Page 1

Kaleidoscopio giornale Satriano di Lucania, Anno 1 - Numero 2 - Agosto 2011

Inchieste - Reportage - Denuncia - Confronto - Ambiente - Territorio - Arte - Cultura - CuriositĂ

AVE ROCHE PIISSIME


D Ricordi d'estate IRETTAMENTE DA MARTA

Stanco. Mi stendo sul letto. Ricordo, sorrido. Apro la grande finestra della mia stanza soffocato dal caldo asfissiante e mentre mi avvicino alzo gli occhi al cielo. La luna mi osserva dall'alto della usa maestosità. E' piena. Piena come la mia testa. I ricordi del tempo trascorso, i ricordi delle giornate ormai spente, delle estati passate, dei momenti vissuti. Tutto è fermo come in una fotografia pronta per essere osservata per l'ennesima volta, pronta a coinvolgerti nella stessa emozione ritratta nella sua immagine.

Kaleidoscopio Giornale Supplemento di AL PARCO Registrato al Tribunale di Potenza n° 137/2010 Direttore Responsabile Rocco Perrone Impaginazione e grafica Giuseppe Sileo Responsabile Redazione Gianfrancesco Giuzio Redazione Angelo Telesca Antonio Menafra Francesca Muro Mariacarmela Flaviano Marica Melone Hanno collaborato Giovanni Morlino Graziano Mancuso BarSport Kaleidoscopio Edizioni Via San Rocco, 40 85050 Satriano di Lucania (Pz) Tel. 0975 841077 Kaleidoscopiogiornale@gmail.com Pubblicità Kaleidoscopio Edizioni 340 8091043 - 329 5320026

KALEIDOSCOPIO AGOSTO 2011

Apro la finestra per respirare l'aria di quell'istante. Il mio pensiero ritorna sugli amici perduti, su quelle fragili anime che nulla anno potuto di fronte al compiersi della propria storia. Allora mi fermo. Trattengo il respiro. Rubo un'istante di luce alla luna. Chiudo la finestra. Per non dimenticare. Antonio, Antonella, Claudia, Marta. Oops

SOMMARIO 3. L'EDITORIALE 4. KRONACA - I MEMORIAL UMBERTO CUPOLO - INTERVISTA AL PRESIDENTE - A SATRIANO CI SI TIENE IN FORMA 5. CHI L'HA ROTTO? - ROTTO IN UN NANO SECONDO 6. MUCKRACKING STRADALE - MA CHE BEL CARTELLO! - AL MANEGGIO SI ARRIVA SOLO A CAVALLO 8. ESTATE SATRIANESE - PROGRAMMA FESTE PATRONALI 9. L'INTERVISTA - CHE FATICA QUESTA PROCURA INTERVISTA A DON ANTONIO PETRONE 10. E CHE QUIZ! - AVE ROCHE PIISSIME 12. FM SATRIANO 19.16 - SATRIANO IN MUSICA 14. BARSPORT - IDEE OLTRE LA CRISI: IL PROGETTO SCEC 15. BRONTOLO E DEDICHE

2


E Metamorfosi lucana Quando l'estate fa cambiare tutte le cose DITORIALE

di Giuseppe Sileo

SATRIANO ARTE E SPETTACOLO

Ad agosto la nostra terra si trasforma. I vicoli e le strade dei nostri paeselli, diroccati sulle montagne, si riempiono di uno strano entusiasmo. Gli studenti tornano nelle loro case, rinunciando per qualche tempo a quella libertà conquistata vivendo in una delle grandi città italiane, e ritornano a popolare i corsi e le piazze; i nostri emigrati, nostalgici amanti delle proprie origini, tornano nelle case paterne insieme ai nipoti, per insegnare e raccontare alle generazioni future quello che per loro è stata l'infanzia lucana; le associazioni, che per tutto l'anno sembrano non conoscersi, ritrovano la sana collaborazione, fulcro dell'associazionismo stesso; i giovani, dopo aver trascorso l'intera invernata chiusi tra le mura di un bar o alle prese con il campionato e con la squadra del paese, si ritrovano a dover scegliere cosa fare e dove andare, indecisi e incuriositi dai tanti eventi organizzati contemporaneamente sul territorio. Ed è proprio il mese di agosto il culmine di questa veloce e breve metamorfosi. Quando le giornate si allungano e la temperatura si alza, la nostra terra viene colpita da una folle febbre, una corsa infinita nel cercare di realizzare quello che ogni paese ritiene l'evento di punta della stagione estiva lucana. Se provaste a chiedere a qualsiasi associazione o amministrazione di qualsiasi paese della Basilicata, statene certi che ognuno dirà che il proprio evento è il più conosciuto e importante della regione. Ce ne sono davvero di tutti i gusti: Festival, concerti, rassegne di musica emergente, riscoperta delle tradizioni, sagre e percorsi eno-gastronomici. C'è chi prova con le rievocazioni storiche, chi organizzando kermesse di un certo livello, chi si butta sulla cultura e chi esclusivamente sulla musica, ma quello che non può mancare in una festa targata lucano sono il buon cibo e le gloriosissime tarantelle. Etno Folk Festival, Per le antiche vie del Pietrafesa, Musica in Corso sono le punte di diamante di Satriano. Armiamoci di coraggio ed affrontiamo questa nuova estate. In copertina il nostro omaggio a San Rocco Patrono di Satriano, spiraglio di devozione e religiosità in questo tempo sempre più frenetico. Buona lettura e buon kaleidoscopio!

KALEIDOSCOPIO AGOSTO 2011

AGOSTO DUEMILA11 CORTI D’ECCELLENZA

05

Tennis in piazza Festa dello Sport

06

(I film di Giuseppe Marco Albano)

( FC Satriano – Atletico Satriano)

LUCANIA ETNO FOLK

07/08/09

Selva & Serra Folk/Istamanera Cantori di Carpino/Enzo Avitabile & Bottari/Babalù Amarimai/Pietra Montecorvino/Eugenio Bennato/Arisa

PER LE ANTICHE VIE DEL PIETRAFESA

Per informazioni: 0975 38 31 21

L’Amministrazione ringrazia tutte le associazioni e le aziende che hanno collaborato alla realizzazione del cartellone.

10/11

Percorso pittorico sul Pietrafesa/Mostre Botteghe di pittura/Gastronomia/Musica dal vivo/Dibattiti

Secondo Pinocchio

12 13 (Festa Patronale) 14 Rewind (cover Vasco Rossi) in concerto (Festa Patronale) 15 DIK DIK IN CONCERTO 16 (Festa Patronale) Concerto Corale Polifonica Satrianese 17 Laboratorio e convegno C.E.A. 18 Pietrafixa (Arrampicata sulla roccia) 18/21 MUSICA IN CORSO 19/20 (Spettacolo dei burattini)

Festa dei Satrianesi nel Mondo I Basiliski Roots in concerto

VIII Memorial Antonio Langone

Anansi/Mellow Mood/Band emergenti Sicurezza stradale e Salvaguardia ambientale

Concerto per il 150° unità d’Italia

(LUETEB Satriano)

Raduno auto d’epoca (Basileus Club)

Saggio/Spettacolo di Antonella Iallorenzi

27 28 30

SETTEMBRE DUEMILA11 La protezione civile gruppo lucano di Satriano e l’anno europeo del volontariato

03

E ANCORA Torneo di San Rocco/Corsa Campestre (a cura della Pro Loco) Manifestazioni Artistiche e Mostre (a cura del Forum Giovanile) Manifestazioni Culturali (a cura dell’Associazione La Fonte) Il Brigantaggio, mostra fotografica nel Castello dall’ 1 al 20 Agosto (a cura della Provincia di Potenza)

Calendario degli eventi estivi 2011

Per conoscere gli eventi dell'estate lucana e restare sempre aggiornati su quello che accade in Basilicata e a Satriano, visita

www.alparcolucano.it www.anticheviedelpietrafesa.it

RI..PROPOSTA AI GRUPPI CONSILIARI La redazione è disposta ad ospitare un articolo di 2000 battute, spazi inclusi, da parte di tutte le compagini politiche presenti in consiglio comunale. L'articolo va inviato entro il 28 Agosto 2011 a kaleidoscopiogiornale@gmail. com. L'iniziativa vuole essere un modo per avvicinare i giovani satrianesi alla discussione politica. Inseriremo gli articoli nelle stesse pagine per consentire ai lettori di mettere a confronto le varie opinioni. Per la prima uscita della rubrica abbiamo deciso di non trattare nessun tema in particolare, cosa che prevediamo di fare in futuro. I comunicati

devono essere firmati oltre che dal gruppo politico anche da chi li ha realmente scritti. Se il testo supera le 2000 battute ci riserviamo la facoltà di tagliare le parti eccedenti. Qualsiasi cittadino voglia dire la sua sulla situazione politico/amministrattiva di Satriano, della Basilicata, dell'Italia può inviarci il suo pensiero, debitamente firmato, alla mail specificata in precedenza entro il 25 Luglio. Armiamo il confronto. Buona lettura

3


K IOttimi Memorial Umberto Cupolo risultati per il torneo organizzato dal Forum giovanile RONACA

KALEIDOSCOPIO AGOSTO 2011

I

l torneo di calcetto è sempre stato un momento di aggregazione per tutti gli amanti del gioco del calcio e non, ma quest’anno si è raggiunto il massimo! I ragazzi del forum giovanile, guidati dal presidente Mancuso, hanno organizzato una delle manifestazioni sportive più riuscite del paese. Non si era mai svolto un torneo di calcetto con così tante squadre: ben 18 tra Satriano, Brienza, Tito, Sant'angelo e Savoia. L'evento è stato dedicato al giovane satrianese Umberto Cupolo, che come tutti noi amava giocare e divertirsi con gli amici e che ha perso la vita nell’agosto del 2009. Gli incontri della competizione si sono svolti tra il 27 di Giugno e il 16 di Luglio e hanno visto confrontarsi le numerose formazioni provenienti in maggioranza dai paesi limitrofi. Anche se con qualche incidente di percorso, il torneo è riuscito con il massimo successo. Si è concluso, il giorno della Madonna del Carmelo, con la squadra ‘’I VINCENTI’’, prima classificata e la squadra ‘’CIRCOLO E.FERMI’’ seconda classificata. Il terzo posto, visto il mancato svolgimento dell'incontro, è stato assegnato ad entrambe le squadre e il premio in denaro devoluto in beneficenza. Capocannoniere del torneo, con 30 reti, il giocatore Giuseppe Ad-

di Antonio Menafra

dobbato della squadra Circolo E.Fermi. Un sincero riconoscimento è stato dato a Rocco Latorre e Rocco Saganeiti per la loro disponibilità. L’organizzazione ha voluto omaggiare la famiglia del caro Umberto di una targa, simdell'evento perché, anche se il nostro caro amico ci ha lasciato, il suo ricordo in noi è sempre vivo e non scomparirà mai.

Tutta l'organizzazione dell'evento

Intervista al presidente del Forum: Graziano Mancuso di Antonio Menafra

Cosa ti ha spinto ad organizzare questo torneo? <<Prima di rispondere, vorrei precisare che il torneo è stato organizzato insieme ad altri ragazzi e ragazze che hanno dato anima e corpo per l’ottima riuscita della manifestazione, e penso che la giusta carica sia da attribuire sicuramente alla voglia di aggregazione al di fuori delle quattro mura, ed il miglioramento graduale delle attività sportive che il Forum sta portando avanti in questi primi due anni di mandato; ma quest’ anno ci ha spinto soprattutto il ricordo di Umberto, a cui era dedicato il memorial>> Con un numero così vasto di squadre hai avuto qualche difficoltà nel gestirle? <<Se avessi dovuto organizzarlo da solo penso proprio di si, ma siccome ho avuto

4

la splendida collaborazione di Antonio Menafra e di altri ragazzi che hanno saputo svolgere al meglio il proprio compito, siamo arrivati a capo della situazione e siamo riusciti ad organizzare al meglio il calendario>> Ti aspettavi un numero cosi elevato di partecipanti? <<Mi aspettavo un’affluenza maggiore rispetto ai tornei degli anni passati, perché è stato pubblicizzato, perché quest’anno era un memorial e quindi era motivo di rappresentare un momento di aggregazione per ricordare un amico che ora non c’è più, perché dietro a questo torneo c'era un’organizzazione di almeno dieci persone che ha lavorato attivamente per un mese>> Cosa ti ha spinto a dedicarlo al caro Umberto?

Decidemmo di dedicare il torneo ad Umberto una sera con Antonio pensando ai passati tornei, quando Umberto era parte attiva. Soprattutto per l’amore che lui aveva per il calcio>> Quali sono state le difficoltà di questo torneo? E cosa ti ha spinto ad andare avanti? <<Le difficoltà sono state pochissime e tutte superate nel modo più giusto e democratico possibile; certo, ci sono stati momenti in cui ci siamo trovati spiazzati e in cui abbiamo rischiato di mandare tutto a monte, ma una forza superiore ci ha uniti e ci ha fatto continuare fino alla conclusione del torneo>> Tre parole per descrivere questo torneo? <<Sentito, emozionante, straordinario>>


K A Satriano ci si tiene in forma Inaugurato il nuovo Parco fitness RONACA

KALEIDOSCOPIO AGOSTO 2011

di Gianfrancesco Giuzio

D

omenica 31 Luglio in località Paschiero è stato inaugurato il nuovissimo Parco dell' “Unità d'Italia”, intitolato in onore del 150° anniversario dell'unione nazionale. Alla benedizione di Don Antonio, parroco del nostro paese, e ai vari ringraziamenti delle autorità presenti è seguito un breve concerto della Corale Polifonica satrianese e del coro potentino “Vox Populi” nella chiesetta di San Donato, avvolta per l'occasione da un insolito clima patriottico. Il buffet, gentilmente offerto dalle famiglie della zona, è stato accompagnato dalla dimostrazione sull'utilizzo degli attrezzi ginnici del parco di alcuni personal trainer professionisti di Potenza. Numerosa la partecipazione e grande entusiasmo da parte dei tanti amanti delle attività sportive e della buona salute. Anche Satriano ha il suo parco attrezzato, comoda e sicura alternativa alla famosa corsetta sulla strada della Madonna delle Grazie e piacevole occasione per i bambini di passare del tempo in compagnia dei propri amichetti.

C Rotto in un nano secondo... Nuovo Guinness World Record per il Parco dell'Unità d'Italia HI L’HA ROTTO?

Satriano di Lucania. 31 Luglio 2011. Ore 21.00. Parco "Unità d'Italia".

N

on essendo potuto essere presente al momento dell'inaugurazione della nuova area fitness decido con un amico di prendere la macchina, che poco prima avevo parcheggiato di fronte al circolo per scendere e bere una buona bevanda refrigerante, e andare a dare un'occhiata. Saliti in macchina ci rechiamo al Paschiero. Parcheggiamo di fronte alla chiesetta di San Donato. Scendiamo e iniziamo a commentare la nuova struttura: la pista, il percorso e i giochi appena inaugurati. La curiosità troppo forte ci spinge a provarli. L'attrezzo per i dorsali, la pressa per le gambe. Ci stavamo divertendo. Poi. Decido di provare l'attrezzo per il walking, la finta camminata. Salgo, e mentre sto per iniziare a camminare noto che la gamba destra dell'attrezzo sbatte contro il palo di sostegno

KALEIDOSCOPIO AGOSTO 2011

di G. S.

della macchina. Pensavo fosse il caso o il peso. Poi ha provato anche l'amico e stesso risultato. Con nostra meraviglia abbiamo constatato che dopo poche ore il nuovissimo attrezzo era già rotto! Saranno stati i bambini con la loro forza sbalorditiva o un semplice difetto di fabbrica, a noi non resta che chiederci... Chi l'ha rotto?

Ritornato nel Parco per fotografare la macchina danneggiata, oggi 6 Agosto, ho potuto notare che tempestivamente è stata smontata per provvedere alla riparazione. Mi auguro che il parco non venga abbandonato sperando che non sia oggetto della banda di vandali che opera in paese.

5


M Ma che bel cartello! Strane indicazioni invadono le strade del paese UCKRACKING STRADALE

KALEIDOSCOPIO AGOSTO 2011

di G. Giuzio

A

Satriano succedono cose strane! Nei pressi della profumeria MR c'è un bizzarro cartello di divieto di sosta. Si distingue dalla comune segnaletica stradale dal momento che il pannello integrativo di fine divieto è orientato nel senso opposto al cartello stesso. Poveri automobilisti, come faranno a capire dove parcheggiare le proprie macchine?

A

bbiamo notato, passando e ripassando per la strada che porta al cantiere della futura casa della solidarietà, che è ancora presente l'insegna della scuola materna nonostante i lavori siano cominciati già da diverso tempo e che l'edificio oramai non esiste più. Crediamo sia il caso di spostarlo... Qualche madre sbadata potrebbe lasciarci il proprio figlio!

Al maneggio si arriva solo a cavallo Altri ostacali dell'impervio tragitto che conduce al campo sportivo e al maneggio comunale N

ello scorso numero del kaleidoscopio abbiamo evidenziato i vari ostacoli presenti lungo la strada che porta al maneggio comunale. Slalom e buche rendono il tragitto un vero e proprio percorso ad ostacoli che solo piloti e cavalieri con ottimi riflessi possono affrontare. Ci siamo, però, dimenticati del pezzo forte di questa numerosa collezione. Nella curva dello svincolo per il campo sportivo una corsia non è stata asfal-

6

tata. In molti per questo evitano quel tratto di strada invadendo così la corsia opposta, creando intralcio e aumentando il rischio incidenti. Che fine ha fatto la curva? E come mai al termine dei lavori dell'area camping la strada è stata lasciata in quello stato? Domande che per adesso restano orfane di una risposta ben precisa, ma che la redazione, molto presto, riuscirà a trovare.

di G. Giuzio


A Satriano trovi i prodotti del caseificio Petruzzi presso

ALIMENTARI LAURINO

La certezza della genuinità nella tradizione Via Roma Villa d’Agri (Pz) - Via Giardini, 129 Paterno (Pz) - Tel. 0975 341081


FESTIVITA' PATRONALI SATRIANO DI LUCANIA 13 -14 - 15 - 16 Agosto PROGRAMMA RELIGIOSO NOVENE DI PREPARAZIONE dal 6 al 14 Agosto Chiesa Vecchia ore 7.00 S. Rosario ore 7.30 S. Messa e Novena della Madonna dal 7 al 15 agosto Chiesa Madre ore 18.30 S. Rosario ore 19.00 S. Messa e Novena di San Rocco

Sabato 13 Agosto MEMORIA POPOLARE DI SANTA LUCIA VERGINE E MARTIRE Chiesa Vecchia ore 7.30 S. Messa e Novena della Madonna Cappella S.Lucia ore 10.00 e ore 18.00 S. Messa Chiesa Madre ore 19.30 Novena di San Rocco ore 20.00 Liturgia penitenziale

Domenica 14 Agosto MEMORIA POPOLARE DI S.DONATO VESCOVO Chiesa Vecchia ore 7.30 S.Messa e Novena della Madonna Cappella di S. Donato ore 11.00 Processione verso Chiesa Madre ore 11.30 S. Messa in Chiesa Madre Chiesa madre ore 18.30 S. Messa per gli ammalati, Novena di San Rocco, Processione verso il Paschiero

Lunedì 15 Agosto SOLENNITÀ DELL'ASSUNZIONE IN CIELO DI MARIA SANTISSIMA Chiesa Vecchia ore 7.30 S. Messa e processione verso la chiesa madre Chiesa Madre ore 9.00 S. Messa ore 11.00 S. Messa Solenne e Processione ore 20.00 S. Messa e Novena di S. Rocco

Martedì 16 Agosto SOLENNITÀ DI S. ROCCO CONFESSORE DELLA FEDE, PATRONO E PROTETTORE DI SATRIANO Chiesa Madre ore 7.30 S. Messa ore 9.00 S. Messa e benedizione dei bambini ore 11.00 S. Messa solenne e processione ore 18.30 S. Messa ore 20.00 S. Messa Bacio della Reliquia di S.Rocco

PROGRAMMA CIVILE 14 Agosto Complesso Bandistico “G.Verdi” di Rionero in Vulture ore 21.00 Basiliski Roots in concerto 15 Agosto Complesso Bandistico “G.Verdi” di Rionero in Vulture ore 21.00 Cover band “Rewind” in concerto Tributo a Vasco Rossi 16 Agosto Complesso Bandistico “Città di Ordona” ore 22.00 Dik Dik in concerto L'illuminazione artistica sarà allestita dalla ditta "Gatta" di Tito. I fuochi pirotecnici saranno a cura della ditta "Città di Avigliano"


L‘ Che fatica questa procura Don Antonio risponde alle nostre domande sul comitato feste INTERVISTA

Da chi è composta la procura 2011? <<I procuratori sono Pasquale Pascale, Maria Palermo, Fiore Teresa e Vincenzo...>> (Imbarazzato, a Don Antonio sfugge il cognome dell'ultimo procuratore) Quali sono i compiti del comitato feste? <<Raccogliere i fondi per organizzare le manifestazioni esterne che formano la cornice serena della festa patronale. Gli eventi che accompagnano le feste sono quasi del tutto finanziate dai fedeli e dai cittadini>> Quali sono gli step fondamentali per la realizzazione delle festività patronali? <<1. Contattare i rappresentanti dei gruppi musicali e delle bande 2. Contattare i fuochisti e chi allestisce l'illuminazione del paese 3. Raccolta dei fondi>> Tutti credono che sia semplice mantenere l'impegno di procuratori, ma di difficoltà ce ne sono tante. Qual è il più grande ostacolo da superare per organizzare tutto al meglio? <<Il più grande ostacolo è sicuramente il chiedere casa per casa il contributo. Molti sono generosissimi, altri vanno cortesemente sollecitati>> Come sta rispondendo la cittadinanza? <<Credo che come negli anni passati, nonostante la situazione economica non favorevole, risponda con generosità>>

KALEIDOSCOPIO AGOSTO 2011

di G.Sileo e G. Giuzio

Si da più importanza al programma religioso o a quello civile? <<Sono ordini di importanza diversi. La festa religiosa è certamente la causa originaria della festa civile che ne è soltanto la cornice pur necessaria>> L'anno scorso Antonio Langone, quest'anno i Basiliski Roots, scelta comoda o un modo per valorizzare la musica locale? <<È un gesto di attenzione a delle potenzialità locali non disgiunto da una valutazione di tipo economica>> Cosa direste alle nuove generazioni per invitarle a partecipare a questo arduo compito? <<È un problema di identità. Nei nostri paesi si fa di tutto per creare momenti di aggregazione, di socializzazione, di incontro e spesso si dimentica che la festa patronale ha in sé tutte queste possibilità. I giovani che vogliono affrontare in modo consapevole il mondo globalizzato per non smarrirsi del tutto dovrebbero interessarsi di più ed impegnarsi, perché un momento così fortemente caratteristico della vita comunitaria non sia disatteso>> Cosa pensi della nostra intervista? <<Credo sia una buona opportunità per offrire uno spaccato degli impegni e delle preoccupazioni che sono propri dei procuratori di San Rocco>>

Nonostante le difficoltà che si sono presentate gli anni precedenti siete qui, pronti a mettervi in gioco. Cosa vi ha spinto a ripresentarvi? <<Perché non sia smarrita la tradizione fondativa della nostra comunità>>

9


E Ave Roche Piissime Metti alla prova la tua conoscenza sul Santo Patrono di Satriano CHE QUIZ!

KALEIDOSCOPIO AGOSTO 2011

di F. Muro e M. Flaviano

1. DA QUANDO TEMPO SAN ROCCO È PATRONO DI SATRIANO? a. Dal 1954 b. Circa dal 1600 c. Dal 2000

9. IN CHE DATA VIENE CELEBRATA UFFICIALMENTE LA FESTIVITÀ IN ONORE DI SAN ROCCO? a. 16 Maggio b. 16 Agosto c. 16 Dicembre

2. DOVE È NATO SAN ROCCO? a. Roma b. Ginevra c. Montepellier

10. QUALE SCRITTA È APPARSA NELLA PRIGIONE DI SAN ROCCO IL GIORNO DELLA SUA MORTE? a. In peste patronus eris b. Ave Roche Piissime c. Semper nobiscum

a. La peste b. La tubercolosi c. Un'infezione polmonare

Un punto per ogni risposta esatta 1b - 2c - 3a - 4a - 5b - 6c - 7a - 8b - 9b - 10a

3. QUAL'È STATA LA CAUSA DELLA MORTE DI SAN ROCCO?

4. COME SI CHIAMAVA IL PERIODICO CHE PORTAVA IL NOME DEL NOSTRO PATRONO? a. La voce di San Rocco b. Sulle tracce di San Rocco c. Rocco Magazine 5. CHI AIUTÒ SAN ROCCO NEL SUO VIAGGIO DI RITORNO DA PIACENZA? a. Un viandante b. Un cagnolino c. Un sacerdote 6. VERSO QUALE CITTÀ ITALIANA SI INCAMMINÒ IN PELLEGRINAGGIO SAN ROCCO? a. Santiago de Compostela b. Firenze c. Roma 7. IN QUALE CITTÀ E' CONSERVATA LA MAGGIOR PARTE DELLE RELIQUIE DI SAN ROCCO? a. Venezia b. Roma c. Montepellier 8. CHI APPARVE A SAN ROCCO DURANTE LA SUA PRIGIONIA? a. La Madonna b. Un angelo c. La madre

10

E

CHE QUIZ!


11

Grafica di Graziano Mancuso


FM Satriano in MUSICA Un' estate di concerti e di grandi emozioni SATRIANO 19.16

M

usica. Questa la parola chiave del mese di agosto per Satriano di Lucania. Dai vicoli del centro storico a Corso Trieste le serate satrianesi saranno il palcoscenico di un grande calderone di sonorità, dal pop al popolare, dal reggae al rock, dal liscio alla dance hall. Ad aprire questa lunga estate sarà l' “Etno Folk Festival”, dal 7 al 9 agosto, in località Bosco Ralle, dove sarà possibile ascoltare dalle travolgenti melodie di Eugenio Bennato, direttore artistico dell'evento, ai successi di Simone Cristicchi, dai verterani “Cantori di Carpino” alla nuova scuola dell'arpa degli Amari Mai di Viggiano. Seguirà, “Per le antiche vie del Pietrafesa”,10 e 11 agosto, la manifestazione dedicata alla riscoperta della vita e delle opere del celebre pittore Giovanni De Gregorio detto il Pietrafesa, dove, oltre alle mostre e alle visite guidate, lungo il percorso la musica accompagnerà la vostra passeggiata. Grande attesa per il concerto dei Basiliski Roots, gruppo reggae emergente formato da giovani satrianesi, il 14 agosto in Piazza Umberto I° per la festa di San Donato, mentre la cover band di Vasco Rossi, i “Rewind”, il 15 agosto per la festa patronale della Madonna Assunta, regaleranno a tutta la popolazione, in uno spettacolo sereno e piacevole, un po' delle emozioni che solo le canzoni della rockstar italiana sono in grado di far provare. Per la festa dedicata al Patrono di Satriano, San Rocco, sul palco saliranno i Dik Dik, gruppo storico del pop, beat e rock italiano. La Corale Polifonica sarà in concerto, come ogni anno, il 17 agosto, e per l’ VIII “Memorial Antonio Langone” il 19 e 20 si terrà la manifestazione Musica in Corso organizzata dall'Associazione Baldà. La prima serata sarà dedicata alle band emergenti, tutte con formazioni e generi musicali diversi tra loro, disposte lungo il corso principale. La seconda e ultima serata, invece, avrà luogo presso il campo sportivo “P. Daraio”, dove saliranno in cattedra Anansi, concorrente dell'ultima edizione di Sanremo giovani, e i Mellow Mood, realtà affermata del panorama reggae italiano. Un cartellone ricco e movimentato, in cui l'arte dei suoni fa da padrona e a cui è davvero impossibile mancare.

12

KALEIDOSCOPIO AGOSTO 2011

di F. Muro e M. Flaviano

Il giovane artista Stefano Bannò alias Anansi nasce a Trento nel 1989. Nel 2006 si trasferisce in Irlanda per imparare e coltivare la sua cultura musicale. Solo con la sua chitarra e la sua voce, decide di trasmettere le proprie emozioni per le strade di Dublino, Galway e Kilkenny. Anansi, secondo la mitologia afro-caraibica, è un ragno che può assumere qualsiasi sembianza desideri. Questo pseudonimo, scelto dopo uno strano sogno, rappresenta molto Stefano Bannò perché come il ragno ha diverse forme anche lui appartiene a diversi generi musicali. Nel luglio 2009 entra a far parte, come vocalist, della band “Roy Paci e Aretuska”, la più famosa band reggae/ ska italiana. I Mellow Mood sono una band reggae di Pordenone attiva dal 2005. Nel 2008 la loro intensa attivita' live li porta a suonare in tutto il nord-est Italia e a partecipare alle finali dell' Italia Wave Festival a Livorno. Nel maggio 2009 vincono l'Italian Reggae Contest 2009 del Rototom Sunsplash e con la loro esibizione arrivano terzi nel contest Europeo indetto dal Rototom. Nel giugno 2009 inizia il Tour Italiano in tutti maggiori festival reggae locali e della penisola.


www.associazionebalda.it info@associazionebalda.it INFOLINE 3395391944 3288482997

MEDIA PARTNER

A.I.F.V.S

Sicurqualit s.r.l. Viale Marconi 365 85100 POTENZA - P.I. 01572370763 Cell. 340 4870717 393 9216580 TEL/FAX 0971 479405

LE EMISSIONI DI C02 PRODOTTE DALL'EVENTO SARANNO COMPENSATE

13


B Idee oltre la crisi: il progetto SCEC ARSPORT

KALEIDOSCOPIO AGOSTO 2011

Un passo verso una finanza sostenibile, un'idea nata dal basso che ripensa il concetto di denaro per restaurare le reti economiche locali distrutte dalla globalizzazione.

L

a crisi iniziata nel settore finanziario nell'estate del 2007 sta producendo effetti devastanti sulla vita di milioni di persone. Si trattava di una previsione semplice per chiunque avesse un po' approfondito il funzionamento dell'attuale sistema di mercato. L'ecomomia, nel modello oggi dominante, è fondata su due concetti chiave: il debito e l'interesse. In parole povere ogni volta che il denaro necessario allo sviluppo delle attività economiche viene iniettato nel sistema, questo avviene a scapito della creazione di un debito per i privati o per la collettività intera (se a chiedere il denaro è lo Stato). Per di più tale debito aumenta nel tempo a causa dell'interesse che grava su di esso. Questo meccanismo perverso non può continuare all'infinito: prima o poi si rompe. E l'attuale crisi rappresenta proprio questa fase di rottura, cioè il momento in cui il debito contratto va saldato e la ricchezza prodotta da milioni di cittadini viene trasferita verso le poche persone sulla vetta della piramide sociale, secondo la regola aurea tante volte applicata: privatizzare i profitti e socializzare le perdite. Oggi si chiedono a gran voce nuove regole, ma i rimedi messi in atto vengono concepiti sempre all'interno della stessa ideologia che ha prodotto il problema. E così le soluzioni proposte non sono che variazioni sul tema della solita minestra: riduzione drastica della spesa pubblica, riduzione dei servizi, aumento delle tasse o ulteriore aumento dell'indebitamento. Le soluzioni vanno invece cercate in un nuovo modo di pensare, che sappia uscire fuori dagli schemi precostituiti e ricostruire il modo di fare economia e finanza. E una buona notizia arriva proprio dall'Italia dove già da qualche anno è nato il progetto SCEC, un'idea portata alla ribalta da un gruppo di ragazzi napoletani e che sta prendendo rapidamente piede in tutto il territorio nazionale. Lo SCEC (sigla di Solidarietà ChE Cammina) si fonda su un paradigma diametralmente opposto a quello vigente: punta a generare potere d'acquisto privo di debito all'origine. Il progetto è promosso dall'associazione ArcipelagoSCEC e consiste, in pratica, in un sistema di buoni locali di solidarietà pensati per affiancare l'euro nella spesa di tutti i giorni. L'idea nasce dallo studio delle cosiddette monete complementari (oltre 4.000 esempi in tutto il mondo), strumenti di pagamento paralleli alla moneta ''ufficiale''. Ma cosa sono questi buoni, e come usarli? Gli SCEC sono la rappresentazione grafica, di un atto di solidarietà avvenuto fra gli iscritti al circuito di Arcipe-

14

lagoSCEC, una diminuzione di prezzo che viene riconosciuta reciprocamente. Hanno un rapporto 1:1 con l’euro, ma non sono convertibili. Lo SCEC non è una moneta, è uno strumento alternativo alla moneta. L'emissione viene fatta da ArcipelagoSCEC, in base a criteri condivisi e trasparenti. L'associazione locale poi distribuisce gratuitamente a tutti gli iscritti una quota di SCEC che potrà essere spesa in percentuale sia nelle aziende convenzionate, sia per pagare i servizi che gli altri associati offrono (lezioni private, baby sitting, riparazioni, lavori artigianali, ecc.). Chi riceve gli SCEC li riutilizza a sua volta per gli acquisti presso gli aderenti e i fornitori che aderiscono. Inizia così una vera azione di rilancio territoriale con la circolazione di solidarietà economica misurata dallo SCEC. In questo modo anche l'euro viene indirizzato verso le economie locali.

di Giovanni Morlino


B Ti lamenti, ma che ti lamenti piglia lu bastone e tira fuori li denti RONTOLO

L

a crisi c’è e giorno dopo giorno si fa sentire sempre di più. Disoccupazione, cassa integrazione, disagio giovanile, ecc sono parole e temi con cui abbiamo a che fare quotidianamente. La vera crisi si inizia a sentire quando si oltrepassano le cause ed iniziano gli effetti, specialmente negativi. Uno di questi è stato riscontrato dai ragazzi del Forum Giovanile qualche giorno dopo il Torneo di Calcetto. Arrivati al Palatorre hanno trovato una porta aperta e il magazzino -dove all’interno vi erano presenti palloni, casacche, materiale elettrico, ecc - quasi del tutto svuotato. Basta ironizzare, io mi sono stancato di sentir parlare di cassonetti rotti, lampioncini distrutti, di piazzette e parchi deturpati, e vorrei appellarmi a chi ha eseguito questo stupido ed ignobile gesto: quella roba è stata acquistata dal Forum e voi ve ne siete appropriati in maniera barbara! Ragazzi, adulti o bambini, chiunque di voi deve farsi un esame di coscienza ed assumersi le responsabilità di ciò che fa, quindi vi invito a venire a parlarne con noi in sede nei giorni di apertura (Martedì, Mercoledì e Sabato) e capire cosa vi spinge a compiere questi gesti. Graziano Mancuso

DEDICHE ED AUGURI 11 Agosto 2011 Tanti auguri papà! Buon compleanno... I tuoi figli 5 Agosto 2011 Non credere che mi sia dimenticato di farti gli auguri...Questo mi sembrava un modo originale, invece del solito messaggio sul cellulare o su facebook. Auguri Caterì!! Giuseppe Sileo 6 Agosto 2011 E sul kaleidoscopio finiscono anche i miei auguri per te...Buon compleanno Teresa! Giuseppe Sileo

KALEIDOSCOPIO AGOSTO 2011

Mi lamento dei miei amici e soprattutto delle mie amiche che ritengo poco affidabili e poco seri. Angelo Telesca

Sono senza parole. Se prima la gente sapeva lamentarsi  ora ha difficoltà a fare anche questo. Giuseppe Sileo

Mi lamento della poco sicurezza del Parco Spera dati i tanti vetri rotti a terra che hanno già mietuto vittime. Pasquale Laviano

Ci lamentiamo  del mancato utilizzo degli impianti audio e video presenti  in piazza Garibaldi. I ragazzi della piazzetta

Ci lamentiamo del nostro amico Angelo e della sua simpatia innata! Mariacarmela  Flaviano & Francesca Muro

DEAL BARGAIN

SHOPPING Di Melfi Pasqualino

Calzature Abbigliamento sportivo Accessori Via Nazionale, 54 85050 Satriano di Lucania (PZ) Tel.: 0975/383685

14 Agosto 2011 Basiliski Roots in concerto a Satriano di Lucania. In bocca al lupo ragazzi.. Che possiate ogni giorni migliorarvi, divertirvi e conquistare le folle. La redazione

15


U' BANN' RUBRICA DI ANNUNCI SATRIANESI

Fitti o vendi una casa, un appartamento o un locale?

Inserisci gratuitamente il tuo annuncio. Contatta la redazione allo 0975 841077 dalle 9.00 alle 13.00 dal lunedĂŹ al venerdĂŹ Invia una mail a kaleidoscopiogiornale@gmail.com con le informazioni, il prezzo, i contatti, varie foto e una piccola decrizione.

Kaleidoscopio Giornale - Agosto 2011  

Il mensile dei giovani lucani

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you