sul territorio italiano - qualunque esemplare di Evalia in circa cinque mesi multispazio Evalia, caratterizzata da una carrozzeria bicolore bianco-rossa che inneggia con costi a partire da 29.000 euro (ma tempi e costi sono soggetti al livello alla dolce vita di Capri negli anni Sessanta, di personalizzazione richiesto dal cliente da sedili in pelle rossa profilati di bianco all’allestitore). e dalla capote in tela rossa. Il primo


06-07.Autorama 553 VW Golf GTD OK Sav:Layout 1 18/07/13 12:24 Pagina 1

6 AUTORAMA

LUGLIO

2013

LaPROVA

VI DEO

QUANDO IL NAVIGATORE SI FA AIUTARE DA GOOGLE

Volkswagen Golf GTD 2.0 TDI BlueMotion Technology 5p

it.volkswagen.com

SÌ, È DIESEL MA NON FATELA ARRABBIARE IN QUESTA NUOVA EDIZIONE È ANCORA PIÙ POTENTE E VELOCE: LA GTI A BENZINA È SEMPRE PIÙ ALLA SUA PORTATA PERCHÉ VALE LA PENA DI PENSARCI

Ha un’immagine sportiva forte e prestazioni molto elevate, ma consumi accettabilissimi. Il comfort non è pregidicato da un assetto troppo rigido e le finiture sono quelle proverbiali di tutte le Golf di ultima generazione Con il sistema di navigazione Discover Pro (1.730 euro) e l’interfaccia per cellulare Premium (466 euro) la GTD offre il Car-Net, che riunisce nuovi e interessanti servizi online. Per esempio è possibile integrare le informazioni online sul traffico nella guida a destinazione con innumerevoli POI (Point Of Interest). Google Street View mette inoltre a disposizione immagini panoramiche a 360 gradi (con prospettiva dalla strada) sul display. Inoltre è possibile richiamare una raffigurazione realistica della visualizzazione mappe sulla base del servizio cartografico Google Earth (Google Maps).

MONACO (Germania) - La VW ha inventato 34 anni fa il diesel “veloce” con la prima Golf D e tre anni dopo ha inaugurato l’era del diesel “molto veloce” con la GTD turbo. Da allora in poi si è prodigata in una ricerca di potenza sempre maggiore e oggi siamo arrivati al diesel “velocissimo” grazie alla nuova GTD, realizzata sulla base della Golf VII, che arriva a poche settimane di distanza dalla GTI, omologa versione a benzina. I cavalli adesso sono addirittura 184, vale a dire 14 più che in pas-

sato, e si traducono in 230 km/h di velocità massima e 7,2 secondi da 0 a 100 km/h. Il quadro prestazionale, dunque, è prossimo a quello della stessa GTI a benzina, che ha un trattamento estetico molto simile e un analogo equipaggiamento, mentre le grosse differenze stanno nel prezzo (la versione a gasolio costa 1400 euro in più) e nel consumo (la GTD promette di accontentarsi mediamente di 4,2 litri di gasolio ogni 100 km, quando la sorella a benzina ne richiede 6).

Come la GTI monta il nuovo sterzo progressivo a rapporto di demoltiplicazione variabile, che in manovra e a bassa velocità riduce molto i movimenti delle mani sulla corona per passare dalla sterzata completa in una direzione all’altra, e l’XDS+, ovvero l’evoluzione del sistema elettronico che simula l’effetto del differenziale autobloccante riducendo il pattinamento della ruota motrice con meno aderenza quando si esce dalle curva a gas spalancato. Detta così, sembra una raffinatezza


06-07.Autorama 553 VW Golf GTD OK Sav:Layout 1 18/07/13 12:25 Pagina 2

LUGLIO

2013

AUTORAMA 7

LA SCHEDA

PREZZO

32.350 euro

vedi il listino completo ALIMENTAZIONE turbodiesel MOTORE 4 cilindri in linea CILINDRATA 1.968 cc POTENZA 135 kW/184 CV COPPIA 380 Nm CAMBIO manuale a 6 rapporti TRAZIONE anteriore DIMENSIONI 3,27/1,79/1,52 metri VOLUME BAGAGLIAIO 380/1.270 litri 0/100 KM/H 7,5 secondi VELOCITÀ 230 km/h CONSUMO COMBINATO 4,2 l/100 km EMISSIONI CO2 109 g/km

Il tessuto di rivestimento con fantasia scozzese, caratteristica della GTI fin dalla prima versione, è stato ereditato anche dalla sorella a gasolio

CON CHI SE LA GIOCA* VW GOLF da 17.800 euro ALFA ROMEO GIULIETTA da 18.810 euro MERCEDES CLASSE A da 23.320 euro VOLVO V40 da 22.450 euro *PREZZO D’INGRESSO ALLA GAMMA

dedicata agli appassionati di tecnologia, ma chi guida auto a trazione anteriore di grande potenza (e soprattutto di grande coppia a basso regime, come nel gaso dei diesel moderni) sa quanto sia produttivo avere un controllo fine della trazione quando si guida in modo brillante e, semplicemente, quando l’asfalto è umido o addirittura bagnato. Come la GTI, anche la GTD ha un tiro molto energico ai regimi di normale utilizzazione e un assetto compassato e omogeneo, che mantiene un occhio di riguardo nei confronti del confort anche quando si monta il controllo elettronico dell’assetto e lo si regola

nella posizione più rigida. E come la sorella a benzina, si preoccupa di dare una grande sensazione di controllo e di sicurezza anche alle andature elevate, più che di elargire emozioni a piene mani. La scelta della GTD, quindi, sembrerebbe quasi inevitabile, se non altro per le sue implicazioni ecologiche legate al consumo e conseguentemente alle emissioni (solo 109 g/km di CO2). Il punto però è un altro: al di là dell’impossibilità di sfruttare su strada tutto ciò che questo genere di vettura può da-

re, bisogna considerare che le cosiddette versioni “tranquille” della Golf, in realtà sono ormai diventate estremamente brillanti e nell’uso normale, ma anche in quello “intelligentemente” sportivo, il tipo di gratificazione offerta non è poi così diverso, mentre aumentano sostanziosamente prezzi d’acquisto e costi di mantenimento. Comunque, per chi intendesse cedere alle suggestioni del nome GTD e a tutto il potenziale che questa sigla sottintende, il prezzo è di 31.500 euro per la versione con cambio manuale a sei marce e 33.400 per quella con l’automatico a doppia frizione, con lo stesso numero di rapporti. Queste cifre riguardano la carrozzeria a tre porte, mentre quella a cinque della nostra prova implica un sovrapprezzo di 850 euro. Saverio Villa

NON LE MANCA NEPPURE LA FASATURA VARIABILE La GTD è tra le poche diesel con la fasatura variabile delle valvole, che dà un aiuto determinante nella riduzione delle emissioni. Inoltre consente la massima efficacia della compressione durante l’avviamento a freddo e la fase di riscaldamento, una combustione col massimo contenimento delle emissioni e ottimi valori di NOx e particolato, oltre a un costante e ottimo riempimento.


08-09.Autorama 553 Audi A3 Sedan OK Sav:Layout 1 18/07/13 12:21 Pagina 1

8 AUTORAMA

LaPROVA

LUGLIO

2013

www.audi.it

Audi A3 Sedan 1.4 TFSI Ambition

UNA CODA PUÒ ANCHE ESSERE UN PROBLEMA

LA SCHEDA OVVIAMENTE LA SUA RAGIONE DI ESISTERE È QUELLA DI RUBARE CLIENTI ALLA MERCEDES CLA, MA C’È ANCHE IL RISCHIO CHE VENGA INTERPRETATA COME UN’ALTERNATIVA PIÙ COMPATTA ALLA SORELLA MAGGIORE A4 PERCHÉ VALE LA PENA DI PENSARCI

È UNA solUzioNe MolTo iNTeRessANTe PeR CHi VUole UNA BeRliNA ClAssiCA, eleGANTe e NoN TRoPPo iNGoMBRANTe: iN MeNo Di QUATTRo MeTRi e Mezzo oFFRe PResTAzioNi oTTiMe, CoNsUMi CoNTeNUTi e FiNiTURe eCCelleNTi Sembrano finiti i tempi delle tre volumi compatte poco sexy. L’Audi A3 Sedan pare decisamente riuscita

budapest - in un mercato automobilistico sempre più globalizzato e sempre meno “eurocentrico”, capita sempre più spesso di provare vetture vendute nel nostro Paese ma dichiaratamente pensate per rispondere alle esigenze di altri continenti. Un esempio è l’Audi A3 sedan: la variante a quattro porte della com-

patta di ingolstadt, pur essendo prodotta in Ungheria, si rivolge principalmente ad americani e cinesi, noti estimatori di vetture a tre volumi. eppure, a nostro avviso, l’ultima nata della Casa tedesca ha tutto quello che serve per conquistare anche gli automobilisti del Vecchio Continente, perfino i possessori/aspiranti clienti

della sorella A4 oltre che, ovviamente, di concorrenti come la nuova Mercedes ClA. l’Audi A3 sedan è lunga infatti 4,46 metri, 24 cm meno della A4 e 15 in più della A3 sportback, concentrati tutti nella zona del bagagliaio. Quest’ultimo è abbastanza capiente ma non eccezionale: 425 litri che diventano 880 quando si abbattono i sedili posteriori. A differenza di quanto mostrato da altri marchi che, in passato, si sono cimentati nell’aggiunta di un’appendice posteriore ad una “segmento C”, quest’Audi rivela un design particolarmente azzeccato, addirittura intrigante.

PREZZO

31.300 euro

vedi il listino completo ALIMENTAZIONE turbobenzina MOTORE 4 cilindri in linea CILINDRATA 1.395 cc POTENZA 103 kW/140 CV COPPIA 250 Nm CAMBIO automatico a 7 rapporti TRAZIONE anteriore DIMENSIONI 4,46/1,80/1,42 metri VOLUME BAGAGLIAIO 425 litri 0/100 KM/H 8,4 secondi VELOCITÀ 217 km/h CONSUMO COMBINATO 4,7 l/100 km EMISSIONI CO2 109 g/km

CON CHI SE LA GIOCA* AUDI A3 SEDAN da 29.400 euro AUDI A4 da 30.200 euro MERCEDES CLA da 29.900 euro VOLVO S60 da 28.820 euro *PREZZO D’INGRESSO ALLA GAMMA

Per quanto riguarda il resto, la A3 sedan non è diversa dalla sportback da cui deriva: l’abitacolo offre finiture eccezionali e un discreto spazio per quattro persone. Dal punto di vista della piacevolezza di guida, i voti più alti ri-


08-09.Autorama 553 Audi A3 Sedan OK Sav:Layout 1 18/07/13 12:21 Pagina 2

LUGLIO

2013

AUTORAMA 9

PIÙ AVANTI ARRIVERÀ LA “CATTIVONA” S3 Debutterà nelle concessionarie entro la fine dell’anno anche la variante più sportiva dell’Audi A3 sedan, ovvero la s3. Dotata di un motore 2.000 TFsi (turbo ad iniezione diretta di benzina) da 300 CV abbinato ad un cambio automatico a doppia frizione s tronic e alla trazione integrale, può accelerare da 0 a 100 chilometri orari in soli cinque secondi e dichiara consumi di 6,9 litri di carburante ogni 100 chilometri percorsi. Facile distinguerla dalle A3 sedan “normali”: all’esterno spiccano le prese d’aria anteriori più voluminose, gli specchietti retrovisori in look alluminio, il diffusore posteriore, il doppio scarico e i doppi terminali ovali mentre nell’abitacolo spiccano i sedili sportivi s e la plancia più ricca di elementi che strizzano l’occhio al mondo “racing”.

guardano lo sterzo preciso, il cambio automatico s-Tronic a doppia frizione, i freni potenti e la tenuta di strada solidissima. il motore 1.400 TFsi (turbo ad iniezione diretta di benzina) da 140 CV e 250 Nm rispetta già le

normative euro 6 e offre una spinta interessante sotto i 2.000 giri. Ha un sound tutt’altro che sexy alle basse velocità, attenuato però da un abitacolo ben insonorizzato. la tecnologia CoD (Cylinder on Demand) che ai bassi

carichi disattiva automaticamente due dei quattro cilindri e che ha permesso a questa unità di aggiudicarsi il premio come miglior nuovo motore dell’anno, consente di ottenere consumi contenuti: 4,7 l/100 km dichiarati, circa 6 rilevati nel test. l’Audi A3 sedan 1.4 TFsi Ambition - che in italia è disponibile esclusivamente con trasmissione automatica (così come l’altro propulsore a benzina disponibile al lancio: il 1.8 TFsi da 180 CV) costa 31.300 euro (1.500 euro più della sportback a parità di motorizzazione). la dotazione di serie, discreta, comprende l’assetto ribassato di 15 mm (che limita un

po’ il comfort), i cerchi in lega da 18”, i fendinebbia e i sedili sportivi anteriori. Per chi non vuole rinunciare al gasolio, l’unico turbodiesel disponibile è il 2.000 TDi da 150 CV. Marco Coletto


10-11.Autorama 553 Toyota Auris OK Sav:Layout 1 18/07/13 12:17 Pagina 1

10 AUTORAMA

LaPROVA

LUGLIO

2013

www.toyota.it

Toyota Auris Touring Sports Hybrid

ARRIVA L’ONDA IBRIDA TRA LE SW COMPATTE SI SCRIVE TOURING SPORTS, SI LEGGE STATION WAGON. COME TUTTE LE TOYOTA PUNTA CON DECISIONE SULL’IBRIDO. IN CONSEGNA DA SETTEMBRE, AVRÀ PREZZI A PARTIRE DA CIRCA 24.000 EURO PERCHÉ VALE LA PENA DI PENSARCI

Chi si sposta in città risparmia parecchia benzina e - a seconda delle amministrazioni comunali - ha accesso alle zone a traffico limitato o non paga i parcheggi nelle strisce blu. Minori i vantaggi per chi fa tanta autostrada. La vista laterale risulta un po’ appesantita dai 28 cm di carrozzeria aggiuntivi concentrati nella coda

palma di maiorca - Segni particolari: è la prima station wagon del segmento C - quello intorno ai 4,5 metri di lunghezza - con motore ibrido a benzina ed elettrico. Il nome Touring Sports è stato scelto per mettere subito in chiaro la tipologia di cliente per cui la vettura è progettata: una persona dinamica, che se da un lato de-

ve fare spazio a compagna, figli e amici dei figli, dall’altro non vuole rinunciare, quando la famiglia è a casa, a un po' di divertimento. Da buona Toyota, comunque, anche l’Auris è mossa da uno spirito “green”. Sull’ibrida (che raccoglierà la maggior parte degli ordini in Italia) è il silenzio del motore elettrico a regalare le sensazioni

migliori. Azionando delicatamente il gas, infatti, il 1.800 a benzina rimane spento e il pacco batterie assicura un’autonomia a emissioni zero di circa 2 km. Quando il motore a combustione si avvia, invece, la sonorità nell’abitacolo diventa più accentuata, visto che la trasmissione E-CVT innesca una tonalità molto simile a quella de-

gli scooter. Sound a parte, l’Hybrid Synergy Drive è abbastanza brillante nelle riprese da bassa velocità. Nel nostro percorso di prova, sul quale abbiamo tenuto una media brillante, la media dei consumi rilevati è stata di 5,5 l/100 km. Quanto all'assetto, è un buon compromesso fra assorbimento delle buche e precisione di guida

LA SCHEDA

PREZZO 24.000 euro (c.a.) vedi il listino completo ALIMENTAZIONE ibrida, benzina+elettr. MOTORE 4 cilindri in linea CILINDRATA 1.798 cc POTENZA 100 kW/136 CV COPPIA n.d. CAMBIO E-CVT TRAZIONE anteriore DIMENSIONI 4,56/1,76/1,46 metri VOLUME BAGAGLIAIO 530/1.658 litri 0/100 KM/H 10,9 secondi VELOCITÀ 175 km/h CONSUMO COMBINATO 3,7 l/100 km EMISSIONI CO2 85 g/km

CON CHI SE LA GIOCA* TOYOTA AURIS T.S. da 19.500 euro (c.a.) FORD FOCUS SW da 19.250 euro OPEL ASTRA SW da 17.400 euro RENAULT MEGANE SW da 19.800 euro *PREZZO D’INGRESSO ALLA GAMMA


10-11.Autorama 553 Toyota Auris OK Sav:Layout 1 18/07/13 12:17 Pagina 2

LUGLIO

2013

in un misto di curve, mentre a velocità autostradali l'aerodinamica curata non genera fruscii. Trattandosi di una station, la capacità di carico è una delle caratteristiche più importanti: il vano ha un volume di 530/1.658 litri e, abbattendo il sedile posteriore, il piano di carico tocca i 2,05 metri di lunghezza. A proposito di bagagliaio, non difettano nemmeno soluzioni per organizzare il carico. C'è il classico doppio fondo con quattro scomparti al di sotto di quello principale, ma anche un pozzetto con sportello sulla sinistra del vano. Poi, fa la felicità dei più deboli di schiena la soglia di carico vicina all'asfalto e l'assenza del gradino rispetto al piano d’appoggio. Quanto ai passeggeri, come sulla 5 porte, il tunnel sul pavimento è stato quasi del tutto “limato” e, in larghezza, solo all'altezza delle spalle, tre adulti devono scendere a qualche compromesso. Per il resto, la plancia è avvolgente, ricoperta con plastiche morbide e ben assemblata. Si può solo muovere qualche appunto alla scarsità di vani portaoggetti e, a voler essere pignoli, la scelta di un orologio digitale che appare un po’ datato rispetto all’atmosfera hi-tech dell’Auris. Adriano Tosi

AUTORAMA 11

Il tetto Skyview è lungo ben 1,55 m e largo 96 cm. A sinistra, i comandi sul volante fanno parte della dotazione di serie fin dalla versione base. Sotto, gli ampi sedili: il rivestimento in pelle è di serie sulla top di gamma

PER I TRADIZIONALISTI C’È IL DIESEL La versione ibrida ha raccolto finora il 70% degli ordini dell’Auris berlina: una percentuale che la SW potrebbe replicare. Detto questo, anche la 2 litri diesel se la cava bene. Anzi, grazie alla spinta generosa nel range compreso fra 1.400 e 3.500 giri, la D-4D è anche più divertente dell’ibrida. Non solo: il ticchettio del diesel è ridotto ai minimi termini, mentre il comportamento in curva si conferma più che buono, oltre che affidabile.


autorama-2013-19luglio  

http://www.hubcomunicazione.it/images/pdf/autorama/autorama-2013-19luglio.pdf

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you