Page 1

#09

JUNE 2019

Good Style Mag - Good Style Magazine è una pubblicazione trimestrale di G.S.M srls - Via San Sebastiano, 21/23- 57125 Livorno tel. 0586 883219. Registrato presso il Tribunale di Livorno il 19.05.2017 n. 6/2017 - Registro stampa n.1119/2017 VG


Collezione PerlĂŠe Anelli e bracciali in oro rosa, oro giallo e diamanti.

Haute Joaillerie, place VendĂ´me dal 1906

Via Condotti, 15 ROMA Via Montenapoleone, 10 MILANO www.vancleefarpels.com - +39 02 36000028


gs MAG

#09 JUNE 2019 Direttore Responsabile Luca Bracali Vice Direttore Laura Scatena Owner Simone Gonnelli Caporedattore Chiara Melani Redazione Asia Bernardini Grafica Silvia Jean Web&Video Alessia Nigiotti Ginevra Paoli Fotografia Laura Scatena Susi Belianska Relazioni Pubbliche Flaviana Facchini

Collaboratori Emanuele Melani, M.T Delfina Remi, Laura Calafati, Andrea Di Martino Fashion Editor Rosanna Trinchese Valeria J Marchetti Angelina Lepper Progetti Speciali Patrizia Bellon Valentina Riva Traduzioni Sarah Ramspott Agenzia di Comunicazione Frequenzagrafica Stampa ed Editore Bandecchi & Vivaldi Srl

In cover: Giorgio Armani - Courtesy of Giorgio Armani

Un’occasione speciale per completare, insieme, anche questa nuova uscita. Un numero in cui ancora una volta conosciamo nuovi stili, evoluzioni architettoniche, tendenze capaci di affermare e costruire nuove storie. Una cover d’eccellenza, rappresentata dal grande stilita Giorgio Armani che porta in Good Style Magazine 9 la “Sostenibilità” alla quale dedica particolare attenzione. “La consapevolezza di aver creato uno stile è anche uno stile di vita, la capacità di averlo dedicato in ambiti che vanno dalla moda al design…”. Inizia così l’intervista a Giorgio Armani. Possiamo dire che il suo pensiero è in linea con il nostro progetto editoriale che in questi anni riesce sempre più a esplorare ed a far conoscere mondi diversi, composti da storie uniche. Il magnifico evento appena concluso ”Roof-Party” di Palazzo Naiadi Roma, ha dato inizio ad una magica estate, brindando sulla magnifica terrazza a bordo piscina con ospiti d’eccellenza. “Questo numero ha dei numeri”… fresco, dinamico e di piacevole lettura siamo certi che vi accompagnerà per una brillante estate dandovi appuntamento all’evento dell’anno di Settembre a Milano durante la Fashion Week. Buona Estate.

Laura Scatena A special occasion to complete this new release together. An issue where we once again discover new styles, architectural evolutions, and trends that affirm and create new stories. A quintessential cover, featuring the great designer Giorgio Armani who brings “sustainability” to Good Style Magazine 9, something he devotes special attention to. “Being aware of having created a style that is also a lifestyle, with the ability for it to transcend sectors and domains from fashion to design.” Thus starts the interview with Giorgio Armani. We could say that his thinking is in line with our editorial project that in recent years has managed to explore different worlds and make them known, containing unique and established narratives. The magnificent “Roof Party” recently held on a magnificent terrace at Palazzo Naiadi Roma marked the start of a magical summer, celebrating poolside with the finest guests. “This issue is packed with quality...” fresh, dynamic, and pleasant to read we are sure that it will accompany you for a brilliant summer, and serve as a reminder to save the date for the event of the year in Milan in September during Fashion Week. Have a great summer.

Laura Scatena Good Style Magazine è una pubblicazione trimestrale di G.S.M srls - Via San Sebastiano, 21/23- 57125 Livorno tel. +39 0586 883219. Registrato presso il Tribunale di Livorno il 19.05.2017 n. 6/2017 - Registro stampa n.1119/2017 VG ©G.S.M. srls. Tutti i diritti riservati. Manoscritti e foto originali, anche se non pubblicati, non si restituiscono. È vietata la riproduzione, seppur parziale, di testi e fotografie.

6

Good Style Magazine

June

BLACK BELT, Peter Marino

Venini S.p. A . Fondamenta Vetrai, 50 - 30141 Murano - Venezia - I www.venini.com

Milano - Venezia - Murano - Tokyo


10

24

10

Interview

52

Contents

56

52

Urban Pleasure

24

56

Whatchs

Gourmand

A Golden Time

Ricerca dell’essenzialità

32

88

Rosè

Good Style Magazine

June

88

Hotel

Giorgio Armani

Fashion

8

32

Automotive

Rarità e prestazioni

september

Good Style Magazine

9


ICONIC INTERVIEW

ICONIC INTERVIEW

La sostenibilità

è per me un argomento centrale, una questione di etica prima che di strategia, perché l’attenzione per l’ambiente dovrebbe riguardare tutti in quanto abitanti del pianeta. utto ha avuto inizio a Firenze con Giovanni Battista Giorgini. Oggi, al Gruppo Armani fanno capo i marchi Giorgio Armani, Emporio Armani, A/X Armani Exchange, Armani Privé e Armani/Casa, che cosa significa essere il rappresentante di una delle ultime compagnie privately owned nel settore moda? È un orgoglio e una grande responsabilità, come designer, come imprenditore e come italiano: la consapevolezza di aver creato uno stile che è anche uno stile di vita, la capacità di averlo declinato in ambiti che vanno dalla moda al design, l’orgoglio di essere riuscito a diffonderlo nel mondo e la convinzione di aver fatto tutto a modo mio. Sono arrivato fino a qui perché non ho subito condizionamenti.

T

GIORGIO armani Autore Chiara Melani

Nel lontano ‘ 82 la rivista Time, a sorpresa, gli dedica la copertina consacrandolo uomo dell’ anno, onore che nel campo della moda era toccato prima soltanto a Christian Dior. “E’ l’ italiano più interessante che sia mai sbarcato nel nostro continente dopo Christopher Colombo”, dicono di lui in America. Membro indiscusso dell’Olimpo dei Grandi Artisti della Storia, oggi Giorgio Armani, si racconta in un’intervista esclusiva per il nostro Magazine, in un effluvio di narrazione d’arte e design. Back in 1982 he was surprisingly featured on the cover of Time Magazine, appointing him as man of the year, an honor that in the field of fashion had only been previously given to Christian Dior. “He is the most interesting Italian that has ever landed on our continent after Christopher Columbus,” Americans say of him. He is an undisputed member of the Olympus for Great Artists throughout History, and today Giorgio Armani speaks in an exclusive interview for our magazine, radiating narrative art and design.

10 Good Style Magazine

June

Armani/Casa. Ci racconti del suo approccio progettuale. Per lei hanno più importanza lo spazio o gli input dei clienti? Parto sempre dagli spazi e dalla loro funzione per elaborare progetti su misura. Gli input dei clienti in questo senso sono fondamentali. Attraverso il mio Interior Design Studio Armani/Casa offro oramai da molti anni - dal 2003 - sia a privati sia a property developers un servizio che parte dalla fase concettuale per arrivare alla supervisione dell’esecuzione del progetto. Lo studio elabora, con la mia supervisione, soluzioni creative specifiche, che sono sempre il risultato di una scrupolosa attività di ricerca architettonica, formale e dei materiali, tenendo sempre conto del contesto culturale, della geografia del luogo e dell’edificio in cui si opera.

ENGLISH TEXT

It all started in Florence with Giovanni Battista Giorgini. Today, with the Armani Group headlined by its preeminent brands Giorgio Armani, Emporio Armani, A|X Armani Exchange, Armani Privé and Armani/Casa, what does it mean to be the representative of one of the last privately-owned companies in the fashion industry? It is a source of great pride and great responsibility, as a designer, as an entrepreneur and as an Italian: being aware of having created a style that is also a lifestyle, with the ability for it to transcend sectors and domains from fashion to design, the pride in having successfully spread it around the world and the conviction of having done everything on my own terms. Not succumbing to the conditioning has brought me to where I am today. Armani/Casa. Tell us about your design approach. What is more important to you, the space or the input from clients? When developing bespoke design projects, the spaces and their intended functions always serve as my starting point. Although, client input in this regard is fundamental. For a number of years now - since 2003 - my Armani/ Casa Interior Design Studio has been the vehicle for offering both private individuals and property developers a comprehensive service beginning with the conceptual design phase right through to supervising the execution of the project. Under my supervision, the studio develops specific creative solutions, which are always the result of scrupulous research into architecture, form and materials, moreover, taking into account the cultural context, the geography of the place, and the building structure within which one operates.

Il senso di Giorgio Armani per il design. Per me il design consiste nella creazione di oggetti, ambienti, abiti che durino nel tempo senza perdere il loro fascino e che sappiano esaltare la personalità di chi li sceglie. È un principio che applico a tutto. È un fatto di gusto, e il mio gusto predilige la linearità sofisticata.

The Giorgio Armani sense of design. For me design consists of the creation of objects, environments, and garments that endure over time without losing their appeal or the ability to enhance the personality of those who have selected them. It is a principle that I apply to everything. It is a matter of taste, and my taste reflects a predilection for sophisticated linearity.

Come definirebbe lo stile di Armani/Casa? Uno stile essenziale ma prezioso, mai eccessivo: la bellezza ottenuta con linee semplici, materiali sofisticati, lavorazioni di altissima qualità. Un’estetica sempre legata alla funzionalità, perché l’ambiente in cui si

How would you define the style of Armani/Casa? A preciously essential style, that is never excessive: beauty is delivered with simple lines, sophisticated materials, workmanship of the highest quality. Aesthetics and functionality inextricability linked together, ensuring the June

Good Style Magazine

11


ICONIC INTERVIEW

vive deve essere adatto alla persona, un luogo dove ci si senta a proprio agio. Tutti questi elementi creano inevitabilmente un’estetica atemporale, perché quello che è bello, elegante, semplice e lineare è destinato a non stancare mai.

environment in which one lives is in synch with the person, thus becoming a place that makes one feel completely at ease. These are all elements that create inevitable timeless aesthetics, because something that embodies beauty, elegance, simplicity and linearity is destined to never go stale.

Come ha coniugato lo stile di Armani Casa con le sue idee creative dell’universo fashion? Sono sempre stato interessato a proporre un’innovazione costante e sottile: in questo modo il classico viene costantemente ripensato, ammorbidito e reso più fluido, con un risultato sempre attuale. Il principio vale per la moda come per la casa: il legame sta in questo. Mi piace pensare che il mio lavoro venga percepito come in continuo divenire; senz’altro non è vittima delle tendenze che si estinguono dopo sei mesi, e che si rincorrono spesso senza una consistenza e una solidità, come nella moda, così nel design.

How did you combine the Armani Casa style with your creative ideas from the fashion universe? I have always taken an interest in promoting ongoing and subtle innovation: this is the manner in which the classic is constantly being reinvented, softened and made more fluid, thereby resulting in its being updated. The principle is applicable to fashion just as to the home: therein lies the link. I like to think that my work is perceived to be constantly evolving; it is certainly not a victim of trends that die after six months, and that often chase after each other with neither consistency nor solidity, as in fashion, so in design.

GIORGIO armani Cosa significa essere ‘sostenibili’? Crede che il mercato vada “educato’” su questi temi? La sostenibilità è per me un argomento centrale, una questione di etica prima che di strategia, perché l’attenzione per l’ambiente dovrebbe riguardare tutti in quanto abitanti del pianeta. Nell’industria della moda, per via della sua stessa natura che consiste nell’offrire capi nuovi ogni stagione, l’argomento è certamente complesso. Nel mio piccolo, mi sento sostenibile: propongo abiti e oggetti che durano, che possono essere indossati e utilizzati anche a distanza di anni. Anche se non penso che vada considerato sostenibile solo chi si limita a proporre una capsule realizzata ad esempio con tessuti ecologici, mi interessa la ricerca di materiali innovativi in questo senso. Di recente, ad esempio, anche nella collezione Casa ho utilizzato una materia nata dal riciclo e dalla rigenerazione di altri materiali, sostenibile e inventiva, per uno dei miei nuovi pezzi di design: è l’intreccio di fibre sintetiche e sostenibili per il set di portacandele Osamu. In questi termini, come ricerca e sperimentazione inserito in una

12 Good Style Magazine

June

What does being “sustainable” signify? Do you believe that the market should be “educated” on these issues? Sustainability represents a central theme for me, as a matter of ethics rather than strategy, because attention to the environment should concern all of us as inhabitants of this planet. In the fashion industry, due to its very nature, which consists of offering new items every season, this is certainly a complex issue. In my own small way, I feel that I act in a sustainable manner: in offering clothing and objects that stand the test of time, that may be worn and used even years later. Since I don’t think that the label of “sustainable” belongs only to those who produce capsules made for example with ecological fabrics, in this regard, I am interested in researching and finding innovative materials. Recently, for example, even in the Casa collection I used a particular material derived from recycling and regeneration of other sustainable and inventive materials, for one of my new design pieces: it is the weave of synthetic and sustainable fibres for the Osamu candle holder set. Framed in these terms, with research and experimentation inserted into a broader vision, I find the theme stimulating.

Giorgio Armani Armani Casa 2019 - 2020 credit SGP

June

Good Style Magazine

13


ICONIC INTERVIEW

Il pragmatismo, unito al gusto essenziale. Ovvero la capacità di sognare, mantenendo concretezza: un equilibrio delicato, che riesco a mantenere senza sforzo, che si traduce in uno stile lineare ma vibrante, puro ma mai freddo. visione più ampia, trovo il tema stimolante. Altrimenti, la sostenibilità è solo un escamotage comunicativo.

Otherwise, sustainability becomes no more than a neat communication trick.

Lei ha unito talento creativo a capacità imprenditoriale. Qual è l’elemento cardine del dna di Giorgio Armani? Il pragmatismo, unito al gusto essenziale. Ovvero la capacità di sognare, mantenendo concretezza: un equilibrio delicato, che riesco a mantenere senza sforzo, che si traduce in uno stile lineare ma vibrante, puro ma mai freddo.

You have effectively combined creative talent with entrepreneurial ability. What is the key element in the Giorgio Armani DNA? It is the essential union of pragmatism and taste. That is the ability to dream, while also retaining concreteness: a delicate balance that I’m able to effortlessly maintain, which translates into a style characterised by its purity and vibrant linearity, without ever being “cold”.

Antesignano o rivoluzionario? Originale e indipendente. Ho fatto sempre tutto a modo mio, rivolgendomi davvero alla gente. Questo mi rende rivoluzionario? Forse. Di certo è una rivoluzione che ho fatto sottovoce.

Forerunner or revolutionary? Original and independent. I’ve always done everything my way, really addressing myself to the people. Does this make me a revolutionary? Perhaps. It is certainly a revolution that I undertook below the radar.

41 punti vendita in 29 Paesi, Armani/Casa, quali saranno le prossime aperture? Per il prossimo futuro è previsto un piano di aperture internazionali, con soluzioni più fluide, modulari, facilmente riconfigurabili per la natura stessa degli oggetti in esposizione, sempre ricercate nella scelta dei materiali. Inoltre, ci sono stati e sono in previsione diversi lavori di restyling: la Ginza Tower di Tokyo è stata da poco riaperta in una versione rinnovata, mentre la boutique Armani/Casa di Los Angeles si ingrandirà quasi del doppio entro l’estate e quella di Parigi riaprirà in autunno con un restyling che segue il modello del flagship store di Milano. Progetti futuri? Armani/Casa è il tassello che completa la mia visione di designer. Mi appaga progettare e arredare spazi. I miei obiettivi sono il consolidamento dell’offerta nell’arredamento e allo stesso tempo nell’Interior Design Studio. Voglio che la mia idea di lifestyle diventi inequivocabile e duratura.

14 Good Style Magazine

June

Armani/Casa, 41 stores in 29 countries, what are the forthcoming openings? For the near future a plan for international store openings is in the works, with more fluid, modular solutions, which remain desirable with respect to the selection of materials, and will be easily reconfigurable based on the nature of the objects on display. Furthermore, various restyling projects have already been undertaken or are planned: the renovated version of the Ginza Tower in Tokyo has recently been reopened, while the Armani/ Casa boutique in Los Angeles will undergo expansion to almost double its current size by the summer, and the Paris store will reopen in the fall after being restyled in the model of the flagship store in Milan. Future projects? Armani/Casa is the component that completes my vision as a designer. I find satisfaction in designing and furnishing spaces. My objectives include consolidating the offerings in furnishings and at the same time in the Interior Design Studio. I would like for my idea of lifestyle to become an unequivocal and enduring concept. armani.it

Giorgio Armani - Armani Casa 2019 - 2020 credit SGP

June

Good Style Magazine

15


ICONIC ARCHITECTURE

ICONIC ARCHITECTURE

Progetta sempre una cosa considerandola nel suo più grande contesto, una sedia in una stanza, una stanza in una casa, una casa nell’ambiente, l’ambiente nel progetto di una città. - Eliel Saarinen -

TREE HOUSES Autore Asia Bernardini

Always design a thing by considering it in its next larger context – a chair in a room, a room in a house, a house in an environment, an environment in a city plan. - Eliel Saarinen -

© Peter Pichler Architecture Tree Houses

16 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

17


ICONIC ARCHITECTURE ICONIC DESIGN

ICONIC ARCHITECTURE

L’immensità della natura boschiva delle Dolomiti è il “contesto” scelto dallo studio milanese Peter Pichler Architecture, con il progetto sostenibile delle case sugli alberi, quale integrazione agli hotel esistenti.

The immensity of the woodland nature in the Dolomites is the “context” chosen by Milanese studio Peter Pichler Architecture, with a sustainable project of tree houses as an integration to existing hotels.

© Peter Pichler Architecture Tree Houses

ENGLISH TEXT

U

na “design experience” per vivere in simbiosi con la natura. Una ripida geometria lignea come struttura dove le dimensioni delle unità vanno da 35-45 metri quadrati su due livelli, quello inferiore è una piccola area lettura / salotto, mentre al piano superiore troviamo la zona notte con un bagno, collegati da una scala interna. Il progetto è concepito come un “slow down “ in cui la natura e l’integrazione dell’architettura svolgono un ruolo primario. “Crediamo che il futuro del turismo sia basato sulla relazione dell’essere umano con la natura. Ben integrato e sostenibile, l’architettura può amplificare questa relazione, nient’altro è necessario”, afferma l’archistar Peter Pichler.

18 Good Style Magazine

June

Its design creates an experience of living in harmony with nature. Each wooden structure is steeply pointed, and dimensions of the units range from 35 to 45 square meters spread over two levels; the lower level is a reading and lounge area, while an internal staircase leads upstairs to a sleeping area with a small bathroom. The project is conceived as a ‘slow down’ where nature and the integration of architecture within it play a primary role. “We believe that the future of tourism is based on the relationship of the human being with nature. Well integrated, sustainable architecture can amplify this relationship, nothing else is needed,” says starchitect Peter Pichler.

peterpichler.eu June

Good Style Magazine

19


ICONIC DESIGN

ICONIC DESIGN

Lo “straordinario quotidiano” di Armani/Casa, presentato in occasione dell’ultimo Salone del Mobile di Milano, nasce da un incontro di sensibilità e gusti, espressione di un’armonica unione tra culture diverse che trasforma in arredi e decorazioni, assonanze e similitudini.

E

lementi naturali per rimandi all’iconografia giapponese: natura, terme, la forma della tsuba, sfumature delle nuvole, paesaggi d’Oriente con alberi e colline per creare imperituri skyline, tonalità effimere che evocano un tramonto o riflessi nell’acqua. Una palette cromatica che cangia dall’azzurro, blu, rosso, all’oro pallido, s’insinuano nelle lavorazioni artigianali di pregio e materiali sofisticati e innovativi. La forma è pura, essenziale, con un tocco unico e contemporaneo che si traduce nella chaise longue Onda la cui particolare curvatura richiama la leggerezza e fluidità delle onde del mare. ArmaniCasa Salone del Mobile 2019 MINI LOGO LAMP

Autore Asia Bernardini

ENGLISH TEXT

Extraordinary Everyday The “extraordinary everyday” from Armani/Casa presented at the latest Salone del Mobile – Milan’s furniture show – comes from an exchange between sensibility and taste, an expression of a harmonious union between different cultures that transforms into furnishings and decorations, parallels and similarities. Natural elements reference Japanese iconography: nature, hot springs, the shape of the tsuba, shades of clouds, Asian landscapes with trees and hills that create never-ending skylines, blended hues that evoke a sunset or reflections on the water. Colors ranging from light blue and blue to red and pale gold are woven into fine artisanal craftsmanship and sophisticated, innovative materials. The clean, pure shape and unique, contemporary touch results in the Onda chaise longue, whose unusual curvature evokes the lightness and fluidity of sea waves. The fine design and unique curvature give it

20 Good Style Magazine

June

sottili e la particolare curvatura, le

conferiscono un’idea di leggerezza che pervade l’intera collezione, così come la scelta dei materiali sofisticati esalta la sua prestigiosa fattura artigianale.

Lo Straordinario

QUOTIDIANO

Gli spessori

ArmaniCasa Salone del Mobile 2019 LINK

June

Good Style Magazine

21


ICONIC DESIGN

Giochi d’intrecci geometrici e decori floreali caratterizzano la zona dedicata alla tavola e si arricchiscono di nuovi elementi ludici come il labirinto Oracle e il divertente gioco memory Oneiros. Questo set è composto da 28 coppie di carte, raffiguranti da un lato schizzi delle passate collezioni Armani/Privé e Giorgio Armani, e dall’altro una texture ricavata dalla carta da parati Ginza. a touch of delicacy that pervades the entire collection, just like how the choice of sophisticated materials magnifies the prestigious craftsmanship. The table area is characterized by games with geometric weaves and floral decorations which are enhanced with new recreational elements such as an Oracle labyrinth game and a fun Oneiros memory game. This set is composed of 28 pairs of cards, with one side depicting sketches of previous Armani/Privé and Giorgio Armani collections, and the other side featuring the texture of Ginza wallpaper. armani.com/casa

ArmaniCasa Salone del Mobile 2019 OLIVER

22 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

23


ICONIC WHATCHES

ICONIC WHATCHES

A Golden Time

Rolex presenta una declinazione in oro giallo 18 ct., del suo Oyster Perpetual Cosmograph Daytona, l’orologio di riferimento degli appassionati di automobili e di velocità. Una nuova reinterpretazione del celebre cronografo progettato per le gare. L’emblematica scala tachimetrica sulla lunetta è sostituita da 36 diamanti taglio trapezio. Sul quadrante pavé laccato nero, i diamanti e la lacca nera s’intrecciano tra i contatori del cronografo color champagne. Otto diamanti in castoni di oro giallo 18 ct. fungono da indici, mentre i numeri arabi 15, 30 e 45, anch’essi in oro giallo 18 ct., rispettivamente posti a ore 3, 6 e 9, completano con eleganza l’insieme. Come ogni orologio Rolex, la nuova declinazione del Cosmograph Daytona vanta la certificazione di Cronometro Superlativo che garantisce prestazioni al polso fuori dal comune.

Autore Chiara Melani

Rolex presents an 18 ct yellow gold version of its Oyster Perpetual Cosmograph Daytona, the watch for those with a passion for cars and speed. It is a new reinterpretation of the famous chronograph designed for races. The emblematic tachymeter scale on the bezel is replaced with 36 trapezoid-cut diamonds. On the black lacquered pavé dial, diamonds and black lacquer intertwine between the counters on the champagne-colored chronograph. Eight diamonds in 18 ct yellow gold settings serve as indices, while the Arabic numbers 15, 30, and 45 are also in 18 ct yellow gold placed respectively at 3, 6, and 9, adding an elegant touch. Like with every Rolex watch, the new version of the Cosmograph Daytona comes with a Chronometer Superlative certification that guarantees performance from a wristwatch that is nothing less than exceptional. rolex.com

Piaget

La collezione 2019 di Piaget risplende di una finitura completamente nuova nel repertorio del suo atelier, emblema del savoir-faire artigianale della Maison. L’alternarsi di luci e ombre su andamenti classici si traduce nell’eleganza dell’ oro rosa, tra trame lavorate a mano ispirate alla natura. Infinite variazioni che creano il risultato finale di un bracciale aderente, un turbinio brillante di vivaci riflessi.

Rolex

The 2019 collection from Piaget shines with a completely new finish from its atelier’s repertoire, an emblem of the Maison’s artisanal savoir-faire. The exchange between lights and shadows on exotic patterns translates into the elegance of pink gold, amidst handcrafted textures inspired by nature. Infinite variations create the final result – a snug bracelet, a brilliant swirl of bright reflections. piaget.com

24 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

25


ICONIC WHATCHES

ICONIC WHATCHES

Il Superocean Héritage II Chronograph 44 Outerknown di Breitling è un orologio da polso che lascia il segno: la cassa nera, il quadrante blu e il cinturino NATO in filo ECONYL® (un materiale innovativo creato dal nylon di scar) blu contribuiscono a farne un’audace dichiarazione di stile. Il colore blu crea anche un legame intenso con gli oceani e il pianeta blu, oggetto dell’impegno del brand di abbigliamento Outerknown e del cofondatore nonché leggenda del surf Kelly Slater. Questo orologio da sub è impermeabile fino a 20 bar (200 metri).

Dolce&Gabbana

Breitling’s Superocean Héritage II Chronograph 44 Outerknown is a wristwatch that makes a mark: black case, bold blue dial and Nato strap crafted from ECONYL® yarn (an innovative material created from nylon waste), making a dramatic style statement. The color blue also creates a powerful link to our oceans and the blue planet, celebrating a partnership with apparel brand Outerknown and co-founder and surf legend Kelly Slater. This diving watch is water-resistant to 20 bar (200 meters). breitling.com

Dolce&Gabbana punta sul fatto a mano anche nell’orologeria e presenta Manifattura Italiana, una collezione esclusiva che rispecchia l’amore degli Stilisti per il tocco dell’uomo e il Bel Paese. La fonte di ispirazione dei sei modelli della linea e delle relative varianti, sono le città italiane con le loro caratteristiche sia storiche sia architettoniche: la dinamicità di Milano, la bellezza di Roma, il fascino di Venezia, la storicità di Palermo, la tradizione orafa di Firenze, la passione di Napoli. Con Manifattura Italiana, Dolce&Gabbana presenta DG 01.01, primo movimento proprio, frutto di un lungo lavoro artigiano e assemblato a mano dai maestri orologiai di Ginevra. Non solo, oltre alla versione DG 01.01, è stata realizzata la preziosa complicazione DG 01.02 che, con un apposito congegno demoltiplicatore della ruota ore, consente una divisione del quadrante in 24 ore. Dolce&Gabbana focuses on the handmade in watchmaking as well, and presents Manifattura Italiana, an exclusive collection that reflects the Designers’ love for an artisan’s touch and the Bel Paese. The source of inspiration for the line’s six models and their variants are Italian cities with their historical and architectural characteristics: the dynamism of Milan, the beauty of Rome, the charm of Venice, the historical importance of Palermo, the goldsmith tradition of Florence, the passion of Naples. With Manifattura Italiana, Dolce&Gabbana presents DG 01.01, its first movement, the result of lengthy labor by artisans and hand-assembled by Geneva master watchmakers. In addition to the DG 01.01 version, the precious complication DG 01.02 has been designed with a special device for reducing the hours wheel, dividing the dial in 24 hours.

Breitling

dolcegabbana.it

26 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

27


ICONIC FASHION

ICONIC FASHION

SICILY

Una storia di bellezza senza tempo Autore Chiara Melani

icily, una parola che racchiude l’universo Dolce&Gabbana: le origini, le tradizioni, i colori, la passione, la femminilità. Presentata per la prima volta nel 2009 è stata sviluppata in molteplici varianti, mantenendone l’essenza: la maniglia ancorata, attraverso maglie metalliche, da entrambi i lati, a due elementi dalla forma cilindrica in metallo, fasciati di pelle. Decorazioni, arte e artigianalità: dalla classica pelle in stampa iguana o dauphine, al crespo leo, alle lavorazioni piccolo punto, crochet con fregi, intaglio, pizzo Sicilia e ricami dorati, fino ai modelli più preziosi in pitone e coccodrillo dipinti a mano. Le Sicily 58 e 62, i cui nomi rappresentano l’anno di nascita di Domenico Dolce e Stefano Gabbana, sono l’evoluzione dell’iconica borsa Sicily. Una borsa sofisticata, strutturata, che continua a impreziosire con la sua identità riconoscibile ed elegantemente femminile. I due modelli sono realizzati in pregiata pelle di provenienza Svizzera e Francese, a cui viene applicato un trattamento speciale che garantisce al pellame un aspetto naturale; la fodera è in nappa tagliata dal pieno fiore della pelle per mantenere le caratteristiche qualitative del materiale.

ENGLISH TEXT

SICILY – A STORY OF TIMELESS BEAUTY Sicily, a word that encompasses the entire Dolce&Gabbana universe: origins, traditions, colors, passion, femininity. Presented for the first time in 2009, it has evolved in many variations while maintaining its essence: the handle that is anchored with metal meshes on both sides to two metal cylinders wrapped in leather. Decorations, art and craftsmanship: from the classic iguana print or dauphine leather and leopard textured leather, to the small stitch craftsmanship, crocheted with decorations, engraving, Sicily lace and golden embroidery, and up to the most valuable models in hand-painted python and crocodile. The Sicily 58 and 62, named for the years of birth of Domenico Dolce and Stefano Gabbana, are evolutions of the iconic Sicily bag. It is an elegant, structured and recognizable bag that continues to adorn and enhance with its unmistakable and elegantly feminine identity. The two models are made of fine leather from

Dolce&Gabbana Sicily 58 62 FW19-20

28 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

29


ICONIC FASHION

La Sicily 58 presenta la classica patella sul davanti e tasca sul retro, ed è disponibile in due misure, large e small. Con una palette cromatica che si sprigiona nel nero, grigio scuro, rosso papavero, rosa polvere, blu scuro, nero-antracite, fiordaliso, arancio e mogano/fango per il modello più grande; nero, rosa polvere, rosso papavero, blu scuro, smeraldo scuro, pervinca, lavanda, bianco ottico, prugna e nero/cuoio, sono le tonalità scelte per il modello più piccolo. La Sicily 62 ha un’apertura centrale su entrambi i lati. Realizzata anch’essa in due misure, il modello large disponibile in nero, rosso papavero, blu scuro, nero-antracite. Il modello small invece in nero, grigio scuro, rosa polvere, rosso papavero, rosa, giallo oro, terra Sicilia/ebano, bordeaux/mogano e lavanda. Una borsa iconica protagonista di una storia di bellezza senza tempo.

Switzerland and France to which a special treatment is applied that gives the leather a natural finish; the nappa lining is cut from a full grain of leather to maintain the material’s high-quality characteristics. It is processed with ribbing so that the leather edge is carefully rounded and smoothed: on a neutral base that serves to level out the edges, the ribbing is then brushed to remove any impurities and to smooth the edges, and finally color is applied twice giving it ample time to dry. The inside of the bag is practical, spacious, and adjustable featuring two compartments divided by an inner flap. It is fitted with an external plaque, made with an innovative system that gives the logo a two-tone effect. Sicily 58 has the classic front flap and back pocket, and is available in two sizes: large and small. Colors range from black, dark gray, poppy red, blush pink, dark blue, anthracite black, cornflower blue, orange, and mahogany/ mud for the larger model; the smaller model comes in black, blush pink, poppy red, dark blue, dark emerald, periwinkle, lavender, optic white, plum, and black/leather. Sicily 62 features a central opening on both sides. Also available in two sizes, the large model is available in black, poppy red, dark blue, and anthracite black. The small model comes in black, dark gray, blush pink, poppy red, pink, golden yellow, Sicilian Terra/ebony, Bordeaux/mahogany, and lavender. This bag is iconic, the star of a story of timeless beauty. dolcegabbana.it

Dolce&Gabbana Sicily 58 62 FW19-20 Dolce&Gabbana Fashion show FW19-20

30 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

31


Rose Photographer Susi Belianska www.susibelianska.com Fashion Stylist Angelina Lepper www.womanwhostyle.com Fashion Assistants Laura Salerno, Maya Pallara and Jessica Mariuz Make up Artist Larissa Klingelfuss Model Ines di Next Management

Vestito Seventy, orecchini Aria, bracciale Rosantica


Vestito Chiara Boni, orecchini Vanessa’s Joy, bracciale Sharra Pagano

Camicetta Patrizia Pepe, orecchini Sharra Pagano 


Vestito Paperlace London, collana, bracciale e cerchione Rosantica

Vestito Avaro Figlio, orecchini, anello Sharra Pagano


ICONIC FASHION

ICONIC fashion

The Fabulous

Seventies Autore M.T.

La prima collezione TommyXZendaya è una celebrazione delle donne forti e iconiche degli anni ‘70

C

o-designata dall’iconico stilista americano Tommy Hilfiger con l’attrice e ambasciatrice globale del brand TOMMY HILFIGER womenswear, Zendaya Coleman, è la capsule collection più pop e chic del momento. Protagonista il tocco chic ’70, tra jeans a vita alta, tailleur e blazer. È stata presentata al Théâtre des Champs-Élysées di Parigi durante l’ultima Fashion Week con uno show spettacolare che ha rievocato la celebre sfilata di Versailles del 1973, quando cinque stilisti americani erano arrivati a presentare le loro collezioni a Parigi, portando mode e modelle d’oltreoceano sotto gli occhi delle famiglie nobili francesi. Ispirata quindi alla grande rivoluzione che avvenne in quegli anni così iconici nelle sfilate, con la grande affermazione delle modelle americane, propone un look forte e confident, con silhouette strutturate, tra jeans a vita alta e tailleur, arricchite da una ricca palette di colori crema, navy, bordeaux e rosso Cabernet con ricami a “Z” e “T”. Strisce arcobaleno e stampe multicolore di ispirazione zodiacale degli abiti femminili e delle raffinate camicie di raso, aggiungono un tocco divertente alla collezione.

ENGLISH TEXT

The first TommyXZendaya collection is a celebration of strong and iconic women from the ‘70s. Co-designed by iconic American designer Tommy Hilfiger together with Zendaya Coleman - actress and global brand ambassador for TOMMY HILFIGER women’s wear – this is the most popular and chic capsule collection of the moment. Starring a chic touch from the ‘70s, the collection features high-waisted jeans, suits, and blazers. It was presented at the Théâtre des Champs-Élysées in Paris at the most recent Fashion Week with a spectacular show that brought back memories of the famous 1973 Versailles fashion show, when five American designers arrived in Paris to present their collections, bringing fashions and models from overseas to show to French noble families. Inspired by the great revolution that took place during those iconic years for fashion shows, when American models had such great success, this collection creates a strong and confident look with structured lines; it includes highwaisted jeans and suits, enriched by rich colors such as cream, navy, Bordeaux and Cabernet red with “Z” and “T” embroidery.

38 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

39


ICONIC fashion

L’abito sartoriale senza tempo si rinnova con un tocco contemporaneo, con pantaloni a gamba larga e blazer a vita stretta rivisitati in rosso Cabernet e crema. Dall’abbigliamento e gli accessori, ai costumi da bagno e all’intimo, la collezione abbraccia la nostalgia del passato e guarda al futuro, fondendo il senso di stile unico e sicuro di sé con il classico DNA cool americano del marchio. Disponibile in un sistema di canali shoppable in più di 70 paesi, inclusi i negozi TOMMY HILFIGER, tommy.com e social media. Feminine dresses and sophisticated satin shirts feature rainbow stripes and zodiac-inspired multicolor prints, adding a touch of fun to the collection. The timeless tailored suit has been renewed with a contemporary touch, with wide-leg trousers and narrow-waisted blazers in Cabernet red and cream. From clothing and accessories to swimwear and underwear, the collection embraces nostalgia for the past and looks towards the future, blending a unique and self-confident style with the brand’s classic cool American DNA. Available in more than 70 countries, including at TOMMY HILFIGER shops, tommy.com and social media. tommy.com

40 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

41


ICONIC BOUTIQUE

ICONIC BOUTIQUE

D’autres

PERSPECTIVES Autore Delfina Remi

Ideata da Olivier Rousteing, insieme agli architetti dello Studio AMV (Anna Philippou, Marie-Charlotte Prosperi e Victoire Guerlay), la nuova concept retail di Balmain Paris, su 750 metri quadrati, esalta i codici della grande architettura parigina alternati all’estro creativo del Direttore artistico. no spazio che ricorda una biblioteca, tra pavimenti in parquet, colonne a specchio e scaffali in marmo adornate dalle collezioni prèt-â-porter uomo e donna. Proseguendo si accede ad un ambiente ricercato e raffinato, con sedute in velluto nero, specchi ad arco e lampadari di design.

U

ENGLISH TEXT

Designed by Olivier Rousteing together with Studio AMV architects (Anna Philippou, Marie-Charlotte Prosperi and Victoire Guerlay), the new Balmain Paris retail concept is spread over 750 square meters. It enhances the codes of great Parisian architecture while infused with the Artistic Director’s creative flair. The space is reminiscent of a library, and features parquet floors, mirrored columns, and marble shelves holding men’s and women’s prèt-â-porter collections. Continuing on, you enter a refined and sophisticated area with black velvet seats, arched mirrors, and designer chandeliers.

42 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

43


ICONIC ARCHITECTURE

L’immensità della natura boschiva delle Dolomiti è il “contesto” scelto dallo studio milanese Peter Pichler Architecture, con il progetto sostenibile delle case sugli alberi, quali integrazione agli hotel esistenti.

Classicità architettonica che incontra l’innovazione hitech dove una vetrina digitale, creata per trasmettere contenuti live evolve nella realtà virtuale, My City Of Life, dove, con le cuffie personalizzate Oculus, i clienti vengono immersi nel mondo di Rousteing, scoprendone il processo creativo e i retroscena del mestiere. Apre le sue porte al 374 di rue SaintHonoré, 75001 PARIGI. Classic architecture meets high-tech innovation with a digital showcase, created to broadcast live content evolving into virtual reality, My City of Life, with Oculus custom headsets. Clients are immersed in the world of Rousteing, discovering the creative process and background of the trade. Opening at 374 rue SaintHonoré, 75001 PARIS.

ContaCt@Fabiana-oliVeira.CoM

balmain.com

44 Good Style Magazine

Via Pietro CalVi 18/1 Milano 20129

June

June

Good Style Magazine

45


ICONIC FRAGRANCE

Inspirazioni Art Nouveau Autore Asia Bernardini

"U

n equilibrio tra cultura tradizionale e artigianalità moderna è ciò che rende il brand Clive Christian così speciale ed ogni fragranza un oggetto d’arte” dichiara Peter Gladel, CEO di Beauty and Luxury. “Siamo oltremodo felici di questo prestigioso riconoscimento per Papyrus che conferma come Clive Christian abbia saputo definire uno stile unico fatto di profumi amati in tutto il mondo che sono divenuti una sorta di status symbol. Un caso mondiale che crea liste d’attesa ad ogni nuovo lancio annunciato. Un fenomeno che non ha eguali nell’attuale panorama della profumeria di prestigio e che siamo fieri di rappresentare”.

La principale casa di profumi Britannica indipendente specializzata nella produzione di profumi di alta gamma, l’unica casa a cui sia mai stato concesso il permesso di usare la corona della Regina Vittoria sulle sue bottiglie, Papyrus, sofisticata fragranza della Noble Collection XX di Clive Christian lanciata sul mercato italiano da Beauty and Luxury lo scorso settembre, ha vinto a Palazzo Mezzanotte, storica sede della borsa Italiana, il premio come Miglior Fragranza di Profumeria Artistica 2019. Nel 1999 il designer inglese Clive Christian ricevette il testimone di una delle più antiche case profumiere britanniche, la Crown Perfumery Company fornitrice di Sua Altezza Reale la Regina Vittoria, garantendo una continuità creativa ai più alti livelli. Flaconi gioiello di rara bellezza ed eleganza racchiudono jus raffinati e incantatori. Ispirato all’ Art Nouveau nelle sue forme organiche e ripetitive, il designer continua a stupire con una creazione sofisticata che fonde perfettamente la bellezza del passato con una visione per il futuro.

Un vivo

senso di creatività e patrimonio culturale, che celebrano l’opulenza e l’ideologia.

ENGLISH TEXT

Art Nouveau Inspiration “A balance between traditional culture and modern craftsmanship is what makes the Clive Christian brand so special and each fragrance an object of art,” says Peter Gladel, CEO of Beauty and Luxury. “We are extremely happy with this prestigious recognition for Papyrus that confirms how Clive Christian has been able to define a unique style with its fragrances that are loved all over the world and have become a sort of status symbol. A worldwide sensation

46 Good Style Magazine

June

that creates waiting lists for each new launch announced. A phenomenon that has no parallel in the current scene of prestige perfumery and that we are proud to represent.” From the leading independent British perfume house specializing in the production of high-end perfumes, the only house that has ever been granted permission to use Queen Victoria’s crown on its bottles: Papyrus, a sophisticated fragrance from Clive Christian’s Noble Collection XX launched on the Italian market by Beauty and Luxury last September, won the award for Best Fragrance for Artistic Perfumery 2019 last night at Palazzo Mezzanotte, the historic headquarters of the Italian stock exchange. In 1999 the English designer Clive Christian picked up the baton of one of the oldest British perfume houses, the Crown Perfumery Company, once the supplier of Her Royal Highness Queen Victoria, guaranteeing creative continuity at the highest levels. Precious bottles of rare beauty and elegance contain refined and enchanting scents. Inspired by Art Nouveau’s trend towards organic and repetitive forms, the designer continues to amaze with a sophisticated creation, perfectly blending beauty of the past with a vision for the future. A lively sense of creativity and cultural heritage, celebrating opulence and ideology. clivechristian.com


ICONIC FRAGRANCE

ICONIC FRAGRANCE

Riplendono

i miti egizi Autore M.T.

Il nuovo profumo di Penhaligon’s invita a viaggiare verso l’infinita ricchezza e l’estrema sensualità della mitica città egizia Il Cairo

L'

ultima creazione olfattiva Penhaligon’s rende omaggio alla mistica e maestosa città de Il Cairo con un tributo dorato e scintillante. Culla di cultura e centro di importanti scambi culturali e commerciali, stupisce con il profilo dei suoi palazzi e delle sue piramidi. Molteplici varietà di erbe profumate crescono in abbondanza sui terreni consacrati, ricchi anche di germogli fragranti. Devota al suo passato, ma al tempo stesso alla ricerca di un’identità come città moderna, ha ispirato il maître parfumeur Christophe Raynaud che ha scelto due ingredienti iconici dell’antica via delle spezie: zafferano e legno. All’inizio, come il sole che si leva sull’antica città, la fragranza si apre con

ENGLISH TEXT

Egyptian Legends Shine Penhaligon’s new perfume invites you to travel towards the infinite richness and extreme sensuality of a legendary Egyptian city: Cairo. Penhaligon’s latest olfactive creation pays a golden and sparkling tribute to the mystical and majestic city of Cairo. A cradle of culture and center for important cultural and commercial exchange, its skyline made up of buildings and pyramids never ceases to amaze. There is an abundance of many varieties of fragrant herbs and aromatic buds growing on its sacred soil. Devoted to its past, yet also looking for its identity as Distribuzione Esclusiva Italia: Olfattorio 100 ml, 195 Euro

48 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

49


ICONIC FRAGRANCE

Nella

Rosa Damascena, le sfaccettature seducenti ricreano un cuore pieno e affascinante, permeato di bellezza e ricco di promesse.

un intrigante accenno di spezie, mentre lo zafferano e il bruciante incenso rivelano i loro poteri evocativi. Nella Rosa Damascena, le sfaccettature seducenti ricreano un cuore pieno e affascinante, permeato di bellezza e ricco di promesse. La fragranza balsamica del Labdano, l’aromatico Cypriol e la morbida Vaniglia creano il miraggio della città mitica e senza tempo. Infine, un trittico di legni iconici - il legno del Sandalo dello Sri Lanka, il legno di Cedro Atlas e il Patchouli - rivelano una destinazione più morbida, ma anche sensuale e carnale. a modern city, maître parfumeur Christophe Raynaud was inspired by ancient spice routes, choosing two iconic ingredients from there: saffron and wood. At first, like the sun rising over the ancient city, the fragrance leads with an intriguing hint of spices, while saffron and burning incense reveal their expressive powers. Damascus rose shows a seductive side recreating a full and fascinating heart, seeping with beauty and full of promise. The balsamic scent of labdanum, aromatic cypriol and soft vanilla create a mirage of this mythical and timeless city. Finally, a trio of iconic woods – Sri Lankan sandalwood, Atlas cedarwood and patchouli – reveal a delicate destination yet also a carnal sensuality. penhaligons.com

50 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

51


ICONIC HOTEL

ICONIC HOTEL

urban

pleasure Autore Delfina Remi

Un’entrata maestosa quale emblema dell’eleganza della metropoli meneghina, Hotel Principe di Savoia. Un ingente dimora neoclassica che sovrasta Piazza della Repubblica, per uno stile preciso ed un’accoglienza senza uguali, scelta indiscussa del mondo cosmopolita che può orientarsi tra lussuose camere (257) e raffinate suite (44). Il comfort echeggia nelle nove Principe Suite, dove, l’architetto Francesca Basu ha tratto ispirazione da un mix di moda, arte e architettura, ampi salotti con poltrone in velluto e mobili dal gusto etno-chic. La Royal Suite comprende due camere da letto e due bagni, un ingresso, e un salotto con boiserie in noce e parquet a intarsi in legno. Il restyling delle Imperial Suite invece, firmato da Celeste dell’Anna, s’irradia tra elementi classici e contemporanei nei 4 appartamenti, con ingresso, ampio soggiorno, camera da letto, cabina armadio, con protagonista la sala da bagno, dove tutto è avvolto dalla purezza del bianco marmo di Lasa. La Suite Presidenziale comprende tre sontuose camere da letto, soggiorno, sala da pranzo, piscina privata, in un raffinato arredamento e una spettacolare vista sulla città. “Esistono luoghi che nella loro Storia e Tradizione contengono tutti gli elementi per potersi continuamente rinnovare e al Principe di Savoia è stato sufficiente saper ascoltare”, dichiarano l’ architetto Cosimo Sasaniello e l’interior designer Kate Axelsson di A&I, autori delle rinnovate location d’eventi, ispirati alle linee e ai colori dell’ hotel, per un flusso di continuità del nuovo stile moderno con l’architettura classica: tonalità neutre e delicate per ambienti luminosi. 11 spazi esclusivi,

52 Good Style Magazine

June

combinabili su richiesta, presentano la più ampia flessibilità di allestimento e possono ospitare fino a 700 persone su una superficie di 700 metri quadrati. Organizzare un evento al Principe di Savoia è una scelta di successo! Lo stile contemporaneo del Salotto Lobby Lounge, dal design d’impatto espresso nel monumentale dipinto di Luca Giordano adornato dallo spettacolare lampadario a 48 bracci in vetro di Murano creato da Barovier e Toso, porta la firma del designer Thierry Despont nelle sue trasparenze luminose della parete di cristallo che sovrasta il bancone del bar con la ricca bottiglieria a vista. Per poi continuare tra le prelibatezze dello Chef Alessandro Buffolino e della sua brigata del Ristorante Acanto, che delizierà con gusto sopraffino piatti di qualità eccezionale. Collocato al decimo piano dell’hotel, il Club 10 Fitness & Beauty Center è una vera e propria oasi di benessere psico-fisico con skyline sulla città, un urban spa per addicted che ricercano un ambiente lussuoso, amenities, trattamenti e prodotti unici, tra i quali due rituali in grado di donare due ore di puro relax. ENGLISH TEXT

The entrance to Hotel Principe di Savoia is majestic, an emblem of elegance in the Milanese metropolis. It is located in a huge neoclassical building overlooking Piazza della Repubblica and features 257 luxurious rooms and 44 sophisticated suites. Known for its distinct style and unparalleled hospitality, it is the undisputed choice of the cosmopolitan world. Comfort echoes throughout the nine Principe Suites where architect Francesca Basu drew inspiration from a mix of fashion, art, and architecture, designing spacious living rooms with velvet armchairs and ethno-chic furniture. The Royal Suite includes two bedrooms and two bathrooms, an entrance hall, and a living room with walnut boiseries and inlaid parquet flooring. The Imperial Suite remodeled by Celeste dell’Anna gives off both classic and contemporary vibes in 4 apartments, with an entrance, spacious living room, bedroom, and walk-in closet; focus is on the bathroom where everything is wrapped in the purity of white Lasa marble. The Presidential Suite features three sumptuous bedrooms, a living room, dining room, and private pool, as well as sophisticated décor and a spectacular view of the city. “There are places that contain all the elements in their history and tradition to be continually renewed, and for the Principe di Savoia it was enough just knowing how to listen,” say architect Cosimo Sasaniello and interior designer Kate Axelsson of A&I, creators of the renovated events venue. They drew inspiration from the hotel’s lines and colors, creating continuity of new modern style with classic architecture: neutral and delicate shades creating bright, ephemeral areas. 11 exclusive spaces can be combined upon request, able to accommodate up to 700 people over 700 square meters, and offer great flexibility in staging. Holding an event at the Principe di Savoia is sure to be a success. The Salotto lobby lounge is characterized by its contemporary style and impactful design expressed in a monumental painting by Luca Giordano, in addition to a spectacular 48-arm Murano glass chandelier created by Barovier and Toso, as well as the signature of designer Thierry Despont in luminous crystal walls that overlook the bar counter and rich bottle collection in view.

June

Good Style Magazine

53


ICONIC HOTEL

ICONIC HOTEL Il trattamento viso – Skin Regimen – è realizzato per contrastare i segni dovuti a stress e inquinamento e per svolgere una profonda azione olistica, funzionale, de-stressante e rivitalizzante sulla pelle e sulla mente, attraverso l’antica disciplina cinese QiGong che favorisce il rilascio della tensioni muscolari e la Rolling Roulage, ispirata alle tecniche fisioterapiche, che favorisce la microcircolazione, distende i muscoli facciali, ossigena, disintossica e stimola la produzione di collagene. Per il trattamento corpo – Rituale del Sonno – un rituale innovativo, altamente efficace nel distendere mente e corpo, utilizza le tre vie sensoriali (olfattiva, uditiva e tattile) per alleviare la mente dalle preoccupazioni e donare al corpo uno stato di distensione totale. Tranquillity™ Sound, la musica specificatamente creata per questo rituale, possiede un ritmo lento e regolare, a chiosa degli stimoli olfattivi ed uditivi, il massaggio lento, calmo e delicato associato a questo trattamento si ispira alla medicina Ayurvedica, l’altra associata al massaggio indonesiano Sea Malay. Tutt’intorno, la vastità della terrazza-solarium arredata con chaiselongue dove assaporare succhi e centrifugati di frutta

54 Good Style Magazine

June

freschissima e snack leggeri, come cadeaux post-trattamento. Tra le ultime novità, il programma Remise en forme nato dal connubio tra il Salotto Lobby Lounge ed il Club 10 Fitness & Beauty Center. Tutti i giorni dalle 12 alle 19, presso il Salotto, sarà possibile lasciarsi tentare da una selezione di abbinamenti di piatti leggeri e gustosi accompagnati da un soft drink detossinante: la tagliata di salmone tiepida, sesamo, arancia e melograno e un centrifugato di broccoli, spinaci, sedano e mela Golden in abbinamento o il timballo di riso nero con zucca infornata e crudité di broccoli con un centrifugato di lime, zenzero e anice stellato (caldo), il trancio di branzino con vellutata di porro e zafferano con un centrifugato di ananas, carota e zenzero e per concludere la suprema di pollo “jaune” farcito con cavolfiore, cumino e dadolata di mango da gustare con il centrifugato di barbabietola, pera e menta. Mentre il Club 10 vi aspetta con un programma specifico Easy detox: un trattamento corpo detossinante o drenante, della durata di 50 minuti che vi lascerà una sensazione rilassante di comfort e vitalità.

Then continue to taste the culinary delicacies of Chef Alessandro Buffolino and his crew at Ristorante Acanto, and prepare to be delighted with dishes boasting exceptional quality and exquisite taste. Located on the tenth floor of the hotel with a view of the city’s skyline, Club 10 Fitness & Beauty Center is a veritable oasis of wellness for both the mind and body - an urban spa for those who are looking for a luxurious atmosphere with all the amenities, treatments, and most sophisticated products available. Among the services offered, there are two special treatments that provide two hours of pure relaxation. The facial treatment Skin Regimen is designed to counteract signs of stress and pollution, resulting in a treatment for the skin and mind that is deeply holistic, functional, de-stressing and revitalizing. It uses QiGong - an ancient Chinese discipline - which promotes the release of muscle tension and also the Rolling Roulage - inspired by physiotheraphy techniques - which promotes microcirculation, relaxes the facial muscles, oxygenates, detoxifies, and stimulates collagen production. The Sleep Ritual body treatment is an innovative ritual that is highly effective in relaxing both mind and body by using three senses (smell, sound, and taste) to relieve the mind of worries and bring the body to a state of total relaxation. Tranquillity™ Sound is music specifically created for this treatment with a slow, regular rhythm. Together with olfactory and auditory stimulus, the

treatment also includes a slow, calm, and delicate massage inspired by Ayurvedic medicine, or an Indonesian Sea Malay massage. After your treatment is over, you can enjoy time on a chaise longue on the spacious solarium terrace, and taste fresh fruit juices or smoothies and light snacks. The Remise en Forme program is among the latest additions and comes from collaboration between the Salotto Lobby Lounge and Club 10 Fitness & Beauty Center. Every day from 12pm to 7pm at the Salotto, a selection of light, tasty dishes paired with detoxifying drinks await: warm salmon steak with sesame, orange, and pomegranate paired with fresh broccoli, spinach, celery, and Golden apple juice or a black rice timbale with baked pumpkin and broccoli crudité paired with hot lime, ginger, and star anise juice. Try a slice of sea bass with cream of leek and saffron paired with pineapple, carrot, and ginger juice, or supreme “jaune” chicken stuffed with cauliflower, cumin, and diced mango paired with beet, pear, and mint juice. Then Club 10 awaits for a specialized Easy Detox program: a 50-minute detoxifying or draining body treatment that will leave you feeling relaxed, healthy, and vibrant.

dorchestercollection.com

June

Good Style Magazine

55


ICONIC GOURMAND

ICONIC GOURMAND

DELL'ESSENZIALITà Autore Chiara Melani

Q

Come definirebbe la sua cucina? In quale piatto respiriamo maggiormente i sapori abruzzesi? La mia è una cucina apparentemente semplice. I piatti si compongono di pochi, pochissimi ingredienti (a volte uno solo) ma dietro nasconde una notevole complessità. È stata definita una cucina dell’ingrediente, nel senso che si concentra sulla materia prima per farne esplodere al massimo tutte le potenzialità. È una cucina che trae ispirazione dall’Abruzzo sebbene non si può definire abruzzese in senso tradizionale. Un piatto come Assoluto di cipolle, parmigiano e zafferano tostato è un omaggio a uno dei prodotti più noti e

ENGLISH TEXT

discovering the Essentiality He has been running the Reale restaurant since 2000 with his sister Cristiana. A self-taught cook with deep ties to his native Abruzzo, Niko Romito has earned 3 Michelin stars in just 7 years. He started in Rivisondoli at his family’s bakery-turned-trattoria, and then in 2011 he moved Reale to Casadonna, a 16th-century former monastery in Castel di Sangro. Always in search of simplicity, balance, and taste, he tells us more in the following interview. What are your first memories of food? I grew up in Rivisondoli, surrounded by nature and in the setting of a small mountain village in Abruzzo. If I think back to my childhood, I remember the taste of bread with cheese that I used to eat together with my grandfather after coming back from a walk in the mountains, or orapi – wild spinach that you gather in spring in the Majella, or also broth at the holidays: an elegant and comforting broth, for me the symbol of Christmas with the family. They are memories of simple flavors that are pure and authentic, and that even now greatly distinguish my cooking. How would you define your cuisine? Which dish offers the most flavors from Abruzzo? My cuisine is seemingly simple. The dishes are made up a

PH. ©Barbara Santoro

Ricerca

uali sono le sue prime memorie sul cibo? Sono cresciuto a Rivisondoli, immerso nella natura e nel contesto di un piccolo paese di montagna in Abruzzo. Se ripenso alla mia infanzia ricordo il sapore del pane con il formaggio che mangiavo insieme a mio nonno al ritorno dalle passeggiate in montagna, gli orapi – spinaci selvatici che sulla Majella si usa raccogliere a primavera, ma anche il brodo delle feste: un brodo elegante e confortevole, per me emblema del Natale in famiglia. Sono memorie di sapori semplici e puri, autentici, che ancora oggi contraddistinguono la mia cucina.

Dal 2000 gestisce con la sorella Cristiana il ristorante Reale. Niko Romito, cuoco autodidatta, profondamente legato al suo Abruzzo, in soli 7 anni ha conquistato 3 stelle Michelin. Ha cominciato a Rivisondoli, nell’ex pasticceria di famiglia, divenuta trattoria, e nel 2011 ha trasferito il Reale a “Casadonna”, ex monastero del ’500 a Castel di Sangro. Ricerca dell’essenzialità, dell’equilibrio e del gusto, così si racconta nell’intervista che segue. La sala del Reale

56 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

57


ICONIC gourmand

preziosi della regione, lo zafferano di Navelli. In Torcinello di agnello arrosto con friggitelli e mosto mi sono cimentato in una mia interpretazione della cottura delle interiora di agnello – piatto tipico della tradizione pastorale abruzzese, mentre In ‘Scarpetta’, paté di agnello e Montepulciano riprendo tre elementi molto caratterizzanti dell’Abruzzo: il pane (di Solina, grano tenero tipico delle montagne del centro sud), la carne di agnello e il Montepulciano, vino straordinario simbolo della regione. In Lenticchie, nocciole e aglio utilizzo le lenticchie di Santo Stefano di Sessanio, in provincia dell’Aquila, legumi rari e pregiati. All’Abruzzo oggi mi sento legato soprattutto dal punto di vista identitario: ne utilizzo le straordinarie materie prime e ne evoco, con la mia cucina, le atmosfere silenziose e potenti, la purezza della natura e la bellezza dei paesaggi. Come crea un nuovo piatto e dove trae ispirazione? La creazione di un nuovo piatto è un processo lungo ed elaborato. Io e il mio team passiamo attraverso innumerevoli prove prima di giungere alla versione definitiva, e continuiamo a modificare i piatti alla luce delle nuove conoscenze che acquisiamo nel tempo. Al Reale portiamo avanti una ricerca costante sulle materie prime e le tecniche di preparazione: a volte parto da un ingrediente, altre volte da un ragionamento sulle strutture, e spesso la ricerca mi porta a prendere strade diverse da quelle che avevo immaginato all’inizio. Non parto mai con un’idea definita: inizio a lavorare la materia prima, la studio e imparo a conoscerla con il tempo e con le prove, fino ad arrivare alla mia versione definitiva del piatto. In ogni modo la mia creatività non è mai fine a se stessa ma risponde sempre alla domanda iniziale che mi pongo: come può un piatto essere buono, salutare, esteticamente bello, sostenibile, ripetibile e nuovo? Innovazione o tradizione. In cosa si identifica la sua cucina? In entrambe. Perché l’innovazione è possibile solo a partire da una tradizione. Che esperienza vive colui che sceglie Casadonna? Quando con Cristiana abbiamo deciso di rilevare questo ex monastero del XVI secolo, non cercavamo solo una nuova sede per il ristorante Reale ma un posto dove poter esprimere al massimo i nostri concetti di accoglienza, io in cucina e lei in sala. Così abbiamo creato 9 camere di charme dedicate ai clienti del ristorante, e una tenuta di 6 ettari che comprende una vigna sperimentale, un frutteto, sei orti per la coltivazione dei vegetali, un giardino di erbe aromatiche e spontanee, un apiario per la produzione del miele Casadonna. E, adiacente al ristorante Reale, si trova l’Accademia Niko Romito, la scuola di cucina professionale che ho fondato nel 2011 dove arrivano 32 allievi all’anno da tutta Italia.Il restauro dell’edificio è stato orientato alla massima conservazione dell’esistente, l’architettura è essenziale, elegante, imponente: mattoni antichi, pietra della Maiella, legno, pareti

58 Good Style Magazine

June

few, sometimes very few ingredients (sometimes only one) but hide a considerable complexity. It has been defined as ingredient cuisine, in the sense that it focuses on ingredients to maximize the full potential. It is a cuisine that draws inspiration from Abruzzo although it can’t be defined as traditionally Abruzzian. A dish like Onion reduction, parmesan and toasted saffron is a tribute to one of the most famous and valuable products of the region, Navelli saffron. In Roasted lamb “torcinello” with friggitelli sweet peppers and must I tried my hand at cooking lamb interiors – a typical dish from Abruzzian shepherding traditions, while with “Scarpetta”, Montepulciano wine and lamb paté I revisit three elements that are very characteristic of Abruzzo: bread (made with solina wheat flour typical of the central southern mountains), lamb meat, and Montepulciano wine, an extraordinary symbol of the region. In Lentils, hazelnuts and garlic I use lentils from Santo Stefano di Sessanio in the province of Aquila, rare and precious legumes. I feel tied to Abruzzo today especially from an identifying point of view: I use its extraordinary ingredients and I use my cooking to evoke its silent and powerful atmosphere, its purity of nature and the beauty of its landscapes. How do you create a new dish and where do you draw inspiration from? Creating a new dish is a long and elaborate process. My team and I go through countless attempts before reaching the final version, and we continue to modify dishes over time in light of any new knowledge we gain. At Reale, we carry out constant research on ingredients and preparation techniques: sometimes I start from an ingredient, other times from reasoning on the structures, and often the research leads me to take a different path from what I had imagined at the beginning. I never start with a definite idea: I start working with the ingredient, I study it and get to know it over time and multiple attempts, before arriving at my definitive version of the dish. In any case, my creativity is never an end in itself but it always answers the initial question I ask myself: how can a dish be good, healthy, aesthetically beautiful, sustainable, repeatable, and new? Innovation or tradition - which one does your cooking identify with? With both. Because innovation is only possible by starting with a tradition. What is the experience like for someone who comes to Casadonna? When Cristiana and I decided to take over this 16th-century former monastery, we weren’t only looking for a new location for our restaurant Reale but a place where we could fully express our ideas of hospitality, me in the kitchen and her in the dining room. So we created 9 charming rooms for the restaurant’s guests, and a 6-hectar estate that includes an experimental vineyard, an orchard, six vegetable gardens, a garden of aromatic and wild herbs, and an apiary for Casadonna honey. Next to the Reale restaurant, there is the Niko Romito Academy, a professional cooking school I founded in 2011 where 32 students come from all over Italy each year. The building’s renovation was geared towards conserving the existing structure to the max, the architecture is essential, elegant, and majestic: antique bricks, Maiella

PH. ©Brambilla Serrani

PH. ©Brambilla Serrani

In questa pagina, Chef Niko Romito e Cristina Romito. Nella pagina a fianco Calamaro arrosto, pompelmo rosa e olive nere.

trattate con la cera d’api come si faceva anticamente. Atmosfere silenziose, spazi ampi, luce e verde, in un dialogo continuo tra interno ed esterno. Venire a Casadonna è un’esperienza totalizzante, che coinvolge tutti i sensi e suscita molte emozioni nei visitatori. È un luogo speciale, dedicato al culto del gusto e del bello. Quanto è stata ed è importante la figura di sua sorella Cristiana in sala e perché? Cristiana è Maître D’ del Reale e General Manager di Casadonna, ed è l’altra mia metà. Come me ha abbracciato con gioia e un po’ di timore questo progetto quando, da giovani e senza alcuna esperienza alle spalle, abbiamo deciso di rilevare la trattoria di famiglia e trasformarla nel ristorante Reale. Nella percezione e nel contatto con gli ospiti la sala arriva prima della cucina, ed è fondamentale che lo staff sia in grado di trasmettere i concetti chiave di miei piatti e guidare gli ospiti nell’esperienza che stanno per compiere. Cristiana ha saputo creare uno stile caldo e insieme rigoroso per la sala, un modello di accoglienza discreta e attenta che rispecchia la nostra identità, rispetta gli ospiti ed è perfettamente coerente con lo spirito del luogo. Cosa significano per lei le stelle Michelin? Le stelle Michelin sono il più ambito riconoscimento in ambito culinario. È stata per me un’emozione grandissima riceverle e resta un onore e un compito impegnativo mantenerle. Chi era suo mentore? Io sono un autodidatta, ho avuto pochi maestri ma alcune persone sono state per me una fonte di ispirazione. In particolare Valeria Piccini e Maurizio Menichetti del ristorante Da Caino, da cui ho imparato a rispettare la materia prima, e i fratelli Roca, che mi hanno insegnato le infinite possibilità che la tecnologia può offrire in cucina. Che consigli dà agli allievi della sua Accademia? È importante che i giovani cuochi capiscano il legame con il territorio di appartenenza e con le proprie radici. Consiglio sempre di imparare prima le basi della cucina italiana tradizionale e poi provare a costruire un proprio linguaggio gastronomico originale. stone, wood, walls treated with beeswax as was done long ago. It is defined by its quiet atmosphere, ample space, light, and green - a continuation between inside and outside. Coming to Casadonna is an all-encompassing experience, that involves all the senses and moves visitors. It is a special place, dedicated to the worship of taste and beauty. How important was and is your sister Cristiana in the dining room and why? Cristiana is the maître D’ at Reale and general manager of Casadonna, and she is my other half. Like me, she embraced this project with joy and a little fear when, young with no previous experience, we decided to take over the family trattoria and transform it into the restaurant Reale. The dining room comes before the kitchen in perception and contact with our guests, and it is essential that our staff is able to transmit the important concepts in my dishes and guide our guests in the experience they are about to have. Cristiana was able to create a dining room style that was both welcoming and rigorous, a discreet and attentive model of hospitality that mirrors our identity, respects our guests, and is perfectly consistent with the spirit of the place. What do the Michelin stars mean to you? Michelin stars are the most coveted culinary award. It was a great thrill for me to receive them and it remains an honor and a demanding task to keep them. Who was your mentor? I am self-taught, I have had few mentors but some people have been a source of inspiration for me. In particular, Valeria Piccini and Maurizio Menichetti from the restaurant Da Caino, who taught me to respect ingredients, and the Roca brothers who taught me about the infinite possibilities that technology can offer in the kitchen. What advice do you give to the students at your academy? It is important that young cooks understand the link to their roots and the lands they come from. I always recommend to first learn the basics of traditional Italian cooking and then try to create your own culinary language. nikoromito.com June

Good Style Magazine

59


ICONIC WINE

ICONIC WINE

Anfiteatro

Bolgherese Autore Delfina Remi

I

n un’amena atmosfera si trova la Tenuta Guado al Tasso, situata in una splendida piana immersa nelle colline del “Anfiteatro Bolgherese”, capace di creare un microclima unico, con grandi escursioni termiche. I vigneti di Guado al Tasso si trovano ai suoi piedi e, nella notte, l’aria fredda scende dalle colline fino ai filari, donando alle uve una spiccata aromaticità e una perfetta maturazione dell’acino, dando origine a vini interpreti di un terroir dal grande carattere, eleganza, profondità e complessità. Matarocchio nasce nel 2007 da una grande vendemmia e dalla volontà di creare a Tenuta Guado al Tasso un vino che esaltasse una singola varietà ed una singola parcella. “È stato un esperimento che ha presto superato le aspettative”, afferma Marco Ferrarese, enologo di Tenuta Guado al Tasso. “Sapevamo che il terreno era particolarmente indicato per il Cabernet Sauvignon, ma non avevamo idea che anche il Cabernet Franc si potesse esprimere così bene qui”. Matarocchio viene prodotto esclusivamente nelle annate eccezionali in cui le uve di Cabernet Franc raggiungono

60 Good Style Magazine

June

La via Aurelia, l’antica strada che da Roma portava verso l’Occidente, divide in due parti la tenuta, lasciando sulla propria sinistra la costa ed il mare e sulla destra il Viale dei Cipressi, tanto caro al Carducci.

ENGLISH TEXT

Bolgherese Amphitheater Via Aurelia – the ancient road from Rome that led towards the West – divides the property into two parts, leaving the coast and sea on your left and Viale dei Cipressi on your right, the famous boulevard of cypress trees that is so dear to Carducci. The Tenuta Guado al Tasso is thus situated in the Bolgheri amphitheater, a series of gently rolling hills surrounding a coastal plain that provides a unique microclimate with significant temperature fluctuations. Guado al Tasso’s vineyards are found at the foot of the hills, and at night cold air from the hills comes down to the rows of grapes, giving them a strong aroma and the perfect ripeness, resulting in wines made in a terroir with great character, elegance, depth and complexity. Matarocchio was born in 2007 from a great harvest and the desire to create a wine that highlighted a single variety and a single plot at Tenuta Guado al Tasso. “It was an experiment that soon exceeded

una straordinaria qualità. Guado al Tasso nasce per rappresentare la massima espressione della raffinatezza e della complessità del terroir bolgherese. Prodotto dal 1990 da uve Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e a volte una piccola quota di Petit Verdot dall’omonimo vigneto situato su un suolo di origine alluvionale, da argillo-sabbioso a argillo-limoso, con presenza di agglomerato bolgherese. Cont’Ugo, invece, nasce esclusivamente da uve Merlot per interpretare il territorio di Bolgheri secondo una nuova prospettiva. I vigneti, situati ad un’altitudine compresa tra i 45 e i 60 metri s.l.m. su suoli limoso-argillosi di origine prevalentemente alluvionale, donano al Cont’Ugo una grande profondità e complessità preservando la fragranza e l’esuberanza del frutto tipiche del Merlot. Bolgheri DOC Il Bruciato nasce nel 2002, in una delle più difficili vendemmie di Tenuta Guado al Tasso, il cui nome deriva dal bosco che si trova all’interno della tenuta chiamato “La Macchia de Il Bruciato”.

all expectations,” says Marco Ferrarese, winemaker at Tenuta Guado al Tasso. “We knew that the terrain was particularly suitable for Cabernet Sauvignon, but we had no idea that Cabernet Franc could be expressed so well here.” Matarocchio is produced exclusively in exceptional years when Cabernet Franc grapes are extraordinarily high-quality. Guado al Tasso was created to represent the highest expression of the refinement and complexity of the terroir in Bolgheri. It has been produced since 1990 from Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc and sometimes a small portion of Petit Verdot grapes from the vineyard of the same name situated on alluvial origin soil, from clayey-sandy to clayey-silt with conglomerates from Bolgheri present. Cont’Ugo comes exclusively from Merlot grapes, lending an entirely new perspective to its interpretation of Bolgheri’s lands. The vineyards are situated between 45 and 60 meters above sea level on clayey-loam soils of mainly alluvial origin, giving Cont’Ugo great depth and complexity, preserving the fragrance and exuberance of the fruit typical of Merlot. June

Good Style Magazine

61


ICONIC WINE

ICONIC WINE FRAGRANCE

Le uve Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah accuratamente selezionate, provengono da vigneti situati su suoli con un’ampia variabilità geologica capaci di esprimere una grande complessità. Scalabrone Bolgheri DOC è un rosato dagli aromi decisi ed intensi grazie alle uve Cabernet Sauvignon, Merlot ed una parte di Syrah, il vigneto, così come il vino, prende il nome dal bandito “Scalabrone” vissuto in questa zona nei primi dell’800 ed è situato su suoli limoso-argillosi di origine prevalentemente alluvionale, ricchi di ciottoli. Vermentino – Bolgheri DOC, nato nel 1996 dalla volontà di riscoprire una varietà autoctona caratteristica della zona costiera tirrenica, sia per la conformazione del territorio sia per la vicinanza al mare, conferisce al vino una spiccata mineralità e freschezza oltre che esaltarne la componente aromatica. Affacciato sulla Via Bolgherese, conosciuta come la “strada del vino”, nella zona del podere San Walfredo, incontriamo l’Osteria del Tasso, un delizioso ristorante immerso nei vigneti di Tenuta Guado al Tasso. Un luogo prediletto dalla famiglia Antinori che racchiude in se l’incanto di una terra austera ed affascinante attraverso i piatti della tradizione e del territorio bolgherese accompagnati da un’ampia selezione delle etichette Antinori e non solo. Sapori, profumi e nuance del mare incontrano quelli dell’entroterra, per esprimere l’armonia di un luogo unico. La carta dei vini nasce con l’intento di rappresentare le molteplici sfumature della DOC Bolgheri tramite l’interpretazione dei diversi produttori presenti nel territorio. Oltre ai vini di Tenuta Guado al Tasso ed una selezione dei vini Antinori, ogni singola azienda associata al consorzio è stata invitata a scegliere un proprio vino rappresentativo per la carta del ristorante per omaggiare questa terra. Nella Bottega di Guado al Tasso, adiacente all’osteria, è possibile degustare ed acquistare i vini provenienti da Tenuta Guado al Tasso, incluse vecchie annate e grandi formati. Oltre ai vini, sono disponibili alcuni salumi di cinta senese di produzione propria provenienti dalla Macchia del Bruciato. Attraverso la bottega sarà inoltre possibile prenotare visite personalizzate ai vigneti di Tenuta Guado al Tasso, cucite su misura per i grandi appassionati alla scoperta dei vigneti storici della tenuta.

62 Good Style Magazine

June

Bolgheri DOC Il Bruciato was born in 2002, from one of the most difficult harvests at Tenuta Guado al Tasso; its name comes from the woods found on the property called “La Macchia de Il Bruciato.” Carefully selected Cabernet Sauvignon, Merlot and Syrah grapes come from vineyards on soils with a wide geological variability, capable of expressing great complexity. Scalabrone Bolgheri DOC is a rosé with a strong and intense aroma thanks to Cabernet Sauvignon, Merlot, and a part of Syrah grapes. Both the vineyard and the wine get their name from the bandit “Scalabrone” who lived in this area in the early 1800s, and the vineyard is situated on clayey-loam soils of mainly alluvial origin, rich in pebbles. Vermentino – Bolgheri DOC was born in 1996 from the desire to rediscover a native variety characteristic of the Tyrrhenian coastal area. Both the land’s topography and its proximity to the sea give the wine a marked minerality and freshness as well as enhance its aromatic component. Overlooking Via Bolgherese, otherwise known as the “wine road”, in the area of San Walfredo farm, we find the Osteria del Tasso, a delightful restaurant surrounded by Tenuta Guado al Tasso’s vineyards. A favorite place of the Antinori family, it encompasses the charm of a harsh and fascinating land in traditional dishes that are from the Bolgheri area. Traditional dishes are revisted with a contemporary touch, accompanied by a wide selection of labels from the Antinori family estates and beyond. Flavors, aromas and colors of the sea meet those from the back country, expressing the harmony of a unique place. The wine list was created with the intention of representing the many nuances of Bogheri DOC through the interpretation of various producers in the Bolgheri area. In addition to the wines from Tenuta Guado al Tasso and a selection of Antinori wines, every single producer associated with the consortium was invited to choose their own wine for the restaurant’s menu which was representative of and honored this land. In Guado al Tasso’s Bottega, next to the restaurant, you can taste and buy wines from Tenuta Guado al Tasso. In addition to wines, there are also some Cinta Senese salami of own production coming from the Macchia del Bruciato. Through the shop it will also be possible to book personalized visits to the vineyards of Tenuta Guado al Tasso, tailor-made for the great enthusiasts to discover the historic vineyards of the estate.

guadoaltasso.it June

Good Style Magazine

63


ICONIC HOTEL

Talasso

Experience Autore Asia Bernardini

Immergersi

Autore Asia Bernardini

in una profondità d’infinito relax, avvolto dalle nuance della toscana bolgherese affacciata sul mare.

I

mmergersi in una profondità d’infinito relax, avvolto dalle nuance della toscana bolgherese affacciata sul mare. Il mare, centro focale di un’esperienza di benessere, la Talasso Experience. Tombolo Talasso Resort è il Resort specializzato in talassoterapia unico in Italia per dimensioni, impiantistica, expertise e raffinatezza. Una struttura architettonica a forma di astro stellare, 117 stanze ed una terrazza panoramica sul Mar Mediterraneo, per uno skyline esclusivo dove accomodarsi per gustare cocktail ed eventi preziosi. Tra le novità di quest’anno la SUITE BENVENUTI si adorna di nuovi tendaggi, lampade kartell, divano, una doccia ad ante trasparenti vista mare e doppio piatto doccia a raso, doppio soffione doccia e nuovo Sunshower Pure Solo, un meccanismo a raggi infrarossi che stimola la circolazione sanguigna durante la doccia, con effetti benefici sul sistema muscolare ed articolare. Un’ex colonia estiva trasformata in un magnifico Resort a cinque stelle, dove il mare è il vero protagonista. All’esterno con il Tombolo Beach Club, un nuovo e prestigioso complesso ristorante/ bar dal design raffinato dalle tenui cromie, costituito da docce, cabine sia per gli ospiti del resort sia per gli esterni che vogliono trascorrere una giornata di completo relax con i comfort firmati Tombolo Beach Club, tra i quali le lezioni di vela per gli appassionati e per coloro che si avvicinano a questo fantastico mondo! All’interno, con le grotte decorate con elementi green che ospitano le cinque piscine di acqua di mare riscaldata, con cromoterapia: acqua, alghe, fanghi, sabbia, sole e aria, le risorse dell’ambiente marino in un’unione sinergica di carica olistica. L’acqua di mare viene prelevata a 900 metri dalla costa, filtrata e immessa direttamente nelle vasche attraverso un sistema di pompe sotterranee. La piscina grande è riscaldata a 35-37°C, per consentire alla pelle di assorbire meglio gli oligoelementi marini e per un’attività motoria soft, che comprende anche Hydrobike e Talasso Yoga, da metà giugno a metà settembre, lezioni di Yoga eseguiti in spiaggia

64 Good Style Magazine

June

ENGLISH TEXT

Be immersed in the depths of infinite relaxation, surrounded by the Tuscan colors of Bolgheri overlooking the sea. The sea is the focal point of this experience in wellbeing, the Talasso Experience. Tombolo Talasso Resort is a resort that specializes in thalassotherapy, one of a kind in Italy in terms of size, facilities, expertise and sophistication. Highlights include its unique star-shaped structure, 117 rooms and a terrace overlooking the Mediterranean Sea with an exclusive view over the horizon where you can relax and enjoy cocktails and sophisticated events. The Benvenuti Suite is among the latest additions this year, featuring new curtains, Kartell lamps, a sofa, and a spectacular shower with a sea view, clear doors, a double satin shower tray and double shower head, and new Sunshower Pure Solo, an infrared mechanism that stimulates blood circulation during showers, with benefits to the muscular and joint systems. It is a former summer settlement that has been transformed into a magnificent 5-star resort, where the sea is the true protagonist. Outside with the Tombolo Beach Club, a new and prestigious restaurant / bar complex with a refined design in subtle nuance, consisting of showers, cabins for both resort guests and outsiders who want to spend a day of complete relaxation with designer comforts by Tombolo Beach Club, between sailing lessons for fans and for users who are approaching this fantastic world! Inside, green elements decorate the grotte which are home to five swimming pools filled with heated seawater and chromotherapy: water, algae, mud, sand, sun, and air – all the resources from the marine environment in a synergistic holistic union. Seawater is taken from 900 meters away from the coast, filtered and fed directly into the pools through underground pumps. The large pool is heated to 35-37°C (95-98.6°F) so skin can better absorb marine trace elements and is ideal for light physical activity, including Hydrobike or Talasso Yoga from mid-June to mid-September, Yoga lessons performed on the beach in the morning and in the pine forest in the afternoon free for hotel guests The Jacuzzi pool is equipped with underwater beds, and the Kneipp vascular pool uses a method that alternates cold and hot water to help facilitate circulation. There is also a counter-current June

Good Style Magazine

65


ICONIC HOTEL

di mattina ed in pineta al pomeriggio gratuite per gli ospiti in Hotel; la piscina con idromassaggi è provvista di lettini subacquei; la piscina vascolare Kneipp segue il metodo che alterna acqua fredda e calda al fine di favorire la circolazione, una vasca per il nuoto controcorrente. In esclusiva per la Talasso SPA del Tombolo Talasso Resort da Thalion Cosmetics, azienda specializzata in prodotti talassoterapici da elementi marini estratti dal mare della Bretagna, la serie di trattamenti talasso Seanergy: un rituale viso e corpo che traduce in gesti e operazioni sapienti il dolce dinamismo delle onde del mare. La dottoressa Teresa Sichetti Direttore Sanitario Tombolo Talasso e specialista in Dermatologia e Idrologia Medica dell’Università di Pisa e altre figure specializzate si prenderanno cura degli ospiti con tecniche innovative (V-lase, prophilo,mesoterapia, filler, botox) tra cui la CRIOLIPOSCULPT: la nuova tecnologia per il rimodellamento della silhouette attraverso shock termico. Non solo SPA, ma un benessere onnicomprensivo. Gli antichi sapori gastronomici della terra toscana si arricchiscono grazie allo speciale menù del rinomato Chef Gianluca Braglia a capo della “nuova brigata di cucina” del Tombolo Talasso Resort: materie prime di eccellenza prodotte dalla nostra terra, trasformate in maniera creativa per narrare, da quest’angolo di Toscana, in una nuova chiave, una cucina raffinata ed elegante. Tombolo Talasso Resort è l’ideale anche come location per meeting aziendali con due rinnovate sale riunioni allestite con supporti tecnologici all’avanguardia. Tra gli Special Nights Events: il venerdì nella magica atmosfera della Talasso in notturna una serata di emozioni e benessere! Percorso Talasso dalle 19,30, con Buffet a base di finger food dalle 19.30 alle 22.00 nella hall con Piano Live Music, chiusura piscine Talasso ore 23.00. Nei dintorni, la maestosità della terra toscana, che si protrae dal borgo medioevale di Castagneto Carducci a quello di Populonia, affacciato sulla meraviglia naturale del Golfo di Baratti, al rifugio faunistico di Bolgheri, passando per la strada del vino, tra cantine prestigiose, poderi e frantoi. swimming pool. And now Thalion Cosmetics - a company specializing in thalassotherapeutic products with marine materials extracted from Britain’s sea - has created a series of Talasso Seanergy treatments exclusively for Talasso SPA in Tombolo Talasso Resort. These treatments for face and body make use of movements and procedures that mimic soft waves. Dr. Teresa Sichetti, Tombolo Talasso Medical Director and specialist in dermatology and medical hydrology at the University of Pisa, and other specialized staff will take care of guests with innovative techniques (V-lase, prophilo, mesotherapy, filler, botox) including CRIOLIPOSCULPT: a new technology to remodel the figure using thermal shock. It is more than a SPA, it is an all-encompassing experience in wellbeing. Renowned Chef Gianluca Braglia, head of the “new kitchen brigade” at Tombolo Talasso Resort, enhances classic Tuscan flavors with a special menu: the finest locallygrown natural ingredients are creatively transformed to bring a new spin to refined, elegant cuisine in this corner of Tuscany. Tombolo Talasso Resort is also the perfect location for business meetings thanks to two renovated meeting rooms equipped with state-of-the-art technology. Special Nights Events include: Friday evenings in Talasso’s magical atmosphere, an exciting evening of pampering! The Talasso Tour starts at 7:30pm with a finger food buffet from 7:30 to 10pm in the lobby with live piano music, Talasso pools closing at 11pm. The majesty of Tuscany surrounds it all, extending from the medieval villages of Castagneto Carducci to Populonia, overlooking the natural wonders of the Gulf of Baratti and Bolgheri’s wildlife refuge, passing through the strada del vino – wine road – amidst prestigious wineries, farms, and oil mills. Tombolo Talasso Resort has been a part of Cosmopolitan Hotel Group since 2017. Dal 2017 Tombolo Talasso Resort fa parte di Cosmopolitan Hotels Group

chgroup.eu/it/home

66 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

67


ICONIC sustainability

ICONIC sustainability

Conservation

of Nature Autore Chiara Melani

A poco più di due mesi dal debutto ufficiale di Celebrity Flora, Celebrity Cruises ha presentato tre esclusive partnership per la nuova, rivoluzionaria nave progettata per navigare nelle isole Galapagos, realizzata presso i cantieri olandesi De Hoop di Rotterdam: un’ambientalista di fama mondiale come Madrina di battesimo, una designer visionaria per gli ambienti di bordo e una prestigiosa Università specializzata in scienze marine e atmosferiche per la programmazione.

Celebrity Flora BirdsEye view

L'

ecuadoriana Adriana Hoyos, celebre designer di interni e arredamenti, è stata la scelta perfetta, poiché trae ispirazione dai suoi viaggi e predilige l’utilizzo di materiali sostenibili. Alcuni tra i suoi pezzi unici si possono trovare in ambienti di bordo come la Discovery Lounge, le Penthouse Suites e il Marina. Celebrity Flora può ospitare 100 ospiti e il suo design esclusivo, “rivolto all’esterno”, permette una visione a 360 gradi delle isole. A bordo soltanto suite – di cui ben il 50% di tipologia Sky Suites con Infinite Veranda - con personale dedicato. Ancora ristoranti raffinati, una piattaforma di osservazione a cielo aperto, seminari ecologici guidati da esperti professionisti e, per le escursioni a terra, i tender Novurania, creati su misura per Flora.  Celebrity Flora salperà da Baltra (Isola di San Cristobal) tutto l’anno e la prima crociera è partita il 30 giugno 2019. Le soluzioni previste alternano l’itinerario interno ed esterno per la classica crociera 7 notti e propongono anche pacchetti da 10, 11 e 16 notti, che includono spedizioni pre o post-crociera. La scelta della madrina per Celebrity Flora, la nave più eco-friendly delle Galapagos, non poteva che essere Yolanda Kakabadse, leader ambientalista ENGLISH TEXT

With just over two months until the official debut of Celebrity Flora, Celebrity Cruises presented three exclusive partnerships for the new, revolutionary ship designed to sail the Galapagos Islands, built at the Dutch shipyard De Hoop in Rotterdam: an world-famous conservationist as Godmother, a visionary designer for onboard areas, and a prestigious university specializing in marine and atmospheric sciences for research. Renowned interior and furniture designer – and Ecuadorian – Adriana Hoyos was the perfect choice because she draws inspiration from her travels and highlights the use of sustainable materials. Some of her unique pieces can be found on board in the Discovery Lounge, Penthouse Suites and the Marina. Able to accommodate 100 guests, the ship’s signature outward-facing design concept gives guests 360-degree views of the islands. On board all-suite accommodations – including 50% Sky Suites with Infinite Veranda - are equipped with personal attendants. In addition, there are refined restaurants, an open-air stargazing platform,

68 Good Style Magazine

June

di primo piano e sostenitrice dello sviluppo sostenibile e conservazione della biodiversità, già Ministro dell’Ambiente della Repubblica dell’Ecuador ed ex Presidente dell’International Union for Conservation of Nature sia di WWF International. Di seguito, l’intervista esclusiva per Good Style Magazine. Il mio cuore è nella conservazione della natura”, ha affermato in più d’una occasione, come si è evoluto questo pensiero nel corso del tempo? Possiamo garantire la qualità della vita delle società umane solo se la natura è protetta e utilizzata in modo sostenibile. L’acqua, l’aria, la sicurezza alimentare, ovvero le basi del benessere, dipendono da ecosistemi sani. Il riconoscimento di questa “equazione” non è cambiato. Ciò che è cambiato, tuttavia, è la mia attenzione su priorità diverse.

expert-led ecological seminars, and Novurania tenders for shore excursions, custom-made for Flora. Celebrity Flora will sail from Baltra (South Seymour) all year round, and the first cruise has set sail June 30, 2019. Seven-night packages alternate inner and outer loop itineraries and a selection of 10-, 11-, and 16-night packages are also available which feature either pre- or post-cruise expeditions. The godmother for Celebrity Flora, the most eco-friendly ship in the Galapagos, could only be Yolanda Kakabadse, prominent environmental leader and global champion of sustainable development and biodiversity preservation, as well as former Minister of Environment for the Republic of Ecuador and former president of both the International Union for Conservation of Nature and World Wildlife Fund International. Her exclusive interview for GSM follows: My heart is in nature conservation”, you have said on more than one occasion. How has this thought evolved over time? We can guarantee quality of life for human societies only if nature is protected and used sustainably. Water, air, food security, that is, the very basics for

June

Good Style Magazine

69


ICONIC sustainability

ICONIC sustainability Quali sono le più grandi criticità ambientali e marine e quali le priorità per la salvaguardia delle coste? L’inquinamento oceanico, lo sfruttamento eccessivo e l’abuso di acqua dolce negli ecosistemi terrestri sono probabilmente le più gravi minacce di questo decennio. Le comunità costiere sono tra le più vulnerabili. Le loro diete e attività economiche dipendono dalle risorse oceaniche, quindi la loro partecipazione alla definizione delle aree marine che devono essere protette è essenziale. Ci sono casi sufficienti in tutto il mondo che dimostrano il valore della gestione partecipativa. Quali sono secondo lei le azioni più urgenti da compiere oggi? Cambiamenti comportamentali negli individui e nelle società, supportati da politiche pubbliche: eliminazione delle materie plastiche monouso, riduzione degli sprechi alimentari, controllo nell’uso di acqua dolce nelle aree urbane e rurali (agricole), trasporti, sono alcuni esempi. Condizioni particolari nei diversi paesi determineranno le priorità che non possono essere affrontate attraverso decisioni dall’alto verso il basso. Le soluzioni reali saranno il risultato della partecipazione sociale alla prevenzione / riduzione dei rischi. In che modo tutela dell’ambiente marino e sviluppo economico possono coesistere e coadiuvarsi? Devono andare insieme! L’oceano è abbastanza vasto da abbracciare aree protette e zone di pesca. La protezione delle barriere coralline

è essenziale per continuare la vita nell’oceano. La pesca eccessiva o le pratiche di pesca irresponsabili minacciano un’economia oceanica a lungo termine. Qual è il ruolo delle associazioni ambientaliste? I gruppi della società civile preoccupati per lo sviluppo sostenibile sono voci importanti nei processi decisionali, nella definizione delle politiche pubbliche, nell’attuazione di azioni e programmi per ridurre l’impatto o migliorare le condizioni degli ecosistemi deteriorati. Le società sono i beneficiari o le vittime dei processi di sviluppo, quindi la loro partecipazione attiva deve essere prioritaria dai governi e dal settore privato. Ci parli della sua carica di madrina di Celebrity Flora, Celebrity Cruises. Inizierà tra qualche settimana e non vedo l’ora. È una grande opportunità per lavorare con l’azienda nello sviluppo o nel rafforzamento di programmi che possono influenzare su molti fronti: turisti, popolazione locale nelle isole Galapagos, fornitori di servizi turistici, ecc.

Celebrity Flora Darwins Cove Naturalist Lounge

Celebrity Flora Seaside Restaurant

wellbeing, depend on healthy ecosystems. Recognition of this “equation” has not changed. What has changed however is my focus on different priorities.   What are the biggest environmental and marine problems and what are the priorities for coastal protection? Ocean pollution and over exploitation, and the abuse of freshwater in terrestrial ecosystems are probably the most serious threats of this decade.  Coastal communities are amongst the most vulnerable. Their diets and economic activities depend on ocean resources, so their participation in defining marine areas that need to be protected is essential. There are sufficient cases around the world that demonstrate the value of participatory management.    What do you think are the most urgent actions to take today? Behavioral changes in individuals and societies, supported by public policy: elimination of single use plastics, reduction of food waste, control in freshwater use in urban and rural (agricultural) areas, transportation, are a few examples. Particular conditions in different countries will determine priorities which can’t be addressed through top-down rulings. Real solutions will be the result of social participation in prevention / reduction of risks.   How can protecting the marine environment and economic development coexist and help? They need to go together! the ocean is vast enough to embrace protected areas and fishing areas. Protection of coral reefs is essential for ocean life to

continue. Overfishing or irresponsible fishing practices threaten a long term ocean economy.   What is the role of environmental associations? Civil society groups concerned about sustainable development are important voices in decision making processes, in the definition of public policies, in the implementation of actions and programs to reduce impact or improve conditions of deteriorated ecosystems. Societies are the beneficiaries or victims of development processes, therefore their active participation needs to be prioritized by governments and the private sector.   Tell us about your role as Celebrity Flora godmother.  It will start in a few weeks and I look forward to it. It’s a great opportunity to work with the company in developing or strengthening programs that can influence many: tourists, local population in the Galapagos Islands, tourism service providers, etc. 

70 Good Style Magazine

June

celebritycruises.it June

Good Style Magazine

71


ICONIC MARINE

ICONIC MARINE

In the Heart

of South Beach Autore Delfina Remi

Autore Asia Bernardini

72 Good Style Magazine

June

Situato vicino al Government Cut, senza ponti fissi e immerso in acque cristalline, Miami Beach Marina offre rinomati amenities che includono dalla pesca .. vela ... fino alla crociera.

D

enominato “La porta dei Caraibi nel cuore di Miami Beach”, a due passi dal celebre quartiere Art Deco, tra negozi glamour e lifestyle del South Beach, con oltre 400 boat slips, uno spazio sconfinato nel bacino del Sud della Florida per imbarcazioni fino a 250 piedi, completi di acqua dolce, elettricità, telefono e cavo di collegamento, con tariffe convenienti, prenotabili anche online. Via terra, Miami Beach Marina dista pochi minuti dal centro di Miami, dall’Interstate I-95 ed a 20 minuti dall’aeroporto internazionale di Miami. Via mare, a soli cinque minuti dal molo dell’Atlantico con un facile accesso alla Intracoastal Waterway, Biscayne Bay e Florida Keys. ENGLISH TEXT

Located near Government Cut, with no fixed bridges and surrounded by crystal clear waters, Miami Beach Marina offers popular amenities that include great fishing, sailing, and cruising. Called the “Gateway to the Caribbean in the Heart of Miami Beach,” it is just a few steps away from glamorous shops in the famous Art Deco District and the South Beach lifestyle. 400 boat slips offer plenty of space for vessels up to 250 feet here in South Florida, providing fresh water, electricity, telephone and cable hook-ups at affordable rates which can also be booked online. By land, Miami Beach Marina is just minutes from downtown Miami and Interstate I-95, and 20 minutes from Miami International Airport. By sea, it is five minutes from the pier to the Atlantic with easy access to Intracoastal Waterway, Biscayne Bay and the

June

Good Style Magazine

73


ICONIC MARINE Suntex Marina Investors LLC (Suntex), il principale proprietario e gestore delle migliori proprietà della Marina, ha recentemente annunciato di aver acquisito una partecipazione azionaria da Miami Beach Marina di RCI Group. La recente selezione di RCI e Suntex da parte della città di Miami per la riqualificazione del Virginia Key Marina e la selezione di Suntex da parte della Città di Fort Lauderdale per la riqualificazione del porto turistico di Las Olas, dimostrano il loro impegno a garantire che la Florida del Sud sia la principale destinazione per lo yachting del paese. “Continuiamo ad espandere il portafoglio Suntex per includere strutture di alto valore nelle destinazioni di vacanza più prestigiose del paese”, ha dichiarato Bryan Redmond, fondatore di Suntex. “La Florida del sud è una destinazione molto popolare e Miami Beach è una delle proprietà più importanti della zona. Non vediamo l’ora di offrire un’altra location di alto livello per i nostri membri e visitatori per godere del massimo servizio e dell’esperienza marina più memorabile”. Ancora, ha annunciato che si terrà un evento di raccolta fondi per Folds of Honor durante la grande apertura di Miami Beach Marina, in Florida. “Siamo onorati di tenere questo appuntamento di raccolta fondi presso la bellissima Marina di Miami Beach durante la nostra celebrazione di inaugurazione”, ha dichiarato Johnny Powers, CEO di Suntex. “Dal 2012, Suntex Marinas ha collaborato con i Folds of Honor e la loro missione di fornire borse di studio alle famiglie dei soldati caduti e feriti. Mentre celebriamo la nostra nuova gestione di Miami Beach Marina, guidare la consapevolezza della causa Fold of Honor è fondamentale per i nostri valori. Siamo onorati di poter utilizzare questo evento per aiutare coloro che hanno sacrificato così tanto per il nostro Paese”. Con una lista di invitati che include esponenti locali, leader del settore e media, le celebrazioni del Grand Opening offriranno ottimo cibo, cocktail, intrattenimento e un’asta dal vivo per la raccolta fondi. “Con l’esperienza di RCI nello sviluppo di proprietà sul lungomare e la rinomata attenzione di Suntex sull’esperienza dei clienti e sull’infrastruttura dei sistemi, la nostra avventura a Miami Beach Marina assicura che la Florida del Sud rimanga la prima destinazione al mondo”, conclude Robert Christoph, fondatore e Presidente di RCI Group.

Florida Keys. Suntex Marina Investors LLC (Suntex), the main owner and operator of the Marina’s best properties, recently acquired an equity interest from RCI Group’s Miami Beach Marina. RCI and Suntex were recently selected by the city of Miami to redevelop Virgina Key Marina, and Suntex was selected by the city of Fort Lauderdale to redevelop the Las Olas Marina, demonstrating their commitment to ensure that South Florida is the country’s main yachting destination. “We continue to expand the Suntex portfolio to include high-value facilities in the most prestigious vacation destinations in the country,” said Bryan Redmond, Suntex founder. “South Florida is a very popular location, and Miami Beach is one of the most notable properties in the area. We look forward to offering another top-tier location for our members and visitors to enjoy the highest customer service and most memorable marina experience of their lives.” He also announced that a fundraising event for Folds of Honor will be held during the Miami Beach Marina grand opening in Miami, Florida. “We are honored to hold this fundraising effort at the beautiful Miami Beach Marina during our Grand Opening Celebration,” said Johnny Powers, Suntex CEO. T“Since 2012, Suntex Marinas has partnered with the Folds of Honor and their mission to provide scholarships to the families of fallen and wounded soldiers. While we are celebrating our new management of Miami Beach Marina, driving awareness for the Folds of Honor is paramount to our core values. We are honored to be able to use this event to help those who have sacrificed so much for our country.” With a guest list that includes local dignitaries, industry leaders and the media, the Grand Opening celebration features food, cocktails, entertainment and a live auction for fundraising.“With RCI’s expertise developing premier waterfront properties and Suntex’s renowned focus on customer experience and systems infrastructure, our Miami Beach Marina ventures ensures that South Florida remains the number one yachting destination in the world,” concludes Robert Christoph, founder and chairman of RCI Group. miamibeachmarina.com suntex.com

74 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

75


ICONIC YACHT

ICONIC YACHT

©Yachting Festival Cannes — Abracadabra Studios

Appuntamento dei record Autore Delfina Remi

appuntamento irrinunciabile dei protagonisti e degli appassionati della nautica da diporto francese e internazionale, lo Yachting Festival si svolgerà dal 10 al 15 settembre prossimo da un capo all’altro della Croisette, nella cornice del Vieux Port e del Port Canto. Il 2019 segna un’evoluzione per il salone: il Vieux Port continuerà ad accogliere il non plus ultra delle imbarcazioni a motore, mentre il Port Canto diventerà il nuovo scrigno per la presentazione delle più belle unità a vela. Il settore del brokerage sarà come sempre esposto al Port Canto. “Restano ancora alcuni posti disponibili in ciascuno dei porti. Siamo inoltre in attesa di prenotazioni per le imbarcazioni d’occasione, che, a differenza di quelle per le unità nuove, sono sempre più tardive. Il nostro team commerciale sta finalizzando l’attribuzione degli spazi di un centinaio di barche a terra. Siamo quindi molto ottimisti per quanto concerne il numero totale di cantieri francesi e internazionali, e relative imbarcazioni, che saremo lieti di ricevere quest’anno. L’elenco dei partecipanti dovrebbe infatti superare del 8% la cifra record del 2018. Ciò permetterà ai visitatori di scoprire un’offerta nautica senza precedenti a

L'

Cannes!”, commenta Sylvie Ernoult, Direttrice dello Yachting Festival. 529 imbarcazioni di oltre 10 metri sono confermate in acqua, di cui 119 unità a vela e 410 a motore. Ciò rappresenta un incremento di oltre il 7% rispetto all’anno scorso. Per quanto concerne gli espositori, il numero degli iscritti, al momento, supera dell’8% quello del 2018. A seguito dello spostamento delle imbarcazioni a vela al Port Canto, il Vieux Port sarà principalmente dedicato alla nautica a motore con unità nuove, monoscafo e multiscafo, di oltre 10 metri in acqua. Grazie all’installazione di nuovi pontili, il settore della Terrasse Pantiero accoglierà unità dai 14 ai 20 metri, che collegano tra gli yacht della Jetée e le imbarcazioni più piccole della Pantiero. Qui i visitatori potranno scoprire cantieri di unità a motore di grandezza decrescente fino alle più piccole, dai 10 ai 12 metri, presentate in acqua all’estremità della Pantiero. Di fronte si estende la nuova area dedicata ai semirigidi, i famosi RIB. Il Quai Saint Pierre metterà in mostra unità a motore dai 12 ai 16 metri. Altre unità di questo tipo saranno anche disposte lungo il Quai Max Laubeuf accanto ai catamarani a motore, i cui esemplari più lunghi (15-22 m) affiancheranno alcuni grandi yacht che

ENGLISH TEXT

A Record-Breaking Event The Yachting Festival is an event that can’t be missed for French and international yachting enthusiasts and leading players alike, taking place from September 10 to 15, extending from one end of the Croisette to the other, in the setting of Vieux Port and Port Canto. 2019 marks an evolution for the show: Vieux Port will continue to host the non plus ultra of motor boats while Port Canto will become a showcase of the most beautiful sailing vessels. The brokerage sector will be located at Port Canto, like always. “We still have a few places available at each port. We are also waiting for second-hand boat reservations, which always comes later than new boats. Our sales team is finalizing the implementation of the around one hundred on-land boats. We are therefore very optimistic about the total number of participating French and international shipyards and the number of associated boats that we will have the pleasure of

76 Good Style Magazine

June

welcoming this year. The latter should exceed the previous record figure of 2018 by 8%, which will enable buyers and visitors to discover an unparalleled nautical offering in Cannes!” says Sylvie Ernoult, Director of the Yachting Festival. 529 boats over 10 meters are confirmed in-water, 119 of which are sailing units and the other 410 motorboats. This represents an increase of over 7% compared to last year. As far as exhibitors are concerned, the number of those registered currently exceeds the number from 2018 by 8%. Following the move of sailing boats to Port Canto, the Vieux Port will mainly be devoted to the motor boating industry with new boats, monohull or multihull over 10 meters in-water. In order to improve and optimize the visit, a new layout of the Vieux Port area will soon be unveiled. Thanks to the installation of new pontoons, the Terrasse Pantiero will accommodate boats from 14 to 20 meters in length, connecting the yachts at the Jetée to smaller boats at Pantiero. Here visitors can see motor boat yards of scaled sizes, down to the smallest from 10 to 12 meters presented in-water at the end of the Pantiero. Opposite them you will find a new area for semi-rigid boats, the famous RIBs. The Quai Saint Pierre will

June

Good Style Magazine

77


ICONIC YACHT troveranno posto all’estremità del molo. Inoltre, a terra, il Quai Max Laubeuf proporrà un nuovissimo villaggio destinato ai motori entrobordo e fuoribordo. Il Palais des Festivals resterà lo scrigno dell’eleganza, con i suoi gommoni in esposizione presso l’entrata nonché le sue società di servizi e di accessori di fascia alta. La Luxury Gallery, sarà ampliata per essere ancora lo spazio dedicato all’eccellenza, agli stili unici, all’artigianato e all’arte di vivere dei rinomati brand. Così come, “La ristorazione è un aspetto fondamentale per il buon svolgimento di un evento. Un aspetto al quale rivolgiamo una particolare attenzione allo scopo di soddisfare i nostri visitatori e i nostri espositori durante lo Yachting Festival. In occasione dell’inaugurazione dello Spazio Vela, stiamo creando un nuovo ristorante esclusivo battezzato “Restaurant Skipper” che farà da pendant al “Restaurant Panoramique” del Vieux Port.

Il menu sarà firmato da Dalloyau e Louis Roederer e la terrazza offrirà una vista mozzafiato su alberi e scafi delle barche a vela esposte! Inoltre, un villaggio di “Food Truck” darà il benvenuto ai nostri visitatori e proporrà loro un giro del mondo dei sapori in un’ambientazione elegante, originale e conviviale. Come ogni anno, un’area ristorazione sarà anche disponibile presso lo Spazio Brokerage & Toys”, precisa Sylvie Ernoult.

THE INNOVATION & LUXURY LIFESTYLE EXHIBITION 11 th - 13 th October 2019 Las Vegas Convennon Center

©Yachting Festival Cannes — Abracadabra Studios

host motor boats from 12 to 16 meters in length. Other similar units will also be on display along the Quai Max Laubeuf next to motor catamarans, of which the largest units (15-22m) will be shown next to select large yachts at the end of the quay. Furthermore, the Quai Max Laubeuf will host a new village on land for inboard and outboard engines. The Palais des Festivals will remain a treasure trove of elegance, with dinghies on display at the entrance in addition to equipment manufacturers and high-end service companies. The Luxury Gallery will be expanded and will remain an area dedicated to excellence, unique styles, craftsmanship and the art de vivre with renowned brands and key players in the sector. Likewise, “Catering is a key element of a good event. We pay particular attention to ensuring the satisfaction of our visitors and exhibitors during their presence at the Yachting Festival. For the opening of the Sailing Space, we are creating a new upscale restaurant called ‘Restaurant Skipper,’ which will be the counterpart of the Vieux Port’s Panoramic Restaurant. The menu will be sponsored by Dalloyau and Louis Roederer. The terrace will offer a breathtaking view of the masts and hulls of the exhibited sailing boats! A food truck village will also welcome visitors, offering them a world tour of flavors in a chic, original, and friendly setting. And just like every year, a catering area will also be available in the Brokerage & Toys area,” explains Sylvie Ernoult.

Drive | Ride | Digital | Marine | Fashion | Adventure | Art | Wellness | Off Road | Aviaaon | Lifestyle | Kids World | Pets World | Woman’s World

cannesyachtingfestival.com

78 Good Style Magazine

www.bigboystoysvegas.com June

Exhibitor Enquiries:

info@bigboystoysvegas.com +1 424 777 2427

Media Partner:


ICONIC DESIGN

ICONIC design

uN MONDO SMART Autore Andrea Di Martino

Pensare tecnologie “intelligenti” applicate ad un mondo smart“ SPX Lab sperimenta la nuova metodologia del “saper fare condiviso”.

N

el linguaggio informatico “spx” è un sistema che facilita la comunicazione tra le workstation (stazioni di lavoro), agevolando l’invio e la ricezione di dati. Si evidenzia – dunque - l’attitudine alla “condivisione”. SPX Lab è il laboratorio di comunicazione digitale Made in Italy, in cui dalla sinergia tra creativi, designer e informatici, si sperimentano tecnologie “umane” che rispondono ad una innovativa metodologia del “saper fare condiviso”. Le tecnologie trovano una propria naturale collocazione, rispondendo ad esigenze precise; assumono perciò un “volto umano”. Il contesto naturale in cui le “human technology information” possono essere applicate è il settore delle “smart forniture”, ovvero la trasformazione radicale dell’interior design: sperimentare tecnologie “intelligenti”, condividerne il loro “sapere”, comunicare le reali opportunità che esse offrono; tutte sfide che oggi le tecnologie smart si impegnano a risolvere, ipotizzando il loro inserimento negli ambienti pubblici o privati vissuti quotidianamente dalle persone.

ENGLISH TEXT

A SMART WORLD In computer language, SPX is a system that facilitates communication between workstations, helping to send and receive data. We therefore highlight the inclination for “sharing.” SPX Lab is a Made in Italy digital communication laboratory, where synergy between creative talent, designers, and computer scientists lead to experimenting with “human” technology that responds to an innovative methodology of “knowing how to share.” Technology finds its own natural position responding to precise needs; it therefore takes on a “human face.” The natural context where “human technology information” can be applied is in the smart furniture market, or the radical transformation of interior design: experimenting with intelligent technology, sharing that knowledge, communicating the opportunities it offers. All these challenges are what smart technology is committed to solving nowadays, speculating their incorporation into daily experiences in public or private spaces. SPX Lab has made these same challenges their own, and added even more: making smart technology “usable,” designing new forms of smart experiences. The smart user experience is customized and adapted to a specific target audience; it is a trivalent experiment - able to innovate, satisfy a need, and solve a problem. Its usability is

80 Good Style Magazine

June


ICONIC DESIGN

ICONIC DESIGN A destra, Massimiliano Margarone - CEO SPX Lab

“Elaborare metodologie

SPX Lab ha fatto sue le stesse sfide, aggiungendone ulteriormente: rendere le tecnologie smart “usabili”, progettando nuove forme di esperienze smart.

interdisciplinari da cui scaturiscano soluzioni brillanti, tramite cui avviare una visione più ampia della società che “abitiamo”; creare semplicità a favore di una sempre più condivisa efficienza, mantenendo una partnership con la capacità di rispondere ai bisogni di tutte le persone e delle aziende; immaginare concretamente cosa si può fare con le nuove tecnologie, in particolare dell’intelligenza artificiale e del deep learning, saranno le prossime sfide delle ICT.” Massimiliano Margarone – CEO SPX Lab

Le “smart user experience” sono “customizzate”, adattate cioè ad un preciso target di riferimento; sono “sperimentazioni trivalenti”, capaci di: innovare, soddisfare un bisogno, risolvere un problema. La loro “usability” si accompagna al rispetto dei canoni di bellezza, espressi in oggetti dal mondo del luxury e dal design cui tali tecnologie si dirigono. Le forme eleganti di Mirò, specchio magico autentico gioiello dal design innovativo, evoluzione digitale dello specchio tradizionale, veicolo d’arte. La versatilità di Ta.Bi, il tavolo “intelligente” capace di riconoscere gli oggetti adagiati sulla sua superficie, come Auleum “enfant prodige” del luxury food italiano, l’olio d’oro edibile 23K che concentra in sé: gusto, raffinatezza, rispetto ed esaltazione del Made in Italy.

accompanied by respect for the canons of beauty, expressed in objects from the worlds of luxury and design where this technology is directed towards. Take the elegant form of Mirò, a magic mirror and authentic jewel with innovative design, a digital evolution of the traditional mirror, a vehicle of art. Or consider the versatility of Ta.Bi, an intelligent table able to recognize objects lying on its surface, such as Auleum “enfant prodige” of Italian luxury food, an edible 23K gold oil that combines taste and refinement with respect and praise for products Made in Italy.

82 Good Style Magazine

June

“Developing interdisciplinary methodology where brilliant solutions emerge from, through which a broader vision of the society that we ‘live’ starts; creating simplicity in favor of efficiency that is shared increasingly more and more, maintaining a partnership with the ability to respond to the needs of all people and companies; concretely imagining what can be done with new technologies, in particular artificial intelligence and deep learning – these are the upcoming challenges in ICT.” Massimiliano Margarone – CEO SPX Lab

Vivere il presente tracciando la rotta verso un futuro a misura d’uomo, solo apparentemente smart, in verità ricco di potenzialità, mostrandosi agli occhi di chi lo guarda digital e luxury allo stesso tempo; ciò traccia una nuova finalità per il settore: adottare un approccio “Digital Thinking” aprendosi alla molteplice ricezione di forme e metodi di intendere la comunicazione digitale.

Experiencing the present by tracing a path towards a people-oriented future, to all appearances smart, but indeed full of potential, demonstrating both digital and luxury to those who look at it. It marks a new purpose for the sector: to adopt a Digital Thinking approach, becoming receptive to various forms and methods to understand digital communication.

spxlab.com mirointerior.com tabi.spxlab.com June

Good Style Magazine

83


ICONIC EXHIBITION

Poetry: a Glass Garden Autore Emanuele Melani

G

randi treppiedi formati da briccole recuperate nella Laguna di Venezia evolute in quattro installazioni adornanti Campo Santa Sofia e una sul Canal Grande, alte più di cinque metri l’una, per poi giungere all’interno dell’Hotel Ca’ Sagredo, così Rotelli non si è voluto arrendere al destino di questi pali, ed ha voluto evolverli in un contesto artistico dal valore estetico ma soprattutto etico, in cui il rispetto dell’ambiente si traduce nella nuova veste del manufatto storico. “Poetry: a Glass Garden”, è il nuovo progetto che l’artista veneziano Marco Nereo Rotelli ha realizzato per Ca’ Sagredo Hotel insieme alla fornace di Massimiliano Schiavon, con il contributo di quattro scrittori di livello internazionale provenienti dai diversi continenti, i poeti Adonis (Siria), Yang Lian (Cina), Víctor Rodríguez Núñez (Cuba) e il romanziere Mark Axelrod (Stati Uniti). I tronchi secolari, salvati dal macero, sono stati ripuliti, dorati e nobilitati dalla mano dell’artista, assieme alla fornace di Massimiliano Schiavon, dove dall’antico legno sono fioriti centinaia di steli in vetro soffiato, da cui spiccano lettere e parole, “una ‘trasparenza’ che, per quanto abbia incantato i suoi più illustri visitatori, i detriti della storia stanno sempre più pericolosamente rischiando di offuscare” afferma Massimo Donà.

ENGLISH TEXT

Briccole – posts recovered from the Venetian lagoon – form large easels that have become four installations each more than five meters high adorning Campo Santo Sofia as well as one on the Grand Canal, leading to the inside of Hotel Ca’ Sagredo. Rotelli didn’t want to surrender to the same fate as these poles; rather he wanted to turn them into an artistic work not only with aesthetic value but above all an ethical one, in which respect for the environment comes from a new use of historical artifacts. “Poetry: A Glass Garden” is the new project that Venetian artist Marco Nereo Rotelli created for Ca’ Sagredo Hotel together with Massimiliano Schiavon and his furnace, with contributions from four international writers from different continents: poets Adonis (Syria), Yang Lian (China), and Víctor Rodríguez Núñez (Cuba) with novelist Mark Axelrod (United States). The centuries-old trunks were saved from becoming pulp, then cleaned, gilded, and ennobled by the artist’s hands in collaboration with Massimiliano Schiavon and his furnace, creating hundreds of blown glass stems that come out from the antique wood. Letters and words stand out, giving the artwork “…a transparency that debris from history is always more dangerously threatening to obscure, as much as it has enchanted its most illustrious visitors,” says Massimo Donà. The exhibition continues inside the Sagredo family’s historic home, where the Venetian family’s passion for culture will be remembered by these glass books, written by the writers Rotelli called to Massimiliano Schiavon’s furnace to give different words to a reborn Venice. An exhibition of books with colors that play a role of real figures of thought in Yang Lian’s poetry; the color compositions

Nella foto in alto, Lorenza Lain General Manager Hotel Ca’ Sagredo

84 Good Style Magazine

June


ICONIC EXHIBITION

Poetry a Glass Garden Marco Nereo Rotelli “Grande bricola fiore” ©Giovanni Pellegrini

Un’esposizione di libri con i colori che nella poetica di Yang Lian rivestono il ruolo di vere e proprie figure di pensiero; le composizioni di colore di Adonis, fuse nel vetro riciclato; il volume aperto che reca la citazione scelta da Axelrod; la copertina con il simbolo dell’amata Cuba, l’ananas, per Núñez. La sala Amigoni dell’Hotel Ca’Sagredo, sarà dedicata alla nuova serie di opere visive dipinte dal siriano Adonis, in cui la scrittura si nasconde nel colore avvolta nella luce della notte e del mistero. Lo scalone monumentale del Palazzo e la grande Sala del Portego ospiteranno le Porte d’Oro, un’opera centrale nella ricerca di Marco Nereo Rotelli. Anch’esse oggetti in disuso, dotate di nuova luce ed elevate ad icone grazie al trattamento a foglia d’oro, dove i versi dei poeti rispondono all’appello lanciato da Emanuele Severino e citato nel catalogo della mostra. “Quando la verità e il bene tramontano, che ne è della bellezza?”. Completa l’esposizione F-Lux, una scultura luminosa che trasforma in segno grafico il “lampadario fluido” creato dalla “Signoretto Lampadari” insieme all’Accademia di Belle Arti di Venezia: i moduli di vetro del lampadario veneziano realizzano un andamento morbido e sinuoso, che propaga la luce dall’interno.

advfrequenzagrafica

La mostra proseguirà all’interno dell’antica dimora dei Sagredo, dove la passione per la cultura della famiglia veneziana sarà ricordata dai libri di vetro, realizzati dagli scrittori chiamati da Rotelli nella fornace di Massimiliano Schiavon a donare parole diverse a una Venezia che rinasce.

#newopening #september2019 #corsovenezia7 #milano

by Adonis fused in recycled glass; an open volume bearing the quotation chosen by Axelrod; the cover with the symbol of beloved Cuba – the pineapple – for Núñez. The Amigoni hall in Hotel Ca’ Sagredo will be dedicated to the new series of visual works painted by Syrian Adonis, where writings are hidden in color wrapped in the light of the night and mystery. The Palazzo’s monumental staircase and grand Sala del Portego host Golden Doors, a central work in Marco Nereo Rotelli’s research. The doors were also objects no longer being used, given new light and elevated to icons thanks to a gold leaf treatment where verses by the poets respond to an appeal launched by Emanuele Severino and cited in the exhibition’s brochure: “When truth and goodness fade, what about beauty?” F-Lux completes the exhibition – a luminous sculpture that transforms a “fluid chandelier” into a graphic design, created by “Signoretto Lampadari” together with the Academy of Fine Arts of Venice: the glass modules from the Venetian chandelier take on a soft and sinuous shape, spreading light from within.

casagredohotel.com

86 Good Style Magazine

w w w. i l - s a l o t t o d i m i l a n o . c o m June


ICONIC AUTOMOTIVE

ICONIC AUTOMOTIVE

Opera prima

Rarità e

PRESTAZIONI Autore Asia Bernardini

“Siamo orgogliosi di essere a Dubai per il debutto di Battista in Medio Oriente. Appena poche settimane dopo il lancio al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, dove abbiamo ricevuto un’accoglienza straordinaria, siamo arrivati in ​​ uno dei paesi più esigenti del mondo per le supercar e le auto di lusso. Le classiche proporzioni dell’ipercar di Battista combinate con una tecnologia all’avanguardia che eroga 1.900 CV e zero emissioni sarà una nuova esperienza per i suoi proprietari negli Emirati Arabi, e crediamo che li farà innamorare di veicoli elettrici ultra-performanti”, afferma Luca Borgogno, Design Director di Automobili Pininfarina.

88 Good Style Magazine

June

della neonata Automobili Pininfarina, frutto della collaborazione fra i designer di Automobili Pininfarina guidati dallo stesso Borgogno, presentata allo scorso Salone di Ginevra, dagli incredibili dati tecnici, 1.900 CV e meno di 2 secondi da 0 a 100.

L

a batteria sviluppata con la Casa croata Rimac è sagomata a T per ottimizzare la distribuzione dei pesi e ha una capacità di 120 kWh. L’energia elettrica alimenta quattro motori collegati indipendentemente alle quattro ruote motrici per distribuire in maniera puntuale e precisa la coppia di trazione. Cinque radiatori di raffreddamento gestiscono la parte termica del sistema elettrico, mentre le sospensioni sono regolabili su diversi livelli di settaggio e l’alettone attivo di coda funzione anche come freno aerodinamico. L’impianto frenante Brembo, progettato per le alte prestazioni, è composto da dischi carboceramici da 390 mm davanti e 380 mm dietro su cui agiscono pinze a sei pistoncini. Battista si declina nei colori del Bianco Sestriere, Blu Iconica e Grigio Luserna con personalizzazioni ordinabili dai clienti, dalle vernici opache alle finiture in alluminio anodizzato per arrivare alle parti esterne in fibra di carbonio a vista.

ENGLISH TEXT

RARITY AND PERFORMANCE “We are proud to be in Dubai for the debut of Battista in the Middle East. Just a few weeks after its launch at the Geneva International Motor Show, where we received an extraordinary reception, we have arrived in one of the world’s most discerning countries for supercars and luxury cars. The Battista’s classic hypercar proportions combined with cutting-edge technology that delivers 1,900 hp and zero emissions will be a new experience for its owners in the UAE, and we believe it will make them fall in love with ultra-high-performance electric vehicles,” says Luca Borgogno, Design Director of Automobili Pininfarina. Newcomer Automobili Pininfarina’s debut is the result of collaboration between their designers led by Borgogno himself, and was presented at the latest Geneva Motor Show featuring incredible technical data, such as 1,900 hp and from 0 to 100 km/h in less than 2 seconds. The battery created with Croatian company Rimac is T-shaped to optimize weight distribution and has a capacity of 120 kWh. Its electric power feeds four motors each independently connected to the four drive wheels, distributing the traction torque precisely and promptly. Five cooling radiators manage the electrical system’s thermal part, while the suspension can be adjusted to different settings and the rear spoiler also functions as an aerodynamic brake. The Brembo braking system, designed for high performance, is made up of 390 mm carbon-ceramic discs in front and 380mm in the rear, on which six-piston calipers act. Battista includes the colors Sestriere White, Iconic Blue, and Luserna Gray with customizations that customers

June

Good Style Magazine

89


ICONIC AUTOMOTIVE

L’arrivo di Battista in Medio Oriente coincide con l’inizio della ricerca di partner strategici di Automobili Pininfarina per l’esecuzione della fase successiva dei suoi piani di sviluppo.

Dopo la calorosa accoglienza di Battista, Automobili Pininfarina progetta di lanciare una gamma completa di SUV di fascia alta, a zero emissioni, ampliando la sua portata per i consumatori nel mercato dei veicoli elettrici di lusso. In seguito alla selezione di Adamas Motors come partner retail specializzato negli Emirati Arabi Uniti, il secondo maggior partner al dettaglio per il Medio Oriente sarà annunciato presto sul mercato dell’Arabia Saudita. Le sue credenziali di rarità, bellezza e prestazioni estreme definiscono un prezzo compreso tra $ 2 e $ 2,5 milioni.

can order, from matte varnishes and anodized aluminum finishes to a visible carbon fiber exterior. Battista’s arrival in the Middle East coincides with the start of Automobili Pininfarina’s search for strategic partners to execute the next phase of its development plans. Following the enthusiastic reception of the Battista, Automobili Pininfarina plans to launch a full range of high-end, zero-emissions SUVs, broadening its consumer reach in the luxury electric vehicle market. Following the selection of Adamas Motors as the brand’s specialist retail partner for the UAE, a second retail partner for the Middle East will soon be announced to cover the Saudi Arabia market. Its rarity, beauty, and extreme performance credentials define its targeted price point between $2 and $2.5 million.

automobili-pininfarina.com

90 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

91


ICONIC POLO

ICONIC POLO

TRAVELING POLE Autore Asia Bernardini

“Italia Polo Challenge” is an idea that came about from two friends, two passionate polo players, both members of the Polo Sports Association Castelluccia di Roma. It soon became an international event, developing around a number of many itinerant polo tournaments, all organized in the most beautiful and exclusive locations and Italian sporting events. The tournament’s first edition took place in May 2018, at one of the most captivating and exclusive places in the Capital: the “Pastrengo” Barracks belonging to the 4th Regiment of Calvary Carabinieri in Rome. The latest edition was held May 20-22, at the opening of the 87th edition of the international horse show in Piazza di Siena: it was a great show with a welcoming audience at the Galoppatoio for the conclusion of Italy Polo Challenge- Molinari Cup, an international four-sided polo tournament that was held the first three evenings during equestrian week at Villa Borghese. Palazzo Naiadi Polo Team, representing Palazzo Naiadi Roma - The Dedica Anthology – formed by Brazilian Olao Novaes, Argentine Tomas Astelarra and Swiss Cedric Schweri – won the trophy, beating Molinari Polo Team – lining up Argentines Eduardo Menendez and Patricio Rattagan (event organizer with Therence Cusmano) with Swiss player Riccardo Dana – in the finals 7-6. It was a very tight match in an arena with

PHOTO BY GINEVRA PAOLI

“Italia Polo Challenge” è un’idea che nasce da due amici, due appassionati giocatori di Polo, entrambi soci dell’Associazione Sportiva Polo Castelluccia di Roma. Ben presto diviene una manifestazione internazionale, sviluppata intorno all’esibizione di più tornei di Polo itineranti, organizzati nelle più belle ed esclusive località e manifestazioni sportive Italiane. La prima edizione del torneo si è svolta nel maggio del 2018, presso una delle aree più suggestive ed esclusive della Capitale: la Caserma “Pastrengo” del 4 Reggimento dei Carabinieri a Cavallo di Roma. L’ultima edizione si è tenuta lo scorso 20/22 Maggio, in apertura dell’ ’87esima edizione del Concorso Ippico Internazionale di Piazza di Siena. Un pubblico caloroso si è dato appuntamento presso il Galoppatoio per la conclusione dell’Italia Polo Challenge-Molinari Cup, il quadrangolare internazionale di polo che ha tenuto banco nelle prime tre serate della settimana equestre a Villa Borghese. Il trofeo è stato conquistato da Palazzo Naiadi Polo Team, in rappresentanza di Palazzo Naiadi Roma – The Dedica Anthology. La squadra formata dal brasiliano Olao Novaes, dall’argentino Tomas Astelarra e dallo svizzero Cedric Schweri, in finale ha

ENGLISH TEXT

92 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

93


PHOTO BY GINEVRA PAOLI

ICONIC POLO

5|6|7 Luglio

BULLDAYS

®

TOUR 2019

TOSCANA ED ITION

L’ EVENTO PIÙ ATTESO DELL’ESTATE

battuto per 7-6 Molinari Polo Team, che schierava gli argentini Eduardo Menendez e Patricio Rattagan (organizzatore dell’evento insieme a Therence Cusmano) e lo svizzero Riccardo Dana. Il match è stato tiratissimo, nell’arena di dimensioni ridotte (85 metri di lunghezza e 50 di larghezza), con Molinari Polo Team a lungo in vantaggio, in particolare grazie a Menendez e Rattagan. Nel terzo chukker la situazione si è ribaltata, con Novaes e Palazzo Naiadi Polo Team padroni della scena, malgrado il forcing di Molinari Polo Team nella frazione conclusiva. In precedenza la finale per il 3º posto era stata vinta di misura (6-5) da U.S. Polo Assn. Polo Team contro I Profumi del Marmo Polo Team. La classifica dei goleador, alla conclusione delle tre giornate di gioco, è stata vinta da Novaes, che con il poker realizzato in finale ha chiuso a quota 12. Il brasiliano è stato premiato con un paio di stivali Parlanti. ‘Edu’ Menendez, che con il fratello Francisco e l’altro argentino Marcelo Pascual ha tenuto alto il nome del Villa s Sesta Polo Club, è stato invece proclamato miglior giocatore del torneo.

Non solo competizione. Cocktail party con dj set, cene con musica dal vivo e l’esclusiva festa finale a base di asado: la maxi grigliata in stile tipicamente argentino che gli stessi “petiseros”, gli addetti alla cura dei polo ponies, preparano con perizia e passione. reduced dimensions (85 meters long by 50 meters wide), as Molinari Polo Team took the lead and stayed ahead for a long time, thanks in particular to Menendez and Rattagan. But the tides turned in the third chukker as Novaes and Palazzo Naiadi Polo Team took the lead, and then beat Molinari Polo Team in the final period. The 3rd place final was also won by a close call (6-5) by U.S. Polo Assn. Polo Team against I Profumi by Marmo Polo Team. At the end of three days, Novaes was first in the ranking of scorers, finishing at 12 with the goal made in the finals. The Brazialian was awarded a pair of Parlanti boots. ‘Edu’ Menendez was named the best player of the tournament, upholding the name of Villa s Sesta Polo Club together with his brother Francisco and the other Argentine Marcelo Pascual. It was more than just a competition; there were cocktail parties with DJ sets, dinners with live music and an exclusive final party following the tournament featuring an asado dinner: a huge typical Argentinian barbeque with delicious specialties that the petiseros – skilled polo pony trainers – prepare with passion and skill. italiapolochallenge.com

94 Good Style Magazine

June

PONTEDERA CASCINA SAN GIULIANO TERME PISA VOLTERRA TEATRO DEL SILENZIO CASTELFALFI SAN GIMIGNANO VAL D’ELSA SIENA

Evento organizzato da Venetia Communication Via Bocca di Palazzo n°5, 31045 Motta di Livenza www.venetia.com / info@venetiacom.com

www.bulldays.net June

Good Style Magazine

95


ICONIC FLY

ICONIC FLY

Luxury In-Flight Experiences

“I due Terminal di Milano Prime sono realtà perfettamente complementari: Linate gode della sua vicinanza al cuore della città, da cui dista solo 7 km e Malpensa completa l’accessibilità non solo alla città di Milano, ma anche alla Lombardia, al Piemonte, al sud della Svizzera, oltre che ai laghi, alle località sciistiche, a ben 18 siti UNESCO”, ha dichiarato Chiara Dorigotti, CEO di SEA Prime. Il nuovo Terminal di Milano Prime a Malpensa, con un piazzale dedicato di circa 50.000 mq, oltre all’hangar di 5.000 mq, già operativo, per il ricovero di executive jet di ultima generazione, sorge in un’area dedicata dell’aeroporto, fra il Terminal 1 e il Terminal 2. “Volevamo una struttura che fosse

96 Good Style Magazine

June

ENGLISH TEXT

It is the final countdown for SEA Prime, part of the SEA group that together with the Milano Prime brand manages the Milano Linate and Malpensa Airports. The new Business & General Aviation Terminal of Milano Malpensa International Airport, is opening in July 2019. “Milano Prime’s two terminals are perfectly complementary services: Linate benefits from its close proximity of only 7km to the heart of the city, and Malpensa completes the accessibility not only to the city of Milano, but also to Lombardy, to Piedmont, to southern Switzerland, as well as to lakes, ski resorts, and a total of 18 UNESCO sites,” said Chiara Dorigotti, CEO of SEA Prime.

Rush finale

per SEA Prime, la società del gruppo SEA che, con il brand Milano Prime gestisce gli scali milanesi Linate e Malpensa, che sta per inaugurare a luglio 2019 il nuovo Terminal di Business & General Aviation dell’aeroporto internazionale di Milano Malpensa.

subito riconoscibile sia dal punto di osservazione di chi è in volo, sia da quello di chi si trova a terra” prosegue Dorigotti. “È nata così l’idea di un poliedro, con una superficie di circa 1.400 mq: una “gemma” che, grazie alla sua forma iconica e ai particolari rivestimenti e colori, si staglia sul territorio circostante”. Materiali e colori sono stati scelti per amplificare la naturale luminosità degli ambienti, rendendoli ancora più confortevoli ed accoglienti. Grazie a una parete in vetro con porte scorrevoli, che dalla hall conduce all’area controlli, i passeggeri, tramite filtri di sicurezza dedicati, potranno comodamente raggiungere il proprio aereo. Cinque lounge offriranno ad equipaggi e passeggeri servizi ultra

The new Milano Prime Terminal at Malpensa, with its own apron of about 50,000 sqm in addition to a 5,000 sqm hangar, is ready for the latest generation of executive jets, located in a dedicated area of the airport between Terminal 1 and Terminal 2. “We wanted a structure that would be recognizable both from the sky and from the ground,” Dorigotti continues. Thus the idea of a polyhedron was born, developed over a surface of approximately 1,400 sqm: a ‘gem’ that stands out from the surrounding territory thanks to its iconic form and unique finishing and colors.” Materials and colors were chosen to amplify the natural brightness of the environments, making them even more comfortable and welcoming. Passengers can June

Good Style Magazine

97


ICONIC FLY

ICONIC FLY

Il nuovo

Terminal di Malpensa Prime

con un piazzale dedicato di circa

50.000 mq,

oltre all’hangar di 5.000 mq,

già operativo, per il ricovero di executive jet di ultima generazione, sorge in un’area dedicata dell’aeroporto, fra il Terminal 1 e il Terminal 2.

98 Good Style Magazine

June

luxury personalizzati, per garantire totale relax e massimo comfort prima della partenza del proprio volo.

L’apertura a Malpensa del nuovo Terminal di Business & General Aviation di Milano Prime avviene prima della chiusura dello scalo di Linate, prevista per i lavori di rifacimento della pista e del Terminal di aviazione commerciale dal 27 luglio al 26 ottobre, e consentirà a SEA Prime di accogliere i propri clienti, oltre che di consolidare la leadership in Italia ed in Europa, dove la società milanese occupa la quinta posizione.

easily reach their aircraft going though dedicated security checks thanks to a glass wall with sliding doors that leads from the lobby to the security checkpoint. Five lounges offer passengers and crew customized ultra luxury services, to ensure total relaxation and the utmost comfort before flight departure. The new Milan Prime Business & General Aviation Terminal at Malpensa opens in time for the closure of Linate airport, for the refurbishment works on the runway and commercial aviation terminal from July 27 to October 26. It will allow SEA Prime to accommodate all its clients, as well as to consolidate its leadership position in Italy and Europe, where the Milano-based company currently ranks fifth. milanoprime.com

June

Good Style Magazine

99


ICONIC JET

ICONIC JET

Sustainability, Innovation and a New Generation Autore Asia Bernardini

ostenibilità, innovazione e una nuova generazione di professionisti sono stati i protagonisti dell’ultima edizione EBACE2019. “L’entusiasmo che circonda lo spettacolo di quest’anno è stato palpabile per tutta la settimana”, ha dichiarato il Segretario Generale dell’EBAA, Athar Husain Khan, “EBACE2019 è stato caratterizzato da nuovi prodotti, nuovi modelli di business, nuove opportunità di investimento e una nuova generazione di professionisti dell’aviazione che lasceranno il segno”. Concetti ripresi da uno degli argomenti chiave che hanno caratterizzato l’evento: l’uso di carburanti alternativi e sostenibili (SAJF, sustainable alternative jet fuel) per l’aviazione d’affari. Dei 58 velivoli presenti in mostra statica a Ginevra infatti, ben 23 hanno raggiunto la fiera alimentati con carburanti alternativi sostenibili: ottenuti da una miscela con un rapporto 50:50 di biocarburante e Jet A1, i biocarburanti sono ottenuti da una vasta gamma di materie prime rinnovabili come i rifiuti biologici o gli oli da cucina esausti. Punta di diamante delle nuove proposte, i veicoli eVTOL (electric vertical takeoff and landing) sviluppati da FACC AG, MAEM e Pegasus, definita la “urban air mobility revolution”, a dimostrazione di come in pochi anni i velivoli elettrici a decollo ed atterraggio verticale sono passati dall’essere un sogno futuristico a una realtà industriale sempre più concreta. Ed Bolen, presidente e CEO della NBAA ha aggiunto che l’EBACE ancora una volta ha dimostrato di saper rappresentare concretamente il futuro dell’aviazione d’affari con soluzioni sostenibili e innovative che risulteranno rivoluzionarie. Organizzata congiuntamente da EBAA e NBAA e ospitata presso il Palexpo e l’Aeroporto Internazionale di Ginevra, l’edizione 2020 dell’EBACE si terrà dal 26 al 28 maggio.

S

Punta di diamante

i veicoli eVTOL (electric vertical takeoff and landing) sviluppati da FACC AG, MAEM e Pegasus.

ENGLISH TEXT

Sustainability, innovation, and a new generation of professionals took center stage at the latest edition of EBACE2019. “The enthusiasm surrounding this year’s show has been palpable throughout the week”, said European Business Aviation Association (EBAA) Secretary General Athar Husain Khan. “EBACE2019 was characterized by new products, new business models, new investment opportunities and a new generation of aviation professionals determined to make their mark”. Concepts taken from one of the event’s important themes included the use of sustainable alternative jet fuel (SAJF) for business aviation. In fact, 23 out of the 58 aircraft present at the static display reached Geneva powered by SAJF which is obtained from a mixture of Jet A1 and biofuels with a 50/50 ratio. Biofuels are refined from a wide range of renewable feedstocks like agricultural waste or used cooking oils. The crown jewel among new proposals was definitely eVTOL (electrical vertical takeoff and landing) aircraft and concepts developed by FACC AG, MAEM and Pegasus. Called the “urban air mobility revolution”, it demonstrates how in a few years eVTOL vehicles have gone from being a futuristic dream to now being an increasingly solid new sector. National Business Aviation Association (NBAA) President and CEO Ed Bolen added that EBACE has once again proved its ability to concretely represent the future of business aviation with sustainable and innovative solutions that will be revolutionary. Jointly organized by EBAA and NBAA, the EBACE 2020 edition will be held at the Geneva International Airport and Palexpo from May 26 to 28. /ebace.aero/2019/

100 Good Style Magazine

June

June

Good Style Magazine

101


ICONIC TRAVEL

ICONIC TRAVEL

Un altopiano,

Masai Mara

una immensa tavola verde che corre fra i

1.500 ed i 2.200 metri di altezza

WILDLIFE Testo e foto di Luca Bracali

mmaginate un altopiano vasto, infinito, laddove il cielo lambisce quella tenue linea che sfiora l’orizzonte. Immaginate un’area di 320 chilometri quadrati attraversata per intero dalla Rift Valley, una estesa formazione geologica creatasi 35 milioni di anni fa dalla separazione di due grandi placche tettoniche, quando l’Africa iniziò a staccarsi dall’Arabia. E adesso un ultimo piccolo sforzo e provate ad immaginare quel capolavoro disneyano del grande schermo dove il saggio Mufasa ricorda al suo piccolo Simba:”…tutto ciò che è illuminato dal sole è il nostro regno”. Dalla magia del Re Leone alla realtà effettiva non c’è poi tanta differenza ed il Masai Mara è molto probabilmente la più bella riserva faunistica esistente al mondo, quanto meno quella che offre la più grande varietà di animali con una visibilità assai diffusa. Un ecosistema straordinario e straordinariamente ricco di fauna, un habitat rappresentato dalla prateria africana o meglio dalla savana, punteggiato da una vegetazione fatta per lo più da acacie ombrellifere. Un altopiano, una immensa tavola verde che corre fra i 1.500 ed i 2.200 metri di altezza, dove anche il più pericoloso fra gli animali della foresta, la zanzara anofele portatrice di malaria, nel Masai perde un po’ della sua aggressività. Avvolto in un clima tropicale, con una temperatura piuttosto secca che mai scende sotto i 12 gradi di notte e difficilmente sale sopra i 30°

I

di giorno, la savana del Masai è guidata da due stagionalità: quella delle grandi piogge, da aprile a giugno, ed il periodo secco che va da luglio ad ottobre e che è il momento migliore per visitare questa terra sconfinata ed assistere alla grande migrazione, quel meraviglioso spettacolo della natura dove 200.000 zebre e 1.300.000 gnu si tuffano a capofitto dagli argini del Mara per attraversarlo. Ma è anche la loro grande sfida, che purtroppo un quarto del branco non riuscirà mai a superare. Il Masai Mara è il regno dei “big-five”, i cinque grandi animali della savana, divisi fra erbivori e predatori per cui elefanti, rinoceronti, bufali, leopardi e leoni. Si stima che nel Masai vivano circa 300 esemplari di leoni, la più alta densità di tutta l’Africa. Il bracconaggio è sicuramente il male peggiore, quello che veramente affligge questo continente ed i suoi grandi parchi. La caccia all’avorio è spietata, un fenomeno inarrestabile, testimoniato dall’uccisione di 30.000 elefanti l’anno per un commercio dell’avorio che nel mercato nero viene valutato in 3.000 dollari al chilogrammo. Agli altri giganti erbivori della savana kenyota non va tanto meglio e i 2 esemplari di rinoceronte bianco ancora in vita, vengono sorvegliati giorno e notte da 4 soldati dal momento che il valore del loro corno, nel crudele mercato asiatico, ha raggiunto la stratosferica cifra di 120.000 dollari.

Se la sterminata savana

del Masai Mara è uno dei migliori punti di osservazione al mondo per la fauna, vi è una zona in particolare dove l’avvistamento degli animali, almeno da un punto di vista fotografico, è anche superiore.

102 Good Style Magazine

June

ENGLISH TEXT

Imagine a vast, infinite plateau where the sky brushes that faint line grazing the horizon. Imagine an area of 320 square kilometers crossed in its entirety by the Rift Valley, an extensive geological formation created 35 million years ago by the separation of two large tectonic plates, when Africa began to break away from Arabia. And now just a bit more effort and try to imagine that moment in the Disney masterpiece when wise Mufasa reminds his little Simba: “… everything the light touches is our kingdom.” There isn’t such a large gap from the magic of The Lion King to actual reality, and the Masai Mara is very likely the most beautiful wildlife reserve in the world, or at least the one that offers the largest variety of animals with widespread visibility. It is an extraordinary ecosystem, extraordinarily rich in fauna, a habitat represented by the African prairie or better yet by the savannah, dotted with vegetation made up mostly by acacia trees. A plateau, an immense green table that runs between 1,500 and 2,200 meters above sea level, where even the most dangerous among forest animals – the Anophelous mosquito carrying malaria – loses some of its aggressiveness here in the Masai. Encompassed in a tropical climate with rather dry temperatures that never drop below 12 degrees at night and hardly ever rise past 30 degrees in the daytime, the Masai savannah has two seasons: that of the great rains from April to June, and the dry period that goes from July to October. The latter is the best time to visit this immense land and witness the great migration, a marvelous spectacle in nature where 200,000 zebras and 1,300,000 wildebeests dive headlong into the Mara to cross it. But it is also their greatest challenge, and unfortunately a quarter of the pack will never make it. The Masai Mara is the kingdom of the “big five” – the five great animals in the savannah including both herbivores and predators:

elephants, rhinos, buffaloes, leopards, and lions. It is estimated that about 300 species of lions live in the Masai, the highest density in all of Africa. Poaching is certainly the worst evil here, one that truly afflicts this continent and its large parks. Ivory poaching is ruthless, an unstoppable phenomenon, marked by the killing of 30,000 elephants a year for ivory trading on the black market valued at 3,000 dollars per kilogram. Other giant herbivores of the Kenyan savannah don’t fare much better, and only 2 specimens of white rhinos are still alive, guarded day and night by 4 soldiers ever since the value of their horns reached the stratospheric amount of 120,000 dollars in the cruel Asian market. If the immense Masai Mara savannah is one of the best places in the world to observe wildlife, there is one area in particular where animal sighting is even more superior, at least from a photographic point of view. The Samburu is a small protected natural area that includes the same varieties of animal species as the Mara, but it doesn’t have the same access restrictions to the reserve, so both going on night safaris and approaching animals off-road are possible, also because in some sections of the park no roads exist at all! Two factors make the difference in a photo safari, apart from a bit of luck that never hurts: the type of off-road vehicle used that should preferably have three rows with two people in each row allowing for wide visibility on either side, but also and above all the guide. At the time of our trip to Kenya, there were six Gold-certified guides and about one hundred and seventy Silver guides; it adds incredible value both for exploring the environment as well as for naturalistic and scientific learning. The same value is appreciated during the hunt for leopard sightings, the most elusive among the felines, or for getting a glimpse of the cheetah which camouflages itself incredibly well in the light colors of the savannah.

June

Good Style Magazine

103


ICONIC TRAVEL Il Samburu è una piccola area naturale protetta che comprende la stessa varietà di specie animali del Mara ma non ha le stesse restrizioni sugli accessi alla riserva, per cui sono possibili sia i safari notturni sia l’avvicinamento agli animali in fuoripista, anche perché in alcuni tratti del parco le piste non esistono affatto! A fare le differenza nel fotosafari, a parte quel pizzico di fortuna che non guasta mai, ci sono altri due fattori: il fuoristrada utilizzato che dovrà avere preferibilmente tre file con due persone per ogni fila in modo da consentire un’ampia visibilità su ogni lato, ma anche e soprattutto la guida. Al momento del nostro viaggio in Kenya erano sei le guide certificate Gold e circa centosettanta quelle Silver, e sia da un punto di vista conoscitivo dell’ambiente sia di cultura naturalistica e scientifica, aggiungono un valore impensabile. Lo stesso valore che si apprezza nella caccia all’avvistamento del leopardo, il più elusivo fra i felini, o del ghepardo, che si mimetizza fin troppo bene nei colori tenui della savana. Ma il Mara non

è solo wildlife, questa immensa terra appartiene ad un popolo i Masai, un popolo di cacciatori e di pastori, un tempo nomadi ed oggi molto più stanziali perché legati all’agricoltura piuttosto che alla transumanza. La grande abilità dei Masai è saper sopravvivere in un ambiente aspro e ostile, figlio della Rift Valley. Un popolo fiero sicuramente, abituato da sempre a combattere. Secoli fa contro i leoni, quando i giovani Masai dovevano superare il loro rito di iniziazione ed oggi impegnati nella loro più grande battaglia, quella in difesa delle proprie terre, assediate dai bracconieri e dai multimiliardari che cercano lo sfruttamento ad ogni costo, con la corruzione politica. Unire le proprie terre, creando una nuova specie di riserva autogestita con un passaggio naturale per gli animali, può essere la soluzione. Solo così i Masai potranno vincere la loro ultima sfida contro l’azione antropica e restare padroni delle proprie terre. Lasciando in equilibrio il grande cerchio della vita.

KENYA

WORKSHOP FOTOGRAFICO

Nella sconfinata SAVANA del MASAI MARA w w w. l u c a b r a c a l i . i t

20 SETTEMBRE 02 OTTOBRE DUEMILADICIANNOVE mail: luca@lucabracali.it

But the Mara is not only wildlife; this immense land belongs to the Masai people, a population of hunters and shepherds, once nomads but today much more settled because they are now linked to agriculture rather than transhumance. The Masai people’s greatest ability is knowing how to survive in a harsh, hostile environment, children of the Rift Valley. They are definitely a proud people, used to fighting since forever - centuries ago against lions when the young Masai had to pass their initiation rites, and today engaged in their greatest battle defending their lands, besieged by poachers and multimillionaires who seek exploitation at all costs with corrupt policies. Joining their lands, creating a new species of a self-managed reserve with a natural passage for animals could be the solution. Only this way will the Masai be able to overcome their latest challenge against anthropic action, and remain masters of their land. Balancing the great circle of life.

w w w. g o o d s t y l e t r a v e l . c o m

lucabracali.it

104 Good Style Magazine

w w w. i l - s a l o t t o d i m i l a n o . c o m

June

June

Good Style Magazine

105


Addresses ICONIC HOTEL

Hotel Principe di savoia Piazza della Repubblica, 17 Milano PALM SUITE MANFREDI Via del Colosseo, 20 - 00184 Roma Grand Hotel dei Dogi di Venezia Fondamenta Madonna dell’Orto, 3500,Venezia palazzo naiadi Piazza della Repubblica, 47 Roma VILLA LA MASSA Via della Massa, 24, 50012 Candeli TOMBOLO TALASSO RESORT Via del Corallo, 3, 57022 Marina di Castagneto Carducci Hotel ca’ sagredo Campo Santa Sofia 4198/99 - Ca’ D’Oro Venezia san clemente kempinski Isola di San Clemente 1 Venezia Palazzo Manfredi Via Labicana, 125 Roma Hotel Punta Tragara Via Tragara, 57 Capri Napoli Bulgari Hotel&ResortS Via Privata Fratelli Gabba, 7b, 20121 Milano Donnafugata golf resort&spa Contrada Piombo, 97100 Ragusa RG CAPRI SUITE Via Finestrale, 9 Anacapri G-rough Piazza di Pasquino, 69 Roma villa giulia Via Salaria, 125 Roma PALAZZO CINI 12,Via Alessandro Manzoni, 56125 Pisa grand hotel parker’s corso vittorio emanuele 135 napoli MASSERIA SAN DOMENICO Strada Provinciale 90, 72015 Savelletri, Fasano MASSERIA TORRE COCCARO Contrada Coccaro, 8, 72015 Savelletri di Fasano BR GRAND HOTEL et de MILAN Via Alessandro Manzoni, 29, Milano AbanoRitz Thermae & Wellness Hotel Via Monteortone, 19 – Abano Terme (PD) San Domenico Palace Hotel Piazza S. Domenico de Guzman, 5, Taormina Villa & Palazzo Aminta Via Sempione Nord, 123 - Stresa Le Massif Strada Regionale a Courmayeur Coral Lodge Mozambique Varanda 9, Mossuril, Nampula Varanda, Mozambico

ICONIC FOOD | WINE CASADONNA REALE Contrada Santa Liberata, Castel di Sangro AQ GUADO AL TASSO Bolgheri LI JOIA Via Panfilo Castaldi, 18, Milano alice ristorante Piazza 25 Aprile, 10 Milano ristorante GENNARO AMITRANO Via L’Abate, 3 - Capri Precisamente a calafuria Via del Littorale, 248, Livorno MEGA3 Piazza della Vittoria 3/2 Ceriale DA ALCIDE Via Aurelia Sud, 41, 57021 Banditelle, Campiglia Marittima LI Tano passami l’olio Via Eugenio Villoresi, 16 Milano Ceretto Località S. Cassiano, 34, Alba GENNARO AMITRANO Via l’Abate, 3, 80076 Capri

ICONIC GOLF Liberty National Golf Club 100 Caven Point Rd, Jersey City, NJ 07305, Stati Uniti Golf Club L’Albenza Via Longoni, 12, 24030 Almenno San Bartolomeo BG GOLF CLUB VILLA D’ESTE Via Cantù, 13, Montorfano (CO) Argentario Golf Club Via Acquedotto Leopoldino Porto Ercole GR Versilia Golf Resort Via della Sipe 100 Pietrasanta LU Golf Castel Gandolfo Via Santo Spirito, 13 Castel Gandolfo RM GOLF CLUB MONTICELLO Via Alessandro Volta, 63 Cassina Rizzardi CO CIRCOLO GOLF TORINO LA MANDRIA Via Agnelli, 40 Fiano TO Golf&Country Club Le Pavoniere Via Traversa del Crocifisso 59100 Prato ROYAL PARK GOLF I ROVERI Rotta Cerbiatta, 24 Fiano TO SAN DOMENICO GOLF CLUB Contrada Masciola Fasano BR GOLF CLUB PUNTALDIA Localita' Punta Sabbatino, 1 San Teodoro OT IS MOLAS GOLF CLUB Loc. Is Molas Pula CA A.S.D. GARDAGOLF COUNTRY CLUB Via Angelo Omodeo 2 Soiano del Lago BS Castello di Tolcinasco Golf e Resort Cascina Tolcinasco, 421A P. Emanuele MI MASSERIA TORRE MAIZZA Contrada Coccaro, 72015 Fasano BR ASSOCIAZIONE GOLF CORTINA Loc. Fraina, 14/15 Cortina d’Ampezzo Golf Club Bergamo “L’Albenza” Via Longoni, 12, 24030 Almenno San Bartolomeo Golf Brianza Country Club Località Cascina Cazzù, 4, Usmate Velate La Pinetina Golf Club Via al Golf, 4, Località Pinetina, Appiano Gentile

ICONIC MARINE MIAMI BEACH MARINA Marina di Varazze Via Maestri d'Ascia, 24 Varazze SV Marina di Scarlino Localita Puntone Scarlino Grosseto Marina di Genova Via Pionieri e Aviatori d'Italia, 203 Genova Marina di Olbia Via Piovene, 8, 07026 Olbia Marina di Porto Cervo Localita Porto Cervo Marina di Loano Lungomare Nazario Sauro, 12/1 Loano SV MARINA MONTENEGRO Obala bb, Tivat 85320, Montenegro

ICONIC TRAVEL | EVENT Milano Linate Prime Viale dell’Aviazione, 65 20138 Milan MILANO MALPENSA PRIME Regent Seven Seas Cruises

ICONIC FASHION

dolce&gabbana Via Broggi, 23 Milano ARMANI Via Borgonuovo 11 Milano ARMANI DESIGN Corso Venezia, 14 Milano piaget rolex breitling VENINI Via Sant’Andrea,1 Milano balmain 44 RUE FRANCOIS 1ER PARIS CLIVE CHRISTIAN Penhaligon’s Via Brera, 5, Milano SALVATORE FERRAGAMO Palazzo Feroni Via de Tornabuoni, 2 Firenze Van Cleef & Arpels Walmar House - 296 Regent Street - W1B 3AP London Ulysse Nardin Rue du Jardin 3, 2400 Le Locle GOBBI 1842 Corso Vittorio Emanuele II, 15 Milano MONTECARLO FASHION WEEK Chambre Monegasque de la Mode IL SALOTTO DI MILANO Via della Spiga, MIlano FABIANA OLIVEIRA Via Pietro Calvi., 18 Milano

ICONIC BUSINESS LOUNGE | AUTOMOTIVE PININFIARINA AUTOMOBILI ABU DHABI INTERNATIONAL BOAT SHOW BIG BOYS TOYS LAS VEGAS MILANO PRIME TOP MARQUES MONACO Grimaldi Forum ebace Palexpo, Le Grand-Saconnex, Suisse; Ginevra baselworld MCH Messe Schweiz (Basel) AG CH – 4005 Base BULLDAYS LAMBORGHINI CLUB ITALIA BEIRUT BOAT SHOW ROMAsì Via del Gianicolo, 2 Roma

Partners milanoprime.it/sea-prime

dahotels.com/palazzo-naiadi-roma/it baselworld.com casagredohotel.com beirutboat.com

salottomilanese.it

ICONIC POLO ITALIA POLO CHALLENGE AcqueDotto romano polo club Via Acqua Felice, 37, 00040 Montecompatri RM Milano Polo Club Via Monte Rosa, 60 Mesero MI Polo Club Villa Sesta Piazza del Popolo 1 Castelnuovo Berardenga (Siena) Punta Ala Località il Porto Punta Ala GR Roma Polo Club Via dei Campi Sportivi, 43 Roma Associazione fiorentina Polo Via Sirtori 14 Firenze CORTINA SUMMER PARTY POLO ST TROPEZ 1999 Route du Bourrian, 83580 Gassin, Francia

snowpolo-stmoritz.com

ICONIC ART | ARCHITECTURE

bigboystoysvegas.com

SPX Lab Piazzetta S. Andorlini, 1-5a, Genova ALIDEM via cusani 18 milano Gallery All 915 Mateo St #208, Los Angeles, CA 90021, Stati Uniti Gallery All Building A9-1, 751 D•Park, No.4 of Jiuxianqiao Road Beijing XOCO 325 W Broadway, New York, NY 10013, Stati Uniti Le Petit Massif Strada Regionale a Courmayeur Amos Rex Mannerheimintie 22-24, 00100 Helsinki, Finlandia Peter Pichler Architecture Corso S. Gottardo, 22, Milano

ICONIC YACHT

cannesyachtingfestival.com

adibs.ae

Starting at EUR 21’000.

ebace.aero/2019 spxlab.com lucabracali.it

SCARICA LA NOSTRA APP

bandecchievivaldi.com

June

Freak Collection

chambremonegasquemode.com

FERRETTI Via Ansaldo, 7 Forlì YCCS Via della marina 07021, Porto Cervo Yacht club Roma Via Vittorio Veneto, 24 Roma Cannes YACHTING Festival Vieux Port di Cannes e Port Pierre Canto Cannes Yacht Club Punta Ala Localita il Porto Punta Ala GR Yacht Club Reale Canottieri Savoia Banchina S. Lucia, 13 B.go Marinari NA Yacht Club Italiano Genova Porticciolo Duca degli Abruzzi Genova Yacht Club Porto Rotondo Molo di Levante Olbia LUSBEN Via Michele Coppino, 431, 55049 Viareggio VENICE HOSPITALITY CHALLENGE

106 Good Style Magazine

10.08am on a NYC rooftop. N 40° 45’ 31’’ W 73° 58’ 43’’.

chgroup.eu frequenzagrafica.it precisamenteacalafuria.it

December

Good Style Magazine

107


Curated, contemporary hĂ´tellerie. dahotels.com #dedicahotels #palazzonaiadi

Transformative places shaped by distinctive hospitality with European flair and subtly Italian attitude.

ROME

MILAN

VENICE

FLORENCE

NICE

BUDAPEST

PRAGUE

Profile for Good Style Mag

#09 Giugno - Good Style Magazine  

#09 Giugno - Good Style Magazine

#09 Giugno - Good Style Magazine  

#09 Giugno - Good Style Magazine

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded