Page 80

MANAGEMENT

SILVIA MARCHINI Visual Designer & Marketing Tutor per Wellink silviamarchini@wellink.it

NON RENDERE IL MESSAGGIO IMPERMEABILE LA COMUNICAZIONE NEL MONDO ACQUATICO È SPESSO CONSERVATIVA. LE PERSONE INVECE CHIEDONO DI ESSERE COLPITE NEI MODI PIÙ INNOVATIVI E SECONDO DIFFERENTI PROFILI: SEMANTICI, CROMATICI, VISIVI…

N

78

egli ultimi anni la crescita delle “attività in verticale” del settore acquatico si è diversificata in modo rilevante e oggi le proposte si rivolgono a target differenti rispetto al tradizionale appassionato e praticante assiduo dell’attività natatoria. Occupandoci di comunicazione e marketing, siamo tenuti ad una riflessione: alla diversificazione dell’offerta, sta corrispondendo un’evoluzione dello schema grafico-comunicativo? È possibile migliorare e uniformare l’immagine per poter comunicare in maniera efficace ed arrivare a tutti i target?

«ANALIZZARE PER PROGETTARE LA NOSTRA COMUNICAZIONE» HA  2   2017

Spesso ci è capitato di lavorare con centri acquatici avviati da molti anni, con un’ottima presenza sul territorio e qualità di servizio, ma con una comunicazione interna ed esterna piuttosto standardizzata, ripetuta perlopiù negli anni senza grandi modifiche d’immagini e contenuti. Sicuramente la storicità di un centro è sinonimo di affidabilità, ma non per questo possiamo ignorare o sottovalutare il messaggio comunicativo: sarebbe sufficiente scegliere immagini differenti, cambiare il punto di vista o modificare le scelte cromatiche per dare un nuovo look all’immagine. L’obiettivo è quello di incuriosire, attrarre, informare, ma soprattutto emozionare e lasciare un ricordo positivo alle persone, individuando i target principali verso cui indirizzare messaggi specifici. Come possiamo fare per modificare la comunicazione, in modo semplice ed efficace, senza rischiare di essere banali? Partiamo quindi da un’analisi dell’immagine di un centro acquatico per poter capire quali siano gli elementi di riconoscibilità a cui possiamo e/o siamo disposti a rinunciare per “rinnovare” la comunicazione e quali non siano modificabili per strategia e tradizione. Quando parliamo di comunicazio-

ne dobbiamo analizzare due macro elementi che sono alla base della costruzione di una campagna. Il primo è l’immagine coordinata ovvero l’insieme degli elementi che ci permette di essere riconoscibili, attraverso i principali ambienti di comunicazione on-line ed off-line. Sono elementi che fanno parte dell’immagine coordinata: •  La presenza del nostro logo, simbolo di riconoscibilità per eccellenza che non deve mai mancare su nessun tipo di comunicazione (quindi non solo sul materiale per le campagne pubblicitarie, ma anche su tutta la modulistica e informativa che viene normalmente utilizzata all’interno del centro e nei canali on-line). • La scelta dei colori, che può ricadere su quelli che caratterizzano il logo, oppure con una strategia di contrasto e richiamo cromatico, su palette differenti. •  La selezione dei caratteri (quindi i font utilizzati) e il lettering con cui viene “scritto” il messaggio • La tipologia di immagini (fotografiche, a colori, in bianco e nero, illustrazioni, info-grafiche). Il secondo elemento che dobbiamo analizzare per progettare la nostra comunicazione è il target: dobbiamo capire e conoscere bene a chi ci rivolgiamo, in

Profile for Happy Aquatics & Wellness

Happy Aquatics n.2 anno 2017 - ITA  

Organo d'informazione del settore piscina - Editore: European Aquatic Association - Cover: The Opposite Hotel - Shanghai

Happy Aquatics n.2 anno 2017 - ITA  

Organo d'informazione del settore piscina - Editore: European Aquatic Association - Cover: The Opposite Hotel - Shanghai

Advertisement