DAILY LUXURY #5-6 (MAGGIO-GIUGNO 2022)

Page 1

Y.IT

19° ANNO

:

N°5-6 • MAGGIO-GIUGNO 2022

U R R I S XU TE UIC YLU ET SL SEG DAIL W W. NE LA WW AL TI VI RI ISC

SPEDIZIONE IN A.P. - 45% POSTE ITALIANE - ART. 2 COMMA 20/B LEGGE 662/96 FILIALE DI MILANO - € 2,50 - ISSN 2499-1732 - COPIA OMAGGIO

FONDATO DA LUCIANO PARISINI LA BELLEZZA È LUSSO QUOTIDIANO




INNANZITUTTO LU C I A N O PA R I S I N I

E TIEPOLO…

T

E NE ACCORGI FILTRANDO IL LONTANO. Che non è il passato, ma

Così. Così adesso? Senza l’alba della messa, né il meriggio deL funerale che poi lasciava spazio a partitella calcio-pietra, pali arruffati di bianche tonache al verde secco del prato di chiesa. Che tempi, che guerra! Senza lunghi, paludati sentimenti di politica ai supplementari: non come quella d’ora… quattro, quattro, due. Superata? No, ancora viva, anche per questo “io”, tra vaccino terzo e vaccino quarto che già pensano al quinto. Un “io” per racconti di bellezza a virtù d’oltre ottanta; “io” seduto a parterre zigzagati, sedie oblique, plastica d’improvviso. Penso, scrivo, vedo per rivedere: sì, quelli del Tiepolo, dipinti di spalle, catena di colori a mirare il largo infinito blu. “Il nuovo mondo”, disse, ad ■ ironia del Settecento. E a tristezza d’adesso?…

il chiudersi dell’ arcobaleno quando la punta bassa si perde nel niente. I filtri delle piccole schiume che fan gli occhi, l’uno verso la sinistra, l’altro che non vede la destra, assorbono e dimenticano: quel niente che fece l’allora, il mattino della messa a canto stonato, l’alba vecchia di passione ecumenica, poi distratta nel meriggio a funerale che bomba aveva predetto. 4

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022


INMA CUESTA

Anne Möller rivoluziona il mondo della cosmetica con una visione olistica dello skincare grazie al potere della sua esclusiva Global Defense Technology

STIMULÂGE YOUTH REACTIVATION

La tua pelle recupera 6 anni di bellezza*

DOPO 3 SETTIMANE LA PELLE RISULTA**

94% 93% 92% PIÙ LUMINOSA

PIÙ ELASTICA

RIVITALIZZATA

NESSUNA PROMESSA IMPOSSIBILE. SOLO RISULTATI VISIBILI

Foto non ritoccata *Test in vivo effettuato sulla profondità delle rughe dopo 4 settimane di utilizzo congiunto di crema giorno e crema notte e comparazione con un database di laboratorio di 318 donne. **Test di autovalutazione realizzato da 50 donne per 3 settimane.


DIOR .COM O nLine 0 2 38 59 8 8 8 8

460x276 Daily Miss.indd 1

02/09/21 15:21



SOMMARIO

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

4

EDITORIALE

Le considerazioni di Luciano Parisini

22 DOSSIER

Premio Accademia del Profumo tutti i vincitori dell’edizione 2022

18

50

CULTURA

On fire

52

FOCUS ON

FOCUS ON

i risultati della 53 edizione

guardando al 2023

Cosmoprof Milano Worldwide Bologna Beauty Week a

RUBRICHE

quando il fuoco incontra gli artisti

10 STILE DIEGO DALLA PALMA

11

12

SILVIA MANZONI

CAROLE HALLAC

DALLA FRANCIA

DAGLI USA

13 CINETIME PAOLA CARDONA

DAILY LUXURY • Mensile di HIGH PUBLISHER EDITORIALE Direttore responsabile: Luciano Parisini • Direttore generale: Diana Baravelli • Caporedattore: Marina Santin Redazione: Lucio Chiari, Giulia Zoni, Paola Cardona • Progetto grafico: Denni Poletti • Fotografo: Graziano Ferrari Collaborano: Diego Dalla Palma (stile) • Rebecca Belize (food) • Lorena Poletti (design) • Lucia Parisini (accessori) Estero: Silvia Manzoni (FRANCIA) • Carole Hallac (USA) • Autorizzazione del Tribunale Bologna n° 7396 in data 15/01/2004.


56

66

LOOK

White story

BEAUTY

Le novità

i trend must have

dell’universo cosmoprofumato

84 BENESSERE

Ermitage Medical Hotel settimane Fit

VISITA IL NOSTRO SITO

86 DESIGN

Aldo Rossi Design 1960-1997 ISCRIVITI SUBITO

90 FOOD

Food social alla scoperta dei cibi più popolari sul web

SCOPRI LE NOSTRE SEZIONI AGGIORNATE IN TEMPO REALE

SEGUICI E SCARICA

L’APPLICAZIONE

VERSIONE VERSIONE DESKTOP MOBILE WWW.DAILYLUXURY.IT

GRATUITA

ALLA NOSTRA

NEWSLETTER PERIODICA

NEWS

BEAUTY OPINIONS

LE NOVITÀ E I LANCI IN GLI EVENTI ANTEPRIMA

EDITORIALI DI PARISINI

HOT SPOT

LE NEWS PIÙ CALDE SCELTE PER TE

SEDE: VIA A. BONDI, 23/2 - 40138 BOLOGNA • TEL. +39 051 267291 • E-MAIL: INFO@HIGH-PUBLISHER.IT • INFO@DAILYLUXURY.IT

ABBONAMENTO ANNUO PER L’ITALIA: 20€ DA EFFETTUARSI CON BONIFICO BANCARIO A: BANCA POPOLARE DELL’EMILIA-ROMAGNA: IBAN: IT 10 F 05387 02412 00000 1404423; o sul c/c postale n° 50673359 intestato a: HIGH PUBLISHER, Via Bondi, 23/2 - 40138 Bologna E-MAIL PER ABBONAMENTI: abbonamenti@dailyluxury.it • Sped. in abb. post. Pubblicità inferiore al 45% Stampa: GRAPHICSCALVE SpA - Località Ponte Formello, // -  Vilminore di Scalve (BG) - ITALY Egregio abbonato, ai sensi dell’art. 10 della legge 675/96, La informiamo che i Suoi dati sono conservati nel nostro archivio informatico, vengono utilizzati esclusivamente per l’invio della pubblicazione e non vengono ceduti a terzi per alcun motivo. La informiamo, inoltre che, ai sensi dell’art. 13 della legge, Lei ha il diritto di conoscere, aggiornare, rettificare i Suoi dati o opporsi all’utilizzo degli stessi, se trattati in violazione della legge.


STILE D I E G O DA L L A PA L M A

CHIC & SHOCK

Marina Nalesso

Marzia Roncacci

GIORNALISTA SHOCK

GIORNALISTA SHOCK

A volte ci si affida a Gesù Cristo affinché ci aiuti a lasciare un segno che ci distingua. Ma nessun Messia, e nessuna Croce, può salvare dalla banalità Marina Nalesso.

La prima notizia che arriva, quando Marzia Roncacci commenta i fatti del giorno, è questa: la volgarità e l’aggressività nascono sempre da nature insicure.

Giorgia Cardinaletti GIORNALISTA CHIC A volte si pensa che la bellezza fisica e l’aspetto non siano coniugabili con l’intelligenza. Giorgia Cardinaletti è una giornalista che cancella inequivocabilmente questo luogo comune.

Valentina Antonello GIORNALISTA CHIC Valentina Antonello è la persona che sa raccontare i fatti evitando l’ostentazione. Senza esibire la sua naturale bellezza e il suo sguardo rassicurante. Quando lei parla, prima arrivano le notizie, e di seguito la sua eleganza nel porgerle.


Francese sostenibile dalla francia s i lv i a m a n z o n i

I

l Made in France responsabile si

afferma anche nel Beauty. Rivendicare una fabbricazione local, erede di una tradizione e attenta alla sostenibilità suggerisce subito un’idea di qualità e di rispetto della natura e delle persone. Ed è per questo che le marche che vantano questo know-how francese oggi hanno il vento in poppa. Qualche esempio?

Lo skincare Ulé

Un nome che viene dall’antico greco (designa la materia fondamentale di ogni elemento) per questa nuova marca fondata da Lindsey Azpitarte e Sandrine Henry, che Shiseido ha preso sotto la sua ala: formule corte, tracciabili, fresche, prodotte in un’eco-farm verticale a 40 km da Parigi. Qui, in delle serre-torri alte 3 metri, alle quali sono stati applicati 19 parametri di eccellenza, vengono coltivati in idroponia gli ingredienti principali (il trio di riferimento è composto da centella, coleus e tulsi). Niente terra, 90% di acqua in meno rispetto ad una coltura tradizionale, nessun rischio di contamninazione e la garanzia di principi attivi che non variano mai. Degli atout che Ulé ha messo al servizio di uno skincare per ora diviso in 3 gamme e 8 prodotti tra i quali un olio fitonutritivo che può essere usato per la pelle ma anche per la condire i piatti, per una filosofia olistica del beauty. Fino a fine luglio, Ulé proporrà i suoi cosmetici a Parigi in un piccolo e delizioso Pop-up tutto verde nel quartiere del Marais (5, rue de Blancs-Manteaux).

Il maquillage Eclo

Si rivendica come la prima marca di bellezza rigenerativa. “Vogliamo andare più in là sul tema della sostenibilità, puntare su una qualità ineccepibile e formare intorno a noi una comunità che condivide questi valori”, spiega uno dei fondatori di Eclo, Julien Callède. I rossetti, ombretti e blush appena lanciati online sono fabbricati in Bretagna e contengono alghe scure dell’oceano, segale bio dell’Haute Loire o canapa bio, con virtù benefiche per la pelle, ma anche capaci di rigenerare il suolo o i fondali marini. I flaconi sono compostabili, senza plastica e residui chimici. A fine anno arriveranno mascara e fondotinta e in seguito nuovi prodotti su altri segmenti.

I profumi Bastille

Creati a Parigi, mixati a Grasse e imbottigliati a Chartres. Una bella cartolina di presentazione per questa marca di profumi creata nel 2020 nel rispetto della norma ISO 9235, che impone un contenuto minimo del 95% di materie prime naturali. La fondatrice Marie-Hortense Varin, che viene da una famiglia di viticoltori, si è circondata da partner d’eccezione (IFF-LMR) per avere ingredienti di grande qualità e safe, uniti a una creatività che, come evoca il nome, abbia un sapore un po’ rivoluzionario. Ultimo nato, Rayon Vert, che mescola le note verdi del basilico con gli agrumi, l’anice e i semi di finocchio. 50 ml, 90 euro (lista dei punti vendita, anche in Italia, sul sito bastilleparfums.com).

Le basi De Laire

Furono create all’inizio del secolo da Edgar e Marie-Thérèse de Laire per facilitare l’impiego delle note di sintesi nei profumi. Oggi, rivisitate da alcuni creatori della casa essenziera Symrise, queste “composizioni” che servivano, appunto, da basi per la formulazione delle fragranze, tornano in auge. Annick Menardo, profumiera di Symrise, spiega: “Le basi furono una vera rivoluzione e i loro accordi servirono per creare grandi profumi. Io le utilzzo ancor oggi”. Per farle rivivere, Symrise ha costituito una collezione di 12 basi esclusive che “ci aiuteranno a creare profumi incopiabili dalla concorrenza”, afferma Emilie Copperman, anche lei creatrice di Symrise. Un’altra gloria francese che riprende vita per offrire nuove n sperimentazioni nella profumeria d’autore.

n°5-6 maggio-giugno 2022

|

DailyLuxury

|

11


SHOPPING CON... “RITOCCHINO” DAGLI USA

N

ON SOLO SKINCARE E MAKE-UP. La routine di acquisti beauty delle americane vede l’ingresso del “ritocchino”. Per concederselo, non sarà C A R O L E H A L L AC più necessario prendere appuntamento con uno studio di medicina estetica e quindi ritagliarsi del tempo “ad hoc”. Il grande magazzino di lusso Saks Fifth Avenue offrirà servizi cosmetici nelle sue location di Fifth Avenue, e presto anche a Miami e Houston. Grazie alla partnership con Skinner Medspa, le clienti potranno chiedere iniezioni di Botox e filler durante le loro sessioni di shopping.

Victoria’s Secret Beauty

Svela la sua prima campagna pubblicitaria bilingue per il profumo Bombshell, in inglese e spagnolo. Come protagonista, il brand di lingerie ha scelto la cantante di origini cubane Camila Cabello.

Profumo

Le nuove generazioni riscoprono le fragranze del passato, in particolare quelle degli Anni ’90. Diversi profumi iconici del periodo stanno infatti riscontrando un aumento delle vendite, tra questi Alien di Mugler, Classique di Jean Paul Gaultier, JLo Glow di Jennifer Lopez e Happy di Clinique.

Tom Ford

Neen

Il designer ha annunciato che lascia l’incarico di Presidente del Council of Fashion Designer of America (CFDA), l’associazione della moda americana. Il capo esecutivo dell’organizzazione Steven Kolb prenderà il suo posto fino all’annuncio del nuovo presidente quest’autunno.

Trent’anni dopo aver lanciato la linea di make-up innovativa Stila, Jeanine Lobell presenta Neen, un nuovo concetto per sperimentare con il make-up eliminando l’uso di campioncini. È un servizio di abbonamento che invia mensilmente un cartoncino che contiene piccole quantità di cinque prodotti da provare e un QR code per guardare i tutorial relativi.

Olivia Rodrigo

Doni Davy

La cantante, che a soli 19 anni ha conquistato tre Grammy Awards con il suo primo album, è diventata il volto di Glossier, la linea di culto di skincare e makeup americana dei Millenials.

12

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

Il make-up artist della serie televisiva Euphoria ha creato Half Magic, una collezione di trucco ispirata al popolare show. I dieci prodotti includono un eyeliner liquido, ombretti e lucidalabbra iridescenti, glitter per gli occhi e cristalli da applicare sul viso. ■


CINETIME PAO L A C A R D O NA

SUPEREROE

Dal regista candidato all’Oscar Baz Luhrmann, arriva sul grande schermo “Elvis” della Warner Bros. Pictures, biopic sulla vita dell’icona del rock con Austin Butler nel ruolo del divo e il premio Oscar Tom Hanks, presentato in anteprima al 75esimo Festival di Cannes.

P

Elvis DI BAZ LUHRMANN CON AUSTIN BUTLER, TOM HANKS, HELEN THOMSON, RICHARD ROXBURGH, OLIVIA DEJONGE, LUKE BRACEY, NATASHA BASSETT, DAVID WENHAM, KELVIN HARRISON JR., XAVIER SAMUEL, KODI SMIT-MCPHEE La pellicola narra la vita del celebre Elvis Presley ed il suo complicato rapporto col manager Colonnello Tom Parker, dall’ascesa alla fama mondiale, passando per la relazione con la moglie Priscilla Presley. USA, AUSTRALIA (159’) BIOPIC, MUSICALE

roiettato in anteprima mondiale sulla Croisette, al 75esimo Festival di Cannes, arriverà presto nelle sale italiane (il 24 giugno 2022), l’ultimo, attesissimo, film firmato dal regista candidato all’Oscar Baz Luhrmann, “Elvis” (Waner Bros. Pictures), che porterà sul grande schermo la musica e la storia di una delle più grandi icone di sempre. Il filmaker, sceneggiatore e produttore australiano Baz Luhrmann - che a calcato il red carpet affiancato dai protagonisti principali della pellicola, Austin Butler, Tom Hanks e Olivia DeJong - ha fatto la storia al Festival di Cannes, essendo stato finora l’unico regista a presentare due lungometraggi in apertura, Moulin Rouge! nel 2001 in concor-

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

|

DAILYLUXURY

|

13


CINETIME

so e Il grande Gatsby nel 2013. Inoltre, nel 1992 fece scalpore alla 45a edizione del Festival con il suo primo film, Strictly Ballroom (Ballroom Gara di ballo) proiettato nella sezione Un Certain Regard. “Elvis” esplora la vita e la musica di Elvis Presley (Austin Butler), viste attraverso il prisma della sua complicata relazione con l’enigmatico manager, il colonnello Tom Parker (Tom Hanks). La storia approfondisce le complesse dinamiche tra Presley e Parker nell’arco di oltre 20 anni, dall’ascesa alla fama di Presley che raggiunse un livello di celebrità senza precedenti; sullo sfondo un panorama culturale in evoluzione e la perdita dell’innocenza in America. Al centro di questo viaggio c’è una delle persone più significative e influenti nella vita di Elvis, Priscilla Presley (Olivia DeJonge). Luhrmann ha definito il suo Elvis il film di un supereroe: “Sentirete tutti i classici e vedrete la storia di Elvis, ma l’abbiamo anche adattata per una generazione più giovane. Mentre guardavo le immagini mi sembrava avesse le stesse sensazioni di un film di supereroi. Questo è perché Elvis è un po’ come l’archetipo del supereroe. Voglio dire, viene dal basso, e in pochi entusiasmanti momenti riesce a risalire, trova la sua kryptonite, e riesce ad amare. E poi una bellissima e potente tragedia prende il via”.

14

|

DAILYLUXURY

|

Si è inoltre soffermato sul ruolo interpretato dal premio Oscar Tom Hanks, quello del colonnello Tom Parker, il manager musicale che scoprì Elvis e che gli fece ottenere un contratto con la RCA. “Una delle mie grandi gioie nella vita - dichiara - è lavorare con attori celebri che sono molto famosi per alcune corde del loro strumento. Ma sono entusiasta all’idea di essere utile, solo di supporto, nel permettere (di fare uscire altro). Ogni attore ha sempre molto di più da dare di quanto tu possa mai vedere da loro. Hanno sempre tante più corde sul loro strumento di quante ne possano suonare. Quindi (questa è) una delle grandi emozioni nel lavorare con Tom, che è la Rolls Royce degli attori. […] Suonerà una nuova corda sul suo stru-

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022


mento. E penso che sia una cosa elettrizzante da vedere”, affermando anche di essere entusiasta proprio del fatto che grazie a lui i fan vedranno per la prima volta la performance di un Tom Hanks tutto nuovo. Ancora prima del suo debutto ufficiale, il biopic sulla vita di Elvis Presley ha già raccolto il consenso e gli elogi dell’ex moglie del divo, Priscilla Presley. Queste le sue parole: “Baz Luhrmann ha or-

ganizzato una proiezione privata alla Warner Bros. per me e Jerry Schilling. La storia mette al centro Elvis ed il colonnello Parker. Si tratta di un racconto brillante e molto creativo, che solo Baz poteva realizzare. Austin Butler nei panni di Elvis è eccezionale. A metà del film io e Jerry ci siamo guardati dicendoci ‘Wow!’ Austin sapeva di dover vestire dei panni pesanti, era molto nervoso, ma è stato bravo. Tom Hanks ha fatto il colonnello Parker, e come lo ha interpretato! Ci sono due lati di questa persona che io e Jerry abbiamo conosciuto. La storia, come sapete, non ha un finale felice. Credo che grazie al film capirete un po’ di più il percorso di Elvis, grazie ad un regista che ha messo il suo cuore e la sua anima in ■ questo lungometraggio”.

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

|

DAILYLUXURY

|

15




cultura

On Fire

Il fuoco, da sempre affascina gli artisti. In particolare quelli delle avanguardie del Secondo Dopoguerra che lo scelsero quale mezzo di creazione artistica. Una mostra, a Venezia, riunisce le opere più iconiche di sei autori eccelsi per daRE voce a una delle più radicali rivoluzioni linguistiche dell’arte contemporanea. m a r i na s a n t i n

Pier Paolo Calzolari, Senza titolo 1980 (Mangiafuoco), 1980-86


alBeRto BuRRi

ROSSO PLASTICA M3 1961

“L’

ALTA DIGNITÀ DELLE ARTI DEL FUOCO deriva dal

riuscirono ad appropriarsi degli effetti sia distruttivi che generatori del fuoco, impiegandolo su diversi materiali. In questa ottica, il fuoco divenne per questi grandi artisti il protagonista sensibile e il medium di una innovazione dello stesso processo trasformativo del loro linguaggio pittorico e plastico. Sebbene l’elemento utilizzato sia comune, la mostra si concentra, su ogni maestro, mettendone in evidenza le diverse modalità d’impiego. Il fuoco è quindi strumento di combustione dei materiali (Klein, Burri, Arman); presenza viva con i propri effetti sensoriali, talvolta spettacolari quali la luce, il calore, e talvolta il rumore (Klein, Kounellis, Calzolari); e infine traccia pittorica attraverso il fumo della combustione (Calzolari, Parmiggiani). “On Fire”, dunque documenta una delle più radicali, e nel contempo inesplorate, rivoluzioni linguistiche dell’arte contemporanea, raccontata dagli stessi artisti che ne sono protagonisti. A siglare l’inizio del percorso espositivo, Yves Klein, che fu attratto dall’aspetto dialettico del fuoco, simbolo sia del bene che del male, di distruzione e rigenerazione e di vita e morte. “Il fuoco è per me il futuro senza dimenticare il passato. È la memoria della natura. È dolcezza, il fuoco “è dolcezza e tortura”. È il focolare e l’apocalisse. È un piacere per il bambino sapientemente sedutosi vicino al camino; punisce, tuttavia, ogni disobbedienza quando si

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

fatto che le loro opere portano il segno più profondamente umano, il segno dell’amore primitivo. (…) Le forme create dal fuoco sono modellate, più di ogni altra, come bene suggerisce Paul Valéry: “a forza di carezze”. Così scrive Gaston Bachelard, ne La Psicanalisi del Fuoco (1937). Ed è al fuoco, o meglio al suo utilizzo in.. arte, che guarda una mostra d’eccezione in scena nelle sale della Fondazione Giorgio Cini a Venezia, Isola di San Giorgio. “On Fire” è infatti il nome della prima esposizione interamente dedicata all’uso del fuoco come mezzo di creazione artistica tra le avanguardie del Secondo Dopoguerra che raccoglie una selezione delle opere più iconiche realizzate mediante il fuoco o che includono la presenza della fiamma stessa. Il percorso espositivo si declina in sei sezioni che permettono di scoprire, per la prima volta l’uno accanto all’altro, Yves Klein, Alberto Burri, Arman, Jannis Kounellis, Pier Paolo Calzolari e Claudio Parmiggiani, alle prese con il fuoco. Naturalmente fuggevole, il fuoco non ha forma, peso o densità. Ciò ha da sempre affascinato gli artisti, sia per i suoi potenziali effetti sugli altri materiali sia in quanto presenza attiva nelle opere d’arte. Le avanguardie del Secondo Dopoguerra

|

DAILYLUXURY

|

19


vuole giocare troppo da vicino con le sue fiamme. È benessere e rispetto. È un dio tutelare e terribile, buono e cattivo”, afferma. CULtURa Quello di Alberto Burri con il fuoco è un rapporto che nasce, e riunisce, l’ispirazione creativa e la formazione scientifica. “Per molto tempo ho voluto - annota l’artista - approfondire il modo in cui il fuoco consuma, comprendere la natura della combustione e come tutto possa vivere e morire nella combustione per formare un’unità perfetta”. Burri spiega che prima di tutto ha bisogno di una superficie su cui disporre la composizione. Poi vi depone la plastica e la brucia. “Nulla è lasciato al caso. Quello che faccio qui è il tipo di pittura più controllato e controllabile... Bisogna controllare il materiale e questo si ottiene padroneggiando la tecnica”. Nel 1964 Arman fu invitato a esporre al Museo Stedeljik di Amsterdam. Quando il curatore gli chiese di creare un’opera per l’ingresso del museo, visitarono una discarica dove una poltrona stile Luigi XV stava bruciando in cima a un mucchio di spazzatura. Quest’opera gli ricordò l’iconico quadro “L’échelle du feu” di René Magritte. Tornato a Nizza, creò il Fauteuil d’Ulysse con l’aiuto di Martial Raysse. Questo fu il punto di partenza per la tecnica di combustione di Arman, in cui mobili eleganti e strumenti musicali furono consumati dal fuoco prima di essere stabilizzati dall’introduzione di resina. La scelta dei materiali di Arman ricorda il concetto di Ready Made di Duchamp e il cubismo di Braque e Picasso nella divisione degli oggetti in più piani. In questo modo, all’inizio degli anni ‘60, riattivò le rivoluzioni delle avanguardie dell’inizio del XX secolo. Così come concettualizzato nell’Arte Povera, Pier Paolo Calzolari lavora fin dall’inizio con materiali in costante conversazione tra loro, umili e provenienti dai contesti semi-industriali urbani o elementi naturali. Tra questi ci sono il fuoco, il legno, ma anche rottami, oggetti quotidiani e tubi al neon. Le sue opere sono opere d’incontro in tutti i sensi, tra lo spettatore e l’oggetto che vive nel quotidiano, ma che in questo caso ha subito una trasformazione, ma anche tra elementi artificiali e lavorati in opposizione all’elemento naturale e allo stato primordiale, come il fuoco. “Il problema del fuoco è un problema particolare”,, afferma Jannis Kounellis. “Il mio interesse per questo elemento non risiede soltanto nel fuoco come problema, ma anche nei suoi riferimenti con le leggende medievali. Il fuoco nelle leggende medievali si identifica con il castigo e la purificazione”. Kounellis si allontana dalla pittura negli anni attorno al 1965 ed a partire dal 1967, l’anno della cosiddetta “Margherita di fuoco” (che sarà esposta in mostra), il fenomeno della combustione comincia ad apparire frequentemente nell’opera dell’artista. In

20

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

1

YVES KLEIN REALIZING FIRE PAINTING AT CENTRE D_ESSAIS DE GAZ DE FRANCE, SAINTDENIS, FRANCE 1961

 JanniS KounelliS

SENZA TITOLO, 1988

 clauDio PaRMiggiani SOLO LA TERRA OSCURA, 2020

 YVeS Klein

PEINTURE DE FEU SANS TITRE 1961

 aRMan

CIMABUE, 1970-1971

1 


quest’opera Kounellis confronta la natura e la cultura mostrando la fiamma ossidrica che ha usato per tagliare le foglie di metallo e sostituendo così la vita organica del fiore con il fuoco, che è l’immagine del suo rinnovamento. Il suo è un fuoco benefico con potenziale alchemico, dalla fiamma mistica delle sue prime opere alla fuliggine degli ultimi anni. Scegliendo di occupare nel 1970 nella Galleria di Modena uno spazio che serviva da riserva, Claudio Parmiggiani scopre sui muri la traccia della polvere accumulata al termine degli anni. L’artista decide di fare un fuoco con dei pneumatici e delle coperte. Un fumo chiaro e grigio si deposita sugli oggetti che poi ritira. L’ombra diventa allora una forma plastica, un modello di polvere che fissa dal suo interno l’oscillazione del tempo. La rappresentazione si avvicina anche al metodo fotografico che prende l’immagine, la inverte, crea un negativo prima di svilupparlo. Le sue Delocazioni - è il nome dato a queste sue opere sono uno spazio vuoto di percezioni fisiche, dove però lo spettatore ha la sensazione di penetrare in un luogo abitato. L’assenza di oggetti esposti in precedenza rende i muri ancora più chiari; non c’è più che la loro traccia fuligginosa da vedere. Parmiggiani creerà un’installazione in situ per quest’esposizione. ■

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

|

DAILYLUXURY

|

21


EVENTO LU C I A N O PA R I S I N I

MA CHE ... ROBA!...

S

Ì, MA CHE ROBA! Un alone d’inten-

sità: è l’Accademia che esce dallo schermo “piccolo” con i suoi eletti in un’atmosfera di suggestione coinvolgente. S’è fatto ancora del nuovo (ma che roba!) rincorrendo con successo d’efficacia, questo più recente spezzone dell’immenso film dedicato al meglio del profumo d’assoluta internazionalità. Il film, il lungo e storico film di favolosi encomi a modo fragrante (ma che roba!) di nuovo a sottolineare il fervore, l’orgoglio, la passione, la straordinarietà di una cattedrale,

22

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022



EVENTO

ALCUNI MOMENTI DEL FILM “PROFUMO DI PREMIO” CON LA PARTECIPAZIONE DI ALESSANDRO ROIA (FOTO SOPRA).

l’Accademia, che ha raccontato, e stasera filmato, una storia autentica, vissuta amorevole, vissuta polemica, vissuta gloriosa da un baluardo di passione, infuocatasi lungo decenni d’impegno organizzativo abbracciato alle maniere sempre polemiche, comunque favolosamente valide, di Presidenti di un gruppo d’autori, declinati al maschile ed ora incantati da una femminilità di prestigio, di originalità, al punto di creare e ricreare un contorno di favole fragranti distribuite sagaciamente sul terreno fragrante di un mondo italiano profumato di splendore e riprofumato di geniali intrecci a sentore appassionante. Scrivo (ma che roba!) come partecipe di questa età trentennale di un’Accademia che non mostra limiti; ora affacciandosi addirittura al cinema, a quello più coinvolgente del piccolo schermo stasera vissuto. Meditando non lo nego, cromia per cromia a quella invocazione suggestionevolmente fatale di Marilyn, effusa di due gocce avvolgenti, fragranti, di serena appassionata femminilità. Due gocce? Quali? Di che? Stasera? Di tutti, di ciascun flacone salito sul trono del piacere, primi, innanzitutto Narciso Rodriguez Musc Noir (femminile) e Sauvage Elixir di Dior (maschile) voluti dalla sensibilità, ■ dall’amore, dal gaudio di un popolo fragrante.

24

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022


PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

RICONOSCIMENTO AL PROFUMIERE CREATORE

AMBRA MARTONE CON MONICA MICHELETTI (FIRMENICH)

HONORINE BLANC ALBERTO MORILLAS

“NASI” CREATORI DEL PROFUMO CHE HA RAGGIUNTO I MIGLIORI RISULTATI DI VENDITA (A VALORE E A VOLUME) NEI PRIMI SEI MESI DAL LANCIO SUL MERCATO ITALIANO PER

GUCCI FLORA GORGEOUS GARDENIA


PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO FEMMINILE

AMBRA MARTONE CON ROSARIA D’ANNA E SILVIA MERLI (SHISEIDO) E OMAR HASSAN

NARCISO LE MALE RODRIGUEZ LE PARFUM FORJEAN HER PAUL MUSC GAULTIER NOIR


PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR PROFUMO DELL’ANNO MASCHILE

AMBRA MARTONE CON GIUSEPPE OLTOLINI, MARIKA FERRO, DAVIDE PEZZO E CARLOTTA ZAVAGLIA (LVMH) AFFIANCATI DA OMAR HASSAN

DIOR SAUVAGE ELIXIR




PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR CREAZIONE OLFATTIVA FEMMINILE

AMBRA MARTONE CON EMILIE COPPERMANN E JEAN MADAR (INTERPARFUMS) CON ACCANTO SILVIA CAROLINE SCHIRINZI (AMBASSADOR 2022 ACCADEMIA DEL PROFUMO)

SALVATORE FERRAGAMO STORIE DI SETA SAVANE DI SETA NASI CREATORI: EMILIE COPPERMANN, ALIÉNOR MASSENET



PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR CREAZIONE OLFATTIVA MASCHILE

AMBRA MARTONE CON MARIA VITTORIA TROMBETTA E DAPHNÉ BUGEY (ANGELINI BEAUTY) AFFIANCATE DA SILVIA CAROLINE SCHIRINZI

LAURA BIAGIOTTI ROMA UOMO GREEN SWING NASO CREATORE: DAPHNÉ BUGEY



PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR PROFUMO MADE IN ITALY FEMMINILE

AMBRA MARTONE CON ENRICO SORENTI E PAOLA PAGANINI (ACQUA DI PARMA)

ACQUA DI PARMA LILY OF THE VALLEY


DISCOVER THE NEW LILY OF THE VALLEY

S IGNAT URE

OF T H E SUN

ACQUADIPARMA.COM


PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR PROFUMO MADE IN ITALY MASCHILE

DOMENICO GIAMPÀ E CLAUDIA PASOLINI (BULGARI) CON AMBRA MARTONE (AL CENTRO)

BULGARI MAN TERRAE ESSENCE


PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR PACKAGING MASCHILE

AMBRA MARTONE CON GUILLAUME DEMESSINE (HERMÈS)

HERMÈS H24


PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR PACKAGING FEMMINILE

MARTINA SACCHI, SARA ZANNI, MOIRA D’AGOSTINI E GIORDANA PETRONE (THE ESTÈE LAUDER COMPANIES) CON AL CENTRO AMBRA MARTONE

TOM FORD OMBRÉ LEATHER PARFUM


Tom Ford Ombré Leather Parfum “La maggior parte dei miei profumi è l’esplicita espressione di un aspetto reale della mia vita. Ogni nota di Ombre Leather rimanda al West americano dove ho trascorso la mia infanzia. Il nuovo Parfum è un’evoluzione della sensualità istintiva e spregiudicata della fragranza originale e ne diventa la forza espressiva sublimata”. Così Tom Ford racconta il

suo nuovo jus che va ad ampliare la collezione Signatures: OMBRÉ LEATHER PARFUM, un accordo floreale cuoio che offre una nuova intensità all’effetto strutturale dell’iconico profumo originario. Ne arricchisce infatti il sentore ricco e sontuoso di cuoio con una nota inedita, un assoluto di foglie di violetta Orpur. Un sentore potente floreale e verde

che rievoca un bouquet di violette fresche abilmente intrecciato con i sentori del gelsomino sambac, con una doppia concentrazione d’iris e con effluvi intensi di cuoio morbido e legno di cedro per evocare la sensualità disinibita del West americano e avvolgere chi lo indossa in un’aura intrigante e irresistibile che profuma di libertà indomita.


PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR COMUNICAZIONE FEMMINILE

AMBRA MARTONE CON GIUSEPPE OLTOLINI, MARIKA FERRO, DAVIDE PEZZO E CARLOTTA ZAVAGLIA (LVMH) AFFIANCATI DA OMAR HASSAN

MISS DIOR EAU DE PARFUM



PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR COMUNICAZIONE MASCHILE

AMBRA MARTONE CON RAFFAELLA BINI (PUIG)

FERRAGAMO PACO RABANNE SALVATORE PHANTOM FERRAGAMO


PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR PROFUMO COLLEZIONE ESCLUSIVA GRANDE MARCA

GIUSEPPINA VIOLANTE E DANIELA GALASSO (COTY) CON AMBRA MARTONE (AL CENTRO)

GUCCI THE ALCHEMIST’S GARDEN 1921 EAU DE PARFUM


PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR PROFUMO ARTISTICO MARCA AFFILIATA

MARTINA SACCHI, SARA ZANNI, MOIRA D’AGOSTINI E GIORDANA PETRONE (THE ESTÈE LAUDER COMPANIES) CON AL CENTRO AMBRA MARTONE

KILIAN PARIS L’HEURE VERTE



PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR PROFUMAZIONE AMBIENTE

MARTINA SACCHI, SARA ZANNI, MOIRA D’AGOSTINI E GIORDANA PETRONE (THE ESTÈE LAUDER COMPANIES) CON AL CENTRO AMBRA MARTONE

JO MALONE LONDON THE TOWNHOUSE ACQUA DIFFUSER DI FERRAGAMO PARMA GREEN SIGNATURES SALVATORE TOMATO OF THE SUN YUZU FERRAGAMO VINES



PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

MIGLIOR PROFUMO ARTISTICO MARCA INDIPENDENTE

ACQUA MAISON DI PARMA FERRAGAMO TRUDON SIGNATURES SALVATORE OF APHÉLIE THE SUN YUZU FERRAGAMO AMBRA MARTONE CON VALENTINO DI LIELLO E CHIARA RUFFINENGO (CAMPOMARZIO70)


PREMIO INTERNAZIONALE ACCADEMIA DEL PROFUMO 2022

RICONOSCIMENTO ALL’INNOVAZIONE RESPONSABILE DEL PROFUMO

AMBRA MARTONE CON ALESSIO AMBROSINI (RICHEMONT)

COLLEZIONE ACQUA RIVIÈRES DE CARTIER DI FERRAGAMO PARMA ALLÉGRESSE SIGNATURES SALVATORE OF INSOUCIANCE THE SUN YUZU FERRAGAMO LUXURIANCE


focus on m a r i na s a n t i n

Grande soddisfazione per i risultati della a 53 edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna. La prossima edizione a marzo 2023.

Orgoglio Cosmoprof

50

|

DailyLuxury

|

n°5-6 maggio-giugno 2022


aver offerto ad aziende e addetti ai lavori un’esperienza finalmente proficua”, ha dichiarato Gianpiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere. Particolarmente apprezzati anche gli eventi in calendario durante la manifestazione. Dal giovedì al sabato le 11 sessioni di Cosmotalks hanno riunito i visitatori, per discutere le nuove tendenze che rivoluzioneranno l’industria. Gli operatori professionali sono accorsi ad assistere alle presentazioni e alle dimostrazioni live degli eventi dedicati al comparto Beauty & Spa, World Massage Meeting e Masterclass. Grande entusiasmo anche nella platea del teatro al padiglione 37, con gli show di On Hair che hanno riunito finalmente in presenza hairstylist e addetti al comparto hair. “Abbiamo atteso a lungo il concretizzarsi di questa 53esima edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna e ritrovarci tra i padiglioni del quartiere fieristico bolognese è senza dubbio stato un momento importante per il nostro settore e ne ha eviden-

S

ziato il desiderio di ripartenza. Un rilancio che poggia su solide basi: già per il 2021 il settore cosmetico nazionale ha dimostrato la propria capacità di reazione e per il 2022, nonostante le incertezze dello scenario internazionale, si stima un ritorno a livelli pre-crisi con il fatturato che tornerà a superare i 12 miliardi di euro. La storica sinergia con sando già al prossimo anno. Visitatori da oltre 140 pail nostro partner BolognaFiere Cosmoprof ci ha consentito esi hanno visitato la manifestazione, scoprendo le novidi evidenziare e dar voce all’eccellenza dell’industria cosmetà e le innovazioni presentate da più di 2.700 espositotica nazionale, vero e proprio fiore all’occhiello del made in Edizione ri da 70 paesi, grazie agli investimenti del Ministero Italy e comparto strategico per il Sistema Paese”, ha com2023 La prossima edizione di degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale mentato Renato Ancorotti, presidente di Cosmetica Cosmoprof Worldwide e di ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’in- Bologna Italia. “Quest’edizione di Cosmoprof, mai tanto attesa, è si svolgerà dal 16 al 20 marzo 2023. ternazionalizzazione delle imprese italiane nell’ambito stata estremamente positiva. I nostri espositori hanno finaldei progetti per la promozione dell’industria beauty mente incontrato di persona compratori e distributori da italiana nei principali mercati. “Sono risultati che ci riempiono di orgotutto il mondo. Siamo comunque consapevoli che molte aziende hanno glio: Cosmoprof ha confermato ancora una volta il suo ruolo di evento di dovuto rinunciare alla loro presenza a causa delle restrizioni legate alla riferimento per l’industria cosmetica mondiale, nonostante il complicato pandemia e alla guerra tra Russia e Ucraina, per questo motivo il nostro scenario attuale. Gli espositori hanno evidenziato l’alto grado di profilasistema di match-making, Cosmoprof My match, rimarrà a disposizione zione dei visitatori presenti e l’elevato numero di operatori internazionadei nostri operatori anche nei prossimi giorni. Vogliamo infatti garantire li. L’Europa si conferma la principale area di provenienza, ma sono state la visibilità e la qualità delle opportunità di business di Cosmoprof anche ben oltre le aspettative anche le presenze dall’Asia e dalle Americhe. Seoltre i giorni della fiera. Cosmoprof Worldwide Bologna ha rafforzato il guono i mercati africani e Middle East con percentuali molto interessansuo ruolo di partner di business per gli addetti ai lavori, e il nostro obietti in vista di prospettive future. Tornare a vedere i corridoi della fiera tivo è garantire una piattaforma di networking continuativa e perforanimarsi di operatori da tutto il mondo, intenti a concludere ordini e a mante”, ha sottolineato Enrico Zannini, Direttore Generale di Bolodiscutere nuovi progetti, è stato molto emozionante. Ci auguriamo di ■ gnaFiere Cosmoprof.

PENTI I RIFLETTORI SULL’EDIZIONE 2022 DI COSMOPROF WORLDIWIDE BOLOGNA, si tirano le somme pen-

n°5-6 maggio-giugno 2022

|

DailyLuxury

|

5


FOCUS ON M A R I NA S A N T I N

Guardando al 2023


Un calendario animato da 900 eventi, più di 100 aziende cosmetiche coinvolte e una platea di oltre 10mila visitatori. Questi i numeri del successo della prima edizione di Milano Beauty Week, la settimana dedicata alla cultura della bellezza e del benessere, già proiettata al 2023.

L

A BELLEZZA FA SEMPRE PARLARE DI SÉ. E l’ha fatto, più che mai,

Taglio del nastro

tive di beneficenza. Ma è stata l’intera città a celebrare la bellezza: tantissime altre location e spazi ad inaugurare ufficialmente commerciali hanno abbracciato il progetto culturail Beauty Village, da sinistra: le di Milano Beauty Week ed anche luoghi d’arte e assurgendo a grande protagonista, a Maurizio Cavezzali, Alessia Cappello, Renato di cultura hanno ospitato alcune delle iniziative riMilano per un’intera settimana. La Ancorotti, Melania Rizzoli, volte al pubblico. In totale Milano Beauty Week ha bellezza in tutte le sue forme e accezioni, quella glaAntonio Bruzzone. proposto oltre 900 eventi, che hanno coinvolto più mour, quella che incanta e affascina, quella che di 100 aziende cosmetiche e più di 100 store e operatori del setcolpisce stupisce, e quella che nasce dalla ricerca e dall’innovaziotore. “I numeri di questa edizione di lancio testimoniano la calorosa ne, perfetto connubio di scienza e di rispetto per la natura e accoglienza che la città ha riservato a Milano Beauty Week: un l’ambiente. Il capoluogo lombardo è stata infatti, la cornice della trampolino che senza dubbio ci proietta verso il 2023 con l’ambizioprima edizione di Milano Beauty Week, la settimana dedicata ne di rendere La settimana della cultura della bellezza e del benessere alla cultura della bellezza e del benessere, un evento ricco di apuna ricorrenza collettiva annuale da inserire nel calendario delle puntamenti che ha coinvolto le aziende del settore e il pubblico. week milanesi - ha commentato Renato Ancorotti, presidente di Palazzo Giureconsulti, innanzitutto, ha ospitato il Beauty Village, Cosmetica Italia - una risposta in cui speravamo e che abbiamo un “villaggio” animato dai brand più prestigiosi che ha richiamaconstatato incontrando i numerosi visitatori che in questi giorni to oltre 10mila visitatori che hanno partecipato a incontri di aphanno avuto modo di scoprire il dietro le quinte del settore cosmeprofondimento, mostre, laboratori, esperienze di bellezza e inizia-

n°5-6 maggio-giugno 2022

|

DailyLuxury

|

5


tico e le molteplici sfaccettature che ne fanno un comparto di eccellenza. Cosmetica Italia, FOCUS ON accanto ai partner Cosmoprof ed Esxence, ha creduto in Milano Beauty Week e lavorato con passione per costruire una manifestazione unica nel suo genere per il mondo della cosmesi. Un ringraziamento va a Regione Lombardia, Comune di Milano, Assolombarda, Camera Nazionale della Moda Italiana e Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza, che hanno dato il loro patrocinio a questa prima edizione, ai nostri sostenitori, agli sponsor, alle aziende, ai professionisti e alle realtà distributive, commerciali e di servizi del comparto: assieme siamo riusciti a sviluppare una sinergia vincente che ci ha permesso di raggiungere dei risultati di grande successo”. Gli fa eco, Gianpiero Calzolari, presidente di BolognaFiere: “Siamo orgogliosi di aver partecipato alla Milano Beauty Week. Dopo l’edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna particolarmente soddisfacente di quest’anno, con stakeholder da più di 140 paesi presenti a Bologna, abbiamo collaborato all’organizzazione dell’evento di Milano, strutturando il palinsesto delle conferenze in programma durante le giornate dell’evento, e creando un trait-d’union tra Bologna e Milano per convogliare l’attenzione degli operatori internazionali del beauty sull’Italia e sull’eccellenza della nostra industria cosmetica. Un’esperienza da ripetere, per dare la giusta visibilità ad un comparto strategico per l’economia del nostro Paese, che come Cosmoprof, format fieristico completamente made in Italy, promuoviamo da oltre 50 anni nei principali mercati internazionali. Ancora una volta con i nostri partner di Cosmetica Italia abbiamo dimostrato che unire le forze è di vitale importanza per continuare a supportare aziende e addetti ai lavori e per facilitare la crescita e lo sviluppo dell’intero settore”. Maurizio Cavezzali, Ceo di Esxence - The Art Perfumery Event, sottolinea inoltre che: “Con il grande successo della Milano Beauty Week e l’impegno di tutti i partner che l’hanno resa possibile abbiamo voluto trasmettere ai consumatori e ai professionisti l’importanza strategica che il settore della cosmesi e della profumeria riveste per il nostro Paese dal punto di vista economico, scientifico e sociale. Il profumo è espressione di emozione, ricerca e creatività: la Milano Beauty Week è stata un’occasione unica per viverli insieme. Arrivederci alla prossima edizione”. “Il successo di Milano Beauty Week ha mostrato una volta di più la sensibilità della città e dei suoi cittadini verso iniziative che sostengono e diffondono la cultura della bellezza. Una bellezza accessibile, inclusiva, tollerante, capace di mettere in scena un futuro sostenibile. La bellezza è una scommessa che dobbiamo vincere insieme. E Milano è un laboratorio ideale per lavorare a questo progetto”, evidenzia Simona Antonini, coordinatore della Milano Beauty Week. Tra le iniziative ospitate presso il Beauty Village di Palazzo Giure-

5

|

DailyLuxury

|

n°5-6 maggio-giugno 2022


consulti, Boutique powered by Cosmoprof: la raccolta fondi a scopo benefico ha permesso, grazie alla generosità dei visitatori di raccogliere oltre 17mila euro. Il ricavato andrà a La forza e il sorriso Onlus, il progetto di responsabilità sociale patrocinato da Cosmetica Italia, che con i suoi laboratori di bellezza presenti in tutta Italia aiuta le donne che affrontano il cancro a rivedersi belle e a ritrovare autostima e fiducia in se stesse. “Non avevamo dubbi sulla generosità del pubblico di Milano Beauty Week e siamo grati per la partecipazione riscontrata. commenta Anna Segatti, presidente de La forza e il sorriso Onlus - Grazie alle donazioni raccolte potremo perseguire la diffusione dei laboratori di bellezza per donne malate di cancro in modo capillare in tutta Italia. Le risorse raccolte ci consentiranno anche di sperimentare l’allargamento del progetto alla popolazione maschile come già accaduto oltreoceano”. Milano Beauty Week, lo ricordiamo, dando appuntametlla seconda edizione, è un’iniziativa di Cosmetica Italia, in collaborazione con Cosmoprof ed Esxence, che si è concretizzata in un progetto culturale, ideato per promuovere i valori e le caratteristiche che rendono la filiera cosmetica un’eccellenza del Made in Italy riconosciuta in tutto il mondo. Regione Lombardia, Comune di Milano, Assolombarda, Camera Nazionale della Moda Italiana e Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza n hanno dato il loro patrocinio all’evento.

n°5-6 maggio-giugno 2022

|

DailyLuxury

|

55


LOOK

WHITE SORY 56

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022


M A R I NA SANTIN

I

MMACOLATO E PERFETTO, COME UN FOGLIO su

cui scrivere una nuova storia. La moda per la stagione del sole volta pagina e sceglie la purezza. E il bianco ne è la massima espressione. Neutro, basico e minimal, è il paradigma di un’eleganza essenziale, l’emblema di semplicità e leggerezza e, essendo associato al settimo chakra della spiritualità, rappresenta l’essenza dell’equilibrio stesso. Eccolo allora portare una ventata di freschezza nel guardaroba summer, protagonista di look total white che spaziano dai candidi tailleur pantalone, agli abiti bohémien, dai pull tricot ai fourreaux tagliati al laser fino ai pizzi dal sapore jadis, ■ ai voile eterei e alle rigorose camice di cotone.

COURRÈGES


HAEL MICO K RS BORA AKSU

ERMANNO SCERVINO

ARMANI

COURRÈGES

LOOK


GIAMBATTISTA VALLI

ERMANNO SCERVINO

ERMANNO SCERVINO

GIAMBATTISTA VALLI


GABRIELA HEARST

LIPES

CHLOÉ

DIOR

COURRGES


FENDI

RAC HEL COM EY

PORTS 1961

GIVENCHY

LOOK


SPORTMAX

SPORTMAX

LOEWE

LIPPES


KORS

ALTUZARRA

KORS

KORS

LOOK


clessidra87.it

1979... Era il lontano 1979, c’era tutto: tanta voglia di fare, l’intraprendenza, il grande entusiasmo... il primo cliente. Insomma, le basi per la creazione del progetto Difarco.

INIZIA UN GRANDE SOGNO!

Il fondatore Cesare D’Acquisto durante la preparazione del primo magazzino a Liscate nel 1979. Primo cliente “ROC” in farmacia

w w w . d i f a r c o . i t


oggi E dopo oltre 40 anni ancora oggi, giorno dopo giorno, continuiamo la nostra storia, fatta di sfide appassionanti, di grandi traguardi raggiunti e tanti altri che ancora ci attendono, con lo slancio che ci contraddistingue per una crescita costante e tanta voglia di fare sempre meglio.

DIFARCO: IL SOGNO DIVENTA STORIA!

6

siti logistici

275.000 m2 di area coperta

40.000

ordini evasi al giorno

1 miliardo e mezzo di prodotti spediti in un anno

5 milioni

di spedizioni annue

1.200

addetti qualificati e specializzati, tra diretti e indiretti

Il Presidente Cesare D’Acquisto oggi

D A L 1 9 7 9 D I S T R I B U I A M O E M O Z I O N I


REVIEW

NICOLE RIVOLI

PUPA

Trattamento PUPA SI FA PORTAVOCE DI UNA NUOVA FILOSOFIA NELL’UNIVERSO DEL BEAUTY PER ASSICURARE A VISO E CORPO UN TRATTAMENTO EFFICACE E MIRATO, MA NEL RISPETTO DEL PIANETA, CON FORMULE CLEAN E PACKAGING SOSTENIBILI.

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

UÒ LA BELLEZZA ESSERE SOSTENIBILE? PUÒ. Lo afferma

Pupa che si fa portavoce una nuova filosofia del prendersi cura del viso e del corpo proteggendo il pianeta. Lancia infatti una collezione di trattamenti “Face & Body”, caratterizzati da formule clean con ingredienti di origine naturale e senza derivati animali, clinicamente e dermatologicamente testate, racchiuse in packaging sostenibili, realizzati con materie prime riciclate post consumo e 100% riciclabili. Ma non solo. Nomi e funzioni dei prodotti sono chiari e visibili sulla confezione e un codice colore ne definisce le azioni e la categoria cui appartengono.

Dedicato al viso, un soin che risponde cinque esigenze diverse - combattere lo smog, detergere, illuminare, idratare e contrastare l’invecchiamento cutaneo - con altrettante linee.

SMOG NO MORE con: Crema Detergente Viso con zucchero naturale bio-fermentato che deterge ed esfolia rafforzando la naturale funzione barriera della pelle creando uno scudo di protezione contro lo smog. Siero Anti-Inquinamento con estratto di alga rossa che crea un reticolo protettivo contro smog e polveri sottili assicurando anche l’ottimale idratazione.

66

BELLEZZA SOSTENIBILE P



REVIEW

REVIEW

68

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022


WAND ERASER con: Struccante Bifasico con estratto di mais biofermentato che deterge delicatamente viso, occhi e labbra eliminando anche il make-up waterproof e a lunga durata. Struccante Solido con acido ialuronico che assicura l’ottimale equilibrio naturale di idratazione regalando sericità all’epidermide anche dopo il risciacquo.

GLOW ESSENCE con: Lozione Tonica Illuminate con acido mandelico che esfolia, leviga, illumina e idrata minimizzando imperfezioni e rughe sottili. Polvere Esfoliante Enzimatica con papaina che rimuove le cellule morte e leviga trasformandosi in una morbida crema esfoliante a contatto con il palmo delle mani inumidite.

DEEP RECOVERY con: Maschera Viso Idratazione Continua con acido ialuronico, un vero bagno di idratazione profonda per la pelle. Crema Idratante Prebiotica con estratto di pompelmo rosa che idrata e protegge, previene l’invecchiamento cutaneo e restituisce un viso fresco e luminoso. Siero Idratazione Profonda con acido ialuronico che fornice un’idratazione ideale e minimizza le piccole rughe.

TIMELESS, con: Crema Primi Segni Prebiotica con estratto di cotone che nutre e contrasta i primi segni del tempo. Crema Antirughe Prebiotica con estratto di ginseng, ideale per le pelli mature che riduce visibilmente le rughe, leviga e migliora la compattezza e l’elasticità. Siero Viso Antigravità con estratto di calendula che incrementa l’elasticità e contrasta i cedimenti dell’ovale.

Riservati alla beauty routine del corpo, invece, per nutrire e idratare,; valorizzare e volumizzare le forme,;e rimodellare e rassodare tre linee.

ALL-IN-ONE con: Crema Idratante 1000 Usi con acido ialuronico, ideale per l’idratazione quotidiana viso, corpo e mani. Crema Nutriente 1000 Usi con olio di avocado e olio di cocco, sempre per viso, corpo e mani, ideale per la cura quotidiana delle pelli più secche.

PUSH ME UP con: Volumizzante Rassodante Seno con Volufiline che rimpolpa, rimodella e rassoda il décolleté (+1cm in 8 settimane). Volumizzante Seno Azione Rapida con Volufiline trattamento volumizzante trattamento d’urto con tecnologia time to skin per un’efficacia volumizzante in metà tempo (+1cm in 4 settimane). Volumizzante Glutei con Volufiline che riempie, arrotonda e rassoda con un effetto tensore immediato. Infine le formule per rassodare e rimodellare: SCRUB ME, scrub salino rimodellante con sale rosa dell’Himalaya che esfolia e drena.

RE-SHAPE MY BODY, crema rassodante snellente con estratto di arancia e caffeina, che favorisce la compattezza cutanea e rimodella la silhouette.

RE-SHAPE MY ARMS, crema interno braccia con estratto di uva ursina, specifica per scolpire e rassodare l’interno braccia e contrastare la tendenza al cedimento cutaneo.

NEVER AGAIN, concentrato anticellulite formulato con un patch di acido ialuronico che combatte gli inestetismi e ne impedisce la ricomparsa. ■

GIRA PAGINA E SCOPRI LE NOVITÀ DELL’UNIVERSO BEAUTY

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

|

DAILYLUXURY

|

69


SKINCARE

CLINIQUE

Clarifying Do-Over Peel

Dopo un solo utilizzo (durante la notte), al risveglio la pelle è più luminosa e levigata. Dopo una settimana (due applicazioni), le linee sottili appaino visibilmente ridotte, la texture cutanea è visibilmente migliorata e al tatto più levigata. Dopo quattro settimane (8 utilizzi) i pori appaiono meno evidenti. Questi i risultati assicurati da Clarifying Do-Over Peel di Clinique, peeling in una sola fase che con una passata rinnova milioni di cellule, per una pelle giovane e radiosa. Agisce infatti da tre differenti angolazioni per migliorare la texture della pelle rendendola più mo≠rbida, liscia e luminosa; supportare il naturale processo di rinnovamento cutaneo; donare all’epidermide un aspetto più uniforme, liberando e minimizzando i pori, levigando visibilmente la texture e riducendo la visibilità delle linee sottili. La sua formula si avvale dei 32% Micro-Acid+Complex, una potente miscela di ingredienti che aumentano la naturale luminosità della pelle per un aspetto più radioso e giovane; di una micro-miscela di sette diversi acidi AHA/BHA/PHA, bilanciati per fornire un’esfoliazione delicata e promuovere la rimozione di cellule morte che si accumulano in superficie; di estratto di alghe (Padina Pavonica), per ottimizzare il naturale rinnovamento cellulare della pelle rivelando una superficie rinnovata; di estratto di lievito, che lavora in profondità sulla superficie cutanea e aiuta a boostare il naturale processo di rinnovamento cellulare della pelle per prevenire la comparsa di imperfezioni; di amamelide, che purifica la pelle aiutandola ad eliminare il sebo in eccesso che può ostruire i pori, e lasciandola fresca e pulita; e di Acetilglucosammina, che leviga a grana della pelle per una maggiore luminosità.


Dopo aver catturato la radiosità del tramonto sulla corona delle Alpi svizzere, infondendola nelle formule della collezione Pure Gold, oggi La Prairie esplora un altro paesaggio svizzero, un luogo unico, modellato da antichi vigneti terrazzati tracciati da muri di pietra, che domina il lago Lemano e dove la luminosità raggiunge un apice di bellezza. Durante il giorno, il sole irradia direttamente la parete della montagna e infiamma le rocce minerali svizzere che immagazzinano.l’energia del sole. Quando il sole tramonta, l’energia rigenerante del sole che è stata catturata durante il giorno, continua a filtrare attraverso il nucleo minerale, in una diffusione notturna, permettendo alle viti di prosperare di notte. Ispirati da questo fenomeno, i ricercatori La Prairie hanno cercato di catturarne l’essenza infondendola in Pure Gold Nocturnal Balm. La sua formula infatti, aumenta l’energia nella pelle devitalizzata con un approccio a due fasi. In primo luogo, apporta alla pelle un potente nutriente ricco di energia. Successivamente, l’esclusivo Pure Gold Diffusion System di La Prairie ne amplifica la conversione attivando un sensore di energia. Ciò innesca l’uso ottimale del nutriente per aiutare ad alimentare i processi di ricarica notturna della pelle, che sono particolarmente dispendiosi in termini di energia. Il Pure Gold Diffusion System offre alla pelle una sequenza di tre azioni. Per prima cosa l’oro si adagia istantaneamente sulla superficie della pelle per offrire uno splendore immediato.Poi infonde preziosi ingredienti ricostituenti. Infine, un rilascio costante di questi ingredienti ricostituenti, legati alle particelle d’oro depositate sulla superficie della pelle, completa la sequenza. Notte dopo notte, la pelle appare rafforzata e rinnovata e, al mattino, più radiosa. A ottimizzare le performance del soin, l’esclusivo Complesso Cellulare La Prairie. E per trasformare la beauty routine serale in un vero rituale, ad accompagnare Pure Gold Radiance Nocturnal Balm, la Nocturnal Massage Stone, una pietra ricavata da un unico pezzo di marmo scolpito, da utilizzare secondo una gestualità di massaggio appositamente concepita per stimolare la microcircolazione, consentire un libero flusso di energia e uno scambio di nutrienti e ossigeno nella pelle, aumentare il drenaggio linfatico e lenire i muscoli del viso rilasciando l’accumulo quotidiano di tensione. Ulteriore atout, il pack sostenibile, riciclabile e ricaricabile all’infinito, caratterizzato dal coperchio scorrevole che, scivolando ad arco, rivela la Nocturnal Massage Stone.

LA PRAIRIE

Pure Gold

Da Clarins, Body Firming, una nuova generazione di trattamenti rassodanti dedicati a tutte le donne, indipendentemente dall’età, dal fisico e dallo stile di vita, affinché si sentano bene nel proprio corpo in qualsiasi momento della vita, più toniche e in forma che mai. Alla base delle loro performance, un approccio alla tonicità multi-livello. In collaborazione con il Karolinska Institute, la Ricerca Clarins ha dimostrato il ruolo del collagene XVI dell’ipoderma sulla tonicità della pelle. Questa proteina è essenziale per l’organizzazione e la struttura della matrice ipodermica e, con la sua diminuzione, la rete che sostiene il tessuto adiposo si allenta, rendendo la pelle meno tonica e compatta. Forti di questa fondamentale scoperta scientifica, hanno identificato una pianta che potesse agire sulla produzione di collagene XVI, il farfaraccio maggiore, il cui estratto bio ripristina la sintesi del collagene XVI, rinforzando la struttura di sostegno della pelle e rimodellando i contorni della silhouette. Associato agli estratti bio di mitracarpus e banana verde, assicura una doppia azione rassodante e rimodellante alla pelle. Questi attivi sono all’origine di due nuovi trattamenti specifici e complementari. Crème Lift-Fermeté, crema vellutata che alla doppia azione rassodante associa un’attività nutriente idratante e tonificante (burro di karité bio, estratto di aloe vera bio, estratto di kiwi bio), e Gel Lift-Fermeté, specifico per tonificare e rimodellare le zone particolarmente soggette a rilassamento quali braccia, glutei, cosce, addome, vita. Caratterizzato dalla texture in gel, ultra fresca, con polimeri tensori a effetto immediato, ma senza “effetto colla”, rassoda con gli attivi faro della formula, idrata, nutre e rivitalizza (olio di cocco bio, estratto di aloe vera bio, estratto di kiwi bio). I nuovi trattamenti Body Firming sono eco-concepiti: racchiudono gli estratti vegetali bio e provenienti da commercio equosolidale e il packaging è in plastica riciclata e riciclabile.

CLARINS

Body Firming

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

|

DAILYLUXURY

|

71


SKINCARE

ANNE MÖLLER

Stimulâge

Se la scienza ha provato che è verso i 32 anni che l’invecchiamento cutaneo fa la prima comparsa, è a 40 che i segni appaiono sul volto. Consapevole di questo, Anne Möller dedica alle quarantenni Stimulâge, una linea di trattamento che interviene su tutti i fronti regalando alla pelle sei anni di bellezza. Infatti, Stimulâge riattiva l’ecosistema cellulare grazie all’esclusiva Global Defense Technology™ che protegge dallo stress ossidativo provocato dalla luce e dall’inquinamento atmosferico. Accanto, tetrapeptidi che stimolano la sintesi di collagene ed elastina combattendo la perdita del tono cutaneo, e oli, vitamine e attivi nutrienti che rendono la pelle più sana, luminosa, naturalmente bella. Sei i prodotti. Brightening Perfector Fluid Spf 30, trattamento che in una sola settimana riduce le macchie e rende più radiosa la pelle, con acido idrossi fenossi propanoico, Sugar Complex, e vitamine C ed E. Glow Firming Cream e Rich Cream Spf 15, crema in due versioni, per pelli normali e miste e per quelle secche che attenua le linee sottili, protegge dallo stress ossidativo, nutre, leviga e rivitalizza (Global Defence Tecnology™, vitamine C ed E, echinacea purpurea, tetrapeptidi, olio di cocco e di girasole, burro di karité, squalene vegetale e ceramidi (versione Rich). Glow Firming Night Cream, soin intensivo che dona tonicità, attenua linee e segni di stanchezza, nutre, svolge un’azione antissidante e protegge dall’inquinamento indoor (Global Defense Technology™, vitamine C ed E, echinacea purpurea, tetrapeptidi, olio di cocco, burro di karité, lecitina). Line Minimizer Eye Cream, formula dedicata allo sguardo che riduce le linee d’espressione grazie alla sinergia di echinacea purpurea, acido ialuronico e collagene marino assicurando anche l’idratazione ottimale (olio di cocco, burro di karité, squalene vegetale). Glow Revival Eye Contour, alleato prezioso da applicare più volte al giorno soprattutto in caso di prolungate esposizioni alla luce blu che contrasta l’invecchiamento, dona un aspetto più riposato e attenua borse e occhiaie (Global Defense Technology™, vitamine B5, C ed E, estratto di iperico). Youth Blooming Serum, siero che si avvale di combinazione unica di oli estratti da fiori (estratto di fiore della porcellana, petali di elicriso bianco e rosa, olio di semi di camelia japonica) che regala sericità ed éclat, nutre, rivitalizza e migliora visibilmente la qualità della cute.


Dedicata ai capelli crespi, da Diego dalla Palma Milano, Amico Frizz, una linea di tre prodotti che restituiscono alla capigliatura un aspetto luminoso, elastico e in perfetto ordine. Shampoo Anticrespo è una base lavante delicata, formulata appositamente per proteggere dall’umidità e disciplinare anche i capelli più ribelli. Con Anti-Frizz Blend ed estratto di fiori di zafferano, dona vitalità e mantiene l’idratazione ottimale. Maschera Anticrespo, con acido ialuronico a basso peso molecolare che mantiene l’idratazione ottimale e dona elasticità alla fibra capillare, estratto di fiori di zafferano, trealosio e pantenolo, è un trattamento perfezionatore disciplinante che districa e nutre i capelli. Crema Anticrespo Senza Risciacquo, è un trattamento concentrato rinforzante che protegge dal crespo, districa, nutre e idrata, senza appesantire. Con Frizz-Guard System che, a base di acido gliossilico, si attiva con il calore, chiude le squame e leviga le cuticole creando un film invisibile che sigilla il capello proteggendolo dal crespo, più cellule staminali da mela, olio di mango e di Tsubaki, grazie alla sua azione termoprotettrice è specifico per l’uso con phon e piastra.

diego dalla palma

Amico Frizz

clarins

clinique

Moisture Surge™ 100-Hours AutoReplenishing Hydrator “More Than You Think”. É questo il nome scelto da Clinique per l’esclusiva Limited Edition che veste l’iconico soin idratante Moisture Surge™ 100-Hours Auto-Replenishing Hydrator con un packaging digitale. Immutata la formula, che, arricchita da biofermento di aloe + HA Complex, penetra in profondità fino a 10 strati, assicurando 100 ore di idratazione costante e, grazie alla tecnologia Auto-Replenishing, aiuta la pelle a creare la propria fonte d’idratazione interna per reidratarsi continuamente, trattenendo l’idratazione, lenendola in solo tre secondi, e regalandole un plus di luminosità. Inedito, invece, il pack digitale che offre un modo completamente nuovo di vedere la pelle. Basta avvicinare il telefono all’icona NFC sul fondo del vasetto per scoprirre quali fattori di disidratazione possono influire sulla pelle; chiedere consiglio agli esperti di Clinique; e condividere la propria esperienza con gli altri.

Aroma

Clarins, rinnova la gamma Clarins Aroma, declinata in oli, acque e trattamenti ricchi di oli essenziali ed estratti di piante per il benessere del corpo e della mente. Caratterizzata da formule con un minimo del 92% di ingredienti di origine naturale si avvale di oltre 70 anni di expertise del brand. Al debutto, innanzitutto, l’Eau Extraordinaire, un’acqua di trattamento che stimola corpo e mente, dalla personalità unica: fresca e floreale, lascia sulla pelle una scia deliziosa, risvegliando la forza interiore e stimolando i sensi. A caratterizzarla, il profumo rivitalizzante degli oli essenziali: le note fresche ed energizzanti di agrumi e zenzero rosso, la raggiante delicatezza del gelsomino, gli effluvi rigeneranti di legno di cedro e patchouli. Per un’azione trattante e per ritrovare comfort e sericità, si avvale dell’azione emolliente dell’estratto di pianta di Goethe bio, associata al potere stimolante dell’estratto di semi di acerola. Accanto, perfetto complemento che ne prolunga l’esperienza di benessere, la Crème Veloutée Revitalisante Eau Extraordinaire, crema corpo rivitalizzante che associa al profumo rivitalizzante degli oli essenziali, burro di karité bio e olio di nocciola, per nutrire intensamente la pelle. Completano la collezione, gli oli viso (Huile Orchidée Bleue, nutriente e riequilibrante, Huile Lotus, purificante per pelle mista e grassa, Huile Santal, lenitivo e antisecchezza; e Plant Gold, rivitalizzante); gli oli corpo (Huile “Tonic”, Huile “Relax” e Huile “Anti-Eau”); e due trattamenti corpo ispirati al’expertise Aroma Clarins: Gommage au Sucre “Tonic” e Baume-Huile “Tonic”.


sKincare perFume

asTra maKe-up Petite gouTal Chérie

Sunsory

Creato da Annick Goutal per sua figlia Per indossare a fior di pelle il caldo bagliore Camille, Petite Chérie è una fragranza del sole e accendere di riflessi la silhouette, piena di tenerezza che concentra nella da Astra Make-Up, Sunsory Body sua scia la pura gioia dell’amore. Highlighter, un illuminante corpo dal tocco Diventato un’icona della Maison, con il esotico e dalla texture setosa infusa di perle suo messaggio universale e il fascino scintillanti. Si avvale di un prezioso pool di irresistibile delle sue note ha conquistato oli, quali olio di semi di mirtillo biologico, che il cuore delle donne di tutto il mondo. Ed dona luminosità, olio organico di semi d’uva, è per essere sempre vicino alle “sue” dall’azione antiossidante e anti macchie donne e per accompagnarle in ogni scure, e olio di jojoba, dalle note proprietà istante della giornata che oggi Petite idratanti. Ulteriore atout, la formula, grazie a Chérie, si offre in una nuova “veste”. un esclusivo film former, è a lunga tenuta e Diventa Roll-On, perfetto da far scivolare no-transfer e soffusa da un’avvolgente nella borsetta, in valigia, nella 24 ore del profumo d’arancia dolce che trasforma lavoro o nella sacca del tempo vero, per l’applicazione in un’esperienza sensoriale. rinnovare in qualsiasi momento la magia Due le tonalità disponibili: Opulence, che della fragranza. Immutato infatti, il suo cattura la sfumatura dorata delle perle, e bouquet, floreale, fruttato e gourmand Golden Hour, dalla cromia bronzea per un basato sul mélange inaspettato di pera e immediato effetto abbronzatura. rosa, vivacizzato da un tocco di erba tagliata e soffuso di vaniglia muschi.

Filorga

Oxygen-serge La Dompteuse Glow luTens Encagée

amplia Forte del successo di Oxygen-Glow, una Serge gammaLutens sublimatrice e la sua collection Noire un nuovo “gioiello” illuminante specifica ispirata alle tecnichecon di ossigenazione cutaneaolfattivo. Debutta La Dompteuse Encagée, un’Eau de Parfum, o usate in medicina estetica, Filorga, oggi lancia Oxygen-Glow Cc Cream, meglio, unagisce messaggio trattamento ibrido ispirato alla carbossiterapia che come fragrante che invita ad avere ilsublimatrice coraggio di liberarsi e rivendicare la booster di ossigenazione ed assicura un’azione propria individualità e unicità. “Spesso siamo immediata e protezione urbana. Alla base delle sue performance, dai nostri stessi pensieri, rafforzati innanzitutto, il complesso NCEF, boosteringabbiati di rigenerazione cellulare idee e dagli ideali dall’effetto poli-rivitalizzante, ispirato alladalle mesoterapia. Accanto, il della nostra socialità. Per alle aspettative e agli ideali del complesso [Super-Skin Boosting Factors],adattarci che ottimizza il trasporto di contesto in cui viviamo, ossigeno al cuore delle cellule per promuovere la produzione di a volte sacrifichiamo il nostro arbitrio, energia cellulare; l’acido ialuronico a medio pesolibero molecolare, chela nostra voce, la nostra e la nostra individualità. Sono questi i assicura la corretta idratazione cutanea, identità leviga e rimpolpa; l’L-enzima vincoli alla fine imprigionano. La associato a vitamina E, che contrasta l’effetto deiautoimposti radicali liberi,che svolge è dunque una scelta, un’azione detox e rallenta la comparsa dilibertà segni visibili del tempo. Per uno stato d’animo”. Dompteuse un’azione CC che rivela immediatamenteEilla“glow” naturale Encagée, del viso si la domatrice in gabbia, è qui per avvale inoltre di micro-pigmenti incapsulati che donano unaricordarci nuance quanto sia pericolosa società modellata dal pensiero rosata che assicura un aspetto rimpolpato, uniformauno ed esalta il colore unico con un bouquet e la luminosità della pelle. Infine, per agire come scudo contro floreale e luminoso note Uva-Uvb di mandorla, soffuso di frangipani inquinamento urbano e digitale, accogliedalle filtri solari associati a un fattore di protezione Spf 30-PA +++.che ne addolcisce il soffio.

74

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

mulac milano

Not A Filter La linea purificante di Mulac Milano, specifica per il trattamento della pelle con imperfezioni, comedoni, brufoli, impurità e sebo in eccesso, e declinata in formule vegan, cruelty free e con un’altissima percentuale di ingredienti di origine naturale, si amplia con A Filter, viso Zadig & Voltaire,Not lancia This iscrema Us!, una nuova purificante e opacizzante che va ad fragranza “ No gender, no age, no boundaries”. affiancarsi a Mayday Scrub, Universale - per lei, per lui, per tutti - vaSos a Mask, Spotted e Action Tonic. A base completare la gamma This Is! Affiancandosi A This di polifenoli dal’obiettivo laminariadizuccherina, is Her! e This is Him! con rendere dalla potente azione antibatterica ancora più unita la “tribe” del brand, una tribùe detossinante, Not A Filter riequilibra eterogenea, animata dalla gioia di vivere, dal glam, produzione seboe egioiosa contrasta le la dal rock eladalla libertà. E di solare anche tipicheundelle pelli in fragranza,problematiche che si indossa come maglione impure e a tendenza acneica Zadig quali & cashmere, capo iconico del guardaroba lucidità, punti neripelle. e brufoli, incarnato Voltaire, direttamente sulla Il legno di disomogeneo sandalo, la nota di fondoediimperfezioni, This is Her! e This is affinandone giorno dopo giorno la Him!, diventa qui protagonista del cuore, alleandosi grana per un effetto perfezionatore al patchouli e agli accordi vanigliati iconici del senza filtri. Inoltre, idrata senza brand, valorizzati da note muschiate che regalano inaridire la cute, grazie a polveri una sensazione “zadigamente rock”, firmando un sebo-assorbenti da esplosivo. amido di Riflesso riso, chedi accordo olfattivo sensuale ed contribuiscono anche a lenire quello dei jus precedenti anche il packaging, arrossamenti e irritazioni. caratterizzato dalla fenditura laterale, segno

Zadig & VolTaire

This is Us!

distintivo dei flaconi della gamma This Is! . Ispirato all’arte contemporanea, il flacone abbandona il black & white dei precedenti e sfoggia una trasparenza cristallina, su cui spiccano le rivendicazioni No Generation, Freedom, Forever Young e si veste con una striscia gialla orizzontale che esalta il nome del brand e del profumo.


PERFUME

GUERLAIN

Muguet Edizione 2022

Ogni anno, Guerlain reinterpreta l’iconica Bee Bottle di Muguet con una nuova decorazione primaverile. Per l’Edizione 2022, ha affidato la personalizzazione al gioielliere parigino Francesco Truscelli, storico partner creativo della Maison, che ha trasformato un ramoscello di mughetto in un gioiello scintillante, prezioso “sigillo” che svetta sullo

scrigno. Torna così a fiorire l’Eau de Toilette che dal 2016 sboccia ogni primavera, personale interpretazione del mughetto di Thierry Wasser, Maître Parfumeur di Guerlain, che si è ispirato alle formule originali formule di Jacques e JeanPaul Guerlain. Foglie, linfa e muschio, con la loro freschezza, si affiancano agli accenti floreali che arricchiscono la composizione: assoluta di gelsomino sambac, essenza e assoluta di rosa. Questi preziosi ingredienti si ottengono da raccolti

specialmente selezionati dal parfumeur per la delicatezza e la purezza dei loro estratti. Proprio come i cristalli che brillano di molteplici colori sotto la luce, Muguet di Guerlain svela sfaccettature verdi e rosate, delicate ed eleganti come le campanelle portafortuna, fresche e rivitalizzanti come una ventata di felicità, arrivando nel cuore a ricreare l’illusione olfattiva di ramoscello appena colto. Quanto al décor della mitica Bee Bottle, prodotta da Pochet du Courval, Francesco Truscelli ha voluto creare qualcosa di leggero ed elegante come il mughetto, dal sentore primaverile come la fragranza. Concepito come un gioiello e creato secondo i metodi dell’Alta Gioielleria, il sontuoso

ramoscello si compone di minuscole campanelle di luccicanti cristalli applicati a mano da abili artigiani e di foglie smaltate di un verde brillante. I fiori portafortuna sono infine legati alla Bee Bottle con un cordino argentato dalle rinomate Dame de Table Guerlain, nel sito produttivo di Orphin che applicano anche l’etichetta stilizzata, impressa a caldo in argento. L’Edizione 2022 di Muguet è racchiusa in un cofanetto che riprende l’iconico motivo Api della Maison, inciso su carta bianca. Ogni flacone da 125 ml è accompagnato da un formato da viaggio da 20 ml avvolto da una guaina in pelle bianca, da portare sempre con sè. Questa edizione è limitata, con soli 5.000 pezzi numerati.


parfume

goutal

Petite Chérie

Bond No.9

The Scent of Peace Natural

Creato da Annick Goutal per sua figlia Bond No.9 lancia lla sua prima Camille, Petite Chérie è una fragranza fragranza completamente piena di tenerezza che concentra nella naturale: The Scent of Peace sua scia la pura gioia dell’amore. Natural, un jus che trascrive in Diventato un’icona della Maison, con il chiave olfattiva la sensazione che suo messaggio universale e il fascino si vive nelle tante le oasi di pace che si nascondono a New York. Al irresistibile delle sue note ha conquistato debutto, le note fresche e fruttate di limone, petitgrain e ribes nero; nel il cuore delle donne di tutto il mondo. Ed cuore, la rosa e il lampone aggiungono modernità e carisma; e nel sillage è per essere sempre vicino alle “sue” i sentori dell legno di cedro, dell’ambroxan e del muschio aggiungono donne e per accompagnarle in ogni carattere al jus. Ad annunciarlo, l’iconico scrigno che veste tutte le istante della giornata che oggi Petite fragranze del brand in cristallo verde giada, decorato con il disegno di Chérie, si offre in una nuova “veste”. una colomba stilizzata. Diventa Roll-On, perfetto da far scivolare nella borsetta, in valigia, nella 24 ore del lavoro o nella sacca del tempo vero, per Dries Van Noten, debuttamomento nell’universo della bellezza. Firma rinnovare in qualsiasi la magia Dries Noten Beauty una collezione di Eaux de Parfum che dellaVan fragranza. Immutato infatti, il suo racconta inaspettato mondo olfattivo affiancata da una bouquet,unfloreale, fruttato e gourmand gamma Naturale evoluzione dellaesua visione della basato di sulrossetti. mélange inaspettato di pera moda, riflette i codici della Maison basati sul contrappunto e sul contrasto nei flaconi delle rosa, vivacizzato da un tocco di erba fragranze e negli astucci dei rossetti creando uno statement visivo attraverso l’uso giocoso dell’associazione tagliata e soffuso di vaniglia muschi. di materiali, fantasie e consistenze e la sua visione sostenibile: riciclo creativo, ingredienti di origine naturale, formule non testate sugli animali, approvvigionamento responsabile, packaging sostenibile e ricaricabile. Dieci i profumi, creati in collaborazione con i più grandi maestri profumieri, contraddittori, anticonformisti, rivoluzionari e unisex che tuttavia rendono omaggio ai gesti della profumeria classica con flaconi ispirati alla farmacia tradizionale che si rivelano vere opere d’arte: Jardin De L’Orangerie, Neon Garden, Rosa Carnivora, Raving Rose, Cannabis Patchouli, Santal Greenery, Voodoo Chile, Rock The Myrrh, Fleur Du Mal e Soie Malaquais. Nella visione di Dries del make-up, l’innamorarsi di un rossetto inizia con l’astuccio e continua con il colore, con Serge Lutens amplia la sua collection Noire il modo in cui si sente sulle labbra, il suo profumo, gli ingredienti e l’effetto visivo. Quattro astucci ricaricabili, con un nuovo “gioiello” olfattivo. Debutta La con stampe in contrasto ispirate ai tessuti delle collezioni moda, si aprono svelando una scelta di 30 colori in Dompteuse Encagée, un’Eau de Parfum, o finiture satin, matte e sheer, oltre ad un balm trasparente, arricchiti di olio di rosa canina per un’azione soin. meglio, un messaggio fragrante che invita ad avere il coraggio di liberarsi e rivendicare la propria individualità e unicità. “Spesso siamo ingabbiati dai nostri di stessi pensieri, Ispirate alle fontane profumo che rafforzati l’alta società del XVIII dalle idee e dagliper ideali della nostra socialità. Per secolo utilizzava profumare gli interni e riempire adattarci alle aspettative e agli ideali del preziosi flaconi con le fragranze più raffinate, le Fontane contesto in cui viviamo, a volte il Mugler, debuttano nel 1992 consacrifichiamo il lancio della fragranza nostro lo libero arbitrio, la nostra la voce, la nostra Angel aprendo la strada al lusso etico, sostenendo sviluppo responsabile, riduzione dei rifiuti e un identità e la nostra individualità. questi servizio all’avanguardia per il cliente. Le fragranze Mugler sono nate ricaricabili.Sono Tutte le Eaui de Parfum vincoli autoimposti che alla imprigionano. La e sono pensate per essere ricaricate a casa con le Mugler Refill Bottles e le fine iconiche fragranze Angel libertà è dunque una scelta, uno stato d’animo”. Alien sono ricaricabili anche in negozio presso la Fontana. Queste iniziative sostenibili parlano da sole: E la Dompteuse domatrice in alle Fontane ogni 25 secondi un flacone Mugler viene ricaricato da qualcheEncagée, parte nella mondo e grazie gabbia, è qui pertonnellate ricordarci Mugler ogni anno vengono salvati 1,5 milioni di flaconi e 380 diquanto vetro. Lasia Fontana Mugler, pericolosa uno società dal pensiero inoltre, rappresenta un rituale unico i cui i beauty advisor sono i suoimodellata migliori ambasciatori. Questo unicodicon undibouquet floreale e luminoso servizio professionale è una forma responsabile lusso, cui Mugler è pioniere, che riflette l’acutezza dalle note di mandorla, soffusocon di frangipani e la singolarità del marchio. Oggi, questo impegno è ulteriormente rinnovato Alien Goddess Eau de che ne Parfum: una firma luminosa e audace realizzata conaddolcisce ingredientiildisoffio. alta qualità, l’ultima aggiunta alla

Dries Van Noten

Beauty

serge lutens

Mugler

La Dompteuse Encagée

Alien Goddess

galassia Mugler si unisce al cerchio iconico delle fragranze ricaricabili presso le Fontane Mugler. Nuova fragranza, nuova energia. Grazie alla Fontana, Alien Goddess celebra 30 anni di audacia e impegno di Mugler. Essendo la più recente fragranza a beneficiare delle proprietà di ricarica della Fontana, ogni bottiglia di Alien Goddess Eau de Parfum permette di risparmiare il 100% di metallo, l’88% di plastica, il 56% di carta e il 50% di vetro.


trussarDi

Le Vie di Milano

Le Vie di Milano, la luxe collection di Trussardi Parfums che trascrive in fragranza gli odori, lo stile, l’emozione della città, si amplia con due nuove Eau de Parfum che si affiancano alle sei già esistenti. Alba sui Navigli, floreale e agrumato, costruito con una particolare attenzione alla sostenibilità. riproduce fedelmente gli aromi che si possono percepire dal balcone di una casa affacciata sui Navigli in una mattina di primavera. Al debutto, guizzi agrumati e di basilico che ricamano cuore vibrante di accordo di Spritz scaldato dall’olio di ginepro ed esaltato dalle tonalità amare e verdi dell’olio di petitgrain bigarade, per poi sfumare in un’eco di Ambroxan, olio di vetiver, assoluta di Succan (Rum) e musk. Walking in Porta Venezia, legnoso, floreale e ipnotico, ricrea gli effluvi di una passeggiata nel giardini di Porta Venezia sotto l’effetto della cosiddetta Fée Vert, ovvero l’assenzio cantato dai “poeti maledetti”. La partitura olfattiva si apre sull’aromatica freschezza dell’anice stellato esaltata dall’olio di limone e da un piccante sentore di pepe nero e Belanis, per poi rivelare un cuore che intreccia olio di artemisia e di assenzio, geranio del Madagascar e foglie di violetta, e un sllage boisé di patchouli, assoluta di balsamo di abete, olio di legno di cedro e vaniglia bourbon del Madagascar.

Blumarine

Les Eaux Exuberantes

La collezione Les Eaux Exuberantes di Blumarine, declnata in tre Eau de Toilette fresche e leggere che contengono la traccia olfattiva dei momenti memorabili nella vita di una giovane donna (il primo appuntamento, il primo bacio, il giorno del sì) si amplia con due nuove essenze dedicate all primo abito da sera, e al primo abbraccio con il proprio bambino. Shine Like a Night, orientale e fruttato, allea il glamour di un vestito coperto da ricami e paillettes con il sapore eccitante e un po’ pepato di un nuovo cocktail creato da un grande bar tender. Al debutto, pepe rosa, bergamotto e mandarino giallo; nel cuore, l’opulenta dolcezza del frangipani, una nota olfattiva floreale (Mugane) e il guizzo dello zenzero; e nel sillage fava tonka, Orcanox e Lorenox. Mon Petit Chou, invece, ricrea il profumo della pelle dei bebè con una complessa partitura olfattiva che comprende frutti dolci e golosi (mandarino, bergamotto e noce di cocco nelle note di testa); fiori bianchi dalle tonalità persistenti e delicate (mughetto, gelsomino e fresia nelle note di cuore); e un potente mix di aromi familiari (legno di cedro, cereali, vaniglia e musk nelle note di fondo).

atKinsons

Oud Save The Queen Atkinsons, prestigioso brand inglese crea fragranze dal 1799. James Atkinson, il fondatore, fu proclamato profumiere ufficiale della corte reale inglese da Re Giorgio IV nel 1826. Da quel momento, c’è stato sempre un forte legame tra il brand, la famiglia reale e le personalità di spicco dell’epoca. In occasione del 96° compleanno della Regina Elisabetta II, Atkinsons rilancia il suo Oud Save The Queen. Affascinante e seducente allea fascino orientale e raffinatezza tipicamente inglese. La seducente aura dell’Oud infatti, si intreccia con la femminilità dei petali bianchi di gelsomino e fiori d’arancio, acquistando vivacità e carattere grazie alle intriganti note del bergamotto e dell’earl grey e ai chiodi di garofano.


perfume La regista e attrice Anjelica Huston, la cantautrice Florence Welch, l’attrice Jodie Turner-Smith e la stilista Susie Cave. Sono quattro donne carismatiche della famiglia Gucci Bloom, ritratte nell’advertising dalla pluripremiata fotografa e regista Floria Sigismondi, ad annunciare il nuovo “sigillo” fragrante della gamma: Gucci Bloom Eau de Toilette, reinterpretazione vivace e luminosa della firma olfattiva originale dedicata a chi vuole far fiorire il proprio io più profondo. Più leggera e luminosa, si rivela un delicato invito a valorizzare e celebrare la propria unicità, un viaggio alla scoperta di sé, costruito intorno ai concetti di emancipazione e di connessione attraverso le differenze. Il bouquet rappresenta il giardino di Gucci Bloom quando è inondato della poetica e opalescente luce dell’alba con ogni fiore enfatizzato dalla rugiada mattutina e resta fedele alle note dell’Eau de Parfum con il trio di gelsomino, tuberosa e Rangoon Creeper. A valorizzarle, una dolcezza di miele con una sfaccettatura di agrumi verdi, regalata dall’accordo di neroli, la cui delicata freschezza e luce eterea concretizzano il tocco luminoso sulla firma di fiori bianchi di Bloom. A racchiuderlo, l’iconico scrigno reinterpretato in una nuova e più tenue sfumatura di rosa che evoca la naturale luminosità della fragranza all’interno, decorato dall’Herbarium, la stampa Toile de Jouy della Maison: un motivo di foglie, rami di ciliegio e fiori, qui incorniciato in nero.

gucci

Bloom Eau de Toilette

78

|

DailyLuxury

|

n°5-6 maggio-giugno 2022


PARFUMS DE Marly

Delina

Byredo

Vanille Forte del successo del bouquet di Delina e Delina Exclusif, Parfums Antique de Marly amplia la

collezione una nuova fragranza: Delina La Rosée. Come tutte le essenze della Maison, anche Veils,unil omaggio rituale della il nuovo jus ci trasporta nel mondo della Corte Profumata di Marly, Night e si rivela notte di Byredo, all’usanza delle donne francesi del XVIII secolo che inumidivano di rugiada i fazzolettideclinato da in preziosi de passare sul viso per idratarlo. Ma non solo. È anche un’ode alla natura e la suaExtraits freschezza Parfum la che cui applicazione che trascrive in chiave olfattiva catturando l’immagine della goccia di rugiada la mattina, segna l’inizio della al risveglio, bacia una rosa. Floreale e fruttata, moderna e di carattere, conquista fin dalserata e l’abbraccio di primo istante per la sua delicatezza e per la sua vitalità. Debutta con guizzi di pera, una litchivita e notturna alternativa, bergamotto che ricamano un cuore avvolgente che intreccia sentori di fiori trasparenti e si con un nuovo peonia avvolti dall’abbraccio della rosa damascena, per poi sfumarearricchisce in un’eco vibrante e fragrante.uno Debutta Vanille Antique che va ad affiancarsi a Tobacco inedita, sapiente mélange di legni delicati, muschio bianco e vetiver.“gesto” Ad annunciarla, scrigno-gioiello in cristallo satinato rosa e una boîte preziosa che neMandarin, riprende laCasablanca cromia. Lily, Reine de Nuit e Sellier. Ambrato e boisé, perfetto per avvolgere chi lo indossa con una fragranza intensa ma intima, si schiude con note di prugna e muschi per poi affermarsi con un cuore che intreccia legno bianco e laudano, velato da un abbraccio d’ambra e vaniglia.

Parfums de Marly

memo

Amouage

Argentina Overture

Memo Paris amplia la sua collezione Art Land É un omaggio olfattivo alla donna moderna con Argentina,un’essenza elegante e delicata, audace, colta e piena di mistero, Overture Woman che rievoca il tango, l’iconica danza della terra di Amouage. “Indossarlo significa avere un’essenza di cui porta il nome. Aromatico e floreale con di bellezza sicura di sé e glamour che tratta anche la un fondo dolce e avvolgente, il suo bouquet più semplice delle occasioni con la fanfara di una volteggia nell’aria e, passo dopo passo, serata all’opera”, racconta Renaud Salmon, Chief conquista e inebria i sensi con i sentori Experience Officer di Amouage. Ambrata e boisée, dell’assoluta di rosa che si intrecciano con il debutta con guizzi di calvados, bergamotto e guizzo caldo dell’oud per poi cedere alla zafferano che rivaleggiano, nel cuore, con i sentori tentazione dell’ambretta, che rende l’insieme della rosa centifolia, del geranio e della mirra, ancora più sensuale avvolgente. A soffusi da un’eco di incenso, labdano e cuoio. A racchiuderlo, uno scrigno prezioso decorato racchiuderlo, uno scrigno prezioso dalla finitura con un’immagine che riproduce due fornai, smerigliata, sublimato dal cap di bronzo che uccelli tipici dell’Argentina, impegnati in una esalta le calde sfumature dell’elisir color brandy. danza.

Haltane 4711

Parfums de Marly si ispira ai “gentilhommes” dello Chateau de Marly nel XVIII secolo per sedurre l’uomo alla ricerca di un profumo elegante e unico, il gentiluomo contemporaneo, La Floral Collection di 4711 si arricchisce edonista dallo spirito libero, con la nuova Eau de Cologne Magnolia, che ama la raffinatezza nei reintepretazione floreale dell’iconica Eau minimi dettagli. Firma Haltane, de Cologne del brand. Seduttiva, un jus basato su contrasti femminile ed elegante, come l’omonimo inaspettati: radiosità e ombra, fiore, avvolge in un’aura impalpabile, freschezza e raffinatezza, espressione di raffinatezza e chic savoir-faire d’altri tempi e atemporale donando un tocco di stile diplomazia dei nostri giorni. personale e affascinante. Racchiusa nel Gourmand, legnoso e fresco, è flacone “di sempre” ma dipinto da delicati un’ode alle meraviglie della toni rosa pastello, debutta con un natura. Al debutto, accordo dolce e fruttato che intreccia i bergamotto, lavanda e salvia guizzi agrumati di arancia e mandarino sclarea; nel cuore, zafferano, con le note aromatiche del pepe rosa, per legno di cedro, accordo pralinato poi affermarsi con un cuore di fiori e oud; e nel sillage, patchouli, vetiver, musk, cuoio e bianchi dominato da fresia, gelsomino e legno di agar. Verde e oro lo scrigno, per rievocare Il magnolia e sfumare in un sillage di colore dei boschi e delle foreste dello Chateau de cashmeran e legno di sandalo per un Marly e suggerire un senso di eleganza molto allure calda e avvolgente. signorile.

Original Floral Collection

n°5-6 maggio-giugno 2022

|

DailyLuxury

|

79


DIOR MAKE-UP

Diorshow 2022

Dalle maglie di una delicata veletta spuntano uno sguardo ammaliante, con ciglia spettacolari e palpebre dai colori intensi. É quello dell’attrice Anya Taylor-Joy, protagonista con l’artista e pittrice Sharon Alexie, dell’advertsing dedicata alla nuova collezione Diorshow. Sotto la guida di Peter Philips, Direttore Creativo e dell’Immagine del MakeUp Dior, i nuovi mascara e ombretti si arricchiscono per la prima volta di formule più naturali e di un nuovo iconico ingrediente: l’estratto di fiordaliso, noto per le sue qualità lenitive. I must-have del make-up occhi Dior inoltre, sono ora racchiusi in nuovi cofanetti più Couture che mai. Veri capolavori di formulazione, i mascara Diorshow e Diorshow Pump ’N’ Volume assicurano 24 ore di volume, un finish no transfer, sono composti per il 90% da ingredienti di origine naturale e si declinano in due nuove cromie: blu e marrone. L’iconico mascara Diorshow grazie all’applicatore XXL rende le ciglia più piene e le separa, dando loro maggior definizione. Diorshow Pump ’N’ Volume, il più estremo tra i mascara Dior, offre volume istantaneo XXL (200%), rende la rima ciliare più piena e le ciglia sembrano moltiplicarsi. A 30 anni dalla prima edizione velour, Dior rende omaggio alla sua iconica palette di ombretti 5 Couleurs Couture, con un nuovo cofanetto vellutato. Inoltre, per celebrare la sontuosità del velluto, Peter Philips ha creato cinque nuove gamme di tonalità, ognuna con una serie di ombretti, dal più mat al più satinato, in composizioni sapientemente combinate in cui le tonalità si fondono in modo meraviglioso. Blue Velvet celebra la storia d’amore tra la Maison, il velluto e il blu, iconico colore Dior esaltato dal color lavanda centrale. Red Tartan è una palette elegante e audace, caratterizzata da rosso, mattone e marrone intensi. Coral Paisley si ispira a motivi tradizionali reinterpretati con ori caldi, corallo e bianchi brillanti. Rosa Mutabilis rende omaggio alla preziosa rosa della Maison Dior con toni rosa pastello delicati e freschi. Nude Dentelle abbina in modo delicato beige e toni naturali. On Stage Liner, l’eyeliner star delle sfilate Diorshow, inoltre, è stato reinventato in una gamma di nuances e finish più ampia, con 14 nuovi colori disponibili in finish satinato, mat e perlato. Per sopracciglia perfette, infine, On Set Brow, gel a lunga tenuta e waterproof, arricchito da microfibre, che assicura volume e fissa le sopracciglia per uno spettacolare effetto 3D, ora è anche nella nuova tonalità universale che va ad affiancarsi ai già noti Blond, Brown, Dark Brown e Black.


MAKE-UP

DIEGO DALLA PALMA

The Brow Studio

Sopracciglia perfette e ben disegnate? Un must per dare personalità al volto, enfatizzare il glamour e sottolineare lo sguardo rendendolo più intenso e profondo. Lo sa bene Diego dalla Palma che all’eyebrow design, ha dedicato già nel 2016 un’intera linea: The Brow Studio. Completa e performante, declinata in prodotti che consentono di modellare, disegnare ed esaltare l’arcata sopracciliare assecondando le preferenze e la manualità personali, oggi la gamma si arricchisce con nuove formule e nuance sfumature. Nuova, la Penna Sopracciglia Effetto Microblading a lunga tenuta 24H, che replica l’effetto del microblading e permette di definire l’arcata sopracciliare con tratti ultra sottili e delicati ad effetto tattoo. Disponibile in tre tonalità si avvale di uno speciale applicatore professionale a tre punte che imita il risultato “pelo a pelo” del microblading per la massima precisione e definizione. Nuova formula e nuovo packaging per il Fissatore Sopracciglia Trasparente lunga tenuta 16H, gel invisibile per disegnare, modellare e fissare le sopracciglia in modo assolutamente naturale, per il Fissatore Colorato Volumizzante Sopracciglia con fibre che, lievemente tonalizzato, fissa, inspessisce e colora le sopracciglia con un finish opaco ed omogeneo, ora disponibile anche in una cromia inedita. Nuove nuances invece per la Matita in Polvere per Sopracciglia, per colorare, definire e ridensificare l’arcata sopraccigliare; per la Matita Sopracciglia Resistente all’acqua dal tratto pieno ma morbido e modulabile; per la Matita Sopracciglia Alta Precisione Lunga Tenuta Waterproof, che garantisce tratti precisi e scolpiti per ricreare il disegno del pelo dall’effetto deciso e super tecnico. Accanto completano la linea il Delineatore in Polvere per Sopracciglia Lunga Tenuta e Delineatore Sopracciglia in Crema Resistente all’acqua.

CLARINS

81

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

BY TERRY

Crayon Blackstar

Da By Terry, Crayon Blackstar, una matita occhi che assicura un make-up impeccabile e un’azione trattante. Waterproof, a lunga tenuta, no transfer a prova di sbavature e altamente pigmentata per un risultato professionale dalla tenuta duratura fino a 9 ore, la sua formula è infatti arricchita da ceramidi che proteggono, assicurano l’idratazione ottimale e donano comfort svolgendo un’efficace azione anti-età. Disponibile in quattro tonalità altamente pigmentate che regalano impatto cromatico intenso e vibrante perfetto di creare infiniti look - Black Print, nero opaco profondo, Brown Stellar, marrone chiaro scintillante, Bronze Generation, verde Khaki iridescente, e Brown Secret, marrone scuro intenso opaco - è caratterizzata da un packaging sostenibile ed eco-friendly con il 65% plastica biologica da canna da zucchero .

Clarins reinventa Lip Comfort Oil, il suo iconico olio di trattamento per le labbra oggi proposto in una versione sempre ultra sensoriale ma ancor più naturale, intrisa di colore e infusa di soin. La sua formula è per il 98% trattamento (il restante 2% è composto di pigmenti e coloranti per un risultato make-up impeccabile) e racchiude il 93% di ingredienti origine naturale e il 30% di oli vegetali ultra nutrienti di jojoba bio, nocciola ed estratto di olio di rosa mosqueta bio, ingrediente-star. Oltre ad apportare nutrimento e comfort, questo estratto infatti, contribuisce a rinforzare la funzione barriera proteggendo dalle aggressioni esterne. Lip Comfort Oil, dona alle labbra, anche quelle più sensibili, idratazione e nutrimento con azione protettiva e riparatrice, lasciandole morbide e lenite, immediatamente e a lungo. Ulteriore plus, la texture, ricca ma leggera e non appiccicosa, un velo impalpabile, protettivo e lenitivo, che avvolge le labbra di comfort estremo. Otto le cromie disponibili, dalla brillantezza ultra glossy e dal finish naturale, per una palette che spazia dal miele al lampone, dal corallo al rosso ciliegia, passando per il cacao , il prugna e il rosa pop. Tutte sono arricchite da un pigmento intelligente che reagisce a contatto con le labbra e si adatta al loro pH per rivelarne la naturale tonalità e assicurare un risultato su misura e personalizzato .

Lip Comfort Oil


make-up

sisley

Ombre Éclat Liquide Dopo Phyto-Eye Twist e Les Phyto-Ombres, Sisley punta nuovamente i riflettori sullo sguardo e lancia Ombre Éclat Liquide, una collezione di ombretti cremosi e dai colori vibranti che riveste lo sguardo con un velo splendente, fresco e luminoso. Caratterizzati da una texture fluida, leggera, setosa e ultra confortevole, al momento dell’applicazione lasciano sulla pelle una delicata sensazione di freschezza e si fondono immediatamente con la palpebra per assicurare un make-up impeccabile dalla tenuta perfetta fino a 8 ore con effetto no-transfer. Sei le nuances, ricche di pigmenti iridescenti, pure e intense, che catturano la luce per diffonderla meglio in un’aura di colori, da indossare da sole stendendole in maniera uniforme sulla palpebra mobile, oppure abbinate e sovrapposte a piacere, per una copertura modulabile e delicata. Due i finish disponibili tra cui scegliere: pailleté, effetto scintillante ultra luminoso, per le cromie Champagne, un avorio pailleté dorato, festoso e scintillante, Coral, un caldo corallo dai riflessi dorati, e Wild, un kaki intenso illuminato da paillette color oro; e satinato, iridescente e perlato per le tre sfumature Copper, un marrone rosato naturale, Pink Gold, un rosa caldo, dai riflessi dorati, e Bronze, un marrone metallizzato per uno sguardo magnetico.



BENESSERE

SETTIMANE

CONTRASTARE IL SOVRAPPESO, RIDURRE I PRINCIPALI FATTORI DI RISCHIO CARDIOVASCOLARE E RAFFORZARE LE DIFESE IMMUNITARIE. QUESTI GLI OBIETTIVI DELLE SETTIMANE FIT DELL’ERMITAGE MEDICAL HOTEL DI ABANO TERME, PROGRAMMI DI RICERCA SCIENTIFICA CHE ALLEANO NUTRIZIONE, ESERCIZIO FISICO E SOIN TERMALI.


M A R I NA SANTIN

P

UÒ UNA VACANZA -

quella vera, svago e relax compreso convivere con cura, prevenzione e, soprattutto, salute e benessere? Può, all’Ermitage Medical Hotel, una delle strutture storiche dell’area termale euganea (la più importante d’Europa), immersa nella cornice del Parco naturale regionale dei Colli Euganei, fra Abano Terme e Teolo, in provincia di Padova. Offre infatti agli ospiti benessere e relax attraverso un’ampia gamma di cure termali, trattamenti di remise en forme e servizi innovativi, proposte arricchite dai risultati di una costante ricerca effettuata con importanti istituti italiani e stranieri e sotto la guida di studiosi di fama internazionale, consulenti scientifici dell’Ermitage, come il prof. Fulvio Ursini (Ordinario di Biochimica e Scienza dell’alimentazione all’Università di Padova), il prof. Stefano Masiero (fisiatra, Direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Padova), il prof. Angelo Antonini (neurologo, Università degli studi di Padova), il prof Domenico Corrado (specialista in Cardiologia Sportiva dell’Università di Padova), la dott. Denisa Giardini (specialista per linfedema AIDMOV Losanna). Inoltre, dal 2010, Ermitage è anche Medical Hotel con un centro medico-specialistico di Riabilitazione e Medicina Fisica. Ed è proprio in questa veste che, consapevole dell’importanza di mantenersi in forma e di liberarsi del sovrappeso non solo per un fattore estetico, ma anche e soprattutto per stare meglio fisicamente, riducendo contemporaneamente i fattori di rischio cardiovascolare, ha creato le Settimane Fit. Ovvero, Programmi di Ricerca Scientifica basati su l’integrazione di nutrizione, esercizio fisico e terme, realizzati con la consulenza diretta di docenti e ricercatori universitari esperti nel campo dell’alimentazione e dell’attività fisica. I prossimi appuntamenti con le Settimane Fit - Programmi di Ricerca Scientifica saranno dal 4 al 18 giugno e dal 22 ottobre al

5 novembre e si potrà scegliere tra due differenti tipologie: “dolce” della durata di una settimana e “intenso” di due, che permette di consolidare ulteriormente i risultati raggiunti nei primi sette giorni. Partendo dal presupposto che, in vacanza, si è più rilassati e ci si cura meglio, queste “week wellness”, puntano al miglioramento dello stile di vita “educando” l’ospite a modificare le proprie abitudini quotidiane, iniziando dall’alimentazione e da attività motorie propedeutiche peril mantenimento della forma e per prevenire rischi il sistema cardio-circolatorio. Il primo effetto visibile di questi programmi è un dimagrimento equilibrato e stabile. Partecipando alle Settimane Fit ci si potrà avvalere di servizi esclusivi. Innanzitutto la consulenza del Prof. Domenico Corrado e quella del Prof. Fulvio Ursini che studieranno un’alimentazione ottimizzata e un programma di allenamento cardio-fitness personalizzato con personal trainer. Inoltre sarà elaborato, con la supervisione degli specialisti in medicina termale e in riabilitazione fisica dell’Ermitage Medical Hotel, un programma di cura individuale che avrà come obiettivo un equilibrato dimagrimento e un miglioramento oggettivo dei principali parametri fisiologici. Il tutto, con l’aggiunta di un ciclo completo di cure termali (fanghi, bagni termali ionizzati, massaggi di reazione) e di massaggio manuale drenante linfatico (Original Method Vodder) per tronco, arti superiori e arti inferiori. È previsto anche un checkup fisiologico pre e post trattamento (per avere riscontro immediato dei risultati ottenuti) che prevede misure antropometriche, esami del sangue, misura del metabolismo basale, misura della capacità aerobica e analisi impedenziometrica della composizione corporea. Se ritagliarsi un break nei giorni delle Settimane della Ricerca Scientifica, è impossibile, nessun problema. Ci si può avvalere dei programmi personalizzati della Settimana Fit, sotto la supervisione degli specialisti e del dietologo dell’Ermitage Me■ dical Hotel, in qualsiasi momento dell’anno..


DESIGN

UN PERCORSO SPETTACOLARE CHE SI SNODA TRA ARREDI E OGGETTI D’USO, PROTOTIPI E MODELLI, DIPINTI, DISEGNI E STUDI IDEATI E REALIZZATI DA ALDO ROSSI, RACCONTA A MILANO SUA ATTIVITÀ DI DESIGNER, PROGETTISTA E TEORICO DELL’ARCHITETTURA.

ALDO

ROSSI

ALDO ROSSI

86

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

PENTOLA LA CUBICA 1991


M A R I NA SANTIN

A

LDO ROSSI: ARCHITETTO, DESIGNER, TEORICO E CRITICO,

tra i protagonisti della cultura visiva del XX secolo e primo italiano a vincere nel 1990 il Premio Pritzker, seguito otto anni dopo da Renzo Piano. Il Museo del Novecento di Milano, proseguendo nel dialogo interdisciplinare tra le arti, caratteristico della contemporaneità, indaga la sua figura con una mostra: “Aldo Rossi. Design 1960-1997” che, a cura di Chiara Spangaro in collaborazione con la Fondazione Aldo Rossi e Silvana Editoriale, per la prima volta propone, esposti in un percorso spettacolare, oltre 350 tra arredi e oggetti d’uso, prototipi e modelli, dipinti, disegni e studi, progettati e realizzati da Aldo Rossi in quell’arco temporale, una testimonianza visiva della sua attività di designer, progettista e teorico dell’architettura. Rossi in tutta la sua produzione, fin dai primi mobili realizzati nel 1960 con l’architetto Leonardo Ferrari, riflette sul rapporto tra la scala architettonica e urbana e quella monumentale e oggettuale. Dal 1979 si apre al mondo della produzione industriale e di alto artigianato, realizzando arredi e prodotti d’uso

prima con Alessi, poi con Artemide, DesignTex, Bruno Longoni Atelier d’arredamento, Molteni&C|UniFor, Richard-Ginori, Rosenthal, Up&Up (oggi UpGroup). In quasi vent’anni di lavoro elabora più di 70 arredi e oggetti, molti dei quali ancora oggi in produzione, sperimentando forme e cromie nel campo dei metalli e del legno, del marmo e della pietra, della ceramica e della porcellana, dei tessuti artigianali e industriali e dei materiali plastici. La mostra, il cui progetto di allestimento è firmato da Morris Adjmi - MA Architects, collaboratore e poi associato di Rossi a New York, racconta l’universo di Aldo Rossi in nove sale: ciascuna rappresenta un mondo nel quale emerge la relazione tra opere grafiche e prodotti artigianali e industriali, con riferimenti alle architetture e allo spazio privato di Rossi. La prima sala ci introduce al rapporto tra immagine dipinta e realtà oggettuale, la seconda è dedicata a prototipi e varianti di un immaginario panorama domestico e porta alla ricostruzione di un ambiente poetico nella terza, dove opere quali la serie Parigi (UniFor, 1994) e il servizio Tea & In collaborazione con Coffee Piazza (Alessi, 1983) sono il centro visivo e metafisico, corredato alle pareti dai disegni inediti degli interni della casa di Rossi in via Rugabella. La quarta sala presenta la varietà della produzione oggettuale, in rapporto con la forma del cubo che rievoca il Cimitero di San Cataldo a Modena e introduce le figure geometriche apollinee utilizzate dall’architetto sia nel design sia nell’architettura, tema della quinta sala: dai prototipi per RichardGinori e Rosenthal, alle piante architettoniche del Monumento ai Partigiani di Segrate e della scuola di Fagnano Olona, ai tappeti realizzati con ARP Studio in Sardegna (1986) o le tarsie lignee di Bruno Longoni Atelier d’arredamento

ALDO ROSSI E LA POLTRONA PARIGI PER UNIFOR, 1989


INTERNO-ESTERNO, 1994

88

|

DAILYLUXURY

|

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

ALDO ROSSI E LUCA MEDA,

SCRIVANIA PAPYRO, 1990

LIBRERIA MODULARE PIROSCAFO, 1992 ARMADIO CABINA DELL’ELBA, 1982

(1997). Nella sesta sala sono allestiti sedie, poltrone, grandi mobili e le loro varianti per materiale e colore, dalla DESIGN scrivania Papyro (Molteni&C, 1989) al tavolino Tabularium (Up&Up, 1985). La ricostruzione dell’interno domestico della sala sette riunisce mobili e oggetti di Rossi con altri da lui collezionati e presenti nelle sue case, tra i quali le caffettiere americane, una stampa di Giovanni Battista Piranesi, una credenza ottocentesca che è servita da ispirazione per il suo design, così da entrare idealmente nel suo spazio personale. Il rapporto con l’architettura, puntuale in tutta la mostra, è evidente nel nucleo dedicato agli arredi ideati da Rossi per alcuni suoi edifici presentato nell’ottava sala: la seduta per il Teatro Carlo Felice di Genova (Molteni&C|UniFor, 1990) o la sedia Museo costruita per il Bonnefanten Museum di Maastricht (UniFor, 1994). La presenza magica e misteriosa del Teatro del Mondo, che chiude la mostra, rievoca le costruzioni temporanee in legno, dal faro alla cabina, al teatro galleggiante e circolarmente riporta al nucleo di opere iniziali. “Aldo Rossi. Design 1960-1997” conduce lo spettatore in un racconto inaspettato, immaginifico e spettacolare che si muove tra forma e uso, classicità, ironia e metafisica, nel quale la libreria ha la foggia di un Piroscafo (con Luca Meda per Molteni&C, 1991), La conica o La cupola sono ora macchine per il caffè (Alessi, 1984 e 1988) ora elementi allestitivi del Teatro Domestico (XVII Triennale di Milano, 1986), il Faro, già teatro a Toronto e museo nell’isola di Vassivière, è una teiera in vetro e ceramica per Rosenthal (1994) o il Monumento di Segrate si affaccia da una tarsia lignea per Bruno Longoni o da un tappeto tessuto in Sardegna. ■


THE FORKAS MAN, 1980 LIBRERIA COMPONIBILE CARTESIO, 1994

STUDIO PER TAPPETO, 1986

ALDO ROSSI E LUCA MEDA, SERIE TEATRO, 1982 SERVIZIO TEA & COFFEE PIAZZA 1983

N°5-6 MAGGIO-GIUGNO 2022

|

DAILYLUXURY

|

89


FOOD SOCIAL


NON C’È CIBO CHE NON VENGA FOTOGRAFATO. food NELL’ERA DEI SOCIAL, LE IMMAGINI DI FOOD SPOPOLANO. QUALI SONO I PIATTI PIÙ POPOLARI SUL WEB? LENSTORE HA STILATO UNA CLASSIFICA CHIEDENDO ANCHE A DUE ESPERTI LE ORIGINI DI QUESTA PASSIONE E IL PERCHÈ, OGGI, “MANGIAMO CON GLI OCCHI”. M A R I NA SANTIN

L

A STORIA È SEMPRE LA STESSA ORMAI.

s

Apri Instagram o TikTok e le prime foto che vedi sono di food: pizze fumanti, dolci golosi, ricette sfiziose. E se poi vai al ristorante o in qualche locale, ancora prima di coltello e forchetta si tira fuori lo smartphone per immortalare la delizia che ci hanno appena servito e condividerla con i followers. Il cibo negli ultimi tempi, sebbene la nostra cultura abbia lo sempre onorato come strumento di piacere, è diventato una gioia non solo per il palato ma anche per gli occhi. Ma quali sono i cibi più “social”? La risposta arriva da una ricerca effettuata da Lenstore che ha scelto i 100 cibi più popolari analizzando il loro impatto su Instagram, TikTok e Google, per scoprire quali sono il più pubblicati sui social in Italia e nel mondo. E per scoprire i perché di questa passione per il food, a perfetto corollario della ricerca, ha chiesto il parere della fotografa Abigail Cockroft e della scrittrice gastronomica Laura Hadland che hanno condiviso la loro esperienza nel settore per scoprire i motivi principali per cui siamo ossessionati da certe pietanze, e la scienza che sta dietro al “mangiare con gli occhi”. Veniamo ai dati. Quali sono i 20 cibi più popolari sul web? La pizza svetta al primo posto della classifica quale cibo più fotografato e condiviso sui social, con più di 22 miliardi di visualizzazioni su TikTok, e 59,1 milioni di hashtag su Instagram. Il volume di ricerca mensile su Google è in media di 13,6 milioni di ricerche nel mondo e 450 mila in Italia. Al secondo posto c’è il gelato, che conta 43,9 milioni di hashtag su Instagram e 28 miliardi di visualizzazioni su TikTok. Il sushi, conquista sempre più addicted e occupa il terzo

n°5-6 maggio-giugno 2022

|

DailyLuxury

|

9


posto in classifica, con circa 7,5 miliardi di visualizzazioni su TikTok e 32,1 milioni di hashtag su Instagram. Quarto e food quinto posto… a sorpresa, conquistati rispettivamente da mango e arancia; al sesto troviamo i biscotti, al settimo la pasta, all’ottavo il formaggio, al nono i pancakes e al decimo i burger. Scendendo nella classifica troviamo cheesecake, tacos, banane, pane, insalata, uova, bistecca, ciambella, torta di mele e via via così fino al “fanalino di coda” occupato dal bacon. Accanto ai “top” non potevano mancare i “peggiori”, ovvero i cibi meno popolari su internet, sebbene, è d’obbligo dirlo, siano indiscutibilmente delle autentiche delizie per il palato. L’agnello è il cibo meno cliccato sui social e su Google, con 558 mila hashtags su Instagram e 54 milioni di visualizzazioni su TikTok. Inoltre, il volume di ricerca mensile su Google corrisponde a 880 ricerche in Italia e 201 mila ricerche nel mondo. Al secondo e al terzo posto tra i cibi meno popolari sui social si classificano il pollo grigliato (1,1 milioni di hashtag su Instagram e 116 milioni di visualizzazioni su TikTok) e la salsa di mele (290 mila hashtag su Instagram e 815 milioni di visualizzazioni su TikTok). Seguono gli anelli di cipolla, il sugo di carne, le braciole di maiale, le patatine, il calzone e il Teriyaki. Ma Lenstore non si è accontentato e nella sua ricerca ha fatto una anche la previsione dei cibi più popolari nel 2025, mostrando quali saranno i più cercati su Google in Italia e nel mondo tra tre anni. Per quanto riguarda l’Italia, non ci sono grandi novità rispetto ai dati attuali. La pizza si conferma al primo posto, mentre il sushi sale di una posizione piazzandosi al secondo. Al terzo posto il mango, che sale di un gradino. Al quarto, i pancakes, che scalano ben cinque posizioni. Balzo in avanti anche per la torta di mele che passa dal diciannovesimo posto al quinto. Al sesto troviamo i pancakes, al settimo le crèpes (prima new entry del prossimo triennio), all’ottavo il gelato (che perde ben sei posizioni), al nono i biscotti (in discesa dal sesto posto) e al decimo, altra novità, le patate al forno. Poco differenti le previsioni a livello mondiale con la pizza sempre prima classificata, seguita nell’ordine da mango, sushi, gelato, ripieno, arancia, tacos, ciambella, burger e biscotti. Per cercare di capire quali motivi hanno dato vita a questa “mania” di fotografare il food, Lenstore si è rivolto ad Abigail Cockroft, fotografa gastronomica presso Giles Christopher Photography. “Al giorno d’oggi sembriamo tutti ossessionati da questa nuova tendenza a fotografare pietanze succulente e a postarle su internet - spiega - Per anni siamo stati esposti a immagini di cibo nelle nostre routine quotidiane, presenti sul menù di ristoranti, libri di cucina, pubblicità e molto altro. Ma nulla ha

9

|

DailyLuxury

|

n°5-6 maggio-giugno 2022


s

mai avuto su di noi lo stesso impatto che ha avuto il fenomeno #foodporn sui social. Adesso siamo esposti ad immagini sempre nuove e stimolanti e a fotografie scattate da diverse angolazioni, e con diversi soggetti e focus. Con l’avvento di internet e dei social, food blogger di tutto il mondo hanno cominciato a pubblicare i loro scatti senza restrizioni editoriali o da parte di clienti. È stato proprio questo approccio più spontaneo e autentico che ha cambiato il modo di fotografare il cibo. All’improvviso questo tipo di scatti è diventato sempre più popolare e richiesto, poiché mostrava un modo meno formale e più “social” di presentare online cibi e bevande, alludendo al fatto che tutti possono cucinare e godere del cibo. La tendenza generale attuale nel mondo della fotografia è quella di mantenere un’apparenza reale e di ispirazione per gli altri. Per questo motivo fotografi e influencers in tutto il mondo fotografano cibi e bevande in diversi luoghi e situazioni, in modo tale da invogliare gli user a fare lo stesso tipo di esperienza”. Ma non solo. Alla base dell’ossessione per fotografe (e guardare” il cibo c’è una spiegazione scientifica. La scrittrice gastronomica Laura Hadland ha spiegato infatti, a Lenstore: “È stato dimostrato che guardare immagini di cibo ci rende soddisfatti, o almeno fino ad un certo punto. È lo stesso fenomeno che avviene quando si ordina il dolce, e la voglia viene placata al primo boccone. Una volta

n°5-6 maggio-giugno 2022

|

DailyLuxury

|

93


visto il cibo e assaggiato, non è necessario finirlo. A quel punto siamo già soddisfatti, poiché il nostro cervello ha elaborato il food desiderio. Inoltre, è stato anche dimostrato che scattare foto ai propri piatti aiuta a rendere il cibo più piacevole e gustoso. Infatti, creando un rito intorno all’esperienza del cibo, si mangia in maniera più presente e consapevole. Eppoi, prestando più attenzione al cibo di fronte a noi, si è più propensi a gustarne ogni boccone!”. Prosegue, poi puntualizzando che “Quando si tratta di visual marketing ci vogliono pochi secondi per catturare o perdere l’attenzione degli utenti, per questo motivo immagini colorate e piene di dettagli vincono. Quando si tratta di fotografare il cibo, le immagini che tendono a riscuotere più successo sono quelle focalizzate sull’oggetto del desiderio, che mettono in evidenza salse colanti o formaggi filanti, elementi che fanno decisamente venire l’acquolina in bocca! Osservare cibi gustosi sui social è una buona distrazione dalle nostre routine di regole e restrizioni”. n

94

|

DailyLuxury

|

n°5-6 maggio-giugno 2022


FONDATO DA LUCIANO PARISINI

TU SEI QUELLO CHE LEGGI WWW.DAILYLUXURY.IT

LA BELLEZZA È LUSSO QUOTIDIANO

EDIZIONE CARTACEA

EDIZIONE DIGITALE

LEGGI DAILY LUXURY AL COSTO DI 20€ ALL’ANNO

CON ISSUU, LA MIGLIORE PIATTAFORMA MONDIALE DI MAGAZINE ON-LINE, LEGGI DAILY LUXURY GRATUITAMENTE SENZA NESSUN COSTO

SCARICA L’APP

20€

EDIZIONE CARTACEA

ALL’ANNO

SMARTPHONE

TABLET

PERSONAL COMPUTER

VISITA LA PAGINA WWW. DAILYLUXURY.IT/ ABBONAMENTO