Happy Aquatics & Wellness n.3 2021

Page 67

MANAGEMENT DONATO FORESTA

Piscine bellissime, ma vuote da oltre 12 mesi, con danni incalcolabili - Aquaworld Matera

Commentando i dati riportati nella tabella che precede emergono i seguenti esiti: - Calo del fatturato del 20% a fronte di una riduzione dei costi di gestione del 6%; estrapolando dal fatturato quanto percepito dall’area della fisioterapia che non ha interrotto l’attività nel periodo di lockdown, la riduzione del fatturato, riferibile solo alle attività sportive e ristoro, sale al 35%; - Liquidità generata dalla gestione operativa ridottasi di 780.000 euro, come rilevabile dal MOL (margine operativo lordo) passato da 795.000 euro dell’esercizio 20182019 a 15.000 euro del 2019-2020; positivo sul flusso di cassa l’effetto della moratoria sui mutui prima in base alla normativa emergenziale del Decreto “Liquidità”, poi con at-

MOLTI DEI COSTI FISSI SONO INCOMPRIMIBILI E COMUNQUE DA SOSTENERE ANCHE AD IMPIANTI FERMI

RIPARTIAMO CON NUOVO INDEBITAMENTO E CON LA SPERANZA DI UNA RIPRESA COMUNQUE IN SALITA PER I CONTINGENTAMENTI E PER LA RITROSIA DEGLI UTENTI A RITORNARE tivazione della moratoria “Abi”, che tuttavia trasla ai futuri esercizi il rimborso delle quote capitali sospese; - Ricorso nella stagione 2019-2020 all’azzeramento degli ammortamenti ai sensi dell’art.60 del D.L. 14 agosto 2020, n. 104 (c.d. Decreto Agosto) con un miglioramento del risultato del conto economico di 325.000 euro per non intaccare il patrimonio netto; - Risultato di esercizio 2019-2020 negativo di 30.000 euro, a fronte di un utile di esercizio di 260.000 euro della stagione precedente che aveva generato imposte per l’erario per 150.000 euro; - Posizione finanziaria netta peggiorata di 254.000 euro. Rilevante è anche la quota di “costi fissi” pari a circa il 33% dei costi totali così suddivisibili:

esercizio 19-20

% sui costi totali

leasing

65.000

3%

spese del personale dipendente

490.000

21%

manutenzioni

81.000

3%

assicurazioni

33.000

1%

consulenze legali, fiscali e del lavoro

88.000

4%

spese bancarie

14.000

1%

771.000

33%

A questi si aggiungano anche costi formalmente “variabili” (che aumentano tanto più aumenta il volume di attività) i quali però hanno anche una componente fissa, quali collaboratori esterni e utenze, pari a circa il 28% dei costi totali:

esercizio 19-20 Nei centri polifunzionali il tennis all'aperto ha aiutato a contenere le perdite, ma non è sufficiente

% sui costi totali

collaboratori non dipendenti

65.000

21%

utenze

490.000

7%

771.000

28%

© D I R I T T I R I S E R VAT I

H A P P Y A Q U AT I C S & W E L L N E S S - 3 / 2 0 2 1

65