Issuu on Google+

Mensile, numero 11 anno 7 - Poste Italiane SpA - Spedizione in a.p. - DL 353/2003 (conv. In L. 27/02/04 n. 46) art. 1, comma 1, DR CB Torino - 3 euro

Alpine Pearls • Regali di Natale • Nuovi adolescenti • Musei

dicembre 2012


DICEMBRE 2012 Mensile, numero 11 anno 7 - Poste Italiane SpA - Spedizione in a.p. - DL 353/2003 (conv. In L. 27/02/04 n. 46) art. 1, comma 1, DR CB Torino - 3 euro

Alpine Pearls • Regali di Natale • Nuovi adolescenti • Musei

Dicembre 2012

sommario 6

La posta

8 News 12 Sfida 14

Baby friendly

16

Regali di Natale

> L’esperto 61

Fitness Forum

I bambini e lo yoga

63 L’avvocato

Nonni e nipoti

64

Zona verde

> Primo piano

Una collana eco-chic

30 Cultura Abbonamento Musei Torino Piemonte

Motori a scoppio

Mangiare bene durante le feste

67

Questioni di soldi

Vuoi comprare casa?

68

Cinema e home video

Visioni di Natale

34 Famiglia I nuovi adolescenti 38 Montagna Alpine Pearls 44 Gita Ai piedi del Monte Rosa 46

In città Un giorno di shopping

53

Cucinare insieme Fiocchi di neve

54

Il Ghiottone Dolci di Natale

56

Viviamo così Due mondi, una famiglia

70 Libri

Piccole e grandi avventure

> L’agenda 73 Spettacoli 78 Cultura 84 Eventi

> Rubriche 97 Bimbi 98 Raffa

...anche su www.giovanigenitori.it


Riflettiamoci In una ricerca condotta a Torino tra gli studenti del terzo anno delle scuole secondarie emerge un dato curioso. Alla domanda “cosa vuoi fare da grande?” la prima risposta va alle professioni, cioè il medico, l’avvocato o l’ingegnere. Al secondo posto, un 16% di ragazzi aspira a diventare campione sportivo, mentre un altro 10% ritiene che farà carriera come personaggio dello spettacolo. Viene da chiedersi: in terza media, alle soglie della scelta della scuola superiore, si dovrebbe o no avere una ragionevole idea del mestiere che si vuole fare? Pensiamo a una società in cui più di un quarto della popolazione si dedica professionalmente allo sport o allo spettacolo. Lo stesso brivido l’ha provato l’America. Sonia Sotomayor è stata la terza donna a diventare giudice della Corte Suprema e la prima di origine ispanica. Nata nel Bronx da immigrati portoricani, vissuta nelle case popolari, rimasta orfana di padre, affetta da diabete di tipo 1, ha studiato con borse di studio a Princeton e Yale, progredendo passo dopo passo fino all’ultimo traguardo. Questa donna-simbolo è andata nel più famoso programma americano della tv dei ragazzi per dire alle bambine: “Sognare di essere principesse è divertente, ma non è una carriera. Per quella vi serviranno studio e fatica”. È bello inseguire i sogni dei bambini. “Il problema nasce quando il naturale desiderio di una vita felice si trasforma nel suo gemello materialista, che fa coincidere la felicità con la ricchezza ottenuta senza fatica” scrive Massimo Gramellini in un editoriale su La Stampa. Tuttavia, prima di accusare i ragazzi di avere i sogni sbagliati, chiediamoci chi glieli ha messi in testa, educandoli a desiderare una carriera da calciatori e da veline, piuttosto che inseguire i propri talenti. Nell’elenco delle responsabilità, i ragazzi vengono all’ultimo posto. “Ci sono i genitori che hanno delegato ad altri l’educazione dei figli - continua Gramellini -. C’è la Tv che ha concimato l’etere di sogni fasulli. E infine c’è la scuola, che fa una fatica tremenda a rendere i personaggi del passato competitivi con i divi platinati”. Come parte chiamata in causa, come genitori, vogliamo rifletterci? Buone feste dalla redazione

Valentina

Cinzia

Luciana

Luca

La rivista per le famiglie del Piemonte Dicembre 2012 / Anno 7 - Numero 11 DIrettore reSPoNSABILe Luisa Tatoni CAPo reDAt A tore Elena Brosio At reDAZIoNe Alice Quaglino, Mario Bettas Valet Art DIreCtor Catia De Bacco GrAFICA Cinzia Pampo GeNerAL MANAGer er Giorgio Pulini

Elena

Catia

Mario

Fabiana

Hanno collaborato a questo numero Anna Blasco, Giovanna Brosio, Michela Calculli, Elena Felmini, Federica Ferraresi, Ugo Finardi, Stefano Frassetto, Francesca Galdini, Giuseppe Iasparra, Karin Gavassa, Tatiana Gedda, Marina Gellona, Monya Lucisano, Ilaria Martina, Sabrina Marzo, Stefania Moriondo, Marina Notari, Paola Paltro, Annalisa Porporato, Luciana Ravetto, Claudia Rinaldi, Giovanna Rinaldi, Renato Rolando, Elena Sardo, Paola Strocchio, Marta Vitale, Franco Voglino, Katia Zedde

ringraziamo per la preziosa collaborazione Paola e Teji

AMMINIStrAZIoNe Fabiana Vino

Licenza Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.0 Italy

ISPIrAZIoNe Luca Bernardelli

Claudia

Ufficio pubblicità marketing@giovanigenitori.it Telefono: 011 19708082 edizioni Espressione Via Vanchiglia 18 - 10124 Torino - www.espressione.it Stampa Alma Tipografica Via Frabosa, 29/B 12089 Villanova Mondovì (CN)

testata associata Associazione Nazionale editoria Periodica Specializzata

Autorizzazione del Tribunale di Torino n.5969 del 22/4/2006 - Iscrizione al Roc n. 14333 ISSN 1828-9738

www.facebook.com/giovanigenitori

Giorgio Alice

redazione Via Vanchiglia 18, 10124 Torino Tel. 011 19913127 - redazione@giovanigenitori.it

L’editore è a disposizione per assolvere diritti eventualmente non corrisposti

Illustrazione di copertina Piccerella

Federica

Abbonamenti Un anno di Giovani Genitori a solo 21,90 euro! L’abbonamento permette di ricevere la rivista a casa tutti i mesi, con articoli, notizie e appuntamenti per tutta la famiglia. L’abbonamento si fa su www.giovanigenitori.it o chiamando lo 011 19703036. IBAN IT56L0760101000000071791446 - Poste Italiane cc postale 71791446 intestato a Espressione srl

Illustrazioni e fotografie iStockphoto

MArKetING Claudia Gioachin, Luciana Martellucci, Federica Petey Mautino, Valentina Vottero

www.giovanigenitori.it

Luisa

www.twitter/giovanigenitori


gg La posta Le vostre lettere >

Nel numero di novembre avete parlato dei “capricci” per una bimba di 8 mesi. È risaputo che fino a una anno usare questo termine è fuorviante e sbagliato, da qualunque prospettiva si guardi la cosa. La gran parte dei pediatri moderni è concorde nel non parlare di capricci prima dei 18 mesi, bensì solo di bisogni. Se poi il capriccio in questione è la richiesta del contatto con l’adulto, va da sé che non può essere considerato tale: è un bisogno che rimarrà nel bambino a fasi alterne e a scemare sino almeno ai 3 anni. Mi stupisce che non si sia neppure accennato al fatto che proprio attorno agli 8 mesi i bambini si rendono conto di essere una entità separata dalla madre, dando inizio alla cosiddetta sindrome dell’abbandono: questa potrebbe essere una motivazione plausibile del rifiuto del passeggino da parte della bimba di cui avete scritto. L’unica cura per la sindrome dell’abbandono è la vicinanza fisica con le figure di attaccamento, mentre ogni tentativo di costringere il bambino all’autonomia avrà nel migliore dei casi l’effetto di farlo piangere di più rendendolo meno autonomo (ma un bimbo di 1 anno può essere autonomo?), nel peggiore invece quello di farlo rassegnare al non poter contare sulle proprie figure di attaccamento, con possibili ripercussioni sull’autostima anche in età adulta. Più sensato sarebbe stato suggerire di assecondare la bimba, tentando saltuariamente di provare l’utilizzo dei mezzi di trasporto citati, ma senza insistere: quando verranno acquisite più stabili abilità motorie

www.giovanigenitori.it

la bambina sicuramente tornerà a gradire passeggino e altri mezzi che non siano le braccia di un adulto. Per inciso, se il rifiuto fosse dovuto a uno spavento, difficilmente sarebbe generalizzato ad altro oltre al passeggino. Mi è rimasta un po’ di amarezza nell’aver letto una cosa simile in un giornale come il vostro, che apprezzo proprio per il suo essere dalla parte del benessere del bambino. Ritrattate! Una abbonata, Nicoletta Zagatti, madre che cerca di informarsi (e psicologa). Nicoletta, grazie per la tua lettera. La risposta che abbiamo pubblicato era rivolta a una mamma in crisi perché costretta a portare sempre in braccio la sua bambina. Come qualsiasi genitore mediamente buono, il nostro interesse va sempre al benessere dei bambini. Come qualsiasi genitore mediamente buono, tra la teoria e la pratica teniamo conto che la realtà non è sempre come vorremmo. Sul GG cerchiamo di offrire spunti di riflessione, osservando le situazioni da punti di vista diversi, convinti che lettrici e lettori sappiano adattare le parole alle personali sensibilità e situazioni. Per questo abbiamo tra gli esperti due figure distinte, la psicologa e l’educatrice, professionalmente capaci di attenzioni diverse. Può succedere che i consigli talvolta stridano tra loro, ma per fortuna ci sono mamme attente che sanno leggere, criticare, commentare e aiutare il giornale a crescere, come hai fatto tu.

>

Buongiorno, sono una vostra abbonata e vi segnalo che sul numero di novembre consigliate un agrituri-

www.facebook.com/giovanigenitori

smo a San Secondo di Pinerolo senza indicarne il nome e i riferimenti. È possibile averlo? Mi interesserebbe andarci. Grazie, Lorena Ops! In effetti nel numero scorso è saltata una riga. L’agriturismo segnalato da Cristina è Il Tiglio di San Secondo di Pinerolo, tel. 0121 323575, www.iltiglio.it. Ci scusiamo con le lettrici e i lettori.

> Sono una vostra affezionata abbonata e ho avuto l’opportunità di conoscervi di persona al Salone del Gusto. Volevo ringraziarvi: siete davvero un notevole aiuto per noi genitori. Anche al Salone la vostra presenza è stata un toccasana: i piccoli hanno avuto una parentesi a loro misura e noi genitori abbiamo tirato il fiato perché girare con i bambini di tre anni è una bellissima esperienza ma faticosa. So che dietro i vostri consigli ci sono motivazioni ragionate e infatti ogni volta che li abbiamo seguiti ne siamo stati più che soddisfatti. Ricordo il decennale della Pinacoteca Agnelli, i laboratori della cooperativa Theatrum Sabaudiae, il giro sul tram storico, il trenino e le merende alla Reggia di Venaria; oltre ai bimbi ci siamo divertiti sempre anche noi adulti. Continuate così: siete davvero sulla giusta strada. Francesca, mamma di Aurora di 3 anni e mezzo. Wow. Aprire questa mail è stato come aprire il nostro regalo di Natale. Non cederemo tuttavia alle lusinghe: il grazie va a tutti voi, lettrici e lettori, perché il valore di GG sta nel vostro aiuto, nel supporto che ci date e nel continuo confronto. Vi auguriamo buone feste, di cuore.

www.twitter/giovanigenitori


gg News

Ostetriche in Africa

IN PILLOLE > La crisi fa amare la famiglia In Italia diminuisce la soddisfazione per le condizioni di vita, ma resta alto l’amore per la famiglia e gli amici. Lo dice una indagine Istat che mostra un aumento delle famiglie che considerano un lusso mangiare carne o pesce ogni due giorni. Ma in compenso, 9 italiani su 10 si dicono soddisfatti di mogli, mariti e figli.

> Sconti Irpef e nuove detrazioni

O

gni anno in Africa 200mila donne perdono la vita durante il parto o la gravidanza e un milione di bambini restano orfani. Se in Europa rischia di morire una puerpera ogni 30mila, in Africa il dato peggiora moltissimo: una ogni sedici. Esther Madudu, 32 anni, è un’ostetrica che lavora con impegno in Uganda per cercare di salvare mamme e neonati. L’ospedale, l’Atiriri Health Center IV, è privo di elettricità e i pannelli solari non funzionano: “Questo - dice Esther - rende il nostro lavoro molto difficile. A volte per assistere le madri dobbiamo usare la luce proveniente dai nostri telefoni cellulari”.  L’Africa soffre di una grave carenza di

operatori sanitari ed Esther è diventata il simbolo internazionale dell’impegno quotidiano delle ostetriche in Africa, costrette a lavorare in condizioni estremamente difficili. Per questo Amref (African Medical and Research Foundation) ha lanciato una campagna dal titolo Stand up for African Mothers (Difendi le madri africane) che si propone di formare 15mila ostetriche entro il 2015 e contribuire alla riduzione della mortalità materna, che in Africa  del 25%. Per sostenere il progetto è stata lanciata una petizione on line (www. standupforafricanmothers.com) che sostiene la candidatura al Nobel per la Pace 2015 di Esther Madudu.

Topolino compie 80 anni Una mostra per celebrare il fumetto più amato da generazioni. Apre a Milano fino al 20 gennaio “Storie di una storia”, l’esposizione dedicata alla straordinaria e irripetibile storia editoriale del settimanale Topolino. Arrivato oggi al numero 2973, Topolino ha vissuto i cambiamenti epocali ed è patrimonio comune di almeno tre generazioni: nonni, genitori e figli. Nella mostra ci sono nove sezioni, ognuna dedicata a un decennio, che ripercorrono cronologicamente le tappe più significative del settimanale, attraverso curiosità dell’epoca, approfondimenti sui personaggi e ovviamente le tavole originali, a partire da Topolino giornalista del 1935. Non mancano pezzi introvabili, come il primo numero. Prima di uscire ci si può fotografare con uno sfondo personalizzato e dare un’occhiata al Topolino del futuro. Il biglietto di ingresso costa 5 euro (3 euro ridotto). Al Museo WOW a Milano, viale Campania 12.

8 Giovani Genitori

Meno rivoluzionaria della versione iniziale, ma portatrice di buone notizie, l’ultima versione della manovra Irpef prevede di destinare alle famiglie un miliardo di euro per la riduzione del carico fiscale: entreranno in vigore nuove detrazioni soprattutto per le famiglie a basso reddito.

> Il decalogo per mamma e papà Un decalogo di consigli per i genitori arriva dai medici riuniti al convegno di Milanopediatria. Le 10 regole d’oro sono: fare prevenzione in gravidanza, eliminando il fumo e prendendo gli integratori di acido folico. Promuovere l’attività motoria (45-60 minuti di attività aerobica moderata e prolungata al giorno, come andare a scuola a piedi, giocare a palla, saltare la corda, andare in bicicletta). Osservare ritmi regolari, mantenendo 4-5 pasti al giorno. Favorire la socializzazione tra bambini e gli svaghi all’aria aperta. Parlare ogni giorno di quel che è successo. Dedicare tempo al gioco. Aiutare il bambino a esprimere i propri sentimenti e ad accettare le eventuali frustrazioni. Evitare metodi di punizione drastici e infine effettuare i bilanci di salute e le visite pianificate.


gg News

Nativi digitali

S

i inizia a usare i nuovi media sin da piccolissimi: il 40% dei bambini naviga su Internet prima dei 10 anni; ci si iscrive ai social network a 10 anni (l’età minima per usare facebook è 13 anni), e il 30% usa il cellulare prima dei dieci anni (nel 78% dei casi ne ha uno proprio). I videogiochi vengono utilizzati in prevalenza in solitudine (61%) e sono preferiti quelli d’azione e avventura, anche se le bambine prediligono giochi di accudimento (cuccioli e simili). Per quanto riguarda la tv, il 42% dei bambini decide in autonomia quali programmi guardare, senza chiedere l’autorizzazione agli adulti, anche se solo il 7% possiede un televisore in cameretta. Largamente preferiti i cartoni animati (70%) e i telefilm per ragazzi (52%), seguiti da un 33% di preferenze per i documentari. Lo dice una ricerca svolta da “Terre des Hommes” con il contributo di Google, Vodafone e la Fondazione Ugo Bordoni.

Nascono meno bambini L’Istat ha presentato il nuovo bilancio demografico ed emerge qualche mutamento. Prima di tutto le nascite sono in calo: 15mila bambini in meno, un decremento dovuto soprattutto alla diminuzione di piccoli nati da genitori entrambi italiani (quasi 40 mila in meno rispetto al 2008), mentre continua l’aumento dei nati da genitori stranieri (il 14,5% del totale dei nati). Non è solo la crisi a influire sul calo di natalità: l’ondata di nuove mamme tra le baby boomers, le donne nate a metà degli anni ’60, va ora estinguendosi e le generazioni più giovani sono meno numerose. Rimane sempre alta l’età della mamma: quasi il 7% dei nuovi nati ha una madre di almeno 40 anni e aumentano le coppie non sposate con figli: circa 134mila nel 2011. Ultima curiosità: in Italia il nome più diffuso per i maschietti rimane Francesco, seguito da Alessandro e Andrea. Tra le bambine Sofia supera Giulia; più distaccate Martina e Giorgia.

Una nuova card di servizi Nota per il suo impegno nell’adozione internazionale, l’associazione Cifa Onlus ha deciso di estendere la sua missione e di occuparsi anche delle famiglie italiane - adottive o non adottive - con la carta “Cifa for families”, che permette di usufruire di servizi a tariffe agevolate e in ogni caso al di sotto delle normali tariffe di mercato. Si va dai corsi di lingua straniera ai laboratori didattici sul teatro e la lettura, dagli incontri tematici post-adozione ai corsi di genitorialità. In futuro sono previsti corsi per insegnare giocosamente la lingua ai bambini che arrivano da lontano, attività di doposcuola, cavallo, estate ragazzi, visite guidate ai musei e momenti di aggregazione per famiglie. A tutte le attività possono partecipare anche le famiglie senza tessera, pagando qualcosina di più. Informazioni sul sito www.cifaong.it o al numero 011 6502215.

10 Giovani Genitori

IN PILLOLE > Sam: lo Street Art Museum di Torino

È nato Sam, ovvero lo Street Art Museum del parco Michelotti. Sulle ceneri dell’ex zoo di Torino, in corso Casale, cinquanta writer hanno realizzato i loro murales, dando vita al primo museo di arte di strada della città. Pinguini sui comignoli, una giraffa ammiccante e poi colibrì, tigri, fino a esseri più inquietanti: gli animali del vecchio zoo hanno ripreso vita sulle pareti degli edifici fatiscenti che un tempo ospitavano i loro compari, quelli veri. L’iniziativa è dell’associazione culturale BorderGate, in attesa che un bando stabilisca il futuro del parco.

> La suggestione del fotoritratto Curiosa e bella iniziativa al Museo Casa Galimberti di Cuneo. Le famiglie potranno andare a farsi fare un fotoritratto da fotografi professionisti nel suggestivo set di Casa Galimberti. Le immagini delle famiglie saranno pubblicate on line e messe in vendita e, con l’acquisto delle stampe, si potrà sostenere un laboratorio teatrale che opera nel campo del disagio mentale. Per partecipare all’iniziativa è obbligatoria la prenotazione allo 0171 693344. Fino al 9 dicembre.  


gg Sfida

La sfida del prossimo numero è: “Lotta al pidocchio” Scriveteci consigli, trucchi e strategie a: redazione@giovanigenitori.it

di Elena Brosio

Capodanno con i bimbi

P

consigli

osti ogni anno di fronte al dilemma di fine anno “Festeggio con i bimbi o senza?”, i genitori di oggi scelgono per la maggior parte di passare con i figli la notte di Capodanno, perché le feste son più vere e belle se celebrate insieme, e poi nel giro di pochi vorticosi anni saranno loro a desiderare intensamente un Capodanno vietato ai maggiori di 18. E finché possiamo stare insieme, è bello farlo. Così armati di entusiasmo, ci accingiamo a celebrare la festa meno baby-friendly dell’anno, per via dei fuochi e dei botti che svegliano i piccini che dormivano placidi, per via dell’attesa di mezzanotte che non arriva mai e nel frattempo i bambini ciondolano assonnati o si tramutano in belve nervose. Consigli per arrivare alla mezzanotte sereni? • prepariamoci per tempo: il 31

pomeriggio mettiamo i bimbi a riposare, anche se già sono grandi: si rilassano comunque e arrivano freschi e sereni alla serata. • adeguiamo i festeggiamenti all’età dei bambini: per i piccolissimi meglio un Capodanno in casa con amici, tranquillo e confortevole, mentre se sono grandicelli e reggono bene le ore piccole, possiamo avventurarci fuori casa, portarli a vedere uno spettacolo, partecipare a un evento, assistere ai fuochi. • se invitiamo amici a festeggiare da noi, prepariamo con i bimbi i biglietti di invito: un piccolo progetto di appassionante creatività casalinga. • organizziamo giochi con ricchi premi e cotillon per passare il tempo divertendoci nell’attesa della mezzanotte: la tombola di Capodanno è un classico che diverte tutti (una sera l’anno), ma

anche i giochi da tavola o le carte vanno benissimo. • si può ingannare l’attesa dedicando un po’ di tempo alle risoluzioni per il nuovo anno, da condividere con gli altri e riderne su, che tanto si sa che non se ne farà nulla. • strategico tematizzare la festa per i bimbi in pigiama party: così a fine serata son già pronti per esser rimboccati sotto le coperte • prevediamo musiche, balli e tanto cibo sfizioso, per festeggiare come si deve. • per rendere più spettacolare il rintocco della mezzanotte, attrezziamoci con tutte le sveglie che riusciamo a trovare e sincronizziamole: mezzanotte sarà col botto. Infine, che questo Capodanno 2012 sia all’insegna della semplicità con un tocco di glitter! Buon 2013 a tutti.

Marta: “Quando i bimbi erano piccoli spostavamo le lancette degli orologi di casa due ore in anticipo, così alle 10 stappavamo lo spumante e poi tutti a dormire. Succedeva però che si risvegliassero per colpa dei botti. Ora resistono senza problemi e ci divertiamo insieme ad altre famiglie in una felice confusione”. Simone: “I nonni organizzano un cenone a casa loro, così festeggiamo insieme e quando i piccoli sono stanchi li lasciamo a dormire lì. Con mia moglie ne approfittiamo per passare alla seconda parte della serata, con gli amici: due feste in una sera, ma solo una volta l’anno!”.

12 Giovani Genitori


Per le tue Feste scegli tradizione e gusto

e il Cappone all’Antica

con carne pregiata di altissima qualità, lità, allevato esclusivamente con alimenti vegetali, ottimo sia lesso sia arrosto

In tutte le migliori macellerie!

Presentando questa pagina all’acquisto di un Cappone all’Antica riceverai un OMAGGIO prezioso per i tuoi menu!

Cooperativa Agricola Valverde

via L. Fiandesio, 52 • 13040 Saluggia (VC) tel. 0161 486590 • fax 0161 480458

www.valverdecoop.com Coop www.facebook.com/ValverdeCoop oop https://twitter.com/ValVerdeCoop

essole c c u na es rand ternazio g l i n DopoSalone I Gusto e anche del buzion gozi del istri tutti i ne d n i ora presso


gg Baby friendly Incantevole e retrò Tutto casalingo e fatto a mano, semplice e genuino, con il banco di gastronomia, i dolci che ricordano le torte della nonna, le uova bio. Le Papille è un ristorante e una gastronomia, ma è anche una deliziosa sorpresa, molto delicata e femminile. Bello sedersi in mezzo agli arredi retrò per un pranzo informale. Bello che i bambini siano educati al gusto con serena trasparenza (“Lo vuoi assaggiare?”). Bello che nel gazebo ci siano seggioline, quaderni e matite, in programma anche laboratori di cucina per grandi e piccini, perché cucinare unisce e fa condividere. Bello che il menu sia fusion, attento a vegetariani e vegani. A pranzo prezzi mini: 7 euro con pane e acqua. A cena menu completo da 28 euro. I vini si possono ordinare al bicchiere e la birra è Baladin alla spina. A merenda tisane, torte e centrifugati. Le P PAPILLe Via Principi d’Acaja, 37 - Torino Tel. 011 2761857 - www.lepapille.it

I sapori di Natale Quello delle feste è un periodo caotico per molti gg: tra lavoro, mille commissioni e feste/spettacolini a scuola si arriva al 24 provati e con poca voglia di mettersi dietro ai fornelli. È così tanto utile e buona la proposta della macelleria Sapori d’Autore: un ricco menu natalizio con tante gustose portate tra cui scegliere, per ridurre il carico di lavoro e arrivare alle feste freschi e spumeggianti. Insalata di

polpo, involtini di salmone, cappone ripieno con castagne e prugne oppure con prosciutto crudo e parmigiano, filetto in crosta e bunet sono solo alcune delle allettanti proposte per un cenone coi fiocchi. SAPorI D’A ’ Utore ’A Via Vespucci, 51 - Torino Tel. 011 595423

Yoga in gravidanza e con bebé Aspettare un figlio e avere un bambino sono percorsi di grande crescita interiore. Ne siamo consapevoli? A volte ce ne rendiamo conto solo molto avanti e perdiamo l’occasione di vivere con piena felicità uno dei periodi più intensi e vivaci della nostra esistenza. Lo yoga aiuta a sviluppare la consapevolezza. Il centro Daiva Jyoti attiva da dicembre due nuovi gruppi: uno per donne in gravidanza e uno per mamme con bebè dai 3 agli 8 mesi. Il corso per future mamme aiuta a mantenere il corpo flessibile, sano e forte e la mente calma e gioiosa, così ci si prepara al parto con serenità. Il corso “Yoga madre e bimbo” è un viaggio a due, durante il quale il bambino acquista la percezione di sé a contatto con il corpo materno, mentre la mamma dedica tempo al suo benessere senza separarsi dal bambino. CeNtro DAIVA JyotI Via Tirreno, 151 - Torino V Tel.011 3270145 - 339 8757696 - www.daivajyoti.it

14 Giovani Genitori


Conoscete locali che dedicano attenzione alle famiglie? Segnalate i vostri preferiti a: redazione@giovanigenitori.it

gg Baby friendly Il gioco prima di tutto

A Gassino c’è uno spazio incantato che è ludoteca, baby parking, attività e laboratori per bimbi (creativo-didattici, di inglese, di psicomotricità), incontri per i genitori di psicologia o di primo soccorso pediatrico, affitto locali per feste e negozio di accessori, giochi e abiti per bimbi da 0 anni in su. Kinderhaus è rivolto ai cuccioli a partire dai 13 mesi fino ai 6 anni, costa meno di una baby sitter, è flessibile negli orari, fa sconti per fratelli e conta sulla competenza di due educatrici e di una animatrice. In più è lo shop di Camilla con articoli certificati e selezionati tra le migliori marche per l’infanzia: dall’abbigliamento Trudi, Tuc Tuc, Coccodè ai giocattoli educativi di Djeco, Haba e Sentosphere. Cosa c’è di meglio che avere un posto sicuro in cui lasciare i bimbi e trovare i regali di Natale? KINDerHAUS Corso Italia, 38 - Gassino Torinese (TO) Tel. 011 9601644 - www.kinder-haus.it

Un tocco di Natale Non c’è fantasia decorativa natalizia che non venga soddisfatta da un giro al Bazar di San Francesco. In pieno centro a Torino, il negozio è un colorificio e casalinghi tutto l’anno, che a dicembre si tinge di Natale, in una profusione di alberi e addobbi, casette e decorazioni, presepi con tanti personaggi e dettagli curatissimi. Di fronte a tanta scelta si re-

sta a bocca aperta. Se ne esce con molte idee e gli oggetti giusti per creare una sfavillante atmosfera natalizia in casa nostra. IL BAZAr DI SAN FrANCeSCo V San Francesco Da Paola, 14 F - Torino Via Tel. 011 8127803 www.ilbazardisanfrancesco.it

Perle di latte e saggezza The Milk Bar nel centro di Torino è il terzo negozio in Italia dedicato alle mamme in gravidanza e in allattamento che vogliono sentirsi belle, coccolate e glamour, come la fondatrice Kiersten Pilar Miller che pensa alle... Mums sexy in the City. In questo punto vendita, grazie a un gruppo con decennale esperienza nelle attività per bambini e famiglie e nella relazione genitore-figlio, si offrono sia capi di abbigliamento e accessori selezionati, ma anche articoli per l’infanzia (bellissima l’idea di una “lista voglie” per l’attesa e il parto). Last but not least, qui si organizzano laboratori per bambini, corsi per famiglie di danza, yoga, massaggio infantile, incontri tra mamme e si offrono consulenze psicoeducative e per l’allattamento (è anche baby pit stop). Aperto da lunedì a sabato, dalle 10.30 alle 19. tHe MILK BAr torINo Via Bodoni, 7 G - Torino V Tel. 011 7633558 - www.themilkbar.it/pages/torino-store

Giovani Genitori 15


Regaé li beb DoDICI MeSI DA INCorNICIAre Ci si volta un attimo e son già cresciuti. Per non perdere il ricordo dell’anno più tenero ed entusiasmante, la grande cornice Photo Moments Frame ha uno spazio per una foto nuova al mese. Si trova da Fior di Bimbo Bio, il primo negozio bio di Torino specializzato in abbigliamento, igiene, attrezzatura e giochi. Tutti bio, belli e naturali. Si trova in via Mazzini 37 F, www.fiordibimbobio.com.

oreCCHIe PeLoSe Un morbido cardigan orsetto renderà caldo il primo inverno del vostro cucciolo. Il cardigan è disponibile nelle taglie 1/12 mesi e lo trovate in tutti i negozi United Colors of Benetton al costo di 29,95 euro.

eCo-MorBIDeZZA Si chiama Bamboom ed è la prima linea di prodotti per l’infanzia completamente in bamboo organico. Set bagno, materassino per passeggino, copertina per la culla, sacco-nanna, lenzuolini e bavaglini sono alcuni dei prodotti in vendita, morbidissimi e delicati come la pelle del bebè. E del tutto sostenibili, perché il bamboo cresce veloce, è biodegradabile, non necessita di pesticidi. L’elenco dei punti vendita a Torino e in Piemonte si trova sul sito www. bamboom.it.

SIMBIotICI PeLUCHe Come trasformare iPhone e iPad in giochi soffici per bambini al passo coi tempi. Le Totoya Creatures sono gusci morbidi che vivono in simbiosi con smartphone e tablet, proteggendoli da cadute, botte e morsi, i bambini sbirciano il display attraverso i fori e mettono le manine nelle fessure provocando effetti particolari. In vendita su www.totoyacreatures.com.

L’AttACCACIUCCIo Con questa bretellina la passeggiata è tranquilla, e i bambini non rischiano più di perdere il loro ciuccio o il doudou preferito. Un regalo sempreverde che dura più e più anni. Da ByKay.


UN BIMBo, UN PeSCe VoLANte Ogni anno, il 5 maggio, in Giappone si celebra la Festa dei Bambini. In quel giorno ogni famiglia festeggia issando sul tetto della propria abitazione il koinobori, un tradizionale aquilone a forma di pesce. Se ne mettono tanti quanti sono i figli, in segno di buon augurio. Qui in Occidente usiamo il koinobori come decorazione da appendere alle finestre, al balcone, al soffitto, in giardino. Con una semplice lampadina all’interno lo trasformiamo in una colorata lanterna magica. Madori Design realizza koinobori fatti a mano in cotone (www.madoridesign.com). In alternativa si trovano nei negozi di giapponeserie.

L’ASCIUGAMANo CoCCoLoSo Mai più docce fuori programma per mamma e papà! Il telo di spugna Baby Hug si indossa come un grembiule e, finalmente con le mani libere, permette di sollevare agevolmente il bebè dalla vasca e asciugarlo in un solo gesto con un morbido abbraccio. Baby Hug si trova da La natura è di casa in via Bertola 41 E a Torino.

CALMA SPrAy Il Calming Lavender Room Spray di Spiezia è una miscela di acque floreali di camomilla, rosa e lavanda studiata per creare un’atmosfera di calma e relax intorno al tuo bambino. Si spruzza nella stanza del bebè, è 100% naturale e non è nociva. Si trova on line su www.beautyaholicshop.com e costa 28,20 euro.

CUore D’orSetto Un amico che consola e allevia i piccoli malesseri, fa passare il mal di pancia, toglie il dolore della sinusite, aiuta quando fanno male le orecchie, riduce la bua di un livido e aiuta il sonno. L’Orsetto del Benessere è un magico cucu scino termico, con un cuore di chicchi di grano bio svedese. Si scalda o si raffredda in forno o in freezer. Costa circa 35 euro e si trova in vendita all’Erboristeria della dottoressa Rabbione, in corso Italia 40 a Gassino.

LA PeCorA VIoLA Una vera pelle di pecora dona al neonato calore e protezione, fin dal primo giorno di vita. Si stende nella culla, nel passeggino, nell’ovetto, per terra. Tiene caldo e avvolge il piccolo in un soffice abbraccio. L’ultima tendenza? Il vello colorato con colori naturali, assicurandosi che sia trattato senza pesticidi, sbiancanti ottici o trattamenti antibatterici. Nei migliori negozi bebè-bio.


Regaelri toddl rISPArMIo SoLIDALe Paghette e regali natalizi troveranno un rifugio sicuro nel salvadanaio pesciolino. Completamente in pelle, è prodotto da Madhya Kalikata, un’organizzazione che si impegna nella riscoperta e valorizzazione della cultura artigianale indiana, nel rispetto dei diritti dei lavoratori e della sostenibilità. È disponibile in tutte le Botteghe Altromercato al prezzo consigliato di 6,96 euro.

LA BAMBoLA DI PeZZA Son sempre belle le bambole MyDoll. L’ultima nata è la piccola Heidi, accompagnata da due pecore col fiocco. La bambola è di pezza morbidissima, interamente realizzata a mano con materiali naturali ed ecologici. Davvero unica, resterà a lungo nel cuore della vostra bambina.

Le PIù BeLLe FIABe DeI FrAteLLI GrIMM Audiolibro per i cuccioli che vogliono scoprire le fiabe della tradizione, tra principesse, fate, streghe, lupi, galli musicanti e principi: ci sono proprio tutte le storie più famose, lette dal “re dell’audiolibro” Claudio Santamaria, da Cappuccetto Rosso a Biancaneve, da Pollicino a Il paese di Cuccagna, da Raperonzolo a L’oca d’oro. Di Emons: audiolibri, si trova in libreria a 15,90 euro.

LA LetterA DA BABBo NAtALe Sarò stato buono quest’anno? Lasciate che sia Santa Claus a dirlo. Non è un semplice augurio di Natale, ma un messaggio di amicizia, pace e amore, firmato personalmente da Babbo Natale e spedito dalla Lapponia, nel Circolo Polare Artico. A darne garanzia il timbro postale da collezione che gli Elfi appongono manualmente su ogni singola lettera. Si ordina online dal sito www.letteradasantaclaus. it , costa 8,99 euro e viene spedita a partire dal 12 dicembre fino al giorno di Natale. Le SCArPette roSSe Sono rosse come il Natale le scarpine di Agatha Ruiz de la Prada, modello Mary Jane: vernice rossa con applicati dei cuori in glitter e chiusura in velcro. Sono comode, confortevoli e allegre. Costano 60 euro e le potete comprare da Bertolini e Borse, in piazza Vittorio Veneto 8 a Torino.

LA tUtA CHe SI ILLUMINA “Abbiamo spazzato via il superfluo a colpi di buonsenso, ne è rimasta una tuta”: si presenta così la tuta Orso, elegante nella sua semplicità, morbidissima e confortevole, disponibile nei colori blu, fucsia, grigio, rosa, azzurro, e nelle taglie dai 2 ai 9 anni. Piace molto ai bambini il logo fluo che si illumina al buio. Per scoprire in quali negozi trovarla: www.orsotute.it.


Regasli k id UN LIBro CoNtro LA GUerrA “La città e il drago” di Gek Tessaro è un libro sulla guerra e la sua assurdità in cui i buoni, alla fine, trionfano. Osservatore incredulo di una così grande stupidità è un drago tanto possente quanto inoffensivo. Ma l’insensatezza degli umani lo trasformerà, infine, in un involontario castigatore. Per tutti i bambini dagli 8 ai 10 anni, costa 14,50 euro. Lapis Edizioni.

oGNI CArotA UNA MeDAGLIA Hai finito le verdure? Sì? Bravo! E i compiti? Bravissimo! Il gioco dei premi aiuta a migliorare anche i caratteri più irrequieti. Basta che per ogni buona azione ci sia una medaglia. Quale? Quelle di Londji Magneti Good Boy & Good Girl. Trenta magneti da frigo da distribuire in quantità. Si comprano online da Gigo, www.gigoitaly.com, oppure in regalo abbinati all’abbonamento a Giovani Genitori, su www. giovanigenitori.it.

tUttI A DISeGNAre Disegnare tanti simpatici mostri sarà un gioco da ragazzi con il proiettore di Art Attack. Non mettiamo limiti alla creatività, tre sono le modalità di proiezione: retroproiezione, retroilluminazione e proiezione a muro. La confezione include colori, fogli e numerosi spunti per esercitare fantasia e manualità. Ideale per bambini dai 4 anni in su, costa 28 euro e 90 e si trova nei migliori negozi di giocattoli.

tArtAN LooK Poncho e cappa sono il must dell’inverno, per le ragazze più modaiole. OVS ha realizzato questa deliziosa versione tartan per giocare in libertà all’aria aperta anche durante i mesi più freddi. Costa 29,99 euro e si trova in tutti i negozi della catena.

PrINCIPI e PrINCIPeSSe Il castello in cartone, facile da montare e tutto da colorare, permette di realizzare con le proprie mani lo scenario di mille giochi e avventure. Nella confezione, oltre a una serie di pennarelli, troverete sticker per personalizzare le mura. Per le bambine “Princess Adventure” offre uno scenario completo con castello, paesaggio e personaggi in robusto cartone. Prima colori e poi giochi! I due castelli costano rispettivamente 20 e 15 euro e si trovano da Girotondo Toys in via San Marino 52 B o in corso Sommellier 33.

CooL&SAFe A volte sicurezza fa rima con bellezza: è il caso dei ganzissimi caschi in vendita da Design Prodige. C’è il mohawk, la principessa e tante altre fantasie, da corredare con accessori come coroncine, cornetti o creste per renderli irresistibili. Dall’altra parte c’è la sicurezza: i caschi hanno un sistema di insufflaggio per garantire migliore aderenza e soddisfano tutti gli standard di sicurezza per lo sci e lo snowboard, la bici e i roller. Si trovano da Design Prodige in via Berthollet 33 A a Torino. www.designprodige.com


toPPe, CHe PASSIoNe Da mettere sulla felpa e sui jeans, sulla cartella e sull’astuccio, per coprire gli strappi ma anche per personalizzare la monotonia dell’abbigliamento scolastico. Le toppe son sempre di moda e piacciono. Fatene scorta in merceria o al mercato, possibilmente di quelle che si attaccano col ferro caldo, preparate vezzosi sacchettini e farete felici famiglie intere. rAFFINAtISSIMA SAVANA “Pieno sole”, di Antoine Guilloppé, ci fa passare una giornata nella Savana, in compagnia di un giovane Masai e di tanti animali. Una storia semplice e magica illustrata su una carta spessa incisa come fosse un pizzo. Le silhouette degli animali così cesellati si animano su fondi ora bianchi, ora neri. Un volume raffinatissimo che conquisterà grandi e piccini. Pieno sole si trova alla Libreria dei ragazzi in via Stampatori 21 a Torino al costo di 18 euro. Edizioni L’Ippocampo.

IL DINoSAUro PreNDe VItA Un puzzle con oltre cento pezzi di legno pretagliati da assemblare senza colla o viti. E poi un cuore robot, che riporta in vita il dinosauro, da controllare con il telecomando o da scatenare in modalità caccia libera. Questo sì è un gioco che ci piace! Lo produce Robotime e lo vende il Centro Gioco Educativo a 32 euro, www.centrogiocoeducativo.com.

L’orto. UN GIArDINo DA GUStAre La storia dell’orto o Potager della Reggia di Venaria tra passato e presente, con la sua grande varietà e stagionalità di ortaggi. È un libro che aiuta i bimbi a individuarli, descriverli, riconoscerli e sentirli con mani, naso, bocca e occhi. Con testo e disegni di Emanuela Bussolati, di Slow Food Editore, si trova in libreria a 18 euro.

PerSoNALIZZAtA e DA CoLorAre Prima si sceglie il disegno, poi si scrive un nome o un messaggio. Una volta personalizzata, la t-shirt viene recapitata con il Kit Melacoloro, composto da pennarelli per tessuto e istruzioni. La t-shirt manica corta + pennarelli costa 14 euro; la manica lunga 16. Lo stesso gioco si può fare su mini shopper e sacchetti di stoffa, a partire da 8 euro. È un’altra delle belle idee di Melaracconti. Si acquista on line sul sito www.melaracconti.com oppure, fino al 24 dicembre, all’8 Gallery.

Per FUtUrI INGeGNerI Basta con il meccano e i mattoncini Lego! I piccoli nativi digitali adoreranno i Cubelets, cubi magnetici robotici dotati di sensori e capacità di comportamento che permettono la costruzione di robot realmente funzionanti. In Italia non sono ancora arrivati: volete essere i primi? Si comprano online su www.modrobotics.com.


Regaenli prete NeL MAGICo MICroMoNDo Tutto quello che serve è un computer e un po’ di immaginazione. Il microscopio Usb Bresser Junior si attacca al pc e fa fare un salto verso il mondo del piccolissimo. Avete mai visto una foglia ingrandita 200 volte? Si compra in una delle tante sedi del Centro Gioco Educativo, al prezzo di 59 euro, www.centrogiocoeducativo.com.

rACCoNtAre StorIe Nel nuovo quartiere Vanchiglia, dove tutto si muove, Via Vai è il crocevia delle tendenze. Ci trovate abbigliamento, borse, sciarpe, stivali e soprattutto gli orecchini e i gioielli delle favole, non quelli col diamante da 10 carati, ma quelli con Cappuccetto Rosso e il Lupo o Biancaneve e la mela. Via Vai si trova in via Guastalla 10 a Torino.

UN MAGICo LIBro DIGItALe Prendi la Augmented Reality e trasformala in un gioco. Arriva su Playstation 3 una periferica tutta nuova: Wonderbook - il Libro degli Incantesimi, un libro che nasconde sorprese davvero magiche. A leggerlo sembra un vero e proprio libro. Sfogliandone le pagine però, grazie all’interazione con la PS3 e la telecamera Eye, prendono vita avventure in Realtà Aumentata dove ciascun giocatore diventa protagonista della narrazione e si vede proiettato sullo schermo. Il primo titolo di Wonderbook è per Harry Potter, ma presto ne seguiranno nuovi sui dinosauri e i personaggi Disney. Il gioco costa 40,49 euro.

LA CArICA DeI 101 Nei dieci basic wardrobe che ogni ragazza deve avere, non può mancare la giacchetta di finta pelliccia. Questa dalmata è deliziosa, da abbinare agli skinny rosa e alle ballerine. Non c’è mamma che non avrà voglia di copiare. Da Zara, 49,95 euro.

StUDIAr StUDIAre? Sì, MA BeNe Maximo Forte è la sedia che cresce con i bambini, consentendo una seduta sempre ergonomicamente corretta. E in più lascia la libertà di muoversi, scappadondolare, salire, scendere e scappa re via dai libri. Risponde a tutti i criteri di sicurezza ed è disponibile con tante imbottiture in tessuti fantastici. Si trova con tantissime altre cose belle da Max Camerette, in via Sansovino 60 D, www.maxcamerette.it.

CoI CUFFIoNI CoLorAtI Da scegliere a seconda dell’outfit, le esuberanti Cuffie Swing o i più discreti auricolari Calling Colors di Miia hanno un look old school e colori di tendenza. I padiglioni on-ear dei cuffioni coprono interamente le orecchie, garantiscono un ascolto anche in luoghi rumorosi e costano 29,90 euro. Gli auricolari Calling Colors, sono stereo, disponibili in 9 varianti di colore e costano 9,90 euro. Nei negozi di informatica.


Menu Natale 2012 ANTIPASTI Insalata di cappone alla vecchia maniera Insalata Montecarlo Insalata contadina Insalata primavera Insalata di polpo alla greca Tartare di pesce spada Anguilla marinata Conchiglie con speck, funghi e scamorza Involtini di lonza affumicata con crema di formaggi e paté di olive Involtini di salmone affumicato con mela verde e rucola Involtini di peperoni con crema di tonno Flan con zucchine e bianchetti Flan con topinambour e bagna couda Caramelle al salmone e prosciutto Barchette con mascarpone, gorgonzola e pere Barchette di merluzzo mantecato e perlage di tartufi Vol au vent con fonduta Paté di prosciutto Paté di tonno Paté di salmone Bauletto di polenta con cinghiale Carpaccio al nero di seppia agli agrumi PRIMI Lasagne al ragù Cannelloni con crema di scampi e gamberi CARNI BIANCHE Cappone ripieno con prosciutto crudo e parmigiano Cappone ripieno con castagne prugne e pistacchi Anatra all’arancia Faraona ripiena alle mele Faraona ripiena con radicchio e speck Rolata di tacchinella con prugne e albicocche Sella di coniglio con porri e noci Rotolo di coniglio con pancetta affumicata, mele e uvetta Filettino di tacchinella con castelmagno e carciofi AGNELLO Rolata di agnello con speck e spinaci Polpettone di agnello in crosta

Durante tutto il periodo natalizio prenota i menu delle tue feste scegliendo tra le gustose proposte della nostra gastronomia di Natale! Scegli i nostri cesti di delizie per i tuoi doni più speciali! Corso De Gasperi, 28/A - Torino | Tel. 011 595423

VITELLO Noce di vitello ripiena con carciofi pinoli e noci Rolatine alla crema di asparagi e prosciutto Tasca ripiena con pasta di salsiccia e castagne Rolata di vitello con crema di broccoletti ed emmenthal Rolata di vitello con prosciutto di Praga e ripieno ai peperoni Campanelle con fichi gorgonzola e noci Cestelli ai funghi Cestelli ai carciofi MAIALE Filetto in crosta con funghi e tartufi Filetto in crosta ai carciofi Filetto in crosta ai funghi Lonza farcita con asparagi e parmigiano, crema di cavolo rosso e speck DESSERT Bounet Delizie al caffè Delizie all’arancio


Regaltis paren

MI SoNo INNAMorAtA DI QUeLLe SCArPe Uno dei dieci must have di ogni guardaroba: le nude pump, vale a dire il decolletè color sabbia, sono un passepartout che risolve ogni situazione. Rendono elegantissimi i jeans e si abbinano alla perfezione al little black dress, l’abitino nero, un altro dei dieci pezzi immancabili. Quelle di Christian Louboutin hanno il tacco 12.

IL GAttoPArDo Letto DA SerVILLo Il classico intramontabile mostra una Sicilia al tramonto borbonico attraverso gli occhi e lo spirito motilissimo del principe di Salina, nell’ottima interpretazione dell’attore Toni Servillo. Di Emons: audiolibri, si trova in libreria a 18,90 euro.

DorMIre IN UNA BoLLA Ogni tanto, anche i genitori hanno bisogno di qualche ora senza bimbi. Se volete farvi un regalo originale, insolito e molto romantico, ecco quello che fa per voi. A tre ore da Torino, vicino a Chamonix, una bolla completamente trasparente ai margini alla foresta di fronte al Monte Bianco. Troverete un letto che guarda le stelle e gusterete una deliziosa cena. Una notte magica, da soli, tra le montagne. Aperto tutto l’anno. La Nuitée Bulle si prenota online all’indirizzo www.nuit-nature.fr.

I GUANtI toUCHSCreeN I normali guanti invernali non permettono di usare il touchscreen. Questi sì. I Guanti di Mujjo arrivano dall’Olanda, tengono caldo, sono anti-pilling (non rilasciano pelucchi) e hanno un’ottima elasticità. Sono disponibili in nero, grigio naturale, sabbia, lavanda e rosa corallo; la misura è sempre unica e adattabile a tutte le mani. Si comprano online da www.mujjo.com a 24.95 euro.

ABBoNAMeNto MUSeI Un regalo che dura un anno e che per un anno ci consente di visitare e ammirare le mostre più belle, i musei, i castelli, i giardini e le fortezze più interessanti a Torino e in Piemonte. Per appassionarsi all’arte e alla cultura, per non perdersi nulla, per conoscere il meglio del nostro territorio insieme ai bambini. L’abbonamento costa 49 euro, 44 se si tratta di un rinnovo. www.abbonamentomusei.it

FAMIGLIA SLow È una tessera che apre un mondo, un mondo più pulito, buono, sostenibile e giusto. Un mondo più bello, come quello che ogni genitore desidera per il proprio figlio. La tessera Famiglia Slow costa 70 euro e ha tanti vantaggi come l’abbonamento alla rivista Slowfood, le ricette di Osterie d’Italia, la guida alla spesa slow e la tessera SlowKids in omaggio per i bambini fino a 13 anni. Scoprila su www.slowfood.it


Per trascorrere

una giornata sulla neve con la famiglia, lontano dal caos delle grandi stazioni di sci...

il COL DE JOUX vi ASPETTA! A soli 15 minuti dal casello autostradale di Châtillon/Saint-Vincent e 8 min da Brusson in Val d’Ayas (1680 m.s.l.m.)

IMPIANTI COL DE JOUX Aperti tutti i giorni dalle ore 9:00 ultima risalita ore 16:15

Skipass giornaliero festivo intero € 21,00

BABY PARK

Chiaramello|www.visualdesigner.it

Aperto tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 16:30

i n fo : Te l . + 3 9 . 0 1 6 6 . 5 1 0 1 0 6 - c o l de j o u x s r l @ a l ic e. i t


UN ANNo SoSteNIBILe Calendario 2013 Altromercato: 12 magnifici scatti per costruire un futuro più dolce per tutti. Il calendario nasce nell’ambito della campagna di raccolta fondi “Sosteniamo Manduvirà”, una cooperativa di produttori di canna da zucchero che stanno per realizzare il loro sogno: la costruzione di uno zuccherificio in Paraguay. www.altromercato.it/ manduvira. Si trova in tutte le Botteghe Altromercato e costa 5 euro.

Regalii nonn IL BArBASHoPPer I Barbapapà in persona sono lieti di presentarvi la loro pratica shopping bag con cui restare di stucco! È talmente simpatica che i bimbi la prenderanno in prestito. Distribuita da Dynit, si trova nei negozi di articoli da regalo e per Natale si può regalare assieme all’abbonamento a Giovani Genitori. Tutte le offerte su www.giovanigenitori.it.

BooGIANeN Per nonni tecnologici c’è la custodia “fait a man” in Piemonte seguendo tecniche tradizionali e con un design eco-sostenibile. I prodotti ideati dal duo Boogianen calzano a pennello smartphone e tablet (anche in cuoio). Sono confezionati con tessuti imbottiti che ricordano i boschi e le tovaglie retrò. A partire da 14 euro, www.boogianen.com

FAtto IN CASA La soddisfazione di prepararsi fresche formaggette con le proprie mani: il kit HobbyCheese contiene tutto il necessario. Le formine in cui fare il formaggio, un termometro graduato per monitorare la temperatura, il coagulante vegetale con misurino per dosarlo con esattezza e un piccolo ricettario. Hobby-Cheese si acquista su www.tecnolatte.it a 25 euro (prezzo promozionale valido fino a dicembre).

VASo Per LANe È il tool indispensabile delle (e degli) amanti del lavoro a maglia, perché semplifica la vita ed è semplicemente delizioso il vaso per contenere i gomitoli: ha un forellino apposta per far scorrere il filo evitando i garbugli. Ve ne sono di varie fogge e colori, con prezzi tra i 25 e i 35 euro. In vendita da Woolcrossing, in via Buniva 9 ter F a Torino. www.woolcrossing.it

LA CoLLANA UNICA Pagoda è la collana in vetro, smalto e acciaio che s’ispira all’architettura orientale. Ogni pezzo è creato a mano dall’artista del vetro Manumara, costa 45 euro ed è in vendita nella Boutique Manumara in via Saluzzo 67 A a Torino.


TerraViva è un m archio della Co operativa Agricola Buschese

BUE DI NATALE

nei nostri punti vendita e sullo shop on-line

dall’ 8 al 31 dicembre


Visti a 12 Operae 2 0 rUteLLINI DALLA LItUANIA Cosa sono mai? I rutellini sono nati in famiglia, quella di un signore gentile che si chiama Linas Ambrasünas e di sua moglie Rüta che ne scrive le storie, e sono in legno morbido e flessibile, poi traforato e rifinito a mano con disegni che sembrano una poesia. Troverete coniglietti, uccellini, dragoni, lune, soli che con un magnete si attaccano al frigorifero e con un filo trasparente decorano alberi, lettini, lampade e finestre. Costo medio di 7 euro, in vendita su www.etnodesign.eu

PINoCCHI SVeDeSI Mikael ikael Löfström è un interior designer svedese che crea oggetti, pattern e arredi minimal in legno che danno alla casa un tocco fiabesco e nordico. Ciò che sicuramente colpisce di più i bimbi sono queste statuine an-tropomorfe (ma non troppo), i Costume, che assomigliano un po’ al nostro Pinocchio, ma cu-bista: sono figure umane appena abbozzate e attirano l’attenzione perché le tre versioni disponibili sono “vestite” con tre colori pri-mari, giallo, blu e rosso. In vendi-ta su http://lofstrom.se

SCrIVANIA DA GrANDI Se in casa vi manca uno spazio bimbi con tanto di sedute e piano di “lavoro”, il set Leftover Kids ideato da Alfred von Escher/ studio427 di Palermo fa al caso vostro: sia le sedie sia gli sgabelli sia il tavolino sono in legno riciclato, riassemblato e finito con un design semplice, tailor & hand made. Plus: il tavolino ha il piano in lavagna, per bimbi iper-creativi! Il set composto da mini-tavolo con una mini-sedia e un mini-sgabello costa 130 euro circa, in vendita su www.studio427.it

BIKe FFIx Ix yoUr yoUr BI yo B IKe Noi di GG amiamo le biciclette e la mobilità sostenibile, così non possiamo che apprezza apprezzare il kit di personalizzazione della bici Fix Your Bike. Un modo semplice e tiraingegnioso per tira re a lucido la nostra vecchia due pedali, colorendendola colo rata e moderna. Le strisce autoadesive si applicano facilmente sul telaio della bicicletta e per chi non sapesse da dove iniziare su Youtube c’è un filmato che lo spiega con semplicità. www.fixyourbike.it


IL FASCINo DeL DoNDoLAre È uno di quei giochi senza tempo, senza genere, pieno di nostalgia. Sono i dondolini, giochi speciali su cui dondolare in totale relax. E ancora più speciali sono i Dondolì, realizzati con materiali di recupero: cuoio e legno di antiche travature realizzate a mano provenienti da edifici antecedenti il 1880. I dondoli dalla forma di maiale, pecora (bianca e nera) e asino sono realizzati a misura di bimbo, per lasciare i giovani cavalieri a confrontarsi con materiali naturali ecosostenibili e con una storia da raccontare. Di Positivo (Orbassano), www.positivodesign.com

trASForMAZIoNI SoSteNIBILI Nel rispetto del pianeta e del budget familiare, non sarebbe meglio se gli oggetti per i nostri figli crescessero con loro in modo sostenibile? È quanto riesce a fare Girandolo, un mobile per bambini che diventa con un gesto seggiolone da tavolo, banchetto per disegnare, seduta a dondolo, teatrino a disposizione di fantasia e inventiva. È costruito con legno di pioppo massello da foreste certificate e tessuti in cotone da coltivazione biodinamica fair trade, filati e tinti in Italia da piccole aziende tessili locali. Di Studio Omodeo, Casale Monferrato, www.girandolo.net

IL SIMPAtICo eStINto Un modo intelligente per portare l’attenzione dei piccoli sugli animali protetti? La collezione di giocattoli Last dello studio Alburno, una piccola serie artigianale che mantiene viva l’attenzione sui problemi legati all’estinzione degli animali e insegna ai bambini, giocando, a conoscerli e ad averne cura. Le figurine sono riprodotte nel laboratorio di Biella da legno di acero e faggio. Tra questi, il dodo o dronte (Raphus cucullatus, Linnaeus 1758), un uccello columbiforme della famiglia Raphidae, originario dell’isola di Mauritius. Di Studio Alburno, Sandigliano (BI), www.alburno.com.

So SoGNI MADorI Ilaria Vasdeki cura il modo di usare lo spazio abitativo, come da estetica giapponese, e grazie a Madori design per permette ai genitori consapevoli di educare i figli all’indipen all’indipendenza e alla creatività con i suoi prodotti in legno di abete non trattato, materassini in pula di farro e cotone biologico. Ci sono il lettino futon (con spondine) alto 10 centimetri da terra, in tre misure, trasformabile in tavolino e la culla che si può unire al letto matrimoniale garantendo al cucciolo totale sicurezza e vicinanza ai genitori. In vendita su www.madoridesign.com


gg Cultura di Elena Brosio

Abbonamento Torino Musei Piemonte E

ducare un bambino alla bellezza, all’arte, alla storia e alla cultura è non solo un dovere di ogni buon genitore, ma soprattutto un piacere, un piacere contagioso. Perché è solo andandoci, visitandoli, fruendoli che i musei si apprezzano davvero. Insieme con i bimbi si impara anche a vederli in modo diverso: le visite sono più brevi e intense e immancabilmente finiscono con pausa nella caffetteria del museo. Il giro, anche se veloce, lascia impressioni, ricordi di cui si discute insieme una volta a casa, programmando magari una seconda visita per rivedere con calma quel che è piaciuto di più. Le famiglie torinesi e piemontesi, poi, hanno una grande fortuna: un patrimonio museale ricco, vario e sontuoso, unito a didattiche museali competenti e preparate. Laboratori e attività pensati non solo per le scuole ma anche per le famiglie in musei preparati ad accogliere grandi e piccini nel modo migliore. Per godersi appieno tanta bellezza e tante possibilità, non c’è niente di meglio dell’Abbonamento Musei Torino Piemonte: dura un anno, costa solo 49 euro intero (44 euro per chi rinnova) e consente di en-

30 Giovani Genitori

trare liberamente e ogni volta che lo si desidera nella maggior parte dei Musei di Torino e del Piemonte. Ma i benefici della tessera vanno oltre i confini della nostra regione perché si accede con tariffe agevolate a numerosi e prestigiosi musei italiani: il Maxxi e i Musei Civici a Roma; la Triennale e il Museo Poldi Pezzoli a Milano; il Mart di Rovereto; i Musei Civici di Venezia, Savona e Brescia. E anche sconti a teatro, al cinema, festival, stagioni concertistiche, sconti sull’acquisto di libri e cataloghi in selezionati punti vendita e altre agevolazioni. Vediamo un po’ in dettaglio quali tesori meravigliosi possiamo ammirare grazie all’Abbonamento Musei questo mese.

Mese d’arte A Torino sono tante le occasioni da non perdere in questa fine 2012, molte delle quali piacevoli per tutta la famiglia. Fino al 6 gennaio a Palazzo Madama si può visitare la mostra dei video ritratti di Robert Wilson che affascina adulti e bambini. Ai piccoli osservare immagini su uno schermo piace, e quelli che ritraggono animali piacciono ancora di più. La visita si conclude con un giro fino in cima alla torre da cui si gode l’incantevole vi-

sta sulla città. Collegati alla mostra di Wilson tre appuntamenti per famiglie il 26 e 30 dicembre e 6 gennaio con i Ritratti a Palazzo Madama, in cui i bambini possono creare originali ritratti di famiglia. Fino al 27 gennaio alla Promotrice delle Belle Arti si possono ammirare circa 80 capolavori di Degas: occasione irripetibile di conoscere le opere dell’artista francese, facili da apprezzare a ogni età per la loro immediatezza espressiva. Per i possessori dell’Abbonamento Musei il 16 dicembre e il 20 gennaio alle 15 appuntamento speciale per le famiglie: visita guidata per grandi e piccini alla scoperta di Degas, seguita da un’esperienza in laboratorio a base di cavalli e ballerine. Il Museo d’Arte Orientale ospita fino a febbraio la mostra Riflessi d’Oriente, 2500 anni di specchi in Cina e dintorni, dedicata al mondo affascinante degli specchi cinesi. Appuntamento per le famiglie il 29 dicembre con un’attività per i bimbi dagli 8 ai 14 anni: dopo una visita alla mostra si decora il proprio specchio nell’aula didattica. Fino al 3 febbraio alla GAM si può visitare la mostra dedicata a Salvatore Scarpitta. Tre gli appuntamenti per le


gg ggCultura Parchi

famiglie: il 2, il 16 e il 27 dicembre alle 15: si parte dall’osservazione di opere esposte e si crea in laboratorio un’opera originale rielaborando in modo creativo quanto osservato. La Pinacoteca Agnelli espone una selezione della collezione privata di Damien Hirst, Murderme (fino a marzo 2013), imperdibile per tutti gli amanti dell’arte contemporanea. Accattivante e cool il laboratorio collegato alla mostra dell’eclettico artista inglese: il 2 dicembre i bambini possono divertirsi nella creazione di una serigrafia di un teschio utilizzando tempere glitter in chiave pop. La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo propone una mostra dedicata alle elezioni presidenziali americane, For President, visitabile fino al 6 gennaio. Le domeniche al museo sono per le famiglie con bambini dai 3 ai 10 anni: appuntamento il 16 dicembre alle 15 e alle 16.30. Atmosfere tibetane al Castello di Rivoli che fino al 6 gennaio ospita la mostra Paola Pivi. Tulkus 1880 to 2018, oltre mille fotografie, ritratti di maestri buddisti. Appuntamento per famiglie, sabato 15 e domenica 16 dicembre alle 15.30 con Rebirth Day: per il Maestro Pistoletto il 2012 è l’anno della ri-nascita: grandi e pic-

Appuntamenti in tempo di festa

cini possono partecipare al laboratorio di serigrafia tirata a mano con il simbolo del Terzo Paradiso e portare in famiglia uno speciale ricordo del Rebirth-day. Domenica 16 dicembre alle 16.30 alla Fondazione Merz durante il laboratorio dedicato ai bambini dai 4 anni si crea un libro oggetto in un percorso grafico e pittorico. Ancora arte poco fuori Torino, al Castello di Miradolo, che espone nelle sue storiche sale una mostra dedicata a Luigi Spazzapan, eclettico artista del Novecento. Appuntamento per famiglie sabato 1 dicembre (per bambini e genitori), Un Biglietto speciale: realizzazione di biglietti natalizi e carte da regalo. Sabato 15 dicembre (per bambini dai 4 ai 7 anni), Ghirlandaio: creazione di una ghirlanda natalizia. Mercoledì 26 dicembre, Suggestioni musicali attorno alla mostra. Il 6 gennaio, invece, si festeggia l’Epifania con l’attività Recuperiamo i balocchi. I laboratori iniziano alle 15.30.

Le famiglie a dicembre amano respirare aria di festa. E la trovano al Borgo Medievale di Torino, ad esempio, dove sono proposti laboratori per bambini in tema: presepe e biglietti d’auguri il 1 dicembre, corona dell’Avvento l’8, decorazioni in spezie e cera d’api il 15, mentre il 6 gennaio si realizza niente meno che la scopa della befana. Alla Reggia di Venaria è esposta da un paio di settimane e fino a tutto il 2013 La Barca Sublime: la sontuosa imbarcazione dei Savoia in un allestimento spettacolare che permette di ammirare da vicino lo scafo e le mirabili decorazioni scultoree e pittoriche del Bucintoro del Re di Sardegna. Feste di Natale alla Reggia sono le attività per famiglie: appuntamento il 16, 29, 30 dicembre e il 5, 6 e 7 gennaio alle 16 con “Rotolando su Nobili Acque”, in cui un lungo fiume di carta diventa lo spazio per dipingere e per fissare sogni di viaggi facendosi trasportare dalle correnti. Fino al 6 gennaio al Museo del Cinema si può visitare la mostra Metropolis, che riunisce i reperti originali del film di Fritz Lang. Due le visite guidate dedicate alle famiglie durante le

Giovani Genitori 31


gg Cultura

vacanze natalizie, Meraviglie del Precinema, il 26 dicembre e il 6 gennaio. Un viaggio nel passato con una guida speciale che accompagna i piccoli visitatori in un percorso animato. Non c’è bimbo in età scolare che non ami il Museo Egizio e non si perda nella contemplazione della sua ricchissima collezione: dalle enigmatiche sfingi, alle imponenti statue, dai geroglifici nei papiri ai tanti oggetti di uso quotidiano. Il Museo propone visite guidate dedicate ai più piccoli e laboratori di ogni sorta, per conoscere questa antica civiltà divertendosi. Gli spazi moderni e luminosi del Museo dell’Automobile di Torino ospitano fino al 20 gennaio una mostra dell’artista Enrico Ghinato, esponente dell’iperrealismo applicato al settore automobilistico. Tra auto d’epoca e ritratti d’auto, la visita incanta tutti gli appassionati delle 4 ruote, e non solo loro. Dicembre mese goloso per eccellenza, e di cibo si parla nel bel laboratorio che propone il Parco Arte Vivente, Microsguardi/Delicatessen, domenica 16 dicembre alle 15. Lenti d’ingrandimento, microscopi, telecamera e videoproiettore sono gli strumenti per osservare il cibo che mangiamo in chiave diversa.

32 Giovani Genitori

Raccomandiamo di visitare sempre il sito di ogni museo prima della visita per verificare orari e prenotare le attività.

Le novità del 2013 Erano tanti nel 2012, nel 2013 sono ancora di più. Entra a far parte del circuito dell’Abbonamento Musei il Museo del Risparmio a Torino: percorsi di visita differenziati per le varie fasce d’età che si snodano in cinque sale espositive. Video in 3D, applicazioni interattive, animazioni teatrali e giochi di ruolo pensati per conoscere divertendosi i concetti di risparmio e investimento sostenibile. Il Museo dello Sport a Torino si trova all’interno dello Stadio Olimpico e racconta la storia delle varie discipline sportive in due piani ricchi di cimeli unici, tra coppe, biciclette, caschi e guantoni appartenuti a campioni leggendari. Sempre sport e sempre Torino nel nuovissimo Juventus Museum, che farà la gioia di grandi e piccoli ap-

passionati di calcio. La Rete Museale dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea raggruppa undici siti museali nel territorio. L’Italia risorgimentale in mostra nel Museo del Risorgimento di Asti, in cui si trova anche il Museo Civico di Palazzo Mazzetti. Infine, nella provincia di Cuneo il Museo della Montagna e della sua Gente ricostruisce ambienti domestici e vecchi mestieri della vita quotidiana di contadini e montanari delle nostre valli.

Abbonamento Musei 2013 Si presenta in una nuova veste grafica e nei toni dell’azzurro la Carta Musei 2013, che è anche dotata per la prima volta di chip ricaricabile. Dal prossimo anno, dunque, la tessera non scade, ma si ricarica presso i vari punti vendita oppure online. Prezzo: 49 euro intero (44 euro rinnovo) 30 euro ridotto (28 euro rinnovo ridotto) Per informazioni sui musei del circuito e sulle agevolazioni riservate agli Abbonati sulle attività didattiche: Numero Verde 800329329 - attivo tutti i giorni dalle 9 alle 18 www.abbonamentomusei.it


gg Famiglia di Teresa Ingarozza | psicologa, psicoterapeuta

I nuovi adolescenti È

normale che un figlio di dieci anni si comporti come un ragazzino di quindici? E, d’altro canto, a trent’anni non è un po’ tardi per uscire dall’adolescenza? Pennellate veloci per dipingere l’identikit di ragazzi e ragazze contemporanei, figure dai contorni sfumati, delle quali si è perso l’inizio e la fine. L’adolescenza, come categoria a sé, è un’invenzione relativamente recente. In altri tempi il passaggio dall’essere bambino all’essere adulto era sancito dai riti di passaggio e, in ogni caso, ai bambini non era concesso molto tempo, né per abituarsi all’idea dei cambiamenti, né per imparare il proprio ruolo nella società dei grandi. È solo con l’inizio del XX secolo in Occidente che la categoria degli adolescenti è andata formandosi. I motivi sono numerosi, ma in generale si riconducono alla necessità di un periodo di formazione più lungo necessario per entrare nella società industrializzata, e in parte all’allungarsi dell’aspettativa di vita. In questi pochi anni l’adolescenza ha subito ulteriori mutamenti. Rispetto al nostro vissuto, oggi comincia prima e sembra interminabile. Sicuramente non coincide più con il classico periodo evolutivo che va dai 13 ai 19 anni, gli anni “teen”. Non è raro che in quarta elementare si manifestino i prodromi della pubertà, così

34 Giovani Genitori

come tutti conosciamo le storie di figli magari laureati e lavoratori che continuano a vivere e comportarsi come i ragazzi che erano dieci anni prima.

Nuovi modelli di famiglia In questa dilatazione dei tempi, ci interessa concentrarci sulla precocizzazione dell’adolescenza, una fase di passaggio molto veloce che spesso coglie impreparati i genitori. Non è facile gestire l’aggressività nuova dei nostri “bravi bambini un tempo tanto ubbidienti”, gli stessi bambini che adesso cercano una nuova, inaspettata e recalcitrante autonomia. Se nuovi sono i nostri adolescenti, dobbiamo considerare che “nuovi” sono anche i genitori. Spesso non teniamo conto dell’evoluzione storica e sociale della società e perciò non comprendiamo o non riusciamo a dare il giusto significato ad atteggiamenti e comportamenti dei ragazzi che in prima battuta risultano imprevisti e incomprensibili. Come è cambiata la famiglia? Fino alla generazione dei nostri genitori in media era composta da madre, padre e soprattutto da più figli, fratelli e sorelle. Difficilmente in questa famiglia ancestrale c’era un figlio unico e difficilmente si sentiva parlare di famiglie allargate. L’atteggiamento dei genitori spesso era inconsapevole, sia a riguardo


gg gg Famiglia Parchi

della decisione di concepire un figlio, sia per quanto concerneva il ruolo genitoriale stesso. I bambini nascevano un po’ per caso. La madre, regina del focolare, oggi è approdata a una più ampia (ma non completa!) realizzazione lavorativa, che la porta spesso fuori dalle mura domestiche, determinando da un lato una grande soddisfazione per la realizzazione di sé, ma dall’altro gli immancabili sensi di colpa legati all’assenza da casa. Il padre, da figura spesso assente e delegante alla moglie, si è trasformato in un complice empatico. La figura paterna che gettava basi e regole di una volta non è più così centrale. Nella nostra esperienza, la legge paterna passava probabilmente attraverso la mediazione materna, con frasi del tipo: “se non la smetti lo dico a tuo padre”. Oggi parrebbe persino offensivo caricare la figura del padre di una simile autorità incontrastata.

Da Edipo all’affetto Nello sviluppo psichico del bambino cresciuto all’interno del modello familiare più antico, quello che probabilmente abbiamo sperimentato noi odierni genitori, erano determinanti due fattori: la paura e il confronto. La paura era intesa come timore di perdere l’affetto dei genitori. Di fronte a un misfatto, il bambino sviluppava sensi di colpa e conflitti interni con conseguenti tentativi di ripararvi. Il confronto a sua volta si viveva prevalentemente con fratelli e sorelle e determinava da un lato una maggiore responsabilizzazione, dall’altro la perdita della posizione centrale e narcisistica. Seguendo questo schema, la formazione dei gruppi giovanili (la “compagnia degli amici”) rifletteva la ricerca di un capo (come il padre) cui accodarsi e sottomettersi con altri compagni-fratelli. La legge era quella del “padre normativo” e la famiglia assumeva una forte valenza etica, dove la regola passava attraverso l’im-

posizione. La spinta all’autonomia dei figli era avvertita più come risoluzione o fuga dal conflitto che come ricerca d’individuazione. Questo modello di famiglia tradizionale viene oggi chiamato “edipico”.

La famiglia affettiva La famiglia attuale è diversa. Il modello familiare che sta prendendo piede, quello che lo psichiatra e psicoterapeuta Gustavo Pietropolli Charmet chiama “famiglia degli affetti” in contrapposizione alla “famiglia delle regole”, è un modello di persone che si trasmettono le norme attraverso l’amore, l’affetto e la spiegazione. I padri che cambiano i pannolini sono più empatici dei loro genitori. I no o le regole non sono imposte, ma sono spiegate e condivise. Si potrebbe dire che siamo diventati “buoni genitori”’, ovvero bravi ascoltatori dei figli. E questo è senz’altro vero. La genitorialità è decisamente meno casuale, nel senso che le giovani coppie scelgono in maniera più consapevole e i figli nascono all’interno di un progetto pensato e costruto. Le madri però, e i padri pure, a causa dell’allungamento dei tempi di realizzazione lavorativa, arrivano tardi a scoprire il ruolo genitoriale. Se in Europa l’età media in cui si concepisce il primo figlio è di 25-30 anni, in Italia diventiamo genitori intorno ai 35 anni.

Il bambino Narciso La nascita diventa un grande traguardo che i genitori attendono e acclamano come se fosse l’evento straordinario della loro vita. Ne consegue che è il bambino a determinare la nascita del sentimento genitoriale e non viceversa. La gioia e la felicità portano i neogenitori a fantasticare e proiettare sul figlio l’aspettativa di un “bambino competente”, ovvero un bambino con capacità precoci e straordinarie. L’iperconsiderazione gli impone la responsabilità enorme di non deludere le aspettative (alte, per di più) negando la possibilità di costruire la sostanza

Giovani Genitori 35


gg Famiglia

della sua immagine nonché l’identità stessa. La base per il narcisismo nasce in questo contesto familiare, in cui tutti, genitori e nonni, sono protesi verso il bambino osannato e quasi idolatrato. Il bambino competente sviluppa una grandiosa considerazione di sé, costruisce la sua immagine a partire da quella riflessa dai suoi genitori, proprio come Narciso nel mito si innamora di se stesso specchiandosi nell’acqua.

L’adolescente sovraccarico Il carico di responsabilità che si trova a gestire il bambino Narciso diventato adolescente, lo espone continuamente al rischio di cadere. A questi bambini non abbiamo dato il tempo di acquisire competenze e capacità pertinenti allo sviluppo, come se fossero pacchi regalo dall’involucro colorato ma dal contenuto incerto. Come Narciso, anche l’adolescente patisce la sua solitudine: spesso i genitori, pur essendo nella posizione di ascoltare, sono distanti, portati via da ritmi lavorativi intensi che a loro volta creano sensi di colpa placabili elargendo più “sì” che “no”. L’incapacità di reggere una cornice coerente di regole in cui il ragazzo può crescere, determina a sua volta una labilità di confini interni e una tempra poco resistente alle frustrazioni. “Tutto e subito” diventa il modello interno che non tollera l’attesa, un modello che si adatta alla perfezione a una società estremamente consumistica, dove mercato e media tendono a precocizzare i desideri (a che età è giusto avere il telefonino, la tv in camera, i vestiti firmati, la vacanza-stage?).

36 Giovani Genitori

Il rischio della crisi L’onnipotenza del narcisismo porta i ragazzi a credere di essere al centro del mondo, ma non appena il singolo adolescente si scontra con la realtà del limite e delle difficoltà, gli argini non reggono e l’agire prende il sopravvento. I genitori sono diventati migliori, ma c’è ancora strada da fare. Il primo punto è allentare le proiezioni, cioè ritirare le attese fantastiche e irreali sui ragazzi, considerando quali siano le aspettative dei ragazzi nei nostri confronti, insieme al bisogno di empatia e contatto umano che sembrano reclamare, talvolta paradossalmente attraverso comportamenti aggressivi.

L’adulto competente Ancora secondo Charmet, i ragazzi cercano l’adulto competente, ovvero un adulto che goda della loro stima (un allenatore sportivo, un insegnante, un capo scout) e che dia loro semplicemente il permesso di sbagliare, perchè nella difficile ricerca dell’autonomia hanno bisogno di essere rincuorati e appoggiati. Si aspettano di essere visti per come sono. La figura dell’adulto competente non è ricercata tra le mura domestiche, ma all’esterno, perchè è all’esterno che gli adolescenti sono proiettati. All’esterno ci sono i pari

Chi è l’autrice Teresa Ingarozza è psicologa e psicoterapeuta che opera nel campo del benessere interiore di adolescenti e adulti. Il suo studio è in via Sineo 7 bis a Torino (tel. 329 2177934 - teresa.ingarozza@gmail.com).

e all’esterno si cerca la realizzazione del vero sé. Per i nuovi adolescenti è difficile sganciarsi dalla famiglia affettiva. È complicato allontanarsi da genitori “tanto buoni”, tanto comprensivi, anche se spesso lontani. La rabbia dei giovanissimi non deriva dal non sentirsi capiti o ascoltati, come nelle generazioni di un tempo, ma proprio dalla difficoltà a sganciarsi dalla famiglia d’origine. Il sentimento della vergogna, più che il senso di colpa, il grande bisogno di contatto umano più che l’isolamento, divengono elementi determinanti la scena educativa moderna. Vergogna e ricerca di contatto sono chiavi preziose per comprendere i nostri ragazzi.


LA FINANZA SPIEGATA AI BAMBINI?

ARMANDO TESTA

VIENI A SCOPRIRE IL MUSEO DEL RISPARMIO DI TORINO!

Il Museo del Risparmio non è un museo come gli altri. È il primo in Europa dedicato all’educazione finanziaria, pensato per bambini e ragazzi di tutte le età. Video in 3D, animazioni teatrali e videogames presentano la finanza in modo spettacolare e interattivo, coinvolgendo i visitatori, mentre le mascotte del museo, For & Mika, li accompagnano alla scoperta delle sei diverse sale con percorsi didattici studiati per le diverse fasce d’età. Un museo moderno, in grado di spiegare un mondo complesso nella maniera più semplice e accattivante.

VIA SAN FRANCESCO D’ASSISI, 8/A - TORINO

Aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00, martedì esclusi Per informazioni e prenotazioni: numero verde 800.167.619, o www.museodelrisparmio.it Iniziativa promossa da Intesa Sanpaolo.


gg Montagna di Annalisa Porporato, Franco Voglino

Alpine Pearls “F

orza bambini! Una bella passeggiata nella natura è quello che ci vuole. Dobbiamo solo attraversare la strada… Attenti alle auto! Eccone un’altra… un’altra… e un’altra…”. Quante volte ci è capitato di andare in vacanza in una rinomata località alla ricerca di natura e aria pura e quante volte ci siamo ritrovati a fare lo slalom tra le automobili cercando di non finire investiti. Chiedendoci, parafrasando il grande viaggiatore Bruce Chatwin: “Che ci faccio qui?”

In montagna aria pulita Le emissioni di anidride carbonica sono un problema globale. In Italia la buona notizia è che sono scese: dal 2006

38 Giovani Genitori

a oggi siamo rimasti sotto la media europea. A livello più ampio però non è tutto rosée: la Cina per esempio ha raggiunto il livello di emissioni pro-capite dell’Unione Europea. Per vivere inquiniamo. E quando andiamo in vacanza lo facciamo ancora di più. Una località montana dovrebbe farsi vanto dell’aria pulita, senza corromperla solo perché si è fatta strada la terribile mentalità che ogni luogo deve essere comodamente raggiungibile con qualsiasi mezzo. Via libera dunque agli elicotteri per portano gli sciatori in quota; nessun problema ad aprire carrozzabili su quelle che un tempo erano semplici mulattiere; rifugi raggiungibili in macchina in qualsiasi stagione: come potrebbero, altrimenti, i Suv raggiungere quella malga così tipica?


gg Montagna

Anche in vacanza si può limitare l’inquinamento. Di questa filosofia si è fatto carico il marchio delle Perle Alpine Le Perle Alpine Siamo sicuri che sia la strada giusta? È una domanda che, nel 2006, si sono poste alcune località delle Alpi. La risposta è arrivata dalla creazione dell’Alpine Pearls, un progetto nato dalla fusione di due programmi promossi dal Ministero per l’agricoltura austriaco che ha raccolto l’adesione di 17 località montane. Dopo 6 anni il numero delle Perle Alpine è cresciuto a 28, distribuite su 6 nazioni. Di queste, ben 16 sono in Italia. Cosa contraddistingue le Perle? Per entrare a far parte della collana bisogna rispondere a requisiti che mettono in primo piano la “mobilità dolce”, ossia il muoversi in modo sostenibile, a tutela del clima. I paesi devono essere raggiungibili con treni o autobus, offrire servizi ad hoc per spostarsi, come navette, bici in condivisione, mezzi elettrici ed essere ricche di itinerari da percorrere senza mezzi a motore.

I turisti sostenibili L’ideale è raggiungere la meta delle vacanze con i mezzi pubblici, tuttavia anche chi si muove con l’auto può metterla a riposo per il tempo del soggiorno. Per incentivare questa pratica, alcuni Comuni offrono biglietti gratuiti per i mezzi pubblici in cambio della consegna delle chiavi dell’autovettura. Cambia tanto muoversi in treno o in macchina? Non tutti conoscono l’impatto delle proprie scelte: 50 chilometri di strada percorsi con la propria auto emettono 9 kg di CO2. Lo stesso tragitto, fatto con i mezzi pubblici, riduce le emissioni a 4 kg. E se si preferisce il treno, si scende a 2,5 kg. Anche i pernottamenti influiscono. Una notte in un hotel

a quattro stelle emette 11 kg di CO2. Una pensione o un hotel a due stelle è decisamente meno cara, non solo in termini economici: le emissioni si riducono a 6 kg. Agriturismi e hotel a una stella portano a 4 kg. Cosa significa tutto questo? CO2 è la formula chimica dell’anidride carbonica, un gas che si sviluppa nei processi di combustione. Un eccesso di produzione di questo gas provoca danni ambientali poiché brucia l’ozono presente nell’atmosfera, una “coperta” che protegge dai raggi utravioletti del sole e provoca il surriscaldamento della superficie terrestre. Già solo respirando, produciamo anidride carbonica, ma è l’emissione artificiale quella che provoca i danni maggiori. Le grandi industrie e il traffico, soprattutto di camion, sono i grandi responsabili, ma anche noi, nel nostro piccolo, diamo il nostro contributo. Una buona pratica è cercare di rendere questo dato il più possibile vicino allo zero, con scelte oculate e intelligenti, anche in vacanza.

ceresole Reale In Piemonte troviamo tre Perle Alpine: Pragelato, Ceresole Reale e Limone. Ceresole Reale è la porta piemontese del Parco Nazionale Gran Paradiso. Oltre alle innumerevoli attività sportive praticabili tipiche della località montana, Ceresole ha il fascino della posizione sul lago, in una quinta scenografica di grande effetto visivo. Da Ceresole è raggiungibile il vasto pianoro del Colle del Nivolet, a 2600 metri di quota, lungo una strada mozzafiato per fortuna chiusa al traffico nella stagione estiva e percorribile solo con mezzi non inqui-

Giovani Genitori 39


gg Montagna

nanti tipo biciclette e dalle navette del progetto “A piedi tra le nuvole”. Utilizzandole si riducono le emissioni e si incentiva il turismo culturale: spesso sulle navette si trova un guardiaparco che illustra la natura e le caratteristiche del parco.

Pragelato Pragelato ha oltre 19 borgate, tutte dal rigoroso nome francese e dall’aspetto caratteristico. Possiede la magnifica vallata del Parco Naturale Val Troncea, una zona incantata da percorrere a passo lento. Collegata con una navetta, nella bella stagione sono innumerevoli le passeggiate a piedi, in bici o a cavallo, mentre d’inverno le attività sono molteplici, dal pattinaggio su ghiaccio, alla pista per racchette da neve che raggiunge il magnifico rifugio Troncea con due itinerari di diversa difficoltà, attraverso un paesaggio reso ancora più magico dalla neve. Chi ama la discesa trova impianti di risalita che si vanno a collegare alla Via Lattea. Il fiore all’occhiello è certamente la pista di fondo, su cui si sono svolte le Olimpiadi Invernali 2006, che percorre il fondovalle con diversi anelli lunghi da 2 a 15 km.

Limone Piemonte Limone Piemonte è la regina delle Alpi cuneesi, vicina com’è alla Costa Azzurra. Raggiungibile comodamente con il treno, presenta un centro storico completamente pedonale. Non c’è

Il decalogo delle Perle delle Alpi Le Perle Alpine sono un progetto di cooperazione che coinvolge tutto l’arco alpino per un turismo sostenibile di qualità. Tra le garanzie offerte dalle località del circuito, c’è quella di arrivare comodamente in autobus o in treno, la possibilità di raggiungere tutte le mete senza dover usare la macchina per fare trekking, nordic walking, mountain-bike, equitazione, veicoli elettrici, sport d’acqua, sci di fondo, escursioni con le racchette da neve e altro ancora. L’idea è di avere territori con aree in cui ci si sente a proprio agio semplicemente andando a piedi, senza traffico, gas di scarico e rumori: zone pedonali, parcheggi, valli laterali chiuse alle auto e passeggiate a portata di mano. La mobilità diventa un servizio, che invece di essere lasciato al singolo è affidato a personale qualificato

40 Giovani Genitori

tempo per annoiarsi, in qualsiasi stagione: passeggiate di ogni grado di difficoltà, percorsi per mountain bike, arrampicata sportiva sulle falesie, oltre 100 km di piste da sci e percorsi per ciaspole ma non solo. Con gli impianti di risalita si raggiungono piccoli chalet in quota. Presenta anche un centro caratteristico in cui passeggiare pigramente in tutto relax. A piedi, perché, tutto sommato, è questo il vero movimento a emissione zero: il camminare.

Un po’ di informazioni Alpine Pearls: www.alpine-pearls.com/it Pragelato, Val Chisone (TO): linea ferroviaria Torino-Pinerolo, quindi autobus di linea, oppure direttamente da Torino con gli autobus di linea (www.sadem.it). Per informazioni www.pragelatoturismo.it - www.parconaturalevaltroncea.it Ceresole Reale, Valle Orco (TO): il treno arriva con la linea “canavesana” da Torino Porta Susa a Pont, quindi autobus di linea (www.comune. torino.it/gtt). Per informazioni www.comune. ceresolereale.to.it Limone Piemonte (CN): lungo la linea ferroviaria Torino-Cuneo-Ventimiglia, la stazione è in pieno centro, a poca distanza dagli impianti di risalita. Un autobus collega le frazioni e in inverno un servizio navetta permette il collegamento tra gli impianti e la stazione. Per informazioni www.limonepiemonte.it.

che gestisce le prenotazioni e fa consulenza. Non mancano nel progetto una difesa attiva dell’ambiente, l’incentivo all’impiego di fonti energetiche alternative, la tutela della varietà culturale e gastronomica e la conservazione dei paesaggi regionali tipici, con interventi rispettosi dell’architettura locale. Insomma, le Alpi che sogniamo. Le 28 Alpine Pearls sono: Ceresole Reale, Pragelato, Limone Piemonte (Piemonte); Chamois, Cogne (Valle d’Aosta); Moena (Trentino); Tires, Cornedo-Collepietra, Nova Levante, Nova Ponente, Racines, Moso in Passiria, Funes (Alto Adige); Forni di Sopra, Sauris (Friuli Venezia Giulia); Valdidentro (Lombardia). In Svizzera ci sono Arosa e Interlaken, in Francia Les Gets e Pralognan-la-Vanoise, in Germania Berchtesgaden e Bad Reichenhall, in Austria Mallnitz, Werfenweng, Hinterstoder, Neukirchen e Weissensee e in Slovenia Bled.


Non smettere di sciare...

scegli una piccola località a prezzi contenuti!

Hotel Boule de Neige tel. 0165 936166 - www.bouledeneige.net

Hotel Granta Parey tel. 0165 936104 - www.rhemesgrantaparey.com

Hotel Chez Lidia tel. 0165 936103 - www.hotelchezlidia.it

Hotel Grande Rousse tel. 0165 936105 - www.granderousse.it

Hotel Galisia tel. 0165 936100

Appartamenti Gran Paradiso tel. 0165 907667 / 338 1153303 - www.casegranparadiso.com

Rhemes Residence tel. 0165 936082 / 335 7108410 - www.rhemesresidence.com

Affittacamere Tanini Cristina tel. 0165 936119

Rifugio Benevolo tel. 0165 936143 / 339 8539158 - www.rifugiobenevolo.com

Dortoir Le refuge de Fond cell. 349 2272527 - www.lesrefuges.it

Scuola Sci Val di Rhêmes

Rhêmes-Notre-Dame

tel. 0165 936194 - www.scuolascivaldirhemes.com

Impianti Rhêmes-Notre-Dame cell. 347 4055195 / 339 8623475 - www.rhemesnotredame.com

A pochi passi dalle piste da sci della Val di Rhemes,

l’Hotel Boule de Neige è il luogo ideale dove trascorrere le vostre settimane bianche!

SPECIALE NATALE 4 notti dal 22 al 26 dicembre a soli 236 euro a persona in mezza pensione in pensione completa 317 euro con pranzo di Natale

INCLUSO! SETTIMANA BIANCA DISCESA

Lontano dalle affollate località sciistiche più famose, solo Rhemes vi offre una vacanza unica,

in un luogo ancora incontaminato dove i bambini si preparano alle loro prime discese con l’aiuto dei nostri maestri di sci in totale sicurezza, mentre i più esperti affrontano le discese assolate delle nostre piste! A meno di un km dall’Hotel, poi, l’attrezzatissimo snow park è aperto a grandi e piccoli per scoprire insieme i mille fantasiosi modi di divertirsi sulla neve!

Scopri le nostre offerte su www.bouledeneige.net oppure chiedi un preventivo info@bouledeneige.net Tel. 0165 936166 - 348 5237787

399 euro mezza pensione 465euro pensione completa

SKIPASS OMAGGIO


DICEMBRE 2011 Mensile, numero 11 anno 6 - Poste Italiane SpA - Spedizione in a.p. - DL 353/2003 (conv. In L. 27/02/04 n. 46) art. 1, comma 1, DR CB Torino - 3 euro

LA RIVISTA PER LE FAMIGLIE DEL PIEMONTE

Valle d’Aosta • Regali • Luci di Natale • Science

Center

Abbonamento regalo per 1 anno 21,90 euro Abbonamento regalo per 2 anni 42 euro


Abbonamento regalo per 1 anno 21,90 euro + Playbox dei Barbapapà (dvd con album e matite colorate) =

Abbonamento regalo per 1 anno 21,90 euro + Shopping bag dei Barbapapà =

24,90 euro

29,90 euro

(anziché 26,90 euro)

(anziché 31,90 euro)

Abbonamento regalo per 1 anno 21,90 euro + LONDJI Magneti Good Boy & Good Girl

(Una confezione metallica a forma di frigorifero, contenente 30 magneti per “dare la medaglia” ai vostri figli)

Abbonamento regalo per 1 anno 21,90 euro + Calcetto da tavolo (51x31x10 cm) =

=

35,90 euro

(anziché 37,90 euro)

Modalità di pagaMento • con carta di credito sul sito www.giovanigenitori.it • versamento sul c/c postale 71791446 intestato a Espressione, via Vanchiglia 18 - Torino • bonifico bancario sul c/c 71791446 intestato a Espressione, via Vanchiglia, 18 - Torino IBAN: IT56L0760101000000071791446

Servizio abbonamenti: tel. 011 19703036 - abbonamenti@giovanigenitori.it

50 euro

(anziché 53 euro)


gg Gita di Claudia Gioachin

Ai piedi del Monte Rosa

D

icembre è un momento magico per visitare Varallo Sesia: perché in questa stagione il Monte Rosa si tinge di sfumature incredibili, perché ci sono i mercatini di Natale, perché una gita al Sacro Monte è ancor più ricca di suggestioni nel periodo natalizio e perché in zona sono tanti gli eventi a misura di famiglia di cui approfittare.

Il Sacro Monte di Varallo Ma andiamo con ordine, partendo proprio dal Sacro Monte, che è un complesso monumentale patrimonio dell’Unesco. Lo si raggiunge con passeggiata di una mezz’ora dal centro di Varallo, ma per i bambini la funicolare è molto più divertente. Arrivati in cima, ci si aggira in contemplazione della basilica, delle bellissime cappelle e delle molte statue che raccontano la vita, la passione e la morte di Cristo. Questo posto di pace e arte è stato costruito alla fine del Quattrocento. Molti degli affreschi nelle cappelle sono opera di Gaudenzio Ferrari. Tra

tanta arte sacra c’è anche spazio per due alberghi, un’area picnic e un bar. Imperdibile la sosta al belvedere: la vista è davvero a 360°, dalle montagne alla cittadina sottostante, con il maestoso torrente che la attraversa (il torrente Mastallone, affluente del fiume Sesia) e riesce a trasmettere un senso di pace e silenzio unici.

Varallo Sesia Con i bambini, si sa, i momenti di quiete durano poco, per cui dopo aver ammirato il panorama si scende in paese per una sosta ristoratrice. Un’osteria tra tante, scelta per via della sua prossimità ai giardini pubblici, è la piacevole Osteria il Muntisel, tipica costruzione valsesiana con il tetto in beole. La cittadina ai piedi del Monte Rosa è piacevole tutto l’anno, ma a dicembre la sua atmosfera è particolarmente suggestiva. Bello aggirarsi tra i molti negozi e locali del centro, in particolare nella zona delle Contrade Storiche che si dipana dalla via centrale, con i suoi negozi

44 Giovani Genitori

Iscritta alla F.N.N.H.P. - Fed. Naz. Naturopati Heilpraktiker Professionisti Naturopata, esercita la libera professione presso

Erboristerie, Farmacie, Negozi di Alimentazione Naturale e presso il proprio Studio Privato come:

Paola Ferro - Naturopata Cell. 339 3344817 paola.ferro.naturopata@gmail.com www.facebook.com/pages/Paola-Ferro-Naturopata

• Consulente in Floriterapia (Fiori di Bach) • Consulente in Intolleranze Alimentari (Test Intolleranze Alimentari) • Consulente e Facilitatrice Psych-k ® Inoltre è organizzatrice e relatrice di corsi e conferenze su: Floriterapia, Aromaterapia, Intolleranze Alimentari, Naturopatia, presso Università Popolari, Associazioni Culturali e Punti Vendita


gg Gita

vecchi e nuovi, tutti rigorosamente in legno! Già che si è in giro, non può mancare una visita alla Collegiata di San Gaudenzio: dalla piazza principale (Vittorio Emanuele) parte una maestosa scalinata. La Chiesa è eretta su un promontorio roccioso ed è circondata da un ampio loggiato. Vi si gode di una vista della città davvero suggestiva. Dopo la pausa cultura ci si rituffa tra le botteghe artigianali del centro, tra scapini valsesiani (le tipiche calzature in stoffa) e i tipici ricami locali “il puncetto”. Nel periodo natalizio a Varallo Sesia ci sono tante bancarelle di Natale tra cui aggirarsi e, per la gioia dei piccoli, un trenino (gratis) che percorre il centro e porta fino al villaggio di Babbo Natale con le sue renne: la gita si conclude in un tripudio di gioia!  

Choco Natale “Segui la stella e vieni a Varallo” dove è dolce il Natale, con tanti appuntamenti per festeggiare insieme e incontrarsi in piazza Vittorio Emanuele II per una tazza di cioccolato fumante. Il Choco Natale inizia venerdì 7 dicembre con l’arrivo delle renne di Babbo Natale alle 18.30 in piazza Vittorio Emanuele II. Sabato 8 alle 15.30 Babbo Natale scende magicamente dal cielo, mentre Mamma Natalina prepara una lunghissima meringa tartufata nelle vie del centro storico. Domenica 9 dalle 10 in piazza Vittorio mercatino degli studenti e scultura di cioccolato scolpita tra le renne. Sabato 15 dicembre in piazza Vittorio Emanuele II c’è il

trucca bimbi al cioccolato e domenica 16 dalle 10 il mercatino degli studenti. Al pomeriggio, dalle 15, Grande Parata di Natale, con la banda cittadina, gli zampognari e il presepe vivente. Sabato 22 dicembre alle 15 iniziano i cori natalizi sotto l’albero e il trucca bimbi al cioccolato. Infine, domenica 23 alle 16.30 al Teatro Civico spettacolo di danza “Arriva Babbo Natale”. www.atlvalsesiavercelli.it

Capodanno con gli asini Un modo originale di festeggiare il Capodanno ed essere felici tutto l’anno. A Varallo Sesia si può celebrare l’inizio del 2013 in modo davvero speciale grazie a un trekking con gli asini seguito da cenone in agriturismo. La gita è facile e adatta a tutti, si snoda tra sentieri e piccoli borghi, illuminati nella notte dalle torce dei partecipanti. Una Guida Naturalistica mostra il cammino mentre una carovana di simpatici asini aiuta nel trasporto degli zaini. Il percorso dura un’ora e mezza all’andata per un dislivello di 150 metri. All’arrivo in agriturismo si prende un aperitivo e quindi si gusta insieme il goloso cenone. Ritorno alle 2, con le torce, in circa 10 minuti di cammino fino alle macchine. Costo: 75 euro adulti (comprende escursione con la guida, carovana asini, aperitivo e cenone di Capodanno). 15 euro bambini fino a 5 anni compiuti. 40 euro dai 6 ai 10 anni. Prenotazione obbligatoria. Per maggiori informazioni: info@valsesiaincoming.it Giovani Genitori 45

GUSTARE LA VALLE D’AOSTA

Fragranti tegole ricoperte di finissmo cioccolato

Via Viseran, 10 - Aosta Tel e Fax 0165 262507 info@tegoleria.com www.tegoleria.com

Fragranti tegole alla nocciola

Biscotto di morbida pasta frolla al cioccolato e alle castagne

Delizie di frutta ricoperte di finissimo cioccolato

I classici della pasticcera baci di dama e pasta di meliga

Da un’esperienza decennale nella produzione delle tegole è nata, nel 1994 la Tegoleria Artigianale Valdostana Un laboratorio artigianale, a conduzione familiare, che in pochi anni ha saputo imporre la qualità e la genuinità dei suoi prodotti. Tutti i nostri prodotti sono ottenuti artigianalmente dalla lavorazione di materie prime di alta qualità, secondo ricetta e tecnica tradizionale, senza conservanti


gg In città di Maurizia Pennaroli

Un giorno di shopping F

acciamo finta di aver preso il treno: siamo scesi a Porta Susa e ci troviamo catapultati tra le vie di una grande città. Siamo a Torino, la nuova capitale del turismo, la più amata dai francesi, l’aristocratica città dal cuore di cioccolato 70% fondente. Dicembre è un buon mese per guardare Torino con gli occhi del viaggiatore. Approfittiamo dello shopping di Natale per farci trasportare dal flusso dei turisti, muoviamoci su percorsi inesplorati alla scoperta di posti insoliti. Carichiamo i bambini sul tram e facciamo un giro in centro, magari abbinato a una merenda. E al ritorno, quando è buio, camminiamo col naso all’insù per rivedere le Luci d’artista. Sarà la volta buona che riusciamo a leggere Luì e l’arte di andare nel bosco. Quest’anno si trova in via Maria Vittoria.

46 Giovani Genitori


gg gg In Parchi città

Confetteria Avvignano Piazza Carlo Felice, 50 Dal 1926 è una certezza granitica (e zuccherosa) per golosi grandi e piccini. Varcarne la soglia è un salto all’indietro nel tempo, a quando in piena Belle Époque Sigfredo Avvignano decise di trasferire la propria bottega di golosità in piazza Carlo Felice per accogliere con dolcezza il forestiero appena uscito dalla Stazione di Porta Nuova. Oggi come allora, a quasi un secolo di distanza, scaffali, mensole e banconi traboccano di invitanti scatole, barattoli, vasi ricolmi di cioccolatini, caramelle, biscotti, creme e marmellate. Una gioia per gli occhi oltre che per il palato. Praticamente impossibile uscire a mani vuote!

Robe di Kappa e Robe di Kappa Kids Piazza San Carlo, 205 e via Amendola, 9 Negli anni ’70 una irriverente pubblicità dei jeans fece scalpore rendendo celebre il marchio torinese di sportwear. Lo store della centralissima piazza San Carlo è dedicato agli adulti, a pochi passi di distanza, “la giacca uguale a quella di papà e mamma” si trova nel punto vendita di via Amendola dedicato interamente ai bambini. Che dentro di voi batta un cuore sportivo o semplicemente casual, questo è un negozio da non farsi sfuggire.

Superga Via Gramsci, 12 Chi non ha mai posseduto un paio di Superga? Dal sandaletto in stoffa rigorosamente rossa o blu alla classica scarpa da tennis retrò, le Superga spesso e volentieri fanno capolino nelle foto dell’infanzia “Made in Italy”. Le Superga sono un mito e, come tali, il loro design resta immutato nel tempo, mille invece sono i tessuti e pellami tra cui scegliere, sia per grandi che per piccini, e con il rivestimento interno in pelliccia le potremo portare 365 giorni all’anno! Giovani Genitori 47


gg In città

Borbonese Via Amendola, 4 bis Non tutti sanno che è proprio Torino la città che vede nascere e crescere l’attività della famiglia Borbonese. All’inizio del secolo scorso fornisce accessori alle sartorie più prestigiose, negli anni ’60 diventa famoso con la creazione di fantastici bijoux per le case di alta moda e, infine, negli anni ’70 lancia con successo il prodotto per cui oggi è riconoscibile nel mondo: la pelle e poi il tessuto lavorati a “occhio di pernice”. Oggi Borbonese non propone solo borse e pelletteria ma anche profumi, foulard e accessori per la casa.

Il paradiso dei bambini Via Andrea Doria, 8 Uscire da qui senza nemmeno un pacchettino sarà difficile per un pubblico adulto, se decidete di andarci con i bambini sarà dunque a vostro rischio e pericolo. Un negozio a misura d’uomo nel centro di Torino dove però non manca nulla per fare felici bambini di tutte le età. Curiosare tra gli scaffali è una gioia che fa tornare all’infanzia, scegliere che cosa portare a casa un’impresa. Se cercate un’alternativa al solito gioco digitale questo è il posto che fa per voi!

Tiger Corso Vittorio Emanuele II, 62 e via XX Settembre, 51 G Direttamente dalla Danimarca il design nordico alla portata di tutti. Giocattoli, matite, quaderni, travestimenti, accessori per la bici, la casa, beauty, candele: da Tiger si trova proprio di tutto e si esce tutti felici e soddisfatti (portafoglio compreso).

Libreria Mercurio Via Po, 6 Poche cose sono piacevoli come curiosare tra gli scaffali di una libreria, anche per i più piccini! La libreria Mercurio mette d’accordo tutta la famiglia; oltre ai romanzi e alle consuete 48 Giovani Genitori

novità editoriali, offre un settore dedicato a moda, arte, fotografia, cucina e tempo libero molto completo. Ottima la scelta anche per il corner dedicato ai bambini che restano a “portata di vista” mentre mamma e papà si concedono una pausa di relax tra i libri.

Bicerin Piazza della Consolata, 5 Per rinfrancarsi dopo tanto shopping l’ideale è gustare un buon bicerin: caffè, cioccolata e panna fanno bene quando fa freddo. Nell’omonimo caffè di piazza della Consolata potrete sedervi allo stesso tavolino dove Cavour era solito sorbire la più classica delle golosità torinesi. Gli arredi ottocenteschi e l’ambiente raccolto renderanno l’ora della merenda un’esperienza indimenticabile.

Hamburgheria di Eataly Piazza Solferino, 16 A All’ora di pranzo o a cena, addio ai compromessi tra genitori e bambini, la agri-hamburgheria non è solo golosa ma anche sana. Hamburger e hot dog di eccellente qualità, con una varietà del menu che permette a tutti di scegliere che cosa mangiare, perché oltre ai panini ci sono insalate, zuppe, robiole, carne cruda e i dolci sani e buonissimi di Luca Montersino, tutti da provare. Al piano interrato c’è una bella sala giochi per i bambini e il wi-fi gratuito per i genitori. E domenica 16 dicembre, alle 16, ci siamo anche noi di GG a festeggiare, con un evento benefit per Casa Oz.

Cereria Colenghi Piazza Solferino, 3 Che Natale è senza candele? Siamo abituati al design svedese del lumino, ma c’è anche una gloriosa tradizione nostrana da riscoprire. Alla Cereria Colenghi si trovano candele artistiche, decorative, a forma di pupazzetti da arredo e mangiafumo. Davvero un negozio che scalda il cuore.


Cent Ce ntro ro Gio oco o Edu d ca cati atiivvo o ne è co onv n in into to o da 40 0 ann nni: nni i: gio iocare caare r è una na cos o a se seri rriia,, ma so op prrat attu utttto di divveerrtten dive e ttee. V glia Vo glliiaamo g mo fes este tegg gg g giaaree con gia on Voi oi que uest uest sto to trrag agu uaard rdo, o, il no nost s ro o qu uaarant rant ra ntes esim i o co im om mp ple leaan nno n . Se Se veerrrete reettee a tr trov o aarrci nei ov ei nos o trri pu p nt nti ve v nd ndittaa,, in ca caamb mbio mb bio o dei e vosstr trii au a guri guri gu r , vi vi reg egal aallerrem mo la la Gi GioC Carrd: og gni ni giorrno gi o po ottre retee usu ufrrui u ree del e lee so orrpr pres esse ch ese che appa che ap ppa pari ari r rann raann no ssu u ww w w. w gi g occarrd. d ce enttro ogi g oc o o. o.co om. Ill 20 01 13 sa sarràà un an anno no divver no e tent teentte, ma ci piaacee com min nci c ar a lo o da su ubiitto o. R tiira Ri ra la ca cart rtta ne n l ne n go gozi zio zi o pi più vi più vici c no e ap ci pp pro ofiitt tta, da no ove vemb m rree, d deelllle p prro om mo ozzio onii a te de deedi diccaaate di dica ttee.

1. Puoi richiedere la tua Giocard, presentandoti nel punto vendita a te più comodo. 2. Compilando il modulo di adesione, ti verrà consegnata gratuitamente. 3. Verifica frequentemente le promozioni sul sito: www.giocard.centrogioco.com. 4. Controlla sempre la scadenza e i negozi aderenti. 5. Utilizza la tua Giocard, visitando il negozio a te più vicino: esibisci la tua card e approfitta da subito di sconti o promozioni a te dedicate. La GioCard non costituisce mezzo di pagamento, è strettamente personale, non cedibile a terzi e il suo utilizzo costituisce accettazione del regolamento. Per info e regolamento più dettagliato: info@centrogioco.com - www.giocard.centrogioco.com


Giioc G ocat cattto toli olii di qu q al a ittà, pe per ssvvillup uppa parree pare faanttaassiiaa, seensso es este teeti tico, tico co o, ccrreaati tiviittàà e in inge gegn gegn ge gno. o... .. a tut utte le et etàà!!


TORINO

via Cernaia, 25 - tel. 011 54 17 76 corso Ferrucci, 105 - tel. 011 43 86 201 corso Agnelli, 38/40 - tel. 011 35 36 13

SETTIMO T.SE

via Giacomo Matteotti, 3 - tel. 011 89 70 406

CUNEO

via Carlo Emanuele, 20 - tel. 0171 65 600

ALBA

via Chiesa della Salute, 46 tel. 011 41 24 320

corso Langhe, 33g - tel. 0173 29 05 26

CHIERI

via senator Sartori, 9 - tel. 0172 05 53 72

Centro Commerciale Il Gialdo tel. 011 94 22 991

CIRIÉ

via Vittorio Emanuele, 3 - tel. 011 92 12 517

MONCALIERI

via Sestriere, 17 - tel. 011 38 10 727

RIVOLI

BRA

ASTI

via Quintino Sella, 3 - tel. 0141 59 42 68

BORGOMANERO

corso Roma, 83/85 - tel. 0322 818 99

INTRA-VERBANIA via Canna, 4 - tel. 0323 01 01 60

via Rombò, 35 - tel. 011 95 34 876

centrogioco.com

TORINO

BOLOGNA

Centro Commerciale 8 Gallery via Nizza, 262/45 - tel. 011 66 43 199 via Accademia Albertina, 1bis [angolo via Po] - tel. 011 81 29 689 corso Stati Uniti, 16 [via Massena] - tel. 011 38 19 212

via San Vitale, 3 tel. 051 22 30 55

NAPOLI

Città della Scienza via Coroglio, 104 - tel. 081 00 14 703

natura-co.it


gg Cucinare insieme Michele Brosio

Fiocchi di neve

Le più belle decorazioni natalizie sono i dolci biscotti che prepariamo insieme ai bambini, decorandoli con la glassa colorata e tanti glitter zuccherati

Preparazione Ingredienti In una ciotola setacciare la farina, il bicarbonato di sodio e il lievito. Biscotti il ,burro eop lorzucchero 425Ce farina bianca Cgrent n tro ro G io oco o“00” Edu d ca cati atiivvo o ne è co onv n in into to o da 40 0 ann nni: nni i: gInio ioun’altra caare care r èciotola una na cmescolare o a se os seri rriia, ma so pr attu at utttto fino divveearrtquando dive di ten e ttee. il composto risulta cremoso e soffice. Incorporare le spezie, sale, ½ cucchiaino bicarbonato di sodio V glia Vo glliiaamo g mo fes este tegg gg g giaaree con gia on Voi oi que uest uest sto to trrag agu uaard rdo, o, il no nost s ro o qu uaarant rant ra ntes esim i o co im om mp ple leaan nno n . Se Se veerrilrete re ettee l’uovo e la melassa (o il miele). Aggiungere tutta la farina lentamen¼ cucchiaino lievito per dolci a tr trov o aarrci nei ov ei nos o trri pu p nt nti ve v nd ndittaa,, in ca caamb mbio mb bio o dei e vosstr trii au a guri guri gu r , vi vi reg egal aallerrem mo la la Gi GioC Carrd: og gni ni te. Avvolgere l’impasto nella pellicola trasparente e lasciarlo in frigo110 gr burro g gi i or r no o p ot o t r re e te e u su u fr r u ui re e d e el le e s or o r pres pr es ese s e c che ch h e ap appa p p pa a ari r ri ra rann a nn n o su s u w ww w w. g gi oc c ar r d d. ce e nt t ro o g gi o oc o o. . co o m . rifero per almeno un’ora. 100 gr zucchero di canna Ill 20 01 13cannella sarràà uinnpolvere sa anno an no divver no e tent teentte, ma ci piaacee com m in nci c ar a lo o ildforno a su uabi180 itto o.gradi. Preriscaldare 2 cucchiaini R tiira Ri ra lzenzero a ca cart rttin a polvere n l ne ne n go gozi zio zi o pi più vi più vici c no e ap ci pp pro ofiitt ttStendere a, da no ove vemb m con rree, un deemattarello d lllle p prro om m ozzaio o onii a tuna e de dsfoglia eedi diccaaate di dica ttee. l’impasto fino ottenere del2 cucchiaini lo spessore di 4 mm. Ricavare delle sagome con dei tagliapasta a for½ cucchiaino di pepe nero in polvere ma di stella o di altre forme natalizie. Disporre su una teglia ricoperta un pizzico di chiodi di garofano in polvere (facoltativo) con carta forno e cuocere in forno caldo per circa 10-12 minuti, fino 1 cucchiaino di sale fino a che saranno dorati. Attenzione a non bruciare i biscotti! 1 uovo Nel frattempo preparare la glassa montando a neve ferma l’albume 175 gr melassa (in alternativa miele) 1. Puoi richiedere la tua Giocard, presentandotie incorporando nel punto poco vendita a teil succo più comodo. alla volta di limone e, sempre sbatten2. Compilando il modulo di adesione, ti verrà consegnata do, lo zuccherogratuitamente. a velo. Glassa 3. Verifica frequentemente le promozioni sul sito: www.giocard.centrogioco.com. Dividere la glassa in due ciotole e aggiungere in una del colorante 1 albume (a temperatura ambiente) alimentare blu (o altro colore). 2504. gr Controlla zucchero a velo sempre la scadenza e i negozi aderenti. Decorare i biscotti raffreddati con la glassa, con l’aiuto di una tasca succo di mezzo limone 5. Utilizza la tua Giocard, visitando il negozio a te più vicino: da pasticcere con bocchetta liscia e stretta (o un pennellino o un esibisci la tua card e approfitta da subito di sconti o promozioni a te dedicate. piccolo cucchiaio). Palline di zucchero colorate a volontà

La GioCard non costituisce mezzo di pagamento, è strettamente personale, non cedibile a terzi e il suo utilizzo costituisce accettazione del regolamento. Giovani Genitori 53 Per info e regolamento più dettagliato: info@centrogioco.com - www.giocard.centrogioco.com


gg Il Ghiottone di Alice Quaglino

Dolci... Tegoleria Valdostana

Verde & Bio - AT&B

Cosa regalare e cosa regalarsi per la festa più amata

Il suo laboratorio a conduzione familiare è alle porte di Aosta e si distingue per la produzione delle Tegole con sole nocciole italiane e delle Tegolose (ricoperte di cioccolato fondente, 62% di cacao) secondo l’antica ricetta valdostana. A 4 euro la confezione da 200 grammi. www.tegoleria.com

Da provare sulla parola di GG questa Focaccia di Natale con mandorle, uvetta e frutta candita (a partire da 5,50 euro), perché i suoi ingredienti sono di origine biologica, è un’azienda del territorio (è di Cossato, BI) e poi è buonissima! www.facebook.com/verde. ebio.7?fref=ts

Torta Pistocchi®

comba

Lasenzafarina®

È preparata a mano, non contiene glutine, è disponibile in tanti gusti: dal Classico con cacao amaro e crema di latte al Fragola al Cioccolato Bianco e Arance, il nuovissimo esperimento di alta pasticceria di questa famiglia fiorentina. A partire da 14 euro circa. www.tortapistocchi.it

Ebbene sì, abbiamo provato per voi i suoi panettoni (Tradizionali, al Cioccolato fondente, ai Fichi secchi e Reale) e li adoriamo! Made in via Mombarcaro 116 a Torino, sede del laboratorio che da oltre 40 anni delizia i palati torinesi. www.pasticceriacomba.it

È una specialità del Caffé Ristorante del Commercio di Villanova d’Asti (AT): nel suo laboratorio si prepara questa torta con tre soli ingredienti, ovvero nocciola Tonda Gentile delle Langhe, uova e zucchero. Lasenzafarina® è di forma rettangolare e costa 15 euro circa. www.lasenzafarina.it

54 Giovani Genitori

S

olo dolcezze selezionate da GG perché sono artigianali, prodotte con ingredienti controllati e frutto di ghiotti esperimenti riusciti davvero bene! Una coccola per tutta la famiglia.


gg Il Ghiottone

Bosca

...di Natale giordano

F.lli Panzini

Sergio e Michelina sono un’Eccellenza Artigiana Piemontese come i loro panettoni made in Canelli, nell’astigiano: gli ingredienti provengono tutti da Langhe e Monferrato e le golose varianti sono Cioccolato, Marron Glacè e, per i grandi, Moscato. www.pasticceriabosca.it

Dal suo laboratorio di Leinì nascono quei cioccolatini modellati a mano, sinuosi come la compagna di Gianduja e briosi come l’unione di cacao in pasta, nocciole del Piemonte e granella di nocciole: sono le Giacomette, disponibili anche nel super-formato da 1 chilo! www.giordanocioccolato.it

Dal 1959 sono specialisti nella lavorazione della nocciola e la loro Torta Nocciolina ne è la prova: preparata senza farina, come da antica ricetta, e con le migliori nocciole della Val Rilate nell’astigiano, non ha grassi aggiunti (e la si può anche avere spolverata di cacao). www.pasticceria-panzini.it

Domori

Piemont cioccolato

Antica casa Faccio

Per chi adora i cremini c’è il suo Maxi Cremino (11 euro circa), ben 300 grammi di cacao Morogoro, Fior di sale e Nocciola Piemonte IGP: cultura del cioccolato, sostenibilità e tracciabilità sono bandiera di Domori, da sempre. www.domori.com

È famoso dal 1948 per la sua arte della pralineria: se non avete mai scartato uno dei suoi CriCri artigianali, hanno un’anima di nocciola Piemontese IGP tostata, ricoperta di cioccolato extra-fondente e rivestita di mompariglia o sferette di zucchero. Una festa! www.piemontcioccolato.it

È Eccellenza Artigiana Piemontese per il torrone friabile, un classico sulle tavole di Natale e nelle bocche di tutti: quello di questa azienda di Cassinasco (AT) è tutto naturale, dall’albume fresco alla nocciola Tonda Gentile Trilobata (55% dell’impasto), come una volta! www.torronefaccio.it

Giovani Genitori 55


gg Viviamo così

Due mondi, una famiglia È

una moderna famiglia intercontinentale quella di Paola, Teji e i loro bellissimi bambini, Aditya e Neera. Una storia che ha inizio a Bombay una decina di anni fa. “Avevo 35 anni, vivevo a Londra dove lavoravo nel mondo della comunicazione - racconta Paola -. Mi è venuta voglia di fare un viaggio in giro per il mondo, ho lasciato il lavoro e sono partita insieme a una amica. Anche se mio padre mi raccomandava ‘a 35 anni dovresti sposarti un commercialista e andare a fare la spesa il sabato pomeriggio’. Non era proprio la mia vocazione! Ho mandato mail a vari amici dicendo che stavo partendo e proponendo incontri

56 Giovani Genitori

in vari punti nel mondo. Un mio amico americano mi ha suggerito di contattare Teji una volta arrivata in India. E così ho fatto. Gli avrò mandato almeno sei mail prima che si decidesse a rispondermi, ma poi quando la mia amica e io siamo arrivate a Bombay lui è venuto a prenderci all’hotel per farci fare un giro in città. Sono rimasta subito impressionata dai suoi modi da vero gentleman, non ci ero più abituata, dopo 8 anni a Londra... Dopo il giro ci ha portate fuori a pranzo e a fine giornata eravamo già una coppia!”. “Era dicembre, con amici avevo programmato le vacanze di Natale a Goa, loro ci hanno raggiunto lì -

Paola 44 anni Tejinder (Teji) 44 anni Aditya 6 anni Neera 4 anni

prosegue Teji -. Dovevano fermarsi qualche settimana in India e alla fine son rimaste per quattro mesi. Quando sono partite per la Thailandia ne ho approfittato per andarle a trovare in una breve vacanza”. “Poi siamo volate in Australia dove ho conosciuto la sorella di Teji che vive lì, e anche sua mamma che era andata a trovarla. A quel punto ero anche un po’ stanca di viaggiare. Teji aveva in programma di andare al matrimonio di un compagno di college a Thessaloniki in Grecia e così ho accelerato il rientro sulla rotta Fiji, Los Angeles, New York, Londra e ci siamo rincontrati in Grecia. Quando ci siamo rivisti abbiamo preso un mappamondo


gg Viviamo così

Vita in India

Il nostro è stato un vero Monsoon Wedding e stilato una lista di posti in cui avremmo potuto vivere insieme. L’India non era tra quelli, perché Teji diceva che non sarei mai stata in grado di adattarmi a una città come Bombay. Ha buttato un amo grande così e io ho subito abboccato. “Dopo due settimane iniziava la nostra convivenza, a Bombay!”, sorride Teji.

“I primi mesi non sono stati facilissimi - racconta Paola - poi mi sono ambientata e innamorata dell’India. È un paese unico e bellissimo, ti strega con i suoi colori, il calore della gente, l’energia potente che si percepisce, il vibe di Bombay è unico. Ho avuto la fortuna di trovare lavoro alla Camera di Commercio Indo Italiana, di cui dopo qualche anno sono diventata segretario generale: un’esperienza lavorativa importante, formativa. Le rispettive famiglie erano contente di questa storia: la sua famiglia è molto internazionale, la sorella vive in Australia, una zia è sposata con un norvegese, un’altra con un neozelandese.

Anche la famiglia italiana era felice, mia nonna era appassionata di India, si dedicava a yoga e meditazione, mi ha in qualche modo passato il testimone”. Dopo qualche anno di convivenza Paola scopre di aspettare un bambino: “Ogni tanto avevamo parlato di matrimonio - racconta Teji - ma non eravamo mai passati all’azione. Con un bimbo in arrivo, però, ci siamo decisi al grande passo. Avevo paura che mi sarei ritrovato a impazzire tra scartoffie, documenti, montagne di burocrazia da scalare tra l’India e l’Italia. È stata una cerimonia molto privata, tutto è successo così in fretta che la famiglia italiana non è neanche riusci-

Giovani Genitori 57


gg Viviamo così

ta a venire, era metà agosto, non si trovavano i biglietti, il tempo era terribile, pioveva sempre. Un vero Monsoon Wedding. Due settimane dopo Paola è partita con il suo pancione per partorire in Italia”. Aditya nasce a Torino il 10 ottobre, all’ospedale Sant’Anna. “Teji è arrivato in tempo per assistere al parto ed è rimasto con noi una decina di giorni. Io mi sono fermata per tre settimane prima di tornare, per riprendere le forze e affrontare il viaggio serena. Che è andato benissimo: con un bebè così piccolo in braccio sono stata servita e riverita durante il volo, e all’aeroporto c’erano i genitori di Teji, ansiosi di vedere che volto aveva il loro nipotino. Ho ripreso a lavorare dopo tre mesi perché la maternità in India non è lunga come in Italia. Però ho avuto la fortuna di trovare una nanny fantastica che mi ha reso più facile il distacco dal piccolo”. Nel 2008 nasce Neera anche lei a Torino e al Sant’Anna. “Il viaggio di ritorno in India, però, non è stato facile come la prima volta. I bimbi erano due, Aditya aveva due anni e tanta voglia di muoversi e girare per l’aereo, impossibile seguirlo con la neonata in braccio. Anche la vita a Bombay, con due bambini piccoli, non era così semplice. C’è tanto traffico e inquinamento, poco verde, le distanze sono grandi. Nel weekend per andare da qualche parte bisogna prendere l’aereo. Così abbiamo iniziato a pensare di cambiare città. Proprio in quel periodo è stato offerto a Teji un lavoro nella nostra azienda di famiglia; abbiamo fatto i bagagli, svuotato la casa e siamo partiti”.

58 Giovani Genitori

Tra fiume e collina Cambiare casa, ma anche paese e continente non è stato traumatico per i bambini. “Aditya conosceva già Torino e la famiglia. Neera poi era piccolissima, il suo mondo era limitato alla sua cameretta. All’inizio erano un po’ tristi perché i loro giocattoli erano stati spediti in scatoloni via mare e ci hanno messo qualche settimana ad arrivare. Ritrovati i giochi, hanno ritrovato il sorriso”. Per Teji, invece, è stato un bel cambiamento: “Mi manca l’India, mi mancano gli amici e il cibo, anche se in casa si cucina indiano almeno un paio di volte la settimana. I torinesi sono un po’ chiusi e formali, ma la città è verde e bella, ha una dimensione ideale, tanti spazi: è perfetta per le famiglie. Ci sono molte cose da fare con i bambini e la natura è bellissima. Con la macchina nel weekend si possono raggiungere

luoghi bellissimi in poco tempo. Al contrario di tanti torinesi, però, non sono fatto per lo sci. Il mio sangue indiano congela a temperature diverse dalle vostre. Non mi vedrete mai in cima a una montagna innevata, preferisco restare a fondo valle. Anche in casa d’inverno il riscaldamento è sempre al massimo”. Ci sono tante differenze nel modo indiano e italiano di crescere i figli? “A dire il vero no - rispondono - sono più le nostre differenze personali di carattere, rispetto a quelle culturali. E neanche quelle personali sono molto grandi. Abbiamo ancora un punto interrogativo sulla questione religione. Teji è di famiglia sikh, ma inizialmente preferiamo raccontare loro di tutte le religioni, senza forzarli in una direzione particolare. L’anno scorso, però, ci siamo recati in un tempio sikh vicino ad Asti. I bambini non erano mai stati in un tempio prima di allora, ma si sono comportati in modo estremamente naturale, con maggior spontaneità e naturalezza di quando si trovano in una chiesa”. Lo svezzamento dei bambini, invece, è stato Indian style. “All’epoca di


Un negozio ed un luogo di incontro dedicato a gravidanza, allattamento e maternità

Da noi potrai trovare anche

CORSI E INIZIATIVE tra cui:

svezzarli vivevamo ancora a Bombay - racconta Paola -. Mi sono fatta mandare da un’amica lo schema di svezzamento all’italiana che mi ha lasciato perplessa per la sua rigidità e alcuni ingredienti che non mi convincevano, come la tapioca. Così ho deciso di svezzarli all’indiana, cominciando con riso e dahl (uno squisito piatto a base di lenticchie). Sono vegetariana quindi ho seguito il motto ‘no teeth no meat!’, ossia niente carne finchè non sono cresciuti i denti”. “Poi i denti sono spuntati e i bambini si sono rivelati supercarnivori!” - dice Teji. Che lingue parlate in casa? “Teji parla inglese con i bambini, che tra di loro comunicano in italiano. Tra di noi parliamo in inglese, tranne quando litighiamo. Allora Paola passa all’italiano e Teji all’hindi: è bellissimo, possiamo dirci le peggior cose senza offenderci irrimediabilmente, perché l’altro non capisce. Il giorno dopo è molto più facile far pace! I bambini frequentano la scuola internazionale, in cui si trovano benissimo. Ormai parlano l’inglese come l’italiano e la comunità è molto internazionale. A casa nostra ospitiamo tanti amici e familiari dall’India, mantenendo un po’ della tradizionale ospitalità degli indiani, che amano invitare persone, informalmente ma con calore”. “Quando ero piccolo c’era sempre tanta gente in casa - racconta Teji -, se tutti i letti erano occupati si buttava un materasso sul pavimento. Spesso a pranzo c’erano ospiti anche quando i miei genitori erano via”. “Certo che la famiglia di Teji è lontana adesso e non riusciamo a vederli spesso quanto vorremmo. Abbiamo molta voglia di andare in India, ma è un viaggio lungo e non riusciamo a farlo spesso. Per fortuna la tecnologia ci aiuta a restare in contatto. I bambini comunicano e conoscono via Skype i cuginetti che vivono in Australia: non si sono mai incontrati, ma si parlano spesso, si raccontano storie e cantano canzoncine insieme”.

Giovani Genitori 59

YOGA IN GRAVIDANZA PILATES IN GRAVIDANZA MASSAGGIO NEONATALE DANZA CREATIVA MAMMA-BAMBINO MAMMAFIT INCONTRI CON LE CONSULENTI DE LA LECHE LEAGUE PIANETA MAMMA PERCORSI SULL’ALIMENTAZIONE CORSI DI PREPARAZIONE AL PARTO … e molto altro

The Milk Bar Via Bodoni 7G - Torino Tel. 011 7633558

www.themilkbar.it


slowkids: crescere, imparare, conoscere. Cappuccetti rossi in giro per il bosco con cestino e focaccia? Lupi famelici? Nooo! Per mangiarti meglio vuol dire fare sul serio, a proposito di cibo: mica si può buttar giù il primo boccone che passa, senza avere idea di come è fatto e da dove viene. E poi bisogna capire se tutti i bocconi sono uguali, e se sono davvero buoni. Per questo è nata la collana Per mangiarti meglio, dedicata a lettori curiosi e intraprendenti disposti a farsi coinvolgere in assaggi, giochi, esperimenti che li aiuteranno a diventare veri degustatori. In compagnia di ragazzi in gamba, i protagonisti di ogni libro, fra scoperte, viaggi e mille nuovi sapori. La collana Per mangiarti meglio: Maurizio Burdese © 2012

Cinzia Ghigliano e Marco Tomatis

Il formaggio.

Una storia vera, anzi due Sara Marconi e Francesco Mele

Il cioccolato.

Diario di un lungo viaggio illustrazioni di Simone Frasca Giusi Quarenghi e Alessandra Mastrangelo

Fame di pane

illustrazioni di Daniela Villa Francesca Valente

Il miele

Tutti i segreti dell api illustrazioni di Enrica Rusinà e Benedetta Giaufret

E ITO S IL LA

Emanuela Bussolati

L’orto

! NE

RI IO ZO P O Z Z SC MO L PRENA O Su TI PR ONTICOPERIZION*E ITA VIS

Un giardino da gustare

A d SC dI PE TuIT S E RA g

www.slowfood.it

www.permangiartimeglio.it

*la spedizione gratuita è valida solo per i soci Slow Food


GG › l’esperto

Fitness Forum Ilaria Martina

I bambini e lo yoga In forma di gioco permette di sviluppare armoniosamente corpo e mente

Q

uando pensiamo allo yoga ci viene subito in mente disciplina, resistenza e concentrazione, qualcosa che con i bambini proprio non ci azzecca, eppure questa disciplina millenaria sta prendendo piede sempre più anche nell’infanzia. Lo yoga è una via antica, che aiuta a crescere in armonia e a scoprire, apprezzare e rispettare il corpo, la mente e le potenzialità individuali. è molto utile per chi ha problemi di iperattività e aiuta a mantenere la concentrazione a lungo. Va bene per tutti i bambini, ma ne traggono particolare beneficio quelli con problemi di timidezza, insicurezza, irrequietezza e distrazione. “Lo yoga in forma di gioco permette di crescere e sviluppare armoniosamente corpo e mente. È una pratica che accompagna i cambiamenti fisici, psicologici, emotivi e sociali dei bambini in età scolare. Porta un’attenzione più concentrata e una nuova consapevolezza del corpo nello spazio, dei suoi movimenti e del respiro che li accompagna - spiega Kiki Primatesta,

insegnante di yoga -. Nello yoga tutto il corpo è coinvolto: sistema vegetativo, osseo, circolatorio e muscolare,  legamenti, articolazioni, ghiandole e tutti gli organi interni”. Le tecniche basilari del Pranayama insegnano a respirare correttamente capendo cosa significa questo gesto nella nostra vita. Lo yoga per bambini si abbina a giochi di psicomotricità, respirazione, rilassamento, posizioni di animali, per cercare di stimolare la curiosità con allegria. “I risultati sono l’irrobustimento fisico, l’attutirsi di vivacità e agitazione, dell’irrequietezza e del nervosismo. Una maggiore capacità di concentrazione e una conoscenza di se stessi portano sicurezza e fiducia, per affrontare meglio, fin da piccoli, le difficoltà della vita. Associato allo yoga, mi piace introdurre nei corsi il momento del disegno che segue la pratica e che aiuta i bambini a espandere la loro creatività. Aiuta a esprimere pensieri, emozioni, sensazioni e liberare l’energia in modo sereno e giocoso”. Si può iniziare a praticare yoga dai 5 anni, la lezione dura un’ora e si svolge

in questo modo: rilassamento iniziale, posizioni di animali e costruzione di storie da narrare col corpo,  espressione del respiro addominale, giochi con elementi di psicomotricità, disegno creativo e rilassamento finale. Kiki Primatesta insegna all’Atelier di Yoga e Pittura per Bambini, presso la Cooperativa Nanà, in via Marsigli 11 e alla Biobottega di corso Regina Margherita 440 a Torino. Per informazioni: tel. 338 1042778.

Lo yoga aiuta i bambini con problemi di timidezza, insicurezza, irrequietezza e distrazione

Lo yoga della risata Lo yoga della risata è una forma di yoga che fa uso del ridere. Si è sviluppato in più di sessanta Paesi ed è arrivato anche in Italia, per adulti e bambini. Ridere porta gioia, aiuta la creatività e la concentrazione, abbassa lo stress, insegna a gestire le emozioni, promuove l’ottimismo e un atteggiamento mentale positivo. Dove si fa? A Cascina Roccafranca (Torino) il mercoledì dalle 17 alle 18 c’è il corso per bambini dai 5/11 anni (associazionescriba@gmail.com, tel. 338 2869355). A Osasco (CN) in Sala Biblioteca, piazza Residenza 12. Per informazioni: tel. 333 1564887. A Pinerolo (TO), venerdì 18/19, Palestra “Liceo Porporato”, via Marro 8. Per informazioni: tel. 333 4554113. Giovani Genitori 61

LA NATURA A PORTATA DI ...RACCHETTE DA NEVE ! Escursioni con le racchette da neve per famiglie e scolaresche, alla scoperta del PARCO NAZIONALE GRAN PARADISO e della magia dell’inverno!

AL. MA. TURISMO AMBIENTE Cell. 347.5959138 info@naturalmenteinvacanza.it www.naturalmenteinvacanza.it


The International School of Turin is a private, college-preparatory school welcoming more than 400 students from all parts of the world. IST offers a complete academic programme in English. IST is a first-rate educational institution providing a friendly, supportive and inspiring environment for students from 3 years old through the Diploma Programme of the International Baccalaureate.

Ist st opens the doors to tomorrow’s world. Play, explore and develop in confidence.

Ist st prides itself on being a school that is ready to receive the children, rather than expecting the children to be ready for the school.

C

hildren´s experiences in the

1963 | 2013 th anniversary

IST 50

early years have an enormous

impact on their future.

IST strives to ensure that all its student feel secure, happy, stimulated and valued.

Founded in Turin in 1963, in 2013, the International School of Turin will proudly celebrate its 50th Anniversary, commemorating 50 years of educational contributions to the community of Turin.

By way of the programs

IST’s Early Childhood Center utilizes • An interactive approach where children are encouraged to be explorers. • Varied teaching strategies, based on the developmental levels of the children. • Classroom environments that promote the interaction of children with materials, other children and adults. • Healthy, safe and green facilities in a caring and vigilant environment tailored to meet the needs of the children.

of the International Baccalaureate

ever- changing world.

innovative education of the

Education Center is organized into

Organization and through

highest standard, the school nurtures lifelong learners who are prepared for the challenges of our

The school’s Early Childhood

3 groups: Nursery (normally for children who are 3 turning 4),

Pre-Kindergarten (4 to 5 years old-cut) and Kindergarten.

What ist parents say “We, as parents, want to give our children the best opportunity in life: this school is the very best there is” . “IST has opened a new world for us: we watch our children develop their potential with confidence”.

“The school excels in all fields: languages, sports, arts, education. But most of all we appreciate being part of a warm international community”.

Strada Pecetto 34 10023 Chieri (to) Italy +39 011 645 967 info@isturin.it www.isturin.it


GG › l’esperto

L’avvocato Francesca Galdini

Nonni e nipoti Si può impedire a una nonna la frequentazione del nipote? Gentile avvocato di GG, sono mamma di uno splendido bambino di 4 mesi. Con il suo papà mi son lasciata un mese fa. La situazione fra noi peggiora sempre più: non gli ho mai vietato di vedere il bambino ma lui si è rivolto a un avvocato per diritto di visita e mantenimento. Nei vari incontri con il suo avvocato ha riferito falsità del tipo aggressione da parte di mia madre quando veniva a visitare il bambino; al contrario, la nonna paterna ha sempre cercato di spaventarmi con minacce, insulti, accuse telefoniche. Vorrei sapere se posso far qualcosa per non far vedere il mio bambino alla nonna paterna che non ha mai voluto che nascesse il bimbo. Ora chiede di tenere il bambino non perché abbia desiderio di vederlo ma perché sa di fare un dispetto a me. Sono costretta a pensarlo perché nei primi mesi non ha mai fatto nulla per il piccolo e non è mai venuta a trovarlo nonostante ripetuti inviti a farlo. Per favore aiutatemi a capire cosa fare. Mamma incerta Cara mamma, una delle innovazioni più importanti dell’ultima riforma del diritto di famiglia è rappresentata dalla codificazione del diritto del minore al mantenimento di frequenti rapporti con le famiglie d’origine dei genitori: l’articolo 155 del Codice Civile, come riformato dalla Legge 54 del 2006, ha sancito il diritto “del figlio minore… di conservare rapporti significativi con gli ascendenti e con i parenti di ciascun ramo genitoriale”. Su questo punto, prima del 2006, mancava un’espressa previsione normativa e, di conseguenza, spesso vi si è soffermata la giurisprudenza. Nel 1981 la Cassazione ha affermato che “il genitore, nel corretto esercizio della potestà sul figlio minore, non può, senza plausibile ragione in relazione al preminente interesse del minore medesimo, vietargli ogni rapporto con i parenti più stretti, quali i nonni, tenuto conto del potenziale danno a lui derivante dall’ostacolo a relazioni affettive... ove mantenute in termini di frequenza e di durata tali da non compromettere la funzione educativa spettante al genitore stesso”; concludeva riconoscendo “la facoltà di ricorrere al giudice... per conseguire un provvedimento che assicuri loro un rapporto con il nipote…sempre che non vengano dedotte e provate serie circostanze che sconsiglino il rapporto medesimo”.

Nel 1998, la Cassazione ha specificato che “la mancanza di un’espressa previsione di legge non è sufficiente a precludere al giudice di riconoscere e regolamentare le facoltà di incontro e frequentazione dei nonni con i minori, né a conferire a tale possibilità carattere solo residuale presupponente il ricorso di gravissimi motivi”. Quindi, già prima del 2006 la giurisprudenza non precludeva al Giudice la possibilità di regolamentare i rapporti nonno-nipote; rapporti che dovevano essere ispirati all’interesse esclusivo del minore. Nel 2006 questo diritto è stato riconosciuto, ma sempre e solo dal lato del nipote: il diritto del nonno consiste in una sorta di diritto condizionato, azionabile non direttamente dai nonni nei confronti del genitori del nipote ma solo in presenza di un prevalente interesse del minore. Significativa in tal senso è una pronuncia del Tribunale di Napoli del 2007 ove si afferma che in materia di affidamento dei minori spetta ai genitori la realizzazione del diritto dei nonni, consentendone la frequentazione con i propri figli. Un provvedimento del Tribunale per i minorenni di Bari del 2011 conferma l’orientamento prevalente che nega l’esistenza di un vero e proprio diritto dei nonni e afferma che il rapporto con i parenti è essenziale per la corretta crescita del minore e, in quanto tale, meritevole di tutela: “Il titolare dell’interesse giuridicamente protetto è solo il minore e non l’ascendente o il parente. Pertanto, i soggetti interessati, qualora ricorrano gli estremi di una condotta genitoriale pregiudizievole... per l’assenza di contatti tra nonni e nipote, possono chiedere al competente tribunale per i minorenni l’adozione dei provvedimenti convenienti nell’interesse della prole... Tale principio è volto a riconoscere ai nonni la legittimazione ad adire il giudice minorile per ottenere un provvedimento che consenta loro di incontrare il nipote, nel caso in cui sia ai medesimi impedita dai genitori la relativa frequentazione. A tal riguardo, sebbene un provvedimento giurisdizionale «innominato» non possa imporre la serenità dei rapporti del minore con i propri parenti, è pur sempre compito del giudice minorile intervenire al fine di garantire, nell’interesse del minore, serenità ed equilibrio in occasione del normale svolgimento dei suddetti rapporti”.

I bambini hanno diritto a mantenere rapporti con le famiglie dei genitori

Giovani Genitori 63


GG › l’esperto

Zona Verde Marta Vitale

Una collana eco-chic Decorazioni natalizie con le bacche

Addobbi di Natale dalla natura

I

nizia dicembre e siamo con la mente proiettata sul Natale: dai preparativi, al cenone, ai regali, passando per un “Oh, quest’anno tocca a noi...” con un po’ di agitazione. Ma i preparativi possono esser divertenti, se affrontati con lo spirito giusto e coinvolgendo attivamente i nostri adorabili marmocchi. Alla ricerca di idee originali ed easy per ornare la casa e la tavola, troviamo spunti creativi nel poco esplorato mondo delle bacche. Sferiche, allungate, ovali, grandi, piccole, minuscole, singole, a grappolo, brillanti, lucide, opache: non è la collana di perle della nonna ma la collana di bacche dei nostri giardini! L’inverno, si sa, non è la migliore delle stagioni per l’esplorazione del verde cittadino: a parte un’eventuale spruzzata di neve e i giochi magici della brina e del ghiaccio, i giorni freddi si susseguono tutti simili e spogli. Gli alberi che hanno perso le foglie sono addormentati e nudi, con i rami scuri rivolti immobili verso il cielo nuvoloso e spesso incolore. I fiori sono nascosti nel calore oscuro e protettivo della terra: solo pochi di loro osano spuntare tra il gelo. Tutto sembra tacere, eppure... Eppure non tutto è grigio, scuro e senza vivacità: nascosti tra i rami ecco apparire quei piccoli gioielli che sono le bacche. Con i loro colori da tutti i toni del rosso, dell’arancio, del giallo fino al bianco e alle sfumature metalliche del blu - creano

64 Giovani Genitori

dei punti colore nei boschi e nei parchi, tra un sentiero, una siepe, un lungofiume. Se poi ci spingiamo a raccogliere queste “perle della natura” per creare composizioni e addobbi per le nostre case il gioco è fatto: saremo meravigliosamente eco-chic! Molte specie formano delle vere e proprie cascate di piccole perle vivaci che persistono a lungo, o almeno fino a quando non sono depredate dagli uccellini o altri animali che il più delle volte ne sono ghiottissimi. La scelta è notevole soprattutto negli arbusti: dalla piracanta (con le sue diverse varietà dai diversi colori) al sinforicarpo, passando per i viburni (come il Viburnum davidii, particolarmente attraente, oppure il Viburnum opalus, ovvero ‘pallon di maggio’). E come dimenticare il biancospino o il ginepro, insieme al Cornus sanguinea e ai pungitopo. Su tutti, certamente, ci sono le rose, dalla Rosa rugosa alla comunissima Rosa Sevillana: i loro cinorrodi non solo sono meravigliosi dalle forme più tondeggianti o allungate, i colori che sempre danzano tra i toni del rosso-arancio - sono anche ricchi di vitamina C e di tannini. Insomma, in giardino o sul tavolo del salotto protagoniste di questo mese di festa sono cascate di perle di ogni colore. Se ne possono creare ghirlande e addobbi unendo le bacche preferite a tralci di edera, rami di agrifoglio, fusticini di bambù colorati e fioriture invernali. Buon (allestimento di) Natale!


GG › l’esperto

Zona Verde Ugo Finardi

Motori a scoppio La resa dei motori è bassa: due terzi dell’energia del carburante va perduta

S

e non fosse che, tanti anni fa, sono stato portato d’urgenza in pronto soccorso su un’ambulanza spinta da un motore a scoppio, sarei capace di dire che il signor Otto e il signor Diesel sono stati, inconsapevolmente, dei grandi malefattori dell’umanità. Questi due signori sono stati gli scopritori degli omonimi cicli termodinamici, che a loro volta sono alla base del funzionamento del motore a quattro tempi a benzina e di quello a gasolio (in questo caso, erroneamente, anche il carburante viene spesso indicato come “diesel”). I motori a scoppio e il loro utilizzo hanno sicuramente cambiato la vita dell’umanità negli ultimi cento anni. Non è compito di queste poche righe trattare vantaggi e svantaggi più evidenti del loro utilizzo (mobilità e inquinamento, velocità e incidenti), ma possiamo provare a fare una breve riflessione proprio a partire dalla termodinamica, che era l’occupazione dei due ingegneri tedeschi di cui sopra. La resa di qualsiasi macchina è sempre inferiore allo zero: ce lo insegna l’incontrovertibile secondo principio della termodinamica. Questo significa che, se forniamo l’energia a un sistema, per esempio un motore a scoppio, magari sotto forma di energia chimica contenuta in un combustibile come la benzina o il gasolio, la frazione di energia che verrà convertita in lavoro utile sarà inferiore al cento per cento (e in questo caso la resa sarebbe uno). Il resto verrà trasformato in energia di altro tipo (per esempio energia termica, calore).

La somma delle energie sarà uguale a uno; questo lo insegna l’altrettanto incontrovertibile primo principio della termodinamica. Il problema è che della forma di energia non utilizzabile ci importa ben poco e anzi preferiremmo non ci fosse. Questa introduzione chimico-fisica serve a introdurre il fatto che la resa dei motori a scoppio è molto, molto bassa. Se vogliamo essere estremamente ottimisti e pensare che il mondo dei motori sia fatto di motori eccezionali, di quelli che fanno venire i lucciconi agli occhi agli appassionati di meccanica, possiamo auspicare una resa di un po’ più del trenta per cento (siamo buoni, facciamo 0,33%). Questo significa che solo un terzo dell’energia che noi forniamo al motore quando infiliamo la pompa nel condotto del serbatoio serve a trasportarci in giro per il mondo. Sì: i due terzi del carburante (e anche degli euro che sborsiamo quando facciamo il pieno) vanno dispersi in calore, che se ne va libero per l’atmosfera, contribuisce al riscaldamento globale e fa felici i gatti che in inverno possono dormire al caldo accovacciati sul cofano motore. Questo può indurci a una prima riflessione e a una modifica di comportamento molto semplice: se la prossima volta che pigiamo il piede sul gas per arrivare al semaforo rosso prima del signore al nostro fianco riusciamo a pensare a un flusso di monete da un euro che se ne va dal tubo di scappamento e dalla ventola del radiatore, forse ci sarà più semplice assumere comportamenti ecologici quando siamo alla guida.

Pensiamo al consumo di benzina come a un flusso di euro che esce dal tubo di scappamento

Giovani Genitori 65

Cuscini per dormire nella culla nel lettino nel letto Azienda artigiana fondata nel 2007 che produce cuscini e materassini imbottiti di pula di farro biologico

Davide Petrolini | PI 02062830977 | Cell. 346 8824448 | info@farro-relax.it | www.farro-relax.it


GG › l’esperto

Zona Verde Luisa Tatoni

Mangiare bene durante le feste Consigli per gestire le festività, i bambini e le cattive abitudini alimentari

Per contrastare l’obesità nei bambini serve il coinvolgimento di tutta la famiglia

L

e feste si avvicinano e il rischio di esagerare si fa alto, tra pranzi di famiglia, cene di classe e rinfreschi. Non tanto per noi adulti, che dovremmo saper tirare il freno, quanto per i bambini. Il controllo del sovrappeso è un problema che sta diventando sempre più grave nell’età pediatrica. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’obesità infantile è in continuo aumento e in Italia colpisce un bambino su quattro. Chi è grassottello da piccolo probabilmente lo sarà anche da adulto, con conseguente aumento dei rischi per la salute, per non parlare delle ripercussioni psicologiche: l’obesità comporta spesso una diminuzione dell’autostima e persino sindromi depressive. “Per contrastare l’obesità nei bambini serve il coinvolgimento di tutta la famiglia”, spiega Valentina Mercati, chimica farmaceutica, mamma di un ragazzo di 12 anni e responsabile marketing e ricerca e sviluppo di Aboca, azienda toscana specializzata in ricerca e produzione di prodotti naturali per la salute e il benessere, da anni impegnata nella ricerca e nell’educazione alla scienza, alla cultura e ai corretti stili di vita. “L’obesità non è un problema estetico, ma una malattia metabolica che può sfociare in problemi cardiocircolatori o nel diabete”. Se il sovrappeso è consolidato, il problema va affrontato con il pediatra e con i giusti specialisti. “I genitori sono al centro dell’intervento - continua Valentina Mercati -. Occorre parlare di rieducazione alimentare per tutta la famiglia. Non si può isolare il bambino mettendolo a dieta, si deve lavorare per adeguare le abitudini alimentari, senza interventi stressanti o drastici, privilegiando gusto e varietà, perché l’alimentazione corretta sia sostenibile, cioè possa durare nel tempo”. Il concetto di dieta in effetti è superato: ora si insegna a mangiare correttamente, non si interviene “una tantum” per poi tornare alle antiche, cattive abitudini.

66 Giovani Genitori

“L’alimentazione corretta nasce dal carrello della spesa - dice Valentina Mercati -. Quando andiamo a far acquisti, usiamo un trucco semplice: metà del pasto che mangiamo deve essere costituito da frutta e verdura, il resto da proteine e cereali, in parti circa uguali. Pensiamoci visivamente mentre riempiamo il carrello: gli acquisti rispettano questa proporzione?”. In certi periodi dell’anno è più difficile rispettare una corretta alimentazione. “Durante le festività e nelle occasioni speciali non bisogna avere paura di sgarrare. Come genitori, prendiamoci la responsabilità di dire che si può fare uno strappo alla regola, purchè successivamente ci si ‘rimetta a posto’. Se il bimbo va a una festa di compleanno non neghiamogli la torta e i panini, piuttosto prepariamo un passato di verdura per cena”. C’è poi il problema dei mesi freddi, quando si riduce l’impegno fisico: meno giardini, meno uscite, più tempo trascorso in casa, magari davanti alla Tv. “L’attività motoria deve essere fatta tutto l’anno. Le feste sono un buon momento per muoversi, uscire e passeggiare. La respirazione all’aperto è importante: per bruciare un grammo di grasso servono due litri di ossigeno, quindi l’attività aerobica è il principale alleato del dimagrimento”. E i bambini schizzinosi? Quelli che le verdure proprio non le vogliono assaggiare? “Possiamo tentare una rieducazione sensoriale, non solo dei bambini ma di tutta la famiglia, introducendo gli alimenti non apprezzati in maniera alternativa. Anche qui c’è qualche trucco: prepariamo un’insalata di frutta e verdura, bella e colorata. Serviamola a inizio pasto. Tagliamo tutto a fettine sottili, così il sapore si percepisce più facilmente. Le fibre sono fondamentali per combattere l’obesità perché abbassano la glicemia dopo pasto, responsabile di un meccanismo a catena che porta all’accumulo dei grassi. Prediamo l’abitudine di renderle sempre disponibili ai bambini, in forma giocosa e appetitosa”.


GG › l’esperto

Questioni di soldi Nadia Lambiase

Vuoi comprare casa? Affitto a riscatto e rent to buy, nuovi tipi di contratti per l’acquisto dell’abitazione

I

nvece di affittare casa, comprarla. Ma come? Per quanto poco diffuse, cominciano a emergere nuove tipologie di contratto grazie alle quali il tempo e gli importi destinati all’affitto non sono più “a perdere”. In Italia si è sperimentato qualcosa di simile negli anni ‘50 e ‘60, quando gli Iacp (Istituti autonomi case popolari) attuarono il Piano casa per aiutare le fasce meno abbienti. All’inquilino era chiesto un affitto per una durata paragonabile a quella di un mutuo; al termine del periodo si ritrovava proprietario dell’immobile. Questo tipo di “affitto con riscatto” è stato aggiornato nel 2009 con l’espressione (e il relativo modello contrattuale) “Rent to Buy”.

Affitto a riscatto Con l’affitto a riscatto, simile al leasing, gli inquilini convertono l’affitto in una quota mensile per l’acquisto. Vengono sottoscritti, contestualmente, il contratto di locazione (a un canone generalmente superiore rispetto al valore di mercato) e un contratto di opzione con il quale l’inquilino, a scadenza e prezzo stabiliti, può acquistare la casa. Il prezzo pattuito per l’acquisto è pari alla differenza tra il prezzo di listino, il costo dell’opzione (ove previsto) e l’importo complessivo dei canoni di locazione che l’inquilino dovrà pagare. La durata della locazione è di 3-4 anni. Se l’inquilino, alla scadenza fissata, non intende esercitare l’opzione di acquisto può proseguire a pagare il canone fissato nel contratto di locazione, oppure può dare disdetta e liberare l’immobile. L’affitto a riscatto è una forma contrattuale atipica, non

contemplata dal Codice Civile e perciò rischiosa in caso di controversie e imprevisti. Da qui l’esigenza della nuova contrattualistica, più sicura ma anche più costosa, del “Rent to Buy”, che nasce con l’intento di creare un modello contrattuale che coniughi le giuste richieste di garanzie per entrambe le parti con la presenza di ammortizzatori da usare in caso di necessità. Il modello contrattuale è basato su “contratti tipici”, ovvero regolamentati dal Codice Civile e trascritti dal notaio. I contratti sono liberamente cedibili a un terzo soggetto subentrante per recuperare, in caso di necessità, tutte le somme accantonate. Inoltre, la contrattualistica non viene predisposta dal venditore ma da un soggetto super partes. L’impegno economico del potenziale acquirente è più alto dell’affitto a riscatto: chi sottoscrive il contratto deve anticipare il 5-6% della somma finale per la compravendita. Inoltre, non tutto l’importo del canone mensile concorre all’abbattimento del costo dell’immobile. Il 50% del canone mensile è a fondo perduto e va al proprietario; la parte restante si accumula costituendo il deposito per la compravendita finale. Questo modello ha vantaggi e rischi. In caso di acquisto non si perde l’affitto pagato (non tutto, almeno) e ovviamente si potrà chiedere un mutuo ridotto, con conseguenti spese minori. I tempi per entrare in casa sono più veloci, si vive sentendosi a casa propria. Tuttavia la cifra per l’acquisto viene stabilita in anticipo e questo può essere vantaggioso o svantaggioso, a seconda dell’andamento di mercato. Il consiglio è di rivolgersi sempre a un notaio.

Il Rent to Buy garantisce la compravendita e prevede ammortizzatori in caso di difficoltà

Giovani Genitori 67

NIDO FAMIGLIA MG E SERVIZI INNOVATIVI INN PER R L’INFANZIA A Venite V itt a ttrovarcii NUMEROSI NUMEROSI, ad ACCOGLIERE I VOSTRI BIMBI ci sarà la nostra Melody Cristina e la sua amica Vanessa, pronte ad INTRATTENERE con ALLEGRIA e PROFESSIONALITÀ i vostri BIMBI DI OGNI ETÀ!

Viale Inghilterra, 1 Vinovo (TO) Cell. 366 7043006 melody.asilonido@gmail.com


gg › l’esperto

Cinema e home video Mario Bettas Valet

Visioni di Natale UN Mo oStro A PA PArIGI In n seguito a un incidente di laborato laboratorio, una pulce si ritrova a dover convivere con la sua nuova stazza. L’intruglio chimico l’ha trasformata in un essere mostruoso di grandi di dimensioni. Dopo aver impaurito mezza Parigi per il suo aspetto, trova rifugio e aiuto nel Club L’Oiseau Rare, un locale dove si esibisce la bellissima cantante Lucille. Qui, as assieme a lei, la pulce scopre che può incantare il pubblico parigino grazie alla sua incantevole voce. Un mostro a Parigi è un film d’animazione francese diretto da Bibo Bergeron, già regista di Shark Tale, che affronta in modo divertente e originale il tema della diversità. Per tutta la famiglia. SAMMy 2 - LA GrANDe FUGA A due anni dal primo episodio ritorna in sala la tartaruga Sammy. Anche per il secondo episodio la produzione ha affidato la regia a Ben Stassen. Mentre i due amici Sammy e Ray si stanno godendo il mare, il sole e la spiaggia, alcuni bracconieri rapiscono Ricky e Ella, due neonati di tartaruga. Dopo il sequestro le due piccole tartarughe vengono mandate a Dubai, dove entrano a far parte di uno spettacolo acquatico per turisti. Sammy, aiutato dal suo inseparabile amico Ray, progetta un piano di fuga per mettere in salvo Ricky, Ella e tutti gli altri animali catturati per lo spettacolo. Sammy 2 - La grande fuga è una storia dal cuore ecologista, imperdibile per tutti quelli che hanno amato il primo episodio.

rALPH SPACCAt SPACCA Utto Per la Walt Disney l’uscita natalizia di quest’anno è Ralph Spaccatutto, film d’animazione che ha come protagonista il personaggio cattivo di un videogame. Ralph, stufo di essere visto sempre e solo come il malvagio, decide di cambiare e dimostrare agli altri che anche lui può essere un buono. L’occasione giusta si presenta grazie al sergente Calhoun, il protagonista di un altro videogioco. Insieme provano a sconfiggere un manipolo di alieni che sta minacciando l’intero mondo dei videogiochi. Adatto a tutta la famiglia, in particolare per chi vive con piccoli appassionati di passatempi videoludici. PINoCCHIo - DI eNZo D’A ’ Lò ’A Dopo una lunga gestazione durata alcuni anni, arriva in sala l’atteso Pinocchio di Enzo d’Alò. Presentato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia, il quinto lungometraggio d’animazione dell’autore partenopeo è stato realizzato grazie alla collaborazione di Umberto Marino, co-autore della sceneggiatura, e di Lorenzo Mattotti, autore dei disegni, mentre la colonna sonora porta la firma di Lucio DalDal la. I dialoghi di questa versione di Pinocchio, prodotta dalla LuLu cky Red, sono fedeli all’originale di Collodi.

68 Giovani Genitori

la Pietra Filosofale NIDO N IIDO DO IIN N FFAMIGLIA AM MIIGLIA

ali profession educatrici si prenderann o cura del tuo bebè

ambiente familiare sereno, colorato e gioioso prezzi modici

cucina i a interna int i ter erna a • consulenza con onsu sul ulenz lenza a pediatrica ped ped pe ediatr tr in sede

Via R Rosmini i i9 9, TTorino i |C Cell. ll 3 327 27 6 6273729 273 2 73 3729 7 9 - 34 340 40 4807017 8070 017 | www.nidifamiliaritorino.it www.nidifamiliaritorino.it idif ilil it i it


La Barca Sublime

Un’imbarcazione da fiaba alla Reggia di Venaria Approda alla Reggia il più incredibile e fiabesco dei manufatti di Casa Savoia: il “Bucintoro del Re di Sardegna”, l’ultima imbarcazione veneziana originale del Settecento esistente al mondo.

L’opera

Un’autentica Reggia sull’acqua, voluta dai Re Sabaudi che si avvalsero della creatività di Filippo Juvarra e della maestria degli artigiani veneziani per realizzarla. La Peota venne infatti costruita a Venezia negli “squeri”, cantieri navali, dove si fabbricavano e riparavano le barche di piccole dimensioni come gondole e altri natanti tipici della tradizione navale veneziana. La barca torinese rimane oggi l’unico grande esempio dell’eccellenza dell’arte veneziana di epoca moderna per le barche da parata e per la loro decorazione scultorea e pittorica, dal momento che l’ultimo Bucintoro dei Dogi venne distrutto nel 1798.

L’allestimento

La straordinaria Barca sarà esposta dal 16 novembre nelle Scuderie juvarriane, con una messa in scena multimediale e sorprendente curata da Davide Livermore: luci, immagini e musiche coinvolgeranno il visitatore in un viaggio virtuale nel tempo e nello spazio.

I laboratori per famiglie

“Rotolando su Nobile Acque” è l’attività per famiglie che sarà proposta durante le vacanze natalizie: un lungo fiume di carta diventerà lo spazio per dipingere, con gesti liberi ed acquerelli trasparenti, fiumi e mari e per fissare sogni di viaggi facendosi trasportare dalla Peota e dal suo elemento, l’acqua.

Curiosità per bambini attenti - La Barca Sublime è lunga 16 metri. - Giunse a Torino da Venezia navigando lungo il Po, il viaggio durò 32 giorni trainata da cavalli e buoi. - A salutare, sulla prua c’è un Narciso vanitoso, tutto dorato che si specchia nell’acqua e sulla poppa due cavalli marini e un draghetto sul timone.

Intorno allo scafo, pesci, sirene, tritoni rendono ancora più preziosa la splendida barca - E ancora… la Barca si vede all’interno di un teatro costruito appositamente dentro le Scuderie della Reggia: una scia d’acqua luminosa, musiche, figure che appaiono nel buio, simpatici pesciolini rossi e una principessa immersa nell’acqua, sono gli ingredienti dello spettacolo a cui si partecipa!

Attività per famiglie 26, 29, 30 DICEMBRE ALLE ORE 16 5 GENNAIO ALLE ORE 15 6 GENNAIO ALLE ORE 16 È NECESSARIA LA PRENOTAZIONE: TEL. 011 4992355

www.lavenaria.it


GG › l’esperto

Libri

Piccole e grandi avventure Da leggere sotto le luci di Natale mentre fuori nevica • Come si prepara al Natale la famiglia più simpatica e colorata che c’è? Tutti alla conquista della neve! Per i cuccioli. BARBAPAPÀ. IL NATALE di Annette Tison, Talus Taylor Nord-Sud - 5,90 euro • Tre storie mistery in cui il piccolo Principe di SanSereno si trova a risolvere enigmi mozzafiato nelle città settecentesche di Bologna, Venezia e Caserta. ALL’OMBRA DELLE DUE TORRI IL MISTERO DEL FUOCO ETERNO BRIVIDI NEL GIARDINO STREGATO di Serena Gaudino, Stella Cervasio, Tiziana Cozzi illustrazioni di Daniele Bigliardo Colonnese/Tilapia - 10,50 euro cadauno

• Con Il ciondolo reale comincia la saga che vede protagonisti il re Rospo e sua figlia Kyra: chi sarà il successore al trono di Nunar? Da 11 anni. LE MERAVIGLIOSE AVVENTURE DEL REGNO DI NUNAR di Alessandro Sola Kimerik - 15 euro • La piramide rossa è il primo libro dedicato ai due fratelli Carter e Sadie alle prese con gli dei dell’Antico Egitto che il padre egittologo ha magicamente evocato. Scoperte e viaggi per ragazzi da 11 anni in su. THE KANE CHRONICLES di Rick Riordan Mondadori - 17 euro

• Le avventure di David nella Terra d’Arcon: solo il suo coraggio gli farà salvare la Città del Cielo e la rigogliosa natura che la circonda. Da 11 anni. OSSIDEA di Tim Bruno Salani - 14,90 euro

• Tutti alla ricerca dell’ultimo cane piumato per sventare la guerra nel regno di Breccino. Una fiaba da leggere in Easy Reading o da ascoltare con il cd allegato. Da 6 anni. BORBINA E IL CANE PIUMATO di Roberto Giannoni illustrazioni di Marco Alama Angolo Manzoni - 22 euro

• Libro interattivo per diventare perfetti investigatori: muniti di cuscinetto d’inchiostro per le impronte, periscopio e poster con un caso da risolvere si parte all’inseguimento. Da 7 anni. DETECTIVE PER GIOCO di Dan Waddel illustrazioni di Jim Smith Editoriale Scienza - 19,90 euro

• Il ritmo è vita e chi meglio può saperlo di papà Davide, dj e compositore di professione? Un bimbo e un capriccio per ogni stanza della casa, ma c’è una soluzione a tutto! A partire da 5 anni. TOC TOC di Davide “Boosta” Dileo illustrazioni di Alberto Stefani Giunti Kids - 9,90 euro

Mini recensioni Cristel, 6 anni

70 Giovani Genitori

“Tra lava e vulcani i Preistotopi quest’anno passeranno un Natale al calduccio!” SEI NELLA LAVA FINO AL COLLO, STILTONÙT! di Geronimo Stilton - Piemme - 9,20 euro


echogroup.it

Solo Acqua Sant’Anna ti fa vincere un viaggio per tutta la famiglia a Dubai, la città dove è ambientato il secondo episodio di Sammy!

In palio anche 200 DVD del primo film.

E 200 DVD DEL PRIMO FILM

UNA VACANZA PER LA FAMIGLIA A DUBAI

E se vai sul sito www.santanna.it puoi scaricare il videogioco di Sammy. Dal 20 novembre al 20 giugno 2013 raccogli 6 prove d’acquisto dei fardelli da 6 bottiglie di Acqua Sant’Anna, incollale sulla tessera punti che puoi ritagliare da questa pagina oppure scaricare dal sito www.santanna.it, completala con i tuoi dati e inviala in busta chiusa a: Concorso “Sammy 2” - Casella Postale 25 - 21019 Somma Lombardo 1 (VA). Concorso valido dal 20 novembre 2012 al 20 giugno 2013. Estrazione finale entro il 15 luglio 2013. Montepremi totale 5.236,00 € (i.e. ove dovuta). Regolamento completo e scheda di partecipazione su www.santanna.it

RITAGLIA LA PROVA D’ACQUISTO* CHE TROVI SU TUTTE LE CONFEZIONI DA 6 BOTTIGLIE

-------------------------------------------------------------------------------------Nome Cognome ----------------------------------------------------------------------------------------Indirizzo N. Città Prov. -------------------------------------------------------------------------------------------------------------Tel. Cell. (per servizio SMS) e-mail -------------------------------------------------------------------------------------------------------------Luogo di Nascita Data di nascita -Informativa - - - - - -art.13, - - - -d.lgs - - 196/2003: - - - - - - -i dati - - -saranno - - - -trattati, - - - -anche - - - -elettronicamente, - - - - - - - - -da- Fonti - - - di- -Vinadio - - - -S.p.A - - -- titolare - - - - del - -trattamento - - - - - - -- con - - sede - - -amministrativa - - - - - - - -in- via - - Manara - - - - -6,-10133 - - - -Torino, - - - -ai-fi-ni-del- -concorso - - - - e,con il suo consenso, anche per finalità promozionali. I dati dei minorenni potranno essere trattati solo con il consenso di un genitore/tutore, che invitiamo ad esprimere qui sotto. Responsabile del trattamento ai fini del concorso è Promosfera S.r.l. - Via G. Giusti 65/A, 21019 Somma Lombardo (VA). Ai sensi dell’art. 7, d.lgs 196/2003 si possono esercitare i relativi diritti, fra cui consultare, modificare, cancellare i dati od opporsi al loro trattamento per motivi legittimi, scrivendo a Fonti di Vinadio S.p.A., all’indirizzo sopra indicato. Elenco completo dei responsabili richiedibile al titolare. Informativa completa su www.santanna.it

Consenso per ricevere materiale promozionale e pubblicitario Fonti di Vinadio S.p.A. Cosenso del genitore se il partecipante è minorenne FIRMA -------------------------------------------------------------------

SI SI

NO NO

*Le prove d’acquisto si trovano nella parte inferiore del fardello.

INCOLLA QUI LA PROVA D’ACQUISTO

INCOLLA QUI LA PROVA D’ACQUISTO

INCOLLA QUI LA PROVA D’ACQUISTO

INCOLLA QUI LA PROVA D’ACQUISTO

INCOLLA QUI LA PROVA D’ACQUISTO

INCOLLA QUI LA PROVA D’ACQUISTO


personale family-friendly spazi ampi e accoglienti cucina di qualità per tempo di qualità

CAFFETTERIA · BREAK RISTORANTE · PIZZERIA

possibilità

di prenotazione per feste private

pizza, griglia e altro ancora...

BAMB A IN RE CON

I

A

con eventuale animazione

ANIMAZIONE

TelePast APERTO A PRANZO DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ RECENTE APERTURA SERALE DAL MARTEDÌ ALLA DOMENICA DALLE 19 ALLE 23 Strada aeroporto | 9/b - 10148 Torino | Tel 011 2202927


GG › l’agenda

Spettacoli

Fiesta TRG

C

asa del Teatro Ragazzi e Giovani e le Feste: il 1 e il 2 dicembre la Compagnia TPO porta in scena “l’avventurosa vita delle pecore in Islanda”, vietato non interagire con gli attori e poi tutti a vedere l’installazione artistica Se fosse... di Manuela Cirino; l’8 e il 9 Oltreilponte Teatro offre la sua visione con pupazzi di una simil-Cenerentola che di nome fa Zezolla; ci sono inoltre ben sette occasioni a dicembre per assistere allo spettacolo di Fondazione TRG Onlus, la storia di un ragazzo che ha sete di scoprire posti e culture nuovi... e il viaggio ha inizio; infine a Capodanno si organizza una grande festa per tutta la famiglia con teatro, sketch comici e immancabile brindisi (50 euro adulti, 25 euro fino a 12 anni, in prevendita alla biglietteria). Costo: 8/9 euro adulti, 6 euro fino a 12 anni (dove non segnalato diversamente). Sabato 8 c’è Danziamo con mamma e papà! Due ore di danza creativa e teatrodanza a cura di Associazione Didee per bimbi da 3 a 7 anni accompagnati da un genitore: prenotare al 347 2487314. Costo a incontro (1 bimbo + 1 adulto) 22 euro. Per i laboratori della Casa TRG c’è l’8 Comiche Coccole, uno stage di avvicinamento all’arte comica con Tiziana Catalano/Sorelle Suburbe per bimbi da 8 anni e genitori (20 euro compresa la merenda), mentre il 15 torna Il sabato dei ragazzi, l’attività espressiva e creativa a cura di Luigina Dagostino per bimbi da 6 a 10 anni (20 euro a incontro). Sabato 1 dicembre, ore 16.30 e ore 21 Domenica 2 dicembre, ore 15.30 e ore 17.30 KINDUR Sala Grande (da 4 anni) Sabato 1 dicembre, ore 15.30, 15.50, 20.10 e 20.30 Domenica 2 dicembre, ore 15, 16.30 e 16.50 SE FOSSE... Sala Piccola (gratuito) Sabato 8 dicembre, ore 15.30 COMICHE COCCOLE Laboratori della Casa del Teatro (da 8 anni) Sabato 8 dicembre, ore 16.30 e ore 21 Domenica 9 dicembre, ore 15.30 e ore 17.30 LA GATTA CENERENTOLA Sala Grande (da 4 anni)

Sabato 8 dicembre, ore 17.30 DANZIAMO CON MAMMA e PAPA’ Venerdì 14 e 21, sabato 15 e 22 dicembre, ore 21 Domenica 16 e 23 dicembre, ore 16.30 Mercoledì 26 dicembre, ore 16.30 MARCO POLO E IL VIAGGIO DELLE MERAVIGLIE Sala Grande (da 6 anni) Sabato 15 dicembre, ore 15.30 IL SABATO DEI RAGAZZI Laboratori della Casa del Teatro (da 6 anni) Venerdì 31 dicembre - ore 21.30 - L’OMINO DELLA PIOGGIA - ore 23 - NUMERI COMICI E GIOCHI - ore 24 - BRINDISI DI MEZZANOTTE Sala Grande

Casa del Teatro Ragazzi e Giovani - Corso Galileo Ferraris, 266 - Torino Per informazioni: 011 19740280 - www.casateatroragazzi.it

Domeniche Spettacolari A Torino, al Caffè della Caduta ci sono tre appuntamenti dicembrini con lo spettacolo: si arriva alle 10 per colazione o alle 16 per merenda e ci si rilassa per un’ora. Alle 11 e alle 17 vanno in scena alcuni degli artisti più apprezzati della programmazione del Teatro della Caduta tra magia, giocoleria, teatro di strada, marionette e burattini. Per famiglie con bimbi a partire dai 3 anni. Costo: 8 euro a persona, gratis bimbi sotto i 3 anni, 7 euro (da 4 partecipanti in su, sconto famiglie). Domenica 2 dicembre, ore 10 e 16 PRINCIPESSE, MOSTRI, DRAGHI E... Domenica 9 dicembre, ore 10 e 16 SPETTACOLO A SORPRESA... Domenica 16 dicembre, ore 10 e 16 2 MEZZI BABBI A NATALE E UN CHIACCHIERONE Caffè della Caduta Via Bava, 39 - Torino Tel. 011 5781467 www.teatrodellacaduta.org

Giovani Genitori 73


GG › l’agenda

Spettacoli

Famiglie a Teatro

U

ltimi due appuntamenti della stagione per la rassegna Famiglie a Teatro, in scena presso il Teatro Sociale Giorgio Busca di Alba. Sala Michelangelo Abbado; ingresso unico 7 euro. (F.F.)

Domenica 2 dicembre, ore 16.30 - ROCLò Tecnica utilizzata: narrazione, giocoleria con oggetti, musica con strumenti classici e oggetti, clownerie. Domenica 16 dicembre, ore 16.30 - LA GATTA CENERENTOLA Tecnica utilizzata: narratori, pupazzi e figure animate. Teatro Sociale Giorgio Busca Piazza Vittorio Veneto - Alba (CN) Per informazioni: tel. 0173 35189, teatro.sociale@comune.alba.cn.it www.comune.alba.cn.it

Collegno e teatro Lo svago & il pensiero, organizzato dal Comune di Collegno e Assemblea Teatro, organizza a dicembre Strip di Stilema/Unoteatro sulla memoria, le foto dell’infanzia e i ricordi condivisi come la scuola o quelli intimi come il sonno. Dalla parte (e con gli occhi) dei bambini. Da 3 anni. Ingresso unico 5 euro. Domenica 9 dicembre, ore 16 STRIP - RICORDI DI BAMBINI Auditorium Giovanni Arpino Via Bussoleno, 50 - Collegno (TO) Tel. 011 3042808 www.assembleateatro.com

74 Giovani Genitori

i Mieli di Mario Bianco visita il nostro HONEY SHOP

www.mieleitalia.com

Azienda Apistica Mario Bianco di Bianco A. | Via Morteo 20 - Caluso (To) | Tel . 011 9833441 - Fax 011 9831608 | contatti@mieleitalia.com


Spettacoli

Al Massaia

P

er Teatro in famiglia il Teatro Massaia di Torino propone due spettacoli a tema natalizio: domenica 23 Teatro ODS fa parlare gli animali della grotta di Betlemme e la Natività si mostra con i loro occhi (8 euro adulti, 6 euro sotto i 12 anni); il giorno di Santo Stefano c’è il musical per famiglie della Compagnia Nuove Forme che ci porta a casa di Babbo Natale poco prima della notte dei regali (12 euro adulti, 10 euro sotto i 12 anni). Domenica 23 dicembre, ore 11.30 e 16.30 - E VENNE IN UNA GROTTA

GG › l’agenda

Palloncini all’Agnelli Assemblea Teatro questo mese per Domenicamattinateatro al Teatro Agnelli presenta uno spettacolo con le musiche e la fantasia di Rascel, sulle domande dei bimbi e tanti consigli per non sprecare. E poi... aperitivo per tutti! Costo: posto unico 5 euro. Domenica 2 dicembre, ore 11 DOVE VANNO A FINIRE I PALLONCINI (da 3 anni)

Mercoledì 26 dicembre, ore 16.30 - LA NUOVA BOTTEGA FANTASTICA Teatro Cardinal Massaia Via Sospello, 32 - Torino Per informazioni: tel. 011 257881 - www.teatromassaia.it

Teatro Agnelli - via Paolo Sarpi, 111 - Torino Per informazioni: Assemblea Teatro, tel. 011 3042808 www.assembleateatro.com

Giovani Genitori 75

ECO-TRENDY Y

PRODOTTI DI NATURA BIOLOGICA, NATURALE E SOSTENIBILE: abbigliamento, igiene, accessori, arredamento e giochi E poi agri-detergenti alla spina per la casa Fasce portabebè e tutto per il baby wearing Eco-culla, Eco-panchina ed Eco-tavolo in cartone …e non solo

www.fiordibimbobio.com FIOR DI BIMBO BIO DI VITTORINI KENDRA VIA MAZZINI 37 F - TORINO | TEL. 011 8123733

MA SEMPRE SOSTENIBILE, BELLO E ALLA MODA Si realizzano: Liste Nascita e Buoni Regalo personalizzati


GG › l’agenda

Spettacoli

Le Figure dell’Inverno Federica Ferraresi quivalenza: dicembre è uguale a brrrrrr che è uguale a inverno che è uguale a tanto divertimento a teatro! Prosegue senza sosta la rassegna di teatro di figura del Teatro Educatorio della Provvidenza, presso l’isola pedonale della Crocetta, con tanti spettacoli magici e suggestivi. Per chiudere in bellezza il 2012 e iniziare alle grande il 2013, Le Figure dell’Inverno mette in scena: Pulcinella, Buonanotte Mr. Scrooge (classicone tratto da Canto di Natale di Charles Dickens) e La mia vera storia di Natale. Biglietto unico a 5 euro.

E

Domenica 2 dicembre, ore 16 PULCINELLA Tecnica utilizzata: spettacolo con attori e burattini - da 3 anni in su

Domenica 16 dicembre, ore 16 BUONANOTTE MR. SCROOGE Tecnica utilizzata: spettacolo con attori, pupazzi e ombre - da 5 anni in su Domenica 6 gennaio, ore 16 LA MIA VERA STORIA DI NATALE Tecnica utilizzata: spettacolo con attori, pupazzi, marionette, ombre e videoproiezioni da 3 anni in su

Teatro Educatorio della Provvidenza Corso Govone, 16 - Torino Per informazioni e prenotazioni: cell. 347 7627706, prenotazioni@labottegateatrale.it www.labottegateatrale.it

Cecchi dicembre Per un ottimo dicembre pieno di spettacolo consigliamo di passare in via Cecchi dove c’è l’hub multiculturale ad accogliervi: l’11 MCF BelfioreDanza porta in scena due spettacoli di danza contemporanea; il 14 è la volta del cabaret di Tac, mentre sabato 15 ci sono un workshop di ballo sul tamburo campano e un concerto e ballo con i napoletani Damadakà e la Paranza del Geco; mercoledì 19 è prevista la proiezione per adulti di Videocommunity - AMNC:

76 Giovani Genitori

Vacuum di Cugno affronta il tema della sindrome post-partum (3,50 euro a persona). Costo: 10 euro adulti, 7 euro sotto i 18 anni, 5 euro soci Cecchi Point. Nella rassegna teatrale Lo specchio magico, da non perdere Pelle d’Oca della Compagnia Dade per bimbi da 4 anni (3 euro a bimbo). Domenica 2 dicembre, ore 16.30 - PELLE D’OCA

Domeniche a Teatro A dicembre ci sono due appuntamenti di teatro per famiglie organizzati nel verbanese da Onda Teatro, in luoghi diversi come piazze, giardini e musei. Domenica 2 e 9 c’è un omaggio, a ingresso gratuito, a Roald Dahl di Onda Teatro. Seguirà merenda! Domenica 2 dicembre, ore 16 Museo del granito Rosa Piazza della Chiesa, 8 - Baveno (VB) Domenica 9 dicembre, ore 16 Ex chiesetta del Parco CRI Via Pallanza, 23 - Mergozzo (VB) FIABE IN VERSI e ALTRE STORIE Da 5 anni - ingresso libero Per informazioni: Onda Teatro, tel. 011 19740290 www.ondateatro.it

Martedì 11 dicembre, ore 21.30 - D’ETICHETTA / SPUN Venerdì 14 dicembre, ore 21.30 - TAC CABARET Sabato 15 dicembre, ore 21.30 - CECCHI FOLK - DAMADAKA’ Cecchi Point Via Cecchi, 17 - Torino Per informazioni: tel. 011 19714416 www.cecchipoint.it


ringrazia tutte le aziende che hanno aiutato a rendere bello e gustoso Family Land al Salone Internazionale del Gusto 2012 Acquerello riso | Associazione panificatori torinesi | Bibanesi pane | Caseificio Pepe mozzarella | Cappuccetto caramelle | Centrale del Latte di Torino | Cir ristorazione | Consorzio Parmigiano Reggiano | Consorzio Produttori Mela della Valle Bronda | Coop | Cooperativa Valverde | Games Center giochi | Giovanni Cogno torta nocciole | Lenti prosciutto | Levoni salame | Loacker biscotti | Lurisia acqua | PiemonCioccolata | Provamel | Roggero miele | Roner distillati | Sabox | Sapori d’autore | Slow Food | Soffi di Polenta | Venchi cioccolato

Per i bellissimi laboratori ringraziamo: Alliance française di Torino | Borgo medievale di Torino | Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea | Claudia Lotta Sweet Designer | Cooperativa MOMO di Cuneo con Confcooperative Fedagri | Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus di Torino | Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino | Goethe-Institut di Torino | The International School of Turin | Laboratorio-Museo Tecnologic@mente di Ivrea | Mary Cake Decorating con ManualMente | Museo d’Arte Orientale di Torino | Museo del Risparmio di Torino | Museo delle Antichità Egizie di Torino | Museo Nazionale del Cinema di Torino | Palazzo Madama-Museo Civico d’Arte Antica di Torino | Parco Arte Vivente di Torino | Reggia di Venaria Reale | SMAT-Società Metropolitana Acque Torino | Zoom Torino


GG › l’agenda

Cultura

Madama in festa

P

er tradizione, dall’8 dicembre si fa l’albero di Natale e anche qui a Palazzo Madama si pensa agli addobbi e allo spettacolo di quando si accendono le luci! Così il 9 dicembre si cercano le stelle nelle opere della collezione del museo, rivelando significato e valore dell’oro nelle raffigurazioni sacre. C’è poi l’appuntamento con i ritratti di famiglia, che si fa in tre (26, 30 dicembre e 6 gennaio): si parte dai video ritratti di Robert Wilson e le opere della collezione di Palazzo Madama e GAM, poi in laboratorio si creano originali ritratti di famiglia con l’antica tecnica della silhouette. Da prenotare. Costo ingresso: 10/8 euro adul-

ti, gratuito sotto i 18 anni; costo attività: 4 euro per ogni minore iscritto. Domenica 9 dicembre, ore 15.30 SEGUENDO LA STELLA 26, 30 dicembre e 6 gennaio 2013, ore 15.30 FAMIGLIE: RITRATTI A PALAZZO MADAMA Palazzo Madama Piazza Castello - Torino Per informazioni e prenotazioni: tel. 011 4433501 www.palazzomadamatorino.it

Carlo Carrà tra le colline delle Langhe Brunella Manzardo Ad Alba, a due passi dall’enorme stabilimento Ferrero che ogni giorno produce le ghiottonerie famose in tutto il mondo, esiste un piccolo gioiello, forse meno noto della fabbrica ma degno di nota: la Fondazione Piera, Pietro e Giovanni Ferrero. La struttura, moderna e luminosa, accoglie in sé diversi servizi e soprattutto ogni due anni ospita mostre di grande interesse, a ingresso gratuito per il pubblico, in linea con lo spirito filantropico che anima l’istituzione. All’interno si respira un’aria rilassata e familiare, grazie anche all’accoglienza che si riceve da simpatici “nonni” volontari, ex dipendenti della Ferrero. Fino al 27 gennaio è possibile visitare la bella mostra dedicata a Carlo Carrà, il grande pittore piemontese che con la sua opera ha attraversato importantissime correnti dell’arte italiana del secolo scorso, dal Futurismo alla Metafisica. I dipinti presentati sono 76, provenienti da musei prestigiosi a livello nazionale e internazionale e da collezioni private: era dal 1994 che non si vedeva in Italia una così vasta retrospettiva di Carrà. Il percorso è molto interessante per i genitori e può essere apprezzato dai bambini anche grazie all’ausilio di un kit che è stato predisposto appositamente per le famiglie per stimolare i piccini con una serie di giochi e domande mirate. Notevole la vocazione didattica della mostra, ogni quadro è descritto da brevi testi chiari e gradevoli e per chi volesse approfondire sono a disposizione visite guidate il sabato alle 16.30, la domenica alle 11.30 e alle 16.30, oltre a un bel catalogo in vendita al bookshop. Fino a domenica 27 gennaio 2013 CARLO CARRA’ Fondazione Ferrero Strada di Mezzo, 44 - Alba (CN) Per informazioni: Sezione Didattica, tel. 0173 294562, emanuela.delpiano@fondazioneferrero.it - www.fondazioneferrero.it

78 Giovani Genitori

Buon GAM Natale Le festività passano anche alla Galleria d’Arte Moderna! Con tre laboratori per bimbi da 6 a 12 anni: domenica 2 si parla di equilibrio, bilanciamento e vuoto e si analizzano opere del museo per poi rielaborare tutti gli stimoli creativi creando sculture leggere ricavate da materiali diversi; il 16 a partire dalla mostra GAM su Salvatore Scarpitta si realizza una struttura tridimensionale da portare a casa per proseguire il viaggio immaginativo tra tensione e movimento; infine il 27 dicembre si va alla scoperta della Wunderkammer della GAM con bozzetti per spettacoli teatrali e la visione di un video d’animazione con musiche d’opera e disegni di Emanuele Luzzati, poi tutti a creare le proprie scenografie esotiche! Da prenotare. Costo: 5 euro a bimbo. Domenica 2 dicembre, ore 15 ARTE IN…BILICO Domenica 16 dicembre, ore 15 SALVATORE SCARPITTA… L’ESPLOSIVA MISCELA Giovedì 27 dicembre, ore 15 SCENOGRAFIE ANIMATE GAM - Galleria d’Arte Moderna Via Magenta, 31 - Torino Per informazioni: tel. 011 4429546/7 www.gamtorino.it


Cultura

La meraviglia delle Feste

A

l Borgo Medievale ci si prepara per le Feste con quattro laboratori dedicati alle famiglie: il 1 dicembre si parla di presepi nella storia e poi si realizza un biglietto d’auguri pop-up; l’8 si scopre la tradizione nordica della corona di sempreverdi con quattro candele e in laboratorio se ne realizza una dell’Avvento con cartoncini, fili colorati, nastri e rami intrecciati; sabato 15 è protagonista il naso, per odorare le spezie dell’Oriente e decorare candele in cera d’api con cannella, chiodi di garofano, bacche di vaniglia e noce moscata; il 6 gennaio, infine, giorno della Befana, si uniscono rami di saggina dorati, nastri colorati e decorazioni a piacere per realizzare la scopa simbolo di augurio per un anno felice! Meglio prenotare. Da 5 anni in su. Costo: 5 euro a persona. Tornano anche i canti di gioia dal Medioevo, i Noël, che ebbero origine negli antichi stati di Savoia, con il coro polifonico La Piana di Verbania diretto dal Maestro Fausto Fenice. A ingresso libero.

Vi aspettiamo con tante sorprese, per vivere insieme la MAGIA dell’arrivo del Natale... E nel weekend secondo calendario

I LABORATORI DEL NATURALISTA al sabato TEATRO IN FATTORIA la domenica Per tutti gli appuntamenti: www.fattoriapropolis.it

Sabato 1 dicembre, ore 10.30 e 15.30 UN BUE E UN ASINELLO Sabato 8 dicembre, ore 10.30 e 15.30 LE QUATTRO CANDELE: IL TEMPO DELL’ATTESA Sabato 8, 15 dicembre e domenica 6 gennaio 2013 NOËL Sabato 15 dicembre, ore 10.30 e 15.30 SAPORI E PROFUMI FAVOLOSI Domenica 6 gennaio 2013, ore 10.30 e 15.30 LA SCOPA SCACCIA GUAI Borgo Medievale Viale Virgilio, 107 - Torino Per informazioni e prenotazioni: tel. 011 4431710-12 www.borgomedievaletorino.it

Giovani Genitori 79

Un affettuoso augurio dalla Fattoria a tutti i bambini e alle loro famiglie! Fattoria Propolis Strada del Nobile, 86 - Torino | Tel. 0116601591 www.fattoriapropolis.it


GG › l’agenda

Cultura

Con mamma e papà

A

dicembre la Cooperativa Theatrum Sabaudiae organizza due pomeriggi per famiglie con bimbi da 4 anni in su: tutti in gita a vedere il Museo della Frutta e il Museo dell’Automobile. Prenotare prenotare! … AL MUSEO DELLA FRUTTA GARNIER VALLETTI Biglietteria del Museo della Frutta via Pietro Giuria, 15 - Torino Sabato 1 dicembre, ore 15, 15.30 e 16 8 euro bimbi, 4 euro adulti + ingresso (4 euro)

… AL MAUTO Atrio del Museo - corso Unità d’Italia, 40 - Torino Domenica 2 dicembre, ore 15.45 5 euro bimbi + ingresso (6 euro tra 6 e 14 anni, gratis sotto 6 anni), 2 euro adulti + ingresso (6 euro)

MAO allo specchio Il 29 dicembre al Museo d’Arte Orientale non perdersi questa attività per famiglie con bimbi da 8 a 14 anni che parte con una visita guidata alla mostra temporanea Riflessi d’Oriente; poi nell’aula didattica ognuno decora il proprio specchio. Sempre meglio prenotare, posti limitati. Costo: 5 euro a bimbo. Sabato 29 dicembre, ore 16 SPECCHIO RIFLETTE

Cooperativa Theatrum Sabaudiae Corso Tassoni, 12 - Torino Per informazioni: cell. 331 3912631 www.arteintorino.com

MAO - Museo d’Arte Orientale Via San Domenico, 9 - Torino Tel. 011 443692 -, www.maotorino.it maodidattica@fondazionetorinomusei.it

80 Giovani Genitori

100% BIO

legumi . pesto maionesi . ketchup antipasti . sughi pronti creme di verdure www.cerealterra.it


GG › l’agenda

Cultura

Infini.ti bimbi

A

Pino Torinese proseguono fino al 23 dicembre i sabati e le domeniche al Planetario Digitale con gli spettacoli dedicati ai bimbi da 2 a 10 anni, con le “acrobazie” di stelle, pianeti e galassie mirabilmente spiegati dallo staff di Infini.to. Costo ingresso + spettacolo in Planetario: 10 euro adulti, 8 euro da 6 a 18 anni, 4 euro da 3 a 6 anni, gratis sotto i 3 anni e possessori Carta Musei. A metà mese torna anche l’appuntamento con la serata osservativa che indaga i segreti del cielo, adatta a grandi e piccini (8 euro a persona; gratuito bimbi sotto i 6 anni e possessori Carta Musei). Da prenotare.

Ogni sabato e domenica fino a domenica 23 dicembre, ore 17 IL CIRCO DEI PIANETI Venerdì 14 dicembre I SEGRETI DEL CIELO

Infini.to - Museo dello Spazio e Planetario Digitale Via Osservatorio, 8 Pino Torinese (TO) Per informazioni: tel. 011 8118640 www.planetarioditorino.it

Il tocco da Accorsi La regola “guardare, ma non toccare” non vale per questo percorso al Museo Accorsi-Ometto, pensato per permettere ai bambini (da 6 a 12 anni) di toccare finalmente con mano alcuni dei materiali quali legni, ricami, sete e lacche, e per scoprire come sono stati realizzati. Costo: 8 euro adulti, 3 euro bimbi, 15 euro a famiglia (due adulti + un bambino). Prenotazione obbligatoria. Domenica 16 dicembre, ore 15.30 VIETATO NON TOCCARE! Museo Accorsi-Ometto Via Po, 55 - Torino - Tel. 011 837688 int. 3 www.fondazioneaccorsi-ometto.it

Giovani Genitori 81


GG › l’agenda

Cultura

Meraviglie del precinema

I

n occasione delle festività natalizie il Museo Nazionale del Cinema propone alle famiglie e ai più piccoli due visite guidate speciali. Un viaggio nel passato in compagnia di un coinvolgente imbonitore che accompagna bambini (da 4 anni) e genitori in un percorso animato di un’ora nella sezione dell’Archeologia del Cinema, alla scoperta della nascita della settima arte. Prenotazione obbligatoria entro due giorni dalla data della visita. Costo visita: 3,50 euro a persona, gratuito fino

a 4 anni; costo ingresso: 7 euro accompagnatori, gratuito fino ai 18 anni. Mercoledì 26 dicembre e domenica 6 gennaio 2013, ore 16 MERAVIGLIE DEL PRECINEMA Museo Nazionale del Cinema Via Montebello, 20 - Torino Tel. 011 8138564/5 (lunedì - venerdì, dalle 9 alle 18) - www.museocinema.it

Attività al Castello A dicembre al Castello di Miradolo prosegue la mostra Luigi Spazzapan e proseguono le attività per famiglie: il 1 dicembre si realizzano originali biglietti natalizi e carta da regalo con timbri e stampini; sabato 15 si crea una ghirlanda natalizia con materiali recuperati dal parco (bimbi da 4 a 7 anni); il 26 si mettono in gioco la creatività e il movimento a sperimentare con i gesti del corpo anche attraverso l’azione grafica; il giorno della Befana, inoltre, si fa un laboratorio creativo alla riscoperta dei balocchi di un tempo, creando e costruendo giocattoli con materiali di recupero (bimbi da 4 a 7 anni). Prenotare entro le ore 18 del giorno precedente l’attività. Costo: 8 euro a persona. Sabato 1 dicembre, ore 15.30 - UN BIGLIETTO SPECIALE Sabato 15 dicembre, ore 15.30 - GHIRLANDANDO Mercoledì 26 dicembre, ore 15.30 - IL GESTO E LA MUSICA Domenica 6 gennaio 2013, ore 15.30 - “RECUPERIAMO” I BALOCCHI Castello di Miradolo Via Cardonata, 2 - San Secondo di Pinerolo (TO) Per informazioni: Fondazione Cosso, tel. 0121 376545 - www.fondazionecosso.it

82 Giovani Genitori

C’è una nuova attrattiva al Museo Ferroviario Piemontese! Per il divertimento di adulti e bambini in alcuni fine settimana di dicembre si può provare il circuito per modelli a “vapore vivo” che permette ai visitatori di fare un viaggio in treno a vapore... senza uscire dal museo. I treni qui sono in miniatura, ma tali da poter essere guidati stando seduti su un vagoncino dietro la motrice. Sono inoltre in funzione i plastici all’interno della palazzina espositiva mentre, sotto le volte della Rotonda, il Circolo Fotografico Imago di Savigliano allestisce una mostra a tema con gli scatti dei propri soci. Infine si presenta anche l’opera di restauro di un curioso mezzo per l’ispezione della linea ferroviaria, basato sulla meccanica della Fiat 1100. Costo: 5 euro adulti, 3 euro da 4 a 12 anni, gratis fino a 4 anni. 8, 9, 15 e 16 dicembre, dalle ore 9 alle 17

Lunghissima Merz Sarà una domenica lunghissima, quella del 16 dicembre alla Fondazione Merz. Con un laboratorio creativo per bimbi da 4 anni in su, che diventa un percorso grafico e pittorico per creare un libro-oggetto. Da prenotare. Costo: 4 euro a bimbo.

Trenini di Natale

Domenica 16 dicembre, ore 16.30 LIBRO D’ARTISTA Fondazione Merz Via Limone, 24 - Torino Tel. 011 19719792 - www.fondazionemerz.org

Museo Ferroviario Piemontese Via Coloira, 7 - Savigliano (CN) Per informazioni: tel. 0172 31192 www.museoferroviariopiemontese.com


GG › l’agenda

Cultura

Tra i libri...

A

lla Biblioteca Arduino tanti incontri per i bimbi, tra laboratori teatrali in musica, film di animazione (Vedifilm) e letture animate. Martedì 4 dicembre, ore 17 - LAB TEATRO IN MUSICA Martedì 11 dicembre, ore 17 - TOM E JERRY E L’ANELLO INCANTATO Sabato 15 dicembre, ore 10.30 - LAB TEATRO IN MUSICA (NATI PER LEGGERE) Martedì 18 dicembre, ore 17 - LETTURA ANIMATA DI MAGHI E STREGHE

Biblioteca A. Arduino Via Cavour, 31 - Moncalieri (TO) Per infomazioni: tel. 011 6401611 Un laboratorio in libreria a cura della Dottoressa Antonella Fiorentino, per accettarsi seppur diversi e integrare il “diverso da sé”. 5 euro a persona. Domenica 9 dicembre, ore 10 - SIAMO TUTTI DIVERSI, SIAMO TUTTI SPECIALI Libreria Diorama kids’ Via Crevacuore, 14 - Torino Per informazioni: info@libreriadiorama.it

Pinacoteca Hirst In occasione della mostra temporanea Freedom not genius. Opere dalla collezione Murderme di Damien Hirst (fino al 10 marzo 2013) il 2 dicembre c’è un laboratorio didattico lavorando sui simboli e sul tema del memento mori; i bimbi creeranno la serigrafia di un teschio con le tempere glitter, in chiave pop à la Andy Warhol. Troppo alla moda! Costo laboratori: 4 euro bimbi, gratis genitori. Dopo il primo ingresso, l’entrata al museo per i laboratori è gratuita per tutta la famiglia. Domenica 2 dicembre, ore 16 RITRATTI DA PAURA Pinacoteca Agnelli Via Nizza, 230/103 - Torino Tel. 011 0062713 - www.pinacoteca-agnelli.it

Giovani Genitori 83


GG › l’agenda

Eventi

Alla sagra di dicembre Dolci Terre di Novi Torna a dicembre la 17a edizione di questa rassegna enogastronomica tutta dedicata al cioccolato; e anche al Museo dei Campionissimi arrivano i Choco Labs per imparare a fare ogni cosa con il cioccolato, dalle tavolette alle praline (venerdì 7 e domenica 9 dicembre, dalle ore 14.30 alle 18.30, 60 euro a laboratorio). Da giovedì 6 a domenica 9 dicembre Centro fieristico - viale dei Campionissimi Novi Ligure (AL) Per informazioni: tel. 0143 772233 www.dolciterredinovi.it

Mercatino degli Angeli Quando arriva Natale, Sordevolo si trasforma nel paese delle favole con le sue vie illuminate a festa ed enormi angeli che danno il benvenuto; è tutto un pullulare di bancarelle natalizie di artigianato e leccornie locali del Mercatino degli Angeli alla sua XI edizione, con i bimbi delle elementari che intonano melodie natalizie. Fino al 9 dicembre Sordevolo (BI) Per informazioni: info@atl.biella.it

Fiera di San Nicolao e dei Puciu A lezione di piemontese: cos’è il puciu? Una pettinatura caduta un po’ in disuso… Vero ma, soprattutto, è uno dei più tipici frutti autunnali ovvero la nespola! Per saperne di più, non perdetevi la Fiera di San Nicolao e dei Puciu che si tiene a Farigliano domenica

84 Giovani Genitori

2 dicembre. Diversi sono gli eventi in programma: il gran mercatone della Fiera dei Puciu, il salotto di degustazione dei prodotti locali e la degustazione del goloso minestrone di trippe e ceci. (F.F.) Domenica 2 dicembre Farigliano (CN) Per informazioni: tel. 0173 76109 www.comune.farigliano.cn.gov.it

Fiera nazionale del Bue Grasso Se volete andar a spasso, imperdibile è il bue grasso! Rima infausta per ricordare a tutti, grandi e piccini, l’appuntamento con la super tradizionale (102a edizione!) fiera di Carrù che celebra il bollito. Giovedì 13 dicembre potrete assaporare, dalle 9 fino a tarda sera, questo classicone della cucina piemontese nel padiglione riscaldato del “Bollito no stop”. (F.F.) Giovedì 13 dicembre Carrù (CN) Per informazioni: tel. 0173 757711 www.comune.carru.cn.it

Fiera del Cappone Dicembre, tempo di fiera a Morozzo! Dal 16 al 17 si svolge il tradizionale appuntamento dedicato al cappone, re delle tavolate natalizie. Domenica 16 e lunedì 17 dicembre Morozzo (CN) Per informazioni: tel. 0171 772001 www.capponedimorozzo.it

Feste in cascina Cascina Falchera prepara il suo Natale solidale il 15 e il 22 dicembre, mentre il 5 gennaio organizza tanti giochi per chiudere le festività... in sella alla scopa della Befana! Costo: 4 euro adulti, 3 euro bimbi. Da non perdere il 1 dicembre l’ultimo incontro gratuito organizzato dalla Camera di Commercio di Torino per insegnanti e genitori, con la presentazione di iniziative collegate al progetto Smart City, tra scuola e ambiente. Iscriversi allo 011 4427566. Sabato 1 dicembre, ore 9 - 12 DALLA RISTORAZIONE ALLA VITA QUOTIDIANA Sabato 15 e 22 dicembre, ore 14.30 UN NATALE SOLIDALE Sabato 5 gennaio 2013, ore 14.30 VIVA LA BEFANA! Cascina Falchera Strada Cuorgnè, 109 - Torino Per informazioni: tel. 011 3742302 www.comune.torino.it/iter


Eventi

(S

v)

ale

F

Torino Smart Natale

in

L i g u re

Hotel San Giuseppe

Distanza dal mare circa 300 metri Spiagge convenzionate

S

arà un Natale coi fiocchi anche quest’anno: dal 1 dicembre al 13 gennaio chi passeggerà per le vie di Torino sarà avvolto nella magica atmosfera del Natale tra arte, musica, teatro, danza e spettacolo. Arte come le tradizionali Luci d’Artista e il bellissimo presepe di Emanuele Luzzati (ogni giorno, dal 1 al 24 dicembre alle ore 18.30 un vigile del fuoco fa aprire ai bimbi le finestre del Calendario dell’Avvento); Musica come i concerti di musica sacra in sei chiese della città e i cori natalizi; Teatro, Danza e Spettacolo come le performance open-air con in più il nuovissimo Vertigo Cirque Carillon, una grande giostra a cui sono appesi gli artisti di Cirko Vertigo in un susseguirsi di acrobazie aeree al cerchio, ai tessuti, alla corda verticale, al trapezio e alla corda volante (in piazza Castello, tutti i sabato e domenica di dicembre, fino al 6 gennaio, ore 18). Gli spettacoli sono aperti a tutti e a ingresso libero. Per le famiglie ci sono inoltre gli appuntamenti quotidiani (fino al 6 gennaio) con il Racconto di fiabe inedite interpretate da giovani attori in piazzale Valdo Fusi (ogni settimana prende forma una scultura di ghiaccio); stessa location per il Campo Scuola Sci dove i bimbi dal 1 al 26 dicembre possono provare gratuitamente sport invernali. In piazza Carlo Felice da non perdere il Trenino di Natale che porta i cuccioli in giro per la città addobbata a festa e in piazza Carlo Alberto il 29 e 30 arriva Babbo Natale! Per le famiglie c’è anche il caratteristico Mercatino di Natale di Torino nella cornice di piazza Borgo Dora, con stand natalizi e di artigianato di culture dal mondo, fino al 23 dicembre. E se si vuole un Natale rosso fiammante… si fa un tour speciale di Torino con i bus a due piani di City Sightseeing tra canti della tradizione di 4 Note Motrici e dolci di Caffarel, Martini & Rossi e Associazione Panificatori. Prima di ritrovarsi in piazza Castello angolo via Po occorre prenotare online o agli Uffici di Turismo Torino (tel. 011 535181). Costo: 15 euro adulti, 7,50 euro da 5 a 15 anni.

• 1, 2, 8, 9, dal 22 al 30 dicembre e dal 2 al 6 gennaio 2013, ore 10.30 - 12.30 e 14.30 - 18.30 TRENINO DI NATALE • Ogni sabato dall’8 dicembre al 5 gennaio 2013, ore 17.30 25, 26 dicembre e 1 gennaio, ore 17.30 CHRISTMAS ON THE BUS! www.nataleatorino.it

Giovani Genitori 85

COMPLETAMENTE RISTRUTTURATO 100 posti letto, 42 camere dotate di tutti i servizi, tv satellitare, phon, cassette di sicurezza, telefono diretto, internet point, wi-fi gratuito,

sale soggiorno, sala riunioni, ascensore, sala ristorante, bar, piscina, parcheggio privato, camere climatizzate

AREA GIOCHI SIA INTERNA CHE ESTERNA

CUCINA REGIONALE ED INTERNAZIONALE buffet di verdure, prima colazione a buffet, SPECIALE MENÙ BIMBI

PISCINA PER ADULTI E PER BAMBINI

anche d’inverno COPERTA E RISCALDATA

PER I PICCOLI OSPITI AL RISTORANTE: seggioloni e posateria adeguata IN CAMERA: lettini da campo, sponde per letto singolo, scaldabiberon e vaschetta per il bagnetto.

Via Andrea Silla - 17024 - Finale Ligure (SV) Tel. +39 019 6816195 info@hotelsangiuseppe.com Giovani Genitori 85 www.hotelsangiuseppe.com


GG › l’agenda

Eventi

Chez Babbo Natale FORMA Onlus presenta il III raduno di Babbo Natale per la gioia dei bimbi dell’ospedale Regina Margherita di Torino. Quest’anno in più c’è anche la partecipazione degli Alpini, dei maghi, della Scuola di Circo, di tanti gruppi musicali e non mancherà la premiazione del Concorso. Una vera festa! Per partecipare si indossa il costume di Babbo Natale che si trova in numerose attività commerciali (sul sito i punti vendita). Domenica 2 dicembre, dalle ore 10 RADUNO DI BABBO NATALE... IN FORMA Ospedale Infantile Regina Margherita Piazza Polonia - Torino Per informazioni: tel. 011 3135025 www.fondazioneforma.it

Ad Alpignano si coinvolgono proprio tutti, grandi e piccini, nel mercatino e nei cori natalizi, nelle fiabe di Natale lette dalle fatine e nel trenino e nell’antica giostra di cavalli Carrousel; nel pomeriggio non mancare allo spettacolo Magico segreto di Natale dove si possono portare giochi in buone condizioni da donare agli altri bimbi. Per chi proprio proprio vuole vedere l’uomo in rosso, basta andare nel villaggio di Babbo Natale con la possibilità di farsi fotografare accanto a Lui. Sabato 8, 11, 16, 18 e 23 dicembre, ore 9.30 - 19 UN MAGICO NATALE Piazza dei Caduti e vie limitrofe Alpignano (TO) Per informazioni: Comune di Alpignano, tel. 011 9666661/49 www.comune.alpignano.to.it

86 Giovani Genitori

Dove trovare la casa e il villaggio di Babbo Natale, il Bosco incantato, il Laboratorio dell’elfo, il tutto arricchito da un percorso con effetti speciali? Qui a Montalto, dove i bimbi possono contare anche su un regalino d’ingresso. Costo: 7 euro bimbi, gratis adulti. Dal 19 al 21 dicembre, ore 16.30 - 19.30 Sabato 22 e domenica 23 dicembre, ore 16 - 19 IL VILLAGGIO DI BABBO NATALE Divertibimbopark - via Ivrea, 58 Montalto Dora (TO) Per informazioni: cell. 345 8008014, divertibimbopark@libero.it

Rivoli si trasforma in villaggio nordico con casette e botteghe di legno, abeti, una pista di pattinaggio, il mercatino, gli elfi e... Babbo Natale. Per scoprire dove basta fare un giro della città sul trenino di Babbo Natale e magari fermarsi nella Stanza delle Storie o nelle Casette della Merenda o creare decorazioni nei Laboratori dei folletti. Ingresso gratuito.

tive per i bambini, tra cui l’incontro con Babbo Natale a consegnare le letterine e ricevere in cambio dolcetti e sorrisetti! 8 e 9 dicembre, ore 10 - 19 STELLA COMETA Centro storico - Susa (TO) Per informazioni: AZeta Services, tel. 0122 600334 www.cittadisusa.it

Natale è al Palared, con il mercatino ricolmo di idee regalo, la mostra-concorso di presepi, i laboratori ludico-didattici per bimbi e lo spazio con tappetoni dedicato ai giochi, l’atteso incontro con Babbo Natale, le associazioni etniche dal mondo che presentano cibi, oggetti e balli tipici, gli spettacoli e le animazioni per tutti. A ingresso gratuito. 8,9, 15 e 16 dicembre, ore 10 - 22 MULTICHRISTMAS Palared - via Madonnina, 28 Pinerolo (TO) www.multichristmas.com

Da sabato 1 dicembre a domenica 6 gennaio 2013 IL VILLAGGIO DI BABBO NATALE Piazza Martiri della Libertà - Rivoli (TO) Per informazioni: Turismovest, tel. 011 9561043 www.ilvillaggiodibabbonatale.it

Un evento magico con protagonisti i bambini. Nel Ricetto di Candelo ci sono un mercatino natalizio tra le vie del borgo, musica, tanti laboratori per i pargoli, spettacoli con le marionette e l’Ufficio di Babbo Natale. Sì, perché si può portare la letterina a Babbo (dalle 15.30 alle 17.30) e ogni bimbo avrà una risposta!

Tanta atmosfera natalizia anche per le vie di Susa: nel mercatino si trovano statuette del presepe, decoupage, oggetti in legno, ceramica e vetro, candele, addobbi natalizi e composizioni floreali, ma non mancano gli stand enogastronomici. In programma inizia-

8, 9 e 16 dicembre BORGO DI BABBO NATALE Centro storico - Candelo (BI) Per informazioni: Pro Loco Candelo, tel. 015 2536728 www.candeloeventi.it


A S S O C I A Z I O N E C U LT U R A L E

Eventi

Fate un giro nel Magico Paese di Natale! Babbo Natale vi aspetta con tutta la famiglia Claus e le renne e gli elfi nel Castello Reale di Govone, tra magie e allegre animazioni. Inoltre nel parco ci si può felicemente smarrire tra le bancarelle del grande mercatino colmo di oggetti curiosi e delizie del territorio. Prenotazione online consigliata. 1, 2, 8, 9, 15, 16, 22 e 23 dicembre, ore 10 - 19 MERCATINO, CORI NATALIZI, MOSTRE ANIMAZIONE NELLA CASA DI BABBO NATALE ASINTREKKING, CARROZZA STAND GASTRONOMICO 26, 29 e 30 dicembre, ore 10 - 19 1 gennaio 2013, ore 15 - 18 5 e 6 gennaio 2013, ore 10 - 19 ANIMAZIONE NELLA CASA DI BABBO NATALE Real Castello Sabaudo - Govone (CN) www.esperienzereali.it/it/il-magico-paese-di-natale.html

Grazie al magico lasciapassare del Parco fluviale Gesso e Stura, i bimbi possono visitare i suoi luoghi incantati e chissà che non si possa incontrare proprio lui… Babbo Natale! Alla VI edizione. Partecipazione a pagamento, con iscrizione obbligatoria.

GIARDINO D’INFANZIA PER BAMBINI DA 2 A 6 ANNI

SCUOLA

PER RAGAZZI DA 6 A 14 ANNI Spazio ACCOGLIENTE e LUMINOSO Personale ESPERTO e QUALIFICATO TUTTI I LUNEDÌ SERA CORSO DI BIODANZA PER ADULTI

dalle ore 21 presso la nostra sede possibilità di una prova gratuita Per informazioni: Tiziana Coda Zabet 333 3211495

Venerdi 21 e sabato 22 dicembre, ore 17 BABBO NATALE E L’INCANTO DEL PARCO Impianti sportivi comunali - Cuneo Per informazioni: tel. 0171 444501, parcofluviale@comune.cuneo.it

C’è un posto magico a Ornavasso, durante il Natale: tra villaggi e laboratori di twergi (gnomi della tradizione walser), parco con vere renne, un enorme presepe meccanico, animazioni, spettacoli e soprattutto la Grotta di Babbo Natale, i bimbi possono lanciarsi all’avventura, scoprire cose nuove e finalmente dare la loro letterina a Lui! Babbo in cambio offrirà un regalino, il diploma di Bravo Bambino e la merenda di Natalina. Presenti angolo allattamento e baby pit stop. Ingresso a pagamento, meglio prenotare online. 1, 2, 8, 9, 15, 16, 22 e 23 dicembre, ore 9.30 - 16 GROTTA DI BABBO NATALE Cava di Ornavasso, a 15 chilometri da Stresa - Ornavasso (VB) Per informazioni: tel. 0324 346102 www.grottadibabbonatale.it

Giovani Genitori 87

ISCRIZIONI PRESSO

LA VITA AL CENTRO via Treviso 16 - Torino

Tel. 011 5361290 - cell. 339 7654243 lavitaalcentro@libero.it - www.lavitaalcentro.org

Per informazioni e prenotazioni telefonare dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 16.30


gg › l’agenda

Eventi

Natale con

G

iovani Genitori vuole augurarvi un buon Natale e per farlo cosa c’è di meglio che incontrarci tutti insieme in uno spazio dove lasciare i bambini liberi di giocare? Di meglio c’è che ci potremo scambiare i doni per un fine importante: aiutare i piccoli ricoverati in ospedale. Domenica 16 dicembre vi invitiamo nello spazio famiglie all’Hamburgheria di Eataly, a Torino, per incontrare il “vero” Babbo Natale prima che parta per il suo lungo viaggio attorno al mondo. Donando un libro nuovo o un libro già letto a CasaOz, si potrà ricevere in cambio un piccolo regalo. Come non immaginare i sorrisi dei bimbi di CasaOz quando riceveranno in mano il libro che avrete portato per loro? Per l’occasione sarà presente tutta la redazione di Giovani Genitori con tanti doni da estrarre tra 88 Giovani Genitori

i presenti. Saremo lì a salutarvi, chiacchierare e goderci tutti insieme un momento di tranquillità. La sede prescelta per questa giornata di auguri è in pieno centro a Torino, comoda ai mezzi e con una stazione di sosta [TO] BIKE vicina. Domenica 16 dicembre, dalle ore 16 alle ore 19 Hamburgheria di Eataly Piazza Solferino, 16 A - Torino www.giovanigenitori.it www.hamburgheriadieataly.it www.casaoz.org


GG › l’agenda

Eventi

Pro-polis Natale

P

ro-polis si addobba per il Natale e lo fa proponendo tre appuntamenti del Naturalista per bimbi da 4 a 11 anni (il 2 facendo birdwatching e giocando con la natura, il 15 costruendo mangiatoie per gli uccellini del parco del Nobile e il 22 festeggiando insieme (da veri esploratori). Inoltre, due sono gli spettacoli di Teatro in fattoria per bimbi da 6 anni in su: domenica 2 arriva la Compagnia Art.ò con Nefe, a interpretare il mondo Rom in chiave poetica e domenica 16 Federica Sassaroli porta in scena le mirabolanti avventure di Mr. Fogg, Passepartout, Adua e Fix con un tocco ironico. Costo Naturalista: 8 euro a bimbo. Costo Teatro in fattoria: 6 euro a bimbo. Prenotazione obbligatoria.

Nel bosco

• Domenica 2 dicembre - ore 9.30 - ALLA SCOPERTA DI PICCHI, SCRICCIOLI E CAPINERE! - ore 16.30 - IL SEGRETO DI NEFE • Sabato 15 dicembre, ore 14.30 LE MANGIATOIE PER GLI UCCELLI DEL PARCO • Domenica 16 dicembre, ore 16.30 IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI • Sabato 22 dicembre, ore 14.30 IL NATALE DEL NATURALISTA Fattoria Pro-polis Strada del Nobile, 86/92 - Torino Tel. 011 6601591 - www.fattoriapropolis.it educazione@fattoriapropolis.it

Uno spettacolo di burattini dove i piccoli spettatori, con l’aiuto di due simpatiche fatine e degli abitanti del bosco, dovranno aiutare il piccolo Folletto Natale a salvare…il Natale! Per bimbi fino a 10 anni. Da prenotare. Domenica 16 Dicembre, ore 15.30 BUON NATALE, FOLLETTO NATALE! Centro Visite di Superga - strada della Funicolare, 55 - Torino Per informazioni: centrovisite@ collinatorinese.org

Giovani Genitori 89

Nel vasto mondo dei giochi educativi ci si può perdere, per questo è nato Giocarpensando, un progetto a conduzione familiare Nel nostro negozio ci troverete sempre pronti ad accogliervi con un sorriso, per mostrarvi e spiegarvi i meravigliosi giochi da noi fortemente voluti e pensati per tutta la famiglia, selezionati sulla base della nostra esperienza professionale e di genitori

Da noi trovi giocattoli educativi

IN LEGNO

IN TESSUTO ECOLOGICI

SCIENTIFICI

COSTRUZIONI

ed inoltre: le esclusive piste in legno, Made in Swiss, di Cuboro il fantastico mondo dei Sylvanian Families

UN CONSIGLIO PER OGNI ETÀ ED OCCASIONE

Siamo anche online con www.giocarpensando.it per gli acquisti su Internet e anche lì, se lo vorrete, non mancheranno i nostri suggerimenti

GIOCARPENSANDO - Via Caduti per la Libertà 10/b Chivasso (TO) Te 011 9173384 chivasso@giocarpensando.it – www.giocarpensando.it Tel.


Eventi

Presepi  In pieno centro di Torino c’è un presepe storico, nella cappella torinese dedicata ai Re Magi: è napoletano dell’Ottocento con sei grandi statue in gesso e raffigura natività e Magi. Da sabato 8 dicembre a martedì 1 gennaio 2013, sabato ore 15 domenica ore 10 Cappella dei Mercanti - via Garibaldi, 25 - Torino Per informazioni: Cappella dei Mercanti, tel. 011 7497136  In via Po, alla SS. Annunziata, c’è un presepe meccanico inaugurato nel 1927, con 200 personaggi di cui la metà animati. Da sabato 1 dicembre a domenica 6 gennaio 2013, feriali ore 14.30 - sabato e festivi ore 10.30 Parrocchia SS. Annunziata - via Po, 45 - Torino Per informazioni: Parrocchia, tel. 011 8171423  Torna il presepe del Borgo allestito con materiali “poveri” da Federico Bregolato: si possono trovare la natività, gli antichi mestieri e il castello... proprio in riva al Po. Da sabato 8 dicembre a domenica 27 gennaio 2013 Da martedì a domenica, ore 10 - 18 Borgo Medievale - viale Virgilio, 107 - Torino Per informazioni: tel. 011 4431701  Anche a Bricherasio si può ammirare un presepe meccanico con oltre 150 movimenti, effetti particolari e unici. Da sabato 8 dicembre a domenica 13 gennaio 2013, da giovedì a domenica ore 10 - 12 e 15 - 18.30 Chiesa di San Bernardino - via Vittorio Emanuele II - Bricherasio (TO) Per informazioni: tel. 0121 59133  è il presepe della famiglia Audisio, con 180 figure, 230 tra animali e piante bonsai: centro metri quadrati di meraviglia! Da giovedì 8 dicembre a domenica 13 gennaio 2013, festivi ore 9.30 feriali ore 15 Chiesa di San Bernardino - Vigone (TO) Per informazioni: tel. 011 9801143  Il presepe meccanico occitano è una rappresentazione puntuale della vita in Val Maira, con tanti effetti di luci, suoni e movimento. Da martedì 25 dicembre a domenica 6 gennaio 2013, 13 e 20 gennaio, ore 14 Frazione Tetti di Dronero - Dronero (CN) Per informazioni: cell. 340 1399521

90 Giovani Genitori


Eventi

 Il presepe vivente di Dogliani, con i suoi 350 figuranti, ricrea ad hoc la suggestiva atmosfera della notte della natività. Tra i maggiori in Italia, incontrerete dal vivo il contadino che contratta con il mercante, il vasaio, il falegname… il bue e l’asinello. Da non perdere. (F.F.) Domenica 23 e lunedì 24 dicembre - Dogliani (CN) Per informazioni: www.comune.dogliani.cn.it  Allestito da un gruppo dei giovani nella confraternita di San Michele Arcangelo (Crusà), il presepe meccanico di Pianfei è realizzato su circa 30 metri quadri con piani sovrapposti, una cascata e un paesaggio colorato nelle ore notturne. Il giorno della Befana sarà offerta cioccolata calda e vin brulè a tutti i visitatori più piccini. (F.F.) Da sabato 22 dicembre a domenica 6 gennaio 2013, domenica 13 gennaio 2013, dalle ore 15 alle 18 - Pianfei (CN) Per informazioni: tel. 0174 585298 - cell. 339 3676219  Il presepe vivente C’era una volta è pronto per l’edizione 2012 con tanti personaggi di un tempo, ma anche tanta festa tra vin brulè, cioccolata calda e golosità del territorio. Lunedì 24 dicembre, dalle ore 22 Piazza San Pietro - Bagnolo Piemonte (CN) Per informazioni: cell. 339 6366900

UNA GROTTA DI SALE A MISURA DI BAMBINO …per difendersi da tosse,sinusite,tonsilliti, adenoiditi,otiti, asma e dermatiti… Grazie agli effetti MUCOLITICI, ANTIBATTERICI e ANTINFIAMMATORI del sale In soli 45 minuti, tutti gli effetti di tre giorni di mare

 Torna Pasta, presepe e... fantasia, la mostra di presepi con i suoi borghi innevati, la vita contadina di un tempo... tutto realizzato con materiali di recupero. Ogni sabato e domenica da domenica 16 dicembre a domenica 13 gennaio 2013, ore 9 - 12 e 14 - 17.30 Chiesa Parrocchiale di località Maddalene - Fossano (CN) Per informazioni: cell. 347 0500106  Ad Alpignano è possibile ammirare il prestigioso presepe di Fontanini, con statue pregiate che derivano dall’antica tradizione dei figurinai lucchesi. Ogni statuina è dipinta a mano Da sabato 8 a domenica 23 dicembre Cappella dei Caduti - Piazza dei Caduti - Alpignano (TO) Per informazioni: tel. 011 9666661/49  I presepi di Postua sono tante natività all’aperto lungo le vie del paese dove ogni abitante espone il proprio presepe. Un viaggio nel tempo! Da sabato 8 dicembre a domenica 6 gennaio 2013 - Postua (VC) Per informazioni: tel. 015 7690006

Giovani Genitori 91

LA SPIAGGIA DI SALE Via Mombarcaro 42 bis - Torino | Tel 0113272427 info@laspiaggiadisale.it www.laspiaggiadisale.it

Un’idea per un regalo originale?

OFFRI UNA O PIÙ SEDUTE ALLA SPIAGGIA DI SALE regalerai la magia di un’atmosfera innevata che saprà difendere dal freddo dell’inverno…


UN DOLCISSIMO NATALE

Eventi

Pattini d’oro Nel centro di Torino in piazza Carlo Alberto, c’è la pista di pattinaggio… aperta a tutti, grandi e piccini, con attività di animazione, spettacolo e intrattenimento. Nei giorni di festa. Dall’1 dicembre al 13 gennaio 2013 - Da lunedì a giovedì, ore 15 - 22.30 - Venerdì, ore 10 - 23 - Sabato e domenica, ore 10 -24 PISTA PIAZZA CARLO ALBERTO Piazza Carlo Alberto - Torino www.turismotorino.org

s i r le dit a c c e l a a

!

d

In corso Casale a Torino c’è il Pattinodromo, una grande pista di ghiaccio di 500 metri quadri al coperto dove i bimbi (e i genitori) possono scorrazzare liberi tutti i giorni della settimana o frequentare la scuola di pattinaggio per imparare i rudimenti dello sport. Costo ingresso: 5 euro; noleggio pattini: 2 euro. Da lunedì a venerdì, ore 14.30 - 18.30 - Sabato, ore 10 - 22 Domenica, ore 10 -19 - PATTINODROMO c/o Motovelodromo di Torino - corso Casale, 144 - Torino www.motovelodromo.com

Panettoni di tutti i tipi tradizionali, al cioccolato, ai fichi secchi e Sua Maestà il PANETTONE REALE Su prenotazione prepariamo tutto il necessario per banchetti di feste e cerimonie torte personalizzate confezioni regalo

Tutti ad esercitarsi alla patinoire del Palavela (consultare gli orari sul sito)! Compresi i cuccioli a partire da 3 anni che hanno una tariffa davvero mini per la ludoteca Igloo dei Piccoli. Quest’anno, poi, gli appassionati dei personaggi Disney hanno uno show dedicato: tanti costumi scintillanti, musiche Disney, una storia originale e acrobazie sul ghiaccio. Biglietti in vendita su ticketone.it. Costo ingresso patinoire: 9 euro adulti, 6 euro sotto i 12 anni; noleggio pattini: 4 euro. Dal 6 al 9 dicembre - DISNEY ON ICE Palavela - via Ventimiglia, 145 - Torino Per informazioni: tel. 011 6164963 - www.palavelatorino.it

Al Pala Massari si può pattinare a oltranza e a piacimento (consultare gli orari sul sito), ma anche assistere allo spettacolo Natale on Ice e a quello dedicato alla Befana. Costo ingresso patinoire: 6/5 euro adulti, da 0 a 5 anni gratuito; noleggio pattini: 4 euro. Lunedì 24 dicembre - NATALE ON ICE Domenica 6 gennaio 2013 - FESTA DELLA BEFANA Palaghiaccio Massari - via Massari, 116 - Torino Per informazioni: tel. 011 2206211 www.impiantomassari.it

92 Giovani Genitori


Eventi

A zonzo nel verde è una passeggiata con la luna piena e le racchette (dislivello 150 metri) per famiglie con bimbi da 8 anni in su; con la guida Luisa e il musicista Davide si cammina dal rifugio Locanda del Sorriso al ponte medievale del Suffiet per ammirare la cascata del rio Bousset. Poi tutti a cena al calduccio! Costo: 25 euro a persona. 1 e 30 dicembre 2012 e 5 gennaio 2013, ore 19 MUSICA, STORIA E NATURA AL PONTE DEL SUFFIET Locanda del Sorriso - frazione Trinità - Entracque (CN) Per informazioni e prenotazioni: cell. 340 1236733

I 125 asinelli ospiti del Rifugio aspettano bimbi e adulti all’ultimo Grooming Day del 2012, per imparare a prendersi cura di loro con brusche e striglie e poterli coccolare senza le barriere dei recinti. E per aiutare gli asinelli vittime di maltrattamento e abbandono qui ci sono tanti regali natalizi! A ingresso libero e gratuito. Domenica 2 dicembre, ore 14 - 17 - GROOMING DAY DI NATALE Il Rifugio degli Asinelli Via per Zubiena, 62 - Sala Biellese (BI) www.ilrifugiodegliasinelli.org

è un laboratorio creativo e natalizio sulla costruzione del presepe con materiali del bosco del Parco del Po e della Collina Torinese. Da prenotare. Domenica 2 Dicembre, ore 15.30 IL PRESEPE NEL BOSCO Centro Visite di Superga - strada della Funicolare, 55 - Torino Per informazioni: centrovisite@collinatorinese.org

Passeggiata al Ponte Vana con raccolta materiale naturale e spunti per la creazione di decorazioni natalizie ecologiche; a seguire visita ai presepi allestiti lungo le vie di Ceres. Pranzo e merenda a pagamento. Prenotare. Costo: 7 euro a persona, 5 euro per il secondo fratello, gratis per il terzo. Domenica 16 dicembre, ore 9.13 PRESEPIANDO A CERES Stazione Dora - via Giachino - Torino (ritrovo) Per informazioni: cell. 347 7840039, info@brictour.it

Giovani Genitori 93

Non facciamoci trovare impreparati all’inverno e ai suoi inconvenienti fitoterapia ed erbe officinali • vasto assortimento di alimenti biologici (tofu + seitan freschi) • cosmesi vegetale • spezie • incensi • fitoterapia ed erbe officinali •pastiglie leone • di the aromatizzati • vasto assortimento alimenti biologici (tofu + seitan • infusi di freschi) frutta • cosmesi vegetale • spezie • incensi •alimenti adatti a celiaci • pastiglie leone • the aromatizzati e/o intolleranze alimentari • infusi di frutta • alimenti adatti a celiaci e/o intolleranze alimentari

Su prenotazione PANE BIOLOGICO cotto a legna dell’Agriforneria di Chiesanuova (to) e PAN DOLCE AL CIOCCOLATO per ricche colazioni

CORSO ITALIA, 40 - GASSINO T.SE TEL. 011 9813114 LUNEDI’ 15.30/19.30 DA MARTEDI’ A SABATO 9/12.30-15.30/19.30


GG › l’agenda

Eventi

Incontrarsi a dicembre Fino al 6 gennaio sono esposti da Peraga i presepi costruiti da voi, come da concorso Presepiando! Potete consegnare il vostro personale presepe alle casse (fino al 16 dicembre) o partecipare ai laboratori gratuiti per bimbi fino a 12 anni che insegnano come crearne uno con materiale di riciclo. L’ultimo appuntamento è il 2 dicembre e si riutilizza… la carta. Il Natale eco e dal pollice verde è da Peraga! - Domenica 2 dicembre, ore 15 PRESE-PAPER - Domenica 6 gennaio, ore 16 PREMIAZIONE CONCORSO PRESEPIANDO Peraga Garden Center - via Nazionale, 9 Mercenasco (TO) Tel. 0125 665500 - www.peraga.it

La Cicogna è molto attenta alla cura dei piccoli e al benessere delle mamme: lo fa con tanti corsi, dall’accompagnamento al parto con lo yoga, ai preparativi con un’ostetrica, a come essere coraggiose e pazienti. A Torino. - Due mercoledì di dicembre, ore 15.30 PORTARE I PICCOLI - Ogni giovedì, ore 10 COME CAPIRE IL NEONATO - Ogni giovedì, ore 17 NOI E IL NOSTRO CORPO La Cicogna - via Catania, 24 - Torino - Ogni venerdì, ore 19.30 RITROVARSI DOPO LA NASCITA DI UN BEBé La Cicogna - via Principi d’Acaja, 22 -Torino www.associazione-lacicogna.it

Le istruttrici di CasaOz e Luciana Littizzetto propongono una lezione pratica su dolci, biscotti, creme... perché se il Natale non è dolce che Natale è? Il ricavato andrà a favore dei progetti di CasaOz. Da prenotare. Lunedì 3 dicembre, ore 20.30

94 Giovani Genitori

DOLCISSIMO NATALE CasaOz - corso Moncalieri, 262 - Torino Per informazioni: tel. 011 6615680

A dicembre M’ami propone i lunedì di incontro libero tra mamme e bimbi, un laboratorio creativo per tutti (il 3 dicembre, 5 euro a persona, da prenotare) e la Festa di Natale del 17 dicembre. - Ogni lunedì, dalle ore 16 SPAZIO DI INCONTRO LIBERO - Lunedì 3 dicembre, ore 17 LAB IL BAVAGLINO DELLE FESTE - Lunedì 17 dicembre, ore 17 FESTA DI NATALE Educatorio della Provvidenza - corso Trento, 13 - Torino Per informazioni: cell. 334 6282318

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso compie 90 anni. Per chiudere in bellezza i festeggiamenti ad Aosta con i guardaparco e i prodotti col Marchio di Qualità Gran Paradiso alle 18 si inaugura la mostra fotografica “Senza confini, per natura” e a seguire musica tradizionale con vin brulé, cioccolata calda, tisane e miele della Valsavarenche e mecoulin (dolce tipico della Valle di Cogne). Lunedì 3 dicembre, dalle ore 12.30 BUON COMPLEANNO PARCO! Piazza Chanoux - Aosta Tel. 011 8606233 - www.pngp.it

VitaminaM(amma) si fa in due: il 3 dicembre a Cascina Roccafranca si parla di come portare i cuccioli, con esempi pratici e prove con vari supporti mentre il 18 si disegna, colora e innesta attorno alla Cascina; venerdì 14 a Pinerolo si discute su allattamento e svezzamento.

- Lunedì 3 dicembre, ore 16.30 PORTARE I PICCOLI - Martedì 18 dicembre, ore 16.30 LABORATORIO DI INNESTI COLLETTIVI Cascina Roccafranca - via Rubino, 45 - Torino Simonetta, cell. 320 7018857 - Venerdì 14 dicembre, ore 10 SU ALLATTAMENTO E SVEZZAMENTO The Bookworm - cortile Barbieri, 25 - Pinerolo Manuela, cell. 349 5508538

La Leche League e i suoi incontri su allattamento al seno e svezzamento proseguono: questo mese li trovate a Bussoleno, Rivoli e Torino. - Sabato 15 dicembre, ore 10 L’ARTE DELL’ALLATTAMENTO MATERNO Biblioteca Nella Bar - via Traforo, 62 Bussoleno (TO) Cinzia, tel. 0122 640662 - Sabato 15 dicembre, ore 10.45 L’ARTE DELL’ALLATTAMENTO MATERNO Centro per le famiglie - via Capra, 27 - Rivoli Elisabetta, tel. 011 9566008 - Lunedì 17 dicembre, ore 17.30 SVEZZAMENTO PASSO DOPO PASSO... La Leche League - via Millio, 20 - Torino Per informazioni: lattedimamma@hotmail.it

Mamme insieme! È un progetto di Giovani e Territorio della Diaconia Valdese per future e neo mamme, per condividere e comprendere meglio i bisogni propri e dei cuccioli. Costo: 6 euro a incontro. - Fino a sabato 9 gennaio ore 10 - MAMME INSIEME! (neo mamme) ore 14 - MAMME INSIEME! (future mamme) - Venerdì 14 dicembre, ore 20.30 L’ALLATTAMENTO (gratuito) Nido Serena - via Podgora, 11 - Pinerolo Giovani e Territorio, tel. 0121 91318


GG › l’agenda

Eventi

Festività MAV

A

Latte e mamma

Fénis (AO) il Natale e la Befana sono eventi incantati, perché è come essere nella bottega degli elfi artigiani di babbo Natale. I bimbi hanno qui la possibilità di diventare “artigiani in miniatura” e costruire le decorazioni per il proprio albero di Natale con il legno e la lana, realizzare la propria calza della Befana e assistere alla lettura animata nella rassegna Teatro al Museo che farà vedere il Natale attraverso lo sguardo di un piccolo albero con un grande sogno, quello di viaggiare nel mondo. Per bambini dai 3 ai 12 anni, con prenotazione obbligatoria. Costo: 5 euro a bimbo.

5, 8, 12 e 19 dicembre, ore 15 - DECORIAMO L’ALBERO Sabato 29 dicembre, ore 15 - PICCOLO ALBERO Mercoledì 2 gennaio 2013, ore 15 - LE CALZE DELLA BEFANA MAV - Museo dell’Artigianato Valdostano di tradizione Frazione Chez-Sapin, 86 - Fénis (AO) Per informazioni: tel. 0165 763912 - www.mav.ao.it

Luna di Latte accoglie mamme, future mamme, papà e bimbi per condividere esperienze sull’allattamento al seno. Partecipazione gratuita. Martedì 4 e 18 dicembre, ore 17 - 19 LUNA DI LATTE - LUNGODORA Biblioteca Civica Calvino Lungo Dora Agrigento, 94 Torino Cell. 333 7505560 Cell.349 6375190

Giovani Genitori 95

STAI CERCANDO UN GIUSTO

EQUILIBRIO?

e d l u i Mei a B l i USATO USAT ATO O BI BIMB BIMBI MBII 0 0-12 12 A ANNI N NI

il coac coaching può aiu aiutarti! LA COACHERIA

Cell. 3932626382 lacoacheria@gmail.com lacoacheria.altervista.org seguici ci anche su:

prenota una sessione

GRATUITA

Da noi puoi vendere tutto ciò che tuo figlio non usa più: scarpe, abbigliamento, giocattoli, attrezzature ..e acquistare oggetti usati e in ottime condizioni, risparmiare, guadagnare e riusare Via Rosazza 2 - Torino (zona Vanchiglietta) Tel. 011 8121224 Cell. 334 1411388 info@ilbauledimei.org www.ilbauledimei.org


GG › l’agenda

Eventi

Illustrare il Natale

U

n pomeriggio a Genova all’Officina del Museo Luzzati, per prepararsi alle Feste con i suoi laboratori dedicati al Natale + merenda finale (bimbi da 5 anni in su): il 1 si realizzano i biglietti d’auguri con le immagini di Emanuele Luzzati, l’8 è la volta delle decorazioni per l’albero di Natale e il 15 dicembre si passa alla creazione di un mini-presepe con tecniche quali frottage e collage. Prenotare. Costo: 5 euro a bimbo, gratuito fino a due accompagnatori.

Sabato 1 dicembre, ore 15 - I BIGLIETTI D’AUGURI Sabato 8 dicembre, ore 15 - DECORAZIONI PER L’ALBERO Sabato 15 dicembre, ore 15 - REALIZZIAMO IL PRESEPE Museo Luzzati a Porta Siberia Area Porto Antico, 6 - Genova Per informazioni: tel. 010 2530328 - www.museoluzzati.it

Ice Town Oltre al mercatino natalizio XMas Village del 24 dicembre a Le Gru torna la pista di 330 metri quadrati, al 1° piano nell’area esterna verde. Accanto un furgoncino offrirà tè di Natale, tisane, cioccolata calda e vin brulè. Costo ingresso: 4 euro all’ora; noleggio pattini: 3 euro, gratis con GRUkey. Ogni giorno fino al 3 marzo 2013, ore 10 - 13 e 14 - 21 (tranne il 24 dicembre, fino alle 19.30) ICE TOWN Shopville Le Gru - via Crea, 10 - Grugliasco Per informazioni: tel. 011 7709657 www.legru.it

96 Giovani Genitori

Traslochi personalizzati secondo le effettive esigenze del cliente per: abitazioni, uffici, aziende, enti pubblici, biblioteche, banche.

• Traslochi grandi e piccoli • Deposito mobili in nostri magazzini • Esperti in imballaggi speciali • Noleggio autoscala e/o camion • Montaggio, modifiche cucine e arredi • Preventivi gratuiti a domicilio • Abbinamenti e traslochi per tutta Italia CONDIZIONI PARTICOLARI PER LE GIOVANI FAMIGLIE! TRASLOCHI ANCHE NEI GIORNI FESTIVI Tel. e fax 011 9652721 - cell. 330 542106 cell. 335 291618 - tel. 011 6610633 info@traslochivitello.it - http://www.traslochivitello.it


GG › rubriche

Bimbi

Tanti auguri alla nostra Sara!

Auguri ad Emma per i suoi bellissimi 2 anni da parte di Giulia, mamma e papà

Auguri alla mia sorellina Greta, un bacio grande da Camilla

Il nostro cucciolo Filippo tra i suoi amici animali! Ti amiamo, mamma e papà!

Tanti Auguri da Mamma e Papà alle principesse Stella, Chiara e Alice

Auguri ragazzina stupenda, ti vogliamo bene!!! Mamy e papy

Tanti auguri Gaia!!!

Giovani Genitori 97



giovani genitori dicembre 2012