Page 1

MAGAZINE

il magazine gratuito interamente dedicato al tuo pet shop di fiducia

26 / 27

n°

anno II - 2013 - 2014 mensile - Dicembre - Gennaio

Il West Highland Terrier

Tra fauna e natura in FVG Parco delle Prealpi Giulie

Ragdoll

Salute: i consigli dell’esperto Botti e feste: Come proteggerli

Eventi Premiazione concorso fotografico 2013


Redazionale

Caro lettore,

ci apprestiamo a concludere un nuovo anno in tua compagnia e come di consueto ci piace l’idea di fare un bilancio

dei mesi passati. Per Miky Mouse il 2013 è stato un anno davvero intenso, soprattutto nella parte conclusiva. Abbiamo messo in campo tante risorse per poter far fronte a questo periodo storico non facile per nessuno. Assieme ai nostri più importanti fornitori abbiamo ideato vari progetti a cadenza mensile finalizzati a coinvolgere quanto più possibile i clienti premiandone la fedeltà. Abbiamo cercato, facendo fede alla nostra filosofia aziendale, di offrire prodotti di qualità tenendo però sempre sotto controllo i prezzi. Ad aprile abbiamo trasferito il nostro punto vendita di Gemona dal centro commerciale Le Manifatture ad una sede più ampia sulla Pontebbana. Avendone raddoppiato le dimensioni abbiamo potuto incrementare l’offerta di alimenti e accessori nonché sviluppare un nuovo reparto di acquariologia e di piccoli animaletti. E così il punto vendita si è popolato di tanti pesci di svariate specie, criceti, coniglietti, cavie etc. diventando un paradiso per grandi e piccini. Un altro importante cambiamento è avvenuto nella sede di Buttrio ove Arianna ha consegnato il timone del negozio a Flavia, frizzante collaboratrice che già operava occasionalmente nella realtà buttriese. In estate è partita poi la 6^Edizione del concorso fotografico Miky Mouse a sfondo benefico; come di consueto l’iniziativa, oltre a coinvolgere creativamente i clienti, è finalizzata al sostegno del Rifugio del Cane di Udine. Quest’anno la premiazione ha assunto, diversamente dal passato, una connotazione culturale, concludendo il ciclo di due incontri veterinari. Nelle due serate alcuni veterinari del territorio hanno approfondito interessanti aspetti del mondo veterinario coinvolgendo magistralmente il pubblico presente. A fine novembre i quattro punti vendita Miky Mouse hanno poi ospitato la 4^Edizione di Zampetta Alimentare, il banco alimentare rivolto agli animali in difficoltà. Nonostante il periodo storico che stiamo vivendo non sia dei migliori la generosità dei clienti si è presentata puntuale all’appuntamento con la solidarietà riempiendo gli scatoloni dei volontari delle varie Associazioni presenti. È stato molto bello veder convivere e cooperare armoniosamente associazioni che, seppur con nomi diversi, perseguono il medesimo scopo: aiutare gli animali in difficoltà. Infine, a dicembre Miky Mouse ha dato vita a un nuovo ambizioso progetto, la creazione, nel cuore di Udine, di una vera e propria boutique per animali. Pet à Porter, così si chiama l’innovativo punto vendita, propone abbigliamento, guinzaglieria e accessori d’alta moda con un reparto “bon bon”, dedicato agli appassionati della moda fashion e uno più tecnico rivolto a coloro che prestano particolare attenzione alla cura dei materiali e alla praticità. Pet à Porter dà valore al made in Italy proponendo numerose linee realizzate interamente in Italia. Vi sono prodotti sartoriali realizzati con la massima attenzione alla cura dei particolari nonché le collezioni dei più noti brand dell’alta moda pet. Sempre maggiore sarà lo spazio dedicato all’abbigliamento e alla guinzaglieria rivolti a razze dalle corporature particolari come levrieri, bulldog, carlini etc. Siamo fieri di constatare che lo sviluppo di questi progetti ci ha dato la possibilità di creare nuovi posti di lavoro. Concludo ringraziando anche a nome della direzione e dell’intero Staff Miky Mouse voi tutti per la quotidiana fiducia accordataci e per i vostri sorrisi che rendono piacevole il nostro lavorare. Possiate trascorrere un Natale sereno in compagnia di chi amate!

Barbara Pagnutti Resp. Marketing Miky Mouse

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

3


Ringraziando i clienti bipedi e quattrozampe per la fedeltĂ costantemente dimostrata Auguriamo a tutti un Natale sereno ed un prospero 2014 Fernanda, Barbara, Maria, Roberta, Giada, Michela, Flavia, Jessica, Barbara, Michela, Elena, Stefano, Alessandro, Paolo, Filippo, Lorenzo, Federico


Sommario

LA RAZZA DEL MESE

6 8

Cane: Il West Highland Terrier Gatto: Il Ragdoll

ANIMALI IN CERCA DI AUTORE

10

I miei animali e l’altra famiglia

STORIE DI ORDINARIA STRAORDINARIETA’

11

Campioni del Triveneto AIA Superdog agility team Buttrio

SALUTE: I CONSIGLI DELL’ESPERTO

12

Botti e feste: Come proteggerli

Il West Highland Terrier Pag. 6

NEWS PRODOTTI

13

News dal mondo Pet

TRA FAUNA E NATURA IN FVG

14

Parco delle Prealpi Giulie

EVENTI

16

Premiazione concorso fotografico

PILLOLE DI ACQUARIOLOGIA

18

L’acquario e i suoi filtri

STORIE MITI E LEGGENDE POPOLARI

19

La stramba storia della rana Silvana

ANIMALI FAMOSI

20

Il gatto venuto dallo spazio

BEAUTY & FIT

22

Arriva un nuovo cucciolo in famiglia

MIKY E MOUSE ZONE

24

Risate dal web - Parole Nascoste

25

Amici di MikyMouse

CLICK EVENTI

26

Incontri veterinari Apertura Pet à Porter

CLICK

27

Le foto dei nostri amici

Il Ragdoll Pag. 8 Miky Mouse Magazine - n° 26-27 Autorizzazione del Tribunale di Udine N° 2 del 10 Maggio 2013 Pubblicato a Udine, 21 Dicembre 2013 Editore HelloBrand Snc Direttore Responsabile: Maria Teresa Ruotolo Stampa: La Tipografica srl Redazione: HelloBrand snc Via Cincinnato, 1 33010 Tavagnacco - Udine Tel. 0432.1790255 info@hellobrand.it www.hellobrand.it

MikyMouse.it

Progetto grafico & art direction: Hello Brand! - www.hellobrand.it Pubblicità & Spazi: magazine.mikymouse@hellobrand.it Sede negozi MikyMouse viale Tricesimo 101/18 33100 Udine Tel. 0432.485086

Magazine online

Hanno collaborato: Luca Blasoni Barbara Pagnutti Leggi il Magazine anche online: www.issuu.com/hellobrand I consigli e le indicazioni contenute nel Magazine, sono da considerarsi come spunti. Prima di iniziare qualsiasi terapia o dieta, rivolgersi sempre al proprio veterinario.

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

5


La Razza del mese: CANE

Il West Highland White l’intrepido e candido Terrier Il termine terrier, che tradotto dal francese significa “da terra”, è stato attribuito a quella categoria di cani che, grazie alle loro caratteristiche fisiche e alla loro predisposizione alla caccia, erano in grado di stanare prede da qualsiasi nascondiglio per quanto esso potesse essere angusto Storia: L’origine della razza è abbastanza recente, risale alla fine dell’800 ed è localizzata in una zona montagnosa della Scozia occidentale, più precisamente la contea di Argyllshire. Il West Highland White Terrier, conosciuto amichevolmente come Westie, discende da due altre specie di terrier: il Cairn Terrier (di piccole dimensioni, con il mantello irsuto generalmente di colore marrone o fulvo) e lo Skye Terrier (dal corpo allungato e il pelo lungo e lanoso). La peculiarità del suo mantello bianco è opera del colonnello scozzese Edward Malcom. Un giorno il militare, cacciatore e allevatore di cani “da terra o tana”, durante una battuta uccise il suo cane prediletto avendolo scambiato per una volpe. Questo sventurato incidente lo portò a selezionare tutti i suoi successivi cani in modo

6

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

che avessero il mantello bianco candido e fossero individuabili anche da molto lontano. Inizialmente questo piccolo terrier bianco venne chiamato Terrier di Poltalloch, dalla cittadina dove risiedeva il colonnello Malcom, in seguito gli venne attribuito il suo nome attuale. Già verso i primi anni del’900 il West Highland White Terrier iniziava a riscuotere un notevole successo, non solo negli ambienti di caccia ma anche nei salotti inglesi. Tant’è che nel 1904 a Edimburgo, durante l’esposizione canina dello Scottish Kennel Club, il Westie venne classificato come razza ufficiale.

Carattere: Nonostante il West Highland Terrier sia un meraviglioso cane da compagnia, va tenuto conto del fatto che è nato come cane da caccia e quindi


La Razza del mese: CANE è per natura un animale molto coraggioso e perennemente attivo. Dinamico e instancabile compagno, adora fare lunghe passeggiate con il proprio padrone. Socializza facilmente con i suoi simili nei confronti dei quali ha raramente atteggiamenti aggressivi, gioca allegramente con i bambini ma risulta essere anche un ottimo cane d’allerta. Appena percepito un intruso,

gli si opporrà con tutte le proprie forze. Si adatta facilmente alla vita in appartamento ma odia la solitudine. Il Westie può vivere ovunque purché al suo fianco ci sia l’adorato padrone!

Come è fatto: Il West Highland appartiene al gruppo 3, quello dei Terrier. È piccolo, ardimentoso e dotato di una gran-

de fiducia in se stesso. Vivace e intelligente, spesso si lancia in azioni intrepide dalle quali esce soddisfatto e vincitore. Come gran parte dei Terrier un tempo era impiegato esclusivamente nella caccia alla volpe e alla lepre, grazie alla sua dolcezza e alla sua giovialità, è diventato uno tra i più desiderati cani da compagnia. Luca Blasoni

Testa leggermente a cupola, ricoperta da un pelo fitto, è portata quasi ad angolo retto rispetto all’ asse del collo. Lo stop è ben percettibile Piccole, erette e terminanti in una punta aguzza Disposti distanziati, scuri e vivissimi Gli arti anteriori , provvisti di abbondante pelo, sono brevi, muscolosi, dritti e scattanti; quelli posteriori sono corti, muscolosi e nervosi. I piedi anteriori sono più lunghi dei posteriori Lunga dai 12 ai 15 cm, portata allegramente non sul dorso Il pelo esterno è lungo 5 cm circa ed è duro ; il sottopelo invece è soffice e piatto

Testa, muso

Orecchie Occhi

Arti e piedi

Coda

Mantello

Colore

Bianco candido

Altezza e peso

ILa femmina generalmente raggiunge i 23-28 cm d’ altezza e il peso di 6-7 Kg; il maschio 25-30 cm d’ altezza e un peso compreso tra i 7 e i 10 Kg

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

7


La Razza del mese: GATTO

Ragdoll

il gatto “bambola”

Ragdoll significa “bambola di pezza”, questo nome gli è stato attribuito perché si abbandona di buon grado tra le braccia del padrone come fosse un pupazzo. E’ incredibilmente mansueto e molto predisposto alle carezze e alle effusioni, tant’ è che spesso viene utilizzato nella pet-therapy Storia: Le opinioni riguardo le origini della razza sono le più disparate: alcuni parlano di modificazioni genetiche e comportamentali, altri di incidenti che ne hanno modificato neurologicamente la percezione del dolore. La versione più attendibile e documentata è però quella che vede come protagonista Josephine (una gatta Angora dal carattere indipendente e selvatico) e Ann Baker, una “gattara” californiana. Un giorno Josephine venne investita da un’auto e la signora Baker, con l’aiuto di alcuni veterinari dell’Università di Riverside, si prese cura di lei rimettendola in salute. La sventurata creatura si procurò un trauma cranico e perse un occhio. Incredibilmente,

8

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

dopo alcune settimane di degenza, la micia tornò a condurre una vita normale restando incinta. Diede alla luce alcuni gattini che, a differenza delle precedenti cucciolate, avevano un carattere giocoso e socievole. Si sparse la voce che nel periodo di cura presso l’università Josephine, fosse stata sottoposta a “trattamenti” che l’avevano resa più docile alterandone la struttura neurologica e muscolare. Queste voci vennero smentite negli anni seguenti, quando vennero fatti accurati accertamenti sul Ragdoll, che non aveva caratteristiche diverse rispetto ad altri felini. La Baker, affascinata dalla dolcezza dei nuovi mici dal pelo fluente e dagli occhi azzurri, si impegnò nella selezione della razza cercando di mantenerne l’incredibile docilità. La razza è riconosciuta dal 1965.

Carattere: Come detto in precedenza, il Ragdoll è selezionato proprio per il suo carattere: affettuoso, docile, pacifico e mai aggressivo.


La Razza del mese: GATTO

Mite e coccolone, è il gatto adatto a coloro i quali starebbero seduti sul divano per ore accarezzando il loro peloso beniamino. Per nulla invadente miagola di rado e, grazie al suo atteggiamento quasi ruffiano, ottiene tutto ciò che desidera dal proprio padrone. Apprezza la presenza di bambini e convive serenamente in appartamento anche insieme ad altri gatti.

Com’è fatto: Il Ragdoll è di dimensioni imponenti, una tra le razze più grandi insieme a quella del Maine Coon. I suoi occhi blu e il mantello semilungo colourpoint sono le caratteristiche distintive che lo hanno reso famoso in tutto il mondo. Luca Blasoni

Testa, muso

La testa, dai contorni arrotondati, forma un triangolo equilatero; il cranio e la fronte sono piatti

Orecchie

Larghe alla base, sono posizionate sul prolungamento del triangolo della testa

Occhi

Grandi e ovali, sono posizionati leggermente in obliquo

Naso

Si presenta con un leggero stop sulla canna nasale

Zampe e piedi

Le zampe,molto forti e muscolose, sono di altezza media. I piedi, arrotondati, presentano spesso ciuffi di pelo tra le dita

Coda

ILunga, spessa alla base, è proporzionata al resto del corpo

Mantello

La pelliccia semi-lunga, è composta da un importante pelo di copertura e da uno scarso sottopelo. Corta sul muso e sulle zampe anteriori, è più lunga sui fianchi e sul ventre

Colori

Tutti i Ragdoll sono colourpoint, quindi : la punta del naso, le orecchie, le quattro zampe e la coda sono più scuri del resto del corpo

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

9


Animali in cerca di autore

I miei animali e l’altra famiglia di Clare Balding Autore: Clare Balding, laureata a Cambridge, è un’affermata giornalista e presentatrice sportiva inglese. Inviata della BBC nelle ultime cinque edizioni delle Olimpiadi é anche impegnata nella conduzione di alcuni programmi radiofonici e televisivi delle maggiori emittenti del Regno Unito. Una donna moderna, dal carattere forte, che nel 2009 ha sconfitto il cancro

Titolo: I miei animali e l’altra famiglia Autore: Clare Balding Dati: anno 2013 – 240 pag Editore: Antonio Vallardi Edizioni Prezzo: 14.90 Euro

10

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Trama: Nata nel 1971 a Kingsclere, una cittadina dell’ Hampshire, da padre americano e madre inglese, Clare ebbe un’ infanzia diversa da tutte le sue coetanee. L’ ambiente nel quale è cresciuta (il padre era un noto addestratore di cavalli da corsa) e il complesso rapporto con i genitori, l’ hanno portata a isolarsi dagli affetti umani e ad avvicinarsi agli animali: la sua famiglia speciale. Circondata da cavalli, puledri e pony ma anche da cani di tutte le taglie e razze, la protagonista è diventata una giovane donna. Nelle sue pagine possiamo capire quanto si

Miky Mouse Magazine

alla tiroide. Vive a Londra insieme alla sua compagna Alice, al suo terrier Archie e al gatto Itty. Con questa pubblicazione ha vinto il prestigioso premio National Books Awards per la migliore biografia/autobiografia dell’ anno 2012.

possa apprendere dagli amici animali. Essi trasmettono in maniera ancor più pura e sincera gli stessi sentimenti che provano gli esseri umani. Questa storia, piacevole e commovente, coinvolgerà tutti coloro che apprezzano gli animali e le storie vere narrate con la delicatezza da una donna che ama, soffre, guarisce e sa rialzarsi.


Storie di ordinaria straordinarietà

Campioni del triveneto A.I.A. 2012/2013 E’ stata lunga un anno, gare anche lontane, spesso smontando da una notte di lavoro, ma finalmente è ufficiale: io e Maya siamo Campioni del Triveneto 2012/2013 A.I.A! Titolo che abbiamo difeso fino all’ultimo e che gli oltre 52 punti di distacco dal secondo in classifica alla penultima gara di campionato per fortuna ci hanno garantito un buon vantaggio per concludere quest’anno agonistico nel migliore dei modi. E ora si va alla Finale Nazio-

nale a Milano il 22 Dicembre, dove i campioni delle rispettive regioni si giocheranno il titolo di Campione Italiano A.I.A. 2013. Grande soddisfazione anche per il secondo posto in classifica nazionale che comunque ci avrebbe dato diritto a partecipare alla Finale in Lombardia. Un grande ringraziamento al Club Fuori dal Tunnel di Gonars di Rudy Busatto che ci ha messo a disposizione il campo per gli allenamenti e

che ci ha permesso di continuare la preparazione con continuità e a Raffaella Russo per gli allenamenti e la preparazione che ci permetterà di arrivare alla finalissima nel migliore dei modi. Prossimo appuntamento per noi Sabato 14 Dicembre a Postojna (Prestranek – Slovenia) con il classico appuntamento al coperto a confronto con i mostri sacri sloveni. Gloria Cernoia

Superdog agility team di Buttrio E’ arrivato come un regalo di Natale, ma dopo tanta fatica e lo sforzo mosso dalla passione per l’agility, grazie in primis alla collaborazione con MikyMouse pet shop, Zoodiaco ProLife e il Comune di Buttrio è prossimo all’apertura il nostro nuovo campo di agility: l’A.S.D. SUPERDOG – Agility Team di Buttrio. La sede principale sarà quella di Camino di Buttrio, ad appena 1 km dal punto vendita di MikyMouse Buttrio, nella zona artigianale, area verde bellissima individuata dall’assessore ed appassionato di sport e cani Stefano Colloredo del Comune di Buttrio e dall’assessore Iuri, che dopo aver discusso con l’intero consiglio comunale dell’iniziativa, hanno accolto con entusiasmo la nostra iniziativa. Nell’attesa di definire a breve le modalità di recinzione e allestimento del campo, che a causa del meteo invernale rende le cose più difficili, inizieremo l’attività presso il Centro Ippico dell’Agriturismo Chamir a Cividale, più precisamente in località Sanguarzo, strada Gradois n.3, facilmente raggiungibile sulla S.S. 54 da Cividale verso Ponte San Quirino, subito dopo l’abitato di Sanguarzo sulla sinistra. Il Centro Ippico permetterà di allenarci e svolgere le attività al coperto, su sabbia, sfruttando la bellissima copertura che garantirà continuità anche nelle giornate piovose o fredde d’inverno oppure troppo soleggiate in estate. Grazie alla collaborazione della struttura di Cividale avremo la possibilità di organizzare gare, manifestazioni cinofile e stages senza più la preoccupazione del meteo. La nostra idea di aprire un nuovo campo di agility nasce dalla necessità di soddisfare finalmente tutti gli appassionati di cinofilia che si vogliono avvicinare all’agility e che risiedono nel cividalese e nel triangolo della sedia, nonché nella zona udinese e dalla voglia di proporre un metodo di alle-

namento che si rifà agli onnipotenti sloveni, che hanno rivoluzionato negli ultimi 10 anni il modo di insegnare al proprio amico a quattro zampe ottimizzando la sua voglia di giocare, compiacere ed essere impegnato nella vita del proprio compagno di vita umano. Nessun metodo coercitivo quindi, solo il gioco e la voglia di fare qualcosa insieme. Per la sede di Buttrio il club si avvalorerà della preziosa collaborazione di Raffaella Russo, componente inamovibile della Nazionale Italiana Meticci con svariate partecipazioni ai Campionati del Mondo Mix&Breed e all’European Open nonchè allieva di Carlo Marcato (Nazionale Italiana ENCI ai Campionati del Mondo 2011) a Padova e di Silvia Trkman (la dodici volte consecutive componente della nazionale slovena ai campionati del mondo con quattro cani differenti, dieci volte campionessa nazionale della Slovenia con tre differenti cani in due categorie diverse e due volte campionessa del mondo FCI oltre ai numerosi titoli europei sia individuali che a squadre). Vi ricordiamo che tutti i cani possono fare agility, sia di razza che i meticci e che l’unico requisito è la voglia di fare qualcosa insieme al proprio cane divertendosi! Il percorso formativo del cane inizia con i comandi di base quali il seduto, il terra, il resta e la camminata al guinzaglio per poi proseguire con esercizi propedeutici che possono essere fatti anche dai cuccioli più giovani i quali aiutano a sviluppare l’affiatamento e il modo di pensare del cane. Questi tricks, importantissimi anche per la vita sociale del cane, permetteranno a tutti di imparare ad interagire con il proprio compagno a quattro zampe. Una volta acquisite le nozioni di base si svilupperanno le sequenze di salti, tubi fino a raggiungere livelli sempre maggiori di difficoltà.

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Se siete interessati a questa meravigliosa disciplina e volete provare contattateci via email: superdogbuttrio@gmail.com o 346/6760125 (ore pasti). Vi daremo tutte le informazioni sulle strutture, gli orari e i programmi e per chi vuole iniziare con l’obbedienza di base accettiamo le iscrizioni al corso che insegnerà i comandi principali necessari sia nella vita quotidiana che in un futuro impegno negli sport cinofili. In base al numero di partecipanti raggiunto decideremo le modalità.

Miky Mouse Magazine

11


Salute: il consiglio dell’esperto

Botti e feste

Come proteggerli

Miky Mouse Magazine vuole dar la possibilità al lettore di ricevere risposte, suggerimenti o chiarimenti in merito alle frequenti problematiche che la gestione di un piccolo animale domestico comporta. Ogni lettore è caldamente invitato a dar voce alla propria voce inviando una mail a magazine@mikymouse.it. Di mese in mese, in base allo spazio a disposizione, verranno scelti i quesiti più significativi ai quali verrà data risposta sul successivo numero di Miky Mouse Magazine.

La dott.sa Laura Diracca, Medico Veterinario, laureata presso la facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Bologna, nel 2004. Operante presso lo studio Veterinario Associato Bellocchio-Diracca a Cividale, si occupa prevalentemente di medicina interna e chirurgia. Nonostante la sua giovane età presenta un curriculum ricco di esperienze, corsi e seminari atti ad approfondire le sue competenze nell’ambito ecografico e in quello cardiologico.

12

Buongiorno a tutti! Ormai le feste si avvicinano a grandi passi, fervono i preparativi per veglie e cenoni, si acquistano cibo, bevande e botti... ma... cosa “pensano” di tutto ciò i nostri amici pelosi?! È una domanda a cui è impossibile rispondere, ovviamente, ma da proprietari dobbiamo fermarci a riflettere su ciò che facciamo e come festeggiamo anche nel loro rispetto. Cominciamo dai primi preparativi, come l’albero di Natale. Certo fa parte della tradizione e nessuno dice di non farlo, ma se abbiamo un gatto in casa che adora arrampicarsi e giocare con nastrini e palline, scegliamo un albero stabile (non sarebbe il primo albero a cadere al suolo!), con addobbi non troppo delicati e senza troppi fili che possano incitare il micio a giocarci e ingerirli. Molti gatti adorano giocare con le palline dell’albero, ma c’è il rischio che si taglino se le palline cadono e si rompono. I nastrini, invece, spesso vengono ingeriti durante il gioco con conseguente fastidio per il gatto, fino alla necessità di un intervento chirurgico per l’asportazione del nastro dall’intestino. Le luci lampeggianti spesso non riscuotono troppa simpatia da parte dei gatti. Cerchiamo di avere l’accortezza, soprattutto se abitiamo in una casa piccola, di lasciare sempre almeno una stanza priva di luci e grossi addobbi in modo che per il gatto, ma anche per alcuni cani, ci sia sempre una stanza “normale” in cui rilassarsi dallo stress dato dagli addobbi... eh già per molti gatti ogni cambiamento (e gli addobbi sono un cambiamento evidente in casa) è fonte di stress e sta a noi aiutarli a gestirlo al meglio. Anche durante le cene e i cenoni bisogna stare molto attenti. Non diamo gli avanzi ai nostri amici: il cibo è molto spesso più grasso e calorico dei pasti normali e questo può portare il nostro amico a delle indigestioni. A volte, purtroppo, il carico di cibo è così elevato che possono andare incontro a pancreatiti, cioé infiammazioni del pancreas, che sono sempre patologie molto serie e dolorose. Ben vengano le feste quindi, ma per i nostri amici prepariamo la solita cena. Per lui la festa sarà trascorrere ore in più con noi facendo magari delle passeggiate speciali. E poi arriverà Capodanno, con gli immancabili veglioni e fuochi d’artificio a illuminare la notte... e per molti cani, ma anche per alcuni gatti, sarà un momento proprio difficile... Cercherò ora di darvi alcuni consigli per rendere questo momento un po’ più affrontabile. Tante volte non ci pensiamo ma, per noi i fuochi d’artificio sono qualcosa di molto bello e che non può mancare a un Capodanno, ma per cani e gatti sono, a volte, un vero trauma. Loro sentono queste esplosioni fortissime (ricordiamoci che hanno un udito molto più sensibile del nostro) che non si aspettano e che non hanno una provenienza precisa. In molti si spaventano ma in poco tempo tornano tranquilli. Alcuni non ci fanno caso, ma altri ne sono proprio terrorizzati, arrivando a scappare, o cercare di farlo, e anche a ferirsi. È bene, qualche giorno prima, creargli un “rifugio” piacevole, magari coperto e un po’ insono-

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

rizzato: mettiamo la cuccia o il suo kennel sotto un tavolo, lontano dalle finestre o dalle porte che non si possano chiudere, in modo che non veda i “lampi” dei fuochi d’artificio. Giochiamo molto con lui il 31 pomeriggio, in modo che arrivi bello stanco alla serata: più è stanco e dorme rilassato, meno sarà reattivo verso i rumori. Facciamolo mangiare presto: se cominciano i botti e lui si spaventa, sicuramente non mangerà. Non lasciamolo, se possibile, solo e in silenzio: l’ideale è trascorrere con lui l’arrivo della mezzanotte in modo da poterlo coccolare se viene a chiederci conforto o semplicemente giocare un po’ per distrarlo da ciò che succede intorno a lui. Se, invece, resta nella sua cuccia e non ci cerca lasciamolo in pace: se lo staniamo per delle coccole forzate non è detto che gli facciamo un piacere. Lui sa che ci siamo e, se abbiamo instaurato un buon rapporto, sa che può venire a chiedere aiuto. Se non lo fa, ha trovato un altro modo di gestire la serata e va rispettato. Se non possiamo restare con lui o portare lui con noi, è bene avere l’accortezza di lasciare una radio o la TV accesa, magari su canali che fanno musica “dolce” e che non trasmettono veglioni in diretta, in modo che all’arrivo dei botti ci sia già del rumore e che questi non arrivino nel silenzio totale della notte. Mettiamoci nei suoi panni: se intorno a noi c’è il silenzio totale, ogni rumore sembra amplificato. Potrebbe piangere molto, fare feci e urine in casa e distruggere oggetti lasciati in giro: non sono dispetti, ma il risultato di un livello elevato di paura. Sono comportamenti che lui mette in atto per cercare di gestire lo stress o per causa dello stress. Le feci e le urine, infatti, sono dovute alla fortissima paura (un po’ come prima di un esame importante o di un colloquio di lavoro!). Il distruggere è, invece, un tentativo di gestire e scaricare lo stress masticando. Lasciamogli, quindi, qualche gioco da rosicchiare al posto del telecomando! Non lasciamolo da solo all’aperto e ASSOLUTAMENTE non lasciamolo legato: per il terrore potrebbe cercare di scappare e farsi molto male se una corda o una catena gli impedissero la fuga. Nei momenti di terrore non si rendono conto di essere legati e scappano comunque. Sta a noi prevedere ed evitare ogni rischio possibile. Se negli anni scorsi tutto questo lo abbiamo già fatto e non è servito a molto per tranquillizzare il nostro amico, è probabile che lui non abbia solo paura, ma sia realmente fobico verso questi rumori: non è una cosa così rara, anzi sono molti i cani fobici di botti e spari. Ma in questo caso non esistono “ricette fai da te”: bisogna rivolgersi per tempo al proprio Veterinario che ci prescriverà, se lo ritiene opportuno, dei farmaci. Sarebbe meglio, ma ormai è tardi e lo farete il prossimo anno, affrontare in maniera specialista questa fobia rivolgendosi ad un veterinario Comportamentalista esperto. Vi auguro buone feste in famiglia e con gli amici, ma con un occhio in più aperto verso i nostri pelosi di casa, perchè anche per loro siano giorni (e notti!) piacevoli. BUONE FESTE D.ssa Laura Diracca


News prodotto

ide e r e galo

News dal mondo Pet The Bone Bowl

Agenda Miky Mouse 2014

La gatta che vedeva le streghe

Progettato e fabbricato in Inghilterra per Hing Designs Limited, questa elegante ciotola doppia offre una soluzione unica per gli amanti dei cani che non desiderano sacrificare lo stile del suo moderno arredamento. La ciotola, presente in svariati colori e forme è dotata di piedi di gomma antiscivolo. Il design è liscio e la superficie risulta molto facile da pulire. Le ciotole, realizzate in acciaio inossidabile possono essere messe in lavastoviglie; il supporto in plastica rigida è particolarmente solido e resistente.

Miky Mouse propone, come idea regalo solidale, la fantastica Agenda 2014. Realizzata con le foto vincitrici del concorso fotografico Miky Mouse, presenta una grafica pulita con ampi spazi sui quali poter agevolmente scrivere gli appuntamenti del giorno. Come di consueto, i proventi raccolti verranno devoluti all’Enpa di Udine per l’acquisto di materiale necessario al miglioramento del Rifugio del Cane di Udine.

Friuli. Ai nostri giorni. Ada Savorgnan è una giovane psicologa forense che vive e lavora in un piccolo paese e riceve in eredità dalla nonna materna un ricettario e una splendida gatta rossa, Zoe. Un giorno il Giudice del Tribunale di Udine le affida il delicato incarico di compiere una perizia su una donna, Alice Covacich, accusata di aver volutamente appiccato un incendio a una pasticceria. Dopo una serie di traversie, decide di ospitare Alice in casa sua. La nuova ospite, che si dimostra una cuoca provetta e una pasticcera eccezionale, viene accolta a suon di fusa e moine dalla gatta Zoe, che sembra condividere con lei la speciale capacità di vedere ciò che gli altri non possono… Avvincente vicenda ambientata in Friuli, originale idea regalo per tutti gli amanti di gatti.

Stardust Bag, sintesi di confort e glamour

Pet Nest,la poltrona futuristica per il tuo pet

Cuccetta Molise, qualità made in Italy

For Pets Only presenta Stardust la borsa must have della nuova stagione, il classico fiocco in vernice nel nuovo colore nude, super chic: perfetta in ogni occasione. S:L47xP18xH28 cm M:L57xP22xH31 cm. La borsa è arricchita dalla coordinata pochette Drink&Dream, utilissima per contenere i pocket lunch dei nostri beniamini.

Per gli amanti del design ecco Pet Nest, la poltrona futuristica per cani di piccola taglia o gatti. Alta 50cm, in resistente materiale plastico marrone trasparente, si rivela il luogo ideale per regalare ai nostri pet il massimo confort. Il relax è garantito dal morbidissimo rivestimento in pelliccia ecologica e dal cuscinone imbottito dal quale certamente, anche i soggetti più attivi non vorranno più staccarsi!

Firmata Franca Novello, rigorosamente made in Italy, Molise è la cuccetta ideale per cani di piccola taglia. Realizzata in morbido cotone si distingue per l’eccezionale cura dei particolari visibile nelle cuciture e nelle applicazioni poste sul bordo. L’esterno marrone e l’interno quadrettato più chiaro la rendono adatta ad arredamenti classici e moderni. L’osso imbottito giallo collocato all’interno offre alla cuccetta un tocco di pregevole luminosità. Disponibile in due diverse misure: 40x40cm e 50x50cm.

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

13


Tra fauna e natura in FVG

2

1

4

3 5

Parco delle Prealpi Giulie

le nostre montagne tutte da scoprire! Istituito nel 1996, il Parco naturale regionale delle Prealpi Giulie è stato recentemente insignito del premio “Destinazione Eden”, uno dei riconoscimenti più importanti che un’area protetta possa ricevere in ambito internazionale. Si estende su una superficie di circa 100 km2 e comprende il territorio di sei comuni della provincia di Udine: Chiusaforte, Lusevera, Resia, Resiutta, Moggio Udinese e Venzone. La catena montuosa delle Prealpi Giulie è una sottosezione delle Alpi che sorge nell’estrema parte orientale della nostra Regione e include i rilievi più elevati quali il Monte Plauris (1958 m), i Monti Musi (1869 m) e il Monte Canin (2587 m) con il suo abbondante ghiacciaio.

14

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

La caratteristica che impreziosisce ancor più questa già spettacolare zona montana è il fatto che, all’interno di essa, vengano a contatto tre aree biogeografiche differenti: quella mediterranea, quella illirica e quella alpina. L’aspetto geomorfologico del parco è degno di nota. L’influenza del fenomeno carsico (sia superficiale che sotterraneo) ha fatto sì che diventi un’ambita meta per le associazioni speleologiche. Le svariate glaciazioni, alternate ai disgeli, hanno provocato interessanti fenomeni di erosione in particolare nell’altopiano “Foran del muss”. La vegetazione si estende fino a 1600 metri d’altezza, le temperature sono relativamente miti e le escursioni termiche ridotte.

Miky Mouse Magazine

Le zone più assolate dei rilievi sono ricoperte da boschi di pino nero ma percorrendo i sentieri ombrosi, si possono incontrare anche aceri montani, faggi, larici e pini mughi. Assai ricca è anche la flora del parco. Il clima oceanico e la natura del terreno danno vita a più di un migliaio di specie floristiche tra le quali ricordiamo: il Papavero delle Alpi Giulie, il Geranio argenteo e la Campanula di Zoysii. La fauna, anch’essa ben assortita, può vantare la presenza di tutti gli ungulati alpini come il cervo, il capriolo, lo stambecco, il camoscio e il cinghiale. Inoltre sono numerosi anche altri mammiferi tra i quali: il gatto selvatico, l’ermellino, il tasso, la puzzola e molti piccoli roditori. Non mancano gli abitanti del cielo; sono un


Tra fauna e natura in FVG

6

7

INFORMAZIONI

Ente parco naturale delle Prealpi Giulie Piazza del Tiglio, 3 - Fraz. Prato 33010 Resia (UD) Dal lunedì al giovedi dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 Venerdì dalle 9.00 alle 13.00 Tel. 0433.53534 info@parcoprealpigiulie.it www.parcoprealpigiulie.it

centinaio le specie di volatili presenti nella riserva (quasi tutte nidificanti): i rapaci (gufo reale, civetta, aquila reale, astore, poiana e grifoni), i tetraonidi (gallo cedrone, pernice e francolino di monte) e diverse qualità di corvidi e passeriformi. Infine non possiamo tralasciare la coturnice, simbolo del parco, un variopinto pennuto della famiglia delle pernici. Le attività che l’area protetta propone sono diverse: dalle escursioni alle passeggiate, dalle pedalate alle “ciaspolate” con le racchette da neve. Il tutto nel rispetto della natura nel cuore delle nostre montagne. Luca Blasoni

1. Ingresso Parco Naturale Prealpi Giulie 2. Panorama dall’alta Via Resiana - Foto:Marco Di Lenardo 3. Primula Auricola - Foto:Marco Di Lenardo 4. Geranium argenteum - Foto:Giuliano Mainardis 5. Stambecco sul Monte Canin - Foto:Marco Di Lenardo 6. Alectoris graeca - Foto:Paolo Da Pozzo 7. Cincia ciuffo - Foto:Luciano Gaudenzio

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

15


Eventi

Premiazione concorso fotografico 2013 Venerdì 29 novembre, presso la sala teatrale di Cavalicco, si è tenuta la premiazione del Concorso Fotografico Miky Mouse, in collaborazione con Prolife. La cerimonia è stata preceduta da un’interessantissima conferenza tenuta dai dottori Adriano Monino e Paolo Dri della Clinica Animal Care sull’osteoartrite nel cane e i suoi possibili trattamenti. L’incontro chiudeva il ciclo di due appuntamenti legati alla cultura veterinaria.Nel primo si sono alternati il dottor Marco Fornasarig della Clinica Julia e il dottor Stefano Maiero dell’Ambulatorio Veterinario Garlatti Costa Maiero che hanno parlato rispettivamente della sterilizzazione e delle patologie endocrinologiche del cane e del gatto.

16

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

La cerimonia di premiazione del concorso fotografico ha visto attribuire numerosi riconoscimenti date le bellissime foto partecipanti. Ben 18 sono stati i premiati, tra i quali anche due bambine. I premiati hanno ricevuto alimenti offerti dall’azienda Prolife, accessori per i loro beniamini, dei buoni per cene e degustazioni, abbonamenti al cinema ed il primo classificato assoluto si è aggiudicato una due giorni in montagna per due persone con pernottamento in rifugio, guidati dalla guida naturalistica Claudio Salvalaggio.

Miky Mouse Magazine

Ringraziamo di cuore i veterinari intervenuti che hanno condiviso in maniera estremamente efficace e interessante il pubblico presente, Stefania per il bel video realizzato e Prolife, in particolare nella persona di Carla Bertossi per l’importante sostegno materiale e immateriale prestato. Al termine della premiazione è stata presentata la nuova agenda Miky Mouse 2014, realizzata con le foto vincitrici del concorso fotografico i cui proventi, come di consueto, verranno devoluti al Rifugio del Cane di Udine.


Eventi

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

17


Pillole di Acquariologia

L’acquario e i suoi filtri

Lo scorso mese ci siamo concentrati su quali sono le fasi dell’allestimento di un acquario. In questa puntata cercheremo di analizzare una delle più importanti parti che lo compongono: il filtro. Va innanzitutto precisato che esistono 3 diversi tipi di filtro: interno, esterno e a percolazione che andremo di seguito ad esplorare

Filtro interno Il filtro interno, collocato all’interno dell’acquario, è costituito da tre parti: un vano riscaldatore, un vano per i materiali filtranti, un vano per la pompa. Nel primo vi entra l’acqua ove si scalda per conduzione. Nel secondo l’acqua attraversa tre diversi tipi di materiali filtranti (cannolicchi, spugna e carbone attivo) uscendo poi filtrata grazie all’attività dei batteri vivi presenti nel filtro. Nel terzo infine, l’acqua filtrata viene risucchiata per essere rimandata nell’acquario attraverso una pompa. Il filtro interno viene utilizzato solitamente per ragioni di efficienza e di costo (inferiore rispetto ad un filtro esterno che qualitativamente risulta però superiore in termini di efficienza). Filtro esterno Il filtro esterno, collocato esternamente all’acquario, è costituito da più materiali filtranti: spugne, cannolicchi e carbone attivo. Il filtro esterno è un contenitore chiuso ermeticamente grazie ad una guarnizione che garantisce una perfetta tenuta dell’acqua, inserito all’interno del mobile che supporta l’acquario, in modo tale che potremo usufruire dell’intero spazio interno all’acquario per i pesci e le piante. Tale tipo di filtro garantisce una capacità filtrante così elevata da permettere la presenza di più pesci rispetto al numero massimo consentito abitualmente. Risulta pertanto l’opzione migliore. Filtro a percolazione Il filtro a percolazione è un filtro unico nel suo genere che viene utilizzato negli acquari marini. Sotto l’acquario si trova una vasca chiamata SAMP costituita da: sfere di plastica, spugna, roccia corallina, carbone (o zeolite). Viene definito a “percolazione” in quanto l’ac-

18

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

qua scende a pioggia sopra le sfere di plastica e dopo una prima filtrazione arriva alla roccia viva che svolge la filtrazione più importante grazie alla presenza, al suo interno, nelle sue parti porose, di organismi di origine animale

e vegetale come poriferi e molluschi, spesso di piccolissime dimensioni, nonché di batteri.

Elena Di Giusto

Funzionamento del filtro Il filtro serve a trasformare le tossine di scarto dei pesci e le tossine che si formano a causa degli avanzi di cibo dei pesci, ossia ammonio NH3 ammoniaca NH4, molto tossica e mortale per poco tempo di esposizione di un pesce. E’ importante analizzare i materiali filtranti che troviamo all’interno del filtro per comprenderne il funzionamento: • Cannolicchi - materiale ceramico poroso: il filtro biologico, il più ricco di batteri vivi e per questo il più importante • Spugna: il filtro meccanico, anch’esso sporcandosi si arricchirà di batteri depuranti e filtrerà l’acqua • Carbone attivo: il filtro chimico, che trattiene quindi sostanze di scarto e medicinali. Un filtro, per arrivare al 100% della sua efficienza, impiegherà 20/30gg dal momento in cui inserisco il primo pesce il quale, con il suo materiale di scarto (batteri intestinali,avanzi di cibo) inizia a far lavorare e ad alimentare i batteri che si trovano nel filtro, in tal modo permette a quest’ultimi di riprodursi. Quando il numero di batteri sarà aumentato significativamente, il nostro filtro inizierà a lavorare a pieno regime e solo in quel momento (ovvero al 20 girono circa), potremo aumentare il numero di pesci in acquario.

Nel negozio MikyMouse di Gemona, puoi trovare un ampio reparto dedicato all’acquariologia Miky Mouse Magazine


Storie miti e leggende popolari

La stramba storia della rana Silvana Silvana è una simpatica ranocchia che abita in uno stagno dalle acque calme , pulite e pieno di amici: Barbara l’anatra, Marino il pesce gatto, Salvatore il martin pescatore e Talula la libellula. Naturalmente Silvana ha anche una mamma, un papà e tanti fratelli e sorelle che prima, come lei, erano stati dei girini. Lei ama tantissimo fare il bagno nello stagno e saltellare da ninfea in ninfea ed è anche una ranocchia tanto curiosa: molte volte si ferma ad osservare gli uccelli che volano in cielo e anche Talula la libellula…vorrebbe tanto essere come lei, slanciata, leggera e con le ali per poter volare. La mamma un dì la guardava sconsolata e le disse “ Silvana, non si è mai vista una rana volare, renditene conto….e non si è mai vista nemmeno una rana che desideri volare tanto quanto lo desideri tu….non è proprio possibile. Ma guarda le tue sorelle , i tuoi fratelli….loro fanno quello che devono fare, le rane! Silvana, ti prego!” Silvana però ribattè “e chi lo dice che le rane devono fare le rane e non le libellule? A me non piace fare la rana, sono tutta verde, ho la pelle ruvida e una voce sgraziata. Inoltre posso saltare e non volare…. beh mamma, ti comunico che ho tutta la seria intenzione di mettermi a dieta e di imparare a volare!” e detto ciò usci di casa sbattendo la porta. “Benedetta ragazza!” pensò la mamma “questo non le porterà nulla di buono….” E la mamma aveva ragione perché Silvana era tutta intenta a guardare ciò che non era e non aveva invece che considerare ciò che era e che

aveva. Purtroppo anche lo stagno nasconde delle insidie e le rane corrono seri pericoli se non stanno attente mentre si muovono . Silvana in quel momento aveva ben altro per la testa che prestare attenzione a Simone l’airone il quale la stava guardando leccandosi i baffi …che non aveva! Fu proprio Talula la libellula ad avvisarla che Simone era in picchiata verso di lei e a dar modo a Silvana di salvarsi. ‘Ma cos’hai intesta oggi, Silvana? Stavi per dargliela vinta a quel pennuto da strapazzo!” incalzò Talula ‘Eh Talula, se tu lo sapessi…..in realtà stavo pensando quanto è bello essere leggiadra come una libellula…svolazzare sulle acque dello stagno…in pratica, stavo sognando di essere te!” “Non ci posso credere!” rise Talula “ Ma non ci posso proprio credere…..ma , dico io, ti sei impazzita? Tu sei una rana e non puoi essere una libellula” “ Ma come no” rispose Silvana “ mi metterò a dieta e tu mi insegnerai a volare….” “Alt!” la intimò Talula “ qui non è questione di diete o di imparare a volare…tu sei una rana simpaticissima, durante le lunghe serate sul lago il tuo gracidare e quello delle altre rane per noi è una dolce ninna nanna, mangi insetti che altrimenti sarebbero dannosi…grazie a voi rane il lago è una cosa viva, grazie a tutti i girini che fate….e quando giochiamo a nascondino e sei sotto le ninfee… beh, troppo forte!” “ Ma….” Cercò di dire Silvana. “ Niente ma, pensaci sopra e goditi la vita, Silvana!” Gridò andandosene Talu-

Zampetta alimentare

Grande successo per l’edizione 2013 di Zampetta Alimentare, il banco alimentare destinato agli animali in difficoltà del territorio. Nelle giornate di venerdì 22 e sabato 23 novembre scorsi, i punti vendita Miky Mouse hanno ospitato i volontari di numerose Associazioni del territorio: Amici della Terra, Casa Famiglia Amici di Ares e Noah, Lav, La Cuccia, Enpa, Oipa. La generosità dei clienti ai quali, anche a nome delle Associazioni presenti, porgiamo i nostri più sentiti ringraziamenti, ha letteralmente vinto la crisi! Il cibo e gli accessori donati sono stati

la la libellula. Silvana si mise a riflettere nel suo posto preferito, sotto una ninfea, appunto, considerando quello che le aveva detto la libellula. In effetti il lago senza rane sarebbe stato proprio triste….e forse era vero che la sua voce non era proprio così sgraziata… ..d’altra parte con i sui salti poteva raggiungere le altezze di volo di Talula ogni volta che voleva…..ed era veloce! Tanto che quel tordo dell’airone Simone non era mai riuscito a catturarla……che Talula avesse ragione? Con questi pensieri arrivò a casa dove la mamma la stava aspettando. “Mamma…” disse “Silvana….” Rispose la mamma trepidante…” Ho capito che voglio fare la rana, mi piace essere una rana!” esclamo’. “Cara bambina, sono contenta che sei giunta a questa conclusione. Ogni abitante dello stagno, anzi, ogni abitante del mondo, va bene così com’è. E’ prezioso agli occhi delle loro mamme e dei loro cari ed è unico, un valore irripetibile e l’utilità di ciò che fa è impagabile così che è una vera rarità. Facendo cose buone la sua vita diventa veramente importante e unica ed è un vero peccato sprecarla pensando a quello che non si ha o non si è perdendo di vista quello che invece si è o si ha”. “ hai ragione mamma…..io l’ho capito grazie ad una cara amica e lo terrò ben presente….. Naturalmente, sapere di una rana che vuol diventare una libellula non è cosa di tutti i giorni e nello stagno di Silvana ed in quelli vicini, di questa stramba storia si parlo’ per molto e molto tempo…… P.R.

Eventi

immediatamente recapitati agli animali in stato di bisogno. E’ stato raccolto prevalentemente cibo secco e umido per cani e gatti. Numerosi gli alimenti destinati a cuccioli e gattini, una delle priorità indicata dalle Associazioni. Presso i punti vendita Miky Mouse è possibile donare tutto l’anno alimenti e accessori agli animali in stato di bisogno collocandoli all’interno dei punti raccolta posizionati in prossimità dell’ingresso. I volontari passano settimanalmente a prelevare quanto raccolto.


Animali famosi

Il gatto venuto dallo spazio A causa di un’ avaria una navicella aliena è costretta a un atterraggio d’emergenza sulla terra, il suo conducente però non è il classico extraterrestre verde dalla testa enorme e dagli occhi neri come la pece, bensì un gatto, più precisamente un abissino, di nome Jack! Il micio, proveniente da una galssia dove le tecnologie sono incredibilmente avanzate, riesce ad abbandonare la nave spaziale prima che il governo statunitense se ne appropri. Segue i militari fino alla base e studia una soluzione per riparare il guasto così da poter tornare sul suo pianeta. Nei laboratori incontra l’impacciato ma brillante dottor Frank Wilson e decide di affidarsi a lui per ottenere un aiuto. Jack dopo avergli rivelato la sua natura, con la frase : “Tu liscia il pelo a me che io liscio il pelo a te”, gli propone una sorta di do ut des. In cambio del suo aiuto lo scienziato avrebbe

20

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

appreso da Jack delle straordinarie conoscenze in materia di energia. Così comincia la rocambolesca avventura della bizzarra coppia. A ostacolare i loro piani incontreranno, oltre ai militari, anche una pericolosa organizzazione criminale; entrambi intenzionati ad appropriarsi del sapere e del collarino del gatto che dona, a colui che lo indossa, poteri telepatici e telecinetici. Tra sfrenate fughe, scommesse truccate e voli in biplano, i nostri eroi riusciranno a mettersi in salvo da ogni pericolo, a rimettere in moto la navicella e a salvare le persone che stavano loro a cuore. Del regista Norman Tokar, che diresse anche “Quattro bassotti e un danese”, questa commedia fantascientifica disneyana, della fine degli anni ‘70, regala ancora al pubblico dei

Miky Mouse Magazine

nostri giorni gags dall’ umorismo garbato adatte a una rilassante e piacevole serata in famiglia. Luca Blasoni


DOG COAT COLLECTION 2013-2014 Camon S.p.A. - Via L. Cosentino 1 37041 Albaredo D’Adige (VR) www.camon.it


Beauty & Fit

Arriva un nuovo cucciolo in famiglia Come affrontare i primi bagnetti scegliendo i prodotti più indicati Il cane, il miglior amico del…bambino! Uno slogan che diventa ancora più forte nel periodo natalizio in cui sempre più genitori decidono di donare al proprio figlio un cucciolo. Ma come prepararsi per accogliere al meglio un quattrozampe? In questo testo cercheremo di fornire alcuni, ci auguriamo, utili consigli per rendere fin da subito sereno e positivo il rapporto con il “nuovo arrivato”! LA TOELETTA PARTE…DALLA SPAZZOLATURA. Tenere Fido pulito, lavato e ordinato è fondamentale. La pulizia è, infatti, un aiuto per tutti! Per noi, per la nostra tranquillità, per la casa e la sua igiene, ma soprattutto per Fido: pulizia e igiene sono un aiuto imprescindibile contro i nemici della sua salute. Perciò è bene “iniziarlo” alla cura del mantello già in tenera età. Tra le operazioni più efficaci per mantenere quest’ultimo in buono stato la spazzolatura regolare è sicuramente al primo posto perché ci permette innanzitutto di controllare, con una certa precisione, lo stato del pelo e della cute, individuando subito la presenza di parassiti, dermatiti, o addirittura cisti e noduli. LE REGOLE D’ORO PER UN BAGNETTO DI FIDO…A CASA? ECCOLE! Prima di tutto frizioniamo bene il suo mantello, avendo cura di lasciar agire lo shampoo per alcuni minuti prima di effettuare un abbon-

22

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

dante risciacquo con acqua tiepida. Esistono shampoo naturali che permettono di essere diluiti con acqua tiepida e distribuiti con una spugna direttamente sul pelo asciutto. Questa operazione, oltre a dare risultati migliori e a far risparmiare tempo e tanta acqua, consente all’animale di abituarsi all’acqua gradualmente, senza sentirsi subito “aggredito” dall’odiata doccia. È buona regola asciugare al meglio il cane con un phon, soprattutto d’inverno e considerate le basse temperature, passando le dita tra il pelo per assicurarsi che cute e pelo siano perfettamente asciutti. Infine, ricordiamoci di premiare il nostro con una generosa dose di coccole e, alla fine del bagnetto, un bocconcino tra i suoi preferiti! LE PARTI DA CURARE CON MAGGIORE ATTENZIONE. Ci sono delle parti del corpo di Fido che necessitano di una maggiore cure? Certo. Le orecchie per esempio. Esse sono una zona del corpo da non trascurare mai. Durante il lavaggio è importante proteggere i condotti auricolari con dei batuffoli di cotone per evitare l’ingresso dell’acqua. Le orecchie vanno pulite almeno una volta alla settimana con lozioni detergenti specifiche dopo avere tosato l’interno delle orecchie e strappato con cura (e non semplicemente tagliato) tutti i peli dentro il padiglione auricolare. Gli occhi, invece, vanno sempre controllati e puliti con garza

Miky Mouse Magazine

imbevuta in lozioni apposite, con acqua borica oppure con camomilla. È bene controllare che essi siano sempre liberi dai peli. Nelle razze a pelo molto lungo è preferibile raccogliere in un ciuffo, con un elastico morbido, i peli sopra la fronte per lasciare a Fido la visuale libera. Le zampe. Particolarmente in inverno, oltre che durante tutto l’arco dell’anno, i cuscinetti plantari di cani e gatti sono esposti ad agenti atmosferici e ambientali come neve, ghiaccio, sale, ghiaia, residui di oli e benzina, che li disidratano e li rendono vulnerabili a screpolature e ferite. Per questo è opportuno detergere delicatamente i polpastrelli con apposite lozioni che, oltre a lenire le screpolature, riparano l’epidermide rendendola più sana e resistente e protetta. Infine le unghie, che vanno accorciate soprattutto se il cane fa poco movimento o si muove solo su giardini soffici, comunque sempre quando il cane non ha la possibilità di consumarle in modo naturale. Questi sono alcuni suggerimenti pratici. Tutto il resto sono coccole, attenzioni e cura per il nostro amico quattrozampe che tanto affetto ci dà e che ci chiede solo di aiutarlo ad esser più sano e bello.

Gisella Musu


News Associazioni

Progetto: adotta un cane anziano Esiste un modo tutto speciale di voler bene a un cane. Un modo che lascia dietro di sé tutte – ma proprio tutte! – le convinzioni che l’uomo ha edificato fino a questo momento nei confronti di questo animale. È una via che non passa attraverso alcuna proiezione emozionale e alcun simbolismo sociale o culturale. Non scelgo l’animale perchè faccia qualcosa che io non so fare, né gli impongo di recitare un ruolo che serve a compensare una mia lacuna emozionale. Non voglio che mi confermi il raggiungimento, o il mantenimento, di un certo livello sociale né tanto meno che mi faccia sentire parte di una elite. Non mi interessa sostenere la mano dell’uomo che decide cos’è bello o brutto in un animale, quanti centimetri deve essere alto o quanti centimetri deve essere basso, né ho intenzione di vedere quella stessa mano mentre taglia le orecchie o la coda per vanità estetica. Né vivo di immagini riflesse o di modelli culturali che vogliono il cane come un membro indispensabile per aderire al modello di una famiglia perfetta. Non decido di prenderlo con me per alimentare la sua ferocia né per incentivarne il suo istinto predatorio. Non mi sento di scaricargli addosso il peso del mio sostentamento economico. Nè lo percepisco come una merce, un bene che è quantificabile economicamente. Non penso neppure che lui sia una cosa e dunque non mi identifico nel ruolo del proprietario. Nè voglio essere il suo padrone e lui il mio servo. Non gli chiedo di colmare un mio vuoto esistenziale. Non gli voglio chiedere niente... Beh, in verità una cosa da chiedergli c’è: una sola. Cosa posso fare per sostenerti in quei pochi anni che ti restano da vivere? Per adottare dal canile un cane anziano bisogna aver sviluppato un profondo amore incondizionato; un amore che non si lascia condizionare da alcun modello precostituito e che, anzi, proprio grazie alla sua limpidezza e alla sua forza, è in grado addirittura di proporne uno nuovo. Un nuovo modello basato solo sulla semplicità dell’accompagnamento. Siccome io capisco che tu, essendo stato abbandonato, non solo sei stato tradito in quello che hai di più caro, la fiducia nell’uomo, ma hai dovuto anche subire l’umiliazione di non trovare nessuno che possa dare un senso alla tua vita, ecco, allora io, nei tuoi confronti mi sento proprio pronto ad assumere il ruolo dell’accompagnatore. Io non ho bisogno di te ma vedo che tu hai bisogno di me. Vedo che ti posso accompagnare fino al momento in cui decidi di stare con me, su questa Terra. In te non percepisco solo un cane, un essere con

quattro zampe, una coda e un naso sempre proiettato in avanti; in te vedo l’intera esperienza canina, milioni di occhi che cercano qualcuno a cui dedicare la propria vita. Non cuccioli inconsapevolmente sballottati per centinaia di chilometri attraverso frontiere inesistenti, tornaconti, loro malgrado, di facili guadagni truffaldini, ma vecchietti addolorati pronti ad accogliere un umano qualunque in grado di dare il meglio di sé. Adottare un cane anziano significa essere in grado di offrirgli il meglio dell’elaborazione interiore del concetto di amore. Forse non sono ancora tante le persone che sentono la necessità di decidere liberamente di mettere in discussione la qualità del loro amore nei confronti del regno animale. Forse, di primo acchito, potrà sembrare che il sentirsi solo e semplicemente accompagnatore, compagno di viaggio, di un animale, e non padrone o proprietario, possa togliere qualcosa a chi è abituato ad identificarsi in questi ruoli. Forse, molto più semplicemente, come sempre accade quando si è davanti a nuove proposte che riguardano l’evoluzione dell’interiorità umana, ci vuole solo del tempo affinchè il germoglio possa radicarsi più profondamente nella coscienza collettiva.

ecco, io ci sono, sono qui con te. Semplicemente sono. Dr. Stefano Cattinelli www.stefanocattinelli.it

Adottare un cane anziano significa essergli al fianco nel momento in cui lui ha più bisogno:

L.A.V. colonie feline Tra le attività della L.A.V., Lega Anti Vivisezione Onlus, sezione di Udine vi è la collaborazione con alcuni dei Comuni della nostra provincia nella gestione delle colonie feline esistenti sul territorio di pertinenza. Alcuni volontari si recano giornalmente presso le colonie feline per provvedere all’alimentazione ed al controllo visivo dei gatti per accertarsi così anche del loro benessere fisico. Da diverso tempo alcune tra le nostre volontarie provvedono ad acquistare con soldi propri il cibo necessario all’alimentazione dei gatti di colonia di cui si occupano. Solo pochi addetti del settore infatti sono al corrente che raramente sono possibili convenzioni a titolo oneroso coi Comuni coinvolti dalla presenza di colonie e che in buona sostanza, tali convenzioni, riguardano la previsione di un importo a bilancio annuo destinato prevalentemente a sostenere i costi delle sterilizzazioni così da contenere la proliferazione esponenziale degli stessi felini sul territorio Comunale. Vale la pena ricordare che oltre al cibo i nostri volontari acquistano o realizzano cucce, ripari e quant’altro necessario per un riparo accogliente soprattutto per affrontare la stagione invernale, al fine di assicurare un minimo di confort a queste creature meno

fortunate dei loro simili domestici ma forse più felici di vivere in piena libertà. A riguardo l’approvvigionamento del cibo è maturata tra i volontari l’idea di chiedere la collaborazione anzitutto dei negozi del gruppo Miky Mouse della nostra provincia al fine di promuovere durante alcune giornate di sabato , a partire dal mese di ottobre appena trascorso, la raccolta di prodotti alimentari destinati all’alimentazione delle colonie. Diversi tra volontarie e volontari della sede udinese hanno dedicato parte dei loro sabati alternandosi presso i negozi Miky Mouse di Udine, Gemona, Buttrio e Codropo con dei tavoli informativi riscontrando nella maggior parte dei casi l’interesse e la generosità dei clienti dei negozi menzionati. Un ringraziamento sentito va all’amministrazione del gruppo, ai collaboratori dipendenti che presso i relativi negozi hanno saputo simpaticamente aiutarci promuovendo la nostra iniziativa nel ripetto della libera scelta dei clienti, e non ultimo va ai clienti solidali che oltre alla partecipazione materiale offerta hanno saputo a loro volta coinvolgerci in storie ed emozioni vissute coi loro amici a quattro zampe. Grazie a tutti.

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

23


Risate dal web

Miky e Mouse zone

G A

L

L

O C

E D R O N

E

U

A C

A

P R

I

R

F

B

E

I

S

S O E

O

I

R N

P R

D Ú

V

O T W L

R

L

O À

A

E C O L

Ì

G V C

L I

F

T

D C

T

S

A M B

I

O T S

O P U

G A

N G H

M À O M P T

E

O L

S

E

S

L

A

L

E

C C H

I

O N

O P O R

I

È

A M

I

Gli animali che popolano le nostre montagne Orso Capriolo Cervo Volpe Cinghiale Tasso Lepre

Gallo cedrone Gufo Picchio Toporangno Scoiattolo Ermellino Stambecco

INDOVINELLO: Indovina la razza del gatto in foto

A N G N O

E C C O F W C

Concorso Dentastix

Ecco la simpatica vincitrice del Tablet Kindle Family del mese dell’igiene orale Dentastix: emblema del fatto che la tecnologia non ha età! Complimentoni

24

Parole nascoste

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

La risposta nelle prime 8 lettere rimaste scoperte alla fine del gioco


All’interno di questa piccola guida vogliamo pubblicare (presto anche online!) e quindi dare risalto a queste realtà locali, per offrire così delle soluzioni pratiche a chi vorrebbe portare sempre con sè e coccolare il proprio fedele amico.

RISTORAZIONE

ALLEVAMENTO DEL GUADO

Via del Molino Pozzuolo del Friuli (UD) tel. 0432.560402 | www.allevamentodelguado.it Albergo per cani e gatti - Addestramento - Allevamento Basotti nani e Kaninchen pelo duro

dolce gelato

TOELETTATURE

- Cani e Gatti

Via Vittorio Veneto, 38/b(UD) tel. 0432.503494 - www.dolcegelato.biz info@dolcegelato.biz Gelateria tradizionale con in più l’esclusivo DolceBau, il gelato per gli amici a 4 zampe.

Via Santa Caterina,90 - 33037 Pasian di Prato(UD) tel. 0432.699822 | cell. 329.2233313 Centro di bellezza per cani e gatti. Bagni - tosatura - stripping - taglio a forbice

DI

MIKY O USE

*PUBBLICITA_layout 02/12/13 10:35 Pagina 1

ALLEVAMENTI

M

Hai un azienda “Pet Friendly”? Questo spazio è dedicato a te! Scopri quanto è facile trovare nuovi clienti (rigorosamente: umani + quattrozampe)! Contattaci per avere maggiori informazioni Tel. 0432.1790255 info@hellobrand.it

Amici di MikyMouse

AMICI

Gli “Amici di MikyMouse” sono tutte le aziende che come noi amano gli animali, e che accettano con gioia all’interno dei propri spazi i clienti accompagnati dai loro amici a quattrozampe.


Click Eventi

Incontri veterinari

Apertura Pet Ă Porter


Click

NUMERI UTILI

FOTO

Anagrafe canina e ufficio tutela animali domestici comune di Udine 0432/271931

F lo, la teneriss cucciola ima d i E len a e P atrick

Ordine dei medici veterinari provincia di Udine 0432/501466 Enpa Rifugio del cane via Gonars 42 mail: udine@enpa.org - tel: 0432/522263 Fauna selvatica: provincia di Udine Servizio risorse naturalistiche 0432/279822 Fauna selvatica in difficoltà: servizio vigilanza faunistica della provincia di Udine 800.961969

e b uo n e tanti auguurtiti voi. feste a t il vostro grazie per lavoro. noi bellissimomal e T hara siamo Ku mo tanto e vi voglia b en e ! ! ! !

ALTRI CANILI FVG Canile comprensoriale Comunità collinare 0432-801288 Rive d’Arcano 0432-955160 Il Girasole Protetto 0431-60375 (canile convenzionato con il comune di Udine) Canile comprensoriale della Carnia Tolmezzo 0433-44253

Lady e il suo antipasto !

Rifugio di Villotta di Chions 0434-630420 ALTRE ASSOCIAZIONI Dingo 339-4231606 Amici della Terra 0432-479481 Amico Gatto 0432-510258 Animali di città 0432-486004 Cagnetta amica 0432-478974 LAC - Lega abolizione caccia 338-1980127 LAV - Lega Anti Vivisezione 0434-41368 340-8322628 Wwf Sezione regionale Friuli Venezia Giulia 040-360551 0432-502275

Vacanze in campeggieomicon il mio pile nuovo ch to da tiene caldo compra M iky M ouse. Ciao da R uffy.

ASS6 Servizio veterinario 0434-369830 0434-369834 / 0434-369833 / 0434-369832 Sterilizzazioni a basso costo 0434-630420 / 335-7054488

Soluzione Parole Nascoste S

T

D C

A M B T

La Bacheca Click del MikyMouse Magazine, vi aspetta con immagini divertenti o semplicemente uniche, così come sono i vostri fidati amici.

M À O M P G V C L

Ì

D Ú

I

O À V

E C C O F W C

O P O R L

I

N G H A

F

I

E

B

F

P R

A

A C

U

O C

L

L

I

G A

O T W L

R N

I

O

G A

A N G N O

C C H

P R S

E

T

A

O N E

R

È

O P U O L

S

S S

L E

A M

O T

E D R O N

Indovinello:Abissino

I

E C O L

S O E I

I L

R E

INFORMAZIONI Per denunce, maltrattamenti e abbandoni Polizia municipale del proprio comune Carabinieri Per recupero animali vaganti o feriti Polizia municipale del proprio comune Settore veterinario Ass competente per territorio 118 Per segnalazione e censimento colonie feline Polizia municipale del proprio comune settore veterinario Ass competente per territorio Per reperibilità veterinari Ass 118

ps: cari amichetti pelosi e non, dite ai vostri padroncini di farvi tante foto, in modo da farvi ammirare dagli altri amici che leggono il MikyMouse Magazine. Invia le foto con una piccola descrizione o saluto a: magazine@mikymouse.it

Dicembre 2013 - Gennaio 2014

Miky Mouse Magazine

27


fashion atelier for your pets

Nel pieno centro di Udine la prima boutique di moda per i tuoi piccoli compagni di vita.

Pet Ă Porter

by MikyMouse

Via Cavour, 7 - 33100 Udine - Tel. 0432.500834 www.petaportershop.com

MikyMouse Magazine  

MikyMouse Magazine - dicembre 2013

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you