Page 35

Questa è la sorte degli uomini (umane genti)? Appena la vita è apparsa per quello che è veramente (all’apparir del vero = qui, il disvelamento dell'illusione) tu (la speranza) povera/infelice cadesti (anche la speranza soccombe davanti ad una realtà tanto crudele): e con la mano mostravi lontano la fredda morte e la tomba disadorna (con […] lontano: il destino del Poeta è anche più crudele di quello di Silvia: essendo rimasto in vita dopo che la speranza è caduta, l’unica prospettiva di liberazione resta quella della morte - metafora)" 18.

Leopardi, La ginestra (Canto XXXIV, primi sette versi) Qui su l'arida schiena Del formidabil monte Sterminator Vesevo, La qual null'altro allegra arbor nè fiore, Tuoi cespi solitari intorno spargi, Odorata ginestra, Contenta dei deserti. Manzoni, Adelchi, Coro dell'Atto III (ultima strofa) Il forte si mesce col vino nemico; col novo signore rimane l’antico; l’un popolo e l’altro sul collo vi sta. Dividono i servi, dividon gli armenti; si posano insieme sui campi cruenti d’un volgo disperso che nome non ha.

Ungaretti (Natale; primi sette versi) Non ho voglia di tuffarmi in un gomitolo di strade Ho tanta 18 http://www.parafrasando.it/POESIE/LEOPARDI_GIACOMO/A_Silvia.html 35

Fermentazione lirica  

Per una nuova "didattica" della poesia

Fermentazione lirica  

Per una nuova "didattica" della poesia

Advertisement