Page 1


INDICE INFORMAZIONI PERSONALI

pag. 2

EXPO MILANO 2015

Introduzione Progetto: Padiglione Olanda

pag. 5 pag. 6

L’EX COTONIFICIO OLCESE E V DEPOSITO DI NOVARA Introduzione Progetto: Recupero e trasformazionedell’ex cotonificio Olcese

pag. 19 pag. 20

L’EX COMITEX DI MILANO _ RI-FORMARE MILANO Introduzione Progetto: Proposta per la riqualificazione dell’area

pag. 31 pag. 32


INDIRIZZO: VIA BERTOLAZZI 6 20134 MILANO, ITALIA TELEFONO: EMAIL:

+39 3397716085 GIULIA2.PASTORE@GMAIL.COM

ARCHITECTURE

PORTFOLIO

GIULIA PASTORE


DATI ANAGRAFICI DATA DI NASCITA: 11/07/1991 LUOGO DI NASCITA: SEGRATE (MI), ITALIA CITTADINANZA: ITALIANA

ISTRUZIONE 09/2005-07/2010 “LICEO SCIENTIFICO ALESSANDRO VOLTA”, MILANO, ITALIA 07/2008-07/2009 “WEP” 1 YEAR EXCHANGE PROGRAM, MELBOURNE, AUSTRALIA 10/2010-09/2013 LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE DELL’ARCHITETTURA, POLITECNICO DI MILANO, ITALIA TESI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA DEGLI INVOLUCRI SECONDO I PRINCIPI DI RICHARD ROGERS RELATORE PROF. NASTRI MASSIMILIANO DATA 23/09/2013 VOTO 107/110 pubblicata sulla rivista SERRAMENTI+DESIGN, Anno XXV, n°1, GENNAIO 2014 04/2013-05/2013 WORKSHOP AL NEW YORK INSTITUTE OF THECNOLOGY

TEMA

RED HOOK ARCHITECTURE AND CITY

10/2013-04/2016 LAUREA MAGISTRALE IN ARCHITETTURA, POLITECNICO DI MILANO, ITALIA TESI L’ARCHITETTURA IN VASCA. TIPOLOGIE, MODELLI E STRUMENTI PER GLI SPORT ACQUATICI RELATORE PROF. EMILIO FAROLDI DATA 26/04/2016 VOTO 110/110 con Lode

ESPERIENZE LAVORATIVE 1 GIUGNO - presente COLLABORATORE presso STUDIO DE MUNARI & AVANZA, MILANO 30 MARZO - 30 APRILE 2015 TIROCINANTE presso STUDIO GUIDARINI & SALVADEO, MILANO 08 MARZO - 14 APRILE 2013 TIROCINANTE presso PIUARCH, MILANO 2


27 - 31 AGOSTO 2012 TIROCINANTE presso BATESSMART, MELBOURNE GENNAIO 2012 - presente ISTRUTTRICE DI NUOTO E NUOTO SINCRONIZZATO presso PISCINA DI BARZANO’

CONOSCENZE LINGUISTICHE

ITALIANO MADRELINGUA INGLESE OTTIMO FIRST CERTIFICATE OF ENGLISH _ A

CONOSCENZE INFORMATICHE AUTOCAD, PHOTOSHOP, INDESIGN, PACCHETTO OFFICE, SKETCHUP PRO

CORSI DI FORMAZIONE GENNAIO 2013 DISEGNO DIGITALE AVANZATO, POLITECNICO DI MILANO LUGLIO 2013 BIM_STRUMENTI PER LA MODELLAZIONE ARCHITETTONICA: REVIT/CORSO BASE, POLITECNICO DI MILANO SETTEMBRE 2013 BIM_STRUMENTI PER LA MODELLAZIONE ARCHITETTONICA: REVIT/CORSO AVANZATO, POLITECNICO DI MILANO

ALTRE INFORMAZIONI HOBBIES E INTERESSI: NUOTO AGONISTICO, SCI E SCI DI FONDO, FOTOGRAFIA, VIAGGI QUALIFICHE: BREVETTO DI ALLENATORE NUOTO 1°LIVELLO FIN

BREVETTO DI ISTRUTTORE NUOTO SINCRONIZZATO FIN

BREVETTO ASSISTENTE BAGNANTI FIN

PATENTE: A2 E B 3


EXPO MILANO 2015 _ PADIGLIONE OLANDA

Nell’anno di Expo Milano è stato proposto di affrontare la progettazione architettonica di un padiglione dell’Esposizione Universale in un lotto esistente all’interno del masterplan di Expo. L’obiettivo di un padiglione nazionale realizzato per Expo è quello di presentare al mondo un Paese attraverso le sue eccellenze e le sue particolarità. Per rappresentare l’Olanda si è scelto una delle principali eccellenze per cui il Paese è conosciuto: i tulipani. Partendo dalla suggestione delle strisce colorate che compongono i campi, si è pensato un padiglione composto da una scansione di strisce parallele accostate, che si sviluppano con altezze diverse e varie curvature, andando a creare spazi coperti di altezze differenti, ingressi e percorsi, interni ed esterni, che potessero rispondere alle esigenze spaziali dettate dal programma funzionale e che permettessero di far relazionare il padiglione con le funzioni presenti nei lotti adiacenti anche in funzione di ipotesi formulate sui flussi di visitatori. L’edificio è stato progettato, oltre che dal punto di vista architettonico, anche dal punto di vista strutturale e, per quanto riguarda una porzione ridotta, impiantistico. Lavoro di gruppo con Andrea Gerola e Martina Terragni.

5


14


15


L’EX COTONIFICIO OLCESE E V DEPOSITO DI NOVARA

Il progetto si applica all’insieme delle aree che costituiscono il margine settentrionale del nodo infrastrutturale ferroviario di Novara, nel quartiere Sant’Agabio, esempio di una profonda tradizione industriale capace di esprimere eccellenze produttive e di realizzare manufatti architettonici che oggi rappresentano preziose testimonianze di archeologia industriale, come la sede delle dismesse manifatture Ex Olcese o delle aree del Demanio Militare. Il progetto vuole essere un processo di recupero, trasformazione e valorizzazione che porti alla trasformare queste aree dismesse da elemento di criticità del sistema urbano novarese ad opportunità per la riqualificazione del quartiere Sant’Agabio. Attraverso la definizione di un masterplan unitario per le due aree adiacenti, separate dal Canale Q. Sella, uno dei numerosi canali che identificano quest’area, si è cercato, attraverso l’introduzione di nuove funzioni all’interno di pre-esistenze architettoniche e naturali, di ridefinire il rapporto con il centro storico. Uno dei temi centrali è stato anche il rapporto con l’acqua, essendo questa un elemento altamente caratterizzante dell’area. Il progetto architettonico è stato poi approfondito solamente per l’area dell’Ex Olcese. Lavoro di gruppo con Maria Molinaris

19


L’EX COMITEX DI MILANO _ RI-FORMARE MILANO RI-Formare Milano è un percorso realizzato dal Politecnico di Milano in collaborazione con il Comune di Milano che è volto all’individuazione di aree della città che realmente necessitano di essere riqualificate e trasformate da proporre agli studenti come temi progettuali. L’area Ex-Comitex è un‘area di dimensioni molto ridotte situata nel quartiere residenziale adiacente a Viale Certosa, in prossimità di Piazzale Accursio. Quest’area, così come molte altre all’interno di questo quartiere, è un’area industriale in via di dismissione e di scarsissima qualità architettonica. Il progetto è stato quindi pensato come una trasformazione architettonica che potesse anche restituire l’area agli abitanti del quartiere inserendo funzioni pubbliche, essendo queste assenti all’interno del quartiere, fungendo magari anche da esempio per la trasformazione delle altre aree dismesse nella zona portando cosi ad una riattivazione del quartiere che, essendo solamente residenziale, risulta poco frequentato specialmente durante il giorno. I temi principalmente affrontati in questo lavoro sono stati la relazione con gli edifici esistenti circostanti, specialmente con i fronti ciechi, il rapporto con la strada e con la corte interna e la permeabilità a livello della strada affinchè anche la corte diventasse spazio pubblico.

31


EX-COMIITE RETE DI RIAT

LEGENDA AREA DI PROGETTO_EX COMITEX STRADE RIQUALIFICATE COME SPAZIO DELLO STARE AREE DA RIQUALIFICARE COME SPAZI APERTI INSERITI NEL SISTEMA DELLE STRADE COME SPAZIO DELLO STARE AREE DA RIQUALIFICAZIONE TRAMITE LA COSTRUZIONE DI NUOVI EDIFICI PUBBLICI EDIFICI PUBBLICI ESISTENTI

STRADE CO


EX COME PARTE DI UNA TTIVAZIONE DEL QUARTIERE

OME SPAZIO DELLO STARE

AREE DISMESSE O DI SCARSA QUALITA’ ARCHITETTONICA COME NUOVI SPAZI PUBBLICI

LANDSQUARE_Concorso Nuova Piazza per Caldogno_2A+P_2004

SUPERKILEN_Copenhagen_BIG+Topotek1+Superflex_2012


34


35


36


37


PIANTA PRIMO PIANO +5.20m

38


39


40


41


PROSPETTO NORD

42


43


PROSPETTO SUD

44


PROSPETTO EST

45


46


DETTAGLIO COMPOSIZIONE FACCIATA NORD

MUSEO SAN TELMO_NIETO SOBEJANO

47


Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali�

Portfolio 2016  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you