Page 1

Lov e

magazine

Numero unico - Anno 2014 - Edizione straordinaria Massimo & Barbara

EDIZIONE STRAORDINARIA

Nel 2015 saremo marito & moglie MASSIMO & BARBARA, UN GRANDE AMOR ARANO ALLE NOZZE INIZIATO NEL 2011. ORA SI PREP E


Massimo e Barbara, insieme dall’estate del 2011, andranno all’altare

2

Sciscio e Sciscia guardano il mondo dall’alto. Innamorati come sono camminano “tre metri sopra il cielo” e osservano tutto quello che gli accade attorno. E tutto ha colori e sapori bellissimi, perché da quando stanno insieme tutto è diverso. Tutto è più bello. E’ impossibile non infarcire queste pagine di romanticismo perché una coppia come questa merita di essere celebrata proprio per il senso profondo della loro unione. Massimo Chiarello, insegnante di 33 anni e Barbara Orlando, impiegata 30enne, vivono un personalissimo vortice d’amore che, passo dopo passo, li porterà al momento più “alto”: il loro matrimonio programmato per il 5 settembre 2015. I soprannomi con cui si apre questo articolo (Sciscio e Sciscia) sono quelli che solitamente utilizzano loro due per chiamarsi vicendevolmente. Basterebbe solo questo riferimento per comprendere quanto il gioco, l’amore e l’ironia siano fondamentali in questa coppia. Il racconto della loro storia d’amore pare estratto da un film, pieno di dialoghi, battute, sguardi e frasi dette a metà: proprio come accade quando nascono i grandi amori. E il loro è un grande amore. Sfogliando queste pagine la cosa sarà lampante. I loro sorrisi e le testimo-


IL PRIMO BACIO IN RIVA AL MARE E POI L’AMORE, QUELLO VERO!

tra poco più di un anno. Hanno già svolto il corso pre-matrimoniale.

Una coppia speciale, amata dagli amici e piena di iniziative. Ecco come è iniziata la loro storia

nianze dei loro amici più cari vi faranno comprendere, per davvero, che Massimo e Barbara sono una coppia speciale: di quelle che, per il solo fatto di esistere, rendono più preziosa l’esistenza di chi gli sta intorno. Guardate la foto grande che accompagna questo articolo. Non è un caso che l’elemento mare sia predominante rispetto a tutto il resto. Massimo e Barbara hanno gettato le basi del loro rapporto proprio a due passi dal mare del loro bellissimo Salento. Lui vive ad Alessano, lei a Corsano nel Leccese. Era il lontano 2011 quando i loro sguardi si incrociarono per la prima volta. Era di sera. Una di quelle splendide serate estive che solo il Salento sa regalare.

Quella sera il “Lido Azzurro” di Santa Maria di Leuca stava per avere un ruolo fondamentale nella loro storia. Con la pelle accarezzata dall’immancabile brezza marina, Massimo e Barbara

iniziarono a parlare. Sarebbe dovuto essere uno scambio di poche battute e invece si trasformò nella chiacchierata più importante della loro vita. I due “piccioncini”, in realtà, si conoscevano (virtual-

mente parlando) grazie a Facebook, il social network galeotto sul quale avevano scambiato solo qualche timida frasina. Ma trovarsi dal vivo “face to face” ebbe per loro un impatto emotivo notevole che col passare dei minuti divenne sempre più intenso. Il tutto sotto lo sguardo compiaciuto degli amici comuni e, soprattutto, di Roberta Pizzileo, il vero Deus ex machina, colei che, forse inconsapevolmente, ha creato la scintilla perché i cuori di Massimo e Barbara si infiammassero. Ma dopo il “là” iniziale i due ragazzi non se lo sono fatto ripetere due volte. Hanno iniziato, in completa autonomia, a coltivare ed alimentare la propria storia fino al fidanzamento del 18

3


4

agosto 2011. Da quel giorno di acqua sotto i ponti ne è passata tanta. Il ricordo del primo appuntamento in spiaggia, del primo bagno e del primo bacio stesi sugli asciugamani appare lontano. Il loro vincolo è cresciuto. E’ diventato maturo e s’è sviluppato seguendo i binari mi-

gliori: quelli lungo i quali percorrono i valori di un tempo, fatti di rispetto reciproco, delicatezza, supporto vicendevole, trasparenza e voglia di invecchiare insieme. Un ruolo determinante è, certamente, giocato dalla diversità dei loro caratteri. Lei irrefrenabile, estroversa, sbarazzina e, a tratti, ingesti-


bile. Lui più pacato, tranquillo (“pacione pacione” si usa dire dalle loro parti), con uno spiccato umorismo praticato, però, senza mai scomporsi. L’incontro di due sfere caratteriali così diverse non poteva non dare vita a un mix esplosivo. Lui costretto a “inseguire” lei nelle sue innumerevoli iniziative, lei impegnata a vivere “accanto” ad un uomo di spessore che fa della professione di insegnante una ragione di vita. In realtà, per ora, non vivono “accanto”. Anzi, una delle ragioni per cui non vedono l’ora di pronunciare il “fatidico sì” è proprio la possibilità di vivere insieme, andare a dormire insieme e, soprattutto, risvegliarsi l’una nelle braccia dell’altro. Un vero e proprio sogno a cui tendono con tutta la loro energia. Sì, perché con gli impegni di lavoro (lui insegna a Fasano nel Brindisino) vedersi tutte le sere risulta difficile: ma, credeteci, loro stanno “lavorando” per superare tutto questo e finalmente divenire anche materialmente inseparabili. Gli anni fin qui trascorsi inseme sono stati segnati da tante esperienze forti e indimenticabili (nel bene e nel male). Le foto che accompagnano questo articolo raccontano, sommariamente, alcuni momenti sereni vissuti in vacanza o in giro. Sempre mano nella mano. E tutto questo un giorno lo mostreranno alle creature che metteranno al mondo (nei loro sogni c’è una coppia: un maschietto e una femminuccia a cui tramandare e raccontare quanto mamma e papà si amarono dal primo momento). Nel loro racconto non trascureranno di citare il corso pre matrimoniale, un momento intenso ed emozionante che ha insegnato loro il valore dell’amore vero. Hanno imparato a pregare insieme, a cantare insieme e progettare una vita nel segno del rispetto reciproco.

5


Una storia d’amore ricca di sorprese

Insieme sono davvero irresistibili e per tutti gli amici sono

6

Una limousine per la foto e il mare sullo sfondo. Nel momento stesso dello scatto nelle teste di Massimo e Barbara era già chiaro che un giorno sarebbero diventati marito e mo-

glie. Certo, magari non in limousine, ma con tutta l’eleganza e l’ironia che caratterizza la loro storia. Il progetto di vita insieme è ben chiaro e chi li conosce, forse, non ce la fa più ad ascoltarne i dettagli.

Tutto dovrà essere come immagina Barbara, e delle sue “visioni” c’è certamente da fidarsi. E’ lei la creativa della coppia, colei a cui sono demandate tutte le “follie” anche quando si tratta di organiz-

zare serate e sorprese tra amici. Insieme costituiscono una coppia “brillante” di quelle moderne e, al tempo stesso, d’altri tempi. Ragazzi a cui per davvero è impossibile non volere bene.


una coppia modello. In queste pagine alcune foto “esclusive”

GIRO IN BARCA

AL CENTRO BENESSERE

BECCATI!

7


Bello e posato come mamma e papà

MASSIMO___ CON I FRA TELLI

CON I GENITORI

8

La mamma di Massimo era fiera e orgogliosa che il suo amatissimo figlio programmasse un futuro con Barbara. Il dolce ricordo di questa “investitura” attribuisce a Massimo la certezza di aver trovato, in Barbara, la donna della sua vita. Anche papà Luigi, collaboratore scolastico in pensione, non vede l’ora di vedere il figlio sorri-

dente al cospetto della sua bella. Anche Fabrizio e Antonella, fratello e sorella di Massimo, hanno già iniziato il conto alla rovescia. Lui ne discute spesso con papà Luigi con cui vive e lei programma di già la trasferta da Cesenatico, dove vive e coccola le sue bellissime figliole Giulia e Laura. Una famiglia compatta, dunque. Una sorta di cantiere di amore e senso della famiglia. Come piaceva a mamma.


I GENITORI

CON IL FR ATELLO

Per papà Salvatore e mamma Annarita, Barbara resterà sempre una “bimba”. Anche ora che è a pochi mesi dal grande salto, continuano a coccolarla e a “respirarla” come quando era piccolina. Stesso affetto e passione proviene anche dal fratello 29enne, Gabriele e dal “piccolino” di casa Orlando (17 anni) che frequenta l’istituto alberghiero. Tutti insieme rappresentano l’esempio di famiglia del Sud attaccata ai valori e, al tempo stesso, hanno l’entusiasmo e l’ironia che tanto piace ai ragazzi di oggi. “Mio padre - racconta Barbara per moltissimo tempo mi ha lanciato “frecciatine” perché non vedeva l’ora di conoscere Massimo. Ho aspettato circa un anno prima di presentarlo alla mia famiglia e da quel momento anche loro lo amano. Mia mamma dice che è un santo per il solo fatto di riuscire a sopportarmi”.

BARBARA___

Cresciuta nel segno della famiglia 9


Massimo e Barbara visti dagli amici più cari: “Persone davvero straordinarie”

10

Gli animatori della comitiva sono loro

“Tutto ok” dicono nella foto. E con loro non può essere diversamente. Smessi i panni di insegnante (lui) e quello di modellista (lei) i nostri due ragazzi si trasformano in “macchine da compagnia”. Spesso gli amici fanno a gara per trascorrere del tempo con loro. E allora Barbara fa il diavolo a quattro per stare tutti insieme. Proprio come racconta Roberta Pizzileo, 32 anni, l’amica comune che li ha fatti incontrare in quel fatidico giorno a Santa Maria di Leuca. “Barbara è una peperina. Non sta mai ferma. E’ piena di iniziative. Noi amici riconosciamo a loro due il merito di aver unito più comitive. Dove ci sono loro c’è allegria e simpatia”. Tra gli amici che conoscono Massimo e Barbara più approfonditamente ci sono Paola Raona, 29 anni e Biagio Bleve, 34 anni. Loro due dall’altare ci sono passati il 3 settembre 2011 e dall’alto della loro esperienza trasferiscono a Massimo e Barbara qualche parere sulla vita di coppia. “Mi ritrovo spesso - racconta Paola - a parlare con barbara del loro matrimonio. Più ci parlo e più mi rendo conto che sono fatti l’una per l’altro. Io e Biagio conosciamo Massimo da diverso tempo. Eravamo certi che nel suo futuro ci sarebbe stata una ragazza come Barbara. Quando ci sposammo io e Biagio - prosegue la ragazza - lui e Barbara si erano conosciuti da poco. Insistemmo perché la portasse al ricevimento, ma lui volle attendere un po’ di tempo. Da questo si comprende anche la serietà di un ragazzo come Massimo”. Paola e Biagio, in realtà, nelle loro dichiarazioni interpretano quello che pensano tutti coloro che conoscono Massimo e Bar-


bara. E la sensazione di “venerare” questa coppia è ancor più lampante leggendo la lettera, a tratti ironica, che hanno voluto indirizzare ai loro amici. “Massimo: Tu… che sei stato sempre trasandato e mai alla moda, spaesato, un uomo da bar, un uomo dagli otto caffè al giorno…non sappiamo quali strategie tu abbia usato per conquistare una ragazza come Barbara, ma ritieniti molto fortunato!! Abbiamo cercato in tutti i modi di distoglierla, dissuaderla, insomma di salvarla..ma niente, non ci siamo riusciti! Addirittura sei anche riuscito a farla parlare come te, rovinando del tutto la ragazza!!! Ma…arrivati ormai a questo punto, e vedendo quanto amore emanate da tutti i pori, non possiamo che complimentarci con te Professore e dirti con parole tue…”te piasce”. Barbara: sei una lavoratrice, una brava cuoca, una brava amica, una ragazza premurosa, intelligente, sveglia, con gli occhi sempre aperti…ma come hai fatto a non vederci bene con Massimo? Capiamo che nella vita ci lasciamo andare a delle “debolezze” e quindi ti perdoniamo! Ti ha resa felice e questo è importante per noi. Vi amiamo”.

11


AAAÑxÜ àx? A A A x Ü É Å t x w Ç t Ü z É | Å Ä | v{x áx| 4 x Ü Ñ Å x á A A A A |É v| átÜ´ Prodotto realizzato e distribuito da HdEventi di Antonelli Mario & co s.n.c. - P.iva 02380810743 - www.hdeventi.it - info@hdeventi.it - 392.5675945

Massimo e barbara scritto e titolato layout 1