Page 1

magazine

SETTIMANALE DI GOSSIP E SPETTACOLO Anno 3 - numero 21 - Venerdì 1° giugno 2012 - www.iospio.it

CATERINA BALIVO

Fabio Fulco

È NATO GUIDO ALBERTO

AMO LA MIA CRISTINA E VOGLIO UNA FAMIGLIA

Mark Zuckerberg e Priscilla

CHE BEFFA! TWITTER SVELA IL LORO SEGRETO

Belen

MENTRE IL MIO BAMBINO NASCEVA

LA TERRA TREMAVA

DOPO I FISCHI, FA INCETTA DI TELERATTI


www.iospio.it

Venerdì, 1° giugno 2012

io SPIO

BALIVO: “MIO FIGLIO NASCEVA MENTRE LA TERRA TREMAVA” I

l piccolo Guido Alberto se l’è presa comoda. Sì perché anche se la sua nascita era prevista per venerdì scorso, lui ha deciso di vedere la luce con quattro giorni di “ritardo”. È nato martedì, infatti, il primo figlio della bellissima (e bravissima) Caterina Balivo. Il piccolo, che sta bene e che pesa 3 chili e 300 grammi, ha preso lo stesso nome del padre, Guido Maria Brera, ponendo così fine a una lunga diatriba che vedeva il papà orientato verso nomi esotici come “Gordon” e la mamma verso quelli più classici e nostrani, in modo da evitare possibili prese in giro in età scolastica. Nonostante il parto fosse diventato sempre più imminente, Caterina ha continuato a condurre la sua trasmissione quotidiana su RMC fino a lunedì. E proprio alla sua emittente, il giorno

dopo essere diventata mamma, la showgirl ha voluto affidare le sue prime parole. “È nato ieri sera e adesso lo vado a prendere al nido e

resterà con me fino a mezzanotte – ha raccontato Caterina che ha partorito a Milano - ieri durante il travaglio si sentivano le scosse del terremoto e io e la puericultrice dicevamo: ‘Che cosa strana, sta nascendo una vita e chissà se altre si salveranno...’”. E proprio durante il travaglio la Balivo non ha perso occasione CINGUETTII DI GIOIA Caterina ha affidato a Twitter le sue prime emozioni da mamma. Presto, però, la Balivo avrà anche un blog tutto suo.

per cinguettare tranquillamente su Twitter, aggiornando i suoi fan sulle sue condizioni: “Questione di pochissimo” aveva garantito poco prima di entrare in sala parto. Un tweet al quale, dopo la nascita del suo bambino, ne ha fatto seguito un altro: “Direttamente da Aversa il fiocco della nonna per Guido Alberto. – ha scritto postando la foto del fiocco azzurro - Grazie a tutti... Spero che oggi splenda il sole ovunque”. Insomma, davvero una bella soddisfazione per Caterina che, solo un anno fa, sembrava aver subito un duro colpo sotto il profilo professionale dopo essere stata tagliata dai palinsesti della Rai. La Balivo, però, non solo è riuscita a reagire, ma ha trovato anche la forza per rimettersi in gioco e affrontare nuove sfide. Ora per lei comincia una vita tanto nuova quanto intensa. La showgirl, infatti, racconterà la sua nuova esperienza di mamma tramite il blog

www.lastampa.it/mammacate. Da parte di IoSpio, tanti auguri e un grande in bocca al lupo.

ELISABETTA CANALIS: CLOONEY È PREISTORIA E MARTINA SORPRENDE TUTTI: E BOBO UN AMICO. IO HO NOSTALGIA DI STEVE-O “SONO GIÀ AL QUARTO MESE” Elisabetta Canalis torna al passato. Ma non a quello remoto. Nonostante le voci circolate nelle scorse settimane su un suo possibile riavvicinamento al suo storico ex fidanzato Bobo Vieri, la showgirl sarda è uscita allo scoperto dichiarando di accusare la mancanza di Steve-O. Nel corso di una lunga intervista, infatti, Eli ha voluto mettere le cose in chiaro, bollando la sua storia con Clooney come “preistoria” e smentendo il ritorno di fiamma con Bobone che “da anni è solo un amico”. Così, dopo aver messo i puntini sulle i, la Canalis si è lasciata andare

a una confessione a cuore aperto. “Sulla mia separazione da Steve-O sono state scritte cose velenose – ha detto - addirittura che avevo una pessima influenza su di lui. In realtà se stai con un persona con i problemi di dipendenza che ha avuto Steve devi essere pronta a vivere la sua vita, perché lui la tua non la può condividere. Per lui molte cose normali sono tentazioni insopportabili – ha spiegato - se uscivamo con i miei amici, anche solo il fatto che ci fosse in ta-

magazine

settimanale di gossip e spettacolo distribuito gratuitamente da Effe Editore Srl Sede legale: via Crescenzio, 91 - 00193 - Roma Sede operativa: via Carlo Pesenti, 130 - 00156 Roma Tel. 06 412103200 - Fax 06 412103250 www.iospio.it Registrazione n. 388 del 7/10/2010 presso il Tribunale di Roma Sezione per la Stampa Editore: Effe Editore Srl Amministratore Unico: Antonio Lupetti Direttore responsabile Enrica Arcangeli e.arcangeli@iospio.it

Principali collaboratori: Roberta Beta, Belfagor, Joe Denti, Geraldine di Poppa, Giulio Fede, Andrea Romano, Mariano Sabatini, Luciano Verre, Federica Giuli. Pubblicità Visibilia Pubblicità Via Senato, 8 - 20121 Milano Tel: +39 02 36586750 mail: info@visibilia.eu Stampa Litosud srl Roma, Via Carlo Pesenti n. 130 Pessano con Bornago (MI), Via Aldo Moro n. 1

vola una bottiglia di vino era uno stress”. Elisabetta, però, non chiude la porta a un nuovo inizio con l’ex stuntman e rilancia, affermando di volere un uomo capace di pensare seriamente alle nozze. “Mi manca, mi ritrovo a fare la spesa per due. A volte penso che ci dovremmo riprovare. Stando con lui in America ho capito che dire ‘ti amo’ non ti rende più debole, anzi, ti fa sentire più libera e forte”. E speriamo che Steve-O abbia recepito il messaggio. INDIETRO NON SI TORNA Elisabetta ha smentito un suo ritorno di fiamma con il suo storico ex Bobo Vieri.

Presto la cicogna farà visita anche a Martina Stella. A dare la tanto lieta quanto inattesa notizia è stata l’attrice in persona che, nel corso di un’intervista, ha svelato di essere incinta da quattro mesi del suo fidanzato Gabriele Gregorini, l’hair stylist più giovane di lei di ben cinque anni che Martina ha conosciuto sul set di “Tutti pazzi per Amore 3” e del quale si è immediatamente innamorata. “È un momento magico per me – ha detto la Stella – sicuramente il più emozionante della mia vita. Aspetto un bambino da Gabriele. Avevamo spesso parlato tra noi di figli, di matrimonio, però non era un progetto immediato. Poi è successo. Quando l’ho scoperto ho avuto la sensazione paralizzante di un evento troppo grande per me. Poi ho guardato negli occhi il mio ragazzo e lui mi ha dato sicurezza. A quel punto non ho avuto più paura”. Per i primi mesi, tuttavia, la coppia ha voluto mantenere il riserbo assoluto riguardo alla gravidanza. L’ho tenuto segreto, parlandone solo alla mia famiglia e alla famiglia del mio ragazzo – ha raccontato Martina - ma adesso sono entrata nel quarto mese e la pancia comincia a vedersi. Lui è un ragazzo semplice. Molto riservato, timido. Non ama apparire. Da che cosa mi sono accorta di essere molto innamorata? Dal fatto che amo i sui difetti”. Proprio per questo Martina starebbe pensando di convolare a nozze. “Ci stiamo pensando. C’è l’idea e la voglia di sposarci, non nell’immediato, ma vogliamo farlo”. Insomma, sembra solo una questione di tempo. VOGLIA DI MATRIMONIO Dopo le storie con Valentino Rossi, Lapo e Primo Reggiani, ora Martina è pronta alle nozze.

3


4

io SPIO

N

Venerdì, 1° giugno 2012

on sappiamo se davvero a voi lettori interessi ancora la telenovela tra Belen e Stefano. Né sappiamo quanti di voi credano che sia amore o che sia una montatura. In ogni caso, ormai la bella Rodriguez è un ‘format’ e il suo reality (o fiction?) si evolve settimana dopo settima. A puntate. Questa settimana, esauriti i colpi di scena (1: il tradimento, 2: la dichiarazione d’amore in diretta tv, 3: le testimonianze di parenti vicini e lontani, anche acquisiti o presunti, purché avessero qualcosa da dire, 4: l’incidente, capitato come si suol dire ‘a fagiolo’, 5: il ritorno della sorella di Belen, Cecilia, e della mamma a Canossa, vale a dire da Corona, 6: l’arredamento del nido d’amore dei due) siamo arrivati al capitolo ‘gravidanza’ che, quando si parla di Belen, è ormai un must. Come il matrimonio della Marini che va e viene, tra conferme e smentite (a tale proposito, dopo che nell’arco di 10 giorni avevamo letto sia l’annuncio che la smentita, questa settimana Valeriona ari-conferma le nozze.. molto probabilmente per poi smentirle la settimana prossima). Comunque, tornando a noi, pare che Belen e Stefano adesso aspettino un bambino. La notiziona circola sul web con una certa insistenza ma, stavolta, la forse futura mamma non fa tenerezza a nessuno. Anzi. La soubrette appare in caduta libera: il

pubblico non la premia e tra fischi (collezionati sia ad Amici che a Milano durante la festa di Radio Italia che aveva incautamente scelto la Rodriguez come presentatrice) e cachet dimezzati (sembra che per condurre Colorado le abbiano offerto la metà del cachet dello scorso anno), riesce pure a fare il pieno di nomination ai Teleratti di Davide Maggio, il premio dedicato al peggio della tv. Operazione, questa, riuscita in precedenza solo a Barbara D'Urso che, quest’anno è stata scalzata dall’argentina e si è dovuta accontentare solo di tre nomination contro le quattro della Rodriguez ("Le Ultime Parole Famose", "Scostumata dell'anno”, "Peggior

www.iospio.it

bel niente della mia vita privata perchécomunque non giova” declamata con enfasi dalla soubrette all’edizione delle 13 del Tg5 il 22 aprile 2012) e quella per il Prezzomolino dell’anno. In tutto ciò, si inserisce l’attesa di molti maschietti per un nuovo sex-tape di Belen visto che lei stessa ha avuto modo di dichiarare che all’inizio della sua storia d’amore con Fabrizio, nascondeva spesso in camera da letto una videocamera. Più che la gravidanza vera o presunta, dunque, è questo l’argomento di maggiore interesse sul web anche perché, stavolta, il coprotagonista sarebbe Corona e l’argentina sarebbe bella e che maggiorenne. Ricorderete infatti che il video hard di Belen con il suo fidanzato dell’epoca, Tobias Blanco, circolato in rete tempo fa, era stato immediatamente bloccato perché la bella argentina aveva dichiarato che, in quel video, era ancora minoPEGNO D’AMORE? Un dettaglio dell’anello che Stefano avrebbe regalato a Belen.

personaggio" e "Prezzomolino dell’anno").Alla fine però Belen ha portato a casa ‘solo’ due statuette: quella per “Le Ultime Parole Famose” (grazie alla frase “per la prima volta non dirò un

renne. Questa affermazione aveva scatenato una parte di pubblico che, portando a riprova foto e dettagli come, ad esempio, l’orologio indossato dall’argentina nel video, che sem-

brava proprio quelle regalatole da Borriello ai tempi del loro amore (e cioè quando lei aveva 19 anni), sosteneva che Belen in quel video non era affatto minorenne. La parola ‘fine’ a questa diatriba l’avrebbe dovuta mettere la sentenza emessa pochi giorni fa dal Tribunale di Milano che ha archiviato il caso poiché non era possibile stabilire l’età dell’interessata. Scriviamo ‘avrebbe’ poiché un dubbio resta e, a farlo restare – nero su bianco – è proprio la bella Rodriguez che, non resistendo alla tentazione di essere tra le protagoniste del libro di Bruno Vespa, "Questo amore", mesi fa ha raccontato la sua vita privata così: "Dai 13 ai 15 anni non mi si filava nessuno perché ero alta magra con un bel faccino ma piatta come una tavola. A 15 anni sono diventata finalmente donna e Mariano Bruzzone ha perso la testa per me. In un campeggio organizzato dalla parrocchia sotto la tenda ci siamo dati il primo bacio.(…) Il primo rapporto completo è ar-

rivato a 17 anni. Da un anno ero davvero innamorata di un ragazzo, Damian, aveva 22 anni, la carnagione scura e i capelli biondi. Io ero persa per lui. Restammo fidanzati per due anni e fu con lui che feci l’amore per la prima volta.” Poi arriva Borriello (che, per la cronaca, ha negato che l’orologio al polso di Belen nel video fosse un suo regalo) “Guardai Marco e rimasi sconvolta per quanto era bello. A lui feci lo stesso effetto, e andammo via insieme. Abbiamo fatto l’amore subito, capisci il colpo di fulmine? Eravamo piccoli: lui 22 anni, io 19”. Quindi, la prima volta di Belen è stata con Damian a 17 anni, dopo un anno che erano fidanzati e quindi un anno prima dell’addio (“siamo stati insieme due anni”) avvenuto quindi quando lei aveva 18 anni. A 19, poi, si innamora di Borriello. La domanda – come diceva qualcuno – sorge spontanea: quando in tutto ciò si inserisce Tobias Blanco? E la telenovela continua…

VERDONE SPARA A ZERO SU ALLEN: GUERRA IN CASA ROCCA, SILVIA ALL’ATTACCO “IL SUO FILM SU ROMA? FA PIAGNE” “STEFANIA LAVORA PERCHÉ È RACCOMANDATA” Un film che non ha emozionato il pubblico e che è riuscito a mandare su tutte le furie uno dei pezzi da novanta del nostro cinema. Carlo Verdone, infatti, ha deciso di scagliarsi contro “To Rome with love”, l’ultima discussa pellicola di Woody Allen. A far infuriare il regista di “Posti in Piedi in Paradiso” è stato il punto di vista del collega newyorkese su Roma. “Il film di Woody Allen sulla mia città? Non fa per niente ridere, anzi, fa ‘piagne’ – ha detto Verdone senza peli sulla lingua - è un'opera assolutamente inutile, mostra una capitale che non esiste. Non sta né il cielo né in terra. La sua è stata solo un’operazione turistica: si voleva fare una vacanza e basta. La realtà è che questa metropoli è rimasta la stessa che si vede all'inizio di Roma di Federico Fellini: ricordi la scena, l'ingorgo sul Grande raccordo anulare? Lo dico con dolore, ma siamo ancora a quel punto. Almeno Fellini ci metteva pure la poesia, oggi invece resta dolo il degrado”. Verdone, che da tre mesi si trova a Torino per curare la regia di Cenerentola, la favola in diretta tv sulle musiche di Gioachino Rossini, che andrà in onda su Rai Uno in prima serata il 3 e il 4 giugno, non ha usato giri di parole per commentare il lavoro di Allen: “Il suo è un brutto film di uno che non ha capito niente di Roma”.

Altro che parenti serpenti. Dopo l’intervista di qualche settimana fa, in cui aveva detto di riuscire a vedere la sorella Stefania solo in tv, ora Silvia Rocca ha deciso di rincarare la dose. “Se non faccio cinema – ha detto al quotidiano Libero - è perché non sono raccomandata come Stefania. Lei ha sfondato perché aveva una storia con il regista Gabriele Salvatores. Tutto qui. E comunque mi annoierei a morte a fare il suo lavoro: lei legge un copione già scritto, mentre io preferisco creare”. Silvia, però, ha appena iniziato e non perde occasione per lanciare un’altra frecciatina alla sorella. “È lei a non rivolgermi la parola da più di un anno – ha aggiunto - non ha neanche più visto la mia bambina. Stefania è sempre stata molto competitiva: non so perché, ma mi soffre da sempre. . Pensi che una volta mi ha perfino detto che sembro un travestito di 50 anni! Ora vuol fare l’intellettuale: forse, per lei sono troppo trasgressiva e scomoda. In un’intervista recente, ho parlato del nostro allontanamento e le ho lanciato una specie di appello. Per tutta risposta, lei mi ha messo contro tutta la famiglia: ora neanche i miei genitori mi parlano”. Insomma, sono lontani i tempi in cui i panni sporchi si lavavano in famiglia.


www.iospio.it

Venerdì, 1° giugno 2012

MUSICA, CINEMA E ANCHE UN LIBRO... ECCO IL MOMENTO D’ORO DI CRISTIANO Cristiano Malgioglio non si ferma un attimo. Da quando è tornato dall’Isola dei Famosi, infatti, il calendario del paroliere siciliano è di quelli che più pieni non si può. Cristiano è appena rientrato da quella che considera la sua seconda casa, Cuba, dove è stato ospite di Mariana Castro in occasione della Giornata dell’orgoglio gay, durante la quale li è esibito davanti a un pubblico di oltre 7 mila persone, intonando tutti i suoi più grandi successi. Neanche il tempo di disfare la valigia, però, che Malgioglio si è precipitato sul set di “Viva l’Italia”, il nuovo film di Massimiliano Bruno che vede impegnato nelle riprese un cast davvero eccezionale, composto da attori di spicco come Michele Placido, Raoul Bova, Alessandro Gassman e Ambra Angiolini. “Posso solo dire che faccio la parte di un sindaco – ha rivelato Cristiano a Oggi – adoro il cinema: pensate che mi voleva Rainer Werner Fassbinder per Querelle, ma il film era troppo spinto, io troppo giovane”. Quella sul grande schermo non è certo l’unica avventura che vede protagonista il paroliere di Mina. Malgioglio, infatti, sta portando a termine anche la sua prima fatica letteraria: un libro che raccoglie tutte le sue lettere d’amore.

ALTRO CHE ADDIO, DEMI TORNA DA ASHTON Il divorzio? Roba passata. Sì perché dopo un anno costellato dai tradimenti (da parte di lui) e il ricovero in riabilitazione (di lei), Demi Moore e Ashton Kutcher potrebbero addirittura tornare ad essere una coppia. O almeno così è pronto a giurare il sito Radaronline.com. Secondo quanto riportato dalla stampa a stelle e strisce, infatti, i due sarebbero stati avvistati spesso insieme in queste ultime settimane. L’ex coppia è stata paparazzata insieme a una festa di compleanno durante la quale Ashton avrebbe detto, prima di scoppiare in lacrime: “Ho fatto tanti errori orribili quest’anno”. Demi, a questo punto, si sarebbe fermata a chiacchierare a lungo con l’ex marito prima di congedarsi con un abbraccio. “Ne hanno approfittato per discutere del futuro, di che cosa sarà di loro a questo punto - ha spifferato una fonte a Radaronline.com - Sono ancora disperatamente innamorati, e potrebbero riconciliarsi”. Sempre secondo la fonte anonima, l’autrice del riavvicinamento sarebbe Rumer Willis, la figlia di Demi con cui Ashton ha sempre conservato ottimi rapporti. Basterà per farli tornare davvero insieme?

MADONNA E IL COLPO MANCINO ALLA SUA RIVALE LADY GAGA Difficile far andare d’accordo due donne, figurarsi due regine del pop. Stavolta, però, l’ultima puntata della “faida” fra Madonna e Lady Gaga è andata in onda su Youtube (collezionando in poco tempo oltre 200mila visualizzazione). Tutto era iniziato quando la Germanotta aveva pubblicato “Born this way”, uno dei suoi più grandi successi sul quale gravava, però, il sospetto di un plagio di una delle hit di Madonna “Express yourself”. Ora però Madonna, che prima di adesso non aveva mai affrontato l’argomento in modo esplicito, limitandosi a etichettare la rivale come “un’artista di grande talento” che si ispirava al suo lavoro, ha deciso di mandare in naftalina la diplomazia e sferrare un attacco alla sua antagonista. Così, in un video girato durante le prove del suo concerto

a Tel Aviv, la signora Ciccione ha pensato bene di mixare i due brani. La postar, dunque, ha iniziato a cantare “Express Yourself” per poi intonare all’improvviso “Born this Way”, che finisce ripetendo più volte “She’s not me”. Tutto per la gioia di un fan che ha ripreso l’accaduto e l’ha riversato sul web.

DIZALII GIIU VERS

UN

io SPIO

di Mariano Sabatini

QUEL FIORELLO STRAPPATO Riappare Fiorello e lo fa quasi per carità cristiana, andando a trovare l’antico mentore Maurizio Costanzo, nell’ennesimo tentativo di ricollocarsi su Rai1, il sabato notte intorno alle 0.30. E a “S’è fatta notte” lo showman siciliano ha voluto regalare l’aneddoto prezioso fresco di quarant’anni, quando inaugurando l’apparato virile ebbe una piccola frattura al gingillo. Si ruppe la m****ia… nel vero senso della parola. Un episodio che, nonostante sulle conquiste di Fiorello si sia favoleggiato molto, nessuno avrebbe immaginato. L’imbarazzo di doverlo confessare al padre e di dissimulare davanti ai molti conoscenti di Augusta, dinanzi ai quali dovettero inventare una ciste alla gamba. Per fortuna, i clinici siculi riuscirono a ripristinare il ‘fattore x’ del giovane Fiorello, altrimenti sai quante lasciate e perse tra le avventrici dei villaggi e poi della Tv!? Intervennero in tempo. E fu il loro… pene

MAGALLI, VOCE DELLA PIAZZA Mentre il popolo del web chiedeva a gran voce al presidente Napolitano l’annullamento della festa del 2 giugno per devolvere i soldi risparmiati ai terremotati dell’Emilia, Giancarlo Magalli, volto dei “Fatti vostri”, affidava a Facebook il suo appello: «Tanti anni fa anch'io ero un militare. Ero un ufficiale dell'Arma di Cavalleria e, tra le altre cose, ho sfilato a bordo di un carro armato in via dei Fori Imperiali a Roma. Ricordo bene il caldo (all'interno di un carro si raggiungono temperature da forno), e ricordo bene l'orgoglio che provavamo nello sfilare davanti al Presidente della Repubblica. Anche la gente era orgogliosa dei suoi soldati... e ci applaudiva con affetto». In queste ore di pessime notizie, «sono convinto anch'io che i nostri soldati e tutti gli italiani sarebbero splendidamente uniti nell'orgoglio di sapere che i soldi della sfilata di quest'anno potrebbero essere destinati ai terremotati dell'Emilia. Saremmo fieri di vedere i nostri militari sfilare per le vie di Finale Emilia, Mirandola, Concordia, San Possidonio, S. Felice sul Panaro, Medolla e gli altri centri martirizzati dal sisma a portare aiuti. Signor Presidente Napolitano, ci pensi: ogni soldato che sfilerà davanti a lei il 2 Giugno sarà un uomo in meno a portare sollievo alla gente dell'Emilia». Non serve il “comitato” per tributare: lodi, lodi, lodi! Piccolo uomo, non marciare, via.

È LA STAMPA, BELLEZZE Giornalisti che vanno e che vengono. Qualcuno ha notato la scomparsa della rubrica di corrispondenza coi lettori di Caterina Balivo sul Mattino, diretto da Virman Cusenza. Per via del suo ruolo di testimonial pubblicitaria, sospesa per sei mesi dall’Ordine, la conduttrice, giornalista pubblicista e neo mamma – per il momento lontano dalla Tv - è stata costretta a rinunciare alla collaborazione con il quotidiano di Napoli. Si era già autosospesa dagli elenchi professionali la cuoca catodica Benedetta Parodi, ed ora se la spassa negli spot di una famosa marca di gelati. Mentre in questi giorni Alessandro, uno dei gemelli del celebre anchorman Luciano Rispoli, mostra orgoglioso il tesserino di iscrizione all’Ordine agli amici. V.i.p. very important press.

CELENTANO DICE NO Il tira e molla tra il legale del benefattore di se stesso Adriano Celentano e l’editore Gianluca Barbera si è concluso, come ovvio, a favore del molleagiato di Galbiate. Motivo del contendere la pubblicazione del libro confezionato dal giornalista Umberto Piancatelli “Celentano talk”, che racchiude tutte le interviste rilasciate dal cantautore dagli inizi della carriera ad oggi. Il volume, con introduzioni e raccordi di Piancatelli, è pronto ma il clan Celentano, capeggiato da Claudia Mori, ne ha impedito l’uscita stabilendo il principio che le interviste rimangono di proprietà di chi le concede. Questo libro non s’ha da fare.

5


6

io SPIO

Venerdì, 1° giugno 2012

www.iospio.it

GOSSIP IN PILLOLE

TELERING – VOTI IN TV

FERMI TUTTI, LAPO È A PORTOROTONDO PER SCRIVERE LA SUA AUTOBIOGRAFIA TREMANO MOLTE DONNE

a Milena Gabanelli e al suo “Report”, in onda su Raitre dal 1997 e sinceramente si sentiva necessità di cambiamento, anche le cose belle alla fine un po’ annoiano. Ma Milena ha avuto il lampo di genio, proporre ora inchieste realizzate da giovani videogiornalisti, su temi di attualità. Ottimo.

di Luciano Verre

Lapo scrive. Molte donne tremano. Forse anche qualche trans. Ma questa volta Lapo Elkann fa sul serio: nel senso che vuole raccontare “la verità” sulla sua vita o meglio su alcuni episodi (molto chiacchierati in passato) della sua vita. Per stendere il memorial-life, Lapo ha scelto un luogo appartato e discreto: una villa sulla costa di Portorotondo, non molto distante dalla Certosa, la residenza estiva di Silvio Berlusconi. Lapo scriverà l’intero volume di getto, senza pensarci due volte, poi un bravo ghost writer italiano “sistemerà” il tutto, dallo stile alle espressioni tipiche laponiane (per esempio “se lo sapessi lo dissi”). Ma non sarà un volume di gossip e scandali erotici, no: sarà un volume per metà dedicato “agli affari”, vale a dire al lavoro di Lapo con consigli pratici e immediati, come si prepara, si applica e si sfrutta un “brand” di tipo industriale; e per metà dedicato alle sue “disavventure” passate (dalla droga ai trans). In questi giorni Lapo si fa vedere spesso in piazzetta a Portorotondo, barba lunga, t-shirt, occhiali neri della sua collezione ma soprattutto amante del “barefoot”, la moda di camminare a piedi scalzi. Tanti vorrebbero fermarlo, parlargli, ma Lapo acquista una mazzetta di giornali e subito sparisce: ha da fare. Deve pensare al suo libro, che non dovrebbe intitolarsi “Lapologia”, come è stato scritto, ma “Lapobrand”. Uscita, Natale. Buon lavoro Lapo. PRESTO ANCHE SCRITTORE Lapo sta scrivendo un libro che ripercorrerà le tappe salienti della sua vita privata e lavorativa.

MARZOTTO-PENSIERO ma inutile fuggire “In amore vince chi fugge, re, eh!”. , insomma… fatevi trova se lui non vi insegue, allora ranea) (Marta Marzotto, contempo

SI DICE IL PECCATO… ● Chi è l’allenatore di calcio che ha nole ggiato un jet privato per portare la famiglia al santuario mariano di Medjugo rje, località nel Sud della Bosnia-Erzegovina? “Sono venuto da pellegrino ”, ha detto alla gente. Ma col jet? Chissà quanti bambini africani avre bbe sfamato se invece vi si fosse recato… a piedi, o in ginocchio, com e una volta. Aiutino: calcio internazionale. ● Chi è la bella attrice italiana che, a prop osito degli uomini, ama dire e sottolineare: “Ma sì, sono tutti come i parc heggi, sempre occupati, e se ne trovi uno libero, è “handicap”. Aiutino: gradisce tre rose. ● Chi è il conduttore televisivo che non mett e mai i lacci alle scarpe? Anche in TV quando lavora, anche a una serat a mondana con una bella donna, niente lacci. E non vuole spiegare perc hé. Deve essere qualcosa di molto grave. Aiutino: con Giuda ha in com une il colore dei…

7 al vecchio ma sempre attualissimo e con un bacino di pubblico che sfiora i due milioni di telespettatori, “Elisir”, domenica sera su Raitre, condotto da Michele Mirabella, a lui 8 perché parla di malattie anche brutte ma con il tono del vecchio medico di paese che tutto aggiusta e risolve.

7+ 2

a chi sta uccidendo così miseramente lo sport e in special il calcio italiano: ormai, quando Buffon (o un qualsiasi altro portiere) subisce un gol, siamo portati a pensare: pagato per farlo entrare? E cosa diremo assistendo agli imminenti Europei: tanto il calcio scommesse ha già deciso tutto? Aridatece Rocco, aridatece Rivera, aridatece Riva, aridatece Mazzola, aridatece il calcio pulito.

8+

ieri sera è andata in onda l’ultima puntata di “Benvenuti a tavola – Nord vs Sud”, una serie che non avremmo mai voluto che finisse, perfetta nella regia, nelle location scelte, attori di primo piano come Fabrizio Bentivoglio (milanese bauscione) e Giorgio Tirabassi (calabrese ombroso) con citazione speciale per Antonio Catania, ma tutti bravi i comprimari. Ed ecco una bella notizia: si farà la seconda stagione, è già in cantiere, con più spazio ai fornelli.

PRESI AL VOLO, MANUELA ARCURI: “QUANDO SONO DEPRESSA SALTO IN MACCHINA E MI SPARO MILLE KM” Manuela, è vero che quando è giù di morale lascia tutto e tutti, salta in macchina e percorre mille chilometri senza mai fermarsi? - “Verissimo” - “Perché fa questo?”. - “Non lo faccio tutti i giorni, potrei uccidermi se facessi così. Diciamo che accade quando sono giù di morale, diciamo depressa, e ho bisogno di restare sola. È una vecchia abitudine. Salto in macchina e cammino cammino, non avviso nessuno, e mentre viaggio parlo, mi interrogo, mi faccio domande, mi do risposte, non mi fermo mai, una volta ho fatto Reggio Calabria/Milano senza neanche accorgermene. Però alla fine ho risuoto i miei dubbi, altro che analista, a me bastano le autostrade. Ma non sono matta, sono fatta così, mi gestisco così, e finora tutto è andato bene… tocco ferro, se mi consente”.

SOLO “IOSPIO” L’HA SCOPERTO: KATHERINE KELLY LANG E IL SUO AMICO MUSICISTA ITALIANO: TROPPO BEAUTIFUL Che ci facevano, soli soletti, in un angolo appartato del ristorante “Faggiano” di Selva di Fasano, 45 km da Brindisi, la star di “Beautiful” Katherine Kelly Lang (Brooke) e il musicista romano Mario Torosantucci, autore di famose colonne sonore di film e fiction? Lei era in Puglia per girare 10 puntate di “Beautiful”, lui per concerti musicali. “Sono amici”, fanno sapere dall’entourage. Abbè, allora. Ma poi sono stati fotografati a Roma in via Veneto, sempre insieme, lei bellissima come in tv, lui col pizzetto mefistofelico, abbiamo la foto. “Certo, tra amici ci si vede, un drink, un lunch”. Oh yessssssss! INSEPARABILI Katherine Kelly Lang insieme al suo amico Mario Torosantucci.


www.iospio.it

Venerdì, 1° giugno 2012

TELEGRAMMI ● Accada o non accada, ecco cosa dovete fare nel caso lo scapolo d’oro della TV italiana Massimo Giletti, accettasse un invito a cena a casa vostra: adora l’aragosta o l’astice alla catalana con abbondante cipollette ben tritate, vermentino ghiacciato piemontese e per finire una bella partita a scacchi, la sua vera passione. Cadrà? Ma sì che cadrà. ● Le cose che è bene sapere, non si sa mai: Mario Draghi, presidente della Banca Centrale Europea, quando rientra a Milano, sua residenza familiare, almeno una sera gradisce cenare al ristorante Resentin, di Eros Ramazzotti. ● Tra i vostri sogni c’è quello di diventare una velina di “Striscia la notizia”? Questo è il momento giusto. Costanza Caracciolo e Federica Nargi, le veline in carica, stanno per andare… in pensione e Antonio Ricci, Gran Visir della trasmissione, sta pensando alle sostitute. Se avete compiuto 18 anni entro il 1 giugno potete tentare la fortuna, compilate il modulo di iscrizione su www.striscialanotizia.mediaset.it. e buona fortuna. ● Forse è finito il gelo tra Domenico Zambelli e Simona Ventura. Lui è stato per anni il suo personal assistance. La sera del suo compleanno, sul cell di Domenico è arrivato un sms pieno di auguri da parte di Simona, che non sentiva da anni, e un invito-privé per una chiacchierata. Si ricompone l’antica coppia? Certo insieme facevano sfracelli.

HA LASCIATO “CENTOVETRINE” PER LAVORARE CON LO CHEF FILIPPO LA MANTIA: CHI SARÀ? Carlotta Lo Greco, affermata attrice italiana protagonista per anni della soap “CentoVetrine” e compagna dell’attore Luca Capuano, uno dei nuovi belli del cinema e della TV, che vediamo in queste settimane nella fiction di Canale 5 “Le tre rose di Eva” (è Edoardo Monforte), ha preso una decisione rapidissima: ha lasciato la popolare soap per entrare a far parte dello staff dello chef Filippo La Mantia, famoso in tutto il mondo. Come mai? “IoSpio” lo ha chiesto all’interessata: “Sono diventata mamma e volevo restare di più accanto a mio figlio. Per questo ho lasciato “CentoVetrine”, dove avevo conosciuto Luca Capuano, e sono diventata assistente di La Mantia, per ora va bene così, in futuro chissà, mai dire mai, potrei anche tornare a fare l’attrice”. Carlotta si occupa di assistance, location e tutto ciò che occorre a un grande chef per organizzare una grande cena. Compliment.

● Altro gelo. A una festa romana tutta “cacio e pepe” si sono incontrati l’agente dei divi Lucio Presta e lo showman Fiorello, ma non si sono salutati, neanche un salve o un ciao, si sono tenuti a debita distanza. Come mai, cosa sarà successo? Ah, saperlo!

AUGURI A… Fermi tutti: oggi, venerdì 1 giugno, San Giustino, grande festa canora in casa di due celebri artisti italiani: quella di Orietta Berti, che compirà 67 anni, e quella di Dodi Battaglia che ne compirà 61. Sempre oggi, ma negli USA, compleanno per l'attore Morgan Freeman, 75. Domani, brindisi per l'attrice Giulia Michelini, 27, e per l'attore Walter Nudo, 42. Il dì di poi, cioè

io SPIO

domenica 3 giugno, calici al cielo per il medico-cantautore Enzo Jannacci, che toccherà quota 77, per il conduttore TV Claudio Lippi, che saluterà i 67, e per il conduttore TV Enrico Papi che segnerà 47. Lunedì 4 giugno brindisi per la campionessa di scii Deborah Compagnoni, 42, e per l'attrice Angelina Jolie, 37. Il giorno dopo festa per il regista TV Michele Guardì e i suoi 69 anni, per l'attrice Cateri-

INNAMORATI Carlotta Lo Greco con il suo compagno, l’attore Luca Capuano.

na Guzzanti e i suoi 36, e la mitica attrice Stefani Sandrelli, che ne compirà 66. E il giorno dopo? Il giorno dopo, cioè mercoledì 6 giugno, tutti al circo perché compie gli anni l'artista circense Liana Orfei, 75. Infine, giovedì 7 giugno, fuochi d'artificio siciliani per Pippo Baudo, principe della TV, che toccherà quota 76, e per l'inviato de "Le Iene" Giulio Golia, 42. A tutti i compliment di IOSPIO.

7


8

io SPIO

Venerdì, 1° giugno 2012

www.iospio.it

di Roberta Beta

C’È POCO DA RIDERE, NADIA BENGALA ANNULLA LA SUA FESTA Per festeggiare i suoi 50 anni portati meravigliosamente, la più bella Miss Italia di tutti i tempi, Nadia Bengala, aveva organizzato un fine settimana di puro divertimento invitando un nutrito gruppo di amici più o meno famosi. Tutti sarebbero stati ospitati in un bell’albergo e pure alla festa di compleanno in quel di Milano Marittima, nota località votata al divertimento 24 ore su 24. Si dà il caso, però, che gli ultimi tragici eventi che hanno colpito l’altra metà della regione, Milano Marittima è in Romagna, il terremoto è avvenuto in Emilia, abbiano colpito l’animo sensibile di Nadia che per rispetto a coloro i quali si sono trovati

dall’oggi al domani a fronteggiare un evento più grande di loro ha annullato la festa e ha lasciato a casa gli amici pronti a partire. Non è da tutti rinunciare a fare bisboccia, così come sembra essere diventato obsoleto il termine “rispetto” con tutto il suo significato. In un momento in cui la maggior parte dei media si diletta a terrorizzare i lettori con notizie funeste, noi di Io Spio ci teniamo a ricordare che da qualche parte c’è sempre un fiore pronto a sbocciare. Auguri a Nadia Bengala per il suo compleanno dalla redazione e dai lettori!

LA DOMESTICA DENUNCIA BELEN: “LAVORAVO IN NERO” Oggi anche in questa rubrica è doveroso citare la mitica Belen, non si sa se per elogiarne i vizi o le virtù. Di sicuro la bella argentina si è ritrovata a dover gestire un problema tipicamente italiano e cioè quello delle vertenze sindacali. La domestica di Miss Farfallina, infatti, le ha fatto recapitare una bella denuncia per averla assunta senza metterla in regola. Pare che la colf in questione non avesse il permesso di soggiorno e Belen avesse accettato di farla lavorare presso la sua casa, nonostante tutto, in un periodo che dovrebbe andare dal 2007 al 2011 scorsi. Premesso che è corretto assumere i collaboratori secondo la legge, bisogna spezzare una lancia a favore di Belen che comunque, da brava extracomunitaria, ha

dato lavoro ad una persona che diversamente non sarebbe sopravvissuta soprattutto se consideriamo il suo stato di clandestinità. E’ anche possibile che l’argentina si sia dimostrata una “signora” troppo intransigente ma allora perché restare a servizio per quattro anni? Purtroppo il patrimonio economico di Belen fa gola a molti e, considerata la richiesta economica fatta dagli avvocati della domestica, non è escluso che anche la showgirl sia caduta nella trappola dei “filippinari”, ossia studi legali che comprano le cause dai domestici clandestini. Normalmente non si esce vincitori da queste beghe legali, vediamo se Belen riuscirà a vincere anche questa battaglia!

DOPO UNA CARRIERA SFAVILLANTE MATRIMONIO DA “SEX AND THE CITY” PINO DANIELE SI RIMETTE IN GIOCO CYNTHIA SPOSA LA SUA COMPAGNA A 35 anni dall’uscita del suo primo disco, Terra Mia, Pino Daniele si è rimesso completamente in gioco ricominciando da capo con un’etichetta indipendente. Il grande cantautore napoletano, vincitore di grandi battaglie non ultima quella contro un male che aveva compromesso duramente il suo stato di salute, si è messo in proprio per realizzare il suo ultimo album dal titolo “La Grande Madre”. Investire su sé stessi è rischioso ma è pure sinonimo di libertà per chi come Daniele, dopo una lunga carriera di successi, se lo può permettere. Noi del suo gesto apprezziamo il coraggio di confrontarsi con gli altri per verificare la giustezza di un percorso. Alla veneranda età di 57 anni Pino Daniele ha scelto di essere superiore alla concorrenza di internet ricordando a tutti che è con l’impegno e la disciplina che si costruisce la carriera di un artista e non con le false promesse dei talent show. Noi accettiamo la predica visto che è seguita e accompagnata da un grande esempio: ingredienti essenziali per la riuscita di un prodotto, in questo caso musicale, di livello, sono un linguaggio originale e la fedeltà alla propria personalità senza sforzarsi di essere il più bravo e di fare i salti mortali come molti show televisivi spingono a fare. Se lo dice lui, forse, c’è da crederci!

Chi non ricorda la saga metropolitana di Sex and the City? Molti la associano soprattutto al viso cavallino di Sarah Jessica Parker, ma la protagonista della serie non è l’unica attrice di livello, accanto a lei e alle altre protagoniste, spicca Cynthia Nixon, la rossa androgina che tra le quattro amiche risponde al nome di Miranda. Miranda è un avvocato un po’ particolare e meno femminile rispetto alle altre cacciatrici di uomini, nella storia televisiva è sposata con tipo bruttino con il quale ha un figlio. Nella vita reale, invece, dopo una relazione eterosessuale dalla quale sono nati i due figli, la Nixon ha scelto di seguire il suo istinto legandosi ad una donna, l’attivista Christine Marinoni dalla quale ha avuto il terzo erede. Dopo aver sancito il loro amore durante una manifestazione a favore dei matrimoni gay, l’attrice ha sposato la sua fidanzata qualche giorno fa non appena lo stato di New York ha lega-

lizzato le nozze tra persone dello stesso sesso. La notizia è stata comunicata ufficialmente dal portavoce dell’attrice che ha fatto sapere alla stampa mondiale che la Nixon, per l’occasione ha indossato un abito di Carolina Herrera, nota stilista statunitense. Insomma, dopo tanti anni di Sex and the City, non poteva mancare il lato glamour dell’evento: chissà com’era vestita Carrie Broadshaw, ma soprattutto, chissà se è stata invitata alle nozze!


www.iospio.it

O R E T S E DALL’ TROPPI SCANDALI, KELLY DIVORZIA DA JOHN

Venerdì 1° giugno 2012

MARK ZUCKERBERG

io SPIO 17

UN TURISTA POLACCO PAPARAZZA MARK E SIGNORA DURANTE LA LUNA DI MIELE E “CINGUETTA” LA FOTOGRAFIA SUL SOCIAL NETWORK RIVALE. E SUL WEB SI SCATENA LA CORSA ALL’AVVISTAMENTO DELLA COPPIA DEL MOMENTO

STANCA Dopo l’ennesimo scandalo Kelly Preston vorrebbe divorziare dal marito John Travolta. Adesso Kelly Preston ha deciso di dire basta. Dopo la serie di scandali che ha investito suo marito, John Travolta, l’attrice avrebbe deciso di chiedere il divorzio. A far traboccare il vaso della pazienza della star hollywoodiana sono state le foto sbattute in prima pagina dal National Enquirer che ritraggono il marito travestito da donna, con tanto di parrucca bionda, un filo di eyeliner nero e uno strato di rossetto. Secondo quanto riportato da un altro tabloid, il Daily Mail, le immagini sarebbero state scattate nel 1997 a Los Angeles (quando l’attore era sposato già da sei anni), mentre secondo altre riviste risalirebbero o una interpretazione sul set oppure a un travestimento sfoggiato a una festa di Halloween. Per Kelly, però, sembra non fare molta differenza. La donna, infatti, si è detta amareggiata e stufa per i continui scandali che stanno intaccando l’immagine della famiglia. “Tutto ciò l’ha umiliata – ha detto un amico della coppia al tabloid – è distrutta”. E non è ancora finita. Secondo quando riportato dal Daily News, infatti, gli avvocati della star di Pulp Fiction avrebbero offerto circa 125 mila dollari a John Truesdale, uno dei massaggiatori che lo scorso 28 gennaio aveva denunciato Travolta per violenza sessuale dopo che, durante una seduta di massaggi, il divo avrebbe sfiorato le parti intime del suo accusatore, pur di mettere a tacere la questione. Gli avvocati della star hanno seccamente smentito di aver pagato quella cifra fatto sta che Truesdale, che aveva chiesto un risarcimento da 2 milioni di dollari, ha già ritirato le accuse. Sarà davvero tutto finito?

IMPARRUCCATO La copertina del National Enquirer con John Travolta vestito da donna.

LA LUNA DI MIELE DI MR FACEBOOK? “SPIATA” DAGLI UTENTI DI TWITTER di Geraldine di Poppa

I

mpossibile pensare che la sua luna di miele non finisse nel mirino dei social network. Peccato, però, che a seguire passo dopo passo il soggiorno romano del padre di Facebook della sua novella sposa Priscilla Chan sia stato proprio il suo diretto avversario. Sì perché gli utenti di Twitter hanno svelato a forza di cinguettii i movimenti di Mark Zuckerberg e signora, che si sono mossi fra Colosseo, Cappella Sistina, Piazza di Spagna fino alla cena in un ristorante in pieno centro. Il primo a testimoniare il passaggio nella Capitale del miliardario americano e di sua moglie è stato un ragazzo polacco, tale Darek Rusajczyk, che, grazie al suo cellulare, è riuscito a immortalare la coppia durante una visita alla Cappella Sistina. Jeans, scarpe da ginnastica e maglietta grigia per lui, borsa a tracolla, pantaloni rossi e maglietta lunga per lei, i due sono stati pizzicati durante una lezione di sto-

ria dell’arte in piena regola da parte di un sacerdote. Molto più impegnativa, invece, la cena a base di pesce che i due hanno consumato nel ristorante vicino Campo de’ Fiori, dove i due sposini hanno potuto assaggiare un menù davvero speciale a base di catalana di gamberi, ostriche e carpaccio di pesce, bombo-

lotti all’aragosta e pesce San Pietr, mentre su Twitter si diffondevano le immagini amatoriali della loro vacanza. Insomma, una specie di paparazzata di gruppo alla quale Zuckerberg sembra non riuscire più a sfuggire. Un paio di mesi fa, mentre camminava con la sua futura moglie lungo le strade di Shangai, la coppia è stata infatti ripresa accidentalmente dalle telecamere che stavano registrando una serie di documentari per la China Central TV. E visto che il Governo Centrale ha deciso da tempo di censurare Facebook, in molti si sono stupiti del fatto che alla fine il cameo involontario della coppia sia stato trasmesso comunque. Un momento difficile per la privacy della coppia che una decina di giorni fa aveva annunciato di aver celebrato il proprio matrimonio solamente con un aggiornamento di stato. POCA PRIVACY Mark e Priscilla a Shangai: sopra avvistati dai paparazzi, sotto, invece,ripresi per caso in un documentario cinese.


18

io SPIO

Venerdì, 1° giugno 2012

www.iospio.it

RO DALL’ ESTE

J-LO TORNA DA MARC MA È SOLO UNO SHOW

BASTA UN PO’ DI SOLE CHE IL VIP... SI SVESTE

Pace in vista o semplice operazione pubblicitaria? Purtroppo pare proprio che chi sperava in un riavvicinamento fra Jennifer Lopez e Marc Anthony debba rimanere deluso. I due, che si sono separati qualche mese fa dopo ben sette anni di matrimonio, sono saliti mano nella mano sul palcoscenico del loro show Q Viva! The Chosen, un talent destinato alle televisioni americane. Inutile dire che il momentaneo ricongiungimento fra i due ha fatto fare il botto allo spettacolo che aveva debuttato dal vivo a Las Vegas. Per tutta la serata Jennifer e Marc si erano esibiti in due concerti paralleli, senza mai incontrarsi. Poi ecco il colpo di teatro che ha visto i due salire sul palco mano nella mano e abbracciarsi. La riappacificazione, però, deve essere stata davvero breve. Appena terminato lo show, infatti, la bella cantante è tornata dalle braccia del suo Casper Smart, con il quale è rimasta fino a notte fonda in un locale di Las Vegas. Con buona pace di Marc, ovviamente.

Non sarà stata in gara al Festival del Cinema, ma la Palma d’Oro per il miglior bikini di questo inizio d’estate non glielo leva nessuno. La bellissima Victoria Silvstedt è stata pizzicata mentre si arrostiva sotto il sole di Cannes all’Hotel Eden Rock, l’albergo preferito dai vip che si apprestano a sbarcare sulla Croiesette. Ma anche se stavolta l’ex Miss Svezia ha sostituito il suo classico bikini bianco con un due pezzi rosa, il risultato non sembra essere molto diverso. Victoria, infatti, è apparsa come

THE SHOW MUST GO ON Nonostante stiano divorziando, Jennifer e Marc hanno deciso di lavorare insieme per esigenze... di audience.

al solito in forma smagliante con un seno prosperoso (merito anche di qualche “aiutino” della chirurgia) e delle gambe muscolose. Ma se la bella Victoria è più tonica che mai, anche Craig David non ha voluto essere da meno. Il cantante di “7 days” è stato infatti sorpreso dai fotografi durante una domenica di allenamento vicino alle spiagge di Miami. Qui Craig, insieme al personale coach delle stelle Grant DeBacher, si è concentrato soprattutto sui suoi addominali. E i risultati si vedono eccome… CHI BELLO VUOL COMPARIRE... Craig David si allena incessantemente sotto il sole di Miami.

GIUNONICA Anche a Cannes la bella Victoria ha sfoggiato un bikini di quelli mozzafiato.


www.iospio.it

Venerdì, 1° giugno 2012

IO

SPIO ANCH’

io SPIO 19

QUANTA MONDANITÀ A PIAZZA DI SIENA! di Roberta Beta

A

nche se la Primavera stenta a decollare, gli eventi nazionali ed internazionali non si fermano davanti a niente. Il Festival del Cinema di Cannes è stato bagnato dalla pioggia, e ha regalato all’Italia il premio Grand Prix al regista partenopeo Matteo Garrone per il suo “Reality”. Mentre i reality tv si prendono una pausa dal video, al cinema spopolano come non mai: mistero! A Roma, nello stesso arco di tempo del festival si sono susseguiti due eventi sportivi e mondani. La

settimana scorsa vi ho parlato degli Internazionali di Tennis e questa settimana parliamo di cavalli! Entrambi gli sport si possono considerare blasonati e quindi eleganti, Il blasone, per chi non lo sapesse è lo stemma di famiglia per chi discende da antiche casate: baroni, conti, marchesi e duchi fino ad arrivare alle sue maestà: principi, re e regine. E infatti è una principessa la 13ma presidentessa della FEI, Federazione Equestre Internazionale, che risponde al nome di: Sua Altezza Reale la principessa Haya Bint Al Hussein di Giordania, naturalmente presente nel magico scenario di Piazza di Siena, nel cuore di Villa Borghese. Nel complesso si può dire che la manifestazione sia stata salvata dal maltempo: il grande scroscio previsto per sabato pomeriggio non ha precluso il Premio FixDesign, meglio noto come la gara di “Potenza”, che si è svolta, però, senza grandi emozioni visto che l’ostacolo più temuto, il mitico “muro”, è stato sorvolato solamente all’altezza di due metri, dall’irlandese Shane Sweetnam a cavallo di Traffic Boy. Sweetnam è stato protagonista di una bella caduta a causa del cavallo che è inciampato subito dopo aver superato l’ostacolo, tuttavia, poiché lo sponsor Marine Aviation, per rintuzzare lo spettacolo della performance più acclamata dal pubblico, ha offerto un extra premio di 50 mila euro a chi avesse superato un muro di 2 metri e 30, il cavaliere, assassino, non ha esitato ad accettare la sfida lanciando il povero Traffic Boy contro l’ostacolo, che il cavallo, giustamente, si è rifiutato di saltare e ha affrontato sfondandolo con tutto il corpo. Stiano tranquilli gli animalisti: tutti gli ostacoli dei concorsi di salto sono facilmente abbattibili senza conseguenze per gli animali. Domenica, per il Gran Premio Loro Piana, un sole splendido ha illuminato il campo, ormai orfano del suo meraviglioso prato verde. Sempreverde, al contrario, il palco dei signori del tessuto per eccellenza: Pierluigi e Sergio Loro Piana. Il palco più ambito, ancor di più di quello di Casa FISE e della tribuna autorità, forse per il ricco buffet, che secondo me era pure molto buono,

APPREZZATO Matteo Garrone, regista del film “Reality”, ha vinto il premio “Grand Prix” al Festival di Cannes.

essendo però io a dieta ferrea non ho toccato cibo se non divorandolo con gli occhi. Gli invitati erano quasi tutti nobili, rappresentanti dei principi Ruspoli, Giovanelli, Visconti e nessuna celebrità: i fratelli Loro Piana invitano gli amici e non hanno bisogno di pubblicità oltre a quella pianificata sulla stampa di mezzo mondo e sui sottosella dei migliori cavalli in gara. Di facce conosciute solo il patron della Diesel, Renzo Rosso, che dopo pranzo ha lasciato il campo per portare la figlia piccola a visitare la Città Eterna. Una chicca: il catering era il solito Paolmbini che da anni serve la manifestazione equestre, ma lo chef de salle, ossia il caposala che dirige i camerieri, arrivava direttamente da Quarona, per mantenere un ordine tutto piemontese sui tavoli degli ospiti che hanno mangiato molto e seguito un po’ meno la gara vinta dal tedesco Ludger Beerbaum, su Gotha, il quale, ahimé, non era un cavallo firmato Loro Piana. Personalmente sono stata molto felice del risultato di Natale Chiaudani, unico cavaliere italiano a superare entrambe le manches del gran premio con un due percorsi netti, e cioè senza far cadere nessun ostacolo, che gli hanno procurato una degna settima posizione. Meravigliosamente british style la signora Elettra Marconi, figlia del grande inventore della radio, Guglielmo, sempre colorata come la regina Elisabetta d’Inghilterra che ha surclassato in radiosità e colore l’altra fiorita ospite, la stilista nobile Luisa Beccaria che sembrava avesse usato per l’abito e la borsa abbinata, un tessuto d’arredamento firmato Sanderson, marchio inglese per divani lussuosi ma pur sempre divani! I volti televisivi di Milly Carlucci, Massimo Giletti e Fabrizio Frizzi hanno invece allietato i palchi di Longines e Marine Aviation. L’appuntamento sarà per l’anno prossimo e chissà se avremo anche noi, come Parigi, il piacere di veder concorrere la bellissima Charlotte Casiraghi, anche se la principessina di Monaco non potrà mai sostituire il carisma dei fratelli Piero e Raimondo D’Inzeo che tanto lustro hanno dato all’equitazione italiana e del mondo intero.

SANGUE BLU La nobile stilista Luisa Beccaria. Sotto: la principessa Haya Bint Al Hussein di Giordania.

IN GARA A sinistra: il tedesco Ludger Beerbaum con il suo cavallo Gotha. Sopra: Shane Sweetnam cavalca Traffic Boy.


20

io SPIO

Venerdì, 1° giugno 2012

www.iospio.it

FABIO FULCO DOPO AVER SPOPOLATO IN RUSSIA E SPAGNA, IL RISERVATISSIMO ATTORE NAPOLETANO RACCONTA A IOSPIO IL SUO FUTURO SOSPESO FRA IL PICCOLO SCHERMO, L’AMORE PER LA CHIABOTTO E IL DESIDERIO DI DIVENTARE PADRE. “VIVIAMO UN AMORE FELICE - DICE - MA NON SIAMO UNA COPPIA ‘DA COPERTINA’...ANZI...” COSÌ, ALLA FINE DELL’INTERVISTA, SI DIVERTE A SALTURACI CON UN INTERROGATIVO:

E SE IO E CRISTINA CI FOSSIMO GIÀ SPOSATI SENZA DIRE NIENTE di Roberta Beta

È

un periodo d’oro per me, lo confesso, sto infilando una serie di bei ragazzi uno dietro l’altro. Fabio Fulco lo conosco da un annetto circa. Ha la faccia del tenebroso ma la gentilezza di un nobile napoletano ed è pure estremamente simpatico e schietto. A vederlo

da vicino confesso che ha uno sguardo che intimorisce, frutto probabilmente della sua riservatezza. Mi sono chiesta come facesse un tipo come lui a stare con una donna frizzantina come la Miss Italia Cristina Chiabotto, una delle poche che dopo la nomina a più bella dello Stivale è riuscita a farsi strada e continua a ritagliarsi spazi di tutto rispetto nel panorama artistico italiano. Dopo averlo conosciuto, Fabio, ho capito perché. Fabio è un simpaticone, proprio come la sua dolce metà, è un uomo rilassato e pure un professionista navigato nel suo campo e cioè:

la recitazione. Fulco non è uno che resta immobile ad aspettare che le cose gli si materializzino davanti ma si prende quello che vuole: è un uomo deciso, forse ha uno stile di altri tempi. Durante l’ultima edizione degli Internazionali di Tennis targati BNL abbiamo seguito qualche incontro in tribuna spalla a spalla. È stato allora che mi è venuto in mente di intervistarlo per voi lettori di Io Spio. L’ho acchiappato al volo mentre era in partenza per Milano alla presentazione del nuovo telefono Samsung. Mi aveva promesso che ci saremmo sentiti e ha mantenuto il suo impegno come ogni uomo d’onore che si rispetti. Innanzitutto grazie per avere accettato di fare questa chiacchierata con noi. Perché non avrei dovuto? L’interesse da parte dei media e del pubblico nei confronti di chi è un personaggio pubblico non può che fare piacere. Non tutti la pensano come te, sai? Molti colleghi forse sono rimasti scottati da qualche esperienza negativa con la stampa che spesso e volentieri si ostiRISERVATI Nonostante siano una delle coppie più belle dello Stivale, Fabio e Cristina non amano stare sotto i riflettori. I due si sono conosciuti nel 2005 durante la seconda edizione del talent di Rai Uno “Ballando con le Stelle”. Ma a differenza di quella fra Lucrezia Lante della Rovere e Simone Di Pasquale, la loro storia è assolutamente vera.

na a far credere ai lettori cose che non sono vere. Se io ti rilascio una dichiarazione e tu me la stravolgi è normale che la prossima volta saprò regolarmi e non escludo di raccontarti un sacco di bugie; se invece, mi accorgo che la fiducia è ben riposta, raccontare di me al pubblico tramite te può solo avere dei risvolti positivi per tutti. Bene allora cominciamo dal tuo incontro con Raimondo Vianello e Sandra Mondaini. Voglio fare una premessa. Io sono cresciuto, al di là del mio lavoro di attore, a pane e film in bianco e nero. Hai presente i film che sono usciti nel dopo guerra, dove c’era tanto da dire e al lavoro potevi incrociare solo registi di qualità come De Sica, Visconti e Germi? Per non parlare degli attori. Io sono napoletano e i miei miti erano e sono Eduardo De Filippo, Totò e Nino Taranto per citarne solo alcuni. Tra i tanti bravissimi artisti non posso tralasciare Raimondo Vianello, un attore che mi ha sempre colpito per non essersi mai preso troppo sul serio. Ti immagini quando qualche anno fa il mio agente mi chiamò per propormi Crociera Vianello? Immagino che tu abbia accettato la proposta! Io era all’estero e la mia agenzia era un po’ titubante all’idea che io tornassi per partecipare a questo progetto.

Io ho risposto che se non mi avessero chiamato li avrei mandati cordialmente a quel paese. Ma ci pensi? Si trattava di un’occasione unica per me e non ti nascondo che avrei accettato anche solo di andare sul set a cambiare le lampadine pur di entrare in contatto con Vianello. Non hai mai pensato che avrebbe potuto deluderti l’uomo Vianello? Certo che ci ho pensato ma per fortuna non mi sono sbagliato. Raimondo Vianello era una persona straordinaria che aveva nei suoi occhi un mondo da svelare. Io per tutto il tempo in cui abbiamo girato la sit-com non ho smesso un attimo di car-

PUNTI DI RIFERIMENTO Raimondo Vianello e Sandra Mondaini sono due dei “maestri” di Fabio Fulco. L’attore ha condiviso con loro il set di “Crociera Vianello”.


www.iospio.it

E?

Venerdì, 1° giugno 2012 pire i suoi segreti senza perderlo mai di vista e a forza di fare così mi sono innamorato anche di Sandra Mondaini. Che coppia meravigliosa: Raimondo e Sandra erano in televisione esattamente come erano nella vita, esprimevano il loro grande amore prendendosi in giro continuamente. Posso dirti con certezza che Crociera Vianello è stata una delle esperienze professionali che mi ha arricchito maggiormente. Ultimamente ho incontrato Massimo Wertmuller che ha condiviso il set insieme a noi, come pure Tosca D’Aquino, e ci siamo detti che abbiamo avuto la grande fortuna di conoscerli appena prima che se ne andassero, come peraltro desideravano loro: prima Raimondo e subito dopo Sandra.

Non potevano stare lontani uno dall’altra. Hai detto di aver vissuto molto all’estero, come mai? Beh! Per lavoro oltre che per diletto. In effetti hai girato diversi film in Spagna e in Russia, non ti piace il tuo paese? Probabilmente sono io che non piaccio all’Italia visto che per essere rifiutato devo sostenere decine di provini per una parte secondaria mentre all’estero, pur sostenendo i dovuti provini, ottengo spesso e volentieri i ruoli da protagonista come è successo per “Die”, di Dominic Lawrence James, una produzione italo-canadese e prima ancora con “Fonogramma Strasti” di Nikolaji Lebedev. Eppure da noi hai girato molti lungometraggi per il cinema e per la televisione. Io vado dove mi porta il lavoro e se in Italia non mi si offrono grandi possibilità io di certo non sto a casa ad aspettare una telefonata che non arriva. Mi do da fare e così trovo il lavoro. L’ultimo film che ho girato e che è nelle sale cinematografiche spagnole in questi giorni si chiama Transgression ed è una produzione ispano americana. Parlerai un sacco di lingue allora. Io parlo correntemente inglese, spagnolo e napoletano. L’italiano lo parlo un po’ meno, soprattutto non ho grande dimestichezza con lo “slang raccomandation”. Mi stai dicendo che sui nostri schermi non ti vedremo più. Ma no! Poche settimane fa ero in televisione con la fiction “Il Sogno del maratoneta” diretto da Leone Pompucci, con

SEMPRE BELLISSIMA Cristina Chiabotto sfoggia due diverse acconciature. Ma con i capelli biondi o neri cambia poco: l’ex miss Italia è comunque splendida.

io SPIO 21

Luigi Lo Cascio, sulla storia di Dorando Petri e presto uscirà una miniserie sulla vita del grande Caruso nella quale io ho un intrigante ruolo di disturbo. Quale? Non te lo dico perché sennò ti rovino la sorpresa. Insieme a me, comunque c’è un cast di tutto rispetto. A parte il giovane tenore Gianluca Terranova che interpreta Caruso, ci saranno anche Vanessa Incontrada e Martina Stella. Veniamo alla tua di stella e cioè Cristina Chiabotto. E’ vero che avete passato una crisi ma l’avete superata brillantemente? Chi te le ha dette queste cavolate? Pare che si tratti di dichiarazioni uscite dalla tua bocca. Io e Cristina stiamo insieme da sei anni e viviamo un amore felice. Almeno mi confermi che la vuoi sposare? Se siamo una coppia serena con radici e tradizioni cattoliche è normale che abbiamo in progetto di sposarci e di fare dei figli. Mi spiace per chi ci legge ma nonostante le apparenze non siamo una coppia da copertina anzi, siamo particolarmente riservati e potremmo anche esserci addirittura sposati. Davvero? Perché no? Tanto al matrimonio, ammesso che non lo abbiamo ancora celebrato, parteciperebbero solo i genitori, i fratelli e i testimoni in una chiesetta sperduta chissà dove. Io non giudico chi si vende ogni singolo evento della propria vita ti dico solo che io non sono così anche perché a me di quello che fanno gli altri non me ne importa un fico secco. Certo, se un giorno Cristina resterà incinta, quando le crescerà la pancia, non lo potremo nascondere ma dare in pasto al mondo intero la telecronaca del parto è un’altra cosa. L’ultima domanda scontata è sul colore di capelli della tua amata. Tu come la preferisci, bionda o mora? Cristina è giovane e bellissima, sinceramente il colore dei capelli non cambia i suoi connotati, anzi, il fatto che lei ogni tanto senta l’esigenza di rinnovarsi è solo uno stimolo in più per me. Ce ne fossero di donne così al mondo! Io sono molto fortunato a condividere la mia vita con lei.


22

io SPIO

Venerdì, 1° giugno 2012

www.iospio.it

FRA PARTY, FIGURACCE E TANTA AUSTERITY SCENDE IL SIPARIO SUL FESTIVAL DI CANNES

ON AIR

di Geraldine di Poppa

D

donna che seduce un giovane ragazzo trasportandolo in un vortice di sesso e mistero. La peggior figuraccia, invece, parla italiano. A quanto pare più che far paura ha fatto ridere il nuovo horror di Dario Argento, “Dracula in 3D”. Pochissimi gli applausi, ma durante la proiezione, fuori concorso, è scappata davvero qualche risata. Il film lascia perplessi giornalisti e critici che hanno trovato esilarante alcuni effetti speciali. Anche i francesi fortunatamente non ci hanno lasciati soli, il patron del festival Fremaux ha fatto copia e incolla delle giornate professionali dell’Anec, spacciando per film a sorpresa un collage di

IL SOGNO (REALIZZATO) DI GIORGIO MARCHESI Una parte importante, difficile da interpretare, ma che gli ha permesso di coronare un “piccolo” sogno. Giorgio Marchesi, uno degli interpreti della fortunata fiction “Grande Famiglia”, ha raccontato a RMC la sua soddisfazione per questa splendida avventura. “Mi aspettavo che fosse un bel progetto – ha detto Marchesi - poi il successo di una fiction o di un film è sempre relativo al di là del cast, della storia. Finché non vedi gli ascolti non puoi esultare. Il mio personaggio era molto difficile, aveva questi strappi, ma in realtà ha appassionato molto perché si capiva che aveva questa sofferenza interiore e poi mi sono divertito molto quando dovevo rompere le cose perché è una cosa che avevo sempre sognato”. Giorgio, però, ha voluto anche dare un consiglio a tutti i ragazzi che sognano di fare questo lavoro. “Sicuramente è una strada in salita e difficile –ha spiegato Marchesi - ma come per tanti lavori al giorno d’oggi. Non è da prendere come una passeggiata; il successo facile anche se arriva per caso, difficilmente dura. Ci vuole una grande passione a mettersi a disposizione del personaggio che è una cosa che a volte gli attori faticano a tirar fuori le debolezze, le difficoltà perché uno tenderebbe a fare sempre il super figo che vince sempre. Invece secondo me in questa fiction è stata più la fragilità dei personaggi che ha colpito nel cuore”.

GIORGIO MARCHESI

opo dodici giorni di proiezioni e party esclusivi è calato il sipario sul Festival di Cannes. Una delle edizioni forse più sottotono degli ultimi anni, ma che ha visto comunque sbarcare sulla Croisette alcune delle star più in voga del momento. Ma nonostante l’aria di austerity, anche quest’anno è stato il glamour a farla da padrone, visto

che nella cittadina francese sono arrivati molti dei sex symbol planetari: Brad Pitt, Zac Efron, Matthew McConaughey, Robert Pattinson, Clive Owen, Kristen Stewart e Nicole Kidman. Unica assente? La qualità, tanto che il presidente di giuria Nanni Moretti ha dichiarato: “nessun premio è stato scelto all’unanimità”. La Palma d’Oro, alla fine, è andata a Michael Haneke, regista austriaco con il film “Amour”. Fra i più attesi la bellissima Nicole Kidman, che ha salutato i fotografi con espressioni corrucciate per dimostrare a tutti che ha smesso con il botox, che insieme a Zac Efron ha presentato la pellicola che li vede protagonisti, “The Paperboy” di Lee Daniels. Nel film c’è una scena in cui la Kidman urina addosso a Zac Efron per alleviare il bruciore di un’irritazione causata da una medusa. Secondo quanto dichiarato dal regista in un’intervista, sarebbe stata proprio l’attrice ad insistere affinché la scena non venisse tagliata. Il film, pur non portando a casa nessun premio, ha ricevuto comunque un buon consenso, tant’è che alla fine della proiezione ci sono stati ben 15 minuti di standing ovation, durante i quali tutti si sono commossi tranne la gelida Nicole, che ha interpretato il ruolo di una

ACCLAMATI A sinistra: Michel Aneke, vincitore della Palma d’oro. In alto: Brad Pitt, insieme al regista di Killing Them Softly, Andrew Dominik, e agli attori Dede Gardner e Ray Liotta. trailer, già visti. Il popolo del web ringrazia il presidente Gilles Jacob e tutte le personalità che hanno contribuito insieme a lui a documentare in diretta la kermesse su Twitter. Il direttore ha raccontato una sorta di backstage live, mostrando foto dal red carpet e scatti rubati dalla sala delle deliberazioni. Gli utenti del social network sono rimasti molto soddisfatti per essere riusciti almeno in questo modo a “spiare” i momenti privati delle star del grande cinema. BELLISSIMI Nicole Kidman e Zac Efron.

LA NUOVA MISE DI ANTONIO CAPRARICA I francesi si devono rassegnare: l’unica lingua riconosciuta a livello planetario è l’inglese. Soprattutto ora che stanno per iniziare le Olimpiadi di Londra. Un appuntamento che Antonio Caprarica, storico inviato della Rai in Gran Bretagna, ha provato a spiegare agli ascoltatori di “Teo in tempo reale”. “Mi pare imperativo ormai parlare in inglese anche per chi non è nato inglese – ha detANTONIO CAPRARICA

to il giornalista - è l’unica lingua che ci permette di comunicare senza tante difficoltà in giro per tutto il mondo. Gli amici francesi se ne faranno una ragione; credo che al mondo gli unici che ancora si rifiutano di parlare inglese siano gli abitanti di Parigi e gli spagnoli. Tutto sommato – ha aggiunto - gli spagnoli hanno una ragione: oggi le Americhe dal nord al sud sono praticamente un territorio culturale di lingua spagnola, ma il francese come è noto non lo parlano più neanche in Africa centrale. Bisogna che i nostri cugini parigini si rassegnino e come noi italiani facciano un po’ di fatica a imparare l’inglese”. Prima dei saluti, però, il giornalista ha spiegato come si sta preparando personalmente alle Olimpiadi: “Ho messo da parte una pila di calzini bianchi sottili, le scarpe da ginnastica, i pantaloncini corti. Tutto questo non credo mi darà l’accesso alla finale dei 100 metri, ma mi renderà più credibile agli occhi degli spettatori”. IL DETTAGLIO CHE ACCOMUNA CREMONINI E BATTISTI Lucio Battisti e Cesare Cremonini sono uniti da una chitarra. Quella che entrambi hanno ricevuto dalla loro mamma. Beh, credo di avere un’unica cosa in comune con Battisti – ha detto l’ex Lunapop sulle frequenze di RMC - il fatto che mia madre mi ha spaccato una chitarra in testa. Io stavo studiando per la patente e avevo il libro di filosofia sopra quello della patente, per far finta di studiare filosofia. Mia madre è entrata, ha intravisto il libro della patente, ha pensato che io non stessi studiando, ha preso la prima cosa che ha trovato che era la chitarra e me l’ha spaccata in CESARE testa. Poi è uscita, CREMONINI io sono rimasto da solo in casa, la chitarra era rotta, ma avevo il pianoforte e quel pomeriggio ho scritto ‘50 Special’ che è la canzone che dopo la maturità fondamentalmente mi ha lanciato come cantante”. Ma dopo essersi lasciato andare a qualche ricordo, Cremonini ha parlato del suo nuovo album, “La teoria dei colori”. “L’anno scorso ho fatto un film con Pupi Avati e appena finito mi sono messo a scrivere questo disco – ha spiegato - ma gli impegni sono sempre tanti. E poi per scrivere canzoni vere bisogna anche vivere, non è che uno può inventarsi cose sempre fantasiose, deve anche vivere per poter raccontare quello che prova. Le canzoni nascono in 5 minuti e sono qualcosa di magico. Quando esce un disco, io dico sempre che l’importante è che io possa difenderlo e questo è l’ennesimo album che io sono convinto di poter difendere”.


www.iospio.it

Venerdì, 1° giugno 2012

L’OROSCOPO da venerdì 1 giugno a giovedì 7 giugno Ariete: Nella vostra situazione lavorativa, spesso tendete a sottovalutare ciò che avete, guardatevi bene intorno e riflettete se è il caso di lamentarvi così tanto. Consiglio: Delle buone regole potrebbero aiutarvi molto! ADRIEN BRODY

DIANNA AGRON

(SAVANNAH, 30 APRILE 1986)

Gemelli: Sarete sempre al centro dell'attenzione con il vostro charme irresistibile, trasmetterete una simpatia che vi aiuterà a mettere a segno importanti progetti per il futuro. Consiglio: Non sottovalutate chi avete al fianco! AUNG SAN SUU KYI

(YANGON, 19 GIUGNO 1945)

Cancro: Dovrete prendere l'iniziativa se volete veramente portare a casa dei frutti, perchè questo è un momento speciale, da sfruttare a fondo, per conquistare chi veramente vi piace. Consiglio: Non lasciatevi scappare le buone opportunità! GILLES LELLOUCHE

(CAEN, 5 LUGLIO 1972)

Leone: Non vi mancherà il vostro innato fascino ma dovrete stare attenti a non cercare di tenere i piedi su troppe staffe, rischiereste di perderle tutte, prima o poi... Consiglio: Cercate di non pretendere troppo dalla fortuna! USAIN BOLT

(TRELAWNY, 21 AGOSTO 1986)

Vergine: Un momento molto importante e critico per un cambio che, a differenza di come tu pensi, si rivelerà vincente dandoti nuove opportunità veramente inaspettate. Consiglio: Risolvete qualcosa che avete sempre rimandato! EMILY HAMPSHIRE

(MONTREAL, 29 AGOSTO 1979)

Bilancia: Buone prospettive, attenti però a non caricarvi di responsabilità più di quanto possiate effettivamente gestire. Guardate in avanti e sfruttate le occasioni che si presenteranno. Consiglio: Non aspettate troppo a fare le vostre scelte! ANAIS DEMOUSTIER

(LILLE, 29 SETTEMBRE 1987)

Scorpione: Il vostro egocentrismo un po' troppo pronunciato vi procurerà non poche difficoltà in amore e sul lavoro, ma alla fine raccoglierete i frutti degli eventuali sacrifici fatti. Consiglio: Sfruttate al meglio questo momento magico! MATTHEW MCCONAUGHEY

(UVALDE, 4 NOVEMBRE 1969)

Sagittario: In linea generale è un buon periodo nel campo del lavoro: nuove opportnità per chi ne è alla ricerca e nuovi incarichi per gli altri. Consiglio: Riguardatevi nel mangiare e fate sport! KELLY BROOK

(ROCHESTER, 23 NOVEMBRE 1979)

Capricorno: Date fiducia alle vostre aspirazioni perchè è arrivato il giusto momento di effettuare quei cambiamenti che avete in mente da tempo. Consiglio: Non disperate, arrivano buone notizie! LIYA KEBEDE

(ADDIS ABEBA, 3 GENNAIO 1978)

Acquario: Un periodo veramente fantastico, sarete dotati di un modo di fare estremamente autorevole e nessuno portà mettersi alla vostra altezza. Otterrete risultati eccezionali. Consiglio: Continuate a credere in quello che fate! NINA ZILLI

(PIACENZA, 2 FEBBRAIO 1980)

Pesci: Avrete occasione di fare nuove ed interessanti conoscenze, inoltre approfondirete la conoscenza di una persona alla quale tenevate con molto interesse. Consiglio: Per una volta lasciatevi trasportare dagli eventi! MOUNA AYOUB

VINTAGE

io spio

www.sentieridicelluloide.it

CLAUDIA CARDINALE

(NEW YORK, 14 APRILE 1973)

Toro: Malgrado la vostra pigrizia e l’indecisione, riuscirete a concentrarvi su chi veramente conta per voi e a dare spazio a tutta la vostra positività, ottenendo i risultati desiderati. Consiglio: La troppa sicurezza potrebbe rendervi poco simpatici!

(KUWAIT, 27 FEBBRAIO 1957)

io SPIO 23

“CARMELINA” di Joe Denti “La più bella invenzione italiana, dopo gli spaghetti”. (David Niven)

I

l 15 aprile 1938, nel vecchio porto tunisino “la Golette” venne alla luce Claude Josephine Rose Cardinale. Nata da genitori di origine siciliana, venne educata in un collegio di suore, dove la sua irrequietezza le costò continue punizioni. Adolescente, introversa, silenziosa e selvaggia, partecipò insieme a alcune compagne di scuola a un cortometraggio del francese Renè Vautier, presentato con successo al Festival di Berlino. Fu sufficiente un solo primo piano per farla diventare una celebrità locale. La determinate e involontaria svolta della sua vita, avvenne durante la Settimana del Cinema Italiano a Tunisi del 1957. In quell’occasione vinse il concorso per “La più bella Italiana in Tunisia”, che le vale un viaggio a Venezia in occasione della Mostra del Cinema. L’affascinante diciottenne non passò inosservata e le venne offerto di frequentare il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Un’esperienza insoddisfacente, durante la quale mise in evidenza una scarsa attitudine al mestiere di attrice. Decise di tornare a casa, guadagnandosi la copertina del settimanale “Epoca”, per la scelta di rifiutare l’avventura del cinema. Tornata a Tunisi, scoprì di essere incinta, conseguenza di una breve e dolorosa relazione iniziata con una violenza. Decisa a non abortire, trovò una via di salvezza economica firmando un contratto con la Vides di Franco Cristaldi. L’inizio, non desiderato, ma imposto dalle circostanze, la vide debuttare nel ruolo di Carmelina, una ragazza siciliana innamorata di uno dei componenti della più improbabile banda di ladri del cinema italiano, in “I soliti Ignoti”, 1958, di Mario Monicelli. Il successo del film fu enorme e Claudia Cardinale diventò immediatamente riconoscibile, tanto che i giornali iniziarono a presentarla

come “La fidanzata d’Italia”. Mantenendo il segreto della maternità, lavorò in altre due pellicole, fino al settimo mese. Tormentata da pensieri suicidi, chiese l’interruzione del contratto ma Cristaldi l’aiutò a risolvere il problema. Partorì a Londra, lontana dagli sguardi della stampa. Grata della comprensione del produttore, rimase sconvolta quando lui le impose di non rivelare la propria maternità, facendo leva su un dettagliatissimo contratto. “Non ero più padrona né del mio corpo né dei miei pensieri – disse al riguardo - tutto era in

COPPIA D’ASSI Claudia Cardinale e il grande Alberto Sordi a Roma, al Quirinale, per il premio Donatello. mano alla Vides”. Per 7 anni conservò il segreto, non solo al pubblico, ma anche allo stesso figlio, cresciuto come un fratello. Raccontò la verità in un’intervista esclusiva a Enzo Biagi. Nel 1959, ricevette una lusinghiera recensione da parte di Pier Paolo Pasolini, che dopo averla vista in “Un maledetto imbroglio” di Pietro Germi, dirà: “Una Cardinale che ricorderò per sempre…così selvaggiamente perduta nella tragedia”. La strategia di Cristaldi fu quella di farle girare piccoli ma significativi ruoli accanto a grandi attori. Nel 1960 fu impegnata ininterrottamente. Con Mauro Bolognini girò “Il

INCANTEVOLE Claudia Cardinale è considerata una delle donne più belle del cinema italiano e non solo. I francesi, infatti, la definirono come la “rivale” di Brigitte Bardot. bell’Antonio”. Visconti la diresse in “Rocco e i suoi fratelli” e Valerio Zurlini la scelse per “La ragazza con la valigia”, in cui mise in scena la parte più dolorosa della sua vita, quella della ragazza madre. “Con il ruolo di Angelica – disse - Visconti, mi ha fatto il più bel regalo della mia vita”. Nel 1963, si consacrò stella di prima grandezza in due capolavori del nostro cinema: “Il gattopardo 2”, di Luchino Visconti, e “8 ½”, di Federico Fellini. Presentati al Festival di Cannes, la stampa francese titolò: “La chiamano CC. È Claudia Cardinale, la giovane rivale di BB”. In “Il magnifico cornuto”, 1965, di Antonio Pietrangeli, apparve al culmine della propria sensualità. Sul set non cederà, come fece con Mastroianni, alla spietata corte di Ugo Tognazzi. Sono gli anni in cui la Cardinale conquistò Hollywood, debuttando in “La Pantera Rosa” di Blake Edwards. Ma è il cinema italiano che ancora una volta le offre le occasioni migliori. Dopo “Il giorno della civetta”, Sergio Leone la fece protagonista nell’epico “C’era una volta il West”. Dopo 17 anni, si lasciò alle spalle il rapporto con Cristaldi e nel 1974 lavorò per la prima volta con il giovane regista Pasquale Squittieri. Fu l’inizio di una nuova vita professionale e sentimentale. Un grande amore coronato da una seconda desiderata maternità. Con Squittieri si trasferì definitivamente a Parigi, che da sempre sente come la sua vera città, trovando nel teatro una nuova espressione artistica.


Io spio, 01/06/2012  

news, gossip, spettacolo

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you