Page 1

Edison è uno dei principali protagonisti nel mercato italiano dell’energia. Opera nell’approvvigionamento, produzione e commercializzazione di elettricità e di idrocarburi. Oggi impiega circa 4.000 persone in 10 Paesi nel mondo. Edison, da 130 anni, è al servizio dello sviluppo delle imprese italiane e della crescita del Paese. Dopo aver raccolto la sfida della completa apertura del mercato elettrico, Edison ha portato i benefici della concorrenza nelle case di tutti gli italiani, con offerte vantaggiose di elettricità e gas.

“SE C’È UN MODO DI FARE MEGLIO, TROVALO.” THOMAS ALVA EDISON


MISSION E VISION Chi siamo La nostra storia OBIETTIVI E STRATEGIE Energia elettrica Idrocarburi EFFICIENZA ENERGETICA La Business Unit Efficienza Energetica e Sviluppo Sostenibile ResponsabilitĂ ambientale Risultati economici


MISSION E VISION

4


MISSION E VISION


MISSION E VISION

6


MISSION E VISION

61,3%

10%

Attraverso le sue attività Edison intende: » creare valore per i propri azionisti e sviluppare l’azienda a lungo termine; » contribuire al benessere e alla crescita professionale di dipendenti e collaboratori; » trasferire elementi di innovazione e di progresso economico e civile alla comunità, nel pieno rispetto dei valori primari dell’azienda, cioè l’etica e la trasparenza.

CARLO TASSARA Spa

19,4% 9,3% TRANSALPINA DI ENERGIA Srl

ELECTRICITÈ DE FRANCE SA

AZIONISTI

La missione di Edison è fornire ai propri clienti energia e servizi di elevata qualità, operando in partnership con i propri fornitori per lo sviluppo e l’impiego delle tecnologie più efficienti e compatibili con l’ambiente e la sicurezza.

ALTRI AZIONISTI

Crediamo che occuparsi di energia significhi occuparsi della qualità della vita. L’energia è benessere. L’energia permette il progresso economico e sociale. Tutti abbiamo diritto ad avere energia sicura ed efficiente a costi competitivi.

Edison vuole essere riconosciuta come protagonista del processo di liberalizzazione e come la migliore alternativa per la propria clientela. I nostri valori sono la nostra anima. Li ritroviamo in ogni nostra azione. Definiscono ciò che siamo e il modo in cui ci comportiamo, sono al centro del nostro lavoro e sono la nostra bandiera. Sono le nostre convinzioni più profonde. Ciascuno di noi è chiamato a rispettarli, a viverli, a promuoverli. I nostri valori sono le fondamenta del nostro valore e la misura del nostro comportamento. Ciascuno di essi identifica le cose in cui crediamo. Tutti insieme, definiscono la nostra azienda e il tipo di persone che siamo.

TRANSALPIN DI ENERGIA Sr

7


LA NOSTRA STORIA

LE ORIGINI

1881

Dalla f ondazione a ll'esercizio della prima linea tramviaria

Edison è la più antica società italiana dell’energia ed una delle più antiche al mondo. Dalla costruzione della prima centrale termoelettrica d’Europa per la produzione commerciale di energia (1883) alla messa in esercizio della prima centrale eolica a certificati verdi (2002), la storia di Edison rappresenta uno “spaccato” significativo della storia industriale del nostro Paese.

GIUSEPPE COLOMBO, con il sostegno di alcune banche, fonda a Milano il Comitato Promotore per l'Applicazione dell'Energia Elettrica in Italia.

1887

1895

1969 8

MILANO è ILLUMINATA. Viene stipulata la convenzione con il Comune di Milano per il servizio di illuminazione pubblica.

NASCE LA MONTEDISON La società assume la denominazione abbreviata di Montedison, a seguito della fusione con la Montecatini, il maggiore gruppo chimico italiano.

VERSO PADERNO La società adotta il nuovo nome di "Società Generale Italiana Edison di Elettricità". Il Comune di Milano decide di adottare in via definitiva il programma di elettrificazione del servizio tranviario e ne affida la realizzazione alla società Edison. Iniziano i lavori per la realizzazione dell'impianto di Paderno.

LA GRANDE EDISON

Dalla fase di espansione alla nascita di Montedison


MISSION E VISION

LA SOCIETà. Il 6 gennaio viene costituita a Milano, con capitale sociale di 3 milioni di lire, la "Società Generale Italiana di Elettricità Sistema Edison".

1883 SANTA RADEGONDA L'8 marzo a Milano inizia a funzionare nel teatro di Santa Radegonda la prima centrale termoelettrica realizzata nell'Europa continentale per la distribuzione continua di energia. La notte di Santo Stefano i generatori di Santa Radegonda, in occasione della prima della "Gioconda" di Amilcare Ponchielli, illuminano il Teatro alla Scala con 2.880 lampade ad incandescenza. E’ la prima significativa realizzazione di illuminazione pubblica in Italia, coronata da grande successo.

1934

LA SOCIETà EDISON Nel suo cinquantenario, la società assume ufficialmente il nome, già largamente usato, di Società Edison. Il Gruppo controlla ormai 44 centrali elettriche in tutto il Nord Italia e sull'Appennino.

1963

LA NAZIONALIZZAZIONE DELL’ENERGIA Con il provvedimento di nazionalizzazione dell’energia a favore di ENEL, viene a cessare l'attività del Gruppo nel settore elettrico. Le principali aree di presenza industriale della Edison, oltre all'azienda di produzione e distribuzione del gas di Milano, che aveva già intrapreso un ampio programma di diversificazione, sono ora il settore chimico e minerario, elettromeccanico, tessile, vetrario.

1972 Il gruppo Montedison subisce una profonda riorganizzazione; le attività principali vengono inquadrate in dieci divisioni. Le centrali elettriche di autoproduzione, l'attività negli idrocarburi e l'Azienda Gas di Milano vengono inquadrate nella Divisione Servizi della capogruppo.

1979

LA SELM Nel mese di gennaio nasce la SELM (Servizi Elettrici Montedison) interamente posseduta dalla Montedison. Il 10 marzo alla SELM viene conferito il complesso aziendale dei 21 impianti di autoproduzione idroelettrica e le due centrali termoelettriche di Porto Marghera. La Divisione Servizi della Montedison continua a gestire l'Azienda Gas di Milano e la ricerca di idrocarburi.

9


MISSION E VISION

1987

MONTESHELL Entra in esercizio la piattaforma per l'estrazione del grezzo da Vega, il più importante giacimento petrolifero italiano. SELM e Shell, tramite una joint venture paritetica denominata MonteShell, acquisiscono le attività italiane della Total, consistenti in una rete di distribuzione di carburanti di importanza nazionale e in altre attività nei settori del GPL, dei lubrificanti e bitumi.

1990 In linea con il Piano Energetico nazionale, la Società vara un piano pluriennale di costruzione di nuove centrali termoelettriche a ciclo combinato cogenerativo negli stabilimenti industriali del gruppo Montedison, che porterà la capacità installata termoelettrica di Edison a 2.400 MW in cinque anni, con investimenti nell'ordine dei 2.000 miliardi di lire.

1995 Nel mese di gennaio, Edison cede la propria partecipazione del 50% in MonteShell (distribuzione carburanti). In dicembre Edison perfeziona l'acquisizione, in partecipazione con Electricité de France, del controllo della ISE, seconda produttrice privata italiana di energia elettrica, dotata di 600 MW di potenza installata e di una nuova centrale da 500 MW in fase di costruzione.

1997

1996 In dicembre viene completata la CET 3 di Taranto da 500 MW della controllata ISE, la prima centrale al mondo che utilizza tre gas di recupero siderurgici in un ciclo combinato cogenerativo.

Alla fine dell'anno la centrale di Bussi è il primo impianto produttivo del settore elettrico italiano che ottiene la certificazione ambientale UNI EN ISO 14001.

1999

IL NUOVO MERCATO La liberalizzazione e gli investimenti per l'energia rinnovabile

La nuova legislazione sulla progressiva liberalizzazione dell'energia reintroduce la concorrenza nei settori dell'elettricità e del gas. Edison è da subito protagonista del nuovo mercato realizzando le prime forniture di energia elettrica ai clienti liberi ed allargando la propria presenza a valle del settore del gas.


L'assemblea SELM del 18 giugno delibera di modificare la denominazione della societĂ in Edison Spa. Le leggi n. 9 e n. 10 del 9 gennaio 1991 intitolata "Norme per l'attuazione del Piano Energetico Nazionale", mirando alla promozione di nuova produzione da fonti rinnovabili o assimilate, rilanciano il ruolo degli autoproduttori.

1991

1998

1992 Edison Gas consolida la leadership tra gli operatori privati italiani acquisendo il patrimonio minerario che la Deutsche Shell deteneva in Italia, con riserve complessive per oltre 20 miliardi di metri cubi di gas naturale.

In Egitto, Edison effettua le prime importanti scoperte di gas naturale nel giacimento "West Delta Deep Marine", situato al largo del delta del Nilo e viene creata in collaborazione con British Gas e partner locali la Nile Valley Gas Company, societĂ che ha per obiettivo di sviluppare il mercato egiziano del gas attraverso la costruzione, in piĂš fasi, di un metanodotto lungo il Nilo, dal Cairo ad Assuan. Edison ritorna nel settore della distribuzione del gas al cliente finale attraverso l'acquisizione della SAG Adriatica Gas di Padova, poi ridenominata Edison D.G. (Distribuzione Gas).

acquisisce il controllo della Falck 2000 Montedison e della sua controllata Sondel, attiva nell'energia elettrica.


MISSION E VISION

2001

Nell'estate Italenergia (Fiat, EdF, Tassara, Banca Roma, Banca Intesa, San Paolo) lancia un' OPA su Montedison e su Edison, acquisendone il controllo.

La fusione tra Montedison, Edison, Sondel e Fiat Energia dà vita ad una nuova società che mantiene il nome di Edison.

2002

IL GRUPPO OGGI Il secondo operatore del Paese

2008

12

A settembre, Edison fa il suo ingresso sul mercato residenziale con un’offerta per la fornitura di energia elettrica dedicata alle famiglie. L’offerta si afferma fin dall’inizio come la migliore in termini di convenienza.

VALORE ECONOMICO GENERATO

INVESTIMENTI IN IMMOBILIZZAZIONI E IN ESPLORAZIONI

MONTE DIVIDENDI

LIBERALITÀ E SPONSORIZZAZIONI

NUMERO DIPENDENTI

INDICE FREQUENZA INFORTUNI

2010

10.914 mln euro

644 mln euro

268 mln euro

3,3 mln euro

2.976

3,22

2011

9.529 mln euro

1.745 mln euro

228 mln euro

3,9 mln euro

3.923

3,04


2005 2009

Inaugurazione della centrale di Candela, la più efficiente ed eco-compatibile d’Europa.

Dopo il successo nell’energia elettrica, Edison arricchisce la propria proposta per le famiglie anche con il gas e lancia l’offerta Luce&Gas.A novembre entra in funzione il rigassificatore di Rovigo, esempio di innovazione tecnologica a livello mondiale perché la prima struttura di questo tipo costruita offshore. Coprirà il 10% del fabbisogno nazionale di gas.

2010 Oggi Edison è il secondo operatore nell’energia elettrica e negli idrocarburi del Paese con attività in oltre 10 paesi in Europa, Africa e Medio Oriente. Nel 2010, per il secondo anno consecutivo, Edison è risultata la società italiana con la migliore reputazione a livello internazionale secondo il magazine americano “Fortune”.

SITI COPERTI DA SGA

ENERGIA PRODOTTA DA FONTE RINNOVABILE

EMISSIONI DI CO2 EVITATE CON FONTI RINNOVABILI

EMISSIONI SPECIFICHE DI CO2

176 GWh

Sett. El. 100%

5.545 GWh

3,27 mln t

523 g/KWh

106 GWh

Sett. Idr. 89%

5.954 GWh

3,32 mln t

486 g/KWh

ORE DI FORMAZIONE TOTALI PER ADDETTO

VENDITA “ENERGIA VERDE”

38 32

13


MISSION E VISION

12,3 GW

DI POTENZA INSTALLATA*

29

CAMPI EOLICI

HIGHLIGHTS INDUSTRIALI

68

CENTRALI IDROELETTRICHE**

MLD MCE DI RISERVE DI IDROCARBURI

NUOVI METANODOTTI IN SVILUPPO

* compreso 50% di Edipower ** compreso centrali Edipower

14

CENTRALI TERMOELETTRICHE**

80

56,1

2

28

3

CENTRI STOCCAGGIO GAS

TITOLI MINERARI (GAS E OLIO)

1

TERMINALE GNL


MISSION E VISION

LA STRUTTURA AZIONARIA A2A Spa IREN Spa SEL Spa DOLOMITI ENERGIA Spa

51 15

14

10 10

DELMI Spa 50%

TRANSALPINA DI ENERGIA

INVESTITORI FINANZIARI

GRUPPO EDF 50%

19,3%

61%

10%

GRUPPO TASSARA

EDISON 9,3%

MERCATO

15


MISSION E VISION

16


OBBIETTIVI E STRATEGIE


ENERGIA ELETTRICA Nel settore dell’energia elettrica, Edison intende consolidare la posizione di secondo operatore nel mercato elettrico italiano e incrementare la propria presenza nel mercato dei clienti finali. Nel campo della generazione elettrica, il Gruppo punta a crescere sui mercati esteri per diversificare la presenza geografica delle proprie attività. Le aree di maggior interesse sono i Balcani e il bacino Mediterraneo. Edison intende inoltre rafforzare l’impegno nel settore delle fonti rinnovabili con investimenti in Italia e all’estero.


OBBIETTIVI E STRATEGIE

Edison è attualmente il secondo operatore elettrico italiano con una produzione di energia elettrica pari a 41,6 TWh nel 2009 che corrisponde al 15% dell’intera produzione nazionale. Dal 2002 al 2007 Edison ha completato uno dei più significativi programmi di ampliamento della capacità produttiva mai realizzato in Europa attraverso la costruzione di nuovi impianti efficienti ed ecocompatibili alimentati a gas per circa 7.000 MW. Oggi la capacità installata è di 12.300 MW. LE MIGLIORI TECNOLOGIE Caratteristica distintiva di Edison è di aver realizzato un parco altamente efficiente e ben bilanciato, che le consente di produrre energia con un mix ottimale che va dai cicli combinati alimentati a gas, all’idroelettrico e alle altre fonti rinnovabili. L’attuale parco di generazione è costituito da 68 centrali idroelettriche, 28 centrali termoelettriche, 29 impianti eolici, 1 impianto fotovoltaico e 1 a biomasse. L’IMPEGNO VERSO LE ENERGIE RINNOVABILI Edison è storicamente attiva nel settore delle fonti

20

rinnovabili, che incidono per circa il 17% sulla capacità installata complessiva dellasocietà. In particolare, Edison può contare su un parco centrali idroelettrico da grandi derivazioni per 1.690 MW, sull’eolico per 354 MW, sul mini-hydro per 50 MW, sul fotovoltaico per 3,6 MW e sulle biomasse per 6 MW. LA PRESENZA A LIVELLO INTERNAZIONALE Sul fronte internazionale Edison è impegnata a consolidare ulteriormente la propria presenza nell’ambito della generazione elettrica. In particolare in Grecia, grazie a Elpedison, società nata

dalla joint venture con Hellenic Petroleum. Elpedison è oggi il secondo operatore energetico del mercato ellenico con una centrale a ciclo combinato da 390 MW già operativa a Salonicco e una in fase di realizzazione da 420 MW a Thisvi. Tra gli obiettivi lo sviluppo di attività di trading e di vendita di energia nell’area dei Balcani, nonché di crescere nelle fonti rinnovabili. IL TRADING DI ENERGIA E TITOLI AMBIENTALI Edison Trading svolge le attività di Energy Management nell’ambito del Gruppo. Tali attività consistono da un lato nella massimizzazione del valore degli impianti “merchant” del Gruppo attraverso l’ottimizzazione della produzione delle centrali; dall’altro nell’ individuare e negoziare sui Mercati Grossisti e sulle Borse dei principali mercati europei l’acquisto e la vendita di energia elettrica e titoli ambientali tramite contratti fisici e strumenti finanziari, con finalità di trading e di copertura.


OBBIETTIVI E STRATEGIE

EDISON TRADING IN EUROPA

Headquarters Branch Mercati Spot Mercati OTC Mercati Regolamentati 21


OBBIETTIVI E STRATEGIE

FONTI (TWH)

IMPIEGHI (TWH)

70

65,4

60

10,4 13,5 4,3 4,3

50

65,2

63,8

65,4

60,4

4,3

15,0

4,9

18,8

5,5

40

6,0 30

20

40,5 41,4

10

47,6 0

47,6 2008

22

49,1 2009

44,6 2010

35,6 2011

63,8

20,0 2008

46,9

18,1

13,1

11,1

2009

2010

2011

Produzione termoelettrica

CIP 6

Produzione idroelettrica e rinnovabili

Mercato libero

Altri acquisti

Clienti captive

65,2 4,5

60,4 2,5


OBBIETTIVI E STRATEGIE

EVOLUZIONE DEL PARCO IMPIANTI

2004

2005 Sermide 1200MW

Chivasso 1200MW

Candela 400MW

2009

2007

Piacenza 800MW

Turbigo 850MW

Azotati 2x120MW CIP6 repowering

TIRANO CAMPOCOLOGNO MERCH. LINE 150MW

2008

2006

Bussi 110MW CIP6 repowering

2011

2010 Idroelettrico 14%

Edison Edipower

Simeri Crichi 800MW

Eolico 3%

Olio 5% Carbone 3% Gas 75%

23


IDROCARBURI Sul mercato degli idrocarburi, la società vuole confermare la posizione di secondo operatore nazionale del settore. Un forte impulso verrà dato alle attività di esplorazione e produzione di idrocarburi all’estero, con l’obiettivo di incrementare le riserve e la produzione annua. Nell’ambito delle infrastrutture, Edison è impegnata nel completamento dei progetti internazionali per l’importazione del gas e nello sviluppo della capacità di stoccaggio di gas in Italia.


OBBIETTIVI E STRATEGIE

NORVEGIA

UK

Edison, con una disponibilità nel 2009 di 13,2 miliardi di metri cubi di gas, che copre oltre il 17% del fabbisogno italiano, ha una presenza integrata nella filiera del gas naturale, dalla produzione all’importazione, distribuzione e vendita. La società oggi può contare su riserve di idrocarburi per 56,1 miliardi di metri cubi equivalenti. UN OPERATORE LEADER IN ITALIA E ALL’ESTERO Edison è attiva nell’esplorazione e produzione di gas naturale e olio greggio, attraverso 58 concessioni e permessi esplorativi in Italia e 22 all’estero: UK, Norvegia, Croazia, Algeria, Egitto, Iran e Costa d’Avorio. Asset fondamentale di questo ambito sono i campi egiziani di Abu Qir di cui Edison si è aggiudicata la concessione.

ITALIA

IRAN ALGERIA

Campi operativi Aree di interesse E&P 26

CROAZIA

COSTA D’AVORIO

EGITTO


ABU QIR » Edison ha acquisito a gennaio 2009, per 1,4 miliardi di dollari, i diritti di esplorazione, produzione e sviluppo della concessione offshore di Abu Qir, al largo di Alessandria. » La durata della concessione è di 20 anni, più ulteriori 10 su richiesta di Edison. » Le attività petrolifere sono gestite dalla società operativa Abu Qir Petroleum, joint venture paritetica tra Edison ed EGPC con sede ad Alessandria. » Dal momento dell’acquisizione ad oggi, attraverso interventi di ottimizzazione, la produzione di idrocarburi della concessione è aumentata di oltre il 20%, raggiungendo 1,7 Bcm/y di gas e 1,7 MMbbl/y di liquidi. » Edison ed EGPC intendono sviluppare il potenziale residuo della concessione attraverso un consistente piano di investimenti in corso. » La prima fase di sviluppo, che comprende la realizzazione di una nuova piattaforma nella zona Nord di Abu Qir, è in fase avanzata di realizzazione. La piattaforma è stata posata a inizio settembre 2010 ed entrerà in produzione a marzo 2011. » Nel 1Q 2011, al termine della campagna esplorativa e di appraisal in corso (Abu Qir Petroleum ha

2 impianti di perforazione contrattati), verrà lanciata la seconda fase di sviluppo. INFRASTRUTTURE PER IL SISTEMA ENERGETICO EUROPEO Per contribuire al miglioramento del mix energetico e a una maggiore indipendenza dell’Italia rispetto a singoli Paesi europei produttori di idrocarburi, Edison sta sviluppando alcuni progetti infrastrutturali strategici per il sistema di approvvigionamento e dispone di 3 centri di stoccaggio di gas naturale in Italia.

27


SCP PIPELINE GEORGIA ITALIA

AZERBAIJAN

GRECIA

IGI

ITG

TURCHIA

IRAN IGI Poseidon

IGI Onshore

ITG

Turkish Grid Edison sta promuovendo il gasdotto ITGI – Interconnector Turkey-Greece-Italy – che consentirà di collegare le aree del Mar Caspio e del Medio Oriente, con l’Italia e l’Europa, attraverso la Turchia e la Grecia. ITGI consentirà di importare fino a 10 miliardi cubi di gas naturale all’anno e rappresenterà una delle arterie principali del cosiddetto corridoio Sud.

28


OBBIETTIVI E STRATEGIE

IL PROGETTO ITGI

GASDOTTO IGI EDISON e DEPA stanno realizzando congiuntamente il metanodotto di interconnessione GreciaItalia, IGI. Il metanodotto, che sarà complessivamente lungo c.a. 800 km, si compone di un tratto onshore in territorio greco (590 km) e un tratto a mare (210 km) denominato IGI Poseidon. OFFTAKER:

Edison 80% DEPA 20%

METANODOTTO OFFSHORE

Edison 50% DEPA 50%

Komotini Nea Messimvrie

ITALIA Otranto

Kavala Salcnicco Larisa

IGI

Stravolimenas

Volos

GRECIA Atene

METANODOTTO ONSHORE

DESFA 100% CAPACITÀ INIZIALE:

8 MLD MC/A

IGI Poseidon IGI Onshore ITGI Rete nazionale

29


OBBIETTIVI E STRATEGIE

IMPIEGHI (MLD M3)

FONTI (MLD M3)

14

13,3

13,6

13,5

13,2 0,5

13,2

12

2,2 10

4,8

8

3,3 1,2

5,3

6

4

2

0

6,1

7,6

0,7

0,7

0,7

2008

2009

2010

Produzione Italia

2011

Importazioni

Acquisti nazionali e altro

30

10,4 0,6

8,3

9,2

8,7

8,2

2008

2009

2010

2011

Usi termoelettrici Clienti residenziali

Clienti industriali Altre vendite

0,7

2,6 1,1

6,8

7,8

13,6

13,5 0,9

2,6 1,3

3,0 1,4

13,2 0,6


OBBIETTIVI E STRATEGIE

PRODUZIONI OLIO (MLD M3 EQ.)

PRODUZIONI GAS (MLD M3) 1,8

1,8

1,5

1,2

1,1

0,9

1,1

0,9 0,3

0,4

0,4

1,2

0,6

0,5 0,4

0,4

0,3

0,3

0

0,7

0,7

0,7

0,6

2008

2009

2010

2011

Produzione gas Italia

Produzione gas estero

0,4 2008

0,4 2009

0,2

0,3

0,3

2010

2011

Produzione olio Italia

Produzione olio estero

31


OBBIETTIVI E STRATEGIE

SVILUPPO NEGLI IDROCARBURI

2009

2008 2,0 mld m3 Algeria

Interconnessione Grecia-Bulgaria

(IGB)

2013

Terminale GNL in marcia commerciale Adriatic LNG Cavarzere Minerbio

Nuovi progetti: GALSI (20,8% quota investimento, 25% capacità) IGI (50% quota investimento, 80% capacità) 2,0 mld m3 Algeria (accordo firmato con Sonatrach)

Infrastrutture di importazione

2011

Edison – acquisti a lungo termine 15,8 mld m3 (Libia, Russia,Algeria, Norvegia)

6,4 mld m3 Qatar

2014

2010

2015

2012

Interconnessione Grecia-Italia (IGI)

6,4 mld m3 Medio Oriente (non contrattato)

Approvvigionamento gas

33


EFFICIENZA ENERGETICA


EFFICIENZA ENERGETICA

LA BUSINESS UNIT EFFICIENZA ENERGETICA E SVILUPPO SOSTENIBILE Nel 2009 nasce la nuova Business Unit Efficienza Energetica e Sviluppo Sostenibile di Edison con l’obiettivo di supportare i clienti nella razionalizzazione delle risorse energetiche attraverso l’ottimizzazione dei processi di utilizzo dell’energia, la produzione con fonti a basso impatto ambientale, fino all’annullamento del carbon footprint residuo. Edison non fornisce prodotti o tecnologie specifiche, ma affianca le aziende nella comprensione delle reali potenzialità di efficientamento dei siti e nella delineazione del percorso migliore in termini di ritorno economico e ambientale. Edison può intervenire con proprie risorse finanziarie per sostenere investimento di efficienza energetica, a vantaggio non solo del cliente ma anche della collettività, con evidenti ricadute positive in termini di contenimento delle emissioni (protocollo di Kyoto). Edison si rivolge oggi prevalentemente alla media e medio-grande impresa italiana, ma mira a estendere i propri servizi al settore pubblico e all’intera clientela, inclusa quella residenziale.

36


EFFICIENZA ENERGETICA

LA RESPONSABILITÀ AMBIENTALE

ENERGIA PRODOTTA DA FONTI RINNOVABILI

CONSUMI ENERGETICI DEL GRUPPO

PRELIEVI IDRICI

2010

11,1%

360,4 mln GJ

4.978 mln m3

2011

14,3%

288,1 mln GJ

3.657 mln m3

SCARICHI IDRICI

EMISSIONI SPECIFICHE DI CO2

RIFIUTI PRODOTTI

2010

3.723 mln m3

523,6 g/KWh eq

116,5 mgl t

2011

2.790 mln m3

486,0 g/KWh eq

110,9 mgl t

RETE DISTRIBUZIONE GAS ISPEZIONATA

SPESE AMBIENTALI

ACQUA PER DEFLUSSI MINIMI VITALI (DMV)

2010

2.000 Km

50,3 mln euro

961,9 mln m3

2011

2.111 Km

41,7 mln euro

1.254,9 mln m3

37


EFFICIENZA ENERGETICA

I RISULTATI DI GRUPPO NEL 2010

1.800 12.000 1.600

10.064 10.000

8.867 8.276

8.000

1.605

1.643

600

1.471

497

500

1.400 1.200

400

346

1.000 6.000

300

800

240

600

4.000

200

400 2.000

100 200

0

0

2008

2009

2010

RICAVI DI VENDITA:

8.867 mln euro

38

2008

2009

2010

MARGINE OPERATIVO LORDO:

1.471mln euro

0

2008

2009

2010

RISULTATO NETTO DI GRUPPO:

240 mln euro


EFFICIENZA ENERGETICA

I RICAVI PER SETTORE NEL 2010

RICAVI DI VENDITA ENERGIA ELETTRICA

RICAVI DI VENDITA IDROCARBURI

*(milioni di euro)

*(milioni di euro)

9000

6000

8000

7.687

7000

6.783

6.463

6000

5.093

5000

4.158

3.937

4000

5000 3000 4000 2000

3000 2000

1000 1000 0

0

2008

2009

2010

2008

2009

2010

39


EFFICIENZA ENERGETICA

GAS NATURALE

ENERGIA ELETTRICA

Produzione + import

Produzione

15 %

17 %

83 %

85 %

40

Edison

Altri


EFFICIENZA ENERGETICA

QUOTA DI MERCATO NEL 2010 GAS NATURALE

ENERGIA ELETTRICA

Vendite al settore industriale e residenziale

Vendite ai clienti finali

8%

7%

92 %

93 %

Edison

Altri

41


EFFICIENZA ENERGETICA

I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2011

6000

1000

200

5.087

5000

4.589

800

150

732

4000

626

600 3000

122

142

100 400

2000 50 200

1000

0

1° sem.

2010

1° sem.

2011

RICAVI DI VENDITA:

5.087 mln euro

42

0

1° sem.

2010

1° sem.

2011

MARGINE OPERATIVO LORDO:

626 mln euro

0

1° sem.

2010

1° sem.

2011

RISULTATO NETTO DI GRUPPO:

142 mln euro


EFFICIENZA ENERGETICA

I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2011

RICAVI DI VENDITA ENERGIA ELETTRICA *(milioni di euro)

RICAVI DI VENDITA IDROCARBURI *(milioni di euro)

3000 4000

2.552 3.232

3000

3.438

2500

2.342

2000

1500

2000

1000 1000 500

0

1째 sem.

2010

1째 sem.

2011

0

1째 sem.

2010

1째 sem.

2011

43


Nel 2009 Edison si conferma, per il secondo anno consecutivo, la SocietĂ italiana con la migliore reputazione a livello internazionale secondo la classifica di Fortune.

edison  

impaginazione edison