Issuu on Google+

La nuova Voce “Quel che sogniamo è il nostro destino” V O L U M E

1 ,

N U M E R O

5

APRILE 2012

Grafica e

CORRARO-FIORE, E’ SFIDA A 2

impaginazione

NO NO E ANCORA NO

a cura di

LISTA N°1

Antonio Rizzo

VINCENZO CORRARO

LISTA N°2

ANTONIO FIORE

Il prof. Vincenzo Corraro e Antonio Emanuele Fiore sono i 2 candidati a sindaco, rispettivamente della lista n°1 e n°2.

A Viggianello incontro sulla centrale del Mercure per ribadire il NO del popolo. I giovani democratici pronti a battersi contro la riapertura.

SOMMARIO:

PRO LOCO

2

CENTRALE

3

A Viggianello a danza da Rossella

MERCURE IL SOCIALE

4

SCUOLA DI

5

CASTRUM

POLITICA CASTRUM

ASD

6

7

OROSCOPO 8

I Ragazzi del duo Caputo - La Froscia, terzi in classifica a pari punti con il Nova Siri si preparano allo sprint finale.

ASD I giallo-verdi di Crescente vicinissimi alla matematica salvezza.

La “Latin Art Academy” sempre più all’avanguardia, grazie alla passione di ragazzi e ragazze

che portano avanti l’iniziativa.

GD ufficialmente con Corraro, ecco il perché. Sempre nel rispetto dell’avversario e per la buona politica.


PAGINA

2

Una X Per Viggianello Dopo 8 mesi dalla caduta dell’ex Sindaco Antonio Emanuele Fiore, causa il documento di 4 Consiglieri di maggioranza ( Antonello Mango detto Rizzitelli, Maria Crescente, Franco Domenico Propato detto Diritto, Angelo Paladino) e 5 di minoranza ( Pierpaolo Lauria, Giuseppe Mango, Domenico Anastasio, Giuseppe Lauria, Luciano Oliveto) che hanno sfiduciato il suddetto primo cittadino, il 3/04/2012 sono state ufficializzate le 2 liste civiche che si fronteggeranno fino al 7 Maggio . Da un lato la lista n° 1, Viggianello Cambia, capeggiata dal prof. Vincenzo Corraro, accompagnato da giovani emergenti, tra cui il segretario del PD Franco Luigi Frontuto, la 28enne Mariantonietta Magno e un pizzico di esperienza

LISTA N°1

Candidato a sindaco: VINCENZO CORRARO Candidati: Franco Frontuto detto Gerri Franco Petillo Francesco De Franco Francesco Petrola detto Maurizio Mariantonietta Magno Domenico Sassone Francesco Fiore

dato da Domenico Sassone e Francesco Fiore. La lista n°2 , Un Futuro possibile, presenta candidato a sindaco nuovamente Antonio Emanuele Fiore, questa volta seguito da Pierpaolo Lauria e Giuseppe Mango (entrambi tra i 5 consiglieri di minoranza fautori della caduta di Fiore, candidati contro quest’ultimo nel 2009 e amministratori con il sindaco Domenico Anastasio dal 2004 al 2009) e dal fedelissimo Tonino Fiore, già amministratore nella recente amministrazione Fiore. Ora, vi presentiamo le 2 liste con tutti i candidati e auguriamo alla comunità una serena campagna elettorale, da vivere con rispetto e signorilità, sperando che anche dai 16 candidati arrivi il buono e giusto esempio .

LISTA N°2

Candidato a Sindaco: ANTONIO EMANUELE FIORE Candidati: Pierpaolo Lauria Giuseppe Mango Rosario Vitale Vincenzo Caputo Francesco Sassone Tonino Fiore Civale Giuseppina Antonio Rizzo


VOLUME

1,

NUMERO

5

PAGINA

DANZA, CHE TI PASSA! Il filosofo Blaise Pascal parla di “divertissement” ossia la tecnica del divertimento o della distrazione . Per sfuggire alla propria costitutiva posizione di miseria, l'uomo cerca spesso di rimuovere il pensiero, di occuparsi d'altro. Molte volte l'uomo riempie il tempo della vita di occupazioni che non lo lasciano mai da solo con sè stesso. Il ballo, che comprende una molteplicità di forme di danza, è eseguito nella maggior parte dei casi per puro divertimento e al fine di socializzare e definire i rapporti all'interno di un gruppo. E' una passione difficile da descrivere; solo una persona che la prova può capirla perché la danza è l'unica vera fonte attraverso la quale si possono esprimere in libertà le proprie sensazioni, anche quelle che non si riesce a descrivere a parole. Il ballo è stato, in più casi, d'aiuto per ragazzi che avevano varcato la porta della depressione; proprio la danza ha ridato colore alla loro vita che ormai era vista da loro come una zona grigia. E' un ottimo rimedio per scaricare lo stress. Il ballo tiene impegnati molti giovani portandoli via dalle strade evitando che intraprendano cattive carriere ( ai nostri giorni si parla molto di droga e alcolismo). Viggianello, per quanto riguarda la danza, è all'avanguardia; infatti vanta di una delle migliori scuole di ballo a livello nazionale, la "Latin Art Academy" di Rossella Mango e Danilo Catalano, ballerini istruttori federali che dirigono diverse scuole di ballo in tutto il territorio potentino. L'associazione sportiva dilettantistica "I.G Dance Machine" vanta 21 fra le sedi e partnership nel Sud Italia. Nasce dalla passione e dall'amore del maestro Ivan Gatti per la danza sportiva, nonché per il suo interesse vivo e intenso verso la cultura latina. All'interno della nostra scuola vengono trattati la maggior parte degli stili di danza e di ballo da personale giovane e altamente qualificato che della danza ne ha fatto una ragione di vita. Proprio il maestro Ivan Gatti trasmise la sua passione agli ottimi istruttori in tutte le discipline, Danilo e Rossella. Questi 2 sono stati tra i primi ballerini a portare avanti i colori della nostra scuola, ottenendo a tutte le competizioni sempre risultati di prestigio. Alla estrosità di Danilo si unisce la

sensualità di Rossella. La "Latin Art Academy" ha ottenuto risultati agonistici di primissimo livello. Nel 2003- 2005- 2007 ottengono ben 21 titoli italiani assoluti, toccando nelle sue coreografie tutti gli stili di danza. Il 2007 è l'anno della consacrazione professionale in quanto oltre ai 10 titoli italiani nelle danze coreografiche, ottiene 5 Titoli mondiali nel campionato I.D.O(international Dancing Organization) a Seefeld (Austria) il 14 Luglio. Nel 2008 inizia L'avventura televisiva di "Mattina in Famiglia" Rai 2, gareggiando rispettivamente per Basilicata, Calabria, Campania. Nell'ultimo periodo i ballerini della nostra scuola sono entrati a far parte del corpo di ballo di "Domenica In" e del programma televisivo "Ci vorrebbe un amico". Da non dimenticare i Flash Mob nelle varie località italiane e i molti primi posti nelle gare F.I.D.S. Questa scuola di ballo é uno dei tesori che abbiamo a Viggianello e dobbiamo lottare per farla rimanere in vita. Da ballerina in prima persona invito i giovani ad avvicinarsi al nostro mondo e scoprire emozioni indescrivibili. In ogni saggio, in ogni spettacolo è come se si ripetesse la magia del primo balletto, ritornare ai primi anni di danza, ripensare ai vestiti che ti facevano sentire una principessa. I preparativi, l'attesa dietro le quinte, i minuti che precedono l'entrata in scena sono tesissimi. In quei pochi istanti la mente è in tilt, i mesi di lavoro, le ultime prove sembrano essersi volatilizzate; la salivazione si ferma, le gambe tremano, la paura aumenta e il cuore batte all'impazzata. Non si deve deludere chi ci sta guardando, l'insegnante e sè stessi. E poi, ecco, le luci si spengono e si entra. Entrati tutto è passato, il corpo è trasportato dalle note della melodia . l'obbiettivo è trasmettere quella che è la nostra passione sempre con il sorriso , forse il sorriso più vero. Antonella Caputo

3


PAGINA

4

RIBADIRE IL NO ALLA CENTRALE DEL MERCURE

“NON ABBIATE PAURA DI AVERE CORAGGIO”

LA

NUOVA

Lo scorso 19 marzo a Viggianello presso il centro interparrocchiale Beato Domenico Lentini si è tenuto un incontro per dire NO ALLA CENTRALE DEL MERCURE organizzato dal Forum Stefano Gioia. Un NO a tutela della salute, della sicurezza sociale, dell’ambiente e delle infiltrazioni mafiose. Tra gli ospiti l’avv. Enzo Bonafine, fautore del ricorso al consiglio di Stato, il dott. Ferdinando Laghi, vice-presidente nazionale ISDE, medici per l’ambiente, Enzo Mazzeo Cicchetti, medico anch’esso e vicepresidente del Consiglio Regionale, Mimmo Talarico, consigliere alla Regione Calabria, Antonietta Lauria, rappresentante del Forum Gioia, e il sindaco di Rotonda Giovanni Pandolfi. Tra gli auditori spiccavano diverse persone impegnate nella lotta per impedire la riapertura della centrale, come Maria Teresa Armentano e Antonello De Franco che in passato mi avevano fornito diverso materiale per sul tema. La signora Lauria esordisce raccontando diversi episodi che hanno visto il popolo della Valle interessarsi ed esporsi organizzando presidi e non avendo mai paura di parlare e di attaccare, quando è stato necessario, i politici, lucani e non, e le istituzioni, come l’ Ente Parco e la Regione Basilicata, per spingerli ad interessarsi al tema della centrale e alla salute di chi abita nella Valle. La Lauria sottolinea anche il mancato interessamento del Presidente della Regione Vito De Filippo per la questione e lo invita a “ non svendere il suo territorio”. Il dottor Laghi fa il punto della situazione parlando dei problemi che arrecherebbe la riapertura della Centrale del Mercure. Egli spiega alle persone intervenute i danni che potrebbero verificarsi per la nostra salute date le condizioni ambientali della Valle. Uno dei maggiori problemi del nostro territorio è la mancanza di venti per il riciclo dell’aria che comporterebbe, in caso di riapertura, l’emissione delle diossine contenute nei fumi che questo tipo di impianti emette, fumi che arrecherebbero danni alla salute, alle coltivazioni e all’economia del territorio. Lo stesso Laghi mette in discussione la VOCE

bonifica del secondo gruppo dell’impianto in questione che a breve dovrebbe azionarsi a biomasse. Laghi afferma che: ”La bonifica completa dovrebbe avvenire con la rimozione di questo mostro gonfio di amianto che arreca solo danni alla salute e all’ambiente e che non porta nessun vantaggio al territorio”. L’avvocato Enzo Bonafine, nel suo intervento fa riferimento ad una relazione pagata da Enel e stilata da una commissione composta da alcuni professori universitari del 1987 dove si evincono i tanti svantaggi che arrecherebbe il “mostro della valle”. Per quanto riguarda la questione lavoro, l’avvocato fa notare che ad oggi, periodo in cui l’Enel sta procedendo alla messa in funzione, non sono stati assegnati lavori di nessun genere a gente del posto. Laghi invita, invece, a riflettere sui posti di lavoro che la riapertura della centrale farebbe perdere, al lavoro delle persone che fanno apprezzare le bellezze del nostro territorio, a partire dal fiume Lao con il rafting alle tante guide del Parco Nazionale del Pollino e ai giovani ricercatori che tengono sotto osservazione la Lontra che il Pollino ha l’onore di ospitare pur essendo un animale in via d’estinzione. Concludo con una frase citata dalla signora Lauria e scritta da Papa Wojtyla che ha toccato il profondo di ogni cuore: “NON ABBIATE PAURA DI AVERE CORAGGIO”. Mi auguro che ben presto si arriverà ad una fine positiva di questa questione e che, se sarà necessario, saremo capaci di organizzare una mobilitazione popolare per far valere i nostri diritti e i nostri valori, i valori di un popolo che ha preso coscienza della sua condizione e che è stanco di subire soprusi. Antonella Ferrazzano


VOLUME

1,

NUMERO

5

PAGINA

I Giovani democrati di Viggianello e la loro posizione

A due settimane dalle elezioni e nella prima edizione del giornalino post presentazione liste, vogliamo spiegare alla comunità le motivazioni che ci hanno portato ad avvicinarci e a condividere il percorso intrapreso da Vincenzo Corraro e dal suo gruppo. Abbiamo deciso di sposare la figura del cambiamento, della serietà, della preparazione, della passione, dell'equilibrio e dell'amore: questi i presupposti della nostra scelta. Siamo giovani e "di buona memoria": difficile mettere da parte il passato e la dignità, si, perchè noi abbiamo dignità e ne andiamo fieri! Siamo stufi delle "vecchie e false promesse". Siamo desiderosi di tutelare i nostri diritti e quelli dell'intera comunità. Siamo felici di essere parte integrante di un nuovo progetto....un progetto di cui stavolta, davvero il nostro amato Viggianello non può fare a meno.

Siamo felici di condividere questa campagna elettorale con il nostro segretario Pd, Franco Luigi Frontuto, promotore di questo gruppo nuovo e del rinnovamento di cui il nostro territorio ha bisogno. Ora continuiamo insieme questa campagna elettorale con la speranza di viverla in modo sereno e rispettoso, ricordando che la politica e il modo di fare buona politica rispecchiano la personalità del soggetto. Il direttivo dei giovani democratici di Viggianello

Foto. Delegazione dei Giovani democratici di Viggianello al Congresso Regionale

5


PAGINA

6

CASTRUM VERSO LO SPRINT FINALE A tre giornate dal termine del campionato, il Castrum Byanelli divide la terza posizione (a quota 46 punti) con il Real Nova Siri. Il distacco dalla seconda e dalla quinta, rispettivamente 3P Valle del Noce e Stellazzurra Val d’Agri, è di 6 punti. Dopo la sconfitta per 8 – 3 subita proprio a Villa d’Agri contro lo Stellazzurra, i ragazzi allenati dal tandem “Caputo L. – La Froscia A.” si rifanno una settimana dopo con una bella vittoria. . . e che vittoria! Nella partita valida per la nona giornata di ritorno, a Viggianello si respira aria di derby: il Castrum ospita infatti il Castelluccio. La gara è arbitrata dal Sig. La Sala di Moliterno. Sotto una splendida giornata di marzo, i padroni di casa partono forte ma, come spesso accade in questi casi, sono gli avversari a portarsi sull’1 a 0 con un tiro di punta dal limite dell’area (7’). Il Castrum gioca bene e cinque minuti più tardi raggiunge il pari con Tedesco dal dischetto. Dopo diverse occasioni sciupate, i viggianellesi trovano il goal del sorpasso siglato da Carlucci, su assist dell’instancabile Caputo ’80. Il primo tempo finisce così con il Castrum Byanelli in vantaggio per 2 – 1. Nella ripresa i locali spingono forte e segnano subito con Marandola; poco dopo è bomber Tedesco, in contropiede, su assist di Marandola, a siglare il 4 – 1. Con tre reti di vantaggio il Castrum molla un po’ la LA

NUOVA

VOCE

presa e il Castelluccio accorcia due volte, su punizione prima e sottoporta poi (deviazione fortunosa). Avvertito il pericolo di una possibile e clamorosa rimonta, i padroni di casa premono sull’accelleratore ed è ancora Tedesco (tripletta) a trovare, con un gran goal, la rete del 5 – 3. A tre minuti dalla fine gli ospiti vanno di nuovo in goal con un unodue sotto porta. Dopo un breve e sofferto finale, arriva il triplice fischio che consente al Castrum di ottenere i tre punti e la vittoria del derby per 5 a 4. Una settimana dopo i viggianellesi sono attesi dalla capolista Sporting Rivello, al quale basta un punto per festeggiare la promozione in serie C1. Il Castrum gioca una partita perfetta, senza paure, ma alla fine sono i locali ad avere la meglio (5 – 4). Dopo 20 minuti di gioco, gli ospiti sono in vantaggio per 3 a 0 in virtù delle reti siglate da Tedesco e Carlucci (2). Nel finale della prima frazione di gioco il Rivello va in goal su punizione. Al 6’ del secondo tempo, De Luca segna per il Castrum la rete che vale l’1 – 4. Quattro

minuti più tardi il Rivello accorcia le distanze con un gran tiro dal limite dell’area; al 14’ ancora su calcio piazzato i padroni di casa si portano ad una sola rete di svantaggio dagli ospiti. In mezzo c’è da segnalare la traversa colpita da Tedesco per il Castrum, che forse avrebbe influito e non poco per la vittoria finale dei viggianellesi. Dopo diversi attacchi i locali trovano il pari con un goal in spaccata, da distanza ravvicinata, che beffa Cofone. Sulle ali dell’entusiasmo, con la promozione in tasca e sospinti dal pubblico, i rivellesi segnano la rete del sorpasso (5 – 4) che regala la vittoria finale e fa esplodere la gioia della squadra per un meritato salto di categoria. Dopo le feste pasquali, il Castrum riprenderà il proprio cammino in casa, ospitando il Senise e voglioso della vittoria per riscattare al meglio la sconfitta di Rivello, ma l’inaspettata e improvvisa scomparsa del giovane calciatore PierMario Morosini blocca il calcio italiano e il campionato riprenderà il 21 Aprile. Gianluca Conte


VOL

PAGINA

IL DERBY A NOI...

Alla 6° giornata di ritorno ospite dell’Aldo Moro è la selezione del San Martino D’agri, squadra che occupa in solitario il penultimo posto in classifica. Partita non bellissima, avara di emozioni, complice un po’ la stanchezza e il caldo eccessivo. Nonostante ciò i nostri ragazzi passano al 28’ del primo tempo grazie ad un contrapiede finalizzato dalla coppia Donato – Palazzo V. con il secondo bravo a piazzare la palla all’angolino alla destra del portiere. Passano solo tre minuti e sugli sviluppi di un calcio d’angolo , Verbicaro raccoglie una spizzicata di De Franco e di piede mettee la palla sotto la traversa. Il primo tempo si chiude sul 2-0. Secondo tempo di pura amministrazione per l’Asd che gestisce bene il risultato, non soffrendo quasi mai le sortite della squadra ospite. Il match si chiude sul 2-0. Alla settima giornata si vola sul campo neutro di Senise, dove l’Asd affronta la capolista F.lli Cafaro. Un buon primo tempo per i nostri ragazzi, che per mezz’ora reggono bene gli assalti della capolista, ma che al 25’ passano con un bel goal di Petrocelli. Nel secondo tempo i F.lli Cafaro partono forte e al 3’ della ripresa passano nuovamente con Costanza, e’ 2-0. I F.lli Cafaro si rilassano, e l’Asd va vicina per due volte al goal che potrebbe riaprire il match con Caputo prima che, lanciato bene da Gioia, calcia a lato, e lo stesso Gioia poi che, a tu per tu con il portiere, si fa ipnotizzare e da posizione favorevolissima calcia a lato. In pieno recupero Mangieri, bomber di razza dei F.lli Cafaro, chiude il match, finisce 3-0. Il primo Aprile si recupera la 2° giornata di ritorno, sospesa a causa della neve e va in scena il derby del Mercure. Viggianello e Castelluccio si affrontano in quella che si preannuncia la partita più importante della stagione. Sono gli ospiti a partire forte , con i nostri che sembrano patire la tensione e l’assenza pesante di Rossino a centrocampo. Così alla prima vera occasione, il capitano Forte da solo in area piazza la palla sotto la traversa , e’ 1-0 per il Castelluccio. Ma l’Asd non ci sta, e sugli sviluppi di un calcio d’angolo , la palla arriva sui piedi di Vitale che da due passi la mette dentro. E’ 1-1. Out Caputo per una distorsione alla caviglia , mister Crescente nell’intervallo reinventa la

squadra passando da un centrocampo a 4 ad uno a 5. Dopo solo 3 min della ripresa Palazzo L. si inventa un gran lancio per Donato che con un sontuoso colpo di testa mette la palla sotto la traversa. E’ 2-1. La partita non fa registrare nessun’altra clamorosa occasione da goal, e per l’Asd è pura amministrazione. Si attende il 90.mo e al triplice fischio esplode la gioia dei nostri ragazzi e di Mister Crescente che sentiva particolarmente il match. Tre punti importantissimi per i nostri ragazzi che balzano così al 7.mo posto solitario, e mettono probabilmente fine al discorso salvezza! Giuseppe Vitale

Foto. Esultanza di Donato e Verbicaro

“ I nostri ragazzi balzano al 7.mo posto solitario, e mettono probabilmente fine al discorso salvezza.”


I TITOLONI SATIRICI Prendendo spunto dalla rubrica “Che Satira tira” del noto programma televisivo di Canale 5, vogliamo farci un po’ una risata insieme ai nostri lettori, soprattutto in questo periodo di campagna elettorale . Ovviamente dimostrando una buona maturità, ridendo e non prendendola seriamente.

Viggianello, la politica sbarca su Facebook… Viggianello Cambia, Locomotiva, Infiore ecc. Nuovo modo per esprimere le idee senza metterci la faccia. Siamo entrati anche noi nell’era Internet, ora si che siamo all’avanguardia.

Viggianello Cambia, punta sulla santità La lista n° 1 punta sulla bontà del Santo Patrono S. Francesco di Paola e in lista inserisce ben 5 componenti di nome Francesco. Astuti!!!

Corraro cosi non va bene… Il candidato della Lista n°1 è poco attaccabile, poco mediatico e troppo serio. Viggianello è abituato alla serietà???

Le Grandi Promesse I posti di lavoro dello stabilimento San Benedetto da una decina diventano cento, faremo un popolo di vigili, il casello a Laino sarà pronto domani e saremo tutti pensionati. Facciamoci una risata !!!!

Elezioni 6-7 Maggio Consiglio ai candidati, non chiedete voti agli interisti, in quel periodo si chiudono in casa per una settimana

Viggianellesi, chiudete la porta a chiave Inizia l’apolitica porta a porta. Chiudete bene le porte, altrimenti anche Vespa vi chiede il voto

Viggianello Cambia, punta sui Francesco La lista n° 1 punta sulla bontà del Santo Patrono S. Francesco di Paola e in lista inserisce ben 5 componenti di nome Francesco. Astuti!!!


GD Aprile