Page 3

Giannoni & Santoni Work Working Art

Una cosa è quando l’Arte diventa mestiere, altra quando il mestiere diventa Arte. “E il suo farsi Arte non si basa più sugli antichi concetti di ciò che è bello e ciò che è brutto, ma su ciò che è giusto o sbagliato. Quando cioè il concetto di bellezza viene sostituito da quello di coerenza formale”. Così Bruno Munari giustifica un suo corso di Comunicazione Visiva in America negli anni sessanta. Un’Arte in cui l’Artista non dice io la vedo così e che gli altri si arrangino. Se non mi capiscono peggio per loro. Ma propone una immagine che funziona. Una immagine funzionale alla vita e che funziona. L’attività svolta da Giannoni & Santoni negli anni è proprio questo. L’incanto sospeso del rigore formale, ora contenitore, ora complemento accessorio, ora restauro, ora makeup, di habitat che funzionano. La maniacale attenzione ai particolari, alle rifiniture, ai dettagli, di un insieme naturalmente armonico, sono per questa Azienda la condizione necessaria per il rigore formale di cui si diceva sopra sopra, ma la sperimentazione, la scelta ottimale e accorta dei materiali, le abilità artigiane di cui dispone, la logistica con le quali realizza le sue invenzioni, la conoscenza medesima delle tecniche, il rispetto dell’esistente, la leggerezza e l’aggressività estetiche, quando necessarie, e la sensibilità per il gusto e la gradevolezza, hanno poi mostrato le mille e più facce preziose di questa Azienda, davvero, Eclettica. Il vero salto di qualità, poi, è stato quando il percorso ordinario di Giannoni & Santoni ha deviato verso lo straordinario, quando gli stimoli hanno saputo infondere il coraggio necessario, e le idee nate sull’ombra delle idee precedenti, velocemente e con intuizione hanno contribuito a creare quel loro inconfondibile senso estetico e dello spazio, quando cioè l’Azienda ha saputo fondere obiettivi pratici, creatività e fantasia senza rimanere estranea ai problemi della vita. Gli aspetti romantici del lavoro in Giannoni & Santoni vengono sostituiti dalla conoscenza e dall’uso delle tecniche moderne, dai materiali attuali e dai metodi di lavoro più aggiornati, senza mai abbandonare coerenza formale ed estetica, a proporre con passione un vivere equilibrato, lontano dai mondi falsi del vivere solo materiale o dai mondi ideali di solo rifugio morale. Il loro Lavoro è Arte che funziona. Work Working Art. Lavoro Arte perfetta. Stefano Stacchini

Giannoni & Santoni Work Working Art

It is one thing when Art becomes craft, quite another when craft becomes Art. “And its becoming Art is no longer based on the old concepts of what is aesthetic and what is not, but on what is right or wrong. That is, when the concept of beauty is substituted by the one of formal consistency”. That is how Bruno Munary justifies a course in Visual Communication he held in the United States in the sixties. An Art where the Artist does not state ‘I see things this way and let the others cope alone. If they do not understand, so much the worse for them.’ But, instead, proposes an image that works. An image functional to life and that works. The activity carried out by Giannoni & Santoni through the years has been exactly that. The poised enchantment of formal rigorousness, now incidental complement, now restoration, now makeup, of effective habitats. The maniacal care to details, to finishes, to particulars, of a naturally balanced whole, are for this Company the necessary condition for the formal rigorousness as stated above, but experimentation, optimal and accurate choice of materials, its handicraft skills, the logistics with which its inventions are made, the knowledge of techniques, the respect for the pre-existent, the aesthetical lightness and, when necessary, aggressiveness, and the consideration for taste and pleasantness, show the many precious faces of this company, a really eclectic one. Then, the real step forward in quality occurred when the ordinary path of Giannoni & Santoni deviated toward the extraordinary, when encouragements knew how to instil the needed courage, and ideas, born on the wake of the previous ones, contributed, quickly and intuitively, in the creation of that unmistakable aesthetic and spatial sense, that is when the Company knew how to combine practical aims, creativity and imagination without keeping the distance from the issues of life. The romantic sides of the work in Giannoni & Santoni are replaced by knowledge and use of formal and aesthetic consistency, in order to propose with passion a balanced living, far from the untrue worlds of material lifestyles or from ideal worlds of sole moral shelter. Their work is working Art. To work working Art. Work: perfect Art. Stefano Stacchini

Eclettica  

ECLETTICA Un Metodo di lavoro _ Il Libro di Giannoni&Santoni

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you