Page 14

Soluzioni ecosostenibili

GREEN ECONOMY REPORT Maggio 2021 - pag. 14

Film plastici alleati preziosi in agricoltura film agricoli plastici sono soluzioni sempre più diffuse nell’agricoltura moderna per aumentare la produzione agricola, migliorare la qualità degli alimenti e ridurre l’impronta ecologica delle colture e dei trattamenti che mirano a rese sempre maggiori in quantità e migliori in qualità. Non solo ha consentito la destagionalizzazione di alcuni tipi di frutta e verdura, ma aiuta gli agricoltori a intervenire su alcuni dei problemi più comuni a cui vanno incontro le coltivazioni in campo aperto, garantendo al tempo stesso diverse applicazioni (come pacciamatura, serra, silaggio). L’uso di materie plastiche in agricoltura aiuta a conservare l’acqua e a usarla in maniera più efficiente, a mantenere la temperatura costante durante la notte e, grazie alla loro fotoselettività, a migliorare la produzione di fiori e colture anche in regioni desertiche, oltre a ridurre l’uso di agrofarmaci tenendo le colture in uno spazio chiuso come una serra o, per la piacciamatura, sotto un film in plastica. Lo sa bene Emanuele Garrasi di Agriplast, azienda ragusana che dal 1975, su questi temi si è affermata come uno dei principali produttori a livello nazionale e internazionale. Inizialmente focalizzata sulla produzione di film in polietilene destinati al settore dell’agricoltura, in quegli anni in forte espansione nel Sud Italia, grazie a un costante impegno in ricerca e innovazione tecnologica l’impresa è cresciuta diversificando, a partire dal 1992, il proprio business con un nuovo stabilimento destinato alla produzione di film plastici per il packaging, l’impermeabilizzazione e l’edilizia. Ma ancora oggi il core business resta la produzione di film di grandi dimensioni per uso agricolo mediante la tecnologia della coestrusione in bolla a cinque e sette strati, con l’impiego di resine come polie-

I

Con Emanuele Garrasi, amministratore delegato di Agriplast, uno dei principali produttori di materie plastiche per l’agricoltura, le bonifiche e il packaging, il quadro sulle novità del settore, che punta a soluzioni ecosostenibili tilene Ld e Ll, Eva, poliammide, polipropilene e metallocene. «L’estrusione in sette strati – spiega Emanuele Garrasi – consente la realizzazione di prodotti estremamente performanti. Aumentando il numero di strati è possibile aumentare le combinazioni di materiali contenuti nel film, conferendo così ai prodotti più caratteristiche contemporaneamente; inoltre il numero di strati aumentato migliora sensibilmente la resistenza meccanica dei prodotti. Attualmente il settore degli articoli in materie plastiche sta subendo una fase critica, questa criticità è strettamente legata agli effetti della pandemia sul mercato delle materie prime; quest’ultimo ha, infatti, seguito un andamento anomalo a partire dagli ultimi mesi del 2020 fino ad oggi, raggiungendo prezzi esorbitanti. Questo indiscriminato aumento dei prezzi, in concomitanza con l’incertezza dovuta alla pandemia, ha generato insicurezza e confusione nei consumatori con una conseguente instabilità di mercato. In questo quadro, la tendenza più diffusa e trasversale ai vari settori produttivi è quella di puntare su una riduzione degli spessori, scelta che porta con sé due importanti vantaggi: una riduzione dei costi per l’utilizzatore e un minore impatto ambientale, data la minore quantità di materiale immesso sul mercato. Questa tendenza è accompagnata da un miglioramento delle prestazioni dei prodotti, sia dal punto di vista tecnico che da quello meccanico». Su questo fronte Agriplast è al lavoro con investimenti indirizzati non solo al miglio-

ramento tecnologico ma anche all’aumento della capacità produttiva, alla ricerca di nuovi settori in cui operare e all’ampliamento della gamma di prodotti offerti. Ne sono un esempio la produzione di geomembrane e stretch film per imballaggio di insilati e per uso industriale, settore in cui l’azienda ha cominciato a misurarsi da poco, e il progetto Agribio, dedicato alla pacciamatura biodegradabile e compostabile, nato sette anni fa per rispondere alla necessità degli agricoltori

Agriplast si trova a Vittoria (Rg) www.agriplast.com

di eliminare la problematica dello smaltimento della pacciamatura a fine ciclo di coltivazione. «Questo film – conclude Garrasi –può essere lasciato nel terreno dove si degraderà in un breve arco di tempo, soluzione che rappresenta un enorme vantaggio per l’agricoltore, sia a livello economico che nell’ambito della sostenibilità aziendale». • Alessia Cotroneo

GEOMEMBRANE IN POLIETILENE AD ALTA DENSITÀ Geoline è la linea di geomembrane certificate in Hdpe (polietilene ad alta densità) messa a punto da Agriplast. Questi prodotti sono caratterizzati da bassa permeabilità, eccellente resistenza alla corrosione chimica e alle radiazioni ultraviolette, ottima saldabilità e capacità di durata. Prodotti in un range di spessori compreso fra 500 e 3000 micrometri e in tre versioni su richiesta del cliente (liscio, monoruvido, biruvido), la loro principale indicazione d’uso è per l’impermeabilizzazione di bacini idrici e discariche, nonché per opere di consolidamento di argini dei fiumi, anche se la versatilità del materiale li rende adatti a molteplici impieghi. «Crediamo fortemente nel potenziale delle geomembrane in Hdpe – sottolinea l’amministratore delegato di Agriplast Emanuele Garrasi – nonostante ancora non siano ampiamente diffuse, hanno delle caratteristiche ideali per i lavori di bonifica e sicurezza ambientale. Il punto di forza di questi prodotti è la combinazione di caratteristiche meccaniche e di durata eccellenti con un prezzo contenuto rispetto ai prodotti alternativi, elemento che permette di abbattere sensibilmente i costi delle opere di bonifica, senza rinunciare alla qualità e all’efficienza».

LA TENDENZA PIÙ DIFFUSA NEL CAMPO DEI FILM PLASTICI È PUNTARE SULLA RIDUZIONE DEGLI SPESSORI PER RIDURRE I COSTI E L’IMPATTO AMBIENTALE, DATA LA MINORE QUANTITÀ DI MATERIALE IMMESSO SUL MERCATO

Profile for Golfarelli Editore International Group

Green Economy-Mag-21  

Green Economy-Mag-21  

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded