Page 1

MAGAZINE

il magazine gratuito interamente dedicato al tuo pet shop di fiducia

17

anno II - 2013 - mensile - Marzo

Animali famosi Tequila & Bonetti

Tra fauna e natura in FVG L’aquario di Ariis

Il Boxer

Un tenace combattente!

L’Abissino Salute: i consigli dell’esperto Le fasi della vita: il nostro amico arriva a casa... e adesso?

Cane: psicologia e comunicazione Il cane e il suo branco


www.MikyMouse.it

NUOVA APERTURA

GEMONA DEL FRIULI TUTTI VOGLIONO ANDARCI!

Nuovo ampio reparto di acquariologia con pesci tropicali, d’acqua dolce, piante acquatiche, acquari, alimenti, accessori e quanto necessario all’allestimento, al mantenimento e alla cura di pesci e acquari, con un esperto a disposizione • • • • •

Vastissimo assortimento di prodotti per cani, gatti, roditori, pesci e volatili. Nuovo reparto di piccoli animali d’affezione: coniglietti, criceti, cavie Personale altamente qualificato Ampio negozio di 300mq. Ampissimo parcheggio

alità e la Con la qu pre! nza di sem ie n e v n o c e iky Mous M a d é h c Per le o e anima m o u i n g o coccolato è felice e

MikyMouseUdine

MikyMouseCodroipo

MikyMouseGemona del F.

MikyMouseButtrio

Viale Tricesimo 101/18 33100 Udine (UD) Tel.+39.0432.485086 Fax. +39 0432.425217 LUN-VEN 9.00-13.00/15.00-19.30 SAB 9.00 / 19.30

Vic.Resia, 6 33100 Codroipo (UD) tel. +39 0432.820115

Via Taboga (SS13) 33013 Gemona del Friuli Tel. +39 0432.972726 LUN-SAB 9.00-19.30

Via B. Stringher, 13/C 33042 BUTTRIO tel. 0432.884132

MAR-SAB 9.00-12.30/15.30-19.30

LUN-SAB 9.00-19.30

MAR-SAB 9.00-12.30/15.30-19.30


Redazionale

Caro lettore,

viviamo in un periodo storico anomalo, dominato da un senso di insicurezza e precarietà dilagante che investe

le principali sfere del vivere umano: instabilità economico-finanziaria, sociale e spirituale. Da un punto di vista sociologico l’uomo si ritrova solo, privo di quei punti di riferimento pubblici importanti che infondevano sicurezza e coi quali ci si poteva ideologicamente identificare. Analizzando però l’etimologia della parola crisi, derivante dal verbo greco krino: separare, discernere, ci rendiamo tutto sommato conto che il termine può contenere anche un’accezione positiva in quanto può identificare un momento di riflessione e discernimento che può favorire un miglioramento, una rinascita. Tale considerazione è forse utopica, noi preferiamo considerarla un piccolo barlume di speranza per un futuro migliore! In questo contesto di caos non possiamo dimenticare i possessori di animali domestici che si trovano a dover includere nel proprio bilancio familiare anche le spese necessarie al sostentamento e alla cura dei piccoli quattro zampe. Nel dibattito pre elettorale solo un paio di schieramenti hanno preso in considerazione la problematica legata agli animali. In un caso si è genericamente parlato di tutela della biodiversità e della difesa dei diritti degli animali, nell’altro è stata proposta la cancellazione delle spese sostenute a favore degli animali dal redditometro. Più acceso è il dibattito a livello locale. Il Friuli Venezia Giulia viene spesso riportato a livello nazionale come emblema della tutela dei diritti dei piccoli animali. Dopo l’approvazione della tanto attesa Legge Regionale n.107, diversi Comuni hanno focalizzato la propria attenzione sulla questione cani e canili. Il Comune di Udine ha introdotto un contributo economico destinato alle famiglie che adottano uno dei cani ricoverati presso il canile convenzionato di Porpetto di età superiore ai cinque anni. Il Comune di Reana ad esempio assegna un incentivo una tantum di 500 euro per adottare un cane ospitato nei canile, Basiliano ne offre 300. Tavagnacco concede una quota di 30,99 euro al mese per due anni a chiunque adotti un cane risultante a carico del comune; Pasian di Prato raggiunge i 1000 euro. Tutte le istituzioni menzionate prevedono degli incontri pre affido nonché dei controlli periodici finalizzati a verificare le condizioni vita dell’animale nella nuova famiglia. Sicuramente questi incentivi possono rivelarsi un buon supporto per le prime spese vive che ci si trova ad affrontare quando si adotta un animale (soprattutto in un momento economicamente difficile) purché, in un’ottica di salvaguardia dei quattro zampe, non vengano considerati facili forme di guadagno. Ci auguriamo che gli incentivi che le istituzioni pubbliche offrono localmente possano trovare applicazione anche a livello nazionale e che l’animale domestico non venga paradossalmente considerato un “bene di lusso” come ventilato in un recente passato. Barbara Pagnutti Resp. Marketing Miky Mouse

Dal 4 al 30 marzo per te un coupon ogni 20 Euro di spesa in prodotti Bayer (Progres, Advantix, Sano & Bello)

Uno dei regali potrà essere tuo! puoi trovare: Se sei fortunato o gatto Bayer crocchette per cane A - 1 confezione di o gatto Joki Plus B - 1 snack per cane C - Sorpresa !

GRATTA QUI

Anche se non sei stato fortunato compila il coupon e attendi SABATO 30 MARZO - Tre super regali finali!

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

3


Sommario LA RAZZA DEL MESE

6 8

Cane: il Boxer Gatto: l’Abissino

CANE:PSICOLOGIA E COMUNICAZIONE

10

Il cane e il suo branco

SALUTE: I CONSIGLI DELL’ESPERTO

12

Le fasi della vita: il nostro amico arriva a casa... e adesso?

NEWS PRODOTTI

13

News dal mondo Pet

TRA FAUNA E NATURA IN FVG

14

Il Boxer Pag. 6

L’acquario di Ariis

STORIE DI ORDINARIA STRAORDINARIETA’

16

Attenti, Banda Bassotti allo sbaraglio

ASSOCIAZIONI

17

Una giornata assieme allo sleddog Team Mushers friulani

NORME DIRITTI E DOVERI DEI TUOI PETS

18

Pet-Teraphy

STORIE MITI E LEGGENDE POPOLARI

19

La leggenda del Boxer

ANIMALI FAMOSI

20

Tequila & Bonetti

BEAUTY & FIT

22

Lezioni di toelettatura

PET WORLD

23

News stravaganti

MIKY E MOUSE ZONE

24 25

Risate dal web - Parole Nascoste Amici di MikyMouse

ANNUNCI - EVENTI DEL MESE

26

Marzo - Aprile A.A.A. Cercasi

CLICK

27

L’ Abissino Pag. 8 Dove trovarci MikyMouseUdine Viale Tricesimo 101/18 33100 Udine (UD) Tel.+39.0432.485086 Fax. +39 0432.425217 LUN-SAB 9.00-13.00/15.00-19.30

MikyMouseCodroipo Vic.Resia, 6 33100 Codroipo (UD) tel. +39 0432.820115

MikyMouseGemona del F. Via L.Burgi, 65 Tel. +39 0432.972726 LUN-SAB 9.00-19.30 (orario continuato)

MikyMouseButtrio Via B. Stringher, 13/C 33042 BUTTRIO tel. 0432.884132 MAR-SAB 9.00-12.30/15.00-19.00

MAR-SAB 9.00-12.30/15.00-19.00

www.mikymouse.it - seguici su

acebook

Il MikyMouse Magazine è un giornale aziendale (House Organ) distribuito gratuitamente presso i punti vendita MikyMouse. Progetto grafico & art direction: Hello Brand! via Cincinnato,1 - Feletto Umberto UD tel. 0432.1790255 - www.hellobrand.it Pubblicità & Spazi: magazine.mikymouse@hellobrand.it

Le foto dei nostri amici Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

5


La Razza del mese : CANE

Il Boxer un tenace combattente! In passato veniva utilizzato nella caccia dell’orso, del lupo e del cinghiale. Oggi è un impavido protettore del padrone e della sua famiglia, particolarmente affettuoso con i più piccoli, il Boxer è un apprezzatissimo animale da compagnia e da guardia. Storia: La sua origine, assai antica, risale ai tempi dei mercanti Fenici. Appartiene alla famiglia dei Molossoidi, un tipo di cani utilizzata dall’uomo nei lavori pesanti e persino sui campi di battaglia. Questa popolazione di navigatori infatti, fu la prima a importare in Europa l’antenato del Boxer: il Bullenbeisser, conosciuto anche come Mastino Tibetano. La nascita della razza ufficialmente riconosciuta risale però solo al secolo scorso, quando un gruppo di cinofili tedeschi incrociò il Bullenbeisser con un esemplare di Bulldog inglese. Il risultato fu molto apprezzato: l’unione di questi due animali diede vita ad un esemplare leggermente più piccolo e agile del Mastino ma più robusto grazie al contributo dato dalla solida ossatura del

6

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

Bulldog. Questo veloce e potente incrocio venne chiamato Boxer proprio perché la sua forza ed eleganza ricordavano le caratteristiche del pugile mentre combatte sul ring! Relativamente tardi, verso la fine dell’‘800, il Boxer venne ufficialmente riconosciuto come razza e fece le sue prime comparse in Italia soltanto dopo il primo Conflitto mondiale.

Carattere: Il Boxer è un cane capace di difendere il padrone anche a costo della vita, ma di rivelarsi allo stesso tempo un adorabile compagno di giochi. È disponibile infatti nei confronti di ogni membro della famiglia, specialmente con i bambini. Adora il contatto fisico e ha un rapporto quasi morboso nei confronti della persona che considera il suo capo branco. Ogni occasione sarà buona


La Razza del mese : CANE per “strusciarsi” sulle sue gambe e appena possibile saltargli in braccio! Non sopporta la solitudine è un cane che deve necessariamente vivere in una famiglia affettuosa e dinamica che sappia dargli tutte le attenzioni delle quali necessita.

Testa e muso

La testa è il tratto distintivo più caratteristico di questa razza. Ha un profilo netto, la testa è ben proporzionata e priva di pieghe superflue. Le mascelle devono essere molto larghe e il lato inferiore del labbro superiore deve poggiare sul margine superiore del del labbro inferiore. Il mento non deve elevarsi oltre la porzione centrale del labbro superiore

Com’è fatto:

Orecchie

Attaccate alte e ben distanziate

Collo

Rotondo, robusto e muscoloso; non troppo corto e grosso

Occhi

Marrone scuro, con uno sguardo energico e intelligente

Arti e piedi

Gli anteriori, visti dal davanti, diritti e paralleli ; quelli posteriori molto muscolosi e plastici con cosce larghe e incurvate

Coda

Attaccata alta, accorciata e portata sollevata

Mantello

Raso e lucido ben aderente al corpo

Colore

Fulvo, tigrato e fulvo con con sfumature dal giallo chiaro

Altezza e peso

Il maschio misura 57-63 cm pesa 30 kg la femmina invece 53- 59 cm e pesa intorno ai 25 kg

È un cane di taglia medio-grande e appartiene al Gruppo 2, quello dei Molossoidi. Ha il pelo raso, e una struttura fisica squadrata. I suoi arti sono muscolosi e molto robusti, queste due caratteristiche gli consentono di distinguersi per velocità e forza.


La Razza del mese : GATTO

L’Abissino il gatto che ci riporta al magico passato faraonico Agile ed elegante l’ Abissino ricorda i gatti dei tempi delle piramidi. Vivace e giocherellone si adatta alla vita d’ appartamento. Per far emergere le sue qualità migliori e la grande dinamicità di questo felino è indispensabile concedergli il giusto spazio e tempo per il gioco.

Storia: Questa elegante creatura ha un passato millenario affascinante e allo stesso tempo oscuro. Si ritiene infatti che l’Abissino sia diretto discendente degli antichi gatti egiziani. La somiglianza del cranio e del manto fulvo dell’animale ricorda in maniera inequivocabile i felini rappresentati all’interno di numerosissime tombe faroniche. A quei tempi il gatto era considerato sacro e alla sua morte veniva imbalsamato e sepellito con onorevoli rituali. La Dea Bastet, una delle più importanti e venerate divinità, era infatti raffigurata come un gatto o come una donna con il volto da gatto molto simile all’Abissino. A testimonianza della grande somiglianza del moderno con quelli dell’epoca faraonica, abbiamo numerose raffigurazioni in tombe e templi della Nubia. La sua prima comparsa ufficialmente documentata risale al 1896. Nel museo zoologico di Leiden (Olanda) ancor oggi possiamo trovare un esempalre di Abissino

8

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

impagliato. Sembra infatti che alcuni marinai, durante il loro navigare nell’Oceano Indiano e nel loro addentrarsi in Asia sud-orientale, siano incappati in questo elegante gatto portandolo con loro sino in Europa. Studi più recenti, hanno avvalorato questa tesi indicando la costa dell’Oceano Indiano tra Singapore e Ceylon come la reale patria del’Abissino .

Carattere: Questo gatto è un adorabile animale da compagnia e allo stesso modo ama ricevere le attenzioni e le carezze da parte delle persone con cui vive. Ricerca in ogni momento il contatto umano. Non è da considerarsi propriamente un “gatto da salotto” (che resta acciambellato per ore sul divano) bensì un micio equilibrato goicoso e arzillo che mai vorrebbe essere separato da voi! Le sue qualità di fedeltà e attaccamento all’uomo hanno fatto sì che in America e nel nord Europa, gli venga attribuito il soprannome di “gattocane”. L’Abissino conquista quegli amanti dei felini un


La Razza del mese : GATTO po’ anticonvenzionali, che apprezzano i suoi lineamenti eleganti e selvaggi e quel colore fulvo caratteristico che ricorda la terra rossa d’Africa.

Com’è fatto: È un gatto di media taglia, snello e slanciato, con arti, coda, collo moderatamente lunghi. Agile, forte e muscoloso l’Abissino è attivo e vivace, con una spiccata curiosità per tutto ciò che lo circonda.

Ricorda la forma di un triangolo equilatero dai Testa contorni arrotondati. Mento forte in linea col tartufo Medio-grandi, ben aperte e larghe alla base, preOrecchie sentano la tipica forma a coppa Grandi, a forma di manOcchi dorla larga, brillanti ed espressivi Zampe lunghe e proporzionalmente sottili, dalZampe e piedi le ossa anc’esse sottili. I piedi sono piccoli, ovali e compattiv Abbastanza lunga, larga alla base, si assottiglia Coda progressivamente, finendo in una punta morbida La tessitura è corta, fine, Mantello setosa, ma densa ed elastica al tatto Il colore tipico è l’agouti caratterizzato dal ticking (l’alternanza di bande chiare e scure su ogni pelo). Il Colore primo colore selezionato è il lepre, o ruddy, seguito da sorrel, blu, fawn, e tutte queste tonalità in silver


Cane: psicologia e comunicazione

Il cane e il suo branco Il mezzo di comunicazione dell’uomo è indubbiamente la parola. Con l’espressione linguistica siamo in grado di manifestare desideri e opinioni in maniera diretta, chiara e limpida senza incorrere in fraintendimenti o incomprensioni. Ma siamo realmente capaci di interpretare nella giusta maniera il linguaggio dei nostri amici a quattrozampe? L’intento di questa rubrica, che ci accompagnerà anche nei prossimi numeri del Magazine, è quello di migliorare il vostro rapporto con il cane e comprenderne meglio il comportamento.

I cani discendono dai lupi e, nonostante si siano inseriti nel contesto domestico da migliaia di anni, mantengono una concezione di vita identica a quella dei loro antenati selvatici. Sono quindi da considerare degli animali sociali che vivono in branco. Deve essere fatta però una distinzione riguardo la categoria dei canidi: gli animali solitari (come la volpe che forma una coppia solamente nel periodo della riproduzione e poi immediatamente si separa); gli animali che vivono in coppia ( come lo sciacallo che forma un mini branco composto dai genitori e i loro cuccioli che però terminato lo svezzamento, si disgrega) e infine gli animali di branco come

i lupi, i coyote e i cani. Questi vivono in una vera e propria struttura sociale formata inizialmente da due soggetti che può estendersi fino a quindici componenti. Il branco però non è da considerarsi un sem-

10

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

plice gruppo di convivenza, bensì un nucleo organizzato e regolato da un ordine gerarchico nel quale i membri hanno un compito ben preciso e cooperano tra loro per il bene della collettività. La struttura piramidale del branco è composta dal capo (il vertice), dalle “vie di mezzo” e dagli inferiori gerarchici, generalmente elementi giovani che formano la base. Tra i lupi il capobranco è sempre un maschio, mentre nei cani può verificarsi che il leader sia anche una femmina, in ambo i casi la figura dominante è convenzionalmente definita “alfa”. Nel mondo selvaggio dei lupi il maschio alfa si accoppia, una volta all’anno, con una femmina di rango superiore. Con la nascita dei cuccioli viene a costituirsi un branco-famiglia che l’anno successivo si allargherà grazie a una nuova cucciolata. Avremo così i due capostipite alfa, i giovani lupi e, a chiudere l’organico, i lupetti. Un’altra possibilità che si può verificare è che una coppia di lupi incontri un altro branco, composto da adulti e giovani e che si uniscano. Gli animali sociali, che comunicano e collaborano, sono coscienti del fatto che l’unione fa la forza e che la solidità del proprio gruppo può migliorare le condizioni di vita di tutti i soggetti, aumentandone le possibilità di sopravvivenza. Se all’interno di un gruppo sono presenti due maschi adulti può verificarsi un confronto. Non parliamo però di una lotta all’ultimo sangue, bensì di un rituale fatto di mimiche e posture aggressive che porterà alla decisione di quale


Cane: psicologia e comunicazione

tra gli sfidanti ricoprirà il ruolo di comando. Anche nei cani possiamo cogliere alcuni atteggiamenti di aggressività o sottomissione. Proviamo a pensare a quando uno sconosciuto varca la soglia di casa e il nostro cane si lancia verso di lui mostrando i denti e abbaiando a squarciagola con il pelo ritto sulla schiena, oppure quando lo si sgrida per una marachella e si nasconde con la coda tra le zampe o quando addirittura si stende a pancia all’aria mostrandoci la gola e il ventre in segno di completa sottomissione e colpevolezza! Il cane, vivendo insieme all’uomo e essendosi integrato nella famiglia, considera i membri della stessa il suo branco. Sarà quindi indispensabile rendere chiaro all’animale che l’uomo è il suo capo-branco e che la sua condizione all’interno del gruppo è sicura. Se nessun elemento della famiglia fosse in grado di identificarsi nel “soggetto alfa” , potrebbero presentarsi nel cane dei disturbi comportamentali anche gravi come: aggressività, iperattività, sociopatia oppure ansia da separazione. Essere il leader non deve però essere una questione di forza ma di carattere! L’uomo per essere rispettato e amato dovrà saper ispirare fiducia e sicurezza, garantendo allo stesso tempo con fermezza, costanza e pazienza, la disciplina. È indispensabile ricordarsi di lodare e premiare il cane ogni volta che mantiene un atteggiamento corretto mentre va ignorato quando tiene un comportamento errato. Le punizioni,

nella maggior parte dei casi, possono essere più dannose che utili, visto che il cane le potrebbe interpretare come una sfida rendendo lo sforzo fatto inutile e diseducativo. Un altro concetto strettamente legato al branco è quello della territorialità. Questa è l’attitudine di un cane nel considerare uno spazio delimitato (marcato dal maschio con l’urina) di esclusiva proprietà del branco-famiglia. Se il cane considera questo spazio la sua proprietà privata adotterà una serie di azioni istintive atte a mantenere invalicabile da parte di estranei l’area circoscritta. Anche nel caso della territorialità, una carenza di leadership da parte del padrone e la mancanza di educazione dell’animale, potrebbero far divenire il cane, piccolo o grande che sia, il capobranco indiscusso. L’atteggiamento che terrà con gli estranei sarà aggressivo e solamente lui potrà decidere di accettare o rifiutare la presenza di sconosciuti nel proprio territorio. Per comprendere ed educare un cane, innanzitutto è necessario saperlo ascoltare, vedere il mondo con i suoi occhi senza dimenticare però le sue origini e la sua indole: solo così sarà possibile vivere insieme migliorando reciprocamente.

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

11


Salute: il consiglio dell’esperto

Le fasi della vita Gent.mi lettori, quest’anno la rubrica veterinaria avrà una veste nuova. Di mese in mese affronteremo un aspetto della vita dei nostri cari amici quattrozampe spaziando dalle fasi evolutive dell’animale a tematiche legate alla loro salute e cura. Chiunque volesse soddisfare una propria curiosità o porre una domanda alla veterinaria può inviare una mail al riferimento seguente magazine@mikymouse.it e riceverà prontamente risposta.

Il nostro amico arriva a casa… e adesso? Miky Mouse Magazine vuole dar la possibilità al lettore di ricevere risposte, suggerimenti o chiarimenti in merito alle frequenti problematiche che la gestione di un piccolo animale domestico comporta.

La dott.sa Laura Diracca, Medico Veterinario, laureata presso la facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Bologna, nel 2004. Operante presso lo studio Veterinario Associato Bellocchio-Diracca a Cividale, si occupa prevalentemente di medicina interna e chirurgia. Nonostante la sua giovane età presenta un curriculum ricco di esperienze, corsi e seminari atti ad approfondire le sue competenze nell’ambito ecografico e in quello cardiologico.

Il nostro nuovo amico sta per arrivare a casa nostra, che emozione! Ma ALT! Prima di andare a prenderlo assicuriamoci di avere tutto: ciotole per acqua e cibo, cuccia brandina - tappetino, lettiera e sabbia per il gatto, cibo e.... PAZIENZA! Quando siamo pronti andiamo a prenderlo, possibilmente di mattina e non di sera per avere tutto il giorno per lui/lei. Non prepariamo feste di benvenuto, anzi diciamo a tutti gli amici e parenti che quel giorno abbiamo da fare: manderemo le foto via internet e diremo loro che per conoscerlo c’è tempo! Ecco ci siamo, siamo a casa, e adesso? Adesso comincia una nuova avventura per tutti... ricordiamoci che abbiamo preso una creatura con una storia, una memoria e delle abitudini e abbiamo stravolto tutto il suo mondo... diamogli tempo per conoscere noi e la nostra casa. Il nostro nuovo cucciolo... Lasciamo il nostro cucciolo tranquillo e libero di esplorare, offriamogli da mangiare e da bere ma non preoccupiamoci se non mangerà nulla, è spaventato ed emozionato... non è che la pappa non gli piace, è che non si sente tranquillo, gli mancano la mamma e i fratelli. Le prime notti non lasciamolo da solo. Portiamolo invece in camera con noi, nella sua cuccia. Se piange, consoliamolo perché sicuramente si sentirà solo e noi dobbiamo fargli capire che non è vero: ha una nuova famiglia che gli vuole bene! Nei giorni successivi forniamogli almeno tre pasti al giorno a orari quanto più regolari possibile, perché la routine per lui è molto importante. Se il cucciolo non mangia tutto dopo un’oretta, vuotiamogli la ciotola: magiare solo ai pasti lo aiuterà a prendere una corretta abitudine alimentare. Il cucciolo non è in grado di trattenere a lungo feci e urine, perciò portiamolo spesso fuori a sporcare, anche ogni due ore e sicuramente dopo ogni pasto, riposino e lunga sessione di gioco. Usciamo e aspettiamo che lui annusi un po’, trovi il suo posto e faccia urine o feci. In seguito pre-

12

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

miamolo con un bocconcino o con una carezza per fargli capire che ha fatto una cosa gradita. Al contrario se sporca in casa non arrabbiamoci, non puniamolo assolutamente. È piccolo e non riesce a controllare gli sfinteri: se fosse un bambino avrebbe il pannolino! Se siamo perseveranti e pazienti nell’insegnare cosa vogliamo un po’ alla volta da solo smetterà di fare ciò che noi non vogliamo. Certamente tornare a casa e trovare feci e pipì sul tappeto non è sempre facile da accettare in silenzio, ma serve PAZIENZA! Cerchiamo di stabilire subito in famiglia, cosa al cucciolo è permesso e cosa no, tenendo conto che crescerà, anche fisicamente. Se non volete che da grande il cane salga sul divano perché peserà 40 kg, è bene spiegarglielo anche adesso che è una palla di pelo morbido di 5 kg. Non possiamo pensare di cambiare le regole in corsa perché probabilmente non le accetterebbe. Le regole, inoltre, devono essere le stesse per tutti: sarebbe un grosso pasticcio se qualcuno permettesse al cane di salire sul divano e qualcun altro no: a chi deve ubbidire il cane? Non riuscirebbe più a capire cosa vogliamo e la risposta potrebbe anche essere poco piacevole: “mordo o ringhio a chi cerca di farmi scendere perché io ho capito che qui posso stare e mi piace molto!” Ha bisogno di giocare, di esplorare il mondo insieme a noi facendo ogni giorno una scoperta in più. Ma devono essere sempre accompagnati e mai portati ad avere paura: ricordiamoci che ciò che conoscono con un atteggiamento positivo diventa familiare, ciò che conoscono con un atteggiamento di paura provocherà sempre paura in lui! Mettiamo a sua disposizione giochi, se possibile ad altezza diverse: al gatto piace arrampicarsi e esplorare il territorio in tre dimensioni. E ora non vi resta che continuare a conoscervi!

Dott.ssa Laura Diracca


News prodotto

News dal mondo Pet Flee, spray domestico contro pulci e acari

Fascia per cani incontinenti

o

Petformance, benessere per cani e gatti

Grazie a Flee, uno spray domestico ecologico, sicuro per persone e animali, le nostre case saranno libere subito da pulci, pupe e acari. L’innovativo antiparassitario ambientale a base di dimeticone, ricopre pulci, uova, larve e pupe, arrestandone lo sviluppo. La sua azione meccanica impedisce alle pulci di sviluppare resistenze al trattamento, rendendolo efficace anche sui parassiti resistenti ai pesticidi convenzionali. Inodore e non allergico garantisce una copertura ambientale di nove settimane. Il trattamento regolare degli animali con un prodotto ad applicazione diretta sul soggetto (spot-on) favorisce un periodo più lungo di immunità dalle pulci. Agitare bene prima dell’uso e spruzzare da una distanza di 40cm dalla superficie che si intende trattare.

Da ora anche i cani marcatori o incontinenti e i loro proprietari potranno vivere tranquilli e sereni in casa e in pubblico. Le fasce Camon garantiscono praticità e sicurezza salvaguardando l’ambiente casalingo. Inibendo l’istinto dell’animale di marcare il territorio, anche all’interno di casa, hanno un alto valore educativo. Permettono inoltre di controllare l’incontinenza. Non forniscono protezione contraccettiva e vanno tolte per consentire all’animale di rispondere ai propri bisogni. Disponibili in tutte le taglie, dalla XS alla XL nei colori blu e grigio

Petformance è la prima bevanda prebiotica per cani e gatti. Bevuta quotidianamente assicura, tramite l’esclusiva formula INUFOS-3, una digestione ottimale ed un assorbimento eccellente dei principi nutritivi, ricevendo in cambio un immediato stato di benessere e di vitalità. Grazie alla presenza di probiotici, vitamine, amminoacidi ed oligoelementi essenziali, l’utilizzo di Petformance Bevanda si rivela particolarmente utile in caso di dimorfismo intestinale (indotta da terapia antibiotica), stati diarroici, nel ripristino della flora intestinale, in fase post-operatoria, come sostegno delle difese naturali e conseguente rafforzamento della resistenza alle aggressioni esterne, per reintegrare i fluidi in stati debilitativi, come supporto ai processi digestivi, per il mantenimento di manto sano e pelo lucido.

Legart, benessere per le articolazioni

Trasportino Fuss on the way

Casetta per uccelli Vitakraft

Fuss on the way è il nuovo trasportino multifunzione ideale per cani di piccolo taglia e gatti. Nasce come borsa trasportino impugnabile grazie alla comoda maniglia o indossabile a spalla grazie alla tracolla regolabile in lunghezza. La sua struttura forata consente all’animale di poter tranquillamente respirare. La tasca posta all’estremità si rivela un funzionale vano per conservare oggetti di prima utilità, il moschettone interno evita che l’animale scappi. Estremamente innovativa risulta l’estensione anteriore del trasportino che, grazie ad una cerniera, consente di ampliare all’occorrenza, lo spazio interno rendendo Fuss on the way accessorio ideale non solo per il trasporto ma anche per il riposo e il comfort dei nostri animaliazione.

Divertiti a costruire in pochi minuti un simpatico nido in legno per gli uccelli liberi che popolano il tuo giardino e che difficilmente, in questa stagione, riescono ad approvvigionarsi di cibo. Il Kit Vitakraft, confezionato in una pratica scatola con maniglia include un utile martello. Grazie a Vitakraft il tuo balcone o il tuo giardino si trasformeranno in uno splendido angolo di paradiso per ogni piccolo volatile. Adatto a tutti, data la facilità di montaggio e originale idea regalo, anche per bambini, con l’aiuto e la supervisione di un adulto. L’azienda propone inoltre palle di grasso e mangime per uccelli liberi.

DDF propone Legart, l’integratore alimentare per cani e gatti utili per favorire le funzionalità dell’apparato osteoarticolare grazie alla presenza di Glucosamina solfato, Condroitin solfato, Estratti vegetali, Vitamina C, Seleniometionina. La Garcinia mangostana in esso contenuta svolge inoltre azioni antiradicaliche e antinfiammatorie, l’Artiglio del Diavolo, anch’esso presente, comunemente definito “cortisonico naturale” ha proprietà analgesiche e antinfiammatorie. Legart, caratterizzato da un’ottima appetibilità e OGM free, può essere somministrato quotidianamente mescolato al cibo o direttamente nella bocca dell’animale. Si consiglia di consultare il proprio medico veterinario prima dell’utilizzo. Disponibile anche nella versione per cucciolo e maxi (per animali di grossa taglia).

marcatori

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

13


Tra fauna e natura in FVG

L’ acquario di Ariis

una passeggiata sotto il pelo dell’acqua

Il Friuli Venezia Giulia, una regione relativamente piccola, con i suoi 7850 km² , può vantare un importante reticolo idrografico che complessivamente misura 9000 Km. Le acque perenni che, grazie alla loro costante portata, possono assicurare un habitat idoneo alla vita dei pesci si estendono per circa 2500 km. Inaugurato nel 1999 e rimodernato completamente (grazie a un finanziamento Europeo nel più recente 2009), l’acquario dell’Ente Tutela Pesca di Ariis è divenuto un punto di riferimento culturale e didattico della nostra regione. La struttura, moderna ma ben inserita nel contesto paesaggistico, sorge nella zona delle limpide e verdeggianti acque di risorgiva dello Stella nel mezzo di una natura quasi fiabesca. L’E.T.P. vigila in tutte le acque interne del Friuli Venezia Giulia, operando affinché sia mantenuto un equilibrio della popolazione ittica (con operazioni di conservazione e ripopolamento). Inoltre monitora costantemente le

14

Marzo 2013

condizioni dei fiumi in caso di siccità, piene, alluvioni o inquinamento. Il patrimonio naturalistico offerto dai fiumi, che nascono dalle sorgenti montane e serpeggiano lungo i fianchi dei rilievi fino ad ingrossarsi in pianura e poi sfociare nel mare, è meravigliosamente riassunto nell’acquario permanente ad Ariis di Rivignano. Il tortuoso e spumeggiante percorso dei nostri corsi d’acqua è rappresentato dall’allestimento di paesaggi le cui scenografie riproducono: un alto corso montano, un medio corso della pianura, la zona delle risorgive e il tratto finale del canale salmastro. Possono essere osservate, nelle numerose vasche-acquario, una quarantina di specie ittiche, sia autoctone che introdotte da altri paesi. Con il procedere della visita avremo la possibilità di distinguere nettamente cinque zone e le loro diverse caratteristiche ittico-ambientali. La zona della trota ( che comprende acque montane fredde e molto ossigenate, col fondale di ciottoli e ghiaia ), la zona del temolo (

Miky Mouse Magazine

con acque ampie di fondovalle, meno veloci, ma ben ossigenate), la zona del barbo ( costituita da ampi corsi d’acqua ma con una corrente rallentata e ancora ben ossigenata), la zona della carpa e della tinca ( dove la corrente è lenta, i fondali sono fangosi e l’ossigenazione è ridotta) e infine la zona della passera (dove l’acqua è salmastra e i fondali sabbiosi). L’ Acquario di Ariis può vantare 25.000 visitatori all’anno, una buona porzione di essi sono studenti di diversi ordini e gradi scolari. Le visite guidate, per le comitive, sono illustrate da un preparato biologo che offrirà un’ampia gamma di nozioni di geologia, ecologia e ittiologia. Quanti di noi, almeno una volta nella vita, sono rimasti affascinati a fissare un acquario, assorti a fantasticare, oppure alla ricerca di un minuto di relax? Affacciarsi alla ”finestra di Ariis” e guardare il mondo da sotto il pelo d’acqua è un’emozione da provare!


OR ARI DI APERTUR A

Ingresso li bero

dal 1° novembre al 31 marzo mar-mer-g io -ven 09 :00 -12:0 sab -dom 0 / 14 :00 e festivi 1 -17:00 0 :00 -13 :0 chiuso il lu 0 / 14 :00 ne d ì -17:00 dal 1° aprile al 31 ottobre mar-mer-g io -ven 09 :00 -12:0 sab -dom 0 / 14 :00 e festivi 1 -17:00 0 :00 -13 :0 chiuso il lu 0 / 15 :00 ne d ì -19 :00 Via Chiesa , 9 - 3 3 05 0 Ariis di tel. 0432 Rivignano .774.147 (Udine) fax. 0432 .773.766 email acq uario @ en tetutelape sca.it

Foto:Giuseppe AdrianoMoro

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

15


Storie di ordinaria strordinarietà

Attenti, Banda Bassotti allo sbaraglio! Sono le 7 di domenica mattina, non una domenica qualsiasi ma il giorno della festa di carnevale al parco! Non vedo l’ora, ci saranno tutti i miei amici e poi … ci sarà tanto da mangiare! E io amo mangiare, se poi si tratta di biscotti sottratti con l’astuzia c’è ancora più gusto. Guardo fuori dalla finestra e c’è il sole, corro subito a svegliare la mia migliore amica, dobbiamo fare colazione e vestirci in maschera! Maglietta rossa, cappellino verde e mascherina nera! Chi siamo? Ma la grande banda bassotti!!!!! L’aiuto a preparare le nostre cose, una bottiglia d’acqua per me (ma presto ci sarà la fontanella, che bello bere direttamente dalla fonte) poi i crostoli e la bottiglia di vin brulé bello caldo per loro. Partiamo! Ah che bello il nostro parco, certo è piccolino ma è tutto per noi, possiamo correre saltare giocare a palla e pure abbaiare senza che nessuno ci rimproveri! E’ recintato, pieno di alberi per star freschi d’estate e ci son anche le panchine per sedersi, presto avremo anche i tavolini per fare un picnic, ci son anche i vigili che passano a trovarci per vedere se è

16

Marzo 2013

tutto apposto e noi per ringraziarli gli lasciamo sempre un ricordo di noi: una bella zampata sulla divisa immacolata! Siamo proprio delle simpatiche canaglie! Ci son tantissimi amici già arrivati, tanti cuccioli vivaci e giocherelloni e anche dei nonnini con qualche acciacco ma felici di riscaldarsi le ossa in questa magnifica giornata di sole, ci conosciamo ormai da quando è aperto il parco, possiamo proprio dire che siamo cresciuti assieme e ormai siamo una famiglia mista! Dalla piccina chihuahua al grande alano tigrato, dai cuccioletti di 2 mesi ai vecchietti di 15 anni, non ci facciamo mancare niente! I nostri amici chiacchierano tra di loro, si raccontano a vicenda le nostre avventure, c’è chi si diverte a distruggere cuscini, chi ruba le mele dalla tavola, chi fa enormi buchi in giardino, e noi facciamo lo stesso cosa credete? Loro passano ore davanti allo specchio a truccarsi, si fanno docce lunghissime e hanno il brutto vizio di nascondere il cibo in altissimi armadi irraggiungibili! Anche oggi sapete stanno tentando di fregarci? Tutte quelle deliziose cosette che hanno portato nascoste nelle borse e sapete cosa

Miky Mouse Magazine

fanno? La guardia al posto nostro! Ma hanno pensato anche a noi, cosa credete che si siano dimenticati di portar qualcosa di appetitoso per i loro compagni di giochi? Ci son dei deliziosi biscotti al tonno, non immaginate che buoni, sani e naturali fatti in casa! Ah ci viziano e così mentre loro si scambiano consigli sulla nostra dieta, la nostra educazione e la cura del pelo … noi corriamo, ci strafoghiamo di biscotti, ci rotoliamo a terra ci spettiniamo tutti felici e spensierati! Ah che bella la vita di noi cani del parchetto! Ci rivediamo sabato amici! Per nuove e strabilianti avventure. E sapete una cosa? Hanno organizzato una altra bella festa per pasquetta! Uova sode frittate e panini! Non vedo l’ora di rubarne un paio! Gli amici bipedi e quattro zampe del Parco di socializzazione di Via Della Roggia (Udine)


Associazioni

Una giornata assieme allo sleddog team Mushers friulani Ciao, mi chiamo luca, ho 26 anni ed anche quest’anno ho partecipato al concorso fotografico organizzato da Miky Mouse. La foto di Cloe, la pincherina della mia ragazza Katia, è riuscita ad aggiudicarsi il primo premio della sezione “Animali in natura”.  Sono stato davvero fortunato a vincere il primo premio perché quest’anno consisteva in una giornata assieme al team dello Sleddog Club Mushers Friulani ed ai loro stupendi Husky!!! Dopo aver concordato la data d’incontro per domenica 10 febbraio, ci siamo incontrati a Pian Osteria presso la pista della scuola italiana Cansiglio.Durante la giornata mi hanno spiegato la disciplina dello sleddog, il ruolo del cane e lo speciale rapporto che si crea con lui, inoltre ho potuto conoscere i magnifici 10 Husky del Team. Grazie al signor Azzalini Mario, il fondatore  della scuola sleddog Cansiglio, Musher, istruttore, giudice di gara, membro della F.I.M.S.S. (Federazione Italiana Musher Sleddog Sport) ed a tutto il suo staff, ho potuto provare l’emozione di un giro in slitta trainato da due magnifici Husky!! Dopo 10 minuti di spiegazione su come comportarmi sulla slitta, sono partito per il mio giro preceduto dalla motoslitta con a bor-

do il signor Piccinini Filippo, esperto musher e campione europeo media e lunga distanza, che controllava il mio operato e a tratti si fermava per darmi qualche consiglio su come utilizzare il tappetino per modulare le frenate, o su come impostare il peso e la slitta nelle curve in discesa! I due cani ormai  conoscevano il percorso quindi non ho avuto bisogno di usare i comandi vocali per indirizzarli, anche perché pochi istanti dopo che mi sono stati spiegati, li avevo già dimenticati!! Il percorso nel bosco innevato è stato davvero molto bello, il paesaggio fantastico, ma non ho potuto stare fermo tranquillo a godermelo perché non è così che funziona nello sleddog, non sei li a goderti il panorama, bisogna darsi da fare e correre con i cani, essere uno di loro, scendere dalla slitta e spingere per aiutarli nelle parti in salita e pianeggianti, e bisogna farlo anche in maniera fluida e omogenea, perché spingendo la slitta in maniera brusca si rischia di dare strattoni alle funi che collegano i cani, che invece di essere aiutati vengono sbilanciati! Infatti ogni tanto si giravano a guardarmi come per dire “ma allora, che stai combinando?!?!” Alla fine del giro sarei partito di nuovo con ancor più cani, perché mi sono trovato davvero bene, trovarsi immersi nella natura imbian-

cata dalla neve soli assieme a loro dev’essere un esperienza davvero unica, un modo speciale di collaborare con i propri compagni a quattro zampe che vorrei riprovare in maniera ancor più approfondita e che consiglio a tutti gli amanti dei cani! Infatti mi è davvero passata per la testa l’idea di prendere il primo Husky, crescerlo e creare con lui un rapporto di collaborazione come quello che ho visto con i cani del Team! Poi come mi hanno spiegato i ragazzi, si inizia con uno... ma in breve tempo ti ritrovi un furgone con 4 Husky pronti e scalpitanti per uscire e trainarti ovunque tu voglia!!! Per ora affiderò il compito a Cloe, che una volta montata la sua pettorina parte impennata dalla foga pronta a camminare e trainarti per ore e ore... anche se dopo i primi 100 metri si ferma e chiede di salire in braccio dove rimane fino al ritorno a casa!! Ringrazio davvero tanto Emanuela, Claudio e  tutti i ragazzi dello Sleddog Club Mushers Friulani, Mario e tutto lo Staff della Scuola Italiana Sleddog Cansiglio e naturalmente Miky Mouse per il favoloso premio ed opportunità che mi hanno concesso. A presto!

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

17


Norme diritti e doveri dei tuoi pets: l’esperto risponde

Pet - therapy

L’ Avv. Cecilia Di Bartolomeo si è laureata alla Facoltà di Giurisprudenza nel 2006, è stata abilitata all’esercizio della professione di avvocato nel 2009 ed attualmente lavora presso il Comando di Polizia Locale di Cividale del Friuli.

Cari lettori, in questo articolo ci occuperemo della “pet – therapy”, ovvero dell’utilizzo degli animali da compagnia nella cura delle malattie dell’uomo, approfondendo la normativa regionale che la disciplina. Lascio, invece, ad altri esperti l’analisi della valenza clinica di questo tipo di terapia. La “pet - therapy” affonda le proprie radici in culture antichissime come quella egiziana, sumera, e babilonese. Nella stessa civiltà greca Ippocrate, il padre della medicina, consigliava agli amici una lunga cavalcata per combattere l’insonnia e ritemprare il fisico e lo spirito. Il termine inglese moderno viene, invece, coniato nel 1964 dallo psichiatra infantile Boris M. Levinson, il quale aveva notato l’effetto benefico del contatto tra i suoi piccoli pazienti ed il suo cane Jingles durante le sedute di terapia psichiatrica. La presenza del cane di Levinson sembrava facilitare la relazione tra terapista e paziente.

Miky Mouse Magazine vuole dar la possibilità al lettore di ricevere risposte, suggerimenti o chiarimenti in merito alle leggi vigenti in merito ai nostri piccoli animali domestico. Ogni lettore è caldamente invitato a dar voce alla propria voce inviando una mail a magazine@mikymouse.it. Di mese in mese, in base allo spazio a disposizione, verranno scelti i quesiti più significativi ai quali verrà data risposta sul successivo numero di Miky Mouse Magazine.

Dopo ulteriori scoperte in campo medico legate all’utilizzo degli animali da compagnia, oggi si preferisce raggruppare la “pet - therapy” in due diverse tipologie di attività: • Animal-Assisted Activities (AAA), ossia le attività svolte con gli animali che hanno lo scopo di migliorare la qualità della vita di alcune categorie di persone (ad esempio i ciechi); • Animal-Assisted Therapies, ossia le terapie assistite con gli animali (TAA) o uso terapeutico degli animali da compagnia (UTAC) che affiancano alle terapie tradizionali l’utilizzo di animali con specifiche caratteristiche e possono coinvolgere singoli individui o gruppi di persone. Dopo alcuni tentativi di prevedere una normativa che disciplinasse queste attività di “pet – therapy”, non si è ancora arrivati in Italia ad una

18

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

normativa unitaria, ma solamente ad iniziative legislative regionali incentivate dall’accordo del 2003 della Conferenza Stato Regioni che all’articolo 9 prevede che le Regioni agevolino il mantenimento del contatto delle persone in cura, soprattutto anziani e bambini, con gli animali da compagnia di loro proprietà o quelli utilizzati nella “pet therapy”. La Regione Friuli Venezia Giulia, seguendo queste indicazioni, il 12 aprile 2012 ha emanato la legge n. 8 “Norme in materia di terapie e attività assistite con gli animali (pet therapy)” nella quale definisce e promuove la terapia assistita con gli animali (TAA) e le attività svolte con gli animali (AAA) riconoscendone il valore terapeutico e riabilitativo (art. 1). Si prevede che tali attività siano praticate presso strutture sanitarie pubbliche e private, centri di riabilitazione, centri residenziali e semiresidenziali sanitari, case di riposo, centri diurni, scuole di ogni ordine e grado, istituti di detenzione, comunità di recupero, centri privati, fattorie didattiche e sociali, centri gestiti da cooperative sociali (art. 3). Tutti questi centri devono essere certificati e abilitati da una Commissione regionale composta da esperti (medici veterinari, psicologi animali, professionisti della riabilitazione, addestratori, educatori ecc.), la quale definisce anche i criteri per la progettazione e la realizzazione dei programmi AAA e TAA e le procedure per la formazione e l’aggiornamento professionale degli operatori coinvolti. Gli animali utilizzati nelle terapie devono avere un’età superiore ai dodici mesi e ne deve essere sempre controllata la buona salute ed il benessere. La Regione deve ancora predisporre il Regolamento che dà attuazione alla presente legge e ci auguriamo che presto vi siano operatori del settore che vogliano praticare queste attività assistite con gli animali anche nel nostro territorio come già sta avvenendo in altre realtà nazionali.


Storie miti e leggende popolari

La leggenda del Boxer Era il Quinto giorno della Creazione... Dopo aver dato vita a tutti gli animali, Dio decise di creare una copia di ogni futura razza di cane al fine di allietare la vita degli uomini. Così, dopo poco il Paradiso Terrestre fu rallegrato da un’infinità di cani che correvano allegramente: grandi e piccoli, a pelo lungo e a pelo raso, bianchi e neri, leggeri e di sostanza. A quel punto il Buon Dio, osservandoli con benevolenza, disse: “Quanti siete…!!! Così tanti che non c’è quasi più spazio per tutte le altre specie!!!” Poi, lisciandosi pensieroso la barba, aggiunse: “Per completare il mio disegno, manca un cane che raccolga in sé le migliori qualità di tutti gli altri: forza e agilità, nobiltà e coraggio, buon carattere…” Così, mentre stava ancora elencandone i pregi, prese dell’argilla e creò il boxer.Ad osservarlo, assomigliava moltissimo al boxer di oggi. Sola la testa era diversa, poiché nei tratti si avvicinava di più a quella di molte altre razze. Il Signore lo guardò soddisfatto e disse: “Ho realmente concretizzato ciò che avevo in mente, forse anche meglio di come potevo sperare! E’ il più bel cane che io abbia mai creato! Ora è meglio metterlo da parte, l’argilla è sempre fresca e potrebbe danneggiarsi…” Il boxer, nell’udire queste parole, capì di essere il figlio prediletto, il più bello, immobile nella sua posa statuaria con la testa alta e lo sguardo fiero. Dandosi grandi arie, alzò con orgoglio la testa per poi lanciare uno sguardo di sfida agli altri e camminare pettoruto fra di loro provocandoli e nel contempo pretendendo il riconoscimento di tale superiorità ed i conseguenti onori. I cani piccoli, senza alcuna esitazione, gli mani-

festarono la loro profonda ammirazione e gli portarono il rispetto dovuto, ma i cani grandi, offesi per essere stati superati da un cane di media taglia, inizialmente si limitarono a ringhiare irritati, poi passarono ad insulti sempre più pesanti. E fu subito rissa! Offeso nell’orgoglio, il boxer si avventò con collera contro i suoi avversari, ma – ahimè – aveva dimenticato che il suo muso era ancora fresco! Così, quando il Signore intervenne separandolo dal suo avversario, il muso del boxer si era irrimediabilmente schiacciato… Allora il Signore – nascondendo comunque un sorriso – disse: “Osserva bene come sei adesso: dovrai rimanere così fino al giorno del giudizio!” e non potè fare a meno di dargli il nome di Boxer, cioè lottatore. Ecco come andarono le cose. Chiunque abbia dubbi sulla veridicità di questa storia, provi a portare il proprio boxer a contatto con altri cani. Si renderà subito conto che il suo comportamento verso le altre razze non è cambiato: con i cani di piccola taglia il boxer si mostrerà particolarmente gioviale, quasi ricordasse i loro omaggi precedenti, ma con tutti i grandi cani tirerà fuori tutta la sua forza ed il suo coraggio per metterli rapidamente in fuga, poiché - a tutt’oggi - il boxer non ha dimenticato la mancanza di rispetto mostrata da loro in precedenza.

tratto da “Bulletin Boxer” n° 43 (2002, p. 4-5).

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

19


Animali famosi

Fig.1

Fig.2

Tequila e Bonetti

Protagonisti di un divertente poliziesco a quattrozampe Il mondo televisivo, come quello del grande schermo, sono spesso il trampolino di lancio per attori in principio sconosciuti. Il successo, tanto improvviso quanto affermato, non capita però solamente agli umani. L’ ennesimo esempio di come un animale possa diventare altrettanto noto al grande pubblico è quello di Tequila! Tequila e Bonetti è una serie televisiva poliziesca statunitense dei primi anni ‘90. Il protagonista Nick Bonetti (interpretato da Jack Scalia) è una agente di polizia newyorkese di origini italiane che, in seguito a un drammatico incidente durante una sparatoria uccide una ragazzina. In preda al rimorso abbandona il servizio trasferendosi (a bordo della sua adorata Cadillac) in un altro distretto a Los Angeles. In California conosce i suoi nuovi colleghi: la poliziotta Angela Garcia, il Capitano Knight e Tequila, uno splendido esemplare di Dogue de Bordeaux! La vita sulla West Coast è notevolmente diversa

20

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

da quella alla quale era abituato e, nonstante le difficoltà iniziali, riesce ad integrarsi nel nuovo ambiente lavorativo e ad apprezzare il suo fido compagno di indagini Tequila. Un particolare divertente di questo telefilm è dato dal fatto che il pubblico può ascoltare i pensieri del cane il quale parla in un simpatico dialetto napoletano magistralmente doppiato da Ferruccio Amendola. Questa serie ebbe un ottimo indice di gradimanto in Italia tant’è che nove anni dopo, nel 2000, venne riproposta la seconda stagione tutta italiana di Tequila & Bonetti. Il detective Nico Bonetti (sempre interpretato da Jack Scalia) si trasferisce a Roma dove si ritrova in coppia con un altro cane. Questa volta però Tequila non è piu un Dougue, bensì un incrocio tra un San Bernardo e un Golden retriever. Immancabile la componente femminile della graziosa agente Fabiana Sasso (Alessia Marcuzzi). Anche nella versione italiana i sagaci pensieri di


Animali famosi

Fig.3

Fig.4

Tequila sono doppiati con un divertente accento romano (Maurizio Mattioli). Il motto di questa star a quattrozampe era il seguente: “Mi chiamo Tequila mettetevi in fila!” e se invece di metterci in fila, ci sedessimo comodamente sul divano gustandoci un episodio di questa serie tv del passato?

Fig.5

Fig.6

Fig.7

Fig.1 - Locandina del film: “Tquila & Bonetti” Versione Italiana Fig.2 - Locandina del film: “Tquila & Bonetti” Versione Americana Fig.3 - “Tquila & Bonetti” Versione Italiana con Alessia Marcuzzi e Jack Scalia Fig.4 - “Tquila & Bonetti” Versione Americana Fig.5 - “Tquila & Bonetti” Versione Americana Fig.6 - Il Dogue de Bordeaux Tequila con Ferruccio Amendola (la voce di Tequila) Fig.7 - Il logo della Serie Italiana

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

21


Beauty & Fit

Lezioni di toelettatura

LAVARE MICIO E FIDO? È FONDAMENTALE! I tantissimi amanti del mondo del pet lo sanno bene: vivere con gli animali domestici in casa, quattrozampe che fanno ormai parte integrante delle nostre famiglie, può creare alcune preoccupazioni di carattere igienico. Ciononostante, può capitare di sentir dire che, in realtà, lavare Micio e Fido non sia un’operazione necessaria. Quindi, come dobbiamo comportarci? In questo breve testo cercheremo di fugare questi dubbi proponendo nel contempo alcune soluzioni utili per la cura dei nostri amati quattrozampe.

PELLE E PELO, IDENTITÀ DELL’ANIMALE. La pelle e il pelo di Micio e Fido sono la sintesi non solo del loro aspetto ma anche del loro stato di salute generale, perché attraverso la bellezza o meno del pelo possiamo essere in grado già di stabilire se il nostro quattrozampe è sano o viceversa presenta qualche piccolo problema di salute. Ecco perché avere cura del suo mantello, della sua pelle e del suo pelo, preoccuparsi della sua salute e della sua igiene, non è tanto un dovere ma una forma, la più significativa forma di rispetto e di amore che noi gli dimostriamo.

22

Marzo 2013

Perciò è bene “iniziare” l’animale alla cura del mantello già in tenerissima età, il modo migliore per evitargli piccoli e grandi problemi che, in età adulta, difficilmente riuscirebbe a superare.

INGENYA E ORME NATURALI: tanti prodotti per la pulizia dei quattrozampe! Ingenya e Orme Naturali, marchi Camon, sono un punto di riferimento per chi, per professione o per passione, si occupa della pulizia e della bellezza di cane e gatto. Tanti prodotti in grado di soddisfare le esigenze più diverse e specifiche dell’animale, dallo shampoo per cuccioli a quello per manti bianchi, dallo shampoo per manti lunghi a quello adatto al pelo corto e duro, dallo shampoo dermatologico per cute grassa a quello antiforfora per cute secca, dai balsami riparativi a quelli nutrienti. E poi ancora, i condizionatori scioglinodi, le mousse reflex nera, bionda e bianca, le lozioni pulizia orecchie ed occhi e i vari profumi.

DUE LINEE COMPLETE, MOLTEPLICI VANTAGGI. L’applicazione dei prodotti Ingenya e Orme Naturali è molto semplice: sarà sufficiente diluire in una bacinella 1 parte di prodotto in

Miky Mouse Magazine

10 parti di acqua calda/tiepida, quindi massaggiare accuratamente l’animale da asciutto cercando di arrivare bene alla cute. Dopo aver lasciato agire per un paio di minuti il prodotto, sarà importante risciacquare accuratamente. Gli ingredienti che compongono queste linee sono in grado di legarsi allo sporco e non ai nutrienti della cute, senza aggredire ed intaccare il naturale film lipidico. La completezza di due linee appositamente pensate per prendersi cura della bellezza del proprio animale, la composizione, basata sulla forza degli antichi rimedi naturali, che soddisfa le esigenze di ogni manto nel rispetto del suo equilibrio, le modalità di utilizzo, che garantiscono risultati ottimali con una piccola quantità di prodotto: questi e molti altri sono i vantaggi che Ingenya e Orme Naturali assicurano ai quattrozampe e a chi vuole il loro benessere.


Pet world

News stravaganti

I gatti ascoltano la musica Da uno studio effettuato dal violoncellista americano David Teie della della National Symphony Orchestra e dallo psicologo dell’University of Wisconsin Charles T. Snowden sul comportamento degli animali durante l’ascolto della musica emerge che i gatti amano ascoltare la musica. Le melodie che i felini preferiscono devono rispondere a precise regole armoniche: sono particolarmente apprezzati fruscii (che ricordano l’allattamento materno), le sonorità allegre di diversi animali tra i quali i cinguettii degli uccelli e il suono delle fusa. Le arie più

calme tendono a tranquillizzare l’animale, quelle più ritmate ad agitarlo. Da questo studio è nato “Music for Cats”, un cd con una suite di brani composti dal violoncellista americano stesso esclusivamente per i gatti che spaziano da suoni simili a fruscii, alle “Kitty ditte” adatte ai cuccioli, dalle “cats ballads” per gatti adulti alle “feline airs”, mix di suoni e voci umane. http://musicforcats.com

Pet Airways: la compagnia dedicata agli animali Pet Airways è la prima compagnia al mondo che accetta a bordo solo animali domestici. Nata e attualmente operante negli U.S.A. il 14 luglio 2009 da due amanti degli animali, Dan Wiesel e la moglie Alysa Binder, la compagnia è finalizzata a far viaggiare i quattro zampe in totale sicurezza e confort. Il prezzo dei biglietti va dai 149$ ma il costo varia a seconda della lunghezza della tratta e della taglia dell’animale. Durante il volo i pet sono sorvegliati da due piloti e da un assistente per animali che ogni 15 minuti controlla le condizioni degli

ospiti. Le cabine sono illuminate e molto comode e il trasporto massimo consentito è di cinquanta passeggeri che godranno di alcune soste per potersi sgranchire le zampe, con l’unico svantaggio di viaggi più lunghi. Ai proprietari è consentito monitorare il viaggio dei propri animali in tempo reale direttamente online, attraverso il sito internet della compagnia. http://www.petairways.com/

Dagli U.S.A. la soluzione per dire STOP al naso secco L’azienda americana Opie & Dixie ha creato Snoutstik, l’innovativo stick naturale a base di olio di mandorle dolci, olio di semi di jojoba e burro di karité. La pomata, disponibile in tre versioni (Rosmarino per lenire le infiammazioni batteriche, Lavanda fresco e calmante per pelle irritate e pruriginose, Zucca per il trattamento di ferite e ustioni),

fa sì che il naso del cane, milioni di volte più sensibile del nostro, sia sempre idratato. www.snoutstik.com

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

23


Miky e Mouse zone

Risate dal web

Parole nascoste S

I

D R G H

A M T L

L

M S

I

O Z

Z

O O B

E M O L

O A

A

A C R

U C C S

A G A

L

S R

T

E

A

R

G E

I

F

N

E R

S

C O A

Z

J

R

L

È

V R

B

S

A C N

T

I

Ì

Ù O E

A

A

È

A O N

N

B

B

P

T

Î

R Q S R

S O

É O R

A

T

A

B

Í

P O

L

L

A

I

O V O A

E

A N G U

Marzo 2013

P

O L

E O A

O L

24

I

I

I S

Miky Mouse Magazine

A

I

L

I

Specie ittiche presenti nelle acque regionali Anguilla Alborella Barbo Branzino Carassio Carpa Cefalo Ghiozzo Luccio

Naso Orata Passera Persico Salmerino Savetta Trota Temolo

INDOVINELLO: Cosa ci fa un pesce in una bottiglia di acqua gassata? La risposta nelle prime 13 lettere rimaste scoperte alla fine del gioco


DI

MIKY

M

Gli “Amici di MikyMouse” sono tutte le aziende che come noi amano gli animali, e che accettano con gioia all’interno dei propri spazi i clienti accompagnati dai loro amici a quattrozampe.

O USE

AMICI

Amici di MikyMouse

All’interno di questa piccola guida vogliamo pubblicare (presto anche online!) e quindi dare risalto a queste realtà locali, per offrire così delle soluzioni pratiche a chi vorrebbe portare sempre con sè e coccolare il proprio fedele amico.

ALLEVAMENTI ALLEVAMENTO DEL GUADO

www.prolife-pet.it

Via del Molino Pozzuolo del Friuli (UD) tel. 0432.560402 | www.allevamentodelguado.it Albergo per cani e gatti - Addestramento - Allevamento Basotti nani e Kaninchen pelo duro

Hai un azienda “Pet Friendly”? Questo spazio è dedicato a te! Scopri quanto è facile trovare nuovi clienti (rigorosamente: umani + quattrozampe)! Contattaci per avere maggiori informazioni Tel. 0432.1790255 - info@hellobrand.it

The Newtrition Prolife, il programma nutrizionale dedicato al benessere del tuo cane

Via della Cooperazione, 16 - 45100 Rovigo - Italy area Nord: tel. 0425 474645 / area Centro-Sud: tel. 0744 943287 www.zoodiaco.com - zoodiaco@zoodiaco.com


Annunci L’associazione Amici della Terra FVG Onlus da decenni presente attivamente sul territorio della regione FVG, è alla ricerca di nuovi volontari per l’attività di supporto presso i canili convenzionati. Un po’ di storia.... la principale battaglia combattuta e vinta dagli Amici della Terra Udine- F.V.G. è quella che ha posto fine alla soppressione dei cani in canile. Prima in Friuli Venezia Giulia e, a seguire, grazie ai movimento sollevato, in tutta Italia. L’associazione elaborò e fece presentare in Regione la proposta di legge che è poi diventata la famosa L.R. 39/90, dando di fatto agli animali abbandonati una seconda possibilità di riscatto. Alla nostra legge ha poi fatto seguito, dopo un anno, la Legge quadro nazionale n.281/91, che ha esteso a tutto il territorio nazionale il divieto di soppressione dei cani senza famiglia. Ecco la nascita dei canili convenzionati, che il più delle volte non sono luoghi per uno stallo veloce ma garanzia di una permanenza a vita. L’attività di volontariato presso queste strutture fa si che il periodo in cui il cane accalappiato rimane rinchiuso in canile sia il più breve possibile.

Eventi del mese in negozio

A.A.A. Cercasi

Il volontario conosce gli animali presenti, li tiene socializzati, li fa giocare e insegna loro alcune piccole abilità per permettere poi una più facile e serena adozione. Attualmente c’è la necessità di creare un gruppo di volontari per le strutture che ospitano un gran numero di cani, come ad esempio il canile annesso all’allevamento Monte del Re di San Pietro al Natisone.

Ora alcune considerazioni sull’attività del volontario...cosa certa è che i primi giorni in canile sono difficili e il più delle volte si è pervasi da un senso di inadeguatezza. Certo che poi, dopo le prime difficoltà, subentra la consapevolezza della bontà dell’attività, di quanto importante sia per gli animali una presenza affettuosa, e soprattutto quanto sarà grande la felicità nel giorno in cui si troverà loro una famiglia adottiva! Vi aspettiamo per fare insieme un breve corso di educazione cinofila necessario per un inserimento rispettoso e corretto in canile. Contattateci per maggiori informazioni Tel/fax 0432.479481 – email: info@amicidellaterraudine-fvg.com

Eventi del mese in regione

Giornate Promozionali Marzo •

Sabato 16 - UDINE: Trainer Day - CODROIPO: Progres & Advantix Day

Sabato 23 - UDINE Almo Nature Day - BUTTRIO: Trainer Day - CODROIPO: Royal Canin Day - GEMONA: Progres & Advantix Day

Sabato 13 APRILE ORE 10: Corsa podistica con partecipazione dell’atleta Anna Volpato

Sabato 30 - UDINE: Hill’s Day - GEMONA: Trainer Day

Domenica 14 APRILE ORE 15: Esibizione Agility Dog sponsor MikyMouse

Giornate Promozionali Aprile •

Venerdì 5 - UDINE: Almo Nature Day

Sabato 6 - UDINE: Frontline & Royal Canin Day - BUTTRIO: Hill’s Day - CODROIPO: Stuzzy & Schesir Day - GEMONA: Frontline Day

Sabato 13 - UDINE: Trainer Day - BUTTRIO: Frontline Day - CODROIPO: Frontline Day - GEMONA: Hill’s Day

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

Dalle ore 15 primi passi nell’affascinante mondo dell’agility: pomeriggio dedicato a chi vuole apprendere e sperimentare l’ABC dell’agility, aperto ad adulti e bamini. Vineni in compagnia del tuo quattro zampe.


Click

NUMERI UTILI

FOTO

Anagrafe canina e ufficio tutela animali domestici comune di Udine 0432/271931 Ordine dei medici veterinari provincia di Udine 0432/501466

Un saluto dai miei pelosetti. Valentina

Enpa Rifugio del cane via Gonars tel e fax 0432/522263 Fauna selvatica: provincia di Udine Servizio risorse naturalistiche 0432/279822 Fauna selvatica in difficoltà: servizio vigilanza faunistica della provincia di Udine 800.961969 ALTRI CANILI FVG Canile comprensoriale Comunità collinare 0432-801288 Rive d’Arcano 0432-955160 Il Girasole Protetto 0431-60375 (canile convenzionato con il comune di Udine) Canile comprensoriale della Carnia Tolmezzo 0433-44253 Rifugio di Villotta di Chions 0434-630420 ALTRE ASSOCIAZIONI Dingo Amici della Terra Amico Gatto Animali di città Cagnetta amica

339-4231606 0432-479481 0432-510258 0432-486004 0432-478974

LAC - Lega abolizione caccia 338-1980127 LAV - Lega Anti Vivisezione Wwf Sezione regionale Friuli Venezia Giulia

0434-41368 340-8322628 040-360551 0432-502275

ASS6 Servizio veterinario 0434-369830 0434-369834 / 0434-369833 / 0434-369832 Sterilizzazioni a basso costo 0434-630420 / 335-7054488

Soluzione Parole Nascoste A N G U

I

É O R

O L

B

B

N

Ì

I

L

R

E

P

Ù O E È

E O A

V R J

P

S

M S

U C C

L

L

A M T S

I

L A T A B

L T Î A S

E R

A G A I

L

A

I

I B

O V O A Í

I

R Q S R È

S

A

A C N S

I

G E

O L

E M O L

D R G H

A

T

L

C O A R

I

T

O Z

S O

A O N

S R

O A

P O

A Z

Indovinello:idromassaggio

F E

I Z N A

A C R O O B

INFORMAZIONI Per denunce, maltrattamenti e abbandoni Polizia municipale del proprio comune Carabinieri Per recupero animali vaganti o feriti Polizia municipale del proprio comune Settore veterinario Ass competente per territorio 118 Per segnalazione e censimento colonie feline Polizia municipale del proprio comune settore veterinario Ass competente per territorio Per reperibilità veterinari Ass 118

La Bacheca Click del MikyMouse Magazine, vi aspetta con immagini divertenti o semplicemente uniche, così come sono i vostri fidati amici. ps: cari amichetti pelosi e non, dite ai vostri padroncini di farvi tante foto, in modo da farvi ammirare dagli altri amici che leggono il MikyMouse Magazine. Invia le foto con una piccola descrizione o saluto a: magazine@mikymouse.it

Marzo 2013

Miky Mouse Magazine

27


A volte ubbidiente, a volte dispettoso. Ma sempre naturale.

SCHESIR, INGREDIENTI NATURALI AL 100%. Senza conservanti né coloranti, solo le parti migliori di carni e pesci della stessa qualità di quelli usati per il consumo umano, trattate con procedimenti naturali che garantiscono l’integrità dei nutrienti, un’alta digeribilità ed una straordinaria appetibilità. Nutrirlo così, è una scelta naturale.

GUARDA LO SPOT TV

www.schesir.com

MikyMouse Magazine  

MikyMouse Magazine - marzo 2013

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you