Page 1

Anno 24 - N°03 del 28/02/2018 - www.newentry.eu - bergamo@newentry.eu - Pubblicità: Gianluca Boffetti 347.73.52.863 BERGAMO GRATUITO

SOLO UN PICCOLO UOMO USA VIOLENZA SULLE DONNE PER SENTIRSI GRANDE!

RIFLESSIONI

SOCIETA’

ESPERTI A VOI

ITINERARI

IN LIBRERIA

GUSTO

INFO MOTORI

SALUTE

PLAY MUSIC

SPECIALI

Il Giornale della Gente

...ricordiamocelo non solo l’8 marzo...

Per la tua dichiarazione dei redditi affidati a professionisti qualificati e certificati. CAF CGN

POTETE FISSARE UN APPUNTAMENTO TELEFONANDO AL NUMERO

035 64 18 88 AI NUOVI CLIENTI SCONTO DEL 10% SU Modello 730 singolo - Modello 730 congiunto Modello Unico - IMU - TASI

C.R.C. CONSULTING SRL - Via del Crocefisso,2 (ang. Via Pitentino) - ALMENNO SAN SALVATORE Tel. 035 64 18 88 - Fax 035 64 12 52 - segreteria@crcconsulting.it

Clair fashion&dance via Deretti 89/91 25013 Carpenedolo (Bs)


EDITORIALE

Razionalità nei confronti dell’essere vivente Il termine razionalità, dal latino “ratio” (razio, cioè ragione, motivo, senso) indica l’essere in una logica consequenziale e stabilita. Nel parlare quotidiano indica il comportarsi in maniera equilibrata. Ebbene, comincio a pensare che sia un termine in estinzione visto e considerato ciò che accade ogni giorno intorno a noi... Un professore viene picchiato dai familiari dell’alunno rimproverato e la scuola punisce anche lui, 5 ragazzini (il più grande ha 16 anni) armati di smartphone accerchiano un anziano, gli scippano il bastone che lo sorreggeva e così cade rovinosamente a terra sotto gli occhi dei 5 imbecilli tra schiamazzi e videocamere puntate. Per non parlare dei femminicidi, di violenze inaudite a carattere sessuale, politico e di religione; una su tutte il ritrovamento del corpo ridotto a pezzi di Pamela trovato in due trolley a Macerata. Contrariamente al pensiero comune questi comportamenti non si esplicitano solo come atti fisici di tipo conflittuale o sessuale, ma anche psicologici, economici e stalking, tutti accomunanti dall’esercizio di un controllo il più delle volte ossessivo sulla vittima. Inoltre, pochi mesi fa, un importante caso di cronaca nera ha messo in luce come episodi di questo tipo non abbiano come protagonisti soltanto adulti. È tristemente risaputo che le vittime di violenza hanno spesso una giovane età, ma il fatto che anche gli autori di questi atti siano sempre più frequentemente

02 www.newentry.eu

minorenni ci spinge a riflettere sui motivi che spingono i ragazzini ad usare la forza per imporsi con le loro compagne, amiche, fidanzatine. Non sono rari i casi in cui tali comportamenti derivino da una reiterazione di atteggiamenti visti o subiti in prima persona, traumi aperti e mai curati che sfociano in nuove azioni brutali creando un circolo vizioso di violenza. Per uscire da questa spirale è importante conoscere i modi e gli strumenti a disposizione in situazioni del genere, magari per aiutare conoscenti che le hanno vissute o si sentono a rischio. Diventa quindi ancora più difficile per le vittime denunciare i fatti o parlarne ad amici e conoscenti perché oltre allo shock per aver subito atti del genere si aggiunge il senso di colpa verso i familiari e soprattutto ci si espone maggiormente al rischio di peggiorare la propria posizione se si viene scoperti. Il tempo non si è dimostrato un metodo veloce ed efficace per debellare questo problema, sta quindi a noi tutti insegnare agli esseri umani in genere il rispetto e la non discriminazione di qualunque essere vivente. Per quanto riguarda le donne invece, oltre alle iniziative solidali che negli ultimi anni sono aumentate, è doveroso dare il giusto peso a ciascun passo fatto nella direzione del coraggio ribellandosi agli schemi violenti e non ignorare nemmeno una di queste voci che, per quanto basse, esprimono un grido che può diventare di gioia e liberazione. Gianluca Boffetti


Degrado strade Non posso fare a meno di notare lungo le nostre strade un degrado e l’inciviltà che regna sul nostro territorio.Transito spesso in auto e noto sempre di più rifiuti che si accavallano uno sopra l’altro: bottiglie di plastica, sportine, bottiglie di vetro, carta, fazzoletti, cerchioni di auto ecc.ecc. Sembra di essere in una discarica a cielo aperto... Certo che tutto ciò non fa un bel vedere e dimostra quanta inciviltà esiste. Forse mi chiedo se non si può mandare a pulire queste benedette rive tanti ragazzi che abbiamo nei centri di accoglienza e che stanno tutto il giorno sull’ozio!!! Sappiamo quanti anni ci vogliono perchè questi rifiuti spariscano e quanti danni fanno all’ambiente? Tantissimi...tantissimi...trent’ anni, quaranta anni..... Certo che siamo proprio degli incivili!!!

TERRITORIO

Manchiamo di rispetto al nostro creato... alla nostra terra.... cosa lasceremo ai nostri nipoti? Tanti rifiuti!!!!! Ho fatto appelli a chi deve interessarsi di ciò...per ora non c’è risposta. Spesso pulisco la riva che è vicina alla mia casa... sapeste quanti rifiuti raccolgo!!! E’ una vergogna. Perchè dopo alcuni giorni i rifiuti riaffiorano come per miracolo....ma io non demordo. Un giorno stavo tornando dal cimitero e davanti avevo un furgoncino con sopra due donne....sapete cosa facevano? Dal finestrino gettavano fazzoletti tanto che ho suonato per far capire loro che erano delle incivili. Costa così poco portare i propri rifiuti a casa! Cerchiamo di dare il buon esempio......e rispettiamo il nostro territorio. Una cittadina delusa

A Marzo Passione Ottica compie un anno: Festeggia con noi!!!

30% di sconto su occhiali da Vista e da Sole Liquidi e Lenti a Contatto delle migliori marche a prezzo speciale Passione Ottica Ottici Optoetristi Via Sorte 31, Brembate di Sopra BG 24030 035332495 info@passioneottica.it www.passioneottica.it www.newentry.eu 03


ESPERTI A VOI

Conto corrente condominiale: tra obblighi e trasparenza. Nell’ambito della riforma del condominio l’art 1129 del codice civile al comma 7 non lascia spazio ad interpretazioni: l’amministratore è tenuto a far transitare le somme di competenza del condominio su di un conto corrente bancario o postale con diritto di tutti i condomini di accedere, per tramite dell’amministratore, alle movimentazioni ed alla relativa rendicontazione. Il rapporto di conto corrente deve quindi essere acceso dall’amministratore che può agire di sua iniziativa senza attendere la delibera assembleare. Spetterà all’istituto di credito verificare il titolo del soggetto che avanzerà la richiesta per il condominio accertando, ad esempio, che il verbale riporti la nomina o che il codice fiscale riporti il nome dell’amministratore. Tutte le informazioni inerenti il rapporto seguiranno le disposizioni dell’arti 1130 bis del codice civile concretizzandosi poi nella rendicontazione. In sostanza a fronte dell’obbligo dell’amministratore di provvedere all’apertura del conto corri-

sponde il diritto di ogni condomino ad accedere alla documentazione bancaria. Il conto corrente infatti è il principale strumento di trasparenza che rappresenta il diritto di ogni partecipante a prendere visione della documentazione periodica. Questo diritto del condomìno si palesa con la facoltà di accedere direttamente, presso l’istituto di credito, alla documentazione del conto qualora, a seguito di formale richiesta presso l’amministratore non sia stato consentito l’accesso agli estratto conto del rapporto intestato al condominio. Nonostante quanto sopra esposto, e la facoltà dell’amministratore di agire senza consenso preliminare dell’assemblea, è sempre buona norma presentare al condominio le condizioni proposte dall’istituto di credito dando la possibilità di scelta ai condomìni invitando a tenere presente anche le necessità dell’amministratore di poter operare senza difficoltà. Dott.ssa Michela Scavo certificato ANAMMI n. N946

Scarica la nostra App e rimani in contatto con noi!

Sede operativa: TREVIOLO (BG) - Via Marconi,42 - Tel. 035 07 85 011 PALAZZAGO (BG) - Via Burligo,10 c - Cell. 347 90 98 361 - michela.scavo@gmail.com 04 www.newentry.eu


BeautyandStyle FORNITURE PRODOTTI E MONOUSO PER PARRUCCHIERI ED ESTETISTE VENDITA ANCHE AL PUBBLICO SCONTI DEDICATI AI PROFESSIONISTI PER IL PUBBLICO TANTI PRODOTTI IN PROMOZIONE

SMALTI SEMIPERMANENTE che si sciolgono in 5 minuti per una durata di 15 giorni DETERSIVI ALLA SPINA CONCENTRATI MASSIMA RESA CON POCO PRODOTTO PRODOTTI DI QUALITA’ E ITALIANI NON TESTATI SUGLI ANIMALI SENZA NICHEL

ienza n e v n o c e à Qualit biente m a ' l o d n a rispett li e gli anima

ECONOMICI CERTIFICATI HACCP CONTRIBUISCI A RIDURRE L’UTILIZZO DELLA PLASTICA RIUTILIZZANDO GLI STESSI FLACONI

BREMBATE DI SOPRA (BG) - Via Papa Giovanni XXIII,17

Tel. 035 62 12 05 - Cell. 338 80 00 162


UNA DIMENSIONE DELL’ANIMA

Il Tango Argentino Il Tango Argentino, dichiarato patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco nel 2009, oltre che un ballo profondo e autentico, è un’arte musicale, con più di 50.000 opere, un’arte scenografica, poetica e interpretativa. Risale alla fine del 1800 nei sobborghi del Rio de la Plata tra Argentina e Uruguay da un fenomeno d’impatto sociale: l’immigrazione, dal contatto di contadini ed indigeni con gli emigranti europei, da una mescolanza di pathos, tradizioni e suoni, dal bisogno dell’incontro, attraverso l’abbraccio, denso di emozioni, energie, respiro, palpitazione. Nei primi del ‘900 diventa , spartito, acquisisce professionalità e valenza universale. Nascono le prime orchestre, quartetti/sestetti, composti da bandoneon, violini, piano e contrabbasso e così via via si diffonde e viene portato anche in Europa, nella Parigi bohemiana. Più di recenti vengono introdotti strumenti elettrici, come chitarra e basso, tastiera, batteria e sassofono, e subisce contaminazioni

Tutti i Martedì

Tutti i Mercoledì

jazz. Nelle scuole oggi si insegnano ancora gli stili delle origini, Tango Canyengue, e milonga, molto cadenzati, ed il tango milonghero, dall’abbraccio molto chiuso, che nasce nelle milongas, affollate di gente. Ma quello maggiormente praticato è il Tango Salon, il tango che entra nelle sale da ballo. Le musiche più moderne portano poi al tango nuevo, con variazioni e abbraccio spesso non a contatto. Affascinante è anche il tango portato sui palcoscenici da spettacoli famosi, e studiato come Tango Escenario. Il tango viene usato anche a scopi terapeutici, per la cura di malattie come Il Parkinson, ed associato alla meditazione consapevole per lavorare sulla persona in una visione introspettiva attraverso le tecniche dell’abbraccio e del cambio di ruoli, con pratiche, di tangoterapia, tangolistico e tangomindfulness. Daniela Rosa Pallotta insegnante di tango argentino

Tutti i Sabato

Venerdì & Domenica

CALUSCO D’ADDA (BG) - Via Mazzini,50 - Tel. 348 47 17 435 - clubvicolo50@gmail.com 06 www.newentry.eu


RIFLESSIONI

Il sacchetto di biscotti Una ragazza stava aspettando il suo volo in una sala d’attesa di un grande aeroporto. Siccome avrebbe dovuto aspettare per molto tempo, decise di comprare un libro per ammazzare il tempo. Comprò anche un pacchetto di biscotti. Si sedette nella sala VIP per stare più tranquilla. Accanto a lei c’era la sedia con i biscotti e dall’altro lato un signore che stava leggendo il giornale. Quando lei cominciò a prendere il primo biscotto, anche l’uomo ne prese uno, lei si sentì indignata ma non disse nulla e continuò a leggere il suo libro. Tra lei e lei pensò “ma tu guarda se solo avessi un po’ più di coraggio gli avrei già dato un pugno...”. Così ogni volta che lei prendeva un biscotto, l’uomo accanto a lei, senza fare un minimo cenno ne prendeva uno anche lui. Continuarono fino a che non rimase solo un biscotto e la donna pensò: “Ah, adesso voglio proprio vedere cosa mi dice quando saranno finiti tutti!!”. L’uomo prima che lei prendesse l’ultimo biscotto lo divise a metà! “Ah, questo è troppo” pensò e cominciò a sbuffare e indignata si prese le sue cose il libro e la sua borsa e si incamminò verso l’uscita della sala d’attesa. Quando si sentì un po’ meglio e la rabbia era passata, si sedette in una sedia lungo il corridoio per non attirare troppo l’attenzione ed evitare altri dispiaceri. Chiuse il libro e aprì la borsa

per infilarlo dentro quando... nell’aprire la borsa vide che il pacchetto di biscotti era ancora tutto intero nel suo interno. Sentì tanta vergogna e capì solo allora che il pacchetto di biscotti uguale al suo era di quel uomo seduto accanto a lei che però aveva condiviso i suoi biscotti con lei senza sentirsi indignato, nervoso o superiore al contrario di lei che aveva sbuffato e addirittura si sentiva ferita nell’orgoglio. LA MORALE: Quante volte nella nostra vita mangeremo o abbiamo già mangiato i biscotti di un altro senza saperlo? Prima di arrivare ad una conclusione affrettata e prima di pensare male delle persone, GUARDA attentamente le cose, molto spesso non sono come sembrano!!! Esistono 5 cose nella vita che NON SI RECUPERANO: Una pietra dopo averla lanciata Una parola dopo averla detta Un’opportunità dopo averla persa Il tempo dopo esser passato L’amore per chi non lotta. Non smettiamo mai di sperare che ci sia il bene da qualche parte e creiamolo per primi, dando il buon esempio! Michele www.newentry.eu 07


IN CUCINA CON CARMEN

Ditaloni con broccoli siciliani

Ingredienti per 4 persone 1 kg. di broccoli 400 gr. di ditaloni, olio di oliva, sale pepe qb olive nere di Gaeta qb, pangrattato qb, parmigiano grattugiato qb, uno spicchio di aglio e peperoncino qb. Procedimento Mettere a bollire 2 litri d’acqua in una pentola. Pulire i broccoli, lavarli e metterli a cuocere appena l’acqua bolle. A cottura ultimata metterli in un piatto togliendo l’acqua in eccesso. In una padella larga mettere olio evo, l’aglio, il peperoncino e far soffriggere; aggiungere il broccoli cotto e insaporire con il sale, schiacciare il broccolo in modo grossolano; aggiungere le olive nere di Gaeta e far cuocere per 3 min. Spegnere ora il fuoco. Nella stessa pentola dove abbiamo cotto il broccolo, cuocere la pasta, scolarla e aggiungerla ai broccoli, amalgamare bene, aggiungere il pangrattato e il parmigiano.

Bonate Sotto (Bg) via Antonio Locatelli n.7 Tel. 035 465 3190 - seguici su 08 www.newentry.eu

Rubrica a cura di Carmen Morello, conduttrice e attrice. Ora in tv alla conduzione del programma di cucina “Chef per una sera”. www.chefperunasera.simplesite.com Credito foto: Fazio Gardini

Menù fisso - Sale per Cerimonie Pizza con forno a legna


anni

una storia che continua... al vostro servizio!

Cibi sani, buoni e giusti... Che sia una festa per il battesimo del tuo bebè, la Comunione o Cresima dei tuoi figli o un party di compleanno, abbiamo la soluzione che fa per te!

ST

IL

E

EL

EG

AN

TE,

CO

RTE

SIA E

ACCOGLIENZA

Il nostro obiettivo è proporre e realizzare un servizio catering efficiente che renda il vostro ev ento un felice ricordo.

Via Mazzini,75 - 24018 Villa d’Almè (Bg) Tel.035 63 73 44 - Cell. 340 82 59 222 - www.golosidea.it


SOCIETA’

Normale e anormalità Si spara, si accoltella, si aggredisce, senza fare una piega, nella più desolante normalità. Una vera e propria a-normalità, ben vestita di giustificazioni, di attenuanti, di indifferenza ubriaca di falso moralismo, di buonismo venduto al miglior offerente. Un giovane, un adolescente, a pochi passi da un’adultità purtroppo disacerbata, taglia la faccia a una insegnante, a una donna, alla propria docente, le affetta una guancia con la lama di un coltello. In questa nuova puntata sul bullismo, ma che bullismo proprio non è, tutt’altro, la comunicazione permane un soggetto privato del complemento oggetto, l’informazione costantemente manipolata dalle suggestioni, piuttosto che dalle spiegazioni oggettivamente riscontrabili. Diciassette anni non sono proprio pochi, non sono proprio anni ciechi, neppure anni irrisolti, neanche somigliano ai tredici anni domiciliati al rifiuto delle regole. Diciassette anni hanno prossimità con la maggiore età. Colpisce e tramortisce la “normalità” con cui il colpevole, l’imputato reo confesso, defenestrato 10 www.newentry.eu

del suo piedistallo dalla platea non più plaudente, venga fermato, condotto in caserma, accompagnato in una comunità di recupero. Indipendentemente dalle varie scuole di pensiero, dalle psicologie più o meno astruse, dalle didattiche mordi e fuggi, rimane il fatto, che quell’adolescente si recava a scuola, in classe, insieme ai coetanei ignari ( si spera ) con un serramanico in tasca, come si trattasse di un astuccio porta matite, oppure una medaglietta ben appuntata sul petto. Non mi pare a onor del vero che girare armati sia sinonimo delle solite ragazzate, del tram tram obsoleto del così fan tutti, anche peggio, sono soltanto menate che da sempre coinvolgono i più giovani. No, non è così, in ogni tempo, luogo, questo tipo di comportamento-atteggiamento è dichiaratamente un devianza, una permanenza residenziale-delinquenziale, per cui addolcire la pillola significherebbe arrendersi, non mettersi a mezzo, di traverso, affinché ciò non solo non accada più, ma soprattutto ne venga compresa la gravità del


SOCIETA’

gesto. Colpire una docente in volto, sfregiandola con 33 punti di sutura, significa non essere un bullo, un famoso per forza, un maledetto per vocazione, piuttosto si tratta di una fascinazione delinquenziale. Bullismo è un disagio relazionale, non è ancora un accadimento criminale, in questo caso si tratta di delirio di onnipotenza, di uso e abuso di intolleranza culturale, al di là del disturbo di personalità che verrà diagnosticato. L’atto di forza o miserabile debolezza che dir si voglia, dimostrato dallo studente, impugnando quel serramanico, non è la studiata scientificamente reazione adolescenziale a un richiamo ricevuto, ma la sub-cultura del ferro, del fuoco, della botta che annichilisce, il brodo culturale dell’io vinco e tu perdi non si fanno prigionieri. Nel carcere per minori ci sono ragazzetti detenuti per spaccio, per rapina, per furto, per violenze sulle cose e sulle persone, infatti il carcere c’è, esiste, perché ha, o dovrebbe possedere ruolo, scopo, utilità, non soltanto equivoche sintesi a non farvi entrare i più giovani, in quanto non ancora criminali, Ho la sensazione che criminali si diventa apprendendo la locazione dell’uscita di emergenza, la possibilità dello scarto di lato, dell’attenuante prevalente alla aggravante. Quanto accaduto in quella scuola ancora una volta si farà beffe della giustizia, in nome di una comprensione educativa che nulla ha a che fare con l’educazione alla legalità, l’educazione al rispetto delle regole, il rispetto per se stessi e degli altri, soprattutto degli innocenti. La scuola è autorevole quando il suo educare non contempla soltanto la trasmissione delle nozioni, ma il valore della conoscenza, la traducibilità di qualcosa che appare incomprensibile, come ad esempio il dazio da pagare quando si commettono atti di una gravità eccezionale, dazi da pagare per apprendere il rispetto della vita umana. Vincenzo Andraous

Ed è Poesia

“Sfacettature”

Mi appari in sogno come un angelo... sussultano anima e cuore, portando con sè il tuo dolce candore, mille sfaccettature cristalline si percepiscono su quel volto... come un diamante tagliente e pericoloso da un lato e dall’altro splendente dai mille colori, infimero il pensiero travolto dal risveglio, brusco e irruento che lascia solo il ricordo di quell’immagine, la tua. Scalvini Roberta

AMMINISTRAZIONE CONDOMINI

FRULLONE Geometra ROSA • Revisore condominiale •

Almè (Bg) - Via Torre D’oro, 42 Tel. e Fax 035 63 81 85 Cell. 333 28 66 882 rosa.frullone@email.it www.newentry.eu 11


Il concorso gratuito che premia le più votate. Mandaci la tua foto e puoi vincere un servizio fotografico professionale!

COME PARTECIPARE? Inviaci una tua foto al numero 347.73.52.853 oppure tramite mail a redazione@newentry.eu, potresti essere selezionata per partecipare gratuitamente. Successivamente verrà richiesta l’autorizzazione alla pubblicazione della fotografia sul nostro giornale sia in versione cartacea che on-line. New entry si impegna a non divulgare i dati personali richiesti ( a parte il nome e l’età della candidata, informazioni utili per il regolare svolgimento della gara. L’editore si riserva il diritto di pubblicare il materiale ricevuto corredato dai dati anagrafici richiesti sulla cui attendibilità e veridicità declina ogni tipo di responsibilità. (Aut. conforme legge 675/96). Per quanto riguarda le votazioni verrà considerata una sola votazione per ogni numero di cellulare e mail. La scelta degli scontri è in base all’ordine di arrivo in redazione dei partecipanti. Il premio per la vincitrice è uno scatto fotografico realizzato dalla Bisdy Communication (Leone Rech Daldosso) sita a Calvisano in Via Isorella1.

Sara- 21 anni

Angela - 36 anni

VOTA LA TUA PREFERITA!

Inviando un semplice messaggio o su whatsapp al 347.73.52.853

FOTO MAURO di Mauro Locatelli

La vincitrice dello scontro avrà diritto ad un servizio fotografico professionale.

Per informazioni: Tel. 035621955 - webmaster@foto-mauro.it Ci troviamo in via Sorte,62/a Brembate di Sopra (Bg)


DIMENSIONE BENESSERE

Il ciclo vitale del capello e la sua protezione Ben ritrovati…… oggi vogliamo dedicare un pensiero alle donne in occasione dell’8 marzo. Ci occuperemo di capelli. I capelli come cornice del viso, come fascino di ogni donna, femminilità, sensualità. Nelle varie fasi della vita di una donna, i capelli subiscono vari cambiamenti: dal vello fetale, che si ha da bambini ai capelli grassi o secchi nella pubertà, per passare da capelli folti lucidi in gravidanza a capelli che cadono durante l’allattamento, il cambio stagione, forte stress o cure mediche. Sono lo specchio del nostro essere, se non stiamo bene non stanno apposto, al contrario, se stiamo bene fisicamente e psicologimente sono splendidi. C’è anche un fattore ereditario non indifferente che influenza i nostri capelli. Il capello attraversa un ciclo vitale che si divide in tre fasi: la prima, Anagen è la fase di crescita e rappresenta la piena attività del follicolo, il capello cresce in media dai 0,3 ai 0,4 mm al giorno, dura dai 2 ai 7 anni ed è dominata da fattori ereditari e sessuali (più lunga nelle donne, più corta negli uomini); poi abbiamo la fase Catagen nella quale il follicolo arresta la sua attività proliferativa e il capello non si allunga più. Questa fase dura 2 o 3 settimane dopo di che c’è la fase Telogen in cui il follicolo è inattivo e il capello cadrà sotto la spinta del nuovo capello, che a sua volta ricomincerà il suo ciclo vitale. Esistono vari prodotti che aiutano a mantenere, fortificare e curare i nostri capelli. Oggi vogliamo parlarvi di ”amino complex”, il sistema professionale che svolge un’azione protettiva e di ricostruzione sul capello durante i vari trattamenti

tecnici di colorazione, schiaritura, permanente e stiraggio o utilizzato come vero e proprio trattamento di ricostruzione capillare. Amino complex è un complesso di 18 aminoacidi e principi attivi quali aloe vera, olio di jojoba, cheratina vegetale e proteine del grano. Amino complex sfrutta l’azione chimica dei trattamenti tecnici utilizzandoli come veicolante dei principi attivi in esso contenuti per penetrare in profondità. Una vera e propria ricostruzione eseguita internamente al capello che aggiunta ai trattamenti chimici, ne previene i danni prima ancora che si presentino, crea nuovi legami e rafforza quelli esistenti, donando elasticità, forza e un aspetto migliore al capello. Amino complex è privo di siliconi, solfati e non è testato sugli animali. Utilizzato costantemente, consente di riportare i capelli ad uno stato di salute mai visto prima. Per qualsiasi informazione potete scriverci a info@laperladelbenessere.it o chiamarci al 3391171396. Il nostro staff di parrucchiere ed estetiste sarà lieto di rispondere. Un saluto a tutti e come disse William Shakespeare…..”la donna uscì dalla costola dell’uomo, non dai piedi per essere calpestata, non dalla testa per essere superiore ma dal lato, per essere uguale, sotto il braccio per essere protetta, accanto al cuore per essere amata”… Buona festa della donna!

Visita la nostra App

CHECK UP GRATUITO PER IL TUO CORPO SU PRENOTAZIONE

EPILAZIONE LASER con Mediostar by Esthelogue Via Vittorio Veneto, 1111 PRESEZZO (BG) Tel. 0350740258 Cell. 339 11 71 396 -

www.laperladelbenessere.it info@laperladelbenessere.it

TRATTAMENTI MODELLANTI, RASSODANTI

con Icoone laser by Esthelogue TRATTAMENTI DIMAGRANTI

con il metodo Messegue’ by Baldan www.newentry.eu 13


IL SALOTTO DI KETTY

I GRASSI o LIPIDI (2^ parte) Eccoci di nuovo qui!! Certo che il tempo vola! Sono già passate 2 settimane dalla prima “lezione” in cui abbiamo parlato del primo macronutriente e cioè i lipidi. Allora avete studiato?? In tanti hanno letto con molto interesse la prima parte e, infatti, ci hanno fatto visita in Erboristeria a Presezzo oppure ci hanno contattato tramite mail, in quanto volevano saperne di più sull’argomento lipidi, soprattutto su trigliceridi e colesterolo, come abbassare i valori e tenersi nel range fisiologico. Bene bene, ora finirò di scrivere la 2ª parte dell’articolo e darò tutte le informazioni, anche per chi ha avuto la pazienza di aspettare la nuova uscita. Riassumendo brevemente, abbiamo detto che i principali principi nutritivi si dividono in micronutrienti e macronutrienti. Proprio in quest’ultimo gruppo fanno parte i lipidi o grassi, insieme a proteine, carboidrati, fibra e acqua che andremo a sviscerare nei prossimi articoli. Nella giusta quantità i lipidi sono importantissimi per il ciclo vita, infatti, hanno funzione energetica, strutturale e veicolare. Ci siamo lasciati che stavamo parlando di lipoproteine, e le più comuni sono appunto le LDL e le HDL. Abbiamo visto che le LDL o “colesterolo cattivo” deve essere monitorato e tenuto a livelli bassi, perché se troppo alto, il colesterolo può attaccarsi alle pareti venose, causando la cosiddetta placca arteriosclerotica, che può portare alla formazione di pericolosi trombi. Le HDL o “colesterolo buono”, si caratterizzano per un modesto contenuto di trigliceridi e la loro funzione è l’opposto delle LDL, cioè fungono da spazzini inglobando il colesterolo in eccesso. Una volta inglobato, tornano al fegato liberando al suo interno il loro carico lipidico. Il fegato potrà così recuperare il colesterolo in eccesso oppure eliminarlo attraverso la bile. Parlando di “colesterolo cattivo”, non possiamo non parlare dei famosi AGE (Acidi Grassi Essenziali). Vengono definiti essenziali perché non sono prodotti dall’organismo e quindi devono essere assunti con l’alimentazione; sono in grado di diminuire l’LDL a favore di quello buono. Ok mi direte, ma adesso che ci hai spiegato che dobbiamo assumere più AGE, ci vuoi dire in che alimenti possiamo trovarli??? Ci arrivo, ci arrivo…ma prima voglio complicarvi ancora un po’ la vita, ricordandovi che oltre agli AGE, abbiamo altri 2 tipi di acidi grassi, ossia: gli acidi grassi saturi e gli acidi grassi insaturi. Non mi credete…leggete una qualunque etichetta di un qualunque tipo di alimento e nella tabella nutritiva, vedrete segnalate le 2 voci! Quindi abbiamo detto che esistono 3 Acidi Grassi: saturi, insaturi e essenziali. Vediamoli:  Saturi: si trovano nei prodotti di origine animale (uova, latte e derivati, carni grasse), ma possiamo trovarne anche in alimenti di origine vegetale (olio di cocco o di palma). Un eccesso di lipidi saturi aumenta in modo significativo il colesterolo con tutte le conseguenze viste finora;  Insaturi: si trovano principalmente nell’olio d’oliva e nella frutta secca. Possono essere consumati con meno problemi rispetto ai grassi saturi poiché riducono la colesterolemia;  Essenziali: sono contenuti in buone quantità nel pesce e nella frutta secca. I due esponenti 14 www.newentry.eu


IL SALOTTO DI KETTY

maggiori sono gli Omega 3 e gli Omega 6. Gli Omega 3 (Acido Linolenico) e gli Omega 6 (Acido Linoleico) sono veramente importanti per la nostra salute; alcune delle loro funzioni principali, le possiamo così riassumere:  Omega 3: abbassano i livelli plasmatici di trigliceridi, oltre ad avere la capacità di ridurre l’aggregazione delle piastrine (effetto antitrombo);  Omega 6: abbassano la colesterolemia, riducendo i livelli plasmatici delle LDL. Attenzione che però gli omega 6 riducono in parte anche il “colesterolo buono” o HDL. Ora, in mezzo a tutte queste nozioni, non proprio semplicissime, soprattutto per chi è la prima volta che ne sente parlare, vi voglio lasciare con qualche indicazione comportamentale, semplice, scontata per i più, ma utile: limitare il consumo di grassi da condimento e da cucinare; preferire i grassi di origine vegetale; utilizzare i grassi da condimento a crudo (max 1 cucchiaio-13gr.) ed evitare di riutilizzare grassi e olii già cotti; mangiare pesce spesso (2/3 volte alla set.); preferire carni magre, consumare non più di 2-3 uova alla settimana. Ovviamente vi ricordo che esistono prodotti naturali per aiutare il nostro organismo a combattere colesterolo e trigliceridi in eccesso. Affidatevi a professionisti che vi sappiamo seguire ed indicare un giusto riequilibrio alimentare. Noi oltre che informarvi, vi possiamo seguire anche in questo, è il nostro lavoro e crediamo di saperlo fare bene! Bene e con questo chiudiamo il capitolo lipidi, sperando di avervi dato le giuste informazioni in un argomento vasto come questo; ovviamente sono, siamo, sempre a disposizione per qualunque chiarimento, anche solo per la voglia di conoscere!! Per ulteriori informazioni, dettagli, CONSULENZE PRIVATE o TRATTAMENTI/MASSAGGI TERAPEUTICI MANUALI ci potete contattare: Mail negozio: info@erboristeriapresezzo.com - Sito: www.erboristeriapresezzo.com oppure ci trovate in negozio ERBORISTERIA IL VISCHIO E LA QUERCIA, Via Vittorio Veneto, 1064 Presezzo. TEL 035/4156226. Ivan Mangili e Katia Mussetti

COSMETICA NATURALE FIORI AUSTRALIANI E BACH PRODOTTI FITOTERAPICI CONSULENZE NATUROPATICHE .... E MOLTO ALTRO!!! PRESEZZO (BG) - Via Vittorio Veneto, 1064 - tel 035/4156226 info@erboristeriailvischioelaquercia.it www.newentry.eu 15


ARTE / LA MOSTRA DEL MESE

Dodicesimo compleanno di Isa e Chia Sabato 3 febbraio, ospiti nella splendida location dell’Eleven ClubRoom di Milano, è stato festeggiato il dodicesimo compleanno di Isa e Chia! A brindare insieme a Chiara Bonati, nota blogger di www.IsaeChia.it, l’ultima coppia nata nel Trono classico ovvero Alex Migliorini e Alessandro D’Amico (che allo scoccare della mezzanotte ha tagliato la torta insieme a noi visto che era anche il suo compleanno), le ex troniste di Uomini e Donne Sabrina Ghio e Sonia Lorenzini, gli ex corteggiatori Pietro Tartaglione, Francesco Isidori Pacelli, Laura Molina, Nicolò Raniolo, Giorgia Caldarulo, Camillo Agnello, Francesco Todaro e Alessandro Basile, da Temptation Island Claudia Merli e Dario Loda, e la tentatrice Desirèe Maldera, dal Grande Fratello Domenico Manfredi, Kevin Cagnardi, Maicol Berti, Angela Viviani, Valentina Acciardi e Alessia Giovagnoli, l’agente Salvatore Mellone, il noto blogger di BitchyFFabiano Minacci col fidanzato Anthony Festa. A seguire una ricca gallery fotografica con tutte le immagini della serata, realizzate da Michelangelo Cecilia.


RIFLESSIONI

Farfalle morte Ho chiuso l’album delle farfalle e l’ho posato nel cassetto. Già, era arrivato il momento. All’aria tutto si secca, si altera, si distrugge. E poi volavano davvero quando io le guardavo? O è tutto frutto della mia immaginazione? Bisogna parlar chiaro. Nella vita reale tutto cambia, giorno per giorno. E i rapporti faticosamente intessuti per sentirsi assieme tendono a disgregarsi per la inevitabile banalità del tempo. Ci troviamo di fronte alla nostra animalità, al bisticcio giornaliero, al cibo, all’umore che cambia, alle rughe che nascono, alla stanchezza... Nella mia inguaribile speranza credevo di aver trovato nel mondo virtuale un luogo dove intessere amicizie eterne, delicati rapporti in profumo d’amore, perché nella scrittura ognuno compone il proprio quadro sublimato, si confessa, apre il proprio intimo e il confronto non è più tra persone, ma tra anime che godono a comunicare il meglio di se. Non crederlo figliolo... è solo il vaneggiamento di un vecchio che insiste nelle sue utopie, e vuol far volare le farfalle dell’album. Sono morte, capisci? Godi la vita fin che puoi, e non perdere un colpo, perché in ogni caso l’amore ha una durata, perché ognuno cambia, tutto gira senza posa, e chi s’illude che un amore possa durare più di un anno, è destinato alla delusione perpetua. E’ solo un elemento nocivo... Meglio eliminarlo... Ricorda! Eugen da Sondrio

Styl vetro Lavorazione artigianale del vetro per l’arredamento e per la casa

Pasticceria - Gelateria - Caffetteria

Dolce Venere

Produzione Propria Ampio Parcheggio Orari Apertura 06.30-20.00 Chiuso il lunedì

Via A. Stoppani,5 - PONTEGIURINO (Berbenno - Bg) - Tel.035.86.35.19

· PORTE SCORREVOLI O A BATTENTE ·SPECCHI ·PARETI DIVISORIE PER UFFICI ·BOX DOCCIA ·TOP BAGNO ·GRADINI ·PAVIMENTI CALPESTABILI ·PARAPETTI E TETTOIE BONATE SOPRA (BG) - Via dei Biffi,5 Tel.035.49.43.305 - Fax 035.49.43.690 www.stylvetro.it - styl-vetro@libero.it www.newentry.eu 17


RIFLESSIONI

Ricchezza E’una fredda mattina di maggio. Grigia. Piove con generosità e tira aria fredda. Ho un ombrello serio, ma l’acqua arriva di stravento. Salgo sull’autobus pieno, ma riesco a recuperare uno spazio adeguato di respiro. E lì, con l’ombrello che mi sgocciola sui jeans, sono improvvisamente felice. Di quella felicità che zampilla all’improvviso, così, senza troppo preoccuparsi delle condizioni poco confortevoli dell’intorno. In fondo piove, fa freddo, mi sono alzata presto, ho il fondo dei pantaloni zuppo, e il golf di lana ci sarebbe stato meglio al posto di questo di cotone. Ma sto andando a un convegno sul dolore cronico che immagino interessante, e sono felice. E visto che sono un’ansiosa e che arrivo rigorosamente in largo anticipo, mi metto a scrivere nell’attesa dell’inizio.

NEW ENTRY il Giornale della Gente Quindicinale d’informazione sociale e culturale a distribuzione gratuita Decreto del Presidente del Tribunale di Bergamo n°21 del 09/03/2000 Editore e Direttore Responsabile: Gianluca Boffetti Direttore Onorario: Michele Cortinovis Redazione: Stefano G. - Giorgio M. - Katia M.

Anno 24 - N°03 del 27/02/2018

Web: www.newentry.eu Email: redazione@newentry.eu bergamo@newentry.eu brescia@newentry.eu

Sede: Brembate di Sopra (Bg) Via Tresolzio n° 48 Tel.347 73 52 863 - Fax 178 22 87 172 18 www.newentry.eu

È un pomeriggio che avrebbe dovuto essere di pioggia, e invece è di sole. Il vento ha spazzato i nuvoloni, e ora il cielo ha ampi sprazzi di blu cobalto con intorno nubi a batuffolo e altre cariche di pioggia. Un cielo nordico, bellissimo. Sono seduta su una panchina del parco, al sole, perché il vento che muove le fronde e i capelli lo consente. Sto qui con l’IPad sulle ginocchia e cielo e alberi che si riflettono nello schermo. Ho una pausa tra un appuntamento e l’altro. Mi sdraierei sull’erba, se non fosse bagnata da giorni di acqua. E anche qui sono felice. Di felicità grave, non leggera; di quella felicità che porta con sé le fatiche, che le ha sulle spalle e nel corpo, e in loro compagnia si crogiola al sole e al cielo blu. Dentro alla vita, parte della vita. C’è quiete in me, un silenzio pieno che accoglie i rumori del parco, delle giostre lontane, delle ruote di bicicletta sul terriccio, dei cani che corrono, delle scarpe da jogging, dei bambini che giocano, degli adulti che chiacchierano, del rintocco delle campane. Amo la vita e le persone che della mia vita fanno parte. È un venerdì sera e la settimana lavorativa è finita. Il vento fa sbattere un po’ le imposte, e i nuvoloni si sono scuriti insieme al cielo. E’ stata una buona giornata. Il profumo del bucato appena steso si unisce al silenzio della casa e alla luce soffusa della lampada sul tavolo. Mi sento ricca. Ricca di vita. sguardiepercorsi


ENRICA 39enne è simpaticissima e solare, mora con occhi verdi, pratica sport in particolare il nuoto e la corsa. Ama i viaggi e la lettura. Incontrerebbe un uomo spontaneo e sincero che come lei apprezzi la semplicità per costruire un rapporto sincero. Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377.

035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377.

INFERMIERA 55enne. Roberta ama la vita e trasmette la sua gioia a chiunque le stia vicino. Noi che l’abbiamo conosciuta pensiamo abbia una sensibilità eccezionale. Si rapporta bene con chiunque con grande semplicità ed umanità. Se pensi di essere l’uomo che può farla felice contatta Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – TINA ha 53 anni, collaboratrice scolastica. I figli SMS e Whatsapp 377.2089377. sono grandi e vive sola. Si tiene impegnata con tante attività ma vorrebbe dedicarsi ad un uomo FABRIZIO ha 34 anni. Vive solo da alcuni anni ma ha un meglio più grande di lei, che sia affettuoso, serio ottimo rapporto con la famiglia che costituisce per lui e davvero motivato al rapporto di coppia. Incontri un esempio. E’ un ragazzo simpatico e coinvolgente. del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp Ama i cani ed anche i gatti. Conoscerebbe ragazza della zona di seri principi, per il resto sarà la conoscenza. 377.2089377. Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e WhatNICOLA 42 anni, uomo alto e massiccio, ex sporti- sapp 377.2089377. vo agonista. E’ un uomo tanto determinato quanto buono e paziente. Lavora in proprio. Non è mai stato sposato pur avendo avuto una relazione di lunga durata. Desidera conoscere “non una super donna” ma una donna. Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377. 62ENNE Erminia è una donna sorridente e allegra sempre curata nell’aspetto ma di carattere semplice. Indipendente economicamente, desidererebbe incontrare un signore per bene che creda ancora nella vita a due. Disposta a trasferirsi e ospitare. Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377. WALTER 33 anni, ragazzo vivace, sempre in movimento, non sta mai seduto, ha sempre da fare. Ha molti amici, ama la moto e seguire la pallacanestro. Da tempo single vorrebbe che la sua vita fosse ancora più piena con accanto la ragazza giusta. Vorrebbe che fosse dinamica e frizzante. Incontri del Cuore TEL 035.4284575 – SMS e Whatsapp 377.2089377. ALESSANDRO separato 44enne, un vero gentiluomo nei modi e nel comportamento. Si definisce un uomo romantico ed affettuoso, realizzato ed appagato nel lavoro e con tanti interessi. Cerca una compagna a Lui affine: semplice, carina, gentile e con tanta voglia di vivere. Incontri del Cuore TEL www.newentry.eu 19


SPETTACOLO & ARTE

Jovanna Farina

la bella copia di Ilary Blasi Tutta l’Italia ormai la conosce come la sosia di Ilary Blasi. Un tormentone arrivato fino a Striscia la Notizia, prima serata di Canale 5. Davanti a quasi 6 milioni di telespettatori, Ezio Greggio e Michelle Hunziker hanno commentato il suo volto apparso in dimensioni extra-large sullo schermo dietro il bancone del programma satirico. D’altronde, viso, occhi e lineamenti sono praticamente gli stessi. Così, quella che era un’ossessione, per Jovanna Farina si è nuovamente trasformata in una bella occasione di visibilità, di notorietà e di lavoro. Già nell’autunno 2016, era stata una delle dieci finaliste del contest promosso lo scorso autunno dal programma tv “Le Iene” per trovare la sosia italiana di Ilary Blasi. E Jovanna era stata eletta a furor di social la “sosia” preferita dagli italiani. Striscia la No20 www.newentry.eu

tizia l’ha consacrata “copia ufficiale” di Ilary spalancandole le porte dello spettacolo. Perché in questo 2018, Jovanna Farina in televisione potrebbe tornarci. E non come sosia, ma come assoluta protagonista… Ripartiamo da Striscia la Notizia, dall’onore di essere in Prima serata… E’ da anni che tutti mi dicono che assomiglio ad Ilary, già col contest di Italia1 era capitata questa bella occasione e mi ci sono buttata senza neanche pensarci. Con Striscia la Notizia il tormentone è ricominciato… Ma tu Ilary Blasi… l’hai mai conosciuta? Certo, quando sono andata alle selezioni indetta dalle Iene, alla finale c’era anche lei! Esperienza meravigliosa: ho conosciuto Ilary, ho vissuto il dietro le quinte della trasmissione e poi sono stata fra le concorrenti, chiamate a


SPETTACOLO & ARTE

scherzare sul palco. Ricordo che quando sono entrata in scena, ho preso per i capelli Ilary dicendo che quella “vera” ero io… Insomma, momenti divertenti che mi hanno dato una visibilità straordinaria. Ricordi il tuo primo lavoro e quanti anni avevi? Ho iniziato a collaborare con alcuni stilisti e con outlet di abbigliamento sia italiani che svizzeri. Ma mi sono sempre data da fare, senza perdere tempo e occasioni. Fin da ragazza ho lavorato come ragazza immagine per numerosi locali del Nord Italia, fattore che mi ha portato ad essere cosi spigliata nel mondo dello spettacolo e a conoscere gente di una certa fama. Dove ti vedi tra qualche anno? Le proposte non mancano, posso solo anticipare che mi si rivedrà ben presto sugli schermi… Tutto qui, preferisco lasciarvi con la sorpresa. D’altronde, la tv e le telecamere sono nel tuo dna. Basti pensare che ad appena 19 anni ho già partecipato a due lungometraggi, “Scappati di casa” di Stefano Rossi e “Seven days Seven girls” di Luciano Silighini, e sono stata più volte sulle televisioni locali della Lombardia e di due programmi televisivi. È un mondo che mi piace, nel quale vorrei ritagliarmi lo spazio. E sto lavorando per farcela… All’inizio dicevamo: l’apparenza è il primo biglietto da visita. E, naturalmente, ha la sua importanza. Inutile negarlo perché sarebbe ipocrita. Io so cosa ho passato quando ero piccola e sono felice del mio riscatto. Mi sono messa in gioco ed ho ritrovato l’autostima che non avevo mai avuto. Ho partecipato a concorsi di bellezza e forse parteciperò anche ad alcune sfilate di

Sanremo. Ho avuto anche l’onore di vivere i concorsi di bellezza… dall’altra parte, sedendomi nella giuria di Miss Arte Moda d’Italia. Ho capito che giudicare gli altri è davvero difficile, ma che l’importante è piacere a se stessi, rispettare il prossimo e soprattutto essere rispettata.

www.newentry.eu 21


IMMAGINI CHE FANNO SOGNARE

Stati Uniti

Glacier National Park Glacier National Park è un parco nazionale degli Stati Uniti nello stato americano del Montana. Fondato nel 1910 e con una superficie di 4101 km2, confina a nord con le province canadesi di Alberta e British Columbia. Il parco, costituito da zone montuose con dozzine di ghiacciai, laghi e centinaia di migliaia di specie animali e vegetali, è uno degli ecosistemi meglio conservati. Fa parte di un ecosistema protetto più grande (44 000 km2) denominato “Ecosistema della corona del continente”. Con il parco nazionale canadese dei laghi Waterton, forma dal 1932 il ghiacciaio Waterton del Parco della pace internazionale. Questa regione composta da due parchi è stata designata dall’UNESCO nel 1976 nella Riserva della Biosfera e nel Patrimonio Mondiale nel 19954. Il parco è attraversato dalla famosa strada di Going-the-Sun Road che attraversa il Continental Divide permettendo ai visitatori di entrare nel cuore di fitte foreste e prati alpini. Per diecimila anni la topografia di quello che ora è il Glacier Na12 www.newentry.eu

tional Park, è rimasta pressoché invariata. Ma il clima caldo sta sciogliendo i ghiacciai del parco, minacciando di trasformare la mecca turistica in un Glacier Free National Park. Un secolo fa, questa distesa di montagne sul confine canadese vantava circa 150 lastre di ghiaccio, molte delle quali spesse decine di piedi, intonacate attraverso le cime e nascoste in fessure rocciose alte sopra le valli paraboliche. Oggi, forse 25 sopravvivono. Tra 30 anni non ce ne saranno. L’ultimo periodo glaciale, solitamente definito come l’era glaciale, terminò circa 12.000 anni fa. Prima della ritirata, “abbastanza ghiaccio copriva l’emisfero settentrionale fino a raggiungere il livello del mare di 300 piedi.” In alcuni punti vicino al parco, il ghiaccio era profondo un miglio“. I flussi alimentati dallo scioglimento delle nevi stanno raggiungendo i picchi primaverili settimane prima rispetto al passato e la bassa estate scorre settimane prima del solito. Un’altra meraviglia del mondo a rischio di estinzione...


NUOVA COLLEZIONE 2017-2018

Realizziamo progetti su misura per la vostra casa POSSIBILITA’ DI FINANZIAMENTI A TASSO ZERO

PALAZZAGO Fraz. S.Sosimo S.S. Bergamo - Lecco Tel. 035 54 00 79 www.origgimobili.it

€ 499,00


SEGNI NEL TEMPO

Dal 1968 al 1985 6 giugno 1981 (sabato):

2^ parte

ranno rinvenuti il mattino dopo. L’uomo è ancora a bordo dell’auto, come nel delitto del 1974. AnDopo altri sette anni, vengono commessi due du- che in questa occasione le armi usate sono la plici omicidi nello stesso anno, il 1981. Il primo Beretta calibro 22 ed un coltello viene commesso nella notte tra il 6 ed il 7 giugno L’arresto di Vincenzo Spalletti nei pressi di Mosciano di Scandicci. Le vittime Nelle fasi successive al delitto del giugno 1981 sono Giovanni Foggi, 30 anni, dipendente dell’E- entra in scena Vincenzo Spalletti, trentenne, sponel, e la sua ragazza, Carmela De Nuccio, pellet- sato e padre di tre figli. Spalletti era, ai tempi, tiera di 21 anni, originaria di Nardò, in Provincia un autista di autoambulanze presso l’Ospedale di Lecce. I due si conoscevano da pochi mesi ma Misericordia di Montelupo Fiorentino. Tuttavia avevano già programmato di sposarsi. La sera era conosciuto in famiglia e presso la Taverna del delitto, un sabato, cenano a casa dei genitori del Diavolo, un ristorante della zona, per essere di Carmela, poi, verso le 22:00, escono per una anche un guardone. Il fenomeno del voyeurismo passeggiata e si appartano con l’auto, una Fiat era peraltro in quei tempi marcatamente diffuso Ritmo color rame, in una stradina sterrata sulle nella provincia fiorentina. La domenica matticolline di Roveta, non lontano dalla discoteca na seguente al duplice delitto, rientrato all’alba Anastasia, e in una zona frequentata abitualmen- dopo aver trascorso la serata fuori con un amite da coppiette e guardoni. co guardone, racconterà alla moglie e ad alcuGiovanni viene raggiunto da tre colpi di pistola ni avventori di un bar da lui frequentato, di aver esplosi attraverso il finestrino anteriore sinistro, visto “due morti ammazzati”; racconterà inoltre mentre altri cinque proiettili colpiscono Carmela. particolari inerenti al delitto (in particolare la muLa ragazza viene tirata fuori dalla macchina e tra- tilazione inflitta alla ragazza), che però non erano scinata in fondo al terrapieno rialzato su cui corre ancora stati divulgati dagli organi di stampa e la stradina, dove le verranno recisi i jeans e, per dai mass media. In seguito alle indagini alcune mezzo di tre precisi fendenti, le verrà asportato persone testimoniarono di aver visto la sua auto interamente il pube. Anche in quest’occasione nei pressi del luogo del delitto nella notte del 6 l’omicida, presumibilmente prima di lasciare il giugno. Spalletti viene quindi arrestato; durante luogo del delitto, colpisce con il coltello il corpo l’interrogatorio afferma di aver letto la notizia sui esanime del ragazzo. I corpi dei due giovani sa- giornali, cosa impossibile in quanto i giornali che L’omicidio di Giovanni Foggi e Carmela De Nuccio

24 www.newentry.eu


riportavano il fatto non erano stati pubblicati prima di lunedì e, inoltre, mente sull’orario di rientro a casa per la notte del delitto. Viene quindi accusato di falsa testimonianza e incarcerato, ma col sospetto che l’assassino possa essere proprio lui. Mentre Spalletti si trovava in carcere sua moglie e suo fratello ricevettero diverse telefonate anonime, in cui veniva loro assicurato che il loro congiunto sarebbe stato presto scagionato, cosa che in effetti accadrà nell’ottobre dello stesso anno a seguito di un nuovo duplice delitto che scagionerà completamente Spalletti. Un conoscente dello Spalletti, anch’egli noto come guardone, sentito dagli inquirenti, asserì di essere stato fermato nei boschi, all’incirca all’epoca del delitto, da un tizio con una divisa che non aveva saputo identificare. L’uomo in divisa gli avrebbe rivolto velate minacce, rimbrottandolo aspramente e mostrandogli - a suo dire - una pistola. 22 ottobre 1981 (giovedì): L’omicidio di Stefano Baldi e Susanna Cambi, Calenzano Il 22 ottobre 1981, a soli quattro mesi di distanza dal precedente omicidio, a Travalle di Calenzano vicino a Prato, in località Le Bartoline, lungo una strada sterrata che attraversa un campo, a poca distanza da un casolare abbandonato, vengono

SEGNI NEL TEMPO

uccisi Stefano Baldi, di 26 anni, operaio tessile di Calenzano, e Susanna Cambi, commessa di 24 anni. La Cambi viene raggiunta e uccisa da cinque colpi, mentre il ragazzo viene colpito quattro volte. Le cartucce sono di marca Winchester con la lettera “H” sul fondello, sparate dalla stessa Beretta calibro.22 Long Rifle, di cui saranno reperiti solo 7 bossoli dei 9 complessivi che si sarebbero dovuti effettivamente rinvenire. In questo caso l’omicida, per raggiungere la ragazza e compiere l’escissione del pube, è costretto ad estrarre dall’auto anche il corpo di Stefano. Il corpo della ragazza verrà trovato ad una decina di metri dall’auto, in un canaletto, con la maglia sollevata fino al collo. Il seno sinistro presenta gravi ferite inferte con arma bianca. continua-3

www.newentry.eu 25


GAMING

Il ruolo del Team Manger nell’E-Sport

Una squadra sportiva che si rispetti deve avere

nel proprio organico un Team Manager capace di mantenere organizzati tutti gli aspetti della propria società sportiva. In questo caso parliamo di Esport, ma noterai pochissime differenze rispetto ad uno sport convenzionale. Per un team manager è fondamentale mantenere i contatti con tutte le realtà concorrenti, questi rapporti hanno la funzione di mantenere equilibrio tra le squadre. In questo modo è possibile coordinare una serie di eventi che possono risultare utili alla propria squadra e al benessere dei rapporti professionali. Quali sono i compiti del Team Manager? • guidare il team; • organizzazione e amministrazione; • pianificazione; • comunicazione con gli altri; • multi - tasking. 26 www.newentry.eu

Questa è una prima fase, il ruolo del team manager richiede responsabilità superiori rispetto ad altre figure dello staff: • mantenere il controllo del team; • mantenere in contatto le varie realtà del team; • selezionare persone qualificate per supporta re il team (sia internamente che esternamente alla struttura); • stilare un report alla fine di una competizione per analizzare se si è operato nel modo giusto; • agire in qualità di portavoce per la squadra e per la società. MANAGER E LEADER Manager e Leader sono delle figure simili (ma non identiche), un team manager deve essere anche un leader. I termini “manager” e “leader” sono intercambiabili, in realtà pochi conoscono le differenze che intercorrono tra un ruolo e l’altro.


GAMING

Qui di seguito un’ immediata differenziazione tra i due ruoli: • la leadership non è sempre rappresentata dalla persona nella parte superiore della gerarchia; • la leadership non è associata ad un insieme di qualità caratteriali, ma nasce da un comportamento; • nessuno nasce leader; • il team manager deve mantenere la squadra attiva attraverso una serie di azioni pratiche quali: pianificazione, risoluzione dei problemi e rispetto dei budget; • il team leader crea una visione e una cultu ra ai membri effettivi del team e ai membri del team in fase di entrata. Questo ruolo deve necessariamente essere condiviso con tutti gli altri membri del team.

CENNI GENERALI La parola chiave di un team manager è coordinazione: Budget: il team manager deve necessariamente rispettare i budget scelti dalla proprietà valutando, competizione per competizione, un tetto massimo alle spese. Catering: il team manager deve scegliere i locali più idonei alla colazione, pranzo e cena. Disciplina del team: il team manager è libero di applicare sanzioni disciplinari se un giocatore/membro dello staff non segue le regole del team manager/team.

www.newentry.eu 27


GAMING

Check - In: Prima di una competizione il team manager deve iscrivere tutti i membri del team. Nel caso in cui un giocatore si sia iscritto precedentemente, il team manager ha la responsabilità di controllare che il tutto sia avvenuto in modo regolare.

Uniforme: In ogni manifestazione (formale e\o informale) l’atleta dovrà indossare l’uniforme del team. Questo compito potrebbe richiedere l’assistenza di una società di abbigliamento all’interno del club, se si tratta di squadre numerose.

LA FILOSOFIA DEL TEAM MANAGER Bagaglio: La filosofia del team manager è fondamentaIl team manager deve sempre effettuare un le per definire la sua carriera, il funzionamento check dell’attrezzatura prima di ogni sposta- della squadra durante l’allenamento e il rapmento, in questo modo si possono risolvere porto con la concorrenza. La sua filosofia è alla molti inconvenienti (mancanza di una tastiera, base del programma e pone le basi per gli atleti cuffie non funzionanti ecc…). del team che è chiamato a gestire. • gli atleti davanti a tutto; Viaggiare: • sviluppare carattere e abilità; Tutte le modalità di viaggio devono essere de- • stabilire obiettivi; cise in anticipo. Alcune competizioni richiedono • utilizzare una comunicazione educata e corretta; un viaggio lungo (stato estero), altre richiedono • essere equilibrato ed imparziale con i giocatori; spostamenti minori. In qualità di team mana- • correttezza etica; ger si è obbligati a sapere in che modo gli atleti • spiegare le motivazioni delle proprie azioni; si spostano da una competizione ad un’altra • abbracciare la disciplina che si rappresenta, o dalla sede del team al luogo previsto per la • mantenere integrità emotiva, competizione. Ogni atleta dovrà avere un piano • plasmare al meglio questi punti compatibil di spostamento prima della sua partenza; utile a mente con la vostra personalità rendere tutto il più chiaro possibile. Gaming

28 www.newentry.eu


ANIME NEL VENTO

A Mirella...

Ricordi quando assieme a tuo cugino Massimo costruivamo casottini sognando ‘Castelli’? A scuola tutti ti prendevano in giro perché eri la figlia del Sutradur, ed io, sto pirla, mai una parola in tua difesa, eppure il giorno prima avevamo costruito un ‘Castello’ insieme.. Quanto si può essere stronzi da bambini...

Poi la natura si è volta in tuo favore: alta, mora, con un sorriso radioso... ecco è così che ti ricorderò sempre: finalmente sorridente. La vita ha separato le nostre strade, ma quando si nasce nello stesso giardino, i ricordi di quello che è stato, rimangono sempre dentro di noi. Ciao.

Probabilmente, con il passare del tempo, si finisce per comprendere l’inevitabilità della morte, imparando che il modo migliore di ricordare chi non c’è più e che tanto si amava, è evocandone il sorriso. New Entry offre a tutti voi la possibilità di ricordare la persona amata con pensieri, ricordi, poesie... Basta inviare il vostro scritto e eventuale fotografia all’indirizzo email: redazione@newentry.eu oppure tramite whatsapp al numero 347 73 52 863.

www.newentry.eu 29


SPECIALE

Autismo: il Mostro del Silenzio La Pescatrice di Voci (Dodicesima parte) Autrice: Daniela Vanillo

Una storia sussurrata a piccoli passi. MARIA RACCONTA Mamma, vorrei mangiare quello che mangiavamo quando ero felice… anche tu sei triste, sento il tuo respiro, è affaticato, e deluso. Tu non sei contenta di me, prima non ci pensavo, penso che sia la dieta. Hai sempre desiderato un’altra me, una ragazza tutta treccine fiocchetti e amiche, una che non adora sempre le stesse cose, che segue i discorsi degli altri e le loro passioni. Io invece sono stancante, la gente con me si spazientisce. Le mie compagne di scuola crescono, i loro interessi cambiano. Io credo di crescere nel corpo, ma i miei interessi non si modificano, non 30 www.newentry.eu

so perché non cambiano ed in più non capisco perché non se ne aggiungano altri. Io mi definisco una “aromatica”, non mi interessano i miei compagni e non mi interessa l’amore. Non so come farò a sopravvivere senza di te, ma intanto vivo con te vicina, vivo con la tua voce perfetta e precisa. Mentre parlo con lei penso al giorno in cui l’ho preparata per fare la prima vaccinazione. Forse il mercurio si è sedimentato nel suo cervello? Provo sempre un’angoscia, quella che corrisponde alla colpa di non essere andata contro le vaccinazioni. Proprio io! Sua madre, non un’estranea le avrebbe fatto questo! È davvero così? Il mercurio l’ha rovinata per sempre? Sono così stanca dei forse e dei magari vorrei certezze! Al di là di tutti questi pensieri viviamo. Ma non ce la facciamo e così per un “Ciao” in più od in meno. Mollo! Mollo lo zinco e ricominciamo a vivere come prima perché voglio che lei sia felice a modo suo ed io voglio tornare alla vita di prima. Passa il tempo e lei torna ad essere quella che era prima della dieta. Guardo la credenza della cucina, sono rimaste tantissime confezioni di integratori e mezzo bidoncino di xilitolo. Il

tutto mi ricorda il mio fallimento ma i flaconi vuoti non li butto, non si sa mai! Oggi a distanza di anni, ormai scaduti, sono ancora lì dove li ho lasciati e dove ho lasciato la speranza di farcela. Occupano la mia credenza come le mie aspettative scadute. Pensi di fare dei passi avanti e di averli consolidati poi ti giri ed è tutta fatica inutile. Maria non vuole che nessuno disturbi il suo silenzio, le domande la infastidiscono e la sua ansia aumenta. Maria racconta: Sono stanca di tutte le vostre domande, siete inaspettati e curiosi. I vostri sguardi non li controllo, sono impegnata a guardare le vostre scarpe. Cercate centratura da una come me che non sa come stare al centro delle vostre esigenze e dei vostri interessi. Quando ero piccola i medici mi chiedevano sempre come mi chiamavo, quanti anni avevo, e quale classe stavo frequentando. Non erano mai precisi nel chiedere. Se mi chiedi quale classe sto frequentando devi essere molto preciso se vuoi una risposta. Se me lo chiedi quando la scuola è già terminata mi mandi in tilt! La scuola è finita e stai usando il


SPECIALE

gerundio! Utilizzi una frase che contiene un’azione in fase di compimento, in un tempo ormai scaduto. Non ti sei accorto che la scuola è finita! Se invece ti riferivi all’anno scolastico successivo avresti dovuto utilizzare un futuro. Inoltre il mio nome e cognome è scritto sul foglio, proprio sotto il tuo naso. Non rispondo a domande palesi. Ricordo che durante gli interrogatori del medico, una voce impegnava la mia mente a pensare perché mai quel signore non leggesse il foglio se io, ero in grado di leggerlo al contrario. Io dalla mia posizione opposta alla sua, ne ero in grado! Anziché rispondere mi alzavo e uscivo dalla porta. La mia presenza era inutile e poi lo facevo perché la voce che mi occupava la mente tacesse e mi lasciasse ai miei pensieri preferiti, quelli che non controllo. Spesso le cose con lei vanno così. Le emozioni quelle istintive quelle che ti fanno sentire viva,

che ti fanno battere il cuore per qualcosa o per qualcuno non le appartengono. Non esiste una cosa che le piaccia in modo particolare, non desidera nessun indumento e nessun abito. Non ama gli anelli od i braccialetti, per lei trappole inutili. La sua voce non vorrebbe ascoltarla, ma trattenerla non appena si rende conto di averla ascoltata. Vorrebbe che tornasse da dove è venuta, dal luogo del silenzio, il territorio del “mostro”, che è pronto ad imprigionarla con pesi di ogni genere. Il mostro è sempre in sfida con me che sono la guardiana di Maria. Finché ci sarò io vicino a lei il mostro lo percepirà e lei dovrà sempre rinunciare al silenzio totale. Sto cercando di insegnarle a guardarsi da lui attraverso le sue passioni che lo neutralizzano come neve al sole. Ho raccolto alcune sue frasi dove racconta: – Io posso parlare pochissimo, ma so farmi capire.

...per un vero trattamento da Reg ina

– Non chiedermi di guardarti negli occhi, non ne sono capace. – La voce mi era caduta nello stomaco, uso quella che è stata pescata da mia madre. – Ho bisogno di molto tempo per iniziare un discorso, tu forse te ne sei già andato”; – I rumori improvvisi mi terrorizzano, scappo ovunque e posso farmi male. – Non fate rumori o gesti improvvisi, se passa un aereo mi agito, se suona un allarme o scoppia un palloncino peggio! – Anche se parliamo oggi, non riuscirò a riconoscerti domani! – Riesco a sentire benissimo. – Vivo nel tuo mondo a modo mio. – Avete regole e comandi che non capisco, voi non capite i miei; sono con i piedi sulla terra, ma la testa è disconnessa! – Ho una vera passione per i cartoni animati e per le lingue, soprattutto l’inglese, ma la mia vera passione è doppiare. continua-13

LA SICUREZZA DEL TUO STILE

Silvia Acconciature

Per prenotazioni 339 16 73 221 Prezzate di Mapello (Bg) Via Don Cardinetti, 3 sotto i portici a 50 mt dalla Chiesa direzione Brembate di Sopra

Da rosso a viola...

Balayage rosso www.newentry.eu 31


LETTERATURA

Emily Dickinson Temo un uomo di poche parole temo un uomo che tace l’arringatore – posso superarlo il chiacchierone – posso intrattenerlo ma di colui che pondera mentre gli altri spendono tutto ciò che hanno di quest’uomo diffido temo ch’egli sia grande. Emily Dickinson Emily Elizabeth Dickinson nota come Emily Dickinson (Amherst, 10 dicembre 1830 – Amherst, 15 maggio 1886) è stata una poetessa statunitense, considerata tra i maggiori lirici del XIX secolo. Nacque nel 1830 ad Amherst da una famiglia borghese di tradizioni puritane. I Dickinson erano conosciuti per il sostegno fornito alle istituzioni scolastiche locali. Suo nonno, Samuel Fowler Dickinson, era uno dei fondatori dell’Amherst College, mentre il padre ricopriva la funzione di legale e tesoriere dell’Istituto; inoltre, ricopriva importanti incarichi presso il Tribunale Generale del Massachusetts, il Senato dello Stato e la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti. I suoi studi costanti non furono regolari: durante gli anni delle scuole superiori decise, di sua spontanea volontà, di allontanarsi dal College Femminile di Mount Holyoke onde evitare di professarsi pubblicamente cristiana seguendo la moda dei “revival” dell’epoca. Le sue amicizie furono scarse. Questo fu un giudizio espresso sul padre: “Mio padre è troppo impegnato con le difese giudiziarie per accorgersi di cosa facciamo. Mi compra molti libri ma mi prega di non leggerli perché ha paura che scuotano la mente”. Emily Dickinson scoprì la propria vocazione poetica durante il periodo di revival religioso 34 www.newentry.eu

che, nei decenni 1840-50, si diffuse rapidamente nella regione occidentale del Massachusetts. Uno dei suoi biografi ha affermato che concepì l’idea di diventare poetessa avendo come riferimento - in termini biblici la lotta di Giacobbe con l’angelo. Emily Dickinson visse la maggior parte della propria vita nella casa dove era nata, ebbe modo di fare solo rare visite ai parenti di Boston, di Cambridge e nel Connecticut. La giovane donna amava la natura, ma era costantemente ossessionata dalla morte, vestiva solo di bianco in segno di purezza. Si innamorò di un pastore protestante, ma il suo rimase un amore platonico, benché avesse dedicato molte sue opere a questo amore. Gran parte della sua produzione poetica riflette e coglie non solo i piccoli momenti di vita quotidiana, ma anche i temi e le battaglie più importanti che coinvolgevano il resto della società. Per esempio, più della metà delle sue poesie fu scritta durante gli anni della Guer-


LETTERATURA

ra di secessione americana. Per citare alcuni tra i suoi versi più memorabili, le poesie della Dickinson dicono tutta la verità, ma la dicono indirettamente: Di’ tutta la verità ma dilla obliqua Il successo sta in un circuito Troppo brillante per la nostra malferma delizia La superba sorpresa della verità Come un fulmine ai bambini chiarito Con tenere spiegazioni La verità deve abbagliare gradualmente O tutti sarebbero ciechi. Nel 1855 compì un viaggio a Washington ed a Philadelpia, dove conobbe il reverendo Wadsworth. Quando Emily Dickinson aveva venticinque anni decise, dopo un breve viaggio a Washington, di estraniarsi dal mondo e si rinchiuse nella propria camera al piano superiore della casa paterna, anche a causa del sopravvenire di disturbi nervosi e di una fastidiosa malattia agli occhi, e non uscì di lì neanche il giorno della morte dei suoi genitori. Credeva che con la fantasia si riuscisse a ottenere tutto e interpretava la solitudine e il rapporto con sé stessa come veicoli per la felicità. Emily Dickinson morì di nefrite nello stesso luogo in cui era nata, ad Amherst, nel Massachusetts, il 15 maggio 1886 all’età di 55 anni. Temo un uomo di poche parole temo un uomo che tace l’arringatore – posso superarlo il chiacchierone – posso intrattenerlo ma di colui che pondera mentre gli altri spendono tutto ciò che hanno di quest’uomo diffido temo ch’egli sia grande. Emily Dickinson

Scoperta e pubblicazione dell’opera Al momento della sua morte la sorella scoprì nella camera di Emily 1775 poesie scritte su foglietti ripiegati e cuciti con ago e filo contenuti tutti in un raccoglitore. Prima della sua morte, vennero pubblicati solo sette testi. Nel 1890 la sorella di Emily, Vinnie, e Mabel Loomis Todd, amica e amante del fratello Austin, riescono a ottenere la pubblicazione di un volume di poesie, primo di una lunga serie. Dal 1924 al 1935 vengono pubblicate altre trecento poesie di Emily Dickinson, trovate dalla nipote Martha dopo la morte della madre, cognata di Emily, a cui le aveva affidate in custodia quando era ancora in vita. Nel 1955 Thomas H. Johnson cura la prima edizione critica in tre volumi di tutte le poesie di Emily Dickinson, in ordine cronologico e nella loro forma originale (1775 poesie). Dal 1998 è disponibile una nuova edizione critica, a cura di Ralph W. Franklin, sempre in tre volumi, con una revisione della cronologia e una nuova numerazione delle poesie (1789 poesie più otto in appendice). La fortuna e quindi il riconoscimento della sua importanza nella letteratura angloamericana, l’arricchirsi delle sue traduzioni, anche in italiano, e di opere di studio su di lei come di quelle a lei dedicate o ispirate è quindi piuttosto recente. Oggi Emily Dickinson viene considerata non solo una delle poetesse più sensibili di tutti i tempi, ma anche una delle più rappresentative. Alcune caratteristiche delle sue opere, all’epoca ritenute inusuali, sono ora molto apprezzate dalla critica e considerate aspetti particolari e inconfondibili del suo stile. Le digressioni enfatiche, l’uso poco convenzionale delle maiuscole, le lineette telegrafiche, i ritmi salmodianti, le rime asimmetriche, le voci multiple e le elaborate metafore sono diventati marchi www.newentry.eu 35


LETTERATURA

di riconoscimento per i lettori che anno dopo morte, per esempio Tie the Strings to my Life, anno l’hanno apprezzata e tradotta. My Lord (Annoda i lacci alla mia vita, Signore): Opere Il linguaggio di Emily Dickinson era semplice e brillante (sia in prosa che in poesia). Non ebbe molti riconoscimenti durante la sua vita (peraltro visse spesso in solitudine), perché i più prediligevano un linguaggio maggiormente ricercato e le sue opere non risultavano conformi a tale gusto dell’epoca. Il suo amore per la natura (per esempio per la neve, gli alberi, l’acqua, gli uccelli) traspare da tutte le sue poesie. Altro tema molto ricorrente è la

Annoda i Lacci alla mia Vita, Signore, Poi, sarò pronta ad andare! Solo un’occhiata ai Cavalli In fretta! Potrà bastare! Addio alla Vita che ho vissuto E al Mondo che ho conosciuto E Bacia le Colline, per me, basta una volta Ora - sono pronta ad andare. Fonte: Wikipedia

PERCHE’ ANDARE ALL’ESTERO PER LE CURE DENTALI? AMBULATORIO ODONTOIATRICO Dott. FRANCESCO SANTORSOLA

Ritrova il tuo Sorriso

In un momento difficile come quello attuale, segnaliamo la Campagna che il nostro Ambulatorio, presente sul territorio da oltre 10 anni, propone al pubblico. Ricordando come le cure odontoiatriche e la prevenzione siano fondamentali per la buona salute psicofisica, evidenziamo l’obiettivo del nostro ambulatorio: rendere accessibili le cure dentali a tutti, comprese le persone meno facoltose ed è per questa ragione che segnalimo la nostra campagna rivolta a tutti. Desiderando sensibilizzarvi riguardo all’importanza delle cure dentali, Vi invitiamo a contattarci allo studio di via Piave 1 a Bonate Sopra o a quello di Dalmine in via Dell’Ovo 8 per prenotare una Visita senza impegno. Chiunque si presenterà allo studio in questo periodo e per tutto il 2017 riceverà un trattamento odontoiatrico con un costo accessibile.

36 www.newentry.eu

SOLO PER QUESTO MESE IMPIANTI + MONCONE + CAPSULA

1500,00 € 950,00 €

PULIZIA ACCURATA DEI DENTI

60,00 € 30,00 €

CORONA IN ZIRCONIA

750,00 € 500,00 €

Studio: Via Piave,1 - Bonate Sopra (Bg) - Tel. 035 49 42 028 Studio: Via Dall’Ovo,8 - Dalmine (Bg) - Tel. 035 56 31 97 Emergenze: 342 75 49 037


Sodoku

RELAX

VIGNETTE DIVERTENTI

www.newentry.eu 37


ANNUNCI ECONOMICI LAVORO OGGETTI ANIMALI INCONTRI IMMOBILI VEICOLI Obbligatorio inviare l’annuncio con il codice fiscale e la provincia dove si vuole pubblicare. Se non presente, New Entry non pubblicherà l’annuncio.New Entry declina ogni responsabilità in merito al contenuto degli annunci di questa rubrica sottoscritti dagli inserzionisti. Il recapito telefonico è un servizio che non implica in

nessun modo gestione diretta da parte dell’Editore. La pubblicazione è gratuita salvo per vendita e affitti di immobili, auto e moto e rubrica Incontri. In questo caso il costo è di €.25,00 per 4 uscite. Il pagamente deve essere effetturato tramite bonifico bancario a: New Entry - Banca Credito Bergamasco - Filiale Brembate di Sopra -

Codice IBAN IT64 S 05034 52660 000 000 000 822 oppure tramite POSTEPAY - CARTA N°5333171027919964 C.F. BFF GLC 73S17 A794L I lettori, se così si possono definire, che chiameranno i numeri relativi agli annunci pubblicati qui di seguito, per azioni di stalking saranno consideratI illecite e perseguite a norma di legge.

LAVORO

ufficio, prima nota gestione banca / cassa -registrazione fatture clienti / fornitori gestione personale etcc.. Cerca zona isola - Ponte S.P. Almenno, Brembate, Val San Martino ...part-time o full time. Info 349 4509850 • Cameriera 45 enne con 25 anni di esperienza. cerca lavoro x servizio a pranzo. Info 3473152566. •Insegnante si offre come aiuto compiti a Madone, Bonate Sotto e Bonate Sopra. Prezzo modico. Daniela tel.3776755212 • Sig.italiana automunita 37 anni di Brembate di Sopra cerca lavoro con urgenza: pulire, stirare, accudire bambini o anziani...disponibile subito, massima serietà, Sabrina 3281761156 • Cerco lavoro di badante o pulizie con esperienza italiana Info 3896199313

• Signora italiana referenziata cerca lavoro come badante diurna o notturna. Disponibilità immediata. Zona Isola. Aurora tel. 3282698507. • Italiana cerco lavoro alcune mattine a settimana o pomeriggi come pulizia da Calusco a Suisio o a Ponte San Pietro. No vendita. Veronica 3662746156 • Sono una ragazza seria, 35 anni, sto cercando lavoro come:operaia, badante di giorno, babysitter, collaboratrice domestica,cameriera orario pranzo, lavapiatti, sono referenziata disponibile da subito il mio numero di telefono 349 08 44 118 • Impiegata amministrativa contabile automunita, referenziata, pluriennale esperienza: contabilità generale clienti/fornitori ordinaria/semplificata, tesoreria, conoscenza gestionali contabili, valuta proposte impiego Meratese, Alta Brianza, Arcore, Provincia

• 42enne con esperienza, cerca lavoro come impiegata amministrativa contabile 4/6 ore al giorno preferibilmente mattina o continuato, zona Val San Martino e Isola Bergamasca. Automunita, libera subito. Tel. 349 4509850 • Cercasi ragazzo/a con patente scooter per consegne a domicilio. Disponibilità anche sabato e domenica. Zona Villa d’Almè. Tel. 035 639218 • Cerco ragazzo/a studente come aiuto cuoco. Info 035 63 92 18 • Cerco lavoro come badante notturno o pomeriggio a Bergamo e provincia, Terno d’Isola Chignolo, Bonate, Presezzo, Ponte S.Pietro. Libera subito, esperienza da anni. No perditempo. Info 389 61 99 313 •Abile impiegata amministrativa contabile, ventennale esperienza lavori

38 www.newentry.eu


LAVORO OGGETTI ANIMALI INCONTRI IMMOBILI VEICOLI ANNUNCI ECONOMICI Lecco. Per richieste di ulteriori infor- anche album vuoti e blocchi di figurine bianchi usati poco,altezza cent 2.45 OGGETTI mazioni chiamare 347.0712280. stesso periodo. Tel. 348-2729400 larg.1.50 . La coppia euro 120. Max serietà. Astenersi perditempo. • Cerco casa in affitto solo privati. Ter- Info cell. 3497864057 • Cerco giovane pensionato per pic- no d’Isola, Bonate Sopra o Chignolo • Cerco soprammobili in bronzo veccoli trasporti e movimentazione merci. Info 3896199313 chi e usati tipo cavalli,cani, e di altri Zona Isola. Marco 344 1338005 • Vendo madia in legno massello di animali, oltre a busti di personaggi per noce,intarsiata come nuova al prezzo esempio Napoleone, Garibaldi, Mus• Acquisto album e figurine solo cal- di euro 700. Info cell. 3497864057 solini, ecc. Tel. 337424040. ciatori ma prima del 1978. Va bene Vendo tendoni x camera o sala

GASTRONOMIA Vendesi attività commerciale e produttiva ben avviata di gastronomia con forno per dolci e pasticci, possibilità affitto o acquisto dei muri. Ottimo per gestione famigliare. Attività di nicchia e ricercata. Solo se realmente interessati contattare la redazione di New Entry al numero di cellulare 347 73 52 863

Cerchiamo consulenti Bergamo e provincia per vendita profumi biologici e tanto altro. PROVVIGIONI DEL 100% Un esempio: profumo comparabile Ipnotic Poison, paghi 15 euro vendi 30 Per un colloquio informativo 3403324853 Damiano Bonandrini

www.newentry.eu 39


L’EMOZIONE NON HA VOCE

Lo Stato Sociale Lo Stato Sociale è un gruppo musicale italiano nato nel 2009, formato da tre DJ di Radiocittà Fujiko di Bologna: Alberto Cazzola, Lodovico Guenzi e Alberto Guidetti. Nel 2011 la formazione a tre viene ampliata a quintetto con l’ingresso di Enrico Roberto e Francesco Draicchio. Nel 2018 la band partecipa al Festival di Sanremo aggiudicandosi il 2° posto con la canzone Una vita in vacanza. Storia Hanno esordito con l’EP autoprodotto Welfare Pop nel 2010, seguito l’anno successivo da un secondo EP intitolato Amore ai tempi dell’Ikea inaugurando la collaborazione con la Garrincha Dischi. Nel 2012 esce il loro primo album, Turisti della democrazia, al quale fa seguito un tour di 200 concerti in Italia e in Europa. Sempre nel 2012 vincono la seconda edizione del Premio Buscaglione. Nel 2013, a un anno dalla prima pubblicazione, Turisti della democrazia viene ripubblicato in edizione deluxe, in formato doppio CD. Il primo CD presenta la tracklist originale, una versione alternativa di Sono così indie e due inediti, mentre il secondo CD comprende tutti gli 11 brani del disco originale reinterpretati da undici artisti, oltre a sette 40 www.newentry.eu

remix. Vi partecipano tra gli altri gli inglesi Swayzak, i francesi The Supermen Lovers, i 99 posse, i Gazebo Penguins, Giovanni Gulino dei Marta sui tubi e tanti altri artisti. Alla ripubblicazione dell’album (sempre per Garrincha Dischi), segue un lungo tour dello spettacolo di teatro-canzone Tronisti della democrazia, nel quale le canzoni dell’album d’esordio sono alternate a monologhi e sketch a formare “un minicorso in 5 atti di buone maniere”. Con Turisti della democrazia, tra i più discussi album usciti in ambito indie rock in Italia, la band bolognese ha ricevuto la Targa Giovani Mei e il Premio SIAE “Miglior Giovane Talento dell’Anno” e altri riconoscimenti. Il 14 aprile 2014 viene pubblicato in esclusiva su iTunes il singolo C’eravamo tanto sbagliati, anticipazione dal secondo album della band. Il brano si posiziona subito in testa alla classifica dei più venduti sulla piattaforma, grazie anche a un invito di Pippo Civati, e sorpassando Happy di Pharrell Williams. Il 2 giugno 2014 esce l’album L’Italia peggiore, un art work che ha visto la collaborazione di Piotta e Max Collini degli Offlaga Disco Pax, più il contributo di alcune illustratrici per la realizzazione della doppia copertina raffigurante una serie di orecchie d’asino[9]. Per le prime due settimane di lancio dell’album, la band ha deciso di destinare a Emergency l’ammontare delle loro royalties per ogni disco venduto in negozio. Il 2 giugno 2016 viene pubblicato per Rizzoli il primo romanzo della band dal titolo Il movimento é fermo. Il 9 dicembre 2016, dopo due anni dalle ultime pubblicazioni, esce su Youtube il videoclip di Amarsi male. Il 13 gennaio 2017 viene pubblicato il singolo Mai stati meglio, brano che


PLAY MUSIC

27 Febbraio 1968

27 Febbraio 2018 01 01 02

03 04

05 06

07 08

09 10

02

03 01

02

anticipa l’uscita dell’album Amore, lavoro e altri miti da sfatare nel 10 marzo dello stesso anno. Nello stesso anno curano la colonna sonora del film Gli asteroidi. Il 15 dicembre 2017 viene annunciata la loro partecipazione al 68º Festival della canzone italiana con il brano Una vita in vacanza, che fa parte della raccolta di successi Primati, uscita il 9 febbraio 2018 e contenente, oltre ai più importanti singoli del gruppo e il brano sanremese, una nuova versione del brano Sono così

• BRESCIA Francesca Michielin

24/03/2018 Gran Teatro Morato Ornella Vanoni 25/03/2018 Gran Teatro Morato

03

02

La tramontana - Antoine Canzone - Don Backy 03 Canzone per te - Sergio Endrigo 04 Casa bianca - Marisa Sannia 05 Deborah - Wilson Pickett 06 Un uomo piange solo per amore - Little Tony 07 Quando m’innamoro - Anna Identici 08 Gli occhi miei - Dino 09 Canzone - Adriano Celentano 10 Mi va di cantare - Louis Armstrong

NON ABBIAMO ARMI - ERMAL META ROCKSTAR - SFERA EBBASTA PAROLE RUMORI E ANNI - FABRIZIO MORO PETER PAN - ULTIMO BACK HOME - MADMAN PRIMATI - LO STATO SOCIALE ÷ - ED SHEERAN ESSERE QUI - EMMA ALCHEMAYA - MAX GAZZÈ OH, VITA! - JOVANOTTI

CONCERTI ORE 21.00 • BERGAMO

01

indie e altri due inediti. Le loro esibizioni all’Ariston sono state arricchite dalla partecipazione dell’83enne ballerina britannica Paddy Jones in coppia con Nico Espinosa. Nella finale hanno ottenuto il secondo posto.

Guarda il video “Una vita in vacanza” Lo Stato Sociale

• BRESCIA

• VERONA Scorpions Bob Dylan 23/07/2018 27/04/2018 Arena di Verona Arena di Verona Calcutta Jovanotti 06/08/2018 15-16-18-19/05 Arena di Verona Arena di Verona Lenny Kravitz 16/07/2018 Arena di Verona

• MANTOVA

• MILANO

• VERONA

• MILANO Jason Derulo Negrita Angra 11/03/2018 14/04/2018 03/04/2018 Mediolanum Forum Mediolanum Forum Live Club Gianni Morandi Myles Kennedy Roger Waters 28/03/2018 17/04/2018 04/04/2018 Mediolanum Forum Magazzini Generali Mediolanum Forum Harry Styles Editors Bob Dylan 02/04/2018 22/04/2018 09/04/2018 Mediolanum Forum Teatro Arcimboldi Mediolanum Forum

CONCERTI

www.newentry.eu 41


LI EL GE M

TO RO

E

NE RG I VE

AR

RO

ON LE

09

2/

NC

6 /0 8-2

/0

CA

-21 24

08

3/

7-2

/0

Dovrai evitare di essere troppo suscettibile e cercare di comprendere gli stati d’animo delle persone care. In ambito lavorativo, ti mostrerai particolarmente attento. In ambito affettivo, dovrai infondere sicurezza alla partner per poter vivere un rapporto di coppia sano ed equilibrato.

5 /0

E’ probabile che qualcuno ti infastidisca mettendo in discussione il tuo operato nel lavoro, cerca di non prendertela. In amore, dovrai evitare di voler avere sempre ragione. Un consiglio: reagisci ai soprusi con indifferenza.

23

07 2/

6-2

/0

22

Attenzione ai tuoi istinti ed al tuo immaginario; soprattutto, cerca di evitare i drastici cambiamenti nel settore lavorativo. In amore, avrai l’opportunità di valutare con obiettività la situazione attuale... Qualche strascico dal punto di vista della salute ma nulla di drastico... sarai in forma in breve tempo. 42 www.newentry.eu

Grazie agli influssi benefici delle Stelle sarai favorito in tutti i settori del quotidiano, soprattutto nel settore affettivo, ambito in cui supererai gli screzi. Nell’ambito delle amicizie, la fase è propizia per fare nuove conoscenze. Bene la scuola e il lavoro.

21

04 Potrai prendere una decisione importante che riguarda il tuo futuro amoroso e familiare; se sei single, potresti ricevere una proposta di unione. Nel lavoro, sarai stracarico di impegni ma riuscirai a fronteggiarli con ottima determinazione.

05 0/ 4-2 /0 21

0/ 3-2 /0 21

IET E

OROSCOPO dal 27 Febbraio al 12 Marzo 2018

In ambito lavorativo, non dovrai farti sfuggire nulla e fare degli sforzi per non rimanere indietro. Sarai apprezzato per l’impegno e la serietà professionale. In ambito affettivo sarai ricco di risorse positive, avrai modo di scoprire nuovi aspetti della partner e la vostra intesa sarà molto elevata.


12

O SA GI TT AR I

2/

SC OR PI ON E

1-2

11

10

BI LA NC I

/1

2/

2/

Potresti vivere qualche momento di tensione nei confronti della partner a causa di un suo atteggiamento... cerca di essere più tollerante! Nel lavoro sarai invogliato da un superiore a dare il meglio di te stesso in previsione di una buona ricompensa.

23

0-2

9-2

NUOVO

/1

/0

Il tuo ambito affettivo potrebbe attraversare una fase di stallo, soprattutto se vivi una relazione nata da tempo; cerca di ravvivare la fase con una nuova iniziativa. Se sei single, ti sarà presentata una nuova persona. Un consiglio: coltiva le amicizie!

23

23

A

OROSCOPO dal 27 Febbraio al 12 Marzo 2018

Una vecchia conoscenza ti darà un giusto suggerimento che potrai sfruttare a tuo favore in ambito professionale. In ambito affettivo, dovrai combattere una fase apatica che rischia di sopraffare sia te che la persona amata. Un consiglio: falla cadere nella rete con un regalo.

Abbigliamento Bambini & Ragazzi

0-18 ann

i

COMPLETAMENTE RINNOVATO CON NUOVE MARCHE

NUOVO LOCALE OUTLET

PER AVERE I SALDI 12 MESI ALL’ANNO Via Antonio Stoppani 90 - 24030 Pontegiurino - Berbenno (Bg) Tel. 035 86 35 52 - Cell. 329 191 6661 - antoniapalladino68@gmail.com www.newentry.eu 43


IO AC QU AR

CA PR IC OR N

PE SC I

Gli Astri ti consigliano di fare attenzione ai tuoi istinti ed al tuo immaginario; soprattutto, cerca di evitare i drastici cambiamenti nel settore lavorativo. In amore, avrai l’opportunità di valutare con obiettività la situazione attuale e di prendere una decisione.

Laboratorio di idee su misura Uomo - Donna Lavori di sartoria e restyling Tendaggi su misura e rifacimento divani

MOZZO (BG) - Via Mozzi, 20 Cell. 339 53 61 629 44 www.newentry.eu

3 /0

Silvia Boffelli

-20

Creazione

2 /0

Non dovrai preoccuparti eccessivamente se le cose non procederanno al meglio perché troverai delle ottime soluzioni. In ambito lavorativo, cercherai di intavolare un discorso che riguarda il tuo futuro professionale e lo affronterai con fare gentile e sicuro di te.

20

01

Le Stelle ti consigliano di non lasciarti coinvolgere in un pettegolezzo, un malinteso potrebbe crearti problemi soprattutto in ambito lavorativo. In amore, grosse possibilità di intesa con una persona appena conosciuta che ti interessa molto.

02 9/ 1-1 /0 21

0/ 2-2 /1 21

O

OROSCOPO dal 27 Febbraio al 12 Marzo 2018

Tutto su confezioni per tovagliato


RIFLESSIONI

Dalla bellezza e dei talenti

Il senso di ingiustizia

Questa è una pubblicità. Interessante, non solo per le donne. Ringrazio la mia amica Donatella che me l’ha fatta conoscere. Spesso, quando parlo con le persone, mi rendo conto che non vedono o comunque sottovalutano aspetti importanti del loro carattere, talenti, risorse, che agli altri sono più chiaramente visibili. E allo stesso tempo ne sopravvalutano altri. Non è facile avere una reale immagine di sé, dei propri talenti e dei propri difetti. Tendiamo ad oscillare tra percezioni più o meno distorte, e trovare la via reale è faccenda che richiede lavoro, dialogo, disponibilità a guardarsi e a mettersi in discussione proprio laddove sentiamo maggiori resistenze a farlo. Perché dove siamo più irritabili e rigidi c’è qualcosa di interessante da scoprire. Tutti noi abbiamo aree cieche, e spesso lì dentro ci stanno tesori preziosi, che solo nel dialogo con gli altri, nello scambio e nei feedback riusciamo a vedere. Ci stanno anche i difetti, ovviamente. Talvolta eclatanti: ricordo una signora che diceva di essere un’ottima ascoltatrice, e che non stava mai zitta, interrompendo continuamente l’interlocutore. Però quello che a me interessa di più sono i talenti a noi sconosciuti. Le forze e le risorse che pensiamo di non avere, e che invece ci sostengono ed emergono timide come le foglie primaverili. Spesso siamo davvero più belli di quel che pensiamo, e lo siamo dove non pensiamo di esserlo. Mi piace pensare che la vita sia un viaggio alla ricerca della bellezza autentica, del corpo e dell’anima, propria e altrui, e della vita stessa. Il che non significa escludere le bruttezze, ma cercare di integrarle nell’insieme, perché la bellezza autentica è fatta di difetti e di imperfezioni, che danno disegni unici e irripetibili. Che siamo noi. Che sono le nostre vite. Romina

Incontro persone atterrate dalla vita. E da lì, da giù per terra, cambia la prospettiva da cui guardi il mondo intorno a te. Cambia lo sguardo. Da giù cambia la scala dei valori, delle priorità, di ciò che è importante o no. Cerchi vie di uscita, strategie di sopravvivenza; cerchi senso, risorse per affrontare quella che da giù sembra la scalata dell’Everest a piedi nudi. Cammino per strada con in mente le storie ascoltate, la mia, quelle delle persone vicine. Penso a quanta umanità di valore lotta, a quanta umanità di scarso valore ottiene riconoscimenti. Talenti che faticano ad arrivare a fine mese, incapaci che gestiscono potere. Tutti i giorni in ospedale mi sento ripetere le stesse frasi: “ma perché proprio a me?”, “non è giusto!”. Sulla strada che percorriamo prima o poi incontriamo tutti lo stesso scoglio: l’ingiustizia. La vita è profondamente ingiusta. Vorremmo appellarci a un senso superiore che possa sanare i torti subiti, ma non c’è. Accade ciò che accade, senza appello. Poi posso provare a fare qualcosa, ovviamente. Combatto, come posso. Ma che sia una malattia, un accidente di vario genere, una persona che ti fa del male, resta che con quell’accadimento ci devo fare i conti, per quanto ingiusto possa essere. Il senso di ingiustizia ci può atterrare, ci può lasciare rabbiosi, ci può distruggere. È una dura lezione che dobbiamo prendere così com’è. Però poi ciò che ne facciamo, come riusciamo a reagire a quella dura lezione, fa la differenza. Ascolto anche in me la voce che protesta e si lamenta, ma poi so che non posso andarle dietro. Quella voce tira giù. Metto energie per contrastarla, e come il Barone di Münchausen, mi tiro su per il codino. Grazie all’amore e all’amicizia di chi mi sta vicino; grazie alla bellezza che riesco a cogliere; grazie alla musica che infonde energie, quieta l’animo agitato. Finora, grazie a tutto questo, il mio sguardo ha sempre ritrovato il respiro del cielo. sguardiepercorsi www.newentry.eu 45


Future

I’M ELECTRIC Askoll eS2

Design, tecnologia, risparmio, ambiente, stile di vita, performance, bellezza, divertimento. C’è tutto. Monta in sella e innamorati di tutto ciò che provi. Viaggiare con lui è tutta un’altra cosa. Intelligente, attento al risparmio e dotato di una struttura leggera che lo rende incredibilmente maneggevole: eS2 affronta così la città insieme a te, rendendo sereno e piacevole ogni tuo spostamento. Ideale per distanze medie (per chi percorre oltre i 5 km al giorno), richiede pochissima manutenzione rispetto ad uno scooter tradizionale. La cosa più bella è condividere le emozioni. eS2 è biposto: significa che potrai condividere ogni viaggio che fai con chi desideri. Così sarete in due a divertirvi e a rispettare la natura. Il più amato dal pianeta Terra.

La natura lo accoglie con il sorriso perché eS2 non emette CO2, non rilascia odori pestilenti né disturba con rumori molesti. Con una velocità massima di 45 km/h, è idoneo per tutti i percorsi urbani. Circola anche nelle zone a traffico limitato aperte all’elettrico (in base al regolamento comunale) e ha un’autonomia che può superare gli 80 km. Nasce elettrico. Al 100%. Come tutti i veicoli Askoll, anche eS2 nasce elettrico, al 100%. Questo significa che non è un adattamento di un veicolo endotermico già esistente, come spesso accade in questo mercato. Anche tutta la sua componentistica tecnica più sofisticata (batteria, centralina elettronica, motore) è sviluppata internamente. E tutta l’automazione necessaria a produrre e testare i veicoli è disegnata e prodotta in Askoll Hai 6 colori da scegliere e tutte le strade davanti a te. Divertiti a scegliere il colore del tuo viaggiare. Nero cool, pervinca chic, giallo energia... Hai 6 diverse nuance per colorare il tuo movimento, rispettando la natura e i tuoi risparmi. Intelligente e con molto senso pratico. è la sua batteria.

46 www.newentry.eu


Future Dotato di 2 batterie agli ioni di litio, eS2 si ricarica con facilità da qualsiasi presa elettrica e con una spesa di soli 30 centesimi (considerata la tariffa media notturna di 0,15 €/kWh). Basta ricaricarla direttamente dallo scooter oppure estrarla dal suo vano sottosella (pesa circa 8 kg ciascuna, meno di una cassa di acqua) e collegarla al suo caricabatterie. Per passare da 0% a 100% di carica ci impiega circa 3 ore, ma non è necessario aspettare che sia completamente scarica per attaccarla alla corrente né che sia totalmente carica per staccarla: per comodità, puoi caricarla anche giornalmente senza alcuna la tariffa può prevedere un ulteriore sconto di benvenuto fino al 20%) Prevedendo una percorriduzione di performance. renza giornaliera di 10 km, il costo di rifornimento annuo* sarà di 10€. Il risparmio vero è qui. Il bollo? I primi 5 anni è gratis. La manutenzione *ipotizzando 10 km al giorno, 5 giorni la settimana, per 52 settimane annua è di 45 €. L’assicurazione è ridotta del 55% (in molteplici Vieni a provarlo nei nostri punti vendita. Future casi, con differenze territoriali e classe di merito,

LO SPECIALISTA DELLA MOBILITA’ ELETTRICA VENDITA E RIPARAZIONE MOTO TRIAL E MOTOCICLI OFFROAD

VENDITA E RIPARAZIONE BICICLETTE

FUTURE SRL Via Resistenza,13 · 24030 Almenno San Bartolomeo (Bg) - Via Bergamo 1146 · 24030 Pontida (Bg) Tel. +39 035 54 84 12 · Tel. +39 035 01 57 926 · Fax +39 035 55 30 25 www. futuretrial.com - info@futuretrial.com www.futuretrial.com future specialist www.newentry.eu 47


SPETTACOLO & ARTE

Luigia Baggetta una body-builder come fotomodella Se pensate che nella vita ci sia un’età per tutto, sappiate che Luigia Baggetta è pronta a smentirvi. Il suo rapporto col body-building è iniziato quando di anni ne aveva 39, già mamma di due figli, abituata a trovare il tempo per far combaciare le mille faccende quotidiane di una donna di mezza età. Finchè un giorno, nel bar in cui lavora, si è presentato un personal trainer. Sono bastate poche battute per farle scoprire un mondo nel quale oggi è assoluta protagonista. Ai contest a cui partecipa, in modo particolare in quelli della categoria Bikini Over nella quale gareggia, vince praticamente sempre. Il merito è tutto del suo fisico, di un’attenzione all’immagine che le ha permesso di sentirsi meglio con se stessa e di diventare un autentico sex symbol agli occhi degli altri.“Mi piace portare avanti il concetto che il body building non sia solo una disciplina maschile e che non toglie femminilità al corpo di una donna. In più, non iniziano scuse legate all’età: se si vuole raggiungere un obiettivo, non c’è carta d’identità che tenga. Dipende tutto e solo dalla nostra forza di volontà”. Idee chiare, insomma. Così come “carta canta” quando si tratta di raccontare i suoi risultati sportivi. L’elenco è lungo. Da aggiornare di settimana in settimana. Tra il 2015 e il 2016 ha vinto a Miss Etruria Over 40 BBF, è salita sul gradino più alto del podio ai mondiali IBFA over 35 “La battaglia dei giganti”, ed ha vinto la sua categoria e l’assoluta al celebre “Ercole di Roma”. Quest’anno, invece, ha vinto tutto all’Etruria BBF Italia di Viterbo conquistandosi l’accesso alla finalissima di Roma, ha conquistato il trofeo Serget Nubrer Classic di Perugia e si è piazzata sul podio al Class Gp del Lazio Opes Italia e al Due Torri di Perugia senza 48 www.newentry.eu


SPETTACOLO & ARTE

dimenticare il terzo posto all’Olympia Wabba International di Vicenza. Insomma, una storia tutta da aggiornare… Che però è iniziata solo 4 anni fa. Ed è partito tutto per una scommessa. Nel bar in cui lavoro, vicino a Terni, entra un personal trainer che inizia a raccontare di fiera del fitness, di ragazze sul palco, di atlete e dei loro fisici. Per curiosità ho chiesto di guardare una loro foto… Ed ecco che… Ho palesato il desiderio di diventare anche io come loro. Sono sempre stata una donna attenta al mio fisico e alla mia femminilità, ma senza mai andare in palestra e senza poter praticare sport in maniera continuativa. A fronte di quel desiderio, mi è stato risposto che tutto sarebbe dipeso da me. Sarebbe servita costanza, energia, forza di volontà. Era una sfida che mi si faceva incontro… E com’è finita? Se avessi seguito i consigli, avessi educato il mio corpo ad una sana alimentazione e alla pratica sportiva, sarei potuta salire anche io sul palco di un contest di body building. Così è stato. Ho iniziato il mio percorso e l’anno successivo alla fiera del fitness di Rimini c’ero anche io. È stato tutto incredibile, ho iniziato a gareggiare nella categoria Bikini Over ed i risultati sono arrivati… Cosa ti ha dato il body building e vedere il tuo fisico cambiare? Mi ha dato maggior soddisfazione personale, ancora più autostima e fiducia in me stessa. A livello fisico, oggi mi sento ancora meglio di quando ero più giovane. Dipende tutto da noi: un’alimentazione corretta, sana, che non ci priva di niente, permette di migliorarci e di farci stare meglio. Eppure, anche gli altri si accorgono di questo tuo benessere interiore. Io provo soddisfazione nel sentire la mia positività, di ricevere i complimenti di ragazze e ragazzi molto più giovani di me. Ho la possibilità di vestirmi femminile nei pochi momenti liberi che ho,

forte della consapevolezza in me stessa. La tua routine, infatti, non è cambiata. Lavoro al bar, vado in palestra, sbrigo faccende e curo i miei adorati figli. Come potrete immaginare, non ho un minuto libero! Cerco di trovare il tempo per tutto anche se non è facile. Ma, soprattutto, cerco di conciliare tutto ciò che faccio col mio ruolo di mamma. Parola d’ordine: eleganza. In tutto, in special modo nella fotografia. Ho avuto il piacere e l’onore di scattare con fotografi molto importanti di Terni, la città in cui abito. Cito, fra gli altri, un maestro come Francesco Francia. Mi sono messa in gioco per scattar in fashion, in intimo e in abito sportivo: outfit che valorizzassero il mio corpo e la mia femminilità, senza scadere nella volgarità. Lavorare con persone di gusto si traduce in risultati di grande valore... Per chi fosse interessato, può contattare Luigia Baggetta per ulteriori collaborazioni per proposte e servizi fotografici. OFFICIAL PAGE: https://www.facebook.com/Luigia-Baggetta-atleta-fitness-bikini-over-482717805393649/ www.newentry.eu 49


TAPPEZZERIA ARRIGONI Brembate di Sopra (Bg) - Via Cesare Battisti,22 Tel./Fax 035 332096 www.tappezzeria-arrigoni.it info@tappezzeria-arrigoni.it

VENDITA, MONTAGGIO E ASSISTENZA TENDE PER INTERNI - TENDE DA SOLE - PERGOTENDE ZANZARIERE - TENDE A RULLO - RIFACIMENTO SEDIE E DIVANI


DALLE MEMORIE DISORDINATE DI MARIO VENTURINI

Robe di una volta... comizi elettorali AVANTI O POPOLO ALLA RISCOSSA... BIANCO FIORE SIMBOLO D’AMORE... Comunisti e democristiani: COMIZI ELETTORALI. Bandiere dappertutto. Gigantesche fotografie ed enormi ritratti appesi agli attoniti, imparziali e indifferenti tigli che coronavano la strada principale. Già dal primo pomeriggio, del giorno fissato, altoparlanti fisse e mobili su mcchine diffondevano in continuazione inni e inviti a partecipare. Arriva la sera. Carabinieri che presenziavano e rallentavano il traffico. Chi transitava doveva fare il minor rumore possibile, c’era il rischio di essere additato come provocatore e potevano essere guai: l’atmosfera era elettrizzata. L’oratore, dopo essere stato presentato, saliva in piedi su un tavolo appositamente preparato e coperto da un panno rosso o bianco a seconda dello schieramento politico organizzatore dell’incontro. COMPAGNI... AMICI... Chi non era di turno ascoltava da lontano seminascosto od origliava dalle finestre semiaperte tenendo la stanza al buio. Ogni tanto partiva una salve di applausi dai sostenitori entusiasti ritti e fermi attorno al tavolo. Nelle piccole pause, che il comiziante si prendeva per bere un goccio d’acqua, partivano urla laceranti: BRAVOOO!!!!!

Noi vogliamo che..................SIII!!! SIII!!!. Noi non vogliamo che............NOOO!!!NOOO!!!. Fra il tripudio di applausi capitava di sentire in lontananza qualche fischio. Tutte le teste contemporaneamente si giravano verso la sua provenienza. Aleggiava nell’aria un sospetto che veniva confermato dall’espressione degli occhi dei presenti: non sbagliavano mai e sicuramente si sarebbero vendicati alla prima occasione. Il comizio terminava sempre con uno slogan di grande effetto: grida di consenso e mani spellate. L’oratore balzava a terra e tutti attorno a complimentarsi. Riprendevano gli inni e le canzoni. Noi ragazzi assistevamo distratti arrampicati sulla fontana muta ed indifferente testimone. Quasi sempre, a fine comizio, si verificavano accese discussioni fra appartenenti a partiti diversi che solo grazie alla presenza delle forze dell’ordine non degeneravano in vere e proprie liti. Le votazioni iniziavano alle sette di domenica mattina però già da sabato sera era proibito alle osterie di somministrare alcolici: rischio chiusura del locale. La prima tornata elettorale, dopo il referendum vide primeggiare il partito comunista. Nella terza ebbe la maggioranza la democrazia cristiana. Mi ricordo perché abitavo già in questo paese. Fecero una settimana di festa: suonarono persino le campane. M.Venturini

www.newentry.eu 51


ITINERARI

Spiazzi di Gromo o detti anche Spiazzi di Boario

Spiazzi di Gromo (anche Spiazzi di Boario) è una località facente parte della frazione Boario del comune di Gromo (BG), e si trova in Val Seriana. Territorio La località Spiazzi si trova a est del comune di Gromo, ed è posta a circa 1.200 m s.l.m. Dalla frazione di Boario (situata a circa 900 m s.l.m.) con alcuni ripidi tornanti la strada continua la salita e dopo poche centinaia di

ANTINFORTUNISTICA ANTINCENDIO CARTELLI SEGNALETICI

TREVIOLO (BG) Via Provinciale alle Valli,20 Tel.035 69 31 76 - Fax 0356930 Email: maessrl@libero.it 52 www.newentry.eu

ESTATE

metri si iniziano ad incontrare le prime villette e palazzine di villeggiatura che compongono Spiazzi di Gromo. Da quel punto, e per i successivi due chilometri, la strada è nella sua quasi totale lunghezza accompagnata da un continuo sussegguirsi di villette a schiera, bassi condomini e ville, sino ad arrivare al culmine finale della strada, a circa 1.300 metri s.l.m., nel largo Piazzale Avert dal quale partono gli impianti di risalita. Alcune strade secondarie si staccano lungo la via Spiazzi; le prime portano al nucleo originario di Spiazzi di Gromo, chiamato San Bernardino dalla omonima e minuscola chiesa posizionata a lato di una piccola mulattiera. Questo borgo è completamente composto da cascinali e case in pietra e ardesia, alcune con porticati e pavimenti in pietra levigata. La successiva diramazione, via Roccolo, porta all’imbocco del sentiero della Val Sedornia (e da lì, con un tragitto di parecchie ore, sino al rifugio Curò sul Sentiero delle Orobie) e a un gruppo di ville edificate nei primi anni settanta. Le successive due diramazioni portano una alla vecchia e abbandonata colonia per orfani di La Spezia, che ha funzionato per venti anni circa, la seconda verso il nucleo più vecchio delle case di villeggiatura di Spiazzi, la zona della


ITINERARI

Pineta; tale zona era originariamente nota come “strada dei dottori” data la presenza di alcuni medici tra i proprietari delle ville. Questa diramazione parte dalla via Spiazzi col nome di via Pineta, all’altezza del bivio del Residence Tezza e percorre una strada, completamente immersa nei boschi del Monte Redondo, tagliando la Valle dei Mulini (così chiamata per la presenza di un minuscolo torrente che nei secoli passati alimentava alcuni piccoli mulini) e snodandosi tra alcune ville costruite dalla metà degli anni sessanta in poi. Un successivo bivio immette nella via dei Legni, che svolta repentinamente verso ovest e discende in

maniera ripida verso il fondovalle. È la zona più umida dell’intero borgo e soffre di una forte carenza di ore di sole tutto l’anno, particolarmente durante il periodo invernale. Salendo più in alto sulla via Spiazzi si trovano altre due diramazioni stradali, una che serve un piccolo agglomerato di villette e palazzine e l’altra che porta verso la zona dei Bares, formata dall’omonimo complesso edilizio e dalle ville del complesso Biancaneve. La via Spiazzi prosegue poi portandosi in piano incrociando l’Albergo Vittoria, il confinante Piazzale Turani (ora rinominato Piazzale Papa Giovanni XXIII) e riprende poi a salire ripidamente, verso l’ultimo piazzale

INVERN

O

www.newentry.eu 53


ITINERARI

ove si trova l’Hotel Spiazzi, un bar, la “Scuola Sci Spiazzi” e, come già ricordato, gli impianti di risalita. Storia Un’altra strada, pedonale, collega Gromo con Spiazzi; si tratta della cosiddetta mulattiera. Il sentiero lastricato che per secoli ha costituito l’unica via tra il fondovalle, le malghe, le cascine di Spiazzi e le poche case di Boario. È totalmente percorribile ancor oggi anche se in più punti viene attraversata dalla strada asfaltata. La strada tra Gromo e Boario venne costruita negli anni quaranta, ma da lì sino a Spiazzi vi era solo la mulattiera. Negli anni cinquanta e primi anni sessanta la zona iniziò ad essere frequentata da alcuni villeggianti milanesi; alcuni proposero di sviluppare l’area degli Spiazzi. Venne così costruita la strada da Boario sino all’arrivo odierno, la diramazione per la zona delle ville e alcuni costruttori del luogo su commissione di proprietari milanesi, iniziarono ad edificare alcune ville (alcune di esse sono ancor oggi di proprietà delle stesse famiglie, a distanza di più di 40 anni) e l’Hotel Spiazzi. Subito dopo venne costruito il Ristorante

54 www.newentry.eu

Chalet Fernanda e pochi anni dopo l’Albergo Vittoria, seguito da tre minimarket. Per alcuni anni vi fu anche un distributore di benzina che però venne chiuso alla fine degli anni settanta. Durante questi anni si costruirono prevalentemente ville e villette a schiera, sovente con tetti in ardesia e parte dei muri esterni in pietra locale o di fiume, oppure rivestite interamente in legno. Tutto questo ebbe fine ad inizio anni settanta, quando alcune grosse società immobiliari edificarono complessi di condomini, scollegati dall’architettura alpina del luogo. A metà degli anni novanta, per via di una minor richiesta e di una maggior consapevolezza delle amministrazioni comunali, vennero fermate ulteriori nuove costruzioni. La situazione odierna vede alcuni degli enormi prati che diedero il nome al luogo, gli “spiazzi”, salvi dalle cementificazione e collegati tra loro e posti nella zona degli impianti di risalita. Un laghetto per l’abbeveraggio delle mucche che ogni estate pascolano sui vicini pendii punteggia il più meridionale dei due grandi spiazzi. Fonte:Wikipedia


Offerte in vendita BREMBATE DI SOPRA

PONTE SAN PIETRO

PONTERANICA

Cod. 10815 Quadrilocale di 150 mq ingresso indipendente, giardino, taverna, lavanderia e box € 200.000

Cod. 7284 Trilocale in villetta, ampio giardino privato taverna e doppio box € 180.000

Cod. 9811 Villetta a schiera di ampia metratura, mansarda abitabile, giardino, taverna e box. € 259.000

PALADINA

BREMBATE DI SOPRA

ALME’

Cod. 10730 Introvabile, luminoso ultimo piano terrazzato con box e cantina Libero subito solo € 139.000!

Cod. 10815 Bilocale come nuovo con travi a vista, autonomo spese minime ottime finiture. € 75.000

Cod. 11328 Posizione centrale, appartamento di mq.85, molto luminoso completo di box. € 110.000

Offerte in affitto

SORISOLE bilocale in corte ristrutturata, arredato possibilità box. Cl. E – ipe 125.04 € 500,00 VILLA D’ALME’ trilocale 90 mq, ultimo piano terrazzato con doppio box Cl. F – ipe 168.04 € 550,00 VILLA D’ALME’ bilocale vuoto senza spese condominiali Cl. F – ipe 161.47 € 350,00 SORISOLE casetta indipendente e ristrutturata circa 65 mq non arredata Cl. F – ipe 165.21 € 500,00 ALMENNO S.S. trilocale vuoto nuovo con box cantina e posto auto Cl. B – ipe 55.21 € 550,00 tratt.

EsseVi Immobili - Tel. 035 63 63 27 Almè (Bg) - Viale Italia,37 - www.essevialme.it

esseviimmobili@alice.it


RIDIAMOCI SOPRA

Un turista chiede a un contadino: “Com’è l’aria qui?”. “Abbiamo l’aria più sana del mondo! Non c’è nessun paese che abbia l’aria come la nostra. Pensi: qui non muore mai nessuno!”. “Ma non esageri - replica il turista - come sono entrato in paese mi sono imbattuto in un funerale!”. “Ah, quello? Quello, sa, era il becchino che, povero diavolo, è dovuto morire di fame”.

La moglie è triste e preoccupata perchè la madre sta morendo e attende con ansia l’arrivo del marito dall’ospedale con le ultime notizie. Quando l’uomo arriva, con la faccia bassa e cupa, lei spaventata gli chiede: “Come sta la mamma?”. Lui con voce seria ed esitante: “Tua madre verrà a vivere con noi”. “Ma che dici? La mamma sta meglio? L’hai vista?”. “No, il medico non mi ha fatto entrare. Però mi ha detto di prepararmi al peggio!”.

centocinquanta. “Ovviamente voglio pure il conto corrente, e tutti i soldi delle carte di credito”. La moglie prende per una strada e si avvia verso il cavalcavia di un ponte. Ciò rende un po’ nervoso il marito che allora dice: “E tu vuoi niente?”. La moglie risponde: “No, io ho già tutto quello di cui ho bisogno”. E il marito: “Oh! E che cos’è che hai?”. Subito prima di sbattere contro il muro a duecento la moglie sorride e dice: Una coppia sposata sta guidando lungo una “L’airbag!”. strada pubblica. La moglie è alla guida e sta facendo i cinquanta chilometri l’ora. Il marito Cos’è il successo per un uomo? Il successo la guarda improvvisamente e le dice: “Cara, per un uomo di 5 anni è svegliarsi in un letsiamo sposati da venti anni, ma io voglio to asciutto. Il successo per un uomo di 15 il divorzio”. La moglie non dice niente, ma anni è andare a letto con una bella donna. Il lentamente aumenta la velocità a settanta. successo per un uomo di 25 anni è trovare Lui poi aggiunge: “Non voglio che tu cambi una donna simpatica e carina. Il successo discorso, perché io ho una storia con la tua per un uomo di 35 anni è la sua carriera e migliore amica, e lei è un’amante migliore di la sua famiglia. Il successo per un uomo di te”. Di nuovo la moglie rimane tranquilla ma 45 anni è la sua famiglia e la sua carriera. Il aumenta la velocità così come aumenta la successo per un uomo di 55 anni è trovare sua rabbia”. Il marito insiste: “E voglio pure una donna simpatica e carina. Il successo la casa”. Di nuovo la moglie aumenta ulte- per un uomo di 65 anni è andare a letto con riormente la velocità a cento. E lui continua una bella donna. Il successo per un uomo di a insistere: “Voglio anche la macchina”. La 75 anni è di svegliarsi in un letto asciutto. moglie guida ancora più veloce, andando a 56 www.newentry.eu


RIFLESSIONI

Heaven & Eart Dal Film: TRA CIELO E TERRA Dalla “voce fuori campo” della sequenza finale del film di Oliver Stone basato sul libro della protagonista Phung Thi Le Li Hayslip. Ero tornata a casa, sì, ma il mio mondo era cambiato e io sarei stata per sempre sospesa tra Sud, Nord, Est, Ovest, tra la pace, la guerra, il Vietnam, l’America. E’ il mio destino stare a metà tra cielo e terra. Quando si resiste al proprio destino si soffre. Quando lo si accetta si è felici. Abbiamo tanto di quel tempo, mille eternità, per ripetere i nostri errori, ma basta saperli correggere soltanto una volta, per udire alla fine il Canto della rivelazione e spezzare così la catena della vendetta perpetua. Potete udirlo adesso, nel vostro cuore... E’ il canto che il vostro Spirito ha intonato fin dal momento della vostra nascita. Se i monaci sono nel giusto e niente accade senza motivo, allora il dono della sofferenza ci porta più vicini all’Illuminazione. Ci insegna a essere forti quando siamo deboli, a essere coraggiosi quando abbiamo paura, a essere saggi nella confusione del mondo. E a lasciare andare ciò che non possiamo più tenere. La vittoria finale si conquista nel cuore, non su questa o quest’altra terra. Un grazie a Gabriella Masoni

WORLD NEWS

Erutta vulcano in Indonesia | Villaggi semisepolti e ceneri a 5mila metri d’altezza“ In alcuni villaggi dopo l’eruzione la visibilità era di appena cinque metri, il buio totale”, ha detto un portavoce dell’agenzia per la protezione civile, Nata Nail Perangin-angin. Secondo il capo del centro nazionale di vulcanologia, Kasbani, quella di oggi è “è la più grande eruzione del Sinabung quest’anno”. Il vulcano è infatti tornato in attività di recente dopo almeno 400 anni di sonno e ha fatto registrare numerose eruzioni dal 2010 ad oggi. Nel 2016 una sua eruzione ha ucciso sette persone, 16 due anni prima.“

Giappone: venduto pesce palla letale In una piccola città del Giappone, Gamagori, sono state messe in commercio due confezione di pesce palla potenzialmente letali, tanto che le autorità si sono viste costrette ad attivare un sistema di allarme per avvisare i residenti del potenziale pericolo. Come riferisce Askanews, il così detto “fugu” è considerato un piatto molto prelibato in Giappone, ma si tratta di un alimento ad alto rischio: nella pelle, negli intestini, nelle ovaie e nel fegato del pesce palla è infatti contenuto un veleno, chiamato tetradotossina, che è spesso fatale. Le parti che contengono la neurotossina sono diverse a seconda del tipo di fugu, quindi il lavoro di chi li pulisce questo particolare tipo di pesce è particolarmente difficile. www.newentry.eu 57


Gorle (BG) - Via Celadina, 5/D - Tel 035 4520110

Bonate Sopra (Bg) - Via San Rocco, 4 - Tel 035 4236177

info@sicurgas.it - www.sicurgas.it


SPETTACOLO & ARTE

Martina Grotti

Quando l’eleganza diventa fotografia Impegno, sacrificio ed eleganza fanno parte di lei sin da bambina, abituata a muoversi in pedana e ad eseguire figure straordinarie che solo le ginnaste sanno eseguire con angelica delicatezza. Oggi, Martina Grotti quelle stesse caratteristiche le ha sapute trasferire sul set, diventando un tutt’uno con la macchina fotografica, costruendo un personaggio che si distingue per serietà, professionalità e tanta - tantissima - bellezza. Negli anni ha lavorato con più di 200 fotografi, girando in lungo e in largo l’Italia per realizzare progetti con una storia da raccontare, in cui il fisico è solo uno degli elementi in gioco. D’altronde, nel suo caso, oltre ad un fisico da sballo c’è molto di più. La voglia di studiare la accompagna da sempre. “Il solo modo per migliorarsi è quello di rima-

60 www.newentry.eu

nere curiosi ed avere una formazione continua a 360°” ripete ogni volta che parla del corso di teatro in cui si è tuffata da qualche mese o della laurea in Psicologia che la vede ormai al secondo anno. Insomma, una fotomodella particolare, col gusto per il bello, un passato da ginnasta e un futuro… sognando Hollywood. Già, perché se la fotografia è il presente, il cinema è il miraggio. Di mezzo c’è tutto il suo entusiasmo, il suo carattere schivo, la sua voce carica di energia e due occhi in cui perdersi tanto sono magnifici. Il futuro è roseo e Martina vuol giocarsi tutte le sue carte, Per provare ad arrivare sempre più in alto. Partiamo proprio da qui: tu e la ginnastica. Una straordinaria avventura durata 14 anni, iniziata da piccolissima e conclusa a 17 anni per via dei troppi impegni che mi impedivano di fare al meglio ciò che amavo di più al mondo. Per quel motivo ho lasciato, ma quell’esperienza mi ha fatto crescere, costruendo la persona che sono oggi.


SPETTACOLO & ARTE

Un’avventura altamente professionale. Ho svolto l’attività a livello agonistico, ho vinto titoli nazionali nelle mie categorie ed ho gareggiato raggiungendo le mie piccole soddisfazioni. Mi ha insegnato sacrificio, impegno, dedizione, disciplina: una scuola di vita. A 17 anni poi è arrivata l’occasione da non perdere. Fin da quando ero piccola, ho sempre desiderato entrare nel mondo della moda e dello spettacolo. Così, a 17 anni, ho partecipato a vari concorsi fra cui Miss Mondo e Miss Grand Prix, conquistando fasce regionali iniziando a farmi spazio in quello che sarebbe diventato (e spero diventi sempre di più) il mio mondo. Lì, sono stata notata da alcuni fotografi… Ed ecco che ti si è aperto un mondo. Ho capito di avere una naturale propensione verso la fotografia, di trovarmi perfettamente a mio agio in quel settore. Mi ci sono tuffata ed oggi posso dire di aver scattato con più di 200 fra professionisti ed amatori, realizzando cataloghi per abbigliamento e gioielli, workshop ed editoriali. Cosa rappresenta per te la fotografia? È una passione divenuta lavoro, una fetta della mia vita, ma anche un impegno da vivere con assoluta serietà. Il ruolo di fotomodella impone rispetto degli orari, progettualità, serietà, capacità di relazione con le persone. Insomma: non

è semplicemente mettersi in posa davanti ad un obbiettivo. Eppure, le tue ambizioni non si fermano qui… Ho fatto comparsa in alcune trasmissioni tv, sogno il cinema ma studio teatro. Ecco, studiare è fondamentale per crescere in questo mondo: nulla può essere lasciato al caso, la differenza la fa la preparazione e le capacità acquisite al fianco di figure esperte. Io non mi tiro indietro… Su Instagram e Facebook, il tuo personaggio “piace”. In totale ho 30.000 follower, un numero che mi rende orgogliosa dei messaggi di semplicità che voglio trasmettere. Sono una ragazza acqua e sapone nella vita, da piccola ero molto più esibizionista ma con il passare del tempo ho capito che non amo essere al centro dell’attenzione semplicemente per il mio aspetto fisico, bensì preferisco essere “notata” per altri doti, quali la purezza la determinazione e la naturalezza, che penso proprio che mi appartengono. I social mi www.newentry.eu 61


SPETTACOLO & ARTE

han dato l’opportunità di presentarmi a tutti con i miei lavori, di condividere il lato artistico del mio personaggio con i miei follower. Le fotografie sono la tua arma in più. Io direi che l’eleganza è il leit motiv di tutti i miei lavori. Amo posare in particolare per il fashion, adoro trasmettere un’emozione semplicemente con uno sguardo. In tutte le mie foto metto pas-

sione per quello che faccio, voglio trasmettere una bellezza dolce e semplice, una sensualità lontana dalla volgarità. Essere stata ginnasta ti ha aiutata in questo tuo cammino? Senza dubbio mi ha dato l’eleganza nel portamento e nella posa, e la ricerca continua per un risultato sempre migliore. Che ragazza è Martina Grotti? Determinata, un pizzico testarda, solare e molto dolce. Amo l’eleganza, mi piace parlare con i miei occhi più che con il mio fisico. Ecco chi sono. Un altro aspetto importante: lo studio e la formazione. Per crescere bisogna darsi da fare, questa regola vale anche nel mondo dello spettacolo. Non potrebbe essere altrimenti. Per questo ho iniziato a seguire regolarmente un corso di teatro nella speranza un giorno di poter sbarcare anche nel mondo del cinema a stelle e strisce. Ma lo studio è importante anche nella vita quotidiana, per questo voglio laurearmi in Psicologia. CONTATTI SOCIAL Instagram @Martinagrotti97

Semi di Consapevolezza

62 www.newentry.eu


POLISPORTIVA BREMBATE DI SOPRA Via Locatelli, 36 – Tel. 035 62 13 43 www.piscinabrembate.it - info@piscinabrembate.it

OFFERTE DI QUALITA’ E PREZZI IMBATTIBILI APERTE LE ISCRIZIONI TUTTO L’ANNO!!!

PISCINA CON GIARDINO ESTIVO

NUOTO LIBERO – CORSI DI NUOTO: 0/3 anni – baby – ragazzi – adulti – gestanti

CORSI FITNESS in acqua: SOFT – GAG – STEP – ACQUAGYM – ACQUBIKE PILATES – MIXFLAP – TONIC – CIRCUIT – TOTALBODY VISITE MEDICHE – FISIOTERAPIA – ALIMENTARISTA Giardino estivo – Salone BAR – Ampi parcheggi

CORSI di:

PALESTRA

SPINNING – AEROBICA – STEP – PILATES – Gym MUSIC Gym TONIC - YOGA – ginnastica di MANTENIMENTO e DOLCE – PRESCIISTICA – DANZA MODERNA DIFESA PERSONALE – Balli LISCIO e LATINO

Atletica – Basket – Calcio – Ciclismo – Pallavolo Rugby - Karate – Wushu – Ginnastica ritmica

SPORT

CALCETTO

mt 40x18 coperto – noleggio singoli e campionati

STUDIO DEL SOLE Serate osservative alla scoperta di: luna, pianeti, stelle, galassie, nebulose, comete, astri del cielo

PLANETARIO

Film di astronomia in 3D digitale, conferenze e corsi di astronomia, visione virtuale del cielo (possibile anche in caso di maltempo)

OSSERVATORIO ASTRONOMICO

ASTROSHOP

Vendita telescopi, binocoli, strumenti ed idee regalo di astronomia.

BREMBATE DI SOPRA (BG) – c/o scuole elementari Tel. 035 62 15 15 – www.latorredelsole.it


Manila Grace

Terno d’Isola - Via E.Fermi,11 - Tel. 035905470 - www.ariannalatelier.com

New Entry - Edizione di Bergamo - 28/02/2018  

Cultura, Riflessioni, spettacolo, Interviste, Curiosità

New Entry - Edizione di Bergamo - 28/02/2018  

Cultura, Riflessioni, spettacolo, Interviste, Curiosità

Advertisement