Page 1

depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 1

JOHNNY DEPP


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 2

Collana “Stars” Libri di cinema e spettacolo per la scuola e l’università


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 3

Angela Wilde

JOHNNY DEPP La storia di un pirata romantico

GREMESE


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 4

Copertina: www.lamelaverde.it Fotografie: materiali promozionali distribuiti da Sony Pictures (prima di copertina e p. 1 dell’inserto), Miramax Films (pp. 2 in basso e 3 dell’inserto), Columbia Pictures (p. 4 in alto dell’inserto), 20th Century Fox (p. 4 in basso dell’inserto), Universal Pictures (p. 5 in alto dell’inserto), Infinitum Nihil/GK Films (pp. 5 in basso e 15 in alto dell’inserto), Walt Disney Pictures (quarta di copertina e pp. 6, 8, 11, 12 in basso, 14, 16 dell’inserto), Warner Bros. Pictures (pp. 7 in alto, 10 dell’inserto), Moviemax (p. 7 in basso dell’inserto), New Line Cinema (p. 9 dell’inserto), Forward Pass/Misher Films/Tribeca Productions (bandella di quarta e p. 13 dell’inserto), Media Film (p. 12 in alto dell’inserto), 01 Distribution (p. 15 in basso dell’inserto). L’Editore si scusa di eventuali errori, lacune od omissioni nell’indicazione dei copyright, dichiarandosi fin d’ora disposto a revisioni in sede di eventuali ristampe e al riconoscimento dei relativi diritti ai sensi dell’art. 70 della legge n. 633 del 1941 e successive modifiche. Stampa: La Moderna – Roma Copyright GREMESE 2011 © E.G.E. s.r.l. – Roma www.gremese.com Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta, registrata o trasmessa, in qualsiasi modo o con qualsiasi mezzo, senza il preventivo consenso formale dell’Editore. ISBN 978-88-8440-663-7


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 5

Sommario Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

7

1 Un ragazzo ribelle con la passione per la musica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

9

2 Attore per caso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17 3 Da idolo dei teenager a interprete fuori dagli schemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23 4 L’esordio alla regia e l’incursione nel thriller . . 37 5 Un americano a Parigi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47 6 La consacrazione internazionale . . . . . . . . . . . 57 7 Serenità personale e maturità artistica . . . . . . 75 8 Tra musical dark e favole moderne . . . . . . . . 87 9 Verso nuovi traguardi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 119 Appendici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 127 Filmografia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 129 Bibliografia e sitografia . . . . . . . . . . . . . . . . . . 147


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 6


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 7

Introduzione Quando si parla di Johnny Depp, i termini che vengono subito in mente sono talento, fascino ed eclettismo. Nato in una piccola città del Kentucky e cresciuto in Florida, vive un’infanzia e un’adolescenza turbolente, durante le quali nasce in lui il sogno di diventare una rockstar. La carriera di attore inizia casualmente, come mezzo per finanziare la sua attività musicale e non in seguito a una scelta consapevole. Eppure, già le prime esperienze televisive e cinematografiche rivelano le sue doti e il suo carisma, trasformandolo in un idolo dei teenager. Johnny rifugge, però, dal successo facile, preferendo dedicarsi a film quali Edward mani di forbice, Ed Wood e Donnie Brasco, che lo impongono come il più versatile e anticonformista interprete hollywoodiano. Negli anni continua a spaziare tra i generi più vari, dal dramma al thriller e alla commedia

7


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 8

Johnny Depp

sentimentale, fino a quando la saga dei Pirati dei Caraibi lo rende una star internazionale. Allo stesso tempo la burrascosa vita sentimentale di Johnny fa notizia quanto i suoi ruoli sul grande schermo, consacrando alla cronaca rosa le relazioni con donne celebri come Winona Ryder e Kate Moss, fino all’incontro con la cantante e attrice francese Vanessa Paradis, che fa emergere il suo volto inedito. Quello di un pirata romantico, di cui ripercorreremo la storia.

8


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 9

Capitolo uno

Un ragazzo ribelle con la passione per la musica «Non c’è niente come la musica. Niente che ci tocchi così profondamente. La musica riesce a svelarci tante emozioni che non sapevamo di avere». Johnny Depp

J

ohn Christopher Depp junior nasce il 9 giugno del 1963 a Owensboro, capoluogo della contea di Daviess nel Kentucky. Il padre, John Christopher Depp senior, venticinquenne laureato in ingegneria civile, è impiegato presso l’impresa della sua famiglia. La madre, Betty Sue Wells, ha ventotto anni e lavora come cameriera in una caffetteria. “Johnny” è il minore di quattro figli: Elisa Christine (detta Christi) è più grande di tre anni, mentre Deborah e Daniel, di sette e dieci anni, sono nati dal precedente matrimonio materno. I nonni paterni, Oren e Violet (chiamata “Mattie”), sono di estrazione borghese; quelli materni, Walter (detto “Pawpaw”) e 9


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 10

Johnny Depp

Bessie, si dedicano alla coltivazione del tabacco. Quando in futuro, nel corso delle interviste, gli verranno chieste le sue origini, Johnny dichiarerà di avere sangue irlandese, tedesco e Cherokee, con ascendenze Navajo. E nel 2002, durante il talk show Inside the Actors Studio condotto da James Lipton, affermerà ironicamente che il suo cognome significa “idiota” in tedesco. Tuttavia, secondo il biografo Denis Meikle, il ramo americano dei Depp è iniziato con Pierre Deppe (la “e” è stata più tardi eliminata), figlio di ugonotti francesi che si stabilirono in Virginia intorno al 1697 per fuggire dalla persecuzione nella loro terra di origine. Johnny resterà sempre molto legato a sua madre – della quale loderà più volte i sacrifici fatti per mandare avanti la famiglia – e ai suoi fratelli. Un ruolo fondamentale svolge, inoltre, nella sua infanzia il nonno Walter, con il quale crea un rapporto speciale («Ricordo che raccoglievo il tabacco nei campi insieme a lui, ascoltando le storie che raccontava», dichiarerà l’attore), interrotto, purtroppo, dalla sua morte, avvenuta quando il nipote ha soltanto sette anni. Poco dopo la famiglia Depp si trasferisce a Miramar, in Florida, luogo che Johnny descriverà con queste parole: «Era come Endora, la città che appare in Buon compleanno Mr. Grape. C’erano due negozi di generi alimentari identici, l’uno di fronte all’altro, e non succedeva mai niente». Fino ai quindici anni seguirà la famiglia in una serie continua di traslochi, che non gli consentirà di crearsi una cerchia di amici stabile, rendendolo chiuso e scontro10


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 11

Un ragazzo ribelle con la passione per la musica

so. «Ci spostavamo come zingari. Da quando avevo cinque anni fino alla mia adolescenza, abbiamo abitato in trenta o quaranta case diverse. Ciò ha probabilmente molto a che fare con la vita vagabonda che conduco adesso. Ma è come mi hanno cresciuto, quindi pensavo che non ci fosse niente di anormale. Ovunque si trovi la nostra famiglia, lì è la nostra casa. Siamo vissuti in appartamenti, in una fattoria, in un motel. Poi abbiamo preso in affitto una casa, e una sera ci siamo trasferiti in quella accanto. Ricordo di aver portato i miei vestiti attraverso il giardino, pensando: “È un trasloco strano, ma facile”», dichiarerà alla rivista Playboy nel 1996. Crescendo, nasce in Johnny l’interesse per la musica, grazie soprattutto a uno zio pastore presbiteriano, alla guida di un gruppo gospel che si esibisce in chiesa, e al fratello Danny, appassionato di rock che gli fa scoprire artisti come Bob Dylan, Van Morrison e i Kiss. A dodici anni riceve in regalo dalla madre il suo strumento musicale preferito, una chitarra elettrica di seconda mano. Per un anno Johnny dedica al suo studio ogni momento libero, dimostrando di avere una dote naturale. Forma, quindi, la sua prima band, i Flame, con la quale comincia a girare i club locali, portando con sé una carta d’identità falsa per potersi esibire. «Avevo uno zio predicatore che suonava. Lo guardavo spesso. Era un vero predicatore-predicatore: fiamme dell’inferno, dannazione, e cose del genere. Poi ho cominciato ad ascoltare i Doors, gli Stones, i Beatles, gli Aerosmith… la hit dei Clash, pensando: “Okay”. La mia prima chitarra era piccola ed economica. 11


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 12

Johnny Depp

Mia madre me l’ha comprata per venticinque dollari. Da allora in poi, non ricordo la pubertà, suonavo solo la chitarra», confiderà Depp anni dopo nel corso di un’intervista rilasciata a Rolling Stone. Nel 1978 Johnny deve affrontare una nuova dura prova: la separazione dei genitori. «Ricordo i miei che litigavano mentre noi ragazzi ci chiedevamo con chi saremmo andati se avessero divorziato», dichiarerà ripensando a quei giorni. La sua preoccupazione si rivolge prima di tutto alla madre: «La prese piuttosto male e io sentii che era mio dovere prendermi cura di lei emotivamente». «Sono cresciuto in un ambiente familiare molto diverso, anche se non mi accorgevo di vivere in modo strano fino a quando non andavo a casa degli altri bambini e vedevo come vivevano loro. Inoltre, mi sentivo alienato e isolato a scuola, e ad alcuni ragazzini e a un insegnante piaceva prendersela con me. Ciò mi ha reso piuttosto diffidente e, in qualche modo, arrabbiato. Faresti qualunque cosa per fuggire da quel tipo di aggressione che stai sperimentando». A sedici anni abbandona dunque la scuola, che odia e dove ha finito per legare con tipi poco raccomandabili: «Frequentavo cattive compagnie. Facevamo irruzione nei posti, ad esempio negli edifici scolastici, dove distruggevamo una stanza o qualche altra cosa. Rubavo, inoltre, nei negozi». «Non stavo imparando. Mi sembrava che gli insegnanti stessero lì per ammazzare il tempo e prendere lo stipendio. Mi divertivo di più a suonare la chitarra. Ho suonato con una band nei nightclub fin da giovanissimo: è stato un insegnamento». E nel 1989 12


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 13

Un ragazzo ribelle con la passione per la musica

Johnny rilascerà alla rivista US questa oggi celebre dichiarazione: «Ho iniziato a fumare a dodici anni, ho perso la verginità a tredici [con una ragazzina poco più grande di lui, che seguiva i Flame] e a quattordici avevo già provato ogni tipo di droga… Non direi che ero cattivo, ma soltanto curioso». Per un po’ va a vivere con il suo migliore amico, Sal Jenco, in una macchina, una Chevrolet Impala del ’67, accarezzando con sempre maggiore convinzione il sogno di diventare una rockstar: «Non c’è niente come la musica. Niente che ci tocchi così profondamente. La musica riesce a svelarci tante emozioni che non sapevamo di avere… ci tocca, emotivamente, là dove le parole da sole non possono arrivare». «Come accade a chiunque impari a suonare la prima canzone, a quel punto lavori con un accordo. La mia prima canzone è stata 25 or 6 to 4 dei Chicago o Smoke on the Water. Sono arrivato a Stairway to Heaven. A sedici, diciassette anni, eravamo in tour». «Mia madre era d’accordo. Avevo lasciato gli studi… come uno stupido. La musica era importantissima per me, era un rifugio, una vera salvezza, al contrario della scuola». Il sogno di Johnny sembra realizzarsi con il gruppo The Kids, insieme al quale comincia a suonare nei locali della Florida, ottenendo un discreto successo e arrivando ad aprire i concerti di star come i B-52s, i Talking Heads, i Pretenders e Iggy Pop. Nel frattempo, Johnny ha cominciato a frequentare Lori Anne Allison, sorella maggiore di uno dei membri della band. Nel 1983 Depp e i suoi compagni si trasferiscono a Los Angeles in cerca di un 13


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 14

Johnny Depp

contratto discografico e del grande successo che, però, non arriva. Il gruppo cambia il proprio nome in Six Gun Method e Johnny fa ogni sorta di lavoro – il meccanico, il muratore, il benzinaio, lo stampatore e persino il venditore telefonico di penne e spazi pubblicitari – per potersi mantenere. Nel dicembre dello stesso anno, a soli vent’anni, sposa Lori Anne. «Ero alla ricerca della stabilità», confiderà in seguito, senza tuttavia rivelare mai molto su quella fase della sua vita. Il matrimonio non funziona e si conclude con il divorzio, eppure è proprio Lori Anne a presentare a Johnny una persona che cambierà la sua vita: Nicolas Cage, nipote di Francis Ford Coppola. L’attore lo spinge a provare la strada della recitazione che Depp, inizialmente scettico, comincia a prendere in considerazione come possibile mezzo di sostentamento per poter proseguire la carriera musicale. Conosce, pertanto, l’agente di Nicolas, che lo fa partecipare al provino per Nightmare – Dal profondo della notte di Wes Craven. Nel film, una ragazza di nome Nancy (Heather Langenkamp) ha incubi spaventosi. Intanto, i suoi compagni di liceo, in preda agli stessi sogni, vengono massacrati mentre dormono dall’orrendo mostro che popola quegli incubi, e che solo Nancy sarà in grado di combattere. «A quanto pare, Nick ha avvertito che c’era qualcosa di interessante in me e che dovevo provare a recitare». «Ho detto all’agente che non avevo esperienza, nemmeno una lezione al liceo, e che non avevo fatto né sapevo niente. Mi ha risposto: “Benissimo, ti farò incontrare alcuni produttori”». 14


depp imp.qxp:Layout 1

16-02-2011

17:22

Pagina 15

Un ragazzo ribelle con la passione per la musica

Pur non avendo alcuna esperienza ed essendo molto diverso dal personaggio che avrebbe dovuto interpretare – alto, biondo e muscoloso –, Johnny colpisce il regista per il suo grande carisma e viene scelto per il ruolo di Glen Lantz, il ragazzo che, addormentatosi nella sua stanza, viene ingoiato dal letto e poi risputato in un mare di sangue. «Aveva una personalità molto forte, eppure sottile», ricorda Wes Craven. «Aveva una sorta di carisma. La mia figlia adolescente e la sua amica erano presenti al provino, e sono assolutamente impazzite per lui. È dotato di grande sex appeal». «Ero spaventato e perso», rivelerà Depp. «Fortunatamente, Wes è stato molto paziente e gentile. Non gli dispiaceva se gli facevo domande stupide del tipo “Cosa vuol dire azione ?”». Nel 1991 Johnny, ormai celebre, accetterà di comparire in un cameo, con lo pseudonimo di Oprah Noodlemantra, in Nightmare VI – La fine di Rachel Talalay, come omaggio a quel suo primo film che gli ha aperto le porte del cinema.

15

Johnny Depp  

Dagli anni turbolenti dell’infanzia e dell’adolescenza agli esordi come rockstar, dalle prime esperienze cinematografiche e televisive ai gr...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you