Issuu on Google+

A TAVOLA CON LE COSE DI CASA

NOSTRA

1


SOMMARIO 26 4 40 GUSTI DI SICILIA

ARTIGIANI DEL GUSTO

SICILIA COSE di casa nostra

T&C i tartufi di Acqualagna

PAG. 4

ARTIGIANI DEL GUSTO

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

PIANO GRILLO Sicilia

CECI DI USTICA al tartufo bianco

PAG. 6

PAG. 20

GUSTI DI SICILIA

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

LE CASSATE augurali

INSALATA DI VERDURE al miele di ape nera di sicilia

PAG. 8

PAG. 22

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

BUCATINI al rag첫 di suino nero

BOLLITO RUSTICO ai pistacchi e sedano

PAG. 10

PAG. 24

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

ARTIGIANI DEL GUSTO

CARBONARA al tartufo nero

LONGINO&CARDINAL cibi rari e preziosi

PAG. 12

PAG. 26

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

FILETTI DI SPIGOLA al sale in foglie di vite

FAGIOLI E COTICHE di maialetto dei nebrodi

PAG. 14

PAG. 30

ARTIGIANI DEL GUSTO

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

LO SFINCIONE Donna Franca Florio

MISTO DI LEGUMI DI USTICA in cestino di grana

PAG. 16

2

PAG. 18

PAG. 34


54

46 48 LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

RISOTTO CON PERE e taleggio

MINNUZZI di vergini

PAG. 40

PAG. 58

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

ROLLÒ DI AGNELLO e spinaci

TRIONFO di gola

PAG. 42

PAG. 60

LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

PAG. 44

SEPPIE ALLA BOTTARGA di cernia al viogner maurigi LE RICETTE GUSTI DI SICILIA

PAG. 46 TONNO in barca

ARTIGIANI DEL GUSTO

PAG. 48

VINI FLORIO piacere a 360 gradi

via Emerico Amari, 79 90143 - Palermo - tel. 091.323062 www.gustidisicilia.com RISTOCIBUS 2013 supplemento gratuito autunno 2013

ARTIGIANI DEL GUSTO

Consulenza enogastronomica Franco Giglio

PASTICCERIA SCANDALIATO l'arte e il gusto di famiglia

Foto: Marco Ferrazzi - www.marcoferrazzi.it

ARTIGIANI DEL GUSTO

Realizzazione: agenzia creativa www.muddichi.it

PAG. 54

PAG. 57

FENECH tradizione dal lontano '800

3


SICILIA ….. CONSUMIAMO COSE DI CASA NOSTRA

L

a nostra Terra con la sua cultura e le sue tradizioni. Sicilia…i vostri viaggi alla ricerca delle nostre emozioni, della nostra creatività e del nostro ingegno come spazio nel quale esprimersi, migliorare, crescere. Sicilia….la semplicità come strumento che si riflette in tutto il nostro modo di pensare. Sicilia….i produttori con le loro magie, le loro attenzioni, i loro sacrifici, la loro sapienza offrono il loro patrimonio culinario come giacimento culturale e lo affidano a chi sa ancora cosa significa emozionare ed emozionarsi, proponendo creazioni tradizionali ed originali che mettono in risalto la qualità eccellente ed unica dei prodotti della nostra terra. Sicilia….la promozione, il sostegno e il recupero di produttori e di prodotti della nostra terra ormai abbandonati, perché non in linea con la moderna industria agroalimentare, ma di assoluto valore socio-economico – ambientale – culturale. Sicilia….il recupero e la riscoperta dei valori tradizionali del territorio

4


dove le quattro stagioni con i loro frutti sono sempre al massimo della loro espressione e dove il rispetto dei cicli della natura, dei suoi tempi e dei suoi spazi è cultura. Sicilia…. la creatività come leva nel rispetto della tradizione, disponibile al mutamento, per raggiungere un miglioramento costante. Sicilia….la cultura del passato contro la monotonia e la mediocrità del presente, per la ricerca del gusto puro e semplice. Sicilia….far vivere la nostra cucina nel mondo, frutto di un secolare processo storico della società, da sempre protagonista di significativi momenti di piacere verso i rapporti umani e la qualità della vita. Sicilia….il cibo ha assunto un valore al pari dell’arte e della musica e non è più un segreto che la cultura della tavola è divenuta nel tempo simbolo dell’’ospitalità e dell’accoglienza . Sicilia…. l’isola che c’è ,dove il sole colora ogni cosa, dove il gusto delle tradizioni è piacere di tramandare segreti ed esperienza,! Sicilia…. terra ricca e generosa, piena di bellezze artistiche e culturali, di antiche ricette, di cucina casereccia, di alta pasticceria e di semplici dolcetti, un vero trionfo per la gola.

Sicilia….COSE DI CASA NOSTRA DA CONSUMARE, IN TUTTO IL MONDO!

5


ARTIGIANI DEL GUSTO

PIANOGRILLO.

L

a casa è da secoli sulla collina di Pianogrillo. Distesa tra cipressi e olivi saraceni, affacciata sulla verde piana dell'Acate, nell'antica contea di Modica e Chiaramonte. Durante il medioevo torre d'avvistamento contro i pirati saraceni, fu trasformata, nel 1700, in dimora padronale, nello stile ragusano, con cappella gentilizia e cantine interrate a volta tufacea. Sorge in posizione panoramica al margine della zona archeologica di Akrillai, antichissimo insediamento neolitico dai contorni misteriosi e perduti nella notte dei tempi. Ancora oggi a Pianogrillo restano antiche mole da olio in pietra lavica, risalenti al III

6

secolo d.c. e , all'interno della stessa azienda, un'antica necropoli paleocristiana nella zona di San Nicola, vicino al frantoio aziendale. Fu antico feudo dei baroni di Pianogrillo e di Grassura, trasformato oggi in moderna azienda agricola dai loro discendenti che ancora si occupano della gestione. QuaggiĂš, tra le piante di olivo crescono l'origano e l'asparago selvatici. Nei muri a secco prosperano enormi piante di cappero. Limoni, aranci, mandorli e fichi d'india completano il paesaggio, in compagnia di maestosi cipressi ed enormi carrubi. Settanta ettari di terra in corpo unico sulle pendici dell'altopiano Ibleo, novemila piante d'olivo immerse nel silenzioso scorrere dei venti, che scendono verso l'azzurro mare africano della cittĂ  greca di Kamarina.


SICILIA.

7


LA CASSATA VEGETARIANA

LE CASSATE AUGURALI DI GUSTI DI SICILIA LA CASSATA VEGETARIANA E QUELLA DI PESCE SONO LE NUOVE PROPOSTE CULINARIE DI GUSTI DI SICILIA. UNA CASSATA DIETETICA A BASE DI VERDURE O DI PESCE E PER TUTTE LE TASCHE. L'ASPETTO È MOLTO SIMILE AL TIPICO DOLCE SICILIANO MA IL GU-

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA Produttore: Barbera. Zona di distribuzione:Tenuta Bellicello, Menfi (AG) Uve: Cabernet Sauvignon. Vinificazione: Diraspapigiatura e permanenza per 12 giorni in vasche d'acciaio. Olfatto: Confettura dimore, mentolo, liquirizia e tabacco bruno. Gusto: Morbido ed equilibrato con tannini setosi e una persistenza di cioccolato nero e caffè.

8


LA CASSATA DI PESCE

ORDINALE CHIAMANDO IL NUMERO 091.323062 STO E TUTT'ALTRO. NELLA PRIMA IL RIPIENO DI RICOTTA È SOSTITUITO DALLA BESCIAMELLA, VERDURE, LA PASTA REALE E UN GUSTOSO GATEAU DI PATATE E SPINACI. NELLA SECONDA IL RIPIENO È UN TIMBALLO DI RISO ALLA MARINARA RICOPERTO DI MOLLICA GRATINATA. LA GUARNIZIONE DI CANDITI NELLA NORMALE CASSATA LASCIA IL POSTO A VERDURE GRIGLIATE E POMODORINI NELLA VEGETARIANA E A GUSTOSI FRUTTI DI MARE IN QUELLA DI PESCE.

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA Produttore: Aziende Vitivinicole Miceli. Zona di distribuzione:Isola di Pantelleria. Uve: Moscato d'Alessandria ( Zibibbo). Vinificazione: Macerazione nel mosto, fermentazione a temperatura controllata, affinamento in vasche d'acciaio per 6 mesi. Olfatto: Intenso, aomatico con note di agrumi e fiori. Gusto: Avvolgente, fresco, molto morbido e persistente.

9


LE RICETTE DI

BUCATINI

AL RAGU DI SUINO NERO DEI NEBRODI E FINOCCHIETTO

L

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

a cantina di nuova costruzione, contiene, oltre i silos in acciaio inox di ultima generazione, la barricaia grande, la barricaia piccola e un'intera area dedicata alla conservazione dei vini spumanti. Il progetto della barricaia è stato studiato col preciso intento di riuscire a coniugare in armonia perfetta lo stile moderno di tecnologie innovative con il recupero dei canoni tipici della tradizione rurale e vinicola del territorio. La scelta di questa struttura risponde all'esigenze di attenuare il più possibile gli sbalzi termici ed assicurare le migliori condizioni di stoccaggio sia dei vini in legno che delle bottiglie. Temperatura ed umidità sono monitorate e mantenute costanti tramite un apposito impianto di termocondizionamento, ideale per ospitare barriques destinate all'affinamento dei nostri vini rossi e bianchi di grande struttura.

MARIA COSTANZA

Produttore: Cantine Milazzo. Zona di distribuzione: Campobello di Licata Uve: Nero d'Avola Vinificazione: I grappoli sono sottoposti a diraspatura dell'uva e macerati e fermentati per sei-otto giorni ad una temperatura di 28° C. Olfatto: Molto intensi con piacevole sentore di liquirizia, menta fresca e frutti rossi molto maturi (more, fragole di bosco, ciliegie). Gusto: Franco, pieno, di ampio corpo, con forte e setosa struttura tannica; ben amalgamato, lungo in bocca e armonioso.

10


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE) 500 gr di bucatini 250 gr di polpa di spalla di maiale suino nero dei Nebrodi 200 gr di brodo vegetale 125 cl vino rosso 60 gr di cipolla 40 gr di carote 20 gr di sedano farina grana grattuggiato finocchietto, rosmarino, salvia, prezzemolo olio evo sale

PREPARAZIONE Tagliate a dadini la carne di maiale, tritatela grossolanamente e poi saltatela sul fuoco molto vivo in una capiente padella con 2 o 3 cucchiai di olio, un rametto di rosmarino e un ciuffo di salvia. Dopo 3 o 4 minuti eliminate le erbe e unite alla carne, la cipolla e il sedano tagliato a piccoli dadini, mescolate insieme e cuocete tutto per altri 5 minuti. Aggiungete 15 o 20 gr di finocchietto tritato, il vino, 5 gr di farina e il brodo, salate se occorre e cuocete per altri 3 minuti. Lessate i bucatini in abbondante acqua salata, scolateli, rimuovendoli nella pentola e conditelo con il ragu di maiale. Servitelo con poco prezzemolo e grana grattuggiata.

11


LE RICETTE DI

CARBONARA AL TARTUFO NERO

C

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

alore, terra, aria, progetti, idee, azioni: Natura e Uomo sono inscindibilmente connessi a formare questo unico e spesso inestricabile fenomeno che è il vino. Luoghi e uomini diversi fanno vini diversi ed il vino nel bicchiere è come se ne parlasse, ne descrivesse la molteplicità. Ed è spesso un'aria unica, non separabile nelle sue componenti, che si svolge su uno spartito lungo e molteplice formato dal tempo. Il nostro intento, condito dalla conoscenza dei vini di Sicilia e la secolare esperienza delle diverse vocazioni vinicole delle terre di Sicilia, è di creare vini che rispecchiano la luce, i profumi e i sapori dei luoghi della vite. Ci riusciamo quando ascoltando nel bicchiere cogliamo le sensazioni che, vivendo in quei luoghi, conosciamo.

YRANIM

Produttore: Aziende Vinicole Miceli. Zona di distribuzione: Isola di Pantelleria. Uve: Varietà autoctone a bacca rossa. Vinificazione: Lunga macerazione a 26°C con lieviti selezionati e frequenti rimontaggi. Olfatto: Intenso, di ciliegia e prugna. Gusto: Vivace, armonico.

12


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE) 3 carote; 3 patate grosse; 1 costa di sedano; 2 cipolle bianche; 400 grammi di pomodorini; 15 gamberi grossi. 600 grammi di cous-cous.

SALSA AL TARTUFO NERO

PREPARAZIONE Scaldate olio, aglio e soffriggete le verdure tagliate a dadini, poi aggiungete il gambero rosso e sfumate con del vino bianco. Aggiungete pomodorini e il couscous giĂ  precedentemente cotto. Insaporite con del brodo di gambero, pepe, sale.

13


LE RICETTE DI

FILETTI

DI SPIGOLA AL SALE IN FOGLIE DI VITE GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

C

alore, terra, aria, progetti, idee, azioni: Natura e Uomo sono inscindibilmente connessi a formare questo unico e spesso inestricabile fenomeno che è il vino. Luoghi e uomini diversi fanno vini diversi ed il vino nel bicchiere è come se ne parlasse, ne descrivesse la molteplicità. Ed è spesso un'aria unica, non separabile nelle sue componenti, che si svolge su uno spartito lungo e molteplice formato dal tempo

TANTO QUANTO

Produttore: Aziende Vinicole Miceli. Zona di distribuzione: Colline entroterra Sicilia occidentale. Uve: 55% Grillo - 45%Chardonnay . Vinificazione: ressatura soffice delle uve, decantazione statica a freddo. Fermentazione con lieviti selezionati a 16°C Olfatto: Fragrante, di frutta fresca, armonico. Gusto: Fruttato, deciso, pieno, vellutato.

14


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE) Filetto di spigola Sale grosso:qb Bianco d’ uovo:2 Foglie di vite:5 pepe ;qb Buccia di limone olio

PREPARAZIONE Disponete le foglie di vite su di un foglio di carta da forno,posate sopra il filetto di pesce e grattugiate della buccia di limone su di esso, condite con olio. In una ciotola lavorate il sale grosso con il bianco d’uovo amalgamate per bene e trasferite il composto sul filetto creando una crosta, infornate a 170 gradi e quando la crosta si sara’ indurita servite con della misticanza,

15


ABBINAMENTI DI GUSTO

LO SFINCIONE

L

o sfincione è la tipica pietanza di Natale: è il pane quotidiano arricchito da un'abbondanza e una ricchezza di ingredienti che ci danno il senso della festa. In passato lo sfincione si mangiava solo alla viglia dell'Immacolata, di natale, di Capodanno e dell'Epifania mentre oggi si mangia tutto l'anno ed è sicuramente uno dei cibi più rappresentativi della nostra cucina povera.

UN PANE CONDITO CHE DIVENTA PIETANZA

la scelta di tale cibo durante i giorni festivi era dovuta al fatto che lo sfincione ben fatto e cotto a legna, secondo quanto riporta la "scuola bagherese dello sfincione", riesce a conservarsi bene non muffisce e col tempo acquista maggiore gusto. Accompagnato da contorni leggeri, verdure cotte o crude, cardi, giri e finocchi ci auguriamo che quest'anno lo sfincione torni nelle tavole dei siciliani da protagonista magari accompagnato da un buon bicchiere di Marsala

16


17


ARTIGIANI DEL GUSTO

18


T&C I TARTUFI NELLE TERRE DI ACQUALAGNA

N

egli anni 80 Maurizio e Ulderico si incontrano nei boschi che circondano Acqualagna mentre sono alla ricerca di tartufi. Accomunati dalla stessa passione, dopo alcuni anni, decidono di dedicarsi esclusivamente a questo meraviglioso prodotto. Abbandonano le rispettive attività ed acquistano una delle ditte più antiche del settore tartufi presenti in Italia, sicuramente la più storica di Acqualagna. Nasce cosi la T&C. Da allora l'azienda è cresciuta maturando esperienza e alto livello qualitativo. Il ricambio generazionale avvenuto con l'ingresso delle figlie di Maurizio, Cristina e Simona e di Ulderico, Lorenza e Lidia, ha apportato nuo-

ve energie contribuendo notevolmente alla crescita ed allo sviluppo della ditta. Il territorio incontaminato di Acqualagna, immersa nel più tipico paesaggio appenninico, abbinato alla conduzione artigianale ed al controllo manuale di tutto il ciclo produttivo hanno permesso la realizzazione di una linea di prodotti di alta gastronomia atta a soddisfare qualsiasi esigenza. Oggi T&C è presente con il suo marchio e la linea Tentazioni, sia sul mercato nazionale che mondiale e guarda al futuro consapevole del proprio passato, delle proprie origini e della propria filosofia aziendale basata sulla qualità e sulla serietà.

19


LE RICETTE DI

CECI

DI USTICA STRACCIATI AL TARTUFO BIANCO GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

S

iamo viticoltori da quattro generazioni. Da oltre 150 anni le nostre vite sono scandite dai tempi delle viti. Sono avvenuti tanti cambiamenti dettati dal tempo ma i nostri principinon sono cambiati: tradizione, passione, qualità e sicilianità. I nostri vigneti sono situati alle pendici dell'Etna, tra le nere sciare e le gialle ginestre, a 650 metri di quota in Contrada Calderara e nel comune di Randazzo (CT). Tradizione e passione, profumi e colori, sensazioni ed esperienza, si fondono per donare al nostro vino la forza che solo un Etna doc può dare.

RIPIDDU

Produttore: Filippo Grasso. Zona di distribuzione: Vigneti sul versante nord dell'Etna. Uve: 90% nerello mascalese, 10% nerello mantellato/cappuccio. Vinificazione: macerazione con le bucce per 12/15 giorni a temperatura controllata, affinamento in acciaio. Olfatto: Note speziate con sentori di tostato. Gusto: Asciutto, pieno e gradevolmente tannico.

20


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE) Ceci : mezzo chilo Cipolla: una 4 uova Sale pepe: q.b. Tartufo a piacere Olio d’oliva

SALSA AL TARTUFO BIANCO

PREPARAZIONE Tagliate la cipolla a cubetti soffriggete con olio d’oliva aggiungete i ceci e acqua salata. Fate bollire,quando saranno cotti eliminate l’acqua in eccesso e versate le uova mescolando sempre con una frusta, servite nei piatti fondi e spolverate con pepe e tartufo nero.

21


LE RICETTE DI

INSALATA

DI VERDURE AL MIELE DI APE NERA DI SICILIA

P

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

laneta è un produttore di vino siciliano nato nel 1995. Una lunga tradizione agricola alle spalle che da 17 generazioni dal 1500 - si tramanda tra Sambuca di Sicilia e Menfi. Oggi Planeta rappresenta, non uno, ma sei modi di esprimere il territorio in sei cornici diverse. Tante sono, infatti, le tenute nelle quali si produce vino, ciascuna con uno specifico progetto di ricerca e valorizzazione. Ulmo a Sambuca di Sicilia, Dispensa a Menfi, Dorilli a Vittoria, Buonivini a Noto, Feudo di Mezzo sull'Etna a Castiglione di Sicilia, e infine La Baronia a Capo Milazzo. Questi sono i luoghi di Planeta, per una superficie complessiva di vigneti che ammonta a 363 ettari.

CARRICANTE

Produttore: Planeta. Zona di distribuzione: Castiglione di Sicilia (Catania). Uve: 95% Carricante, 5% Riesling. Vinificazione: Le uve, raccolte in cassa, vengono subito refrigerate a 8°C di temperatura, poi selezionate a mano. Olfatto: Tipico dei vini d’altezza, di mela verde, di fiori bianchi, di miele selvatico. Note minerali e quasi mentolate ben evidenti. Gusto: Bocca acida e fresca nello stile dell’Etna. Lungo e persistenze con sapidità molto evidente.

22


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE) 550 gr di cavolfiore bianco e verde 200 gr radicchio rosso miele d-acacia alloro succo d-arancia olio evo sale, pepe

MIELE APE NERA DI SICILIA

PREPARAZIONE Ridurre il cavolfiore a cimette, scottatele in acqua bollente salata per circa otto minuti con un filo d-olio evo e una foglia di alloro, poi scolatele e raffreddatele. Mondare il radicchio lavato, spezzettatelo e raccoglietelo in una insalatiera con il cavolfiore. Frullate per due minuti a bassa velocita un cucchiaio di miele, 20 gr di succo d-arancia, 40 gr di olio, sale, pepe e con questa emulsione condite l-insalata.

23


LE RICETTE DI

BOLLITO

RUSTICO AI PISTACCHI E SEDANO

A

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

gli inizi degli anni 80 la passione enologica di Salvatore Di Gaetano viene attratta da un luogo particolare, la contrada del Firriato, nell’agro straordinario della città di Trapani, un territorio agricolo segnato profondamente dalla coltivazione della vite e dalla cultura del vino, posto tra il mare, bellissimo, della costa trapanese e la rocca, maestosa, dell’antica città di Erice. Sono gli esordi di un giovane imprenditore, innamorato della sua terra e che a questa terra guarda con occhi nuovi, intravedendo le potenzialità di crescita e di sviluppo di un territorio viticolo d’eccellenza come è quello delle valli trapanesi, ancora però non espresse con il necessario impegno e il giusto approccio produttivo.

CHARME

Produttore: Firriato. Zona di distribuzione: Agro di Trapani - Tenuta Borgo Guarini. Uve: Blend di vitigni autoctoni. Vinificazione: Breve macerazione, pressatura soffice, fermentazione in autoclave a temperatura controllata. Olfatto: Tamarindo, susina rossa, anguria, melagrana, fragola e lampone, fresia, violetta e ciclamino. Gusto: Avvolgente, intenso, equilibrato, mostra il suo carattere fresco e cremoso.

24


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE) 400 gr di bollito di manzo 150 gr di foglie di sedano 100 gr di pistacchi pelati 50 gr di grana grattuggiato 1 arancia olio extravergine d-oliva sale pepe

PREPARAZIONE Frullare a bassa velocita tutto il sedano con i pistacchi, 120 gr dolio, una cucchiaiata di grana, il succo di ½ arancia, sale e pepe. Appena freddo insaporire il bollito stemperando con poca acqua di cottura della pasta. Condire la pasta.

25


ARTIGIANI DEL GUSTO

26

4

ragazzi, poco più che trentenni, impegnati in variegate storie imprenditoriali, ma con in comune la passione per l’alta ristorazione ed il cibo, iniziano ad importare caviale fresco dall’Iran, ed a confezionarlo in un piccolo fondo affittato in centro a La Spezia, per poi rivenderlo a ristoranti e gastronomie specializzate.

L’azienda viene chiamata con un nome di fantasia, Longino&Cardenal, ispirato alla storia, anch'essa inventata, di due personaggi: Longino, uno svizzero di nobili origini, e Cardenal, un pescatore cubano, che accomunati dalla passione per il cibo, si associano per selezionare in giro per il mondo le più raffinate specialità alimentari. In breve vengono aggiunti altri prodotti: salmone affumicato dall'Irlanda, foie gras dalla Francia e poco altro. L’azienda viene trasferita in un magazzino un po’ più grande, sempre a La Spezia, ma in periferia.


BACCALÀ “SU MISURA”

TONNO ROSSO DI BALFEGÒ

27


28


29


LE RICETTE DI

FAGIOLI

E COTICHE DI MAIALETTO DEI NEBRODI

C

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

alore, terra, aria, progetti, idee, azioni: Natura e Uomo sono inscindibilmente connessi a formare questo unico e spesso inestricabile fenomeno che è il vino. Luoghi e uomini diversi fanno vini diversi ed il vino nel bicchiere è come se ne parlasse, ne descrivesse la molteplicità. Ed è spesso un'aria unica, non separabile nelle sue componenti, che si svolge su uno spartito lungo e molteplice formato dal tempo. Il nostro intento, condito dalla conoscenza dei vini di Sicilia e la secolare esperienza delle diverse vocazioni vinicole delle terre di Sicilia, è di creare vini che rispecchiano la luce, i profumi e i sapori dei luoghi della vite. Ci riusciamo quando ascoltando nel bicchiere cogliamo le sensazioni che, vivendo in quei luoghi, conosciamo.

CALEA AULISI

Produttore: Aziende Vinicole Miceli. Zona di distribuzione: Sicilia sud occidentale. Uve: Nero d'Avola. Vinificazione: Macerazione con lieviti selezionati a 26°C per 15 gg. Olfatto: Di vaniglia, ciliegia, marasca. Gusto: Pieno, armonico, leggermente tannico.

30


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE)

FAGIOLI DI USTICA

300 g di fagioli bianchi secchi, qualche cotenna di prosciutto, un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, 30 g pancetta, 200 g di passata di pomodoro, una piccola cipolla, 2 spicchi d’aglio prezzemolo, sale e pepe

PREPARAZIONE Mettete i fagioli in abbondante acqua tiepida e lasciateli ammollare per almeno 8 ore, poi sciacquateli, versateli in una casseruola e copriteli di acqua fredda che sopravanzi di due dita. Unite uno spicchio d’aglio in camicia, fate alzare il bollore poi abbassate la fiamma al minimo e fateli cuocere, a fuoco dolcissimo, per circa 2 ore o finché sono teneri, unendo il sale nell’ultima mezz’ora. Prima di cuocere le cotenne, è necessario sgrassarle bene. Tenendo quindi di piatto un coltello ben affilato, eliminate completamente la parte grassa loro aderente (diventeranno sottilissime e quasi trasparenti), poi scottatele per 5-6 minuti in acqua non salata. Scolatele, tagliatele a strisce e fatele lessare in abbondante acqua, non salata,. Tritate la cipolla, frullate il grasso di prosciutto con uno spicchio d’aglio e una manciatina di prezzemolo e versate il tutto in un tegame con l’olio. Fate rosolare dolcemente e quando la cipolla comincia a prendere colore, unite la passata di pomodoro, insaporite con sale e pepe e fate cuocere il sughetto per un quarto d’ora prima di unirvi i fagioli sgocciolati e le cotenne. Mescolate, mettete il coperchio e fate cuocere, a fuoco dolce, per una ventina di minuti unendo, se necessario, qualche cucchiaio dell’acqua di cottura dei fagioli.

31


le Proposte augurali DUCA DI SALAPARUTA CORVO €39,50 DUCA ENRICO €28,50 BIANCO DI VALGUARNERA €26,00 GRAPPA DI DUCA ENRICO €13,00 ALA CORVO

TASCA D'ALMERITA CHARDONNAY ROSSO DEL CONTE CABERNET SAUVIGNON TASCA D'ALMERITA BRUT

€26,50 €28,90 €26,00 €24,60

PLANETA COMETA BURDESE SANTA CECILIA MERLOT

€21,00 €18,00 €18,00 €18,00

SANTA ANASTASIA LITRA CABERNET MONTENERO SENSOINVERSO

32

€33,00 €16,00 €24,00

0 8 €

TOTALE €107,00

0 7 € TOTALE €106,00

0 6 € TOTALE €75,00

0 5 € TOTALE €73,00


di Gusti di Sicilia MURGO EXTRABRUT PINOT NERO CABERNET SAN MICHELE

€21,00 €19,00 €16,00

COTTANERA ARDENZA SOLE DI SESTA GRAN MONTE

€15,00 €15,00 €15,00

FAZIO CASA SANTA LUCE D'ORIENTE PASSO DEI PUNICI

€ 8,30 € 8,30 € 8,30

BAGLIO BERRIBAIDA SIRAH NERO D'AVOLA GRILLO

€ 4,00 € 4,00 € 4,20

0 4 € TOTALE €56,00

0 3 € TOTALE €45,00

5 1 € TOTALE €24,90

0 1 € TOTALE €12,20

33


LE RICETTE DI

MISTO

DI LEGUMI DI USTICA IN CESTINI DI GRANA

P

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

laneta è un produttore di vino siciliano nato nel 1995. Una lunga tradizione agricola alle spalle che da 17 generazioni dal 1500 - si tramanda tra Sambuca di Sicilia e Menfi. Oggi Planeta rappresenta, non uno, ma sei modi di esprimere il territorio in sei cornici diverse. Tante sono, infatti, le tenute nelle quali si produce vino, ciascuna con uno specifico progetto di ricerca e valorizzazione. Ulmo a Sambuca di Sicilia, Dispensa a Menfi, Dorilli a Vittoria, Buonivini a Noto, Feudo di Mezzo sull'Etna a Castiglione di Sicilia, e infine La Baronia a Capo Milazzo. Questi sono i luoghi di Planeta, per una superficie complessiva di vigneti che ammonta a 363 ettari.

DORILLI

Produttore: Planeta. Zona di distribuzione: Marsala (TP). Uve: Perricone. Vinificazione: Selezione attenta delle uve raccolte a mano; macerazione e fermentazione del diraspato per 15-20 giorni in vinificatori in acciaio inox a 25° C. Olfatto: Ricco di frutta rossa, mista ad una nota di liquirizia tipica dell'espressione varietà territorio. Gusto: Grande possanza ed armonia unita a vivace freschezza.

34


INGREDIENTI (DOSI X 6 PERSONE) 240 gr. fagiolini di Ustica azienda agricola 240 gr. lenticchie di Ustica 250 gr. carote 250 gr. cipolle 30 gr. di pecorino 60 gr. di grana grattuggiato timo vino bianco secco brodo vegetale olio evo, sale, pepe

PREPARAZIONE Ammollare i fagiolini per 6 ore e le lenticchie per 2 ore. Soffriggere in un velo d-olio le carote e le cipolle a dadini, fatevi insaporire i legumi con 200 gr. di vino e 800 gr. di brodo e stufateli per 30 minuti con il timo finche non saranno asciutti, salateli e pepateli. Mescolate un cucchiaio di pecorino grattuggiato con il grana, si puo fondere o nel micronde o nella padella antiaderenre calda, ottenendo altrettante cialde da modellare a cestino in una ciotola rovesciata. Distribuire i legumi nei cestini e serviteli.

35


ARTIGIANI DEL GUSTO

A RISCHIO DI ESTINZIONE

L’APE NERA DI SICILIA

I

l Professore Piero Gennuso, appassionato docente universitario da il via nel 1980 ad uno studio per incrementare la riproduzione dell’ape nera di Sicilia. Il prof. Gennuso conservò i dati biometrici e con la fecondazione artificiale delle regine ed un’attenta selezione ottenne individui puri. L’ape nera di Sicilia venne portata su 4 isole, Ustica, Alicudi, Filicudi e Vulcano per la riproduzione, infatti le api si accoppiano in volo e la regi-

36

na vola per chilometri. L’ape nera di Sicilia ha una grande resistenza ai prodotti chimici impiegati nelle campagne essendo molto forte sopravvive alle variazioni climatiche. L’ape nera di Sicilia riprodotta in Sicilia viene ceduta in tutta Europa. è un’ape insuperabile su tutti i fronti, è produttiva e precoce, resiste alle malattie, ha una scarsa tendenza al saccheggio, è docile, ha basso consumo di miele, ed ha grande capacità di riprodursi partendo da piccoli nuclei e viene richiesta dagli agricolturi per l’impollinazione delle colture.

MIELE ANELLO MIELE SICILIANO


37


38

BAULETTO MEDAGLIE

€200

BAULETTO FEDERICO

€ 90

MAGNUM COSTANZA BIANCO

€ 40


MAGNUM COSTANZA ROSSO

€ 60

VARIAZIONE NERO D'AVOLA

€ 50 € 50

ESSENZE TERRE DELLA BARONIA

39


LE RICETTE DI

RISOTTO

CON PERE E TALEGGIO

L

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

a casa vinicola Feudi Imperiali nasce con l’intento di proporre ai palati più esigenti il meglio dell’enologia siciliana. La Sicilia del vino custodisce un territorio di eccezionale specializzazione, affiancata al mar Mediterraneo e solcata da morbide colline esposte ottimamente al sole. L’idea guida che ha portato all’elaborazione delle varie fasi dell’attuale progetto è stata il valorizzare la terra in quanto tale e il suo micro-clima perfetto, che da sempre danno la massima espressione di qualità nelle sue creature. Feudi Imperiali è il coronamento di un ambizioso progetto vinicolo nato dall’estrosità e dalla creatività dei suoi ideatori, in una terra ricca di cultura da sempre solare ed espressiva quale la Sicilia.

NAJÀ

Produttore: Feudi Imperiali. Zona di distribuzione: Sicilia occidentale. Uve: syrah Vinificazione: Pressatura: soffice, tempi di macerazione delle bucce 15 giorni, temperatura di fermentazione: 28/30°c. Olfatto: ampio, fine e singolare. Ricorda la marasca. Gusto: delicatamente vinoso, erbaceo con nota vanigliata.

40


INGREDIENTI (DOSI X 6 PERSONE) 400 gr. di riso vialone nano 300 gr. di taleggio 2 scalogni vino bianco Viognier brodo vegetale prezzemolo foglie di sedano burro olio evo sale

PREPARAZIONE Scottate i pomodori in una casseruola con acqua bollente per un minuto, poi scolateli, lasciateli intiepidire, privateli della buccia e dei semi e tagliateli a pezzetti. Asportate la buccia dell’arancia e tagliatela a filettini. Sbucciate le cipolle e l’aglio e tritateli finemente. Tagliate le sacche dei calamari a rondelle e i tentacoli a pezzetti e rosolateli per 3-4 minuti in un tegame con l’olio. Unite la scorza dell’arancia, le cipolle e l’aglio e continuate la rosolatura per 3-4 minuti, mescolando. Bagnate con il Marsala, che farete evaporare, aggiungete i pomodori, il concentrato di pomodoro, il vino, le erbe e il peperoncino tagliato a lamelle, salate, pepate e fate cuocere a fuoco molto basso per 20 minuti, mescolando di tanto in tanto. Servite infine ben caldo.

41


LE RICETTE DI

ROLLÒ

DI AGNELLO E SPINACI

I

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

l mare azzurrissimo, guardando a mezzogiorno, basse scogliere e canneti e dune di sabbia dorata coperte di gigli selvatici. Il sole accecante, la brezza salmastra che si fa ora vento d’Africa, ora ponente gentile, ora fresca tramontana. Il fiume che scorre lento e pigro, in ampie volute, vigneti a perdita d’occhio e ulivi centenari e campi di carciofi. Le vestigia di antiche civiltà, che sicani ed elimi e fenici e greci hanno affidato alle nostre mani. Questo siamo noi: aria e luce, mare e vento, e un sapere millenario. E questo c’è nei nostri vini.

LA BAMBINA

Produttore: Cantine Barbera Zona di distribuzione: Vigna La Costa. Vinificazione: Una piacevole espressione delle uve di Nero d’Avola, vendemmiate durante la notte per preservarne gli aromi più freschi e delicati. Olfatto: Colore delicatamente ramato, con sfumature salmone. Gusto: Fresco e piacevole al palato, ideale per l’aperitivo, dal retrogusto fruttato e persistente.

42


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE) 1 petto agnello disossato Burro 250 grammi Sale pepe q.b. Spinaci lessi Timo

PREPARAZIONE Disponete l’agnello su di una teglia e massaggiatelo con il burro il sale e il pepe per circa dieci minuti….prendete i spinaci lessi e metteteli al centro per tutta la lunghezza del petto dell’ agnello poi arrotolate su di esso e steccate con dei rametti di timo, legatelo con del laccio da cucina quindi infornate per 25 minuti a 170 gradi aggiungendo dell’ acqua di tanto in tanto .

43


LE RICETTE DI

SEPPIE

ALLA BOTTARGA DI CERNIA AL VIOGNER DI MAURIGI

L

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

a Tenuta di Budonetto dei Conti Maurigi è una lingua di terra appartenente al comprensorio di Piazza Armerina, città che conobbe la gloria nel medioevo, sotto il regno normanno del Conte Ruggero quando raggiunse un enorme sviluppo nella produzione e nel commercio del grano. Il baglio, originario monastero del 400, nella parte a sudovest della tenuta, oggi restaurato da Francesco Maurigi, è stata residenza di origine feudale si trova a diretto residenza di origine feudale si trova a diretto contatto con il territorio circostante, immerso tra i pascoli, frutteti ed oliveti. Terreni che non erano mai stati utilizzati per la vite a causa delle particolari condizioni microclimatiche, composizione ed esposizione che ne rendevano complessa la coltura.

LE CHIARE

Produttore: Maurigi. Zona di distribuzione: Tenuta di Budonetto. Uve: 100% Viogner. Vinificazione: Affinamento acciaio 3 mesi, Affinamento bottiglia 5 mesi. Olfatto: Profumi esotici con note agrumate. Gusto: Molto concentrato, balsamico dove si accavallano anice, erbe aromatiche, una grande mineralità quasi salina che si allargano in un finale profondo ed elegante.

44


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE)

BOTTARGA DI CERNIA

seppie 600 grammi bottarga macnate 100 grammi pasolini pinoli 50 grammi olio q.b. sale pepe q.b.

PREPARAZIONE Pulite le seppie per bene e sbollentatele in acqua poco salata per 3 minuti circa,fatele riposare raffreddatele.a parte prendete della mollica aggiungete la bottarga passolini pinoli pepe ed olio d’oliva e mescolate tutto.quindi panate le seppie ed infornate a 160 gradi per 10 minuti circa

45


LE RICETTE DI

TONNO IN BARCA

A

GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA Marsala, sulla via del vino delle Terre d’Occidente, si trova la sede principale della Rallo, uno splendido edificio costruito alla fine dell’Ottocento. La storica e prestigiosa Cantina, affacciata sul mare, di fronte alle isole Egadi, ha un fascino unico e rispecchia la tipologia tradizionale del baglio trapanese, composto da due corpi di fabbrica che si dispongono specularmene attorno a un vasto cortile qua-

drangolare. Il baglio è l’antica espressione architettonica dell’economia rurale siciliana. La collocazione sul mare, favorevole per l’approvvigionamento e il commercio dei prodotti, aveva il grave svantaggio di rendere le attività commerciali estremamente vulnerabili agli attacchi provenienti dal mare.

LA CLARISSA

Produttore: Rallo. Zona di distribuzione: Alcamo (Tp). Uve: Syrah. Vinificazione: Pressatura - soffice, tempi di macerazione delle bucce - 10 gg. Olfatto: sentori di confettura di more e di ribes. Gusto: equilibrato, morbido, corposo.

46


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE)

TONNO BALFEGÒ

melanzana tunisina 2 caciocavallo 50 gr aglio 1 olio 100gr passolini e pinoli 20 gr tonno rosso 480 gr estratto pomodoro 100gr menta sale pepe qb acqua qb

PREPARAZIONE Tagliate la melanzana in senso orizzontale, poggiatela su una teglia con olio sale e inserite 5 pezzetti di formaggio infornate a 170 gradi per circa 10 12 minuti poi fate riposare e raffreddare. Procedete adesso con il tonno tagliatelo a medaglioni da 120 grammi inserite pezzetti di aglio e mentuccia. infarinate e friggete in olio caldo da ambo i lati poi aggiungete l’estratto di pomodoro passolina pinoli un po’ d’acqua tiepida ed a fuoco lento fate cucinare mescolando e girando il tonno.. Componete il piatto : adagiate nel piatto la melanzane e mettete il medaglione di tonno sopra con la salsa .servite con pane nero tostato,decorate con foglie di menta fresca.

47


ARTIGIANI DEL GUSTO

48


VINI FLORIO PIACERE A 360 GRADI

F

lorio è un innovatore per tradizione che rivela un mondo inaspettato, un artigiano contemporaneo dall’anima intensa, insolita e preziosa. Vini di altissimo rango da assaporare in più occasioni, liquorosi, passiti e spumanti da riscoprire come aperitivo, da dessert e da meditazione. Una storia affascinante iniziata nel 1833 quando Vincenzo Florio costruì le Cantine Florio a Marsala, dimostrando una lungimiranza fuori del comune e contribuendo ad inventare la Sicilia moderna. Entrare nelle Cantine Florio significa però non solo fare un tuffo nella storia ma anche entrare in un mondo in cui tradizione e innovazione si fondono creando una realtà dal fascino unico e in cui la degustazione diventa esperienza. Un viaggio che inizia nel luminoso Baglio, affacciato sul mare, e continua nelle Cantine che, con il caratteristico pavimento in battuto di tufo e le imponenti navate a sesto acuto, custodiscono nelle storiche botti i pregiati vini Florio. Un universo arricchito dalla nuova elegante Enoteca e della Sala di Degustazione Donna Franca Florio, una Sala creata per offrire allo spettatore una suggestione attraverso i profumi e i sapori dei vini Florio, un momento assolutamente inaspettato, durante il quale scoprire tutta la versatilità e le mille sfaccettature dei vini Florio. Prodotti fortemente legati ai territori di origine con una personalità moderna e uno sguardo sempre rivolto al futuro, ideali per diversi momenti della giornata e da scoprire anche attraverso abbinamenti impensati.

49


ARTIGIANI DEL GUSTO

GREENCOFFEE

50

S

andemetrio si trova in Puglia nel cuore del Salento, praticando una coltivazione biologica certificata di piante officinali, tra olivi secolari e macchia mediterranea. Tra le novità di questa azienda abbiamo deciso di prendere il Caffè Verde in cialde e in capsule. Il caffè verde crudo presenta un pH attorno a 5, molto meno acido del caffè tostato macinato. Il ruolo nutrizionale di questo seme non è da ascrivere esclusivamente al fatto che contiene principi nutritivi e nutrienti dotati di azione nutraceutica, ma anche agli effetti delle metil-xantine, molecole naturali dotata di azione lipolitica, che favorisce la liberazione di acidi grassi dagli adipociti, riducendo così il loro volume e peso.

Nel caffè verde inoltre è contenuto l’acido clorogenico che può essere trasformato nell’intestino in acido caffeico, utile per le sue azioni salutari anti infiammatorie. Il caffè verde contiene inoltre acido ferulico, acido tannico, interessanti dosi di polifenoli, minerali, vitamine del complesso vitamina B. Il caffè verde crudo, come fitocomplesso, ha un valore nutrizionale globale nettamente superiore al valore dei suoi singoli componenti.

Green Coffee in cialde o capsule Un preparato per infuso a base di miscela di Caffè verde macinata per la preparazionedi piacevoli bevande. L’intensità e la qualità del preparato Green Coffee sono preservate da buste salvaroma e bustine in carta filtrante, non trattata con sbiancanti e senza l’uso di solventi e colla. Ingredienti: caffè verde semi (può contenere tracce di glutine)


ARTIGIANI DEL GUSTO

CAFFÈ MONTI MISCELE DI QUALITÀ PER UN AROMA E UN GUSTO INCONFODIBILE

L

a caffe Monti opera da anni nel settore della torrefazione e vendita del caffè, la scelta di selezionare e utilizzare i migliori caffè verdi e la loro perfetta tostatura eseguita con i più moderni mezzi messi a disposizione oltre a garantire elevati standard qualitativi, negli anni, ha reso la nostra azienda riconosciuta e stimata nel panorama nazionale. Il caffè Monti vi aspetta nei migliori bar o in comode cialde o capsule monodose direttamente a casa vostra per farvi conoscere l'aroma intenso e corposo del vero espresso italiano.

51


ARTIGIANI DEL GUSTO

MOLINAZZO

BLEND DEL FEUDO

52

D

ai vandali all’azienda agricola “Feudo della Mariandola”. Nel VI secolo D.C., i frati agostiniani vennero in Sicilia per sfuggire alle persecuzioni dei vandali, che a quell’epoca imperversavano sulle coste del nord africa. A Naro costruirono inizialmente una chiesina del romito e un modesto convento sopra le fertili terre di un podere vicino al fiume Naro, nelle cui vicinanze si apriva una strada che si diceva essere stata percorsa da Maria Maddalena prima di approdare in Provenza: da qui il nome Feudo della Mariandola, ovvero di Maria andante, dove visse intorno al

627 il venerabile eremita san Eustachio agostiniano. Scacciati dai musulmani e poi ritornati nel 1086, grazie al conte Ruggero, i frati agostiniani fin da allora hanno coltivato questa terra, di cui oggi la nostra azienda ha ripreso il nome. Eleganza, esclusività, piacevolezza. Sono i dettagli che fanno la differenza e differente è l’approccio del Feudo al dettaglio. Una cura del packaging e dell’immagine coordinata importata da settori diversi da quello agro-alimentare rendono chiara l’unicità del nostro progetto. Esclusività non vuol dire necessariamente costi elevati: una produzione limitata, ma curata, affidata a partner selezionati, in un rapporto diretto e di stretta collaborazione tra chi produce e chi vende Feudo della Mariandola, un progetto unitario ma condiviso: questa è la nostra idea di esclusività.


53


ARTIGIANI DEL GUSTO

PASTICCERIA SCANDALIATO L’ARTE E IL GUSTO DI FAMIGLIA

54

C

’era un tempo in questa nostra bellissima terra di Sicilia in cui le nostre tavole non prevedevano pandoro e panettone, non c’erano tronchetti ricoperti di glassa e cioccolato ma i dolci della nostra tradizione, ricchi di gusto anche se poveri di ingredienti che però provenivano dalla nostra terra. La storia della pasticceria Scandaliato risale al 1942 quando venne fondata da Carlo Scandaliato e da sua moglie Angela che con l’aiuto di loro figlia Angela, la primogenita, inventarono e crearono il “bianco e nero”, piccoli bignè di panna e gianduia pregiata. La pasticceria divenne ben presto preferita e apprezzata dai buongustai siciliani e non solo per la qualità, la raffinatezza e l’originalità. Oggi alla guida della pasticceria Scandaliato si trova Angela Varisco terza discendente della famiglia di maestri pasticcieri. Laboratorio d’arte dove, la passione, lo stile, l’estro contraddistinguono la creatività di Angela conferendo a tutti i dolci un tocco particolarissimo che oggi come ieri è apprezzato da coloro che scelgono un dolce per la sua bontà, bellezza e unicità. Angela elabora le sue creazioni con amore e ricerca gli ingredienti naturali attenendosi alle ricette del nonno ma la sua vera passione è la lavorazione della cioccolata, ereditata anche questa dal nonno, sbizzarrendo-


si con le forme e i gusti più svariati. Il modo migliore per immergersi nella atmosfera del gusto della pasticceria Scandaliato è seguire una delle più belle frasi di Baudelaire “..guidati dal profumo verso climi che incantano..” iniziando così un magico viaggio nel gusto che parte dalla splendida città di Messina. Molti sono i clienti sedotti dai colori dei pasticcini in bella mostra, oppure attirati dalle forme sinuose delle torte di mille gusti che per dodici mesi all’anno sono esposte in bella vista. Le composizioni più belle della pasticceria Scandaliato però sono quelle del cioccolato che in tutte le forme nasce dalle sapienti mani del “maestro” pasticciere e che si mostrano invitanti alla vista dei clienti. Immaginate di entrare prima o dopo una convulsa giornata di lavoro, di incontri, di shopping, in un luogo dove l’ospitalità è una passione, dove i dettagli sono curati e personalizzati e immaginate uno spazio “goloso” dove tutto è pensato “in rosa” vista la personale attenzione

che Angela Varisco vi mostrerà. Il suo motto è “voglio una pasticceria piena di luce e di bellezza”. La città di Messina vanta una tradizione pasticciera che a memoria dei cultori del gusto ha avuto radici splendide. La pasticceria Scandaliato è senza dubbio tra i punti più celebri per gustare i dolci di questa città e, in particolare, la pignolata, messinese originale. Il termine “pignolata” deriva dalla particolare forma dei pezzetti di pasta, che, a fine preparazione, somigliano a mucchietti di piccole “pigne”, ricoperte di glassa “bianca” e “nera”. Nei tempi antichi la pignolata veniva preparata in occasione del Carnevale mentre oggi viene prodotta tutto l’anno e viene preparata nella caratteristica forma rettangolare ai due gusti. L’origine della pignolata probabilmente risale al periodo della dominazione spagnola in Sicilia (15161713). Originariamente il dolce veniva preparato ricoprendo i mucchietti di pasta con miele fresco. Successivamente, i maestri pasticcieri messinesi,

55


ARTIGIANI DEL GUSTO su richiesta dell’aristocrazia, rielaborarono una versione del dolce più raffinata, che è quella attuale, caratterizzata dall’utilizzo di una duplice glassa. La pasticceria Scandaliato da quest’anno propone in maniera innovativa due nuovi gusti, arancia e pistacchio, che hanno sedotto il palato dei consumatori di questo celebre dolce. Oltre a gustare i dolci classici fate un giro per il locale e potrete ammirare il laboratorio ed essere inebriati dal profumo dello zucchero, del cioccolato, degli agrumi. Ad accompagnarvi alla riscoperta del gusto è Angela Varisco, una persona di famiglia, com’è sempre stato nella tradizione della pasticceria Scandaliato. Vi consiglio di assaggiare i cioccolatini, spettacolari dice una affascinante donna vestita elegantemente che si unisce ai clienti mostrandosi a loro inaspettata come una ventata di freschezza in una calda serata di scirocco. La sua verve, la sua simpatia, la sua eleganza semplice e non ostentata e la sua sincera spontaneità riesce a trasformare la scelta di un dolce in un piacevolissimo momento di degustazione e di spensierate risate e l’atmosfera si accende quando lei parla dei suoi dolci fantastici. La pasticceria Scandaliato è una vera chicca, l’ambientazione è curatissima ed è un omaggio a nonno Carlo. Più che una pasticceria un atelier di eccellenze dolciarie. Nelle vetrine si possono trovare pregevoli esecuzioni di cioccolato, pasta frolla e pasta di mandorle che vanno ad ornare bellissime ceramiche dell'antica fabbrica Piscitello di S. Stefano di Camastra. Prima di chiudere questo meraviglioso viaggio nel gusto una segnalazione per coloro che amano i dolci messinesi: se camminando per Messina troverete la pasticceria Scandaliato, entrateci e sarete avvolti da un fragrante profumo di buono e da una irresistibile voglia di gustare le dolci tentazioni che fanno bella mostra al bancone Angela Varisco, padrona di casa della Pasticceria Scandaliato, donna bella, schietta, originale, energica come pochi uomini e piacevolmente delicata come i profumi che lei adora sentire nei dolci sarà lì e offrirà agli ospiti non solo i suoi dolci ma l’arte e il

56


ARTIGIANI DEL GUSTO

FENECH

UNA TRADIZIONE DI FAMIGLIA DAL LONTANO '800

P

er Francesco Fenech la produzione di Malvasia delle Lipari è un tradizione di famiglia. Già i suoi avi, nel lontano ‘800, si occupavano di tale attività. Nel 1996 Francesco Fenech decide di imbottigliare il proprio prodotto fino ad allora venduto da Lui e da suo padre Antonio in cantina direttamente dalle botti. Da allora l’azienda si è dotata di moderni mezzi di coltivazione dei terreni vitati e di moderni macchinari per la vinificazione, la conservazione e l’imbottigliamento del suo prodotto. Nel contempo l’azienda ha acquisito nuovi terreni mediante il loro ac-

quisto e mediante contratti di affitto ed oggi ha raggiunto la superficie vitata a malvasia di 7,0 ha, tutti regolarmente iscritti alla D.o.c.. L’azienda è certificata biologica. Non sono mancate le fatiche ma non si sono fatti attendere neanche i successi. Con la Malvasia delle Lipari passito d.o.c. ha vinto con le annate 2002 e 2003 il concorso Douja D’Or, con l’annata 2002 il Banco d’Assaggio di Torgiano e sempre con l’annata 2002 la medaglia d’argento al Concorso Mondiale di Bruxelles, l’annata 2003 è stata premiata a Milano durante l’Expo dei Sapori nel novembre del 2005 tra i migliori 100 vini d’Italia. Oggi la sua cantina a Malfa nel cuore dell’isola di Salina è un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono bere un buon bicchiere di Malvasia.

57


LE RICETTE DI

MINNUZZI DI VERGINI/ MAMMELLE DI VERGINI GUSTI DI SICILIA CONSIGLIA

C

alore, terra, aria, progetti, idee, azioni: Natura e Uomo sono inscindibilmente connessi a formare questo unico e spesso inestricabile fenomeno che è il vino. Luoghi e uomini diversi fanno vini diversi ed il vino nel bicchiere è come se ne parlasse, ne descrivesse la molteplicità. Ed è spesso un'aria unica, non separabile nelle sue componenti, che si svolge su uno spartito lungo e molteplice formato dal tempo

PANTEZCO

Produttore: Miceli. Zona di distribuzione: Sicilia - Isola di Pantelleria. Uve: moscato Bianco. Vinificazione: Breve macerazione, pressatura soffice, fermentazione in autoclave a temperatura controllata per il raggiungimento della pressione idonea. Olfatto: Fragranza di zibibbo, fiori, agrumi. Gusto: Il sapore è vivace, morbido, fresco e con amabilità contenuta.

58


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE) 1 l di latte parzialmente scremato, 200 g di amido per dolci, 400 g di zucchero 1 bustina di vanillina, 80 g di gocce di cioccolato, 1 kg di ricotta, 300 g di farina 00, 3 uova, zucchero a velo, 6 ciliege candite

PREPARAZIONE In una pentola versate il latte, l-amido per dolci e 250 g di zucchero con la vanillina. Fate cuocere a fuoco moderato per 15 minuti fino ad ottenere una crema; toglietela dal fuoco e, appena si e raffreddata, unite il cioccolato a gocce. In un tegame, a fiamma bassa, sciogliete il restante zucchero con poca acqua, unite la ricotta setacciata e la farina. Cuocete per 2 minuti e fate raffreddare fuori dal fuoco. Quando il composto e tiepido, aggiungete le uova, una alla volta e lasciate riposare per 2 ore. Preriscaldare il forno a 180' C. Bagnate d-acqua delle piccole tazze dal fondo concavo, riempite con un pugnetto d- impasto che distribuirete su tutta la superficie, aggiungete un cucchiaio di crema e richiudete con un po d-impasto in modo da sigillare il ripieno. Sformare e modellare con le mani in modo da dare forma delle mammelle. Infornare a 180�C e cuocete per 15/20 minuti. Servite spolverizzando di zucchero al velo e disponete al centro di ogni dolcetto una ciliegia candita.

59


LE RICETTE DI

TRIONFO DI GOLA

L

RISTOCIBUS CONSIGLIA

a storia dell'azienda fazio racconta di una famiglia che da quattro generazioni interpreta con passione e dedizione l'arte della viticoltura e della vinificazione. girolamo e vincenzo fazio sono gli artefici della trasformazione della proprietà di famiglia in una moderna ed efficiente azienda vinicola ubicata nel comune di erice nel quadrante nord occidentale della provincia di trapani. la famiglia fazio è stata parte attiva e determinante nell'ottenere il riconoscimento della d.o.c. erice che rafforza il legame tra produzione e un territorio dalle caratteristiche geologiche e climatiche uniche.

PETALI

Produttore: Fazio. Zona di distribuzione: Sicilia - Isola di Pantelleria. Uve: Moscato Bianco in purezza. Vinificazione: raccolta in cassette delle sole uve sane al giusto grado di maturazione. Olfatto: Ampio, ra!nato ed elegante con lievi sentori di petali di rosa. Gusto: pieno, vellutato ed armonico.

60


INGREDIENTI (DOSI X 4 PERSONE) 500 g di ricotta di pecora, 370 g di zucchero, 50 g di cioccolato fondente, 3 uova 3 cucchiai di farina 00, 5 dl di latte, 30 g di burro, 3 dischi di pan di spagna 300g di confettura di albicocche, 500 g di pasta reale, 300 g di gelatina di albicocche 400 g di pistacchi, 300 g di frutta candita

PREPARAZIONE Unite alla ricotta setacciata 250 g di zucchero e il cioccolato a pezzetti. Per la crema pasticcera, lavorate in una ciotola le uova con 60 g di zucchero e la farina, mescolando con un cucchiaio di legno, aggiungete il latte bollente poco alla volta, rimettete sul fuoco insieme al burro. Appena la crema bolle toglietela dal fuoco e fatela raffreddare. Nel frattempo prendete un disco di pan di spagna e spalmatevi la confettura di albicocche. Stendete quindi la pasta reale con ila mattarello per ottenere una sfoglia dello spessore di 3 cm. Adagiate sopra lo strato di confettura il secondo disco di pan di spagna. Continuate con uno strato di crema pasticcera e uno di crema di ricotta, infine coprite con l-ultimo disco di pan di spagna. Spalmate sulla torta la gelatina di albicocche sciolta in un tegame per 5 minuti. Ricoprite i bordi della torta con i pistacchi tritati e decorare con frutta candita. Conservare in frigo per 3 ore prima di servire.

61


HAPPY HOUR? HAPPY HOUR? HAPPY HOUR? HAPPY HOUR? HAPPY HOUR? HAPPY HOUR? 62


No Moffoletta Gusti di Sicilia?

No party!!!

Dal forno di Gusti di Sicilia calde ogni giorno GUSTI DI SICILIA VUOL DIRE ORIGINALITÀ.... STORIA DELLA MOFFOLETTA CHE DIVENNE LA REGINA DELL'APERITIVO

C'

erano una volta farina, acqua e sale. I tre ingredienti erano amici di lunga data: erano stati acqua, pane e anche focaccia... ma un giorno decisero che dalla loro unione e comunione con altri ingredienti sarebbe nata lei: la moffoletta. Una tipa simpatica, croccante ma nello stesso tempo soffice e accogliente al suo interno. Si sarebbe potuta unire ai vari alimenti ma soltanto il mago Giglio potè darle quello che

cercava: la mozzarella di bufala, le fettine di limone siciliano ed infine un tocco di classe... le fette di bottarga. Dall'estro di Gusti di Sicilia la moffoletta alla bottarga, mozzarella e limone è da anni il cavallo di battaglia del famoso ristorante. La versione 2012 proposta da Gusti di Sicilia vede la moffoletta come "regina dell'aperitivo", da accompagnare ad un buon bicchiere di vino fresco da consumare certamente in compagnia. No moffoletta ...No party!!!

63


CHIÙ PANI PÌ TUTTI

64

GUSTI PALERMO, DI SICILIA, VIA E. AMARI PALERMO, 79 - VIA TEL.E. 091.323062 AMARI 79 WWW.GUSTIDISICILIA.COM


Gusti di Sicilia