Issuu on Google+

Our Sponsors

Racing with passion... WIDE FORMAT PRINTING

Thank you for your support SquadraCorse Politecnico di Torino Via Nizza, 230 10126 Torino Piemonte Italia www.squadracorse-polito.com


La Storia delle macchine SC

La Storia della SquadraCorse Politecnico di Torino La SquadraCorse nasce nel 2005 dall'iniziativa di dieci studenti di ingegneria dell'autoveicolo, accomunati dalla passione per le competizioni automobilistiche ed in particolare dal progettare e costruire un prototipo di vettura da competizione.

Motore Guzzi v2 Telaio in acciaio – alluminio Carozzeria in vetroresina

Nasce da questa idea la prima SC: livrea di colore rosso "corsa", in omaggio alla storia automobilistica del nostro Paese come le grandi case Alfa Romeo, Ferrari e Maserati, e sul musetto il numero 46, per omaggiare l'idolo di celluloide Cole Trickle, interpretato da Tom Cruise, e protagonista del film "Days of thunder" (Giorni di tuono), pellicola di Tony Scott, particolarmente amata dai ragazzi del team. L'esordio avviene oltremanica a Leicester, Inghliterra, per la Formula Student UK, mentre la stagione si chiude sul circuito di Balocco, con la vittoria del premio Tiberina Group per il miglior telaio, in occasione dela Formula SAE Italy. L'entusiasmo si propaga e nella stagione successiva il team si arricchisce di nuovi elementi, e schiera al via dei due appuntamenti di Leicester e Balocco una vettura completamente nuova, dalla colorazione verde militare, dovuta alla carrozzeria in kevlar non verniciato. Le prestazioni sono ancora lontane da quelle dei top team ma contribuiscono ad accrescere l’esperienza dei ragazzi e la fiducia intorno al team.

Motore Honda CBR 600F Telaio tubolare Carozzeria in Kevlar

Il primo segnale è la decisione di partecipare nel 2007 anche all'evento tedesco, la Formula Student Germany, che si corre sullo storico circuito di Hockenheim, in aggiunta a quello inglese, che per l'occasione si corre a Silverstone, e quello italiano, anch'esso spostato da Balocco a Fiorano, sul circuito di casa Ferrari. Profumo di storia dunque sotto le ruote della SC07 che, in colorazione nera, con musetto rosso, mette il primo importante mattoncino nella giovane storia della SquadraCorse. E' la gara di casa a battezzare sul podio i ragazi del team; secondo posto nella Formula SAE Italy. Un trinfo e una gioia enormi che ripagano dei sacrifici e del lavoro di tre lunghi anni, e motivano ulteriormente il gruppo. Si comincia così la stagione 2008 con il proposito dichiarato di vittoria. La SC08 ha però una gestazione lunga e travagliata ed arriva alla prima prova in terra inglese con pochi tests all'attivo. Silverstone non perdona, e la classifica vede la SquadraCorse lontana dalle posizioni di vertice e lontanissima dai propositi iniziali. Bastano sole tre settimane per vedere sfrecciare la rossa numero 46 tra i coni del HockenheimRing con un passo degno delle primissime posizioni. Anche stavolta però i sogni di vittoria vanno letteralmente in fumo, dopo l'esplosione del motore, causa rottura di una biella durante la prova finale della Domenica.

Motore Honda CBR 600RR BOX posteriore in alluminio Attacco ruote monodado

L'occasione per il pronto riscatto si presenta a fine Settembre in occasione della Formula Sae Italy, a Fiorano. Il numero sul musetto stavolta è il numero 2, come impone il regolamento SAE, avendo conseguito il secondo posto l'anno precedente, che verrà splendidamente bissato dalla SC08. Una gara perfetta che ha visto la SquadraCorse combattiva durante tutta la tre giorni di gare, e costretta ad arrendersi solo ai ragazzi del Rennteam di Stoccarda. A coronamento del secondo posto assoluto arriva anche il premio Tiberina per il miglior telaio, a testimonianza di come la SC08 sia il connubio perfetto tra velocità ed eleganza. Chiamata quindi a raccogliere la scomoda eredità del prototipo 2008 di cui ne è progettualmente l’evoluzione, la SC09 racchiude tutta la voglia di successo maturata in cinque anni di SquadraCorse. Bellissima nella sua livrea in carbonio a vista con richiami al tradizionale rosso SC, esordisce in gara il 5 Agosto presso il circuito di Hockenheim in occasione della Formula Student Germany.

Carter Secco Cambio al Volante Cerchi in magnesio

La competizione conta di un parco partenti di assoluto valore, con tutti i migliori team del mondo, tra i quali spiccano i ragazzi australiani dell’UWA, primi nel ranking mondiale, i ragazzi di Toronto vincitori in passato di tre edizione della Formula Student UK; ci sono ovviamente i padroni di casa di Stoccarda, freschi vincitori in Inghilterra, a cui una catena andata distrutta a 100 metri dalla linea del traguardo ha tolto il successo nel 2008. Successo andato ai ragazzi di Delft, che quest’anno si vedono però costretti a saldare il proprio debito con la fortuna. Tocca a loro infatti vedere infranti i sogni di doppietta a pochi metri dal traguardo, regalando il successo proprio ai rivali del Rennteam di Stoccarda. Pari e patta, con la sfortuna equamente ripartita insomma. Quella stessa sfortuna che non pare abbandonare le spedizioni in terra teutonica della SquadraCorse. E’ ancora una volta la gara di endurance a far calare il sipario sull’avventura SC. Stavolta è il regolatore di tensione a creare i maggiori problemi, non consentendo alla vettura di ripartire al momento del cambio pilota.

Telemetria Bidirezionale Carozzeria in carbonio Cambio elletro-attuato

Cambio sequenziale Telemetria Wireless Electronic Limited Slip Differential

Il riscatto avviene in parte durante la gara di casa, corsa tra il 4 e 7 Settembre sul circuito Riccardo Paletti di Varano de Melegari, in provincia di Parma. In una gara serrattissima con i migliori team a giocarsi la vittoria fino all’ultima prova, il team coglie uno splendido quinto posto a pochissimi punti dal podio, che vede ancora una volta, la terza consecutiva in Italia, i ragazzi di Stoccarda salire sul gradino più alto del podio. Pur non riuscendo a confermare i risultati degli anni precedenti, la SC09 ha dimostrato di essere una vettura fortemente competitiva, stabilendo tempi sul giro vicinissimi a quelli dei migliori team.


La Storia delle macchine SC

La Storia della SquadraCorse Politecnico di Torino La SquadraCorse nasce nel 2005 dall'iniziativa di dieci studenti di ingegneria dell'autoveicolo, accomunati dalla passione per le competizioni automobilistiche ed in particolare dal progettare e costruire un prototipo di vettura da competizione.

Motore Guzzi v2 Telaio in acciaio – alluminio Carozzeria in vetroresina

Nasce da questa idea la prima SC: livrea di colore rosso "corsa", in omaggio alla storia automobilistica del nostro Paese come le grandi case Alfa Romeo, Ferrari e Maserati, e sul musetto il numero 46, per omaggiare l'idolo di celluloide Cole Trickle, interpretato da Tom Cruise, e protagonista del film "Days of thunder" (Giorni di tuono), pellicola di Tony Scott, particolarmente amata dai ragazzi del team. L'esordio avviene oltremanica a Leicester, Inghliterra, per la Formula Student UK, mentre la stagione si chiude sul circuito di Balocco, con la vittoria del premio Tiberina Group per il miglior telaio, in occasione dela Formula SAE Italy. L'entusiasmo si propaga e nella stagione successiva il team si arricchisce di nuovi elementi, e schiera al via dei due appuntamenti di Leicester e Balocco una vettura completamente nuova, dalla colorazione verde militare, dovuta alla carrozzeria in kevlar non verniciato. Le prestazioni sono ancora lontane da quelle dei top team ma contribuiscono ad accrescere l’esperienza dei ragazzi e la fiducia intorno al team.

Motore Honda CBR 600F Telaio tubolare Carozzeria in Kevlar

Il primo segnale è la decisione di partecipare nel 2007 anche all'evento tedesco, la Formula Student Germany, che si corre sullo storico circuito di Hockenheim, in aggiunta a quello inglese, che per l'occasione si corre a Silverstone, e quello italiano, anch'esso spostato da Balocco a Fiorano, sul circuito di casa Ferrari. Profumo di storia dunque sotto le ruote della SC07 che, in colorazione nera, con musetto rosso, mette il primo importante mattoncino nella giovane storia della SquadraCorse. E' la gara di casa a battezzare sul podio i ragazi del team; secondo posto nella Formula SAE Italy. Un trinfo e una gioia enormi che ripagano dei sacrifici e del lavoro di tre lunghi anni, e motivano ulteriormente il gruppo. Si comincia così la stagione 2008 con il proposito dichiarato di vittoria. La SC08 ha però una gestazione lunga e travagliata ed arriva alla prima prova in terra inglese con pochi tests all'attivo. Silverstone non perdona, e la classifica vede la SquadraCorse lontana dalle posizioni di vertice e lontanissima dai propositi iniziali. Bastano sole tre settimane per vedere sfrecciare la rossa numero 46 tra i coni del HockenheimRing con un passo degno delle primissime posizioni. Anche stavolta però i sogni di vittoria vanno letteralmente in fumo, dopo l'esplosione del motore, causa rottura di una biella durante la prova finale della Domenica.

Motore Honda CBR 600RR BOX posteriore in alluminio Attacco ruote monodado

L'occasione per il pronto riscatto si presenta a fine Settembre in occasione della Formula Sae Italy, a Fiorano. Il numero sul musetto stavolta è il numero 2, come impone il regolamento SAE, avendo conseguito il secondo posto l'anno precedente, che verrà splendidamente bissato dalla SC08. Una gara perfetta che ha visto la SquadraCorse combattiva durante tutta la tre giorni di gare, e costretta ad arrendersi solo ai ragazzi del Rennteam di Stoccarda. A coronamento del secondo posto assoluto arriva anche il premio Tiberina per il miglior telaio, a testimonianza di come la SC08 sia il connubio perfetto tra velocità ed eleganza. Chiamata quindi a raccogliere la scomoda eredità del prototipo 2008 di cui ne è progettualmente l’evoluzione, la SC09 racchiude tutta la voglia di successo maturata in cinque anni di SquadraCorse. Bellissima nella sua livrea in carbonio a vista con richiami al tradizionale rosso SC, esordisce in gara il 5 Agosto presso il circuito di Hockenheim in occasione della Formula Student Germany.

Carter Secco Cambio al Volante Cerchi in magnesio

La competizione conta di un parco partenti di assoluto valore, con tutti i migliori team del mondo, tra i quali spiccano i ragazzi australiani dell’UWA, primi nel ranking mondiale, i ragazzi di Toronto vincitori in passato di tre edizione della Formula Student UK; ci sono ovviamente i padroni di casa di Stoccarda, freschi vincitori in Inghilterra, a cui una catena andata distrutta a 100 metri dalla linea del traguardo ha tolto il successo nel 2008. Successo andato ai ragazzi di Delft, che quest’anno si vedono però costretti a saldare il proprio debito con la fortuna. Tocca a loro infatti vedere infranti i sogni di doppietta a pochi metri dal traguardo, regalando il successo proprio ai rivali del Rennteam di Stoccarda. Pari e patta, con la sfortuna equamente ripartita insomma. Quella stessa sfortuna che non pare abbandonare le spedizioni in terra teutonica della SquadraCorse. E’ ancora una volta la gara di endurance a far calare il sipario sull’avventura SC. Stavolta è il regolatore di tensione a creare i maggiori problemi, non consentendo alla vettura di ripartire al momento del cambio pilota.

Telemetria Bidirezionale Carozzeria in carbonio Cambio elletro-attuato

Cambio sequenziale Telemetria Wireless Electronic Limited Slip Differential

Il riscatto avviene in parte durante la gara di casa, corsa tra il 4 e 7 Settembre sul circuito Riccardo Paletti di Varano de Melegari, in provincia di Parma. In una gara serrattissima con i migliori team a giocarsi la vittoria fino all’ultima prova, il team coglie uno splendido quinto posto a pochissimi punti dal podio, che vede ancora una volta, la terza consecutiva in Italia, i ragazzi di Stoccarda salire sul gradino più alto del podio. Pur non riuscendo a confermare i risultati degli anni precedenti, la SC09 ha dimostrato di essere una vettura fortemente competitiva, stabilendo tempi sul giro vicinissimi a quelli dei migliori team.


Racing with passion... • 1° TEAM ITALIANO • 5° TEAM EUROPEO • 16° POSTO NELLA WORLD RANKING

The Multidisciplinary and International team Automotive Engineering, Mechanical Engineering, Aerospace engineering, Electronics & Telecomunication Engineerinng, Management, Electrical Engineering, Energetics, Production Engineering, Industrial Design, Architecture

Brazil, Czech Republic, Italy, Poland, Russia, Spain

Composizione della SquadraCorse 2011

www.squadracorse-polito.com


Racing with passion...

Tubular Steel Space Frame Mass 205 kg Engine – Honda CBR 600RR with Dry Sump Power – 93 HP

www.squadracorse-polito.com


Racing with passion... Technical data of SCXX Dimensions

Front

Rear

Overall Length [mm]

2745

Overall Width [mm]

1402

Overall Height [mm]

1058

Wheelbase [mm]

1620

Track [mm]

1210

1180

Weight with 68kg driver [kg]

128

145

Frame

Tubular Space Frame ,4130 Steel Round Tubing OD 25,4, thickness from 2,40,89 to 2,4

Suspension type

Front : Double unequal length A-Arm. Push rodactuated horizontally oriented spring and damper Rear: Double unequal length A-Arm. Push rod actuated horizon tally oriented spring and damper

Wheels &Tires

Front: 7x13 custom made magnesium rims / 7,5x20 Hoosier tires Rear: 7x13 custom made magnesium rims / 7,5x20 Hoosier tires

Engine & Drivetrain Manufacture / Model : 2005 Honda CBR 600 RR Bore [mm]

67

Stroke [mm]

42.5

Cylinders

4

Displacement [cc]

599.4

Compression ratio

13

Throttle body :

Monobarrel throttle body

Fuel type:

Gasoline/E85

Max power design RPM

93HP @13000

Max torque design RPM

70Nm @10000

Min break specific fuel

281 at 56,8 Nm and 7500 rpm

consumption [g/(kWh)] Drive type

415/520 Chain drive

Differential type

Clutch pack limited slip differential

Electronics Driver aids

Traction control, Launch control, Automatic and sequential Gear Shif

Data logging

Custom built data logger, SD card, 52 CAN channels, MATLAB client

Telemetry system

Bidirectional UDP streaming via WLAN, real time built-in software

www.squadracorse-polito.com


Racing with passion... Che cosa e’ FORMULA SAE? La Formula SAE è una competizione riservata agli studenti di facoltà universitarie, organizzata dalla Society of Automotive Engineers, che prevede la progettazione e la produzione di un’auto da corsa, valutata durante una serie di prove in base alle sue qualità di design e di efficienza ingegneristica. La Formula SAE viene istituita nel 1981, con lo scopo di dare agli studenti universitari la possibilità di confrontarsi in un evento che risulti quanto più appetibile e interessante. Ad oggi la competizione si è diffusa in tutto il mondo, con nove eventi annuali ufficiali, tre dei quali negli Stati Uniti, tre in Europa (Regno Unito, Germania e Italia), uno rispettivamente in Brasile, Giappone e Australia, e numerose competizioni non ancora ufficiali, come gli eventi ospitati in Austria, Spagna, Russia, Ungheria, Cina e India. Tutti gli eventi sottostanno a un unico regolamento tecnico e sportivo. L’idea posta alla base della Formula SAE è che un’azienda fittizia ingaggi il team affinché realizzi un prototipo di auto da corsa con determinate caratteristiche, che occupi il segmento di mercato dedicato ai non professionisti delle gare autocross. Ogni team di studenti deve progettare, costruire, testare e promuovere il prototipo, il quale viene valutato in otto tipologie di prove, che spaziano dalle performance pure, al design, alla pubblicizzazione e alla presentazione del veicolo stesso. Ad ogni evento è possibile totalizzare un massimo di 1000 punti; 150 di essi vengono assegnati dalla prova di valutazione del design, 100 dalla prova di analisi dei costi di produzione, 75 dalla presentazione del veicolo, altri 75 dalla prova di accelerazione, 50 punti dallo skipad, 150 dalla prova di autocross, 100 dalla fuel economy e il restanti 300 dall’endurance, la prova più importante di ogni singolo evento. Ogni evento FSAE si compone di quattro giorni di gare, dal Giovedì alla Domenica, in alcuni dei più famosi e importanti circuiti del mondo, come il Michigan International Speedway negli Stati Uniti, l'autodromo di Silverstone in Inghilterra o l'HockenheimRing in Germania

Le Gare 2011 FORMULA STUDENT UK, FORMULA STUDENT GERMANY, FORMULA ATA, FORMULA STUDENT AUSTRIA, FORMULA STUDENT SPAIN

www.squadracorse-polito.com


Our Sponsors

Racing with passion... WIDE FORMAT PRINTING

Thank you for your support SquadraCorse Politecnico di Torino Via Nizza, 230 10126 Torino Piemonte Italia www.squadracorse-polito.com


Cartella Stampa Squadra Corse 2011