Page 29

to, inaugurato presso la Casa dell’Architettura a Roma. Il progetto vincitore ha cercato di rintracciare nell’opera di Italo Calvino alcuni dei temi che, in maniera quasi costante, hanno caratterizzato la produzione letteraria dello scrittore. L’intento era di ritrovare le sensazioni suscitate dagli scritti, di percorrere quei luoghi leggeri e immateriali, quei paesaggi della mente tanto sognati, ma nello stesso tempo tanto veri da sembrare conosciuti, fino al punto di appartenerci come esperienza spaziale fisica e mentale: «Quei luoghi visitati nel pensiero ma non ancora scoperti o fondati» (Le città Invisibili), che prendono forma nella mente componendo una tessitura di linee spezzate e oblique, con segmenti che tendono a sporgere fuori dagli angoli, proprio come quella che Calvino diceva essere la forma del mondo. Contemporaneamente queste ragnatele di rapporti intricati cercano una forma, cominciano

a insinuarsi tra gli elementi del giardino, quasi a costituire una grande scatola vuota per accogliere le ombre del mondo, una scatola che contiene tutto e niente, che s’interseca con i percorsi e le traiettorie del visitatore formando circuiti disordinati e sconnessi dove i fanta-

smi dell’uomo contemporaneo vagano alla deriva, una scatola che riporta alla mente quelle città oniriche, leggere come aquiloni, traforate come pizzi, trasparenti come zanzariere, senza spessore, fatte di dritto e rovescio, che si celano e si svelano al ritmo incessante delle molte-

Emiliano Spaziani, immagini della realizzazione del progetto nel giardino dell'Acquario Romano.

TERRITORI

27

Territori 29  

Periodico dell'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Frosinone. ISSN 2284-0540. Magazine of...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you