Page 77

iomimprendo | capitolo 2 La partita Iva ed il regime agevolato per i giovani La Partita IVA è il codice che l’Agenzia delle Entrate ti assegna quando dai inizio ad un’attività autonoma o professionale; è composto da una sequenza di 11 numeri (i primi 7 individuano il contribuente attraverso un numero progressivo, i 3 successivi individuano il codice dell’Ufficio, mentre l’ultimo è un carattere di controllo) che identifica univocamente un soggetto che esercita un’attività rilevante ai fini impositivi. Prima di aprire una Partita Iva è preferibile che ti consulti con un consulente per definire, in relazione all’attività che vuoi intraprendere, il codice più adatto in base alla Classificazione ATECO 2007 delle attività economiche previste dall’ISTAT. Per aprire una partita IVA va compilato il modello di inizio attività (AA9/10) nel quale vengono richiesti i dati anagrafici identificativi del soggetto d’imposta e i dati dell’attività esercitata, poi hai le seguenti scelte: • puoi andare tu stesso presso l’Agenzia delle Entrate di competenza (in base al tuo domicilio fiscale), con la carta d’identità; • puoi affidare la pratica a un intermediario abilitato (commercialista, consulente del lavoro, etc.) che espleti telematicamente le procedure necessarie; • puoi inviare il modello compilato a mezzo servizio postale a qualunque ufficio dell’Agenzia delle Entrate. Sappi che questo modello ti richiede i seguenti dati: data inizio attività (QUADRO A); codice Ateco-attività, luogo di esercizio, regime fiscale (QUADRO B); dati identificativi titolare (QUADRO C); soggetti depositari e luoghi di conservazione scritture contabili (QUADRO F).

76

Opuscolo iomimprendo  

Piccola guida per chi aspira a mettersi in proprio

Advertisement