Page 148

CONCLUSIONI

R

eglass, tramite gli elementi di arredo progettati per allestire il suo spazio espositivo fieristico, crea con la tecnologia di cui dispone oggetti che definiscono e caratterizzano l’ambiente facendo entrare in contatto il cliente con la fibra di carbonio anche dove non si aspetterebbe di trovarla. Questo renderà più chiare le possibilità del materiale e la competenza che la ditta stessa ha sulla manipolazione di esso, creando oggetti estetici e sfruttando le proprietà del materiale. L’applicazione della fibra di carbonio, sfruttata non mediante la laminazione artigianale per stampi, ma mediante l’assemblaggio di semilavorati prodotti industrialmente e solo rifiniti ed assemblati manualmente, ha dato origine ad una tipologia di prodotti in fibra di carbonio non esistenti e smontabili, che uniscono le qualità estetiche e meccaniche del carbonio ai vantaggi dello smontaggio per permettere un agevole trasporto e stoccaggio dell’elemento di arredo altrimenti impossibile. Questa lavorazione del carbonio, prevede la lavorazione meccanica alla macchina utensile del semilavorato, proprio come avviene in falegnameria. Così come il falegname sega, inchioda, avvita e incolla le assi di legno, la Reglass compone artefatti come il “falegname” della fibra di carbonio. Crediamo di essere arrivati a queste conclusioni esaminando la ditta Reglass mediante gli strumenti forniti da Semprini (2005) e tramite una approfondita ricerca tecnologica sulla fibra i carbonio svolta con la collaborazione della ditta stessa.

proposte progettuali 148

La ricerca che abbiamo effettuato ed i prodotti da noi progettati prosegue la ricerca sulle possibilità di impiego della fibra di carbonio, cercando di abbassare i costi di produzione e lavorazione degli artefatti creati con questo materiale e rendendoli più flessibili, modulabili e componibili. Con la presente proposta progettuale alla ditta Reglass non vogliamo proporre di entrare nel campo della produzione e vendita di arredi, ma oltre che rispondere ad una loro precisa esigenza di immagine fieristica, di sottolineare l’importanza di affrontare campi di progettazione e impiego non ancora sperimentati, coadiuvando la Reglass nella ricerca di questi nuovi scenari.

a Carbon Fair thesis - ISIA Florence  

Giovanni La Tona, Guido Marchesini, Mattia Risaliti 2011 Thesis of product design

Advertisement