Page 1

II 2017 periodico informativo ufficiale

Lo sport? Sempre piĂš presente nella nostra vita pag 8

Onore al merito! pag 14

Estate: pronti, partenza, via! pag 22

Cresciamo. E lo facciamo con successo Lo dice anche il Financial Times pag 20


House to House presenta

HtH Convention 2017 Domenica 1 ottobre

Palazzo dei Congressi di Riccione - Rn

partecipa all’evento che cambierà per sempre la tua vita dettagli saranno disponibili a breve


5

Sommario 7

8

10

11

13

14

16

18

20

22

24

26

29

30

31

Benvenuto di Simone Manera

Onore al merito!

Hup! Magazine Segreteria di redazione HousetoHouse S.p.A Ufficio Stampa e Progetto Grafico Grafiche Tintoretto Stampa Grafiche Tintoretto

House to House S.p.A. Viale delle Repubblica 22/a - 31020 Villorba - Treviso Tel. 0422 774995 - Fax 0422 1832658 info@housetohouse.eu www.housetohouse.eu

Periodico informativo ufficiale a uso esclusivo dei dipendenti e degli Incaricati HtH Nessuna dichiarazione contenuta in questa pubblicazione, effettuata dai consumatori di prodotti House to House e/o dagli Incaricati House to House, ha come scopo la vendita di alcun prodotto House to House. La descrizione dettagliata di come si usano e a che cosa servono i prodotti House to House è contenuta nei depliant ufficiali diffusi dalla Società e costituisce l’unico elemento su cui basarsi per la vendita dei prodotti House to House. Nessuna dichiarazione dei consumatori dei prodotti House to House o degli Incaricati House to House può essere interpretata come affermazione che i prodotti House to House servono per usi diversi da quelli indicati nei depliant o sulle etichette dei prodotti medesimi. La presente pubblicazione include esperienze di guadagno di Incaricati di successo House to House, che non sono necessariamente indicative di quanto ciascuno possa guadagnare nella propria zona di Attività. Le cifre utilizzate non possono essere considerate promesse di guadagni facili e/o automatici; i guadagni, realizzati attraverso la vendita dei prodotti House to House dipendono dal tempo o dall’impegno profuso nello sviluppo dell’Attività. Il successo di ogni Incaricato House to House è strettamente legato alle capacità individuali, alle caratteristiche della zona in cui si opera, nonché al tempo e alle energie dedicate all’Attività.

Le testimonianze dei nostri clienti

32

Laura Glielmi & Stefano Colombo

Lo sport? Sempre più presente nella nostra vita

Fianco a fianco

Un lavoro, per piacere!

34

Alberto Busato Vincenza De Palma

House to House in volata con un campione

Lo stile che supera se stesso

Dietro le quinte di House to House

36

Nuove promesse

Maria Cristina Nossa: pedalare per il futuro

Cresciamo. E lo facciamo con successo

Scopri come loro ce l’hanno fatta Annalisa Delmedico Mirco Farano

Mattone su mattone

Estate: pronti, partenza, via!

Francesco De Poli Flora Merlo


6

LA GIUSTA DIREZIONE

7

Benvenuto

di Simone Manera

USA

i prodotti House to House direttamente a casa tua per scoprirne i vantaggi

CONOSCI

a fondo le caratteristiche dei prodotti e le opportunità di guadagno

INFORMA

con entusiasmo più persone possibili per ottenere grandi risultati

In foto Simone Manera

Caro Collaboratore, ho sempre pensato che il successo di un’azienda non derivi dal singolo, bensì dalla Squadra. Sono l’unità, la coesione e la sintonia di un gruppo a fare la differenza, a segnare il passo che porta dritti al successo. E, per seguire il passo, serve ritmo. Ecco perché Hup! E’ l’esclamazione che riflette un’emozione, un’esaltazione, anche dello spirito se vogliamo, che incita a mantenere una cadenza decisa e costante durante la marcia. Hup!, il titolo del nuovo magazine aziendale, non sia una parola fine a se stessa, ma diventi un vero e proprio motivo conduttore, sia per tutti noi un credo, sinonimo di appartenenza ad una Squadra straordinaria. Oggi HtH è una grande Squadra di persone di successo, che credono in una visione comune, che vogliono insieme essere leader di un mercato, che lottano e fanno sacrifici per raggiungere, tutti insieme, gli obiettivi. Ogni giorno. Oggi HtH, grazie alla sua Squadra, sta cambiando la vita delle persone e dei Clienti; lo fa soddisfacendo i loro bisogni, aiutandoli a risparmiare tempo e denaro: contribuendo quindi in modo significativo al loro benessere.

Oggi la Squadra HtH offre una grande opportunità lavorativa a tutte le persone che vogliono cambiare la propria vita, che vogliono migliorarla. Io sono molto orgoglioso di essere entrato a far parte della Squadra HtH: per me CONDIVIDERE UN OBIETTIVO COMUNE significa RAGGIUNGERE L’IMPOSSIBILE e LAVORARE INSIEME significa VINCERE INSIEME. Allora continuiamo a far crescere questa Squadra, inserendo nuovi Collaboratori! Proponiamo l’opportunità HtH e, insieme, entriamo sempre di più nelle case degli italiani con i nostri prodotti, unici e sempre più indispensabili! Insieme, una Squadra vincente, possiamo scrivere la storia di HtH, continuare a superare i nostri traguardi e raggiungere sempre più successo. HtH e la sua Squadra: un binomio vincente! Allora, tutti insieme: Hup! Un caro saluto,

Simone Manera Direttore Vendite


8

9

Lo Sport?

E per finire c’è SCARPA OK SCARPA OK è la prova tecnicamente dimostrata che House to House è davvero il numero uno del bucato. La dimostrazione che sappiamo interpretare il modo di fare il bucato ben al di là del concetto stesso di bucato!

Sempre più presente nella nostra vita

E qui siamo andati oltre, perché abbiamo pensato che non sono solo gli indumenti ad essere condizionati da sporco e cattivo odore, ma lo sono anche tutti gli accessori che abitualmente usiamo per fare dell’attività. A cominciare appunto dalle scarpe: scarpe da ginnastica, calzature da montagna, scarpe da bicicletta, scarpette da ballo...; ma poi, dove lo possiamo usare, SCARPA OK? Su accessori come zaini, borse da piscina, borsoni da palestra e, spingendosi al di là di ogni più fervida immaginazione, su tutto ciò che può riguardare per

House to House presenta la nuova linea SPORT

O

ggi attività e termini come running, cycling, spinning, fitness, nordic walking, body building... e chi più ne ha più ne metta, fanno sempre più parte della nostra vita, della nostra quotidianità. Le persone sono sempre più attente al proprio benessere e al miglioramento del proprio stile di vita e, dopo le attenzioni che rivolgiamo in primis alla nostra alimentazione, seguono quelle che hanno a che fare con la cura e il valore che diamo a ciò che per tutti noi rappresenta il nostro patrimonio più grande: il tempo! E di questo tempo, quello ”libero” lo dedichiamo alle attività e alle evasioni più disparate, riscoprendoci in poco tempo addirittura dei veri e propri atleti! Per non parlare poi dei nostri figli e delle molteplici discipline sportive che facciamo praticare loro: dal calcio, al basket, al volley, al rugby e via via fino alle più particolari discipline che l’universo sportivo può offrire.

ancora più attento al rapporto qualità/prezzo, nell’ottica di avere sempre e comunque come risultato una cosa sola: il VALORE!

La differenziazione dei capi di abbigliamento e dei materiali E così, come si sono evolute le abitudini legate alle attività che svolgiamo nel nostro tempo libero, allo stesso modo sono cresciute a dismisura le possibilità di scelta di tutto ciò che ci serve per praticare i nostri sport preferiti; ci riferiamo all’infinito scenario di capi di abbigliamento, di fibre sintetiche e di tessuti tecnici, a volte veri e propri materiali concepiti e studiati per soddisfare ogni tipo di esigenza sportiva, che ci permettono di vivere le nostre passioni con il piacere di avere sempre l’elemento giusto per ogni situazione. Ed è qui che ancora una volta entra in gioco House to House! Perché noi siamo quelli che osservano il mercato, analizzano le esigenze, studiano le risposte e propongono le soluzioni ad ogni tipo di esigenza. Ogni tessuto tecnico, ogni particolare fibra sintetica di cui i nostri capi sportivi sono fatti, tutto necessita di un preciso trattamento e di una particolare attenzione, lo stesso che dedichiamo ai nostri capi tradizionali. Sfatiamo il mito secondo cui tutto ciò che è sintetico lo si possa trattare come vogliamo: quasi sempre la particolarità di questi tessuti e la loro resa nella funzione che svolgono, deve essere preservata con un accurato trattamento di lavaggio e di pulizia.

Lo studio delle soluzioni Da qui la necessità di finalizzare lo studio accurato di una gamma di prodotti che riuscissero ad abbracciare completamente tutte quelle situazioni ed esigenze di bucato legate a questo particolare ambito, includendovi non solo il tradizionale lavaggio ma anche il trattamento preventivo dei capi; perché non dimentichiamoci che molto spesso, quando facciamo sport, non abbiamo solo il problema di sporcare gli indumenti che utilizziamo, ma anche quello di sudare: di conseguenza abbiamo anche il gravoso compito di togliere il cattivo odore che ne deriva, che si sedimenta nel tempo e che, se non trattato e rimosso adeguatamente, rischia di compromettere definitivamente la freschezza e la funzionalità dei nostri indumenti. Capi che, nella maggior parte dei casi, sono anche

Poi dal nostro studio è nato PRE SPORT

molto costosi per la natura stessa dei materiali tecnicamente sofisticati con i quali sono realizzati. Nel condurre queste valutazioni e fino alla formulazione finale dei prodotti, House to House e H-Global non si sono dimenticati dei principi che li hanno ispirati e che dovranno sempre fare loro da guida nella progettazione di soluzioni per il bucato, a partire da quello che ci impone di impiegare sempre e solo materie prime di origine vegetale per avere un prodotto facilmente e rapidamente biodegradabile.

La proposta di House to House Ma veniamo ora concretamente a quello che House to House ha creato per dare risposte vere a tutte queste domande. Cominciamo con il prodotto più tradizionale della linea: SPORT SPORT è un detergente specifico per il lavaggio dell’abbigliamento sportivo, dei tessuti sintetici e tecnici. Da solo riesce a rimuove in profondità lo sporco tipico di tutte le attività sportive come erba, fango e quant’altro, liberando i tessuti dal sudore e dagli odori sgradevoli. In SPORT è contenuta tutta la più avanzata tecnologia del lavaggio per detergere ed igienizzare già alle basse temperature, elemento di sostanziale coerenza con quanto già fatto con i detergenti della linea “tutti i giorni”: un trattamento delicato per uno sporco pesante, nel rispetto dei tessuti, delle loro caratteristiche tecniche e dei trattamenti specifici come impermeabilizzazioni e filtri UV. Inoltre, questo prodotto è talmente performante ed efficace che basterà usarne una quantità addirittura inferiore rispetto a quella dei detergenti tradizionali, con uno sguardo quindi

PRE SPORT è un prodotto specifico per pretrattare l’abbigliamento sportivo, le fibre tecniche e i tessuti sintetici. Spruzzandolo prima del lavaggio sulle zone critiche ed impregnate di sudore, scioglie lo sporco più difficile ed elimina a fondo gli odori sgradevoli, igienizzando le fibre in profondità. Con PRE SPORT i capi sportivi saranno di nuovo freschi e liberi da odori indesiderati, proprio come lo erano al primo utilizzo. Il suo contenitore è dotato di un comodo e pratico erogatore spray che permette di dosare il prodotto direttamente sui punti da trattare. Basterà spruzzare e lasciare agire il prodotto per soli cinque minuti prima di passare al consueto lavaggio. L’azione combinata di PRE SPORT e SPORT, darà la certezza di un bucato sportivo veramente perfetto.

esempio il campeggio, le tende canadesi, i sacchi a pelo e chi più ne ha più ne metta! SCARPA OK può sembrare un semplice prodotto di nicchia, ma House to House con questa soluzione farà capire ai propri consumatori una cosa estremamente importante: SCARPA OK è la risposta che arriva ancor prima della domanda, è la soluzione che addirittura anticipa il problema! SCARPA OK quindi è un detergente specifico per il lavaggio di tutti gli articoli sportivi in genere. I principi attivi contenuti agiscono staccando lo sporco ostinato e le macchie dalle superfici già alle basse temperature, senza alterarne le caratteristiche e soprattutto i colori. Il dosatore con l’apposita spazzolina permette di applicare il prodotto direttamente sulle zone più sporche e, frizionando delicatamente, SCARPA OK agirà in profondità eliminando ogni tipo di sporco. Ancora una volta House to House ha dato il meglio di sé nello studiare e presentare una linea che, come le precedenti, non conosce eguali sul mercato per completezza e funzionalità. La vera sfida e la vera arma oggi sono certamente la differenziazione. Ma poi c’è la sfida vera, quella davvero di alto livello: percorrere strade non battute e arrivare prima degli altri, con risultati veri e successo garantito. E la ragione per la quale oggi possiamo dire di essere davvero i numeri uno, anzi è il caso di dire i campioni del bucato, è questa: per House to House, come recita uno dei nuovi prodotti presentati, l’importante non è partecipare!


10

11

House to House

Maria Cristina Nossa:

Claudio Chiappucci: i segreti per arrivare primi al traguardo

Premiata la 1ª Top Manager d’Italia

in volata con un campione

C

hi viaggia sa bene che bisogna fare tesoro di ogni singola tappa, non solo della meta finale. E di tappe importanti, in House to House, ne abbiamo vissute tante, tantissime. Poi ci sono quelle memorabili, quelle che il segno lo lasciano per davvero. Mercoledì 17 maggio, sede generale House to House.

In foto Claudio Chiappucci con il Presidente Nicola Lunardon

Ti aspetti la presentazione di una nuova linea di prodotti, su cui aleggia da tempo un certo mistero; e già questo potrebbe bastare a mettere un punto significativo sulla mappa del nostro viaggio. A questo però si aggiunge dell’altro. Scopri che in questo viaggio non sei da solo, ma che hai accanto, ad accompagnarti, un campione di fama mondiale. Claudio Chiappucci era con noi, in quell’occasione. Un testimonial d’eccezione, per una serata senza precedenti. Claudio, col suo sorriso affascinante e una simpatia contagiosa, si è svelato raccontandoci di sé e della sua storia. Famiglia di origine toscana, è nato e vive nel varesotto, ultimo di tre fratelli. Dalle sue parole comprendiamo un genuino senso di gratitudine e un legame profondo con la sua famiglia, a cui deve certamente tanto. Fin da piccolino ha sempre sentito il desiderio di fare sport, di mettersi alla prova, di misurare se stesso. E’ l’unico dei tre fratelli ad aver praticato sport; “Eh, il destino...”, dice. Ma poi parla dei suoi risultati, dei tanti successi e ci dice che nulla nasce per caso, che tutto parte da lontano. E se da una parte scherza dicendo che l’ultima ruota del carro è sempre la migliore, dall’altra capisci che il destino c’entra sì, forse, ma in parte; che se gli è stata data un’opportunità lui ha fatto di tutto per non sprecarla; che in un certo senso ci ha pedalato incontro al suo destino, lui. Se gli brillano gli occhi, quando parla di quel 18 luglio 1992, la

ragione forse è proprio tutta lì. In quei tre mesi fatti (e fitti) di allenamenti, di rinunce, di studio attento del percorso e delle sue numerose insidie; allora si spiega non solo la vittoria, ma anche quei quasi 200 chilometri di fuga che, lo ammette lui stesso, sono andati davvero ben oltre le sue aspettative. E’ da quel momento che viene battezzato “el diablo”. L’emozione in quell’occasione ha avuto un sapore particolare anche per lui, se pensa di essere partito in Francia e di essere arrivato in Italia, nella sua terra. Due elementi, ci dice, non devono mai mancare, se si vuole diventare campioni per davvero: fisico e testa; non l’uno o l’altro, ma tutti e due in modo assolutamente complementare. Non va da nessuna parte chi punta sul solo allenamento fisico o su quello mentale: è uno scombinare una regola aurea, un forzare le cose, un compromettere i risultati. E, con fisico e testa, la caparbietà: questo lo spartiacque che ti dichiara vincitore o perdente, campione o gregario. Ma nemmeno lui li ha sempre centrati subito, gli obiettivi. Come con la Milano-Sanremo: che non fosse una corsa per lui lo sapeva bene, ma ci ha voluto comunque provare, sbagliando un paio di tentativi ma riuscendo poi, era il 1991, a vincere. C’è un’altra cosa che ci ha detto e di cui dobbiamo far tesoro: “gli obiettivi migliori? I più difficili”. Quante volte diamo per scontato che alcuni obiettivi siano davvero un gioco da ragazzi, li prendiamo alla leggera, certi di avere la vittoria in tasca! Non c’è nulla che ci possa allontanare di più da quella vittoria. Proprio perché la diamo per facile ne sottovalutiamo gli ostacoli, vi investiamo energie in misura minore, scombiniamo quella regola imprescindibile di fisico e testa insieme. Sono state tante le gare perse sistematicamente, ha ammesso, per il solo fatto di averle prese sottogamba. Claudio è cliente e testimonial House to House; conosce e utilizza Agento dalla primavera scorsa e l’ha definita un animale raro, un vero e proprio strumento di classe che - quando ne ha occasione - propone con lo stesso entusiasmo e la stessa passione con cui propone biciclette. Una storia bella, la sua, che ha deciso di raccontare in un libro “Chiappucci, una vita in fuga - el diablo racconta” che era a disposizione per noi. Durante la serata si è svolta anche la premiazione che ha incoronato il Top Manager più produttivo del primo trimestre dell’anno: un’emozionatissima e visibilmente incredula Maria Cristina Nossa ha ricevuto in omaggio una meravigliosa bicicletta marchiata House to House, consegnata dallo stesso Claudio. Ma tutti i viaggi belli finiscono e, prima di lasciarci, il campione cerca di riassumere, con tre parole, la combinazione vincente che l’ha accompagnato al successo: passione, carattere ed emozioni. La passione per ciò che si sta facendo, la determinazione che ci permette di portare avanti i nostri progetti senza demordere al primo insuccesso e la capacità di riuscire ad emozionarci, di sentir battere il cuore sia di fronte ad una sconfitta che alla più bella delle vittorie. Pensiamo alla sua storia, guardiamo il suo volto soddisfatto e che possiamo dire ancora? Parola di diablo: funziona!

pedalare per il futuro

D

urante la stessa serata del 17 maggio si è svolta anche la premiazione che ha incoronato Maria Cristina Nossa come “Manager Top del 1° trimestre 2017”.

Riportiamo, per completezza d’informazione, i criteri utilizzati per definire il vincitore assoluto: • somma dei punteggi personali; • somma dei punteggi di team; • somma dei reclutamenti personali; I complimenti a Maria Cristina, che ringraziamo per aver accettato di raccontarci la sua storia.

“Le belle cose capitano a chi crede. Cose ancor più belle capitano a chi è paziente. Ma le cose migliori vanno a chi non s’arrende.” Sono Cristina, ho 49 anni, abito in provincia di Monza e Brianza e sono mamma di Massimo, che ha 8 anni. Ho iniziato a lavorare all’età di 15 anni, nel settore del commercio; iniziai la mia avventura nella sede di una catena di negozi che vendeva abbigliamento premaman e bambino e da lì cominciò la mia vera formazione di vendita: i miei datori avevano davvero il culto del cliente; una scuola durata ben 12 anni. Un giorno risposi per gioco ad un annuncio su un giornale, arrivò la convocazione per il colloquio e la fortuna fu dalla mia: ricordo che mi fecero accomodare in un ufficio dove c’era un signore con i capelli bianchi che faceva fatica a scrivere a macchina, anzi... era proprio impedito! Vedendolo in difficoltà, mi offrii di aiutarlo dicendogli: “Tranquillo, non dico nulla al direttore!”. Quando poi venne il mio turno, il direttore mi chiamò e il vecchiettino ci seguì, presentandosi al colloquio: era il Responsabile Risorse Umane Italia del Gruppo Coin! Morale: assunta. Dopo pochi mesi cominciai la formazione come capo reparto. Mi sposai con un parrucchiere e iniziai a vendere prodotti e arredamenti per parrucchieri; ho avuto anche alcune esperienze di vendita porta a porta, finché a maggio dello scorso anno, una sera, la mia collega Laura Glielmi mi disse: “Ti devo parlare, ho una bellissima opportunità di lavoro!”; ero curiosa, ero insoddisfatta di quello che facevo, ma soprattutto stimavo Laura e andai quindi al Workshop: fu davvero colpo di fulmine! Cosa mi spinse ad iscrivermi il giorno stesso? Agento e il suo mercato potenziale. La difficoltà iniziale, per me, era il fatto di non poter far vedere il prodotto, dimostrarlo: mi è bastato “resettare” tutto ciò che ero abituata a fare fino ad allora. Dubbi sul prodotto non ne avevo: quando un’azienda nasce con un solo prodotto ed è da 10 anni sul mercato non si mette in discussione nulla! Quindi iniziai a programmare cosa volevo ottenere e a mettermi dei piccoli obiettivi raggiungibili, e continuai studiando il materiale che avevo a disposizione, andando a tutti i Workshop che mi caricavano, ascoltando, e dando ad altri la possibilità di conoscere HtH. Ho studiato, mi sono allenata; a ottobre ho iniziato a vendere Agento e a novembre sono diventata Top Ma-

nager. Poi a marzo di quest’anno il grande passo: ho deciso di dedicarmi totalmente ad HtH. E tutto questo, dove mi ha portato? Al 17 maggio del 2017. Mi alzo alle 5.00, do un bacio al mio pòpo (bimbo in bergamasco n.d.r.) e via... si parte per Villorba, per una tavola rotonda. La sera rimango alla riunione generale, sono seduta in fondo alla sala e ascolto il Presidente e il nuovo Direttore Vendite che parlano; c’è la premiazione del 1° Top Manager d’Italia del primo trimestre. “Che bello il premio, bellissima bicicletta!”, penso. Inizia un... ohohoh e... “Oddio, ma sono io!?!” Ed è subito magia, energia, il boato delle persone con me: “CRIII!!! Lo sapevo!!!”. “No, non è possibile.” mi dico; ho il cuore a mille, la faccia da ebete... davvero non me l’aspettavo e guardo la bici: penso a te, amore mio, che domani compi gli anni; sarò fiera di regalartela e di spiegarti che è grazie al lavoro fatto da parte di tutti se l’avrai. Tanta, tanta gratitudine per tutti. Questo è il risultato che ottengono tutti quelli che si alzano e vanno a lavorare ogni giorno: che ti sia di esempio. Torno al mio posto frastornata ed emozionata e penso che è proprio vero quando si dice: “Ridai il lavoro ad un uomo e gli ridarai la sua dignità”. Quindi mi sono detta: “Cri vai e offri a tutti l’opportunità; non mollare! Semina, semina che poi qualcosa nasce e raccogli il frutto: il futuro tuo e quello di Massimo”. Ecco cos’è per me HTH.


PRIMI AL MONDO

12

HtH è la prima Azienda di vendita diretta al mondo interamente specializzata nel bucato, la prima a distribuire il grande elettrodomestico insieme ai prodotti di consumo giornaliero, la prima ad aver creato un sistema di Marketing e di distribuzione innovativo che incorpora tutti i vantaggi del network marketing, del multilevel marketing e della vendita diretta tradizionale

13

Mattone su mattone Costruire il proprio futuro nel posto giusto

L

’uomo ha, da sempre, bisogno di certezze, di riferimenti precisi e di punti saldi. Non c’è nulla che possa destabilizzare una persona, anche la più stoica, più di quanto possa farlo l’incertezza rispetto al futuro che ha davanti. L’incapacità di veder oltre l’oggi, di pianificare un futuro anche nel breve o nel medio termine.

La cosa vale anche in ambito lavorativo, chiaramente. Non ci sono oggi realtà che siano specchio autentico di vera certezza, garanzia di futuro stabile e, se non florido, quantomeno sereno.

House to House: vedi alla voce opportunità Per noi e per ogni incaricato House to House deve essere quindi motivo di grande orgoglio sapere che, quando si offre un’opportunità lavorativa, non si sta semplicemente ampliando la propria squadra di nuove risorse, ma si sta offrendo a quelle stesse risorse ciò che forse cercano da sempre, il punto di svolta che può riscattarle dal passato, il trampolino che le proietta nel futuro. Le analisi e gli studi fatti dal Financial Times ci collocano al 254° posto in Europa, su una lista di 1000, tra le Aziende che hanno vissuto il più veloce ritmo di crescita nel periodo 2012’15. I numeri fanno paura; sono impietosi e non regalano nulla. Ma rendono la misura della realtà. E quelli che il prestigioso quotidiano inglese ha rilevato confermano non solo quanto si sia fatto, ma anche quanto davvero l’Azienda sia forte, stabile, credibile.

Associato

Prima tra le associazioni italiane, AVEDISCO ha elaborato il proprio Codice di condotta. Uno strumento di autoregolamentazione che contiene norme e comportamenti imprescindibili, a cui si devono attenere aziende e venditori. AVEDISCO VEDISCO vigila sul rispetto del Codice attraverso periodiche indagini tra le aziende associate.

UNINDUSTRIA è la società di servizi e formazione dell'Unione degli Industriali della provincia di Treviso. Si propone di: • affiancare il business con servizi di supporto altamente specializzati; • offrire attività di formazione delle risorse umane in tutte le tematiche di interesse aziendale; • assistere le imprese nel realizzare piani di formazione e servizi di consulenza.

Questo avviene per una serie di fattori, esterni o interni. I fattori esterni sono quelli dati dall’ambiente circostante: condizioni politiche, economiche e sociali sono elementi che influenzano inevitabilmente le scelte di vita dell’individuo. L’uomo respira l’aria che lo circonda e ne viene nutrito, nel bene e nel male, viene plasmato dal mondo che lo pervade. I fattori interni sono quelli che invece fanno parte dell’indole stessa dell’uomo: i suoi tratti caratteriali, il suo vissuto hanno un ruolo fondamentale nelle scelte che farà, nelle strade che deciderà di percorrere e in quelle che, invece, eviterà sistematicamente. I due aspetti, quello esterno e quello interno, sono correlati tra loro più di quanto si creda. Un’indole più mite e remissiva tende a subire più facilmente i condizionamenti di quell’aria che respira, mentre un carattere più determinato sarà in grado di saper scegliere con più facilità ciò che è meglio per sé, anche a costo di attuare scelte dolorose. Mettere i mattoni quindi non è mai un’operazione semplice. Metterli bene e nel posto giusto, lo è ancora meno. In un momento storico come questo, in cui le informazioni economiche altalenano in continuazione tra il positivo e il negativo, in cui sono sempre più diffusi un senso di sfiducia, di non appartenenza e un non riconoscersi in una società che non ci piace, è facile lasciarsi andare, sedersi sulla riva della vita e aspettare un treno sul quale non si avrà mai, forse, il coraggio di salire.

Vuol dire che mettere i mattoni in House to House, per chi ha desiderio di rimettersi in gioco, significa investire su una struttura sana, con radici certamente ancora giovani ma con fondamenta ben robuste e solide; significa crescere, umanamente e professionalmente, con un’Azienda che cresce a ritmi vertiginosi e che offre quindi prospettive più che positive. Significa, in sintesi, investire senza il timore di un salto nel vuoto. Ecco che allora mettere mattoni, metterli bene e nel posto giusto, diventa più semplice quando si sa su quali basi li andiamo a posare e quale sia il progetto finale, l’opera compiuta. Nulla cade dal cielo, nulla è regalato. Ci vogliono tenacia, desiderio di imparare ogni giorno, di far tesoro di ogni più piccolo dettaglio, di condividere con gli altri sia i successi che gli scivoloni. Gli strumenti messi a disposizione, se utilizzati seguendo il metodo che l’Azienda ha messo a punto nel corso degli anni, permettono a ciascun collaboratore di raggiungere i propri obiettivi. Ogni incaricato che inizia a collaborare con House to House, in funzione del proprio impegno e del tempo che intende dedicare all’attività, ha questo privilegio unico: la possibilità di iniziare un percorso importante e di pianificare il proprio futuro sull’onda della certezza. La stessa certezza che, per propria natura, ciascuno di noi cerca.


14

15

Onore al merito!

Premio Nazionale Avedisco 2017 A Milano la cerimonia

L

o scorso 26 maggio si è svolta presso l’Auditorium della sede de “Il Sole 24 Ore”, a Milano, la cerimonia di premiazione del 23° Premio Nazionale Avedisco che, dal 1992 ormai, incorona i migliori incaricati nel mondo della Vendita Diretta. Anche quest’anno la Regione Lombardia e il Comune di Milano hanno voluto concedere il loro prestigioso patrocinio al Premio, sostenendone e confermandone quindi la validità. La giornata, introdotta e animata dal presentatore Giorgio Mastrota, è stata l’occasione per parlare del mondo della vendita diretta, facendone un’ampia panoramica da svariati punti di vista. I diversi interventi hanno confermato l’andamento più che positivo per questo modello di business sul mercato nazionale, sia in termini di fatturato che di livello occupazionale. L’analisi dei fatturati, da parte di Avedisco, ha evidenziato l’incidenza in termini percentuali degli stessi nei vari comparti merceologici; per quanto riguarda nello specifico il settore casa, il volume d’affari generato è stato rispettivamente del 2,13%

per quanto riguarda i beni di consumo e del 5,78% per quelli durevoli. Ottimi i risultati occupazionali, anche per l’anno 2016: più di 215.000 gli incaricati che hanno deciso di avvicinarsi a questo mondo, segnando un incremento significativo del +27% rispetto all’anno precedente. La spiegazione a questo trend e a questa continua conferma di successo sta tutta nella fiducia riposta da parte dei consumatori nel servizio e nella professionalità di aziende e venditori: plus che i clienti considerano sempre più come elementi fondamentali. Si è analizzata anche l’evoluzione dell’approccio al cliente nel corso degli anni e si sono viste le dieci qualità imprescindibili per un percorso di successo come incaricato alla vendita diretta. L’evento è stato anche occasione per alcune riflessioni che hanno sottolineato l’attenzione di Avedisco alla sensibilizzazione rispetto al disagio giovanile: parte del ricavato della serata, infatti, sarà devoluto ai Centri Giovanili gestiti da Don Antonio Mazzi.

Nel pomeriggio si è poi entrati nel vivo della cerimonia di premiazione.

essi i quattro criteri di valutazione indicati da Avedisco. Non è stato un lavoro facile, anzi!

Il Premio Avedisco è un riconoscimento speciale che l’Associazione riserva agli incaricati che operano con le Aziende associate alla stessa e che si sono contraddistinti in modo particolare per il lavoro svolto sul campo, giorno dopo giorno.

Questi i nomi di coloro che hanno avuto la possibilità e l’onore di vivere questa emozione, una gratificazione certamente importante che li ripaga dell’impegno profuso: Laura Glielmi con il marito Stefano Colombo, Olivia Lo Turco, Manuel Sepulcri, Francesco Taschin e Cristian Vicentini; menzione a parte invece per Donatella Venanzetti che, oltre al Premio Avedisco, ha ricevuto anche il prestigioso Premio alla Carriera, dedicato quest’anno alla memoria del Presidente Onorario di Avedisco, Giorgio Giuliani. Per lei emozione che si aggiunge ad emozione, dunque!

Come l’anno scorso, anche quest’anno House to House ha cercato i suoi talenti, li ha scovati e li ha voluti con sé, in occasione di questo importante evento. Ma come li abbiamo scoperti, i migliori? Avedisco ha indicato ad ogni Azienda associata dei criteri di valutazione ben precisi da tenere in considerazione e sulla base dei quali fare poi la scelta: • il comportamento etico; • la capacità professionale; • i risultati ottenuti; • la fedeltà all’Azienda; E in base a questi criteri, House to House ha osservato con attenzione l’operato di ciascuno dei suoi incaricati, pesando e misurando su ciascuno di

I loro nomi, insieme a quelli dei loro colleghi, sono stati riportati in diverse testate locali che hanno voluto dare spazio all’evento. La giornata si è conclusa poi con la splendida cena di gala, nella suggestiva location del quotidiano. E’ stato per tutti un momento di piacevole convivialità durante il quale l’intera squadra House to House ha confermato la propria unità e il proprio affiatamento. L’arrivederci è al prossimo anno.


16

17

Fianco a fianco

Quando le alleanze sono sinonimo di garanzia

D

a alcuni anni ormai, House to House è associata ad alcune prestigiose e importanti realtà; ricordiamo Avedisco e Unindustria Treviso.

Avedisco, Associazione Vendite Dirette Servizi Consumatori, è nata nel 1969 ed è la prima associazione in Italia a rappresentare le maggiori realtà industriali e commerciali, italiane ed estere, che utilizzano la vendita diretta a domicilio come canale per la distribuzione dei propri prodotti e/o servizi. Ha elaborato un proprio preciso codice di condotta, uno strumento fondamentale di autoregolamentazione che contiene una serie di norme precise di comportamento assolutamente imprescindibili, a cui ogni Azienda asso-

ciata e ogni venditore che vi operi devono scrupolosamente attenersi. Le indagini periodiche tra le Aziende associate vengono svolte proprio con l’obiettivo di vigilare sul pieno rispetto del codice stesso. Unindustria Treviso è la società di servizi e formazione dell’Unione degli industriali della provincia di Treviso. Si propone di affiancare e supportare il business delle aziende associate con l’ausilio di servizi altamente specializzati, di offrire continua attività di formazione delle risorse umane in tutte le tematiche di interesse aziendale e di assistere le imprese nella realizzazione di piani di formazione e nei servizi di consulenza.

L’arrivo di H-Global

Ma come avviene, tutto ciò? Come si sviluppa la collaborazione?

Ma la nascita di H-Global, la divisione scientifica di House to House, ha reso necessario più che mai cercare di tessere dei legami costruttivi e proficui con laboratori, associazioni di settore e, soprattutto, con alcune Università.

Tutto nasce da un’esternazione, nello specifico da parte di H-Global, di quelle che sono le sue esigenze obiettive; un team di docenti e di ricercatori universitari mette quindi insieme le proprie forze, gli strumenti e il know how creando un gruppo di lavoro che fornisce delle proposte precise di intervento sul processo di volta in volta richiesto. Il mondo dell’industria e quello accademico a servizio del cliente finale, quindi.

Da un anno circa HtH è associata ad Assocasa, parte a sua volta di Federchimica. Nata nel 1984, Assocasa, l’Associazione Nazionale detergenti e specialità per l’industria e per la casa, rappresenta tutte le imprese che operano nel settore della pulizia, della manutenzione e dell’igiene sia per la casa che per l’industria e le comunità. Assocasa ci consente di avere un continuo flusso di informazioni inerenti a tutte le normative di settore; trattandosi di una normativa molto ricca e in continuo aggiornamento, il suo lavoro diventa un riferimento fondamentale che ci permette di stare sempre al passo con i tempi anche sotto questo punto di vista. Ma non solo: la sua stretta collaborazione con istituti di statistica, come ad esempio Nielsen e Istat, le consente di mantenere sempre il focus sulla situazione di mercato, andando a studiarne di conseguenza gli andamenti, le tendenze, il cliente e le sue specifiche richieste e fornendoci quindi sempre informazioni che sono il termometro esatto della realtà attuale. Ci sono poi delle partnership con laboratori di ricerca che rappresentano dei punti di riferimento importanti per la fase in cui è necessario andare a testare le materie prime e i prodotti, sia per quanto riguarda la prestazione e la resa degli stessi, sia per quanto riguarda l’ambito specificatamente dermatologico, quindi l’effetto che hanno quando entrano a contatto con la nostra pelle. Citiamo EcamRicert, nata nel 1984; è una realtà solida, dal respiro internazionale che mette la propria esperienza e professionalità a servizio delle imprese: nella sua filosofia, EcamRicert non è solo un laboratorio di appoggio, ma un vero e proprio partner per le aziende, capace di dare supporto e risolvere ogni eventuale problematica. Oltre all’importante attestazione che questo prestigioso laboratorio ha rilasciato a seguito dei suoi studi effettuati su Agento, ricordiamone il contributo rilevante anche per le analisi e i test eseguiti sui nostri consumabili. Dobbiamo menzionare anche Labtest e Chimica HTS, il cui lavoro, invece, è stato finora incentrato sulle analisi dei detergenti, soprattutto dal punto di vista delle prestazioni di ciascuno. Assolutamente vitale è invece la collaborazione che H-Global sta portando avanti da alcuni mesi con alcune Università. Ciascuna su un aspetto ben preciso e determinato, tutte portano un contributo fondamentale e dinamico.

La collaborazione con Unir&d, che è uno spin-off dell’Università di Padova, è iniziata circa tre mesi fa ed è forse quella con cui la collaborazione è, ad oggi, più attiva. Lo studio è incentrato prevalentemente sull’analisi delle materie prime e dei prodotti finiti. Importante è il contributo anche di ICGEB (International Centre for Genetic, Engineering and Biotechnology) che ha, oltre al quartier generale a Trieste, anche una sede a New Delhi e una a Cape Town; si tratta di un centro di eccellenza nella ricerca, un parco scientifico di caratura internazionale che propone ad H-Global punti di sviluppo molto interessanti. Non possiamo dimenticare Fem2Ambiente, spin-off dell’Università Milano-Bicocca. Il loro contributo ci consente di andare a misurare invece l’impatto ambientale dei nostri consumabili, permettendoci di non perdere mai di vista quello che è uno dei nostri punti fermi, vale a dire il rispetto per l’ambiente che ci circonda. Certamente queste collaborazioni comportano degli investimenti importanti da parte di House to House, investimenti che consentono di contribuire al sostegno dei costi per la realizzazione dei progetti stessi: uno sforzo impegnativo, che si ripaga con la certezza di cercare e quindi di proporre l’eccellenza assoluta. Dobbiamo ricordare anche i dipartimenti di Ricerca & Sviluppo delle varie aziende che forniscono le diverse materie prime, che modulano la loro proposta in funzione delle richieste specifiche che H-Global pone: a loro il compito di offrire un ventaglio di possibilità per cercare di venire incontro ad ogni esigenza. La ricerca, da parte del nostro comitato scientifico, è oltre l’idea più semplicistica di pulito. H-Global infatti mira ad applicare letteralmente il mondo della cosmetica alla detergenza. Questo è sinonimo indiscusso di cura: cura per i materiali, per le persone, per i loro capi e per l’ambiente. Quello che si è sviluppato in questo ultimo anno è quindi un lavoro attento, di sinergie: è l’alleanza per antonomasia. E dove le conoscenze, i talenti, gli obiettivi e gli strumenti si incontrano e si confrontano in maniera costruttiva, lì nasce quel qualcosa in più, il plus che crea unicità. Ma non ci si ferma qui: l’autunno è lontano, ma ci riserverà certamente novità interessanti anche sotto questo aspetto.


18

19

Lo stile che supera se stesso L’outfit 2017 di House to House

O

“C’è qualcosa di nuovo oggi nel sole.” figura del Cliente Fan. Il valore punto rimane invece G.Pascoli invariato.

gni tanto si sente il bisogno di cambiare look. E’ il desiderio di novità, di freschezza, di stimoli nuovi. Serve a lasciare il vecchio alle spalle, a guardare avanti. House to House quest’anno ha deciso di rinnovarsi, di farlo alla grande e sotto molti aspetti. Una prima e importante novità è data dal Business Plan Mix, pensato per dare a ciascuno la possibilità di avvicinarsi al mondo della vendita diretta e di ottenere importanti risultati con la vendita sia di beni durevoli che di consumo. Non tutti gli incaricati riescono infatti ad avviarsi con facilità durante il primo periodo, tendendo poi ad abbandonare l’attività; ecco che questo nuovo piano facilita quindi l’avviamento di ogni nuovo incaricato, permettendo a ciascuno di avvicinarsi a quel segmento di prodotto che sente più vicino a se stesso e misurarsi poi, nel tempo, con la doppia opportunità di guadagno. Il nuovo piano prevede due nuove qualifiche, l’H-Starter e il Developer - che sono state inserite prima della qualifica di Consultant -, mentre non esiste più la

Ci sono poi i nuovi Kit di avvio all’attività, cinque proposte grazie alle quali ogni incaricato che decide di iniziare la sua avventura in House to House può scegliere quella più adatta a se stesso, in quel momento; cinque formule speciali che rappresentano cinque diversi trampolini di lancio. Altro strumento importante sono i pluridose, i flaconcini attraverso i quali far conoscere i detergenti HtH a tutti quei Clienti che ancora non hanno avuto occasione di provarli: piccoli e graziosi, sono omaggi che decreteranno l’inizio di una lunga storia d’amore. Con il primo di aprile è entrata ufficialmente in funzione la nuova area privata aziendale, lo strumento essenziale per l’attività di ogni incaricato HtH. Completamente rinnovata nei contenuti e nella veste grafica, ci è stata svelata - attraverso un video tutorial - da Edward, un amico virtuale che ci ha guidati passo dopo passo attraverso le varie sezioni e che rimane a nostra totale disposizione, anche nei mesi a venire, qualora avessimo qualunque dubbio.

I contenuti sono stati organizzati in maniera estremamente razionale, così da permettere all’incaricato di avere una migliore visione d’insieme su ciò che cerca; in primo piano tutte le informazioni più importanti relative alla propria attività e, in un campo a scorrimento dinamico posto in basso, l’accesso immediato a determinate sezioni dell’area stessa. Per agevolare la comunicazione è stata anche predisposta una funzione di messaggistica interna che permette agli incaricati di comunicare tra loro, all’interno dello stesso team, o direttamente con l’Azienda: uno strumento efficace, volto a facilitare il processo comunicativo di ciascuno. Nelle varie sezioni, poste sul lato sinistro, è possibile gestire sia ciò che riguarda il proprio profilo personale, sia tutto quanto è relativo ai propri incaricati e al team, agli ordini personali e a quelli dei Clienti; è possibile anche avere sempre sotto controllo ciò che concerne le provvigioni personali e la documentazione relativa, ricevute o fatture. Due importanti novità da ricordare. La prima è che, proprio grazie alla sezione dedicata e seguendo le semplici indicazioni date, sarà lo stesso recruiter a inserire i dati dei suoi nuovi incaricati. Si dovrà fare particolare attenzione, durante questa fase, a ciò che riguarda il regime fiscale: la scelta, infatti, è determinante ai fini del calcolo delle provvigioni stesse e dell’emissione dei diversi documenti. La seconda riguarda invece gli acquisti personali di ogni incaricato House to House: a differenza di quanto accadeva fino al mese di marzo, da aprile le provvigioni vengono detratte direttamente su tutti gli acquisti, siano essi di beni durevoli che di prodotti consumabili. Accanto all’area privata, lo shop non ha voluto essere da meno e si è vestito a nuovo. Bello, vivace, dinamico. Va certamente ben oltre la realizzazione di un semplice spazio virtuale dove poter acquistare i nostri prodotti. E’ un mondo vero e proprio, una vetrina che parla... e non solo per immagini. Ogni singolo prodotto ha la sua storia da raccontare e i suoi perché. Ci sono immagini, colori, video, storie di profumi e di essenze. Viene voglia di conoscerli uno a uno, e non solo per nome! Viene voglia di provarli e di invitare i nostri clienti a fare altrettanto! Viene voglia di regalarsela davvero, la possibilità di coccolare i nostri capi! Sulla base di attente indagini Istat, sono stati proposti anche due pack specifici per le famiglie, di composizione e durata diversa, il cui consumo effettivo varierà chiaramente in funzione delle diverse esigenze di ciascuna famiglia. Questa novità consentirà

l’opportunità straordinaria di avere l’intera gamma di prodotti senza l’aggravio delle spese di spedizione e con l’inserimento di uno o più prodotti in omaggio. Prossimamente, il Cliente avrà la possibilità di attivare l’opzione “autoship” che consente il riordino automatico del pack prescelto. Ma non ci si ferma qui! Ricordiamo anche la nuovissima chat “problem solving” che costituisce un vero e proprio filo diretto tra i General e i Ruling Manager che operano in tutto il territorio nazionale e la Direzione aziendale, un filo che permette di segnalare, e quindi risolvere nel tempo più celere possibile, le varie problematiche che si possono verificare sul campo. Altra novità importante è data anche dall’introduzione della nuova formula di pagamento con i bollettini prepagati HtH, pensata per tutti quei Clienti che non hanno possibilità di accedere ad un finanziamento, che desiderano acquistare, ma non vogliono richiedere un finanziamento e non hanno magari la possibilità di affrontare l’acquisto pagando in un’unica soluzione. L’Azienda ha studiato una soluzione specifica che andasse loro incontro e che desse la possibilità di avere Agento, Hydra ed eventualmente il binomio vincente con due diverse modalità: 6 e 12 mesi. House to House, da sempre attenta alle esigenze dei suoi collaboratori e dei suoi Clienti, conferma quindi con queste numerose novità la sua vocazione a tenere il passo, anzi: ad anticipare i tempi.


20

21

Cresciamo. E lo facciamo con successo Lo dice anche il Financial Times

N

oi i nostri risultati li conoscevamo bene; è da quando, nel neanche tanto lontano 2011, è iniziato il piano di espansione aziendale, che vediamo maturare giorno dopo giorno i frutti del nostro lavoro. Come si può raccontare in poche parole la storia di House to House? Forse parlando di una realtà che ha mosso i suoi primi passi senza che nessuno ci scommettesse un soldo e che è cresciuta in quel Nordest d’Italia, ricco e laborioso, che non fa certo sconti a nessuno e che sarebbe stato travolto da una crisi economica di forte impatto sul territorio. Passi piccoli, in realtà, all’inizio. Al nostro Presidente luccicano sempre gli occhi ogni volta che ci parla del piccolo garage di casa, del suo furgoncino rosso di seconda mano e di tutti i sogni che aveva in testa. Poi un primo ufficio, un dipendente, pochi collaboratori; un altro dipendente, poi due, nuovi collaboratori, una nuova sede che si sarebbe presto ulteriormente ampliata... e i piccoli passi, ad un certo punto, sono diventate vere e proprie falcate. I nostri risultati li conoscevamo bene, noi. Ma è quando sono gli altri a riconoscerli, quei risultati, che ci si rende conto di quanta strada si sia fatta in così poco tempo e che ogni

applauso che ci facciamo non è un semplice rito autocelebrativo. Si è accorto di noi anche il Financial Times, il prestigioso quotidiano economico-finanziario del Regno Unito. Certamente una voce autorevole e di tutto rispetto. Nella sua ricerca, il Financial Times ha analizzato con attenzione i dati di alcune aziende, in tutta Europa, relativamente al periodo 2012-‘15. E nella sua lista, in cui ha evidenziato le 1000 che hanno dimostrato in termini assoluti il più veloce tasso di crescita, House to House figura al 254° posto. Nel periodo preso in esame, la crescita del fatturato è stata del 485%, con un tasso di crescita composto pari all’80,1%. Allora è vero che gli sforzi e l’impegno vengono ripagati. E’ vero che avere sempre in mente i propri obiettivi permette anche di trovare la strada giusta per arrivarci, a quegli obiettivi. E’ vero che perseverare, mettendoci metodo e passione, è la strategia vincente. Il periodo preso in esame è quello in cui siamo passati da piccola realtà di provincia ad Azienda via via sempre più radicata in tutto il territorio nazionale. Ci hanno spinto il desiderio di far conoscere i nostri prodotti straordinari alle persone e contribuire a migliorare sensibilmente la

qualità della loro vita, il piacere di proporre un’opportunità lavorativa unica nel suo genere e aiutare le persone ad avvicinarsi ai propri sogni; la voglia - in buona sostanza - di fare la differenza, di creare valore. Sia questo un punto di forza, un valore aggiunto per ciascuno di noi, quando proponiamo l’opportunità lavorativa! Un’azienda che figura in questa prestigiosa lista è indice di solidità, di stabilità e di forza, elementi che sono indiscutibilmente sinonimo di credibilità e concretezza. E chi ha desiderio di migliorare la propria vita lavorativa, rimettendosi magari completamente in gioco e rischiando il tutto per tutto con se stesso, non può che ambire a tanto! Ma c’è una cosa che, più di ogni altra, ci riempie d’orgoglio: la certezza che, scorrendo quella lista, siamo in assoluto la prima azienda italiana di vendita diretta presente. Nessuno migliore di noi, quindi. Risultati tanto entusiasmanti sono stati possibili certamente grazie all’impegno di ciascuno dei collaboratori, all’organizzazione dell’intera struttura aziendale che si è sviluppata di pari passo e, last but not least, alla fiducia che i nostri clienti hanno riposto in noi, travolgendoci spesso con il loro entusiasmo genuino. Noi lo sapevamo, che stavamo facendo le cose bene. Ma che il Financial Times l’abbia messo nero su bianco è stata un’emozione che, forse, ci ha colti impreparati e ha quindi lasciato maggiormente il segno. E ora, vento in poppa, non possiamo che pensare al prossimo obiettivo: il mercato estero.


22

23

Estate:

pronti, partenza, via! Vantaggi di stagione

L

’aspettiamo sempre a lungo, la stagione estiva. Le belle giornate, il caldo, le vacanze e, poco oltre, i progetti per l’autunno che viene.

chiamo infatti che l’estate è la stagione in cui le giornate più lunghe e le vacanze ci permettono di ritrovare il tanto agognato tempo per noi stessi.

Ecco che, al bucato quotidiano, si aggiunge una serie di capi in tessuti sintetici o tecnici, che necessitano di un trattamento di riguardo. A tal proposito non possiamo dimenticare la nuovissima Linea Sport, l’ultima nata tra la gamma dei detergenti House to House. Tre campioni, in fatto di pulito! Prodotti che rappresentano un vero e proprio sistema di lavaggio altamente performante e adatto, in questo caso, a tutta quella varietà di tessuti usati per i capi e per gli accessori legati al mondo dello sport.

Per noi che viviamo House to House da dentro e che la respiriamo ogni giorno, l’estate però è anche tanto altro. E’, da sempre, sinonimo di alta stagione. E lo è per molti motivi. Anzitutto perché i numerosi vantaggi che i nostri clienti apprezzano nei diversi prodotti House to House durante la stagione invernale, sono certamente maggiori proprio in estate.

Poi, diciamocela tutta, chi ha voglia di passare l’estate a far lavatrici e con il ferro da stiro in mano, sotto la cappa di calore infernale? Non dimenti-

C’è poi Agento, che consente di asciugare e igienizzare a fondo quello stesso bucato, in tempi veloci e con consumi davvero contenuti; le nostre clienti ammettono che non rinuncerebbero mai, e a maggior ragione in estate, alla morbidezza dei tessuti appena tirati fuori da Agento, alla praticità di poterli stendere con le proprie mani in pochi minuti riducendo sensibilmente il tempo di stiratura, riporli e poi andare a godersi la vita!

L’estate è un periodo importante per ogni incaricato House to House quindi per una duplice ragione: da una parte la certezza di proporre dei prodotti che danno vantaggi impagabili ai clienti nell’esatto momento in cui le loro esigenze sono più che palesi e, dall’altra, la prospettiva di pianificare il lavoro per i mesi a seguire. Proprio per il maggiore tempo che hanno a disposizione, le famiglie sono - in buona parte delle regioni d’Italia - più portate ad accoglierci, ad ascoltarci e a dedicarci attenzione: facciamo tesoro di questo tempo che trascorriamo con loro, sia per proporre i nostri prodotti che per farci dare molte referenze!

Sappiamo bene che stendere all’aperto i nostri capi significa esporli non solo alla luce che, spesso, ne altera i colori originari e compromette irrimediabilmente i bianchi, ma esporli anche a tutta una serie di sostanze nocive; lo sa bene chi abita in campagna: è durante questo periodo infatti che vengono praticati diversi tipi di trattamenti sulle varie coltivazioni e queste sostanze nocive, spostandosi nell’aria, si depositano nei tessuti, insediandosi nelle fibre; dobbiamo mettere in preventivo anche tutte le macchie, i “ricordini”, lasciate da insetti o uccelli di passaggio.

All’aumentare del bucato da gestire, da lavare e da stirare, giocoforza, corrisponde un aumento dei consumi di detersivi, di acqua e anche di corrente elettrica.

C’è tutta la gamma di detergenti naturali House to House, pensati, studiati e realizzati da H-Global, la divisione scientifica aziendale, per garantire a ciascun tessuto il suo prodotto, a ciascun capo il suo risultato: quando l’eccellenza diventa prodotto, il risultato è il pulito oltre ogni immaginazione.

Fare il bucato per i clienti House to House significa quindi invertire la rotta, attuare un vero e proprio stile di vita e farlo con dei prodotti superlativi.

E’ questo infatti il periodo in cui si suda molto, ci si cambia inevitabilmente più spesso e si ha quindi una maggiore mole di bucato da gestire. Numero di lavatrici che aumentano a dismisura e che corrispondono a file lunghe e colorate di bucato steso al sole; certo, tutto si asciuga ad una velocità impensabile in altri periodi dell’anno, ma altrettanto velocemente tutto si secca al punto da diventare difficile da gestire, poi, sotto il ferro da stiro.

Tutti questi disagi ci costringono molto spesso a lavare nuovamente i nostri capi, riaprendo così quel cerchio che speravamo di chiudere, di lì a poco, con il ferro da stiro.

ma generazione in una macchina estremamente semplice, a disposizione di ogni esigenza.

Torniamo a trovare i nostri vecchi clienti: saranno felici di sapere quanta strada abbiamo fatto, di conoscere le numerose e straordinarie novità e di farci conoscere sempre di più.

Approfittiamo quindi di questo tempo, che non è mai regalato e che di certo non torna! L’estate è anche la stagione in cui più che mai ci concediamo il tempo per noi stessi, per il nostro benessere fisico e mentale. Se per qualcuno la bella stagione è sinonimo di sdraio, ombrellone e ozio totale, per altri è il momento in cui prendersi cura di se stessi, rispolverando magari delle vecchie passioni o avvicinandosi a qualche attività sportiva.

Le soluzioni di House to House Ma quali sono gli strumenti grazie ai quali House to House è riuscita a trasformare il dovere di fare il bucato in un momento di piacere allo stato puro? C’è Hydra, che permette - grazie ai suoi cicli tanto brevi quanto efficaci e ai programmi specifici e mirati - di lavare senza pensieri. Un lavaggio profondo, accurato e attento. Una tecnologia di ulti-

Non c’è stagione migliore di questa, per metterci impegno! Avere adesso una buona quantità di riferiti a disposizione permette ad ogni incaricato di affrontare la stagione autunnale e poi quella invernale con la marcia giusta e vedere in questo modo più vicini i suoi obiettivi e i suoi sogni. L’estate, che nell’immaginario collettivo è la stagione della mietitura, sia per noi di House to House più che mai la stagione della semina: i frutti li coglieremo insieme. Estate? Gambe in spalla e via!


24

25

Social

Testimonianze da Facebook L’entusiasmo dei nostri clienti


26

27

Un lavoro, per piacere! Quando le due cose vanno a braccetto è meglio “Se si escludono istanti prodigiosi e singoli che il destino ci può donare, l’amare il proprio lavoro costituisce la migliore approssimazione alla felicità sulla terra. Ma questa è una verità che non molti conoscono.” P. Levi

L

a libertà è un concetto ampio, grande, difficile da misurare. E’ un concetto impalpabile, come lo sono quelli di tempo e di spazio. Molto spesso il lavoro è sinonimo di stress, di seccature e di fatica. Difficile, soprattutto con i ritmi sempre più serrati della nostra vita, considerarlo un piacere; giornate che si ripetono, rovesciandosi l’una sull’altra, spesso senza alcuna variazione di sorta; operazioni meccaniche e sistematiche, susseguirsi di inconvenienti, orari stabiliti, postazioni fisse: nulla di più lontano dal concetto di libertà, dall’idea di respiro che la libertà stessa consente. Il lavoro moderno richiede velocità, tempestività, presenza costante e, a volte, data per scontata. Non è dato a tutti, purtroppo, di poter fare delle proprie passioni il proprio lavoro, così come non è sempre semplice allontanarsi da un ambiente che ci sta stretto, da un lavoro che non ci piace fino in fondo ma che, in qualche modo, serve a pagarci la vita.

E se ci mettessimo passione? Se scoprissimo che, a far le cose con il gusto autentico di farle, tutto diventa più semplice e più leggero? La passione è quell’elemento che davvero può contribuire a fare la differenza nello svolgimento del lavoro; certo non

annulla fatica, seccature e stress, ma rende tutto più semplice e più facilmente sopportabile: ogni sacrificio viene fatto in funzione di qualcosa che sentiamo dentro, come parte di noi, e quindi acquista inevitabilmente un valore diverso. Riuscire ad affrontare ogni singolo giorno con il sorriso, con lo spirito di gratitudine per la possibilità di renderci utili rispetto ad un progetto più ampio è la marcia in più, la chiave di volta che aiuta a percepire gli impegni in occasioni, gli obblighi in sfide stimolanti, il tempo di costrizione in tempo di costruzione. Ne consegue che, se il tempo dedicato al lavoro viene speso in maniera positiva, anche quel tempo che rimane nostro, quello che consideriamo il tempo libero, possiamo valorizzarlo in maniera esponenziale. Riusciamo a saldare in maniera più genuina i legami familiari e affettivi, a rispolverare vecchie passioni, ci viene voglia di regalarci qualche attenzione in più verso noi stessi o di fare una breve vacanza, ci prendiamo cura in maniera più attenta di ciò che mangiamo e del nostro corpo; magari ci rendiamo conto di aver voglia di aiutare gli altri. House to House offre, da questo punto di vista, qualcosa di straordinario ai propri collaboratori: l’opportunità unica e rara di scoprirsi padroni assoluti del proprio tempo, di gestirlo in totale autonomia e libertà. Ciò rende il tempo dedicato al lavoro più prezioso, più attento. Si investe meno in quantità, forse, ma più in qualità: poco tempo, ma speso in maniera eccelsa! Proprio per quel senso di libertà, la passione e la gratitudine diventano naturali e tutto diventa più semplice. Il dovere che diventa piacere. Allora davvero cambia tutto: il punto di osservazione e quindi la prospettiva, l’approccio e certamente anche l’esito. Il piacere di pianificare la propria giornata; il piacere di far conoscere dei prodotti straordinari; il piacere di stravolgere in positivo - grazie a questi prodotti - la vita a moltissime persone; il piacere di tessere ogni giorno legami nuovi e sempre arricchenti; il piacere del confronto; il piacere di imparare in continuazione; il piacere di sentirsi parte attiva di un progetto dal respiro molto ampio; il piacere di lavorare. Lasciati in un angolo tutti i concetti più comuni legati alla parola lavoro, il consulente House to House diventa non solo padrone di se stesso e della propria crescita professionale, ma anche e soprattutto del proprio tempo, il valore assoluto che dà vita e respiro alla nostra vita. E lì dove il lavoro diventa piacere, lì si crea valore.

La nostra missione è farti felice

TEMPO

LE PERSONE HANNO SEMPRE PIÙ BISOGNO DI PER SE STESSE E PER I LORO CARI

È

TEMPO LIBERO

FATICA

NECESSARIO RIDURRE LE PATOLOGIE E LE PROBLEMATICHE DERIVANTI DALLE FATICHE DOMESTICHE

DENARO

IL BILANCIO FAMILIARE È DI PRIMARIA IMPORTANZA. INDISPENSABILE È AIUTARE A GESTIRE MEGLIO RISORSE PREZIOSE

ECOLOGIA

DIFENDERE L’ECOSISTEMA:

LASCIARE UN MONDO MIGLIORE RISPETTO A QUELLO CHE SI È TROVATO

SALUTE

RENDERE LE CASE LUOGHI PIÙ SICURI E SANI È UN OBIETTIVO REALIZZABILE SOLAMENTE CON PRODOTTI MIRATI


29

Dietro le quinte di House to House

A

bbiamo pensato fosse importante riprendere a dare voce anche a coloro che, abitualmente, lavorano dietro le quinte. Sono le persone che non siamo abituati a vedere sul palco, quelle di cui conosciamo magari solo una voce dall’altro capo del telefono o che abbiamo incrociato al volo in Azienda qualche volta; sono le stesse persone che lavorano in House to House da tempo e rappresentano parte integrante e attiva del motore che muove l’Azienda tutta. Un po’ alla volta, quindi, impareremo a conoscerle. Oggi tocca a Nada.

- Lavaggi veloci

Conosciamo Nada Andreola

- Massima pulizia & igiene

…sognare ad occhi aperti e raggiungere gli spazi più impegnativi per avere maggior completezza… Questa la mia missione di vita.

- Anti-stropicciamento & disinfezione - Semplice, pratica ed intuitiva - Vita media stimata 17 anni

Ultra Pulito Stystem

ECO-BONUS: soggetta agli Eco-bonus 2017

Informati ora su questo nuovo strumento che ti cambierà realmente la vita !

Sono Nada Andreola, ho 45 anni e vivo a Villorba (Tv), con una ragazzina solare e un compagno meraviglioso. Da 27 anni lavoro come impiegata: ho spaziato dalla contabilità alla gestione finanziaria. Sono sempre alla ricerca di nuove sfide, mi potenziano e mi aprono la mente. Il mio arrivo in HtH risale agli inizi del 2014, dopo aver terminato un percorso di contabile/area finanziaria presso una ditta. Lo spirito che vivevo nella vecchia azienda nell’ultimo periodo mi rattristava. Non cresceva più, nonostante i continui sforzi di tutti gli occupati, con i quali ho sempre avuto un rapporto eccellente. Nonostante l’azienda fosse sempre stata rigorosamente rispettosa di tutte le ottemperanze fiscali e normative, capii nell’ultimo periodo che, nelle migliori delle ipotesi, alla fine di ogni esercizio aveva lavorato solo per i dipendenti, i fornitori e lo Stato. Dopo un lungo periodo di sofferte meditazioni conclusi che dovevo rimettermi in gioco nuovamente e cercare una nuova realtà, frizzante e giovane. Approdare e ricominciare a vivere. Ecco che a marzo del 2014 si chiude così l’accordo con un’azienda giovane e piena di obiettivi da raggiungere: HtH. Oramai sono passati tre anni dall’inizio di questa meravigliosa esperienza. All’inizio eravamo solo due impiegate, ma assieme abbiamo portato avanti, in un clima idilliaco e con grande determinazione, nuovi obiettivi. Ora siamo in parecchi dipendenti e tantissimi incaricati. Quando si arriva a certe dimensioni in breve tempo ci si aggrappa sempre più a delle scelte strategiche, dando dimostrazione delle forti capacità di leadership di un Presidente alla prese con un’importante trasformazione aziendale. Gli stimoli si alimentano continuamente, anche perché vengono tracciate le direzioni di sviluppo per il futuro, quindi la grande mission che guiderà l’azienda negli anni a venire, spronando i dipendenti ad abbracciare tutti i cambiamenti possibili.

Sono fiera di essere all’interno di questa realtà. Mi sento affiancata da persone che sono proiettate a cogliere questa nuova e formidabile crescita. Questo, come in altre realtà, porta innovazione, porta a fare delle scelte difficili migliorando in alcune aree in cui le cose magari non funzionano e smussando eventuali criticità: tutto per dare valore al Cliente e dare dimostrazione di voler affrontare in pieno la grande evoluzione, per far diventare l’azienda sempre più agile e reattiva. Sono fermamente convinta che sia fondamentale avere una visione condivisa su ciò che l’azienda può fare e su quello che vuole raggiungere. Ogni grande azienda ha una grande missione… e quella di HtH è quella di offrire ad ogni persona gli strumenti che consentano di fare di più. Armonizzare le esigenze di ogni singolo individuo per farlo sentire unico! Promuovere il miglioramento continuo. Il mio desiderio più grande è avere continuamente attorno a me persone che perseguono i miei stessi obiettivi, con le eventuali difficoltà e con l’entusiasmo di migliorare continuamente. Ricordate: sognate e consolidate! Nada


30

31

Scopri come loro ce l’hanno fatta Annalisa Delmedico

M

i chiamo Annalisa Delmedico, vivo a Brescia con mio marito Marco e la mia meravigliosa bambina di 12 anni Mariasole. Ho intrapreso vari lavori, passando dall’insegnamento scolastico all’estetica, sempre condotta da una sana curiosità ad esplorare settori diversi, per imparare e mettermi in gioco. L’incontro con House to House è avvenuto in un momento in cui avevo bisogno di cambiamenti e di nuovi stimoli. Ho partecipato a giugno 2016 ad un Workshop ed è nata la motivazione a conoscere da vicino il prodotto e l’Azienda. Ho conosciuto Agento utilizzandola quotidianamente e devo ammettere che l’amore vero e proprio è sbocciato al ritorno delle vacanze quando in mezzo pomeriggio avevo lavato, asciugato e messo in ordine le valigie di tutta la famiglia!

Mirko Farano

S

ono Mirko Farano, ho 23 anni e vivo in provincia di Bari. Apro col dire che “volere è potere” e che la mente umana, di fronte a ciò che vuole realmente, genera qualcosa di impressionante! All’età di 16 anni organizzavo eventi musicali di notevole entità: amavo la combinazione tra imprenditorialità e contatto umano. Poi ho svolto attività di vendita diretta e, quando capii che il mio mondo era il commerciale, decisi di iscrivermi alla facoltà di Marketing e Comunicazione d’azienda. Nel 2016, grazie a mia madre, ho conosciuto House to House. L’entusiasmo di una sua cliente nei confronti di Agento, la fertilità di mercato e la scarsa quantità di agenti nel mio territorio mi spinsero a prendere un volo per Treviso nel gennaio 2016. Conobbi l’Azienda e

Ad agosto ho cominciato a farla conoscere, ma allora non potevo ancora immaginare ciò che sarebbe arrivato dopo! Ho coinvolto con entusiasmo amici, parenti e conoscenti, perché potessero avere quest’opportunità: realizzare i sogni della propria vita facendo un lavoro appassionante! Se cerchiamo un datore di lavoro che non ci lasci mai a casa, è bene che lo cerchiamo dentro di noi, dentro la nostra volontà e determinazione. Con questo credo in soli due mesi ho raggiunto la qualifica di Top Manager. Molto umilmente mi sono affidata all’aiuto di chi, prima di me, aveva percorso questa strada. Il Recruiter e il Manager sono un punto di riferimento importante per poter ottenere i propri risultati, anche quando sembra che non arrivino. Non è tutto facile, non è tutto scontato, è un lavoro che richiede umiltà per imparare, volontà per essere costanti e determinazione per non mollare mai! Ora, con l’arrivo dei consumabili, sono convinta che ogni persona possa trovare la propria collocazione all’interno di HtH. Chiunque abbia voglia di fare, qui può realizzare il proprio obiettivo e noi Manager abbiamo il dovere di portare i nostri collaboratori a realizzarlo. La felicità di un collaboratore che ha raggiunto il suo scopo (sia pure la prima vendita) è il carburante che mi anima ogni giorno. Il Team è una forza irrefrenabile che può raggiungere l’impossibile. Il segreto? Non mollare mai! Un consiglio a chi comincia? Quando qualcuno ti offre l’opportunità di realizzare il tuo sogno e hai paura di non farcela, tu rispondi di sì; poi impara e comincia a fare! Annalisa

frequentai due giorni di formazione direttamente con il Dott. Nicola Lunardon. Il piano di crescita mi motivò tantissimo, e persino gli obiettivi più grandi mi sembravano vicini e raggiungibili: “sarebbe bastata tanta voglia di fare”, pensai. A giugno ero indeciso se lavorare in un American Bar, come l’anno precedente, oppure mettermi in gioco in HtH: penso di aver scelto bene! Con determinazione e umiltà decisi di partite da zero e mettere mattoncino su mattoncino su un muro ancora da costruire. Nel mio percorso mi sono trovato naturalmente davanti a problematiche diverse, di fronte alle quali riuscivo a trovare ed applicare una soluzione. Amo curare tutto nei minimi dettagli: sono loro a fare la differenza. HtH mi regala tante soddisfazioni e stare a contatto sempre con persone nuove fa sì che  anche il domani sia sempre la prima volta. Amo offrire opportunità lavorative, portare al successo altre persone e condividere con loro soddisfazioni che il denaro non ripaga. Parte abbondante di questa soddisfazione la devo al mio Team: sono orgoglioso di loro! So che non mancherà tanto nemmeno al loro successo. I punti fondamentali che ho seguito e che mi sento di suggerire? - Porsi degli obiettivi  - Pianificare la strategia - Andare in azione ...e ricordate: la vita è una sola, prendetela in mano e fatene un capolavoro! Mirko 

Scopri come loro ce l’hanno fatta Flora Merlo

dotto unico nel settore. Applicandomi con le tecniche suggerite dall’Azienda, aiutata dal mio Team e supportata dal mio Manager, nel novembre 2016 ho raggiunto la qualifica di Top Manager. Grazie al mio carattere caparbio ho superato gli inevitabili ostacoli, arrivando dove non pensavo di poter giungere. Ora il mio obiettivo è quello di far crescere ed ampliare la mia rete vendita.

B

uongiorno, sono Flora Merlo e vivo in provincia di Torino. La mia esperienza lavorativa si è sviluppata negli anni in varie aziende, formandomi a livello amministrativo e assumendo anche ruoli di responsabilità. Le mie conoscenze nella vendita sono state esclusivamente a livello teorico. Casualmente, nell’agosto del 2015 mi presentarono House to House; rimasi colpita e mi iscrissi al Workshop a Treviso per verificare che la mia intuizione rispondesse a verità. Il risultato dell’incontro superò le mie aspettative: mi sono trovata di fronte ad un’Azienda giovane ed innovativa ed ho ritrovato un entusiasmo che pensavo sopito. Inutile dire che di Agento me ne sono innamorata subito. Mi sono rimessa in gioco, in quanto ho ritenuto questo pro-

Francesco De Poli

S

ono Francesco De Poli, ho 48 anni e vivo a Padova. In passato ho avuto varie esperienze lavorative in qualità di idraulico, impresario e immobiliarista. Negli ultimi anni ho gestito alcune attività con un buon successo; poi, esasperato dalla pressione fiscale, ho voluto cambiare. A novembre 2015 un amico mi dice che a Treviso c’è un’Azienda che vende una macchina per stirare, solleticando subito la mia curiosità per le novità. Ho fissato un appuntamento per vedere Agento all’opera e per capire la concretezza del progetto; desideravo conoscere l’Azienda e il suo Presidente. Subito ho acquistato Agento, l’ho provata in tutte le sue funzioni e dai risultati ho creduto immediatamente nel prodotto: condizione necessaria questa, per me, per poterla proporre. As-

Il suggerimento che mi sento di dare a chi inizia è quello di usare i supporti che l’Azienda mette a disposizione nell’area privata per porsi nei confronti del cliente nel modo corretto, di non fissarsi come obiettivo solo i guadagni perché questi sono la conseguenza di un lavoro svolto con entusiasmo e convinzione. L’entusiasmo, la convinzione di far parte di una meravigliosa Azienda e di avere due prodotti come Agento e Hydra da far conoscere alle persone sono stati la chiave vincente del mio successo in House to House. Auguro a tutti di lavorare con soddisfazione, come è stato per me. Flora Merlo

sociando la mia esperienza alle qualità di Agento e credendo subito in una visione commerciale lungimirante, i risultati sono stati immediati: primo mese Team Leader, terzo mese Top Manager, decimo mese General Manager e al dodicesimo mese ho raggiunto la qualifica più alta in Azienda: Ruling Manager. Tutto ciò nel primo anno, ma solo con la visione di vendere Agento. Ma ora che HtH a creato una gamma di prodotti consumabili eccezionali, la mia visione è cambiata. Voglio raggiungere nuovamente la qualifica di Ruling Manager, ma farlo solo grazie al fatturato dei detergenti: questa è la nuova sfida personale, che mi pongo nei prossimi 18 mesi. Nel primo anno io e i miei collaboratori, che ringrazio fortemente, abbiamo costruito il Team 300; avevamo una visione chiara, una strategia ben pianificata e i risultati sono arrivati. Ora tutti noi ci stiamo riorganizzando per realizzare la maggior parte del nostro fatturato proprio dai consumabili; questo ci darà una stabilità di fatturato mensile, anche se sappiamo che è un lavoro lungo e diverso rispetto alla vendita di Agento. Consiglio? Lavorare con professionalità e costanza: tutto succede se ci credi!  Ringrazio il mio Team 300 per il lavoro svolto, ma dico: ragazzi, siamo solo all’inizio! I love my Company Francesco De Poli


VOGLIAMO TE

32

Scopri come loro ce l’hanno fatta

House to House incentiva l’apertura di un HtCenter in ogni provincia italiana. Grazie ad uno straordinario piano guadagni, l’azienda ti riconosce un bonus per l’apertura del tuo HtCenter. U al brand della tua attività, favorendo la tua visibilità sul territorio. Raggiungi i requisiti per aprire al più presto il tuo HtCenter!

Laura Glielmi & Stefano Colombo

Chiama ORA

B

uongiorno a tutti! Siamo una coppia da 35 anni, sposata da 30, che vive a Mapello in provincia di Bergamo.

contattato per prime le persone a noi più vicine, proprio quelle a cui tenevamo di più.  

Ognuno di noi ha un diverso percorso lavorativo alle spalle; Laura ha lavorato per vent’anni come impiegata contabile, mentre Stefano ha all’attivo diverse esperienze sia di lavoro autonomo che come dipendente.

In breve tempo, appena 5 mesi, abbiamo raggiunto la qualifica di Ruling Manager, soprattutto grazie alla condivisione e all’entusiasmo di tutta la nostra squadra.

Entrambi conosciamo Agento a Maggio 2016 e ci innamoriamo del prodotto. Siamo sempre stati molto sensibili a tutto ciò che è innovazione: ne scopriamo quindi le qualità impareggiabili e ne intuiamo la grossa opportunità commerciale. Per prima è Laura a essere invitata ad un Workshop da un conoscente che le prospetta l’attività. Entusiasta del piano Marketing e del progetto aziendale, decide di visitare l’azienda rimanendo colpita dalla determinazione e dalla visione del suo Presidente. La nostra voglia di intraprendere questa nuova avventura deriva da una motivazione molto forte, da un perché preciso: la mancanza, per entrambi, di un reale riconoscimento professionale e personale. E, per la prima volta in tanti anni, abbiamo unito completamente le nostre forze e le nostre esperienze anche in ambito lavorativo. Da subito abbiamo adottato il metodo aziendale: ci siamo letteralmente calati nella parte degli alunni al primo giorno di scuola, andando a conoscere in maniera approfondita tutto ciò che l’azienda mette a disposizione nell’area privata e tutto il materiale formativo, imparando ogni giorno. Questo ci ha permesso di non aver dubbi e di riuscire a trasferire sempre il corretto messaggio alle persone di nostra conoscenza; una volta capita l’importanza del progetto, abbiamo

Durante questo primo anno, House to House ci ha permesso di poter lavorare insieme, condividendo quotidianità lavorativa e familiare; siamo consapevoli di quanto sia cambiato il nostro stile di vita, sia a livello economico che personale. E’ stata una crescita costante e continua, che ci permette di viaggiare ed aiutare nuove persone a cambiare prospettiva di vita, migliorandola sensibilmente. Ciò che amiamo di più in assoluto? Il fatto di farlo assieme: ci dà certamente una grande emozione. La prossima apertura dell’HtH Center a Bergamo è un altro obiettivo raggiunto! Sarà certamente un punto di riferimento importante per la formazione dei nuovi incaricati, cosa che per noi è imprescindibile per arrivare al successo. L’ultimo riconoscimento in ordine di tempo è il Premio Avedisco. Ne siamo molto orgogliosi e siamo consapevoli che non è certo il traguardo, ma solo un punto di partenza! E’ stata davvero un’esperienza fantastica, condivisa coi vertici dell’azienda. Tutto questo grazie alle persone della nostra squadra che credono, come noi, in questo progetto. Progetto che, per quanto grande possa essere, è iniziato in maniera assolutamente straordinaria. Laura e Stefano


34

Scopri come loro ce l’hanno fatta Alberto Busato

S

ono Alberto Busato, sono nato a Biella e vivo a Novara con Adriana. Ho studiato Informatica, ma non ho mai trovato lavori inerenti a questo settore. Sono di origine veneta, e come tutti i veneti mi sono sempre adattato a fare ogni tipo di lavoro. Mi sono reso conto di essere portato a relazionarmi con gli altri e ho deciso così di dedicarmi al commercio. Anni fa ho iniziato a produrre calzature da ballo e successivamente sono diventato Direttore Vendite di una tra le più conosciute aziende di questo settore a livello europeo. Ho conosciuto House to House a metà febbraio del 2016 grazie a Cristian Negri, mio carissimo amico e collega, che mi ha portato a Verona a conoscere Cristian Vicentini; quando ci ha illustrato il prodotto e il piano compensi, abbiamo subito capito che questo

Enza De Palma

S

alve a tutti. Mi chiamo Vincenza De Palma, per tutti semplicemente Enza.

Sono di Bari, ho vissuto prevalentemente la mia vita a Bitritto e da qualche anno vivo ad Adelfia. Ho superato da un po’ i cinquanta, sono moglie e mamma di tre splendidi ragazzi e di due dolcissimi cagnolini. Dopo aver cresciuto i miei figli, ho deciso di rimettermi in gioco in campo lavorativo e così ho conosciuto la realtà della vendita diretta. Avrei potuto lavorare e riacquistare la mia indipendenza, senza rinunciare alla mia libertà. Con il tempo ho capito

poteva essere davvero il prodotto giusto per fare la differenza sul mercato. Il 29 febbraio abbiamo fatto il primo Workshop a Bergamo e ci siamo iscritti senza esitare. Ho acquistato subito Agento per conoscerla, toccare con mano i risultati tanto decantati e poterla proporre al meglio ai miei clienti. All’inizio credevo di poterla proporre come un qualsiasi prodotto che ero abituato a vendere, ma nel giro di poco tempo mi sono reso conto che applicando il metodo HtH si potevano avere dei risultati migliori e in meno tempo; già dal secondo mese sono arrivati i primi successi: a ottobre 2016 la qualifica da Top Manager e a gennaio l’attestato da formatore. Il mio rapporto con Agento? Fantastico, direi: ormai vive con me! Con HtH ho ritrovato il piacere di lavorare con gli stimoli che non avevo più da tempo; questo lavoro mi permette di conoscere persone nuove e dare loro una splendida opportunità ed è per me un grande piacere affiancarli e trasmettere i miei insegnamenti. Sono consapevole del fatto che sto mettendo le basi giuste per fare il percorso necessario che, nei prossimi dieci anni, mi porterà alla tranquillità mia e di tutte le persone a me care, realizzando finalmente i sogni che da tempo erano finiti ingiustamente nel cassetto. Alle persone che si avvicinano a questa attività consiglio di applicarsi con determinazione e perseveranza: i risultati arriveranno, è solo questione di tempo. Il mio fantastico Team sta svolgendo un ottimo lavoro e sono sicuro che molto presto vedremo molti di loro raggiungere il successo tanto desiderato. I LOVE MY TEAM. Alberto

che ciò che mi faceva amare questo lavoro era il contatto con la gente, poter rendere i piccoli sogni delle realtà. Quando ho conosciuto Agento si è realizzato un sogno: possedevo già un’asciugatrice che però non aveva minimamente le prestazioni di Agento, così ho pensato che se aveva reso felice me, poteva rendere felici tantissime altre persone. Avendo in famiglia problemi di allergie, Agento, insieme ai meravigliosi detergenti naturali della nostra linea, ha migliorato la qualità della vita mia e di quella dei miei cari, soprattutto per la sua caratteristica di igienizzazione profonda dei tessuti. Il ferro da stiro? Ormai è solo un lontano ricordo. Grazie ad una mia ex collega, oltre ad Agento ho conosciuto anche una grande azienda, House to House; un’azienda con grandi progetti, innovativa, giovane, con prodotti unici, un mercato in espansione e grandi idee, ma fatta di persone semplici, come me. Non ho avuto dubbi su quello che avrei dovuto fare. Ho iniziato a lavorare a febbraio 2016; a settembre la prima qualifica importante e a novembre 2016 sono diventata Top Manager, grazie anche alle persone che hanno avuto fiducia in me e che mi seguono ancora in quest’avventura lavorando come me, sempre con il sorriso sulle labbra, certe che il nostro lavoro aiuti a migliorare la qualità di vita di tutti i nostri clienti. Chi mi conosce ormai sa che il mio motto è: “Agento, l’asciugastiratrice che ti rende felice!” Enza De Palma

ASSOCASA

ASSOCIAZIONE NAZIONALE DETERGENTI E SPECIALITÀ PER LA CASA


36

37

Nuove Promesse

Nuove Promesse

Dicembre 2016

Gennaio 2017

Promozioni qualifiche Nuovi Ruling Manager

Nuovi Dealer

DE POLI FRANCESCO

ALEPPO WALTER ANGIONE MARTA MARIA ANIMAMIA SONIA ANSELMO ANNA ARCURI YLENIA ARGENTERO ROBERTO ARNABOLDI LUCA ATTANASIO LEANDRA BELLINATO ROBERTO BERTOLINO ROSALIA BETTERA ALESSANDRO BIANCO MARIA BOATTO GIANMARCO BONAVITACOLA FRANCESCA BONOMI FERMO CARLO BOVOLENTA ANDREA BREDARIOL CATIA BUONOMO GIUSEPPINA BUONOMO ROSANNA CANEPA SIMONETTA CARMELLINO RAFFAELE CASELLA BRUNO CHINELLATO MASSIMILIANO CUNEO STEFANIA D’ABRAMO ADELIO DANIELE MARIA TERESA D’ANTUONO GERARDO DEL SORBO CONCETTA DEVALLE STEFANIA FACCENDA ANNA MARIA FEDERICO DEBORA FERRATO LUCA FERRIGNO CLEMENTINA FRENNA SALVATORE GAGLIARDI ANNA GALLINA MARCO GALLO AFFLITTO CALOGERO GARAVINI GIACOMO GERVASIO ANGELA GIANELLA SIMONETTA GIARRUSSO GAETANA MARIA ANGELA GRASSO SILVANA GRILLO PAOLA GURGONE ANTONINA IMMACOLATA IERACE MARIA ANTONIETTA IESSI TERESA INGUSCIO LUCIO CESARE LA GRECA MASSIMILIANO LA ROSA SALVATORE

Nuovi Top Manager FOGAROLO CARLO IEZZI GABRIELE MARIOTTI MATTEO MOSCA RAFFAELE PIERINI PIERANTONIO RATTI ALDO TAGLIANETTI ROBERTO

Nuovi Team Leader ANDRETTA DENIS BIANCHETTI ANDREA LOMBARDI ALBERTO MARTINELLI LUCREZIA MIRI ANTONELLA RUI LUCIANO ZANINI GIUSEPPINA

Nuovi Assistant Leader ALBANO DALILA ANESE MARZIA ANGELUCCI MICHELE BOSO ANNAMARIA CANGELLI VALERIO DI GIACOMO LUCIANA FERRIGNO CARLO FIORINO MARIA LAMANNA VINCENZINA LOCATELLI ERIKA MOZZILLO SALVATORE NASO CINZIA OCCHIPINTI STEFANO PIFFER MICHAEL POUKERT ELMUT RUOCCO CARLO RUSSO MARIA VACCARI ERMANNO VIARI ANTONELLA

Promozioni qualifiche LENA MIRCO LOMBARDO ILENIA MARABETI FABIO MONTINI LUCIANA NAZARENKO SERHIY PACILEO ANTONIO PARAMATTI SILVIA PASTRELLO FILIPPO PATTARELLO NICOLA PETTINATO CONCETTA PINTORE PAOLA PREVITE DAVIDE PUGLIESE ORESTE RICCI EMANUELA RIVOLT MARCO RIZZO IOLANDA RIZZO ROSARIA SANSALONE MIRELLA SBARAGLIA LAURA SFORZA IRENE SPADARO RICCARDO STIGLIANO VINCENZO STISO TERESA TARULLO MILENA TONDELLI MARIA CRISTINA TORTOLINO ELIGIA TOSCANO MARIA DANIELA TOSCANO ROSA VALVANO MARILENA VEZZOSI DEBORAH VIARI ANGELA VICCARI ANTONIA VITTORIO MARIA STELLA ZAPPALORTO GABRIELE ZIBANA STEFANO

Nuova Team Leader

Nuovi Dealer

SERRA SIMONA

ADAMO FEDERICO BIONDO ANTONIETTA BOSCHETTI ELENA BOSIO SILVIA BURGARELLO MARIA ANTONIA BUTTO PALMIRA CANELLI ANGELINA CAPUTO FILOMENA CIVITA ANTONIO CONTINI MASSIMO COSTA MARIA CONCETTA CUCCHIARA ALESSANDRA CUZZIOL FRANCESCO D’AGATA CARLO DAL BIANCO MANUELE D’AMBROSIO SPERANZA DE MARINO MARIA FERRARO ALESSANDRO FERRI ELENA FICARRA ALESSIA FILIPPONE DANIELE CARMELO GHIDINI ADRIANO GHISLENI FABRIZIO GRASSONELLI VINCENZO IRA MARIA ANNA CONCETTA IVARANO SERGIO LANZA GIUSEPPA LETIZIA LATINI FEDERICO LEONI GIANCARLO LEPRE RAFFAELE LOMBARDI LEONORA MANCA GIULIA MANTOVANI ALBERTO MASTROCINQUE LOREDANA MICHELI STEFANO MILANI SILVIA MININNO GIUSEPPE MIRRA GENNARO MORGANO RENATA MORINI VALENTINA OLLI FEDERICA PETROCCHI GIULIANA PULEO DAVIDE RIZZO SANDRO SABELLA FRANCESCA SARTOREL GIORGIO SCOTTI ALDO SPARTA’ FRANCESCA AGATA TAPETE ANDREA

Nuovi Assistant Leader BARONE GIOVANNI BOSCHETTI IVANA CASCINO ANGELA ELISA DEL MEDICO ANDREA DEL MEDICO CARMELA FORNASIERO BARBARA GERARDINI GIULIA MUSCIO PAOLA PINTAUDI SAVERIO PIVA SILVANA SALVATO MASSIMILIANO SERAFIN MARCELLO

TERAZZAN TIZIANA MARIAROSA TERUZZI LUIGI ALESSIO TOSELLI PAOLO TUZZA ERIK VETUSCHI SANDRO YORDANOVA YORDANKA KAMENOVA


Un’avventura emozionante

38

Nuove Promesse

Promozioni qualifiche

Major Manager

Febbraio 2017

Leading Manager

Nuovi Ruling Manager

Nuovi Dealer

LO TURCO OLIVIA

AITA MICHELINA BATTAGLIA LEOPOLDO BELLINI MARIA ENRICA BERNABE’ CLAUDIO BISOGNO VERONICA BOCCHIO JESSICA BOSIO MARIA CRISTINA BRINATI PATRIZIA BUFFOLINO MARIAGRAZIA BUSINARO EMANUELA CASCHETTO MARIA CATANIA ROSA CAVAGNINI GABRIELE CELIA CONCETTA CETRIOLO IVAN CHIARINI STEFANO CHIOCCA FEDERICA CIGARDI MIRKO COLOMBO DIEGO CORVAGLIA VINCENZO COSTANZO CLAUDIA DA VIA’ MONICA DE BORTOLI ANNALISA DE FELICE MARCO DECIA ALESSANDRO DELL’OMINI CATALDA DESIDERIO DARIO DI IORIO MICHELE DIPAOLA FLAVIA MARIA STERPETA DIVANO MARTA D’ONOFRIO PIETRO EREDDIA MARIA ANGELA FORTIN FILIPPO GAMBA BARBARA GIARDINA GIOVANNA GILIBERTO FRANCESCA GRECO ANDREA GRIGIONI PAOLO ILIESCHI FRANCESCA IUBATTI MAURIZIO LO CONTE ANGELO LOPOPOLO GIOVANNA LORUSSO SABINO LUNETTA SALVATORE MACCARI PAOLA MAGLIANO MARISA MAIOLINI FABRIZIO MALTEMPI GIANLUCA MANCINI GABRIELLA

Nuovi Top Manager CASELLI RITA CRAPANZANO ERIKA

Nuovi Team Leader FIORINO MARIA MARSIGLIA MARIA ASSUNTA ROBERTO GIOVANNI VIARI ANTONELLA

Nuovi Assistant Leader BRAGA CARLO MATTIOLI LUCIANO PENSERINI MARISA VIARI ANGELA

Fai le tue vendite personali, inserisci nuovi Incaricati nel tuo Team e raggiungi obiettivi sempre più ambiziosi

MASCIULLO SUSANNA MATTIOLI ANDREA MATTIOLI NICOL MELILLO MAURINA MONTORSI GESSI SAMUELA NACCARI SAVERIO NOVI GIOVANNI OREFICE MIRKO PARISI ERNESTINA PRINCIPE FILIPPO PROJETTI MARISE PURPI DANIELA REYES GALARZA JUAN CARLOS ROMAGNOLI DANIELA ROSSELLI LIBORIA ROTELLI VITO PAOLO RUSSO FRANCESCA SABINI LUCIANA SALERI DANIELA SALUSSOLIA GABRIELLA SCADUTO ELISABETTA SCARCELLA ANNA CONCETTA SEBASTIANI PIERLUIGI SEGRETO FRANCESCO PAOLO SPATARO GIUSEPPA SPINELLI MARA TEGAMELLI CHIARA TITO NICOLETTA TRIOLO MARIALUISA VERNUCCIO GIOVANNA VILLANI GIANNI ZANET GUERRINO ZAPPALA’ FABIO ZATTA MONICA

Ruling Manager

General Manager

Top Manager

Team Leader

Assistant Leader

Dealer

Consultant

Etica e Meritocrazia House to House ti affiancherà con: • Strumenti e supporti aziendali • Metodo di vendita collaudato • Piano guadagni innovativo e senza eguali • Progetto di espansione in un nuovo mercato • Prodotti esclusivi senza concorrenza

39


Ogni risultato nasce dalle scelte

HUP! House to House Magazine  

Il nuovo Magazine di house to House

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you