Page 1

CASE HISTORY Storia di come una cooperativa sociale, cresciuta e divenuta grande, si è regalata un bel vestito. Era già bella, ora tutti lo sanno!

TECH&COMMUNICATIONDESIGN


Cliente Cooperativa sociale L’Ovile Reggio Emila Expertise Progetto strategico Copy Logo Concept creativi Web e social content management Anno 2012-2013

IMMAGINE COORDINATA

L’Ovile L’Ovile L’Ovile L’Ovile L’Ovile L’Ovile

Restyling logo

cooperativa di solidarietà sociale cooperativa di solidarietà sociale

cooperativa di solidarietà sociale cooperativa di solidarietà sociale cooperativa di solidarietà sociale

cooperativa di solidarietà sociale

www.ovile.net

L’Ovile L’Ovile L’Ovile L’Ovile L’Ovile

cooperativa di solidarietà sociale cooperativa di solidarietà sociale

cooperativa di solidarietà sociale

cooperativa di solidarietà sociale cooperativa di solidarietà sociale

L’Ovile

cooperativa di solidarietà sociale


Biglietti da visita, cartellina, carta intestata, buste L’Ovile

cooperativa di solidarietà sociale

Valerio Maramotti Presidente vmaramotti@ovile.net 3355428426

Marco Bernini mbernini@ovile.net 3479114889

Daniele Marchi dmarchi@ovile.net 3284824384

Clara Vassallo cvassallo@ovile.net 3470312694

L’Ovile s.c.r.l. cooperativa di solidarietà sociale ONLUS via de Pisis, 9 42124 Reggio Emilia Z.I. Mancasale P.IVA 01541120356 tel 0522.271736 fax 0522.516797 www.ovile.net

SA LU TE MEN TA LE

Gabriele Mariani gmariani@ovile.net 3403861095

L’Ovile

LABO RA TORI AZIEN DE

cooperativa di solidarietà sociale

L’Ovile s.c.r.l. cooperativa di solidarietà sociale ONLUS

L’Ovile

cooperativa di solidarietà sociale

L’Ovile s.c.r.l. cooperativa di solidarietà sociale ONLUS Via de Pisis, 9 42124 Reggio Emilia Z.I. Mancasale tel 0522.271736 fax 0522.516797 www.ovile.net info@ovile.net

via de Pisis, 9 42124 Reggio Emilia Z.I. Mancasale tel 0522.271736 fax 0522.516797 www.ovile.net info@ovile.net

Massimo Cuoghi mcuoghi@ovile.net 3356141840

GIU STI ZIA

Valerio Maramotti vmaramotti@ovile.net 3355428426

IN TER CUL TU RA

Mattia Tranquilli mtranquilli@ovile.net 3472632412

AM BIEN TE

A GRI CO LO

PU LI ZIE

Targhe uffici

0.01

Template presentazione

1.08

Segreteria Massimo Veresani Associazione Rurali Reggiani

Sala riunioni

1.05 Accoglienza Segreteria Mauro Reggiani Fulvio Bucci Victoria Chisoi

Massimo Cuoghi Mattia Tranquilli Simone Lusuardi Mattia Tranquilli

tel. 0522 690186 | info@studioilgranello.it | www.studioilgranello.it


BRAND IDENTITY Folder istituzionale I valori

122 dipendenti

L’Ovile

50 svantaggiati 15 persone inserite in tirocinio 55% Assunto a tempo indeterminato 43% Assunto a tempo determinato

don Altana

cooperativa di solidarietà sociale

TOTALE

SOCI

cooperativa d

2011

170

FATTURATO NETTO € 3.795.248,00 UTILE NETTO € 44.701,00

L’Ovile s.c.r.l. - Coop. di Solidar C.F. e P. IVA 01541120356 via de Pisis, 9 - 42124 Reggio E tel 0522.271736 - fax 0522.51

Inserimento lavorativo svantaggiati

www.ovile.net info@ovile.net

Strutturandosi come cooperativa di tipo B, L’Ovile ha dedicato fin dalla sua nascita molti sforzi alla creazione di opportunità di lavoro a persone in stato di disagio e prestando grande attenzione all’evoluzione del mercato del lavoro. Tenendo sempre alto e chiaro l’obiettivo della “ricerca del bene della persona”, la cooperativa, in questi vent’anni, ha accompagnato verso l’autonomia molte persone con le loro famiglie, attraverso la strutturazione di percorsi e progetti personalizzati. DISCIPLINA DELLE COOPERATIVE SOCIALI. LEGGE 8 NOVEMBRE 1991, N. 381 (G.U. N. 283 DEL 3 DICEMBRE 1991) Art. 4 - Persone svantaggiate 1. Nelle cooperative che svolgono le attività di cui all’articolo 1, comma 1, lettera b), si considerano persone svantaggiate gli invalidi fisici, psichici e sensoriali, gli ex degenti di istituti psichiatrici, i soggetti in trattamento psichiatrico, i tossicodipendenti, gli alcolisti, i minori in età lavorativa in situazioni di difficoltà familiare, i condannati ammessi alle misure alternative alla detenzione previste dagli articoli 47, 47-bis, 47- ter e 48 della legge 26 luglio 1975, n. 354, come modificati dalla legge 10 ottobre 1986, n. 663. Si considerano inoltre persone svantaggiate i soggetti indicati con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro del lavoro e della previdenza sociale, di concerto con il Ministro della sanità, con il Ministro dell’interno e con il Ministro per gli affari sociali, sentita la commissione centrale per le cooperative istituita dall’articolo 18 del citato decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577, e successive modificazioni. 2. Le persone svantaggiate di cui al comma 1 devono costituire almeno il trenta per cento dei lavoratori della cooperativa e, compatibilmente con il loro stato soggettivo, essere socie della cooperativa stessa. La condizione di persona svantaggiata deve risultare da documentazione proveniente dalla pubblica amministrazione, fatto salvo il diritto alla riservatezza.

Lavoro e accoglienza L’inserimento lavorativo e l’accoglienza sono le due strade scelte dalla Cooperativa per favorire la promozione umana e la centralità della persona. Negli anni, in ascolto dell’evoluzione della società e dei suoi bisogni, L’Ovile ha intrapreso un progressivo ampliamento dei suoi servizi all’interno di questi due settori d’impegno:

Nel 2011 il Servizio di Progettazione ed erogazione di servizi di inserimento lavorativo ottiene la certificazione ISO9001.

La politica della qualità totale Socio-assistenziale

Inserimento lavorativo

L’Ovile

Si occupa di accoglienza e inserimento lavorativo per il progressivo sviluppo delle autonomie e il reinserimento sociale di persone in disagio psichico.

Servizi in conto terzi per aziende. Dall’assemblaggio alle lavorazioni plastiche, dalla cartotecnica alla copisteria.

Area giustizia

Servizi ambientali e di gestione dei rifiuti (spazzamento, raccolta e smaltimento rifiuti, gestione centri di raccolta...).

Definisce percorsi di recupero e riabilitazione sociale per persone sottoposte a misure penali, sia dal punto di vista operativo che culturale.

cooperativa di solidarietà sociale

Area intercultura

In ascolto del territorio e dei suoi bisogni con servizi di assistenza, mediazione e animazione interculturale.

Servizio di Progettazione ed erogazione di servizi di inserimento lavorativo.

Servizio di Progettazione ed erogazione di servizi di riabilitazione psico-sociale residenziale.

Area laboratori aziende

Area salute mentale

2011 - Certificazione di qualità ISO9001: 2008

2008 - Certificazione di qualità ISO9001: 2008

Servizio di Progettazione ed erogazione dei servizi di raccolta carta e cartone, gestione stazioni ecologiche attrezzate, servizi di differenziazione ed imballaggio rifiuti non pericolosi.

Area ambiente

Area pulizie

Il fine de L’ovile è offrire percorsi riabilitativi in linea con due principi fondamentali: • promuovere le capacità delle persone e l’integrazione sociale, coinvolgendo i diversi soggetti del territorio attraverso l’erogazione di servizi, attività imprenditoriali, sviluppo di politiche attive del lavoro. • promuovere azioni di sensibilizzazione e aiuto agli emarginati.

Stile e principi

L’Ovile, ispirandosi al principio fondante che “il padrone del servizio è il bisogno” si rivolge alle categorie e alle persone più abbandonate e più bisognose, tenendo presente anche le nuove forme di povertà materiale e morale che scaturiscono dall’evoluzione della società, ispirandosi ai valori della condivisione evangelica. La cooperativa si ispira ai principi che sono alla base del movimento cooperativo mondiale: la mutualità, la solidarietà, una equa distribuzione dei beni, il lavoro inteso non come sfruttamento, ma come reciproca collaborazione in base alle capacità di ciascuno, la priorità dell’uomo sul denaro, la democraticità interna ed esterna, l’equilibrio delle responsabilità rispetto ai ruoli.

Un impegno preciso, teso a garantire percorsi di mirati a coloro che faticano maggiormente e a dare un valore aggiunto alla qualità dei servizi prodotti. La politica della qualità si estende, inoltre, ad altri ambiti della cooperativa, riflettendo e garantendo lo sviluppo dell’assetto societario, la sostenibilità della Cooperativa nel tempo, un approccio orientato alla qualità, la gestione delle professionalità e qualificazione professionale, l’integrazione con il territorio e la promozione dell’impresa sociale.

Area agricola

Coltivazione, allevamento, gestione poderi propri e conto terzi.

Il nostro modo di fare impresa sociale L’Ovile è una cooperativa sociale di tipo misto B-A nata nel 1993 dal desiderio di costruire percorsi di promozione umana con persone in situazione di svantaggio, bisogno, disagio sociale ed economico, attraverso l’inserimento lavorativo e l’accoglienza.

Nel suo agire imprenditoriale, la Cooperativa L’Ovile non persegue scopi di lucro ma la promozione umana e l’integrazione sociale per l’interesse generale della comunità.

La scelta di applicare un sistema di gestione per la qualità certificato UNI EN ISO 9001:2008 alle principali attività di progettazione ed erogazione dei servizi nasce dal desiderio di: • garantire a clienti e partner servizi con standard qualitativi uniformi, in linea col mercato, costantemente monitorati e tesi al miglioramento continuo; • offrire agli operatori del settore un ambiente strutturato e potenzialmente capace di supportare con l’efficienza della propria organizzazione percorsi di qualificazione definiti e organizzati, il cui fine ultimo è la crescita umana e professionale.

Servizi professionali di sanificazione e igienizzazione per ambienti pubblici e privati.

L’Ovile promuove il lavoro in rete con altri enti cooperativi, aziende e realtà del territorio, e mira a coinvolgere le risorse della comunità, dei volontari, dei fruitori dei servizi ed enti con finalità di solidarietà sociale, contribuendo a realizzare nel movimento cooperativo una nuova economia della sobrietà e della fraternità.

Schede settori L’Ovile

cooperativa di solidarietà sociale

SALUTE MENTALE

L’Area salute mentale de L’Ovile dispone e gestisce una filiera di appartamenti a diversi livelli di protezione per il progressivo sviluppo delle autonomie e il reinserimento sociale di persone in disagio psichico. Le strutture sono divise in diversi gradi di protezione, alta, media e bassa, per far fronte a tutti i tipi di percorsi di riabilitazione psicosociale. Nel 2011, sono state accolte 23 persone nei 4 appartamenti operativi sul territorio.

METODOLOGIA E OBIETTIVI

L’intervento riabilitativo offerto da L’Ovile si struttura per offrire un abitare terapeutico: un uso terapeutico della residenzialità orientato in un’ottica educativa e riabilitativa. La metodologia a cui si ispira la cooperativa è quella della pedagogia del quotidiano: una cornice non direttiva, ma presidiata ed intenzionata a fondare un’esperienza del reale rinnovata. Questa dimensione domestica permette la rinascita di funzioni e codici di comunicazione familiare che potranno essere riportati nel futuro contesto al termine dell’esperienza. Abitare, quindi, come punto di partenza per un cammino volto al raggiungimento della maggior autonomia possibile, anche attraverso l’inserimento lavorativo, la gestione del denaro, la gestione dei farmaci, la cura dei propri interessi e i rapporti con il sistema curante.

PROGETTAZIONE, VALUTAZIONE, MONITORAGGIO

La cooperativa L’Ovile struttura e formalizza gli interventi e gli obiettivi di ogni singola accoglienza nel Progetto Riabilitativo Personalizzato, redatto e sottoscritto dall’ospite e dall’équipe e regolarmente condiviso con il Servizio di Salute Mentale inviante. La valutazione e monitoraggio dei progetti è supportata dall’utilizzo di alcuni strumenti standardizzati: • BPRS (Brief Psychiatric Rating Scale); • CAN-Staff (Camberwell Assessment of Need); • VADO AR e VADO FPS (Valutazione di Abilità e Definizione di Obiettivi: moduli di Valutazione delle Aree Riabilitative e di Misurazione del Funzionamento Personale e Sociale); • LQL (Lancashire Quality of Life Profile); • VSSS (Verona Service Satisfaction Scale).

cooperativa di solidarietà sociale

cooperativa di solidarietà sociale

L’area intercultura nasce da una sensibilità territoriale di alcuni amici del Distretto di Castelnovo ne’ Monti (RE) che nel tempo ha generato diverse esperienze strutturatesi poi in un’unica area. Nella sua dimensione dinamica, multiforme e in costante ascolto del territorio, l’area intercultura è impegnata oggi in attività che potranno mutare e ampliarsi nel tempo, conformandosi ai nuovi bisogni del territorio provinciale ed extraprovinciale.

STORIA

Il servizio della cooperativa L’Ovile con i carcerati fonda le sue radici nelle vite di don Dino Torreggiani e don Alberto Altana, sacerdoti reggiani che nel 1948 fondano l’Istituto Secolare dei “Servi della Chiesa” caratterizzato da uno stile «che fa del povero, soprattutto il più dimenticato, quale lo zingaro e lo scarcerato, il soggetto della propria carità, non l’oggetto della propria ricerca di soddisfazione e di attività». Sempre due Servi della Chiesa, don Luigi Veratti e don Daniele Simonazzi, sono cappellani negli Istituti Penali di Reggio Emilia (una casa circondariale ed un ospedale psichiatrico giudiziario) quando la Cooperativa avvia i suoi primi progetti di accoglienza: nel 1994 le prime esperienze pioneristiche per la riabilitazione psico-sociale degli internati in OPG e nel 2006 l’apertura della “Casa Don Dino Torreggiani” per i condannati comuni.

È sufficiente guardare pochi numeri del “pianeta carcere” per rendersi conto della prepotente urgenza nella quale, da tempo, si trova l’intero sistema penal-penitenziario italiano. Il malessere che il carcere spesso impone, ai detenuti ed agli operatori che vi lavorano, lo si può rappresentare dal dramma dei suicidi: mediamente più di un detenuto alla settimana si toglie la vita. L’inefficacia del sistema ce la può mostrare la recidiva: quasi al 70% per chi resta sempre in carcere, sotto il 20% per chi fruisce di pene alternative. L’inefficienza la si può intuire dai numeri del sovraffollamento: dal 2008 al 2011, mediamente, 20mila persone oltre la capienza regolamentare. Tutto ciò porta a dimenticare una delle parti essenziali dei reati: le vittime. Pochi e scarsamente utilizzati gli spazi normativi (in ambito minorile e nelle competenze penali dei giudici di pace) per programmi di giustizia riparativa e mediazione penale. Vi è quindi un primario bisogno di promozione culturale che formi gli operatori e influenzi il legislatore. Ma vi è anche un bisogno di praticare già, ove possibile, programmi e percorsi di riconciliazione, forti di affermate prassi internazionali (tra le più note la Truth and Reconciliation Commission sudafricana, il Centre de Mediation et de Formation à la Mediation di Jaqueline Morineau in Francia e il Center for Restorative Justice & Peacemaking di Mark Umbreit negli USA).

L’Ovile

cooperativa di solidarietà sociale

LABORATORI AZIENDE

I laboratori per le aziende sono stati tra le prime attività portate avanti da L’Ovile a partire dal 1993, anno di nascita della cooperativa. Ad oggi, i laboratori si sono sviluppati e ampliati, attivando diversi servizi relativi ad assemblaggio, lavorazioni plastiche, cartotecnica e copisteria. Gli elementi che contraddistinguono queste forniture sono la professionalità, la flessibilità produttiva e la qualità garantita in ogni fase di lavorazione.

INSERIMENTO LAVORATIVO I laboratori incarnano l’ambizione della Cooperativa di coniugare l’inserimento lavorativo con un’attività imprenditoriale di eccellenza attraverso l’attenzione primaria alle persone e la vigilanza costante al mercato del lavoro. Il tutto garantendo la massima flessibilità operativa e tempistiche in grado di soddisfare le aspettative dei nostri clienti. Gli inserimenti permettono di avviare percorsi con persone certificate ai sensi della legge 381: persone affette da patologie di tipo psichiatrico e da dipendenze patologiche, detenuti in percorso di reinserimento sociale, invalidi civili. Inoltre si strutturano inserimenti per situazioni di disagio sociale: stranieri di diverse etnie, ragazze in percorsi di uscita dallo sfruttamento e dalla prostituzione, persone con gravi difficoltà economiche, nomadi.

CERTIFICAZIONE QUALITÀ Nel 2011 la Cooperativa L’Ovile ha sfruttato l’opportunità di attivare con la Provincia la convenzione quadro ex art. 22 della legge regionale Emilia Romagna n.17/2005. Questa permette di firmare un accordo tramite il quale l’azienda profit, soggetta all’obbligo di assunzione L.68, può scegliere di esternalizzare commesse pari al valore di un’assunzione, alla cooperativa sociale, la quale si impegna ad assumere persone “svantaggiate” in sostituzione all’impresa. È un’opportunità per la cooperativa, ma diventa un passaggio importante per l’impresa stessa, la quale crea un legame di interessi significativi sia con la cooperativa sociale, sia con le persone svantaggiate coinvolte nel progetto. Il percorso di “inserimento lavorativo certificato” ha, inoltre, creato la possibilità di sperimentarci in progetti personali con persone con diverse patologie e difficoltà, inserendole sempre in un contesto puramente lavorativo.

INTER CULTURA

L’Ovile

GIUSTIZIA

Avete inteso che fu detto... (Mt 5) L’Area Giustizia della cooperativa L’Ovile nasce per rispondere ai bisogni dei carcerati. È un luogo per l’applicazione del principio rieducativo della pena, previsto dal terzo comma dell’art. 27 della Costituzione Italiana. È anche il tentativo di praticare una giustizia nuova: una giustizia riconciliativa capace di aver fiducia nel cambiamento di chi sbaglia, rispetto per le vittime e di promuovere la partecipazione della comunità secondo le responsabilità di ciascuno.

I BISOGNI

L’équipe multiprofessionale de L’Ovile è coordinata da personale qualificato con esperienza nei servizi di accoglienza della cooperativa. Ogni mese, l’équipe multiprofessionale svolge una supervisione clinica dei progetti. La cooperativa dispone inoltre di uno psicologo interno che cura i percorsi psicoterapeutici a supporto dei progetti personalizzati.

CERTIFICAZIONE QUALITÀ Dall’anno 2008 il servizio di progettazione ed erogazione di servizi di riabilitazione psico-sociale residenziale ha ottenuto la prestigiosa certificazione di qualità ISO 9001: 2008.

L’Ovile

Dedicato ad Hans K. (19 anni) ritornato dal carcere minorile dopo tre anni di detenzione il suo villaggio di origine gli negò - come “furfante” e “galeotto”- ogni riconciliazione. S’impiccò per disperazione dopo sei settimane. Dalla sua lettera di addio:«…perché gli uomini non perdonano mai!…» E. Wiesnet

L’Ovile

1 2 3 4 5

AMBITI DI INTERVENTO Orientamento e consulenza: attività informativa, orientativa, burocratica e di consulenza a favore dei cittadini stranieri e italiani interessati dai processi migratori Mediazione sociale e interculturale: interventi tesi a sostenere il processo di interrelazione e a favorire la valorizzazione e la conoscenza degli apporti culturali diversi, facilitandone l’incontro, lo scambio e il confronto; nodo regionale contro le discriminazioni. Mediazione linguistico culturale ed interculturale in ambito sanitario Educazione interculturale e mediazione in ambito scolastico con percorsi sia per stranieri che per la popolazione complessiva che mirano a sviluppare varie competenze inclusive ed interculturali Percorsi di accoglienza residenziale per richiedenti asilo in appartamenti coordinati da personale multidisciplinare

cooperativa di solidarietà sociale

AMBIENTE

L’Ovile

cooperativa di solidarietà sociale Nel 2011, l’area INtercultura ha gestIto

1 2 3 4 5 6

raccolta carrellata stradale, servizio di porta a porta di carta e cartone e imballaggi vari spazzamento stradale manuale e motorizzato, servizio raccolta foglie e disinfestazione zanzara tigre Gestione di centri di raccolta (isole ecologiche)

Personale imPiegato (2011) meDiamente oltre 70 pErsoNE Di CUi 37% svantaggiati 10% normoDotati 53% Persone in ConDizioni Di fragilità

raccolta, distribuzione e rivendita abiti usati servizio di differenziazione rifiuti riciclabili presso centri commerciali attività di raccolta dei materiali ingombranti e/o servizi di facchinaggi vari e smaltimenti straordinari a chiamata

Fatturato area 2.600.000 €

CERTIFICAZIONE QUALITÀ Dall’anno 2008 la progettazione delle attività di raccolta meccanizzata, gestione centri di raccolta, differenziazione rifiuti riciclabili hanno ottenuto la prestigiosa certificazione di qualità ISO 9001: 2008.

La scelta di utilizzare un sistema di gestione per la qualità certificato nasce da una doppia considerazione: • da una parte il voler garantire un’ampia offerta di servizi con standard qualitativi uniformi, costantemente monitorati, tesi sempre alla ricerca di continui miglioramenti e in linea con quanto di meglio presente sul mercato; • dall’altra la consapevolezza di dover offrire agli operatori del settore un ambiente strutturato e potenzialmente capace di supportare con l’efficienza della propria organizzazione percorsi di qualificazione strutturati ed organizzati. Percorsi il cui fine ultimo è la crescita umana e professionale. La qualità, quindi, come scelta e strumento per un impegno preciso, teso a garantire percorsi mirati anche a coloro che talvolta possono faticare maggiormente nel mercato del lavoro: tutto questo si traduce dunque in un importante valore aggiunto alla qualità dei servizi prodotti.

1 2 3 4 5

L’Ovile

PULIZIE

3.354 cOllOquI/cONsulENzE L’area ambientale de L’Ovile è attiva dal 1994 e ad oggi risulta il settore più esteso, col maggior numero di persone impiegate di tutta pulizieE della Cooperativa L’Ovile offre servizi professionali di sanificazione e igienizzazione per ambienti pubblici e privati: NEglI uffIcIL’area sTRANIERI la cooperativa. I servizi offerti si distinguono per l’efficienza e la professionalità garantita in ogni ambito di intervento, grazie a un dalla pulizia di uffici, alle aree produttive e ai magazzini, da appartamenti e condomini fino alle strutture pubbliche come palestre e centri sistema certificato di qualità che comprende non solo il monitoraggio e miglioramento dei servizi offerti e dei flussi, ma 109 anche la ATTIVITà DI MEDIAzIONE INTERculTuRAlE sanitari, senza dimenticare la manutenzione delle aree cortilive e degli spazi esterni. strutturazione dei percorsi individuali e di offerte formative per accompagnare il personale interno.

aMBItI DI INtErVENto

L’O

“Dal 1993 a fianco di chi è in stato di bisogno, anche temporaneo, senza distinzione di categorie.”

I numeri de L’Ovile

“Il padrone del servizio è il bisogno”

AMBITI DI INTERVENTO

cooperativa di solidarietà sociale

Servizi pulizie per uffici e studi professionali Servizi di sanificazione e igienizzazione per ambienti industriali (aree di produzione e cortilive) Servizio pulizie civili e aree condominiali Sanificazione luoghi ad alta frequentazione: strutture pubbliche, sanitarie, istituti religiosi, centri commerciali Manutenzione aree cortilive private e pubbliche

L’Ovile assicura un servizio efficiente e sicuro, in linea con le esigenze dei clienti e nel totale rispetto degli orari lavorativi e della riservatezza degli ambienti. Gli strumenti e le attrezzature utilizzate sono totalmente conformi alle principali norme antinquinamento acustico e ambientale, a garanzia della qualità e dell’affidabilità dei servizi offerti, tutti con tariffe altamente competitive. L’organizzazione e la flessibilità del servizio consente di rispondere alle esigenze dei clienti, personalizzando la programmazione degli interventi con presenze settimanali, quotidiane e su più momenti al giorno. Il tutto senza creare interferenze con gli orari lavorativi. Il settore delle pulizie nasce dal desiderio e dall’esigenza della cooperativa di creare occasioni di inserimento lavorativo “al femminile”, offrendo a donne segnate dal disagio o in situazione di difficoltà occupazionale un’opportunità lavorativa anche part-time.

AGRICOLO

Il settore agricolo de L’Ovile nasce nel 1999 a seguito della donazione in comodato d’uso di due poderi alla cooperativa, uno da parte di un socio e l’altro dalla Fondazione Manodori. I campi, situati a San Tomaso della Fossa (fraz. Bagnolo in Piano) e a Sabbione (fraz. Reggio Emilia), ricoprono un totale di 16 ettari (55 biolche) di terra. In linea con la tradizione della nostra terra, L’Ovile ha avviato i campi principalmente alla coltivazione della vigna e in minima parte a quella del frumento. Questo permette a L’Ovile di offrire un lavoro stagionale di potatura o vendemmia a lavoratori svantaggiati in cerca di occupazione.

1 2 3

AMBITI DI INTERVENTO Coltivazione campi Servizio agricolo conto terzi Progetto di allevamento bovino per la produzione lattiero casearia

Ogni annO il SETTORE OCCuPA in media 15 LAVORATORI STAgIONALI

INSERIMENTO LAVORATIVO Il settore agricolo de L’Ovile si sviluppa nell’ottica di offrire inserimenti lavorativi stagionali, anche part-time, a uomini e donne in stato di difficoltà. Attraverso il servizio agricolo conto terzi e il progetto di allevamento, la cooperativa sta cercando di incrementare il numero e la tipologia degli inserimenti, per avviare nuove professionalità e campi di impiego non solo stagionali ma anche continuativi nel tempo.


Brochures commerciali

Bilancio sociale La cooperativa sociaLe L’oviLe

BIlanCIO

sociaLe

La Cooperativa di solidarietà sociale L’Ovile nasce nel 1993 con l’obiettivo di proporre percorsi riabilitativi a persone in disagio sociale ed economico, attraverso l’accoglienza e l’inserimento lavorativo. L’Ovile intende valorizzare le capacità delle persone, promuovendo l’integrazione sociale e coinvolgendo i diversi portatori di interesse del territorio in cui opera.

2011

I valori

L’Ovile

accogLienza cuLturaLe

corresponsaBiLità

cooperativa di solidarietà sociale ispirazione

rispetto deLLe diversità

centraLità senso di deLLa persona appartenenza

eticità economica, finanziaria e sociaLe

cristiana

Attività svolte L’Ovile è una cooperativa di tipo Misto B-A (L. 381/91):

settore accogLienza socio assistenziaLe (a)

settore inserimento Lavorativo (B)

Beneficiari 2011

3.354

3

colloqui/consulenze per ufficio stranieri

Area Intercultura

109

attività di mediazione interculturale

aree

4 aree

Area Giustizia

4 persone accolte 2 strutture

Area Salute Mentale

23 persone accolte 4 strutture

Area Ambiente Area Laboratori Area Pulizie Area Agricola

15 persone inserite in tirocinio 122 dipendenti di cui 50 svantaggiati

2008 - Certificazione di qualità ISO9001:2008 del Servizio di Progettazione ed erogazione di servizi di riabilitazione psico-sociale residenziale e del Servizio di Progettazione ed erogazione dei servizi di raccolta carta e cartone, gestione stazioni ecologiche attrezzate, servizi di differenziazione ed imballaggio rifiuti non pericolosi. 2011 - Certificazione di qualità ISO9001:2008 del Servizio di Progettazione ed erogazione di servizi di inserimento lavorativo.

Soci SOCI Lavoratori

66

SOCI voLontari

40

SOCI di comunità

64

totaLe

capitaLe sociaLe

prestito sociaLe €10.726,09 SOCI lavOratOrI

2010 €135.000,00 2011 €184.638,00

€2.009,90 SOCI vOlOntarI €5.320,36 SOCI dI COmunItà Risultati economici

tOtalE €18.056,35

Il numero di dipendenti de L’Ovile sta seguendo, negli ultimi anni, un trend di crescita sostanzialmente po2011 sitivo. Nel 2011, i lavoratori sono complessivamente 122 , impiegati, prevalentemente, nei Settori Ambiente, quota di ristorno pari a 40.000 € ai soci lavoratori: il 75% confluisce nel capitale fatturatO nEttO € 3.795.248,00 sociale, mentre il 25% rimane al socio lavoratore. Assistenziale e Laboratori.

tOtalE attIvO dI BIlanCIO € 3.136.356,00

addetti assunti a tempo indeterminato

co.co.pro

per la particolare tipologia di attività svolta da L’Ovile prevalgono i dipendenti uomini. Per offrire maggiori opportunità alle donne sono stati attivati i settori pulizie e assemblaggio.

2%

utIlE nEttO € 44.701,00 1,1% dEl valOrE dElla PrOduzIOnE COmPlESSIvO

vaLore aggiunto:

22% addetti svantaggiati

43%

60%

della ricchezza prodotta

dEStInatO aI COStI deL personaLe dipendente

per un impegno complessivo di € 2.409.002

L’Ovile e l’ambiente

dIPEndEntI dI

15 nazIOnalItà dIffErEntI 408 OrE dI408 fOrmazIOnE OrE dI fOrmazIOnE nEl 2011 nEl 2011 60 PErSOnE 60COInvOltE PErSOnE COInvOltE

Il forte numero di stranieri impiegato in cooperativa ha stimolato la creazione di un gruppo di studio volontario chiamato Ovile-Genti, composto da dipendenti e soci, che collabora con altre realtà territoriali per sviluppare progetti di cooperazione internazionale con i paesi di provenienza dei dipendenti de L’Ovile.

meccanismi di mutuaLità interna

I nostri stakeholder OSC COnSO ar rO rz mEr IO SOCIE tà CIv O IlE ClIEntI PrIva tI

Inserimento lavorativo svantaggiati

fInanzIatOrI

L’inserimento lavorativo rappresenta da sempre uno dei principali obiettivi de L’Ovile, che, in vent’anni di attività, ha accompagnato verso l’autonomia molte persone con le loro famiglie, attraverso la strutturazione di percorsi e progetti personalizzati.

aumento SOCI SvantaggIatI rISPEttO al 2010 quOta lavOratOrI SvantaggIatI CErtIfICatI InSErItI nEl 2011 40% aumento dI lavOratOrI CErtIfICatI InSErItI dEl 2% discipLina deLLe cooperative sociaLi. Legge 8 novemBre 1991, n. 381 (g.u. n. 283 deL 3 dicemBre 1991) art. 4 - Persone svantaggiate 1. nelle cooperative che svolgono le attività di cui all’articolo 1, comma 1, lettera b), si considerano persone svantaggiate gli invalidi fisici, psichici e sensoriali, gli ex degenti di istituti psichiatrici, i soggetti in trattamento psichiatrico, i tossicodipendenti, gli alcolisti, i minori in età lavorativa in situazioni di difficoltà familiare, i condannati ammessi alle misure alternative alla detenzione previste dagli articoli 47, 47-bis, 47- ter e 48 della legge 26 luglio 1975, n. 354, come modificati dalla legge 10 ottobre 1986, n. 663. Si considerano inoltre persone svantaggiate i soggetti indicati con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro del lavoro e della previdenza sociale, di concerto con il ministro della sanità, con il ministro dell’interno e con il ministro per gli affari sociali, sentita la commissione centrale per le cooperative istituita dall’articolo 18 del citato decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577, e successive modificazioni. 2. le persone svantaggiate di cui al comma 1 devono costituire almeno il trenta per cento dei lavoratori della cooperativa e, compatibilmente con il loro stato soggettivo, essere socie della cooperativa stessa. la condizione di persona svantaggiata deve risultare da documentazione proveniente dalla pubblica amministrazione, fatto salvo il diritto alla riservatezza. convenzione quadro per i programmi di inserimento Lavorativo in cooperative sociaLi ex art. 22 deLLa L.r. emiLiaromagna n. 17/2005 l’art.22 della legge regionale 1 agosto 2005, n.17, prevede che le Province possano stipulare apposite convenzioni quadro con le associazioni imprenditoriali, i sindacati, le associazioni di rappresentanza delle cooperative sociali, finalizzate all’integrazione lavorativa di persone disabili presso le cooperative sociali di tipo “B” o i loro Consorzi, nei confronti delle quali i datori di lavoro privati si impegnino ad affidare commesse di lavoro. nel 2011 L’ovile ha attivato con la Provincia di reggio Emilia due convenzioni, che hanno consentito l’assunzione di 5 persone part-time e l’inserimento di 3 tirocini.

IrEn

1. Momenti d’incontro per i soci (di aggregazione e di formazione) 2 . Ristorni (bilancio 2012) 3. Mutua sanitaria integrativa (da aprile 2012) 4. Prestito sociale al 3% 5. Conti correnti e credito a condizioni agevolate presso alcune banche

La cooperativa è molto attenta alle necessità familiari dei lavoratori, sia nella gestione dei turni di lavoro che nella tipologia lavorativa in cui inserire un operatore.

prestito sociaLe

L’Ovile ha impostato un percorso per il monitoraggio dei propri consumi, finalizzato a contabilizzare gli impatti ambientali della cooperativa. Con il trasferimento de L’Ovile in una nuova sede, nel 2011, è stato avviato un nuovo sistema di raccolta delle informazioni. Le prime iniziative sono state attivate: • Risparmio energetico - adozione di un regolamento interno per l’utilizzo di elettricità e riscaldamento, finalizzato al risparmio energetico ed alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti; • Materie prime utilizzate - l’unica materia prima acquistata da L’Ovile è un film plastico che serve per imballare le riviste. Tale materiale è utilizzato quasi interamente ed i pochi scarti sono riciclati; • Rifiuti prodotti - scarti di film plastico o di cartone da imballaggio assimilabili ai rifiuti urbani; • Raccolta differenziata - negli uffici si raccolgono carta, toner e pile e, nell’area ristoro, sono disponibili i bidoni per effettuare la raccolta differenziata di carta, plastica e lattine; • Energie rinnovabili - è in atto uno studio di valutazione per inserire sulla sede de L’Ovile un impianto fotovoltaico; • Integrazione di criteri “verdi” di acquisto: • Parco mezzi: su un totale di 40 mezzi, Porter elettrici (16%), mezzi a bifuel metano/benzina (18%) e bifuel gpl/benzina (3%). • Scelta di prodotti Equo e Solidali per ceste natalizie destinate a dipendenti e soci e per distributori automatici nell’area ristoro della sede.

I OCIazIOn

aSS

SOCI

I

ItOr

fOrn

lICO PuBB EntE vErI PO

atIvE

OOPEr

L’Ovile COnfC

ParrOCChIE

dIPEndEntI SErvIz I SOCsolidarietà cooperativa di sociale IalI uEPE /m gI agISt Car udIzIar ratura Ia Ita S

Rapporti con la comunità locale Rete cooperativa • Adesione a Consorzio Oscar Romero • Adesione a Confcooperative Reggio Emilia • Coordinamento tra L’Ovile, La Vigna e Camelot nell’ambito della convenzione con Iren • ATI con Coop.Creativ e Coop.Il Piccolo Principe per la gestione di servizi educativi in ambito scolastico e di servizio • Collaborazione con L’Eco di Rubiera per inserimenti lavorativi Reti di terzo settore • Collaborazione con Assoc.Rabbunì, organizzazione che si occupa del reinserimento sociale di donne vittime del fenomeno della tratta. • Adesione ad Assoc.COLORE - Cittadini contro le mafie, nata per prevenire i rischi di infiltrazioni mafiose a Reggio Emilia. Reti territoriali • Collaborazione con Servizi Sociali, UEPE, Magistratura di sorveglianza, Parrocchie, Caritas • Collaborazione, nel 2011, a diverse iniziative sul territorio, con istituzioni, università, imprese, enti pubblici.

Rete economica

cLienti e committenti 2011

PuBBlICO

Attualmente le strutture di Catrin offrono: • 4 catene di produzione confezionamento� • 1 laboratorio di produzione� • 1 laboratorio di ricerca • layout magazzino ricezione 250 bancali euro pallet a rotazione. • Produzione giornaliera oltre 1.000 kg di emulsioni e/o detergenti in bulk. • Confezionamento di vasi, flaconi, fiale e tubi con una capacità complessiva di 40.000 pezzi al giorno. PREMESSA

t. determinato

55%

QUANDO NATURA E SCIENZA S'INCONTRANO Il ramo "BIO" dell'azienda, forte di oltre 15 anni di esperienza, nasce dall'esigenza di creare prodotti assolutamente naturali ma efficaci, privi di additivi chimici com il sodium lauryl sulfate, il carbomer, i silicon, i parabenii ecc. ed altre sostanze di derivazione animale dannose alla salute e all’ambiente. Tutto questo proponendo prodotti testati e dermocompatibili a scarsa tossicità e con assenza di effetti indesiderati sull’uomo e a basso impatto ambientale Catrin pone la sua esperienza nella continua ricerca, fornendo il proprio contributo allo sviluppo di una vera coscienza del naturale, del benessere e una maggiore consapevolezza nell'utilizzo di sostanze che non alterino gli equilibri del corpo umano, nel rispetto dell’ambiente e della natura, attraverso produzioni ecologicamente compatibili. L’azienda ha contatti di natura scientifica, culturale ed istituzionale con organismi di controllo e certificazione, che garantiscono i consumatori sull'utilizzo dei prodotti, oltre che soddisfarne le aspettative attraverso una definizione corretta, trasparente e completa di Eco Bio Cosmesi. Inoltre tutte le nostre produzioni viene utilizzata acqua frequenzializzata con il metodo di Johann Grander. CERTIFICAZIONI Dal 2000 Catrin vanta il riconoscimento della propria qualità anche da parte dei più importanti enti che garantiscono i consumatori sull’utilizzo dei prodotti: ICEA-ECOBIOCOSMESI Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale

€ 896.201,59

ICEA-BIOCOSMESI Istituto per la Certificazione Ambientale

PrIvatO PrOfIt

ICEA-COSMOS ORGANIC Certificazione Biologica Europea

PrIvatO nO PrOfIt

ICEA-COSMOS NATURAL Certificazione Biologica Europea

€ 2.738.428,79 € 87.011,10

CATRIN

t. indeterminato

L’OVILE

2011 +2.89% IntErCultura · gIuStIzIa · SalutE mEntalE · agrICOltura · laBOratOrI · PulIzIE · amBIEntE tipoLogia di contratto 2011

2011 + 37,76%

CATRIN + L’OVILE

Dipendenti cooperativa di solidarietà sociale

STANDARD E TREND

L’Ovile

un progetto di Catrin srl e l’Ovile cooperativa sociale

60% ha nazionalità italiana 38% risiede nel Comune di Reggio Emilia 70% circa sono uomini 52% ha un’età compresa tra i 31 ed i 50 anni 62% ha un’anzianità associativa compresa tra 1 e 10 anni

170

Gli elementi che contraddistinguono i laboratori sono: • professionalità • flessibilità produttiva • qualità garantita in ogni fase di lavorazione

tel. 0522 690186 | info@studioilgranello.it | www.studioilgranello.it


WEB Sito


Newsletter

Facebook newsletter

L’Ovile

n. 14 - Maggio 2013

con l’estate arrivano le nuove attività educative

Centri estivi Maia 2013 Esplorare, conoscere e giocare nella natura

Novitá al Consorzio Oscar Romero

Nuovo CdA e nuova Presidente

“Il lupo, l’aquila e il gigante”

Incontro con il Vescovo Massimo

6 Giorni di campo natura con Maia

Restiamo ancorati all’amore di Dio!

Formazione per tutti

Dichiarazione dei redditi per soci e lavoratori

Essere soci in una Cooperativa Sociale

È nata l’associazione “Riparo” Un nuovo strumento della Cooperativa per i fratelli e le sorelle immigrate

Convenzione CAF-CISL

Centri estivi Maia 2013 Esplorare, conoscere e giocare nella natura Anche quest’anno Maia offre alle famiglie dei territori di Reggio Emilia e Modena centri estivi con una forte impronta ambientale. Tutte le proposte hanno un’impronta ludico-didattica innovativa e sono rivolte a bambini desiderosi di imbarcarsi in una straordinaria avventura in ambiente, impazienti di esplorare il territorio alla scoperta degli animali più bizzarri e delle piante più strane, come veri naturalisti… Grazie ai più diversificati ambienti naturali - oasi naturalistica o campagna che sia - è possibile scoprire come dopo solo pochi passi possiamo ritrovarci in un posto completamente nuovo pieno di curiosità e storia. Passeggiate, giochi naturalistici, laboratori scientifici, di riciclo creativo ma anche attività sportive, giochi di gruppo e attività sensoriali sono il pane quotidiano delle proposte Maia. I campi estivi previsti sono: “NaturaAvventura” a S.Bartolomeo - Reggio Emilia, “Sulla stessa Arca” presso l’Oasi WWF di Marmirolo - Reggio Emilia, “Estate in fattoria” presso La Falda - Campogalliano (MO), “L’orchestra della natura” a Spilamberto (MO). Tutte le informazioni sono disponibili su www.coopmaia.it/centriestivi2013.html oppure chiedendo a Federica Santi allo 0522/343238.

“Il lupo, l’aquila e il gigante” 6 Giorni di campo avventura con Maia Maia e Coop L’Ovile organizzano un campo avventura di 6 giorni alle pendici del Gigante Cusna, nel cuore del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano! Territorio di caccia del branco, luogo ideale per inseguire le tracce del lupo! Le giornate trascorreranno tra escursioni, laboratori scientifici, passeggiate alla scoperta degli abitanti segreti della montagna e attività serali illuminati dalla sola luce delle stelle per ascoltare silenzi, percepire fruscii e lontani ululati! Il Lupo, ma non solo, sarà la nostra guida in questa esperienza nella natura. I ragazzi al campo saranno guidati da esperti Educatori Ambientali appassionati di natura e da ricercatori ed esperti del Parco Nazionale, che ci sveleranno le loro tecniche di studio e i segreti del lupo senza alcun disturbo per lui e senza pericoli per noi! Alloggeremo presso il Rifugio Monte Orsaro, situato a 1300 m di quota ai piedi del “Gigante”. Il rifugio è facilmente raggiungibile dal paese di Monte Orsaro (Febbio), ed è adagiato in un soleggiato pianoro circondato da bellissimo prato, che non mancheremo di utilizzare per le nostre attività. La vita al rifugio è una buona occasione per imparare divertendosi: essenzialità e spirito di gruppo! Tutte le informazioni sono disponibili su www.coopmaia.it/centriestivi2013.html oppure chiedendo a Marco allo 0522/343238 o al 328/7695155.

Incontro con il Vescovo Massimo Restiamo ancorati all’amore di Dio! Mercoledi 24 aprile una piccola delegazione della Cooperativa composta da Valerio, Silvio, Mattia, Ines e Simone ha incontrato il vescovo Massimo, a cui era stata chiesta udienza nella lettera di benvenuto pochi giorni dopo il suo ingresso in Diocesi. Durante l’incontro è stata presentata al Vescovo la Cooperativa con le sue attività e i suoi numeri: padre Massimo si è dimostrato interessato facendo anche molte domande. Simone gli ha poi parlato delle iniziative del ventennale e in particolar modo dell’incontro previsto per ottobre su “Chiesa e povertà” a cui lo abbiamo invitato a partecipare. A conclusione dell’incontro, il Vescovo ci ha paternamente esortato a rimanere ben saldi alle nostre radici perché, ha detto, “anche un albero molto rigoglioso se perde le sue radici secca”. Ci ha ricordato di essere caritatevoli tra di noi perchè “se non usiamo la carità tra di noi come potremo fare a usarla con gli altri che accogliamo? L’uomo per sua natura non sempre è buono, solo se rimaniamo ancorati all’amore e alla carità di Dio riusciremo a far qualcosa di bene per gli altri. Siate esigenti con voi stessi ed esigete”.

È nata l’associazione “Riparo” Un nuovo strumento della Cooperativa per i fratelli e le sorelle immigrate Consapevoli delle necessità legate all’immigrazione, in particolare della zona della montagna, è nata in seno alla Cooperativa l’associazione di promozione sociale “Riparo”, con l’intento di a condividere e provare a rispondere ai bisogni dei fratelli e delle sorelle immigrate. L’Associazione è nata dalla consapevolezza di non poter fare tutto come Cooperativa, e quindi dalla necessità di avere un ulteriore strumento di “servizio” per perseguire al meglio i nostri scopi e le nostre finalità. Oltre a tutti i membri del CdA de L’Ovile, fanno parte della neo-nata associazione anche tanti altri soci lavoratori. A formare il primo Consiglio direttivo dell’Associazione sono stati designati: Fabio Guglielmi (presidente); Silvio Bertucci (vice presidente); Maurizio Gozzi (segretario); Monica Incerti Telani e Simone Lusuardi (consiglieri). Diamo il benvenuto alla nuova Associazione e auguriamo buon cammino agli amministratori-direttivi.

Novitá al Consorzio Oscar Romero Nuovo CdA e nuova Presidente Durante l’assemblea di approvazione del bilancio del Consorzio Oscar Romero si è svolta l’elezione delle nuove cariche sociali: è stato definito il nuovo Consiglio di Amministrazione (in cui la Coop L’Ovile è rappresentata dal presidente Valerio Maramotti) e designati il nuovo presidente (Emma Davoli, Coop Coress) e vicepresidente (Mirella Battistoni, Coop Elfo, con delega sull’Ambientale). La nuova presidenza è un cambio importante per la realtà Consortile che ridefinisce, dopo tanti anni di conduzione esperta e di alto profilo di Mauro Ponzi, uno degli elementi di riconoscibilità del Consorzio stesso. Vogliamo esprimere un profondo ringraziamento a Mauro e manifestargli tutta la nostra stima per la chiarezza e l’onestà di valori che ha profuso in tutto il suo lungo mandato. Auguriamo alla nuova presidente e al nuovo consiglio buon lavoro e un buon cammino, garantendo la fedeltà e massima collaborazione de L’Ovile.

Formazione per tutti Essere soci in una Cooperativa Sociale Sono cominciati gli incontri formativi per i soci riguardanti il significato dell’essere soci in una cooperativa sociale e i diritti e i doveri del socio, con particolare riferimento alla realtà de L’Ovile. Il primo incontro di mercoledì 24 aprile, tenuto da Vanni Ceccardi, ha suscitato molto interesse nei soci partecipanti. Diamo appuntamento a tutti per il prossimo incontro previsto per l’11 giugno alle 20,30 presso la sala riunioni. Vi aspettiamo in tanti, ricordando che gli incontri sono aperti anche ai lavoratori non soci e a tutti coloro che intendano far domanda di ammissione a soci prossimamente.

Dichiarazione dei redditi per soci e lavoratori Convenzione CAF-CISL In occasione della dichiarazione dei redditi, anche quest’anno soci e lavoratori della cooperativa potranno usufruire della convenzione stipulata, recandosi presso tutte le sedi CAF-CISL della provincia di Reggio Emilia per la compilazione dei modelli 730. Il servizio è erogato previo appuntamento telefonico direttamente con la sede interessata. I prezzi convenzionati sono: 38,50 euro per redditi imponibili fino a 25.000 euro; 46,50 euro per redditi imponibili oltre 25.000 euro. Per maggiori informazioni e chiarimenti prima della compilazione dei redditi, è poscooperativa di solidarietà sociale sibile chiamare il centralino della sede centrale al numero 0522/357555.

L’Ovile L’Ovile

cooperativa di solidarietà sociale

DESTINA IL TUO

5X1000 A COOP L’OVILE.

piccolo gesto grande raccolto

L’Ovile cooperativa di solidarietà sociale Via de Pisis, 9 - Reggio Emilia tel. 0522 271736 - fax 0522 516797 - info@ovile.net - www.ovile.net

tel. 0522 690186 | info@studioilgranello.it | www.studioilgranello.it L’Ovile


EVENTI Natale natale 2012.pdf

1

14/12/12

Maglietta Terremoto 09.30

natale 2012.pdf

4

14/12/12

09.31

C

M

Y

MY

CY

CMY

K

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

Campagna 5X1000 studioilgranello.it

CM

L’Ovile

cooperativa di solidarietà sociale

piccolo gesto grande raccolto L’Ovile

onlus

cooperativa di solidarietà sociale


Video istituzionale studioilgranello.it

Ventennale

20 anni.. passo dopo passo Dal 1993 lungo la strada abbiamo imparato ad accogliere, a lavorare, a fare comunità e a crescere. Grazie alle persone incontrate. Grazie alle suole consumate.

1993·2013

20 anni.. passo dopo passo

1993

PrPorod du u

Nel 2013, anno del ventennale,desideriamo festeggiare e aprire la nostra cooperativa alla cittadinanza e ai nostri partner attraverso convegni ed eventi che ci aiuteranno a riflettere sui traguardi raggiunti e sui passi ancora da fare. Il calendario degli eventi sarà visibile e aggiornato su: www.ovile.net/ventennale

da B35 F ilm realizzaattoo da B35 Film - ©©CCooppyyrriigghht Co videeoo realizz t Cooopp. L elloo -- vid . L’’OOvil vilee Graannell io iill Gr ttuuddio S ne S zziioone

2013

201133 arzrozo 20 a - -MMa ativiva pererat cocooop

1993

VVidideeoorreeaalilzizzzaattooinin occa occassione ione del del vv en enteten nnanale le d de ellalla

2013

1993·2013

tel. 0522 690186 | info@studioilgranello.it | www.studioilgranello.it


EVENTI Locandine, volantini, mailing

Giovedì 7 marzo 2013 ore 16.30 - 19.30

Museo di Storia della Psichiatria - Padiglione Lombroso Via G. Amendola, 2 - Reggio Emilia Incontro - Dibattito

Una via d’Uscita

Contraddizioni ed opportunità per il superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari Discutono il libro “Una via d’uscita” di Virgilio de Mattos, recentemente tradotto in italiano: VIRGILIO DE MATTOS, professore di Criminologia e Scienze Politiche a Belo Horizonte, nello Stato di Minas Gerais in Brasile, autore del libro VALERIA CALEVRO, Direttore Sanitario dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Reggio Emilia IVAN GALLIANI, professore associato di Medicina Legale dell’Università di Modena e Reggio Emilia ERNESTO VENTURINI, psichiatra, già incaricato quale esperto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità Coordina: MAURIZIO GOZZI, L’Ovile Cooperativa di Solidarietà Sociale Porteranno un saluto istituzionale: MATTEO SASSI, Assessore al welfare del Comune di Reggio Emilia, GADDOMARIA GRASSI, Direttore del Dipartimento Salute Mentale dell’AUSL Reggio Emilia. Il 31 marzo 2013 è prevista dalla legge la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Nessuno, tuttavia, sarà in grado di dare seguito a questa norma. In ogni caso, in questi mesi, la prospettiva della chiusura ha dato spazio a diverse ipotesi di alternativa: si tratta di alternative al “trattamento”, cioè sul “dove” e sul “come” della Misura di Sicurezza. In questo scenario, quali saranno le garanzie di cura e il rispetto del diritto? Quale destino attende i “nuovi casi” sottoposti a misure di sicurezza? Ma soprattutto è utile ragionare sulla domanda di fondo: a quando una revisione delle norme sulla imputabilità dei folli autori di reato? A quando una compiuta riflessione culturale e normativa per questi quando si trovano privati della libertà e in necessità di cure? Il dialogo fra l’esperienza italiana e reggiana e quella brasiliana dello Stato di Minas Gerais attraverso la testimonianza del prof. Virgilio de Mattos saranno un’importante occasione di confronto e di approfondimento. L’evento è accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia Parteciperanno operatori della psichiatria, della giustizia, associazioni di familiari, realtà del terzo settore.

1993·2013

Allestimenti


Foto ricordo ventennale

tel. 0522 690186 | info@studioilgranello.it | www.studioilgranello.it


Studio il Granello è un’agenzia specializzata nella comunicazione integrata. Il servizio e la consulenza al cliente sono il nostro obiettivo, la qualità il biglietto da visita, la formazione continua delle persone è il nostro impegno quotidiano. Dal 2006 Studio il Granello è cooperativa sociale, un seme coltivato in un ambiente di lavoro specializzato, che cura la crescita professionale di persone segnate dal disagio, nella convinzione che possano maturare una solida esperienza lavorativa unita a una piena integrazione sociale e realizzazione umana.

studio il granello società cooperativa sociale via s. prospero 24 | 42015 correggio (re) tel. 0522 690186 | fax 0522 730470 info@studioilgranello.it | www.studioilgranello.it

Case history Ovile  

Case history Ovile

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you