Page 1

Martedì 26 Maggio 2009 Anno XII - Numero 143 Euro 1,00

QUOTIDIANO DI POLITICA ECONOMIA E CULTURA

COSENZA

COSENZA

SCALEA

LAMEZIA TERME

SPORT / CALCIO

Via libera a cardiochirurgia

La Camera di Commercio esce da Unioncamere

Estate “galeotta” per Noemi Letizia

Rinvenuto ordigno bellico

2ª DIVISIONE Il conto alla rovescia

L’ok della Giunta regionale al finanziamento

Documento di rottura si procede in autonomia

Da turista anonima a regina del gossip

Pronto intervento degli agenti di polizia

Per le gare play off è caccia ai biglietti

di Oreste Parise > Pag 25

di Domenico Martelli > Pag 27

di Emilia Manco > Pag 29

di Antonio Cannone > Pag 23

di Orlando Rotondaro > Pag 39

Intervento senza precedenti del Premier che ha commentato con toni particolarmente duri la situazione del nostro deficit regionale

Berlusconi “commissaria” la sanità calabrese La replica di Loiero: «Una azione intollerabile chiaramente usata per fini elettorali» CATANZARO — Si fa rovente la polemica sul deficit della sanità calabrese e sulla possibilità, sempre più concreta, di un commissariamento del settore da parte del Governo. Una polemica che vede contrapposti, ormai, i livelli istituzionali più alti, con da una parte il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e dall’altra il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero. La contrapposizione prende spunto dalla dichiarazione fatta da Berlusconi in un intervento telefonico durante una manifestazione elettorale del Pdl a Lamezia Terme a sostegno della candidata Barbara Matera. «Credo che il commissariamento della sanità calabrese - ha detto il premier - sia necessario. Sto lavorando sui conti della sanità in Calabria. Il commissariamento avverrà - ha concluso Berlusconi con un’espressione colorita nelle prossimissime settimane». Le dichiarazioni di Berlusconi hanno suscitato la presa di posizione immediata di Loiero. «Il presidente del Consiglio, che non s'é mai occupato della Calabria se non per sottrarle fondi già assegnati e dirottarli al nord - ha sostenuto Loiero - in maniera stupefacente preannuncia per le “prossimissime” settimane il commissariamento della Sanità nella regione per il disavanzo prodotto dalla sua parte politica e lo fa in una telefonata nel corso di una convention elettorale del centrodestra. Tutto ciò è intollerabile». Loiero ha proseguito il suo affondo contro Berlusconi sostenendo che «non si può usare la situazione difficile della sanità a fini esclusivamente elettorali, nel tentativo di capovolgere una tendenza sfavorevole alla sua coalizione».

REGGIO CALABRIA Terremoto nell’Udeur REGGIO CALABRIA — Domenico Meduri si è dimesso da commissario provinciale dell’Udeur dopo la decisione di Mastella di collocare il partito nel centrodestra in occasione delle Europee. > Pag 34

CATANZARO Emendamento, sbloccati i fondi per i santuari CATANZARO — Emendamento in Commissione Bilancio per l’inserimento di

finanziamenti, nell’ambito degli interventi in materie di attrattività religiosa, per i Santuari di Gimigliano, Feroleto, Torre di Ruggero e Conflenti. In un primo tempo non erano presenti nel programma regionale della Giunta. > Pag 16

IL FATTO DEL GIORNO Al via il progetto Gutenberg Microcosmi e macrocosmi al Galluppi di Catanzaro

SQUILLACE

CATANZARO — E' partita ieri la settima edizione del progetto Gu-

tenberg, organizzato dal Liceo classico Galluppi di Catanzaro. Tema: “Microcosmi e macrocosmi: fiera del libro, della multimedialità e della musica”. Ieri è stata inaugurata la Fiera del Libro.

SQUIULLACE — Oggi la consegna dell’ultima parte dei lavori relativi al completamento del centro sportivo di Squillace. Per Enzo Bruno (Pd) il risultato è frutto di un’ azione congiunta.

di Carmela Mirarchi > Pag 20

> Pag 21

Polisportivo, Bruno (Pd): merito di tutti

APPUNTAMENTI/CATANZARO

CROTONE

Il viaggio e la sua metafora in “Voyage Voyage”

Proto: le cose che vogliamo cambiare

Catanzaro — Sarà inaugurata oggi alle 18,30, presso il Centro per l’Ar-

CROTONE — «Le cose le vogliamo cambiare davvero e non è solo un sem-

di Rita Macrì > Pag 42

> Pag 32

te Contemporanea “Open Space” di Catanzaro, la personale dell’artista potentino Massimo Lovisco, nell’ambito della quarta edizione della rassegna “In-Out quattro”, ciclo di mostre, eventi e incontri.

di Francesco Ciampa > Pag 14

SOVERATESE

REGIONE

Mancini, Mirarchi e Rattà Per gli asili nido comunali in corsa alle Regionali in arrivo 15 milioni di euro CATANZARO — Raffaele Mancini nella lista del Presiden-

te. Un posto da dividere in due, nel Pdl, tra Massimo Rattà e Giovanni Mirarchi. Queste le prime indiscrezioni in vista delle consultazioni Regionali dell’anno prossimo per quanto riguarda i “papabili” del Soveratese. Il colpo ad effetto è quello del sindaco Mancini che si prepara ad occupare una posizione super blindata, con la “civica” d’appoggio a Scopelliti. Un piazzamento frutto dell’appartenenza al correntone di Gianni Alemanno. Sfumano, a questo punto, tutti i “boatos” che davano il primo cittadino di Soverato in rotta di avvicinamento all’Mpa di Lombardo. Chiacchiere senza fondamento. Mancini resta nell’area del centrodestra, guadagnando, in più, delle chance molto favorevoli. Con 5/6mila voti in tasca, nella lista del Presidente, la partita è apertissima. Molto più complessa sarebbe stata una candidatura nel Pdl. di Francesco Pungitore > Pag 21

CATANZARO — «Un provvedimento importante sul versante del sociale, un settore che finora è apparso sempre deficitario». Il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, presenta in questi termini la decisione della Giunta di aprire la strada ad un avviso pubblico per il finanziamento di asili nido comunali con una dotazione finanziaria pari a 15 milioni di euro. L’iniziativa, che si rivolge ai Comuni calabresi singoli ma anche - «e noi lo preferiremmo» - in forma associata, è stata presentata ieri nel corso di una conferenza stampa nella sede della Presidenza regionale di Palazzo Alemanni alla presenza di Loiero, dell’assessore al ramo Mario Maiolo, del direttore generale Dipartimento Lavoro e Politiche della famiglia, Marinella Marino e del presidente regionale dell’Anci Salvatore Perugini.

di Francesco Ciampa > Pag 15

plice slogan elettorale». Si apre così l’intervento di Benedetto Proto candidato dell’Udc alla presidenza della Provincia di Crotone dal palco del track del partito che sabato pomeriggio ha fatto tappa a Crotone.


il Domani MartedĂŹ 26 Maggio 2009 39

Il Domani dĂ spazio alle Tue libere opinioni su politica, economia, societĂ , sport. Scrivi a: opinioni@ildomani.it

SPORT

$JDMJTNP -nBVTUSJBDP TRVBMJGJDBUP QFS EPQJOH

(JSP En*UBMJB -B TFEJDFTJNB UBQQB WB BMMP TQBHOPMP EFMMB $FSWFMP 4VMMn"QQFOOJOP Ăƒ CBHBSSF OFM GJOBMF %J -VDB BMMF TQBMMF EFM SVTTP

5SB J EVF MJUJHBOUJ WJODF 4BTUSF &.FODIPWSBDJNPMBBMUSJp Le classifiche

0HHJ SJQPTP %PNBOJ B #MPDLBVT TJ TBMF BODPSB GJOP BJ  NFUSJ MONTE PETRANO - Il Giro d’Italia del Centenario è ancora in bilico, si deciderĂ nei prossimi giorni: magari sul Blockhaus, oppure nella tappa del Vesuvio. O addirittura a Roma, sulla via dei Fori Imperiali, nell’ultima domenica di maggio. Di certo ieri, al termine della 16/a tappa, che è stata vinta da Carlos Sastre ed ha confermato Denis Menchov in maglia rosa, si sono avute ulteriori indicazioni e si è potuto restringere ulteriormente il lotto dei favoriti a 3-4 uomini (resta fuori lo statunitense Levi Leipheimer): Di Luca, Sastre e Basso, in rigoroso ordine di piazzamento, a parte Menchov. Uno di questi può ancora sperare, gli altri possono solo sognare ad occhi aperti. La frazione odierna, giĂ  dura per il percorso e resa massacrante da una inconsueta canicola primaverile, ha confermato i valori che la corsa del Centenario aveva espresso finora: e cioè che Menchov è l’uomo da battere, che Di Luca darĂ  tutto fino alla fine, che Basso ci prova sempre, che Sastre può ancora avere buone chance a disposizione. Ăˆ un vero peccato che un paio di tappe (la Cuneo-Pinerolo e quella del Blockhaus) siano state accorciate, per via di problemi legati alle condizioni

ORDINE D’ARRIVO

Tempo/Abbuono

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

in 7h11’54� a 25� a 26� a 29� a 1’19� a 1’21� s.t. a 2’11� a 2’35� a 2’51�

CARLOS SASTRE CANDIL (Spa) Denis Menchov (Rus) Danilo Di Luca (Ita) Ivan Basso (Ita) Stefano Garzelli (Ita) Francesco Masciarelli (Ita) Franco Pellizotti (Ita) Tadej Valjavec (Slo) Jose' R. Serpa Perez (Col) Lance Armstrong (Usa)

CLASSIFICA GENERALE 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

DENIS MENCHOV (RUS) Danilo Di Luca Carlos Sastre Candil (Spa) Franco Pellizotti (Ita) Ivan Basso (Ita) Levi Leipheimer (Usa) Michael Rogers (Aus) Stefano Garzelli (Ita) David Duran Arroyo (Spa) Tadej Valjavec (Slo)

-P TQBHOPMP $BSMPT 4BTUSF EFMMB $FSWFMP 5FTU 5FBN

meteorologiche o alla viabilità , perchè altrimenti se ne sarebbero viste delle belle. Resta il rammarico per l’immobilismo di alcuni corridori, che avrebbero dovuto ritagliarsi altre opportunità, in modo da incrementare il proprio vantaggio in vista della cronometro delle Cinque terre, nel corso della quale Menchov ha fatto sfracelli e creato i presupposti per un successo finale che, a que-

sto punto e salvo clamorosi crolli, appare sempre piÚ probabile. La tappa di ieri, come era nelle previsioni, è stata caratterizzata da una miriade di fughe, controfughe, attacchi da lontano e iniziative spregiudicate. Il primo, vero tentativo si registra pochi km dopo la partenza: vanno via in 20, ma non ci sono big. Poi tocca a Scarponi e Cunego il compito di allungare il passo, ma i due vengo-

20� 12� 8�

Tempo 70h06’30� a 00'39'' a 02'19'' a 03'08'' a 03'19'' a 03'21'' a 05'54'' a 08'21'' a 08'39'' a 08'47'' ANSA-CENTIMETRI

no ripresi da Popovych e Bosisio. Sulla salita finale del monte Petrano scoppia la bagarre: Ivan Basso attacca, Menchov risponde e gli sta a ruota, poi partono anche Sastre e Di Luca. Sastre prosegue come un diesel, nessuno gli resiste e lo spagnolo si presenta sul traguardo a braccia alzate. Oggi il Giro riposerĂ , mercoledĂŹ salirĂ  sul Blockhaus, a quota 1.631 metri.

/VPUP *OEBHJOJ TV BCVTJ FEJMJ[J 'PSNVMB 6OP .BTTB PUUJNJTUB o-B NBDDIJOB Ăƒ DPNQFUJUJWBp

,PIM BQQFOEF MB CJDJ BM DIJPEP o0SB WPHMJP BJVUBSF J HJPWBOJp

VIENNA - Ha annunciato il suo ritiro Bernhard Kohl, il ciclica austriaco condannato per doping e squalificato per due anni. Non voglio piÚ vivere nella menzogna, ha detto il ventisettenne, terzo al Tour de France del 2008. Senza doping è impossibile. E chi dice la verità non può piÚ tornare nel sistema. Nessuna squadra mi ingaggerebbe. Kohl ha poi messo in dubbio la reale efficacia dei controlli antidoping: Mi hanno sottoposto ad almeno 200 test e in un centinaio sarei dovuto risultare positivo. Ammettendo di avere iniziato ad assumere Epo a 19 anni, Kohl ha quindi detto che nessun ciclista in attività confesserà mai di doparsi. Il suo scopo ora è mettere la sua esperienza al servizio dei giovani, per uno sport pulito, nella speranza che le sostanze assunte non pregiudicheranno il suo fisico: Non posso sapere cosa mi accadrà fra venti, trent’anni.

5FOOJT "M 3PMBOE (BSSPT LP 'PHOJOJ

#PMFMMJ F 4UBSBDF BWBOUJ -B 1FOOFUUB UPSOB B DBTB PARIGI - Non solo Rafael Nadal e Dinara Safina. Non solo i numeri 1. Al Roland Garros è stata anche la giornata dell’Italia, con Simone Bolelli che ha eliminato il ceco Berdych e Potito Starace che è approdato al 2˚ turno (dove affronterà Murray) grazie al ritiro del russo Misha Zverev. Una vera maratona quella di Bolelli, che dopo essere stato avanti due set a zero ha ceduto al ritorno dell’avversario per imporsi solo al quinto. Fabio Fognini è stato battuto in 5 set dal russo Andreev. Esordio vittorioso per Tathiana Garbin, mentre Flavia Pennetta battuta 6-1 6-1 dalla 19enne statunitense Alexia Glatch.

7BMFOUJOP F HMJ BMUSJ JO QJTUB .POEJBMJ JO TBMJUB -B 'FSSBSJ DBWBMDB MB TVB CVPOB POEB *M .PUP .VHFMMP TDBMEB J NPUPSJ 4JHJMMJ BMMB QJTDJOB & HJPDB JM KPMMZ EFM EPQQJP EJGGVTPSF %PNFOJDB JM NPOEJBMF ROMA - Lorenzo, Stoner, Rossi e Pedrosa: anche il Mugello aspetta i magnifici quattro della MotoGp. Saranno sicuri protagonisti sulla pista toscana nel prossimo week end. Ed è già febbre al Mugello dove i tifosi si divideranno tra l’idolo Rossi, che il gp d’Italia lo ha vinto anche lo scorso anno, e la Ducati. E al team che gioca in casa Stoner vuol regalare il suo I˚ successo sul circuito italiano.

-B 8JMMJBNT TPSWPMB MF QPMFNJDIF F TJ JTDSJWF BM NPOEJBMF 

-F QJTDJOF EFM 4BMBSJB 4QPSU 7JMMBHF

ROMA - Un sequestro quasi annunciato. E’ quello disposto dal gip dopo oltre un mese di indagini da parte della procura di Roma, dell’impianto sportivo di Settebagni, piscina olimpica compresa, sulla Salaria. Impianto che dovrebbe ospitare allenamenti e anche gli alloggi degli atleti della nazionale cinese, in arrivo nella capitale a luglio per i mondiali di nuoto. Intanto mentre la magistratura sequestrava la struttura, il sindaco Alemanno mettendo uno stop alle polemiche, ha incontrato il presidente della Fin Paolo Barelli e il presidente del Comitato organizzatore. I mondiali di nuoto non sono a rischio - ha detto il sindaco - L’evento non è in discussione e se non litigano troppo tutto dovrebbe andare bene. I sigilli sono stati posti a quasi tutte le opere edilizie del Salaria Sport Village, una struttura esistente dal 2004 che negli ultimi mesi è stata teatro di cospicui aumenti di volumetrie. Oggi in procura a Roma sarà sentito come persona informata dei fatti il sottosegretario alla protezione civile Guido Bertolaso. Intanto sono iniziate le gare per i 529 atleti iscritti agli assoluti estivi di nuoto di Pescara, ultimo appuntamento per stabilire i minimi per i Mondiali di Roma.

MONACO - Ed ora alla conquista della Turchia. Dopo le prove in Spagna, le conferme a Montecarlo, la Ferrari punta sulla gara di Istanbul per conquistare il primo successo della stagione e suggellare cosÏ la rinascita dopo un avvio disastroso. L’anno scorso si impose Felipe Massa, mentre Raikkonen finÏ terzo alle spalle di Lewis Hamilton con la McLaren. Noi ci proveremo - conferma il brasiliano - la macchina è molto competitiva. Si vede che stiamo crescendo e presto spero che potremo tornare a lottare per la vittoria. Ci manca ancora un pò di carico aerodinamico per essere al livello della Brawn ma è presto per poterci dire la seconda forza del campionato. Quello che è certo è che stiamo lavorando bene e sono sicuro che presto vedremo ulteriori frutti. In Turchia la F60 avrà una versione evoluta del doppio diffusore. Un’arma su cui la Ferrari conta molto anche se gli avversari non rimarranno certo a guardare. Si

$BMDJP 3BQQPSUJ TFNQSF QJĂ” UFTJ

*M MBUP EVSP EFMMB TFSJF # &n TGJEB BQFSUB BMMB " *M CSBTJMJBOP EFMMB 'FSSBSJ 'FMJQF .BTTB

avvicina intanto la scadenza delle iscrizioni al prossimo Mondiale, previste per venerdÏ. Parteciperemo alla prossima stagione - ha detto Montezemolo - se sarà una vera F1. Interpretando positivamente le parole del presidente si può pensare ad una apertura della scuderia di Maranello. Si è già iscritta invece la Williams. Primo team

di F1 a farlo, nel pieno della polemica con la Fia sulle nuove regole per il tetto di spesa. Il team manterrà il suo impegno nell’ambito della Fota. Con gli altri membri della Fota - ha detto Parr - abbiamo scritto alla Fia per chiedere che continuino gli sforzi per trovare un compromesso sulle regole per il 2010.

MILANO - La serie B farà di tutto per rendere il piÚ difficile possibile il cammino della costituenda Lega di serie A. Lo annuncia il rappresentante dei club cadetti, Andreoletti, dopo l’assemblea generale di Lega, andata a vuoto per l’assenza delle società scissioniste. Le squadre presenti hanno proceduto alle nomine. La serie B ci teneva a dimostrare alla Figc di essere perfettamente operativa, dice Andreoletti, invocando l’intervento delle istituzioni calcistiche per riaprire un confronto interrotto dal muro innalzato dalla serie A.

Il Domani 26 Maggio 2009  

Il Domani 26 Maggio 2009