Page 1

Selected Press Helidon Xhixha

BOBOLI GARDEN UFFIZI GALLERIES FLORENCE!


5/27/2017 ENGLISH

Helidon Xhixha - Wall Street International ESPAÑOL

FRANÇAIS

DEUTSCH

ITALIANO

PORTUGUÊS

CALENDAR

AUTHORS

GALLERIES

ART ARCHITECTURE & DESIGN WELLNESS

ART

CULTURE

ECONOMY & POLITICS

FASHION

FOOD & WINE

ENTERTAINMENT

SCIENCE & TECHNOLOGY

SPORT

TRAVEL

Helidon Xhixha 27 Jun — 29 Oct 2017 at Gallerie degli Uffizi in Florence, Italy

On the street Facebook Twitter Helidon Xhixha. Courtesy of Uffizi Gallery

Instagram 16 MAR 2017

Contemporary artist Helidon Xhixha, whose sculpture at the inaugural 2016 London Design Biennale won the prestigious public award, has been invited by the Director of Florence’s

Google+ Pinterest

respected Uffizi Gallery, Eike Schmidt, to present a major new personal sculpture exhibition this summer, set within the stunning surroundings of the famed Boboli Gardens.

LinkedIn

In Ordine Sparso sees Xhixha explore the ideas of chaos and order through his extraordinary series of thirteen monumental sculptures and installations. Breathtaking in design and execution, they invite us to explore and investigate the very idea of "chaos". The works pay homage to how historically this concept has been portrayed and the role of the artist seeking to represent chaos and how it is interpreted in the natural world. During his career Xhixha has developed a unique and now iconic style of sculpture and is known for his extraordinary ability to manipulate mirror polished stainless steel into amazing abstract objects of immense grandeur and beauty. Xhixha creates a visual commentary on the interplay between metal and light, between the physical and the intangible, with a perfectly flat flawless plain suddenly transformed, distorted and disturbed. Recent successes at the 2015 Venice Biennale and the 2016 London Design Biennale have secured his position within the international art world and his work is now some of the most instantly recognisable and highly sought after sculpture today.

http://wsimag.com/art/24332-helidon-xhixha

1/3


5/27/2017

Helidon Xhixha - Wall Street International

To be asked by the Uffizi to create his vision in this incomparable setting is a great honour and Xhixha has risen to the challenge. Exploring the themes of chaos and order, he has taken his inspiration from nature and the principles of the sacred geometry. In the Limonaia of the Boboli Gardens the artist has looked to nature to understand chaos. Inspired by the Crystal Caves in Naica, Mexico he has designed a complex response to their seemingly random formation. He has created in the Limonaia his signature aesthetic response, great towering columns of mirror polished stainless steel entice the visitor to enter and explore the artist’s vision. Mirroring this is the work representing order, inspired by the concepts behind the sacred geometry. These monumental structures are formed in response to the Golden Ratio, mathematical principles whose roots are found in nature. Situated either side of the entrance of the Palazzo Pitti Xhixha presents Conoscenza and Infinito: Conoscenza reminds us of the spiralling Nautilus shell, nature's most recognisable answer to the Golden Ratio. Giant curved segmented steel spiral outwards from a central point, increasing in size as they oscillate. Infinito reminds us of the fundamental concepts of order, balance and regularity. The artist has created two sloping forms, fragmented and rising in opposite directions they sit side by side. They are at once the same yet entirely different and they parallel not only each other, but the entire exhibition. Xhixha allows us to see how opposites can be understood not as disparate entities but as a single concept. Through their shapes and reflective surfaces, the thirteen breathtaking sculptural installations by Helidon Xhixha offer new perspectives on the intertwining of art and nature, promoted by the Medici in Sixteenth and Seventeenth centuries. In Ordine Sparso is curated by Uffizi Gallery Director Eike Schmidt and Dr Diego Giolitti. 2017 sees Leonardo da Vinci’s L’Adoration of the Magi return to the Uffizi Gallery after a careful six year restoration. This year the museum will also exhibit works by Bill Viola and a series of exhibitions dedicated to women artists. Albanian by origin, now living and working between Milan and Dubai, Xhixha was born into a family of artists, with his passion for sculpting coming from his father at a young age. He has achieved continued success for his iconic stainless steel structures, which now feature in public and private collections globally. Xhixha is perhaps most widely known for his Iceberg sculpture, tackling the subject of climate change,which became the first installation to be given permission to travel along the world famous Grand Canal at the 2015 Venice Biennale and was featured in The New York Times, The Guardian and CNN.

Gallerie degli Uffizi Piazzale degli UffizI Florence 50122 Italy Ph. +39 055 23885 ga-uff.segreteria@beniculturali.it www.uffizi.it Opening hours

Tuesday to Sunday From 8.15am to 6.50pm

http://wsimag.com/art/24332-helidon-xhixha

a map error Map data ©2017Report Cybercity, Google

2/3


5/27/2017 Share 73

Helidon Xhixha - Wall Street International Tweet

Share

2

1

Captions 1. Helidon Xhixha. Courtesy of Uffizi Gallery 2. Helidon Xhixha. Courtesy of Uffizi Gallery 3. Helidon Xhixha. Courtesy of Uffizi Gallery

Related articles ART

ART

20 May — 17 Jun 2017 at the Baró Galeria in São

17 May — 17 Jun 2017 at the VNH Gallery in Paris,

Paulo, Brazil

France

ART

ART

8 — 31 May 2017 at the Galleria GUM in Miami,

19 Apr — 3 Jun 2017 at the Sakurado Fine Arts in

United States

Tokyo, Japan

ART

ART

8 Apr — 27 May 2017 at the Lora Reynolds in Austin,

27 Apr — 3 Jun 2017 at the Galerie Charlot in Paris,

United States

France

Azul da Estrela

The Dotmaster

Lucas Simões

http://wsimag.com/art/24332-helidon-xhixha

Kris Martin

Meditative Minimalism

Archeonautes

3/3


5/27/2017

ArtfixDaily -

ArtfixDaily ArtWiretm Print Close

Uffizi Gallery Plans Summer Exhibition of Helidon Xhixha Sculptures in the Boboli Gardens FLORENCE , Italy -- 17 March 2017

Uffizi Gallery Director Eike Schmidt was joined by Dr Diego Giolitti and award winning artist Helidon Xhixha to announce a forthcoming exhibition at the Boboli Gardens. (ArtfixDaily.com) Contemporary artist Helidon Xhixha, whose sculpture at the inaugural 2016 London Design Biennale won the prestigious public award, has been invited by the Director of Florence’s respected Uffizi Gallery, Eike Schmidt, to present a major new personal sculpture exhibition this summer, set within the stunning surroundings of the famed Boboli Gardens. Uffizi Gallery Director Eike Schmidt was joined March 13 by Dr. Diego Giolitti and award winning artist Helidon Xhixha to announce the forthcoming exhibition by Xhixha, opening this summer in Florence.

ICEBERG, San Servolo Island, Venice Biennale 2015, Italy. Mirror Polished Stainless Steel, 400 x 300 x 300 cm 157,4 x 118 x

http://www.artfixdaily.com/artwire/print/399-uffizi-gallery-plans-summer-exhibition-of-helidon-xhixha-sculpture

1/3


5/27/2017

ArtfixDaily -

A press conference was held at the Pitti Palace, Treasure of the 118 in. By Helidon Xhixha; May Grand Dukes, in Florence, where a bust of Xhixha was unveiled by 2015 Schmidt, Xhixha and Giolitti, which will go into the Uffizi Gallery permanent collection, observing a long standing tradition whereby artists exhibiting at the Uffizi Gallery are invited to create a replica bust of themselves in their preferred material, in Xhixha’s case, stainless steel. In Ordine Sparso (In Random Order), 27 June to 29 October 2017, sees Xhixha explore the ideas of chaos and order through his extraordinary series of thirteen monumental sculptures and installations. Breathtaking in design and execution, they invite us to explore and investigate the very idea of "chaos". The works pay homage to how historically this concept has been portrayed and the role of the artist seeking to represent chaos and how it is interpreted in the natural world. During his career Xhixha has developed a unique and now iconic style of sculpture and is known for his extraordinary ability to manipulate mirror polished stainless steel into amazing abstract objects of immense grandeur and beauty. Xhixha creates a visual commentary on the interplay between metal and light, between the physical and the intangible, with a perfectly flat flawless plain suddenly transformed, distorted and disturbed. Recent successes at the 2015 Venice Biennale and the 2016 London Design Biennale have secured his position within the international art world and his work is now some of the most instantly recognisable and highly sought after sculpture today. To be asked by the Uffizi to create his vision in this incomparable setting is a great honour and Xhixha has risen to the challenge. Exploring the themes of chaos and order, he has taken his inspiration from nature and the principles of the sacred geometry. In the Limonaia of the Boboli Gardens the artist has looked to nature to understand chaos. Inspired by the Crystal Caves in Naica, Mexico he has designed a complex response to their seemingly random formation. He has created in the Limonaia his signature aesthetic response, great towering columns of mirror polished stainless steel entice the visitor to enter and explore the artist’s vision. Mirroring this is the work representing order, inspired by the concepts behind the sacred geometry. These monumental structures are formed in response to the Golden Ratio, mathematical principles whose roots are found in nature. Situated either side of the entrance of the Palazzo Pitti Xhixha presents Conoscenza and Infinito: Conoscenza reminds us of the spiralling Nautilus shell, nature's most recognisable answer to the Golden Ratio. Giant curved segmented steel spiral outwards from a central point, increasing in size as they oscillate. Infinito reminds us of the fundamental concepts of order, balance and regularity. The artist has created two sloping forms, fragmented and rising in opposite directions they sit side by side. They are at once the same yet entirely different and they parallel not only each other, but the entire exhibition. Xhixha allows us to see how opposites can be understood not as disparate entities but as a single concept. Through their shapes and reflective surfaces, the thirteen breathtaking sculptural installations by Helidon Xhixha offer new perspectives on the intertwining of art and nature, promoted by the Medici in Sixteenth and Seventeenth centuries. In Ordine Sparso is curated by Uffizi Gallery Director Eike Schmidt and Dr Diego Giolitti. 2017 sees Leonardo da Vinci’s L’Adoration of the Magi return to the Uffizi Gallery after a careful six year restoration. This year the museum will also exhibit works by Bill Viola and a series of exhibitions dedicated to women artists. Albanian by origin, now living and working between Milan and Dubai, Xhixha was born into a family http://www.artfixdaily.com/artwire/print/399-uffizi-gallery-plans-summer-exhibition-of-helidon-xhixha-sculpture

2/3


5/27/2017

ArtfixDaily -

of artists, with his passion for sculpting coming from his father at a young age. He has achieved continued success for his iconic stainless steel structures, which now feature in public and private collections globally. Xhixha is perhaps most widely known for his Iceberg sculpture, tackling the subject of climate change, which became the first installation to be given permission to travel along the world famous Grand Canal at the 2015 Venice Biennale and was featured in The New York Times, The Guardian and CNN. ArtfixDaily.com © 2017 Wildfire Media. All rights reserved.

http://www.artfixdaily.com/artwire/print/399-uffizi-gallery-plans-summer-exhibition-of-helidon-xhixha-sculpture

3/3


fall winter 2017 UK £8 IT €10

VOL. 5

9

772397

184007

05

What can they do besides exile me or make me disappear? They have no imagination or creativity. AI WEIWEI

Nomadic Roaming MASSIMILIANO GIONI VALENTINA DE’ MATHÀ ETTORE SOTTSASS SANDRINE & MICHAEL

AYA SATO TONI THORIMBERT SERGI PONS UNSEEN

HOLLY SILIUS THE COCKETTES CHELSEA WOLFE TOM MORAN

PALAIS IDEAL BATTLE OF MOSUL LISETTA CARMI EIKE SCHMIDT


NO IDEA WHAT ABSOLUTE REALITY LOOKS LIKE

248

249

EIKE SCHMIDT, DIRECTOR OF UFFIZI GALLERIES, IN CONVERSATION WITH ARTIST HELIDON XHIXHA

A selection of Helidon Xhixha stainless steel sculptures, creating distortion of their surroundings, have taken up residence among the meadows, trees and glimpses of a magical blue sky of the Boboli Garden in Florence. The majesty of the sculptures and their shine reflective surface will catapult every visitor into a new reality: it is like going through the looking glass and discover the real soul of the Boboli. An awakening experience! An exhibition conceived by Uffizi Galleries director Eike Schmidt and London based curator Diego Giolitti, Collectible Dry exclusively presents Eike Schmidt in conversation with Helidon Xhixha. You’ve called your exhibition at the Boboli Garden “In Ordine Sparso” (In Random Order). Why? I was looking for a title that could represent in few words the relationship between chaos and order and how this concept has become the foundation of this exhibition. The exhibition can be understood as being split into two separate sections, where a clearly discernable difference between the worlds of chaos and order are apparent. In the Limonaia of the Boboli Garden’s I have looked to nature in order to discover Chaos. By taking inspiration from the crystal caves of Naica, Mexico, I have designed a complex response to the seemingly random selenite formations whilst creating art works still imbued with the signature aesthetic that I have become recognised for. The Limonaia has been transformed into an artistic response to the caves themselves; great column-like structures form an impressive tangle through which the visitor can explore. The installation acts a visual and immersive response to the idea of chaos itself, no underlying patterns or regularities are discernable within the layout; yet still beauty can be found in the abstract and the random. My response to Order, 13 monumental structures have been placed in prominent outdoor locations around the Boboli gardens, inspired by sacred geometric principles, whose roots are again found in nature. Perhaps most striking of all are the large-scale sculptures placed in front of the Palazzo Pitti; Conoscenza and Infinito. Situated at either side of the palace entrance, these works display intricate levels of geometric regularity that instantly capture the viewer’s attention. Conoscenza, in which curved segments of steel spiral outwards from a central point, is reminiscent of the spiralling

DRYYOU ARE (NOT) ON MY LIST

You once said to me that everything we create comes from the world that surrounds us. Is there any spiritual element in your work? Everything is material. But the material is more complicated that what we think. Recent theories in quantum mechanics are telling us that we have no idea what absolute reality looks like. I find that to be the most spiritual. I tend to focus on the emotional qualities of things. You like to talk about art as a tool against ignorance and brutality? We transform and brutalise our environment. Beauty becomes necessity… Beauty is a car park instead of a blooming garden. But not art… art creates new forms, leads the way to new ideas, teaches new languages and how to regain freedom. Art enhances the quality of people’s lives.

ORDER CHAOS INFINITY

Nautilus shell; nature’s most recognisable answer to the golden ratio, increasing in size as it oscillates. Infinito, although very different to Conoscenza, again reminds us of fundamental concepts within Order, in this case balance and regularity. Two sloping forms, fragmented and rising in opposite directions, sit side by side. They are at once the same and also entirely different; they parallel not only each other, but also the exhibition itself: a place where opposites can be understood, not as disparate entities, but instead, as highly connected concepts. The Boboli is a tremendous setting for your work… It is a magnificent institution. I don’t know anywhere else like it. This exhibition is quite extensive, due to the large scale of the Boboli Garden itself – with 13 monumental sculptures, some made within the last few years and the majority brand new and site-specific. Many months ago, while visiting with you and the other curator Dr Diego Giolitti the Boboli Garden, I found myself catapulted in a different reality. I could almost see Cosimo I De’ Medici and his wife, Eleonora di Toledo admiring the vastity of their creation. In the meantime, I felt the responsibility and the hardness of the task, especially when I visited the Limonaia building. This was the very first time, I realised the importance and the grandness of this project. Could I possibly find a way to enhance or emphasize something that was already so beautiful like the Boboli Garden? Am I right in thinking that, as a little boy, you wanted to be an artist….. I made artworks since I was four years old, when my father, an artist himself, put clay into my hands and I created something recognisable and at the same time abstract. By the age of twelve, people were asking me to draw or create something for them. I had been given all this skills, but it didn’t help me with finding the true me that I could believe in. The day that I took a piece of metal in my hands forcing my will upon it, I felt that destiny held the truth I wanted. You once said: “I don’t sculpt materials, I use materials to sculpt light”… Since the very beginning of working with stainless steel, I understood that the visual impact of the sculpture depended on the external impact of light, and colours as much as the shaping and completion of the metal object itself. At this point I am not just using materials to achieve an artist outcome, but I was actually using materials to sculpt light. My work is now focusing on the balance between shapes, light and the visual echo of the space surrounding the artwork.

BY EIKE SCHMIDT

What were the turning points in your career? I would say that the Venice Biennale, the London Design Biennale and my exhibition in Pietrasanta have been extremely important for my career in recent years. My work, ICEBERG created for the 56th Venice Biennale in 2015 was a monumental stainless steel sculpture that was floated through the canals of Venice, (designed to represent an iceberg – as the title would suggest.) Standing 4 metres tall and 3 metres wide, its sheer mass was designed to parallel the overloaded ferries that flood daily into the fragile ancient city. This great opportunity gave me the chance to highlight the issue of the city’s downfall due to overpopulation and increased human traffic, as well as comment on the impact of global warming. Giving works a social and political integrity is also of importance to me, so that beyond a mere object they can tell a story, they can become truly contemporised. When I have been accepted into the inaugural London Design Biennale, I was delighted not only to represent my home country of Albania but also to win the public medal. As I’m sure you can imagine this was a very proud moment for me. The theme of the show was ‘Utopia by Design’ and because of this brief I have taken inspiration from some of the earliest ideas of utopian thought in order to create something that I believe is both contemporary in design and current in terms of social and political relevance. By studying Plato’s notion of the ‘Ideal City’, I have created a place where people can sit and interact with one another, engaging on a social level. I’ve attempted to explore the value of the modern community, and with the inclusion of the European border in the design I hoped to comment on the current migration crisis affecting this continent. The shape of the design was inspired by Renaissance imaginings of the ‘Ideal City’; when I saw these 15th century drawings I was struck by the way all the cities were planned out using concentric circles as walls that grew out from the centre. From this I had the idea to use stainless steel benches, oscillating out from four large central columns. All made of the highly reflective stainless steel, the design has a dual function; the benches provide a place where people can connect with one another; whilst the central columns act as mirrors for private reflection. This duality was designed to parallel Plato’s notion of the external ‘State’ and the internal ‘Soul’. But also my solo exhibition within the walls of the city of Pietrasanta in Tuscany (Italy) is certainly up there with my best achievements. Pietrasanta gave me the chance to experiment with the famous marble from the local queries. The same queries used by Michelangelo. In Ordine Sparso runs until 29 October. Boboli Garden, Florence. www.uffizi.it | www.helidonxhixha.com | Instagram @helidon_xhixha @uffizigalleries


251 250

DRYYOU ARE (NOT) ON MY LIST


5/14/2018

SCULPTOR HELIDON XHIXHA TO EXHIBIT AT THE BOBOLI GARDEN - ROME AND ITALY | TOURIST SERVICES IN ITALY!

PAY HERE!

info@romeanditaly.it

+39 06 44258441

Home About us Private Tours in Italy Special Tours & Services Special Offer VIP Services Accessible Tourism Wedding News Contacts

News

SEARCH

SCULPTOR HELIDON XHIXHA TO EXHIBIT AT THE BOBOLI GARDEN 30 JUN 2017

FLASH NEWS

0 COMMENT

DAVIDE B

SCULPTOR HELIDON XHIXHA TO EXHIBIT AT THE BOBOLI GARDEN

View all news

POPULAR TOURS ROME, FLORENCE AND VENICE UNBELIVABLE OFFER

THE BEST OF ITALY TOURS 8 DAYS

Over time, that sculpture was to take on a monumental quality and to focus on social and existential issues, becoming so

successful that his iconic stainless steel structures today take Colosseum and Imperial Rome Tour pride of place in public and private collections throughout the We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will Italy world. His most famous work to date may well be the Iceberg, HALF DAY

assume that you are happy with it.

Ok

devoted to the issue of climate change: a powerful mass of steel

http://www.romeanditaly.com/sculptor-helidon-xhixha-to-exhibit-at-the-boboli-garden/

1/7


5/14/2018

SCULPTOR HELIDON XHIXHA TO EXHIBIT AT THE BOBOLI GARDEN - ROME AND ITALY | TOURIST SERVICES IN ITALY!

View all unique tours

emerging from the water, it was the first installation ever to obtain permission to float on the Grand Canal, during the

ACCESSIBLE ACCOMMODATION

Venice Biennale in 2015. The work was also to draw the attention of such leading international media as The New York Times, The Guardian and CNN.

5 star Hotel Florence Palazzo Vecchio area 4 star Hotel Florence S.M. Novella railway Station 4 star Hotel Florence S.M. Novella railway Station

View all accessible accommodation

To mark the opening of the London Design Biennale in 2016, Xhixha was commissioned to design the layout of the central courtyard in Somerset House and he won the Public Award for Bliss, a series of concentric yet dramatically split blocks designed as a visual metaphor for the migration of peoples. This exhibition, entitled Helidon Xhixha At Random, has been curated by Eike Schmidt, Director of the Gallerie degli Uffzi, in conjunction with art critic Diego Giolitti. In a spectacular layout involving fifteen monumental installations and sculptures spread out over the Boboli Garden and the city of Florence, Helidon Xhixha explores the concept of chaos and order, his work a tribute to the way in which these concepts have been addressed down the ages not only in philosophy and in the arts (sacred geometry) but also in the natural world.

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it. http://www.romeanditaly.com/sculptor-helidon-xhixha-to-exhibit-at-the-boboli-garden/

Ok 2/7


5/14/2018

SCULPTOR HELIDON XHIXHA TO EXHIBIT AT THE BOBOLI GARDEN - ROME AND ITALY | TOURIST SERVICES IN ITALY!

Their surfaces glistening like mirrors, the works merge into their surrounding environment, pursuing a sophisticated intellectual and aesthetic investigation that sinks its roots in the 16th and 17th centuries and offering a new take on the theme of the interaction between art and nature that was so close to the heart of the Medici family’s artists, who interpreted it with spectacular fountains and mesmerising grottoes in those centuries. Xixha has created eight of the fifteen sculptures on display expressly for this exhibition, including Order and Chaos, Helium and Neon, which are on display in the Amphitheatre in the Boboli Garden. Alongside them, however, the exhibition will also be showcasing other works created between 2010 and 2016 (Symbiosis, Desert, Fragment, Elliptical Light, Light, The Four Elements) illustrating the sculptor’s recent output. Knowledge and Infinite, set up in the area in front of the Pitti Palace, play a go-between role with Florence and with the austere and mathematical character of its urban aesthetic. Knowledge calls to mind the genius of Fibonacci, nature’s most immediate response to the Golden Section, while Infinite harks back to the fundamental concepts of order, balance and regularity.

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it. http://www.romeanditaly.com/sculptor-helidon-xhixha-to-exhibit-at-the-boboli-garden/

Ok 3/7


5/14/2018

SCULPTOR HELIDON XHIXHA TO EXHIBIT AT THE BOBOLI GARDEN - ROME AND ITALY | TOURIST SERVICES IN ITALY!

With Chaos, a monumental installation expressly created for the Limonaia conservatory in the Boboli Garden, Helidon Xhixha explores nature in an effort to penetrate the meaning of chaos. Taking his inspiration from the Cueva de los Cristales, the Cave of the Crystals in Naica in Mexico with its extraordinary selenite crystals up to fourteen metres tall set in an old silver and lead mine, Xhixha has created a new order of seemingly random and chaotic structures which closer observation reveals to be a clarifying and exquisitely intellectual human response to the natural formation: imposing steel columns clad in fabric invite the visitor to enter and to explore this powerful artistic interpretation of one of the wonders of the cosmos as though entering a cave of almost lilliputian proportions. In most of his works, Helidon Xhixha transforms stainless steel, polished until it gleams like a mirror, into incredible abstract forms at once massive and delicate, a visual comment on the interaction between metal and light, between the object and its surrounding environment, between the tangible and the intangible. His recent success at the Venice Biennale in 2015 and at the 2016 London Design Biennale, together with the prestigious awards he has received, have given Xhixha a position of prestige in the panorama of international art and his works are currently among the most recognisable and soughtafter in the context of contemporary sculpture. Xhixha’s art has a natural depth and breadth, speaking to everyone at different cultural and intellectual levels. As Eike Schmidt, the Director of the Gallerie degli Uffizi put it, these

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will

works are imbued with a special communicative tension and

assume that you are happy with it. http://www.romeanditaly.com/sculptor-helidon-xhixha-to-exhibit-at-the-boboli-garden/

Ok

4/7


5/14/2018

SCULPTOR HELIDON XHIXHA TO EXHIBIT AT THE BOBOLI GARDEN - ROME AND ITALY | TOURIST SERVICES IN ITALY!

forge a unique and different relationship with each individual observer. “Like an enlargement of the dual nature of light, both wave and particle, from the quantic dimension to the monumental dimension, Helidon Xhixha’s sculptures are at once solid object and ephemeral mirror: solids which yet seem to exist only in relation to that which surrounds them and to those who observe them. At the same time, however, they are not the product of complex theoretical reasoning; rather, they offer an immediate, gut-level experience to the observer regardless of his or her age or intellectual formation. It is indeed rare for sculpture to succeed in drawing the attention of children and adults alike, yet both tend to engage in a lengthy exploration of Xhixha’s work and generally take out their smartphones to capture their own image together with the images being reflected by the steel. The sculptures also act as magnets for the very young, who often touch their bizarre surfaces and move around them, observing the changes in their reflected image, pulling faces or leaping about in front of them. These highly interactive and communicative objects multiply, separate and distort the observer’s image, in many cases even turning it completely upside down.” Thanks to the City of Florence, the artist has also been invited to display a new monumental sculpture in Piazza San Firenze entitled Giotto’s “O”, a reference to the legendary idea of perfection for the painter Giotto da Bondone. “Giotto’s ‘O’ by Helidon Xhixha,” as Dario Nardella, the Mayor of Florence, explained, “is the work of art that has been chosen to inaugurate the new aspect of Piazza San Firenze, a square which has been renovated and upgraded thanks also to the language of contemporary art and culture. It is precisely in this context that, working in conjunction with the Galleriedegli Uffizi, we have decided to extend the celebrated Albanian artist’s oneman show into Piazza San Firenze, in an effort to build a virtuous dialogue between contemporary works of art and the square’s spectacular Baroque and Renaissance architecture. The Museo Nazionale del Bargello, Palazzo Gondi and the Complex of St. Philip Neri make up the superb backdrop for one of the most representative squares in the city’s historical centre, a square that from now on will also be able to host temporary exhibitions of public art.” We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it. http://www.romeanditaly.com/sculptor-helidon-xhixha-to-exhibit-at-the-boboli-garden/

Ok 5/7


5/14/2018

SCULPTOR HELIDON XHIXHA TO EXHIBIT AT THE BOBOLI GARDEN - ROME AND ITALY | TOURIST SERVICES IN ITALY!

The exhibition – with a catalogue published by Sillabe – is curated by Diego Giolitti and Eike Schmidt, organized with the patronage of the Comune di Firenze, and promoted by the Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, with the Gallerie degli Uffizi and Firenze Musei.

VISIT

Boboli Garden Social Share

CONTACT US

Gist Travel di Rome and Italy s.r.l. Address: Via Giuseppe Veronese 50, 00146, Roma Phone: +39 06 44258441 Email: info@romeanditaly.it VAT: 09466991008 Determinazione Dirigenziale della Provincia di Roma R.U. n. 3087 del 12/06/2014 Assicurazione: Aga International S.A. Numero di polizza:

ABOUT US

WHAT WE DO

Rome and Italy -

Rome and Italy is at

Tourist Services was

the avant-garde in

founded in 2007, the

offering special

head office is in Rome

guided tours and

and we have

excursions in order to

correspondants in all

create an alternative

main italian cities.

to the classic tours.

Born with the unions

All services are

of professional

tailored to customer

experience

satisfaction, reaching

accumulated in the

any target. The

field of tourism in

services are done by a

more than 20 years,

qualified TEAM, who

from professionals of

has direct knowledge

the sector, Rome and

of the organization

Italy offers touristic

and is constantly

services in Rome and

selected to meet our

all around Italy to

customers’

tourist coming from

requirements.

FOLLOW US

Did you buy the Roma Pass? 20% discount on rental equipment!

Read reviews of Rome and Italy ­ Tourist Services

all over the world. PARTNER

n°195934 - n°195936 We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will

TERMS

assume that you are happy with it.

http://www.romeanditaly.com/sculptor-helidon-xhixha-to-exhibit-at-the-boboli-garden/

Ok

Certificate of Excellence 2017

6/7


5/14/2018

Albanian Exhibits Sculptures in Florence’s Galleries and Squares :: Balkan Insight

Balkan Insight Share:

IN PICTURES

27 JUL 17

Albanian Exhibits Sculptures in Florence’s Galleries and Squares A series of stainless steel abstract sculptures by the Albanian­born artist Helidon Xhixha entitled ‘In Random Order’ is being displayed in the main galleries and squares of Florence in Italy until October 29. Fatjona Mejdini   BIRN   Florence

A sculpture entitled ‘Infinito’ in front of Pitti Palace

Pictures by Fatjona Mejdini/BIRN TALK ABOUT IT!

http://www.balkaninsight.com/en/article/albanian-exhibits-sculptures-in-florence-s-galleries-and-squares-07-26-2017

1/1


5/27/2017 Le Gallerie Degli Uffizi annunciano la mostra Helidon Xhixha: in Ordine Sparso che avrà luogo nel Giardino di Boboli dal 27 giugno – 29 ottobre 2017 - I…

Italia Art Magazinesu Facebook

Chi siamo

Progetto Art Magazine

Italia Art Magazinesu Twitter

Archivio Artisti

Italia Art Magazine on LinkedIn

IAM GALLERY

RSS Feed

Progetto Aziende – La tua pubblicita’

Contatti

27 maggio  2017 Home Mostre Le Gallerie Degli Uf zi annunciano la mostra Helidon Xhixha: in Ordine Sparso che avrà luogo nel Giardino di Boboli dal 27 giugno – 29 ottobre 2017 Cerca

Categorie Seleziona una categoria Napoli Art Magazine International Art Magazine L.Arte TV Only Models Compra e vendi un opera

Le Gallerie Degli U zi annunciano la mostra Helidon Xhixha: in Ordine Sparso che avrà luogo nel Giardino di Boboli dal 27 giugno – 29 ottobre 2017

Giovanni Manzo, Oli su tela disponibili

13 marzo 2017

ACCA EDIZIONI La prossima estate Firenze offrirà al pubblico internazionale dei suoi musei una importante mostra monografica dedicata all’artista contemporaneo Helidon Xhixha. Allestita nello splendido scenario del Giardino di Boboli, la mostra, dal titolo In Ordine Sparso, cercherà di esplorare i concetti di caos e ordine attraverso un’ambiziosa serie di imponenti sculture ed installazioni. Durante la sua carriera, Xhixha ha sviluppato uno stile iconico di scultura, attraverso la manipolazione di acciaio inox riflettente, un materiale che si configura quale elemento chiave dell’artista, trasformandolo in una serie di oggetti astratti che rivelano la loro imponente maestosità e bellezza. Con il successo degli ultimi anni, prima alla Biennale di Venezia 2015 e in seguito alla London Design Biennale 2016, l’artista si è assicurato una posizione tra i vertici del mondo dell’arte, rendendo le sue sculture immediatamente riconoscibili dal pubblico contemporaneo. Attraverso un intervento altamente qualificato sull’acciaio, il materiale passa dall’essere ininterrottamente lineare, al divenire distorto, intricato e frammentario, ottenendo come risultato una personale interpretazione visiva dell’influenza tra metallo e luce, tra il concreto e l’etereo, e affrontando parallelamente notevoli concetti filosofici.

Clicca mi piace sulla nostra pagina facebook

Di origine albanese, Xhixha attualmente vive e lavora tra Milano e Dubai. Nasce in una http://www.italiaartmagazine.it/le-gallerie-degli-uffizi-annunciano-la-mostra-helidon-xhixha-in-ordine-sparso-che-avra-luogo-nel-giardino-di-boboli-dal-27-giug…

1/8


5/27/2017 Le Gallerie Degli Uffizi annunciano la mostra Helidon Xhixha: in Ordine Sparso che avrà luogo nel Giardino di Boboli dal 27 giugno – 29 ottobre 2017 - I…

famiglia di artisti dove cresce con un rispetto innato per le arti, scoprendo in giovane età la sua passione per la scultura, ereditata dal padre. Da qui, il suo continuo successo grazie alle sue iconiche installazioni in acciaio inox, ora esposte in collezioni pubbliche e private, in un contesto ormai globale. Per questa prossima mostra nel Giardino di Boboli l’artista ha cercato di approfondire temi molto complessi legati al Caos e all’Ordine, ispirandosi alla natura e alla geometria sacra.

Italia Art Ma… Mi piace questa Pagina

Di' che ti piace prima di tutti i tuoi amici

L’esposizione sarà divisa in due sezioni dove la differenza tra Caos e Ordine apparirà subito chiara. Nella Limonaia del Giardino di Boboli l’artista guarderà alla natura, al fine di scoprire il caos. La sua fonte primaria di ispirazione è quella delle grotte di cristallo di Naica in Messico: Xhixha formula una risposta complessa alle composizioni apparentemente casuali, dove allo stesso tempo ritroviamo opere d’arte segnate dalla sua caratteristica impronta, la stessa che lo ha reso riconoscibile in tutto il mondo. La Limonaia diverrà una risposta artistica alle grotte stesse; grandi strutture a colonna immediatamente riconducibile all’artista, formeranno un conturbante intreccio dove il visitatore potrà incantarsi, perdendosi durante l’esplorazione. L’installazione comporterà una risposta visiva e coinvolgente all’idea del caos in sé; nessuno schema sottostante, nessuna regolarità sarà individuabile nell’intero corpus dell’opera. La bellezza, ancora una volta, si troverà nell’intangibile e nella casualità.   La risposta dell’artista rispetto al concetto di Ordine sarà ispirata alle teorie basilari della geometria sacra. Grandi strutture sono state create in risposta alla sezione aurea, tra cui principi matematici affini, le cui radici si trovano in natura. Forse le opere più sorprendenti in assoluto ad essere esposte saranno quelle monumentali: Conoscenza e Infinito. Le opere riveleranno intricati livelli di geometria e di motivi; provocando agli occhi dello spettatore un’estasiante meraviglia. Conoscenza ricorda la spirale logaritmica della conchiglia del Nautilus; la risposta più riconoscibile della natura alla sezione aurea, in cui grandi segmenti curvi di acciaio a spirale vanno estendendosi verso l’esterno, partendo da un singolo punto centrale dove, aumentando di dimensioni, oscillano. Infinito, seppur molto diverso da Conoscenza, ancora una volta ci rievoca dei concetti fondamentali dell’ Ordine, in questo caso l’equilibrio e la regolarità. Due forme inclinate, frammentate, che vanno in direzioni opposte ma che si affiancano. Opere uguali e differenti, poste sullo stesso piano, che vanno a rivelare la più ampia intenzione della mostra: ricreare un luogo dove gli opposti non sono intesi come entità disparate, ma come un unico concetto, profondamente legato.

Meta Accedi RSS degli articoli RSS dei commenti WordPress.org

Visite 105 11339 3

Nella mostra In Ordine Sparso ci confronteremo con potenti installazioni, che sono progettate per portare gli spettatori a rivolgere il proprio pensiero su concetti primordiali, quali quelli del caos e dell’ordine. L’arte ha successo quando sceglie di affrontare tematiche universali, sia implicite che esplicite. Per far si che ciò accada, è cruciale considerare quello che separa lo straordinario dall’ ordinario. E’ proprio con questi concetti profondamente radicati nell’essere umano, sia del passato che del presente, che gli artisti possono creare dialoghi emozionanti con la loro pratica, portando il loro lavoro verso nuovi territori. Nell’affrontare i concetti di caos e ordine, Helidon Xhixha ha compreso l’immensa responsabilità che ne deriva; il risultato del suo lavoro mostra un chiaro apprezzamento e una completa dedizione alla magnificenza del compito. Quello che apprenderemo da questa mostra è che Caos e Ordine, rappresentate in apparenza come forze opposte, sono controparti uguali e prolifiche, che risiedono in diverse estremità poste sulla stessa scala. Esistono all’unisono, si basano l’uno sull’altro, unificandosi all’interno di tutte le cose. La mostra è una fondamentale intuizione di questa profonda idea e rispecchia il processo artistico dell’artista. L’ artista si lascia andare alla transizione dal Caos all’Ordine, fondendosi a pieno con questo mutamento; egli parte da una scala universale, da cui attingere continuamente idee e pensieri fino a quando l’Ordine viene ripristinato e da qui, infine, l’opera viene realizzata. Le opere che Helidon Xhixha sta creando per la mostra a Boboli si riferiscono in due modi all’origine rinascimentale di questo luogo straordinario – commenta Eike D. Schmidt, Direttore delle Gallerie degli Uffizi – da un canto partono dalla concezione matematica dell’arte, come la vediamo realizzata da Filippo Brunelleschi e da Paolo Uccello, dall’altro canto rispondono all’intreccio tra arte e natura che nella Tribuna degli Uffizi e nella Grotta Grande del Buontalenti ha raggiunto vette di profonda valenza filosofica. La mostra Helidon Xhixha: in Ordine Sparso, promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo con le Gallerie degli Uffizi e Firenze Musei, sarà curata da Diego Giolitti e http://www.italiaartmagazine.it/le-gallerie-degli-uffizi-annunciano-la-mostra-helidon-xhixha-in-ordine-sparso-che-avra-luogo-nel-giardino-di-boboli-dal-27-giug…

2/8


5/27/2017 Le Gallerie Degli Uffizi annunciano la mostra Helidon Xhixha: in Ordine Sparso che avrà luogo nel Giardino di Boboli dal 27 giugno – 29 ottobre 2017 - I…

Eike Schmidt e avrà luogo nel Giardino di Boboli da 27 giugno al 29 ottobre 2017. Definito “uno degli scultori più interessanti della scena contemporanea” dal noto critico d’arte Luca Beatrice, negli ultimi anni Helidon Xhixha si è affermato come una delle figure più importanti del mondo dell’arte. Nato in Albania, Xhixha attualmente vive e lavora tra Milano e Dubai. Deve la propria fama alle sue caratteristiche sculture e installazioni in acciaio inox, opere che hanno giustamente riscosso molto successo sia presso i critici e i professionisti del settore, sia presso il grande pubblico. Ha realizzato su commissione, in diversi paesi del mondo, installazioni pubbliche e di grandi dimensioni. Per la maggior parte della sua carriera ha scelto di concentrarsi soprattutto sull’utilizzo dell’acciaio inox lucidato a specchio, della massima qualità. Ama infatti il rapporto di questo materiale con la luce e il fenomeno della riflessione, fattore che è diventato importante quanto il materiale stesso. “Io non scolpisco i materiali; uso i materiali per scolpire la luce”. Una delle opere monumentali più note di Xhixha è senza dubbio Iceberg, una scultura di quattro metri in acciaio inox che, creata per la 56ma Biennale di Venezia, nel 2015 ha galleggiato sulle acque del Canal Grande per ricordarci a quali rischi può andare incontro il pianeta se non si pone rimedio al problema del cambiamento climatico.  Il galleggiamento dell’opera sul Canal Grande ha ricevuto grande attenzione da parte del pubblico e dei media, divenendo uno dei momenti più rappresentativi della Biennale del 2015, poi immortalato nel catalogo ufficiale della 56ma Biennale, nonché in servizi e articoli della CNN, del quotidiano inglese The Guardian, e del Corriere della Sera.   Nel 2016 Xhixha ha iniziato a estendere i confini della sua pratica artistica, esplorando nuove, emozionanti possibilità creative. Questa nuova direzione è stata il risultato di un’importante personale intitolata Shining Rock,  tenutasi a Pietrasanta, città di grande rilievo storico-­ culturale. Invitato a esporre dal sindaco Massimo Mallegni, Xhixha ha deciso di creare delle nuove opere utilizzando il marmo di Carrara estratto dalle famose cave locali, un materiale che l’artista non aveva mai lavorato prima e che moltissimi ritengono il marmo di migliore qualità al mondo. Le sculture così realizzate, di dimensioni monumentali e visivamente straordinarie, sono state collocate in vari spazi pubblici della città, tra cui la piazza principale. Le opere hanno reso omaggio alla ricca storia della regione e, secondo i numeri ufficiali, nell’arco di 4 mesi hanno attratto 50.000 visitatori. Nell’ottobre del 2016 all’artista è stata inoltre conferita la “Public Medal” per la migliore installazione nell’ambito della primissima edizione della London Design Biennale. Tenutosi presso la prestigiosa Somerset House, l’evento ha ospitato opere provenienti da 37 paesi diversi; l’installazione di Helidon Xhixha, Bliss, è stata esposta nel cortile centrale, forse il luogo più importante della mostra. Con Bliss, Xhixha ha cercato di sfumare i confini tra arte e design; gli osservatori erano liberi di sedersi sull’opera e di interagire sia con la scultura riflettente che fra di loro. Creando un’installazione funzionale ma pur sempre riconoscibile come sua opera, l’artista è riuscito a dar vita tanto a una scultura quanto a una situazione interattiva originale, stimolante e innovativa. In linea con il tema dell’Utopia scelto per la prima edizione della Biennale, Xhixha ha tratto ispirazione per la creazione di Bliss dalla filosofia antica. Tornando alla nozione di “città ideale”, o “Repubblica”, sviluppata da Platone, Xhixha è stato in grado di indagare il significato stesso di “Utopia”. Secondo quanto elaborato da Platone in relazione a questa città fittizia, l’utopia richiede la giustizia sociale sia all’interno dello Stato che all’interno dell’Anima: si tratta di due elementi che il filosofo greco considera interdipendenti. Ed è questa nozione di dualità che Xhixha ha scelto come punto focale della sua installazione. Grazie all’uso intelligente della luce riflessa, dovuta alle superfici in acciaio inox lucidato a specchio, Bliss ha potuto svolgere una duplice funzione: l’installazione invitava gli osservatori a socializzare, ma anche a riflettere su se stessi, e ciò richiama il fatto che nella città ideale ha importanza tanto la comunità quanto l’individuo.

http://www.italiaartmagazine.it/le-gallerie-degli-uffizi-annunciano-la-mostra-helidon-xhixha-in-ordine-sparso-che-avra-luogo-nel-giardino-di-boboli-dal-27-giug…

3/8


http://www.gonews.it/2017/03/10/la5mostra5helidon5xhixha5si5terra5al5giardino5 boboli/; ; ; ; ;

;

;


5/27/2017

Il verde di Boboli si riflette nel metallo | Attualità Firenze

Cerca... sabato 27 maggio 2017

I Georgofili Tutti i titoli: e i lati oscuri delle stragi di mafia

Macchiarini assolto da tutte le accuse

Attualità

Ispezione dell'Anac agli Uffizi

Like 3.1k

Calciopoli, la Viola e il falso in bilancio

I Georgofili e

LUNEDÌ 13 MARZO 2017 ORE 17:20

Il verde di Boboli si riflette nel metallo €29,90 €90,00

Percorso Spa con scrub o massaggio corpo

-67 %

Mi piace 1

Tweet

Condividi

€49,90 €154,00 -68 %

Percorso spa con massaggio da 60 minuti

1

La limonaia del giardino mediceo diventa la casa dei metalli riflettenti realizzati per la mostra 'In ordine sparso' dall'artista Helidon Xhixha FIRENZE —  Il  filo  conduttore  della  mostra,  in programma  dal  27  giugno  al  29  ottobre,  sarà  il dialogo  tra  ordine  e  caos.  Un  dialogo  che l'artista  Xhixha  crea  mettendo  in  rapporto  le  sue sculture  dai  contorni  sfuggenti  con  le  geometrie rigorose  delle  siepi  e  degli  alberi  di  Boboli.  L'artista albanese,  divenuto  celebre  in  particolare  a  partire dalla  Biennale  di  Venezia  2015  ed  alla  London Design  Biennale  2016,  si  è  ispirato  in  particolare,  come  lui  stesso  ha  detto,  alle    "grotte  di  cristallo  di Naica  in  Messico,  ma  anche  alle  forme  nude  della  natura,  e  ai  principi  dell'arte  sacra". Xhixha  ha  presentato  la  mostra  insieme  al  direttore  delle  Gallerie  degli  Uffizi  Eike  Schmidt.     "Le  opere  che  Helidon  Xhixha  sta  creando  per  la  mostra  a  Boboli  si  riferiscono  in  due  modi  all'origine rinascimentale  di  questo  luogo  straordinario  -­  ha  detto  Schmidt  -­  da  un  canto  partono  dalla  concezione matematica  dell'arte,  come  la  vediamo  realizzata  da  Filippo  Brunelleschi  e  da  Paolo  Uccello,  dall'altro canto  rispondono  all'intreccio  tra  arte  e  natura  che  nella  Tribuna  degli  Uffizi  e  nella  Grotta  Grande  del Buontalenti  ha  raggiunto  vette  di  profonda  valenza  filosofica".   L'occasione  della  presentazione  è  servita  anche  a  ufficializzare  la  donazione  da  parte  dell'artista  di  un autoritratto  scultoreo  per  la  collezione  degli  Uffizi.  L'opera  sarà  esposta  dal  prossimo  novembre.

-66 %

€34,90 €103,50

-68 %

€49,90 €154,00

Esclusivo Percorso spa menu di pesce con massaggio con vino da 60 minuti pregiato COMPRA

COMPRA

-67 %

€29,90 €90,00

Percorso Spa con scrub o massaggio corpo COMPRA

UAE Tycoon Leaks Secrets UAE Super Mogul Gives Away Secret System, Emirati Corporations Want It Taken Down

Leonardo  torna  agli  Uffizi  I  giardinieri  di  Boboli  diventano  ciceroni  I  nuovi  cipressi  lungo  i  sentieri  di  Boboli

Computer Jargons Mi piace 1

Tweet

Condividi

1

Need A  Change  Of  Scenery?  -­  Tajawal  Deals  Are  All  You  Need We  Provide  Our  Customers  the  Simplest,  Smartest  &  Easiest  Booking  Experience.  tajawal.ae/Tajawal/Offers

Tag

firenze

limonaia

filippo brunelleschi

albania

biennale di venezia

paolo uccello

tribuna

messico

uffizi

bernardo buontalenti

eike schmidt

rinascimento

matematica

Ultimi articoli

Vedi tutti

Cronaca

Ispezione dell'Anac agli Uffizi

autoritratto

Cronaca

Calciopoli, la Viola e il falso in bilancio

Attualità

http://www.quinewsfirenze.it/firenze-il-verde-di-boboli-si-riflette-nel-metallo.htm

1/2


5/27/2017

HELIDON XHIXHA lo scultore albanese che vive e lavora tra Milano e il Dubai »

14 mar 2017

HELIDON XHIXHA lo scultore albanese che vive e lavora tra Milano e il Dubai

AG.RF 14.03.2017 (riverflash) – Definito “uno degli scultori più interessanti della scena contemporanea” dal noto critico d’arte Luca Beatrice, negli ultimi anni Helidon Xhixha si è affermato come una delle figure più importanti del mondo dell’arte. Nato in Albania, Xhixha attualmente vive e lavora tra Milano e Dubai. Deve la propria fama alle sue caratteristiche sculture e installazioni in acciaio inox, opere che hanno giustamente riscosso molto successo sia presso i critici e i professionisti del settore, sia presso il grande pubblico. Ha realizzato su commissione, in diversi paesi del mondo, installazioni pubbliche e di grandi dimensioni. Per la maggior parte della sua carriera ha scelto di concentrarsi soprattutto sull’utilizzo dell’acciaio inox lucidato a specchio, della massima qualità. Ama infatti il rapporto di questo materiale con la luce e il fenomeno della riflessione, fattore che è diventato importante quanto il materiale stesso. “Io non scolpisco i materiali; uso i materiali per scolpire la luce”. Una delle opere monumentali più note di Xhixha è senza dubbio Iceberg, una scultura di quattro metri in acciaio inox che, creata per la 56ma Biennale di Venezia, nel 2015 ha galleggiato sulle acque del Canal Grande per ricordarci a quali rischi può andare incontro il pianeta se non si pone rimedio al problema del cambiamento climatico.  Il galleggiamento dell’opera sul Canal Grande ha ricevuto grande attenzione da parte del pubblico e dei media, divenendo uno dei momenti più rappresentativi della Biennale del 2015, poi immortalato nel catalogo ufficiale della 56ma Biennale, nonché in servizi e articoli della CNN, del quotidiano inglese The Guardian, e del Corriere della Sera. Nel 2016 Xhixha ha iniziato a estendere i confini della sua pratica artistica, esplorando nuove, emozionanti possibilità creative. Questa nuova direzione è stata il risultato di un’importante personale intitolata Shining Rock,  tenutasi a Pietrasanta, città di grande rilievo storico-culturale.  Invitato a esporre dal sindaco Massimo Mallegni, Xhixha ha deciso di creare delle nuove opere utilizzando il marmo di Carrara estratto dalle famose cave locali, un materiale che l’artista non aveva mai lavorato prima e che moltissimi ritengono il marmo di migliore qualità al mondo. Le sculture così realizzate, di dimensioni monumentali e visivamente straordinarie, sono state collocate in vari spazi pubblici della città, tra cui la piazza principale. Le opere hanno reso omaggio alla ricca storia della regione e, secondo i numeri ufficiali, nell’arco di 4 mesi hanno attratto 50.000 visitatori. Nell’ottobre del 2016 all’artista è stata inoltre conferita la “Public Medal” per la migliore installazione nell’ambito della primissima edizione della London Design Biennale. Tenutosi presso la prestigiosa Somerset House, l’evento ha ospitato opere provenienti da 37 paesi diversi; l’installazione di Helidon Xhixha, Bliss, è stata esposta nel cortile centrale, forse il luogo più importante della mostra. Con Bliss, Xhixha ha cercato di sfumare i confini tra arte e design; gli osservatori erano liberi di sedersi sull’opera e di interagire sia con la scultura riflettente che fra di loro. Creando un’installazione funzionale ma pur sempre riconoscibile come sua opera, l’artista è riuscito a dar vita tanto a una scultura quanto a una situazione interattiva originale, stimolante e innovativa. In linea con il tema dell’Utopia scelto per la prima edizione della Biennale, Xhixha ha tratto ispirazione per la creazione di Bliss dalla filosofia antica.  Tornando alla nozione di “città ideale”, o “Repubblica”, sviluppata da Platone, Xhixha è stato in grado di indagare il significato stesso di “Utopia”. Secondo quanto elaborato da Platone in relazione a questa città fittizia, l’utopia richiede la giustizia sociale sia all’interno dello Stato che all’interno dell’Anima: si tratta di due elementi che il filosofo greco considera interdipendenti. Ed è questa nozione di dualità che Xhixha ha scelto come punto focale della sua installazione. Grazie all’uso intelligente della luce riflessa, dovuta alle superfici in acciaio inox lucidato a specchio, Bliss ha potuto svolgere una duplice funzione: l’installazione invitava gli osservatori a socializzare, ma anche a riflettere su se stessi, e ciò richiama il fatto che nella città ideale ha importanza tanto la comunità quanto l’individuo. Premi e Riconoscimenti 2016 - Public Medal – Bliss riceve il premio per migliore installazione votata dal Pubblico alla prima edizione della London http://www.riverflash.it/wordpress/?p=87245

2/7


5/27/2017

Momento-Sera | Helidon Xhixha: in Ordine Sparso

27/05/2017 08:08

METEO

BORSA

HOME

CRONACA

POLITICA

ESTERI

ECONOMIA

SPORT

SPETTACOLO

EVENTI

CULTURA

HI-­TECH

CULTURA

Helidon Xhixha:  in  Ordine  Sparso 0 UTILITIES

CERCA NEL  SITO Oroscopo  del  Giorno Mappe Treni:  Orari  e  Pren. Alitalia:  Orari  e  Pren. Meridiana:  Orari  e  Pren. Airone:  Orari  e  Pren. Calcolo  Codice  Fiscale Calcolo  ICI Calcolo  Interessi  Legali Calcolo  Interessi  di  Mora Verifica  Partite  IVA Ricerca  C.A.P. Ricerca  Raccomandate Ricerca  Uffici  Giudiziari Gazzetta  Ufficiale

La prossima  estate  Firenze  offrirà  al pubblico  internazionale  dei  suoi  musei una  importante  mostra  monografica dedicata  all'artista  contemporaneo Helidon  Xhixha.   Allestita  nello  splendido  scenario  del Giardino  di  Boboli,  la  mostra,  dal  titolo  In Ordine  Sparso,  cercherà  di  esplorare  i concetti  di  caos  e  ordine  attraverso  un’ambiziosa  serie  di  imponenti sculture  ed  installazioni.   Durante  la  sua  carriera,  Xhixha  ha  sviluppato  uno  stile  iconico  di scultura,  attraverso  la  manipolazione  di  acciaio  inox  riflettente,  un materiale  che  si  configura  quale  elemento  chiave  dell’artista, trasformandolo  in  una  serie  di  oggetti  astratti  che  rivelano  la  loro imponente  maestosità  e  bellezza.  Con  il  successo  degli  ultimi  anni, prima  alla  Biennale  di  Venezia  2015  e  in  seguito  alla  London  Design Biennale  2016,  l’artista  si  è  assicurato  una  posizione  tra  i  vertici  del mondo  dell'arte,  rendendo  le  sue  sculture  immediatamente riconoscibili  dal  pubblico  contemporaneo.  Attraverso  un  intervento altamente  qualificato  sull'acciaio,  il  materiale  passa  dall’essere ininterrottamente  lineare,  al  divenire  distorto,  intricato  e frammentario,  ottenendo  come  risultato  una  personale  interpretazione visiva  dell'influenza  tra  metallo  e  luce,  tra  il  concreto  e  l’etereo,  e affrontando  parallelamente    notevoli  concetti  filosofici.   Di  origine  albanese,  Xhixha  attualmente  vive  e  lavora  tra  Milano  e Dubai.  Nasce  in  una  famiglia  di  artisti  dove  cresce  con  un  rispetto innato  per  le  arti,  scoprendo  in  giovane  età  la  sua  passione  per  la scultura,  ereditata  dal  padre.  Da  qui,  il  suo  continuo  successo  grazie alle  sue  iconiche  installazioni  in  acciaio  inox,  ora  esposte  in  collezioni pubbliche  e  private,  in  un  contesto  ormai  globale. Per  questa  prossima  mostra  nel  Giardino  di  Boboli  l'artista  ha  cercato di  approfondire  temi  molto  complessi  legati  al  Caos  e  all’Ordine, ispirandosi  alla  natura  e  alla  geometria  sacra.   L'esposizione  sarà  divisa  in  due  sezioni  dove  la  differenza  tra  Caos  e Ordine  apparirà  subito  chiara.   Nella  Limonaia  del  Giardino  di  Boboli  l'artista  guarderà  alla  natura,  al fine  di  scoprire  il  caos.   La  sua  fonte  primaria  di  ispirazione  è  quella  delle  grotte  di  cristallo  di Naica  in  Messico:  Xhixha  formula  una  risposta  complessa  alle composizioni  apparentemente  casuali,  dove  allo  stesso  tempo ritroviamo  opere  d'arte  segnate  dalla  sua  caratteristica  impronta,  la stessa  che  lo  ha  reso  riconoscibile  in  tutto  il  mondo.  La  Limonaia diverrà  una  risposta  artistica  alle  grotte  stesse;;  grandi  strutture  a colonna  immediatamente  riconducibile  all'artista,  formeranno  un conturbante  intreccio  dove  il  visitatore  potrà  incantarsi,  perdendosi durante  l’esplorazione.  L'installazione  comporterà  una  risposta  visiva  e coinvolgente  all'idea  del  caos  in  sé;;  nessuno  schema  sottostante, nessuna  regolarità  sarà  individuabile  nell’intero  corpus  dell’opera.    La bellezza,  ancora  una  volta,  si  troverà  nell’intangibile  e  nella  casualità. La  risposta  dell’artista  rispetto  al  concetto  di  Ordine  sarà  ispirata  alle teorie  basilari  della  geometria  sacra.  Grandi  strutture  sono  state create  in  risposta  alla  sezione  aurea,  tra  cui  principi  matematici  affini,

http://www.momentosera.it/articolo.php?id=39839

1/2


5/27/2017

Momento-Sera | Helidon Xhixha: in Ordine Sparso

le cui  radici  si  trovano  in  natura.  Forse  le  opere  più  sorprendenti  in assoluto  ad  essere  esposte  saranno  quelle  monumentali:  Conoscenza e  Infinito.  Le  opere  riveleranno  intricati  livelli  di  geometria  e  di  motivi;; provocando  agli  occhi  dello  spettatore  un’estasiante  meraviglia. Conoscenza  ricorda  la  spirale  logaritmica  della  conchiglia  del  Nautilus;; la  risposta  più  riconoscibile  della  natura  alla  sezione  aurea,  in  cui grandi  segmenti  curvi  di  acciaio  a  spirale  vanno  estendendosi  verso l'esterno,  partendo  da  un  singolo  punto  centrale  dove,  aumentando  di dimensioni,  oscillano.  Infinito,  seppur  molto  diverso  da  Conoscenza, ancora  una  volta  ci  rievoca  dei  concetti  fondamentali  dell’  Ordine,  in questo  caso  l'equilibrio  e  la  regolarità.  Due  forme  inclinate, frammentate,  che  vanno  in  direzioni  opposte  ma  che  si  affiancano. Opere  uguali  e  differenti,  poste  sullo  stesso  piano,  che  vanno  a rivelare  la  più  ampia  intenzione  della  mostra:  ricreare  un  luogo  dove gli  opposti  non  sono  intesi  come  entità  disparate,  ma  come  un  unico concetto,  profondamente  legato.   Nella  mostra  In  Ordine  Sparso  ci  confronteremo  con  potenti installazioni,  che  sono  progettate  per  portare  gli  spettatori  a  rivolgere il  proprio  pensiero  su  concetti  primordiali,  quali  quelli  del  caos  e dell’ordine.  L’arte  ha  successo  quando  sceglie  di  affrontare  tematiche universali,  sia  implicite  che  esplicite.  Per  far  si  che  ciò  accada,  è cruciale  considerare  quello  che  separa  lo  straordinario  dall’  ordinario. E’  proprio  con  questi  concetti  profondamente  radicati  nell’essere umano,  sia  del  passato  che  del  presente,  che  gli  artisti  possono  creare dialoghi  emozionanti  con  la  loro  pratica,  portando  il  loro  lavoro  verso nuovi  territori.  Nell'affrontare  i  concetti  di  caos  e  ordine,  Helidon Xhixha  ha  compreso  l'immensa  responsabilità  che  ne  deriva;;  il risultato  del  suo  lavoro  mostra  un  chiaro  apprezzamento  e  una completa  dedizione  alla  magnificenza  del  compito.   Quello  che  apprenderemo  da  questa  mostra  è  che  Caos  e  Ordine, rappresentate  in  apparenza  come  forze  opposte,  sono  controparti uguali  e  prolifiche,  che  risiedono  in  diverse  estremità  poste  sulla stessa  scala.  Esistono  all'unisono,  si  basano  l’uno  sull’altro, unificandosi  all'interno  di  tutte  le  cose.  La  mostra  è  una  fondamentale intuizione  di  questa  profonda  idea  e  rispecchia  il  processo  artistico dell'artista.  L’  artista  si  lascia  andare  alla  transizione  dal  Caos all’Ordine,  fondendosi  a  pieno  con  questo  mutamento;;  egli  parte  da una  scala  universale,  da  cui  attingere  continuamente  idee  e  pensieri fino  a  quando  l’Ordine  viene  ripristinato  e  da  qui,  infine,  l’opera  viene realizzata.   Le  opere  che  Helidon  Xhixha  sta  creando  per  la  mostra  a  Boboli  si riferiscono  in  due  modi  all'origine  rinascimentale  di  questo  luogo straordinario  -­  commenta  Eike  D.  Schmidt,  Direttore  delle  Gallerie degli  Uffizi  -­    da  un  canto  partono  dalla  concezione  matematica dell'arte,  come  la  vediamo  realizzata  da  Filippo  Brunelleschi  e  da  Paolo Uccello,  dall'altro  canto  rispondono  all'intreccio  tra  arte  e  natura  che nella  Tribuna  degli  Uffizi  e  nella  Grotta  Grande  del  Buontalenti  ha raggiunto  vette  di  profonda  valenza  filosofica. La  mostra  Helidon  Xhixha:  in  Ordine  Sparso,  promossa  dal  Ministero dei  beni  e  delle  attività  culturali  e  del  turismo  con  le  Gallerie  degli Uffizi  e  Firenze  Musei,  sarà  curata  da  Diego  Giolitti  e  Eike  Schmidt  e avrà  luogo  nel  Giardino  di  Boboli  da  27  giugno  al  29  ottobre  2017.

13-­03-­2017

Copyright 2006  ©  Cookie  Policy  e  Privacy

http://www.momentosera.it/articolo.php?id=39839

2/2


5/27/2017 MET - Maria Federica Giuliani (Presidente Commissione cultura e sport): “Con il Percorso del Principe recuperiamo quella unicità con il museo più amato…

News dalle Pubbliche Amministrazioni della Città Metropolitana di Firenze

[Cultura] Comune  di  Firenze   Maria   Federica   Giuliani   (Presidente   Commissione   cultura   e   sport):   “Con   il Percorso   del   Principe   recuperiamo   quella   unicità   con   il   museo   più   amato   a livello  nazionale”   Audizione   alla   Commissione   cultura   e   sport   del   Comune   di   Firenze   del   direttore delle  Gallerie  degli  Uffizi  Eike  Schmidt   “Tante   le   iniziative   e   le   novità,   oltre   ad   una   rivisitazione   della   riorganizzazione, apportate   fin   dal   suo   arrivo   dal   direttore   Schmidt.   Un   lavoro   molto   prezioso   – sottolinea  la  presidente  della  Commissione  cultura  e  sport  Maria  Federica  Giuliani  – nel  museo  più  amato  a  livello  nazionale  anche  nelle  Domeniche  al  Museo  istituite dal  Governo.  Dal  primo  luglio  il  Percorso  del  Principe,  che  collega  Palazzo  Vecchio e  la  Galleria  degli  Uffizi,  sarà  aperto  ai  visitatori.  Intanto  grazie  ad  un  accordo  fra Comune   e   Uffizi,   entro   tre   anni   si   prevede   di   far   varcare   il   rinnovato   Percorso   ai piccoli  cittadini  di  Firenze,  i  nostri  piccoli  principi  per  farli  avvicinare  da  subito  al mondo   della   cultura.   Noi   siamo   i   custodi   di   queste   meraviglie,   loro   i   proprietari, come  ha  ben  detto  il  Direttore  Schmidt.  Non  aver  mai  chiuso  il  museo  e  lavorarci contestualmente  alle  visite  non  è  banale;;  nuove  sale  e  mostre  importanti  come  quella che   verrà   inaugurata   il   prossimo   2   giugno,   Ytalia.   Il   direttore   ha   promesso   che lavorerà  anche  per  trovare  una  soluzione  relativa  all'annoso  problema  dell'uscita  del museo   in   piazza   del   Grano   che   la   città   aspetta   da   anni.   Occorrerà   –   conclude   la presidente   Giuliani   –   cercare   anche   delle   soluzioni   per   contrastare   ancor   più   i fenomeni   di   bagarinaggio.   Il   Governo   nazionale   sta   lavorando   per   risolvere   alcuni problemi   legislativi,   si   tratta   di   un   problema   che   riguarda   tutti   i   siti   artistici   ed archeologici”.     “La  Galleria  –  è  stato  spiegato  dal  direttore  della  Galleria  degli  Uffizi  Eike  Schmidt –   è   entrata   nel   progetto   delle   “Chiavi   della   Città”   per   iniziative   che   riguardano   i http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=243842

1/2


5/27/2017 MET - Maria Federica Giuliani (Presidente Commissione cultura e sport): “Con il Percorso del Principe recuperiamo quella unicità con il museo più amato…

ragazzi delle  scuole  medie  inferiori  ma  c'è  la  volontà  di  allargarlo  anche  alla  scuola primaria.  Per  i  bambini  è  una  vera  emozione  entrare  nel  museo  chiuso  e  fare,  in  un certo   senso,   i   direttori   della   Galleria.   Grande   novità   di   quest'anno   è   il   ritorno   del cinema  all'aperto  gratuito  nel  piazzale  degli  Uffizi  nell'ambito  dell'Estate  Fiorentina, contiamo   di   portare   un   bel   numero   di   persone.   Due   le   mostre   in   programma:   il   2 giugno   una   retrospettiva   sulla   grande   stagione   dell'arte   italiana   dal   dopoguerra   ai giorni   nostri.   Una   mostra   diffusa   anche   al   Forte   di   Belvedere,   al   museo   Marino Marini,  in  palazzo  Strozzi  ed  in  Santa  Croce.  La  seconda  mostra,  dal  27  giugno  al 22   ottobre   –   ha   concluso   Schmidt   –   è   la   prima   monografica   musicale   di   Helidon Xhixha,  l'artista  che  ha  esposto  le  sue  opere  anche  all'ultima  Biennale  di  Venezia  e che   ha   messo   alcune   sculture   galleggianti   sul   Canal   Grande   per   simboleggiare   il cambiamento   climatico   e   l'erosione   dei   ghiacciai   artici.   Le   sculture   di   Xhixha verranno  esposte,  oltre  che  agli  Uffizi,  anche  a  Boboli  ed  in  una  piazza  fiorentina”. (s.spa.)

11/05/2017 18.13   Comune  di  Firenze

 

http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=243842

2/2


Pagina Foglio

  09-2017 82/83 1 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Mensile


Pagina Foglio

  09-2017 82/83 2 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Mensile


Pagina Foglio

  06-2017 31 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Mensile


Pagina Foglio

  06-2017 64/65 1 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Mensile


Pagina Foglio

  06-2017 64/65 2 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Mensile


Ansa

Toscana

A Boboli metallo riflettente di Xhixha Da giugno a ottobre. Artista albanese dona autoritratto a Uffizi

17:00 13 marzo 2017­  NEWS ­ Redazione ANSA  ­ FIRENZE

(ANSA) ­ FIRENZE, 13 MAR ­ Metallo riflettente all'ombra del verde mediceo nel giardino di Boboli a Firenze: è 'In Ordine Sparso' mostra di scultura contemporanea che, dal 27 giugno al 29 ottobre, vedrà opere dell'artista Helidon Xhixha 'arredare' gli spazi della limonaia nel parco storico. Filo conduttore della rassegna sarà il dialogo tra ordine e caos, attraverso un equilibrio di tensioni che Xhixha (divenuto celebre in particolare a partire dalla Biennale di Venezia 2015 ed alla London Design Biennale 2016), creerà mettendo in rapporto le sue sculture dai contorni sfuggenti con le rigorose geometrie di Boboli. Nel corso della presentazione è stata ufficializzata anche la donazione da parte di Xhixha di un autoritratto scultoreo per la collezione degli Uffizi: "Sarà esposto negli spazi che queste opere avranno in Galleria a partire da novembre", ha annunciato Schmidt.     

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


lunedì 13.03.2017 (17:00)

Corriere della sera - Ultim'ora A Boboli metallo riflettente di Xhixha

17:00 (ANSA) - FIRENZE - Metallo riflettente all'ombra del verde mediceo nel giardino di Boboli a Firenze: è 'In Ordine Sparso' mostra di scultura contemporanea che, dal 27 giugno al 29 ottobre, vedrà opere dell'artista Helidon Xhixha 'arredare' gli spazi della limonaia nel parco storico. Filo conduttore della rassegna sarà il dialogo tra ordine e caos, attraverso un equilibrio di tensioni che Xhixha (divenuto celebre in particolare a partire dalla Biennale di Venezia 2015 ed alla London Design Biennale 2016), creerà mettendo in rapporto le sue sculture dai contorni sfuggenti con le rigorose geometrie di Boboli. Nel corso della presentazione è stata ufficializzata anche la donazione da parte di Xhixha di un autoritratto scultoreo per la collezione degli Uffizi: "Sarà esposto negli spazi che queste opere avranno in Galleria a partire da novembre", ha annunciato Schmidt.

Uffizi

foglio 1 di 1

Pagina 1 di 1


Pagina Foglio

  09-2017 102/05 1 / 3

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Bimestrale


Pagina Foglio

  09-2017 102/05 2 / 3

124272

Data

Codice abbonamento:

Bimestrale


Pagina Foglio

  09-2017 102/05 3 / 3

124272

Data

Codice abbonamento:

Bimestrale


Pagina Foglio

  08-2017 24 1 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Mensile


Pagina Foglio

  08-2017 24 2 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Mensile


Pagina Foglio

  06-2017 25 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Mensile


Pagina Foglio

  07-2017 106/07 1 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Mensile


Pagina Foglio

  07-2017 106/07 2 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Mensile


Pagina Foglio

14-06-2017 8 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

14-03-2017 13 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

30-06-2017 21 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

25-06-2017 21 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

27-06-2017 1+8 1 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

27-06-2017 1+8 2 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

01-09-2017 10 2 / 3

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

25-05-2017 1+4/5 1 / 3

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

25-05-2017 1+4/5 2 / 3

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

25-05-2017 1+4/5 3 / 3

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


http://www.artribune.com/arti-visive/arte-contemporanea/2017/07/e-guerra-a-firenze-traambulanti-e-sindaco-per-lopera-di-helidon-xhixha-in-piazza-san-firenze/


Pagina Foglio

  06-2017 158 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Trimestrale


Pagina Foglio

  06-2017 117 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Mensile


5/8/2018

Firenze: a Boboli il metallo riflettente di Xhixha

Gusto

Italia

Tradizione

Europa

Africa

Cultura

Benessere

America del Nord

Natura

Cuore

America Centrale

Shopping

Sport

America del Sud

Misteri

Asia

Oltrecon ne

Oceania

Città a-z

Cerca nel sito

Nazioni a-z

Monumenti

HOME / la mostra del giorno 26.06.2017

Seguici su:

Helidon Xhixha, personale, Firenze

Firenze: a Boboli il metallo ri ettente di Xhixha

Al Giardino di Boboli monografica dedicata allo scultore Helidon Xhixha

Helidon Xhixha - Celestial Path (Mostra Personale Shining Rock) CIVITA

12

0

AUTORE: MAURIZIO AMORE

Esplora i concetti di caos e ordine attraverso un’ambiziosa serie di imponenti sculture ed installazioni immerse nel verde del Giardino Di Boboli, la mostra, In Ordine Sparso dell'artista contemporaneo Helidon Xhixha. Curata da Diego Giolitti e Eike Schmidt l'esposizione che inaugura oggi si ispira alla natura e alla geometria sacra e sarà visitabile fino al 29 ottobre. Di origine albanese, Xhixha attualmente vive e lavora tra Milano e Dubai. Nasce in una famiglia di artisti dove cresce con un rispetto innato per le arti, scoprendo in giovane età la sua passione per la scultura, ereditata dal padre. Da qui, il suo continuo successo grazie alle sue iconiche installazioni in acciaio inox, ora esposte in collezioni pubbliche e private, in un contesto ormai globale. PERCHE' ANDARE   L'esposizione divisa in due sezioni mette in scena nella Limonaia del giardino mediceo le maestose sculture dell'artista. Grazie ad un intervento altamente qualificato sull'acciaio che passa dall’essere ininterrottamente lineare, al divenire distorto, intricato e frammentario, le monumentali installazioni danno l'impressione di una personale interpretazione visiva dell'influenza tra metallo e luce, tra il concreto e l’etereo. Grandi strutture a colonna, ad esempio, formano un conturbante intreccio dove il visitatore potrà incantarsi, perdendosi durante l’esplorazione. La risposta dell’artista rispetto al concetto di Ordine è ispirata alle teorie basilari della geometria sacra. Grandi strutture sono state create in risposta alla sezione aurea, tra cui principi matematici affini, le cui radici si trovano in natura. Nella mostra ci si può dunque confrontare con

http://www.turismo.it/la-mostra-del-giorno/articolo/art/firenze-a-boboli-il-metallo-riflettente-di-xhixha-id-14931/

Monumenti nelle vicinanze Palazzo Comunale di San Gimignano e Pinac eca Pavimento scoperto

Cattedrale di Santa Maria Assunta (Duomo di Siena)

1/3


5/8/2018

Firenze: a Boboli il metallo riflettente di Xhixha

potenti installazioni, che sono progettate per portare gli spettatori a rivolgere il proprio pensiero su concetti primordiali, quali quelli del caos e dell’ordine. DA NON PERDERE   Fra le opere più sorprendenti segnaliamo” Conoscenza” e “Infinito”. La prima ricorda la spirale logaritmica della conchiglia del Nautilus, la seconda ci rievoca dei concetti fondamentali dell’Ordine, in questo caso l'equilibrio e la regolarità. Due forme inclinate, frammentate, che vanno in direzioni opposte ma che si affiancano. Opere uguali e differenti, poste sullo stesso piano, che vanno a rivelare la più ampia intenzione della mostra: ricreare un luogo dove gli opposti non sono intesi come entità disparate, ma come un unico concetto, profondamente legato.   Helidon Xhixha: in Ordine Sparso  Dal 27 giugno al 29 ottobre 2017 Luogo: Giardino di Boboli, Firenze Info: 055 229 8732   CONSIGLI PER IL WEEKEND   I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE

Palazzo Chigi Piccolomini alla Postierla

FIRENZE Toscana

Altri luoghi da visitare

FIRENZE

Toscana

+ Anteprima mostre: Il Cinquecento a Firenze + A settembre Urs Fischer a Firenze + Firenze è magica vista da Giardino Bardini + Firenze e dintorni: 5 segreti e curiosità da scoprire + Firenze: il museo del più autorevole antiquario italiano + Firenze: 4 cose da sapere sull'arte degli speziali + Firenze: Orsanmichele, gioiello dei frati benedettini

Report a map error Map data ©2018 Google

Segreti d'Italia

*****AVVISO AI LETTORI****** Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Promosso da Taboola

Ecco come imparare una lingua con questa app. Babbel

Video: 25 posti da vedere prima di morire (1 in Italia)

A Napoli, tra le anime ‘pezzentelle’

Volete imparare una lingua velocemente ? Ecco la app creata da 100 esperti. Babbel

10 isole di cui nessuno parla (a torto)

Gratis? No, grazie! Ecco i motivi per cui la app di Babbel si paga (poco) Babbel

I più visti 10 luoghi proibiti che nessuno è autorizzato a visitare Rigenerarsi nelle 10 migliori sorgenti termali del mondo

10 mete in Europa ancora sconosciute al turismo di massa

Umbria, nel teatro all'italiana più piccolo del mondo

Terme gratis in Italia: relax a costo zero

Viaggi low cost 2018: le 19 mete più economiche in Europa

Le 10 spiagge più belle d Italia, secondo gli stranieri

Dove vivere in Europa con 700 euro al mese

20 spettacolari castelli da visitare in Italia

http://www.turismo.it/la-mostra-del-giorno/articolo/art/firenze-a-boboli-il-metallo-riflettente-di-xhixha-id-14931/

2/3


5/8/2018

Firenze, arriva la statua di Xhixha ma le bancarelle non se ne vanno - Repubblica.it

Firenze Cerca nel sito

MET

Firenze, arriva la statua di Xhixha ma le bancarelle non se ne vanno

La statua dell'artista Helidon Xhixha in piazza San Firenze 

Il Comune voleva spostare gli ambulanti da San Firenze, ma il Tar blocca il trasloco di ERNESTO FERRARA E SERENA RIFORMATO Stampa

26 giu

Scoppia un'altra guerra tra il Comune di Firenze e il Tar. Questa volta nel mirino dei giudici amministrativi è finita l'ordinanza con cu Palazzo Vecchio avrebbe dovuto spostare, da oggi, lunedì 26 giugno, i tredici venditori ambulanti da piazza San Firenze. Una batt che va avanti da anni e su cui peraltro più volte si sono susseguiti annunci disattesi del Comune. Oggi l'ultimo colpo di scena. I pro delle bancarelle si sono presentati questa mattina con il provvedimento del tribunale che dispone la sospensiva del trasloco. Propr giorno in cui il sindaco Nardella era in piazza San Firenze per inaugurare una nuova mostra. Un caso anche "artistico", perché lo spostamento delle bancarelle era stato pensato anche per fare spazio alla statua dell'artista contemporaneo di origini albanesi, He Xhixha. Per il momento nessuno se n'é andato e la statua probabilmente sarà esposta tra le bancarelle.

Firenze, i venditori ambulanti non rinunciano alla "loro" piazza

Slideshow

1 di 13

http://firenze.repubblica.it/cronaca/2017/06/26/news/firenze_arriva_la_statua_di_xhixha_ma_le_bancarelle_non_se_ne_vanno-169156966/

1/4


5/8/2018

Firenze, arriva la statua di Xhixha ma le bancarelle non se ne vanno - Repubblica.it Ci sono stati anche momenti di tensione tra l'assessora allo sviluppo economico, Cecilia Del Re, e l'avvocato degli ambulanti. Anch sindaco Dario Nardella era molto amareggiato: "Non faccio commenti sull'operato del Tar e non critico la giustizia amministrativa, m sono che noi abbiamo approvato una delibera il 13 di giugno dopo aver avuto l'ok della soprintendenza e dopo aver avviato la proc da più di un anno. Abbiamo anche inviato e notificato l'ordinanza e nessuno può dire di non aver ricevuto l'ordinanza di spostamen Quest'ultima fa riferimento alla delibera. Il Tar si riunisce di domenica per dire che la nostra delibera non è stata pubblicata ma non abbiamo controllato. Firenze come l'Italia subisce la logica del no, la logica dei veti. Firenze è parte lesa in questa vicenda. Siamo fiduciosi nella giustizia e pensiamo di avere ragione anche questa volta". Secondo la versione del Comune la sospensiva del Tar s reggerebbe sulla motivazione della delibera non publicata on line. Palazzo Vecchio invece sostiene che la delibera è stata pubblica decisione del Tar è arrivata prima della pubblicazione.    Gli ambulanti non se ne vogliono andare ma il loro avvocato, Jacopo Folco Peruzzi, sostiene di essere pronto a una trattativa. Chie location migliore, non gli va bene l'alternativa del Lungarno della Zecca proposta dal Comune perchè è troppo lontano e meno in v Propone il Porcellino, via Magliabechi. Nel frattempo l'amministrazione comunale di Firenze ha deciso la sospensione delle conces delle tredici postazioni per tutta la durata della mostra di Xhixha. La sospensione, spiega Palazzo Vecchio, è dettata dal fatto che l mostra organizzata dalla Galleria degli Uffizi, che si chiuderà a fine ottobre, "rappresenta un'opportunità per la valorizzazione della l'implementazione dell'offerta culturale e l'installazione collocata piazza San Firenze, come quelle in piazza Pitti, è fruibile gratuitam quale parte integrante e imprescindibile per la comprensione dell'intero percorso espositivo".

Mi piace Piace a 70.709 persone. Iscriviti per vedere cosa piace ai tuoi amici.

GUARDA ANCHE

PROMOSSO DA

I sintomi dello scompenso cardiaco Sportello Cuore

Consultazioni, la risata di Di Maio: 'Sto contando come Berlusconi'

Bari, pescatore di datteri sorpeso in diretta dai sub della polizia

http://firenze.repubblica.it/cronaca/2017/06/26/news/firenze_arriva_la_statua_di_xhixha_ma_le_bancarelle_non_se_ne_vanno-169156966/

2/4


Pagina Foglio

  09-2017 16/17 1 / 2

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Bimestrale


Pagina Foglio

  09-2017 16/17 2 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Bimestrale


Data

Florence is You!

Pagina Foglio

Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile.

Lug./Ago. 2017

8 1


Pagina Foglio

08-07-2017 36 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Data

Giornale di Massa

Pagina Foglio

Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile.

Luglio 2017

19 1


5/8/2018

Helidon Xhixha - In Ordine Sparso - Sky Arte - Sky

HOME > CALENDARIO EVENTI

Helidon Xhixha – In Ordine Sparso GIARDINO DI BOBOLI - dal 26/06/2017 al 29/10/2017

GIARDINO DI BOBOLI varco di Annalena, via Romana 37/a Firenze Italia

Allestita nello splendido scenario del Giardino di Boboli, la mostra, dal titolo In Ordine Sparso, cercherà di esplorare i concetti di caos e ordine attraverso un’ambiziosa serie di imponenti sculture ed installazioni. La prossima estate Firenze offrirà al pubblico internazionale dei suoi

Info box Generi: arte contemporanea, personale Autori: Helidon Xhixha Curatori: Diego Giolitti , Eike Schmidt

musei una importante mostra monografica dedicata all’artista contemporaneo Helidon Xhixha. Allestita nello splendido scenario del Giardino di Boboli, la mostra, dal titolo In Ordine Sparso, cercherà di esplorare i concetti di caos e ordine attraverso un’ambiziosa serie di imponenti sculture ed installazioni. Durante la sua carriera, Xhixha ha sviluppato uno stile iconico di scultura, attraverso la manipolazione di acciaio inox riflettente, un materiale che si configura quale elemento chiave dell’artista, trasformandolo in una serie di oggetti astratti che rivelano la loro imponente maestosità e bellezza. Con il successo degli ultimi anni, prima alla Biennale di Venezia 2015 e in seguito alla London Design Biennale 2016, l’artista si è assicurato una posizione tra i vertici del mondo dell’arte, rendendo le sue sculture immediatamente riconoscibili dal pubblico contemporaneo. Attraverso un intervento altamente qualificato sull’acciaio, il materiale passa dall’essere ininterrottamente lineare, al divenire distorto, intricato e frammentario, ottenendo come risultato una personale interpretazione visiva dell’influenza tra metallo e luce, tra il concreto e l’etereo, e affrontando parallelamente notevoli concetti filosofici. Di origine albanese, Xhixha attualmente vive e lavora tra Milano e Dubai. Nasce in una famiglia di artisti dove cresce con un rispetto innato per le arti, scoprendo in giovane età la sua passione per la scultura, ereditata dal padre. Da qui, il suo continuo successo grazie alle sue iconiche installazioni in acciaio inox, ora esposte in collezioni pubbliche e private, in un contesto ormai globale. Per questa prossima mostra nel Giardino di Boboli l’artista ha cercato di approfondire temi molto complessi legati al Caos e all’Ordine, ispirandosi alla natura e alla geometria sacra. L’esposizione sarà divisa in due sezioni dove la differenza tra Caos e Ordine apparirà subito chiara. Nella Limonaia del Giardino di Boboli l’artista guarderà alla natura, al fine di scoprire il caos. La sua fonte primaria di ispirazione è quella delle grotte di cristallo di Naica in Messico: Xhixha formula una risposta complessa alle composizioni apparentemente casuali, dove allo stesso tempo ritroviamo opere d’arte segnate dalla sua caratteristica impronta, la stessa che lo ha reso riconoscibile in tutto il mondo. La Limonaia diverrà una risposta artistica alle grotte stesse; grandi strutture a colonna immediatamente riconducibile all’artista, formeranno un conturbante intreccio dove il visitatore potrà incantarsi, perdendosi durante l’esplorazione. L’installazione comporterà una risposta visiva e coinvolgente all’idea del caos in sé; nessuno schema sottostante, nessuna regolarità sarà individuabile nell’intero corpus dell’opera. La bellezza, ancora una volta, si troverà nell’intangibile e nella casualità. La risposta dell’artista rispetto al concetto di Ordine sarà ispirata alle teorie basilari della geometria sacra. Grandi strutture sono state create in risposta alla sezione aurea, tra cui principi matematici affini, le cui radici si trovano in natura. Forse le opere più sorprendenti in assoluto ad essere esposte saranno quelle monumentali: Conoscenza e Infinito. Le opere riveleranno intricati livelli di geometria e di motivi; provocando agli occhi dello spettatore un’estasiante meraviglia. Conoscenza ricorda la spirale logaritmica della conchiglia del Nautilus; la risposta più riconoscibile della natura alla sezione aurea, in cui grandi segmenti curvi di acciaio a spirale vanno estendendosi verso l’esterno, partendo da un singolo punto centrale dove, aumentando di dimensioni, oscillano. Infinito, seppur molto diverso da Conoscenza, ancora una volta ci rievoca dei concetti fondamentali dell’ Ordine, in questo caso l’equilibrio e la regolarità. Due forme inclinate, frammentate, che vanno

http://arte.sky.it/evento/helidon-xhixha-in-ordine-sparso/

1/2


5/8/2018

Helidon Xhixha - In Ordine Sparso - Sky Arte - Sky

in direzioni opposte ma che si affiancano. Opere uguali e differenti, poste sullo stesso piano, che vanno a rivelare la più ampia intenzione della mostra: ricreare un luogo dove gli opposti non sono intesi come entità disparate, ma come un unico concetto, profondamente legato. Nella mostra In Ordine Sparso ci confronteremo con potenti installazioni, che sono progettate per portare gli spettatori a rivolgere il proprio pensiero su concetti primordiali, quali quelli del caos e dell’ordine. L’arte ha successo quando sceglie di affrontare tematiche universali, sia implicite che esplicite. Per far si che ciò accada, è cruciale considerare quello che separa lo straordinario dall’ ordinario. E’ proprio con questi concetti profondamente radicati nell’essere umano, sia del passato che del presente, che gli artisti possono creare dialoghi emozionanti con la loro pratica, portando il loro lavoro verso nuovi territori. Nell’affrontare i concetti di caos e ordine, Helidon Xhixha ha compreso l’immensa responsabilità che ne deriva; il risultato del suo lavoro mostra un chiaro apprezzamento e una completa dedizione alla magnificenza del compito. Quello che apprenderemo da questa mostra è che Caos e Ordine, rappresentate in apparenza come forze opposte, sono controparti uguali e prolifiche, che risiedono in diverse estremità poste sulla stessa scala. Esistono all’unisono, si basano l’uno sull’altro, unificandosi all’interno di tutte le cose. La mostra è una fondamentale intuizione di questa profonda idea e rispecchia il processo artistico dell’artista. L’ artista si lascia andare alla transizione dal Caos all’Ordine, fondendosi a pieno con questo mutamento; egli parte da una scala universale, da cui attingere continuamente idee e pensieri fino a quando l’Ordine viene ripristinato e da qui, infine, l’opera viene realizzata. Le opere che Helidon Xhixha sta creando per la mostra a Boboli si riferiscono in due modi all’origine rinascimentale di questo luogo straordinario – commenta Eike D. Schmidt, Direttore delle Gallerie degli Uffizi – da un canto partono dalla concezione matematica dell’arte, come la vediamo realizzata da Filippo Brunelleschi e da Paolo Uccello, dall’altro canto rispondono all’intreccio tra arte e natura che nella Tribuna degli Uffizi e nella Grotta Grande del Buontalenti ha raggiunto vette di profonda valenza filosofica. La mostra Helidon Xhixha: in Ordine Sparso, promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo con le Gallerie degli Uffizi e Firenze Musei, sarà curata da Diego Giolitti e Eike Schmidt e avrà luogo nel Giardino di Boboli da 27 giugno al 29 ottobre 2017.

I siti Sky |

Sky TG24

|

Sky Sport

|

Sky Sport F1

|

Sky Sport MotoGP

|

Sky Cinema

|

Sky Uno

|

Sky Atlantic

|

Sky Arte

|

Sky Mag

Guida TV

Pacchetti e offerte

Extra

Sky ID

Corporate

Forum

Tecnologia

Assistenza

Sky Go

Cielo Tv

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono  utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia ­ P.IVA 04619241005 ­ Segnalazione abusi

http://arte.sky.it/evento/helidon-xhixha-in-ordine-sparso/

Cookie Policy

Contatti

Note legali

Pubblicità sul sito

2/2


Pagina Foglio

  09-2017 42 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Mensile


Codice abbonamento:

124272

Quotidiano


Pagina Foglio

27-06-2017 37 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

27-08-2017 24 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Settimanale


Pagina Foglio

14-03-2017 14 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

07-07-2017 37 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Settimanale


Data Pagina Foglio

  08-2017 4/5 1 / 2

124272

Mensile

.

Codice abbonamento:

   INCASA


Data Pagina Foglio

  06-2017 42/43 1 / 2

124272

Semestrale

Codice abbonamento:

LA  FRECCIA FASHION


Data Pagina Foglio

  06-2017 42/43 2 / 2

124272

Semestrale

Codice abbonamento:

LA  FRECCIA FASHION


107

FERMATA DEL MESE//FIRENZE

Firenze contemporanea di Andrea Schillaci

Janis Kounellis Ritratto

L’

estate fiorentina si apre all’arte contemporanea. Dal 2 giugno al 1° ottobre, infatti, la Città del Giglio ospita un’importante collettiva, Ytalia, vocabolo coniato da Cimabue intorno al 1280 e iscritto all’interno della Basilica Superiore di Assisi. La mostra ha il suo fulcro al Forte Belvedere, dove verranno esposte le opere di 12 ar-

tisti che hanno ottenuto riconoscimenti internazionali: Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Alighiero Boetti, Giulio Paolini, Gino De Dominicis, Remo Salvadori, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio e Domenico Bianchi. Alcuni lavori sono visibili anche in altri edifici fiorentini, da Palazzo Vecchio alle Gallerie degli

61

LF

GIU2017

Collegamenti giornalieri Daily links da e per/from and to

FirenzeS.M.N 69

36

2

Uffizi, da Santa Croce al Museo Marino Marini. Nel Giardino di Boboli, invece, dal 27 giugno al 29 ottobre è protagonista lo scultore Helidon Xhixha con In ordine sparso, rassegna che approfondisce temi quali caos e ordine ispirandosi alla natura e alla geometria sacra. Di origine albanese, Xhixha vive e lavora tra Milano e Dubai ed è stato celebrato nel 2015 alla Biennale di Venezia e nel 2016 alla London Design Biennale. Il suo materiale preferito è l’acciaio che, attraverso un intervento altamente qualificato, trasforma da lineare a distorto e intricato, in una personale interpretazione dell’influenza tra metallo e luce. [museicivicifiorentini.comune.fi.it] [www.civita.it] MOBILITÀ INTEGRATA DALLA STAZIONE AL GIARDINO DI BOBOLI Linee autobus 6, 11, 12, 36 fermata Pescaia di Santa Rosa www.ataf.net Servizio bike sharing gestito dalla cooperativa sociale Ulisse www.bicifirenze.it Da piazza della Stazione a viale della Meridiana 1,8 km a piedi


FERMATA DEL MESE//FIRENZE

Firenze contemporanea

Gallerie degli Uffizi, da Santa Croce al Museo Marino Marini. Nel Giardino di Boboli, invece, dal 27 giugno al 29 ottobre è protagonista lo scultore Helidon Xhixha con In ordine sparso, rassegna che approfondisce temi quali caos e ordine ispirandosi alla natura e alla geometria sacra. Di origine albanese, Xhixha vive e lavora tra Milano e Dubai ed è stato celebrato nel 2015 alla Biennale di Venezia e nel 2016 alla London Design Biennale. Il suo materiale preferito è l’acciaio che, attraverso un intervento altamente qualificato, trasforma da lineare a distorto e intricato, in una personale interpretazione dell’influenza tra metallo e luce. LF

Helidon Xhixha Bliss, Mirror Polished Stainless Steel London Design Biennale 2016

L’

estate fiorentina si apre all’arte contemporanea. Dal 2 giugno al 1° ottobre, infatti, la Città del Giglio ospita un’importante collettiva, Ytalia, vocabolo coniato da Cimabue intorno al 1280 e iscritto all’interno della Basilica Superiore di Assisi. La mostra ha il suo fulcro al Forte Belvedere, dove verranno esposte le opere di 12 artisti che hanno ottenuto riconoscimenti internazionali: Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Alighiero Boetti, Giulio Paolini, Gino De Dominicis, Remo Salvadori, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio e Domenico Bianchi. Alcuni lavori sono visibili anche in altri edifici fiorentini, da Palazzo Vecchio alle

62

LF

Helidon Xhixha Iceberg, Mirror Polished Stainless Steel La Biennale di Venezia 2015

GIU2017


Pagina Foglio

09-07-2017 28 1 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Settimanale


Pagina Foglio

09-07-2017 28 2 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Settimanale


Pagina Foglio

29-06-2017 28 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

26-05-2017 14 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


5/14/2018

Albania's Xhixha Strikes Gold With Steel Sculptures :: Balkan Insight

Balkan Insight Share: INTERVIEW

23 AUG 17

Albania's Xhixha Strikes Gold With Steel Sculptures Durres­born sculptor Helidon Xhixha ­ who has achieved international acclaim for his abstract steel art ­ tells BIRN in an interview that while he remains proud to be an Albanian, true art transcends national barriers. Fatjona Mejdini   BIRN   Tirana

Helidon Xhixha. Photo: Giorgia Panzera

The internationally well known sculptor Helidon Xhixha is one of the many Albanians who – to get their art known in the world – migrated to the West in the early 1990s. However, for the sculptor who is best known for creating abstract forms from stainless steel, "migrant" is a not a word that he likes to be described as. Over 25 years of his international career, Xhixha has won a reputation of one the most interesting sculptors on the contemporary scene, having been commissioned to fashion different designs in Europe, the US, Latin America and the Middle East.

http://www.balkaninsight.com/en/article/albanian-sculptor-gives-social-and-political-messages-with-his-works-08-22-2017

1/3


5/14/2018

Albania's Xhixha Strikes Gold With Steel Sculptures :: Balkan Insight

Neon. Photo: Giorgia Panzera

Born in the seaside city of Durres to a father who was also a well-known sculptor, he compares his journey to Italy and then to the wider world with that of the artists of 19th century who headed for Paris to get experience and create art that speaks to everyone. "I have never seen myself as a migrant but as someone who made 'diversity' a source of knowledge, a concept that I still apply in my everyday life," he told BIRN in a written interview. He says art goes beyond cultural barriers, and an artist's origin cannot be an excuse for failure. "I would never use my roots as an excuse for my own failures but will always be proud to be Albanian," he said. However, the responsibility often falls on his shoulders to represent Albania as a kind of artistic ambassador to the world.

Bliss presented by Xhixha in London. Photo: London Design Biennale Facebook page

In 2016, he officially represented Albania at the London Design Biennale, winning the Public Medal for his work. The theme of the show was "Utopia by Design", while Xhixha for his work "Bliss" inspired by Plato’s notion of the "Ideal City" and of Renaissance images of the city, bringing them into a modern era.

http://www.balkaninsight.com/en/article/albanian-sculptor-gives-social-and-political-messages-with-his-works-08-22-2017

2/3


5/14/2018

Albania's Xhixha Strikes Gold With Steel Sculptures :: Balkan Insight

"I’ve attempted to explore the value of the modern community, and with the inclusion of the European border in the design, I hoped to comment on the current migration crisis affecting this continent," he told BIRN. Giving his works a social and political context is important for Xhixha, and he did so with his piece "Iceberg" in the Venice Biennale in 2015. The monumental stainless steel sculpture floated through the canals of Venice as an iceberg. "This great opportunity gave me the chance to highlight the issue of the city’s decline due to overpopulation and increased human traffic, as well as comment on the impact of global warming," he said. As an important moment in his career, he also highlights his solo exhibition within the walls of Pietrasanta in Tuscany, where he used famous marble from local quarries for his work, the same once used by Michelangelo. His connection with the city of Florence is strong, and his exhibition there, "At Random Order", made of 15 pieces, is spread over the city and the Boboli Garden. It will be on show until the end of October.

Chaos and Order. Photo: Giorgia Panzera

In those sculptures, Xhixha explores the ideas of chaos and order and how these concepts have been addressed in philosophy, geometry and the natural world. Xhixha admits he is a dreamer who constantly struggles to make dreams true, while he hopes that his work and career will also motivate the younger generations of artists. He believes many young artists in Albania have the talent to make it internationally – but it is up to them to try and break free from the comfort zone. "It is easy to find excuses not to try your best and be successful. The secret is to travel, to study and understand what is going on in the world and play out the rules of the international art industry," he said. TALK ABOUT IT!

http://www.balkaninsight.com/en/article/albanian-sculptor-gives-social-and-political-messages-with-his-works-08-22-2017

3/3


Pagina Foglio

14-06-2017 9 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

22-06-2017 17 1 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

22-06-2017 17 2 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

27-06-2017 1+4/5 1 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

27-06-2017 1+4/5 2 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

30-08-2017 6 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

14-03-2017 24 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

30-06-2017 12/13 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

28-07-2017 9 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

18-07-2017 25 1

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

14-06-2017 2 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

27-06-2017 7 1 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

27-06-2017 7 2 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

01-07-2017 2 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

14-03-2017 16 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Quotidiano


Pagina Foglio

  07-2017 43 1

124272

Data

.

Codice abbonamento:

Bimestrale


Pagina Foglio

30-06-2017 1+16 1 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Settimanale


Pagina Foglio

30-06-2017 1+16 2 / 2

124272

Data

Codice abbonamento:

Settimanale


http://www.arte.rai.it/articoli/l-ordine-sparso-dell-acciaio-inossidabile-e-riflettente-dixhixha-a-firenze/38352/default.aspx


Touring

27 maggio 2017 Data CORRIERE FIORENTINO Pagina 1


5/14/2018

Helidon XhiXha in Random Order, a Shimmering Exhibit - Flo'N The Go Flo'N The Go

LdM Museology Reviews Arts On Stage Music Lifestyle Sports Gourmet Home / Helidon XhiXha in Random Order, a Shimmering Exhibit

Helidon XhiXha in Random Order, a Shimmering Exhibit By Flo on 02 October 2017 in Arts, Students with No Comments By Daniel Cook (Syracuse University) Boboli Gardens, Florence – The Palazzo Pitti, typically referred to as the Pitti Palace amongst tourists, is a vast structure that dates to the 1450s A.D. The palace has served the Medici family, Napoleon, King Victor Emmanuel III, and now present day tourists and Florentines as a museum. The expansive stone courtyard in front of the main gate is a popular gathering point for all sorts of people, but it also houses the first piece of the Helidon XhiXha in Random Order (H.X.R.O.) exhibit.

Picture 1 Conoscenza (knowledge) Although the palace itself contains many fascinating exhibits of various kinds, the H.X.R.O. is instead spread throughout the Boboli Gardens, a lush expanse of nature behind the palace with fountains and walkways that lead up to a stunning view of the city and the mountains beyond.

http://www.flonthego.com/2017/arts/10-02/helidon-xhixha-random-order-shimmering-exhibit/?utm_campaign=shareaholic&utm_medium=facebook&utm_source=socialnetwork


5/14/2018

Helidon XhiXha in Random Order, a Shimmering Exhibit - Flo'N The Go Flo'N The Go

Picture 2 Fountain Behind Palace

Picture 3 Main Lawn Picture 3 depicts the main lawn of the Boboli Gardens, visible immediately after passing through to the back side of the palace. The lawn features an obelisk in the middle of the walkway, bordered on either side by “Neon” (left) and “Helium” (right) from the H.X.R.O.. Surrounding the lawn are several elegant sculptures, alternating between urns and small Romanesque figures.

http://www.flonthego.com/2017/arts/10-02/helidon-xhixha-random-order-shimmering-exhibit/?utm_campaign=shareaholic&utm_medium=facebook&utm_source=socialnetwork


5/14/2018

Helidon XhiXha in Random Order, a Shimmering Exhibit - Flo'N The Go Flo'N The Go

Picture 4 “Neon”

Picture 5 “Helium” Every piece of the H.X.R.O. exhibit has this unique style, all of them possessing strange names that make the viewer wonder what the artist is hoping to convey. There is a definite element of chaos contained within their shiny metal, both from their shape and the constantly distorted reflections that glint across their surfaces. As seen in Picture 3, the walkway continues past the obelisk and up a steep hill. This leads to an original sculpture contained within a fountain, past which is even more stairs. Although the climb might be a struggle depending on how tired your feet air, the resulting view is worth it…

Picture 6 Florence, Italy Several walkways continue from this highest point, leading all the way back to the sheer cliff face where the palace grounds are forced to stop. Another amazing view is visible from this side as well, this time of the formidable, forest-covered mountains that surround Florence. In between the main fountain and cliff face is decorative plant life, a small Porcelain museum, and plenty of places to sit and enjoy the splendor. The occasional H.X.R.O. piece makes its home here, cropping up and awaiting interpretation just when you thought the last one was behind you.

http://www.flonthego.com/2017/arts/10-02/helidon-xhixha-random-order-shimmering-exhibit/?utm_campaign=shareaholic&utm_medium=facebook&utm_source=socialnetwork


5/14/2018

Helidon XhiXha in Random Order, a Shimmering Exhibit - Flo'N The Go Flo'N The Go

Picture 7 “Nebula”

Picture 8 “Fragments” Entrance to the Boboli Gardens is only 10 euros for as much time as you want, though the gardens close at 6:30. The H.X.R.O. exhibit can be viewed until Oct. 29th, 2017. You may also like:

Orchestra della Toscana, Daniele Rustioni, Beatrice Rana - Flo'N The Go Flo'N The Go

Fabbrica Europa - Flo'N The Go Flo'N The Go

Changing of Guard Flo'N The Go Flo'N The Go

Writing and Rights: How the Writers of PEN International are Shaping the Future Flo'N The Go Flo'N The Go

http://www.flonthego.com/2017/arts/10-02/helidon-xhixha-random-order-shimmering-exhibit/?utm_campaign=shareaholic&utm_medium=facebook&utm_source=socialnetwork


http://www.theflorentine.net/events-articles/2017/08/your-thursday-forecast-best-eventsin-florence-14/


/

CULTURA E SPETTACOLO

A Boboli metallo riflettente di Xhixha 17:00 (ANSA) ­ FIRENZE ­ Metallo riflettente all'ombra del verde mediceo nel giardino di Boboli a Firenze: è 'In Ordine Sparso' mostra di scultura contemporanea che, dal 27 giugno al 29 ottobre, vedrà opere dell'artista Helidon Xhixha 'arredare' gli spazi della limonaia nel parco storico. Filo conduttore della rassegna sarà il dialogo tra ordine e caos, attraverso un equilibrio di tensioni che Xhixha (divenuto celebre in particolare a partire dalla Biennale di Venezia 2015 ed alla London Design Biennale 2016), creerà mettendo in rapporto le sue sculture dai contorni sfuggenti con le rigorose geometrie di Boboli. Nel corso della presentazione è stata ufficializzata anche la donazione da parte di Xhixha di un autoritratto scultoreo per la collezione degli Uffizi: "Sarà esposto negli spazi che queste opere avranno in Galleria a partire da novembre", ha annunciato Schmidt.

Boboli selected press  

Boboli selected press

Boboli selected press  

Boboli selected press

Advertisement