Issuu on Google+

Per la tua pubblicità suCorriere Etrusco

chiama:

Settimanale gratuito registrato al tribunale di Livorno al n° 19/2006 Direttore responsabile: Giuseppe Trinchini e -mail: redazione@corriereetrusco.it Telefono: 0565 -1930211

EDITORIALE

La trasparenza prima di tutto

I

0565 - 1930211 347 - 3521002

n questa settimana di “Camping CIG” la parola che più è stata ripetuta dai partecipati, durante le assemblee che si tenevano presso la rotonda SOL, è stata “trasparenza”. Negli atti, a partire dal vero accordo tra Cevital e Governo, nelle procedure, iniziando dal nuovo forno e l’avvio delle bonifiche, e sugli effetti che la crisi ha, ed avrà in futuro, nella realtà del nostro territorio. Mentre la principale richiesta chei presenti hanno fatto alle istituzioni era quella di avere risposte alle domande che ormai da mesi tutti, giornali, associazioni e cittadini fanno: e cioè quale sarà il vero futuro di Piombino e della Val di Cornia? Ma per rispondere a questa domanda si deve avere accesso a tutti quei piani industriali sottoscritti da Cevital, insieme al Governo e alle altre istituzioni. Perché ad oggi non sappiamo neanche quale tipo di acciaio sarà prodotto nello stabilimento, e la scelta, in un scenario mutevole e volatile come è quello della siderurgia di oggi, non è una di quelle da prendere a cuor leggero. Questa mancanza perpetua di certezze, unita al passare del tempo, e con esso l'avvicinarsi della fine della Cassa integrazione per i 1080 operai Ex-Lucchini, può portare tutta la città sull'orlo di una "crisi di nervi", una crisi emotiva che potrebbe da un giorno all'altro risvegliare i cervelli e le coscienze, e spazzare via tutti quei "ben pensanti" che fino ad oggi hanno navigato sulle fortune, e sfortune, di questo territorio. Nel frattempo nel nostro piccolo stiamo ancora aspettando risposte dal Comune di Piombino alle domande fatte la scorsa settimana sulla vicenda delle guardie ambientali. Perché questo mostra come la trasparenza negli atti pubblici porti a scoprire anche le piccole anomalie del sistema, e sia garanzia a tutela del cittadino. E se lo è in azioni piccole ed economicamente ininfluenti come quelle delle procedure nel volontariato, figuriamoci quanto è importante che lo sia in azioni che riguardano una intera collettività come le vicende della Ex Lucchini-Aferpi. Giuseppe Trinchini

Venerdì 18 settembre 2015, Numero 118 - Anno III Redazione Via G. Bruno 22, Piombino (LI) stampato su carta riciclata

o scrivi a:

commerciale@corriere etrusco.it

AFERPI: PREOCCUPAZIONE E SCIOPERO Un’ora di sciopero si è tenuta per rimarcare l’importanza della sicurezza nello stabilimento

N

ella notte tra mercoledì 16 e giovedì 17 settembre, l'operaio Fabio Mascolo, mentre stava sostituendo la lama di una sega al TTP, è caduto da un metro a causa del cedimento della passerella dove stava lavorando. Soccorso prontamente dai compagni sembra che adesso stia abbastanza bene. Ma questo è il secondo infortunio che si verifica nel giro di dieci giorni nel reparto dove si producono rotaie, ed il terzo in un mese in Aferpi. Così i sindacati hanno indetto un ora di sciopero, il primo che viene fatto da quando è arrivata la Cevital a Piombino, a fine turno. La preoccupazione degli operai infatti si percepisce da più fattori: il primo è dato dalle dimissioni del direttore generale Adriano Zambon, poi la nascita del presidio di protesta alla rotonda della Sol, senza considerare i tre infortuni in un mese. Non tranquillizzano i dipendenti dello stabilimento anche le rassicurazioni giunte da azienda e politica sul rispetto degli impegni e dei tempi, e tutto questo a meno di una settimana dall’incontro al ministero dello Sviluppo economico in programma il 24 e 25 settembre prossimi. Che le cose non vanno lo ha voluto chiarire Mauro Faticanti della Fiom nazionale con un duro post sulla propria bacheca Facebook: «Nonostante le cortine fumogene alzate dall’Algeria e veicolate da un consigliere regionale pochi giorni fa per cui è tutto a posto, il 18 settembre un’ora di sciopero alla Cevital-Lucchini di Piombino. segue a pagina 2

NELLE PAGINE INTERNE

Referendum sanità Il comitato per il referendum invita i cittadini a firmare contro una riforma per loro ingiusta

Mostra a Piombino Iperrealismo e vignette con Luca Boesini e Alessio Fulceri a Palazzo Appiani

Nuova stagione al Metropolitan Presentata a Piombino la nuova stagione 2015/2016 ricca di importanti appuntamenti


segue da pagina 1 Il 24 incontro di verifica dell’accordo al Mise, 25 assemblee con i lavoratori per richiamare Aferpi al rispetto degli impegni presi e per decidere le iniziative da prendere. Il “modello Piombino” è (servito) e durato l’arco di una campagna elettorale regionale». E’ chiara la preoccupazione della Fiom che dopo quattro mesi persi, giunti a fine settembre vede che lo stabilimento è ancora in attesa dell’ordine del primo forno elettrico, le bonifiche non sono ancora partite e si conta già il terzo infortunio in azienda. Sulla stessa linea il comunicato ufficiale Rsu Aferpi e segreterie Fim/Fiom/Uilm che chiede certezze sui tempi. Per questo ci sarà l’incontro al Mise con i vertici nazionali, per verificare e fare il punto dei programmi di Cevital, che secondo l’azienda dovrebbero essere in procinto di avviamento, e sulla sicurezza in azienda. Anche il Camping Cig dei cassaintegrati alla rotonda SOL, giunto al suo ultimo giorno, rincara la dose e conclude il suo comunicato con queste parole: «Leggiamo di Faticanti che “il modello Piombino è (servito) e durato l’arco di una campagna elettorale regionale” e “le cortine fumogene alzate dall’Algeria e veicolate da un consigliere regionale per cui tutto è a posto”.Riteniamo importanti e preziose queste dichiarazioni, chiediamo più coerenza, perchè il sindacato ha voluto che i lavoratori firmassero a tutti i costi l’accordo.A questo punto le cortine fumogene devono sparire definitivamente e il modello Piombino svelato per costringere il governo a riprendere in mano la situazione con una vera politica industriale».

VAL DI CORNIA

Raccolta firme per abrogare legge sanità Il comitato per il referendum invita i cittadini a firmare contro una riforma ingiusta

P

iombino (LI) – Il Comitato promotore per il referendum contro la nuova Legge Sanitaria Toscana annuncia l’avvio della raccolta firme per abrogare una legge che secondo i sostenitori della raccolta firme danneggia i servizi sanitari e l’assistenza nella nostra regione. «Parte anche da noi la campagna referendaria per indire il referendum abrogativo della Legge Regionale Toscana 28/2015 sul riordino sanitario, legge che lede ulteriormente il diritto alla salute dei cittadini, e che segna una delle pagine più oscure della sanità toscana. Occorrono 38.000 mila firme per poter votare nella primavera 2016. Questa campagna referendaria nasce dal basso e porta con sé la richiesta che la Sanità toscana torni a mettere al centro i cittadini e il loro diritto costituzionale alla salute. La politica sanitaria della Regione Toscana negli ultimi anni è stata quella di accorpare e accentrare i servizi nei capoluoghi, a scapito di chi vive nelle aree periferiche, creando disagi crescenti ai cittadini. Le progressive e inarrestabili riduzioni dei posti letto, la soppressione delle specialistiche, la consolidata riduzione del personale medico e infermieristico operativo, l’imposizione di ticket onerosi (i cittadini toscani pagano i ticket più alti d’Italia), una sempre più insufficiente assistenza territoriale, liste d’attesa vergognosamente

infinite, stanno lì a dimostrare lo smantellamento di quello che un tempo era l’eccellente servizio sanitario toscano. L’impoverimento del servizio pubblico spalanca le porte al privato (che riesce a rispondere in tempi più brevi) per chi può permetterselo e compromette l’accesso al servizio per le fasce più deboli. La Riforma toscana, che si inserisce nei già pesanti tagli voluti dal governo Renzi, prevede tagli di 300/350 milioni di euro e si muove su due linee portanti: riduzione delle aziende sanitarie da 12 a 3, con bacini di utenza di oltre un milione di persone, e compartecipazione dei cittadini alla spesa sanitaria. Questa riorganizzazione, si dice, viene effettuata per risparmiare sui costi dell’apparato – meno stipendi alle direzioni – mantenendo immutate le prestazioni sanitarie ai cittadini. La realtà è ben diversa: a fronte del risparmio, irrisorio, su qualche stipendio dirigenziale, si ope-

rano tagli ben più cospicui, sulle risorse e sul personale operativo: si manda in pensione il personale ritenuto eccedente ( in realtà per i tagli e il blocco del turn over il personale è endemicamente carente) che aveva maturato i requisiti alla data della riforma Fornero e si apre la strada alla mobilità (una sorta di cassa integrazione per i dipendenti pubblici della durata di 24 mesi). Cento milioni di euro di risparmio dall’espulsione di circa 1500/2000 operatori sanitari. Rossi ovviamente non spiega come si possano garantire le prestazioni attuali con tagli di tali proporzioni, in una situazione già molto critica. Ricorrerà a esternalizzazione di personale – magari con partita Iva – e comunque con profili professionali inferiori a quelli espulsi […] per questo promuoveremo banchetti per la raccolta rendendo pubblico, a breve, il calendario». Comitato Referendum Sanità


MOSTRE

ECONOMIA

Iperrealismo e vignette con Boesini e Fulceri

Riconversione: 20 milioni per le I due giovani presentano le loro opere dal 21 al 30 al Palazzo Appiani grandi imprese

P

iombino (LI) - L’associazione Amicizia nel Mondo in collaborazione con l’Associazione Compagnia della Stella di Piombino promuove, con il patrocinio dell’Assessorato alla cultura, la mostra dal titolo “Iperrealismo e vignette” degli artisti Luca Boesini e Alessio Fulceri, ambedue piombinesi e soci dell’Associazione culturale Compagnia della Stella. La mostra sarà inaugurata in data 21 settembre alle ore 18.30 preso i locali di Palazzo Appiani. Sarà offerto anche un rinfresco per i partecipanti. Il pittore Luca Boesini espone per la prima volta a Piombino una nuova serie di dipinti a olio, aventi come tema “la donna e il mare”, improntati ad una tecnica pittorica

che si avvicina all’iperrealismo, caratterizzata da immagini nitide e colori forti, che tendono a dare una rappresentazione fotografica del reale e delle figure. Alessio Fulceri, invece, alla sua prima mostra, presenta al pubblico una serie di vignette satiriche a china e acquarello di contenuto soprattutto politico e sociale, con caricature di personaggi e uomini poli-

PIOMBINO

tici, che fanno scaturire riflessioni su argomenti attuali e della recente cronaca. Due generi diversi che si faranno compagnia nelle sale di Palazzo Appiani in Piazza Bovio dal 21 al 30 settembre con orario di apertura dalle 10.30 alle 13 e dalle 17 alle 22 la domenica, dalle 17 alle 22 nei giorni feriali. La cittadinanza è invitata.

INIZIATIVE GIOVANILI

A scuola più sicuri con i nonni vigili

Treno della memoria da smartphone

nche questo anno l’Auser insieme alla polizia municipale assistono alunni e studenti all’entrata e all’uscita dalle scuole garantendo un attraversamento sicuro e promuovendo i percorsi a piedi. Un servizio importante che favorisce anche la partecipazione degli anziani alla costruzione della qualità sociale. Il servizio è coordinato dalla polizia municipale che si occupa anche dell’aggiornamento dei volontari in merito alla gestione delle relazioni con i cittadini in strada. Per il servizio l’amministrazione comunale sostiene l’attività dell’associazione con la concessione di un contributo a parziale sgravio delle spese organizzative. Il servizio prevede negli orari di entrata e uscita delle scuole quattro volontari presso gli attraversamenti di piazza Dante, Diaccioni, piazza Aldo Moro e piazza del Popolo a Riotorto. I volontari sono in tutto cinque, Marino Montomoli, Paolo Palilla, Floriano Nuti, Anna Di Somma, Vincenzo Vannini.

opo un lungo e certosino lavoro di raccolta, scelta e montaggio tra un materiale davvero ampio, è finalmente disponibile e scaricabile su You tube, all'indirizzo https://youtu.be/cg1a2220y0o, il video racconto del viaggio ad Auschwitz e Cracovia realizzato con gli smartphone dagli studenti toscani nel gennaio scorso sul Treno della Memoria 2015. Realizzato in collaborazione con la Società Italiana dei Viaggiatori, grazie in particolare all'impegno del giornalista Alessandro Agostinelli, il documento è una testimonianza particolarmente significativa, perché per la prima volta si possono ascoltare e vedere senza filtri i modi di partecipazione e di testimonianza espressi direttamente da alcuni dei 500 studenti partecipanti. Un documento importante a disposizione di scuole, comunità, istituzioni.

A

D

CRIMINOLOGIA

Violenza fisica e sessuale sulle donne

L

a violenza fisica non lascia segni solo nella personalità della donna, ma anche nel corpo. Comprende, infatti, schiaffi, pugni, spintoni che portano a cadute (spesso rovinose) morsi e tutto quello che ci viene in mente quando parliamo di questo tipo di violenza, fino, purtroppo, all’omicidio (soprattutto se la vittima avvisa il partner di volersi allontanare). Si tratta di aggressioni che comportano l’uso della forza, davanti alla quale la donna sarà sempre svantaggiata rispetto all’uomo per ovvie ragioni fisiche e biologiche. La vittima, anche se non dovrebbe,

tende a darsi la colpa per aver fatto arrabbiare il partner. In questo modo è molto probabile, per il carnefice passare alla violenza sessuale: vengono imposte alla vittima pratiche sessuali indesiderate, atti di umiliazione e di sopraffazione, nei momenti in cui la vittima rifiuta il rapporto. Si parla di violenza sessuale anche quando l’atto sessuale è ottenuto dal carnefice sotto minaccia di violenze ben peggiori (il carnefice può minacciare di morte la vittima e/o i suoi familiari). Lara Vanni

Riconversione e riqualificazione del territorio. Pronto il decreto per l’utilizzo dei 20milioni di euro a favore delle grandi imprese, previsti dal PRRI (Progetto di riconversione e riqualificazione industriale) elaborato da Invitalia. Su questo tema è svolto giovedì 17settembre in Regione un nuovo incontro di aggiornamento al quale hanno partecipato Gianfranco Simoncini, consigliere del presidente Rossi, i rappresentanti di Invitalia, il vicesindaco del comune di Piombino Stefano Ferrini e altri funzionari della Regione e del Comune. Invitalia è l’agenzia scelta dal Ministero per gestire le risorse previste dall’Accordo di Programma, che saranno messe a bando. Per le grandi imprese sono previsti 20 milioni di euro del Ministero dello Sviluppo economico e per le piccole e medie imprese 32 milioni circa che saranno erogati dalla Regione attingendo da fondi europei.Mentre per i 32 milioni regionali ci sono già alcuni bandi aperti che contengono riserve speciali per l’area di crisi complessa di Piombino, per i 20 milioni del Mise la novità consiste nella predisposizione del decreto che consentirà il loro utilizzo secondo quanto previsto dalla Legge 181 dell’89. L’iter prevede ora la pubblicazione di una circolare direttoriale sulla Gazzetta Ufficiale entro il 30 settembre con la quale verrà diffuso anche l’avviso che precede il bando vero e proprio.


APPUNTAMENTI San Vincenzo: sabato 19 e domenica 20 settembre, “Gusto Sphera” festa gastronomica con mostra mercato dei prodotti di eccellenza locale, preso il centro cittadino e lungomare porto. Venturina: domenica 20 settembre dalle ore 10:00 alle ore 20:00, 7^ edizione de “La fiera dei giovani - models, comics and games” Suvereto: domenica 20 settembre la 10^ edizione“Borgo dei Ragazzi, la grande festa della famiglia per scoprire gli animali attraverso laboratori e spettacoli Piombino: domenica 20 settembre alle ore 9:00 presso Piazza Verdi, la “19^ Pedalata della solidarietà”, muniti di bicicletta per divertirvi insieme. Piombino: la cerimonia di premiazione dell’Eurathlon si terrà il 25 settembre al Pro Patria Venturina: domenica 27 settembre alle ore 11:00 presso la zona blu, “Festa del Vino e dell’Uva”.

TEATRO

La stagione taetrale e concertistica al Metropolitan Presentata a Piombino la nuova stagione 2015/2016 ricca di importanti appuntamenti

S

ul palcoscenico Gioele Dix, Silvio Orlando, Ottavia Piccolo, Angela Finocchiaro, Ambra Angiolini e concerti di musica classica con l’Orchestra della Toscana. Un programma che si rivolge non solo ai tanti abbonati che da anni seguono fedelmente la programmazione del teatro, ma anche a fasce di nuovo pubblico grazie ad una proposta artistica che miscela abilmente repertorio classico e moderno con incursioni nella danza e nella musica d’autore. Di indiscutibile richiamo i nomi che sfileranno sul palcoscenico, fra i quali Gioele Dix, Silvio Orlando, Marina Massironi, Ambra Angiolini, Enzo Iacchetti, Giobbe Covatta, Ottavia Piccolo, Angela Finocchiaro, Maria Amelia Monti; e la prestigiosa Orchestra della Toscana per i concerti che caratterizzeranno il cartellone da dicembre ad aprile. Il programma completo può essere

consultato sul nostro quotidiano on line. Campagna abbonamenti da lunedì 12 ottobre con la conferma delle vecchie sottoscrizioni. Lunedì 26 ottobre cambio posto. Nuovi abbonamenti da martedì 27 ottobre. I concerti: Da dicembre ad aprile in programma quattro concerti con l’Orchestra della Toscana, riconosciuta fin dal 1983 come Istituzione Concertistica Orchestrale e considerata una tra le

FUMETTO ETRUSCO

SAN VINCENZO

Corsi di italiano per stranieri

Piombino: giovedì 8 ottobre 15° anniversario della Medaglia d’Oro al Valor Militare

L

DIZIONARIO ETRUSCO FED: Federal Reserve è la banca centrale degli Stati Uniti d'America. È una struttura privata e indipendente dal governo statunitense, con finalità pubblicistiche e con alcuni aspetti di natura privatistica. Il Federal System è oggi costituito da una agenzia governativa centrale, il Board of Governors of the Federal Reserve System - con sede nella capitale Washington D.C. e composto da 7 governatori nominati dal Presidente degli Stati Uniti - e da dodici Federal Reserve Bank regionali, i cui presidenti sono nominati con complesse procedure. Sia il Board che le 12 Reserve Bank condividono responsabilità nel campo della vigilanza sugli intermediari finanziari e le loro attività, nonché per quanto riguarda l'offerta di servizi bancari alle istituzioni creditizie e al governo. Uno dei principali componenti del Federal Reserve System è il Federal Open Market Committee (FOMC), che è responsabile della definizione delle operazione di mercato aperto, il principale strumento della Fed per influenzare i tassi di interesse sui mercati monetari e finanziari. Le azioni di ogni distretto possono essere detenute soltanto da banche statunitensi.

migliori orchestre da camera in Italia. Si comincia con il Concerto di Natale (lunedì 21 dicembre, direttore Donato Renzetti), quindi il Concerto di Carnevale (lunedì 8 febbraio, direttore Timothy Brock), il Concerto di Pasqua (mercoledì 23 marzo, direttore Pablo Gonzalez); l’ultimo appuntamento con la musica classica è martedì 19 aprile con il concerto diretto da Gaetano d’Espinosa.

LA GRANDE FUGA

a Biblioteca Comunale di San Vincenzo "G.Calandra" sta raccogliendo in questi giorni, in collaborazione con il Centro Territoriale Permanente per l’educazione degli adulti, le iscrizioni per la realizzazione di alcuni corsi di italiano di primo e secondo livello per stranieri. I corsi, completamente gratuiti, saranno realizzati all’interno dei locali della biblioteca comunale in orari e date che saranno definiti in un secondo momento con i docenti e con gli iscritti. Gli interessati possono lasciare il loro nome e il loro recapito telefonico presso la biblioteca comunale che è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.30, oppure telefonare al numero 0565 707273 o inviare una email all’indirizzo biblioteca@comune.sanvincenzo.li.it. Si invitano gli interessati a far pervenire le loro richieste possibilmente entro il mese di settembre.

SAN VINCENZO

Il Comune effettuerà il rilievo degli edifici del territorio

I

l Comune di San Vincenzo, per procedere alla formazione del Piano Operativo, lo strumento per l’attuazione degli interventi edilizi previsti dal Piano Strutturale, effettuerà il rilievo puntuale dell’edificato del proprio territorio al fine di arricchire la conoscenza dello stesso ed integrare le cartografie e gli strumenti già disponibili. I rilevatori catalogheranno costruzioni, accessori e simili ed i dati raccolti verranno, successivamente, confrontati con la cartografia catastale e con gli atti di assenso presenti negli archivi comunali.

Vista la necessità di arricchire, in modo efficace, la base di conoscenza per una programmazione mirata di dettaglio del territorio, l’Amministrazione Comunale chiede alla cittadinanza la più ampia disponibilità con il personale che effettuerà i rilievi. L’Amministrazione ricorda, inoltre, che, all’interno della Legge della Regione Toscana 65/2015, il Capo II, dall’articolo 193 all’articolo 215, disciplina la vigilanza sulle costruzioni, le eventuali sanzioni e le modalità per l’ottenimento degli accertamenti di conformità.


CORRIERE ETRUSCO n.118