Issuu on Google+

Supplemento gratuito del Quotidiano on-line CorriereEtrusco.it Direttore responsabile: Giuseppe Trinchini e-mail: redazione@corriereetrusco.it Telefono: 0565-1930211

EDITORIALE È iniziata la quaresima anche per la Val di Cornia?

L

a Quaresima è uno dei momenti più importanti dell'anno ecclesiastico. È il periodo di quaranta giorni che precede la celebrazione della Pasqua che quest’anno cadrà il 20 di aprile. Nel 2014 questi quaranta giorni si sovrappongono quasi perfettamente con i tempi che saranno necessari per conoscere il futuro della Lucchini. Uno snodo che certamente influenzerà anche le scelte degli elettori per le amministrative di fine maggio. Una quaresima laica per Piombino e la Val di Cornia che in questo periodo dovrà affrontare scelte importanti per il futuro del territorio. Tempo di importanti decisioni quindi, che si ripercuoteranno sui prossimi cinque o dieci anni e che non possono essere prese con sufficienza o peggio incoscienza. Le tradizionali “litanie” di partito, fatte dai soliti noti, suonano ormai datate, così come la difesa di un altoforno che è considerato tra i più antieconomici del mondo. Questo territorio oggi ha bisogno di vera innovazione, di scelte coraggiose e di meno slogan. Purtroppo, negli ultimi dieci anni la Val di Cornia non ha raccolto le numerose opportunità che si sono presentate. Oggi il tempo delle “vacche grasse” è finito e la prova concreta si ha nello sterminato e imbarazzante numero di cartelli “Vendesi” e “Affittasi” di cui è disseminata Piombino. Fondi anche prestigiosi vuoti, firme di moda che lasciano la città, il tutto in un clima “pesante” che si respira e che ormai non può essere liquidato come momentaneo. C’è bisogno di scelte lungimiranti per il territorio. Di qualcuno che sappia gestire quella “decrescita felice” che ci sarà se il futuro dello stabilimento non sarà quello che tutti ci auguriamo, per non ritrovarci travolti da una crisi dai risvolti e dai contorni che oggi non possiamo neanche immaginare. Fare scelte coraggiose, puntando sul vero rinnovamento potrebbe di sicuro aiutare. Giuseppe Trinchini

Venerdì 7 marzo 2014, Numero 47 - Anno II Redazione Via G. Bruno 22, Piombino (LI) stampato su carta riciclata

Corsa a due per la Lucchini? Martedì 11 marzo verranno rivelati i partecipanti al bando

A

ntonio Gozzi (Duferco) e Giuseppe Pasini (Feralpi) si sono incontrati il 5 marzo con il Commissario Lucchini, Nardi. L’ipotesi che avevamo fatto a seguito dell’intervista rilasciata da Gozzi al settimanale “Il Mondo”, e cioè di un ritiro della cordata di Federacciai, si è purtroppo avverata e, se non ci sarà l’offerta araba, la situazione per lo stabilimento piombinese diventerà molto preoccupante. Smc, invece, nonostante i dubbi degli ultimi giorni, sembra ancora intenzionata a proseguire e presentare un'offerta rimodulata sulla base del memorandum of understanding respinto da Nardi. «All’incontro i rappresentanti di Federacciai - si legge nella nota Lucchini - hanno comunicato al Commissario che non ravvisano ci siano le condizioni ambientali per proseguire nella procedura di cessione avviata». La rinuncia deriva dalle condizioni ambientali del territorio piombinese dopo la presentazione dell' interesse da parte della tunisina Smc che ha incontrato fin da subito il favore delle istituzioni e dei lavoratori. Il gruppo, con la sua proposta di investimenti per 1,5 miliardi e con la promessa di mantenere attivo l'altoforno, ha avuto un effetto destabilizzante per gli altri interessati: «Il territorio crede che sia possibile mante-

nere attivo l'altoforno, noi non lo pensiamo e il nostro piano industriale non lo prevede spiega Gozzi - ed è necessaria una presa di coscienza da parte delle attori in gioco, che oggi non c'è». Tuttavia restano le ombre sulla reale consistenza dell'offerta Smc: il memorandum of understanding non ha sciolto i dubbi del commissario sulla capacità finanziaria dei tunisini. Pochi giorni fa Nardi aveva definito “irricevibili” le richieste di Smc (pur non escludendola dalla gara). Nel frattempo i sindacati replicano alla rinuncia di Federacciai: «A suo tempo - affermano - abbiamo appreso che Duferco e FerAlpi erano interessate allo stabilimento, senza mai manifestarsi formalmente, quindi senza sapere le loro vere intenzioni. Oggi, apprendiamo che la cordata ha deciso di non presentare l'offerta per questioni ambientali, non specificate».

Smc e Klesch presenteranno l'11 marzo la loro offerta non vincolante per l'acciaieria e indicheranno le loro garanzie finanziarie. È ciò che emerge dall'incontro del 6 marzo al Ministero dello sviluppo economico tra i rappresentanti sindacali ed il sottosegretario De Vincenti: «Nell’incontro di oggi De Vincenti ha precisato, che attualmente sono note le 2 offerte di Smc e Klesch. Il bando scadrà il 10 marzo. Poi si effettueranno le due diligence dell’azienda per poter presentare le offerte vincolanti e procedere alla scelta della migliore. La Fim Cisl ritiene che entro il 31 marzo vadano presentate le “offerte vincolanti” ciò al fine di effettuare la scelta della proposta migliore entro la metà di aprile. Ogni mese è necessario reperire le risorse per assicurare l’approvvigionamento di minerale per mantenere in vita l’altoforno». Andrea Fabbri


PIOMBINO

Pronto il Regolamento Urbanistico

L’

assessore di Piombino all’urbanistica Francardi annuncia la conclusione dell’iter sul Regolamento Urbanistico, adottato in consiglio comunale il 27 giugno 2012 e in approvazione entro la fine di marzo. «Sul Regolamento abbiamo lavorato per garantire alla città uno strumento coerente con la capacità di rilanciare il territorio rispettandone le caratteristiche ambientali, culturali e paesaggistiche - afferma Francardi - Nel corso del 2013 sono state vagliate e analizzate le 307 osservazioni presentate da cittadini e imprese a partire dal settembre 2013 quando si è concluso il periodo tecnico per le osservazioni stesse (...)». Le trasformazioni principali passano attraverso la rilettura di alcune parti strategiche della città, tutte strettamente collegate tra di loro. Una rilettura che vede una riqualificazione complessiva del centro e dell’area intorno ai binari, con il trasferimento del centro commerciale Coop in via Flèmalle, degli uffici comunali nell’edificio dell’Iti, la trasformazione del mercato coperto in una piazza aperta, lo spostamento della stazione ferroviaria verso la Ferriera e la realizzazione di un parco verde. L’Itc verrà spostato a Montemazzano dove troverà collocazione anche la nuova struttura della Società della Salute. Al posto dell’Itc di viale Michelangelo potranno essere realizzate invece residenze e strutture turistiche alberghiere. La documentazione e gli elaborati sono scaricabili dal sito www.comune.piombino.li.it

Il Laboratorio si è trasferito in Via G. Bruno 51/A a Piombino (LI) Orario di Apertura 8.30-13.00 15.30-20.00 Lunedì mattina chiuso Tel. 331.5233313

L’INTERVISTA

«Ecco come è nata Assemblea Popolare» Il professor Rossano Pazzagli ripercorre la nascita della lista civica

A

bbiamo intervistato Rossano Pazzagli, professore universitario ed ex sindaco di Suvereto, in merito alla nascita del “fenomeno” Assemblea Popolare dopo la bocciatura del referendum sulla fusione Campiglia-Suvereto. Ecco cosa ci ha raccontato: Tra le proposte per le prossime amministrative spicca, per originalità l’esperienza dell’Assemblea Popolare di Suvereto. Ci può dire di cosa si tratta? È una delle esperienze più significative di nuova e buona politica nate in Val di Cornia nell’ultimo anno. L’esempio di come la partecipazione dei cittadini, spontanea e disinteressata, sia il modo migliore per rianimare la democrazia, trascurata e ferita dai partiti e dalle logiche di potere che avevano preso il sopravvento (...). Che cosa è avvenuto dopo il referendum di ottobre? I partiti e le giunte non hanno saputo né voluto fare autocritica. Sull’altro fronte, tra coloro che avevano animato la lotta contro la fusione è nato un Osservatorio per Suvereto con l’obiettivo di monitorare l’evolversi della situazione del rapporto tra l’autonomia comunale e la necessaria sovracomunalità. Oltre che all’Osservatorio, tanti cittadini hanno dato vita ad un’altra cosa molto più larga - l’Assemblea Po-

polare, appunto - aperta a tutti e finalizzata ad un programma nuovo, di lettura della realtà locale e di promozione di una lista unitaria per il governo di Suvereto. E poi, come è andata avanti questa nuova esperienza? L’Assemblea si è progressivamente strutturata e ha lanciato il progetto di una lista trasversale, in una logica inclusiva, senza riconoscersi in uno schieramento politico preciso. Ora è formata da oltre 100 persone, ha portato avanti quattro gruppi di lavoro (cultura, lavoro, territorio, sociale) ciascuno dei quali ha ricevuto contributi di singoli e di associazioni. (...) Quali sono i punti programmatici fondamentali sui quali l’Assemblea Popolare sta lavorando? I punti principali riguardano il lavoro e il territorio. Un gruppo dell’Assemblea sta lavorando sul progetto di una “cooperativa di paese” finalizzata ad attività arti-

gianali e ambientali, alla green economy e all’occupazione giovanile. È necessario aprire una nuova stagione di cura del territorio, spesso trascurato e ferito. Sul piano turistico lo sviluppo termale, utilizzando una risorsa naturale, può rappresentare la novità dei prossimi anni. (...) C’è spazio per rapporti con il resto della Val di Cornia? Come si intende affrontare la questione della sovracomunalità? Certo. La fusione sarebbe stata il contrario della sovracomunalità, mentre l’Assemblea crede in sane e coerenti politiche di area. Accantonata definitivamente la fusione, tra i punti fermi c’è sicuramente l’Unione dei comuni, che come sappiamo è cosa molto diversa dalla fusione. (...) Giuseppe Trinchini Leggi il resto dell’articolo su CorriereEtrusco.it


CAMPIGLIA M.MA

POLITICA

Primarie PD: istruzioni per l’uso Come si vota nelle sezioni elettorali di Piombino e San Vincenzo

D

omenica 9 marzo 2014 si terranno le primarie della coalizione di Centro Sinistra e si voterà per il nuovo candidato sindaco di Piombino e San Vincenzo. Possono votare tutti i residenti aventi età superiore hai 16 anni, compresi i cittadini extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno. Info al numero 0565222504. Si vota dalle ore 8.00 alle ore 20.00 presso i seguenti seggi: Piombino Sezioni elettorali: 3-4-5-6-7-8 presso la sede di Federazione Via M. Polo, 12 Sezioni elettorali: 1-2-7-9 Quartiere Città vecchia, Via dell’Arsenale, 4 Sezioni elettorali: 10-11-1213-14-15-16-22 Gazebo allestito in Piazza della

I

Costituzione Sezioni elettorali: 17-18-1920-21-32-33-34-35 Quartiere Perticale, Via Lerario 104-106; Sezioni elettorali: 23-24-2526-27-28-29-30-31 Quartiere Salivoli, Lungomare Marconi 280 Sezioni elettorali: 36 Circolo Arci Cotone, Via Fonda 44 Sezioni elettorali: 38 Sede Multizonale V. Adige, 1

Sezioni elettorali: 39 Quartiere Populonia, Piazza Minto 1 Sezioni elettorali: 40-41-42 Quartiere Riotorto Via Valnera 1. San Vincenzo Sezioni elettorali: Sala della Musica, P.zza Giovanni XXIII San Vincenzo Sezioni elettorali di San Carlo: Saletta di Frazione, P.zza Solvay - San Carlo.

Prc: nuove liste civiche ispirata al partito greco “Syriza”

A

lexis Tsipras, giovane Segretario del partito della sinistra radicale greco Syriza, candidato alla presidenza della Commissione Europea, si è presentato con queste parole: “Pareggio di bilancio e austerità non sono dogmi, dobbiamo cancellarli, possiamo farlo”. Si è presentato con queste parole, il giovane Segretario del partito della sinistra radicale greco Syriza, candidato alla presidenza della Commissione Europea. «La federazione di Piombino Val di Cornia-Elba del Prc/Sinistra europea si riconosce pienamente nel discorso che ha tenuto Tsipras e intende fin da subito mettersi a disposizione

della lista civica nascente, per unire - intorno al programma della Sinistra Europea - tutte le realtà associative, politiche e individuali che vorranno partecipare alla campagna elettorale delle elezioni europee del 25 maggio prossimo». «Nello spirito del suo discorso riconosciamo la volontà di rovesciare le politiche neoliberiste, antipopolari e anti ecologiste imposte dall’Unione Europea. Accogliamo con spirito di collaborazione la sua richiesta di unità delle sinistre e di apertura di un fronte ampio per abbattere le politiche europee di distruzione del welfare». «Invitiamo quindi tutti coloro che vogliono partecipare - mo-

vimenti per l’acqua pubblica, per la difesa della Costituzione, per la salvaguardia del diritto al lavoro, singoli individui - di contattarci all’indirizzo di posta tsiprasvaldicornia@gmail.com, al fine di organizzare tutti insieme - con pari dignità, senza primazie ed esclusioni - una pubblica assemblea». Oltre all'appoggio alla lista Tsipras arriva un'altra notizia positiva per Prc Val di Cornia: è infatti, Alessandro Favilli il nuovo segretario del Prc della Toscana che succede a Stefano Cristiano. 55 anni, piombinese, è stato responsabile nazionale “grandi vertenze industriali”, e segue la vertenza della Lucchini.

Movimento 5 Stelle: presentato il candidato Sindaco

P

Sottosegretario all’Ambiente: scelta giusta?

artecipazione dei cittadini alla gestione del Comune e della democrazia, la gestione pubblica dell’acqua, l’operazione “rifiuti zero”, la diversificazione economica superando la monocultura industriale e il NO Sat. Sono questi i cavalli di battaglia del Movimento 5 Stelle di Piombino che ha presentato la propria lista e il proprio candidato sindaco presso la Saletta Rossa comunale. Il candidato sindaco è Daniele Pasquinelli, quarantenne piombinese, impiegato in Lucchini, area cokeria, dove lavora da 18 anni. Neofita della politica attiva rien-

tra a pieno nella media dell’età della lista dei candidati consiglieri. I candidati per il consiglio comunale del Movimento per Piombino sono: Andrea Lessi, Andrea Marianelli, Annalisa Trio, Antonio Calamati, Claudio Lucchesi, Daniele Pasquinelli, Enzo Papi, Federica Franceschini, Francesco Vagelli, Gianluca Pianigiani, Giorgio Tongiorgi, Giovanni Adriani, Leonardo Mazzoni, Leslie Tringali, Luca Pinsaferri, Mario Gottini, Massimiliano Santini, Riccardo Regio, Roberta Cini, Roberta Ghelli, Sara Calvello, Serena Laguzzi, Susy Ninci.

l “Comitato per Campiglia” si interroga sulle conseguenze che avrà per il territorio la nomina dell’onorevole Velo a Sottosegretario all'Ambiente. «Il Comitato per anni si è battuto contro le scelte fatte dalla Velo in materia di governo del territorio, per le conseguenze drammatiche che hanno avuto sull’ambiente. Si deve infatti a Velo la scelta di modificare la concessione di coltivazione della cava di Monte Calvi attraverso un atto dirigenziale senza discussione in Consiglio Comunale, come se si trattasse una variante marginale alla Concessione originaria. In realtà la modifica consisteva nel concedere il raddoppio del volume dei materiali estraibili. Con lo stesso atto si spostava la data di scadenza, già spostata dal 2014 al 2016, al 2018. (…) E’ ancora grazie all’ex Sindaco Velo che il 10 Marzo 2002 venne concesso alla SALES, sempre con semplice atto dirigenziale, di continuare a scavare nella Cava di Monte Valerio fino al 10 Marzo 2020 per estrarre mc. 8.000.094. Altro punto sicuramente qualificante per la carica ottenuta è l’avere sostenuto con forza un progetto di lottizzazione finalizzato a realizzare una Residenza Alberghiera in area Fonte di Sotto sotto le mura di Campiglia (...). Il Comitato, alla luce di queste vicende è estremamente preoccupato su cosa accadrà alla Val di Cornia e chiede al nuovo Sottosegretario dei chiarimenti su cosa intenda per ambiente e su cosa vuole fare per il territorio».(...)


APPUNTAMENTI Basket in rosa Torneo di basket misto uomodonna 3 VS 3 Sabato 8 marzo, ore 10.00 Palazzetto dello Sport in via Ferrer, Piombino Astronomia nella letteratura del Novecento Conferenza tenuta dall’astronomo Stefano Sandrelli Lunedì 10 marzo, ore 16.30 Auditorium Bic, Largo della Fiera 10, Venturina Terme Tappa della gara ciclistica “Tirreno Adriatico” Mercoledì 12 marzo: Cronometro a squadre Giovedì 13 marzo: tappa San VincenzoBientina (PI) Ti ho sposato per allegria Spettacolo teatrale con Chiara Francini ed Emanuele Salce Giovedì 13 marzo, ore 21.00 Cinema Teatro Metropolitan, Piombino Inaugurazione della sede dell’Osservatorio Toscano dei Cetacei Nell’occasione verrà istallata una mostra permanente sui cetacei Venerdì 14 marzo, ore 11.00 Torre di San Vincenzo Volley 1DM: Piombino Pallavolo Follonica Sabato 15 marzo, ore 21.00 Palazzetto di via Ferrer, Piombino Pallanuoto: SN Piombino - UISP Castelfiorentino Sabato 22 marzo, ore 19.00 Piscina Comunale, Piombino

SPORT

San Vincenzo: torna la Tirreno-Adriatico Tanti i campioni del ciclismo che parteciperanno alla corsa

S

i avvicina la data d’inizio della quarantanovesima edizione della gara ciclistica Tirreno Adriatico. Per il terzo anno consecutivo San Vincenzo sarà protagonista delle prime due tappe della cosiddetta “Corsa dei due mari”. Quest’anno, a differenza del 2012 e del 2013, la cittadina non ospiterà la partenza bensì l’arrivo della prima tappa e la partenza della seconda tappa. Mercoledì 12 marzo si svolgerà, infatti, la cronometro a squadre Donoratico - San Vincenzo, che vedrà transitare le squadre iscritte sotto lo striscione dell’arrivo situato in Corso Italia. Giovedì 13 marzo, invece, la tappa in linea San Vincenzo - Cascina (Pi) con

Tronto. L’atleta siciliano Vincenzo Nibali ha vinto l’edizione 2013, bissando il successo dell’anno precedente, impresa riuscita fino a oggi solo a Francesco Moser, Roger De Vlaeminck (vincitore 6 volte di seguito) e Tony Rominger. Secondo le indiscrezioni, quest’anno parteciperanno, tra gli altri: Rinaldo Nocentini, Montaguti, Ivan Basso, Moreno Moser, Domenico Pozzovivo, Michele Scarponi, Peter Sagan, Diego Ulissi, Filippo Pozzato e Alessandro Petacchi. La Rai ripartenza da via Beatrice Alprenderà l’intera manifestaliata. zione. Per informazioni sulle La Tirreno Adriatico è costituita modifiche della viabilità è posda 7 tappe, per un totale di sibile contattare la Polizia Mu1019,1 km, con arrivo il 18 nicipale ai numeri marzo a San Benedetto del 05657-03703 e 329-6505903.

BASKET

TURISMO

Piombino: sconfitta per Morphè

San Vincenzo: riapre l’ufficio turistico

ruciante sconfitta casalinga per il Morphè Basket che perde 50 - 60 contro la Real Cerretese. Prima parte di gara con le squadre che si equivalgono, fino a quando Piombino diventa concreta sotto canestro, chiudendo il primo quarto in vantaggio per 19 - 11. Alla ripresa Cerreto Guidi cambia ritmo e trova i punti che gli consentono di riaprire la partita. Si va al riposo sul 24 - 24. Negli ultimi minuti le squadre danno fondo alle ultime energie e si equivalgono fino ad un minuto dalla fine, quando la Real realizza la tripla che vale il più sei. Piombino prova a rientrare ma il risultato finale è 50 - 60 per gli ospiti. Tabellino: Balestri 12, Baragatti, Benini 18, Caciagli, Di Bari 4, Falchi 6, Gagliardi 7, Gambini 2, Gavazzi 1, Martelli, Mozzoni, Vallini.

Amministrazione Comunale di San Vincenzo comunica che l’Ufficio Informazioni turistiche di via della Stazione, rimasto chiuso dal 7 gennaio al 28 febbraio, ha riaperto al pubblico da sabato 1 marzo. L’ufficio è uno dei pochi nella Provincia di Livorno ad effettuare l’apertura annuale. La gestione del punto informativo, come per altri uffici del territorio provinciale, è stata affidata alla Ditta “Segni di Viaggio” di TeMP Servizi di Pisa, in seguito all’espletamento di gara da parte della Provincia di Livorno. L’ufficio sarà aperto con il seguente orario: da martedì a domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00 (Tel. 0565-701533).

B

L’


Corriere Etrusco n.47