Page 1


“Inchiostro fidato che il mio cuore conosci a te narro in silenzio il mio sogno d'amore.�


Gianfranco Aurilio

Animo nudo Raccolta di poesie e disegni

“A mia sorella Marinella (Maria Aurilio)�


ANIMO NUDO Sarà pur vero che nell'animo mio dolce è il sentire e di perenne quiete desideroso incedo a cercar pace e amore ma potrà mai fiorire la mia rosa un giorno? Potrà mai conservarsi senza appassire, per morire ferita sotto un manto di neve? 2 . 1. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

9


ASSORDANTE NOTTE Sento il mare in lontananza contorcersi e urlare in una sera di pioggia resa giorno dal lampo, incessante furore, e spaventevole dal tuono che mai smette il lamento mentre il vento ruggisce sparpagliando le foglie. Assordante notte stanotte, sono scappate le stelle e anche il buio non vuole piĂš tornare. 3. 2. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

11


LA PIOGGIA “Sono giorni e sono notti che piangi e ancora piangi. Che cos'è, cielo, che triste ti rende e il tuo animo turba?” “Ho visto un uomo giocare con il dolore di un altro uomo. Gli ho offerto il sole per lasciarlo vivere. Mi ha detto di no perché non aveva lacrime di compassione. Per questo piango. Sono le lacrime che l'uomo non vuole versare di fronte al dolore. E mai finirà la pioggia.” 9. 2. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

13


L'ALBA DELLE MIMOSE Sotto l'albero della mimosa aspetto il sorgere dei soli quando l'inverno vuol finire. Dura anche il giorno la sua notte che per luna ha il gelo, fiocchi di neve le sue stelle e il respirar del vento spinge il buio dentro di noi finchĂŠ i mille e mille soli dei mille e mille fiori riscaldano il cuore annunciando primavera. 17. 2. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

15


LUNGO IL FIUME Dalle alte sponde mi sporgevo a guardarlo e il fiume che da mezzomonte a valle placido scendeva, al mio apparire contento salutava. “Scappa, Signor fiume, ché oggi ti prendo.” E correvo, correvo a rincorrere le onde e gli animali divertiti riempivano i suoi cigli. Il mare aspettava il vincitore del giorno. “Scappa pure, Signor fiume, ma per primo arriverò.” Il sole guardava chiamando le nuvole per regalarmi un po' d'ombra, il vento soffiava per donarmi frescura e il fiume stesso, che mi amava, spruzzava acqua sui suoi sassi e su di me ricadeva.

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

16


Un ragazzo e un fiume che gareggiavano giocando per poi fermarsi vicino al mare e riposarsi sino alla sera. Dalle alte sponde ora mi sporgo a guardarlo. “Siamo invecchiati, Signor fiume. Sono sporche le tue acque e intorno a te tutto è cambiato. Non sono più quel ragazzo e dentro di me sono tante le ferite.” Lungo il fiume adesso cammino e contento mi saluta, poi mi fermo e lui mi guarda sino alla sera. 28. 2. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

17


L'IMPOLLINATURA Tra i tanti fiori la vecchia ape scelse il fiore più giovane. “Scusami, fiorellino, se sono vecchia ma tu sei bello e giovane e su di te mi poserò.” “Perché ti scusi, ape?” “Perché i fiori più vecchi hanno conquistato il potere e vogliono che le api siano solo per loro. Vogliono cambiare la natura facendo credere che sono più belli ma la bellezza è furba e non si fa ingannare.” “Non devi scusarti, ape, sono io a ringraziare te. Con te posso prosperare con te posso vivere con te posso crescere. Non mi stai uccidendo non mi stai ferendo non mi stai facendo male.

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

18


L'invidia e l'intolleranza bruceranno il mondo e non ci sarà posto per altro se non per la guerra.� 7 . 3 .'15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

19


INNAMORATO … PER UN PO' Vorrei dirti che ti amo ma i sogni non si amano perché svaniscono. Vorrei poter portare con me i tuoi occhi grandi che non volevano lasciarmi, le tue mani gentili che non sapevano staccarsi, il tuo corpo dorato che conserverò tra i gioielli. Ho imparato a vivere i giorni come fossero anni, a non chiedere altro se non quello che accade. Ho imparato a soffrire per non fare soffrire, a sperare di potere riavere. Vorrei dirti che ti amo e quasi quasi lo dico perché l'amore è sempre amore anche per un po'. 7. 3. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

21


E SE ... Mi ameresti se fossi un sasso che puoi lanciare da una rupe, senza sangue nĂŠ cuore nĂŠ voce per gridare? Mi ameresti se fossi polvere che puoi disperdere al vento senza speranza di rivederla, perduta per sempre? E se fossi ombra in silenzio, luce spenta nel buio o bastone di piume? Vivo non dimenticarlo mai. 10. 3. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

23


TORNERO' IN PRIMAVERA Ritornerò quando gli alberi saranno in fiore per vederti sorridere con loro. Tornerò a raccogliere la sabbia per lasciarla scivolare tra le mani sui tuoi lunghi capelli d'ebano. Tornerò a riprendermi il raggio di sole che ho lasciato nel tuo cuore per riscaldarci insieme dopo il freddo del desiderio. Tornerò in primavera quando gli alberi saranno in fiore. 10. 3. '15

Gianfranco Aurilio

25


NEI GIORNI DI LUNA Quando l'ultimo petalo della rosa che mi hai dato sarà appassito, quando il profumo della tua pelle sarà svanito, nei giorni di luna guarderò la mano su cui dormivi e ancora una volta sotto i raggi d'argento bacerò le tue labbra per non dimenticarti mai. 11 . 3. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

27


COME UN FIUME Desiderio di te, sorgente di fiume sulle alte cime attinge l'acqua, attesa di vederti, scende a valle impetuoso il torrente nel suo alveo ribolle, io trepido al pensiero, cresce in pianura l'ormai largo fiume e pian piano si acquieta, finalmente l'incontro, s'allarga la foce nell'atteso mare si getta e come un fiume ti abbraccio. 14. 3. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

29


SE T'AVESSI CON ME ADESSO Se t'avessi con me adesso, Papà, ti stringerei forte come mai ricordo di avere fatto dolcemente come sempre mi amavi garbatamente come ogni volta mi eri vicino. Ti ascolterei in silenzio senza mai stancarmi d'imparare ti racconterei di me come mai ho saputo fare ti rimarrei accanto come sempre hai fatto con me. Se t'avessi con me adesso, Papà, non potrei amarti di più di quanto ti ho amato ma non avrei più bisogno di sognarti per dirti grazie. 15. 3. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

31


LE LUCI DELLA CITTA'

Oggi non voglio ubriacarmi con le luci della città, con i suoi rumori, le sue grida. Oggi non voglio riempirmi di musica fino a scoppiare, non voglio suoni né voci intorno. Salirò su una stella e tenendola per mano guarderemo il mondo da lassù fin quando le luci della città mi chiameranno ancora. 16. 3. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

33


RIMARRAI NEL MIO CUORE

Rimarrai un'alba che mi sveglia al mattino, un mattino che riempie di luce il mio giorno. Rimarrai con me ogni giorno per coricarti con me ogni notte e ogni notte ti sognerò aspettando ancora l'alba per svegliarmi ancora con te. 20. 3. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

35


SOLO PER AMORE Saprò amarti abbastanza quando i miei sensi annebbieranno il cuore ricoperto di fuliggini dal tempo crudele che impietoso scorre? Saprò amarti abbastanza nei giorni di pioggia quando il mio spirito di tristezza è ferito e non vuole pensare ad altro se non a sé stesso? Vorrei amarti senza doverlo fare per potermi amare, vorrei amarti come una madre ama un figlio, senza chiedere nulla, come la terra alle piante ai suoi alberi ai suoi frutti. Saprò mai amarti solo per amore? 4. 4. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

37


LE PIU' BELLE STORIE D'AMORE Le piÚ belle storie d'amore le ho scritte sui petali di un fiore che conservo nel cuore per non farlo sfiorire. Quando voglio ascoltarle chiudo gli occhi e ricordo e un giorno morirò con un sorriso sulla bocca per averle vissute. 15. 4. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

39


NOTTE D'AMORE Notte insonne questa notte con te perchÊ anche un attimo strappato al sonno è un attimo cosparso d'amore. Sarà nebbia dissolta al vento la nostra notte domani, vani rimpianti gli abbracci, echi lontani i gemiti, dolci ricordi le carezze e notte insonne sia ma sia per sempre notte d'amore. 17. 4. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

40


IN UN TARDO POMERIGGIO DI PRIMAVERA Sono solo in riva al mare quando il sole ormai si appresta a dormire, poi, però, mi accorgo che qualcuno mi sta chiamando. E' il vento che nel mio orecchio bisbiglia, è il cielo che il mio animo rasserena, è il mare il cui ondeggiare mi colpisce, è il gabbiano che l'onda sfiora e verso me incede, è la sabbia che delicata mi accarezza. Non sono più solo in questo tardo pomeriggio di primavera. 26. 4. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

41


GLI OCCHI PIENI DI TE Ho riempito gli occhi mentre giocavi in riva al mare e se qualche volta ho girato la testa per vedere un gabbiano sparire lontano, il mio cuore non ha mai lasciato te, il mio corpo non ha mai smesso di amarti, la fantasia continuava a portarci oltre l'orizzonte. I miei occhi pieni di te ti cercheranno per sempre tra i ricordi che non muoiono mai. 10. 5. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

43


IL MIO SOGNO D'AMORE Inconsapevole protagonista del mio sogno d'amore, porterò con me il segreto di una storia mai vissuta, nascosta tra i versi che per te scrivo adesso. Inchiostro fidato che il mio cuore conosci a te narro in silenzio il mio sogno d'amore. 10. 5. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

45


L' ESALTAZIONE Ho paura della folla che urla in coro le stesse cose, vestiti allo stesso modo e allo stesso modo parlano pensano si muovono. Ho paura delle uniformi che non servono a difendere, dei pensieri che non vogliono ascoltare, delle parole che non sanno dialogare. Ho paura dell'uomo che come creta si fa plasmare e come la creta non può vedere. 10. 5. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

46


QUANDO A MARE PIOVE Non si ferma il sospiro del vento tra i rami di pino bagnati dal cielo eppure cantano gli uccelli perchÊ l'inverno è lontano e sanno che il sole farà presto ritorno. Aspetto seduto sulla sabbia indurita che lentamente si alzi il profumo del mare mentre intorno le barche dai riflessi di luce raccontano danzando sinfonie di primavera. 24. 5. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

47


I FIORI FINTI Presto sfiorisce il fiore che nasce perchÊ bellezza non mente e corta ha la vita. Bello è guardarlo e senza paura sfiorarlo, bello sentirne i petali vicini. Potrete pure ingannarci e costringerci a ingannarci ma i fiori finti sono solo finti. 25. 5. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

49


IL CIRCOLO DELLA VITA Non chiuderò mai i miei sogni nel baule né ai desideri sarà sordo il mio orecchio. Soffieranno impetuosi i venti del domani e sempre più al largo spingeranno le correnti. Ma per quanta strada io faccia il mio cuore non si è mai mosso da casa. 30. 5. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

51


SENSAZIONI POSITIVE Ho aperto gli occhi al mattino un raggio di sole un giorno d'estate un soffio di vento il canto delle cicale il cinguettio degli uccelli una carezza d'amore il sorriso di un bambino il calore di un amico i colori dei fiori il profumo di una rosa la freschezza di un respiro la serenità di un tramonto una sera con la luna una pioggia di stelle ho chiuso gli occhi per dormire e ho sognato la gioia. 1°. 6. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

53


IL GIORNO DI NOTTE Non ha sonno stasera il giorno e ha chiesto alla luna d'illuminare il cielo, ha chiesto alle stelle di non nascondersi, ha chiesto al fuoco di bruciare l'orizzonte e sarĂ giorno tutta la notte in una notte vestita di luce. 2. 6. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

55


L'AMORE PEGGIORE Quante ansie quante preoccupazioni per i nostri figli per i nostri cari per i nostri affetti. Sarebbe meglio averli tutti nella tasca per non dover sopportare l'incertezza della vita ma un uccello in gabbia rimarrà sempre prigioniero e non c'è amore peggiore del nostro egoismo. 4. 6. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

57


IL RAGAZZO CON LA ROSA CosĂŹ gentile con una rosa in testa e di signorile aspetto il ragazzo appare. Eleganti movenze ne fanno il corpo nobile e dolci parole l'animo mite. Io, principe, l'ho scelto come mio scudiero e in terre lontane e mondi perduti abbiamo diviso il fuoco, l'acqua, il cibo, il giaciglio, intrecciato di ricordi, la vita, intessuta di colori, il destino, ricamato d'amore. Alla fonte della giovinezza eterna abbiamo bevuto e da sempre, a volte nascosti, viviamo le nostre avventure nella mente degli uomini. 8.6.'15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

59


UN GIORNO INSIEME Siamo stati anni senza vederci lasciando che un malinteso cancellasse il passato, che il silenzio seppellisse il presente, che la nostalgia ricoprisse il futuro. Anni di desideri nascosti tra le ombre della speranza, speranza di riassaporare ancora le bellezze della vita, vita che non è piÚ la stessa se stiamo lontani ma è bastato un giorno un giorno insieme per dare un senso al domani. 11. 6. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

60


UN WALZER IN VERSI Che non da rei per por tarti con me. Dormi a desso ri tornerò qui. Tutte le notti in sogno ver rò. Tienimi sempre nel cuore con te. Solo co sì non ti lascerò mai. 13. 6. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

61


OLTRE LA TOLLERANZA Un gabbiano non chiede al mare se può volare. Vola libero. Si tollera un errore non la libertà . 16. 6. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

63


SPLENDE LA SERA Splende la sera in un cielo di pioggia baciato dal sole che il buio tradisce e i miei occhi abbaglia. Si rimestano i ricordi su questo schermo di nebbia e proiettano immagini di un tempo a venire rovistando in cunicoli dimenticati e lontani. Desideri mai visti affollano gli attimi incessanti lamenti prigionieri del cuore riappaiono ancora. Liberando sospiri tra silenziosi tuoni dolcemente mi sveglio e splende la sera in un giorno d'estate. 21. 6. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

65


L'UNICORNO ALATO C'è un posto dove gli alberi hanno le fronde a forma di trecce e il vento suona nei rami le melodie del bosco. I fiori cantano al mattino e per tutto il giorno le note galleggiano nei prati dove l'erba forma cascate di rugiada profumata. E' lÏ che vivono gli unicorni alati. Sono cavalli con gli zoccoli di seta e lunghe criniere dipinte di luce. Hanno ali di farfalle che si accendono nel buio e quando è notte vengono a prendere gli umani che hanno il cuore di un bambino per portarli con loro dove nessuno piange mai. 6. 7. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

66


IN UNA NOTTE D'ESTATE In una notte d'estate ho incontrato i tuoi occhi. Mi sono mancati senza averli mai visti, li ho desiderati senza cercarli, li ho aspettati come la notte aspetta il giorno. In una notte d'estate ho incontrato i tuoi occhi e non li ho piĂš lasciati per tutta la vita. 10.7.'15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

67


TUO PER SEMPRE (a tutti gli amori nascosti) Tuo per sempre anche se tuo non sarò mai perché l'amore si diverte a giocare con il cuore chiudendolo a chiave nel castello dei sogni dove i sogni non escono e pian piano si abbandonano. Tuo per sempre e mai ti avrò mai ti prenderò per mano mai ci addormenteremo insieme mai ci sveglieremo accanto mai ci stringeremo forte per non lasciarci mai e mai sentirci lontani e ancora mai ti bacerò con le labbra ricamate di passione. Tuo per sempre, il tuo amore nascosto. 1°. 8. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

69


COME LE ONDE Come cavalli imbizzarriti corrono le onde sul mare in tempesta finché a riva giungono e sugli scogli s'infrangono. Così i nostri sogni se sogni rimangono. E noi … noi sbattuti come le onde schiaffeggiati come scogli irrequieti come il vento sprofondiamo come acqua nella sabbia ma come il mare siamo pronti a ricominciare perché non c'è mare senza tempesta perché non c'è uomo senza sogni. 12. 8. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

71


INNAMORARSI PER GIOCO Sconosciuti prima di allora ci siamo guardati e il nostro corpo parlava con gli occhi, sorpresi colpiti sbarrati dalla passione che non nasconde e non sa mentire. Siamo fuggiti lasciando che la timidezza decidesse per noi per poi cercarci ancora seguendo il cuore che pian piano si svegliava, giocando a rincorrerci, a perderci e a ritrovarci. Peccato che non eravamo soli e l'amore quasi sempre soccombe alla saggezza della ragione. Ci siamo innamorati ma era solo un gioco. 15. 8. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

73


TU ED IO Ho raccolto un frutto per ciascun albero e con i ricordi ne ho riassaporato il gusto. Alla fine ne ho lasciato uno solo nel paniere e l'ho portato a casa con me per guardarlo tutta la notte. 16. 8. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

75


CONTO ALLA ROVESCIA 10 alberi nella foresta. La casa della mia tribù da migliaia di anni. 9 alberi nella foresta. La sete di ricchezza può prosciugare un oceano. 8 alberi nella foresta. Ci hanno assicurato che non taglieranno più alberi, in nome del rispetto. 7 alberi nella foresta. Ci hanno detto che devono tagliare ancora qualche albero, in nome del progresso. 6 alberi nella foresta. Il mondo è un pavone che si vanta dei suoi ideali, in nome dei diritti ma la coda si richiude subito. 5 alberi nella foresta. Non troviamo più cibo e i nostri bambini piangono, in nome della fame. 4 alberi nella foresta. Qualcuno scrive su di noi, in nome dell'informazione.

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

76


3 alberi nella foresta. Qualcuno finge di aiutarci, in nome della falsitĂ . 2 alberi nella foresta. Stiamo morendo e tutti se ne accorgono. Un albero nella foresta. Siamo morti e nessuno se ne accorge. Non ci sono piĂš alberi nella foresta. Scriveranno libri sulla tribĂš estinta e passeranno alla prossima foresta. 21. 8. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

77


IL SORRISO DEL CIELO “Ti sto sorridendo” mi aveva detto il cielo ma c'era solo un quarto di luna e non capivo. “Piega la testa” mi ha detto allora. “Bisogna saper guardare da tutte le angolazioni per vedere le cose belle dove sembra che non ci siano.” Ho piegato la testa e il cielo mi sorrideva. 24. 8. '15

Suggerisco, a chi sta recitando la poesia, di piegare, negli ultimi due versi, la testa verso sinistra, guardando la luna.

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

78


IL CANTO DELLA FORESTA Sono un uomo di pace e d'amore. Posso vivere nella foresta e uccidere per mangiare, posso camminare nella jungla e uccidere per difendermi, ma non ho bisogno di ferire per provare il mio coraggio e non ho bisogno di far male per sapere di essere uomo. Sono un uomo di pace e d'amore. Non chiedermi di essere violento perchĂŠ non troverei pace e non troverei amore. 31. 8. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

79


L'ALTRO LATO DELLA SENSIBILITA' Quell'attimo di dolcezza nello sguardo, quel tono gentile nella voce, quella testa che si piega e il sorriso accennato. Non è di tutti. Di tutti è il sentire, di pochi attraversare il confine che porta all'altro lato della sensibilità. 7. 9. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

81


IL PROFUMO DELLE STELLE Una goccia di cielo è caduta sulla mia guancia portando con sé il profumo di una stella, che non mi ha più lasciato. Accompagna i miei viaggi quando la notte mi restituisce al giorno e mi aspetta ogni sera per riportarmi da dove vengo. 13. 9. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

82


SOLO UNA NOTTE ACCANTO A TE Non ho dormito per guardarti mentre la luna ombreggiava la tua pelle e il sommesso brontolio del tuono si alternava ai miei sospiri. Lo sciabordio dell'onda accompagnava i nostri respiri e il lieve ansimare del vento sfiorava i tuoi capelli. Non ho dormito per guardarti sapendo che ti avrei detto addio il giorno dopo e che avrei sognato di te ogni notte per tutta la vita. 15. 9. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

83


LE NOTE DEL CUORE DOlce sarà il mio canto REame di bellezza MI ricorda un giardino FAtto di sogni e d'amore SOLe e stelle di luce LAvorato affinché i suoi fiori SIano sempre nel vostro cuore. 26. 9. '15

Il giardino è la mia vita e i fiori sono la mia poesia.

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

85


ANCORA UNA VOLTA Se l'amore mi chiedesse una prova della mia tenacia, lo porterei in autunno sotto l'albero della mia memoria per farlo ricoprire delle foglie e dei suoi rami e tornerei in primavera per mostrargli che tutto è ancora una volta verde. 29. 9. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

86


MALE E AMORE Male e amore terra fertile dei poeti dalle caverne ai grattacieli l'animo nostro infervorano e di lacrime dolci e amare bagnano. Guerre e passioni crudeltà e tenerezze questa è la vita e finchÊ i nostri occhi conosceranno la morte alla durezza non rinunceranno i cuori. Male e amore terra fertile per i poeti e mai sentire potrebbe essere diverso. 5. 10. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

87


MI AMERESTI DI PIU'? E se io rinunciassi ai miei sogni per offrirti la mia anima mi ameresti di più? O sarebbe come aggiungere un chicco di riso a una giara già piena? Se rinunciassi a vedere per conservare il ricordo di te mi ameresti di più? O l'amore è qualcosa che sentiamo senza prove o conforto? E' un fiume che sgorga dalla montagna o è un ruscello gonfiato dalle piogge? Vorrei poter leggere il mio cuore senza aver bisogno degli occhiali e innaffiare il fiore solo con l'acqua delle mie lacrime. 9. 10. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

89


LA MIA DROGA Tu sei la mia droga. Tempesta di desiderio il mio corpo distrugge finché la tua mano non si poserà su di me, finché il tuo corpo non mi darà sollievo, finché la tua voce non mi sussurrerà il tuo amore. Afrodisiaca, eccitante, inebriante, rilassante, allucinogena, sconvolgente. Sei tu la mia droga. Polvere di passione inalata nel cuore. Lentamente ineluttabilmente avvelenami di te. 13. 10. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

91


SUL BALCONE E' sera sul balcone. Si alza il vento e porta il suono del mare agli orecchi feriti dal rumore del giorno. Come l'onda sferza e ripulisce lo scoglio, cosĂŹ quel soffio il mio spirito lava e seppur lontane tra quelle onde ci sono anch'io. 13. 10. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

92


I NOSTRI ERRORI E' il pescatore che lancia la rete ma se quando la tira su non c'è niente, capirà di averla lanciata male o di non averla lanciata nel posto giusto. 15. 10. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

93


IL BOSCO DELLE LANTERNE Dove è luce anche di notte e le tenebre non oscurano, dove vivere non fa paura e le speranze non si spengono c'è un bosco che conserva tutti i sogni abbandonati per sempre, lasciati a morire nell'oblio della rassegnazione ma i desideri non muoiono volano via per rimanere lanterne tra quei rami che ci aspettano dove il buio non esiste. 26. 10. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

95


CAVALCANDO L'ORIZZONTE Ho chiesto all'orizzonte cos'è la libertà e mi ha risposto che per capirlo dovevo diventare orizzonte. Sono salito su di lui e mi ha portato dove la libertà non è un miraggio, dove i sogni non si nascondono perché nessuno può mai arrivare fino qui e se qualcuno ti chiede dov'è la libertà rispondigli “Lì, dov'è l'orizzonte perché nessun uomo può mai raggiungerlo.” 4. 11. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

97


SICCITA' Ho mangiato l'acqua dal sapore di pietra squagliata dal gelo dell'animo umano. C'era un bimbo accanto a me in quel pozzo di fango e non aveva mai bevuto acqua pulita. Mi ha detto: “Quest'acqua è magica perché bianca scende dal cielo e marrone rinasce dalla terra. Così mi ha raccontato mio nonno.” Gli ho sorriso ma nell'acqua che bevevo mi è caduta una lacrima. 9. 11. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

98


HOMO NATURAE Sono fatto di terra imbiondita dal sole che dal cuore irradia nelle vene i suoi raggi. Campi sono i pori della pelle lussureggiante ricca d'alberi d'ogni frutto adorni. Oceani solcano le gambe tra le braccia colorati laghi cristalline acque sospingono e cascate a malapena affiorano. Fiumi di stelle sono le dita mani e piedi di cieli riempiono sparute comete evanescenti appaiono di galassie son pieni gli occhi. Ho per capelli la spuma del mare e come labbra conchiglie di perle vestite e d'argento dorato le ciglia intrecciate. Dal naso di nuvole agli orecchi di luna il viso è un arazzo di fiori e profumi su di me si distende la luce del giorno intorno l'alba e il tramonto baciano la notte. 10. 11. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

99


SONO UN BAMBINO Sono un bambino che non vuole piĂš parlare che piange ridendo urlando in silenzio, un ramo di quercia spezzato dal vento che semina fiori in un campo di lava. Sono un bambino che non vuole piĂš giocare corridore immobile pieno di ferite che non sanguinano, una scheggia di pietra frantumata dal tempo che cerca sollievo in un cespuglio di spine. 13. 11. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

101


PIANGO Piango per tutti i bambini del mondo che non possono più piangere, piango per quelli che scappano correndo inseguiti dalle bombe e dal terrore che fa spalancare gli occhi e scoppiare il cuore. Piango per tutti i bambini che cercano la mamma e il papà e trovano solo sangue e urla disperate di corpi straziati dai proiettili dell'odio sparati dai fucili di chi non conosce pietà. Piango per tutti i bambini del mondo che non smetteranno mai di piangere finché le loro lacrime non saranno altro che acqua in un deserto di pietre, agnelli in un branco di lupi. 17. 11. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

103


LASCIATE PARLARE LA PACE Se Dio avesse voluto la guerra non avrebbe creato l'universo perché senza armonia ci sarebbe solo distruzione. Se Dio avesse voluto la guerra non avrebbe creato il secondo uomo perché soltanto in pace si può vivere insieme. Se Dio avesse voluto la guerra non avrebbe permesso all'uomo di avere figli perché sarebbe stato inutile farli crescere. Lasciate parlare la pace perché se Dio avesse voluto la guerra non sarebbe Dio. Solo gli uomini vogliono la guerra. 19. 11. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

104


HO CAPITO Ho capito che cosa posso fare adesso adesso che il vento non ha più la forza di spingermi adesso che il tempo non ha più tempo da darmi che la speranza non vuole più credermi. Adesso ho capito qual è l'unica cosa che posso fare guardare e sognare. 20. 11. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

105


IO VIVO NEL MIO MONDO Non chiedermi dove vivo, sarebbe inutile, non capiresti. Non vivo in questo mondo. Vivo in una terra che non esiste, tra gente che deve ancora nascere, con ideali che nessuno conosce. PerchÊ parlare se il tempo è ancora giovane? Se gli orecchi non sentono e gli occhi non vedono? Non chiedermi dove vivo. Dovrai morire mille volte e mille volte rinascere per poterlo sapere e i miei sogni saranno lÏ ad aspettarti. 5. 12. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

107


UN'EPIDEMIA DI PAZZIA C'è un'epidemia di pazzia in giro. La gente corre e se non corre con le gambe corre con la testa, il virus dell'avidità miete ogni giorno nuove vittime e sempre più tra i potenti, l'intolleranza è tollerata e far finta di non tollerarla è un pretesto per tollerarla, l'umiltà si è estinta, l'arroganza è diventata un diritto, la violenza è rimasta un dovere. C'è un'epidemia di pazzia in giro e l'unica cosa che l'uomo conosce è la guerra. Proviamo con l'amore senza pregiudizi e preclusioni. 6. 12. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

108


IL TRAMONTO DELLA VITA Cosa faranno i miei occhi quando le ultime ombre della giovinezza lasceranno sconfitto il mio corpo di guerriero, abbandonato ai feroci assalti della vecchiaia? Piangeranno o troveranno la forza di aprirsi alla speranza di un mai celato desiderio di vivere oltre? E se oltre esiste, duro prezzo sarĂ pur sempre il tramonto e infelice il nostro spegnerci dentro. 10. 12. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

109


COME UNA STELLA CADENTE Come una stella cadente sono per te inafferrabile e così il mio spirito che domare non puoi. Guardami e non cercare di prendermi perché dopo un attimo non potrai più vedermi. Per il cielo vago e senza soste è la mia corsa e come una stella cadente libero morirò. 14. 12. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

111


SOLO CON TE Voglio restare solo con te stasera, spegnerò la luna chiedendole un solo raggio per illuminare il tuo corpo, pregherò le stelle di andare lontano a giocare e i miei occhi di non lasciarti mai. Voglio restare solo con te stasera per passeggiare su di te con le mie mani e sfiorarti appena sussurrandoti con le labbra arabeschi di passione e quando domani conserverò di te solo il ricordo, chiederò alle stelle di tornare per continuare a giocare e alla luna di lasciarmi nel cuore quel raggio. 15. 12. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

113


SENZA TE Tu pensi di non essere importante, di non contare nulla, di essere meno di un granello in un pianeta di sabbia ma l'universo non sarebbe lo stesso senza di te. Sarebbe un altro universo, quello senza di te. Adesso è così perché ci sei tu. E' come mordere una mela. Per quanto piccolo sia il morso, non è più la stessa. 23. 12. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

115


INDECISIONE Non so dove mi porterà la passione, se a rincorrere i desideri tra scoscesi crepacci e paludosi sentieri dove rocce aguzze si cibano di carne o a seppellire i sospiri in infuocati deserti, dove l'animo aspetta di marcire bruciato. Non so se è meglio sfidare gli oceani su una zattera bucata rattoppando le vele con i fili della speranza o lasciare che il vento mi strappi la pelle soffocando le urla con tempeste di abulia. So solo che l'albero non si innaffia piangendo. 23. 12. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

117


BAMBINI DI GUERRA Non so cosa fare per voi, bambini. Vi ho sentiti raccontare le vostre storie, con il terrore negli occhi e la voce rotta dall'emozione, vi ho visti piangere per i vostri cari perduti, ho ascoltato i vostri sogni di un giardino dove giocare senza piĂš bombe e proiettili, di una casa dove dormire senza buchi alle pareti, di una scuola dove studiare senza paura di dover fuggire, di un posto dove crescere senza odio e rancore. Non so cosa fare per voi, bambini. Posso solo scrivere perchĂŠ le mie parole raggiungano il cuore di chi dice di amarvi e non vi ama, di chi dice di proteggervi e non vi protegge, di chi non vuole farvi uccidere e vi uccide,

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

118


di chi non vuole farvi soffrire e vi fa soffrire, di chi può fermare tutto questo e non vuole farlo. 27. 12. '15

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

119


ECLISSI Non voglio vedere il tuo volto rattristato dall'oscurità della notte - disse il sole alla luna e quando all'imbrunire sarà per me tempo di andare, invierò le mie stelle, le mie piccole stelle, a portarti la luce. Sarà così per sempre e se è destino che non ti debba vedere, saranno i mie raggi a tenerti per mano e il chiarore a portarti il mio amore. Pianse la luna e fiumi di lacrime scavarono crateri che il suo corpo indebolirono finché il cielo comprese che d'amore si può morire. E allora concesse alla luna

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

120


di incontrare il sole qualche volta e di fermarsi davanti a lui per baciarlo. 2. 1. '16

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

121


L'AMORE NON E' CATENE “Ti amo così tanto che sarai per sempre mia” promise la terra alla lava. “Nessuno dovrà guardarti e nessuno dovrai guardare. Ti terrò con me, solo per me, non avrai bisogno di niente se non di me, non dovrai avere altro se non me.” La rinchiuse anni e anni tra le sue viscere, prigioniera felice di un grande amore. Ma il tempo è tentatore e la passione ha la vita breve. Il vulcano ascoltò i gemiti della lava e aprì la bocca per lasciarla uscire finché la terra non l'imprigionò di nuovo. E' così da sempre e seppur breve è la sua fuga

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

122


sotto la terra la lava cova perchÊ senza libertà non c'è amore. 4. 1. '16

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

123


NUDO E' IL MIO ANIMO Nudo è il mio animo di fronte al mare che soffia vento quando i miei occhi cercano la quiete del dolce sonno di un bambino. Nudo è il mio animo di fronte al ruggito di un leone quando i miei orecchi rincorrono il silenzio dei verdi prati a primavera. Nudo è il mio animo di fronte al duro tronco di una quercia quando il mio cervello ha bisogno dell'ondeggiare della creta e mi vestirò di stracci perché vestiti non ne trovo, mi coprirò di sogni perché di speranze sono cieco, mi riempirò di illusioni perché di amore sono pieno. 8. 1. '16

Gianfranco Aurilio

Animo nudo

125


ELENCO DELLE POESIE

Animo nudo

..........................................................................

9

Assordante notte …..................................................................

11

La pioggia

…......................................................................

13

L'alba delle mimose ................................................................

15

Lungo il fiume …...................................................................

16

L'impollinatura …....................................................................

18

Innamorato…per un po' .........................................................

21

E se ….....................................................................................

23

Tornerò in primavera

......................................................

25

Nei giorni di luna ..................................................................

27

Come un fiume

29

..................................................................

Se t'avessi con me adesso

...................................................

31

Le luci della città ..................................................................

33

Rimarrai nel mio cuore

........................................................

35

Solo per amore .......................................................................

37

Le più belle storie d'amore .....................................................

39


Notte d'amore

.......................................................................

40

In un tardo pomeriggio di primavera .......................................

41

Gli occhi pieni di te ...............................................................

43

Il mio sogno d'amore ...............................................................

45

L'esaltazione ..........................................................................

46

Quando a mare piove .............................................................

47

I fiori finti

..........................................................................

49

Il circolo della vita ..................................................................

51

Sensazioni positive

..........................................................

53

Il giorno di notte

..................................................................

55

L'amore peggiore

.................................................................

57

Il ragazzo con la rosa .............................................................

59

Un giorno insieme ..................................................................

60

Un walzer in versi ..................................................................

61

Oltre la tolleranza ..................................................................

63

Splende la sera

..................................................................

65

L'unicorno alato

..........................................................

66

In una notte d'estate

..........................................................

67


Tuo per sempre

..................................................................

69

....................................................................

71

Innamorarsi per gioco ............................................................

73

Tu ed io …...............…...........................................................

75

Conto alla rovescia

.............................................................

76

................................................................

78

..........................................................

79

Come le onde

Il sorriso del cielo Il canto della foresta

L'altro lato della sensibilità

..................................................

81

.........................................................

82

Solo una notte accanto a te …................................................

83

Le note del cuore

.................................................................

85

Ancora una volta

................................................................

86

Male e amore

.................................................................

87

.............................................................

89

La mia droga ….....................................................................

91

Sul balcone

….......…..........................................................

92

.......................................................................

93

Il bosco delle lanterne ..........................................................

95

Il profumo delle stelle

Mi ameresti di più?

I nostri errori


Cavalcando l'orizzonte .........................................................

97

Siccità

….............................................................................

98

Homo naturae ......................................................................

99

Sono un bambino ................................................................

101

Piango

…....................................................................

103

Lasciate parlare la pace ........................................................

104

Ho capito

…....................................................................

105

Io vivo nel mio mondo ........................................................

107

Un'epidemia di pazzia .........................................................

108

Il tramonto della vita

..........................................................

109

Come una stella cadente .......................................................

111

Solo con te

…....................................................................

113

Senza te …............................................................................

115

Indecisione

…....................................................................

117

Bambini di guerra .................................................................

118

Eclissi

….....................................................................

120

L'amore non è catene ...........................................................

122

Nudo è il mio animo

125

.........................................................


ELENCO DELLE OPERE Tutti i quadri (pagg. 8, 10, 14, 24, 30, 32, 42, 44, 64, 68, 70, 84, 88, 100, 106, 110, 114, 124) sono opera di mio Padre, Giacinto Aurilio (1925-1996), Professore di Matematica e Fisica e Preside, che, nella sua vita pubblica, è stato Consigliere Comunale, Assessore alla Pubblica Istruzione e Vice Sindaco del Comune di Latina, dedicandosi anche, con l'impegno, con la serietà e con la passione che lo hanno sempre contraddistinto, alla promozione e alla cura dell'arte e della cultura. I miei disegni sono i seguenti: Ritratto di Maria Aurilio …....................................................

7

Sogno n.2 …....…..................................................................

12

Sogno n.1 …..…....................................................................

20

Scrigno n.14 …..…................................................................

22

Senza titolo (dalla raccolta “Visions”) ...................................

26

Ritratto di un sogno …............................................................

28

L'amore è ...

….............................................................

34

Scrigno n.1 ...….....................................................................

36

Senza titolo (dalla raccolta “Visions”)

................................

38

Parte di cielo n.2 …................................................................

48

Sogno n.15 ….......….............................................................

50


Sul giunco rosa ….….............................................................

52

Parte di cielo n.3 ….…...........................................................

54

Un tocco di giallo ….............................................................

56

Teneramente n.7 ….....….......................................................

58

L'arcobaleno proibito

…......................................................

62

Sogno n.7 …....…..................................................................

72

Scrigno n.2 ............................................................................

74

Scrigno n.10 ...…...................................................................

80

Cantano le stelle ...….............................................................

90

La fleur d'orange ...................................................................

94

Ritratto di donna ...…............................................................

96

Guerra del Vietnam …...........................................................

102

Senza titolo (dalla raccolta “Visions”) …...............................

112

Parte di cielo n.1 ...…............................................................. 116 Scrigno n.13 ..…..................................................................... 126 Papà, Mamma ed io …...........................................................

131


Gianfranco Aurilio è nato a Roma ed è cresciuto a Latina, dove attualmente vive. Ha conseguito il diploma di maturità classica presso il Liceo Classico “Dante Alighieri” di Latina e la laurea in Giurisprudenza presso l'Università “La Sapienza” di Roma. Ha scritto Completo, un manuale di chitarra moderna per insegnanti e studenti di 540 pagine in due volumi e altre otto raccolte di poesie e disegni, dal titolo Teneramente, Intorno a me, L'ultima lacrima, Lo scrigno della giovinezza , L'amore è un sogno, In questa parte di cielo, Il mondo fuori e Un giorno di primavera. Questa raccolta, come le precedenti, contiene poesie d'amore, per l'amore e per la vita, poesie che affrontano molteplici temi dell'esistenza umana e poesie che hanno per oggetto le bellezze della natura. Le raccolte sono gratuitamente disponibili sul sito http://www.gianfrancoaurilio.it. Contatti: info@gianfrancoaurilio.it Gianfranco Aurilio sui siti d’arte: Wikigallery.org The art is life Equilibriarte.net Zeigdeinekunst.de Arslant.com Artreview.com Artbreak.com Artwanted.com Paroleacolori.com See.me © Gianfranco Aurilio In base alle leggi sull’editoria, è vietata ogni riproduzione anche parziale di quest’opera senza il consenso dell’autore.

Progetto grafico e impaginazione di Gianfranco Aurilio (maggio - giugno 2016)


Animo nudo  

poesie e disegni (9^ raccolta)

Advertisement