Page 1

Numero 2 - maggio 2012

PALADINA Notiziario Comunale

B

en trovati! Il nostro notiziario ha saltato un turno perché tra le ultime novità c’è anche il divieto dei Comuni di spendere soldi, anche se pochi, per informare i propri Cittadini. Ora, grazie al contributo di un paladinese sensibile, che ringrazio pubblicamente, torniamo in stampa.. In questi mesi trascorsi, nonostante ciò che accaduto all’economia, alla finanza privata e pubblica e alla politica italiana, siamo andati avanti, completando quanto iniziato e avviando quello che avevamo programmato.

Ampliamento Scuola dell’Infanzia

L’ampliamento della Scuola dell’Infanzia è terminato con gli ottimi risultati che tutti possono vedere, la riqualificazione del tratto che va da via Alpini a via Don Carminati è cominciata (vi chiedo un po’ di pazienza per gli inevitabili disagi temporanei), il Parco a Sombreno sarà inaugurato il 19 maggio, quello delle Ghiaie è già utilizzato e sarà in queste settimane ulteriormente arredato e, per attrezzare la grande area verde nella parte nord del paese, la Giunta comunale ha appena affidato un incarico progettuale che vedrà anche il coinvolgimento della cittadinanza.

Area ”Ex-Casine”

Per quanto concerne infine l’attuazione del Piano di Governo del Territorio, essa è già iniziata e, in merito al recupero di Piazza Vittorio Veneto, con gli spazi attigui, e alla valorizzazione dell’area lungo la strada provinciale, l’Amministrazione ha fatto e sta facendo sforzi notevoli per stimolare i privati: se questo

Lavori riqualificazione asse e pista ciclabile

ennesimo tentativo non andrà in porto, la responsabilità non sarà certo del Comune ma andrà ricercata nell’insufficiente interesse degli interlocutori o nelle incertezze e difficoltà economiche e finanziarie che le attività imprenditoriali stanno subendo.

“Se vuoi costruire una nave, non radunare gli uomini per raccogliere il legno

e distribuire i compiti, ma insegna loro la nostalgia del mare ampio e infinito” Antoine de Saint-Exupery


dai gruppi consiliari

Oscar Locatelli

programmi, progetti e … medaglie

Sindaco

Un cenno a parte merita la vicenda delle “Casine”: in poco tempo, dopo che l’area e gli alloggi interessati sono stati “ceduti” dallo Stato al Comune di Paladina e questi ultimi sono stati dichiarati inagibili e inabitabili, è stata trovata un’alternativa abitativa alle persone ed è stata conclusa una vicenda definita “provvisoria” nel 1964!!! Dal Bilancio di previsione 2012 si evince che, nonostante le restrizioni che colpiscono i Comuni, siamo riusciti a tenere saldo e costante l’impegno per

Inaugurazione Parco Montessori

tutti i servizi, in particolare per quelli alla Persona: il verde, una sempre più attenta gestione dei rifiuti, le iniziative culturali e scolastiche, il sostegno ai bisogni e alle fragilità. Ci manca ancora un anno: ci impegneremo a utilizzarlo al meglio, per operare bene e progettare meglio.

Completamento Parco Ghiaie - zona Cifù

Buona estate! Il Sindaco Oscar Locatelli

Progettazione Parco zona ex-cementeria

Allegato al Notiziario avete trovato un questionario che gentilmente vi chiediamo di compilare e restituire. Le vostre indicazioni, idee e suggerimenti ci consentiranno di predisporre una corretta e partecipata progettazione delle aree verdi pubbliche in allestimento.

Cerimonia di consegna delle medaglie d’onore ai militari deportati nei lager Commovente è stata la cerimonia di consegna delle medaglie d’onore concessa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri ai militari italiani deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto. La manifestazione, svolta lo scorso 11 febbraio, ha visto coinvolti i ragazzi delle terze della Scuola Secondaria di Paladina. Dopo i saluti del dirigente scolastico Leonardo Russo e del Sindaco Oscar Locatelli, l’attrice Elide Fumagalli ha proposto una serie di racconti e di letture sugli orrori della seconda guerra mondiale e della Shoah, emotivamente molto partecipata dai ragazzi e anche dagli adulti presenti. Al termine si è svolta la cerimonia di consegna delle medaglie d’onore ai signori Guerino Picenni e Giuseppe Remondini, i quali poi hanno raccontato le vicissitudini, spesso tristi e dolorose, del periodo bellico e della loro prigionia. Medaglia d’onore Sig. Guerino Picenni

2

Paladina Notiziario Comunale

Medaglia d’onore Sig. Giuseppe Remondini


bilancio di previsione 2012 Bilancio 2012, IMU e obiettivi

N

ella seduta del 29 marzo 2012 il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio di previsione 2012, la cui stesura è stata fortemente condizionata dalla manovra governativa denominata “Salva Italia” con la quale è stata istituita la IMU, la nuova tassa sugli immobili , prima casa compresa. Il ritardo nella approvazione è stato causato dalla incertezza sugli effetti della nuova normativa sul Bilancio del nostro Comune. L’aumento della tassazione sulla casa di abitazione e gli altri edifici è stimato a Paladina in circa 600 mila Euro e andrà tutto a beneficio delle casse statali sotto diverse forme ( trattenute sui versamenti della IMU e riduzione dei Trasferimenti statali al Comune) per cui la Giunta, nell’intento di conservare l’attuale livello dei servizi e lo stato di conservazione del patrimonio pubblico, ha deciso di fissare le aliquote rispettivamente al 4,5 per mille sulla prima casa e all’8,6 per mille sugli altri immobili.

Gianni Arrigoni Vicesindaco Assessore al Bilancio

Gli obiettivi del Bilancio 2012 sono : - il mantenimento del livello attuale dei servizi e di quelli avviati nel 2011; - la pubblicazione del libro sulla storia di Paladina; - la realizzazione del progetto, avviato nel 2011, di riqualificazione dell’asse viario via Alpini-via don Carminati; - l’avvio del progetto di ampliamento del Centro sportivo; - il proseguimento degli interventi sui parchi pubblici; - la convenzione con il Comune di Ubiale-Clanezzo per la gestione della funzione di Polizia locale. Nell’anno 2012 contiamo inoltre di definire la convenzione con i proprietari affaccianti per la riqualificazione di piazza Vittorio Veneto e di fissare la destinazione dell’area comunale di via 8 marzo: un programma impegnativo che ci proietta verso l’imminente rinnovo della Amministrazione comunale nella primavera 2013.

48 anni dopo (le “Casine” di Via 8 Marzo)

I

l 31 gennaio 1964 l’ennesimo smottamento della via Piave all’altezza del tornante fece precipitare una notevole massa di detriti e sassi sulle case sottostanti lungo il canale sventrandone una e danneggiandone gravemente un’altra. Fortunatamente solo due persone rimasero ferite ma 80 persone furono costrette ad abbandonare definitivamente le loro case. Alcuni sfollati furono alloggiati in sei casette prefabbricate lungo la strada provinciale DalmineVilla d’Almè, attuale via 8 marzo. L’alloggio da provvisorio divenne col passare del tempo definitivo fino a quando nel 2008 l’ALER, ente pubblico di gestione del patrimonio immobiliare, decise di disfarsene addossando al Comune con la proprietà tutti gli oneri della messa a norma di quei fabbricati.

Nel frattempo la presenza delle “ casine “ era diventata oggetto di una campagna mediatica non certo benevola nei confronti di Paladina e della sua Amministrazione. La Giunta comunale decise allora di trovare una diversa sistemazione per quei suoi cittadini che si trovavano in alloggi ritenuti dalla autorità sanitaria interpellata non idonei a causa della presenza di amianto sulle coperture e di impianti tecnologici non a norma: ogni soluzione era preferibile ai costosi ed antieconomici interventi di manutenzione. Nell’arco di un anno tutti i residenti hanno trovato una nuova collocazione di loro gradimento , chi in paese chi fuori e l’area comunale di via 8 marzo è stata risistemata.

Paladina Notiziario Comunale

3


abitare paladina: driiin!! Assessorato ai Servizi alla persona

D

riiin! Due persone suonano al campanello di casa: “Buongiorno, siamo Alessandra e Marco del progetto ‘Abitare Paladina’ del Comune. Ha per favore 10 minuti da dedicarci per alcune domande su come vive il paese?”. Non è di certo una richiesta usuale (anche se è stata preceduta casa per casa da una lettera del Sindaco con il volantino del progetto) ed ecco infatti alcune reazioni tipiche delle persone interpellate: “Per cosa? Io non so rispondere!”; “Si, entrate pure! Ho già sentito qualcosa in giro”; “No, no, no! Non mi interessa” (e chiude inderogabilmente la comunicazione); “Grazie, grazie, ma non abbiamo bisogno di nulla!”; “Vi aspettavo… ce ne avete messo di tempo ad arrivare nella mia zona!”; “Ora non posso, ripassate in un altro momento”. Oppure la tenda di una finestra si scosta leggermente, poi si richiude, e nessuno risponde al citofono: (“Io non rispondo… ho le mie cose da fare… non ho tempo… chi saranno questi due scocciatori?”). Può anche capitare che l’inquilino non risponda al citofono e, intercettato casualmente mentre esce di casa, reagisca dicendo: “Cosa volete? Ho tagliato apposta i fili al citofono per non essere disturbato!”. Ma chi sono poi queste due persone? Venditori porta a porta? Rappresentanti della società del gas? Malintenzionati? No! Sono “semplicemente” gli operatori del progetto comunale ‘Abitare Paladina’ che nei loro interventi casa per casa toccano con mano la realtà del vivere

quotidiano degli abitanti di Paladina. C’è la signora anziana (di età, ma non di spirito) che, a Natale e a Pasqua, offre un piccolo dono ai suoi vicini di casa e settimanalmente li coinvolge in tornei di giochi da tavolo perché, dice, “Se sei gentile con gli altri, gli altri lo saranno con te, quando ne avrai bisogno”. C’è la famiglia che si occupa giorno e notte di un anziano malato e che riferisce, con un misto di pudore ed orgoglio: “Finché ce la facciamo, preferiamo arrangiarci da soli”. C’è la giovane coppia recentemente venuta ad abitare in paese, di cui si intuisce la difficoltà a trovare tempi e modi per costruire nuovi legami di amicizia e vicinato; i due confidano nel fatto che la nascita ed il percorso scolastico dei figli possa essere occasione per entrare a far parte a pieno titolo della nuova comunità. Ci sono due giovani pensionati, senza figli, che, dopo una vita di lavoro, sentono la necessità di spendersi per gli altri nel volontariato, ampliando allo stesso tempo la propria rete di conoscenze ed amicizie. Ci sono tante persone (spesso non ci si rende conto di quante siano) che da anni sono impegnate con entusiasmo in molti gruppi e nell’organizzazione di iniziative di ogni genere in paese e anche fuori… e, nonostante ciò, sono sempre in prima fila quando occorre un aiuto. C’è il signore che sembra aspettare solo questo momento per aprire il suo cuore e raccontare delle sofferenze che gli ha procurato negli anni un ragazzo che ne ha combinate di tutti i colori, un figlio che non vuole più vedere, ma che in fondo trova ancora spazio nella sua vita e nelle sue preoccupazioni quotidiane.

CENTRI ESTIVI 2012 A PALADINA dal 18 giugno al 10 agosto Cre Parrocchia di Paladina bambini/e e ragazzi/e 6 – 14 anni dal 18/06 al 13/07 dalle ore 8 alle 17 (con possibilità di uscita alle 18) Campus Comune di Paladina per ragazzi/e 12 – 14 anni dal 16/7 al 10/8 dalle 9 alle 18 4

Paladina Notiziario Comunale

Cre Comune di Paladina per bambini/e 4 – 6 anni dal 2/7 al 2/8 dalle ore 8 alle 16 per ragazzi/e 7 – 11 anni dal 9/7 al 10/8 dalle ore 8 alle 17 Per informazioni: Parrocchia di Paladina Comune di Paladina - Ufficio Ragioneria


abitare paladina: driiin!! Assessorato ai Servizi alla persona

C’è la giovane disoccupata che, con estrema dignità, rivela che sta facendo di tutto per trovare un impiego dignitoso e stabile e che è grata ai genitori che le garantiscono comunque il necessario. C’è anche il cinquantenne disperato per lo stesso motivo, il lavoro che non c’è, e che non sa più dove sbattere la testa. C’è la signora che sembra soltanto aspettare qualcuno che le chiedesse direttamente una mano per un piccolo servizio da offrire ad una vicina di casa. C’è il signore presissimo, quasi sommerso, dal lavoro, tanto che pare avere appena il tempo di respirare. C’è anche, in genere, grande soddisfazione per la realtà del paese di Paladina: è tranquilla, offre il necessario, ovviamente è migliorabile in alcuni aspetti (gli spazi e le proposte per ragazzi e giovani, le occasioni di ritrovo per gli anziani, la messa in sicurezza di alcuni tratti stradali per i pedoni, la sorveglianza…).

C’è di tutto: ospitalità, curiosità, ostilità; chiusura, cura, apertura; attesa, pretesa, intesa; solitudini, sollecitudini, gratitudini; disperazione, disponibilità, disparità; indifferenze, distanze, assenze; incomprensioni, tensioni, passioni; lacrime, sorrisi, silenzi; … Tutti questi ingredienti preziosi andranno ad arricchire il disegno complessivo di una comunità in grado di offrire ai suoi cittadini spazi sempre più ampi di partecipazione ed ascolto, comunicazione ed informazione, attraverso piccole e grandi azioni che vedranno attentamente coinvolti innanzitutto i cittadini, le varie agenzie della comunità, insieme al comune, altri enti pubblici (Azienda Consortile dei Comuni della Valle Imagna Villa d’Almè e Distretto ASL) e privati (in primis la cooperativa sociale “In Cammino”). Questo, insieme a molto altro, è ‘Abitare Paladina!’ Alessandra, Marco e Ferdy

SABATO 2 GIUGNO nei quartieri di Paladina

Festa dei Vicini appuntamento per fare festa e sviluppare la convivialità raccogliendo, in grande semplicità, gli abitanti di una stessa via o di una stessa zona del nostro paese intorno ad un buffet tra vicini. con il sostegno degli operatori di Abitare Paladina per informazioni: 800 635 446 (numero verde gratuito) dal lunedì al sabato 14.00 – 19.30 (Alessandra e Marco)

Hai del Tempo Libero, anche solo mezza giornata alla settimana? Ti farebbe piacere dedicarlo ad altre persone? Il Comune di Paladina

CERCA VOLONTARI per il Servizio di Trasporto Sociale Il Comune mette a disposizione i mezzi A te chiediamo la patente (in corso di validità), la disponibilità per brevi tragitti e … il sorriso Se sei interessato 800.635 446 (numero verde gratuito)

Orari di ricevimento del Sindaco e Assessori OSCAR LOCATELLI Sindaco sindaco@comune.paladina.bg.it Lunedì, dalle 17.00 alle 18.00, e giovedì, dalle 10.00 alle 12.00. Su appuntamento.

DOTT.GIANLUIGI ARRIGONI Vicesindaco garrigoni@comune.paladina.bg.it Con delega per i settori: Bilancio, Finanze e Tributi, Commercio e Attività produttive, Rapporti con Enti sovracomunali e Comuni limitrofi. Lunedì, dalle 17.00 alle 18.00.

STEFANO GALLIANI Assessore - sgalliani@comune.paladina.bg.it Con delega per i settori: Servizi alla Persona,all’Infanzia e agli Anziani, Politiche per la famiglia, Integrazione e coesione

sociale, Solidarietà, Rapporti con le Associazioni. Lunedì, dalle 17.00 alle 18.00, e sabato, dalle 10.00 alle 12.00 (il sabato su appuntamento).

PIETRO GUARNIERI Assessore - pguarnieri@comune.paladina.bg.it Con delega per i settori Ambiente, Istruzione, Comunicazione e Informazione. Lunedì su appuntamento

TOMMASO RUGGERI Assessore - truggeri@comune.paladina.bg.it Con delega per i settori: Cultura, Tempo libero, Qualità della Vita, Politiche Giovanili, Sport, Partecipazione, Educazione degli Adulti, Organizzazione e Innovazione tecnologica, Promozione del Territorio. Sabato su appuntamento

Per appuntamenti con il Sindaco e con gli Assessori: Tel. 035/6313010

Paladina Notiziario Comunale

5


dai gruppi consiliari

taglio dei costi della politica

Questa rubrica offre uno spazio ai gruppi presenti nel Consiglio Comunale in quanto come Amministrazione riteniamo sia importante che i cittadini conoscano i diversi modi di affrontare gli argomenti di attualità per il nostro paese. Il tema, sul quale chiediamo di esprimersi mantenendosi in una lunghezza prefissata, viene concordato. Da parte nostra, pubblicheremo quanto ci viene comunicato. Nella pagina a lato riportiamo il testo completo della traccia oggetto dei contributi dei vari capogruppo.

L

'ultimo Governo Berlusconi ha varato questo assurdo provvedimento, motivato tra l'altro dalla necessità di ridurre i "costi della politica" anche in Comuni come il nostro. Ebbene il risparmio per Paladina sarà di circa 1000€ l'anno, su un ammontare di spese correnti annuali (esclusi cioè i grossi investimenti per opere pubbliche) di circa 2.200.000€: in pratica una goccia insignificante, una percentuale persino complicata da scrivere (meno dello 0.05%). Conseguenza politica assai grave sarà invece la riduzione drastica dei Consiglieri e, in diversa misura, degli Assessori: grave perché restringe d’ufficio la partecipazione democratica, mentre per amministrare (attività sempre più difficile e impegnativa) servirebbe semmai aumentare i soggetti coinvolti. Ma detto questo, che fare? Sarà necessario l’impegno di tutti per superare nei fatti le limitazioni di legge. Poiché non sono certo 100€ annuali la motivazione dell’impegno

N

egli ultimi due anni si sono susseguiti gli interventi del legislatore finalizzati al contenimento dei cosiddetti “costi della politica”, concentrandosi però soltanto sugli Enti Locali, Comuni e Provincie. L’art.1, comma 2, della Legge 26 marzo 2010 n. 42 ha disposto la graduale riduzione del numero dei consiglieri e degli assessori comunali e provinciali a decorrere dal 2011, nella misura del 20%. L’art.16, comma 17, del D.L. 13 agosto 2011 n. 148, è nuovamente

6

Paladina Notiziario Comunale

civico individuale, i candidati presenti nelle liste (ma anche i singoli cittadini, le associazioni, le forze politiche organizzate che vorranno sostenerli) dovranno lavorare per suscitare maggior interesse alla conduzione della cosa pubblica, per avvicinare più persone alla gestione amministrativa, proponendo modalità nuove di partecipazione e di collaborazione al governo del paese, necessarie e possibili anche al di fuori del Consiglio Comunale (es. commissioni tematiche; autogestione - da parte di volontari, giovani, ecc. - di servizi, progetti, attività). In buona sostanza, contro una norma che impone un minor numero di amministratori, proponiamo l’esatto contrario, senza aggravio di spese e con beneficio generale. Il nostro Gruppo nel corso degli anni è stato molto attento al rapporto diretto con la cittadinanza, anche attraverso programmi innovativi “nella” comunità (es. Abitare Paladina, Punto Giovani, ecc.): alle prossime elezioni dovremo

ampliare ancor più l’apertura, il dialogo, il coinvolgimento e aggiungo- il fascino e le novità del nostro programma, puntando a entrare in contatto con tutti i settori (e con tutti i problemi) della popolazione (le varie fasce di età; situazioni fragili; lavoratori dipendenti ma anche imprenditori, artigiani, professionisti; le famiglie; ecc ). Ogni cittadino però, pur rivendicando giustamente diritti dal Comune e dallo Stato, dovrebbe pensare anche ai propri doveri (umani, civili, morali) verso il prossimo, verso la società, verso la politica: al di là delle leggi sbagliate, sta qui la vera garanzia di democrazia.

intervenuto disponendo la riduzione del numero di consiglieri e assessori per i Comuni sino a 10.000 abitanti: si tratta di una ulteriore riduzione che si aggiunge a quella già disposta nel 2010. Pensiamo solo che per i Comuni fino a 1000 abitanti è stata del tutto eliminata la figura degli assessori e quindi della Giunta. La questione cruciale è che il tema dell’autonomia non può essere declassato a semplice problema di risorse: l’attuazione del titolo V della Costituzione, avviato dalla

recente legge sul federalismo fiscale, esige che si proceda tramite un ampio dibattito parlamentare e un confronto con gli enti locali. Confrontiamoci un po’ con l’ Europa: in Spagna un sindaco di un comune come il nostro raggiunge i 2000 euro lordi mese ed un assessore 870 euro lordi, contro i nostri 1200 euro lordi per il primo cittadino e 250 euro lordi per gli assessori e le 18 euro lorde del consigliere comunale (gettone di presenza): sono questi i costi della politica da comprimere?

Massimo Raineri Capogruppo “Per Paladina”


e il nuovo assetto amministrativo Nell’ambito degli interventi tesi al contenimento della spesa pubblica (e dei cosiddetti "costi della politica") il legislatore è intervenuto (art. 16 del D.L. n. 138/2011, convertito dalla L. n. 148/2011) riducendo il numero dei Consiglieri e degli Assessori, in particolar modo nei Comuni a minore densità demografica. Sulla base di tali misure il prossimo anno, in occasione del rinnovo del Consiglio Comunale, il numero dei Consiglieri (escluso il Sindaco) passerà da 16 a 7 (5 per la maggioranza, 2 per la/le minoranza/e) mentre il numero massimo di Assessori si ridurrà da 6 a 3. Abbiamo chiesto ai capigruppo consiliari una valutazione sulla portata di tale modifica normativa.

Se consideriamo che, la mansione di primo cittadino con la propria squadra di assessori vede a maggior ragione, alla luce di questi interventi, la candidatura di persone con altissimo valore civico ed umano, con una infinità capacità di conciliare lavoro, tempo e famiglia in una quotidianità che non lascia mai respiro, tutto ciò certamente non crea motivazione e stimoli a svolgere una missione così importante. Riteniamo non sia accettabile che

P

roviamo con le seguenti opinioni. 1) I Comuni sono nati molti secoli prima dello Stato italiano! Rispetto ad altre aree dove il feudalesimo è durato più a lungo, al Nord l’autogoverno municipale ha una lunga storia di partecipazione e democrazia. 2) Lo Stato “cattivo maestro” prima ha insegnato ai Comuni come fare il passo più lungo della gamba ed ora, per foraggiare i suoi clienti, si prende perfino le tesorerie comunali. 3) Dietro la campagna di stampa sui “costi della politica” c’è il consueto centralismo corrotto dello Stato. Da un lato, invece di semplificare, ripropone uno stesso modello ottuso e burocratico per Comuni piccoli e grandi, delle Alpi alla Sicilia. Dall’altro, dopo aver favorito la moltiplicazione delle Province inutili (in Sardegna, da 3 a 8) si accorge che costano. Costi che non diminuirebbero se i troppi dipendenti provinciali passassero alle Regioni!

vengano continuamente presi di mira le spese connesse con l’esistenza di una rete di poteri istituzionali decentrati come i Comuni e le Provincie, che sono espressione delle peculiarità storiche dei territori e l’essenza stessa della democrazia; al contrario non emerge la volontà di procedere alla revisione della legislazione per la soppressione effettiva di tutte le strutture, gli enti o gli uffici, lontani dai cittadini. A questo punto parrebbe più opportuno e più

corretto parlare di taglio delle rappresentanze democratica, nei luoghi in cui questa parola ancora conserva un valore.

4) Oltre agli sprechi colossali (il referendum contro il finanziamento pubblico dei partiti è stato regolarmente scippato) paga le pensioni anche ai mafiosi latitanti, elargisce stipendi e pensioni galattiche a dirigenti pubblici (paragonabili a quelle di Obama), alti magistrati, onorevoli, consiglieri e presidenti di Regione. La corte del Presidente della Repubblica italiana ci costa il triplo di quella della regina Elisabetta e il doppio di quella giapponese! 5) Un “rimborso elettorale onesto”, potrebbe superare il 20% dell’attuale livello faraonico? 6) A Paladina, come ovunque, con l’eliminazione di 9 consiglieri si risparmieranno 900€/anno mentre la burocratica funzione del Revisore dei Conti, da poco introdotta, rimarrà al costo di 7.500€/anno. 7) L’intenzione di accorpare i Comuni, tanto cara anche alla sinistra politica, favorirebbe la democrazia? Già ora, con 4.000 abitanti, quanti concittadini sanno cosa bolle nella pentola comunale, cosa

si spende e per chi? 8) Se le spese dei Comuni saranno legate alle risorse territoriali, non sarà la volta buona che si ridurranno gli sprechi dei Comuni della magna-grecia: 960 abitanti con 64 impiegati comunali e 9 vigili? 9) L’attuale Giunta è costituita da 5 persone; quella nuova da 4. Potrebbe aumentare il numero delle liste elettorali. Con le commissioni riorganizzate (anche con quelle cancellate dal 1998) si potrebbe bilanciare la concentrazione del potere, evitando assemblee autocelebrative e inconcludenti! 10) Più onesti si preoccupano del bene comune, meno spazi rimangono per i furbacchioni in servizio permanente effettivo. Partecipiamo!

Luca Bolis

Capogruppo “Vivere Paladina”

Gianmaria Brignoli

Capogruppo Lega Nord e Indipendenti

Paladina Notiziario Comunale

7


Tommaso Ruggeri

attività sportiva e crescita educativa

Assessore cultura e sport

C

on l’obiettivo di valorizzare ulteriormente il prezioso contributo delle società sportive del territorio, nella costruzione di una comunità viva e vivibile, è stato avviato nei mesi scorsi uno specifico percorso di confronto tra i referenti e i soggetti che operano nelle diverse realtà (U.S. Paladina Ciclismo, MTB F. Gimondi di Sombreno, G.S.D. Calcio Paladina, Atletica Valbreno, Pallavolo Valpala e Palaval Basket). All’interno di queste società i nostri figli crescono e apprendono. Lo sport, come la scuola e le altre agenzie educative del territorio sostengono l’attività della famiglia nel processo di formazione veicolando, oltre alle abilità tecniche specifiche, contenuti e valori. Il primo incontro fra società ha fatto emergere notevoli attenzioni educative condivise, comuni criticità ma anche modalità e stili differenti nella gestione delle attività quotidiana. La sensazione è che ci sia una sentita volontà di dialogo fra le

diverse realtà sportive, unita ad una percezione di pluralità di temi che potranno essere maggiormente approfonditi. Tra questi: la relazione equilibrata con le famiglie ed il ruolo genitoriale, le collaborazioni tra le società e le altre realtà educative (scuole, oratori e C.r.e.), il ruolo educativo di allenatori, dirigenti ed accompagnatori, la promozione di un dialogo valorizzante con le federazioni di riferimento, il rapporto tra attività ludico-sportiva ed agonistica. Saranno proposti ulteriori incontri e percorsi con l’obiettivo di favorire momenti di confronto e di riflessione sull’importanza dell’attività sportiva nella crescita ed nella formazione delle nuove generazioni. L’amministrazione metterà a disposizione delle società alcune risorse tecniche specifiche a supporto delle singole attività sportive. Per informazioni e/o per offrire il proprio contributo in idee e azioni è possibile scrivere all’indirizzo: sportpaladina@comune.paladina.bg.it o chiamare lo 035.6313010

“SPORTEDUCANDO” a scuola

Dal secondo quadrimestre si sta svolgendo “Sporteducando”: un progetto di sensibilizzazione ed orientamento alla pratica sportiva rivolto agli alunni delle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria. Nel corso degli incontri sono state presentate alcune delle discipline sportive presenti anche sul territorio tra le quali Minivolley, Minibasket, Atletica oltre al Kubb, un gioco di origine vichinga, che insegna come sia possibile gareggiare senza la presenza di un arbitro esterno. Molte le risposte degli alunni e delle insegnanti: stupore, meraviglia, scoperta, voglia di fare, di confrontarsi, di migliorarsi … in una parola: GIOCARE!!! Il progetto verrà riproposto, con qualche novità, anche per il prossimo anno scolastico a partire da settembre, con il coinvolgimento di tutte le classi.

SCUOLA DI GIARDINAGGIO AL PARCO MONTESSORI Venerdì 30 marzo, i bambini e le bambine delle classi quarte della Scuola Primaria hanno potuto vivere un’esperienza di giardinaggio presso il nuovo Parco Montessori, nella frazione di Sombreno. Guidati da alcuni giardinieri della cooperativa Oikos, hanno messo a dimora nelle aiuole del parco alcune varietà di piante aromatiche e da piccoli frutti. Riportiamo alcuni pensieri sull’esperienza, scritti dagli stessi protagonisti: “Mi sono divertito molto a piantare le piantine, le ho prima annusate tutte come un degustatore di vini: avevano tanti odori strani, alcune sapevano di menta, altre di limone.

8

Paladina Notiziario Comunale

Mi piacerebbe moltissimo se un giorno tornassimo al parco ad annusare o a mangiare i ribes e i lamponi. Ho conosciuto inoltre tre giardinieri che mi hanno aiutato e spiegato quello che dovevo fare. Io e i miei amici ci eravamo messi d’accordo che io scavavo le buche profonde, un altro infilava la pianta tolta dal vasetto e un altro sistemava la terra intorno: siamo stati una squadra mitica!” (Luca, 4°A) “In quel momento mi sono reso conto che le mie mani e le mie braccia possono essere molto forti: riuscivo a rompere le radici che erano tutte aggrovigliate. Speriamo che le chiome degli alberi crescano presto, così potrò sedermi sulla panchina e gustarmi i lamponi, i ribes e l’uva spina.” (Nicola 4°B)

Sabato 19 maggio Ore 11.00 Inaugurazione “Parco Montessori”


palagiò e spaziobar

Assessore politiche giovanili

Anche quest’anno Palagiò

P

alagiò ritorna come progetto radicato nel territorio di Paladina. Ormai da tempo l’arrivo dell’estate coincide con l’inizio del progetto Palagiò rivolto ai giovani che il Comune offre a tutti i ragazzi/e dai 14 anni in avanti. Ogni settimana da fine giugno a settembre sarà presentata un’attività strutturata e rivolta alla visione delle relazioni e del mondo giovanile. Come ogni anno: volontariato, eventi musicali, SpazioBar (novità 2012-vedi box), attività retribuite per la pulizia del territorio e la collaborazione con la cooperativa Oikos che si occupa del verde pubblico a Paladina e poi ancora graffiti, percorsi artistici e musicali e … Ma anche la partecipazione alla festa di fine estate e il soggiorno di 3 giorni a scopo sociale/ ludico/aggregativo presso la Cà

Tommaso Ruggeri

Matta della Maresana. Insomma tante iniziative in cantiere che dovranno e potranno essere valorizzate proprio dalla partecipazione e vitalità dei ragazzi/e creando sinergie sul territorio e rendendoli veri protagonisti della comunità. Quindi?!? Mettiamoci in gioco! Entro metà giugno sarà spedita una lettera a tutti i giovani con le iniziative spiegate nel dettaglio. Nel frattempo non esitate a venirci a trovare in Biblioteca per chiedere informazioni, Vi aspettiamo!!

Gruppo Protezione Civile del Comune di Paladina. Il Gruppo Protezione Civile in questi primi mesi del 2012, oltre a garantire la propria presenza in occasione di tutte le manifestazioni e cerimonie che si svolgono sul territorio comunale, ha compiuto alcuni interventi di manutenzione straordinaria, in collaborazione con il Gruppo Alpini, per ripulire dalle sterpaglie e dai rovi tre tratti delle piste ciclo pedonali (la via che collega il sottopasso al cimitero, la via di accesso alla scaletta che porta in località Ghiaie dal parco via Paglia, la zona sotto il ponte di via Ghiaie). La Protezione Civile ha di recente nominato un nuovo Presidente in Stefano Fanciulli, in sostituzione di Marco Baroni a cui va un sentito ringraziamento per l’impegno con cui ha lavorato nel corso degli ultimi anni. Il Gruppo si ritrova presso la sala IQBAL in via Piave il primo venerdì del mese alle 21, l’incontro è aperto a chiunque volesse offrire la propria collaborazione e/o partecipare alle definizione della programmazione delle attività. Per informazioni chiamare alle 035.6313010.

SPAZIOBAR Da marzo 2012 un gruppo di giovani di Paladina, coadiuvati dagli educatori comunali, si sta riunendo presso il Bar del centro Sportivo per organizzare alcuni eventi serali di aggregazione e divertimento. Grazie alla collaborazione dei gestori del bar Oscar e Francesca, ogni martedì sera da metà maggio in poi, proporremo una serata dedicata a noi ragazzi/e. Ci piacerebbe allargare ed invitare agli eventi più giovani possibile, creare un evento riconoscibile e offrire una serata infrasettimanale per trascorrere alcune ore in un ambiente stimolante e aggregativo. Inizieremo con un concerto live, ma in programma ci sono tornei di Wii, delle tanto amate e vecchie carte, proiezioni di film e serate jam, sessioni musicali, dove chi suona potrà esibirsi con altre persone e

lasciarsi trasportare dal ritmo…ma tanto altro si può fare, quindi che aspetti? Passa un martedì sera dalle 18 alle 19.30 al Bar del Centro Sportivo, potrai trovarci e proporre anche tu nuove attività. Insomma il martedì sera a Paladina non sarà più un giorno qualunque! Ti aspettiamo! tà

i Nov

MAGGIORI INFO: Ritrovo riunioni organizzative: Martedì dalle 18 alle 19.30 presso Bar del Campo Sportivo. Serate: Martedì (da metà maggio in poi): dalle 20.30 alle 23 circa sempre al Bar. Contatti: Alberto (educatore progetto giovani) 3209064335.

Paladina Notiziario Comunale

9


Pietro Guarnieri Assessore Ecologia e Istruzione

R

itorniamo a parlare di rifiuti partendo, questa volta, dalla definizione di rifiuto. Con rifiuto, nella formalità del linguaggio giuridico, si intende, secondo la normativa vigente, “qualsiasi oggetto o sostanza di

cui il detentore si disfi, abbia deciso o abbia l’obbligo di disfarsi”. Ed è proprio sul modo di disfarsi di quanto non ci serve che passa la differenza, mi si conceda il bisticcio lessicale, tra una raccolta differenziata fatta bene oppure no. Statistiche alla mano la percentuale della raccolta differenziata del nostro comune è passata dal 58% del 2006 al 68 % dell’anno appena concluso. Non è stato un processo sempre lineare anzi l’arretramento della percentuale al 62% dell’anno 2010 ha fatto scattare un campanello d’allarme ed ha costretto l’amministrazione: - a introdurre l’obbligo del sacco trasparente, per un migliore controllo della frazione secca conferita. (rispetto al sacco nero dell’indifferenziato); - ad effettuare dei controlli sulla frazione secca conferita e, dopo una prima fase più informativa, a sanzionare economicamente quanti palesemente inserivano nel sacco ogni genere di rifiuto. Risultati. Sicuramente molto positivi sia sul versante ambientale che della sostenibilità economica del servizio. 10

Paladina Notiziario Comunale

rifiuti: differenziamoci! Obiettivo per il 2012: il 70% di raccolta differenziata Un dato su tutti. Il quantitativo settimanale del rifiuto non differenziato è diminuito da un valore medio di 8,1 t. a circa 5,6 t., generando un significativo risparmio nei costi di smaltimento. Si è passati da una spesa, per lo smaltimento della sola frazione secca, di 19.800 euro per il primo semestre 2011 ai 14.400 euro della seconda metà dell’anno. E nel 2012. Per l’anno in corso si segnala: - l’incremento dei costi del servizio raccolta (per l’adeguamento ISTAT del contratto in essere); - l’aumento del costo/tonnellata dello smaltimento della frazione secca (dagli 86,58 euro del 2011 ai 92,58 euro di quest’anno). - l’azione di miglioramento del servizio grazie alla quale si anticipa anche a tutto il mese di maggio, la raccolta bi-settimanale dell’umido. Nonostante questi incrementi economici ed i nuovi costi la doppia raccolta dell’umido la tassa rifiuti non subirà, per l’anno in corso, variazioni. I maggiori costi per gli interventi sopra indicati verranno riassorbiti dai risparmi della quota per lo smaltimento della frazione secca. Come altre volte sottolineiamo che il contenimento della tassa rifiuti è affidata alla disponibilità di tutti a differenziare al meglio i rifiuti conferiti e siamo sicuri che l’obiettivo del 70 % di raccolta differenziata sarà tranquillamente

raggiunto grazie al senso civico e alla responsabilità di ogni cittadino nell’adozione di quei comportamenti “virtuosi” che consentono la riduzione dei rifiuti, il riutilizzo ed il riciclo di ciò che non ci serve più. DOPPIA RACCOLTA DELLA FRAZIONE ORGANICA (UMIDO) NEL MESE DI MAGGIO Si informa la cittadinanza che dal mese di maggio a settembre la raccolta della frazione organica (umido) si effettuerà due volte la settimana (il martedì ed il venerdì).

Novit

à

PANNOLINI LAVABILI L’Amministrazione Comunale vuole promuovere l’utilizzo dei pannolini lavabili ed erogherà un contributo, pari alla metà della spesa sostenuta, per l’acquisto del kit di pannolini lavabili, sino ad un importo massimo di Euro 100,00. Per informazioni contattare l’ufficio ragioneria allo 035.6313003 à Novit


borse di studio e benemerenze

Assessore Ecologia e Istruzione

Assegnate le borse di studio

L

o scorso 17 dicembre si è svolta, in una sala affollata di studenti, la cerimonia della consegna delle borse di studio. Nate come contributo di integrazione economica al reddito familiare degli alunni più meritevoli negli ultimi anni sono divenute strumento di valorizzazione delle eccellenze dei risultati scolastici del singolo studente. Eccellenze che anche nel nostro comune sembrano non mancare. Molto confortante è la continua crescita del numero di alunni che in questi ultimi anni hanno ricevuto la borsa di studio. Infatti si è passati dai 19 premiati del 2009 (13 della secondaria di 2° grado) ai 34 del 2010 (26 sempre delle secondaria di 2° grado) sino ai 45 del 2011 (38 delle secondaria di 2° grado).

Pietro Guarnieri

Un dato molto confortante indice, al di là delle molteplici valutazioni possibili, di una scuola dell’obbligo che, a Paladina, sembra funzionare positivamente e segnale rassicurante rispetto all’impegno con cui una buona parte degli studenti del nostro comune affronta il proprio percorso scolastico. Segnaliamo con piacere i nomi degli studenti che hanno ricevuto la borsa o il contributo di studio. Iniziamo dagli studenti della Scuola secondaria di 1° grado: Austoni Chiara, Benaglia Marialucia, Brignoli Paolo, Buttarelli Lorenzo, Caccia Andrea, Cavalleri Giulia e Riva Melissa. Proseguiamo con gli studenti della secondaria di 2° grado: Arrigoni Marialisa, Benaglia Giulia, Bendotti Arianna, Bertuletti Cristian, Bolis

Andrea, Bussini Sara, Buttarelli Francesco, Cavalleri Elisabetta, Cavalleri Stefano, Chiesa Sara, Cordoni Sara, Crotti Claudia, Dezio Cristina, Donadoni Elisa, Gregis MariaChiara, Guarnieri Elisa, Leidi Silvia, Locatelli Chiara, Maestroni Marina, Mandato Susan, Melancini Elena, Merla Dania, Nozza Michele, Pacchiana Greta, Pasinetti Alice, Pesenti Rossi Gaia, Quarenghi Filippo, Ravasio Riccardo, Riva Arianna, Ruggeri Lucia, Sonzogni Serena e Valceschini Letizia. Per ultimi i diplomati iscritti ad un corso universitario: Brignoli Giulio, Buttarelli Agostino, Carminati Paolo, Maggioni Erica, Pagani Davide e Ravanelli Chiara. Concludiamo con un’ ultima, particolare annotazione di “genere”: la prevalenza delle borse di studio al femminile, un sonoro 31 a 14...

BENEMERENZE

O

gni anno in occasione della consegna delle borse di studio vengono assegnate delle benemerenze ad alcuni nostri concittadini che si sono particolarmente distinti per l’impegno civile e sociale. Quest’anno sono stati premiati il Sig. Micheletti Giacomo e la maestra “Terry” Cortinovis. Non basterebbero lunghi discorsi per descrivere il silenzioso ma generoso operare di queste persone e nel contempo esprimere il ringraziamento della comunità verso coloro che si impegnano, con passione e dedizione, nella quotidianità del presente, per costruire un domani migliore. Preferiamo il dono della sintesi riportando quanto inciso sulle targhe della premiazione. A Giacomo Micheletti cittadino generoso alpino esemplare

A Teresina Cortinovis “Maestra Terry” con gratitudine

Paladina Notiziario Comunale

11


PALADINA Notiziario Comunale Numero 2 - Maggio2012 Editore: Comune di Paladina Iscrizione n. 18 del 15 luglio 2011 Tribunale di Bergamo Direttore Responsabile: Oscar Locatelli (Sindaco) Coordinamento redazionale : Guarnieri Pietro Tiratura: 2000 copie Stampa: Arti Grafiche Papini - Cisano Bergamasco

dai gruppi consiliari

IMU: imposta municipale o statale?

I

l Parlamento ha introdotto a partire dal 2012 la nuova tassazione sugli edifici di proprietà ed ha lasciato ai Comuni la facoltà di decidere le aliquote all’interno di determinati limiti superiori e/o inferiori. La novità assoluta è rappresentata dalla reintroduzione della tassazione sulla casa di abitazione, che era stata abolita nel 2008, con criteri diversi da quelli dell’ICI ALIQUOTE Il Comune di Paladina ha fissato le seguenti aliquote : Casa di abitazione 4,5 per mille Altri edifici 8,6 per mille DETRAZIONI PREVISTE La imposta sulla casa di abitazione beneficia di una detrazione fissa di Euro 200 Una ulteriore detrazione di Euro 50 è concessa per ogni figlio convivente, di età inferiore ai 26 anni, sino ad un massimo di 400 Euro. CONSIDERAZIONI Gli uffici comunali saranno a disposizione dei singoli cittadini per rispondere agli eventuali quesiti o dubbi sull’applicazione dell’imposta; a noi amministratori rimane il compito di spiegare, dal nostro punto di osservazione ovviamente, la finalità di questa imposta e le sue ricadute sulla gestione del nostro Comune. Le maggiori imposte andranno tutte a beneficio delle casse statali sotto forma di trattenute (50%

dell’imposta sulle seconde case) o come riduzione dei trasferimenti di risorse ai Comuni. Le aliquote fissate dal Comune di Paladina sono superiori a quelle indicate dal provvedimento governativo (4 per mille sulla prima casa e 7,6 per mille sugli altri edifici ) rispettivamente di mezzo punto sulla prima casa (4,5 per mille ) e un punto sugli altri edifici (8,6 per mille), per compensare la riduzione dei Trasferimenti dallo Stato e mantenere gli equilibri di Bilancio. L’incertezza sulle entrate effettive non ci permette di intervenire a mitigare le conseguenze pesanti sui bilanci famigliari ma la Giunta è impegnata a valutare interventi migliorativi su aliquote e detrazioni nel Bilancio 2013, in particolare per quanto riguarda le abitazioni cedute in comodato gratuito a parenti di primo grado ( figli o genitori ) che sono i più danneggiati da questa normativa. Nel momento in cui stendiamo questo articolo regna ancora a livello di Governo e di Parlamento una grande confusione sulle modalità di pagamento (due o tre rate) ma incertezza regna anche sulla eventualità che entro luglio vengano modificate le aliquote base, il che comporterebbe anche una nuova decisione da parte della nostra Amministrazione. Sono tempi difficili e duri per noi cittadini, ma anche per gli amministratori : speriamo che il clima generale possa volgersi al meglio.

Riprendendo le parole del Sindaco ringraziamo il sig. Bruno Mazzoleni che ha consentito la pubblicazione del presente notiziario sostenendone le spese di stampa

12

Paladina Notiziario Comunale

notiziario comune Paladina maggio 2012  

Notiziario del Comune di Paladina del maggio 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you