Page 2

2

Venerdì 2 maggio 2008

tte o n esta ato... ro u Q ogn ord Bi di L ho s

sondaggio

Al Politecnico di Milano un ragazzo è salito in cattedra per spiegare la differenza fra “italiano” e “terrone”. È tollerabile?

• CAFFETTIERA = 86, d'argento: riconoscimenti meritati, 10, di porcellana: sagge riflessioni, 60, vuota: costanza negli affetti, 12, con caffe': liberazione dai rimpianti, 68, che perde: saggezza negli affari, 40, rotta: perspicacia nel lavoro, 18.

• CALCE = 12, viva: tracotanza di collaboratori, 57, spenta: autorita' conquistata, 51, con sabbia: ostacoli da superare, 12, impastarla: profondita' di giudizio, 87, cadervi: fanatismo eccessivo, 35. • CALCO = 50, di gesso, appoggi insperati, 21, di cera: riconoscimenti meritati, 40, di argilla: iniziative proficue, 21.

Diamo i numeri al

Miss Italia, Silvia Battisti

Miss Padania, Alessandra Piscopo sondaggio telefonico realizzato in proprio, tra il 21 e il 28 aprile, su un campione statistico di 255 abbonati agli operatori telefonici della città di Potenza

Un “Po” che divide

AMBO = 17, 83 TERNO = 10, 17, 83 “È una vera e propria discriminazione Veronica ed Angelica – che va deprecat– affermano tutti cittadini italiani, sia che abitiamo a. Siamo al Nord che al Sud del Paese”.

QUATERNA = 10, 17, 44, 83 CINQUINA= 10, 16, 17, 44, 83 Da giocarsi entro la seconda settimana di maggio sulla ruota di FIRENZE

B ALCONE FATTI

& MISFATTI

IL

DELLA

D E L

proprietà testata Sud’Altro srl

GRANDE

LUCANIA

C O N T E

direttore responsabile Gianluigi Petruccio editore Festula 2000 snc grafica ed impaginazione Ivan Fabbricatore redazione via Rocco Scotellaro 7b, Potenza 0971• tel.444 976 • fax 449 056 redazione@giornalelucano.it pubblicità direzione@fonovipi.it tel 199 25 00 55 • fax 0971.449056

tariffa a modulo € 70,00 | pagina intera (100 moduli)

Reg.Trib. di Potenza n°340 del 16/12/05

stampa Martano Editore srl (Le) tiratura: 30.000 copie distribuzione Pubbli Press srl (Pz) www.giornalelucano.it Responsabile del trattamento dei dati (D. Lgs. 196/2003): Dorotea Ghio

IRIO” IL “PROGETTO S METTE IN RIGA I MIEI DESIDERI

Corsi serali per il conseguimento del diploma di geometra

Sì (3%)

No (97%)

• CALAMAIO = 13, d'oro: opposizioni in famiglia, 39, d'argento: avversita' da superare, 34, di cristallo: timidezza eccessiva, 20, con penna: opportunismo, 37, vuoto: irritazione esagerata, 2, pieno: fedelta' in amore, 44, rotto: indecisione, 21.

“È un fatto che lede la Costituzione– dichiara Filippo Mafaro – oltre che un vero e proprio neologismo che introduce un concetto nuovo negativo nella cultura, nella politica ed a livello economico”.

“Queste goliardie ci fanno capire – sostiene Gianluca Genovese – che a mancarci è ancora il senso di identità o di popolo. Se non c’è un’unità civile, non può esserci nemmeno quella econo- “Non è cosa nuova questa distinzione ferma Meri – ma quello che spaventa – afmica” che sia legata ad una concezione politè ica alquanto estremista e, per questo, peric olosa”.

“Lo studente è andato oltre l’ironia – dichiara Lidia – e le frasi sono spiacevoli non tanto in sé per sé, ma per quello che sottendono: un sistema ed un pensiero di xenofia”.

“Mi dispiace che situazioni del genere accadano in ambienti istituzionali come un’Università. Purtroppo – dice Daniele – a rimetterci è l’immagine del nostro Paese nei confronti dell’Europa”.

Diploma di geometra?

“ABBIAMO FATTO L’ITALIA. Ora si tratta di fare gli Italiani”! Molto più che un’aneddoto di D’Azegliana memoria, una profezia tramutatasi in pura insolenza nelle affermazioni di uno studente del Politecnico di Milano, salito in cattedra per una lezione dal titolo “La differenza tra un italiano e un terrone spiegata all’università”. Dichiarazioni anacronistiche e da comica “milanese” (avrebbe infatti affermato: “Il terrone, miei cari, è il tipico uomo bassottello, grassoccio e decisamente sporco…è caratterizzato da un atteggiamento tipicamente parassita…”) che infastidiscono l’orecchio, cozzano con il più generale senso comune e fanno male al processo per la costruzione di un’identità nazionale (che evidentemente non è ancora completo)!. Poco importa che si sia trattato di una goliardia post elettorale o dell’attestazione di una mania di grandezza individuale: il fatto accaduto nelle aule universitarie di uno tra i più rinomati atenei del Paese è deprecabile. Tanto più perché fatto da chi, essendo giovane, dovrebbe professarsi aperto al confronto e alla condivisione. Niente di tutto ciò e, anche questo, fa fare notevoli passi indietro al nostro Paese, ai suoi valori e, soprattutto, alla sua gente. Al Nord come al Sud, sotto o sopra la linea del Po. lucia.lapenta @ilbalconedelconte.it

CORSO GRATU ITO

e comprende

anche il mater iale

didattico

AllʼIstituto Tecnico Statale “G. De Lorenzo” le iscrizioni sono aperte fino al 31 maggio 2008 I corsi sono aperti a tutte le donne e a tutti gli uomini che hanno compiuto i 18 anni, in possesso della licenza media o che hanno interrotto gli studi di scuola superiore

ogni 14 giorni, 26.500 copie in tutte le case e le attività commerciali di Potenza

il Dirigente Scolastico

per info (rif. sig. Leo) via Calabria - Potenza 0971.51898-444489 www.itgpotenza.it

+ 3.500 copie in tutti i bar di Avigliano, Picerno, Pignola e Tito

Il Balcone - Giornale Lucano, N° 7 del 2008-05-02  

L'edizione on-line del numero 7 de "Il Balcone del Conte > Giornale Lucano" del 2 maggio 2008

Il Balcone - Giornale Lucano, N° 7 del 2008-05-02  

L'edizione on-line del numero 7 de "Il Balcone del Conte > Giornale Lucano" del 2 maggio 2008

Advertisement