Page 1

LA GESTIONE DEI DATI SENSIBILI LA CONVENTION LIVINGMADE AL CERSAIE IL TETTO IN LEGNO VENTILATO I PAVIMENTI PER ESTERNI

15


SOMMARIO

EDITORIALE 4 GDPR,

l’opportunità di un buon cambiamento... ...mascherata da obbligo legislativo di Gabriele Benfenati

MARKETING 6 Il 27 settembre la Convention Livingmade al Cersaie di Claudio Troni

GRAS CALCE Calcestruzzi strutturali, resistenza e praticità in cantiere

30 ATLAS CONCORDE

La collezione Arkshade BILDEX Gasstop, il dispositivo performante

32 SAINT-GOBAIL

Il nuovo sistema doccia

AREA TECNICA 8 Tetto in legno ventilato:

funzionamento, vantaggi e svantaggi in collaborazione con ristrutturaconmade.it

ECLISSE Acoustic 36 db, spazio al silenzio

34 FASSA

Geoactive Easy Repair 400

12 I pavimenti per esterni

CERAMICHE KEOPE Chorus, il potere espressivo della pietra

in collaborazione con ristrutturaconmade.it

DALLA PRODUZIONE Case History

36 FORNACI CALCE GRIGOLIN La nuova gamma I-Riflekta

16 LIGNOALP

Ritorno alla natura dell’hotel Pfosl con la facciata In legno

18 EDILTEC

Efficienza e tutela dell’ambiente per vacanze sostenibili In riva al mare

MAXIMA Nuova Linea Levigatura

38 MAPEI

Dursilite, idropitture per interni ad alta copertura OVER-ALL L’isolante Over-Foil multistrato 19

20 FAKRO

Sul tetto del castello

40 ISOVER

22 ISOLMANT

La nuova guaina liquida Bituver F4

Comfort acustico a regola d’arte

STABILPLASTIC Il Sistema Stabil Twin Air

24 SAN MARCO TERREAL

Una casa per quattro fratelli

26 PROGRESS PROFILES

42 UNIFIX

La collezione Ducati Workwear

Sistemi di posa e finiture preziose per il nuovo ristorante dello chef Carlo Cracco

TUSCANIA La nuova Linea Shine

44 RELAX

Nuovi Prodotti

Bobox Plus

28 VOLTECO

COLOPHON

2

OIKOS White, la pittura ecologica che arreda

Plastivo 250

In copertina, l’uso del legno in una villa a Montecarlo

DULCIS IN FUNDO 46 Seguire non è guidare di Roberto Anghinoni

“Made Life” è il Web Magazine di Gruppo Made. Grafica e impaginazione: Sillabario Srl – Milano Gruppo Made è un marchio di Made Italia Srl, con sede legale a Milano, Via della Moscova, 47/A - 20121 Milano (MI). Made Italia Srl – Sede di Bologna - Via Piero Gobetti, 52/3 - 40129 Bologna Tel: +39 051.760041 | Fax: +39 051.6056789. Made Italia Srl – Sede di Pero (Mi) - Via Amerigo Vespucci, 10 - 20016 Pero (MI) Tel: +39 02.93909301 | Fax: +39 02.93906184.


ristruttura con made

I CONSIGLI DEI PROFESSIONISTI PER RISTRUTTURARE CASA

SOLUZIONI CONSIGLI PRODOTTI PUNTI VENDITA

Il portale ristrutturaconmade.it suggerisce soluzioni per ristrutturare in modo moderno ed efficace la propria abitazione con sistemi duraturi ed affidabili. Ristrutturaconmade.it si arricchisce quotidianamente di contenuti realizzati da professionisti

qualificati relativi ad ogni ambito della ristrutturazione, dalla scelta delle finiture fino alle normative tecniche. Ristrutturaconmade.it ti permette di interagire con gli specialisti della ristrutturazione e con i punti vendita Made. Seguici anche su facebook e twitter.

MADE, GLI SPECIALISTI DELLA RISTRUTTURAZIONEÂŽ ristrutturaconmade.it livingmade.it gruppomade.com


EDITORIALE

GDPR,

L’OPPORTUNITÀ DI UN BUON CAMBIAMENTO... ...MASCHERATA DA OBBLIGO LEGISLATIVO di GABRIELE BENFENATI RESPONSABILE SISTEMI INFORMATIVI MADE ITALIA SPA

C

e ne siamo accorti tutti. Sarà stato il trambusto nelle aziende, che hanno dovuto rivedere policy e procedure interne o sarà stata la mole di email che, nelle ultime settimane, ha invaso le caselle di posta elettronica, ma il fatto che sia cambiato qualcosa non è passato inosservato. Il 25 maggio è entrato in vigore il GDPR, una normativa condivisa dall’Unione Europea che mira a restituire ai cittadini il controllo dei propri dati personali e impone regole severe per la raccolta e l’elaborazione di queste informazioni. Dietro la necessità di rispettare l’obbligo legislativo si nasconde però l’opportunità di aggiornare sistemi aziendali non del tutto performanti, che richiedono costi più elevati per la manutenzione e rallentano l’operatività quotidiana, oltre a poter rappresentare una falla nel sistema di sicurezza. Aggiornare i flussi tecnologici porterà, quindi, a una maggiore efficienza, oltre a ridurre il rischio di attacchi o furti di informazioni. La normativa richiede di cambiare anche le modalità comunicative: l’obbligo di ottenere il consenso esplicito dai propri utenti per l’invio di messaggi promozionali si trasforma in una buona occasione per inviare comunicazioni mirate e instaurare una comunicazione bilaterale, aumentando il coinvolgimento. Vale la pensa interessarsi al GDPR

4

investendoci qualche momento di riflessione. Questa è l’occasione anche per coinvolgere le risorse umane in processi più integrati e coordinati. Creare la cultura della condivisione e della attenzione alle esigenze delle diverse aree organizzative, non vuol dire solo attenzione ai propri dipendenti, vuol dire avere condizioni di lavoro migliori e, in infondo, una azienda migliore. Non bisogna quindi vedere il GDPR come l’ennesima procedura burocratica che rende necessari investimenti onerosi. La sicurezza e il rispetto della privacy diventano invece, finalmente, simbolo della fiducia che si può riporre nell’azienda e della cura che viene dedicata a clienti e fornitori. Noi, come Gruppo Made, abbiamo identificato due consulenti che possono accompagnare le nostre rivendite in questo nuovo percorso che, affiancate dal nostro avvocato, vi aiutano nella stesura e consulenza dei documenti necessari per la “messa in regola”, il tutto supportato dalla mia supervisione per chi avesse la necessità di questo ulteriore supporto. Per chi fosse interessato a questo servizio può utilizzare i normali canali comunicativi tra rivendita e Gruppo, oppure leggere i dettagli nelle newsletter che abbiamo inviato nei mesi scorsi, una per l’area NORD (http://bit.ly/2KZTzNV) e una per l’area CENTRO-SUD (http://bit.ly/2urQfAE). Insieme in Made è meglio


T R A D I Z I O N E C O M P E T E N Z A E PA S S I O N E A L T U O S E R V I Z I O Se ami la tua casa, se sei esigente, se sei alla ricerca di interlocutori competenti e professionali, il Network Made ti può offrire le migliori marche e i più moderni sistemi per ristrutturare, proposti da personale qualificato che saprà consigliarti al meglio. Made Network propone solo prodotti di qualità e servizi di consolidata esperienza che vanno dal sopralluogo, alla consulenza, alla progettazione sino alla posa o all’installazione eseguita dai più qualificati artigiani per la realizzazione di lavori a regola d’arte.

MADE, GLI SPECIALISTI DELLA RISTRUTTURAZIONE® ristrutturaconmade.it livingmade.it gruppomade.com

MADE NETWORK I PUNTI VENDITA PER COSTRUIRE E RISTRUTTURARE


MARKETING

IL 27 SETTEMBRE

di CLAUDIO TRONI DIRETTORE MARKETING GRUPPO MADE

LA CONVENTION LIVINGMADE AL CERSAIE

S

6

e il mercato, come dicono, è per quattro quinti ristrutturazione, di cui i quattro quinti d’interni, credo che: 1) valga la pena avere una showroom efficiente; 2) pensare di rendere efficiente la propria showroom se non lo ė; 3) pensare di realizzare una showroom se non la si ha. Si possono anche non prendere in considerazione i punti 2 e 3, ma si deve essere consapevoli di rinunciare al 60% del mercato che c’è.

portfolio produttori convenzionati a un livello

Questa dovuta premessa per mettere il

cruscotti direzionali, al check acquisti

tema delle finiture e conseguentemente

finiture, a Livingmade 3D e ai nuovi fornitori.

del network Livingmade nel giusto risalto:

Individueremo step by step un percorso

oggi le finiture non sono più la ciliegina sulla

comune che ci porti a costruire un network

torta, sono una bella fettona della torta.

che si differenzi dalle altre proposte di

L’area finiture è diventata sempre più

mercato e che dia valore alle aziende della

importante e, di conseguenza, il network

distribuzione edile.

Livingmade deve ricevere le congrue

Su una cosa sono certo: le finiture

attenzioni da Gruppo Made, e dai singoli

prenderanno sempre più piede. Dunque

soggetti che lo compongono.

solo i punti vendita moderni, che sapranno

Ai servizi concreti che sono: presenza sul web,

soddisfare le aspettative del cliente saranno

pubblicità stampa, format punto vendita,

in lizza per vincere la competizione nella

strumenti e know how per il miglioramento

quale. E aggiungo che il prodotto diventerà

dell’efficienza, quest’anno abbiamo dato

sempre meno centrale il prezzo del prodotto

un primo, sensibile colpo di acceleratore

e sempre la capacità di realizzare tutto ciò

sui contratti delle finiture, dove per finiture

che sta tra l’idea di ristrutturare casa e la sua

intendo ceramica e zone limitrofe. Entro

esecuzione.

l’anno, perché altri contratti li andremo a

Dunque c’è tanto da fare e insieme lo faremo

chiudere proprio al Cersaie, avremo inserito

sicuramente meglio.

una ventina di nuove convenzioni che,

Cersaie, 27 settembre, Convention

sommate alle già esistenti, porteranno il

Livingmade.

tale che ogni punto vendita finiture potrebbe proporre un’offerta completa convenzionata Livingmade. E questa è una delle chiavi futuribili. Una brand, un assortimento, un posizionamento e un pacchetto di servizi condiviso. Alla Convention daremo dunque spazio agli aggiornamenti del progetto network Livingmade, relativi al web, alla pubblicità, attività di restyling dei punti vendita, ai


LIVINGMADE SHOWROOM NETWORK

CERAMICHE | PARQUET | SANITARI | RUBINETTERIA | BOX DOCCIA | ARREDOBAGNO

Livingmade è il network di showroom di Gruppo Made in grado di soddisfare ogni esigenza nell’ambito delle finiture. Nelle showroom Livingmade troverete pavimenti, rivestimenti, sanitari, box doccia, arredo bagno e tutto ciò che serve per ristrutturare bagno o altri ambienti interni come porte, scale ed infissi. Competenza, concretezza ed esperienza sono le caratteristiche più apprezzate del nostro network dalla clientela. Nelle showroom del circuito Livingmade sarai il benvenuto e troverai il tuo stesso amore per la casa. Contatta o visita la showroom Livingmade a te più vicina su livingmade.it

AMORE E COMPETENZA FANNO LA DIFFERENZA livingmade.it ristrutturaconmade.it


AREA TECNICA

TETTO IN LEGNO VENTILATO:

FUNZIONAMENTO, VANTAGGI E SVANTAGGI LA COPERTURA DEGLI EDIFICI, COME LE FONDAMENTA, È UNA DELLE PARTI DELLA COSTRUZIONE PIÙ DELICATA E NECESSITA PER QUESTO DI PARTICOLARE CURA IN FASE DI EDIFICAZIONE E RISTRUTTURAZIONE. PER PROTEGGERCI DAGLI AGENTI ATMOSFERICI DEVE ESSERE SEMPRE IN CONDIZIONI BUONE PUR ESSENDO MOLTO ESPOSTA QUESTO E TANTI ALTRI CONTENUTI SULL’ARTE DI RISTRUTTURARE LI TROVI SUL PORTALE RISTRUTTURACONMADE.IT

F

ra le molteplici soluzioni relative alla copertura degli edifici ultimamente è diventato molto popolare il tetto in legno ventilato. Studiamo insieme le caratteristiche fondamentali da conoscere. Stratigrafia tetto in legno ventilato: come si compone e come funziona In generale, come funziona un tetto in legno ventilato? Si tratta di un solaio a tutti gli effetti, ovvero di una struttura

8


orizzontale o inclinata capace di portare il proprio peso e anche del peso aggiuntivo. Nel caso della copertura trattasi del peso degli agenti atmosferici quali pioggia (l’acqua che si accumula pesa) neve e altri ancora. Quindi, la stratigrafia dei tetti in legno ventilati è sempre composta da: Una struttura portante, un sistema di isolamento termico e da un sistema di impermeabilizzazione e smaltimento delle acque meteoriche. La struttura portante dei tetti ventilati può essere di varie tipologie, a seconda che sia già esistente o che la si voglia realizzare, che si tratti di un edificio antico o di recente realizzazione. Le principali tipologie di coperture in legno ventilate sono: Tetto in legno con travi e travicelli, Solaio in profili d’acciaio con soprastanti tavelloni, Solaio in profili d’acciaio e tavolato, Solaio in laterocemento, Solaio con travi varese e tavelloni, oltre ad altri tipi di solaio. La ventilazione del solaio viene eseguita realizzando sopra lo strato isolante un’intercapedine, grazie alla posa di listelli in senso longitudinale: ciò appunto permette all’aria di circolare da un’estremità all’altra (o dalla gronda al colmo) liberamente.

10

Tetto in legno ventilato o no: c’è beneficio effettivo? Quale beneficio offre, in definitiva, questa soluzione? Ebbene, di fatto, è essa stessa che garantisce il raffrescamento e l’isolamento termico. In un tetto classico l’intercapedine per ventilazione deve essere aperta, altrimenti l’aria non circola. In estate la ventilazione si fa sentire particolarmente poiché, garantendo un flusso d’aria ascendente dalle gronde verso il colmo, favorisce lo smaltimento dell’aria calda che sosta all’interno della camera posta sotto il manto di copertura in laterizio. Questo discorso vale anche per i tetti piani con passaggio di aria da un lato al suo opposto (in genere nord-sud). Quindi, tale massa d’aria si riscalda

accumulando il calore dei raggi solari e sale verso l’alto fuoriuscendo dal colmo, dissipando il calore in eccesso e lasciando spazio ad aria più fresca pescata dall’ambiente esterno. La quale a sua volta si riscalderà comportandosi come già visto. In questo modo si installa un ciclo che presenta dei benefici effettivi, principalmente in estate. Il grosso guadagno si ha perché lo strato di copertura (che si scalda tanto al sole) non rimane in aderenza con l’isolante. Gli svantaggi del tetto ventilato Esistono degli svantaggi oltre ai già citati benefici? In effetti ce ne sono, anche se col tempo stanno diminuendo progressivamente. Di fatto, le criticità principali sono le seguenti: l’aria circola poiché fa ingresso in gronda ed esce dai colmi. In gronda e in colmo è quindi necessario porre delle griglie. In questo modo l’aria circola ma si limita l’ingresso di insetti e sporco. Ovviamente però è necessaria una buona manutenzione per evitare che l’accumulo di sporcizia e di insetti si faccia problematico. Inoltre, Il manto di copertura in coppi e tegole poggia su dei listelli portategola i quali a loro volta, come visto, poggiano su dei listelli. Spessissimo nel tempo questi pannelli si flettono fra uno spessore e l’altro.


AREA TECNICA

I PAVIMENTI PER ESTERNI

GLI SPAZI ESTERNI PRIVATI E PUBBLICI NECESSITANO DI ESSERE ADEGUATAMENTE PAVIMENTATI PER ESSERE FRUITI AGEVOLMENTE DALLE PERSONE. PARLIAMO QUINDI DI QUESTA CATEGORIA DI PRODOTTI, ELENCANDO LE CARATTERISTICHE DEI MATERIALI E LE VARIE TIPOLOGIE DI POSA IN OPERA

QUESTO E TANTI ALTRI CONTENUTI SULL’ARTE DI RISTRUTTURARE LI TROVI SUL PORTALE RISTRUTTURACONMADE.IT

12

Pavimenti per esterni: funzione e requisiti Potremmo avere la necessità di sistemare nuovamente e adeguatamente lo spazio antistante casa e pavimentare il patio, poiché ogni volta che piove le parti scoperte diventano fangose e impercorribili. Oppure, vogliamo convertire una parte di giardino a parcheggio, per evitare di perdere ogni volta tempo per trovare un posto auto e lasciare la macchina incustodita all’esterno. A volte, i comuni hanno semplicemente bisogno di pavimentare una strada e renderla sicura per i pedoni. In tutti questi casi è


necessario eseguire a regola d’arte delle pavimentazioni per esterno. I casi specifici che si possono dare come riferimento sono molteplici. Per esempio: Pavimenti per piazze e corti urbane, Pavimenti per giardini e parchi, Pavimentazioni pubbliche specialmente nella zona del centro storico, Marciapiedi, Piste ciclabili e Pavimenti per parcheggi. Ciò che risulta fondamentale, in queste occasioni, è realizzare piani ben fatti per evitare eventuali inciampi e, al contempo, garantire una buona permeabilità del terreno. In questo modo si eviterà di togliere completamente acqua alla terra e di dover gestire il problema di smaltire l’acqua piovana soprattutto nei casi di grandi piogge. Pavimenti per esterno carrabili e non: cemento e altri materiali Le soluzioni principali per pavimenti per esterno prevedono la possibilità di avere lavorazioni di due tipi: carrabile e non carrabile. Spesso, in questo caso si preferisce agire secondo il primo criterio. A meno che non si sia completamente certi che alcun mezzo possa transitare sopra un pavimento, il consiglio è quello di stendere pavimenti carrabili. In questo modo non c’è il rischio che anche solo un singolo transito possa creare avvallamenti o dissesti permanenti. I materiali impiegati per il pavimento per esterno sono numerosi e, a seconda della

14

scelta ne della lavorazione, l’effetto finale sarà più o meno classico o contemporaneo. Fra i materiali più utilizzati ci so no il cotto, il calcestruzzo, la pietra, varie tipologie di klinker, oltre agli autobloccanti, principale oggetto di questo approfondimento. Questa pavimentazione si definisce autobloccante in quanto i blocchi si fissano mutuamente l’un con l’altro senza necessità di malte o colle. Questi elementi sono appropriati per l’uso esterno e si adattano a fini e carichi di vario genere. Pedonabile e carrabile, lo spessore del massello autobloccante acquisisce un differente volume in funzione del peso che dovrà sostenere, giungendo agli 8-10-12 centimetri. Il modo in cui viene effettuata la posa dei pavimenti autobloccanti prevede le seguenti fasi: realizzazione del piano necessario ad accogliere lo spessore

della pavimentazione; disposizione sul perimetro di una cordolatura in calcestruzzo atto a fungere da contenimento laterale; stesura di uno strato di ghiaia drenante per lo smaltimento dell’acqua; stesura di uno strato di sabbia di fiume vagliata; compattamento del letto di posa creato con tavola vibrante; posa dei masselli con cura della regolarità e del livello di posa e sigillatura dei giunti. Questa procedura garantisce una pavimentazione destinata a durare nel tempo. Dal punto di vista del comportamento verso l’usura data dagli eventi esterni, trattandosi di elementi lapidei -spesso in calcestruzzo- il comportamento è più che adeguato. In termini di manutenzione, i pavimenti esterni autobloccanti sono ben gestibili poiché, in caso di necessità, non è opera impegnativa la rimozione e riposizionamento dei pavimenti di qualche massello, trattandosi di una posa in opera senza malte o colle. La sigillatura permette che i blocchetti s’incastrino reciprocamente. Tali pavimentazioni si addicono bene agli esterni proprio per la loro natura. L’utilizzo di sabbia come sigillante si abbina all’esterno, in quanto consente all’acqua di filtrare attraverso le fughe e tornare al terreno, assecondando un ciclo ecologico e sostenibile.


CASE HISTORY

LIGNOALP

RITORNO ALLA NATURA DELL’HOTEL PFOSL CON LA FACCIATA IN LEGNO

LO STUDIO DI ARCHITETTURA BERGMEISTERWOLF HA FIRMATO IL PROGETTO DI AMPLIAMENTO DEL NATURE&SPA VITALPINA HOTEL PFÖSL DI NOVA PONENTE (BZ), UNA STRUTTURA RICETTIVA INSERITA IN UN CONTESTO NATURALE DI FORTE IMPATTO VISIVO, CIRCONDATO DA PRATI E BOSCHI

U

na delle modifiche più significative operate dall’architetto Bergmeisterwolf riguarava l’aspetto della facciata, realizzata dalla LignoAlp che si è occupata della progettazione, del taglio e del montaggio della struttura e della casseratura verticale utilizzando larice spazzolato. La struttura della facciata, costituita da elementi in legno lamellare di larice scuro, allineati in orizzontale e diagonale, conferisce all’hotel Pfosl una nuova forma architettonica. Le componenti della facciata sono dotate di una particolare lavorazione, che ne garantisce la durata nel tempo. Per integrare maggiormente questo hotel ai margini del bosco nel suo contesto naturale in legno locale e sottolineare l’edificio principale, sono stati eliminati, nel limite del possibile, tutti gli elementi di disturbo, come

16

per esempio le auto, che ora trovano posto nel garage sotterraneo. Lo spazio libero così ottenuto ha favorito un nuovo rapporto più armonioso e naturale tra gli edifici. Precisione e dettagliata pianificazione sono stati i presupposti per una tabella di marcia a ritmo serrato di LignoAlp che ha consentito a questo gioiello naturale di avviare la stagione estiva a giugno

2017, presentandosi ai clienti nel suo nuovo splendore. Il relax degli ospiti è quindi garantito grazie alla fusione di natura e architettura con la semplicità e la tradizione altoatesina. In seguito a un sopralluogo in loco e alla presentazione della struttura da parte dei progettisti e del committente, la Ripartizione natura, paesaggio e sviluppo del territorio ha lodato il progetto e le modalità d’esecuzione, definendoli esemplari. La Damiani-Holz&KO S.p.A. realizza edifici e coperture in legno su misura, contraddistinti dal marchio registrato LignoAlp. L’ingegnerizzazione del progetto architettonico è il punto di forza della LignoAlp e comprende: calcoli statici e di fisica edile; la scelta dei sistemi costruttivi adatti, la trasformazione del progetto architettonico in progetto esecutivo con creazione dei dati macchina, il taglio con macchine a controllo numerico, la prefabbricazione nei propri stabilimenti e la posa in opera a regola d’arte. Uno dei principi cardini consiste nell’affidare la progettazione e la realizzazione delle costruzioni in legno esclusivamente a professionisti specializzati, all’interno dell’azienda.


CASE HISTORY

EDILTEC

EFFICIENZA E TUTELA DELL’AMBIENTE PER VACANZE SOSTENIBILI IN RIVA AL MARE

L’INDUSTRIA DEL TURISMO È PER IL NOSTRO PAESE UNO DEI SETTORI TRAINANTI E, POTENZIALMENTE, QUELLO CHE PUÒ VANTARE ANCORA LE MAGGIORI PROSPETTIVE DI CRESCITA. PERGARANTIRE IL PERFETTO ISOLAMENTO TERMICO E LA MIGLIORE RESISTENZA MECCANICA DEL NUOVO RESORT SUL LITORALE CAVALLINO TREPORTI (VE) È STATA SCELTO IL PANNELLO ISOLANTE POLIISO

S

econdo i dati ISTAT, relativi al numero di presenze registrate nelle attività ricettive nel corso del 2016, Venezia occupa il terzo posto, dopo Roma e Milano, con oltre 10 milioni di presenze. L’effetto trainante del fascino di Venezia ha contribuito anche a favorire lo sviluppo del turismo balneare sulle coste dell’Alto Adriatico che circondano la laguna veneziana. Un’offerta che negli ultimi anni si è caratterizzata per un’attenta gestione delle risorse del territorio e dell’ambiente, riparando ai guasti che parte del litorale aveva subito con il primo incontrollato sviluppo turistico degli anni ‘60. Il litorale di Cavallino Treporti, uno dei più giovani comuni italiani istituito nel 1999 dopo la separazione da Venezia, è oggi un vero parco turistico che spicca proprio per la vocazione “sostenibile” della sua offerta. Le attestazio-

18

ni in tal senso sono numerose: è definito capitale europea del turismo “en plain air”, dal 2006 riceve tutti gli anni il prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu, ha istituito un Centro Ambientale Turistico per visitare le aree protette delle pinete e delle zone dunali ricche di flora e fauna tipiche dell’ambiente marino e lagunare. In quest’area così sensibile ai criteri di sostenibilità sta sorgendo un importante complesso turistico affacciato direttamente sulla spiaggia. Il nuovo resort si articola in 15 fabbricati - con oltre 130 camere appartamenti, un ristorante, una gela-

teria, un bar, piscina, reception e uffici - che si distribuiscono a quote differenti rispettando e ripristinando il sistema dunale tipico della costa adriatica. L’attenzione al rispetto del territorio ha previsto anche un’occupazione del suolo minima, a vantaggio delle ampie aree verdi, grazie alla creazione di una piastra sotterranea destinata al parcheggio delle auto e agli ambienti di servizio. Le necessità energetiche del complesso saranno coperte per quasi il 70% da energie rinnovabili ricavate da circa 600 metri quadrati di moduli fotovoltaici (opportunamente mascherati per ridurne l’impatto visivo) e da pompe di calore geotermiche. Per garantire un uso efficiente delle risorse energetiche è necessario che le strutture opache siano correttamente isolate soprattutto nelle superfici delle coperture piane.

Le scelte progettuali hanno previsto due diverse tipologie: tetto caldo a giardino per i singoli moduli abitativi a un solo piano, tetto caldo con zavorramento in ghiaino lavato per le coperture di edifici multipiano destinate a ospitare impianti tecnologici. Per entrambe le soluzioni è stato adottato il pannello isolante POLIISO VV costituito da schiuma polyiso e rivestito da ambo i lati in velovetro. POLIISO VV, oltre a garantire eccellenti prestazioni di isolamento termico - con valori di λD compresi tra 0,028 e 0,025 W/ mK in funzione dello spessore - è particolarmente idoneo all’impiego in copertura grazie all’elevata resistenza meccanica - ≥ 150 kPa - e all’ampio range di temperature di impiego - fino a 110° C - compatibile con i sistemi applicativi a caldo utilizzati per l’applicazioni dei manti impermeabili bituminosi.


CASE HISTORY

FAKRO

SUL TETTO DEL CASTELLO

LA RICERCA DEI PRODOTTI PIÙ ADATTI ALL’INSERIMENTO IN UN EDIFICIO STORICO DISTINGUE IL RESTAURO DI UNA DIMORA NOBILIARE PIEMONTESE, VALORIZZATA ANCHE DA DIFFERENTI MODELLI DI FINESTRE FAKRO

P

ercorrendo la valle del Tanaro fra Asti e Alessandria, un viaggiatore attento non può tralasciare una visita al Castello di Lajone. Situato a Quattordio in località Piepasso, questo stupendo esempio di architettura nobiliare risale ai primi anni del ‘600 e, nel tempo, è stato costantemente arricchito dalle ricche famiglie che l’hanno abitato. Per preservare il pregevole aspetto estetico del complesso, gli attuali proprietari hanno intrapreso un metodico progetto di restauro delle massicce murature in laterizio, del tetto a falde, degli ambienti al secondo e terzo piano fino a ora chiusi al pubblico, dei delicati apparati decorativi e delle pareti affrescate che adornano le sale finemente arredate. “Il nostro obiettivo è stato trasformare questo splendido edificio e il suo giardino in un luogo aperto a una fruizione consapevole di stampo artistico culturale – afferma Marco Farronato, comproprietario e Amministratore del Castello di Lajone. I lavori di restauro dei piani superiori sono iniziati circa un anno e mezzo fa. Ci siamo

20

concentrati sulla copertura, per consentire al cantiere di procedere nelle migliori condizioni operative, e sugli ambienti posti ai piani superiori, per permettere l’accesso ai nuovi saloni espositivi che ospiteranno manifestazioni artistiche.” Iniziate circa un anno e mezzo fa, le opere di restauro e conservazione sono finalizzate

a preservare il più possibile le componenti costruttive e materiche originarie. “La principale difficoltà che abbiamo affrontato è consistita nella ricerca delle soluzioni meno invasive possibile, per adeguare parti dell’edificio concepite in periodi storici diversi, sfruttando le caratteristiche costruttive del manufatto senza snaturarlo.

È il caso, ad esempio, delle nuove finestre da tetto Fakro utili a garantire condizioni igrotermiche indispensabili alla conservazione delle strutture in legno di rovere, il ricambio dell’aria nel sottotetto e l’illuminazione degli ambienti ristrutturati. Per la scelta delle finestre da tetto ci siamo affidati alle competenze e all’esperienza dei professionisti e delle imprese coinvolte nel progetto. I prodotti FAKRO, caratterizzati da tecnologie e prestazioni all’avanguardia, si sono rivelati versatili e adattabili a un edificio antico. Attraverso un’apertura appositamente realizzata, la luce che filtra attraverso il sottotetto contribuisce all’illuminazione naturale del salone centrale dell’area espositiva. Allo stadio attuale dei lavori, siamo estremamente soddisfatti dei risultati raggiunti.” Sulla copertura del Castello di Lajone sono state installate complessivamente 13 finestre FAKRO: 9 FYP-V U3 Prosky con apertura a bilico e asse di rotazione decentrato; 2 finestre modello FTU-V U3 con apertura a bilico; 2 finestre modello FPP-V U3 con doppia apertura; 1 finestra modello FTU-V U3 con apertura a bilico.


CASE HISTORY

ISOLMANT

COMFORT ACUSTICO A REGOLA D’ARTE

AD APRILIA (LT) LE SOLUZIONI ISOLMANT PROTAGONISTE DELLA REALIZZAZIONE DI UN NUOVO COMPLESSO ABITATIVO

N

uclei edilizi abusivi trasformati in aree strategiche per il futuro della città di Aprilia (LT) grazie alla Variante di recupero urbanistico che coinvolge diverse zone, tra cui la località Gattone, dove Wingroup Immobiliare e il team guidato dall’ architetto Alessandro Brilli stanno realizzando nuovi complessi di ville bifamiliari e trifamiliari. Nuove abitazioni dalle elevate performance di efficienza energetica (Classe energetica A3) e comfort interno, per il cui isolamento acustico i progettisti si sono avvalsi della collaborazione di Isolmant. «Alta qualità dei prodotti e dei materiali, ottime prestazioni acustiche, nel rispetto delle normative e facilità di posa – commenta l’architetto Brilli – ci hanno portato a scegliere Isolmant. Abbiamo ricevuto l’importante supporto dell’ufficio tecnico che ci ha seguito sia in fase progettuale, sia nelle fasi di cantiere. Sin da subito si è instaurato un ottimo rapporto di collaborazione, un lavoro di squadra che ha portato a eccellenti risultati in termini di comfort acustico, garantendo così ai nuovi residenti elevati standard di benessere e di qualità dell’ambiente interno». Protagonisti

22

dell’intervento i prodotti storici di Isolmant: a pavimento è stato applicato Isolmant UnderSpecial 8mm con cui si è raggiunto un isolamento al rumore da calpestio di 52dB e un isolamento al rumore aereo di 58dB della struttura orizzontale. Composto

da Isolmant Special, accoppiato alla speciale fibra agugliata FIBTEC XF1, Isolmant UnderSpecial garantisce un elevato abbattimento acustico sottopavimento in tutti i casi in cui sia richiesto anche un aumento del potere fonoisolante del solaio. Il

tutto abbinato all’applicazione della Fascia Perimetrale Tecnica doppio spessore per isolare le superfici verticali del massetto. Le pareti sono state isolate con Isolmant Perfetto Special 50mm, prodotto a gradiente di densità variabile lungo lo spessore, specifico per l’inserimento in intercapedine che unisce il polietilene Isolmant Special e la brevettata fibra di poliestere IsolFIBTEC PFT, costituita da fibre poliestere e da materiale basso fondente che consente il termo fissaggio delle fibre stesse. Grazie alla sua conformazione, Perfetto Special, facilmente inseribile in intercapedine e veloce da posare, garantisce un elevato assorbimento della risonanza di cavità permettendo alla parete di raggiungere in questo caso un isolamento al rumore aereo pari a 57dB. A completamento è stata applicata Isolmant Fascia Tagliamuro per desolidarizzare le partizioni verticali evitando il fenomeno di connessione rigida fra i piani dell’edificio. Grazie alla sua densità calibrata garantisce sia la resistenza meccanica per evitare cavillature nei tramezzi, sia l’effetto molla anti-vibrante richiesto per escludere il ponte acustico.


CASE HISTORY

SAN MARCO TERREAL

UNA CASA PER QUATTRO FRATELLI

SU PROGETTO DELL’ARCHITETTO PASQUALINO SOLOMITA, UNA CASA CON SUPERFICIE COMPLESSIVA DI 1.100 METRI QUADRATI PER OSPITARE QUATTRO UNITÀ ABITATIVE A SAVIGNANO SUL RUBICONE

L’

edificio commissionato da quattro fratelli si compone di quattro unità abitative con tipologia a schiera. La tipologia delle quattro unità è stata sviluppata secondo una articolazione planimetrica della pianta e una movimentazione dei fronti e delle coperture. Coperture a due acque che, in conformità alla sottostante pianta, seguono l’articolazione e movimentazione dei fronti, con l’intento di limitare una eccessiva piattezza dei fronti. Tutte le quattro unità abitative sono composte da tre piani: un piano interrato, un piano terra e un primo piano. Seguendo lo sviluppo delle curve di livello le unità abitative sono unite due a due e risultano quindi sfalsate tra loro di circa 60 centimetri. In considerazione dell’orientamento del sublotto con i lati corti posti in parallelo all’asse nord-sud, le unità abitative risultano sviluppate lungo quest’asse: in particolare le unità sono addossate sul limite Nord della sagoma di massimo ingombro, al fine di favorire la più ampia superficie a giardino rivolta a sud e quindi verso gli accessi pedonali posti lungo il marciapiede. Realizzate con i criteri della bio-

24

edilizia si contraddistinguono per un sistema costruttivo a setti in cemento armato cieloterra e solai a doppia nervatura. La copertura è lamiera di zinco titanio e il tamponamento è in blocchi di calcestruzzo cellulare autoclavato. Il rivestimento di facciata ventilata è in lastre di terracotta SanMarco Terreal (Zephir Evolution 30x150 cm colore bruno cioccolato rigato). La famiglia di rivestimenti a secco più diffusa tra la gamma Terreal, Zephir, apre quindi a nuovi orizzonti: grazie alle

innovazioni tecnologiche apportate al sempre aggiornato ciclo produttivo nasce Zephir Evolution, lastra monopelle con fissaggio a montante e traverso di lunghezza fino a 150 cm. La tradizionale brillantezza delle argille di Francia rende unico questo prodotto di grande formato ma di basso spessore (1,5 cm), leggero (meno di 35 chilogrammi per metro quadrato) e con caratteristiche meccaniche elevate, dal profilo sagomato con giunto orizzontale chiuso. La versatilità del sistema di fissaggio dello Zephir, in lega di alluminio, si sposa alla modernità del grande formato, conservando intatte le prerogative di leggerezza e resistenza che ne fanno da sempre fa l’elemento più idoneo per interventi nuovi

e per applicazioni in contesti di restauro, anche in zone sismiche. L’estetica inconfondibile della terracotta naturale di Terreal, con il suo calore, brillantezza, e la sua naturale variabilità cromatica trova nuove applicazioni, in questo elemento che rappresenta, per molti versi, una strada per il futuro.La nuova lunghezza fino a 150 centimetri consente un uso anche in architetture di grande modernità, mentre le nuove finiture, smaltate e rigate, si uniscono alle grande varietà di colori in pasta, per possibilità di uso di grande impatto architettonico e ottima valenza tecnica, con un occhio alle condizioni economiche che ne consentono l’utilizzo in una miriade di contesti, dal nuovo al recupero.


CASE HISTORY

PROGRESS PROFILES

SISTEMI DI POSA E FINITURE PREZIOSE PER IL NUOVO RISTORANTE DELLO CHEF CARLO CRACCO

DA POCHI MESI HA APERTO LE PORTE AL PUBBLICO, IN GALLERIA VITTORIO EMANUELE, NEL CUORE DI MILANO, IL PRIMO RISTORANTE DI CARLO CRACCO

I

l progetto dello spazio multipiano è nato dalla volontà di creare una combinazione armoniosa tra tradizione e innovazione, portando all’interno del locale uno stile retrò, mite e raffinato, proprio del Salotto di Milano di fine Ottocento. Questo senso di appartenenza alla città si riflette nella scelta accurata degli arredi, dei colori e dei materiali utilizzati con una particolare attenzione alle finiture preziose, essenziali per dare un tocco di eleganza agli ambienti.

Per assicurare questa perfezione estetica nelle finiture e nella posa dei rivestimenti e pavimenti sono stati selezionati diversi prodotti dell’azienda veneta Progress Profiles, leader nel settore. Se le membrane e i sistemi di posa non sono ora più visibili, i profili sono estremamente funzionali in tutte e tre le cucine (bistrò, ristorante e pasticceria) mentre nei servizi al piano terra e al primo piano

26

donano armonia e raffinatezza. Nella realizzazione delle pavimentazioni sono stati impiegati PRODESO MEMBRANE e PROLEVELING SYSTEM: il primo è una speciale membrana desolidarizzante che permette una posa delle piastrelle senza tagli e senza giunti nel supporto, ri-

ducendo drasticamente i tempi di cantiere; mentre Proleveling System è un sistema rivoluzionario che assicura pavimentazioni perfette con un’assoluta planarità senza dislivelli, insostituibile per la posa dei rivestimenti nelle cucine e nei bagni. In ogni cucina troviamo Pro-

shell e Prointer in acciaio inox satinato, profili di sguscia concava ideali per garantire la pulizia e l’igiene, idonei al contatto con prodotti alimentari. Inoltre, per proteggere gli angoli esterni dei rivestimenti sono stati posati i profili Projolly, Projolly Quart e il profilo a forma di “L” Proterminal, entrambi in acciaio. Nelle sale l’ottone naturale delle finiture fa da padrone e aggiunge eleganza agli ambienti. Procarpet consente di raccordare in modo continuo e senza gradini la moquette alla pavimentazione, anche di diverso spessore, proteggendone i bordi; mentre Proterminal separa e protegge pavimenti diversi con un tocco dorato. Questa speciale atmosfera teatrale di armonia ed eleganza prova che finiture di qualità possono donare equilibrio e fascino ricercato agli ambienti, senza rinunciare alla funzionalità e alla sicurezza dei materiali.


www.progressprofiles.com

Esterni d’Autore Protegge, valorizza

CER

SAIE

2017 Bo 2 Area/ 5 - 29 set logna Hall 4 te 5 St mbre and 2 2

PROTERRACE SYSTEM Sistema per terrazzi e balconi studiato per proteggere i bordi delle piastrelle e per consentire un corretto deflusso delle acque. Una gamma completa di profili perimetrali multi-funzionali, in alluminio verniciato e acciaio inox, che sostituiscono gli elementi ad “L” in ceramica e le soglie in marmo. I profili sono muniti di un’aletta di ancoraggio traforata, che ne garantisce una perfetta presa con il supporto, di una sezione verticale che assicura il deflusso delle acque meteoriche e copre il bordo della pavimentazione, nonché di fori ad asola per l’evacuazione di eventuale acqua filtrata sotto piastrella (versione DRAIN). GAMMA COLORI Standard / a richiesta

Goffrati a richiesta:

Bianco RAL 9010

A richiesta Beige RAL 1019

Testa di moro RAL 8019

Grigio RAL 7038

Corten

Bianco RAL 9010

Grigio antracite

Testa di moro RAL 8019

A richiesta Beige RAL 1019

Grigio RAL 7038

Espositore per showroom

Corten

PRO FILES & SYS TEMS

Progress Profiles SpA

Azienda certificata UN EN ISO 9001:2008

GET IT ON

Erhältlich bei


NUOVI PRODOTTI

VOLTECO

PLASTIVO 250 È arrivato il caldo, l’estate e la voglia di tuffarsi in piscina. Perché rinunciare a questo piacere quando in poco tempo è possibile, e con pochi semplici gesti, risolvere i problemi di infiltrazioni con PLASTIVO 250 di Volteco? Un rivestimento impermeabile a elevata elasticità consigliato per impermeabilizzare in via definitiva tutte le superfici in calcestruzzo, cemento e muratura mista, sottoposte a spinta idrostatica sia positiva che negativa. Una soluzione che rimetterà a nuovo la vostra piscina e vi farà dimenticare tutti i problemi di infiltrazioni d’acqua. Per questo utilizzo è possibile integrare il pacchetto con Crystal Pool, la perfetta finitura colorata

che crea un’ottima resistenza all’acqua e alle aggressioni degli agenti chimici. PLASTIVO 250, estremamente versatile nel suo utilizzo, è particolarmente indicato per interventi su muri, platee di fondazione e solai in cemento armato, fondi e manufatti espo-

sti al contatto con l’acqua, vasche, canali, piscine e strutture atte al contenimento di acque potabili, garage, cantine, fosse ascensore e bocche di lupo. Una tecnologia semplice da impiegare ma altamente performante, che può essere utilizzata in giornata, con un

notevole risparmio di tempo, garantendo in poche ore il completamento del ciclo di impermeabilizzazione con risultati eccellenti. PLASTIVO 250 non è assoggettabile a scadenza ed è realizzato con materie prime ottenute da processi di riciclo. Grazie alle ridotte emissioni di CO2 e alle basse dispersioni di sostanze organiche volatili nell’aria, Plastivo 250 contribuisce a totalizzare punteggio per la certificazione LEED.

GRAS CALCE

CALCESTRUZZI STRUTTURALI, RESISTENZA E PRATICITÀ IN CANTIERE Da oltre trent’anni Gras Calce propone soluzioni in grado di rispondere sempre più e sempre meglio alle necessità della propria clientela, affiancandola ogni giorno nelle problematiche concrete della sua attività. A questa impostazione risponde la linea di calcestruzzi ad alte prestazioni Gras Calce, ideali per ogni tipo di impiego, in grado di rispondere a  tutte le classi di esposizione. Ottima lavorabilità, semplicità di posa e risparmio di tempo sono i principali vantaggi offerti dai predosati Gras Cale, e i calcestruzzi non fanno eccezione. Per utilizzare il prodotto basta aggiungere solo acqua e impastare per ottenere un calcestruzzo di qualità ad alte prestazioni. Grazie alla loro facilità e praticità d’uso, i calcestruzzi predosati sono ideali nei piccoli lavori di ristrutturazione e manutenzione, in particolare in tutte le situazioni

28

di difficile accesso alla zona di lavoro quali piani alti di edifici, pendii montani, zone a picco su laghi e mari. Le ricette qualificate e l’affidabilità del processo produttivo garantiscono sempre un calcestruzzo a “prestazione garantita”,  più affidabile di quello realizzato in cantiere. La gamma si compone di calcestruzzi predosati con resistenza caratteristica da 30 a 45 MPa, autocompattanti, a rapida presa e indurimento, utilizzabili anche in zone ad alto rischio sismico. Il “Calcestruzzo fibrato” è un predosato per impieghi strutturali, con un ottima lavorabilità e resistenza Rck 30 N/mm2. Pensato per avere una maggiore resistenza (Rck 40 N/mm2) è invece il “Calcestruzzo 40 fibrato”, anch’esso predosato. La gamma di calcestruzzi è stata recentemente arricchita da “Ultrabeton” (Rck 45 N/mm2) calcestruzzo predosato, impermeabile con cemento pozzolanico. La sua formulazione è perfetta per applicazioni in ambiti fortemente aggressivi quali strutture interrate, piscine, vasche per acqua potabile, per impianti di depurazione e per liquidi e sostanze inquinanti; in questi ambiti il prodotto, oltre ad offrire una elevata resistenza caratteristica, garantisce un alto grado di impermeabilità. La gamma di calcestruzzi strutturali predosati Gras Calce si completa con due prodotti speciali quali “Compat”, calcestruzzo predosato autocompattante (SCC) a elevata resistenza per impiego strutturale (Rck 40 n/mm2), disponibile nelle versioni bianco e grigio, e “Betonrapid”, betoncino predosato a rapido indurimento.


LaFont. Salire è un piacere_ Scala LaFont per lo Showroom Grohe Milano_ www.fontanot.it/portfolio/


NUOVI PRODOTTI

ATLAS CONCORDE

LA COLLEZIONE ARKSHADE La collezione di pavimenti in gres porcellanato e rivestimenti in pasta bianca Arkshade è puro fascino architettonico metropolitano, perfetta per ambienti di design e pensata per la progettazione di interni residenziali e commerciali. Grazie alla dicotomia tra campiture compatte e decori geometrici e chic, si presta a mille soluzioni di arredo originali, personalizzabili e di classe. Le tinte Arkshade sono solide, sfumate con morbidezza, sviluppate sia in colorazioni neutre che, per i rivestimenti in monoporosa, in varianti dal timbro intenso e deciso. L’aspetto minimale le rende perfettamente accostabili a mosaici, a grafiche e geometrie preziose: in questo modo, anche i progetti più audaci e all’avanguardia risultano coerenti, coordinati da un’eleganza inconfondibile.

FLOOR DESIGN Arkshade, Gres porcellanato colorato in massa I prodotti Arkshade in gres porcellanato sono presentati in cinque diverse tonalità neutre e pulite e sono disponibili in due versioni: con finitura matt o con finitura lappata. La superficie matt, declinata in formati fino a 120x120 cm e 120x240 cm, presenta una microstruttura finissima, fatta per superfici estremamente invitanti, piacevoli alla vista e al tatto. La superficie lappata, invece, dona una finitura a specchio ed è disponibile in cinque formati, dal 30x60 cm fino al 75x150 cm. WALL DESIGN ARKSHADE, Rivestimenti in pasta bianca Lo smalto matt dona carattere alle superfici da rivestimento in monoporosa della collezione, pensate in dodici colorazioni. I rivestimenti Arkshade nascono per dialogare alla perfezione con gli articoli in gres porcellanato e con i decori tridimensionali, di grande valenza artistica. Le geometrie in rilievo, infatti, creano incantevoli giochi di luce e prospettiva senza abbandonare rigore e accuratezza. La gamma è presentata in quattro gradazioni neutre e arricchita da accenti di colore nei toni del giallo e del rosso oltre alle sfumature di blu e di verde.

30

BILDEX

GASSTOP, IL DISPOSITIVO PERFORMANTE

Gasstop è un prodotto tramite il quale proteggere le abitazioni, impedendo l’intrusione di cattivi odori e insetti infestanti provenienti dalla rete fognaria, in modo economico e veloce, permanentemente. Il dispositivo Gasstop, va inserito all’interno della rete fognaria privata ed è in grado d’adattarsi ai diversi modelli di pozzetti d’ispezione a T e anche all’interno di alcuni pozzetti sifonati, dando luogo a un sistema in grado di fermare la risalita delle indesiderate componenti gassose e di qualsivoglia specie d’insetto, lavorando a secco. Riduce inoltre la differenza di pressione, che si crea in fase di scarico, all’interno della condotta stessa e che porta allo svuotamento dei sifoni interni ai sanitari, aprendo la strada ai cattivi odori. La caratteristica peculiare di lavorare a secco, garantisce all’acquirente la stabilità della funzionalità del prodotto nel tempo, a differenza delle soluzioni a sifone che per propria natura prima o poi asciugano, perdendo ogni utilità (si pensi ad esempio alle case vacanze o a tutte quelle strutture, come gli alberghi, in cui alcuni bagni non vengono utilizzati anche per settimane). Per le caratteristiche di forma e del materiale di cui è formato, Gasstop, una volta innestato a un pozzetto a T, è meno soggetto delle soluzioni a sifone al rischio d’intasarsi, inoltre la soluzione proposta non risente di eventuali aumenti nel tempo, causati dall’assestamento del terreno, della pendenza prevista in origine per la condotta, problema che può rendere inefficaci le soluzioni a sifone. La tecnologia ideata si concretizza in un prodotto innovativo, semplice e intuitivo.


NUOVI PRODOTTI

SAINT-GOBAIN

IL NUOVO SISTEMA DOCCIA Il nuovo sistema doccia SaintGobain nasce dal know-how e dalla sinergia di due aziende del Gruppo, leader nel proprio settore: la Saint-Gobain Building Glass Italia, con la sua rete di Design Partner e la Logli Massimo, recentemente acquisita dal Gruppo Saint-Gobain. Il sistema si avvale di: vetri brevettati SGG TIMELESS, ideali per le docce. Si tratta di un vetro con un deposito magnetronico (composto da particolari ossidi metallici)* che grazie alle  proprietà anticorrosive resiste all’azione congiunta del calcare e delle tracce di sapone che nel tempo ossiderebbe e opacizzerebbe il vetro; un deposito che gli dona la caratteristica di essere preservato dal

naturale invecchiamento e che permette giorno dopo giorno di mantenere la doccia come nuova; cerniere in ottone massiccio prodotte dalla Logli Massimo Saint-Gobain, griffate con il logo della rete Design Partner Saint-Gobain. Sono certificate TUV (le uniche ad avere ottenuto il marchio del noto Istituto Internaziona-

le), il che garantisce resistenza a oltre 20.000 cicli di apertura/ chiusura, con simulazione di 15 anni di invecchiamento precoce grazie alla prova in nebbia salina per 168 ore e resistenza alla corrosione delle finiture e cromature. Sono disponibili in diverse versioni, sia muro-vetro sia vetrovetro, per adattarsi alle esigen-

ze di architetti e progettisti. La rete Design Partner SaintGobain è composta da vetrerie specializzate nella trasformazione e nella posa in opera dei vetri per gli interni. Grazie alle loro competenze, sono in grado di assistere e consigliare il cliente finale nella scelta della soluzione vetraria più adatta all’applicazione richiesta. I Design Partner Saint-Gobain sono presenti su tutto il territorio nazionale e rappresentano il riferimento del vetro per l’interior design. Il sistema doccia Saint-Gobain è completo di tutti gli accessori corredati: aste di sicurezza per ogni soluzione, fissaggi, profili di supporto e finitura, maniglie; tutti abbinabili e coordinati.

ECLISSE

ACOUSTIC 38 DB, SPAZIO AL SILENZIO La ricerca ECLISSE presenta Acoustic 38 dB, soluzione acustica per porte scorrevoli a scomparsa. La combinazione del controtelaio e di uno speciale kit acustico che comprende pannello porta e stipiti acustici ad alte prestazioni fonoisolanti. Chiudendosi, la porta attiva automaticamente specifici elementi che sigillano l’intero perimetro riducendo il rumore tra le stanze e un abbattimento acustico pari a 38 dB. ECLISSE Acoustic 38 dB riassume tutti i vantaggi di una porta a scorrevole a scomparsa, coniugandone la funzionalità con il benessere del comfort acustico. Ogni elemento è stato progettato con cura per garantire l’insonorizzazione della porta. Il pannello porta scorrevole acustico ha uno spessore pari a 40 millimetri ed è fornito di serie con le lavorazioni necessarie per l’applicazione degli accessori. La particolare stratigrafia garantisce alte prestazioni fonoisolanti. Gli stipiti acustici sono forniti già fresati e pronti per l’applicazione degli accessori e delle guarnizioni acustiche. Guarnizioni e dossi si attivano quando la porta viene chiusa, insonorizzando l’intero perimetro del foro porta e sigillando tutti gli interstizi fra porta e stipiti, sia nello spazio della battuta che nello spazio all’interno della bocca del cassone. I due magneti invece contribuiscono a

32

tenere perfettamente chiusa la porta, garantendo la totale aderenza delle due superfici. Di serie anche i paraspifferi inseriti nel perimetro inferiore e superiore che si attivano quando la porta scorrevole è chiusa. La loro speciale forma avvolge gli interstizi con precisione. L’alta qualità dei materiali permette di conservare intatta nel tempo la performance acustica originaria. ECLISSE Acoustic 38 dB è disponibile nelle finiture noce tanganika grezzo e laccati opaco colori RAL e si abbina ai controtelai modelli ECLISSE Unico, ECLISSE Luce ed ECLISSE Ewoluto®, anche già installati, con spessori parete finita a partire da 125mm, con larghezze da 600 a 1000 mm e altezze da 2000 a 2400 mm. Se applicato a controtelai già installati la luce di passaggio si riduce di 10 mm. Accessori applicabili: Eclisse Bias®, Eclisse Bias® DS.


NUOVI PRODOTTI

FASSA

GEOACTIVE EASY REPAIR 500

Rapidità e versatilità nella lavorazione di elementi in calcestruzzo degradati: sono le due caratteristiche di GEOACTIVE EASY REPAIR 500, l’ultima novità di Fassa Bortolo nel suo sistema di Ripristino del Calcestruzzo. Fassa è stata la prima azienda ad aver introdotto in Italia gli intonaci premiscelati a base di calce e cemento e in oltre 300 anni di storia (la sua nascita risale addirittura al 1710) ha continuato ad aggiungere innovazione su innovazione, per essere sempre il marchio di riferimento nel settore. GEOACTIVE EASY REPAIR 500 è stato ideato in modo particolare per interventi di riparazione localizzati a ripristino del calcestruzzo che hanno bisogno di coniugare elevate prestazioni meccaniche con una rapida presa. Risultati che i tecnici del Fassa I-Lab hanno raggiunto rinforzando la malta con speciali leganti, fibre anti-ritiro e con additivi finalizzati a migliorare la lavorazione, l’adesione e il grado di protezione verso gli agenti aggressivi del calcestruzzo. Altamente tixotropica, si presta quindi alle lavorazioni in verticale, come la riparazione di elementi strutturali in calcestruzzo armato quali travi e pilastri, ma anche piccoli interventi su cornicioni e frontalini di balconi. In generale, si presta alla riparazione di elementi prefabbricati in calcestruzzo; regolarizzazione di aree di calcestruzzo con difetti superficiali come nidi di ghiaia, fori dei distanziatori, riprese di getto, e così via. Con un unico prodotto è possibile riparare e rifinire in modo facile e veloce, senza perdere in accuratezza (volete vedere i tecnici Fassa Bortolo al lavoro? Guardate il tutorial dedicato a questa tipologia di ripristino inquadrando il QR code qui a lato). La documentazione tecnica è disponibile sul sito www.fassabortolo.it nella sezione “Sistema Ripristino del Calcestruzzo – Sezione Malte, Betoncini e Leganti Epossidici”.

34

CERAMICHE KEOPE

CHORUS, IL POTERE ESPRESSIVO DELLA PIETRA CHORUS di Ceramiche Keope è la nuova collezione di pavimenti e rivestimenti in grès porcellanato dall’appeal nordico, sintesi perfetta di toni armoniosi e discreti e massima espressione dell’eterno fascino della pietra calcarea, per una scelta stilistica non convenzionale. L’alternanza e combinazione di punti, venature e striature creano inedite variazioni grafiche che rendono la pietra riconoscibile e donano un’immagine inconfondibile alla collezione. Nata dalla costante e attenta ricerca progettuale che da sempre contraddistingue l’azienda, Chorus con le sue affascinanti e dettagliate irregolarità è una collezione dallo spirito camaleontico e dalle elevate performance tecniche, ideale per realizzare progetti d’arredo in e outdoor sia residenziali che pubblici. Scelte inedite o volutamente casuali: questo il tratto distintivo di Chorus, fusione equilibrata di ispirazioni naturali. Le componenti cristalline e la grana colorata inserite nella piastrella, le donano un’impareggiabile profondità cromatica in grado di regalare un senso sempre differente della stessa superficie. Declinata in 10 formati e 5 delicate miscele di colore – Beige, Grey, Silver, Tobacco, White – la nuova collezione di Ceramiche Keope regala un nuovo ritmo a pareti e pavimenti. Massima espressione del costante impegno di Ceramiche Keope nel R&D per proporre soluzioni inedite per estetica e performance tecniche, Chorus con la sua straordinaria intensità cromatica, la naturalezza delle venature e la grande ricchezza di dettagli, esprime alla perfezione le caratteristiche del materiale d’ispirazione, divenendo una collezione eclettica dal design elegante e contemporaneo, ideale per liberare la creatività e realizzare soluzioni progettuali uniche.


NUOVI PRODOTTI

FORNACI CALCE GRIGOLIN

LA NUOVA GAMMA I-RIFLEKTA Fornaci Calce Grigolin ha incrementato le soluzioni di finitura e decorazione della linea arteMURI® utilizzando la nanotecnologia per sviluppare la nuova gamma i-RIFLEKTA: pitture, rivestimenti e guaine con elevatissime prestazioni e durabilità nel tempo, grazie all’azione delle nanoparticelle contenute nella formulazione. Il benessere termico è una delle qualità più ricercate per le abitazioni, e finalmente può essere ottenuto in modo facile e veloce, con la semplice pitturazione delle superfici con i prodotti iRIFLEKTA.

Le caratteristiche di una finitura verniciante per mantenere la superficie “fresca” sono la riflettività, che misura quanto un materiale riflette le radiazioni; l’emissività, che indica quanto una superficie è in grado di irradiare il calore che ha assorbito. È importante che un sistema di isolamento efficiente necessiti di riflettere l’irraggiamento e ridurre la conduttività. La gamma i-RIFLEKTA è composta da sei prodotti che garantiscono alte performance nei diversi ambiti applicativi. RIFLEKTA è l’innovativa pittura opaca termoriflettente per esterni ad alta copertura che riflette le radiazioni I.R. e contribuisce a migliorare le prestazioni energetiche dell’edificio. RIFLEKTA, grazie all’elevatissima ricettività ed emissività, può essere utilizzata nelle nuove realizzazioni e in qualsiasi interven-

to di restauro, ed è tinteggiabile con il sistema tintometrico ad alta tecnologia arteMURI® iRIFLEKTA, anche nei colori scuri. RIFLEKTA-IN è la idropittura per interni che impedisce la formazione di condensa e il conseguente sviluppo di muffa, consentendo la traspirazione del muro. Riduce inoltre il consumo di energia per il riscaldamento. NANO COAT 1-1,2-1,5 MM è un intonachino alleggerito termoriflettente e fibrorinforzato a spessore con effetto intonaco di varie granulometrie, La componente silossanica conferisce al prodotto un’elevata permeabilità al vapore acqueo unita a un basso assorbimento d’acqua. ROOF RIFLEKTA è una guaina liquida elastomerica termoriflettente ad alta copertura, il prodotto è dotato di una elevata resistenza all’assorbimento di acqua, tanto da resistere an-

che a accumuli di neve o acqua prolungati. Idonea per la realizzazione di tetti COOL ROOF. NANO ANTISALE è una soluzione antisale ad alta tecnologia incolore che previene lo sviluppo e la formazione delle classiche macchie bianche che appaiono spesso sulla superficie a causa di risalita capillare. PRIMER K è un primer universale all’acqua con nanoparticelle, fissativo, che blocca lo sfarinamento degli inerti e il conseguente degrado del supporto; riduce e uniforma l’assorbimento irregolare della superficie murale, regolarizzando l’aspetto estetico dei prodotti di finitura favorendone l’applicazione e l’adesione.

MAXIMA

NUOVA LINEA LEVIGATURA LEVIMAX 280 Levimax 280 è la levigatrice ideale per le applicazioni in aree di modeste dimensioni senza rinunciare alle prestazioni, in termini di rendimento del tempo di lavorazione al metro quadrato. Gli ingegneri progettisti di Maxima ne hanno sviluppato così la compattezza e la praticità d’uso senza nulla togliere alla potenza e alle soluzioni tecniche operative. Potente ma molto maneggevole, ha il manico a doppia regolazione e richiudibile. Dotata di un sistema di ammortizzazione per ridurre le vibrazioni che si trasmettono all’operatore, il carter è provvisto di accessori per realizzare il filoparete, sia lato sinistro che lato destro della macchina. Con queste caratteristiche Levimax 280 diventa la macchina di riferimento nel settore delle piccole levigatrici compatte. LEVIMAX 550 Levimax 550 è una grande macchina levigatrice, studiata dagli ingegneri di Maxima per medie e grandi superfici da levigare. I punti di forza sono la potenza di 3000 W che permette alla Levimax 550 di lavorare con 3 satelliti portautensili e la possibilità di operare, oltre che a secco per levigare i pavimenti, anche ad acqua per la loro lucidatura finale. Il movimento rotatorio ai platorelli è trasmesso tramite ingranaggi anziché da cinghie dentate. La rotazione orbitale è selezionabile, con inversione del senso di rotazione destrorsa o sinistrorsa. Il piatto principale basculante semplifica il lavoro dell’operatore sulle superfici irregolari. Dotata di braccio a doppia regola-

36

zione e richiudibile, Levimax 550 è la macchina di riferimento nella categoria per i professionisti, anche per la robustezza e la qualità costruttiva che non lascia spazio a compromessi. ASPIRAMAX 600 Il focus degli ingegneri di Maxima durante lo sviluppo di Aspiramax 600 è stato sulla qualità costruttiva e sulla potenza di aspirazione, al fine di ottenere una macchina con una vita utile superiore e adatta alla più grande varietà di applicazioni possibile durante l’uso intensivo. Progettato per aspirare grandi quantità di polveri in combinazione con macchinari che producono una intensa asportazione di materiale levigato, quali ad esempio le lavorazioni su pavimentazioni in cemento, pietra o marmi. L’impiego ideale è in collegamento con le levigatrici Levimax 280 e Levimax 550, oppure con qualsiasi altra macchina edile che durante l’utilizzo necessiti di aspirare importanti volumi di polveri.


NUOVI PRODOTTI 38

MAPEI

OVER-ALL

La gamma DURSILITE nasce per proteggere e decorare gli ambienti interni e si compone di finiture a elevate prestazioni, facili e veloci da usare. Disponibili in un bianco perfetto, sono colorabili nelle 1.002 tinte originali della collezione MasterCollection grazie al sistema tintometrico ColorMap®, che consente di formulare infiniti colori personalizzati. Danno vita ad ambienti più sani e di pregio e consentono di risolvere problematiche e criticità normalmente incontrabili nel caso di interventi di verniciatura. Lo smalto murale e le tre idropitture della gamma Dursilite rispondono a diverse richieste, le più comuni delle quali, ad esempio, un’ottima resistenza alla formazione di muffe su tutte le superfici interne nel caso della Dursilite Plus, una elevata opacità e una bassa presa di sporco, che consentono manutenzioni meno frequenti per la Dursilite Matt, o la possibilità di ottenere un’ottima copertura anche nel caso di tinte vivaci, unita a una perfetta adesione su tutti i tipi di supporto, siano essi cementizi, a base calce, gesso, vecchi, nuovi o già verniciati come nel caso della Dursilite. La Dusilite Gloss è lo smalto murale per interni che permette di realizzare finiture di pregio, dall’effetto estetico liscio e semilucido, resistenti all’ingiallimento e con un’elevata durezza superficiale, alto grado di resistenza al lavaggio e facilmente smacchiabile. Si caratterizzano per l’elevata copertura in grado di nascondere colori scuri e vivaci o macchie di sporco difficili; la bassa presa di sporco che permette alle superfici di rimanere pulite più a lungo: le pitture“respingono”lo sporco mantenendosi pulite durante tutto il loro “ciclo di vita”; l’ottima adesione, sui supporti più comuni in edilizia; l’estrema pulibilità: è sufficiente un colpo di spugna per eliminare la macchia di sporco. Dall’11 gennaio 2017 vengono adottati i CAM per l’edilizia, obbligatori per l’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici. I CAM stabiliscono che qualunque prodotto applicato all’interno dell’edificio abbia basse emissioni di VOC, ovvero “Composti Organici Volatili”, per la tutela della qualità dell’aria in ambienti confinati. I CAM pertanto stabiliscono una soglia di VOC emessi dai prodotti per edilizia installati permanentemente nell’edificio, prendendo spunto dalla legislazione francese del 2012. Tutti i prodotti della famiglia Dursilite inoltre sono provvisti di Dichiarazione Ambientale di tipo III - EPD (Enviromental Product Declaration), redatte secondo UNI EN 15804 E ISO 14025. Le emissioni di VOC di tutte le pitture Dursilite sono state valutate in camera ambientale dopo 28 giorni dall’applicazione del prodotto nella camera stessi, ottenendo la classe di valutazione migliore rispetto ai limiti applicati nei CAM (Criteri Ambientali Minimi) per l’edilizia. https://www.mapei.com/it/it/dursilite

Over-foil multistrato 19 è l’isolante termoriflettente in alluminio puro più performante del mercato. Grazie alle sue elevate prestazioni di isolamento termico, testate secondo la nuova norma di riferimento UNI EN 16012, è l’isolante ideale per contenere gli spessori nelle ristrutturazioni. Utilizzato nei cappotti termici e nei controsoffitti, permette di sfruttare gli spazi d’aria che si creano, ottenendo così strutture altamente performanti ma a bassissimo spessore. In solo 7 centimetri di cappotto interno si possono raggiungere i valori di trasmittanza termica necessari per accedere alla detrazione fiscale del 65%. Over-foil Multistrato 19 è inoltre un materiale pulito, imputrescibile e leggero; notevolmente ridotti sono i volumi di trasporto, movimentazione e stoccaggio e i relativi costi. Viene fornito in rotoli, è composto da 19 strati e le facce esterne del prodotto sono in alluminio puro protetto, autoestinguente e accoppiato a una rete di rinforzo. Il materiale è dotato di un sistema brevettato di tenuta degli strati che permette di evitare l’eccessiva apertura durante il taglio, garantendo così uniformità di spessore e conseguente riduzione dei ponti termici. La resistenza termica del materiale posato in doppia intercapedine da 2 centimetri è pari 3,00 m2K/W (equivalente a circa 11 centimetri di isolante tradizionale con lambda 0,036 W/mK). Over-foil Multistrato 19 ha anche un coefficiente di diffusione del vapore µ variabile poiché è provvisto di micro fori passanti che se lasciati aperti gli conferiscono un coefficiente µ pari a 1.700 ma che se invece, in base alle esigenze progettuali, vengono chiusi con del semplice nastro adesivo in alluminio, lo rendono una perfetta barriera al vapore. Fra i principali vantaggi: Spessori ridotti per accedere alle detrazioni fiscali del 65%. Possibilità di isolare edifici soggetti a vincolo paesaggistico mantenendo le lattonerie esistenti nelle coperture. Elevata efficienza estiva oltre che invernale. Continuità di isolamento. Facilità di posa in opera. Leggerezza e pulizia del materiale. Volumi di trasporto e movimentazione in cantiere ridotti di circa 10 volte rispetto ad un isolante tradizionale di pari prestazione.

DURSILITE, IDROPITTURE PER INTERNI AD ALTA COPERTURA

L’ISOLANTE OVER-FOIL MULTISTRATO 19


NUOVI PRODOTTI

ISOVER

LA NUONA GUAINA LIQUIDA BITUVER F4 Bituver F4 è la nuova guaina liquida elastomerica fibrata, pedonabile, resistente al ristagno d’acqua e pronta all’uso prodotta da Isover. E’ indicata per superfici pedonabili, coperture edili in genere, muri di fondazione e muri controterra, ripristino di vecchie impermeabilizzazioni, terrazze in calcestruzzo, rivestimento di pavimentazioni in ceramica o marmette, vasche di cls non destinate al contenimento di acque potabili o aggressive.

Fra le principali caratteristiche: superiore resistenza al

pedonamento e alle sollecitazioni meccaniche; idoneità alla successiva pavimentazione con uso di collanti cementizi; riduce i fenomeni di carbonatazione del calcestruzzo; impermeabilizzazioni durature e resistenti ad agenti atmosferici e raggi UV; posa a freddo direttamente sulle vecchie guaine bituminose (senza doverle smantellare); perfetta aderenza, adatto a complessi dettagli costruttivi e resistente alle micro fessurazioni; può essere utilizzato sia in orizzontale sia in ver-

ticale; bassa manutenzione, non necessita di protezioni aggiuntive; è adatta anche a superfici di aree industriali o in zone di mare; è un prodotto inodore e non infiammabile, atossico ed esente da solventi. Bituver F4 è un prodotto pronto all’uso, da applicare puro, non diluito con acqua. L’applicazione deve prevedere almeno due/tre strati. Il consumo medio complessivo è di 1,5 – 2 kg/ m2 e può variare seconda della natura e del grado di porosità del supporto e dallo spessore che si desidera ottenere.

STABILPLASTIC

IL SISTEMA STABIL TWIN AIR Un’azienda con un’ampia gamma di prodotti, pensati per risolvere tutti i problemi di canalizzazione per reti urbane e territoriali. Prodotti innovativi, tecnologicamente all’avanguardia. Il sistema STABIL TWIN AIR a norma: EN ISO 846:1999 è stato progettato per garantire una migliore qualità di vita negli edifici privati e a uso pubblico. Le direttive Europee esigono un migliore rendimento energetico degli edifici. In base a queste direttive, tutti i nuovi edifici dal 2016 devono essere in classe A e, a partire dal 2021, in classe A+ rendendo di fatto obbligatoria la presenza di impianti VMC. Stabil TWIN AIR il tubo a doppia parete in polietilene ad alta denzità PEHD è l’ideale per l’aerazione e la ventilazione degli edifici. Con i sistemi di VMC è utilizzato per il convogliamento dell’aria dai collettori fino alle bocchette di immissione o estrazione dell’aria. L’utilizzo del nuovo tubo Stabil TWIN AIR garantisce una tra le migliori

40

soluzioni impiantistiche per l’aerazione negli edifici. Sono inoltre disponibili vari accessori a completamento del sistema. Stabil TWIN AIR è stato testato dal laboratorio CSI di Bollate e le sue caratteristiche tecniche sono risultate conformi e idonee alle normative di riferimento EN ISO 846:1999. Stabil TWIN AIR è realizzato con materie prime di elevata qualità, esente da contaminanti e conforme con il D.M.N. 174. Con il trattamento antimicrobico a base di ioni d’argento, garantisce un abbattimento superiore al 90% della carica batterica comunemente presente sulla superficie interna dei condotti. Previene la formazione di funghi e con un principio attivo biocida impedisce l’insorgere di cattivi odori, mantenendo la qualità dell’aria all’interno dei tubi pulita e pura. La parte interna trattata antistaticamente impedisce il deposito della polvere. Il prodotto è resistente al fuoco secondo la normativa EN 13501-1:2009 EN ISO 11925-2:2010 CLASSE E. Resiste ai carichi statici nei controsoffitti, nelle tramezze, o in qualunque altro stato cementizio del pavimento. La sua tipologia tecnica permette di creare curve a raggio ridotto e di adattarsi agevolmente ad ogni esigenza di costruzione nel cantiere.


NUOVI PRODOTTI

UNIFIX

LA COLLEZIONE DUCATI WORKWEAR Unifix presenta la nuova collezione primavera-estate di Ducati Workwear, una linea di abbigliamento da lavoro firmata dal prestigioso marchio conosciuto in tutto il mondo come leader del settore motociclistico. Dall’asfalto dei circuiti più competitivi alle condizioni da lavoro più tradizionali porta nel mondo dell’abbigliamento professionale le prestazioni di un marchio vincente, riuscendo a coniugare la robustezza e protezione contro ogni rischio con il comfort e la vestibilità, riuscendo così ad assecondare anche i movimenti più estremi del lavoratore. Grazie all’impiego di tecnologie innovative, i capi Ducati Workwear sono preformati ergonomicamente, traspiranti, leggeri, isolati termicamente e resistenti all’usura. Il carattere sportivo, le forme accattivanti e lo stile dinamico si fondono con la sicurezza per una collezione dall’estetica inconfondibile. Stile italiano, tecnologia innovativa, design ergonomico: Ducati porta nel mondo dell’abbigliamento professionale le prestazioni di un marchio vincente.

DUCATI Workwear

TUSCANIA

LA NUOVA LINEA SHINE Nell’ambito del prodotto ceramico, Tuscania si è conquistata nel mondo una posizione di grande rilievo e di indiscussa leadership. I suoi nuovi materiali, prodotti con tecnologie innovative e all’avanguardia, stanno segnando la strada del terzo millennio nel campo ceramico, forti di una ricerca qualitativa ed estetica che dura ininterrottamente da vari decenni. La filosofia aziendale è quella di assecondare ogni nuovo

42

progetto architettonico con linee dedicate, miranti a raggiungere performance tecnologiche di alto livello, senza rinunciare, nello stesso tempo, a quello stile ricco di classe che non ha tardato a diventare una peculiarità ben riconoscibile del brand Tuscania. La totalità della produzione aziendale è garantita “made in Italy”, intendendo ciò come sinonimo di un’ alta qualità dei prodotti supportata dalla

ricerca di soluzioni sempre all’ avanguardia nello stile e nel design. Infatti, il prodotto ceramico ha fortemente contribuito al successo dello stile italiano nel mondo, costituendone un esaltante patrimonio riconfermato e rinvigorito giorno per giorno da un impegno di lavoro e di ricerca costante ed inesauribile. In particolare, la nuova linea presentata da Tuscania, “Shine”, frutto di uno studio innovativo e sperimentale, sintetizza

appieno la capacità dell’azienda di soddisfare le ultime tendenze ceramiche, proponendo un prodotto universale, altamente performativo, indicato per superfici sia interne sia esterne. Quattro varianti cromatiche, insieme all’assortimento di tanti formati, dal più grande, 122,6x122,6, al più piccolo, 30,4x61, tutti rigorosamente rettificati, ne agevolano l’utilizzo in qualsiasi spazio e condizione ambientale. Il prodotto è caratterizzato da una ricercata quanto misurata variazione cromatica di superficie, tipica dei cementi, sempre in grado di stupire col suo originare un sorprendente risultato estetico di sapore decisamente hi-tech. La finitura morbida, quasi vellutata, e la voluta stonalizzazione si ottengono grazie a una lavorazione esclusiva e innovativa che si traduce in un piacevole e durevole effetto visivo. Un ricco mix di pezzi speciali quali i mosaici, gli elementi a elle, i battiscopa e i gradini, rappresentano il giusto corredo per una linea destinata a giocare un ruolo da protagonista nella gamma delle future superfici architettoniche.


NUOVI PRODOTTI

RELAX

BOBOX PLUS Il progetto BoBox – designer Giuseppe Diana - nasce dall’idea di plasmare una materia come il cristallo da 8 millimetri su dei canoni estetici ben precisi.

La sfida è stata stimolante ma anche impegnativa e il risultato ottenuto è stato da subito vincente. Le curve morbide così ottenute ci accolgono come un caldo abbraccio avvolgente per una doccia dall’esperienza unica e sensoriale. BOBOX PLUS è il prodotto più completo della serie Bobox in cui troviamo il box doccia chiuso da un tetto con incorporato un soffione dotato di cromoterapia e da una porta battente che chiude ermeticamente la cabina doccia. Nello spessore del vetro dell’anta viene ricavato uno scavo in tutt’altezza per poter ospitare la guarnizione di protezione dell’acqua.

La colonna doccia Byblos completa il prodotto nel suo interno. Il design ricercato di questa colonna non solo esalta e perfeziona il prodotto Bobox, ma con una forte identità caratterizza in modo sti-

loso qualsiasi modello di box doccia. La colonna riprende esteticamente le curve sinuose del bobox e attraverso la funzione efficace dell’impianto body jet fa assaporare il vero concetto di benessere di una doccia.

OIKOS

WHITE, LA PITTURA ECOLOGICA CHE ARREDA Bianco 310 è una delle 187 proposte di bianco della collezione White. Il Bianco Oikos. È uno smalto murale acrilico a basso impatto ambientale ad effetto opaco, dotato di un’imbattibile lavabilità, che conferisce alla parete la capacità di resistere nel tempo all’usura e allo sfregamento. Grazie alla sua particolare formulazione conferisce al supporto una buona idrorepellenza e un’ottima protezione dai raggi UV, ha un indice di riflessione solare del 99,5, grazie al quale riflettendo la luce solare mantiene l’ambiente più fresco; garantisce un’elevata copertura a basso spessore, un’ottima resa e massima resistenza all’ingiallimento, alla presa di sporco, agli alcali (soluzioni ammoniacali e sodiche), agli alcoli e ai detergenti chimici. Bianco 310 è una pittura certificata che garantisce l’idoneità di utilizzo per gli ambienti nei quali è indispensabile la pulizia, come sale operatorie, luoghi nei quali si tratta la preparazione del cibo, ambulatori medici, scuole, ma anche ristoranti, al-

44

berghi oppure ambienti di frequente traffico della casa, come corridoi, scale, ingressi e cucine, che necessitano di essere protetti perché più soggetti di altri a sporco e usura. Grazie alla sua eccellente smacchiabilità e resistenza allo sporco, Bianco 310 è una pittura antimacchia, che può essere pulita facilmente con una semplice passata di spugna, in caso di macchie fresche anche difficili, come caffè, pomodoro, pennarelli, grafite, fumo e baffi di caloriferi. Ciò permette di ridurre gli interventi di tinteggiatura e manutenzione e, di conseguenza, consente di risparmiare tempo e denaro, semplicemente pulendo la parete quando necessario. Bianco 310 è la miglior pittura per interni per rapporto qualità/prezzo: a eccellenti prestazioni tecniche, questo smalto murale unisce elevata resa per latta, abbattendo il costo per mq. Bianco 310 garantisce inoltre un’eccellente copertura, che permette di coprire colori preesistenti, anche intensi e vivaci, e di preservare la parete rivestendola di una barriera protettiva dall’aspetto opaco, che impedisce agli agenti esterni di danneggiare il Bianco. Disponibile anche in versione satinata e lucida rispettivamente con Bianco 311. “Prodotto di alta qualità sottoposto a tutte le prove indicate dalla norma UNI 11021:2002 “Prodotti e sistemi per la verniciatura di ambienti con presenza di alimenti.” Certificata in classe A+.


DULCIS IN FUNDO di Roberto Anghinoni

SEGUIRE NON È GUIDARE

UN IMPERATIVO POTREBBE ESSERE QUELLO DI TOGLIERSI DALLA MISCHIA, O ALMENO CREARE LE BASI PER COMUNICARE LA DIVERSITÀ. E POI, CONVINTI, RIDISEGNARE I PRINCIPI CHE REGOLANO IL MERCATO

N

ei secoli dei secoli abbiamo più volte cercato di ragionare la distribuzione edile, quell’attività che molti danno ormai per spacciata perché attaccata da ogni fronte e da ogni tipologia di competitor. Alcuni hanno pensato che non avrebbe resistito alla crisi, altri confidano nell’e-commerce (soprattutto chi l’ha adattato a questo settore merceologico) prospettando scenari più o meno apocalittici, ma scordando che il rivenditore edile oggi fa (o dovrebbe fare) un altro mestiere. Altri, con una pazienza decisamente zen, che è anche una forma di azione, sperano che le proprietà autoestinguenti della categoria facciano il loro corso. In effetti, spesso ci si domanda se la crisi abbia davvero cambiato le cose, per la distribuzione edile. Ovviamente sì, le ha cambiate, ma probabilmente siamo di fronte, ancora una volta, a quella che somiglia molto a un’occasione perduta, perché un obiettivo interessante e probabilmente anche propedeutico alla crescita sarebbe quello di provare a diventare un grande centro di attrazione della domanda, e a quel punto la competizione si sposterebbe finalmente su altri territori. Oggi, in una fase di mercato ancora

46

abbastanza confusionaria, la distribuzione edile potrebbe non solo migliorare la percezione della sua utilità e del suo valore ma, riposizionandosi seriamente, raggiungere quell’obiettivo che le sfugge da almeno cinquant’anni, diciamo dall’inizio della distribuzione moderna: diventare una guida per un certo tipo di mercato, e smettere di inseguire le bizze degli altri, soprattutto quelle povere di prospettive che trascinano nella banalità commerciale e non sono in grado di garantire una adeguata redditività. Insomma, una trasformazione da banderuola a totem, da ibrido a puro, da “soluzione come un’altra” a ciò che scrivevo più sopra, ovvero “centro di attrazione della domanda”. I valori esistono e abbiamo tutti il dovere di comunicarli, perché altrimenti è come se non ci fossero. Comunicare il marchio, comunicare il network, comunicare i servizi, comunicare le unicità. Oggi Gruppo Made è un brand forte, riconosciuto e anche stimato. Un brand forte e visibile non può temere una concorrenza qualsiasi, per questo è necessario alzare l’asticella, per questo è indispensabile togliersi dalla mischia. Non sarebbe solo una rivincita, sarebbe una vera e propria rinascita.


Pittura specifica per cartongesso cartoNgesso

weberdeko gypsum

• Non necessita di primer • ottima coprenza di giunti e stuccature • Lavabile


TOTAL PARTNER

WEB & COMMUNICATION PARTNER

seguici su ristrutturaconmade.it | livingmade.it | gruppomade.com

Made Life - 15  
Made Life - 15