Page 51

L’iniezione della resina nella cavità viene effettuata attraverso un’apertura, o più di una nel caso di forma complesse, praticata in stampo e controstampo. La sua dislocazione è di importanza essenziale ai fini di un efficace riempimento della cavità. Essa è collocata generalmente, nel centro geometrico dello stampo, dalla parte del retro del pezzo, oppure all’esterno della cavità, su un canale di alimentazione comunicante con questa tramite dei condotti. In ogni caso la sua posizione deve poter garantire un flusso uniforma della resina verso tutti i punti della cavità fino ai margini. Una volta completato il riempimento dello stampo, la resina eccedente si accumula in canali di raccolta periferici, o fuoriesce attraverso condotti di sfogo. Canale periferico di contenimento

Resina

Rinforzo + Resina

Limitazioni progettuali per i pezzi da realizzare mediante RTM

P

er la buona riuscita del processo di fabbricazione RTM, vanno seguiti, già in fase di progettazione del componente da realizzare alcuni principi generali dei quali vogliamo dare conto per una efficace e consapevole progettazione.

Rinforzo

L

a percentuale volumetrica di fibra nei prodotti del RTM è compresa tra il 12% e il 50%, e corrisponde a una percentuale in peso variabile tra il 23% e il 68% (per una resina con densità di 1,3 g/Cm², e una fibra di vetro con densità 2,6 g/Cm³). Sebbene le proprietà meccaniche migliorano all’aumentare della percentuale di fibra, valori eccessivi di questa inducono a problemi quali la difficoltà di impregnazione e la necessità di elevate pressioni di iniezione. È importante che il rinforzo sia dimensionato con precisione su tutta la superficie dello stampo in modo da non creare zone di eccessiva localizzazione di resina che in fase di polimerizzazione provocherebbe reazioni esotermiche incontrollate.

Spessore

L

o spessore minimo ottenibile è di 1,5 mm per un’area inferiore a 0,1 m², e di 2,5 mm per un’area maggiore. lo spessore massimo può arrivare fino a 20 mm. Queste misure sono indicative per i compositi, sono da considerarsi dunque solo orientativamente poiché omettono particolari possibilità da parte degli specifici compositi. Per il soddisfacente riempimento della cavità dello stampo è essenziale, come detto che il rinforzo sia sistemato in maniera uniforme; sarà perciò preferibile progettare un pezzo che abbia uno spessore costante, e in ogni caso una uguale percentuale volumetrica di carica.

a carbon fair 51

a Carbon Fair thesis - ISIA Florence  

Giovanni La Tona, Guido Marchesini, Mattia Risaliti 2011 Thesis of product design