Page 1

magazine

SETTIMANALE DI GOSSIP E SPETTACOLO Anno 3 - numero 17 - Venerdì 4 maggio 2012 - www.iospio.it

Fico - Balotelli

UN ADDIO CON RISSA... ... ALTRO CHE NOZZE!

Mariah Carey - Nick Cannon

SOTTO LA TORRE EIFFEL PER DIRSI DI NUOVO ‘SÌ’

TRA IL SOSPETTO DI UNA LOVE STORY TARGATA CORONA, INCIDENTI STRADALI E APPARIZIONI TV, CONTINUA IL TORMENTONE

Pellegrini - Magnini

SORRISI ANCORA TIRATI MA LA CRISI È PASSATA


www.iospio.it

Venerdì, 4 maggio 2012

io SPIO

3

ALESSIA MARCUZZI TERRORIZZATA: “HO PENSATO DI MORIRE” di Geraldine di Poppa

S

tavolta se l’è vista davvero brutta. Alessia Marcuzzi, infatti, era fra i passeggeri che la scorsa settimana sono rimasti coinvolti nello scontro fra due Frecciarossa alla Stazione Termini di Roma. E anche se nell’incidente sono rimaste ferite ben 10 persone, Alessia se l’è cavata solo con un grande spavento. "Mi trovavo sul treno che ha deragliato... È stato terribile – ha detto ai suoi fan tramite

Twitter - Spero che tutti i passeggeri stiano bene. Sono un po' scioccata... è stato un brutto momento". Uno spavento dovuto anche al fatto che la showgirl sedeva proprio in uno dei vagoni coinvolti nell’impatto. “Ero proprio lì – ha scritto la Marcuzzi carrozza 3, ho visto le facce dei passeggeri dell'altro treno che ha sbattuto contro di noi... Paura vera. Sentivo il nostro treno inclinato che continuava a correre fuori dai binari, fumo, l'impatto e ho pensato: 'Eccoci, siamo

PELLEGRINI - MAGNINI UN AMORE A PROVA IDI CRISI Il loro amore ha superato indenne la prima, vera, crisi. Sì perché se la notizia di uno screzio fra Filippo Magnini e Federica Pellegrini è ormai cosa certa, si discute ancora sul motivo che avrebbe generato le incomprensioni. Qualche tempo fa, infatti, era circolata voce di un litigo fra i due assi del nuoto dovuto ad alcune foto che ritraevano Re Magno con una ragazza bionda. Così Federica, infuriata per gli scatti galeotti, avrebbe deciso di fare armi e bagagli e avrebbe lasciato la casa romana dove i due convivono da gennaio per fare ritorno nella sua Verona. Ma, a smentire la motizia è stata proprio Federica che sul suo blogo ha scritto “Non preoccupatevi: quelle foto sono vecchie e lei è la fidanzata del suo migliore amico che era cena con loro”. Il problema, dunque, sarebbe un altro: il trasferimento nella capitale. Una siste-

mazione che Federica non gradirebbe mentre il suo compagno si sentirebbe praticamente a casa . Così, lei se ne è tornata a Verona e lui, per far pace, si sarebbe precipitato da lei per fare pace. Il tutto però, non senza aver prima detto la sua sul ‘caso Belen’. A Re Magno infatti un giornalista ha chiesto se non si sentisse un po’ come Belen visto che quando ha rubato Federica al suo ex amico Luca Marin, anche lui era fidanzato. “Io sono entrato nella vita di Federica quando la sua storia con Luca era già finita - ha detto il bel Filippo - Se invece Belen l’ha fatto quando Stefano era ancora fidanzato su Emma, allora ha sbagliato”. Viva la sincerità.

magazine

settimanale di gossip e spettacolo distribuito gratuitamente da Effe Editore Srl Sede legale: via Crescenzio, 91 - 00193 - Roma Sede operativa: via Carlo Pesenti, 130 - 00156 Roma Tel. 06 412103200 - Fax 06 412103250 www.iospio.it Registrazione n. 388 del 7/10/2010 presso il Tribunale di Roma Sezione per la Stampa Editore: Effe Editore Srl Amministratore Unico: Antonio Lupetti Direttore responsabile Enrica Arcangeli e.arcangeli@iospio.it

Principali collaboratori: Roberta Beta, Belfagor, Joe Denti, Geraldine di Poppa, Giulio Fede, Andrea Romano, Mariano Sabatini, Luciano Verre, Federica Giuli. Pubblicità Visibilia Pubblicità Via Senato, 99 - 20121 Milano Tel: +39 02 36586750 mail: info@visibilia.eu Stampa Litosud srl Roma, Via Carlo Pesenti n. 130 Pessano con Bornago (MI), Via Aldo Moro n. 1

chiamerà La Pinella (proprio come il soprannome che le ha dato il suo compagno Francesco Facchinetti). “Sarà pronto fra pochi giorni, ma intanto è nato e volevo condividere con voi questa cosa – ha dichiarato la conduttrice sui social network – lo gestirò personalmente, in maniera casereccia. Quindi, sarà un modo divertente per dare e ricevere consigli''. Intanto la showgirl ha postato un video simpatico di presentazione, per annunciare i suoi consigli su come vestirsi bene, ma a basso costo. In bocca al lupo! morti tutti'". Fortunatamente, però, per la conduttrice che viaggiava con il suo ufficio stampa Sabrina Laganà, moglie di Marco Morandi, tutto si è risolto in un lieto fine. "Sono a casa e sono felice. E pensare che ho anticipato il treno...". In base alle prime ricostruzioni, dopo l’impatto

Alessia avrebbe aperto le porte del treno con una leva e sarebbe corsa verso la prima banchina. Giusto il tempo di riprendersi dallo shock che, però, la Marcuzzi è pronta a tuffarsi in una nuova avventura. La conduttrice del GF, infatti, è pronta a lanciare il suo nuovo fashion blog, che si

SOSPIRO DI SOLLIEVO Alessia Marcuzzi, era sul Frecciarossa deragliato alla stazioneTermini.

LAURA BARRIALES TORNA IN SELLA MA CAMBIA PILOTA ROMA – Laura Barriales cambia moto, ma soprattutto pilota. Dopo la rottura con l’asso spagnolo delle due ruote Sete Gibernau, ora la bella showgirl è stata pizzicata in sella con un altro cavaliere. Giacchetta marrone, scarpe sportive e casco ben allacciato in testa, Laura è stata infatti avvistata lungo le vie della capitale sullo scooter di Fabio Ancillotti. Lui e la showgirl sono molto amici, tanto che Laura, paparazzata, si è messa a scherzare con i fotografi a colpi di smorfie e boccacce. Del resto l’ronia proprio non manca alla bella Laura che presto sbarcherà in prima serata su Rai 2 con il programma tutto da ridere ‘Coast 2 Coast’ dove, affiancata dal Trio Medusa, girerà l’Italia alla ricerca di comici e intrattenitori. Un’occasione importante chela Barriales ha preso al volo dopo il rifiuto della Incontrada preoccupata di non riuscire a bissare il successo registrato a Zelig. Vanessa avrà avuto ragione o si dovrà mangiare le mani? SMORFIOSA La Barriales scherza con i fotografi che l’hanno intercettata.


www.iospio.it

Venerdì, 4 maggio 2012

io SPIO

5

I VIP? SONO VOLATI TUTTI A MIAMI MIAMI BEACH - I vip italiani preferiscono Miami. Mentre la pioggia ha messo i bastoni fra le ruote a chi aveva fatto progetti per il ponte del Primo Maggio, le nostre stelle hanno pensato bene di andarsi a rosolare sotto il sole degli Stati Uniti. Proprio come ha fatto la bellissima Michelle Hunziker che

ha approfittato di questo ponte per concedersi una piccola vacanza all’insegna del relax e della spensieratezza. Ma chi sperava in una fuga d’amore insieme al suo fidanzato Tomaso Trussardi resterà molto deluso. La showgirl, infatti, è partita per Miami insieme alla guardia del corpo

e alla figlia Aurora Ramazzotti, con la quale si è lasciata andare a lunghe e salutari passeggiate. Michelle, però, non è certo passata inosservata. Sotto il sole di Miami, infatti, la Hunziker ha sfoggiato un fisico mozziafato impreziosito da un bikini capace di mettere in risalto tutte le sue splendide curve. E chissà se,dopo aver visto queste foto, il suo Tomaso non si starà mangiando le mani rimpiangendo di non averla accompagnata negli States. Michelle, però, non è certo l’unica stella che ha fatto le valige per godersi uno spicchio del mare che piace così tanto ai vip. Oltre a Rita Rusic, che ormai sembra quasi essersi trasferita in pianta stabile a Miami, anche Bobone Vieri non ha voluto mancare l’appuntamento con l’estate anticipata. Eccolo, infatti, mentre si gode un po’ di sole al bordo di una piscina Un riposo che Christian si è meritato dopo aver partecipato all’ultima edizione di Ballando con le Stelle. E anche se nessuno ricorderà con particolare piacere le sue avventure da ballerino, l’ex attaccante della Nazionale sembra aver lasciato un ottimo ricordo ai suoi ex colleghi ballerini. Certo, non avrà più il fisico scolpito di una volta, ma la simpatia è sempre quella.

IN FORMA SMAGLIANTE Durante la vacanza a Miami Michelle Hunziker ha sfoggiato una forma fisica davvero pazzesca. Anche Bobone Vieri dopo la fine degli allenamenti di ‘Ballando con le stelle’ sembra deciso a mantenere la linea.

ANTONELLA: IL PRIMO BACIO? LA MASTRONARDI SI INNAMORA (ancora) SUL SET SOTTO UN SALICE PIANGENTE Da regina dei fornelli a collezionista di flirt. Ma solo quelli degli altri, sia chiaro. Dopo “La Prova del Cuoco”, Antonella Clerici sta portando al successo anche “Era solo un flirt” il programma che Rai 1 ha deciso di schierare il sabato in prima serata per contrastare Amici. Così, l’Antonellona nazionale, che nel suo show invita coppie di ex fidanzati che si erano persi di vista, ha raccontato i suoi primi flirt. “Il primo bacio lo diedi a 13 anni a un amico che si chiamava Luca – ha raccontato la presentatrice a Oggi – eravamo seduti su una panchina del parco sotto un salice piangente e lui mi disse: ‘limoniamo?’. Ricordo che io pensai che l’unica limonata che conoscevo era una bibita e non capivo assolutamente cosa c’entrasse in quella situazione. Devo dire che quella esperienza mi fece un po’ senso perché allora la sessualità non la capivo”. Ma dopo aver raccontato questa situazione piuttosto bizzarra, la Clerici ha deciso di aprire il proprio cuore e di confidare il suo più grande rimpianto d’amore. “Quando avevo 33 anni – ha detto – incontrai un uomo che si chiamava Paolo. Fu un amore profondo che io sottovalutai. Ai tempi non capii il suo valore, ero a caccia della storia da batticuore e persi di vista che persona eccezionale era. Sono certa che se lo avessi conosciuto dieci anni dopo, sarebbe stato l’uomo della mia vita”. Un rimpianto che, forse, neanche la storia con Eddy Martens è riuscita a cancellare. IMPACCIATA Antonella ha raccontato il suo primo, impacciatissimo, incontro d’amore.

Galeotto è stato il set. Ancora una volta. Dopo Vinicio Marchioni e Marco Foschi, Alessandra Mastronardi ha perso la testa per un altro collega. Del fortunato, al momento, si conoscono soltanto il nome, Liam, e il luogo di incontro, ossia il set della fiction “Titanic – Nascita di una leggenda”, la mini serie tv che vede impegnata l’attrice insieme a un cast internazionale di tutto rispetto. “Sì, è vero sono innamorata - ha confessato l’attrice a Gente lui è un attore e un artista inglese, si chiama Liam. Ci siamo conosciuti durante la lavorazione di questo film girato tra Belgrado e Dublino. Per ora ci vediamo un po' a Londra e un po' a Roma". Inutile dire che, dopo le parole della bella Alessandra in molti hanno provato a identificare il misterioso attore. Ma chi ha deciso di scorrere i nomi del cast è rimasto con un palmo di naso. L’unico Liam presente, infatti, fa di cognome Cunningham ed è un classe 1961. Troppo anziano, dunque, per poter essere il nuovo principe azzurro della Mastronardi. Nei giorni scorsi, però, l’attrice è stata avvistata lungo le strade della capitale col suo Liam, quello vero, che da una ricerca dei soliti beninformati dovrebbe chiamarsi McMahon. A lui, ora, spetterà il difficile compito di non far rimpiangere ad Alessandra i suoi due ex. “Sono stati due grandi amori – ha detto la Mastronardi - che poi sono finiti. Anche per scaramanzia non vorrei parlare troppo di questa storia, sulla quale investo molto. Posso dire però che l'amore a distanza

è molto faticoso. Amo le piccole attenzioni quotidiane. Sono una romantica e una sognatrice”. Per questo tutte le mattine Liam porterebbe la colazione a letto alla sua Alessandra. Ma aggiungendo un goccio di the al latte, così è tutto più british.


io SPIO

Venerdì, 4 maggio 2012

GOSSIP IN PILLOLE

di Luciano Verre

www.iospio.it

VASCO ROSSI CONFESSA: “ECCO PERCHE I MIEI CONCERTI SPESSO INIZIANO IN RITARDO” Per anni se lo son chiesti in tanti: perché i concerti di Vasco Rossi spesso iniziano (ora ne fa meno, causa malferma salute) in ritardo? La risposta dei fan era ed è sempre la stessa: “Capricci da star”. Invece no: “IoSpio” ha scoperto la verità. Durante una serata, una ragazza ha osato l’impossibile (la star ha carattere irascibile) e la risposta eccola qua: “Non ne ho mai rimandato nessuno e non sono mai arrivato in ritardo. Quando a volte tardava l'inizio era perché aspettavo nei camerini che arrivasse il cachet pattuito, in contanti e prima di cominciare lo spettacolo... Perché ogni musicista sa quanto è difficile farsi pagare dopo". Grande Blasco!

SILVIO BERLUSCONI & VERONICA LARIO FINITA LA GUERRA DEI ROSES RITORNA LA STAGIONE DELLE ROSE COCORICO Lo diceva anche il poeta: il tempo lenisce le ferite. La guerra di separazione tra Silvio Berlusconi e l’ex moglie Veronica Lario non brucerà come quella dei Roses nell’omonimo film con Kathleen Turner e Michael Douglas, ma si appresta a una felice conclusione. A “IoSpio” risulta che domenica 15 aprile, Silvio e Veronica, in gran segreto, si sarebbero incontrati nella villa di Macherio, dove il loro amore era nato e terminato, per discutere, serenamente, gli ultimi accordi pre-separazione: niente più richieste assurde, niente più voci alterate. I due, salutandosi, si sarebbero anche abbracciati. E che tutto sarebbe andato bene (qualcunio riferisce: “Benissimo”) lo dimostrerebbe il fatto che alla riunione della “pace in terris”, avrebbero (a noi lo danno per certo) partecipato i tre figli della coppia, Barbara, Eleonora e Luigi. Proprio dall’entourage “dei tre” giunge voce che si sarebbe a un passo all’accordo finale. Soprattutto Veronica Lario sarebbe contenta della “stretta di mano”: a lei tornerebbe, con “illimitato usufrutto” e congruo assegno mensile, proprio Villa Macherio, dove la felicità era di casa e dove Veronica adorava coltivare, soprattutto in primavera, le sue amate rose Cocorico, rosse come la passione, niente spine, profumate nell’aria dei campi e in casa. Insomma, è finita la guerra dei Roses e si annuncia, con classe, il ritorno di Veronica alle sue care Rose Cocorico. PS – L’esperto Nino Sanremo, che è stato capace di riprodurre per talea la Rosa Cocorico, spiega: “Di portamento cespuglioso ed eretto, è una pianta generalmente sana e molto generosa, capace di produrre allegre e ripetute fioriture durante tutta la bella stagione. I fiori, semidoppi e dai colori molto vivaci, sbocciano in corimbi da 3 a 7 fiori per stelo. Può essere posta come esemplare isolato o, in numero maggiore, per realizzare colorate e fitte bordure”. Insomma, la rosa della pace.

(FIN TROPPO) SINCERO Vasco Rossi non perde occasione per dire quello che pensa. Anche se sa benissimo che le sue parole fanno sempre arrabbiare qualcuno.

TELEGRAMMI ● Caterina Balivo recidiva. Era stata sanzionata dall’Ordine dei Giornalisti della Campania presso la quale è iscritta come giornalista pubblicista per aver fatto della pubblicità sui giornali, mentre lo statuto lo vieta. Ma la Balivo continua ad apparire nella pubblicità della Cannella. I casi sono due: o si è dimessa dall’Albo o sfida il suo Ordine. Ah, saperlo! ● Riccardo Rossi, come dicono a Roma “c’ha provato” con la bellissima Federica Pellegrini sul set degli spot dell’Enel. Ma mal gliene incolse, lei lo ha mandato giù in piscina e quando l’attore è riemerso una voce maschile ha tuonato: “Mo’ t’affogo io”. Sarà stato Filippo Magnini? Rossi ha precisato: “Se stava a scherzà… ecchecazzz”. ● Il cachet dell’attore inglese Hugh Laurie, che in TV interpreta il Dr House nell’omonima serie (ora su Canale 5) è di 400 mila dollari a telefilm, record nel firmamento delle star più pagate della TV. ● Il cachet del giornalista Giuliano Ferrara per condurre “Qui Radio Londra” dopo il TG1 delle 20, è di 3 mila euro netti a puntata per 5 sere a settimana. Totale a fine mese 60 mila euro. Totale in un anno 720 mila euro. Mica bruscolini anche lui con Dr. House. GIULIANO

BASTA DRAMMI Veronica Lario e Silvio Berlusconi avrebbero trovato l’accordo per la loro separazione.

FERRARA

SI DICE IL PECCATO… ● Chi è l’attore italiano, definito “molto bello ”, anzi “il bello della fiction” che in questi giorni ha aperto un ristorante a Pisa, la sua città, battezzato “La griglia di Varrone”, dove pare si mangi molto bene e dove lui passa le sere in compagnia di amici quando non è sul set? Aiutino facile facile: ora è in TV e ama le rose. ● Chi è la cantante italiana che è in terapia da sette anni, crede nella psicoanalisi e, se glielo chiedete, ne parla con dovizia di particolari “anche se”, precisa lei stessa “mi hanno consigliato di non dirlo ma io non so mentire e non me ne vergogno, penso che andare dall’anali sta sia come andare in palestra, solo che invece del fisico, lì alleni la mente e poi è bello vedere che un uomo finalmente ti ascolta”? Aiutino: a lei… la notte … porta consiglio. ● Chi è il cantante-attore italiano che agli inizi della carriera si chiamava Gianni Rock e faceva la spalla a tanti cantanti celeb ri di allora, per esempio Sergio Bruni? Aiutino: il suo cognome a Montecar lo incute rispetto.

● Fermi tutti: domani, sabato 5 maggio, Flavio Briatore e il mago della ristorazione Giuseppe Cipriani inaugureranno l’omonimo ristorante a Montecarlo. Divi e divette, star di Hollywood e romane arriveranno per il “red carpet” che sarà inaugurato da Charlotte Casiraghi (figlia di Carolina di Monaco) con il suo nuovo compagno, l’attore francese di origini marocchine Gad Elmaleh, 41 anni lui, 25 lei. Flash and flash.

ALLEN-PENSIERO mpio to coinvolto in un buon ese “Due settimane fa sono sta ire ven di chiesto a una ragazza di contraccezione orale, ho detto di no”. a letto con me e lei mi ha ore contemporaneo) (Woody Allen, regista e att

RICCARDO ROSSI

6


www.iospio.it

Venerdì, 4 maggio 2012

TELERING – VOTI IN TV 7+ a Francesco Giorgino, conduttore TG1, che finalmente ha sorriso e quando sorride sembra umano non una mummia, è accaduto durante una intervista in studio a Bruno Vespa, così ci piace (ne ha beneficiato anche l’audiance).

8

a Giorgia Wurth per cinque anni (2003-2008) annunciatrice dei programmi di Raitre, oggi attrice di fiction: è Tessa in “Le tre rose di Eva” su Canale 5. Abbiamo perso una brava annunciatrice, ma abbiamo guadagnato una bravissima attrice, complimenti.

ALESSANDRA MASTRONARDI

9

a Fabrizio Bentivoglio e a Giorgio Tirabassi, cuochi sopraffini in “Benvenuti a tavola” su Canale 5: davvero fanno venire voglia di mangiare quello che cucinano e non c’entra l’arte culinaria ma l’ottima scuola di recitazione.

3

a tutti i TG sia di destra sia di sinistra sia di centro: non se ne può più di tanta cronaca nera e di morti ammazzati e di sangue in TV all’ora di cena o di pranzo. Possibile che in Italia ci sia soltanto questo da raccontare?

5-

al “Titanic” di Raiuno la domenica, sarà l’argomento (le lotte sindacali prima del varo della disgraziata nave), sarà che sono trascorsi 100 anni da quella altrettanto disgraziata notte e assistiamo a centomila rievocazione (uffa), ma questa con Alessandra Mastronardi (anche se lei è brava) non piglia proprio, annoia e tutto sembra prevedibile.

io SPIO

APRITE QUELLA PORTA… CHIUSA POTREBBE ESSERCI EMILIO FEDE (O IL SUO FANTASMA) Nessuno ha il coraggio di aprirla. O di sfondarla. Vedere che c’è dentro. L’imbarazzo è così palpabile che lo si potrebbe tagliare a fette. Accade che dal lontano 29 marzo, giorno in cui il direttore Emilio Fede è stato “licenziato” dal TG4, la porta del suo ufficio è chiusa a chiave a doppia mandata e la chiave ce l’ha in tasca soltanto Fede. Persino il nuovo direttore Giovanni Toti, che avrebbe bisogno di ulteriore spazio (giustamente), si è insediato in una sala riunioni nei pressi, “ma questa non è la prassi” fa osservare (giustamente) lui stesso. Perché nessuno osa aprire la porta della stanza di Emilio Fede? Forse perché vi aleggia il suo fantasma? Perché vi sono oggetti e numeri di telefono compromettenti che soltanto lui sarebbe bene che recuperasse? Mistero. Dietro quella porta chiusa aleggia un dramma, anzi un interrogativo: e se fosse chiusa perché Fede tra un po’ ritorna? (“Toccarsi” un po’ è bene, perseverare sarebbe diabolico, prego). ADDIO AMARO Lo scorso 29 marzo Emilio Fede ha abbandonato la direzione del Tg4 lasciando la “poltrona” a Giovanni Toti.

BOSSI SENIOR, TANTO FUMO... ...E POCO ARROSTO

GIORGIA WURTH

PRESI AL VOLO: MASSIMO GILETTI “FERMATE MIA MADRE, A 80 ANNI SFRECCIA IN AUTOSTRADA” - Signor GilettI, è vero che sua madre Giuliana a 80 anni sfreccia in autostrada come Fernando Alonso in pista? - “Ahimè, sì. Ma lo fa per me. Ogni poco e senza avvisarmi si “spara” un Ponzone Biellese (dove abita) -Roma Eur dove abito io a 200 all’ora come se nulla fosse”. - E non la beccano mai? “La beccano sì, è appena arrivata una multa con la fotografia mentre superava i limiti di velocità in autostrada”. - Salata? “Salatissima, mi ha già comunicato che dovrò pagarla io, così imparo a vivere lontano da casa”. - Però che simpatica sua madre, forte, è vero che fa le novene per lei? “Vero, è cattolicissima, come me. Fa le novene affinché io trovi una bella ragazza e mi sposi”. ACCLAMATO Massimo Giletti è riuscito a conquistare il pubblico della Rai.

Né i questori né i colleghi della Camera dei Deputati sanno più che pesci pigliare o meglio come comportarsi. All’interno della Camera vige da anni (e anni) il divieto di fumare e tutti lo rispettano. Tutti? Uno no. E sapete chi è? Umberto Bossi della Lega. Nessuno riesce a fargli spegnere il sigaro né in aula né in ascensore. Lui arriva, entra, spande nuvole disgustose di tabaccaccio toscano come se volesse significare: “Noi del Nord vi manteniamo tutti, sopportate serenamente i miei sbuffi, altrimenti fora dai ball”. Neanche le signore-onorevoli sono riuscite a convincerlo. “Fora dai ball” pure a loro. Insomma: tanto fumo e poco arrosto (pardon, cortesia)! CONTESTATO Il Senatur Umberto Bossi sta vivendo un momento difficile sia a livello personale che politico.

AUGURI A… Oggi, venerdì 4 maggio, San Ciriaco da Gerusalemme, vescovo e martire, auguri all'attore Enzo Garinei, che compie 86 anni, al pilota motociclistico Jorge Lorenzo, 25, all'attrice Stefania Barca, 38. Domani, sabato 5 maggio, calici al cielo per la cantante Adele, 24, e per le attrici Barbara Livi, 39, e Benedetta Valenzano, 27. Il dì di poi, domenica 6 maggio, fermi tutti perché compie gli anni il bello di Hollywood, George Clooney, saranno 51 primavere. Stesso giorno auguri alla conmduttrice TV Tessa Gelisio, e all'attrice Leslie Hope, 47. Lunedì 7 maggio eccoci a casa dell'attrice Chiara Caselli, per i suoi 45 anni, della conduttrice TV Barbara D'Urso, 55, e dell'attrice Justine Matera, 41. Il giorno dopo, martedì 8 maggio è il turno dell'arte con gli auguri a Vittorio Sgarbi, che tocca, udite udite, 60 primavere; stesso dì calici al cielo per il cantante Enrique Iglesias, 37, e per il paroliere, conduttore TV ed espertissimo di cinema e di canzoni, Paolo Limiti, 72. Giorno dopo brindisi con l'attrice Candice Bergen, 66, l'attrice Glenda Jackson, 76, l'attore Albert Finney, 76. Ed eccoci al gran finale, giovedì 10 maggio, con il cantante Donovan, 66, la fotomodella Linda Evangelista, 47, e l'attore Erik Palladino, 44. A tutti, indistintamente, i compliment di IOSPIO.

7


8

io SPIO

Venerdì, 4 maggio 2010

DIZALII GIIU VERS

UN

di Mariano Sabatini

BELLO DELLA ZIA Gianni Milano è l’ex conduttore di “Uno Mattina estate 2011”, molto amato dal direttore di Rai1, e in virtù di ciò ospite fisso del venerdì a “La vita in diretta”, dove Mara Venier vorrebbe ogni volta («bello della ziaaaa») trovargli una fidanzata degna. Su Facebook, un’ammiratrice, leggendo l’annuncio della partecipazione, ammonisce: «Dì a Mara di fare la professionista non la comare di casa». Il single più coccolato della Tv risponde prontamente: «Mara é una professionista... fa il suo dovere e gioca con me interpretando il ruolo di donna Letizia... ma é solo per divertirci un pó (con l’accento e non con l’apostrofo come sarebbe giusto, ndr), raccontando tra l'altro cose vere e non scritte su di un copione, e per stemperare i toni a volte troppo forti di una trasmissione importante come la vita in diretta... e poi è una donna dolcissima e capacissima, sa fare questo lavoro con grande professionalità». E questo è chiaro, avendola già definita una ‘professionista’… Quello che sfugge è perché tanti minuti preziosi di televisione pubblica si debbano sprecare nell’allestimento di un’agenzia matrimoniale ad uso del piacionissimo Gianni. L’acchiappo della diretta

www.iospio.it

un tantino inciccionita ed ha una bella faccia carnosa. Pare sia un destino inevitabile per le donne del Mezzogiorno, come per quelle emiliane. Con l’età diventano un po’ chiattone…». Giornalisti… grandi forme

DELON DESAPARECIDO La puntata di “Amici” (Italia1) secondo River blog: «Doveva essere la puntata di Belen e De Martino, il giorno dopo l’incidente e, invece, è stata la puntata del forfait di Alain Delon e degli sbadigli. Noiosa e, soprattutto, dominata sempre più da un pongoregolamento incomprensibile, per il pubblico e persino per Maria. Eppure gli ascolti premiano ancora il programma, in crescita. Appreso il forfait di Alain Delon, Maria si è subito data da fare per avere un altro grande nome. Non è stata fortunata e si è dovuta accontentare di Garko. Gli zigomi di Garko erano francamente imbarazzanti. Contenevano lo stesso silicone presente nelle labbra di Valeria Marini. Enrico Brignano pareva un alieno: che c’entra col programma? E meno male che i tre (il terzo manco mi ricordo chi fosse: so solo che, per farsi notare, ha puntato su orride scarpe da ginnastica rosse)…». Ossia, il partenopeo e parte napoletano, per dirla con Totò, Sergio Assisi. Travolti da un insolito festino.

PENSIERINO DI LINUS ANNUNZIATA HARD Non so se la visione che ha Giampaolo Pansa della collega Lucia Annunziata riguardi la sessuologia o la psicanalisi (e alla fin fine non fa differenza). Ce la rivela nel nuovo “Tipi sinistri” (Rizzoli), apparentando la conduttrice di “In ½ ora” ad una vecchia amica della mamma, rimasta zitella e perciò bramosa di incontri carnali… «Lucia non me ne vorrà se oggi mi ricorda quella madamina bollente – scrive Pansa. Soprattutto adesso che è

Complice il ponte festivo del primo maggio, il direttore di Radio DeeJay fa sapere che gli piacciono queste giornate di lavoro a metà. «Certo, in assoluto sarebbe sempre meglio godersi tutte le vacanze del mondo, però andare in radio in momenti alternativi come oggi (il 30 aprile, ndr) non mi pesa per niente. E non solo per il traffico che non c’è o i parcheggi che ci sono, come quello della radio, per una volta semideserto. Il motivo è molto più banale, e forse ci potete ritrovare un po’ anche del vostro quotidiano: in ogni cosa che facciamo c’è una parte piacevole e una un po’ meno…». Il posteggio nobilita l’uomo.


www.iospio.it

Venerdì, 4 maggio 2012

io SPIO 11

di Roberta Beta

L’AMORE DI MICHELLE PFEIFFER PER L’ANONIMATO Ecco un’altra splendida cinquantenne che resiste audacemente nell’olimpo hollywoodiano. L’ultima apparizione cinematografica di Michelle Pfeiffer risale, infatti, all’inverno appena passato nel film Capodanno a New York. Nella storia Michelle impersonava una segretaria dimessa e timorosa che si lascia convincere da un giovane Zac Efron, a festeggiare il Capodanno esaudendo i suoi desideri. Da sexy Catwoman a zitella stropicciata, questa è la capacità camaleontica di una star che ha scelto di lasciare Los Angeles per trasferirsi in un ranch nel Nord della California. La motivazione è stata molto semplice: la po-

polarità è anche una grande rogna, e per sentirsi libera di ritirare il quotidiano fuori dalla porta in vestaglia senza essere abbagliata dai flash dei paparazzi locali, la signora Pfeiffer ha scelto l’anonimato nelle sperdute praterie del Far West. Ecco cosa significa preferire l’essere all’apparire! La prossima settimana uscirà anche in Italia il nuovo film di Michelle, “Dark Shadows”, sarà la zia di Johnny Depp nell’opera del re dell’oscuro, Tim Burton, in cui la bella attrice sfodererà nuovamente le sue meravigliose chiome bionde da bambolona, una bambolona adulta ma sempre ricca di fascino.

IL CUORE DI FILIPPA BATTE SOLO PER L’ITALIA Finalmente un ruolo da conduttrice per la bella svedese Filippa Lagerback che a diciotto anni lasciò il suo paese verdissimo per andare a Milano a fare la modella. Moglie e buoi dei paesi tuoi, dice un proverbio italiano, questo però sembra non essere valso per la bellissima ragazza che infatti ha scelto un marito italianissimo e pure famoso: Daniele Bossari da cui ha avuto la splendida figlia Stella. La cosa buffa è che Filippa pare non abbia mai avuto nem-

meno un fidanzato scandinavo. Che ragazza virtuosa la conduttrice del programma dal titolo “That’s Italia” insieme a Pino Strabioli. Su La7d, Filippa parlerà dell’Italia vista dagli stranieri. Considerato il suo amore per Milano, città dove vive, e l’Umbria, dove è nata la sua Stella, speriamo che la bionda spalla di Fabio Fazio sia di parola e confermi la sua passione per lo stivale, da brava svedese in Italia che quando torna in Svezia si considera italiana.

GIANFRANCO VISSANI COLLEZIONA PENNE (PERCHÉ GLI OROLOGI SONO TROPPO CARI) Bravo è bravo! Io ho avuto il privilegio di assaggiare le sue prelibatezze e sono rimasta davvero estasiata dai gamberoni reali spolverati con il cacao. Gianfranco Vissani è stato il primo grande chef televisivo, a parte la trasmissione di Ave Ninchi e Luigi Veronelli negli anni della tv in bianco e nero. Ora i cuochi impazzano un po’ dappertutto ma lui rimane per me il numero uno. Attualmente va in giro per i ristoranti italiani insieme a Michela Rocco di Torrepadula, ex Miss Italia sparita per un po’ dal video per dedicarsi ai due figlioletti e tornata alla grande insieme a Gianfranco che spero la faccia ingrassare almeno un pochino. La passione del nostro cuoco tuttavia non sembra essere il cibo perché Vissani è un grande collezionista di pene e di accendini. Avrà iniziato ai tempi della Prima Comunione, almeno con le penne. In realtà, lo chef dai calzini rossi ha iniziato a collezionare penne, pare che ne abbia trecento, per supplire all’impossibilità di darsi agli orologi, considerati i prezzi troppo alti di questi oggetti, anche per un personaggio di grande fama. La crisi sta toccando tutti e coloro che svolgono un ruolo pubblico devono dare l’esempio per primi.

ANCHE NICOLE SGAMBETTAVA A NON È LA RAI Lo sapevate che al pari di Ambra Angiolini, Laura Freddi, Miriana Trevisan e tante altre anche la sofisticata attrice Nicole Grimaudo è stata lanciata nel rutilante mondo dello spettacolo da Gianni Boncompagni? Ebbene si! Anche la siciliana, protagonista di fiction poliziesche e di film come “Mine Vaganti” di Ferzan Ozpetek alla tenera età di quattordici anni sgambettava davanti alle telecamere di “Non è la Rai”. La prossima settimana l’attrice tornerà nella sale cinematografiche con la pellicola diretta da Lorenzo Vignolo, “Workers: pronti a tutti”, un film sul problema della disoccupazione giovanile. Nicole, a differenza dei personaggi del film non ha mai avuto problemi con il lavoro anzi, lei che sostiene proprio a causa del lavoro, già da ragazzina, le sia mancata la possibilità di condividere la leggerezza dei coetanei i quali mentre lei lavorava erano in vacanza. Con la voglia di apparire che da tempo infesta l’universo, credo invece che i suoi coetanei avrebbero fatto volentieri a scambio con il suo lavoro e soprattutto con la sua popolarità.


12

io SPIO

Venerdì, 4 maggio 2012

di Giuseppe Armati

I

baci rubati, lo schianto, il sangue. E ancora la corsa in ospedale, le polemiche e i sospetti. La telenovela fra Belen Rodriguez e il suo Stefano De Martino si arricchisce ogni giorno di un capitolo tutto nuovo, proprio come se si trattasse di un romanzo rosa da leggere a voce alta. Questa volta, però, il romanzo d’amore ha rischiato sul serio di trasformarsi in una tragedia. Tutto è iniziato venerdì scorso, quando Belen e Stefano, terminate le prove per “Amici”, hanno abbandonato gli studi della Titanus a bordo della moto del ballerino (una Triumph Scrambler, evoluzione della mitica due ruote di Steve McQueen, che - ironia della sorte - proprio Emma Marrone aveva regalato a De Martino nel bel mezzo della loro storia d’amore). I due decidono di mangiare un panino da McDonald’s che si trova poco più avanti e lì, fra panini e coca cola, si lasciano andare a baci e coccole incuranti della presenza dei paparazzi che iniziano a scattare una foto dietro l’altra. La coppia decide di rimettersi in sella per tornare in hotel ma, una volta imboccata di nuovo la Tiburtina, qualcosa non va per il verso giusto e la moto tampona un Ford Transit infrangendone il vetro posteriore. Belen e Stefano vengono sbalzati dalla sella impattando prima contro il veicolo, poi contro l’asfalto. I soccorritori, arrivati immediatamente, mettono i due fidanzati su due barelle diverse e iniziano la corsa verso l’ospedale più vicino, quello di Tivoli, dove gli viene assegnato un codice verde. Certo, le ferite ci sono e non sono uno scherzo ma non rischiano la vita! Però, visto che Belen è una delle più belle showgirl dello Stivale e necessita delle cure di un chirurgo estetico, i due vengono trasportati al Pertini. Insomma, tutto è bene quel che finisce benee l’argentina e il ballerino se la sono cavata con qualche ferita e, soprattutto, tanta paura. Eppure, nonostante il brutto incidente di cui sono stati protagonisti, in tanti continuano a guardare questa coppia con sospetto. In molti infatti sarebbero riusciti a scovare qualche indizio che lascerebbe pensare a una ‘regia’ di Corona e ci si è comin-

www.iospio.it

Belen e Stefano: DOPO LA

SOFFERENTI Belen e Stefano all’uscita del Pertini. Insanguinati e incerottati, i due sono tornati in albergo per riposare. Alla Rodriguez sono stati applicati ben 20 punti di sutura. ciati a chiedere se più che di un amore travolgente, non si tratti di una clamorosa operazione di marketing. L’ultimo dubbio - ma solo in ordine cronologico - è legato proprio ai postumi dell’incidente stradale di venerdì scorso. Nelle foto scattate all’uscita del-

l’ospedale si vede una Belen con una fasciatura alla gamba sinistra che le arrivava fino al ginocchio che per camminare aveva bisogno delle stampelle e dell’aiuto del suo prestante fidanzato. Poi, appena 24 ore dopo, ecco che la bella argentina fa il suo passaggio lampo ad Amici con scarpe da ginnastica e una

civettuola fasciatura rosa che le arrivava alla caviglia. Il giorno seguente, poi, si riduce ancora e la Rodriguez, ospite di Scherzi a Parte, sfoggia i tacchi e un paio di cerotti. Per i complottisti, però, gli elementi che farebbero pensare a un ‘dietro le quinte’ targato Corona (che intanto continua a tacere) in questa fiction d’amore sarebbero almeno altri tre. Il primo riguarda la maglietta indossata da Stefano durante la prima uscita pubblica con Belen, una t-shirt della griffe Rock‘n Roll che compare anche sulla pagina

web di Fabrizio Corona. Per carità, la scelta potrebbe essere una semplice coincidenza, come quella che ha portato Belen a scegliere per la sua prima uscita pubblica col ballerino di Amici una borsa teschiata non ancora in vendita prodotta dal-


www.iospio.it

Venerdì, 4 maggio 2012

A PAURA, I SOSPETTI

SCOOP? Ecco le foto apparse su Social Channel. Belen e Stefano prima si baciano, poi salgono in moto senza sapere che andranno incontro allo spaventoso incidente. la MiaBag, marchio seguito dal socio di Corona, Mirko Scarcelli. A lasciare ancora più perplessi, però, è il sito su cui sono comparse le foto del primo bacio fra l’ex di Fabrizio e De Martino. Sì perché il Canale Social Channel, che è riuscito a pubblicare i preziosi scatti, è proprio di Mirko Scarcelli e, tra le altre cose, si occupa di casting con Corona e la famiglia Rodriguez. “La foto è stata messa sul mercato - si è difeso Scarcelli - e noi siamo riusciti ad acquistarla. Tutto qui. Entro la settimana pubblicheremo due servizi uno di gossip e uno di politica che faranno tremare l’Italia”. Sarà, ma in attesa di leggere questi incredibili scoop alcuni utenti hanno sottolineato come qualche giorno fa, sul sito di Groupalia, c’era

un’offerta che proponeva a 99 euro invece che a 2500, la partecipazione a casting, l’attivazione di caselle mail, la creazione di pagine facebook e la pubblicazione di foto su Eva Tremila. Un’occasione da prendere al volo e che era stata postata propria da Scarcella con l’aiuto di Fabrizio Corona (che avrebbe dovuto occuparsi sia della parte sui social network, sia della pubblicazione delle foto sulla rivista per la quale cura l’editing). Insomma, una love story piena di interrogativi alla quale, però, ha voluto contribuire anche Sara Tommasi che ha raccontato a DiPiù la sua versione dei fatti. “lo sono stata solo il pretesto con il quale Belen ha mollato Corona per Stefano De Martino - ha detto - quella storia andava avanti già da un po’, io non c’entro nulla. Da un paio di mesi lavoro per la nuova agenzia creata da Corona, “La Fenice”. Fabrizio e io ci conosciamo da anni e lui mi sta aiutando a rialzarmi dopo gli scandali nei quali sono stata coinvolta l’anno scorso. Belen ha usato questo rapporto di lavoro come scusa per mollare Fabrizio. Appena lui mi ha preso nella sua nuova agenzia, Belen è impazzita di gelosia, gli ha dato l’ultimatum: “O lei o me”. Ma è stata solo una sceneggiata! Lei è una primadonna e si sta a preoccupare per me? Che cosa temeva, che le portassi via il suo uomo?”. Intanto, in attesa di conoscere i

nuovi sviluppi della vicenda, sembra proprio che la love story abbia cominciato a mostrare i suoi primi effetti. Dopo essere stato sconfitto dall’omaggio della Rai a Mino Reitano, infatti, Amici ha ripreso quota e, grazie alla fugace presenza di Belen e Stefano e all’esibizione di Emma che, non a caso, ha scelto cantare ‘Bella senz’anima’ guardando fissa negli occhi l’argentina, è riuscito a sbaragliare la concorrenza di “E’ stato solo un flirt”, il nuovo programma della Clerici, portando a casa il 24% di share. Sarà solo un caso?

PARAGONE IMPEGNATIVO La prima pagina di Novella 2000 paragona l’incidente che ha avuto come protagonisti Stefano e Belen con quello che ha portato alla morte Lady Diana nel 1997. Un parallelismo, questo, forse un pochino azzardato.

io SPIO 13

MA UN MEDICO SI RIBELLA E DENUNCIA SU DAGOSPIA: “TRATTATI DA PRIVILEGIATI” Dispiaciuto per l’incidente, amareggiato per come sono stati gestiti i soccorsi alla coppia più paparazzata del momento. A un medico che da anni lavora nel Pronto Soccorso di un noto ospedale romano, infatti, i conti non tornano. O meglio, visti i tempi di crisi e tagli selvaggi al sistema sanitario nazionale, il dottore ha voluto puntare il dito contro il trasferimento immediato di Belen e Stefano da un ospedale a un altro a bordo di un’ambulanza, trasferimento effettuato solo per motivi di chirurgia estetica. I due, che in seguito all’incidente avvenuto su via Tiburtina erano stati trasportati in un primo momento all’Ospedale di Tivoli (dove erano stati classificati semplicemente come codici verdi), sarebbero stati portati d’urgenza al Pertini solo perché la gamba della Rodriguez necessitava di punti di sutura che dovevano’ essere messi da un chirurgo plastico. Tutto a spese dei contribuenti, naturalmente. Così il medico ha deciso di esprimere tutto il suo malumore con una lettera indirizzata a Roberto D’Agostino, mente del sito Dagospia. “Nel pomeriggio di venerdì – ha scritto – Stefano e Belen sono stati portati da una ambulanza del 118 al DEA di 1° livello di riferimento rappresentato dall'Ospedale di Tivoli. I due - ha aggiunto - anche sulla base del loro aspetto e delle loro condizioni cliniche apparenti documentate dai filmati dei media, sono a quel punto sicuramente classificati come codici verdi (i pa-

zienti non hanno sicuramente lesioni che coinvolgono organi e funzioni vitali ma necessitano di cure). L’ospedale di Tivoli dispone di tutte le specializzazioni fondamentali in un ospedale ma non dispone di un reparto di chirurgia plastica. La soubrette NON ha riportato delle ferite lacero-contuse in un segmento nobile come il viso ma su una gamba e un braccio. A questo punto, a mio avviso senza un apparente valida giustificazione, i due feriti in codice verde vengono urgentemente trasferiti con una ambulanza al DEA dell'Ospedale Sandro Pertini, nosocomio che dispone di un reparto di Chirurgica Plastica. Peraltro i chirurghi plastici sono solo reperibili durante la notte (dopo le 20 di sera) e non sono in guardia attiva. Io credo che non sia giustificato trasferire una soubrette da un nosocomio ad un altro solo per garantirle una migliore sutura chirurgica - ha concluso il medico nella sua lettera di denuncia a Dagospia - in tempi in cui si cerca di risparmiare anche sull'acquisto delle garze dentro un ospedale e in cui per trasferire un paziente in codice rosso o giallo possono a volte essere necessari anche alcuni giorni. Credo che sia i diretti interessati che soprattutto coloro che gestiscono l'Emergenza Sanitaria nella Regione Lazio debbano necessariamente dare delle spiegazioni alla cittadinanza, agli utenti del Sistema Sanitario Nazionale e ai contribuenti. Con questo ti saluto. Un medico del SSN della Regione Lazio”.


www.iospio.it

Venerdì, 4 maggio 2012

IO

SPIO ANCH’

QUEL BUON GUSTO DEI CUGINI FRANCESI di Roberta Beta

N

io SPIO 15

on so se vi sia mai capitato di arrivare in Piazza Farnese, a Roma, e di alzare gli occhi verso il grande palazzo che campeggia su tutta la piazza. Si tratta della sede dell’Ambasciata di Francia. Come direbbe mio figlio: ecco qua che ci hanno rubato un’altra opera d’arte! In effetti i cugini d’Oltralpe, sotto la spinta dell’Imperatore Napoleone, hanno fatto razzia di molte opere nostrane: forse ancora non riescono a digerire che l’Impero Romano sia stato grande e abbia battuto i Galli, all’epoca di Giulio Cesare. Io sostengo, inoltre, che i francesi abbiano molto buon gusto. La scelta della loro sede nel nostro paese lo dimostra. Palazzo Farnese è meraviglioso ma soprattutto racchiude affreschi da capogiro che si riescono ad intravedere di sera attraverso le grandi finestre che si affacciano sorridendo sul popolo italiano. Purtroppo è difficile visitare i saloni e i giardini dell’ambasciata ma visto che il cinema francese sta spopolando anche nelle nostre sale, non è raro che il portone principale si apra non solo per visite diplomatiche ma anche per eventi di gala legati all’intrattenimento. La scorsa primavera ho avuto l’opportunità di assistere

alla presentazione del festival del cinema francese che si è tenuto in quel di Firenze mentre pochi giorni fa i saloni del palazzo hanno ospitato una serie di nomi altisonanti giunti ad accogliere due dive del cinema francese come Carole Bouquet e Charlotte Rampling. Se non ci fossero stati i fotografi ad abbagliarle con i loro flash nessuno si sarebbe accorto della loro presenza discreta. Carole, ex fidanzata storica del mitico Gerard Depardieu, sembrava la padrona di casa e fungeva perfino da interprete e da tecnico del suono. Più volte, infatti, la bella Carole, è giunta in aiuto dell’ambasciatore, Alain Leroy, da poco insediatosi, quando si è accorta che il microfono in dotazione all’esimio connazionale non funzionava. Elegantissima in un completo nero e forse Chanel, Carole, l’ho vista bene, non ha una ruga. Ecco che cosa vuol dire non esporsi mai al sole nonostante un bel dammuso a Pantelleria! Altro che noi italiane, lucertole accartocciate già intorno ai trent’anni. La Bouquet ha superato da un pezzo la cinquantina. Charlotte Rampling poi, ha dato uno schiaffo morale a tutte le partecipanti in abito lungo e con inserti dorati o argentati che dir si voglia. Lei, la diva lanciata in Italia da Liliana Cavani nel film “Portiere di Notte”, dove la Rampling ammiccava in topless, con il seno appena coperto da un paio di bretelle nere, è arrivata con indosso un tailleur grigio pantalone e un paio di scarpe basse, non portava nemmeno una pochette, intesa come borsa; non era truccata e salutava con sorriso discreto tutti coloro che le si facevano intorno per omaggiarla. Che star! La classe non è acqua! A proposito, in territorio francese, l’ambasciata è Francia a tutti gli effetti, si beve solo champagne e in coppa. Alla faccia di chi pontifica sull’uso delle flutes, ostinandosi a considerarle il contenitore più idoneo per sorseggiare la preziosa bevanda. Io che sto rigorosamente seguendo la dieta ideata da Pierre Dukan, che è giusto un nutrizionista francese, ho potuto solamente bere dell’acqua frizzante. Peccato che non fosse Perrier o Badoit! Mentre

osservavo lo svolgersi della serata, in occasione della manifestazione “Rendez Vous”, dedicata alle ultime novità del cinema francese, ho avuto l’occasione di scambiare due parole con Carlo Vanzina, regista e sceneggiatore che ha voluto Carole Bouquet in uno dei suoi film, Mystère, negli Anni Ottanta. Oltre a Vanzina erano invitati anche Monica Scattini, Valeria Golino. Ettore Scola e molti altri personaggi che hanno spesso lavorato oltre frontiera. Quando Monsieur Leroy ha invitato gli astanti a recarsi a cena io, che essendo a dieta non avevo alcuna intenzione di toccare cibo, sono comunque scattata verso il Camerino, meglio conosciuto come Salone Carracci, il cui soffitto affrescato si intravede dalla piazza sottostante, per ammirare finalmente da vicino il capolavoro dell’artista bolognese, Annibale Carracci. Intanto che tutti sgomitavano per un posto a tavola, io me ne sono andata in giro per i saloni, come se fossi stata alla Galleria Borghese. Che ricchezza! Che sontuosità! Alla fine del periplo consentito mi sono ritrovata ad ammirare anche dei pezzi di affreschi del Domenichino e devo dire con un certo disappunto. Ripensando a mio figlio mi sono detta: Questi francesi avidi non si potevano accontentare del Palazzo? La leggenda dice pure che lo Stato Francese paga all’Italia, per l’affitto, l’equivalente di 100 lire all’anno del vecchio conio. Da Giulio Cesare a Mario Monti: ne è passata di acqua sotto i ponti!

ELEGANTISSIME Carole Bouquet (a sinistra) e Charlotte Rampling (a destra) sono state le ospiti d’onore intervenute al ricevimento organizzato a Palazzo Farnese dall’ambasciatore francese Alain Leroy (in basso a sinistra).


www.iospio.it

O R E T S E DALL’ HILARY DUFF SI CONFIDA “SONO GRASSA, MA NON MI IMPORTA”

Venerdì 4 maggio 2012

RAFFAELLA E MARIO

io SPIO 17

LA BIONDISSIMA CHLOE EVANS DICHIARA AL SUN DI ESSERE L’AMANTE SEGRETA DI BALO E RIVELA: “SOTTO LE LENZUOLA AMA TRUCCARSI DA DONNA”. LA FICO SI INFURIA. PICCHIA IL FIDANZATO E A DIVIDERLI ARRIVA LA POLIZIA

STRANEZZE DA VIP Hilary Duff ha rivelato alla stampa di aver conservato in un sacchetto il cordone ombelicale del figlio, Luca Cruz. Los Angeles - Altro che diete e sedute sfiancanti in palestra, Hilary Duff non ha nessuna fretta di rimettersi in forma. Nonostante i tanti chili messi su durante la gravidanza, infatti, la cantante e attrice americana sembra infischiarsene degli articoli della stampa rosa che non smettono di sottolineare la sua nuova silhouette decisamente rotonda. “Non sono così fissata con il mio peso – ha detto Hilary a UsMagazine.com – voglio ritrovare la mia forma, ma non sto fuori di testa per questo. Sto solo facendo esercizio e cercando di mangiare un po’ più sano. Ho appena iniziato a fare SoulCycle. È un ottimo allenamento ed è perfetto perché dura solo 45 minuti. Con cos’altro si può sudare così in 45 minuti”. Ma a giudicare dalle foto, per Hilary, che Il 20 marzo 2012 ha dato alla luce il suo primo figlio Luca Cruz, frutto del matrimonio con l’ex giocatore di hockey Mike Comrie, la strada sembra essere ancora lunga.

FUORI FORMA Nonostante i tanti chili messi su durante la sua gravidanza, Hilary Duff ha detto di non aver fretta di dimagrire.

UN ADDIO A SUON DI SCHIAFFONI di Andrea Romano Manchester – Stavolta Raffaella Fico ha alzato la voce (e le mani). Stanca di apprendere dai tabloid inglesi dei tradimenti seriali di Super Mario Balotelli, la showgirl napoletana si è lasciata andare a una litigata furibonda con il suo fidanzato. Tutto è successo domenica scorsa, quando la Fico ha letto l’intervista rilasciata da Chloe Evanas al Sun. Una lunga chiacchierata in cui la procace assistente personale del calciatore più talentuoso e chiacchierato della Premier League ha detto di essere l’amante di Balotelli da circa due anni. Così Raffaella, che aveva già chiuso un occhio dopo le confessioni della escort Jennifer Thompson, che aveva detto di aver avuto diversi rapporti con Super Mario, si è lasciata andare ad una lite così furiosa da obbligare l’attaccante a chiamare i vertici del Manchester City. I dirigenti, però, non hanno potuto fare altro che chiamare la polizia chiedendo che qualche agente andasse a controllare la situazione. Quando i poliziotti sono arrivati davanti alla villa di Balotelli in Alderley Edge, nel Cheshire, si sono sentiti rispondere che non c'erano particolari problemi e che il litigio era scoppiato per una questione economica. Difficile, però, pensare che le parole della Evans non c’entrino con tutta questa faccenda. Sì

perché il ritratto di Mario Balotelli che la bionda maggiorata ha tratteggiato per il Sun, non era certo dei più lusinghieri, anzi. La bella Chloe, infatti, si è divertita a girare il dito nella piaga definendo prima l’attaccante della nazionale come un mix fra “Willy Wonka, Peter Pan e Michael Jackson”, e poi dipingendolo come un immaturo, traditore seriale, ossessivo e con la perversione di travestirsi da donna. “Raffaella Fico pensa di essere unica per Mario – ha raccontato la Evans - ma non è così. Lui vuole me, io sono la sua preferita. Torna sempre da me". La relazione fra Super Mario e la biondona sarebbe iniziata nel 2010, quando i due si sono conosciuto nel locale Sugar Buddah. Per l’attaccante si trattò di un vero e proprio colpo di fulmine, tanto che iniziò a tempestare di sms e di telefonate Chloe, fino a quando la ragazza non è caduta fra le sue braccia. "Stava già con Raffaella e io inizialmente gli dissi di no – ha spiegato la Evans Ma lui insistette e io cedetti. L'ha tradita tante volte con me e non mi è mai sembrato pentito. Solo una delle prime volte gli ho fatto notare che era fidanzato e che non avrebbe dovuto tradirla e lui si fermò a pensare – ha aggiunto ma poi ricominciò con lo stesso comportamento. Per qualche tempo non ci siamo sentiti, fino al mese scorso. Mi ha chiamato e mi ha detto che

voleva vedermi. Mi ha invitato a casa sua e ci sono rimasta per sette giorni. Mi ha raccontato di essersi lasciato con Raffaella – ha raccontato ma presto è diventato ossessionato da me e io non riuscivo più a sopportarlo. Mi mandava centinaia di sms al giorno e mi chiamava costantemente. Non riuscivo nemmeno a lavorare. Era ossessionato dal pensiero che potessi tradirlo". Ma il dettaglio più osé del racconto della ragazza non siano tanto le corna, quanto alcune ossessioni che Mario avrebbe sotto le lenzuola. “Gli piace mettersi una parrucca bionda, truccarsi e fingere di essere una wag (le bellissime mogli dei calciatori inglesi) - ha rivelato - amava farsi chiamare Marilyn Balotelli ". E pensare che, fino a un paio di settimane fa, sembrava proprio che Raffaella e il suo Balotelli stessero seriamente pensando di convolare a nozze.


18

io SPIO

Venerdì, 4 maggio 2012

www.iospio.it

RO DALL’ ESTE

NICK IN GINOCCHIO DA MARIAH PER GIURARLE (ANCORA UNA VOLTA) AMORE ETERNO di Geraldine di Poppa Mariah Carey e suo marito Nick Cannon hanno deciso, come ogni anno, di rinnovare la loro promessa di matrimonio. E questa volta i due piccioncini hanno deciso di dirsi di sì a Parigi, città dell’amore per antonomasia. I due si erano sposati nel 2008 in un resort privato alle Bahamas, dopo un breve fidanzamento. Questa volta, però, per il rapper e la cantante c’è anche un’altra ricorren-

PRIMA LO SHOPPING... Mariah e Nick hanno fatto compere al negozio di Dior per bambini a Parigi.

za da festeggiare. Il 30 aprile 2011, infatti, la Carey ha messo al mondo i due gemelli, un maschio e una

to Nick ha sfoggiato uno smoking bianco con cravatta nera. L’entusiasmo della diva è stato trasmesso via twitter ai suoi fan, “questa notte è stato incredibile – ha cinguettato la Carey – non riesco a dire quanto è stato magnifico rinnovare i nostri voti nuziali a Parigi, in cima alla Torre Eiffel”. Insomma Mariah e Nick sembrano ogni giorno più innamorati, come hanno dimostrato anche durante il ricovero in ospedale a gennaio del rapper, a causa di un’infiammazione renale che lo ha costretto a cancellare tutti i suoi impegni lavorativi tra cui lo show che te-

femmina, Moroccan e Monroe. La coppia è stata immortalata mentre faceva shopping per i loro due bambini nelle vie del centro della città, mentre la sera di fronte alla Tour Eiffel si è svolta una cerimonia privatissima tenutasi nel ristorante Jules Verne. Mariah si è presentata con un abito bianco a sirena, stretto in vita da una fascia nera, che ha messo in risalto tutte le sue curve, al collo una collana di diamanti dal valore di 200mila sterline, mentre il mari-

neva quotidianamente alla radio. Durante il ricovero, la cantante gli è stata sempre accanto, per cercare di superare al meglio questa brutta disavventura. Cannon ha deciso di voler pubblicare sul sito web le fasi della malattia in uno show chiamato “Incredible Health Hustle”. Ora che tutto è passato i due sposini hanno pensato bene di trascorrere qualche giorno in famiglia e rinnovare i voti matrimoniali, ormai diventato un “must” per tutte le star americane.

...POI LE NUOVE PROMESSE Nick si inginocchia davanti alla sua Mariah per rinnovare ancora una volta la sua promessa matrimoniale. Dal terrazzo della splendida suite della coppia, si può notare il romanticissimo scorcio con vista sulla Torre Eiffel. Quale cornice migliore per giurarsi amore eterno?

WILLIAM E KATE: ANNIVERSARIO LOW COST LONDRA – Le è bastato un solo anno per mettere d’accordo tanto i sudditi quanto la Corona. A poco più di 365 giorni dal Royal Wedding con il principe William, infatti, Kate è diventata un membro perfetto della famiglia reale. Spedita in naftalina l’immagine da commoner, ora la duchessa di Cambridge è diventata una donna che si sente a proprio agio nel parlare in pubblico, si mostra sicura e disinvolta accanto al marito William, e prende un tè con piacere con la nonna del suo spo-

so, la regina Elisabetta II. Una metamorfosi completa, che ha infuso sicurezza a Kate togliendole qualsiasi imbarazzo nel parlare in pubblico e rendendola assolutamente padrona della situazione. Proprio come quando William era nelle isole Falkland e la bella Kate ha tenuto il suo primo discorso pubblico da sola, dove ha sottolineato di essere dispiaciuta di non

avere accanto a sé il marito. Insomma un'ottima gestione dei media che potrebbe essere di insegnamento anche alla sorellina Pippa, diventata suo malgrado protagonista di numerose avventure non sempre edificanti. Altra grande evoluzione è stata quella del look, che ha portato Kate a dimostrare che si può diventare icone di stile anche indossando abiti non eccessivamente costosi e, sempre all’insegna del low cost, gli sposini reali hanno festeggiato il loro primo anniversario di matrimonio rigorosamen-

te in privato nel loro chalet a Anglesey, in Galles. Alla bella favola, dunque, manca solo la nascita di un erede al trono che molti sudditi aspettavano entro i 12 mesi dalle nozze. Ma per questo c’è ancora tempo. AMATA In un solo anno Kate è riuscita a entrare nel cuore dei sudditi inglesi che non vedono l’ora che la duchessa dia alla luce un bambino.


Venerdì, 4 maggio 2012

IL FASCINO INTRAMONTABILE DI PAMELA PRATI La serenità non conosce età. Parola di Pamela Prati. La showgirl è intervenuta ai microfoni di RMC per commentare i risultati della ricerca svolta dall’Università di Cambrigde, secondo cui dopo i 40 anni si vive più sereni. “Secondo me non si ha un’età per avere la felicità – ha detto la Prati a Monica Sala, Max Venegoni e Teo io credo che dopo i 30, dopo i 40, dopi i 50 si ha più la consapevolezza della vita e quindi si è più saggi, si ha più esperienza su quello che si deve fare, degli sbagli che sono stati fatti. Sicuramente una donna dopo i 40 si rende più realizzata, è più affascinante. Infatti – ha aggiunto - quando oggi si parla di donne affascinanti si parla di Sharon Stone, di Michelle Pfeiffer. Sono donne intramontabili in quanto a bellezza perché il fascino non ha età. Su questo io con-

MAYRA, LA MISS CHE HA DETRONIZZATO LA BIVONE Da prima delle sconfitte a Miss Italia. Ma solo per 45 giorni. È questo lo strano destino di Mayra Pietrocola, seconda classificata al concorso di bellezza più prestigioso di Italia, che per 45 giorni dovrà sostituire la reginetta Stefania Bivone, alle prese con la maturità. “Devo ancora ben realizzare la situazione – ha confessato Mayra però sono davvero molto felice e mi considero fortunatissima questo è il sogno di ogni seconda. Spero che in futuro ci siano tante opportunità”. Un destino del tutto simile a quello vissuto qualche anno fa da Caterina Balivo, che ora ha voluto dare un consiglio alla Pietrocola. “Sono arrivata terza; non ho mai vinto nessuna fascia, mai stata vice. Insomma, Mayra goditela perché credo sia la prima volta che succede in 53 anni di Miss Italia”. In bocca al lupo.

MAYRA PIETRACOLA

PAMELA PRATI

ON AIR

cordo perché è vero che dopo i 40 si raggiunge una consapevolezza maggiore di tutto”. Una tesi, questa, che non sembra aver convinto fino in fondo Teo Teocoli: “Sarà – ha commentato – io però tornerei volentieri ai 20”.

io SPIO 19

L’ARTE CORRE IN AIUTO DEI BIMBI IN DIFFICOLTÀ La Pop Art si mette al servizio dei bambini. È questa la sfida di “Love, No Exit”, la mostra di Fabio Ferrone Viola che andrà in scena questa sera alla Pista del Ghiaccio di Roma a Piazza Mancini. Un appuntamento importante, che vuole mettere insieme l’arte che Ferrone Viola - già stilista presso la sartoria di famiglia, la Ferrone SpA - ha affinato fra New York, Los Angeles e Londra, e l’aiuto concreto nei confronti dei bimbi in difficoltà. Il ricavato delle opere vendute, infatti, sarà destinato interamente alla Onlus Save The Children. Ma le sorprese non finiscono qui. Tutti i bambini che parteciperanno potranno accedere direttamente alla pista del ghiaccio dove troveranno ad attenderli il padrone di casa: un simpatico pinguino che li porterà ad esplorare un meraviglioso laboratorio creativo. Insomma, non ci sono scuse, per tutti l’appuntamento è per le 18,30 a piazza Mancini.


www.iospio.it

Venerdì, 4 maggio 2012

io SPIO 21

A T S I V R L’ INTE

SIMONA SCATTINI RACCONTA A “IOSPIO” LO STAORDINARIO SUCCESSO CHE STA RACCOGLIENDO OLTRALPE E SULL’AMORE NON SI NASCONDE: “NIENTE TOYBOY, SONO STANCA DI VIVERE ALLA GIORNATA”

VOGLIO UN FIDANZATO MA SOLO SE È FRANCESE di Roberta Beta

M

onica sembra la classica donna romana a volte sofisticata e a volte un po’ troppo sopra le righe, lo abbiamo notato nei film di Vanzina quando ha recitato insieme a Christian De Sica oppure nelle fiction tv insieme a Massimo Boldi. In realtà Monica Scattini, non solo non è romana, bensì toscana, pratese di natali fiorentini, ma è davvero un’attrice con la A maiuscola. Lei recita da sempre perché è cresciuta a “pane e set”, come ci ricorda simpaticamente durante il nostro incontro. Suo padre è il regista Luigi Scattini con cui Monica ha recitato nel 1972 , nel suo ultimo lavoro, il film

“Deep Blue”, ma con il quale ha collaborato anche in altre vesti cinematografiche come la costumista e l’aiuto regista. La Scattini quindi non è solo una attrice che recita, è anche una donna di cinema nel senso più profondo del termine. Dopo un lungo periodo trascorso negli Stati Uniti, Monica Scattini ha cominciato la sua esperienza italiana girando con i più grandi registi, da Monicelli a Scola, ha vinto molti premi tra cui un nastro D’Argento e un David di Donatello. Forse la maggior parte di chi legge associa il nome Scattini a quello di Er Patata, l’attore e caratterista Roberto Brunetti con il quale Monica ha condiviso sedici anni della sua vita, invece la brava attrice

ha mille motivi più validi per essere ricordata dal pubblico, uno fra questi il film francese che ha interpretato di recente e che uscirà presto nelle sale italiane. Monica, come stai? E’ lunedi, il giorno peggiore della settimana. Soffri anche tu della sindrome del lunedi? Ma non fai mica l’impiegata! Appunto, la sindrome del lunedi è una specie di malattia che non ha niente a che vedere con il lavoro. Anzi! In questo momento di pausa dagli impegni, questa giornata di inizio settimana mi infastidisce ancora di più. Allora ci sentiamo domani! Non ti preoccupare, in fondo io sono un’inguaribile ottimista. Nonostante mi sia

svegliata pensando a tutte le cose che dovrei fare nei prossimi sei giorni, credo che tutto andrà per il meglio e sarà una settimana bellissima. Cominciamo dalla giovane Monica che voleva diventare attrice. Passavo le mie giornate sui set di papà e sognavo davvero di poter un giorno diventare attrice; peccato che il mio babbo, nell’amoroso tentativo di proteggermi da una carriera che poteva essere piena di soddisfazioni ma pure ric-

segue

SEDICI ANNI INSIEME Monica Scattini insieme a Roberto Brunetti, con il quale ha condiviso 16 anni di vita.


22

io SPIO

Venerdì, 4 maggio 2012

www.iospio.it

segue da pag. 21 ca di terribili delusioni, non approvava affatto i miei progetti. E tu lo hai ascoltato, naturalmente. Guarda, io sono stata una figlia ubbidiente, nel senso che l’ho assecondato quando mi invitò a esercitare delle attività connesse con il cinema piuttosto che recitare. Ho collaborato spesso con papà facendo la costumista e pure l’assistente alla regia. Quella per la recitazione, tuttavia, non era una tigna bensì una vera e propria passione, perciò, dopo aver obbedito, ho scelto comunque di percorrere la mia strada. E tuo padre come l’ha presa? Considerati i risultati non poteva che dimostrarsi orgoglioso di me. Direi che con tutta l’esperienza che hai fatto anche dietro le quinte tu possa considerarti un’attrice più che consolidata. Io ho grande rispetto per tutti coloro che lavorano sul set perché so quanto sia grande l’impegno di tutto il cast, compreso quello tecnico. Normalmente la gloria per il successo di un film va agli attori e soprattutto al regista invece senza tutti gli altri collaboratori, non si potrebbe andare da nessuna parte. Io consiglio a coloro i quali volessero intraprendere la mia carriera di non disdegnare, almeno agli inizi, di imparare gli aspetti tecnici della lavorazione di un film. Nella vita c’è sempre da imparare. Tu come ti sei costruita la tua carriera recitativa? Io sono stata all’estero per diversi anni. Prima ho vissuto a Los Angeles e poi a New York dove ho frequentato le lezioni di Lee Strasberg. La cosa più importante quando si vuole intraprendere una carriera è prepararsi adeguatamente e studiare. Tutti i professionisti lo devono

TALENTUOSO Il regista francese Florent-Emilio Siri. fare: gli avvocati, i medici e pure gli attori. In Francia stai spopolando con il film Cloclo, diretto da Florent-Emilio Siri, in cui interpreti la madre del protagonista, un famoso cantante francese che morì giovanissimo. Come sei arrivata a Parigi? Il casting del film ha contattato diversi agenti tra cui il mio. Ho dovuto sostenere tanti provini per avere la parte, non ero l’unica attrice italiana in lizza. Ho preparato, per i provini ben quattro scene, le più importanti, anche se credo di aver conquistato il regista con una risposta banale alla sua domanda, parlami di te in francese. E tu cos’hai risposto? Je suis Chaucha francois. Sono la protagonista. Sei stata molto diretta. Ce la descrivi questa Chaucha? Innanzitutto si tratta di un personaggio italiano trapiantato in Francia, perciò hanno cercato un’attrice italiana. La cosa bella ma anche molto impegnativa è stata interpretare una donna dai 30 ai 50 e passa anni. Scusa, senza offesa, tu come hai fatto ad interpretare una donna di trent’anni, mi pare che tu sia un po’ più matura. Mi hanno tirato la faccia con delle treccine strette all’inverosimile e poi riportate dietro la testa sotto il posticcio. Non indossavo una parrucca vera e propria. Tutto il giorno con questi tiranti è stato davvero doloroso. Una tortura vera e propria. Niente lifting, però! Solo lo sbiancamento dei denti: ho riavuto il sorriso di RAGGIANTE Monica Scattini sorride durante la presentazione del film “Tutto l’amore del mondo”, uno dei tanti successi in cui si è trovata a recitare.

vent’anni fa! Una produzione efficace! Altroché! Pensa che il protagonista del film, che nella storia vera si era rifatto il naso, ha dovuto anche nella fiction, ritoccarsi il suo di naso, naturalmente con i trucchi del make up artist! Hai dovuto recitare in francese? Certamente! Tutte le battute erano perfette ma l’accento doveva svelare la mia origine italiana perciò non avevo bisogno di sfoderare una pronuncia senza pecca. È difficile recitare una parte in una lingua diversa dalla propria? Io non avevo mai studiato il francese prima di allora. Ero stata a Parigi, quello sì, senza seguire corsi. Ho imparato il mio francese sul set del film di Ettore Scola “Ballando Ballando”, prima che il regista si sentisse male. Purtroppo il film è stato ripreso in seguito e girato nuovamente in Italia. La prima volta però, stare con il cast madrelingua mi ha aiutato moltissimo ad approfondire la conoscenza della lingua. Recitare in francese è diverso che re-

citare in italiano ma io ho un buon orecchio perciò riesco ad accordarmi facilmente con il tono recitativo di un altro idioma. Subito dopo le riprese di “Cloclo” mi sono iscritta ad un corso così ho perfezionato la lingua e ora non ho problemi. Lo stresso dicasi dell’inglese, avendo vissuto in America per tanti anni. E lavorare in Francia com’è? È stupendo! In Francia si stanziano moltissimi fondi per la cultura e quindi anche per il cinema che è sempre più bello, devo dire! Basta guardare il successo che hanno mietuto anche nelle sale italiane film come “Quasi Amici”, “Piccole Bugie Tra Amici”. Le produzioni francesi sono ricche. Per girare “Cloclo” ci abbiamo impiegato diciassette settimane mentre in Italia con quel budget siamo costretti a girarci almeno cinque pellicole. Ci andresti di nuovo a lavorare là? Ho già il biglietto in mano per Parigi! Carla Bruni forse torna a casa e tu te ne vai? Magari potessi! La cultura è impor-

tante, sovvenzionare le opere in tutti i settori dell’arte è fondamentale anche perché la cultura da lavoro a moltissime persone. I governi italiani invece non danno importanza a queste cose e ciò è molto avvilente. Che ne pensi del governo Monti? Sinceramente pensavo che con Monti le cose sarebbero cambiate, almeno in parte. Fino ad oggi non è successo niente, invece. Può darsi che a breve qualcosa cambierà. Chi lo sa, anche se io non vedo grandi progetti per il sostegno del cinema. In Francia invece c’è aria di cambiamento. Stando lì un po’ di tempo ho potuto assistere ad una vivacità che qui ci sogniamo. Parliamo un po’ della tua vita personale: sei single? Si, mi dichiaro tale! Vorresti modificare il tuo stato o stai bene così? Vorrei un fidanzato francese che mi porti a vivere a Parigi. Abbiamo capito che vuoi cambiare aria, ma il fidanzato oltre che francese come deve essere: più giovane, coetaneo o più grande?

COME ERAVAMO Il grande Maurizio Costanzo posa sul set di "Ovidio" con Sabina Guzzanti, Linda Celani, Monica Scattini e Ingrid Schoeller. Decisamente più grande. Del toy boy non me ne faccio niente: mi sono stufata di tirare la carretta! Sei in controtendenza. Assolutamente si. Dipende, comunque, dalle esperienze vissute. Ora ho bisogno di un uomo che si prenda cura di me. Chiedi la luna! Pensi che lo troverai? Ovviamente sì! Ti ho già detto che sono ottimista! Ultima domanda: fra cinema, televisione e teatro, cosa scegli? Tutti e tre, naturalmente perché io sono un’attrice e queste sono tre forme diverse di vivere la mia carriera. La televisione ti da la popolarità, il teatro ti riempie l’anima e il cinema è la mia grande passione!


www.iospio.it

Venerdì, 4 maggio 2012

L’OROSCOPO da venerdì 4 maggio a giovedì 10 maggio Ariete: Non vi peserà affatto il lavoro in questo periodo, anche se dovrete sgobbare sodo e i risultati non saranno immediati, anche sotto il profilo finanziario. Consiglio: Trovate dentro di voi la forza per reagire! NATHAN FILLION

BERENICE MARLOHE

(PARIGI, 19 MAGGIO 1979)

Gemelli: Sarà faticoso, ma ne varrà la pena: il periodo è favorevole! Il clima intorno a voi si farà più sereno, distensivo, brillante e adatto a romantici incontri d’amore… Consiglio: Questo è il momento migliore per darsi da fare! DOUG SAVANT

VINTAGE

io spio

www.sentieridicelluloide.it

JANE FONDA

(EDMONTON, 27 MARZO 1971)

Toro: Il periodo non è certo il massimo. Se tenete davvero al rapporto di coppia, migliorate l’intesa con la persona amata con qualche pensierino affettuoso. Consiglio: Non intestarditevi su posizioni insostenibili!

(BURBANK, 21 GIUGNO 1964)

Cancro: Qualche tensione in famiglia sarà compensata da serate divertenti e da momenti gioiosi in amore. Innamoramenti in vista per chi è solo. Consiglio: Agite con prudenza! TAMARA ECCLESTONE

(MILANO, 28 GIUGNO 1984)

Leone: Iniziative importanti e idee originali giungeranno a frotte in questo periodo, soprattutto se siete liberi nella professione. Buone notizie per i più giovani. Consiglio: Dialogo, sincerità e pazienza! TAYLOR SCHILLING

“BARBARELLA” di Joe Denti “Noi attori passiamo la vita a cercare di fare ciò per cui la gente normale viene chiusa in manicomio”. (Jane Fonda)

D

urante la lavorazione del film “Figlia del Vento“, Henry Fonda abbandonò il set per correre a New York dalla moglie, Frances Seymour. Era il 21 dicembre 1937, giorno in cui nacque la piccola Jane. A soli tredici anni, Jane apprese, insieme al fratello Peter, più giovane di 3 anni, la tragica notizia della morte della madre: ricove-

(BOSTON, 27 LUGLIO 1984)

Vergine: Niente male questo periodo: una bella intesa con i collaboratori vi consentirà di vivere con serenità l’ambiente di lavoro. Possibili incontri piacevoli e vivaci. Consiglio: Tenete sotto controllo il conto in banca! LAURA BARRIALES

(LEÓN, 18 SETTEMBRE 1982)

Bilancia: Il periodo promette situazioni interessanti e vantaggiose: saprete agire con particolare intelligenza e sfruttare al meglio ogni opportunità. Consiglio: Esaminate qualsiasi situazione in modo chiaro e lucido! HILARY DUFF

(HOUSTON, 28 SETTEMBRE 1987)

Scorpione: Periodo promettente: forse non strabiliante, ma in ogni caso positivo, soprattutto se lavorate nel settore creativo, oppure in ambito assistenziale. Consiglio: Cercate di destreggiarvi al meglio tra i tanti impegni! VIRGINIA RAFFAELE

(ROMA, 27 OTTOBRE 1980)

Sagittario: Novità esaltanti si profilano all’orizzonte per chi lavora nel settore informatico, oppure in quello pubblicitario. Colpi di scena in amore. Consiglio: Attenzione all’irrequietezza che vi accompagnerà! MILEY CYRUS

(FRANKLIN, 23 NOVEMBRE 1992)

Capricorno: Se da una parte non mancheranno le occasioni di successo e di guadagno, dall’altra dovrete agire con una certa prudenza, per evitare distrazioni ed errori. Consiglio: Cercate di ricambiare la stima riposta in voi! LIAM HEMSWORTH

(MELBOURNE, 13 GENNAIO 1990)

Acquario: Settimana molto benevola nei vostri riguardi per quanto riguarda la sfera professionale. Guardatevi da un amore impossibile. Cotte fulminanti per i più giovani. Consiglio: Mostratevi disponibili con il partner! CAMILA ALVES

(ITAMBACURI MINAS GERAIS, 28 GENNAIO 1982)

Pesci: Un sogno nel cassetto, per quanto riguarda l’amore, troverà finalmente il modo di realizzarsi. Qualcuno colpirà la vostra attenzione! Buoni gli affari. Consiglio: Non vi farete fuorviare da chi cerca di manovrarvi! DANIEL CRAIG

(CHESTER, 2 MARZO 1968)

io SPIO 23

CAPOLAVORO Katherine Hepburn, Henry Fonda e Jane Fonda sul set de “Il Lago Dorato”. rata da tempo in una clinica psichiatrica, Frances si era suicidata tagliandosi la gola con un rasoio. Da ragazza, Jane non sembrava interessata a seguire le orme del celebre padre e così, dopo aver frequentato il Vassar College, continuò gli studi in Europa, per poi tornare negli Stati Uniti con l’intenzione di fare la modella. Alta, bella, bionda e con un sorriso che le illuminava il volto, non sfuggì all’intuito del direttore dell’Actor’s Studio, Lee Stramberg, che la convinse a frequentare la prestigiosa scuola di recitazione. Il debutto cinematografico avvenne nel 1960, quando Joshua Logan, un vecchio amico del padre, la scritturò accanto a Anthony Perkins in “In punta di piedi“. Ad eccezione di “Anime sporche“, di Edward Dmytryk, gli inizi non furono incoraggianti. Jane ottenne solo ruoli modesti in film mediocri, tanto da essere bersaglio di

critiche ostili. Nel 1963, decise di accettare le proposte del cinema francese. Renè Clement gli affidò il ruolo della protagonista, accanto ad Alain Delon, in “Crisantemi per un delitto“. I critici commentarono “E’ l’incontro tra una sensualità fredda ed un erotismo glaciale“. Con quel film, però, Jane venne lanciata come sex symbol. Appena finito di girare con Clement, venne chiamata da Roger Vadim, ex marito di Brigitte Bardot, per “Il Piacere e l’Amore“, 1964. Nel film, con sorpresa di tutti, in particolare del padre, apparve, senza veli, sullo schermo. Sul set, Jane e Roger si innamorarono e, dopo soli dodici mesi, decisero di sposarsi. Tornata a Hollywood, conquistò il pubblico americano con una divertente commedia musicale Western: “ Cat Ballow”, per poi ottenere lusinghieri consensi nel romantico “A piedi nudi nel parco”, dove divise la scena con l’affascinante Robert Redford. Seguì il drammatico “La caccia“, di Arthur Penn, dove si fece apprezzare dal suo partner, Marlon Brando. Grazie all’interpretazione del ruolo di un’eroina, in “Barbarella”, diretto dal marito nel 1968, divenne il sogno erotico delle nuove generazioni. Vadim, in una storia che intreccia astutamente la fantascienza e l’ero-

COPPIA D’ASSI Jane e Ugo Tognazzi in una immagine tratta dal film “Barbarella”.

DIVA E FILANTROPA Oltre che per le sue doti recitative, Jane ha impressionato tutti per il suo grande impegno sociale. tismo, sfruttò al massimo la bellezza dell’attrice facendola apparire, nella scena iniziale, completamente nuda in assenza di gravità, con i titoli di testa che coprivano le parti che non si potevano mostrare. Ben presto, intelligentemente, cominciò a ribellarsi al cliché che si porta dietro, non adatto al crescente attivismo politico che la vedeva sempre più coinvolta. Impegnata in prima fila contro la guerra in Vietnam, dopo la visita ad Hanoi per divulgare la sua propaganda filo Nord-Vietnamita, viene soprannominata “ Hanoi Jane “, dividendo il giudizio dell’opinione pubblica. Agli inizi degli anni ’70 la sua carriera raggiunse le vette più alte. Ottenne la prima delle 7 nomination all’Oscar in “Non si uccidono così anche i cavalli”. Nel 1971, si aggiudicò la prestigiosa statuetta nella parte di una prostituta minacciata da un pericoloso serial killer, in “Una squillo per l’ispettore Klute”. Finito il matrimonio con Vadim, nel 1973 sposò Tom Hayden, uomo politico in carriera con un passato da pacifista. Il secondo Oscar arrivò grazie a “Tornando a casa “, 1978. Successivamente, diradò le sue apparizioni e dopo aver lavorato per l’unica volta accanto al padre, in “ Sul lago dorato”, 1981, abbandonò lo schermo per dedicarsi con impegno alla realizzazione di video di ginnastica aerobica. Nel marzo del 2001, ha donato la somma di 12 milioni di dollari per la realizzazione di una scuola con lo scopo di creare un centro utile ai ragazzi per imparare ciò che è necessario per diventare uomini e donne.


Iospio, 04/05/2012  

news, gossip

Advertisement