Page 1

Numero unico - Distribuzione gratuita

Magazine


Via della Rondinella–FIRENZE Tel. 333.6865646–333.3377757 www.palmirostanzucci.com www.fotomatrimonifirenze.it palmirostanzucci@gmail.com palmirostanzucci@virgilio.it


MAGAZINE | MARKETING | INFORMATION Tel. 331.7033417 www.toscanadove.it - info@toscanadove.it toscanadove.it


IN MEZZO SCORRE IL FIUME

Fotoclub Il Palazzaccio San Giovanni Valdarno


I

l fiume caratterizza e plasma questa terra nel suo fondo valle. Seguiamo il suo corso per scoprire un territorio unico che inizia dal punto in cui, nei pressi di Arezzo, l’Arno inverte il suo corso dirigendolo a nord. Le acque perigliose delle pescaie, il letto ora largo e quieto, ora più stretto e torrentizio saranno il fil rouge del nostro racconto sulla Valle dell’Arno. Perché, come scrisse il poeta Pablo Neruda: “Nella voce dell’Arno riconobbi allora / vecchie parole che cercavano la mia bocca, / come chi ha mai conosciuto il miele / e poi ne riconosce la delizia”. A river runs through it The river moulds its land. We follow its course to discover a unique area that starts from near Arezzo, where the Arno reverses its course heading north. The perilous waters of the weirs, where its bed from wide and quiet, becomes narrower and torrential will be the common thread of our story over the Arno Valley. As the poet Pablo Neruda wrote: “In the Arno’s voice I recognised then / old words that were seeking my mouth, /like those who have never savoured honey / only to then appreciate its delight”.


OVUNQUE VAI, CI FACCIAMO TROVARE OVUNQUE VAI, CI FACCIAMO TROVARE OVUNQUE VAI, CI FACCIAMO TROVARE OVUNQUE VAI, CI FACCIAMO TROVARE

Foto A. Volante

EDITORIALE

T

orniamo ancora a parlare del Valdarno. Perché? Perché questo territorio non si ripete mai e offre sempre nuovi spunti interessanti: nei racconti delle sue tipicità, negli scorci caratteristici per foto evocative, negli incontri con chi vive nei paesi e li rende unici con il proprio lavoro e con il proprio mestiere. Perché questa è la missione di Toscanadove: mostrare bellezze artistiche uniche al mondo, raccontare sapori tradizionali, ma anche dare spazio a chi rappresenta il cuore pulsante del territorio, attività commerciali e artigianali, esercizi storici e tradizionali, piccole realtà che rendono ogni centro abitato diverso dall’altro. E così non ci stanchiamo di attraversare i calanchi, seguire il corso del fiume, in un’alternanza sulle colline di vigneti e di oliveti, campanili e pievi, castelli e ville. In questo numero troverete i principali centri turistici e industrializzati del Valdarno: Montevarchi, San Giovanni Valdarno, Figline Valdarno, Incisa Val d’Arno e Reggello; borghi storici come Loro Ciuffenna; evidenze artistiche come la Pieve di San Leolino e Villa Masini; sapori tipici ed eccellenze come l’olio di Reggello e lo Stufato di San Giovanni; incontri con artisti e artigiani e le migliori attività commerciali, di servizio, di ristorazione e di accoglienza. We have chosen to feature Valdarno again. This region never ceases to amaze us as it continuosly offers interesting new ideas. Because Toscanadove’s mission is to portrait the artistic beauty unique to the world, story telling about typical flavours and to give a platform to those who are the beating heart of the region: local artisans and traditional businesses. In this issue you will find Valdarno’s main touristic and industrial centers: Montevarchi, San Giovanni Valdarno, Figline Valdarno, Incisa Val d’Arno and Reggello. Historic villages like Loro Ciuffenna; artistic evidence as the Pieve di San Leolino and Villa Masini; flavours and excellence like the Reggello oil and the stew of San Giovanni; meetings with artists and artisans and the best businesses, catering and hospitality.

La diffusione è diretta ai cittadini e agli operatori economici dei Comuni del Valdarno, agli uffici di informazione e turistici del territorio locale e regionale. Si ringraziano gli operatori economici che con la loro partecipazione hanno consentito la realizzazione di questa pubblicazione. In copertina: Vetrata presso Villa Masini (location: “La Vita è Bella”) Foto: Eurofoto, P. Stanzucci, A. Volante, A.Ieri, P. Pelli, A. Papi, G.M. Pivi, S. Cardi, L. Morandi, T. Bettini, F. Di Carlo, Fotoclub Il Palazzaccio San Giovanni Valdarno. Testi: Redazione Eurofoto, R. Bruni, C. Fusai, Siti internet dei Comuni del Valdarno. Traduzioni: A. Lussi Grafica: A. Dei - S. De Mastri I servizi fotografici pubblicitari sono stati realizzati da Palmiro Stanzucci Stampa: Tipografia Graffietti (Errata corrige: edizione numero unico Valdarno 2015 la foto di pag. 84/85 è di F. Di Carlo www.websoundesign.it)

Marketing e coordinamento: EUROFOTO Edizioni fotografiche Roma - Firenze Tel. 331.7033417 www.toscanadove.it info@toscanadove.it eurofoto.foto@virgilio.it riproduzione vietata anche parziale


SOMMARIO Contents 6

Villa Masini

22

Mulino di Ferraia

28

The Mall

42

“Vita Nova”

per Saltino e Vallombrosa

56

Stufato alla Sangiovannese

94

Terre dell’Olio

96

Il Mercato Centrale

102

Iris: La città del fiore

118

Glorie della città “Canottieri Firenze”

126

Mille Miglia


LA “V IL L A” È B E L L A

E

ntriamo a Villa Masini, grazie alla disponibilità della famiglia Masini-Copacci e di Marcello Bossini dell’Associazione per Villa Masini, nata nel 2013 con lo scopo di conservare il patrimonio storico-culturale della Villa e valorizzarne l’importanza attraverso eventi e visite guidate. La Villa - conosciuta a Montevarchi con il nome di ‘Palazzo del Nonno’ - è diventata celebre in tutto il mondo non solo per la sua bellezza, ma anche per per essere stata la location di alcune scene del film Premio Oscar La Vita è Bella. Grazie alla sua struttura e alla ricercatezza dei decori esterni ed interni, rappresenta un unicum nel panorama del Liberty italiano. In realtà, Villa Masini è in stile eclettico con tendenze Liberty e Decò e al suo interno si possono toccare periodi artistici diversi: dalla Sala Neo Rinascimentale, con le grandi tele di Emilio Vasarri, al periodo neoclassico (XVIII secolo) nella Saletta dei Broccati. E poi lo stile Liberty, evidente nei vetri decorati esterni e interni. Angiolo Masini, industriale proprietario del Cappellificio “La Familiare” commissiona la progettazione della Villa agli architetti Luigi Zumkeller e Giuseppe Petrini. Costruita fra il 1924 e il 1927, deve la sua eccezionalità al fatto di essere rimasta esattamente come uscì dalla mente dei progettisti e dalle mani dei lavoratori della Ditta Failli che la costruirono. Alcune delle perdite si devono all’occupazione nazista, che privò la Villa di alcuni preziosi arredi e di una storica Lancia Lambda per la quale il Masini aveva fatto costruire una rimessa dominata dai simboli della velocità: le sfingi alate, un cerchione con l’alloro del trionfo mondiale e l’aquila che ghermisce un pneumatico.

Le allegorie in questa Villa e nel suo parco sono ovunque. Incontriamo simboli di amore, per la dedica della casa alla seconda moglie del Masini: la rosa, ovvero la passione, predomina sia nei motivi del ferro battuto che in quelli delle vetrate. Ma anche allegorie del potere - come il drago ricorrente nei decori esterni e interni - e del successo, come la grande vetrata che celebra la prosperità economica, che veglia sulla fabbrica di famiglia ed è basata su fatica (cartiglio con scritta “per non dormire”), pazienza (la tela del ragno) e passione (le rose). Il lavoro è celebrato anche nella porta a vetri con i conigli, materia prima per il feltro dei cappelli e quindi alla base dell’attività familiare. Fra i capolavori, oltre al cancello di ingresso in ferro battuto, con pavoni e rose (amore e passione) della Ditta Giulio Bruni, si segnala all’interno la Fontana della Venere dello scultore Elio Galassi di Montevarchi: in marmo di Carrara con decorazioni in oro e la rappresentazione degli elementi di terra ovvero le lumache sugli angoli del basamento, d’aria i fenicotteri e d’acqua con i cavallucci marini, tutti dominati dalla Bellezza nelle sembianze della statua di Venere. Commissioned in 1924 by Angiolo Masini, an industrialist owner of the hat factory Cappellificio, this beautiful villa was featured in the Oscar winning film “Life is beautiful”. Since 2013 the Villa Masini Association was set up to preserve the historical and cultural heritage of this beautiful building, enhancing its prestige through events and guided tours.


CONCEPT STORE

NEGOZIO DI CONCETTI ED EMOZIONI

S

e la più importante rivista di moda dichiara che “La definizione classica di negozio è da tempo demodé; il semplice scambio merceologico un concetto preistorico” (Vogue.it), allora chi vuole rimanere al passo deve drizzare le antenne. Si parla di concept store (anglicismo che unisce le parole concetto e negozio), quando siamo in presenza di un’esposizione dei prodotti che risponde ad uno stile preciso e ad un gusto che riflette l’identità dell’azienda nei dettagli. Primo innovatore del genere fu Elio Fiorucci, che negli anni ‘70 aprì negozi di moda, arredamento, giardinaggio, viaggi dove regnava l’ispirazione alla Pop Art, con senso del divertimento e del colore. Nel concept store la vendita è un teatro dell’offerta, in cui l’oggetto del desiderio può anche non essere il prodotto, ma il servizio, che è un insieme di emozioni, informazioni, stili di vita a scaffale. Tutte le principali città al mondo offrono esempi di concept stores, Londa, New York, Parigi. Senza andare troppo lontano, l’Antico Toscano a Rignano sull’Arno ha fatto sua questa filosofia, coinvolgendo il cliente in un’esperienza multi sensoriale, dove vista e olfatto, sono chiamati all’attenzione da oggetti particolari e da fragranze di incenso. E poi il richiamo alle arti: la musica, con il pianoforte all’ingresso e gli strumenti di una jazz band esposti in alto, in posizione da concerto; la letteratura, con i tanti libri in ordine solo apparentemente sparso, ed infine la settima arte ricordata dalle seggioline di legno di un vecchio cinema. Si assiste così alla gestione della relazione con la clientela che invece di puntare soltanto a vendere, progetta di regalare emozioni.

L’ANTICO TOSCANO

BRANDLorenzo Brandi

A CONCEPT STORE EMOTIONS A concept store is a retail store that goes beyond simply selling products, rather selling a lifestyle that reflects the identity of the company. All major cities in the world offer examples of unique concept stores , London, New York , Paris. Without going too far, Antico Toscano in Rignano Arno has adopted this philosophy where customers can enjoy multi-sensorial experiences, art, music and literature. At the Antico Toscano concept store, the focus is mainly on the service and on the experience, with the objective of giving emotions to customers.

8


L’ A N T I C O T O S C A N O BRAND- LORENZO

L’ELEGANZA NON HA TEMPO

L

orenzo Brandi, titolare di L’Antico Toscano BRANDI, incarna al meglio il detto che “Il lusso non è una questione di soldi. L’eleganza è una questione di educazione” (Sacha Guitry). Buon gusto e buon occhio sono rispecchiati anche nella filosofia dei due punti vendita, uno a Pontassieve e l’altro a Rignano sull’Arno. In questo ultimo negozio, in particolare, il concept dell’arredamento rivela l’attenzione di Brandi per l’esposizione dei capi, mai casuale e spesso alternata ad elementi artistici, musicali, sportivi: strumenti, libri, attrezzi per il golf, che valorizzano l’estetica del prodotto. Abbigliamento da uomo e da donna, con attenzione ai marchi classici e a quelli più attuali, sempre vigili e garanti in merito alla produzione di qualità. Lo stemma con le forbici - simbolo dell’antico mestiere del sarto - ricorda alla clientela che qui ci si fa cucire l’abito giusto addosso, grazie alla consulenza e alla competenza del personale, pronto ad aiutare nella scelta dell’articolo più idoneo, per stile, età, prezzo e gusti personali. Oggi Lorenzo Brandi ha in mano un marchio di affermata qualità e ci ha raccontato che alla soglia dei settanta anni vorrebbe ritirarsi per dedicarsi al golf, suo sport preferito. In attesa di passare il testimone, mette in vendita la sua attività a chi possa essere in grado di dare continuità alla storia de L’Antico Toscano. Lorenzo Brandi e il suo staff vi aspettano nei punti vendita per presentare le nuove collezioni, oppure sulla pagina Facebook dove è possibile visionare offerte, saldi e ultimi arrivi www.facebook.com/lanticotoscano.brand

THE ANCIENT TOSCANO LORENZO BRANDI Elegance is timeless Lorenzo Brandi, owner of Antico Toscano Brand, best embodies the saying that “Luxury is a question of money. Elegance is a matter of education “(Sacha Guitry). Good taste and a good eye are also reflected in the philosophy of the two stores, one in Pontassieve and the other Rignano. Mens and women collections are focused on classic brands as well as contemporary designers. The logo incorporates scissors - a symbol of the old tailor’s trades – to remind customers that the right dress is sewn on him/her, thanks to the advice and expertise of the staff, ready to help choose the most suitable outfit, by style, age, price and personal taste. The Facebook page features offers, sales and new products. www.facebook.com/lanticotoscano.brand

L’ANTICO TOSCANO BRANDI di Lorenzo Brandi RIGNANO SULL’ARNO (FI) PONTASSIEVE Galleria Cairoli (FI) Tel. 335.6133663 www.lanticotoscano.it lorenzo@lanticotoscano.it

11


. . . p e r m e z z a To s c a n a s i s pazia un f i u m i c e l c h e n a s c e i n Fa l t erona e c e nt o m i g li a d i c o r s o n o l s a zia . . . (Dante Alighieri) Fotoclub Il Palazzaccio San Giovanni Valdarno


ESTASI DI BELLEZZA E SOLIDO BRAND

I

primi documenti che attestano l’attività di orologeria e oreficeria al civico 15 di Piazza Marsilio Ficino a Figline Valdarno risalgono a fine Ottocento. Si arriva però al 1980 quando Franco Sottili - dopo anni trascorsi come capo laboratorio Rolex presso la Ditta Torrini di Firenze - rileva la precedente gestione insieme alla moglie Manola e fonda la F. Sottili Gioielleria Orologeria. A questo negozio storico, sotto i portici, se ne aggiunge un secondo nel settembre 2005, sempre in Piazza Ficino. Due punti vendita che soddisfano le diverse esigenze della clientela. Nel negozio storico, la signora Manola è attenta ai bisogni di un target più giovanile e di un pubblico che segue i marchi di tendenza. Il punto vendita al numero 73 - dedicato a gioielli di alta marca

e di atelier e agli orologi di pregio vanta partnership con i migliori brand di gioielleria, orologeria e pelletteria. Sottili Gioielleria Orologeria è oggi un marchio sinonimo di qualità e professionalità, che garantisce un efficiente servizio post vendita. La riconoscibilità del marchio è motivo di orgoglio della F. Sottili Gioielleria Orologeria, vero punto riferimento nel settore nel Valdarno Superiore e non solo. Il primo dicembre 2015, infatti, è stato inaugurato un nuovo negozio in Via Gioberti a Firenze, dove è stata riproposta la veste sobria ed elegante dell’atelier di Figline, dall’insegna con il logo agli arredi color resina rossa, fino ai particolari più raffinati. Perché, come si legge in una scritta appesa al muro dello studio del signor Sottili, ‘La bellezza non è un bisogno ma un’estasi’.

14

The first documentary evidence of the activities of watches and jewelery at number 15 of Piazza Marsilio Ficino in Figline Valdarno dates back to the late nineteenth century. F. Thin Jewellery and Watches is now a brand synonymous with quality and competence, which guarantees an efficient after sales service. Brand awareness is a source of pride for F. Sottili Jewellery and Watches, highly acclaimed within the industry in Valdarno Superiore and beyond. In the study of Mr Sottili there is a writing hanging on the wall which sums up the brands phisolophy “Beauty is not a need but an exaltation.


FIRENZE Via Gioberti, 100r – Tel. 055.679780 FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI) Piazza Marsilio Ficino, 15 – 73 Tel. 055.9544530 - 055.9152013 w w w. s o t t i l i . c o m | i n f o @ s o t t i l i . c o m

15


T R AT T O R I A V E C C H I O M E R C AT O DOVE CULTURA E ARTE CULINARIA SI FONDONO

CUCINA TIPICA TOSCANA CARNI E TARTUFI Truffles and Florentine Steak

N

el cuore del rione San Lorenzo, di fronte alla tettoia liberty del Mercato Centrale, si trova la Trattoria “Vecchio Mercato”, un luogo in cui passato e

presente si fondono alla perfezione. La trattoria accoglie i clienti amanti dell’aria aperta in un romantico dehor, mentre chi preferisce le sale interne, viene ospitato in ambienti suggestivi che risalgono in parte al 1300 e in parte al 1700. Qui nasce il vero connubio tra arte culinaria e cultura. Il menù infatti propone piatti tipici della cucina tradizionale toscana di terra e di mare come il pesce fresco di giornata, la bistecca di chianina, il peposo o la ribollita. Ma staccando gli occhi dalle meraviglie che

WHERE CULTURE AND CULINARY ART COME TOGETHER The Trattoria “Vecchio Mercato”, situated in the heart of San Lorenzo opposite the Central Market, is a place where the past and the present blend together perfectly. The restaurant’s beautiful settings feature an outdoor space for those who prefer al fresco dining, as well as impressive interiors dating 1300 and 1700. Here is where the marriage between culinary art and culture can be appreciated. Traditional Tuscan dishes are enjoyed by glazing at the wooden panelled ceiling, the shape of the stones and a selection of work by contemporary artists. Monday is jazz night with live music, alternatively Trattoria Vecchio Mercato is open from 11am to 12pm

escono dalla cucina, si possono notare i disegni delle pietre, le venature del legno del soffitto a cassettoni e una selezione di opere di artisti contemporanei. Chi viene alla trattoria Vecchio Mercato di lunedì, può gustare una meravigliosa cena con della buona musica jazz dal vivo di sottofondo. Aperto, dalle 11 del mattino alle 24 della notte, la Trattoria vi aspetta per pranzi di lavoro, tavolate fra amici e cene romantiche.

TRATTORIA VECCHIO MERCATO Piazza del Mercato Centrale 12/13 FIRENZE Tel. 055.211978 info@ vecchiomercato.it www.vecchiomercato.it


INCONTRI D’ARTISTA

Sotto il cielo di Toscana...

SESSANTA ANNI DI FOTOGRAFIA


I BAMBINI Aulo li fotografa da oltre 50 anni, l’esperienza è molto importante, ogni bambino esige un approccio diverso, la tecnica è sempre quella a”toni alti” delicata e sognante...

QUATTRO GENERAZIONI Quattro donne che rappresentano il procedere della vita, che mandano avanti il mondo, con tecnica e fantasia Aulo, propone questo progetto sicuramente importante…..

LE MAMME IN ATTESA E’ un progetto iniziato circa 20 anni fa, Aulo riesce a mettere a proprio agio queste particolari “modelle” con pudore e serietà, per creare un’opera unica da ricordare per tutta la vita...

DIECI ANNI DOPO Un lavoro fantasioso e piacevole... Aulo riesce, con meticolosa organizzazione a contattare soggetti fotografati dieci anni prima, rifotografandoli rispettando il più possibile la precedente posa e l’abbigliamento, per ottenere risultati eccezionali...


Aulo riceve nello studio ( su appuntamento ) Tutt i pomeriggi dalle 16 alle 19

Fotografo AULO ritratto d’arte www.aulofotostudio.it ieriaulo@libero.it

I RITRATTI IN

BIANCO E NERO di Aulo Ieri

N

ato a Firenze nel 1937, si è formato professionalmente alla scuola di Lumachi e Salvini, grandi ritrattisti degli anni ‘60. Aulo Ieri è un appassionato maestro della fotografia “analogica” , i suoi ritratti in bianco e nero, eseguiti con la tecnica a “tono alti” che conferisce un delicato effetto pastello, sono la sua principale caratteristica. In essi, i 60 anni di esperienza di Aulo trovano piena realizzazione: una carrellata di volti ed espressioni, bambini, anziani, gestanti, mestieri…. interpretati ed immortalati in scatti d’autore. Realizzate con pellicola in bianco-nero e stampate su carta al cloruro d’argento, queste opere, rimarranno negli anni un prezioso punto di riferimento ed il ricordo di un’arte che sta scomparendo. Senza dubbio, al di la del risultato che è evidente, affascina la sua re-

alizzazione: la ripresa in studio del soggetto, il momento dello scatto, la camera oscura, il complesso lavoro di stampa. Questa artigianalità seleziona una clientela che cerca oltre alla professionalità, anche e soprattutto l’unicità della fotografia che commissiona. Sul sito : WWW.AULOFOTOSTUDIO. IT sono visibili i lavori di Aulo Ieri , mentre chi fosse interessato a conoscere la lavorazione della fotografia analogica, su YOU TUBE può cercare “ FOTOGRAFIA ANALOGICA , LAVORAZIONE ARTIGIANALE DI UNO SCATTO “ che lo ritrae in azione dallo scatto allo sviluppo del negativo, dalla stampa alla colorazione a mano con aniline. Born in Florence in 1937, he trained professionally following the footsteps of Lumachi and Salvini, portrait artists of the ‘60s.

21

Aulo Ieri is a fan and a master of the analogue photography; his back and white portraits, using the “high key’ technique which gives a delicate pastel effect, are his signature style. 60 years of experience come to life through his incredible portfolio featuring different faces: children, elderly, pregnant women, tradesmen, etc. all shot in black and white and printed on silver chloride paper. This timeless and unique craftsmanship is highly appreciated by photography and art connoisseurs. Portfolio available at www.aulofotostudio.it More info on analogue photography and to watch Aulo during a photo session and post production can be found on YouTube by searching “fotografia analogica, lavorazione artigianale di uno scatto”.


MULINO DI FERRAIA La cucina di c’era una volta

S

e siete in cerca di un’atmosfera da sogno,di un’accoglienza gentile ma riservata, della cucina come una volta, allora Il Mulino di Ferraia è il posto che fa per voi. Quello che un tempo era il più importante fra i mulini idrici sulle rive del fiume Resco, attivo dal 1500 fino alla metà del ‘900, è oggi la casa di Marco ed Elizabeth e il luogo dove si possono provare esperienze sensoriali lontane dal gusto massificato che la vita frenetica di tutti i giorni ci impone. Descrivere l’ambiente è difficile. Il grande camino, la cantina con le macine del mulino del XVI dove vengono serviti gli antipasti, il cibo che racconta la storia del territorio. L’esperienza gastronomica inizia nel ‘carcerario’, un locale sotterraneo con temperatura costante di circa 12°, che permette di immergersi nel cuore del vecchio mulino, dove è conservata l’antica ritrecine (ruota idraulica da mulino, n.d.r.) e dove si degustano i ‘caci della casa’, come il pecorino classico e quello aromatizzato al fico. I piatti, preparati dalla signora Elizabeth, vengono serviti sulla grande tavola in legno, usata un tempo nelle merende e nelle pause conviviali dei giorni della vendemmia e della battitura. Il motto che dice “Si cucina sempre pensando a qualcuno, altrimenti stai solo preparando da mangiare”, ispira la preparazione di un menù che varia in base alla stagione e alla fantasia di Elizabeth e che prende vita dai segreti tramandati da generazioni di massaie toscane. La bella stagione permette di godere degli spazi esterni ispirati alla pace bucolica, con le acque del ruscello di fondo valle, i nidi dei colombi e l’esplosione della fioritura.

Foto A. Volante

MULINO DI FERRAIA ONCE UPON A TIME IN THE KITCHEN If you are looking for a dreamy venue, a warm yet reserved welcoming, the cuisine as it was known once upon a time, then Il Mulino di Ferraia is the place for you. What was once the most important of the water mills on the banks of the river Resco - active from around 1500 until the mid ‘900 - is now Marco and Elizabeth’s home, a place to indulge in sensory experiences away from the hustle and bustle of the city. This saying "One always cooks thinking about someone, otherwise you're just getting some food ready to eat", is what inspires Elizabeth on the preparation of a menu that varies according to the season and her imagination, and it is brought to life by the secrets handed down by generations of Tuscan housewives. The warm weather means one can enjoy the outdoor spaces, appreciating the peaceful bucolic setting, the waters of the valley stream, the nests of doves and the surrounding beauty in full bloom.

22


23


UNA SQUADRA AL SERVIZIO

DEL SORRISO

U

n giorno senza un sorriso è un giorno perso”, la celebre frase di Charlie Chaplin ci accoglie nel nuovo studio dentistico del Dott. Grillo, che dal 1995 svolge la sua professione nel territorio comunale di Reggello e da giugno dello scorso anno riceve i pazienti nel rinnovato ambulatorio di via D. Alighieri. Oltre al titolare e responsabile di struttura, che si occupa prevalentemente della chirurgia e della protesi, lo staff si compone di un ortodontista, il clinico che si occupa degli “apparecchi” sia per i bambini che per gli adulti, di uno specialista in endodonzia (devitalizzazioni), di una igienista laureata che si dedica all’igiene e prevenzione e di tre assistenti alla poltrona. Da sempre il dott. Grillo si pone all’avanguardia nell’uso delle tecniche mediche e delle apparecchiature tecniche, come dimostra lo studio di Via D. Alighieri attrezzato con tutti gli strumenti per la radiologia e la diagnostica digita-

le. Una struttura che consente al paziente di essere seguito dalla prima fase di studio e diagnosi, agli approfondimenti clinici, fino alla realizzazione compiuta degli interventi necessari. Tutelare la salute del paziente, per esempio con la rintracciabilità della sterilizzazione degli strumenti, e assicurare la qualità del servizio sono le linee guida per il dott. Grillo e per la sua squadra; l’accuratezza con la quale si perseguono questi obiettivi è tale da permettere di garantire le protesi per 5 anni e gli impianti anche a vita. Fiore all’occhiello dello studio medico Grillo è il Digital Smile Design, una tecnica che utilizza tutte le più avanzate tecnologie e le mette al servizio del paziente che – prima ancora di subire qualsiasi tipo di intervento - può visualizzare, tramite computer grafica, l’esito finale del lavoro clinico o estetico sul proprio volto e nella propria bocca. “Il valore del nostro studio”, sottolinea il dottor Gianfranco, “si basa

24

sulla qualità del lavoro e la trasparenza nel prezzo del servizio, calcolato scientificamente in base alle ore lavoro, al materiale e alle risorse impiegate”. Lo studio lavora su appuntamento e assicura la reperibilità per urgenze anche il sabato e nei giorni festivi.

Since 1995 Dr. Grillo’s practice in Reggello has been offering complete dental services with a strong focus on patients’ health, quality and transparency of its services. Dr Grillo has always been at the forefront of dentistry in the use of medical techniques and highly advanced equipment, one the most innovative services available is the Digital Smile Design, which can give patients a preview through computer graphics of the final work both for cosmetic and restorative treatments. The practice works by appointment and ensures emergency assistance even on Saturdays and public holidays.


DR. GIANFRANCO GRILLO Odontoiatra Via Dante Alighieri, 69 REGGELLO (FI) Tel. 055.8696018


LA NATURA LIBERA LA MENTE

Foto L. Morandi


THE MALL the luxury outlet


I

The Mall is situated in the Tuscan countryside located in an exquisite architectural space, a collection of the world’s most exclusive brands are presented in an artistically unique style. Visitors can freely mingle among stores dedicated to clothing and accessories specific for women, men and children, as well as fragrance, footwear and home products. The Mall is a luxury outlet centre tailored to offer the visitor immaculate products at the very best possible prices. A gallery of the world’s most exclusive designers: Alberta Ferretti, Alexander McQueen, Armani Jeans, Balenciaga, Bottega Veneta, Burberry, Chopard, Coach, Cruciani, Dior, Emilio Pucci, Ermanno Scervino, Ermenegildo Zegna, Fay, Fendi, Giorgio Armani, Gucci, Hogan, Lanvin, Loro Piana, Moschino, Pomellato, Richard Ginori, Roberto Cavalli, Saint Laurent Paris, Salvatore Ferragamo, Sergio Rossi, Stella McCartney, Tag Heuer, Tod’s, Tom Ford and Valentino. Additional facilities are available within The Mall To make your visit pleasant and relaxing.

mmerso nella campagna toscana in uno spazio archtettonico elegante e raffinato The Mall ospita con uno stile unico una selezione dei marchi più esclusivi della moda internazionale. I clienti possono liberamente passeggiare tra i negozi dedicati all’abbigliamento e agli accessori donna, uomo e bambino, oltre che alle fragranze, alle calzature e agli articoli per la casa. The Mall è un centro outlet di lusso ideato per offrire al visitatore prodotti di eccellenza a prezzi estremamente vantaggiosi. Una galleria dei designer più esclusivi al mondo: Alberta Ferretti, Alexander McQueen, Armani Jeans, Balenciaga, Bottega Veneta, Burberry, Chopard, Coach, Cruciani, Dior, Emilio Pucci, Ermanno Scervino, Ermenegildo Zegna, Fay, Fendi, Giorgio Armani, Gucci, Hogan, Lanvin, Loro Piana, Moschino, Pomellato, Richard Ginori, Roberto Cavalli, Saint Laurent Paris, Salvatore Ferragamo, Sergio Rossi, Stella McCartney, Tag Heuer, Tod's, Tom Ford e Valentino. All’interno di The Mall sono disponibili servizi aggiuntivi per rendere la visita ancor più piacevole e confortevole. E-mail: info@themall.it - www.themall.it

29


Dove Trovi Gli Antichi Antichi Sapori... Sapori...


GABBRIELLI MACEL

SALUMI D

L

a macelleria Gabbrielli è qualcosa di più di una della ‘ciccia buona’. Qui dentro infatti si scopre - oltre ai sapori tradizionali locali - anche la storia di una famiglia e del territorio nel quale essa ha vissuto e operato. I Gabbrielli sono nativi di San Clemente a Reggello, dove possedevano il forno, la locanda e la macelleria. Le macellerie ai primi del ‘900 divennero quattro: oltre a quella di San Clemente (chiusa nel 1970), Leccio (aperta nel 1965), Rignano (ancora gestita da Renzo, fratello di Guido) e Rosano. Sei generazioni di

macellai si sono succeduti nel corso di circa 300 anni e oggi il testimone è qui in mano a Paolo e Guido, cugini, che portano avanti con passione l’antico mestiere che fu dei loro avi. Che la storia sia importante per la famiglia Gabbrielli, e garanzia di professionalità per i clienti, lo si capisce varcando la soglia del negozio di Leccio. Su un lato, infatti, si trova appeso lo stemma familiare, che fa risalire le loro origini alla zona di Gubbio nel XIV secolo, per poi espandersi nel Centro Italia seguendo la vocazione del commercio. Sulla parete di fronte all’ingresso, inoltre, campeggia

32

la foto di Ausilio, nonno di Guido e di Paolo, con un esemplare maestoso di Chianina addobbato a festa per la Pasqua dell’anno 1925. Vecchi ricordi di un tempo che fu, con pratiche come il ‘barroccio’ per il commercio itinerante o l’uso dell’antica grotta Veneri a Sammezzano, usata come cella frigo naturale- ormai abbandonate. Rimane invece immutata la tradizione nella lavorazione delle carni, dal taglio classico della bistecca alla fiorentina agli insaccati, che vedono la ‘sbriciolona’ come prodotto di punta. Per gli insaccati la tecnica di lavorazione prevede


LLERIA

DI PRODUZIONE PROPRIA

l’impasto a mano, senza farina lattea, con metodi di impasto diversi a seconda del prodotto finale (salame, salsiccia, finocchiona), sempre stando attenti a non fare scaldare. Poi si insacca in budello naturale, si massaggia e si lega nel

modo tradizionale. A completare

l’offerta per la clientela, che ormai varca i confini locali, frattaglie, spiedini, arrotolati e generi alimentari di qualità.

Cured meat own production Gabrielli Butcher: traditional flavours The butcher Gabrielli is much more than a shop that sells ‘good fat’. In the store in fact we discovered more than just traditional local flavours but the long history of a family andits territory. The Gabrielli are natives of San Clemente in Reggello, where they owned the bakery, the inn and a butchery. The butchers became four by the beginning of the last century: in addition to the San Clemente (closed in 1970), Leccio (opened in 1965), Firenze (still run by Renzo, Guido’s brother) and Rosano. Six generations

33

of butchers have followed over 300 years, today the business is in the safe hands of cousins Paul and Guido, who nurture with passion the ancient craft of their ancestors. The meat processing tradition has not changed, from cutting the classic Florentine steak to sausages, the ‘sbriciolona’ regarded as their flagship

MACELLERIA GABBRIELLI PAOLO E GUIDO Via C. Menotti, 7/9 LECCIO – REGGELLO (FI) Tel. 055.8657931


L’OSSERVATORE

Scultura di Roberto Coccoloni

Opera donata al Comune di Incisa Valdarno in occasione dei lavori di riqualificazione del Lungarno Matteotti nel 1999


ORTO, GIARDINO, ECORISCALDAMENTO

Siete appassionati di giardinaggio, avete un orto, vivete in campagna con riscaldamento autonomo? Allora, questo negozio - stile emporio di agraria - fa proprio al caso vostro. Attrezzi di vario genere e per ogni tipo di esigenza legata alla lavorazione del terreno o all’abbellimento del giardino, semi di piante da decoro e di ortaggi, alberi da frutto, mangimi per animali e offerte per l’ecoriscaldamento. “Non solo legna” ad Incisa, infatti, propone alla propria clientela tutto il necessario per potere scaldare la propria abitazione guardando sia al portafoglio che all’ambiente, commercializzando legna da ardere in bancale e pellet certificato.

Are you passionate about gardening, have a kitchen garden or a house with central heating? Non Solo Legna at Incisa is the answer to your needs! Thanks to a wide range of products available in the shop, you can find everything you need to keep your home warm and at the same time be considered about the environment and your budget.

NON SOLO LEGNA Via Roma, 82 FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI) Tel. 055.8336537 – 334.48084778 m.cosimi@hotmail.it


OTTOCENTO LA PASSIONE DEL LEGNO DAL 1930

Realizzazioni su misura con antiche tecniche tramandate da tre generazioni Via Fiorentina 4 Figline e Incisa Valdarno (FI) tel. 055.9544866 www.mobilidartebernini.com info@ottocentoantichita.it


I

l Mercatino del Valdarno è un grande negozio dell’usato all’interno del quale si svolge un efficiente servizio di conto vendita di oggettistica ed arredamento accuratamente selezionato. Da noi puoi acquistare e vendere di tutto: quadri, libri, giocattoli, abbigliamento firmato, oggetti di collezionismo e modernariato e molto altro ancora. Al Mercatino del Valdarno si respira il fascino e l’atmosfera del passato… è un posto pieno di tesori… vieni a scoprire il tuo! The Mercatino Del Valdarno is a huge thrift store (more than 700 square meters) located in Figline e Incisa Valdarno, in which you can find carefully selected objects and furniture items of all sorts. Being a thrift store, with us you can buy and sell everything from paintings, books, toys, designers clothing, collectibles and objects of modern art, antique furniture, and more. Mercatino del Valdarno exudes the charm and atmosphere of the past…it is a place full of treasures. Stop by to come and discover yours today! IL MERCATINO DEL VALDARNO Raffaela Fazzolari Via Fiorentina, 96 FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI) Tel. 055.9157008 – 340.7709954 mercatinovaldarno@libero.it


NIPOZZANO

Viaggio nella qualità

V

ino e Frescobaldi è un binomio che significa qualità e prestigio vinicolo in ogni angolo del mondo. Una famiglia dedita da oltre 700 anni e 30 generazioni alla produzione di grandi vini. L’inizio della produzione vitivinicola è documentata agli inizi del 1300 nella storica Tenuta di Castiglioni in Val di Pesa. Fin da subito i vini Frescobaldi sono divenuti famosi per la qualità e tipicità tanto che, agli inizi del 1400 grandi artisti del Rinascimento ne erano estimatori. Un secolo dopo i loro vini arrivarono sulle tavole della Corte inglese di Enrico VIII e della Corte Papale. Un’ azienda che affonda le radici in un grande passato, occhieggiando al futuro con una filosofia produttiva che si basa su principi come il rispetto della tradizione e l’apertura a ricerca e sperimentazione. Per ribadire come i Frescobaldi siano sempre nel futuro basta dire che nel 1855, per primi in Toscana, piantarono il Cabernet Sauvignon, il Merlot, il Pinot Nero e lo Chardonnay, nelle tenute di Nipozzano e Pomino. Cinque tenute in Toscana: Castello di Nipozzano a Pelago, Castello di Pomino a Rufina, Castiglioni a Montespertoli; Castelgiocondo a Montalcino e Tenuta dell’Ammiraglia a Magliano in Toscana. Il Castello di Nipozzano, nella zona del Chianti Rufina, è la punta di diamante. Le prime testimonianze sulla qualità del suo vino risalgono al Rinascimento, quando anche i grandi artisti come Donatello e Michelozzo Michelozzi erano soliti acquistarlo. A Nipozzano si producono vini di grande eleganza e struttura dai vitigni Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Syrah. Due i “cru”, Montesodi Chianti Rufina Riserva Docg (Sangiovese) e Mormoreto Igt Toscana (Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot), insieme al Nipozzano Riserva Chianti Rufina Docg. Mormoreto è il vino di punta dei Frescobaldi. Nel punto dove si trova il vigneto, i venti del passo della Consuma s’incontrano con la brezza più mite della Valdisieve dando vita a una corrente ricca di suoni e musica che fa muovere le foglie. Un vero e proprio mormorio che anima questo magico vigneto... Il Castello di Nipozzano, inserito in un contesto montano e forestale, ha anche la certificazione PEFC per garantire una gestione sostenibile delle nostre foreste.

Wine and Frescobaldi is a combination that means quality and prestige in every corner of the world. A devoted family for over 700 years and 30 generations to the production of great wines. Five estates in Tuscany: Castello di Nipozzano in Pelago, Castello di Pomino in Rufina, Castiglioni in Montespertoli; Castelgiocondo in Montalcino and Tenuta dell’Ammiraglia in Magliano in Toscana, each different and unique at the same time, but with a common well known trademark. Nipozzano produces wines of great elegance and structure from Sangiovese Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot and Syrah. Two of the “cru” , Montesodi Chianti Rufina Riserva DOCG ( Sangiovese ) and Mormoreto IGT Toscana ( Cabernet Sauvignon , Merlot , Cabernet Franc and Petit Verdot ) , along with Nipozzano Chianti Rufina Riserva DOCG . Mormoreto is Frescobaldi’s top wine.


SAN DONATO IN FRONZANO

Foto L. Morandi

S

ituata in posizione elevata rispetto al paese, la chiesa di San Donato in Fronzano si trova circa a metà strada fra la Pieve di San Pietro a Pitiana a nord e Sant’Agata in Arfoli a sud. L’architettura primitiva è di stampo romanico e le sue origini risalgono all’anno Mille, come testimoniano i documenti di donazione dal vescovo Iacopo il Bavaro alla abbazia di San Bartolomeo a Fiesole (anno 1029) e la conferma di papa Innocenzo II (anno 1112). Nei secoli ha subito rifacimenti in stile rinascimentale e barocco. I lavori di restauro recenti, curati dalla Soprintendenza, hanno ripristinato lo stile primitivo e sono state riaperte le monofore laterali e risistemato l’arco a tutto sesto che divide il presbiterio dall’unica navata. A destra della chiesa si trova la canonica ricostruita probabilmente nel XVII secolo. A sinistra, invece, è stata costruita la cappella della soppressa Compagnia della Visitazione di Maria di cui sono conservati i primi Capitoli del 1576.

Situated about halfway between Pieve di San Pietro a Pitiana and Sant’Agata in Arfoli the origins of this church date back to the 11th century. Despite its primitive architecture style with Romanesque influence, throughout the centuries it underwent renovations in Renaissance and Baroque styles. The recent restoration work, taken care of by the Soprintendenza, have restored the primitive style, reopened the lateral windows and rearranged the arch that separates the sanctuary from the aisle. To the right of the church there is the rectory, probably rebuilt in the seventeenth century. On the left the chapel of the suppressed “Compagnia della Visitazione di Maria” in which are preserved the first Chapters of 1576.

40


SERENA ACCONCIATURE

UN DUO VINCENTE, FRA EFFICIENZA, ACCOGLIENZA E PROFESSIONALITÀ

I

n un locale accogliente - con le rifiniture in legno alle quali fa da contraltare la pittura a parete dove campeggiano due colorati pappagalli - ci riceve Serena, la titolare, che insieme ad Ersilia è cuore e motore di questa attività. Il team, rodato ed affiatato, fa dell’efficienza e della puntualità uno dei suoi punti di forza: gli appuntamenti dei clienti sono rispettati e le attese sono ridotte al minimo. E nell’attesa, ci si può ristorare con tè e tisane di inverno e freschi succhi di frutta d’estate. Nulla è lasciato al caso e la cura ai clienti è un must. Se Serena è la mente che coordina ed insieme il braccio che opera, Ersilia è il ‘pennello d’oro’ del negozio: a lei sono delegati i servizi artistici sulle acconciature delle clienti. La professionalità del duo è arricchita da un costante aggiornamento mediante corsi di formazione, ormai un elemento imprescindibile del mestiere di parrucchiera. Il negozio offre servizi unisex uomo-donna e ha il Wi-Fi spot gratuito. Potete seguire Serena ed Ersilia sulla loro pagina:

Serena-Acconciature

A winning team: efficient, welcoming and reliable. In this cosy salon we meet Serena, the owner and Ersilia her right arm. Together they are the beating heart of the business, working in synergy like clockwork, in fact punctuality is one of their proudest strengths: they work really hard to ensure their clients don’t have to wait for their turn, refreshments and free Wi-Fi are at hand for those occasions. Serena and Ersilia regularly attend styling courses, to ensure their unisex offering is ahead of the game. Follow their Facebook page “Serena-Acconciature” for the latest news.

CIAPETTI SERENA ACCONCIATURE Piazza Mazzini, 2 SAN DONATO IN FRONZANO – REGGELLO (FI)

Tel. 055.8652047 serena.ciapetti@alice.it


“VITA NOVA” per Saltino e Vallombrosa

A

bbiamo incontrato il dottor Massimo Pandolfi per farci raccontare cosa si sta muovendo nella comunità di Saltino-Vallombrosa, nell’ottica di un rilancio turistico e culturale di questo territorio, autentica perla di Toscana. Dottor Pandolfi da cosa nasce il suo legame con Vallombrosa e Saltino? Si tratta di un rapporto nato recentemente, in seguito alla decisione familiare di fare di una porzione di Villa Olschki a Saltino la nostra abitazione per il periodo estivo. Ed è stato subito ‘amore’. Amore per il territorio e per le sue bellezze naturali e voglia di far tornare grande questa località, destinazione alla moda dell’intellighènzia e dell’alta borghesia di inizi Novecento. Basti pensare che, in uno dei soggiorni di Gabriele D’Annunzio presso la casa dell’editore Olschki, è stato creato uno dei suoi componimenti poetici. Mi è parso quindi naturale di mettermi al servizio della comunità. In quale modo ha deciso di mettersi in gioco in questa operazione di rilancio? Collaborando con la Pro Loco, che si è rinnovata e che ha una nuova presidente nella persona di Celeste Di Cesare, ma anche supportando le attività di Maria Teresa Ghinassi e di suo marito Marco Bracci, che nel periodo estivo di luglio-agosto organizzano interessanti incontri-conferenze, o nel giardino del Daino Bianco, o nella sala del Croce di Savoia. Aveva già avuto esperienza nel campo dell’organizzazione di eventi? Mi sono cimentato nell’ottobre 2007 nel portare a Figline Valdarno il IV Meeting Internazionale di Storia della Medicina. Un’impresa importante, perché il meeting di solito è ospitato da capoluoghi italiani e da capitali europee. Per Figline, ma anche Foto G.M. Pivi

per me, è stato un bel successo in termini di prestigio. Ci anticipa quali saranno alcuni degli appuntamenti nel prossimo ciclo di conferenze-incontri? Ci saranno, fra gli altri, Riccardo Nencini a parlare del suo ultimo libro su Oriana Fallaci Il fuoco dentro. Oriana e Firenze e Franco Cardini che ci spiegherà il difficile rapporto fra Occidente ed Islam, dall’alto della sua esperienza come storico medievalista. Vorrei anche anticipare che nel giugno del 2017 ci sarà un convegno dal titolo “Storia della sanità italiana e della Croce Rossa nella Prima Guerra Mondiale” nell’Abbazia di Vallombrosa. Questo progetto ha ricevuto i finanziamenti del Ministero dell’Interno e ci ricorda che a Saltino si trova l'unico Monumento Italiano dedicato ai Mutilati della Prima Guerra Mondiale, la Fontana intitolata a Carlo Delcroix nel 1924, per la quale esiste un progetto di restauro e di riqualificazione dell’area dove si trova attualmente. Un buon viatico per il rilancio. C’è qualche altro progetto? In realtà sì, c’è un’idea che mi vede coinvolto in prima persona: fare di VallombrosaSaltino il luogo dove realizzare un importante Centro di Medicina Anti-Aging in Italia. Per questo scopo stiamo cercando di creare un Consorzio che avrà nome “Vita Nova”, atto a richiamare investitori internazionali che desiderano vincere questa scommessa. Capitali freschi che nella nostra idea dovrebbero avere un’importante ricaduta economica sul territorio, con un rilancio tout court della sua vocazione turistica. Ci spieghi meglio in cosa consiste questa idea e perché qui. La medicina anti-aging è già una realtà nel Nord America e non solo. Si tratta di un percorso di benessere con basi scientifiche,

nel quale esami clinici informano il cliente/ paziente sull’effettiva età biologica e consentono di sviluppare per ogni individuo un percorso medico-curativo che comprende alimentazione e stile di vita. Vallombrosa è il luogo ideale, perché oltre ad avere strutture adatte nel suo comprensorio, è località climatica e balsamica, grazie ai boschi di abete bianco e di faggio e alla giusta altimetria (1000 m s.l.m.) che rendono l’aria curativa. Non ci resta che augurarle buon lavoro e buona fortuna, nella speranza di rincontrarci presto per raccontare gli sviluppi di queste attività di rilancio. Grazie! Mi lasci dire un’ultima cosa: immagino nuovamente attivo il trenino a cremagliera lungo la ferrovia Sant'Ellero-Saltino. In fondo, c’è sempre spazio per un sogno in più!

A NEW LIFE FOR SALTINO AND VALLOMBROSA We met Dr. Massimo Pandolfi to hear about exciting news in the community of Saltino-Vallombrosa, in view of a tourist and cultural revival of this area, a true gem of Tuscany. Dr Pandolfi’s vision is to create an important Anti-Ageing Medical Centre in Vallombrosa-Saltino. He is currently working towards setting up a consortium which will bear the name of Vita Nova (new life) to draw the attention of foreign investors into the area thus generating interest within the tourism industry. We wish Dr Pandolfi all the best in pursuing his dream and look forward to hearing about his projects in the very near future.


OTTICA

DA 5


50 ANNI GUARDIAMO AVANTI!


I

l 12 settembre 2016 saranno 50 gli anni da festeggiare per l’attività dell’Ottica Aulo. Il gruppo: Laura, Pina, Martina, Paolo e Silvia fin dagli inizi ha caratterizzato l’attività con un continuo precorrere i tempi, con particolare attenzione alla qualità del servizio che ha reso i negozi un punto di riferimento per il settore ottico in tutto il territorio. Alla parte commerciale, proponendo prodotti artigianali principalmente Made in Italy che si differenziano dalla vendita di massa, si affianca lo studio OPTOMETRICO, dove svolgono la loro professione di optometristi, Laura Cotoneschi e Luca Ieri. I due specialisti in optometria, scienza della visione, si alternano nei due studi di Rignano e Incisa, effettuando: analisi visive, visual training, applicazioni di lenti a contatto su misura. Il visual training è una ginnastica adatta a bambini e adulti per migliorare le abilità visive, molto importanti specie in età scolare dove un efficiente sistema visivo può essere la base per un buon rendimento scolastico.

On 12th September Aulo Optician will celebrate 50 years of trading. The team made out of Laura, Pina, Martina, Paolo and Silvia has always been since the beginning ahead of its time, which together with the caring customer service have given Ottica Aulo a highly acclaimed reputation within the region. The business is split into two areas offering Made in Italy handcraft products, and the optometry service, run by optometrists Laura Cotoneschi and Luca Ieri, studios in Rignano and Incisa. To be noted the specialisation in “visual training”, an eye gymnastic for children and adults to improve visual skills, very important for children in school where an efficient visual system can be a contributing factor for a good academic performance.

46


OTTICA FOTO AULO Vi a R o m a , 11 F I G L I N E E INCIS A VA L DA RNO (FI) Te l. 0 5 5 .8 3 3 6 3 7 7 P ia zza X X V A p rile , 3 R I G NA NO S UL L’A RNO (FI) Te l. 0 5 5 .8 3 4 8 1 9 1 w w w. a u l o-optome try.blogs pot.it S i l v i a A u l o Ma rtin a In cisa Va ld a rn o Pina Paolo Aulo Rignano sull’Arno

47


MUSEO E CASA

V ENTUR IN O V E N T U R I LORO CIUFFENNA (AREZZO)

… non mi sono mai sentito né uno scultore, né un pittore, né un musicista, né un poeta, io mi sono sentito e mi sento semplicemente un uomo che esprime, esprime sé per sé e per gli altri.

I

l Museo Venturino Venturi, una delle principali personalità artistiche del secondo Novecento italiano, custodisce 92 opere (sculture e disegni) che coprono un arco temporale di oltre quarant’anni di attività. Si segnalano in particolare: il gruppo bronzeo detto I progenitori, il bronzo detto La Donna Seduta, il ritratto originale in cemento lavorato e scolpito dall’arch. Giovanni Michelucci, la singolare lettura dell’immagine di Pinocchio, ben presente in pittura nelle sale del Museo. All’interno anche l’atelier dello scultore, l’Archivio documentario, la fototeca, la mediateca, l’emeroteca dell’artista e Centro di Documentazione per Scultura Italiana del Novecento con relativo fondo librario. “…I have never felt either a sculptor or a painter, or a musician, or a poet, I felt and I feel” Venturino Venturi Museum displays 92 works (sculptures and drawings) of over forty years of activity of this major Italian artists of the second 20th century.

48


NATURA, ESTRO E INNOVAZIONE

I

Quale certezza più rassicurante di quella di affidare il proprio look alle mani esperte di stiliste creative e di professioniste aggiornate? Lo staff giovane e dinamico di Venere Hair Style, a Loro Ciuffenna, si compone delle due titolari Laura e Sabrina e di due dipendenti, Eleonora e Martina, pronte a mettersi a disposizione della propria clientela: sia che si tratti di tagli uomo/ donna, di acconciature o di colorazioni. La mission del negozio è quella di proporre prodotti di alta qualità - come le colorazioni di origine naturale al latte, al mango etc. per ridurre al minimo i rischi di irritazioni e di reazioni cutanee - e alcuni servizi innovativi, dall’ossigenoterapia - per migliorare la microcircolazione della cute e l’aspetto vitale dello stelo - fino alla piastra ad ultrasuoni. Il negozio si avvale anche della collaborazione con un tricologo per consulenza sulla salute del capello. Se non vi basta, al catalogo dei servizi offerti si aggiungono: il classico trucco e acconciatura sposa, la ricostruzione unghie semipermanente etc.

Nature, creativity and innovation for the Venuses of the 21 st century What could be more reassuring than the certainty of entrusting one’s look to the experienced hands of creative, professionals and up to date hair stylists? At Venus Hair Style in Loro Ciuffenna you will find a young and dynamic team Laura and Sabrina with the help of Eleonora and Martina eager to cut, colour and treat women and men’s hair. Their mission is to offer high quality products and innovative services, such as oxygen-therapy and ultrasound hair straightener, as well as wedding make up and hair styling, nailbar etc.

Venere HAIR STYLE Via Circonvallazione, 11 LORO CIUFFENNA (AR) Tel. 055.9172652 – 334.9431470 www.venerehairstyle.it


Ponte a Buriano


Foto A. Volante


PRATOMAGNO PROSCIUTTI

L’

azienda PRATOMAGNO PROSCIUTTI è stata fondata nei primi anni ’60 da Grati Ugo, discendente di una famiglia di ristoratori, macellai e commercianti in salumi, con l’idea di creare un vero ”Prosciuttificio”, ovvero un laboratorio dove salare e stagionare un unico prodotto: il prosciutto, appunto, nella più pura e autentica tradizione toscana, concentrando e dedicando tutta la passione solo su di esso, e non più su una miriade di prodotti di salumeria come all’epoca (e ancora oggi in molti casi) era consuetudine fare. Il motto era “è difficile fare veramente bene una sola cosa, figuriamoci a farne diverse” e da allora la filosofia dell’Azienda, portata avanti adesso dai figli Grati Luigi e Grati Paolo, è stata sempre e solo quella: fare solo prosciutti e farli della migliore qualità possibile, con certosina applicazione delle metodologie

di lavorazione tipiche e uniche della nostra terra: la Toscana. Potremmo citare una moltitudine di elementi caratterizzanti il Prosciutto Pratomagno come prodotto delle nostre terre, mi limito a citarne alcune: l’asportazione dell’anchetta” (ossicino a lato della testa del femore), la scoperchiatura della cotenna, l’uso di solo sale, pepe e aromi tipici, senza conservanti o coloranti, la stagionatura naturale alle brezze dell’aria del monte Pratomagno, il gusto inconfondibile, pieno di sapore ma non eccessivamente salato; questo e molto altro caratterizzano in modo inequivocabile il Prosciutto Pratomagno.

The company was founded in the early ‘60s by Ugo Grati, descendant of a family of restaurant owners, butchers and meat traders, with the aim of creating a “Ham lab”, a workshop where to salt and season a unique product: prosciutto, following the most authentic Tuscan tradition. Their motto has always been “it’s hard to really do well one thing, let alone more than one”. For this reason the company’s philosophy, now run by Ugo’s sons Luigi and Paolo, is to only make hams but of the highest possible quality. It goes without saying that there are no artificial substances in the ham, only natural seasonings, including the natural curing process in open air of the Pratomagno mountains. These give our Pratomagno hams its unequivocal taste. www.pratomagnoprosciutti.it


SUCCESSO ECONOMICO IN STILE LIBERTY

L

a grande vetrata Liberty a Villa Masini ci svela la chiave del successo: sopra la fabbrica di cappelli veglia la prosperità economica, alimentata da fatica (cartiglio con scritta “per

non dormire”), pazienza (la tela del ragno) e passione (le rose).

54


Piccole gioie per momenti importanti

A

Montevarchi, per un’occasione speciale o per un pensierino di pregio, la gioielleria Laura

Naldi

presenta

alla

propria

clientela idee regalo uniche e anche convenienti. Accanto alle marche importanti di gioielleria, si possono trovare ciondoli e bigiotteria di qualitĂ , perle e cornici di argento. E ancora, servizi di oreficeria e riparazione orologi.

Precious jewellery for the important moments The jewellery shop by Laura Naldi located in Montevarchi, offers a wide range of ideas, from gifts for a special occasion to valuable little items. Alongside the most well known brands, customers can also find a jewellery and watch repair service.

BOTTEGA ORAFA LAURA NALDI Via G. Pascoli, 33d MONTEVARCHI (AR) Tel. 055.984796 lauranaldisnc@aruba.it


LO STUFATO DEL CASTEL DI SANGIOVANNI

RICETTA E STORIE DI UN PIATTO ‘ LEGGENDARIO ’

L

o Stufato alla sangiovannese, piatto della cucina tradizionale, è oggi un marchio registrato e tutelato da un disciplinare, anche se la ricetta ha origini antichissime e continua ad essere tramandata gelosamente dalle cuoche del posto. Si tratta di uno spezzatino di carne, dall’aroma molto speziato e proprio la miscela di spezie, il ‘drogo’, è il segreto del suo sapore. Numerose le leggende che circondano questa pietanza, fra di esse la più nota è quella del miracolo dell’anziana Monna Tancia che, pregata la Madonna, riuscì ad allattare il nipotino orfano a causa della peste del 1478. In seguito al fatto eccezionale, per sfamare il grande numero di pellegrini accorsi in città, si preparò una grande quantità di carne, eccessivamente frollata, con spezie ed aromi. L’ipotesi più probabile è che il contributo fondamentale alla ricetta, l’abbiano dato gli operai del ferro dall’Europa centrale che, arrivati in paese per lavoro verso la metà del XIX secolo, avrebbero fatto conoscere la ricetta del

gulasch. Qualunque sia la sua origine, siamo davanti ad un vero patrimonio di cultura e sapori locali, che ogni anno si celebra con la festa del Palio dello Stufato, nel quale si cimentano ristoratori, cuochi, o cittadini per una cena nel centro del paese. The most typical dish of San Giovanni is the Sangiovannese Stew. Originally a humble dish, today it is protected by a trademark and disciplinary measures and is prepared according to a secret recipe handed down among the cooks of San Giovanni. It’s not simply a meat stew with plenty of aromatic herbs, but rather an elaborate dish made with the muscle of the front leg of the calf - flavoured with a secret blend of spices known as ‘drogo’ - which requires careful attention and lengthy cooking time. The origin of this dish is unknown, although traditional legends place it in the period in which Masaccio - an illustrious citizen of San Giovanni Valdarno - lived. Every year, it takes place the Stew Palio: a

56

special jury, tastes and votes the different stews prepared by a selection of chefs or citizens of the area. Obviously also visitors get a chance to taste this deliciousness. Nello tempo ch’è detto Carnevale / alla Basilica, nelle grandi sale, / si riunivano in tempi ormai lontani / per far doni alla chiesa, i parrocchiani. / Racconta una leggenda che una donna, per onorare meglio la Madonna, / fece uno piatto forte e assai drogato / che battezzò col nome di Stufato. / Questa ricetta tanto decantata / da padre in figlio è stata tramandata / e per la gioia di ogni buon palato, / è giunta a noi in original formato. / Se questo piatto buono tu vuoi fare / questi son gli ingredienti da adoprare: / muscolo libbre tre, tagliato a modo / e di osso e zampa a parte, fai del brodo. / Tanto prezzemolo e di cipolle una / fai un bel battuto con la mezzaluna, / vino, olio di oliva, un’impepata, / spezie, garofano e alfin noce moscata. / Indi di coccio un tegam devi pigliare, / ci versi l’olio ma senza esagerare; / perché riesca bene, se ti preme, / metti la carne col battuto insieme.


LASCIATEVI TENTARE DAL ”BUONO” L

a gastronomia “In Porta” a San Giovanni Valdarno, è un paradiso di tutto il buono della cucina italiana. La selezione dei prodotti in vendita segue un solo criterio: qualità e tipicità. Ecco, quindi la pasta del Cav. Giuseppe Cocco di Fara San Martino, il peperoncino di Calabria e i piatti pronti della tradizione tipica toscana e valdarnese. In questo locale, situato nel corso principale, vicino a quella che un tempo era l’antica Porta Fiorentina, potrete quindi comprare gli ingredienti per preparare un pranzo o una cena speciale o lasciarvi tentare dalle delizie già pronte. Un consiglio! Se ci passate il sabato mattina, giorno del mercato, assaggiate lo Stufato alla Sangiovannese vera specialità locale, da portare via o da degustare nella saletta interna. chiuso il lunedì aperto la domenica 9 -13 GASTRONOMIA ENOTECA ALIMENTARI “IN PORTA” Corso Italia, 212 SAN GIOVANNI VALDARNO (AR) Tel. 055.9122167

The deli shop ‘In Porta’ in San Giovanni Valdarno, is the perfect place to find all there is of the Italian cuisine and its products. The curated selection of products available is based on a very simple rule: their quality and uniqueness. In this shop, located on the main street, next to what was once the ancient Porta Fiorentina, you can buy the finest ingredients to prepare a special lunch or dinner or you can simply let you indulge by ready made delicatessen.


CASA CARES DIALOGO, COOPERAZIONE, ECOLOGIA

D

ifficile definire Casa Cares in una sola parola. Una casa vacanza, un centro per incontri, una struttura tipica della vecchia cultura contadina toscana. Tutto questo corrisponde a verità, ma non è esaustivo. Lo si capisce dal logo scelto per rappresentare questa comunità: un quadro dove si intrecciano tre legni tipici della campagna toscana, ulivo, castagno, cipresso. I tre legni si uniscono in un insieme armonioso, pur restando distinti e mantenendo la propria identità. Così, se le radici fisiche sono in Toscana, lo spirito è quello di farsi ‘toccare’ dal diverso, di aprire le porte a chiunque voglia condividere la filosofia di questo luogo: pace e giustizia nel mondo, da praticare con il dialogo e con la cooperazione. Altro cardine fondante, è l’attenzione ai temi dell’ecologia, la struttura infatti aderisce ad Ecolabel “Legambiente turismo” ed è progettata per ridurre l’impatto ambientale - basti pensare agli impianti di fotovoltaico e di fitodepurazione - senza inficiare il comfort degli ospiti. La storia di Casa Cares (Comitato di Assistenza per Ragazzi e Studenti) qui a Reggello - inizia nel 1971, come istituto per ragazzi che cessa la sua attività nel 1975. Dal 1983 l’Associazione Cares ha donato la proprietà della Fattoria I Graffi alla Chiesa Valdese. Oggi il complesso comprende 58 posti letto in 18 camere, quattro ettari di uliveto, cinque di bosco, un bio-orto. Gli ospiti gruppi scolastici, scuole di meditazione e di yoga,


studenti di musica, ma anche singoli visitatori - possono usufruire di una TEATRO EX CAPPELLA cappella ex teatro per incontri, godersi gli spazi all’aperto per passeggiare in campagna, visitare le cantine e il frantoio con le macine del XVII XIX secolo ed usufruire di una nutrita biblioteca focalizzata su temi teologici, ambientali e di storia della Toscana. A loro disposizione un servizio ristorazione, con cucina tipica locale, basata su ingredienti semplici e sui prodotti stagionali ANCHE DAL BIO-ORTO. Dal primo gennaio 2016, Casa Cares è passata sotto la guida della CSD (Commissione Sinodale per la Diaconia). La nuova direzione intende dare forte slancio alla vocazione di Casa Cares come casa per ferie e come luogo ideale per gite alla scoperta di Firenze e della Toscana; contestualmente Casa Cares sarà al centro di un progetto , CORRIDOI UMANITARI, come LUOGO centro di accoglienza per profughi, in collaborazione con LA FEDERAZIONE DELLE CHIESE EVANGELICHE IN ITALIA (FCEI) e la Comunità di Sant’Egidio. Casa Cares is a guesthouse and meeting center owned and operated by the Waldensian Church, the historical Italian Protestant church known for its openness and for its social commitment. The center, located in the pre-17th-century villa of a typical Tuscan olive farm, hosts single guests as well as music, art, yoga, study and other groups from various backgrounds and countries. Many take advantage of the newly restored theater-chapel. While Casa Cares is ideal for meetings, it can also be a strategic point of departure for visiting many Tuscan treasures. Products from the organic farm enrich the meals. Since January 2016 the Waldensian social services administration manages Casa Cares. Besides investment in relauncing the typical hospitality begun in 1983, a program for refugees (Corridoi umanitari) has been initiated in the adjacent farmhouse in coordination with the Federation of Protestant Churches in Italy (www.fcei.it) and the Sant’Egidio community.

CASA CARES Loc. I Graffi – Via Pietrapiana, 56 – REGGELLO (FI) Tel. 055.8652001 www.foresterievaldesi.it - www.casacares.it casacares@diaconiavaldese.org


14


N I I O N N O C ENTRA

I

l centro estetico Prestige Institute è un ambiente che rispecchia le caratteristiche della titolare, la signora Barbara, che dopo anni di gavetta nel settore vendita di macchinari per estetica specializzati, a ottobre 2015 ha deciso di fare il grande salto e di mettersi in proprio. Entusiasmo e professionalità tecnica sono state le molle iniziali e nel salone si possono trovare concezioni all’avanguardia per quanto riguarda il mondo del benessere e della correzione del corpo. Tecnologia innovativa, qualità nei prodotti e attenzione alla riservatezza sono i cardini sui quali poggia il progetto Prestige Institute. Nel negozio si trovano trattamenti di estetica classica, come mani, piedi, viso, solarium, ma anche luce pulsata per epilazione, percorsi di dimagrimento/rassodamento con macchinari di ultima generazione, sicuri ed efficaci. Ogni servizio ha la sua cabina riservata (cabina pedicure, cabina depilazione, due cabine corpo, una cabina solarium) dove le clienti possono trovare l’ambiente più adatto al tipo di trattamento scelto, sempre in assoluta riservatezza e con attenzione alla privacy e cura per la persona. Barbara e il suo staff, vi attendono dal lunedì al venerdì con orario continuato e il sabato fino alle 14.30.

Join us in the Beauty corner

Via Largo Sicilia, 1 CASTELFRANCO-PIAN DI SCO’ (AR) Tel. 055.965298 prestigeinstitute1@tiscali.it

The beauty centre Prestige Institute, owned and managed by Barbara, boasts with enthusiasm and technical expertise. Innovation, high quality products and discretion are the cornerstones of this business that offers a plethora of safe treatments in the privacy of individual cabins. Barbara and her staff will welcome you Monday to Friday (open all day) and Saturday until 14:30.


Q

uesta attività non ha soltanto un cuore antico nel centro storico di Figline - siamo infatti alla settima generazione di ‘beccai’ (termine antico fiorentino per indicare l’arte del macellaio) - ma tiene alto il nome del buon cibo italiano nel mondo. E lo fa senza snaturare la propria tradizione: il banco della carne fresca è, infatti, il nucleo vitale del negozio, con qualità di carni garantita e ampia scelta fra Chianina IGP, cinta senese, agnello del Casentino, coniglio nostrale e pollo del Valdarno. Alla carne fresca si affianca la produzione di insaccati e salumi, come le salsicce di produzione propria senza conservanti e la finocchiona. Potrete trovare anche una vera specialità locale, come la tarese: una grande pancetta tesa, protetta dal Presidio Slow Food, per la quale si utilizzano la pancia, la schiena e la parte pregiata dell’arista del suino, cosa che la differenzia da tutti i prodotti simili in commercio. Per i pronti a cuocere, come sughi e ragù, si utilizzano materie prime selezionate, perché qui la qualità è un marchio di fabbrica. E lo si nota anche dall’esposizione di prodotti locali o di nicchia, che completano l’offerta per la clientela: pasta di Gragnano IGP, burro del contadino, formaggio marzolino dell’Amiata, ceci rosa del Valdarno, fagioli zolfini etc. La fama di questo autentico ‘bengodi’ alimentare ha varcato i confini nazionali e richiama alla Macelleria Pampaloni, oltre alla clientela fidelizzata, anche i turisti in giro per il Valdarno e quei viaggiatori che esplorano i territori attraverso l’eno-gastronomia locale. E così nel periodo primavera-estate, è molto probabile che incontriate tedeschi, inglesi, francesi, americani che fanno la spesa. Aguzzate la vista, perché magari fra di loro potreste imbattervi nel cantante Sting che per la sua splendida tenuta Il Palagio - ha voluto fin da subito servirsi della migliore carne del Valdarno.

PAMPALONI LORENZO BUTCHERY Tradition key to its succes

With an ancient heart in the center of Figline this seventh generation of butchers holds up the name of good Italian food in the world. And it does so without distorting its tradition: the fresh meat counter is the vital core of the store, with guaranteed quality meats (Chianina IGP, Cinta Senese, the Casentino lamb, the local Valdarno rabbit and chicken). Other outstanding products include its own production of sausages, cured meat and finocchiona, Tarese pancetta (a real local speciality) which is protected by the highly acclaimed Slow Food Movement and ready to cook sauces. In addition to its loyal customers the authenticiy of its offering is appealing to tourists and explorers of the Valdarno region. Watch out for Sting next time you shop there, he is a regular.


Il Successo della Tradizione

MACELLERIA PAMPALONI LORENZO Piazza Marsilio Ficino, 6 FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI) Tel. 055.9544377 lorepampaloni@gmail.com


Pieve di San Leolino F u fondata probabilmente fra il X e XI secolo. Caratteristiche dell’architettura romanica sono: la pianta a tre navate, l’impianto a basilica, i muri in alberese e pietraforte. A causa dei restauri durante i secoli, solo la parte absidale mantiene il carattere originario, mentre la parte anteriore è stata modificata nel XVIII secolo. All’interno - sopra l’altare di sinistra - è collocato un affresco con l’Incoronazione della Vergine di scuola fiorentina della fine del 1300. Durante il restauro, lo stacco dell’affresco ha permesso il recupero della sinopia, ovvero il disegno preparatorio che l’artista tracciò in rosso sul primo strato di intonaco, che rivela delle differenze rispetto all’affresco finito. Sull’altare di destra è collocato un affresco staccato, che rappresenta la Madonna che allatta il Bambino di Bicci di Lorenzo. Notevole è il fonte battesimale del XVI secolo - di forma esagonale con scene della vita di San Giovanni Battista - in terracotta invetriata policroma della bottega di Santi Buglioni.

Likely to have been founded between the tenth and eleventh centuries, its Romanesque features are: three naves, the basilica plant, the walls with limestone and pietraforte. Because of restoration works over the centuries, only the apse retains the original character, while the front was modified in the eighteenth century. Inside - above the left altar – sits the Coronation of the Virgin fresco with influences of the end of the fourteenth century Florentine school. During the restoration, the fresco detachment has allowed the recovery of the ocher (the preparatory drawing the artist drew in red on the first layer of plaster) which reveals the differences compared to the final work. In the right altar sits is a fresco representing the Madonna Nursing the Child by Lorenzo di Bicci. Remarkable is the baptismal font of the sixteenth century hexagonal with scenes from the life of St. John the Baptist - glazed polychrome terracotta of the Buglioni Saints shop.


Oltre l’espresso c’è di più BAR A ALBERT Rignano sull’Arno se avete voglia di una colazione salata o dolce che vi dia lo sprint la mattina, o di un break il pomeriggio con un buon espresso, fate una sosta al Bar Albert. Non un semplice bar, perché i titolari gestiscono anche il laboratorio di pasticceria a San Clemente, appena passata l’altra sponda dell’Arno. È qui che vengono preparate le torte su ordinazione, quelle classiche della domenica, bongo, zuccotto e pasticceria assortita, ma anche crostate di frutta, mille foglie, meringhe e salati per matrimoni, compleanni, comunioni e ogni altra occasione da festeggiare con gli occhi e con il palato. Il servizio bar garantisce inoltre tutti i classici coctailks per aperitivo come Mojto, Spritz, Americano, Negroni, Gin tonic etc. Possibilità di pagamenti open ticket per i treni, ricariche telefoniche e pagamenti LIS.

More then just a good espresso If you happen to be in Rignano sull’Arno and long for tasty breakfast or a good coffee look no further than Bar Albert. More than just your typical bar as the owners also run the patisserie lab in San Clemente where cakes and mignon are made to order. Classic drinks and cocktails are also served. Train open tickets, mobile top ups andLIS payments avaiable.

BAR ALBERT Bar: Via della Pieve, 43

RIGNANO SULL’ARNO (FI) Tel. 055.8347056 – 338.7898120 Laboratorio Pasticceria: Via Beccaria, 5 SAN CLEMENTE – REGGELLO (FI) Tel. 055.8654400 giuseppeguzzetta97@gmail.com


AESTETIKA L

Chi Bella Vuole Apparire...

a saggezza popolare dice che “Chi bella vuole apparire, un poco deve soffrire”. E in effetti, le donne sanno bene che in certe occasioni, tacchi, diete, trattamenti possono portare un po’ di sofferenza fisica e qualche rinuncia. Ma è sempre stato così? Sì e forse anche peggio! Perché, per fortuna, ai tempi d’oggi ci vengono incontro le conoscenze scientifiche, la professionalità degli operatori nel campo dell’estetica e i progressi tecnologici. Ma fino a non molto tempo fa le prove erano ben più ardue. Un esempio? La donna più bella del mondo di circa 150 anni fa: Sissi, l’Imperatrice d’Austria. Come faceva a mantenersi in forma? Sveglia alle 5 ogni mattina e bagno rinvigorente nell’acqua ghiacciata; poi le sessioni di estenuante ginnastica nelle palestre private che si faceva costruire in ogni palazzo; quindi l’esercizio proseguiva con l’equitazione, sport nel quale Sissi eccelleva. E che dire dei capelli? L’imperatrice aveva dei capelli lunghissimi che pesavano 5 chili, famosi per la loro brillantezza. Il suo segreto? I capelli venivano lavati ogni 3 settimane con 30 rossi d’uovo misti a cognac, poi la mistura veniva stesa con un pennello e lasciata agire per circa un’ora. Con il passare del tempo le cose non sono migliorate: agli inizi del ‘900 le donne erano pronte a tutto per apparire impeccabili, sottoponendosi a quelli che a prima vista paiono strumenti di tortura e strambi trattamenti: improbabili marchingegni per migliorare la circolazione alle gambe, primi esempi di caschi da asciugatura, mantelli coprenti per evitare l’abbronzatura del viso e maschere di ogni genere! Alla luce di tutto ciò, ben vengano le nuove mode in palestra e i trattamenti estetici moderni che, come i canoni della bellezza, sono in continua evoluzione al fine di ottenere risultati migliori in minor tempo e senza influire troppo negativamente sulla vita quotiiana delle donne di oggi.

Since 2011 Caterina Degli Innocenti has been servicing her customers with competence and skills acquired in the field of podiatry and de-contracting massage technique, both for rehabilitation and wellness. Her training and studies include a medical degree which means Caterina can offer specific treatments to improve one’s physical wellbeing, over the standard beauty services such as waxing, tattoing, tanning, facials semi permanent gel nail polish, etc.


C

aterina Degli Innocenti dal 2011 ha messo al servizio della clientela la propria professionalità, facendosi un nome soprattutto nel campo della podologia e dei massaggi decontratturanti, mirati alla riabilitazione oltre che al benessere. La sua formazione e il suo corso di studi con il conseguimento di una laurea sanitaria, le permettono infatti di offrire oltre ai servizi di estetica di base - come smalto semipermanente, depilazione, solarium, dermopigmentazione, pulizia del viso a ultrasuoni etc. anche trattamenti per migliorare il benessere fisico della persona.

macchinari. Stare al passo con i tempi riguarda soprattutto un aggiornamento in questo senso.” D: “E nel rapporto con la clientela, le nuove tecnologie possono influire in qualche modo?” R: “Non direi. L’empatia è sempre la base di partenza per accogliere la clientela. Una buona capacità di ascolto permette di capire meglio i diversi bisogni e di intervenire con la tecnica e il trattamento adeguati. L’esperienza sul campo e il rapporto umano sono elementi che nessuna macchina può sostuituire.” D: “Come si vede professionalmente fra cinque anni?” R: “Spero di essere sostenuta dallo stesso entusiasmo di questi primi cinque anni. Continuerò ad aggiornarmi e a seguire coloro che si affidano al mio negozio per trattamenti complessi o per servizi più leggeri, continuando ad essere un luogo dove le persone possono passare anche del tempo prendendosi semplicemente cura di sé.”

Con Caterina abbiamo scambiato due chiacchiere per capire meglio come evolve la professione e quelle che per lei possono essere le nuove tendenze nel campo dell’estetica. D: “Nella sua esperienza molto diversificata, con un percorso di studi articolato e questo negozio ormai felicemente avviato, cosa ci può dire dei cambiamenti in corso nel suo mestiere?” R: “La mia idea è quella che la professione si fondi su alcune pratiche imprescindibili, che hanno a che fare con il miglioramento del corpo - rughe, dimagrimento, rassodamento - e con il benessere della persona. Quello che cambia sono le tecnologie a disposizione dell’operatore e i

AESTETIKA beauty zone Dott.ssa Caterina Degl’Innocenti Via Cavour, 2/4 FAELLA (AR) Tel. 389.9968027 aestetika@hotmail.it

67


Foto L. Morandi

CANCELLI Chiesa di Santa Maria

I

nteressanti alcune opere in essa conservate. L’affresco raffigurante la Madonna con

Bambino e Santi Antonio e Luigi, attribuito alla bottega di Paolo Schiavo e l’affresco della Crocefissione e Santi (anno 1516), rinvenuto nella Cappella della Compagnia del Santissimo Sacramento, che richiama lo stile di Andrea del Sarto.

Very interesting are some of the artworks that can be found in the Church of Santa Maria a Cancelli. The most important ones are the fresco from Paolo Schiavo and one from 1516 from the school of Andrea Foto L. Morandi

68

del Sarto.


BAR | RISTORANTE | PIZZERIA

G

iusti & Torricelli, serviamo la migliore pizza del Valdarno In località Cancelli si trova il Ristorante Pizzeria Giusti & Torricelli, che oltre a godere di un’invidiabile posizione dominante rispetto alla valle sottostante, si trova proprio lungo strada ed è un ottimo luogo di ristoro sia per un pranzo veloce, che per una cena gustosa. Il menù punta tutto sulla cucina tipica toscana e sull’ottima qualità degli ingredienti ed è molto apprezzato dalla clientela (come dimostra il Certificato di Eccellenza TripAdvisor anno 2014 e anno 2015). La pizza compete per il titolo di ‘migliore pizza del Valdarno’: cotta nel forno a legna, è possibile gustarla anche alla napoletana, ovvero più alta. Vale la pena aspettarla un po’ di più del solito, perché il risultato nel piatto è eccellente. Per il fine settimana è consigliata la prenotazione. D’estate è il luogo ideale per godersi il fresco delle colline, grazie al gazebo esterno e al giardino panoramico. La sala interna è dotata anche di Sky. Servizio bar, tabacchi ed edicola completano l’attività.

The Restaurant and Pizzeria Giusti & Torricelli, is located along the main road in Cancelli and it’s the perfect place for a quick lunch or for a tasty dinner. The menu is focused entirely on the typical Tuscan cuisine and on the excellent quality of the ingredients and this is very much appreciated by customers (as shown by the TripAdvisor Certificate of Excellence for 2014 and 2015). The pizza competes for the title of ‘best pizza in the Valdarno’: cooked in a wood fired oven, it is served the Neapolitan way ensuring a thin and crispy base. Booking is recoomended at weekends and in the summer there is access to an outdoor gazebo and a landscaped garden. Facebook Page: Giusti-Torricelli

GIUSTI E TORRICELLI Via R. Fucini, 2 /BCD CANCELLI – REGGELLO (FI) TEL. 055.8667413 CELL.328.1763169 giusti.torricelli@hotmail.it Giusti-Torricelli CHIUSO MERCOLEDI’

69


ANTICO BORGO di CASABIONDO (Pian di Scò)

L

asciata alle nostre spalle la Pieve di S. Maria a Scò, procedendo sulla Setteponti in direzione di Reggello, dopo un paio di chilometri si trova il bivio per Menzano. Questa antica strada montana conduceva fino al varco di Gastra, permettendo il collegamento tra il Valdarno ed il Casentino. Superata la settecentesca villa di Casamora si raggiunge l’antico borgo di Casabiondo. Per quanto la conformazione urbanistica del piccolo nucleo abitato sia estremamente interessante, l’attenzione del visitatore è attirata da una bella e rara Cappella, dedicata all’Immacolata Concezione, la cui facciata, in stile Barocco, presenta caratteristiche architettoniche poco diffuse nella tradizione toscana. L’edificio fu costruito in epoca rinascimentale e sottoposto a lavori di ristrutturazione verso la fine del XVII Sec. per essere adibito ad oratorio aperto al culto; estremamente degradato, è stato recentemente oggetto di interventi che hanno recuperato gli elementi settecenteschi.

Leaving behind the church of S. Maria a Scò, proceeding on the Setteponti route towards Reggello, after a few kilometers you will find the junction for Menzano. This old mountain road used to lead to Gastra, connecting the Valdarno to Casentino. Passing the eighteenth century villa of Casamora you reach the ancient borgo of Casabiondo. The visitor’s attention is drawn to a rare and beautiful chapel, dedicated to the Immaculate Conception, with a Baroque façade, which has architectural features not very common in the Tuscan tradition. The building was built during the Renaissance and was subsequently renovated in the late seventeenth century.

70


ILARIAPARRUCCHIERA

ESPERIENZA E CORTESIA al servizio della bellezza

D

alla Polverini Academy di Firenze a professionista nel campo delle acconciature femminili, Ilaria Parrucchiera è da anni al servizio della propria clientela. AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE e ricerca di PRODOTTI DI QUALITÀ per la cura e la bellezza dei capelli.

Competence and customer service in the name of beauty.Hairdresser Ilaria has been servicing her clientele for many years thanks to her experience at the Academy Polverini in Florence.

ILARIA Piazza Europa, 14 PIAN DI SCO’ (AR) Tel. 347.3644554 ilagiuliani@gmail.com


ACCADEMIA ITALIANA DELLA CUCINA

N

ello splendido scenario di Villa Serristori a Figline Valdarno, la Delegazione del Valdarno Fiorentino (fondata da Orio Vergani nel 1953) ha tenuto, venerdì 18 marzo 2016, la Conviviale del Mese della Cultura Accademica sul tema “Bicicletta Strumento del Cibo”, attraverso i racconti di Luca Giannelli, scrittore fiorentino, con il suo libro Le Botteghe su Due Ruote. Per l’occasione sono state portate due biciclette d’epoca restaurate, della collezione di Marco Paoletti: quella del venditore di bibite e biscotti e quella dei pompieri. Si parla di attività in essere fino ad oltre la seconda metà del secolo scorso, dove il norcino, il pollaiolo, il burraio, il bottaro, l’arrotino, l’ombrellaio, il fotografo e altri esercitavano la loro professione di ambulanti su biciclette artigianalmente modificate. Una realtà scomparsa e inimmaginabile per il mondo di oggi, consumistico e veloce, ma basilare in un epoca in cui pochi si muovevano e quindi erano i venditori a raggiungere i clienti. I racconti di Luca Giannelli, con curiosità e aneddoti, accompagnati dalle storie della ricerca di questi ‘mezzi’ e del loro restauro da parte di Marco Paoletti hannno allietato la parte culturale della Conviviale, durante la quale il Delegato Ruggero Larco ha spiegato le motivazione del mese della cultura accademica e i suoi scopi. A seguire gli Accademici e i numerosi ospiti si sono trasferiti nella adiacente sala da pranzo dell’Antica Taverna Casagrande per la cena, improntata su un menù tipico e del territorio. Al termine della più che piacevole Conviviale, la Delegazione ha offerto il volume “Le Buone Tavole della Tradizione” ai due relatori e una pubblicazione dell’Accademia al titolare del ristorante.

In the wonderful setting ofVilla Serristori in Figline Valdarno, the Delegation of

72

Foto A. Volante

the Valdarno Fiorentino (founded by Orio Vergani in 1953) held, on Friday 18th March 2016, the Convivial of Academic Month of Culture on “The bicycle food provider” through the stories of Luca Giannelli, a Florentine writer, from his book “Shops on Two Wheels”. For the occasion two restored vintage bicycles were brought to the event from the collection of Marco Paoletti: one from a seller of soft drinks and cookies and another from a fireman. Until the second half of the last century the bicycle was central to the functioning of many professions. An unimaginable reality in today’s world. The tales of Luca Giannelli, with curiosities and anecdotes, and those of Marco Paoletti full of details about his research for these special bicycles delighted the Convivial, during which the Chief Executive Roger Larco explained the motivation of the monthly theme and its purpose.


Il pane sciocco: TOSCANODOP

Parlare di pane in Toscana vuol dire celebrare di un prodotto di eccellenza, sia per la lavorazione in filiera, sia per la caratteristica del sapore, unica ed inconfondibile: l’assenza di sale. L’origine di questa peculiarità risale al XII secolo, quando Pisa - in guerra con Firenze - interruppe il commercio di sale con l’entroterra. I fiorentini s’ingegnarono e furono costretti a produrre pane ‘sciocco’. Col tempo il pane toscano ha mantenuto la caratteristica di essere senza sale, ma non insipido grazie alla speciale lievitazione naturale: la madre acida - la cui fermentazione alcolica promossa dai lieviti e quella lattica legata ai batteri lattici - caratterizza il prodotto per il particolare aroma e sapore. Dal 2004 è nato un Consorzio che ha lo scopo di tutelare e promuovere il “Pane Toscano a Lievitazione Naturale”. Dai grani provenienti solo dalla Toscana alle farine garantite dai molini toscani, fino ai panificatori aderenti al Consorzio, che seguono il disciplinare di produzione del Pane Toscano DOP, utilizzando solo farina, acqua e lievito naturale. Con il Pane Toscano a Lievitazione Naturale, possono essere fatti molti piatti tipici, dalla pappa al pomodoro alla ribollita. Una ricetta appetitosa, che vi consigliamo per l’estate, è sicuramente la panzanella.

Panzanella - Ingredienti per 4 persone 3 Kg di pane toscano raffermo, 2 pomodori da insalata, 1 cetriolo, alcune foglie di basilico, cipolla tagliata fine (a piacere), 2 costole di sedano, sale q.b. olio di oliva q.b., aceto q.b. Mettere a bagno in acqua il pane per un po’, poi strizzare metterlo in una ciotola. Tritare gli altri ingredienti e condire. Prima di servire tenere in frigo per almeno 1 ora. Fonte: http://www.panetoscano.net/index.html

73


14


La

Buona Carne non fa male

F

esteggerà 40 anni ad agosto l’attività della famiglia Crini. Tanti infatti sono gli anni passati dall’apertura della prima macelleria a Cancelli, ad opera del fondatore Natalino. La bottega si è poi trasferita, circa 25 anni fa, a Donnini, dove il titolare Davide e sua madre Anna propongono ai propri clienti carni di prima scelta, selezionate di zona. Gli insaccati, come soprassata, salame, finocchiona, sono il fiore all’occhiello di produzione propria e così anche il prosciutto. La gastronomia con i prodotti ‘pronto a cuocere’ e le tipicità - per esempio i fagioli zolfini e la farina del Casentino macinata a pietra - sono altre specialità molto apprezzate dai clienti e dai buongustai.

Macelleria Salumeria

CRINI

This business run by the Crini family will celebrate 40 years in August. It was in fact many years ago since when the founder Natalino opened the first butcher shop in Cancelli. The store moved to Donnini 25 years ago, where the new owner David and his mother offer their clientele premium cuts with a wide range of choice: sausages, mortadella, soprassata, salami and finocchiona among others. Ready to cook products as well as typical local delicacies like the zolfini beans and the Casentino flour, are highly appreciated by customers.

MACELLERIA SALUMERIA CRINI Via A. Diaz, 12 DONNINI – REGGELLO (FI) Tel. 055.86 0028

40 ANNI


ANTICHI MESTIERI

IL CESTAIO L’

arte dell’intreccio era attività comune nella civiltà contadina. Un’operazione quella della creazione di ceste, panieri,

canestri - alla quale un tempo si dedicavano indistintamente uomini e donne. L’artigianato di questo tipo di oggetti, oggigiorno, è più di tipo decorativo che di utilità pratica, anche se è rimasta immutata la tecnica con l’utilizzo di pochi attrezzi (un coltello, un punteruolo, un falcetto) e di materiali poveri e naturali, come le canne e le verghe. Per mantenere viva questa tradizione e farla conoscere alle nuove generazioni, meritano di essere citate le iniziative dell’Associazione Culturale Museo della Civiltà Contadina di Gaville, che promuove gli antichi mestieri tramite corsi ed eventi promozionali. In particolare, segnaliamo il “Corso di tecnica di cesteria” per imparare l’antica tecnica della cesteria con Enzo Ruscitti, esperto e amico dell’Associazione, e la XXVIII Festa di Primavera a Gaville, con l’apertura del Museo, il mercatino di prodotti artigianali e tipici, laboratori didattici per bambini.

Since 2011 Caterina Degli Innocenti has been servicing her customers with competence and skills acquired in the field of podiatry and de-contracting massage technique, both for rehabilitation and wellness. Her training and studies include a medical degree which means Caterina can offer specific treatments to improve one’s physical wellbeing, over the standard beauty services such as waxing, tattoing, tanning, facials semi permanent gel nail polish, etc.

76


Se volete sostare lungo la storica Strada dei Setteponti, godendovi la vista delle meravigliose balze di Piantravigne, La Bottega del Sole in località Malva è il luogo giusto, non solo per la sua panoramica posizione. Questo bar, che fa anche alimentari, si prepara ad aprire le porte alla primavera con l’allestimento dell’arioso spazio esterno, mentre all’interno il sole e il colore non mancano mai grazie alla titolare Cristina, che cura l’abbellimento degli spazi e che accoglie la propria clientela sempre con il sorriso e con energia positiva. La sera il locale si anima con l’aperitivo anche nella vecchia cantina ristrutturata, che ospita un’intima saletta. If you want to take a break along the historic Setteponti Route, to enjoy the wonderful view of Piantravigne, La Bottega del Sole in Malva is the perfect place not only for its panoramic location but also to have some delicious food. This place is managed by the owner Cristina, who warmly welcomes all customers with her contagious enthusiasm. In the evenings La Bottega del Sole offers the traditional aperitivo whihc takes place in the newly renovated wine cellar.

Un panino, un caffè e… un raggio di sole

LA BOTTEGA DEL SOLE Via Setteponti Ponente, 45 Loc. Malva – LORO CIUFFENNA (AR)

Tel. 348-7439412 noferi.cristina@gmail.com


AGO E FILO PER CREARE LA MAGIA

A

l Filomagico a Montevarchi ci si può sbizzarire

Le persone sono seguite a livello individuale, cosicché

fra lane e filati, gomitoli colorati, pezzi di stoffa,

ognuna si sceglie un progetto/idea che vedrà realizzata

aghi e ferri da lavoro di ogni dimensione. Le

a fine corso. I livelli sono da elementare ad avanzato

due titolari, Rossana e Ivonia, possono consigliare le

e spesso si parte con le regole di base per la tecnica

clienti per l’acquisto e la personalizzazione di accessori

scelta, ferri o uncinetto. Dai lavori più semplici a quelli

ricamati, oppure indicare i prodotti più adatti per

più complessi, il ricamo è un’arte antica che torna di

praticare la loro passione (per esempio con simpatici kit

moda per creare, modernizzare, personalizzare tovaglie,

da lavoro per organizzare aghi, ferri, schemi e portarli

tende, lenzuola, biancheria etc. Ed ecco che - in un

comodamente con sé), o anche invogliarle ad imparare.

clima di ritrovo e di piacere di stare insieme - prendono

Nel locale dietro all’area esposizione e vendita, infatti,

vita sciarpe, cappelli, si personalizza un corredo per un

si tengono i corsi di maglia, ricamo e uncinetto (max

nascituro, fino ad idee nuove e originali come la creazione

7-8 persone; fascia oraria: mattina, pomeriggio, sera).

di accessori per borse di moda, tipo O Bag.

Thread and needle for magical creation. At Filomagico in Montevarchi one can have fun choosing between wool and yarn, many different shadesof colour, pieces of fabric, needles and knitting work of all sizes. The two owners, Rossana and Ivonia, apart from advising customers on the purchase and customisation of accessories, also run a workshop to teach knitting, embroidery an crochet (max 7-8 people; time slots: morning, afternoon, evening).

78


FILOMAGICO

Lane Filati Ricami Tessuti Merceria Via Dante, 12 MONTEVARCHI (AR) Tel. 055.980309 www.rossanaeivonia.com filomagico1975@gmail.com


Incontri d’artista “Alessandro Paci”

Paci, sei grande!

Incontriamo Alessandro Paci, in un locale in zona San Lorenzo, cuore storico della vecchia Firenze. In un’atmosfera informale, come ci si aspetta dal personaggio, scambiamo quattro chiacchiere e ci facciamo regalare qualche battuta.

D: Buongiorno Alessandro, ci racconti il tuo legame con il territorio del Valdarno? R: Sono un fiorentino trapiantato in Valdarno. Vivo nel comune di Rignano sull’Arno, che ho scelto perché mi sono detto ‘Oh, almeno lì sarò il cittadino più famoso! Poi è arrivato Renzi e neppure a Rignano riesco a levarmi questa gioia’. La battuta ci fa continuare le domande col sorriso sulle labbra. D: Hai anche rapporti di lavoro in Valdarno? R: Beh, sì! RTV38, che ha sede a Figline, è un po’ la mia seconda casa. Da gennaio 2014 sono in onda quotidianamente con Attenti al tubo insieme ad Alessio Nonfanti - in arte Kagliostro - il programma più visto del Centro Italia. Uno show divertente che ci da grossa soddisfazione. Sempre su RTV38 va in onda la sit-com, con Benedetta Rossi, Due come noi.

pia con Massimo Ceccherini. D: Ma anche il teatro, ti ha visto mattatore… R: Fermi tutti questo è uno spettacolo, dove abbiamo riadattato e parecchio la favola di Pinocchio, ha fatto sold out in tutti i teatri e il dvd dello spettacolo è diventato il dvd teatrale più venduto d'Italia. Ma anche Grande Paci ha fatto divertire per anni il pubblico di tutta la Toscana. D: Prossimi impegni lavorativi? R: Ad aprile 2016 esce il mio prossimo film Tutto a posto, in dvd distribuito dalla Cecchi Gori Home Video, dove sono impegnato come regista e attore. Il film, girato anche a Figline e Incisa Valdarno, è strutturato in episodi sulla scia della tradizione della commedia degli anni ’60 e nel cast, oltre al mio amico Ceccherini, c’è lo youtuber Sebastian Gazzarrini, idolo delle nuove generazioni che navigano in rete.

D: E dei tuoi esordi che ci dici? R: Ormai sono sulla scena da diversi anni e posso dire di avere sperimentato tutti i mezzi: radio, televisione, cinema, teatro. Col cinema e il teatro mi sono sempre divertito. La televisione è stata comunque la rampa di lancio per arrivare al grande pubblico, dalla partecipazione ad Aria Fresca, condotta da Carlo Conti, alla Corrida di Corrado, sempre in cop-

Artist meet and greet:"Alessandro Paci" Paci, you're great! We met Alessandro Paci – Italian actor - in San Lorenzo, historical center of Florence, over a cup of coffee to talk about his life in Valdarno and on TV. Q: Good morning Alessandro, tell us your connection with the Valdarno region A: Originally from Florence I chose to live in Rignano Arno as I wanted to be the most famous citizen of a small town! Then Renzi moved there too so I am no longer the most famous one'. Q: Do you also have a working connection with tbe Valdarno region? A: Well, yes! RTV38, which is based in Figline, is a bit my second home. Since January 2014, we broadcast daily “Beware of the tube” together with Alessio Nonfanti - aka Kagliostro the most watched program in central Italy. An entertaining show that gives us great satisfaction. RTV38 also airs the sitcom, “”Two of a Kind with Benedetta Rossi. Q: Upcoming work commitments? A: In April 2016 my new film “All good” – which I directed aswell – was released on DVD and distributed by Cecchi Gori Home Video. The film, also shot in Figline and Incisa, is split in different episodes in the wake of the tradition of the comedy of the '60s .

80


Foto P. Stanzucci


Foto A. Papi

Foto A. Papi

Foto A. Papi

CASTELFRANCO DI SOPRA

Foto L. Morandi

Foto A. Papi

82


LAURA ACCONCIATURE UNISEX

PASSIONE DI FAMIGLIA E TECNICA

T

ecnica e PROFESSIONALITÀ,

Il servizio SU APPUNTAMENTO permette di

sono le parole chiave per Laura

dedicarsi alle esigenze personali, diverse da

Acconciature Unisex. Un mestiere

cliente a cliente.

ereditato come figlia d’arte dalla mamma e sviluppato negli anni con corsi formativi

Hairdresser Laura

e aggiornamenti costanti. Le esperienze

A business inherited from her mother

maturate come pedanista in diverse edizioni

and developed over many years thanks to

del COSMOPROF di Bologna e come

attending various training courses. Working

consulente tecnica per aziende leader di

as a consultant for leading companies in

settore, sono assoluta garanzia per una

this sector, it’s an important guarantee for

clientela affezionata e soddisfatta.

Laura’s loyal clientele.

LAURA ACCONCIATURE UNISEX Viale Alcide De Gasperi, 29 CASTELFRANCO DI SOPRA (AR) Tel. 335.6743309


Impariamo la cucina di

Foto S. Cardi


C’era una volta... A

lzi la mano chi non vorrebbe cimentarsi con l’arte di tirare la pasta, preparare un dolce o un pane speciale, selezionare gli ingredienti

più adatti per un sugo o giocare di fantasia per un rollè di carne. Del resto, si sa, gli italiani amano il piacere della buona tavola, sono avidi di ricette e parlano spessissimo di cibo. Sono anche i giudici più severi, perché nel Bel Paese mangiare bene è un atto dovuto. Per questi motivi Elizabeth Willmott, molti anni fa, ha scelto come master chef le massaie del Pratomagno, per imparare da loro i segreti della cucina tradizionale toscana. Oggi, dopo molta pratica, insieme al marito Marco Ceri, organizza lezioni di cucina nei meravigliosi ambienti del Mulino di Ferraia e tramanda le tradizioni del territorio a tavola. Le ricette sono semplici così come gli ingredienti. I primi piatti composti di tagliatelle, gnocchi, tortelli, sono fatti esclusivamente a mano usando farina macinata a pietra, e i condimenti e i sughi vengono forniti dall’orto. I secondi piatti parlano fiorentino come la fricassea, il peposo dell’Impruneta o la scottiglia del Casentino. L’olio, il vino e i formaggi sono di produttori locali. I corsi sono disponibili per piccoli gruppi anche in inglese e richiedono soltanto la passione per la cucina e la voglia di divertirsi condividendo il piacere di fare da mangiare ‘come una volta’. LET’S LEARN HOW TO COOK ONCE UPON A TIME Elizabeth Willmott, many years ago chose to learn the secrets of the traditional Tuscan cuisine from the housewives of Pratomagno. Nowadays, after a lot of practice, together with her husband Marco Ceri, Elizabeth organises cooking lessons in the wonderful setting of the Ferraia Mill. The recipes are simple as well as the ingredients. Courses are available for small groups in English and require only a passion for cooking and the desire to enjoy sharing the pleasure of the food ‘as it once was’.


DA PIAZZALE MICHELANGELO: IMMAGINI DI CINEMA

Foto T. Bettini


MAGAZINE | MARKETING | INFORMATION

Tel. 331. 7033417 www.toscanadove.it - info@toscanadove.it toscanadove.it

OVUNQUE VAI, CI FACCIAMO TROVARE


Viaggia e Vivi

DUE VOLTE!

D

iversivo, distrazione, fantasia, cambiamenti di moda, di cibo, amore e paesaggio. Ne abbiamo bisogno come dell’aria che respiriamo” così scriveva un grande viaggiatore e narratore come Bruce Chatwin. La famiglia Baldecchi di Pitti Viaggi, da oltre 30 anni, aiuta i propri clienti a realizzare viaggi da sogno alla scoperta dell’Italia e dei posti più belli del mondo. Come tour operator e servizio di noleggio autobus, la struttura è in grado di offrire consulenza turistica nell’organizzazione del viaggio, con pacchetti turistici per gruppi e per scolaresche, prenotazioni per viaggi individuali o di gruppo, viaggi di nozze, viaggi di lavoro, prenotazione aeree e alberghiere in Italia e all’estero. Per quanto riguarda il servizio di noleggio pulman, il parco macchine comprende autobus Gran Turismo e mezzi di pochi posti per piccoli gruppi. Valore aggiunto, la conduzione familiare dell’azienda che permette di accontentare la clientela per ogni esigenza specifica, curando il servizio nel minimo particolare.

Bespoke travel advice Pitti Travel, owned and managed by the Baldecchi’s for over 30 years , have been creating special trips for their clients to experience Italy and the most beautiful destinations in the world. As tour operators and bus rental service, the company is able to offer touristic advice, holiday packages for groups, school trips, honeymoons, business trips as well as flights and hotel reservations. A tailor made service to suit any client’s dream.

PITTI VIAGGI Via Italia, 12 PIAN DI SCO’ (AR) Tel. 055. 960496 – Fax 055.9631037 Alessandro Baldecchi 339.4762360 www.pittiviaggi.it info@pittiviaggi,it


Nel cuore blu di Elisabetta

N

on mi stanco mai di un cielo azzurro” diceva Van Gogh ed Elisabetta Nuti, titolare dell’omonimo centro estetico a Reggello, ha fatto suo questo colore come fonte di ispirazione. Nel negozio, nell’insegna e perfino nel biglietto da visita, le scalature di azzurro sono predominanti e la sensazione, varcando la soglia, è quella di un luogo accogliente e molto curato nell’arredamento e nella scelta degli accessori, come anche nelle marche dei prodotti per la cura del corpo in vendita. Il centro estetico è la realizzazione di un sogno lungo molti anni, intervallato da varie esperienze professionali, che ha visto la luce a gennaio 2013. Elisabetta si è formata dapprima come dipendente e nel corso del tempo ha preso confidenza con la professione, anche grazie a diversi corsi di formazione e oggi nel suo negozio si possono trovare trattamenti viso e corpo, epilazione e luce pulsata, manicure e nail art, ma anche pedicure, con particolare attenzione all’aspetto podologico e curativo del piede. L’innovazione è il punto forte di questo centro estetico, unico nel territorio, dotato di nuove apparecchiature: la RADIOFREQUENZA l’innovativo trattamento di medicina estetica che si basa sul principio della cessione di calore. È una procedura di rimodellamento semplice e veloce, non invasivo e indolore. Viene utilizzata per il ringiovanimento del viso, per eliminare o quantomeno ridurre la cellulite ed in generale contro il rilassamento della pelle. L’AUTOCLAVE a temperatura assicura al 100% la completa sterilizzazione degli strumenti.

“I never get tired of the blue sky” said the great painter Vincent Van Gogh. vbetta Nuti, founder of Estetica Elisabetta, beauty salon in the centre of Regello, strongly agrees with what the painter said, as the colour blue has always been an inspiration for her. In her salon, everything is blue… from the walls to the business cards and everything that’s in there, from the furniture to the beauty products that she use for her activity, was specifically chosen by her to guarantee the best quality to her customers. Elisabetta has fullfilled her dream of opening her own salon in 2013, after many years of developing her skills, working in other venues in the field and taking professional accredited courses. At Estetica Elisabetta you can have facial and body treatments, waxing, laser waxing, manicure and nail art, pedicure and specific foot treatments. Innovation is the focus of this unique beauty centre, fully equipped with new technologies such as the RADIOFREQUENCY, the innovative heat transfer cosmetic medicine treatment. A non-invasive and painless procedure for quick and easy remodelling, facial rejuvenation, cellulite and to counteract skin relaxation. The AUTOCLAVE ensures 100% sterilisation of all tools. ESTETICA ELISABETTA Via J. F. Kennedy, 15 CASCIA-REGGELLO (FI) Tel. 055.869048

90


C

ome definire Anna Gioielli? Forse la definizione migliore è “laboratorio-boutique”. Qui, infatti, si possono trovare gioielli unici, ma anche vedere realizzato un proprio oggetto partendo da un progetto o da materiali preziosi. Il laboratorio, del quale Fabio è il deus ex machina, svolge infatti lavori anche su specifiche richieste del cliente, creando oggetti esclusivi realizzati secondo i canoni della tradizione orafa Fiorentina, che si distingue per la minuziosa lavorazione e la raffinata bellezza di gioielli in oro 750‰ o argento 925‰, ornati di pietre preziose o semi-preziose. Accanto alla tradizione, il laboratorio offre quanto di meglio la tecnologia mette a disposizione del settore, come la saldatrice laser, la progettazione e prototipazione rapida in 3D. Lo staff si completa con Francesco, che si occupa della selezione delle pietre preziose e della commercializzazione all’ingrosso e al dettaglio delle creazione di gioielleria e dei diamanti da investimento, corredati da certificazione Internazionale (GIA - HRD- IGI). La signora Anna, nel suo “laboratorio-boutique” aperto dal 1988 - ha messo a frutto la lunga esperienza nel settore della gioielleria, tramandando passione e competenza ai propri figli ed alla sua clientela.

ANNA GIOIELLI Jewellery and sterling silver custom made creations. Anna Gioielli is not the typical jewellery shop, it can be described as a “lab-boutique”. It sells the finest international jewellery brands alongside offering a special service to have a unique piece custom made according to the highly appreciated Florentine goldsmith tradition. Trading since 1988, Anna Gioielli is a family business that boasts passion and expertise: Anna the founder shares her enthusiasm with her two sons:Fabio in charge of the lab and all creations, and Francesco specialised in gemology.


ANNA GIOIELLI

Via IV Novembre, 53 TOSI – REGGELLO (FI) Te l . 0 5 5 . 8 6 4 6 7 2 Atelier di Saltino Vallombrosa Tel. 335.8192188 www.annagioielli.com info@annagioielli.com

93


TERRE DELL’

OLIO

L

’olivo - nel territorio di Reggello - è una coltura fondamentale e un elemento che caratterizza profondamente il paesaggio. Presenti, insieme alle viti, fin dal XIV secolo, gli olivi di queste colline producono un olio rinomato per la bassa acidità e le caratteristiche organolettiche particolari, dovute all’altezza delle olivete (300 metri) e alla peculiarità della terra. Si tratta di un terreno abbastanza unico in Toscana, con bassissimo contenuto di calcare ed un elevato contenuto di quarzo. Le piante sono in maggioranza del tipo frantoio e leccino, ma non mancano morellino e pendolino. Numerose le aziende agricole che producono e vendono direttamente il pregiato olio extra vergine di oliva di Reggello, Toscano IGP, ottenuto mediante frangitura effettuata sia con metodi tradizionali che moderni, nei diversi frantoi del territorio. Ogni anno - con l’eccezione del 2014 funestata dalla mosca - nei primi giorni di novembre, si celebra questo prodotto di eccellenza con la Rassegna dell’Olio Extra Vergine di Oliva, fra le più rinomate e longeve (ha superato le quaranta edizioni) della provincia di Firenze.

Foto P. Pelli

LANDS OF THE OIL The olive tree in the Reggello region is a very important crop, visually it renders the landscape typically unique. Many farmers produce and sell directly the precious extra virgin olive oil of Reggello, Toscano IGP, obtained through the pressing technique and carried out using both traditional and modern methods, in several mills in the area. Each year - with the exception of 2014 marred by flies - in the early days of November, we celebrate this outstanding product with the Extra Virgin Olive Oil Exhibition, amongst the most famous and long-lived (exceeded forty editions) within the province of Florence.

Foto G.M. Pivi

94


ASD ENERGIA

CENTRO BENESSERE

Vi facciamo il pieno di energia ASD Energia a Reggello si occupa dal 2008 di fitness, benessere e attività ludico-sportive con l’intento di coinvolgere sempre di più i soci nel progetto dell’Associazione. DANZA, responsabile Barbara Montigiani: promuove una formazione completa, integrando i corsi di danza moderna, classica e street dance. Due saggi-spettacolo annuali, partecipazione a concorsi e rassegne, possibilità per gli allievi di prendere parte a veri e propri musical professionali. FITNESS, responsabile Felice Barillà: corsi di Walking (vari tipi di camminata in palestra con musica a scandire il ritmo), Indoor Cycling (spinning), TRX (Total Body Resistance Exercise), Sala Attrezzi e Cardio, Zumba, Circuit Training (allenamento a circuito). YOGA E BENESSERE, responsabile Marzia Romoli: Yoga posturale, riprogramma e ricostruisce il sistema postura; Yoga dinamico, aspetto ‘allenante’ dello Yoga; Hata Yoga classico della sera; Yoga in gravidanza; Shaolin Tong Zi Gong, lo Yoga dei mitici monaci shaolin. Novità: corso di Nordic Walking (camminata nordica). Here to boost your energy! ASD Energy in Reggello deals with fitness, recreational and sports activities since 2008, with the objective of increasingly involve all partners in the Association. The centre runs a wide range of activities like DANCE classes with instructor Barbara Montigiani, FITNESS with instructor Felice Barillà, YOGA AND WELLNESS with instructor Romoli Marzia.

A.S.D. ENERGIA (proposte di benessere) VIA GRAMSCI, 7 REGGELLO (FI) Tel.. 055.8665141 www.asdenergia.it info@asdenergia.it


IL MERCATO CENTRALE UN MUST DI FIRENZE I

naugurato il 23 aprile 2014, in due anni si è affermato come uno dei luoghi da non perdere per chi visita Firenze. Non solo Uffizi e Accademia, quindi, ma anche il primo piano del glorioso mercato centrale di San Lorenzo. All’interno del bellissimo edificio in ghisa e vetro - realizzato da Giuseppe Mengoni, tra il 1870 e il 1874, con esplicito richiamo all’architettura parigina - soltanto il piano terra è rimasto a ricordo del vecchio mercato cittadino, con macellai, pescivendoli, bancarelle di frutta e verdura. Il primo piano è stato invece trasformato in un autentico parco a tema culinario, un polo del gusto che porta in giro per il mondo il nome HE CENTRAL MARKET: A MUST DESTINATION del Made in Italy della buona tavola. Aperto 7 giorni su 7, dalle 10 di IN FLORENCE mattina a mezzanotte, con i suoi 3000 metri quadrati di superficie e Opened on April 23rd 2014, the central market 500 posti, permette al pubblico di compiere esperienze del gusto di ogni genere: si può fare shopping e acquistare formaggio, vino, of San Lorenzo has established itself as one of the miele, prodotti da forno, oppure assaggiare seduti pizza, pesce, not to be missed places for those visiting Florencarne, cucinati espressi. Se non vi basta, ci sono una libreria ce. Inside the beautiful cast-iron and glass building dove trovare ovviamente libri di cucina - il corner della Fiorentina e la cucina professionale per showcooking e performance di - designed by Giuseppe Mengoni between 1870 cucina. and 1874, a reminiscence of the old town market,

96


with butchers, fishmongers, fruit and vegetable stalls. The first floor instead has been turned into an authentic culinary theme park, a Made in Italy centre of taste. Open everyday, from 10am to midnight, it offers taste experiences of all kind: you can shop and buy cheese, wine, honey, baked products, or sa-

vour in the comfort of a seat pizza, fish, meat, cooked upon request. Furthermore: a library where to find cookbooks, the Fiorentina football team corner and a professional kitchen for cooking shows and cooking performances.

97


Il Borro

Incanto Made in Tuscany


CASCIA REGGELLO

100


S

e è vero che “La vita comincia dopo il caffè”, allora il nostro consiglio è quello di iniziare ogni giorno al Caffè La Pieve. Lo staff giovane e la splendida vista sulla Pieve di Cascia di Reggello sono il modo migliore per dare il via alla giornata. La mattina potrete usufruire del servizio bar e pasticceria, mentre a pranzo viene proposto un menù del giorno per la pausa lavoro. La sera il Caffè La Pieve diventa un luogo di ritrovo per divertenti aperitivi a tema, con specialità regionali tipiche romanesche, pugliesi, romagnole etc. Ogni domenica l’aperitivo è accompagnato da musica dal vivo. Seguite gli aggiornamenti sulla pagina Facebook www.facebook.com/caffelapieve Caffè La Pieve : what comes from us is from the heart. If it is true that " Life begins after coffee", then our advice is to start every day at Caffè La Pieve. Breakfast lunch and evening themed aperitivi with live music. Follow updates on Facebook

CAFFE’ PASTICCERIA LA PIEVE Via De Nicola CASCIA – REGGELLO (FI) Tel. 392.7990614 daniele.sanni@libero.it


I

l Giardino dell’Iris a Piazzale Michelangelo, è un must della primavera fiorentina. Circa due ettari e mezzo, tenuti a oliveto, con vista sul bellissimo panorama offerto dalla città di Firenze, fra vialetti selciati in pietra serena, piazzole, scalette e un laghetto in cui fioriscono anche le ninfee d’acqua. Nasce nel 1954 per ospitare il Concorso Internazionale ‘Premio Firenze’ per le migliori varietà di iris. Il Concorso è ancora annualmente organizzato con lo scopo di riuscire, attraverso incroci e combinazioni di floricoltura, ad ottenere un fiore coltivabile che abbia il colore scarlatto di quello rappresentato nello stemma di Firenze, che vede campeggiare un’iris rossa in campo bianco (e non un giglio come erroneamente si crede). Nonostante gli sforzi non si è ancora riusciti ad ottenere la tonalità desiderata. Il Giardino ospita oltre duemila specie di iris, comprese alcune in via di estinzione, di tutte le sfumature dell’arcobaleno, dal lillà all’arancione, dal giallo squillante al rosa pallido.

Foto S. Cardi

THE CITY OF THE IRIS FLOWER The Iris Garden at Piazzale Michelangelo, is a must visit to witness the beauty of the Florentine spring. Two and a half hectares kept as olive grove, overlook the beautiful panoramic view offered by the city of Florence. It was created in 1954 to host the International Competition ‘Premio Firenze’ for the best varieties of iris. The competition is still held annually with the aim of being able, through crosses and

flowers

combinations,

to obtain a cultivated flower that has the scarlet color that represented the emblem of Florence, who sees red camp an iris on a white field (and not a lily as erroneously it believed). Despite the efforts it has not yet managed to get the desired shade. The garden is home to more than two thousand species of iris, including some endangered, of all shades of the rainbow, from lilac to orange, from bright yellow to pale pink.


TRA CORPO INSEGNARE ALLA MENTE AD EDUCARE IL CORPO

D

efinirla palestra è un termine riduttivo e infatti sulla porta di ingresso si trova scritto ‘Studio di educazione fisica’. È qui che abbiamo incontrato Gabriele Cicogni, ideatore e gestore di “Tra corpo e mente” a Reggello. La chiacchierata è stata una piacevole occasione per riflettere su quanto ci sia ancora da scoprire sui benefici fisici e mentali della giusta attività motoria. Buongiorno Gabriele, come è iniziata la tua passione per lo sport e da quanto tempo si è trasformata da passione in professione? Ti correggo subito, personalmente sono un professionista che si occupa anche di sport, ma che esercita principalmente l’educazione fisica. Tra i due termini c’è una grande differenza: lo sport è agonismo e superamento dell’altro, è un gioco a premi in cui l’obiettivo è vincere: diciamo il vertice di una ipotetica piramide, l’educazione fisica è la scienza che studia l’esercizio fisico e i mutamenti che questo provoca sul nostro organismo: un’attitudine di base che si insegna a portare fuori dagli ambiti ristretti delle palestre, un “modus vivendi” che si può esercitare dall’età della consapevolezza alla morte: è la base della piramide! Quindi, si può dire che in questa palestra si mette in pratica alla lettera il motto latino ”mens sana in corpore sano”. Hai seguito particolari corsi per specializzarti? Solitamente uso una metafora per definire la mia professione e dico che mi vedo come un sarto che cuce addosso alla persona il vestito, l’attività fisica di cui ha bisogno. Nella mia palestra non si fa attività motoria, che è qualcosa di indefinito, ma si studia l’esercizio fisico in quanto atto motorio voluto e precisato ed oggetto di studio dell’educazione fisica. Nella università presso la quale mi sono formato, l’ISEF (Istituto Superiore di Educazione Fisica) ho incontrato alcuni insegnanti che ho seguito e ancora seguo - nella loro filosofia, come il Dott. Pecchioli (ortopedico e docente di ginnastica medico-correttiva), i quali con il loro esempio mi hanno insegnato che l’arte della ginnastica non si può improvvisare. Continuo perciò ad aggiornarmi sulle nuove tecniche ed eventuali nuove discipline, ma sempre tenendo presente quanto ti ho appena detto. Le mode del settore fitness vanno e vengono, ma prima di tutto deve essere tenuto a mente il benessere dell’individuo. In pratica come diversifichi le proposte per i tuoi clienti? Individualizzando le metodiche di intervento e mediando tra le necessità e le esigenze che la persona ha: sia che si tratti di ginnastica medicocorrettiva o di attività cardio-vascolare o di esercizi con sovraccarico. Incontro la persona, facciamo una lezione di orientamento e poi decidiamo insieme il suo percorso: se una persona non ha particolari problemi, può fare pesistica o aerobica, altrimenti in caso di discopatia, artrosi, sind. da conflitto, gonalgia, cifosi, scoliosi ecc. valuto quali esercizi possono agevolarla in un percorso di miglioramento dell’eventuale problema articolare, muscolare o posturale. In questo consiste la mia attività di educatore che insegna a compiere un atto motorio voluto e precisato che ha come organo bersaglio la mente: perché se la mente non si impossessa del corpo l’attività che svolgiamo in palestra è sterile. L’attività motoria và: è fine a se stessa. L’esercizio fisico resta: è educazione e in quanto tale resta per sempre! Come vedi il presente e il futuro delle palestre in Italia? Quello che offrono le palestre comuni, quelle del fitness per intenderci,

104

mi interessa il giusto, La situazione generale la definirei, senza giri di parole, tragica. Manca una buona educazione fisica nelle scuole dove ormai si fa in prevalenza sport, a volte neanche quello causa gli scarsi finanziamenti, delegando al CONI l’attivazione dei più svariati percorsi motori. A parte limitate eccezioni a scuola si pretende di costruire la piramide dal vertice: questo porta la società ad avere un deficit formativo proprio nell’età dell’oro dello sviluppo fisico e cognitivo. A livello sociale si può parlare di attentato alla salute pubblica! Parlo per esperienza diretta e personale, perché il mio percorso professionale è iniziato come maestro nella scuola elementare. So che c’è molto da fare e che le politiche in questo settore non sono state favorevoli ad una inversione di tendenza. In questo senso provo a sopperire a questo deficit sociale di formazione e a dare il mio piccolo contributo con attività extra scolastiche e lavorative per promuovere la cultura dell’educazione fisica e della formazione psicofisica a trecentosessanta gradi. Nel mio “studio” non solo i bambini, ma anche gli adulti e gli anziani possono trovare, non pacchetti preconfezionati, ma un prodotto studiato apposta per loro.

To teach your mind how to educate your body Gabriele Cicogni, creator and manager of “Tra corpo e mente” in Reggello, is an expert when it comes to physical education, physical therapy and motor rehabilitation. The activity he promotes consists of a different new way to see physical activity, a different modus vivendi, that can be done from 5 to 99 years old, in and out of gyms. The “art of fitness” requires not only to constantly be updated with the latest techniques, but to be empathic with those who are trying to pursue this path: any individual has his own structure, his limits and chances, so any single exercise must be sewn on the person to best meet his needs, whatever those can be. That’s why the “physical educator” is such an important role, he teaches you how to get where you want to get, passing first through your mind, then through your body. He educates you to movement. Because fitness trends change, and we always have to stay focused and put our wellness first.

E


E MENTE di Gabriele Cicogni

TRA CORPO E MENTE Via Setteponti, 11d REGGELLO (FI) Tel. 393.7818109 www.studioeducazionefisica.it


Rabatti Gioielleria Orologeria di Andrea Bini Viale A. De Gasperi, 32 CASTELFRANCO DI SOPRA (AR) Tel. 055.9149596 www.rabattigioielleria.it info@rabattigioielleria.it

14


Gli orologi antichi e moderni per Andrea Bini non hanno segreti così ferma il tempo

R

abatti Gioielleria e Orologeria dal 1950 è al servizio della clientela per offrire il meglio nel settore: gioielli personalizzati o di marca e un laboratorio che è un fiore all’occhiello nel Valdarno. Sia per quanto riguarda i preziosi che gli orologi, sono rappresentate le marche più commerciali e alla moda - come Perseo, Glycine, Citizen, Donna Oro, Ops, Guess, Tatiana Fabergé, Nomination etc. - ma anche marchi d’epoca e da collezione per i quali, lo staff, coordinato dal signor Bini, è in grado di offrire assistenza, grazie all’esperienza nelle riparazioni artigianali, unita alla strumentazione d’avanguardia. Il laboratorio è specializzato nella riparazione di orologi, revisioni complete e rimesse a nuovo, rispettando le norme di qualità piu esigenti e garantisce un risultato ottimale su orologi e gioielli di ogni tipologia, forma e fattura.

Ancient and contemporary watches don’t hold secrets according to Andrea Bini. This is how he stops time. Rabatti Jewellery and Watches since 1950 has been synonymous of excellence: custom made jewellery as well as international jewellery brands, and a workshop regarded as the crown jewel of Valdarno. 109


Noi ad Arezzo

si dice così… Inauguriamo una rubrica che ci porta a scoprire la ricchezza linguistica della Toscana. Modi di dire, proverbi e particolarità dialettali che sono identificativi di aree geografiche diverse e che fanno parte del patrimonio culturale di comunità più o meno grandi. Partiamo in questo numero con la zona di Arezzo. ALÒ: ad Arezzo è una delle espressioni tipiche, una sorta di DNA linguistico degli aretini D.O.C. Traducibile come ‘andiamo’, si configura come un’esclamazione, posta a inizio o fine frase, forse derivante dal francese allons (andiamo). SEPARARE LE LANCE DALLE MANNAIE: un modo di dire desueto ma che è citato proprio nella zona aretina. Significa dividere cose fra sé diverse e nella variante “Scambiar le lance con le mannaie” vuol dire mescolare le cose più disparate.

Foto A. Volante


“LA RISCOSSA” di Azzurri e Baldi, una canzone per dare spazio ai disabili “Te, limone e panna è amare te - Rossetto fragola è amare te - Maglione e minigonna è amare te”. Era il 1983 quando Riccardo Azzurri con “Amare te”, si classificava quindicesimo al Festival di Sanremo, accompagnato da Walter Savelli, attuale pianista di Baglioni e suo ex compagno di band. Dopo varie pubblicazioni a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta, si rimette in gioco nel 2010 pubblicando un nuovo cd con un’etichetta indipendente fiorentina. Un anno dopo esce il suo nuovo lavoro discografico “Bentornata a te”. Ma la vera svolta si ha nel 2012 quando esce “L’immaginario”, che vede un nuovo Riccardo Azzurri impegno nel suo nuovo progetto di “musica multietinca”. Nel 2014 si affianca ad Aleandro Baldi e danno vita ad un brano dedicato alla loro città “Firenze Madre”, che riscuote un gran successo sul web. Lo scorso provano a salire sul palco di Sanremo con “La riscossa”, ma vengono scartati. Ma come è già successo per moltissime

Foto P. Stanzucci

altre canzoni della musica italiana, anche “La Riscossa” ci insegna che essere scartati dal Festival di Sanremo, non significa necessariamente non arrivare al pubblico. Il brano del 2015 è il frutto di una collaborazione tra i due che li vede impegnati nel mondo della musicoterapia, una disciplina che ha come obbiettivo quello di utilizzare la musica come strumento terapeutico per promuovere il benessere psicofisico della persona. Dedicato quindi al mondo della disabilità, hanno realizzato un video girato in piazza della Repubblica e dintorni coinvolgendo anche i ragazzi di Sipario, cooperativa sociale i cui soci lavoratori sono in gran parte ragazzi con handicap intellettivo o sensoriale. “La Riscossa” è quindi una canzone nata per dare spazio a quelle persone che solitamente vengono emarginate e messe in disparte perché ritenute non portatrici di valori e considerate, scioccamente, diverse.


Foto S. Cardi

PAESI E FRAZIONI: DONNINI

D

onnini è una frazione del Comune di Reggello in cui risiedono circa 1.000 abitanti. Situata alle pendici del monte Secchieta e incorniciata fra un altipiano di oliveti e la secolare foresta di Vallombrosa. Da segnalare, l’antica Pieve romanica di san Pietro e Paolo, edificata intorno al 1100. L’esistenza del paese ha avuto un carattere prevalentemente rurale, anche se a cavallo fra il 1800 e il 1900 ebbe un momento di rilevante sviluppo quando

Vallombrosa e il Saltino divennero importanti mete turistico-climatiche (ambite dall’alta borghesia) e fu costruita la famosa ferrovia per il trenino a cremagliera che da Sant’Ellero, passando per Donnini e Pitiana, portava i villeggianti a destinazione. Suggestivo è anche il piccolo invaso artificiale, creato negli anni ’60 per scopi agricoli, dove oggi è possibile pescare o passare una splendida giornata all’aria aperta. Fonte: http://www.donnini50066.it

112


I

l venerdÏ sera grande aperitivo cena con antipasti, primi, secondi a buffet, grandi vini. Per stupire, per sedurre, una espeienza da vivere tra amici, un bicchiere ricco di fantasia e allegria‌in sala Marco Municchi

Every Friday evening there is a typical aperitivo with starters, a buffet with first and main courses and great wines. To impress and seduce, an experience to live with friends, everything hosted snd mastered by Marco Municchi.

Gusto’ - Bar Enoteca Alimentari Piazza Domenico Fiaschi, 8 Donnini - Reggello (FI) Tel. 347.3118588 www.dagusto.it www.donnini50066.it


Il vero miracolo non è volare in aria o camminare sulle acque, ma camminare sulla terra. (Li Lin Chi) Foto P. Stanzucci


Foto L. Morandi


MACELLERIA DAL CUORE ANTICO La ciccia buona di Fabio Ricci

D

BUTCHER WITH AN ANCIENT HEART Fabio Ricci’s good flab

al 1857 l’Antica Macelleria di San Donato in Fronzano è al solito posto per servire gli amanti del buon cibo genuino e della ciccia alla vecchia maniera. Oggi è Fabio Ricci a portare avanti questa tradizione, fornendo prodotti di qualità e proponendosi come punto di riferimento per tanti i buongustai della zona. Oltre ai tagli tradizionali di carni, martedì si possono trovare fegato e trippa. Menzione d’onore per le salsicce artigianali, prodotte senza conservanti, il cui sapore è tutto da provare!

Since 1857 the Old Butcher of San Donato in Fronzano has been the typical place to savour good genuine food prepared in the old way. Today Fabio Ricci continues this tradition by providing high quality products

ANTICA MACELLERIA FABIO RICCI Via G. Matteotti, 1 SAN DONATO IN FRONZANO REGGELLO (FI) Tel. 055.8652183

117


Foto P. Stanzucci


La Sfida! Un Hamburger da leggenda The challenge! A legendary hamburger

IL LEGGENDARIO Via A. Locchi, 7 Tel. 055.951922 FIGLINE E INCISA VALDARNO (FI) info@leondorotoscana.it il Leggendario Braceria


Foto A. Volante

ACQUE E PONTI: NON SOLO ARNO

I

l panorama di Loro si caratterizza per il fiume che lo attraversa e dal quale prende il nome: il Ciuffenna. Il suo corso impetuoso, torrentizio, è sormontato dal ponte romano in pietra - con una sola arcata a schiena d’asino - l’unico originale rimasto nel territorio.

122


NA

DIA A N E L E

donna o m o u chiera Parruc a Matteotti, 20 ) (AR Piazz FENNA F IU C 505 LORO 9.3849 Tel. 33


VENGO ANCH’IO

S

olo i napoletani veraci, sia pure in un locale tanto toscano, possono fare pizze di tale straordinaria qualità e a regola d’arte. Qui si gustano queste eccezionali pizze, soprattutto a metro o anti age, dai vari gusti, dove la pasta di base ha lievitato per settantadue ore. Tutti i fine settimana dal venerdì alla domenica periodo invernale, dal mercoledì alla domenica periodo estivo, in un ambiente dove l’accoglienza è alla base di tutto. Locali e salette quasi riservati con pochi tavoli in ogni locale con disegni alle pareti e luci soffuse. I vini e le birre anche a non saperli scegliere, loro ve li servono appropriati. Oltre vent’anni, sempre la stessa gestione, vi bastano? I dolci sono tutti fatti in casa e i sapori vi fanno sognare. Nel periodo invernale è aperta la discoteca con musica dal vivo. Nel periodo estivo si cena fuori sotto gli ombrelloni e i

gazebi facendosi accarezzare dalla fresca brezza che scende dal Pratomagno dopo che si è impregnata dei profumi delle balze valdarnesi. Dieci alla cucina, dieci all’ambiente e dieci alla simpatia!

GOING TO CAPRICCIOSA? I’LL JOIN YOU Only the true Neapolitan, albeit in a much local Tuscan, can make pizzas of this extraordinary quality and state of the art. For a start the dough is let to leaven for seventy-two hours, wines and beer are matched with the dishes, the desserts are from heaven. In winter live music, in summer alfresco dining. Top marks to the cuisine, the ambience and the friendliness! 124


Ristorante Pizzeria La Capricciosa Loc. Penna - Via Cave, 100 Terranuova Bracciolinini (AR) Tel. 055.9705244 www.pizzeriacapricciosa.it


MILLE MIGLIA LA F R E C C I A R O S S A CHE ATTRAVERSA LA TOSCANA

L

e senti arrivare in lontananza, con i loro motori che rombano dentro la carrozzeria tirata a lucido. Un rumore che sembra provenire da un’epoca lontana. Sì perché quelle che partecipano alla rievocazione storica della Mille Miglia, non sono auto come altre. Sono d’epoca, e di strada nella loro vita, ne hanno percorsa. Liberate da quel telo che le protegge dal tempo, attraversano mezza Italia per farsi ammirare, lasciando anche l’osservatore più disinteressato, a bocca aperta. Con quel fascino che non ha età, quest’anno sono più di quattrocentoquaranta iscritte - tra cui 46 Alfa Romeo, 39 Fiat, 25 Lancia, 21 Porsche, 20 Jaguar e dieci auto militari - oltre a circa centocinquanta automobili sportive partecipanti al Ferrari Tribute to Mille Miglia e al Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge. Sabato, la Freccia Rossa, ha attraversato il cuore del Chianti e di Firenze, una tappa storica per le corse classiche della Mille Miglia disputate dal 1927 al 1957, ad eccezione di due edizioni. Partite da Roma la mattina, terza tappa del circuito, le vetture sono tornate a correre sul percorso storico della via Cassia, passando da Barberino Val d’Elsa, San Casciano Val di Pesa e Tavarnelle. Ed è proprio a San Casciano che, per l’occasione, in una storica autofficina per anni punto di rifornimento ufficiale delle Alfa Romeo e della scuderia Ferrari, è stato creato un museo sulla Mille Miglia con una mostra di foto e di auto d’epoca che ricordano gli anni in cui Tazio Nuvolari, passando dal Chianti, si fermava a San Casciano per il pitstop prima della corsa verso Firenze. Un percorso a dir poco panoramico e a tratti persino nostalgico che ha visto la carovana unirsi al pittoresco paesaggio toscano toccando altre storiche vie prima di entrare in città come la via Nuova di Pozzolatico, via di San Felice a Ema, piazzale del Poggio Imperiale e piazzale Michelangelo dove da qui, dopo lo “stop and go”, sono entrate in città attraversando Ponte San Niccolò e, una volta superati i viali, hanno preso la Bolognese per poi uscire da Firenze. Così, i motori rombanti si sono allontanati rumorosamente verso Barberino di Mugello, proseguendo verso i Passi della Futa e della Raticosa per finire la loro corsa a Parma e lasciando ancora una volta, la bella Toscana a bocca aperta.


Il territorio ha finalmente la sua vetrina. Integrazione della pubblicazione cartacea e del sito web. La rivista è sfogliabile online dal web!

Un sito internet di grande impatto, dove sono facilmente consultabili le migliori location del territorio, a renderlo esclusivo sono i racconti e la storia della Toscana.

OVUNQUE VAI, CI FACCIAMO TROVARE

Profile for Giuseppe Trimarchi

Toscanadove.it  

Toscanadove.it  

Advertisement