Page 1

Mensile, numero 5 anno 13 - Poste Italiane SpA - Spedizione in a.p. - DL 353/2003 (conv. In L. 27/02/04 n. 46) art. 1, comma 1, DR CB Torino - 3 euro

La rivista di tutte le famiglie

maggio 2018

esplorare le Grotte

Harry potter dal vivo

rosa o azzurro?

Fumetti da divorare


Mensile, numero 5 anno 13 - Poste Italiane SpA - Spedizione in a.p. - DL 353/2003 (conv. In L. 27/02/04 n. 46) art. 1, comma 1, DR CB Torino - 3 euro

La rivista di tutte le famiglie

maggio 2018

esplorare le Grotte Harry potter dal vivo rosa o azzurro? Fumetti da divorare

Maggio 2018

16

6. La posta 8. Questo piccolo mondo 10. News 12. Sfida 14. Tendenze

B 16. natura Andare per grotte 22. magia Venti anni di Harry Potter 30. viviamo così Crescere vegani

B inserto B 35. identità di genere Rosa o azzurro, ma davvero?

22

35

38

38. festival Il gran ballo dei libri a Torino 42. spazio bebè . La sessualità durante l'allattamento . Quando l'ostetrica è su Facebook 46. soldi e diritti A casa da soli 48. sport Sport per tutti 50. zona verde Benvenuti nello straordinario mondo degli insetti 52. alimentazione Trionfo di fragole

42

44

53. cinema L’isola dei cani 54. tecnologia . Quando il videogioco contagia la famiglia . Leggere con l'app 58. libri . Kiwito e Galita . Libri e selvaggi . Fumetti da divorare B 64. Il sassolino nello stagno 65. Caterina 66. Raffa


Maggio 2018 / Anno 13 - Numero 5 Direttore RESPONSABILE Luisa Tatoni CAPO REDATTORE Elena Brosio Redazione Mario Bettas Valet, Alice Quaglino, Marta Vitale Art director Catia De Bacco grafica Cinzia Pampo, Simona Vaschetto GENERAL MANAGER Giorgio Pulini MARKETING Elena Infantino Silvia Ciraldo Luciana Martellucci Federica Petey Mautino AMMINISTRAZIONE Agnese Gervasi Autorizzazione del Tribunale di Torino n.5969 del 22/4/2006 - Iscrizione al Roc n. 14333 ISSN 1828-9738 Hanno collaborato a questo numero Francesca Aloi, Erica Bertero, Giovanna Brosio, Michele Brosio, Sandra Cangemi, Albino Catarozzo, Silvia De Bernardin, Valentina Dirindin, Khaled Elsadat, Federica Ferraresi, Ugo Finardi, Stefano Frassetto, Francesca Galdini, Silvia Garda, Marina Gellona, Cristina Gentile, Veronica Lo Destro, Giulia Lora, Daniela Lucioli, Virginia Michetti, Elisa Moretti, Monica Naef, Giulia Natale, Simona Obialero, Annalisa Porporato, Daniela Re, Daniela Rosas, Alfonsa Sabatino, Simona Savoldi, Massimiliano Sciullo, Stefania Somarè, Maddalena Tufarulo, Alessandra Turchi, Franco Voglino, Claudio Zatti Illustrazioni e fotografie iStockphoto L’editore è a disposizione per assolvere diritti eventualmente non corrisposti Illustrazione di copertina Nuvolanevicata Ringraziamo per la preziosa collaborazione Alice e Neri Ispirazione Luca Bernardelli Licenza Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.0 Italy

Abbonamenti Un anno di GG Magazine a solo 21,90 euro! L’abbonamento permette di ricevere la rivista a casa tutti i mesi, con articoli, notizie e appuntamenti per tutta la famiglia. L’abbonamento si fa su www.giovanigenitori.it o chiamando lo 011 19468521. IBAN IT56L0760101000000071791446 - Poste Italiane cc postale 71791446 intestato a Espressione srl Redazione Via Vanchiglia 18, 10124 Torino Tel. 011 19913127 - redazione@giovanigenitori.it Ufficio pubblicità marketing@giovanigenitori.it Telefono: 011 19913127 - Fax: 011 19468520 Edizioni Espressione Via Vanchiglia, 18 - 10124 Torino www.espressione.it GG ha scelto una stampa sostenibile e amica dell’ambiente Stampa La Terra Promessa Via E. Fermi, 24 - Novara Testata associata Associazione Nazionale Editoria Periodica Specializzata

Angela

Agnese

Alice e Federica


La posta

Le vostre

lettere

Vuoi scrivere anche tu a GG - Giovani Genitori? Invia una mail a redazione@giovanigenitori.it  Buongiorno, sono un vostro

la nostra festa. Grazie, Alessandro

fedele lettore, abbonato da anni,

Vi aspettiamo al Salone Interna-

papà di uno splendido bambino

Caro Alessandro, la tua è un'idea

zionale del Libro di Torino, dal 10

e rappresentante dei genitori

bellissima! Ci piace così tanto

al 14 maggio. L’accoglienza alle

dell'asilo. Vi contatto per chiedervi

che la estendiamo anche agli altri

famiglie è al Bookstock Village, Pa-

di partecipare alla tradizionale

rappresentanti come te. Se nella

diglione 5. Ci troverete lì, con l’area

lotteria di fine anno scolastico con

lotteria della scuola volete mettere

relax, il baby parking, i passeggini

un vostro gentile e graditissimo con-

in palio un abbonamento a GG, noi

di cortesia e il prestito fasce.

tributo, magari un abbonamento al

ci stiamo! Ne mettiamo cento in

Passate a trovarci!

giornale. Ne sarei davvero contento

offerta, chi li chiede? Vi aspettiamo

www.salonelibro.it

e contribuireste a rendere più bella

su abbonamenti@giovanigenitori.it.

Il Vocabovolto: /ilvoˌkaboˈvɔlto/ di Claudio Zatti Un fantadizionario dell’infanzia e della genitorialità, per guardare con occhi nuovi le parole che ci legano ai figli. Come ogni fantadizionario che si rispetti, mira solo a riflettere (e far riflettere). Bambino anch’io /bambinonˈkio/

Io, ai miei, non ricordo di aver mai risposto male. Non ricordo di aver mai dato fastidio.

Ero anch’io un bambino, ma facevo tutti i compiti, e da

Ho sempre risposto alle telefonate di mamma e non l’ho

solo.

mai lasciata in pensiero.

Non ho mai rotto un vaso. Mai tagliato la scuola.

Ero anch’io un bambino. Ma com’ero? Forse non mi

Ascoltavo sempre la mamma e mi accontentavo di poco.

ricordo bene.

Non ho mai fatto capricci né pasticci e andavo a nanna prima delle nove.

Sinonimi e Contrari: Sei l’unico a comportarti così.

Mai una nota sul diario. Ed ero anche il primo della

Perché non sei come gli altri? Che figura mi hai fatto

classe.

fare!

Ero anch’io un bambino, ma non mi attiravano i coltelli,

Etimologia: Chi non ha un peccato, non ha niente da

il vetro, né le cose pericolose.

raccontare.

Anch’io ero un bambino e non so da chi hai preso.

6 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Segui il viaggio qui catalunya.com

è casa tua


Questo piccolo mondo

Ogni mese il meglio dei giornali di tutto il mondo, a proposito di figli e famiglia

Niente ci prepara ad

apprezzare un figlio

di J. L. Schmidt

Quand’è che il curriculum ha calpestato il nostro amore per la genitorialità? Regno Unito

In Occidente facciamo meno figli e siamo genitori sempre meno soddisfatti. Sulle pagine del Daily Telegraph, la giornalista britannica Cristina Odone, autrice del libro Concentrated Parenting, sostiene una posizione controversa: “Sono

delle donne sono stati celebrati con

quarantenni, una su quattro abbia

stata educata a valorizzare i suc-

enfasi, così come l’aspetto fisico, la

deciso di non avere figli. Né è

cessi professionali e accademici,

bellezza del corpo eternamente gio-

strano che una mamma su quattro

la competizione e l’indipendenza

vane e curato. All’opposto, nessuno

abbia sofferto di depressione post

economica. Poi ho avuto un bam-

ha speso una parola per valorizzare

parto.

bino e sono scivolata in una vita

e mostrare la soddisfazione (e il

Non basta. I valori della maternità

bimbocentrica. Nutrire, lavare, far

piacere) che si prova a “prendersi

sono stati sistematicamente distor-

dormire e coccolare. Ho scoperto

cura”, a crescere e nutrire un figlio,

ti. “Caring and sharing” (prendersi

che niente nella mia crescita mi

all’umiltà necessaria a svolgere con

cura e condividere) è un'etichetta

ha preparato ad apprezzare la

amore questi compiti.

che nel mondo britannico indica

maternità”.

Le qualità legate all’accudimento

una donna poco produttiva e dal

A partire dagli anni Sessanta, i

dei bambini non piacciono. Non

cuore tenero. La pazienza è pre-

successi scolastici e lavorativi

è strano allora che, tra le donne

miata, sì, ma non quanto l’aggres-

8 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Questo piccolo mondo

siva intraprendenza. Anche parole desuete come “sacri-

figlia fossero fatte a casa sotto i Francia

miei occhi. Il mondo è pieno di ri-

ficio” sono interpretate come una

schi. Esagero?”. A questa domanda

mancanza di autostima. David

risponde Carolyn Hax, una delle

Brooks, scrittore statunitense

columnist più lette negli Stati Uniti

autore di bestseller, ha scritto che

sulle pagine del Washington Post.

alcuni valori servono per il curricu-

Il rischio in sé non giustifica

lum, altri per l’elogio. Nella nostra

Tendenze

la stretta sorveglianza. L’unico

cultura i valori da curriculum han-

Plogging: il jogging che aiuta

motivo che può giustificarla è

no schiacciato quelli per l’elogio.

l’ambiente

l’insicurezza del genitore, che

“Sei stata educata - confessa

Vai a correre? Portati un sacchet-

magari deriva da un trauma subito

una mamma - a misurare il tuo

to e un guanto di plastica e fai

da piccolo. In questo caso però, a

successo a partire dal salario che

“plogging”. Lo fanno già in molti,

essere tutelato è il benessere del

ottieni. Come puoi valutare la tua

in Svezia, negli States e qualcuno

genitore, non quello del bambino.

abilità a calmare un neonato? Se i

persino qui. Le Parisien, quotidia-

Quando pensiamo a proteggere i

tuoi genitori aspettano che tu sia

no francese, spiega che la pratica

figli, dobbiamo tenere in consi-

la prima nel tuo campo, come fai

di raccogliere le bottiglie e i piccoli

derazione anche altri rischi non

a renderli fieri dei progressi fatti

oggetti incontrati durante la corsa

meno importanti, come il rischio

con il vasino?”

nasce in Svezia. Il nome deriva

dell’arresto dello sviluppo emotivo,

All’università non si insegna come

dall’unione tra “jogging” e la

la deformazione comportamentale

rimanere sani vicino a un essere

parola svedese “plocka upp" (che

che nasce dalle paure irrazionali,

che dorme, piange e mangia tutto

significa, appunto, raccogliere).

nonché la ricerca insensata di

il giorno. Bisogna rivedere il siste-

Così, mentre la corsa tira su le

rischio tipica degli adulti e adole-

ma educativo - consiglia Cristina

endorfine, tu tiri su la spazzatura e

scenti cresciuti protetti in gabbia

Odone - e creare un clima dove le

aiuti l’ambiente e la comunità.

“come vitelli”.

relazioni personali, la maternità e

Dobbiamo ricordarci che i genitori

la genitorialità siano apprezzate e

non plasmano una cosa su cui

incoraggiate. “Insegnare ai bambi-

stati uniti

hanno il totale controllo. Crescere

ni che il lavoro cambia, la finanzia

i figli non è l’arte della scultura,

fluttua, ma una relazione salda

“È amare, proteggere, insegnare e

può supportare tutto questo”.

infine donare al mondo un essere

La maternità e la paternità sono

umano realizzato, con sue espe-

fasi in cui una persona rallenta il

rienze proprie, fin dalla nascita”.

ritmo e si riscopre, emotivamente,

Advice

Perché la vita è rischio. Ed è

fisicamente e anche intellettual-

Proteggere i figli dalla nostra

meglio una vita piena che una vita

mente. Questi valori meritano un

protezione

imposta arbitrariamente “senza

bel posto nel curriculum.

“Vorrei che tutte le attività di mia

rischi”.

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 9


News

I

Family concert dell'opera lirica

Avvicinare i bambini al canto lirico. Così il Petruzzelli ha prodotto un'opera tutta nuova fatta apposta per i piccoli spettatori. “Il gatto con gli stivali” andrà in scena a maggio al Teatro Politeama di Bari con le musiche del maestro Nicola Scardicchio e un libretto dove, a fianco del gatto delle fiabe, canterà la gattina Berenice. Le iniziative per i piccoli, in particolare i Family concert, stanno ottenendo grande successo. Per la prossima stagione è già stato annunciato un Pinocchio con le musiche di Paolo Arcà e la regia di Valter Pagliaro.

Sempre più tempo con i figli

riore ai 13 anni.

centrazione di pollini è più bassa. E ricordate di cambiare ogni mese

I genitori di oggi trascorrono

i filtri antipolline degli impianti di

quanto facevano le mamme e i

Consigli utili contro l'allergia

papà cinquanta anni fa. Lo dice

Tempo di allergie: i consigli degli

una ricerca pubblicata sul Journal

esperti per evitare i fastidi causati

of Marriage and Family. Curio-

da pollini introducono qualche

Comprare è un gioco da bambini

samente, il tempo trascorso con

nuova idea. Per esempio, è parti-

Ben 3,3 miliardi di euro: a tanto

i bambini è più alto tra i genitori

colarmente utile fare la doccia e

ammonta la spesa degli italiani

istruiti: un dato che ha sorpreso

lavare viso e capelli ogni sera per

per i bambini dai 3 ai 13 anni (6,2

persino i ricercatori, consideran-

evitare, durante il sonno, il con-

milioni in totale). E nel 2017

do che all'innalzamento del titolo

tatto prolungato con gli allergeni

cresce dell’1,3% rispetto all’anno

di studio corrispondono salari

accumulati durante la giornata. Lo

precedente: i consumi salgono

più alti e possibilità di utilizzare

stesso vale per i vestiti e le scarpe,

anche quando la natalità scende. A

babysitter e altro personale di

che vanno cambiati al rientro a

rivelarlo è Doxa, che ha analizzato

assistenza. La ricerca ha coinvolto

casa e lavati frequentemente. Non

la spesa dei genitori. In crescita gli

undici nazioni (tra cui l'Italia) e

aprite le finestre nelle ore centrali

acquisti di libri, soprattutto. Poi gio-

ha analizzato i nuclei familiari

della giornata: meglio al mattino

chi e videogiochi, seguiti da parchi

con almeno un figlio di età infe-

presto o alla sera, quando la con-

di divertimento e tv per ragazzi.

molto più tempo con i figli di

10 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018

condizionamento.


Malta.

Oltre ogni racconto.

Spiagge di sabbia attrezzate, mare cristallino, relax, cultura e tanto divertimento per tutta la famiglia. Un arcipelago nel cuore del Mediterraneo a meno di due ore di volo dall’Italia.

Scopri le offerte su malta-vacanze.it


Sfida

Il regalo per le

maestre

di Elisa Moretti

Manca poco alla fine della scuola e le chat dei genitori sono in fibrillazione: il tormentone del mese è il regalo agli insegnanti, per ringraziarli della cura con cui hanno accudito i nostri bambini per tutto l’anno scolastico. A corto di idee? Ecco qualche suggerimento.

Un ricordo di noi Un’idea carina, soprattutto per l’ulti-

Pensiero sberluccicante

mo anno di un ciclo, sono i regali che

Un piccolo gioiello può essere un

possibilità di scegliere tra diversi tipi

ripercorrono la strada fatta insieme,

regalo di fine anno molto apprezzato.

di esperienze.

come i libri costruiti dai ragazzi - con

No ad anelli, troppo personali, sì

disegni, per i più piccoli, o dediche,

a braccialetti, orecchini e collane,

Cultura in dono

per chi finisce la primaria - gli album

meglio se di artigianato locale.

Molti insegnanti sono anche accaniti

di foto, un video che raccoglie i mo-

per il corpo? Per andare sul sicuro va bene anche un cofanetto regalo con la

lettori: il regalo perfetto per loro può

menti più belli. Possono piacere anche

Prelibatezze

quindi essere un libro o, ancor meglio,

una maglietta o una borsa di stoffa

Non sarà originalissimo, ma è gradito

un buono in libreria. Per gli appas-

personalizzata con le impronte delle

a tutti il regalo che stuzzica il palato:

sionati di teatro o di musica si può

mani, un segnalibro o un ciondolino

vini o liquori, cioccolatini e dolcetti,

pensare al biglietto per uno spettacolo

con i nomi.

un cesto di prodotti tipici del territorio

o un concerto o all’abbonamento per

o equosolidali. L’importante è che

la stagione teatrale estiva.

Pollice verde

l’insegnante non sia a dieta!

Il classicone di fine anno sono le

Materiale per la classe

piantine; ce n’è per tutte le tasche, dal

Un po’ di relax

mazzolino di fiori al bonsai. Che si

Quello dell’insegnante è un lavoro

come arredi per l’aula o per il giar-

tratti di orchidee o piante da esterno,

bellissimo, ma decisamente fatico-

dino, giochi in legno, libri per la biblio-

piante grasse o da foglia, l’importante

so! Perché quindi non ringraziare

teca di classe, materiale per rendere

è valutare bene i gusti della persona

la maestra con un buono per un

più creativo e accattivante il lavoro a

che le riceverà: se non ha il pollice

massaggio rilassante, un ingresso alla

scuola. Un regalo per tutti, oltre che

verde… meglio orientarsi su altro!

spa o una cesta di creme e prodotti

per le maestre!

12 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018

Un regalo utile: qualcosa per la classe


Tendenze Curiosando qua e là per il mondo andiamo alla scoperta del pianeta famiglia

Rainbow magic

Trasformare la magia e le emozioni dell’infanzia in un vestito: è questa la missione e la visione di Lynsi, fondatrice di Pleiades Designs. L’abito arcobaleno è realizzato a mano, in edizione limitata, meraviglioso! www.pleiades-designs.com

I quilt per la primavera Soffici tessuti indiani in 100% cotone per i quilt di Lulu&Nat. Perfetti per la bella stagione, sono double face: da un lato gli arcobaleni, dall’altro il rigatino turchese. www.luluandnat.com

L’ecobiberon Nei toni pastello della

Tunnel multicolore

primavera, i biberon di

Dodici archi in legno di colori

Lifefactory sono in vetro

diversi ricavati da un unico blocco

e silicone naturale. Resi-

di legno: insieme formano un

stenti, ecologici e multi-

arcobaleno, combinati danno luogo

funzionali, si trovano su

a mille forme diverse. Il versatile

www.famideal.it.

gioco dell’azienda tedesca Grimm si trova su www.family-nation.it.

14 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Sulla Costa Azzurra c’è un luogo magico

dove i bambini sono i benvenuti! HOTEL LA D0LCE VITA HOTEL 27, Porte de France 06500 Menton France Tel. +334 89 24 16 46

www.hotel-ladolcevita.com

servizi

mail: info@hotel-ladolcevita.com reservation@hotel-ladolcevita.com

Ristorante Bar Spiaggia

La DolceVita Hotel ideale per tutta la famiglia!

camere vista mare e colline wifi • parcheggio privato terrazza climatizzata miniclub • area giochi scaldabiberon • microonde menu bimbi NUOVA APERTURA DAL 1° MAGGIO


Natura

Andare per grotte Altezze vertiginose, stalattiti e stalagmiti, forme bizzarre, fiumi, rocce e una sorpresa: il mondo sotterraneo è coloratissimo di Marta Vitale

16 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Dimensioni imponenti, pareti a strapiombo, soffitti a spigolo vivo, macigni ciclopici e piccoli anfratti. Organizzare una giornata “underground” per portare i bambini a vedere le grotte sotterranee è tutto tranne che una ordinaria occasione di noia. Le grotte hanno un fascino antico e sono una visita che appassionerà tutta la famiglia, grandi e piccini, adolescenti inclusi. Tra miti e leggende, raccontano verità scientifiche che

e con un buon “grip” perché spesso

Grotte di Borgio Verezzi si trovano in

solo il mondo ipogeo sa conservare.

il percorso è bagnato e potrebbe

Liguria, poco distante da Savona e da

Lasciamo agli speleologi l’esplo-

essere scivoloso. Portatevi sempre

altre famose grotte, quelle di Toirano.

razione delle grandi cavità più

anche una comoda e calda giacchetta

In caso di forti precipitazioni il tor-

impegnative, ma scendiamo ad

a vento: sottoterra la temperatura

rente scompare all’interno del pozzo

ammirare la bellezza naturale delle

è stabile, ma si aggira sui 16 gradi.

e raggiunge i numerosi laghi presenti

grotte turistiche, accessibili a tutti.

Se d’inverno è più calda che fuori,

sul fondo della grotta. In questo

Le passerelle hanno (quasi) sempre

d’estate ci si raffredda!

stupefacente scenario idrogeologico,

una copertura antiscivolo, ci sono

stalattiti eccentriche e drappi sottili come lenzuola sfidano la forza di

(ma bisogna saper camminare, dai

La grotta più colorata d’Italia: Borgio Verezzi

tre anni in su).

Compare, scompare e poi riappare

dal bianco al giallo al rosso.

Unico avviso: indossare sempre

l’acqua del Rio Battorezza in queste

Sono le acque trasparenti dei laghi,

scarpe comode con la suola non liscia

grotte dalle mille sfumature. Le

però, le vere protagoniste, in un

corde o ringhiere di sicurezza e i percorsi sono a misura di bambino

gravità sviluppandosi in tutte le direzioni e in mille sfumature diverse,

Maggio 2018| www.giovanigenitori.it | 17


Natura

Sette gite sotto terra con i bambini, alla scoperta di quello che non si vede in superficie ed è commentato anche in lingua italiana. Sono assolutamente necessarie le scarpe con la suola antiscivolo e una confortevole giacca a vento perché, soprattutto sul trenino, la temperatura si abbassa sui 7 gradi percorso turistico che si snoda per

anche in piena estate.

ottocento metri, tra enormi blocchi

Alla fine della visita si arriva a un

appartenenti alle diverse ere geologi-

acquario che è diventato cuore e sim-

che, a trenta metri di profondità.

bolo di Postumia: qui vivono alcuni

Per i piccoli Indiana Jones ci sono i

esemplari di proteo, il piccolo anfibio

reperti ossei di antiche tigri, macachi

cieco che vive nelle profondità più

e mammuth vissuti tra i 500 mila e

buie e che è diventato l’animal star

i 750 mila anni fa, a testimonianza

delle grotte.

dei diversi periodi glaciali che hanno

Frasassi: tra obelischi, fate e cammelli

caratterizzato gli ultimi due milioni di anni di vita del nostro pianeta. L’itinerario è guidato e la spiegazione

postojnska-jama.eu), passando tra cu-

Nel cuore delle Marche si possono

che viene data è coinvolgente anche

nicoli, curve strette e piccoli sobbalzi.

ammirare le “Cascate del Niagara”,

per i bambini.

Ma il tutto vale la sorpresa, perché

spettacolari colate di calcite pura che

Il biglietto di ingresso prevede sconti

ci si ritrova letteralmente circondati

brillano come diamanti. Si trovano

per le famiglie numerose e per i

da stalattiti e stalagmiti dalle forme

alle Grotte di Frasassi (frasassi.com),

bambini più piccoli.

più strane: ci sono gli spaghetti e i

disposte su otto piani geologici con

www.grottediborgio.it

ghiaccioli, le fette di pancetta e le

laghetti cristallizzati, pozzi e cunicoli.

palle di gelato. Oltre a “Brillante”, la

Le Grotte di Frasassi si trovano non

stalagmite probabilmente più famosa

lontano da Ancona, sono facilmente

al mondo, cinque metri di pura calci-

accessibili con una visita guidata che

te bianca cangiante.

dura quasi due ore, su un percorso

Si sfreccia come sulle montagne

Il tracciato è facile da fare anche con i

di un chilometro e mezzo a 14 °C

russe a Postumia in Slovenia (www.

bambini (è accessibile ai passeggini)

costanti, d’estate come d’inverno.

Postumia: al centro della Terra, sul trenino dei sette nani

18 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Natura

cui sono stati ritrovati cumuli di ossa e che qui veniva per il letargo e per dare alla luce i suoi piccoli. Ma se questo grande animale oggi è estinto, le grotte pullulano di una fauna ricca e rara: oltre cinquanta specie, delle quali più di una non vive in altre parti del mondo. Nomi che imparerete a conoscere, come Diplopode Plectogona Bosseae, Palpigrado strinato e il ragno Troglohyphantes pedemontano. Ogni caverna è un microcosmo a sé, con abitanti esclusivi e non condivisi con altri biotopi.

Le Grotte di Toirano: alla ricerca dell’impronta perduta Ancora in Liguria, tra colate di alabastro e stalattiti e stalagmiti cangianti, si possono ammirare le Grotte di Toirano (toiranogrotte.it) in uno scenario di rocce calcaree e dolomitiche Accanto alle “Cascate del Niagara”

dell’acqua e una sorprendente varietà

mozzafiato.

si distinguono stalattiti e stalagmiti

di stalattiti e stalagmiti alte fino a

Ma non è tutto: impronte di piedi,

secolari dalle forme affascinanti. Il

dieci metri. Questo il paesaggio da

mani, ginocchia (mescolate con quel-

castello della fatina, quello delle stre-

assaporare alle Grotte di Bossea, che

le degli orsi) segnano il passaggio di

ghe, la Spada di Damocle, l’Obelisco,

si trovano in Piemonte, a Frabosa

uomini preistorici che qui venivano

i Cammelli e i Dromedari sono solo

Soprana in provincia di Cuneo (grot-

a compiere riti magici. Insomma, il

una parte di ciò che fantasia e imma-

tadibossea.com).

percorso è un viaggio tra geologia

ginazione riusciranno a mostrarvi.

L’itinerario si sviluppa per circa tre

e paleontologia adatto anche ai

chilometri tra andata e ritorno e la

bambini con una durata di visita di

Le Grotte di Bossea: biodiversità sotterranea

visita dura circa due ore. Nella Sala

70 minuti.

del Tempio troverete lo scheletro

E oltre ai reperti del passato, in

Un canyon scavato nella roccia

dell’Ursus spelaeus, un antenato

questo ambiente ci sono anche forme

dal fiume sotterraneo, il fragore

dell’orso vissuto nel Quaternario, di

di vita: le acque delle grotte sono

Maggio 2018| www.giovanigenitori.it | 19


Natura

(consigliato dai sei anni in su). Per i veri esploratori c’è anche un “percorso avventura” con corde e moschettoni. Diverse le tipologie di biglietto e convenzioni. L’ingresso è gratuito fino ai quattro anni.

Grotte di Castellana: visita anche in notturna Si scende a una profondità media di 70 metri, sotto l’omonima città di Castellana in provincia di Bari, dove si estendono le famose grotte a misura di bimbo (grottedicastellana.it). abitate da un piccolo crostaceo (ge-

Qui, tra profonde vallate e pareti

Comode da visitare perché i percorsi

nere Nyphargus) che non arriva a un

rocciose modellate dall’erosione,

sotterranei non sono scoscesi o trop-

centimetro, senza colore e cieco per

si accede alla grotta camminando

po lunghi (da uno a tre chilometri) e

via della sua evoluzione cavernicola.

su comodi sentieri in cemento che

ci sono sempre le guide appassionate

Durante la visita arriverete davanti a

permettono di passare accanto alle

che si divertono a meravigliare i

grandi formazioni tondeggianti che

stalagmiti vive e brillanti, ai drappeg-

visitatori più piccoli, scatenando la

accenderanno la curiosità dei bambi-

gi d’alabastro, ai laghetti incrostati di

fantasia e mostrando le concrezioni

ni: è l’Antro di Cibele, affascinante e

cristalli.

dalle forme più sorprendenti. Chi

misteriosa dea della fecondità.

Tre gli itinerari: il primo ha un

trova per primo la civetta o la lupa?

andamento pianeggiante ed è quasi

Se i bimbi sono grandicelli, si può

Percorso avventura nel canyon: la Grotta del Vento

ovunque tappezzato da splendide

scegliere la visita notturna: con

concrezioni calcaree, il secondo

casco, bomboletta e illuminazione ad

(per bambini dai quattro anni in su)

acetilene, si riassaporano i percorsi,

“E se provassi io?” È l’agosto del 1898

aggiunge un percorso sul misterioso

i colori, le sensazioni e le emozioni

quando una bimba di appena quattro

fiume sotterraneo che attraversa

vissute dai primi esploratori.

anni, Bettina, si cala per alcuni metri

vasti ambienti dalle rocce levigate.

Assolutamente da programmare in

nel fantastico mondo sotterrano e

Il terzo percorso, della durata di tre

compagnia dei bambini l'itinerario

scopre la Grotta del Vento, al centro

ore, consente la visita completa della

che porta fino alla Grotta Bianca: è la

di una delle zone più pittoresche del

grotta e mantiene il massimo comfort

caverna più splendente del mondo,

Parco Naturale delle Alpi Apuane, in

e la massima sicurezza anche lungo

grazie alla ricchezza e alla lumino-

provincia di Lucca (grottadelvento.

incredibili passaggi sospesi sul vuoto

sità dell’alabastro che rischiara gli

com).

di un abisso che pare senza fondo

ambienti.

20 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Magia

Venti anni di

Harry Potter

Nel 2018 cade un anniversario speciale per la saga del celebre mago inglese: gli appuntamenti dai non mancare per veri Potterhead di Elisa Moretti

Sono passati vent’anni da quel

ai figli. Negli anni l’universo di

capitolo (di cinque) è atteso per

maggio del 1998, quando nelle

Harry Potter si è ulteriormente

novembre.

librerie italiane uscì un libro de-

ampliato, a partire dal sito interat-

Intanto il merchandising prospe-

stinato a cambiare l’immaginario

tivo Pottermore, gestito diretta-

ra: tra tazze, agende, segnalibri,

di molti. “Harry Potter e la pietra

mente da Joanne Rowling, fino ai

magliette, sciarpe delle case di

filosofale”, primo dei sette best-

“pseudobiblia” usciti dalle pagine

Hogwarts, sembra proprio che

seller della scrittrice inglese J. K.

della saga per entrare nella realtà

Harry Potter sia di moda oggi

Rowling, apre la porta a un mondo

attraverso la pubblicazione (per

come vent’anni fa.

fatto di magia che incanta milioni

beneficenza) dei libricini “Ani-

E se nel Regno Unito i festeggia-

di bambini, ragazzi e anche adulti

mali fantastici: dove trovarli”, “Il

menti per l’anniversario della

in tutto il mondo.

Quidditch attraverso i secoli” e “Le

saga sono già cominciati lo scorso

Siamo oggi alla seconda generazio-

fiabe di Beda il Bardo”. Di recente i

anno, con pubblicazioni speciali

ne di Potterhead, gli appassionati

fan che chiedevano un sequel alla

ed eventi a tema, in Italia invece

della saga. Infatti, proprio come

saga sono stati accontentati con

è proprio il 2018 l’anno in cui

Harry, Ron ed Hermione nell’ul-

l’opera teatrale “The Cursed Child”

soffiare le venti candeline in onore

timo capitolo ambientato 19 anni

(attualmente in scena solo a Lon-

di Harry Potter.

dopo, molti ragazzi che hanno

dra e New York) e la conoscenza

E allora armiamoci di bacchetta

cominciato a seguire la saga fin

del mondo magico si sta amplian-

magica e andiamo a vedere quali

dall’inizio oggi sono genitori e

do con il film di “Animali fantastici

sono le principali iniziative da non

hanno trasmesso la loro passione

e dove trovarli”, il cui secondo

perdere.

22 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Magia

Harry Potter: la mostra a Milano

passeggiare tra gli scenari ispirati

Proibita. Si possono anche fare alcu-

ai set dei film, sentirsi studenti di

ne esperienze interattive, come la

Dal 12 maggio al 9 settembre la ma-

Hogwarts, ammirare gli oggetti

visita alla capanna di Hagrid o l’area

gia approda a Milano, con la mostra

di scena e le creature magiche.

del Quiddich in cui lanciare una

“Harry Potter: the exhibition” alla

Insomma, immergersi nel mondo di

Pluffa. E a fine visita non può man-

Fabbrica del Vapore. Si tratta della

Harry Potter, dalla sala comune al

care un giro allo store per tornare a

diciottesima tappa per questa mo-

dormitorio di Grifondoro, dalle aule

casa con una bacchetta nuova o la

stra in cui i fan della saga possono

di Pozioni ed Erbologia alla Foresta

sciarpa della propria casa preferita.

Maggio 2018| www.giovanigenitori.it | 23


Magia

Always Convention a Roma

un biglietto supplementare per avere

L’occasione da non perdere per chi non

minister o grandmaster) i fan posso-

vede l’ora di incontrare gli attori che

no entrare nell’area più esclusiva, la

hanno portato sullo schermo i personag-

Always Hall, e partecipare alle sessioni

gi della saga è la “Always Convention”

Domanda&Risposta, Photo Op, Autografi

che si tiene a Roma il 19 e 20 maggio.

e Party. Per accedere alla Great Hall non

Tra gli ospiti principali, gli attori che

ci sono limiti di età, sono previste attività

hanno interpretato Fred e Ginny

per i bambini e ci sono riduzioni per le

Weasley. All’interno della Great Hall

famiglie. Per entrare nella Always Hall,

ci si può intrattenere tra stand, giochi

invece, è necessario aver compiuto 11

tematici e aree foto, aspettando l’appa-

anni e, fino ai 14 anni, essere accompa-

rizione degli attori sul palco. Pagando

gnati all’ingresso da un adulto.

24 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018

un pass speciale (student, wizard,


Magia

Il quidditch babbano

zione Italiana Quidditch. A partire

Germania, quest’anno tocca all’Italia

Non tutti sanno che anche i babbani,

dai 16 anni per i tornei ufficiali e dai

ospitare le 34 squadre che si dispu-

cioè i non maghi, possono giocare

14 per quelli regionali, i giocato-

teranno la coppa. Dal 27 giugno al

a quidditch, lo sport che nei libri

ri - maschi e femmine insieme - si

2 luglio Firenze si prepara a essere

e nei film viene praticato a cavallo

sfidano tenendo in mano una scopa

proiettata in un mondo fantastico,

di scope volanti e che nella realtà è

fino al momento in cui una delle due

accogliendo negli impianti sportivi

stato codificato nel 2005 adattando

squadre cattura il boccino d’oro.

della città il più grande torneo nella

elementi di altri sport come il rugby,

Diversamente dai libri, dove si svol-

storia di questo sport. Oltre alle

il calcio e il dodgeball.

ge ogni quattro anni, nel mondo dei

partite ufficiali, i tifosi e i fan di tutte

Il movimento italiano del quidditch

babbani la Coppa del Mondo di Quid-

le età potranno assistere a partite

nasce nel dicembre 2011 e a oggi

ditch, che si chiama IQA World Cup,

amichevoli, dimostrazioni di gioco e

conta una ventina di squadre ufficia-

viene disputata ogni due anni dal

a tutta una serie di eventi collaterali

li in tutta Italia, iscritte all’Associa-

2012. Dopo Gran Bretagna, Canada e

per conoscere questo sport.

Maggio 2018| www.giovanigenitori.it | 25


Magia

Videogiochi In quest’anno di festeggiamenti per il ventennale della saga di Harry Potter, c’è un’altra sorpresa per i fan più sfegatati: non uno, ma ben due nuovi videogame a tema. “Harry Potter: Hogwarts Myster”, permette di creare un personaggio e vivere nella scuola di magia di Hogwarts, partecipando attivamente alle lezioni e prendendo decisioni che influenzeranno l’avventura. “Harry Potter: Wizards Unite” è invece un gioco in realtà aumentata per

tore insieme a un team di narratori.

al binario 9 accanto a un negozio a

dispositivi mobili ispirato al celebre

Ricevere la lettera di ammissione,

tema. Chi vuole può farsi fare una

Pokémon Go, che permette di entrare

imparare a lanciare incantesimi,

foto da un fotografo, con sciarpa e

nel magico mondo di Hogwarts

difendersi dalle arti oscure, parteci-

bacchetta. In alcuni orari l’attesa è

camminando nelle strade della vita

pare al Gran Ballo è il sogno di tanti

molto lunga, anche più di mezz’ora.

reale e interagendo con l’ambiente

ragazzi e ragazze; un sogno che può

Seconda tappa il Warner Bros Studio,

circostante.

diventare realtà. Quest’anno la Wi-

il parco tematico dedicato a Harry

zard Academy è alla XIII edizione e

Potter in cui si scoprono tutti i segreti

si svolge dal 5 al 12 agosto. Maggiori

dei film e se ne visitano i luoghi più

informazioni su wizardacademy.it.

memorabili. Il biglietto di ingresso si

L’Antica Accademia delle Arti Magiche Ambrolumio

compra solo online e, purtroppo, non è decisamente economico.

di magia? L’Associazione culturale

Harry Potter nel Regno Unito

no-profit Avventure Magiche, nata

I veri Potterhead si riconoscono in

lante, il modo più sicuro per arrivare

nel 2004 in provincia di Torino,

vacanza. Sono quelli che, andando

a Hogwarts è quello di salire su un

organizza ogni anno, in estate, una

a visitare la Gran Bretagna, cercano

treno. L’Hogwarts Express in realtà si

settimana di immersione totale nel

tutti i luoghi citati nei libri e raffigu-

chiama Jacobite, si trova in Scozia e

mondo magico per giovani appassio-

rati nei film.

parte da Fort William per raggiunge-

nati dai 15 ai 32 anni a Muzzano (BI).

Il viaggio per Hogwarts parte da

re Mallaig attraverso gli spettacolari

I partecipanti vestono i panni degli

Londra, alla Stazione di King’s Cross,

paesaggi delle Highlands. Il viaggio

studenti, smistati nelle Congreghe

dove nei libri è situato il binario 9 e

dura due ore; alcune carrozze sono

della scuola, frequentano le lezioni

3/4. Nella realtà, è possibile fare una

arredate proprio come l’Hogwarts

e vivono avventure magiche, scritte

foto a un carrello pieno di bagagli che

Express e in alcune giornate sono or-

e dirette da un regista e sceneggia-

entra nel muro, collocato di fronte

ganizzati viaggi a tema Harry Potter

Sapevate che in Italia c’è una scuola

26 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018

Se non volete salire su un’auto vo-


Magia

Un mondo di eventi e luoghi in cui andare con i nostri piccoli maghetti e streghette

con tanto di Signora del Carrello che vende le cioccorane. Da non perdere il passaggio sul Glenfinnan Viaduct, il viadotto sopraelevato con gli archi di pietra su cui il treno a vapore corre in curva. Nella realtà non esiste un unico castello che rappresenti la Scuola di Magia e di Stregoneria di Hogwarts dei film, ma le varie scene sono state girate in luoghi diversi. Gran parte dell’esterno deriva dal castello di Alnwick, sulla costa est dell’Inghil-

a Oxford, la Bodleian Library è stata

Bar è infatti il centralissimo pub dove

terra, a pochi chilometri dalla Scozia.

il set di alcune scene ambientate

la Rowling scrisse il primo libro di

L’ingresso, a pagamento, comprende

nell’infermeria e nella sala da ballo.

Harry Potter, ispirata forse da quello

un corso di volo sulla scopa per ap-

Gli appassionati di Pozioni e Difesa

che vedeva fuori dalle vetrine, come

prendisti maghi di ogni età. A Oxford,

contro le Arti Oscure non possono per-

Victoria Street, una via che ricorda

al Christ Church College, si trova

dersi un giro nella fascinosa abbazia

un po’ la magica Diagon Alley. E

invece la Grande Scalinata su cui i

di Lacock dove si cerca il professor

infine, a due passi, nel cimitero di

nuovi allievi di Hogwarts vengono

Piton nella Sacrestia e il professor

Greyfriars, i più coraggiosi possono

accolti e il Grande Salone, che ha

Raptor nella Warming Room.

cercare la tomba di un certo Thomas

ispirato la sala mensa di Hogwarts.

Infine, un vero tour potteriano non

Riddell… quasi come Tom Riddle.

Per accedere è necessario pagare un

può che passare da Edimburgo, dove

Vi dice qualcosa? Se siete veri “Pot-

biglietto di circa 10 sterline. Sempre

tutto è cominciato. L’Elephant House

terhead”, sicuramente sì!

Maggio 2018| www.giovanigenitori.it | 27


Tra le isole più Le Cicladi

Le isole del Golfo di Napoli

re in confortevoli case vacanza e

Foto alloggio GKP001

Foto alloggio IKS464

appartamenti nelle più belle isole

Isola di Paros - Grecia

Ischia - Italia

canza a ritmo di famiglia, in luoghi

Le Cicladi sono tra le isole più

Volete lasciare l’intera famiglia

indimenticabili e affascinanti, ma

incontaminate e belle della Grecia. Vi

a bocca aperta? Scegliete le isole

sempre a misura di bambino.

siete mai tuffati con i vostri bimbi nel

dell’arcipelago campano, e grandi

mare blu cobalto delle isole greche?

e piccini potranno ammirare le

Cosa aspettate? Partite per una

bellezze naturali di Ischia, Procida

È arrivato il momento giusto per prenotare la vostra vacanza estiva e NOVASOL ha scelto per voi cinque destinazioni isolane dove la natura è protagonista e la vostra famiglia potrà vivere innumerevoli possibilità di svago e divertimento, in una natura che renderà la vacanza indimenticabile. Con NOVASOL potrete soggiorna-

europee, organizzare la vostra va-

Vuoi risparmiare?

vacanza a Naxos tra leggenda, natura

e Capri. A Ischia, potrete alternare

Utilizza lo sconto del 10%

e storia, immergetevi nei paesaggi e

snorkeling, osservazione dei fondali

per prenotare con NOVASOL!

nelle spiagge di Andros, o divertitevi

e divertimento sulle spiagge. Le fami-

Vai alla pagina

sulle spiagge di sabbia fine e nei par-

glie più avventurose potranno invece

www.novasol.it/estate18

chi gioco di Paros! Queste sono solo

fare trekking tra crateri, fumarole e

e scoprirai il tuo CODICE SCONTO

alcune delle isole Cicladi che potrete

boschi. A Procida, tra colori, mare e

per la tua prossima prenotazione.

visitare e scoprire con NOVASOL, in

stradine nella natura da percorrere

Approfittane!

un appartamento in stile locale con

anche in bici, potrete vivere un’espe-

vista mare o in una casa vacanze

rienza unica e rilassante. Capri vi

tipica con piscina!

lascerà senza fiato con scenari fanta-

Contattaci per trovare la tua casa vacanze

stici durante un picnic nella natura!

www.novasol.it

I nostri appartamenti e case vacanza

Tel. 041 2516100 – info@novasol.it

sulle isole del Golfo sono perfetti per

Seguici su

vivere queste isole in piena libertà.

28 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


selvagge d’Europa Bornholm

Canarie

Mljet

Foto alloggio I55250

Foto alloggio EGR254

Foto alloggio CDG119

Isola di Bornholm – Danimarca

Gran Canaria – Spagna

Isola di Mljet – Croazia

È l’isola più famosa della Danimarca

State cercando una via di fuga verso

Nella Dalmazia meridionale, c’è una

e la potrete visitare tutta in bicicletta

un caldo tropicale? NOVASOL vi aiute-

piccola isola che farà sentire in para-

insieme ai vostri piccoli! Bornholm

rà a evadere verso le bellissime Isole

diso tutta la vostra famiglia! Meleda,

è la destinazione perfetta per una

Canarie, dove la temperatura media

in croato Mljet, è principalmente

vacanza attiva e completamente nella

dell’acqua durante la stagione estiva

boschiva e la destinazione perfetta

natura! Dalla città principale, Rønne,

è di ben 28 °C! Potrete regalare a tutta

per qualche giorno di riposo immersi

potrete raggiungere le altre cittadine

la famiglia una fantastica vacanza nei

nella tranquillità e nella bellezza della

e ammirare le tipiche rundkirke,

nostri alloggi a El Hierro, Fuerteventu-

natura incontaminata. Alloggiando

le chiese rotonde numerose su

ra, Gran Canaria, La Palma, Lanzarote

nelle case vacanze NOVASOL a

quest’isola. La più grande si trova a

e Tenerife; prendere il sole, immerger-

Meleda, non potrete assolutamente

Østerlars.

si nelle acque dell’Oceano Atlantico

perdervi il particolare più affascinante

Con le nostre case vacanze a Born-

e leccarvi i baffi con le leccornie

di questa destinazione: un’isola in

holm, NOVASOL vi offre alloggi con

della cucina tipica spagnola! E per

un’isola! Sì, perché a Meleda c'è un

sauna e camino, per riscaldarvi du-

aggiungere un po’ di pepe alla vostra

lago nelle cui acque si trovano una

rante la stagione invernale, ma anche

vacanza, potete scegliere un alloggio

piccola isola e il suo monastero Santa

strutture con giardino e terrazza, per

con piscina privata, per un soggiorno

Maria di Meleda. Raggiungere in

godere il sole e giocare all’aria aperta

da re, regine, principini e principessi-

barca il monastero sarà un’esperienza

durante i mesi primaverili ed estivi.

ne nelle isole Canarie!

divertente anche per i più piccoli!


Viviamo cosĂŹ

Crescere

vegani

Vegani dal 2011, Alice e Neri hanno deciso di crescere i loro tre figli senza portare in tavola alcun alimento di origine animale di Elisa Moretti

30 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Viviamo così

“C’è una leggenda di Firenze racconta Alice - che parla di un bambino e di un leone. Era il 1300 e vicino a Palazzo Vecchio, proprio dove ora c’è via dei Leoni, erano state collocate delle gabbie con alcuni leoni vivi. Un giorno, a causa della disattenzione di un guardiano, una gabbia viene lasciata aperta e un leone riesce a uscire portando scompiglio in tutta la città. Arrivato in via della Ninna si trova davanti un bambino di pochi anni: Orlando detto Orlandino. La mamma del piccolo si mette a urlare terrorizzata e la leonessa, che forse aveva un istinto materno, prende il bambino per la collottola e lo posa delicatamente ai piedi della madre. Orlandino, il

come quello fuggito dalla gabbia. E

momenti di vita di quell’animale ci

bambino fortunato, divenne così un

non solo i leoni, ma anche le mucche,

ha toccato nel profondo così tanto

eroe”. Orlando è un nome di buon

le galline, i pesci e tutti gli altri

che ci siamo guardati negli occhi

auspicio e Alice e il marito Neri,

animali. La consapevolezza della

e abbiamo deciso insieme che non

che a Firenze vivono da sempre,

sofferenza degli animali risale per

avremmo più mangiato un animale.

hanno voluto chiamare così il loro

entrambi agli inizi del loro rapporto.

Dopo qualche mese di vegetarianesi-

terzogenito, nato a settembre dello

“Ci siamo conosciuti sul lavoro sette

mo siamo diventati vegani”.

scorso anno. “La cosa divertente è

anni fa - racconta Alice – abbiamo

Al ritorno gli amici e i parenti

che il primogenito, che ha sei anni,

iniziato a vivere insieme dopo pochi

capiscono la scelta e la rispettano.

si chiama Leone - ride Alice -. Dei

mesi e nell’estate del 2011 , durante

“Quando siamo con i miei genitori a

protagonisti della leggenda fioren-

un viaggio negli Stati Uniti, ci siamo

pranzo mangiamo tutti veg e anche

tina manca solo il nostro mezzano,

sposati a Las Vegas. Proprio durante

loro hanno ridotto il consumo di

che invece si chiama Libero”.

quella vacanza, in California, abbia-

carne nella vita di tutti i giorni” dice

mo assistito a una scena che ci ha

Alice. Coi genitori di Neri è ancora

La scelta vegana

scosso profondamente e cambiato le

più semplice: “Erano già vegetariani

A ben vedere, però, anche il nome

vite”. “Eravamo su un pontile - ricor-

da molti anni, sono poi diventati

di Libero non è così estraneo alla

da Neri - quando un pescatore pescò

vegani - racconta Neri - Insomma,

leggenda di Orlandino: Alice e Neri,

una razza e la lasciò cadere accanto

nella mia famiglia aspettavano

i leoni li vorrebbero liberi proprio

a noi. Osservare da vicino gli ultimi

soltanto noi!”.

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 31


Viviamo così

“Per non sbagliare, siamo seguiti da un noto pediatra nutrizionista vegano”

Gravidanza senza carne, svezzamento vegano Durante la prima gravidanza Alice non mangia carne, ma è solo con la nascita di Leone che decide di diventare vegana. “In questo Neri mi ha anticipata, possiamo dire che la scelta di impostare uno svezzamento vegano è partita da lui. Eravamo però solo agli inizi di questo nuovo percorso e avevamo paura di fare degli errori. Per non sbagliare, ci siamo recati da un noto pediatra nutrizionista vegano che ci ha illumi-

abbiamo preso la mano e a un certo

fila liscio come l’olio e ora è arrivato

nato, facendoci capire che l’alimen-

punto abbiamo fatto metà pappine e

il momento dello svezzamento di

tazione vegana non è solo etica, ma

metà autosvezzamento”. Durante la

Orlando, che non è ancora molto inte-

soprattutto sana!”. Comincia così lo

seconda gravidanza Alice è vegana

ressato al cibo: gli piace solo la mela

svezzamento di Leone, tra pappe e

al 100% e quando è il momento dello

grattugiata. “Ma non ne faccio un

brodini, con l’occhio puntato sulla

svezzamento di Libero la famiglia è

problema - racconta Alice - so già che

bilancia per non sbagliare le quan-

ormai esperta e non c’è più bisogno

prima o poi mangerà quello che gli

tità. “In effetti all’inizio eravamo un

di rivolgersi a un nutrizionista per

proporremo. Arrivata al terzo figlio

po’ fissati - ride Alice - e cercavamo

chiarimenti o suggerimenti. Anche

non mi preoccupo più di come bilan-

di calibrare tutto al millimetro. Poi ci

durante la terza gravidanza tutto

ciare il cibo: ormai siamo rodati!”.

32 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Viviamo così

I tre bambini sono tutti in linea con le tabelle di crescita, pur essendo di corporatura diversa l’uno dall’altro. Leone assomiglia alla mamma, longilineo e agile: si arrampica dappertutto senza paura. Libero è la copia - in versione bionda - del babbo quando era piccolo, più massiccio e già molto forte nonostante non abbia ancora quattro anni. Orlando per ora ha due guanciotte paffute e un sorriso che lascia senza parole.

Nessun rimpianto e poche difficoltà

generale abbiamo imparato ad arran-

di andare a scuola e non vuole mai

giarci. Se siamo con i bimbi magari

saltare un giorno: questo mi dà la

Alice e Neri sono contenti della loro

siamo noi che ci informiamo prima,

conferma che abbiamo fatto la scelta

scelta e non rimpiangono i tempi in

chiamando il ristorante per concor-

giusta. La scuola ci piace perché c’è

cui mangiavano alimenti di origine

dare il menù. Abbiamo deciso che ai

molto gioco libero, i bambini stanno

animale. “Non abbiamo nostalgia del

compleanni facciamo un’eccezione

tanto all’aperto anche d’inverno,

cibo a base di carne o pesce - spiega

per la torta e lasciamo che i bambini

le maestre stanno attente ai ritmi

Neri -. Credo che dopo tanti anni i

la mangino anche se non è vegana.

di ogni bambino ed è previsto un

nostri gusti siano cambiati e molte

Comunque ci capitano sempre più

inserimento personalizzato. In un

cose che prima ci piacevano non ci

spesso compleanni dove chi organizza

mondo che va a mille, qui si prova

fanno più gola. Inoltre abbiamo notato

ci fa trovare cose vegane. Addirittura

ad andare più piano e anche per noi

che questo cambiamento di dieta ha

a un pranzo di compleanno era tutto

genitori è bello riuscire a rallentare

portato benefici alla nostra forma

vegano, nonostante il festeggiato e la

un po’. In più è una scuola molto

fisica: non torneremmo indietro per

sua famiglia non lo fossero”.

attenta all’alimentazione, segue la rotazione dei cereali come prevede-

alcun motivo”. Qualche difficoltà in più c’è forse per

La scuola giusta

va Steiner e l’uso di cibi biologici”.

quanto riguarda la vita sociale, ma

Leone frequenta una scuola Waldorf.

Nell’asilo tutti i bambini hanno un

non è mai nulla di troppo complicato.

“L’asilo che abbiamo scelto era già

menu vegetariano: comprende molti

“Gli amici cercano sempre di venirci

nella mia mente quando Leone era

legumi oltre a formaggio o uova due

incontro quando andiamo a cena fuori

piccolino - racconta Alice -. Sono

volte alla settimana, che per Leone

o ci invitano a pranzo - racconta Alice

poi andata a visitarlo e a incontrare

vengono sostituiti con altro. “Non mi

- mentre se dobbiamo mangiare fuori

la maestre e mi è così piaciuto che

ha mai detto di avere dei problemi o

solo noi cinque scegliamo un locale

non ho visitato nessun altro istituto.

di sentirsi isolato per questo motivo

vegano e possibilmente biologico. In

Al mattino Leone si alza contento

- dice Alice -. Anzi, spesso gli altri

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 33


Viviamo così

Il futuro Qualche mese fa, poco dopo la nascita di Orlando, Alice e Neri hanno voluto far riconoscere il loro matrimonio anche in Italia e il giorno del compleanno di Neri si sono sposati con una cerimonia molto intima a Palazzo Vecchio a Firenze. "Eravamo solo noi cinque - racconta Alice - più i testimoni e poi siamo andati a pranzo in un ristorante, ovviamente vegano. A distanza di tempo, ogni tanto i bambini mi chiedono ‘Ti ricordi mamma quando ci siamo sposati?’ , intendendo tutta la famiglia!". “Alcuni ci criticano dicendoci che imponiamo la nostra filosofia di alimentazione ai bambini - ammette Neri -. Ma cerchiamo sempre di rispondere con un sorriso: ponendosi nel modo giusto con gli altri si evitano inutili bimbi vogliono mangiare come lui

che non è difficile parlare di questi

critiche. Quello che vorremmo dare ai

il tofu affumicato! Anche la maestra

argomenti con un bambino, anzi! Per

nostri figli è un’impronta e un percor-

appoggia la nostra scelta e dopo aver-

loro è naturale non voler mangiare

so che in futuro possano decidere di

ci conosciuti è diventata un’amante

un animale”.

seguire”.

del lievito alimentare da usare sulla

Leone e Libero cominciano a infor-

“Intanto in questa fase di crescita - ag-

pasta al posto del parmigiano”.

marsi sull’alimentazione delle altre

giunge Alice - l’alimentazione vegana

Come si può spiegare la scelta di

persone e per loro è così normale

fa bene al loro corpo: nonostante

un’alimentazione vegana a bambini

essere vegani che non comprendono

quello che possono pensare i detratto-

così piccoli? Risponde Neri: “Ai

il motivo per cui altri hanno deciso di

ri di questa scelta alimentare, Leone,

bimbi abbiamo sempre spiegato la

mangiare diversamente da loro. Per

Libero e Orlando sono bambini vivaci

nostra scelta in modo trasparente e

il momento non hanno mai chiesto di

e con energie infinite!”.

semplice, dicendo che non mangiamo

mangiare alimenti di origine animale

“A noi - conclude Neri - interessa tra-

gli animali. Abbiamo trovato alcuni

e anzi sono loro stessi a chiedere

smettere loro il principio del rispetto

albi illustrati sul tema, che spesso

sempre, quando sono fuori casa, se

verso tutti gli esseri viventi e sono

leggiamo insieme e che i bambini sfo-

gli alimenti che si trovano davanti

sicuro che in qualche modo questo re-

gliano anche da soli. Devo dire però

sono o meno vegani.

sterà anche quando saranno grandi”.

34 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


IdentitĂ di genere

Rosa o azzurro, ma

davvero?

La cultura d'infanzia stereotipata e sessista è un triste primato italiano, dove il mercato fa da padrone di Alfonsa Sabatino

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 35


Identità di genere

risulta davvero difficile immaginare Gianni Rodari che si domanda se i suoi lettori sono maschi o femmine mentre scrive Favole al telefono”.

Rosaceleste è un limite, non una scelta E i genitori cosa devono fare per contrastare questa tendenza? O cosa non devono fare? “Non mi sento di “Allora io sono femmina, Leo è ma-

“Questa fase fisiologica di consapevo-

dare ricette. Una cosa mi pare molto

schio. A scuola gioco con le amiche a

lezza e riconoscimento viene sospinta

saggia: consiglierei ai genitori di

mamma-figlia”. No, non ero preparata,

e cavalcata dal mercato, che da una

mettere sul piatto una serie di possi-

io che ho sempre cercato di fare tanta

ventina di anni ha sdoppiato i prodotti

bilità e lasciare i figli e le figlie liberi

attenzione e dipingere la cameretta di

destinati all'infanzia in rosa e celeste”

e libere di scegliere. Bisogna creare

verde, a comprare le tende arancioni e

(Rosaceleste è anche il nome dell'as-

tante possibilità e opportunità, senza

il lenzuolino giallo. Non ero preparata

sociazione di promozione sociale di

spingere verso una determinata scelta

a questa distinzione binaria: il mondo,

cui Irene Biemmi è presidente, NdA).

o preferenza, sapendo bene che non

dai tre anni, si dipinge di rosa o di

A cosa serve questo sdoppiamento?

esistono giochi e comportamenti che

azzurro. Pensavo fossero ricordi del

Il motivo è un maggior guadagno, al

non vanno bene. Non esistono (o non

passato, invece eccoli qui. Ancora,

punto che per i neonati questa distin-

dovrebbero esistere) etichette su cosa

ancora e ancora.

zione non esiste così tanto, lasciando

possono o devono fare un maschio o

i giochi non connotati e gli approcci

una femmina. La cultura ‘Rosaceleste’

Maschietto e femminuccia, si vende il doppio

neutri rispetto all'appartenenza di

è discriminante, ma anche limitante

genere.

per i figli”.

Il mercato, dunque, è complice della

Limitante, perché se i bambini ven-

“Intorno ai tre anni i bambini e le

cultura infantile stereotipata e sessista

gono condizionati nella scelta di un

bambine prendono consapevolezza

che purtroppo in Italia è particolar-

solo tipo di gioco, se imponiamo loro

della propria sessualità, una caratte-

mente forte, al punto che il nostro

il monocolore rosa, automaticamente

ristica innata che definisce l'identità

paese è considerato tra i più arretrati

li obblighiamo a perdere tutto il resto,

biologica di ciascuno” spiega Irene

in Europa sui temi della parità. “Il

compreso il loro gusto personale per

Biemmi, mamma, docente dell'Uni-

giocattolo si dipinge dei colori da

qualcosa di diverso e diversamente

versità di Firenze, specializzata in

maschietto o femminuccia, ma anche

colorato.

Pedagogia di genere e Pari oppor-

quando si entra in libreria per com-

“Di solito quando parliamo di discri-

tunità, che tiene da anni incontri di

prare un regalo, la prima domanda è:

minazione lo facciamo dando rilievo

sensibilizzazione nelle scuole contro

per un bambino o una bambina? Una

alla questione femminile; eppure

le discriminazioni e gli stereotipi.

richiesta che trovo abominevole. Mi

questa cultura sessista limita anche

36 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Identità di genere

i maschietti nella costruzione della

Come nasce questa collana? “Direi

astutamente il principe rapito dal

loro identità e della loro progettualità

dall'emergenza! - risponde ridendo

drago, con bimbi che amano la

futura”.

-. L’emergenza di fornire una

danza classica, con Biancaneve che

letteratura per bambini diversa è

scappa dalla casa dei nani perché

Una collana di libri per contrastare gli stereotipi

un'esigenza emersa dall'attualità,

schiavizzata e quasi quasi conviene

dalla cronaca e dal confronto con gli

rischiare di incontrare la strega con

Irene Biemmi è anche curatrice

altri paesi. La collana di Giralangolo

la mela avvelenata. “Questi libri

della collana Sottosopra pubblicata

in questo è stata lungimirante e

sono degli strumenti utili, un prete-

dalla casa editrice EDT Giralangolo,

d'avanguardia”.

sto per mamme, papà e insegnanti

un vasto catalogo di libri illustrati

I libri Sottosopra sono tantissimi,

per affrontare questi temi: la varietà

che tentano di contrastare gli ste-

con protagonisti maschi e femmine,

e il pluralismo di modelli saranno

reotipi, cercando storie lontane dal

con nonne che guidano il trattore

determinanti per vincere la lotta

cliché della principessa che aspetta

mentre il nonno prepara la cro-

contro gli stereotipi e la discrimina-

il suo principe azzurro.

stata, con principesse che salvano

zione”.

che Federico, il secondogenito, bio-

di non adeguarsi, della società

Biancaneve e i 77 nani

logicamente maschio, fin da picco-

contemporanea e delle contraddi-

Davide Calì, Raphaëlle Barbanègre

lissimo ha manifestato il desiderio

zioni. Una deliziosa riflessione, da

(Giralangolo EDT)

e l’esigenza di essere (anche) una

leggere assolutamente.

Biancaneve, per sfuggire alla

Libri senza stereotipi Mio figlio in rosa Camilla Vivian (Manni Editore) Come reagisci quando tuo figlio ti chiede di vestirsi di rosa? Camilla ha tre figli, la sua una è una famiglia “normale”, con la particolarità

bambina. Vuole indossare gonne,

strega malvagia, trova rifugio nella

abiti rosa, preferisce la compagnia

Gabbie di genere

casetta dei 77 nani. In cambio

di amiche femmine, nei giochi si

Irene Biemmi, Silvia Leonelli

dell’ospitalità deve occuparsi

identifica con le fatine.

(Rosenberg&Sellier)

di casa e cucina. Ma il carico di

E Camilla ha deciso di non osta-

Una ricerca sulle storie di giovani

lavoro è troppo e Biancaneve torna

colarlo, di mettersi in ascolto, di

donne e giovani uomini che,

nel bosco alla ricerca della strega

assecondarlo. Perché così Federico

intrappolati nelle gabbie di genere,

cattiva. Una rivisitazione moderna

è più felice. La storia (vera) di Ca-

decidono di prendere decisioni

della favola classica, spassosa per i

milla e Federico, della loro scelta

anticonformiste.

piccoli e utile ai grandi. Dai 5 anni.

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 37


Festival

Il gran ballo dei

libri a Torino

Il Salone Internazionale del Libro è amico delle famiglie: appuntamenti, incontri, laboratori e spazio baby. Non potete mancare!

C’è un momento bellissimo a

ma culturale da tutto il mondo.

si godono uno o più degli appuntamenti del programma del Salone.

Torino. Un momento in cui l’ex

Appuntamento al Bookstock Village

Qui le famiglie trovano anche

di sole e di luce, di candidi palazzi con i portici e di street food, di vie

Il Salone del Libro di Torino si tie-

spettacoli, incontri, laboratori e un

pedonali piene di turisti e di tanta,

ne al Lingotto Fiere da giovedì 10 a

programma di 150 appuntamenti a

tanta cultura.

lunedì 14 maggio 2018 ed è amico

misura di bambino.

Sì, perché in pochi chilometri

dei bambini e dei genitori.

quadrati, in questa nuova Torino

All’ingresso del Bookstock Village,

tiepida e festosa, si aprono le porte

nel Padiglione 5, troverete proprio

Il Salone formato family

della trentunesima edizione del

noi di GG ad accogliervi nell’Area

Il Bookstock Village offre nove la-

Salone Internazionale del Libro,

famiglie, uno spazio protetto in cui

boratori gratuiti, nove spazi in cui

un evento culturale che riunisce

i bambini più piccoli possono esse-

i bambini possono scoprire l’arte,

scrittori, lettori e star del panora-

re accuditi, mentre mamma e papà

la scienza, il digitale, il fumetto

metropoli industriale si riempie

38 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018

tutte le attività da fare insieme:


Festival

e soprattutto ascoltare letture e incontrare gli autori che scrivono per loro. Gli appuntamenti sono davvero tantissimi. I due laboratori dedicati all’immagine ospitano i laboratori d’arte curati dal Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea con attività legate al tema delle visioni del futuro. È nutrito il gruppo di illustratori

giornale tematizzato. Domenica

friendly – del videogioco Assas-

che affolleranno il fine settimana:

14 scuola di disegno aperta alle

sin’s Creed?

dal pittore cino-francese Chen

famiglie.

L’Arena Bookstock ospita grandi

Jiang Hong, autore di splendidi

Anche il Lucca Comics è presen-

nomi: sabato 12 maggio l’illustra-

lavori con inchiostro di china, a

te al Salone, con laboratori nei

tore, scrittore e visual artist Gek

Margherita Loy per un laboratorio

pomeriggi di venerdì, sabato, e

Tessaro presenta in anteprima

sui segreti del pittore fiammingo

domenica e attività speciali da

nazionale il suo nuovo spettacolo

Vermeer, all’autore di albi tedesco

Comix&Games, il più grande fe-

Libero Zoo: un teatro disegnato di

Ole Konnecke.

stival italiano dedicato al fumetto

ombre e di colori, di luci e di magia

Novità di quest’anno è lo spazio di

e al gioco. Per esempio: volete

su animali e creature selvagge.

TopolinoLab, un laboratorio curato

interagire con i robot di Star Wars?

Domenica 13, l’appuntamento è

dalla rivista Topolino, dove i parte-

Fare un viaggio a Lucca in realtà

con Geronimo Stilton, per un in-

cipanti potranno scoprire i segreti

virtuale? Scoprire l’antico Egitto

contro coi suoi giovani lettori e un

del fumetto per realizzare un maxi

con l’ultima versione – children

racconto sui dinosauri ai tempi in

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 39


Festival

cui i topi ancora non erano famosi

insegnanti, si tengono ogni giorno,

Tamborini, Metodo famiglia felice:

giornalisti.

da giovedì 10 maggio, insieme a

quasi un manuale per costruire

E ancora, per la fascia 0-6, un ricco

Maria Teresa Serafini.

una famiglia consapevole, con un

calendario di letture nel Laborato-

Venerdì 11 maggio entra in scena

progetto e una direzione, in dialo-

rio Nati per Leggere: le letture della

la profonda umanità e delicatezza

go con Enrico Galiano.

Pimpa, di Bombetta e i laboratori

di Camilla Vivian e del suo libro

curati dal Dipartimento Educativo

Mio figlio in rosa: un bambino alla

di Cinecittà su un cartone realizza-

ricerca della propria identità e una

Area famiglie e babysitting

to da Leo Lionni per la Rai.

madre che deve trovare il modo

Lo spazio da 3 a 10 anni, curato da

Dal mondo tecnologico, l’editoria

per accompagnarlo.

GG - Giovani Genitori, è un’area re-

digitale e le nuove frontiere della

Sabato 12, alle 18, il fumettista

lax per genitori e bambini in visita

tecnologia si scoprono attraverso i

francese Fabien Toulmé racconta

al Salone, dove sostare in libertà e

droni portati da Xké? Il laboratorio

del suo difficile percorso di accet-

trovare una piccola biblioteca. Qui

della curiosità. La scuola del futuro

tazione della disabilità della figlia,

c’è la possibilità di affidare i picco-

ha una sua sede, l’Aula 2030, uno

in dialogo con Matteo Bussola

li a educatrici professioniste, che

spazio tecnologico con laboratori

(Non è te che aspettavo, si intitola

periodicamente accompagneranno

sui linguaggi della contemporanei-

il libro).

i bimbi ai laboratori organizzati

tà, l’educazione alla sostenibilità,

Domenica 13 la psicologa e

dal Salone.

tanto coding e robotica educativa.

psicoterapeuta Stefania Andreoli

A disposizione di mamma e papà

presenta il suo Papà, fatti sentire,

i servizi gratuiti di passeggino

Genitori, istruzioni per l’uso

in cui racconta la crisi dei padri,

parking, i passeggini di cortesia e

tra la fine del padre padrone e un

il prestito fasce.

Cinque appuntamenti per ragiona-

nuovo modello ancora tutto da

L’area Epson, nello spazio fami-

re su cosa significa essere genitori

scrivere.

glie, permette di portarsi a casa i

oggi, dalla sessualità al mondo, dai

E ancora l’ultimo lavoro della

ricordi della giornata e di intratte-

legami tra padri, madri e figli agli

coppia Alberto Pellai e Barbara

nersi con attività creative.

40 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Festival

La Centrale del Latte di Torino & Nati per Leggere Li troverete sui fianchetti delle confezioni di latte a partire da giugno. I libri per l’infanzia premiati dal progetto “Nati per Leggere” saranno stampati e promossi dalla Centrale del Latte di Torino. Una bella iniziativa per far crescere, virtuosamente, il numero di piccoli lettori. La presentazione del progetto sarà lunedì 14 maggio alle 16.30 all'Arena Bookstock. GG è media partner.

Chi viene al Salone non torna mai a casa a mani vuote. Per i ragazzi residenti in Piemonte che hanno dai 14 ai 17 anni, saranno distribuiti i Buoni da leggere, voucher da 10 euro validi per l’acquisto di libri presso tutte le librerie del Salone e gli stand degli editori che aderiscono all’iniziativa. Per ottenerne uno basta presentarsi presso il punto di distribuzione in Galleria Visitatori con il documento d’identità e il biglietto di ingresso, fino a esaurimento scorte. della Poppata: una piccola oasi

I biglietti e il Buono da Leggere

31° Salone Internazionale del Libro

tranquilla, per quei gesti semplici

L’ingresso al Salone è gratuito per i

di Torino - Da giovedì 10 a lunedì

e indispensabili come allattare,

bambini da 0 a 3 anni, costa 2,5 euro

14 maggio, ore 10 - 20

cambiare un pannolino o lasciare

per i bimbi fino ai sei anni, e 8 euro

Lingotto Fiere

che il bimbo si sgranchisca le

per tutti gli altri bambini e ragazzi,

Via Nizza, 280 - Torino

gambe giù dal passeggino.

fino ai 26 anni.

www.salonelibro.it

Nello Spazio 0/3 si trova L'Angolo

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 41


Spazio bebè

sessualità

La durante l'allattamento C’è un momento in cui gli ormoni remano contro, tra sonno interrotto, svezzamento e scelta dei pannolini di Alfonsa Sabatino

Dopo un figlio parliamo tanto, tantis-

concepito solo per nutrire. Come se

volta aperto il vaso di Pandora, si

simo di bambini, di pannolini, di lat-

fosse di proprietà della piccola, men-

andrebbe avanti a parlarne per ore.

te, di pappe, di vaccini, di sonno. Ma

tre lì sotto… non so. Dal momento

di sesso quando si parla? Mai, quasi

del parto mi sento più inibita, come

mai o molto poco. Eppure è il primo

se fossi chiusa. Non riesco a vivere

La consapevolezza del papà

argomento del “dietro le quinte”, un

benissimo la fisicità di mio marito”.

Al papà, che è anche compagno,

tema molto sentito dalle carissime

marito e amante, le neomamme

gruppo e ci siamo messe a parlare

A volte il problema è il sovraccarico

come se ci fossimo conosciute da

“Per me è proprio una questione di

Soprattutto coccole, di quelle tenere e

sempre.

rimpossessarmi del mio corpo – dice

senza secondi fini! E poca insistenza.

“Mai più avrei pensato di arrivare a

una neomamma -. Ho una bimba di 3

Solitamente gli uomini sono meno

provare così poca attrazione verso il

anni e due gemelle di 1 anno, ne ho

stanchi (non allattano e la notte

mio compagno – ammette una neo-

praticamente una sempre attaccata,

dormono più della neomamma, quasi

mamma appena trentenne – e dire

che sia al seno, alla gamba, al collo.

sempre). Soprattutto sono meno

che è sempre stato un aspetto molto

In quei pochi momenti in cui sono

“sballati di ormoni”. Sono però i

piacevole della nostra relazione. Mi

sola, desidero fortemente restare sola

primi ad accusare la scarsa intimità

sembra di avere la testa concentrata

e non che sia un’altra persona, un

e questo influisce sul loro umore, al

su altro, mi sento fisicamente, emoti-

adulto questa volta, a godere del mio

punto da sentirsi esclusi o estromessi

vamente e col pensiero tutta verso il

corpo! A parte ovviamente la stan-

dalla diade mamma-bambino.

mio bimbo”.

chezza, per cui nei pochi momenti

Pochi sono i casi in cui è il padre a

Le altre mamme annuiscono, solidali

liberi non desidero altro che dormire,

presentare ansia e scarso desiderio

o almeno comprensive. “Dopo il parto

farmi una doccia o leggere un libro”.

sessuale. Conviene parlarne con sere-

la percezione del mio corpo è molto

“Lasciamo stare – conclude la mam-

nità, chiarendo che è solo un periodo

cambiata – interviene una ragazza

ma di tre maschietti -. Mi diverto di

della vita e che le cause dell’allonta-

con la bimba in fascia -. Ora, con

più a sferruzzare davanti a un bel

namento sono soprattutto biologiche

l’allattamento è come se il seno fosse

film!”. Insomma, il tema è caldo. Una

e non emotive.

puerpere. Ne abbiamo incontrato un

42 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018

chiedono solo un po’ di pazienza, tanta comprensione e molte coccole.


Spazio bebè

un rapporto sano”. Nessun senso di colpa, ovviamente, e nessuna insistenza o violenza, ma magari un po’ di sforzo per cercare di ritagliare del tempo a due, un tempo di qualità, qualunque sia la natura.

Lasciate passare otto settimane Quando ci si trova davvero davanti a un problema? “Il tempo che intercorre tra il parto e il ritorno all’attività sessuale è tra le sei e le otto settimane. Si può verificare quella che I papà sono abbastanza consapevoli

e le certezze acquisite. Nella donna

viene definita ‘comorbilità’, ovvero la

del fatto che è solo questione di tem-

si aggiunge il timore di non essere

presenza di più sintomi in contem-

po. O perlomeno lo sperano.

più come prima e di aver subito

poranea come lo scarso desiderio, la

delle modifiche nel proprio schema

secchezza vaginale (dovuta al calo

È una questione di corpo o di testa?

corporeo interno; la percezione della

degli estrogeni), la difficoltà di ecci-

propria scarsa seduttività ed eroticità

tazione e il dolore alla penetrazione.

“Il post parto è sicuramente un mo-

porta un sentimento di inadeguatezza

La coppia con un bimbo appena nato,

mento molto delicato per le coppie,

e aumenta la scarsa fiducia in sé”.

che vive la fase del “nido pieno”, non deve cristallizzarsi. Col passare dei

sia per l’intimità che per la sessua-

mesi si riprende l’intimità e la gioia

counsellor e consulente sessuale.

Sforzarsi o assecondare le non-voglie?

Per le donne è anche una questione

“La sessualità per molte coppie è

solido legame, sia emotivo che fisico,

di corpo, infatti gli estrogeni sono al

associata a un mantenimento di un

della coppia. Nei casi in cui questo

minimo e peggiorano l’umore, men-

buon rapporto espresso nelle piccole

non avvenga è importante chiedere

tre aumenta la prolattina che inibisce

cose: collaborare nelle faccende di

aiuto”.

il desiderio sessuale. Quindi più

casa, per esempio, crea un clima

L’ultima parola viene dalla mamma

l’umore è basso, più la neomamma si

positivo e rende il rapporto di coppia

di due bimbi, il più piccolo di quasi

sente stanca e scompare il desiderio.

più gratificante - continua Alessandra

2 anni: “Ragazze, ve lo devo dire:

Ma è anche una questione di testa,

Mattiola – senza dimenticare di nu-

quando si smette di allattare torna

perché quando nasce un bambino la

trire il proprio rapporto attraverso la

tutto come prima, anzi meglio! Torna

coppia è molto impegnata nella cura

comunicazione e l’ascolto reciproco.

la dimensione e la voglia di coppia,

e concentra tutta l’attenzione sul nuo-

La comunicazione è un elemento

torna il desiderio e il piacere, credete-

vo arrivato, rendendo difficile l’intesa

fondamentale per gettare le basi di

mi!”. E lieto fine fu.

lità – spiega Alessandra Mattiola,

della sessualità e questo mantiene un

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 43


Spazio bebè

ostetrica

Quando l' è su Facebook

Dalla sala parto ai social, per aiutare le mamme ad affrontare la gravidanza e il puerperio: intervista a Sara Notarantonio di Silvia Garda

Su Facebook il tema della maternità, in tutte le sue sfumature, è predominante. Qui è nato il movimento #bastatacere, per portare a galla storie di violenza ostetrica; ma è anche qui che si trovano le pancine, diventate purtroppo oggetto di ironia da parte di molti. In una società in cui spesso attorno alle mamme manca una rete solida di aiuto, il web può diventare un luogo dove confrontarsi e ricevere quel sostegno che in passato arrivava dalla famiglia o dalle amiche. Nel mare magnum di gruppi, pagine e siti, si sta diffondendo una nuova idea di maternità, con le donne molto più informate e consapevoli dei propri diritti. In questa direzione va la pagina, se-

44 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Spazio bebè

guitissima (i followers sono più di

una ostetrica ospedaliera e mi

perché spesso si può incappare in

sessantamila), dell’ostetrica Sara

manca tantissimo vivere le donne

informazioni superficiali, errate,

Notarantonio.

nella loro quotidianità, nel loro

approssimative, quindi poco

Sara è una giovane ostetrica, pri-

ambiente e circondate dalla loro

affidabili. L'altra faccia della me-

ma libera professionista a Milano,

famiglia. Per questo ho scelto di

daglia è la sua facile accessibilità,

ora dipendente presso l’Ospedale

entrare nelle case delle donne così,

la comodità e la rapidità nell'a-

di Savigliano in provincia di

e lo faccio in punta di piedi!”.

vere una risposta o un confronto

Cuneo. È nota anche per aver par-

con altre mamme, senza dover at-

tecipato in televisione al program-

In quale direzione credi che stia

tendere il consulto con il proprio

ma “Ostetriche: quando nasce una

andando il rapporto tra le donne

medico. La rete aiuta la donna

mamma” e per dispensare utili

e la maternità?

a non sentirsi sola, a scoprire e

consigli su siti che trattano il tema

“C’è il mito del multitasking: la

ricevere informazioni, ad avere

non solo della maternità, ma della

società se lo aspetta e le stesse

alternative”.

femminilità in generale.

donne ci credono e si sentono in dovere di fare tante, troppe

Quali sono i tabù da abbattere?

Sara, su Facebook sei famosissi-

cose contemporaneamente! Ci si

“Siamo circondati di tabù: l'infer-

ma, oltre 60 mila mamme e papà

aspetta dalle donne che studino,

tilità e la vergogna nel parlare di

ti seguono, numeri insoliti per

lavorino, siano indipendenti, in

quel corpo che non asseconda il

un’ostetrica, secondo te a cosa è

forma, delle buone madri, mogli,

desiderio di maternità, il sesso

dovuto tutto questo successo?

amanti e confidenti. Ma è difficile

in gravidanza, le tante paure del

“Mi fa un po’ sorridere questa

trovare quel tempo e quello spazio

papà e i pochi canali per confron-

domanda. Credo che sia il ricono-

per mettersi in connessione con

tarsi con queste paure, come se

scersi di molte famiglie nel tipo di

il proprio corpo che cambia e con

un uomo non potesse sentirsi

maternità in cui credo. Ho provato

il bambino. La soluzione sarebbe

coinvolto dalla gravidanza della

a creare online un posto speciale

quella di accettarsi e accettare i

sua compagna, allattare al seno in

per vivere i momenti legati all’es-

propri limiti, perchè essere tutto,

pubblico o il non voler allattare ed

sere donna e all’essere madre, in

sempre, senza lasciare indietro

essere additate come delle cattive

cui è possibile informarsi su come

nulla, è impossibile”.

madri, la depressione post parto

vivere una gravidanza sana, un

quando tutti si aspettano da te la

parto dolce e dare un’accoglienza

Come credi che il web possa

felicità perché hai un bambino. Il

felice del neonato. Un piccolo an-

davvero aiutare le mamme a

mio consiglio è quello di dedicare

golo virtuale basato sull’amore e il

vivere bene gravidanza e post

del tempo a noi stesse e ai bambi-

rispetto della nascita. Voglio dare

parto?

ni: cantiamo per loro, leggiamo per

voce alla femminilità e all’essere

“La rete è piena di forum, pagine

loro, circondiamoci solo di cose

donna, con i tempi lenti e rotondi

e portali, dedicati alle donne in

e persone positive, assaporiamo

che la maternità esalta ma che

gravidanza. Il web purtroppo

la lentezza e torniamo a essere

stride con la società attuale. Sono

porta più rischi che benefici

pazienti”.

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 45


Soldi e diritti

A casa da

soli

In Italia la legge è molto severa in tema di abbandono di minori, ma è così anche in altri paesi europei? di Francesca Galdini

Lo scorso mese è rimbalzato agli

solo nei casi in cui il soggetto venga

E che dire della prassi tipicamente

onori della cronaca l’episodio di un

abbandonato, ma da questo compor-

nordica, che accumuna un po’ tutti

padre denunciato per abbandono

tamento discenda un vero e proprio

paesi dalla Danimarca all’Islanda,

di minore perché aveva lasciato

stato di pericolo.

della “nanna sotto zero”? Chi ha

da solo in casa il figlio di 11 anni

Bisogna sempre esaminare ogni

avuto occasione di visitare una

per una ventina di minuti: giusto

singolo fatto e verificare, ogni volta,

capitale del nord Europa avrà

il tempo di sgranchirsi le gambe

se effettivamente ricorrano le condi-

certamente notato file di passeg-

dopo un ricco pranzo domenicale.

zioni dell’abbandono, così come

gini fuori dai ristoranti, con tanto

Vicenda questa che si inserisce in

descritto dal nostro legislatore.

di bambini ben incappucciati che

un più ampio contesto giudiziale

Certamente viviamo in un paese di

dormono mentre i genitori all'in-

dove un uomo e una donna, geni-

“mammoni”, in cui, per dirne una,

terno mangiano tranquillamente.

tori del bambino “abbandonato”,

un preside è stato condannato per

Ecco: ho difficoltà a credere che

stanno divorziando contendendosi

non aver consegnato un minore

una tal abitudine si diffonda mai in

l’affidamento del figlio e sfruttando

a un adulto all’uscita da scuola

Italia. E anche negli Stati Uniti: nel

ogni accadimento per spuntare la

laddove nel resto d’Europa (soprat-

1997, infatti, una turista danese fu

“vittoria”.

tutto nel nord, ma fanno eccezione

arrestata per abbandono di minore

Ma esattamente, cosa si intende per

Spagna e Grecia) o non esistono

per aver praticato ciò che normal-

abbandono? Il nostro codice penale

leggi che obblighino i genitori a

mente faceva in patria, ovvero per

sanziona con la reclusione da 6

portare a scuola i figli (e ad andare

aver lasciato la figlia in carrozzina

mesi a 5 anni “chiunque abbando-

a riprenderli) oppure (come in Bel-

fuori dal ristorante mentre lei e il

na una persona minore degli anni

gio) esistono leggi che consentono

marito mangiavano all’interno. E

14, ovvero una persona incapace,

ai minori, a partire dai 12 anni, di

a poco è valso spiegare alla polizia

per malattia di mente o di corpo,

andare e tornare da soli.

americana che a casa sua era

per vecchiaia, o per altra causa,

Addirittura, in Germania, esistono

un’usanza normale… In Danimarca

di provvedere a se stessa, e della

leggi che incentivano i minori a es-

non ci sono pericoli per i minori? In

quale abbia la custodia o debba

sere autonomi e indipendenti, pur

Italia (e negli Stati Uniti) la legge

avere cura”.

riconoscendo il dovere dei genitori

è troppo soffocante? Chi può dirlo?

Una sanzione che si applica però

a vigilare sui propri figli.

Paese che vai, legge che trovi.

46 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Sport

Sport per tutti

Lo sport può essere uno strumento di accoglienza e antidiscriminazione: l’esperienza di due associazioni bolognesi di Cristina Gentile

Ping pong per non vedenti, pallavo-

Le formazioni dell’associazione

fisico-atletico e chi no. Come mai

lo in carrozzina, tchoukball, eventi

sportiva sono un inno alle diversità,

un’impostazione così "anarchi-

sportivi antiomofobia. Alla polispor-

un sorprendente mix di ragazzi e

ca”? Paolo Zagatti, presidente di

tiva Bugs di Bologna lo sport piace

ragazze, giovani e meno giovani,

Bugs, risponde con un esempio:

misto e rigorosamente inclusivo.

chi con difficoltà dal punto di vista

“Spesso ci sono limiti fisici che non

48 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Sport

permettono di accedere allo sport.

Abbattere i tabù

za sul campo in modo del tutto

La nostra squadra di tchoukball è

Un’altra esperienza legata alla

volontario e i bambini e le bambine

in serie B e il regolamento prevede

filosofia di “far provare lo sport a

iscritti sono già tredici in pochi

una divisa uguale per tutti. Un

tutti” è quella nata da un’iniziativa

mesi, di varie età. Le iscrizioni

nostro atleta di 16 anni è però

dell’Associazione Italiana Allenato-

sono sempre aperte e per chi non

così alto che non si trova la taglia

ri Calcio (Aiac). “Lo sport aiuta ad

amasse il calcio, è spuntato anche

adatta. Dovremmo forse escludere

abbattere tabù e il calcio in partico-

un canestro.

un ragazzo solo perchè non entra in

lare è un gioco in cui conta la squa-

Il Comune, in supporto al progetto,

una divisa?”.

dra”: Giovanni Grassi, presidente

ha offerto la disponibilità del campo

La missione di Bugs è fare dello

dell’associazione, riassume così le

sportivo. “Al centro Barca abbiamo

sport uno strumento di accoglienza

ragioni alla base delle scuole calcio

la struttura ideale – continua Gras-

e antidiscriminazione, chiarisce

per bambini e ragazzi diversamen-

si – con campi di calcio a 5 anche al

Zagatti, “per dare la possibilità a

te abili. A Bologna e provincia sono

coperto, quindi utilizzabili anche in

tutti di giocare, senza fasce d’età o

già due le scuole affermate e presto

inverno e in grado di ospitare fino a

distinzione per generi”. Ai nastri di

ne partirà una terza a Imola.

venti persone”.

partenza un nuovo progetto, quello

I ragazzi e le ragazze di “Edu In-

Se i ragazzi riescono a giocare in

del sitting volley, o “pallavolo da

Forma(Zione)” si allenano due volte

gruppo si allenano tutti insieme,

seduti”, che, con regole leggermen-

a settimana al centro sportivo Bar-

altrimenti un allenatore si dedica a

te diverse dal volley tradizionale

ca, periferia capolinea d’autobus e

chi non riesce a stare con gli altri,

(come una rete più bassa), vuol

barriera tra gli ordinati caseggiati

come chi soffre di disturbi dello

favorire la pratica sportiva di perso-

del quartiere popolare e gli ultimi

spettro autistico. “Finora la risposta

ne con disabilità motoria. Una sfida

lembi di campagna lungo il fiume

è stata più che positiva” commenta

su più fronti, spiega il presidente

Reno. “Il nostro scopo è dare l’op-

Grassi. “Ci hanno anche invitato a

di Bugs: sul piano della formazio-

portunità di fare attività motoria

qualche manifestazione sportiva,

ne, della diffusione nelle scuole

- spiega Grassi - permettendo di

per cui siamo andati in trasferta

e presso le polisportive. Occorre

provare il calcio anche a chi non vi

e abbiamo giocato in un torneo a

infatti che gli istruttori stessi siano

si è ancora avvicinato per problemi

Cattolica. Sono stati bei momenti,

formati sul lavoro d’inclusione,

legate alle disabilità”. L’ allenatore,

i ragazzi erano visibilmente felici

oltre che sul piano sportivo “perchè

che ha lasciato l’agonismo per de-

di essere là, di andare in campo a

non vogliamo formazioni dedica-

dicarsi al progetto Aiac "Calciando

giocare, e anche i loro genitori”.

te, che rischiano l’autochiusura,

la Disabilità", ha contribuito prima

Convinti dalla bontà del progetto,

ma vogliamo far giocare insieme

all’avvio della squadra di Castel

i manager del Bologna FC hanno

normodotati e disabili. Questa è

San Pietro Terme. “Ci siamo ispirati

deciso di sostenerlo, mettendo a

inclusione: convincere a sedersi

a quanto facevano in altre città. A

disposizione sia il centro sportivo

anche chi non è obbligato, perchè

Bologna mancava, e allora ci siamo

di Casteldebole, dove si allena la

così possono giocare tutti, e il gioco

dati da fare”. Grassi e altri cinque

squadra della serie A, sia finanzian-

è divertente per tutti”.

allenatori assicurano la presen-

do le divise dei giocatori.

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 49


Zona verde

Benvenuti nello straordinario

mondo degli insetti di Daniela Lucioli

Allevare farfalle in casa Per mostrare ai bambini la bellezza del mondo degli insetti e le incredibili metamorfosi che qui avvengono, un'azienda agricola trevigiana, la Smart Bugs, ha lanciato dei kit che permettono di allevare in casa farfalle, scoprendo il ciclo vitale dei bruchi e dei bachi da seta. Un'idea e un progetto semplici ma importanti e dalla valenza educativa: il numero degli insetti volanti, come api, farfalle, lucciole, si è drammaticamente ridotto negli ultimi anni. www.smart-bugs.com

Insettomania Piccoli esploratori delle creature più piccole: con l'aspiratore insetti Terra

Un museo a tutela delle biodiversità

Kids di Haba i bambini

Gli insetti devono essere considerati una risorsa e non un problema. Il

possono catturare gli

loro ciclo vitale è fondamentale per l'ambiente: per sensibilizzare sul

insetti senza ferirli e

tema i bambini si va a Padova in visita a Esapolis, il primo grande inset-

osservarli in tutta calma,

tario italiano. Al suo interno le collezioni storiche si alternano a esposi-

nell'apposito contenito-

zioni temporanee in un percorso espositivo che comprende laboratori

re con la lente, per poi

interattivi dove cimentarsi, ad esempio, nelle tecniche di lavorazione per

lasciarli di nuovo liberi.

la filatura della seta o sperimentare la macchina del tempo per diventare

www.haba.de/it

“insettumani”. www.micromegamondo.com/it

50 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


2018

26 e 27 MAGGIO CHIARI (Bs) PRESSO VILLA MAZZOTTI Viale Mazzini, 39

organizzato da

in collaborazione con

con il patrocinio di

Associazione KAIRÒS

Città di Chiari

Una fiera dedicata alla famiglia, al legame genitori-figli, all’educazione, alla sostenibilità delle pratiche di gestione domestica. Ospiti d’eccezione: ALESSANDRO VOLTA pediatra e neonatologo MARIO VALLE scienziato - ELENA BALSAMO pediatra - GIANFRANCO STACCIOLI pedagogista e segretario nazionale Cemea - ELISA MAZZOLI narratrice e scrittrice - LUISA LOPEZ neuropsichiatra consulente per Neuromusic - PAOLA VENEZIANI insegnante montessoriana - BARBARA WALCHER infermiera pediatrica - BEATRICE CASTELLI naturopata - BARBARA BONCI psicologa psicoterapeuta - MARTA VERSIGLIA pedagogista - PATRIZIA ENZI psicopedagogista e formatrice Opera Nazionale Montessori - DORIANA ALLEGRI pedagogista e formatrice Opera Nazionale Montessori - FABIO LEONE omeopata ELVIRA PADERNO psicologa - ROBERTO PAPETTI mastro giocattolaio

Le iscrizioni per diventare espositori sono ancora aperte! sito: fiera.bambinonaturale.it ingresso libero mail: chiari@bambinonaturale.it


Alimentazione Avete mai provato a preparare una torta davvero bella? Questa torta alle fragole fa la sua figura ma non richiede doti da pasticcere provetto: bastano solo un pizzico di attenzione, un minimo di abilità e il dolce è fatto!

di Caroline Schøning

Trionfo di fragole Ingredienti

Preparazione

Per il Pan di Spagna:

Per prima cosa si prepara il Pan di Spagna: montare le uova con lo zucchero finché

- 3 uova grandi

sono chiare e spumose. Setacciare la farina e il lievito e mescolare delicatamente.

- 120 gr di farina

Imburrare una tortiera da 18 cm oppure foderarla con carta da forno. Cuocere la

- 120 gr di zucchero

torta in forno preriscaldato a 160 °C per circa 40 minuti – controllando se è pronta

- 1/2 bustina di lievito per dolci

inserendo uno stuzzicadenti in centro (deve uscirne pulito). Farla raffreddare prima

Per la crema:

di tagliarla in tre strati il più possibile omogenei – serve un coltello largo e affilato

- 500 gr di fragole

per farlo al meglio. Quindi lavare le fragole e frullarle con lo zucchero. Montare 3

- 250 gr di yogurt intero

ml di panna fresca. Sciogliere la colla di pesce in un dito d’acqua in un pentolino.

- 3 ml di panna fresca

Disporre la base del Pan di Spagna nella tortiera, bagnarla con un po' di fragole frul-

- 5 gr colla di pesce

late e tenere da parte la stessa quantità per bagnare il secondo strato. Frullare lo yo-

- 120 gr di zucchero

gurt insieme alla colla di pesce e al resto delle fragole, mescolare bene e aggiungere

Per la decorazione esterna:

la panna montata delicatamente. Mettere 1/3 della crema sopra la base, disporre il

- 4 ml di panna fresca

secondo strato e finire con quello che resta della crema sopra l'ultima disco di Pan

- 20 gr di zucchero

di Spagna. Lasciar riposare la torta nella tortiera in frigo per un giorno. Quindi to-

- fragole per decorare

gliere la torta dalla tortiera e procedere con la decorazione. Montare la panna fresca restante con 20 gr di zucchero e decorare con fragole o fragoline di bosco.

52 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Cinema

L’isola dei cani

Esce a maggio un nuovo film di Wes Anderson. Adatto anche ai bambini di Mario Bettas Valet

2037, Giappone. A causa di un’epidemia di influenza canina, la città di Megasaki è sull’orlo di una crisi sociale e istituzionale. Un virus ha colpito i cani e tra la popolazione si diffonde il panico. Questa grave e pericolosa situazione, alimentata dalla propaganda, costringe il governo del-

carismatico Capo.

zione alla diffusione della paura, ma

la megalopoli a cercare un rimedio.

Con L’isola dei cani, il pluripremia-

non solo, il film di Anderson si offre

Il sindaco decide così di mettere tutti

to regista Wes Anderson, anche

a molteplici piani di lettura. Il futuro

i cani della città in quarantena: esi-

sceneggiatore e produttore della

distopico che rappresenta può essere

liati sull’isola della spazzatura, una

pellicola, torna al passo uno, tecnica

interpretato come critica alla scarsa

grande area utilizzata come discarica

utilizzata con grande successo già

coscienza ecologica e alla modesta

e colma di rifiuti di ogni genere, gli

nel 2009, in occasione di Fantastic

empatia umana verso gli animali

animali si ritrovano a dover vivere

Mr. Fox. Lo stop motion offre un tipo

(vengono in mente l’uso degli animali

in un luogo inospitale, puzzolente e

di rappresentazione che ben si adatta

come cavie e le mattanze di cani

senza cibo commestibile.

alla poetica di Anderson. Utilizzando

in Ucraina per gli Europei di calcio

Atari Kobayashi, un ragazzino empa-

questa tecnica il regista americano ri-

del 2012) ma anche come analisi

tico e coraggioso, parte alla ricerca

esce a dare il meglio di sé grazie a un

del comportamento umano, spesso

del suo amato cagnolino. Grazie a

controllo assoluto su tutti gli elemen-

irrazionale e sconsiderato, di fronte

un piccolo aereo bimotore che ha

ti che compongono la sua messa in

a emergenze di varia natura, vere o

dirottato riesce ad atterrare sull’isola

scena, sempre controllata e misurata.

presunte.

dei cani. Qui ne conosce alcuni: Rex,

L’amore per il particolare emerge in

Anche se complessa, la pellicola può

King, Duke, Boss e Capo.

ogni sua inquadratura, come la cura

essere apprezzata da un pubblico di

Per sfuggire alla caccia che alcune

dei dettagli e la calcolata prossemica

bambini. La meraviglia e l’incanto

forze speciali gli stanno dando al

attoriale.

delle immagini, la bellezza dei perso-

ragazzino serve l’aiuto dell’agguer-

Metafora delle macchinazioni del

naggi e degli ambienti sono in grado

rito gruppo di superstiti guidati dal

potere, dall’uso distorto dell’informa-

di colpire tutti, grandi e piccoli.

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 53


Tecnologia

videogioco

Quando il contagia la famiglia

Chi pensa che “i videogiochi fanno male” non ha provato Nintendo Labo Nessuno si aspettava che un pezzo di cartone potesse aggiungere qualcosa a un videogioco. Insomma, il cartone è marrone, è statico, è noioso. Tanto di cappello a Nintendo che, contro ogni aspettativa, ha provato a scommettere sul contrario. E ha vinto la scommessa.

Monta, decora e gioca La novità 2018 nel campo dei giochi digitali è di cartone e si chiama Nintendo Labo. Il suo target è composto da bambine e bambini, ma vi assicuriamo che è difficile restare indifferenti, a qualsiasi età, quando vi trovate in mano uno dei

divertenti e facili anche per un

robot). Una canna da pesca (il

“Toy-Con” animati dalla console

bambino.

nostro preferito) o una automobili-

Nintendo Switch.

Una volta costruito il Toy-Con si

na radiocomandata. Combinato con

Per giocare avete bisogno di due

può personalizzare e decorare con

la console, il Toy-Con diventa una

cose: uno dei due kit Nintendo

colori, pennelli e adesivi e giocare

parte integrante del videogioco e

Labo (Kit Assortito o Kit Robot) e

così com'è, ma il plus è collegarlo

sfrutta la tecnologia Nintendo per

la console Nintendo Switch.

alla Nintendo Switch.

realizzare sfide e passatempi che sono, a dir poco, coinvolgenti. Per-

Nel kit si trovano fogli di cartone, fustellati e sagomati, pronti da

Cosa si costruisce?

ché, insomma, nel campo dell’in-

montare seguendo le istruzioni

Un pianoforte, una casetta, uno

trattenimento digitale Nintendo

interattive che guidano nell’as-

zaino con casco da indossare (per

non è seconda a nessuno. E lo

semblaggio. Le istruzioni sono

trasformarsi, sullo schermo, in

dimostra anche qui.

54 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Tecnologia

Cos’è Nintendo Labo È una nuova linea di esperienze interattive basate sul gioco e sulla scoperta, da pochi giorni disponibile in Europa. Venduto in due kit (Kit Assortito e Kit Robot) fornisce tutto il necessario per assemblare modellini in robusto cartone (i Toy-Con) che, combinati con la tecnologia della console Nintendo Switch, trasformano le idee in giochi coinvolgenti e interattivi. Nintendo Labo va oltre la manualità: non solo bambini e ragazzi costruiscono i loro giocattoli di cartone, ma possono usare la console Nintendo Switch come "motore" per renderli vivi, pulsanti e reali. Nintendo Labo è un approccio rivoluzionario al videogioco. Nulla è fermo, l’immaginazione comanda, la fantasia diventa parte attiva dell’esperienza, la creatività è l’ingrediente fondamentale. Inevitabile giocarci tutti insieme.

Un gioco che coinvolge tutti

Dove trovo i Nintendo Labo

Il bello di Nintendo Labo è che l’in-

I kit in vendita sono due: il Kit

tera esperienza è divertente e ap-

Assortito, con cui creare una mac-

passionante per tutta la famiglia.

chinina, una canna da pesca, una

Ai bambini piace, com’è ovvio,

casa, una moto e un pianoforte e il

ma piace anche gli adulti, persino

Kit Robot, con cui creare il proprio

quelli che non sono particolarmen-

robot personale.

te attratti dalla tecnologia.

Entrambi contengono il Garage

Come tutto quel che si può mon-

Toy-Con con cui si può inventare

tare, smontare e far funzionare, il

un videogioco personale e speri-

nostro consiglio è: lasciatevi coin-

mentare le prime azioni di coding.

volgere. Sedetevi intorno al tavolo

C’è poi la parte della personalizza-

assieme ai bambini e cominciate

zione: il Toy-Con è molto “grezzo”,

l’unpackaging. Sarà divertente in-

ma è proprio questo a renderlo

tegrare le competenze con i piccoli

versatile. Le gare di customization

che fanno da guida tecnologica e i

sono già partite e le possibili inven-

grandi che regalano le loro cono-

zioni ci lasceranno a bocca aperta.

scenze da "adulti analogici".

C’è anche un canale Youtube dove la

Quello che resterà nei ricordi di

comunità dei giocatori si confronta e

tutti è che giocare è un “affare di

si supporta. Il videogioco non è mai

famiglia”.

stato così creativo. Brava Nintendo!

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 55


Tecnologia

Leggere con l'app Storie bellissime, storie ben raccontate, ben illustrate e magari anche animate per tablet e cellulari di Giulia Natale

Un grande editore con vocazione digitale, De Agostini, conoscendo l’amore che i bambini hanno per il tablet e il cellulare di mamma e papà, ha pubblicato un’app che contiene i volumi disponibili su carta trasformati in ebook. Giocastorie, questo il nome dell’app, permette di godere della lettura audio del testo, tra suoni e interattività, in due modi distinti. Nel primo caso, voi siete clienti abituali di una libreria e avete acquistato il libro di carta. Per sbloccare l'ebook e accedere alla storia nella sua versione digitale, dovete rispondere a tre domande che trovate sul libro. Se invece siate nativi digitali e la carta neppure volete vederla, potete

altre fiabe della tradizione popolare,

si può ascoltare la storia letta da

scaricare l'app che contiene oltre

ridotte e riscritte, magnificamente

una voce professionale e seguire

venti ebook interattivi e cominciare a

raccontate per immagini da fior di

la lettura grazie all'illuminazione

leggere lì. Potete pagare i libri letti a

illustratori.

progressiva del testo.

consumo oppure optare per una for-

Numerose piccole interazioni gioco-

Due le collane presenti in Giocasto-

mula di abbonamento, godendo del

se regalano ai bambini il piacere di

rie: “Fiabe Preziose“ è pensato per i

ricco catalogo che comprende storie

un coinvolgimento attivo nella storia:

bambini dai 3 anni, mentre “Io leggo

come Raperonzolo, I tre porcellini, Il

gli elementi si spostano, le scene

da solo” ha un testo già pensato

gatto con gli stivali, Cenerentola, la

prendono vita, i dettagli si animano

per i primi lettori, in stampatello,

meno nota Regina delle nevi e molte

e infine (enorme valore aggiunto)

adatto a bambini dai 6 anni.

56 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Tecnologia

Immagini animate e storie poetiche Un altro strepitoso capolavoro di interattività, con musica ed effetti sonori di alto livello, è “Moi, j'attends...” dell'inossidabile coppia artistica Davide Calì e Serge Bloch. Partiamo dal libro di carta, pubblicato da Kite edizioni e acquistabile in libreria nella nostra lingua. Il libro possiede una versione digitale disponibile in francese, inglese e tedesco. Non disdegnate le altre lingue: spostarsi da un linguaggio all'altro può costituire un eccezionale strumento di esercizio linguistico. Il ritmo del libro è dettato da un

bianco lattescente dello sfondo,

cordino rosso che diventa fazzo-

il filo di lana rosso danno colore

letto, cordone ombelicale, liquido

allo stato d’animo, alla danza della

della flebo, bastone, sciarpa. A

vita, tra felicità e difficoltà, tra

volte è filo che unisce, a volte,

fortune e disgrazie, sempre con un

quando si litiga, filo aggroviglia-

sentimento di concreta attesa che

to, poi filo reciso per sempre che

è il senso stesso del vivere.

porta con sé un po’ di dolore e un

Provatelo assieme ai vostri figli.

po’ di dolcezza.

Volete ancora farvi restituire lo

La linea nera delle figure e degli

smartphone o il tablet? Forse no,

oggetti stilizzati in movimento, il

vostro figlio sta leggendo!

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 57


Libri

Kiwito e Galita Avventura street sui superpoteri della frutta di Marta Vitale

Sono forti, generosi e amano i

sul lettone.

a sconfiggere stress, mal di testa e

bambini: Kiwito e Galita sono i

La città è spenta e grigia a causa

addirittura... il Fantasma dell’Inson-

due fruttosi supereroi che aiutano

del boss Cole Sterolo, del Signor

nia. Ve l’avevamo detto, una vera

i bambini (e i loro genitori) a

C.Arie e altri temibili antipaticoni:

mission da supereroi!

combattere i cattivi che di volta in

non ci sono più i colori e regna una

“Le avventure di Kiwito e Galita”

volta si incontrano tra le pagine.

grande tristezza. Riusciranno il

si acquistano sul sito di GG e

Il libro racconta - grazie a papà

kiwi e la mela a unire le forze e a

sostengono la LILT, perché tutto il

Gianluca - e illustra - grazie alle

riportare luce, allegria e salute per

ricavato è devoluto alla Lega Italia-

tavole street di Mrfijodor - le av-

tutti gli abitanti della città, grandi

na per la Lotta contro i Tumori.

venture dell’intrepido kiwi e della

e piccini?

Il progetto è sostenuto da Gullino

deliziosa mela biologica, a fianco

Le armi di Kiwito e Galita (ma

Group, azienda leader nel settore

dei bambini per proteggerli con le

anche dei loro aiutanti che si incon-

della frutta fresca, con una menzio-

loro preziose virtù naturali.

treranno tra le pagine) sono 100%

ne particolare per i suoi deliziosi…

Una favola adatta anche ai più pic-

naturali ma potentissime: vitamine,

Kiwiti!

coli, da leggere a scuola, al parco,

Omega 3, antiossidanti, tutte pronte

www.giovanigenitori.it/shop/libri

58 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Libri

Libri e selvaggi Gli animaletti ci insegnano sempre qualcosa, di bello e utile • Cosa succede

• Bellissimo libro il-

quando nel bosco

lustrato con la storia

arriva un gruppo di

tenera di una mam-

curiosi animali della

ma orsa e del suo cucciolo pelosetto.

savana? Una scatola-gioco per tutta la

Mini recensioni

famiglia, dai 6 anni in su.

NASI NERI

IL RESPIRO DI TUTTI

di Rury Lee

di Sabina Colloredo

illustrazioni di Emanuele Bertossi

Carthusia – 20 euro

Babalibri – 13 euro

Letizia 10 anni “Un’avventura deliziosa ma con un po’ di momenti tristi, per chi ama la natura e gli animali! Grazie a Feo ho capito che l’amore batte sempre la paura e l’angoscia e che bisogna lottare per le persone a cui

racconto in rime

la speranza che questi

con font ad alta

affascinanti animali

leggibilità per

abbiano voglia di

bimbi che si accettano così come sono. L'ELEFANTINA DIMENTICONA

di Giuseppe Festa

di Andrew Newman

Editoriale Scienza – 11,90 euro

illustrazioni di Liesl Bell Terra Nuova – 12,50 euro

• I due papà umani

LUPI di Katherine Rundell

e Letizia Amprimo

dei boschi alpini, con

LUPINELLA

LA RAGAZZA DEI

di Alice Quaglino

• Un simpatico

tornare sulle nostre montagne.

vogliamo bene”.

Rizzoli - 15 euro

• La storia di una lupa

di Esther pensava-

• C'era una volta un mer-

no che fosse una

lo diverso dagli altri; par-

maialina nana... e

lava con tutti gli uccelli

da lì partirono le loro avventure.

e non ne aveva paura,

LA VERA STORIA DI ESTHER

perché li conosceva...

LA SUPER MAIALINA

L'IBIS DI PALMIRA E IL MERLO

di Steve Jenkins, Derek Walter,

RIBELLE

Caprice Crane

di Simone Dini Gandini

illustrazioni di Cori Doerrfeld

illustrazioni di David Pintor

Edizioni Sonda – 13,90 euro

Notes Edizioni – 9,50 euro

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 59


Libri

Fumetti da divorare Leggere un libro, con tè e biscotti: che c'è di meglio? Semplice: divorare un fumetto, con patatine e cioccolato di Luisa Tatoni Prendiamo due fumetti senza età:

giapponesi ha aumentato il volume

Topolino e i Peanuts. Conoscete la

dell’offerta, ma non basta: alcune

differenza? Topolino è fatto di sto-

case editrici hanno dedicato colla-

rie, i Peanuts sono strisce. Questa

ne ai fumetti per ragazzi, al punto

divisione è la prima, principale, a

che persino il Premio Andersen,

caratterizzare il mondo del fumetto

il più prestigioso riconoscimento

ed è tuttora valida. Al punto che le

italiano nel campo della letteratura

storie si sono evolute e trasformate

per l'infanzia, ha iniziato a occu-

in veri e propri romanzi, i graphic

parsene e a riconoscere il valore

novel di cui tanto si sente parlare.

del fumetto come lettura adatta a

L'entrata in scena dei manga

bambini e ragazzi.

Fumetti nell’età della crescita “Come libraia consiglio i fumetti in special modo a quei bambini che non amano leggere 'tanto' - dice Malvina Cagna, anima e cuore dell'attivissima libreria Trebisonda di Torino -. Oppure a chi vuol far loro un regalo. Il fumetto ha il pregio di poter essere letto anche dai ragazzini che, per qualche motivo, in adolescenza smettono di leggere i libri. Spero sempre che in loro, o almeno in alcuni di loro, si desti la voglia di riprendere in mano un romanzo. La voglia di riprendere in mano un romanzo può passare attraverso una forma diversa, il fumetto, che ha ritmi più adatti alla contemporaneità”.

60 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Libri

Storie di donne e uomini da conoscere Messo per iscritto che ancora molti genitori leggono Topolino e i Peanuts, mescolandoli alla saggistica e ad alcune vertigini letterarie, quali sono i consigli per chi vuole cominciare il suo viaggio nel fumetto d’autore dedicato a bambini e ragazzi? “La collana Leggimi! di Sinnos ha almeno due titoli interessantissimi – risponde Malvina Cagna -, il primo ha vinto il premio Andersen e si

massimi con i muscoli, il cuore e il

e Carità, una storia che ricorda le

intitola “Cattive ragazze. Quindici

cervello, da Bartali a Muhammad

atmosfere dei film di Miyazaki. C’è la

storie di donne audaci e creative” di

Ali a Socrates e tanti altri”.

spumeggiante “Viola Giramondo” di

Assia Petricelli e Sergio Riccardi. Lo

Teresa Radice e Stefano Turconi. E se

Mille di Garibaldi c'era anche una

Romanzi per giovani menti

donna, la veneta Antonia Masa-

I TipiTondi della Tunué sono veri

Oz o I figli del Capitano Grant”.

nello, oppure che il giornalismo

romanzi a fumetti, tanto diversi tra

Sulla scia delle Cattive ragazze (e

d'inchiesta è stato inventato dalla

di loro da accontentare tutti. “C’è il

soprattutto delle successive uscite

statunitense Nellie Bly”.

mitico Timothy Top di Gud, il ragaz-

dell’ormai ben noto “Storie della buo-

Il secondo titolo? “Pesi massimi.

zino con i superpoteri che quando

nanotte per bambine ribelli”) è uscito

Storie di sport, razzismi e sfide,

si trasforma urla Karamazov! C’è

da pochissimo “Indomite. Storie di

di Federico Appel: storie di pesi

“L'altra metà della luna” di Rocchi

donne che fanno ciò che vogliono” di

consiglio a chi non sapeva che tra i

piacciono i classici, c’è la trasposizione a fumetti di titoli come Il Mago di

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 61


Libri

Pénélope Bagieu (Bao Publishing). “Anche in questo caso ci troviamo di fronte a quindici coloratissimi ritratti di ragazze e donne determinate. Sempre con Bao è uscito il bizzarro Nimona, molto premiato all'estero, di Noelle Stevenson: la storia di un personaggio malvagio e rancoroso, Ballister, a cui si affianca come aiutante una ragazzina mutante, Nimona, dagli straordinari poteri. E non a caso, il libro è dedicato a tutte le bambine-mostro”.

“Recentissimo è La foresta mille-

il fumettista italiano più noto del

Un libro che ti ha conquistato?

naria di Jiro Taniguchi (Oblomov

momento, nel suo “Un polpo alla

“Roller Girl, di Victoria Jamieson (Il

Edizioni), il testamento incompiuto

Gola”, sa affascinare i giovani lettori

Castoro Editore) è un altro fumetto

dell'autore scomparso lo scorso

raccontando, come una poesia con-

pluripremiato all'estero, divertente e

anno. Lo consiglio perché si rivolge

temporanea, il vissuto infantile di un

articolato come un vero romanzo. La

a bambini e adulti e immagino che

ragazzo di borgata a Roma.

piccola protagonista, Astrid, scopre

insieme possano trovare un finale,

“È proprio su temi difficili e contem-

quasi per caso il roller derby, uno

o tanti finali diversi. I disegni sono

poranei che il fumetto si rivela uno

sport sui pattini simile al rugby. E la

stupendi. La storia del piccolo prota-

strumento privilegiato di divul-

sua vita cambia, tra amicizie vecchie

gonista, che capisce il linguaggio di

gazione. Penso a “Primo Levi” di

e nuove, sfide e delusioni, capelli

animali e vegetali, ne fa da subito un

Matteo Mastragostino e Alessandro

tinti e soprannomi di battaglia”.

classico”.

Ranghiasci (Edizioni Becco Giallo), che inizia con la vera lezione tenuta

Watterson, Taniguchi Fumetti e Gaiman, la trinità imprescindibili

dal grande scrittore alla scuola Rignon di Torino. È strutturato come

Comix sta pubblicando gli albi di

Fumetti come “Maus” di Art Spiegel-

un racconto fatto a giovanissimi stu-

“Calvin and Hobbes” di Bill Watter-

man, che ricostruisce la persecuzione

denti, pur senza celare la tragedia e

son, il piccolo ribelle con una tigre

degli ebrei durante la Seconda Guer-

l'atrocità, come era proprio dello sti-

di peluche per amico: un fumetto (a

ra Mondiale, oppure “Persepolis”

le di questo straordinario narratore.

strisce, questa volta) che non può

di Marjane Satrapi, che affronta gli

Oppure penso a “Etenesh” di Paolo

mancare nella biblioteca di piccoli

orrori di un’altra guerra visti con gli

Castaldi, che racconta il viaggio

lettori e piccole lettrici.

occhi di una ragazzina iraniana, van-

di una giovane etiope, attraverso

Un piccolo classico è “Coraline” di

no assolutamente proposti ai ragazzi,

il deserto, la Libia e il mare, fino

Neil Gaiman, illustrato da Craig Rus-

magari a partire dai 10 o 12 anni.

all’Italia”. Fumetti da leggere, anche

sell, uscito per Nicola Pesce Editore.

Anche un giovane ZeroCalcare,

per noi adulti.

62 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


#3 Ăˆ arrivato il nuovo libro di street art per bambini, illustrato da Mr.Wany e scritto da Luca Indemini

COMPRALO ORA ONLINE! In esclusiva su www.giovanigenitori.it In collaborazione con


Il sassolino nello stagno

Coppa

Ovvero, dal 14 di giugno c'è una nuova versione del mondo di Khaled Elsadat

Per chi è nato dopo il 2010, questo è il vero primo evento mondiale. Un evento pacifico

“Trump fa veramente schifo!”, “Peggio

paesi che sentivamo per la prima vol-

sull’erba avevano la stessa dignità.

di lui c’è solo Putin”. Frasi di Linda

ta, Bulgaria e Bolivia, coloratissime

Appunto, la stessa dignità. I colori

e Mattia, sette e otto anni. Stavamo

bandiere e tifoserie. Di giorno, gio-

della pelle, come quelli delle bandiere,

disegnando il mondo su una carta,

cavamo a indovinare dove si trovano

erano elementi di festa, non di discri-

tastando le loro conoscenze di geogra-

le nazioni sulla mappa. Con qualche

mine.

fia e globalizzazione. Immersi fin da

sorpresa, la Corea del Sud non è

Possiamo snobbare il calcio per i suoi

piccoli nelle tristi notizie del mondo, è

affatto a fianco all’Africa del Sud.

scandali, per le cifre esagerate, per il

facile immaginare la cupa mappa che

Di notte, per il fuso orario, esplodeva

rigore dell’ultimo minuto, le tifoserie

stavano disegnando. Dittatori, terrori-

la festa. Campos, vittorie, sconfitte,

e mille altri motivi. In fondo, soffre le

sti, guerre, profughi, immigrati.

Klinsmann, 3 a 2. Tensione, goal

malattie della nostra civiltà, le stesse

Venticinque anni fa, all’età di Linda

dell’ultimo minuto, Baggio, 3 a 0, duet-

che troviamo in politica, nell’indu-

e Mattia, io e Motaz, mio fratello

ti di samba, Romario e Bebeto, Rashidi

stria, nella finanzia, nel mondo

minore, avevamo disegnato un’altra

Yekini, calci di rigore sparati all’aria,

ecclesiastico e nello spettacolo. Ma

mappa. Ce l’aveva regalata papà, una

lacrime, Baggio ancora. Nomi e nume-

per Linda e Mattia (e per tutti i ragazzi

mappa bianca con solo i contorni dei

ri immortalati sulla nostra carta.

da sei a dieci anni) la Coppa del

continenti. Noi dovevamo riempirla

La cosa che rendeva lo spettacolo

Mondo 2018 potrebbe essere la prima

di colori, disegni e parole. Nonostante

memorabile era però un’altra. Non

manifestazione mondiale dove vedere

fossimo a metà degli anni Novanta, la

era possibile capire, Nigeria - Italia,

il mondo intero, rappresentato da 32

nostra mappa non porta tracce della

chi era il colonizzatore e chi era la

squadre, competere pacificamente,

guerra del Golfo o dei Balcani. Porta

colonia. Svezia - Camerun non diceva

tralasciando, o almeno nascondendo,

nomi, numeri e colori che tradiscono

nulla sul PIL o sulla “ricchezza delle

le differenze di ricchezza, le armi

la speranza e la gioia del nostro mon-

nazioni”. A guardare Colombia - USA

nucleari, i regimi autoritari, il passato

do di allora.

non avresti saputo dire chi era la

coloniale e tutti i veleni del telegior-

Era l’estate del 1994, Coppa del Mon-

superpotenza mondiale e chi il paese

nale.

do USA ’94. Motaz e io, attraverso le

emergente pieno di debiti e problemi

Offriamo ai nostri figli una visione (o

immagini della Rai, incontravamo

strutturali.

un sogno) di un mondo pacifico, ugua-

gente che non avevamo mai visto

Agli occhi di tutti, e soprattutto dei

le, libero. Un mondo migliore, tutto da

prima. C’era il mondo intero. Nomi e

ragazzi, gli uomini che correvano

disegnare su quella mappa bianca.

64 | www.giovanigenitori.it | Maggio 2018


Caterina

Caterina e questi

un arbitro per un litigio. Che può

ragazzini che…

alzarsi presto la domenica (essendo andata a dormire alle nove, la sera prima) e disporre del soggiorno, dell’intero divano, bere un caffè, poi un altro, ascoltando le sue cantanti preferite senza sentirli urlare: mam-

Se vuoi scrivere a Caterina, la mail è: caterina@giovanigenitori.it

ma spegni ‘sta lagna. C’è un modo diverso di stare insieme, vicini, in stanze attigue, ognuno con i propri auricolari, che guai se non si trovano di Marina Gellona

o se vengono sottratti dall’altro. È tutto giusto? È questo crescere?

Non sono più bambini. Quando

Il silenzio in cui s’interessano a

Stanno cercando la propria voce

succede? Come succede? Una volta,

modo loro al mondo, alla musica,

nel mondo, ascoltandone milioni di

tanto tempo fa, Caterina ha letto

alle strategie, alle ricompense, alle

altre, decine di minuti al giorno? O è

questa frase di Anna Pavignano,

formazioni di calciatori. Ma anche il

un modo per non crescere, per stare

scrittrice e sceneggiatrice: “A un cer-

silenzio che si crea, in casa, quando

dentro a limbi virtuali di cui sono

to punto, guardandoli, sai che non li

loro vanno alle prime festicciole del

passivi fruitori? Non siamo affatto

prenderai più in braccio per portarli

sabato sera, alle gite di due giorni o

passivi, è una delle frasi che i figli

dal divano, dove si sono addormen-

s’immergono in bagni e docce che

le dicono più spesso. Siamo attivi

tati, al lettino”. Già. Perché pesano

durano ore, o quando dormono, saba-

e sviluppiamo una visione ampia e

troppo, forse già più di te, almeno

to e domenica, fino a mezzogiorno. È

articolata, dobbiamo stare attenti a

uno dei due. Perché ti addormenti

un silenzio che all’inizio la riempiva

mille dettagli contemporaneamente

prima tu, mamma, che alle nove

di dubbi: ma sarà che stanno troppo

per vincere in un gioco. Ci preferisci

sei già in pigiama, con tisana, libro

tempo connessi? Ma sarà che io sono

passivi davanti alla tv? No, in effetti

e lenzuola pronti ad accoglierti.

troppo stanca e non mi vedono aper-

no. In effetti non lo sa. Andate bene

Perché spesso non stanno più sul

ta al dialogo? Sarà che dovrei met-

così come siete, pensa Caterina.

divano, ma accanto alla presa per ri-

tere dei limiti più netti? Sarà che io

E quando succede che il figlio

caricare lo smartphone. Sì. Il divano

sono femmina e loro maschi? Sarà la

dodicenne, dal suo letto di preado-

è un segnale.

tv accesa a cena? Sarà. In ogni caso

lescente, le chieda un massaggio

Ma Caterina è colpita, altrettanto,

il risvolto di questo nuovo silenzio

mattutino, bofonchiando: Mamma,

dal nuovo silenzio che avvolge la

è che Caterina può leggere un libro

però non parlarmi, perché sono

casa. Il silenzio dell’introspezione.

senza interruzioni. Può stare al tele-

ancora addormentato…. Beh, quello

Il silenzio dei fatti loro. Il silenzio,

fono senza che spunti una testolina

è un bellissimo silenzio e se lo gode

appunto, dell’immersione in video,

da dietro la porta a reclamare una

tutto, perché, Caterina lo sa, durerà

videogiochi, videoclip e social.

merenda, un giocattolo, l’attenzione,

ancora poco.

Maggio 2018 | www.giovanigenitori.it | 65


Toy-Con Toy-Con

KIT ASSORTITO KIT ROBOT

a Mont on Toy-C so ogni as per p ioni o s s a p uz o istr ! d n a us t t i ve i n t e ra

più Ottieni di y-Con dai tuoi To come scoprendo o! funzionan

GIÀ DISPONIBILI

Scopri di più su www.nintendo.it/nintendolabo

Nintendo Labo and Nintendo Switch are trademarks of Nintendo. © 2018 Nintendo.

Combina con i Toy-Con Switch e Nintendo care! inizia a gio

Solo su Nintendo Switch (Venduta separatamente)

GG maggio 2018 Nazionale  
GG maggio 2018 Nazionale  
Advertisement