Issuu on Google+

01.Autorama 559 cover okSav pdf:Layout 1 21/10/13 12:20 Pagina 1

Settimanale di informazione e cultura del mondo dei motori

AUTORAMA HUBCOMUNICAZIONE

su itALiA 53 Digitale terrestre: canale 53 satellite: canale 937 sKY www.hubcomunicazione.it/yellow

asapress.net LA primA AgenziA stAmpA AutomobiListicA itALiAnA

a

Nº 559/21-27 OTTOBRE 2013

BMW Serie 4: una coupé che non lascia nulla al caso

PRIMA TI SEDUCE POI TI COCCOLA SKODA RAPID SPACEBACK Un po’ station e un po’ no, per far arrabbiare la cugina Golf HYUNDAI ix35 Per aver successo basta “poco”: prezzi coreani, qualità europea, garanzia totale

Formula Elettrica al via tra un anno: ecco il calendario


02-03.Autorama 558 News okSav pdf:Layout 1 21/10/13 12:23 Pagina 1

2 AUTORAMA

LeNEWS

OTTOBRE

2013

BMW Serie 4 Cabrio

www.bmw.it

VIDEO

SCOPERTA E MAGGIORATA

La BMW Serie 4 si scopre: la versione Cabrio della sportiva bavarese - che debutterà ufficialmente il prossimo 20 novembre al Salone di Los Angeles e arriverà nelle concessionarie italiane nel 2014 - si distingue dalla sorella chiusa per il tetto metallico apribile in meno di 20 secondi fino ad una velocità massima di 18 km/h.

Rispetto all’antenata Serie 3 Cabrio è più versatile: merito delle dimensioni esterne più ingombranti (4,63 metri di lunghezza anziché 4,61), del passo maggiorato di cinque centimetri (2,81 metri invece di 2,76) e del bagagliaio più capiente (370 litri a tetto chiuso contro 350) e contraddistinto da un’apertura più ampia.

La gamma propulsori al lancio sarà composta da due unità a benzina - 2.000 da 245 CV (428i) e 3.000 a sei cilindri da 306 CV (435i) - e da un due

litri turbodiesel da 184 CV (420d). I prezzi di listino non sono ancora stati comunicati ma dovrebbero partire da meno di 50.000 euro.

LA NUOVA MINI SARÀ PIÙ TECNOLOGICA In attesa del lancio della nuova Mini - le cui immagini ufficiali verranno diffuse il 18 novembre - la Casa inglese ha reso noti alcuni contenuti tecnologici della vettura. A bordo sarà possibile avere, ad esempio, il collision warning (sistema di

AUTORAMA

Saverio Villa

MACAN, QUASI PRONTA LA SPORT UTILITY COMPATTA PORSCHE

N. 559/21-27 OTTOBRE 2013 DIRETTORE RESPONSABILE Cristina Altieri cristina.altieri@hubcomunicazione.it DIRETTORE EDITORIALE Saverio Villa saverio.villa@hubcomunicazione.it CONSULENTE DI DIREZIONE Paolo Altieri MARKETING EDITORIALE Marco Pini marco.pini@hubcomunicazione.it

Cristina Altieri Paolo Altieri

Michele Orfino REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE Viale dei Partigiani, 118/c 20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel. 02.22472162 - Fax 02.700430623 redazione@hubcomunicazione.it SEDE LEGALE Via Stresa, 15 - 20125 Milano Manoscritti e fotografie non richiesti non si restituiscono. Tutti i diritti riservati © by AUTORAMA.

Marco Coletto

Mattia Eccheli

Andrea Rapelli

prevenzione degli incidenti), l’head-up display (foto, che proietta sul parabrezza le informazioni più importanti) e il pedestrian warning abbinato al city braking, che frena la vettura in caso di rilevamento di un ostacolo.

Adriano Tosi

La Porsche Macan, sorella minore della Cayenne basata sull’Audi Q5, verrà mostrata fra un mese a Los Angeles e inizierà ad essere venduta nel 2014. Nel frattempo la Casa di Zuffenhausen ha svelato le prime immagini camuffate della vettura (foto) e alcune caratteristiche dei motori, che consumeranno da 6,1 a 9,2 litri di benzina ogni 100 km.


02-03.Autorama 558 News okSav pdf:Layout 1 21/10/13 12:24 Pagina 2

OTTOBRE

IN PROMOZIONE UN MARE DI VANTAGGI PER LA CHEVROLET SPARK Oltre 2.000 euro di sconto rispetto al prezzo di listino ufficiale (2.147 per la precisione, da 9.947 a 7.800 euro) e dieci anni di assicurazione furto e incendio offerti gratuitamente. Il tutto condito con un ghiotto - specialmente in questi tempi di crisi - finanziamento senza anticipo e a interessi zero in trentasei rate mensili da 225 euro (importo totale dovuto: 8.258 euro). Questa è la promozione - valida fino alla fine del mese di ottobre - rivolta agli acquirenti della Chevrolet Spark “base”: la 1.0 LS dotata di climatizzatore manuale.

PREZZI DA DISCOUNT PER LA GRANDE LANCIA

IVA BLOCCATA AL 21% PER PEUGEOT E SUZUKI

Secondo i listini Lancia la Voyager Silver costa 37.809 euro. Grazie però alle offerte della Casa torinese, l’allestimento “entry-level” della grande monovolume (disponibile solo con un motore 2.800 turbodiesel da 178 CV) venduta negli USA con il marchio Chrysler si porta a casa con 29.900 euro. L’offerta è valida con qualsiasi usato da rottamare.

Dal 1 ottobre l’IVA è passata dal 21 al 22%. La maggioranza delle Case ha immediatamente adeguato i propri listini mentre Peugeot e Suzuki hanno deciso di adottare soluzioni diverse per venire incontro al pubblico. La Casa francese ha aumentato i prezzi ma tutti i contratti stipulati entro fine ottobre beneficeranno di una promozione che compenserà l’incremento dell’imposta. Il marchio giapponese ha invece bloccato i prezzi di tutte le vetture che verranno immatricolate fino alla fine del mese di ottobre. Decisamente in controtendenza, poi, è andata la Cadillac, che ha dimunuito di oltre il 5% i prezzi di ATS e CTS.

Cadillac Escalade

AUTORAMA 3

PEUGEOT E CITROËN TRATTANO CON I CINESI Alcune voci sostengono che nelle prossime settimane la Dongfeng (secondo produttore cinese) potrebbe acquistare il 30% del Gruppo PSA , il cui valore dovrebbe superare il miliardo di euro. A Parigi, però, negano di cercare partner “di capitale” per Peugeot e Citroën, dicendosi alla ricerca solo di accordi per distribuzione e iniziative commerciali di vario genere.

LAND ROVER: NEL 2015 ADDIO ALLA DEFENDER La Defender abbandonerà ufficialmente le scene nel 2015 dopo 32 anni di onorata carriera (67 se si considera che non è troppo diversa dalla Land Rover originale del 1948). Al momento non ha un’erede visto che non è prevista una variante di serie della concept DC100 (a destra nella foto, insieme con la sua leggendaria antenata) mostrata a Francoforte 2011.

www.cadillaceurope.com/it

ELEGANZA EXTRALARGE Certo le caratteristiche tecniche della quarta generazione della Cadillac Escalade sono poco adatte alle nostre strade: lunghezza di oltre cinque metri (5,14 per la “normale”, 5,70 per la variante a passo lungo) e un unico motore presente in gamma, un 6.200 V8 a benzina da 420 CV. Eppure la sport utility più lussuosa del marchio statunitense, disponibile a trazione posteriore o integrale e con un cambio automatico a sei rapporti,

In Breve

2013

LA SCOMPARSA DI MARIA DE VILLOTA Lo scorso 11 ottobre è stata trovata senza vita a Siviglia Maria de Villota (foto). La 33enne pilota spagnola è morta a causa dei danni neurologici subiti nell’incidente di luglio 2012 durante un test F1 con la Marussia nel quale perse l’uso dell’occhio destro.

IN ARRIVO LA NUOVA FORD MUSTANG verrà venduta anche in Italia a partire dalla fine del 2014. La vettura monterà per la prima volta di serie il Magnetic Ride Control (sistema di regolazione degli ammortizzatori) mentre

l’abitacolo - che sarà più silenzioso grazie al dispositivo Bose Active Noise Cancellation presenterà i sedili posteriori reclinabili per offrire il massimo comfort agli occupanti.

Entro poche settimane la Ford mostrerà le prime immagini della nuova Mustang. La sesta generazione della sportiva “yankee” - la prima progettata per soddisfare anche i clienti europei - debutterà al Salone di Detroit del 2014 e monterà anche propulsori a quattro cilindri sovralimentati.


04-05.Autorama 558 News-Formula E okSav pdf:Layout 1 21/10/13 12:39 Pagina 1

4 AUTORAMA

LeNEWS

OTTOBRE

2013

Tre concept dal marchio giapponese

www.mitsubishi-auto.it

IL FUTURO “MITSU” SI GIOCA A TOKYO

NISSAN PORTA LA MONTAGNA IN CITTÀ Dal 31 ottobre al 3 novembre Modena ospiterà nel quartiere fieristico (v.le Virgilio 70/90) Nissan Skipass: l’evento che porta gli sport invernali in città. Chi assisterà alla manifestazione potrà ammirare la piccola e sportiva sport utility Juke Nismo, che sarà protagonista di esercizi di drifting aperti al pubblico con l’ex pilota di F1 Vitantonio Liuzz. Sarà poi possibile parcheggiare la nuova Note con i vetri totalmente oscurati facendo affidamento solo sul sistema AVM (Around View Monitor) composto da quattro telecamere e uno schermo.

rassegna giapponese. La XR-PHEV (Crossover Runner), anch’essa ibrida plug-in, è invece una suv compatta e leggera che strizza l’occhio al mondo delle coupé : la versione di serie sarà quindi molto probabilmente una rivale della futura BMW X4. Ultima, ma non meno importante, la AR (Active Runabout): si tratta di un incrocio tra una monovolume e una 4x4 in grado di accogliere comodamente tanti passeggeri ma anche di affrontare senza difficoltà gli sterrati leggeri.

VIDEO

Il Salone di Tokyo, in programma dal 20 novembre all’1 dicembre 2013, sarà l’occasione per ammirare tre concept che anticiperanno il design e i contenuti delle Mitsubishi del domani. La prima - chiamata GC-PHEV (acronimo di Grand Cruiser Plug-in Hybrid Electric Vehicle) - svela le forme di un’ingombrante sport utility ibrida plug-in (ossia ricaricabile attraverso una presa di corrente) dotata di sistemi di sicurezza e di connettività di ultima generazione che verranno svelati solo in occasione della

LA DACIA LOGAN È TORNATA MA CON DUE POSTI IN MENO La seconda generazione della Dacia Logan, disponibile in Italia soltanto nella variante station wagon MCV, è arrivata ufficialmente nei nostri listini con prezzi compresi tra 8.900 e 11.950 euro. La versione familiare della Sandero - lunga 4,49 metri e in grado di accogliere cinque passeggeri (a differenza dell’antenata che offriva una terza fila di sedili) e tantissimi bagagli (il vano ha una capienza di 573 litri, che diventano 1.518 quando si abbattono i sedili posteriori) - ha una gamma motori composta da due unità a benzina (1.200 da 75 CV e 900 TCe da 90 CV) e da due propulsori 1.500 turbodiesel dCi da 75 e 90 CV.

LA SETTIMANA DEI CARBURANTI ROMA –Quella appena trascorsa è stata una settimana sostanzialmente tranquilla per i prezzi del carburanti, rimasti praticamente invariati rispetto a quelli rilevati sette giorni fa. Secondo l'analisi di Staffetta Quotidiana le quotazioni dei prodotti raffinati sul mercato del Mediterraneo continuano ad alternare rialzi a ribassi: questo spiega la situazione di relativa calma che sta contraddistinguendo questo periodo. La compagnia più conveniente è la Esso - con un prezzo di 1,780 euro al litro - mentre quelle più care risultano Ip e Total Erg (1,795 euro al litro). Nonostante la situazione di relativa "calma piatta", però, il caro carburanti e i rincari ingiustificati sono sempre dietro l'angolo: per evitare che si verifichino il Governo avvierà dal prossimo mese di dicembre sistematiche campagne di controllo sui costi delle pompe. M.E.

BUONI

CATTIVI


04-05.Autorama 558 News-Formula E okSav pdf:Layout 1 21/10/13 12:39 Pagina 2

ATTUALITÀ

OTTOBRE 2013

AUTORAMA 5 www.fiaformulae.com

Una nuova frontiera per le competizioni

A SETTEMBRE DEL 2014 COMINCERÀ LA FORMULA E, RISERVATA A MONOPOSTO ELETTRICHE. ANDIAMO ALLA SCOPERTA DI QUESTO MONDIALE CHE, UN GIORNO, POTREBBE ARRIVARE ANCHE IN ITALIA Fra meno di un anno il mondo delle corse non sarà più lo stesso: con l’introduzione del campionato di Formula E - che si svolgerà con monoposto elettriche - assisteremo infatti a gare combattutissime ma prive di alcune delle caratteristiche che fanno battere il cuore agli appassionati del motorsport: rumore e odore di benzina. La serie, patrocinata dalla FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile), vedrà al via dieci scuderie (quattro per il momento quelle confermate: due statunitensi, una britannica e una cinese) e venti piloti sfidarsi su dieci circuiti cittadini sparsi per il mondo, come si può vedere dal calendario qui sotto. Le vetture, capaci di raggiungere i 220 km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in tre secondi (merito

VIDEO

LA F1 “ZERO EMISSION” di un propulsore ad “emissioni zero” da 270 CV), saranno poco più rumorose di un’auto stradale tradizionale (80 dB quando una F1 tradizionale arriva a quota 130) e avranno un’autonomia insufficiente per l’intera gara, che durerà di 45 minuti. Di conseguenza ogni driver avrà a disposizione due vetture: quando gli accumulatori della prima avranno terminato il loro compito, sarà effettuato un pit-stop durante il quale il pilota salirà sulla seconda. Per il momento non sono previsti appuntamenti in Italia, nonostante l’intenzione iniziale di Roma di ospitare uno degli appuntamenti, e nemmeno piloti del nostro Paese: l’unica nota tricolore arriva dalle monoposto, progettate da Dallara. Marco Coletto

Roma era nel calendario provvisorio e aveva già ospitato un evento di presentazione nello scorso dicembre (nella foto), ma poi non se ne è fatto più nulla e, così, dovrà attendere il prossimo anno per avere la sua gara di Formula E. L’ex pilota brasiliano di F1 Lucas di Grassi (a sinistra) è stato scelto come tester per lo sviluppo delle vetture

IL CALENDARIO DEL CAMPIONATO FORMULA E 2014/2015

Gara 6 Los Angeles, Stati Uniti 14 febbraio 2015

Gara 10 Londra, Gran Bretagna 27 giugno 2015 Gara 7 Miami, Stati Uniti 18 aprile 2015

Gara 5 Bueno Aires, Argentina 10 gennaio 2015

Gara 9 Berlino, Germania 30 maggio 2015 Gara 8 Monte Carlo, Monaco 9 maggio 2015

Gara 4 Punta del Este 13 dicembre 2014

Gara 1 Pechino, Cina* 20 settembre 2014 Gara 3 Hong Kong, Cina 8 novembre 2014 Gara 2 Putrajaya, Malaysia 18 ottobre 2014


6 AUTORAMA

OTTOBRE

2013

LaPROVA

VI DEO

www.bmw.it

BMW 420d Sport

LA COUPÉ CHE NON TI ASPETTI L’EREDE DELLA SERIE 3 COUPÉ RESTA IL PUNTO DI RIFERIMENTO NELLA CATEGORIA DELLE SPORTIVE PREMIUM A QUATTRO POSTI. LA LINEA È BELLA E SUGGESTIVA, MA IL COMFORT È QUASI A LIVELLO DI UNA BERLINA La Serie 4 non trascura neppure la praticità: i sedili posteriori sono infatti ribaltabili, con la modalità 60/40

VICENZA - Addio Serie 3 Coupé, benvenuta BMW Serie 4. La nuova sportiva bavarese ha cambiato nome ma non ha perso lo spirito che da anni caratterizza le sue antenate: berline a due porte dall’indole aggressiva adatte a chi non vuole fare a meno del comfort. Rispetto alla Serie 3 berlina da cui deriva è più bassa di cinque centimetri: una soluzione che, unita all’assetto ribassato, ha contribuito - insieme agli sfoghi per l’aria posizionati strategicamente dietro i passaruota anteriori - a migliorare il coefficiente aerodinamico e ad avere un baricentro posizionato a soli

PERCHÉ VALE LA PENA DI PENSARCI

Aggressiva nell’aspetto esteriore, ma comoda al suo interno: è il mezzo ideale per chi cerca il coinvolgimento che solo una linea sportiva può dare ma non vuole rinunciare neppure a una stilla di comfort. E neppure all’ecologia, visto che i motori sono già tutti omologati Euro 6 cinquanta centimetri dal suolo (un valore da primato - ottenuto anche grazie ai finestrini laterali privi di cornice - per la BMW). Il piacere di guida migliora, l’abitabilità no: se è vero, infatti, che i passeggeri posteriori hanno tanto spazio a disposizione delle gambe e delle spalle è altrettanto vero che i più alti rischiano di toccare il tetto con la testa.

Il piacere di guida è garantito dallo sterzo estremamente preciso capace di reagire prontamente alle indicazioni impartite dal pilota, mentre le sospensioni, dalla taratura non esageratamente rigida, contribuiscono a mantenere un buon livello di comfort nei lunghi viaggi. Gli automobilisti che percorrono molti chilometri per lavoro potrebbero prendere in seria con-

siderazione questa vettura se non hanno particolari esigenze di carattere familiare. Il motore 2.000 turbodiesel a quattro cilindri da 184 CV quello che dovrebbe raccogliere il maggior numero di clienti rispetto alle due unità due litri a benzina da 245 (428i) e 306 CV (435i) - preferisce la comodità alla vivacità. Il propulsore, estremamente silenzioso (meri-


OTTOBRE

2013

AUTORAMA 7

LA SCHEDA

PREZZO

44.263 euro

vedi il listino completo ALIMENTAZIONE turbodiesel MOTORE 4 cilindri in linea CILINDRATA 1.995 cc POTENZA 135 kW/184 CV COPPIA 380 Nm CAMBIO manuale a 6 rapporti TRAZIONE posteriore DIMENSIONI 4,64/1,83/1,38 metri VOLUME BAGAGLIAIO 445 litri 0/100 KM/H 7,5 secondi VELOCITÀ 240 km/h CONSUMO COMBINATO 4,7 l/100 km EMISSIONI CO2 124 g/km

ll frontale, la coda e gli interni ricordano molto (troppo?) quelli della Serie 3, berlina da cui deriva. Il profilo è la parte più originale della vettura

CON CHI SE LA GIOCA* BMW SERIE 4 da 41.200 euro AUDI A5 COUPÉ da 37.550 euro MERCEDES C COUPÉ da 36.498 euro MERCEDES E COUPÉ da 42.438 euro *PREZZO D’INGRESSO ALLA GAMMA

to anche di un abitacolo ottimamente insonorizzato), abbastanza parco (4,7 litri di gasolio ogni 100 km dichiarati, meno di 6 rilevati guidando in maniera accorta) e in grado di offrire prestazioni buone (240 km/h di velocità massima e 7,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h) ma non da record, rispetta oltretutto già le normative antinquinamento Euro 6. Una buona notizia per chi ha a cuore l’ambiente e per tutti quelli che hanno intenzione di tenere a lungo la vettura e non vogliono correre il rischio di ritrovarsi a piedi per via di eventuali futuri blocchi della circolazione.

La BMW 420d Sport - l’allestimento che sarà il più richiesto secondo i responsabili marketing del marchio tedesco - da noi provata costa 44.263 euro: una cifra nella media della categoria delle coupé “premium” a

gasolio, unita ad una dotazione di serie che comprende, tra le altre cose, l’assetto sportivo M, i cerchi in lega da 18”, il climatizzatore automatico bizona, i fari allo xeno e i fendinebbia. Il nostro consiglio, per sfruttare il

massimo il comfort offerto, è di aggiungere l’ottimo cambio automatico Steptronic a otto rapporti: costa 2.319 euro, 2.521 se si vogliono anche i paddles al volante. Marco Coletto

LE PREVISIONI DICONO: TEMPESTA DI CAVALLI NEL 2014 Vi siete innamorati della BMW Serie 4 ma siete tra quelli ai quali le prestazioni non bastano mai? Nel 2014 arriverà nelle concessionarie la versione sportiva M4. Dotata di un motore 3.000 a sei cilindri in linea biturbo da oltre 430 CV, abbinato ad un cambio manuale a sei marce o ad una trasmissione automatica DCT a doppia frizione, avrà un peso inferiore a 1.500 kg: merito di alcune soluzioni come il tetto realizzato in CFRP (plastica rinforzata con fibra di carbonio).


8 AUTORAMA

OTTOBRE

2013

LaPROVA www.hyundai.it

Hyundai ix35 2.0 CRDi 136 CV 4WD A/T XPossible

È COREANA, FA L’EUROPEA MILANO - Dopo le solite Qashqai e Juke, è la ix35 la crossover più desiderata e acquistata dagli italiani, ma il discorso può essere esteso a tutta Europa - dove tra l'altro la ix35 nasce, progettata in Germania e prodotta in Repubblica Ceca: nel Vecchio Continente, in tre anni ha convertito a stile e contenuti del marchio Hyundai oltre 250.000 automobilisti. Oggi, per festeggiare questo successo, la ix35 si regala una leggera rinfrescata là dove batte il sole ma L’allestimento anche sottopelle. All'esterno vengono introdotti i led nei proiettodella vettura ri anteriori e nei fari posteriori, provata si chiama mentre l'interno è arredato con XPossible: è il nuove cornici cromatiche e uno top di gamma, studio dell'illuminazione che fa e comprende atmosfera. Anche il sistema di sensori infotainment è stato ripensato, e di parcheggio prevede ora schermo da 7’’, navi anteriori e telecamera di parcheggio poe posteriori, steriore. tetto elettrico La novità più interessante sta e cerchi da 18’’ però nella possibilità di abbinare il 2 litri turbodiesel da 136 CV alla

VI DEO

CARATTERE E QUALITA’: HYUNDAI HA TROVATO LA FORMULA PER PIACERE DA QUESTA PARTE DEL MONDO E IL RESTYLING DELLA SUV COMPATTA CONFERMA LA BONTÀ DELLE SUE SCELTE PERCHÉ VALE LA PENA DI PENSARCI

Quando il sogno è quello di spostarsi senza preoccuparsi troppo delle implicazioni: bagagliaio ultra capiente, abitacolo modulabile, comfort eccellente nei lunghi tragitti e se capita il fuoristrada... perché no? trazione integrale e al cambio automatico a sei rapporti. Messa alla prova su strada, la trasmissione si dimostra piuttosto equilibrata e non troppo attendista nei cambi marcia, per un risultato di guida armonioso e senza strappi, esattamente come si addice ad una

suv. E, grazie ad un alto livello di efficienza, anche come si addice a chi vuole diradare il più possibile le visite al distributore. Preciso e rigido lo sterzo, con la possibilità opzionale di scegliere la servoassistenza più consona al tipo di percorso e all'umore del momen-

ESISTE GIÀ ANCHE LA VERSIONE SUPERECOLOGICA A IDROGENO Dallo scorso gennaio viene prodotta in serie la versione ad idrogeno della crossover Hyundai, si chiama ix35 FCEV: nei prossimi due anni dallo stabilimento di Ulsen in Corea ne usciranno 1.000 esemplari prevalentemente destinati al mercato europeo. La vettura è mossa da un motore elettrico da 136 CV alimentato da fuel cell a idrogeno. A gestire il tutto, una trasmissione monomarcia. Secondo i dati dichiarati dalla Casa, la vettura è in grado di raggiungere i 160 orari e di accelerare da 0 a 100 km/h in 14 secondi. 600 i chilometri di autonomia.

to tra varie tarature. Scegliendo il settaggio Comfort, ad esempio, la vettura si fa molto più leggera e facile da gestire in città. Anche l'assetto è stato rivisto, con sospensioni più morbide per migliorare il comfort. A fronte di tutti i cambiamenti, un’importante rassicurazione per chi avesse ancora dubbi sulla qualità coreana: la garanzia che prevede 5 anni a chilometraggio illimitato, 5 anni di controlli gratuiti e 5 anni di assistenza stradale. Cristina Altieri

LA SCHEDA

PREZZO

31.570 euro

vedi il listino completo ALIMENTAZIONE turbodiesel MOTORE 4 cilindri in linea CILINDRATA 1.995 cc POTENZA 100 kW/136 CV COPPIA 373 Nm CAMBIO Automatico a 6 rapporti TRAZIONE Integrale DIMENSIONI 4,41/1,82/1,67 metri VOLUME BAGAGLIAIO 591/1.436 litri 0/100 KM/H 12,1 secondi VELOCITÀ 182 km/h CONSUMO COMBINATO 6,8 l/100 km EMISSIONI CO2 179 g/km

CON CHI SE LA GIOCA* HYUNDAI IX35 da 20.470 euro NISSAN QASHQAI da 19.200 euro SSANGYONG KORANDO da 19.490 euro VW TIGUAN da 23.200 euro *PREZZO D’INGRESSO ALLA GAMMA


10-11.Autorama 558 Skoda Rapid o0kSav pdf:Layout 1 21/10/13 12:49 Pagina 1

10 AUTORAMA

LaPROVA

OTTOBRE

2013

www.skoda-auto.it

Skoda Rapid Spaceback 1.2 TSI Elegance

STATION OPPURE NO? QUESTO È IL DILEMMA SEMBRA UNA SW MA È PIÙ CORTA E CARICA MENO DELLA RAPID BERLINA. HA PREZZI RAGIONEVOLI E SPAZIO A VOLONTÀ PER CHI SIEDE DIETRO PERCHÉ VALE LA PENA DI PENSARCI

è la prima auto a due volumi di segmento C della Casa ceca e rappresenta l’alternativa economica alla cugina Golf: se è vero che il pianale è più vecchio di una generazione (passo e carreggiate sono di misura inferiore), motori e trasmissioni sono però i medesimi. E a prezzi più vantaggiosi. La “faccia pulita” della Spaceback riprende quella delle altre Skoda ma ricorda un po’ anche quella della VW Passat

VI DEO

verona - Alla ricerca di un posizionamento preciso non solo sul mercato ma anche nella galassia sconfinata del Gruppo Volkswagen, la Skoda sembra volersi specializzare in modelli, per così, dire trasversali. La Rapid, presentata, nel 2012, è apparentemente una berlina tradizionale a tre volumi, ma la coda nasconde un bel portellone e un bagagliaio con volumi da station wagon. La nuova Rapid Spaceback, che andrà in vendita a novembre, ha invece il

look da station wagon, però è più corta della berlina di 18 cm e ha una capacità di carico proporzionalmente ridotta. Catalogarla utilizzando i criteri usuali, quindi, non è facile. Quel che è certo, è che la categoria dimensionale è la stessa della Golf, il pianale proviene dalla Golf VI (quella prodotta fino allo scorso anno), i motori e gran parte della componentistica sono di matrice Volkswagen e il prezzo, a sostanziale parità di prestazioni e contenuti, è più basso

rispetto a quello della Golf di circa 2500 euro. Potremmo quindi interpretare la Spaceback come un’alternativa “low cost” alla Golf. La linea è bilanciata e gradevole, più originale dietro che davanti, e piuttosto affusolata nella vista laterale: non crediamo di scandalizzare nessuno paragonandola a quella delle primissime Audi Avant. E l’aspetto diventa più stuzzicante con il pacchetto Style, comprendente il tetto panoramico in cristallo scuro che si

congiunge con il lunotto (a sua volta più esteso verso il basso rispetto a quello standard) formando un elemento cromatico unico longitudinale. L’interno ha un’evidente impronta stilistica VW, piuttosto austera, ma offre indubbiamente una sensazione di solidità e consistenza e, sopratutto, regala tanto spazio: nel cosiddetto segmento C è difficile, se non impossibile, trovare una vettura con altrettanti centimetri disponibili per le gambe e la


10-11.Autorama 558 Skoda Rapid o0kSav pdf:Layout 1 21/10/13 12:49 Pagina 2

OTTOBRE 2013

LA SCHEDA

PREZZO CON CHI SE LA GIOCA* SKODA RAPID SPACEBACK da 16.394 euro CHEVROLET CRUZE 5P da 16.070 euro FORD FOCUS da 18.500 euro VOLKSWAGEN GOLF 5P da 18.809 euro *PREZZO D’INGRESSO ALLA GAMMA

testa di chi sta dietro. La larghezza del divano, però, è buona per due adulti, ma un po’ sacrificata per tre. Col bagagliaio, invece, la Spaceback torna i vertici della classe: da 415 a 1.380 litri . I motori, tutti turbo e con iniezione diretta, sono gli stessi adottati da Polo, Golf e altri modelli del Gruppo di segmento B e C: 1.200 e 1.400 a benzina, con potenze comprese tra 86 e 122 CV, 1.600 diesel da 90 o 105 CV. Per la piacevolezza di utilizzo, il 1.200, offerto in versione da 86 o 105 CV, è sicuramente un’ottima opzione. Silenzioso, fluido e sufficientemente potente, garantisce le prestazioni necessarie e stupisce per il suo aplomb, soprattutto in rapporto alla cilindrata contenuta. Probabilmente è l’opzione più bilanciata ed efficace per la Spaceback In Italia, però, saranno più richiesti i diesel, che hanno il pregio di essere più parchi, ma hanno un’erogazione più brusca e sono meno insonorizzati. Questa nuova versione della Rapid è disinvolta, agile e mette subito a proprio agio il conducente, evidenziando un’immediatezza di guida che, specie nel caso delle versioni a benzina, è allineata a quella delle cugine più prestigiose

19.429 euro

vedi il listino completo ALIMENTAZIONE turbobenzina MOTORE 4 cilindri in linea CILINDRATA 1.197 cc POTENZA 77 kW/105 CV COPPIA 175 Nm CAMBIO manuale a 6 rapporti TRAZIONE anteriore DIMENSIONI 4,30/1,71/1,46 metri VOLUME BAGAGLIAIO 415/1.380 litri 0/100 KM/H 10,2 secondi VELOCITÀ 193 km/h CONSUMO COMBINATO 5,5 l/100 km EMISSIONI CO2 125 g/km

AUTORAMA 11

Sopra, il bracciolo con portalattine e, qui a sinistra, la praticissima spatola per raschiare il ghiaccio. A sinistra e in basso, le soluzioni per organizzare il carico e la plancia, austera ma ben costruita

del Gruppo, VW Golf e Audi A3. Il ventaglio di prezzi va dai 16.260 euro della 1.2 TSI Active ai 22.400 della 1.6 TDI StylePlus, ma la Skoda sta mettendo a punto strategie di lancio per l’Italia che, al momento della commercializzazione, potrebbero riservare qualche sorpresa piacevole. Saverio Villa

INSIEME ALLA CODA SE NE VA ANCHE UN PO’ DI BAGAGLIAIO Avete bisogno di tanto spazio per le valigie? Contrariamente al solito, dovete ricorrere ai 550/1.490 litri di bagagliaio della Rapid berlina (nella foto a sinistra in alto), mentre la Spaceback (sotto) si ferma a 415/1.380. Detto questo, se viaggiate spesso a pieno carico evitate il motore 1.200 aspirato da 75 CV della berlina: 112 Nm di coppia sono pochi, rispetto alle sue possibilità di trasporto. A proposito di motori, i boss della Skoda non escludono l’arrivo di una Spacebak sportiva: ancora non si sa quale potrebbe essere il propulsore, ma il 2.0 turbo della Golf GTI è il più accreditato. Quanto ai prezzi, la Spaceback è più cara della 3 volumi: da 700 a 900 euro in base a motore e versione. Forse dipende dal fatto che, in Italia, la 2 volumi sarà più vendibile. Quasi identici, a parità di motore, i consumi: la 3 volumi è un filo più parca (5,4 l/100 km contro 5,5) solo in abbinamento al 1.200 TSI da 105 CV.



Autorama 2013 21ottobre