Page 1

SE L’AUTO DEVI ACQUISTARE DA DEVI ANDARE!!!

giornalecinisello@yahoo.it www.lacittadicinisello.it Giornale di Cinisello Balsamo dal 1978

Anno XXXIII - Numero 15 - 28 settembre 2011

Periodico d’informazione - Diffusione gratuita

UN’ODISSEA PERSONALE HA PORTATO IN PRIMO PIANO I PROBLEMI DEL SETTORE

PEDIATRIA A RISCHIO EditorialE dEl dirEttorE

Etica e politica di Katia Giannotta

«Nella costruzione di uno Stato non va cercata la felicità individuale ma la felicità dell’insieme». Così scriveva Platone ne “La Repubblica” nel V° secolo a.C. Quel testo è rimasto lettera morta utile solo a formare generazioni di studenti e di cui dibattere in un’aula universitaria. Nessuna nazione, nessuna civiltà umana è mai riuscita a tradurlo nella pratica. A mandare al governo di uno Stato dei “buoni governanti” educati sin dall’infanzia a ciò che è buono, bello e giusto. Uomini e donne pronti ad agire, in modo connaturato, per realizzare il bene comune e collettivo prima di quello proprio e individuale. La deriva morale a cui stiamo assistendo ha spinto finalmente anche la Chiesa cattolica a pronunciare un monito durissimo nei confronti della classe politica italiana. «La questione morale non è una debolezza esclusiva di una parte soltanto… c’è da purificare l’aria, perchè le nuove generazioni, crescendo, non restino avvelenate». segue a pagina 2

intervista al sindaco daniela Gasparini

a pagina 3 >>


2

Mercoledì 28 settembre 2011

PRIMO PIANO

POCHI MEDICI PEDIATRICI E POCHE LE ORE PER ASSISTERE I PICCOLI PAZIENTI

Tagli chirurgici alla spesa sanitaria di Sabrina Zocco

U

n bimbo di 2 anni, Simone, con bimbi hanno tutto il diritto di una otomastoidite non adeguata- essere seguiti e curati senza mente curata che ha causato l’in- doversi sempre rivolgere a fiammazione del VI nervo cranico e la privati o sobbarcare di lavoparesi dell’occhio destro, attende oggi di ro i medici degli ospedali». essere operato a Niguarda per strabismo Dello stesso pediatra, Micheall’occhio sinistro, leso perché sforzato. la mamma di Mirko, ci ha Una mamma, Enza, comprensibilmente detto: «E’ gentile, professioarrabbiata per non essere riuscita a far nale, al bisogno su chiamata visitare suo figlio dal pediatra di base, in telefonica fissa l’appuntaferie, dalla sostituta, assente per gravi mento il giorno stesso o al motivi personali e che al rilascio da par- più tardi entro il giorno sete delle segreteria telefonica del numero guente. Mi sono trovata così della sostituta della sostituta ha scelto di bene che l’ho consigliato alportare il figlio al Pronto Soccorso del- le mie amiche, che a loro voll’ospedale Bassini, dove il bimbo è stato ta si sono trovate bene». Per ricoverato e curato. Un’odissea, quella di capire cosa sia accaduto a SiSimone, che Enza ha voluto raccontarci mone abbiamo fatto delle rilanciando un appello ai genitori perché cerche. A Cinisello Balsamo denuncino disservizi della pediatria di ci sono 4.665 bambini dai 0 base. ai 6 anni e 5.245 bambini dai 7 ai 14 anDenuncia raccolta dal nostro giornale al- ni e i pediatri convenzionati con ASL solo scopo di comprendere le cause di tale no 8. Ciascun pediatra visita per 3 ore al disservizio. Lungi da noi, infatti, il pen- giorno, come da convenzione con ASL, siero di criminalizzare l’operato di un e ha in carico circa 800 bambini più 100 pediatra, che nello neonati più in de...dopo essere stata specifico si trovava roga i fratelli dei in ferie, o del suo neonati più gli extolta l’esclusiva sostituto, a sua volta tracomunitari (solo pediatrica dai 7 sostituito per gravi per 6 mesi dalla ai 14 anni molto motivi personali da nascita se senza probabilmente un terzo pediatra. documenti). Se ne potrebbe essere tolta Ne è nostra intenziodeduce che le ore anche ai bambini ne criminalizzare sono insufficienti a una categoria di profronte dell’elevato dai 0 ai 6 anni fessionisti che opera numero di pazienti. nel servizio sanitario nazionale tra mille Convenzione con ASL che peraltro non difficoltà. Del pediatra di Simone, Enza prevede la presenza sul territorio comuscrive «non solo non c’è mai ma quando nale della guardia medica pediatrica. E’ c’è non visita accuratamente e secondo infatti attivo per i bambini da 0 a 6 anni lui Simone aveva solo il raffreddore», e il servizio di Continuità Assistenziale «ho chiesto all’Asl di Cinisello di cam- Pediatrica (ex guardia medica) dalle 20 biare pediatra e mi è stato risposto che alle 24 nei giorni feriali e dalle 8 alle 12 non ce ne sono di disponibili» e «i nostri e dalle 15 alle 19 nei giorni di sabato, Segue dalla prima

{

{

EditorialE dEl dirEttorE

Etica e politica di Katia Giannotta

Queste alcune delle parole espresse dal Presidente della Cei, il cardinale Angelo Bagnasco, rivolte sia a destra che a sinistra poiché è innegabile che nessuno è senza peccato. Che i politici di professione, in questi decenni, hanno conquistato il potere circondandosi spesso da una schiera di parassiti, dalle competenze spesso discutibili, pronti a dire sempre sì. A chinare il capo in cambio di un posto di lavoro senza contribuire alla costruzione di una coscienza critica. La logica dei poteri forti, che controlla la finanza, coinvolge anche diritti inalienabili dell’individuo, come quello alla salute e all’essere curato. Lo vedrete, in questo numero, nell’inchiesta sulla pediatria cittadina a firma di Sabrina Zocco. Lo spunto è nato dalla lettera che Enza, mamma di Simone, ci ha inviato lamentandosi di un disservizio. Troverete la toccante testimonianza della nostra giornalista, Floriana Liuni, che nel pezzo “Quale sanità?” racconta l’esperienza personale della perdita del caro padre a causa di una diagnosi sbagliata. «Di chi è la colpa se un uomo che ai controlli medici appariva perfettamente sano è morto così?» scrive Floriana a pagina 2. E’ auspicabile allora un’etica dei valori, un’etica universale che diventi valore fondamentale dell’essenza umana qualsiasi sia il campo nel quale l’uomo si impegna. L’etica della responsabilità alla Max Weber, per la quale si agisce tenendo sempre presenti le conseguenze dell’agire. Perché si possa davvero realizzare una società giusta che conduca alla costruzione di una Kallipolis (la bella città di Platone) dove non vergognarsi se si è privi di potere, di denaro, se si è derelitti e malati. La politica deve ripartire da qui.

domenica e festivi al numero 02.34567, che serve anche i 2 milioni di abitanti della città di Milano. In caso di imminente e grave rischio per la salute sul sito www.asl.milano.it si consiglia di chiamare subito il numero telefonico 118 (Emergenza/Urgenza), a cui risponde una centrale operativa, che provvederà a inviare un’ambulanza attrezzata eventualmente anche con un medico. Eventualmente, perché i medici costano. E siccome all’ASL gli specialisti costano più dei generici, abbiamo scoperto che dopo essere stata tolta l’esclusiva pediatrica dai 7 ai 14 anni molto probabilmente potrebbe essere tolta anche ai bambini dai 0 ai 6 anni. Se così fosse, dal pediatra ci potrà andare a pagamento chi potrà permetterselo. Tutti gli altri dovranno accontentarsi del medico di famiglia (generico), con il venir meno del diritto di tutti i bambini di veder garantito l’accesso a cure pubbliche adeguate. Taglio di un servizio sanitario pubblico che in tempi di vacche magre corrisponderebbe a un taglio dei costi della sanità lombarda (oltre il 90% del totale della spesa regionale), in attesa di un taglio ai veri sprechi. Nel frattempo alcuni pediatri di Cinisello Balsamo hanno costituito pediatrie di gruppo, riunendosi in un unico studio, per garantire il massimo dell’assistenza e della reperibilità (lavorando ben più delle 3 ore al giorno a testa come da convenzione). Altri hanno costituito associazioni di pediatri (con i propri studi collegati in rete), cui però ad agosto sono stati tolti i fondi regionali funzionali alla stessa sopravvivenza delle associazioni.

Quale sanità? Venerdì 9 settembre un uomo muore all’ospedale Bassini. Ha 68 anni. È un gran fumatore. Ricoverato da appena sei giorni: tanto basta al suo tumore ai polmoni per attaccarsi al fegato e alle vertebre, e per crescere fino a soffocarlo. Quell’uomo è mio padre. Non si può capire il dolore di una famiglia che si vede scivolare dalle mani così in fretta un padre e un marito. Di chi è la colpa se un uomo che dai controlli medici appariva perfettamente sano, è morto così? La colpa di mio padre è facile da individuare. Fuma tanto, troppo. Nessuno può fumare due o tre pacchetti al giorno per decenni e pensare di non dover prima o poi pagare il conto. Però è tranquillo, non si sente male, anzi. Tra aprile e giugno ha fatto dei controlli, tanto per monitorare la salute. Valori del sangue perfetti. Screening del colon-retto, perfetto. Radiografia ai polmoni – ai polmoni! – perfetta. Come può immaginare che il medico curante gli menta quando, all’inizio di agosto, liquida come gastrite quel fastidio allo stomaco che ha da un paio di mesi, e come un colpo d’aria quel dolore alle reni che sente da qualche giorno? «Prenda queste pastiglie e stia tranquillo», dice il dottore – che non nomino: ma il suo studio si trova tra i palazzi di Via Guardi – canzonando mio padre per la sua preoccupazione e non ritenendo necessario prescrivere nemmeno una gastroscopia. Dopo tre settimane, la fiacchezza aumenta, come anche la sensazione di caldo e di secchezza. Il dottore vede che il fegato è gonfio, ma fa spallucce e cambia le pastiglie a mio padre, sempre convinto di curare una gastrite. Solo dopo altre due visite, il 2 settembre il “medico” si decide a prescrivere un’ecografia addominale da fare senza urgenza, il 15 settembre. Il 3 settembre, mentre il medico va in vacanza, lo stato di mio padre è già tale da dover essere ricoverato. Il 9 settembre muore. Io e mia madre sceglieremo un altro dottore. Non pensiamo che abbia ucciso lui mio padre. Ma un medico meno presuntuoso avrebbe salvato, se non la vita del suo paziente, almeno la professionalità.

via Sant’Antonio, 37 - Cinisello Balsamo tel. 0266040313 - fax 026120052 - giornalecinisello@yahoo.it Autorizz. Trib di Monza n. 316 del 11-3-1978 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE: PRESIDENTE: Annunzio Sonno VICEPRESIDENTE: Fabio Brioschi CONSIGLIERI: Annamaria Cialdella, Leonardo D’Agata, Americo Pagliara, Bruno Sivaglieri, Angelo Tosoni.

DIRETTORE RESPONSABILE: Katia Giannotta REDATTORE: Luigi Filipcic COLLABORATORI: Ivano Bison, Gianpietro Favalli, Emanuele Lavizzari, Licia Lanza, Floriana Liuni, Fiorenza Melani, Sergio Orfeo, Arianna Recalcati, Noemi Tediosi, Marta Valota, Beatrice Verga, Sabrina Zocco.

AMMINISTRAZIONE: via Sant’Antonio, 37 Cinisello Balsamo Tel. 0266040313 Fax 026120052 segreterialacitta@libero.it GRAFICA: Fernanda Boari

PUBBLICITÀ: Luigi Ghezzi Tel. 3400752991 Maurizio Baruffaldi Tel. 3338061147 Giorgio Ravagnani Tel. 3335382867 STAMPA: “San Biagio Stampa spa” via al Santuario della Guardia 43/P Genova - tel. 0107231700


di Katia Giannotta

PRIMO PIANO

Mercoledì 28 settembre 2011

3

L’intervista al sindaco Daniela Gasparini

Daniela Gasparini, intervistata da LaCittà, spiega il suo rapporto con la Società Caronte e il suo titolare, l’imprenditore sestese Piero Di Caterina, indagato dalla Procura di Monza per l’area di Santa Giulia, che ha gestito le Linee di Trasporto Urbano a Cinisello Balsamo.

In quanto Sindaco lei è in rapporto con il patron della Caronte che gestisce tuttora alcune linee del trasporto pubblico anche in città. Ben nota è la vicenda della linea 712, che nel 1997 viene affidata tramite gara alla Caronte di Piero Di Caterina e la cui gestione nel 2010 è passata ad Atm sempre con bando di gara, nonostante non sia stato ancora firmato da ATM il contratto di servizio. Di Caterina parla di una «gara truccata» e di «atteggiamenti stravaganti dei Comuni di Sesto e Cinisello». Lei che ne pensa? «Penso che sono usciti degli articoli dal tono molto grave che fanno apparire non chiaro il mio rapporto con la società Caronte e il suo titolare, Piero Di Caterina. Ritengo doveroso per un Sindaco onorare la fiducia dei propri elettori e pertanto desidero precisare la mia posizione e quella dell’amministrazione comunale. La società Caronte sta gestendo la nostra circolare interna (710711) dal 1997, data in cui ha vinto la gara per questo trasporto pubblico, l’autobus a chiamata fino a giugno del 2011, e il trasporto sovra comunale 712 fino all’aggiudicazione della gara ad ATM. Dal momento in cui ATM ha vinto la gara del Comune di Milano e il giudice ha confermato (dopo i ricorsi di Caronte) la correttezza dell’aggiudicazione ad ATM, è iniziata una stagione di conflitti e di veleni con questo fornitore. Per quanto riguarda il Comune di Cinisello Balsamo abbiamo operato cercando il massimo equilibrio possibile e sapendo che eravamo in mezzo a più conflitti: gli interessi delle aziende di trasporto ATM e Caronte; tra il Comune di Milano che aveva definito il piano triennale del trasporto pubblico sovra comunale senza concertarlo con gli altri Comuni dell’area urbana, tra cui noi; tra il Consorzio Trasporti, la società Caronte e il SITAM per il riconoscimento di una quota delle entrate per i biglietti collegati al sistema Milano. In aggiunta a tutto questo, il signor Di Caterina, nel tentativo di difendere i propri interessi ha iniziato una vera e propria campagna di accuse e velati sottintesi tanto che, nel giugno 2010 la Giunta di Cinisello Balsamo è stata costretta a denunciare questa situazione alla Procura della Repubblica, chiamando così in causa la magistratura» Di Caterina ha dichiarato ai magistrati di averle dato 30 milioni delle vecchie lire per finanziare la sua campagna elettorale nel 1999 e 35mila euro, su sua sollecitazione, per sostenere il Museo di Fotografia Con-

temporanea di Cinisello Balsamo. Cosa risponde? «Quanto dichiarato dal signor Di Caterina semplicemente non esiste. Io non sono a libro paga di nessuno e posso guardare tutti negli occhi, perché ho sempre agito nell’interesse dei cittadini. A dimostrazione della volontà di trascinare tutti e tutto nel dubbio e nel discredito c’è anche la sua dichiarazione di avere dato dei soldi al Museo delle fotografia di Cinisello Balsamo come “contentino” nei miei confronti. In realtà il Museo si è mosso con la solita professionalità, condividendo con Di Caterina un contratto per un servizio che consisteva nell’arredare le sale dell’hotel che possiede a Sesto San Giovanni con fotografie d’autore. La cosa sconcertante è che il Museo ha fatto il proprio lavoro e che Di Caterina non ha pagato! Riguardo queste assurde insinuazioni desidero precisare che la Procura di Monza ha dichiarato che non sono sotto inchiesta e che tutti i fatti in questione relativi a Cinisello Balsamo o alla mia persona non sono oggetto di indagine».

Un’ultima domanda politica. Si pone oggi più che mai una grande questione morale, la stessa vicenda Penati ha portato a fare di tutta un’erba un fascio soprattutto sugli organi di stampa. Il cittadino non sa più quali sono i buoni e quali i cattivi. Voi del Pd ritenete di essere i buoni? «Penso di sì. La mia esperienza nel Pci, nel Pds, poi nei Ds è che esiste un gruppo di persone che controlla, l’organo partito ha il compito di fare rispettare le regole. La diversità sta nel modo di fare politica non nelle persone, che sono soggette a peccato. Sono cresciuta in una scuola politica in cui bisognava cercare di essere coerenti tra quello che si dice di fare e quello che si fa. Non è semplice,si è soggetti sempre ad errori. Oggi, nel vedere il mondo politico in generale, sembrerebbe che si sia smarrita una strada. Come amministratore ho consegnato un mese fa ai consiglieri comunali e alla Commissione Statuto un documento sulla prevenzione alla corruzione nella Pubblica Amministrazione, intendendo politici ma anche dirigenti e lavoratori dell’Ente. Per provare a darci delle regole vere che possano contenere il dilagare di alcuni fenomeni. E’ emersa nel Pd, oggi, una fragilità delle nostre regole, una situazione in cui è utile la proposta di un documento vero, la revisione del codice etico da condividere nel partito. Oggi, Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni sono nell’occhio del ciclone e più che mai si rende necessario, all’interno del Pd, un contributo affinché si rafforzi il tema delle regole. Solo così possiamo dichiararci diversi, nel senso che affrontiamo i problemi e cerchiamo di tradurli in azioni e nuove norme».

di Katia Giannotta


4

Mercoledì 28 setttembre 2011

brEvi dal comunE TRE SPIGHE D’ORO E UNA SPECIALE SPIGA ALL’EX SINDACO POZZI. La prima Spiga di grano dorata, opera del’artista locale Silvano Vismara, sarà assegnata domenica 16 ottobre alle 17 in Villa Ghirlanda dalla commissione nominata dal Consiglio comunale e presieduta dal sindaco Daniela Gasparini all’ Arcivescovo, Vescovo di Vigevano, Sua Eccellenza Monsignor Vincenzo Mauro, residente a Cinisello dal 1954; la seconda all’ Associazione Volontari Ospedalieri (AVO) e la terza al Circolo culturale Pablo Neruda, il cui presidente Clarita Calciati invita quanti negli anni abbiano frequentato il circolo a partecipare perché «è un modo anche per ritrovarci». Inoltre a vent’anni dalla scomparsa sarà collocata sull’edificio in piazza Gramsci, di fronte alla chiesa di Sant’Ambrogio, casa natale dell’ex sindaco Pozzi, una targa in bronzo alla memoria. 2° CONCORSO LIRICO INTERNAZIONALE ALLA MEMORIA DI LICITRA Aperte le iscrizioni alla seconda edizione del Concorso Lirico Internazionale “La Città Sonora”, che si terrà il 6 e il 7 ottobre alla sala degli Specchi in Villa Ghirlanda. Organizzato dall’associazione culturale EquiVoci Musicali in collaborazione con l’amministrazione comunale il concorso offre un’opportunità musicale e culturale per l’intera cittadinanza essendo aperto gratuitamente al pubblico in tutte le sue fasi oltre che per giovani talenti. Direttrice artistica dell’evento il mezzosoprano Rachel o’Brien siederà nella giuria, presieduta dal vicepresidente di As.li.co Giovanni Lomazzi insieme all’agente lirico Andrea de Amici, il basso Michele Bandi. Presente anche Claudia Mariano al pianoforte. ROBECCO E CASIGNOLO SUL PIEDE DI GUERRA Isolati dall’avvio dei cantieri sulla SS36 per la realizzazione del collegamento alla A52, i quartieri di Robecco e Casignolo sono sul piede di guerra per la soppressione della fermata degli autobus della Z222. Il sindaco Gasparini, annunciando a breve un incontro con i cittadini in vista del tavolo istituzionale regionale, lancia l’allarme per l’aumento del costo totale della maxi opera (da 93 a 330 milioni di euro) e per la realizzazione a raso del collegamento alla A52, che comporterà l’ingresso in città di migliaia di autoveicoli con ripercussioni su ambiente e residenti. Gasparini definendo inconcepibili i numeri del flusso degli autoveicoli prodotto dalla Provincia al TAR annuncia battaglia: «Metteremo a punto azioni di lotta con i cittadini per far valere le nostre posizioni».

CRONACA PARLA CORNELLI SEGRETARIO PROVINCIALE DEL PD

Una morale da rinforzare

A

fronte del caso Penati, indagato dalla procura di Monza per concussione, corruzione e illecito finanziamento, abbiamo chiesto al segretario provinciale del PD Roberto Cornelli quali azioni il Pd intenda mettere in campo in vista della conferenza programmatica nazionale. «Innanzitutto abbiamo cominciato a ripensarci come partito prima di sapere della vicenda Penati, perché c’è un’emergenza che riguarda il modo in cui i partiti governano attraverso regole democratiche per essere poi i sostenitori di una democrazia esterna. Il Pd è l’unico partito che ha avviato questa riflessione perché è l’unico partito non personalistico, che ha retto anche dopo il passaggio da Veltroni a Bersani, che non è legato a una singola persona ma a un progetto politico e dobbiamo rafforzarci. Certo che la vicenda giudiziaria di Penati, che avrà il suo percorso e su cui giudiziariamente ci aspettiamo e speriamo che tutto vada per il meglio, ha posto temi su cui occorre riflettere, come sul finanziamento delle campagne elettorali, sulle regole democratiche per le candidature, su come amministrare una città e quale ruolo deve avere il partito rispetto all’amministrazione di una città,temi ormai ineludibili. Ci tengo a dire però che questi temi, che riguardano la trasparenza amministrativa e la trasparen-

za dell’azione del partito, sono temi su cui il Pd viene sempre messo alla berlina mentre è l’unico partito che si sta ponendo questo problema seriamente, come regole del proprio convivere civile. Occorre lavorare sapendo che il progetto della trasparenza nella politica è in mano solo al Partito Democratico». Codice etico da rafforzare? «Bisogna mettere mano al codice etico. Innanzitutto un codice etico c’è ed è l’unico che c’è ed anche uno Statuto e gli altri partiti non ce l’hanno. E’ un codice etico che va registrato in relazione a quello che sta succedendo. Bisogna mettere però delle regole chiare sui mandati parlamentari, che significa che secondo me già tre sono tanti e non ci possono essere deroghe. Poi penso alle primarie che devono essere utilizzate per tutte le cariche monocratiche e che, se non cambia la legge elettorale (il porcellum), devono essere utilizzate per la scelta dei parlamentari, ma anche a regole che prevengano episodi di corruzione prima ancora che si verifichino e questo per esempio è legato anche a come noi finanziamo il Partito, le campagne elettorali, singoli rappresentanti e singoli consiglieri. Azionariato diffuso per finanziare la politica anzichè contributi di gruppi di interesse e di potere, per restituire ai cittadini fiducia nel nostro fare politica.»

fuori dal coro

io l’avevo detto ... Mi sforzo di capire quando il Presidente del Consiglio prenderà atto della situazione in cui si è andato a ficcare. Parafrasando il vecchio La Malfa (1903-1979) mi verrebbe da sussurrare “io l’avevo detto…”. Ricordo una trasmissione radiofonica dal titolo “Di Polo in Polo”, del 1984 (EasyRadio) nella quale facevo il conduttore. Ospite l’attuale ministro Romani. Allora il titolare allo Sviluppo Economico (pensa te) dirigeva una televisione locale e si candidava per la neonata Forza Italia. Durante lo scambio di pareri attraverso le telefonate con gli ascoltatori, proposi il tema dello stato di necessità che aveva spinto Berlusconi a scendere in campo, cercando di occupare (come poi gli riuscì)lo spazio lasciato libero dai partiti. Specialmente quello lasciato alla deriva dalle correnti di destra della Dc e (dopo l’oblio craxiano) dei socialisti restati senza fissa dimora. La domanda era semplice, ricordo più o meno testualmente: «Secondo lei Berlusconi scende in politica anche per uscire dai guai che potrebbero capitargli dopo che Craxi non può più proteggerlo?» La risposta fu secca: «E’ assurdo chiedere queste cose, nel suo discorso Silvio Berlusconi ha detto di amare questo paese. Il suo è un gesto d’amore e di rinascita contro l’attuale modo di fare politica». Prendemmo atto. Il tempo è passato e attualmente troviamo titoli del tipo «Chi salverà Berlusconi»(Affari&Finanza, inserto di Repubblica, 26.09.11). «Quasi 1,5 miliardi spariti dal suo conto corrente in nove mesi». Così apre il pezzo di Ettore Livini. Mentre scriviamo (lunedì 26.09 c.a.) le agenzie hanno prima fatto dei lanci del tipo:«Berlusconi sarà in aula per il processo Mediaset»; poi hanno dovuto ribattere per informare che il premier non c’era. Tra l’altro toccava ascoltare un testimone (della difesa) sul procedimento che riguardava i presunti fondi neri accumulati gonfiando i prezzi delle produzione del Biscione. Tutti conoscono le sue vicende processuali risalenti a quando faceva il mestiere di imprenditore. Le leggi che lo favorirono. Nelle Tv e nell’editoria. Adesso si sta spegnendo. Piano, piano. L’unico che anima la fiammella è un altro leader in avanzato disarmo. Non c’è speranza. Un vecchio flaccido, bavoso. Una persona con problemi di salute. Ci stanno governando. Sembrano cantare, “Una ragazza in due”(Down Comes the Rain, 1965). La cantavano “I Giganti”. Un nome, una nemesi. Ivano Bison


ATTUALITÀ

Mercoledì 28 settembre 2011

5

UNO SCIOPERO EPOCALE E LA NASCITA DELLE BRIGATE DI SOLIDARIETÀ ATTIVA

I braccianti di Nardò e i ragazzi di Cinisello Balsamo

M

ASSERIA BONCURI, NARDÒ, PROVINCIA DI LECCE. SALENTO. Da una parte i turisti che in massa raggiungono le spiagge, dall’altra i lavoratori magrebini e africani che arrivano per la raccolta di angurie e pomodori. Quest’estate però è stata diversa. Il 31 luglio scorso ha preso vita il primo sciopero auto organizzato dai braccianti stagionali stranieri. Noi siamo andati a trovarli. E a Nardò abbiamo trovato un po’ di Cinisello Balsamo. Sull’antica masseria è affisso un grande manifesto che recita “Ingaggiami contro il lavoro nero”. Tutto intorno tende, una cisterna con l’acqua potabile, bagni e docce, l’ufficio dei volontari delle “Brigate di Solidarietà Attiva” e di “Finis Terrae” che vivono fianco a fianco con i lavoratori. Qui ogni richiesta viene ascoltata. C’è chi ha bisogno di essere portato in ospedale, chi deve fare la fotocopia del permesso di soggiorno, chi vuole sapere a che ora arriverà il medico e quando ci sarà la lezione di italiano, chi ha voglia di fare due chiacchiere. Qui incontriamo Yvan Sagnet, uno dei leader dello sciopero. Ci racconta di quando hanno iniziato a denunciare i caporali – che in una stagione riescono a portare a casa 150.000 euro schiavizzando i lavoratori – mostrando i finti contratti di ingaggio, fino ad arrivare a quel 31 luglio in cui compatti hanno deciso di dire no all’ennesima richiesta e dopo essere tornati in masseria si sono riuniti per mettere nero su bianco le loro rivendicazioni: il rispetto dei compensi definiti

dal contratto provinciale, controlli nei campi da parte delle autorità competenti, l’incontro diretto tra domanda e offerta grazie anche all’eliminazione del caporalato. I braccianti di Nardò sono stati ricevuti in Prefettura a Lecce e in Regione a Bari e per l’anno prossimo hanno ottenuto il finanziamento del trasporto al campo da parte del Comune e l’istituzione di liste di prenotazione per permettere alle aziende agricole di ingaggiare direttamente i lavoratori. «Alle liste si sono già iscritti circa 200 lavoratori – ci dice Yvan – ma tutto questo non servirà a nulla se continueranno a esserci i caporali, se le aziende non decideranno di trattare direttamente con noi». Il primo obiettivo è l’eliminazione del caporalato e sicuramente la lotta dei braccianti di Nardò ha contribuito con forza al decreto legge riguardante il caporalato, che introduce una reclusione da 5 a 8 anni e una multa parti a 1.000 o 2.000 euro per ciascun lavoratore reclutato. Ma sappiamo che il percorso è appena iniziato e che è necessario tenere viva l’attenzione su questi temi. A farlo ci penserà anche Cinisello Balsamo: nella Masseria Boncuri abbiamo incontrato alcuni ragazzi

cinisellesi, tra loro Dario Clemente che ci racconta la nascita di un nucleo BSA anche nella nostra città, con «l’obiettivo di riattualizzare pratiche di mutualismo e conflitto per costruire nuove reti di solidarietà nella crisi politica e sociale odierna, sempre con un’ottica progettuale e strutturata degli interventi». Nasce quindi una collaborazione con la BSA Milano sui grandi temi, tra cui il portare la campagna “Ingaggiami contro il lavoro nero” proprio all’ombra della madonnina – e dell’expo – affrontando la questione del caporalato nell’edilizia. «Pensiamo che servano le BSA a Cinisello perchè abbiamo riconosciuto un modo nuovo ed efficace di affrontare alcune problematiche e di proporre soluzioni - continua Dario – al quale vorremmo che molti nostri concittadini si avvicinassero». Le BSA Cinisello si stanno formando, tra le tante idee la possibilità di creare progetti insieme ad altre realtà territoriali, come ad esempio orti sociali e una palestra popolare. Siamo tutti invitati a partecipare, a portare idee e proposte, a costruire una rete di solidarietà utile a ogni cittadino. Licia Lanza Per info e contatti BSA Cinisello Balsamo [facebook] BSA Milano (che provvederà a mettere in contatto con Cinisello) bsamilano@gmail.com | Nives 349 0078623 http://brigatesolidarietaattiva.blogspot.com/ http://bracciantiboncuri.wordpress.com/


6

CULTURA

Mercoledì 28 settembre 2011

CONCORSO LIRICO IN VILLA GHIRLANDA

LABOUR FILM FESTIVAL A SESTO S. G.

Canto internazionale Cinema e lavoro

U

gole d’oro anche a Cinisello. La nostra città si riempie delle note di cantati lirici d’eccezione. Dopo il successo della scorsa edizione ritorna il Concorso Lirico Internazionale La Città Sonora organizzato da EquiVoci Musicali in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Cinisello Balsamo. Il concorso, aperto a cantanti di ogni nazionalità senza limiti di età, si terrà nella prestigiosa Sala degli Specchi di Villa Ghirlanda Silva alla presenza di una giuria di eccellenza. La finale, che consisterà in un concerto durante il quale si esibiranno i concorrenti,avrà luogo Venerdì 7 Ottobre alle ore 21.00. Il pubblico avrà l’opportunità di partecipare gratuitamente alle esibizioni dei candidati. La giuria presieduta da Giovanni Lomazzi, vice-presidente di Aslico sarà composta da Andrea De Amici, agente lirico, Matteo Beltrami, direttore d’orchestra, RachelO’brien, dir. artistica di EquiVoci Musicali, Michele Bandi, basso del teatro alla Scala per oltre 40 anni. «Non conosciamo ancora il numero dei partecipanti perché le iscrizioni non sono ancora chiuse – spiega il soprano Rachel 0’Brien, direttore di EquiVoci – Ma abbiamo già iscrizioni da cantanti di numerosi paesi quali il Venezuela, il Canada, l’Inghilterra, la Norvegia e di età variegata (dai 20 ai 40 anni). L’anno scorso l’iniziativa è andata molto bene e siamo fiduciosi. La presenza di una giuria che opera nel settore lirico consente ad alcuni giovani di trovare un canale che gli offra l’opportunità di andare avanti. Alcuni di loro sono stati inseriti in un progetto di produzione creato da Beltrami. È inoltre per tutti l’occasione di dimostrare la propria tecnica davanti a un pubblico, nel nostro mestiere l’abitudine al palcoscenico è fondamentale. Ringraziamo il Comune che ha accettato questa sfida e l’assessor Fasano che ha collaborato con noi. Questo evento testimonia che la lirica è un’arte amata ancora dai giovani. Inoltre è bello che la nostra associazione, che ha sede a Cinisello, possa valorizzare gli spazi che ha “in casa”. Lo scenario di Villa Ghirlanda rimane sempre molto suggestivo».

P

rosegue fino 6 ottobre, con una programmazione ricca ed articolata, il Labour Film Festival presso il cinema Rondinella di Sesto. Giunta alla sua settima edizione, la rassegna propone anche quest’anno un panorama davvero completo sul mondo del lavoro. Non solo ne affronta i molteplici aspetti offrendo una esauriente ricognizione, ma anche dal punto di vista strettamente filmico – grazie alla creazione di tre diverse sezioni - consente allo spettatore la visione di pellicole difficilmente rintracciabili nelle sale cinematografiche. Una sezione dedicata ai cortometraggi di giovani autori, principalmente italiani, una ai film documentari ed una riservata ai lungometraggi di fiction più significativi proposti dalla stagione, costituiscono un’offerta preziosa e di alto livello. Ad ogni appuntamento sarà così possibile osservare come diverse forme filmiche riescano a declinare un tema, quello del lavoro, mai come oggi di estrema attualità. Il biglietto d’ingresso, proposto a soli 3,50 euro, è valido per tutte le proiezioni della giornata. Per il programma completo degli appuntamenti www.cinemarondinella.it GPF

Unitalia: nuovi appuntamenti in Villa Ghirlanda Riprendono presso la Sala dei Paesaggi di Villa Ghirlanda dopo la pausa estiva, gli incontri del ciclo “150 Unitalia”. L’iniziativa, ideata per promuovere una riflessione sull’identità degli italiani in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, propone di volta in volta un viaggio a tappe tra memoria e presente. Ad animare e stimolare il dibattito in compagnia di ospiti sempre differenti ritroviamo David Bidussa, storico sociale delle idee. Questi i quattro appuntamenti in programma. Giovedì 13 ottobre, ore 21.00 - Aldo Bonomi – Le nuove periferie. Il disagio attuale e i suoi attori Testo di riferimento: Franco Alasia, “Milano, Corea”, Feltrinelli, 1960, ripubblicato da Donzelli nel 2010 . Giovedì 27 ottobre, ore 21.00 - Giorgio Bigatti – La trasformazione industriale dell’Italia. Testo di riferimento: Giuseppe Berta, “La questione settentrionale”, Feltrinelli, 2008 Martedì 8 Novembre, ore 21.00 - Giovanni De Luna – Gli Italiani e la memoria, oggi. Testo di riferimento: Giovanni De Luna, “La Repubblica del dolore”, Feltrinelli, 2011. Giovedì 1 Dicembre, ore 21.00 -Miguel Gotor e Carlo Sini – L’anatomia del potere italiano. Testo di riferimento: Miguel Gotor, “Il memoriale della Repubblica”, Einaudi, 2011.

RIPARAZIONE, MANUTENZIONE, SOSTITUZIONE DI CANCELLI ELETTRICI, RIPARAZIONE E MESSA A NORMA VECCHI IMPIANTI ESISTENTI E FORNITURA DI NUOVI. PER PRIVATI E AZIENDE

VIA VOLONTARI DEL SANGUE 5 CINISELLO BALSAMO (MI) TEL: 02 66048839 - 02 66047561 - 335 228470 FAX: 02 66047562 EMAIL: abackelectric@iol.it


ATTUALITÀ

Mercoledì 28 settembre 2011

7

ALESSIAÈ LA PRIMA ALPINA IN CITTÀ E IN PROVINCIA

RIPRESI I CONTROLLI NELL’AREA DEL PARCO

Una ragazza tra le penne nere

Vigilare sul Grugnotorto

A

G

lessia Dallavalle è la prima alpina di Cinisello Balsamo e della Provincia milanese. Lo ha annunciato con orgoglio il Gruppo Alpini di Cinisello Balsamo, che proprio nei giorni scorsi ha pianto la scomparsa degli alpini Angelo Gilardoni e Gino Bellinasio. Di casa alla sezione cinesellese degli Alpini, frequentata dalla famiglia Dallavalle inquanto Amici degli Alpini, Alessia si è arruolata a 20 anni dopo il diploma. «Alessia è sempre stata impegnata prima con gli scout poi con il Cumse – ha raccontato la mamma Rosella – ma il suo sogno fin da piccola è sempre stato quello di entrare nell’Esercito nell’Arma dei Carabinieri, cui conta di accedere attraverso i concorsi interni». Un desiderio così forte da farle abbandonare la facoltà di Biologia, cui si era iscritta dopo il conseguimento della maturità scientifica.«Alessia è cresciuta nella sede degli Alpini respirando quell’aria fin da piccola - ha spiegato la mamma – così quando si è trattato di indicare un corpo è stato naturale per lei scegliere proprio quello degli Alpini». Scelta che ha

condotto Alessia per i primi 2 mesi alla caserma Emidio Clementi del 235° Reggimento Piceno, portata alla ribalta della cronaca nazionale dall’omicidio di Melania Rea che vede come unico indagato il marito, il caporal maggiore Salvatore Parolisi, attualmente agli arresti in carcere. «Alessia pensava di essere destinata a Pinerolo per la sua passione per i cavalli – ha affermato la mamma – invece è stata mandata ad Ascoli Piceno dove, vicenda Parolisi a parte, si è trovata bene in un ambiente molto serio». Ben 400 le ragazze che con Alessia il 29 luglio scorso hanno prestato giuramento alla caserma Clementi. «E’ stato toccante il ringraziamento rivolto dal Generale alle ragazze e alle famiglie per i valori trasmessi. Alessia è stata poi assegnata alla Caserma Cavour di Torino, nel Genio Guastatori della Brigata Alpina Taurianense – ha concluso la mamma - . E’ dura perché alle ragazze nulla viene scontato, ma sappiamo che Alessia può farcela perché è una ragazza molto forte. E comunque lei sa che la sua casa e noi, al bisogno, siamo sempre qui».

razie al rinnovo di una convenzione di collaborazione con il Servizio Vigilanza di Parco Nord questa estate è ripresa l’attività di controllo del territorio del Parco Grugnotorto Villoresi. L’attività vede impegnati i guardaparco che in stretta collaborazione con i comuni consorziati del Parco e con le loro polizie locali svolgono uscite e sopralluoghi periodici in aree spesso poco raggiungibili o a margine degli abitati, dove più frequentemente possono concentrarsi fenomeni come gli insediamenti abusivi, discariche di rifiuti, uso improprio del verde pubblico. E’ l’occasione, avviata lo scorso anno a titolo sperimentale, per far aumentare e supportare l’attività svolta dai comuni ma anche di disporre di professionalità e competenze specificatamente formate ed esperte nella gestione di aree a parco estese. Già le prime uscite hanno sortito buoni risultati, come quella che ad agosto in aree marginali, poste ai confini tra i comuni di Nova Milanese, Paderno Dugnano e Cinisello Balsamo, ha consentito di rilevare e perseguire lo svolgimento di un’attività di recupero di materiale proveniente da furti di autovetture. Oltre che su questo fronte l’attività si pone l’obiettivo di prevenire il cattivo uso del territorio e di supportare i comuni nelle attività di cura e gestione del Parco anche sotto il profilo naturalistico. Gianluca Bogani, Presidente del Parco Grugnotorto, esprime grande soddisfazione per essere riusciti a riconfermare la collaborazione con le guardie di Parco Nord e per i buoni risultati che tale servizio sta portando e afferma che «Il Parco Grugnotorto Villoresi e’ in continuo miglioramento e garantire il presidio sul suo territorio permetterà ai frequentatori di sentirsi ancora più sicuri e di trovare un ambiente sempre più riqualificato».


8

Mercoledì 28 settembre 2011

PUBBLICITÀ


ATTUALITÀ

Mercoledì 28 settembre 2011

9

PROTESTA PER LA CHIUSURA DEL MARCONI

Il cinema chiuderà?

I

l 1° ottobre chiuderà i battenti il cinema Marconi. I gestori (CiSe) lasciano con un anno di anticipo la storica sala cinematografica di proprietà del Comune, che ha inserito lo stabile tra gli immobili da alienare. Contrari alla chiusura un gruppo di persone che via facebook si è dato appuntamento domenica scorsa al Marconi per trovare una soluzione alternativa al fermo. Un centinaio di persone che si sono dette tristi e arrabbiate per la chiusura di uno spazio connotato come una tra le realtà culturali e di aggregazione più importanti della città per il suo utilizzo polivalente. A chiedere che la programmazione non sia interrotta sono i frequentatori del cinema, mentre sono contrari alla chiusura dello spazio i tanti gruppi teatrali che si sono succeduti sul palcoscenico, le associazioni che lavorano con le scuole del territorio, con i disabili, con gli anziani e che hanno sempre trovato le porte aperte alle loro attività. A confermarlo il numero delle presenze (Cinema nel Parco escluso), triplicate nel 2005 fino a 12.137 nel 2010 e a settembre di quest’anno già oltre le 10 mila, come i cittadini hanno potuto evincere dalla contabilità dell’attuale gestore. Un’attività da non chiudere anche per il Comune, che si è attivato alla ricerca di soluzioni alternative alla vendita dello stabile «Stiamo vagliando proposte per valorizzare il cinema – fa sapere l’assessore alle Politiche culturali Luciano Fasano intervenuto alla riunione – e dopo aver fatto una verifica della praticabilità economica, che comporta un impegno di 800 mila euro sul bilancio previsionale 2012, decideremo il da farsi verificando se vi sia spazio di accessibilità per le associazioni. L’alienazione dell’immobile è solo l’ultima ratio». Cittadini e amministrazione comunale si incontreranno entro il 30 settembre per fare il punto della situazione. A Cusano Milanino, domenica 16 settembre, alla 3a Festa dello Sport derby calcistico tra l’Associazione Sorriso di Cusano Milanino e Los Amigos di Cinisello Balsamo. Qualcuno ha vinto ma sicuramente tutti, giocatori e pubblico, si sono divertiti.

1° Trofeo di Handbike, organizzato dalla associazione sportiva diversamente abili Piccoli Diavoli 3 ruote di Monza e Brianza, sabato 24 settembre al Parco di Monza. L’Handbike è una disciplina paralimpica in cui gli atleti spingono una bicicletta a tre ruote con la forza delle braccia. Presente, tra gli altri Alex Zanardi, che ha guidato a tutta velocità il plotone dei concorrenti.


10

Mercoledì 28 settembreo 2011

 VO.CI. La giornata "Con VO.Ci Cinisello Balsamo in rete" programmata per il 18 settembre, causa maltempo è stata rinviata a DOMENICA 2 OTTOBRE 2011

 PER IL BEN-ESSERE DELLA FAMIGLIA Il convegno ‘Per il ben essere della Famiglia’, che si terrà sabato 8 ottobre 2011, ore 14.30, presso il Cinemateatro Pax di Cinisello, sarà incentrato su riflessioni e orientamenti per comprendere ed affrontare i bisogni della famiglia. Tra i relatori del Convegno: Mons. Carlo Faccendini – Vicario Episcopale zona VII, Dott.ssa Chiara Biader – Direttore Centro della Famiglia Onlus, Dott.ssa Costanza Marzotto – Mediatrice familiare, Psicologa, Centro di Ateneo Studi e Ricerche sulla famiglia dell’Università Cattolica di Milano; Don Edoardo Algeri – Presidente della Federazione dei Consultori di Ispirazione Cristiana della Lombardia Info: Consultorio Centro della Famiglia Onlus Tel 02 6171927 - famiglia.cinisello@fastwebnet.it  5a CORSA DELLA PACE AL PARCO NORD Organizzata da C.A.M. (Coordinamento Alto Milanese) si svolgerà, domenica 16 ottobre 2011, al Parco Nord Milano, una corsa non competitiva di 3,5 km o 7 km. La corsa è aperta a tutti è si svolgerà con ogni condizione atmosferica all’interno del Parco Nord Milano. Il ritrovo dei partecipanti è fissato alle 9.00 presso il parcheggio in via Padre Turoldo, Cinisello Balsamo e la partenza della corsa è fissata alle 10.00 vicino al nuovo laghetto. Iscrizioni: offerta libera a partire da 5,00 euro. È possibile iscriversi sul sito www.emergencysesto.it, oppure in loco presso i gazebo montati alla partenza. Le iscrizioni saranno chiuse al raggiungimento dei 300 partecipanti. Info: Marco 3482712371 / Angelo 3480413702. L’intero ricavato della manifestazione sarà devoluto all’ampliamento dell’ospedale di Goderich in Sierra Leone.

ASSOCIAZIONI  6° MEETING INTERREGIONALE DELLA “RUZZOLA” Il Circolo R.S. Unione, settore Ruzzola, organizza per domenica 2 ottobre 2011 la gara interregionale di “Ruzzola”. La manifestazione si svolgerà, al mattino per la parte agonistica, a Inverno e Monteleone (Pavia)per la parte agonistica. Per quanto riguarda pranzo e e premiazione i giocatori e gli accompagnatori si ritroveranno a Cinisello presso il Circolo RS Unione di via Paisiello 71. Saranno premiate, con medaglia d’oro le prime due squadre classificate. Partecipano alla manifestazioe le squadre di Castelplanio, Città di Castello, Corinaldo, Mondolfo, Monza Brianza, Ostra Vetere, Pavia, Siena, Valle Canzano e Circolo RS Unione Cinisello Balsamo.  10a STRACINISELLOBALSAMO - SPIGA D’ORO TROFEO AVIS 9 ottobre 2011. Corsa non competitiva sulla distanza di km 5,14 e 21. La manifestazione si svolgerà all’interno dell’area verde del Parco Nord e sulle strade cittadine. L’iniziativa è realizzata da Avis Cinisello Balsamo, in collaborazione con il Comune di Cinisello Balsamo e la Federazione Italiana amatori sport per tutti. La corsa podistica non competitiva è aperta a tutti. Il ritrovo per tutti è presso la sede AVIS di Cinisello Balsamo di via Marconi 50, con partenza libera dalle 8,30 alle 9,00. Informazioni presso la sede AVIS, via G. Marconi, 50 Cinisello Balsamo, tel. e fax 0266049044  SERVIZIO CIVILE ASSOCIAZIONE MOSAICO Associazione Mosaico, ricerca 228 volontari per il bando 2011 I ragazzi e le ragazze dai 18 ai 29 anni hanno tempo fino al 21 ottobre per presentare la domanda di partecipazione al bando 2011 e diventare volontari in servizio civile. Numerosi i vantaggi: un anno di formazione altamente qualificata, 434,00 mensili, 20 giorni di permesso, 15 giorni di malattia retribuita, punteggio utile per i concorsi pubblici e, a richiesta, periodo valido ai fini pensionistici. Gli ambiti dei progetti di servizio civile che i ragazzi possono scegliere sono i seguenti sono quello dell’ Assistenza (Anziani, minori, immigrati, disabili, donne in difficoltà, disagio adulto e salute) e quello della Cura e conservazione del patrimonio artistico e culturale (biblioteche, musei e enti di cooperazione internazionale). Per partecipare agli incontri di orientamento e selezione o per chiedere informazioni, contattare Mosaico a comunicazione@mosaico.org o chiamare allo 035 254140. E’ inoltre possibile leggere i progetti su www.mosaico.org all’interno della sezione dedicata ai progetti.

La Grotta di Sale, un antico rimedio per le vie respiratorie. Nel 1843 in Polonia la prima realizzazione, oggi nella Grotta di Sale a Cinisello Balsamo con HALOCENTER potrete provare i benefici dell’ haloterapia. Le proprietà curative dell'aria presente all'interno delle miniere di sale sono note sin dai tempi antichi. Studi medici hanno appurato che i lavoratori delle miniere di sale non hanno mai sofferto di malattie polmonari o delle vie respiratorie. Grazie alle proprietà dell'aria delle miniere e degli effetti benefici sull`organismo delle persone, nacque questo nuovo trattamento che prese il nome di speleoterapia: (dalla parola greca “speleon” – “caverna”). Nel 1843 un noto medico polacco, dichiarò che l’aria delle caverne di sale essendo ricca di particelle saline, rappresenta il principale effetto curativo nei disturbi respiratori. In alcuni paesi europei, sfruttando il principio della speleoterapia, il risanamento delle vie respiratorie viene realizzato con delle vere e proprie speleocliniche sotterranee. Gli studi medici e gli approfondimenti in materia spingono a realizzare nel 1958 nelle miniere di sale di Wieliczka, vicino a Cracovia, una clinica per la cura delle malattie polmonari, sfruttando il principio della speleoterapia. Le ricerche di oltre 100 anni hanno permesso di definire i fattori che forniscono gli effetti terapeutici nelle speleocliniche : il microclima con temperatura e pressione costanti, la particolare composizione della miscela d’aria, la bassa umidità relativa, l'alto contenuto di ioni con carica negativa, l’assenza di flora batterica e allergeni patogeni. Per diffondere questo principio in tutto il mondo, anche laddove non esistono caverne di sale, AEROMED-HALOMED (azienda leader mondiale nell’haloterapia) ha progettato e brevettato un metodo che riproduce artificialmente il clima naturale curativo presente nelle caverne di sale. Nel 1991 l`azienda Aeromed (San-Pietroburgo) si pose l`obiettivo di realizzare la prima macchina per la riproduzione di particelle di sale di dimensione ottimale 15 m, con concentrazione costante all’interno delle stanze. Le ricerche scientifiche, eseguite sotto la guida della prof.ssa A.V. Chervinskaya, hanno portato alla creazione del metodo di Haloterapia Controllata. Nei Paesi baltici il gruppo AeromedHalomed iniziò ad installare le prime Grotte di sale nel 1992. Dal 1992 al 2010 Aeromed-Halomed ha installato oltre 3100 grotte di sale nel mondo. Nel 2011HALOCENTER (www.halocenter.it), partner ufficiale AEROMED-HALOMED, ha realizzato le prima grotte di sale a Cinisello Balsamo.


R UBRICHE

Mercoledì 28 settembre 2011

11

VOCI DALL’AMBULANZA Finito il turno in Croce Rossa torno a casa stanco e con la testa pesante per via dei ricordi che Alice ha risvegliato: il mese al campo profughi di Kavaje in Albania mi ha segnato e ha cambiato la mia vita. Un’esperienza che resterà indelebile in me . La vita non era facile nemmeno per noi che eravamo lì ad aiutare gli “altri”: Kavaje era una distesa di tende tutte uguali, perfettamente allineate, piantate nel fango che delineavano vie e perfino quartieri; ogni tenda veniva abbellita dalle famiglie occupanti, famiglie composte quasi tutte da donne e bambini più qualche nonno. Gli uomini non c’erano, erano rimasti a combattere o erano morti. Il nostro era un campo di seconda accoglienza: a quello di Kukes, al confine col Kossovo, arrivavano profughi stremati dal viaggio e feriti. Da lì, dopo le prime cure, venivano smistati e indirizzati ad altri campi o in ospedale. Nel nostro la gente attendeva che la guerra finisse e, nell’attesa, doveva mangiare, lavarsi, curarsi quando si ammalava; i bambini anche giocare e studiare. Ci siamo trovati fra gente disperata che aveva perso tutto: casa, soldi, mariti, padri, amici. Negli occhi il terrore della guerra: da una parte i Serbi e dal cielo le bombe della NATO. La loro terra, che appartenesse alla Serbia o che stesse diventando una Repubblica indipendente, non era più ospitale. A Kavaje sono arrivati solo con la loro vita. Dormivamo in tende come quelle dei profughi, mangiavamo lo stesso cibo che mangiavano loro. C’era così tanto da fare che i turni sembravano senza fine e anche quando erano finiti si faceva fatica a riposare guardando gli altri che lavoravano. Chiara si svegliava ogni giorno alle 5 di mattina per preparare il latte. Alle 5.15 aveva già la fila di bambini che aspettavano le 6 e fino alle 8 riempiva bicchieri. Alle 10 finiva di

pulire e iniziava a preparare per il giorno dopo. I bambini l’amavano e lei amava loro: aveva un sorriso per tutti, anche quando era costretta a urlare fino a perdere la voce per mantenere l’ordine. All’arrivo dei TIR con gli aiuti umanitari, chi era a riposo aiutava i magazzinieri a scaricare e a stipare le casse. Io facevo parte della squadra dei “Gostbuster”, gli “spidocchiatori”. Capitanati dalla dottoressa Carmela, del Comitato Locale di Bresso, abbiamo fatto il censimento delle tende nelle quali c’erano i fastidiosi parassiti e, messo in piedi con quattro assi e teli di plastica una specie di locale doccia, trattavamo con shampoo antiparassitario chi aveva ospiti fra i capelli. Un paio di barbieri kossovari si occupavano di rasare le teste dei bambini. Come bavaglia un sacco nero della spazzatura. Il campo era una Città, con tanto di ospedale: nelle tre tende montate a croce, il medico della CRI ha operato appendiciti e anche fatto nascere bambini. I rapporti con i Kossovari diventavano legami: quasi tutti i volontari erano stati “adottati” ciascuno da un bambino che spontaneamente lo seguiva e aiutava nelle attività. Alla nostra partenza eravamo in tanti a piangere. Ricordo la solidarietà che c’era fra di noi, la vicinanza e l’intimità. Ci abituammo a vivere senza il superfluo che fino ad allora ci aveva accompagnato e abbiamo riscoperto certi valori che adesso ritengo essenziali. Al ritorno in Italia, il mondo ci sembrava strano e assurdo e la sensazione di aver lasciato un lavoro incompiuto era comune a tutti i “reduci”, anche se c’era la consapevolezza che il lavoro svolto sarebbe stato portato avanti dai volontari che erano venuti a sostituirci. Ancora oggi mi chiedo come staranno Lirydon, Veton… Mi piacerebbe riabbracciarli.

La redazione de LaCittà è vicina alla nostra collaboratrice Floriana Liuni per il grave lutto dovuto alla perdita del papà Bartolomeo.

Conoscere l’Alzheimer Il 21 settembre alle ore 15, in occasione della giornata mondiale dedicata alla malattia dell’Alzheimer, si è tenuta a Villa Arconati di Cinisello Balsamo l’inaugurazione del nuovo ciclo di incontri dell’Alzheimer Café, che ha visto la presenza delle istituzioni sia comunali che sanitarie locali. Un incontro molto interessante, supportato da interventi specifici su arteterapia, musicoterapia e mantenimento della capacità di comunicazione nella malattia da parte dell’equipe del neurologo prof. Bressan, passate esperienze di intrattenimento dei malati da parte di educatori ed animatori della Residenza del Sole e la proiezione di un emozionante cortometraggio autoprodotto con la regia di Vincenzo Genna, musiche composte e suonate da Luca Biondi e la partecipazione dell’attrice Elisabetta Cucci. Si tratta di un’iniziativa che la RSA Residenza del Sole, con il patrocinio del Comune e del Piano di Zona di Cinisello Balsamo e della Regione Lombardia, organizza per andare incontro alle famiglie che devono assistere un malato affetto da demenza senile. Un compito difficile, spesso complesso e pesante. L’Alzheimer è una malattia cronica degenerativa del cervello molto invalidante, in aumento quasi esponenziale che colpisce persone in fasce di età prevalentemente senile (oltre 65 anni) ma, purtroppo, può manifestarsi in soggetti più giovani, e causa una progressiva compromissione delle capacità mentali. Inizialmente si può manifestare con la modificazione del carattere e la sospettosità nei confronti delle altre persone e in un secondo tempo si arriva alla perdita della memoria ed al disorientamento, ai quali si uniscono i disturbi del linguaggio, la capacità di ragionamento e di fare le cose. Lo scopo di questa iniziativa è di offrire ai familiari dei malati di Alzheimer

un’alternativa valida alla logica dell’isolamento, un luogo di incontro in cui possano conoscersi, scambiarsi informazioni sulla malattia e sui servizi territoriali di sostegno, condividere le esperienze, uscire dalla solitudine e darsi una mano per alleggerire il peso ed affrontare la malattia in modo più costruttivo. Un’occasione per porre domande a persone qualificate ed ottenere risposte utili per poter affrontare un po’ più serenamente la quotidianità. Gli appuntamenti che si svolgono presso la Residenza del Sole sono quindicinali e si basano su una serie di incontri durante i quali un esperto affronta argomenti specifici e illustra la malattia da diversi punti di vista. Le famiglie ascoltano, fanno domande mentre i malati sono gestiti in uno spazio separato da animatori formati per questo scopo. Vengono trattati gli aspetti degenerativi e le tappe del morbo, aspetti assistenziali, aspetti legali e burocratici, la rete dei servizi e le associazioni sul territorio a sostegno delle famiglie. La Residenza del Sole mette a disposizione lo spazio in una struttura gradevole, personale qualificato per trattare i vari aspetti della malattia, animatori preparati per intrattenere i malati dove, alla fine di ogni incontro, davanti ad un caffè e ad una fetta di dolce è possibile condividere la fatica della gestione quotidiana della malattia.E’ in questa logica che si colloca l’Alzheimer Café. Il calendario dei prossimi incontri, che si terranno dalle ore 14,30 alle ore 17 presso la R.S.A. Residenza del Sole in via Bernini 14 a Cinisello Balsamo, prevede i seguenti appuntamenti: Giovedì 6 e 20 ottobre 2011; Giovedì 3 e 17 novembre 2011; Giovedì 1,15 e 29 dicembre 2011; Giovedì 5 e 19 gennaio 2012; Giovedì 2 e 16 febbraio 2012; Giovedì 1 marzo 2012 (incontro finale) LUIGI SEVESO


12

Mercoledì 28 settembre 2011

PUBBLICITÀ


R UBRICHE

CERCA AUTO E MOTO lVendo Suzuki Bandit 650, anno 2008, km 5.000, blu metallizzato. Perfetta, sempre in box, unico proprietario. Euro 3.800,00. Tel 3319210740 ore serali lVendo Fiat Punto TD 70 ELX, unico proprietario. Colore grigio metallizzato, cerchioni più gomme neve. Anno fine 1997. Trattabile Tel 3388667588

CERCO LAVORO lBaby sitter, dog sitter, pulizie e riordino casa, mansioni di fiducia, ragazza seria, puntuale, volenterosa, offresi subito anche part time. Massima serietà No perditempo,. Tel 3341510436 lCameriera, lavapiatti, aiuto barista, aiuto cuoca, addetta mensa, pulizie e riordino tavoli, commessa, 18enne seria, volenterosa, puntuale offresi subito anche part time. No perditempo, massima serietà. Tel 3341510436 lCerco lavoro di notte/ giorno a ore/fisso. Tel 3294429133 lDonna polacca 36 anni(cittadinanza anche italiana) cerca lavoro come cameriera,commessa,baby sitter, pulizie. Disponibilità immediata. Tel 3479503492 lItaliano offresi per piccola manutenzione presso Aziende Complessi Sportivi - Condomini Comunità ecc. Milano e Provincia Competenza e massima serietà, astenersi perditempo Tel 3495776314 lItaliano cerca portineria con

alloggio sia in stabili civili che Industriali in Milano e Provincia massima serietà, astenersi perditempo Tel 3495776314 lItaliano verniciatore sabbiatore industriale offresi in Milano e Provincia. Competenza e massima serietà, astenersi perditempo Tel 3495776314 lMaestra precaria automunita da e per scuola, accompagnamento dopo scuola, baby parking, massima serietà e referenze. Balsamo, Cinisello Zona Posta Tel 3331289501 lOperaio Chimico-Farmaceutico ventennale esperienza nel settore sia in produzione, miscelazione, rettifica solventi. Disponibile ai turni anche ciclo continuo e straordinari. Automunito: patente B Tel 3495776315 lSignora italiana cerca lavoro come colf, badante, stiro. Tel 3345426417 lSignora italiana offresi per pulizia uffici massima serietà, astenersi perditempo Tel 3495776315 l44anni, serio e affidabile, offresi part time a piccola azienda. Collaborazione a tuto campo, esperienza come magazziniere, impiegato, incaricato vendite, commesso, operaio. Partecipato vari corsi aziendali e di marketing. Contributi ridotti al 50% Tel 022552877

LAVORO OFFRO lAssociazione Onlus Cinisello cerca animatori/animatrici per animazione presso ospedali (reparto pediatria), contributo

Mercoledì 28 settembre 2011

13

TROVA

economico garantito. Tel 0278621258 -3737597319 ore 15 alle 18dal lunedì al venerdì. lOnlus Cinisello cerca telefoniste e telefonisti per inserimento organico. contributo economico garantito. Tel 0278621258 -3737597319 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.

LEZIONI RIPETIZIONI lInsegnante laureata con esperienza impartisce lezioni studenti scuole medie e superiori matematica, inglese, lettere, ecc. Impostazione metodo di studio prezzi modici e concorrenziali. Disponibile anche il sabato. Tel 026125909 - 3807131583 LOCALI AFFITTASI lAffittasi appartamento in palazzina di sei condomini, mq 50 a Taccona di Muggiò dal1 gennaio 2012 Tel 0266015196

LOCALI VENDESI lVendesi monolocale con giardino privato, possibilità box (non perditempo) Tel 3349537647

VARIE lCompro dischi anni 60/70, vecchie cartoline b/n e santini Tel 3336976392 lMacchina per cucire e ricamare Hhusqvarna Designer SE superaccessoriata con 4 telai e vari ricami extra Revisionata di recente dal venditore. In ottime condizioni e usata pochissimo euro 4000 non trattabili.

Tel 0289763344

lOver 50, giovanile, presenza, scopo amicizia/ relazione, incontrerebbe donna seria, motivata,indipendente, snella carina. No sms. Tel 3203739974 lVendo tapis roulant meccanico. Vendo sedia a dondolo in noce per camera letto o soggiorno. Tel 3333865162 lVendo fotocamera Olimpus IS 1000 con obiettivo 28 mm più flash elettronico G40 più cinepresa Sony Handicam Video 8 ccd. Tel 3284512044 lVendesi centro estetico in Cinisello. Vero Affare Tel 3409621245 lVuoi iniziare attività artigianale in Cinisello centro? Esempio centro ricostruzione unghie – depilazione definitiva – estetica in genere o altro. Tel 3402959356 lVendo pelliccia volpe rossa in ottimo stato 3/4 taglia 44/46, euro 1.000,00 non trattabili, astenersi perditempo Tel 0289763344 l Vendo 4 gomme Hanchock con 1 mese di vita, 4 cerchi Volkwagen, 1 stereo Pioneer. Vero affare. Tel 3342243613

lVendo enciclopedie di vario genere Il Mio Avvocato, Enciclopedia Del Gatto Dell’uncinetto - Della Maglia ecc. Tutte in ottimo stato e a prezzi davvero eccezionali, astenersi perditempo. Tel 0289763344 lWord, Excel, posta elettronica, internet. Impara a usare il computer da casa tua. Lezioni a domicilio. Sempre disponibile, qualsiasi orario. Tel 026600729 – 3479145526

MARIANNA C A R TO M A N TE

A SOLO DONNE Tel 3495540412 3663052342

Guardia medica

02 34567


14

R UBRICHE

Mercoledì 28 settembre 2011

TELE-comando

+

-

di Emanuele Lavizzari

Fotocopie a colori

E Cinisello Balsamo via Pacinotti (ang. via De Vizzi) tel.

02.6171244

Vari livelli, inizio corsi ottobre 2011, durata 30 ore. Il corso è tenuto da insegnante madrelingua, presso la struttura della piscina comunale in via Alberti, 11 a Cinisello Balsamo. Per informazioni 347.8369872.

ssere sintonizzati su un canale e pensare di guardare un’altra rete. Ci sarà capitato di soffermarci su una trasmissione, seguirla per qualche battuta e capire solo dopo un po’ che non era quella che credevamo che fosse. Tranquilli, è normale. Uno degli sport preferiti dagli autori televisivi sembra essere diventato quello di scopiazzare i programmi dei propri concorrenti. Negli ultimi anni i cloni e le fotocopie ritoccate paiono essere diventati i principali tasselli dei mosaici dei palinsesti. Un meccanismo sempre più diffuso nella tv generalista sono proprio le trasmissioni “a specchio”: può passare che i contenitori del mattino siano simili tra di loro e si può capire facilmente perché i dibattiti pomeridiani abbiano lo stesso ritmo, lo stesso linguaggio, gli stessi temi di discussione, essendo rivolti a un certo tipo di pubblico. Ma quando si osservano casi di somiglianza gemellare forse inizia a essere un po’ troppo. In teoria un format è uno schema di programma i cui diritti internazionali d’uso sono soggetti a compravendita nel mercato televisivo. Contiene la struttura di base dello show e una serie di indicazioni relative alla sua realizzazione, come l’allestimento scenico, le caratteristiche del conduttore, la fascia ottimale per la messa in onda. La questione è che risulta sempre più difficile accusare qualcuno di plagio, perché in quest’ambito non si parla propriamente di un’opera dell’ingegno coperta dal diritto d’autore,

bensì di una sorta di canovaccio che va riempito di volta in volta di contenuti. Ma lasciando i discorsi tecnici da parte, ecco qualche esempio di “riciclaggio” di idee altrui. Il longevo tribunale di Forum di Rita Dalla Chiesa di casa Mediaset ha visto arrivare su RaiUno Verdetto Finale, condotto da Veronica Maya. I viaggi lungo la nostra penisola tra le ricchezze paesaggistiche e gastronomiche di Linea Verde sono stati ripercorsi da Melaverde. I bambini prodigio di Ti lascio una canzone di Antonella Clerici hanno trovato rivali in Io Canto, presentato da Gerry Scotti. Insomma, l’eterno botta e risposta fra Rai e Mediaset poteva finire qui? Proprio no! E infatti nel palinsesto autunnale di Canale 5 si decide di lanciare Baila!, programma che mette a dura prova vip e pseudo tali in coreografie e passi di danza. Manco a dirlo l’originale trovata, resa nota già quest’estate, aveva fatto andare su tutte le furie Milly Carlucci, che dal 2005 è autrice e conduttrice di Ballando con le stelle, uno dei piatti forti del sabato sera di RaiUno. Dalle parole si è passati rapidamente ai fatti con una vera e propria azione legale per impedire la messa in onda dello show dei concorrenti “copioni”. Proprio a poche ore dalla puntata d’esordio il Tribunale Civile di Roma ha accolto l’istanza presentata dalla Rai, bloccando la trasmissione di Canale 5. E così Mediaset ha dovuto mandare giù un boccone amaro…


SPORT

Mercoledì 28 settembre 2011

15

MARINO CALGARO QUINTO AGLI EUROPEAN GAMES

IL “ROSA” STA MOLTO BENE ALL’ATLETICA CINISELLO

Un “Master” in evidenza

Titolo, medaglia e podio

A

G

l palazzetto del centro Getur di Lignano Sabbiadoro, mercoledì 14 settembre, Marino Calgaro, 43enne dell’ Isao Okano Club 97 di Cinisello Balsamo, si è classificato al 5° posto nella categoria -73 kg classe M3 (master 40-44 anni) specialità judo, degli European Master Games, i giochi per atleti master di diverse discipline sportive. A negare il podio a Calgaro sono stati il tedesco Mario Schult, poi vincitore della categoria , e successivamente l’ italiano Massimo Nocent, medaglia di bronzo. Sabato 10 settembre, Mattia Galbiati, del Gruppo Sportivo della Forestale gruppo judo, allenato da Diego Brambilla dell’Isao Okano, si è subito messo in evidenza nel Torneo Internazionale di ranking svizzero di Weinfelden, aggiudicandosi la categoria al limite dei -66 kg della classe elite, nella sua prima uscita dopo la pausa estiva. Galbiati ha vinto tutti i cinque incontri disputati prima del limite, con tre ippon (vittoria prima dello scadere) in piedi e due a terra.

9° Memorial Leo Foti. Quadrangolare di calcio. La manifestazione si svolgerà dal 10 Ottobre 2011, ore 20.30. La finale è prevista per il 16 Ottobre 2011, ore 15.00, presso il Campo Comunale in via Mozart a Cinisello Balsamo. Alla fine del torneo premiazione e buffet di prodotti tipici calabresi offerto dalla Famiglia Foti. Le squadre partecipanti sono l’Ass. Culturale Calabrese, Circolo Amis E. Lussu, Ass. Culturale S. Allende e Rapp. Carabinieri di Cinisello

Errata Corrige Nel titolo dell’articolo pubblicato il 14 settembre 2011,“SDS, lo sport per educare”, è stato erroneamente indicato SDL in luogo di SDS. Ce ne scusiamo con la Società SDS e con i lettori. La Redazione

li Allievi e le Allieve dell’ASD Atletica Cinisello, in campo, martedì 13 settembre, per il 16° meeting “Città di Pavia”. Nel lancio del disco, con metri 18,99, Desirèe Ficarra si è piazzata al quarto posto. Nella gara di getto del peso, en plein di Fabiola Con-

Atletica Cinisello. Sabato 17 e domenica 18 settembre ai Campionati Regionali Individuali Allievi hanno partecipato Debora Varrone, Fabiola Conturba, Desirée Ficarra, Alessandro Vercesi, Andrea Bellandi e Stefano Cassini. Debora è scesa in pista per la prova dei 1.500 metri. La gara si è rivelata molto difficile con tante avversarie ad insidiare l’atleta cinesellese, che vestiva la casacca della Camelot. Debora, tuttavia, nel finale ha trovato le energie per una volata vincente che l’ha portata alla conquista del titolo regionale su pista, il quarto in tre anni. Il tempo di 4’56”31 fa sperare per un buon risultato ai prossimi Campionati Italiani Individuali del 2 ottobre a Rieti. Nel lancio del Desirèe, Debora e Fabiola martello Fabiola Conturba è giunta ottava con 26,22 metri mentre Desirée Ficarturba e Desirèe Ficarra che si sono ag- ra, non in giornata di grazia, ha fatto la giudicate rispettivamente il primo e se- misura di m. 22.23. Alessandro, Andrea condo posto con metri 7,45 e 7,00. De- e Stefano, nelle loro gare si sono trovati bora Varrone, con i colori della Camelot, di fronte avversari molto preparati. In più è scesa in pista per la gara degli 800 me- hanno gareggiato con condizioni atmotri. Debora, con un ottima volata è giun- sferiche avverse per via di un forte temta terza, con il tempo di 2’22”27, e ha porale che si è scatenato sul campo gara. conquistato la prima posizione della ca- Così, pur battendosi al meglio delle loro tegoria “Allieve”. Per Alessandro Verce- possibilità, non sono riusciti a chiudere si l’impegno è stato sugli 800 metri che nelle posizioni di rilievo. ha chiuso nel tempo di 2’18”11. Nella ga- Ai risultati dei giovani ha risposto da par ra dei 3000 metri Andrea Bellandi, in suo la “veterana” Maria Pia Riboldi. splendida forma dopo il raduno tecnico a L’atleta dell’ASD Atletica Cinisello, già Cantalupa, si è esibito al meglio e ha Campionessa Italiana di Corsa in Monstampato il tempo di 9’57”46. Per la pri- tagna per la categoria Master 70 a Pianma volta è sceso sotto la cavallo nello scorso lubarriera dei dieci minuti e glio, ha centrato un altro ha conquistato il record di podio. Questa volta a lisocietà. Un plauso a Sivello mondiale. Infatti mone Martucci che, nonoha conquistato la medastante i recenti problemi glia d’argento, sempre fisici e i pochi allenamenper la categoria Master ti, ha portato a conclusio70, ai Campionati Monne la gara in 11’50”46. diali Master di Corsa in Ancora in pista, questa Montagna svoltisi il 17 volta a Mariano Comensettembre in Friuli, a PaMaria Pia Riboldi se, i ragazzi dell’ASD luzza.


16

Mercoledì 28 settembre 2011

PUBBLICITÀ

Viale Casiraghi, 376/C - 20099 Sesto San Giovanni (MI) Tel./Fax 0222474947 - Fax 0224862978 Mortara (PV) 3401564858

BOMBONIERE B OMBONIERE Solo ad

REGALO IIDEE DEE REGAL REG ALO for you

OTTOBRE O TTOBRE

Festeggia con noi il nostro COMPLEANNO, COMPLEANNO Te: subito per Te: Un simpatico OMAGGIO 10% di SCONTO O per ogni acquisto! per ordini superiori alle 50 bomboniere

5% di SCONTO per ordini inferiori alle 50 bomboniere

Speciale CRESIMA: SCONTI !!!

BOMBO FOR YOU B OMBO F OR Y OU

Via Garibaldi Tel. 02.43.11.45.06 V ia G aribaldi 28 28 - Cinisello Cinisello Balsamo Balsamo (Mi) (Mi) - T el. 0 2 . 4 3 . 11 . 4 5 . 0 6 Cel. C e l . 345.32.76.947 3 4 5 . 3 2 . 7 6 . 9 4 7 - iinfo@bomboforyou.com n f o @ b o m b o f o r y o u . c o m - www.bomboforyou.com w w w. b o m b o f o r y o u . c o m

la citta cinisello 15 2011  

la citta cinisello 15 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you