Issuu on Google+

N° 79 del Registro

CITTA` DI GRAVINA IN PUGLIA PROVINCIA DI BARI

COPIA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Preservazione e valorizzazione artistici, monumentali, paesaggistici e memoriali. Atto di indirizzo. L'anno duemiladodici, il giorno venti del mese di luglio, nel Palazzo Comunale, dietro apposita convocazione, si è riunita la Giunta Comunale, . All’adozione del presente provvedimento risultano:

1) VALENTE Alesio 2) LORUSSO Luigi 3) LAGRECA Nicola 4) CARBONE Lorenzo 5) GRILLO Maddalena 6) VARVARA Sergio 7) LAFABIANA Felice 8) MARCHETTI Laura

Presenti No

X

Sindaco Vicesindaco Assessore Assessore Assessore Assessore Assessore Assessore

X X X X X X X

Totale

6

Assiste con funzioni di verbalizzante il Segretario Generale Dott.ssa Calzetta Monica.

2


Relaziona l’assessore Laura Marchetti:

“La cultura ha un ruolo fondamentale nella costruzione della democrazia. La città di Gravina ha una identità paesaggistica e una ricchezza di tipo storico-culturale affermata nel tempo. Essa può rappresentare per i suoi abitanti una sorta di “scuola all’aria aperta”, nonché diventare meta attrattiva per studiosi e turisti provenienti da tutte le parti del mondo”;

Indi,

LA GIUNTA COMUNALE

Udito quanto sopra;

Visto l’art.9 della Costituzione Italiana che impegna la Repubblica e gli Enti territoriali alla tutela del paesaggio e del patrimonio artistico e culturale nazionale; Visto il Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 "Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137", da cui si evince come l’identità nazionale sia strettamente correlata alla preservazione dei luoghi d’arte, delle tracce della memoria, dei beni artistici, dei paesaggi; Vista la “Convenzione Europea sul Paesaggio” che sottolinea l’indispensabilità dei siti naturali nonché, artistici e monumentali, per il miglioramento delle condizioni di istruzione, formazione, e di vita stessa delle popolazioni europee; Vista la Carta di Aalborg sulla necessita di moltiplicare le città sostenibili ai fini di un futuro equilibrato e foriero di bellezza e di cultura, anche per le future generazioni; Preso atto della filosofia complessiva di tutela del Piano Paesaggistico Regionale e del Piano del Parco dell’Alta Murgia; Richiamato, altresì, l’impegno mondiale dell’UNESCO a considerare beni dell’Umanità le forme artistiche, monumentali e culturali, di natura anche locale, che però abbiano una rilevanza ai fini della costruzione di una cultura universale dell’umanità, che sia anche una cultura di amicizia e di pace; Ritenuto di fare propria la relazione dell’assessore al ramo; Ravvisata la propria competenza residuale a decidere nel merito; Dato atto che, avendo la natura di provvedimento di mero indirizzo, la presente proposta non necessita di pareri di regolarità ai sensi dell’art.49 D.Lgs. 267/2000;

Visto l’unito Protocollo d’Intesa (allegato “A”) redatto dall’assessore al ramo, in occasione della cerimonia solenne di riapertura al pubblico del Castello Svevo, da tenersi sabato 21 luglio p.v.; Visto lo Statuto Comunale; Visto il D.Lgs.267/2000; Con voti unanimi espressi nelle forme di legge

DELIBERA


1.

Di richiamare le premesse parti integranti e sostanziali del presente dispositivo;

2.

Di fare propria, la relazione dell’assessore al ramo come in premessa svolta;

3. Di assumere il patrimonio paesaggistico, monumentale, memoriale, narrativo, musicale e artistico, come fondamento della identità comunale, e di un rapporto fecondo con la sua storia passata e con le prospettive delle generazioni future; 4. Di impegnarsi a tutelare, pertanto, attraverso politiche di investimento e di programmazione condivisa il patrimonio su indicato; 5. Di approvare e fare proprio il Protocollo d’Intesa (allegato “A”) redatto dall’assessore Marchetti, in occasione della cerimonia solenne di riapertura al pubblico del Castello Svevo; DICHIARARE Con separata ed unanime votazione, stante i motivi di urgenza ed indifferibilità addotti in atti, la presente immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art.134 comma 4 D.lgs.267/2000.

(Allegato “A”)

Protocollo d’intesa Oggetto: “Preservazione e valorizzazione beni artistici, monumentali, paesaggistici e memoriali. Atto di impegno”. PREMESSO: -che con deliberazione di Giunta Comunale n.___________ del ___________è stato fornito indirizzo affinchè il Patrimonio Paesaggistico, Monumentale, Memoriale, Narrativo, Musicale e Artistico, sia assunto come fondamento dell’identità Comunale e di un rapporto fecondo con la storia passata della città e con le prospettive delle generazioni future; -che con la medesima deliberazione è stato approvato lo schema del presente protocollo d’intesa;

Visto l’art.9 della Costituzione Italiana che impegna la Repubblica e gli Enti territoriali alla tutela del paesaggio e del patrimonio artistico e culturale nazionale; Visto il Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 "Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137", da cui si evince come l’identità nazionale sia strettamente correlata alla preservazione dei luoghi d’arte, delle tracce della memoria, dei beni artistici, dei paesaggi; Vista la “Convenzione Europea sul Paesaggio” che sottolinea l’indispensabilità dei siti naturali nonché, artistici e monumentali, per il miglioramento delle condizioni di istruzione, formazione, e di vita stessa delle popolazioni europee; Vista la Carta di Aalborg sulla necessità di moltiplicare le città sostenibili ai fini di un futuro equilibrato e foriero di bellezza e di cultura, anche per le future generazioni; Preso atto della filosofia complessiva di tutela del Piano Paesaggistico Regionale e del Piano del Parco dell’Alta Murgia; Richiamato, altresì, l’impegno mondiale dell’UNESCO a considerare beni dell’Umanità le forme artistiche, monumentali e culturali, di natura anche locale, che però abbiano una rilevanza ai fini della costruzione di una cultura universale dell’umanità, che sia anche una cultura di amicizia e di pace;


Tutto ciò premesso, TRA - IL COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA, rappresentato dal Sindaco pro-tempore, Dott. Alesio VALENTE; E - LA REGIONE PUGLIA, rappresentato dall’Assessore Regionale alla Qualità del Territorio Dott.ssa Angela BARBANENTE; - LA PROVINCIA DI BARI, rappresentato dal Presidente Prof. Francesco SCHITTULLI; - IL PARCO DELL’ALTA MURGIA, rappresentato dal Presidente Dott. Cesare VERONICO;

Si condivide, quale impegno formale congiunto quanto segue: Art. 1 La presente Convenzione mira a stabilire una attenzione congiunta delle Istituzioni firmatarie verso paesaggistico, artistico, monumentale, memoriale, musicale e narrativo del Comune di Gravina in Puglia.

patrimonio

Art. 2 I firmatari si impegnano al censimento, alla catalogazione, al recupero, alla valorizzazione e alla fruizione dei siti di valore legati alla bellezza, alla formazione e alla crescita culturale collettiva. In modo particolare, i firmatari si impegnano alla tutela e valorizzazione di quei siti paesaggistici che pur avendo collocazione e condizioni morfologiche locali, assumono una rilevanza universale potendo a tutti gli effetti essere considerati “Beni dell’Umanità” Di interesse universale possono essere considerati: - Il Castello di Federico II; -Il Parco archeologico in Località Botromagno e i reperti della Civilta’ Peuceta; - Il Sistema delle gravine e il complesso della Civilta’ Rupestre inclusivo delle cripte e dell’istituendo “Museo dell’Acqua e dalla Pietra; - Il Ponte acquedotto sulla gravina; - Il Bosco e paesaggio minore agrario (iazzi-trattuti-masserie); - Il sistema dei Musei; - La Rete comunale dei Conventi (Santa Maria, Santa Sofia, San Sebastiano, San Domenico, Sant’Agostino); - L’insieme delle ceramiche, dei dipinti, del patrimonio librario, delle fiabe e delle narrazioni orali; - L’insieme delle “ conoscenze tradizionali “ legate alle antiche soluzioni ambientali (captazione delle acque, tutela del territorio, raccolta e riuso dei rifiuti, ecc.), nonché al lavoro artigianale e contadino, compreso l’istituendo “Museo della Civilta’ Contadina”; Art. 3 I firmatari pertanto si impegnano in una programmazione e un investimento condiviso che miri a coinvolgere tutti gli organismi comunali e sovracomunali.


Di intesa : IL SINDACO DEL COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA ________________________________ L’ASSESSORE REGIONALE ALLA QUALITA’ DEL TERRITORIO ______________________________________ IL PRESIDENTE DELA PROVINCIA DI BARI ______________________________________ IL PRESIDENTE DEL PARCO DELL’ALTA MURGIA ______________________________________


Letto, confermato e sottoscritto. Il Sindaco-Presidente f.to Valente Alesio

Il Segretario Generale f.to Calzetta Monica


Annotazioni della Ragioneria VISTO per l’assunzione dell’IMPEGNO ai sensi dell’art. 153, c.5 e per gli effetti previsti Dall’Art.191 del Decreto Legislativo 18.8.2000, n.267

REGISTRAZIONE DELL’IMPEGNO N.:___________ Capitolo _______________________________________ Codice _________________________________. IL DIRIGENTE RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO __________________________________________

Relata di inizio pubblicazione (Art.124 e 134 del Decreto Legislativo 18/8/2000, N°267 – Art.32 della legge n.69 del 18/6/2009 e ss.mm.ii.)

Il sottoscritto Segretario Generale attesta, previa dichiarazione dell’addetto alla pubblicazione degli atti, che la presente deliberazione viene affissa all'Albo Pretorio Informatico del sito istituzionale del Comune www.comune.gravina.ba.it dal giorno 20/07/2012 e vi rimarrà per quindici giorni consecutivi. IL SEGRETARIO GENERALE f.to Calzetta Monica

Per copia conforme all’originale per uso amministrativo. IL FUNZIONARIO (Beniamino Santamaria)

Certificato di avvenuta esecutività e pubblicazione Il sottoscritto Segretario Generale certifica, previa conforme attestazione dell’addetto alla pubblicazione degli atti, che la presente deliberazione: - è stata affissa all’Albo Pretorio Informatico del sito istituzionale del Comune www.comune.gravina.ba.it dal 20/07/2012 per quindici giorni consecutivi; - è divenuta esecutiva essendo decorsi 10 giorni dalla data di pubblicazione ai sensi dell’art. 134, comma 3 del D.Lgs. n. 267/2000.

Lì, ____________________ IL SEGRETARIO GENERALE f.to Calzetta Monica


PROTOCOLLO D'INTESA