Page 1

giornalecinisello@yahoo.it www.lacittadicinisello.it Giornale di Cinisello Balsamo dal 1978

Anno XXXV - Numero 2 - 27 febbraio 2013

Periodico d’informazione - Diffusione gratuita

ELEZIONI POLITICHE 2013: SCENARIO POLITICO DA DEFINIRE Foto: Sergio Orfeo

Elezioni politiche e regionali 2013 pagine 2-3 >>

TEMPESTA ELETTORALE

La MM 5 non soddisfa i nostri lettori pagine 5 >>


2

Mercoledì 27 febraio 2013

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

POLITICA

Foto: Sergio Orfeo

TIENE IL CENTRO SINISTRA, ESPLODE GRILLO, CROLLA IL CENTRO DESTRA

Il Pd si conferma primo a cura di Martino Iniziato

C

ome hanno votato i cinisellesi alle elezioni politiche? Cerchiamo di fare una analisi del voto nella nostra città leggendo i numeri forniti dal Ministero dell’interno e confrontandoli con i dati delle elezioni politiche del 2008. Partiamo dall’affluenza: nel 2008 fu dell’82% per entrambe le camere, mentre nei giorni scorsi il dato ha segnato un calo del 5,17% al Senato e del 5,13% alla camera, fermando l’asticella al 77% circa. Un dato di poco sopra la media nazionale, ma che poteva essere molto più alto e che conferma invece la buona propensione dei nostri territori alla partecipazione al voto. Come sono andati i partiti? Da una lettura dei dati, sembra emergere una sostanziale tenuta del centrosinistra cinisellese, in particolare del Partito Democratico, l’esplosione anche nella nostra città del Movimento 5 Stelle e un vero e proprio crollo del centrodestra, che dimezza i suoi voti. Vediamo i numeri. Alla camera (ma al senato i numeri sono praticamente coincidenti) il Partito Democratico prende 13281 voti, pari al 33,1%, contro i 16177 (36,52%) delle politiche del 2008. Un’emorragia di 2896 voti, pari al 3,42% non certo sanguinosa, se si guarda al ben più pesante dato su scala nazionale, ma che dovrà comunque far riflettere i diri-

genti cittadini, soprattutto in vista delle primarie e delle elezioni amministrative, quando i criteri di voto potrebbero essere diversi rispetto alle elezioni politiche.Il Pd cinisellese ha comunque motivo di festeggiare anche per l'elezione alla Camera dei Deputati di Daniela Gasparini, sindaco uscente, che sarà una delle poche elette nella nostra zona, alla luce della mancata elezione di parlamentari sestesi per la prima volta da moltissimi anni. Stabile Sel, che non esisteva alle politiche del 2008, ed ottiene oggi 1281 voti alla camera (3,19%), incrementando di poco i voti delle elezioni europee del 2009, quando ottenne il 3,08% con 1194 voti. Ma veniamo al centrodestra, che registra un vero e proprio crollo: il PDL passa per esempio da 14413 voti, pari al 32,54% ad un catastrofico 18,08% (7253 voti), perdendo il 14,46% rispetto alle ultima elezioni politiche. Non va meglio alla Lega, che passa dall’11,59% (5132 voti) al 6,51% (2612 voti). In parte diversi i dati delle regionali, come vedremo in seguito, con qualche punto percentuale in più per il centrodestra, ma la sostanza, per quanta riguarda il voto politico, pare abbastanza chiara: il centrodestra ha sostanzialmente dimezzato i suoi consensi con un dato molto al di sotto di quello nazionale che ha visto invece la coalizione di Berlusconi arrivare ad un soffio dal centrosi-

nistra. Interessante sottolineare in questo ambito il risultato della Lista Monti, che con Udc e Fli (praticamente inesistente), si attesta al 9,42% con 3781 voti: un risultato non certo eccellente ma da leggere con attenzione: probabile infatti che i centristi abbiano intercettato una parte del voto in uscita dal Pdl, oltre che travasare voti dall’Udc, che passa da 1439 a 335 voti (-2,42%): un esperimento da seguire con attenzione, anche in funzione delle elezioni amministrative del prossimo maggio. Altri dati significativi sono quelli che riguardano l’Italia dei Valori e Rifondazione Comunista, che a livello nazionale si presentavano uniti nella lista Rivoluzione civile e sostenevano Antonio Ingroia e che a Cinisello Balsamo ha ottenuto 889 voti, pari al 2,21%. Confrontando i dati delle politiche 2008, si nota come la sola Italia dei Valori prendesse 2522 voti (5,69%) e che l’allora Sinistra Arcobaleno conseguì 1962 voti, pari al 4,43%. Non si può ridurre il commento alla sola sommatoria di voti, anche alla luce della differente natura dell’IDV a Cinisello Balsamo, molto più vicina al centrosinistra che al percorso di Rivoluzione Civile, ma è certamente un risultato molto negativo alla luce del fatto che i

UN COMMENTO DEL MOVIMENTO E DI MARSIGLIA, SEGRETARIO PD

Il M5Stelle è il secondo partito in città

Foto: Sergio Orfeo

T

sunami Movimento Cinque stelle. E’ stato questo lo slogan delle ultime ore all’indomani del voto delle elezioni politiche 2013. Non solo a livello nazionale, dove il movimento di Beppe Grillo ha ottenuto una percentuale del 23,7% al Senato e del 25,5% alla Camera (confermandosi come il primo partito con 8.689.168+ 95.041 all’estero. Ma anche a Cinisello Balsamo con un grande risultato che ha scalzato il Pdl sceso al 18% circa sia alla Camera che al Senato e la Lega Nord che è intorno al 6/7%. Questo il commento al successo ottenuto contenuto in un comunicato stampa diramato dal movimento dei grillini: «Come cittadini di Cinisello Balsamo aderenti al Movimento 5 Stelle siamo naturalmente contenti del risultato elettorale. Ci aspettavamo di superare quota 20% e così è stato, soprattutto grazie al voto dei più giovani. Si tratta di un segnale che dice che la coscienza degli italiani ha iniziato a svegliarsi, un forte segnale di discontinuità con la cattiva gestione della cosa pubblica degli ultimi anni e la fiducia in un nuovo modo di intendere la politica. E questo è successo anche a Cinisello Balsamo, dove il M5S è il secondo partito e ha prospettive di crescita che potrebbero riservare molte sorprese. A Cinisello Balsamo presenteremo una lista del Movimento e a breve sceglieremo il nostro portavoce e i nostri candidati al Consiglio Comunale». Pensate, alla luce del risultato raggiunto a Cinisello Balsamo che vi conferma il secondo partito cittadino, di poter aprire un confronto con il Partito Democratico (primo partito in città)? «Valuteremo le proposte di volta in volta e non ci precludiamo l’appoggio di singole iniziative, da qualsiasi parte esse vengano, ma non creeremo alleanze». Un’apertura che arriva anche dal segretario cittadino del Pd, Franco Marsiglia: «La nostra intenzione è di aprire, sin da subito, con il Movimento 5 Stelle una fase di confronto sui punti porgrammatici che possa portarci ad una condivisione progettuale sui temi amministrativi e politici di Cinisello Balsamo». La serata di presentazione dei candidati del Movimento a 5 Stelle al consiglio comunale dovrebbe tenersi intorno alla metà di marzo. Ka. Gia.

due partiti esprimevano cinque anni fa un totale di 4484 voti, pari al 10,12%. E concludiamo con il Movimento 5 stelle, vera novità anche nel panorama politico cittadino: il movimento di Grillo esplode letteralmente, raggiungendo il 23,21% con 9311 voti, diventando così il secondo partito cittadino dopo il Partito Democratico. Un risultato destinato a pesare anche sullo scenario locale, in particolare per quanto riguarda le elezioni amministrative, terreno dove la mancanza di esperienza a livello amministrativo e di relazioni consolidate sul territorio potrebbe in parte incidere su questi consensi, ma non è certamente da sottovalutare il potenziale di questo movimento che sta imponendo profondi cambiamenti al contesto politico del nostro paese e che sicuramente, alla luce di questo risultato, diventerà un soggetto con cui confrontarsi necessariamente per tutte le forze politiche cittadine.

RISULTATI ELETTORALI A CINISELLO BALSAMO Prcentuali di voto e voti dei primi sette partiti e movimenti COLLEGIO DEL SENATO Partito Democratico Movimento 5 Stelle Popolo della Libertà Con Monti per l’Italia Lega Nord Sinistra e Libertà con Vendola Rivoluzione Civile- Ingroia

VOTI 13.146 7.675 6.883 3.254 2.596 1.178 617

% 35,24 20,57 18,45 8,72 6,96 3,16 1,65

392 725

1,02 1,89

SCHEDE BIANCHE SCHEDE NULLE

COLLEGIO CAMERA PROPORZIONALE Partito Democratico 13.281 Movimento 5 Stelle 9.311 Popolo della Libertà 7.253 Scelta Civica con Monti per l’Italia 3.351 Lega Nord 2.612 Sinistra e Libertà con Vendola 1.281 Rivoluzione Civile- Ingroia 889 SCHEDE BIANCHE SCHEDE NULLE Fonte Ministero degli Interni

419 818

33,11 23,21 18,08 8,35 6,51 3,19 2,22 1,01 1,98


POLITICA

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

ELEZIONI REGIONALI: A CINISELLO BALSAMO VINCE UMBERTO AMBORSOLI

La Lombardia va a Maroni O Foto: Sergio Orfeo

rmai certi anche i dati delle elezioni regionali a Cinisello Balsamo. Per quanto riguarda la corsa alla presidenza, nel nostro comune vince con un risultato solido Umberto Ambrosoli, candidato del centrosinistra, che sfiora il 50% dei consensi con 18927 voti, pari al 47,7%, contro il 31,57% di Roberto Maroni (12666 voti) e il 17,13% di Silvana Carcano del Movimento 5 stelle. Come alle politiche, solido il risultato del Partito Democratico, che si attesta al 32% come alle regionali del 2010. Conferma il suo dato anche Sel, che passa dal 2,44% del 2010 al 2,66% di questa consultazione, mentre conferma il crollo verticale l’Italia dei Valori, che passa dal 9,09% del 2010, quando raccolse 2711 voti all’1,06% di oggi, con 408 voti che segnano la scomparsa anche sul piano amministrativo di questa formazione politica. Non positivi anche i dati della lista Etico a Sinistra, che contrariamente alla elezioni politiche correva in sostegno di Umberto Ambrosoli e del centrosinistra, sottraendosi così al rischio di voto utile in favore del centrosinistra: la lista guidata dal Prof. Di economia Andrea Di Stefano, che aveva ottenuto un ottimo risultato alle primarie del centrosinistra dei mesi scorsi, si ferma tuttavia nella nostra città a 471 voti, pari all’1,23%. Conferma l’emorragia di voti delle politiche il centrodestra: il Pdl passa dal 30,73% del 2010 al 15,3%, la Lega Nord dal 13,13% del 2010 al 6,48%, anche se può festeggiare l’elezione in Consiglio regionale di Jari Colla, candidato cinisellese del partito del neopresidente Maroni. Ottimo risultato, come alle politiche, anche se con cifre leggermente inferiori, per la candidata 5 stelle Silvana Carcano, che si attesta al 17,8%, con 6793 voti: un vero e proprio boom se confontato con i dati del 2010, quando il Movimento 5 stelle si presentò alle regionali e raccolse a Cinisello Balsamo il 2,97% (885 voti). Questi quindi i dati della tornata appena conclusa, che vede una Cinisello Balsamo stabile nei suoi consensi al centrosinistra, il quale però non può dormire sonni tranquilli, se vuole confermarsi alla guida della città e che vede aprirsi ora ufficialmente la corsa verso le elezioni amministrative di maggio. Il primo appuntamento significativo saranno sicuramente le primarie del centrosinistra, che si terranno a breve, il prossimo 17 marzo: la campagna elettorale a Cinisello, continua. M. I.

Mercoledì 27 febbraio 2013

3

Regione Lombardia Risultati delle elezioni e composizione del nuovo parlamento regionale Maroni Roberto voti 2.456.921 42,81 % Ambrosoli Umberto voti 2.194.169 38,24 % Carcano Silvana voti 782.007 13,62 % I dati definitivi assegnano 49 seggi alla maggioranza e 31 alla minoranza. Per la maggioranza, oltre a Roberto Maroni, 19 seggi vengono attribuiti al Popolo della Libertà (5 a Milano, 2 a Bergamo, 2 a Brescia, 2 a Monza e Brianza, 2 a Varese, 1 a Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova e Pavia); 15 seggi alla Lega Nord (2 a Bergamo, 2 a Brescia, 2 a Milano, 2 a Varese, 1 a Como, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza, Pavia e Sondrio); 11 seggi alla Lista Maroni (3 a Milano, 2 a Brescia, 2 a Monza e Brianza, 1 a Bergamo, Como, Pavia e Varese); 2 a Fratelli d’Italia (Milano e Como); 1 ai Pensionati nella circoscrizione di Milano. Per la minoranza, 17 seggi sono attribuiti al Partito Democratico (6 a Milano, 2 a Bergamo, 2 a Brescia, 1 a Como, Cremona, Lecco, Mantova, Monza e Brianza, Pavia e Varese); 9 al Movimento 5 Stelle (4 a Milano, 1 a Bergamo,Brescia, Mantova, Monza e Brianza e Varese); 4 al Patto Civico (3 a Milano, 1 a Bergamo). Umberto Ambrosoli subentra di diritto come candidato alla presidenza, secondo più votato, e prende il seggio di SEL, che resta esclusa dal parlamento regionale. Complessivamente vengono eletti rappresentanti di otto liste; PdL, Lega Nord, Lista Maroni, Fratelli d’Italia, Pensionati, Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e Patto Civico.


4

Mercoledì 27 febbraio 2013

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

SALVIAMO LA CITTA’ Appello alla cittadinanza di Cinisello Balsamo Vivo e risiedo con la mia famiglia a Cinisello Balsamo dal 1980, ho anche sempre lavorato in questa città come insegnante nella scuola media statale “M. Garcia Villas” e ho sempre letto l’unico periodico d’informazione a diffusione gratuita di Cinisello Balsamo (30.000 copie). Naturalmente mi riferisco a “LaCittà”, del quale ricorre il xxxv anno dalla sua fondazione e l’ultimo numero è uscito il 30 gennaio 2013 e non so se uscirà il prossimo perché il giornale sta chiudendo per mancanza di fondi. Tutti conosciamo molto bene il periodo di crisi che stiamo vivendo e le chiusure di ogni tipo di attività con gravissime perdite nel mondo del lavoro, ma nonostante ciò una città di quasi 80.000 abitanti non può e non deve restare senza un giornale, anche se piccolo, che ci informi sugli avvenimenti più importanti e significativi della nostra città. Per cui faccio appello a tutti i miei concittadini di Cinisello Balsamo, ai negozianti, alle cooperative presenti sul territorio dotati di sensibilità, di buon senso e amanti della cultura di farsi promotori e non permettere la chiusura dell’unico organo d‘informazione della nostra città! Fino ad oggi il giornale è potuto esistere con gli annunci pubblicitari e qualche altro contributo, bene, continuate a farlo e noi come cittadini di Cinisello Balsamo potremmo contribuire con 1 euro al mese acquistando il giornale presso giornalai, cartolibrerie e/o qualsiasi altra attività commerciale e anche presso il centro culturale “Pertini” Io credo che si possa fare! Il giornale, come ben sapete, esce ogni 15 giorni, quindi due volte al mese, pagando ogni copia 50 centesimi contribuiremmo con appunto 1 euro al mese! Cosa ne pensate Voi? Vi ringrazio! Silvano D’Agostino Il Consiglio d’Ammnistrazione, il Direttore e la Redazione de LaCittà ringraziano tutti i lettori che hanno sostenuto il giornale nei mesi scorsi. Citiamo alcuni dei sostenitori: Giuliano Imprenti, Pietro Nicolaci, Mario Brigato,Vincenzo Caruso, Bruno Sivaglieri, Marina Prandelli, Marisa Marchetti, Sabrina Bertoni, Prezzati Luciano, Adriana Mondini, Pier Mario Calvetti, Enrica Locatelli, Fiorena Sacillotto, Casabona Liborio, Marta Borsetti, Silvano D’Agostino, Padovan Luigia, Alberto Biscuola, Filippo Fiore, Caterina Fumosa.

Sostieni LaCittà: Codice IBAN IT88W0306932934000034822110

via Sant’Antonio, 37 - Cinisello Balsamo tel. 0266040313 - fax 026120052 - giornalecinisello@yahoo.it Autorizz. Trib di Monza n. 316 del 11-3-1978 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE: PRESIDENTE: Annunzio Sonno VICEPRESIDENTE: Fabio Brioschi CONSIGLIERI: Annamaria Cialdella, Leonardo D’Agata, Bruno Sivaglieri, Angelo Tosoni, Carmelo Vitale.

DIRETTORE RESPONSABILE: Katia Giannotta REDAZIONE: Luigi Filipcic, Sabrina Zocco COLLABORATORI: Ivano Bison, Gianpietro Favalli, Martino Iniziato, Emanuele Lavizzari, Fiorenza Melani, Sergio Orfeo, Marta Valota

AMMINISTRAZIONE: via Sant’Antonio, 37 Cinisello Balsamo Tel. 0266040313 Fax 026120052 segreterialacitta@libero.it GRAFICA: Redazione

PUBBLICITÀ: Luigi Ghezzi Tel. 3400752991 Maurizio Baruffaldi Tel. 3338061147 Giorgio Ravagnani Tel. 3335382867 STAMPA: “San Biagio Stampa spa” via al Santuario della Guardia 43/P Genova - tel. 0107231700

ATTUALITÀ RINFORZATO IL SERVIZIO PER DARE PIÙ SICUREZZA

Aumentano i vigili di quartiere

P

iù sicurezza nei quartieri periferici e maggiore vicinanza ai problemi dei cittadini. Con questi obiettivi si potenzia il Nucleo di Quartiere della Polizia Locale di Cinisello Balsamo che si avvale di altri due Agenti “operativi” che svolgeranno in modo continuo il servizio di prossimità. Al servizio oggi composto da un Ufficiale Responsabile e da un Agente, con incarico di supporto e attività burocratiche, si sono aggiunti due Agenti “operativi”, che sono riconoscibili dalla fascia quadrettata del loro cappello. Il ruolo del “Vigile di Quartiere” va oltre il tradizionale compito di mantenimento dell’ordine pubblico e della prevenzione e repressione dei reati, e si colloca in un contesto di politiche sociali volte a costruire un rapporto fiduciario con i cittadini.La loro attenzione si rivolge principalmente ai quartieri periferici, in particolare Crocetta, S. Eusebio, Campo Dei Fiori e Villa Rachele, in raccordo con gli uffici comunali e i comitati di quartiere già presenti. Gli Agenti di prossimità hanno in dotazione un’unità operativa mobile, ovvero un veicolo adatto per sostenere e favorire la loro attività di “incontro” con la cittadinanza. A breve saranno anche individuati due spazi di proprietà comunale, uno in Crocetta e l’altro nel quartiere S. Eusebio, dove gli Operatori della Polizia Locale potranno rendere stabile il loro rapporto con il quartiere.

UNA COLOMBA PER LA VITA Sabato 9 e domenica 10 marzo, in tutto il territorio lombardo e nazionale, si terrà la manifestazione ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) “UNA COLOMBA PER LA VITA”: per ridare slancio alla ricerca di nuovi potenziali donatori di midollo, molto spesso l’unica speranza di guarigione per i malati di leucemia e di altri tumori del sangue. Nelle piazze dei più importanti comuni italiani i volontari ADMO saranno a disposizione per chi vorrà, con un’offerta minima, acquistare una colomba (prodotto artigianale Maina). Il ricavato sarà interamente devoluto ai progetti di sensibilizzazione e alle strutture medico-sanitarie impegnate nella lotta contro la leucemia, i linfomi, il mieloma e le altre neoplasie del sangue. I due giorni saranno anche un’occasione per incontrare nuovi potenziali donatori. Si valuta che in Italia siano necessari circa 1.000 nuovi donatori effettivi all’anno. Una stima destinata ad aumentare progressivamente. I donatori, però, non aumentano in modo direttamente proporzionale ai malati. Quindi ADMO, dalle piazze italiane, lancia una nuova sfida, rivolta soprattutto ai giovani dai 18 ai 35 anni: non fate gli smidollati, diventate donatori di midollo osseo. Informazioni al pubblico:ADMO Lombardia Onlus Via Aldini 72 Milano www.admolombardia.org ; info@admolombardia.org

fuori daL coro

Lunga vita al “Pertini”

C

ome ho avuto un attimo di tempo mi sono precipitato al “Pertini” per iscrivermi. Frequentando il Centro Culturale ho potuto constatare quanto esatta sia la definizione di “Piazza dei Saperi”. Perché il “Pertini” è una piazza. Una piazza vera e propria. La piazza che tanto mancava a una città come la nostra. Questa piazza non appare solo l’incrocio per approfondire le conoscenze o arricchire le nozioni. Un mero punto d’approdo per numerosi studenti. Per meglio capirci, non si tratta solamente di una biblioteca allargata ma un luogo efficacie (con tutta la sua razionale fisicità) per la socializzazione. Anche per essere diventato, in un baleno, nucleo su cui convergono altre figure sociali, altri cittadini vogliosi di conoscere se stessi oltre che gli altri. Perché la lettura, una delle opzioni più diffuse e meglio accolte, offerte dal nuovo Centro rappresenta la chiave per allargare ricerche e avere cognizione precisa dell’esistenza e dei caratteri di un qualsiasi aspetto della realtà. Essere a conoscenza, essere informati a proposito di qualcosa, riconoscerne i profili mettendosi nelle condizioni di poter discernere. Così si arriva al sapere. Cioè giungere al possesso di conoscenze, acquisite tramite lo studio, l’apprendimento, l’applicazione intellettuale. E ciò è possibile farlo non solo quando si ha l’età scolare. Per questo ho visto, con immenso piacere, la piazza del “Pertini” percorsa da molte signore e molti signori con i capelli grigi. Sono i motivi per cui coltivo la speranza che il “Centro Pertini” viva i prossimi lustri continuando a proporre costantemente cose (iniziative) interessanti in grado di alterare positivamente l’impatto con i suoi sempre più numerosi frequentatori. L’augurio si basa «…sull’ottimismo della volontà» (Antonio Gramsci, 1891-1937) chiedendo, alla pubblica amministrazione, di destinare grandi risorse al “Centro Pertini”. Perché il sapere libera il pensiero, ci fa ragionare e ci rende consapevoli, proteggendoci dall’abbaglio degli slogan. Ivano Bison


ATTUALITÀ

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

INAUGURATA LA METRO 5 CHE COLLEGA BIGNAMI CON ZARA

“Lilla”, problemi parcheggi e biglietti

I

naugurata il 10 febbraio scorso la prima tratta della linea Lilla, che collega Bignami e Zara attraverso 7 stazioni (Bignami, Ponale, Bicocca, Ca’ Granda, Istria, Marche, Zara). In tutto 4,1 km che consentono di raggiungere più facilmente l’Università Bicocca, l’ospedale Niguarda e il C.T.O., anche grazie all’interscambio con la linea M3 (fermata Zara). Aperta per ora dalle ore 6 alle ore 22 (dopo questo orario è attivo il tram 31) per consentire la conclusione dei lavori di prolungamento, la linea Lilla ha una frequenza di 6 minuti, che scenderanno a 3 con l’apertura delle stazioni Isola e Garibaldi (interscambio M2). Entro la fine del 2013 sarà attivato il prolungamento fino alla stazione Garibaldi e nel 2015 è previsto il completamento dell’intera tratta da Bignami a San Siro, per un totale di quasi 13 km di linea metropolitana percorribile in circa 26 minuti, con 19 stazioni e ulteriori nodi di scambio con gli altri sistemi di trasporto milanesi. Progettata, costruita e gestita dalla società concessionaria Metro 5 Spa (Astaldi, Ansaldo Sistemi, Ansaldo Breda, Alstom, ATM e Torno) e realizzata in finanza di progetto con il 60% di fondi pubblici e il 40% di fondi privati, la linea Lilla sarà gestita da Metro 5 Spa fino al 2040, mentre l’esercizio è affidato a Atm. Con un sistema di mobilità all’avanguardia per prestazioni e sicurezza, la linea Lilla sarebbe una valida alternativa all’uso

dell’ auto se ci fossero i parcheggi per le auto dei pendolari provenienti dall’hinterland, come ci spiega la lettrice Maria G., nella lettera pubblicata a fianco, che denuncia anche i maggiori costi dei viaggi in MM5 rispetto a quelli effettuati lungo la stessa tratta a bordo del 31. Insomma, ci sembra che non bastino tre alberi ripiantumati per ogni albero rimosso durante i lavori nei cantieri per dire che si rispetti il Protocollo di Kyoto. Occorrerebbe, infatti, incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici con un sistema di tariffazione uniforme e la creazione di un adeguato numero di parcheggi di interscambio. Sa.Zo.

PAZIENTE UOMTS RIMPALLATO TRA SERVIZI SOCIALI E SANITARI

Claudio: mangio o pago le bollette ?

«O

mangio o pago le bollette»: ha raccontato al nostro giornale il cinesellese Claudio Fugini, chiedendo aiuto al Comune. Invalido per un infortunio sul lavoro e con seri problemi di salute Fugini ha spiegato: «Con 270 euro al mese di pensione di invalidità al 30% non riesco a pagare le bollette, così vivo al freddo e al buio perché mi hanno tagliato luce e gas, e senza l’assegno di 300 euro, che il Comune mi ha erogato per sei anni fino al 2011, non mangio. Se non sono ancora morto e stecchito è perché l’Uomts mi fornisce gratuitamente 1400 euro di farmaci antiretrovirali, il Reytaz e il Trvuda, per curare l’Hiv contratta nel ‘92 a Niguarda attraverso una trasfusione di sangue infetto. Lavoro da più di tre anni come volontario al Banco Alimentare e nonostante i miei 54 anni soffro di amnesie a causa di un aneurisma, per cui sono in cura al Besta a Milano». Una storia dolorosa come altre, quella del Fugini, che noi de LaCittà abbiamo raccolto per dare voce ai bisogni di cittadini in stato di fragilità, chiedendo risposta alle Istituzioni, alle quali il Fugini asserisce di essersi rivolto senza esito immediato. «Da novembre chiedo assistenza ai servizi sociali, che prima mi aiutavano anche a prenotare le visite mediche – ha spiegato Fugini – , ottenendo un appuntamento tra due mesi, ma nel frattempo cosa mangio? Sono in arretrato di otto mila euro con il condominio di via Piave 9, dove vivo in usufrutto a vita nell’appartamento dei miei genitori,e ho pagato 200 euro alla società Recus per evitare il pignoramento dei mobili.La mia situazione è precaria e urge di soluzione». Domanda che abbiamo posto al dirigente Mario Conti dei Servizi Sociali, che ha dichiarato: «Per ragioni di privacy non diamo risposte pubbliche sulla singola utenza. Stiamo verificando per quanti interessati da tali problematiche quali interventi fare con l’UOMTS di Sesto San Giovanni al fine di integrare i servizi sociali con gli interventi sanitari». UOMTS: SERVIZIO A NORMA PER ASL MILANO «Sono oltre 4 mila i pazienti che si rivolgono all’Uomts, ai quali eroghiamo servizi di counselling, informazione, test e screening, prestazioni specialistiche dermosifilopatiche e infettivologiche. Inoltre garantiamo assistenza extraospedaliera (domiciliare o di collocazione in hospice e/o ospedale) a 300 malati di HIV. Tutte prestazioni gratuite e come plusvalore eroghiamo con medici infettivologi dell’ospedale Sacco, in via sperimentale, farmaci antiretrovirali a 100 pazienti malati di HIV. Sperimentazione che monitoriamo da un anno e mezzo con relazioni tecniche trimestrali inviate all’assessorato regionale alla Sanità». Lo ha dichiarato il Direttore Gianmarino Vidoni dell’Uomts, che ha difeso la bontà del servizio dell’Uomts definendolo «a norma con le direttive nazionali e internazionali» e che ha sottolineato: «noi ci occupiamo dei problemi sanitari dei nostri utenti, per tutte le prestazioni sociali se ne devono occupare i rispettivi comuni di residenza». Vidoni ha concluso rilanciando: «Siamo aperti a interfacciarci con il comune di Cinisello Balsamo per risolvere, ognuno per la propria competenza e responsabilità, i bisogni dei nostri utenti».

Mercoledì 27 febbraio 2013

5

TROPPO COSTOSA LA NUOVA MM5 Buongiorno LaCittà, non vedevo l’ora che la nuova MM5, chiamata “la lilla”, fosse attivata. Io, cittadina di Cinisello Balsamo, che impiega ogni giorno circa un’ora per raggiungere P.le Maciachini, non volendo usare l’automobile per motivi ecologici, e utilizzando la metrotranvia, in un lungo esodo giornaliero, ero felicissima di pensare di poter dimezzare il tempo del tragitto (obiettivamente in auto impiegherei mezz’ora). Lunedì e martedì è andato tutto bene! Ho goduto della nuova tecnologia dalle migliori prestazioni europee. Mercoledì mattina la delusione. «Signora - mi dice l’addetto ATM che rilevava le timbrature - lei non può utilizzare la M5 con questo abbonamento settimanale, torni in superficie e prosegua con il 31». Dopo un momento di smarrimento e confusione, chiedo: «Scusi, ma se per la stessa tratta posso andare in superficie, perchè non posso utilizzare lo stesso abbonamento?» Non c’è stato niente da fare. Ho proseguito sul tram, arrivando al lavoro abbastanza tardi. Ma non mi sono persa d’animo, ho controllato il tariffario ATM sul sito e ho appurato che mi dava ragione: Cinisello/Milano (fino alla cerchia della 90/91) devo utilizzare la tariffa 1 + 1/2 (settimanale 11,60). Stampo il tariffario e al ritorno mi fermo ancora in M5 a cercare di capire dove è scritto che devo pagare circa 30 euro in più al mese. «Signora - mi risponde sempre l’addetto ATM - il suo discorso fila e lei ha perfettamente ragione, ma se vuole utilizzare questa metropolitana deve pagare di più, altrimenti continui ad andare in tram». Beh, io mi sono attaccata al tram, infatti e nel frattempo aspetto la risposta al reclamo che ho fatto all’ATM (se mai risponderà) che mi spieghi perchè un cittadino della provincia che va a lavorare deve essere così penalizzato e perchè le tariffe indicate non corrispondono alla realtà e rifletto anche sul fatto che potrei andare in macchina, risparmiando sul costo dell’abbonamento, ma non sarei eco-sostenibile. Cosa rispondo al Sindaco che mi chiede di “utilizzare i mezzi pubblici”? Insomma, le solite italianate. “E io pago......” direbbe il Principe De Curtis, ma la MM5 non è la mia! Buona giornata. Maria G.

UOMTS: SPERIMENTAZIONE FALLIMENTARE PER I COBAS Abbiamo chiesto al sindacalista Nicola Delussu responsabile territoriale dei Cobas sanità a che punto è la sperimentazione avviata due anni fa da Asl Milano all’ Unità Operativa Malattie Trasmissibili Sessualmente (Uomts) di Sesto San Giovanni. «L’Uomts, che fino al 31 dicembre 2010 forniva con un equipe multidisiplinare un servizio di territorializzazione delle cure cinque giorni alla settimana facendosi carico dell’ “aderenza” della cura ovvero del sano comportamento perseguito dagli utenti al di fuori della struttura per evitare la diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili – ha spiegato Delussu -, oggi per volontà di Asl Milano eroga farmaci antiretrovirali due giorni su cinque a orario ridotto con infettivologi esterni, offre assistenza psicologica telefonica e quel che è peggio ha bloccato la presa in carico di nuovi pazienti». Non usa mezzi termini Delussu, che cassa la riorganizzazione dell’Uomts operata all’insegna del risparmio da Asl Milano affermando: «Un’operazione folle condotta da Asl Milano che ha annunciato l’avvio di una sperimentazione chiudendo, invece, un progetto sul territorio, facendo saltare la logica di prevenzione e cura in loco, riportando in ospedale questo tipo di pazienti e rinunciando a seguirli territorialmente nelle altre problematiche». Sperimentazione avviata dopo la battaglia condotta da enti locali, utenti e operatori dell’Uomts, che denunciarono il rischio del venir meno dell’ eccellente servizio. «La Asl voleva chiudere l’Uomts, rimasta aperta solo per la volontà dei comuni di Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo – ha continuato Delussu che portarono la commissione del Senato a occuparsi della vicenda. Ruolo importante ebbero anche utenti e operatori, i quali hanno difeso la struttura ben funzionante e a costi contenuti». Sperimentazione i cui risultati non sarebbero mai stati monitorati dall’apposita commissione istituita da Asl con gli enti locali. «Asl Milano ha previsto, in accordo con i Comuni, una commissione, mai riunita, per giudicare i risultati di questa pseudo sperimentazione ha concluso Delussu – che, di fatto, penalizza gli utenti dislocandoli a Milano in viale Jenner, all’ospedale Sacco, al San Raffaele, altrove insomma, così come è successo ai 250 tossicodipendenti in cura al Sert di via Suzzani, chiuso insieme a altri tre Sert di Milano secondo la logica perseguita dall’Asl Milano di ospedalizzare questo tipo di pazienti».


6

Mercoledì 27 febbraio 2013

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

TEATRO CON GIOVANI CINISELLESI A CUSANO MILANINO

ILPERTINI: FESTIVAL DELLA PICCOLA E MEDIA EDITORIA

“Zitto tu, che sei morto!”

“Tra le righe” fra la gente

ragazzi dell’associazione “La Silloge” di Cinisello Balsamo si cimentano in un nuovo modo di fare commedia che certamente divertirà ed entusiasmerà il pubblico. La trama è semplice ed onesta: in un cittadina non tanto lontana, umile ed insospettabile, un cadavere giace in piazza, silenzioso.E’ quello di un certo Cesare, il bullo del paese noto a tutti come “il Ratto!”. La sua misteriosa e prematura dipartita è motivo di sollievo per quasi tutti i ragazzi che qui si trovano a trascorrere le vacanze, ma anche motivo di ansia poiché non si riesce a capire chi possa averlo ucciso.Nove sono i sospettati dell’omicidio e tutti e nove sembrano essere colpevoli. L’arma del delitto? Svariate, tra cui un triccheballacche ed un cappone surgelato. Ma chi è il vero autore del delitto? Basteranno le intuizioni di due improvvisati e strambi investigatori a risolvere il caso? Volete scoprirlo? Autore del libretto, delle musiche originali nonché regista dello spettacolo è

C

I

Marco V. Pogliaghi, già noto al pubblico per avere scritto il primo adattamento teatrale integrale in italiano direttamente dal romanzo de “La stroia infinita” di Michael Ende”. Il Cast è composto da attori giovanissimi, quasi tutti Cinisellesi e la maggior parte dei quali per la prima volta toccano un palcoscenico. Marco Morselli, 17 anni, Eros Fusco, 17 anni, M a r c o Rimmaudo, 17 anni, Carolina Tr o c c o l i , 16 anni, Sara Ruozzo, 14 anni, Manuel Innocenti, 21 anni, Alice Simoni, 20 anni, Francesco Marchesani, 16 anni e i diciassettenni Davide Ghezzi e Alessandro Brioschi. Lo spettacolo andrà in scena, in prima nazionale assoluta al Teatro San Giovanni Bosco di Cusano Milanino il giorno giovedì 7 marzo 2013 alle ore 21,00. Per saperne di più visitate il portale dell’associazione www.silloge.it e la pagina facebookwww.facebook.com/ZittoTuCheSeiMorto

CENTRO CIVICO “5 TORRI” Il Centro Civico “5 Torri” è nato nel settembre 2012, con la finalità di svolgere attività culturali, artistiche e aggregative per tutti gli abitanti del quartiere che vogliano parteciparvi. Sono molte le attività che a cinque mesi dall’inaugurazione lo animeranno, come: la mostra fotografica “VOLTO DI DONNA” autore Fernandes Franco, in occasione della festa della Donna dal 02 al 16 Marzo. Venerdì 8 Marzo, si svolegerà una serata di festa a cui siete tutti invitati; l’allestimento a tema per la festa della Donna con breve cenno storico sulla condizione femminile passata e presente. Un ricordo ad Alda Merini con esposizione delle sue poesie più significative; il corso di musica per bambini dai 6 ai 13 anni (elementari e medie) di flauto e flauto traverso, in collaborazione con l’associazione “VI.BE Musica e Cultura” condotta dal Maestro Cosimo Gigliobianco. Il corso è gratuito ed aperto a tutti i bambini; il laboratorio creativo e le attività manuali con la partecipazione di Erminia Marcheselli.In programma ci saranno attività di doposcuola e di gioco con la partecipazione dei volontari della C.R.I. Tutto questo si è reso possibile grazie all’attività del contratto di quartiere e con l’aiuto e il sostegno dell’associazione MARSE. Il Forum di San Eusebio, continuerà nei prossimi mesi ed in futuro ad impegnarsi affinché il centro possa essere un luogo di ritrovo e aggregazione all’interno dei caseggiati “Le 5 Torri” ed in tutto il quartiere San Eusebio. Per il Forum Sant’Eusebio -Albina Soro

PUBBLIREDAZIONALE

CULTURA

PRODOTTI PER PERSONE DIABETICHE E GLI INNOVATIVI NONFORMAGGI Tra i nuovi prodotti presenti a “Lamiabiofattoria” vi sono alimenti artigianali per persone diabetiche (pasta integrale con farina di ottima qualità biologica macinate quotidianamente direttamente dal produttore,fette integrali e biscott). Una grossa novità sono i nonformaggi di Luciente, che non sono esattamente come i formaggi tradizionali ma sono quanto di più vicino ai formaggi “veri” si possa realizzare senza l’utilizzo di prodotti di origine animale. Sono preparati con ingredienti sani e naturali, e in questo modo potrete gioire senza sensi di colpa mentre ne assaporate ogni fetta. Vi sono poi i classici formaggi provenienti dalle Cascine Orsine di Bereguardo, un’azienda Biodinamica che produce formaggi,riso,pasta e cereali. Molto richiesti sono i detergenti alla spina,sempre più persone tornano con i loro contenitori per farli ricaricare e ne apprezzano la qualità e il basso impatto ambientale che li caratterizza.

on “Tra le righe”, il festival della piccola e media editoria indipendente, il mondo del libro e della lettura sono finalmente i protagonisti principali di un’iniziativa realizzata presso il Pertini. Organizzato da Rataplan Eventi, il festival ha trasformato il nuovo centro culturale in una vetrina collettiva per oltre trenta editori; ha offerto cioè una possibilità, abbastanza rara, di incontrare un pubblico folto di potenziali clienti. Tre giorni di esposizioni, dal 22 al 24 febbraio scorso, incontri, workshop, letture, laboratori per bambini e un’attenzione particolare alle nuove tecnologie e al confronto così attuale tra editoria cartacea e digitale. La nostra visita inizia sabato nel tardo pomeriggio. Il Pertini è affollato, ne più ne meno che in un qualsiasi sabato pomeriggio; anche la densità nei tre piani dove sono collocati gli stand degli espositori è la solita: ogni piano sembra ospitare i propri habitué. I libri esposti dai piccoli editori sembrano un valore aggiunto; il pubblico si avvicina, guarda, ma non sembra mettere mano al portafoglio. Ci fermiamo a chiacchierare presso l’editore A. Car di Lainate per provare a conoscere un po’ di più questo universo. I suoi volumi non sono rivolti ad un pubblico di nicchia; si spazia dal saggio, alla poesia e i romanzi paiono di generi diversi. Amos Cartabia (da cui il nome) ne è il fondatore e factotum: «Mai come oggi è facile stampare un libro – ci dice – basta un click e ci si sente autori. Ma la nostra passione, che è il nostro motore visto che di certo non ci si arricchisce, offre una garanzia di qualità sia nella forma che nei contenuti. Non a caso scrittori oggi affermati lo sono diventati dopo aver pubblicato due o tre libri presso piccoli editori». E per quanto riguarda promozione e reperibilità dei volumi? «Oggi – prosegue – grazie ad internet le cose vanno meglio; anche il tradizionale passaparola, grazie ai social network, è diventato un preziosissimo strumento di promozione». Non sembra però convinto che il futuro sia nei libri digitali. Torniamo al Pertini, al secondo piano, attorno alle 20.30. Si respira aria di smobilitazione. C’è pochissima gente, quasi nessuno. Gli stand sono già chiusi, solo due resistono. Adriano Garbellone, direttore editoriale di Onirica Edizioni, pare sconsolato tra i suoi libri ma ci accoglie con un sorriso, cortesia e gentilezza. Lui è editore part time, ha un lavoro da consulente informatico ma i libri sono la sua passione. Insieme alla sua compagna si occupa in pratica di tutto ciò che ruota attorno alle loro proposte editoriali. Anche la sua offerta è ampia. Ha venduto solo tre libri e, almeno per oggi, non rientrerà nelle spese che ha sostenuto per essere qui: «…ma tutti mi dicono che domani (domenica scorsa ndr) arriverà parecchia gente, speriamo…». Proviamo, infine, a raggiungere la sala dove è in programma un viaggio multimediale tra i disegni di Federico Fellini. I presenti si contano sulle dita di una mano; l’iniziativa è funestata da problemi tecnici e il risultato è inevitabilmente compromesso. Ma domani, domenica, arriverà molta gente. Gp. Favalli

A TEATRO CON ANTEAS Sabato 23 febbraio, al teatro Pax di Cinisello Balsamo, i cittadini hanno potuto assistere gratuitamente allo spettacolo teatrale offerto dall’Anteas e rappresentato dalla “Compagnia del Mantello”. La commedia vivace e divertente, dal titolo “Io, Alfredo e Valentina”, ha riscosso lostesso grande successo fatto registrare dal primo spettacolo presentato il 17 novembre scorso dalla Compagnia teatrale dell’UTE.Per ovviare alle difficoltà che disabili e anziani con ridotta autonomia devono affrontare quando escono di casa per recarsi in luoghi pubblici, i volontari Anteas si sono messi a disposizione per accompagnarli personalmente a teatro e poi, a fine spettacolo o in qualunque momento ce ne fosse stato bisogno, riportarli a casa utilizzando la propria auto o una dell’associazione. Prossimo appuntamento tra alcuni mesi.


CULTURA

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

Mercoledì 27 febbraio 2013

7

LUCIANO FASANO CON I “P.I.C.” AL CARNEVALE DI VENEZIA

Il Professore clown per un giorno

L

uciano Fasano è stato Clown per un giorno. L’ex assessore alle Politiche culturali del comune di Cinisello Balsamo, docente di Scienza politica all’Università degli studi di Milano, si è travestito da Clown e ha partecipato al Carnevale di Venezia insieme ai P.I.C. (Pronto Intervento Clown) di Maurizio Accattato. Abbiamo scelto di fargli alcune domande su quest’esperienza e ne è emersa una riflessione più ampia. Professor Fasano pensa che ci voglia una buona dose di umorismo oggi che spinge le persone anche impegnate nella cultura e nella politica come lei a non prendersi troppo sul serio? «Il comico è uno dei lati più affascinanti della condizione umana. Dalla filosofia alle scienze cognitive, si fatica a comprendere che cosa sia esattamente il comico. Basti pensare che l’uomo è l’unico essere vivente che ride. La mia partecipazione ad uno spettacolo tenuto dai PIC di Maurizio Accattato sul palco di piazza San Marco, durante il Carnevale di Venezia, è nata per caso. Circa tre anni fa, quando conobbi Accattato, gli dissi scherzosamente che quando mia figlia era piccola, a Carnevale, mi divertivo a travestirmi da Clown e a portarla in giro per la città vestita a sua volta in maschera. Indossare una maschera non è soltanto accettare di non prendersi troppo sul serio. E’ soprattutto ammettere la possibilità di trasgredire alle regole». Umorismo non nel senso di leggerezza e superficialità dunque...«Affatto, il comico e l’umorismo possono essere un modo importante di comunicare con chi ci circonda. Far sorridere gli altri è liberatorio per sé e aiuta gli altri a vivere meglio. Non si tratta di superficialità, ma di un elemento della condizione umana che ci permette di costruire delle relazioni sociali più serene e

aperte, creando una sorta di empatia che può essere anche utile ad affrontare momenti di sofferenza. La leggerezza, inoltre, come ci ha insegnato Italo Calvino nelle sue Lezioni americane, può essere un valore. In certi momenti, può apparire che il mondo diventi rigido e di pietra». Che cos’è per lei l’ironia? Molti comici di oggi la usano sapientemente per sollecitare una riflessione seria su temi cruciali del nostro vivere. Nell’Italia attuale coloro che dovrebbero essere seri sono dei pagliacci e i comici fanno riflettere. Che ne pensa di questa inversione culturale? «Certo, per la situazione in cui ci troviamo – dal punto di vista economico e sociale – c’è sicuramente poco da ridere. Anche se il rapporto esistente fra l’ironia e il discorso pubblico, fra la politica e il comico, ci dice che esistono diversi modi di far ridere. Io personalmente ammiro molto la comicità e l’ironia di Benigni, che sa diventare poesia anche quando affronta avvenimenti tragici. Ce ne ha dato una prova magistrale con il film “La vita è bella”, nel quale affronta il tema dell’Olocausto. In quel film Benigni riesce a rappresentare la tragedia della Shoa, rendendola visibile agli occhi di un bambino come una situazione comica. Ed è proprio in quel modo che la brutalità e l’aberrazione della persecuzione degli ebrei emerge in tutta la sua drammatica realtà. Oggi credo che la politica non abbia la capacità di usare l’ironia in maniera intelligente, perché il ri-

8 MARZO.GIORNATA DELLA DONNA Salone Matteotti - via 1° Maggio - Cinisello B. VENERDÌ 8 MARZO, ORE 21,00

LABEL - QUESTIONI DI ETICHETTA Un monologo teatrale di Massimo Donati e Alessandra Nocilla; con Claudia Facchini e Gian Achille Scarampo Label è un monologo ironico e provocatorio che smaschera gli aspetti meno conosciuti e rassicuranti della grande distribuzione, per svelare i trucchi della vendita e per rivedere con occhi nuovi certe assurde abitudini di consumatori. Label racconta cosa si nasconde dietro l’etichetta dei prodotti che compriamo e dietro la facciata rassicurante del supermercato di fiducia. Uno spettacolo semplice e bello, che ha fatto più di 70 repliche, che parla al pubblico con linguaggio immediato, diretto e divertente. Alla serata sarà presente anche il gruppo di acquisto solidale “Gas del Sito”. Ingresso gratuito

PALLAVOLO - AUPREMA VOLLEY 1° SQUADRA: SERIE “C” FEMMINILE Palazzetto “S. Allende” - via XXV Aprile - Cinisello 2 marzo - ore 21.00

AUPREMAVOLLEY - VIRTUS CERMENATE

Ingr. lib.

SERIE “D” FEMMINILE Palestra Gorky - via Canzio - Cinisello Balsamo Tel. 02 6127830 Facebook.com/circoloauprema circoloauprema@uniabita.it

2 marzo - ore 18.00

AUPREMAVOLLEY - FOPPAPEDRETTI

Ingr. lib.

corso alla risata avviene solo in modo sarcastico, per stigmatizzare i presunti difetti del proprio avversario. Oggi il ricorso all’ironia, nel discorso politico, avviene solo come forma di denigrazione, e non certo come esercizio di una funzione critica: si irride l’avversario politico così come non si vorrebbe mai essere irrisi da lui. E il potere che irride il potere, secondo forme e modi che sono quelli della costruzione del nemico, un nemico da abbattere, al quale non si può riconoscere dignità. Purtroppo, questo è l’esatto opposto di ciò che dovrebbe essere il confronto democratico. Non solo: contraddice il senso stesso della funzione del comico nel discorso pubblico, che è quella di mettere in luce i limiti e le criticità del potere, non quella di volere a tutti i costi ridere dell’altro senza ammettere la possibilità di ridere di sé». Katia Giannotta

SABATO 9 MARZO

BERNINA EXPRESS CON VISITA A ST. MORITZ Spettacolare e indimenticabile percorso ferroviario che parte da Tirano per disegnare un viaggio su pendenze mozzafiato. Le linee dell’Albula e del Bernina sono state inserite nell’elenco del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Servizi inclusi: pullman a/r; viaggio con il Trenino Rosso del Bernina Tirano-St.Moritz, vettura standard 2aclasse; pranzo in ristorante a St. Moritz; guida giornata intera; ULTIMI POSTI!

SABATO 23 MARZO

VERONA CON LA MOSTRA “DA BOTTICELLI A MATISSE” La mostra “Da Botticelli a Matisse” è costituita da opere provenienti da musei francesi, inglesi, russi, ma anche statunitensi, tedeschi e polacchi, nonché da alcune importanti collezioni private. Pranzo libero. Nel pomeriggio incontro con la guida e proseguo per la visita di Verona alla scoperta delle sue bellezze. Iscrizioni entro 13 marzo.

DALL’1 AL 5 MAGGIO

BERLINO, POTSDAM E DRESDA. A Berlino è condensata l’intera storia europea del Novecento, il cuore della seconda guerra mondiale e ora la rinascita nel terzo millennio. Per la sontuosità dei palazzi e dei parchi che costituirono la residenza dei re di Prussia, Potsdam è stata definita la “Versailles tedesca”. Dresda, la Firenze dell’Elba, fa onore al suo soprannome: una città-museo adagiata sulle rive dell’Elba. Iscrizione e acconto di € 200,00 entro 10 marzo 2013.

tel. 02 61293712 www.mondoauprema.it


a cura del Coordinamento Comitato Organizzatore delle Primarie

8

MercoledĂŹ 27 febbraio 2013

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

PUBBLICITĂ€

elezioni amministratrive del 26 e 27 maggio 2013


seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

MercoledĂŹ 27 febbraio 2013

ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 26 E 27 MAGGIO 2013 IL COMITATO ORGANIZZATORE DELLE PRIMARIE presenta i candidati: GIUSEPPE CALANNI -

Cinisello Balsamo è la città , che mi ha accolto nel 1970. la città in cui ho scelto di costruire la mia famiglia, far nascere i miei due figli e avviare la mia professione. Il mio impegno politico è cominciato nel 2009, dopo 40 anni come medico di famiglia nel territorio di Cinisello %DOVDPRHODFDUULHUDRVSHGDOLHUDQHOOHFRUVLHGHOO¡2VSHGDOHGL6HVWR6*LRYDQQL6RQRVWDWRLOSULPRHOHWWR QHOODOLVWD,'9QRPLQDWRDVVHVVRUHDOOR6SRUWH7HPSROLEHUR3URJHWWR3UHYHQ]LRQHH6DOXWH/¡HVSHULHQ]D maturata come assessore ha rappresentato per me la sfida di una delega, prevenzione e salute, mai esistita nel Comune di Cinisello Balsamo. Mi sento espressione della società civile e intendo dare vita a una politica nuova, attenta alle idee buone e condivisibili da qualsiasi parte vengano.

LUCA GHEZZI -

Vivo a Cinisello da quando sono nato 48 anni fa e i primi anni della mia vita li ho passati in Piazza Gramsci. Ho frequentato le scuole elementari presso la Cadorna e il liceo al Peano. DuUDQWHTXHVWLDQQLKRVHPSUHIDWWRSDUWHGHOO¡DVVRFLD]LRQLVPRFDWWROLFRHGHOPRQGRGHOYRORQWDULDWRLQFDPSR educativo e sportivo. Negli ultimi anni, ho svolto anche attività di volontariato in ambito culturale con esperienze interessanti. La frequentazione di questo mondo ha stimolato in me la volontà di impegnarmi nel sociale e mi ha portato a fare politica attiva, prima come consigliere di circoscrizione e poi consigliere comunale, ILQR DOO¡XOWLPD HVSHULHQ]D FRPH DVVHVVRUH H YLFHVLQGDFR 0L VRQR ODXUHDWR LQ HFRQRPLD D]LHQGDOH SUHVVR OD Bocconi di Milano e ho lavorato presso aziende internazionali come la Magneti Marelli di Corbetta e la Tecno di Varedo. Attualmente, sono responsabile del controllo di gestione presso la società Milanosport SpA. Sento, a questo punto, il desiderio di continuare a mettere la mia esperienza al servizio della città in cui sono nato per costruire un grande progetto insieme a tutti i cinisellesi.

ANDREA RONCHI -

Ho 35 anni, da sempre vivo a Cinisello Balsamo dove, dal 2006, convivo e ho una bambina di sette anni. Laureato in giurisprudenza ho svolto un master in ecoQRPLDHGLULWWRG¡LPSUHVDHGXQDOWURLQGLULWWRGHOODYRURHGHOOHUHOD]LRQLLQGXVWULDOL1HJOLDQQLVXFFHV sivi alla laurea ho maturato significative esperienze nel mondo del lavoro del Nord Milano svolgendo GLYHUVHDWWLYLWjQHOO¡DPELWRGHOOD&*,/1HOPLVRQRLVFULWWRDL'6ULFRSUHQGRO¡LQFDULFRGLVHJUHWD rio della sezione E. Berlinguer. Ho costituito il circolo dei LiberalPD del Nord Milano. Dal 2009 sono stato consigliere comunale a Cinisello Balsamo e Presidente della commissione servizi alla persona. 'XUDQWHLOPDQGDWRPLVRQRLPSHJQDWRSHUIDUDSSURYDUHGDOFRQVLJOLRFRPXQDOHO¡LVWLWX]LRQHGHOUHJL VWURSHULOWHVWDPHQWRELRORJLFRHFRPHSUHVLGHQWHGLFRPPLVVLRQHKRODYRUDWRSHUO¡DSSURYD]LRQHGHO UHJRODPHQWRLVWLWXWLYRGHOODFRQVXOWDGHOODVFXRODODWXWHODGHOO¡DPELHQWHHGHOWHUULWRULRVRQRVHPSUH state al centro della mia attenzione.

GIUSEPPE SACCO -

Vivo a Cinisello Balsamo con moglie e due figli; la mia vita SURIHVVLRQDOHVLqVYROWDSHUPHWjFRPHLQVHJQDQWHGLVFXROHSXEEOLFKHHSHUO¡DOWUDPHWjFRPHIXQ]LR nario e dirigente in aziende multinazionali, nelle quali ho avuto incarichi di responsabilità in contesti multinazionali e multiculturali. Eletto consigliere comunale nel 2004, ho successivamente fatto il CapoJUXSSRO¡$VVHVVRUHDOODFXOWXUDHVSRUWHXOWLPDPHQWHLO3UHVLGHQWHGHO&RQVLJOLRFRPXQDOH/HFRQR scenze politico-DPPLQLVWUDWLYH DFTXLVLWH PL SHUPHWWRQR GL DYHUH XQD FKLDUD YLVLRQH G¡DVVLHPH GHOOH potenzialità e dei problemi. Mi candido a fare il Sindaco con la motivazione ideale di perseguire il bene pubblico e contribuire a migliorare la mia città e il mio paese.

SIRIA TREZZI -

Ho 48 anni, sono di Cinisello Balsamo dove vivo con Roberto e i nostri quattro figli. Ho frequentato il Liceo Classico al Parco Nord e mi sono laureata in Lettere Moderne DOO¡8QLYHUVLWjGHJOL6WXGLGL0LODQR'XUDQWHO¡XQLYHUVLWjKRODYRUDWRFRPHFRPPHVVDEDULVWDDVVLFX ratrice, maschera a teatro, animatrice. Dal 1992 lavoro al Comune di Milano. Nel 2003 sono stata funzionario presso la Presidenza del Consiglio di Milano, oggi sono distaccata presso la Regione Lombardia come dirigente del Consiglio regionale. Dal 2005 fino a inizio 2013 sono stata Assessore alle Politiche sociali, Pari opportunità e Contratti di quartiere del Comune di Cinisello Balsamo, ricoprenGRDQFKHOHFDULFKHGL3UHVLGHQWHGHOO¡$VVHPEOHDGHLVLQGDFLGHOGLVWUHWWRVRFLR-sanitario e di PresiGHQWHGHOODQXRYD$]LHQGDSXEEOLFDVRYUDFRPXQDOH´,QVLHPHSHULOVRFLDOH¾)DFFLRSROLWLFDSHUSDV VLRQHHQRQSHU´PHVWLHUH¾SHUFKpLOPLRYHURLQWHUHVVHqfare le cose insieme alle persone e al servizio delle persone. In questo senso, credo che la politica sia un ottimo strumento.

Per informazioni: &RPLWDWR2UJDQL]]DWRUHGHOOHSULPDULH9LD6DQW¡$QWRQLR&LQLVHOOR%DOVDPR Tel. 02 6126526 - www.primariecinisellobalsamo.it - info@primariecinisello.it

9

a cura del Coordinamento Comitato Organizzatore delle Primarie

PUBBLICITĂ€


10

Mercoledì 27 febbraio 2013

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

ALLE SOGLIE DEL TERZO MILLENNIO IMPIANTOLOGIA A CARICO IMMEDIATO E LA PIEZOCHIRURGIA. INGEGNERIA E DESIGN – CAD-CAM AL SERVIZIO DEL SORRISO Uno dei più antichi sogni dell’uomo è una scienza medica che curi senza violare i tessuti del corpo con fori e tagli: é questa la nuova frontiera in odontoiatria, in particolare in quella branca superspecialistica che è la microchirurgia implantare. In ogni specialità chirurgica si moltiplicano gli sforzi nel tentativo di ridurre il più possibile il momento demolitivo, che è normalmente teso a produrre un’adeguata via di accesso chirurgico.

RISPONDE L'ESPERTO responsabile della chirurgia implantoprotesica di chirurgia avanzata DR EMANUELE MORELLA Dott. Morella quali sono le aspettative di un paziente? Oggigiorno le aspettative del paziente sono legate soprattutto a considerazioni di carattere psicologico legate all’estetica, alla paura dell’intervento, paura del dolore e inoltre alla paura di sottomettersi a lunghe terapie, la paura di rimanere senza denti per lunghi periodi. Quando la vecchia dentiera non tiene più, quando non si ha osso sufficente, questa implantologia risolve quasi il 90% dei casi detti impossibili. Dove non arriva la tecnica tradizionale, per risolvere i problemi legati alla mancanza di un solo dente o della completa edentulia.

Che cosa si intende per chirurgia piezoelettrica? La chirurgia piezoelettrica è una nuova chirurgia che permette di lavorare in assenza di bisturi o di frese rotanti permettendo cosi di eseguire una chirurgia con minor trauma post chirurgico per il paziente il che equivale a minor dolore postchirurgico, minor gonfiore ed edema ed cxds, una migliore guarigione post-chirurgica. La mia tecnica chirurgica si basa sull’uso della chirurgia piezoelettrica nelle riabilitazioni implantoprotesiche ma anche nella chirurgia di tutti i giorni, dalla semplice avulsione di un ottavo incluso o di una radice anchilosi ossea, all’asportazione di una ciste, alla preparazione di un mini o maxi rialzo di seno mascellare, fino a eseguire la preparazione del sito implantare interamente senza l’uso di frese o strumenti rotanti o l’uso di osteotomi molto poco graditi dal paziente per via del martellamento manuale. La chirurgia ossea a ultrasuoni è stata da qualche anno introdotta nella pratica ambulatoriale come tecnica osteomica in primis dagli ortopedici poi odontoiatria nelle varie utilizzazioni chirurgiche di taglio dell’osso per facilitare l’avanzamento ortodontico Split crest, avulsioni semplici e complesse, elevazione del seno mascellare, e nelle osteotomie ortodontiche, dove permette degli spostamenti più rapidi ma sicuramente meno traumatici per il paziente per la sua morbilità estremamente ridotta. La chirurgia ultrasonica utilizza speciali apparecchi detti piezoelettrici. La chirurgia Piezoelettrica utilizza uno speciale apparecchio chirurgico ultrasonico a modulazione variabile, ideato per superare i limiti di precisione e di sicurezza dei normali strumenti rotanti o manuali impiegati in chirurgia ossea.

Come si differenzia la sua tecnica dalla implantologia tradizionale? La prima differenza è la notevole riduzione del discomfort per il paziente, la notevole riduzione del dolore post-operatorio, la possibilità di riabilitare il paziente con dei provvisori immediati, il minor costo biologico e non meno importante il minor costo economico. Innanzitutto al paziente viene eseguito uno studio preventivo di ceratura diagnostica su modello tridimensionale eseguito al computer con tecnica cad cam, si costruiscono preventivamente i provvisori estetici, che saranno inseriti subito dopo la chirurgia: il paziente non rimane mai senza denti. Si opera con la tecnica detta dagli Americani flat – cioè la possibilità di inserire l’impianto senza eseguire un lembo di accesso, senza usare bisturi, senza tagliare la gengiva. Non si usa il trapano o la fresa per inserire l’impianto nell’osso ma l’inserzione e la modellazione dell’osso viene eseguita con tecnica Piezoelettrica: cioè una sorta di ultraModello stereolitografico cad cam

PUBBLICITÀ

suono che permette la penetrazione della fixture; esso si traduce in un minor insulto per l’osso una guarigione più rapida e assenza di dolore per il paziente. L’impianto, data la particolare forma anatomica, viene caricato immediatamente con una particolare tecnica di stabilizzazione immediata delle o della fixture permettendo l’inserzione dei provvisori immediati e dando la possibilità al paziente di mangiare il giorno stesso e affrontare una vita di relazione sociale accettabile. Inoltre la particolare tecnica prevede un solo passaggio chirurgico o one stage a differenza della tecnica tradizionale dove si apre la gengiva, si inserisce l’impianto, si sutura e si aspetta dai 4 ai 6 mesi, prima di inserire il provvisorio poi altri sei mesi per avere i denti e poter finalmente mangiare. Infatti nella tecnica one stage si ha la possibilità di finire la protesi in circa 3-4 mesi. ed inoltre per accelerare la guarigione del tessuto e del’osso usiamo la tecnica P.R.F. (piastrine ricche di fibrina con la tecnica del Prof. Choukroun – 2001). Tutto questo accellera la angionesi, la immunizzazione, aumentando la guarigione dei tessuti e dell’osso , tradotto significa un eclatante miglioramento del confort del paziente post- chirurgico cioè meno gonfiore e meno dolore post operatorio. E in casi di impianti post-estrattivi cioè quando si sostituisce un dente fratturato o parodontopatico (denti che si muovono ) la guarigione è notevolmente accelerata; esso si contraddistingue di un esclusivo brevetto dato dalla particolare forma dell’impianto (impianto condizionante post estrattivo).

Ma quando non si ha osso per poter fare gli impianti? Cosa si può fare? Vi è una nuova Tecnica Chiamata Yuxta Endosseo Rigenerata. Questa tecnica permette di risolvere il 99 % dei casi detti “impossibili” o che richiederebbero enormi sacrifici in termini biologici ed economici e parlo dei trapianti di cortiale ossea con prelievo dal cranio o dall’anca che però non sempre danno una certezza di risultato nel tempo. Questa tecnica è il risultato di una evoluzione messa a punto con l’ausilio della tecnologia cad-cam computer. Permette di realizzare, tramite una tac spirale, una ricostruzione perfettamente fedele del mascellare o della mandibola realizzando un modello in resina perfettamente identico, potendo così costruire un impianto individuale che anziché andare nell’osso lo abbraccia sfruttando i sottosquadri dati dalla carenza d’osso e viene costruita una protesi detta appunto Yuxtaendossea Rigenerata in titanio che verrà poi ricoperto da una particolare spruzzatura di osso-nanotecnologia. La tecnica prevede poi il riempimento con biomateriali di sintesi e P.R.F . Il paziente viene riabilitato in circa 4 mesi . Una volta ottenuta la protesi su misura viene inserita al paziente. Anche in questo caso al termine dell’intervento il paziente sarà riabilitato con i provvisori fissi, cioè siamo in grado di riabilitare il paziente nello stesso giorno dell’intervento, quindi il paziente non rimane mai senza denti. A. S.

R.M.V DENTAL GROUP S.R.L Via Caduti sul Lavoro,61 20099 Sesto San Giovanni - MI TEL: 02/26225783

www.studiodrmorella.com info@studiodrmorella.com


SOCIETÀ

Corso di percussioni Dopo il corso di danza africana, Arci La Quercia propone un altro tuffo nella cultura del continente nero in compagnia di Ziko N’soukpoe, maestro di percussioni, esperto di djembé e strumenti tradizionali del Togo e dell’Africa Occidentale. La particolarità del corso risiede nel fatto che Ziko non solo vi fa suonare, ma vi darà anche degli spunti per l’impostazione della voce e per il canto, per un’immersione completa nei ritmi, nelle sonorità, nell’atmosfera africana. Il corso inizierà con una lezione di prova martedì 19 marzo per poi proseguire per 10 lezioni. Il tutto si svolgerà al Cag Icaro, in viale Abruzzi 11 a Cinisello Balsamo, dalle 20.30 alle 21.30, tutti i martedì. Sei sprovvisto di djembé o strumenti tuoi non temere! Li mettiamo a disposizione noi... In cambio sarà necessario venire muniti solo di allegria, voglia di suonare insieme e pazienza. Per iscrizioni o maggiori informazioni scrivere a: eli.scasca@hotmail.it o chiamare al 3405636852 (Elisa).

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

Mercoledì 27 febbraio 2013

11

TELE-coMaNdo di Emanuele Lavizzari

La violenza che non fa notizia Lo scorso mese di dicembre il racconto della morte di una giovane indiana, violentata e brutalmente percossa su un autobus da un branco di sei uomini, ha fatto il giro del mondo. Prima del decesso della donna, rimasta agonizzante per due settimane in ospedale, hanno impressionato le numerose manifestazioni di protesta in tutta l’India per denunciare la frequenza degli stupri di gruppo e, più in generale, per porre all’attenzione dell’opinione pubblica la piaga della violenza sulle donne. Di fronte allo sdegno per l’accaduto e allo sbigottimento innanzi a società moderne che continuano a trasmettere una cultura maschilista d’altri tempi, ci si accorge però che, senza andare troppo lontano, anche dalle nostre parti le discriminazioni e gli abusi sulle donne non siano casi isolati. La violenza, che sempre più frequentemente si spinge sino al femminicidio, assassinio così definito per la prima volta da una sentenza del 2009, viene spesso descritta dalla stessa tv come una questione di fatti privati. I dati nazionali parlano di una media di oltre cento donne all’anno uccise da chi avrebbe dovuto amarle, ovvero familiari, mariti o partner. Si conta un decesso ogni tre giorni. Uno studio dell’Università di Siena evidenzia come i telegiornali tendano a sottorappresentare gli omicidi commessi per mano di una persona affettivamente vicino alla vittima, mentre vadano a enfatizzare i casi in cui il carnefice è un estraneo, meglio ancora se straniero. Se

una donna viene assassinata da uno sconosciuto, questa riceve più attenzione rispetto a chi viene uccisa dal proprio marito, compagno o ex partner. Se l’autore del reato poi è un extracomunitario, la copertura giornalista è ancor più intensa e i servizi pongono generalmente l’accento sullo scontro fra culture e sull’emergenza criminalità. È come dire che gli omicidi che avvengono all’interno delle mura domestiche non facciano notizia e che la violenza maschile, nonostante i numeri rivelino esattamente il contrario, non sia conosciuta nelle nostre case e nella nostra cultura. Il risultato è che episodi legati a crimini meno diffusi diventino di gran lunga più “notiziabili”, mentre invece per altri reati il movente, spesso non adeguatamente descritto, venga liquidato come il solito “delitto passionale” o la consueta “tragedia della gelosia”. Forse non si riflette mai abbastanza a riguardo, ma di certo questi stereotipi di genere non fanno altro che deresponsabilizzare l’omicida fino ad arrivare talvolta a equiparare, in caso di suicidio dello stesso, la donna vittima e il suo persecutore. Per invertire questa tendenza sono necessari segnali forti, che possono e devono partire proprio da chi fa informazione e ha l’enorme responsabilità di formare l’opinione pubblica: solo rifiutando di considerare la violenza sulle donne come qualcosa di inevitabile è possibile debellare quella sottocultura maschilista che permea la nostra società.


12

Mercoledì 27 febbraio 2013

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

LETTERE

LEttErE aL dirEttorE INCROCIO PERICOLOSO BOTTA E RISPOSTA TRA CITTADINO E PRESIDE DELLA SCUOLA “PAISIELLO” Gent.ma Preside Amelia Melotti, faccio riferimento alla mia precedente e-mail de 25/10/2012 nella quale ho messo in evidenza la mia preoccupazione per la sicurezza dei ragazzi al loro ingresso e alla loro uscita dalla Scuola “Media” Paisiello, da Lei ottimamente gestita in qualità di Dirigente Scolastico. Oggi, 22 Febbraio 2013, nel primo pomeriggio si è verificato un incidente proprio nell’incrocio oggetto della mia preoccupazione: Montegrappa - Paisiello - Giordano. Una macchina, coinvolta nell’incidente, è andata a sfondare il muro di cinta della scuola, abbattendo un armadio stradale telefonico proprio in un punto dove si accalcano i ragazzi all’uscita della scuola, in attesa del “verde” per attraversare la via Giordano. Certo, esiste la casualità del destino, ma se quell’incidente fosse capitato mezz’ora prima tutti i Telegiornali d’Italia avrebbero annunciato una gravissima notizia di giovani vite stroncate. Tra quei ragazzini c’è mio figlio...tutti i giorni. Sono decine e decine i ragazzi che si raggruppano in quel punto quotidianamente. Mi vengono i brividi al solo pensiero di quello che poteva capitare. Adesso però non accetto più la passività di chi è preposto alla risoluzione di queste problematiche. So benissimo che Lei più di tanto non può fare, Le chiedo però di esercitare il massimo di quanto Le compete per sollecitare l’Amministrazione comunale ad un intervento urbanistico atto a pianificare una modifica risolutiva per la sicurezza dei nostri ragazzi ma anche degli automobilisti e di tutti i cittadini della zona. Come avrà notato la leggono in copia la Redazione del giornale locale La Città in modo che la problematica assuma una maggiore eco, Nel ringraziarLa per la cortese attenzione, La saluto cordialmente. Giorgio Boschetti Gentile signor Boschetti, l’occasione drammatica consolida le ragioni della richiesta inviata dalla scuola al Comune di predisporre sorveglianza di fronte alla Paisiello nell’orario di entrata e di uscita degli alunni, che serva anche da deterrente agli automobilisti in transito nei pressi della scuola stessa o che debbano svoltare nella via Paisiello. Dato che,a questo proposito, non c’è stata risposta, anche il comitato potrà associarsi e rinnovare la richiesta. Altre soluzioni potranno essere ridiscusse prossimamente con l’ufficio tecnico con cui mi metterò in contatto nei prossimi giorni. A presto. Amelia Melotti

INQUINAMENTO E ANTENNE PARABOLICHE NEL QUARTIERE RONDINELLA Gentile LaCittà noi della zona Rondinella/Partigiani, estrema periferia al confine con Sesto San Giovanni, con l’allacciamento al teleriscaldamento, voluta caparbiamente con forza e determinazione da parte dei cittadini, abbiamo certamente contribuito oltre al risparmio energetico anche e soprattutto ad abbattere l’inquinamento atmosferico. Di fatto camini che scaricano fumi da queste parti ne sono rimasti pochi, e questa è stata una grande conquista di buon senso. Ci chiediamo come mai le strade non vengano lavate (come una volta) e lo sporco non venga risucchiato, ma bensì soffiato. È risaputo che le polveri nocive depositano e la soluzione migliore non è certamente quella di risollevarla soffiandoci sopra, ma effettuare il lavaggio a macchina, vedi es. comuni confinanti (Milano, Sesto ecc). Penso che Cinisello Balsamo dovrebbe ripristinare tale servizio per salvaguardare la salute. Un’altra questione (soprattutto qui in periferia) è quella delle antenne paraboliche di tutte le dimensioni, cresciute come funghi senza alcuna regola e istallate ovunque. Un vergognoso degrado urbano, un inquinamento visivo! Ma come mai l’amministrazione comunale non provvede (come già avvenuto in altri comuni) a deliberare un’ordinanza per regolarizzare la situazione, adeguando gli impianti centralizzati con antenne sopra i tetti. Salvaguarderebbe così l’immagine e il decoro abitativo. E.Quatino FUMI DAL FORNO CREMATORIO DEL CIMITERO NUOVO Gentile Redazione, vorrei segnalare ciò che sta succedendo da un pò di tempo a questa parte presso il forno crematorio del cimitero nuovo di Cinisello Balsamo. Il quartiere borgomisto, già vessato da traffico, fumi della centrale di teleriscaldamento e antenna GSM, ora si trova a fare i conti con dei sospetti fumi pericolosi provenienti dal forno crematorio del cimitero. Grazie. Alessandro Crotti IL COMUNE INFORMA: Sospese le cremazioni per verifiche sull’impianto L’attività del forno crematorio presente nel cimitero nuovo è stata temporaneamente sospesa. Si tratta di un provvedimento a titolo cautelativo, in quanto a seguito delle verifiche effettuate nei mesi scorsi, si è accertato che non sussiste alcun pericolo per la salute dei cittadini. Il fumo nero, che solo in alcune circostanze fuoriesce dall’impianto, pare prodotto da un problema della gestione elettronica del forno con conseguente malfunzionamento del sistema di ossigenazione. In attesa che vengano effettuati i necessari interventi di manutenzione e gli opportuni accertamenti previsti a breve temine, il forno rimarrà chiuso.

Cabaret al “ILPERTINI” con due personaggi di “Belli Dentro”

Da 35 anni parliamo con la città. E con voi. LA VOSTRA PUBBLICITÀ SU “LA CITTÀ” CONVIENE PERCHÈ: il nostro giornale è distribuito in 32mila copie; raggiunge tutte le famiglie cinisellesi e tutte le attività commerciali del territorio. Da 35 anni segue politica, cronaca, cultura, sport e manifestazioni; da 35 anni è il giornale cittadino di Cinisello Balsamo e cresce insieme alla città. Tel. 0266040313 - Fax. 026120052 Email: giornalecinisello@yahoo.it Sito: www.lacittadicinisello.it

Stefano Chiodaroli e Claudio Batta, i due personaggi della popolare Sit-Com “Belli Dentro” nonché cabarettisti famosi grazie a Zelig e Colorado Cafè si esibiranno il 13 marzo alle 21.00 presso l’auditorium del nuovo centro multimediale ILPERTINI. I due cabarettisti hanno accettato l’invito della Fondazione Cumse onlus che, con la collaborazione del centro ILPERTINI, ha organizzato questa serata di divertimento il cui incasso andrà interamente a finanziare il progetto agricolo per la coltivazione della “Moringa”, ingrediente base di una nuova pappa proteica studiata dalla Fondazione Cumse in collaborazione con la professoressa Roggero dell’università di Milano. Grazie a questa pappa e grazie al nuovo ospedale che Cumse inaugurerà entro poche settimane, sarà possibile combattere in modo efficace la malnutrizione infantile che oramai da tempo flagella il Cameroun del Nord Ingresso 10,00 euro. Info e prenotazioni FONDAZIONE CUMSE 02320629618 segreteria@cumse.it


PUBBLICITÀ

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

Mercoledì 27 febbraio 2013

13


14

Mercoledì 27 febbraio 2013

SPORT

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

PRESENTATA TUTTA LA SQUADRA DEI PATTINATORI

L’Asa Cinisello “Roller” è pronta

R

omano Baroni, responsabile dell’ASA Cinisello - settore Pattinaggio ha presentato gli atleti che, nel 2013, difenderanno in campo provinciale, regionale e nazionale i colori della città di Cinisello Balsamo. Nella categoria Giovanissimi Riccardo Ceola, Ilaria Pastena, Giulia Osti, Camilla Vittoria Tamborini dovranno migliorare la tecnica per andare più veloci senza dimenticare di gareggiare divertendosi. Nella categoria Esordienti l’ASA Cinisello COOP Lombardia avrà in campo le nuove reclute Micaela Decandia e Sonia Mattioli che, per superare lo stress delle prime gare si potranno valere dei più esperti Francesca Collà Ruvolo e Riccardo Lorello. In questa categoria Riccardo continuerà ad essere l’atleta di punta. Nella categoria Ragazzi ci saranno quattro nuove atlete, Francesca Epifano, Marta Mattioli, Alessia Conte e Elisa Ricci. Con loro Denisa Muresan e Alice Ferè che, dopo un anno di ottimi risultati in campo Provinciale, dovranno cercare di primeggiare anche in campo regionale. Simone Baroni è invece atteso sul podio nazionale. L’atleta ha le carte in regola per vincere i Campionati Provinciali e Regionali,

Campionati Regionali Indoor Categorie Giovanissimi - Esordienti Al primo appuntamento stagionale, gli atleti dell’ASA Cinisello COOP Lombardia, Riccardo Ceola, Giulia Osti, Ilaria Pastena e Riccardo Lorello hanno messo in campo delle ottime performance. Giulia e Ilaria, atlete con un buoni margini di miglioramento, alla loro prima esperienza agonistica si sono piazzate a metà classifica. Prima gara anche per Riccardo Ceola che ha superato la tensione dell’esordio e ha conquistato due quinti posti. Per Riccardo Lorello una discreta prova nella gara corta, con un quarto posto. Ma l’exploit lo ha fatto nella prova lunga. Dieci giri, pari a 800 metri, condotti con senso tattico e dimostrando tutta la sua forza e potenza negli ultimi giri, hanno permesso a Riccardo di vincere conquistando il primo Titolo Regionale del 2013. Questi atleti, con altri 200 provenienti da tutta la Provincia di Milano, correranno a Cinisello Balsamo il 24 Marzo durante i Campionati Provinciali Strada in programma nel pattinodromo di via Mozart-Beethoven di Cinisello Balsamo.

grazie alla sua notevole grinta e capacità tecnica. Martina Gasparetto, Beatrice Casoni e Christian Ortolani correranno nella categoria Allievi. Dovranno impegnarsi per rimanere ad alti livelli, e ribadire i risultati ottenuti l’anno scorso. Cinque i ragazzi delll’impegnativa categoria Junior: Manuel Cardinale, Luca Cherubini, Serena Oliverio, Beatrice Baroni e Matteo Guazzarri che avranno la possibilità di conseguire risultati molto soddisfacenti. Infine i due atleti Senior Marco Montirosi e Claudia Ghirelli e i due Master Stefano Mangano e Adriano Lorello. Marco e Claudia ritornano in attività per completare la squadra Americana maschile e femminile junior-senior e per i campionati territoriali. Stefano e Adriano gareggeranno per togliersi qualche soddisfazione. Quest’anno si svolgerannooal pattinodromo di via Mozart due importanti appuntamenti. Il 24 Marzo i Campionati Interprovinciali Strada per le Categorie Giovanissimi-Esordienti, mentre il 25 Aprile si svolgerà il tradizionale trofeo della Resistenza - Città di Cinisello Balsamo. Due giornate di sport da non perdere, due momenti agonistici pieni di emozioni per tutti, atleti e spettatori. Giancarlo Carzaniga

LO SCI CLUB CERVINO FESTEGGIA LA FINE DEI CORSI

A Champorcher festa sulla neve

T

utti felici e premiati nel corso della festa che domenica 10 febbraio, nella località valdostana di Champorcher, ha chiuso l’annuale scuola di sci e snowboard organizzata dallo sci club Cervino. Oltre 40 allievi di ogni età, principianti ed esperti, con una prevalenza di giovani dai 6 ai 16 anni, hanno preso parte ai corsi di sci alpino, sci di fondo e snowboard che si sono protratti per 4 domeniche e che si sono chiusi con la gara di fine corso e le relative premiazioni. Gli allievi Lorenzo Farinella, Manuele Brasca e Andrea Fulginiti, si sono distinti classificandosi rispettivamente ai primi tre posti della classifica dello slalom gigante. La formula dei corsi proposti dal Cervino è supercollaudata grazie ai numerosi anni di esperienza. Tuttavia quest’anno, in un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando, gli organizzatori hanno voluto dimostrare che è ancora possibile trascorrere una domenica sulla neve, nella meraviglia dell’ambiente alpino, divertendosi e spendendo poco. A tal proposito la scelta di una località piccola e familiare quale quella di Champorcher, ha consentito di contenere i costi favorendo la partecipazione dei giovani e delle famiglie. Sebbene la scuola sia terminata, il Cervino propone ancora diverse gite sciistiche nelle località più belle delle Alpi. Per saperne di più basta cliccare sul sito del Cervino www.cscervino.it, oppure visitare la sede nelle serate di mercoledì e venerdì dalle 21.00 alle 23.00.


SPORT L’ATLETICA CINISELLO IMPEGNATA SU PIÙ CAMPI

Campestri e velocità indoor

A

Cinisello Balsamo, domenica 17 febbraio, giornata, invernale ma neanche tanto fredda. Su un terreno, ammorbidito dalla neve sciolta ma pesante e taglia gambe, oltre 1200 gli atleti, maschile e femminili, che dai sei agli ottant’anni si sono dati battaglia per arrivare al traguardo. Rispetto allo scorso anno trecento atleti in più hanno cavalcato la “prateria” del Parco Nord. Numeri che stanno dando sempre più ragione a chi ha fortemente voluto questo circuito.

La quinta prova del Cross per tutti - Fidal Mialno, manifestazione organizzata dall’ASD Atletica Cinisello, con la collaborazione del Parco Nord Milano e con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Cinisello Balsamo si è caratterizzata fra l’altro, anche per l’assegnazione del titolo regionale di corsa campestre master, maschile e femminile. La provincia di Brescia ha fatto man bassa. Primo posto per la Arieni Team di Neve, Brescia, per il settore femminile e primo posto all’Atletica Paratico, per il settore maschile. Tra gli atleti “master” dell’Atletica Cinisello, primo posto di Remo Andreolli, categoria MM75 e la quinta vittoria, su cinque, di Osanna Rastelli cat. MF65. Tante le soddisfazioni nel settore giovanile dei padroni di casa. Medaglie d’oro per il primo posto di Chiara Di Benedetto, categoria Cadetti 1998 e di Erika Biroli cat Ragazze 2001. A podio anche Lorenzo Ferrerio, secondo negli Esordienti 2005, mentre il terzo posto è stato conquistato da Alice Reale Calafino, cat. Esordiente 2007, Anna Vacis, cat. Cadette 1999 e Chiara Pedrinelli, cat. Ragazze 2000. La neve, intravista a Cinisello Balsamo, ha fatto invece la sua pesante incursione a Lissone, domenica 24 febbraio, in occasione della sesta tappa del Cross per tutti. Il clima, la concomitanza di altre gare, a livello regionale, sia per giovani Chiara Di Benedetto Cross per tutti Cinisello Balsamo che per i master, ha parzialmente condi-

AI CAMPIONATI ITALIANI CADETTI DI JUDO A OSTIA

Quinto posto a Sara La Gamba

S

ara La Gamba, dell’ Isao Okano Club 97 di Cinisello Balsamo, ha conquistato domenica 10 febbraio ad Ostia, ai campionati italiani cadetti, il quinto posto nella categoria -52 kg. (under 18). L’atleta ha disputato ben sette incontri per giungere a questo risultato. Sara, convalescente dopo una settimana di febbre alta, ha vinto due turni prima del limite, poi sconfitta dalla Pierucci, campionessa uscente, ha ripreso il suo cammino verso il podio con altre tre vittorie. Nella finale per il bronzo Sara, molto provata fisicamente, ha combattuto con caparbietà ma è stata battuta dalla Lunardi solo per sanzione. Nella categoria -63 kg, Sara Seregni, alla pri-

ma esperienza nazionale, è stata sconfitta al primo turno dalla Prosdocimo, campionessa europea della categoria. Giornata amara per Mattia Redaelli, categoria al limite dei 66 kg, Mattia, aveva ben cominciato con una vittoria prima del limite. Al secondo turno era in vantaggio a metà incontro, ma a un secondo dalla fine della gara l’avversario segnava il punto che ribaltava la situazione. Sconfitta per Mattia senza nemmeno la possibilità di ripescaggio per il “bronzo”. Miranda Giambelli si è aggiudicata la medaglia d’oro, categoria seniores -78 kg, al 25° Trofeo internazionale di judo “Vittorio Veneto” disputato a Cone-

Cinture Lombarde FISCAM Si e’ svolta, domenica 17 febbraio, la 3a Tappa delle Cinture Lombarde Fiscam Lombardia, organizzata da Rinaldi e Poggi, rispettivamente Presidente e Vice Presidente sia della Fiscam (federazione sport da combattimento e arti marziali ) che della Cinisellese Thai-Boxe Liceum. Negli spazi de “L’officina della birra”, alla presenza di numerosissimi spettatori, gli atleti cinisellesi si sono presentati sul quadrato, ottenendo ottimi risultati. In serata, poi, si sono disputati otto incontri di Muay-Thai, tra le squadre di Francia e Italia. Dopo questa giornata all’insegna dello sport, ci sarà una replica, sempre a Bresso, il 17 marzo 2013. R.R.

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

Mercoledì 27 febbraio 2013

15

Campionati Regionali Indoor Cadetti Alessandro Becchi e Pietro Masseria, compagni in allenamento, hanno gareggiato a Bergamo ai Campionati Regionali Indoor Cadetti nei 60m. Pietro è Vice Campione Regionale sui 60m indoor con l’ottimo tempo di 7 secondi e 43 centesimi in finale (7’’49 in batteria). Davvero una bella prova. Molto bene anche Alessandro Becchi che sulla stessa distanza si è migliorato di mezzo secondo chiudendo in 8 secondi e 49 centesimi.

Pietro Masseria (a dx) e Alessandro Becchi

Campo gara del Cross per tutti a Lissone

gliano domenica 16 febbraio 2013. Con tre vittorie prima del limite l’ atleta dell’ Isao Okano di Cinisello Balsamo ha conquistato la medaglia. Nella categoria -57 kg, quinto posto per Valeria Raimondi e settimo posto per Giada Chioso nella categoria 63 kg. In campo maschile Francesco Mosca, cat -81 kg e Daniele Masone cat -66 kg, sono stati sconfitti nei turni eliminatori. Ottima prova di Michele Ambrosio che si è classificato al secondo posto nella categoria seniores -81 kg, nel torneo internazionale di judo “Ciudad de Barcelona” del 16 febbraio 2013.

zionato i numeri della giornata. Alla fine comunque si sono contati circa 800 atleti che non hanno esitato a partecipare in questo cross veramente impegnativo per le particolari condizioni climatiche. Nelle categorie Esordienti, secondo posto per Lara Bertelli Eso F 2004 e per Lorenzo Ferrerio Eso M 2005. Quarto posto per Cautar Douhabi Eso F 2003 e quinto per Davide Caputo Eso M 2002. Tra i master dell’Atletica Cinisello, neanche a dirlo ancora vittorie per Remo Andreolli e Osanna Rastelli che così hanno centrato la sesta vittoria su sei partecipazioni.

PMiranda Giambelli e MIchele Ambrosio

Premiati gli atleti dell’Isao Okano Club Il Comitato Regionale federale Fijlkam (federazione italiana judo lotta karate arti marziali) ha chiuso le Ranking List regionali del 2012 per il judo lombardo, premiando a Ciserano sette atleti dell'Isao Okano Club 97 di Cinisello Balsamo. I premiati sono stati: Giada Chioso, cat. 70 kg seniores, Giulia Aragozzini, cat.63 kg seniores, Athos Lussignoli, cat.66 kg juniores e seniores, Mattia Redaelli cat. 66 kg cadetti e per le categorie under 23 Amedeo Accorsi, cat. 60 kg, Claudio Accorsi cat. 66 kg e Francesco Mosca, cat. 73 kg .


16

Mercoledì 27 febbraio 2013

seguiteci su: www.lacittadicinisello.it

CERCA CERCO LAVORO lCerco lavoro fisso, giornata, a ore. Sono peruviana da 20 anni in Italia. Con esperienza, documentabile. Tel 3336844769 lCerco lavoro come badante o altro. Tel 3892583611 lCerco lavoro come baby sitter a giornata o a ore. Peruviana da otto anni in Italia, parlo bene l’italiano. Tel 3205660924 lMi offro, per sua gestione e sviluppo, eventualmente con ufficio, a impresa di pulizie ed edilizia che abbia propria base di fatturato (che non parta, cioè, da zero). Tel 3339114459 lRagazza italiana seria e onesta offresi come pulizie in Cinisello Balsamo. No perditempo. Tel 3387898411 lRagazza seria e italiana cerca lavoro come collaboratrice domestica o pulizia scale. Tel 3332626451 Ragazza seria e italiana cerca lavoro come collaboratrice domestica e pulizia scale o uffici. Tel 3394725592 lRagazzo ucraino 35 anni, referenziato, cerca lavoro come badante, giardiniere. Disponibile subito, anche a ore notturne. Tel 3284487623 - 3357280377 lSignora 40enne seria ed esperta, italiana, cerca lavoro di pulizie in Cinisello Balsamo. Tel 3496688992 lSignora moldava libera subito si offre come pulizie uffici, scale, lavori di stiro. Baby sitter . Masima serietà,

R UBRICA

TROVA

volenterosa, ordinata. Tel 3892095059 lUcraina, cerco lavoro, come badante, fissa, a ore, a giornata, anche ore notturne. Tel 026127045 ore serali

LEZIONI RIPETIZIONI lInsegnante laureata con esperienza impartisce lezioni studenti scuole medie e superiori matematica, inglese, lettere, ecc. Impostazione metodo di studio prezzi modici e concorrenziali. Disp anche il sabato. Prezzi modici Tel 026125909 - 3807131583 lInsegnante laureata con esperienza impartisce lezioni: matematica inglese ecc. Chiamare solo se interessati Tel 3495475939

LOCALI VENDESI lIn Muggiò (MB) vero privato vende viletta con giardino, box doppio, taverna, mansarda, immersa nel verde. Certificazione energetica EPH E – certificazione energetica ETC 30.74 kwh/m2a. Tel 3349537647 lVendesi da privato box in via Roma. Prezzo interessante. Tel 3382905041

VARIE lComputer fisso pentium 4 processore 2,40Ghz, 1,5

RAM, masterizzatore e dvd. Sistema operativo Windows Xp Ice, euro 100,00. Tel 3288282735 lCerco dischi in vinile, libri e fumetti ecc. Tel 3420813771 lRagazzo 44enne cerca ragazza per amicizia, eventuale convivenza. No sms. Tel 3883462689 lVendo divano letto matrimoniale in ottimo stato euro 100,00, porta ombrelli in legno mogano interno in lamiera euro35,00 Tel 3385466869

lWord, Excel, posta elettronica, internet. Impara a usare il computer da casa tua. Lezioni a domicilio. Sempre disponibile, qualsiasi orario. Tel 026600729 – 3479145526

Il 9 febbraio 2013 è mancato Carmine Mercadante

Gli amici lo ricordano con simpatia

cinisello_2_2013  

news da cinisello

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you